RELAZIONE ANNUALE DEL PRESIDENTE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RELAZIONE ANNUALE DEL PRESIDENTE"

Transcript

1 Aprile Maggio 2014 Bimestrale Spedizione n 3 Notiziario dell Associazione Lavoratori Anziani G. Marzotto Aut. Tribunale di Vicenza n 293 del 16/01/1973 Direzione e Redazione: Via Gaetano Marzotto 3, VALDAGNO (VI) Tel. e Fax ; Uffici periferici: Via Marconi 34 Tel Direttore responsabile Gianni Luigi Spagnolo. Redazione Guido Caile, Nadia Cecchinato. Grafica e impaginazione Diego Rappo RELAZIONE ANNUALE DEL PRESIDENTE La relazione è stata tenuta dal Presidente sig. Guido Caile in occasione dell Assemblea Ordinaria dell Associazione avvenuta il 6 aprile Cari soci, Prima della lettura della relazione, permettetemi di fare alcune riflessioni. Rimane ferma e sempre più convinta l idea che l Associazione debba essere un punto di riferimento per noi tutti soprattutto in questi momenti di incertezza che anche nella nostra vallata hanno colpito soprattutto le classi più deboli. Per quanto possibile, l Associazione, cosciente delle difficoltà attuali, ha adottato una politica di sostegno proponendo servizi e attività che tengano conto di questa situazione. La nostra è una associazione di volontariato e volontariato significa mettere a disposizione il proprio tempo e le proprie energie a favore di altri per libera scelta e senza retribuzione. E un modo per rendersi utili e allo stesso tempo acquisire esperienze, competenze e sentirsi partecipi a un progetto comune. Il volontariato svolge anche un importante ruolo di coesione sociale. Dopo un pò di anni passati in questo mondo, è arrivato il momento di riflettere un pò su quest'attività che mi ha dato tanto ed a cui tanto ho dato. Sono molte le domande che mi faccio, anche se non ho la presunzione di essere io a dare quì una risposta universale. Perchè fare volontariato? La risposta dovrebbe essere scontata, ma non sempre è così. Penso che ciò che ci dovrebbe spingere a farlo è la possibilità di aiutare chi sta peggio di noi, non per trarne dei vantaggi di immagine o economici. Quest'ultimo aspetto, a mio parere, è più diffuso e penso che negli ultimi anni abbia minato pesantemente lo spirito del volontariato:" So per certo che non è il nostro caso, ma è un pericolo che dobbiamo attentamente evitare". Perdonate se mi sono dilungato su questo argomento ma la solidarietà è lo spirito guida della nostra associazione. il presidente

2 RELAZIONE Innanzitutto, a nome mio e del Consiglio Direttivo porgo il benvenuto ai presenti a questa Assemblea ed auguro a tutti voi una buona giornata. Ricordiamo adesso con un minuto di silenzio i soci che nel corso dell anno sono mancati ma che ci hanno lascito il ricordo delle loro opere e del loro esempio. Passiamo ora ad una breve relazione sulle attività e sui risultati ottenuti nel corso del ) STRUTTURA Nell anno trascorso abbiamo mantenuto le due strutture, la prima in via G. Marzotto dove è stabilita la presidenza, la contabilità e l ufficio che segue le attività dell associazione; la seconda in via Marconi in cui abbiamo portato il tesseramento, la consulenza per la dichiarazione dei redditi e la prenotazione di tutte le altre consulenze. 2) TESSERAMENTO A Dicembre del 2013 i soci tesserati risultavano 2952, un dato che premia lo sforzo di tutto il Consiglio Direttivo e di quanti hanno contribuito con la loro opera per il significato di apprezzamento da parte dei soci che esprime. Ringrazio quindi, a nome di tutti i soci, oltre i membri del Consiglio Direttivo e del Collegio Sindacale, tutti i collaboratori che hanno dato il loro aiuto per la buona riuscita delle nostre attività, e sono tanti. 3) INFORMAZIONE Il Notiziario che ogni due mesi, Poste permettendo, ricevete a casa è il solo mezzo di comunicazione che ci permette di tenere uno stretto legame con tutti fornendovi non solo informazioni di carattere tecnico su gite e soggiorni, ma anche spunti di riflessione, notizie o quant altro possa essere di aiuto nella vita quotidiana. E nostro impegno fare in modo che questo strumento susciti sempre di più il vostro interesse e risponda al vostro gradimento; sono quindi sempre ben accetti i vostri consigli e la vostra partecipazione con scritti o altro. Un doveroso ringraziamento va a quanti attivamente operano per la buona riuscita di questa importante attività. Assemblea generale Pagina 2 4) TEMPO LIBERO Il 2013, anno difficile per tutti da un punto di vista economico, si è chiuso con un andamento più che soddisfacente per le nostre attività di tempo libero, e ricordo che queste attività, per lo spirito del nostro statuto, non hanno scopo di lucro ma quello di permettere a tutti i soci di trovare momenti di svago e di distacco dai problemi quotidiani, non dimenticando l aspetto culturale che rimane importante. Il prezzo delle varie iniziative, quindi, è determinato dal solo costo di agenzia che talvolta può sembrare eccessivo ma che cerca di ottenere la maggiore qualità possibile con il minor prezzo assicurando ai partecipanti tutta l assistenza dell associazione. E ovvio che si possano trovare prezzi inferiori, ma difficilmente sono, a parità di condizioni, migliori di quelli da noi ottenuti. Come talvolta capita, piccoli inconvenienti possono creare disagi, ma questo può accadere comunque e con chiunque, ma tuttavia non devono essere drammatizzati bensì affrontati con buon senso insieme con il capogruppo che è sempre presente. Per il 2014, come già avete potuto vedere, abbiamo presentato una vasta scelta sia di gite che di soggiorni con prezzi che abbiamo trattato con ostinazione con le agenzie per contenerne al massimo i costi, nonostante gli aumenti generalizzati da parte di hotel e tour operator. E naturale, infine, che ognuno possa scegliere per il proprio tempo libero il mezzo e il trattamento che più gli piace; voglio solo sottolineare che noi non siamo un agenzia di viaggi ma un associazione che propone iniziative con uno spirito di comunanza e di solidarietà che richiede una partecipazione possibilmente attiva ai nostri soci. Non siamo un treno da cui si può scendere e salire a seconda delle convenienze. Nel 2013 sono continuate le iniziative quali i corsi di Computer per adulti (sempre molto ben frequentati) in collaborazione con la Cooperativa Studio Progetto di Valdagno, un corso di pittura che verrà replicato anche nel 2014 e il corso di Inglese, tenuto dal nostro socio Mario Magagna, che da qualche anno dedica alcuni pomeriggi all insegnamento di questa lingua.. 5) CONSULENZE Anche nel corso del 2013 abbiamo offerto ai nostri soci una vasta gamma di consulenze gratuite che vanno dalle consulenze dell ACLI a quelle di uno studio di avvocati, dalle consulenze di un geometra professionista a quelle di un esperto di problemi condominiali, nonché di una società di assicurazioni ed altre. L elenco delle consulenze è sempre visibile nel nostro Notiziario. Come ogni anno, abbiamo fornito un aiuto ai nostri soci per la raccolta dei documenti utili per la dichiarazione dei redditi (mod. 730) usufruendo della collaborazione sia di membri del Consiglio Direttivo e sia di altri soci. 6) CONVENZIONI L associazione ha proposto e propone per i soci una vasta scelta di negozi e attività artigianali convenzionati con i quali è possibile ottenere sconti e agevolazioni presentando la nostra tessera. E un servizio che riteniamo utile per tutti soprattutto in questi tempi così difficili. Il nostro invito è di approfittare sempre di queste occasioni di risparmio che rappresentano una difesa contro il ben noto carovita e anche un modo per risparmiare. 7) SOLIDARIETA Continua, ed anzi aumenta, la richiesta di assistenza per il trasporto con la nostra auto di persone bisognose di cure a cui facciamo fronte con la solidarietà dei soci che si prestano alla funzione di autisti. Questo, in modo particolare, con l Associazione ANDOS delle donne operate al seno per portare al loro Centro di Montecchio le donne che devono affrontare cicli di radioterapia.

3 Il responsabile del servizio, Sig. Centomo, ci informa che, nel 2013, abbiamo effettuato più di 500 trasporti di questo tipo, un numero considerevole a cui facciamo fronte ben volentieri. FACCIAMO APPELLO affinché, vista la grande richiesta di questo servizio, altri soci si offrano come volontari autisti come atto di solidarietà verso persone in difficoltà L impegno richiesto è minimo, circa un ora e mezza di tempo, e può essere svolto anche una sola volta alla settimana. 8) BILANCIO Come verrà spiegato più avanti in modo dettagliato, il bilancio dell Associazione, al 31 dicembre 2013, si chiude con un saldo attivo di Ringraziamo i signori Mauro Dal Lago, Antonio Maroso e Luciano Roverato per l impegno e la capacità con cui svolgono il compito amministrativo in tempi in cui è sempre più difficile attenersi alle tante e mutevoli leggi in materia fiscale ed il Collegio Sindacale per la sua opera di controllo. CONCLUSIONE Come potete constatare, lo sforzo del Consiglio Direttivo e di tutti i collaboratori è sempre orientato ad offrire ai tanti soci della nostra Associazione un aiuto che riguarda non solo l aspetto del tempo libero con i suoi viaggi e soggiorni, ma rivolto anche al sociale, ai tanti problemi degli anziani e delle persone sole. Chiedo perdono se in questa breve relazione ho omesso di citare qualche collaboratore ma, a dir la verità, ho trovato tante persone, tanti soci disponibili a darci una mano che è possibile una mia dimenticanza. Spero che il vostro affetto ed attaccamento all Associazione possa durare nel tempo e nasca dal vostro profondo spirito Assemblea generale APRILE MAGGIO 2014 di solidarietà, al di sopra ed al di là anche di quei vantaggi materiali che sono comunque importanti.dopo l approvazione del bilancio, il Presidente ha dato la parola ai soci. E intervenuto il dott. Giancarlo Acerbi che in rappresentanza dell Amministrazione Comunale, si è così espresso: Con molto piacere sono qui oggi a portare il saluto dell Amministrazione Comunale di Valdagno ai soci dell Associazione Lavoratori e Pensionati Gaetano Marzotto e lo faccio in una duplice veste. Accanto al mio ruolo di Vicesindaco, dal qualche anno anch'io sono socio di questa bella realtà. Mi pare quindi più che dovuto dare il giusto risalto ad un'associazione come la vostra, anzi la nostra, che da tanti anni si spende recitando la propria parte a Valdagno. Come ha ben evidenziato prima il Presidente Guido Caile, le attività di questi anni non hanno avuto a che vedere solamente con la cultura ed il tempo libero, ma si sono caratterizzate anche per un importante e chiaro valore sociale. E questo è veramente apprezzabile, soprattutto perché, purtroppo, tutti lo sappiamo, sia il nostro Paese che la nostra Città vivono ancora un momento difficile. Ecco allora che trovo sempre un grande piacere ad intervenire alle assemblee di realtà come la nostra, questa sempreverde Associazione Lavoratori e Pensionati Gaetano Marzotto. In tutti voi, cari soci ritrovo ogni volta entusiasmo, passione e voglia di fare nonostante le difficoltà E per questo, ancora una volta mi sento solo di dirvi grazie, grazie davvero anche a nome del Sindaco. Il dott. Pietro Marzotto, nostro Presidente Onorario, ci ha invece inviato la seguente lettera: Pagina 3

4 SERVIZI. l Associazione Lavoratori e Pensionati Marzotto lancia l appello per riuscire a mantenere inalterato il servizio Taxi sociale, servono volontari Quindici soci accompagnano le donne operate al seno al centro di Montecchio, ma l'aumento delle domande richiede rinforzi Karl Zilliken «Abbiamo bisogno di nuovi volontari per assistere anziani e ammalati». L'sos arriva da Guido Caile, presidente dell'associazione "Lavoratori e pensionati Marzotto" che, con i suoi oltre 3 mila iscritti, è tra le più grandi della provincia. L'allarme, in particolare, riguarda il trasporto delle donne operate al seno che, da Valdagno e le sue contrade, devono raggiungere il nosocomio di Montecchio, dove l Ulss 5 ha deciso di installare il principale polo oncologico del territorio, per cure e controlli. L'associazione propone infatti un servizio simile ad un "taxi sociale". «I nostri autisti volontari garantiscono tutti i giorni un viaggio alle 8.30 e quello di ritorno per le 11.30, con un totale di quasi 600 passaggi verso l'ospedale castellano all'anno - spiega Caile - C'è un addetto dell'associazione che programma gli spostamenti settimanali e l'agenda è sempre piena. Si tratta di una quindicina di volontari, che operano con un'auto acquistata con le nostre sole risorse. La richiesta di questo servizio però è in costante aumento da parte di malati e anziani e avremmo bisogno di forze fresche per potenziare il servizio dedicato all'associazione Andos, ma non solo». In previsione, infatti, potrebbe esserci un ampliamento dei servizi dedicati: «Se riuscissimo a reclutare nuovi volontari e con l'acquisto di una seconda auto, oltre a venire incontro alle esigenze delle donne operate di tumore al seno, che devono raggiungere Montecchio, sarebbe possibile rispondere alle richieste di chi deve spostarsi per esami ed altro verso l'ospedale di Arzignano o quello di Valdagno, ma anche di chi non ha la possibilità di spostarsi in autonomia e deve recarsi ad effettuare esami specialistici». La priorità, però, restano i volontari, che non devono essere necessariamente soci: «Vogliamo aiutare sempre di più la popolazione dell'alta valle dell'agno, che ci chiede con forza di stare al suo fianco prosegue Caile - Per questo cerchiamo volontari disposti a regalare un'ora e mezza al mese del loro tempo». Per quanto riguarda la seconda auto, Caile conclude: «Se qualcuno ci aiutasse nell'acquisto potremmo sponsorizzarlo con scritte sulla macchina. Senza nuovi "autisti" però, sarebbe complicato gestire una seconda vettura». Chi usufruisce del servizio, può lasciare un'offerta libera per aiutare l'associazione a mantenere un servizio che ha un costo annuale di circa 7 mila euro. Personaggi D autore IL VECCHIETTO DOVE LO METTO? NEL CANTIERE Normalmente è invisibile. Dove risieda nessuno lo sa. La scienza se lo chiede da tempo ma brancola nel buio. Un unica certezza: a fronte dell apertura di qualsiasi cantiere cittadino si materializza ad alcuni metri dal luogo di interesse. E il pensionato dei lavori in corso. Cappello in testa, mani l una nell altra dietro la schiena, piede destro avanti rispetto al sinistro e girato leggermente verso l esterno, come in un abbozzo di pliè. In una delle due mani una rivista arrotolata. E altamente specializzato per assolvere al meglio alla sua indubbia funzione sociale: rompere i coglioni. - E sordo: può quindi sopportare livelli di intensità sonora superiori ai 4000 decibel. Non c è rumore di ruspa o scavatore che gli possa creare disagio. Potrebbe tranquillamente usare un martello pneumatico come cotton fioc. - E leggermente gobbo: la posizione arcuata della schiena favorisce la visione del buco in cui si lavora che è sempre più in basso di lui - E bilanciato: le mani dietro la schiena servono a contrastare la naturale curvatura in avanti. Se lo spingete dondola, ma non cade. La regolazione di fino dell equilibrio viene effettuata spostando gli occhiali più o meno vicino alla punta del naso. - E onnisciente: che si stiano riparando le fognature o che si stia costruendo l impianto di raffreddamento a superconduttori per una centrale termonucleare, lui può dire la sua. Egli infatti possiede nozioni di idraulica, fisica dei materiali, geologia, fisica nucleare, arredo urbano e cardiochirurgia. - E social: con il cellulare wifi, mascherato da rivista arrotolata e Pagina 4 tenuta in mano, fornisce via Twitter e Facebook agli altri pensionati le coordinate precise del cantiere perché possano raggiungerlo in fretta. - Non ha coscienza di sè: parla degli altri pensionati che guardano i lavori come non fosse uno di loro. - E puntuale. Come si è materializzato, alle si smaterializza e ricompare seduto a tavola per il pranzo alle precise. - E un leader: lui non è lì a guardare, commentare o criticare i lavori. Lui, i lavori, li dirige. - Non esiste in versione femminile. Altrimenti chi lo prepara il pranzo al pensionato mentre lui dirige i lavori? - Parla per slogan: ogni sua frase comincia con le parole Ai miei tempi o quando ero giovane e si conclude con.non come oggi. In mezzo una sassaiola di concetti a caso: si stava meglio, si mangiava meglio, si lavorava meglio, si viveva meglio, si rideva meglio, si beveva meglio. Come avesse vissuto nel XVII secolo presso la corte del Re Sole. Ma soprattutto è invidiabile. Perché ho il triste sospetto che noi quarantenni di oggi a 80 anni saremo sì presenti nei cantieri, ma staremo ancora guidando la ruspa. Alex

5 Volontariato Bene Comune APRILE MAGGIO 2014 Lo sappiamo tutti, I bisogni oggi sono sempre di più e sono destinati a crescere ulteriormente: da una società che invecchia a ritmo continuo alla gestione del fenomeno dell'immigrazione e ad un conseguente mutamento dei riferimenti culturali. Non parliamo poi dell'emergenza occupazionale che secondo gli ultimi dati pubblicati dall'istat (riferiti a febbraio 2014) vede 3 milioni e 307 mila italiani senza lavoro, con un tasso di disoccupazione pari al 13%. Tra questi 678 mila sono giovani tra i 15 ed i 24 anni. Personalmente ho sempre detto e continuo a credere che i disagi non vanno solamente lasciati a chi ne soffre, o alle loro famiglie, o tanto più considerarli di pertinenza solo delle istituzioni, come i Comuni o l Ulss, ma ci dovrebbe essere una presa in carico delle difficoltà dell ammalato, del disabile, dell anziano o del bisognoso da parte di tutta la collettività. Non tanto o non solo da un punto di vista economico e operativo ovviamente, ma piuttosto sul fronte educativo e culturale. La vera forza e la ricchezza di una città e di una comunità non sta tanto nell avere, che so, una Ulss efficiente, un bravo Sindaco e un ottima Amministrazione, ma nell avere dei bravi cittadini. Per quello che fanno, per quello che pensano e per quello che sono. Da questo punto di vista Valdagno può contare su un'immensa ricchezza, rappresentata dal mondo del volontariato, delle cooperative sociali, dalle strutture di ottimo livello che possediamo quali gli asili nido e le case di riposo, e soprattutto i suoi stessi cittadini. Sono infatti moltissime le persone che ogni giorno si danno da fare per il Bene Comune, con piccole grandi azioni, (intendiamoci non bisogna fare chissà che azioni) che prendono vita nei diversi campi del nostro vivere sociale, nella scuola, in famiglia, nel lavoro, ecc. Mettersi in gioco, essere solidali, fare la nostra parte, per noi e per il futuro della nostra Città e dei nostri figli. Ecco ciò che conta. Niente vittimismo, non ci si piange addosso, ma ci si fanno su le maniche e si torna ancora una volta all'opera. Con questa mentalità, con questa voglia di fare, con questa passione che c è, nella nostra Associazione come in altre, nel volontariato e nei cittadini, io credo davvero, e lo dico spesso e in diverse occasioni, che se anche le risorse sono sempre meno ed i costi stanno esplodendo, ce la possiamo fare. Veramente. Se siamo tutti assieme, se ognuno fa la propria parte, se ognuno dà semplicemente quello che può dare con tutta la passione e l amore che la nostra Città ed i nostri cittadini meritano, allora sì che il futuro sarà più roseo, per noi e per i nostri figli. Giancarlo Acerbi Il nuovo anno ha portato a Valdagno un brutto regalo. La bottega del Cinesin ha chiuso per sempre i battenti. Forse i miti valdagnesi neanche se ne sono accorti abituati come sono a vedere la loro città a perdere i pezzi. Nessuno si è mosso, per carità, è un affare privato e non si può certo interferire, ma, almeno dimostrare disappunto, dolore, questo sì invece nulla di nulla. E così, dopo il Rivoli, il Corallo, le piscine, poggio Miravalle, l'albergo Pasubio, un altro angolo di città resta buio per sempre. Peccato. Dicono che a Valdagno non può vivere un teatro, e neanche un poggio panoramico, e figuriamoci un albergo, ma, diamine, almeno un negozio di giocattoli, libri, cancelleria, almeno questo potrà vivere in questa imbambolata città. Ho avuto l'onore di visitare i sotterranei del negozio. Una cosa inimmaginabile, spazi ampi e disposti in modo da ottenere sale di diverse cubature capaci di ospitare eventi culturali di vario genere come presentazione di libri, dibattiti, concerti, mostre. Tutto chiuso. Tutto morto. El Cinesin di Mariano Contiero Possibile? Si, purtroppo è possibile, manca la voglia, manca l'iniziativa, manca la volontà di unire le forze. Manca tutto mi chiedo perchè non si trasformi Valdagno in un sito archeologico dove schiere di turisti possono visitare il più grande teatro del veneto, ormai cadente. Le piscine abbandonate da anni, il poggio Miravalle dimora di rovi e dell'ultimo rampollo della famiglia Marzotto. E poi c'è, anzi c'era lo stabilimento Marzotto, un tempo celebre in tutto il mondo, il magazzino della lana. E qualcosa di certo lo avrò dimenticato. Ecco, con un bel trenino si potrebbero portare i turisti a visitare le rovine di quella che fu una città industriale con sette, otto, alberghi. E pensare che le cose belle e interessanti ci sono ancora. Le nostre montagne con rocce che si trovano solo qui, e pietre sul monte Zovo che sono ricercatissime dagli studiosi, e vicino c'è Recoaro che è un gioiello, ma che nessuno vuol valorizzare come meriterebbe. E le piste da sci? E il museo del tessile e quello archeologico? Datevi una mossa, Valdagnesi, miei amati concittadini, non perdete tutte le opportunità. I tempi sono duri, è vero, ma ce ne sono stati di peggiori e i nostri nonni li hanno superati. In bocca al lupo e avanti sempre. Pagina 5

6 Pensieri e parole PICCOLA RIFLESSIONE Tutti siamo passeggeri distratti sulla nave del mondo. Ognuno insegue il pigro sogno di rotte personali lasciandosi condurre dal flusso delle onde. Può capitare di salire a bordo in un giorno di bonaccia o durante un uragano spaventoso. Può accadere di trovarsi sul ponte quando si rovescia una rete piena di pesci oppure quando, mestamente, si arrotola il filo di una lenza spezzata. Può succedere di avere il fisico vigoroso di un marinaio oppure quello gracile di un malato. La nave è grande, ma gli incontri, ancorché fortuiti, sono obbligati. La felicità si scontra con la sofferenza. Il mare è calmo ma improvvisamente s'infuria. Nell'andirivieni delle esistenze e delle tempeste gioie e dolori si mescolano: la vita è vita ed il mare è mare.. Il mio bene spesso è pagato con il male di molti altri. Il loro male pretende un bene sottratto: il mio. Cosa può dare, a ciascuno, la certezza di trovarsi sul lato giusto della nave? cosa può garantire, di volta in volta, il rispetto di uno status quo ingiusto? cosa vela gli occhi di chi, zozzo di fuliggine, spala il carbone nella sala macchine permettendo al capitano, in candida uniforme, di piegare il timone verso ignote destinazioni? cosa evita ammutinamenti e rivolte quando le onde ed i dolori oltrepassano incerte soglie di sopportabilità? Lento scorre il tempo con il mondo come contorno. La vita scivola via con frenetica indolenza. Il bimbo felice che protende le mani verso il giocattolo colorato, dopo un milione di giochi sempre diversi, si trasforma nell'uomo triste mai sazio di possedere. La gioia ed il dolore si appollaiano a turno sulle nostre spalle divertendosi con l'altalena dell'esistenza. Quanto più ci accerchiano i profeti e le icone di felicità da acquistare, tanto meno riusciamo a regalarci il lusso di un istante di riflessione. Veloci allora si fanno i nostri passi incalzandoci nella ricerca del nulla, soffocando con il rumore di mille gesti uguali i sentimenti del nostro cuore. Muti, sordi e ciechi davanti alla sofferenza, diventiamo allucinati spettatori in un mondo di fantasmi. La partecipazione allo spettacolo richiede l'aumento di vuoti compiti quotidiani: non solo rimaniamo indifferenti all'altrui dolore, ma persino facciamo l'abitudine al nostro malessere. Una spenta società brancola alla deriva del mondo, guarda fissa davanti a sé ed ignora l'altro che le è intorno, che le è dentro, che è la sua vita... Sopravvivere pare l'unico predicato da coniugare in tutti i modi e le forme possibili. Ma è questo che vogliamo? Pagina 6 RABBIA Il fatto è che sono arrabbiato e non riesco a spegnere quest emozione dentro di me. Ci provo perché non mi fa star bene, non mi aiuta; è un disco rotto, che s incanta sempre sullo stesso solco: non doveva andare così, non doveva andare così E poi ce l ho col mondo intero, non sopporto nessuno, trabocco acidità e insofferenza mentre sorrido e cerco di mantenermi civile. Perché non posso riversare sugli altri tutte quelle tossine che già stanno intossicando me. Non voglio farlo. Ma la realtà è che sono preoccupato. Ma come si fa a calmare la rabbia? Temo che ci siano momenti in cui non c è modo di calmarla. È già tanto reggerla senza diventare aggressivi o maleducati. Non è sempre vero che la rabbia passa sfogandola, spesso si auto-alimenta: più si sta dentro alla rabbia e più rabbia rimane in circolo. Soprattutto -credo- quando a causarla è il senso di ingiustizia, il vedere che la vita va dove non vorresti mai che andasse. È un percorso controcorrente. Perché richiede di andare contro quella corrente forte che ti porta via, come risalire un fiume. Faticoso, logorante. Ci sono rabbie che passano velocemente e altre che fanno nido nell animo. E vogliono star lì. Come non essere arrabbiati con la vita per una malattia, un lutto, un evento che sconvolge la vita? Eppure, seguire quella rabbia non fa bene. Può essere che non riusciamo a fare diversamente, che la rabbia sia l unica forza che ci spinge ad andare avanti. Però stare nella rabbia, nel tempo avvelena l animo. Così bisogna provare a risalire la corrente del fiume e camminare a testa bassa, impegnando tutte le risorse che abbiamo, sperando che al di là dell ansa che scorgiamo lontana le acque ritornino tranquille, armoniche. Allungo la mano. In cordata si procede meglio. INSERT COIN Generazione dalle teste chine, ovvero i ventenni nati nell era di internet, degli smartphone o di altre invenzioni tecnologiche che permeano la società moderna. Teste piegate non solo perché passano tre quarti della propria giornata a chattare, messaggiare, taggare, uploddare, scaricare (nel restante quarto, forse riescono a dormire a meno che l astinenza da adrenalina tecno-indotta non li faccia sprofondare nell agnosia surreale e incolore dell insonnia) ma anche perché subiscono in maniera passiva ingiustizie sociali, corruzione, mafie ed altro sempre senza ribellarsi o, quanto meno, provare ad opporsi. La tecnologia ha portato l uomo a fare enormi passi in avanti in previsione di un futuro più agevole e meno ostile, ma ha anche cambiato, spesso peggiorato, il rapporto con i propri simili. I social network, ad esempio, hanno sostituito l incontro dal vivo con un meno edificante e più pornografico rapporto virtuale costellato di fotografie più o meno ritoccate, di ingiustificabili mi piace a frasi dalla banalità disarmante rubate per l occasione al personaggio di turno o, se si vuole avere una parvenza da intellettualoide, alle notizie di talk-show televisivi. Si possono avere più di mille amici virtuali su facebook ma essere soli come un cane nella vita di tutti i giorni. Con l avvento delle nuove tecnologie anche il

7 EL GLICINE di Bruna Cortese Dalle Carbonare Graspi de glicine de 'n tènaro viòla òcia da na vecia rama. Me invèste un odor delicato ch 'el pare un infuso de viòle, de mièle, de sucaro fila. Me fermo insemenia... No lo gò desmentegà! El vegnéa da na pèrgola de glicine pena spanà e, al ciaro de le luciole che a cuco le zugava, i fiori i se ninava al ventesèlo de màgio. Quel profumo el me portava le prime carèsse, le promesse, le sperarne, le prime paròle de amore. Profumo de glicine de tanti ani fa. Profumo de gioventù, de sogni, de ilusion, de tanti aquiloni casca. Profumo de glicine. Te me ghè riportà sbrindèi de la me vita che mi credevo pèrsi. Anco li gò trova. Pensieri e parole APRILE MAGGIO 2014 rapporto con il gioco è mutato. In Italia, come anche nel resto del mondo, si è sempre giocato d azzardo. Ricordo le bische organizzate dai ragazzi più grandi nei bar di paese dove si giocava a poker : si fumava, si scherzava, si rideva, si puntava anche, ma sii stava insieme per il gusto di stare in compagnia e passare il tempo. Il rapporto con il gioco oggigiorno è tutt altro che amicale. Le slot machine vero e proprio oppio dei popoli del XXI secolo relegano la sfera ldel gioco a puro e desolante rapporto tra uomo e macchina, un isolazionismo tecnologico in cui regnano ansia, depressione e menzogna. Nell età adulta ognuno è libero di fare della propria vita ciò che gli pare, anche rovinarla; ma si da il caso, comunque, che queste macchinette mangiasoldi rovinino intere famiglie e creino dipendenze ancor più nefaste di quelle prodotte dalle droghe o dall alcool, tanto che il sistema sanitario nazionale lo ha classificato come vera e propria malattia: la ludopatia. Lo Stato però non vieta di giocarci ma si limita sola a tassare, così come non vieta di fumare o bere ma tassa sigarette e alcool; al contrario di quanto sarebbe logico aspettarsi da uno Stato amico del cittadino, li prende sotto la propria tutela (il monopolio) e ne favorisce l espansione attraverso spot pubblicitari guadagnandoci milioni e milioni di euro che rimpinguano le proprie casse. Ad essere ludopatico dunque non è il povero diavolo che spera in una irrazionale vittoria che gli cambi la vita. Il vero malato è la società che permette il proliferare di queste false illusioni, la quale è tra tutte la più bisognosa di cure. Quando tutti lo capiranno sarà forse troppo tardi. Nel frattempo ancora teste chine. Lettera di un padre al figlio Se un giorno mi vedrai vecchio, se mi sporco quando mangio e non riesco a vestirmi... abbi pazienza, ricorda il tempo che ho trascorso io a insegnartelo. Se quando parlo con te ripeto sempre le stesse cose, non mi interrompere... ascoltami. Quando eri piccolo dovevo raccontarti ogni sera la stessa storia, finché non ti addormentavi. Quando non voglio lavarmi non biasimarmi e non farmi vergognare... ricordati quando dovevo correrti dietro, inventando delle scuse perché non volevi fare il bagno. Quando vedi la mia ignoranza per le nuove tecnologie, dammi il tempo necessario e non guardarmi con quel sorrisetto ironico. Ho avuto tanta pazienza per insegnarti l'abc. Quando a un certo punto non riesco a ricordare o perdo il filo del discorso... dammi il tempo necessario per ricordare. E se non ci riesco, non ti innervosire: la cosa più importante non è quello che dico, ma il mio bisogno di essere con te e averti lì che mi ascolti. Quando le mie gambe stanche non mi consentono di tenere il tuo passo non trattarmi come fossi un peso, vieni verso di me con le tue mani forti nello stesso modo con cui io l'ho fatto con te quando muovevi i tuoi primi passi. Quando dico che vorrei essere morto... non arrabbiarti, un giorno comprenderai che cosa mi spinge a dirlo. Cerca di capire che alla mia età a volte non si vive, si sopravvive soltanto. Un giorno scoprirai che, nonostante i miei errori, ho sempre voluto il meglio per te, che ho tentato di spianarti la strada. Dammi un po del tuo tempo, dammi un po della tua pazienza, dammi una spalla su cui poggiare la testa allo stesso modo in cui io l'ho fatto per te. Aiutami a camminare, aiutami a finire i miei giorni con amore e pazienza. In cambio io ti darò un sorriso e l'immenso amore che ho sempre avuto per te. Ti amo figlio mio. Il tuo papà. Da: Maresìna d argento Pagina 7

8 saluti da... Corso di pittura ad Acquerello dei soci Questa esperienza ci ha fatto entrare in un mondo fantastico e credo che dalle opere siano nate delle belle amicizie Grazie a chi ci ha permesso di esprimere con i colori la nostra passione Fra noi donne l arte non ha confini e l impegno premia Con piacere sono venuta e con grande gioia me ne vado L arte eleva lo spirito. Grazie Alessandra Loretta Giovanna Adriana Loredana Luciana Queste poche frasi, stralciate dal libro delle firme, da sole descrivono il successo che la nostra piccola mostra ha ottenuto. Con gioia abbiamo frequentato il corso che la nostra brava insegnate, Emanuela Campi, ha saputo rendere così piacevole e interessante. Il sabato mattina ci appare ora un po vuoto, ma a settembre ci ritroveremo promesso. Colgo l occasione per ringraziare prima di tutto l Associazione che ci ha concesso di portare a termine questo esperimento e poi, da parte di tutte, l amico Diego Rappo che ha preparato manifesti e volantini e ha cosa non meno importante, appeso fisicamente i quadri con chiodi e catenelle (aiutato dai due ottimi collaboratori Primo e Livio). Per il mese di maggio, tempo permettendo, abbiamo organizzato anche degli appuntamenti en plein air (tanto per capire come facevano gli Impressionisti e magari per sentirci, con sgabello, tavolozza e vento tra i capelli, un po più in allegria). Perché il tempo scorre più velocemente quando si fanno le cose che si amano Nadia Cecchinato Visita a Bologna della Mostra Da Wermeer a Rembrandt Pagina 8

9 Santi e tradizioni venete APRILE MAGGIO APRILE S. MARCO - Pax tibi Marce evangelista meus Secondo la tradizione Marco nacque in Libia da una ricca famiglia ebraica di agricoltori. La madre, una donna colta - considerata santa nella chiesa orientale - lo avvia allo studio. Sempre da parte di madre era imparentato con San Pietro, e cosi pure della madre era sia il podere in cui Gesù si ritirò la notte dell'agonia, sia la casa dove venne celebrata l'ultima cena.. Da molti studiosi Marco viene identificato con il ragazzino che durante la cattura di Gesù nel Getzemani corse a vedere cosa stesse accadendo, ancora avvolto nel lenzuolo in cui dormiva, lasciandolo nelle mani delle guardie per fuggire. Solo dopo l'ascensione e la Pentecoste egli entrò nel novero dei discepoli a seguito di Pietro, suo tutore, che nel 43 lo battezza e lo porta con sé nel suo primo viaggio a Roma. Dell'attività di evangelizzazione Marco é un acuto osservatore ed un ottimo scrittore; conosce l'ebraico, il greco ed il latino. Su richiesta dei fedeli inizia a stendere in forma di annuncio il racconto della storia di Gesù, riportando con precisione le parole del "principe degli apostoli", il quale conferma ed approva il testo; nasce in questo modo il primo Vangelo. Poi, Pietro invia Marco ad Aquileia in qualità di Vescovo, dove alterna la predicazione allo studio ed alla stesura definitiva del suo Vangelo. Aquileia, antico porto veneto e poi colonia romana era una città ricca e vivace, centro di grandi vie di comunicazione tra oriente ed occidente. L incontro con un angelo profetico Giunto il momento di tornare a Roma Marco attraversò la rete di canali dove sarebbe sorta Venezia. Non appena la barcá su cui viaggiava giunge in prossimità del porto di Rivoalto, scoppiò una bufera che costrinse i marinai ad attraccare in un isolotto. Marco allora scese a terra e si ritirò a pregare, quando gli comparve un angelo, il quale predisse che il suo corpo un giorno avrebbe trovato sepoltura proprio in quel luogo, dove sarebbe stata costruita una stupenda città, avvertendolo anche del suo prossimo martirio. Ma tali parole non lo impressionarono e giunto a Roma riferì della sua attività missionaria a Pietro, per essere successivamente inviato in una della più grandi città dell'impero: Alessandria. Il martirio ad Alessandria d'egitto Sono tante le persone che Marco riesce a convertire in poco tempo, al punto di suscitare l'invidia dei detentori del potere culturale e religioso di Alessandria, in particolare dei sacerdoti del dio Serapide. Il 25 aprile, nello stesso periodo in cui si celebrava la grande festa della Pasqua, ricorreva pure la festa serapica ed í nemici del Santo armati di tutto punto lo colsero mentre celebrava la messa. Gli misero una corda al collo e lo trascinarono cruentamente sino al carcere, infliggendogli pesanti percosse' Marco nonostante lo strazio dalle bastonate e dalle pietre con cui era stato colpito è ancora vivo, tra lo stupore dei suoi aguzzini. E' un uomo fisicamente molto forte - era chiamato l'atleta di Cristo - dotato di una straordinaria fede e volontà. Di notte gli apparve lo stesso Gesù per confortarlo ed incoraggiarlo (assumendo di nuovo il corpo umano come era stato per Tommaso dopo la resurrezione) dicendogli: "Pace a te Marco, mio Evangelista, non temere, perché io sono con te, sono il tuo Salvatore, venuto a liberarti. II mattino dopo, fu portato fuori dalla prigione e trascinato riverso al suolo per tutta la città, arrossando del suo sangue il selciato. Marco tra atroci sofferenze ringraziava Cristo dicendo: "Ti ringrazio Signore mio Gesù, perché mi hai ritenuto degno di sopportare tutto ciò nel Tuo nome". Le sue ultime parole furono: "nelle tue mani rimetto l'anima mia". II martirio ebbe luogo durante l impero di Nerone, tra il 64 ed il 68. Venezia - erede dalla tradizione ecclesiale di Aquileia - adotta il leone, che é il simbolo dell evangelista, come simbolo stesso dello Stato Veneto. Il trafugamento del suo corpo Quando, nel 642 Alessandria cadde sotto il dominio degli arabi, iniziò lentamente a declinare rimanendo comunque il maggior porto dell'africa Mediterranea, frequentato anche da mercanti veneziani. Cosi nell'828 Rustego da Torcelo e Bon da Malamoco convinsero i sacerdoti, che custodivano il corpo di San Marco, a lasciare trafugare le spoglie per poterle trasportare a Venezia via mare. Si prefigurava una profanazione della sua tomba da parte degli infedeli. Bisognava dunque portarlo in un luogo più sicuro. Appena la salma fu esposta all'aria la città venne invasa da un forte profumo di rosa, cosi intenso che tutti si chiesero da dove provenisse. I mercanti dovettero pertanto affrettare la fuga per non venire scoperti. Durante il viaggio di ritorno, quasi arrivati alla meta, una tempesta si abbatte sul vascello veneziano, gettando nel terrore i marinai. Ed ecco Marco che apparve ad un monaco mentre faceva la guardia al suo corpo ordinandogli: "riferisci a tutti che ammainino velocemente le vele, perché non siamo molto lontani da terra". II suggerimento verme seguito ed in effetti fattosi giorno si trovarono in un'isola non lontani da Venezia. I resti del Santo vennero, quindi, deposti nella cappella del Palazzo Ducale, in attesa di costruire la nuova basilica che prenderà il suo nome. Festeggiano l ambitissimo traguardo dei 50 anni di matrimonio: Pretto Gianfranca Tibaldo Angelo Auguriamo a loro una lunga, serena e felice vita insieme. Pagina 9

10 Sei uomini su dieci, sette donne su dieci. Quattro milioni di italiani in tutto, residenti soprattutto al Sud e nelle Isole. I numeri dell artrosi descrivono da soli il peso di questa malattia, senz altro la più diffusa tra le patologie articolari. Ma di che cosa si tratta, esattamente? Siamo di fronte a una malattia degenerativa della cartilagine articolare, vale a dire di quel tessuto resistente ed elastico che ricopre le ossa all interno delle articolazioni. Per motivi ancora non del tutto conosciuti alla medicina, nel corso degli anni la cartilagine si consuma e non riesce più a esercitare la sua funzione. Di conseguenza, l articolazione perde man mano la sua mobilità e si sbilancia nel tentativo di recuperare la funzionalità. Se non si interviene, la cartilagine finisce per scomparire del tutto, lasciando scoperto l osso sottostante. Quest ultimo, privo di protezioni, per difendersi dall attrito con l altro osso che forma l articolazione creerà delle escrescenze (che in gergo medico vengono chiamati osteofiti) sporgenti e dolorose. CAUSE A voler semplificare, l artrosi potrebbe essere definita come la malattia di chi si muove troppo o troppo poco. Le articolazioni, infatti, collegano tra loro le estremità ossee del corpo e ne permettono il movimento: chi costringe queste giunture a un superlavoro (perché svolge attività molto pesanti come i lavoratori delle fonderie, ma anche i conducenti di autobus, oppure pratica sport come tennis e calcio, non solo e non necessariamente a livelli agonistici) rischia una loro precoce usura. Ci sono poi altri elementi cruciali per una maggiore esposizione al rischio: una vita tendenzialmente sedentaria e comunque poco attiva, i chili di troppo e una generalizzata debolezza dell apparato muscolare, tutti elementi che provocano una progressiva regressione della funzionalità dell articolazione. Volendo schematizzare i motivi noti che scatenano l artrosi, possiamo riassumerli in un numero di cinque: 1)l età : la maggior parte dei soggetti viene colpita dopo i 70 anni. 2) la familiarità : avere uno o i due genitori con l artrosi. 3) aver subito un forte trauma: fratture o gravi contusioni. La pagina del Medico Artrosi: la patologia articolare e diffusa 4) il forte sovrappeso o l obesità : comportano un superlavoro per le articolazioni. 5) la sedentarietà. Contro le prime tre cause, evidentemente, non c è nulla da fare. Nelle altre due ipotesi, intervenire è possibile. TERAPIE Al contrario di quanto si pensa comunemente, l artrosi si può curare eccome. Prima di analizzare l aspetto farmacologico, vale la pena di soffermarsi su una forma di terapia "naturale": il sole. I suoi raggi, infatti, hanno effetti molto benefici nei confronti di questa malattia, sotto due punti di vista: da un lato alleviano i sintomi, dall altro rallentano l evoluzione del problema. Il caldo dei raggi solari, infatti, permette ai muscoli di rilassarsi, attenuando la sensazione di dolore. Non solo: lo stesso calore migliora la circolazione del sangue, a tutto vantaggio di un rallentamento del processo di degenerazione della cartilagine. Passiamo ora alle terapie vere e proprie. Quella più moderna si articola su due fronti: terapie "di fondo", che rallentano l evoluzione della malattia; e terapie "di attacco", cui si ricorre quando le terapie di fondo non riescono a risolvere le crisi dolorose. Le terapie "di fondo" si basano sui principi attivi della glucosamina e del condroitinsolfato (capaci di prevenire il consumo della cartilagine articolare), sull acido ialuronico (che ha la proprietà di "nutrire" la cartilagine), sui fanghi termali (che "spengono" l infiammazione conseguente al deterioramento dell articolazione) e sulla fisioterapia (che "mantengono viva" l articolazione). Le terapie "di attacco" si basano principalmente sui cosiddetti Fans, vale a dire i "Farmaci antinfiammatori non steroidei": vengono usati come antidolorifici, ma attenuano l infiammazione durante la crisi dolorosa. Unico neo, una certa aggressività nei confronti delle pareti dello stomaco, a cui si ovvia di solito ricorrendo a farmaci capaci di proteggere la mucosa gastrica (quelli della classe degli omeprazolici). Allergia ai farmaci, come si riconosce e cosa fare Quante volte avete sentito parlare di "allergie ai farmaci"? Non così tante, vero? E invece questo problema è molto diffuso e bisognerebbe conoscerlo in modo più approfondito per affrontarlo al meglio. Anche perché spesso sono proprio i medicinali più usati - come gli antibiotici (in particolare le penicilline e le cefalosporine) - quelli più capaci di scatenare una reazione allergica. Proviamo allora a fare chiarezza. I 4 tipi di allergie ai farmaci Non esiste una predisposizione familiare a questo tipo di allergie. Può però predisporre al rischio l'uso frequente di antibiotici. Ciò detto, esistono quattro tipi di diverse forme allergiche. Tipo 1: ha lo stesso meccanismo di azione delle allergie ai pollini. I suoi sintomi? Orticaria diffusa, asma, gonfiori (pericolosi se si verificano in gola). Nei casi più gravi può portare allo shock anafilattico. Pagina 10 Tipo 2: in questo caso, il farmaco provoca forme di autoaggressione, che portano alla distruzione di piastrine, globuli rossi e globuli bianchi. Da un punto di vista dei sintomi, si riconosce perché causa emorragie e febbre alta. Tipo 3: qui i globuli bianchi possono creare una serie di depositi con il farmaco, danneggiando i reni, il fegato, i polmoni o il cervello. I sintomi: problemi renali, disturbi respiratori, problemi simili a quelli di piccoli ictus. Tipo 4: innesca reazioni simili a quelle delle allergie da contatto. Si riconosce perché provoca reazioni nell'arco di 6-48 ore: soprattutto dermatite pruriginosa. Che cosa fare subito Se i sintomi di queste allergie si manifestano in modo acuto e violento, bisogna andare subito al pronto soccorso. Altrimenti, si può ricorrere con maggiore tranquillità al medico di base.

11 La pagina del Medico Infezioni alimentari: come difendersi APRILE MAGGIO 2014 Con il gran caldo, cresce il rischio che negli alimenti possano proliferare microrganismi patogeni e virus capaci di far male. Qualche esempio? Escherichia coli, salmonellosi, listeriosi, intossicazioni da stafilococco aureo, o ancora il botulino, che può annidarsi nelle conserve fatte in casa. Sapersi difendere è importante. E ogni buona difesa parte dalla prevenzione. Ecco allora cosa bisogna sapere per ridurre al minimo ogni rischio. Come difendersi Prestate particolare attenzione alle uova: crude, possono essere a rischio. Meglio cuocerle sempre e comunque. Occhio alle uova di cui non potete controllare freschezza e provenienza, per esempio quelle utilizzate come ingredienti in un tiramisù che non avete preparato voi oppure come base per creme e salse da aggiungere alle pietanze di un buffet. Attenzione alla carne cruda: è consigliabile cuocerla bene, anche se i rischi possono provenire dalla fase della macellazione e da quella della conservazione. Capitolo ortaggi e verdure: lavate tutto sempre con acqua abbondante, meglio ancora con acqua e bicarbonato. Precauzione ulteriore? Cuocetele. Poi ci sono le amate conserve della nonna. Non quelle di pomodoro e neanche le marmellate, ma le conserve di alimenti sott olio, che diventano pericolose quando i recipienti non vengono adeguatamente sterilizzati. Quanto conta la conservazione Fuori dal frigo, nonostante il termometro raggiunga e spesso superi i 30 gradi, gli alimenti crudi (come molluschi, alcuni formaggi e uova in primis) rischiano maggiormente di diventare terreno fertile, pronti ad accogliere virus e batteri. Ma anche quelli cotti, se non conservati come dovuto, possono essere soggetti a ricontaminazioni e dare vita a tossinfezioni ancor più aggressive. L importanza dell igiene personale L igiene gioca un ruolo importante nella prevenzione delle tossinfezioni. Occhio, quindi, a tenere le mani sempre ben pulite quando si manipolano gli alimenti. La cottura Un altra barriera per i microrganismi potenzialmente pericolosi è la cottura: verdure, ortaggi, carne una volta sottoposti a cottura, il rischio è praticamente azzerato. ESCHERICHIA COLI: 8 REGOLE PER DIFENDERSI DAL BATTERIO KILLER È un ospite infido e molto pericoloso il batterio chiamato Escherichia coli. Infido perché risiede nel nostro intestino (come anche in quello degli animali) senza farsi minimamente notare; pericoloso perché alcune sue varianti hanno assunto nel tempo la capacità di provocare infezioni e scatenare diarrea. Proprio per queste due caratteristiche, non va sottovalutato: il rischio di problemi seri per la salute è sempre in agguato. Soprattutto per i bambini, che vengono colpiti in forma molto più violenta e seria, rispetto agli adulti. I danni che può causare Produce una potente tossina che si sviluppa nell intestino e da lì, tramite la mucosa intestinale, passa nel sangue e colpisce il rene, provocando una complicanza molto seria: la sindrome emolitico uremica. La conseguenza peggiore è l insufficienza renale acuta che rende necessaria la dialisi. Come si contrae l infezione Il batterio Escherichia coli si prende bevendo acqua o mangiando alimenti contaminati. Si tratta soprattutto della carne e del latte dei bovini: questi animali, portatori sani, disperdono il batterio nell ambiente in cui vivono tramite le feci. Conseguenza: prati e acqua vengono infettati così come, di conseguenza, anche i vegetali. I sintomi dell infezione da Escherichia coli Il primo segnale importante che un infezione da Escherichia coli è in atto, è la diarrea, che entro brevissimo presenta tracce di sangue. A differenza delle coliti batteriche classiche, non dà febbre, ma ci sono comunque forti dolori addominali. L unica soluzione è rivolgersi prima possibile a un medico. Come si cura Non esiste una terapia specifica: gli antibiotici usati per le normali gastroenteriti non servono, anzi in alcuni casi possono perfino peggiorare le cose. Si ricorre in genere a terapie di sostegno per reidratare l organismo debilitato dalla perdita dei liquidi causata dalla diarrea e limitare il danno renale tramite dialisi. Le regole per la prevenzione L unica arma di prevenzione è la massima igiene quotidiana, la stessa che si usa per difendersi da tutte le infezioni alimentari. In particolare: Lavare le mani prima di toccare il cibo e rilavarle durante la preparazione degli alimenti Evitare di bere il latte non pastorizzato. Separare la carne, il pollame e il pesce crudi dagli altri alimenti. Non mangiare carne, troppo al sangue, pollame, uova e pesce comunque poco cotti. La diagnosi Le allergie ai farmaci si individuano tramite esami cutanei (come il prick test) e del sangue (rast test e test di attivazione dei basofili): si tratta di test che permettono in molti casi di scoprire la molecola responsabile dell'allergia. Come si curano le allergie ai farmaci La terapia prevede che in genere si utilizzino farmaci antistaminici e cortisonici. Lo shock anafilattico, piuttosto raro, si Pagina 11 cura invece con iniezioni di adrenalina e di altri medicinali antiallergici. Le alternative Se i test permettono di identificare con precisione la molecola che ha scatenato l'allergia, lo specialista può individuare medicinali da usare in alternativa. Nel caso degli antibiotici, per esempio, chi è allergico a penicilline e cefalosporine tollera, in genere, l'eritromicina, i chinolonici e gli aminoglicosidici.

12 PRIMAVERA IN CUCINA Pagina 12 Ci siamo. La primavera è il momento dell anno in cui si fanno i conti con la propria silhouette ma anche il momento migliore in cui la natura offre ciò che c è di meglio per depurarsi, sgonfiarsi e fare il pieno di antiossidanti. Alcuni tipi di frutta e verdura, forniscono i sali minerali necessari per stimolare la diuresi cioè l eliminazione dell acqua attraverso l apparato urinario ed eliminare le tossine. Vediamo allora quali portare in tavola più spesso. Carciofi e asparagi, anticolesterolo e diuretici I carciofi sono sconsigliati solo a chi soffre di gonfiori addominali, per tutti gli altri non ci sono controindicazioni ma solo vantaggi. Quali? Innanzitutto apportano solo 22 calorie in 100 grammi e contengono tante fibre (5 g per etto), che regolarizzano l attività intestinale e soprattutto fanno avvertire un immediata sazietà. Ma la virtù più importante del carciofo si chiama cinarina, una sostanza che abbassa il colesterolo presente nel sangue, aiuta a digerire i grassi e stimola l attività epatica. Gli asparagi non dovrebbero mai mancare dalla tavola di chi vuole dimagrire. Hanno solo 29 calorie per 100 grammi e sono diuretici e drenanti e quindi aiutano a contrastare la ritenzione idrica. Fave e piselli, ricchi di fibre Le fibre contenute in questi legumi sono il vostro alleato migliore di questa stagione, soprattutto se seguite una dieta. Il motivo? Saziano e quindi aiutano a mangiare meno e a controllare il peso. Non solo. Creano massa nell intestino: questo lo aiuta a funzionare meglio (a patto che insieme alla fibra si beva acqua a sufficienza). In una classifica di 10 prodotti, al numero uno si posiziona l orzo perlato con 9,2 per 100 grammi di prodotto, le fave con 7,3 e i piselli con 6,4. Fragole, tanta acqua e pochissime calorie Insieme alle ciliegie sono protagoniste della frutta di primavera. Perfette per essere inserite in qualunque dieta: costituite al 90% di acqua, apportano pochissime calorie (ancora meno delle ciliegie: solo 30 ogni 100 g) e non contengono grassi saturi, colesterolo o sodio. Grazie alla notevole quantità di antiossidanti, possono contribuire a rallentare il tempo che passa, contrastando la produzione di radicali liberi. Controindicazioni? Solo per i soggetti più sensibili o già allergici possono accentuare reazioni: sotto forma di allergie "crociate", vale a dire alimentari abbinate ad allergie ai pollini(in particolare a quelli delle betulacee). Il pomodoro, perfetto per la dieta Le calorie sono pochissime: in 100 di pomodoro da insalata, ce ne sono appena 20. Per la maggior parte è costituito di acqua (94,2 g) che aiuta a drenare e depurare l organismo, 1,2 g di proteine, 0,2 g di lipidi, 2,8 g di glucidi disponibili e 1,1 g di fibre alimentari. E poi ancora, in quantità inferiori sali minerali come sodio, potassio, ferro, calcio, fosforo e vitamine A e C che aiutano a rinforzare il sistema immunitario e combattere i radicali liberi Fragole Ecco un buon motivo in più per fare scorpacciate di fragole. Un nuovo studio scientifico ha scoperto che la fragola contiene una sostanza capace di produrre effetti benefici sul cuore. In particolare, si tratta di una proteina che riduce i lipidi e il colesterolo nel sangue, due tipici fattori di rischio di problemi cardiocircolatori. Tra i frutti in assoluto più ricchi di vitamina C (che le rende ottime per la prevenzione dell influenza stagionale e dei raffreddori, ma anche ottimi aiuti per garantirsi un abbronzatura da favola), le fragole sono perfette per essere inserite in qualunque dieta: apportano pochissime calorie (solo 30 ogni 100 g) e non contengono grassi saturi, colesterolo o sodio. Le proprietà benefiche per l organismo sono le più varie: sono in grado di proteggere il colon; una sostanza (l acido ellagico) che contengono quando sono molto fresche ha addirittura proprietà antitumore; apportano anche una buona dose di calcio, indispensabile per prevenire l osteoporosi e rispondere alla naturale esigenza di questo minerale da parte dell organismo. Ma soprattutto, la fragola è un potente antietà: grazie alla notevole quantità di antiossidanti, può contribuire a rallentare il tempo che passa, contrastando la produzione di radicali liberi. Ciliegie, un vero farmaco naturale Oltre a essere buone e a rappresentare una tentazione irresistibile, le ciliegie possiedono numerose proprietà benefiche per l organismo. L ultima scoperta in ordine di tempo riguarda le infezioni dell apparato urinario: la ciliegia sarebbe in grado infatti di contrastarle, specie quelle che si verificano nel corpo femminile. Ma non è solo contro le infezioni del tratto urinario che le ciliegie manifestano le loro capacità benefiche per l organismo dell uomo. Studi precedenti hanno infatti dimostrato come le ciliegie aiutino l organismo a ridurre l infiammazione delle articolazioni e a contrastare l insorgenza dell artrite reumatoide. Per non dire delle proprietà benefiche per la prevenzione delle malattie cardiocircolatorie: ottime contro trigliceridi e colesterolo, contengono poco sodio e riducono quindi i rischi di crisi cardiache e ipertensione. E ancora: grazie agli antociani, sostanze che appartengono alla famiglia dei flavonoidi, hanno anche un effetto antidolorifico. Contribuiscono a tenere pulite le arterie, regolarizzano l intestino, contrastano la formazione di radicali liberi (le scorie prodotte naturalmente dal nostro organismo) e rallentano quindi l invecchiamento. Sono anche depurative, disintossicanti e antisettiche. E la notevole quantità di acqua che contengono l 86% ne fa un ottimo diuretico naturale.

13 APRILE MAGGIO 2014 LE FRITTELLE CON L'ERBA AMARA Quando vivevo a Castello di Arzignano (nel Vicentino alto), a guerra appena terminata, il cibo scarseggiava e tutto riusciva gradito, anche il meno buono. Le frittelle con l'erba amara erano una buona opportunità per saziarsi in quanto, con pochi soldi, si poteva prepararne in gran quantità. Occorrente: farina bianca, un paio d'uova, una presa di sale e detta erba impastata con acqua. Il tutto si friggeva nell'olio, quello di semi, per risparmiare. Quando la mamma per cucinare qualche alimento non avendo niente di meglio voleva preparare questi dolci mi diceva: «Antonio, se vai a raccogliere la 'maresina' ti cuocio le frittelle». Ed io, capirai, andavo di corsa. Nel camminare lungo le siepi e nel percorrere i viottoli dei campi, come scovavo cespugli di detta erba, ne raccoglievo fintantoché non avevo empito la sporta. Ritornato a casa tenendola ben in alto dicevo: «Mamma, ecco la 'maresina'. Guarda quant'è. Prepara le frittelle!!». Lei si dava il suo da far con pentole, conche, teglie e con tutto il necessario. Presto, sopra alla tavola, appariva una terrina strapiena e fumante. A questo punto lei vi disseminava sopra abbondanti manciate di zucchero e con questa 'benedizione' il tutto diventava una leccornia. (a. balsemin) IL COCOMERO NEL POZZO GRANDE Pagina 13 Tutti gli anni a suo tempo, nelle domeniche e nelle feste infrasettimanali, arrivava l'occasione per organizzare una gioiosa scampagnata. Io e tutti i ragazzini aspettavamo quasi con sofferenza questo lieto avvenimento. Si celebrava sempre di pomeriggio e, se il tempo era favorevole, attorno al pozzo grande nella valle, ma se non era possibile all'aperto, ci si riuniva riparati sotto ad un ampio portico. Puntualissimi, alle ore otto i giovanetti assistevano alla Messa del fanciullo e, alle ore dieci, quasi sempre anche alla Messa solenne. Consumato il pranzo iniziava lo svolgersi dell'avvenimento tanto atteso. Forniti di qualche straccio pulito per sedervici sopra e, soprattutto, per non sporcare i pantaloncini di terra o del verde dell'erba che non si sapeva come smacchiare, si andava verso il fondo valle. Giunti in zona ci si sistemava a gruppetti, secondo i nuclei familiari, il più possibile vicino al pozzo. I cocomeri maturati a puntino, dopo averne lavata la corteccia, si infilavano dentro una sporta fatta a rete. Ogni cosa veniva eseguita con calma e sempre tenendo a mente che bisognava fare ogni cosa in tempo per recarsi alle Sante Funzioni pomeridiane. In chiesa si sarebbe pregato, bruciato l'incenso nel turibolo, cantato il "Te Deum" e ricevuta la benedizione dal celebrante, che ammantato del piviale sulle spalle e del velo omerale sopra il capo, avrebbe impartito con l'ostensorio dorato. Ricordo che portavo le scarpette di vernice nera lucida con la linguetta, che veniva fermata con un bottone a scatto. Il pigino era di acciaio: un'eleganza! I pantaloncini corti, a mezza coscia, venivano sostenuti dalle bretelle elastiche. La camiciola bianca di bucato era a mezza manica con il colletto arrotondato e rifinito a merletto ricamato a mano. I calzini bianchissimi coprivano di parecchio il ginocchio ed erano sostenuti con una fettuccia assicurata, a sua volta, all'orlo delle braghette. Da ogni angolo s'alzava un allegro cicaleccio: si rideva, si giocava, ci si rincorreva. Si aveva l'acquolina in bocca e gli occhi volti sempre verso l'apertura del pozzo. Per ogni cocomero che appariva, quasi ritrovato, seguiva un applauso ed il più lungo era riservato al primo taglio. Quindi la distribuzione e la degustazione. Si rincasava contenti e felici, convinti di avere vissuto una bella giornata. A quei tempi ero bambino di sei anni... (a. balsemin)

14 15 18 MAGGIO TOUR 29 MAGGIO - 2 GIUGNO TOUR 2 GIUGNO 7 21 GIUGNO 28 GIUGNO 12 LUGLIO 28 GIUGNO 12 LUGLIO 5 6 LUGLIO 24 LUGLIO 5 12 AGOSTO 2 9 AGOSTO 2 9 AGOSTO AGOSTO 21 AGOSTO 24 AGOSTO 7 SETTEMBRE 1-15 SETTEMBRE 7 8 SETTEMBRE GITA SOGG. SOGG. SOGG. GITA GITA TOUR SOGG. SOGG. SOGG. GITA SOGG. SOGG. GITA ROMA : visita ai monumenti ed alle chiese più celebrate di Roma; visita della città del Vaticano, del Museo e Cappella Sistina; visita interna del Quirinale e Angelus in piazza S. Pietro. ISOLA DI CORSICA : un viaggio nell isola più selvaggia del mediterraneo tra spiagge bianchissime e foreste incontaminate. NAVIGAZIONE LAGO ISEO: dopo l imbarco, giro panoramico sul lago con sosta al paese dei pescatori. Pranzo con prodotti locali e visita all Abbazia di GIULIANOVA HOTEL EUROPA: bellissimo e collaudato hotel che offre ai villeggianti ogni confort. Fronte mare e tutto compreso HOTEL WALDORF CATTOLICA : abituale nostro hotel molto confortevole fronte mare. Ottima ristorazione e trattamento. Possibilità di escursioni e passeggiate nel centro città. Tutto compreso. Possibilità anche di soggiorni settimanali HOTEL ALEXANDER CATTOLICA : stesso proprietario e adiacente al Waldorf, offre pernottamento e prima colazione.. Ristorante al Waldorf. Tutto compreso. Possibilità anche di soggiorni settimanali S. GIMINIANO E VOLTERRA: escursione in terra di toscana per ammirare paesi pieni di storia e di monumenti: S. Miniato, Certaldo, San Giminiano, Volterra. Pranzo con prodotti locali. MARMOLADA : una gita tra le nostre belle Dolomiti tra paesaggi incantevoli e paesi da cartolina fino al ghiacciaio della Marmolada. Pranzo con piatti locali. LONDRA E CORNOVAGLIA : visiteremo Londra con i suoi palazzi e monumenti per poi attraversare la Cornovaglia tra incantevoli paesaggi e pittoresche cittadine. Un tour creato appositamente per noi da non perdere. Mezza pensione. HOTEL WALDORF CATTOLICA : abituale nostro hotel molto confortevole fronte mare. Ottima ristorazione e trattamento. HOTEL ALEXANDER CATTOLICA : stesso proprietario e adiacente al Waldorf, offre pernottamento e prima colazione.. Ristorante al Waldorf. Tutto compreso. HOTEL GARDEN MOENA : Proponiamo anche per l estate un soggiorno in questo bellissimo e collaudato hotel inserito in una zona di montagna di rara bellezza, NAVIGAZIONE LAGO DI GARDA: visita guidata a Sirmione con le Grotte di Catullo. Navigazione fino a Salò con visita al Vittoriale. Pranzo nel centro storico di Sirmione GIULIANOVA HOTEL EUROPA: bellissimo e collaudato hotel che offre ai villeggianti ogni confort. Fronte mare con pista ciclabile. Tutto compreso. IZMIR TURCHIA: soggiorno in hotel 5 stelle sul mare. E' la base ideale per le escursioni che portano ai principali scavi archeologici di questa incantevole regione. Trattamento all inclusive ST. MORITZ LIVIGNO : spettacolare viaggio con il Bernina express sull omonimo ghiacciaio. Passeggiata per St. Moritz e visita di Merano. 4 APERTE APERTE APERTE APERTE APERTE APERTE APERTE APERTE 60 8 APERTE APERTE APERTE APERTE APERTE APERTE APERTE APERTE 210 Pagina 14

15 APRILE MAGGIO SETTEMBRE GITA PARIGI : una gita romantica tra i buolevard della città, le sue chiese e i suoi palazzi. Visita guidata del Louvre, di Versailles e dei principali monumenti e palazzi della città. 4 APERTE OTTOBRE TOUR CINA : un itinerario creato apposta per noi che ci permetterà di scoprire sia la Cina storica e classica e sia i piccoli bellissimi villaggi coni loro tipici ambienti. 12 giorni di immersione in un mondo nello stesso tempo antico e moderno. Una esperienza indimenticabile! 12 APERTE OTTOBRE SOGG- ISCHIA SOGGIORNO TERMALE: ISCHIA : soggiorno termale presso l Hotel San Lorenzo a Lacco Ameno. Tutto compreso. 14 da lunedì 19 maggio 670 OTTOBRE GITA CASTELBRANDO E CASTELFRANCO: gita con priorità di iscrizione ai soci collaboratori. Visita al famoso castello con trenino e, dopo il pranzo, sosta per la visita al centro storico di Castelfranco 1 Da lunedì 1 settembre OTTOBRE GITA IL MONTELLO: parteciperemo alla sagra dei marroni e funghi di Nervesa. Pranzo a base di funghi. 1 GITA VICENZA : Visita Palazzo Chiericati e Teatro Olimpico 1/2 ISCHIA: dal 2 al 16 Marzo Festeggiano l ambitissimo traguardo dei 64 anni di matrimonio: Zanrosso Gabriella Rossato Alfredo Auguriamo a loro una lunga, serena e felice vita insieme. Pagina 15

16 le nostre proposte HOTEL SAN LORENZO OTTOBRE 2014 QUOTA DI PARTECIPAZIONE:. 670 ACCONTO:. 270 ISCRIZIONI: da LUNEDI 19 maggio ad esaurimento posti. I dettagli verranno indicati nel Notiziario di Giugno Dal 15 al 18 MAGGIO 2014 QUOTA PER PERSONA :. 535 (min. 40 persone) ACCONTO :. 135 CAMERA SINGOLA: INIZIO ISCRIZIONI: APERTE TUTTE LE DELUCIDAZIONI IN SEDE E/O NEI PRECEDENTI NOTIZIARI 29 Maggio-2 Giugno Crocevia da 4000 anni di rotte e di popoli, con alle spalle una storia affascinante e complessa, l'isola che, secondo un'ormai consolidata leggenda, i Greci chiamarono Kallíste, la più bella, racchiude il suo volto più vero, indomito ed orgoglioso, nelle sue selvagge valli coronate da fitte foreste e montagne alpine. Con il suo paesaggio ancora incontaminato e selvaggio, la Corsica racchiude una varietà di scorci che vi farà innamorare... PROGRAMMA: 1 GIORNO SABATO: VALDAGNO LIVORNO (Km 380) BASTIA 2 GIORNO DOMENICA: BASTIA CERVIONE PORTO VECCHIO BONIFACIO Km GIORNO LUNEDI : BONIFACIO SARTENA PROPRIANO AJACCIO Km GIORNO MARTEDI : AJACCIO - PORTO AJACCIO Km GIORNO MERCOLEDI : AJACCIO CORTE BASTIA (KM 150) LIVORNO VALDAGNO (km 380) QUOTA DI PARTECIPAZIONE:. 730 (con minimo 30 partecipanti) ACCONTO :. 230 SINGOLA: ISCRIZIONI : APERTE TUTTE LE DELUCIDAZIONI IN SEDE E/O NEI PRECEDENTI NOTIZIARI Pagina 16

17 le nostre proposte APRILE MAGGIO giugno 2014 Ore partenza dalla stazione FTV di Valdagno in pullman in direzione di Iseo, con una sosta prevista lungo il percorso. Alle ore circa arrivo ad Iseo, incontro con la guida ed inizio della visita guidata di questo grazioso paese: il centro storico è d impronta medievale, inizieremo da Piazza Garibaldi, dove risiede il primo monumento dedicato all Eroe dei due mondi in Italia; a seguire la Chiesa di Santa Maria del Mercato o degli Oldofredi (la famiglia di feudatari locali prima che arrivasse la Repubblica di Venezia), con i suoi affreschi tra il 400 ed il 500. Attraverseremo poi le viuzze caratteristiche ed i vicoletti per raggiungere la Pieve di Sant Andrea, attuale Parrocchia, che presenta una facciata romanico-lombarda con un interno, invece, neo-classico. Concluderemo la visita con Via Sombrico, che sfocia in Piazzetta Mazzini, con il caratteristico lavatoio. Tornando al pullman, si passa attraverso il ponte sul lago, nei pressi dell imbarcadero e la filanda oggi elegante salotto commerciale. Risalita quindi in pullman per trasferirsi a Sulzano, imbarco su di un motoscafo privato ed inizio della visita guidata delle tre isole: Montisola, isola ricca di bellezze naturali e paesaggistiche dove si scopriranno le tradizioni del passato legate alla produzione delle reti da pesca, alla fabbricazione di barche e alla conservazione del pesce, nonché ai fatti storici. Sosta a Peschiera Maraglio, borghetto di pescatori. Alle ore circa ritorno a Sulzano in traghetto, congedo dalla guida e risalita quindi in pullman per raggiungere il ristorante per il pranzo. Dopo il pranzo proseguimento del viaggio in direzione di Provaglio d Iseo per la visita (1 ora circa) della Chiesa di San Pietro in Lamosa, parte integrante del Monastero omonimo. Fondata dai Clauniacensi nel 1083, è stato poi ingrandito nel corso del tempo, seguendo gli stili che si alternavano nelle epoche diverse, con il risultato che oggi questo monumento conserva testimonianze di tipo romanico, gotico, rinascimentale e barocco. A seguire, si raggiungerà l Abbazia Olivetana a San Nicola a Rodengo Saiano; un abbazia fondata dai cluniacensi e poi rielaborata dai Benedettini nel XV/XVI secolo e dove vi lavorarono numerosi artisti che l hanno trasformata nell edificio che vediamo oggi. Durata della visita 1h e 15 m. Al termine ripresa del viaggio di rientro a Valdagno con arrivo previsto verso le ore circa. QUOTA DI PARTECIPAZIONE :. 70 (min. 35 partecipanti) ISCRIZIONI : da MARTEDI 25 MARZO TUTTE LE DELUCIDAZIONI IN SEDE E/O NEI PRECEDENTI NOTIZIARI 28 Giugno - 5 Luglio Oppure 5 12 Luglio Oppure 28 Giugno 12 Luglio Possibilità di fare solo una settimana (a scelta) oppure 15 giorni L'hotel è adiacente al Waldorf, è della stessa proprietà, ma offre la possibilità di un risparmio per il soggiorno. L hotel infatti dispone di solo pernottamento e prima colazione con tutti i comfort previsti dalla categoria, mentre pranzi e cene vengono serviti al Waldorf. Poiché si tratta di una distanza minima tra i due hotel, pensiamo di fare cosa gradita offrire una diversa sistemazione per chi vuole risparmiare. A parte pernottamento e prima colazione, tutto il resto e uguale a quello degli ospiti del Waldorf. QUOTA PER PERSONA: PRIMA SETTIMANA. 410 SUPPL. SINGOLA = ACCONTO =. 110 SECONDA SETTIMANA. 395 SUPPL. SINGOLA = ACCONTO =. 100 INTERO PERIODO. 710 SUPPL. SINGOLA= ACCONTO =. 210 ISCRIZIONI: APERTE SALDO ENTRO VENERDI 30 MAGGIO SECONDO PERIODO: 2 9 AGOSTO QUOTA PER PERSONA :. 400 SUPPL. SINGOLA = ACCONTO = 150 ISCRIZIONI : da LUNEDI 24 MARZO SALDO ENTRO LUNEDI 30 GIUGNO TUTTE LE DELUCIDAZIONI IN SEDE E/O NEI PRECEDENTI NOTIZIARI Pagina 17

18 le nostre proposte 28 giugno - 5 luglio oppure 5 12 luglio oppure 28 giugno 12 luglio Possibilità di fare solo una settimana (a scelta) oppure 15 giorni QUOTA PER PERSONA : PRIMA SETTIMANA. 460 SUPPL. SINGOLA = ACCONTO = 160 SECONDA SETTIMANA. 445 SUPPL. SINGOLA = ACCONTO = 145 INTERO PERIODO. 810 SUPPL. SINGOLA = ACCONTO = 320 ISCRIZIONI : APERTE SALDO ENTRO VENERDI 30 MAGGIO SECONDO PERIODO: 2 9 AGOSTO QUOTA PER PERSONA :. 470 SUPPL. SINGOLA = ACCONTO = 170 ISCRIZIONI : da LUNEDI 24 MARZO SALDO ENTRO LUNEDI 30 GIUGNO Nel cuore della Toscana e nei luoghi della Via Francigena : San Miniato - Certaldo - San Gimignano Volterra Dal 05 al 06 Luglio GIORNO sabato 5 luglio : VALDAGNO SAN MINIATO - CERTALDO VOLTERRA 2 GIORNO domenica 6 luglio : VOLTERRA SAN GIMIGNANO - VALDAGNO QUOTA PER PERSONA :. 220 (min. 40 persone) ACCONTO :. 100 CAMERA SINGOLA: INIZIO ISCRIZIONI: APERTE TUTTE LE DELUCIDAZIONI IN SEDE E/O NEI PRECEDENTI NOTIZIARI 24 luglio 2014 ORE 6.00: partenza in pullman dalla stazione FTV di Valdagno in direzione della Marmolada, la Regina delle Dolomiti, con una sosta prevista lungo il percorso. Arrivo a Malga Ciapela e incontro con la guida che racconterà la storia della Grande Guerra per poi proseguire in pullman fino al Passo Fedaia (circa un quarto d ora) con il suo suggestivo lago artificiale e la splendida vista del ghiacciaio della Marmolada. Da Malga Ciapela parte la famosa passeggiata lungo la suggestiva Gola del Serài di Sottoguida, scavata nei secoli dal torrente Pettorina; le pareti di roccia che scendono a picco, regalano uno spettacolo naturale unico di colorate cascate. Tempo di percorrenza 20 minuti circa in discesa. Si raggiunge quindi il tipico e pittoresco villaggio di Sottoguida, famoso per i suoi laboratori e negozi dell artigianato del ferro battuto. Al termine pranzo in un ristorante della zona. Nel pomeriggio, arrivo a Canale d Agordo, paese natale di Papa Luciani e visita alla chiesa, alla casa natale ed al museo a lui dedicato. Al termine, ritorno ai luoghi di partenza con arrivo previsto a Valdagno alle ore circa. QUOTA DI PARTECIPAZIONE :. 60 (min. 35 partecipanti) ISCRIZIONI : APERTE TUTTE LE DELUCIDAZIONI IN SEDE E/O NEI PRECEDENTI NOTIZIARI Pagina 18

19 le nostre proposte APRILE MAGGIO 2014 Dal 5 al 12 agosto 2014 Suggestivi scorci di vallate boscose e mare azzurro splendente si alternano a un paesaggio rigoglioso, vario e colorato, a storiche città mercato, a splendidi villaggi di pescatori e a pittoreschi paesini lungo i fiumi. IL TOUR PREVEDE LA MEZZA PENSIONE PER PERMETTERE UNA MAGGIORE FLESSIBILITA E DISPONIBILITA DI TEMPO NEL TOUR 1 Giorno : VALDAGNO - VENEZIA - LONDRA/BRISTOL 2 giorno BRISTOL/PLYMOUTH (TORQUAY) (215 Km) 3 giorno CORNOVAGLIA (173 Km) 4 giorno CORNOVAGLIA (380 Km) 5 giorno PLYMOUTH (TORQUAY)/SOUTHAMPTON (283 Km) 6 giorno SOUTHAMPTON/ WINDSOR / Londra (134 Km) 7 giorno LONDRA 8 giorno LONDRA VENEZIA VALDAGNO QUOTA DI PARTECIPAZIONE: (36 posti disponibili) ACCONTO :. 550 SINGOLA: ISCRIZIONI : APERTE SALDO ENTRO IL 30 GIUGNO TUTTE LE DELUCIDAZIONI IN SEDE E/O NEI PRECEDENTI NOTIZIARI HOTEL GARDEN **** AGOST0 Proponiamo anche per l estate un soggiorno in questo bellissimo e collaudato hotel inserito in una zona di montagna di rara bellezza, particolarmente apprezzato da tutti noi nei soggiorni invernali. Inserito al centro della cittadina della Val di Fassa, offre comode possibilità di escursione di ogni tipo, camere molto belle ed una cucina fantastica. L'Hotel Garden di Moena si trova immerso nella natura, in un luogo molto soleggiato alle spalle di un bosco incantevole, e di uno splendido paesaggio naturale delle Dolomiti. QUOTA DI PARTECIPAZIONE:. 530 (con minimo 30 partecipanti) ACCONTO:. 130 SOGGIORNO IN CAMERA SINGOLA:. 620 SOGGIORNO IN DOPPIA USO SINGOLA:. 770 SOGGIORNO IN 3 LETTO:. 460 BAMBINI: 0 2 anni n.c. = gratuito 2 6 anni n.c. = anni n.c.= 405 ISCRIZIONI: APERTE SALDO ENTRO IL 30 LUGLIO TUTTE LE DELUCIDAZIONI IN SEDE E/O NEI PRECEDENTI NOTIZIARI Pagina 19

20 le nostre proposte 21 agosto 2014 ORE 7: partenza dalla stazione FTV di Valdagno in direzione del Lago di Garda, con una sosta prevista lungo il percorso. Alle ore arrivo alla Stazione ferroviaria di Desenzano e incontro con la guida. Località situata a sud del lago che ci permette di avere un primo impatto con questo paesaggio meraviglioso dovuto alla vegetazione, al clima e alle dimensioni eccezionali di questo lago di origine glaciale. Ci si dirigerà quindi verso Sirmione la cui bellezza è stata descritta da Catullo, un poeta veronese dell epoca romana, e che anche oggi si distingue dalle altre località del lago per il suo carattere aristocratico: ricca di monumenti, a Sirmione c è il Castello Scaligero ed il centro storico d impronta medievale, la Chiesa di Santa Maria Maggiore, la grande imponente Villa Romana, chiamata Grotte di Catullo. Alle pranzo in ristorante del centro storico di Sirmione. Verso le salita sul Battello privato per fare la tratta Sirmione/Gardone Riviera, di circa un ora. Si costeggia la punta della penisola e si vedranno i resti della villa Romana. Si vedrà anche l Isola del Garda con lo splendido Palazzo dove risiede la famiglia Cavazza, attualmente proprietaria dell isola. A Gardone Riviera si può visitare il Vittoriale, i giardini, il parco, il Mas, la nave Puglia, il teatro all aperto e la piccola esposizione D Annunzio segreto. Al termine della visita risalita in pullman per il viaggio di rientro a Valdagno. QUOTA DI PARTECIPAZIONE :. 70 ISCRIZIONI : da MARTEDI 3 APRILE (min. 35 partecipanti) La quota comprende: viaggio in pullman A/R (pedaggi autostradali e parcheggi inclusi) servizio guida intera giornata come da programma pranzo in ristorante, bevande incluse giro in battello privato Sirmione/Gardone Riviera spese ed oneri agenzia. Non comprende: Ingresso Vittoriale (.6 ), assicurazione, extra di carattere personale e tutto quanto non menzionato alla voce che comprende 24 AGOSTO 7 SETTEMBRE 2014 ( 2 TURNO ) Il Best Western Hotel Europa si affaccia sulla più bella spiaggia d'abruzzo e dispone di un'ampia spiaggia privata di sabbia fine con piscina e idromassaggio, vera oasi rilassante e di animazione e mini-club. Camere eleganti, dotate di ogni moderno comfort, con TV sat e pay-tv. Rinomato ristorante con aria climatizzata e vista sul mare, offre piatti tipici della cucina regionale. Partenza STAZIONE FTV alle ore 5,00 per i punti di raccolta programmati. Arrivo e sistemazione in Hotel QUOTA PER PERSONA : euro 860 ACCONTO : euro 360 SINGOLA : + euro 220 ISCRIZIONI : da MARTEDì 1 APRILE SALDO ENTRO GIOVEDì 31 LUGLIO PROMOZIONE BAMBINI - RAGAZZI - da 0 a 2 anni n.c. = da 2 a 12 anni n.c. = 485 con 2 adulti - riduzione 3 letto = Settembre: Colazione e partenza in mattinata per Valdagno LA QUOTA COMPRENDE : - Cocktail di benvenuto offerto dalla Casa. - Bevande ai pasti incluse (1/2 minerale e 1/4 di vino). - Menu' con proposte a base di carne e pesce - Una cena tipica Teramana - Una cena tipica Marinara - Antipasti e contorni al buffet. - Ricca prima colazione al buffet. - Servizio Spiaggia (1 ombrellone + 1 lettino + 1 sdraio per ogni camera). - Ingresso nella piscina privata direttamente sulla spiaggia con zona idromassaggio - Utilizzo gratuito zona benessere con poltrona shiatsu - Animazione con serate danzanti e spettacoli di varietà e cabaret. - Noleggio gratuito di biciclette, canoe, pedaloni. - Campi da beach tennis, calcetto, bocce ubicati direttamente in spiaggia SUPPLEMENTI FACOLTATIVI l intero soggiorno di un ulteriore lettino in spiaggia: 15,00, Camera vista mare = + 3 euro per persona al giorno (per essere certi di avere la camera) Pagina 20

21 le nostre proposte APRILE MAGGIO TURNO: 30 AGOSTO 13 SETTEMBRE 2014 L' Hotel Croce di Malta, sul lungomare di Villamarina di Cesenatico, in posizione centrale, all'angolo dell' isola pedonale di Viale delle Nazioni, ricca di negozi, bar ed attrazioni per grandi e piccini, ha ampie camere anche comunicanti ideali per famiglie con bambini fino a 4 posti letto NON A CASTELLO, tutte con aria condizionata e i comfort previsti; sale da pranzo climatizzate, bar, ascensore ed un grazioso portico con comode poltroncine dove potersi rilassare sorseggiando una fresca bibita. Comprende anche una vasta piscina con idromassaggio, uno spazio dedicato ai bimbi, lettini e ombrelloni per il vostro relax. Sabato 30 agosto : partenza ore 7.00 dalla stazione FTV di Valdagno Sabato 13 settembre : colazione e partenza per il ritorno QUOTA PER PERSONA :. 620 SUPPLEMENTO SINGOLA : ACCONTO :. 185 ISCRIZIONI APERTE TUTTE LE DELUCIDAZIONI IN SEDE E/O NEI PRECEDENTI NOTIZIARI YALI HOTEL &RESORT - CAT. 5 STELLE Descrizione struttura : L'hotel Club Yali è situato a 3 km dal villaggio di Gumuldur, a circa 45 km da Kusadasi e a circa 40 km dall'aeroporto. E' la base ideale per le escursioni che portano ai principali scavi archeologici di questa incantevole regione. Camere: 450, tutte dotate di servizi privati, asciugacapelli, aria condizionata, telefono, TV satellitare, balcone o terrazza. Minibar e cassette di sicurezza a pagamento. Capacità massima camere standard: 3 adulti; camere family: 4 adulti. Servizi: Due ristoranti a buffet, due ristoranti tematici (aperti in estate), diversi bar, snack bar, sala TV, internet corner e connessione WIFI alla reception a pagamento, discoteca, sala riunioni, boutique, mini market, parrucchiere, sala cinema, anfiteatro. Accettate le carte di credito Mastercard e Visa. Sport - Nel complesso: tre piscine con zona separata per bambini, una piscina coperta, tennis, hammam, sauna, massaggi, centro fitness, ping pong, volleyball, basket, mini golf, bocce, sport acquatici. Yali Castle Aquapark situato a 200 metri dall'hotel (aperto da metà maggio a metà settembre) con numerosi scivoli e piscine. Spiaggia: Situato direttamente sulla spiaggia di sabbia mista attrezzata con lettini ed ombrelloni gratuiti, teli mare a pagamento. Animazione: Animazione internazionale coadiuvata da animatori italiani I Viaggi del Turchese da maggio a ottobre. Bambini: Area giochi, mini club e junior club (sei giorni alla settimana), baby sitter su richiesta a pagamento. QUOTA PER PERSONA : SUPPLEMENTO SINGOLA : ACCONTO :. 330 APERTURA ISCRIZIONI : 20 MARZO - Supplemento camera vista mare: 60 per persona (intero periodo) - Riduzione adulto in 3 letto (dai 12 anni compiuti): 200 (intero periodo) TUTTE LE DELUCIDAZIONI IN SEDE E/O NEI PRECEDENTI NOTIZIARI Pagina 21

22 le nostre proposte 7/8 settembre settembre: Ore partenza da Stazione FTV di Valdagno in pullman G.T. per via autostrada Alte-Brescia-Iseo-Edolo-Passo dell Aprica, con soste previste lungo il percorso, raggiungiamo Tirano, dove alle ore 11.30/12.00 è previsto il pranzo in ristorante. Subito dopo, incontro con la guida e partenza per raggiungere St. Moritz a bordo del Trenino Rosso del Bernina. Il treno, composto da moderne e confortevoli carrozze, lascia questa graziosa cittadina per iniziare un viaggio mozzafiato, su pendenze del 70 per mille (senza cremagliera) sino ad un altitudine di 2253 m s.l.m., cosa unica in Europa. Arrivo a St. Moritz, sosta per una breve visita guidata della cittadina, congedo poi dalla guida e alle ore proseguimento con il pullman per Livigno. Arrivo a Livigno, sistemazione in hotel, cena tipica valtellinese e pernottamento in hotel. 8 settembre: prima colazione in hotel. Mattinata a disposizione per la visita libera di Livigno e per eventuali acquisti vista la convenienza extradoganale. Ore pranzo in Hotel. Partenza per Merano. Sosta per una passeggiata libera località e ripresa quindi del viaggio verso i luoghi di partenza. Arrivo previsto a Valdagno per le ore circa. QUOTA PER PERSONA :. 210 ACCONTO :. 100 CAMERA SINGOLA: INIZIO ISCRIZIONI: APERTE RIDUZIONE BAMBINI 3 /4 LETTO: 0-6 anni anni. 200 adulti. 205 Dal 19 al 22 Settembre GIORNO : VALDAGNO BOLOGNA - PARIGI Al mattino, ritrovo dei Signori partecipanti nei luoghi e agli orari prestabiliti. Sistemazione in pullman riservato e trasferimento all aeroporto di Bologna. Incontro con l incaricato aeroportuale e disbrigo delle operazioni d imbarco e di registrazione del bagaglio. Partenza con volo di linea per Parigi. All arrivo, sbarco e incontro con bus locale e guida parlante italiano. Sistemazione in pullman e trasferimento in città per una prima panoramica della Ville Lumière e dei suoi maestosi Boulevards. Pranzo libero. Nel pomeriggio ingresso e visita guidata del Museo del Louvre, uno dei più grandi e noti musei al mondo che racchiude al suo interno diversi capolavori tra i quali spicca la Gioconda di Leonardo. Al termine delle visite, trasferimento e sistemazione in hotel 4* tipo Novotel Paris La Defence (o similare) nelle camere riservate, cena e pernottamento. 2 GIORNO : PARIGI Prima colazione in hotel. Incontro con la guida locale parlante italiano ed intera giornata dedicata alle visite della città (esterni) : Opera, Place Vendome, Place de la Concorde, Champs Elysèes, Arco di Trionfo e le Palais Chaillot, con lo splendido panorama del Trocadero e la Torre Eiffel. Proseguimento per la Chiesa degli Invalidi, la Scuola Militare, il Parlamento e Notre Dame. Pranzo libero. Nel pomeriggio, proseguimento delle visite: la Sainte Cappelle, l Opera, Monte Matre e la Basilica del Sacro Cuore. Rientro in hotel per la cena ed il pernottamento. Spettacolo facoltativo al Moulin Rouge. 3 GIORNO: PARIGI VERSAILLES - PARIGI Prima colazione in hotel. Incontro con la guida ed il pullman e partenza verso Versailles a circa a 19 km a sud-ovest di Parigi. Mattinata dedicata alle visite di Versailles, l'antica dimora dei sovrani francesi dell'ancien Régime, fu costruita nel XVII secolo su commissione di Re Luigi XIII per pernottare durante i periodi di caccia fuori Parigi. Visita anche ai giardini della reggia Rientro a Parigi e pranzo libero. Nel pomeriggio proseguimento delle visite che termineranno con una mini crociera a bordo di bateau Parisien (durata circa 45 minuti) lungo la Senna per ammirare la città da una prospettiva diversa. Rientro in hotel nel tardo pomeriggio, cena e pernottamento. 4 GIORNO: PARIGI BOLOGNA - VALDAGNO Prima colazione in hotel. Trasferimento in pullman riservato in centro città per due possibili visite libere (guida, ingressi esclusi) in base alle proprie preferenze: sosta e possibilità di salita alla torre Eiffel visita del Museo degli Impressionisti. Ritrovo in luogo concordato e pranzo libero. Tempo libero. Ore trasferimento all aeroporto di Parigi Charles Gaulle con assistente parlante italiano. Partenza con volo di linea verso Venezia. All arrivo, sbarco e sistemazione in pullman. Trasferimento alle località di provenienza. QUOTA DI PARTECIPAZIONE:. 790 (40 posti disponibili) ACCONTO :. 290 SINGOLA: INIZIO ISCRIZIONI : GIOVEDI 27 MARZO SALDO ENTRO IL 20 AGOSTO Pagina 22

23 le nostre proposte APRILE MAGGIO 2014 Pechino Chengde - Xian - Hangzho u - Suzhou - Zhujiaojiao - Shanghai Viaggio di 12 giorni e 10 notti dal 09 al 20 Ottobre 2014 ABBIAMO INVERTITO IL PROGRAMMA DEL TOUR PER OTTIMIZZARE IL VIAGGIO E VOLARE CON SWISSAIR (COMPAGNIA SVIZZERA) ANZICHE CON AIRCHINA (COMPAGNIA CINESE). LA MODIFICA CAMBIA SOLO L ORDINE DELLE VISITE. UN TOUR CLASSICO TRA CITTÀ CHE RACCHIUDONO L ATMOSFERA E LA SPIRITUALI- TÀ DI UN TEMPO. PARTENDO DA PECHINO E TOCCANDO ALCUNE DELLE PIÙ BELLE METROPOLI DELLA CINA, DA XI AN A SHANGHAI. PICCOLI VILLAGGI, COME SUZHOU, AI CONFINI DELLE GRANDI REALTÀ. CANALI, LAGHI, UN INSIEME DI RICORDI DEL PASSATO IN UN MONDO DI TRADIZIONI. 1 Giorno : VALDAGNO - VENEZIA - PECHINO 2 Giorno : PECHINO 3 Giorno : PECHINO GRANDE MURAGLIA - CHENGDE 4 Giorno : CHENGDE - PECHINO 5 Giorno : PECHINO 6 Giorno : PECHINO XIAN 7 Giorno : XIAN Giorno : XIAN - HANGZHOU 9 Giorno : HANGZHOU - SUZHOU 10 Giorno : SUZHOU - ZHUJIAJIAO SHANGHAI 11 Giorno : SHANGHAI 12 Giorno : SHANGHAI VENEZIA - VALDAGNO QUOTA DI PARTECIPAZIONE: (37 posti disponibili) ACCONTO :. 550 SINGOLA: ISCRIZIONI APERTE SALDO ENTRO IL 30 AGOSTO TUTTE LE DELUCIDAZIONI IN SEDE E/O NEI PRECEDENTI NOTIZIARI Visitare Vicenza è come entrare in un teatro l architettura è scenografia E tu non sei solo visitatore, ma protagonista... Pagina 23

Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi.

Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi. Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi. Una sera, dopo aver messo a letto mio figlio, stanca dopo una giornata molto impegnata, ho deciso di andare a letto presto, ma non riuscivo ad addormentarmi,

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

Disturbi del ciclo dell urea e acidurie organiche Guida per i giovani pazienti

Disturbi del ciclo dell urea e acidurie organiche Guida per i giovani pazienti Disturbi del ciclo dell urea e acidurie organiche Guida per i giovani pazienti www.e-imd.org Che cosa sono i difetti del ciclo dell urea/le acidurie organiche? Gli alimenti che mangiamo vengono scissi

Dettagli

C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite

C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite C era una volta un album di foto scolorite. Un vecchio album di nome Sansone. Sansone era stato acquistato nel 1973 in un mercatino di Parigi da una certa signora Loudville.

Dettagli

SOS GIOCO! ARTICOLO 31

SOS GIOCO! ARTICOLO 31 ARTICOLO 31 1. Gli Stati parti riconoscono al fanciullo il diritto al riposo ed allo svago, a dedicarsi al gioco e ad attività ricreative proprie della sua età, ed a partecipare liberamente alla vita culturale

Dettagli

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Obiettivi: - informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara - dare alcune indicazioni pratiche - suggerire alcuni

Dettagli

IPNOTICA DOMENICA un racconto horror-splatter-sentimentale di marco montanaro ***

IPNOTICA DOMENICA un racconto horror-splatter-sentimentale di marco montanaro *** IPNOTICA DOMENICA un racconto horror-splatter-sentimentale di marco montanaro *** Dormi. Lo ricordavo bene il tuo sonno: fragile e immobile di notte, inquieto e sfuggente al mattino. Ho messo su il disco

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

Informazioni per utenti e familiari

Informazioni per utenti e familiari LA DEPRESSIONE MAGGIORE Informazioni per utenti e familiari In questa dispensa parleremo di depressione e dei problemi che può dare nella vita di una persona. Nella vita, è comune attraversare periodi

Dettagli

RASSEGNA STAMPA: NUTRIZIONE E BENESSERE A cura di www.integratorinutrizionali.it - infoline: 347 3712411

RASSEGNA STAMPA: NUTRIZIONE E BENESSERE A cura di www.integratorinutrizionali.it - infoline: 347 3712411 NUTRIZIONE CELLULARE: QUELLO CHE IL TUO MEDICO DEVE SAPERE Parla il Dr. David B. Katzin, M.D., Ph.D. specialista in Scienza della Nutrizione, Fisiologia, Cardiovascolare e Medicina interna (...) Io sono

Dettagli

Logopedia in musica e. canzoni

Logopedia in musica e. canzoni Logopedia in musica e canzoni Un Lavoro di Gruppo, Giugno 2013 INTRODUZIONE Siamo un gruppo di persone, chi ricoverato in Degenza e chi in Day Hospital, del Presidio Ausiliatrice-don Gnocchi di Torino

Dettagli

Come ti immagini gi insegnanti?

Come ti immagini gi insegnanti? a Come ti immagini gi insegnanti? Quello dell insegnante è un ruolo complesso, in cui entrano in gioco diverse caratteristiche della persona che lo esercita e della posizione che l insegnante occupa nella

Dettagli

S a n a. Gioca con noi! A l i m e n t a z i o n e

S a n a. Gioca con noi! A l i m e n t a z i o n e Regole per 10 una S a n a Gioca con noi! A l i m e n t a z i o n e Ti ricordi quando hai imparato ad andare in bicicletta? La parte più importante è stata cercare il giusto equilibrio. Una volta che l

Dettagli

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese Canti per i funerali Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese SYMBOLUM 77 (84) 1. Tu sei la mia vita, altro io non ho Tu sei la mia strada, la mia verità Nella tua parola io camminerò

Dettagli

Gaia. Il viaggio continua

Gaia. Il viaggio continua Gaia Il viaggio continua Laura Virgini GAIA Il viaggio continua Romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2014 Laura Virgini Tutti i diritti riservati A Te che Hai reso possibile l impossibile. A Te

Dettagli

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati Dagli studenti sul HYPERLINK "iloquotidiano.it" Ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Lorenzo Testa Supervisione di Chiara Marra

Dettagli

<< La mia vita si consuma nel dolore; dammi forza secondo la tua Parola.>>

<< La mia vita si consuma nel dolore; dammi forza secondo la tua Parola.>> Salmo 119:28 > Cari fratelli e care sorelle in Cristo, Il grido di sofferenza del Salmista giunge fino a noi! Il grido di sofferenza

Dettagli

I primi passi con un cucciolo

I primi passi con un cucciolo I primi passi con un cucciolo 15 I primi passi con un cucciolo Abbiamo preso Metchley dal canile quando aveva nove settimane. Già durante il suo primo giorno da noi ho iniziato l addestramento con il tocco

Dettagli

Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è

Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è I fogli bianchi Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è frutto di immaginazione e non ha nessuna

Dettagli

PADRE MAESTRO E AMICO

PADRE MAESTRO E AMICO PADRE MAESTRO E AMICO Padre, di molte genti padre, il nostro grido ascolta: è il canto della vita. Quella perenne giovinezza che tu portavi in cuore, perché non doni a noi? Padre, maestro ed amico noi

Dettagli

Norme d igiene per proteggere il sistema nervoso

Norme d igiene per proteggere il sistema nervoso Norme d igiene per proteggere il sistema nervoso Colora il quadratino posto accanto alle indicazioni corrette. Per mantenere il nostro sistema nervoso sano ed efficiente è opportuno... ALLA SALUTE respirare

Dettagli

Dimmi che è solo un sogno!

Dimmi che è solo un sogno! Mariuccia FADDA Istituto Tecnico Commerciale G. Dessì, classe 4 a E Dimmi che è solo un sogno! Tutto è iniziato con uno stupido intervento alla gamba, in quello stupido ospedale, con quello stupido errore

Dettagli

Obiettivo didattico: Scoprire alcune meraviglie del territorio veneto; in particolare le città di Padova e Venezia.

Obiettivo didattico: Scoprire alcune meraviglie del territorio veneto; in particolare le città di Padova e Venezia. Obiettivo didattico: Scoprire alcune meraviglie del territorio veneto; in particolare le città di Padova e Venezia. Questo - in ordine cronologico - l ultimo appuntamento organizzato dall Istituto Comprensivo

Dettagli

ULTIMO SABATO DI NOVEMBRE

ULTIMO SABATO DI NOVEMBRE Dicembre 2009 ULTIMO SABATO DI NOVEMBRE Sabato 28 novembre si è svolta la tredicesima edizione della Giornata Nazionale della Colletta Alimentare. Anche nella nostra provincia la mobilitazione è stata

Dettagli

Livello A2 Unità 9 Sanità In questa unità imparerai:

Livello A2 Unità 9 Sanità In questa unità imparerai: Livello A2 Unità 9 Sanità In questa unità imparerai: a comprendere testi orali e scritti sulla sanità a parlare della tua salute parole relative alla corpo umano e alla salute a usare il passato prossimo

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

Come va? I N O C C H I P E L L E C O P A N C I A R P O D E N T I R E S O R E C C H I E A T E S T A N P I E D I O

Come va? I N O C C H I P E L L E C O P A N C I A R P O D E N T I R E S O R E C C H I E A T E S T A N P I E D I O Come va? 1 Trova nello schema le parti del corpo scritte di seguito e in orizzontale a cui si riferiscono le seguenti frasi. Le lettere rimaste completano l espressione indicata sotto. 1. Proteggila col

Dettagli

FAMIGLIA ED EDUCAZIONE

FAMIGLIA ED EDUCAZIONE FAMIGLIA ED EDUCAZIONE Card. Carlo Caffarra Cari genitori, ho desiderato profondamente questo incontro con voi, il mio primo incontro con un gruppo di genitori nel mio servizio pastorale a Bologna. Sono

Dettagli

PROFEZIE SU BENEDETTO XVI E SUL PROSSIMO PAPA

PROFEZIE SU BENEDETTO XVI E SUL PROSSIMO PAPA PROFEZIE SU BENEDETTO XVI E SUL PROSSIMO PAPA Cari figli, la strada sarà breve per colui che verrà con il desiderio di fare un lungo cammino. Sappiate, voi tutti, che il fuoco si diffonderà in varie nazioni,

Dettagli

Codice Deontologico del Volontario adottato dalla Federazione Cure Palliative

Codice Deontologico del Volontario adottato dalla Federazione Cure Palliative Art.5. Agisce senza fini di lucro anche indiretto e non accetta regali o favori, se non di modico valore. ASSOCIAZIONE VOLONTARI ASSISTENZA PAZIENTI ONCOLOGICI Codice Deontologico del Volontario adottato

Dettagli

Italian Beginners (Section I Listening) Transcript

Italian Beginners (Section I Listening) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MARINO: RENATA: MARINO: RENATA: MARINO: RENATA: Ciao Renata.

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

IL CREATO DONO DI DIO. Dio Padre ha pensato a me come dono per gli altri

IL CREATO DONO DI DIO. Dio Padre ha pensato a me come dono per gli altri IL CREATO DONO DI DIO I bambini sono abituati a vedere gli elementi del creato come oggetti usuali in quanto facenti parte del loro universo percettivo, per questo è importante che possano scoprire il

Dettagli

La spiaggia di fiori

La spiaggia di fiori 37 La spiaggia di fiori U na nuova alba stava nascendo e qualcosa di nuovo anche in me. Remai per un po in direzione di quella luce all orizzonte, fino a che l oceano di acqua iniziò pian piano a ritirarsi

Dettagli

Come programmare il tuo benessere fisico e mantenerlo per sempre

Come programmare il tuo benessere fisico e mantenerlo per sempre Come programmare il tuo benessere fisico e mantenerlo per sempre L obesità è una patologia causata (laddove non sia attribuibile ad altri motivi) da comportamenti ed abitudini di vita scorretti: contrastarla

Dettagli

L amore viene considerato il motore del mondo, per amore (o pseudo tale) noi compiamo la

L amore viene considerato il motore del mondo, per amore (o pseudo tale) noi compiamo la Il vero Amore L amore viene considerato il motore del mondo, per amore (o pseudo tale) noi compiamo la maggior parte delle nostre azioni, inoltre credo che esso sia la cosa più bella che Dio ci ha donato,

Dettagli

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 Μάθημα: Ιταλικά Δπίπεδο: 2 Γιάρκεια: 2 ώρες Ημερομηνία: 23 Μαΐοσ

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

Cosa ti porti a casa?

Cosa ti porti a casa? 8. L o p i n i o n e d e i r a g a z z i e d e l l e r a g a z z e Cosa ti porti a casa? A conclusione dell incontro di restituzione è stato richiesto ai ragazzi di riportare in forma anonima una valutazione

Dettagli

Parrocchie di Villadossola

Parrocchie di Villadossola I funerali nelle nostre comunità Parrocchie di Villadossola Ai familiari dei fedeli defunti Cari familiari, sono don Massimo, il parroco di Villadossola. Vi raggiungo a nome delle comunità cristiane di

Dettagli

colesterolo sotto controllo

colesterolo sotto controllo Come tenere il colesterolo sotto controllo LAVORIAMO INSIEME PER PROTEGGERE LA TUA VITA Cos è il colesterolo alto (ipercolesterolemia)? Come succede a molti di noi, non hai mai pensato al colesterolo o

Dettagli

Consigli per assistere la Persona con Demenza

Consigli per assistere la Persona con Demenza Ospedale San Lorenzo Valdagno Dipartimento Medicina Interna Unità Operativa di Lungodegenza Responsabile dr. Marcello Mari Consigli per assistere la Persona con Demenza Strumenti per qualificare le cure

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

ANNIVERSARIO IN ARRIVO?

ANNIVERSARIO IN ARRIVO? ANNIVERSARIO IN ARRIVO? Scopri chi può aiutarti a sorprenderla! 1 CON QUESTA GUIDA SCOPRIRAI: > Perché festeggiare un anniversario di nozze > Quali sono le coppie più felici > I momenti che ricorderai

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987-

APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987- APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987- Anguera, 05 giugno 2010 Ciò che vi ho rivelato qui non l ho mai rivelato prima in nessuna delle mie apparizioni nel mondo. Solo in questa terra

Dettagli

Parabola delle grosse pietre

Parabola delle grosse pietre Parabola delle grosse pietre Un giorno, un vecchio professore fu chiamato come esperto per parlare sulla pianificazione più efficace del proprio tempo ai quadri superiori di alcune grosse compagnie nordamericane.

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A2

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A2 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 I. Vieni Signore Gesù!. Così la chiesa ha ripetuto spesso nella preghiera di Avvento. Così la chiesa, le nostre comunità, ciascuno di noi ha predisposto il cuore

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Newsletter di Aggiornamento sui Progetti di Amici dei Bambini. Numero 01, Gennaio 2009. In questo numero:

Newsletter di Aggiornamento sui Progetti di Amici dei Bambini. Numero 01, Gennaio 2009. In questo numero: in Kosovo Newsletter di Aggiornamento sui Progetti di Amici dei Bambini Numero 01, Gennaio 2009 In questo numero: Benvenuto caro sostenitore! Un regalo per me! I bambini dimostrano quello che sanno sull

Dettagli

Ministero della Salute. La salute dell anziano. per la promozione e il mantenimento del benessere

Ministero della Salute. La salute dell anziano. per la promozione e il mantenimento del benessere Ministero della Salute La salute dell anziano Vademecum per la promozione e il mantenimento del benessere Care amiche e cari amici, questo piccolo opuscolo racchiude alcuni semplici ma importanti consigli

Dettagli

La Santa Sede PELLEGRINAGGIO APOSTOLICO IN AUSTRALIA DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II AL «WILLSON TRAINING CENTRE» Hobart (Australia), 27 novembre 1986

La Santa Sede PELLEGRINAGGIO APOSTOLICO IN AUSTRALIA DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II AL «WILLSON TRAINING CENTRE» Hobart (Australia), 27 novembre 1986 La Santa Sede PELLEGRINAGGIO APOSTOLICO IN AUSTRALIA DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II AL «WILLSON TRAINING CENTRE» Hobart (Australia), 27 novembre 1986 Cari, amici, cari abitanti della Tasmania. 1. La mia

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

La Felicità con gli occhi di

La Felicità con gli occhi di La Felicità con gli occhi di Di Paolo Sichel, Giorgia Zanierato e Sidney Fontana Classe 4 BSU Indice Felicità: Con la spensieratezza di un bambino Con la grinta dell adolescente Con la serenità di un adulto

Dettagli

Carissimi bambini, siamo ormai vicinissimi alle vacanze estive e questo numero lo vogliamo dedicare a Gesù e al suo dolcissimo Cuore.

Carissimi bambini, siamo ormai vicinissimi alle vacanze estive e questo numero lo vogliamo dedicare a Gesù e al suo dolcissimo Cuore. ... stanno arrivando... cosa????... le vacanze!!! Inserto N. 2 2008 Carissimi bambini, siamo ormai vicinissimi alle vacanze estive e questo numero lo vogliamo dedicare a Gesù e al suo dolcissimo Cuore.

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript 2014 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: Ciao, Flavia. Mi sono divertito moltissimo sabato

Dettagli

Livello CILS A1. Test di ascolto

Livello CILS A1. Test di ascolto Livello CILS A1 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

nostre «certezze» sul fatto che senza di lui non potremo mai più essere felici, che durano fino a una nuova... relazione!) continueremo a infilarci

nostre «certezze» sul fatto che senza di lui non potremo mai più essere felici, che durano fino a una nuova... relazione!) continueremo a infilarci Pensieri. Perché? Cara dottoressa, credo di avere un problema. O forse sono io il problema... La mia storia? Stavo con un ragazzo che due settimane fa mi ha lasciata per la terza volta, solo pochi mesi

Dettagli

Intervista con Elsa Moccetti

Intervista con Elsa Moccetti Intervista con Elsa Moccetti [L intervista è condotta da Sonja Gilg di Creafactory SA. Intervengono altre due persone di cui un ospite: Antonietta Santschi] Dicevo, che è stata una mia scelta di venire

Dettagli

Tabelle descrittive al tempo zero. Tabella 1. Dati socio-demografici e clinici dei pazienti

Tabelle descrittive al tempo zero. Tabella 1. Dati socio-demografici e clinici dei pazienti Tabelle relative ai pazienti con depressione maggiore e ai loro familiari adulti e minori che hanno partecipato allo studio e sono stati rivalutati a sei mesi - dati preliminari a conclusione dello studio

Dettagli

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace!

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! LA NOSTRA Parrocchia S.Maria di Lourdes VOCE MILANO - via Induno,12 - via Monviso 25 DICEMBRE 2OO5 Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! Vi lascio in pace, vi

Dettagli

Livello A2 Unità 9 Sanità

Livello A2 Unità 9 Sanità Livello A2 Unità 9 Sanità Chiavi Lavoriamo sulla comprensione 1. Ascolta il testo. Vero o Falso? Vero Falso 1. Sergey va dal dottore per un influenza. X 2. Sergey ha sofferto di dolori alla schiena in

Dettagli

Maria Ponticello MA VIE

Maria Ponticello MA VIE Ma vie Maria Ponticello MA VIE racconti odierni www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Maria Ponticello Tutti i diritti riservati Dedicato a Romano Battaglia, che con i suoi libri ha intrattenuto la

Dettagli

Istituto Oncologico Veneto Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico. Il neutrofilo PHIL

Istituto Oncologico Veneto Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico. Il neutrofilo PHIL Istituto Oncologico Veneto Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico Il neutrofilo PHIL Informazioni utili sulla NEUTROPENIA durante il trattamento chemioterapico NEUTROFILO PHIL La tua guardia

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

Mi presento 1. CIAO, MI CHIAMO 2. SONO UN RAGAZZO UNA RAGAZZA 3. HO ANNI 4. VENGO DA 5. SONO IN ITALIA DA 1 MESE 3 MESI 6 MESI 1 ANNO PIU DI UN ANNO

Mi presento 1. CIAO, MI CHIAMO 2. SONO UN RAGAZZO UNA RAGAZZA 3. HO ANNI 4. VENGO DA 5. SONO IN ITALIA DA 1 MESE 3 MESI 6 MESI 1 ANNO PIU DI UN ANNO Mi presento 1. CIAO, MI CHIAMO 2. SONO UN RAGAZZO UNA RAGAZZA 3. HO ANNI 4. VENGO DA 5. SONO IN ITALIA DA 1 MESE 3 MESI 6 MESI 1 ANNO PIU DI UN ANNO 6. ABITO A 7. QUESTA E LA MIA FAMIGLIA: 1 8. A CASA

Dettagli

Tutti i diritti letterari di quest opera sono di esclusiva proprietà dell autore

Tutti i diritti letterari di quest opera sono di esclusiva proprietà dell autore 13 Maggio Tutti i diritti letterari di quest opera sono di esclusiva proprietà dell autore Raffaella Nassisi 13 MAGGIO Romanzo Milano,Giugno 2011 Settembre 2011 Per te, Alberto Prefazione 13 Maggio è

Dettagli

C eraunavoltaunpaiodicalzini

C eraunavoltaunpaiodicalzini C eraunavoltaunpaiodicalzini C era una volta un paio di calzini. Marta e Paolo erano i nomi di questi due calzini. Si erano conosciuti, innamorati e litigati per anni. Ora abitavano in via Cassetto n.

Dettagli

Apparizione della Madonna (non c è data)

Apparizione della Madonna (non c è data) Apparizione della Madonna (non c è data) Si tratta di un messaggio preoccupante. Le tenebre di Satana stanno oscurando il mondo e la Chiesa. C è un riferimento a quanto la Madonna disse a Fatima. L Italia

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

Domenica 4 settembre la Comunità Parrocchiale Mater Domini ha salutato don Donato Panna l ha guidata per otto anni.

Domenica 4 settembre la Comunità Parrocchiale Mater Domini ha salutato don Donato Panna l ha guidata per otto anni. Domenica 4 settembre la Comunità Parrocchiale Mater Domini ha salutato don Donato Panna l ha guidata per otto anni. Prima della conclusione della S. Messa, concelebrata da don Donato, don Giuseppe Pendinelli

Dettagli

Cerchi d acqua e policromie cristalline

Cerchi d acqua e policromie cristalline Cerchi d acqua e policromie cristalline Entriamo nella casa del lago. Vanni scruta l ambiente da esperto. Apre le grandi finestre, lasciando entrare l aria fresca e pulita. Un odore d antico c investe.

Dettagli

TEST DI AMMISSIONE AL LIVELLO A2 (Elementare 3)

TEST DI AMMISSIONE AL LIVELLO A2 (Elementare 3) Nome studente Data TEST DI AMMISSIONE AL LIVELLO A2 (Elementare 3) 1. Completa il testo con gli articoli e le desinenze dei nomi e degli aggettivi. Le tendenze alimentari italiane. Quali sono le mode alimentari

Dettagli

LA MIA VENEZIA Reportage di un viaggio con la mia classe

LA MIA VENEZIA Reportage di un viaggio con la mia classe LA MIA VENEZIA Reportage di un viaggio con la mia classe Nei giorni 11 e 12 aprile sono andata in gita scolastica a Venezia. Prima di questo viaggio, nel mio immaginario, Venezia era una città triste,

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai Corìnzi Fratelli, il calice della benedizione che noi benediciamo, non è forse

Dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai Corìnzi Fratelli, il calice della benedizione che noi benediciamo, non è forse Dt 8, 2-3. 14-16 Dal libro del Deuteronòmio Mosè parlò al popolo dicendo: «Ricòrdati di tutto il cammino che il Signore, tuo Dio, ti ha fatto percorrere in questi quarant'anni nel deserto, per umiliarti

Dettagli

Trovare il lavorochepiace

Trovare il lavorochepiace Trovare il lavorochepiace Perché a molti sembra così difficile? Perché solo pochi ci riescono? Quali sono i pezzi che perdiamo per strada, gli elementi mancanti che ci impediscono di trovare il lavorochepiace?

Dettagli

RINNOVAMENTO CARISMATICO CATTOLICO

RINNOVAMENTO CARISMATICO CATTOLICO INSEGNAMENTO IL MIO CUORE CANTA LE TUE LODI a cura di Carlo Arditi, Responsabile del Servizio Musica e Canto Nel preparare questa condivisione mi sono accorto che, pur non avendolo fatto apposta, anche

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

CONVERSAZIONE CLINICA. Classe VA

CONVERSAZIONE CLINICA. Classe VA CONVERSAZIONE CLINICA Classe VA 1) Che cosa ti fa venire in mente la parola ''volontariato''? -Una persona che aiuta qualcuno in difficoltà. (Vittoria) -Una persona che si offre per aiutare e stare con

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano?

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano? Per cominciare... 1 Osservate le foto e spiegate, nella vostra lingua, quale inizio è più importante per voi. Perché? una nuova casa un nuovo corso un nuovo lavoro 2 Quali di queste parole conoscete o

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi. In quale luogo puoi ascoltare i dialoghi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. DEVI SCRIVERE LE TUE

Dettagli

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94 DAL MEDICO A: Buongiorno, dottore. B: Buongiorno. A: Sono il signor El Assani. Lei è il dottor Cannavale? B: Si, piacere. Sono il dottor Cannavale. A: Dottore, da qualche giorno non mi sento bene. B: Che

Dettagli

L amore è un granello di sabbia

L amore è un granello di sabbia L amore è un granello di sabbia Erika Zappoli L AMORE È UN GRANELLO DI SABBIA romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Erika Zappoli Tutti i diritti riservati A Serena e Samuel con la sola vostra

Dettagli

Le rughe e la voglia di rimanere sempre giovani

Le rughe e la voglia di rimanere sempre giovani Le rughe e ll iinvecchiiamentto cuttaneo :: riisvollttii psiicollogiicii Le rughe e la voglia di rimanere sempre giovani La comparsa delle rughe è senza alcun dubbio uno dei primi segni dell invecchiamento

Dettagli

Comprendere il processo del decesso

Comprendere il processo del decesso Governo dell'australia occidentale Ministero della Salute WA Cancer and Palliative Care Network (Rete sulla cura del cancro e le cure palliative dell'australia occidentale) Comprendere il processo del

Dettagli

Domande Questionario TWISTER Campagna idea

Domande Questionario TWISTER Campagna idea Domande Questionario TWISTER Campagna idea Modulo seme (6/11 anni): Prima di mettersi a tavola bisogna lavarsi le mani Per mantenere i denti sani e forti bisogna mangiare almeno due volte al giorno la

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO Credo che nella vita sia capitato a tutti di pensare a come gestire al meglio i propri guadagni cercando di pianificare entrate ed uscite per capire se, tolti i soldi per vivere, ne rimanessero abbastanza

Dettagli

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci CAPITOLO 1 La donna della mia vita Oggi a un matrimonio ho conosciuto una donna fantastica, speciale. Vive a Palermo, ma appena se ne sente la cadenza, adora gli animali, cani e cavalli soprattutto, ma

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

ANNA PEIRETTI BRUNO FERRERO SINDONE BAMBINI RACCONTATA. Disegni di César

ANNA PEIRETTI BRUNO FERRERO SINDONE BAMBINI RACCONTATA. Disegni di César BRUNO FERRERO ANNA PEIRETTI La SINDONE RACCONTATA ai BAMBINI Disegni di César INSERTO REDAZIONALE DE L ORA DI RELIGIONE L OGGETTO più MISTERIOSO del MONDO G «uarda, è qui! C è scritto MUSEO!», grida Paolo.

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2014 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai?

Dettagli

revisionato il 17 novembre 2013 - a cura di Antonio d'amore, Psicologo e Psicoterapeuta

revisionato il 17 novembre 2013 - a cura di Antonio d'amore, Psicologo e Psicoterapeuta revisionato il 17 novembre 2013 - a cura di Antonio d'amore, Psicologo e Psicoterapeuta Nel corso del primo anno : - riconosce il nome proprio; - dice due-tre parole oltre a dire mamma e papà ; - imita

Dettagli