GIORNALISMO INTERNAZIONALE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "GIORNALISMO INTERNAZIONALE"

Transcript

1 Institute for Global Studies School of Government MASTER IN 4 GIORNALISMO INTERNAZIONALE in collaborazione con Stato Maggiore della Difesa

2 9 mesi di studio ed avventura. Intensivi! Valter Amatobene, direttore del portarle Institute for Global Studies School of Government Il Master in Giornalismo Internazionale è organizzato in collaborazione con: Stato Maggiore della Difesa AKI - ADN Kronos Centro Studi Americani Interesse Nazionale United Nations Reg. Inf. Center Per informazioni e per le iscrizioni al corso, contattare: Segreteria del Master in Giornalismo Internazionale c/o Centro Studi Americani Via Michelangelo Caetani n ROMA Tel Fax

3 4 MASTER IN GIORNALISMO INTERNAZIONALE Perché un Master di giornalismo internazionale? Perché è necessario formare le nuove generazioni del giornalismo internazionale attraverso un programma ad hoc. Perché è necessario generare un sistema di sinergie ed interazione tra le professioni che consenta di produrre informazione in modo puntuale e preciso. Perché è necessario formare competenze multidisciplinari al servizio di un sistema dell informazione sempre più esigente e cangiante, espressione di una opinione pubblica più esigente e consapevole. Il Master offre quindi un programma che affronta in modo completo ed articolato la natura di questa particolare professione, partendo dallo studio delle tecniche proprie del giornalismo, sia di base sia avanzate, per arrivare ad apprendere anche i principi della ricerca e dell analisi della politica estera, della strategia, della sicurezza e dell intelligence. Senza trascurare l etica, il diritto e l esperienza su come operare in contesti non tradizionali. Un programma, quindi, costruito per apprendere la professione dai fondamentali, ma anche per completarla attraverso l acquisizione di competenze specifiche. Un modo nuovo per considerare il giornalismo, attraverso un percorso multidisciplinare unico nel suo genere. Chi sono i destinatari del corso? Giovani neolaureati da avviare al giornalismo internazionale, giornalisti che desiderano acquisire una competenza specifica in affari internazionali, operatori di enti e istituzioni impegnate nell arena internazionale che vogliono formarsi come portavoce, addetti stampa, e responsabili della pubblica informazione.

4 Il giornalista di guerra, l inviato speciale, il corrispondente e la redazione esteri rappresentano da sempre la prima linea dell informazione sui conflitti o sulle grandi crisi internazionali. Tuttavia, dall epoca della macchina da scrivere sulle spalle ad oggi, molto è cambiato in questa professione. La televisione ed Internet hanno completamente rivoluzionato il modo di gestire l informazione e la velocità con cui questa raggiunge il pubblico. Le cronache hanno lasciato progressivamente il campo alle notizie dell ultima ora, rendendo estremamente difficile la possibilità di una verifica accurata delle fonti. Il giornalismo è divenuto industria multinazionale, filiera produttiva complessa in cui la tradizionale figura dell inviato speciale, testimone oculare e artigiano dell informazione, corre il serio rischio di scomparire. Sono nate allo stesso tempo nuove professioni e modalità inedite di aggiornare, verificare e incrociare i dati. Sono disponibili nuovi strumenti per seguire gli eventi, e dalla sala stampa al campo di battaglia i giornalisti oggi devono possedere una competenza solida e una chiara consapevolezza delle opportunità offerte e del contesto in cui sono chiamati ad operare Il giornalista deve sapere come muoversi nel cyberspazio e al fronte, conoscere a fondo i motori di ricerca e sapere indossare elmetti e paraschegge, adattandosi alle realtà operative difficili con la stessa pre-parazione di un soldato. Quello di oggi, infatti, è un giornalismo operativo e dinamico, integrato all interno del sistema sia sul campo sia nelle sedi decisionali della politica e delle operazioni militari, e gioca un ruolo importante, come strumento indispensabile non solo a trasmettere la cronaca, ma anche a chiarire il quadro d insieme che rende significativi i fatti e il loro divenire. Ed è in questa dimensione che, grazie alle nuove frontiere della tecnologia e ad un opinione pubblica sempre più esigente, il giornalista torna ad affiancare alla cronaca l analisi, l approfondimento e più in generale la dimensione culturale e sociale di tutto quanto è connesso all informazione dalle aree di crisi. Se oggi l epica eroica della guerra è un filone inaridito, e l orrore della guerra, al contrario, è un fatto assodato, questo è anche il merito degli inviati e dei giornalisti. Ma anche e sempre di più il merito è di chi sul campo opera con le stellette e la tenuta da combattimento. I Public Information officer militari sono infatti oggi i veri artefici di una logistica dell informazione che non ha più timore a palesarsi e che, anzi, contribuisce in modo significativo a far si che il cittadino possa essere informato in modo costante ed esauriente. Per

5 conoscere non solo l operato delle Forze Armate sul campo, ma per favorire l accesso della stampa alle zone di operazione e per documentare i molteplici e sempre più eterogenei impieghi della componente militare in difesa delle popolazioni civili, della stabilità e della pace. Il Master Livorno: studenti del Master si addestrano con i Carabinieri paracadutisti. L idea di creare un Master in Giornalismo Internazionale è nata nel 2004 dall esigenza di produrre un percorso formativo di nuova generazione e di ampio respiro, volto a creare e perfezionare un profilo professionale capace di rispondere ad una precisa richiesta del mercato. Il programma è stato però studiato secondo un modello interdisciplinare che non si esaurisce all interno del contesto universitario, ma coinvolge tre ambiti professionali diversi. Quello accademico, che forma gli allievi nelle materie della politica e dell economia internazionale, con una particolare enfasi sulle modalità di ricerca ed analisi, al fine di individuare e successivamente qualificare le informazioni; quello giornalistico, che trasmette le logiche consolidate del giornalismo e le più avanzate metodologie, trasferisce agli allievi gli strumenti della comunicazione e della scrittura, li aiuta a comprendere il mercato dell informazione e dei suoi attori; quello delle istituzioni e dell azienda, infine, che trasmettono le competenze dei rispettivi settori sul campo, le modalità di gestione della comunicazione istituzionale e, non ultimo, indicano con chiarezza quali sono oggi le figure professionali più richieste nel segmento istituzionale ed industriale. Con l obiettivo di offrire un prodotto formativo decisamente innovativo sia nei contenuti sia nella struttura dei moduli didattici, la School of Government e l Institute for Global Studies hanno sviluppato una serie di partnership con enti ed istituzioni destinate a fornire un solido apporto in termini di docenza e di esperienza sul campo, offrendo ai frequentanti un livello qualitativo eccezionale sotto il profilo della didattica, ma anche la possibilità di sperimentare sul campo quanto appreso in aula e di acquisire nozioni ed elementi pratici del settore militare, infrastrutturale ed ovviamente giornalistico.

6 Didattica Brindisi: studenti del Master si accingono a salire sui cingolati da sbarco LVTP per una prova in mare. La didattica del Master è articolata su circa 400 ore di lezione, 200 delle quali in aula per circa 70 giorni di lezione frontale, e 15 giorni di lezione sul campo, di esercitazioni ed esami. Le restanti 200 di studio individuale, preparazione ed esperienza pratica. Le lezioni si tengono due volte la settimana, solitamente dalle 17:00 alle 19:30 del lunedì e del venerdì. Le lezioni sono inoltre frequentemente accompagnate da seminari e conferenze, anche in giorni diversi da quelli tradizionali di lezione, su temi e con orari di volta in volta annunciati dalla direzione didattica con largo anticipo. Il Master è articolato in sette moduli principali: 1. Scrittura di base: corso di base di scrittura creativa 2. Scrittura avanzata: corso di scrittura giornalistica e tecniche di redazione 3. Giornalismo: il giornalismo e le sue professioni 4. Comunicazione e marketing 5. Economia e diritto dei media 6. Relazioni internazionali e sicurezza 7. Formazione sul campo I moduli di scrittura di base ed avanzati, con docenti provenienti dal settore della comunicazione e del giornalismo, costituiscono l ossatura principale del Master. Accompagnando gli studenti lungo tutto il percorso formativo, i docenti di scrittura insegnano le basi della moderna scrittura creativa ed i segreti della scrittura giornalistica, portando i frequentanti attraverso un percorso che li vede sempre più coinvolti nella scrittura di articoli giornalistici, agenzie, comunicati stampa, ma anche analisi ed approfondimenti, interviste e cronologie. La scrittura si accompagna ad una vera e propria attività di redazione, nell ambito della quale gli studenti dovranno non solo scrivere ma anche sapersi coordinare con altri nella composizione di elaborati complessi.

7 La docenza del modulo di giornalismo è assicurata da un cospicuo gruppo di giornalisti professionisti e pubblicisti, provenienti dalle principali testate quotidiane e periodiche della stampa, della televisione, della radio e delle agenzie di stampa. Il programma di docenza è finalizzato a formare i partecipanti sulle tecniche di base del giornalismo e delle sue particolari specializzazioni. L indagine, il servizio, l intervista, l inchiesta e la produzione delle notizie quotidiane si affiancheranno in questo modulo all apprendimento delle funzioni di comunicazione più squisitamente aziendali, attraverso lo studio delle funzioni dell ufficio stampa, del portavoce, della comunicazione istituzionale e della promozione del prodotto. Alle lezioni in aula sono abbinati costanti esercizi pratici di scrittura giornalistica, televisiva e radiofonica, anche attraverso la pratica delle tecniche di ripresa e di incisione audio. La comunicazione ed il marketing saranno finalizzate a trasferire allo studente una duplice serie di competenze. Da un lato si perfezionerà la comunicazionale aziendale strumentale alle moderne imprese giornalistiche e dell informazione in genere, dall altro si apprenderanno le più attuali e significative tecniche della comunicazione finalizzata alla gestione dell informazione e del rapporto col pubblico, completando in tal modo attraverso un innovativo ed unico percorso formativo le esigenze complessive dei moderni operatori della comunicazione e dell informazione. Il modulo di diritto ed economia dei media intende fornire allo studente un esauriente quadro della filiera del valore nell industria dell editoria e dei media in genere, approfondendo altresì il quadro normativo di riferimento così come le procedure per l acquisizione e la gestione delle informazioni e dei materiali a queste abbinati. Il modulo si completa con lo studio della deontologia del giornalista. La docenza del modulo di relazioni internazionali e sicurezza è impartita da docenti universitari, docenti militari ed esperti provenienti dal settore della cooperazione, della diplomazia, delle ONG e dell industria. Anche in questo modulo, alle lezioni frontali in aula sono abbinati costanti esercizi pratici, seminari, incontri con esperti stranieri attraverso lectures organizzate presso la sede del corso o presso strutture esterne, escursioni presso installazioni e/o uffici operativi del Ministero della Difesa, nonché case studies basati su testimonianze e/o materiali inediti ed originali. La formazione sul campo è infine organizzata in una serie di escursioni didattiche presso strutture civili e militari, dove saranno impartite nozioni e pratiche comportamentali inerenti la sicurezza dei giornalisti durante l impiego in missione o in cooperazione con le Forze Armate. (sopra) Kosovo: studenti del Master al lavoro a Radio West. (sotto) Brindisi: studenti del Master a bordo della nave S. Giusto. (sotto) Roma: il Prof. Walston e il Prof. Pedde in una conferenza.

8 Scrittura Durante l intero periodo di svolgimento del Master, i frequentanti dovranno impegnarsi nella produzione di articoli giornalistici sotto la direzione del personale docente ed attraverso la pratica delle riunioni di redazione, dove verranno impartite le direttive editoriali e le indicazioni relative alle singole attività dei frequentanti o dei gruppi di lavoro. Il Master collabora stabilmente con quattro testate giornalistiche, dove sono pubblicati alcuni tra i migliori articoli prodotti dai frequentanti. In alcun modo, tuttavia, tali attività daranno luogo alla configurazione di un rapporto di praticantato, né gli articoli prodotti potranno essere conteggiati ai fini della procedura per l ammissione all albo dei giornalisti nella categoria dei pubblicisti. Ogni elaborato sarà valutato dal docente di riferimento di giornalismo e, eventualmente, da quello della materia specialistica inerente l oggetto della produzione. In tal modo si intende formare ogni partecipante in modo completo e puntuale, senza trascurare alcuno degli aspetti fondamentali della professione del giornalista e della sua necessaria contestuale preparazione specialistica sui temi di interesse internazionale. Alla produzione di articoli nel formato tradizionale si alterneranno interviste audio e video, comunicati stampa, relazioni e sintesi, inchieste e reportage di base. L attività di redazione è invece intesa sia come momento di valutazione e correzione degli elaborati svolti, sia come strumento per insegnare il coordinamento delle singole attività di una moderna redazione giornalistica, dei suoi tempi e delle sue logiche operative. Prof. Luca Gaballo, scrittura giornalistica Prof. Vittorio Testa, scrittura creativa Prof. Luca Federico Cadura, comunicazione

9 Sicurezza e Difesa Afghanistan: in volo su un elicottero CH-47 Chinook. Una componente rilevante del programma didattico è quella composta dagli studi sulla sicurezza e le relazioni internazionali, e quelli su argomenti inerenti la Difesa. Argomenti fondamentali per la formazione del giornalsita operante in teatro operativo, per l addetto di cronoca estera e per l inviato. Il primo gruppo di materie prevede l approfondimento delle principali fenomenologie della sicurezza, delle relazioni internazionali e l analisi delle più importanti aree di crisi attive sul pianeta. Il programma è articolato in modo da offrire una panoramica complessiva non solo sull attualità dei fatti e sulle metodologie di indagine e di analisi, ma anche sulla valutazione delle fonti, la loro individuazione ed il conseguente utilizzo. Le materie inerenti la Difesa, sono invece dedicate alla comprensione della struttura d insieme del sistema militare, della sua composizione e del suo utilizzo nell ambito delle attività civili e militari della Repubblica Italiana. Il modulo istruisce poi i giornalisti sulle modalità di partecipazione alle attività operative delle forze armate, attraverso l apprendimento delle procedure, dei regolamenti e delle particolarità inerenti le attività del giornalismo embedded. La formazione militare è impartita da ufficiali delle Forze Armate, mentre quella sulla sicurezza e le relazioni internazionali dal personale accademico e di analisi dell Institute for Global Studies School of Government. Prof. Karim Mezran, direttore del corso Gen. Massimo Fogari, difesa e Forze Armate Prof. Nicola Pedde, direttore del corso

10 Co.Ci.M. e I.A.S.D. Roma: studenti del Master alla Scuola Trasporti e Materiali. Il rapporto di collaborazione con lo Stato Maggiore della Difesa ha permesso di sviluppare un sistema di sinergia didattica unico ed innovativo. Grazie al personale docente militare saranno impartite nell ambito di ognuno dei sette moduli didattici una serie di lezioni inerenti la comunicazione in ambito militare ed istituzionale, il giornalismo e l operatività al seguito delle Forze Armate e delle missioni operative sul campo, la struttura e le modalità di impiego delle moderne strutture militari e della Forze Armate italiane nel particolare, fornendo materiale ad hoc ed illustrando case studies all uopo predisposti. Due corsi in particolare, inoltre, saranno gestititi direttamente dagli enti di formazione militare nell ambito del modulo della formazione sul campo: il corso Co.Ci.M. ed il modulo di Comunicazione del Corso I.A.S.D. Il primo corso è il Co.Ci.M. Cooperazione Civile-Militare, un modulo intensivo della durata di due set-timane che si tiene presso la sede del Centro Alti Sudi della Difesa a Roma e presso la caserma NATO di Motta di Livenza (TV), in periodi di volta in volta stabiliti dallo Stato Maggiore della Difesa. Si tratta di un eccezionale e preziosa attività di formazione pratica, atta ad insegnare la gestione del rapporto con la società civile e le amministrazioni pubbliche nelle aree interessate dalle operazioni militari. In tale corso si approfondiscono poi anche le procedure necessarie a mantenere i più elevati standard di sicurezza quando impegnati in area d operazione al seguito delle Forze Armate, in modo funzionale e reciprocamente vantaggioso per i giornalisti e le unità militari. Il secondo corso rappresenta invece la porzione del modulo di comunicazione riservato agli ufficiali di Stato Maggiore italiani e stranieri del prestigioso corso I.A.S.D. (Istituto Alti Studi per la Difesa), che si tiene presso il Centro Alti Studi della Difesa di Roma. Il corso, della durata orientativa di due settimane, prevede sessioni intensive di incontri con i principali giornalisti ed inviati italiani e stranieri, approfondendo sia temi strettamente giornalistici che d attualità, attraverso moduli da due ore disegnati in modo da alternare le sessioni formative a quelle di dibattito con gli oratori.

11 La formazione sul campo si completa poi con escursioni presso strutture della Difesa e redazioni giornalistiche, nell ambito delle quali vengono illustrate apparecchiature, mezzi, infrastrutture e modalità operative di gestione delle attività. In tali occasioni gli studenti sono solitamente impegnati nella produzione di articoli, reportage o resoconti ad uso didattico del Master. Le spese di partecipazione al corso Co.Ci.M., a quello I.A.S.D. ed alle atre attività di formazione sul campo sono comprese nella quota di partecipazione del Master, ad eccezione delle spese di viaggio, vitto ed alloggio eventualmente necessarie per raggiungere i luoghi di frequenza. Al termine del Master, gli allievi che si saranno distinti per merito e risultati, avranno titolo preferenziale per l ammissione al corso di addestramento per giornalisti organizzato ogni anno dalla Federazione Nazionale della Stampa in collaborazione con lo Stato Maggiore della Difesa. Sul campo A bordo di un blindato Lince, equipaggiati per il teatro operativo Durante la frequenza del corso, gli studenti partecipano ad attività di formazione pratiche e sul campo con le Forze Armate. Queste attività hanno il duplice scopo di favorire da un lato una più approfondita conoscenza del settore della Difesa e dei suo principali reparti, dall altro di fornire tecniche e conoscenze per affrontare situazioni potenzialmente pericolose durante la permanenza nei teatri d operazione. In modo particolare la formazione si concentra su tre principali assi: rischi e minacce, mezzi e dotazioni, gestione delle emergenze. Vengono in tal modo studiate ed approfondite le minacce relative alle varie tipologie di ordigni esplosivi, al loro riconoscimento ed alle procedure di gestione in caso di rinvenimento. Sono illustrate le tecniche di condotta dei mezzi e delle colonne nelle aree operative, le problematiche inerenti i mezzi navali e quelli aerei, incluse le emergenze e le relative procedure di gestione.

12 Esercito, Aeronautica, Marina e Carabinieri provvedono poi ad impartire una pratica conoscenza dei rispettivi mezzi, dotazioni e procedure di impiego, svolgendo attività didattiche sul terreno, in volo e per mare. In particolar modo gli studenti del Master familiarizzeranno con le dotazioni ed i mezzi in uso nei teatri operativi, essendo gli stessi quelli presumibilmente in uso nei teatri dove svolgeranno la successiva attività giornalistica. Con gli Incursori del 9 Reggimento d Assalto Col Moschin, e con la Brigata Paracadutisti Folgore, gli studenti parteciperanno poi ad una speciale attività di formazione finalizzata alla gestione dello stress nelle situazioni critiche. Tale addestramento, particolarmente dinamico e realistico, prevede una fase teorica ed una pratica presso le infrastrutture della Brigata. Parimenti realistica l attività svolta con il Reggimento Carabinieri Paracadutisti Tuscania, con i quali gli studenti apprenderanno le tecniche di gestione delle scorte, della protezione dei giornalisti e delle autorità e parteciperanno in prima persona ad addestramenti specifici inerenti il problema dei check-point nelle aree di conflitto. Con i fucilieri di marina del Reggimento San Marco, gli studenti trascorreranno un intenso periodo di addestramento a bordo delle più moderne navi da sbarco, sui barchini veloci d assalto e sui mezzi corazzati anfibi, studiando la natura delle missioni e delle tecniche proprie della Marina Militare, l impiego, l addestramento ed i mezzi utilizzati. Con l Aeronautica Militare gli studenti avranno modo di conoscere e familiarizzare con i principali mezzi aerei in dotazione al nostro paese, apprendendo le particolari procedure richieste per l imbarco e per la gestione delle eventuali emergenze in teatro operativo. Una speciale sessione è dedicata all utilizzo degli elicotteri ed alle procedure da osservare durante l imbarco ed una volta in volo. Periodicamente, poi, gli studenti saranno invitati a presenziare in occasione della presentazione di nuovi equipaggiamenti, all inaugurazione di nuove strutture, od alle ricorrenze periodiche quali le celebrazioni delle varie specialità. Alcuni studenti hanno poi solitamente la possibilità di trascorrere un limitato periodo di tempo direttamente in un teatro operativo, partecipando ad attività di formazione sul campo e vivendo all interno delle strutture militari una vera e propria attività embedded. Le attività in teatro operativo prevedono la preventiva conoscenza delle modalità di partecipazione all interno delle strutture militari, e sono quindi solitamente organizzate nel periodo conclusivo del Master.

13 Addestramento con gli Incursori Paracadutisti

14 Addestramento con i Carabinieri Paracadutisti

15 Addestramento con i Fucilieri di Marina

16 Addestramento con l Aeronautica Militare

17 UNRIC e Comunicazione di Crisi Libano: operazione Ci.Mi.C. nel Libano meridionale. È un partner del Master in Giornalismo Internazionale anche l UNRIC, United Nations Regional Information Center. Grazie a questa preziosa collaborazione gli studenti potranno acquisire competenze nell ambito del diritto internazionale e della gestione delle missioni umanitarie, svolgeranno attività pratiche e di simulazione della comunicazione in teatro d operazione e conosceranno ogni aspetto connesso alla complessa ed immensa azione delle Nazioni Unite nel mondo. L Institute for Global Studies School of Government e l UNRIC organizzano poi un corso intensivo di Comunicazione di crisi, articolato su lezioni teoriche e simulazioni, offerto agli studenti del Master nel costo complessivo di iscrizione. Il corso intende fornire una specifica conoscenza delle tecniche di comunicazione delle emergenze, la comprensione delle dinamiche e degli attori delle crisi, le modalità internazionali di gestione della comunicazione delle crisi, ed una pratica capacità di gestione attraverso lo svolgimento di costanti workshop e simulazioni individuali e di gruppo. Grazie al contributo dell UNRIC, inoltre, gli studenti potranno partecipare a speciali seminari appositamente organizzati con i funzionari delle Nazioni Unite, disporre del materiale didattico prodotto dall ONU, approfondire le tematiche inerenti l intervento umanitario e la gestione delle missioni, e conoscere le opportunità di impiego presso i grandi organismi internazionali. Dott. Fabio Graziosi, UNRIC Dott. Eric Falt, United Nations Prof. Ramin Rafirasme, WFP

18 Programma didattico Brindisi: studenti del Master seguono una lezione a bordo della nave da sbarco S. Giusto. Il programma didattico è articolato su sette moduli principali, intervallati da seminari, escursioni, formazione sul campo ed attività didattica offerta dallo Stato Maggiore della Difesa. La frequenza dei moduli didattici principali è obbligatoria, mentre sono facoltative le attività sul campo, le escursioni e le attività di formazione presso lo I.A.S.D. Durante l anno accademico gli studenti saranno invitati a partecipare ad alcune conferenze organizzate in collaborazione con il Centro Studi Americani, nell ambito delle quali verranno organizzate attività didattiche pratiche come interviste, articoli e lanci, organizzazione dell ufficio stampa. Modulo 1 Scrittura di base: corso di base di scrittura creativa Prof. Vittorio Testa Scrittura creativa e scrittura tecnica Scrittura di base per il giornalismo Scrittura per la progettazione Scrittura per la comunicazione d impresa Scrittura per i media audiovisivi e interattivi Modulo 2 Scrittura avanzata: corso di scrittura giornalistica e tecniche di redazione Prof. Paolo Borrelli Prof. Massimo Loche Tecniche di scrittura giornalistica Redazione giornalistica Teoria e tecnica del linguaggio della stampa Tecniche di scrittura per la televisione

19 Modulo 3 Giornalismo: il giornalismo e le sue professioni Prof. Luca Gaballo Prof. Ramin Rafirasme L intervista L inchiesta Il reportage L agenzia stampa Il fotogiornalismo L ufficio stampa Il giornalismo investigativo La ricerca delle informazioni Modulo 4 Comunicazione e marketing Prof. Luca Cadura Prof. Massimiliano Padula La copy strategy A cosa serve la pubblicità Le strategie di comunicazione dei servizi Il marketing sociale Il marketing di guerriglia La comunicazione delle emergenze (sopra) Prof. Massimiliano Padula, docente di comunicazione (sotto) Studenti del Master ad una conferenza dopo l intervista Modulo 5 Economia e diritto dei media Prof. Ermete Mariani La filiera economica dell informazione La gestione economica e giuridica della pubblicità Diritto dell informazione e diritto di cronaca Diritto d autore Deontologia Modulo 6 Relazioni internazionali e sicurezza Prof. Nicola Pedde Prof. Karim Mezran Il terrorismo L intelligence L Islam politico ed il radicalismo islamico Geopolitica dell energia Globalizzazione e sviluppo Relazioni Internazionali (sotto) Roma: il Prof. Daniele Zotti, Institute for Global Studies Modulo 7 Formazione in discipline di interesse militare e strategico Gen. Massimo Fogari Corso Co.Ci.M. Corso I.A.S.D. comunicazione L industria della Difesa e la cooperazione internazionale Le Forze Armate ed il loro impiego Evoluzione dello scenario di sicurezza

20 A Roma... Roma: la sala Master, nella galleria affrescata di Pietro da Cortona Il Master si tiene contemporaneamente, e con lo stesso progarmma didattico, a Roma e a Firenze. La sede romana del Master è nel Palazzo Antici Mattei, in Via M. Caetani n. 32 nel cuore dell area archeologica del Foro Romano, e a due passi da Piazza Venezia e Largo Argentina. Il Palazzo fu costruito per volere di Asdrubale Mattei, duca di Giove (Terni), raffinato e colto collezionista d antichità, marito di Costanza Gonzaga, su un terreno su cui sorgevano un tempo case della famiglia, in seguito demolite. Questo edificio fu l ultimo ad essere costruito dei cinque palazzi costituenti l Insula Mattei. I lavori furono iniziati nel 1598 sotto la direzione del Maderno. Tra il 1598 e il 1606 fu realizzata la parte su via dei Funari, all angolo con via Caetani. Al 1611 si era arrivati a costruire il cornicione e già nel 1613 era stato iniziato il braccio che doveva congiungere il palazzo con quello di Alessandro Mattei. Al 1618 l edificio doveva essere già completato. Estintisi in Mattei di Giove, dopo una serie di complesse vicende, il palazzo fu venduto nel 1938 dagli ultimi proprietari, Antici-Mattei, allo Stato Italiano e oggi ospita il Centro di Studi Americani, la Discoteca di Stato, la Biblioteca e l Istituto di storia moderna e contemporanea.

21 ... e a Firenze Firenze: l atrio porticato della Scuola di Guerra Aerea A Firenze il Master si tiene nella meravigliosa cornice delle Cascine, presso la Scuola di Guerra Aerea. L edificio, di proprietà dell Aeronautica Militare Italiana, è parte di uno dei complessi storici più importanti delle nostre Forze Armate, ricco di storia e tradizioni. Il complesso della SGA è situato all interno del parco delle Cascine, in un contesto di notevole valore paesaggistico. Il lotto su cui si trova, tra gli ippodromi del trotto e ippodromo delle Cascinedel galoppo, misura mq ed è delimitato a sud, sul lato maggiore parallelo all Arno, da viale del Re (oggi viale dell Aeronautica), a ovest da via del Barco (anch essa alberata e secondo il progetto del Fagnoni collegamento privilegiato con il vicino aeroporto di Peretola), a nord dal fosso Macinante e a est dal confine con il vivaio comunale. Nel lotto venne inglobato l arboreto della Reale stazione di selvicoltura, conservandone in buona parte l apparato vegetale. L architetto Raffaello Fagnoni iniziò il progetto alla fine del Con una celerità che ancora oggi lascia sbigottiti, nel gennaio 1937 furono redatte le tavole progettuali e realizzato il modello e soltanto tre mesi dopo furono gettate le fondazioni. L opera fu compiuta in 335 giorni e fu portata a compimento il 20 gennaio 1938.

22 Regolamento e ammissione I partecipanti, all atto dell iscrizione, devono sottoscrivere il regolamento del Master, impegnandosi a rispettarne il contenuto per tutta la durata del Master stesso. Ad ogni partecipante verrà assegnata gratuitamente una casella di posta elettronica del corso, attraverso la quale avverranno tutte le comunicazioni ufficiali e della didattica. Il regolamento del Master disciplina ogni aspetto della gestione e della didattica del corso e determina le condizioni minime per l ottenimento del diploma di Master al termine del corso. In particolar modo sono stabilite le seguenti condizioni essenziali: Diploma di Master: il voto complessivo del diploma di Master è dato da quattro parametri: Frequenza Partecipazione alle lezioni Esami e valutazioni pratiche Elaborato finale Ognuno di questi parametri rappresenta il 25% del valore del punteggio finale del corso, espresso in centesimi e con possibilità di lode. Non viene rilasciato il diploma di Master con punteggi inferiori a 60/100. Frequenza: la frequenza della didattica è obbligatoria, ed è assolutamente necessario rispettare con puntualità l inizio e la fine delle lezioni. Non è consentito, a meno di eccezionali ragioni od in conseguenza delle attività di stage professionale, di perdere oltre il 15% delle lezioni e/o delle attività esterne del Master. Le attività fuori sede di durata superiore a due giorni di lezione sono facoltative, e quindi non sono considerate nel conteggio complessivo delle giornate di lezione. Partecipazione alle lezioni: i frequentanti devono partecipare attivamente alle lezioni e contribuire alle stesse attraverso l impegno e lo stimolo per una più proficua riuscita di ogni modulo didattico. Non sono ammessi in alcun modo comportamenti contrari alle comuni regole della civile convivenza. Esami e valutazioni pratiche: gli esami e le valutazioni, decisi nella forma, nei modi e nei tempi da ogni singolo docente, vengono svolti periodicamente sia nella forma scritta (elaborati) che in quella di test (multiple choice). Alcune prove possono invece essere di carattere pratico, o svolgersi più semplicemente in forma orale. Non sono ammessi in alcun modo comportamenti contrari alle tradizionali norme di correttezza, onestà e trasparenza nel corso degli esami, pena l annullamento della prova e del relativo punteggio. Le valutazioni possono essere anche riferite all attività redazionale richiesta agli studenti.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Art. 1 - Attivazione Master di II livello L Istituto di MANAGEMENT ha attivato presso la Scuola Superiore Sant Anna di Pisa, ai sensi dell art. 3 dello

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Art. 1 ATTIVAZIONE L Università degli Studi Niccolò Cusano Telematica Roma attiva il Master di

Dettagli

17/04/2015 IL RETTORE

17/04/2015 IL RETTORE Protocollo 7882 VII/1 Data 26/03/2015 Rep. D.R n. 377-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello

Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello Istituto Superiore di Studi Musicali "P. Mascagni" - Livorno Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello Via Galilei

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9 Indice BEST in Europa 3 BEST Rome Tor Vergata 4 ibec 7 Le Giornate 8 Contatti 9 Chi Siamo BEST è un network studentesco europeo senza fini di lucro, di stampo volontario ed apolitico. Gli obiettivi dell

Dettagli

BANDO DEV REPORTER NETWORK

BANDO DEV REPORTER NETWORK BANDO DEV REPORTER NETWORK Premessa La Federazione Catalana delle Ong per lo Sviluppo (FCONGD), il Consorzio delle Ong Piemontesi (COP) e la Rete Rhône-Alpes di appoggio alla cooperazione (RESACOOP) realizzano

Dettagli

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO 1. Qual è la differenza tra Master di primo livello e Master di secondo livello? 2. Ai fini dell ammissione al Master, cosa bisogna fare se si possiede un titolo di

Dettagli

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014 CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO A.A. 2013/2014 BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - In data 10 febbraio 2014, l INPS ha pubblicato il bando che mette a concorso

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Che cos è un Master Universitario? Il Master Universitario è un corso di perfezionamento scientifico e di alta qualificazione formativa, finalizzato

Dettagli

Master Universitario di I livello

Master Universitario di I livello Master Universitario di I livello In Obiettivi e sbocchi professionali: Il nostro obiettivo è quello di fornire ai partecipanti, gli strumenti adatti per gestire con efficacia progetti nel settore delle

Dettagli

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA ISTITUTO «LEONARDA VACCARI» PER LA RIEDUCAZIONE DEI FANCIULLI MINORATI PSICO - FISICI CORSO ECM Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento Sede corso:

Dettagli

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello STATO DELLE REVISIONI rev. n SINTESI DELLA MODIFICA DATA 0 05-05-2015 VERIFICA Direttore Qualità & Industrializzazione Maria Anzilotta APPROVAZIONE Direttore Generale Giampiero Belcredi rev. 0 del 2015-05-05

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

AGGIORNAMENTO ON LINE LA LIQUIDAZIONE DEI DANNI ALLA PERSONA

AGGIORNAMENTO ON LINE LA LIQUIDAZIONE DEI DANNI ALLA PERSONA AGGIORNAMENTO ON LINE LA LIQUIDAZIONE DEI DANNI ALLA PERSONA 24 ottobre 2013 WEB CONFERENCE LEZIONE LIVE IN VIDEOCONFERENZA PROGRAMMA La partecipazione è valevole ai fini IVASS per l aggiornamento professionale

Dettagli

Articolazione didattica on-line

Articolazione didattica on-line L organizzazione della didattica per lo studente L impegno di tempo che lo studente deve dedicare alle attività didattiche offerte per ogni singolo insegnamento è così ripartito: - l auto-apprendimento

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

Soldato di professione nel Distaccamento d esplorazione dell esercito 10

Soldato di professione nel Distaccamento d esplorazione dell esercito 10 Soldato di professione nel Distaccamento d esplorazione dell esercito 10 1 2 3 4 5 6 7 8 Impiego & compito I Processo di selezione & requisiti I Istruzione I Attività lavorative I Contatto Il distaccamento

Dettagli

MA Lingua e Letteratura Italiane 120 crediti Programma di studi Avanzati: materia unica

MA Lingua e Letteratura Italiane 120 crediti Programma di studi Avanzati: materia unica Master of Arts MA Lingua e Letteratura Italiane 120 crediti Programma di studi Avanzati: materia unica 1. Descrizione generale del programma Il conseguimento del titolo di «Master of Arts in Lingue e Letterature:

Dettagli

FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA

FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA LAUREE QUADRIENNALI: FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA o ECONOMIA E COMMERCIO media aritmetica dei voti degli esami di profitto con esclusione dei voti delle Teologie e di quelli riguardanti

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile)

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D1. COSA SONO LE ALTRE ATTIVITÀ FORMATIVE? D2. COME SI OTTENGONO

Dettagli

MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia

MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia Master of Arts MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia 1. Descrizione generale del programma Il conseguimento del titolo di «Master of Arts in Lingue

Dettagli

GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI MASTER PART TIME. When you have to be right

GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI MASTER PART TIME. When you have to be right MASTER PART TIME GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI 2 0 1 4 TERZA EDIZIONE R E G G I O E M I L I A When you have to be right LA SCUOLA DI FORMAZIONE IPSOA La Scuola di Formazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Ai sensi del D.M. n. 270/2004 gli studenti che intendono iscriversi ad un corso di laurea

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI

MANIFESTO DEGLI STUDI UFFICIO ALTA FORMAZIONE ED ESAMI DI STATO MANIFESTO DEGLI STUDI MASTER DI II LIVELLO con modalità didattica multimediale, integrata e a distanza MANAGEMENT E DIRIGENZA NELLA SCUOLA (istituito ai sensi

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA Pag 2 INDICE Parte Prima 1. MANIFESTO DEGLI STUDI PER GLI IMMATRICOLATI A.A. 2012-2013 1.1 Laurea Magistrale

Dettagli

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BRESCIA ANNO ACCADEMICO 2013/2014 BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA Sono aperte le immatricolazioni per l anno accademico 2013/2014 ai corsi di laurea in

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Scuola Politecnica, Dipartimento di Scienze per l Architettura Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività Corso di Laurea TRIENNALE IN DISEGNO

Dettagli

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica Il Rettore Decreto n. 122549 (1147) Anno _2012 VISTO l art. 3, comma 9, del D.M. 22 ottobre 2004, n. 270

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA Modena, il _ 11.01.2012 Prot. N 9 Pos. N /_ (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA VISTO il DPR 22 dicembre

Dettagli

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile INVITO A PRESENTARE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE 1. COSA SONO I LABORATORI DAL BASSO I Laboratori dal

Dettagli

Disturbi dell Apprendimento

Disturbi dell Apprendimento Master in Disturbi dell Apprendimento in collaborazione con IPS nelle sedi di MILANO ROMA PADOVA BARI CAGLIARI CATANIA RAGUSA Questo modulo d iscrizione, unitamente alla fotocopia della ricevuta del versamento

Dettagli

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA Comune di Lecco Prot. n. 50286 AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI PER LA EVENTUALE COPERTURA RA A TEMPO INDETERMINATO DI UN POSTO DI FUNZIONARIO DA INQUADRARE NEL PROFILO AMMINISTRATIVO, O

Dettagli

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance Note e istruzioni per i test di ingresso ai Corsi di Studio del Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Matematiche e Statistiche (DEAMS) a.a. 2013/2014 Gli insegnamenti relativi ai Corsi di Laurea

Dettagli

Master in Fundraising e Project Management

Master in Fundraising e Project Management Master in Fundraising e Project Management Il Master in Fundraising e Project Management, in collaborazione con l Università degli Studi di Roma Tor Vergata, è volto a formare esperti di raccolta fondi

Dettagli

MINISTERO DELLA SALUTE

MINISTERO DELLA SALUTE b) unica prova orale su due materie, il cui svolgimento è subordinato al superamento della prova scritta: una prova su deontologia e ordinamento professionale; una prova su una tra le seguenti materie

Dettagli

Quante sono le matricole?

Quante sono le matricole? Matricole fuori corso laureati i numeri dell Universita Quante sono le matricole? Sono poco più di 307 mila i giovani che nell'anno accademico 2007/08 si sono iscritti per la prima volta all università,

Dettagli

SCUOLA NAZIONALE DEL BROKER MARITTIMO

SCUOLA NAZIONALE DEL BROKER MARITTIMO SCUOLA NAZIONALE DEL BROKER MARITTIMO Presentazione del corso Istituzionale Il broker marittimo: la figura professionale Lo Shipbroker, in italiano mediatore marittimo, è colui che media fra il proprietario

Dettagli

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Presidio di Qualità Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Introduzione Al fine di uniformare e facilitare la compilazione delle schede SUA-CdS, il Presidio ha ritenuto utile pubblicare queste note

Dettagli

Rapporto di Riesame - frontespizio

Rapporto di Riesame - frontespizio Rapporto di Riesame - frontespizio Denominazione del Corso di Studio : TECNOLOGIE ALIMENTARI Classe : L26 Sede : POTENZA - Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali - SAFE Primo anno

Dettagli

FORMAZIONE PROFESSIONALE

FORMAZIONE PROFESSIONALE FORMAZIONE PROFESSIONALE Le coperture a tutela dell impresa EDIZIONE 21 maggio 2014 DOCENZA IN WEBCONFERENCE PROGRAMMA La partecipazione è valevole ai fini IVASS per il conseguimento della formazione professionale

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

Università Vita~Salute San Raffaele

Università Vita~Salute San Raffaele Università Vita~Salute San Raffaele DECRETO RETTORALE N. 4185 IL RETTORE Visto lo Statuto dell'università Vita-Salute San Raffaele approvato con Decreto del Ministero dell'università e della Ricerca Scientifica

Dettagli

FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile

FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile Quante volte l anno si svolgono gli esami di Stato? Sono previste due sessioni d esame

Dettagli

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO Requisiti d'ammissione Dal Regolamento didattico del Conservatorio di Como Ex Art. 24: Ammissione ai corsi di

Dettagli

PROGRAMMA VINCI Bando 2015

PROGRAMMA VINCI Bando 2015 PROGRAMMA VINCI Bando 2015 L Università Italo Francese / Université Franco Italienne (UIF/UFI) emette il quindicesimo bando Vinci, volto a sostenere le seguenti iniziative: I. Corsi universitari binazionali

Dettagli

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA Articolo 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA 1. Il presente Regolamento disciplina le modalità di nomina dei Cultori della materia e le loro attività. Articolo 2 Funzioni 1.

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELL A PROV INCI A DI RIMINI AS SOCI AZIO NE CONGENIA EDIFICI CON STRUTTURA IN CONGLOMERATO CEMENTIZIO ARMATO

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELL A PROV INCI A DI RIMINI AS SOCI AZIO NE CONGENIA EDIFICI CON STRUTTURA IN CONGLOMERATO CEMENTIZIO ARMATO «Quello Quello che per un uomo è "magia", per un altro è ingegneria». Robert Anson Heinlein ORDINE DEGLI INGEGNERI DELL A PROV INCI A DI RIMINI AS SOCI AZIO NE CONGENIA Corso di aggiornamento sulle Norme

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO Atti 184/10 all. 45/8 Riapertura termini riferimento 122 INGECLI AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI Requisiti di valutazione per un percorso di Ateneo finalizzato all accreditamento in qualità dei Corsi di Studio:

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe ha dimostrato fin dal primo momento grande attenzione e interesse verso gli

Dettagli

Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali

Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali Approvato nella seduta di Consiglio del 10 gennaio 2014 Del.01/2014 IL CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEGLI ASSISTENTI SOCIALI CONSIDERATO

Dettagli

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del GLI ASSI CULTURALI Nota rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del La normativa italiana dal 2007 13 L Asse dei linguaggi un adeguato utilizzo delle tecnologie dell

Dettagli

COMUNE DI PREGNANA MILANESE Provincia di Milano REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI

COMUNE DI PREGNANA MILANESE Provincia di Milano REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI 1 OGGETTO DEL PREMIO l Amministrazione Comunale di Pregnana Milanese Assessorato alla Cultura istituisce un premio annuale di laurea intitolato alla memoria

Dettagli

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE LINEE DI INDIRIZZO PER UNA NUOVA PROGRAMMAZIONE CONCERTATA TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO IN MATERIA IN.F.E.A. (INFORMAZIONE-FORMAZIONE-EDUCAZIONE AMBIENTALE) VERSO

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione dell

Dettagli

Sardegna Impresa e Sviluppo BIC Sardegna SpA

Sardegna Impresa e Sviluppo BIC Sardegna SpA Sardegna Impresa e Sviluppo BIC Sardegna SpA AVVISO PUBBLICO Selezione di Statistici junior BIC Sardegna SpA, Soggetto Attuatore dell intervento IDMS, Sistema Informativo dell indice di Deprivazione Multipla

Dettagli

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master 2009 Executive Master PMI e Competitività Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master Universitario di primo livello, III edizione Marzo 2009

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

Classe di abilitazione - A076 Trattamento Testi, Calcolo, Contabilità elettronica ed applicazioni industriali

Classe di abilitazione - A076 Trattamento Testi, Calcolo, Contabilità elettronica ed applicazioni industriali Classe di abilitazione - A076 Trattamento elettronica ed applicazioni industriali Calendario e modalità di delle prove Per lo degli esami sono previste più date in tre diversi periodi (maggio/giugno 2015,

Dettagli