A - diploma di Istruttore di Vela di I Livello. Natura della certificazione: o Accademico Professionale X abilitazione.

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "A - diploma di Istruttore di Vela di I Livello. Natura della certificazione: o Accademico Professionale X abilitazione."

Transcript

1 Tipologia : Certificazione: Istruttore I Livello A - diploma di Istruttore di Vela di I Livello Natura della certificazione: o Accademico Professionale X abilitazione X formazione iniziale X formazione continua Mixta a) Mixta b) Note: Il titolare del brevetto ha seguito un corso di formazione organizzato dalla FIV che lo abilita all insegnamento iniziale e progressivo della vela finalizzato sia al diporto che alla competizione La formazione avviene attraverso appositi corsi organizzati dalla FIV secondo i programmi stabiliti dalla Normativa federale (v.allegati) Autorità competente: Federazione Italiana Vela Verifiche / Valutazioni Certificazione I valutatori: Docenti e Tecnici FIV, Federazione Italiana Vela designati dalla Federazione Italiana Vela Standard di riferimento : Contenuti della certificazione: Struttura della certificazione: L abilitazione Istruttore I Livello consente di organizzare e gestire corsi di vela presso le Società FIV e le Scuole di vela riconosciute. Abilita all insegnamento delle nozioni fondamentali teoriche e pratiche della vela su barche di tipo sia singolo sia collettivo La certificazione viene rilasciata a seguito di frequenza al corso e di superamento delle prove di valutazione finale che comprendono Prove teoriche (risoluzione di test tecnici e di cultura marinaresca, colloquio con la commissione di verifica Prove pratiche si svolgeranno durante lo svolgimento del corso seguendo il candidato nelle esercitazioni in acqua e nella organizzazione a terra

2 Contenuto delle procedure di valutazione, validità delle certificazioni Il corso di formazione per Istruttore di I livello è diviso in due parti: al termine della prima parte si è autorizzati a svolgere attività di Praticante Istruttore per almeno un biennio sotto la direzione ed il controllo di un Istruttore abilitato FIV di livello superiore; al termine della seconda parte si acquisisce il brevetto di Istruttore di I livello. I candidati al termine della II parte del corso, per svolgere attività di Istruttore di I livello, dovranno dimostrare di avere acquisito le competenze necessarie nella: corretta esecuzione delle manovre fondamentali e nella conduzione di una imbarcazione a vela capacità di illustrare e dimostrare la corretta esecuzione degli esercizi; capacità di comunicazione ed insegnamento; capacità di trasmettere la cultura velica e le nozioni pratico-teoriche della naviagazione a vela; impostazione e gestione di una scuola di vela per derive, barche collettive, tavole a vela capacità di elaborazione delle problematiche organizzative e gestionali di una scuola di vela Autorità competente: Federazione Italiana Vela

3 Tipologia : Certificazione: Istruttore I Livello Altura B - diploma di: Istruttore di vela d altura di I Livello Natura della certificazione: o Accademico Professionale X abilitazione X formazione iniziale X formazione continua Mixta a) Mixta b) Note: La formazione avviene attraverso appositi corsi organizzati dalla FIV secondo i programmi stabiliti dalla Normativa federale (v.allegati) Autorità competente: Federazione Italiana Vela Formazione/Verifiche / Valutazioni Certificazione Sono effettuati da Docenti e Tecnici FIV, Federazione Italiana Vela designati dalla Federazione Italiana Vela Standard di riferimento : Contenuti della certificazione: Struttura della certificazione: L abilitazione a Istruttore di vela d altura di I Livello consente di organizzare e gestire corsi di vela dedicanti alla navigazione su barche d altura presso le Società FIV e le Scuole di vela riconosciute. Abilita all insegnamento delle nozioni fondamentali teoriche e pratiche della vela d altura in navigazione diurna e notturna entro le 12 miglia dalla costa ed in acque interne. La certificazione viene rilasciata a seguito di frequenza al corso e di superamento delle prove di valutazione finale che comprendono Prove teoriche (elaborazione di una tesina, risoluzione di test tecnici e di cultura marinaresca, colloquio con la commissione di verifica Prove pratiche si svolgeranno durante lo svolgimento del corso seguendo il candidato nelle esercitazioni in acqua e nella organizzazione a terra

4 Contenuto delle procedure di valutazione, validità delle certificazioni Il corso di formazione per Istruttore di I livello Altura è suddiviso in parte teorica e parte pratica. il corso BLS e primo soccorso traumi ed il corso di sopravvivenza (svolto secondo la normativa internazionale per le regate d altura) sono parti integranti del corso istruttore I livello Altura. I candidati al termine del corso, per svolgere attività di Istruttore di I livello Altura, dovranno dimostrare di avere acquisito le competenze necessarie nella: corretta esecuzione delle manovre fondamentali e nella conduzione di una imbarcazione a vela d altura capacità di illustrare e dimostrare la corretta esecuzione degli esercizi; capacità di comunicazione ed insegnamento; capacità di trasmettere la cultura velica e le nozioni pratico-teoriche della naviagazione a vela d altura; impostazione e gestione di una scuola di vela d altura capacità di elaborazione delle problematiche organizzative e gestionali di una scuola di vela d altura Autoridades competentes implicadas en los estándares Federazione Italiana Vela

5 Tipologia : Certificazione: Istruttore II Livello C - diploma di Istruttore di Vela di II Livello Natura della certificazione: o Accademico Professionale X abilitazione X formazione iniziale X formazione continua Mixta a) Mixta b) Note: Il titolare del brevetto ha seguito un corso di formazione organizzato dalla FIV che lo abilitata all insegnamento progressivo della vela a soggetti già esperti. Viene formato all insegnamento di iniziazione e di specializzazione con particolare riguardo alla pratica della vela ludico-sportiva. La formazione avviene attraverso appositi corsi organizzati dalla FIV secondo i programmi stabiliti dalla Normativa federale (v.allegati) Autorità competente: Federazione Italiana Vela Verifiche / Valutazioni Certificazione I valutatori: Docenti e Tecnici FIV, Federazione Italiana Vela designati dalla Federazione Italiana Vela Stadard di riferimento : Contenuti della certificazione: Struttura della certificazione: L abilitazione Istruttore II Livello consente la direzione di corsi di vela presso le Società FIV e le Scuole di vela riconosciute ed abilita all insegnamento teorico e pratico della vela comprese le tematiche relative all allenamento ed alla pratica agonistica giovanile per singolo e di gruppo ed alla relativa specializzazione su barche e tavole a vela di interesse federale per l attività giovanile La certificazione viene rilasciata a seguito di frequenza al corso e di superamento delle prove di valutazione finale che comprendono Prove teoriche (risoluzione di test tecnici e di cultura marinaresca, colloquio con la commissione di verifica Prove pratiche si svolgeranno durante lo svolgimento del corso seguendo il candidato nelle esercitazioni in acqua e nella organizzazione a terra Prove pratiche di specializzazione partecipando ad uno o più raduni in una o più classi di interesse giovanile (Optimist, Europa,Laser 4.7, L Equipe, 420, Catamarani, 555, tavole a vela)

6 Contenuto delle procedure di valutazione, Autorità competente: validità delle certificazioni Il corso di formazione per Istruttore di II Federazione Italiana Vela livello è formato da una parte teorica e da una parte pratica specialistica. I candidati al termine del corso, per svolgere attività di Istruttore di II livello, dovranno dimostrare di avere acquisito le seguenti competenze necessarie: capacità operative di gestire un raduno e/o un allenamento per classi di interesse giovanile capacità di comunicazione ed insegnamento e conoscenze teoricopratiche nelle specializzazioni previste nelle classi di interesse giovanile (Optimist, Europa,Laser 4.7, L Equipe, 420, Catamarani, 555, tavole a vela) capacità di dirigere una scuola di vela federale per derive, barche collettive, tavole a vela

7 Tipologia: Certificazione: Istruttore II Livello Altura D - diploma di: Istruttore di vela d altura di II Livello Natura della certificazione: o Accademico Professionale X abilitazione X formazione iniziale X formazione continua Mixta a) Mixta b) Note: La formazione avviene attraverso appositi corsi organizzati dalla FIV secondo i programmi stabiliti dalla Normativa federale (v.allegati) Autorità competente: Federazione Italiana Vela Formazione/Verifiche / Valutazioni Certificazione Sono effettuati da Docenti e Tecnici FIV, Federazione Italiana Vela designati dalla Federazione Italiana Vela Standard di riferimento : Contenuti della certificazione: Struttura della certificazione: L abilitazione a Istruttore di vela d altura di II Livello consente di organizzare e gestire corsi di vela presso le Società FIV e le Scuole di vela riconosciute dedicate all insegnamento della navigazione d altura diurna e notturna di lunga durata in completa autonomia, su barche d altura senza alcun limite di distanza dalla costa. La certificazione viene rilasciata a seguito di frequenza al corso e di superamento delle prove di valutazione finale che comprendono Prove teoriche (elaborazione di una tesina, risoluzione di test tecnici e di cultura marinaresca, colloquio con la commissione di verifica Prove pratiche si svolgeranno durante lo svolgimento del corso seguendo il candidato nelle esercitazioni in acqua e nella organizzazione a terra

8 Contenuto delle procedure di valutazione, validità delle certificazioni Il corso di formazione per Istruttore di II livello Altura è suddiviso in parte teorica e parte pratica. I candidati al termine del corso, per svolgere attività di Istruttore di I livello Altura, dovranno dimostrare di avere acquisito le competenze necessarie nella: corretta esecuzione delle manovre fondamentali e nella conduzione di una imbarcazione a vela d altura e nella navigazione da diporto senza alcun limite di distanza dalla costa capacità di illustrare e dimostrare la corretta esecuzione degli esercizi; capacità di comunicazione ed insegnamento; capacità di trasmettere la cultura velica e le nozioni pratico-teoriche della naviagazione a vela d altura; capacità di gestire un programma di insegnamento della navigazione d altura di lunga durata (crociere e regate) Autoridades competentes implicadas en los estándares Federazione Italiana Vela

9 Tipologia : Certificazione: Istruttore III Livello E - diploma di Istruttore di vela di III Livello Natura della certificazione: o Accademico Professionale X abilitazione X formazione iniziale X formazione continua Mixta a) Mixta b) Note: Il titolare del brevetto ha seguito un corso di formazione organizzato dalla FIV che lo abilitata all insegnamento della vela ed all allenamento di atleti impegnati ad alto livello. Consente inoltre la gestione di corsi di vela presso scule di vela FIV o riconosciute FIV principalmente specializzate nelle classi di alto livello La formazione avviene attraverso appositi corsi organizzati dalla FIV secondo i programmi stabiliti dalla Normativa federale (v.allegati) Autorità competente: Federazione Italiana Vela Formazione/Verifiche / Valutazioni Certificazione Svolte da : Docenti e Tecnici FIV altamente Federazione Italiana Vela qualificati e specializzati nelle varie discipline, designati dalla Federazione Italiana Vela Standard di riferimento : Contenuti della certificazione: Struttura della certificazione: L abilitazione Istruttore III Livello consente di raggiungere un alto grado di specializzazione nelle classi olimpiche e d altura comprese le regate a squadre e di match race. La certificazione viene rilasciata a seguito di frequenza al corso e di superamento delle prove di valutazione finale che comprendono Prove teoriche (esposizione di una tesina, colloquio con la commissione di verifica) Prove pratiche di specializzazione partecipando ad uno o più raduni nelle classi di specializzazione. Durante la specializzazione il candidato sarà valutato sulle capacità operative e gestionali degli allievi, nella didattica e nelle conoscenze teorico pratiche

10 Contenuto delle procedure di valutazione, validità delle certificazioni Il corso di formazione per Istruttore di III livello è formato da una parte teorica e da una parte pratica specialistica. I candidati al termine del corso, per svolgere attività di Istruttore di III livello, dovranno dimostrare di avere acquisito le abilità tecniche e didattiche per illustrare e dimostrare la corretta esecuzione di esercizi nelle classi di alto livello, olimpiche e d altura, comprese le regate a squadre e di match race capacità operative di gestire un raduno e/o un allenamento di alto livello anche finalizzato alla partecipazione di una squadra ad una manifestazione a livello internazionale capacità di comunicazione ed insegnamento e conoscenze teoricopratiche nelle specializzazioni previste (Laser -Finn, er, STAR- Yngling, Catamarani, Tavole a vela, Altura, regate a squadre, match race) Autorità competente: Federazione Italiana Vela

11 Tipologia : Certificazione: Istruttore IV Livello E - diploma di Istruttore di Vela di IV Livello FIV Natura della certificazione: o Accademico Professionale X abilitazione X formazione iniziale X formazione continua Mixta a) Mixta b) Autorità competente: Federazione Italiana Vela Formazione/Verifiche / Valutazioni Certificazione Svolte da : Docenti della Scuola dello Sport Scuola dello Sport del C.O.N.I. altamente qualificati e specializzati nelle varie discipline e da Docenti di Università italiane e straniere, Esperti e Docenti italiani e stranieri delle Federazioni sportive nazionali Standard di riferimento : Note: Il titolare del brevetto ha seguito un corso di formazione organizzato dalla Scuola dello Sport del CONI, Comitato Olimpico Nazionale. Il corso è riservato ad Istruttori con qualifica di III livello presentati dalle Federazioni sportive nazionali o atleti vincitori di medaglie nei Giochi olimpici o nei Campionati Mondiali ed Europei

12 Contenuti della certificazione: Il corso mira a realizzare una formazione finalizzata alle esigenze specifiche delle Federazioni sportive nazionali che sia altamente qualificata in ambito tecnicosportivo con l obiettivo di formare dei Quadri Tecnici. Sintesi dei principali contenuti del corso: Teoria e metodologia dell allenamento sportivo; Metodologia dell insergnamento nello sport; Metodologia dell insegnamento e della comunicazione interpersonale nello sport di alto livello; La gestione dell atleta e dei team nelle organizzazioni sportive; La progettazione e alla comunicazione didattica nella formazione di operatori sportivi; Metodologia della ricerca applicata allo Sport; Fisiologia umana applicata allo Sport; Neurofisiologia e Neuroscienze; Applicazioni delle nuove tecnologie nella progettazione e conduzione dell allenamento Contenuto delle procedure di valutazione, validità delle certificazioni Il corso di formazione per Istruttore di IV livello è formato da cinque moduli teorici. I candidati al termine del corso, per svolgere attività di Istruttore di IV livello, dovranno dimostrare di avere acquisito competenze specifiche e d avanzate nella gestione di atleti e squadre di alto livello agonistico; capacità di trasmettere le conoscenze acquisite nelle attività di formazione degli allenatori; capacità di assumere responsabilità progettuali e didattiche; capacità di collaborare in attività di ricerca Struttura della certificazione: La certificazione viene rilasciata a seguito di frequenza al corso che si articola in 5 moduli - e del superamento della prova di valutazione finale che comprende la presentazione ed esposizione di un project work. Il candidato è seguito nel periodo di formazione da un tutor, Docente della Scuola dello Sport, che assegna e supervisiona esercitazioni di studio e ricerca legate alla elaborazione di un project work finale. Autorità competente: Scuola dello Sport del CONI in collaborazione con la Federazione sportiva nazionale

14 CORSO NAZIONALE CONI PER TECNICI DI IV LIVELLO EUROPEO. Anno 2014 BANDO DI AMMISSIONE

14 CORSO NAZIONALE CONI PER TECNICI DI IV LIVELLO EUROPEO. Anno 2014 BANDO DI AMMISSIONE 14 CORSO NAZIONALE CONI PER TECNICI DI IV LIVELLO EUROPEO Anno 2014 BANDO DI AMMISSIONE Il presente Bando espone le caratteristiche fondamentali e le norme di ammissione al 14 Corso Nazionale CONI per

Dettagli

NORMATIVA e PROGRAMMI CORSI DI FORMAZIONE 2015

NORMATIVA e PROGRAMMI CORSI DI FORMAZIONE 2015 NORMATIVA e PROGRAMMI CORSI DI FORMAZIONE 2015 APPROVATA nel C.F. n. 448 del 11 dicembre 2014 - Delibera N.194 SOMMARIO INTRODUZIONE Pag. 4 BREVETTO FEDERALE DI ISTRUTTORE DI VELA 1 - LIVELLO 1 Livello

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA VELA FORMAZIONE ISTRUTTORI. NORMATIVA e PROGRAMMI CORSI DI FORMAZIONE 2014

FEDERAZIONE ITALIANA VELA FORMAZIONE ISTRUTTORI. NORMATIVA e PROGRAMMI CORSI DI FORMAZIONE 2014 NORMATIVA e PROGRAMMI CORSI DI FORMAZIONE 2014 APPROVATA nel C.F. n.441 del 13-14 dicembre 2013 SOMMARIO INTRODUZIONE Pag. 4 BREVETTO FEDERALE DI ISTRUTTORE DI VELA 1 - LIVELLO 1 Livello Derive / Tavole

Dettagli

Progetto SNaQ Scuola Magistrale

Progetto SNaQ Scuola Magistrale 1 PROGETTO SCUOLA MAGISTRALE ARGOMENTI TRATTATI Sistema Nazionale di Qualifica dei Tecnici; Qualifiche e Competenze; Crediti formativi; I Quattro Livelli di Qualifica dei Tecnici Sportivi; Formazione permanente.

Dettagli

NORMATIVA e PROGRAMMI CORSI DI FORMAZIONE 2009/2012

NORMATIVA e PROGRAMMI CORSI DI FORMAZIONE 2009/2012 SETTORE QUADRI TECNICI FORMAZIONE ISTRUTTORI NORMATIVA e PROGRAMMI CORSI DI FORMAZIONE 2009/2012 SOMMARIO INTRODUZIONE Pag. 4 BREVETTO FEDERALE DI ISTRUTTORE DI VELA 1 - LIVELLO DERIVE // TAVOLE A VELA

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA VELA

FEDERAZIONE ITALIANA VELA FEDERAZIONE ITALIANA VELA SCUOLE VELA NORMATIVA 2013 - SCUOLE FEDERALI DI VELA (ORGANIZZATE DA AFFILIATI ALLA FIV) - S.V.A. (SCUOLE DI VELA ORGANIZZATE DA ENTI ED ORGANI NON AFFILIATI ALLA FIV) 1 SCUOLE

Dettagli

Programma di Formazione per Allenatore di Apnea Sportiva Indoor

Programma di Formazione per Allenatore di Apnea Sportiva Indoor FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE Settore Programma di Formazione per Allenatore di Apnea Sportiva Indoor Federazione Italiana Pesca Sportiva e Brevetto di Allenatore di Apnea Sportiva

Dettagli

CSTF marzo/2009 REGOLAMENTO DEGLI ALLENATORI E ISTRUTTORI

CSTF marzo/2009 REGOLAMENTO DEGLI ALLENATORI E ISTRUTTORI REGOLAMENTO DEGLI ALLENATORI E ISTRUTTORI PREMESSA La FIBa si avvale di due agenti di formazione per la preparazione dei propri quadri tecnici: il settore tecnico, allenatori ed istruttori, ed il settore

Dettagli

Circolo della Vela di Roma

Circolo della Vela di Roma Associazione Sportiva Dilettantistica Sede di Anzio PRESENTAZIONE DEL PROGETTO VELASCUOLA PREMESSA Con questo progetto si intende offrire alle scuole, impegnate ad assolvere alle nuove competenze derivanti

Dettagli

Livelli di Formazione

Livelli di Formazione C.O.N.I. FEDERAZIONE SCACCHISTICA ITALIANA Piano di formazione dei Quadri Tecnici Livelli di Formazione degli Istruttori di Scacchi Compiti, profili di attività, competenze, conoscenze e struttura della

Dettagli

BANDO CORSO AGGIORNAMENTO E

BANDO CORSO AGGIORNAMENTO E 3/9/2015 FITET BANDO CORSO AGGIORNAMENTO E FORMAZIONE TECNICI SPORTIVI FITET, DI ABILITAZIONE ALLA QUALIFICA DI TERZO LIVELLO [Digitare il sottotitolo del documento] Matteo CORSO DI FORMAZIONE ED ABILITAZIONE

Dettagli

CORSO NAZIONALE di FORMAZIONE PER ESPERTI in PREPARAZIONE FISICA NELLA PALLAVOLO Ottava Edizione

CORSO NAZIONALE di FORMAZIONE PER ESPERTI in PREPARAZIONE FISICA NELLA PALLAVOLO Ottava Edizione AREA SVILUPPO E FORMAZIONE Settore Tecnico CORSO NAZIONALE di FORMAZIONE PER ESPERTI in PREPARAZIONE FISICA NELLA PALLAVOLO Ottava Edizione Stagione Sportiva 2011/2012 BANDO DI AMMISSIONE Il presente Bando

Dettagli

DIPARTIMENTO EQUITAZIONE DI CAMPAGNA PROGETTO RICLASSIFICAZIONI QUADRI TECNICI

DIPARTIMENTO EQUITAZIONE DI CAMPAGNA PROGETTO RICLASSIFICAZIONI QUADRI TECNICI DIPARTIMENTO EQUITAZIONE DI CAMPAGNA PROGETTO RICLASSIFICAZIONI QUADRI TECNICI Il Dipartimento Equitazione di Campagna, allo scopo di favorire l integrazione dei propri quadri tecnici nel contesto degli

Dettagli

CORSO NAZIONALE di FORMAZIONE PER ESPERTI in PREPARAZIONE FISICA NELLA PALLAVOLO Undicesima Edizione

CORSO NAZIONALE di FORMAZIONE PER ESPERTI in PREPARAZIONE FISICA NELLA PALLAVOLO Undicesima Edizione AREA SVILUPPO E FORMAZIONE Settore Tecnico CORSO NAZIONALE di FORMAZIONE PER ESPERTI in PREPARAZIONE FISICA NELLA PALLAVOLO Undicesima Edizione Stagione Sportiva 2014/2015 BANDO DI AMMISSIONE Il presente

Dettagli

REGOLAMENTO DEL GRUPPO SPORTIVO VELA

REGOLAMENTO DEL GRUPPO SPORTIVO VELA REGOLAMENTO DEL GRUPPO SPORTIVO VELA Articolo 1 Il presente Regolamento del Gruppo Vela è redatto in conformità ai principi contenuti nel Regolamento per i Gruppi Sportivi della Lega Navale Italiana, approvato

Dettagli

Regolamento Scuole di Motociclismo della Federazione Motociclistica Italiana

Regolamento Scuole di Motociclismo della Federazione Motociclistica Italiana Regolamento Scuole di Motociclismo della Federazione Motociclistica Italiana Approvato con deliberazione n. 519 assunta dal Consiglio Federale n. 17 del 22-23 giugno 2012 e successivamente modificato con

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE

FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE ITA F00 - Membro Fondatore della CMAS Confederazione Mondiale Attività Subacquee FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE Settore Didattica Subacquea Corso di Specializzazione ESECUTORE

Dettagli

CORSO NAZIONALE PER ALLENATORI DI TERZO GRADO Nona Edizione

CORSO NAZIONALE PER ALLENATORI DI TERZO GRADO Nona Edizione FEDERAZIONE ITALIANA PALLAVOLO Settore Tecnico CORSO NAZIONALE PER ALLENATORI DI TERZO GRADO Nona Edizione Stagione Sportiva 2011/2012 BANDO DI AMMISSIONE Il presente Bando contiene le norme di ammissione

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DELLE BORSE DI STUDIO PER STUDENTI DEL PERCORSO FORMATIVO COMUNE DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MATEMATICA

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DELLE BORSE DI STUDIO PER STUDENTI DEL PERCORSO FORMATIVO COMUNE DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MATEMATICA REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DELLE BORSE DI STUDIO PER STUDENTI DEL PERCORSO FORMATIVO COMUNE DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MATEMATICA Art. 1 - Finalità, durata, e modalità di assegnazione 1. La

Dettagli

Protocollo d intesa tra Comitato Italiano Paralimpico C.I.P. e Federazione Italiana Scherma F.I.S.

Protocollo d intesa tra Comitato Italiano Paralimpico C.I.P. e Federazione Italiana Scherma F.I.S. Protocollo d intesa tra Comitato Italiano Paralimpico C.I.P. e Federazione Italiana Scherma F.I.S. Protocollo d intesa tra il COMITATO ITALIANO PARALIMPICO e la FEDERAZIONE ITALIANA SCHERMA Il Comitato

Dettagli

Al di là della moda lo sport è cultura Rope Skipping ovvero Salto alla Corda

Al di là della moda lo sport è cultura Rope Skipping ovvero Salto alla Corda Al di là della moda lo sport è cultura Rope Skipping ovvero Salto alla Corda Come un semplice gioco della tradizione di tutti i popoli si trasforma pratica sportiva. ROPE SKIPPING ITALIA CSEN Cosè il Rope

Dettagli

Valido quale aggiornamento annuale obbligatorio per tutti i quadri tecnici federali se frequentate entrambe le giornate

Valido quale aggiornamento annuale obbligatorio per tutti i quadri tecnici federali se frequentate entrambe le giornate La Federazione Italiana Sport Equestri, in sinergia con la Croce Rossa Italiana e l Associazione per la Tutela dell Individuo, organizza due sessioni di formazione: la prima giornata è dedicata al BLS

Dettagli

INDIZIONE DEL CORSO ALLIEVO ALLENATORE PRIMO LIVELLO GIOVANILE 2013/2014

INDIZIONE DEL CORSO ALLIEVO ALLENATORE PRIMO LIVELLO GIOVANILE 2013/2014 INDIZIONE DEL CORSO ALLIEVO ALLENATORE PRIMO LIVELLO GIOVANILE 2013/2014 I Centri di Qualificazione Provinciale, in collaborazione con il Centro di Qualificazione Regionale e le Commissioni Provinciali

Dettagli

Settore Tecnico Regolamento Scuole di Motociclismo della Federazione Motociclistica Italiana

Settore Tecnico Regolamento Scuole di Motociclismo della Federazione Motociclistica Italiana Regolamento Scuole di Motociclismo della Federazione Motociclistica Italiana Approvato dal Consiglio Federale n. 17 del 22-23 giugno 2012 con deliberazione n.519. Art.1 Definizione e classificazione delle

Dettagli

PROVA DI PREPARAZIONE

PROVA DI PREPARAZIONE PROVA DI PREPARAZIONE AL CORSO F.I.C.K. PER ISTRUTTORI DI SECONDO LIVELLO DI ATTIVITA' PROMOZIONALI, AMATORIALI E DI TEMPO LIBERO INDIRIZZO SEA KAYAK E SURFSKI VENERDÌ, SABATO E DOMENICA 9-10 - 11 MAGGIO

Dettagli

ESECUTORE BLS FIPSAS/DAN

ESECUTORE BLS FIPSAS/DAN ITA F00 - Membro Fondatore della CMAS Confederazione Mondiale Attività Subacquee FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE Settore Didattica Subacquea Corso di Specializzazione ESECUTORE

Dettagli

CURRICULUM PROFESSIONALE, SCIENTIFICO, DIDATTICO CON ELENCO PUBBLICAZIONI ATTIVITA' PROFESSIONALE. I crediti

CURRICULUM PROFESSIONALE, SCIENTIFICO, DIDATTICO CON ELENCO PUBBLICAZIONI ATTIVITA' PROFESSIONALE. I crediti CURRICULUM PROFESSIONALE, SCIENTIFICO, DIDATTICO CON ELENCO PUBBLICAZIONI Andrea Campara nato a Legnago il 10.10.61 maturità classica, diploma ISEF, laurea in Scienze Motorie, Master 2 livello Economia

Dettagli

Attività di formazione, attività promozionale e attività scolastica. Corsi di formazione e di informazione. Fuoriclasse cup. Comunicato Ufficilale N 1

Attività di formazione, attività promozionale e attività scolastica. Corsi di formazione e di informazione. Fuoriclasse cup. Comunicato Ufficilale N 1 Stagione sportiva 2006/2007 Comunicato Ufficilale N 1 4 Attività di formazione, attività promozionale e attività scolastica Corsi di formazione e di informazione Fuoriclasse cup C. ATTIVITA PROMOZIONALE

Dettagli

Corso Vela I Livello ( teoria e pratica della vela)

Corso Vela I Livello ( teoria e pratica della vela) AccademiA del Mare admvela.it 392.1494875 valter.cimaglia@gmail.com Circolo Velico Fiumicino Viale Traiano, 180 00054 Fiumicino 06.6506120 fax 06.65024492 scuolavela@cvfiumicino.it Il Circolo Velico Fiumicino

Dettagli

Liceo Scientifico Sezione ad indirizzo Sportivo. Che cos è

Liceo Scientifico Sezione ad indirizzo Sportivo. Che cos è Liceo Scientifico Statale R. Caccioppoli Napoli a.s. 2014-2015 Liceo Scientifico Sezione ad indirizzo Sportivo Che cos è E un indirizzo di studio, inserito nel percorso del liceo scientifico nell ambito

Dettagli

STAGIONE SPORTIVA 2015 2016 CORSO ABILITANTE al GRADO di ALLIEVO ALLENATORE 1 LIVELLO GIOVANILE

STAGIONE SPORTIVA 2015 2016 CORSO ABILITANTE al GRADO di ALLIEVO ALLENATORE 1 LIVELLO GIOVANILE STAGIONE SPORTIVA 2015 2016 CORSO ABILITANTE al GRADO di ALLIEVO ALLENATORE 1 LIVELLO GIOVANILE Novembre 2015 Il Comitato Provinciale di Padova indice per la stagione sportiva 2015 / 2016 il Corso per

Dettagli

REGOLAMENTO NAZIONALE. Settore Formazione Tecnici e Sicurezza

REGOLAMENTO NAZIONALE. Settore Formazione Tecnici e Sicurezza REGOLAMENTO NAZIONALE Settore Formazione Tecnici e Sicurezza REGOLAMENTO Pagina 1 SETTORE FORMAZIONE TECNICI E SICUREZZA STRUTTURA CONSIGLIO FEDERALE COMMISSIONE TECNICI SICUREZZA ALBO NAZIONALE STUTTURE

Dettagli

SCUOLA KRIYA YOGA MAHA SADHANA K.Y.M.S. Milano, Via Menabrea 24 tel 02 6683138 e mail:info@kriyayoga.mi.it www.kriyayoga.mi.it - www.kyms.

SCUOLA KRIYA YOGA MAHA SADHANA K.Y.M.S. Milano, Via Menabrea 24 tel 02 6683138 e mail:info@kriyayoga.mi.it www.kriyayoga.mi.it - www.kyms. 1/9 Regolamento corsi di formazione per Insegnanti di Yoga e relativi esami da sostenere CERTIFICAZIONI E QUALIFICHE 2/9 La certificazione di insegnante Yoga USacli/Asd.KYMS garantisce la qualifica nella

Dettagli

PROGETTO ORGANIZZATIVO DIPARTIMENTO FORMAZIONE FITETREC-ANTE COME SI PROPONE LA FEDERAZIONE E L INDIRIZZO AI QUADRI TECNICI

PROGETTO ORGANIZZATIVO DIPARTIMENTO FORMAZIONE FITETREC-ANTE COME SI PROPONE LA FEDERAZIONE E L INDIRIZZO AI QUADRI TECNICI PROGETTO ORGANIZZATIVO DIPARTIMENTO FORMAZIONE FITETREC-ANTE COME SI PROPONE LA FEDERAZIONE E L INDIRIZZO AI QUADRI TECNICI OBIETTIVI DEL SETTORE SCUOLA E ISTRUZIONE AVERE ISTRUTTORI PREPARATI, CON ELEVATE

Dettagli

Programmazione del dipartimento di Scienze motorie e sportive

Programmazione del dipartimento di Scienze motorie e sportive Programmazione del dipartimento di Scienze motorie e sportive Premessa L elaborazione della programmazione annuale impone al Dipartimento di Scienze motorie e sportive una serie di riflessioni sugli obbiettivi

Dettagli

ALLENATRICE e ALLENATORE SPORTIVO

ALLENATRICE e ALLENATORE SPORTIVO Aggiornato il 18 febbraio 2009 ALLENATRICE e ALLENATORE SPORTIVO 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie...

Dettagli

ESECUTORE AED FIPSAS/DAN

ESECUTORE AED FIPSAS/DAN ITA F00 - Membro Fondatore della CMAS Confederazione Mondiale Attività Subacquee FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA E ATTIVITÀ SUBACQUEE Settore Didattica Subacquea Corso di Specializzazione ESECUTORE

Dettagli

PATENTE NAUTICA A VELA E/O A MOTORE

PATENTE NAUTICA A VELA E/O A MOTORE PATENTE NAUTICA A VELA E/O A MOTORE 2015-3 LEGA NAVALE ITALIANA SEZIONE DI MILANO Viale Cassala, 34 20143 Milano tel. 02.58314058 Fax 02.58314305 cod. fisc. 80100590159 www.leganavale.mi.it e-mail: milano@leganavale.it

Dettagli

Un nuovo indirizzo dei Licei per offrire ai giovani studenti l opportunità di lavorare professionalmente nello sport

Un nuovo indirizzo dei Licei per offrire ai giovani studenti l opportunità di lavorare professionalmente nello sport Un nuovo indirizzo dei Licei per offrire ai giovani studenti l opportunità di lavorare professionalmente nello sport Attività e insegnamenti 1^ 2^ 3^ 4^ 5^ Lingue e letteratura italiana 4 4 4 4 4 Lingua

Dettagli

ORGANIZZAZIONE, MANAGEMENT, INNOVAZIONE NELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

ORGANIZZAZIONE, MANAGEMENT, INNOVAZIONE NELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI Master universitario di II livello in ORGANIZZAZIONE, MANAGEMENT, INNOVAZIONE NELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI a.a. 2011-2012 1. Finalità Il Master ha lo scopo di formare dirigenti e funzionari pubblici

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AUDITOR DI S.G.Q. NEL SETTORE COSTRUZIONI E IMPIANTI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AUDITOR DI S.G.Q. NEL SETTORE COSTRUZIONI E IMPIANTI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.it sigla: SH84 Pag. 1 di 5 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AUDITOR

Dettagli

L offerta form ativa dell U niversità degli Studi di Palerm o A.A. 2013/2014. G uida della F acoltà di Scienze M otorie Corsi di L aurea M agistrale

L offerta form ativa dell U niversità degli Studi di Palerm o A.A. 2013/2014. G uida della F acoltà di Scienze M otorie Corsi di L aurea M agistrale L offerta form ativa dell U niversità degli Studi di Palerm o A.A. 201/201 G uida della F acoltà di Scienze M otorie Corsi di L aurea M agistrale Centro O rientam ento e Tutorato V iale delle Scienze E

Dettagli

Una Raffica di emozioni

Una Raffica di emozioni Una Raffica di emozioni LA Visione Trasmettere ai ragazzi la passione per la vela, utilizzando metodi moderni e molto professionali ma anche basati sul divertimento e il gioco. L impegno del Club è di

Dettagli

UDINESE TRAINING SCHOOL

UDINESE TRAINING SCHOOL L nasce come la scuola di preparazione tecnica di Udinese Calcio; pensata per creare allenatori giovani, altamente qualificati e specializzati nell insegnare nel Settore Giovanile. La formazione dell allenatore

Dettagli

UNI EN ISO 9001:2000. Pagina 1 di 6

UNI EN ISO 9001:2000. Pagina 1 di 6 Tecnico Installatore reti in fibra ottica apparati e sistemi ottici Pagina 1 di 6 Tecnico Installatore reti in fibra ottica, apparati e sistemi ottici La figura in oggetto è: Tecnico installatore reti

Dettagli

DIVENTARE ED ESSERE UN DIRIGENTE SPORTIVO A MODENA

DIVENTARE ED ESSERE UN DIRIGENTE SPORTIVO A MODENA DIVENTARE ED ESSERE UN DIRIGENTE SPORTIVO A MODENA Un percorso di professionalizzazione dei Dirigenti sportivi Modenesi Bando di Indizione Programma Scheda di iscrizione Il Contesto di riferimento Il movimento

Dettagli

ISTITUTO OMNICOMPRENSIVO VALBOITE LICEO CLASSICO SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE CLASSE QUINTA A.S.

ISTITUTO OMNICOMPRENSIVO VALBOITE LICEO CLASSICO SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE CLASSE QUINTA A.S. ISTITUTO OMNICOMPRENSIVO VALBOITE LICEO CLASSICO SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE CLASSE QUINTA A.S. 2014/2015 Insegnante: Cristina Nardini 1. FINALITA DELLA DISCIPLINA

Dettagli

CEPAS Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: scrivi_a@cepas.it Sito internet: www.cepas.it

CEPAS Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: scrivi_a@cepas.it Sito internet: www.cepas.it Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: scrivi_a@cepas.it Sito internet: www.cepas.it Pag. 1 di 5 0 12.07.2007 1ª Emissione Presidente Comitato di Certificazione Presidente

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA HOCKEY E PATTINAGGIO

FEDERAZIONE ITALIANA HOCKEY E PATTINAGGIO FEDERAZIONE ITALIANA HOCKEY E PATTINAGGIO SCUOLA ITALIANA PATTINAGGIO A ROTELLE ARTISTICO - CORSA - HOCKEY S.I.P. a R. REGOLAMENTO SCUOLA ITALIANA PATTINAGGIO A ROTELLE S.I.P.a R. ART. 1 - ISTITUZIONE

Dettagli

CORSO NAZIONALE di formazione ISTRUTTORE SPORTIVO per DISABILI

CORSO NAZIONALE di formazione ISTRUTTORE SPORTIVO per DISABILI Centro Sportivo Educativo Nazionale Ente di Promozione Sportiva Riconosciuto dal CONI (art. 31 D.P.R. 530/1974) Ente con Finalità Assistenziali Riconosciuto dal Ministero dell Interno (D.M. 559/C. 3206.12000.A.(101)

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GOLF

FEDERAZIONE ITALIANA GOLF Manuale Azzurro allegato D FEDERAZIONE ITALIANA GOLF Modello per la creazione e gestione di un Club dei Giovani Il modello, tratto dall esperienza maturata nei Circoli che hanno svolto con successo l Attività

Dettagli

PERCORSO FORMATIVO OPERATORE FORESTALE RESPONSABILE

PERCORSO FORMATIVO OPERATORE FORESTALE RESPONSABILE Allegato B) PERCORSO FORMATIVO OPERATORE FORESTALE RESPONSABILE 1. SOGGETTI ATTUATORI DELLE INIZIATIVE DI FORMAZIONE Sono soggetti attuatori delle iniziative di formazione di cui al presente decreto i

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE Pag 1 di 4 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE Disciplina Educazione fisica_a.s. 2015 / 2016 Classi: 1P, 2P, 2R, 3W, 4W, 5W, 3Y, 4Y, 5Y Docente : Prof. Atzeni Giorgio PERCORSI MULTIDISCIPLINARI/INTERDISCIPLINARI

Dettagli

CORSI/EVENTI INCENTIVE

CORSI/EVENTI INCENTIVE Il Match Race, è una vera e propria guerra tra due imbarcazioni. La posta in palio: LA VITTORIA! Partendo da questo concetto abbiamo costruito un Evento in grado di rappresentare con lo sport le quotidiane

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE ED AGGIORNAMENTO TECNICI SPORTIVI

CORSO DI FORMAZIONE ED AGGIORNAMENTO TECNICI SPORTIVI 6Maggio2014 FITET /04/2014 Corso Nazionale di aggiornamento e formazione Tecnici Sportivi FITeT. Di abilitazione alla qualifica di secondo livello Allenatore FITeT CORSO DI FORMAZIONE ED AGGIORNAMENTO

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AUDITOR INTERNI DI S.G.Q.

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AUDITOR INTERNI DI S.G.Q. Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH09 Pag. 1 di 4 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AUDITOR

Dettagli

Scienze motorie SCIENZE MOTORIE

Scienze motorie SCIENZE MOTORIE Scienze motorie SCIENZE MOTORIE SCIENZE MOTORIE CORSO DI LAUREA Scienze motorie: Educazione fisica e tecnica sportiva (sede di Voghera) Attività motoria preventiva e adattata (sede di Pavia) CORSI DI LAUREA

Dettagli

Ordinanza del DFI sull entità e l accreditamento dei cicli di perfezionamento delle professioni psicologiche

Ordinanza del DFI sull entità e l accreditamento dei cicli di perfezionamento delle professioni psicologiche Ordinanza del DFI sull entità e l accreditamento dei cicli di perfezionamento delle professioni psicologiche (OEAc-LPPsi) Modifica del 22 aprile 2015 Il Dipartimento federale dell interno (DFI) ordina:

Dettagli

11 14 Aprile 2014 CORSO PER: ISTRUTTORE CANOA E KAYAK DI BASE UISP

11 14 Aprile 2014 CORSO PER: ISTRUTTORE CANOA E KAYAK DI BASE UISP 11 14 Aprile 2014 CORSO PER: ISTRUTTORE CANOA E KAYAK DI BASE UISP FINALITÀ ED OBIETTIVI Moduli comuni Gli sport di pagaia intesi non solo come pratica sportiva, ma anche come mezzo per vivere ambienti

Dettagli

DIREZIONE Il Direttore del corso è un Medico o un Infermiere, designato dall Associazione promotrice del corso.

DIREZIONE Il Direttore del corso è un Medico o un Infermiere, designato dall Associazione promotrice del corso. PROTOCOLLO FORMATIVO DEI SOCCORRITORI VOLONTARI DI LIVELLO AVANZATO MODALITA ORGANIZZATIVE DEL CORSO ORGANIZZAZIONE I corsi di formazione sono organizzati dalle Associazioni iscritte nel Registro Regionale

Dettagli

Didattica: 1. PATENTE NAUTICA: Corso teorico e Carteggio Entro le 12 miglia Corso teorico e Carteggio Senza limiti

Didattica: 1. PATENTE NAUTICA: Corso teorico e Carteggio Entro le 12 miglia Corso teorico e Carteggio Senza limiti La Scuola Nautica La Scuola Nautica Scainetti Sail S.r.l. è dal 1988 una delle scuole nautiche più attive di Roma. Accreditata presso la Provincia di Roma e Capitaneria di Porto di Roma, organizza autonomamente

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE ED AGGIONAMENTO TECNICI SPORTIVI FITeT

CORSO DI FORMAZIONE ED AGGIONAMENTO TECNICI SPORTIVI FITeT CORSO DI FORMAZIONE ED AGGIONAMENTO TECNICI SPORTIVI FITeT CORSO DI ABILITAZIONE PER IL TECNICO SPORTIVO DI SECONDO LIVELLO QUALIFICA ALLENATORE FITeT Premessa Bando di Selezione La Federazione Italiana

Dettagli

Programmazione Tecnico-Sportiva

Programmazione Tecnico-Sportiva Classi Paralimpiche Programmazione Tecnico-Sportiva Norme di riferimento per l anno 2015 SQUADRA NAZIONALE Premessa Il 2014 ha visto la conferma a livello mondiale di Marco Gualandris e Marta Zanetti che

Dettagli

9 CORSO di SPECIALIZZAZIONE per PREPARATORE FISICO della PALLACANESTRO. Stagione Sportiva 2012/2013

9 CORSO di SPECIALIZZAZIONE per PREPARATORE FISICO della PALLACANESTRO. Stagione Sportiva 2012/2013 9 CORSO di SPECIALIZZAZIONE per PREPARATORE FISICO della PALLACANESTRO Stagione Sportiva 2012/2013 BANDO DI AMMISSIONE Il presente Bando contiene le norme di ammissione ed il programma didattico del Settimo

Dettagli

PERCORSO DI FORMAZIONE ISTRUTTORI DISC DOG

PERCORSO DI FORMAZIONE ISTRUTTORI DISC DOG PERCORSO DI FORMAZIONE ISTRUTTORI DISC DOG CORSO DI FORMAZIONE ISTRUTTORI 1 LIVELLO Formare istruttori in grado di preparare binomi che possano affrontare le gare di tutte e 3 le categorie del campionato

Dettagli

PROGETTO FORMAZIONE AGGIORNAMENTO. OPERATORI TECNICI HORSE BALL (vers. 4.2)

PROGETTO FORMAZIONE AGGIORNAMENTO. OPERATORI TECNICI HORSE BALL (vers. 4.2) PROGETTO FORMAZIONE ED AGGIORNAMENTO OPERATORI TECNICI HORSE BALL (vers. 4.2) Approv. Il 21-11-2013 Operatore Tecnico Horse-Ball Iter Formativo La struttura dei corsi Operatore Tecnico Horse-Ball di nuova

Dettagli

Oggetto: Corso di Formazione per Maestri di Salvamento comprensivo di Attestato di Esecutore BLS-D. Bisceglie 29 aprile-4 maggio 2014.

Oggetto: Corso di Formazione per Maestri di Salvamento comprensivo di Attestato di Esecutore BLS-D. Bisceglie 29 aprile-4 maggio 2014. Sezione Salvamento Roma, 31 marzo 2014 Prot.n. 2014/SA/ac/3041 Ai Comitati Regionali e Provinciali della FIN Ai Fiduciari Regionali, Provinciali Locali di Salvamento TRASMISSIONE VIA MAIL Oggetto: Corso

Dettagli

Corso Istruttori 2014-2015 Bando Fase A - Corso Aspirante Tecnico

Corso Istruttori 2014-2015 Bando Fase A - Corso Aspirante Tecnico Corso Istruttori 2014-2015 Bando Fase A - Corso Aspirante Tecnico Il Comitato Regionale FIDAL Piemonte organizza il corso per Istruttori 2014-2105. Il corso da Aspirante Tecnico di Atletica Leggera (fase

Dettagli

In FITETREC-ANTE sono ammesse tutte le tipologie di monta sostenute da una storiografia tecnica univocamente riconosciuta senza alcuna distinzione.

In FITETREC-ANTE sono ammesse tutte le tipologie di monta sostenute da una storiografia tecnica univocamente riconosciuta senza alcuna distinzione. FORMAZIONE FEDERALE NORMATIVA PATENTI e BREVETTI Turismo Equestre- TREC- MdL- MdL Veloce Cross Country 2015 2016 In FITETREC-ANTE sono ammesse tutte le tipologie di monta sostenute da una storiografia

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AUDITOR / RESPONSABILI GRUPPO DI AUDIT DI BUONE PRASSI IGIENICHE E PROCEDURE BASATE SU HACCP

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AUDITOR / RESPONSABILI GRUPPO DI AUDIT DI BUONE PRASSI IGIENICHE E PROCEDURE BASATE SU HACCP Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH55 Pag. 1 di 5 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER AUDITOR

Dettagli

REGOLAMENTO SETTORE INSEGNAMENTO (Modificato con Delibera del CF n.34 del 07/06/2014)

REGOLAMENTO SETTORE INSEGNAMENTO (Modificato con Delibera del CF n.34 del 07/06/2014) FEDERAZIONE ITALIANA GIOCO BRIDGE REGOLAMENTO SETTORE INSEGNAMENTO (Modificato con Delibera del CF n.34 del 07/06/2014) INDICE TITOLO I L INSEGNAMENTO DEL BRIDGE Capo I - Principi generali dell Insegnamento

Dettagli

LA STRUTTURA DEL CORSO

LA STRUTTURA DEL CORSO CORSO PER VALUTATORI DEI SISTEMI DI GESTIONE PER LA QUALITÀ RIVOLTO AL PERSONALE DEGLI UFFICI METRICI E L ACCREDITAMENTO DEI LABORATORI MAGGIO - SETTEMBRE 2011 1 PREMESSA Il sistema Qualità Italia è l

Dettagli

REGOLAMENTO COMITATO NAZIONALE ALLENATORI PATTINAGGIO di FIGURA C.N.A. F.

REGOLAMENTO COMITATO NAZIONALE ALLENATORI PATTINAGGIO di FIGURA C.N.A. F. FEDERAZIONE ITALIANA SPORT GHIACCIO REGOLAMENTO COMITATO NAZIONALE ALLENATORI PATTINAGGIO di FIGURA C.N.A. F. Approvato con Delibera del Consiglio Federale N. 3-11/190 del 29 Aprile 2011 ART. 1 - DEFINIZIONE

Dettagli

Prua su Rio 2016 la nostra sfida. Vittorio Bissaro - Silvia Sicouri

Prua su Rio 2016 la nostra sfida. Vittorio Bissaro - Silvia Sicouri Prua su Rio 2016 la nostra sfida Vittorio Bissaro - Silvia Sicouri Silvia e Vittorio sono velisti giovani e con molte vittorie alle spalle. Un equipaggio affiatato e determinato che ha lanciato una sfida:

Dettagli

*** NORMATTIVA - Stampa ***

*** NORMATTIVA - Stampa *** *** NORMATTIVA - Stampa *** Pagina 1 di 6 DECRETO 10 maggio 2005, n. 121 Regolamento recante l'istituzione e la disciplina dei titoli professionali del. Vigente al: 16-7-2015 IL MINISTRO DELLE INFRASTRUTTURE

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO del CORSO DI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO

REGOLAMENTO DIDATTICO del CORSO DI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO REGOLAMENTO DIDATTICO del CORSO DI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO DIDATTICA E PSICOPEDAGOGIA PER I DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO E BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI a.a. 2012/2013 Direttore del corso:

Dettagli

ISTITUTO OMNICOMPRENSIVO VALBOITE LICEO CLASSICO SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE CLASSE SECONDA A.S.

ISTITUTO OMNICOMPRENSIVO VALBOITE LICEO CLASSICO SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE CLASSE SECONDA A.S. ISTITUTO OMNICOMPRENSIVO VALBOITE LICEO CLASSICO SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE CLASSE SECONDA A.S.2014/2015 Insegnante: Cristina Nardini 1. FINALITA DELLA DISCIPLINA

Dettagli

Programmazione Scienze Motorie 2014/2015

Programmazione Scienze Motorie 2014/2015 ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE "G. GALILEI" AREZZO Programmazione Scienze Motorie 2014/2015 Classi del Biennio FINALITÀ EDUCATIVE Concorrere alla formazione e allo sviluppo dell area corporea e motoria della

Dettagli

BVS VOLLEY ROVIGO CARTA DEI SERVIZI SCUOLE FEDERALI DI PALLAVOLO FIPAV

BVS VOLLEY ROVIGO CARTA DEI SERVIZI SCUOLE FEDERALI DI PALLAVOLO FIPAV BVS VOLLEY ROVIGO CARTA DEI SERVIZI SCUOLE FEDERALI DI PALLAVOLO FIPAV PRESENTAZIONE La carta dei servizi è un documento che nasce dalla volontà della Federazione Italiana Pallavolo, Settore Scuola e Promozione,

Dettagli

RUOLO E COMPITI DEL DIRIGENTE NELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE

RUOLO E COMPITI DEL DIRIGENTE NELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE Master Universitario annuale di II livello in RUOLO E COMPITI DEL DIRIGENTE NELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE (1.500 ore 60 Crediti Formativi Universitari) Anno Accademico 2015/2016 Art. 1 FINALITA E OBIETTIVI

Dettagli

SEZIONE PRIMA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE PER L INSEGNAMENTO SECONDARIO DELL UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE ART. 1

SEZIONE PRIMA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE PER L INSEGNAMENTO SECONDARIO DELL UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE ART. 1 SEZIONE PRIMA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE PER L INSEGNAMENTO SECONDARIO DELL UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE ART. 1 Per conseguire le finalità di cui all art. 4, secondo comma, della legge 19 novembre

Dettagli

Federazione Ginnastica d'italia

Federazione Ginnastica d'italia Federazione Ginnastica d'italia Regolamento Quadri Tecnici (approvato dalla Giunta Nazionale del C.O.N.I. il 1 marzo 2011) Premessa Il Regolamento dei Quadri Tecnici ha lo scopo di dettare una normativa

Dettagli

Si allega al presente comunicato: - il quadro riepilogativo delle attività ufficiali della stagione sportiva 2015/2016 (allegato n.

Si allega al presente comunicato: - il quadro riepilogativo delle attività ufficiali della stagione sportiva 2015/2016 (allegato n. 1.2 Scuole di Calcio Le Scuole di Calcio e di Calcio a 5, vengono riconosciute dalla F.I.G.C. che ne cura il controllo e il coordinamento per il tramite del Settore Giovanile e Scolastico sulla base dei

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GOLF REGOLAMENTO SANITARIO

FEDERAZIONE ITALIANA GOLF REGOLAMENTO SANITARIO FEDERAZIONE ITALIANA GOLF REGOLAMENTO SANITARIO 2 Nuovo Regolamento Sanitario della Federazione Italiana Golf II regolamento sanitario della Federazione Italiana Golf (FIG) disciplina le esigenze specifiche

Dettagli

Le Scuole di Ciclismo

Le Scuole di Ciclismo Le Scuole di Ciclismo Settore Tecnico Giovanile Settore Studi Corso di Aggiornamento 2013-2014 per Tecnici Categorie Giovanili ed Agonistiche 1 Che cosa sono? Le Scuole di Ciclismo sono strutture tecnicoorganizzative

Dettagli

Ordinamento e Formazione degli Istruttori Istituzionali UITS. Unione Italiana Tiro a Segno

Ordinamento e Formazione degli Istruttori Istituzionali UITS. Unione Italiana Tiro a Segno Ordinamento e Formazione degli Istruttori Istituzionali UITS Unione Italiana Tiro a Segno Ottobre 2010 ART. 1 ORDINAMENTO Gli Istruttori dell attività Istituzionale vengono distinti secondo le seguenti

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI GUGLIELMO MARCONI TELEMATICA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI GUGLIELMO MARCONI TELEMATICA D.R. n. 3 del 30/06/2009 IL RETTORE VISTO lo Statuto dell Università degli Studi Guglielmo Marconi pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale Serie Generale n. 127 del 31 maggio 2008; VISTO il Regolamento Didattico

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEI CORSI PER ESPERTO TECNICO DI MISURE Specializzazione Misure Meccaniche

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEI CORSI PER ESPERTO TECNICO DI MISURE Specializzazione Misure Meccaniche Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.it sigla: SH94 Pag. 1 di 7 PER LA QUALIFICAZIONE DEI CORSI PER 1 26.09.2002 Rev. Generale

Dettagli

CORSO PER ISTRUTTORE DI PERSONAL TRAINER PRIMO LIVELLO. Mira, Venezia 7/8 Novembre e 14/15 Novembre 2015

CORSO PER ISTRUTTORE DI PERSONAL TRAINER PRIMO LIVELLO. Mira, Venezia 7/8 Novembre e 14/15 Novembre 2015 CORSO PER ISTRUTTORE DI PERSONAL TRAINER PRIMO LIVELLO Mira, Venezia 7/8 Novembre e 14/15 Novembre 2015 In attuazione del Piano Nazionale di Formazione, il Comitato Provinciale A.S.C. Venezia, indice ed

Dettagli

SCUOLA EMAS DI REGGIO EMILIA

SCUOLA EMAS DI REGGIO EMILIA SCUOLA EMAS DI REGGIO EMILIA Scuola accreditata dal Comitato Ministeriale Ecolabel Ecoaudit - Commissione Nazionale Scuole EMAS (Prot. n 3054 del 20/10/2008) BANDO DI AMMISSIONE 2008-2009 1. Premesse Il

Dettagli

ATENEO TELEMATICO LEONARDO DA VINCI FACOLTÀ DI PSICOLOGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE PSICOLOGICHE

ATENEO TELEMATICO LEONARDO DA VINCI FACOLTÀ DI PSICOLOGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE PSICOLOGICHE ATENEO TELEMATICO LEONARDO DA VINCI FACOLTÀ DI PSICOLOGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE PSICOLOGICHE 1. Denominazione del corso di studi Scienze psicologiche 2. Classe di appartenenza

Dettagli

Master Bancario in Area Commerciale

Master Bancario in Area Commerciale Master Bancario in Area Commerciale Premessa Il mondo del credito è in costante evoluzione e le innovazioni si susseguono con sempre maggior frequenza nel campo legislativo, gestionale, organizzativo e

Dettagli

Coni -Scuola dello Sport, Roma 19 21 dic 2014. SNaQ Sistema Nazionale delle Qualifiche INQUADRAMENTO. SNaQ - FSI. Marcello Perrone - Consigliere FSI

Coni -Scuola dello Sport, Roma 19 21 dic 2014. SNaQ Sistema Nazionale delle Qualifiche INQUADRAMENTO. SNaQ - FSI. Marcello Perrone - Consigliere FSI INQUADRAMENTO SNaQ - FSI 1 Livelli Ex Qualifica FSI Qualifica SNaQ Crediti 1 livello divulgativo Insegnante Elementare Istruttore Scolastico Divulgativo 9 1 livello Istruttore di Base Istruttore di Base

Dettagli

Genova 13 Settembre 2010

Genova 13 Settembre 2010 Genova 13 Settembre 2010 Progetto Giovani Matteo Quarantelli 2 La percezione della qualità di un servizio è generato dalla corrispondenza con le aspettative (bisogni) degli utenti. I nostri utenti sono

Dettagli

Sommario. 2 FIHP - Regolamento SIRi - Artistico

Sommario. 2 FIHP - Regolamento SIRi - Artistico Federazione Italiana Hockey e Pattinaggio REGOLAMENTO SIRi Artistico Delibera del Consiglio Federale N. 10/2012 Delibera del Consiglio Federale N. 76/2014 Delibera del Consiglio Federale N. 94/2015 Delibera

Dettagli

Ordinanza del DFI sull entità e l accreditamento dei cicli di perfezionamento delle professioni psicologiche

Ordinanza del DFI sull entità e l accreditamento dei cicli di perfezionamento delle professioni psicologiche Ordinanza del DFI sull entità e l accreditamento dei cicli di perfezionamento delle professioni psicologiche (OEAc-LPPsi) Modifica del 18 novembre 2015 Il Dipartimento federale dell interno (DFI) ordina:

Dettagli

Corso di formazione COMUNICAZIONE ED EDUCAZIONE ALIMENTARE per IMPRENDITORI AGRICOLI OPERATORI FATTORIA DIDATTICA PREMESSA

Corso di formazione COMUNICAZIONE ED EDUCAZIONE ALIMENTARE per IMPRENDITORI AGRICOLI OPERATORI FATTORIA DIDATTICA PREMESSA Via Montesanto, 15/6 34170 Gorizia Centralino 0481-3861 E-mail ersa@ersa.fvg.it Codice fiscale e partita IVA 00485650311 Servizio divulgazione, assistenza Corso di formazione COMUNICAZIONE ED EDUCAZIONE

Dettagli

REGOLAMENTO APPLICATIVO PROGETTO BLSD CRI

REGOLAMENTO APPLICATIVO PROGETTO BLSD CRI REGOLAMENTO APPLICATIVO PROGETTO BLSD CRI Il progetto BLSD CRI si pone come finalità la diffusione della cultura della rianimazione cardiopolmonare e delle competenze necessarie ad intervenire su persone

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE Disciplina: Gestione del progetto ed organizzazione d impresa Classe: 5BI A.S. 2015/16 Docente: Mattiolo ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe è costituita da 21 alunni. 20 alunni provenienti

Dettagli