BILANCIO ECONOMICO RILEVAZIONI NEL SISTEMA CONTABILE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "BILANCIO ECONOMICO RILEVAZIONI NEL SISTEMA CONTABILE"

Transcript

1 BILANCIO ECONOMICO RILEVAZIONI NEL SISTEMA CONTABILE Lezione n 9-10 Maggio 2013 Alberto Balducci

2 IL SISTEMA CONTABILE DELL AZIENDA A.S.L. 2

3 OBIETTIVI DELL IMPIANTO CONTABILE DELL AZIENDA ASL 1) RILEVARE I FENOMENI ECONOMICI (COSTI E RICAVI) FINANZIARI (ENTRATE E SPESE DEBITI E CREDITI) PATRIMONIALI (ATTIVITA -PASSIVITA - CAPITALE NETTO) 2) RILEVARE LA QUANTITA E LA QUALITA DELLE PRESTAZIONI E IL LORO COSTO ATTRAVERSO UN SISTEMA di INDICATORI 3) CONSENTIRE LA CONTABILITA SEPARATA ALL INTERNO DEL BILANCIO AZIENDALE DEI PRESIDI OSPEDALIERI E DEI DISTRETTI 3

4 OBIETTIVI DELL IMPIANTO CONTABILE DELL AZIENDA ASL 4) CONSENTIRE LA GESTIONE PER BUDGET (ASSEGNAZIONE VIVA E OBIETTIVI di ATTIVITA ) 5) CONSENTIRE LA RENDICONTAZIONE DEI FINANZIAMENTI DERIVANTI DA TASSE di SCOPO (FRNA) 6) CONTABILITA SEPARATA PER LA GESTIONE SOCIALE DELEGATA 7) GLI OBIETTIVI DEVONO ESSERE RAGGIUNTI ATTRAVERSO UN SISTEMA CONTABILE INTEGRATO 4

5 AZIENDA ASL SISTEMA CONTABILE BILANCIO PLURIENNALE DI PREVISIONE BILANCIO ECONOMICO PREVENTIVO BUDGET AZIENDALE ALLEGATO AL BILANCIO DI PREVISIONE CONTABILITA ANALITICA PER CENTRI di COSTO CONTABILITA di MAGAZZINO INVENTARI BILANCIO D ESERCIZIO: CONTO ECONOMICO STATO PATRIMONIALE NOTA INTEGRATIVA RELAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE 5

6 AZIENDA ASL SISTEMA CONTABILE CONTABILITA GENERALE -PREVENTIVO ECONOMICO -BILANCIO D ESERCIZIO BUDGET AZIENDALE (ALLEGATO AL PREVENTIVO ECONOMICO) RILEVA L ANDAMENTO DELL UTILIZZO DELLE RISORSE PREVENTIVAMENT E ASSEGNATE CONTABILITA ANALITICA RILEVA DOVE SONO UTILIZZATI I FATTORI PRODUTTIVI (PERSONALE, BENI E SERVIZI, UTENZE E ALTRI) -DEVE ESSERE IN GRADO DI RAPPRESENTARE IN OGNI MOMENTO LA COMPLESSIVA SITUAZIONE AZIENDALE (ECONOMICA FINANZIARIA E PATRIMONIALE) 6

7 STRUTTURA DEL BILANCIO DELLE AZIENDE SANITARIE FONTI NORMATIVE L.R N.50 NORME IN MATERIA DI PROGRAMMAZIONE, CONTABILITA, CONTRATTI E CONTROLLO DELLE AZIENDE SANITARIE LOCALI E DELLE AZIENDE OSPEDALIERE REGOLAMENTO REGIONALE DI CONTABILITA ECONOMICA DEL N.61, PRIMA PARTE DEL COMPLESSIVO REGOLAMENTO DI CONTABILITA DI CUI ALL ART.21 DELLA L.R.N.50 DEL

8 STATO PATRIMONIALE LO STATO PATRIMONIALE INIZIALE E LA FOTOGRAFIA DELLA SITUAZIONE PATRIMONIALE DELL AZIENDA ALL INIZIO DELL ESERCIZIO CARATTERISTICHE DELLA STRUTTURA PATRIMONIALE: LE ATTIVITA SONO AL NETTO DELLE RETTIFICHE IL CRITERIO di CLASSIFICAZIONE DELL ATTIVO E MISTO; PRINCIPALMENTE SI UTILIZZA IL CRITERIO FINANZIARIO DELLA LIQUIDITA, MA NON IN ASSOLUTO LO STATO PATRIMONIALE FINALE E LA FOTOGRAFIA DELLA SITUAZIONE PATRIMONIALE DELL AZIENDA ALLA FINE DELL ESERCIZIO 8

9 STRUTTURA DEL BILANCIO DELLE AZIENDE SANITARIE STATO PATRIMONIALE ATTIVO A IMMOBILIZZAZIONI 01 Immobilizzazioni immateriali 02 Immobilizzazioni materiali 03 Immobilizzazioni finanziarie TOTALE A IMMOBILIZZAZIONI B ATTIVO CIRCOLANTE 01 Rimanenze 02 Crediti 03 Attività finanziarie che non costituiscono immobilizzazioni 04 Disponibilità liquide TOTALE B ATTIVO CIRCOLANTE C RATEI E RISCONTI TOTALE C RATEI E RISCONTI TOTALE ATTIVO Conti d'ordine 9

10 STATO PATRIMONIALE PASSIVO E NETTO A PATRIMONIO NETTO 01 Fondo di dotazione 02 Contributi in c/capitale e conferimenti 03 Donazioni vincolate ad investimenti 04 Riserve 05 Utili (perdite) portate a nuovo 06 Utile (perdita) dell'esercizio TOTALE A PATRIMONIO NETTO B FONDI PER RISCHI ED ONERI 01 Fondi per rischi 02 Altri fondi TOTALE B FONDI PER RISCHI ED ONERI C TRATTAMENTO FINE RAPPORTO LAVORO SUBORDINATO 01 Trattamento fine rapporto lavoro subordinato TOTALE C TRATTAMENTO FINE RAPPORTO LAVORO SUBORDINATO 10

11 STATO PATRIMONIALE D DEBITI 01 Mutui 02 Debiti verso regione 03 Debiti verso Enti locali 04 Debiti verso Aziende sanitarie 05 Acconti da clienti 06 Debiti verso fornitori 07 Debiti verso istituto tesoriere 08 Debiti verso imprese partecipate 09 Debiti verso amministrazioni pubbliche diverse 10 Debiti tributari 11 Debiti verso Istituti di previdenza e sicurezza 12 Debiti verso dipendenti 13 Debiti verso altri soggetti TOTALE D DEBITI E RATEI E RISCONTI TOTALE E RATEI E RISCONTI TOTALE PASSIVO E NETTO Conti d'ordine 11

12 CONTO ECONOMICO IL CONTO ECONOMICO RAPPRESENTA LA STORIA CONTABILE DELL ANDAMENTO DELLA GESTIONE DURANTE L ESERCIZIO IL RISULTATO DETERMINA LA VARIAZIONE POSITIVA O NEGATIVA DELLO STATO PATRIMONIALE IN CONSEGUENZA DELLA GESTIONE CARATTERISTICHE DEL CONTO ECONOMICO: LO SCHEMA E A FORMA SCALARE E NON A SEZIONI CONTRAPPOSTE TALE ESPOSIZIONE DEI COMPONENTI POSITIVI E NEGATIVI, OPPORTUNAMENTE AGGREGATI, CONSENTE LA CONOSCENZA DEI RISULTATI INTERMEDI (GESTIONE CARATTERISTICA; COMPONENTI FINANZIARI, COMPONENTI MONETARI, IMPOSTE E TASSE E RISULTATO D ESERCIZIO) 12

13 STRUTTURA DEL BILANCIO DELLE AZIENDE SANITARIE CONTO ECONOMICO A VALORE DELLA PRODUZIONE 1 CONTRIBUTI C/ESERCIZIO GESTIONE SANITARIA 2 PROVENTI E RICAVI D ESERCIZIO 3 RIMBORSI 4 COMPARTECIPAZIONE ALLA SPESA 5 INCREMENTI di IMMOBILIZZAZIONI 6 STERILIZZAZIONE QUOTE AMMORTAMENTO 7 VARIAZIONE DELLE RIMANENZE 8 ALTRI RICAVI TOTALE A VALORE DELLA PRODUZIONE B COSTI DELLA PRODUZIONE 9 ACQUISTO BENI di CONSUMO 10 ACQUISTO di SERVIZI SANITARI 11 ACQUISTI di SERVIZI NON SANITARI 12 GODIMENTO di BENI di TERZI 13 COSTO DEL PERSONALE DIPENDENTE 14 AMMORTAMENTI E SVALUTAZIONI 15 VARIAZIONE DELLE RIMANENZE di BENI di CONSUMO 16 ACCANTONAMENTI PER RISCHI 17 ALTRI ACCANTONAMENTI 18 ONERI DIVERSI di GESTIONE TOTALE B COSTI DELLA PRODUZIONE 13

14 CONTO ECONOMICO DIFFERENZA FRA VALORE E COSTI DELLA PRODUZIONE C PROVENTI E ONERI FINANZIARI 19 PROVENTI DA PARTECIPAZIONI 20 ALTRI PROVENTI FINANZIARI 21 INTERESSI E ONERI FINANZIARI TOTALE C PROVENTI E ONERI FINANZIARI D RETTIFICHE DI VALORE DI ATTIVITA' FINANZIARIE 22 RIVALUTAZIONI 23 SVALUTAZIONI TOTALE D RETTIFICHE DI VALORE DI ATTIVITA' FINANZIARIE E PROVENTI ED ONERI STRAORDINARI 24 PROVENTI STRAORDINARI 25 ONERI STRAORDINARI TOTALE E PROVENTI ED ONERI STRAORDINARI RISULTATO PRIMA DELLE IMPOSTE 26 IMPOSTE D'ESERCIZIO UTILE (PERDITA) DELL'ESERCIZIO 14

15 RENDICONTO FINANZIARIO IL RENDICONTO FINANZIARIO ANALIZZA I FLUSSI FINANZIARI 15

16 STRUTTURA DEL BILANCIO DELLE AZIENDE SANITARIE RENDICONTO di LIQUIDITA DISPONIBILITA' LIQUIDE INIZIALI a) Cassa b) + Istituto Tesoriere c) + c/c postale d) - Debiti vs Istituto Tesoriere TOTALE DISPONIBILITA' LIQUIDE INIZIALI GESTIONE CORRENTE a) Risultato economico dell'esercizio b) + ammortamenti c) - quota utilizzo contributi in c/capitale d) + accantonamenti al "Premio Operosità medici SUMAI" e) + accantonamenti per rischi ed oneri f) + minusvalenze da svalutazioni contabili e plusvalenze da rivalutazioni contabili g) + minusvalenze da cessione e plusvalenze da cessione h) + altri costi non monetari e altri ricavi non monetari i) + sopravvenienze e insussistenze j) - incrementi di immobilizzazioni per lavori interni k) + variazione scorte l) + variazione crediti "non finanziari" m) + variazione ratei e risconti attivi n) + variazione debiti "non finanziari" o) + variazione ratei e risconti passivi TOTALE NET CASH GESTIONE CORRENTE 16

17 RENDICONTO di LIQUIDITA GESTIONE EXTRACORRENTE 1) FONTI per disinvestimenti a) di immobilizzazioni immateriali e materiali b) di immobilizzazioni finanziarie varie 2) FONTI per nuovi finanziamenti a) da mutui b) da contributi in c/capitale c) da altri finanziamenti diretti 1) IMPIEGHI per investimenti a) di immobilizzazioni immateriali e materiali b) di immobilizzazioni finanziarie varie 2) IMPIEGHI per nuovi finanziamenti a) da mutui b) da altri finanziamenti diretti CONTRIBUTI DISPONIBILITA' LIQUIDE FINALI a) Cassa b) + Istituto Tesoriere c) + c/c postale d) - Debiti vs Istituto Tesoriere TOTALE FONTI TOTALE IMPIEGHI TOTALE NET CASH GESTIONE EXTRACORRENTE Contributi per ripiano perdite TOTALE DISPONIBILITA' LIQUIDE FINALI 17

18 INTERPRETAZIONE di UN BILANCIO A) LETTERALE LETTURA DEL BILANCIO E DELLA DOCUMENTAZIONE ESPLICATIVA (NOTA INTEGRATIVA, RELAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE, BILANCIO di MISSIONE, RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE) 18

19 INTERPRETAZIONE di UN BILANCIO B) REVISIONALE VERIFICA DELL ATTENDIBILITA dei DATI INDICATI IN BILANCIO (CORRISPONDENZA FRA SCRITTURE di CONTABILITA e DATI di BILANCIO TEST di CONFORMITA ) ACCERTAMENTO DELL OMOGENEITA DEI VALORI ESPRESSI IN BILANCIO CONTROLLO DEI CRITERI di VALUTAZIONE, ALLO SCOPO di INDIVIDUARE EVENTUALI ANNACQUAMENTI di CAPITALE O RISERVE OCCULTE DISINQUINAMENTO FISCALE CONTROLLO DELL ESIGIBILITA DEI CREDITI CONTROLLO DELL ESISTENZA di EVENTUALI DEBITI FUORI BILANCIO 19

20 INTERPRETAZIONE di UN BILANCIO C) INTERPRETAZIONE PROSPETTICA DALL ANALISI dei DATI di BILANCIO SI GIUNGE ALL ESPRESSIONE di GIUDIZI SULLA SITUAZIONE ECONOMICA, FINANZIARIA E PATRIMONIALE DELL AZIENDA TENUTO CONTO DELL EVOLUZIONE DELLA VITA DELL AZIENDA 20

21 EQUILIBRIO AZIENDALE EQUILIBRIO ECONOMICO CAPACITA DI REMUNERARE I FATTORI PRODUTTIVI EQUILIBRIO FINANZIARIO DALL ANALISI DEI DATI DI BILANCIO SI GIUNGE ALL ESPRESSIONE DI GIUDIZI SULLA SITUAZIONE ECONOMICA, FINANZIARIA E PATRIMONIALE DELL AZIENDA EQUILIBRIO PATRIMONIALE CAPACITA DI CONSERVARE E MIGLIORARE IL PROPRIO PATRIMONIO 21

22 LA RICLASSIFICAZIONE DELLE POSTE PATRIMONIALI E DI CONTO ECONOMICO E IL CALCOLO DEGLI INDICI (RATIOS) CI AIUTANO A VALUTARE LO STATO DI SALUTE AZIENDALE SOTTO IL PROFILO FINANZIARIO, ECONOMICO, E DI SOLIDITA PATRIMONIALE 22

23 I TRE POSTULATI PRINCIPALI NELL ANALISI di BILANCIO 1) IL MARGINE DI TESORERIA DEVE ESSERE POSITIVO (O COMUNQUE NON NEGATIVO) L AZIENDA DOVREBBE ESSERE SEMPRE IN GRADO DI FAR FRONTE AI DEBITI CORRENTI CON LE LIQUIDITA, RAPPRESENTATE DA RISORSE MONETARIE GIA LIQUIDE O DA CREDITI A BREVE TERMINE 23

24 I TRE POSTULATI PRINCIPALI NELL ANALISI di BILANCIO 2) IL CAPITALE CIRCOLANTE NETTO DEVE ESSERE ALMENO PARI ALLE PASSIVITA CORRENTI POTREMMO DIRE, SEMPLIFICANDO, CHE IL MAGAZZINO DOVREBBE AVERE UN VALORE PARI O SUPERIORE A QUELLO DEI DEBITI VERSO FORNITORI ( PASSIVITA CORRENTI) NE CONSEGUE, DATO IL POSTULATO N.1 (ATTIVITA CORRENTI PARI O SUPERIORI ALLE PASSIVITA CORRENTI) CHE L ATTIVO CIRCOLANTE, COMPRESO IL MAGAZZINO, DOVREBBE ESSERE PARI A 2 VOLTE IL PASSIVO CIRCOLANTE 24

25 I TRE POSTULATI PRINCIPALI NELL ANALISI DI BILANCIO 3) IL MARGINE DI STRUTTURA DEVE ESSERE POSITIVO L AZIENDA DEVE FINANZIARE IL CAPITALE FISSO CON I FINANZIAMENTI OTTENUTI DALLA REGIONE 25

26 NELLE AZIENDE PUBBLICHE OCCORRE REINTERPRETARE GLI OBIETTIVI TRADIZIONALMENTE ATTRIBUITI ALLA CONTABILITA GENERALE TENUTO CONTO DELLE FINALITA DIVERSE RISPETTO AD UN IMPRESA ORIENTATA AL PROFITTO 26

27 NE CONSEGUE CHE IL RISULTATO D ESERCIZIO DI UNA AUSL E UN INDICATORE DEL CONSUMO DELLE RISORSE PER IL RAGGIUNGIMENTO DEGLI SCOPI ASSEGNATI 27

28 LE RILEVAZIONI CONTABILI NOZIONI ELEMENTARI 28

29 LE RILEVAZIONI CONTABILI SONO EFFETTUATE CON IL SISTEMA DEL REDDITO E IL METODO DELLA PARTITA DOPPIA 29

30 OBIETTIVI DELLA RILEVAZIONE CONTABILE ANNOTARE TUTTI I FATTI INTERVENUTI NELLA VITA AZIENDALE CONSENTIRE DI DETERMINARE DEI RISULTATI PERIODICI ECONOMICI, PATRIMONIALI E FINANZIARI 30

31 LE RILEVAZIONI LE RILEVAZIONI DEVONO ESSERE: EFFETTUATE CON RILEVAZIONI RAGIONIERISTICHE AL FINE DI CONSENTIRE REGISTRAZIONI: TEMPESTIVE ORDINATE RESE OMOGENEE SISTEMATICHE CON LA STESSA MONETA DI CONTO 31

32 STRUMENTO PRINCIPALE DELLE RILEVAZIONI E IL CONTO CONTO (O MASTRINO) DARE AVERE 32

33 METODO DELLA PARTITA DOPPIA LA PARTITA DOPPIA E APPARSA A GENOVA VERSO IL E SISTEMATIZZATA NEL 1494 NEI TRATTATI DI FRA LUCA PACIOLI 33

34 PRESUPPOSTO DEL METODO DELLA PARTITA DOPPIA: (APPLICATA AL SISTEMA DEL REDDITO) INTERESSA 2 o PIU CONTI 34

35 FUNZIONAMENTO DEI CONTI CONTI NUMERARI (CERTI, ASSIMILATI, PRESUNTI) Sezione DARE Sezione AVERE VARIAZIONI NUMERARIE ATTIVE VARIAZIONI NUMERARIE PASSIVE ENTRATE DI CASSA SORGERE DI CREDITI PAGAMENTO DI DEBITI USCITE DI CASSA SORGERE DI DEBITI 35

36 CONTI DI NATURA ECONOMICA CONTI DI REDDITO (COSTI E RICAVI D ESERCIZIO - COSTI E RICAVI PLURIENNALI) Sezione DARE COMPONENTI NEGATIVI COSTI STORNI DI RICAVI Sezione AVERE COMPONENTI POSITIVI RICAVI STORNO DI COSTI 36

37 CONTI DI REDDITO DI CAPITALE Sezione DARE VARIAZIONI NEGATIVE DI PATRIMONIO NETTO Sezione AVERE VARIAZIONI POSITIVE DI PATRIMONIO NETTO 37

38 TIPOLOGIA DI SCRITTURE: D ESERCIZIO (durante il periodo a cui e riferita la gestione) DI ASSESTAMENTO (per la determinazione del capitale di funzionamento) DI CHIUSURA 38

39 SCRITTURE D ESERCIZIO LE SCRITTURE D ESERCIZIO RILEVANO CRONOLOGICAMENTE e ORDINATAMENTE GLI ACCADIMENTI AZIENDALI NEL PERIODO CONSIDERATO 39

40 SCRITTURE DI ASSESTAMENTO PRIMA DELLE SCRITTURE di ASSESTAMENTO BISOGNA EFFETTUARE UN BILANCIO di VERIFICA AL FINE di ACCERTARE IL RISPETTO DEI CANONI di RILEVAZIONE CON IL METODO DELLA PARTITA DOPPIA (QUADRATURA DEGLI IMPORTI IN DARE E IN AVERE) 40

41 SCOPO: DETERMINARE LA PURA COMPETENZA DEI COSTI E DEI RICAVI D ESERCIZIO DEPURANDOLI DEI RICAVI RILEVATI NUMERARIAMENTE MA CHE NON SONO DI COMPETENZA E AGGIUNGENDO QUELLI CHE, NON MANIFESTANDOSI NUMERARIAMENTE, SONO DI COMPETENZA 41

42 COSTI SOSPESI RISCONTI ATTIVI RIMANENZE ATTIVE SCRITTURE di ASSESTAMENTO RIFERITE A: RICAVI SOSPESI RISCONTI PASSIVI RIMANENZE PASSIVE COSTI PRESUNTI RATEI PASSIVI SPESE PRESUNTE FONDO SPESE FUTURE FONDO RISCHI FUTURI RICAVI PRESUNTI RATEI ATTIVI PROVENTI PRESUNTI CALCOLO DEGLI AMMORTAMENTI QUOTA DI COSTO DEL COSTO COMPLESSIVO DI UN BENE A FECONDITA RIPETUTA IMPUTATO ALL ESERCIZIO 42

43 SCRITTURE DI CHIUSURA PRECEDUTE DAL BILANCIO di VERIFICA FINALE, DETERMINANO LA RAPPRESENTAZIONE FINALE del CONTO ECONOMICO e dello STATO PATRIMONIALE 43

44 I BENI STRUMENTALI SONO BENI DI USO DUREVOLE IMPIEGATI PER LA PRODUZIONE DEI BENI E SERVIZI SANITARI NELLO STATO PATRIMONIALE SONO REGISTRATI, AL MOMENTO DEL PASSAGGIO DEL TITOLO DI PROPRIETA, FRA LE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI E MATERIALI RAPPRESENTANO COSTI SOSTENUTI E COMUNI A PIU ESERCIZI RIENTRANO TRA I BENI STRUMENTALI: - LE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI (SIGNIFICATIVA LA VOCE RELATIVA AI SOFTWARES INFORMATICI) - LE IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI 44

45 LE IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI VOCI SIGNIFICATIVE: TERRENI FABBRICATI COSTRUZIONI LEGGERE IMPIANTI ATTREZZATURE SANITARIE ATTREZZATURE INFORMATICHE MOBILI E ARREDI AUTOMEZZI MACCHINE UFFICIO ATTREZZATURE NON SANITARIE IMMOBILIZZAZIONI IN CORSO E ACCONTI 45

46 CRITERI DI VALUTAZIONE SI RIFERISCONO ALLA VALUTAZIONE DEL VALORE ISCRITTO NELLO STATO PATRIMONIALE CONFORMENTE A QUANTO PRESCRIVE IL CODICE CIVILE, I PRINCIPI CONTABILI DOTTORI COMMERCIALISTI E O.I.C, LE IMMOBILIZZAZIONI SONO ISCRITTE DI NORMA AL COSTO DI ACQUISTO O DI PRODUZIONE, PER LE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI PER I BENI IMMOBILI MATERIALI DIVERSI SONO I CRITERI DI ISCRIZIONE UTILIZZATI: COSTO STORICO VALORE DI RICOSTRUZIONE VALORE CATASTALE RIVALUTATO VALORE DI REALIZZO PRESUNTO PRESUNTO VALORE DI MERCATO (PER LE ACQUISIZIONI A TITOLO GRATUITO) 46

47 L AMMORTAMENTO NOZIONE: E LA PARTE DEL COSTO DELL IMMOBILIZZAZIONE IMPUTATA ALL ESERCIZIO SULLA SCORTA DI UN PIANO DI AMMORTAMENTO CHE CONSIDERA: IL VALORE DEL BENE DA AMMORTIZZARE LA DURATA DEL BENE LA RESIDUO POSSIBILITA DI UTILIZZAZIONE IL REGOLAMENTO DI CONTABILITA REGIONALE FISSA IL COEFFICIENTE DI AMMORTAMENTO DEI BENI CON RIFERIMENTO ALLE DIVERSE CATEGORIE DI APPARTENENZA L AMMORTAMENTO VIENE CALCOLATO AL MOMENTO DELL EFFETTIVO UTILIZZO DEL BENE 47

AZIENDA SANITARIA LOCALE DI NUORO BILANCIO di previsione triennale per gli anni 2014/2016

AZIENDA SANITARIA LOCALE DI NUORO BILANCIO di previsione triennale per gli anni 2014/2016 Allegato 22: Bilancio di Previsione Triennale Stato patrimoniale previsionale attivo 2014 2015 2016 A) Immobilizzazioni I. Immateriali 1) Costi di impianto e di ampliamento 2) Costi di ricerca, di sviluppo

Dettagli

STATO PATRIMONIALE ATTIVO

STATO PATRIMONIALE ATTIVO ATTIVO A) IMMOBILIZZAZIONI I Immobilizzazioni immateriali 114.266 1) Costi d'impianto e di ampliamento 2) Costi di ricerca e sviluppo 3) Diritti di brevetto e di utilizzazione delle opere dell'ingegno

Dettagli

Società della Salute dell Area Socio Sanitaria Versilia. NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO AL 31/12/2014 Gli importi presenti sono espressi in Euro.

Società della Salute dell Area Socio Sanitaria Versilia. NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO AL 31/12/2014 Gli importi presenti sono espressi in Euro. NOTA INTEGRATIVA Società della Salute dell Area Socio Sanitaria Versilia NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO AL 31/12/2014 Gli importi presenti sono espressi in Euro. CRITERI DI FORMAZIONE Il seguente bilancio

Dettagli

67.373,98 78.778,66 78.778,66 immateriali 8) Ammortamento delle immobilizzazioni

67.373,98 78.778,66 78.778,66 immateriali 8) Ammortamento delle immobilizzazioni BILANCIO PREVENTIVO ECONOMICO ANNUALE: CONTO ECONOMICO PER L'ANNO 2013 Assestato Previsione Previsione Previsione 2012 2013 2013 2013 Istituzionale Istituzionale Progetti TOTALI A) Valore della produzione

Dettagli

Società della Salute dell Area Socio Sanitaria Versilia. NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO AL 31/12/2013 Gli importi presenti sono espressi in Euro.

Società della Salute dell Area Socio Sanitaria Versilia. NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO AL 31/12/2013 Gli importi presenti sono espressi in Euro. NOTA INTEGRATIVA Società della Salute dell Area Socio Sanitaria Versilia NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO AL 31/12/2013 Gli importi presenti sono espressi in Euro. CRITERI DI FORMAZIONE Il seguente bilancio

Dettagli

NOTA INTEGRATIVA Allegato A parte 3

NOTA INTEGRATIVA Allegato A parte 3 NOTA INTEGRATIVA Allegato A parte 3 Società della Salute dell Area Socio Sanitaria Versilia NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO AL 31/12/2011 Gli importi presenti sono espressi in Euro. CRITERI DI FORMAZIONE

Dettagli

AZIENDA AGRICOLA DIMOSTRATIVA SRL

AZIENDA AGRICOLA DIMOSTRATIVA SRL AZIENDA AGRICOLA DIMOSTRATIVA SRL Sede in VIA PALLODOLA 23 SARZANA Codice Fiscale 00148620115 - Numero Rea P.I.: 00148620115 Capitale Sociale Euro 844.650 Bilancio al 31-12-2014 Gli importi presenti sono

Dettagli

A) PREMI AL NETTO DELLA RIASSICURAZIONE - - Premi danni - Premi vita. B) SINISTRI NETTI PAGATI - Sinistri danni -Sinistri vita

A) PREMI AL NETTO DELLA RIASSICURAZIONE - - Premi danni - Premi vita. B) SINISTRI NETTI PAGATI - Sinistri danni -Sinistri vita A) PREMI AL NETTO DELLA RIASSICURAZIONE - - Premi danni - Premi vita B) SINISTRI NETTI PAGATI - Sinistri danni -Sinistri vita C) VARIAZIONE DELLE RISERVE TECNICHE -Riserve tecniche rami danni -Riserve

Dettagli

La riclassificazione del bilancio d esercizio

La riclassificazione del bilancio d esercizio La riclassificazione del bilancio d esercizio Testo di riferimento: Analisi Finanziaria (a cura di E. Pavarani), Mc Graw-Hill 2001, cap. 4 1 Il bilancio pubblico. Il sistema informativo di bilancio secondo

Dettagli

Nota integrativa al bilancio al 31/12/2000

Nota integrativa al bilancio al 31/12/2000 GALLERIA DELLE ESPERIENZE Controllo di Gestione: Best Practices COMUNE DI ALESSANDRIA DIREZIONE ECONOMICO-FINANZIARIA SERVIZIO ECONOMICO-FINANZIARIO Nota integrativa al bilancio al 31/12/2000 Premessa

Dettagli

IL RENDICONTO FINANZIARIO. Prof. Luca Fornaciari

IL RENDICONTO FINANZIARIO. Prof. Luca Fornaciari IL RENDICONTO FINANZIARIO Prof. Luca Fornaciari 1 SOMMARIO 1. Finalità e Normativa di riferimento 2. Ruolo del Rendiconto nel Bilancio d esercizio 3. Contenuto, Struttura e Metodi d analisi 4. Logiche

Dettagli

COMUNE DI FUSIGNANO PROVINCIA DI RAVENNA COMUNE DI FUSIGNANO RENDICONTO ESERCIZIO 2013. Conto economico Stato patrimoniale Prospetto di concilazione

COMUNE DI FUSIGNANO PROVINCIA DI RAVENNA COMUNE DI FUSIGNANO RENDICONTO ESERCIZIO 2013. Conto economico Stato patrimoniale Prospetto di concilazione COMUNE DI FUSIGNANO PROVINCIA DI RAVENNA COMUNE DI FUSIGNANO RENDICONTO ESERCIZIO 2013 Conto economico Stato patrimoniale Prospetto di concilazione CONTO ECONOMICO STATO PATRIMONIALE TIT. I - ENTRATE TRIBUTARIE

Dettagli

INDIRIZZO ECONOMICO GIURIDICO CLASSE A017 - n. 2

INDIRIZZO ECONOMICO GIURIDICO CLASSE A017 - n. 2 INDIRIZZO ECONOMICO GIURIDICO CLASSE A017 - n. 2 l) Le riserve di capitale: a) costituiscono autofinanziamento per l impresa b) derivano da sottovalutazione di elementi dell attivo c) costituiscono una

Dettagli

finanziari e rendiconto finanziario

finanziari e rendiconto finanziario Le analisi di bilancio: i flussi finanziari e rendiconto finanziario Prof. Luca IANNI Docente di Controllo di Gestione Università G.d Annunzio di Chieti Pescara Revisore Legale dei Conti Le analisi per

Dettagli

A) VALORE DELLA PRODUZIONE

A) VALORE DELLA PRODUZIONE CONTO ECONOMICO A) VALORE DELLA PRODUZIONE: 1) Ricavi delle vendite e delle prestazioni merci conto vendite - resi su vendite - ribassi e abbuoni passivi 2) Variazioni delle rimanenze di prodotti in corso

Dettagli

Sommario. Parte prima. Il modello di bilancio civilistico: aspetti economico-aziendali e giuridici. 1. Funzioni e principi del bilancio di esercizio

Sommario. Parte prima. Il modello di bilancio civilistico: aspetti economico-aziendali e giuridici. 1. Funzioni e principi del bilancio di esercizio INDICE COMPLETO Sommario Parte prima Il modello di bilancio civilistico: aspetti economico-aziendali e giuridici 1. Funzioni e principi del bilancio di esercizio Funzioni del bilancio e principi di redazione

Dettagli

2.1 Sostenibilità economica, finanziaria e patrimoniale

2.1 Sostenibilità economica, finanziaria e patrimoniale 2.1 Sostenibilità economica, finanziaria e patrimoniale La sostenibilità economica La sostenibilità economica che caratterizza l Azienda Ospedaliero - Universitaria di Bologna viene rappresentata attraverso

Dettagli

Provincia di Taranto STATO PATRIMONIALE E CONTO ECONOMICO. Esercizio: 2008

Provincia di Taranto STATO PATRIMONIALE E CONTO ECONOMICO. Esercizio: 2008 STATO PATRIMONIALE E CONTO ECONOMICO Conto del Patrimonio ( Attivo ) A) IMMOBILIZZAZIONI I) IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI 1) Costi pluriennali capitalizzati II) IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI 1) Beni Demaniali

Dettagli

LEZIONE N. 2 LA DINAMICA DEI MEZZI

LEZIONE N. 2 LA DINAMICA DEI MEZZI LEZIONE N. 2 LA DINAMICA DEI MEZZI FINALITA DELLA DINAMICA DEI MEZZI 1) Evidenziazione delle dinamiche economico-aziendali 2) Rappresentazione della composizione patrimoniale dell impresa 3) Determinazione

Dettagli

ATTIVO: struttura finanziaria

ATTIVO: struttura finanziaria ATTIVO: Voci bilancio civilistico Riclassificazione SP secondo struttura finanziaria A) Crediti verso soci per versamenti ancora dovuti, con separata indicazione della parte già richiamata - Quote non

Dettagli

STATO PATRIMONIALE ATTIVO 31/12/2012 31/12/2011

STATO PATRIMONIALE ATTIVO 31/12/2012 31/12/2011 STATO PATRIMONIALE ATTIVO 31/12/2012 31/12/2011 A) QUOTE ASSOCIATIVE ANCORA DA VERSARE B) IMMOBILIZZAZIONI I Immobilizzazioni immateriali 1) Costi di ricerca, sviluppo e di pubblicità 2) Diritti di brevetto

Dettagli

La gestione aziendale, il reddito e il patrimonio

La gestione aziendale, il reddito e il patrimonio 1 di 6 La gestione aziendale, il reddito e il patrimonio Come possono essere classificate le operazioni di gestione? La gestione aziendale è l insieme coordinato di operazioni attraverso le quali l impresa

Dettagli

TEMI SPECIALI DI BILANCIO. Il rendiconto finanziario OIC 10

TEMI SPECIALI DI BILANCIO. Il rendiconto finanziario OIC 10 TEMI SPECIALI DI BILANCIO Il rendiconto finanziario OIC 10 Parma, 1 Ottobre 2014 1 Indice 1. Finalità del principio 3 2. Ambito di applicazione 4 3. Definizioni 5 4. Contenuto e struttura 6 5. Classificazione

Dettagli

IL RENDICONTO FINANZIARIO.

IL RENDICONTO FINANZIARIO. IL RENDICONTO FINANZIARIO. Lezione 3 Castellanza, 3 Ottobre 2007 2 Il Rendiconto Finanziario Il Rendiconto Finanziario costituisce per l analisi della dinamica finanziaria ciò che il conto economico rappresenta

Dettagli

RENDICONTO DELLA GESTIONE DELL ESERCIZIO 2014 CONTABILITA ECONOMICO PATRIMONIALE

RENDICONTO DELLA GESTIONE DELL ESERCIZIO 2014 CONTABILITA ECONOMICO PATRIMONIALE RENDICONTO DELLA GESTIONE DELL ESERCIZIO 2014 CONTABILITA ECONOMICO PATRIMONIALE Relazione Conto economico e stato patrimoniale Maggio 2014 1 Relazione economica 2014 Il D.Leg.vo n. 77/1995 ha introdotto

Dettagli

Ragioneria Generale e Applicata. Esercitazione: La riclassificazione dei prospetti di bilancio

Ragioneria Generale e Applicata. Esercitazione: La riclassificazione dei prospetti di bilancio Esercitazione: La riclassificazione dei prospetti di bilancio 1 Parte I La riclassificazione dello Stato Patrimoniale Si proceda a collocare le voci sotto elencate riprese dal bilancio di esercizio 2009

Dettagli

STATO PATRIMONIALE AL 31.12.2010

STATO PATRIMONIALE AL 31.12.2010 STATO PATRIMONIALE AL 31.12.2010 Attivo 31-dic-10 31-dic-09 A) CREDITI VERSO ASSOCIATI PER 1.200 900 VERSAMENTO QUOTE B) IMMOBILIZZAZIONI 2.194 1.757 I - Immobilizzazioni immateriali 1.146 847 1) Costi

Dettagli

ESERCITAZIONE: CONTABILITA E BILANCIO

ESERCITAZIONE: CONTABILITA E BILANCIO ESERCITAZIONE: CONTABILITA E BILANCIO L Alba Spa è società svolgente attività industriale e al 31/12/n prima di procedere alle scritture di assestamento di bilancio presenta le seguenti situazioni contabili:

Dettagli

Esame di Stato anno scolastico 2011/2012 Svolgimento Tema di Economia aziendale

Esame di Stato anno scolastico 2011/2012 Svolgimento Tema di Economia aziendale Esame di Stato anno scolastico 2011/2012 Svolgimento Tema di Economia aziendale Il tema assegnato per la seconda prova di Economia aziendale nell'indirizzo I.G.E.A. è incentrato sulla differenza tra reddito

Dettagli

2.1. Sostenibilità economica, finanziaria e patrimoniale

2.1. Sostenibilità economica, finanziaria e patrimoniale 2.1. Sostenibilità economica, finanziaria e patrimoniale 2.1.1 Sostenibilità economica In questa sezione vengono analizzati alcuni indicatori di sostenibilità economica al fine di rilevare le cause gestionali

Dettagli

ABBANOA S.P.A. Bilancio al 31/12/2014. Stato patrimoniale attivo 31/12/2014 31/12/2013

ABBANOA S.P.A. Bilancio al 31/12/2014. Stato patrimoniale attivo 31/12/2014 31/12/2013 ABBANOA S.P.A. Sede in VIA STRAULLU 35-08100 NUORO (NU) Capitale sociale Euro 236.275.415 interamente versati Iscritta al Registro Imprese di Nuoro al numero e codice fiscale 02934390929 Numero Repertorio

Dettagli

Corso Base di Formazione per dipendenti e collaboratori di studi professionali Martedì 1 aprile 2014

Corso Base di Formazione per dipendenti e collaboratori di studi professionali Martedì 1 aprile 2014 Corso Base di Formazione per dipendenti e collaboratori di studi professionali Martedì 1 aprile 2014 LA GESTIONE 3 E l insieme delle scelte e delle azioni che si compiono in vista del perseguimento del

Dettagli

FONDAZIONE OAT TORINO - Via Giolitti n. 1 CAPITALE SOCIALE: euro 77.468,53 interamente versato

FONDAZIONE OAT TORINO - Via Giolitti n. 1 CAPITALE SOCIALE: euro 77.468,53 interamente versato FONDAZIONE OAT TORINO - Via Giolitti n. 1 CAPITALE SOCIALE: euro 77.468,53 interamente versato BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2012 SITUAZIONE PATRIMONIALE ATTIVO A) CREDITI VERSO SOCI B) IMMOBILIZZAZIONI I. IMMOBILIZZAZIONI

Dettagli

Articolo 227 Rendiconto della gestione

Articolo 227 Rendiconto della gestione TITOLO VI DLGS 267/200 RILEVAZIONE E DIMOSTRAZIONE DEI RISULTATI DI GESTIONE Articolo 227 Rendiconto della gestione 1. La dimostrazione dei risultati di gestione avviene mediante il rendiconto, il quale

Dettagli

API - AZIENDA PER IL PATRIMONIO IMMOBILIARE ROZZANO S.R.L. IN LIQUIDAZIONE

API - AZIENDA PER IL PATRIMONIO IMMOBILIARE ROZZANO S.R.L. IN LIQUIDAZIONE API - AZIENDA PER IL PATRIMONIO Società con Socio Unico Società soggetta ad attività di direzione e coordinamento da parte del Comune di Rozzano Sede in Piazza Foglia 1-20089 Rozzano ( Mi) Capitale sociale

Dettagli

ATTIVO: A) Crediti verso soci per versamenti ancora dovuti, con separata indicazione della parte già richiamata.

ATTIVO: A) Crediti verso soci per versamenti ancora dovuti, con separata indicazione della parte già richiamata. ATTIVO: A) Crediti verso soci per versamenti ancora dovuti, con separata indicazione della parte già richiamata. B) Immobilizzazioni, con separata indicazione di quelle concesse in locazione finanziaria:

Dettagli

L analisi economico-finanziaria del bilancio Indici e flussi

L analisi economico-finanziaria del bilancio Indici e flussi Università Politecnica delle Marche Dipartimento di Management Sergio Branciari s.branciari@univpm.it Simone Poli s.poli@univpm.it L analisi economico-finanziaria del bilancio Indici e flussi San Benedetto

Dettagli

FONDAMENTI DI ECONOMIA AZIENDALE E IMPIANTISTICA INDUSTRIALE

FONDAMENTI DI ECONOMIA AZIENDALE E IMPIANTISTICA INDUSTRIALE FONDAMENTI DI ECONOMIA AZIENDALE E IMPIANTISTICA INDUSTRIALE Proff.. Alberto Baggini Marco Melacini A.A. 2008/2009 La contabilità esterna Il conto economico La redazione del documento finale di bilancio

Dettagli

CONFRONTO CON LE REGIONI SPERIMENTATRICI SULL ARMONIZZAZIONE CONTABILE DELLE REGIONI

CONFRONTO CON LE REGIONI SPERIMENTATRICI SULL ARMONIZZAZIONE CONTABILE DELLE REGIONI CONFRONTO CON LE REGIONI SPERIMENTATRICI SULL ARMONIZZAZIONE CONTABILE DELLE REGIONI IL RISULTATO DI AMMINISTRAZIONE (SECONDO L ATTUALE PRINCIPIO APPLICATO) E costituito dal fondo di cassa esistente al

Dettagli

BILANCIO D ESERCIZIO 2014 dell Azienda USL della Romagna. Bilancio della Gestione Sociale Ambito di Rimini

BILANCIO D ESERCIZIO 2014 dell Azienda USL della Romagna. Bilancio della Gestione Sociale Ambito di Rimini BILANCIO D ESERCIZIO 2014 dell Azienda USL della Romagna Bilancio della Gestione Sociale Ambito di Rimini Allegato C alla Deliberazione n. 379 del 30/04/2015 Gestione Sociale ambito territoriale di Rimini

Dettagli

BILANCIO DELLE IMPRESE BANCARIE E INDUSTRIALI di Lucia BARALE

BILANCIO DELLE IMPRESE BANCARIE E INDUSTRIALI di Lucia BARALE Tema d esame BILANCIO DELLE IMPRESE BANCARIE E INDUSTRIALI di Lucia BARALE ATTIVITÀ DIDATTICHE 1 MATERIE AZIENDALI (classe 5 a ITC) Il tema proposto è articolato in tre parti, di cui l ultima con tre alternative

Dettagli

ALER BERGAMO. Bilancio al 31/12/2014

ALER BERGAMO. Bilancio al 31/12/2014 Reg. Imp. 444145/1996 Rea 0293663 ALER BERGAMO Sede in VIA MAZZINI 32/A - 24128 BERGAMO (BG) Capitale sociale Euro 99.874,00 i.v. Bilancio al 31/12/2014 Stato patrimoniale attivo 31/12/2014 31/12/2013

Dettagli

TEMI SPECIALI DI BILANCIO. Il rendiconto finanziario: aspetti definitori, tecniche di redazione e riferimenti normativi. Parma, 26 novembre 2012

TEMI SPECIALI DI BILANCIO. Il rendiconto finanziario: aspetti definitori, tecniche di redazione e riferimenti normativi. Parma, 26 novembre 2012 TEMI SPECIALI DI BILANCIO Il rendiconto finanziario: aspetti definitori, tecniche di redazione e riferimenti normativi Parma, 26 novembre 2012 Dott. Luca Fornaciari luca.fornaciari@unipr.it 1 Il rendiconto

Dettagli

DELIBERAZIONE N 573 DEL 31 DICEMBRE 2013 ALLEGATO G

DELIBERAZIONE N 573 DEL 31 DICEMBRE 2013 ALLEGATO G SCHEMA DI RENDICONTO FINANZIARIO anno 2014 SCHEMASCHEMA DI RENDICONTO FINANZIARIO anno 2014 OPERAZIONI DI GESTIONE REDDITUALE (+) risultato di esercizio 0 - Voci che non hanno effetto sulla liquidità:

Dettagli

La riclassificazione dei prospetti di bilancio: il caso Cinque S.p.A.

La riclassificazione dei prospetti di bilancio: il caso Cinque S.p.A. La riclassificazione dei prospetti di bilancio: il caso Cinque S.p.A. Parte I La riclassificazione dello Stato Patrimoniale Si proceda a collocare le voci sotto elencate riprese dal bilancio di esercizio

Dettagli

A.L.E.R. PAVIA. Bilancio al 31/12/2013

A.L.E.R. PAVIA. Bilancio al 31/12/2013 A.L.E.R. PAVIA Sede in VIA PARODI 35-27100 PAVIA (PV) Bilancio al 31/12/2013 Stato patrimoniale attivo 31/12/2013 31/12/2012 A) Crediti verso soci per versamenti ancora dovuti (di cui già richiamati )

Dettagli

RELAZIONE SUL RENDICONTO PER L ESERCIZIO 2012. Il Revisore unico di ATERSIR

RELAZIONE SUL RENDICONTO PER L ESERCIZIO 2012. Il Revisore unico di ATERSIR RELAZIONE SUL RENDICONTO PER L ESERCIZIO 2012 Il Revisore unico di ATERSIR Preso in esame lo schema di rendiconto per l esercizio 2012 proposto dal Direttore dell AGENZIA composto e corredato dai seguenti

Dettagli

MEDICI SENZA FRONTIERE ONLUS SITUAZIONE PATRIMONIALE AL 31 DICEMBRE 2009 (IN EURO) 2009 2008 parziali totali parziali totali

MEDICI SENZA FRONTIERE ONLUS SITUAZIONE PATRIMONIALE AL 31 DICEMBRE 2009 (IN EURO) 2009 2008 parziali totali parziali totali ATTIVO A) CREDITI VERSO ASSOCIATI PER VERSAMENTO QUOTE B) IMMOBILIZZAZIONI MEDICI SENZA FRONTIERE ONLUS SITUAZIONE PATRIMONIALE AL 31 DICEMBRE 2009 (IN EURO) 2009 2008 parziali totali parziali totali I

Dettagli

Sito internet: Bilancio al 31/12/2010

Sito internet: Bilancio al 31/12/2010 CONSORZIO ASI LECCE Sede in: ZONA INDUSTRIALE - 73100 - LECCE (LE) Codice fiscale: 00380090753 Partita IVA: 00380090753 Capitale sociale: Euro 1.170.960,53 Capitale versato: Euro 1.170.960,53 Registro

Dettagli

SANITASERVICE AZIENDA POLICLINICO DI BARI SRL. Bilancio al 31/12/2014

SANITASERVICE AZIENDA POLICLINICO DI BARI SRL. Bilancio al 31/12/2014 SANITASERVICE AZIENDA POLICLINICO DI BARI SRL Società soggetta a direzione e coordinamento di AZ. OSPEDALIERO UNIVERSITARIA POLICLINICO DI BARI Società unipersonale Sede in PIAZZA GIULIO CESARE 11 - BARI

Dettagli

PALERMO AMBIENTE S.P.A. IN LIQUIDAZIONE. Bilancio al 31/12/2012

PALERMO AMBIENTE S.P.A. IN LIQUIDAZIONE. Bilancio al 31/12/2012 Reg. Imp. (PA) 05158460823 Rea (PA) 238772 PALERMO AMBIENTE S.P.A. IN LIQUIDAZIONE Società soggetta ad attività di direzione e coordinamento da parte del socio unico Comune di Palermo Sede in Via Resuttana

Dettagli

BILANCIO D ESERCIZIO 2014 dell Azienda USL della Romagna. Bilancio d esercizio aziendale. Stato Patrimoniale e Conto Economico

BILANCIO D ESERCIZIO 2014 dell Azienda USL della Romagna. Bilancio d esercizio aziendale. Stato Patrimoniale e Conto Economico BILANCIO D ESERCIZIO 2014 dell Azienda USL della Romagna Bilancio d esercizio aziendale Stato Patrimoniale e Conto Economico Allegato A alla Deliberazione n. 379 del 30/04/2015 Ausl della Romagna Bilancio

Dettagli

Allegato 3 al Progetto di fusione. Centrale del Latte di Firenze, Pistoia e Livorno S.p.A. Situazione Patrimoniale Ex art. 2501 quatercodice Civile

Allegato 3 al Progetto di fusione. Centrale del Latte di Firenze, Pistoia e Livorno S.p.A. Situazione Patrimoniale Ex art. 2501 quatercodice Civile Allegato 3 al Progetto di fusione Centrale del Latte di Firenze, Pistoia e Livorno S.p.A. Situazione Patrimoniale Ex art. 2501 quatercodice Civile PROSPETTO DELLA SITUAZIONE PATRIMONIALE FINANZIARIA -

Dettagli

Bilancio di esercizio

Bilancio di esercizio Barbara Scozzi bscozzi@poliba.it Contabilità direzionale Strumenti tecnico-contabili di supporto a rilevazione, organizzazione e interpretazione delle informazioni economico-finanziarie Budget Contabilità

Dettagli

LE OPERAZIONI DELLA GESTIONE AZIENDALE SONO ALL ORIGINE DEL FLUSSO DELLE INFORMAZIONI CHE DESCRIVONO L ATTIVITA DELL AZIENDA

LE OPERAZIONI DELLA GESTIONE AZIENDALE SONO ALL ORIGINE DEL FLUSSO DELLE INFORMAZIONI CHE DESCRIVONO L ATTIVITA DELL AZIENDA LE OPERAZIONI DELLA GESTIONE AZIENDALE SONO ALL ORIGINE DEL FLUSSO DELLE INFORMAZIONI CHE DESCRIVONO L ATTIVITA DELL AZIENDA IL TRATTAMENTO CONTINUATIVO E SISTEMATICO DEL FLUSSO INFORMATIVO CONSENTE L

Dettagli

STATO PATRIMONIALE E CONTO ECONOMICO AL 31 DICEMBRE 2014

STATO PATRIMONIALE E CONTO ECONOMICO AL 31 DICEMBRE 2014 STATO PATRIMONIALE E CONTO ECONOMICO AL 31 DICEMBRE 2014 41 STATO PATRIMONIALE 2014 ATTIVO A) CREDITI VERSO SOCI PER VERSAMENTI ANCORA DOVUTI CON SEPARATA INDICAZIONE DELLA PARTE GIA' RICHIAMATA B) IMMOBILIZZAZIONI

Dettagli

INDICE ( 1 ) PARTE PRIMA CONCETTI FONDAMENTALI DELLA RAGIONERIA CAPITOLO I L AZIENDA CAPITOLO II IL CAPITALE O PATRIMONIO

INDICE ( 1 ) PARTE PRIMA CONCETTI FONDAMENTALI DELLA RAGIONERIA CAPITOLO I L AZIENDA CAPITOLO II IL CAPITALE O PATRIMONIO INDICE ( 1 ) PARTE PRIMA CONCETTI FONDAMENTALI DELLA RAGIONERIA CAPITOLO I L AZIENDA 1.1. Analisi del concetto di azienda.... pag. 3 1.2. Azienda e ambiente....» 11 1.3. Tipologie di aziende....» 14 1.4.

Dettagli

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Sessione ordinaria 2012 Seconda prova scritta Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca M730 - ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE CORSO DI ORDINAMENTO Indirizzo: GIURIDICO ECONOMICO

Dettagli

Esercitazioni del corso di Ragioneria generale ed applicata Corso 50-99

Esercitazioni del corso di Ragioneria generale ed applicata Corso 50-99 Esercitazioni del corso di Ragioneria generale ed applicata Corso 50-99 ESERCITAZIONE N 2 ARGOMENTI CONSIDERATI: Fase di diritto e fase di fatto delle registrazioni contabili Registrazione dei finanziamenti

Dettagli

Analisi per indici del bilancio dell esercizio 1995 della Fiat Auto S.p.A.

Analisi per indici del bilancio dell esercizio 1995 della Fiat Auto S.p.A. S&A Strumenti 1/97 93 Analisi per indici del bilancio dell esercizio 1995 della Fiat Auto S.p.A. di MARIAERSILIA LISI RICATTI Da Relazione e bilancio al 31 dicembre 1995 pubblicati dalla, si riportano

Dettagli

Commento al tema di Economia aziendale 2006

Commento al tema di Economia aziendale 2006 Commento al tema di Economia aziendale 2006 Il tema proposto per la prova di Economia aziendale negli Istituti Tecnici Commerciali è incentrato sulla gestione finanziaria dell impresa ed è articolato in

Dettagli

11-09-2014 Ragioneria A.A. 2014/2015

11-09-2014 Ragioneria A.A. 2014/2015 1 ü Rigidità dello schema e sua struttura ü Attivo B) Immobilizzazioni ü Attivo C) Attivo circolante ü Attivo D) Ratei e risconti attivi ü Passivo A) Patrimonio netto ü Passivo B) Fondi per rischi e oneri

Dettagli

PIANO DEI CONTI - STATO PATRIMONIALE - ALER LODI - ANNO 2014

PIANO DEI CONTI - STATO PATRIMONIALE - ALER LODI - ANNO 2014 PIANO DEI CONTI - STATO PATRIMONIALE - ALER LODI - ANNO 2014 ELENCO VOCI CONTABILI 2013 2013 sp1 ATTIVO 63.654.073,00 60.522.723,00 10 CREDITI PER CAPITALE DI DOTAZIONE DELIBERATO DA VERSARE 10.01 Crediti

Dettagli

L equilibrio finanziario

L equilibrio finanziario L equilibrio finanziario La riclassificazione del bilancio d esercizio Prof. Andrea Calabrò E-mail: andrea.calabro@uniroma2.it Il bilancio pubblico Il Bilancio è il documento contabile in cui trovano rappresentazione

Dettagli

ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE

ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE LA DEI CONTI E LA FORMAZIONE DEL BILANCIO DI ESERCIZIO 1 IL PROCESSO DI RILEVAZIONE CONTABILE RILEVAZIONE DELLE OPERAZIONI DI GESTIONE SCRITTURE DI ASSESTAMENTO DEI CONTI

Dettagli

Biblioteca di Economia aziendale. per il secondo biennio e il quinto anno. Istituti tecnici del settore economico

Biblioteca di Economia aziendale. per il secondo biennio e il quinto anno. Istituti tecnici del settore economico Biblioteca di Economia aziendale PIANO DEI CONTI DI UN IMPRESA INDUSTRIALE IN FORMA DI SOCIETÀ PER AZIONI Documento Piano dei conti BILANCIO DI UN IMPRESA INDUSTRIALE IN FORMA DI SOCIETÀ PER AZIONI STATO

Dettagli

ESERCIZIO 2012. CONTABILITA ECONOMICO PATRIMONIALE NOTE INTEGRATIVE AL CONTO ECONOMICO

ESERCIZIO 2012. CONTABILITA ECONOMICO PATRIMONIALE NOTE INTEGRATIVE AL CONTO ECONOMICO ESERCIZIO 2012. CONTABILITA ECONOMICO PATRIMONIALE NOTE INTEGRATIVE AL CONTO ECONOMICO ---- PROVENTI DELLA GESTIONE 1. Proventi tributari - voce A1 L importo di 8.455.928,68 concilia con gli accertamenti

Dettagli

ASSOCIAZIONE L.E.O. ONLUS Via Pietro Castelli n. 77-98100 Messina Codice Fiscale: 02956900837 Partita I.V.A.: 02956900837

ASSOCIAZIONE L.E.O. ONLUS Via Pietro Castelli n. 77-98100 Messina Codice Fiscale: 02956900837 Partita I.V.A.: 02956900837 ASSOCIAZIONE L.E.O. ONLUS Via Pietro Castelli n. 77 98100 Messina Codice Fiscale: 02956900837 Partita I.V.A.: 02956900837 SITUAZIONE PATRIMONIALE AL 30 GIUGNO 2009 ATTIVO A) CREDITI VERSO ASSOCIATI PER

Dettagli

UNIVERSITA degli STUDI di PAVIA Facoltà di Economia CORSO DI ANALISI DI BILANCIO PARTE SECONDA (SALVO ERRATA CORRIGE) Docente Letizia Ubbiali

UNIVERSITA degli STUDI di PAVIA Facoltà di Economia CORSO DI ANALISI DI BILANCIO PARTE SECONDA (SALVO ERRATA CORRIGE) Docente Letizia Ubbiali UNIVERSITA degli STUDI di PAVIA Facoltà di Economia CORSO DI ANALISI DI BILANCIO PARTE SECONDA (SALVO ERRATA CORRIGE) Docente Letizia Ubbiali Professore a contratto Dottore di ricerca in Economia Aziendale

Dettagli

OPERA DELLA PROVVIDENZA SANT ANTONIO

OPERA DELLA PROVVIDENZA SANT ANTONIO OPERADELLAPROVVIDENZASANT ANTONIO ViadellaProvvidenzan.6835030Rubano BILANCIOESERCIZIO2015 (RAMOATTIVITÀONLUS) Opera della Provvidenza Sant'Antonio Sede legale Via della Provvidenza n. 68 35030 Rubano

Dettagli

BARI MULTISERVIZI SPA. Bilancio al 31/12/2011

BARI MULTISERVIZI SPA. Bilancio al 31/12/2011 Reg. Imp. 05259640729 Rea 459549 BARI MULTISERVIZI SPA Società soggetta a direzione e coordinamento di COMUNE DI BARI Società unipersonale Sede in VIA VITERBO N. 6-70126 BARI (BA) Capitale sociale Euro

Dettagli

Riclassificazione del bilancio. Vedere sussidio didattico sul bilancio

Riclassificazione del bilancio. Vedere sussidio didattico sul bilancio Riclassificazione del bilancio Vedere sussidio didattico sul bilancio RAGIONI DELLA RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA DELLO STATO PATRIMONIALE raggruppare i valori delle attività e delle passività in poche

Dettagli

CONTO ECONOMICO anno 2014

CONTO ECONOMICO anno 2014 Allegati sub 3 e 4 alla proposta di deliberazione DCS2 16 del 14 aprile 2015 COMUNE DI ALBIGNASEGO CONTO ECONOMICO anno 2014 Conto Economico Prospetto conciliazione Entrata Prospetto conciliazione Spesa

Dettagli

IL BILANCIO EUROPEO LO STATO PATRIMONIALE

IL BILANCIO EUROPEO LO STATO PATRIMONIALE IL BILANCIO EUROPEO LO STATO PATRIMONIALE ATTIVO A) CREDITI V/S SOCI PER VERSAMENTI ANCORA DOVUTI B) IMMOBILIZZAZIONI C) ATTIVO CIRCOLANTE D) RATEI E RISCONTI PASSIVO A) PATRIMONIO NETTO B) FONDI PER RISCHI

Dettagli

BERGAMO MERCATI SPA BERGAMO VIA BORGO PALAZZO N. 207 CAPITALE SOCIALE EURO 103.292,00.= I.V.

BERGAMO MERCATI SPA BERGAMO VIA BORGO PALAZZO N. 207 CAPITALE SOCIALE EURO 103.292,00.= I.V. BERGAMO MERCATI SPA BERGAMO VIA BORGO PALAZZO N. 207 CAPITALE SOCIALE EURO 103.292,00.= I.V. ISCRITTA NEL REGISTRO IMPRESE DI BERGAMO AL N. 02517500167 (Società soggetta ad attività di direzione e coordinamento

Dettagli

Contabilità e bilancio 4/ed - Fabrizio Cerbioni, Lino Cinquini, Ugo Sòstero Copyright 2015 - McGraw-Hill Education (Italy) srl PIANO DEI CONTI

Contabilità e bilancio 4/ed - Fabrizio Cerbioni, Lino Cinquini, Ugo Sòstero Copyright 2015 - McGraw-Hill Education (Italy) srl PIANO DEI CONTI PIANO DEI CONTI 1. COMPONENTI POSITIVE DI REDDITO 1.1. Ricavi di vendita 1.1.1. Prodotti c/vendite 1.1.2. Merci c/vendite 1.1.3. Servizi c/vendite 1.1.4. Prodotti c/vendite estero 1.1.5. Merci c/vendite

Dettagli

Bilancio al 31/12/2004

Bilancio al 31/12/2004 A.AM.P.S. Azienda Ambientale di Pubblico Servizio s.p.a. Sede Legale Via G. Bandi 15 57122 Livorno CF/PI 01168310496 Capitale sociale Euro 16.476.400,00 i.v. Reg. Imp. 18305 Rea 103518 Bilancio al 31/12/2004

Dettagli

L ANALISI DI BILANCIO: I FLUSSI FINANZIARI

L ANALISI DI BILANCIO: I FLUSSI FINANZIARI Salvatore Nucci, gennaio 2011 L ANALISI DI BILANCIO: I FLUSSI FINANZIARI L analisi dei flussi finanziari ha la finalità di evidenziare e interpretare le variazioni intervenute nella situazione patrimoniale

Dettagli

LE SCRITTURE DI ASSESTAMENTO

LE SCRITTURE DI ASSESTAMENTO LE SCRITTURE DI ASSESTAMENTO Le scritture di assestamento sono le scritture di fine periodo che modificano, con operazioni di storno e di integrazione, i «dati grezzi» desunti dalla contabilità generale

Dettagli

Esercitazione sul bilancio. Vedere sussidio didattico sul bilancio

Esercitazione sul bilancio. Vedere sussidio didattico sul bilancio Esercitazione sul bilancio Vedere sussidio didattico sul bilancio LA SOCIETA ALFA FASI costituzione dell azienda; gestione dell azienda; determinazione dei risultati. OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CONCETTI

Dettagli

Aeroporto Valerio Catullo di Verona Villafranca S.p.A.

Aeroporto Valerio Catullo di Verona Villafranca S.p.A. Aeroporto Valerio Catullo di Verona Villafranca S.p.A. LOC. CASELLE 37060 SOMMACAMPAGNA (VR) CAPITALE SOCIALE: Sottoscritto Euro 52.317.408,00 i.v. Codice Fiscale e Partita IVA n.00841510233 Iscritta al

Dettagli

AD Adelante Dolmen Società Cooperativa Sociale. Sede legale in Milano - Via Boltraffio, 21. Registro delle Imprese di Milano

AD Adelante Dolmen Società Cooperativa Sociale. Sede legale in Milano - Via Boltraffio, 21. Registro delle Imprese di Milano AD Adelante Dolmen Società Cooperativa Sociale Sede legale in Milano - Via Boltraffio, 21 Registro delle Imprese di Milano Codice fiscale e numero di iscrizione 12237260158 Numero di iscrizione all Albo

Dettagli

AZIENDA MOBILITA' UFITANA S.P.A. A SOCIO UNICO

AZIENDA MOBILITA' UFITANA S.P.A. A SOCIO UNICO AZIENDA MOBILITA' UFITANA S.P.A. A SOCIO UNICO Sede in VIA TRIBUNALI SNC - 83031 ARIANO IRPINO (AV) Codice Fiscale 02318880644 - Numero Rea AVELLINO 150113 P.I.: 02318880644 Capitale Sociale Euro 1.067.566

Dettagli

L ANALISI DI BILANCIO: Caso esemplificativo

L ANALISI DI BILANCIO: Caso esemplificativo L ANALISI DI BILANCIO: Caso esemplificativo Partendo dal bilancio di verifica della società TWENTY SpA si effettui un analisi delle tre dimensioni della: - Liquidità - Solidità - Redditività STATO PATRIMONIALE

Dettagli

Piano dei conti di un impresa industriale in forma di società per azioni Stato patrimoniale Conto economico

Piano dei conti di un impresa industriale in forma di società per azioni Stato patrimoniale Conto economico Piano dei conti di un impresa industriale in forma di società per azioni Stato patrimoniale Conto economico per la classe 4 a Istituti tecnici e Istituti professionali 01. Crediti verso soci per versamenti

Dettagli

Riclassificazione del bilancio

Riclassificazione del bilancio Riclassificazione del bilancio 02 2015-2016 Vedere sussidio didattico sul bilancio SIGNIFICATO DI RICLASSIFICAZIONE DEI DOCUMENTI DEL BILANCIO raggruppare i valori presenti nei documenti di bilancio in

Dettagli

G.IM S.r.l. con socio unico. Sede in Torino - Corso Dante 14. Capitale Sociale di 50.000 Euro i.v. Iscritta nel Registro delle Imprese di Torino

G.IM S.r.l. con socio unico. Sede in Torino - Corso Dante 14. Capitale Sociale di 50.000 Euro i.v. Iscritta nel Registro delle Imprese di Torino G.IM S.r.l. con socio unico Sede in Torino - Corso Dante 14 Capitale Sociale di 50.000 Euro i.v. Iscritta nel Registro delle Imprese di Torino al n. 08930370013 * * * BILANCIO AL 31/12/2012 S T A T O P

Dettagli

Esercitazione sul bilancio

Esercitazione sul bilancio Esercitazione sul bilancio 03 2012-2013 Vedere sussidio didattico sul bilancio LA SOCIETA ALFA FASI costituzione dell azienda; gestione dell azienda; determinazione dei risultati. OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO

Dettagli

a cura dell'area Amministrazione e Finanza BILANCIO UNICO DI ATENEO ESERCIZIO 2014

a cura dell'area Amministrazione e Finanza BILANCIO UNICO DI ATENEO ESERCIZIO 2014 a cura dell'area Amministrazione e Finanza BILANCIO UNICO DI ATENEO ESERCIZIO 2014 STATO PATRIMONIALE- POLITECNICO DI MILANO Esercizio UE Autonoma UE Periodo Voce riclassificato Con Dettagli Con Esercizio

Dettagli

NOTA INTEGRATIVA tecnica al Conto Economico ed allo Stato Patrimoniale

NOTA INTEGRATIVA tecnica al Conto Economico ed allo Stato Patrimoniale NOTA INTEGRATIVA tecnica al Conto Economico ed allo Stato Patrimoniale Premessa Come sottolineato in molti documenti contabili, il Comune è ente sperimentatore dei nuovi sistemi contabili ex Dlgs 118/2011.

Dettagli

Allegato 1. - Regole di contabilità generale -

Allegato 1. - Regole di contabilità generale - Allegato 1 - Regole di contabilità generale - Capitolo 1 - Struttura di bilancio e relativi aspetti contabili Il D.Lgs 30 giugno 1993, n.270 relativo al Riordinamento degli Istituti Zooprofilattici a norma

Dettagli

ORDINE ASSISTENTI SOCIALI Consiglio Regionale del Lazio Roma, 31 marzo 2009 NOTA INTEGRATIVA E RELAZIONE SULLA GESTIONE ESERCIZIO FINANZIARIO 2008

ORDINE ASSISTENTI SOCIALI Consiglio Regionale del Lazio Roma, 31 marzo 2009 NOTA INTEGRATIVA E RELAZIONE SULLA GESTIONE ESERCIZIO FINANZIARIO 2008 Roma, 31 marzo 2009 NOTA INTEGRATIVA E RELAZIONE SULLA GESTIONE ESERCIZIO FINANZIARIO 2008 PREMESSA Il Rendiconto Generale che viene presentato al dell Ordine degli Assistenti Sociali per l esercizio finanziario

Dettagli

Piano dei flussi di cassa prospettivi (consolidato)

Piano dei flussi di cassa prospettivi (consolidato) REGIONE PUGLIA AREA POLITICHE PER LA PROMOZIONE DELLA SALUTE, DELLE PERSONE E DELLE PARI OPPORTUNITÀ Servizio Gestione accentrata Finanza Sanità Piano dei flussi di cassa prospettivi (consolidato) OPERAZIONI

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. 1.2 Riclassificazione e Analisi di Bilancio per Indici

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. 1.2 Riclassificazione e Analisi di Bilancio per Indici UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Corso di Economia ed Organizzazione Aziendale (7,5 CFU) Allievi Meccanici prof. Michele Meoli 1.2 Riclassificazione e Analisi di Bilancio per Indici Sommario della lezione

Dettagli

PROSPETTI ECONOMICO - PATRIMONIALI

PROSPETTI ECONOMICO - PATRIMONIALI PROSPETTI ECONOMICO - PATRIMONIALI ANNO: 2010 Procedura realizzata da PUBLISYS S.p.A. Via della Tecnica, 18 Potenza PROSPETTO DI CONCILIAZIONE (ENTRATA) Titolo I ENTRATE TRIBUTARIE Accertamenti Risconti

Dettagli

Contiene le coperture finanziarie necessarie per l acquisizione delle risorse produttive, con l eventuale avanzo o disavanzo finanziario.

Contiene le coperture finanziarie necessarie per l acquisizione delle risorse produttive, con l eventuale avanzo o disavanzo finanziario. Il processo di formulazione del budget dell impresa si conclude con il consolidamento dei singoli budget settoriali in un unico bilancio previsionale (MASTER BUDGET), che si compone dei seguenti documenti

Dettagli

Programma di Economia aziendale a.s. 2014/2015 classe 5 C S.I.A.

Programma di Economia aziendale a.s. 2014/2015 classe 5 C S.I.A. Programma di Economia aziendale a.s. 2014/2015 classe 5 C S.I.A. I ASPETTI ECONOMICO-AZIENDALI DELLE IMPRESE INDUSTRIALI Concetto di produzione industriale Le aree della gestione La contabilità generale:

Dettagli

CONTO ECONOMICO STATO PATRIMONIALE

CONTO ECONOMICO STATO PATRIMONIALE Rendiconto della gestione 2010 PROSPETTO DI CONCILIAZIONE CONTO ECONOMICO STATO PATRIMONIALE PROSPETTO DI CONCILIAZIONE Esercizio 2010 Comune di Borgo a Mozzano (LU) Data 10/08/2011 Pagina 1 PROSPETTO

Dettagli

Bilancio al 31/12/2012

Bilancio al 31/12/2012 Sede in VERONA - PIAZZALE STEFANI, 1 Capitale Sociale versato Euro 20.000,00 Iscritta al Registro Imprese di VERONA Codice Fiscale e N. iscrizione Registro Imprese 03549600231 Partita IVA: 03549600231

Dettagli

AGENZIA PER LA MOBILITA TERRITORIALE S.P.A. in liquidazione. Bilancio al 31/12/2013

AGENZIA PER LA MOBILITA TERRITORIALE S.P.A. in liquidazione. Bilancio al 31/12/2013 Reg. Imp. 00205970320 Rea 74441 AGENZIA PER LA MOBILITA TERRITORIALE S.P.A. in liquidazione Sede in VIA D'ALVIANO 15-34144 TRIESTE (TS) Capitale sociale Euro 1.000.000,00 i.v. Bilancio al 31/12/2013 Stato

Dettagli