Il peering su Internet e gli Internet Exchange. Il caso di MIX. Raffaele D Albenzio

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il peering su Internet e gli Internet Exchange. Il caso di MIX. Raffaele D Albenzio raffaele.dalbenzio@mix-it.net"

Transcript

1 Il peering su Internet e gli Internet Exchange Il caso di MIX Raffaele D Albenzio

2 Agenda Struttura della rete Internet Il peering e il transito Il peering pubblico e gli Internet Exchange Il MIX di Milano 2

3 Struttura di Internet Internet viene spesso descritta come una rete di reti basata sul protocollo IP (Internet Protocol) Interconnessione di Autonomous Systems (AS) Ogni AS è identificato da un numero Lo scambio delle informazioni di instradamento tra AS avviene mediante i protocolli di routing EGP (il più utilizzato è BGPv4) Nessuna gestione centralizzata Policy definite localmente in base ad accordi tra AS vicini 3

4 L interconnessione è Gerarchica? Liv1 Liv1 Liv2 Liv2 Liv2 Liv2 Liv3 Liv3 Liv3 Liv3 Liv3 Liv3 Liv3 Clienti Clienti Clienti Clienti Clienti Clienti Clienti Clienti 4

5 L interconnessione è Gerarchica? Si e No :-) Esiste una gerarchia parziale meglio organizzata nel core di Internet Gli accordi di interconnessione sono basati su decisioni di tipo tecnico/commerciale (performance, bilanciamento del traffico, costi) policy interne degli ISP a volte in base ad iniziative di associazioni di categoria o di enti governativi (e.g. autorità) Mappa di Internet (www.caida.org) 5

6 Transito e Peering Nella struttura di Internet possono essere identificate due macro categorie di accordi tra AS a seconda della raggiungibilità che ci si garantisce reciprocamente: Transito: Accordo basato in genere su una relazione di tipo commerciale tra chi richiede e chi offre il transito Accordo di Peering: Accordo in genere non commerciale realizzato tipicamente tra AS dello stesso livello. 6

7 Transito In genere prevede una relazione di tipo cliente fornitore l AS fornitore del servizio permette al AS che richiede il servizio di raggiungere e di essere raggiunto da tutti gli AS che il fornitore riesce a raggiungere (in genere l intera rete Internet) Internet SI ISP ISP Clienti Clienti Clienti Clienti 7

8 Peering In genere non prevede una relazione di tipo cliente-fornitore due AS garantiscono reciprocamente la raggiungibilità di una porzione ben definita della rete Internet tipicamente costituita dai propri clienti Internet SI ISP Peering ISP X NO Clienti Clienti Clienti Clienti 8

9 Perché il peering Costi più bassi un ISP evita di far passare traffico attraverso il link con l ISP da cui acquista il transito parte del traffico Internet viene confinato a livello locale Migliori performance Il traffico attraversa un numero minore di nodi 9

10 Metodologie di Peering: peering privato Interconnessioni punto-punto: peering privato Ogni coppia di ISP si accorda sulla realizzazione di un collegamento privato per il passaggio del traffico di peering Prevede che ogni ISP configuri N-1 collegamenti ISP ISP ISP ISP ISP ISP 10

11 Metodologie di Peering: peering pubblico Interconnessioni punto multi punto: peering pubblico Ogni ISP arriva con un singolo collegamento presso un solo punto dove configura il peering con gli ISP che arrivano nello stesso punto ISP ISP ISP ISP ISP ISP Internet Exchange 11

12 Internet Exchange E un infrastruttura di interconnessione tra Internet Service Provider Principalmente, ma non solo, utilizzata per gli accordi di peering I vantaggi di un IX riduzione dei costi di interconnessione tra Internet Service Provider confina il traffico internet a livello locale 12

13 Struttura di un Internet Exchange Infrastruttura di switching Layer 2 (in genere Ethernet based) Peering diretto tra gli ISP Non tutti fanno peering con tutti La matrice di Peering indica chi fa peering con chi (Matr. Peering MIX) Switching trasparente rispetto al traffico IP AS1 AS2 AS3 R R R R R R AS4 AS5 AS6 13

14 Struttura di un Internet Exchange (2) Infrastruttura di switching Ethernet Based FastEthernet molto utilizzata Gigabit Ethernet utilizzo crescente utilizzata anche per l interconnessione tra gli apparati di livello 2 (core della rete) 10Gb Ethernet al momento viene principalmente utilizzata per le infrastrutture di core 14

15 Struttura di un internet Exchange (3) Infrastruttura centralizzata Gli apparati sono localizzati in una singola sede Interconnessione locale Infrastruttura distribuita Gli apparati sono dislocati su più sedi Interconnessione a banda larga tra le sedi (1Gb/10Gb) 15

16 Infrastruttura distribuita L esempio di AMS-IX core.png 16

17 Ruolo neutrale degli IX La neutralità è un elemento importante degli Internet Exchange Criteri generali di neutralità sito (o siti) neutrali: gestiti da società non legate agli ISP all interno di sedi universitarie i servizi non sono in concorrenza con quelli offerti dagli ISP suoi afferenti nessuna discriminazione tra gli afferenti (purché questi rispettino i vincoli definiti nello statuto/regolamento) non sono permessi accordi di transito (sulla LAN di peering) 17

18 Modelli di IX: alcuni esempi Associazioni/consorzi no-profit AMS-IX, LINX Società no-profit partecipate dagli Internet Service Provider MIX Gestiti dalle reti di ricerca, università o istituti interuniversitari VIX, BNIX Servizi offerti da co-location provider Equinix Servizi commerciali XChange Point 18

19 Servizi offerti dagli IXP: esempi Non solo peering pubblico VLAN dedicate Closed user groups (spesso separati perché interconnessioni di reti isolate da internet ) GRX (ad AMS-IX) MDX (ad AMX-IX) Private peering Multicast peering IPv6 peering Altri servizi ( neutrali ) Domain Name Servers Hosting Route collection 19

20 Esempio di Closed User Group: il GRX GRX = GPRS Roaming exchange Network E un servizio di interconnessione tra le reti a pacchetto degli operatori mobili per ottimizzare il servizio roaming internazionale GPRS (e UMTS) Separata da Internet Con vincoli stringenti in termini di garanzie di qualità del servizio 20

21 Architettura GPRS DNS External Data Network SGSN GGSN BSC BTS Signalling User data 21

22 C * 0 # ABC C * 0 # ABC Roaming GPRS - traffico BTS BSC MSC MSC BSC BTS HPLMN SGSN BG 2 Inter PLMN Backbone BG SGSN VPLMN GGSN GGSN 3 1 Internet Packet Data Network Host R 1 - Cliente nella HPLMN 2 - Cliente Roaming: Indirizzo statico o dinamico, assegnato dalla HPLMN 3 - Cliente Roaming: Indirizzo dinamico, assegnato dalla VPLMN 22

23 Architetture per roaming GPRS PLMN1 GRX Provider 3 DNS PLMN4 PLMN2 GRX Provider 1 GRX Peering point GRX Provider 2 PLMN3 PLMN5 23

24 Il Milan Internet Exchange E il maggiore Internet Exchange Italiano Nasce (come punto di interscambio) nel 1996 su iniziativa volontaria e senza fini di lucro Si costituisce nel 2000 come società (rimanento a statuto come una no-profit) in cui partecipano buona parte degli ISP che hanno contribuito alla nascita Localizzato nel campus tecnologico (ad alta concentrazione di fibre e di banda) di Via Caldera 21 a Milano 24

25 Chi può collegarsi al MIX Gli Internet Service Provider che: siano fornitori di accessi ad Internet tramite collegamenti dedicati, commutati o quant altro; siano in possesso dell autorizzazione Ministeriale per la fornitura di accessi ad Internet; siano registrati presso RIPE o un registro equivalente come Local Internet Registry (LIR); siano in possesso di un proprio numero di Autonomous System pubblico rilasciato da un registro riconosciuto; annuncino le proprie reti all interno del proprio Autonomous System; abbiano propria connettività all'internet globale indipendente dal MIX. 25

26 Chi si collega al MIX: alcuni vincoli Utilizzo esclusivo del protocollo di routing BGP4+ Peering gratuito (non obbligatorio) Non è permesso il transito sulla LAN di peering verso Internet Dichiarazione della propria banda nominale (non quella fisica) di collegamento 26

27 Apparati di rete presenti al MIX Infrastruttura di switching e rete di management del MIX Router di proprietà degli afferenti presenti al MIX ADM di proprietà dei carrier presenti al MIX Cassetti ottici di proprietà degli operatori locali presenti al MIX 27

28 Rete Layer 2 del MIX Infrastruttura di switching ad alte prestazioni Interconnessione 10Gbe tra gli switch Sistema di monitoraggio dell infrastruttura di rete R R R R Milan Internet Exchange 802.3ae 10Gbe Management switch1 switch2 R R R R 28

29 Qualche numero del MIX 56 Afferenti Nazionali e Internazionali 14 Carrier presenti con propri apparati trasmissivi 11 Operatori locali presenti con proprie fibre 29

30 Statistiche di Traffico al MIX Traffico di picco massimo 7.6Gb/sec Traffico corrente 5.6Gb/sec (esclusi private peering) 30

31 Curiosità: il blackout del 28/09/2003 Il traffico il giorno del blackout nazionale 31

32 I sistemi di Monitoraggio Monitoring degli switch MIX Alimentazione, Temperatura,FANs etc. Quantità di traffico associata ad ogni interfaccia Monitoring della raggiungibilità delle interfacce dei router degli afferenti In fase di sviluppo: IPTA un tool di analisi degli andamenti di traffico per la rilevazione di eventuali anomalie 32

33 IPTA (Inter Provider Traffic Analyzer) Analizza l'andamento del traffico degli afferenti in ingresso e in uscita per cercare di individuare delle anomalie E' in grado di identificare delle relazioni tra le anomalie nel traffico di diversi ISP. Nasce da una collaborazione (tuttora in corso) tra il MIX e il consorzio Padova Ricerche 33

34 Principi di IPTA Un'anomalia viene individuata in caso di discrepanza tra il traffico expected e quello reale (su una singola Interfaccia) Come individuare la discrepanza Confronto del traffico tra gli stessi giorni della settimana Problema delle discrepanze fisiologiche Crescita del traffico day-by-day Variazione delle condizioni di peering Una relazione tra anomalie viene individuata attraverso una similitudine significativa tra due anomalie contemporanee 34

35 Un esempio di funzionamento Esempio di funzionamento October 14, 2003 ASxxxx October 14, 2003 ASyyyy grafi co.is 35

36 I servizi del MIX Public Peering (servizio istituzionale) Possibilità di collegamento alla lan di peering pubblico (previo rispetto dei requisiti previsti) Possibilità di configurazione del peering sia in IPv4 che in IPv6 Possibilità di configurazione del Peering multicast (soon!) Private peering Possibilità di configurare una VLAN dedicata al peering privato tra due afferenti Connessione back-to-back tra afferenti E possibile per due afferenti interconnettere i propri router mediante un circuito back-to-back 36

37 I servizi del MIX (2) Closed user group Possibilità di configurare una VLAN dedicata al peering di un numero limitato di afferenti (per fini diversi dal peering pubblico) Interconnessione di Livello 1 E possibile per due carrier/operatori locali interconnettere due circuiti tra i propri ADM o tra un ADM e un cassetto ottico. Accesso via Layer 2 Transport over IP (MPLS) (soon!) Possibilità per un afferente di connettersi alla LAN di peering da un sito remoto richiedendo ad un Carrier/ISP un servizio di Layer2 transport over IP/MPLS 37

38 I servizi del MIX (3) DNS secondari autoritativi per cctld Esempio: il dominio.it (e itgeo) hosting di uno dei server secondari autoritativi per il dominio.it nome it2.mix-it.net DNS Root server Replica del i.root-servers.net Anycast based Peering policy aperte Replica del k.root-servers.net (soon!) Anycast based Peering policy chiuse 38

39 I servizi del MIX (4) RIS Route Collector hosting di uno dei route collectors configurati per il servizio di routing information service offerto da RIPE TTM (Test Traffic Measurement) Sonda per la misura della connettività verso la rete Internet 39

40 i.root-servers replica Installato per migliorare il servizio di risoluzione degli indirizzi degli afferenti Si basa sul principio dell anycast addressing Gli afferenti possono configurare un peering con l'istanza del i.root-server Le policy di peering permettono l'annuncio all'esterno del AS assegnato al root server 40

41 Anycast addressing E' una metodologia di indirizzamento Non è dipendente da alcun protocollo Non richiede l'implementazione di particolari funzionalità negli apparati di rete Principio base dell'anycast Un indirizzo anycast viene assegnato a più macchine (interfacce) Un pacchetto viene inoltrato verso una sola delle interfacce configurate con l'indirizzo anycast La più vicina dal punto di vista del routing 41

42 Esempio di anycast addressing Routing Table Router 1: Destination Mask Next-Hop Distance / / R ServerA Client R R3 R ServerB Il DNS lookup di riceve IN A Esempio tratto da pch.net 42

43 Esempio di anycast addressing R2 Client R1 Topologia logica Server R3 R4 Esempio tratto da pch.net 43

44 L'approccio anycast del DNS P E E R I N G Annuncio via BGP ROUTER x.y.z.w Server A x.y.z.w Server B Istanza X ASxxx PEERING BGP Istanza Y ASxxx Istanza Z ASxxx BGP PEERING 44

45 Anycast i.root-servers.net Spazio di indirizzamento annunciato Prefisso: /24 Indirizzo: AS Number AS29216 Istanze Stoccolma, Svezia (main server) Helsinki, Finlandia Milano, Italia London, Gran Bretagna Per individuare l'istanza dig SERVERS.NET HOSTNAME.BIND CHAOS TXT 45

46 Pro e contro dell'anycast Pro Distribuzione del carico tra i server DNS Fail Over Robusto nei confronti di eventuali attacchi di tipo Denial Of Service Contro Funzionamento non ottimale del Fail Over nel caso di connessioni TCP long-lived In alcuni casi è difficile individuare quale server è affetto da problemi 46

47 RIPE Routing Information Service E' un servizio di collecting delle informazioni di routing gestito dal RIPE NCC Permette di effettuare analisi storiche delle tabelle di routing Si basa sulla raccolta di informazioni da parte di una serie di RRC (Remote Route Collectors) posizionati nei principali Internet Exchange RRC10 è presente al MIX 47

48 Architettura corrente del RIS R R R BGP Session Remote Route collector (RRC) BGP Listener IPv4/IPv6 BGP Updates RIB snapshot rsync database RAW R RAW database RAW database rsync Interfacce (CLI, CGI, HTML reports, JAVA) 48

49 Esempi di utilizzo del RIS Looking glass Servizio di looking glass classico RISWhois Combina le informazioni del database whois e dei route collectors BGPlay Interfaccia Java che mostra le variazioni di raggiungibilità di un prefisso Monitoring dei RRC Status: 49

50 Conclusioni Routing Internet Esistono due macrocategorie di accordi: peering e transito. Il peering può essere Privato: connessioni punto-punto Pubblico: attraverso gli internet Exchange Gli Internet Exchange Costituiti da infrastruttura layer 2 (centralizzate o distribuite) trasparenti rispetto al traffico Layer 3. Ad oggi offrono non solo il servizio di peering pubblico Il caso del MIX La struttura I Servizi offerti dal MIX: non solo peering Due esempi: i.root-servers.org replica, Il RIS 50

51 Domande? Domande? 51

Interdomain routing. Principi generali e protocolli di routing. Argomenti della presentazione. Nota di Copyright. Routing interdominio

Interdomain routing. Principi generali e protocolli di routing. Argomenti della presentazione. Nota di Copyright. Routing interdominio Interdomain routing Principi generali e protocolli di routing Interdomain_routing - 1 Nota di Copyright Questo insieme di trasparenze (detto nel seguito slide) è protetto dalle leggi sul copyright e dalle

Dettagli

Interdomain routing. Principi generali e protocolli di routing. Mario Baldi

Interdomain routing. Principi generali e protocolli di routing. Mario Baldi Interdomain routing Principi generali e protocolli di routing Mario Baldi Dipartimento di Automatica e Informatica Politecnico di Torino http://staff.polito.it/mario.baldi Interdomain_routing - 1 Nota

Dettagli

Internet e Peering. Fulvio RISSO https://sites.google.com/site/fulviorisso/

Internet e Peering. Fulvio RISSO https://sites.google.com/site/fulviorisso/ Internet e Peering Fulvio RISSO https://sites.google.com/site/fulviorisso/ 1 Organizzazione tecnica di Internet La rete Internet è organizzata in sezioni omogenee dal punto di vista amministrativo, dette

Dettagli

Interdomain routing Principi generali e BGP

Interdomain routing Principi generali e BGP Interdomain routing Principi generali e BGP Contenuti del corso La progettazione delle reti Il routing nelle reti IP Il collegamento agli Internet Service Provider e problematiche di sicurezza Analisi

Dettagli

Indice. Capitolo 1 Introduzione 1. Capitolo 2 Le reti Ethernet e IEEE 802.3 5. Capitolo 3 Ethernet ad alta velocità 33

Indice. Capitolo 1 Introduzione 1. Capitolo 2 Le reti Ethernet e IEEE 802.3 5. Capitolo 3 Ethernet ad alta velocità 33 .ind g/p.vii-xii 26-06-2002 12:18 Pagina VII Indice Capitolo 1 Introduzione 1 Capitolo 2 Le reti Ethernet e IEEE 802.3 5 2.1 Il progetto IEEE 802 6 2.2 Protocolli di livello MAC 7 2.3 Indirizzi 8 2.4 Ethernet

Dettagli

Si tratta dell offerta di accesso ad Internet in FIBRA OTTICA di Rete-Tel costituita da circuiti portati fino alla sede del cliente.

Si tratta dell offerta di accesso ad Internet in FIBRA OTTICA di Rete-Tel costituita da circuiti portati fino alla sede del cliente. Servizio di accesso ad internet in FIBRA OTTICA - Informazioni Tecniche Si tratta dell offerta di accesso ad Internet in FIBRA OTTICA di Rete-Tel costituita da circuiti portati fino alla sede del cliente.

Dettagli

I protocolli di routing dell architettura TCP/IP

I protocolli di routing dell architettura TCP/IP I protocolli di routing dell architettura TCP/IP Silvano GAI sgai[at]cisco.com Mario Baldi Politecnico di Torino mario.baldi[at]polito.it staff.polito.it/mario.baldi routing-ip - 1 Copyright: si veda nota

Dettagli

Specifica del Servizio InterConnessione di QXN

Specifica del Servizio InterConnessione di QXN di QXN Tipo Documento: Specifica Scopo del Documento: Il presente documento si prefigge di descrivere la soluzione della QXN relativa al Servizio di Connettività, sulla base degli elementi in ingresso

Dettagli

TOP-IX Terms of Service [ToS] Rev. 2013.05

TOP-IX Terms of Service [ToS] Rev. 2013.05 TOP-IX Terms of Service [ToS] Consorzio TOP-IX Internet Exchange INDICE 1 Scopo 3 2 Obiettivi del TOP-IX 3 3 Struttura legale del TOP-IX 3 4 Prerequisiti per aderire al TOP-IX 3 5 Struttura organizzativa

Dettagli

158.110.1.3 158.110.1.2 SWITCH. 100 Mb/s (UTP cat. 5E) 158.110.1.1 158.110.3.3 158.110.3.2. 10 Mb/s SWITCH. (UTP cat. 5E) 100 Mb/s. (UTP cat.

158.110.1.3 158.110.1.2 SWITCH. 100 Mb/s (UTP cat. 5E) 158.110.1.1 158.110.3.3 158.110.3.2. 10 Mb/s SWITCH. (UTP cat. 5E) 100 Mb/s. (UTP cat. Università degli Studi di Udine Insegnamento: Reti di Calcolatori I Docente: Pier Luca Montessoro DOMANDE DI RIEPILOGO SU: - Livello network 1. Si deve suddividere la rete 173.19.0.0 in 510 subnet. Qual

Dettagli

Introduzione alla rete Internet

Introduzione alla rete Internet Introduzione alla rete Internet AA 2004-2005 Reti e Sistemi Telematici 1 Internet: nomenclatura Host: calcolatore collegato a Internet ogni host può essere client e/o server a livello applicazione Router:

Dettagli

Servizi di trasporto a Livello 2 al MIX Allegato A - Specifiche tecniche ed organizzative

Servizi di trasporto a Livello 2 al MIX Allegato A - Specifiche tecniche ed organizzative Servizi di trasporto a Livello 2 al MIX Allegato A - Specifiche tecniche ed organizzative Pag. 1 di 12 CODICE DOCUMENTO : MIX-112 VERSIONE : 1.0 REPARTO : CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE STATO : DEFINITIVO

Dettagli

Service e Switch Recovery

Service e Switch Recovery Service e Switch Recovery Marcello Maggiora Antonio Lantieri Politecnico di Torino Agenda L infrastruttura di rete del Politecnico di Torino Aree di sviluppo: Performance, Mobilità e Reliability Alta affidabilità

Dettagli

Indirizzi Internet e. I livelli di trasporto delle informazioni. Comunicazione e naming in Internet

Indirizzi Internet e. I livelli di trasporto delle informazioni. Comunicazione e naming in Internet Indirizzi Internet e Protocolli I livelli di trasporto delle informazioni Comunicazione e naming in Internet Tre nuovi standard Sistema di indirizzamento delle risorse (URL) Linguaggio HTML Protocollo

Dettagli

Introduzione alla rete Internet

Introduzione alla rete Internet Introduzione alla rete Internet Gruppo Reti TLC nome.cognome@polito.it http://www.telematica.polito.it/ INTRODUZIONE A INTERNET - 1 Internet: nomenclatura Host: calcolatore collegato a Internet ogni host

Dettagli

Il Consorzio NAMEX ed il Remote Peering. Maurizio Goretti DG NaMeX

Il Consorzio NAMEX ed il Remote Peering. Maurizio Goretti DG NaMeX Il Consorzio NAMEX ed il Remote Peering Maurizio Goretti DG NaMeX 0 NaMeX oggi Gestire una infrastruttura di interconnessione per ISP con sede a Roma Creare opportunità per gli afferenti o Peering (1995)

Dettagli

Le Reti Private. Cristina Vistoli INFN-CNAF. 25 giugno 2002 C.Vistoli Incontri GARR-B

Le Reti Private. Cristina Vistoli INFN-CNAF. 25 giugno 2002 C.Vistoli Incontri GARR-B Le eti Private Cristina Vistoli INFN-CNAF contenuto introduzione reti tradizionali e reti ottiche MPLS/Virtual outer VPN L2 VPN L3 ATM e Managed Bandwitdth GA-B basato su PVC ATM Prestazioni predefinite

Dettagli

Evoluzione della rete Ethernet (II parte)

Evoluzione della rete Ethernet (II parte) Evoluzione della rete Ethernet (II parte) Argomenti della lezione Richiami sul funzionamento della rete Ethernet Fast Ethernet Gigabit Ethernet Implicazioni sul cablaggio 10Gb Ethernet 10 Gigabit Ethernet:

Dettagli

LE POSSIBILITA' DI ACCESSO DA REMOTO ALLE RETI DI CALCOLATORI

LE POSSIBILITA' DI ACCESSO DA REMOTO ALLE RETI DI CALCOLATORI VPN: VNC Virtual Network Computing VPN: RETI PRIVATE VIRTUALI LE POSSIBILITA' DI ACCESSO DA REMOTO ALLE RETI DI CALCOLATORI 14 marzo 2006 Fondazione Ordine degli Ingegneri di Milano Corso Venezia Relatore

Dettagli

Autonomous system (AS) Autonomous system: perchè? Autonomous system. Autonomous system: perchè? Autonomous system: perchè?

Autonomous system (AS) Autonomous system: perchè? Autonomous system. Autonomous system: perchè? Autonomous system: perchè? Autonomous system (AS)! Zona della rete! Omogenea! Indipendente dal punto di vista amministrativo 09CDUdc Reti di Calcolatori Routing Interdominio! Livello gerarchico superiore di routing Tipico esempio

Dettagli

Reti di Calcolatori 18-06-2013

Reti di Calcolatori 18-06-2013 1. Applicazioni di rete [3 pts] Si descrivano, relativamente al sistema DNS: Compito di Reti di Calcolatori 18-06-2013 a) i motivi per i quali viene usato; b) l architettura generale; c) le modalità di

Dettagli

Autonomous System. I protocolli di routing usati all'interno di un AS sono denominati IGP (Interior Gateway Protocol) Esempio:

Autonomous System. I protocolli di routing usati all'interno di un AS sono denominati IGP (Interior Gateway Protocol) Esempio: Autonomous System R4 R1 R3 R2 Un insime di router collegati tra loro (rete) in cui è definita una politica di routing Unico amministratore che governa l'intera rete Piano di indirizzamento Un AS per essere

Dettagli

Introduzione alla rete Internet

Introduzione alla rete Internet Introduzione alla rete Internet Gruppo Reti TLC nome.cognome@polito.it http://www.telematica.polito.it/ INTRODUZIONE ALLE RETI TELEMATICHE - 1 Copyright Quest opera è protetta dalla licenza Creative Commons

Dettagli

2 Architettura logica

2 Architettura logica 2 Architettura logica Come accennato precedentemente, il GPRS è stato progettato in modo da riutilizzare il più possibile gli elementi delle reti GSM esistenti; in particolare, per le chiamate vocali o

Dettagli

Reti di calcolatori. Lezione del 10 giugno 2004

Reti di calcolatori. Lezione del 10 giugno 2004 Reti di calcolatori Lezione del 10 giugno 2004 Internetworking I livelli 1 fisico e 2 data link si occupano della connessione di due host direttamente connessi su di una rete omogenea Non è possibile estendere

Dettagli

Il Consorzio NAMEX Bilancio 2014 e progetti 2015. Maurizio Goretti, Direttore Generale NaMeX

Il Consorzio NAMEX Bilancio 2014 e progetti 2015. Maurizio Goretti, Direttore Generale NaMeX Il Consorzio NAMEX Bilancio 2014 e progetti 2015 Maurizio Goretti, Direttore Generale NaMeX NaMeX oggi Gestire una infrastruttura di interconnessione per ISP con sede a Roma Creare opportunità per gli

Dettagli

Informatica. Prof. M. Colajanni Università di Modena Reggio Emilia

Informatica. Prof. M. Colajanni Università di Modena Reggio Emilia Informatica Prof. M. Colajanni Università di Modena Reggio Emilia PARTE 3 - COMUNICAZIONI INFORMATICHE (Internet) Importanza delle comunicazioni Tutti vogliono comunicare Oggi un computer che non è in

Dettagli

Specifiche tecniche per la connessione al MIX

Specifiche tecniche per la connessione al MIX Specifiche tecniche per la connessione al MIX Pag. 1 di 9 CODICE DOCUMENTO : MIX-302 VERSIONE : 3.1 REPARTO : UFFICIO TECNICO STATO : DEFINITIVO DATA DEL DOCUMENTO : 03/03/11 NUMERO DI PAGINE : 9 RILASCIATO

Dettagli

Livello di Rete. Prof. Filippo Lanubile. Obiettivo

Livello di Rete. Prof. Filippo Lanubile. Obiettivo Livello di Rete Circuiti virtuali e datagram La funzione di instradamento Costruzione della tabella di routing Algoritmi di routing adattivi: distance vector routing e link-state routing Routing gerarchico

Dettagli

Programmazione in Rete

Programmazione in Rete Programmazione in Rete a.a. 2005/2006 http://www.di.uniba.it/~lisi/courses/prog-rete/prog-rete0506.htm dott.ssa Francesca A. Lisi lisi@di.uniba.it Orario di ricevimento: mercoledì ore 10-12 Sommario della

Dettagli

Obiettivi d esame HP ATA Networks

Obiettivi d esame HP ATA Networks Obiettivi d esame HP ATA Networks 1 Spiegare e riconoscere tecnologie di rete e le loro implicazioni per le esigenze del cliente. 1.1 Descrivere il modello OSI. 1.1.1 Identificare ogni livello e descrivere

Dettagli

I protocolli di routing dell architettura TCP/IP

I protocolli di routing dell architettura TCP/IP I protocolli di routing dell architettura TCP/IP Silvano GAI sgai@cisco.com Mario Baldi Politecnico di Torino mario.baldi@polito.it staff.polito.it/mario.baldi routing-ip - 1 Copyright: si veda nota a

Dettagli

Switch di Livello 2 (L2 Switch) Tecniche di Ethernet Switching Tipologie di Switch. Switch di Livello 3 (L3 Switch)

Switch di Livello 2 (L2 Switch) Tecniche di Ethernet Switching Tipologie di Switch. Switch di Livello 3 (L3 Switch) Reti di Telecomunicazioni R. Bolla, L. Caviglione, F. Davoli Switch di Livello 2 (L2 Switch) Tecniche di Ethernet Switching Tipologie di Switch Switch di Livello 3 (L3 Switch) Virtual LAN (VLAN) 23.2 Inizialmente

Dettagli

Reti di Trasporto. Ing. Stefano Salsano. AA2006/07 - Blocco 5. Programma del corso

Reti di Trasporto. Ing. Stefano Salsano. AA2006/07 - Blocco 5. Programma del corso Reti di Trasporto Ing. Stefano Salsano AA2006/07 - Blocco 5 1 Programma del corso Rete di accesso e rete di trasporto Tecniche di multiplazione, PCM, PDH SDH Evoluzione tecnologie per reti per dati ATM

Dettagli

Allegato 2i 1. DESCRIZIONE DEL SERVIZIO

Allegato 2i 1. DESCRIZIONE DEL SERVIZIO 1. DESCRIZIONE DEL SERVIZIO Il Servizio di Transito fornito da Interoute consiste nella fornitura della connessione a Internet tramite la Rete IP di Interoute (di seguito denominato Servizio ). Il Servizio

Dettagli

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP.

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP. Configurazione di indirizzi IP statici multipli Per mappare gli indirizzi IP pubblici, associandoli a Server interni, è possibile sfruttare due differenti metodi: 1. uso della funzione di Address Translation

Dettagli

Indice. Prefazione XIII

Indice. Prefazione XIII Indice Prefazione XIII 1 Introduzione 1 1.1 Breve storia della rete Internet 1 1.2 Protocolli e standard 6 1.3 Le organizzazioni che definiscono gli standard 7 1.4 Gli standard Internet 10 1.5 Amministrazione

Dettagli

Da ibgplay al supporto alle decisioni per gli ISP

Da ibgplay al supporto alle decisioni per gli ISP Da ibgplay al supporto alle decisioni per gli ISP a.a 2009-2010 maurizio pizzonia in principio era BGPlay... visualizzazione di dati pubblici annunci collezionati da Internet traffico entrante in un prefisso

Dettagli

Topologia delle reti. Rete Multipoint: ogni nodo è connesso agli altri tramite nodi intermedi (rete gerarchica).

Topologia delle reti. Rete Multipoint: ogni nodo è connesso agli altri tramite nodi intermedi (rete gerarchica). Topologia delle reti Una RETE DI COMPUTER è costituita da un insieme di elaboratori (NODI) interconnessi tra loro tramite cavi (o sostituti dei cavi come le connessioni wireless). Rete Point-to-Point:

Dettagli

INFOCOM Dept. Antonio Cianfrani. Virtual LAN (VLAN)

INFOCOM Dept. Antonio Cianfrani. Virtual LAN (VLAN) Antonio Cianfrani Virtual LAN (VLAN) Richiami sullo standard Ethernet Lo standard Ethernet (IEEE 802.3) è utilizzato per le Local Area Network (LAN): livello 2 della pila protocollare. Consente l utilizzo

Dettagli

5. Internetworking L2/L3

5. Internetworking L2/L3 Università di Genova Facoltà di Ingegneria Reti di Telecomunicazioni e Telemedicina 1 5. Internetworking L2/L3 Prof. Raffaele Bolla dist! Sia l esistenza (almeno nella fase iniziale) di tecnologie diverse,

Dettagli

Prefazione all edizione italiana

Prefazione all edizione italiana Sommario Prefazione all edizione italiana XIII Capitolo 1 Introduzione 1.1 Applicazioni delle reti di calcolatori 2 1.1.1 Applicazioni aziendali 3 1.1.2 Applicazioni domestiche 5 1.1.3 Utenti mobili 8

Dettagli

Connettività a banda larga per le scuole torinesi

Connettività a banda larga per le scuole torinesi Connettività a banda larga per le scuole torinesi Il Progetto Scuola 2.0 Marcello Maggiora Politecnico di Torino Calogero Martorana CSI Piemonte Sandro Pera CSP Innovazione nelle ICT Roberto Recchia CSP

Dettagli

Programmazione modulare 2014-2015

Programmazione modulare 2014-2015 Programmazione modulare 2014-2015 Indirizzo: Informatica Disciplina: SISTEMI E RETI Classe: 5 A e 5 B Docente: Buscemi Letizia Ore settimanali previste: 4 ore (2 teoria + 2 laboratorio) Totale ore previste:

Dettagli

Il Routing Gli scenari possibili sono due 1. rimessa diretta rimessa indiretta

Il Routing Gli scenari possibili sono due 1. rimessa diretta rimessa indiretta Il Routing In un sistema packets switching quale il TCP/IP, il routing rappresenta il processo di scelta del percorso su cui inoltrare i pacchetti ed il router è un computer che effettua tale instradamento.

Dettagli

Interdomain Routing e architettura di routing di Internet

Interdomain Routing e architettura di routing di Internet Nota di Copyright Interdomain Routing e architettura di routing di Internet Mario Baldi mario.baldi@polito.it staff.polito.it/mario.baldi Questo insieme di trasparenze (detto nel seguito slides) è protetto

Dettagli

Tutte le subnet di una stessa rete tipicamente usano la stessa subnet mask, facilitando così il compito del gestore. Tuttavia questa strategia, pur

Tutte le subnet di una stessa rete tipicamente usano la stessa subnet mask, facilitando così il compito del gestore. Tuttavia questa strategia, pur Corso di SISTEMI TELEMATICI a.a. 2011-2012 2012 Livello rete: Indirizzamento, maschere di sottorete e CIDR VLSM Tutte le subnet di una stessa rete tipicamente usano la stessa subnet mask, facilitando così

Dettagli

Internet. Evoluzione della rete Come configurare una connessione. Internet: Storia e leggenda

Internet. Evoluzione della rete Come configurare una connessione. Internet: Storia e leggenda Internet Evoluzione della rete Come configurare una connessione Internet: Storia e leggenda La leggenda Un progetto finanziato dal Ministero della Difesa USA con lo scopo di realizzare una rete in grado

Dettagli

Reiss Romoli 2014 CISCO CERTIFIED NETWORK ASSOCIATE (CCNA) CCNA

Reiss Romoli 2014 CISCO CERTIFIED NETWORK ASSOCIATE (CCNA) CCNA CCNA CISCO CERTIFIED NETWORK ASSOCIATE (CCNA) La certificazione Cisco CCNA prevede il superamento di un singolo esame: 200-120 CCNA o di due esami: 100-101 ICND1 200-101 ICND2 Reiss Romoli propone, in

Dettagli

Internet, così come ogni altra rete di calcolatori possiamo vederla suddivisa nei seguenti componenti:

Internet, così come ogni altra rete di calcolatori possiamo vederla suddivisa nei seguenti componenti: Pagina 1 di 8 Struttura di Internet ed il livello rete Indice Struttura delle reti Estremità della rete Il nucleo della rete Reti a commutazione di pacchetto e reti a commutazione di circuito Funzionalità

Dettagli

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa Cosa è MPLS MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa L idea di base consiste nell associare a ciascun pacchetto un breve identificativo

Dettagli

Protocollo TCP/IP & Indirizzamento IP

Protocollo TCP/IP & Indirizzamento IP Protocollo TCP/IP & Indirizzamento IP L architettura TCP/IP: Nasce per richiesta del Dipartimento della Difesa degli USA che intendeva poter creare una rete in grado di funzionare in qualsiasi tipo di

Dettagli

! Siamo ancora un IX? ! Evoluzione di TOP-IX nel contesto locale, nazionale e internazionale. Aprile 2014. luca.cicchelli@top-ix.

! Siamo ancora un IX? ! Evoluzione di TOP-IX nel contesto locale, nazionale e internazionale. Aprile 2014. luca.cicchelli@top-ix. Siamo ancora un IX? Evoluzione di TOP-IX nel contesto locale, nazionale e internazionale Aprile 2014 luca.cicchelli@top-ix.org Definizione di IX o IXP (Internet exchange Point) A physical network infrastructure

Dettagli

b.dataline INTERCONNETTI LE SEDI DELLA TUA AZIENDA

b.dataline INTERCONNETTI LE SEDI DELLA TUA AZIENDA b.dataline INTERCONNETTI LE SEDI DELLA TUA AZIENDA DESCRIZIONE DEL SERVIZIO CARATTERISTICHE TECNICHE 2015 PAGINA 2 DI 10 DATA PRIVATE NETWORK INTRODUZIONE GENERALE Brennercom Data Private Network costituisce

Dettagli

Reti di Telecomunicazioni LB Introduzione al corso

Reti di Telecomunicazioni LB Introduzione al corso Reti di Telecomunicazioni LB Introduzione al corso A.A. 2005/2006 Walter Cerroni Il corso Seguito di Reti di Telecomunicazioni LA Approfondimento sui protocolli di Internet TCP/IP, protocolli di routing,

Dettagli

Internet. Evoluzione della rete Come configurare una connessione. Internet: Storia e leggenda

Internet. Evoluzione della rete Come configurare una connessione. Internet: Storia e leggenda Internet Evoluzione della rete Come configurare una connessione Internet: Storia e leggenda La leggenda Un progetto finanziato dal Ministero della Difesa USA con lo scopo di realizzare una rete in grado

Dettagli

Cos'è una vlan. Da Wikipedia: Una LAN virtuale, comunemente

Cos'è una vlan. Da Wikipedia: Una LAN virtuale, comunemente Cos'è una vlan Da Wikipedia: Una LAN virtuale, comunemente detta VLAN, è un gruppo di host che comunicano tra di loro come se fossero collegati allo stesso cablaggio, a prescindere dalla loro posizione

Dettagli

Laboratorio di Informatica Corso di laurea in Lingue e Studi interculturali. AA 2010-2011. Paola Zamperlin. Internet. Parte prima

Laboratorio di Informatica Corso di laurea in Lingue e Studi interculturali. AA 2010-2011. Paola Zamperlin. Internet. Parte prima Laboratorio di Informatica Corso di laurea in Lingue e Studi interculturali. AA 2010-2011 Paola Zamperlin Internet. Parte prima 1 Definizioni-1 Una rete di calcolatori è costituita da computer e altri

Dettagli

Internet e protocollo TCP/IP

Internet e protocollo TCP/IP Internet e protocollo TCP/IP Internet Nata dalla fusione di reti di agenzie governative americane (ARPANET) e reti di università E una rete di reti, di scala planetaria, pubblica, a commutazione di pacchetto

Dettagli

Internet. Introduzione alle comunicazioni tra computer

Internet. Introduzione alle comunicazioni tra computer Internet Introduzione alle comunicazioni tra computer Attenzione! Quella che segue è un introduzione estremamente generica che ha il solo scopo di dare un idea sommaria di alcuni concetti alla base di

Dettagli

Protocolli di rete. Vittorio Maniezzo Università di Bologna. Vittorio Maniezzo Università di Bologna 02 Protocolli - 2/30

Protocolli di rete. Vittorio Maniezzo Università di Bologna. Vittorio Maniezzo Università di Bologna 02 Protocolli - 2/30 Protocolli di rete Vittorio Maniezzo Università di Bologna Vittorio Maniezzo Università di Bologna 02 Protocolli - 1/30 Strati di protocolli (Protocol Layers) Le reti sono complesse Molti elementi: host

Dettagli

Reti standard. Si trattano i modelli di rete su cui è basata Internet

Reti standard. Si trattano i modelli di rete su cui è basata Internet Reti standard Si trattano i modelli di rete su cui è basata Internet Rete globale Internet è una rete globale di calcolatori Le connessioni fisiche (link) sono fatte in vari modi: Connessioni elettriche

Dettagli

COMITATO TECNICO OPERATORI VSIX

COMITATO TECNICO OPERATORI VSIX COMITATO TECNICO OPERATORI VSIX 15 Marzo 2012 Valter Fraccaro Direttore 1 Che cos è Il Centro di Calcolo d Ateneo Centro di Servizi Interdipartimentali Servizi per Didattica, Ricerca, Amministrazione Progetta

Dettagli

Il modello telehouse di Infracom come gateway per lo sviluppo del territorio

Il modello telehouse di Infracom come gateway per lo sviluppo del territorio Il modello telehouse di Infracom come gateway per lo sviluppo del territorio Cristiano Zanforlin Direttore Commerciale Area Carrier Padova, 16 aprile 2014 Agenda 3 6 CORPORATE Chi siamo Asset Offerta 8

Dettagli

Giuseppe MARULLO, Antonio CAMPA, Antonio TOMMASI, Marco FERRI Ufficio Gestione Dorsale di Ateneo dorsale@unisalento.it

Giuseppe MARULLO, Antonio CAMPA, Antonio TOMMASI, Marco FERRI Ufficio Gestione Dorsale di Ateneo dorsale@unisalento.it La virtualizzazione delle risorse di rete e dei sistemi di sicurezza: l implementazione di router e firewall virtuali sul bordo di una rete dati di accesso al GARR Giuseppe MARULLO, Antonio CAMPA, Antonio

Dettagli

QUESITI E CHIARIMENTI (AL

QUESITI E CHIARIMENTI (AL Accordo Quadro per la fornitura di Servizi di connettività e Servizi di sicurezza per la Community Network RUPAR Puglia, nell ambito del Sistema Pubblico di Connettività - SPC. QUESITI E CHIARIMENTI (AL

Dettagli

Dal menù Network/Interface/Ethernet configurare le interfacce WAN e LAN con gli opportuni ip:

Dal menù Network/Interface/Ethernet configurare le interfacce WAN e LAN con gli opportuni ip: NAT 1-1 CON DOPPIA INTERFACCIA WAN E RANGE DI IP PUBBLICI (Firmware 2.20) Dal menù Network/Interface/Ethernet configurare le interfacce WAN e LAN con gli opportuni ip: L apparato per capire se la sua interfaccia

Dettagli

Tecnologie di Sviluppo per il Web

Tecnologie di Sviluppo per il Web Tecnologie di Sviluppo per il Web Introduzione alle Reti di Calcolatori versione 1.0 del 11/03/2003 G. Mecca mecca@unibas.it Università della Basilicata Reti >> Sommario Sommario dei Concetti Elab. Client-Server

Dettagli

Università di Genova Facoltà di Ingegneria

Università di Genova Facoltà di Ingegneria Università di Genova Facoltà di Ingegneria Telematica 2 1. Servizi Multimediali e Qualità del Servizio (QdS) su IP. VPN in ambienti MPLS Prof. Raffaele Bolla Background MPLS permette l inoltro dei pacchetti

Dettagli

NaMeX. Regolamento Tecnico

NaMeX. Regolamento Tecnico NaMeX Regolamento Tecnico 1 Indice 1 Regole per l'ammissione 3 2 Regole generali 3 3 Regole tecniche inerenti i servizi di peering 3 3.1 Regole tecniche per l'installazione.................. 4 3.2 Regole

Dettagli

Architetture di router IP

Architetture di router IP Torino, novembre 2004 Reti e sistemi telematici Architetture di router IP Gruppo Reti TLC giancarlo.pirani@telecomitalia.it http://www.telematica.polito.it/ GIANCARLO PIRANI TELECOM ITALIA LAB ROUTER IP

Dettagli

Introduzione (parte I)

Introduzione (parte I) Introduzione (parte I) Argomenti della lezione Argomenti trattati in questo corso Libri di testo e materiale didattico Ripasso degli argomenti del primo corso: reti locali Contenuti del corso La progettazione

Dettagli

Università degli Studi di Pisa Dipartimento di Informatica. NAT & Firewalls

Università degli Studi di Pisa Dipartimento di Informatica. NAT & Firewalls Università degli Studi di Pisa Dipartimento di Informatica NAT & Firewalls 1 NAT(NETWORK ADDRESS TRANSLATION) MOTIVAZIONI NAT(Network Address Translation) = Tecnica di filtraggio di pacchetti IP con sostituzione

Dettagli

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE Prof. PIER LUCA MONTESSORO Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Udine 1999 Pier Luca Montessoro (si veda la nota a pagina 2) 1 Nota di Copyright

Dettagli

SEMPLIFICHIAMO L ACCESSO ALLA RETE. Alcuni esempi di supporto agli utenti. Sabrina Tomassini - GARR

SEMPLIFICHIAMO L ACCESSO ALLA RETE. Alcuni esempi di supporto agli utenti. Sabrina Tomassini - GARR SEMPLIFICHIAMO L ACCESSO ALLA RETE Alcuni esempi di supporto agli utenti - GARR Analisi e proposta della soluzione L utente ci comunica i suoi requisiti Le soluzioni sono discusse e riviste più volte insieme

Dettagli

Protocolli di Comunicazione

Protocolli di Comunicazione Protocolli di Comunicazione La rete Internet si è sviluppata al di fuori dal modello ISO-OSI e presenta una struttura solo parzialmente aderente al modello OSI. L'architettura di rete Internet Protocol

Dettagli

GLI INDIRIZZI I.P. Prof.ssa D'Angelo - Ti presento le reti - www.meatim.eu

GLI INDIRIZZI I.P. Prof.ssa D'Angelo - Ti presento le reti - www.meatim.eu GLI INDIRIZZI I.P. L indirizzo I.P. (dall'inglese Internet Protocol address) è un'etichetta numerica che identifica univocamente un dispositivo collegato a una rete informatica che utilizza l Internet

Dettagli

ICT (Information and Communication Technology): ELEMENTI DI TECNOLOGIA

ICT (Information and Communication Technology): ELEMENTI DI TECNOLOGIA ICT (Information and Communication Technology): ELEMENTI DI TECNOLOGIA Obiettivo Richiamare quello che non si può non sapere Fare alcune precisazioni terminologiche IL COMPUTER La struttura, i componenti

Dettagli

Cognome Nome Matricola Tempo a disposizione per lo svolgimento: 1 ora e 20 min Avvertenza: Si usi lo spazio dopo ogni quesito per lo svolgimento.

Cognome Nome Matricola Tempo a disposizione per lo svolgimento: 1 ora e 20 min Avvertenza: Si usi lo spazio dopo ogni quesito per lo svolgimento. Infrastrutture e Protocolli per Internet Prof. A. Capone a Prova in itinere Luglio 004 Cognome Nome Matricola Tempo a disposizione per lo svolgimento: ora e 0 min Avvertenza: Si usi lo spazio dopo ogni

Dettagli

Progettazione di reti locali basate su switch - Switched LAN

Progettazione di reti locali basate su switch - Switched LAN Progettazione di reti locali basate su switch - Switched LAN Mario Baldi Politecnico di Torino mario.baldi@polito.it staff.polito.it/mario.baldi Nota di Copyright Questo insieme di trasparenze (detto nel

Dettagli

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni. Reti di calcolatori 3 a lezione a.a. 2009/2010 Francesco Fontanella

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni. Reti di calcolatori 3 a lezione a.a. 2009/2010 Francesco Fontanella Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni Reti di calcolatori 3 a lezione Francesco Fontanella Il pacchetto IP Il preambolo (header) IP è fatto in questo modo: Gli Indirizzi IP Ogni host e router

Dettagli

Perché IPv6? IPv6 sta arrivando... Marco Marletta WS9, Roma, 15-18.06.2009

Perché IPv6? IPv6 sta arrivando... Marco Marletta WS9, Roma, 15-18.06.2009 Perché IPv6? IPv6 sta arrivando... IPv4 sta finendo 2 E noi non implementiamo a sufficienza le energie alternative Pensate al termine di IPv4 come al termine del petrolio Lo so, è una similitudine ormai

Dettagli

RETI DI CALCOLATORI Lucidi delle Lezioni Capitolo XIII

RETI DI CALCOLATORI Lucidi delle Lezioni Capitolo XIII Prof. Giuseppe F. Rossi E-mail: giuseppe.rossi@unipv.it Homepage: http://www.unipv.it/retical/home.html UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PAVIA A.A. 2008/09 - II Semestre RETI DI CALCOLATORI Lucidi delle Lezioni

Dettagli

offerti da Internet Calendario incontri

offerti da Internet Calendario incontri Introduzione ai principali servizi Come funziona Internet (9/6/ 97 - ore 16-19) offerti da Internet Calendario incontri Navigazione e motori di ricerca (11/6/ 97 - ore 16-19) Comunicazione con gli altri

Dettagli

NETWORKING: SEMINARIO DI STUDIO 1

NETWORKING: SEMINARIO DI STUDIO 1 NETWORKING: SEMINARIO DI STUDIO 1 Obiettivi: 1. Fornire una panoramica sulle reti di calcolatori, tecnologie, potenzialità, limiti, servizi, internet. 2. Fornire una panoramica sulle capacità di base per

Dettagli

Algoritmi per protocolli peer-to-peer

Algoritmi per protocolli peer-to-peer Algoritmi per protocolli peer-to-peer Introduzione Livio Torrero (livio.torrero@polito.it) 09/2009 Approccio client-server (1/2) Client 1 Client 3 Server Client 2 Client 4 Paradigma molto comune Un client

Dettagli

Cenni sulle principali tecnologie di rete. IZ3MEZ Francesco Canova www.iz3mez.it francesco@iz3mez.it

Cenni sulle principali tecnologie di rete. IZ3MEZ Francesco Canova www.iz3mez.it francesco@iz3mez.it Cenni sulle principali tecnologie di rete IZ3MEZ Francesco Canova www.iz3mez.it francesco@iz3mez.it Oltre la LAN Perché uscire? connessione di più edifici geograficamente lontani della stessa società connessione

Dettagli

Le reti e la rete Internet. Mauro Gaspari gaspari@cs.unibo.it

Le reti e la rete Internet. Mauro Gaspari gaspari@cs.unibo.it Le reti e la rete Internet Mauro Gaspari gaspari@cs.unibo.it 1 Telecomunicazioni L area delle telecomunicazioni riguarda Trasmissione di voce e video Comunicazione di dati (Data Communication) In questo

Dettagli

Indirizzo IP statico e pubblico. Indirizzo IP dinamico e pubblico SEDE CENTRALE. Indirizzo IP dinamico e pubblico. Indirizzo IP dinamico e privato

Indirizzo IP statico e pubblico. Indirizzo IP dinamico e pubblico SEDE CENTRALE. Indirizzo IP dinamico e pubblico. Indirizzo IP dinamico e privato Indirizzo IP statico e pubblico Indirizzo IP statico e pubblico del tipo 192.168.0.7 Indirizzo IP statico e privato del tipo 192.168.0.1 Indirizzo IP dinamico e pubblico del tipo 192.168.0.2 del tipo 192.168.0.3

Dettagli

Indice. Prefazione. Capitolo 1 Introduzione 1. Capitolo 2 Livello applicazione 30

Indice. Prefazione. Capitolo 1 Introduzione 1. Capitolo 2 Livello applicazione 30 Prefazione XI Capitolo 1 Introduzione 1 1.1 Internet: una panoramica 2 1.1.1 Le reti 2 1.1.2 Commutazione (switching) 4 1.1.3 Internet 6 1.1.4 L accesso a Internet 6 1.1.5 Capacità e prestazioni delle

Dettagli

Corso di Reti di Calcolatori

Corso di Reti di Calcolatori Corso di Reti di Calcolatori IP switch uplink FDDI backbone global server porta Fddi Prof. Orazio Mirabella HUB SWITCH Ethernet SWITCH Ethernet Eth. 10Base-T SWITCH Ethernet TCP/IP Cenni Storici Internet

Dettagli

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni Reti di Calcolatori Claudio Marrocco Componenti delle reti Una qualunque forma di comunicazione avviene: a livello hardware tramite un mezzo fisico che

Dettagli

Tiscali HDSL FULL. Offerta commerciale

Tiscali HDSL FULL. Offerta commerciale Tiscali HDSL FULL Offerta commerciale 09123 Cagliari pagina - 1 di 1- INDICE 1 LA RETE DI TISCALI S.P.A... 3 2 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO TISCALI HDSL... 4 2.1 I VANTAGGI... 4 2.2 CARATTERISTICHE STANDARD

Dettagli

Il servizio di accesso ad internet mediante satellite è composto dalle seguenti componenti:

Il servizio di accesso ad internet mediante satellite è composto dalle seguenti componenti: Servizio di accesso ad internet mediante satellite Informazioni Tecniche Rete-Tel fornisce i servizi di accesso ad Internet via satellite utilizzando le infrastrutture tecnologiche di Eutelsat che eroga

Dettagli

10_MLSwitching. ! Normalmente server web! Portali. ! Yahoo, Netscape. ! Notizie in tempo reale. ! CNN, La Stampa. ! Reperimento software. !

10_MLSwitching. ! Normalmente server web! Portali. ! Yahoo, Netscape. ! Notizie in tempo reale. ! CNN, La Stampa. ! Reperimento software. ! Nota di Copyright Multi-layer switch commutazione hardware a vari livelli Mario Baldi Politecnico di Torino mario.baldi@polito.it staff.polito.it/mario.baldi Basato sul capitolo 10 di: M. Baldi, P. Nicoletti,

Dettagli

Internet Protocol Versione 4: aspetti generali

Internet Protocol Versione 4: aspetti generali Internet Protocol Versione 4: aspetti generali L architettura di base del protocollo IP versione 4 e una panoramica sulle regole fondamentali del mondo TCP/IP 1 Cenni storici Introduzione della tecnologia

Dettagli

Introduzione a Internet

Introduzione a Internet Contenuti Architettura di Internet Principi di interconnessione e trasmissione World Wide Web Posta elettronica Motori di ricerca Tecnologie delle reti di calcolatori Servizi Internet (come funzionano

Dettagli

CORSO DI RETI SSIS. Lezione n.2. 2 Novembre 2005 Laura Ricci

CORSO DI RETI SSIS. Lezione n.2. 2 Novembre 2005 Laura Ricci CORSO DI RETI SSIS Lezione n.2. 2 Novembre 2005 Laura Ricci IL DOMAIN NAME SYSTEM (DNS) Indirizzi IP poco adatti per essere memorizzati da utenti umani è prevista la possibiltà di associare nomi simbolici

Dettagli