Città di Cosenza Settore Programmazione e Sviluppo Economico Servizio AA.EE.PP.

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Città di Cosenza Settore Programmazione e Sviluppo Economico Servizio AA.EE.PP."

Transcript

1 Città di Cosenza Settore Programmazione e Sviluppo Economico Servizio AA.EE.PP. FIERA DI SAN GIUSEPPE EDIZIONE 2010 AVVISO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DEI POSTEGGI LA DIRIGENTE DEL SERVIZIO ATTIVITA ECONOMICHE E PRODUTTIVE - Vista la L.R. dell , n 18; - Visto il Regolamento per il Riordino del Commercio su aree pubbliche approvato con deliberazione del Consiglio Comunale del 14 marzo 2007 n. 18; - Vista la propria Determinazione reg. gen. n 2206 dell ; RENDE NOTO che è indetto il presente bando pubblico per l assegnazione dei posteggi in occasione della prossima Fiera di San Giuseppe Edizione 2010 che si svolgerà, salvo eventuali modifiche per impedimenti al momento non prevedibili e che saranno tempestivamente comunicate, nel seguente periodo: o Merce varia: dal 17 al 21 Marzo 2010; o Piante e fiori in vaso Alberi da frutto Terrecotte e Vimini: dal 12 al 21 Marzo 2010 REQUISITI PER LA PARTECIPAZIONE AL BANDO A) sono ammessi a partecipare al presente Bando le persone fisiche e/o società di persone in possesso di licenza di commercio su aree 1

2 pubbliche di tipo A o di tipo B, iscritte al registro delle Imprese in qualità di imprenditori ambulanti, in possesso dei requisiti per l esercizio dell attività commerciale di cui all art. 5 del decreto legislativo n. 114/98; B) concorrono per i posteggi del settore alimentare esclusivamente gli imprenditori ambulanti in possesso di licenza di commercio su aree pubbliche settore alimentare; C) concorrono per i posteggi del settore alimentare in cui si effettua somministrazione di alimenti e bevande, esclusivamente gli imprenditori ambulanti in possesso di licenza di commercio su aree pubbliche settore alimentare, dalla quale risulti l autorizzazione alla somministrazione. CANONE Gli operatori dovranno provvedere al pagamento, in favore dell Ente, di un canone da versare sul C/C postale intestato al Comune di Cosenza n , calcolato in base alle tariffe che saranno comunicate all atto dell accoglimento dell istanza. ZONE Si conferma sostanzialmente l impianto storico della fiera per come determinato negli anni precedenti, ferme restanti le eventuali modifiche decise dall Amministrazione, facendo presente che l assegnazione del posto avverrà all atto dell accoglimento della domanda. DISPOSIZIONI IN MATERIA IGIENICO-SANITARIA Si intendono integralmente richiamate, in quanto applicabili, le disposizioni di carattere igienico sanitarie stabilite da leggi, ordinanze e regolamenti vigenti in materia, ivi comprese le disposizioni di cui alla delibera della Giunta Regionale Calabria n. 32 del ; 2

3 Ai sensi e per gli effetti dell art. 47 del vigente Regolamento per il Riordino del commercio su aree pubbliche, la vendita e la somministrazione di alimenti e bevande deve essere effettuata nel rispetto delle norme igienico sanitarie vigenti ed è soggetta alla vigilanza ed al controllo dell Autorità Sanitaria. E vietato l utilizzo di strutture, banchi e attrezzature che non siano conformi con quanto stabilito dall Ordinanza del Ministero della Salute 3 aprile 2002 Requisiti igienico-sanitari per il commercio di prodotti alimentari sulle aree pubbliche. MODALITÀ DI SVOLGIMENTO E SISTEMAZIONE DELLE ATTREZZATURE DI VENDITA Ai sensi del vigente Regolamento per il riordino del commercio su aree pubbliche, dovranno essere rispettate le seguenti prescrizioni: 1. I banchi e gli autoservizi devono essere collocati, nello spazio appositamente delimitato. 2. Non è permesso occupare passi carrabili od ostruire ingressi di abitazioni e di negozi. In ogni caso, deve essere assicurato il passaggio di automezzi di pronto soccorso (ambulanze, vigili del fuoco, ecc.). 3. Lo spazio libero, sugli assi stradali, non può essere inferiore a ml. 3 e, comunque, tale da consentire il passaggio dei mezzi di soccorso. CIRCOLAZIONE VEICOLARE 1. Dalle ore 24,00 del giorno precedente la data di inizio della Fiera alle ore 1,00 della notte di conclusione, è vietata la circolazione nell area della Fiera con esclusione degli automezzi utilizzati dai posteggiatori, dei mezzi d emergenza, dei veicoli dei portatori di handicap muniti di apposito contrassegno e dei mezzi comunali di servizio. PRESCRIZIONI E DIVIETI 1. Gli operatori sono obbligati a tenere pulito il suolo al di sotto ed attorno ai rispettivi banchi, raccogliendo i rifiuti di qualsiasi tipo 3

4 provenienti dalla propria attività e, dopo averne ridotto al minimo il volume, conferendo gli stessi negli appositi cassonetti; in particolare, carta, cartone, vetro e plastica, dovranno essere conferiti negli appositi containers. 2. Nel caso vengano esposti per la vendita prodotti alimentari ottenuti con modalità transgenici il commerciante deve esporre uno specifico avviso. 3. I rifiuti putrescibili devono essere preventivamente chiusi in sacchi idonei a tenuta e conferiti nei cassonetti per RSU e/o depositati negli appositi cassonetti per la raccolta differenziata. 4. Il posteggio non dovrà mai rimanere incustodito. 5. Con l uso del posteggio il concessionario assume tutte le responsabilità verso terzi derivanti da doveri, ragioni e diritti connessi all esercizio dell attività. 6. Le tende di protezione dei banchi e quanto altro avente tale finalità, possono sporgere dallo spazio assegnato al venditore a condizione che non arrechino danno agli operatori confinanti e che siano collocate ad un altezza non inferiore a mt. 2 misurati dal suolo al bordo inferiore della frangia. Deve in ogni caso essere garantito il transito dei veicoli autorizzati e di quelli di soccorso. 7. È fatto divieto di vendere bevande alcoliche di qualsiasi gradazione diverse da quelle poste in vendita in recipienti chiusi nei limiti e con le modalità di cui all art comma 1 - del Regolamento di esecuzione del T.U. delle leggi di P.S.( R.D. 6 maggio 1940 n. 635). 8. È fatto divieto di vendere o esporre armi, esplosivi ed oggetti preziosi. 9. Ai soli venditori di piante, fiori, e arredamento, è consentita l esposizione a terra della merce posta in vendita, nell ambito degli spazi loro assegnati. 4

5 10. È fatto divieto di utilizzare bombole di gas combustibile, impianti di riscaldamento alimentati da liquidi infiammabili e comunque qualsiasi tipo di apparecchiatura a fiamma libera. 11. E vietato l utilizzo di mezzi sonori, fatto salvo quanto previsto dal comma successivo. 12. Ai venditori di dischi, musicassette, radio e simili, per lo svolgimento della loro attività è consentito, entro limiti di moderazione tali da non recare disturbo alle attività limitrofe, fare uso degli apparecchi di amplificazione e diffusione dei suoni per il tempo strettamente necessario alla vendita in atto e mai dopo le ore 24, I concessionari non possono occupare superficie maggiore o diversa da quella espressamente assegnata, né occupare, anche con piccole sporgenze, spazi riservati al transito, passi carrabili, ingressi di negozi o di private abitazioni. TERMINI E MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE Per partecipare al presente Bando gli interessati dovranno far pervenire al protocollo generale del Comune di Cosenza, improrogabilmente entro le ore del giorno domanda redatta in carta da bollo ( 14,62) utilizzando lo schema allegato. Farà fede la data di presentazione al Protocollo generale del Comune oppure la data di spedizione della domanda. CRITERI PER LA FORMAZIONE DELLA GRADUATORIA L assegnazione dei posteggi è stabilita in base alla graduatoria, fra coloro che sono titolari di autorizzazione per il commercio su aree pubbliche, provenienti da tutto il territorio nazionale, formulata secondo i criteri stabiliti dall art. 28 del suddetto Regolamento per il Riordino del commercio su aree pubbliche, di seguito riportati: 1. maggiore numero di presenze effettive fatte registrare nella fiera di cui all istanza ed intese come effettivo esercizio 5

6 dell attività, prendendo in considerazione i due anni immediatamente precedenti la data fissata per la manifestazione, ed attribuendo per ogni presenza punti: 2; 2. maggiore anzianità di attività così come risulta dalla iscrizione nel Registro delle Imprese per l attività di commercio su aree pubbliche,attribuendo per ogni anno di iscrizione/ frazione superiore a mesi 6 punti: 1 3. ordine cronologico di presentazione dell istanza riferito alla data di spedizione della stessa: punti 3. CAUSE DI ESCLUSIONE Costituiscono cause di esclusione: - Assenza dei requisiti di cui all art. 5 del decreto legislativo n. 114/98. - Assenza del possesso dell autorizzazione alla vendita su area pubblica. - La mancata dichiarazione della data di iscrizione al registro delle Imprese per l attività di vendita su area pubblica in qualità di ambulante. - La spedizione della domanda oltre il termine stabilito dal bando. - L assenza di sottoscrizione della domanda. - L assenza della copia del documento di identità in corso di validità. - Le dichiarazioni mendaci. NORMA FINALE La graduatoria degli aventi diritto, sarà affissa all Albo Pretorio e pubblicata sul sito Ufficiale del Comune di Cosenza ( un periodo di giorni dieci naturali e consecutivi, visibile a tutti gli interessati. 6

7 Successivamente si procederà all assegnazione dei posteggi seguendo l ordine di priorità, nel rispetto possibilmente - delle postazioni assegnate nelle passate edizioni della manifestazione. Per tutto quanto non previsto nel presente Bando si fa riferimento al vigente Regolamento Comunale per il riordino del commercio su aree pubbliche. Cosenza, lì 14 dicembre 2009 La dirigente - Dott.ssa F. Redavide - 7

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE COMUNE DI LAMPORECCHIO Provincia di Pistoia C.F.: 00300620473 DELIBERA C.C. N. 6 DEL 18 GENNAIO 2013 ALLEGATO A1 REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE (Art. 117 comma 6 della Costituzione

Dettagli

INDICE CAPO I SEZIONI REGOLAMENTARI SEZIONE I: IL MERCATO CARATTERISTICHE DEL MERCATO. Articolo 1 Il mercato di Natale

INDICE CAPO I SEZIONI REGOLAMENTARI SEZIONE I: IL MERCATO CARATTERISTICHE DEL MERCATO. Articolo 1 Il mercato di Natale INDICE CAPO I SEZIONI REGOLAMENTARI SEZIONE I: IL MERCATO CARATTERISTICHE DEL MERCATO Articolo 1 Il mercato di Natale Articolo 2 Orari di mercato e giornate di apertura Articolo 3 Domanda di partecipazione

Dettagli

LISTA LINEE DI CONTROLLO NELLE IMPRESE

LISTA LINEE DI CONTROLLO NELLE IMPRESE LISTA LINEE DI CONTROLLO NELLE IMPRESE COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE commercio su aree pubbliche su posteggio Titolo abilitante (all esercizio di commercio su aree pubbliche al dettaglio su posteggio) art.

Dettagli

COMUNE DI NOGARA Provincia di Verona. Piano comunale per il commercio su aree pubbliche durante sagre, feste o manifestazioni occasionali.

COMUNE DI NOGARA Provincia di Verona. Piano comunale per il commercio su aree pubbliche durante sagre, feste o manifestazioni occasionali. COMUNE DI NOGARA Provincia di Verona Piano comunale per il commercio su aree pubbliche durante sagre, feste o manifestazioni occasionali. 1 Indice Art. 1 - Finalità Pag. 3 Art. 2 - Individuazione delle

Dettagli

REGOLAMENTO DI POLIZIA ANNONARIA

REGOLAMENTO DI POLIZIA ANNONARIA ALLEGATO A) Allegato alla delibera di Consiglio Comunale n. 95 del 24/07/2007 REGOLAMENTO DI POLIZIA ANNONARIA Art. 1 - Principi generali Art. 2 - Finalità Art. 3 - Recepimento, funzione attuativa e integrativa

Dettagli

CITTÀ DI BRA Provincia di CUNEO REGOLAMENTO MERCATINO DELL USATO E DEL PICCOLO ANTIQUARIATO

CITTÀ DI BRA Provincia di CUNEO REGOLAMENTO MERCATINO DELL USATO E DEL PICCOLO ANTIQUARIATO CITTÀ DI BRA Provincia di CUNEO REGOLAMENTO MERCATINO DELL USATO E DEL PICCOLO ANTIQUARIATO (approvato con deliberazione del Consiglio comunale n. 15/2002) 1 Art. 1 - Oggetto del regolamento...... 3 Art.

Dettagli

Comune di Avigliana. Disciplinare

Comune di Avigliana. Disciplinare Comune di Avigliana Provincia di Torino Disciplinare Mercato riservato all esercizio della vendita diretta da parte degli imprenditori agricoli gestito da Federazione Coldiretti Torino ai sensi del d.m.

Dettagli

COMUNE DI LOIRI PORTO SAN PAOLO PROVINCIA DI OLBIA TEMPIO. Regolamento della manifestazione Mercatino dell usato non professionale

COMUNE DI LOIRI PORTO SAN PAOLO PROVINCIA DI OLBIA TEMPIO. Regolamento della manifestazione Mercatino dell usato non professionale COMUNE DI LOIRI PORTO SAN PAOLO PROVINCIA DI OLBIA TEMPIO Regolamento della manifestazione Mercatino dell usato non professionale Approvato con Deliberazione di C.C. n. 22 del 15/03/2012 Art. 1 OGGETTO

Dettagli

CITTA DI SAN MAURO TORINESE

CITTA DI SAN MAURO TORINESE ALLEGATO DELIB. C.C. n. / 2010 CITTA DI SAN MAURO TORINESE REGOLAMENTO FIERA DEI CORPI SANTI 1) Richiami normativi. D. legislativo 114/98 riforma della disciplina del commercio a norma dell articolo 4

Dettagli

COMUNE DI VILLACIDRO Provincia del Medio Campidano

COMUNE DI VILLACIDRO Provincia del Medio Campidano COMUNE DI VILLACIDRO Provincia del Medio Campidano Regolamento comunale per la disciplina del mercato per la vendita diretta dei prodotti agricoli. Approvato con delibera C.C. n 06 del 28.01.2011 (allegato

Dettagli

COMUNE DI PIOBESI TORINESE PROVINCIA DI TORINO ------------------------------

COMUNE DI PIOBESI TORINESE PROVINCIA DI TORINO ------------------------------ COMUNE DI PIOBESI TORINESE PROVINCIA DI TORINO ------------------------------ REGOLAMENTO DELLA MANIFESTAZIONE DENOMINATA " SAGRA DEL PANE " - ESPOSIZIONE E VENDITA DI PRODOTTI TIPICI LEGATI ALLE TRADIZIONI

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE ASSEGNAZIONE POSTI AUTO AI RESIDENTI

REGOLAMENTO COMUNALE ASSEGNAZIONE POSTI AUTO AI RESIDENTI COMUNE DI ARGEGNO Provincia di Como Via Valle Intelvi, 7 C.A.P. 22010 - c.f. 80010240135 - p. I.V.A. 00695450130 - tel. 031 821120 - fax 031-821977 REGOLAMENTO COMUNALE ASSEGNAZIONE POSTI AUTO AI RESIDENTI

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE IN OCCASIONE DI SAGRE, FIERE, FESTE, MERCATI O ALTRE RIUNIONI STRAORDINARIE

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE IN OCCASIONE DI SAGRE, FIERE, FESTE, MERCATI O ALTRE RIUNIONI STRAORDINARIE REGOLAMENTO COMUNALE PER LA SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE IN OCCASIONE DI SAGRE, FIERE, FESTE, MERCATI O ALTRE RIUNIONI STRAORDINARIE APPROVATO CON DELIBERAZIONE CONSIGLIO COMUNALE N 13 DEL 31.05.2012

Dettagli

COMUNE DI PATERNO' Provincia di Catania

COMUNE DI PATERNO' Provincia di Catania COMUNE DI PATERNO' Provincia di Catania BANDO PUBBLICO PER L'ASSEGNAZIONE DEI POSTEGGI DI TIPOLOGIA A SU AREE PUBBLICHE NEL COMUNE DI PATERNO'. L. R. N.18/95 e ss. mm.ii. IL CAPO U. O. AA.PP. Visto: -

Dettagli

A R E A U R B A N I S T I C A, E D I L I Z I A P R I V A T A E A A. P P.

A R E A U R B A N I S T I C A, E D I L I Z I A P R I V A T A E A A. P P. AVVISO PUBBLICO PER IL RILASCIO DI CONCESSIONI DEMANIALI MARITTIME A CARATTERE STAGIONALE A FAVORE DI STRUTTURE RICETTIVE - STAGIONE BALNEARE 2015 IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO VISTI: il Regio Decreto 30

Dettagli

CITTÀ DI FIUMICINO (Provincia di Roma)

CITTÀ DI FIUMICINO (Provincia di Roma) CITTÀ DI FIUMICINO (Provincia di Roma) REGOLAMENTO DI ISTITUZIONE E DISCIPLINA DELLE FIERE E MANIFESTAZIONI OCCASIONALI Approvato con deliberazione consiliare n. 5 del 21 febbraio 2005 Indice Art. 1 Norme

Dettagli

MERCATINO DELLE PULCI E DELL ANTIQUARIATO Allegato alla deliberazione consiliare n.96 del 30 novembre 2006, esecutiva dal 27 dicembre 2006 REGOLAMENTO

MERCATINO DELLE PULCI E DELL ANTIQUARIATO Allegato alla deliberazione consiliare n.96 del 30 novembre 2006, esecutiva dal 27 dicembre 2006 REGOLAMENTO MERCATINO DELLE PULCI E DELL ANTIQUARIATO Allegato alla deliberazione consiliare n.96 del 30 novembre 2006, esecutiva dal 27 dicembre 2006 SOMMARIO NORME DI RIFERIMENTO REGOLAMENTO TITOLO I CARATTERISTICHE

Dettagli

REGOLAMENTO RECANTE CRITERI PER LA CIRCOLAZIONE E ASSEGNAZIONE DEI POSTI - AUTO NELLA ZONA A TRAFFICO LIMITATO (Z.T.L.).

REGOLAMENTO RECANTE CRITERI PER LA CIRCOLAZIONE E ASSEGNAZIONE DEI POSTI - AUTO NELLA ZONA A TRAFFICO LIMITATO (Z.T.L.). Città di Sondrio REGOLAMENTO RECANTE CRITERI PER LA CIRCOLAZIONE E ASSEGNAZIONE DEI POSTI - AUTO NELLA ZONA A TRAFFICO LIMITATO (Z.T.L.). Approvato con deliberazione di Consiglio comunale n. 75 del 31.10.2008

Dettagli

Approvato con delibera CC n. 30 del 31/05/2012.

Approvato con delibera CC n. 30 del 31/05/2012. DISCIPLINA SULL OCCUPAZIONE DI SUOLO PUBBLICO E/O PRIVATO ALL ESTERNO DEGLI ESERCIZI COMMERCIALI, PUBBLICI ESERCIZI ED ESERCIZI SIMILARI E DETERMINAZIONE DEI LIMITI E DELLE MODALITA DI ESPOSIZIONE DELLA

Dettagli

REGOLAMENTO. XII Edizione. Luzzana 19-20 settembre 2015

REGOLAMENTO. XII Edizione. Luzzana 19-20 settembre 2015 REGOLAMENTO "Mercatino in Corte" XII Edizione Luzzana 19-20 settembre 2015 1. Area di svolgimento L area di svolgimento comprende la zona del centro storico del paese (piazza G. Meli, Largo Vitali, via

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DI POSTEGGI COPERTI FRAZIONI LA CRETAZ E LES GALLIANS, LE VOISINAL, CHEZ LES BREDY E LE BOUYOZ DI PROPRIETA DEL COMUNE DI

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DI POSTEGGI COPERTI FRAZIONI LA CRETAZ E LES GALLIANS, LE VOISINAL, CHEZ LES BREDY E LE BOUYOZ DI PROPRIETA DEL COMUNE DI REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DI POSTEGGI COPERTI FRAZIONI LA CRETAZ E LES GALLIANS, LE VOISINAL, CHEZ LES BREDY E LE BOUYOZ DI PROPRIETA DEL COMUNE DI OYACE 1 2 Art. 1 Oggetto....3 Art. 2. Divieti ed obblighi....3

Dettagli

COMUNE DI CORCHIANO Provincia di Viterbo

COMUNE DI CORCHIANO Provincia di Viterbo COMUNE DI CORCHIANO Provincia di Viterbo BANDO COMUNALE DI CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI PER L ASSEGNAZIONE DI N. 2 AUTORIZZAZIONI PER L ESERCIZIO DEL SERVIZIO DI AUTONOLEGGIO CON CONDUCENTE (NCC)

Dettagli

COMUNE DI SCICLI PROVINCIA DI RAGUSA

COMUNE DI SCICLI PROVINCIA DI RAGUSA ALLEGATO A) ALLA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 66 DEL 16.05.2011 COMUNE DI SCICLI PROVINCIA DI RAGUSA SETTORE SVILUPPO ECONOMICO Bando pubblico per il rilascio di autorizzazioni di commercio su aree pubbliche

Dettagli

COMUNE DI TREMEZZINA (Provincia di Como)

COMUNE DI TREMEZZINA (Provincia di Como) COMUNE DI TREMEZZINA (Provincia di Como) REGOLAMENTO COMUNALE PER L ASSEGNAZIONE DI POSTI AUTO A TITOLO ONEROSO. Testo approvato dal Commissario Prefettizio con i poteri del Consiglio Comunale con deliberazione

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELLE MANIFESTAZIONI FIERISTICHE

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELLE MANIFESTAZIONI FIERISTICHE REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELLE MANIFESTAZIONI FIERISTICHE Approvato con delibera di Consiglio comunale n. 18 del 18/05/2000 Articolo 1 33 AREE DI FIERA E SETTORI MERCEOLOGICI 1. Le aree interessate

Dettagli

COMUNE DI TARANTO DIREZIONE SVILUPPO ECONOMICO E PRODUTTIVO BANDO PER L ASSEGNAZIONE DEI POSTEGGI/BOX IN CONCESSIONE/LOCAZIONE NEI MERCATI DI TARANTO.

COMUNE DI TARANTO DIREZIONE SVILUPPO ECONOMICO E PRODUTTIVO BANDO PER L ASSEGNAZIONE DEI POSTEGGI/BOX IN CONCESSIONE/LOCAZIONE NEI MERCATI DI TARANTO. COMUNE DI TARANTO DIREZIONE SVILUPPO ECONOMICO E PRODUTTIVO BANDO PER L ASSEGNAZIONE DEI POSTEGGI/BOX IN CONCESSIONE/LOCAZIONE NEI MERCATI DI TARANTO. IL DIRIGENTE Considerato che: si deve procedere alla

Dettagli

COMUNE DI ALBIGNASEGO Provincia di Padova REGOLAMENTO DEL MERCATO DEI PRODUTTORI AGRICOLI DENOMINATO AGRIMERCATO DI S. AGOSTINO

COMUNE DI ALBIGNASEGO Provincia di Padova REGOLAMENTO DEL MERCATO DEI PRODUTTORI AGRICOLI DENOMINATO AGRIMERCATO DI S. AGOSTINO COMUNE DI ALBIGNASEGO Provincia di Padova REGOLAMENTO DEL MERCATO DEI PRODUTTORI AGRICOLI DENOMINATO AGRIMERCATO DI S. AGOSTINO - Approvato con deliberazione di C.C. n. 9 del 10.03.2015 SOMMARIO Art. 1

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA SAGRA DEI PRODOTTI TIPICI LOCALI

REGOLAMENTO PER LA SAGRA DEI PRODOTTI TIPICI LOCALI Comune di CUSANO MUTRI Provincia di Benevento REGOLAMENTO PER LA SAGRA DEI PRODOTTI TIPICI LOCALI 1 Art. 1 Il Comune di Cusano Mutri in collaborazione con la Pro Loco Cusanese organizza, annualmente, nel

Dettagli

Art. 1 Svolgimento. Art. 3 Circolazione pedonale e veicolare

Art. 1 Svolgimento. Art. 3 Circolazione pedonale e veicolare REGOLAMENTO MERCATO PIAZZALE FORO BOARIO DI VILLA POTENZA Approvato con deliberazione consiliare n. 30 del 9 febbraio 2010 Esecutiva il 26 febbraio 2010 Art. 1 Svolgimento 1. Il Mercato del Foro Boario

Dettagli

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO BANDO COMUNALE DI CONCORSO PUBBLICO PER SOLI TITOLI PER L ASSEGNAZIONE DI N.2 AUTORIZZAZIONI PER L ESERCIZIO DEL SERVIZIO DI NOLEGGIO CON CONDUCENTE MEDIANTE AUTOVETTURA (NCC) IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE ASSEGNAZIONE POSTI AUTO AI RESIDENTI

REGOLAMENTO COMUNALE ASSEGNAZIONE POSTI AUTO AI RESIDENTI REGOLAMENTO COMUNALE ASSEGNAZIONE POSTI AUTO AI RESIDENTI Approvato con delibera di Consiglio Comunale nr. 20 del 29/06/2005 SOMMARIO Art. 1 Ambito di applicazione Art. 2 Formalità presentazione domande

Dettagli

Comune di Borgio Verezzi Provincia di Savona

Comune di Borgio Verezzi Provincia di Savona Allegato A alla deliberazione C.C. n. 22 in data 14.6.2011. Comune di Borgio Verezzi Provincia di Savona REGOLAMENTO PER L EFFETTUAZIONE DI SAGRE GASTRONOMICHE ART. 1 AMBITO DI APPLICAZIONE DEL REGOLAMENTO

Dettagli

1) E indetto Bando Comunale per la formazione di graduatorie utilizzabili per la concessione

1) E indetto Bando Comunale per la formazione di graduatorie utilizzabili per la concessione BANDO COMUNALE PER LA CONCESSIONE TEMPORANEA DI POSTEGGI IN OCCASIONE DELLA FIERA QUARESIMALE E DEL GRILLO DELL ANNO 2014. IL RESPONSABILE COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE E SERVIZI Visto il Piano Comunale

Dettagli

R E G O L A M E N T O. del. Mercato degli Artigiani del Parco Uditore

R E G O L A M E N T O. del. Mercato degli Artigiani del Parco Uditore R E G O L A M E N T O del Mercato degli Artigiani del Parco Uditore Art. 1 DISPOSIZIONI GENERALI 1. Il presente regolamento disciplina le modalità di svolgimento della fiera denominata IL MERCATO DEGLI

Dettagli

SCHEMA TIPO DI DISCIPLINARE PER LO SVOLGIMENTO DI MERCATI DEL CONTADINO AUTORIZZATI DAL COMUNE DI JESI RISERVATI ALLA VENDITA DIR

SCHEMA TIPO DI DISCIPLINARE PER LO SVOLGIMENTO DI MERCATI DEL CONTADINO AUTORIZZATI DAL COMUNE DI JESI RISERVATI ALLA VENDITA DIR SCHEMA TIPO DI DISCIPLINARE PER LO SVOLGIMENTO DI MERCATI DEL CONTADINO AUTORIZZATI DAL COMUNE DI JESI RISERVATI ALLA VENDITA DIRETTA DA PARTE DEGLI IMPRENDITORI AGRICOLI ai sensi dell art. 4 comma 3 del

Dettagli

BANDO PUBBLICO PER TITOLI PER L ASSEGNAZIONE DI N. 08 AUTORIZZAZIONI PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITÀ DI NOLEGGIO AUTOVEICOLI CON CONDUCENTE DA RIMESSA

BANDO PUBBLICO PER TITOLI PER L ASSEGNAZIONE DI N. 08 AUTORIZZAZIONI PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITÀ DI NOLEGGIO AUTOVEICOLI CON CONDUCENTE DA RIMESSA BANDO PUBBLICO PER TITOLI PER L ASSEGNAZIONE DI N. 08 AUTORIZZAZIONI PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITÀ DI NOLEGGIO AUTOVEICOLI CON CONDUCENTE DA RIMESSA IL RESPONSABILE DELLO SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITÀ

Dettagli

COMUNE DI MONDOLFO PROVINCIA DI PESARO E URBINO

COMUNE DI MONDOLFO PROVINCIA DI PESARO E URBINO COMUNE DI MONDOLFO PROVINCIA DI PESARO E URBINO SETTORE 8^ POLIZIA LOCALE ED ATTIVITA PRODUTTIVE BANDO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI N.2 AUTORIZZAZIONI PER IL SERVIZIO NOLEGGIO CON CONDUCENTE CON VEICOLO

Dettagli

COMUNE DI GABICCE MARE Provincia di Pesaro e Urbino

COMUNE DI GABICCE MARE Provincia di Pesaro e Urbino COMUNE DI GABICCE MARE Provincia di Pesaro e Urbino LA RESPONSABILE DEL 1 SETTORE AVVISO DISPONIBILITA' DI POSTEGGI TEMPORANEAMENTE CONCEDIBILI PER L'EFFETTUAZIONE DI UN MERCATO TEMPORANEO IN OCCASIONE

Dettagli

COMUNE DI CERCEMAGGIORE

COMUNE DI CERCEMAGGIORE COMUNE DI CERCEMAGGIORE PROVINCIA DI CAMPOBASSO REGOLAMENTO COMUNALE PER L ESERCIZIO DELLE ATTIVITA COMMERCIALI AL DETTAGLIO SU AREE PUBBLICHE Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. del

Dettagli

CITTÀ DI IMOLA MEDAGLIA D ORO AL VALORE MILITARE PER ATTIVITA PARTIGIANA

CITTÀ DI IMOLA MEDAGLIA D ORO AL VALORE MILITARE PER ATTIVITA PARTIGIANA CITTÀ DI IMOLA MEDAGLIA D ORO AL VALORE MILITARE PER ATTIVITA PARTIGIANA REGOLAMENTO COMUNALE DELLE SAGRE E DELLE ATTIVITÀ DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE IN FORMA TEMPORANEA (ai sensi dell art.

Dettagli

COMUNE DI PESSANO CON BORNAGO PROVINCIA DI MILANO

COMUNE DI PESSANO CON BORNAGO PROVINCIA DI MILANO COMUNE DI PESSANO CON BORNAGO PROVINCIA DI MILANO UFFICIO TRIBUTI TARIFFE 2013 1 DELLA TASSA PER L OCCUPAZIONE DI SPAZI ED AREE PUBBLICHE (D.Lgs. 15 novembre 1993, n. 507) (Allegato alla deliberazione

Dettagli

Città di Bari RIPARTIZIONE SVILUPPO ECONOMICO Largo Chiurlia, 27

Città di Bari RIPARTIZIONE SVILUPPO ECONOMICO Largo Chiurlia, 27 Città di Bari RIPARTIZIONE SVILUPPO ECONOMICO Largo Chiurlia, 27 BANDO COMUNALE ASSEGNAZIONE AREE IN CONCESSIONE NEI MERCATI DI BARI (la legge regionale n. 11/2003 e successive modificazioni e integrazioni)

Dettagli

REGOLAMENTO MERCATINO DEI LIBRI

REGOLAMENTO MERCATINO DEI LIBRI REGOLAMENTO MERCATINO DEI LIBRI Art. 1 Svolgimento 1. Il Mercatino dei libri è un mercatino specializzato, riservato alla vendita esclusiva di libri, che si svolge nel centro storico da ottobre a giugno

Dettagli

COMUNE DI SASSO MARCONI

COMUNE DI SASSO MARCONI COMUNE DI SASSO MARCONI Provincia di Bologna SERVIZIO ATTIVITA PRODUTTIVE REGOLAMENTO "MERCATO ORDINARIO" Giugno 2000 1 art. 1 Oggetto del regolamento Il presente regolamento disciplina il mercato ordinario

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LO SVOLGIMENTO DEL MERCATINO DELL'USATO, DEL PICCOLO ANTIQUARIATO, ARTIGIANATO, DENOMINATO "SPULCIANDO LE PULCI"

REGOLAMENTO COMUNALE PER LO SVOLGIMENTO DEL MERCATINO DELL'USATO, DEL PICCOLO ANTIQUARIATO, ARTIGIANATO, DENOMINATO SPULCIANDO LE PULCI CITTÀ DI TAURISANO (Provincia di Lecce) REGOLAMENTO COMUNALE PER LO SVOLGIMENTO DEL MERCATINO DELL'USATO, DEL PICCOLO ANTIQUARIATO, ARTIGIANATO, DENOMINATO "SPULCIANDO LE PULCI" Approvato con deliberazione

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE DEI PASSI CARRABILI

REGOLAMENTO COMUNALE DEI PASSI CARRABILI REGOLAMENTO COMUNALE DEI PASSI CARRABILI Approvato con delibera di consiglio del Commissario Straordinario n. 17 del 18.03.2004 1 INDICE Art. 1 - Contenuto del Regolamento. Art. 2 - Definizione di passo

Dettagli

REGOLAMENTO D USO DEL PARCHEGGIO SOTTERRANEO DI PIAZZA VITTORIO VENETO

REGOLAMENTO D USO DEL PARCHEGGIO SOTTERRANEO DI PIAZZA VITTORIO VENETO COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO D USO DEL PARCHEGGIO SOTTERRANEO DI PIAZZA VITTORIO VENETO (entrato in vigore il 26/02/2011 - approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 52

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA TUTELA IGIENICO-SANITARIA DEL SERVIZIO PER LO SMALTIMENTO DEI RIFIUTI 2 ART. 1 - OGGETTO DEL REGOLAMENTO 2 ART.

REGOLAMENTO PER LA TUTELA IGIENICO-SANITARIA DEL SERVIZIO PER LO SMALTIMENTO DEI RIFIUTI 2 ART. 1 - OGGETTO DEL REGOLAMENTO 2 ART. REGOLAMENTO PER LA TUTELA IGIENICO-SANITARIA DEL SERVIZIO PER LO SMALTIMENTO DEI RIFIUTI 2 ART. 1 - OGGETTO DEL REGOLAMENTO 2 ART. 2 - TUTELA SANITARIA DEL PERSONALE ADDETTO AL SERVIZIO 2 ART. 3 - DISINFEZIONE

Dettagli

Città di Cologno Monzese VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

Città di Cologno Monzese VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Città di Cologno Monzese VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Copia N. 32 del 06/03/2008 OGGETTO : DIRETTIVA PER L UTILIZZO DELLE SALE COMUNALI E PER L ASSEGNAZIONE DI PIAZZE ED AREE PUBBLICHE

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLO SVOLGIMENTO DELL ATTIVITA COMMERCIALE SULLE AREE PUBBLICHE.

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLO SVOLGIMENTO DELL ATTIVITA COMMERCIALE SULLE AREE PUBBLICHE. REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLO SVOLGIMENTO DELL ATTIVITA COMMERCIALE SULLE AREE PUBBLICHE. TITOLO I: Norme generali e mercati Articolo 1 Ambito di applicazione Articolo 2 Definizioni Articolo 3 Finalità

Dettagli

DENUNCIA L INIZIO DELL ATTITA Ai sensi dell art.19 della Legge n 241/90

DENUNCIA L INIZIO DELL ATTITA Ai sensi dell art.19 della Legge n 241/90 AL SIG. SINDACO DEL COMUNE DI Oggetto: Denuncia di Manifestazione occasionale di pubblico spettacolo / somministrazione temporanea di alimenti e bevande in occasione di festa, fiera, sagra, altra manifestazione

Dettagli

COMUNE DI MONTI PROVINCIA OLBIA - TEMPIO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE TEMPORANEA DI POSTEGGI IN OCCASIONE DI FESTE O ALTRE MANIFESTAZIONI

COMUNE DI MONTI PROVINCIA OLBIA - TEMPIO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE TEMPORANEA DI POSTEGGI IN OCCASIONE DI FESTE O ALTRE MANIFESTAZIONI COMUNE DI MONTI PROVINCIA OLBIA - TEMPIO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE TEMPORANEA DI POSTEGGI IN OCCASIONE DI FESTE O ALTRE MANIFESTAZIONI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n 5 del 10.06.2014

Dettagli

COMUNE DI SONCINO PROVINCIA DI CREMONA

COMUNE DI SONCINO PROVINCIA DI CREMONA BANDO COMUNALE PER ASSEGNAZIONE POSTEGGIO ALIMENTARE NEL MERCATO SETTIMANALE IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO Visto l art. 23 della legge regionale n. 6/2010; Visto il Regolamento comunale per la disciplina

Dettagli

CITTA DI CASTELLAMONTE Provincia di Torino REGOLAMENTO MERCATINO DELL USATO DEL PICCOLO ANTIQUARIATO

CITTA DI CASTELLAMONTE Provincia di Torino REGOLAMENTO MERCATINO DELL USATO DEL PICCOLO ANTIQUARIATO CITTA DI CASTELLAMONTE Provincia di Torino REGOLAMENTO MERCATINO DELL USATO E DEL PICCOLO ANTIQUARIATO approvato con deliberazione del Consiglio comunale n. 4 in data 17/03/2008-1 - ART. TITOLO PAG. 1

Dettagli

Comune di Castel Campagnano Provincia di Caserta Settore Amministrativo Finanziario

Comune di Castel Campagnano Provincia di Caserta Settore Amministrativo Finanziario Prot. 6785/ 12-12-2014 Comune di Castel Campagnano Provincia di Caserta Settore Amministrativo Finanziario BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DI N. 1 AUTORIZZAZIONE PER IL SERVIZIO DI NOLEGGIO CON CONDUCENTE

Dettagli

DIRETTIVE PER LA DISCIPLINA DELLE SALE GIOCHI E PER L INSTALLAZIONE E L USO NEI PUBBLICI ESERCIZI DI APPARECCHI DI INTRATTENIMENTO E GIOCO

DIRETTIVE PER LA DISCIPLINA DELLE SALE GIOCHI E PER L INSTALLAZIONE E L USO NEI PUBBLICI ESERCIZI DI APPARECCHI DI INTRATTENIMENTO E GIOCO COMUNE DI SAREZZO PROVINCIA DI BRESCIA Ufficio Commercio tel. 030/802021 DIRETTIVE PER LA DISCIPLINA DELLE SALE GIOCHI E PER L INSTALLAZIONE E L USO NEI PUBBLICI ESERCIZI DI APPARECCHI DI INTRATTENIMENTO

Dettagli

Domanda di autorizzazione di commercio su aree pubbliche temporanea. ο M comune di residenza provincia o stato estero di residenza C.A.P.

Domanda di autorizzazione di commercio su aree pubbliche temporanea. ο M comune di residenza provincia o stato estero di residenza C.A.P. COMUNE DI VENEZIA Direzione Sviluppo economico Settore Commercio fascicolo (riservato all'ufficio) modulo codice procedimento (riservato all'ufficio) spazio per la protocollazione riservato al Comune AL

Dettagli

NORME PER L INSEDIAMENTO DELLE ATTIVITA DI VENDITA AL DETTAGLIO SU AREA PRIVATA IN SEDE FISSA

NORME PER L INSEDIAMENTO DELLE ATTIVITA DI VENDITA AL DETTAGLIO SU AREA PRIVATA IN SEDE FISSA Comune di Padova NORME PER L INSEDIAMENTO DELLE ATTIVITA DI VENDITA AL DETTAGLIO SU AREA PRIVATA IN SEDE FISSA Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 47 dell'8 ottobre 2012 In vigore dal

Dettagli

Servizio Polizia Locale

Servizio Polizia Locale Reg. Ord. n. 10 Ord. Resp. 05/09 Prot. n. 2780 Rep. n. 136 Pieve Ligure, 19 maggio 2008 OGGETTO: Istituzione Zone a Sosta Limitata. Periodo 1 giugno 2009-31 agosto 2009.- IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO VISTA

Dettagli

LINEE GUIDA MANIFESTAZIONE GIOVEDI IN PIAZZA

LINEE GUIDA MANIFESTAZIONE GIOVEDI IN PIAZZA LINEE GUIDA MANIFESTAZIONE GIOVEDI IN PIAZZA Art. 1. Finalità E istituita nel Comune di Moniga del Garda la manifestazione denominata Giovedi in Piazza (d ora in poi manifestazione ), al fine di promuovere

Dettagli

Associazione Socio-Culturale Vivere Frazzanò

Associazione Socio-Culturale Vivere Frazzanò Associazione Socio-Culturale Vivere Frazzanò Regolamento MERCANZIE mercatino artigianale INDICE ART. 1 ISTITUZIONE DELLA MOSTRA MERCATO ART. 2 SCOPO DELLA MOSTRA MERCATO ART. 3 GIORNATE DI SVOLGIMENTO,

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA MANIFESTAZIONE TEMPORANEA - art. 68 T.U.L.P.S.

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA MANIFESTAZIONE TEMPORANEA - art. 68 T.U.L.P.S. SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA MANIFESTAZIONE TEMPORANEA - art. 68 T.U.L.P.S. Al COMUNE di CAPURSO Largo S. Francesco 22 SERVIZIO S.U.A.P. Il sottoscritto nato a il residente a Via n. Tel

Dettagli

DISCIPLINARE DEL MERCATINO DELLE PULCI

DISCIPLINARE DEL MERCATINO DELLE PULCI COMUNE DI LEDRO Provincia di Trento DISCIPLINARE DEL MERCATINO DELLE PULCI Approvato con deliberazione della Giunta comunale n. 126 di data 14 ottobre 2010. Entrato in vigore in data 30 ottobre 2010. Modificato

Dettagli

CITTA DI CERIGNOLA PROVINCIA DI FOGGIA Piazza della Repubblica, 1 tel. 0085410266/214 fax 0885410290 SERVIZIO SPORTELLO UNICO AA.PP.

CITTA DI CERIGNOLA PROVINCIA DI FOGGIA Piazza della Repubblica, 1 tel. 0085410266/214 fax 0885410290 SERVIZIO SPORTELLO UNICO AA.PP. CITTA DI CERIGNOLA PROVINCIA DI FOGGIA Piazza della Repubblica, 1 tel. 0085410266/214 fax 0885410290 SERVIZIO SPORTELLO UNICO AA.PP. BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI N. 20 AUTORIZZAZIONI

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE ED ASSEGNAZIONE POSTI AUTO ED AUTORIMESSE DI PERTINENZA DI ALLOGGI POPOLARI

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE ED ASSEGNAZIONE POSTI AUTO ED AUTORIMESSE DI PERTINENZA DI ALLOGGI POPOLARI REGOLAMENTO PER LA GESTIONE ED ASSEGNAZIONE POSTI AUTO ED AUTORIMESSE DI PERTINENZA DI ALLOGGI POPOLARI Regolamento adottato in Consiglio Comunale n. 82 del 22/11/2007 1 Art. 1 GENERALITA Gli immobili

Dettagli

l sottoscritt nat_ a Prov. il residente a Prov. in via/piazza n. Codice Fiscale / / / / / / / / / / / / / / / / nella sua qualità di:

l sottoscritt nat_ a Prov. il residente a Prov. in via/piazza n. Codice Fiscale / / / / / / / / / / / / / / / / nella sua qualità di: Comune di Pistoia Servizio Sviluppo Economico e Politiche Sociali Marca da bollo di 16,00 Allegato 2 Al Comune di Pistoia Piazza duomo, 1 51100 Pistoia (PT) Avviso pubblico per l istituzione in via sperimentale

Dettagli

Prot. 15557 87023, Diamante, li 27/10/2014

Prot. 15557 87023, Diamante, li 27/10/2014 COMUNE DI DIAMANTE (Provincia di Cosenza) SETTORE URBANISTICA- DEMANIO - PATRIMONIO Via Pietro Mancini, 10-87023 Diamante (CS) - Telefono 0985/042347-042333-042348-042277- Fax 0985/81539 Posta certificata

Dettagli

Comune di Cortazzone

Comune di Cortazzone Comune di Cortazzone REGOLAMENTO del MERCATO RISERVATO ALL ESERCIZIO DELLA VENDITA DIRETTA DA PARTE DEGLI IMPRENDITORI AGRICOLI Articolo 1 (Finalità ed impegni di carattere generale) 1) Il presente Regolamento

Dettagli

CITTA DI SANTENA TERMINE PER LA CONCLUSIONE DEI PROCEDIMENTI SERVIZI AL CITTADINO E ALLE IMPRESE PROVINCIA DI TORINO ALLEGATO B SCHEDA RELATIVA AI DEI

CITTA DI SANTENA TERMINE PER LA CONCLUSIONE DEI PROCEDIMENTI SERVIZI AL CITTADINO E ALLE IMPRESE PROVINCIA DI TORINO ALLEGATO B SCHEDA RELATIVA AI DEI ALLEGATO B SCHEDA RELATIVA AI PER LA CONCLUSIONE DEI PROCEDIMENTI DEI SERVIZI AL CITTADINO E ALLE IMPRESE URP E TUTTE LE ALTRE UNITA ORGANIZZATIVE DEL COMUNE Visione atti e rilascio di copie atti e provvedimenti:

Dettagli

Comune di Cerveteri. (Provincia di Roma) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI

Comune di Cerveteri. (Provincia di Roma) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI Comune di Cerveteri (Provincia di Roma) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 52 del 27/10/2010. Il Regolamento è stato pubblicato

Dettagli

DISCIPLINARE PER L APERTURA E LA GESTIONE DI SALE GIOCHI

DISCIPLINARE PER L APERTURA E LA GESTIONE DI SALE GIOCHI DISCIPLINARE PER L APERTURA E LA GESTIONE DI SALE GIOCHI Approvato con deliberazione di G.M. n. 122 dell 1/6/2012 INDICE GENERALE CAPO I DEFINIZIONI E DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 Definizioni Art. 2 Ambito

Dettagli

Determinazione Dirigenziale n. 222 del 10/02/2015. Centro di responsabilità' 071 Centro di Costo 0095 Pratica n. 3408093 del 10/02/2015

Determinazione Dirigenziale n. 222 del 10/02/2015. Centro di responsabilità' 071 Centro di Costo 0095 Pratica n. 3408093 del 10/02/2015 Determinazione Dirigenziale n. 222 del 10/02/2015 Centro di responsabilità' 071 Centro di Costo 0095 Pratica n. 3408093 del 10/02/2015 OGGETTO:AVVISI PUBBLICI PER L ASSEGNAZIONE DI N. 3 POSTEGGI RISERVATI

Dettagli

COMUNE DI SELEGAS Provincia di Cagliari

COMUNE DI SELEGAS Provincia di Cagliari COMUNE DI SELEGAS Provincia di Cagliari Via Daga 4, 09040 Selegas (CA) Telefono 070.985828 0707.985343 Fax 070.985785 Sede: Via Daga 4 09040 Selegas tel.: 070.985828 fax: 070.985785 E mail: selegas.ing@tiscali.it

Dettagli

INDICE ARTICOLO TITOLO PAGINA

INDICE ARTICOLO TITOLO PAGINA REGOLAMENTO DEI MERCATI Approvato con delibera CC n. 204 del 19/11/2003 INDICE ARTICOLO TITOLO PAGINA Art. 1 Finalità... 3 Art. 2 Definizioni... 3 Art. 3 Ambito di applicazione... 4 Art. 4 Recepimento,

Dettagli

PROVINCIA DI TRIESTE AREA ATTIVITÀ PRODUTTIVE E SVILUPPO DEL TERRITORIO Funzione Trasporti ed Infrastrutture

PROVINCIA DI TRIESTE AREA ATTIVITÀ PRODUTTIVE E SVILUPPO DEL TERRITORIO Funzione Trasporti ed Infrastrutture PROVINCIA DI TRIESTE AREA ATTIVITÀ PRODUTTIVE E SVILUPPO DEL TERRITORIO Funzione Trasporti ed Infrastrutture REGOLAMENTO PROVINCIALE PER LA DISCIPLINA DEI CRITERI E DELLE MODALITÀ DI CONCESSIONE DI CONTRIBUTI

Dettagli

COMUNE DI TAGGIA PROVINCIA DI IMPERIA

COMUNE DI TAGGIA PROVINCIA DI IMPERIA Prot. 7684 del 01/04/2014 COMUNE DI TAGGIA PROVINCIA DI IMPERIA Via San Francesco n. 441 - CAP 18011 Tel. 0184/476222 - Fax 0184/477200 http:www.taggia.it e-mail: info@comune.taggia.im.it SERVIZIO LAVORI

Dettagli

COMUNE DI QUATTRO CASTELLA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

COMUNE DI QUATTRO CASTELLA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA COMUNE DI QUATTRO CASTELLA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA Quattro Castella 29/06/2013 ORDINANZA N 9 OGGETTO: disposizioni urgenti in materia di impianti a gpl presso mercati, fiere, sagre e attività pubbliche

Dettagli

REGOLAMENTO MERCATINO DI MONTEREALE VALCELLINA

REGOLAMENTO MERCATINO DI MONTEREALE VALCELLINA REGOLAMENTO MERCATINO DI MONTEREALE VALCELLINA ART. 1 OGGETTO Il presente Regolamento disciplina lo svolgimento della fiera mercato dell usato a carattere locale di cui all art. 4, comma 3 della L.R. 7/2003

Dettagli

STRALCIO CAPITOLATO D ONERI- IMPEGNI A CARICO DELLA DITTA. 2) Dovrà assicurare il completo allestimento delle aree espositive come segue:

STRALCIO CAPITOLATO D ONERI- IMPEGNI A CARICO DELLA DITTA. 2) Dovrà assicurare il completo allestimento delle aree espositive come segue: STRALCIO CAPITOLATO D ONERI- IMPEGNI A CARICO DELLA DITTA Allegato 1 Nell ambito della tradizionale fiera di San Settimio 2015, organizzata in economia dal Comune di Jesi, l affidatario dovrà provvedere

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER L ESERCIZIO DELLE ATTIVITA DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE

REGOLAMENTO COMUNALE PER L ESERCIZIO DELLE ATTIVITA DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE CITTÀ DI IMOLA REGOLAMENTO COMUNALE PER L ESERCIZIO DELLE ATTIVITA DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE Legge Regionale 26 luglio 2003, n. 14 Disciplina dell esercizio delle attività di somministrazione

Dettagli

Regolamento comunale per l assegnazione delle aree agli spettacoli viaggianti,circhi e simili

Regolamento comunale per l assegnazione delle aree agli spettacoli viaggianti,circhi e simili Regolamento comunale per l assegnazione delle aree agli spettacoli viaggianti,circhi e simili [Approvato con deliberazione del Consiglio comunale n. 141 del 26/11/2009] ART.1 FINALITA 1. Il presente regolamento

Dettagli

REGOLAMENTO PER L'ESERCIZIO DI SALE GIOCHI E FUNZIONAMENTO DI ALTRI GIOCHI LECITI ALL INTERNO DEI PUBBLICI ESERCIZI

REGOLAMENTO PER L'ESERCIZIO DI SALE GIOCHI E FUNZIONAMENTO DI ALTRI GIOCHI LECITI ALL INTERNO DEI PUBBLICI ESERCIZI REGOLAMENTO PER L'ESERCIZIO DI SALE GIOCHI E FUNZIONAMENTO DI ALTRI GIOCHI LECITI ALL INTERNO DEI PUBBLICI ESERCIZI Art. 1 LICENZA D'ESERCIZIO La licenza per l esercizio di sale pubbliche o per altre giochi

Dettagli

REGOLAMENTO TUTELA IGIENICO-SANITARIA SERVIZIO SMALTIMENTO RIFIUTI

REGOLAMENTO TUTELA IGIENICO-SANITARIA SERVIZIO SMALTIMENTO RIFIUTI REGOLAMENTO TUTELA IGIENICO-SANITARIA SERVIZIO SMALTIMENTO RIFIUTI Approvato con delibera di C.C. n.28 del 12/09/1983 Art.1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO Il presente regolamento ha per oggetto la tutela igienico-sanitaria

Dettagli

Disciplina temporanea della vendita e della somministrazione di bevande alcoliche all interno del centro storico. IL SINDACO

Disciplina temporanea della vendita e della somministrazione di bevande alcoliche all interno del centro storico. IL SINDACO Oggetto: Disciplina temporanea della vendita e della somministrazione di bevande alcoliche all interno del centro storico. IL SINDACO Rilevato che nel centro storico si registra l'eccessivo consumo di

Dettagli

approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 59 del 29/10/2015

approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 59 del 29/10/2015 Regolamento Comunale delle Sagre e delle attività di somministrazione di alimenti e bevande in forma temporanea (ai sensi dell art. 10 della Legge Regionale 14/2003 come modificato dalla L.R. 27/6/2014

Dettagli

REGOLAMENTO MERCATINO NATALIZIO

REGOLAMENTO MERCATINO NATALIZIO REGOLAMENTO MERCATINO NATALIZIO Art. 1 Svolgimento 1. Il mercatino Natalizio è una fiera specializzata del settore alimentare e non alimentare per la vendita di prodotti tipici dell artigianato; si svolge

Dettagli

MERCATINO ARTISTICO. di SAN PANTALEO IL DIRIGENTE

MERCATINO ARTISTICO. di SAN PANTALEO IL DIRIGENTE MERCATINO ARTISTICO di SAN PANTALEO ORDINANZA Disciplinante il mercatino artistico di San Pantaleo ORDINANZA n 3 del 26/01/2007 IL DIRIGENTE VISTO il D.Lgs. n 114 del 31.03.1998 Riforma della disciplina

Dettagli

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO Provincia di Treviso REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI ALLOGGI IN EMERGENZA ABITATIVA

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO Provincia di Treviso REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI ALLOGGI IN EMERGENZA ABITATIVA CITTÀ DI MOGLIANO VENETO Provincia di Treviso REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI ALLOGGI IN EMERGENZA ABITATIVA Approvato con delibera Consiglio Comunale n. 93 del 13/12/2012 SOMMARIO ART. 1 ART. 2 ART.

Dettagli

NUOVO REGOLAMENTO DI FRUIZIONE, USO, AGIBILITÀ DEL CENTRO VACANZE DEL TAGLIAMENTO

NUOVO REGOLAMENTO DI FRUIZIONE, USO, AGIBILITÀ DEL CENTRO VACANZE DEL TAGLIAMENTO COMUNE DI FLAIBANO PROVINCIA DI UDINE NUOVO REGOLAMENTO DI FRUIZIONE, USO, AGIBILITÀ DEL CENTRO VACANZE DEL TAGLIAMENTO Art. 1 - Caratteristiche del Regolamento del Centro Vacanze 1. Il presente Regolamento

Dettagli

COMUNE DI ROCCAGORGA (Provincia di Latina)

COMUNE DI ROCCAGORGA (Provincia di Latina) COMUNE DI ROCCAGORGA (Provincia di Latina) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DEL CONTRASSEGNO DI PARCHEGGIO PER INVALIDI E PER L ISTITUZIONE DEI PARCHEGGI RISERVATI (Simbolo e contrassegno redatto

Dettagli

OGGETTO: BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER ASSEGNAZIONE AUTORIZZAZIONE PER L'AUTOSERVIZIO DI NOLEGGIO CON CONDUCENTE.

OGGETTO: BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER ASSEGNAZIONE AUTORIZZAZIONE PER L'AUTOSERVIZIO DI NOLEGGIO CON CONDUCENTE. Prot. n. 15521 del 21/05/2015 OGGETTO: BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER ASSEGNAZIONE AUTORIZZAZIONE PER L'AUTOSERVIZIO DI NOLEGGIO CON CONDUCENTE. 1. NUMERO AUTORIZZAZIONI DA ASSEGNARE Il presente bando

Dettagli

COMUNE DI SELEGAS Provincia di Cagliari

COMUNE DI SELEGAS Provincia di Cagliari COMUNE DI SELEGAS Provincia di Cagliari Via Daga 4, 09040 Selegas (CA) Telefono 070.985828 0707.985343 Fax 070.985785 Sede: Via Daga 4 09040 Selegas tel.: 070.985828 fax: 070.985785 E mail: selegas.ing@tiscali.it

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE IN FORMA ITINERANTE

REGOLAMENTO PER IL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE IN FORMA ITINERANTE Comune di Desenzano del Garda REGOLAMENTO PER IL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE IN FORMA ITINERANTE Approvato con Deliberazione di C.C. n. 144 del 30.11.2000 Modificato con Deliberazione di C.C. n. 102 del

Dettagli

COMUNE DI MONTECATINI TERME Viale Verdi, 46-51016 Provincia di Pistoia - Tel. 0572/9181 - Fax 0572/918264 REGOLAMENTO DELLE SALE GIOCHI.

COMUNE DI MONTECATINI TERME Viale Verdi, 46-51016 Provincia di Pistoia - Tel. 0572/9181 - Fax 0572/918264 REGOLAMENTO DELLE SALE GIOCHI. COMUNE DI MONTECATINI TERME Viale Verdi, 46-51016 Provincia di Pistoia - Tel. 0572/9181 - Fax 0572/918264 REGOLAMENTO DELLE SALE GIOCHI. approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 15 del 26 febbraio

Dettagli

PROV. SALERNO. Bando di pubblico concorso per l assegnazione di n. 3 licenze taxi e di n. 8 autorizzazione noleggio auto con

PROV. SALERNO. Bando di pubblico concorso per l assegnazione di n. 3 licenze taxi e di n. 8 autorizzazione noleggio auto con PROV. SALERNO Prot. 0002480 Bando di pubblico concorso per l assegnazione di n. 3 licenze taxi e di n. 8 autorizzazione noleggio auto con conducente. IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO Vista la Legge 15.1.1992,

Dettagli

SOTTOSCRITT. Cognome Nome. Nato a Prov. Stato. Via/Piazza n. Comune CAP Prov. in qualità di: Tipo attività svolta. con sede nel Comune di CAP Prov.

SOTTOSCRITT. Cognome Nome. Nato a Prov. Stato. Via/Piazza n. Comune CAP Prov. in qualità di: Tipo attività svolta. con sede nel Comune di CAP Prov. Modello PT MODULO DI DOMANDA PER IL RILASCIO DELLA CONCESSIONE DI SUOLO PUBBLICO DA PARTE DI ESERCIZI COMMERCIALI E PER OCCUPAZIONI OCCASIONALI EFFETTUATE DA IMPRESE PER INAUGURAZIONI O A FINI PROMOZIONALI.

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L ISTITUZIONE DI UNA FIERA PROMOZIONALE A CARATTERE SPERIMENTALE COLLATERALE AL PISTOIA FESTIVAL BLUES - ANNO 2015

AVVISO PUBBLICO PER L ISTITUZIONE DI UNA FIERA PROMOZIONALE A CARATTERE SPERIMENTALE COLLATERALE AL PISTOIA FESTIVAL BLUES - ANNO 2015 Allegato 1 Comune di Pistoia Servizio Sviluppo Economico e Politiche Sociali AVVISO PUBBLICO PER L ISTITUZIONE DI UNA FIERA PROMOZIONALE A CARATTERE SPERIMENTALE COLLATERALE AL PISTOIA FESTIVAL BLUES -

Dettagli

COMUNE DI MELITO DI NAPOLI Provincia di Napoli

COMUNE DI MELITO DI NAPOLI Provincia di Napoli COMUNE DI MELITO DI NAPOLI Provincia di Napoli AVVISO DI MOBILITA' ESTERNA EX ART. 30 COMMA 2 BIS DEL D.LGS. 165/2001 PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO, ORARIO PIENO, DI N. 1 POSTO DI CENTRALINISTA

Dettagli

Segnalazione Certificata Inizio Attività Svolgimento Manifestazione Temporanea

Segnalazione Certificata Inizio Attività Svolgimento Manifestazione Temporanea Segnalazione Certificata Inizio Attività Svolgimento Manifestazione Temporanea Il riscontro diretto dell ufficio Protocollo del Comune di Mondragone, attestato da timbro datario di avvenuto ricevimento

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FIERE E SAGRE DI CARATTERE LOCALE

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FIERE E SAGRE DI CARATTERE LOCALE Comune di Desenzano del Garda REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FIERE E SAGRE DI CARATTERE LOCALE Approvato con deliberazione di C.C. n. 94 del 30/5/1997 Modificato con deliberazione di C.C. n. 59 del

Dettagli