Film nanotecnologici per superfici in legno

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Film nanotecnologici per superfici in legno"

Transcript

1 Film nanotecnologici per superfici in legno Giacomo Piacenza Federchimica Milano 30 settembre International Symposium on Plasma Chemistry Kyoto, Japan

2 Sommario Introduzione: Environment Park S.p.A istanza tecnologica Atmospheric Pressure Plasma Glow DBD system Legno di pioppo: Caratteristiche e problemi Condizioni sperimentali Risultati e commenti: Spettroscopia ad emissione ottica. Angolo di contatto. Field emission scanning electron microscopy. Bagnabilità. Resistenza ad agenti fisici: UV, umidità, acidi e basi, acqua di mare. Life Cycle Assesment analysis (LCA) Conclusioni Ringraziamenti

3 Sommario Introduzione: Environment Park S.p.A istanza tecnologica Atmospheric Pressure Plasma Glow DBD system Legno di pioppo: Caratteristiche e problemi Condizioni sperimentali Risultati e commenti: Spettroscopia ad emissione ottica. Angolo di contatto. Field emission scanning electron microscopy. Bagnabilità. Resistenza ad agenti fisici: UV, umidità, acidi e basi, acqua di mare. Life Cycle Assesment analysis (LCA) Conclusioni Ringraziamenti

4 Environment Park S.p.A. Parco scientifico e tecnologico per l ambientel Nata dall iniziativa della Regione Piemonte, Provincia di Torino e Comune di Torino, in un ampia area inutilizzata Environment Park è stato realizzato grazie ai European Union Structural Funds unito a fondi di diverse realtà regionali: Comune di Torino, Finpiemonte S.P.A., SMAT, AMIAT, IRIDE ENERGIA, CCIAA di Torino, Unione Industriale, Provincia di Torino, Università di Torino In Environment Park sono insediate organizzazioni di riceca e sviluppo così come imprese che lavorano nel settore dell ecoefficienza Programma e P.N.I.C. delle tecnologie V Workshop Internazionale: innovative Nanotecnologie per edilizia, arredamento e imballaggi 18 International Symposium on Plasma Chemistry Kyoto, Japan

5 Modello operativo - Innovazione/R&D Declinazione di istanze tecnologiche Scouting tecnologico Sistema delle imprese Produzione della della conoscenza Trasferimento valorizzazione Testing di tecnologie R&D Verifica di sistemi

6 Clean NT Lab, osservatorio tecnologico di Environment Park: Network CS 2 M 2

7 Sommario Introduzione: Environment Park S.p.A Istanza tecnologica Atmospheric Pressure Plasma Glow DBD system Legno di pioppo: Caratteristiche e problemi Condizioni sperimentali Risultati e commenti: Spettroscopia ad emissione ottica. Angolo di contatto. Field emission scanning electron microscopy. Bagnabilità. Resistenza ad agenti fisici: UV, umidità, acidi e basi, acqua di mare. Life Cycle Assesment analysis (LCA) Conclusioni Ringraziamenti

8 Istanza tecnologica Questo studio è nato dal fabbisogno tecnologico dell azienda Compensati Toro e dalla collaborazione tra Environment Park- Clean NT Lab e Università degli Studi di Torino. Scopo dell attività R&D: -indagare le possibili soluzioni plasmachimiche per ottenere caratteristiche protettive super-idrofobiche superficiali su compensati di pioppo -incrementare la funzionalità protettiva delle superfici -ridurre gli interventi di manutenzione periodica dei manufatti trattati - minimizzare l impatto ambientale dei trattamenti di superficie Compensati Toro èl azienda italiana tra le più antiche in Europa specializzata nella produzione di pannelli di legno compensato e pannelli a base di legno.

9 Sommario Introduzione: Environment Park S.p.A istanza tecnologica Atmospheric Pressure Plasma Glow DBD system Legno di pioppo: Caratteristiche e problemi Condizioni sperimentali Risultati e commenti: Spettroscopia ad emissione ottica. Angolo di contatto. Field emission scanning electron microscopy. Bagnabilità. Resistenza ad agenti fisici: UV, umidità, acidi e basi, acqua di mare. Life Cycle Assesment analysis (LCA) Conclusioni Ringraziamenti

10 Plasma Quarto stato della materia Gas ionizzato costituito da ioni ed elettroni liberi

11 DBD (Dielectric Barrier Discharge) I sistemi DBD consistono essenzialmente di due elettrodi metallici affacciati in cui la superficie di uno o entrambi è rivestita da un materiale dielettrico; il gap di separazione tra gli elettrodi è di spessore millimetrico per mantenere condizioni di plasma stabili. La scarica di plasma viene generata flussando gas tecnici tra gli elettrodi e alimentando gli stessi con tensioni alternate sinusoidali o DC pulsate.

12 LA TECNOLOGIA DEL PLASMA A PRESSIONE ATMOSFERICA Il laboratorio Clean NT Lab si dedica allo sviluppo di processi innovativi per il trattamento funzionale di superfici polimeriche e fibre naturali. Dispone di un impianto che si avvale della tecnologia al plasma a pressione atmosferica nella configurazione di tipo DBD (Dielectric Barrier Discarge) a elettrodi paralleli e comprende tre configurazioni scalabili.

13 Sistema al Plasma : Atmospheric Plasma Pressure Glow Dielectric Barrier Discharge Sistema Atmospheric Pressure plasma DBD Due elettrodi planari modulari in acciaio inossidabile Scarica di plasma autoinnescante. Prototipo da laboratorio di un sistema industriale Sistema Roll to roll : 10m/min di velocita massima Massima potenza 2500kW 4 linee di gas indipendenti 2 linee per iniezione monomero indipendenti 1 atomizzatore sistema di preriscaldamento

14 Sistema APP-DBD Plasma: configurazione flessibile degli elettrodi Elettrodo verticale utilizzabile per la funzionalizzazione di rotoli di materiale tessile (fibre naturali e polimeriche, PP,PE,PET ecc.) Configurazione di elettrodo orizzontale: Possibilità di trattare materiali piani rigidi (laminati del legno, fogli polimerici, cellulosa).

15 Sommario Introduzione: Environment Park S.p.A istanza tecnologica Atmospheric Pressure Plasma Glow DBD system Legno di pioppo: Caratteristiche e problemi Condizioni sperimentali Risultati e commenti: Spettroscopia ad emissione ottica. Angolo di contatto. Field emission scanning electron microscopy. Bagnabilità. Resistenza ad agenti fisici: UV, umidità, acidi e basi, acqua di mare. Life Cycle Assesment analysis (LCA) Conclusioni Ringraziamenti

16 Caratteristiche del legno di pioppo Materiali lignocellulosici sono biopolimeri a struttura tridimensionale costituita principalmente di cellulosa, lignina e emicellulosa: il più abbondante gruppo funzionale della cellulosa è il gruppo idrossile seguito da altre funzionalità con atomi di ossigeno che permettono la formazione di legami idrogeno con l acqua. L interazione acqua-legno può portare ad una instabilità dimensionale e accelerare il degrado alle intemperie.

17 Caratteristiche del legno di pioppo Il legno di pioppo tutte le specie arboree ha una bassa densità e una struttura porosa. La densità media relativa alle specie coltivate in foreste naturali dell America del Nord è intorno a valori tra kg/m 3. Il legno di pioppo, in generale, hanno una struttura vescicolare (cava) che non permette un essicazione regolare. Per questo i pannelli sono soggetti a degrado e scolorimento. Questo è un grande difetto che limita la funzionalità e la durata del legno e l utilizzabilità in alcune specifiche applicazioni (es. trasporto pubblico e privato).

18 Caratteristiche del legno di pioppo A causa di crescenti preoccupazioni ambientali, l'industria e gli istituti di ricerca sono alla ricerca di nuovi metodi di protezione del legno, al fine di sostituire i preservanti convenzionali sulla base di creosoti o di rame, cromo e arsenico e di ottenere rivestimenti più duraturi per diminuire esigenze di manutenzione. I trattamenti in plasma atmosferico freddo sono tecniche efficaci al fine di ottenere una specifica funzionalità superficiale stabile nel tempo, ovviando all'uso di sostanze tossiche o di prodotti chimici corrosivi. Le funzionalità plasma indotte sono limitate solo allo strato superficiale del legno, quindi, non varia le proprietà di massa dei materiali trattati.

19 Sommario Introduzione: Environment Park S.p.A istanza tecnologica Atmospheric Pressure Plasma Glow DBD system Legno di pioppo: Caratteristiche e problemi Condizioni sperimentali Risultati e commenti: Spettroscopia ad emissione ottica. Angolo di contatto. Field emission scanning electron microscopy. Bagnabilità. Resistenza ad agenti fisici: UV, umidità, acidi e basi, acqua di mare. Life Cycle Assesment analysis (LCA) Conclusioni Ringraziamenti

20 Condizioni sperimentali Due regimi di plasma in atmosfera di elio: 1.Plasma costante GD-DBD 2.Pulsato Campioni: Fogli di pioppo di coltivazione italiana o francese Dimensioni: 8 cm x 8 cm x 1.2 mm (l x w x t)

21 Sperimentale- Plasma ad onda continua Il trattamento al plasma in regime CW (continuos wave) è eseguito in 3 fasi sequenziali: attivazione (plasma ossidante contenente HMDSO) ed innesto di funzionalità ossigeno e di gruppi SiOx (Reticolazione): cessione di energia al film Deposizione: il monomero conenuto nel plasma è depositato in superficie per crescere un film conforme Process steps Attivazione/ innesto O 2 Flux [ml/min] HMDSO flux [ml/min] Power [W] Time [s] (Reticolazione) M3 Deposizione

22 Diapositiva 21 M3 in other processes without step two less uniformity is obtained. This allow thinking step two as cross linking step enhaning film uniformity. Hydrophobicity and Hydrophilicity (non-uniformity). Massimo; 02/08/2007

23 Condizioni sperimentali Plasma Pulsato Il processo pulsato consta di due step separati: 1.Attivazione 2.Polimerizzazione in Plasma. Steps O 2 flusso [ml/min] HMDSO flusso [ml/min] t on [ms] t off [ms] Tempo [s] Attivazione polimerizzazione

24 Sommario Introduzione: Environment Park S.p.A istanza tecnologica Atmospheric Pressure Plasma Glow DBD system Legno di pioppo: Caratteristiche e problemi Condizioni sperimentali Risultati e commenti: Spettroscopia ad emissione ottica. Angolo di contatto. Field emission scanning electron microscopy. Bagnabilità. Resistenza ad agenti fisici: UV, umidità, acidi e basi, acqua di mare. Life Cycle Assesment analysis (LCA) Conclusioni Ringraziamenti

25 Risultati e commenti Spettroscopia di emissione ottica Lo spettro OES è stato registrato nell intervallo tra nm: La regione di interesse è quella tra nm. Sono visibili le bande dell azoto (C 3 Π u -- B 3 Π g ) Quando vine flussato il monomero sono visibili 2 bande del sistema CN nel violetto (C 2 Π 2 Σ) Appare a 388 nm e 422 nm. L intensita della banda e N 2 dipende dalla presenza del monomero in accordo con Trunec and Al. Trunec D. et Al, J. Phys. D: Appl. Phys. 37, (2004)

26 Risultati e commenti Caratterizzazione La morfologia della superficie dei campioni sia trattati che non trattati è stata analizzata con FESEM ZEISS SUPRATM 40 al Dipartimento di Fisica del Politecnico di Torino: (3kV constant acceleration, up to 7000 X magnification). Le misure di angolo di contatto sono state raccolte da un DATAPHYSICS OCAH 200 High Speed al Dipartimento di Fisica del Politecnico di Torino: E stato utilizzato il metodo della goccia sessile utilizzando volumi di 2 ml di acqua deionizzata.

27 Risultati e discussione: Immagini FESEM Vessel pits ImmagineFESEM della superficie di pioppo non trattata

28 Risultati e commenti Immagine FESEM della superficie di pioppo trattato: Deposizione del film conforme

29 Misure all angolo di contatto Risultati e commenti M4 Superficie di pioppo non trattato dopo la deposizione della goccia sessile 65 8 Dopo 30 sec Superficie pioppo trattato con HMDSO in scarica CW Dopo 30 sec Pioppo trattato con HMDSO in plasma pulsato dopo la deposizione della goccia Dopo 30 sec 123.6

30 Diapositiva 28 M4 misura sessile drop, elaborazione con metodo della tangente: media su n. 6 misure di tangente misure affette da errori dovuti a rugosità sigma: caratterizzazione angolo di contatto legno file.txt Toro studio fatt. def. Alex Lab/catatterizzazioni/angolo di contatto legno e carta Massimo; 02/08/2007

31 Risultati e commenti Azione fisica: Resistenza UV Abbiamo utilizzato un campione depositato in scarica a bagliore, Esposto per 48 h ad una lampada da 30W, in modo da ottenere un apprezzabile invecchiamento della superficie del legno. L intesità della radiazione a 3 cm è uguale a: I P π *L*r 30W π*1m*3*10 10 π W m 3 2 = = = 318,31W / m 2 2 m

32 Risultati e commenti Resistenza UV Test Risultato dell angolo qualitativo: di contatto: imbrunimento del legno θ > 130

33 Risultati e commenti Resistenza UV Analisi F.e.s.e.m.: Film conforme

34 Risultati e discussione Resistenza all umidità Questo test è stato fatto utilizzando 3 campioni di legno via via soggetti a ciclaggi termici maggiori. Questo test segue le norme UNI 9429 e UNI In particolare: Campione 1: Camera di vapore per 3h + 1h in forno a 105 C. (film intatto) Campione 2: Primo ciclo: 3h in camera di vapore a 70 C +1h in forno a 105 Secondo ciclo: 16h in camera di vapore a 75 C + 1h in forno a 105 C. (film intatto) Campione 3: Primo ciclo: 3h camera di vapore 70 C + 1h forno a 105 C Secondo ciclo: 5h in camera di vapore + 1h in forno terzo ciclo: 16h in camera di vapore + 2h in forno a 105 C. (film intatto)

35 Campione dopo 3 cicli termici :

36 Risultati e discussione Resistenza all umidità Test dell angolo di contatto: θ > 130

37 Risultati e commenti Resistenza all umidità Analisi FESEM : Sono visibili alcune microfratture

38 Risultati e commenti Resistenza Chimica: Acidi e basi Campione ph Test goccia Test per immersione Risultati Angolo di contatto, FESEM 1 0 X no 2 2 X f.e.s.e.m. 3 3 X no 4 3 X f.e.s.e.m. Cont. angle 5 11,5 X f.e.s.e.m. Cont. angle 6 11,5 X no 7 13 X no 8 14 X no

39 Campione a ph3 dopo il trattamento:

40 F.E.S.E.M. Analisi campione ph 2: La rugosità del deposito è più accentuata rispetto al campione a ph3

41 Angolo di contatto : Campione a ph 3 Superidrofobia

42 Analisi F.E.S.E.M. del campione trattato a ph 3: Il campione and certain presenta grade of microfratture rughness

43 Contact angle: ph 11,5 sample Campione che ha perso le proprietà idrofobiche

44 F.E.S.E.M. Analisi campione ph11,5: Film is completly (or nearly) vanished

45 Risultati e commenti Resistenza chimica: Acqua di mare artificiale Per questo test abbiamo utilizzato acqua di mare sintetica a ph 7 Abbiamo lasciato i campioni per 48h in immersione: Test angolo di contatto caratterizzazione FESEM

46 Angolo di contatto: Acqua di mare artificiale dopo 30 sec. Il campione è leggermente idrofobico, Ma il rivestimento è danneggiato, così la goccia è assorbita in 30 secondi

47 F.E.S.E.M. Analisi del campione in acqua di mare: Lots of microcracking

48 Risultati e commenti Conclusioni Il film depositato è: Stabile rispetto a stress termici Resiste in ambiente acido ph 3 Ha una limitata resistenza al sale (es. H 2 0 mare sintetica) Non resiste alle basi Risultati preliminari

49 Sommario Introduzione: Environment Park S.p.A istanza tecnologica Atmospheric Pressure Plasma Glow DBD system Legno di pioppo: Caratteristiche e problemi Condizioni sperimentali Risultati e commenti: Spettroscopia ad emissione ottica. Angolo di contatto. Field emission scanning electron microscopy. Bagnabilità. Resistenza ad agenti fisici: UV, umidità, acidi e basi, acqua di mare. Life Cycle Assesment analysis (LCA) Conclusioni Ringraziamenti

50 Life Cycle Analysis- LCA Galvanizing Second production ( ex. lamination) Product production (ex. Steel pile for Transport or for illumination) Installation First production (Ex. primary Steel production) Raw material extraction (Ex: Iron mine) Utility Use phase and maintenance Possible recycle LCA è una tecnica di certificazione ISO che calcola l impatto ambientale per un ciclo produttivo associato ad un dato processo elaborando una serie di dati di input/output in funzione degli obbiettivi dello studio

51 Che cos è LCA? Schema generale Inputs (Energia, semi-lavorati, materie prime ) Prodotti Considered system (activity, product or service) Outputs (Emissione in aria, acqua e suolo, materie prime )

52 Life Cycle Analysis- processo L'obiettivo principale dello studio di Life Cycle Assessment (LCA) è quello di confrontare la tecnologia al plasma con quelle tradizionali. Per semplicità, è stata studiata l analisi LCA del processo a plasma continuo con il processo tradizionale. Risultati per processi a plasma pulsato sono analoghe a quelle del plasma continuo. Le caratteristiche principali dello studio possono essere riassunti come segue: L'analisi è stata effettuata con approssimazione al primo ordine: comprende il processo in sé, senza prendere in considerazione la produzione dei substrati, i macchinari e l eventuale smaltimento dei rifiuti. E scelta come unità funzionale (FU) 1sqm legno impiallacciato trattato di 1,2 mm di spessore. Come modello computazionale. è stato utilizzato il software Boustead Modello V

53 Life Cycle Analysis- Consumo di energia Gross Energy Requirements Energy (MJ/F.U) Plasma Traditional 0 Electricity Fuel Other Total Energy source

54 Life Cycle Analysis- Materie prime Water consumptions 18 Water consumption (l/f.u Plasma Technologies Traditional Water consumptions Organo-Silanes and equivalent chemical compounds Organo silanes (mg/f.u Organo-Silanes and equivalent chemical compounds Plasma Traditional Technologies

55 Life Cycle Analysis- Parametri ambientali Values Plasma Traditional 5 0 GWP (kg CO2 eq) Eutrophisation (g PO4 3- eq) Acidification (g SO2 eq) Photochemical pollution (g C2H4 eq) Parametres

56 Cos è l LCA? La struttura ISO ISO LIFE CYCLE FRAMEWORK Goal definition Life Cycle Inventory Impact Assessment I N T E R P R E T A T I O N ISO ISO 14043

57 Cos è l LCA? Le diverse fasi Definizone degli obbiettivi e scopi: Per poterli definire è necessario introdurre una Unità Funzionale (F.U.) e le condizioni al contorno del sistema ISO LIFE CYCLE FRAMEWORK Definizione dell unità funzionale: E il fattore di allocazione dell impatto ambientale. QUesto è necessario per poter garantire la compatibilità col risultato Definizione delle condizioni al contorno Goal definition Life Cycle Inventory Impact Assessment I N T E R P R E T A T I O N Inventario(LCI) Che include sia la raccolta dei dati sia le procedure di calcolo per quantificare gli input e output del sistema produttivo ISO ISO 14043

58 Cos è LCA? Le diverse fasi ISO Interpretazione, Fase in cui vengono combinati I risultati di consumo di materiali con processo per raggiungere I risultati dello studio LIFE CYCLE FRAMEWORK Goal definition Life Cycle Inventory Impact Assessment I N T E R P R E T A T I O N ISO ISO 14043

59 Sommario Introduzione: Environment Park S.p.A istanza tecnologica Atmospheric Pressure Plasma Glow DBD system Legno di pioppo: Caratteristiche e problemi Condizioni sperimentali Risultati e commenti: Spettroscopia ad emissione ottica. Angolo di contatto. Field emission scanning electron microscopy. Bagnabilità. Resistenza ad agenti fisici: UV, umidità, acidi e basi, acqua di mare. Life Cycle Assesment analysis (LCA) Conclusioni Ringraziamenti

60 Conclusioni I trattamenti APP su pioppo impiallacciato sono stati esaminati per mezzo di processi di DBD in CW e PM plasma a scarica a bagliore. Le misurazioni dell angolo di contatto della superficie col metodo della goccia sessile, hanno mostrato una maggiore e stabile idrofobicità. Il trattamento in PM Studiato attraverso immagini FESEM ha mostrato risultati migliori in quanto ad uniformità. E 'stato dimostrato che i processi di plasma hanno un limitato impatto ambientale locale grazie ad un uso limitato di materie prime rispetto ad un processo tradizionale

61 Conclusioni Prossimi passi Saranno necessari sucessivi test di aging per allineare la ricerca con le esigenze industriali Ottenere nuove proprietà superficiali (ritardante di fiamma?)

62 Sommario Introduzione: Environment Park S.p.A istanza tecnologica Atmospheric Pressure Plasma Glow DBD system Legno di pioppo: Caratteristiche e problemi Condizioni sperimentali Risultati e commenti: Spettroscopia ad emissione ottica. Angolo di contatto. Field emission scanning electron microscopy. Bagnabilità. Resistenza ad agenti fisici: UV, umidità, acidi e basi, acqua di mare. Life Cycle Assesment analysis (LCA) Conclusioni Ringraziamenti

63 Un ringraziamento alla Dr. Paola Rivolo e Dr Angelica Chiodoni del Dipartmento di Fisica del Politecnico di Torino per le misure FESEM e di angolo di contatto Il lavoro presente è stato effettuato con I finanziamenti del progetto europeo FP6 ACTECO (www.acteco.org).

Valdigrano: quando l ambiente è un valore!

Valdigrano: quando l ambiente è un valore! Valdigrano: quando l ambiente è un valore! Valutazione di impatto ambientale delle linee Valdigrano, Valbio e La Pasta di Franciacorta Programma per la valutazione dell impronta ambientale Progetto co-finanziato

Dettagli

Effetti dell incendio sull uomo

Effetti dell incendio sull uomo Effetti dell incendio sull uomo ANOSSIA (a causa della riduzione del tasso di ossigeno nell aria) AZIONE TOSSICA DEI FUMI RIDUZIONE DELLA VISIBILITÀ AZIONE TERMICA Essi sono determinati dai prodotti della

Dettagli

L'applicazione dei nanomateriali alle superfici esterne e nelle camere del profilo in PVC: finalità e obiettivi. info@novares.org

L'applicazione dei nanomateriali alle superfici esterne e nelle camere del profilo in PVC: finalità e obiettivi. info@novares.org L'applicazione dei nanomateriali alle superfici esterne e nelle camere del profilo in PVC: finalità e obiettivi Enrico Boccaleri, Ph.D.,, Leonardo Maffia, Ing., Ph.D.,, Giuseppe Rombolà, Ph.D. info@novares.org

Dettagli

Irradiatori Ceramici ad Infrarossi

Irradiatori Ceramici ad Infrarossi Irradiatori Ceramici ad Infrarossi Caratteristiche e Vantaggi Temperature superficiali fino a 750 C. La lunghezza d'onda degli infrarossi, a banda medio-ampia, fornisce un riscaldamento irradiato uniformemente

Dettagli

ECOPITTURE E GUAINE DI FINITURA TERMO-RIFLETTENTI A BASE DI LATTE ED ACETO.

ECOPITTURE E GUAINE DI FINITURA TERMO-RIFLETTENTI A BASE DI LATTE ED ACETO. ECOPITTURE E GUAINE DI FINITURA TERMO-RIFLETTENTI A BASE DI LATTE ED ACETO. L efficacia dell ecopitture e guaine a base di latte e aceto si basa su l intelligente impiego dell elettroidrogenesi generata

Dettagli

REOXTHENE TECHNOLOGY

REOXTHENE TECHNOLOGY REOXTHENE Patented REOXTHENE TECHNOLOGY MEMBRANE IMPERMEABILIZZANTI DALLA TECNOLOGIA RIVOLUZIONARIA INNOVATIVO COMPOUND BITUME POLIMERO INCREDIBILE LEGGEREZZA (fino a 4 mm = 38 kg) MAGGIORI PRESTAZIONI

Dettagli

SAFAP 2012, Napoli 14-15 giugno ISBN 978-88-7484-230-8

SAFAP 2012, Napoli 14-15 giugno ISBN 978-88-7484-230-8 Valutazione della Minimum Pressurizing Temperature (MPT) per reattori di elevato spessore realizzati in acciai bassolegati al Cr-Mo, in esercizio in condizioni di hydrogen charging Sommario G. L. Cosso*,

Dettagli

Tecnologia al Plasma delle Superfi ci

Tecnologia al Plasma delle Superfi ci Tecnologia al Plasma delle Superfi ci Ingegneria di precisione Femto Tecnologia dei semiconduttori Plasmabeam Tetra-30-LF-PC Ingegneria elettrica Elastomeri Tecnologia plastica Tecnologia medica Diener

Dettagli

La corrente elettrica

La corrente elettrica PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE Fondo Sociale Europeo "Competenze per lo Sviluppo" Obiettivo C-Azione C1: Dall esperienza alla legge: la Fisica in Laboratorio La corrente elettrica Sommario 1) Corrente elettrica

Dettagli

Invecchiamento accelerato e Solidità alla Luce

Invecchiamento accelerato e Solidità alla Luce Invecchiamento accelerato e Solidità alla Luce Guida ai Test di Prova I vostri prodotti resisteranno all esterno? Guida alle Prove Accelerate di Solidità alla Luce ed alle Intemperie I vostri prodotti

Dettagli

Lo schema a blocchi di uno spettrofotometro

Lo schema a blocchi di uno spettrofotometro Prof.ssa Grazia Maria La Torre è il seguente: Lo schema a blocchi di uno spettrofotometro SORGENTE SISTEMA DISPERSIVO CELLA PORTACAMPIONI RIVELATORE REGISTRATORE LA SORGENTE delle radiazioni elettromagnetiche

Dettagli

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO 2006 Indirizzo Scientifico Tecnologico Progetto Brocca

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO 2006 Indirizzo Scientifico Tecnologico Progetto Brocca ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO 2006 Indirizzo Scientifico Tecnologico Progetto Brocca Trascrizione del testo e redazione delle soluzioni di Paolo Cavallo. La prova Il candidato svolga una relazione

Dettagli

Il ruolo delle bio-energie nell'uso sostenibile delle fonti energetiche rinnovabili (FER)

Il ruolo delle bio-energie nell'uso sostenibile delle fonti energetiche rinnovabili (FER) Il ruolo delle bio-energie nell'uso sostenibile delle fonti energetiche rinnovabili (FER) Maurizio Gualtieri ENEA UTTS 0161-483370 Informazioni: eventienea_ispra@enea.it 14 maggio 2014 - ISPRA Sommario

Dettagli

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2.1 Principio del processo La saldatura a resistenza a pressione si fonda sulla produzione di una giunzione intima, per effetto dell energia termica e meccanica. L energia

Dettagli

Saldatura ad arco Generalità

Saldatura ad arco Generalità Saldatura ad arco Saldatura ad arco Generalità Marchio CE: il passaporto qualità, conformità, sicurezza degli utenti 2 direttive europee Direttiva 89/336/CEE del 03 maggio 1989 applicabile dall 01/01/96.

Dettagli

RESISTIVITA ELETTRICA DELLE POLVERI: MISURA E SIGNIFICATO PER LA SICUREZZA

RESISTIVITA ELETTRICA DELLE POLVERI: MISURA E SIGNIFICATO PER LA SICUREZZA RESISTIVITA ELETTRICA DELLE POLVERI: MISURA E SIGNIFICATO PER LA SICUREZZA Nicola Mazzei - Antonella Mazzei Stazione sperimentale per i Combustibili - Viale A. De Gasperi, 3-20097 San Donato Milanese Tel.:

Dettagli

Innovazione nella posa dei serramenti La sigillatura delle finestre. Come e perché?

Innovazione nella posa dei serramenti La sigillatura delle finestre. Come e perché? Innovazione nella posa dei serramenti La sigillatura delle finestre. Come e perché? Klaus Pfitscher Relazione 09/11/2013 Marchio CE UNI EN 14351-1 Per finestre e porte pedonali Marchio CE UNI EN 14351-1

Dettagli

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O Il Centro della Innovazione Nato inizialmente per ospitare alcune attività didattiche dell Università di Torino, il complesso polifunzionale di Via

Dettagli

ESPERIENZA N 8: UNA CELLA SOLARE CASALINGA PROPRIETÀ E APPLICAZIONI:

ESPERIENZA N 8: UNA CELLA SOLARE CASALINGA PROPRIETÀ E APPLICAZIONI: ESPERIENZA N 8: UNA CELLA SOLARE CASALINGA PROPRIETÀ E APPLICAZIONI: La cella solare è un spositivo per la trasformazione energia luminosa in energia elettrica. L applicazione più nota questi tipi spositivi

Dettagli

MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO

MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO L innovativo sistema per la ristrutturazione delle pareti dall interno LEADER MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO Costi energetici elevati e livello di comfort basso: un problema in crescita La maggior

Dettagli

Sistema Multistrato. per Impianti Idrici, di Riscaldamento, Refrigerazione e per Gas Combustibili

Sistema Multistrato. per Impianti Idrici, di Riscaldamento, Refrigerazione e per Gas Combustibili Sistema Multistrato per Impianti Idrici, di Riscaldamento, Refrigerazione e per Gas Combustibili LISTINO 05/2012 INDICE Pag. Tubo Multistrato in Rotolo (PEX/AL/PEX) 4065 04 Tubo Multistrato in Barre (PEX/AL/PEX)

Dettagli

QUALITÀ E TRATTAMENTO DELL ACQUA DEL CIRCUITO CHIUSO

QUALITÀ E TRATTAMENTO DELL ACQUA DEL CIRCUITO CHIUSO QUALITÀ E TRATTAMENTO DELL ACQUA DEL CIRCUITO CHIUSO (PARTE 1) FOCUS TECNICO Gli impianti di riscaldamento sono spesso soggetti a inconvenienti quali depositi e incrostazioni, perdita di efficienza nello

Dettagli

Isolamento termico dall interno. Pannelli RP e soluzioni in cartongesso

Isolamento termico dall interno. Pannelli RP e soluzioni in cartongesso QUANDO ISOLARE DALL INTERNO L isolamento dall interno delle pareti perimetrali e dei soffitti rappresenta, in alcuni contesti edilizi e soprattutto nel caso di ristrutturazioni, l unica soluzione perseguibile

Dettagli

Livellazione Geometrica Strumenti per la misura dei dislivelli

Livellazione Geometrica Strumenti per la misura dei dislivelli Università degli studi di Brescia Facoltà di Ingegneria Corso di Topografia A Nuovo Ordinamento Livellazione Geometrica Strumenti per la misura dei dislivelli Nota bene: Questo documento rappresenta unicamente

Dettagli

Aquaflex Roof. Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista

Aquaflex Roof. Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista CAMPI DI APPLICAZIONE Impermeabilizzazione di: coperture piane; balconi e terrazzi;

Dettagli

NUOVI STRUMENTI OTTICI PER IL CONTROLLO DI LABORATORIO E DI PROCESSO

NUOVI STRUMENTI OTTICI PER IL CONTROLLO DI LABORATORIO E DI PROCESSO NUOVI STRUMENTI OTTICI PER IL CONTROLLO DI LABORATORIO E DI PROCESSO Mariano Paganelli Expert System Solutions S.r.l. L'Expert System Solutions ha recentemente sviluppato nuove tecniche di laboratorio

Dettagli

Esercizi su elettrostatica, magnetismo, circuiti elettrici, interferenza e diffrazione

Esercizi su elettrostatica, magnetismo, circuiti elettrici, interferenza e diffrazione Esercizi su elettrostatica, magnetismo, circuiti elettrici, interferenza e diffrazione 1. L elettrone ha una massa di 9.1 10-31 kg ed una carica elettrica di -1.6 10-19 C. Ricordando che la forza gravitazionale

Dettagli

AUTOLIVELLI (orizzontalità ottenuta in maniera automatica); LIVELLI DIGITALI (orizzontalità e lettura alla stadia ottenute in maniera automatica).

AUTOLIVELLI (orizzontalità ottenuta in maniera automatica); LIVELLI DIGITALI (orizzontalità e lettura alla stadia ottenute in maniera automatica). 3.4. I LIVELLI I livelli sono strumenti a cannocchiale orizzontale, con i quali si realizza una linea di mira orizzontale. Vengono utilizzati per misurare dislivelli con la tecnica di livellazione geometrica

Dettagli

Acqua. Calda. Gratis. La nuova generazione di sistemi solari compatti con un design unico

Acqua. Calda. Gratis. La nuova generazione di sistemi solari compatti con un design unico Acqua. Calda. Gratis. La nuova generazione di sistemi solari compatti con un design unico Acqua. Calda. Gratis. Questa è la visione di Solcrafte per il futuro. La tendenza in aumento ininterrotto, dei

Dettagli

3. GLI AEROSTATI: CARATTERISTICHE FUNZIONALI I E STRUTTURALI

3. GLI AEROSTATI: CARATTERISTICHE FUNZIONALI I E STRUTTURALI 3. GLI AEROSTATI: CARATTERISTICHE FUNZIONALI I E STRUTTURALI L aerostato è un aeromobile che, per ottenere la portanza, ossia la forza necessaria per sollevarsi da terra e volare, utilizza gas più leggeri

Dettagli

Analisi termografica su celle litio-ione sottoposte ad esperienze di "second life" Francesco D'Annibale, Francesco Vellucci. Report RdS/PAR2013/191

Analisi termografica su celle litio-ione sottoposte ad esperienze di second life Francesco D'Annibale, Francesco Vellucci. Report RdS/PAR2013/191 Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l energia e lo sviluppo economico sostenibile MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Analisi termografica su celle litio-ione sottoposte ad esperienze di "second

Dettagli

MANUALE PER VETRATE ISOLANTI

MANUALE PER VETRATE ISOLANTI MANUALE PER VETRATE ISOLANTI INFORMAZIONI Le informazioni contenute nel presente documento sono presentate in buona fede in base alle ricerche e alle osservazioni della Dow Corning, che le considera accurate.

Dettagli

< EFFiciEnza senza limiti

< EFFiciEnza senza limiti FORM 200 FORM 400 < Efficienza senza limiti 2 Panoramica Efficienza senza limiti Costruzione meccanica Il dispositivo di comando 2 4 6 Il generatore Autonomia e flessibilità GF AgieCharmilles 10 12 14

Dettagli

dove Q è la carica che attraversa la sezione S del conduttore nel tempo t;

dove Q è la carica che attraversa la sezione S del conduttore nel tempo t; CAPITOLO CIRCUITI IN CORRENTE CONTINUA Definizioni Dato un conduttore filiforme ed una sua sezione normale S si definisce: Corrente elettrica i Q = (1) t dove Q è la carica che attraversa la sezione S

Dettagli

PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri PRODOTTI DA COSTRUZIONE

PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri Acciai per la realizzazione di strutture metalliche e di strutture composte (laminati, tubi senza saldatura, tubi

Dettagli

DAI POLIMERI SINTETICI ALLE PLASTICHE BIODEGRADABILI

DAI POLIMERI SINTETICI ALLE PLASTICHE BIODEGRADABILI IT- Settore Tecnologico - B. FOCACCIA Salerno Piano dell Offerta Formativa 2011/2012 Presentazione del Progetto: DAI POLIMERI SINTETICI ALLE PLASTICHE BIODEGRADABILI Referente Prof. Anna Maria Madaio Cosa

Dettagli

Correnti e circuiti a corrente continua. La corrente elettrica

Correnti e circuiti a corrente continua. La corrente elettrica Correnti e circuiti a corrente continua La corrente elettrica Corrente elettrica: carica che fluisce attraverso la sezione di un conduttore in una unità di tempo Q t Q lim t 0 t ntensità di corrente media

Dettagli

Il trattamento dell acqua per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici

Il trattamento dell acqua per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici Il trattamento dell acqua per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici 12 Giugno 2014 Stefano Bonfanti Product Manager - Cillichemie Italiana S.r.l. L azienda n.2 Sedi n.47 Agenti

Dettagli

La L a c c o o m mb b u u st s i t o i n o ne ne 1

La L a c c o o m mb b u u st s i t o i n o ne ne 1 1 La sostanza combustibile può essere: Solida Liquida o Gassosa. I combustibili utilizzati negli impianti di riscaldamento sono quelli visti precedentemente cioè: Biomasse Oli Combustibili di vario tipo

Dettagli

la nuova generazione

la nuova generazione O - D - Giugno - 20 Sistemi di adduzione idrica e riscaldamento in Polibutilene la nuova generazione Push-fit del sistema in polibutilene Sistema Battuta dentellata La nuova tecnologia in4sure è alla base

Dettagli

LO SPETTRO. c ν. Sono da tener presente i seguenti parametri:

LO SPETTRO. c ν. Sono da tener presente i seguenti parametri: LO SPETTRO Se si fa passare un fascio luminoso prima attraverso una fenditura e poi attraverso un prisma si ottiene la scomposizione della luce nei colori semplici, cioè otteniamo lo spettro della luce.

Dettagli

Istituto Superiore Vincenzo Cardarelli Istituto Tecnico per Geometri Liceo Artistico A.S. 2014 2015

Istituto Superiore Vincenzo Cardarelli Istituto Tecnico per Geometri Liceo Artistico A.S. 2014 2015 Istituto Superiore Vincenzo Cardarelli Istituto Tecnico per Geometri Liceo Artistico A.S. 2014 2015 Piano di lavoro annuale Materia : Fisica Classi Quinte Blocchi tematici Competenze Traguardi formativi

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

Sistema a soffitto. Leonardo. Il rivoluzionario sistema a soffitto. Sistema radiante selezionato: INTERGAZIONE ENERGIA - ARCHITETTURA

Sistema a soffitto. Leonardo. Il rivoluzionario sistema a soffitto. Sistema radiante selezionato: INTERGAZIONE ENERGIA - ARCHITETTURA IT Sistema a soffitto Il rivoluzionario sistema a soffitto Sistema radiante selezionato: INTERGAZIONE ENERGIA - ARCHITETTURA Il rivoluzionario sistema a soffitto Resa certificata Adduzione inserita nella

Dettagli

IDROGENO E FONTI RINNOVABILI: UNA POSSIBILE SOLUZIONE AI PROBLEMI ENERGETICI

IDROGENO E FONTI RINNOVABILI: UNA POSSIBILE SOLUZIONE AI PROBLEMI ENERGETICI IDROGENO E FONTI RINNOVABILI: UNA POSSIBILE SOLUZIONE AI PROBLEMI ENERGETICI di Gaetano Cacciola 1 Secondo il World Energy Outlook (WEO) 2007, dell Agenzia Internazionale dell Energia, l aumento dei consumi

Dettagli

APPLICAZIONE MODELLISTICA PER LA VALUTAZIONE DELLA QUALITÀ DELL ARIA NELL AREA DI INSEDIAMENTO DEL CENTRO AGRO ALIMENTARE TORINESE

APPLICAZIONE MODELLISTICA PER LA VALUTAZIONE DELLA QUALITÀ DELL ARIA NELL AREA DI INSEDIAMENTO DEL CENTRO AGRO ALIMENTARE TORINESE APPLICAZIONE MODELLISTICA PER LA VALUTAZIONE DELLA QUALITÀ DELL ARIA NELL AREA DI INSEDIAMENTO DEL CENTRO AGRO ALIMENTARE TORINESE Introduzione La porzione di territorio situata a sud-ovest dell Area Metropolitana

Dettagli

LA TRASMITTANZA TERMICA DEGLI INFISSI: COS'E' E COME SI CALCOLA

LA TRASMITTANZA TERMICA DEGLI INFISSI: COS'E' E COME SI CALCOLA LA TRASMITTANZA TERMICA DEGLI INFISSI: COS'E' E COME SI CALCOLA 1. La trasmittanza termica U COS'E? La trasmittanza termica U è il flusso di calore medio che passa, per metro quadrato di superficie, attraverso

Dettagli

63- Nel Sistema Internazionale SI, l unità di misura del calore latente di fusione è A) J / kg B) kcal / m 2 C) kcal / ( C) D) kcal * ( C) E) kj

63- Nel Sistema Internazionale SI, l unità di misura del calore latente di fusione è A) J / kg B) kcal / m 2 C) kcal / ( C) D) kcal * ( C) E) kj 61- Quand è che volumi uguali di gas perfetti diversi possono contenere lo stesso numero di molecole? A) Quando hanno uguale pressione e temperatura diversa B) Quando hanno uguale temperatura e pressione

Dettagli

ESERCIZI DI CHIMICA. 5. Calcolare le masse in grammi di: a) 0,30 moli di HNO 3 ; b) 2,50 moli di Na 2 SO 4. [19 g di HNO 3 ; 355 g di Na 2 SO 4 ]

ESERCIZI DI CHIMICA. 5. Calcolare le masse in grammi di: a) 0,30 moli di HNO 3 ; b) 2,50 moli di Na 2 SO 4. [19 g di HNO 3 ; 355 g di Na 2 SO 4 ] ESERCIZI DI CHIMICA 1. Calcolare:a) le moli di H 2 O e le moli di atomi d idrogeno ed ossigeno contenuti in 10g di H 2 O; b) il numero di molecole di H 2 O e di atomi di idrogeno e di ossigeno. [0,55 moli;

Dettagli

Il vantaggio della velocità. SpeedPulse, SpeedArc, SpeedUp. Saldare è ora chiaramente più veloce, offrendoti maggior produttività.

Il vantaggio della velocità. SpeedPulse, SpeedArc, SpeedUp. Saldare è ora chiaramente più veloce, offrendoti maggior produttività. Il vantaggio della velocità SpeedPulse, SpeedArc,. Saldare è ora chiaramente più veloce, offrendoti maggior produttività. Perche velocità = Produttività Fin da quando esiste l'umanità, le persone si sforzano

Dettagli

I l Cotto Nobile Arrotat o

I l Cotto Nobile Arrotat o I l Cotto Nobile Arrotat o RAPPORTO DI PROVA N. 227338 Data: 25062007 Denominazione campione sottoposto a prova: NOBILE ARROTATO UNI EN ISO 105454:2000 del 30/06/2000 Piastrelle di ceramica. Determinazione

Dettagli

Criteri Ambientali Minimi (CAM) Gestione del verde pubblico

Criteri Ambientali Minimi (CAM) Gestione del verde pubblico Criteri Ambientali Minimi (CAM) Gestione del verde pubblico Marco Glisoni Maria Lisa Procopio Incontro formativo Progetto APE settembre 2014 Il Piano d Azione Nazionale per il GPP Piano d azione per la

Dettagli

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01 Ecoenergia I d e e d a i n s t a l l a r e Lo sviluppo sostenibile Per uno sviluppo energetico sostenibile, compatibile

Dettagli

Trasmissioni a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici. Trasmissioni a cinghia. dentata CLASSICA

Trasmissioni a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici. Trasmissioni a cinghia. dentata CLASSICA Trasmissioni a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici Trasmissioni a cinghia dentata CLASSICA INDICE Trasmissione a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici Pag. Cinghie dentate CLASSICE

Dettagli

...LEGGETE I DATI TECNICI E CAPIRETE... intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO. per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile

...LEGGETE I DATI TECNICI E CAPIRETE... intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO. per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile MATERIALI A BASE DI CALCE NATURALE PER IL RESTAURO E IL RISANAMENTO scheda tecnica per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO PRODOTTO PER

Dettagli

LAMPADE A VAPORI DI MERCURIO AD ALTA PRESSIONE

LAMPADE A VAPORI DI MERCURIO AD ALTA PRESSIONE Pag. 1 di 20 LAMPADE A VAPORI DI MERCURIO AD ALTA PRESSIONE Funzione Responsabile Supporto Tecnico Descrizione delle revisioni 0: Prima emissione FI 00 SU 0002 0 1: Revisione Generale IN 01 SU 0002 1 2:

Dettagli

www.mpmsrl.com pavimentazioni sine materiali protettivi milano

www.mpmsrl.com pavimentazioni sine materiali protettivi milano www.mpmsrl.com pavimentazioni re sine materiali protettivi milano Tradizione, esperienza, innovazione tecnologica. Da oltre 50 anni MPM materiali protettivi milano s.r.l opera nel settore dell edilizia

Dettagli

Da dove prendono energia le cellule animali?

Da dove prendono energia le cellule animali? Da dove prendono energia le cellule animali? La cellula trae energia dai legami chimici contenuti nelle molecole nutritive Probabilmente le più importanti sono gli zuccheri, che le piante sintetizzano

Dettagli

Ing. Raffaele Merola Engineering Environmental Technologies - Energy from biomass PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA SYNGAS DA BIOMASSA

Ing. Raffaele Merola Engineering Environmental Technologies - Energy from biomass PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA SYNGAS DA BIOMASSA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA SYNGAS DA BIOMASSA 1 PRESENTAZIONE GENERALE 1. GENERALITÀ La presente relazione è relativa alla realizzazione di un nuovo impianto di produzione di energia elettrica.

Dettagli

MEMBRANA IMPERMEABILIZZANTE ELASTOMERICA ARMATA AD ALTA CONCENTRAZIONE DI BITUME DISTILLATO E POLIMERI SBS. Membrane impermeabilizzanti

MEMBRANA IMPERMEABILIZZANTE ELASTOMERICA ARMATA AD ALTA CONCENTRAZIONE DI BITUME DISTILLATO E POLIMERI SBS. Membrane impermeabilizzanti MEMBRANA IMPERMEABILIZZANTE ELASTOMERICA ARMATA AD ALTA CONCENTRAZIONE DI BITUME DISTILLATO E POLIMERI SBS Membrane impermeabilizzanti L L ERFLEX HELASTO M INERAL LIGHTERFLEX HELASTO LIGHTERFLEX HPCP SUPER

Dettagli

Costruzioni in legno: nuove prospettive

Costruzioni in legno: nuove prospettive Costruzioni in legno: nuove prospettive STRUZION Il legno come materiale da costruzione: origini e declino Il legno, grazie alla sua diffusione e alle sue proprietà, ha rappresentato per millenni il materiale

Dettagli

MANUALE PER LA PROTEZIONE DAGLI AGENTI ATMOSFERICI NELL EDILIZIA

MANUALE PER LA PROTEZIONE DAGLI AGENTI ATMOSFERICI NELL EDILIZIA MANUALE PER LA PROTEZIONE DAGLI AGENTI ATMOSFERICI NELL EDILIZIA INFORMAZIONI SULLA GARANZIA LIMITATA - LEGGERE CON ATTENZIONE Le informazioni qui riportate vengono fornite in buona fede e sono il più

Dettagli

John Ruskin (1819-1900) 20050 MACHERIO (Milano) Via Vittorio Veneto 37 - Tel. (039) 20.12.730/1/2 Fax. (039) 20.13.042. A1foro.

John Ruskin (1819-1900) 20050 MACHERIO (Milano) Via Vittorio Veneto 37 - Tel. (039) 20.12.730/1/2 Fax. (039) 20.13.042. A1foro. 20050 MACHERIO (Milano) Via Vittorio Veneto 37 - Tel. (039) 20.12.730/1/2 Fax. (039) 20.13.042 TRASPORTATORI LEGGERI Non è saggio pagare troppo. Ma pagare troppo poco è peggio. Quando si paga troppo si

Dettagli

Relazione specialistica

Relazione specialistica Relazione specialistica Dipl.-Ing. Hardy Ernst Dipl.-Wirtschaftsing. (FH), Dipl.-Informationswirt (FH) Markus Tuffner, Bosch Industriekessel GmbH Basi di progettazione per una generazione ottimale di vapore

Dettagli

Decreto 10 ottobre 2008 (G.U. Serie Generale n. 288 del 10 dicembre 2008)

Decreto 10 ottobre 2008 (G.U. Serie Generale n. 288 del 10 dicembre 2008) Decreto 10 ottobre 2008 (G.U. Serie Generale n. 288 del 10 dicembre 2008) Disposizioni atte a regolamentare l'emissione di aldeide formica da pannelli a base di legno e manufatti con essi realizzati in

Dettagli

Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico

Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico La riparazione dell asfalto ha fatto strada. Sistemi MAPEI per la realizzazione di pavime I pannelli radianti sono

Dettagli

Resistenza agli urti Acoustichoc e sistemi Impact

Resistenza agli urti Acoustichoc e sistemi Impact Resistenza agli urti Acoustichoc e sistemi Impact Nuova dimensione : pannello 600 x 600 mm Assorbimento Acustico Elevato Una scelta di 7 colori Resistenza al Ball Test www.eurocoustic.com Un offerta dedicata

Dettagli

02. Alta Riflettività. Sistemi autoadesivi ad alta riflettanza ed emissività

02. Alta Riflettività. Sistemi autoadesivi ad alta riflettanza ed emissività 02. Alta Riflettività Sistemi autoadesivi ad alta riflettanza ed emissività Alta riflettanza ed emissività si traducono in un maggior risparmio energetico e di denaro, oltre che in un applicazione sicura

Dettagli

1.1 Descrizione e collocazione dell intervento...3 1.2 Modalità di uso corretto...3

1.1 Descrizione e collocazione dell intervento...3 1.2 Modalità di uso corretto...3 Piano di manutenzione della parte strutturale dell opera Pag. 1 SOMMARIO 1 MANUALE D USO...3 1.1 Descrizione e collocazione dell intervento...3 1.2 Modalità di uso corretto...3 2 MANUALE DI MANUTENZIONE...3

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI LINEE D INDIRIZZO PER LA VALUTAZIONE DEI RISCHI CORRELATI ALL INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOTAICI SU EDIFICI DESTINATI

Dettagli

Vedere ciò che non si vede

Vedere ciò che non si vede Vedere ciò che non si vede LA LUCE UV È INVISIBILE Tuttavia essa influenza l aspetto finale dei prodotti stampati. Pertanto è importante conoscere le condizioni di visualizzazione in cui sono destinati

Dettagli

L Ozono è un gas altamente reattivo, di odore pungente e ad elevate concentrazioni di colore blu, dotato di un elevato potere ossidante.

L Ozono è un gas altamente reattivo, di odore pungente e ad elevate concentrazioni di colore blu, dotato di un elevato potere ossidante. Ozono (O 3 ) Che cos è Danni causati Evoluzione Metodo di misura Che cos è L Ozono è un gas altamente reattivo, di odore pungente e ad elevate concentrazioni di colore blu, dotato di un elevato potere

Dettagli

Giorni ideali per il taglio del legname nell anno 2015.

Giorni ideali per il taglio del legname nell anno 2015. Giorni ideali per il taglio del legname nell anno 2015. Giorni favorevoli per il taglio di legname da costruzione e uso falegnameria. Gli alberi dai quali si ricava legname da costruzione e per la fabbricazione

Dettagli

PROTEZIONE DAI CONTATTI DIRETTI ED INDIRETTI

PROTEZIONE DAI CONTATTI DIRETTI ED INDIRETTI PROTEZIONE DAI CONTATTI DIRETTI ED INDIRETTI Appunti a cura dell Ing. Emanuela Pazzola Tutore del corso di Elettrotecnica per meccanici, chimici e biomedici A.A. 2005/2006 Facoltà d Ingegneria dell Università

Dettagli

Seconda Legge DINAMICA: F = ma

Seconda Legge DINAMICA: F = ma Seconda Legge DINAMICA: F = ma (Le grandezze vettoriali sono indicate in grassetto e anche in arancione) Fisica con Elementi di Matematica 1 Unità di misura: Massa m si misura in kg, Accelerazione a si

Dettagli

Guide a sfere su rotaia

Guide a sfere su rotaia Guide a sfere su rotaia RI 82 202/2003-04 The Drive & Control Company Rexroth Tecnica del movimento lineare Guide a sfere su rotaia Guide a rulli su rotaia Guide lineari con manicotti a sfere Guide a sfere

Dettagli

ISOLATORI ELASTOMERICI. ISOLATORI ELASTOMERICI serie SI S02

ISOLATORI ELASTOMERICI. ISOLATORI ELASTOMERICI serie SI S02 ISOLATORI ELASTOMERICI ISOLATORI ELASTOMERICI serie SI S02 INTRODUZIONE CERTIFICAZIONI Nel 1992 FIP Industriale ha ottenuto la certificazione CISQ-ICIM per il Sistema di Assicurazione Qualità in conformità

Dettagli

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING POTENZA FRIGORIFERA DA 4 A 26,8 kw ED.P 161 SF E K 98 FC La gamma di condizionatori

Dettagli

COMPLESSO xxxxxxxxxxx

COMPLESSO xxxxxxxxxxx PROVE DI CARICO SU PALI E INDAGINI SIT COMPLESSO xxxxxxxxxxx xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx PROVE N 131/132/133/134/135 /FI 8, 9, 10, 11 Giugno 2009 Committente: Direttore Lavori: Relatore: xxxxxxxxxxxxxxxx

Dettagli

di questi il SECONDO PRINCIPIO ΔU sistema isolato= 0

di questi il SECONDO PRINCIPIO ΔU sistema isolato= 0 L entropia e il secondo principio della termodinamica La maggior parte delle reazioni esotermiche risulta spontanea ma esistono numerose eccezioni. In laboratorio, ad esempio, si osserva come la dissoluzione

Dettagli

Pannello agli infrarossi con lampada alogena ELIR Per tutte le applicazioni esterne in cui si desidera un'elevata flessibilità.

Pannello agli infrarossi con lampada alogena ELIR Per tutte le applicazioni esterne in cui si desidera un'elevata flessibilità. 1200 W Riscaldamento elettrico 1 model Pannello agli infrarossi con lampada alogena ELIR Per tutte le applicazioni esterne in cui si desidera un'elevata flessibilità. Applicazioni ELIR offre un riscaldamento

Dettagli

Le opportunità economiche dell efficienza energetica

Le opportunità economiche dell efficienza energetica Le opportunità economiche dell efficienza energetica i problemi non possono essere risolti dallo stesso atteggiamento mentale che li ha creati Albert Einstein 2 SOMMARIO 1. Cosa è una ESCO 2. Esco Italia

Dettagli

Unità 12. La corrente elettrica

Unità 12. La corrente elettrica Unità 12 La corrente elettrica L elettricità risiede nell atomo Modello dell atomo: al centro c è il nucleo formato da protoni e neutroni ben legati tra di loro; in orbita intorno al nucleo si trovano

Dettagli

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la Sistema scaldante resistivo per la protezione antighiaccio ed antineve di superfici esterne Il sistema scaldante ha lo scopo di evitare la formazione di ghiaccio e l accumulo di neve su superfici esterne

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

Divieto di commercializzazione dei sacchetti non biodegradabili e compostabili

Divieto di commercializzazione dei sacchetti non biodegradabili e compostabili Divieto di commercializzazione dei sacchetti non biodegradabili e compostabili Vademecum operativo Con la pubblicazione in Gazzetta ufficiale della legge 11 agosto 2014, n. 116 che converte il Dl 91/2014,

Dettagli

Sikadur -31CF Normal Adesivoepossidicoperincollaggistrutturali

Sikadur -31CF Normal Adesivoepossidicoperincollaggistrutturali Scheda Tecnica Edizione14.10.11 Sikadur -31CFNormal Sikadur -31CF Normal Adesivoepossidicoperincollaggistrutturali Indicazioni generali Descrizione Sikadur -31CFNormalèunamaltaepossidicabicomponente,contenenteaggregatispeciali,perincollaggieriparazionistrutturali,tolleral

Dettagli

14. Controlli non distruttivi

14. Controlli non distruttivi 14.1. Generalità 14. Controlli non distruttivi La moderna progettazione meccanica, basata sempre più sull uso di accurati codici di calcolo e su una accurata conoscenza delle caratteristiche del materiale

Dettagli

2. L INQUINAMENTO ATMOSFERICO

2. L INQUINAMENTO ATMOSFERICO 2. L INQUINAMENTO ATMOSFERICO L aria è una miscela eterogenea formata da gas e particelle di varia natura e dimensioni. La sua composizione si modifica nello spazio e nel tempo per cause naturali e non,

Dettagli

MapeWrap Resilient System

MapeWrap Resilient System C.P. MK707910 (I) 12/13 INNOVATIVO SISTEMA DI PROTEZIONE PASSIVA DEGLI EDIFICI NEI CONFRONTI DELLE AZIONI SISMICHE L unione delle tecnologie Mapei per la protezione in caso di sisma Applicazione di un

Dettagli

Le pompe di calore II

Le pompe di calore II Le pompe di calore II G.L. Morini Laboratorio di Termotecnica Dipartimento di Ingegneria Energetica, Nucleare e del Controllo Ambientale Viale Risorgimento 2, 40136 Bologna COP medio effettivo: SCOP COP

Dettagli

Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute

Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute Chi Siamo Hygeia Lab S.r.l. nasce nel 2011 dalla passione e dal desiderio di giovani laureati di continuare la crescita e la formazione scientifica. E una Start-Up

Dettagli

Scotchcal serie 100 Pellicola autoadesiva decorativa per intaglio

Scotchcal serie 100 Pellicola autoadesiva decorativa per intaglio 3M Italia, Novembre 2010 Scotchcal serie 100 Pellicola autoadesiva decorativa per intaglio Bollettino Tecnico 3M Italia Spa Via Norberto Bobbio, 21 20096 Pioltello Fax: 02 70058174 E-mail itgraphics@mmm.com

Dettagli

UNIVERSITA DI PALERMO

UNIVERSITA DI PALERMO PILLAR OBIETTIVO SPECIFICO MASTER CALL CALL INDUSTRIAL LEADERSHIP LEADERSHIP IN ENABLING AND INDUSTRIAL TECHNOLOGIES (LEIT) H2020-SPIRE-2014-2015 - CALL FOR SPIRE - SUSTAINABLE PROCESS INDUSTRIES H2020-SPIRE-2014

Dettagli

Sensore su fascetta stringitubo 0085 Rosemount

Sensore su fascetta stringitubo 0085 Rosemount Bollettino tecnico Gennaio 2013 00813-0102-4952, Rev. DC Sensore su fascetta stringitubo 0085 Rosemount Design non intrusivo per una misura di temperatura facile e veloce in applicazioni su tubazioni Sensori

Dettagli

COME NASCONO I TAPPI DI SUGHERO

COME NASCONO I TAPPI DI SUGHERO IL SUGHERO CHE COS È Il sughero è un prodotto naturale che si ricava dall estrazione della corteccia della Quercus suber L, la quercia da sughero. Questa pianta è una sempreverde, longeva, che cresce nelle

Dettagli

Lo stoccaggio di energia negli impianti CCS

Lo stoccaggio di energia negli impianti CCS Maggiore flessibilità operativa e miglior ritorno economico L. Mancuso - Foster Wheeler Italiana - Power Division N. Ferrari - Foster Wheeler Italiana - Power Division J. Davison - IEA Greenhouse Gas R&D

Dettagli

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti!

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! L innovazione ad un prezzo interessante Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! Exacta+Optech Labcenter SpA Via Bosco n.21 41030 San Prospero (MO) Italia Tel: 059-808101 Fax: 059-908556 Mail:

Dettagli

OLIO EXTRA VERGINE D OLIVA D.O.P. UMBRIA prodotto da Monini S.P.A. CFP EXTERNAL COMMUNICATION REPORT in conformità alla ISO/TS 14067:13

OLIO EXTRA VERGINE D OLIVA D.O.P. UMBRIA prodotto da Monini S.P.A. CFP EXTERNAL COMMUNICATION REPORT in conformità alla ISO/TS 14067:13 MONINI S.p.A. S.S 3 Flaminia Km. 129-06049 Spoleto (PG) Tel. 0743.2326.1 (r.a.) Partita IVA 02625300542- Cap.Soc. EURO 6.000.000,00 I.V. www.monini.com e-mail: info@monini.com Posta Certificata: monini@legalmail.it

Dettagli

T. Sanò e B. Quadrio. Dipartimento della Protezione Civile Ufficio Rischio Sismico

T. Sanò e B. Quadrio. Dipartimento della Protezione Civile Ufficio Rischio Sismico T. Sanò e B. Quadrio Dipartimento della Protezione Civile Ufficio Rischio Sismico Roma, 3 dicembre 2010 Descrizione del fenomeno Impostazione del problema del calcolo dell amplificazione locale Codici

Dettagli