Periodico Indipendente LA TRUFFA DELLE BANCHE DATI DELL EMERGENZA,

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Periodico Indipendente LA TRUFFA DELLE BANCHE DATI DELL EMERGENZA,"

Transcript

1 Anno XIX n. 58 del 9 aprile 2013 Periodico Indipendente Distribuzione gratuita LA TRUFFA DELLE BANCHE DATI DELL EMERGENZA, AI DANNI DELLO STATO Fin dall estate del 2009 fu chiesto agli aquilani di censirsi, di spiegare la loro residenza, cosa fosse cambiato, di quale assistenza usufruissero e se avessero diritto al Progetto Case oppure no. Questi dati li raccolse il Sed spa, il Servizio elaborazione dati del Comune dell Aquila, a totale partecipazione pubblica. Avrebbe dovuto creare delle banche dati con l assistenza, su cui avrebbe dovuto aggiungere per ogni singolo cittadino: i lavori fatti, l autonoma sistemazione o l assegnazione nel Progetto Case, consorzi e stato d avanzamento, eventuali indennizzi come attività produttive o per traslochi e beni mobili, fondi e risorse utilizzate, insomma vita morte e miracoli di ognuno dopo il sisma. Allargare poi il lavoro a tutti i Comuni del cratere, in modo da verificare doppie autonome sistemazioni, all Aquila e a Scoppito per esempio, incrociando i dati a scopo di verifica, oltre che di lavoro e di statistica sul sisma. Dovremmo avere una banca dati stratosferica, dove tutti, con un click e in automatico, dovrebbero incrociare dati sui soldi pubblici presi da ognuno, e capire lo stato dell arte in ogni momento e in tempo reale. Ma nonostante i milioni di euro spesi, perché ciò venisse realizzato, non c è nulla, che possa lontanamente assomigliare ad una banca dati funzionale. Vogliamo sapere quando arriveranno i soldi per i traslochi o beni mobili? Quante pratiche sono ancora da pagare? Non si può, i grafici che appaiono quando appaiono, su un sito regionale, non dicono nulla a riguardo. Facciamo un altro esempio. Qualche giorno fa, sono state restituite le chiavi di un alloggio assegnato nel Progetto Case al relativo settore, ma negli archivi, quell assegnatario non risultava nemmeno. Non siamo in grado di sapere in tempo reale, quanti alloggi del Piano case sono occupati, quanti sono liberi e dove, come gestirli e a chi assegnarli se si liberano. Non c è nulla di attendibile. Oggi, che centinaia di famiglie sono sfollate nuovamente da quei Map, fatti con materiali scadenti a seguito dell inchiesta giudiziaria in corso, non conosciamo le disponibilità reali di altri alloggi. Le banche dati, pagate dallo Stato al Servizio elaborazione dati per bei milioni di euro, altro non sono che griglie, dove dipendenti comunali hanno inserito numeri come fossero tanti dattilografi, per elencarli in una serie di fogli digitali che non comunicano tra loro, come fogli di carta su pc. Il difetto di produrre elenchi digitali poco funzionali, perché appunto sono solo elenchi zeppi di errori, il Sed in realtà ce l ha nel dna, perché anche nelle proprie attività ordinarie, a servizio del Comune dell Aquila, come per esempio nella gestione degli stipendi, dei tributi e dell anagrafe, (SEGUE) Direttore Responsabile: Giuseppe Vespa. Autorizzazione Tribunale di del 13/8/92, reg. giornali n 293 Direzione e amministrazione: via G. Caldora - Terminal Bus L.Natali, fax Stampato in proprio.

2 2 più d un dipendente ha lamentato che se vedi lo stipendio, non puoi incrociare anche lo straordinario. Solo rigide griglie e semplici elenchi, spacciati per software altamente innovativi e venduti come tali allo Stato, contro il quale si sta consumando una vera e propria truffa, perché non solo è impossibile incrociare dati, ma la cosiddetta banca dati per l emergenza non è mai stata implementata ed aggiornata, eppure tali servizi sono stati considerati svolti e fatturati, mentre in contemporanea chi ha potuto, s è creato banchette e bancarelle, come meglio ha saputo fare. Come il servizio attività produttive del Comune dell Aquila, tanto per citare esempi concreti. D altro canto la struttura commissariale prima, e le amministrazioni comunali poi, in particolar modo quella del capoluogo, non hanno mai fatto controlli, portando lo Stato a pagare al buio. Oggi il Servizio elaborazione dati, comincia a presentare le fatture relative alla convenzione 2012, per lavori e servizi mai fatti. E qui cadrà l asino, vi racconteremo come lo Stato continua ad essere truffato, senza che nessuno se ne accorga. Alessandra Cococcetta AEROPORTO, LAVORI ANCORA IN CORSO MA GLI ATR42 NON ENTRANO NEGLI HANGAR Con una delibera del 31 luglio 2012, la Giunta Comunale ha autorizzato i lavori per la riqualificazione e l'ampliamento della struttura situata all'interno dell'aeroporto di Preturo, lavori che sta eseguendo in economia, a 350mila euro, la Xpress Srl che si è aggiudicata il bando per la gestione dello scalo aquilano. Lavori che furono presentati con apposita cerimonia e cerimonieri, a fine settembre Decisivi, così almeno pare, per ottenere la certificazione dell Enac necessaria per l'attivazione dei voli commerciali. I lavori in realtà sono partiti, ma c'è più di un mese di ritardo sulla tabella di marcia, e quindi è impossibile tener fede alle intenzioni. Se i voli non partono però, almeno questo si percepisce, tutto lascerebbe pensare ad un ennesimo spazio dove piazzare negozi. Due anni fa venne annunciato il collegamento da sei posti con Ciampino, poi a seguire Milano, l'albania e la Croazia. Tutto ciò sarà possibile solo quando e se arriverà la certificazione e si potrà volare con aeromobili fino a 70 posti. Per l'estate e con il "pezzo di carta", come dice sicura l'assessore Emanuela Iorio, i voli partiranno. Intanto a proposito di lavori, secondo la Iorio, i due hangar avrebbero bisogno di essere sistemati e messi in sicurezza dopo le potenti nevicate dell'anno scorso. Cosa strana però, perché le riparazioni le fece allora una ditta Preturo nella tettoia che unisce i due hangar. Cialente sostiene che diventerà il terzo Aeroporto di Roma e appena ci saranno i soldi allungherà la pista. Intanto gli Atr42, alti 8 metri, che dovrebbero volare da Preturo, come fanno ad entrare negli hangar che sono alti 4? Su servizio e testo di Matilde Albani, riprese Elisabetta Di Giorgio

3 3 I MILLE MODI DELL AMMINISTRAZIONE, PER DIMENTICARE I GIOVANI AQUILANI Le dichiarazioni di Cialente, sul fatto che migliaia di giovani stiano lasciando, indignano i cittadini, in particolar modo chi ha perso il lavoro al Comune, e ci chiama dicendo come mai il Sindaco, invece di difendere il loro posto, gestito al contrario da Barca, gridi oggi al lupo al lupo ben sapendo di non aver alzato un dito, perché i giovani di questa città fossero garantiti. Avevano parlato di princìpi costituzionali e di selezioni pubbliche necessarie a dare il posto fisso, ma nemmeno il tempo di assumere i vincitori, che l Ufficio speciale ed il responsabile, ex manager di Finmeccanica Aielli, bandisce selezioni per 23 o 28 tecnici tra ingegneri ed architetti, per le pratiche della ricostruzione. Ma come, non c era stato un concorsone di ferro bandito da poco? Parecchia gente, che preferisce mantenere l anonimato, non si spiega come mai Cialente, non abbia avuto molto da dire a riguardo, non si era accorto che cento giovani al mese lasciavano la città nel 2012?.Si chiede più d uno. Dati forniti e diffusi da tempo dall Ufficio Statistica dell amministrazione, eppure finché ha fatto politicamente comodo credere che un nuovo Governo, meglio se con Bersani, avrebbe rifatto in men che non si dica, pare andasse tutto bene, con un cronoprogramma coi fiocchi, da ricostruire in cinque anni ed una città pronta a ripartire a pieno ritmo. Ce lo ha ricordato Massimo Cialente fino a poche settimane fa, ogni volta che lo incrociavamo, noi, con il nostro radicale pessimismo, e lui, con il suo proverbiale ottimismo. E invece è bastato il flop di Bersani e del loro Pd per invertire la rotta, e addirittura gelarsi con quanti del partito, lo ha fatto la senatrice Pezzopane con Barca, sono venuti qui solo a raccontare una ricostruzione che non c è. Ma come, fino all altro ieri andavano a braccetto e andava tutto bene, oggi rivà tutto male, dobbiamo rifare le barricate, senza soldi ci incateniamo, andiamo a fare le sassaiole, ci leviamo le fasce, e disconosciamo, simbolicamente eh, la presenza del Prefetto per dire che lo Stato non c è? Hanno ragione quei giovani, che hanno pianto per aver perso anche quel posto a tempo determinato al Comune, molti hanno figli, non sanno che fare, e Massimo Cialente non li ha mai difesi veramente. se la sono venduta, ci ripetono al telefono, mentre noi rigiriamo queste frasi in tremila modi, senza trovare neanche una parola di Cialente a smentire una gestione oscura del concorsone, e del concorsino, banditi solo per sistemare gli amici, e quelli rimasti fuori ma comunque da ripescare. E soprattutto così, che si dimenticano i giovani. Cialente e la sua Giunta, continuano a farlo ogni volta che tagliano le gambe alla città, con una Capitale europea della Cultura, dove non c è spazio che per il loro apparato, e oltre le mura urbiche non si va; ogni volta che pensano che una città smart, sia solo qualche affidamento di favore o qualche garetta da pensare o gestire col sistema dell aumm aumm; tutte le volte in cui lo Stato gli ha offerto consulenti autorevoli, come i quattro per la Struttura speciale a Palazzo Rotolio, che avrebbe dovuto avere anche Renzo Piano, ed invece è stata ampliata a dieci persone di cultura media, di cui non facciamo i nomi per rispetto della dignità di questa città, e tutte le volte che con i miliardi arrivati da Roma, non hanno mai saputo cogliere l opportunità per crescere, assumere senza favori, far diventare, luogo di aggregazione giovanile e d opportunità di lavoro. Per non parlare dell Università, un tempo di prestigio, oggi travolta miserevolmente in una serie di scandali ed affari, dai quali solo una manciata di docenti, ma neanche li contiamo su una mano, sono riusciti a prendere le distanze. E si riempiono ancora la bocca, con la parola giovani. Alessandra Cococcetta PER UNA LIBERA INFORMAZIONE

4 4 MAPPOPOLI, DISPOSTO LO SGOMBERO DEI MAP PERICOLOSI E stata firmata l ordinanza con la quale viene disposto lo sgombero, entro il 15 aprile, di un centinaio di Map. Gli alloggi riguardano l intero complesso di Cansatessa-San Vittorino e una parte di quelli che si trovano nei villaggi di Arischia e Tempera. Il provvedimento si è reso indispensabile in seguito al sequestro preventivo disposto dalla magistratura, in relazione a un inchiesta giudiziaria in corso che riguarda vicende risalenti all epoca della costruzione dei fabbricati in questione, prima ancora che gli stessi venissero ceduti al Comune dell Aquila. Nell ordinanza, inoltre, si sottolinea come, in seguito a un incontro tra i dirigenti dei settori comunali competenti e il consulente tecnico d ufficio, sia stata data particolare attenzione alla relazione tecnica riguardante le indagini strutturali. Da questo documento e dagli esiti delle indagini delle prove eseguite risulta, in particolare è scritto nell ordinanza che la piastra di fondazione in corrispondenza dell ancoraggio delle strutture in legno è posta in condizioni di non verifica, con un coefficiente di sicurezza pari a circa il 20% in meno di quanto previsto dalle norme tecniche per le costruzioni. Inoltre le opere secondarie è riportato ancora nel provvedimento presentano difetti che generano pericoli per l incolumità degli assegnatari dei Map. In particolar modo i pavimenti esterni risultano staccati dal sottostante massetto, con rischio di cadute o lesioni per persone anziane o con ridotta capacità motoria, i lampioni di illuminazione esterna sono mal posti in opera, oscillano sotto il minimo sforzo in maniera eccessiva e possono risultare a rischio per una caduta su persone e inoltre, in molteplici edifici, il legno risulta già deteriorato dalle azioni meteoriche. L azione della magistratura e la pericolosità evidenziata nella relazione tecnica sulla costruzione di questi edifici ha osservato l assessore all Assistenza alla popolazione ha reso necessaria l ordinanza di sgombero. Naturalmente, nessuno degli assegnatari interessati uscirà dalle case in questione senza prima aver avuto un alternativa valida, nessuno sarà lasciato per strada. Gli uffici comunali lavoreranno senza sosta per garantire comunque l assistenza o un adeguata soluzione alloggiativa a coloro che, nostro malgrado e non per nostra responsabilità, dovranno lasciare i map sequestrati. Nei limiti del possibile, verremo incontro alle esigenze di tutti. E proprio per consentire alle nostre strutture di concentrare gli sforzi su questo problema grave e delicato ha concluso che l accesso al pubblico degli uffici dell assistenza alla popolazione sarà temporaneamente interdetto e riprenderà regolarmente da martedì 17 aprile". MAPPOPOLI, CONVOCATA LA TERZA COMMISSIONE CONSILIARE La Terza Commissione Consiliare, Politiche sociali, culturali e formative, si riunirà nella sala Giunta della sede comunale di Villa Gioia venerdì 12 aprile, alle ore 8.30, per discutere in merito alla situazione di emergenza che si è venuta a creare in seguito alla vicenda dei Map. Lo ha reso noto il presidente della Commissione, Adriano Durante. "All ordine del giorno - scrive il consiglieree - anche la discussione sul monitoraggio degli stessi alloggi Map e di quelli dei quartieri Case, dei costi e del numero delle persone assistite, anche in riferimento agli ospiti della Scuola sottufficiali della Guardia di Finanza. Ho ritenuto di dover procedere alla convocazione alla luce di una situazione complessa che assume il carattere di un vero e proprio dramma per molti cittadini. Un emergenza, dunque, rispetto alla quale la Commissione preposta alle questioni sociali e assistenziali ha il dovere di interrogarsi e di individuare soluzioni conformi alle esigenze della popolazione." "Passando a un altra problematica sollevata dai cittadini - continua - e che ho potuto constatare di persona, ho incontrato i vertici della società Gran Sasso Acqua in merito al problema dei sottoservizi in via Colle Sapone. A seguito dei lavori per la realizzazione della rete fognaria, infatti, sono state riscontrate criticità anche per quella idrica. Ho pertanto esortato la società a volere provvedere in tempi rapidi all esecuzione dei relativi interventi, approfittando del fatto che lo scavo è già stato effettuato per i lavori appena eseguiti. Ho avuto rassicurazioni dalla società e confido che si proceda come da accordi, anche per evitare ulteriori disagi." "Invito, infine, l assessorato ai Lavori pubblici a voler programmare interventi complessivi di rifacimento del manto stradale in tutto il sistema della viabilità cittadina, dal momento che sono presenti un po ovunque danneggiamenti e cedimenti, con buche profonde e pericolose per gli automobilisti e per i pedoni, in particolare quando piove e l acqua ne impedisce la visibilità, determinando ulteriori rischi. In particolare si registrano situazioni di estrema criticità su viale della Croce Rossa, via San Giacomo e via Scarfoglio. Mi auguro pertanto che si voglia provvedere al più presto."

5 5 MAPPOPOLI, IL MARESCIALLO RAGONE RESTA AI DOMICILIARI Nessuna libertà né affievolimento della misura cautelare per Rocco Ragone, 51 anni, originario di Mola di Bari (Bari), maresciallo dell'esercito italiano arrestato nell'ambito dell'inchiesta della Procura della Repubblica aquilana sulla realizzazione dei Moduli abitativi provvisori (Map). Lo ha deciso ieri il Gip del Tribunale, Giuseppe Romano Gargarella, evidenziando per l'indagato ancora il pericolo di reiterazione del reato e di inquinamento. L'avvocato Amedeo Ciuffetelli, legale di fiducia del maresciallo dell'esercito, appartenente alla task-force Gran Sasso nata per vigilare sulla regolarità di edificazione delle abitazioni provvisorie, accusato di aver invece chiuso un occhio su tutta una serie di irregolarità, ha nuovamente presentato l altro ieri una nuova istanza di revoca della misura degli arresti domiciliari, evidenziando come il maresciallo già da diverso tempo abbia abbandonato l'incarico per essere nuovamente destinato al suo vecchio incarico a Bar i. Ragone, è accusato di corruzione, peculato, estorsione, falso e truffa ai danni dello Stato. Tra le tante accuse al maresciallo, viene contestato in particolare di aver favorito una ditta e chiuso un occhio sulle irregolarità in un appalto che ha portato alla realizzazione di casette post-sisma, i Map di pessima qualità. Inoltre, ha utilizzato auto pubbliche legate al suo ruolo per viaggi personali. In un caso, si è anche finto militare delle Fiamme Gialle per minacciare un'agenzia funebre e farsi scontare un funerale. In molti casi, le 'casette' presentano, come si legge nell'ordinanza, "difformità rispetto alle prescrizioni tecniche della stazione appaltante", che hanno creato agli inquilini "disagi dovuti a continui malfunziona- MAPPOPOLI, UFFICI ASSISTENZA CHIUSI AL PUBBLICO Il comune dell'aquila, rende noto alla cittadinanza che, a causa dell'emergenza venutasi a creare in seguito all'ordinanza di sgombero dei Map di Cansatessa-San Vittorino, Arischia e Tempera, tutti gli Uffici dell'assistenza alla Popolazione, siti in via Rocco Carabba, saranno chiusi al pubblico da oggi, martedi 9 aprile fino a lunedì 15 aprile. Gli Uffici saranno di nuovo aperti al pubblico, pertanto, a partire da mercoledì 17 aprile. Il Comune dell'aquila si scusa con l'utenza per gli eventuali disagi. GAMAL, AL VIA FORMALMENTE LA "CONSULTA DEGLI STRANIERI" Il consigliere comunale straniero del Comune dell'aquila, Gamal Bouchaib, rende noto che "la Consulta degli Stranieri verrà finalmente costituita in modo formale". "Dopo la precedente esperienza - afferma - che non aveva carattere ufficiale ma, per così dire, sperimentale, e a seguito del riconoscimento dell organismo all interno dello Statuto del Consiglio comunale, adesso si può finalmente prevedere una costituzione formale." "La Consulta - ricorda il consigliere - riveste una grande importanza per la comunità straniera, ai fini di una maggiore efficacia e possibilità programmatica rispetto alle iniziative in favore delle politiche per l immigrazione e l integrazione. Questo organismo, inoltre, può agire di concerto e in sinergia con enti e istituzioni locali, favorendo un dialogo reale e operativo. Per questa ragione all interno saranno rappresentate tutte le associazioni di immigrati a livello regionale e vorrei proporre una partecipazione da parte di coloro che hanno ricoperto l incarico di consigliere straniero." "Mi aspetto - conclude - che ognuno, singolarmente o in maniera associativa, dia il proprio contributo in termini di proposte e di interventi, ai fini di dar vita ad una realtà in grado di favorire una convivenza solidale e integrata, un binomio che ovunque è sinonimo di modernità e ritorno in termini di sviluppo e qualità della vita per tutti." CORSO FEDERICO II, CHIUSURA PARZIALE FINO AL 4 MAGGIO Il sindaco dell Aquila Massimo Cialente ha firmato un ordinanza con la quale si dispone la chiusura del corso Federico II, dal numero civico 22 al numero civico 34, a partire da oggi, martedì 9 aprile, e fino a sabato 4 maggio. La chiusura, come si legge nel dispositivo, è dovuta a ragioni di sicurezza, onde consentire il completamento delle opere provvisionali. L accesso a piazza Duomo, pertanto, verrà consentito tramite l apertura provvisoria, per il medesimo periodo, al passaggio pedonale e a quello veicolare, riservato però esclusivamente ai mezzi autorizzati, di via Cesare Battisti e di via Indipendenza.

6 6 IL TOPO INTELLIGENTE, TRE SU QUATTRO NON ROSICCHIANO NELLA SCATOLA RATTICIDA... Quanti di noi si saranno chiesti se e come funziona questa scatola blu e nera che ci hanno spiegato essere un marchingegno per ammazzare i topi, sempre più frequenti in città. Qualcuno, oltre ai soliti vandali, l'ha anche aperta pensando di trovarci topi morti, ma l'ha trovata vuota. Si tratta del servizio di derattizzazione che da un anno sta effettuando il Comune dell'aquila, tramite una ditta di Mosciano (Te) che s'è aggiudicata l'appalto al costo di circa 150mila euro. La trappola, che si chiama Beta2, contiene una vaschetta per il ratticida, e tramite un bolo da esca, il topo che entrandoci lo rosicchia, dovrebbe rimanere stecchito a seconda della quantità rosicchiata. DI STEFANO: "CHIODI, NON HA VOLUTO UNA LEGGE SPECIALE" Il segretario cittadino del Pd, Stefano Albano chiede la cittadinanza onoraria aquilana alla madre di Federico Aldrovandi. "Patrizia Moretti - afferma Albano - la madre di Federico Aldrovandi, che sopporta con encomiabile dignità la ferita che le è stata inferta e continua a nutrire fiducia assoluta nelle istituzioni, merita la cittadinanza aquilana. Penso che sia una Dura replica dell'assessore alla Ricostruzione, Pietro Di Stefano, alle recenti dichiarazioni del presidente Chiodi sulla ricostruzione della città. "Il senso di responsabilità del governatore della nostra regione, già commissario per la Ricostruzione, - afferma Di Stefano - si poteva dimostrare con una legge speciale per L'Aquila. Dal Friuli all'irpinia, passando per l'emilia, le Regioni hanno sempre assolto alle loro prerogative in materia legislativa. Di più. Il governatore della Regione sismicamente più disastrata d'italia ha dovuto aspettare una nota del Capo dipartimento della Protezione Civile per fornire il Piano di protezione civile dei suoi Comuni." "Ascrivere poi a se stesso risultati raggiunti da altri, - continua Di Stefano - come la costruzione dei MUSP a uso scolastico, è indice di millanteria o di scarsa memoria degli avvenimenti. Quando poi si legge dalle sue dichiarazioni che il Comune dell'aquila avrebbe in cassa ancora due miliardi di euro, quando anche le pietre di questa sfortunata città sanno che dal mese di ottobre non ci sono più fondi, si tocca l'acme del ridicolo. I due miliardi, Chiodi lo sa bene, sono l'importo totale della delibera Cipe che L'Aquila Veleno, badate bene, che se mai dovesse uscire o essere asportato, è insufficiente a procurare danni alle persone. Nell'ultimo report mandato dalla ditta al Comune, come da convenzione, si legge che sono stati installati solo all'aquila, da Giugno ad Ottobre 2012, circa 2000 dispositivi, (2052 per l'esattezza). Di questi, circa 3 su 4 non sono stati rosicchiati. Quelli rosicchiati al 100% sono stati meno dell'1% mediamente ogni mese. In totale invece, quelli che sono stati rosicchiati in qualsiasi modo (25% - 50% e 100%) sono mediamente ogni mese circa 300 al mese, su circa 2000 installati pari cioè al 15% medio. Quelli rotti/mancanti (mediamente 70 al mese) rappresentano circa il 3,5% del totale degli installati. Il conto si fa subito, pure il nostro topo è diventato furbo e non ci casca. Matilde Albani aspetta per avere una boccata d'ossigeno. Solo 985 milioni saranno utilizzati per la ricostruzione privata; la restante cifra riguarda una molteplicità di voci, che vanno dall'assistenza alla popolazione al pagamento degli espropri, fino alle spese per il servizio prestato dalle forze dell'ordine." "All'Aquila serve, non mi stancherò mai di ribadirlo, il ripristino del plafond della Cassa Depositi e Prestiti, quello stesso che il suo collega Errani ha attivato, basandosi sul riuscito modello Abruzzo, per l'emilia." ALBANO, PER LA CITTADINANZA ONORARIA A MADRE DI ALDROVANDI scelta che farebbe onore alla nostra città: chiederò al gruppo consiliare del Partito Democratico in Comune di promuovere una decisione in questo senso." "Siamo tutti rimasti colpiti e impressionati dal coraggio della signora Moretti, che si è manifestato anche recentemente, quando non ha avuto paura di affrontare a viso aperto una manifestazione scandalosa che sotto i suoi occhi infangava la memoria del figlio e la verità dei fatti. deve seguire la scia di Bologna, che ha conferito la cittadinanza onoraria a Patrizia Moretti. Perché è città aperta, perché sa bene cosa sono il dolore e le ingiustizie e conosce la dignità per affrontarle."

7 7 Maurizio Acerbo, consigliere regionale del Prc, interviene in merito alla sua proposta di legge per l abolizione dei doppi vitalizi, all ordine del giorno del Consiglio regionale di martedì. "Spero - afferma - che venga approvata e che comunque non si ricorra di nuovo al trucchetto del voto segreto. Per questo ho presentato da lungo tempo un progetto di legge che interviene su un fenomeno che ha giustamente suscitato diffusa indignazione: il doppio vitalizio". "E vero che è stata definita a livello nazionale e regionale l abolizione dei vitalizi a partire dalla prossima legislatura regionale sostituiti dal sistema contributivo. Ma rimangono un bel po di vitalizi in essere e in via di maturazione. La mia proposta di legge cancella una situazione insostenibile sul piano etico ed economico relativa alla possibilità di cumulare il vitalizio di ex-consigliere regionale con quello di ex-parlamentare. Insomma se un ex-consigliere regionale matura il vitalizio anche in qualità di parlamentare non percepirà più entrambi i trattamenti come accade attualmente." "Con il mio progetto di legge - prosegue Acerbo - si interviene sulla materia, con integrazione alla legge regionale 40/2010, prevedendo il divieto di cumulo dell assegno vitalizio con altro analogo trattamento spettante per cariche elettive (parlamento nazionale, europeo o di altra regione). Va precisato che rispetto alla prima proposta di legge che avevo presentato che prevedeva l eliminazione totale del vitalizio regionale ho reso più soft la mia proposta prevedendone la riduzione dell 80%. Ho cercato di venire incontro alla vibrante protesta e preoccupazione di colleghi consiglieri preoccupati per la sorte delle famiglie dei titolari di doppi vitalizi. Faccio loro presente - sottolinea - che non morirà nessuno di fame dato che comunque gli exconsiglieri continuerebbero a percepire il vitalizio da parlamentari che sicuramente è assai più cospicuo della gran parte delle pensioni degli italiani." "La legittimità della norma credo che non possa essere messa in discussione. Non si invochino i diritti acquisiti perché il vitalizio non è una pensione e infatti non è commisurato ai contributi versati. Già la normativa prevede che sia sospeso il vitalizio regionale in caso di elezione al parlamento nazionale e/o europeo. Su mia proposta è stata Regione ABOLIZIONE DOPPI VITALIZI, ACERBO: "NESSUNO MORIRA' DI FAME" approvata nel 2011 la norma che prevede che La corresponsione dell'assegno vitalizio è sospesa qualora il titolare dell'assegno sia stato nominato Presidente, vice Presidente o componente di Consigli di Amministrazione o Revisore legale o componente di Collegio sindacale, o Direttore generale di Enti dipendenti dalla Regione, Consorzi, Agenzie, Aziende regionali. Queste norme sono uscite confermate nella loro legittimità dalla giustizia amministrativa. Non si capisce perché la medesima logica non possa applicarsi al doppio vitalizio. Anche chi ritenga giusto l istituto del vitalizio per i parlamentari e i consiglieri regionali dovrà convenire che difficilmente si può giustificarne la sommatoria." "Infatti secondo l autorevole opinione della stessa associazione exparlamentari l indennità e il vitalizio, strettamente connessi nella loro funzione di garanzia della libertà di deliberare sarebbero conseguenza diretta del dettato costituzionale, come previsto dagli articoli 67 e 69. Il vitalizio non è una pensione, ma un assicurazione rivolta a garantire anche nel futuro l indipendenza del parlamentare cessato dal mandato ed è fondata su un principio di mutualità e quindi con il concorso di contribuzioni solidali. L eliminazione del doppio vitalizio non preclude in alcun modo la garanzia della libertà di deliberare. A garantire anche nel futuro l indipendenza del parlamentare o del consigliere regionale dovrebbe essere sufficiente un solo vitalizio, altrimenti se ne dovrebbe dedurre che chi ha ricoperto o ricopre soltanto una delle due cariche istituzionali non può e non ha potuto esercitare in piena libertà i l p r o p r i o m a n d a - to. Semplicemente si reperiranno un po' di risorse che potranno essere destinate alle politiche sociali." "Confido che la proposta - conclude il consigliere di Rifondazione - sia accolta positivamente dall intero Consiglio Regionale e costituisca uno stimolo anche per una riforma complessiva da parte del Parlamento." CONSIGLIO REGIONALE, OGGI SEDUTA ORDINARIA ALL EMICICLO La settimana politica in Consiglio regionale d'abruzzo, inizia oggi, martedi' 9 aprile, al palazzo dell'emiciclo dell'aquila, con la Conferenza dei Capigruppo, in programma alle ore 10:00. Previste le audizioni dei rappresentanti delle organizzazioni sindacali per fare il punto sulla situazione finanziaria dei centri regionali di ricerca, con particolare attenzione al Cotir di Vasto. Alle 11:00 seduta ordinaria dell'assemblea; alle 15:00 spazio al Question time. Mercoledi', alle 10:00, e' convocata la Prima Commissione (Bilancio) per esaminare, tra gli altri argomenti, il rendiconto finanziario 2012 del Consiglio e il progetto di legge sul riordino degli enti regionali. Alle 11:00, in Sesta Commissione (Politiche europee), si parlera' del piano di azione europeo per il commercio al dettaglio, mentre alla 12:00 la T e r z a C o m m i s s i o n e (Agricoltura) si occupera' dei progetti di legge sulla valorizzazione dell'attivita' apistica, sulla legge forestale regionale e sulla disciplina delle fattorie didattiche in agricoltura. Domani, alle 10:00 in Seconda Commissione (Enti Locali, Governo del Territorio) interverranno in audizione l'assessore regionale Angelo Di Paolo, il Commissario unico degli Ato, Pierluigi Caputi, ed i Presidenti delle sei societa' che gestiscono in Abruzzo il ciclo idrico integrato. Si discutera' anche dell'adeguamento dei canoni di locazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica. Alle ore 11:30, alla seduta della Commissione di Vigilanza, infine, partecipera' l'assessore al Personale, Federica Carpineta, sul conferimento degli incarichi di Direttore regionale. La Commissione si occupera' anche dell'acquisto di apparecchi tiflotecnici ed elettronici per i non vedenti.

8 8 Regione SOCIALE, SINDACI IN PIAZZA CONTRO TAGLI DELLA REGIONE Su iniziativa del gruppo consiliare regionale del Pd, circa 200 persone tra sindaci abruzzesi, rappresentanti di associazioni e cittadini, si sono trovate ieri mattina in piazza Unione, a Pescara, sotto la sede del Consiglio regionale, per esprimere preoccupazione sulla politica che la giunta sta portando avanti nel settore delle politiche sociali e per la riduzione dei fondi destinati a questa voce. "La situazione e' drammatica - ha detto Marinella Sclocco, consigliere regionale Pd - e l'appuntamento di oggi nasce dalla situazione in cui si sono trovati i sindaci, specie quelli dei comuni piu' piccoli, a seguito dei tagli della Regione e del Governo. La Regione - ha proseguito - non ha pagato i Comuni per i servizi gia' svolti e rendicontati per il 2011 e 2012 e per il 2013 ha annunciato tagli del 97 per cento". Sclocco si e' augurata una inversione di tendenza, almeno per il Ha anche sottolineato ulteriori problemi nel settore. "La Regione - ha detto - non ha ancora attivato l'integrazione socio sanitaria e le Ipab non sono state trasformate in Asp. Ha promosso una riforma delle Comunita' montane, abolendole, senza dare una alternativa nella gestione dei servizi sociali". Nel corso della manifestazione e' stato chiesto un incontro con l'assessore regionale Paolo Gatti che ha ricevuto una piccola delegazione. Dopo l'incontro con Gatti, Sclocco fa notare che solo pochi sindaci "hanno avuto l'onore di ascoltare con le proprie orecchie le affermazioni dell'assessore alle Politiche sociali che, tra l'altro, ha semplicemente rimbalzato la palla a Roma. 'I tagli sono imposti dal Governo, non e' colpa nostra. Punto'", avrebbe detto Gatti stando al resoconto della Sclocco. "Mi sembra davvero offensivo nei confronti dell'impegno e dell'intelligenza dei sindaci presenti, che sono chiamati a dare risposte concrete ai cittadini dei territori che amministrano", commenta il consigliere del Pd. Da Gatti, prosegue, non e' arrivata "alcuna proposta concreta. Nessuna rassicurazione ai sindaci che non dispongono dei fondi necessari per i servizi sociali. Eppure i sindaci sono responsabili anche penalmente delle mancate retribuzioni ai lavoratori impegnati a garantire i servizi sociali". Sclocco annuncia che sta lavorando su una "proposta concreta finalizzata al reperimento dei fondi mancanti, che sono pari a circa milioni di euro" (rettificando, quindi, il dato fornito stamani di un taglio del 97 per cento).

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa 11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio raccolta integrato dei rifiuti solidi urbani. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa delibera di Consiglio,

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 44 Seduta del 28 settembre 2006 IL CONSIGLIO COMUNALE VISTI i verbali delle sedute del 12.06.06 (deliberazioni n. 23, 24, 25, 26, 27), del 4.07.2006 (deliberazioni

Dettagli

CONSIGLIO COMUNALE DEL 09.03.2012. Interventi dei Sigg. consiglieri

CONSIGLIO COMUNALE DEL 09.03.2012. Interventi dei Sigg. consiglieri CONSIGLIO COMUNALE DEL 09.03.2012 Interventi dei Sigg. consiglieri Gestione del servizio di segreteria comunale in forma associata tra i comuni di Orbassano e Villar Dora. Costituzione ed approvazione

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

Unione Italiana Lavoratori Pubblica Amministrazione

Unione Italiana Lavoratori Pubblica Amministrazione Unione Italiana Lavoratori Pubblica Amministrazione Via Arenula 69/70-00186 ROMA - tel. 06 68852036 - fax 06 6869555 www.uidag.it - giustizia@uilpa.it AUDIZIONE PARLAMENTARE DISEGNO DI LEGGE C. 1248 Innanzitutto

Dettagli

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione?

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? Nasce nel 1997 per volontà di cittadini stranieri e italiani, come associazione

Dettagli

B ECONOMIA SIC. E SINDACALE

B ECONOMIA SIC. E SINDACALE B ECONOMIA SIC. E SINDACALE Cooperativa Cesame. Berretta (Pd): Rinascita Cesame motivo di soddisfazione per tutta la città. Sapere che il marchio Cesame tornerà sul mercato e pensare che questa battaglia

Dettagli

LA CONTRATTAZIONE INTEGRATIVA REGIONALE E IL TRATTAMENTO ECONOMICO ACCESSORIO DEI DIRIGENTI SCOLASTICI DELLA CAMPANIA: UN QUADRO DI INSIEME

LA CONTRATTAZIONE INTEGRATIVA REGIONALE E IL TRATTAMENTO ECONOMICO ACCESSORIO DEI DIRIGENTI SCOLASTICI DELLA CAMPANIA: UN QUADRO DI INSIEME LA CONTRATTAZIONE INTEGRATIVA REGIONALE E IL TRATTAMENTO ECONOMICO ACCESSORIO DEI DIRIGENTI SCOLASTICI DELLA CAMPANIA: UN QUADRO DI INSIEME Con la firma del CIR 2012/2013, avvenuta il giorno 15 maggio

Dettagli

Camera dei Deputati 17 Audizione 8

Camera dei Deputati 17 Audizione 8 Camera dei Deputati 17 Audizione 8 XVI LEGISLATURA COMMISSIONI RIUNITE V-XIV SEDUTA DEL 27 SETTEMBRE 2011 a partire dal 2018 andrà avanti il nuovo sistema di finanziamento al bilancio comunitario, con

Dettagli

Legge Regionale Sardegna 22/8/2007 n. 9 (B.U.R 31/8/2007 n. 28) Norme in materia di polizia locale e politiche regionali per la sicurezza

Legge Regionale Sardegna 22/8/2007 n. 9 (B.U.R 31/8/2007 n. 28) Norme in materia di polizia locale e politiche regionali per la sicurezza Legge Regionale Sardegna 22/8/2007 n. 9 (B.U.R 31/8/2007 n. 28) Norme in materia di polizia locale e politiche regionali per la sicurezza Articolo 1 - Oggetto e finalità Oggetto e finalità 1. La presente

Dettagli

IMMOBILIARE & SOCIAL HOUSING

IMMOBILIARE & SOCIAL HOUSING IMMOBILIARE & SOCIAL HOUSING IMMOBILIARE & SOCIAL HOUSING IMMOBILIARE & SOCIAL HOUSING EDILIZIA PRIVATA SOCIALE, LA SFIDA DEI FONDI IMMOBILIARI (AGI) - Palermo, 8 mar. - Si e' svolto oggi presso la Fondazione

Dettagli

STATUTO DELLA FONDAZIONE

STATUTO DELLA FONDAZIONE STATUTO DELLA FONDAZIONE Art. 1 Scopi Tra i costituiti, che si sono proposti di dare un impulso vivo e concreto allo sviluppo dell Europa e dell unità politica europea, attraverso progetti di studio, di

Dettagli

PRESIDENTE: Punto 15 all ordine del giorno, contributo Regione Marche in conto capitale per

PRESIDENTE: Punto 15 all ordine del giorno, contributo Regione Marche in conto capitale per PRESIDENTE: Punto 15 all ordine del giorno, contributo Regione Marche in conto capitale per finanziamento lavori realizzazione sezione asilo nido rione Borgo, chi illustra? Romani, assessore Romani per

Dettagli

Ai Prefetti delle Province di L Aquila Chieti Pescara Teramo

Ai Prefetti delle Province di L Aquila Chieti Pescara Teramo Eventi sismici della provincia dell Aquila Vice Commissario delegato alle operazioni di soccorso e assistenza alle popolazioni sfollate e per l accelerazione e la chiusura della prima fase dell emergenza

Dettagli

Se il rapporto banca - agricoltori è consolidato anche dal formaggio

Se il rapporto banca - agricoltori è consolidato anche dal formaggio Credito agrario Se il rapporto banca - agricoltori è consolidato anche dal formaggio di Giorgio Setti Tavola rotonda organizzata a Modena da Bper Banca su agricoltura e prodotti tipici, con la partecipazione

Dettagli

Adrano, Fabio Mancuso. Bilancio comunale falso e Ferrante

Adrano, Fabio Mancuso. Bilancio comunale falso e Ferrante Adrano, Fabio Mancuso. Bilancio comunale falso e Ferrante di Alice Vaccaro - 25, giu, 2015 http://www.siciliajournal.it/adrano-fabio-mancuso-bilancio-comunale-falso-e-ferrante/ 1 / 6 ADRANO Ex sindaco

Dettagli

TABELLA PRIMA PROCURA REGIONALE DELLE MARCHE

TABELLA PRIMA PROCURA REGIONALE DELLE MARCHE TABELLA PRIMA PROCURA REGIONALE DELLE MARCHE 1.1 TIPOLOGIE DELLE DENUNCE 1.1.1 Organi giurisdizionali 7 1.1.2 Organi amministrativi 385 1.1.3 Organi di controllo 3 1.1.4 Organi di informazione 121 1.1.5

Dettagli

DEL REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI (C.C.R.)

DEL REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI (C.C.R.) DEL REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI (C.C.R.) (Approvato con deliberazione consiliare n. 30 del 24.06.2010 e successiva modifica con deliberazione consiliare n. 50 del 25.09.2012) PREMESSA

Dettagli

COMITATO PARITETICO DEL VOLONTARIATO DELLA PROVINCIA DI FORLI CESENA STATUTO - REGOLAMENTO

COMITATO PARITETICO DEL VOLONTARIATO DELLA PROVINCIA DI FORLI CESENA STATUTO - REGOLAMENTO COMITATO PARITETICO DEL VOLONTARIATO DELLA PROVINCIA DI FORLI CESENA ART. 1 Istituzione STATUTO - REGOLAMENTO E istituito ai sensi dell art. 23 della L.R. 21 Febbraio 2005, n.12 il Comitato Paritetico

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI. Art.1 Finalità. Art. 2 Competenze. 2. Il CCR svolge le proprie funzioni in modo libero ed autonomo.

REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI. Art.1 Finalità. Art. 2 Competenze. 2. Il CCR svolge le proprie funzioni in modo libero ed autonomo. REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI Art.1 Finalità 1. Allo scopo di promuovere i diritti, accrescere le opportunità e favorire una idonea crescita socio-culturale dei ragazzi, nella piena consapevolezza

Dettagli

Il canale duale tedesco: forme organizzative e soggetti della progettazione

Il canale duale tedesco: forme organizzative e soggetti della progettazione Heinrich Lintze - Brema Altes Gymnasium Il canale duale tedesco: forme organizzative e soggetti della progettazione 1 la struttura della pubblica istruzione in Germania e gli ultimi sviluppi 1.1 cultura

Dettagli

Regolamento del Consiglio dei Ragazzi di Castel Maggiore

Regolamento del Consiglio dei Ragazzi di Castel Maggiore Regolamento del Consiglio dei Ragazzi di Castel Maggiore Articolo 1 Nell'ambito del programma amministrativo rivolto alla formazione civica delle bambine e dei bambini, delle ragazze e dei ragazzi e al

Dettagli

COMUNE DI NUORO CONSIGLIO COMUNALE DEL 17 NOVEMBRE

COMUNE DI NUORO CONSIGLIO COMUNALE DEL 17 NOVEMBRE COMUNE DI NUORO CONSIGLIO COMUNALE DEL 17 NOVEMBRE 2011 I. D. N. S.n.c. Istituto Dattilografico Nuorese di Uscidda Agostina & Co. Sede legale: Via Mannironi, 125 /FAX 0784/203726 Sede operativa: Via Nonnis,

Dettagli

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di RACCONTO TRATTO DAL LIBRO DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di Roberta Griffini, Francesca Matichecchia, Debora Roversi, Marzia Tanzini Disegno di Pat Carra Filcams Cgil Milano Margherita impiegata

Dettagli

GENNAIO CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL SIENA. Giuseppe Di Vittorio 1954 MARTEDÌ MERCOLEDÌ GIOVEDÌ VENERDÌ DOMENICA

GENNAIO CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL SIENA. Giuseppe Di Vittorio 1954 MARTEDÌ MERCOLEDÌ GIOVEDÌ VENERDÌ DOMENICA GENNAIO 1 17 2 3 18 19 4 20 5 6 21 22 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 23 24 25 26 27 28 29 30 31 Vedo davanti a me tante facce, vedo dei neri,...dei bianchi, dei gialli, dei mezzi neri come me, ma tutti insieme,

Dettagli

REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DELLA CITTA DI LENDINARA

REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DELLA CITTA DI LENDINARA REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DELLA CITTA DI LENDINARA Adottato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 74 del 29 Settembre 2006 Modificato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 66

Dettagli

Come Lavorare in Rugbystories.it

Come Lavorare in Rugbystories.it Come Lavorare in Rugbystories.it Una guida per i nuovi arrivati IL PUNTO DI PARTENZA PER I NUOVI ARRIVATI E UN PUNTO DI RITORNO PER CHI NON RICORDA DA DOVE E ARRIVATO. 1 Come Lavorare in Rugbystories.it

Dettagli

FACCIAMO I CONTI UN LIBRO BIANCO DEL PRC DI SC ANDICCI

FACCIAMO I CONTI UN LIBRO BIANCO DEL PRC DI SC ANDICCI FACCIAMO I CONTI UN LIBRO BIANCO DEL PRC DI SC ANDICCI Se ritenete di qualche interesse questo libro bianco fatelo circolare; se avete commenti, suggerimenti, osservazioni anche critiche da fare scrivere

Dettagli

Venerdì 10 Luglio 2015 P. 1-23

Venerdì 10 Luglio 2015 P. 1-23 Venerdì 10 Luglio 2015 P. 1-23 1 Venerdì 10 Luglio 2015 P. 38 2 Venerdì 10 Luglio 2015 P. 38 3 Venerdì 10 Luglio 2015 P. 27 4 Venerdì 10 Luglio 2015 P. 36 5 Venerdì 10 Luglio 2015 P. 36 6 Venerdì 10 Luglio

Dettagli

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI FROSINONE REGOLAMENTO INTERNO DEL COA DI FROSINONE

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI FROSINONE REGOLAMENTO INTERNO DEL COA DI FROSINONE REGOLAMENTO INTERNO DEL COA DI FROSINONE PREAMBOLO Il presente Regolamento disciplina l attività del Consiglio dell Ordine Forense di Frosinone nell osservanza delle disposizioni legislative in materia

Dettagli

Fism. Le sezioni primavera senza finanziamenti statali La denuncia della Federazione delle scuole materne

Fism. Le sezioni primavera senza finanziamenti statali La denuncia della Federazione delle scuole materne TUTTOSCUOLA.COM Fism. Le sezioni primavera senza finanziamenti statali La denuncia della Federazione delle scuole materne La FISM (Federazione Italiana delle Scuole Materne) denuncia la mancanza totale

Dettagli

SOCIETA PER AZIONI VILLA D ESTE. SEDE SOCIALE IN CERNOBBIO - COMO Via Regina, 40 STATUTO

SOCIETA PER AZIONI VILLA D ESTE. SEDE SOCIALE IN CERNOBBIO - COMO Via Regina, 40 STATUTO SOCIETA PER AZIONI VILLA D ESTE SEDE SOCIALE IN CERNOBBIO - COMO Via Regina, 40 STATUTO (Testo approvato dall Assemblea Straordinaria degli Azionisti del 28 giugno 2004) STATUTO DENOMINAZIONE - OGGETTO

Dettagli

REGOLAMENTO TIPO PER L AUTOGESTIONE DEI SERVIZI ACCESSORI E DEGLI SPAZI COMUNI RELATIVI AGLI ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA ART.

REGOLAMENTO TIPO PER L AUTOGESTIONE DEI SERVIZI ACCESSORI E DEGLI SPAZI COMUNI RELATIVI AGLI ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA ART. REGOLAMENTO TIPO PER L AUTOGESTIONE DEI SERVIZI ACCESSORI E DEGLI SPAZI COMUNI RELATIVI AGLI ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA ART.1 ( Oggetto dell autogestione ) Gli assegnatari in locazione semplice

Dettagli

IL SISTEMA DELLA RICOSTRUZIONE

IL SISTEMA DELLA RICOSTRUZIONE Area del sisma: 58 comuni (di cui 4 capoluoghi) due comuni per i danni produttivi e comuni limitrofi con danni puntuali a edifici pubblici e privati 2% del Pil italiano 19.000 famiglie hanno lasciato le

Dettagli

Norme per il recupero ad uso abitativo di immobili di proprietà pubblica e privata attraverso cooperative di autorecupero

Norme per il recupero ad uso abitativo di immobili di proprietà pubblica e privata attraverso cooperative di autorecupero Legislatura 15º - Disegno di legge N. 621 SENATO DELLA REPUBBLICA XV LEGISLATURA N. 621 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa dei senatori RUSSO SPENA, CAPRILI, SODANO, BONADONNA, EMPRIN GILARDINI, PALERMO, CONFALONIERI,

Dettagli

SERVIZIO RESOCONTI BOZZA NON CORRETTA

SERVIZIO RESOCONTI BOZZA NON CORRETTA 1/6 MISSIONE IN CALABRIA 11 marzo 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA La seduta inizia alle 15.00. PRESIDENTE. Buongiorno. La Commissione la ringrazia. Ci scusiamo, ma come sempre siamo in

Dettagli

TTIP. Ovvero Troppe Titubanze In Parlamento

TTIP. Ovvero Troppe Titubanze In Parlamento 1 di 7 09/07/2015 17.10 OPINIONI SEGUICI SU ACCEDI SEZIONI Cerca... Blog Straneuropa Marco Zatterin La politica odia il caos greco Di Rupo: "Migranti, non terroristi. Come me" TTIP. Ovvero Troppe Titubanze

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA Intervento dell Amministratore Delegato della Fiat, Sergio Marchionne Pomigliano d Arco (NA) - 14 dicembre 2011 h 9:00 Signore e signori, buongiorno a tutti. E un piacere

Dettagli

Dott. PAOLO AMORI (Presidente ANDI)

Dott. PAOLO AMORI (Presidente ANDI) Dott. PAOLO AMORI (Presidente ANDI) Purtroppo noi scontiamo, in Italia, il fatto che l odontoiatria come branca autonoma rispetto alla medicina si sia affermata solo in anni recenti, e nel passato l odontoiatria

Dettagli

IL CAVALIERE DEL LAVORO Di Sigfrido Ranucci

IL CAVALIERE DEL LAVORO Di Sigfrido Ranucci IL CAVALIERE DEL LAVORO Di Sigfrido Ranucci Qualcosa che va nella direzione giusta ogni tanto c è. Domenica scorsa avevamo parlato del Cavalier Tanzi e del suo presunto tesoro nascosto. GIORNALISTA Io

Dettagli

CONSULTA PROVINCIALE DELLE ASSOCIAZIONI DI PROTEZIONE CIVILE

CONSULTA PROVINCIALE DELLE ASSOCIAZIONI DI PROTEZIONE CIVILE CONSULTA PROVINCIALE DELLE ASSOCIAZIONI DI PROTEZIONE CIVILE Art.1- Costituzione E istituito, ai sensi dell art. 3 lettera J dello Statuto della Provincia, un Comitato di Coordinamento denominato CONSULTA

Dettagli

Il debutto pubblico del Comitato di Coordinamento del Volontariato lombardo

Il debutto pubblico del Comitato di Coordinamento del Volontariato lombardo Il debutto pubblico del Comitato di Coordinamento del Volontariato lombardo REGIONE LOMBARDIA 38 Con la nascita del CCV-Lombardia, il volontariato PC della Regione compie un importante salto di qualità,

Dettagli

RASSEGNA STAMPA GLI ANESTESISTI RIANIMATORI BOCCIANO I TEST A MEDICINA

RASSEGNA STAMPA GLI ANESTESISTI RIANIMATORI BOCCIANO I TEST A MEDICINA RASSEGNA STAMPA GLI ANESTESISTI RIANIMATORI BOCCIANO I TEST A MEDICINA Carpino: «Facoltà aperta a tutti per i primi due anni. E dopo vanno avanti solo i migliori» Roma, 12 settembre 2007 AGENZIE 12/09/2007

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE CULTURALE DI SCANDINAVISTICA MILANO FIRENZE

STATUTO ASSOCIAZIONE CULTURALE DI SCANDINAVISTICA MILANO FIRENZE ALLEGATO A ALL ATTO COSTITUTIVO DEL 19 FEBBRAIO 2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE DI SCANDINAVISTICA MILANO FIRENZE ART. 1 Denominazione e Sede È costituita una Associazione senza scopo di lucro

Dettagli

Sulla disoccupazione, tuttavia, ci sarebbe qualcosa da aggiungere. In questi giorni sentiamo ripetere, dai giornali e dalle tv, che il tasso di

Sulla disoccupazione, tuttavia, ci sarebbe qualcosa da aggiungere. In questi giorni sentiamo ripetere, dai giornali e dalle tv, che il tasso di ECONOMIA Disoccupazione mai così alta nella storia d Italia La serie storica dell Istat si ferma al 1977, ma guardando i dati del collocamento e i vecchi censimenti si scopre che nella crisi del 1929 e

Dettagli

ALTRO CHE ATTACCO ALLA MAGISTRATURA

ALTRO CHE ATTACCO ALLA MAGISTRATURA a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Il Popolo della Libertà Berlusconi Presidente 87 ALTRO CHE ATTACCO ALLA MAGISTRATURA Stralcio del discorso del Presidente Silvio Berlusconi sulla

Dettagli

Livello A2. Unità 6. Ricerca del lavoro. In questa unità imparerai:

Livello A2. Unità 6. Ricerca del lavoro. In questa unità imparerai: Livello A2 Unità 6 Ricerca del lavoro In questa unità imparerai: a leggere un testo informativo su un servizio per il lavoro offerto dalla Provincia di Firenze nuove parole del campo del lavoro l uso dei

Dettagli

STEFANIA SACCARDI (Assessore al Welfare del Comune di Firenze)

STEFANIA SACCARDI (Assessore al Welfare del Comune di Firenze) STEFANIA SACCARDI (Assessore al Welfare del Comune di Firenze) È un piacere per il Comune di Firenze ospitare questo bellissimo incontro ricco di contenuti. Ho partecipato anche ai lavori di stamani. È

Dettagli

Elezioni Regionali. A rischio la proclamazione degli eletti in Puglia

Elezioni Regionali. A rischio la proclamazione degli eletti in Puglia Elezioni Regionali. A rischio la proclamazione degli eletti in Puglia Rischia di slittare la proclamazione degli eletti al Consiglio Regionale della Puglia a causa della scorretta trascrizione e conseguente

Dettagli

OGGETTO: SEPARAZIONE BANCARIA E RIFORMA NORMATIVA SECONDO IL MODELLO DELLA LEGGE GLASS - STEAGALL

OGGETTO: SEPARAZIONE BANCARIA E RIFORMA NORMATIVA SECONDO IL MODELLO DELLA LEGGE GLASS - STEAGALL REGIONE TOSCANA Consiglio Regionale Gruppo Consiliare Gruppo Misto Firenze, 7 maggio 2013 Al Presidente del Consiglio della Regione Toscana On. Alberto Monaci MOZIONE (ai sensi dell art. 167 Reg. Interno)

Dettagli

VERSO LE REGIONALI 2015

VERSO LE REGIONALI 2015 VERSO LE REGIONALI 2015 COMMITTENTE SOGGETTO CHE HA EFFETTUATO IL SONDAGGIO NUMEROSITÀ DEL CAMPIONE METODOLOGIA DATE IN CUI È STATO EFFETTUATO IL SONDAGGIO LIGURIA CIVICA DIGIS SRL 1.000 CASI CATI 13-14

Dettagli

SERVIZIO RESOCONTI BOZZA NON CORRETTA 1/7

SERVIZIO RESOCONTI BOZZA NON CORRETTA 1/7 1/7 CAMERA DEI DEPUTATI SENATO DELLA REPUBBLICA COMMISSIONE PARLAMENTARE DI INCHIESTA SULLE ATTIVITÀ ILLECIRE CONNESSE AL CICLO DEI RIFIUTI RESOCONTO STENOGRAFICO MISSIONE MARTEDÌ 14 LUGLIO 2009 PRESIDENZA

Dettagli

MILENA GABANELLI IN STUDIO È qui voltiamo pagina e certamente c è qualcuno che sa molte cose su di noi.

MILENA GABANELLI IN STUDIO È qui voltiamo pagina e certamente c è qualcuno che sa molte cose su di noi. LA CENTRALE RISCHI Di Emanuele Bellano MILENA GABANELLI IN STUDIO È qui voltiamo pagina e certamente c è qualcuno che sa molte cose su di noi. Noi volevamo avere qualche informazione per un mutuo. Allora

Dettagli

Deliberazione del Consiglio di Amministrazione

Deliberazione del Consiglio di Amministrazione Deliberazione del Consiglio di Amministrazione N. 47/2015 Data 16/07/2015 OGGETTO: Anno accademico 2014/2015 Liquidazione del 50% della parte in contanti agli studenti beneficiari di borsa di studio. AB/PR

Dettagli

Discorso del Presidente del Parlamento Europeo, Prof. Dr. Hans-Gert Poettering. Palazzo del Quirinale Roma, 24 Giugno 2008

Discorso del Presidente del Parlamento Europeo, Prof. Dr. Hans-Gert Poettering. Palazzo del Quirinale Roma, 24 Giugno 2008 Discorso del Presidente del Parlamento Europeo, Prof. Dr. Hans-Gert Poettering Palazzo del Quirinale Roma, 24 Giugno 2008 Signor Presidente della Repubblica italiana Giorgio Napolitano, Signor Presidente

Dettagli

FAQ AVVOCATO. Circa 6.000 partner.

FAQ AVVOCATO. Circa 6.000 partner. FAQ AVVOCATO DOMANDE Come faccio per aderire? Devo superare qualche esame o selezione? Devo spendere soldi per far parte del Vostro network? Posso abbellire il mio studio con Vs quadri, con le vostre grafiche,

Dettagli

Regolamento della Consulta del Volontariato

Regolamento della Consulta del Volontariato Comune di Fucecchio Regolamenti Regolamento della Consulta del Volontariato Approvato con Delibera di Consiglio Comunale n.36 del 12 maggio 2010 Art. 1 Obiettivi...1 Art. 2 - Funzioni...2 Art. 3 - Competenze

Dettagli

Assemblea Plenaria COCER- COIR- COBAR Roma, 25 ottobre 2011

Assemblea Plenaria COCER- COIR- COBAR Roma, 25 ottobre 2011 Assemblea Plenaria COCER- COIR- COBAR Roma, 25 ottobre 2011 Indirizzo di saluto del Comandante Generale Porgo il mio saluto cordiale a tutti i delegati della Rappresentanza qui convenuti. Gli incontri

Dettagli

SERVIZIO RESOCONTI BOZZA NON CORRETTA

SERVIZIO RESOCONTI BOZZA NON CORRETTA 1/5 MISSIONE IN CALABRIA 10 marzo 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA La seduta inizia alle 19.45. PRESIDENTE. Buonasera. Noi abbiamo già assunto una serie di notizie che riguardano la presenza

Dettagli

L EMENDAMENTO Di Giorgio Mottola

L EMENDAMENTO Di Giorgio Mottola L EMENDAMENTO Di Giorgio Mottola MILENA GABANELLI IN STUDIO Buonasera, l inchiesta di oggi è dedicata al centro unico di spesa di tutti gli uffici pubblici: se invece di comprare una sedia ne compro mille

Dettagli

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014 DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014 15/06/2014 Gazzetta di Modena Pagina 11 15/06/2014 Il Resto del Carlino (ed. Modena) Pagina 5 15/06/2014 Gazzetta di Modena Pagina 9 DOSSIER CONFCOMMERCIO

Dettagli

SERVIZIO CIVILE NAZIONALE VOLONTARIO

SERVIZIO CIVILE NAZIONALE VOLONTARIO PROTOCOLLO D INTESA tra PROVINCIA di Cuneo e ENTI LOCALI, CONSORZI, SOGGETTI PUBBLICI, ENTI DEL PRIVATO SOCIALE, PARTI SOCIALI PER LA PROMOZIONE, L ELABORAZIONE, LA GESTIONE DI PROGETTI DI SERVIZIO CIVILE

Dettagli

STATUTO FeBAF Articolo 1 (Natura, soci e sede) Articolo 2 (Scopo) Articolo 3 (Competenze)

STATUTO FeBAF Articolo 1 (Natura, soci e sede) Articolo 2 (Scopo) Articolo 3 (Competenze) STATUTO FeBAF Articolo 1 (Natura, soci e sede) É costituita una Federazione tra l Associazione bancaria italiana (ABI), l Associazione nazionale fra le imprese assicuratrici (ANIA) e le Associazioni rappresentative

Dettagli

Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore

Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore Traccia: Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore Per la preghiera: vedi in allegato. Sviluppo dell

Dettagli

PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA

PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA DEBITI P.A. decreto del fare Di Emanuele Bellano PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA L impegno che il Ministero dell Economia in particolare sta attuando con grande determinazione

Dettagli

COMMISSIONE CONSILIARE III. Sanità e Assistenza. Seduta del 28 settembre 2011 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE MARGHERITA PERONI

COMMISSIONE CONSILIARE III. Sanità e Assistenza. Seduta del 28 settembre 2011 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE MARGHERITA PERONI COMMISSIONE CONSILIARE III Sanità e Assistenza Seduta del 28 settembre 2011 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE MARGHERITA PERONI Argomento n. 4 all ordine del giorno: ITR N. 3113 Bando per l'accesso alla "Dote

Dettagli

CITTÀ DI FOLIGNO. Regolamento consulta comunale delle associazioni di volontariato di protezione civile

CITTÀ DI FOLIGNO. Regolamento consulta comunale delle associazioni di volontariato di protezione civile CITTÀ DI FOLIGNO Regolamento consulta comunale delle associazioni di volontariato di protezione civile Approvato con D.C.C. n. 32 del 24/04/2008 Modificato con D.C.C. n. 9 del 14/04/2011 Art. 1 - Istituzione

Dettagli

CARATTERISTICHE DEL SERVIZIO OFFERTO

CARATTERISTICHE DEL SERVIZIO OFFERTO PROVINCIA DI MILANO SERVIZIO DI TELEASSISTENZA A FAVORE DEI CITTADINI RESIDENTI IN COMUNI DELLA PROVINCIA DI MILANO ENTE GESTORE: ATI TESAN SPA - IRIS SERVIZI COOP. SOC. ONLUS CARATTERISTICHE DEL SERVIZIO

Dettagli

Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis

Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis Un incontro dai toni piuttosto accesi è quello che si è svolto presso la sala consiliare del comune di Santa Croce. Da una parte genitori

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

I COMUNICAZIONI DEL PRESIDENTE

I COMUNICAZIONI DEL PRESIDENTE Università degli Studi di Bari Il giorno 29.09.2010 alle ore 19.00, presso l aula delle cliniche ortopediche della Facoltà di Medicina e Chirurgia del Policlinico di Bari, in seguito a convocazione del

Dettagli

CITTA DI TORREMAGGIORE SETTORE SERVIZI SOCIALI CULTURALI SCOLASTICI TURIMO REGOLAMENTO DELLA CONSULTA DELLE ASSOCIAZIONI

CITTA DI TORREMAGGIORE SETTORE SERVIZI SOCIALI CULTURALI SCOLASTICI TURIMO REGOLAMENTO DELLA CONSULTA DELLE ASSOCIAZIONI CITTA DI TORREMAGGIORE SETTORE SERVIZI SOCIALI CULTURALI SCOLASTICI TURIMO REGOLAMENTO DELLA CONSULTA DELLE ASSOCIAZIONI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 19 del 17.09.2012 INDICE Art.

Dettagli

DISCORSO DI INSEDIAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE Sangano, 12 giugno 2014

DISCORSO DI INSEDIAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE Sangano, 12 giugno 2014 DISCORSO DI INSEDIAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE Sangano, 12 giugno 2014 Care e cari Sanganesi, egregi Assessori, egregi Consiglieri, caro Dott. Russo, carissima Flavia oggi si insedia il nuovo Consiglio

Dettagli

Statuto della associazione senza scopo di lucro Genitori del 2 Circolo

Statuto della associazione senza scopo di lucro Genitori del 2 Circolo Statuto della associazione senza scopo di lucro Genitori del 2 Circolo Articolo 1 - Costituzione E costituita l associazione Genitori del 2 Circo lo. Essa ha struttura democratica ed è indipendente da

Dettagli

COMUNE DI MENAGGIO Provincia di Como

COMUNE DI MENAGGIO Provincia di Como COMUNE DI MENAGGIO Provincia di Como ASSESSORATO ALLE POLITICHE GIOVANILI ASSESSORATO ALLA PARTECIPAZIONE STATUTO DELLA CONSULTA COMUNALE DEI GIOVANI CAPO I - NORME ISTITUTIVE E ATTRIBUZIONI Art. 1 - Istituzione...

Dettagli

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 Zeta 1 1 2 NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 2010 by Bonfirraro Editore Viale Ritrovato, 5-94012 Barrafranca - Enna Tel. 0934.464646-0934.519716

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI

REGOLAMENTO PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI COMUNE DI CASTIGLIONE DEL LAGO PROVINCIA DI PERUGIA REGOLAMENTO PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI Approvato con Delibera di Consiglio n... del.. Indice Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento

Dettagli

STATUTO APPROVATO IN DATA 27/2/2010

STATUTO APPROVATO IN DATA 27/2/2010 ASSOCIAZIONE CULTURALE GLI ABRUZZESI A FIRENZE STATUTO APPROVATO IN DATA 27/2/2010 Articolo 1 Costituzione E costituita, con sede in Firenze, l Associazione culturale denominata GLI ABRUZZESI A FIRENZE

Dettagli

t! ou i ... III C- Pag.2 UGL - stampa nazionale

t! ou i ... III C- Pag.2 UGL - stampa nazionale Quotidiano Data 19-10-2011 Pagina 5 Foglio 1

Dettagli

Mario Albertini. Tutti gli scritti III. 1958-1961. a cura di Nicoletta Mosconi. Società editrice il Mulino

Mario Albertini. Tutti gli scritti III. 1958-1961. a cura di Nicoletta Mosconi. Società editrice il Mulino Mario Albertini Tutti gli scritti III. 1958-1961 a cura di Nicoletta Mosconi Società editrice il Mulino 914 Anno 1961 A Luigi Pellizzer Pavia, 22 settembre 1961 Caro Avvocato, io credo che la discussione

Dettagli

93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1

93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1 93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1 OGGETTO: ADESIONE AL PROGETTO METANO PROMOSSO DAL COMUNE DI TORINO E PREORDINATO A LIMITARE GLI EFFETTI INQUINANTI SULL AMBIENTE DEI TRADIZIONALI GAS DI SCARICO.

Dettagli

1. DESTINATARI 2. FINALITA GENERALI DEGLI INTERVENTI:

1. DESTINATARI 2. FINALITA GENERALI DEGLI INTERVENTI: BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER I MIGLIORI PROGETTI PRESENTATI DALLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE AUTONOME FINALIZZATI AL MIGLIORAMENTO DEL BENESSERE E DELLA SALUTE DELL INFANZIA ED ADOLESCENZA E

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

BOZZA NON CORRETTA MISSIONE IN SICILIA 9 GIUGNO 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA. La seduta inizia alle 11.20.

BOZZA NON CORRETTA MISSIONE IN SICILIA 9 GIUGNO 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA. La seduta inizia alle 11.20. 1/5 MISSIONE IN SICILIA 9 GIUGNO 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA La seduta inizia alle 11.20. PRESIDENTE. Buongiorno. Innanzitutto la ringraziamo e ci scusiamo del ritardo, ma stiamo finendo

Dettagli

A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la

A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la PARTE A PROVA DI COMPRENSIONE DELLA LETTURA A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la lettera A, B o C corrispondente alla risposta scelta. Esempio

Dettagli

SPECIALE RIENTRO NELLA SCENA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI Il Presidente di Forza Italia alla scuola di formazione politica Forza Futuro, a Calvagese

SPECIALE RIENTRO NELLA SCENA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI Il Presidente di Forza Italia alla scuola di formazione politica Forza Futuro, a Calvagese SPECIALE RIENTRO NELLA SCENA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI Il Presidente di Forza Italia alla scuola di formazione politica Forza Futuro, a Calvagese della Riviera. L intervento del nostro leader in 20

Dettagli

STATUTO APPROVATO NELLA SEDUTA CONGRESSUALE AICCRE DEL 14 FEBBRAIO 2011. A.I.C.C.R.E. Associazione dei Comuni e delle Regioni d Europa EMILIA-ROMAGNA

STATUTO APPROVATO NELLA SEDUTA CONGRESSUALE AICCRE DEL 14 FEBBRAIO 2011. A.I.C.C.R.E. Associazione dei Comuni e delle Regioni d Europa EMILIA-ROMAGNA Associazione Italiana del Consiglio dei Comuni e delle Regioni d Europa Federazione dell Emilia-Romagna STATUTO APPROVATO NELLA SEDUTA CONGRESSUALE AICCRE DEL 14 FEBBRAIO 2011 A.I.C.C.R.E. Associazione

Dettagli

Ricostruzione ANCE EMILIA ROMAGNA. le cose che devi sapere: vademecum per cittadini e imprese

Ricostruzione ANCE EMILIA ROMAGNA. le cose che devi sapere: vademecum per cittadini e imprese Ricostruzione le cose che devi sapere: vademecum per cittadini e imprese ANCE EMILIA ROMAGNA Le cose che devi sapere norme che regolano la ricostruzione attenzione: la ricostruzione è regolamentata da

Dettagli

UFFICIO DEL TUTORE CIVICO PER LA TUTELA DEI DIRITTI DELL INFANZIA REGOLAMENTO

UFFICIO DEL TUTORE CIVICO PER LA TUTELA DEI DIRITTI DELL INFANZIA REGOLAMENTO Comune di Bari UFFICIO DEL TUTORE CIVICO PER LA TUTELA DEI DIRITTI DELL INFANZIA REGOLAMENTO Indice Art. 1 Istituzione dell Ufficio Art. 2 Funzioni Art. 3 Struttura dell Ufficio Art. 4 Elezione Art. 5

Dettagli

La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi

La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi Vi avevo anticipato l anno scorso che il Difensore Civico s interessa dei

Dettagli

LE DELEGHE IN ASSEMBLEA

LE DELEGHE IN ASSEMBLEA LE DELEGHE IN ASSEMBLEA La forma della delega Il Regolamento di Condominio La delega all Amministratore Contrasti tra condomino e delegato I comproprietari e altri casi Commenti e precisazioni A CURA DEL

Dettagli

LA CASA PRIMA DI TUTTO Superare l emergenza Garantire il diritto alla casa

LA CASA PRIMA DI TUTTO Superare l emergenza Garantire il diritto alla casa LA CASA PRIMA DI TUTTO Superare l emergenza Garantire il diritto alla casa Conferenza Stampa 2 LA DOMANDA ABITATIVA A MILANO L emergenza abitativa, compresi gli sfratti, è sempre stata una componente storica

Dettagli

CITTÀ DI ISPICA Provincia di Ragusa

CITTÀ DI ISPICA Provincia di Ragusa Letto, confermato e sottoscritto IL SEGRETARIO GENERALE IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO F.TO: B. BUSCEMA F.TO: G. QUARRELLA CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE La presente deliberazione verrà affissa all albo Pretorio

Dettagli

Pratica Sportello Unico n. 293/2009 - TECNO CAR. s.n.c. di Ronconi Gianni - Ampliamento officina. ROBERT BELLOTTI Presidente del Consiglio:

Pratica Sportello Unico n. 293/2009 - TECNO CAR. s.n.c. di Ronconi Gianni - Ampliamento officina. ROBERT BELLOTTI Presidente del Consiglio: allegato 1) PUNTO N. 3 all O.d.G.: Pratica Sportello Unico n. 293/2009 - TECNO CAR s.n.c. di Ronconi Gianni - Ampliamento officina meccanica. Cedo la parola al Sindaco. MARCO FABBRI Sindaco: Sì, grazie

Dettagli

OGGETTO: Approvazione Rendiconto della Gestione per l esercizio finanziario 2006.

OGGETTO: Approvazione Rendiconto della Gestione per l esercizio finanziario 2006. OGGETTO: Approvazione Rendiconto della Gestione per l esercizio finanziario 2006. Svoltosi il seguente dibattito: Moressa: Vorrei che fossero precisate alcune voci di spesa, e quali ritorni esse abbiano

Dettagli

BOZZA NON CORRETTA MISSIONE A CROTONE 17 GIUGNO 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA. La seduta inizia alle

BOZZA NON CORRETTA MISSIONE A CROTONE 17 GIUGNO 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA. La seduta inizia alle MISSIONE A CROTONE 17 GIUGNO 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA La seduta inizia alle PRESIDENTE. Signor sindaco, la ringraziamo per la presenza. Stiamo completando l inchiesta sulla Calabria.

Dettagli

Assemblea dei soci 29 gennaio 2011

Assemblea dei soci 29 gennaio 2011 Assemblea dei soci 29 gennaio 2011 Iniziamo ricordando che il 27 scorso è stata la giornata della memoria; quest anno non abbiamo fatto in tempo a organizzare qualche iniziativa come lo scorso anno ma

Dettagli

Diana Dimonte. L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo. Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi

Diana Dimonte. L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo. Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi In occasione del Convegno sull affido Genitori di scorta si nasce o si diventa? - Strade e percorsi

Dettagli

PROPOSTA DI INCHIESTA PARLAMENTARE

PROPOSTA DI INCHIESTA PARLAMENTARE SENATO DELLA REPUBBLICA XIV LEGISLATURA Doc. XXII n. 21 PROPOSTA DI INCHIESTA PARLAMENTARE d iniziativa dei senatori PONTONE e FLORINO COMUNICATA ALLA PRESIDENZA IL 17 OTTOBRE 2003 Istituzione di una Commissione

Dettagli

Città di Tortona Provincia di Alessandria REGOLAMENTO COMUNALE DELLA CONSULTA DELLE ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO

Città di Tortona Provincia di Alessandria REGOLAMENTO COMUNALE DELLA CONSULTA DELLE ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO Città di Tortona Provincia di Alessandria REGOLAMENTO COMUNALE DELLA CONSULTA DELLE ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO Sommario ART. 1... 3 ART. 2... 3 ART. 3 - ATTRIBUZIONI... 3 ART. 4 - COMPOSIZIONE... 3 ART.

Dettagli