Accordo CIPNES-WIND per internet ad alta velocità Wi Fi gratis alle aziende

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Accordo CIPNES-WIND per internet ad alta velocità Wi Fi gratis alle aziende"

Transcript

1 Anno 7 numero 18 luglio 2012 Accordo CIPNES-WIND per internet ad alta velocità Wi Fi gratis alle aziende Viabilità: manutenzione straordinaria circonvallazione di Olbia e nuove opere stradali del comparto Tilibbas Nizzi ha inaugurato due nuove rotatorie Videosorveglianza: le telecamere sentinelle della zona industriale Ufficio Posteimpresa moderno e senza code

2

3 1 editoriale Triste la vita con lo spread di Costanzo Spineo M a Nato a Roma, studi di Giurisprudenza e Psicologia, giornalista professionista da più di 40 anni; 25 anni al vertice della Nuova Sardegna, esperienze anche all Alto Adige, al Lavoro e a Repubblica. Due mondiali di calcio, un europeo e due Olimpiadi da inviato speciale. Attualmente è responsabile delle relazioni esterne del Cipnes, conduttore di programmi televisivi su alcuni canali sardi. Ha progettato e realizzato grandi eventi in Costa Smeralda. Ha tre grandi amori: i nipotini Flavia e Daniele, la Sardegna. quando finirà la crisi? Riusciremo a salvarci? È la domanda che si fanno tutti gli italiani. Azzardare una risposta significa esporsi a una smentita anche fulminea. Perché capita che nel volgere di pochi minuti lo spread si impenni, le borse crollino, le stime sul prodotto interno lordo vengano ridimensionate. Lo spread è l indice della paura, alimenta conflitti tra Nord e Sud, tra vecchi e giovani. L impalpabile spread è la maledizione dei giorni nostri, si è impadronito della nostra vita, condiziona le attività delle imprese. E i sacrifici chiesti dal governo agli italiani, basati su nuove tasse, non fanno intravedere sviluppo e crescita. Ecco perché la risposta alla domanda delle domande ( ma quando finirà la crisi? ) resta senza una valida, convincente risposta. In Sardegna la situazione è drammatica, infatti il CRE- NOS, il centro di ricerca delle Università di Cagliari e Sassari, nel suo 19 rapporto, sottolinea che la Sardegna è poco competitiva. Molte le cause: Il ritardo dipende da una forte carenza infrastrutturale, da una bassa dotazione di capitale umano e da una scarsa propensione all innovazione scrive Giovanni Sulis, docente di economia politica e curatore del rapporto. Alcuni dati del rapporto sono davvero preoccupanti, osserva Sulis: La percentuale dei laureati cresce troppo lentamente e si attesta al 15,2% della media dell Europa a 27%. Gli obiettivi della prossima strategia europea Horizon 2020 appaiono molto lontani. Anche il turismo soffre della carenza di competitività. I dati confermano che il settore stenta ad assumere un ruolo guida. Calati gli arrivi e le presenze, in particolare si è registrata una flessione della componente nazionale, mentre il flusso di stranieri durante i mesi di spalla permette di ridurre il fenomeno della stagionalità, molto accentuato nell isola. Tutto questo non fa bene al lavoro. La disoccupazione colpisce di più i maschi, in particolare i giovani e quello occupati nell industria, mentre le donne continuano a migliorare la loro condizione, trovando occupazione nei servizi. I tassi di disoccupazione dei giovani sardi superano abbondantemente i livelli di guardia è l amara conclusione del rapporto del CRENOS.

4

5 Sommario ACCORDO CIPNES-WIND Per internet ad alta velocità WI-FI gratis a tutte le aziende VIABILITÀ 9 Manutenzione straordinaria della tangenziale e del comparto Tilibbas ENERGIA 10 Progetti di qualità: pista ciclabile con pannelli fotovoltaici, Spiritu Santu e Azza Ruia NAUTICA 15 Polo Fieristico Nautico affidato l incarico per la realizzazione del progetto 9 10 SERVIZI 17 Posteimpresa: aperta la nuova sede in zona industriale ROTATORIE 23 Inaugurate due importanti rotatorie per il collegamento agglomerato industriale-città 21 Anno 7 numero 18 luglio 2012 Rivista del Consorzio Industriale Provinciale Nord Est Sardegna - Gallura Direttore Responsabile Costanzo Spineo - Editore CIPNES Gallura Olbia (OT) Loc. Cala Saccaia tel fax Marketing - Redazione Grazia Fiori - Registrazione presso il Tribunale di Tempio Pausania n. 115 del 13/01/2004 Foto Archivio CIPNES Gallura Coordinamento produzione È vietato l utilizzo di qualunque materiale, testi, immagini, grafica pubblicitaria. Tutti i diritti sono riservati.

6 ACCORDO CIPNES - WIND

7 5 iniziative Internet ad alta velocità Wi Fi gratis a tutte le aziende Entro la fine dell anno la zona industriale più moderna e competitiva Il CIPNES Gallura ha raggiunto un accordo tecnico-commerciale con la Wind Telecomunicazioni SPA per poter dotare in tempi rapidi l'area industriale di un'infrastruttura basilare di rete in fibra ottica in grado di soddisfare con elevato standard qualitativo tutte le esigenze di interconnettività del sistema imprenditoriale. Il progetto presentato dalla Wind Telecomunicazioni International prevede infatti la realizzazione di dorsali di connessione principali che interesseranno essenzialmente l'area industriale insediata, rendendo così possibile l agevole esecuzione di derivazioni periferiche per portare, se richiesto, questo tipo di connettività alle aziende. Per la stesura dei cavi in fibra ottica sarà utilizzata una tecnica definita no-dig, che consentirà di perforare il terreno, nel quale inserire i cavidotti, con danni e disguidi minimi, praticamente inesistenti, ai lati della sede stradale, di limitare l'utilizzo di mezzi pesanti, di velocizzare tutte le operazioni di installazione dell'infrastruttura di rete. In tal modo, si prevede che entro la fine dell'anno la zona industriale di Olbia possa essere in gran parte servita da un'architettura di rete di banda larga in grado di consentire sia la risoluzione di problemi legati alla telefonia, sia le difficoltà legate alla connessione ad internet, assicurando in particolar modo una connettività ad internet con notevole ampiezza di banda di trasmissione e quindi ultraveloce. Il concetto, relativo, di banda larga (che tecnicamente è riferibile semplicemente a quei metodi che consentono a due o più segnali di condividere lo stesso mezzo di trasmissione) è infatti attualmente legato, quasi fosse un sinonimo, alla capacità (velocità) di gestione di dati su una determinata infrastruttura di rete, generalmente sopra il Mbit/s, con la quale è possibile per esempio poter usufruire con una certa fluidità di quei contenuti diffusi su internet per i quali sono necessari determinati requisiti di capacità di banda (esempio: lo streaming video, la videoconferenza etc). La fibra ottica, oltre ad essere un sistema a banda larga nel senso tecnico del termine, è anche il sistema che consente di ottenere connessioni di svariati Mb/s, fino ad oltre 100 Mb/s (quella attualmente definita come banda larghissima), per singola connessione. Per fare un termine di paragone con la situazione esistente, è sufficiente pensare che con la tecnologia attualmente operativa può essere raggiunta verosimilmente una capacità massima, quando possibile, di circa una decina di Mb/s. Con questo progetto/accordo fra CIPNES Gallura e Wind Telecomunicazioni SPA l'agglomerato industriale di Olbia diverrà decisamente competitivo rispetto a diverse realtà produttive nel panorama nazionale, posizionandosi senza dubbio fra i più innovativi dal punto di vista infrastrutturale legato alla comunicazione elettronica. L'accesso a sistemi di telecomunicazione efficienti e con alto coefficiente di qualità e sicurezza, in particolare per quanto concerne internet, è diventato fondamentale per qualsiasi tipo di iniziativa imprenditoriale, in particolar modo commerciale e industriale. L'esigenza di dover far conoscere la propria produzione e il proprio know-how anche al di fuori del semplice contesto cittadino ha portato, e porterà sempre più prepotentemente nel futuro prossimo, a dover utilizzare mezzi di telecomunicazione che consentano la propagazione delle informazioni nel modo più semplice e affidabile possibili. L'avere a disposizione un sistema infrastrutturale connesso ad internet a larga banda, come quello fornito con le fibre ottiche, e un gestore di rete a livello internazionale che può garantire determinati standard qualitativi, è senza ombra di dubbio un punto di forza dell'intera infrastruttura tecnologica che il Consorzio contribuirà a realizzare e implementare nell'immediato futuro. L'utilizzo delle capacità di ampiezza di banda trasmissiva, cioè di velocità di accesso ad internet e ai suoi contenuti, che saranno rese disponibili a seguito della realizzazione della rete a fibra ottica, potranno essere utilizzate dalle aziende nei modi che solo la fantasia può limitare. Ad esempio potranno essere incrementati i sistemi di pre-

8 6 banda larga sentazione live delle aziende, tramite sessioni specifiche concordate con il potenziale cliente, senza aver la necessità di operare lo spostamento fisico delle proprie attrezzature o rappresentanti (vedi ad esempio i sistemi di videoconferenza multiutente effettuabili con software tipo Skype), piuttosto che l'aggiornamento del proprio sito web con contenuti pesanti, quali file audio-video, in tempi inferiori rispetto allo standard attuale. Non sono da escludere le possibilità che potrebbero aprirsi nell'offerta di telelavoro, con accesso diretto da postazione remota alle macchine aziendali, con tempi di accesso alle informazioni che potrebbero rendere quasi irrilevante il fattore tempo necessario per accedere alle risorse della rete aziendale (allo stato attuale, per esempio, possono occorrere diversi minuti per poter scaricare sul proprio apparato, mobile o fisso che sia, file di qualche decina di MB). Le aziende che operano in campo radiofonico e televisivo potrebbero iniziare ad offrire i propri servizi in streaming direttamente, senza, per esempio, doversi precauzionalmente appoggiare ad apparati esterni, con possibile riduzione dei costi di gestione degli stessi servizi offerti. Le aziende che operano su diverse sedi possono migliorare il proprio servizio, anche solo di comunicazione interna, aumentando in tal modo, anche in questo caso, la velocità di accesso alle varie risorse dislocate nelle sedi di lavoro. Non è da escludere inoltre, il possibile incremento della comunicazione solo vocali tramite la tecnologia VoIp (Voice over internet protocol), anche in questo caso con possibile riduzione dei costi di struttura. Le aziende che operano in ambito IT potrebbero trarne enorme vantaggio, offrendo per esempio ai propri clienti la possibilità di accedere a servizi di assistenza remota. Le aziende, in particolar modo quelle che si occupano di formazione, potranno offrire servizi di istruzione a distanza (e-learning), con completa interattività con la classe di studenti virtuali. Se si spazia un po di più con la fantasia, nulla toglie di poter immaginare che l infrastruttura possa essere ben vista da aziende (multinazionali?) che, occupandosi di tecnologia non solo informatica, siano alla ricerca sull intero territorio di località con determinati requisiti di sviluppo prima di procedere alla valutazione di un effettivo insediamento. I nostri anni saranno probabilmente ricordati come epoca della società dell'informazione e della comunicazione. Lo sviluppo e l'uso di sistemi di telecomunicazione avanzata (internet) legata a strumenti informatici ha stravolto quello che era il concetto di comunicazione vigente fino a solo gli anni '80. L'esigenza di dover accedere e fornire informazioni più veloci e accurate possibili è alla base stessa della società dell'informazione. L'accordo fra CIPNES Gallura e Wind Telecomunicazioni SPA aprirà anche nella zona industriale di Olbia un nuovo scenario di innovazione e progresso per le aziende esistenti e per quelle che vorranno insediarsi in questo territorio. In questa ottica avveniristica, il Cipnes intende realizzare anche un impianto per il WI-FI gratuito ad uso pubblico per la zona industriale di Olbia, al fine di garantire un servizio di connettività ad Internet. La proposta di progetto è stata approvata all unanimità dal Cda del Cipnes il 29 marzo 2012 e prevede la realizzazione di un impianto pilota, circoscritto ad una zona densamente popolata ed entro l anno l estensione della copertura all intero agglomerato. La piattaforma dovrà consentire, in prima battuta, la possibilità all utenza pubblica di accedere gratuitamente ad Internet. E in seguito, a seconda dell esito di utilizzo rilevato, dovrà permettere anche l eventuale accesso con modalità di ricezione-trasmissione dei dati protetti da criptografia. I costi previsti per la realizzazione del sistema Wi-Fi possono essere così ripartiti: 1) fase sperimentale, circa euro + iva per la infrastruttura e euro più Iva l anno di gestione; 2) estensione all intero agglomerato, euro più Iva per l infrastruttura e euro più Iva l anno per la gestione.

9 al Servizio delleaziende Presidente On. Dott. SETTIMO NIZZI Direzione Generale Dott. ALDO CARTA Infrastrutture Ing. ANTONIO F. CATGIU Servizio idrico integrato Ing. GIOVANNI MAURELLI Amministrazione finanza e contabilità Dott. GIAN PIERO DEMURTAS Igiene ambientale Ing. GABRIELE FILIGHEDDU Il CIPNES progetta e realizza le opere di urbanizzazione e infrastrutturazione delle aree industriali da offrire a prezzi agevolati agli investitori e gestisce tutte le attività finalizzate a favorire lo sviluppo e la valorizzazione delle imprese. Fanno parte del Consorzio: la Provincia di Olbia-Tempio, il Comune di Olbia, il Comune di Buddusò, il Comune di Monti e la Camera di Commercio Nord Sardegna. La specificità della zona industriale gestita dal CIPNES è rappresentata dalla sua collocazione in un ambito territoriale strategico; affacciandosi sul mare ospita diverse attività legate alla cantieristica nautica e all allevamento dei mitili, ma accoglie anche strutture ricettive e sportive di prestigio internazionale. Inoltre, fra le circa 600 aziende insediate e le 150 in fase di insediamento, sono ben rappresentati i settori del commercio, la logistica, l alimentare, l estrazione e la lavorazione del marmo e del granito. CONSORZIO INDUSTRIALE NORD EST SARDEGNA Sede Legale Amministrativa OLBIA Zona Industriale, Loc Cala Saccaia tel fax IMPIANTO DI POTABILIZZAZIONE CONSORTILE Zona Industriale sett.7 tel PIATTAFORMA TRATTAMENTO E SMALTIMENTO RSU/RSA DEL NORD EST SARDEGNA S.S.125 Orientale Sarda Km 6 Loc. Spiritu Santu tel IMPIANTO DI DEPURAZIONE CONSORTILE Zona Industriale sett.2 asse mediano km 3 tel

10

11 Viabilità, manutenzione straordinaria della tangenziale e del comparto Tilibbas 9 iniziative La progettazione finanziata dalla Regione Sardegna La Regione ha approvato la progettazione di livello esecutivo relativa alla manutenzione straordinaria della viabilità primaria consortile di collegamento all agglomerato industriale di Olbia, al nuovo porto industriale-commerciale di Olbia e a quello commerciale di Golfo Aranci concedendo un finanziamento di ,17 Euro a valere delle risorse di cui all art.5 della Legge Regionale n.5/2009 per il finanziamento di opere pubbliche immediatamente cantierabili. Il progetto del Cipnes prevede la pulizia ed il rifacimento del manto bituminoso d usura, il rifacimento della segnaletica stradale orizzontale, la sostituzione del guard-rails a doppia onda con guard-rails a tripla onda e l adeguamento e messa in sicurezza della galleria esistente. Le motivazioni che hanno portato a programmare l intervento in oggetto derivano dallo stato di degrado in cui si trova attualmente la rete viaria dell agglomerato, ciò a causa soprattutto dell intenso flusso veicolare di mezzi pesanti. Il collegamento che comporta numerosi disagi agli utenti e i micro incidenti verificatisi hanno costretto il CIPNES a farsi carico dei danni derivati. L intervento in oggetto del presente progetto, facente parte del 1 e del 3 lotto esecutivo della strada di scorrimento zona Pittulongu, realizzata dal CIPNES nella fine degli anni 80, risulta localizzato lungo la direttrice per Golfo Aranci, e precisamente dallo svincolo della strada di scorrimento Olbia-Arzachena-Palau allo svincolo di collegamento sulla strada provinciale SP82 (Olbia-Golfo Aranci). Le opere succitate saranno affidate mediante procedura di affidamento ad evidenzia pubblica secondo le direttive contenute nella Normativa vigente sui Lavori Pubblici D.lgs 163/2006, D.P.R. 554/99 e D.P.R: 34/2000. L esecuzione dei lavori avrà inizio dopo la stipula del formale contratto, risultante da apposito verbale, da effettuarsi a cura del direttore dei lavori, previa autorizzazione del responsabile del procedimento, non oltre 45 giorni naturali e consecutivi dalla stipula stessa. Il tempo stimato per ultimare tutti i lavori sopra menzionati è fittao in 120 giorni naurali e consecutivi dalla data del verbale di consegna definitivo dei lavori. L investimento complessivo per l esecuzione delle opere previste dal presente progetto è pari a Euro ,17 al netto dell IVA.

12 10 energia Tre progetti di qualità: pista ciclabile con pannelli fotovoltaici, Spiritu Santu e Azza Ruia Fondamentale è la scelta della tipologia degli elementi tecnologici La pista ciclabile e running coperta con pannelli fotovoltaici tra Olbia e Pozzo Sacro; un campo fotovoltaico a Spiritu Santu, dove adesso c è la discarica e uno nella cava parzialmente dismessa di Azza Ruia tra Olbia e Loiri: sono i tre progetti fotovoltaici del Cipnes destinati a produrre energia elettrica pulita e, in trent anni, ricavi stimati per diverse decine di milioni di euro. In tutti e tre i progetti la scelta della tipologia degli elementi tecnologici, della loro qualità estetico-formale e le caratteristiche dell impianto rispondono non solo a esigenze di performance in termini di produttività energetica, ma anche alla necessità di sperimentare e attuare nuove forme di riqualificazione di aree fortemente antropizzate e denaturalizzate, come sono, appunto, un area industriale, una discarica o una cava. La pista ciclabile avrà una larghezza di 4 metri, due metri per corsia di marcia, e verrà semicoperta con 18 mila metri quadrati di pannelli fotovoltaici con 2 MW di potenza di picco. Produrrà 2 milioni e 400 mila kilowatt all'anno, con ricavi stimati in 30 anni di 24 milioni di euro e un utile netto di quasi 9 milioni. Il secondo impianto fotovoltaico sarà installato presso il sito di Spiritu Santu dove oggi opera la piattaforma consortile di gestione e smaltimento dei rifiuti. La discarica, una volta esaurita la capacità di raccolta, sarà oggetto di interventi finalizzati al ripristino della naturalità dei luoghi. Sotto il profilo strategico l impianto fotovoltaico rappresenterà il completamento funzionale degli impianti di produzione di energia rinnovabile già esistenti, e concorrerà a fare del sito industriale di Spiritu Santu una parte importante del futuro parco energetico. Il costo non supererà i due milioni e mezzo di euro mentre i ricavi in trent'anni sono stimati in otto milioni. La cava parzialmente dismessa di Azza Ruia, tra Olbia e Loiri, rappresenta anch essa un sito naturalmente candidato a ospitare un impianto fotovoltaico: l area è degradata e molto compromessa, di basso pregio ambientale, e non è interessata da nessun vincolo paesaggistico. In questo contesto l impianto fotovoltaico costituirà la premessa per la bonifica e la rinaturalizzazione dell area con, in cambio, un impatto ambientale e un consumo del territorio del tutto trascurabile. Per questo investimento sono stati preventivati 2 milioni e mezzo di euro e sono stimati ricavi pari a quelli dell impianto di Spiritu Santu. Le schede tecniche progettuali si possono visionare sul sito del CIPNES Gallura

13 11 intervista Stefan Tischer architetto paesaggista Nasce nel 1965 a Monaco e qui studia presso la Technische Universität (TU). Ha insegnato a Berlino, Venezia, alla Yale University, all ÉNSP di Versailles. Collabora con architetti di fama come Massimiliano Fuksas ed è noto per le sue ricerche e i suoi progetti di paesaggio alla scala urbana. I suoi progetti in Italia, Germania, Francia e Canada propongono nuovi approcci concettuali, un interpretazione contemporanea della tradizione d architettura del paesaggio e la sua transizione verso l urbanistica, l architettura e le arti. È tra i consulenti del progetto della pista ciclabile coperta con pannelli fotovoltaici del Cipnes: tre chilometri di lunghezza e 6 milioni di euro di investimento per un opera che, a regime, produrrà 2 milioni e 400 mila kilowatt all anno. La pista, partendo da Olbia, attraverserà la zona industriale fino al Pozzo Sacro ovvero fino alle porte delle principali spiagge cittadine. Architetto Tischer, la pista ciclabile fotovoltaica è l unico progetto del genere in Italia? No, esistono altre opere simili. Ma il progetto della pista ciclabile nella zona industriale rappresenta, rispetto agli altri, un modo abbastanza inedito di riqualificare uno spazio pregiato sul piano naturalistico, ma sottratto alla fruizione della collettività per la scelta di impiantarvi le attività industriali. La pista ciclabile riconquista, in questo senso, uno spazio pubblico fra la città e le spiagge, produce energia elettrica pulita grazie alla copertura con lastre fotovoltaiche, e inventa così un nuovo paesaggio lineare attivo. Com è nata questa idea? Oggi, a differenza di un passato neanche molto lontano, l obiettivo della pianificazione del territorio non mira tanto all espansione quanto alla riqualificazione degli spazi già antropizzati e più o meno compromessi. I progetti del Cipnes (pista ciclabile, impianto di un campo fotovoltaico presso la cava parzialmente dismessa di Azza Ruja e presso la discarica di Spiritu Santu, quando avrà esaurito la capacità di raccolta), sono perfettamente coerenti con questa finalità e rappresentano tre modalità simili (pur con le peculiarità proprie di ogni intervento), di riqualificare il territorio secondo criteri che permetteranno la produzione di energia con sistemi non solo del tutto ecocompatibili, ma anche idonei a favorire la rinaturalizzazione spontanea degli spazi bonificati. Energia pulita attraverso interventi sostenibili ed ecocompatibili In molti casi l impianto di un campo fotovoltaico ha impattato sul paesaggio naturale in modo eccessivo e non sempre accettabile, come è il caso di uliveti e vigneti secolari distrutti per lasciare spazio ai pannelli fotovoltaici. Peraltro in quei casi la trasformazione non ha riguardato solo il paesaggio naturale, cosa che di per sé rappresenta per tanti un danno inestimabile, ma anche il paesaggio culturale sotteso che riflette, in molti modi, l identità storica e culturale di una popolazione. Invece è affascinante prendere paesaggi compromessi e degradati (brownfield), oppure uno spazio pubblico dentro una zona industriale, e riqualificarli con opere che, come nei progetti del Cipnes, creano un nuovo paesaggio e nuove sinergie. È pensabile la transizione a una economia basata su fonti rinnovabili anziché sui tradizionali combustibili fossili? Oggi le condizioni geopolitiche internazionali inducono a ipotizzare probabili future difficoltà nell approvvigionamento del petrolio e perciò maggiori pressioni nel medio periodo per il passaggio a nuove fonti energetiche alternative. Non solo il fotovoltaico ma, pensando all Italia, anche il vento, le biomasse, il geotermico

14 La Qualità e il Rispetto. LAVORIAMO IL NOSTRO TONNO COMPLETAMENTE IN ITALIA. PERCHÉ PER NOI QUALITÀ E RISPETTO SONO PIÙ DI DUE PAROLE. in Sardegna! Noi di ASDOMAR abbiamo scelto di investire in Italia nel Lavoro fatto bene, da donne e uomini. Un patrimonio umano e professionale che ci rende unici nel mondo. Noi di ASDOMAR lavoriamo interamente il nostro tonno in Italia, perché solo mantenendo l intero ciclo produttivo nel nostro paese si produce la vera Qualità Italiana. L arte nel cuocere, pulire e selezionare il tonno, insieme all innovazione tecnologica, sono la base della nostra qualità. Noi di ASDOMAR siamo orgogliosi della nostra scelta, perché contribuisce a sostenere l occupazione in Italia, offrendo un concreto impulso al circolo virtuoso fatto di più posti di lavoro, più potere d acquisto, più consumi e quindi ancora posti di lavoro. Noi di ASDOMAR rispettiamo concretamente il lavoro e per questo abbiamo scelto la certificazione SA 8000 per la responsabilità sociale. E anche per garantire la continuità del lavoro, scegliamo i metodi di pesca più selettivi e solo tonni adulti per salvaguardare la riproduzione della specie. Noi facciamo tutto questo. Da tempo. Per saperne di più,

15 13 ambiente Compost di qualità: produzione in funzione dalla fine di maggio La piattaforma consortile di Spiritu Santu capace di trattare tonnellate all anno per una utenza da 150 a 600 mila abitanti Mangia i rifiuti organici, ovvero la parte umida dei rifiuti, li mescola con scarti verdi e lignei triturati e alla fine di un processo lungo tre mesi il compost di qualità è pronto per essere venduto come fertilizzante. E il nuovo impianto realizzato dal Consorzio per un importo di circa di euro (finanziati dalla RAS), in funzione da maggio 2012 presso la piattaforma consortile per il trattamento dei rifiuti di Spiritu Santu. Ha una capacità di trattamento di tonnellate all anno ed è in grado di lavorare, a regime, per una utenza di abitanti con picchi estivi fino a L impianto, tecnologicamente avanzato e in linea con le normative nazionali e comunitarie in materia, riproduce il processo naturale di decomposizione delle sostanze organiche ma in un ambiente controllato e nel pieno rispetto dell ambiente. Il viaggio dei rifiuti comincia dal cassonetto e nello specifico dal cassonetto dell umido. I rifiuti che arrivano in discarica vengono verificati, pesati e puliti da eventuali impurità che potrebbero pregiudicarne l ingresso nella linea produttiva, e triturati. Vengono quindi avviati all impianto e mescolati con il materiale ligneo e verde (proveniente da normali attività di potatura e pulizia di giardini e spazi verdi), i quali, a loro volta spezzettati, hanno la funzione di strutturante e areante della miscela inviata alla lavorazione. Da questo momento comincia un processo che consta di diverse fasi e che al termine di novanta giorni produrrà fertilizzante organico utilizzabile dal pieno campo alle coltivazioni domestiche. La miscela fatta di rifiuti organici e di strutturante ligneo e verde viene, infatti, stoccata e trattata a temperature medio alte per igienizzarla ed eliminare i batteri patogeni, e nel contempo, attraverso un processo chimico di degradazione del carbonio, per eliminare gli odori. Quindi il materiale viene avviato alla cosiddetta fase di maturazione in cui si completa la mineralizzazione e avviene la definitiva trasformazione in compost. L ultima fase consiste nel vaglio finale e nella eliminazione della frazione legnosa grossolana e non compostata che viene rimessa in testa al processo come strutturante per nuove miscele. Il processo è interamente monitorato da un software di gestione che ne verifica istante per istante i processi e i parametri previsti dalla normativa in materia di fertilizzanti (D.Lgs. 75/2010). L impianto è dotato di sistemi tecnologicamente avanzati per minimizzare l impatto ambientale. Le acque di scarto vengono raccolte, depurate e periodicamente smaltite, mentre l aria di processo viene aspirata e lavata, ovvero depurata ad acqua, prima di essere reimmessa nell ambiente. In un tempo in cui la salvaguardia dell ecosistema e l utilizzo di tecniche ecocompatibili e sostenibili è una priorità, l impianto di compostaggio del Cipnes rappresenta una soluzione efficace per la riduzione dei fertilizzanti chimici a favore del concime organico (come storicamente si è sempre fatto per contrastare l inaridimento dei terreni), attraverso una tecnologia efficiente e rispettosa dell ambiente. Si tratta, inoltre, di una iniziativa che di per sé ha un alto valore educativo e che può e deve implementare la sensibilità verso i temi ambientali e l importanza della corretta differenziazione dei rifiuti.

16 CATTOLICA&IMPRESA INDUSTRIA PROTEGGERE L IMPRESA È LA NOSTRA IMPRESA LA TUA IMPRESA È IL NOSTRO VALORE PIÙ IMPORTANTE Cattolica&Impresa Industria è per l imprenditore che desidera: un servizio di consulenza a cura di un esperto per consigli e assistenza nella scelta della copertura più adatta; tutelare la sua attività ed il suo patrimonio con soluzioni ampie e flessibili; trasformare il rischio in valore; una valida copertura assicurativa fornisce infatti maggiori certezze e migliori garanzie per il futuro, anche nei confronti degli istituti di credito. Per maggiori informazioni contatta: AGENZIA DI SASSARI VIA MICHELE COPPINO C/O CE.DI.SA, 26 TEL Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Prima della sottoscrizione leggere attentamente il Fascicolo Informativo disponibile presso le Agenzie Cattolica Assicurazioni e sul sito

17 Polo Fieristico Nautico, affidato l incarico per la realizzazione del progetto 15 nautica Ad una associazione di professionisti rappresentata dall Ing. Plicchi La macchina per la realizzazione del centro multifunzionale Polo Fieristico a servizio del distretto nautico di Olbia si è messa definitivamente in moto: il 18 giugno 2012 è stato affidato l incarico per la realizzazione del progetto preliminare generale e del progetto definitivo relativo al primo lotto funzionale. Aggiudicatario dell appalto è un raggruppamento temporaneo di professionisti rappresentato dall ing. Gianni Plicchi. Questo è il primo step necessario per la realizzazione della struttura fieristica e congressuale tra le più moderne in Italia. Il raggruppamento dei professionisti avrà circa tre mesi per la presentazione del progetto cui seguirà l immediata attivazione della gara per l avvio dei lavori. Il costo previsto per la realizzazione dell opera è di circa 50 milioni di euro, di cui 15 già erogati dalla regione Sardegna a valere su un fondo specifico destinato alle attività produttive, stanziato nel bilancio regionale 2010 (art. 5 L. R. 5/2009). Un investimento milionario per il quale sono previsti 25 milioni in opere edili, 10 milioni per le strutture e 15 milioni per gli impianti. Il polo fieristico è progettato come un centro multifunzionale in linea con le caratteristiche previste per la Piattaforma Tecnologica di livello Europeo (PTE), e nascerà in un area vicina al porto industriale Cocciani di fronte al porto dell Isola Bianca. Il contesto è quello della zona industriale della città di Olbia, con i cantieri nautici e gli impianti di mitilicoltura a fare da cornice, e con, a poca distanza, alcune fra le più importanti strutture ricettive e ricreative della città. Il centro è articolato in diversi corpi architettonici autonomi da sfruttare secondo le necessità e l entità degli eventi, in un insieme caratterizzato dalla flessibilità, funzionalità e accessibilità degli spazi: il complesso fieristico prevede sette sale, di cui una di pianta circolare di circa 1600 mq e sei di pianta rettangolare di circa 3400 mq ciascuna, ed è progettato per ospitare meeting, esposizioni, ma anche eventi culturali o rappresentazione di teatro totale con la scena nel punto centrale; l auditorio per congressi è articolato in tre sale, ed è pensato per eventi congressuali di minore entità. La sala polifunzionale risponde invece all esigenza di contenere grandi eventi di tipo fieristico, culturale o anche sportivo. La sala congressi, progettata su un area di mq e con posti a sedere, è prevista per meeting di media importanza. E infine è previsto un Centro direzionale ed educativo che presumibilmente ospiterà un polo universitario. A corredo, diverse attività commerciali, negozi, bar caffetterie e ristoranti. L intero centro si svilupperà su una superficie totale di 12 ettari con un waterfront di 430 metri che, grazie alle pareti in vetro, permetterà di sfruttare appieno la collocazione in uno degli scorci più pregiati del Golfo di Olbia. L ambizione è quella di farne un parco pubblico variamente fruibile da chi voglia godere di eventi specifici e, nel contempo, dell ambiente inteso nella sua complessità fatta di natura, di mare, di terra, di paesaggio, di cultura, di luoghi, di gente. Un posto dove sia possibile valorizzare i momenti di apprendimento culturale e la bellezza del territorio, e da cui un turista possa partire per conoscere la città e i suoi residenti, e anche altri luoghi più o meno lontani.

18

19 17 servizi Nuova sede di Posteimpresa Dispone di due sportelli Inaugurata in via Qatar, si tratta di un canale dedicato interamente alle imprese e ai piccoli operatori economici La benedizione della nuova sede da parte di don Debidda, alla presenza del presidente del Cipnes on. Settimo Nizzi, della direttrice della Filiale di Sassari dott.ssa Maria Antonietta Tonelli, del dottor Maurizio Troise, responsabile Commerciale Imprese di Lazio, Abruzzo e Sardegna ha ufficialmente inaugurato il nuovo ufficio Posteimpresa in via Qatar. Un canale dedicato interamente alle imprese, ai piccoli operatori economici e ai liberi professionisti, dove opera personale specializzato per settore di attività in grado di offrire tutto il supporto necessario alle specifiche esigenze di business, proponendo le soluzioni più adatte all attività svolta. Nel nuovo ufficio, infatti, è disponibile un offerta integrata e personalizzata che spazia dai prodotti finanziari ai servizi di gestione della corrispondenza e delle spedizioni, ai prodotti di stampa e direct mailing ai servizi telematici. Il nuovo ufficio di Poste italiane è caratterizzato dall assenza di vetri di separazione tra impiegato e cliente, dispone di due sportelli e due sale per la consulenza e può contare su dotazioni tecnologiche all avanguardia per i sistemi di sicurezza, di illuminazione e per gli impianti di climatizzazione degli ambienti sia lavorativi che per la clientela.

20

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo Valutazione Crediti e proposte Progetti Area Turismo a cura di Bruno Turra Questo documento intende affrontare l analisi delle priorità di valutazione nell area turismo individuandone le principali componenti

Dettagli

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U.

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. DISCIPLINA DEI LIMITI E DEI RAPPORTI RELATIVI ALLA FORMAZIONE DI NUOVI STRUMENTI URBANISTICI

Dettagli

STUDIO DI SETTORE SM43U ATTIVITÀ 52.46.6 COMMERCIO AL DETTAGLIO DI MACCHINE, ATTREZZATURE E PRODOTTI PER L AGRICOLTURA E IL GIARDINAGGIO

STUDIO DI SETTORE SM43U ATTIVITÀ 52.46.6 COMMERCIO AL DETTAGLIO DI MACCHINE, ATTREZZATURE E PRODOTTI PER L AGRICOLTURA E IL GIARDINAGGIO STUDIO DI SETTORE SM43U ATTIVITÀ 52.46.6 COMMERCIO AL DETTAGLIO DI MACCHINE, ATTREZZATURE E PRODOTTI PER L AGRICOLTURA E IL GIARDINAGGIO Settembre 2002 1 STUDIO DI SETTORE SM43U Numero % sugli invii Invii

Dettagli

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali Calo degli esercizi commerciali in sede fissa. Nell ultimo decennio l intero comparto della distribuzione commerciale ha

Dettagli

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale 1 Maria Giovanna Piva * * Presidente del Magistrato alle Acque di Venezia Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale Da moltissimi anni il Magistrato alle Acque opera per

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI In base alla Deliberazione del Direttore Generale n. 312 del 18 ottobre 2012 si è provveduto all istituzione e disciplina dell Albo dei Fornitori dell

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività:

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività: Idecom è una società nata dal gruppo Ladurner che da anni è specializzato nella progettazione, costruzione e gestione di impianti nel campo dell ecologia e dell ambiente, in particolare in impianti di

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020

Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 La spesa complessiva

Dettagli

CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese

CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese l unione fa la forza per restituire valore aggiunto alla produzione 1 Il Consorzio Il Consorzio CO.PA.VIT. è nato nel 2008 a partire da un iniziativa

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

RISOLUZIONE N. 69/E. Quesito

RISOLUZIONE N. 69/E. Quesito RISOLUZIONE N. 69/E Roma, 16 ottobre 2013 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Consulenza giuridica Art. 2, comma 5, d.l. 25 giugno 2008, n. 112 IVA - Aliquota agevolata - Opere di urbanizzazione primaria

Dettagli

Opere di urbanizzazione

Opere di urbanizzazione Opere di urbanizzazione di Catia Carosi Con il termine opere di urbanizzazione si indica l insieme delle attrezzature necessarie a rendere una porzione di territorio idonea all uso insediativo previsto

Dettagli

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Come ottenere energia rinnovabile e compost dai rifiuti organici Un percorso di educazione ambientale alla scoperta dell impianto di compostaggio

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001

ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001 REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001 Proponente SUSANNA CENNI DIPARTIMENTO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Pubblicita

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

ALLEGATO N. 1 ELENCO CATEGORIE E CLASSI MERCEOLOGICHE DI LAVORI, BENI E SERVIZI

ALLEGATO N. 1 ELENCO CATEGORIE E CLASSI MERCEOLOGICHE DI LAVORI, BENI E SERVIZI ALLEGATO N. 1 (aggiornato G.U.R.I. N. 96 26/04/2014) ELENCO CATEGORIE E CLASSI MERCEOLOGICHE DI LAVORI, BENI E SERVIZI (Barrare la categoria di specializzazione SOA) Categorie opere generali (ex D.P.R.

Dettagli

Settori. Personale qualificato. Chi siamo

Settori. Personale qualificato. Chi siamo Settori Pubblico Pulizia di edifici di Pubbliche amministrazioni seguendo le richieste indicate nei capitolati d oneri, controllate inoltre delle specifiche norme UNI EN ISO 9001 e SA8000. Privato personalizzati

Dettagli

STUDIO DI SETTORE SM43U

STUDIO DI SETTORE SM43U ALLEGATO 3 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE SM43U NOTA TECNICA E METODOLOGICA CRITERI PER LA COSTRUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE Di seguito vengono esposti i criteri seguiti per la costruzione

Dettagli

Avviso di aggiudicazione di appalti Settori speciali. Sezione I: Ente aggiudicatore. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto

Avviso di aggiudicazione di appalti Settori speciali. Sezione I: Ente aggiudicatore. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto 1/ 14 ENOTICES_alessiamag 14/11/2011- ID:2011-157556 Formulario standard 6 - IT Unione europea Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, L-2985 Luxembourg

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Degl Innocenti Alessandro Data di nascita 4/10/1951 Qualifica Dirigente Amministrazione Comune di Pontassieve Incarico attuale Dirigente Area Governo del Territorio

Dettagli

DECRETI - ATTI DELLA REGIONE

DECRETI - ATTI DELLA REGIONE 404 PARTE PRIMA L E G G I - R E G O L A M E N T I DECRETI - ATTI DELLA REGIONE Art. 2 (Finalità) 1. La Regione con la promozione della progettazione di qualità ed il ricorso alle procedure concorsuali,

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART.

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. Universita Telematica UNIVERSITAS MERCATORUM REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. 125, COMMA 12 DEL D.L.VO

Dettagli

ENERGIA. Massimo Telesca ARPA FVG Indirizzo tecnicoscientifico. e coordinamento dei Dipartimenti provinciali

ENERGIA. Massimo Telesca ARPA FVG Indirizzo tecnicoscientifico. e coordinamento dei Dipartimenti provinciali ENERGIA 269 ENERGIA Il ricorso all utilizzo di fonti rinnovabili sovvenzionate comporta dei potenziali impatti ambientali. Fra questi, vi sono l alterazione dei corsi d acqua a causa delle derivazioni

Dettagli

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti pubblici ecologici Olbia, 17 maggio 2013 Gli appalti pubblici coprono una quota rilevante del PIL, tra il 15 e il 17%: quindi possono

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

PRESENTAZIONE INTERVENTO PARCO COMMERCIALE AREA EX-SMA

PRESENTAZIONE INTERVENTO PARCO COMMERCIALE AREA EX-SMA PRESENTAZIONE INTERVENTO PARCO COMMERCIALE AREA EX-SMA 1 Realizzazione Parco Commerciale Osimo (AN) STRADA CLUENTINA 57/A 62100 MACERATA Indice INTRODUZIONE ALL INTERVENTO DESCRIZIONE GENERALE DELL INTERVENTO

Dettagli

CONSORZIO VALLE CRATI

CONSORZIO VALLE CRATI CONSORZIO VALLE CRATI ART. 31 Dlgs 267/2000 87036 RENDE (CS) Nr. 17 DETERMINAZIONE DELL UFFICIO TECNICO Del 16.10.2014 Prot. nr. 1833 OGGETTO: Gestione tecnica, operativa ed amministrativa di manutenzione

Dettagli

VERDE COMPRA DALL IMPRESA SI TOTALE KG CO2-2.600. Kg CO2-200 -300-200 -800-1.100

VERDE COMPRA DALL IMPRESA SI TOTALE KG CO2-2.600. Kg CO2-200 -300-200 -800-1.100 UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA REGIONE AUTÒNOMA DE SARDIGNA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Province di: Cagliari Carbonia Iglesias Medio Campidano Nuoro Ogliastra Olbia Tempio Oristano Sassari ACQUA

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE Art. 1 - ISTITUZIONE E istituito presso il Comune di Golfo Aranci, un Centro di Aggregazione

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

VADECUM PER IL CORSISTA

VADECUM PER IL CORSISTA VADECUM PER IL CORSISTA L organismo Formativo Dante Alighieri, con sede in Fasano alla Via F.lli Trisciuzzi, C.da Sant Angelo s.n. - Zona Industriale Sud, nel quadro del P.O. Puglia 2007-2013 AVVISO PR.BR

Dettagli

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Saint-Gobain, attraverso i suoi marchi, sviluppa e produce nuove generazioni di materiali con un approccio moderno e completo al mercato delle costruzioni:

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche

Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche Comune di Parma Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche A vent anni dall entrata in vigore della più importante legge sull abbattimento delle barriere

Dettagli

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO Forum Internazionale Green City Energy MED LO SVILUPPO DELLE SMART CITIES E DEI GREEN PORTS NELL AREA MEDITERANEA Convegno La produzione di energia rinnovabile nella Smart City Sessione Integrazione dei

Dettagli

I CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SUL REVERSE CHARGE

I CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SUL REVERSE CHARGE I CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SUL REVERSE CHARGE Circolare del 31 Marzo 2015 ABSTRACT Si fa seguito alla circolare FNC del 31 gennaio 2015 con la quale si sono offerte delle prime indicazioni

Dettagli

Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde

Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde Articolo 1 Oggetto 1. Il presente disciplinare regolamenta la concessione e l utilizzo del Marchio La Sardegna Compra Verde.

Dettagli

Aggiornamento dell Albo dei fornitori di beni e servizi

Aggiornamento dell Albo dei fornitori di beni e servizi MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE, ALIMENTARI E FORESTALI UNIONE EUROPEA REGIONE PUGLIA ASSE IV LEADER Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale: l Europa investe nelle zone rurali Programma di Sviluppo

Dettagli

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA I DESTINATION CENTER I Destination Center COS è UN DESTINATION CENTER? SHOPPING SPORT DIVERTIMENTO Un Destination Center e una combinazione di aree tematiche,

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

I vantaggi dell efficienza energetica

I vantaggi dell efficienza energetica Introduzione Migliorare l efficienza energetica (EE) può produrre vantaggi a tutti i livelli dell economia e della società: individuale (persone fisiche, famiglie e imprese); settoriale (nei singoli settori

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

8 - LE OPERE DI URBANIZZAZIONE. Prof. Pier Luigi Carci

8 - LE OPERE DI URBANIZZAZIONE. Prof. Pier Luigi Carci 8 - LE OPERE DI URBANIZZAZIONE Prof. Pier Luigi Carci Introduzione Introduzione Le opere di urbanizzazione costituiscono tutte le strutture e i servizi necessari per rendere un nuovo insediamento adatto

Dettagli

Gli impianti Schmack Biogas a rifiuti

Gli impianti Schmack Biogas a rifiuti Gli impianti Schmack Biogas a rifiuti Gli impianti biogas a rifiuti 2/3 Gli impianti biogas a rifiuti La tecnologia Schmack Biogas per la digestione anaerobica della FORSU La raccolta differenziata delle

Dettagli

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020)

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Enzo De Sanctis Società Italiana di Fisica - Bologna Con questo titolo, all inizio del 2008, la Società Italiana di Fisica (SIF) ha pubblicato un libro

Dettagli

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI di Giulia Caminiti Sommario: 1. Premessa. 2. La politica di coesione. 3. Fondi a gestione diretta. 4. Fondi a gestione indiretta. 5. Conclusioni.

Dettagli

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS)

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) Art. 1 - Oggetto dell affidamento L oggetto dell affidamento

Dettagli

CIRCOLARE N. 37/E. Roma, 29 dicembre 2006

CIRCOLARE N. 37/E. Roma, 29 dicembre 2006 CIRCOLARE N. 37/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 29 dicembre 2006 OGGETTO: IVA Applicazione del sistema del reverse-charge nel settore dell edilizia. Articolo 1, comma 44, della legge

Dettagli

La Real Solving Group nasce dall esperienza internazionale nel settore del problem solving con particolare propensione al facility menagement.

La Real Solving Group nasce dall esperienza internazionale nel settore del problem solving con particolare propensione al facility menagement. La Real Solving Group nasce dall esperienza internazionale nel settore del problem solving con particolare propensione al facility menagement. Alla base del progetto vi è l offerta alla necessità delle

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI LAVORI PUBBLICI, AI SENSI DELL ART.11 DELLA LEGGE REGIONALE 31 MAGGIO 2002,

Dettagli

STUDIO DI SETTORE TK30U ATTIVITÀ 71.12.40 ATTIVITÀ 74.90.93 ATTIVITÀ DI CARTOGRAFIA E AEROFOTOGRAMMETRIA

STUDIO DI SETTORE TK30U ATTIVITÀ 71.12.40 ATTIVITÀ 74.90.93 ATTIVITÀ DI CARTOGRAFIA E AEROFOTOGRAMMETRIA STUDIO DI SETTORE TK30U ATTIVITÀ 71.12.40 ATTIVITÀ DI CARTOGRAFIA E AEROFOTOGRAMMETRIA ATTIVITÀ 74.90.21 CONSULENZA SULLA SICUREZZA ED IGIENE DEI POSTI DI LAVORO ATTIVITÀ 74.90.92 ATTIVITÀ RIGUARDANTI

Dettagli

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Anno Scolastico 2015/2016 (maggio 2015) I dati presenti in

Dettagli

ELENA. European Local Energy Assistance

ELENA. European Local Energy Assistance ELENA European Local Energy Assistance SOMMARIO 1. Obiettivo 2. Budget 3. Beneficiari 4. Azioni finanziabili 5. Come partecipare 6. Criteri di selezione 7. Contatti OBIETTIVI La Commissione europea e la

Dettagli

Il fenomeno della globalizzazione nell era di internet: molti i vantaggi ma anche gli svantaggi

Il fenomeno della globalizzazione nell era di internet: molti i vantaggi ma anche gli svantaggi Il fenomeno della globalizzazione nell era di internet: molti i vantaggi ma anche gli svantaggi La globalizzazione indica un fenomeno di progressivo allargamento della sfera delle relazioni sociali sino

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE UNIVERSITA' DEGLI STUDI SASSARI UFFICIO TECNICO LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE, RESTAURO CONSERVATIVO E ADEGUAMENTO NORMATIVO DELL EDIFICIO SITO IN SASSARI IN LARGO PORTA NUOVA DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

Dettagli

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E FUOCO DEL VIGILI Meno carte più sicurezza Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E Premessa La semplificazione per le procedure di prevenzione incendi entra in vigore

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

Alle nostre latitudini la domanda di

Alle nostre latitudini la domanda di minergie Protezioni solari con lamelle, in parte fisse, e gronde Benessere ter edifici ed effi Nella società contemporanea trascorriamo la maggior parte del nostro tempo in spazi confinati, in particolare

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Maggio 2012 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 15

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Dal progetto alla gestione: la Biblioteca di Vimercate

Dal progetto alla gestione: la Biblioteca di Vimercate Corso Programmare e progettare la biblioteca pubblica Dal progetto alla gestione: la Biblioteca di Vimercate Angelo Marchesi con la collaborazione di Alessandro Agustoni e Giulia Villa Il contesto Vimercate

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA Un impianto solare fotovoltaico consente di trasformare l energia solare in energia elettrica. Non va confuso con un impianto solare termico, che è sostanzialmente

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020

La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020 La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020 Giuseppe Gargano Rete Rurale Nazionale - INEA Varzi, 18 giugno 2014 Priorità dell'unione in materia

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO - SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI E GESTIONI GENERALI - UFFICIO APPALTI. Città: TRENTO Codice postale: 38100

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO - SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI E GESTIONI GENERALI - UFFICIO APPALTI. Città: TRENTO Codice postale: 38100 Automa di TrentoUNIONE EUROPEA Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, L-2985 Lussemburgo Fax (352) 29 29-42670 E-mail: ojs@publications.europa.eu Info

Dettagli

Decreto del Commissario Straordinario

Decreto del Commissario Straordinario Decreto del Commissario Straordinario N. 8 del Reg. Data 30/07/2014 OGGETTO: PROGETTO ESECUTIVO PER INTERVENTI DI PREVENZIONE ANTICENDIO NELLA FORESTA DEMANIALE REGIONALE DEL MONTE CARPEGNA - PSR MARCHE

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

Gli immobili sono nel nostro DNA.

Gli immobili sono nel nostro DNA. Gli immobili sono nel nostro DNA. FBS Real Estate. Valutare gli immobili per rivalutarli. FBS Real Estate nasce nel 2006 a Milano, dove tuttora conserva la sede legale e direzionale. Nelle prime fasi,

Dettagli

AVVISO DEL 31 OTTOBRE 2013

AVVISO DEL 31 OTTOBRE 2013 AVVISO DEL 31 OTTOBRE 2013 FORMAZIONE DI UN ELENCO DI OPERATORI ECONOMICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE IN ECONOMIA (ART.125 D. LGS. 163/2006) Ai sensi dell art.125 del D. Lgs. 163/2006 e s.m.i, la Fondazione

Dettagli

ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti)

ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti) ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti) La zona è destinata ad accogliere attrezzature e servizi pubblici o ad uso pubblico di interesse generale su scala territoriale: uffici pubblici o privati di interesse

Dettagli

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA 4 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 162 suppl. del 15-10-2009 PARTE PRIMA Corte Costituzionale LEGGE REGIONALE 7 ottobre 2009, n. 20 Norme per la pianificazione paesaggistica. La seguente

Dettagli

Dr. Maurizio Apicella

Dr. Maurizio Apicella Dr. Maurizio Apicella Nato a Campagna (SA) il 2.2.1962 Residente in Roma Coniugato con 2 figli FORMAZIONE 1985 Laurea in Giurisprudenza, Università di Salerno 1987 Master Formez per Consulenti di Direzione

Dettagli

(Omissis) Art. 1. (Campo di applicazione).

(Omissis) Art. 1. (Campo di applicazione). DECRETO MINISTERIALE 2 aprile 1968, n. 1444 (pubblicato nella g. u. 16 aprile 1968, n. 97). Limiti inderogabili di densità edilizia, di altezza, di distanza fra i fabbricati e rapporti massimi tra spazi

Dettagli

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE Premessa Impresa in azione è il programma didattico dedicato agli studenti degli ultimi anni della Scuola Superiore e pensato per valorizzare la creatività e lo spirito imprenditoriale

Dettagli

1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI

1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI 1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI La Provincia è un istituzione pubblica territoriale; gli organi di governo sono eletti dalla popolazione residente nel territorio e hanno il compito

Dettagli

Comune di San Giustino. STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI

Comune di San Giustino. STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI Comune di San Giustino STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI Presentazione pubblica del 19.02.2015 IPOTESI PROGETTUALI CONSIDERAZIONI PRELIMINARI TUTELARE L ACCESSIBILITÀ AI

Dettagli

QUESTIONARIO CANDIDATURA ITALIANA GIOCHI DELLA XXXII OLIMPIADE 2020

QUESTIONARIO CANDIDATURA ITALIANA GIOCHI DELLA XXXII OLIMPIADE 2020 QUESTIONARIO CANDIDATURA ITALIANA GIOCHI DELLA XXXII OLIMPIADE 2020 documento redatto sulla base del questionario CIO Candidature Acceptance Procedure Games of the XXXI Olympiad 2016 PREMESSA ESTRATTO

Dettagli

VILLAGGI TURISTICI Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 20

VILLAGGI TURISTICI Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 20 MOD.COM/VIT COMUNE di VILLAGGI TURISTICI Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 20 1 SEMESTRE (scrivere a macchina o in stampatello) 2 SEMESTRE 01 Denominazione del Villaggio Turistico

Dettagli

La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche

La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche istruzioni per l uso Raccolta Differenziata Una soluzione alla portata di tutti La produzione di rifiuti è in continuo aumento e deve essere gestita in modo

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

Quali sono i compiti della Provincia in materia di formazione?

Quali sono i compiti della Provincia in materia di formazione? Quali sono i compiti della Provincia in materia di formazione? Redige il Piano Annuale della Formazione; Pubblica gli avvisi; Seleziona i progetti e redige le graduatorie; Assegna le risorse e stipula

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA TRA

PROTOCOLLO DI INTESA TRA PROTOCOLLO DI INTESA TRA L Associazione Fare Ambiente, Movimento Ecologista Europeo, già riconosciuta con Decreto del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare del 27 febbraio 2009,

Dettagli

QUALI RISCHI PER IL NOSTRO PAESE?

QUALI RISCHI PER IL NOSTRO PAESE? TERRITORIO BENE COMUNE IN MOVIMENTO Camerano, 30 GENNAIO 2015 QUALI RISCHI PER IL NOSTRO PAESE? Maurizio Sebastiani Italia Nostra Marche 1 I RISCHI DELLO «SBLOCCA ITALIA» Sblocca Italia, allarme di Bankitalia:

Dettagli

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN La nuova impresa nasce da un idea, da un intuizione: la scoperta di una nuova tecnologia, l espansione della

Dettagli

(OLL 2) (Disposizioni speciali per determinate categorie di aziende e di lavoratori)

(OLL 2) (Disposizioni speciali per determinate categorie di aziende e di lavoratori) Ordinanza 2 concernente la legge sul lavoro (OLL 2) (Disposizioni speciali per determinate categorie di aziende e di lavoratori) 822.112 del 10 maggio 2000 (Stato 1 aprile 2015) Il Consiglio federale svizzero,

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI Si esamina il trattamento dei benefici concessi a dipendenti, collaboratori e amministratori - collaboratori. I fringe benefits costituiscono la parte della

Dettagli