Elaborazione flash. Peso delle MPI e dell artigianato della Sicilia L incidenza sociale dell artigianato nelle Province e nei principali Comuni

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Elaborazione flash. Peso delle MPI e dell artigianato della Sicilia L incidenza sociale dell artigianato nelle Province e nei principali Comuni"

Transcript

1 Osservatorio MPI Confartigianato Sicilia Elaborazione flash L incidenza sociale dell artigianato nelle Province e nei principali Comuni Le micro e piccole imprese. In Sicilia, secondo gli ultimi dati Istat delle imprese attive disponibili, relativi al 2013, le micro e piccole imprese con meno di 20 addetti sono e rappresentano il 99% delle imprese presenti sul territorio. Queste coinvolgono il 75,3% degli occupati della regione. Le MPI sono più concentrate a Enna e Agrigento, entrambe con il 99,3% di micro-piccole imprese e a Trapani con il 99,2%. La quota più elevata di occupati nelle imprese con meno di 20 addetti la riscontriamo a Trapani con l 84,3%, seguita da Agrigento con l 84,1% e da Messina con il 79,9%. Il 23,6%, pari a unità, delle oltre 268 micro e piccole imprese presenti nella regione, sono artigiane e danno lavoro a addetti, il 96,9% degli occupati del comparto e il 25,2% del numero complessivo di occupati in imprese con meno di 20 addetti. Nell artigianato, inoltre, le imprese con meno di 20 addetti rappresentano il 99,8% delle imprese in tutti i territori della Sicilia ad esclusione di Ragusa con il 99,6%, e la percentuale più alta di occupati in queste imprese la rileviamo a Enna e Palermo entrambe con il 97,8%, a Caltanissetta con il 97,4%, a Messina con il 97,2% e a Catania con il 97,1%. Micro-piccole imprese con meno 20 addetti totali e artigiane nelle province della Sicilia anno 2013 IMPRESE ADDETTI < 20 add. % inc.% su tot. imp. < 20 add. % inc.% su tot.imp. Totale imprese Trapani ,0 99, ,5 84,3 Palermo ,0 99, ,8 70,6 Messina ,3 99, ,4 79,9 Agrigento ,3 99, ,0 84,1 Caltanissetta ,9 99, ,9 69,1 Enna ,1 99, ,9 79,5 Catania ,0 98, ,5 72,4 Ragusa ,0 98, ,6 78,9 Siracusa ,4 98, ,4 71,6 SICILIA ,0 99, ,0 75,3 Imprese artigiane Trapani ,6 99, ,5 96,1 Palermo ,3 99, ,8 97,8 Messina ,8 99, ,0 97,2 Agrigento ,5 99, ,9 96,9 Caltanissetta ,8 99, ,8 97,4 Enna ,4 99, ,1 97,8 Catania ,0 99, ,8 97,1 Ragusa ,5 99, ,2 95,2 Siracusa ,3 99, ,0 96,1 SICILIA ,0 99, ,0 96,9 Elaborazione Osservatorio MPI Confartigianato Sicilia su dati Istat

2 Peso delle MPI e degli addetti in imprese con meno di 20 addetti nell artigianato delle province della Sicilia Anno 2013 valori % inc.% imp. MPI art. su tot. imp. MPI 35,0 30,0 25,0 20,0 15,0 10,0 5,0 0,0 32,9 28,3 26,1 25,0 24,0 23,3 23,2 22,6 19,8 23,6 ENNA RAGUSA MESSINA TRAPANI AGRIGENTO CALTANISSETTA SIRACUSA CATANIA PALERMO SICILIA inc.% add. imp. MPI art. su tot. add. imp. MPI 40,0 35,0 30,0 25,0 20,0 15,0 10,0 5,0 0,0 35,1 30,3 28,1 27,7 25,1 24,5 23,8 23,3 21,9 25,2 ENNA RAGUSA MESSINA TRAPANI AGRIGENTO CALTANISSETTA SIRACUSA CATANIA PALERMO SICILIA Elaborazione Osservatorio MPI Confartigianato Sicilia su dati Istat L incidenza sociale dell artigianato. Questo indicatore che mette in rapporto la consistenza delle imprese artigiane con la popolazione residente al 1 gennaio 2015 per la Sicilia è pari a 15 imprese artigiane ogni abitanti. A livello provinciale, rileviamo un incidenza dell artigianato più elevata a Ragusa con 20,2 imprese artigiane ogni 1000 abitanti, seguita da Enna con 18,9 imprese artigiane ogni abitanti, da Messina con 18,2 imprese artigiane ogni abitanti e da Trapani con 16,2 imprese artigiane ogni abitanti. Selezionati tra le 9 province della Sicilia i principali comuni, quelli con più di abitanti, osserviamo una maggior incidenza sociale dell artigianato nel comune di Capo d'orlando (provincia di Messina) con 30,9 imprese artigiane ogni abitanti, seguito da Modica (Ragusa) con 27,5 imprese artigiane ogni abitanti, Lipari (Messina) 25,9 imprese artigiane ogni abitanti, Rosolini (Siracusa) con 23,4 imprese artigiane ogni abitanti, Nicosia (Enna) con 22,2 imprese artigiane ogni abitanti, Comiso (Ragusa) con 22,1 imprese artigiane ogni abitanti Ragusa (Ragusa) con 22,1 imprese artigiane ogni abitanti, Valderice (Trapani) con 21,4 imprese artigiane ogni abitanti, Belpasso (Catania) con 21,3 imprese artigiane ogni abitanti, Grammichele (Catania) 21,3 imprese artigiane ogni abitanti, Patti (Messina) 20,93 imprese artigiane ogni abitanti, Randazzo (Catania) con 20,7 imprese artigiane ogni abitanti, Enna (Enna) con 20,7 imprese artigiane ogni abitanti, Taormina (Messina) con 20,5 imprese artigiane ogni abitanti, Caltagirone (Catania) con 20,2 imprese artigiane ogni abitanti e Ispica (Ragusa) con 20,0 imprese artigiane ogni abitanti. 2

3 Incidenza sociale dell'artigianato nella regione, nelle province e nei principali comuni della Sicilia -1/2 popolazione residente 1 gennaio imp. art. III trim comuni con più di 10 mila abitanti regione e province Comuni con più di 10 mila abitanti imprese artigiane popolazione imprese ogni abitanti SICILIA ,0 Province Trapani ,2 4 Palermo ,6 9 Messina ,2 3 Agrigento ,7 7 Caltanissetta ,8 8 Enna ,9 2 Catania ,4 6 Ragusa ,2 1 Siracusa ,7 5 Comuni con più di 10 mila abitanti Palermo Palermo ,6 107 Catania Catania ,0 72 Messina Messina ,4 76 Siracusa Siracusa ,0 71 Trapani Marsala ,7 58 Caltanissetta Gela ,0 91 Ragusa Ragusa ,1 7 Trapani Trapani ,4 31 Caltanissetta Caltanissetta ,3 78 Ragusa Vittoria ,6 44 Agrigento Agrigento ,4 93 Palermo Bagheria ,0 53 Ragusa Modica ,5 2 Catania Acireale ,4 30 Trapani Mazara del Vallo ,7 73 Catania Misterbianco ,8 43 Catania Paternò ,8 57 Trapani Alcamo ,7 28 Messina Barcellona Pozzo di Gotto ,6 19 Agrigento Sciacca ,0 27 Palermo Monreale ,2 108 Catania Caltagirone ,2 15 Palermo Carini ,0 97 Agrigento Licata ,8 82 Siracusa Augusta ,5 75 Catania Adrano ,2 90 Agrigento Canicattì ,0 52 Agrigento Favara ,3 94 Palermo Partinico ,6 61 Messina Milazzo ,2 68 Siracusa Avola ,5 84 Trapani Castelvetrano ,1 51 Catania Mascalucia ,2 95 Ragusa Comiso ,1 6 Catania Aci Catena ,4 85 Palermo Misilmeri ,7 100 Trapani Erice ,2 66 Enna Enna ,7 13 Catania Belpasso ,3 9 Caltanissetta Niscemi ,7 101 Catania Giarre ,8 17 Ragusa Scicli ,4 22 Palermo Termini Imerese ,1 69 Catania Gravina di Catania ,9 92 Siracusa Lentini ,6 36 Catania Biancavilla ,4 62 Siracusa Noto ,4 39 Agrigento Palma di Montechiaro ,1 112 Caltanissetta San Cataldo ,6 47 Siracusa Floridia ,3 32 Elaborazione Osservatorio MPI Confartigianato Sicilia su dati Istat e Unioncamere-Movimprese 3

4 Incidenza sociale dell'artigianato nella regione, nelle province e nei nei principali comuni della Sicilia -2/2 popolazione residente 1 gennaio imp. art. III trim comuni con più di 10 mila abitanti regione e province Comuni con più di 10 mila abitanti imprese artigiane popolazione imprese ogni abitanti Catania San Giovanni la Punta ,5 38 Siracusa Pachino ,5 20 Enna Piazza Armerina ,2 26 Siracusa Rosolini ,4 4 Catania Tremestieri Etneo ,9 81 Palermo Villabate ,6 102 Ragusa Pozzallo ,7 59 Agrigento Ribera ,9 56 Catania Bronte ,7 18 Catania Aci Castello ,2 96 Catania Aci Sant'Antonio ,6 29 Siracusa Carlentini ,4 63 Agrigento Porto Empedocle ,2 87 Catania Scordia ,3 64 Catania Palagonia ,0 105 Ragusa Ispica ,0 16 Trapani Castellammare del Golfo ,9 35 Catania Riposto ,3 86 Palermo Cefalù ,1 24 Catania Mascali ,9 34 Catania Pedara ,4 77 Enna Nicosia ,2 5 Siracusa Melilli ,3 49 Enna Leonforte ,2 65 Enna Barrafranca ,0 33 Catania Grammichele ,3 10 Messina Patti ,9 11 Messina Capo d'orlando ,9 1 Agrigento Raffadali ,3 50 Siracusa Francofonte ,6 74 Palermo Ficarazzi ,4 111 Messina Sant'Agata di Militello ,4 21 Agrigento Menfi ,0 41 Messina Lipari ,9 3 Palermo Cinisi ,2 88 Trapani Valderice ,4 8 Palermo Terrasini ,1 70 Siracusa Priolo Gargallo ,2 67 Caltanissetta Mazzarino ,2 89 Catania Motta Sant'Anastasia ,0 79 Trapani Campobello di Mazara ,0 55 Catania San Gregorio di Catania ,1 104 Agrigento Ravanusa ,9 80 Caltanissetta Riesi ,4 103 Palermo Casteldaccia ,6 45 Trapani Paceco ,2 23 Palermo Capaci ,9 98 Palermo Belmonte Mezzagno ,6 60 Palermo Corleone ,0 54 Palermo Santa Flavia ,6 110 Messina Taormina ,5 14 Catania Randazzo ,7 12 Catania Trecastagni ,6 37 Catania Ramacca ,5 83 Caltanissetta Mussomeli ,6 25 Trapani Partanna ,3 40 Trapani Salemi ,6 46 Ragusa Acate ,8 99 Ragusa Santa Croce Camerina ,4 48 Palermo Trabia ,6 109 Palermo Altofonte ,8 106 Agrigento Campobello di Licata ,0 42 Elaborazione Osservatorio MPI Confartigianato Sicilia su dati Istat e Unioncamere-Movimprese 4

5 L imprenditoria artigiana. In Sicilia il 44,2% delle imprese artigiane registrate al III trimestre 2015 operano nei Servizi, il 29,1% nelle Costruzioni e il 25,9% nel Manifatturiero. Esaminando la distribuzione delle imprese per settore e provincia si osserva una maggiore incidenza dell artigianato nei Servizi nelle province di Caltanissetta con il 50,4%, di Agrigento con il 46,9%, di Enna con il 45,5%, di Palermo con il 44,7% e di Siracusa con il 44,5%. Nel settore delle Costruzioni, invece, osserviamo un incidenza dell artigianato superiore alla media regionale a Ragusa con il 34,5%, a Messina con il 32,3%, a Siracusa con il 31,5% e a Enna con il 29,6%. Nel settore Manifatturiero le imprese artigiane sono fortemente polarizzate nelle province di Palermo con il 28,5%, di Catania con il 27,3% e di Trapani con il 27,0%. Struttura dell'artigianato nelle province della Sicilia -1/2 III trimestre numero imprese registrate e distribuzione % delle imprese nei macro-settori SETTORI TRAPANI PALERMO MESSINA AGRIGENTO CALTANISSETTA MANIFATTURIERO n. imp. art inc.% su tot. imp. art. 27,0 28,5 24,0 25,7 25,6 COSTRUZIONI n. imp. art inc.% su tot. imp. art. 28,9 26,0 32,3 26,6 23,1 SERVIZI n. imp. art inc.% su tot. imp. art. 43,1 44,7 43,2 46,9 50,4 ALTRO n. imp. art inc.% su tot. imp. art. 1,0 0,7 0,6 0,8 1,0 TOTALE n. imp. art inc.% su tot. imp. art Elaborazione Osservatorio MPI Confartigianato Sicilia su dati Unioncamere-Movimprese Struttura dell'artigianato nelle province della Sicilia -2/2 III trimestre numero imprese registrate e distribuzione % delle imprese nei macro-settori SETTORI ENNA CATANIA RAGUSA SIRACUSA SICILIA MANIFATTURIERO n. imp. art inc.% su tot. imp. art. 24,0 27,3 22,3 23,5 25,9 COSTRUZIONI n. imp. art inc.% su tot. imp. art. 29,6 28,9 34,5 31,5 29,1 SERVIZI n. imp. art inc.% su tot. imp. art. 45,5 42,9 42,4 44,5 44,2 ALTRO n. imp. art inc.% su tot. imp. art. 1,0 0,9 0,8 0,6 0,8 TOTALE n. imp. art inc.% su tot. imp. art Elaborazione Osservatorio MPI Confartigianato Sicilia su dati Unioncamere-Movimprese Demografia delle imprese artigiane. L artigianato della Sicilia, rappresentato da imprese, al III trimestre 2015 conta imprese in meno rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, registrando una flessione pari al 2,4%. I territori che mostrano la flessione del numero di imprese più accentuata della media regionale sono Palermo (-3,3%), Caltanissetta (-3,0%) e Siracusa (-2,7%). Nel dettaglio il settore delle Costruzioni, che rappresenta il 29,1% delle imprese artigiane e il 44,6% del numero complessivo di imprese del settore, al III trimestre 2015 conta 826 imprese in meno, pari ad un calo del 3,6% rispetto allo stesso periodo del 2014; il settore Manifatturiero, a cui appartengono il 25,9% delle imprese artigiane e dove le oltre 19 mila imprese incidono per il 61,4% sul numero totale di imprese del settore, conta 451 imprese in meno, pari ad un calo del 2,2%; e il comparto dei Servizi, che rappresenta il 44,2% delle imprese artigiane e pesano per il 14,3% su tutte le imprese del settore, conta 548 imprese in meno, pari ad una flessione dell 1,6%. 5

6 Struttura settoriale delle imprese e dinamica dell'artigianato* in Sicilia III trim imprese registrate III trim III trim % inc.% su tot. imp. MANIFATTURIERO ,9 61, ,2 COSTRUZIONI ,1 44, ,6 SERVIZI ,2 14, ,6 ALTRO ,8 0, ,2 TOTALE ,0 16, ,4 Dinamica calcolata su imprese registrate al lordo delle cessazioni non d ufficio, per tale motivo si differenzia dai risultati illustrati nel lavoro realizzato dall Ufficio Studi Dinamica imprese artigiane al III trimestre Il peso e la dinamica delle srl artigiane Elaborazione Osservatorio MPI Confartigianato Sicilia su dati Unioncamere-Infocamere Esaminando la dinamica imprenditoriale nell artigianato per i principali settori a livello provinciale rileviamo che nel Manifatturiero, esclusa Ragusa dove il numero di imprese del settore rimane pressoché stazionario sui livelli di un anno prima (-0,1%), le altre 8 province registrano tutte variazioni tendenziali inferiori ad un punto percentuale e quelle più marcate le rileviamo a Palermo (-3,6%) e a Caltanissetta (-2,6%). Nel settore delle Costruzioni osserviamo una generalizzata flessione del numero di imprese in tutte le province registrando le più accentuate a Caltanissetta (-5,5%), a Ragusa (-4,6%), a Siracusa (- 4,5%) e a Trapani (-4,2%). Nei Servizi rileviamo una sostanziale tenuta, con variazioni prossime a zero, nelle province di Agrigento (-0,1%) e di Trapani (-0,4%) e, al contrario, registriamo diminuzioni del numero di imprese più robuste a Palermo (-3,0%), Caltanissetta (-2,0%) e Catania (-1,9%). Dinamica dell'artigianato per provincia e macro-settore in Sicilia III trim e assoluta su III trim =classifica provinciale da 1 a 9 MANIFATTURIERO COSTRUZIONI SERVIZI ALTRO TOTALE Trapani -23-1, , , , ,7 3 Palermo , , , , ,3 9 Messina -63-2, , , , ,0 4 Agrigento -37-2, , , , ,7 2 Caltanissetta -24-2, , , , ,0 8 Enna -18-2, , , , ,2 1 Catania -92-1, , , , ,4 6 Ragusa -2-0, , , , ,1 5 Siracusa -34-2, , , , ,7 7 SICILIA , , , , ,4 Elaborazione Osservatorio MPI Confartigianato Sicilia su dati Unioncamere-Infocamere I settori driver dell artigianato. Prendiamo in esame la dinamica 1 dello stock delle imprese artigiane registrate presso le Camere di Commercio tra il III trimestre 2014 e il III trimestre 2015 nelle divisioni Ateco 2007 maggiormente rilevanti 2. Nel contesto di perdurante selezione delle imprese, focalizziamo l analisi sui settori trainanti della crescita: tali driver sono definiti come le divisioni nella classificazione settoriale Ateco 2007 più rilevanti dell artigianato che registrano rispetto al III trimestre 2014 una variazione relativa positiva dello stock. Si tratta complessivamente di 3 divisioni che rappresentano un decimo (10,1%) dell artigianato della Sicilia e contano nel periodo 127 imprese in più, pari al +1,7%, crescita in controtendenza rispetto alla flessione del 2,4% rilevata per il totale dell artigianato. 1 Al lordo delle cessazioni di ufficio operate dalle Camere di Commercio 2 Abbiamo considerato rilevanti le divisioni con una incidenza superiore o uguale allo 0,3% sullo stock delle imprese artigiane registrate al II trimestre

7 Dinamica stock imprese artigiane registrate nelle divisioni rilevanti* in Sicilia III trim val. ass., incidenze, var. ass. e relative su III trim Divisioni per var. ass. decrescente. In grigio i driver** Divisioni Ateco 2007 Imprese artigiane % Variazione su III trimestre 2014 % assoluta 10-Industrie alimentari ,1 1, Riparazione, manutenzione ed installazione di macchine ed apparecchiature ,4 4, Attività di servizi per edifici e paesaggio ,6 0,6 3 8 Totale divisioni rilevanti e driver* ,1 1,7 127 TOTALE ARTIGIANATO , NB: dinamica dello stock di imprese artigiane registrate al lordo delle cessazioni d ufficio * Sono rilevanti le divisioni con una incidenza maggiore o uguale allo 0,3% sullo stock delle imprese artigiane nazionali registrate al IiI trim * Sono driver le divisioni rilevanti che nel III trimestre 2015 mostrano una variazione positiva rispetto al III trimestre 2014 Elaborazione Ufficio Studi Confartigianato su dati Unioncamere-Infocamere Oltre la metà (57,5%) dell aumento rilevato nelle divisioni driver nel loro complesso è spiegato dalle 73 imprese in più nella divisione delle Industrie alimentari che rappresentano il 7,1% dell artigianato della Sicilia e comprendono, tra le altre attività, la produzione di latte e suoi derivati, di pane, di prodotti di pasticceria freschi, di paste alimentari e prodotti farinacei, la conservazione e lavorazione di carne, di pesce, di ortaggi e di frutta, crescita imputabile al crescente orientamento dei consumatori verso prodotti di qualità e tipici della tradizione italiana pari al +1,4%, seconda variazione più intensa rilevata tra i driver. Mentre quasi due quinti (36,2%) dell aumento è spiegato dalle 46 imprese in più rilevate nella Riparazione, manutenzione ed installazione di macchine ed apparecchiature - che rappresenta l 1,4% dell artigianato della regione con una crescita del+ 4,5%, la più intensa tra i driver. Seguono, infine, con 8 imprese in più le Attività di servizi per edifici e paesaggio che rappresentano l 1,6% dell artigianato e comprendono pulizie di edifici, la cura e la manutenzione del paesaggio, global service 3 ecc. che registrano una variazione percentuale dello stock di imprese artigiane del +0,6%, terza variazione più intensa tra i driver. 3 Definito dalla norma della serie UNI 10685/98 come "un contratto, basato sui risultati, che comprende una pluralità di servizi sostitutivi delle normali attività di manutenzione, con piena responsabilità dei risultati da parte dell assuntore". Tipicamente usato per esternalizzare funzioni proprie (outsourcing) 7

8 Dinamica stock imprese artigiane registrate nelle divisioni rilevanti* in Sicilia III trim val. ass., incidenze, var. ass. e relative su III trim Divisioni per var. ass. art. decrescente. In grigio i driver**dell artigianato Divisioni Ateco 2007 ARTIGIANATO Variazione su tot.imp. Imprese imp.non % III trimestre 2014 (art. e artigiane art. % assoluta non art.) 10-Industrie alimentari ,1 1, ,6 1,8 33-Riparazione, manutenzione ed installazione di macchine ed apparecchiature ,4 4, ,2 5,1 81-Attività di servizi per edifici e paesaggio ,6 0, ,8 4,6 42-Ingegneria civile 247 0,3-0, ,1 0,8 85-Istruzione 329 0,4-0, ,0 0,8 56-Attività dei servizi di ristorazione ,1-0, ,6 2,8 47-Commercio al dettaglio (escluso quello di autoveicoli e di motocicli) , ,0-1,0 63-Attività dei servizi d'informazione e altri servizi informatici 358 0,5-1, ,3 1,9 13-Industrie tessili 315 0,4-1, ,2-4,0 62-Produzione di software, consulenza informatica e attività connesse 213 0,3-3, ,2-0,2 82-Attività di supporto per le funzioni d'ufficio e altri servizi di supporto alle imprese 283 0,4-3, ,2 2,6 1-Coltivazioni agricole e produzione di prodotti animali, caccia e servizi connessi 223 0,3-5, ,4-2,5 26-Fabbricazione di computer e prodotti di elettronica e ottica; apparecchi elettromedicali, apparecchi di misurazione e di orologi 214 0, ,7-6,3 14-Confezione di articoli di abbigliamento; confezione di articoli in pelle e pelliccia , ,5-5,1 18-Stampa e riproduzione di supporti registrati 929 1,2-3, ,6-1,8 32-Altre industrie manifatturiere ,1-2, ,3-1,7 28-Fabbricazione di macchinari ed apparecchiature nca 455 0,6-7, ,7-3,7 74-Altre attività professionali, scientifiche e tecniche ,7-2, ,3-0,6 31-Fabbricazione di mobili 632 0,8-5, ,7-4,1 23-Fabbricazione di altri prodotti della lavorazione di minerali non metalliferi , ,1-2,2 96-Altre attività di servizi per la persona ,5-0, ,0 0,6 95-Riparazione di computer e di beni per uso personale e per la casa ,8-3, ,1-2,0 16-Industria del legno e dei prodotti in legno e sughero (esclusi i mobili); fabbricazione di articoli in paglia e materiali da intreccio ,5-6, ,5-4,8 45-Commercio all'ingrosso e al dettaglio e riparazione di autoveicoli e motocicli , ,0-1,0 25-Fabbricazione di prodotti in metallo (esclusi macchinari e attrezzature) , ,4-2,5 49-Trasporto terrestre e trasporto mediante condotte ,8-3, ,4-0,8 43-Lavori di costruzione specializzati ,2-2, ,9-0,8 41-Costruzione di edifici ,6-5, ,3-2,7 Totale divisioni rilevanti e driver* ARTIGIANATO ,1 1,7 127 TOTALE , ,2-0,6 NB: dinamica dello stock di imprese artigiane registrate al lordo delle cessazioni d ufficio * Sono rilevanti le divisioni con una incidenza maggiore o uguale allo 0,3% sullo stock delle imprese artigiane nazionali registrate al III trim * Sono driver le divisioni rilevanti che nel III trimestre 2015 mostrano una variazione positiva rispetto al III trimestre 2014 Elaborazione Ufficio Studi Confartigianato su dati Unioncamere-Infocamere 8

9 Con lo scopo di verificare dove avviene l irrobustimento del sistema imprenditoriale appena descritto andiamo a considerare la dinamica demografica delle imprese sul territorio, osservando dove aumentano di più le imprese artigiane appartenenti ai settori a maggior crescita (driver). Il settore delle Riparazione, manutenzione ed installazione di macchine ed apparecchiature che registra la maggiore crescita (+4,5% in Sicilia), vede un aumento sostanziale del numero di imprese nella provincia di Ragusa che registra un incremento del +11,0%, seguita da Catania con il 9,7% e da Enna con il 6,9%. Il numero di imprese delle Industrie alimentari (+1,4% in Sicilia) registra aumenti superiori alla media regionale nel territorio di Trapani che mostra un incremento del 3,5%, seguita da Ragusa con il +2,7%, da Agrigento con il +1,7% e da Messina con il +1,5%. Per le Attività di servizi per edifici e paesaggio, che mostrano a livello regionale un incremento del numero di imprese dello 0,6%, rileviamo un considerevole aumentano nelle provincie di Caltanissetta con il +5,0%, di Agrigento con il +3,9%, di Trapani con il +3,4% e di Catania con il +1,8%. Dinamica imprese artigiane delle 9 province nei 3 settori driver della Sicilia III trimestre peso % su stock tot. imp. art. del settore- su III trim e = classifica provinciale da 1 a 9 Riparazione, manutenzione ed installazione Attività di servizi Industrie alimentari province di macchine ed apparecchiature per edifici e paesaggio % % % Trapani 9,8 3,5 1 11,4 0,8 8 9,7 3,4 3 Palermo 22,4 1,1 6 19,1 1,0 7 24,3 0,3 6 Messina 12,4 1,5 4 13,7 2,8 4 15,3 0,5 5 Agrigento 8,9 1,7 3 6,9 2,8 5 4,2 3,9 2 Caltanissetta 5,7 0,3 7 3,5 2,7 6 3,4 5,0 1 Enna 3,6-1,0 9 2,9 6,9 3 3,8-2,0 7 Catania 22,2 1,2 5 27,3 9,7 2 23,2 1,8 4 Ragusa 7,1 2,7 2 8,5 11,0 1 5,8-4,0 9 Siracusa 8,0 0,2 8 6,8-1,4 9 10,3-2,3 8 Sicilia 100,0 1,4 100,0 4,5 100,0 0,6 Elaborazione Osservatorio MPI Confartigianato Sicilia su dati Unioncamere-Movimprese 9

Rif. Prot. n. Oggetto: Progetto VALORE PAESE DIMORE. Invito a manifestare interesse per la partecipazione al progetto

Rif. Prot. n. Oggetto: Progetto VALORE PAESE DIMORE. Invito a manifestare interesse per la partecipazione al progetto Direzione Regionale Sicilia Trasmessa via e-mail Non segue originale Palermo, Prot. n. 2013/ /DRSI/POTS Agli Enti di cui all allegato elenco E p.c. All ANCI Sicilia ancisicilia@pec.it Rif. Prot. n. Oggetto:

Dettagli

Le assenze dei dipendenti pubblici. Aprile Regione Sicilia

Le assenze dei dipendenti pubblici. Aprile Regione Sicilia Le assenze dei dipendenti pubblici Aprile 2012 Regione Sicilia (Aprile 2012/Aprile 2011) (1/7) COMUNE DI CAMPOBELLO DI LICATA -81,63 0,16 COMUNE DI LETOJANNI -79,85 0,44 COMUNE DI ZAFFERANA ETNEA -79,69

Dettagli

I.R.I.P.A. Sicilia Palermo HACCP Trapani 78,00. I.R.I.P.A. Sicilia Palermo HACCP Petralia Sottana 78,00

I.R.I.P.A. Sicilia Palermo HACCP Trapani 78,00. I.R.I.P.A. Sicilia Palermo HACCP Petralia Sottana 78,00 Regione Siciliana Assessorato Agricoltura e Foreste Dipartimento per gli Interventi Strutturali in Agricoltura IX Servizio Regionale Assistenza Tecnica, Sperimentazione, Ricerca Applicata e Divulgazione

Dettagli

Elaborazione flash. Osservatorio MPI Confartigianato Sicilia 11/12/2015

Elaborazione flash. Osservatorio MPI Confartigianato Sicilia 11/12/2015 Elaborazione flash Osservatorio MPI Confartigianato 11/12/2015 SPECIALE NATALE 2015 L'artigianato alimentare ed il made in Italy di prodotti alimentari e bevande in Al III trimestre 2015 il settore dell

Dettagli

ECCO TUTTE LE STAZIONI DI SERVIZIO ENI CHE IN SICILIA ADERISCONO ALLA CAMPAGNA DI SCONTI (FONTE: ENI) Citta (Provincia) indirizzo CAP CodicePV

ECCO TUTTE LE STAZIONI DI SERVIZIO ENI CHE IN SICILIA ADERISCONO ALLA CAMPAGNA DI SCONTI (FONTE: ENI) Citta (Provincia) indirizzo CAP CodicePV ECCO TUTTE LE STAZIONI DI SERVIZIO ENI CHE IN SICILIA ADERISCONO ALLA CAMPAGNA DI SCONTI (FONTE: ENI) Citta (Provincia) indirizzo CAP CodicePV Agrigento (Ag) Via Imera 92100 9865 Agrigento (Ag) Viale Leonardo

Dettagli

ELENCO SPORTELLI BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO OPERANTI IN SICILIA

ELENCO SPORTELLI BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO OPERANTI IN SICILIA BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO PROVINCIA SPORTELLI TELEFONO BCC Don Rizzo Alcamo (TP) 9 0924 591111 1. Agenzia di Sede (Alcamo) Trapani 2. Agenzia di città (Alcamo) 3. Agenzia di Calatafimi 4. Castellammare

Dettagli

POSTAZIONI POSTE IN TURNI UNICI DI H24

POSTAZIONI POSTE IN TURNI UNICI DI H24 POSTAZIONI POSTE IN TURNI UNICI DI H24 H 1 AG S. MARGHERITA BELICE - ALFA 10 /010 1,1 MSB 2 CT MALETTO - Alfa Bravo 6 /082 1,1 MSB 3 CT MIRABELLA IMBACCARI - Bravo 4 /079 0,8 MSB 4 CT MAZZARRONE - Bravo

Dettagli

Elenco enti destinatari allegato alla nota prot. 2015/20189/DR-Sicilia del 17/12/2015

Elenco enti destinatari allegato alla nota prot. 2015/20189/DR-Sicilia del 17/12/2015 Elenco enti destinatari allegato alla nota prot. 2015/20189/DR-Sicilia del 17/12/2015 Abruzzo e Molise dre_abruzzomolise@pce.agenziademanio.it Calabria dre_calabria@pce.agenziademanio.it Campania dre_campania@pce.agenziademanio.it

Dettagli

C28 Fabbricazione di macchinari ed apparecchiature nca 302 258-6 302 258 2 3

C28 Fabbricazione di macchinari ed apparecchiature nca 302 258-6 302 258 2 3 Tav 1.1 Imprese registrate e attive per divisioni di attività economica (ATECO 2007) I e II trimestre 2012. Iscrizioni e cessazioni trimestrali Provincia di CREMONA Fonte: Infocamere, Stockview, 2012 SEZIONE

Dettagli

La demografia delle imprese

La demografia delle imprese La demografia delle imprese Imprese registrate e attive per divisioni di attività economica (ATECO 2007) alla fine dei trimestri 2011. Iscrizioni e cessazioni trimestrali nel 2011 SEZIONE E DIVISIONE DI

Dettagli

L economia reale dal punto di osservazione della Camera di commercio. - Allegato statistico - A cura dell Ufficio Studi e Statistica

L economia reale dal punto di osservazione della Camera di commercio. - Allegato statistico - A cura dell Ufficio Studi e Statistica RAPPORTO 2010 L economia reale dal punto di osservazione della Camera di commercio - Allegato statistico - A cura dell Ufficio Studi e Statistica La demografia delle imprese Imprese registrate e attive

Dettagli

ELENCO UFFICI POSTALI CON RITIRO APPARATO TELEPASS IMMEDIATO

ELENCO UFFICI POSTALI CON RITIRO APPARATO TELEPASS IMMEDIATO AG AGRIGENTO AGRIGENTO CENTRO PIAZZA VITTORIO EMANUELE, 7 92100 0922-551605 AG ARAGONA ARAGONA PIAZZA MELI, 3 92021 0922-690852 AG CAMPOBELLO DI LICATA CAMPOBELLO DI LICATA VIA GRAMSCI, SNC 92023 0922-883952

Dettagli

CLASSIFICAZIONE PER SEZIONI E DIVISIONI

CLASSIFICAZIONE PER SEZIONI E DIVISIONI CLASSIFICAZIONE PER SEZIONI E DIVISIONI CLASSIFICAZIONE PER SEZIONI E DIVISIONI 51 A AGRICOLTURA, SILVICOLTURA E PESCA 01 COLTIVAZIONI AGRICOLE E PRODUZIONE DI PRODOTTI ANIMALI, CACCIA E SERVIZI CONNESSI

Dettagli

NOTE CONGIUNTURALI NATALITÀ E MORTALITÀ DELLE IMPRESE IN PROVINCIA DI MODENA ANNO 2010 3 TRIMESTRE

NOTE CONGIUNTURALI NATALITÀ E MORTALITÀ DELLE IMPRESE IN PROVINCIA DI MODENA ANNO 2010 3 TRIMESTRE NOTE CONGIUNTURALI NATALITÀ E MORTALITÀ DELLE IMPRESE IN PROVINCIA DI MODENA ANNO 3 TRIMESTRE Camera di Commercio di Modena Via Ganaceto, 134 41100 Modena Tel. 059 208423 http://www.mo.camcom.it Natalità

Dettagli

- Settori ammissibili per Linea di Intervento

- Settori ammissibili per Linea di Intervento Allegato C - Settori ammissibili per Linea di Intervento Settori ammissibili (CODICI ATECO 2007) Linee di intervento Codice Sezione C: ATTIVITA MANIFATTURIERE Limitatamente ai seguenti codici: Classe 10.52:

Dettagli

Capitolo 24. Risultati economici delle imprese

Capitolo 24. Risultati economici delle imprese Capitolo 24 Risultati economici delle imprese 24. Risultati economici delle imprese Per saperne di più... Eurostat. http://europa. eu.int/comm/eurostat. Imf. World economic outlook. Washington: 2012.

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DELLE SCHEDE DI RILEVAZIONE DEI DATI RELATIVI AI PROGRAMMI DI SCREENING, APPROVATI PER LA MEDICINA SCOLASTICA

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DELLE SCHEDE DI RILEVAZIONE DEI DATI RELATIVI AI PROGRAMMI DI SCREENING, APPROVATI PER LA MEDICINA SCOLASTICA 9-5-2003 - GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA - PARTE I n. 21 139 CIRCOLARE 9 aprile 2003, n. 1110. Programmi di screening in ambito scolastico. Direttive in merito all art. 4 del decreto n. 2306

Dettagli

Codice Dipendenza Denominazione Dipendenza

Codice Dipendenza Denominazione Dipendenza Deposito a Risparmio 480 CATANIA CORSO SICILIA 2261912 Deposito a Risparmio 576 MESSINA CRISPI 473612 Deposito a Risparmio 576 MESSINA CRISPI 477212 Deposito a Risparmio 679 PALERMO PACINOTTI 92114 Deposito

Dettagli

INDAGINE CONGIUNTURALE SULLE AZIENDE COMMERCIALI. LAZIO Tavole statistiche

INDAGINE CONGIUNTURALE SULLE AZIENDE COMMERCIALI. LAZIO Tavole statistiche INDAGINE CONGIUNTURALE SULLE AZIENDE COMMERCIALI LAZIO Tavole statistiche Risultati del II trimestre 2015 e previsioni per il III trimestre 2015 Indice delle tavole Tavola 1 Tavola 2 Tavola 3 Tavola 4

Dettagli

ISTRUZIONI PER INDIVIDUARE LA DURATA DEL CORSO A CUI ISCRIVERE I LAVORATORI, DIRIGENTI, PREPOSTI E DATORI DI LAVORO CHE SVOLGONO IL RUOLO DI RSPP

ISTRUZIONI PER INDIVIDUARE LA DURATA DEL CORSO A CUI ISCRIVERE I LAVORATORI, DIRIGENTI, PREPOSTI E DATORI DI LAVORO CHE SVOLGONO IL RUOLO DI RSPP G.QUATTRO SERVIZI S.R.L. via San Rocco, 7 35028 Piove di Sacco (PD) C.F e P.IVA 0348078 02 81 N R.E.A. PD 315121 www.gquattroservizi.it Tel. 049970 127 3 Fax 049 97 117 28 E-mail: info@gquattroservizi.it

Dettagli

Allegato 2 - Individuazione macrocategorie di rischio e corrispondenze ATECO 2002_2007

Allegato 2 - Individuazione macrocategorie di rischio e corrispondenze ATECO 2002_2007 Allegato 2 - Individuazione macrocategorie di rischio e corrispondenze ATECO 2002_2007 Rischio BASSO (Datore di lavoro R.S.P.P. 16 ore - Formazione per i Dipendenti 4 ore modulo generale + 4 ore modulo

Dettagli

CENTRI AUTORIZZATI AD EFFETTUARE OPERAZIONI TECNICHE DI COMPETENZA DELLA MOTORIZZAZIONE CIVILE IN BASE ALLA LEGGE n. 870 DEL 1986

CENTRI AUTORIZZATI AD EFFETTUARE OPERAZIONI TECNICHE DI COMPETENZA DELLA MOTORIZZAZIONE CIVILE IN BASE ALLA LEGGE n. 870 DEL 1986 CENTRI AUTORIZZATI AD EFFETTUARE OPERAZIONI TECNICHE DI COMPETENZA DELLA MOTORIZZAZIONE CIVILE IN BASE ALLA LEGGE n. 870 DEL 1986 PROVINCIA DI AGRIGENTO ARAGONA Progetto 3000 Zona Industriale 0922 441925

Dettagli

Elenco dei rapporti dormienti al 17/08/2007. Ragusa 17 novembre 2008 Agenzia. Importo Tipologia di rapporto Rapporto.

Elenco dei rapporti dormienti al 17/08/2007. Ragusa 17 novembre 2008 Agenzia. Importo Tipologia di rapporto Rapporto. SUCCURSALE DI CATANIA - VIALE XX SETTEMBRE, 47-95129 - CATANIA - CT - CAB: 16900 045/330/0083580 DEPOSITO DI SOMME DI DENARO 127,15 AGENZIA DI GIAMPILIERI - VIA COMUNALE,4-98141 - GIAMPILIERI - ME - CAB:

Dettagli

IL CALENDARIO ROTARIANO 2010-2011

IL CALENDARIO ROTARIANO 2010-2011 IL CALENDARIO ROTARIANO 2010-2011 1 Calendario delle principali manifestazioni rotariane PRE SIPE 9 gennaio 2010 - Hotel San Michele - Caltanissetta (CL) SEMINARIO DI FORMAZIONE DEI DIRIGENTI DISTRETTUALI

Dettagli

FATTURATO E ORDINATIVI DELL INDUSTRIA

FATTURATO E ORDINATIVI DELL INDUSTRIA 23 giugno 2015 Aprile 2015 FATTURATO E ORDINATIVI DELL INDUSTRIA Ad aprile il fatturato dell industria, al netto della stagionalità, registra una diminuzione dello 0,6% rispetto a marzo, con variazioni

Dettagli

ORGANIZZAZIONE NAZIONALE VOLONTARI GIUBBE D'ITALIA ONVGI ARAGONA iscritta 28/07/2005

ORGANIZZAZIONE NAZIONALE VOLONTARI GIUBBE D'ITALIA ONVGI ARAGONA iscritta 28/07/2005 REGIONE provincia comune Denominazione localita stato data_iscr_env COMPAGNIA GIUBBE VERDI DELLA VALLE DEI SICILIA Agrigento Agrigento TEMPLI iscritta 01/07/2008 SICILIA Agrigento Agrigento DI PROTEZIONE

Dettagli

AZIENDE AGRICOLE ATTIVITA MANIFATTURIERA

AZIENDE AGRICOLE ATTIVITA MANIFATTURIERA AZIENDE AGRICOLE ATTIVITA MANIFATTURIERA Divisione atmosfera e impianti 1 Inquadramento del tema Per azienda agricola si intende l'unità tecnico-economica costituita da terreni, anche in appezzamenti non

Dettagli

SENTENZA DELLA CORTE (Settima Sezione) 19 luglio 2012 (*)

SENTENZA DELLA CORTE (Settima Sezione) 19 luglio 2012 (*) SENTENZA DELLA CORTE (Settima Sezione) 19 luglio 2012 (*) «Inadempimento di uno Stato Direttiva 91/271/CEE Trattamento delle acque reflue urbane Articoli 3, 4 e 10 Rete fognaria Trattamento secondario

Dettagli

ANALISI SULLE RETI D IMPRESA REGIONALI AL 3 ottobre 2015

ANALISI SULLE RETI D IMPRESA REGIONALI AL 3 ottobre 2015 AZIENDA SPECIALE CONCENTRO DELLA CAMERA DI COMMERCIO I.A.A. DI PORDENONE ANALISI SULLE RETI D IMPRESA REGIONALI AL 3 ottobre 2015 Al 3 ottobre 2015 si sono registrati in Italia 2.405 contratti di rete

Dettagli

RAPPORTO 2015 ARTIGIANATO E PICCOLE IMPRESE CONFARTIGIANATO IMPRESE SONDRIO

RAPPORTO 2015 ARTIGIANATO E PICCOLE IMPRESE CONFARTIGIANATO IMPRESE SONDRIO RAPPORTO 2015 ARTIGIANATO E PICCOLE IMPRESE CONFARTIGIANATO IMPRESE SONDRIO Maggio 2015 RAPPORTO 2015 ARTIGIANATO E PICCOLE IMPRESE CONFARTIGIANATO IMPRESE SONDRIO MAGGIO 2015 RAPPORTO 2015 ARTIGIANATO

Dettagli

NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel II semestre 2012 Settore residenziale

NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel II semestre 2012 Settore residenziale NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel II semestre Settore residenziale a cura dell Ufficio Provinciale di Fausto Gueli (referente OMI) data di pubblicazione: 21 giugno 2013 periodo di

Dettagli

SEUS S.C.P.A ALLEGATO 1 ELENCO POSTAZIONI

SEUS S.C.P.A ALLEGATO 1 ELENCO POSTAZIONI PR COMUNE DENOMINAZIONE INDIRIZZO EQUIPAGGIO AG AGRIGENTO AGRIGENTO - ALFA 1 /001 C.Da Consolida MSA A/S + 1 INFERMIERE + 1 MEDICO H 24 1 per turno 8 ore AG AGRIGENTO AGRIGENTO - ALFA 3 /003 Viale Della

Dettagli

FATTURATO E ORDINATIVI DELL INDUSTRIA

FATTURATO E ORDINATIVI DELL INDUSTRIA 23 dicembre 2015 Ottobre 2015 FATTURATO E ORDINATIVI DELL INDUSTRIA A ottobre il fatturato dell industria, al netto della stagionalità, registra un incremento del 2,0% rispetto a settembre, con variazioni

Dettagli

FATTURATO E ORDINATIVI DELL INDUSTRIA

FATTURATO E ORDINATIVI DELL INDUSTRIA 22 luglio 2015 Maggio 2015 FATTURATO E ORDINATIVI DELL INDUSTRIA Allo scopo di fornire informazioni statistiche integrate, a partire dalla diffusione odierna, il comunicato è arricchito di un paragrafo

Dettagli

NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel II semestre 2013 Settore residenziale

NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel II semestre 2013 Settore residenziale NOTA TERRITORIALE Andamento del mercato immobiliare nel II semestre Settore residenziale a cura dell Ufficio Provinciale di Fausto Gueli (referente OMI) data di pubblicazione: 20 giugno 2014 periodo di

Dettagli

LE IMPRESE NEL CIRCONDARIO IMOLESE

LE IMPRESE NEL CIRCONDARIO IMOLESE LE IMPRESE NEL CIRCONDARIO IMOLESE CONSISTENZA E NATI-MORTALITÀ 1 SEMESTRE 2013 UFFICIO STATISTICA A cura di: Alessandro De Felice Ufficio Statistica e Studi Piazza Mercanzia, 4 40125 - Bologna Tel. 051/6093445

Dettagli

23-11-2001 - GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA - PARTE I N. 55 35

23-11-2001 - GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA - PARTE I N. 55 35 PROVINCIA DI AGRIGENTO Allegato Agrigento Mandorlo Expo 2-10 febbraio Specializzata 3-7 SI D.D. n. 1873 del 28 settembre 2001 Agrigento Expo primavera 16-24 marzo Specializzata 3-7 SI D.D. n. 1875 del

Dettagli

CONTI ECONOMICI DELLE IMPRESE

CONTI ECONOMICI DELLE IMPRESE 19 CONTI ECONOMICI DELLE IMPRESE INDAGINE ANNUALE SUL SISTEMA DEI CONTI DELLE IMPRESE L indagine sul Sistema dei Conti delle Imprese (SCI) condotta dall ISTAT, già indagine sul prodotto lordo, fornisce

Dettagli

Ore Attribuite. 161 CEFOP PA Formazione istruzione e lavoro Palermo 3.03 74 5400 686.653,31 162.000,00 848.653,31

Ore Attribuite. 161 CEFOP PA Formazione istruzione e lavoro Palermo 3.03 74 5400 686.653,31 162.000,00 848.653,31 161 CEFOP PA Formazione istruzione e lavoro Palermo 3.03 74 5400 686.653,31 162.000,00 848.653,31 1277 CIAPI SR SR meccanica delle costruzioni Siracusa 3.03 73 3000 252.782,00 90.000,00 342.782,00 1460

Dettagli

Tabelle regionali con cadenza mensile. Provincia autonoma di Bolzano. Analisi della numerosità degli infortuni

Tabelle regionali con cadenza mensile. Provincia autonoma di Bolzano. Analisi della numerosità degli infortuni Tabelle regionali con cadenza mensile Provincia autonoma di Bolzano Analisi della numerosità degli infortuni Dati rilevati al 30 settembre 2015 Nota metodologica Nelle tabelle mensili le totalizzazioni

Dettagli

Terra di acqua e di fuoco..

Terra di acqua e di fuoco.. Terra di acqua e di fuoco.. PROGETTO 24 maggio - 02 giugno 2013 Dopo lo sbarco dei Mille anche noi sbarchiamo in Sicilia per farne 1000. MAPPA DELL ISOLA TAPPE DESCRIZIONE SABATO 25 MAGGIO PRIMA TAPPA:

Dettagli

NOGA 2008 Nomenclatura generale delle attività economiche. Struttura

NOGA 2008 Nomenclatura generale delle attività economiche. Struttura NOGA 2008 Nomenclatura generale delle attività economiche Struttura Neuchâtel, 2008 La serie «Statistica della Svizzera» pubblicata dall Ufficio federale di statistica (UST) comprende i settori seguenti:

Dettagli

Servizi minimi garantiti in caso di sciopero. Giorni di esercizio annui. Codice identificativo treno. Ore di servizio (hh.mm) Numero di fermate

Servizi minimi garantiti in caso di sciopero. Giorni di esercizio annui. Codice identificativo treno. Ore di servizio (hh.mm) Numero di fermate 3832 Palermo C.le 6.08 Messina C.le 9.00 223,764 11 304 68.024,256 2.52 3833 Messina C.le 5.05 Palermo C.le 8.00 223,764 13 304 68.024,256 2.55 3834 Palermo C.le 8.08 Messina C.le 10.59 223,764 6 304 68.024,256

Dettagli

Industria farmaceutica. Istat: a maggio in crescita fatturato (+6,3%) e ordinativi (+9,7%)

Industria farmaceutica. Istat: a maggio in crescita fatturato (+6,3%) e ordinativi (+9,7%) Industria farmaceutica. Istat: a maggio in crescita fatturato (+6,3%) e ordinativi (+9,7%) Pubblicato dall Istituto di Statistica il bollettino di maggio. Crescono su base annua i numeri delle aziende

Dettagli

REGIONE SICILIA (Dati Provvisori) PROVINCIA DI AGRIGENTO

REGIONE SICILIA (Dati Provvisori) PROVINCIA DI AGRIGENTO REGIONE SICILIA (Dati Provvisori) ASL/USSL Ospedale (pubblico/ privato) Luogo con indirizzo postale Tipo di Struttura (UOC, UOSD, UOS, ambulatorio) con indirizzo mail e telefono Responsabile con indirizzo

Dettagli

SERVIZIO SCUOLA DELL INFANZIA ED ISTRUZIONE DI OGNI ORDINE E GRADO STATALE Via Ausonia, 122 Palermo

SERVIZIO SCUOLA DELL INFANZIA ED ISTRUZIONE DI OGNI ORDINE E GRADO STATALE Via Ausonia, 122 Palermo REPUBBLICA ITALIANA REGIONE SICILIANA ASSESSORATO REGIONALE DELL ISTRUZIONE E DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE DIPARTIMENTO REGIONALE DELL ISTRUZIONE E DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE SERVIZIO SCUOLA DELL

Dettagli

Tabelle regionali con cadenza mensile. Regione Piemonte. Analisi della numerosità degli infortuni

Tabelle regionali con cadenza mensile. Regione Piemonte. Analisi della numerosità degli infortuni Tabelle regionali con cadenza mensile Regione Piemonte Analisi della numerosità degli infortuni Dati rilevati al 30 settembre 2015 Nota metodologica Nelle tabelle mensili le totalizzazioni delle denunce

Dettagli

Tabelle regionali con cadenza mensile. Regione Lombardia. Analisi della numerosità degli infortuni

Tabelle regionali con cadenza mensile. Regione Lombardia. Analisi della numerosità degli infortuni Tabelle regionali con cadenza mensile Regione Lombardia Analisi della numerosità degli infortuni Dati rilevati al 31 gennaio 2015 Nota metodologica Nelle tabelle mensili le totalizzazioni delle denunce

Dettagli

Investimenti fissi lordi per branca proprietaria, stock di capitale e ammortamenti Anni 1970-2005

Investimenti fissi lordi per branca proprietaria, stock di capitale e ammortamenti Anni 1970-2005 25 Ottobre 2006 Investimenti fissi lordi per branca proprietaria, stock di capitale e ammortamenti Anni 1970-2005 L Istat rende disponibili le serie storiche degli investimenti per branca proprietaria

Dettagli

Regione Siciliana ASSESSORATO REGIONALE DELLE RISORSE AGRICOLE E ALIMENTARI DIPARTIMENTO REGIONALE DEGLI INTERVENTI STRUTTURALI PER L AGRICOLTURA

Regione Siciliana ASSESSORATO REGIONALE DELLE RISORSE AGRICOLE E ALIMENTARI DIPARTIMENTO REGIONALE DEGLI INTERVENTI STRUTTURALI PER L AGRICOLTURA REPUBBLICA ITALIANA Codice Fiscale 80012000826 Partita I.V.A.. 02711070827 Regione Siciliana ASSESSORATO REGIONALE DELLE RISORSE AGRICOLE E ALIMENTARI DIPARTIMENTO REGIONALE DEGLI INTERVENTI STRUTTURALI

Dettagli

FRUIZIONE BENI CULTURALI IN SICILIA 2012-2013

FRUIZIONE BENI CULTURALI IN SICILIA 2012-2013 Agrigento Museo archeologico 12.664 34.760 47.424 137.376,50 15.769 36.137 51.906 165.542,50 Agrigento Parco archeologico della Valle dei Templi 291.428 240.328 531.756 2.860.758,50 339.738 204.141 543.879

Dettagli

PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI

PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI 17 giugno 2015 Aprile 2015 PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI Nel mese di aprile 2015 l indice dei prezzi all importazione dei prodotti industriali aumenta dello 0,5% rispetto al mese precedente

Dettagli

Vicolo della Torre,1 Montelepre (Palermo) Telefono 091/8983390 Uff. 0917074407 328/1414001 Fax 091/7074603 E-mail

Vicolo della Torre,1 Montelepre (Palermo) Telefono 091/8983390 Uff. 0917074407 328/1414001 Fax 091/7074603 E-mail C U R R I C U L U M V I T A E E T S T U D I O R U M INFORMAZIONI PERSONALI Nome/Cognome Indirizzo Giuseppe Terranova Vicolo della Torre,1 Montelepre (Palermo) Telefono 091/8983390 Uff. 0917074407 328/1414001

Dettagli

INFORMATIVA ALLA CLIENTELA RAPPORTI DORMIENTI ESTINTI

INFORMATIVA ALLA CLIENTELA RAPPORTI DORMIENTI ESTINTI INFORMATIVA ALLA CLIENTELA RAPPORTI DORMIENTI ESTINTI Gentile Cliente, di seguito si riporta l elenco dei Rapporti risultati dormienti (DPR. 22 giugno 2007 n. 116) dal 18 agosto 2007 al 31 dicembre 2007

Dettagli

Analisi delle Dichiarazioni di Immediata Disponibilità al lavoro. Provincia di Mantova. Rapporto a cura di:

Analisi delle Dichiarazioni di Immediata Disponibilità al lavoro. Provincia di Mantova. Rapporto a cura di: Osservatorio del Mercato del Lavoro della Provincia di Mantova Analisi delle Dichiarazioni di Immediata Disponibilità al lavoro Provincia di Mantova Rapporto a cura di: Centro di Ricerca Interuniversitario

Dettagli

Elaborazione flash. Interscambio Italia e Lombardia con Stati Uniti d America Anno 2014-valori in milioni di euro Saldo commercio estero

Elaborazione flash. Interscambio Italia e Lombardia con Stati Uniti d America Anno 2014-valori in milioni di euro Saldo commercio estero Elaborazione flash Osservatorio MPI Confartigianato Lombardia 26/05/2015 Verso il TTIP. L export lombardo negli Stati Uniti d America Il Made in Lombardia verso gli Usa nei settori di Micro e Piccola Impresa

Dettagli

GLI INVESTIMENTI PER LA PROTEZIONE DELL AMBIENTE DELLE IMPRESE INDUSTRIALI

GLI INVESTIMENTI PER LA PROTEZIONE DELL AMBIENTE DELLE IMPRESE INDUSTRIALI 10 gennaio 2013 Anno 2010 GLI INVESTIMENTI PER LA PROTEZIONE DELL AMBIENTE DELLE IMPRESE INDUSTRIALI Nel 2010, la spesa per investimenti ambientali delle imprese industriali 1 è risultata pari a 1.925

Dettagli

PRODUZIONE INDUSTRIALE

PRODUZIONE INDUSTRIALE 9 maggio 2014 marzo 2014 PRODUZIONE INDUSTRIALE A marzo 2014 l indice destagionalizzato della produzione industriale è diminuito dello 0,5% rispetto a febbraio. Nella media del trimestre gennaio-marzo

Dettagli

Elenco sedi Caaf Cgil Sicilia Provincia MESSINA

Elenco sedi Caaf Cgil Sicilia Provincia MESSINA Elenco sedi Caaf Cgil Sicilia Provincia MESSINA COMUNE INDIRIZZO N. CIVICO C.A.P. TEL/FAX Barcellona Pozzo di Gotto Via Roma 99 98051 0909701583 Brolo Via Solferino 2 98061 0941561471 Capo D'orlando Via

Dettagli

Categoria Provincia Comune Denominazione Indirizzo Musei archeologici Agrigento Agrigento Museo archeologico regionale Contrada San Nicola 12 Musei e Gallerie Agrigento Agrigento Biblioteca Museo regionale

Dettagli

Strutture per le donne vittime di violenza in Sicilia Dati prima rilevazione

Strutture per le donne vittime di violenza in Sicilia Dati prima rilevazione Strutture per le donne vittime di violenza in Sicilia Dati prima rilevazione Forum permanente contro le molestie e la violenza di genere 28 maggio 205 Sequenza attuazione L.r. /202 --202 Approvazione della

Dettagli

PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI

PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI 17 febbraio 2015 Dicembre 2014 PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI Nel mese di dicembre 2014 l indice dei prezzi all importazione dei prodotti industriali diminuisce dell 1,8% rispetto al

Dettagli

Sicilia da amare: 34 i Comuni premiati dalle vele della Guida Blu di Legambiente e Touring Club

Sicilia da amare: 34 i Comuni premiati dalle vele della Guida Blu di Legambiente e Touring Club Palermo, 18 luglio 2011 Comunicato Stampa Goletta Verde di Legambiente presenta lo stato di salute del mare e delle coste in Sicilia Inquinate e gravemente inquinate le foci dei fiumi e gli scarichi campionati

Dettagli

Agevolazioni per le imprese industriali e di servizi

Agevolazioni per le imprese industriali e di servizi Agevolazioni per le imprese industriali e di servizi A chi si rivolge? Possono presentare istanza le micro, piccole o medie imprese, indicate nell allegato A riportato in calce, già iscritte nel registro

Dettagli

Ragusa, il capoluogo di provincia più a sud d Italia, si estende sulla parte meridionale dei Monti Iblei.

Ragusa, il capoluogo di provincia più a sud d Italia, si estende sulla parte meridionale dei Monti Iblei. La provincia di Ragusa e il settore agricolo Progetto AGRIPONIC: Promozione e diffusione della tecnologia aeroponica in agricoltura LA CITTA DI RAGUSA Ragusa, il capoluogo di provincia più a sud d Italia,

Dettagli

http://www.lavinium.com/denom/sicilden.shtml

http://www.lavinium.com/denom/sicilden.shtml 1 di 7 19/08/2011 12.16 venerdì 19 Ago. 111 ore 12:16 Le Doc della Sicilia D.O.C.G.: 1 D.O.C.: 22 Denominazione Cerasuolo di Vittoria (D.M. 13/9/2005 - G.U. n.224 del 26/9/2005) Alcamo (D.M. 30/9/1999

Dettagli

GAMBETTOLA IN CIFRE. maschi femmine totale maschi femmine totale maschi femmine totale maschi femmine totale

GAMBETTOLA IN CIFRE. maschi femmine totale maschi femmine totale maschi femmine totale maschi femmine totale movimenti della popolazione GAMBETTOLA IN CIFRE Per amministrare un territorio è necessario scegliere fra diverse soluzioni possibili quelle che meglio si adattano alle situazioni reali, così come emergono

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IL DIRIGENTE GENERALE. Funzionigramma n. 5 Aree n. 27 Servizi

REPUBBLICA ITALIANA IL DIRIGENTE GENERALE. Funzionigramma n. 5 Aree n. 27 Servizi REPUBBLICA ITALIANA Codice Fiscale 80012000826 Regione Siciliana ASSESSORATO REGIONALE DELLA FAMIGLIA DELLE POLITICHE SOCIALI E DEL LAVORO DIPARTIMENTO DEL LAVORO, DELL IMPIEGO, DELL ORIENTAMENTO, DEI

Dettagli

CONTI ECONOMICI DELLE IMPRESE

CONTI ECONOMICI DELLE IMPRESE 21 CONTI ECONOMICI DELLE IMPRESE I dati presentati in questo capitolo provengono dalle rilevazioni annuali sui risultati economici delle imprese, condotte in base a quanto disposto dal Regolamento UE N.

Dettagli

Sezione di attività economica:=agricoltura, Silvicoltura e Pesca

Sezione di attività economica:=agricoltura, Silvicoltura e Pesca Sezione di attività economica:=agricoltura, Silvicoltura e Pesca Coltivazioni Agricole e Produzione di Prodotti Animali, Caccia e Servizi Connessi Coltivazione di Colture Agricole non Permanenti 70 Coltivazione

Dettagli

PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI

PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI 24 febbraio 2014 Dicembre 2013 PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI A partire dal mese corrente, l Istat avvia la diffusione mensile degli indici dei prezzi all importazione dei prodotti industriali.

Dettagli

Flash Industria 4.2011

Flash Industria 4.2011 15 febbraio 2011 Flash Industria 4.2011 Nel quarto trimestre 2011, sulla base dell'indagine VenetoCongiuntura, la produzione industriale ha registrato una flessione del -1,4 per cento rispetto allo stesso

Dettagli

GLI INVESTIMENTI PER LA PROTEZIONE DELL AMBIENTE DELLE IMPRESE INDUSTRIALI

GLI INVESTIMENTI PER LA PROTEZIONE DELL AMBIENTE DELLE IMPRESE INDUSTRIALI 17 gennaio 2012 Anno 2009 GLI INVESTIMENTI PER LA PROTEZIONE DELL AMBIENTE DELLE IMPRESE INDUSTRIALI Nel 2009 la spesa complessiva per investimenti ambientali delle imprese dell industria in senso stretto

Dettagli

Allegato I. La Formazione via e-learning sulla sicurezza e salute sul lavoro. Premessa

Allegato I. La Formazione via e-learning sulla sicurezza e salute sul lavoro. Premessa Allegato I La Formazione via e-learning sulla sicurezza e salute sul lavoro Premessa La formazione alla sicurezza svolta in aula ha rappresentato tradizionalmente il modello di formazione in grado di garantire

Dettagli

Elaborazione flash. Ufficio Studi Confartigianato 19/01/2015

Elaborazione flash. Ufficio Studi Confartigianato 19/01/2015 Elaborazione flash Ufficio Studi Confartigianato 19/01/2015 Andamento del made in Italy nei settori di micro e piccola impresa nei primi 9 mesi del 2014 Nei settori di MPI presenti 243mila imprese artigiane

Dettagli

Azienda N. Titolo intervento art. 20 1. Completamento e adeguamento a norma del plesso dei servizi territoriali di Casteltermini

Azienda N. Titolo intervento art. 20 1. Completamento e adeguamento a norma del plesso dei servizi territoriali di Casteltermini Di seguito le tabella con i 79 interventi previsti dall art. 20, organizzati sia per aziende che per obiettivo di investimento. A fianco l importo per ogni opera prevista dall art. 20 a cui bisognerà aggiungere

Dettagli

Codice Dipendenza Denominazione Dipendenza

Codice Dipendenza Denominazione Dipendenza Deposito a Risparmio 483 CATANIA CORSO ITALIA 75812 Deposito a Risparmio 483 CATANIA CORSO ITALIA 75912 Deposito a Risparmio 498 SIRACUSA APOLLONION 68912 Deposito a Risparmio 498 SIRACUSA APOLLONION 69012

Dettagli

Avviso Interventi integrati per il successo scolastico e per l'assolvimento del diritto-dovere all'istruzione e alla formazione"

Avviso Interventi integrati per il successo scolastico e per l'assolvimento del diritto-dovere all'istruzione e alla formazione Avviso Interventi integrati per il successo scolastico e per l'assolvimento del diritto-dovere all'istruzione e alla formazione" AZIONE A: Percorsi sperimentali triennali di istruzione integrati con moduli

Dettagli

IPSSART Borsellino Palermo 4. ITS P. Branchina Adrano 1. Ic Breda di Piave Breda di Piave (TV) 1. ICS Gesualdo Bufalino Pedalino (RG) 2

IPSSART Borsellino Palermo 4. ITS P. Branchina Adrano 1. Ic Breda di Piave Breda di Piave (TV) 1. ICS Gesualdo Bufalino Pedalino (RG) 2 Semestre aprile 2015 - settembre 2015 OGGETTO DELLE CONVENZIONI: svolgimento delle attività di tirocinio diretto nell'ambito del II ciclo dei corsi di TFA (Tirocinio Formativo Attivo) - a.a. 2014/2015

Dettagli

WWF ITALIA - STRUTTURE TERRITORIALI LOCALI

WWF ITALIA - STRUTTURE TERRITORIALI LOCALI Regione Denominazione STL Comuni interessati Sicilia Caltanissetta Intera provincia di Caltanisseta Sede Legale caltanissetta@wwf.it Provincia Caltanissetta Responsabile Accordo WWF invio scheda SI NO

Dettagli

13-4-2012 - GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA - PARTE I n. 15 29

13-4-2012 - GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA - PARTE I n. 15 29 DECRETO 23 marzo 2012. 13-4-2012 - GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA - PARTE I n. 15 29 Iscrizione all albo regionale di enti autorizzati al trasporto di pazienti emodializzati istituito ai sensi

Dettagli

62 7-2-2003 - GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA - PARTE I n. 7

62 7-2-2003 - GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA - PARTE I n. 7 62 7-2-2003 - GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA - PARTE I n. 7 FIG. 1 - Rappresentazione dei flussi sulla rete stradale FIG. 2 - Rappresentazione dell accessibilità attiva 7-2-2003 - GAZZETTA

Dettagli

Gli investimenti per la protezione dell ambiente delle imprese industriali Anno 2008

Gli investimenti per la protezione dell ambiente delle imprese industriali Anno 2008 5 gennaio 2011 Gli investimenti per la protezione dell ambiente delle imprese industriali Anno 2008 Direzione centrale comunicazione ed editoria Tel. +39 06.4673.2243-2244 Centro di informazione statistica

Dettagli

SERVIZI DI TRASPORTO. Un esempio: fino a 1.000 69. Scopri le nuove tariffe dei servizi di trasporto.

SERVIZI DI TRASPORTO. Un esempio: fino a 1.000 69. Scopri le nuove tariffe dei servizi di trasporto. SERVIZI DI TRASPORTO Scopri le nuove tariffe dei servizi di trasporto. 59 Un esempio: fino a 1.000 69 Per ulteriori informazioni rivolgiti a qualsiasi Banco Informazioni in ESPOSIZIONE MOBILI, al Servizio

Dettagli

MOVIMPRESE I trimestre 2015

MOVIMPRESE I trimestre 2015 MOVIMPRESE estre L ANDAMENTO DEMOGRAFICO DOPO UN ANNO DIFFICILE. PRIMI SEGNALI DI UNA INVERSIONE DI TENDENZA? Il primo trimestre dell anno è di consueto caratterizzato da valori demografici negativi, a

Dettagli

FATTURATO DEI SERVIZI

FATTURATO DEI SERVIZI 5 giugno 2014 I trimestre 2014 FATTURATO DEI SERVIZI Con questo comunicato l Istat inizia la diffusione degli indici di fatturato dei servizi per i settori delle attività professionali, scientifiche e

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI - SICILIA

CAMERA DEI DEPUTATI - SICILIA CAMERA DEI DEPUTATI - SICILIA TRAPANI TRAPANI - CRAXI VITTORIO detto BOBO Commissione Affari esteri e comunitari Gruppo Misto/NPSI Editore (Laurea in scienze politiche) MARSALA - GRILLO MASSMO VINCENZO

Dettagli

5 per mille 2012 Distribuzione delle scelte e degli importi per Onlus ed enti del volontariato esclusi dal beneficio Sicilia

5 per mille 2012 Distribuzione delle scelte e degli importi per Onlus ed enti del volontariato esclusi dal beneficio Sicilia CODICE FISCALE DENOMINAZIONE REGIONE PROV COMUNE NUMERO SCELTE IMPORTO DELLE SCELTE ESPRESSE IMPORTO PROPORZIONALE PER LE SCELTE GENERICHE 93092440879 " EDUCARE OGGI - " SICILIA CT BELPASSO 6 59,81 16,82

Dettagli

Giuria della Congiuntura

Giuria della Congiuntura Giuria della Congiuntura Centro studi e ricerche economico sociali l evoluzione congiunturale dell industria manifatturiera delle Marche risultati del 1 trimestre 2015 e previsioni per il 2 trimestre 2015

Dettagli

Le performance settoriali

Le performance settoriali 20 febbraio 2013 IL PRIMO RAPPORTO SULLA COMPETITIVITÀ DEI SETTORI PRODUTTIVI Perché un Rapporto sulla competitività Con il Rapporto sulla competitività delle imprese e dei settori produttivi, alla sua

Dettagli

Capitolo 14. Industria

Capitolo 14. Industria Capitolo 14 Industria 14. Industria Questo capitolo raccoglie informazioni sul settore dell industria in senso stretto, escluse cioè le costruzioni per le quali si rinvia all apposito capitolo. Un primo

Dettagli

Valori Agricoli Medi della provincia. Annualità 2012

Valori Agricoli Medi della provincia. Annualità 2012 REGIONE AGRARIA N : 1 REGIONE AGRARIA N : 2 VERSANTE OCCIDENTALE ETNA Comuni di: ADRANO, BIANCAVILLA, BRONTE, MALETTO, RANDAZZO, MANIACE VERSANTE LITORANEO ETNA Comuni di: CASTIGLIONE DI SICILIA, LINGUAGLOSSA,

Dettagli

CUBA Congiuntura Economica

CUBA Congiuntura Economica CUBA Congiuntura Economica Durante il 2011 l economia cubana ha avviato graduali riforme del sistema economico. Il tasso annuale di crescita del prodotto interno lordo dovrebbe attestarsi al 2.7% nel 2011.

Dettagli

2. LA PERFORMANCE DELLE IMPRESE E LA RELAZIONE TRA MANIFATTURA E SERVIZI NELLA CONGIUNTURA DEL 2013-2014

2. LA PERFORMANCE DELLE IMPRESE E LA RELAZIONE TRA MANIFATTURA E SERVIZI NELLA CONGIUNTURA DEL 2013-2014 2. La performance delle imprese e la relazione tra manifattura e servizi nella congiuntura del 213-214 23 2. LA PERFORMANCE DELLE IMPRESE E LA RELAZIONE TRA MANIFATTURA E SERVIZI NELLA CONGIUNTURA DEL

Dettagli

SOSTEGNO ALLO START UP DI MICROIMPRESE DI NUOVA COSTITUZIONE REALIZZATE DA SOGGETTI SVANTAGGIATI

SOSTEGNO ALLO START UP DI MICROIMPRESE DI NUOVA COSTITUZIONE REALIZZATE DA SOGGETTI SVANTAGGIATI SOSTEGNO ALLO START UP DI MICROIMPRESE DI NUOVA COSTITUZIONE REALIZZATE DA SOGGETTI SVANTAGGIATI AVVISO AI SENSI DEL ROGOLAMENTO REGIONALE N. 25 DEL 21.11.2008 PUBBLICATO SUL B.U.R.P. N. 182 DEL 25.11.2008

Dettagli

REGIONE SICILIANA ASSESSORATO REGIONALE DELL ECONOMIA DIPARTIMENTO DELLE FINANZE E DEL CREDITO A V V I S O

REGIONE SICILIANA ASSESSORATO REGIONALE DELL ECONOMIA DIPARTIMENTO DELLE FINANZE E DEL CREDITO A V V I S O REGIONE SICILIANA ASSESSORATO REGIONALE DELL ECONOMIA DIPARTIMENTO DELLE FINANZE E DEL CREDITO A V V I S O Le istanze di accesso al microcredito potranno essere presentate dal 2 gennaio 2012 rivolgendosi

Dettagli

Elaborazione flash. Ufficio Studi Confartigianato Vicenza 06/05/2015

Elaborazione flash. Ufficio Studi Confartigianato Vicenza 06/05/2015 Elaborazione flash Ufficio Studi Confartigianato Vicenza 06/05/2015 Le esportazioni di Vicenza e la dinamica del cambio nei mercati del made in Vicenza Tra i primi 20 mercati di destinazione dei prodotti

Dettagli

START UP INNOVATIVE IN LIGURIA. Dati regionali e provinciali al gennaio 2016

START UP INNOVATIVE IN LIGURIA. Dati regionali e provinciali al gennaio 2016 START UP INNOVATIVE IN LIGURIA Dati regionali e provinciali al gennaio 216 86 StartUp Innovative in Liguria; 9 8 8 7 7 6 6 4 4 3 3 2 2 1 1 69 a Genova, 8 a Savona, 7 a La Spezia, AGR PES StartUp innovative

Dettagli

ASSESSORATO DEI BENI CULTURALI ED AMBIENTALI E DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE

ASSESSORATO DEI BENI CULTURALI ED AMBIENTALI E DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE ASSESSORATO DEI BENI CULTURALI ED AMBIENTALI E DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE DECRETO 1 giugno 2007. Interventi di dimensionamento della rete scolastica della Sicilia, a decorrere dall'anno scolastico 2008/2009.

Dettagli

REGOLAMENTO CASHBACK 1 Iniziativa Cashback 1 Cashback Ridge 4g"

REGOLAMENTO CASHBACK 1 Iniziativa Cashback 1 Cashback Ridge 4g REGOLAMENTO CASHBACK 1 Iniziativa Cashback 1 Cashback Ridge 4g" Promotore dell iniziativa: Wiko Italy SRL con sede in Milano Via Vittor Pisani, 14 20124 Milano - partita IVA e C.F. 08331840960 (d ora in

Dettagli