NoemaLife S.p.A. via Gobetti, Bologna Tel Fax Capitale sociale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "NoemaLife S.p.A. via Gobetti, 52 40129 Bologna Tel. +39 051 4193911 Fax +39 051 4193900 info@noemalife.com www.noemalife.com Capitale sociale"

Transcript

1 RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2014 NoemaLife S.p.A. via Gobetti, Bologna Tel Fax Capitale sociale ,40 P. IVA C.F Reg. Imprese Bologna R.E.A. Bologna

2 INDICE 1 Organi sociali Consiglio di Amministrazione Collegio Sindacale Organismo di Vigilanza Società di Revisione Partecipazioni Relazione Intermedia sulla Gestione Premessa Andamento dell attività Andamento economico Andamento finanziario Attività di Ricerca e Sviluppo Sedi Eventi di rilievo avvenuti durante il semestre Prevedibile evoluzione dell attivita per l esercizio in corso ed eventi significativi avvenuti dopo la chiusura del semestre Rischi Informativa Bilancio consolidato semestrale abbreviato del Gruppo NoemaLife RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE AL 3O GIUGNO

3 1 Organi sociali 1.1 Consiglio di Amministrazione Presidente e Amministratore Delegato Francesco Serra (Consigliere esecutivo) Vice Presidente Angelo Liverani (Consigliere esecutivo) Consiglieri Paolo Toth Maria Beatrice Bassi Maurelio Boari Andrea Papini Andrea Corbani Cristina Signifredi Valentina Serra Claudio Berretti Stefano Landi (Consigliere Indipendente e Lead Independent Director) (Consigliere Indipendente) (Consigliere Indipendente) (Consigliere Indipendente) (Consigliere esecutivo) (Consigliere esecutivo) (Consigliere esecutivo) (Consigliere) (Consigliere) Comitato per le Nomine e per la Remunerazione Il Comitato per le Nomine e per la Remunerazione è costituito da tre Membri Indipendenti del Consiglio di Amministrazione: Maria Beatrice Bassi, Maurelio Boari e Paolo Toth ed è presieduto da Paolo Toth. RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE AL 3O GIUGNO

4 Comitato Operazioni Parti correlate Il Comitato Operazioni Parti correlate è costituito da tre Membri Indipendenti del Consiglio di Amministrazione: Andrea Papini, Maurelio Boari e Paolo Toth ed è presieduto da Paolo Toth. Dirigente Preposto alla Redazione dei Documenti Contabili Andrea Grandi 1.2 Collegio Sindacale Presidente del Collegio Sindacale Gianfilippo Cattelan Sindaci Effettivi Alberto Verni Marina Torelli 1.3 Organismo di Vigilanza Alessandro Iervolino 1.4 Società di Revisione PricewaterhouseCoopers S.p.A. RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE AL 3O GIUGNO

5 2 Partecipazioni in società controllate Società Praezision Life s.r.l. (Varese) Codices s.r.l. (Pisa) Service Life s.r.l. (Cagliari) NoemaLife GmbH (Berlino, Germania) NoemaLife Argentina s.r.l. (Buenos Aires, Argentina) H-Elite s.r.l. (Roma) GMD Inc. (Atlanta, USA) MTT Pro S.r.l. (Rovereto) NoemaLife UK Ltd (Londra, England) Luft S.r.l. (Bassano del Grappa - VI) Solinfo S.r.l. (Vicenza) Attività Sistemi Informativi per la Gestione dei Pazienti Sistemi Informativi Clinici Mercato Italiano Sistemi Informativi Clinici Mercato Italiano Sistemi Informativi Clinici Mercato Tedesco Sistemi Informativi Diagnostici Mercato Latinoamericano Forniture Informatiche globali per le Aziende Sanitarie Sistemi Informativi Clinici Mercato Nordamericano (Inattiva) Sistemi Informativi Clinici Mercato Italiano Sistemi Informativi Clinici Mercato Regno Unito Sistemi Informativi Clinici Mercato Italiano Sistemi Informativi Clinici Mercato Italiano Quota di possesso 50,1% 51% 51% 100% 99,92% 100% 100% (attraverso NoemaLife GmbH) 60% 85% 85% 68% (attraverso Luft S.r.l. che detiene l 80%) RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE AL 3O GIUGNO

6 NoemaLife MENA FZ-LLC (Free Zone Dubai Internet City) NoemaLife Chile S.p.A. (Santiago) ConnexxaLife S.r.l. (Catanzaro) Medasys SA (Clamart, Francia) Mexys SA ( Mons, Belgio) Mega - Bus SA (Maisons-Laffitte, Francia) Medasys Ltd (Tokyo, Giappone) Medasys Inc (M. Olive, USA) KerLife S.r.l. (Messina) Sistemi Informativi Clinici Mercato Medio ed Estremo Oriente Sistemi Informativi Clinici Mercato Sudamericano Sistemi Informativi Clinici Mercato Italiano Sistemi Informativi Clinici Mercato Francese Sistemi Informativi Clinici Mercato Belga Sistemi Informativi Clinici Mercato Francese Sistemi Informativi Radiologia Mercato Giapponese Sistemi Informativi Clinici Mercato Nordamericano (Inattiva) Sistemi Informativi Clinici Mercato Italiano 100% 100% 51% 45% 45% (attraverso Medasys SA che detiene il 100%) 45% (attraverso Medasys SA che detiene il 100%) 45% (attraverso Medasys SA che detiene il 100%) 45% (attraverso Medasys SA che detiene il 100%) 80% RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE AL 3O GIUGNO

7 NoemaLife Adria llc (Fiume, Repubblica Croata) Sistemi Informativi Clinici Mercato Penisola Balcanica 70% Medhealth Maroc (Casablanca, Marocco) Sistemi Informativi Clinici Mercato Marocchino 45% (attraverso Medasys SA che detiene il 100%) NoemaLife Mexico S. de R. L a C. V (Città del Messico, Messico) Sistemi Informativi Clinici Mercato Messicano 99% RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE AL 3O GIUGNO

8 3 Relazione Intermedia sulla Gestione 3.1 Premessa La Relazione finanziaria consolidata semestrale del Gruppo NoemaLife al 30 giugno 2014 è stata redatta nel rispetto delle disposizioni previste dalla normativa vigente ed in particolare ai sensi dell'art. 154 ter del TUF. I prospetti contabili consolidati sono stati predisposti nel rispetto dei principi contabili internazionali (IAS/IFRS) emessi dall International Accounting Standards Board (IASB) ed omologati dall Unione Europea. Le grandezze economiche, patrimoniali e finanziarie sono state determinate sulla base degli IFRS, adottando i medesimi criteri di valutazione utilizzati per la predisposizione del bilancio consolidato relativo all esercizio chiuso al 31/12/2013, e rappresentano un bilancio intermedio redatto ai sensi dello IAS 34. RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE AL 3O GIUGNO

9 3.2 Andamento dell attività I Ricavi consolidati del primo semestre 2014 sono in linea con il primo semestre dell esercizio precedente e si assestano a 30,2 milioni di Euro (il primo semestre 2013 si era chiuso con Ricavi consolidati pari a 30,1 milioni di Euro). Si ricorda che l andamento dei ricavi e della marginalità nel primo semestre risente fortemente del fenomeno della stagionalità, caratteristica del mercato in cui opera il Gruppo NoemaLife, che determina storicamente un accelerazione dei ricavi, in particolare di quelli legati alla vendita di licenze d uso, negli ultimi mesi dell esercizio. Questa stagionalità è principalmente legata alla peculiarità del processo di acquisto seguito dalle istituzioni sanitarie pubbliche italiane, che costituiscono per il Gruppo NoemaLife la maggioranza dei clienti. Le istituzioni pubbliche italiane si trovano, infatti, spesso a dover utilizzare entro l anno solare i fondi stanziati a inizio anno per l acquisto di beni e servizi, ed essendo il processo di acquisto particolarmente lungo e complesso, questo ha frequentemente il suo compimento alla fine dell anno. Per questo motivo, buona parte dei ricavi del Gruppo, in particolare quelli derivanti dalla vendita di licenze d uso su prodotti di proprietà, che sostanzialmente apportano margine puro, è concentrata nell ultimo trimestre. Conseguentemente a quanto sopra riportato, si sottolinea che il risultato conseguito al 30 giugno 2014 non è rappresentativo del risultato che il Gruppo prevede di conseguire nell esercizio in chiusura al 31 dicembre Sul fronte del mercato italiano, nel semestre si registra una buona performance dei ricavi, che registrano una crescita del 9%, a conferma della bontà delle scelte operate in termini di revisione del modello di business e dell organizzazione di NoemaLife S.p.A. Sul fronte del mercato estero, seppur in un semestre che vede una flessione dei ricavi (-10%), dovuta da un lato al rinvio della chiusura di importanti contratti che si realizzerà nel secondo semestre e dall altro al fatto che il primo semestre 2013 aveva beneficiato di un eccezionale performance, si evidenzia il proseguire dell espansione geografica, con l ingresso del Gruppo in Marocco ed in Arabia Saudita e con l apertura di una filiale in Messico, con sede operativa a Guadalajara, nel mese di maggio. NoemaLife opera in Messico già da tempo, anche attraverso partnership commerciali con realtà internazionali di prestigio. L andamento della marginalità è positivo ed in netto miglioramento rispetto ai primi sei mesi dell esercizio 2013, con un EBITDA di 2 milioni di Euro (nel primo semestre 2013 l EBITDA era stato pari a 0,7 milioni di Euro). Tale andamento rispetto al primo semestre dell esercizio precedente è legato all ottimo andamento dei Ricavi di licenza nel periodo, che hanno registrato una crescita del 16% ed al buon recupero di redditività rispetto al primo semestre 2013 delle attività professionali, legato all operazione di restructuring deliberata lo scorso anno e finalizzata nel corso del primo trimestre 2014 e agli interventi di razionalizzazione e ottimizzazione sui processi aziendali chiave, in particolare nelle attività di delivery ed help desk, con un calo dei costi operativi del 4% per la maggior parte dovuto al calo dei costi del personale e dei servizi. L analisi dell andamento prosegue nelle sezioni seguenti con l evidenza dei prospetti e dei principali indicatori finanziari del Gruppo NoemaLife al 30 giugno 2014, ritenuti dal RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE AL 3O GIUGNO

10 management del Gruppo particolarmente rilevanti ed utilizzati dal management stesso per monitorare l andamento dell attività. (*) L EBITDA (Margine Operativo Lordo) è un indicatore economico non definito negli IFRS, ma utilizzato dal management per monitorare e valutare l andamento operativo, in quanto non influenzato dalla volatilità dovuta agli effetti dei diversi criteri di determinazione degli imponibili fiscali, dall ammontare e caratteristiche del capitale impiegato nonché dalle relative politiche di ammortamento. Tale indicatore è definito da NoemaLife come Utile/perdita del periodo al lordo degli ammortamenti e svalutazioni di immobilizzazioni materiali ed immateriali,degli accantonamenti e svalutazioni, degli oneri e proventi finanziari e delle imposte sul reddito. 3.3 Andamento economico I prospetti riportati nella presente sezione riassumono i principali risultati economici del Gruppo NoemaLife al 30 giugno 2014, nonché il confronto rispetto al 30 giugno dell anno precedente Gruppo po NoemaLife - Conto Economico Consolidato Riclassificato Migliaia di Euro 30/06/2014 % 30/06/2013 % Ricavi delle vendite e delle prestazioni di servizi % % Altri ricavi 892 3% % Totale ricavi operativi % % Crescita % 0,4% Materie prime, sussidiarie, di consumo e merci (653) -2% (708) -2% Servizi (7.144) -24% (7.732) -26% Personale (19.782) -65% (20.376) -68% Oneri diversi di gestione (639) -2% (563) -2% Totale costi operativi (28.218) -93% (29.379) -98% Variazione% -3,9% Margine operativo lordo (EBITDA) (*) % 749 2% Ammortamenti (3.905) -13% (4.212) -14% Accantonamenti e svalutazioni (729) -2% (217) -1% Risultato operativo (EBIT) (2.609) -9% (3.680) -12% Oneri finanziari netti (1.009) -3% (1.307) -4% Risultato ante imposte (3.618) -12% (4.987) -17% Imposte (171) -1% 12 0% Tax rate -5% -22% Risultato del periodo (3.789) -13% (4.975) -17% Risultato di terzi (999) -3% (1.086) -4% Risultato del Gruppo (2.790) -9% (3.889) -13% RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE AL 3O GIUGNO

11 (*) L EBITDA (Margine Operativo Lordo) è un indicatore economico non definito negli IFRS, ma utilizzato dal management per monitorare e valutare l andamento operativo, in quanto non influenzato dalla volatilità dovuta agli effetti dei diversi criteri di determinazione degli imponibili fiscali, dall ammontare e caratteristiche del capitale impiegato nonché dalle relative politiche di ammortamento. Tale indicatore è definito da NoemaLife come Utile/perdita del periodo al lordo degli ammortamenti e svalutazioni di immobilizzazioni materiali ed immateriali, degli accantonamenti e svalutazioni, degli oneri e proventi finanziari e delle imposte sul reddito. RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE AL 3O GIUGNO

12 3.3.2 Analisi e commenti I ricavi delle vendite e delle prestazioni di servizi hanno registrato nel primo semestre 2014 una crescita dell 1%. La tabella riportata nel seguito propone una scomposizione dei ricavi di vendita per natura: Ricavi per natura 30/06/14 Incid% 30/06/13 Incid% Licenze % % 16% Servizi professionali e Manutenzioni % % -3% Locazioni % % 37% Hardware & Software 232 1% 464 2% -50% Totale ricavi di vendita % % 1% L andamento dei Ricavi del periodo è legato all ottimo andamento dei Ricavi di licenza nel periodo (+16%) e alla crescita delle Locazioni (+37%). Un buon andamento viene registrato sul fronte del Portafoglio Ordini del Gruppo, che si attesta a 78,9 Milioni di Euro al 30 giugno 2014, con una crescita, a pari perimetro, di circa il 7% rispetto al 30 giugno Dal punto di vista della marginalità, il margine operativo lordo (EBITDA) del Gruppo è pari a 2 milioni di Euro e registra un ottimo andamento rispetto al primo semestre dell esercizio precedente (era stato pari a 0,7 milioni di Euro), andamento strettamente legato alla crescita delle vendite di Licenze, e al recupero di reddittività rispetto all anno precedente sul fronte dei servizi professionali per effetto dell operazione di restructuring avviata lo scorso anno e per gli interventi di razionalizzazione e ottimizzazione in corso d opera sui processi aziendali chiave, operati dalla Capogruppo, in particolare nelle attività di delivery ed help desk, con un calo dei costi operativi del 4%, per la maggior parte dovuto al calo dei costi del personale e dei servizi. Per effetto del fenomeno della stagionalità tipica del settore, già commentato in precedenza, sottolineiamo che il risultato conseguito nel periodo chiuso al 30 giugno 2014 non è comunque rappresentativo del risultato che il Gruppo prevede di conseguire nell esercizio in chiusura al 31 dicembre L EBIT di Gruppo è negativo per 2,6 milioni di Euro, in netto miglioramento rispetto al primo semestre 2013 (l EBIT era negativo per 3,7 milioni di Euro nel primo semestre 2013), influenzato comunque dall importante livello degli investimenti per lo sviluppo dei prodotti effettuati dal Gruppo, e dal conseguente importo degli ammortamenti che si attestano a 4 milioni di Euro. Gli investimenti per lo sviluppo dei nuovi prodotti sostenuti dal Gruppo nel corso del primo semestre del 2014 ammontano a circa 3 milioni di Euro, pari al 9,8% dei ricavi operativi ed in calo rispetto al primo semestre 2013 (-9%), quando si attestavano al 10,8%. Il Risultato ante imposte è negativo per 3,6 milioni di Euro, in sensibile miglioramento rispetto al Risultato del periodo dei primi sei mesi del 2013 (negativo per circa 5 milioni di Euro nel primo semestre 2013) e influenzato, oltre che dai fenomeni precedentemente Var RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE AL 3O GIUGNO

13 riportati, dall importante livello degli oneri finanziari netti che, seppur in calo significativo dovuto all aumento dei proventi finanziari essenzialmente riferiti agli interessi di mora addebitati ad alcuni clienti ed alla riduzione degli interessi passivi connessi al finanziamento soci estinto nel corso del secondo semestre 2013, nel primo semestre del 2014 sono pari al 3% dei ricavi operativi e ammontano a 1 milione di Euro (erano pari a 1,3 milioni di Euro nel primo semestre 2013), per effetto principalmente del perdurare di alti livelli di spread applicati dalle banche e della necessità di ricorrere a politiche di smobilizzo dei crediti commerciali, tramite linee bancarie di anticipo fatture e factoring, nonché a linee finanziarie di medio lungo termine per il fabbisogno derivante dagli investimenti programmati dal Gruppo Indicatori economici Gruppo NoemaLife (Migliaia di Euro) 30/06/ /06/2013 EBITDA* EBIT ** (2.609) (3.680) EBITDA Margin *** 7% 2% EBIT Margin o ROS**** -9% -12% ROE***** -14% -16% (*) L EBITDA (Margine Operativo Lordo) è un indicatore economico non definito negli IFRS, ma utilizzato dal management per monitorare e valutare l andamento operativo della Società e del Gruppo, in quanto non influenzato dalla volatilità dovuta agli effetti dei diversi criteri di determinazione degli imponibili fiscali, dall ammontare e caratteristiche del capitale impiegato nonché dalle relative politiche di ammortamento. Tale indicatore è definito da NoemaLife come Utile/perdita del periodo al lordo degli ammortamenti e svalutazioni di immobilizzazioni materiali ed immateriali,degli accantonamenti e svalutazioni, degli oneri e proventi finanziari e delle imposte sul reddito. (**) Risultato Operativo o EBIT: è definito come il risultato ante imposte ed ante proventi e oneri finanziari; (***) EBITDA Margin: è definito come il rapporto tra l EBITDA come sopra definito ed il Valore dei Ricavi; (****) ROS o EBIT Margin: è definito come il rapporto tra l EBIT come sopra definito e Ricavi; (*****) ROE: è definito come il rapporto tra il risultato d esercizio e il patrimonio netto medio. RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE AL 3O GIUGNO

14 3.4 Andamento finanziario Capitale Investito Netto Gruppo NoemaLife Migliaia di Euro Voce 30/06/14 31/12/13 Totale immobilizzazioni nette A Capitale Circolante netto F Fondo per rischi ed oneri B Piano benefici definiti a dipendenti e altre passività non correnti C Totale fondi CAPITALE INVESTITO NETTO Patrimonio netto del Gruppo D Patrimonio netto di terzi Patrimonio netto totale D Indebitamento finanziario netto E PAT. NETTO + INDEB. FINANZIARIO NETTO RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE AL 3O GIUGNO

15 Si evidenzia di seguito la composizione delle voci del precedente prospetto riclassificato, per singola voce: Voci di bilancio Voce del 30/06/14 31/12/13 riclassificato Immobilizzazioni materiali A Immobilizzazioni immateriali A Avviamento A Investimenti in partecipazioni A Imposte anticipate A Attività finanziarie non correnti E Crediti commerciali non correnti A Altri crediti non correnti A Rimanenze F Crediti commerciali F Attività per imposte correnti F Altri crediti correnti F Attività finanziarie correnti E Disponibilità liquide e mezzi equivalenti E Capitale sociale D Altre riserve D Utili portati a nuovo D Utile del periodo D Patrimonio netto di terzi D Passività finanziarie a lungo termine E Passività per imposte differite A Fornitori non correnti A Fondi per rischi ed oneri B Fondo benefici ai dipendenti C Altre passività non correnti C Passività finanziarie a breve termine E Debiti commerciali F Passività per imposte correnti F Fondi per rischi ed oneri correnti F Altre passività correnti F RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE AL 3O GIUGNO

16 3.4.2 Gestione Finanziaria Gruppo NoemaLife Migliaia di Euro 30/06/14 30/06/13 Totale Ricavi variazione periodo su periodo 0,4% Oneri finanziari netti / Totale Ricavi -3,3% -4,3% Migliaia di Euro 30/06/14 31/12/13 Totale Crediti Commerciali variazione rispetto alla chiusura dell'esercizio precedente 8,6% Patrimonio netto di gruppo variazione rispetto alla chiusura dell'esercizio precedente -17,5% Indebitamento Finanziario netto RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE AL 3O GIUGNO

17 3.4.3 Indebitamento Finanziario Netto Gruppo NoemaLife Al 30 giugno 2014 la posizione finanziaria netta consolidata del Gruppo NoemaLife risulta negativa per migliaia di Euro ed è così costituita: (Migliaia di Euro) 30/06/14 31/12/13 A B Disponibilità liquide Totale liquidità e mezzi equivalenti Attività finanziarie correnti Debiti per parte corrente dell'indebitamento non corrente (6.320) (5.500) Debiti verso banche per c/c passivi (2.750) (2.688) Debiti verso banche per anticipi fatture / contratti (7.522) (7.072) Debiti verso altri finanziatori (società di factoring) (1.526) (1.374) Debiti vs Società di Leasing (268) (275) Passività finanziarie a breve termine verso terzi (342) (212) Totale inde bitamento finanziario corrente (18.574) (16.869) C Totale inde bitamento finanziario corrente netto (B - A) (13.518) (9.770) D Attività finanziarie non correnti Debiti per finanziamenti non correnti (8.286) (8.975) Debiti vs Società di Leasing a lungo (425) (463) Totale inde bitamento finanziario no n co rrente (7.597) (8.373) E Totale indebitamento finanziario netto (C + D) (21.115) (18.143) La politica dei finanziamenti messa in atto dalla Società prevede di ricorrere da un lato a linee finanziarie (principalmente in forma di mutuo chirografario) per sostenere l attività di investimento sui prodotti del Gruppo e le acquisizioni operate. Dall altro, prevede l accensione di linee di finanziamento commerciale (principalmente forme di anticipo fatture) e cessioni pro-soluto a factors, per finanziare la gestione corrente. Si evidenzia che il rapporto fra indebitamento finanziario netto e il patrimonio netto totale al 30 giugno 2014 è pari a 0,87. RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE AL 3O GIUGNO

18 3.4.4 Analisi e commenti La posizione finanziaria netta consolidata al 30 giugno 2014 è negativa per Euro migliaia (Euro migliaia al 31 dicembre 2013). L andamento della posizione finanziaria netta nel periodo è stato influenzato principalmente dal pagamento degli incentivi all esodo avvenuti nel periodo nonchè i relativi pagamenti del T.F.R., con un effetto pari a Euro migliaia e dagli investimenti per lo sviluppo di nuovi prodotti effettuati dal Gruppo nel periodo, pari a Euro migliaia. In generale, l andamento del Capitale Circolante Netto, pari a Euro migliaia e sostanzialmente in linea con il 31 dicembre 2013, e della posizione finanziaria netta, tenuto conto della dinamica tipica del settore, caratterizzato da tempi di incasso ben superiori ai tempi medi dei pagamenti, è stato influenzato dalla continua attenzione da parte del Gruppo alla gestione del ciclo attivo ed al ricorso a forme di factoring pro soluto. Per quanto riguarda l utilizzo di forme di factoring pro soluto, il Gruppo ha confermato il proprio orientamento strategico all utilizzo parziale di queste forme di cessione dei crediti in modo da ridurre il capitale circolante netto e l indebitamento finanziario. Nel corso dei primi sei mesi del 2014 il Gruppo ha dato luogo a cessioni pro-soluto per un importo circa pari a migliaia di Euro. Nel primo semestre 2013 le operazioni di factoring pro soluto effettuate dal Gruppo ammontavano ad un valore di circa migliaia di Euro. 3.5 Attività di Ricerca e Sviluppo NoemaLife fa della attività di ricerca e sviluppo uno dei pilastri fondamentali della propria strategia. È ferma convinzione del management che il successo presente e futuro del Gruppo dipenda in larga misura dalla sua capacità di sviluppare una gamma di prodotti innovativa e competitiva. Coerentemente con questo indirizzo strategico, gli investimenti per ricerca e sviluppo mantengono un alta incidenza sui ricavi operativi. Più precisamente, gli investimenti sostenuti nel primo semestre 2014 ammontano a migliaia di Euro, pari al 9,8% del totale dei ricavi operativi, contro migliaia di Euro nel primo semestre 2013, pari al 10,8% del totale dei ricavi operativi. 3.6 Sedi Il Gruppo NoemaLife opera attraverso le proprie sedi di: Bologna Bari Cagliari Milano RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE AL 3O GIUGNO

19 Roma Lecce Varese Sassari Savona Rovereto (Trento) Pisa Vicenza Bassano del Grappa (Vicenza) Messina Catanzaro Berlino (Germania) Buenos Aires (Argentina) Londra (UK) Clamart, Parigi (Francia) Mons (Belgio) Tokio (Giappone) Santiago del Cile (Cile) Dubai (Emirati Arabi Uniti) Fiume (Repubblica Croata) Casablanca (Marocco) Città del Messico (Messico) Guadalajara (Messico) 3.7 Eventi di rilievo avvenuti durante il semestre Non si rilevano eventi di rilievo avvenuti durante il semestre. 3.8 Prevedibile evoluzione dell attività per l esercizio in corso ed eventi significativi avvenuti dopo la chiusura del semestre Il management di NoemaLife conferma le proprie aspettative positive sull anno 2014 ritenendo di potere confermare il proprio obiettivo di ritorno alla crescita e superare con successo le nuove sfide in Italia ed all estero, grazie a due straordinari punti di forza: RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE AL 3O GIUGNO

20 il grande talento dei professionisti che lavorano nel Gruppo; i numerosi grandi clienti che apprezzano e vogliono le soluzioni NoemaLife. La nuova politica commerciale intrapresa dal Gruppo ha l obiettivo di consolidare il mercato italiano e di crescere all estero, dove si prevede di raggiungere un incidenza pari ad oltre il 50% nell arco dei prossimi due anni. In questo senso, in Italia è ancora in corso l operazione di ottimizzazione dei principali processi aziendali (le aree aziendali interessate sono le Vendite, Delivery, R&D e Customer Service) i cui benefici continueranno a manifestarsi nel corso dell intero esercizio. In campo internazionale, si segnala la recente entrata in Libano con la firma nel mese di agosto del primo contratto a Beirut con il centro ospedaliero Hôtel-Dieu de France, per la fornitura dell intero Sistema Informativo Ospedaliero. Dal punto di vista della gestione del Capitale circolante netto, si evidenzia in particolare: il recepimento della direttiva 2011/7/UE sui ritardi di pagamento nelle transazioni commerciali dispone l obbligo di pagare entro 60 giorni dal ricevimento della fattura, pena per le amministrazioni pubbliche una mora automatica dell 8% oltre al tasso di riferimento BCE. E stato convertito in legge il D.L. 24 aprile 2014, n. 66, recante misure anche sui crediti nei confronti della Pubblica Amministrazione con l obiettivo di un'accelerazione al tema dello sblocco dei pagamenti della Pubblica Amministrazione e il MEF con il DM del 15 luglio 2014, n ha destinato ulteriori 800 milioni di euro per i pagamenti dei debiti sanitari al Per il primo semestre 2014, si evidenzia il perdurare delle difficoltà del sistema dei pagamenti della Pubblica Amministrazione italiana. Gli effetti positivi conseguenti all introduzione di tali norme sono infatti per ora però solo parzialmente visibili ma tali interventi governativi fanno ben sperare in una loro piena concretizzazione per il Gruppo nel breve-medio periodo; nel frattempo, il Gruppo prosegue nella continua attività di gestione degli aspetti finanziari nell ottica di ottimizzazione degli stessi. 3.9 Rischi Il Gruppo è esposto ai rischi connessi alla propria operatività, nonché ai rischi finanziari derivanti dalla situazione congiunturale a livello italiano ed europeo, in particolare riferibili alle seguenti fattispecie: - rischi di credito, derivanti dalle normali operazioni commerciali o da attività di finanziamento; la natura della committenza, se da un lato costituisce garanzia della solvibilità del cliente, allunga i tempi di incasso rispetto ai termini usuali in altri business, generando scaduti anche significativi; RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE AL 3O GIUGNO

21 - rischi di liquidità, relativi alla disponibilità di risorse finanziarie ed all accesso al mercato del credito; al fine di supportare la crescita del business di riferimento, il Gruppo si è dotato di una serie di strumenti con l obiettivo di ottimizzare la gestione delle risorse finanziarie; - rischi di mercato, relativi all esposizione del Gruppo su strumenti finanziari che generano interessi (rischi di tasso di interesse). Il Gruppo è esposto alle variazioni dei tassi di interesse sui propri strumenti di debito a tasso variabile, riferibili all area Euro. Il Gruppo non è invece esposto a significativi rischi di cambio. L attuale congiuntura economica e finanziaria mondiale, in particolare italiana, impone una sempre maggior attenzione alla gestione finanziaria. A partire dall esercizio 2012 e fino ad oggi si è registrato un generale momento di restrizione del credito. Questo impone un elevato livello di attenzione del Management all ottimizzazione della gestione finanziaria. Il management, anche in considerazione della tipologia dell attività svolta e della natura prevalentemente pubblica dei propri clienti, ritiene che i fondi e le linee di credito attualmente disponibili, oltre alla liquidità che sarà generata dall attività operativa e di finanziamento, consentiranno al Gruppo di soddisfare i propri fabbisogni derivanti dalle attività di investimento, di gestione del capitale circolante e di rimborso dei debiti alla loro naturale scadenza. Per quanto riguarda i rischi operativi, si aggiunge il perdurare delle difficoltà in Italia dovute al periodo di crisi e recessione che il mercato di riferimento, costituito da software e servizi per la Pubblica Amministrazione, sta attraversando. A questo si aggiunge il fatto che il Gruppo NoemaLife mette a disposizione dei propri clienti soluzioni software e progetti finalizzati al miglioramento dei processi, e quindi alla riduzione dei costi nella Sanità, che richiedono però un consistente investimento iniziale. Purtroppo nel contesto attuale, caratterizzato dagli interventi legislativi sul contenimento della spesa nella Sanità (Spending Review) e dall incertezza dello scenario politico di riferimento, vengono soprattutto penalizzati gli investimenti e quindi, per NoemaLife, l acquisizione di nuovi progetti. Per quanto riguarda ancora i rischi operativi, il Gruppo è esposto ai rischi connessi ai tempi di pagamento dei clienti. Il mercato in cui opera è infatti caratterizzato da una struttura finanziaria che pesa in larga misura sui fornitori. Le aziende sanitarie pubbliche, infatti, hanno la consuetudine di compensare i ritardi nell'erogazione dei finanziamenti a loro riservati ritardando a loro volta i pagamenti ai fornitori, finanziandosi quindi in larga misura grazie ai debiti commerciali Informativa Politica dei dividendi della Società Non sussistono limitazioni previste dallo statuto alla distribuzione degli utili, fatto salvo l obbligo di integrazione della riserva legale ai sensi di legge. RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE AL 3O GIUGNO

COMUNICATO STAMPA 1/12

COMUNICATO STAMPA 1/12 COMUNICATO STAMPA NOEMALIFE: Il Consiglio di Amministrazione ha approvato oggi i risultati di bilancio dell esercizio 2008 redatti secondo i principi contabili internazionali. Ricavi operativi consolidati

Dettagli

37. Transizione ai principi contabili internazionali IFRS

37. Transizione ai principi contabili internazionali IFRS 37. Transizione ai principi contabili internazionali IFRS Premessa Come indicato in Nota 1, La Società, nell ambito del progetto intrapreso nel 2008 afferente la transizione ai principi contabili internazionali

Dettagli

Informazione Regolamentata n. 0819-29-2015

Informazione Regolamentata n. 0819-29-2015 Informazione Regolamentata n. 0819-29-2015 Data/Ora Ricezione 15 Maggio 2015 18:31:41 MTA Societa' : NOEMALIFE Identificativo Informazione Regolamentata : 58569 Nome utilizzatore : NOEMALIFEN01 - Campo

Dettagli

Relazione trimestrale

Relazione trimestrale Relazione trimestrale 1 trimestre 2007 Reno De Medici S.p.A. Sede Legale in Milano Via dei Bossi, 4 Direzione Generale e Amministrativa: Pontenuovo di Magenta (MI) Via G. De Medici, 17 Capitale sociale

Dettagli

COMUNICATO STAMPA MID INDUSTRY CAPITAL APPROVA IL BILANCIO CONSOLIDATO 2013 CON UN UTILE DI 4,2 MILIONI (PERDITA DI 11,8 MILIONI NEL 2012)

COMUNICATO STAMPA MID INDUSTRY CAPITAL APPROVA IL BILANCIO CONSOLIDATO 2013 CON UN UTILE DI 4,2 MILIONI (PERDITA DI 11,8 MILIONI NEL 2012) COMUNICATO STAMPA MID INDUSTRY CAPITAL APPROVA IL BILANCIO CONSOLIDATO 2013 CON UN UTILE DI 4,2 MILIONI (PERDITA DI 11,8 MILIONI NEL 2012) La Holding chiude il 2013 con un utile di 0,5 milioni (perdita

Dettagli

RELAZIONE SULL ANDAMENTO DEL GRUPPO GEOX NEL PRIMO TRIMESTRE DEL 2006

RELAZIONE SULL ANDAMENTO DEL GRUPPO GEOX NEL PRIMO TRIMESTRE DEL 2006 RELAZIONE SULL ANDAMENTO DEL GRUPPO GEOX NEL PRIMO TRIMESTRE DEL 2006 Geox S.p.A. Sede in Biadene di Montebelluna (TV) - Via Feltrina Centro 16 Capitale Sociale euro 25.884.400 = int. versato Codice fiscale

Dettagli

COMUNICATO STAMPA TELECOM ITALIA MEDIA: RICAVI STABILI NEL 2014 E FORTE TAGLIO ALLE PERDITE

COMUNICATO STAMPA TELECOM ITALIA MEDIA: RICAVI STABILI NEL 2014 E FORTE TAGLIO ALLE PERDITE COMUNICATO STAMPA TELECOM ITALIA MEDIA: RICAVI STABILI NEL E FORTE TAGLIO ALLE PERDITE RICAVI: 70,5 milioni di euro; -1,7 milioni di euro rispetto all esercizio (72,2 milioni di euro) EBITDA: 25,4 milioni

Dettagli

Relazione Finanziaria Semestrale al 30 Giugno. (ai sensi dell art. 154-ter del D.lgs 58/98)

Relazione Finanziaria Semestrale al 30 Giugno. (ai sensi dell art. 154-ter del D.lgs 58/98) Relazione Finanziaria Semestrale al 30 Giugno 2015 (ai sensi dell art. 154-ter del D.lgs 58/98) INDICE PREMESSA... 4 RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2015... 5 HIGHLIGHTS DEL PERIODO... 6

Dettagli

RELAZIONE TRIMESTRALE II TRIMESTRE 2005

RELAZIONE TRIMESTRALE II TRIMESTRE 2005 RELAZIONE TRIMESTRALE II TRIMESTRE 2005 Approvata dal Consiglio di Amministrazione del 29 luglio 2005 Poligrafica San Faustino S.p.A. 25030 CASTREZZATO (BS) ITALY - V. Valenca 15 Tel. (030) 70.49.1 - (10

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

Milano, 12 novembre 2015 COMUNICATO STAMPA ex artt. 114 D.Lgs. 24 febbraio 1998 n. 58 e 66 del Regolamento Consob 11971/99

Milano, 12 novembre 2015 COMUNICATO STAMPA ex artt. 114 D.Lgs. 24 febbraio 1998 n. 58 e 66 del Regolamento Consob 11971/99 Milano, 12 novembre 2015 COMUNICATO STAMPA ex artt. 114 D.Lgs. 24 febbraio 1998 n. 58 e 66 del Regolamento Consob 11971/99 APPROVATI I RISULTATI DEL TERZO TRIMESTRE 2015 Ricavi consolidati totali: 36,1

Dettagli

PRIMA APPLICAZIONE DEI PRINCIPI CONTABILI

PRIMA APPLICAZIONE DEI PRINCIPI CONTABILI PRIMA APPLICAZIONE DEI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI Prima adozione degli Note tecniche di commento all applicazione dei principi contabili internazionali in sede di prima applicazione Transizione

Dettagli

Salvatore Ferragamo S.p.A.

Salvatore Ferragamo S.p.A. COMUNICATO STAMPA Salvatore Ferragamo S.p.A. Il Consiglio di Amministrazione approva la Relazione Finanziaria Semestrale Consolidata al 30 giugno 2015 Continua la crescita dei Ricavi e dei Profitti del

Dettagli

Relazione sulla gestione al bilancio chiuso al 31.12.2013

Relazione sulla gestione al bilancio chiuso al 31.12.2013 AZIENDA SERVIZI STRUMENTALI S.r.l. Sede in Via della Resistenza n. 4-45100 ROVIGO Capitale sociale Euro 215.600 i.v. Codice Fiscale 01396160291 Reg.Imp. 01396160291 Rea 152660 RO Relazione sulla gestione

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Bilancio d esercizio consolidato al 31 dicembre 2009

COMUNICATO STAMPA. Bilancio d esercizio consolidato al 31 dicembre 2009 SOCIETÀ PER AZIONI Sede legale: Cagliari - Viale Bonaria 33 Sede amministrativa e Direzione generale: Sassari - Viale Umberto 36 Capitale sociale Euro 155.247.762,00 i.v. Cod. fisc. e num. iscriz. al Registro

Dettagli

RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2014

RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2014 RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2014 SOMMARIO Geox S.p.A. Sede in Biadene di Montebelluna (TV) - Via Feltrina Centro 16 Capitale Sociale euro 25.920.733,1 - Int. versato Codice fiscale

Dettagli

Situazione patrimoniale ed economica al 31 dicembre 2006

Situazione patrimoniale ed economica al 31 dicembre 2006 Pavimental S.p.A. Società soggetta all attività di direzione e coordinamento di Autostrade S.p.A. Situazione patrimoniale ed economica al 31 dicembre 2006 Elaborata sulla base degli adottati nel Gruppo

Dettagli

Il bilancio bancario: la normativa di riferimento e gli schemi di bilancio

Il bilancio bancario: la normativa di riferimento e gli schemi di bilancio Il bilancio bancario: la normativa di riferimento e gli schemi di bilancio Agenda Normativa di riferimento Disposizioni generali Schemi di bilancio individuale Stato patrimoniale Attivo Stato patrimoniale

Dettagli

Comunicato Stampa 28 agosto 2014

Comunicato Stampa 28 agosto 2014 Landi Renzo: marginalità e flussi finanziari di cassa in miglioramento al 30 giugno 2014; secondo trimestre 2014 caratterizzato da significativa crescita di fatturato e ritorno all utile Fatturato al 30

Dettagli

Il fascicolo di bilancio secondo i principi contabili internazionali (Ias/Ifrs) (con richiamo del fascicolo di bilancio ex D.

Il fascicolo di bilancio secondo i principi contabili internazionali (Ias/Ifrs) (con richiamo del fascicolo di bilancio ex D. Il fascicolo di bilancio secondo i principi contabili internazionali (Ias/Ifrs) (con richiamo del fascicolo di bilancio ex D. Lgs 127/91) Il fascicolo di Bilancio ex D. Lgs 127/91 Relazione sulla gestione

Dettagli

Gefran, il CdA approva il progetto di bilancio al 31 dicembre 2014

Gefran, il CdA approva il progetto di bilancio al 31 dicembre 2014 Gefran, il CdA approva il progetto di bilancio al 31 dicembre 2014 Fatturato in crescita del 2,9% rispetto all anno precedente. EBITDA a 12,9 milioni di Euro, in aumento del 17% rispetto al 2013. EBIT

Dettagli

Risultati ed andamento della gestione

Risultati ed andamento della gestione Risultati ed andamento della gestione L esercizio 2011 si chiude con un risultato economico positivo, in quanto la distribuzione dei dividendi di Equitalia Nord ha consentito - insieme ai benefici fiscali

Dettagli

Bilancio consolidato

Bilancio consolidato 2013 Innovazione MERCATO Crescita Investimenti LAVORO 4 FILIERE Bilancio consolidato www.a2a.eu Indice 0.1 Prospetti contabili consolidati 4 Situazione patrimoniale-finanziaria 6 Conto economico 7 Conto

Dettagli

EEMSItaliaS.P.A. _ProspetiContabilidiEEMSItaliaS.P.A.al30giugno2006 _TransizioneaiPrincipiContabiliInternazionali(IFRSs)

EEMSItaliaS.P.A. _ProspetiContabilidiEEMSItaliaS.P.A.al30giugno2006 _TransizioneaiPrincipiContabiliInternazionali(IFRSs) EEMSItaliaS.P.A. _ProspetiContabilidiEEMSItaliaS.P.A.al30giugno2006 _TransizioneaiPrincipiContabiliInternazionali(s) EEMS Italia S.p.A PROSPETTI CONTABILI DI EEMS ITALIA S.P.A AL 30 GIUGNO 2006 Premessa

Dettagli

CREDEM, RISULTATI 2014: UTILE +31% A/A A 151,8 MILIONI DI EURO, DIVIDENDO +25% A/A A 0,15 EURO

CREDEM, RISULTATI 2014: UTILE +31% A/A A 151,8 MILIONI DI EURO, DIVIDENDO +25% A/A A 0,15 EURO CREDEM, RISULTATI 2014: UTILE +31% A/A A 151,8 MILIONI DI EURO, DIVIDENDO +25% A/A A 0,15 EURO Prestiti (1) +7,9% a/a (vs -1,4% del sistema (2) ); rapporto sofferenze impieghi a 1,55% tra i più bassi del

Dettagli

Gruppo Benetton TRANSIZIONE AGLI IFRS. 8 settembre 2005

Gruppo Benetton TRANSIZIONE AGLI IFRS. 8 settembre 2005 1 Gruppo Benetton TRANSIZIONE AGLI IFRS 8 settembre 2005 Indice 2 N Slide Introduzione 3 Totale impatti 4 IFRS con influenza sul Gruppo 5 CE: riconciliazione Anno 2004-1 6 Descrizione dei principali IFRS

Dettagli

(Valori in milioni di Euro) 1 SEM. 2015 1 SEM. 2014 BILANCIO 31/12/2014

(Valori in milioni di Euro) 1 SEM. 2015 1 SEM. 2014 BILANCIO 31/12/2014 Semestrale Gruppo Pininfarina Fatti di rilievo intervenuti dopo la chiusura del semestre Valutazione sulla continuità aziendale, evoluzione prevedibile della gestione Cambiano, 30 luglio 2015 Il Consiglio

Dettagli

Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2014 e Resoconto intermedio di gestione del secondo trimestre 2014

Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2014 e Resoconto intermedio di gestione del secondo trimestre 2014 Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2014 e Resoconto intermedio di gestione del secondo trimestre 2014 Interpump Group S.p.A. e società controllate Indice Pagina Composizione degli organi sociali

Dettagli

TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI (IFRS)

TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI (IFRS) TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI (IFRS) (DOCUMENTO SOGGETTO A VERIFICA, IN CORSO, DA PARTE DELLA SOCIETA DI REVISIONE) Nel 2002 l Unione europea ha adottato il regolamento n. 1606 in base

Dettagli

Cembre SpA. Relazione trimestrale consolidata al 30 settembre 2002. Prospetti contabili

Cembre SpA. Relazione trimestrale consolidata al 30 settembre 2002. Prospetti contabili Cembre SpA Sede in Brescia - via Serenissima, 9 Capitale sociale euro 8.840.000 interamente versato Iscritta al Registro delle Imprese di Brescia al n.00541390175 Relazione trimestrale consolidata al 30

Dettagli

**** Tel.: +39.02.29046441 Tel.: +39.02.7606741 Fax: +39.02.29046454 Fax: +39.02.76017251

**** Tel.: +39.02.29046441 Tel.: +39.02.7606741 Fax: +39.02.29046454 Fax: +39.02.76017251 Comunicato Stampa Il CDA de I GRANDI VIAGGI approva il progetto di bilancio 2013 Ricavi a 61,3 milioni (67,5 milioni nel 2012) EBITDA 1 a -2,1 milioni (-2,6 milioni nel 2012) EBIT 2 a -7,2 milioni (-8,0

Dettagli

NoemaLife S.p.A. Relazione propositiva del Consiglio di Amministrazione all Assemblea degli azionisti

NoemaLife S.p.A. Relazione propositiva del Consiglio di Amministrazione all Assemblea degli azionisti NoemaLife S.p.A. Relazione propositiva del Consiglio di Amministrazione all Assemblea degli azionisti NoemaLife S.p.A. via Gobetti, 52 40129 Bologna Tel. +39 051 4193911 Fax. +39 051 4193900 info@noemalife.it

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI ALBA PRIVATE EQUITY APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DI ESERCIZIO E IL BILANCIO CONSOLIDATO AL 31 DICEMBRE 2014

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI ALBA PRIVATE EQUITY APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DI ESERCIZIO E IL BILANCIO CONSOLIDATO AL 31 DICEMBRE 2014 COMUNICATO STAMPA Milano, 15 aprile 2015 IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI ALBA PRIVATE EQUITY APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DI ESERCIZIO E IL BILANCIO CONSOLIDATO AL 31 DICEMBRE 2014 Bilancio Capogruppo:

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Il Consiglio di Amministrazione di Enervit S.p.A.: Approvato il Resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2011

COMUNICATO STAMPA. Il Consiglio di Amministrazione di Enervit S.p.A.: Approvato il Resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2011 COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione di Enervit S.p.A.: Approvato il Resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2011 Principali risultati consolidati del primo trimestre 2011: Ricavi: pari

Dettagli

EUROTECH: IL CDA APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO D ESERCIZIO E CONSOLIDATO 2014

EUROTECH: IL CDA APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO D ESERCIZIO E CONSOLIDATO 2014 EUROTECH: IL CDA APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO D ESERCIZIO E CONSOLIDATO 2014 Convocata l Assemblea ordinaria della società per il prossimo 24 aprile in unica convocazione Valutati i requisiti di indipendenza

Dettagli

13.10.2003 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea

13.10.2003 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 261/31 35. Informazioni sui valori contabili contenuti in differenti classificazioni di rimanenze e l ammontare delle variazioni in queste voci di attività è utile per gli utilizzatori del bilancio.

Dettagli

Resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2015

Resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2015 Resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2015 Monrif S.p.A Sede in Bologna - Via Enrico Mattei n. 106 Capitale sociale 78.000.000 interamente versato Registro Imprese di Bologna e Codice Fiscale 03302810159

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. ELICA S.p.A. IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI ELICA S.p.A. APPROVA I RISULTATI PRECONSUNTIVI AL 31 DICEMBRE 2013

COMUNICATO STAMPA. ELICA S.p.A. IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI ELICA S.p.A. APPROVA I RISULTATI PRECONSUNTIVI AL 31 DICEMBRE 2013 COMUNICATO STAMPA ELICA S.p.A. IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI ELICA S.p.A. APPROVA I RISULTATI PRECONSUNTIVI AL 31 DICEMBRE 2013 NELL ANNO RICAVI IN CRESCITA DEL 4,2% A CAMBI COSTANTI E DELL 1,8% AL

Dettagli

Bilancio al 31/12/2014

Bilancio al 31/12/2014 Informazioni generali sull impresa Denominazione: Dati anagrafici Sede: Capitale sociale: 0,00 Capitale sociale interamente versato: Codice CCIAA: FONDAZIONE OAGE PIAZZA SAN MATTEO 18 GENOVA GE sì Partita

Dettagli

Il Consiglio di Amministrazione approva il bilancio consolidato dell esercizio 2014.

Il Consiglio di Amministrazione approva il bilancio consolidato dell esercizio 2014. Comunicato stampa Il Consiglio di Amministrazione approva il bilancio consolidato dell esercizio 2014. Ricavi a 354,7 milioni di euro (355 milioni di euro nel 2013) EBITDA a 31,5 milioni di euro (33,1

Dettagli

RELAZIONE TRIMESTRALE CONSOLIDATA SECONDO TRIMESTRE 2007

RELAZIONE TRIMESTRALE CONSOLIDATA SECONDO TRIMESTRE 2007 RELAZIONE TRIMESTRALE CONSOLIDATA SECONDO TRIMESTRE Redatta secondo principi contabili internazionali IAS/IFRS Gruppo MutuiOnline S.p.A. (in breve Gruppo MOL S.p.A. o MOL Holding S.p.A.) Sede Legale: Corso

Dettagli

Approvati dal Consiglio di Amministrazione i Bilanci della Banca Popolare di Milano e del Gruppo Bipiemme al 31 dicembre 2008.

Approvati dal Consiglio di Amministrazione i Bilanci della Banca Popolare di Milano e del Gruppo Bipiemme al 31 dicembre 2008. Approvati dal Consiglio di Amministrazione i Bilanci della Banca Popolare di Milano e del Gruppo Bipiemme al 31 dicembre 2008. Utile netto consolidato a 75,3 milioni di euro: risente dell andamento negativo

Dettagli

Comunicato stampa Documento Allegato

Comunicato stampa Documento Allegato Edison Spa Ufficio Stampa Tel. +39 02 6222.7331 Foro Buonaparte, 31 Fax. +39 02 6222.7379 20121 Milano - MI ufficiostampa@edison.it Comunicato stampa Documento Allegato Stato patrimoniale consolidato Si

Dettagli

CONSORZIO ENERGIA LIGURIA Bilancio al 31/12/2014 CONSORZIO ENERGIA LIGURIA

CONSORZIO ENERGIA LIGURIA Bilancio al 31/12/2014 CONSORZIO ENERGIA LIGURIA CONSORZIO ENERGIA LIGURIA Sede legale: VIA PESCHIERA 16 GENOVA (GE) Iscritta al Registro Imprese di GENOVA C.F. e numero iscrizione 01323550994 Iscritta al R.E.A. di Genova n. 400879 Capitale Sociale sottoscritto

Dettagli

UNIPOLSAI: APPROVATI I RISULTATI DEL PRIMO SEMESTRE 2015. Utile netto consolidato a 455 milioni di euro (+27,4% rispetto al primo semestre 2014)

UNIPOLSAI: APPROVATI I RISULTATI DEL PRIMO SEMESTRE 2015. Utile netto consolidato a 455 milioni di euro (+27,4% rispetto al primo semestre 2014) Bologna, 7 agosto 2015 UNIPOLSAI: APPROVATI I RISULTATI DEL PRIMO SEMESTRE 2015 Utile netto consolidato a 455 milioni di euro (+27,4% rispetto al primo semestre 2014) Raccolta diretta assicurativa a 7.284

Dettagli

Comunicato Stampa 13 marzo 2015

Comunicato Stampa 13 marzo 2015 Landi Renzo: ricavi, marginalità e flussi finanziari di cassa in miglioramento nel 2014 Fatturato pari a Euro 233,2 mln, +5% rispetto a Euro 222,8 mln nel 2013 EBITDA pari a Euro 18,3 mln, +66% rispetto

Dettagli

Poligrafica S. Faustino S.p.A.: approvato il progetto di bilancio 2012

Poligrafica S. Faustino S.p.A.: approvato il progetto di bilancio 2012 Poligrafica S. Faustino S.p.A.: approvato il progetto di bilancio 2012 Vendite pari a Euro 40,7 milioni (Euro 41,4 milioni al 31 dicembre 2011) EBITDA negativo per Euro 0,66 milioni (negativo per Euro

Dettagli

Bilancio di Telecom Italia S.p.A.

Bilancio di Telecom Italia S.p.A. Bilancio di Telecom Italia S.p.A. Indice 262 Indice 263 Stato patrimoniale 265 Conto economico 267 Prospetto dei movimenti di patrimonio netto 268 Rendiconto finanziario 270 Nota 1 Forma, contenuto ed

Dettagli

APPROVATA LA RELAZIONE FINANZIARIA CONSOLIDATA SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2015 DEL GRUPPO AUTOSTRADE PER L ITALIA

APPROVATA LA RELAZIONE FINANZIARIA CONSOLIDATA SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2015 DEL GRUPPO AUTOSTRADE PER L ITALIA Comunicato Stampa APPROVATA LA RELAZIONE FINANZIARIA CONSOLIDATA SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2015 DEL GRUPPO AUTOSTRADE PER L ITALIA I risultati consolidati (1) Nel primo semestre 2015 i ricavi consolidati

Dettagli

DATI ECONOMICI E PATRIMONIALE CONSOLIDATI PRO-FORMA DELL EMITTENTE

DATI ECONOMICI E PATRIMONIALE CONSOLIDATI PRO-FORMA DELL EMITTENTE DATI ECONOMICI E PATRIMONIALE CONSOLIDATI PRO-FORMA DELL EMITTENTE SEMESTRALE AL 31 DICEMBRE 2014 1 Premessa In applicazione del D. Lgs. del 28 febbraio 2005, n. 38, Esercizio delle opzioni previste dall

Dettagli

Poste Italiane: fatturato e risultato operativo in crescita

Poste Italiane: fatturato e risultato operativo in crescita Poste Italiane: fatturato e risultato operativo in crescita Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati semestrali 2015 Deliberata la domanda di ammissione in quotazione e l adozione del nuovo

Dettagli

COMUNICATO STAMPA 30 Luglio 2015

COMUNICATO STAMPA 30 Luglio 2015 COMUNICATO STAMPA 30 Luglio 2015 Il Consiglio di Amministrazione di A2A S.p.A. ha esaminato e approvato la Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2015 Margine Operativo Lordo, a 562 milioni di euro,

Dettagli

GRUPPO COFIDE: NEL 2014 RIDUCE PERDITA A 14,5 MLN ( 130,4 MLN NEL 2013)

GRUPPO COFIDE: NEL 2014 RIDUCE PERDITA A 14,5 MLN ( 130,4 MLN NEL 2013) COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 dicembre 2014 GRUPPO COFIDE: NEL 2014 RIDUCE PERDITA A 14,5 MLN ( 130,4 MLN NEL 2013) Il risultato è influenzato dagli oneri

Dettagli

Salvatore Ferragamo S.p.A.

Salvatore Ferragamo S.p.A. COMUNICATO STAMPA Salvatore Ferragamo S.p.A. Il Consiglio di Amministrazione approva il Progetto di Bilancio di Esercizio 2014 e il Bilancio Consolidato al 31 dicembre 2014 Un altro anno di crescita del

Dettagli

- Principali dati economico-finanziari contabili consolidati espressi in migliaia di Euro:

- Principali dati economico-finanziari contabili consolidati espressi in migliaia di Euro: MITTEL S.P.A. Sede in Milano - Piazza A. Diaz 7 Capitale sociale 66.000.000 i.v. Codice Fiscale - Registro Imprese di Milano - P. IVA 00742640154 R.E.A. di Milano n. 52219 Iscritta all U.I.C. al n. 10576

Dettagli

CORSO IFRS International Financial Reporting Standards. IAS 7 Rendiconto finanziario

CORSO IFRS International Financial Reporting Standards. IAS 7 Rendiconto finanziario CORSO IFRS International Financial Reporting Standards IAS 7 Rendiconto finanziario SCHEMA DI SINTESI DEL PRINCIPIO CONTABILE SINTESI ANALISI DETTAGLIATA ESEMPIO DI PREDISPOSIZIONE DEL RENDICONTO IAS 7

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Bilancio consolidato 2012 Comunicazione ai sensi dell art.114, comma 5, del D.Lgs. 58/98

COMUNICATO STAMPA. Bilancio consolidato 2012 Comunicazione ai sensi dell art.114, comma 5, del D.Lgs. 58/98 COMUNICATO STAMPA Bilancio consolidato 2012 Comunicazione ai sensi dell art.114, comma 5, del D.Lgs. 58/98 Bologna, 24 aprile 2013 Con comunicazione del 17 aprile 2013, la Consob ha richiesto ad Unipol

Dettagli

Rafforzamento patrimoniale, elevato presidio del rischio, crescita dei ricavi complessivi e della redditività ordinaria

Rafforzamento patrimoniale, elevato presidio del rischio, crescita dei ricavi complessivi e della redditività ordinaria Comunicato Stampa Risultati consolidati al 30 settembre 2006 Rafforzamento patrimoniale, elevato presidio del rischio, crescita dei ricavi complessivi e della redditività ordinaria Ricavi in crescita -

Dettagli

COMUNICATO STAMPA PRICE SENSITIVE AI SENSI DEL TESTO UNICO DELLA FINANZA E DEL REGOLAMENTO CONSOB

COMUNICATO STAMPA PRICE SENSITIVE AI SENSI DEL TESTO UNICO DELLA FINANZA E DEL REGOLAMENTO CONSOB GRUPPO EDITORIALE L ESPRESSO SpA COMUNICA: COMUNICATO STAMPA PRICE SENSITIVE AI SENSI DEL TESTO UNICO DELLA FINANZA E DEL REGOLAMENTO CONSOB Gruppo Espresso: il consiglio di amministrazione approva i risultati

Dettagli

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014)

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 marzo 2015 GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) Il risultato beneficia del positivo contributo

Dettagli

IGD SIIQ SPA: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2015.

IGD SIIQ SPA: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2015. COMUNICATO STAMPA IGD SIIQ SPA: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2015. Principali risultati dei primi novi mesi del 2015: Utile Netto del Gruppo:

Dettagli

Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati al 30 settembre 2005

Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati al 30 settembre 2005 Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati al 30 settembre 2005 Crescita dei ricavi: 185,7 milioni di Euro nel trimestre (+16% su base annua) portano i ricavi nei nove mesi a 539,3

Dettagli

Gruppo Fiat Bilancio consolidato

Gruppo Fiat Bilancio consolidato Gruppo Fiat Bilancio 130 Conto economico 131 Conto economico complessivo 132 Situazione patrimoniale-finanziaria consolidata 134 Rendiconto finanziario 135 Variazioni del Patrimonio netto 136 Conto economico

Dettagli

Rimborso anticipato prestito subordinato convertibile

Rimborso anticipato prestito subordinato convertibile COMUNICATO STAMPA Risultati al terzo trimestre 21 1 - Utile netto: 16,7 milioni di euro (+85,6%) - Patrimonio netto di Gruppo: 365,1 milioni di euro (+3,4% rispetto al 31/12/29) - Raccolta complessiva

Dettagli

Poste Italiane: Crescono i Ricavi Risultato operativo e Utile netto in calo In corso la trasformazione del Gruppo verso la privatizzazione

Poste Italiane: Crescono i Ricavi Risultato operativo e Utile netto in calo In corso la trasformazione del Gruppo verso la privatizzazione Poste Italiane: Crescono i Ricavi Risultato operativo e Utile netto in calo In corso la trasformazione del Gruppo verso la privatizzazione Il Gruppo conferma positivi risultati nella raccolta del risparmio

Dettagli

Relazione sulla gestione Bilancio abbreviato al 31/12/2013

Relazione sulla gestione Bilancio abbreviato al 31/12/2013 AGENZIA DI SVILUPPO AR.ME.NA. S.P.A. Sede legale: PIAZZA MATTEOTTI N.1 NAPOLI (NA) Iscritta al Registro Imprese di NAPOLI C.F. e numero iscrizione: 05784341215 Iscritta al R.E.A. di NAPOLI n. 775540 Capitale

Dettagli

EUROTECH: RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE CONSOLIDATO AL 30 SETTEMBRE 2015

EUROTECH: RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE CONSOLIDATO AL 30 SETTEMBRE 2015 EUROTECH: RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE CONSOLIDATO AL 30 SETTEMBRE 2015 Amaro (UD), 13 novembre 2015 Ricavi consolidati: da 45,95 milioni a 47,26 milioni Primo margine consolidato: da 22,15 milioni

Dettagli

COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL BANCO DI DESIO E DELLA BRIANZA S.P.A

COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL BANCO DI DESIO E DELLA BRIANZA S.P.A COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL BANCO DI DESIO E DELLA BRIANZA S.P.A. HA APPROVATO IL BILANCIO CONSOLIDATO E IL PROGETTO DI BILANCIO INDIVIDUALE AL 31 DICEMBRE 2007 DATI DI BILANCIO

Dettagli

CONTABILITA E BILANCIO: IL BILANCIO PUBBLICO PRINCIPI ECONOMICI, DISCIPLINA GIURIDICA E NORMATIVA FISCALE

CONTABILITA E BILANCIO: IL BILANCIO PUBBLICO PRINCIPI ECONOMICI, DISCIPLINA GIURIDICA E NORMATIVA FISCALE CONTABILITA E BILANCIO: IL BILANCIO PUBBLICO PRINCIPI ECONOMICI, DISCIPLINA GIURIDICA E NORMATIVA FISCALE Prof. Giovanni Frattini Dal cap. 5 Il bilancio pubblico - L introduzione dei principi contabili

Dettagli

PROGETTO DI BILANCIO FESTA UNIPERSONALE S.R.L. AL 31 DICEMBRE 2014 E NOTE ESPLICATIVE

PROGETTO DI BILANCIO FESTA UNIPERSONALE S.R.L. AL 31 DICEMBRE 2014 E NOTE ESPLICATIVE PROGETTO DI BILANCIO FESTA UNIPERSONALE S.R.L. AL 31 DICEMBRE 2014 E NOTE ESPLICATIVE Milano, lì 17 marzo 2015 FESTA S.r.l. Unipersonale Sede in Porcari (Lucca) via L. Boccherini, 39 Capitale Sociale 358.699,18

Dettagli

Bilancio al 31/12/2014

Bilancio al 31/12/2014 Informazioni generali sull impresa Denominazione: Dati anagrafici Sede: Capitale sociale: 10.400,00 Capitale sociale interamente versato: Codice CCIAA: C.E.A.M. CULTURA E ATTIVITA' MISSIONARIA SRL VIA

Dettagli

Fiat S.p.A. Bilancio d esercizio

Fiat S.p.A. Bilancio d esercizio 246 Conto economico 246 Conto economico complessivo 247 Situazione patrimoniale-finanziaria 248 Rendiconto finanziario 249 Variazioni del patrimonio netto 251 Conto economico ai sensi della Delibera Consob

Dettagli

YOOX S.P.A.: L ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI

YOOX S.P.A.: L ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI COMUNICATO STAMPA YOOX S.P.A.: L ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI Parte ordinaria: Approva il Bilancio di esercizio al 31 dicembre 2013 Approva la prima sezione della Relazione sulla Remunerazione Approva il

Dettagli

GRUPPO FIDIA RESOCONTO INTERMEDIO SULLA GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2014

GRUPPO FIDIA RESOCONTO INTERMEDIO SULLA GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2014 GRUPPO FIDIA RESOCONTO INTERMEDIO SULLA GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2014 Fidia S.p.A. Sede legale in San Mauro Torinese, corso Lombardia, 11 Capitale Sociale versato euro 5.123.000 Registro delle Imprese

Dettagli

Poste Italiane: Crescono i Ricavi Risultato operativo e Utile netto in calo

Poste Italiane: Crescono i Ricavi Risultato operativo e Utile netto in calo Poste Italiane: Crescono i Ricavi Risultato operativo e Utile netto in calo Il Gruppo conferma la leadership nella raccolta del risparmio e dei premi assicurativi. Nel settore postale incide l onere per

Dettagli

TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI 30 giugno 2006. Marcolin S.p.A.

TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI 30 giugno 2006. Marcolin S.p.A. TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI 30 giugno 2006 Marcolin S.p.A. Transizione ai Principi Contabili Internazionali (IAS/IFRS) Premessa In ottemperanza al Regolamento Europeo n. 1606 del 19

Dettagli

SOGEFI: RISULTATI SEMESTRALI IN CALO PER LA MINORE PRODUZIONE DI AUTO, RICAVI E MARGINI IN RIPRESA NEL SECONDO TRIMESTRE

SOGEFI: RISULTATI SEMESTRALI IN CALO PER LA MINORE PRODUZIONE DI AUTO, RICAVI E MARGINI IN RIPRESA NEL SECONDO TRIMESTRE COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva la relazione al 30 giugno 2009 SOGEFI: RISULTATI SEMESTRALI IN CALO PER LA MINORE PRODUZIONE DI AUTO, RICAVI E MARGINI IN RIPRESA NEL SECONDO TRIMESTRE

Dettagli

Consolidato. Bilancio

Consolidato. Bilancio Bilancio Consolidato Indice 0.1 Prospetti contabili consolidati 4 Situazione patrimoniale-finanziaria 6 Conto economico 7 Conto economico complessivo consolidato 8 Rendiconto finanziario 10 Prospetto delle

Dettagli

Informazione Regolamentata n. 0193-10-2015

Informazione Regolamentata n. 0193-10-2015 Informazione Regolamentata n. 0193-10-2015 Data/Ora Ricezione 15 Maggio 2015 14:27:30 MTA Societa' : MONRIF Identificativo Informazione Regolamentata : 58492 Nome utilizzatore : MONRIFN01 - NATALI Tipologia

Dettagli

Vianini Lavori: il Consiglio di Amministrazione approva i risultati del primo semestre 2015

Vianini Lavori: il Consiglio di Amministrazione approva i risultati del primo semestre 2015 VIANINI LAVORI SPA Vianini Lavori: il Consiglio di Amministrazione approva i risultati del primo semestre 2015 Ricavi: 98,1 milioni di euro (102,8 milioni di euro al 30 giugno 2014); Margine operativo

Dettagli

PRINCIPIO CONTABILE INTERNAZIONALE N. 28. Partecipazioni in società collegate

PRINCIPIO CONTABILE INTERNAZIONALE N. 28. Partecipazioni in società collegate PRINCIPIO CONTABILE INTERNAZIONALE N. 28 Partecipazioni in società collegate SOMMARIO Paragrafi Ambito di applicazione 1 Definizioni 2-12 Influenza notevole 6-10 Metodo del patrimonio netto 11-12 Applicazione

Dettagli

BILANCIO DELL ESERCIZIO 2009 PROSPETTI DEL BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2009

BILANCIO DELL ESERCIZIO 2009 PROSPETTI DEL BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2009 BILANCIO DELL ESERCIZIO 2009 PROSPETTI DEL BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2009 BANCA DI ROMAGNA SPA SEDE LEGALE IN FAENZA CORSO GARIBALDI 1. SOCIETÀ APPARTENENTE AL GRUPPO UNIBANCA SPA (ISCRITTO ALL'ALBO DEI

Dettagli

Approvati dal Consiglio di Amministrazione i risultati relativi al primo semestre 2011 del Gruppo Bipiemme 1.

Approvati dal Consiglio di Amministrazione i risultati relativi al primo semestre 2011 del Gruppo Bipiemme 1. Approvati dal Consiglio di Amministrazione i risultati relativi al primo semestre 2011 del Gruppo Bipiemme 1. L utile netto si posiziona a 42,7 milioni, mentre l utile netto normalizzato 2 si attesta a

Dettagli

1 Relazione sulla gestione

1 Relazione sulla gestione Settore Bancario Andamento della gestione del Gruppo Unipol Banca Il 2013 è stato un anno caratterizzato da profondi cambiamenti che hanno riguardato sia la struttura direzionale della banca che la composizione

Dettagli

Comunicato Stampa 13 novembre 2014

Comunicato Stampa 13 novembre 2014 Landi Renzo: ricavi, marginalità e flussi finanziari di cassa in miglioramento al 30 settembre 2014; il terzo trimestre conferma il trend di crescita di fatturato e utile Fatturato pari a Euro 173,9 mln,

Dettagli

Poligrafici Editoriale

Poligrafici Editoriale COMUNICATO STAMPA (redatto ai sensi della Delibera Consob n. 11971 del 14 maggio 1999 e successive modifiche e integrazioni) Il Consiglio di Amministrazione approva il Resoconto intermedio di gestione

Dettagli

COMUNICATO STAMPA APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE CONSOLIDATA AL 30 GIUGNO 2010

COMUNICATO STAMPA APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE CONSOLIDATA AL 30 GIUGNO 2010 COMUNICATO STAMPA APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE CONSOLIDATA AL 30 GIUGNO 2010 Combined Ratio a 103,5%, in miglioramento rispetto al 108% di fine 2009 ed al 105% del primo trimestre 2010 Raccolta Danni

Dettagli

RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE CONSOLIDATA SEMESTRE CHIUSO AL 30 GIUGNO 2010 (PRIMO SEMESTRE 2010)

RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE CONSOLIDATA SEMESTRE CHIUSO AL 30 GIUGNO 2010 (PRIMO SEMESTRE 2010) RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE CONSOLIDATA SEMESTRE CHIUSO AL 30 GIUGNO (PRIMO SEMESTRE ) Redatta secondo il principio contabile internazionale IAS 34 Gruppo MutuiOnline S.p.A. (in breve Gruppo MOL S.p.A.

Dettagli

Bilancio semestrale abbreviato consolidato del Gruppo Poligrafici Printing al 30 giugno 2010

Bilancio semestrale abbreviato consolidato del Gruppo Poligrafici Printing al 30 giugno 2010 Bilancio semestrale abbreviato consolidato del Gruppo Poligrafici Printing al 30 giugno 2010 Gruppo Poligrafici Printing - Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2010 1 PROSPETTI CONTABILI CONSOLIDATI

Dettagli

Primi nove mesi 2014 positivi per il Gruppo Cattolica L UTILE CONSOLIDATO CRESCE DEL 27,7% A 83 MILIONI

Primi nove mesi 2014 positivi per il Gruppo Cattolica L UTILE CONSOLIDATO CRESCE DEL 27,7% A 83 MILIONI Società Cattolica di Assicurazione - Società Cooperativa Sede in Verona, Lungadige Cangrande n.16 C.F. 00320160237 Iscritta al Registro delle Imprese di Verona al n. 00320160237 Società iscritta all'albo

Dettagli

Il Consiglio di Amministrazione di Mittel S.p.A. ha approvato il Resoconto intermedio sulla gestione 1 ottobre 30 giugno 2015

Il Consiglio di Amministrazione di Mittel S.p.A. ha approvato il Resoconto intermedio sulla gestione 1 ottobre 30 giugno 2015 MITTEL S.p.A. Sede in Milano - Piazza A. Diaz n. 7 Capitale Sociale 87.907.017 i.v. Iscritta al Registro Imprese di Milano al n. 00742640154 www.mittel.it *** *** *** *** *** *** *** *** *** COMUNICATO

Dettagli

COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL BANCO DI DESIO E DELLA BRIANZA S.P.A

COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL BANCO DI DESIO E DELLA BRIANZA S.P.A COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL BANCO DI DESIO E DELLA BRIANZA S.P.A. HA APPROVATO LA RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE CONSOLIDATA AL 30 GIUGNO 2009 DATI CONSOLIDATI AL 30 GIUGNO

Dettagli

risultato operativo (EBIT) positivo e pari ad euro 58 migliaia; risultato netto di competenza del Gruppo negativo e pari ad euro 448 migliaia.

risultato operativo (EBIT) positivo e pari ad euro 58 migliaia; risultato netto di competenza del Gruppo negativo e pari ad euro 448 migliaia. Il Gruppo Fullsix consolida la crescita e la marginalità industriale. Il Consiglio di Amministrazione di FullSix S.p.A. ha approvato il Resoconto Intermedio di Gestione al 30 settembre 2015. Nel dettaglio,

Dettagli

TERNIENERGIA: UTILI DEL PRIMO SEMESTRE 2010 IN FORTE CRESCITA E POTENZA INSTALLATA RADDOPPIATA

TERNIENERGIA: UTILI DEL PRIMO SEMESTRE 2010 IN FORTE CRESCITA E POTENZA INSTALLATA RADDOPPIATA TERNIENERGIA: UTILI DEL PRIMO SEMESTRE 2010 IN FORTE CRESCITA E POTENZA INSTALLATA RADDOPPIATA Ricavi pari a Euro 36,3 milioni: +76% rispetto al I semestre 2009 EBITDA pari a Euro 5,9 milioni: +109% rispetto

Dettagli

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA FIAT: BILANCIO 2010 E CONVOCAZIONE DELL ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA FIAT: BILANCIO 2010 E CONVOCAZIONE DELL ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA FIAT: BILANCIO 2010 E CONVOCAZIONE DELL ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI Il Consiglio di Amministrazione della Fiat S.p.A., riunitosi oggi a Torino, ha: approvato il Bilancio

Dettagli

Comunicato Stampa 12 novembre 2015

Comunicato Stampa 12 novembre 2015 Landi Renzo: il CDA approva i risultati al 30 settembre 2015 Fatturato pari a Euro 145,6 mln (Euro 173,9 mln al 30 settembre 2014) EBITDA pari a Euro 1,9 mln (Euro 14,1 mln al 30 settembre 2014) EBIT pari

Dettagli

GAL OLTREPO' MANTOVANO SOC.CONS.ARL

GAL OLTREPO' MANTOVANO SOC.CONS.ARL GAL OLTREPO' MANTOVANO SOC.CONS.ARL Sede in PIAZZA PIO SEMEGHINI 1-46026 QUISTELLO (MN) Codice Fiscale 02277540205 - Numero Rea MN 000000239049 P.I.: 02277540205 Capitale Sociale Euro 27.200 i.v. Forma

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Focalizzazione su efficienza operativa del Gruppo» Costi amministrativi in calo dell 1,1% a termini omogenei

COMUNICATO STAMPA. Focalizzazione su efficienza operativa del Gruppo» Costi amministrativi in calo dell 1,1% a termini omogenei COMUNICATO STAMPA PRESS OFFICE Tel. +39.040.671180 - Tel. +39.040.671085 press@generali.com INVESTOR RELATIONS Tel. +39.040.671202 - Tel. +39.040.671347 - generali_ir@generali.com www.generali.com RISULTATI

Dettagli

Conto economico. Prospetti contabili infrannuali 2007 62. (importi in migliaia di euro)

Conto economico. Prospetti contabili infrannuali 2007 62. (importi in migliaia di euro) Prospetti contabili infrannuali della Capogruppo per il semestre chiuso al 30 giugno 2007 Conto economico 1 semestre 2007 1 semestre 2006 Ricavi verso terzi 14.025 8.851 Ricavi parti correlati 2.772 3.521

Dettagli

Investimenti e Sviluppo spa

Investimenti e Sviluppo spa Comunicato Stampa Investimenti e Sviluppo S.p.A.: approvata la relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2009; Paolo Bassi nominato consigliere per cooptazione; la società partecipata I Pinco Pallino

Dettagli