DIREZIONE OBBLIGATA. notariato innovazione società

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DIREZIONE OBBLIGATA. notariato innovazione società"

Transcript

1 notariato innovazione società DIREZIONE OBBLIGATA organo della federazione italiana delle associazioni sindacali notarili anno xxvi numero 03 bimestrale maggio 2013

2 ssss ssss ssss ssss ssss ssss

3 notariato innovazione società CORSIVI Corsivo della redazione: Direzione obbligata p a g. 3 Giunta Tribune: Pubblicati i dati relativi all occupazione nel settore degli studi notarili p a g. 5 Opinioni Cinque domande per il prossimo CNN p a g. 7 Il position paper del Consiglio nazionale del notariato p a g. 10 Argomenti L anno d oro delle startup p a g. 18 L imposta sulle transazioni finanziarie (tobin tax) p a g. 31 D.Lgs. 122/2005, insolvenza del costruttore e impedimenti della vendita p a g. 36 Internazionale SNS Sigillo notarile di sicurezza p a g. 40 W il made in Italy p a g. 48 Clausole in Rete Il concordato preventivo con riserva e l intervento del notaio p a g. 49 Rubriche Promossi e bocciati p a g. 62 Utili da leggere p a g. 64 organo della federazione italiana delle associazioni sindacali notarili anno xxvi numero 03 bimestrale maggio 2013

4

5 CORSIVI CORSIVO DELLA REDAZIONE Direzione obbligata Al ventiseiesimo anno del suo viaggio, Federnotizie è davanti a un segnale perentorio, ci pensa su e, con questo numero, fa il suo ingresso nell era digitale. Si fa presto a parlare di ragioni economiche, a fissarsi su di esse come fossero le uniche in gioco. Capita lo stesso che so anche parlando dell Europa che non va. La crisi ha toccato anche noi e la nostra rivista ne ha subìto gli effetti, entrando in una fase di difficile sostenibilità. Grazie al contributo di Federnotai, che per il 2012 è stato particolarmente generoso, avremmo potuto consegnarvi ancora qualche numero cartaceo. Ma perché farlo, se siamo convinti che stiamo comunque vivendo l avventura che in ogni parte del mondo riguarda tutte le grandi testate? Il Financial Times, uno dei giornali più letti e più gloriosi (fondato nel 1889) da qualche anno punta tutto sul digitale. Il numero dei suoi lettori dal 2007 è triplicato, tanto che all inizio di questo anno il suo direttore ha inviato alla redazione un secco ordine di servizio: digital first, che stabilisce la priorità del web sulla carta. John Ridding, l editore, ha descritto il nuovo approccio del Financial Times più un evoluzione che una rivoluzione : è più l intensificarsi di un trend digitale esistente, guidato da un bisogno di reimpiegare risorse sul digitale. Questo è quello che vogliono i lettori. Anche il New York Times è sulla stessa linea. Il direttore Jill Abramson lo dice benissimo: la qualità deve essere distribuita in maniera intelligente su tutte le piattaforme editoriali di oggi. Il quadro che l editoria ci consegna non lascia dubbi: il numero di copie vendute in edicola sta calando in modo continuo e irreversibile, cosicché è sempre più difficile fare raccolta pubblicitaria. Per contro, nel 2012 il numero dei lettori digitali ha superato quello dei consumatori di carta. A pensarci bene, però, questo stravolgimento del modello di business è un ritorno alle origini, perché punta sui lettori (che pagano abbonamenti o singoli articoli) e non più o non più di tanto sulla pubblicità. Un netto vantaggio in termini di indipendenza e democrazia, perché riduce le possibilità di condizionamento dell informazione. Quello al digitale è dunque un passaggio obbligato e un passaggio di civiltà, pieno di implicazioni deontologiche e democratiche: per questo non si fa semplicemente copiando una rivista sullo schermo. Si devono cogliere tutte le opportunità che il nuovo mezzo offre. Così anche noi negli ultimi mesi abbiamo incontrato tanti esperti, che ci hanno spiegato cosa vuole dire digitale, i tanti modi di realizzarlo, le sinergie con altre forme di comunicazione come i social network CORSIVI 3

6 4 CORSIVI Faremo di questo passaggio l occasione di un miglioramento complessivo di Federnotizie. Non è una questione di supporto, ma di qualità del prodotto, di contenuto e non di contenitore. Qualità nell edizione: il giornale uscirà in una versione immateriale ma sfogliabile, uguale nella grafica agli ultimi numeri. La si legge su qualsiasi tablet o smartphone. Si scarica dal sito (www.federnotizie.org) e si può stampare. È più facile da leggere e da consultare, con nuove chiavi di ricerca: non è proprio il caso di spiegare a un notaio l importanza di una materia repertorizzata, di un Thesaurus che si può percorrere liberamente e per parole chiave. Qualità dei contenuti: lo sforzo della redazione di cercare contenuti sempre di attualità, di taglio pratico, racchiusi in un contenitore piacevole nella grafica, continua e si rafforza. Quanto risparmieremo attraverso il passaggio al digitale non si limiterà ad andare in economie : il nostro impegno è di moltiplicarne il valore investendo nell unica direzione che interessa a un lettore evoluto: più approfondimento, più originalità, più internazionalità, più interviste con i protagonisti. Insomma, si sta parlando di qualità. E qui il grazie sincero del direttore a tutta la redazione, che nell ultimo anno è in parte cambiata e che ora è una vera squadra fatta di belle teste pensanti e indipendenti, che hanno lavorato con intelligenza e passione civile a questa sfida. Grazie quindi a (in ordine alfabetico) Chiara Clerici, Gian Franco Condò, Maddalena Ferrari, Michele Ferrario Hercolani, Maria Nives Iannaccone, Alessandra Mascellaro, Piercarlo Mattea, Antonio Reschigna, Dario Restuccia e Chiara Trotta. La quota rosa è rispettata, e ciò che più conta senza nessuna forzatura precostituita. La ricerca di qualità non si ferma al giornale. Il sito verrà implementato e conterrà, nella parte riservata agli abbonati e agli iscritti alle associazioni sindacali, tutti i numeri del giornale, la versione digitale dei Quaderni (in corso di pubblicazione quello sul sovraindebitamento) e presto la nuova collana I sigilli, monografie su argomenti di grande attualità per la professione: primo titolo Pubblicità dei diritti edificatori. Un sito non fa male agli alberi e non ha limiti di spazio: nel nostro troveranno posto anche articoli e commenti mai pubblicati sul giornale. Sarà l occasione per dare il giusto risalto alla grande quantità di lavori che riceviamo dai colleghi, che con generosità contribuiscono in prima persona a produrre qualità numero dopo numero. Qui in redazione siamo convinti che il notaio di oggi, già digitale per forza di professione, avrebbe reagito come noi abbiamo fatto al perentorio segnale dei tempi: una freccia che non lascia dubbi, ma che punta in alto e in avanti. Seguiteci, siamo in viaggio!

7 GIUNTA TRIBUNE Pubblicati i dati relativi all occupazione nel settore degli studi notarili Luca Sioni membro della Giunta di Federnotai La Giunta di Federnotai ha affidato al Dott. Salvatore Adamo la redazione di uno studio economico statistico relativo ai dati occupazionali del settore notarile. I dati utilizzati sono tratti dalla banca dati pubblica delle statistiche pubblicate dall ISTAT, dai repertori pubblici comunicati mensilmente agli archivi distrettuali dalla Cassa nazionale del notariato e dalle risposte fornite a un sondaggio predisposto dalla Giunta da un campione di notai distribuiti su tutto il territorio nazionale, ai quali va il più sentito ringraziamento. Dallo studio, al quale è stato dedicata un intervista al presidente Lauretta Casadei su CorrierEconomia del 13 maggio 2013, emergono in sintesi i seguenti dati: con i circa notai italiani collaborano persone, di cui dipendenti, l 86% dei quali ha un contratto di lavoro a tempo indeterminato. Il fenomeno del precariato tra chi collabora con i notai può considerarsi marginale, il che permette ai lavoratori di cui si tratta di pianificare con tranquillità le scelte attinenti alla propria vita personale e familiare; in media, ogni notaio dà lavoro a 8,2 persone (6,4 dipendenti e 1,8 collaboratori ad altro titolo); si registra un elevatissimo tasso di occupazione femminile: le donne notaio sono oltre 1.500, il 30% del totale; sono le donne lavoratrici dipendenti presso gli studi notarili, circa l 80% del totale; il personale degli studi notarili presenta elevati livelli di formazione e specializzazione: circa un terzo degli occupati è laureato, e la quasi totalità dei non laureati possiede comunque un diploma di scuola superiore. Tutti ricevono una formazione professionale costante in molti casi anche frequentando corsi di aggiornamento e di approfondimento con costi a carico dei notai; i notai sono distribuiti sull intero territorio italiano in modo omo CORSIVI 5

8 geneo, tenendo conto delle dimensioni di ciascun distretto e del numero di abitanti e di imprese che vi risiedono: il 48% degli studi è ubicato nelle regioni settentrionali; il 21% nelle regioni centrali; il 31% nelle regioni meridionali. Ciò determina effetti molto positivi per l occupazione anche nei territori caratterizzati dai più gravi fenomeni di disoccupazione e precariato: nel Centro, nel Meridione e nelle isole il 52% degli studi notarili esistenti assorbe il 47% degli occupati; gli studi notarili impiegano molte più persone di quante ne lavorino all interno di strutture professionali di altro tipo: 6,4 dipendenti per studio notarile contro 1 dipendente in media per le attività similari considerate nello studio; i lavoratori dipendenti stabili sono il 90% del totale, contro il 42% registrato in relazione alle altre attività similari; il notariato nel suo insieme costituisce, alla luce dei dati fin qui elencati, una realtà che può essere paragonata ad altre le quali vengono normalmente considerate tra le più significative sul piano occupazionale: basti pensare che il settore degli studi notarili offre occupazione a un numero di addetti pari al 60% di quello degli occupati nel settore della produzione di autovetture, e pari a 1,4 volte quello degli occupati nel settore della programmazione e trasmissione radiotelevisiva. Lo studio sarà presto pubblicato sul nuovo sito web di Federnotai e sarà divulgato a cura dell ufficio Comunicazione della Giunta nelle sedi e nelle occasioni ritenute più opportune per renderne noto il contenuto. Il convegno itinerante di Federnotai fa vela verso Sud. Federnotai prosegue in collaborazione con le associazioni sindacali delle singole Regioni nell organizzazione del suo convegno itinerante intitolato La gestione e l organizzazione dello studio notarile. Le opportunità di oggi e le prospettive di domani. Dopo le date di Pesaro e di Milano, il convegno si terrà a Palermo il prossimo 7 giugno. Le prossime sessioni saranno organizzate in Sardegna, in Calabria e in Puglia. Le date e i programmi saranno di volta in volta pubblicati sul sito di Federnotai, sulla R.U.N. e tramite la Lista Sigillo. 6 CORSIVI

9 OPINIONI cinque domande per il prossimo CNN intervista del direttore a Giancarlo Laurini e Paolo Setti presidenti uscenti del cnn D. I primi di giugno si insedia il nuovo Consiglio, in un momento storico molto complesso per l Italia e per il notariato. Quali a tuo avviso i passi da fare e da non fare? G.L. Riaccreditare tempestivamente i nuovi rappresentanti del CNN presso le autorità governative e parlamentari di normale interlocuzione e accertare se vi siano provvedimenti in itinere che, direttamente o indirettamente, ci interessino, onde far sentire la nostra voce a salvaguardia dell equilibrio del sistema, prima ancora che delle sue competenze. Nell ottica dell ammodernamento dell ordinamento e del suo adeguamento ai nuovi bisogni della società, non dovrà mancare di riproporre accanto a nuovi progetti proposte già da noi elaborate che, opportunamente rivisitate, possono trovare spazio nell attività riformatrice del nuovo parlamento. La nostra proposta va più che mai costruita sul principio della sussidiarietà, fortemente sentito dall intera maggioranza di governo e, a livello internazionale, emerso con forza all International Legal Forum svoltosi a San Pietroburgo il 15 maggio, in concomitanza con il Congresso del notariato russo e le riunioni dell U.I.N.L. La sussidiarietà è, infatti, la via per aprire nuovi spazi operativi a tutte le professioni liberali e in particolare al notariato, che più di ogni altra categoria può darvi concretamente corpo, senza allontanarsi né compromettere la sua identità. Quanto ai passi da non fare, confido pienamente nell esperienza dei colleghi rieletti e nella sensibilità di tutti i consiglieri per dover dare loro delle indicazioni in negativo. Posso solo raccomandare particolare attenzione nell approccio con le strutture interne e con quelle collegate al CNN, che la personale esperienza di questi anni mi ha dimostrato essere sicuramente produttive sul piano economico e operativo. In questa ottica, meritano tutte un particolare impegno per migliorarne l efficienza e ottimizzarne l utilizzazione, nel superiore interesse del notariato, certamente sentito anche dai nostri collaboratori. P.S. Partiamo dall Italia. La crisi che l ha colpita, come ha colpito buona parte dell Europa, è una crisi strutturale, di sistema, causata da molti fattori, quali lo spostamento delle fonti di produzione in altre aree geografiche. In questo momento la cosa fondamentale da fare, e che coinvolge anche il notariato, è impedire la diminuzione di valore del risparmio immobiliare: è una questione che investe i privati cittadini, che devono vedere tutelati i loro risparmi, ma che riguarda anche e forse maggiormente il sistema bancario, i fondi e gli enti in genere che hanno, direttamente o indirettamente, vasti patrimoni immobiliari e che dovrebbero rivedere al ribasso i loro bilanci se vi fosse una sostanziale riduzione del valore reale di tali patrimoni. Il notariato in questa partita gioca un ruolo fondamentale nel rammentare alla classe politica OPINIONI 7

10 che il sistema della sicurezza giuridica ha anche una valenza economica, oltre che un valore democratico. La cosa da non fare è avere una visione notarocentrica, che impedisca di valutare che la difesa della categoria è prima di tutto a servizio dei cittadini e del Paese. D. Il gioco della torre: cosa salvi e cosa butti dell ultima consiliatura? G.L. Salvo tutto, senza rifugiarmi nella pur comoda immagine del mezzo bicchiere pieno Salvo perciò non solo ciò che è stato compiutamente realizzato, se pure con un diverso livello di positività, ma anche tutto ciò che è ancora allo stato embrionale, in quanto è importante, a qualunque livello, non ripartire sempre da zero. Non butto quindi nulla, avendo personalmente e con modestia fatto sempre tesoro del passato, pur guardando molto attentamente al futuro. E se proprio vogliamo buttar giù qualcuno dalla torre, buttiamo pure il presidente (che, peraltro, ne è già formalmente e fisicamente sceso ed è stato costretto a salire su un altra ). P.S. Salvo quasi tutto quello che è stato fatto; a chi sostiene, anche giustamente, che alcune cose avrebbero potuto essere fatte meglio, rispondo che in certi casi occorre decidere e non si può sapere prima se la scelta sarà la migliore: per esempio al momento dell emanazione della S.r.l. semplificata io ero fortemente scontento, ma mi sono anche reso conto che era l unico modo per salvare la certezza dei registri societari. Se proprio devo buttare dalla torre una cosa, scelgo i parametri. D. La crisi ha completamente cambiato il nostro quotidiano e le aspettative, soprattutto dei giovani, obbligando tutti a operazioni di spending review nel migliore dei casi, a dolorosi licenziamenti e cassa integrazione in molti altri. Qual è il tuo kit di sopravvivenza? G.L. Il mio kit di sopravvivenza si rivolge sia a coloro che ai diversi livelli hanno responsabilità di guida della categoria, sia ai singoli notai: ai primi la raccomandazione di vigilare attentamente sui pericoli di mutilazione della funzione pubblica, sostenendola con forza quando siano messi in forse i princìpi di fondo su cui si basa. Non ci sono nuove identità da costruire, ma solo consolidare e, se possibile, arricchire quella in cui ci riconosciamo in sintonia con l evoluzione della società, di cui bisogna saper percepire i bisogni e le ragionevoli istanze di cambiamento. A tutti i colleghi la sollecitazione a una rinnovata, forte etica nei comportamenti, su cui, più di qualunque altra categoria professionale e oltre che sulla cultura e la professionalità, si fonda la stessa ragione di essere del notariato. E poi, uno sguardo più attento da parte di tutti ai costi della funzione pubblica, sulla cui svendita il notariato può autodistruggersi. P.S. Il mio kit di sopravvivenza comprende molte cose: l associazione, la suddivisione di spazi e servizi, l ospitalità verso altri colleghi, la cassa integrazione, l affidamento all esterno, purché in strutture controllate dai distretti, di servizi per le formalità; purtroppo anche i licenziamenti. Il tutto va visto senza preconcetti, perché non possiamo permetterci rifiuti ideologici, e possibilmente con l accordo della componente rappresentativa dei nostri dipendenti. D. Tra di noi possiamo dircelo: siamo pochi. E l evoluzione dei media, dei social network, della politica ecc. hanno esasperato la necessità di essere presenti ovunque e sempre. Pensi che sia necessario creare una rete di appoggio al lavoro del CNN e dei consigli distrettuali? Se sì, come la immagini? G.L. È il tema che il Consiglio uscente si è posto con decisione, dando vita alle riunioni che mirano al coinvolgimento, su tutto il territorio nazionale, dei colleghi che hanno capacità e volontà di impegnarsi in un intelligente attività di interlocuzione con quanti hanno responsabilità politica e decisionale a livello centrale e locale. La rete aiuterà a costruire il necessario coordinamento e l unitarietà di indirizzo che il CNN darà. P.S. In realtà l ho già immaginata e anche avviata: la rete dei rapporti istituzionali sul territorio, affidata alla grande capacità del collega Ivo Grosso, ha proprio questa funzione di diffusione delle nostre argomentazioni per aiutare i decisori piccoli e grandi a fare le scelte giuste. Sono stati organizzati corsi di istruzione per i presidenti distrettuali per aiutarli nei contatti con i decisori dei loro territori; è stato creato una 8 OPINIONI

11 sorta di documento comune da spendere in ogni incontro istituzionale. Sono stati inoltre individuati i comitati regionali quali soggetti interessati e da consultare in occasione della discussione di leggi regionali aventi attinenza con la nostra attività. Colgo comunque l occasione per ribadire che ogni notaio deve sentirsi investito del compito di dimostrare a parole e con i fatti che la nostra funzione è funzione di democrazia perché tutela i diritti individuali in un sistema organizzato e sicuro a favore dell intera collettività. D. A dispetto delle nostre vicende interne il nostro modello di notariato si va affermando come riferimento per Paesi anche molto diversi dal nostro. Come sfruttare questo dato positivo? G.L. Evidenziando come l affermazione del modello di notariato latino nel mondo è l effetto emblematico della sua riconosciuta validità anche oltre i confini storici dell area del civil law. In questi ultimi anni, infatti, dopo aver raggiunto l America e l Africa, è arrivato anche nei Paesi emergenti del continente asiatico, dopo Giappone e Indonesia. Si pensi alla Cina, che ha fatto una scelta inequivocabile sul ruolo del notariato in economie in sviluppo, come bene è emerso dall intervento del prof. Tang Jue al Congresso di Napoli. Questa dimensione ormai planetaria del notariato e il riconoscimento del contributo che esso ha dato negli ultimi 60 anni allo sviluppo socioeconomico dei Paesi europei, garantendo legalità e stabilità nei rapporti economico-giuridici, devono far riflettere seriamente chi, proprio in un epoca in cui sempre più forte è il bisogno di legalità e trasparenza nei rapporti intersoggettivi (come gli avvenimenti di questi ultimi tempi dimostrano), che l istituzione notarile abbia esaurito il suo ruolo. Questo è l incontestabile dato oggettivo da sfruttare, ovviamente spiegandolo e supportandolo con le tante e ben note argomentazioni, che non mette conto qui ripetere. P.S. Intessendo sempre più rapporti con l estero, anche con Paesi che apparentemente in questo momento storico sembrano lontani dal modello europeo; quando i loro e i nostri operatori economici si incontreranno si accorgeranno di avere un modello comune per dialogare e per offrirsi reciproche garanzie. Inoltre partecipando a tutti gli eventi internazionali, in quanto i nostri interventi sono sempre apprezzati, alla presenza dei rappresentanti del ministero degli Esteri, danno la dimostrazione della validità del nostro modello. E ancora: ho ipotizzato una giornata di illustrazione del sistema di civil law proprio negli USA, partendo dal fatto che il presidente Obama ha parlato della possibile introduzione del notariato nel loro sistema, proprio per difendere credito e risparmio da fenomeni simili a quelli della crisi dei subprime. OPINIONI 9

12 il position paper del Consiglio nazionale del notariato ALCUNE NOTE SUI COSTI E BENEFICI DELLA STRUTTURA NOTARILE Il notariato può contribuire alla crescita del Paese garantendo quella certezza del diritto che permette investimenti sicuri, attrazione di capitali stranieri, efficienza del sistema fiscale, semplificazione degli adempimenti e della macchina amministrativa. L ordinamento del notariato ha tra i suoi punti di forza: una funzione deflattiva del carico giudiziario in quanto la sua attività è istituzionalmente finalizzata a prevenire le liti; la certezza del gettito tributario; ogni anno vengono incassati e contestualmente versati all erario circa 6,5 miliardi di euro di imposte indirette; la tutela dei consumatori, con particolare riguardo alla contrattazione standardizzata nei settori immobiliare e bancario; la protezione della volontà delle singole persone esercitando una funzione pubblica di grande rilevanza sociale ai fini della tutela delle volontà e degli interessi patrimoniali anche dei soggetti più deboli e, in particolare, dei minori, degli incapaci e degli anziani; la trasparenza dei movimenti finanziari connessi alle transazioni; il contrasto alla circolazione degli immobili costruiti abusivamente quale strumento per la repressione del fenomeno. La qualità delle attività viene garantita da: un rigoroso controllo deontologico su ciascun notaio, con sanzioni severe e commissioni di disciplina costituite in modo da garantirne l indipendenza; un concorso con un accesso meritocratico. Si noti che solo il 15% circa dei notai è figlio di altri notai. Tale percentuale è la più bassa tra quelle delle diverse categorie professionali. Il notariato, avvalendosi delle proprie strutture autofinanziate è in grado di stipulare e conservare qualsiasi contratto su supporto informatico in modo da consentire a chiunque di stipulare un atto informatico. 10 OPINIONI

13 Nel rapporto Doing business della Banca Mondiale dello scorso anno, l Italia ha recuperato cinque posizioni a seguito della dimostrazione che l efficienza del sistema di circolazione immobiliare in Italia è ai vertici a livello mondiale. Tale performance è la conseguenza dell informatizzazione dell intero sistema degli adempimenti post stipula (nel 2011 circa atti), realizzata dal notariato senza oneri per lo Stato. Negli Stati Uniti, dove non c è la figura del notaio il costo di una transazione immobiliare è di gran lunga superiore a quello italiano. Occorre pagare un avvocato per ciascuna parte e una polizza assicurativa nel caso vi sia una rivendita del bene, ma il contenzioso immobiliare ha un valore pari a oltre quattro punti del Pil. In Italia tale contenzioso ammonta a meno di un decimo di quello americano. L intervento del notaio per l omologazione delle società è previsto da direttive comunitarie. Con l informatizzazione dei propri studi il notariato è in grado già da alcuni anni di garantire la costituzione di una società in un solo giorno. Il notaio è garante della certezza e legalità degli atti che affluiscono al registro delle imprese. Il registro italiano è considerato il migliore in Europa. La fiducia è uno degli asset fondamentali del sistema economico. L atto notarile non solo crea, ma sostituisce la fiducia negli scambi impersonali, perché per legge è irrevocabilmente presunto come accurato. L atto pubblico è il mezzo per liberare gli individui dal bisogno di munirsi di ulteriori informazioni. I servizi notarili consumano tempo e risorse, ma il costo del controllo preventivo contenuto nell atto notarile è minore della spesa che, a posteriori, si dovrebbe affrontare per ricostruire la certezza del diritto. COSA FANNO I NOTAI Il sistema del notariato in Italia è composto da: i notai che operano sul territorio: circa 5000 notai (70% uomini, 30% donne) 1 distribuiti su 94 distretti che coprono capillarmente tutto il Paese; il Consiglio nazionale del notariato, con funzione di supervisione complessiva sulla professione e di relazione con gli organi di Governo; i consigli distrettuali, con funzione di coordinamento delle attività e di vigilanza disciplinare; le infrastrutture e piattaforme informatiche che garantiscono gli scambi e l archiviazione delle informazioni in modo sicuro e certificato; le strutture di Formazione permanente e di gestione previdenziale; l Amministrazione degli archivi notarili, alle dirette dipendenze del ministero della Giustizia, cui afferiscono: gli archivi notarili distrettuali (94); gli ispettorati circoscrizionali (5). Il sistema del notariato colloquia inoltre in modo continuativo e diretto con le strutture dell Agenzia delle Entrate e con quelle di gestione del territorio. La struttura operativa è totalmente integrata attraverso sistemi informatici avanzati e occupa complessivamente circa persone (comprendendo dipendenti e collaboratori degli studi notarili). 1 Il numero complessivo aumenterà a circa Vista la forte diminuzione delle attività, si cominciano tuttavia a registrare casi di notai che abbandonano la professione e, soprattutto, una diminuzione rilevante dei praticanti negli studi. OPINIONI 11

14 Gli onorari pagati ai notai coprono, oltre al costo degli studi notarili e dei relativi dipendenti e collaboratori, tutti i costi di funzionamento delle strutture informatiche, il costo dell Amministrazione degli archivi notarili presso il ministero della Giustizia, il costo delle strutture centrali di coordinamento, formazione continua ed elaborazione legislativa, e il costo della Cassa previdenziale del notariato (i notai sono del tutto indipendenti dal sistema nazionale e non gravano quindi sull INPS). Questo costo non viene, ovviamente, ripartito in modo indifferenziato sui cittadini, ma viene sostenuto solo da chi deve compiere atti giuridici di particolare importanza e assume quindi la forma di una specie di costo assicurativo sulla transazione (che ammonta in media tra lo 0,4% e l 1%, per arrivare sino allo 0,1 per mille per i casi di dimensioni più rilevanti). A causa della recessione economica il numero complessivo degli atti notarili si è ridotto, nell ultimo quinquennio, del 52%. All interno della gamma di attività istituzionali demandate al notariato, è importante ricordare alcuni servizi: la riscossione, a costo zero per lo Stato, di circa 6,5 miliardi di imposte collegate a tutti gli atti (imposte di registro, catastali, ipotecarie ecc.). Queste imposte vengono versate immediatamente e senza alcun rischio di insolvenza; la copertura finanziaria del funzionamento delle strutture dell Amministrazione degli archivi notarili presso il ministero della Giustizia (oltre 60 milioni di euro); l impianto e la gestione di tutte le infrastrutture informatiche di collegamento fra studi notarili e Pubblica Amministrazione (negli ultimi cinque anni l investimento è stato di circa 20 milioni di euro). L infrastruttura informatica del notariato italiano è riconosciuta, a livello internazionale, come struttura di assoluta eccellenza. Si possono ricordare a titolo d esempio: l adempimento unico per gli atti immobiliari (registrazione, trascrizione e voltura) tempo di esecuzione passato da 30 a 1 giorno (circa 3 milioni/anno di invii telematici all Agenzia del territorio e 28 milioni di visure); l operatività di società di capitali: sino al 2000, circa 150 giorni fra costituzione e operatività. Oggi 1 giorno grazie all assunzione della responsabilità da parte del sistema notarile; le aste telematiche notarili e appalti pubblici online, a supporto della lotta alla corruzione e alla efficacia nella gestione dei beni confiscati alla criminalità organizzata; I sistemi gestiti dal Notariato italiano garantiscono il criterio di one stop shop (unificazione di tutte le procedure in un solo luogo/momento) raccomandato dalla Banca mondiale (Doing Business); gli sportelli di consulenza giuridica gratuita per i cittadini, operanti in moltissime città italiane; il quasi completo annullamento del contenzioso immobiliare attraverso il test di legalità in entrata e la conseguente certezza dell atto notarile; la fiducia è uno degli asset fondamentali del sistema economico. L atto notarile bene-fiducia non solo crea, ma sostituisce la fiducia negli scambi impersonali, perché per legge è irrevocabilmente presunto come accurato (fede pubblica). Così l atto pubblico è il mezzo per liberare gli individui dal costoso bisogno di munirsi di informazioni e di prendere decisioni per dare e avere la fiducia nell altro soggetto; i servizi notarili consumano tempo e catturano risorse, ma il costo dell atto notarile è un esternalità positiva (costo efficiente) perché il costo della formalizzazione con controllo di legalità sostanziale è minore della spesa che, a posteriori, si deve affrontare per ricostruire la certezza del diritto. Perciò è il più basso costo transattivo tra quelli possibili per mantenere un sistema giuridico di sostegno al sistema economico: rende inutili ulteriori spese per far valere legalmente i propri diritti e abbatte i costi transattivi; 12 OPINIONI

15 perciò l atto notarile non introduce costi aggiuntivi, ma riduce i costi d uso del mercato al livello più basso; in Italia il contenzioso è pari a circa lo 0,003% degli atti. Negli Stati Uniti i soli avvenimenti legati ai mutui subprime del 2011/2012 hanno costretto 23 Stati a sospendere le procedure per l incertezza sull identità dei proprietari. Le transazioni relative a falsi atti immobiliari (e alle conseguente perdita di possesso da parte dei proprietari) per questo periodo ammontano ad almeno 35 miliardi di dollari; un presidio di legalità sul territorio: il 76% delle segnalazioni antiriciclaggio inoltrate da professionisti e operatori non finanziari all UIF della Banca d Italia provenivano dai notai. Il notaio, quale pubblico ufficiale, è un partner essenziale dello Stato nel monitoraggio su migliaia di operazioni economiche (legalità, trasparenza, tracciabilità). Le normative antiriciclaggio AML/ TF sono un buon esempio di partnership fra pubblica amministrazione e notariato. la prevenzione dei furti di identità : la globalizzazione e l informatizzazione dei mercati rendono cruciale la tracciabilità dei dati di persone e cose. Se i dati non sono accurati ed esatti, introdurli in un computer non aiuterà (rapporto Doing Business 2005). L utilizzo fraudolento di dati anagrafici altrui (ID Theft) provoca danni enormi nei Paesi non dotati di sistemi di controllo preventivo; secondo il 2013 Identity fraud report negli Stati Uniti si verificano circa 23 milioni di furti di identità ogni anno. Dal 2005 a oggi si calcola che i danni ammontino a 204,5 miliardi di dollari; in Italia il fenomeno è meno rilevante (circa furti/anno con un danno di circa 200 milioni di euro l anno) anche grazie al sistema dei controlli ex ante richiesti dalla maggior parte delle operazioni economiche di una certa importanza. Al di là, e ben prima delle attività appena descritte, il sistema del notariato svolge una funzione essenziale, anche se difficilmente quantificabile in termini monetari, di difensore della pubblica fiducia. Il notariato rappresenta infatti un infrastruttura pubblica con il compito di riempire con la propria competenza e con la presenza capillare sul territorio gli spazi di protezione del cittadino (che sia parte in una transazione, possibile creditore o, anche, futuro acquirente), altrimenti alla mercé di poteri economici tendenti a operare senza interferenze pubbliche e senza controlli. In un epoca in cui l obiettivo delle attività economiche pare essere quello della creazione di masse uniformi di compratori, in un modello di business che non tollera corpi intermedi che infrastrutturano la civica solidarietà, ma solo individui che si esprimono con scambi monetari qui e ora, la rappresentanza fiduciaria e di sussidiarietà degli interessi delle singole persone rispetto all aggressività del mercato rappresenta la principale ragion d essere del notariato. I NOTAI IN EUROPA E NEL MONDO Nell Unione europea 21 Paesi hanno un sistema notarile (Austria, Belgio, Bulgaria, Estonia, Francia, Germania, Grecia, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Olanda, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Ungheria). Non hanno invece un sistema notarile 6 Paesi (Cipro, Danimarca, Finlandia, Irlanda, Regno Unito, Svezia). In generale si può affermare che il notariato è presente nei Paesi che applicano un modello giuridico di civil law di stampo romano-germanico mentre non è presente nei Paesi che applicano un modello di common law di origine anglosassone. Il primo modello presuppone che tutto il sistema giuridico si basi su leggi codificate, di cui il giudice controlla l esatta applicazione, mentre il secondo non si basa su un sistema di norme raccolte in codici, OPINIONI 13

16 bensì sul carattere vincolante delle sentenze emesse dai giudici nelle diverse situazioni e momenti. In linea generale, il modello civil law privilegia gli aspetti di certezza del diritto e di democraticità, attraverso la conoscenza delle leggi da parte del cittadino, mentre il modello common law privilegia l adattamento rapido delle leggi al mutare delle condizioni concrete della convivenza sociale. I due modelli hanno profonde radici culturali ed ispirano totalmente i sistemi legislativi e giudiziari dei diversi Paesi, sicché il passaggio dall uno all altro è considerato praticamente impossibile e le ibridazioni fra i due sistemi sono assai rischiose in termini di efficienza e sicurezza. Nel modello europeo di amministrazione preventiva della giustizia si presuppone che il costo del controllo di legalità ex ante sia minore della spesa che, ex post, si deve affrontare per ricostruire la certezza del diritto. Questo modello incardina una giustizia civile su due pilastri simmetrici, ciascuno presidiato da una funzione pubblica guardiana (gatekeeping): quello contenzioso, a posteriori, custodito dal giudice (magistrato della lite); quello del controllo ex ante della legalità degli atti, custodito dal notaio ( magistrato dell accordo). Il modello comporta quindi la creazione di una struttura di professionisti di alta specializzazione in grado di documentare e compiere transazioni legali di particolare serietà mantenendosi terzi rispetto agli interessi delle parti. Attraverso di essi lo Stato interviene consapevolmente nella conduzione di affari legali privati, per proteggere la transazione e impedire liti costose e lunghe. Le garanzie offerte dal notaio legittimano l atto notarile anche quale titolo esecutivo, evitando al creditore di ricorrere al giudice se il debitore non esegue la prestazione e scaricando così la magistratura di una potenziale massa di ricorsi. Le due condizioni alta specializzazione e terzietà fanno sì che la certificazione del test di legalità non possa essere affidata ad operatori non specializzati o a portatori di interessi di parte, strutturalmente in conflitto di interessi permanente: l effetto sarebbe di trasformare i giocatori in altrettanti arbitri di se stessi e di aumentare a dismisura il contenzioso ex post. I notai italiani accedono alla professione con un concorso tecnico molto severo, vengono inquadrati all interno di un sistema obbligatorio di formazione continua e il cui operato viene controllato in via continuativa da organi sia interni, sia pubblici. Disperdere le loro funzioni fra soggetti sottoposti a differenti sistemi di accesso alla professione come gli oltre professionisti che operano nell area giuridico-economica comporterebbe enormi difficoltà di controllo e, conseguentemente, incrementi di contenzioso facilmente immaginabili. Può essere utile notare che anche Russia e Cina hanno scelto un modello di tipo europeo e, recentemente, nella Repubblica Popolare Cinese sono stati inseriti in ruolo notai per far fronte alle necessità di certezza del diritto derivanti dallo sviluppo delle attività economiche. L Institut Choiseul, importante centro francese di studi strategici sull economia afferma che: In diversi Paesi l impellente necessità di ridurre la spesa pubblica, e in particolare il costo dell amministrazione giudiziaria, tende a rafforzare il ruolo del notaio. Un numero sempre maggiore di competenze giudiziarie gli sono trasferite. È il caso delle ingiunzioni di pagamento in Ungheria, o dei divorzi in Estonia, Lettonia e Romania, o in Francia, dove i poteri pubblici hanno recentemente affidato ai notai gli atti di notorietà e la registrazione dei Pacs. Il principio che sottende questa linea è di evitare di ingombrare la giurisdizione con liti o formalità relative a negozi legati all accordo delle parti. 2 2 Institut Choiseul pour la Politique internationale et la Géoéconomie. Les notes Stratégiques: Le notariat européen en danger Octubre Reperibile su: en%20danger.pdf. 14 OPINIONI

17 Questa tendenza si scontra con quella, del tutto opposta, che ipotizza una riduzione del costo della pubblica amministrazione ottenuto attraverso forme sempre più spinte di deregulation e il corrispondente abbandono delle verifiche preventive di legalità. Anche sulla spinta di potenti studi legali inglesi e americani per i quali un incremento dei costi di contenzioso non rappresenta un onere aggiuntivo a carico dei cittadini, ma un interessante opportunità di business si tende talvolta a inserire nel sistema giudiziario princìpi derivanti dalla common law anglosassone, con il conseguente spostamento dal principio della certificazione ex ante a quello della gestione del contenzioso ex post, con il relativo incremento di costo. Sempre citando lo studio dell Institut Choiseul: In campo economico l atto del notaio, con la forza che gli conferisce l autenticità, concorre largamente a creare un contesto sicuro per gli investitori. Nella competizione economica creata dalla globalizzazione questo è un vantaggio competitivo importante, in grado di favorire investimenti e iniziative. In sintesi, l abolizione della garanzia notarile sulle transazioni potrebbe portare per il cittadino incrementi rilevantissimi negli oneri assicurativi e nelle spese legate ai contenziosi (oltre che, ovviamente, a ulteriori prolungamenti dei tempi di soluzione delle cause civili, che nel nostro Paese sono già inaccettabili). LE TRANSAZIONI IMMOBILIARI IN ITALIA E USA Acquisto di appartamento per $ / a NewYork con mutuo non inferiore a $ Tabella dei costi professionali e assicurativi sostitutivi del costo notarile Avvocato della banca ( Bank attorney) $ 500 > Avvocato del promotore dell iniziativa imm.re ( sponsor s attorney) $ Avvocato del venditore ( seller s attorney) $ > $ o più (per un prezzo fino a $ : $ > $ 1.500) - è anche consentito applicare una percentuale del prezzo di vendita ( 0,75-1%) Avvocato del compratore ( purchaser s attorney) $ > $ o più (per un prezzo fino a $ : $ > $ 1.500) - è peraltro consentito applicare una percentuale del prezzo di vendita (0,75-1%) Deposito fiduciario per pagamento tasse: da $ 100 a in base alla durata (2-6 mesi) per un prezzo fino a $ ; $ per un prezzo fino a $ Title insurance: 0,50% del prezzo. In pratica, circa: $ per acquisti da $ con mutuo di $ ; $ per acquisti da $ con mutuo di $ ; $ per acquisti da $ con mutuo di $ ; + costo addizionale per premio di $ per il responsabile della compagnia che rilascia la title insurance. Title search (verifica del titolo di piena e libera proprietà): $ 450 > $ 600 Totale: $ > $ o più Se l avvocato applica la percentuale sul prezzo di vendita, questo costo complessivo cresce di ulteriori $ 5.000/ per un acquisto di $ , portando il totale fra $ e $ NB: non tutte le voci sono sempre presenti (per es. l onorario dell avvocato del promotore, mentre la spesa del deposito è variabile. OPINIONI 15

18 Ai fini di confrontare il costo complessivo di un atto notarile italiano, il conteggio va fatto aggregando tutte le voci di spesa, a prescindere dal fatto che alcune siano a carico del venditore ed altre a carico del compratore. Si tratta solo di onorari e assicurazione, sono escluse tasse comunali e statali, e accessori, che si aggiungono alla spesa, ma qui non interessano. La title insurance (assicurazione sulla bontà del titolo di proprietà) è computata perché si confronta direttamente con l assenza della performance notarile. Essa è inevitabile per proteggersi contro questo rischio, che da noi è surrogato dalla due diligence notarile e dalla combinazione dell infrastruttura di certezza giuridica notariato-registri pubblici. La title insurance peraltro non è una garanzia reale, ma solo indennitaria, e non segue gli incrementi di valore nel tempo. Nessuno negli Stati Uniti ne fa a meno, onde va considerato costo implicito (costo socialmente obbligatorio). Lo stesso va detto per il deposito delle imposte, che da noi è implicito nell onorario notarile. La title insurance, è un costo da noi inesistente per effetto diretto dell atto pubblico. In Italia, l acquisto di un appartamento del valore di , con contestuale mutuo ipotecario dell importo di avrebbe, approssimativamente, i seguenti costi, al netto delle imposte: Onorario acquisto: IVA Onorario mutuo: IVA TOTALE: IVA La cifra è approssimata perché a seguito della liberalizzazione della tariffa il compenso può variare a seconda delle situazioni. Se si analizzano i dati con il metodo Doing Business, che fraziona l operazione in procedure (ciascuna singola interazione con una parte esterna, come un Agenzia pubblica, vale una procedura ), si nota inoltre che il sistema americano è frantumato in una serie di segmenti (fra cui anche il pagamento di tributi), assai lontano dal sistema one stop shop (sportello unico) che il notaio garantisce. Negli Stati Uniti inoltre il sistema legale di accertamento della proprietà immobiliare, di documentazione dei contratti e di iscrizione delle ipoteche in pubblici registri è informale, privo di controllo di legalità e, di fatto, lasciato a una modulistica autogestita dagli operatori bancari. Nel periodo della crisi dei mutui subprime è emerso che almeno un milione di contratti di mutuo erano stati firmati in modo fraudolento o falso e che le attestazioni di proprietà erano altrettanto contraffatte. Ben 23 Stati USA sono stati costretti a sospendere le procedure di pignoramenti immobiliari per la impossibilità di accertare l identità dei soggetti proprietari. Un primo accordo da $ 25 miliardi nel febbraio 2012 ha chiuso le cause civili promosse contro cinque colossi del credito ipotecario: mutuatari che hanno perso la casa fra il 2008 e il 2011 riceveranno un risarcimento di $ ciascuno. Ora sembra prossima la transazione di altre 14 banche a conclusione degli sforzi per farne valere la responsabilità. L importo dei risarcimenti pagati sarà di altri 10 miliardi di dollari, senza che tutte le conseguenze dello scandalo siano chiuse e, soprattutto senza recare alcun beneficio ai mutuatari che hanno subìto l evizione. L importo descrive con chiarezza il valore delle esternalità negative che si producono dove manca il paradigma del controllo preventivo di legalità, e tutto viene lasciato all autodeterminazione del mercato e alla sua presunta capacità di autoregolazione. Dimostrazione che un mercato lasciato 16 OPINIONI

19 a se stesso non è in grado di autoregolarsi, e che un sistema di autocertificazione può falsificare i documenti. Robert Shiller, dell Università di Yale, nel suo libro The subprime solution afferma che la presenza di un sistema notarile avrebbe potuto contenere in modo sostanziale i danni. Il mondo americano si vanta di non avere costi transattivi (quali le spese notarili) che aggravano i mutui ipotecari nel momento in cui si stipulano, ma se i giocatori barano, si producono danni di dimensioni enormi (vedi i $ 35 miliardi descritti sopra). In Italia con la tecnica di controllo latina basata sul test di legalità in entrata svolto dall infrastruttura notariato/pubblici registri immobiliari, il problema della regolarità dell istruttoria e della documentazione contrattuale sarebbe stato vicino a zero (ricordiamo che il contenzioso è pari a circa lo 0,003% degli atti) grazie alla certezza dell atto notarile. NOTE Le informazioni sono raccolte in schede da utilizzare anche separatamente, in relazione alle necessità legate agli incontri specifici con istituzioni e decisori pubblici. La denominazione utilizzata per rendere possibile una facile identificazione e aggiornamento delle schede ha questo significato: RIT = Rapporti Istituzionali Territorio 2013 = anno di compilazione 01 = nome della scheda.1 = versione aggiornamento Al momento sono state elaborate le seguenti schede: 1. Alcune note sui costi e benefici della struttura notarile (scheda sintetica generica); 2. Cosa fanno i notai (descrizione e quantificazione delle attività notarili; 3. I notai in Europa e nel mondo (confronto fra il sistema notarile europeo e quello anglosassone); 4. Le transazioni immobiliari in Italia e USA (dimostrazione del maggior costo del sistema americano); 5. I notai e le persone (descrizione delle attività notarili a sostegno delle persone singole, soprattutto in situazione di difficoltà); 6. Il ruolo del notaio nella costituzione delle S.r.l. (evidenzia la rapidità delle costituzione di S.r.l. grazie ai notai). Il sistema è gestito dal coordinamento del progetto Rapporti Istituzionali Territorio in collaborazione con il Gruppo Legislativo al fine di consentirne la distribuzione, comprensione e aggiornamento, oltre che l integrazione con il settore Comunicazione. OPINIONI 17

20 l anno d oro delle startup di Alessandra Mascellaro notaio Startup, come dice la parola stessa tradotta direttamente dall inglese, significa letteralmente avvio : con questo termine ci si riferisce quindi all avvio di un attività imprenditoriale. Le startup innovative sono società di capitali (costituite anche in forma di cooperative) che per essere denominate tali devono possedere una serie di requisiti: in particolare il target include solo le imprese la cui attività è legata all innovazione e alla tecnologia. Non si tratta di un nuovo tipo societario, ma di una particolare qualificazione attribuita a società di nuova costituzione (o costituite da 48 mesi al massimo) a cui è connesso un regime normativo agevolato sia sotto il profilo fiscale che giuslavoristico. La disciplina delle startup innovative è stata introdotta nel nostro ordinamento dal D.L. 18 ottobre 2012 n. 179 (artt. 25 e ss.) recante Ulteriori misure urgenti per la Crescita del Paese, convertito dalla L. 17 dicembre 2012 n L intervento legislativo deve essere inquadrato come una delle risposte alla crisi economica e alle esigenze di competitività internazionale del Paese 2 : il nuovo istituto ambiziosamente mira a promuo 1 Il provvedimento è stato preceduto dal rapporto Restart Italia promosso dal ministero dello Sviluppo Economico al fine di raccogliere ed elaborare proposte volte a incoraggiare la nascita e lo sviluppo di startup. Il rapporto è stato presentato il 9 luglio 2012 al ministro Passera ed è stato divulgato pubblicamente il 13 settembre AA. VV., Studio I-COM, Presenza ed impatto economico delle startup innovative di successo: un confronto internazionale, Gennaio 2013, p. 17: Mettere in campo iniziative per favorire la creazione di startup innovative nasce proprio dalla consapevolezza 18 ARGOMENTI

Banca e Finanza in Europa

Banca e Finanza in Europa Università degli Studi di Parma Banca e Finanza in Europa Prof. 1 2. EUROPA: PROFILI ISTITUZIONALI Le tappe Le istituzioni La Banca centrale europea 2 2. Europa: profili istituzionali 3 2. Europa: profili

Dettagli

COMITATO INTERREGIONALE DEI CONSIGLI NOTARILI DELLE TRE VENEZIE

COMITATO INTERREGIONALE DEI CONSIGLI NOTARILI DELLE TRE VENEZIE ALCUNE NOTE SUI COSTI E BENEFICI DELLA STRUTTURA NOTARILE 1) Il sistema notariato Il sistema del notariato in Italia è composto da: - i notai che operano sul territorio: circa 5000 notai (70% uomini, 30%

Dettagli

Executive summary della nuova normativa sulle startup

Executive summary della nuova normativa sulle startup Executive summary della nuova normativa sulle startup Dicembre 2012 2 Fare dell Italia la prossima startup nation Il 4 ottobre 2012 il Consiglio dei Ministri ha approvato il Decreto Legge contenente Ulteriori

Dettagli

La moneta. La definizione di moneta esula dalla forma fisica assunta dalla stessa.

La moneta. La definizione di moneta esula dalla forma fisica assunta dalla stessa. La moneta La definizione di moneta esula dalla forma fisica assunta dalla stessa. ECONOMIA MONETARIA E FINANZIARIA La moneta e le istituzioni monetarie Le forme fisiche assunte dalla moneta sono diverse,

Dettagli

SCHEDA DATI STATISTICO-ECONOMICI NOVEMBRE 2013. La crisi economica colpisce soprattutto i lavoratori.

SCHEDA DATI STATISTICO-ECONOMICI NOVEMBRE 2013. La crisi economica colpisce soprattutto i lavoratori. SCHEDA DATI STATISTICO-ECONOMICI NOVEMBRE 2013 1 La crisi economica colpisce soprattutto i lavoratori. A luglio 2013 gli occupati sono il 55,9% ossia 22 milioni 509 mila, mentre i disoccupati sono 3 milioni

Dettagli

IL COSTO DI UN ATTO NOTARILE (Fonte: Consiglio Nazionale del Notariato)

IL COSTO DI UN ATTO NOTARILE (Fonte: Consiglio Nazionale del Notariato) IL COSTO DI UN ATTO NOTARILE (Fonte: Consiglio Nazionale del Notariato) Acquistare la casa: quanto costa il notaio? Le tabelle qui pubblicate riportano di massima i compensi dovuti al notaio per gli atti

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE MOSCA, LORENZIN. Istituzione del Fondo dei fondi presso la Cassa depositi e prestiti Spa

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE MOSCA, LORENZIN. Istituzione del Fondo dei fondi presso la Cassa depositi e prestiti Spa Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 3752 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI MOSCA, LORENZIN Istituzione del Fondo dei fondi presso la Cassa depositi e prestiti Spa Presentata

Dettagli

LA GESTIONE DEL PORTAFOGLIO CREDITI 2002

LA GESTIONE DEL PORTAFOGLIO CREDITI 2002 Convegno LA GESTIONE DEL PORTAFOGLIO CREDITI 2002 Finanziamenti alle Imprese: nuove politiche di prezzo e nuove strategie commerciali delle Banche Perché la disciplina sul capitale di vigilanza delle banche

Dettagli

MICROCREDITO D IMPRESA DELLA REGIONE PUGLIA

MICROCREDITO D IMPRESA DELLA REGIONE PUGLIA MICROCREDITO D IMPRESA DELLA REGIONE PUGLIA Bari, 27 ottobre 2014 Lorenzo Minnielli Obiettivi Il Fondo Microcredito d Impresa della Puglia è lo strumento con cui la Regione Puglia offre alle micro imprese

Dettagli

L impatto dell attuale crisi economica sulle imprese del settore TURISMO

L impatto dell attuale crisi economica sulle imprese del settore TURISMO Consultazione della Commissione Europea L impatto dell attuale crisi economica sulle imprese del settore TURISMO Lanciata dalla Commissione Europea lo scorso 17 febbraio, la consultazione ha lo scopo di

Dettagli

Il Nuovo Codice dell Amministrazione Digitale

Il Nuovo Codice dell Amministrazione Digitale Il Nuovo Codice dell Amministrazione Digitale Un nuovo Codice dell amministrazione digitale per una nuova PA Il nuovo Codice dell amministrazione digitale (CAD) stabilisce le regole per la digitalizzazione

Dettagli

i dossier TUTTO QUELLO CHE AVRESTE VOLUTO SAPERE SULLE BANCHE DI RENZI (E BOSCHI) E NESSUNO VI HA MAI DETTO www.freefoundation.com

i dossier TUTTO QUELLO CHE AVRESTE VOLUTO SAPERE SULLE BANCHE DI RENZI (E BOSCHI) E NESSUNO VI HA MAI DETTO www.freefoundation.com 065 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com TUTTO QUELLO CHE AVRESTE VOLUTO SAPERE SULLE BANCHE DI RENZI (E BOSCHI) E NESSUNO VI HA MAI DETTO 15 dicembre 2015 a cura di Renato Brunetta EXECUTIVE

Dettagli

SCHEMA DI SINTESI SULLA NORMATIVA DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE *

SCHEMA DI SINTESI SULLA NORMATIVA DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE * SCHEMA DI SINTESI SULLA NORMATIVA DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE * Chi è interessato dalla Riforma Sono interessati alla riforma della previdenza complementare attuata con il decreto legislativo n. 252/2005

Dettagli

CAMERA DI COMMERCIO DI MILANO TERZA EDIZIONE DEL FORUM ECONOMICO E FINANZIARIO PER IL MEDITERRANEO

CAMERA DI COMMERCIO DI MILANO TERZA EDIZIONE DEL FORUM ECONOMICO E FINANZIARIO PER IL MEDITERRANEO CAMERA DI COMMERCIO DI MILANO TERZA EDIZIONE DEL FORUM ECONOMICO E FINANZIARIO PER IL MEDITERRANEO Politiche e strumenti di sostegno alle piccole e medie imprese Intervento del Presidente del CNEL On.

Dettagli

ALCUNE NOTE SUI COSTI E BENEFICI DELLA STRUTTURA NOTARILE

ALCUNE NOTE SUI COSTI E BENEFICI DELLA STRUTTURA NOTARILE ALCUNE NOTE SUI COSTI E BENEFICI DELLA STRUTTURA NOTARILE Il notariato può contribuire alla crescita del paese garantendo quella certezza del diritto che permette investimenti sicuri, attrazione di capitali

Dettagli

Il Ministro dello Sviluppo Economico

Il Ministro dello Sviluppo Economico Il Ministro dello Sviluppo Economico Visto il decreto-legge 22 giugno 2012, n. 83, convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012, n. 134, recante Misure urgenti per la crescita del Paese, e,

Dettagli

Interventi urgenti a sostegno della crescita

Interventi urgenti a sostegno della crescita Interventi urgenti a sostegno della crescita Misure di accelerazione dell utilizzo delle risorse della politica di coesione (Fondo Sviluppo e Coesione, Piano Azione Coesione e Programmi dei Fondi Strutturali

Dettagli

Liberare il potenziale dell Economia Sociale per la crescita in Europa: la Strategia di Roma

Liberare il potenziale dell Economia Sociale per la crescita in Europa: la Strategia di Roma Liberare il potenziale dell Economia Sociale per la crescita in Europa: la Strategia di Roma Documento basato sui risultati della Conferenza di Roma, 17 e 18 novembre 2014 In occasione della Presidenza

Dettagli

PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI

PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI comunicato stampa PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI Le due società, attive in Lazio da alcuni anni, presentano il loro Rendiconto Sociale. Il documento rappresenta

Dettagli

LA BANCA D ITALIA. Vista la legge 17 gennaio 2000, n. 7, in materia di disciplina del mercato dell oro;

LA BANCA D ITALIA. Vista la legge 17 gennaio 2000, n. 7, in materia di disciplina del mercato dell oro; Regolamento per l organizzazione e il funzionamento della Unità di Informazione Finanziaria (UIF), ai sensi dell art. 6, comma 2, del d.lgs. 21 novembre 2007, n. 231 LA BANCA D ITALIA Viste la direttiva

Dettagli

Il materiale ripercorre i presupporti teorici legati al tema del welfare aziendale proponendo quanto emerso in occasione di un intervento in aula.

Il materiale ripercorre i presupporti teorici legati al tema del welfare aziendale proponendo quanto emerso in occasione di un intervento in aula. Il materiale ripercorre i presupporti teorici legati al tema del welfare aziendale proponendo quanto emerso in occasione di un intervento in aula. E possibile approfondire il tema consultando il sito La

Dettagli

Maranhão: Progetto d investimento immobiliare

Maranhão: Progetto d investimento immobiliare Maranhão: Progetto d investimento immobiliare Premessa E noto a tutti come il Brasile rappresenti una delle grandi economie emergenti, caratterizzate da tassi di crescita elevati e relativamente stabili

Dettagli

LA CARTA DEI DIRITTI DEL CITTADINO NEI RAPPORTI CON IL NOTAIO

LA CARTA DEI DIRITTI DEL CITTADINO NEI RAPPORTI CON IL NOTAIO LA CARTA DEI DIRITTI DEL CITTADINO NEI RAPPORTI CON IL NOTAIO Vuoi comprare una casa e chiedere un mutuo a una banca? Vuoi donare la tua casa a uno dei tuoi figli? Vuoi costituire una società? Vuoi fare

Dettagli

Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014. Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015

Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014. Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015 Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014 Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015 Discorso del Vice Ministro allo Sviluppo Economico, Carlo CALENDA Signor Presidente della Repubblica, Autorità

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA XV LEGISLATURA

SENATO DELLA REPUBBLICA XV LEGISLATURA SENATO DELLA REPUBBLICA XV LEGISLATURA N. 1990 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa dei senatori GRASSI, ALLOCCA e TECCE COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 30 GENNAIO 2008 Norme in materia di pluralismo informatico

Dettagli

Quale tipo di società scegliere per il proprio business

Quale tipo di società scegliere per il proprio business Quale tipo di società scegliere per il proprio business È possibile scegliere la forma giuridica più conveniente all interno di queste quattro categorie: 1) Impresa individuale 2) Società di persone 3)

Dettagli

Chi siamo In cosa crediamo In chi crediamo

Chi siamo In cosa crediamo In chi crediamo Le priorità per il 2014-2019 Chi siamo Siamo la più grande famiglia politica europea, ispirata da una visione politica di centrodestra. Siamo il Gruppo del Partito Popolare Europeo al Parlamento europeo.

Dettagli

Mini bond: alternativa alla crisi. Blasio & Partners Avvocati

Mini bond: alternativa alla crisi. Blasio & Partners Avvocati Mini bond: alternativa alla crisi delle PMI Il mercato italiano La dipendenza del tessuto produttivo italiano dal sistema bancario è significativamente più alta rispetto agli altri paesi europei, tanto

Dettagli

Prima sezione: Le imprese italiane e il loro rapporto con la Cultura

Prima sezione: Le imprese italiane e il loro rapporto con la Cultura Prima sezione: Le imprese italiane e il loro rapporto con la Cultura Le imprese comunicano e lo fanno utilizzando alcuni strumenti specifici. La comunicazione si distribuisce in maniera diversa tra imprese

Dettagli

Politica dell Unione europea per le PMI. Prof.ssa Ernestina Giudici

Politica dell Unione europea per le PMI. Prof.ssa Ernestina Giudici Politica dell Unione europea per le PMI Prof.ssa Ernestina Giudici Un inquadramento generale! Uno Small Business Act (SBA) per l Europa! Migliorare il contesto imprenditoriale! Promuovere l imprenditorialità!

Dettagli

Sostenere i disabili e le loro famiglie nella costruzione di prospettive di vita autonoma (dopo di noi)

Sostenere i disabili e le loro famiglie nella costruzione di prospettive di vita autonoma (dopo di noi) Sostenere i Il problema I temi che si definiscono dopo di noi legati alle potenzialità e autonoma dei disabili - hanno un impatto sociale estremamente rilevante. In primo luogo va sottolineato che, per

Dettagli

QUANTO COSTA LA MEDIAZIONE CIVILE PRESSO RES AEQUAE ADR SRL/IO CONCILIO.COM?

QUANTO COSTA LA MEDIAZIONE CIVILE PRESSO RES AEQUAE ADR SRL/IO CONCILIO.COM? QUANTO COSTA LA MEDIAZIONE CIVILE PRESSO RES AEQUAE ADR SRL/IO CONCILIO.COM? LA MEDIAZIONE CIVILE COSTA DI PIU O DI MENO DI UNA CAUSA NORMALE? Costa molto di meno. Per una mediazione relativa ad una lite

Dettagli

LAVORARE IN EUROPA: la rete EURES, il servizio europeo per l impiego. Laura Robustini EURES Adviser. 04 Marzo 2015

LAVORARE IN EUROPA: la rete EURES, il servizio europeo per l impiego. Laura Robustini EURES Adviser. 04 Marzo 2015 LAVORARE IN EUROPA: la rete EURES, il servizio europeo per l impiego Laura Robustini EURES Adviser 04 Marzo 2015 IL LAVORO IN EUROPA EURES promuove la mobilità geografica ed occupazionale sostenendo i

Dettagli

Chi siamo In cosa crediamo In chi crediamo

Chi siamo In cosa crediamo In chi crediamo I successi del 2009-2014 Chi siamo Siamo la più grande famiglia politica europea, ispirata da una visione politica di centrodestra. Siamo il Gruppo del Partito Popolare Europeo al Parlamento europeo.

Dettagli

Fiscal News N. 101. Start up: pubblicate le linee guida per l accesso al fondo PMI. La circolare di aggiornamento professionale 02.04.2014.

Fiscal News N. 101. Start up: pubblicate le linee guida per l accesso al fondo PMI. La circolare di aggiornamento professionale 02.04.2014. Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 101 02.04.2014 Start up: pubblicate le linee guida per l accesso al fondo PMI Categoria: Imprese Sottocategoria: Varie E stata pubblicata dal

Dettagli

Liberalizzazione dei mercati dell energia: prime misure per tutelare e accompagnare gli utenti verso la totale apertura del mercato elettrico

Liberalizzazione dei mercati dell energia: prime misure per tutelare e accompagnare gli utenti verso la totale apertura del mercato elettrico Liberalizzazione dei mercati dell energia: prime misure per tutelare e accompagnare gli utenti verso la totale apertura del mercato elettrico La Direttiva 2003/54/CE prevede che gli Stati membri mettano

Dettagli

B C sulla TUTELA della PRIVACY Manuale ad uso degli incaricati del trattamento dei dati personali

B C sulla TUTELA della PRIVACY Manuale ad uso degli incaricati del trattamento dei dati personali ADALBERTO BIASIOTTI A B C sulla TUTELA della PRIVACY Manuale ad uso degli incaricati del trattamento dei dati personali Aggiornato con il D.Lgs. 196/2003 e s.m.i. e con la più recente giurisprudenza 1

Dettagli

SONDAGGIO IPSOS Acri Nuovi orizzonti per la tutela del risparmio

SONDAGGIO IPSOS Acri Nuovi orizzonti per la tutela del risparmio Via Mauro Macchi, 61 20124 MILANO Public Affairs S.r.l. SONDAGGIO IPSOS Acri Nuovi orizzonti per la tutela del risparmio NOTA INFORMATIVA da allegare al sondaggio (in ottemperanza al regolamento dell Autorità

Dettagli

Nota. Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. On. Stefania Giannini

Nota. Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. On. Stefania Giannini Nota Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca On. Stefania Giannini Roma, 28 maggio 2014 Premessa Come è noto le Province si occupano del funzionamento, della manutenzione

Dettagli

START-UP INNOVATIVA SCALABRINI CADOPPI & ASSOCIATI DOTTORI COMMERCIALISTI E REVISORI CONTABILI

START-UP INNOVATIVA SCALABRINI CADOPPI & ASSOCIATI DOTTORI COMMERCIALISTI E REVISORI CONTABILI ! SCALABRINI CADOPPI & ASSOCIATI DOTTORI COMMERCIALISTI E REVISORI CONTABILI START-UP INNOVATIVA! Adempimenti amministrativi ed informazioni legali sulle nuove imprese dedicate all innovazione! (Legge

Dettagli

Il nuovo codice della PA digitale

Il nuovo codice della PA digitale Il nuovo codice della PA digitale 1. Cosa è e a cosa serve Le pubbliche amministrazioni sono molto cambiate in questi ultimi anni: secondo i sondaggi i cittadini stessi le vedono mediamente più veloci

Dettagli

II SESSIONE - 19 GENNAIO 2005 IDEE A CONFRONTO: PROTAGONISTI NAZIONALI. Desidero ringraziare il Sindaco dr. Veltroni per l invito rivoltomi ad

II SESSIONE - 19 GENNAIO 2005 IDEE A CONFRONTO: PROTAGONISTI NAZIONALI. Desidero ringraziare il Sindaco dr. Veltroni per l invito rivoltomi ad II SESSIONE - 19 GENNAIO 2005 IDEE A CONFRONTO: PROTAGONISTI NAZIONALI Matteo ARPE: Desidero ringraziare il Sindaco dr. Veltroni per l invito rivoltomi ad intervenire a questo Convegno, al quale, come

Dettagli

CREDITO ALLE INDUSTRIE

CREDITO ALLE INDUSTRIE CREDITO ALLE INDUSTRIE COFIRE: CONSORZIO FIDI DELL INDUSTRIA DI REGGIO EMILIA ASSEMBLEA DI BILANCIO 2015. OLTRE 36 MILIONI DI EURO EROGATI NELL ESERCIZIO NETTA CRESCITA SU ANNO PASSATO. RIPRESI GLI INVESTIMENTI

Dettagli

LA CARTA DEI DIRITTI DEL CITTADINO NEI RAPPORTI CON IL NOTAIO

LA CARTA DEI DIRITTI DEL CITTADINO NEI RAPPORTI CON IL NOTAIO LA CARTA DEI DIRITTI DEL CITTADINO NEI RAPPORTI CON IL NOTAIO Vuoi comprare una casa e chiedere un mutuo a una banca? Vuoi donare la tua casa a uno dei tuoi figli? Vuoi costituire una società? Vuoi fare

Dettagli

C i r c o l a r e d e l 0 9 G e n n a i o 2 0 1 3 P a g. 1 di 5

C i r c o l a r e d e l 0 9 G e n n a i o 2 0 1 3 P a g. 1 di 5 C i r c o l a r e d e l 0 9 G e n n a i o 2 0 1 3 P a g. 1 di 5 Circolare Numero 01/2013 Oggetto LE START-UP INNOVATIVE E IL CREDITO DI IMPOSTA PER LA DISTRIBUZIONE DELLE OPERE DELL INGEGNO DIGITALI Sommario

Dettagli

IL LAVORO COME MISSIONE... QUASI IMPOSSIBILE.. (LA STAMPA APRILE 2014)

IL LAVORO COME MISSIONE... QUASI IMPOSSIBILE.. (LA STAMPA APRILE 2014) LAVORARE... occupare un posto di lavoro realizzazione personale, familiare indipendenza percepire uno stipendio, reddito conquistare un ruolo attivo riconoscibile dalla comunità, partecipazione sociale,

Dettagli

Ministero del lavoro, della salute e delle politiche sociali

Ministero del lavoro, della salute e delle politiche sociali Ministero del lavoro, della salute e delle politiche sociali DIPARTIMENTO DELLA PREVENZIONE E COMUNICAZIONE DIREZIONE GENERALE PER I RAPPORTI CON L'UNIONE EUROPEA E PER I RAPPORTI INTERNAZIONALI UFFICIO

Dettagli

IL CONTRATTO DI RETE ED IL RUOLO DEL NOTAIO. Massimo Stefani Vicenza, 23 gennaio 2012

IL CONTRATTO DI RETE ED IL RUOLO DEL NOTAIO. Massimo Stefani Vicenza, 23 gennaio 2012 IL CONTRATTO DI RETE ED IL RUOLO DEL NOTAIO Massimo Stefani Vicenza, 23 gennaio 2012 CONTRATTI DI RETE Art. 3, comma 4-ter D.L. 5/2009, convertito, con modificazioni, dalla Legge 33/2009, norma successivamente

Dettagli

PROPOSTA DI LEGGE REGIONALE DI INIZIATIVA POPOLARE DELLA CISL PUGLIA SICUREZZA QUALITÀ E BENESSERE LAVORATIVO

PROPOSTA DI LEGGE REGIONALE DI INIZIATIVA POPOLARE DELLA CISL PUGLIA SICUREZZA QUALITÀ E BENESSERE LAVORATIVO PROPOSTA DI LEGGE REGIONALE DI INIZIATIVA POPOLARE DELLA CISL PUGLIA SICUREZZA QUALITÀ E BENESSERE LAVORATIVO 1 OGGI IL LAVORO ANCORA UCCIDE 2 AL FINE DI SVILUPPARE IN PUGLIA UN APPROCCIO NUOVO AL PROBLEMA

Dettagli

La qualitàdel accoglienza turistica

La qualitàdel accoglienza turistica La qualitàdel accoglienza turistica Turismopertutti: l accoglienzadiqualitàel eccelenzadeiservizi Ciclodiseminariinfo-formativi Roma Febbraio-Luglio2014 Laqualitàpercepitadaicitadininelvivereilteritorio

Dettagli

BONIFICO E RID LASCIANO IL POSTO AI NUOVI STRUMENTI DI PAGAMENTO SEPA. Sai cosa cambia? Informati, ti riguarda! Bancaria Editrice 2013 - Bozza.

BONIFICO E RID LASCIANO IL POSTO AI NUOVI STRUMENTI DI PAGAMENTO SEPA. Sai cosa cambia? Informati, ti riguarda! Bancaria Editrice 2013 - Bozza. BONIFICO E RID LASCIANO IL POSTO AI NUOVI STRUMENTI DI PAGAMENTO SEPA Sai cosa cambia? Informati, ti riguarda! logo 2 QUALI PAESI FANNO PARTE DELLA SEPA 3 La SEPA include 33 Paesi: 17 Paesi della UE che

Dettagli

DG Éducation et culture L autonomie scolaire en Europe Politiques et mécanismes de mise en œuvre

DG Éducation et culture L autonomie scolaire en Europe Politiques et mécanismes de mise en œuvre DG Éducation et culture L autonomie scolaire en Europe Politiques et mécanismes de mise en œuvre Commission européenne Comunicato stampa L autonomia scolastica in Europa Politiche e modalità attuative

Dettagli

COS È SOLVIT? SOLVIT PUÒ AIUTARE A RISOLVERE PROBLEMI

COS È SOLVIT? SOLVIT PUÒ AIUTARE A RISOLVERE PROBLEMI COS È SOLVIT? Scegliere liberamente in quale paese europeo vivere, lavorare o studiare è un diritto fondamentale per i cittadini dell Unione europea. Anche le imprese hanno il diritto di stabilirsi, fornire

Dettagli

Intervento Convegno: Strumenti di Microfinanza per la prevenzione dell Usura e l inclusione Sociale. Venerdì 24 Gennaio, ore 10:00

Intervento Convegno: Strumenti di Microfinanza per la prevenzione dell Usura e l inclusione Sociale. Venerdì 24 Gennaio, ore 10:00 Intervento Convegno: Strumenti di Microfinanza per la prevenzione dell Usura e l inclusione Sociale Venerdì 24 Gennaio, ore 10:00 Sala delle Assemblee del Banco di Napoli di Ercole P. Pellicanò L'alto

Dettagli

Trovare lavoro nell Europa allargata

Trovare lavoro nell Europa allargata Trovare lavoro nell Europa allargata Occupazione & Fondo Sociale Europeo Occupazione affari sociali CMI/Digital Vision Commissione europea 1 Dove posso cercare lavoro? La libera circolazione delle persone

Dettagli

CONSULTAZIONE SUL TRASFERIMENTO TRANSFRONTALIERO DELLA SEDE SOCIALE - Consultazione della DG MARKT

CONSULTAZIONE SUL TRASFERIMENTO TRANSFRONTALIERO DELLA SEDE SOCIALE - Consultazione della DG MARKT CONSULTAZIONE SUL TRASFERIMENTO TRANSFRONTALIERO DELLA SEDE SOCIALE - Consultazione della DG MARKT Introduzione Avvertenza preliminare: Il documento che segue è stato redatto dai servizi della direzione

Dettagli

Risparmio, investimenti e sistema finanziario

Risparmio, investimenti e sistema finanziario Risparmio, investimenti e sistema finanziario Testo di studio raccomandato: Mankiw, Principi di Economia, 3 ed., 2004, Zanichelli Capitolo 26 Il sistema finanziario Il sistema finanziario fa in modo che

Dettagli

CITTÀ DI BORGARO TORINESE PROVINCIA di TORINO C.A.P. 10071

CITTÀ DI BORGARO TORINESE PROVINCIA di TORINO C.A.P. 10071 CITTÀ DI BORGARO TORINESE PROVINCIA di TORINO C.A.P. 10071 www.comune.borgaro-torinese.to.it REGOLAMENTO GENERALE PER LA DISCIPLINA DELLE ENTRATE COMUNALI INDICE Articolo D E S C R I Z I O N E 1 2 3 4

Dettagli

SUGLI IMMOBILI PESA UN CARICO FISCALE DI OLTRE 52 MILIARDI DI EURO. RISPETTO AL 2013, QUEST ANNO PAGHEREMO 2,6 MILIARDI IN PIU

SUGLI IMMOBILI PESA UN CARICO FISCALE DI OLTRE 52 MILIARDI DI EURO. RISPETTO AL 2013, QUEST ANNO PAGHEREMO 2,6 MILIARDI IN PIU SUGLI IMMOBILI PESA UN CARICO FISCALE DI OLTRE 52 MILIARDI DI EURO. RISPETTO AL 2013, QUEST ANNO PAGHEREMO 2,6 MILIARDI IN PIU La Tasi ci costerà almeno 4 miliardi ===========================================

Dettagli

Osservatorio sulla mobilità e i trasport. Eurispes Italia SpA. Profilo Costitutivo ed Operativo dell Osservatorio sulla Mobilità ed i Trasporti

Osservatorio sulla mobilità e i trasport. Eurispes Italia SpA. Profilo Costitutivo ed Operativo dell Osservatorio sulla Mobilità ed i Trasporti Eurispes Italia SpA Profilo Costitutivo ed Operativo dell Osservatorio sulla Mobilità ed i Trasporti COSTITUZIONE E SEDE Nell ambito delle sue attività istituzionali, l Eurispes Italia SpA ha deciso di

Dettagli

LA FONDAZIONE PER IL SUD

LA FONDAZIONE PER IL SUD LA FONDAZIONE PER IL SUD Sostiene la costituzione di Fondazioni di Comunità nelle Regioni del Sud Italia che rientrano nelle regioni ammissibili all obiettivo prioritario 1 come da regolamento CE n. 1260

Dettagli

Una rete che aiuta i lavoratori ad attraversare le frontiere

Una rete che aiuta i lavoratori ad attraversare le frontiere Una rete che aiuta i lavoratori ad attraversare le frontiere Occupazione & Fondo Sociale Europeo Occupazione affari sociali Commissione europea 1 EURES Una rete che aiuta i lavoratori ad attraversare le

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. La seconda distorsione era relativa alle c.d. imprese familiari.

COMUNICATO STAMPA. La seconda distorsione era relativa alle c.d. imprese familiari. COMUNICATO STAMPA Il Dipartimento delle Finanze pubblica le statistiche sulle dichiarazioni delle persone fisiche (IRPEF) relative all'anno d'imposta 2009, a soli cinque mesi dal termine di presentazione

Dettagli

Il Presidente del Consiglio dei Ministri

Il Presidente del Consiglio dei Ministri Direttiva del 28 settembre 2009 Indirizzi interpretativi ed applicativi in materia di destinazione delle spese per l acquisto di spazi pubblicitari da parte delle Amministrazioni dello Stato ai sensi dell

Dettagli

STRATEGIE COMMERCIALI

STRATEGIE COMMERCIALI STRATEGIE COMMERCIALI Le differenti strategie tra Mercato Italia e Estero di Michele Ghibellini ORIGINI AZIENDA Fondate nel 1948 da Airaghi Ezio con l obiettivo di progettare e produrre macchine e ricambi

Dettagli

NICOLETTA MARASCHIO Presidente dell Accademia della Crusca. Intervento fuori programma

NICOLETTA MARASCHIO Presidente dell Accademia della Crusca. Intervento fuori programma NICOLETTA MARASCHIO Presidente dell Accademia della Crusca Intervento fuori programma Buona sera. Grazie a Giovanni Puglisi che mi ha dato la parola. La mia è una voce diversa da tutte quelle che mi hanno

Dettagli

Partecipa e innoviamo insieme il networkaias

Partecipa e innoviamo insieme il networkaias Associazione professionale Italiana Ambiente e Sicurezza Passione tenace per la prevenzione efficace www.aias-sicurezza.it Il networkaias incrementa la tua professionalità e il tuo business (Giancarlo

Dettagli

Nota metodologica 283

Nota metodologica 283 Nota metodologica Questo volume, indirizzato sia ai giovani che stanno per iscriversi a un corso di laurea, sia a quelli che stanno per completare gli studi, concentra la propria attenzione sulle prospettive

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE APPROVATA, IN UN TESTO UNIFICATO, DAL SENATO DELLA REPUBBLICA

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE APPROVATA, IN UN TESTO UNIFICATO, DAL SENATO DELLA REPUBBLICA Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 2699 PROPOSTA DI LEGGE APPROVATA, IN UN TESTO UNIFICATO, DAL SENATO DELLA REPUBBLICA il 16 settembre 2009 (v. stampati Senato nn. 414-507)

Dettagli

Comune, imprese, lavori pubblici: le opportunità possibili Ing. Walter Murru

Comune, imprese, lavori pubblici: le opportunità possibili Ing. Walter Murru Comune di Oristano Comuni de Aristanis SETTORE LAVORI PUBBLI CI E M ANUTENZIONI SECONDA GIORNATA - 10 DICEMBRE 2014 Comune, imprese, lavori pubblici: le opportunità possibili Ing. Walter Murru LA CRISI

Dettagli

CRITERI E MODALITÀ PER IL RECLUTAMENTO DEL PERSONALE E PER IL CONFERIMENTO DEGLI INCARICHI

CRITERI E MODALITÀ PER IL RECLUTAMENTO DEL PERSONALE E PER IL CONFERIMENTO DEGLI INCARICHI CRITERI E MODALITÀ PER IL RECLUTAMENTO DEL PERSONALE E PER IL CONFERIMENTO DEGLI INCARICHI Assemblea dei Fondatori 16 Ottobre 2012 SOMMARIO 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE... - 3-2. DESCRIZIONE/MODALITÀ

Dettagli

Articolo 7. (Patrimonio dello Stato S.p.a.) Articolo 8. (Società per il finanziamento delle infrastrutture)

Articolo 7. (Patrimonio dello Stato S.p.a.) Articolo 8. (Società per il finanziamento delle infrastrutture) SENATO DELLA REPUBBLICA XIV LEGISLATURA N. 1425 DISEGNO DI LEGGE presentato dal Presidente del Consiglio dei ministri (BERLUSCONI) e dal Ministro dell economia e delle finanze (TREMONTI) di concerto col

Dettagli

CORPUS IURIS FISCALIS. Agenzia delle Entrate Risoluzione n. 10 del 2006

CORPUS IURIS FISCALIS. Agenzia delle Entrate Risoluzione n. 10 del 2006 CORPUS IURIS FISCALIS Agenzia delle Entrate Risoluzione n. 10 del 2006 RISOLUZIONE DEL 17/01/2006 N. 10 Oggetto: Istanza d interpello - Curatela del Fallimento Immobiliare X S.r.L. Procedura esecutiva

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato CATANOSO GENOESE

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato CATANOSO GENOESE Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 2473 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato CATANOSO GENOESE Disposizioni per l inquadramento di soggetti incaricati di funzione dirigenziale

Dettagli

Incentivi fiscali olandesi

Incentivi fiscali olandesi attorneys at law Incentivi fiscali olandesi tax advisors + Il sistema fiscale olandese offre particolari agevolazioni e incentivi che lo rendono attraente per gli imprenditori italiani. Qualora siate intenzionati

Dettagli

Convegno ANFIA. Torino, 7 maggio 2013

Convegno ANFIA. Torino, 7 maggio 2013 Convegno ANFIA Torino, 7 maggio 2013 Scaletta presentazione Dott. Bonomi INTRODUZIONE anche se il momento è difficile e carico di incertezze bisogna cercare di capire quali sono le occasioni per migliorare

Dettagli

IL DIRETTORIO DELLA BANCA D ITALIA

IL DIRETTORIO DELLA BANCA D ITALIA REGOLAMENTO DEL 18 LUGLIO 2014 Regolamento per l organizzazione e il funzionamento della Unità di Informazione Finanziaria per l Italia (UIF), ai sensi dell art. 6, comma 2, del d.lgs. 21 novembre 2007,

Dettagli

prof. Andrea Messeri docente Università degli Studi di Siena

prof. Andrea Messeri docente Università degli Studi di Siena prof. Andrea Messeri docente Università degli Studi di Siena UNIVERSITÀ, SCUOLE E ORIENTAMENTO IN ITALIA intervento al convegno Essenzialità dell Orientamento per il Futuro dei Giovani, Orvieto 9 11 dicembre

Dettagli

COME CRESCERE IL MICROCREDITO IN ITALIA

COME CRESCERE IL MICROCREDITO IN ITALIA COME CRESCERE IL MICROCREDITO IN ITALIA 61 di TEODORO FULGIONE * Intervista ad Alessandro Luciano capo del progetto Monitoraggio delle politiche del lavoro con le politiche di sviluppo locale dei sistemi

Dettagli

- Incontro tra il Ministro Corrado Passera e le Associazioni dei Giovani Imprenditori - PROPOSTA Associazione Giovani Imprenditori Agricoli

- Incontro tra il Ministro Corrado Passera e le Associazioni dei Giovani Imprenditori - PROPOSTA Associazione Giovani Imprenditori Agricoli - Incontro tra il Ministro Corrado Passera e le Associazioni dei Giovani Imprenditori - PROPOSTA Associazione Giovani Imprenditori Agricoli Roma 04 Dicembre 2012 1 Signor Ministro Passera, a nome mio e

Dettagli

LE PENSIONI DI ANZIANITA IN EUROPA QUADRO SCHEMATICO DELLA LEGISLAZIONE VIGENTE

LE PENSIONI DI ANZIANITA IN EUROPA QUADRO SCHEMATICO DELLA LEGISLAZIONE VIGENTE LE PENSIONI DI ANZIANITA IN EUROPA QUADRO SCHEMATICO DELLA LEGISLAZIONE VIGENTE AUSTRIA BELGIO CIPRO DANIMARCA ESTONIA FINLANDIA FRANCIA La pensione ordinaria è erogata al compimento del 60 anno di età

Dettagli

TENUTA DELLA CONTABILITÀ ORDINARIA E SEMPLIFICATA. La contabilità attiene alla predisposizione degli strumenti opportuni, soprattutto di

TENUTA DELLA CONTABILITÀ ORDINARIA E SEMPLIFICATA. La contabilità attiene alla predisposizione degli strumenti opportuni, soprattutto di TENUTA DELLA CONTABILITÀ ORDINARIA E SEMPLIFICATA La contabilità attiene alla predisposizione degli strumenti opportuni, soprattutto di carattere informatico, per poter rilevare i fatti aziendali e quindi

Dettagli

L IMPOSTA SOSTITUTIVA SUI FINANZIAMENTI BANCARI

L IMPOSTA SOSTITUTIVA SUI FINANZIAMENTI BANCARI L IMPOSTA SOSTITUTIVA SUI FINANZIAMENTI BANCARI a cura Giuseppe Demauro La complessa fase di erogazione dei finanziamenti stipulati con le banche, si caratterizza anche per la determinazione dell imposta

Dettagli

SENATO. 6 Commissione (Finanze) 5 novembre 2008 TESTO UNIFICATO PROPOSTO DALLA RELATRICE SUI DISEGNI DI LEGGE N. 414 E N. 507

SENATO. 6 Commissione (Finanze) 5 novembre 2008 TESTO UNIFICATO PROPOSTO DALLA RELATRICE SUI DISEGNI DI LEGGE N. 414 E N. 507 SENATO 6 Commissione (Finanze) 5 novembre 2008 TESTO UNIFICATO PROPOSTO DALLA RELATRICE SUI DISEGNI DI LEGGE N. 414 E N. 507 Disposizioni di contrasto al furto d identità e in materia di prevenzione delle

Dettagli

Concessionari di vendita: distributori e importatori esclusivi

Concessionari di vendita: distributori e importatori esclusivi Concessionari di vendita: distributori e importatori esclusivi Per poter competere con successo nei mercati stranieri è fondamentale la consapevolezza delle regole del gioco, dei rischi da evitare e delle

Dettagli

INPS Apprendistato: chiarimenti sui profili contributivi

INPS Apprendistato: chiarimenti sui profili contributivi n 43 del 16 novembre 2012 circolare n 695 del 15 novembre 2012 referente GRANDI/af INPS Apprendistato: chiarimenti sui profili contributivi L INPS, con circolare n.128 del 2 novembre 2012 (allegata alla

Dettagli

BASILEA II. Il ruolo del Dottore Commercialista consulente d impresa. Milano, 12 maggio 2004

BASILEA II. Il ruolo del Dottore Commercialista consulente d impresa. Milano, 12 maggio 2004 BASILEA II Il ruolo del Dottore Commercialista consulente d impresa Relatore: Aldo Camagni Presidente commissione finanza, controllo di gestione e contabilità d impresa dell Ordine dei Dottori Commercialisti

Dettagli

ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DEL LAVORO TTMLM/2013/14. Riunione Tecnica Tripartita sulla Migrazione per Lavoro

ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DEL LAVORO TTMLM/2013/14. Riunione Tecnica Tripartita sulla Migrazione per Lavoro Conclusioni 1 La Riunione Tecnica Tripartita sulla migrazione per lavoro, ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DEL LAVORO Riunione Tecnica Tripartita sulla Migrazione per Lavoro TTMLM/2013/14 Ginevra, 4-8 novembre

Dettagli

Studio Carlin e Laurenti & associati STUDIO COMMERCIALISTI

Studio Carlin e Laurenti & associati STUDIO COMMERCIALISTI Studio Carlin e Laurenti & associati STUDIO COMMERCIALISTI 45014 PORTO VIRO (RO) Via Mantovana n. 86 tel 0426.321062 fax 0426.323497 olga.circolari@studiocla.it Circolare nr. 16 del 24 marzo 2012 I nuovi

Dettagli

SCHEMA DELLE SESSIONI

SCHEMA DELLE SESSIONI SCHEMA DELLE SESSIONI I GIORNATA MERCOLEDÌ 24 NOVEMBRE MODULO PERSONE SESSIONE A1 MATTINA SESSIONE B1 MATTINA SESSIONE C1 MATTINA Le prospettive del Mercato del Credito Immobiliare Credito ai consumatori:

Dettagli

LE POLITICHE DELL U.E. PER LA SCUOLA LE ISTITUZIONI E LE POLITICHE EUROPEE

LE POLITICHE DELL U.E. PER LA SCUOLA LE ISTITUZIONI E LE POLITICHE EUROPEE GOVERNO ITALIANO Dipartimento Politiche Comunitarie COMMISSIONE EUROPEA PARLAMENTO EUROPEO LE POLITICHE DELL U.E. PER LA SCUOLA LE ISTITUZIONI E LE POLITICHE EUROPEE LE ISTITUZIONI E LE POLITICHE EUROPEE

Dettagli

Circolare N.124 del 21 settembre. Banca dati per l occupazione dei giovani genitori. Via agli incentivi per le imprese che assumono

Circolare N.124 del 21 settembre. Banca dati per l occupazione dei giovani genitori. Via agli incentivi per le imprese che assumono Circolare N.124 del 21 settembre Banca dati per l occupazione dei giovani genitori. Via agli incentivi per le imprese che assumono Banca dati per l occupazione dei giovani genitori: via agli incentivi

Dettagli

IL NOSTRO MERCATO DEL LAVORO È IL MENO EFFICIENTE D EUROPA L

IL NOSTRO MERCATO DEL LAVORO È IL MENO EFFICIENTE D EUROPA L IL NOSTRO MERCATO DEL LAVORO È IL MENO EFFICIENTE D EUROPA L Italia è 136esima a livello mondiale e ultima in Europa: dal 2011 siamo retrocessi di 13 posizioni. Continuano a pesare la conflittualità tra

Dettagli

Un network dinamico e leader nel settore immobiliare pag. 1. Il Gruppo e le sue attività pag. 2. L organizzazione del network pag.

Un network dinamico e leader nel settore immobiliare pag. 1. Il Gruppo e le sue attività pag. 2. L organizzazione del network pag. DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA Un network dinamico e leader nel settore immobiliare pag. 1 Il Gruppo e le sue attività pag. 2 L organizzazione del network pag. 5 Le partnership commerciali pag.

Dettagli

VADEMECUM POIC. A cura dell Assessorato al Turismo ed Attività Produttive - SUAP Comune di Olbia

VADEMECUM POIC. A cura dell Assessorato al Turismo ed Attività Produttive - SUAP Comune di Olbia VADEMECUM POIC A cura dell Assessorato al Turismo ed Attività Produttive - SUAP Comune di Olbia 1. Cosa sono i POIC? Con la sigla POIC si intendono i Piani Operativi per la Imprenditoria Comunale: una

Dettagli

III CONFERENZA GLOBALE SUL LAVORO MINORILE

III CONFERENZA GLOBALE SUL LAVORO MINORILE III CONFERENZA GLOBALE SUL LAVORO MINORILE Dichiarazione di Brasilia sul lavoro minorile Noi, rappresentanti dei governi e delle organizzazioni dei datori di lavoro e dei lavoratori che hanno partecipato

Dettagli

Dicembre 2013. Ampliamento delle fonti di finanziamento per le PMI e Minibond nel Piano Destinazione Italia

Dicembre 2013. Ampliamento delle fonti di finanziamento per le PMI e Minibond nel Piano Destinazione Italia Dicembre 2013 Ampliamento delle fonti di finanziamento per le PMI e Minibond nel Piano Destinazione Italia Cristiano Tommasi, Annalisa Dentoni-Litta e Francesco Bonichi, Allen & Overy Nell ambito del documento

Dettagli

Benvenuto in ProFamily

Benvenuto in ProFamily Benvenuto in ProFamily Presentazione Prodotti Corporate Milano, 14 giugno 2012 Documento sviluppato da: Via Massaua 6, 20146 Milano 1 Il Gruppo. La Banca Popolare di Milano è una società cooperativa a

Dettagli

La scelta di semplificare, Il coraggio di premiare

La scelta di semplificare, Il coraggio di premiare La scelta di semplificare, Il coraggio di premiare PRESENTAZIONE DELLE LINEE GUIDA PER LA REGOLAMENTAZIONE E SEMPLIFICAZIONE DEGLI OBBLIGHI EMAS TRIESTE 10 DICEMBRE 2014 DOTT. ROBERTO CARIANI Presentazione

Dettagli

Con la circolare del Ministero dello Sviluppo Economico n. 68032 del 10 dicembre 2014

Con la circolare del Ministero dello Sviluppo Economico n. 68032 del 10 dicembre 2014 APERTURA DOMANDE SMART ET START ON LINE Con la circolare del Ministero dello Sviluppo Economico n. 68032 del 10 dicembre 2014 sono stati definiti gli aspetti rilevanti per l accesso alle agevolazioni ed

Dettagli