H O R I Z O N W o r k P r o g r a m m e :

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "H O R I Z O N 2 0 2 0 W o r k P r o g r a m m e :"

Transcript

1 H O R I Z O N W o r k P r o g r a m m e : Pilastro 2 - INDUSTRIAL LEADERSHIP Leadership in enabling and industrial technologies - LEIT Information and Communication Technology (ICT)* 1. CONTESTO Nell ambito dell area Leadership nelle tecnologie abilitanti e industriali (LEIT) l investimento UE sosterrà la R&I più rischiosa basata sulle tecnologie della comunicazione e dell informazione (TIC), con l obiettivo di rafforzare le posizioni europee in tali settori e di cogliere le opportunità derivanti dai nuovi mercati in crescita guidati dai progressi nell ambito delle tecnologie rilevanti. Horizon 2020 sosterrà, tra le altre cose, lo sviluppo di: - Una nuova generazione di componenti e sistemi; - Sistemi per il calcolo avanzato; - Sistemi informatici avanzati; - Tecnologie dei contenuti e gestione dell informazione, comprese le TIC per i contenuti digitali e la creatività; - Robotica; - Le micro/nano tecnologie elettroniche, la fotonica. 2. BANDI DI POTENZIALE INTERESSE PER L INDUSTRIA Una nuova generazione di componenti e sistemi: la sfida è quella di rafforzare la posizione leader dell Europa nel campo dei sistemi incorporati e dei sistemi cyber-fisici. Punto di partenza è la consapevolezza che l integrazione eterogenea nei microsistemi intelligenti delle micro/nano tecnologie e dei materiali produrrà funzioni ad alto livello di performance e convenienza per un ampio spettro di utilizzo. ICT : Smart Cyber-Physical Systems - I Cyber-Physical Systems (CPS) fanno riferimento alla prossima generazione di sistemi ICT incorporati che forniranno ai cittadini e alle imprese un ampia gamma di applicazioni e servizi innovativi, per rendere più intelligenti, più efficienti dal punto di vista energetico e più confortevoli i sistemi di trasporto, veicoli, fabbriche, ospedali, uffici, case, città e dispositivi personali. I CPS dovranno 1

2 rispettare requisiti fondamentali come sicurezza, privacy, vincoli di utilizzabilità, adattabilità e consumo energetico vicino allo zero in rapporto alla dimensione. - Verranno finanziate azioni di Ricerca e Innovazione sullo sviluppo di modelli olistici del sistema fisico, comportamentale, e computazionale dei CPS, nonché di metodi per l elaborazione di CPS capaci di rispondere in tempo reale a situazioni dinamiche e complesse riuscendo a rispettare i requisiti di sicurezza, efficienza energetica e privacy a tutti i livelli. Inoltre verranno finanziate azioni di Innovazione per la messa a punto di piattaforme per CPS aperti, intelligenti e cooperativi applicabili in tutti i settori e in tutti gli ambiti. Sono previsti infine finanziamenti per azioni di coordinamento e supporto quali l elaborazione di un agenda di collaborazione strategica con gli USA circa la ricerca sui fondamenti di modellazione e simulazione dei CPS. ICT : Smart System Integration - L obiettivo è quello di sviluppare le prossime generazioni di sistemi, soluzioni e tecnologie intelligenti, basate sull integrazione e sulla miniaturizzazione sistemica di tecnologie, funzioni e materiali eterogenei, e costituire ecosistemi europei competitivi per il design, la R&S, il prototyping e testing, e la produzione e industrializzazione di Sistemi Intelligenti più piccoli, più intelligenti e autonomi dal punto di vista energetico. - Verranno finanziate azioni di Ricerca e Innovazione per progredire nell ambito dell integrazione eterogenea di micro e nano-tecnologie (nano-elettronica, micro-elettro-meccanica, magnetica, fotonica, micro-fluidica, elettrochimica, acustica, principi bio/chimici e tecnologie per micro-onde) nei Sistemi Intelligenti, nonché di azioni di Ricerca e Sviluppo delle specifiche applicazioni dei Sistemi Intelligenti, in base alle esigenze degli utilizzatori, focalizzate su soluzioni concrete. Inoltre verranno finanziate azioni di Innovazione per le Accademie, gli Istituti di ricerca e le PMI, al fine di accelerare la distribuzione dei Sistemi Intelligenti. Sono previsti finanziamenti per azioni di appalto precommerciali in modo da consentire l adozione e la dislocazione di lab on chip basati sullo sviluppo della tecnologia per le diagnosi in-vitro. Verranno infine finanziate azioni di coordinamento e supporto quali la creazione di un network di contatti e di collaborazioni tra clusters nell integrazione dei Sistemi Intelligenti e di Surveying, training ed organizzazione di conferenze su questa tematica. 2

3 ICT : Advanced Thin, Organic and Large Area Electronics (TOLAE) technologies - TOLAE è una tecnologia emergente ed è la base per la creazione di una vasta area di prodotti elettronici avanzati che siano sottili, leggeri, flessibili e/o estensibili, adatti a grandi settori del mercato come quello tessile, automotive, sanitario, cartaceo, della plastica e delle industrie di costruzione e di pubblicità. La catena di valore di TOLAE necessita di essere ulteriormente sviluppata e diventare così molto più orientata all applicazione con un attenzione costante alle esigenze della riciclabilità. - Verranno finanziate azioni di Ricerca e Innovazione per progredire, nell ambito delle tecnologie TOLAE, nei processi produttivi e migliorarne le performance. Le azioni potranno includere lo sviluppo dello strumento di progettazione e di modellazione dello stile e delle regole. Inoltre, potranno includere anche l integrazione ibrida di micro/nano-elettronica, fotonica e elettronica organica o specifiche necessità per la fibra e l elettronica tessile. Verranno finanziate anche azioni di Innovazione per sviluppare e mostrare prodotti innovativi resi disponibili dalle tecnologie di TOLAE. Ogni azione dovrà costruire una specifica ed innovativa catena di valore. Verranno finanziate azioni di adozione della tecnologia e di supporto all innovazione in modo tale da permettere l utilizzo ed il dislocamento delle tecnologie di TOLAE da parte, in particolare, delle PMI, orientate alle richieste concrete degli utenti. Sono previsti finanziamenti per azioni di supporto all innovazione attraverso appalti pubblici, al fine di consentire l adozione e la dislocazione di azioni di sviluppo della tecnologia elletronico-fotonica tessile per le applicazioni nell ambito della cura della salute (health care). Future Internet: negli ultimi 30 anni Internet è diventato cruciale per la crescita, la creazione di lavoro e il progresso sociale. Le sfide di Future Internet saranno quindi volte a superare le limitazioni di una rete Internet non originariamente programmata per supportare la vasta gamma di requisiti oggi richiesti da un utilizzo dello strumento sempre più diversificato, nonché a sviluppare e promuovere modalità innovative di utilizzo dello stesso di grande valore economico e sociale. ICT : Future Internet - L architettura di Internet è fondamentalmente host centric, con limitata capacità di servizio in network e un routing/addressing statico. Funzionalità 3

4 chiave come sicurezza, mobilità e fiducia non sono state originariamente programmate. La sempre crescente varietà di modelli di business, processi, applicazioni/dispositivi che devono essere supportati, rende necessario un nuovo approccio verso Internet e l implementazione di una struttura potenziata. - Verranno finanziate azioni di Ricerca e Innovazione volte a intraprendere lo sviluppo di nuovi approcci per l uso e l accesso delle informazioni, per la gestione della privacy e della sicurezza, per l integrazione ininterrotta di ambienti di elaborazione. ICT : Smart optical and wireless network technologies - Si stima che nei prossimi anni i tassi di crescita annuali del traffico di rete continueranno ad aumentare in tutti i segmenti della rete. Stiamo per raggiungere i limiti degli approcci tecnologici esistenti sia per le tecnologie ottiche che per quelle wireless. Nello specifico, per quanto riguarda il wireless, lo spettro, il cui utilizzo è spesso strategico per l economia e la società, è una risorsa pubblica insufficiente, che è necessario ottimizzare in vista dell aumento esponenziale del traffico. - Verranno finanziate azioni di Ricerca e Innovazione, per quanto riguarda la rete ottica, per affrontare la mancanza di capacità di gestione e controllo dinamico delle risorse della rete ottica, assicurare l alta velocità di accesso a 10 Gbps per ogni utente entro 10 anni, evitare le limitazioni strutturali della connettività e le limitazioni dell attuale rete ottica. Per quanto concerne invece la rete wireless, tali azioni saranno indirizzate a colmare la mancanza di controllo dinamico delle risorse della rete wireless, a ottimizzare l utilizzo dello spettro, a promuovere l efficienza energetica. Verranno infine finanziate azioni di supporto quali la creazione di roadmaps tecnologiche, la diffusione e la standardizzazione nei settori del wireless e della rete ottica, il supporto ad attività internazionali connesse e ad attività di ricerca. ICT : Advanced Cloud Infrastructures and Services - Il cloud computing è in fase di trasformazione in risposta alle nuove esigenze quali l eterogeneità delle risorse e dei dispositivi, il cloud networking, la sicurezza e la crescente domanda per una maggiore qualità del servizio. Lo scopo è sviluppare 4

5 le strutture, i metodi e gli strumenti per ottenere alte performance che vadano oltre le attuali capacità dell industria europea. - Verranno finanziate azioni di Ricerca e Innovazione per sviluppare infrastrutture cloud eterogenee ad alta performance, una rete cloud unita, la configurazione dinamica, fornitura e strumentazione automatiche di risorse cloud, presentazione e composizione automatiche dei servizi cloud, cloud security. Verranno finanziate anche azioni di Innovazione per piattaforme di sistemi cloud sicuri. Infine, verranno finanziate azioni di coordinamento e supporto, in particolare per la definizione di modelli comuni di riferimento per lo SLAs del cloud. ICT : Tools and Methods for Software Development - I livelli di qualità richiesti per i sistemi critici e complessi in termini di affidabilità, resilienza e adattamento automatico, rappresentano ancora la maggiore sfida per lo sviluppo dei metodi e degli strumenti degli attuali software. Sono necessari progressi in quest area, cruciale per aumentare significativamente la crescita e la competitività dell industria europea. - Verranno finanziate azioni di Ricerca e Innovazione volte a sviluppare strumenti e metodi per software per sistemi ampi, complessi e data-intensive, nonché architetture e strumenti per software per applicazioni ad alto tasso di distribuzione. ICT : FIRE+ (Future Internet Research & Experimentation) - La ricerca e l innovazione experimentally-driven è un meccanismo chiave verso l avanzamento nell ambito delle tecnologie Internet e delle relative applicazioni. L Europa necessita di una Infrastruttura Sperimentale Strategica per il Future Internet Research & Experimentation (FIRE+) utilizzabile per esperimenti di qualunque portata, complessità, o networking technology. - Verranno finanziate azioni di Ricerca e Innovazione, per la creazione, riconfigurazione e/o estensione di infrastrutture sperimentali con un focus particolare sulle aree Wireless, Cloud, Spettro, Fotonica, Internet of Things (IoT), Piattaforme di Servizio Ripartite, Sensori. Verranno inoltre finanziate azioni di 5

6 Innovazione al fine di valutare e selezionare idee per la proto-tipizzazione e sperimentazione, il testing e la validazione per l attuazione di un piano di sperimentazione e la sua realizzazione. Infine, verranno finanziate azioni di coordinamento e supporto quali l identificazione delle strutture sperimentali europee, nazionali e regionali e dei laboratori abilitati; per l identificazione, valutazione e la creazione di una roadmap delle necessità future per una sperimentazione avanzata del networking; per la cooperazione internazionale. ICT : Web Enterpreneurship - La sfida è creare un ambiente in Europa che incoraggi lo sviluppo dell imprenditorialità digitale nel Continente stesso e nel panorama internazionale. Il focus è su quelle imprese che utilizzano il web e le tecnologie mobile come componenti principali del loro percorso di innovazione. - Verranno finanziate azioni di Ricerca e Innovazione che diano un impulso all imprenditorialità web in Europa attraverso piattaforme online con nuovi servizi che aiutino le web startups a lanciare e portare su scala industriale le loro attività attraverso tutta l Europa, a scoprire e pubblicizzare nuove opportunità di finanziamento, a collegare tra loro e con gli attori chiave i potenziali imprenditori del web. Infine, verranno finanziate azioni di coordinamento per rendere favorevole l ambiente europeo per l imprenditorialità web e per sfruttare le sinergie esistenti tra le comunità di stakeholders. Tutte queste attività riguarderanno aspetti tecnologici, legali e finanziari. ICT : Advanced 5G Network Infrastructure for the Future Internet - Si prevede che entro il 2020 le reti dovranno supportare volumi di traffico mobile 1000 volte superiori a quelli attuali, con particolari criticità per quel che riguarda lo spettro. Il consumo di energia per le reti di comunicazione sta crescendo rapidamente, specialmente nelle parti radio delle reti mobile. La proliferazione di dispositivi connessi rende decisamente difficile mantenere standard di performance simili a quelli attuali. Queste tematiche sono essenziali per la competitività dell industria delle comunicazioni. - Verranno finanziate azioni di Ricerca e Innovazione per sviluppare tecnologie e strutture della Rete Radio via cavo, la convergenza via cavo oltre l ultimo miglio 6

7 e la gestione della rete via cavo. Inoltre verranno finanziate azioni di Innovazione per la virtualizzazione della rete via cavo e delle reti software. Infine verranno finanziate azioni di supporto come l analisi delle attività internazionali nelle aree rilevanti del 5G e l identificazione delle opportunità di cooperazione internazionale; il supporto alle politiche per lo spettro; la creazione di roadmaps per le tecnologie chiave PPP. - La pubblicazione del Bando è prevista per il giorno 15/7/2014 con scadenza per la presentazione dei progetti fissata al 25/11/2014. Tecnologie dei contenuti e gestione dell informazione: Le attività di R&I in quest ambito mirano a fornire nuovi strumenti per analizzare grandi quantità di dati da cui estrarre valore e di creare, accedere e riutilizzare contenuti digitali in qualsiasi lingua e con qualsiasi dispositivo. I quattro aspetti chiave di questa sfida sono: - Big Data e il miglioramento della capacità delle imprese europee di costruire prodotti di dati multilingue e servizi innovativi; - Traduzione automatica; - Strumenti per la creatività, i media e le industrie di apprendimento, mobilitando il potenziale di innovazione delle PMI attive nel settore; - Interazione multimodale tra computer. ICT : Big data and Open Data Innovation and take-up - L'obiettivo è migliorare la capacità delle imprese europee di costruire prodotti di dati multilingue e servizi innovativi, tali da trasformare grandi volumi di dati in patrimonio di dati semanticamente interoperabili. - Verranno finanziate azioni di Innovazione e azioni di coordinamento e supporto. Le prime mireranno a sviluppare un incubatore per le PMI per favorire il riutilizzo e l'integrazione a livello UE di open data o potranno focalizzarsi sull innovazione e trasferimento tecnologico di servizi di raccolta dati e analisi multilingue; le seconde serviranno a gettare le basi per un efficace scambio e riutilizzo dei dati tra il settore industriale privato e il settore pubblico, a livello transazionale, e a creare una rete di centri europei per l analisi di Big Data. 7

8 ICT : Cracking the language barrier - Lo scopo è facilitare la comunicazione on-line multilingue tramite lo sviluppo di soluzioni di traduzione per tutte le combinazioni linguistiche, per i diversi contesti e stili di testo, fornendo risultati in tempi ragionevoli (meglio se immediatamente). Particolare attenzione deve essere riservata alle 21 lingue dell'ue. - Verranno finanziate azioni di Ricerca e innovazione volte alla creazione di un nuovo paradigma di traduzione automatica, azioni di Innovazione per ottimizzare la qualità della traduzione in base a ben documentate esigenze di mercato, e azioni di coordinamento per promuovere il confronto tra diversi strumenti di traduzione e per riunire verso un unico meccanismo di accesso le risorse linguistiche provenienti da diverse fonti. ICT : Support the growth of ICT innovative Creative Industries SMEs - L'obiettivo è aumentare la competitività delle industrie creative europee stimolando l'innovazione ICT nelle PMI, creando un ecosistema tecnologico adatto alle loro esigenze e favorendo gli scambi tra le PMI creative e i fornitori di soluzioni ICT innovative. - Verranno finanziate azioni di Innovazione per incentivare le PMI creative a sfruttare le tecnologie emergenti (ad es. 3D, visual computing) per lo sviluppo di prodotti, applicazioni e servizi innovativi ad alto potenziale commerciale anche nei mercati internazionali, e azioni di coordinamento volte a mettere in contatto PMI creative con adeguate fonti di finanziamento e con le reti commerciali internazionali. ICT : Advanced digital gaming/gamification technologies - L'obiettivo è sviluppare nuove metodologie e strumenti per produrre, applicare e utilizzare giochi digitali e le tecniche di gioco in contesti diversi dal tempo libero, per i Governi, le imprese e gli individui. 8

9 - Verranno finanziate azioni di Ricerca e innovazione e azioni di Innovazione. Le prime dovranno mirare alla creazione di un archivio di componenti riutilizzabili per consentire a editori e produttori di giochi di sviluppare applicazioni specifiche per giochi in materia, tra le altre cose, di istruzione formale e informale e di apprendimento sul posto di lavoro; le seconde dovranno promuovere il trasferimento di tecnologie e nuove applicazioni per le PMI che si occupano di giochi digitali attraverso il coordinamento e l'incubazione di esperimenti su piccola scala per l'apprendimento, l acquisizione di competenze e l inclusione sociale. ICT : Multimodal and Natural computer interaction - L'obiettivo è migliorare le interazioni tra gli esseri umani e i computer permettendo una comunicazione semplice, intuitiva e quindi più "naturale". - Verranno finanziate azioni di Ricerca e innovazione e azioni di Innovazione. Le azioni di Ricerca e innovazione dovranno concentrarsi sulla creazione si sistemi interattivi ed efficienti di recupero delle informazioni per fornire risposte alle domande degli utenti soprattutto in circostanze inaspettate e/o difficili. Una categoria a sé stante di queste azioni mirerà a sviluppare modelli multimodali, interfacce adattative che assistano persone con disabilità. Le azioni di Innovazione dovranno sviluppare interfacce multimodali innovative per fornire modi più efficienti e naturali di interagire con i computer. Robotics: l importanza della robotica risiede nell ampiezza del suo impatto sulla capacita europea di mantenere e aumentare la competitività del settore manifatturiero e di creare milioni di posti di lavoro. Ugualmente importante è ciò che la robotica può offrire in termini di nuove soluzioni alle sfide sociali, dall invecchiamento alla salute, alla sicurezza, all energia e all ambiente. Le potenzialità della robotica si espandono oltre il solo settore industriale. Robot di servizio per uso domestico e professionale rappresentano un mercato emergente con fortissime prospettive di crescita. Al fine di conquistare questi nuovi mercato è essenziale sviluppare le capacità attuali dei robot. ICT : Robotics - Le esigenze delle applicazioni, individuate nella Strategic Research Agenda (SRA), fungeranno da linee-guida per indirizzare le sfide di R&S verso sostanziali 9

10 progressi nell ambito delle capacità dei robot e per migliorare i Technology Readiness Levels (TRL) della robotica. La robotica risulta essere al centro di un ampia rete di interessi sia tecnologici che commerciali il cui scopo è dare vita ad una nuova generazione di robot industriali e di servizio. - Verranno finanziate azioni di Ricerca e Innovazione volte a sviluppare le abilità e le tenologie-chiave rilevanti per robot industriali e di servizio; istituire processi di sviluppo di sistemi per la distribuzione dei robot; definire piattaforme comuni di hardware e software. Verranno anche finanziate azioni di Innovazione nell ambito della Technology transfer-robotics use cases, il cui scopo sarà introdurre, testare e validare soluzioni innovative e promettenti per la robotica applicata alla condizioni reali del mondo. Infine verranno finanziate azioni in aree di pubblico interesse che includeranno appalti pre-commerciali per soluzioni robotiche innovative per la pubblica sicurezza e il monitoraggio dell ambiente e delle infrastrutture. Micro-nano tecnologie elettroniche, Fotonica: i temi di quest area riguardano la Ricerca e l innovazione nelle due Tecnologie chiave abilitanti - Key Enabling Technologies (KETs) dell ICT, Micro-nano tecnologie elettroniche e Fotonica. L obiettivo è sfruttare l eccellenza europea nelle KETs in ambito ICT per rafforzare la competitività e la leadership nel mercato delle industrie ad esse collegate e sviluppare soluzioni innovative per rispondere alle attuali sfide della società. ICT : Photonics KET - L industria fotonica europea sta affrontando una forte competizione sul mercato globale a deve far fronte a una straordinaria velocità degli sviluppi tecnologici in questo campo. Sono richiesti sempre maggiori investimenti in R&I per supportare la competitività dell industria europea e la leadership nei settori di mercato della fotonica. - Verranno finanziate azioni di Ricerca e Innovazione volte a sviluppare Tecnologie core della fotonica basate sull applicabilità delle stesse, per una nuova generazione di dispositivi fotonici; Biofotonica per la diagnosi di malattie; rilevamento per la sicurezza e la protezione civile. Verranno anche finanziate azioni di Innovazione per le Architetture aperte di sistema per Solid State Lighting (SSL). Verranno finanziate azioni di coordinamento e supporto nell ambito del coordinamento strategico e del networking tra gli stakeholders ed altre rilevanti comunità per il road-mapping delle tecnologie strategiche. Verrà 10

11 infine finanziata una call in materia di fotonica di interesse strategico, attraverso ERA-NET Cofund. ICT : Development of novel materials and systems for OLED lighting - Negli ultimi 10 anni l industria europea (sia PMI che grandi aziende) hanno effettuato investimenti significativi nelle tecnologie OLED, per materiali, dispositivi e processi manifatturieri. Sono tuttavia necessari investimenti maggiori, in particolare, per la realizzazione di fonti di luce ad alta luminosità su grandi aree. - Verranno finanziate azioni di Ricerca e Innovazione volte a sviluppare materiali, processi e tecnologie per dispositivi di illuminazione OLED. Lo scopo è realizzare dispositivi OLED su superfici sempre più grandi, capaci di maggiore luminosità, uniformità e con un ciclo di vita più lungo. Dovrà essere fatta particolare attenzione all aspetto della riciclabilità e dell impatto ambientale dei materiali e dei sistemi. Attività ICT trasversali ICT : Human-centric Digital Age - Le tecnologie, la rete, e i nuovi digital e social media stanno cambiando il modo di pensare, comportarsi, interagire e socializzare di cittadini, lavoratori e consumatori. Comprendere la natura e le conseguenze di questi cambiamenti per modellare nel migliore dei modi il futuro digitale sarà la chiave per il successo della società europea e della sua competitività. - Verranno finanziate azioni di Ricerca e Innovazione volte all esplorazione della direzione dello sviluppo di nozioni fondamentali come identità, privacy, relazione, cultura, reputazione, motivazioni, responsabilità, attenzione, sicurezza ed equità nell epoca dell iper-connessione, dove i limiti tra offline ed online sono sempre più offuscati. Verranno finanziate azioni di coordinamento e supporto per facilitare l istituzione di comunità che comprendano al loro interno sviluppatori 11

12 ICT, ricercatori nell ambito del SSH e di altre discipline e stakeholders coinvolti nella ricerca e nell innovazione responsabili. ICT : Cybersecurity, Trustworthy ICT - La sempre più rapida evoluzione della tecnologia ICT, unita all uso che ne viene fatto, sta introducendo gradualmente nuove minacce, rischi e vulnerabilità. C è una crescente e condivisa opinione che lo stato dell arte dell approccio alla sicurezza dell ICT stia diventando obsoleto. La sfida è quella di trovare delle soluzioni a questi problemi. - Verranno finanziate azioni di Ricerca e Innovazione per la Sicurezza nella progettazione dell end-to-end security, per lo sviluppo di applicazioni, performance e standard funzionali nell ambito della Crittografia. Inoltre, verranno finanziate azioni di coordinamento e supporto alla Cryptography Community coinvolgendo accademie, industrie, agenzie per la difesa e l applicazione della legge; per contribuire allo sviluppo degli standards europei che includano il settore pubblico; per la valutazione e la verifica dei protocolli e degli algoritmi crittografici. ICT : Trans-national co-operation among National Contact Points - La sfida che si presenta è quella di applicare l effettività del National Contact Points (NCP) per le ICT in H2020 attraverso il supporto alla cooperazione transnazionale. - Verranno finanziate azioni di coordinamento e supporto che si focalizzeranno particolarmente sull istituzione di meccanismi per l effettiva ricerca di partnership transnazionali. Questa attività dovrà portare allo sviluppo di servizi di informazione e supporto lungo tutta la catena di valore della ricerca e dell innovazione per tutti i clienti delle ICT. 12

13 Azioni trasversali di innovazione ICT: l obiettivo strategico complessivo delle azioni proposte per i primi due anni di Horizon 2020 è assicurare che la ricerca e l innovazione delle ICT in H2020 produca l impatto desiderato sulla crescita e la competitività dell Europa. ICT : Innovation and Entrepreneurship Support - La sfida è quella di migliorare le condizioni dell ecosistema europeo per l innovazione nel settore ICT, in modo da convertire il maggior numero di idee in prodotti e servizi pronti per il mercato, nell ottica di una crescita e di un mercato del lavoro sostenibili. - Verranno finanziate azioni di Innovazione nell ambito di: Concorsi per idee di business ICT nelle Università e Scuole Superiori; la summer academy per l imprenditorialità ICT; i laboratori per l imprenditorialità ICT. Verranno inoltre finanziate azioni di coordinamento e supporto per la Campagna sulla cultura imprenditoriale nel settore ICT; per la definizione e l implementazione dei Premi d incentivo (o Sfide); per le Reti europee dei committenti (European Procurers Platforms). ICT : Open Disruptive Innovation - ODI - Scheme (implemented through the SME instrument) - La sfida è quella di fornire supporto alle PMI nella fase iniziale di innovazione, ad alto rischio, nel settore ICT. In particolare, l attenzione sarà rivolta alle PMI che proporranno un idea, un prodotto e un servizio innovativi nell ambito ICT. Tali innovazioni dovranno strutturare nuovi insiemi di regole, valori e modelli che vadano a rivoluzionare i mercati esistenti. L ODI verrà implementato attraverso lo strumento per le PMI che si esplicherà in tre fasi. i. Fase 1: uno studio deve valutare la fattibilità tecnico/pratica dell idea che dovrà assicurare un reale valore aggiunto di innovazione nel settore produttivo con la realizzazione di nuovi prodotti, processi, servizi tecnologie o nuovi mercati applicativi delle tecnologie esistenti. ii. Fase 2: Progetti innovativi indirizzati alla specifica sfida, che dimostrino l alto potenziale in termini di competitività e crescita comprovato da un business plan strategico. Fase 3: le PMI potranno beneficiare indirettamente di strumenti di finanziamento a rischio di investimento. iii. 13

14 - Lo strumento per le PMI verrà finanziato attraverso un fondo diretto al 70%. - La pubblicazione del Bando è prevista per il giorno 1/3/2014 per le fasi 1 e 2 con le scadenze per la presentazione dei progetti fissate per la fase 1 al 18/6/2014, 24/9/2014, 17/12/2014, 18/3/2015, 17/6/2015, 17/9/2015, 16/12/2015; e per la fase 2 al 20/10/2014, 20/12/2014, 18/3/2015, 17/6/2015, 17/9/2015, 16/12/2015. Cooperazione UE-Giappone in R&S per le Reti del futuro: l UE intende porre le basi per ulteriori progressi nella cooperazione tra UE e Giappone in quattro temi distinti, con l'obiettivo di sviluppare posizioni comuni, norme e sistemi interoperabili per reti e piattaforme informatiche. Le proposte dovranno dimostrare una partecipazione equilibrata tra UE e partner giapponesi e i benefici derivanti da uno sforzo congiunto. EUJ : Technologies combining big data, internet of things in the cloud - L'obiettivo è lo sviluppo di tecnologie di piattaforma cloud globali innovative per soddisfare i requisiti di applicazioni aziendali e industriali, come la robotica o la gestione sanitaria. Il risultato della ricerca congiunta sarà una piattaforma di servizio globale, scalabile e flessibile per lo sviluppo di servizi in tempo reale in grado di elaborare, integrare e visualizzare Big Data e infrastrutture integrate avanzate. - Verranno finanziate azioni di Ricerca e innovazione. per la presentazione dei progetti fissata per maggio EUJ : Optical communications - La ricerca proposta dovrebbe riguardare almeno uno dei due seguenti argomenti: i. hardware ottico programmabile, per consentire una maggiore flessibilità nel controllo e nella gestione di reti ottiche; ii. Super capacità delle reti di trasporto ottico. - Verranno finanziate azioni di Ricerca e innovazione. per la presentazione dei progetti fissata per maggio

15 EUJ : Access networks for densely located users - L'obiettivo è sviluppare sistemi di accesso alla rete eterogenei e ad alte prestazioni che abbiano una capacità di allocazione dinamica delle risorse. Le attività di ricerca dovranno ottimizzare le prestazioni dei collegamenti, le spese operative, le risorse radio-onde, senza compromettere i vincoli ambientali e l'applicabilità in un'ampia varietà di casi come nei distretti commerciali, nei siti di conferenze, scuole, stazioni ferroviarie, ecc. - Verranno finanziate azioni di Ricerca e innovazione. per la presentazione dei progetti fissata per maggio EUJ : Experimentation and development on federated Japan - EU testbeds - Le attività di Ricerca e sviluppo dovranno essere indirizzate a collegare e condividere piattaforme sperimentali ed estendere la ricerca basata sulle TIC a nuove aree, come la biologia o l ingegneria meccanica, la collaborazione multimediale, ecc. - Verranno finanziate azioni di Ricerca e innovazione. per la presentazione dei progetti fissata per maggio

16 3. TABELLA BUDGET All single stage 2014 EUR million 2015 EUR million Smart Systems Cyber-Physical ICT1.a 37 ICT1.b 17 ICT1.c 2 Smart System Integration ICT2.a 35 ICT2.b 9 ICT2.c 3 ICT2.d 1 Advanced Thin, Organic and Large Area Electronics (TOLAE) technologies ICT2.a 17 ICT2.b 15.5 ICT2.c 3 ICT2.d 2.5 Smart Networks and novel Internet Architectures Smart optical and wireless network technologies Advanced Cloud Infrastructures and Services Tools and Methods for Software Development ICT5 24 ICT6.a 29 ICT6.b 1 ICT7.a 66 ICT7.b 5 ICT7.c 2 ICT

17 FIRE+ (Future Internet Research & Experimentation) ICT11.a 25 ICT11.b 5 ICT11.c 1.5 Web Entrepreneurship ICT13.a 6 ICT13.b 4 Advanced 5G Network Infrastructure for the Future Internet Big Data and Open Data Innovation and take-up Big Data and Open Data Innovation and take-up Support the growth of ICT innovative Creative Industries SMEs Advanced digital gaming/gamification technologies Multimodal and Natural computer interaction ICT14.a 98 ICT14.b 25 ICT14.c 2 ICT15.a 39 ICT15.b 11 ICT17.a 4 ICT17.b 10 ICT17.c 1 ICT18.a 14 ICT18.b 1 ICT21.a 9 ICT21.b 8 ICT22.a 7.5 ICT22.b 16 ICT22.c 7.5 Robotics ICT23.a 57 ICT23.b 12 ICT23.c 5 Photonics KET ICT26.a 28 ICT26.b 8 ICT26.c 5 ICT26.d 6 17

18 Development of novel materials and systems for OLED lighting Human-centric Digital Age Cybersecurity, Trustworthy ICT Trans-national cooperation among National Contact Points Innovation and Entrepreneurship Support ICT29 18 ICT31.a 6 ICT31.b 1 ICT32.a 37 ICT32.b 1 ICT33 4 ICT35.a.b.c 4 ICT35.d 1.5 ICT35.e 0.5 ICT35.f 1 Open Disruptive innovation Scheme (ODI) ICT37 [SME instrument] 45 of which 10% for phase1 88% for phase2 2% for mentoring & coaching support and phase of which 10% for phase1 88% for phase2 2% for mentoring & coaching support and phase3. 18

TITOLO Infoday Horizon 2020 - Future Internet. LUOGO E DATA 31 Gennaio 2014 Albert Borschette Conference Centre Rue Froissart, 36 1040 Bruxelles

TITOLO Infoday Horizon 2020 - Future Internet. LUOGO E DATA 31 Gennaio 2014 Albert Borschette Conference Centre Rue Froissart, 36 1040 Bruxelles TITOLO Infoday Horizon 2020 - Future Internet LUOGO E DATA 31 Gennaio 2014 Albert Borschette Conference Centre Rue Froissart, 36 1040 Bruxelles ORGANIZZATORE DG CONNECT RELAZIONE La giornata informativa

Dettagli

UNIVERSITA DI PALERMO

UNIVERSITA DI PALERMO PILLAR OBIETTIVO SPECIFICO MASTER CALL CALL INDUSTRIAL LEADERSHIP INFORMATION AND COMMUNICATIONS TECHNOLOGIE H2020-ICT-2014 - INFORMATION AND COMMUNICATIONS TECHNOLOGIE H2020-ICT-2014-1 SCADENZA CALL 23

Dettagli

LA NUOVA PROGRAMMAZIONE EUROPEA 2014-2020

LA NUOVA PROGRAMMAZIONE EUROPEA 2014-2020 LA NUOVA PROGRAMMAZIONE EUROPEA 2014-2020 OPPORTUNITA DI FINANZIAMENTO NEL SETTORE DELL ICT. Monza, 9 Dicembre 2013 Paolo Bonardi, EURODESK Bruxelles HORIZON 2020 Azione di coordinamento e supporto: indica

Dettagli

LA NUOVA PROGRAMMAZIONE EUROPEA 2014-2020

LA NUOVA PROGRAMMAZIONE EUROPEA 2014-2020 LA NUOVA PROGRAMMAZIONE EUROPEA 2014-2020 2020 OPPORTUNITA DI FINANZIAMENTO NEL SETTORE DELL ICT. Monza, 9 Dicembre 2013 Paolo Bonardi, EURODESK Bruxelles HORIZON 2020 zione di coordinamento e supporto:

Dettagli

Fondo Crescita Sostenibile

Fondo Crescita Sostenibile Fondo Crescita Sostenibile AGENDA DIGITALE (G.U. n.282 del 04/12/2014) e INDUSTRIA SOSTENIBILE (G.U. n.283 del 05/12/2014) Il Ministero dello Sviluppo Economico ha reso operativi due interventi del Fondo

Dettagli

Tavoli tematici. Contributo. 2. Riferimento del contributo al tavolo tematico. Tavolo tematico sala 1 Contributo* sala 2 Contributo*

Tavoli tematici. Contributo. 2. Riferimento del contributo al tavolo tematico. Tavolo tematico sala 1 Contributo* sala 2 Contributo* VERSO LA STRATEGIA REGIONALE DELL INNOVAZIONE 2014-2020 Tavoli tematici Contributo 1 1. Dati proponente contributo Nome Angelo Cognome Messina Ente/organizzazione di appartenenza STMicroelectronics s.r.l.

Dettagli

ICT 2015 - Information and Communication Tecnologies (H2020-ICT-2015) Tecnologie dell informazione e della comunicazione (TIC - ICT)

ICT 2015 - Information and Communication Tecnologies (H2020-ICT-2015) Tecnologie dell informazione e della comunicazione (TIC - ICT) ICT 2015 - Information and Communication Tecnologies (H2020-ICT-2015) Tecnologie dell informazione e della comunicazione (TIC - ICT) Nell ambito del pilastro Leadership Industriale del programma HORIZON

Dettagli

Programmi europei: opportunità per Regioni ed Enti Locali

Programmi europei: opportunità per Regioni ed Enti Locali Programmi europei: opportunità per Regioni ed Enti Locali ForumPA - Roma, 22 Maggio 2007 Flavia Marzano flavia.marzano2@unibo.it Roma, 22 Maggio 2007 Flavia Marzano 1 Ricerca europea? Arrivare al 3% del

Dettagli

ICT 2015 - Information and Communications Technologies

ICT 2015 - Information and Communications Technologies Avviso: ICT-10-2015 Programma Horizon 2020 ICT 2015 - Information and Communications Technologies H2020-ICT-2015 Data di apertura 15-10-2014 Data di pubblicazione 23-07-2014 Data di scadenza Date 14-04-2015

Dettagli

Ricerca e Innovazione: Le sinergie tra la Smart Specialisation Strategy e Horizon 2020

Ricerca e Innovazione: Le sinergie tra la Smart Specialisation Strategy e Horizon 2020 Ricerca e Innovazione: Le sinergie tra la Smart Specialisation Strategy e Horizon 2020 Esempio di programmazione Regionale Roma, 09 luglio 2014 Armando De Crinito Direttore Vicario DG Attività Produttive

Dettagli

Il finanziamento delle PMI con Horizon 2020

Il finanziamento delle PMI con Horizon 2020 efacile Come fare... Il finanziamento delle PMI con Horizon 2020 di Renata Carrieri Horizon 2020: ricerca & innovazione Strumenti finanziari e opportunità per le PMI Lo strumento per le PMI Bandi e scadenze

Dettagli

Bando: Horizon 2020 dedicated SME Instrument Phase 1, 2014-2015- H2020-SMEINST-1-2015 Strumento dedicato alle PMI

Bando: Horizon 2020 dedicated SME Instrument Phase 1, 2014-2015- H2020-SMEINST-1-2015 Strumento dedicato alle PMI Bandi Pilastro Sfide della società I bandi del pilastro Sfide della società riguardano le sfide sociali identificate nella strategia Europa 2020 e concentrano i finanziamenti su tematiche come: la salute,

Dettagli

(22,3 mld) (15,5 mld) (27 mld)

(22,3 mld) (15,5 mld) (27 mld) 4 dicembre 2014 (22,3 mld) (15,5 mld) (27 mld) Scienza d eccellen za Leadership industriale Mantenere la ricerca europea ai massimi livelli mondiali Rafforzare la cooperazione internazionale nella ricerca

Dettagli

le Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione (TIC) rimangono un

le Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione (TIC) rimangono un La ri c e rca europea nelle tecnologie dell i n f o rm a z i o n e e della comunicazione: un fattore chiave per la competitività globale di Fabio Colasanti le Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione

Dettagli

Il Digital Business Ecosystem per migliorare la qualità della vita in una Smart City Giuseppe VISAGGIO giuseppe.visaggio@uniba.

Il Digital Business Ecosystem per migliorare la qualità della vita in una Smart City Giuseppe VISAGGIO giuseppe.visaggio@uniba. Il Digital Business Ecosystem per migliorare la qualità della vita in una Smart City Giuseppe VISAGGIO giuseppe.visaggio@uniba.it Dipartimento di Informatica Università di Bari Centro di Competenza ICT:

Dettagli

Reti di INDUSTRIA 4.0

Reti di INDUSTRIA 4.0 DALLA DIGITALIZZAZIONE DELLE IMPRESE ALLA DIGITALIZZAZIONE DELLA SUPPLY CHAIN LA COMPETITIVITÀ DELLA SUPPLY CHAIN Bologna, 27 novembre 2015 Questa presentazione Imprese e competizione globale Supply Chain,

Dettagli

Figure Professionali «Smart City» Smart People ESPERTO ICT. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Figure Professionali «Smart City» Smart People ESPERTO ICT. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Figure Professionali «Smart City» Smart People GREEN JOBS Formazione e Orientamento DESCRIZIONE ATTIVITA Il concetto di Smart City sta assumendo rilevanza sempre crescente e diverse città, anche in Italia,

Dettagli

Alcune sfide europee dell innovazione energetica italiana

Alcune sfide europee dell innovazione energetica italiana Alcune sfide europee dell innovazione energetica italiana Prof. Ing. Massimo La Scala Dipartimento di Ingegneria Elettrica e dell Informazione Politecnico di Bari Roma, 22 maggio 2014 Key Enabling Technologies

Dettagli

Evento Smart Cities and Communities -Milano 5 aprile 2016

Evento Smart Cities and Communities -Milano 5 aprile 2016 Evento Smart Cities and Communities -Milano 5 aprile 2016 Esperienze di successo e prospettive future Olivia Postorino AdG POR FESR 2007-2013 Un contesto in evoluzione : il ruolo delle Smart Cities Un

Dettagli

Security. Security. Security. Data Center & Cloud Services. Security. Internet of Things. Internet of Things Internet of Things Security

Security. Security. Security. Data Center & Cloud Services. Security. Internet of Things. Internet of Things Internet of Things Security managing complexity Azienda Akhela è un azienda innovativa in rapida crescita che è diventata un attore importante e riconosciuto nel mercato IT italiano e che si sta affacciando con successo nel mercato

Dettagli

TITOLO LUOGO E DATA ORGANIZZATORE RELAZIONE

TITOLO LUOGO E DATA ORGANIZZATORE RELAZIONE TITOLO LUOGO E DATA ORGANIZZATORE Infoday on Horizon 2020 - Research PPPs on Factories of the Future, Energy-efficient Buildings, Green Vehicles and Sustainable Process Industry 16-17 Dicembre 2013 Commissione

Dettagli

Horizon 2020, sfide e opportunità

Horizon 2020, sfide e opportunità Ufficio Relazioni Europee e Internazionali Anna d Amato Horizon 2020, sfide e opportunità Il quadro politico - strategico Europa 2020: crescita intelligente, sostenibile, inclusiva 7 priorità: Unione dell'innovazione,

Dettagli

POLITECNICO DI TORINO. Un università internazionale per il territorio

POLITECNICO DI TORINO. Un università internazionale per il territorio POLITECNICO DI TORINO Un università internazionale per il territorio I valori Leader nella cultura politecnica Nazionale ed Internazionale Reputazione Eccellenza nell istruzione superiore e la formazione

Dettagli

IoT Security & Privacy

IoT Security & Privacy IoT Security & Privacy NAMEX Annual Mee8ng 2015 CYBER SECURITY E CYBER PRIVACY, LA SFIDA DELL INTERNET DI OGNI COSA Rocco Mammoliti, Poste Italiane 17 Giugno 2015 Agenda 2 1 Ecosistema di Cyber Security

Dettagli

Il Settimo Programma Quadro e le opportunità per le PMI del Mezzogiorno. Giocare d anticipo per vincere le sfide del futuro

Il Settimo Programma Quadro e le opportunità per le PMI del Mezzogiorno. Giocare d anticipo per vincere le sfide del futuro Il Settimo Programma Quadro e le opportunità per le PMI del Mezzogiorno Giocare d anticipo per vincere le sfide del futuro Contesto della proposta (1) La conoscenza costituisce il fulcro dell Agenda di

Dettagli

CALENDARIO EVENTI 2015

CALENDARIO EVENTI 2015 CALENDARIO EVENTI 2015 Cloud Computing Summit Milano 25 Febbraio 2015 Roma 18 Marzo 2015 Mobile Summit Milano 12 Marzo 2015 Cybersecurity Summit Milano 16 Aprile 2015 Roma 20 Maggio 2015 Software Innovation

Dettagli

I finanziamenti europei. Fabrizio Spada Direttore della Rappresentanza a Milano della Commissione europea

I finanziamenti europei. Fabrizio Spada Direttore della Rappresentanza a Milano della Commissione europea I finanziamenti europei Fabrizio Spada Direttore della Rappresentanza a Milano della Commissione europea Quali fondi? Chi gestisce i fondi europei? COMMISSIONE; 22% PAESI TERZI E ORG INTERNAZ; 2% STATI

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 1053 Seduta del 05/12/2013

DELIBERAZIONE N X / 1053 Seduta del 05/12/2013 DELIBERAZIONE N X / 1053 Seduta del 05/12/2013 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI PAOLA BULBARELLI MARIA CRISTINA

Dettagli

FUTURE INTERNET 4 FUTURE SERVICES

FUTURE INTERNET 4 FUTURE SERVICES Nel Semestre di Presidenza del Consorzio ELIS FUTURE INTERNET 4 FUTURE SERVICES Executive Summary Sistema integrato di iniziative formative di innovazione per la famiglia professionale ICT Febbraio 2011

Dettagli

Belgrado, 29 Aprile 2014

Belgrado, 29 Aprile 2014 CONFERENZA SULLA PIATTAFORMA DI COLLABORAZIONE ITALIANA- SERBA NELLE TECNOLOGIE DEL MANIFATTURIERO AVANZATO Belgrado, 29 Aprile 2014 LE NUOVE TECNOLOGIE COME LEVA STRATEGICA PER LA COMPETITIVITA AZIENDALE

Dettagli

Simulation and Forecasting. sfide e criticità nel futuro della produzione industriale

Simulation and Forecasting. sfide e criticità nel futuro della produzione industriale Simulation and Forecasting Technologies (S&FT): sfide e criticità nel futuro della produzione industriale Matteo Cocco (Politecnico di Milano) Sergio Terzi (Università di Bergamo) u progetto pathfinder

Dettagli

gestione documentale dalla dematerializzazione dei documenti alla digitalizzazione dei processi fino all azienda digitale

gestione documentale dalla dematerializzazione dei documenti alla digitalizzazione dei processi fino all azienda digitale gestione documentale dalla dematerializzazione dei documenti alla digitalizzazione dei processi fino all azienda digitale Gestione documentale Gestione documentale Dalla dematerializzazione dei documenti

Dettagli

Aree di inserimento I percorsi di carriera: tante le opportunità quante le

Aree di inserimento I percorsi di carriera: tante le opportunità quante le ACCENTURE SPA Profilo Azienda Accenture è un'azienda globale di Consulenza Direzionale, Servizi Tecnologici e Outsourcing che conta circa 323 mila professionisti in oltre 120 paesi del mondo. Quello che

Dettagli

Regole di Partecipazione e Strumenti di finanziamento

Regole di Partecipazione e Strumenti di finanziamento Regole di Partecipazione e Strumenti di finanziamento Roma CNR Aula Convegni 2 dicembre 2015 Regolamento n. 1290/2013 del Parlamento e del Consiglio Europeo Definizioni (art. 2)- ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE

Dettagli

INGEGNERIA INFORMATICA E ROBOTICA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE

INGEGNERIA INFORMATICA E ROBOTICA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INGEGNERIA INFORMATICA E ROBOTICA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE Obiettivo didattico CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA INFORMATICA E ROBOTICA Il corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica

Dettagli

AIRI e lo Sviluppo Tecnologico del Paese. Sesto Viticoli

AIRI e lo Sviluppo Tecnologico del Paese. Sesto Viticoli AIRI e lo Sviluppo Tecnologico del Paese Sesto Viticoli Avezzano, 20 novembre 2014 CHI SIAMO AIRI profilo Fondata nel 1974 (Confindustria,IMI, ENEL e CSM), sede a Roma e Ufficio a Milano Focal point per

Dettagli

PROGETTO MECCATRONICA PER IL TRENTINO. Le tecnologie abilitanti per la Meccatronica

PROGETTO MECCATRONICA PER IL TRENTINO. Le tecnologie abilitanti per la Meccatronica PROGETTO MECCATRONICA PER IL TRENTINO Le tecnologie abilitanti per la Meccatronica La Meccatronica: un opportunità unica per posizionare il Trentino nel nuovo paradigma della Factory of the Future La presenza

Dettagli

L iniziativa Cloud DT

L iniziativa Cloud DT L iniziativa Cloud DT Francesco Castanò Dipartimento del Tesoro Ufficio per il Coordinamento Informatico Dipartimentale (UCID) Roma, Luglio 2011 Il Cloud Computing Alcune definizioni Il Cloud Computing

Dettagli

REPLY PROFILO AZIENDALE 2007

REPLY PROFILO AZIENDALE 2007 REPLY PROFILO AZIENDALE 2007 REPLY Company Profile 2007 1 CARATTERI IDENTIFICATIVI DEL GRUPPO Reply è una società di Consulenza, System Integration e Application Management, leader nella progettazione

Dettagli

Piattaforma Italiana per il Future Internet

Piattaforma Italiana per il Future Internet Piattaforma Italiana per il Future Internet L innovazione ICT come opportunità di crescita economica e sociale In risposta alla recente crisi economica e a sfide preesistenti quali la globalizzazione,

Dettagli

STUDIO ORAZI Dottori Commercialisti Revisori Contabili

STUDIO ORAZI Dottori Commercialisti Revisori Contabili STUDIO ORAZI Dottori Commercialisti Revisori Contabili Dott. Marco Orazi Dott. Michele Archetti Dott.ssa Paola Porcellana Dott.ssa Mara Zanatta Dott.ssa Francesca Lodrini Dott. Massimo Colombo Dott.ssa

Dettagli

Specialista della rete - Un team di specialisti della rete

Specialista della rete - Un team di specialisti della rete Allied Telesis - creare qualità sociale Allied Telesis è da sempre impegnata nella realizzazione di un azienda prospera, dove le persone possano avere un accesso facile e sicuro alle informazioni, ovunque

Dettagli

Istituto d Istruzione Superiore Carlo e Nello Rosselli Aprilia (LT)

Istituto d Istruzione Superiore Carlo e Nello Rosselli Aprilia (LT) Istituto d Istruzione Superiore Carlo e Nello Rosselli Aprilia (LT) Presentazione del corso: CCNA Discovery 1: Networking for Home and Small Businesses Opportunità Internet sta cambiando la vita come noi

Dettagli

Enterprise Europe Network

Enterprise Europe Network FOCUS Enterprise Europe Network La rete al servizio delle imprese Enterprise Europe Network Lazio TECNOLOGIE ABILITANTI FONDAMENTALI (KETs) N 1 ANNO 2013 http://www.enterprise-europe-network.ec.europa.eu/index_en.htm

Dettagli

Cloud Computing Stato dell arte, Opportunità e rischi

Cloud Computing Stato dell arte, Opportunità e rischi La ISA nasce nel 1994 Si pone sul mercato come network indipendente di servizi di consulenza ICT alle organizzazioni nell'ottica di migliorare la qualità e il valore dei servizi IT attraverso l'impiego

Dettagli

SISTEMI DI SVILUPPO PRODOTTO. Realizzazione di maggiore valore. con le soluzioni di gestione del ciclo di vita del prodotto

SISTEMI DI SVILUPPO PRODOTTO. Realizzazione di maggiore valore. con le soluzioni di gestione del ciclo di vita del prodotto SERVIZI E SUPPORTO PROCESSI E INIZIATIVE SISTEMI DI SVILUPPO PRODOTTO PRODOTTI SOFTWARE SOLUZIONI VERTICALI Realizzazione di maggiore valore con le soluzioni di gestione del ciclo di vita del prodotto

Dettagli

Cloud Computing Stato dell arte, Opportunità e rischi

Cloud Computing Stato dell arte, Opportunità e rischi La ISA nasce nel 1994 Si pone sul mercato come network indipendente di servizi di consulenza ICT alle organizzazioni nell'ottica di migliorare la qualità e il valore dei servizi IT attraverso l'impiego

Dettagli

FONDI STRUTTURALI EUROPEI -Programma Operativo Nazionale Per la Scuola - competenze e ambienti per l apprendimento

FONDI STRUTTURALI EUROPEI -Programma Operativo Nazionale Per la Scuola - competenze e ambienti per l apprendimento FONDI STRUTTURALI EUROPEI -Programma Operativo Nazionale Per la Scuola - competenze e ambienti per l apprendimento Il Programma Operativo Nazionale Per la Scuola - competenze e ambienti per l apprendimento,

Dettagli

AIUTI A SOSTEGNO DEI CLUSTER TECNOLOGICI REGIONALI

AIUTI A SOSTEGNO DEI CLUSTER TECNOLOGICI REGIONALI Scheda di Presentazione della bozza dell Avviso AIUTI A SOSTEGNO DEI CLUSTER TECNOLOGICI REGIONALI SmartPuglia 2020 è un percorso promosso dalla Regione Puglia, avviato in vista del prossimo ciclo di programmazione

Dettagli

Enterprise Europe Network

Enterprise Europe Network N 2 ANNO 2012 FOCUS Enterprise Europe Network La rete al servizio delle imprese Enterprise Europe Network Lazio HORIZON 2020 http://www.enterprise-europe-network.ec.europa.eu/index_en.htm FOCUS HORIZON

Dettagli

Infrastrutture a Banda Larga per l E-government: la nuova frontiera della Pubblica Amministrazione

Infrastrutture a Banda Larga per l E-government: la nuova frontiera della Pubblica Amministrazione Infrastrutture a Banda Larga per l E-government: la nuova frontiera della Pubblica Amministrazione Claudio Chiarenza Responsabile Business Unit Product Italtel Indice eeurope 2005: An information society

Dettagli

PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE PIEMONTE FESR 2007/2013 Asse 1: Innovazione e transizione produttiva Attività I.1.3 Innovazione e P.M.I.

PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE PIEMONTE FESR 2007/2013 Asse 1: Innovazione e transizione produttiva Attività I.1.3 Innovazione e P.M.I. PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE PIEMONTE FESR 2007/2013 Asse 1: Innovazione e transizione produttiva Attività I.1.3 Innovazione e P.M.I. ALLEGATO 2 al Bando Progetti innovativi di Creatività Digitale ideati

Dettagli

SMART CITIES: Aspetti sistemici e panorama generale ENEA UNITA TECNICA EFFICIENZA ENERGETICA. Ufficio Territoriale Regione Marche.

SMART CITIES: Aspetti sistemici e panorama generale ENEA UNITA TECNICA EFFICIENZA ENERGETICA. Ufficio Territoriale Regione Marche. SMART CITIES: Aspetti sistemici e panorama generale ENEA UNITA TECNICA EFFICIENZA ENERGETICA Ufficio Territoriale Regione Marche Giuseppe Angelone OSIMO 12 Dicembre 2012 PANORAMA EUROPEO La crescita costante

Dettagli

"Gli strumenti a supporto dell innovazione in agricoltura nell ambito della programmazione europea 2014-2020." Luigi Sidoli

Gli strumenti a supporto dell innovazione in agricoltura nell ambito della programmazione europea 2014-2020. Luigi Sidoli "Gli strumenti a supporto dell innovazione in agricoltura nell ambito della programmazione europea 2014-2020." Luigi Sidoli Milano, 20 Aprile 2015 L Unione dell innovazione Strumento Partenariati Europei

Dettagli

L Agenda digitale del Piemonte. 2 febbraio 2015

L Agenda digitale del Piemonte. 2 febbraio 2015 L Agenda digitale del Piemonte 2 febbraio 2015 I punti di partenza La Digital Agenda europea è una delle sette iniziative faro della strategia Europa 2020 Nella politica di coesione 2014-2020 il miglior

Dettagli

LA NUOVA PROGRAMMAZIONE EUROPEA 2014-2020

LA NUOVA PROGRAMMAZIONE EUROPEA 2014-2020 LA NUOVA PROGRAMMAZIONE EUROPEA 2014-2020 2020 OPPORTUNITA DI FINANZIAMENTO NEL SETTORE DEI TRASPORTI. Brescia, 3 Dicembre 2013 Paolo Bonardi, EURODESK Bruxelles HORIZON 2020 zione di coordinamento e supporto:

Dettagli

Piattaforme Tecnologiche Europee e nuovi strumenti di finanziamento. Ing. Aldo Covello MUR Roma 3 aprile 2007 1

Piattaforme Tecnologiche Europee e nuovi strumenti di finanziamento. Ing. Aldo Covello MUR Roma 3 aprile 2007 1 Piattaforme Tecnologiche Europee e nuovi strumenti di finanziamento Ing. Aldo Covello MUR Roma 3 aprile 2007 1 Sommario 1.Piattaforme Tecnologiche Europee 2.Art. 171 3.Art. 169 4.ERANET ed ERANET+ 2 Obiettivi

Dettagli

PROTEZIONE PERIMETRALE COLLAUDATA. NUOVO FUNZIONAMENTO SU PIATTAFORMA COMUNE.

PROTEZIONE PERIMETRALE COLLAUDATA. NUOVO FUNZIONAMENTO SU PIATTAFORMA COMUNE. SISTEMI DI RILEVAZIONE PERIMETRALE INTELLIGENTE MicroPoint II Sistemi di rilevazione su recinzione MicroTrack II Sistemi di rilevazione a cavo interrato MicroWave 330 Barriere digitali a microonde PROTEZIONE

Dettagli

Regione Piemonte: prospettive per lo sviluppo di ecosistemi digitali di business

Regione Piemonte: prospettive per lo sviluppo di ecosistemi digitali di business Regione Piemonte: prospettive per lo sviluppo Abstract Il presente documento intende illustrare la strategia e l approccio adottati da CSP nell ambito del progetto DIADI 2000 (progetto 2003-2006), iniziativa

Dettagli

HORIZON 2020 SME INSTRUMENT

HORIZON 2020 SME INSTRUMENT HORIZON 2020 SME INSTRUMENT 1 Analisi: l impatto del sistema della ricerca sull economia delle PMI 2 L esperienza dei Ultimi Programmi Quadro (FP6 / FP7) evidenzia che: meno del 50% delle PMI utilizza

Dettagli

La Fotonica Integrata: una risorsa strategica per i settori industriali ad alto tasso di innovazione tecnologica

La Fotonica Integrata: una risorsa strategica per i settori industriali ad alto tasso di innovazione tecnologica La Fotonica Integrata: una risorsa strategica per i settori industriali ad alto tasso di innovazione tecnologica Fotonica integrata è il termine con il quale ci si riferisce genericamente a circuiti integrati

Dettagli

D E L E G A Z I O N E D I B R U X E L L E S. L UE PER LE PMI Notizie da Bruxelles

D E L E G A Z I O N E D I B R U X E L L E S. L UE PER LE PMI Notizie da Bruxelles L UE PER LE PMI Notizie da Bruxelles n 2 ottobre/novembre 2013 S O M M A R I O A C C E S S O A I F I N A N Z I A M E N T I Infodays bandi Horizon 2020 F O C U S D E L M E S E Horizon 2020 e COSME N E W

Dettagli

SCUOLA DIGITALE. Giuseppe Marucci Ispettore Tecnico MIUR- Roma

SCUOLA DIGITALE. Giuseppe Marucci Ispettore Tecnico MIUR- Roma SCUOLA DIGITALE Giuseppe Marucci Ispettore Tecnico MIUR- Roma Smart communities Alfabetizzazione informatica E-commerce Agenda digitale italiana E-government, Investimenti Sicurezza Infrastrutture Ricerca

Dettagli

CENTRO CORPORATE RICERCA & SVILUPPO

CENTRO CORPORATE RICERCA & SVILUPPO CENTRO CORPORATE RICERCA & SVILUPPO Nell ambito del processo di rinnovamento aziendale avviato negli ultimi anni, si inserisce un sempre maggiore impegno nella Ricerca & Sviluppo (R&S) sia come motore

Dettagli

Welfare e ICT: strumenti e opportunità

Welfare e ICT: strumenti e opportunità 15 Novembre 2013 Welfare e ICT: strumenti e opportunità Barbara Pralio Welfare: le esigenze Riduzione spese per il welfare Aumento esigenze di protezione sociale Necessità di ragionare su opportunità di

Dettagli

Il contesto territoriale Genova Smart City l Associazione Genova Smart City

Il contesto territoriale Genova Smart City l Associazione Genova Smart City FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER LE TECNOLOGIE DELL INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE: INFORMATION AND COMMUNICATION TECHNOLOGY ( Istituito ai sensi del D.P.C.M. 25 gennaio 2008) Sede in Genova,

Dettagli

MCloud.Gov l infrastruttura SaaS per la Pubblica Amministrazione locale

MCloud.Gov l infrastruttura SaaS per la Pubblica Amministrazione locale MCloud.Gov l infrastruttura SaaS per la Pubblica Amministrazione locale 1. Livello infrastrutturale Il Cloud, inteso come un ampio insieme di risorse e servizi fruibili da Internet che possono essere dinamicamente

Dettagli

MONITORING PMI capacità di innovazione e dinamiche di sviluppo, bisogni e aspettative delle PMI del Distretto

MONITORING PMI capacità di innovazione e dinamiche di sviluppo, bisogni e aspettative delle PMI del Distretto MONITORING PMI capacità di innovazione e dinamiche di sviluppo, bisogni e aspettative delle PMI del Distretto Marco Cantamessa Emilio Paolucci Politecnico di Torino e Istituto Superiore Mario Boella Torino,

Dettagli

Bando StartUp. Tempi A partire dal 13 marzo 2013, le imprese possono inviare le loro proposte per 60 giorni.

Bando StartUp. Tempi A partire dal 13 marzo 2013, le imprese possono inviare le loro proposte per 60 giorni. Bando StartUp Risorse investite 30 milioni - Linea 1 Big data: 8 milioni - Linea 2 Cultura ad impatto aumentato: 14 milioni - Linea 3 Social Innovation Cluster: 7 milioni - Linea 4 Contamination Labs:

Dettagli

Tabella 6: Tipologie di azioni della Società dell Informazione, Progetti di InnovaPuglia

Tabella 6: Tipologie di azioni della Società dell Informazione, Progetti di InnovaPuglia Tabella 6: della Società dell Informazione, Asse I - Infrastruttura a banda larga 1. Completamento della copertura a banda larga degli Enti pubblici e dei siti strategici per l erogazione di servizi di

Dettagli

CLOUD COMPUTING. Che cos è il Cloud

CLOUD COMPUTING. Che cos è il Cloud CLOUD COMPUTING Che cos è il Cloud Durante la rivoluzione industriale, le imprese che si affacciavano per la prima volta alla produzione dovevano costruirsi in casa l energia che, generata da grandi macchine

Dettagli

HORIZON 2020. 17 settembre 2013

HORIZON 2020. 17 settembre 2013 HORIZON 2020 17 settembre 2013 I Contenuti La situazione in EUROPA FP7 Politiche industriali e EUROPA 2020 HORIZON 2020 Strategia Smart Specialization Cluster Trasporti 2020 Innovazione: la situazione

Dettagli

Bozza di risoluzione n 3 presentata dalla Presidenza del PPE al Congresso del PPE, Madrid (Spagna), 21-22 ottobre 2015

Bozza di risoluzione n 3 presentata dalla Presidenza del PPE al Congresso del PPE, Madrid (Spagna), 21-22 ottobre 2015 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 Bozza di risoluzione n 3 presentata dalla Presidenza del PPE al Congresso del PPE, Madrid (Spagna),

Dettagli

Accenture Innovation Center for Broadband

Accenture Innovation Center for Broadband Accenture Innovation Center for Broadband Il nostro centro - dedicato alla convergenza e alla multicanalità nelle telecomunicazioni - ti aiuta a sfruttare al meglio il potenziale delle tecnologie broadband.

Dettagli

Regolamento sulla collaborazione tra cittadini e amministrazione per la cura e la rigenerazione dei beni comuni urbani

Regolamento sulla collaborazione tra cittadini e amministrazione per la cura e la rigenerazione dei beni comuni urbani Regolamento sulla collaborazione tra cittadini e amministrazione per la cura e la rigenerazione dei beni comuni urbani Il Comune di Bologna promuove l impegno di tutti per la cura e la gestione dei beni

Dettagli

Finalità. Requisiti soggetto proponente. Attività oggetto di finanziamento

Finalità. Requisiti soggetto proponente. Attività oggetto di finanziamento Bando di concorso per la concessione di contributi alle pmi per favorire lo sviluppo di progetti, prodotti, servizi, processi e modelli organizzativi innovativi nonche l adozione di tecnologie e servizi

Dettagli

TECHNOLOGY SOLUTIONS

TECHNOLOGY SOLUTIONS TECHNOLOGY SOLUTIONS DA PIÙ DI 25 ANNI OL3 GARANTISCE AFFIDABILITÀ E INNOVAZIONE AI CLIENTI CHE HANNO SCELTO DI AFFIDARSI AD UN PARTNER TECNOLOGICO PER LA GESTIONE E LA CRESCITA DEL COMPARTO ICT DELLA

Dettagli

ESPERIENZE DI POLITICHE DI CLUSTERING IN REGIONE PIEMONTE

ESPERIENZE DI POLITICHE DI CLUSTERING IN REGIONE PIEMONTE 1 ESPERIENZE DI POLITICHE DI CLUSTERING IN REGIONE PIEMONTE Torino, 5 Giugno 2013 Innovation Day Erica Gay Regione Piemonte - Dirigente Settore Innovazione, Ricerca e Competitività 1 I Clusters nelle politiche

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

SERVER E VIRTUALIZZAZIONE. Windows Server 2012. Guida alle edizioni

SERVER E VIRTUALIZZAZIONE. Windows Server 2012. Guida alle edizioni SERVER E VIRTUALIZZAZIONE Windows Server 2012 Guida alle edizioni 1 1 Informazioni sul copyright 2012 Microsoft Corporation. Tutti i diritti sono riservati. Il presente documento viene fornito così come

Dettagli

Processi di insegnamento e apprendimento in ecosistemi cross mediali

Processi di insegnamento e apprendimento in ecosistemi cross mediali Processi di insegnamento e apprendimento in ecosistemi cross mediali Alessandra Raffone Almaviva - Responsabile Progetti di Innovazione e Finanza per l'innovazione Progetto finanziato nell ambito del Cluster

Dettagli

Europa e SmartCities & Communities: opportunità per il territorio pugliese. Paolo Casalino Dirigente Ufficio di Bruxelles della Regione Puglia

Europa e SmartCities & Communities: opportunità per il territorio pugliese. Paolo Casalino Dirigente Ufficio di Bruxelles della Regione Puglia Europa e SmartCities & Communities: opportunità per il territorio pugliese Paolo Casalino Dirigente Ufficio di Bruxelles della Regione Puglia I Partenariati Europei dell Innovazione Allegato III Iniziativa

Dettagli

RELAZIONE DI FINE STAGE PRESSO LA KINGSTON UNIVERSITY OF LONDON FACULTY OF COMPUTING, INFORMATION SYSTEM AND MATHEMATICS

RELAZIONE DI FINE STAGE PRESSO LA KINGSTON UNIVERSITY OF LONDON FACULTY OF COMPUTING, INFORMATION SYSTEM AND MATHEMATICS Progetto Azioni positive per l' imprenditoria femminile RELAZIONE DI FINE STAGE PRESSO LA KINGSTON UNIVERSITY OF LONDON FACULTY OF COMPUTING, INFORMATION SYSTEM AND MATHEMATICS Stagista: Barbara Villarini

Dettagli

Giornata Informativa Nazionale Bando 2012 CIP ICT PSP. Coordinamento Progetti Europei Genova

Giornata Informativa Nazionale Bando 2012 CIP ICT PSP. Coordinamento Progetti Europei Genova Giornata Informativa Nazionale Bando 2012 CIP ICT PSP Roma, 13 Gennaio 2012 Alessandra Risso Coordinamento Progetti Europei Genova INDICE I PROGETTI CIP DEL COMUNE DI GENOVA L'ESPERIENZA DEL PROGETTO PERIPHERIA

Dettagli

Piattaforme Tecnologiche Europee (PTE) [European Technology Platforms (ETPs)]

Piattaforme Tecnologiche Europee (PTE) [European Technology Platforms (ETPs)] Piattaforme Tecnologiche Europee (PTE) [European Technology Platforms (ETPs)] e Iniziative Tecnologiche Congiunte (Imprese Comuni) [Joint Technologies Initiatives (JTI)] e approfondimenti sulla JTI denominata

Dettagli

Agenda Digitale Marche ed e-commerce: competenze, progetti ed opportunità nella nuova programmazione

Agenda Digitale Marche ed e-commerce: competenze, progetti ed opportunità nella nuova programmazione Agenda Digitale Marche ed e-commerce: competenze, progetti ed opportunità nella nuova programmazione L Agenda Digitale Marche Ancona, 13/01/2016 D.ssa Serena Carota PF Sistemi Informativi e Telematici

Dettagli

PUNTI DI FORZA. 1. Piano operativo nazionale con obiettivi concreti e costituzione del Catasto delle infrastrutture

PUNTI DI FORZA. 1. Piano operativo nazionale con obiettivi concreti e costituzione del Catasto delle infrastrutture CRITICITÀ 1. Inadeguatezza della infrastruttura digitale (connettività) a fronte di investimenti importanti permangono profonde differenze territoriali nel paese e all'interno della stessa Regione 2. difficoltà

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxelles, 1.6.2005 COM(2005) 229 definitivo COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL CONSIGLIO, AL PARLAMENTO EUROPEO, AL COMITATO ECONOMICO E SOCIALE EUROPEO E AL COMITATO

Dettagli

LOGICAL Con i dati tra le nuvole Presentazione della piattaforma informatica di servizi logistici Business Workshop

LOGICAL Con i dati tra le nuvole Presentazione della piattaforma informatica di servizi logistici Business Workshop LOGICAL Con i dati tra le nuvole Presentazione della piattaforma informatica di servizi logistici Business Workshop Marino Cavallo Provincia di Bologna PROGETTO LOGICAL Transnational LOGistics' Improvement

Dettagli

INTRODUZIONE AL 7 PQ Spoleto

INTRODUZIONE AL 7 PQ Spoleto INTRODUZIONE AL 7 PQ Spoleto 28 marzo 2007 Renato Fa renato.fa@miur.it Obiettivi politici: rafforzare il ruolo della ricerca UE Obiettivo di Lisbona: diventare la più dinamica e competitiva economia knowledge-based

Dettagli

SVILUPPO LOCALE E RETI DI CONOSCENZA ED INNOVAZIONE

SVILUPPO LOCALE E RETI DI CONOSCENZA ED INNOVAZIONE SVILUPPO LOCALE E RETI DI CONOSCENZA ED INNOVAZIONE Riccardo Cappellin OS.E.L.R. - Osservatorio sulle Economie Locali e Regionali Dipartimento di Economia e Istituzioni Università di Roma "Tor Vergata"

Dettagli

La programmazione Europea 2014-2020

La programmazione Europea 2014-2020 La programmazione Europea 2014-2020 Mariachiara Esposito Funzionario Servizi Direzionali - Ufficio di collegamento Regione Toscana con le istituzioni comunitarie a Bruxelles I programmi europei 2014-2020

Dettagli

I servizi della rete Enterprise Europe Network per l innovazione e lo sviluppo delle imprese piemontesi

I servizi della rete Enterprise Europe Network per l innovazione e lo sviluppo delle imprese piemontesi I servizi della rete Enterprise Europe Network per l innovazione e lo sviluppo delle imprese piemontesi Ing. Paolo Guazzotti Enterprise Europe Network Confindustria Piemonte Torino, 16 novembre 2015 STRUTTURA

Dettagli

Milano Sharing City. SETTORE INNOVAZIONE ECONOMICA, SMART CITY E UNIVERSITA Pag. 1

Milano Sharing City. SETTORE INNOVAZIONE ECONOMICA, SMART CITY E UNIVERSITA Pag. 1 Milano Sharing City Le sfide globali contemporanee possono, se ben gestite, determinare lo sviluppo di importanti processi di innovazione in grado di portare benessere e crescita economica diffusa. In

Dettagli

PROFILO AZIENDALE MISSION & VISION

PROFILO AZIENDALE MISSION & VISION COMPANY PROFILE 2014 PROFILO AZIENDALE Posytron è una società di consulenza tecnologica e gestionale certificata ISO 9001:2008 fondata nel 1999 da Alberto Muritano, attuale CEO, per supportare l'innovazione

Dettagli

sistemapiemonte Una rete per il piccolo commercio locale sistemapiemonte.it

sistemapiemonte Una rete per il piccolo commercio locale sistemapiemonte.it sistemapiemonte Una rete per il piccolo commercio locale sistemapiemonte.it BACKGROUND La definizione di una metodologia di studio e l analisi di buone pratiche sull utilizzo delle ICT in ambito regionale

Dettagli

48 Laurea magistrale in Comunicazione multimediale Scienze

48 Laurea magistrale in Comunicazione multimediale Scienze 48 Laurea magistrale in Comunicazione multimediale Scienze C U R R I C O L A All interno del corso di laurea magistrale gli insegnamenti e le attività formative sono organizzate in modo da offrire percorsi

Dettagli

Le Priorità del Programma Spazio Alpino 2014-2020 e le nuove opportunità per i portatori di interesse italiani

Le Priorità del Programma Spazio Alpino 2014-2020 e le nuove opportunità per i portatori di interesse italiani Le Priorità del Programma Spazio Alpino 2014-2020 e le nuove opportunità per i portatori di interesse italiani Udine Italy 15 Settembre 2015 Wania Moschetta Regione Friuli Venezia Giulia This programme

Dettagli

L innovazione tecnologica dell industria italiana verso la visione europea del prossimo futuro

L innovazione tecnologica dell industria italiana verso la visione europea del prossimo futuro L innovazione tecnologica dell industria italiana verso la visione europea del prossimo futuro Mercoledì 2 Aprile 2014 Cristina Piai, Intesa Sanpaolo S.p.A. Strumenti finanziari nell ambito di Horizon

Dettagli