ISTITUTO COMPRENSIVO DISO TEEN EXPLORER 2014/15 IL NOSTRO PERCORSO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ISTITUTO COMPRENSIVO DISO TEEN EXPLORER 2014/15 IL NOSTRO PERCORSO"

Transcript

1 ISTITUTO COMPRENSIVO DISO TEEN EXPLORER 2014/15 IL NOSTRO PERCORSO

2 NOI DI DISO I.C. DISO NON CI CASCHIAMO PERCHE SIAMO D.I.S.O.

3 INTERNET Internet, lo chiamano il sesto continente, la nuova America, un continente appena scoperto che stiamo iniziando ad esplorare; possiamo paragonarlo a quello che era il Far West, un mondo pieno di opportunità ma senza leggi e garanzie per le persone.

4 NAVIGANTE ALLERTA

5 Internet è lo specchio della realtà attraverso la quale si possono compiere viaggi interessanti, ma che cela anche insidie e pericoli OKKIO AI PERIKOLI

6 I PERICOLI Hacker Cyberbullismo Sexting Pharming Phishing

7 Uno hacker è una persona esperta di sistemi informatici in grado di introdursi in reti informatiche protette e in generale di acquisire un'approfondita conoscenza del sistema sul quale interviene, per poi essere in grado di accedervi o adattarlo alle proprie esigenze.

8 CHE COS È IL CYBERBULLISMO? È la versione digitale del bullismo. Nel cyberbullismo l aggressività ha luogo sfruttando in modo pericoloso e disfunzionale gli strumenti tecnologici e le loro potenzialità.

9 TIPI DI CYBERBULLISMO Flaming: messaggi online violenti e volgari mirati a suscitare battaglie verbali in un forum. Molestie: spedizione ripetuta di messaggi mirati a ferire qualcuno. Denigrazione: sparlare di qualcuno per danneggiare la sua reputazione, via , messaggistica istantanea. Sostituzione di persona: farsi passare per un'altra persona per spedire messaggi o pubblicare testi offensivi.

10 Il termine sexting, acronimo delle parole inglesi sex (sesso) e texting (inviare SMS) è un neologismo utilizzato per indicare l'invio di messaggi sessualmente espliciti e/o immagini inerenti al sesso, principalmente tramite telefono cellulare, ma anche tramite altri mezzi informatici.

11 ********* In ambito informatico si definisce pharming una tecnica di cracking, utilizzata per ottenere l'accesso ad informazioni personali e riservate, con varie finalità. Grazie a questa tecnica, l'utente è ingannato e portato a rivelare inconsapevolmente a sconosciuti i propri dati sensibili, come numero di conto corrente, nome utente, password, numero di carta di credito etc.

12 Il phishing è un tipo di truffa effettuata su Internet attraverso la quale un malintenzionato cerca di ingannare la vittima convincendola a fornire informazioni personali, dati finanziari o codici di accesso. Si tratta di una attività illegale che sfrutta una tecnica di ingegneria sociale: il malintenzionato effettua un invio massivo di messaggi di posta elettronica che imitano, nell'aspetto e nel contenuto, messaggi legittimi di fornitori di servizi.

13 Il grooming è la tecnica usata dai pedofili per entrare in contatto con i propri interlocutori. Attraverso dialoghi in chat, forum, via sms o tramite social network, giochi di ruolo, i potenziali abusanti costruiscono un legame di fiducia con il minore, che viene indotto ad accettare più facilmente un incontro o a dare informazioni sulla propria vita personale.

14 INTERNET PER I MINORI I più piccoli, sempre più vicini e curiosi verso Internet I ragazzi più grandi, quasi sempre più informati rispetto ai propri genitori ed insegnanti sulle opportunità offerte dal web.

15 CI SIAMO INTERROGATI 1) Hai mai dato informazioni personali ad una persona conosciuta sul web? 2) Hai mai dato il tuo numero di telefono ad una persona conosciuta sul web? 3)Ti sei mai dato un appuntamento con una persona conosciuta sul web? 4) Hai mai inviato foto/video con riferimenti intimi? 5)Hai mai preso in giro dei tuoi compagni ripetutamente tramite degli SMS? 6)Quante ore al giorno dedichi alla navigazione in Internet? 7) Su quali siti ti soffermi maggiormente durante la navigazione?

16 LE NOSTRE RISPOSTE Su 200 alunni

17 1 QUESITO: hai mai dato informazioni personali ad una persona conosciuta sul web? 2 QUESITO: hai mai dato il tuo numero di telefono ad una persona conosciuta sul web? 25% 15% 85% NO SI 75% NO SI

18 3 QUESITO: ti sei mai dato un appuntamento con una persona conosciuta sul web? 4 QUESITO: hai mai inviato foto/video con riferimenti intimi? 7% 4% NO NO 93% SI 96% SI 5 QUESITO: hai mai preso in giro dei tuoi compagni ripetutamente tramite degli SMS? 30% NO 70% SI

19 ALUNNI Quante ore al giorno dedichi alla navigazione in Internet? meno 1h 1h 2h 3h piu' 3h ORE AL GIORNO TRASCORSE SU INTERNET

20 Su quali siti ti soffermi maggiormente durante la navigazione? gossip 2% giochi online 17% siti utili allo studio 22% social network 59%

21 LE NOSTRE RIFLESSIONI CL. TERZE Internet è senza dubbio una delle grandi invenzioni del nostro tempo. È entrato ormai stabilmente nella nostra vita quotidiana al punto tale che pensare oggi di farne a meno, sembra impossibile. Se usato correttamente, ci permette di leggere giornali, informarci, comunicare con persone vicine e lontane, consultare guide e libri digitali, ecc. Se usato però senza adeguato senso critico, internet può rappresentare un grande pericolo: si pensi all uso inconsapevole di chat e social network, alla pubblicazioni di foto o video compromettenti. Ecco un articolo di cronaca che ci ha fatto riflettere molto

22 ATTI OSCENI IN DISCOTECA "Ehi sta girando un video su Facebook... Tu hai idea di chi c**** è stato?". Lui: "Massì tanto qualche giorno e tutti si saranno dimenticati". E invece così non è stato. Le parole, anzi i messaggi, pubblicati in esclusiva da La Stampa, provengono da una conversazione su WhatsApp, tra i due ragazzi filmati qualche giorno fa mentre facevano sesso in un bagno della discoteca Loud di Torino. 16 anni lei, 19 lui, i due vengono ripresi con dei telefonini. Capelli, bocche, corpi e soprattutto visi. Nel video si vede proprio tutto. Il filmato viene caricato subito su Facebook e su WhatsApp e inizia a "girare". In meno di due settimane, secondo la polizia postale, l'hanno visto quasi tremila persone. Lei viene presa di mira da commenti feroci, battutine sarcastiche e qualcuno crea persino una pagina su Facebook chiamata "I bagni del Loud". Finché la vicepreside la convince a denunciare tutto alla polizia postale. Una decisione che ha avuto come effetto l'iscrizione nel registro degli indagati di tre ragazzi e una ragazza, fra i 20 e i 22 anni. I giovani sono indagati per divulgazione di materiale pedopornografico.

23 Vittima Genitori della vittima Ragazzi Genitori dei ragazzi

24 Non pensavo arrivassimo a tanto!! Lo ammetto. ero d accordo anch io, ma non sapevo di essere ripresa e che fosse diffuso il video su Whatsapp e Facebook. In quel momento in discoteca tutti eravamo ubriachi e non pensavo che qualcuno potesse riprendermi mentre facevo sesso. Quando ho visto il video sul mio telefono ero sconvolta!!! Mi vergognavo di tutto e di tutti; i miei genitori non lo sapevano. Quando ho visto i commenti volgari su di me sono inorridita, ho provato molta vergogna Il giorno in cui sono tornata a scuola tutti mi osservavano in modo strano e mi accorgevo che parlavano male alle mie spalle: una sensazione orribile!!! All inizio non volevo fare la denuncia perché era stata anche colpa mia, ma poi grazie al sostegno del preside e dei professori della mia scuola ho sporto denuncia. Tutti i profili Facebook con il mio video sono stati cancellati. Ho capito di aver commesso un grande sbaglio e spero di non commetterne più.

25 GENITORI DELLA VITTIMA Siamo rimasti scioccati da quello che nostra figlia ha fatto con tanta leggerezza in un luogo pubblico. Non diciamo che sia innocente, ma neanche colpevole perché alla sua età è facile che succedano queste cose. Secondo noi, l'atto più grave lo hanno compiuto i ragazzi che, violando la privacy e la dignità di nostra figlia, hanno pubblicato il video su diversi social network provocando in questo modo una profonda depressione nella nostra ragazza. Abbiamo denunciato questa situazione alla polizia postale, non per riavere indietro il video, ma affinché certi episodi non accadano mai più.

26 I RAGAZZI Avevamo intenzione di fare uno scherzo, non pensavamo che sarebbe stato cosi dannoso per la ragazza. Ci sentiamo in colpa per quello che abbiamo fatto, ma ormai non ci sono scuse. I nostri genitori cercano in tutti i modi di difenderci, ma nonostante tutto il video ormai è diffuso sul web e non si può fermare. Se potessimo tornare indietro non lo rifaremmo. Ora la ragazza per colpa nostra non ha il coraggio di uscire di casa, perché degli idioti come noi le hanno rovinato la vita. Chissà che cosa penserà la gente di noi!!!!!!!!

27 I GENITORI DEI RAGAZZI La notizia dell atto commesso in discoteca ci ha sicuramente sconvolto, mettendo in dubbio il nostro ruolo di genitori. I nostri figli sono maggiorenni, non possiamo controllarli in tutto ciò che fanno. Credevamo di averli educati nel migliore dei modi, ma ciò è stato smentito dal loro comportamento deplorevole. Ultimamente eravamo meno invadenti nella loro vita, non li controllavamo mentre navigavano sul Web e perciò sarebbero dovuti essere più responsabili. Forse non li conosciamo abbastanza. Di sicuro anche la giovane è ugualmente colpevole, poiché era consapevole delle possibili conseguenze. Avrebbe dovuto valutare più attentamente la situazione, chiedendosi: So a cosa potrei andare incontro?. Ciò comunque non giustifica un tale comportamento perché si sono approfittati dell incoscienza della ragazzina. Detto questo, vorremmo concludere dicendo che non bisogna incentrare la colpa su un unico ragazzo, tutte le persone coinvolte in questo osceno episodio sono colpevoli. In ogni caso ci sentiamo in dovere di chiedere perdono alla famiglia della ragazza: un fatto simile non dovrebbe accadere a nessuno.

28 LE NOSTRE RIFLESSIONI CLASSI SECONDE La rete è internet, o meglio internet è una rete, una rete di contatti che ci permette di condividere foto, video, pensieri ; è una ragnatela spettacolare e pericolosa allo stesso tempo perché possiamo venire in contatto con adescatori e criminali, possiamo cadere vittime di cyberbullismo, di truffe, prepotenze e raggiri, possiamo rovinarci economicamente col gioco d'azzardo. Internet è uno strumento, e come tale non è buono o cattivo di per sé: è l uso che ne facciamo che lo rende sicuro oppure pericoloso.

29 Noi ragazzi dipendiamo da internet, questo lo sappiamo, quello che è importante però è imparare a difenderci dai pericoli che ci sono in internet. Questo io l ho capito durante il Safer Internet Day. Sono rimasta scioccata dai pericoli che si nascondono in un telefonino. Oggi però mi sento più forte e informata.

30 La mia riflessione è questa: che cosa succederebbe se per qualche giorno non ci fosse connessione a internet e non potessimo più usare la tecnologia (pc, telefonino, Xbox)? La risposta è scontata: alcuni sceglierebbero il suicidio, altri impazzirebbero, altri ancora però scoprirebbero la gioia di fare una partita di calcio all aperto o una bella passeggiata con gli amici. È importante, secondo me, anche il controllo più severo e puntuale da parte dei nostri genitori. Molto spesso sono proprio loro che con la loro assenza ci fanno stare ore e ore davanti al computer. Navigando senza controllo purtroppo possiamo finire nella rete come pesciolini.

31 La sicurezza in rete è un argomento molto delicato e molto serio su cui riflettere, perché tutti possiamo cascare nelle trappole dei cyberbulli. È vero che la tecnologia è molto utile all uomo, ma se continuiamo ad utilizzarla senza criterio probabilmente perderemo quel piacere di guardarci in faccia, di condividere bei momenti con gli amici veri, di sfogliare un album di foto senza dover entrare nella galleria del cellulare. Il mondo sta diventando sempre di più un mondo digitale. Se per qualche giorno non ci fosse l elettricità e nessuno avesse a disposizione il telefonino tutti noi potremmo scoprire delle cose meravigliose: udire il rumore dell acqua del mare, il soffio del vento e ammirare le nostre bellezze naturali. Impareremmo così ad essere meno dipendenti da questi strumenti. Sexting, phishing, cyberbullismo, mamma mia che paura!!! Adesso abbiamo capito davvero. Vogliamo essere attenti, consapevoli, al sicuro, senza rinunciare alla tecnologia. Grazie Prof.

32

33 È facile fare il bullo, quelli veramente forti aiutano gli altri.

34 Il bullismo, dall inglese bullying, si riferisce ad una condizione in cui vi è la presenza di un prevaricato e di un prevaricatore. Uno studente è oggetto di azioni di bullismo, ovvero è prevaricato o vittimizzato, quando viene esposto, ripetutamente nel corso del tempo, alle azioni offensive messe in atto da parte di uno o più compagni. Un azione viene definita offensiva quando una persona infligge intenzionalmente o arreca un danno o un disagio ad un altra.

35 Quando si prende di mira chi è più debole tramite percosse a volte anche dannose.

36 BULLISMO PSICOLOGICO Quando si prende di mira chi è più debole prendendolo in giro o dandogli dei nomignoli.

37 BULLISMO VERBALE Il bullo prende in giro la vittima, dicendole frequentemente cose cattive e spiacevoli o chiamandola con nomi offensivi, sgradevoli o minacciandola, dicendo il più delle volte parolacce e offese contro il ragazzo.

38 A QUESTI SI AGGIUNGE CYBERBULLISMO sul WEB

39 VEDIAMO CHE COS È DIFFERENZE CARATTERISTICHE CYBERBULLISMO CONSEGUENZE SOLUZIONI

40 Le differenze tra il bullismo e il cyberbullismo

41 CARATTERISTICHE Il cyberbullo inizia a disturbare la vittima sul web. Non conoscendo i danni che arreca inizia a diventare ossessivo e attorno a lui si crea un gruppo che incoraggia di più il leader.

42 CONSEGUENZE Il ragazzo inizia ad isolarsi Si chiude in se stesso e preferisce non parlare Si autolesiona A volte, non trovando via d uscita, può giungere al suicidio

43

44 E TU Che osservi, non startene lì impalato, ma parlane in giro perché il CYBERBULLISMO va fermato e tu puoi fare la differenza!

45 ECCO IL FATTO DI CRONACA CHE CI HA PARTICOLARMENTE COLPITI Dodicenne pestata a sangue e ripresa con lo smartphone: le immagini su WhatsApp La questura ha indagato due minorenni per l'aggressione di una ragazzina in un parco cittadino. La vittima aveva "osato" offendere una capo banda poco più grande Massacrata di botte e ripresa con il telefonino. Pochi minuti di inaudita violenza, in cui una ragazzina di 12 anni viene pestata ferocemente da una di 17, punita per aver offeso un'amica. Il video viene poi fatto girare su WhatsApp e finisce nelle mani di decine di ragazzi, tutti i contatti che hanno la picchiatrice e la mandante. Le due ragazze di 17 e 16 anni sono stati indagate per lesioni, mentre un 18enne è stato denunciato dalla procura della repubblica. È il risultato dell'indagine lampo della sezione Anticrimine della questura

46 L'INDAGINE È PARTITA DALLA DENUNCIA DELLA RAGAZZINA CHE, CON ANCORA I SEGNI DELL'AGGRESSIONE SUL CORPO, HA RACCONTATO ALLA POLIZIA DI ESSERE STATA ATTIRATA IN UNA SORTA DI TRAPPOLA DALLA GIOVANE CON CUI AVEVA DISCUSSO, PER POI ESSERE PICCHIATA DALL'AMICA PIÙ GRANDE, NOTA PER ESSERE PARTICOLARMENTE SPREGIUDICATA E AGGRESSIVA. IL PESTAGGIO ÈSTATO RIPRESO CON LO SMARTPHONE DALLA 16ENNE, CHE LO HA POI CONDIVISO SUL SOCIAL. NEL VIDEO SI VEDONO CHIARAMENTE, OLTRE ALLE PROTAGONISTE, ALTRI RAGAZZI, TUTTI IDENTIFICATI E QUASI TUTTI MINORENNI, CHE ASSISTONO INDIFFERENTI A QUANTO STAVA ACCADENDO, INTERVENENDO SOLO DOPO DIVERSI MINUTI PER SOTTRARRE LA VITTIMA ALLA FURIA DELLA 17ENNE. SEQUESTRATI A CASA DELLE DUE INDAGATE I CELLULARI E I COMPUTER: STAVANO PER METTERE LE IMMAGINI SULLA LORO PAGINA FACEBOOK E SU YOUTUBE.

47 SECONDO NOI L adolescenza è un età molto difficile per noi ragazzi. Si inizia a cambiare fisico, carattere, frequenti sono gli scontri con i genitori; è una fase di passaggio dalla fanciullezza all età adulta. In questo periodo si inizia a capire l importanza dell amicizia, ma molto spesso i rapporti tra ragazzi sono competitivi e degenerano in atti di vandalismo: molte sono le vittime e molti i reati commessi. Questa forma di bullismo rende protagonisti sia singoli prepotenti che baby gang. A volte le vittime si vergognano di dire ai genitori di essere stati presi di mira da alcuni bulli, come è successo, il 27 febbraio 2015, a una ragazza di dodici anni.

48 SECONDO NOI La povera ragazza è stata massacrata di botte e pestata a sangue da una diciassettenne, per aver offeso una sua amica, una ragazza sedicenne che nel momento dell aggressione filmava con il suo telefonino. Il pestaggio, avvenuto nel parco cittadino di Sestri Ponente, ha causato alla dodicenne lesioni e lividi su tutto il corpo. La piccola ragazzina aveva poi riferito alla procura di essere stata attirata in una trappola per poi essere aggredita. Qualunque cosa abbia fatto la dodicenne non doveva essere picchiata a sangue. L atto più preoccupante è stato mettere il video sui social per far vedere di essere forti ma anche di scoprire tutte quelle persone, che con un mi piace hanno dimostrato di non avere un cuore.

49 SI DIMOSTRA LA PROPRIA FORZA SCHIERANDOSI DALLA PARTE DEI PIÙ DEBOLI ISTRUZIONI PER SMONTARE UN BULLO: - PARLARNE CON I GENITORI - PARLARNE CON GLI ADULTI - DENUNCIARE E NON TENERE TUTTO DENTRO - NON CADERE NELLE SUE PROVOCAZIONI - PARLARE NON MENARE LE PUNIZIONI NON BASTANO PER CAMBIARE LE PERSONE PERCHÉ IL BULLO SI COMPORTA COSÌ: - VITA DIFFICILE - POCA ATTENZIONE DA PARTE DEI GENITORI - I BULLI DIMOSTRANO COSÌ LA PROPRIA FORZA (CHE IN REALTÀ È LA PROPRIA DEBOLEZZA) - PER ESSERE ACCLAMATI - PER ESSERE POPOLARI - PER ESSERE CONSIDERATI EROI - PER METTERSI IN MOSTRA

50 Ti dimostri forte quando difendi le persone più deboli Se il bullo è un debole, il cyberbullo è un vile: si nasconde dietro uno schermo e colpisce a tradimento! COMPLIMENTI, BELLA FORZA!!! Il bullo è un DEBOLE che si CREDE forte! Chi fa il bullo danneggia anche te: digli di smettere!

51 Il progetto TEEN EXPLORER ci ha permesso di acquisire le informazioni sull'uso della rete e dei nuovi media con l obiettivo di renderci più attenti e consapevoli dei pericoli che si incontrano su internet. GRAZIE TEEN EXPLORER

52 GRAZIE DELL ATTENZIONE

Polizia di Stato. L uso sicuro della Rete e dei social network

Polizia di Stato. L uso sicuro della Rete e dei social network L uso sicuro della Rete e dei social network LA POLIZIA POSTALE E DELLE COMUNICAZIONI Servizio Centrale 20 Compartimenti regionali 80 Sezioni provinciali Compartimenti Polizia Postale Sezioni della Polizia

Dettagli

I.T.S. G. GIRARDI. Progetto legalità a.s. 2014/2015 Privacy e disagio giovanile. Risultati dei questionari somministrati agli studenti

I.T.S. G. GIRARDI. Progetto legalità a.s. 2014/2015 Privacy e disagio giovanile. Risultati dei questionari somministrati agli studenti I.T.S. G. GIRARDI Progetto legalità a.s. 214/215 Privacy e disagio giovanile Risultati dei questionari somministrati agli studenti Classi coinvolte: 3AA 3AT 3AR 3BR 3CR 3AS - 3BS Rilevazione dei dati relativi

Dettagli

LEGGI QUESTE PAGINE, POTRANNO ESSERTI UTILI A CAPIRE E RICONOSCERE IL BULLISMO... Cosa fa un bullo? Sai cos è il BULLISMO?

LEGGI QUESTE PAGINE, POTRANNO ESSERTI UTILI A CAPIRE E RICONOSCERE IL BULLISMO... Cosa fa un bullo? Sai cos è il BULLISMO? LEGGI QUESTE PAGINE, POTRANNO ESSERTI UTILI A CAPIRE E RICONOSCERE IL BULLISMO... Ehi, ti è mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza? Cosa fa un bullo? Prende a calci e

Dettagli

LA RETE SIAMO NOI QUESTIONARIO N

LA RETE SIAMO NOI QUESTIONARIO N LA RETE SIAMO NOI QUESTIONARIO N CIAO! Abbiamo bisogno di te. Vogliamo sapere come i ragazzi e le ragazze della tua età usano il cellulare e la rete Internet. Non scrivere il tuo nome. 1. Sei? 1 Un ragazzo

Dettagli

La Rete siamo noi. L uso del cellulare, i rischi del bullismo elettronico

La Rete siamo noi. L uso del cellulare, i rischi del bullismo elettronico Difensore Civico Regione Emilia-Romagna CORECOM Regione Emilia-Romagna La Rete siamo noi L uso del cellulare, i rischi del bullismo elettronico Elena Buccoliero, sociologa Ufficio del Difensore civico

Dettagli

Questura di Piacenza

Questura di Piacenza Questura di Piacenza Ufficio Relazioni con il Pubblico Atti di intimidazione, sopraffazione, oppressione fisica o psicologica commessi da un soggetto "forte" (bullo) nei confronti di uno "debole" (vittima)

Dettagli

Il campione regionale

Il campione regionale Difensore Civico Regione Emilia-Romagna CORECOM Regione Emilia-Romagna La Rete siamo noi Iniziative per un uso sicuro della rete Internet e del cellulare da parte dei minori Dati regionali Il campione

Dettagli

ELABORAZIONE DATI QUESTIONARIO

ELABORAZIONE DATI QUESTIONARIO ELABORAZIONE DATI QUESTIONARIO 1) Età media: 16 2) Sesso: M: 86% F: 14% 3) Regione di residenza: Piemonte 4) Classe frequentata: 1^: 37 2^: 43 3^: 27 4^: 16 5^: 25 5) Il numero medio di ore giornaliere

Dettagli

CONSIGLI PER GIOVANI NAVIGANTI (anche già navigati).

CONSIGLI PER GIOVANI NAVIGANTI (anche già navigati). CONSIGLI PER GIOVANI NAVIGANTI (anche già navigati). HEY! SONO QUI! (Ovvero come cerco l attenzione). Farsi notare su internet può essere il tuo modo di esprimerti. Essere apprezzati dagli altri è così

Dettagli

Internet istruzioni per l uso. Marcallo, 29 Aprile 2015

Internet istruzioni per l uso. Marcallo, 29 Aprile 2015 Internet istruzioni per l uso Marcallo, 29 Aprile 2015 Conoscere per gestire il rischio La Rete, prima ancora di essere qualcosa da giudicare, è una realtà: un fatto con il quale bisogna confrontarsi Internet

Dettagli

INTERVENTO CONDOTTO DA MONICA MOLINARI, infermiera legale e forense MARITA CERETTO, esperta di web

INTERVENTO CONDOTTO DA MONICA MOLINARI, infermiera legale e forense MARITA CERETTO, esperta di web CONVEGNO ABUSO e MALTRATTAMENTO nell ETA EVOLUTIVA: IERI E OGGI EQUIPE ATTENTI AL LUPO 21 OTTOBRE 2014 INTERVENTO CONDOTTO DA MONICA MOLINARI, infermiera legale e forense MARITA CERETTO, esperta di web

Dettagli

PROGETTO SCIENZE UMANE La discriminazione tramite il web e le conseguenze giuridiche IL CYBERBULLISMO. A opera di: BEATRICE, LUCA, MARCO, NICOLA

PROGETTO SCIENZE UMANE La discriminazione tramite il web e le conseguenze giuridiche IL CYBERBULLISMO. A opera di: BEATRICE, LUCA, MARCO, NICOLA PROGETTO SCIENZE UMANE La discriminazione tramite il web e le conseguenze giuridiche IL CYBERBULLISMO A opera di: BEATRICE, LUCA, MARCO, NICOLA Il cyberbullismo o ciberbullismo (ossia BULLISMO" online)

Dettagli

Scuola in rete. Esperienza di educazione all utilizzo coretto di un social network A. Mazzocco - SS1 Arcadia Pertini Milano

Scuola in rete. Esperienza di educazione all utilizzo coretto di un social network A. Mazzocco - SS1 Arcadia Pertini Milano Scuola in rete Esperienza di educazione all utilizzo coretto di un social network A. Mazzocco - SS1 Arcadia Pertini Milano 1 Social Network a scuola Dal 2005 utilizziamo ThinkQuest, una piattaforma elettronica

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

Riepilogo Vedi le risposte complete

Riepilogo Vedi le risposte complete 1 di 11 risposte Riepilogo Vedi le risposte complete 1. Quanti anni hai? 12 anni 77 16% 13 anni 75 16% 14 anni 134 28% 15 anni 150 32% 16 anni 27 6% Other 8 2% 2. Quale scuola stai frequentando? Medie

Dettagli

Questionario DAPHNE: Qualcosa di te

Questionario DAPHNE: Qualcosa di te Questionario DAPHNE: Qualcosa di te Questo questionario ci dirà qualcosa di te, della tua famiglia, e di come ti senti riguardo a te stesso. È strutturato in quattro sezioni. Il questionario è segreto

Dettagli

La rete siamo noi. Uso della rete internet e dei social network. Bologna, 19 maggio 2011

La rete siamo noi. Uso della rete internet e dei social network. Bologna, 19 maggio 2011 La rete siamo noi Uso della rete internet e dei social network Bologna, 19 maggio 2011 Il progetto La Rete Siamo Noi è un progetto nato dalla collaborazione tra il Difensore Civico e il CORECOM Emilia-Romagna.

Dettagli

Progetto Cittadini della rete,

Progetto Cittadini della rete, Progetto Cittadini della rete, IIS G. Galilei di Crema Scuole Medie Galmozzi di Crema Scuole Medie di Sergnano. Coinvolti: 471 ragazze /i Età: tra i 12 ed i 16 anni, Silvio Bettinelli, 14 novembre 2012

Dettagli

CYBERBULLISMO è un tipo di bullismo che si verifica attraverso i mezzi elettronici: social network, chat, sms, email...

CYBERBULLISMO è un tipo di bullismo che si verifica attraverso i mezzi elettronici: social network, chat, sms, email... Dott.ssa Vera Blasutti 1 FIGLI ALLE PRESE COI SOCIAL NETWORK: COME SENTIRSI AL SICURO Come i genitori possono educare i figli ad un utilizzo attento della rete COSA SONO I SOCIAL NETWORK Si tratta di siti

Dettagli

Proteggi la tua famiglia online

Proteggi la tua famiglia online con la collaborazione di Proteggi la tua famiglia online Pensi che il PHISHING sia solo un tipo di pesca? Pensi che i COOKIE siano solo biscotti? Pensi che un VIRUS sia solo un raffreddore? Proteggi la

Dettagli

Cosa ti porti a casa?

Cosa ti porti a casa? 8. L o p i n i o n e d e i r a g a z z i e d e l l e r a g a z z e Cosa ti porti a casa? A conclusione dell incontro di restituzione è stato richiesto ai ragazzi di riportare in forma anonima una valutazione

Dettagli

Agenda. Aree di intervento della Polizia di stato Esempi pratici Esperienze in atto Q & A...

Agenda. Aree di intervento della Polizia di stato Esempi pratici Esperienze in atto Q & A... Sicur@Mente in Rete Agenda Aree di intervento della Polizia di stato Esempi pratici Esperienze in atto Q & A... 23 novembre 2012 Villa Corvini Parabiago incontro con la cittadinanza Pedofilia on-line Cyberbullismo

Dettagli

Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni Veneto

Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni Veneto Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni Veneto Che cos e INTERNET? Come nasce? (Arpa-net) 1969-DARPA Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti 1983 evoluzione in Internet Cosa sono i Protocolli

Dettagli

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati Dagli studenti sul HYPERLINK "iloquotidiano.it" Ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Ottavia Ferrannini Supervisione di Chiara

Dettagli

POLIZIA DI STATO COMPARTIMENTO POLIZIA POSTALE E DELLE COMUNICAZIONI BOLOGNA

POLIZIA DI STATO COMPARTIMENTO POLIZIA POSTALE E DELLE COMUNICAZIONI BOLOGNA POLIZIA DI STATO COMPARTIMENTO POLIZIA POSTALE E DELLE COMUNICAZIONI BOLOGNA POLIZIA DI STATO La rete siamo noi Seminario organizzato dal CORECOM e Difensore Civico 19 maggio 2011 Ispettore Capo Luca Villani

Dettagli

La tutela della privacy nei social network. I social network come Facebook, Twitter, My Space raggiungono oggi un livello di

La tutela della privacy nei social network. I social network come Facebook, Twitter, My Space raggiungono oggi un livello di La tutela della privacy nei social network di Stefano Santini I social network come Facebook, Twitter, My Space raggiungono oggi un livello di diffusione e di accesso pressoché illimitato, permettendo

Dettagli

Internet e Social Networks: Sicurezza e Privacy

Internet e Social Networks: Sicurezza e Privacy Internet e Social Networks: Sicurezza e Privacy M. Claudia Buzzi, Marina Buzzi IIT-CNR, via Moruzzi 1, Pisa Marina.Buzzi@iit.cnr.it, Claudia.Buzzi@iit.cnr.it Nativi digitali: crescere nell'era di Internet

Dettagli

REALIZZATO DA MATTEO & CHRISTIAN 3 A - INTERNET E LA SICUREZZA - GLI HACKER E I CRACKER - I SOCIAL NETWORK

REALIZZATO DA MATTEO & CHRISTIAN 3 A - INTERNET E LA SICUREZZA - GLI HACKER E I CRACKER - I SOCIAL NETWORK REALIZZATO DA MATTEO & CHRISTIAN 3 A - INTERNET E LA SICUREZZA - GLI HACKER E I CRACKER - I SOCIAL NETWORK Internet non è sicuro nemmeno se lo si sa usare, ovvero le vostre informazioni non sono mai al

Dettagli

in rete Un progetto di educazione digitale per l utilizzo responsabile e consapevole della rete e delle nuove tecnologie.

in rete Un progetto di educazione digitale per l utilizzo responsabile e consapevole della rete e delle nuove tecnologie. cchi in rete Un progetto di educazione digitale per l utilizzo responsabile e consapevole della rete e delle nuove tecnologie. COME SI ARTICOLA IL PROGETTO Internet è diventato uno straordinario strumento

Dettagli

La mediazione genitoriale nell uso di internet e dello smartphone

La mediazione genitoriale nell uso di internet e dello smartphone La mediazione genitoriale nell uso di internet e dello smartphone Ricerca a cura di Giovanna Mascheroni e Barbara Scifo OssCom per Vodafone Università Cattolica di Milano, 2 febbraio 2012 Metodologia Ricerca

Dettagli

La Famiglia nell era digitale

La Famiglia nell era digitale La Famiglia nell era digitale sabato 22 gennaio 2011 Firenze - Convitto della Calza Alcuni siti web che possono essere utilmente consultati per Navigare sicuri bambini e adulti Siti che possono essere

Dettagli

«CYBERBULLISMO» LE INIZIATIVE DEL GARANTE DELL INFANZIA E DELL ADOLESCENZA. Italo Tanoni www.ombudsman.marche.it

«CYBERBULLISMO» LE INIZIATIVE DEL GARANTE DELL INFANZIA E DELL ADOLESCENZA. Italo Tanoni www.ombudsman.marche.it «CYBERBULLISMO» LE INIZIATIVE DEL GARANTE DELL INFANZIA E DELL ADOLESCENZA Italo Tanoni www.ombudsman.marche.it Fermignano, 18/10/2013 DEFINIZIONE Con il termine cyberbullismo si identificano le azioni

Dettagli

EVOLUZIONE DELLE COMUNICAZIONI

EVOLUZIONE DELLE COMUNICAZIONI : EVOLUZIONE DELLE COMUNICAZIONI Messaggero Telegrafo Telefono Televisione Internet Comunicazioni satellitari 1 VANTAGGI DELL'EVOLUZIONE Velocità delle comunicazioni Accesso a varie informazioni Scambio

Dettagli

I rischi e i pericoli della rete.

I rischi e i pericoli della rete. INDICE I rischi e i pericoli della rete (1) I rischi e i pericoli della rete (2) I rischi e i pericoli della rete (3) I rischi e i pericoli della rete (4) I rischi e i pericoli della rete (conclusione)

Dettagli

ASSOCIAZIONE L AMICO CHARLY - ONLUS CYBERBULLING

ASSOCIAZIONE L AMICO CHARLY - ONLUS CYBERBULLING CYBERBULLING di Mariagrazia Zanaboni 1 Congresso Nazionale I MODERNI PREDATORI: IL BULLI SMO Milano, 23-24 ottobre 2009 1 Il bullo nel villaggio globale Costruiamo una cintura di salvataggio! 2 Cyberbulling

Dettagli

Progetto Smartphone 4 Smartguys A.S. 2014/2015. Sintesi dei questionari ai ragazzi e ai genitori

Progetto Smartphone 4 Smartguys A.S. 2014/2015. Sintesi dei questionari ai ragazzi e ai genitori Progetto Smartphone 4 Smartguys A.S. 2014/2015 Sintesi dei questionari ai ragazzi e ai genitori Associazione Icaro ce l'ha fatta ONLUS Pagina 1 di 41 Anagrafica dei questionari Associazione Icaro ce l'ha

Dettagli

Accompagnare i figli nella crescita Internet e la Rete: come proteggere i minori

Accompagnare i figli nella crescita Internet e la Rete: come proteggere i minori Accompagnare i figli nella crescita Internet e la Rete: come proteggere i minori Premessa Quasi tutte le informazioni inerenti Internet sono un estratto del Vademecum Internet minori @ adulti del Corecom

Dettagli

rielaborazione dal fascicolo I SOCIAL NETWORK RIFLESSIONI E PRECAUZIONI reperibile su: www.garanteprivacy.it

rielaborazione dal fascicolo I SOCIAL NETWORK RIFLESSIONI E PRECAUZIONI reperibile su: www.garanteprivacy.it rielaborazione dal fascicolo I SOCIAL NETWORK RIFLESSIONI E PRECAUZIONI reperibile su: www.garanteprivacy.it 1 COSA SONO? piazze virtuali, luoghi in cui, via Internet, ci si ritrova portando con sé e condividendo

Dettagli

Il mondo dei social network

Il mondo dei social network Il mondo dei social network ( in particolare) Prof. Danilo Piazza Premessa Il presente documento è una sintesi dell incontro svolto in presenza. Come tale esso diventa significativamente fruibile avendo

Dettagli

EDUCAZIONE ALLA LEGALITÀ a.s. 2013/2014

EDUCAZIONE ALLA LEGALITÀ a.s. 2013/2014 questionario di gradimento PROGETTO ESSERE&BENESSERE: EDUCAZIONE ALLA LEGALITÀ a.s. 2013/2014 classi prime e seconde - Scuola Secondaria di I grado di Lavagno CLASSI PRIME Mi sono piaciute perché erano

Dettagli

POLIZIA DI STATO POLIZIA POSTALE E DELLE COMUNICAZIONI. Comportamenti illeciti e pericoli

POLIZIA DI STATO POLIZIA POSTALE E DELLE COMUNICAZIONI. Comportamenti illeciti e pericoli POLIZIA DI STATO POLIZIA POSTALE E DELLE COMUNICAZIONI Comportamenti illeciti e pericoli LA POLIZIA POSTALE E DELLE COMUNICAZIONI Specialità della Polizia di Stato nata nel 1981 con la riforma della Polizia

Dettagli

Internet e Famiglie: non perdersi nel Web

Internet e Famiglie: non perdersi nel Web Internet e Famiglie: non perdersi nel Web N@vigare Sicuri Indicazioni per un uso Consapevole e Protetto Agenda I Ragazzi: cosa fanno online? L utilizzo sicuro Il ruolo dei Genitori Il Fenomeno dei Social

Dettagli

Cultura digitale e consapevolezza critica. Riflessioni su potenzialità e rischio della rete tra alunni e genitori

Cultura digitale e consapevolezza critica. Riflessioni su potenzialità e rischio della rete tra alunni e genitori Cultura digitale e consapevolezza critica. Riflessioni su potenzialità e rischio della rete tra alunni e genitori Marco Grollo Responsabile Nazionale Progetti, Associazione Media Educazione Comunità www.edumediacom.it

Dettagli

Navigare Sicuri in Internet

Navigare Sicuri in Internet Navigare Sicuri in Internet Gioca con i nostri consigli per essere più SICURO nella tua vita di tutti i giorni... In ogni sezione potrai trovare informazioni e materiali che ti guidano nelle situazioni

Dettagli

Online a 10 anni: rischi web correlati e possibili soluzioni

Online a 10 anni: rischi web correlati e possibili soluzioni Online a 10 anni: rischi web correlati e possibili soluzioni Un incontro per i genitori delle classi V delle scuole primarie Dr. Stefano Bonato, Psicologo esperto in Nuove Dipendenze Pg. 1 INDICE 1. Premessa

Dettagli

«IL PIÙ FORTE SONO IO!» Progetto di prevenzione e di contrasto dello spaccio di droga e del bullismo nelle scuole

«IL PIÙ FORTE SONO IO!» Progetto di prevenzione e di contrasto dello spaccio di droga e del bullismo nelle scuole «IL PIÙ FORTE SONO IO!» Progetto di prevenzione e di contrasto dello spaccio di droga e del bullismo nelle scuole PERCHÉ UN PROGETTO DI PREVENZIONE? Perché da una delle indagini svolte recentemente in

Dettagli

Internet E Social Network - Prevenzione Reati Connessi Alle Nuove Tecnologie

Internet E Social Network - Prevenzione Reati Connessi Alle Nuove Tecnologie Internet E Social Network - Prevenzione Reati Connessi Alle Nuove Tecnologie 1 Minacce Informatiche - Malware Virus Trojan Horse Worm Spyware Keylogger Spamming Phishing Sniffing Virus Software capace

Dettagli

I pericoli di internet e della rete, per genitori e docenti

I pericoli di internet e della rete, per genitori e docenti I pericoli di internet e della rete, per genitori e docenti Oggi Purtroppo dobbiamo prendere atto che nella nostra società manca quasi totalmente una vera educazione ai pericoli della rete perché spesso

Dettagli

La funzione educativa

La funzione educativa La funzione educativa 1 Prima di entrare nel merito della materia, occorre evidenziare fin da subito l esistenza di una corresponsabilità educativo-formativa dei genitori e della scuola nel processo di

Dettagli

Internet un nuovo MONDO. COSTRUIAMOLO

Internet un nuovo MONDO. COSTRUIAMOLO Internet un nuovo MONDO. COSTRUIAMOLO Conoscere E importante conoscere internet tanto quanto l evoluzione avvenuta nel mondo della comunicazione lungo la storia dell essere umano. Con la nascita della

Dettagli

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 F= risposta degli alunni/figli G = risposta dei genitori F: 1- Cosa pensi della dipendenza elettronica?

Dettagli

Come Internet influenza il rapporto genitori figli. dott. Davide D Agostino. Click icon to add picture. loro iniziano sempre prima

Come Internet influenza il rapporto genitori figli. dott. Davide D Agostino. Click icon to add picture. loro iniziano sempre prima loro iniziano sempre prima Come Internet influenza il rapporto genitori figli dott. Davide D Agostino Click icon to add picture Maresciallo Capo della GDF responsabile della Squadra reati Informatici Procura

Dettagli

POLLICINO NELLA RETE EDUCARE A UNA NAVIGAZIONE SICURA: SI PUÒ!

POLLICINO NELLA RETE EDUCARE A UNA NAVIGAZIONE SICURA: SI PUÒ! POLLICINO NELLA RETE EDUCARE A UNA NAVIGAZIONE SICURA: SI PUÒ! Introduzione pag. 2 Strumenti utili per aiutare Pollicino a non perdersi nella Rete pag. 3 A cura di Symantec Consigli utili per aiutare Pollicino

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

NATI CON LA RETE. Ragazzi e nuove tecnologie web. Guida all uso consapevole

NATI CON LA RETE. Ragazzi e nuove tecnologie web. Guida all uso consapevole NATI CON LA RETE Ragazzi e nuove tecnologie web Guida all uso consapevole INDICE I ragazzi e Internet La rete non è un semplice sistema di connessione, è piuttosto una parte integrante di costruzione del

Dettagli

Educazione e genitorialità: parliamone insieme Incontri formativo-informativi gratuiti per genitori

Educazione e genitorialità: parliamone insieme Incontri formativo-informativi gratuiti per genitori Educazione e genitorialità: parliamone insieme Incontri formativo-informativi gratuiti per genitori «Un PC per amico» uso consapevole del computer nei social network e per i compiti http://www.powtoon.com/show/f7jleflspt9/un-pc-per-amico/#/

Dettagli

Identità, reputazione e sicurezza: tra design e psicologia. Dott.ssa Barbara Forresi SOS Il Telefono Azzurro Onlus Torino, 10/12/2013

Identità, reputazione e sicurezza: tra design e psicologia. Dott.ssa Barbara Forresi SOS Il Telefono Azzurro Onlus Torino, 10/12/2013 Identità, reputazione e sicurezza: tra design e psicologia Dott.ssa Barbara Forresi SOS Il Telefono Azzurro Onlus Torino, 10/12/2013 Cosa «fa per noi» la tecnologia? Cosa «ci sta facendo» la tecnologia?

Dettagli

Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali)

Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali) Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali) Al mare, verso gli undici anni, avevo fatto amicizia con un bagnino. Una cosa innocentissima, ma mia madre mi chiedeva

Dettagli

Promossa da: Assessorato alle Politiche della Sicurezza e Protezione Civile. Un iniziativa di: In collaborazione con:

Promossa da: Assessorato alle Politiche della Sicurezza e Protezione Civile. Un iniziativa di: In collaborazione con: romossa da: Assessorato alle olitiche della Sicurezza e rotezione Civile Un iniziativa di: In collaborazione con: Consigli per la sicurezza sulla strada 1. Sicuri a iedi Spostarsi a piedi è la cosa più

Dettagli

Il profumo dei limoni

Il profumo dei limoni Scuola secondaria di primo grado Alberto Marvelli Classi II A B C D E F Anno scolastico 2012-2013 Il profumo dei limoni Progetto di media education promosso dall Ufficio Scolastico Provinciale Rimini Il

Dettagli

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente.

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. 2 e3 anno narrativa CONTEMPORAN scuola second. di I grado EA I GIORNI DELLA TARTARUGA ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. AUTORE: C. Elliott

Dettagli

Insegna al tuo bambino la Regola del Quinonsitocca.

Insegna al tuo bambino la Regola del Quinonsitocca. 1. Insegna al tuo bambino la Regola del Quinonsitocca. Circa un bambino su cinque è vittima di varie forme di abuso o di violenza sessuale. Non permettere che accada al tuo bambino. Insegna al tuo bambino

Dettagli

Indagine conoscitiva sui ragazzi delle classi Terze delle Scuole Medie Inferiori

Indagine conoscitiva sui ragazzi delle classi Terze delle Scuole Medie Inferiori Indagine conoscitiva sui ragazzi delle classi Terze delle Scuole Medie Inferiori porta avanti da diversi anni interventi di informazione-educazione nelle scuole di ogni ordine e grado, tenuti da un medico

Dettagli

POLI L ZI Z A A DI D STAT A O

POLI L ZI Z A A DI D STAT A O POLIZIA DI STATO POLIZIA POSTALE E DELLE COMUNICAZIONI Social Network e diffamazione online LA POLIZIA POSTALE E DELLE COMUNICAZIONI Nascita nel 1981 con la riforma della Polizia di Stato Diffusione sul

Dettagli

Mondo digitale: Agiamo di competenza Udine 22 maggio 2014

Mondo digitale: Agiamo di competenza Udine 22 maggio 2014 Mondo digitale: Agiamo di competenza Udine 22 maggio 2014 Paola Stefanelli Provincia di Treviso EDUMECOM Centro di Eccellenza per l'educazione ai Media e alla Comunicazione MONDO DIGITALE L'assetto e l'andamento

Dettagli

ESSERE PRUDENTI ON-LINE

ESSERE PRUDENTI ON-LINE ESSERE PRUDENTI ON-LINE LINEE GUIDA PER UN CORRETTO USO DI INTERNET Per non rischiare una brutta avventura, prendi nota delle seguenti regole relative all'utilizzo di internet. Avvicinarsi al computer

Dettagli

575risposte. Riepilogo Vedi le risposte complete Pubblica i dati di analisi. 1 di 9 07/05/2013 12.00. Dati generali.

575risposte. Riepilogo Vedi le risposte complete Pubblica i dati di analisi. 1 di 9 07/05/2013 12.00. Dati generali. 1 di 9 07/05/2013 12.00 mediacocchi@gmail.com Modifica questo modulo 575risposte Riepilogo Vedi le risposte complete Pubblica i dati di analisi Dati generali Quale plesso della scuola frequenti? Todi 378

Dettagli

Il cyberbullismo. E. Modica

Il cyberbullismo. E. Modica Il cyberbullismo E. Modica Definizione di cyberbullismo Il cyberbullismo consiste nell uso delle nuove tecnologie per molestare, imbarazzare, intimorire, far sentire a disagio o escludere altre persone.

Dettagli

I rischi della navigazione dei minori sulla rete Internet

I rischi della navigazione dei minori sulla rete Internet I rischi della navigazione dei minori sulla rete Internet Dott. Marco Valerio Cervellini Sost. Commissario della Polizia di Stato Responsabile dei progetti di educazione alla legalità e navigazione sicura

Dettagli

Una guida per i genitori su. 2015 ConnectSafely.org

Una guida per i genitori su. 2015 ConnectSafely.org Una guida per i genitori su 2015 ConnectSafely.org Le 5 PRINCIPALI domande che i genitori hanno su Instagram 1. Perché i ragazzi adorano Instagram? Perché adorano i contenuti multimediali e amano condividerli

Dettagli

Centro Bartolomeo Garelli. Internet & Sicurezza: «come aiutare i nostri figli nell uso di Social, smartphone e Pc»

Centro Bartolomeo Garelli. Internet & Sicurezza: «come aiutare i nostri figli nell uso di Social, smartphone e Pc» Centro Bartolomeo Garelli Internet & Sicurezza: «come aiutare i nostri figli nell uso di Social, smartphone e Pc» 7 maggio 2015 - Incontro con genitori e ragazzi Umberto Torelli - Corriere della Sera Coordina:

Dettagli

Questa non è una lezione

Questa non è una lezione Questa non è una lezione Sono appunti, idee su Internet tra rischi e opportunità. Che vuol dire non dobbiamo stare a guardare? È il Web 2.0... i cui attori siete voi Chi vi ha insegnato ad attraversare

Dettagli

IL PROTAGONISMO DEI GIOVANI ED IL FUTURO DELLE NUOVE GENERAZIONI

IL PROTAGONISMO DEI GIOVANI ED IL FUTURO DELLE NUOVE GENERAZIONI RICERCA INTERVENTO: IL PROTAGONISMO DEI GIOVANI ED IL FUTURO DELLE NUOVE GENERAZIONI Paese di provenienza Età Sesso Scuola Classe Il coordinamento della Scuola dei Genitori, in collaborazione con la parrocchia,

Dettagli

1. Il nome utente: NON può essere modificato 2. Il tuo nome (ne trovate prescritto uno generico): metti il tuo vero nome SENZA il cognome

1. Il nome utente: NON può essere modificato 2. Il tuo nome (ne trovate prescritto uno generico): metti il tuo vero nome SENZA il cognome Guida NetPupils Un social network è un sito che dà la possibilità alle persone di entrare in contatto e condividere informazioni. I social network si basano su quella che viene definita amicizia : concedendo

Dettagli

Conflitto e mediazione tra pari: una proposta per prevenire e gestire il bullismo Dott. Mirko Q. Antoncecchi

Conflitto e mediazione tra pari: una proposta per prevenire e gestire il bullismo Dott. Mirko Q. Antoncecchi Conflitto e mediazione tra pari: una proposta per prevenire e gestire il bullismo Dott. Mirko Q. Antoncecchi Introduzione al fenomeno. Il bullo è un individuo che usa la propria forza o il proprio potere

Dettagli

MINI GUIDA PER NAVIGARE SICURI NEL WEB CLASSI 5 A 5 B SCUOLA PRIMARIA DI LIBANO ANNO SCOLASTICO 2012-2013

MINI GUIDA PER NAVIGARE SICURI NEL WEB CLASSI 5 A 5 B SCUOLA PRIMARIA DI LIBANO ANNO SCOLASTICO 2012-2013 MINI GUIDA PER NAVIGARE SICURI NEL WEB CLASSI 5 A 5 B SCUOLA PRIMARIA DI LIBANO ANNO SCOLASTICO 2012-2013 1 CHE COS È INTERNET? INTERNET (connessione di rete) E' la "rete delle reti" perché collega fra

Dettagli

EU Ragazzi Online II (31/03/2010) 11-16 ANNI

EU Ragazzi Online II (31/03/2010) 11-16 ANNI COPY ID NUMERS FROM SUMMARY CONTACT SHEET COUNTRY CODE SAMPLE POINT NUMER ADDRESS NUMER INTERVIEWER NAME & NUMER ADDRESS: POSTAL CODE TELEPHONE NUMER EU Ragazzi Online II (31/03/2010) 11-16 ANNI COME COMPLETARE

Dettagli

DOMANDA APERTA: COSA TI PIACE DEL CELLULARE a me del cellulare piace tutto a me il cellulare non piace ma in alcune occasioni, per esempio se fai un

DOMANDA APERTA: COSA TI PIACE DEL CELLULARE a me del cellulare piace tutto a me il cellulare non piace ma in alcune occasioni, per esempio se fai un a me del cellulare piace a me il cellulare non piace ma in alcune occasioni, per esempio se fai un incidente è molto utile a me il cellulare piace ma me lo prendono solo a 12 anni. La cosa più bella è

Dettagli

- 1 reference coded [0,86% Coverage]

<Documents\bo_min_9_M_18_ita_stu> - 1 reference coded [0,86% Coverage] - 1 reference coded [0,86% Coverage] Reference 1-0,86% Coverage E le altre funzioni, le fotografie, o, non so le altre cose che può offrire il cellulare sono cose che

Dettagli

Sono on line dunque esisto I giovani e la realtà virtuale

Sono on line dunque esisto I giovani e la realtà virtuale Promosso da In collaborazione con Finanziato dal progetto I.O.R. Sono on line dunque esisto I giovani e la realtà virtuale Sabato 14 dicembre 2013 Sala Marvelli, Provincia di Rimini Le nuove generazioni

Dettagli

Social Network : Tra Rischi e Opportunità

Social Network : Tra Rischi e Opportunità Social Network : Tra Rischi e Opportunità Analisi Cosa non fare Cosa fare Franco Battistello Imprenditore IT battistello.franco@ibs.vi.it WEB : evoluzione velocissima Quiz : valore di un cellulare Quiz

Dettagli

I.C LERCARA FRIDDI - CASTRONOVO

I.C LERCARA FRIDDI - CASTRONOVO I.C LERCARA FRIDDI - CASTRONOVO Elaborazione e presentazione dei risultati del QUESTIONARIO EDUCAZIONE ALLA LEGALITA PER GLI STUDENTI DELLE CLASSI V PRIMARIA E II A-II B SECONDARIA I GRADO A.S. 2012/2013

Dettagli

Milano 15/04/2014. Alla cortese attenzione di: Prof.ssa Graziella Cotta Dirigente Scolastico Istituto Comprensivo Como Borgovico

Milano 15/04/2014. Alla cortese attenzione di: Prof.ssa Graziella Cotta Dirigente Scolastico Istituto Comprensivo Como Borgovico 100 Como (CO) Milano 15/04/014 Alla cortese attenzione di: Prof.ssa Graziella Cotta Dirigente Scolastico Istituto Comprensivo Como Borgovico Oggetto: relazione finale progetto Pochi pesci nella rete A.S.

Dettagli

Destinazioni alternative. Rispetto della diversità, prevenzione della violenza e uso consapevole delle nuove tecnologie

Destinazioni alternative. Rispetto della diversità, prevenzione della violenza e uso consapevole delle nuove tecnologie fondi strutturali europei 2007-2013 fondo sociale europeo FSE mmove p u Destinazioni alternative Rispetto della diversità, prevenzione della violenza e uso consapevole delle nuove tecnologie VERSO UN USO

Dettagli

Guida per i genitori sulla sicurezza online. Informazioni pratiche ed a tema, e consigli per i genitori con figli di ogni età.

Guida per i genitori sulla sicurezza online. Informazioni pratiche ed a tema, e consigli per i genitori con figli di ogni età. Guida per i genitori sulla sicurezza online Informazioni pratiche ed a tema, e consigli per i genitori con figli di ogni età. Cybersmart è un programma educativo nazionale sulla sicurezza informatica gestito

Dettagli

I REATI PIU' FREQUENTI COMMESSI SU INTERNET E SOCIAL NETWORK

I REATI PIU' FREQUENTI COMMESSI SU INTERNET E SOCIAL NETWORK I REATI PIU' FREQUENTI COMMESSI SU INTERNET E SOCIAL NETWORK - ingiuria (art.594 c.p.) - diffamazione (art. 595 c.p.) - sostituzione di persona (art.494 c.p.) - violazione della Privacy (Legge 196/2003)

Dettagli

Sicurezza in rete: comportamenti furbi

Sicurezza in rete: comportamenti furbi Sicurezza in rete: comportamenti furbi Password sicura! la password dovrebbe essere lunga almeno 8 caratteri e composta sia di lettere che di numeri e non riconducibile a informazioni facilmente collegabili

Dettagli

LA LOTTA ALLA PEDOPORNOGRAFIA IN RETE

LA LOTTA ALLA PEDOPORNOGRAFIA IN RETE LA LOTTA ALLA PEDOPORNOGRAFIA IN RETE Dott. Andrea Rossi Polizia postale e delle Comunicazioni Roma, 20 dicembre 2010 L ATTIVITA DI CONTRASTO DELLA POLIZIA POSTALE E DELLE COMUNICAZIONI attività di monitoraggio

Dettagli

Il Bullismo nella Scuola:

Il Bullismo nella Scuola: Il Bullismo nella Scuola: fenomeno in espansione Fondi Aula magna Scuola Media Garibaldi 18 Marzo 2011 Relatore Sov.te P.S. Stefano Graziano 1 Progetto Promozione della cultura della legalità e prevenzione

Dettagli

La redazione giornalistica di Oggimedia ha l'incredibile onore e sorpresa di poter intervistare Anna Frank.

La redazione giornalistica di Oggimedia ha l'incredibile onore e sorpresa di poter intervistare Anna Frank. Anna Frank era una ragazza ebrea-tedesca, oggi divenuto simbolo dell'olocausto, ovvero dello sterminio degli Ebrei per mano della Germania nazista e dai suoi alleati ai tempi della seconda guerra mondiale.

Dettagli

CAMPAGNA PER LA SICUREZZA IN INTERNET DEI MINORI E LOTTA AL BULLISMO

CAMPAGNA PER LA SICUREZZA IN INTERNET DEI MINORI E LOTTA AL BULLISMO SBULLO CAMPAGNA PER LA SICUREZZA IN INTERNET DEI MINORI E LOTTA AL BULLISMO La Polizia Comunale di Lugano e la Polizia Cantonale Gruppo Visione Giovani, si sono unite per realizzare una campagna di sensibilizzazione

Dettagli

A tutte le domande che non prevedono alternative per ogni riga (sì, no; molto, abbastanza ecc.) va data un unica risposta

A tutte le domande che non prevedono alternative per ogni riga (sì, no; molto, abbastanza ecc.) va data un unica risposta Progetto: Ragazzi digitali. Per un uso consapevole dei nuovi media. Agli studenti vi invitiamo a rispondere al seguente questionario, anonimo, al fine di comprendere il rapporto che i giovani hanno con

Dettagli

I.T. VITTORIO BACHELET

I.T. VITTORIO BACHELET Ormai lo sappiamo: Internet è un mondo "parallelo Fonte di informazioni, di relazioni sociali, di crescita culturale. Si possono trovare occasioni per acquisti, per viaggi ma anche, come nella vita reale,

Dettagli

Temiamo le novità? Times of London (1816)

Temiamo le novità? Times of London (1816) Temiamo le novità? Un indecente danza di origine straniera chiamata valzer è stata introdo4a [ ] alla Corte d Inghilterra lo scorso venerdì [ ]. E più che sufficiente ge4are un occhio sull intreccio volu4uoso

Dettagli

Genitori e figli al tempo di Internet. Dott.ssa Barbara Forresi Psicologa e Psicoterapeuta

Genitori e figli al tempo di Internet. Dott.ssa Barbara Forresi Psicologa e Psicoterapeuta Genitori e figli al tempo di Internet Dott.ssa Barbara Forresi Psicologa e Psicoterapeuta Di cosa parleremo stasera? I nativi digitali I bambini da 6 a 10 anni 38% usano smartphone o tablet 1 su 3 li usa

Dettagli

Il nostro gruppo ha intervistato 10 ragazzi di età compresa tra i 15 e i 18 anni, e abbiamo ottenuto risposte significative.

Il nostro gruppo ha intervistato 10 ragazzi di età compresa tra i 15 e i 18 anni, e abbiamo ottenuto risposte significative. Il nostro gruppo ha intervistato 10 ragazzi di età compresa tra i 15 e i 18 anni, e abbiamo ottenuto risposte significative. KEVIN 16 anni Istituto Strocchi di Faenza PRO: gioco con i miei amici leggo

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

Unità di Analisi dei Crimini Informatici Chi?

Unità di Analisi dei Crimini Informatici Chi? Unità di Analisi dei Crimini Informatici Chi? Psicologi Criminologi Investigatori Le Attività.. Supporto all attività investigativa Formazione e sostegno del personale Studio descrittivo dei fenomeni di

Dettagli

Cyberbulli, vittime, spettatori

Cyberbulli, vittime, spettatori INTERNET : UN MONDO DI OPPORTUNITA E DI RISCHI LA Incontro con il giornalista Paolo Attivissimo Borgomanero 28 gennaio 2014 nell ambito del progetto di rete di scuole della Provincia di Novara: Cyberbulli,

Dettagli

Rischi e pericoli del mondo virtuale: accorgimenti per navigare sicuri

Rischi e pericoli del mondo virtuale: accorgimenti per navigare sicuri Incontro 3: Corso di aggiornamento sull uso di internet Rischi e pericoli del mondo virtuale: accorgimenti per navigare sicuri Istituto Alberghiero De Filippi Via Brambilla 15, 21100 Varese www.istitutodefilippi.it

Dettagli