PROSPETTO RICHIESTA CERTIFICAZIONE (a carico del Fornitore) Destinatario. Dati Richiedente. Dati Accordo Pagamento

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROSPETTO RICHIESTA CERTIFICAZIONE (a carico del Fornitore) Destinatario. Dati Richiedente. Dati Accordo Pagamento"

Transcript

1 PROSPETTO RICHIESTA CERTIFICAZIONE (a carico del Fornitore) Destinatario Dati Richiedente ESTAV/AZIENDA SANITARIA DEBITORE DENOMINAZIONE AZIENDA FORNITRICE INDIRIZZO CAP LOCALITA PROVINCIA P.IVA/CF REFERENTE TELEFONO REFERENTE CELLULARE REFERENTE E MAIL REFERENTE FAX Dati Accordo Pagamento DATA DI STIPULA PROTOCOLLO CESSIONARIO E/O MANDATARIO ALL'INCASSO (solo in caso di cessione avvenuta precedenrtemente alla stipula dell'accordo Pagamenti) Dati Contratto di Cessione (in caso di cessione successiva alla stipula dell'accordo Pagamenti) CESSIONE DEL CREDITO DATA CESSIONE DATA NOTIFICA ATTO CESSIONARIO [SUCCESSIVO] DEL CREDITO REFERENTE C/O CESSIONARIO TELEFONO REFERENTE CELLULARE REFERENTE E MAIL REFERENTE FAX REFERENTE Riepilogo fatture IMPORTO TOTALE RICHIESTO 0 IMPORTO TOTALE CERTIFICATO (a carico del debitore) 0 Coordinate di Accredito BENEFICIARIO 0 IBAN BENEFICIARIO

2 ALL. 1 alla certificazione di credito ELENCO FATTURE NUMERO FATTURA DATA FATTURA SCADENZA FATTURA CIG CUP IMPORTO RICHIESTO IMPORTO CERTIFICATO DATA CERTIFICAZIONE DATA PAGAMENTO NOTE 0,00 0,00

3 SINTESI PROCEDURA CICLO PASSIVO "TECNOLOGIE SANITARIE ED INFORMATICHE" STRUTTURA ID FASI REFERENTE TEMPI NOTE Ricezione della fattura INDIRIZZO PEC DEDICATO PER ADESIONE AD giornalmente Dalla data di invio decorrono i termini contrattuali di pagamento 1 ACCORDO PAGAMENTI e UO Registrazione dei documenti entro 30gg dall STRUTTURA TECNICA contabili invio 2 DI RIFERIMENTO Collegamento ordine/bolla/fattura e liquidazione UO.STRUTTURA entro 30gg dall La UO.Struttura Tecnica di riferimento effettua le verifiche tecniche funzionali ed il collaudo Collaudo dell'attrezzatura TECNICA DI invio dell'attrezzatura 3 RIFERIMENTO Nel caso di difformità tra il prezzo indicato in fattura e il prezzo da contratto riportato nell'ordine, l'u.o.gef procede all'invio del documento fiscale ai settori di competenza e contemporaneamente all'invio al fornitore della richiesta di nota credito. Nel caso in cui la Controllo e liquidazione difformità riguardi le quantità consegnate, l' U.O.GEF procede alla verifica dei documenti e UO entro 60 gg presenti presso la struttura tecnica di riferimento. Per contestazioni relative alla qualità del STRUTTURA TECNICA dall'invio prodotto, 'UO.GEF invia nota formale al fornitore e contestuale sospensione della fattura. In DI RIFERIMENTO caso di ritardati tempi di consegna la UO.GEF applica penali regolamentate senza compensazione con il credito di fornitura. In caso di esito negativo di collaudo la fattura la 4 UO.GEF sospende la fattura per il pagamento sino a risoluzione delle cause ostative alla liquidazione 5 Verifiche Equitalia e Tracciabilità flussi finanziari (C/C DEDICATO, DURC,CIG) 6 Certificabilità E FORNITORE 7 8 Pagamento Monitoraggio del rispetto dei tempi di pagamento e dell'accordo - Istituto cassiere Verifica DURC - validità 3 mesi; esito per la richiesta 1 mese. Verifica Equitalia - all'atto del pagamento Da luglio a dicembre 2012 Entro il termine di scadenza delle fatture secondo l'accordo (120 gg dalla data di certificazione fattura) Trimestrale Adempimento fiscali con eventuale sospensione dei pagamenti per i fornitori risultati con DURC irregolare o in quanto inadempienti verso Equitalia. Certificazione dei crediti dei fornitori per le fatture emesse dalla data di sottoscrizione dell'accordo al 31 dicembre Emissione dei mandati di pagamento e invio dei relativi avvisi ai fornitori. Rilevazione dei tempi di pagamento delle fatture dei fornitori da inviare in RT e relativa comunicazione al Collegio Sindacale

4 SINTESI PROCEDURA CICLO PASSIVO "SERVIZI" ID FASI STRUTTURA REFERENTE TEMPI NOTE 1 Ricezione della fattura INDIRIZZO PEC DEDICATO PER ADESIONE AD ACCORDO PAGAMENTI giornalmente Dalla data di invio decorrono i termini contrattuali di pagamento 2 Registrazione dei documenti contabili e UU.OO INTERESSATE entro 30gg dall'invio Collegamento ordine/bolla/fattura e liquidazione 3 Verifica servizio svolto secondo quanto previsto dal contratto UU.OO INTERESSATE mensile Il personale addetto alle verifiche segnala eventuali disservizi o mancato rispetto degli accordi contrattuali 4 Controllo e liquidazione 5 Verifiche Equitalia e Tracciabilità flussi finanziari (CCD, DURC,CIG) UU.OO DEMANDATE ALLA FUNZIONE entro 60 gg dall'invio Verifica DURC - validità 3 mesi; esito per la richiesta 1 mese. Verifica Equitalia - all'atto del pagamento 6 Certificabilità E FORNITORE Da luglio a dicembre Pagamento - Istituto cassiere 8 Monitoraggio del rispetto dei tempi di pagamento e dell'accordo Entro il termine di scadenza delle fatture secondo l'accordo (120 gg dalla data di certificazione fattura) Trimestrale Nel caso di difformità tra il prezzo indicato in fattura e il prezzo da contratto riportato nell'ordine, l'u.o.gef procede all'invio del documento fiscale ai settori di competenza (acquisti o ordini) e contemporaneamente all'invio al fornitore della richiesta di nota credito. Nel caso in cui la difformità riguardi il servizio svolto, le UU.OO interessate procedono al blocco della fattura ed avviano la fase di contestazione nei confronti del fornitore. Adempimento fiscali con eventuale sospensione dei pagamenti per i fornitori risultati con DURC irregolare o in quanto inadempienti verso Equitalia. Certificazione dei crediti dei fornitori per le fatture emesse dalla data di sottoscrizione dell'accordo al 31 dicembre Emissione dei mandati di pagamento e invio dei relativi avvisi ai fornitori. Rilevazione dei tempi di pagamento delle fatture dei fornitori da inviare in RT e relativa comunicazione al Collegio Sindacale

5 SINTESI PROCEDURA CICLO PASSIVO BENI IN CONTO DEPOSITO ID FASI STRUTTURA REFERENTE TEMPI NOTE 1 Costituzione Conto deposito Reparto/Sala operatoria giornaliero Il conto deposito viene istituito presso le sale operatorie 2 Consegna del prodotto Ditta fornitore giornaliero La ditta provvede ad emettere DDT con causale di c/deposito con quantità consegnata, il codice prodotto della ditta, il n.di lotti di riferimento, l'eventuale n.di matricola di ciascuna protesi. 3 Controllo consegna prodotto Responsabile Conto Deposito alla consegna Il responsabile del conto deposito valida il DDT di consegna e lo invia alla Farmacia/ESTAV e registra i dispositivi nella procedura informatica di magazzino Impianto del DM su paziente e 4 registrazione Reparto/Sala operatoria Dopo l'impianto del DM sul paziente il DM viene scaricato dal c/deposito-. Il Responsabile Conto Deposito comunica entro le 24h l'impianto alla Farmacia Invio della dichiarazione d'impianto alla Reparto/Sala operatoria contestualmente Ospedaliera/ESTAV indicando il codice ed iln.seriale chiedendo farmacia/estav 5 contemporaneamente alla Farmacia di provvedere al rispristino del materiale 6 Ordine a chiusura ed eventuale reintegro Farmacia interna ospedaliera/estav contestualmente 7 Invio della fattura e reintegro del DM Fornitore giornalmente 8 Ricezione della fattura 9 Registrazione dei documenti contabili 10 Controllo e liquidazione 11 Verifiche Equitalia e Tracciabilità flussi finanziari (CCD, DURC,CIG) INDIRIZZO PEC DEDICATO PER ADESIONE AD ACCORDO PAGAMENTI e UO LOGISTICA E MAGAZZINI / UO LOGISTICA E MAGAZZINI OD ALTRA STRUTTURA DEMANDATA ALLA FUNZIONE giornalmente entro 30gg dall'invio entro 60 gg dall'invio Verifica DURC - validità 3 mesi; esito per la richiesta 1 mese. Verifica Equitalia - all'atto del pagamento 12 Certificabilità E FORNITORE Da luglio a dicembre Pagamento - Istituto cassiere 14 Monitoraggio del rispetto dei tempi di pagamento e dell'accordo Entro il termine di scadenza delle fatture secondo l'accordo (120 gg dalla data di certificazione fattura) Trimestrale Il Responsabile della Farmacia/ESTAV entro le 24h provvede ad inviare via fax/mail il codice ed il n.seriale dei prodotti impiantati al fornitore con contestuale ordinativo di acquisto il fornitore provvede al reintegro entro 24/48 h lavorative e ad emettere la relativa fattura Dalla data di invio decorrono i termini contrattuali di pagamento Collegamento ordine/bolla/fattura e liquidazione Nel caso di difformità tra il prezzo indicato in fattura e il prezzo da contratto riportato nell'ordine, l'u.o.gef procede all'invio del documento fiscale ai settori di competenza (acquisti o ordini) e contemporaneamente all'invio al fornitore della richiesta di nota credito. Adempimento fiscali con eventuale sospensione dei pagamenti per i fornitori risultati con DURC irregolare o in quanto inadempienti verso Equitalia. Certificazione dei crediti dei fornitori per le fatture emesse dalla data di sottoscrizione dell'accordo al 31 dicembre Emissione dei mandati di pagamento e invio dei relativi avvisi ai fornitori. Rilevazione dei tempi di pagamento delle fatture dei fornitori da inviare in RT e relativa comunicazione al Collegio Sindacale

6 CARTA INTESTATA ESTAV/AA.SS. CERTIFICAZIONE DEI CREDITI (ai sensi della D.G.R. n. 519/2012) Spettabile [FORNITORE] via PEC Spettabile [BANCA/ISTITUTO FINANZIATORE (1)] Via PEC Visto l accordo pagamenti di cui alla D.G.R. 519/2012 sottoscritto in data tra questo Ente ed il Fornitore ; Vista l istanza di certificazione inviata dal Fornitore in data ; Preso atto degli esiti della procedura di certificazione di cui alla deliberazione di questo Ente n. del ; Visto il contratto di cessione di credito dal [fornitore] a [banca istituto finanziario] notificato a questo Ente in data. (2) SI CERTIFICA - Che il credito complessivo pari ad euro (in lettere ) rappresentato dalle fatture di cui all allegato 1 è certo, liquido e diverrà esigibile secondo i termini di scadenza previsti dall Accordo sottoscritto e sopra richiamato; - Che risulta titolare del credito [Istituto bancario o finanziatore] in ragione del citato contratto di cessione che con la presente si accetta a tutti gli effetti di legge anche ai sensi dell articolo 1248 CC primo comma (3); - Che sono state effettuate le verifiche previste dall art. 48 bis D.P.R. 602/73 in capo al Fornitore e che le stesse saranno effettuate nei confronti dell istituto bancario o finanziatore in caso di cessione all atto del pagamento;

7 - Che le fatture o gli importi non oggetto della presente certificazione sono evidenziati nella relativa colonna dell allegato 1 con le specifiche motivazioni ostative; - Che rispetto alle verifiche inerenti il DURC il Fornitore risulta nella seguente posizione : DURC regolare non regolare per l importo di euro Luogo e data Il Responsabile della U.O Gestioni Economiche e Finanziarie ALLEGATO 1 : DISTINTA RIEPILOGATIVA DELLE FATTURE CORREDATA DI: o o o IMPORTO RICHIESTO, IMPORTO CERTIFICATO (PER OGNI FATTURA E COMPLESSIVI) EVENTUALI MOTIVAZIONI OSTATIVE (1) Da inviare nei casi di cessione di crediti futuri a Istituti bancari o finanziatori. (2) Da compilare solo nel caso di cessione di crediti futuri ad istituti bancari o finanziatori. (3) Paragrafo relativo ai soli casi di cessione di crediti futuri ad istituti bancari o finanziatori.

Procedura Amministrativo-Contabile di Tesoreria. Gestione dei Pagamenti e degli Incassi

Procedura Amministrativo-Contabile di Tesoreria. Gestione dei Pagamenti e degli Incassi Procedura Amministrativo-Contabile di Tesoreria Gestione dei Pagamenti e degli Incassi 1. OBIETTIVO Il presente documento descrive le attività amministrativo-contabili inerenti la gestione dei pagamenti

Dettagli

PROCEDURA DI CERTIFICAZIONE DEL CREDITO FINALIZZATA ALLA CESSIONE PRO-SOLUTO

PROCEDURA DI CERTIFICAZIONE DEL CREDITO FINALIZZATA ALLA CESSIONE PRO-SOLUTO PROCEDURA DI CERTIFICAZIONE DEL CREDITO FINALIZZATA ALLA CESSIONE PRO-SOLUTO Premessa 1) Istanza di certificazione del credito 2) Avvio della procedura di certificazione 3) Certificazione del credito 4)

Dettagli

Procedura. Amministrativo-Contabile. Servizio di Cassa Interno. Gestione Servizio di Cassa Interno

Procedura. Amministrativo-Contabile. Servizio di Cassa Interno. Gestione Servizio di Cassa Interno Procedura Amministrativo-Contabile Servizio di Cassa Interno Gestione Servizio di Cassa Interno (Approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 27/06/2012) Art. 1. OBIETTIVO La presente procedura contiene

Dettagli

AUTOMOBILE CLUB ASCOLI PICENO. Procedura Amministrativo-Contabile di Tesoreria. Gestione dei Pagamenti e degli Incassi

AUTOMOBILE CLUB ASCOLI PICENO. Procedura Amministrativo-Contabile di Tesoreria. Gestione dei Pagamenti e degli Incassi AUTOMOBILE CLUB ASCOLI PICENO Procedura Amministrativo-Contabile di Tesoreria Gestione dei Pagamenti e degli Incassi 1. OBIETTIVO... 4 2. REFERENTI DELLA PROCEDURA... 4 3. AMBITO DI APPLICAZIONE... 4 4.

Dettagli

A.O.U. Sassari. Pagina 1 di 6 CONTO DEPOSITO

A.O.U. Sassari. Pagina 1 di 6 CONTO DEPOSITO CONTO DEPOSITO 1 - Oggetto Consegna, in Conto Deposito, dei beni di cui alla procedura di gara PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA ANNUALE, IN LOTTI DISTINTI DI ENDOPROTESI TORACICHE DA DESTINARE ALL UNITA

Dettagli

PREMESSO CHE. Tutto ciò premesso, le parti, come sopra costituite, convengono e stipulano quanto segue:

PREMESSO CHE. Tutto ciò premesso, le parti, come sopra costituite, convengono e stipulano quanto segue: BOZZA CONTRATTO DI APPALTO Fornitura stazioni mobili di campionamento per il monitoraggio radiologico dell aria nei depositi rifiuti dell area disattivazione Caorso Rif. C0818F14 Lotto 1 Codice CIG: 60327395B5

Dettagli

PROCEDURA DI CERTIFICAZIONE DEL CREDITO FINALIZZATA ALLA CESSIONE PRO-SOLUTO Deliberazione n. 752 del 02.12.2011

PROCEDURA DI CERTIFICAZIONE DEL CREDITO FINALIZZATA ALLA CESSIONE PRO-SOLUTO Deliberazione n. 752 del 02.12.2011 PROCEDURA DI CERTIFICAZIONE DEL CREDITO FINALIZZATA ALLA CESSIONE PRO-SOLUTO Deliberazione n. 752 del 02.12.2011 Premessa Le seguenti disposizioni procedurali riguardano la certificazione dei crediti prevista

Dettagli

Decreti per accelerare i pagamenti delle Pubbliche Amministrazioni. 22 maggio 2012

Decreti per accelerare i pagamenti delle Pubbliche Amministrazioni. 22 maggio 2012 Decreti per accelerare i pagamenti delle Pubbliche Amministrazioni 22 maggio 2012 Un percorso disegnato in più fasi Fase 1 Fase 2 L emergenza: certificazione per ottenere liquidità tramite il sistema bancario

Dettagli

Allegato A alla D.G.C. n. 125 del 03.11.2010

Allegato A alla D.G.C. n. 125 del 03.11.2010 Allegato A alla D.G.C. n. 125 del 03.11.2010 Procedura di certificazione del credito finalizzata alla cessione pro-soluto (Art. 9, comma 3-bis del D.L. 29 novembre 2008, n. 185, art. 9, convertito con

Dettagli

Città di Ugento Provincia di Lecce

Città di Ugento Provincia di Lecce Copia Città di Ugento Provincia di Lecce DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE Settore 3 - Lavori Pubblici e Manutenzione N. 1348 Registro Generale DEL 23/10/2015 N. 290 Registro del Settore DEL 21/10/2015 Oggetto

Dettagli

OGGETTO: CONVENZIONE PER IL SOSTEGNO DELLʹACCESSO AL CREDITO DEI FORNITORI DEL COMUNE DI ALTAMURA ATTRAVERSO LA

OGGETTO: CONVENZIONE PER IL SOSTEGNO DELLʹACCESSO AL CREDITO DEI FORNITORI DEL COMUNE DI ALTAMURA ATTRAVERSO LA ALLEGATO A OGGETTO: CONVENZIONE PER IL SOSTEGNO DELLʹACCESSO AL CREDITO DEI FORNITORI DEL COMUNE DI ALTAMURA ATTRAVERSO LA CESSIONE PRO SOLUTO DEI CREDITI A FAVORE DI BANCHE OD INTERMEDIARI FINANZIARI

Dettagli

COMUNE DI MARTIGNANO PROVINCIA DI LECCE CONTRATTO DI COTTIMO FIDUCIARIO

COMUNE DI MARTIGNANO PROVINCIA DI LECCE CONTRATTO DI COTTIMO FIDUCIARIO 1 COMUNE DI MARTIGNANO PROVINCIA DI LECCE CONTRATTO DI COTTIMO FIDUCIARIO OGGETTO: Fornitura di punto luce su palo relativi al progetto di "Riqualificazione della viabilità del centro antico di Martignano:

Dettagli

C O M U N E D I C O L L E P A S S O

C O M U N E D I C O L L E P A S S O C O M U N E D I C O L L E P A S S O Provincia di Lecce IV Settore Urbanistica Lavori Pubblici Assetto del territorio Edilizia Piazza Dante 25 73040 Collepasso (Le) Tel. 0833 346836 Fax 0833 349000 E-mail:

Dettagli

Fatturazione elettronica PA Nota informativa per i fornitori

Fatturazione elettronica PA Nota informativa per i fornitori Fatturazione elettronica PA Nota informativa per i fornitori Riferimenti normativi e nuovo adempimento obbligatorio Il Decreto Ministeriale n. 55 del 3 aprile 2013, entrato in vigore il 6 giugno 2013,

Dettagli

BOZZA CONTRATTO DI APPALTO Fornitura di un Sistema Analitico di Laboratorio: Spettrometro di Massa (ICP-MS) Siti di Latina e Garigliano

BOZZA CONTRATTO DI APPALTO Fornitura di un Sistema Analitico di Laboratorio: Spettrometro di Massa (ICP-MS) Siti di Latina e Garigliano BOZZA CONTRATTO DI APPALTO Fornitura di un Sistema Analitico di Laboratorio: Spettrometro di Massa (ICP-MS) Siti di Latina e Garigliano Rif. C0422F14 Lotto 5 Codice CIG: 582867244B Codice CUP: D73G14000250005

Dettagli

REGOLAMENTO DI PIANIFICAZIONE PER LA RAZIONALIZZAZIONE DELL APPROVVIGIONAMENTO DEI DISPOSITIVI MEDICI

REGOLAMENTO DI PIANIFICAZIONE PER LA RAZIONALIZZAZIONE DELL APPROVVIGIONAMENTO DEI DISPOSITIVI MEDICI REGOLAMENTO DI PIANIFICAZIONE PER LA RAZIONALIZZAZIONE DELL APPROVVIGIONAMENTO DEI DISPOSITIVI MEDICI Il presente Regolamento è adottato al fine del raggiungimento degli obiettivi di efficacia, efficienza

Dettagli

21 DPR 633/72 ELETTRONICA

21 DPR 633/72 ELETTRONICA Gli obiettivi Semplificare e riorganizzare i processi attraverso la digitalizzazione (Riduzione degli errori umani tipici, possibilità di implementare procedure, interoperabili fra la fatturapa ed altri

Dettagli

Area Servizi Tecnici

Area Servizi Tecnici COMUNE DI LANUSEI Provincia dell' Ogliastra Area Servizi Tecnici DETERMINAZIONE N. 30 DEL 26/01/2016 OGGETTO:LAVORI DI SOMMA URGENZA RELATIVI ALLA MANUTENZIONE DI IMMOBILI COMUNALI - LIQUIDAZIONE A SALDO

Dettagli

Convenzione per la concessione di finanziamenti alle imprese con cessione di credito assistita da attestazione comunale

Convenzione per la concessione di finanziamenti alle imprese con cessione di credito assistita da attestazione comunale Convenzione per la concessione di finanziamenti alle imprese con cessione di credito assistita da attestazione comunale CONVENZIONE PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI SOTTO FORMA DI ANTICIPAZIONE FATTORIZZATA

Dettagli

Nominativo del responsabile Maria Teresa Albiani

Nominativo del responsabile Maria Teresa Albiani SCHEDA DI RILEVAZIONE DEI PROCEDIMENTI ADOTTATI DALLE STRUTTURE ORGANIZZATIVE AZIENDALI COMPILARE PER CIASCUN PROCEDIMENTO INDIVIDUATO CON NUMERO PROGRESSIVO Struttura organizzativa UO Gestioni Economiche

Dettagli

26/03/2015. MODALITÀ DI FORMULAZIONE DELLA PROPOSTA

26/03/2015. MODALITÀ DI FORMULAZIONE DELLA PROPOSTA AVVISO ESPLORATIVO Oggetto: Fornitura di energia elettrica e servizi connessi per sessantacinque utenze intestate all EFS. - Importo complessivo annuo stimato 37.000,00 oltre iva di legge. - Procedura

Dettagli

il Comune di Firenze (di seguito denominato Ente ) con sede in... - Codice fiscale..., rappresentata dal

il Comune di Firenze (di seguito denominato Ente ) con sede in... - Codice fiscale..., rappresentata dal CONVENZIONE-TIPO PER IL SOSTEGNO DELL'ACCESSO AL CREDITO DEI FORNITORI DEL COMUNE DI FIRENZE ATTRAVERSO LA CESSIONE PRO SOLUTO DEI CREDITI A FAVORE DI BANCHE OD INTERMEDIARI FINANZIARI AUTORIZZATI. Con

Dettagli

Allegato B. Spett. le. Via Cap - Città

Allegato B. Spett. le. Via Cap - Città Prot. n. Cagliari, Spett. le Via Cap - Città OGGETTO: Procedura di affidamento diretto del servizio in economia inerente all imputazione sul SIL Sardegna dei dati relativi allo stato di attuazione degli

Dettagli

Allegato A) R E L A Z I O N E

Allegato A) R E L A Z I O N E Allegato A) MISURE ORGANIZZATIVE FINALIZZATE AL RISPETTO DI QUANTO PREVISTO DALL ART. 9 D.L. 01/07/2009, N. 78 CONVERTITO IN LEGGE 03/08/2009, N. 109 DECRETO ANTICRISI R E L A Z I O N E Si richiama innanzitutto,

Dettagli

ANCORA D. U. R. C. (Circolare INAIL 60010.21/03/2012.0002029) Contributo Professionale

ANCORA D. U. R. C. (Circolare INAIL 60010.21/03/2012.0002029) Contributo Professionale ANCORA D. U. R. C. (Circolare INAIL 60010.21/03/2012.0002029) Contributo Professionale Con la Circolare n. 03 del 16 febbraio 2012, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Direzione generale

Dettagli

CONSIGLIO PROVINCIALE DELL ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO DI CASERTA A CURA DEL CENTRO STUDI LUIGI CAMPI

CONSIGLIO PROVINCIALE DELL ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO DI CASERTA A CURA DEL CENTRO STUDI LUIGI CAMPI CONSIGLIO PROVINCIALE DELL ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO DI CASERTA A CURA DEL CENTRO STUDI LUIGI CAMPI DURC INTERNO APPROFONDIMENTI E NOTE OPERATIVE LA GENESIANNO 2006 LEGISLAZIONE L articolo 1, comma

Dettagli

Con la presente scrittura tra il Comune di Nuoro (qui di seguito l Ente ) con sede in...- Codice fiscale... rappresentata dal...

Con la presente scrittura tra il Comune di Nuoro (qui di seguito l Ente ) con sede in...- Codice fiscale... rappresentata dal... CONVENZIONE PER IL SOSTEGNO DELL'ACCESSO AL CREDITO DEI FORNITORI DEL COMUNE DI NUORO ATTRAVERSO LA CESSIONE PRO SOLUTO DEI CREDITI A FAVORE DI BANCHE OD INTERMEDIARI FINANZIARI AUTORIZZATI Con la presente

Dettagli

PROVINCIA DI COMO. Settore Bilancio e Personale Via Borgovico 148 22100 COMO

PROVINCIA DI COMO. Settore Bilancio e Personale Via Borgovico 148 22100 COMO PROVINCIA DI COMO Settore Bilancio e Personale Via Borgovico 148 22100 COMO AVVISO PER LA FORMAZIONE DI UN ELENCO DI OPERATORI FINANZIARI (BANCHE O INTERMEDIARI FINANZIARI) FINALIZZATO A FAVORIRE AI CREDITORI

Dettagli

Partecipazioni Comunali 2014 03649/064 Direzione di staff Partecipazioni Comunali CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

Partecipazioni Comunali 2014 03649/064 Direzione di staff Partecipazioni Comunali CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Partecipazioni Comunali 2014 03649/064 Direzione di staff Partecipazioni Comunali CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico 267 approvata il 1 agosto 2014 DETERMINAZIONE: CESSIONE DEL

Dettagli

il Comune di Calatafimi Segesta (di seguito denominato Ente ) con sede in... - Codice fiscale..., rappresentata dal

il Comune di Calatafimi Segesta (di seguito denominato Ente ) con sede in... - Codice fiscale..., rappresentata dal Allegato A CONVENZIONE-TIPO PER IL SOSTEGNO DELL'ACCESSO AL CREDITO DEI FORNITORI DEL COMUNE DI CALATAFIMI SEGESTA ATTRAVERSO LA CESSIONE PRO SOLUTO DEI CREDITI A FAVORE DI BANCHE OD INTERMEDIARI FINANZIARI

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO ESTIMATORIO PER CONTO DEPOSITO. Articolo 1 Oggetto del contratto

SCHEMA DI CONTRATTO ESTIMATORIO PER CONTO DEPOSITO. Articolo 1 Oggetto del contratto SCHEMA DI CONTRATTO ESTIMATORIO PER CONTO DEPOSITO Articolo 1 Oggetto del contratto Il presente contratto ha per oggetto la fornitura secondo lo schema del contratto estimatorio, con relativa consegna

Dettagli

DECRETO DEL DIRETTORE. n. 11 del 24/03/2015 IL DIRETTORE

DECRETO DEL DIRETTORE. n. 11 del 24/03/2015 IL DIRETTORE DECRETO DEL DIRETTORE n. 11 del 24/03/2015 Oggetto: Accordo di servizio per la Fatturazione Elettronica IL DIRETTORE Vista la legge regionale 24 febbraio 2005, n. 40 (Disciplina del servizio sanitario

Dettagli

Raccolta, verifica e quadratura dei tributi e degli oneri riflessi a carico dell Ente

Raccolta, verifica e quadratura dei tributi e degli oneri riflessi a carico dell Ente CONTABILITA ATTIVITA /PROCEDIMENTI UFFICIO I - R.E. - CONTABILITA, BILANCIO E SERVIZI A TERZI Area Tipologia Modalità di adempimento Termine iniziale Termine finale Atto conclusivo Responsa bile del procedim

Dettagli

D. U. R. C... Una storia infinita!!!

D. U. R. C... Una storia infinita!!! D. U. R. C.... Una storia infinita!!! (Circolare INPS n. 54 del 13.04.2012- Risoluzione Agenzia delle Entrate n. 34/E del 11 aprile 2012) Contributo Professionale Con due precedenti contributi professionali

Dettagli

CICLO PASSIVO E FISCALE

CICLO PASSIVO E FISCALE ISTITUTI FISOTERAPICI OSPITALIERI (IFO) - UOC RISORSE ECOMICHE UOC RISORSE ECOMICHE D.ssa Miriam Piccini (SI/) RME LEGISLATIVE E/O A Gestione Anagrafiche CICLO PASSIVO E FISCALE A0 Creazione e manutenzione

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ. CONTRATTO per la fornitura di un citometro da banco a flusso di ultima

REPUBBLICA ITALIANA ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ. CONTRATTO per la fornitura di un citometro da banco a flusso di ultima Rep. n. Fasc.n. REPUBBLICA ITALIANA ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ CONTRATTO per la fornitura di un citometro da banco a flusso di ultima generazione per l Istituto Superiore di Sanità. L'anno., il giorno.

Dettagli

Riferimenti normativi. - art. 1, comma 16 del D.L. n. 194 del 30.12.2009 (c.d. decreto mille proroghe); Requisiti soggettivi richiesti

Riferimenti normativi. - art. 1, comma 16 del D.L. n. 194 del 30.12.2009 (c.d. decreto mille proroghe); Requisiti soggettivi richiesti AVVISO PER LA FORMAZIONE DI UN ELENCO DI OPERATORI FINANZIARI (BANCHE O INTERMEDIARI FINANZIARI) ADERENTI ALL INIZIATIVA TESA AD AGEVOLARE LA CONCESSIONE DI ANTICIPAZIONI SUI CREDITI AI CREDITORI DEL COMUNE

Dettagli

Appalti ed Economato 2014 03644/005 Area Appalti Servizio Economato CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

Appalti ed Economato 2014 03644/005 Area Appalti Servizio Economato CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Appalti ed Economato 2014 03644/005 Area Appalti Servizio Economato CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico 0 approvata il 1 agosto 2014 DETERMINAZIONE: 301-400 AUTORIZZAZIONE ALLA CESSIONE

Dettagli

L esperienza della Fatturazione Elettronica nella Regione Lazio. Roma, settembre 2010

L esperienza della Fatturazione Elettronica nella Regione Lazio. Roma, settembre 2010 L esperienza della Fatturazione Elettronica nella Regione Lazio Roma, settembre 2010 Cosa ha fatto la Regione Lazio. La Regione Lazio ha costituito la struttura della Centrale Acquisti rivolta oltre che

Dettagli

RICHIESTA DI ESTINZIONE DEL CONTO CORRENTE INTESTATO A CLIENTE AL DETTAGLIO (Modulo a disposizione della clientela sul sito internet della Banca)

RICHIESTA DI ESTINZIONE DEL CONTO CORRENTE INTESTATO A CLIENTE AL DETTAGLIO (Modulo a disposizione della clientela sul sito internet della Banca) PAG 1/5 RICHIESTA DI ESTINZIONE DEL CONTO CORRENTE INTESTATO A CLIENTE AL DETTAGLIO (Modulo a disposizione della clientela sul sito internet della Banca) Spettabile IWBank Private Investments Luogo e data

Dettagli

DENUNCIA NOMINATIVA DEI LAVORATORI OCCUPATI

DENUNCIA NOMINATIVA DEI LAVORATORI OCCUPATI Regolamento Cassa Edile Macerata di cui all art 7 dello Statuto del 02.03.2012, approvato dal Comitato di Gestione n 346 del 5 novembre 2014. (In rosso le modifiche apportate) ARTICOLO 1 DENUNCIA NOMINATIVA

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Servizio Sanitario Nazionale - Regione dell Umbria AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE UMBRIA N. 2 Sede Legale Provvisoria: Viale Donato Bramante 37 Terni Codice Fiscale e Partita IVA 01499590550 DETERMINAZIONE

Dettagli

COMUNE DI ARGELATO PROVINCIA DI BOLOGNA SETTORE GESTIONE RISORSE FINANZIARIE SERVIZIO FINANZIARIO. DETERMINAZIONE FIN / 64 Del 08/05/2015

COMUNE DI ARGELATO PROVINCIA DI BOLOGNA SETTORE GESTIONE RISORSE FINANZIARIE SERVIZIO FINANZIARIO. DETERMINAZIONE FIN / 64 Del 08/05/2015 COMUNE DI ARGELATO PROVINCIA DI BOLOGNA SETTORE GESTIONE RISORSE FINANZIARIE SERVIZIO FINANZIARIO DETERMINAZIONE FIN / 64 Del 08/05/2015 OGGETTO: ACCERTAMENTO ENTRATA INCASSO PENALI PER RITARDATE LAVORAZIONI

Dettagli

Le modalità di compensazione dei crediti commerciali verso la P.A. con i debiti tributari

Le modalità di compensazione dei crediti commerciali verso la P.A. con i debiti tributari I dossier fiscali Le modalità di compensazione dei crediti commerciali verso la P.A. con i debiti tributari - Guida operativa - Febbraio 2014 SOMMARIO PREMESSA... 3 1. Compensazione con debiti derivanti

Dettagli

Vademecum per i fornitori del Sistema Sanitario della Regione Campania (SSRC)

Vademecum per i fornitori del Sistema Sanitario della Regione Campania (SSRC) Vademecum per i fornitori del Sistema Sanitario della Regione Campania (SSRC) Questo documento ha lo scopo di fornire il necessario supporto al creditore per l esecuzione degli adempimenti ai sensi del

Dettagli

GUIDA ALL UTILIZZO DELLA CONVENZIONE PER LE AMMINISTRAZIONI CONTRAENTI

GUIDA ALL UTILIZZO DELLA CONVENZIONE PER LE AMMINISTRAZIONI CONTRAENTI CONVENZIONE PER LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA E DEI SERVIZI CONNESSI, PER LE STRUTTURE DELLA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO E/O GLI ENTI STRUMENTALI DELLA MEDESIMA, PER LE AMMINISTRAZIONI DELLA PROVINCIA

Dettagli

COMUNE DI FIUMICINO (Provincia di Roma) DISCIPLINARE DELL ESERCIZIO DEGLI AGENTI CONTABILI INTERNI DEL COMUNE

COMUNE DI FIUMICINO (Provincia di Roma) DISCIPLINARE DELL ESERCIZIO DEGLI AGENTI CONTABILI INTERNI DEL COMUNE COMUNE DI FIUMICINO (Provincia di Roma) DISCIPLINARE DELL ESERCIZIO DEGLI AGENTI CONTABILI INTERNI DEL COMUNE Approvato con deliberazione consiliare n. 48 del 10 maggio 2000 INDICE Art. 1 Attribuzione

Dettagli

Banca Popolare di Ancona

Banca Popolare di Ancona UBI03380_WEB 21/02/2013 Banca Popolare di Ancona 05308.2 053082 RICHIESTA DI ESTINZIONE DEL CONTO CORRENTE INTESTATO A CLIENTE AL DETTAGLIO (Modulo a disposizione della clientela sul sito internet della

Dettagli

TRA. Provincia di Genova. Banca/Istituto di Credito...

TRA. Provincia di Genova. Banca/Istituto di Credito... ALLEGATO Convenzione quadro con gli Istituti di Credito per la concessione di finanziamenti alle Imprese con cessione di credito assistita da attestazione provinciale. TRA Provincia di Genova E Banca/Istituto

Dettagli

Prot. N. VI/5/ 5505 Pomarance, lì 03/07/2014. Alle imprese fornitrici di arredo urbano. Sul MEPA. Loro SEDI

Prot. N. VI/5/ 5505 Pomarance, lì 03/07/2014. Alle imprese fornitrici di arredo urbano. Sul MEPA. Loro SEDI COMUNE DI POMARANCE Prov. di Pisa Allegato sub. A SETTORE GESTIONE DEL TERRITORIO P.za S. Anna n 1 56045 - Pomarance (PI) - Tel.0588/62311 Fax 0588/65470 Prot. N. VI/5/ 5505 Pomarance, lì 03/07/2014 Alle

Dettagli

AREA SERVIZI AL CITTADINO U.O. POLITICHE ATTIVE DEL LAVORO Determinazione nr. 1424 Trieste 09/05/2014 Proposta nr. 436 Del 09/05/2014

AREA SERVIZI AL CITTADINO U.O. POLITICHE ATTIVE DEL LAVORO Determinazione nr. 1424 Trieste 09/05/2014 Proposta nr. 436 Del 09/05/2014 AREA SERVIZI AL CITTADINO U.O. POLITICHE ATTIVE DEL LAVORO Determinazione nr. 1424 Trieste 09/05/2014 Proposta nr. 436 Del 09/05/2014 Oggetto: Regolamento di cui agli artt. 29, 30, 31, 32, 33 e 48 L. R.

Dettagli

Area Servizi Tecnici

Area Servizi Tecnici COMUNE DI LANUSEI Provincia dell' Ogliastra Area Servizi Tecnici DETERMINAZIONE N. 46 DEL 28/01/2016 OGGETTO:SERVIZIO QUADRIENNALE DI MANUTENZIONE ASCENSORI E SERVOSCALA UBICATI NEGLI IMMOBILI DI PROPRIETA'

Dettagli

Centrale Regionale Acquisti. Come acquistare in convenzione con i contratti stipulati dalla Centrale Regionale Acquisti

Centrale Regionale Acquisti. Come acquistare in convenzione con i contratti stipulati dalla Centrale Regionale Acquisti Come acquistare in convenzione con i contratti stipulati dalla Centrale Regionale Acquisti Tutta la documentazione relativa alle Convenzioni è disponibile sul portale www.centraleacquisti.regione.lombardia.it,

Dettagli

RIPARTIZIONE AFFARI FINANZIARI

RIPARTIZIONE AFFARI FINANZIARI RIPARTIZIONE AFFARI FINANZIARI Viale Gallipoli, 49 I 73100 Lecce T +39 0832 293395 direzione.riaf@unisalento.it Lecce, 01/07/2014 Prot. 53443 Class. I/1 Ai Direttori di Dipartimento Al Direttore del Centro

Dettagli

CONDIZIONI PER LA FRUIZIONE DELLA FUNZIONALITA DI INVIO ELETTRONICO DELLA FATTURA

CONDIZIONI PER LA FRUIZIONE DELLA FUNZIONALITA DI INVIO ELETTRONICO DELLA FATTURA CONDIZIONI PER LA FRUIZIONE DELLA FUNZIONALITA DI INVIO ELETTRONICO DELLA FATTURA PREMESSO CHE: 1. Nell ambito della propria attività di impresa, SKY Italia S.r.l. e la sua controllata Telecare S.r.l.

Dettagli

ALLEGATO B: ATTO UNILATERALE DI IMPEGNO REGIONE LAZIO POR FSE 2014-2020

ALLEGATO B: ATTO UNILATERALE DI IMPEGNO REGIONE LAZIO POR FSE 2014-2020 ALLEGATO B: ATTO UNILATERALE DI IMPEGNO REGIONE LAZIO POR FSE 2014-2020 AVVISO PUBBLICO Interventi di sostegno alla qualificazione e all occupabilità delle risorse umane Approvato con D.D. n. del ATTO

Dettagli

COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA

COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA Reg. Gen. n. 351 del 22/07/2015 DETERMINAZIONE N 123 DEL 22.7.2015 CODICE IDENTIFICATIVO GARA (C.I.G.): Z5D1560660 OGGETTO: SERVIZIO DI CONNETTIVITA E SICUREZZA

Dettagli

Ragione Sociale: Nome e Cognome (referente): Partita Iva: Indirizzo sede legale: Città: Provincia: Cap: Telefono: Email: (registrazione):

Ragione Sociale: Nome e Cognome (referente): Partita Iva: Indirizzo sede legale: Città: Provincia: Cap: Telefono: Email: (registrazione): ID AZIENDA # Da Rispedire tramite mail / FAX: commerciale@preventivami.it Fax +39 080.9692345 oppure raccomandata A/R: Spett.le Preventivami.it GIDA Srl Via Fratelli Philips, 9 70132 Bari DATI DELL'AZIENDA:

Dettagli

CONTRATTO ESTIMATORIO

CONTRATTO ESTIMATORIO CONTRATTO ESTIMATORIO PREMESSO CHE la società con offerta in data accettava le condizioni indicate dall'asl2 Savonese nel Capitolato Speciale/lettera invito in data prot. ; con provvedimento n del alla

Dettagli

REGIONE TOSCANA BALDI SIMONETTA. Il Dirigente Responsabile:

REGIONE TOSCANA BALDI SIMONETTA. Il Dirigente Responsabile: REGIONE TOSCANA DIREZIONE GENERALE COMPETITIVITA' DEL SISTEMA REGIONALE E SVILUPPO DELLE COMPETENZE AREA DI COORDINAMENTO INDUSTRIA, ARTIGIANATO, INNOVAZIONE TECNOLOGICA SETTORE POLITICHE ORIZZONTALI DI

Dettagli

PROCEDIMENTI UFFICIO I /R.E. (Ragioneria)

PROCEDIMENTI UFFICIO I /R.E. (Ragioneria) PROCEDIMENTI UFFICIO I /R.E. (Ragioneria) Gestione dei rapporti con Istituto di credito incaricato del servizio di Tesoreria e Tesoreria Banca D'Italia Tipologia procedimenti Modalità di adempimento Termine

Dettagli

dichiara, sotto la propria personale responsabilità:

dichiara, sotto la propria personale responsabilità: Fac simile Modulo B), lì Spett.le VERONA INNOVAZIONE Azienda Speciale della CCIAA di Verona C.so Porta Nuova, 96 37122 VERONA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA Dichiarazione sostitutiva di certificazione (art.

Dettagli

CONVENZIONE PER IL SOSTEGNO DELL ACCESSO AL CREDITO DA PARTE DEI FORNITORI DEL COMUNE DI MONZA

CONVENZIONE PER IL SOSTEGNO DELL ACCESSO AL CREDITO DA PARTE DEI FORNITORI DEL COMUNE DI MONZA SCHEMA CONVENZIONE PER IL SOSTEGNO DELL ACCESSO AL CREDITO DA PARTE DEI FORNITORI DEL COMUNE DI MONZA Con la presente scrittura tra Il Comune di MONZA - qui di seguito Comune - con sede in Monza, Piazza

Dettagli

ORDINATIVO DI FORNITURA

ORDINATIVO DI FORNITURA ORDINATIVO DI FORNITURA Spett.le AZIENDA ENERGIA E GAS Società Cooperativa Via dei Cappuccini, 22/A 10015 IVREA (TO) Tel. 0125-48654 - Fax 0125-45563 Inviare esclusivamente in formato elettronico a: ufficiocommerciale@cert.aegcoop.it

Dettagli

CONTRATTO ESTIMATORIO

CONTRATTO ESTIMATORIO Allegato C3 FAC SIMILE Contratto estimatorio Protesi ortopediche e mezzi di sintesi Premessa Il contratto estimatorio è il contratto con cui una parte consegna una o più cose mobili all altra parte e questa

Dettagli

RELAZIONE RELATIVA ALL ANALISI E REVISIONE DELLE PROCEDURE DI SPESA (ai sensi dell articolo 9 del D.L. 78/2009 convertito in L.

RELAZIONE RELATIVA ALL ANALISI E REVISIONE DELLE PROCEDURE DI SPESA (ai sensi dell articolo 9 del D.L. 78/2009 convertito in L. RELAZIONE RELATIVA ALL ANALISI E REVISIONE DELLE PROCEDURE DI SPESA (ai sensi dell articolo 9 del D.L. 78/2009 convertito in L. 102/2009) L art. 9, comma 1, lettera a), del D.L. 78/2009, convertito con

Dettagli

Come acquistare in convenzione con i contratti stipulati dall Agenzia Regionale Centrale Acquisti

Come acquistare in convenzione con i contratti stipulati dall Agenzia Regionale Centrale Acquisti tradizionale ed ecologica e di carta in risme III edizione Come acquistare in convenzione con i contratti stipulati dall Agenzia Regionale Centrale Acquisti Tutta la documentazione relativa alle Convenzioni

Dettagli

Accordo Pagamenti 2014/2015. Roma, 10 Dicembre 2013

Accordo Pagamenti 2014/2015. Roma, 10 Dicembre 2013 Accordo Pagamenti 2014/2015 Roma, 10 Dicembre 2013 Accordo Pagamenti Ad oggi sono in atto le modalità di certificazione e pagamento disposte ai sensi dell Accordo Pagamenti per le seguenti tipologie di

Dettagli

Centrale Regionale Acquisti. Come acquistare in convenzione con i contratti stipulati dalla Centrale Regionale Acquisti

Centrale Regionale Acquisti. Come acquistare in convenzione con i contratti stipulati dalla Centrale Regionale Acquisti Come acquistare in convenzione con i contratti stipulati dalla Centrale Regionale Acquisti Tutta la documentazione relativa alle Convenzioni è disponibile sul portale www.centraleacquisti.regione.lombardia.it,

Dettagli

D E T E R M I N A Z I O N E D E L R E S P O N S A B I L E

D E T E R M I N A Z I O N E D E L R E S P O N S A B I L E {rima} D E T E R M I N A Z I O N E D E L R E S P O N S A B I L E A. AMMINISTRATIVA\\Centro Elaborazione Dati N. 246 del Reg. Generale in data 23/02/2015 Oggetto: IMPEGNO DI SPESA PER ACQUISTO SOFTWARE

Dettagli

L anno il giorno... del mese di... in.. TRA

L anno il giorno... del mese di... in.. TRA Schema di Contratto di fornitura di beni e servizi relativi al Progetto Multimedia Info Point Progetto per il miglioramento della qualità dell offerta turistica del SUD EST Sicilia Intervento A : Organizzazione

Dettagli

in qualità di legale rappresentante della Ditta Partita IVA/Codice fiscale n..

in qualità di legale rappresentante della Ditta Partita IVA/Codice fiscale n.. ALLEGATO 1 Al Dirigente IIS Baronissi 84081 Baronissi (SA) Oggetto: Manifestazione d interesse Il sottoscritto nato a ( ) il.., residente a via, n., telefono email PEC in qualità di legale rappresentante

Dettagli

DOMANDA PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER FAVORIRE LA REGISTRAZIONE DI MARCHI COMUNITARI E INTERNAZIONALI - MARCHI+2

DOMANDA PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER FAVORIRE LA REGISTRAZIONE DI MARCHI COMUNITARI E INTERNAZIONALI - MARCHI+2 ALLEGATO 2 DOMANDA PER IMPRESE CONTITOLARI DI MARCHIO (i dati anagrafici riportati nella domanda devono corrispondere a quelli inseriti nel form on line per l assegnazione del numero di protocollo) PROT.

Dettagli

TRA LE PARTI SI CONVIENE E SI STIPULA QUANTO SEGUE

TRA LE PARTI SI CONVIENE E SI STIPULA QUANTO SEGUE Allegato 1 OGGETTO: CONVENZIONE PER IL SOSTEGNO DELL'ACCESSO AL CREDITO DEI FORNITORI DEL COMUNE DI MISTERBIANCO ATTRAVERSO LA CESSIONE PRO SOLUTO DEI CREDITI A FAVORE DI BANCHE OD INTERMEDIARI FINANZIARI

Dettagli

SACE Fct per l Industria Audiovisiva e Cinematografica del Lazio. 6 settembre 2012 Venezia

SACE Fct per l Industria Audiovisiva e Cinematografica del Lazio. 6 settembre 2012 Venezia SACE Fct per l Industria Audiovisiva e Cinematografica del Lazio 6 settembre 2012 Venezia INDICE 1. Il Gruppo Reverse SACE Factoring con Regione Lazio nell ambito del settore audiovisivo/cinematografico

Dettagli

FATTURAZIONE ELETTRONICA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE. Dott.ssa Barbara Santucci

FATTURAZIONE ELETTRONICA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE. Dott.ssa Barbara Santucci FATTURAZIONE ELETTRONICA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Dott.ssa Barbara Santucci 1 1. INTRODUZIONE La L. n 244/2007 e successive modificazioni ha istituito l obbligo di fatturazione elettronica nei confronti

Dettagli

Le modalità di compensazione dei crediti commerciali verso la P.A. con i debiti tributari

Le modalità di compensazione dei crediti commerciali verso la P.A. con i debiti tributari I dossier fiscali Le modalità di compensazione dei crediti commerciali verso la P.A. con i debiti tributari - Guida operativa - Gennaio 2014 SOMMARIO PREMESSA... 3 1. Compensazione con debiti derivanti

Dettagli

OGGETTO: CONVENZIONE PER IL SOSTEGNO DELL'ACCESSO AL CREDITO DEI FORNITORI DEL COMUNE DI RIVALTA DI TORINO

OGGETTO: CONVENZIONE PER IL SOSTEGNO DELL'ACCESSO AL CREDITO DEI FORNITORI DEL COMUNE DI RIVALTA DI TORINO Allegato sub A) alla deliberazione di G.C. n. 147 del 5 ottobre 2010 OGGETTO: CONVENZIONE PER IL SOSTEGNO DELL'ACCESSO AL CREDITO DEI FORNITORI DEL COMUNE DI RIVALTA DI TORINO Con la presente scrittura

Dettagli

Con l acquisto si avrà diritto a ricevere gratuitamente la newsletter Aggiornamenti ed Adempimenti

Con l acquisto si avrà diritto a ricevere gratuitamente la newsletter Aggiornamenti ed Adempimenti Spett.le OGGETTO: Offerta per elaborazione buste paga ed adempimenti mensili Come da Vs. gentile richiesta, siamo lieti di presentare l offerta per l espletamento delle attività in oggetto. Al fine di

Dettagli

Circolare N. 149 del 12 Novembre 2014

Circolare N. 149 del 12 Novembre 2014 Circolare N. 149 del 12 Novembre 2014 Fatturazione elettronica PA - online il servizio base di fatturazione per le PMI (Comunicato stampa UNIONCAMERE e Agenzia per l Italia Digitale del 22.10.2014) Gentile

Dettagli

Prot. n.5130/c14q Brescia 07 novembre 2013 /le. Il Dirigente scolastico dell Istituto Istruzione Superiore di Stato Andrea Mantegna di Brescia

Prot. n.5130/c14q Brescia 07 novembre 2013 /le. Il Dirigente scolastico dell Istituto Istruzione Superiore di Stato Andrea Mantegna di Brescia Istituto di Istruzione Superiore di Stato Andrea Mantegna Sede legale Via Fura, 96 C.F. 98092990179-25125 Brescia Tel. 030.3533151 030.3534893 Fax 030.3546123 e-mail: iabrescia@provincia.brescia.it sito

Dettagli

Lavori privati soggetti al rilascio di titolo abilitativo / denuncia inizio attività (DIA)

Lavori privati soggetti al rilascio di titolo abilitativo / denuncia inizio attività (DIA) DURC SINTESI DELLE LEGGI E NORMATIVE AGGIORNATO A OTTOBRE 2013 Entrato in vigore il 2 gennaio 2006, il DURC (Documento Unico di Regolarità Contributiva) è un certificato che, sulla base di un'unica richiesta,

Dettagli

Allegato 1. Modalità operative per l iscrizione. all Albo Fornitori Toscana Aeroporti SpA

Allegato 1. Modalità operative per l iscrizione. all Albo Fornitori Toscana Aeroporti SpA Allegato 1 Modalità operative per l iscrizione all Albo Fornitori Toscana Aeroporti SpA 1) STRUTTURA DELL ALBO FORNITORI L Albo Fornitori è articolato nelle seguenti categorie: - Categoria A: Servizi e

Dettagli

COMUNE DI BARDONECCHIA. (Provincia di Torino) SCRITTURA PRIVATA NON AUTENTICATA PER PRESTAZIONE DI SERVIZI

COMUNE DI BARDONECCHIA. (Provincia di Torino) SCRITTURA PRIVATA NON AUTENTICATA PER PRESTAZIONE DI SERVIZI Reg. n. COMUNE DI BARDONECCHIA (Provincia di Torino) SCRITTURA PRIVATA NON AUTENTICATA PER PRESTAZIONE DI SERVIZI OGGETTO: affidamento servizio di trasporto pubblico di persone da Bardonecchia a Oulx e

Dettagli

Guida alla compilazione dell Atto d Impegno

Guida alla compilazione dell Atto d Impegno P O R F E S R L A Z I O 2 0 0 7-2013 A V V I S O P U B B L I C O I N S I E M E X V I N C E R E Guida alla compilazione dell Atto d Impegno (Art. 15, co. 1 dell Avviso Pubblico Insieme per Vincere approvato

Dettagli

Tariffa Oraria Accordo Quadro x Ore stimate per la realizzazione =

Tariffa Oraria Accordo Quadro x Ore stimate per la realizzazione = Spettabile (Ragione Sociale Impresa) (Indirizzo completo) (cap) (Città) (Sigla Provincia) Richiesta di offerta trasmessa a mezzo (PEC/fax) OGGETTO: APPALTO SPECIFICO NELL AMBITO DELL ACCORDO QUADRO STIPULATO,

Dettagli

CONTRATTO DI FORNITURA (Rif. CIG: ) TRA

CONTRATTO DI FORNITURA (Rif. CIG: ) TRA 1 CONTRATTO DI FORNITURA (Rif. CIG: ) TRA l Istituto per la Microelettronica e Microsistemi del Consiglio Nazionale delle Ricerche, di seguito indicato per brevità Istituto, con Codice Fiscale nr.80054330586

Dettagli

Guida alla FATTURAZIONE ELETTRONICA

Guida alla FATTURAZIONE ELETTRONICA Guida alla FATTURAZIONE ELETTRONICA 1) Normativa Le disposizioni della Legge finanziaria 2008 prevedono che l emissione, la trasmissione, la conservazione e l archiviazione delle fatture emesse nei rapporti

Dettagli

Tra le parti PAT. Enti strumentali (.) le Banche/intermediari finanziari aderenti (..) PREMESSO CHE

Tra le parti PAT. Enti strumentali (.) le Banche/intermediari finanziari aderenti (..) PREMESSO CHE Allegato parte integrante All.1) Schema di protocollo SCHEMA DI PROTOCOLLO PER IL SOSTEGNO DELL ACCESSO AL CREDITO DEI FORNITORI DELLA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO E DEI SUOI ENTI STRUMENTALI ATTRAVERSO

Dettagli

PROVINCIA DI PRATO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Entrate e Affari Generali. Servizio Archivio e Protocollo

PROVINCIA DI PRATO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Entrate e Affari Generali. Servizio Archivio e Protocollo Registro generale n. 2382 del 2011 Determina con Impegno DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Entrate e Affari Generali Servizio Archivio e Protocollo Oggetto SPESE POSTALI. IMPEGNO DI SPESA

Dettagli

AMBITO DI APPLICAZIONE

AMBITO DI APPLICAZIONE PROCEDURA OPERATIVA PER L ORGANIZZAZIONE DEL SERVIZIO ALTERNATIVO DI FORNITURA DI GAS TRAMITE CARRO BOMBOLAIO PRESSO I PUNTI DI RICONSEGNA ALLACCIATI ALLA RETE NETENERGY SERVICE SRL OGGETTO La presente

Dettagli

C.F. e P.I. 00312730807 SERVIZI FINANZIARI

C.F. e P.I. 00312730807 SERVIZI FINANZIARI C.F. e P.I. 00312730807 Oggetto SERVIZI FINANZIARI DETERMINAZIONE n 12 del 29.02.2016 LIQUIDAZIONE FATTURA N V2/509271 DEL 10.02.2015 FORNITURA RISME DI CARTA- DITTA ERREBIAN. CAPITOLO DI SPESA Cap 1043

Dettagli

SERVIZIO DI RISONANZA MAGNETICA

SERVIZIO DI RISONANZA MAGNETICA Presidio Ospedaliero Nord S.MARIA GORETTI DI LATINA SERVIZIO DI RISONANZA MAGNETICA GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI UNA RM 1,5 T, L AFFIDAMENTO DEI LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO. OGGETTO: Affidamento del servizio di. all' IMPRESA: (DENOMINAZIONE E CODICE FISCALE / P.IVA)

SCHEMA DI CONTRATTO. OGGETTO: Affidamento del servizio di. all' IMPRESA: (DENOMINAZIONE E CODICE FISCALE / P.IVA) SCHEMA DI CONTRATTO OGGETTO: Affidamento del servizio di. all' IMPRESA: (DENOMINAZIONE E CODICE FISCALE / P.IVA) L anno DUEMILA... il giorno del mese di in una sala del Comune di Trieste. Premesso che:

Dettagli

STANDARD CONTABILI AMMINISTRATIVI AUTOGRILL SPA

STANDARD CONTABILI AMMINISTRATIVI AUTOGRILL SPA STANDARD CONTABILI AMMINISTRATIVI AUTOGRILL SPA Questo documento ha l obiettivo di indicare i requisiti minimi essenziali relativi agli standard amministrativi ai quali la società Autogrill chiede a tutti

Dettagli

Deliberazione N.: 615 del: 23/06/2015

Deliberazione N.: 615 del: 23/06/2015 Deliberazione N.: 615 del: 23/06/2015 Oggetto : ATTIVAZIONE CONVENZIONE CON LA SOCIETA GUARDA MARBLES & STONES S.P.A. CON SEDE A NUVOLERA (BS) PER L EROGAZIONE A PAGAMENTO DI PRESTAZIONI SANITARIE. Pubblicazione

Dettagli

DOCUMENTO SULLE ANTICIPAZIONI

DOCUMENTO SULLE ANTICIPAZIONI DOCUMENTO SULLE ANTICIPAZIONI 1. ANTICIPAZIONI 1.1. Come stabilito dal Dlgs 252/2005, l associato può conseguire un anticipazione sulla sua posizione: I. in qualsiasi momento, per un importo non superiore

Dettagli

AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE LATINA CONTRATTO DI APPALTO TRA PER

AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE LATINA CONTRATTO DI APPALTO TRA PER AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE LATINA CONTRATTO DI APPALTO TRA Azienda Unità Sanitaria Locale Latina con sede legale in V.le P.L. Nervi Centro Direzionale Latinafiori/torre G2 04100 Latina codice fiscale

Dettagli

SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO SERVIZI ASSISTENZIALI SANITARI E ALTRI SERVIZI AUSILIARI

SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO SERVIZI ASSISTENZIALI SANITARI E ALTRI SERVIZI AUSILIARI 1 SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO SERVIZI ASSISTENZIALI SANITARI E ALTRI SERVIZI AUSILIARI Codice CIG L anno duemila, il giorno del mese di nella sede della Casa per Anziani Umberto I - Piazza della Motta

Dettagli

COMUNE DI PRESICCE "CITTA' DEGLI IPOGEI" PROVINCIA DI LECCE AREA AFFARI GENERALI DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

COMUNE DI PRESICCE CITTA' DEGLI IPOGEI PROVINCIA DI LECCE AREA AFFARI GENERALI DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO COMUNE DI PRESICCE "CITTA' DEGLI IPOGEI" Copia PROVINCIA DI LECCE AREA AFFARI GENERALI DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO REG. GEN.LE N. 203 DEL 22/04/2015 OGGETTO: Servizio firma digitale per

Dettagli