Manuale operativo Guida introduttiva, IRC5 e RobotStudio

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Manuale operativo Guida introduttiva, IRC5 e RobotStudio"

Transcript

1 Manuale operativo Guida introduttiva, IRC5 e RobotStudio ID documento: 3HAC Revisione: B

2 Le informazioni contenute nel presente manuale sono soggette a modifiche senza preavviso e non devono essere considerate vincolanti per ABB. ABB non si assume alcuna responsabilità per eventuali errori nel presente manuale. Salvo quanto espressamente indicato nel presente manuale, ABB non concede alcuna altra garanzia in relazione al Prodotto in merito a eventuali perdite, danni a persone o beni, idoneità per uno scopo specifico o altro. In nessun caso, ABB potrà essere ritenuta responsabile per eventuali danni accidentali o consequenziali dovuti all'utilizzo del presente manuale e dei prodotti in esso descritti. Il presente manuale non può essere riprodotto o copiato, interamente o parzialmente, senza autorizzazione scritta da parte di ABB, e il relativo contenuto non può essere divulgato a terzi o utilizzato per scopi non autorizzati. I contravventori saranno perseguiti a norma di legge. È possibile richiedere ulteriori copie del presente manuale ad ABB al prezzo corrente. Copyright ABB - Tutti i diritti riservati. ABB AB Robotics Products SE Västerås Svezia

3 Sommario Presentazione Note relative alla sicurezza Procedure Procedura per sistemi con un solo robot Procedura per i sistemi MultiMove Procedure comuni a tutti i sistemi Informazioni generali Elementi necessari all'avviamento del sistema Che cosa è una FlexPendant? Che cosa è RobotStudio? Che cosa è RobotWare? Informazioni sul pool di supporti Quando utilizzare la FlexPendant e RobotStudio Documentazione del prodotto, M

4

5 Presentazione Presentazione Informazioni sul manuale Questo manuale deve essere utilizzato al primo avviamento del sistema. Contiene estratti da altri documenti forniti di serie con il sistema robotico. Utilizzo Questo manuale contiene istruzioni per il primo avviamento del controller del robot IRC5 dopo aver completato l'installazione fisica. Chi deve leggere il manuale? Il presente manuale è destinato a: Personale addetto alla configurazione Prerequisiti È opportuno che il lettore abbia familiarità con: installazione meccanica dell'hardware del robot. conoscere il funzionamento del robot. I contenuti del manuale presuppongono che tutto l'hardware (manipolatore, controller e così via) sia stato installato correttamente e che i diversi componenti siano collegati. Organizzazione dei capitoli Il manuale è organizzato nei seguenti capitoli: Capitolo Contenuto 1. Procedure Procedure di configurazione e avvio del sistema robotico IRC5. 2. Generale Descrizione delle parti di un sistema robotico IRC5. Riferimenti Revisioni Riferimento Manuale del prodotto - IRC5 Manuale operativo - IRC5 con FlexPendant Manuale operativo - RobotStudio Manuale per la risoluzione dei problemi Manuale tecnico di riferimento - Parametri di sistema Manuale dell'applicazione - MultiMove Revisione Descrizione ID documento 3HAC HAC HAC HAC HAC HAC Sostituisce il manuale con ID documento 3HAC Rilasciato con RobotWare A Aggiunta della traduzione polacca. B RobotStudio Online è integrato in RobotStudio. Titolo modificato. 5

6 Note relative alla sicurezza Note relative alla sicurezza Presentazione Tenere presente che in questo manuale non vengono fornite informazioni sugli aspetti legati alla sicurezza. Per mantenere la brevità del manuale, non vengono fornite informazioni relative a: manipolazione e azionamento sicuro dell'attrezzatura informazioni di riferimento generiche procedure dettagliate Tali informazioni sono disponibili nei Manuali dei prodotti o nei Manuali operativi forniti con il sistema robotico. 6

7 1 Procedure 1.1. Procedura per sistemi con un solo robot 1 Procedure 1.1. Procedura per sistemi con un solo robot Presentazione Queste istruzioni sono valide per sistemi IRC5 con un solo robot. Un sistema con un singolo robot contiene un Single Cabinet Controller (controller con un Control Module e un Drive Module integrati) oppure un Dual Controller (Control Module a cui è collegato un Drive Module). Informazioni di base Questa procedura descrive le informazioni di base relative ad un sistema a robot singolo. Azione Nota/illustrazione 1. Eseguire l'installazione meccanica del robot e del controller e collegare i cavi di alimentazione e i cavi di segnale tra di essi. Collegare anche l'alimentazione di rete. 2. Assicurarsi che tutti i collegamenti relativi alla sicurezza siano eseguiti correttamente. 3. Collegare la FlexPendant al controller. Le relative procedure sono descritte nei manuali del prodotto del robot e del controller rispettivamente. Fare riferimento al diagramma di cablaggio della stazione di lavoro. A xx A: Connettore della FlexPendant, Single Cabinet Controller 4. Se il sistema viene consegnato con un sistema software completamente funzionale installato, procedere come descritto nella sezione Accensione in Procedure comuni a tutti i sistemi a pagina 11. Se non è stato installato alcun sistema software funzionale, procedere come descritto nella sezione Procedure comuni a tutti i sistemi a pagina 11. 7

8 1 Procedure 1.2. Procedura per i sistemi MultiMove 1.2. Procedura per i sistemi MultiMove Presentazione Queste istruzioni sono valide per sistemi IRC5 con più robot, ovvero sistemi che impiegano l'opzione MultiMove. xx Un sistema robotico MultiMove contiene un Single Cabinet Controller (un Control Module e un Drive Module integrati come mostrato nell'illustrazione in alto) oppure un Control Module separato a cui sono stati collegati diversi Drive Module (uno per ogni robot azionato dal sistema). In un sistema MultiMove è possibile azionare fino a quattro robot. NOTA! I sistemi con più robot sono consegnati configurati come sistemi con un singolo robot. Per utilizzare questi sistemi come sistemi con più robot, è necessario riconfigurarli. La procedura è descritta nel Manuale operativo - RobotStudio. Informazioni di base Questa procedura descrive le informazioni di base relative a un sistema con più robot. Azione 1. Eseguire l'installazione meccanica del robot e del controller e collegare i cavi di alimentazione e i cavi di segnale tra di essi. Collegare anche l'alimentazione di rete. Nota Le relative procedure sono descritte nei manuali del prodotto del robot e del controller rispettivamente. 8 Continua nella pagina successiva

9 1 Procedure 1.2. Procedura per i sistemi MultiMove Continua Azione Nota 2. Collegare i cavi Ethernet da ogni Drive Module alla scheda Ethernet del Control Module. Assicurarsi che i Drive Module siano collegati nell'ordine corretto. L'ordine deve corrispondere all'ordine in cui sono state immesse le stringhe della chiave durante la creazione del sistema. xx Collegamenti: A: Scheda di comunicazione del robot B: Scheda Ethernet C: Collegamento Ethernet al Drive Module #1 (già collegato alla consegna) D: Collegamento Ethernet al Drive Module #2 E: Collegamento Ethernet al Drive Module #3 F: Collegamento Ethernet al Drive Module #4 Continua nella pagina successiva 9

10 1 Procedure 1.2. Procedura per i sistemi MultiMove Continua Azione Nota 3. Prima di collegare i cavi dei segnali di sicurezza, rimuovere i ponticelli dai connettori X7, X8, X14 e X17 a seconda del numero di Drive Module da collegare. Collegare i cavi dei segnali di sicurezza da ogni Drive Module alla scheda del pannello del Control Module come illustrato nella figura. 4. Assicurarsi che tutti i collegamenti relativi alla sicurezza siano eseguiti correttamente. 5. Collegare la FlexPendant al controller. xx Collegamenti: X7: cavo dei segnali di sicurezza al Drive Module #1 (collegato alla consegna) X8: cavo dei segnali di sicurezza al Drive Module #2 X14: cavo dei segnali di sicurezza al Drive Module #3 X17: cavo dei segnali di sicurezza al Drive Module #4 Fare riferimento al diagramma di cablaggio della stazione di lavoro. A 6. Procedere come descritto nella sezione Procedure comuni a tutti i sistemi a pagina 11. xx A: Connettore della FlexPendant, Single Cabinet Controller 10

11 1 Procedure 1.3. Procedure comuni a tutti i sistemi 1.3. Procedure comuni a tutti i sistemi Presentazione Queste procedure si riferiscono all'installazione di tutti i sistemi robotici. Come installare RobotStudio su un PC Azione 1. Inserire il DVD del software del robot nel PC. Se viene visualizzato automaticamente un menu del DVD, passare alla fase 5. Se non viene visualizzato alcun menu del DVD, continuare con la fase Nel menu Start, fare clic su Esegui. 3. Nella casella Apri, digitare la lettera dell'unità corrispondente all'unità DVD, seguita da: :\launch.exe Esempio: se l'unità DVD è indicata con la lettera D, digitare: D:\launch.exe 4. Fare clic su OK. 5. Selezionare la lingua per il menu del DVD. 6. Nel menu del DVD, fare clic su Installa. 7. Nel menu di installazione, fare clic su RobotStudio. Viene avviata l'installazione guidata che assiste l'utente nel corso dell'installazione del software. 8. Seguire le istruzioni dell'installazione guidata. 9. Dopo avere installato RobotStudio, procedere con l attivazione di RobotStudio NOTA: RobotStudio funzionerà senza attivazione per un periodo di prova di 30 giorni. Attivazione di RobotStudio Per continuare ad usare il prodotto con tutte le sue funzioni, è necessario attivarlo. L attivazione del prodotto RobotStudio si basa sulla tecnologia antipirateria di Microsoft ed è progettata per verificare che i prodotti del software dispongano di una legittima licenza. L attivazione funziona in modo da verificare che la chiave di attivazione non venga usata da più PC di quelli consentiti dalla licenza del software. Come attivare RobotStudio? Quando si avvia RobotStudio per la prima volta dopo l installazione, all utente verrà richiesto di digitare la chiave di attivazione. Termini di prova Prima di digitare una chiave di attivazione valida, è possibile utilizzare il software e tutte le sue funzioni per un periodo Massimo di 30 giorni. Tuttavia, dopo aver digitato una chiave di attivazione valida, si vedranno solo le funzioni acquistate. Modalità a funzionalità ridotta Una volta scaduto il termine di prova senza aver immesso la chiave di attivazione, il software funzionerà solo in modalità a funzionalità ridotta. In modalità a funzionalità ridotta, RobotStudio consente solo l uso delle funzioni Online e Virtual Controller basico. In modalità a funzionalità ridotta, nessun file o stazione esistente viene danneggiato. Dopo aver attivato il software, si disporrà delle funzionalità complete delle funzioni acquistate. Continua nella pagina successiva 11

12 1 Procedure 1.3. Procedure comuni a tutti i sistemi Continua NOTA! L attivazione non è necessaria per le funzioni Online di programmazione, configurazione e monitoraggio di un controller reale collegato tramite Ethernet. Attivazione automatica su Internet o manuale L attivazione guidata consente di operare due scelte sul modo di procedere. Attivazione automatica tramite Internet (consigliata) Dopo aver selezionato l opzione Desidero attivare RobotStudio tramite Internet, l attivazione guidata contatta automaticamente i server di licenza tramite connessione Internet. Se si usa una chiave di attivazione valida che non ha superato il numero di installazioni consentite, il prodotto viene attivato immediatamente. Quando si effettua l attivazione tramite Internet, la richiesta viene inviata ad ABB. La licenza verrà quindi automaticamente installata ed è possibile usare il prodotto. Se si sceglie di eseguire l attivazione tramite Internet, ma non si è connessi al momento, la procedura guidata avvisa di effettuare la connessione. Attivazione manuale Se il computer non dispone di connessione Internet, creare un file di licenza selezionando l opzione Desidero richiedere un file di licenza. Utilizzare la procedura guidata, digitare la chiave di attivazione e salvare il file di richiesta licenza sul computer. Usare un supporto rimovibile, quale un pen drive USB o un floppy disk, per trasferire il file su un computer con connessione Internet. Andare su per trovare un collegamento ipertestuale alla pagina di attivazione manuale, fare clic sul link, quindi osservare le istruzioni. Il risultato sarà un file di licenza da salvare e trasferire sul computer in cui è stato installato il prodotto. Eseguire di nuovo l attivazione guidata e selezionare l opzione Dispongo del file di licenza da installare. Utilizzare la procedura guidata, selezionando il file di licenza quando viene richiesto. Al termine, RobotStudio viene attivato ed è pronto per l uso. Come attivare in seguito Se non si desidera attivare la propria copia del software al momento dell installazione, è possibile effettuarla in seguito. Le operazioni di seguito consentono di eseguire l attivazione guidata. In caso di problemi con l attivazione, mettersi in contatto con il rappresentante dell'assistenza ABB all indirizzo o al numero di telefono indicati presso Azione 1. Fare clic sul pulsante RobotStudio, quindi fare clic su Licenze. 2. Per eseguire l attivazione guidata, fare clic su Richiedi una licenza. 3. Una volta attivata l installazione di RobotStudio, si riceveranno delle licenze valide per le funzioni coperte dalla sottoscrizione. Per conoscere la versione di RobotStudio installata Il numero di versione di RobotStudio viene visualizzato nella pagina iniziale che appare all avvio di RobotStudio. 12 Continua nella pagina successiva

13 1 Procedure 1.3. Procedure comuni a tutti i sistemi Continua Per sapere se l installazione di RobotStudio è attivata Azione 1. Fare clic sul pulsante RobotStudio, quindi fare clic su Licenze. 2. Fare clic su Visualizza chiavi di licenza installate per osservare lo stato della licenza corrente. 3. Se l installazione di RobotStudio è attivata, si riceveranno delle licenze valide per le funzioni coperte dalla sottoscrizione. Come configurare e collegare un PC o una rete al controller Nella figura seguente sono illustrate le due porte principali presenti sul gruppo computer del controller: la porta di servizio e la porta LAN. Assicurarsi che la LAN (rete di fabbrica) non sia collegata ad alcuna delle porte di servizio. xx A B Porta di servizio sul gruppo computer (collegata alla porta di servizio sul lato anteriore del Control Module tramite un cavo) Porta LAN sul gruppo computer (si collega alla LAN di fabbrica) Azione Nota 1. Assicurarsi che l'impostazione della rete sul PC da collegare sia corretta. 2. Utilizzare il cavo Ethernet incrociato di categoria 5 con connettori RJ45 fornito in dotazione. Fare riferimento alla documentazione di sistema del PC, a seconda del sistema operativo in esecuzione. Il PC deve essere impostato su "Ottieni automaticamente un indirizzo IP". Il cavo è incluso nella confezione di RobotWare. 3. Collegare il cavo incrociato alla porta di rete del PC. La porta di servizio è illustrata nella figura precedente. 4. Collegare l'altra estremità del cavo incrociato alla porta di servizio. 5. Dopo la configurazione e il collegamento del PC al controller, procedere con la creazione di un sistema, se necessario. NOTA: normalmente questa operazione non sarà richiesta perché un sistema è già stato installato. Continua nella pagina successiva 13

14 1 Procedure 1.3. Procedure comuni a tutti i sistemi Continua Come creare un sistema utilizzando RobotStudio Normalmente non sarà necessario creare un sistema per i sistemi a robot singolo, perché un sistema è già installato alla consegna. Tuttavia, se il sistema utilizza l'opzione MultiMove, è necessario creare un nuovo sistema in grado di definire tutti i robot presenti nel sistema. Se per qualsiasi motivo il sistema fornito non dovesse funzionare, è necessario creare e caricare un nuovo sistema come descritto di seguito. La procedura dettagliata è descritta nel Manuale operativo - RobotStudio. Per maggiori informazioni sui sistemi MultiMove, consultare il Manuale dell'applicazione - MultiMove. Azione Nota Accensione 1. Avviare RobotStudio e fare clic su System Builder. 2. Prima di creare un nuovo sistema, assicurarsi che siano soddisfatte le seguenti condizioni: Il pool di supporti di RobotWare deve essere installato nel PC. Se il sistema deve essere utilizzato su un controller, è necessario disporre di una chiave di RobotWare. 3. Fare clic su Crea nuovo. Viene avviata una procedura guidata per la creazione di nuovi sistemi. 4. Seguire le istruzioni della procedura guidata. Immettere il nome e il percorso Immettere le chiavi RobotWare Aggiungere le opzioni addizionali Modificare le opzioni Aggiungere i file di configurazione Aggiungere i file nella directory principale Visualizzare il sommario Fine 5. Dopo aver creato un sistema, procedere con l'accensione. Gli interruttori dell'alimentazione sono situati sul lato anteriore del controller/moduli. L'illustrazione dell'interruttore è riportata di seguito. en Azione La chiave RobotWare è una chiave di licenza che determina quali modelli di robot utilizzare e quali opzioni di RobotWare eseguire nel controller. La chiave si trova sul DVD del software fornito in dotazione con il robot. Alcune di queste fasi sono facoltative e possono essere saltate. Nota 1. Accendere il/i Drive Module. Se si dispone di un sistema a robot singolo con un Single Cabinet Controller, procedere alla fase Continua nella pagina successiva

15 1 Procedure 1.3. Procedure comuni a tutti i sistemi Continua Azione Nota 2. Accendere il Control Module. Il sistema verrà avviato. Saranno necessari un paio di minuti. Quando sulla FlexPendant viene visualizzata la finestra di avvio, il sistema è pronto per il funzionamento. Se il sistema non viene avviato o se la finestra di avvio non viene visualizzata, procedere come descritto nel Manuale per la risoluzione dei problemi. 3. Dopo aver acceso il controller, caricare i dati di calibrazione. Come caricare i dati di calibrazione I dati di calibrazione sono normalmente memorizzati sulla scheda di misurazione seriale di ciascun robot, indipendentemente dal fatto che sul robot venga eseguito o meno un sistema di misurazione assoluta (è installata l'opzione Absolute Accuracy, AbsAcc). Normalmente questi dati vengono trasferiti automaticamente sul controller all'accensione del sistema: in tal caso non è richiesta alcuna azione da parte dell'operatore. Verificare che sul sistema vengano caricati i dati SMB corretti, come descritto di seguito. In un sistema MultiMove, è necessario ripetere la procedura per ciascun robot. Azione 1. Sulla FlexPendant, scegliere il menu ABB, quindi Calibrazione e selezionare un'unità meccanica. 2. Scegliere Memoria SMB e quindi Mostra stato. Vengono visualizzati i dati con il relativo stato nella memoria SMB e nel controller. 3. Se viene visualizzata l'indicazione Valida sotto le intestazioni Memoria controller e Memoria SMB, i dati di calibrazione sono corretti. In caso contrario, è necessario sostituire i dati (sulla scheda SMB o nel controller) con dati corretti, come descritto di seguito: Se, ad esempio, la scheda SMB è stata sostituita, trasferire i dati dal controller alla scheda SMB. Se è stato sostituito il controller, trasferire i dati dalla scheda SMB al controller. Per trasferire i dati, scegliere Memoria SMB, Aggiorna, quindi selezionare i dati da aggiornare. 4. Dopo aver caricato i dati di calibrazione, procedere all'aggiornamento dei contagiri. Come aggiornare i contagiri In un sistema MultiMove, è necessario ripetere la procedura per ciascun robot. Azione 1. Portare manualmente tutti gli assi del robot in una posizione prossima alla posizione di calibrazione corretta utilizzando il joystick della FlexPendant. Nota La posizione di calibrazione di ogni asse è indicata dai segni di calibrazione. Continua nella pagina successiva 15

16 1 Procedure 1.3. Procedure comuni a tutti i sistemi Continua Azione 2. Quando tutti gli assi sono posizionati entro la scala indicata dai segni di calibrazione, memorizzare le impostazioni dei contagiri. Sulla FlexPendant, scegliere il menu ABB, quindi selezionare Calibrazione. Selezionare l'unità meccanica da calibrare. Selezionare Aggiorna contagiri e seguire le istruzioni fornite. Nota Attenzione! In caso di aggiornamento errato di un contagiri, il posizionamento del robot risulterà errato, con il conseguente rischio di lesioni personali o danni. Verificare attentamente la posizione di calibrazione dopo ogni aggiornamento. 16

17 2.1. Elementi necessari all'avviamento del sistema 2 Informazioni generali 2.1. Elementi necessari all'avviamento del sistema Illustrazione L'illustrazione raffigura, in modo schematico, le parti fornite, gli strumenti software per la loro installazione e il flusso di lavoro di base. Componenti en Descrizione Vedere A Manipolatore (modello generico in figura) Documentazione specificata nella sezione Documentazione del prodotto, M2004 a pagina 32. B1 B2 Control Module, IRC5, contenente l'elettronica di comando del sistema robotico. Control Module, IRC5, contenente l'elettronica di azionamento del sistema robotico. In un Single Cabinet Controller il Drive Module è compreso in un armadietto singolo. In un sistema MultiMove, è presente più di un Drive Module. Documentazione specificata nella sezione Documentazione del prodotto, M2004 a pagina 32. Documentazione specificata nella sezione Documentazione del prodotto, M2004 a pagina 32. Continua nella pagina successiva 17

18 2.1. Elementi necessari all'avviamento del sistema Continua C DVD RobotWare contenente tutto il software del robot specificato nella sezione Che cosa è RobotWare? a pagina 27 e il pacchetto di installazione di RobotStudio. D DVD di documentazione. Contenente i file della documentazione specificati nella sezione Documentazione del prodotto, M2004 a pagina 32. E Software del sistema robotico eseguito dal controller del robot. Il sistema è stato caricato sul controller dal server nella rete locale. F Software per PC RobotStudio installato su PC x. RobotStudio viene utilizzato per caricare il software RobotWare sul server nonché per configurare il sistema robotico e caricare quindi il sistema robotico completo sul controller del robot. RobotStudio viene utilizzato per eseguire le attività definite nella sezione Quando utilizzare la FlexPendant e RobotStudio a pagina 29. G H J PC K Descrizione Dischetto dei dati di calibrazione solo per sistemi che funzionano con l'opzione Absolute Accuracy. I dati di calibrazione per sistemi privi di questa opzione vengono normalmente forniti nella scheda di misurazione seriale (SMB). FlexPendant, collegata al controller e utilizzata per eseguire le attività definite nella sezione Quando utilizzare la FlexPendant e RobotStudio a pagina 29. Server sulla rete (non compreso nella consegna). Può essere utilizzato per la memorizzazione manuale di: RobotWare Sistemi robotici completi File di documentazione In questo contesto, il server potrebbe essere considerato come un'unità di archiviazione utilizzata dal PC x, che può essere anche il PC stesso. Quando non si trasferiscono dati tra il server e il controller, il server può essere scollegato. Il server può essere utilizzato per memorizzare manualmente: Tutto il software RobotWare mediante il PC e RobotStudio. I file di sistema configurati completi dopo la creazione mediante un PC portatile. Tutti i file di documentazione del robot dopo l'installazione mediante un PC portatile e RobotStudio. In questo contesto, il server potrebbe essere considerato come un'unità di archiviazione utilizzata dal PC portatile. Vedere Documentazione specificata nella sezione Documentazione del prodotto, M2004 a pagina 32. Documentazione specificata nella sezione Documentazione del prodotto, M2004 a pagina 32 e nella sezione Che cosa è RobotStudio? a pagina 26. Documentazione specificata nella sezione Documentazione del prodotto, M2004 a pagina Continua nella pagina successiva

19 2.1. Elementi necessari all'avviamento del sistema Continua M N PC x Descrizione Chiave di licenza di RobotWare. La stringa chiave originale è stampata su un foglio (per il Dual Controller è disponibile una chiave per il Control Module e una per il Drive Module, mentre in un sistema MultiMove c'è una chiave per ogni modulo) fornito con il Drive Module. Se ordinata, la chiave di licenza di RobotWare viene installata alla consegna, così per il funzionamento del sistema non sono necessari altri interventi. Scheda di misurazione seriale (SMB) che gestisce i dati del resolver e memorizza i dati di calibrazione. Per i sistemi su cui non è installata l'opzione Absolute Accuracy, alla consegna i dati di calibrazione sono memorizzati nella scheda di misurazione seriale (SMB). PC (non compreso nella consegna), che può essere anche la stessa unità del server J specificato sopra. Quando non si trasferiscono dati tra il server e il controller, il PC può essere scollegato. Vedere 19

20 2.2. Che cosa è una FlexPendant? 2.2. Che cosa è una FlexPendant? Presentazione La FlexPendant (in alcuni casi indicata anche come TPU o teach pendant unit) è un'unità operatore manuale utilizzata per eseguire molte delle operazioni correlate al funzionamento di un sistema robotico: esecuzione dei programmi, movimento manuale del manipolatore, modifica di programmi ecc. NOTA! Si noti che alcune funzioni specifiche, come ad esempio l'amministrazione del sistema UAS (sistema di autorizzazione utenti), non possono essere eseguite con la FlexPendant, ma solamente tramite RobotStudio. Vedere il Manuale operativo - RobotStudio per maggiori dettagli su queste situazioni. Computer completo e parte integrante di IRC5 La FlexPendant consiste in una parte materiale ed una parte di programmi, e rappresenta un computer completo di per se stessa. È una parte integrante dell IRC5, connessa al controller per mezzo di un cavo integrato e un connettore. L'opzione pulsante hot plug, tuttavia, consente di scollegare la FlexPendant in modalità automatica e di continuare comunque l'esecuzione. Per maggiori dettagli, vedere Utilizzo dell'opzione pulsante hot plug nel Manuale operativo - IRC5 con FlexPendant. Componenti principali La FlexPendant è progettata per il funzionamento continuo in ambienti industriali gravosi. Il touch screen è facile da pulire, resistente all'acqua, all'olio e a spruzzi accidentali di residui di saldature. Di seguito sono descritti i componenti principali della FlexPendant. en A Connettore B Touch screen C Pulsante di arresto di emergenza D Dispositivo di attivazione E Joystick 20 Continua nella pagina successiva

21 2.2. Che cosa è una FlexPendant? Continua Pulsanti hardware Sulla FlexPendant sono presenti otto pulsanti hardware dedicati; l'utente finale può assegnare la relativa funzione di quattro di essi. en A - D E F G H Tasti programmabili 1-4. La definizione delle relative funzioni è descritta nella sezione Tasti programmabili del Manuale operativo - IRC5 con FlexPendant. Pulsante AVVIA. Avvia l'esecuzione del programma. Pulsante INDIETRO. Premendo il pulsante, viene eseguita un'istruzione all'indietro. Pulsante AVANTI. Premendo il pulsante, viene eseguita un'istruzione in avanti. Pulsante STOP. Arresta l'esecuzione di un programma. Come sostenere la FlexPendant La FlexPendant viene normalmente azionata tenendola in mano. Le persone che usano la mano destra utilizzano la sinistra per sostenere il dispositivo e la destra per eseguire operazioni sul touch screen. I mancini, tuttavia, possono ruotare facilmente il display di 180 gradi ed utilizzare la mano destra per sostenere il dispositivo. Per ulteriori informazioni, consultare la sezione Come personalizzare l'utilizzo della FlexPendant per i mancini del Manuale operativo - IRC5 con FlexPendant. Continua nella pagina successiva 21

22 2.2. Che cosa è una FlexPendant? Continua en Disponibile in quattordici lingue Come indica il nome, la FlexPendant è stata progettata per rispondere con flessibilità alle specifiche esigenze dell'utente finale. Attualmente può essere utilizzata in 14 lingue diverse, comprese quelle che si basano su caratteri asiatici come il cinese e il giapponese. La FlexPendant singola supporta fino a tre lingue, da selezionare prima di procedere con l'installazione del sistema del controller del robot. È molto semplice passare da una delle lingue installate all'altra. Per ulteriori informazioni, consultare la sezione Modifica della lingua del Manuale operativo - IRC5 con FlexPendant. 22 Continua nella pagina successiva

23 2.2. Che cosa è una FlexPendant? Continua Elementi del touch screen Nell'illustrazione sono riportati gli elementi principali del touch screen della FlexPendant. en A B C D E F Menu ABB Finestra Operatore Barra di stato Pulsante Chiudi Barra delle applicazioni Menu di impostazione rapida Continua nella pagina successiva 23

24 2.2. Che cosa è una FlexPendant? Continua Menu ABB Finestra Operatore Barra di stato Dal menu ABB è possibile selezionare le voci seguenti HotEdit Input e output Movimento manuale Finestra Produzione Editor di programma Dati programma Backup e ripristino Calibrazione Pannello di controllo Registro eventi Esplora FlexPendant Informazioni di sistema ecc. Queste funzionalità sono descritte ulteriormente nella sezione Menu ABB del Manuale operativo - IRC5 con FlexPendant. Nella finestra Operatore vengono visualizzati i messaggi dei programmi del robot. Questo si verifica generalmente quando il programma, per continuare, necessita di una qualche risposta da parte dell'operatore. Queste funzionalità sono descritte nella sezione Finestra Operatore del Manuale operativo - IRC5 con FlexPendant. La barra di stato visualizza informazioni importanti sullo stato del sistema, quali la modalità operativa, lo stato motori accesi/spenti, lo stato del programma ecc. Queste funzionalità sono descritte nella sezione Barra di stato del Manuale operativo - IRC5 con FlexPendant. Pulsante Chiudi Scegliendo il pulsante Chiudi è possibile chiudere la vista o l'applicazione attiva. Barra delle applicazioni Dal menu ABB è possibile aprire più viste, ma è possibile lavorare solamente su una di queste alla volta. La barra delle applicazioni visualizza tutte le viste aperte ed è utilizzata per passare da una vista all'altra. Menu di impostazione rapida Il menu di impostazione rapida contiene impostazioni per il movimento manuale e l'esecuzione dei programmi. Queste funzionalità sono descritte nella sezione Menu di impostazione rapida del Manuale operativo - IRC5 con FlexPendant. 24 Continua nella pagina successiva

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione.

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Indice Trovare le informazioni necessarie... 3 Ripristino e backup... 4 Cos'è il ripristino

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Il software descritto nel presente

Dettagli

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento minilector/usb minilector/usb...1 Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento...1 1. La segnalazione luminosa (led) su minilector lampeggia?... 1 2. Inserendo una smartcard il led si accende

Dettagli

Manuale installazione DiKe Util

Manuale installazione DiKe Util Manuale installazione DiKe Util Andare sul sito Internet: www.firma.infocert.it Cliccare su software nella sezione rossa INSTALLAZIONE: comparirà la seguente pagina 1 Selezionare, nel menu di sinistra,

Dettagli

[Operazioni Preliminari]

[Operazioni Preliminari] [Operazioni Preliminari] Si consiglia di leggere interamente questo manuale prima di procedere alle operazioni di aggiornamento del KeyB Organ. 1] Per aggiornare firmware, suoni e parametri del KeyB Organ

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione

Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione Assistenza tecnica Grazie per aver scelto i prodotti NETGEAR. Una volta completata l'installazione del dispositivo, individuare il numero

Dettagli

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili 2012 NETGEAR, Inc. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte della presente pubblicazione può essere riprodotta, trasmessa, trascritta,

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition Guida introduttiva Questo documento descrive come installare e iniziare a utilizzare Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition.

Dettagli

Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail

Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail Xerox WorkCentre M118i Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail 701P42705 Questa guida fornisce un riferimento rapido per l'impostazione della funzione Scansione su e-mail su Xerox WorkCentre

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Forerunner. 10 Manuale Utente. Luglio 2013 190-01472-31_0C Stampato a Taiwan

Forerunner. 10 Manuale Utente. Luglio 2013 190-01472-31_0C Stampato a Taiwan Forerunner 10 Manuale Utente Luglio 2013 190-01472-31_0C Stampato a Taiwan Tutti i diritti riservati. Ai sensi delle norme sul copyright, non è consentito copiare integralmente o parzialmente il presente

Dettagli

GUIDA DELL UTENTE IN RETE

GUIDA DELL UTENTE IN RETE GUIDA DELL UTENTE IN RETE Memorizza registro di stampa in rete Versione 0 ITA Definizione delle note Nella presente Guida dell'utente viene utilizzata la seguente icona: Le note spiegano come intervenire

Dettagli

Manuale - TeamViewer 6.0

Manuale - TeamViewer 6.0 Manuale - TeamViewer 6.0 Revision TeamViewer 6.0 9947c Indice Indice 1 Ambito di applicazione... 1 1.1 Informazioni su TeamViewer... 1 1.2 Le nuove funzionalità della Versione 6.0... 1 1.3 Funzioni delle

Dettagli

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1 Manuale dell'utente Registrazione del prodotto Se si registra il prodotto SMART, si verrà informati delle nuove funzionalità e aggiornamenti software disponibili. Registrazione

Dettagli

Guida dell'utente di Norton Save and Restore

Guida dell'utente di Norton Save and Restore Guida dell'utente Guida dell'utente di Norton Save and Restore Il software descritto in questo manuale viene fornito con contratto di licenza e può essere utilizzato solo in conformità con i termini del

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Assistenza. Contenuto della confezione. Modem router Wi-Fi D6200B Guida all'installazione

Assistenza. Contenuto della confezione. Modem router Wi-Fi D6200B Guida all'installazione Assistenza Grazie per aver scelto i prodotti NETGEAR. Una volta completata l'installazione del dispositivo, individuare il numero di serie riportato sull'etichetta del prodotto e utilizzarlo per registrare

Dettagli

Istruzioni per l uso Guida software

Istruzioni per l uso Guida software Istruzioni per l uso Guida software Leggere subito Manuali per questa stampante...8 Preparazione per la stampa Installazione rapida...9 Conferma del metodo di connessione...11 Connessione di rete...11

Dettagli

Nota di applicazione: impostazione della comunicazione

Nota di applicazione: impostazione della comunicazione Nota di applicazione: impostazione della comunicazione Questa nota di applicazione descrive come installare e impostare la comunicazione tra l'inverter e il server di monitoraggio SolarEdge. Questo documento

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Augusto Scatolini (webmaster@comunecampagnano.it) Ver. 1.0 (marzo 2009) ultimo aggiornamento aprile 2009 Easy Peasy è una distribuzione

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1 Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5 9356197 Edizione 1 DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ Noi, NOKIA CORPORATION, dichiariamo sotto la nostra esclusiva responsabilità che il prodotto SU-5 è conforme alle

Dettagli

Samsung Data Migration v2.6 Introduzione e Guida all'installazione

Samsung Data Migration v2.6 Introduzione e Guida all'installazione Samsung Data Migration v2.6 Introduzione e Guida all'installazione 2013. 12 (Revisione 2.6.) Esclusione di responsabilità legale SAMSUNG ELECTRONICS SI RISERVA IL DIRITTO DI MODIFICARE I PRODOTTI, LE INFORMAZIONI

Dettagli

1 Stampanti HP Deskjet 6500 series

1 Stampanti HP Deskjet 6500 series 1 Stampanti HP Deskjet 6500 series Per trovare la risposta a una domanda, fare clic su uno dei seguenti argomenti: HP Deskjet 6540-50 series Avvisi Funzioni speciali Introduzione Collegamento alla stampante

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation

Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation Guida introduttiva 1 Informazioni sul documento Questo documento descrive come installare e iniziare ad utilizzare

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

SIMATIC FM 351. Getting Started Edizione 02/2000

SIMATIC FM 351. Getting Started Edizione 02/2000 SIATIC F 351 Getting Started Edizione 02/2000 Le presenti informazioni guidano l utente, sulla base di un esempio concreto articolato in cinque fasi, nell esecuzione della messa in servizio fino ad ottenere

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Guida all'installazione del WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili

Guida all'installazione del WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Guida all'installazione del WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Sommario Per iniziare............................................ 3 Il WiFi Booster......................................... 4 Pannello

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi.

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi. I server di stampa vengono utilizzati per collegare le stampanti alle reti. In tal modo, più utenti possono accedere alle stampanti dalle proprie workstation, condividendo sofisticate e costose risorse.

Dettagli

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 G. Pettarin ECDL Modulo 2: Sistema Operativo 2 Modulo 2 Il sistema operativo Windows

Dettagli

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company Manuale di installazione Data Protector Express Hewlett-Packard Company ii Manuale di installazione di Data Protector Express. Copyright Marchi Copyright 2005 Hewlett-Packard Limited. Ottobre 2005 Numero

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida introduttiva

FileMaker Server 13. Guida introduttiva FileMaker Server 13 Guida introduttiva 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono marchi

Dettagli

Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER

Installazione ed attivazione della SUITE OFFIS versione SERVER Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER Premessa La versione server di OFFIS può essere installata e utilizzata indifferentemente da PC/Win o Mac/Osx e consente l'accesso contemporaneo

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida di FileMaker Server

FileMaker Server 13. Guida di FileMaker Server FileMaker Server 13 Guida di FileMaker Server 2010-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono

Dettagli

Se il corso non si avvia

Se il corso non si avvia Se il corso non si avvia Ci sono quattro possibili motivi per cui questo corso potrebbe non avviarsi correttamente. 1. I popup Il corso parte all'interno di una finestra di popup attivata da questa finestra

Dettagli

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Istruzioni sull aggiornamento per i modelli di navigazione: AVIC-F40BT, AVIC-F940BT, AVIC-F840BT e AVIC-F8430BT

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Per Iniziare con Parallels Desktop 10

Per Iniziare con Parallels Desktop 10 Per Iniziare con Parallels Desktop 10 Copyright 1999-2014 Parallels IP Holdings GmbH e i suoi affiliati. Tutti i diritti riservati. Parallels IP Holdings GmbH Vordergasse 59 8200 Schaffhausen Svizzera

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory.

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory. @ PC (Personal computer): Questa sigla identificò il primo personal IBM del 1981 a cura di R.Mangini Archiviazione: Il sistema operativo si occupa di archiviare i file. Background (sfondo): Cursore: Nei

Dettagli

In questo manuale, si fa riferimento a ipod touch 5a generazione e iphone 5 con il solo termine iphone con connettore Lightning.

In questo manuale, si fa riferimento a ipod touch 5a generazione e iphone 5 con il solo termine iphone con connettore Lightning. In questo manuale, si fa riferimento a ipod touch 5a generazione e iphone 5 con il solo termine iphone con connettore Lightning. Per collegare un iphone con connettore Lightning ad SPH-DA100 AppRadio e

Dettagli

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 Con questo aggiornamento sono state implementate una serie di funzionalità concernenti il tema della dematerializzazione e della gestione informatica dei documenti,

Dettagli

Arcserve Replication and High Availability

Arcserve Replication and High Availability Arcserve Replication and High Availability Guida operativa per Oracle Server per Windows r16.5 La presente documentazione, che include il sistema di guida in linea integrato e materiale distribuibile elettronicamente

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Microsoft Windows 30/10/2014 Questo manuale fornisce le istruzioni per l'utilizzo della Carta Provinciale dei Servizi e del lettore di smart card Smarty sui sistemi operativi

Dettagli

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux.

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux. FAQ su GeCo Qual è la differenza tra la versione di GeCo con installer e quella portabile?... 2 Esiste la versione per Linux di GeCo?... 2 Quali sono le credenziali di accesso a GeCo?... 2 Ho smarrito

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Meeting

TeamViewer 8 Manuale Meeting TeamViewer 8 Manuale Meeting Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni

Dettagli

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Alex Gotev 1 Contenuti Che cos'è Puppy Linux? Come posso averlo? Come si avvia? Che programmi include? Installazione su Chiavetta USB Domande

Dettagli

Guida pratica di base

Guida pratica di base Adolfo Catelli Guida pratica di base Windows XP Professional Dicembre 2008 Sommario Accedere a Windows XP 4 Avviare Windows XP 4 Uscire da Windows XP 5 L interfaccia utente di Windows XP 6 Il desktop di

Dettagli

Uso del computer e gestione dei file

Uso del computer e gestione dei file 1 di 1 Uso del computer e gestione dei file Argomenti trattati: Sistema operativo Microsoft Windows: interfaccia grafica e suoi elementi di base Avvio e chiusura di Windows Le FINESTRE e la loro gestione:

Dettagli

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Guida all Uso L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Cos è la Business Key La Business Key è una chiavetta USB portatile, facile da usare, inseribile

Dettagli

Altre opzioni Optralmage

Altre opzioni Optralmage di Personalizzazione delle impostazioni............ 2 Impostazione manuale delle informazioni sul fax......... 5 Creazione di destinazioni fax permanenti................ 7 Modifica delle impostazioni di

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

MODELLO AL-2021 AL-2041 SISTEMA MULTIFUNZIONALA DIGITALE MANUALE DI ISTRUZIONI. Pagina

MODELLO AL-2021 AL-2041 SISTEMA MULTIFUNZIONALA DIGITALE MANUALE DI ISTRUZIONI. Pagina MODELLO AL-0 AL-0 SISTEMA MULTIFUNZIONALA DIGITALE MANUALE DI ISTRUZIONI AL-0 Pagina INDICE... INTRODUZIONE... CARICAMENTO DELLA CARTA... 9 INSTALLAZIONE DEL SOFTWARE... FUNZIONI DI COPIA...5 FUNZIONI

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE

SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE ESEGUIRE: MENU STRUMENTI ---- OPZIONI INTERNET --- ELIMINA FILE TEMPORANEI --- SPUNTARE

Dettagli

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 Manuale d'istruzioni Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 382280 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato l'alimentatore DC Programmabile 382280 della Extech.

Dettagli

Manuale dell'amministratore

Manuale dell'amministratore Manuale dell'amministratore di LapLink Host 2 Introduzione a LapLink Host 4 Requisiti per LapLink Host 6 Esecuzione dell'installazione silent di LapLink Host 8 Modifica del file di procedura per l'installazione

Dettagli

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i!

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! Manuale Utente S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! INDICE INDICE... 3 INTRODUZIONE... 3 Riguardo questo manuale...3 Informazioni su VOLT 3 Destinatari 3 Software Richiesto 3 Novità su Volt...3

Dettagli

PCC - Pixia Centro Comunicazioni GUIDA PER L UTILIZZO

PCC - Pixia Centro Comunicazioni GUIDA PER L UTILIZZO PCC - Pixia Centro Comunicazioni GUIDA PER L UTILIZZO Informazioni generali Il programma permette l'invio di SMS, usufruendo di un servizio, a pagamento, disponibile via internet. Gli SMS possono essere

Dettagli

Esempio di utilizzo di Excel per la gestione delle liste - Predisposizione ed allineamento -

Esempio di utilizzo di Excel per la gestione delle liste - Predisposizione ed allineamento - Esempio di utilizzo di Excel per la gestione delle liste - Predisposizione ed allineamento - Nota preliminare La presente guida, da considerarsi quale mera indicazione di massima fornita a titolo esemplificativo,

Dettagli

Guida alle impostazioni generali

Guida alle impostazioni generali Istruzioni per l uso Guida alle impostazioni generali 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Collegamento della macchina Impostazioni di sistema Impostazioni Copiatrice/Document server Impostazioni fax Impostazioni Stampante

Dettagli

Guida introduttiva. Installazione di Rosetta Stone

Guida introduttiva. Installazione di Rosetta Stone A Installazione di Rosetta Stone Windows: Inserire il CD-ROM dell'applicazione Rosetta Stone. Selezionare la lingua dell'interfaccia utente. 4 5 Seguire i suggerimenti per continuare l'installazione. Selezionare

Dettagli

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0)

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0) Indice generale PREMESSA... 2 ACCESSO... 2 GESTIONE DELLE UTENZE... 3 DATI DELLA SCUOLA... 6 UTENTI...7 LISTA UTENTI... 8 CREA NUOVO UTENTE...8 ABILITAZIONI UTENTE...9 ORARI D'ACCESSO... 11 DETTAGLIO UTENTE...

Dettagli

AUTENTICAZIONE CON CERTIFICATI DIGITALI MOZILLA THUNDERBIRD

AUTENTICAZIONE CON CERTIFICATI DIGITALI MOZILLA THUNDERBIRD AUTENTICAZIONE CON CERTIFICATI DIGITALI MOZILLA THUNDERBIRD 1.1 Premessa Il presente documento è una guida rapida che può aiutare i clienti nella corretta configurazione del software MOZILLA THUNDERBIRD

Dettagli

Garmin Dash Cam 10/20 Manuale Utente

Garmin Dash Cam 10/20 Manuale Utente Garmin Dash Cam 10/20 Manuale Utente Dicembre 2013 190-01711-31_0A Stampato a Taiwan Tutti i diritti riservati. Ai sensi delle norme sul copyright, non è consentito copiare integralmente o parzialmente

Dettagli

MEGA Process. Manuale introduttivo

MEGA Process. Manuale introduttivo MEGA Process Manuale introduttivo MEGA 2009 SP4 1ª edizione (giugno 2010) Le informazioni contenute nel presente documento possono essere modificate senza preavviso e non costituiscono in alcun modo un

Dettagli

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci Manuale di Remote Desktop Connection Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Il protocollo Remote Frame Buffer 6 3 Uso di Remote Desktop

Dettagli

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 Installazione GEST-L 4 Versione per Mac - Download da www.system-i.it 4 Versione per Mac - Download da Mac App Store 4 Versione per Windows 4 Prima apertura del programma

Dettagli

Manuale per l utilizzo di Orderman Sol e Sol+

Manuale per l utilizzo di Orderman Sol e Sol+ Manuale per l utilizzo di Orderman Sol e Sol+ 2010 by Orderman GmbH Bachstraße 59, 5023 Salisburgo Austria www.orderman.it Salvo errori e refusi. Non è consentita la copia - anche di estratti - senza l'autorizzazione

Dettagli

Virtualizzazione e installazione Linux

Virtualizzazione e installazione Linux Virtualizzazione e installazione Linux Federico De Meo, Davide Quaglia, Simone Bronuzzi Lo scopo di questa esercitazione è quello di introdurre il concetto di virtualizzazione, di creare un ambiente virtuale

Dettagli

AMICO CI SENTO. Manuale di istruzioni - Italiano

AMICO CI SENTO. Manuale di istruzioni - Italiano AMICO CI SENTO Manuale di istruzioni - Italiano 1. Per iniziare 1.1 Batteria 1.1.1 Installare la batteria Rimuovere il coperchio della batteria. Allineare i contatti dorati della batteria con i relativi

Dettagli

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005 Appunti sugli Elaboratori di Testo D. Gubiani Università degli Studi G.D Annunzio di Chieti-Pescara 19 Luglio 2005 1 Cos è un elaboratore di testo? 2 3 Cos è un elaboratore di testo? Cos è un elaboratore

Dettagli

VIP X1/VIP X2 Server video di rete

VIP X1/VIP X2 Server video di rete VIP X1/VIP X2 Server video di rete IT 2 VIP X1/VIP X2 Guida all'installazione rapida Attenzione Leggere sempre attentamente le misure di sicurezza necessarie contenute nel relativo capitolo del manuale

Dettagli

FS-1118MFP. Guida all'installazione dello scanner di rete

FS-1118MFP. Guida all'installazione dello scanner di rete FS-1118MFP Guida all'installazione dello scanner di rete Introduzione Informazioni sulla guida Informazioni sul marchio Restrizioni legali sulla scansione Questa guida contiene le istruzioni sull'impostazione

Dettagli

Questo dispositivo, inoltre, è modulare; è quindi possibile scegliere i moduli e personalizzare la configurazione più adatta per le proprie esigenze.

Questo dispositivo, inoltre, è modulare; è quindi possibile scegliere i moduli e personalizzare la configurazione più adatta per le proprie esigenze. MONITOR DEFIBRILLATORE LIFEPAK 12 Il Monitor Defibrillatore LIFEPAK 12 è un dispositivo medicale che nasce per l emergenza e resiste ad urti, vibrazioni, cadute, polvere, pioggia e a tutte quelle naturali

Dettagli

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno La Vista CAS L ambiente di lavoro Le celle Assegnazione di una variabile o di una funzione / visualizzazione

Dettagli

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Guida all'installazione di SLPct Manuale utente Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Premessa Il redattore di atti giuridici esterno SLpct è stato implementato da Regione

Dettagli

Ingresso mv c.c. Da 0 a 200 mv 0,01 mv. Uscita di 24 V c.c. Ingresso V c.c. Da 0 a 25 V 0,001 V. Ingresso ma c.c. Da 0 a 24 ma 0,001 ma

Ingresso mv c.c. Da 0 a 200 mv 0,01 mv. Uscita di 24 V c.c. Ingresso V c.c. Da 0 a 25 V 0,001 V. Ingresso ma c.c. Da 0 a 24 ma 0,001 ma 715 Volt/mA Calibrator Istruzioni Introduzione Il calibratore Fluke 715 Volt/mA (Volt/mA Calibrator) è uno strumento di generazione e misura utilizzato per la prova di anelli di corrente da 0 a 24 ma e

Dettagli

ApplicationServer XG Versione 11. Ultimo aggiornamento: 10.09.2013

ApplicationServer XG Versione 11. Ultimo aggiornamento: 10.09.2013 ApplicationServer XG Versione 11 Ultimo aggiornamento: 10.09.2013 Indice Indice... i Introduzione a 2X ApplicationServer... 1 Cos'è 2X ApplicationServer?... 1 Come funziona?... 1 Su questo documento...

Dettagli

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org.

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Nuovo documento Anteprima di stampa Annulla Galleria Apri Controllo ortografico Ripristina Sorgente dati Salva Controllo

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli