PROVINCIA REGIONALE DI CATANIA CAPITOLATO TECNICO ELETTRONICA LOTTO III POLIZZA DI ASSICURAZIONE ELETTRONICA N. TRA PROVINCIA REGIONALE DI CATANIA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROVINCIA REGIONALE DI CATANIA CAPITOLATO TECNICO ELETTRONICA LOTTO III POLIZZA DI ASSICURAZIONE ELETTRONICA N. TRA PROVINCIA REGIONALE DI CATANIA"

Transcript

1 LOTTO III POLIZZA DI ASSICURAZIONE ELETTRONICA N. TRA PROVINCIA REGIONALE DI CATANIA E La Compagnia Assicuratrice Agenzia di Durata del contratto Dalle ore 24:00 del comunicazione dell Ente Appaltante Alle ore 24:00 del I rata dalle ore 24:00 del comunicazione dell Ente Appaltante Alle ore 24:00 del Rate successive semestrali con scadenza alle ore 24:00 del 30 GIUGNO / 31 DICEMBRE Pagina 1 di 18

2 SOMMARIO SEZIONE 1 - DEFINIZIONI E DESCRIZIONE DELL ATTIVITÀ... 3 Art. 1.1 Definizioni relative al contratto in generale... 3 Art. 1.2 Definizioni relative alla polizza Elettronica... 4 SEZIONE 2 - NORME CHE REGOLANO L ASSICURAZIONE IN GENERALE... 5 Art. 2.1 Dichiarazioni relative alle circostanze del rischio... 5 Art. 2.2 Decorrenza della garanzia - Pagamento del premio... 5 Art. 2.3 Assicurazione presso diversi assicuratori... 5 Art. 2.4 Durata dell assicurazione... 5 Art. 2.5 Facoltà di recesso... 6 Art. 2.6 Regolazione del premio (ove convenuta)... 6 Art. 2.7 Oneri fiscali... 6 Art. 2.8 Coassicurazione e delega... 7 Art. 2.9 Forma delle comunicazioni... 7 Art Gestione del contratto... 7 Art Rinvio alle norme di legge Foro competente... 7 Art Trattamento dati... 8 Art Interpretazione del contratto... 8 Art Buona fede... 8 SEZIONE 3 - NORME CHE REGOLANO L ASSICURAZIONE ELETTRONICA... 9 Art Rischio assicurato e condizioni di garanzia... 9 Art Esclusioni Art. 3.3 Valore di rimpiazzo o di riacquisto Art. 3.4 Copertura automatica Leeway clause Art Ispezione delle cose assicurate Art. 3.6 Rinuncia al diritto di rivalsa Art. 3.7 Assicurazione in nome e per conto di chi spetta Art Efficacia temporale delle garanzie Art. 3.9 Colpa grave Art. - Condizioni Particolari SEZIONE 4 - NORME CHE REGOLANO LA GESTIONE DEI DANNI Art. 4.1 Obblighi in caso di sinistro Art. 4.2 Obbligo e spese di salvataggio Art. 4.3 Inadempimento dell obbligo di salvataggio e degli altri obblighi relativi ai sinistri. 14 Art. 4.3 Sospensione dell assicurazione durante il ripristino Art. 4.4 Riparazione immediata Art. 4.5 Determinazione del danno Art. 4.6 Assicurazione parziale - Deroga alla regola proporzionale Art. 4.7 Pagamento dell indennizzo Art. 4.8 Procedura della liquidazione del danno - Arbitrato Art. 4.9 Mandato dei periti liquidatori Art Informazioni sui sinistri SEZIONE 5 PARTITE E CAPITALI ASSICURATI, LIMITI DI RISARCIMENTO,SCOPERTI E FRANCHIGIE, CALCOLO DEL PREMIO, RIPARTO COASSICURATIVO Art. 5.1 Limiti di risarcimento, franchigie e scoperti Art Calcolo del premio Art. 5.3 Riparto di coassicurazione Pagina 2 di 18

3 Art. 5.4 Disposizione finale SEZIONE 1 - DEFINIZIONI E DESCRIZIONE DELL ATTIVITÀ Art. 1.1 Definizioni relative al contratto in generale Contraente Ente Il soggetto che stipula l assicurazione. Assicurato Società Broker Assicurazione Polizza Capitolato Speciale Garanzia Indennizzo Indennità Risarcimento Massimali Periodo assicurativo Annualità assicurativa Premio Richiesta di risarcimento Rischio Sinistro Sinistri in serie Franchigia Scoperto Il soggetto nell interesse del quale è prestata garanzia. La Compagnia Assicuratrice o il gruppo di Compagnie che prestano l assicurazione. Consulbrokers SpA Il Contratto di Assicurazione - Le garanzie prestate col contratto di assicurazione. Il documento contrattuale che prova l Assicurazione. Il complesso delle norme, rappresentate in polizza, che regolano il rapporto contrattuale. La copertura dei rischi prestata dal contratto assicurativo. La somma dovuta dalla Società in caso di sinistro. Le somme massime che la Società è obbligata contrattualmente a pagare in caso di sinistro. Il periodo pari o inferiore a 12 mesi compreso tra la data di effetto e la data di scadenza o di cessazione dell assicurazione. La somma, comprensiva di imposte, dovuta dal Contraente alla Società. Ogni inchiesta giudiziaria promossa verso l Assicurato in merito alle responsabilità per le quali è prestata l assicurazione; qualsiasi citazione in giudizio o altra comunicazione con la quale il terzo manifesta all assicurato l intenzione di ritenerlo responsabile dei danni subiti e/o di richiedere il conseguente risarcimento La probabilità che si verifichi il sinistro. L evento per il quale è prestata l assicurazione e dal quale è derivato il danno. tutti i sinistri originati dallo stesso evento o da uno stesso atto illecito o errore o omissione, oppure da più atti, errori o omissioni che abbiano una causa comune, semprechè il primo sinistro rientri nei termini previsti dallo specifico art. Regime temporale. Pertanto, più richieste di risarcimento originate da una stessa causa sono considerate come un unico sinistro. L importo che, determinato a termini di polizza per ciascun sinistro, viene detratto dall ammontare del danno e rimane a carico dell Assicurato. La percentuale di danno convenuta a carico del Contraente e determinata a termini di polizza per ciascun sinistro. Pagina 3 di 18

4 Art. 1.2 Definizioni relative alla polizza Elettronica Apparecchiature ed attrezzature Elettroniche Apparecchi ad impiego mobile : Apparecchiature ed attrezzature elettriche ed elettroniche di varie marche e modelli, compresi relativi accessori, pertinenze e conduttori esterni quali, a titolo esemplificativo e non limitativo: centro elaborazione dati, server, computers, scanners, stampanti, videoterminali, plotters, calcolatori, impianti telefonici, segreterie telefoniche, risponditori, apparati interfonici, rilevatori di presenze, impianti di condizionamento, antifurto, antincendio, macchine per scrivere, per calcolare, fotocopiatrici, telex, telefax, gruppi di stabilizzazione e continuità; apparecchiature e strumentazioni didattiche e scientifiche, apparecchiature per la trasmissione di immagini e suoni, apparecchiature elettromedicali di qualsiasi tipo, apparecchiature di controllo, telecontrollo, supervisione Impianti ed apparecchiature per loro natura e costruzione atti ad essere trasportati ed utilizzati al di fuori dei fabbricati e/o immobili del Contraente. A titolo esemplificativo e non limitativo nella presente definizione sono compresi personal computers (lap-top, palmari ecc.), telefoni cellulari, proiettori, consolle, apparecchi radio e ricetrasmittenti, impianti ed apparecchi di rilevazione in genere, impianti ed apparecchiature stabilmente fissati su veicoli o natanti di proprietà o in uso al Contraente e/o Assicurato, ecc. Si intendono inclusi nella presente definizione i supporti dati a servizio degli apparecchi ad impiego mobile. Archivi informatici / Dati Terrorismo o sabotaggio organizzato Dati e programmi non in licenza d uso dell assicurato per macchine ed elaboratori elettronici, contenuti in qualsiasi supporto (magnetico, ottico, scheda e banda perforata). Si intende l atto compiuto anche con la minaccia e l uso della forza o della violenza da parte di persone che agiscono per scopi politici, religiosi, ideologici o simili, inclusa l intenzione di influenzare qualsiasi governo o di impaurire la popolazione o una sua parte. Pagina 4 di 18

5 SEZIONE 2 - NORME CHE REGOLANO L ASSICURAZIONE IN GENERALE Art. 2.1 Dichiarazioni relative alle circostanze del rischio In deroga agli artt. 1892, C.C. l omissione della dichiarazione da parte del Contraente assicurato di una circostanza che eventualmente modifichi o aggravi il rischio, così come le inesatte e/o incomplete dichiarazioni all atto della stipulazione del contratto o durante il corso dello stesso, non pregiudicano il diritto all indennizzo, sempreché tali omissioni o inesatte dichiarazioni siano avvenute in buona fede, con l intesa che il Contraente avrà l obbligo di corrispondere alla Società il maggior premio proporzionale al maggior rischio che ne deriva, con decorrenza dalla data in cui le circostanze aggravanti si sono verificate. Del pari non sarà considerata circostanza aggravante l esistenza al momento del sinistro della modifica delle attività del Contraente a seguito di variazione della normativa vigente. Art. 2.2 Decorrenza della garanzia - Pagamento del premio Il Contraente pagherà alla Società, per il tramite del Broker: a) la prima rata di premio (dalle ore della data di copertura comunicata dalla stazione appaltante al ) entro 60 giorni dalla decorrenza della garanzia, fermo restando l effetto della copertura assicurativa dalla data di aggiudicazione ; b) le rate di premio successive alla prima (semestrali) entro 60 giorni dalle rispettive date di scadenza ( et 30.06); c) le appendici di regolazione e/o le eventuali franchigie contrattuali anticipate dalla Società, entro 60 giorni, previa consegna dei relativi documenti da parte della Società; d) le eventuali appendici di modifica delle condizioni contrattuali in corso di annualità (adeguamenti di legge, etc.) entro 60 giorni previa consegna dei relativi documenti da parte della Società; Si considera come data di avvenuto pagamento quella di emissione del relativo mandato da parte della Contraente. Se il Contraente/Assicurato non paga entro tali termini, l assicurazione resta sospesa dalle ore 24,00 del giorno successivo a quello della scadenza e riprende vigore dalle ore 24,00 del giorno di pagamento con le modalità di cui sopra, ferme le successive scadenze ed il diritto della Società al pagamento dei premi scaduti ai sensi dell art del Codice Civile. I premi devono essere pagati alla Società per il tramite del Broker e/o direttamente. Il broker, verificato l effettivo accredito, provvederà a perfezionare gli adempimenti amministrativi di propria competenza nei confronti della Società. Art. 2.3 Assicurazione presso diversi assicuratori Se sulle medesime cose e per il medesimo rischio coesistono più assicurazioni, l Assicurato è esonerato dal dare alla Società preventiva comunicazione degli altri contratti stipulati. In caso di sinistro però l Assicurato deve darne avviso a tutti gli Assicuratori ed è tenuto a richiedere a ciascuno di essi l indennizzo dovuto secondo il rispettivo contratto autonomamente considerato. Qualora la somma di tali indennizzi - escluso dal conteggio l indennizzo dovuto dall Assicuratore insolvente - superi l ammontare del danno, la Società è tenuta a pagare soltanto la sua quota proporzionale in ragione dell indennizzo calcolato secondo il proprio contratto, esclusa comunque ogni obbligazione solidale con gli altri Assicuratori. Art Altre assicurazioni specifiche Si conviene tra le Parti che la presente polizza non opererà per i beni riguardo ai quali la Contraente abbia sottoscritto altra polizza specifica; resta fin da ora comunque convenuto che, in caso di inoperatività totale o parziale (non considerandosi tra tali casi l esistenza di franchigie) per una qualunque causa della suddetta specifica polizza, opererà la presente garanzia anche in Differenza di Limiti (D.I.L.) ed in Differenza di Condizioni (D.I.C.). Pagina 5 di 18

6 Art Diminuzioni, alienazioni, cessazioni Nei casi di diminuzione dei valori per qualsiasi motivo (esclusa l'assicurazione presso altri Assicuratori), di diminuzione di rischio, di alienazione di beni o di cessazione di rischio o dell'attività, la riduzione di premio sarà immediata. La Società rinuncia al relativo diritto di recesso e rimborserà la corrispondente quota di premio pagata e non goduta (escluse le imposte governative in quanto già versate all'erario) entro 60 giorni dalla comunicazione. Art. 2.4 Durata dell assicurazione L assicurazione ha effetto dalle ore 24,00 del e scadenza alle ore 24,00 del E facoltà della Contraente, se ed in quanto previsto a sensi di legge, richiedere il rinnovo del contratto per un periodo di tempo non superiore alla durata del contratto originario. La Società si impegna comunque a prorogare l assicurazione, su richiesta del Contraente, alle medesime condizioni contrattuali ed economiche, per un periodo massimo di 180 giorni oltre la scadenza contrattuale, per consentire l espletamento delle procedure di gara per il rinnovo del contratto stesso. In tale ipotesi il premio relativo ai periodi di proroga verrà conteggiato sulla base di 1/360 del premio annuale della polizza per ogni giorno di copertura. Alla scadenza, il contratto si intenderà cessato senza obbligo di ulteriori comunicazioni. Al Contraente competerà comunque il pagamento di eventuali regolazioni maturate sino alla definitiva scadenza della polizza e dell eventuale proroga. Art. 2.5 Facoltà di recesso la Società ed il Contraente possono recedere dal presente contratto: a) dopo ogni sinistro e fino al 60 giorno dal pagamento o rifiuto dell'indennizzo, con preavviso di 90 giorni. In tale evenienza tutte le garanzie rimarranno operanti per ulteriori 90 giorni dal ricevimento dell avviso di recesso e la Società entro 15 giorni dalla data di efficacia del recesso, rimborsa la parte di premio imponibile relativa al periodo di rischio non corso; b) Ad ogni scadenza anniversaria, con preavviso di 90 giorni. Il recesso, ancorché riferito a parte dei contratti oggetto del medesimo lotto di gara, si intende automaticamente esteso a tutti i contratti facenti parte del medesimo lotto di gara. Art. 2.6 Regolazione del premio (ove convenuta) Qualora il premio viene convenuto in tutto o in parte in base ad elementi di rischio variabile, esso viene anticipato in via provvisoria nell importo risultante dal conteggio esposto in polizza ed è regolato alla fine di ciascun periodo assicurativo annuo o della minor durata del contratto, secondo le variazioni intervenute durante lo stesso periodo negli elementi presi come base per il conteggio del premio come di seguito indicato: Si dà e si prende atto che si intendono automaticamente esclusi i fabbricati alienati e automaticamente compresi in garanzia i nuovi fabbricati con decorrenza dalle ore 24 della data di vendita o di acquisto, e gli altri fabbricati di proprietà dell Ente per i quali si rendesse necessaria la copertura assicurativa, fino ad un massimo di ,00 ciascuno. L inclusione di fabbricati superiori al valore di cui sopra, dovrà essere preventivamente richiesta alla Compagnia e la copertura assicurativa decorrerà dalla data di conferma dalla Compagnia stessa. A tale scopo entro 90 giorni dalla fine di ogni periodo assicurativo il Contraente deve fornire per iscritto alla Società i dati richiesti in base ai quali si procederà ad effettuare la regolazione di premio. Se il contraente/assicurato non effettua nei termini prescritti la comunicazione dei dati anzidetti, la società deve fissare un ulteriore termine non inferiore a giorni 30, trascorso il quale il premio anticipato in via provvisoria per le rate successive viene considerato in conto o a garanzia di quello relativo al periodo annuo per il quale non ha avuto luogo la regolazione; la garanzia resta sospesa fino alle ore 24,00 del giorno in cui il contraente/assicurato non abbia adempiuto ai suoi obblighi, fermo restando il diritto della Società ad agire giudizialmente. Qualora all'atto della regolazione annuale il consuntivo degli elementi variabili di rischio superi il doppio di quanto preso come base per la determinazione del premio dovuto in via anticipata, questo ultimo viene rettificato, a partire dalla prima scadenza annua successiva alla comunicazione, Pagina 6 di 18

7 attraverso un'adeguata rivalutazione del preventivo degli elementi variabili. Il nuovo importo di questi ultimi non può essere comunque inferiore al 75% di quello dell'ultimo consuntivo. Il premio esposto in polizza deve intendersi quale premio minimo contrattuale. La Società ha il diritto di effettuare verifiche e controlli per i quali il Contraente è tenuto a fornire i chiarimenti e le documentazioni necessari. Ove il Contraente abbia in buona fede fornito indicazioni inesatte o incomplete oppure e sempre in buona fede abbia reso tardivamente dichiarazioni, la Società riconoscerà comunque la piena validità del contratto, fatto salvo il suo diritto a richiedere l eventuale quota di premio competente e non percepita. Tuttavia l eventuale pagamento dei sinistri sarà automaticamente sospeso fino a quando non sia ripristinata la regolarità amministrativa degli adempimenti suddetti. Art. 2.7 Oneri fiscali Le imposte, le tasse, i contributi, e tutti gli oneri stabiliti dalla legge presenti e futuri, relativi al premio, agli accessori, agli indennizzi alle polizze ed agli atti da esse dipendenti, sono a carico del Contraente, anche se il pagamento è stato anticipato dalla Società. Art. 2.8 Coassicurazione e delega Qualora l assicurazione è ripartita per quote tra più Compagnie indicate in polizza, ognuna è tenuta alla prestazione in proporzione alla rispettiva quota. Il Contraente dichiara di aver affidato la consulenza ed assistenza nella gestione del presente contratto al Broker, e le Imprese coassicuratrici hanno convenuto di affidarne la delega alla Società indicata in sede di offerta e riportata nel frontespizio della presente polizza; di conseguenza tutti i rapporti relativi alla presente assicurazione saranno intrattenuti dal Contraente o dal Broker direttamente con la Società delegataria che provvederà ad informare le coassicuratrici. In particolare tutte le comunicazioni inerenti il contratto ivi comprese quelle relative al recesso ed alla gestione dei sinistri si intendono fatte o ricevute dalla delegataria in nome e per conto di tutte le Imprese coassicuratrici. Queste saranno tenute a riconoscere come validi ed efficaci anche nei propri confronti tutti gli atti di ordinaria gestione nonché relativi alla rappresentanza processuale, fatta soltanto eccezione per l'incasso dei premi di polizza la cui regolazione verrà effettuata dal Contraente per il tramite del Broker direttamente nei confronti di ogni Compagnia coassicuratrice. La sottoscritta Società delegataria dichiara di aver ricevuto mandato dalle Imprese coassicuratrici indicate negli atti contrattuali a firmarli anche in nome e per loro conto. Pertanto la firma apposta dalla Società delegataria sui documenti di assicurazione li rende, ad ogni effetto, validi anche per le quote delle coassicuratrici. Art. 2.9 Forma delle comunicazioni Tutte le comunicazioni alle quali l Assicurato ed il Broker sono tenuti devono essere indirizzate alla Direzione per l Italia della Società oppure all Agenzia alla quale è assegnata la polizza. Tutte le comunicazioni tra le parti debbono essere fatte, per essere valide, per iscritto anche a mezzo utilizzo del telefax. Art Gestione del contratto Ad ogni effetto di legge le parti contraenti riconoscono alla Società Consulbrokers SpA, Riviera di Chiaia, NAPOLI, tel , telefax iscritta al RUI al n. B (in seguito denominato anche Broker),), il ruolo di cui al D. Lgs. 209/2005 (ex Legge 792/84), relativamente alla predisposizione del presente Capitolato Speciale di Appalto, alla conclusione della relativa polizza ed alla assistenza e consulenza nella esecuzione e gestione delle conseguenti obbligazioni contrattuali, per tutto il tempo della durata, inclusi proroghe, riforme o sostituzioni. In conseguenza di quanto sopra si conviene espressamente : o che il Broker, nell ambito della normativa richiamata, sia responsabile della rispondenza formale e sostanziale dei documenti contrattuali nonché della legittimità della sottoscrizione degli stessi da parte delle Compagnie Assicuratrici; Pagina 7 di 18

8 o che tutte le comunicazioni, tutte le corrispondenze anche in materia di sinistri e di gestione degli stessi, nonché tutti i rapporti amministrativi inerenti l esecuzione del contratto, saranno trasmesse dall'una all'altra parte per il tramite del suddetto Broker oppure direttamente tra le parti con contestuale invio di copia della relativa corrispondenza al Broker; o che il pagamento dei premi dovuti alla Società in relazione alla presente polizza venga effettuato dall Ente Contraente per il tramite del Broker e sia liberatorio per l Ente stesso; o che l opera del Broker verrà remunerata, in conformità agli usi del mercato nazionale ed internazionale, confermati dalla giurisprudenza, dalle Compagnie di Assicurazioni con le quali viene stipulato il presente contratto, secondo la aliquota percentuale del 5% da calcolare sui premi imponibili. La remunerazione del Broker verrà trattenuta sulle rimesse dei premi di assicurazione all atto della loro rendicontazione alle Compagnie. o La remunerazione del Broker non dovrà in ogni caso rappresentare un costo aggiuntivo per la Contraente e verrà trattenuta sulle rimesse dei premi di assicurazione all atto della loro rendicontazione alle Compagnie. Art Rinvio alle norme di legge Foro competente Per tutto quanto non previsto dalle presenti condizioni dattiloscritte, valgono unicamente le norme del Codice Civile. Si intendono pertanto abrogate tutte le condizioni di assicurazione eventualmente riportate a stampa. Il Foro competente per qualsiasi controversia si intende esclusivamente quello nella cui giurisdizione è ubicata la sede dell Assicurato. Art Trattamento dati Ai sensi del D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196, le Parti consentono il trattamento dei dati personali contenuti nella presente polizza o che derivino, per le finalità strettamente connesse agli adempimenti degli obblighi contrattuali. Art Interpretazione del contratto Si conviene tra le parti che in caso di dubbia interpretazione delle norme contrattuali verrà data l interpretazione più estensiva e più favorevole al Contraente / Assicurato su quanto contemplato dalle condizioni tutte di assicurazione. Art Buona fede L omissione da parte del Contraente di una circostanza eventualmente aggravante il rischio, così come le inesatte e/o incomplete dichiarazioni all atto della stipulazione del contratto o durante il corso dello stesso, non pregiudicano il diritto all indennizzo, sempreché tali omissioni incomplete o inesatte dichiarazioni siano avvenute in buona fede (esclusi i casi di dolo o colpa grave). Rimane fermo il diritto della Società, una volta venuta a conoscenza di circostanze aggravanti, che comportino un premio superiore a quello in corso, di richiedere la modifica delle condizioni (aumento del premio con decorrenza dalla data in cui le circostanze aggravanti siano venute a conoscenza della Società o, in caso di sinistro, conguaglio del premio per l intera annualità corrente). Pagina 8 di 18

9 SEZIONE 3 - NORME CHE REGOLANO L ASSICURAZIONE ELETTRONICA Art Rischio assicurato e condizioni di garanzia Si intendono garantite dalla presente polizza tutte le apparecchiature elettroniche di proprietà o comproprietà del Contraente/Assicurato (anche se in uso o in possesso di terzi) e/o di proprietà di terzi sia in gestione, locazione, comodato, detenzione, noleggio, possesso, uso, custodia e deposito alla Contraente/Assicurato per l esercizio delle sue attività istituzionali, comprese le attività accessorie, complementari, connesse e collegate alle principali. A titolo esemplificativo e non limitativo con la presente polizza si assicurano apparecchiature elettroniche per l elaborazione dei dati (C.E.D.), anche ad Impiego Mobile, con relativi accessori e componenti, macchine da ufficio ed in genere tutte le apparecchiature e/o macchinari con componente elettronica, nonché tutte le apparecchiature atte all espletamento dell attività del Assicurato/Contraente anche se poste all aperto. Il Contraente è esonerato dalla dichiarazione dell ubicazione e del valore degli enti assicurati e dalla successiva comunicazione di qualunque variazione, dovendosi fare riferimento ad ogni effetto alle risultanze dei documenti, contratti, atti in possesso del Contraente/Assicurato, da esibirsi previa richiesta della Società. Non sarà necessario dare comunicazione alla Società, durante il tempo dell assicurazione, dell'aumento degli enti assicurati, solo se di tipologia uguale a quelle assicurate e con pagamento del relativo premio in sede di regolazione premio (se prevista), con il limite massimo del 50% della somma assicurata all inizio di ciascuna annualità assicurativa. La Società si obbliga a risarcire all'assicurato le perdite e i danni improvvisi ed imprevisti causati agli enti assicurati durante il periodo di validità della presente Polizza e mentre gli stessi enti si trovano entro i limiti del luogo indicato in Polizza, siano essi in funzione o fermi, vengano smontati, rimossi, rimontati per la loro pulitura, verifica, revisione o riparazione o vengano installati in altra sede, sempre però entro i limiti del luogo indicato in Polizza. Ai fini della presente assicurazione per PERDITE o DANNI IMPROVVISI ed IMPREVISTI si devono intendere le perdite e i danni causati da: a) incuria, imperizia, negligenza, atti dolosi di dipendenti o di terzi; b) difetti del materiale e di costruzione; errori di progettazione e di montaggio; c) mancato o difettoso funzionamento di congegni di protezione, di controllo, o di automatismo di regolazione o di segnalazione o di condizionamento d'aria; d) caduta, urto, collisione od eventi similari; e) ostruzione da od introduzione di corpi estranei; f) effetti di corrente elettrica conseguenti a eccessivo od insufficiente voltaggio; deficienza di isolamento, corti circuiti, circuiti aperti od arco voltaico; effetti di elettricità statica; g) incendio o da opere di spegnimento dello stesso; fulmine ed esplosione; caduta aerei od oggetti caduti dagli stessi; superamento del muro del suono; h) bufera, uragano, tempesta, gelo, movimento di ghiacci, allagamento, inondazione, valanghe, terremoto, eruzioni vulcaniche; i) rapina, furto o tentativi di furto; l) qualsiasi altro avvenimento che non sia di seguito escluso. Relativamente ai danni da furto, l indennizzo avverrà previa detrazione per singolo sinistro di un ammontare pari al 25% dell importo liquidabile a termini di polizza, se: a) ogni apertura verso l esterno dei locali contenenti le cose assicurate, situate in linea verticale a meno di 4 metri dal suolo o da superfici acquee o da ripiani accessibili e praticabili per via ordinaria, senza impiego di mezzi artificiosi o di particolare agilità personale, non sia difesa, per tutta la sua estensione, da robusti serramenti di legno, materia plastica rigida, vetro antisfondamento, metallo o lega metallica, chiusi con serrature o lucchetti di sicurezza od altri idonei congegni manovrabili esclusivamente dall interno, oppure non sia protetta da inferriate fissate nel muro. Nelle inferriate e nei serramenti di metallo o lega metallica sono ammesse luci, se rettangolari, di superficie non superiore a 900 cmq oppure, se non rettangolari, di forma inscrivibile nei predetti rettangoli, ovvero di superficie non superiore a 400 cmq. Negli altri serramenti sono ammessi spioncini o feritoie di superficie non superiore a 100 cmq. Pagina 9 di 18

10 b) i mezzi di chiusura sopra indicati non esistano o non risultino applicati. Art. 3.2 Esclusioni La Società esclude dal risarcimento: a) deperimento, usura o logorio di qualsiasi parte dell'ente assicurato causato dal suo naturale uso o funzionamento; corrosione, ruggine o incrostazione; b) costi per modificare o rettificare difetti del materiale, della lavorazione e degli errori di progettazione. La presente Polizza assicura però i danni causati da tali difetti; c) costi per la registrazione e la rettifica dell anormale funzionamento dell'ente assicurato a meno che la registrazione e la rettifica non siano rese necessarie da un sinistro assicurato dalla presente Polizza; e) perdite o danni indiretti di qualsiasi natura; f) perdite o danni dovuti a dolo o colpa grave dell'assicurato; g) perdite o danni verificatisi direttamente o indirettamente in occasione di confische, requisizioni o distruzione per ordine di qualsiasi Governo o Autorità legalmente costituita, invasioni per atti di guerra, misure di potenze straniere, ostilità (vi sia o meno dichiarazione di guerra), guerre civili, ribellioni, rivoluzioni, insurrezioni, poteri militari o poteri usurpati, atti di persone che agiscono per conto di o in accordo a organizzazioni politiche dirette a sovvertire con la forza l'ordine del Governo, di diritto o di fatto, o a influenzarlo con atti di terrorismo e di violenza, tumulti, scioperi, serrate, sommosse civili o di persone che prendono parte ad atti contro l'esercizio del lavoro, salvo che l'assicurato provi che il sinistro non ebbe alcun rapporto con tali eventi; h) perdite o danni agli enti assicurati o qualunque altra spesa causata direttamente o indirettamente da radiazioni provocate dalla accelerazione artificiale di particelle atomiche o da contaminazioni radioattive provocate da combustibile nucleare e sue scorie (ai fini di questa esclusione solamente, per combustione deve intendersi anche l'auto processo di fissione nucleare), da apparecchiatura atomiche adoperate sia quali armi che per la preparazione di materiale usato per la costruzione delle armi stesse, salvo che l'assicurato provi che il sinistro non ebbe alcun rapporto con tali eventi, salvo quanto pattuito diversamente dalle Condizioni Particolari della presente polizza; i) contaminazioni chimiche, biologiche, batteriologiche ed amianto; l) virus informatici di qualunque natura; m) perdite e/o danni conseguenti ad inondazioni, alluvioni ed eventi similari limitatamente a beni ubicati in seminterrati e/o locali al di sotto del piano stradale e/o di campagna. Art. 3.3 Valore di rimpiazzo o di riacquisto Il valore che il Contraente con la presente polizza attribuisce a ciascuna cosa assicurata deve essere uguale al costo di rimpiazzo a nuovo (prezzo di listino,spese di trasporto,di montaggio, di dogana e fiscali) di tutte le cose descritte nella partita stessa. Per le cose non più in listino, la relativa somma assicurata deve essere pari al costo di rimpiazzo a nuovo di cose equivalenti per rendimento, prestazioni e caratteristiche. Per i programmi in licenza d uso l assicurazione è prestata in base al costo di riacquisto o della duplicazione. Per gli archivi informatici e per i supporti dati l assicurazione è prestata in base al costo di ricostruzione dei dati. Se al momento del sinistro la somma assicurata per la partita colpita dal sinistro risulta inferiore a quella necessaria per coprire l intera partita in misura non superiore al 20%, non viene applicata la regola proporzionale di cui all art del codice civile, diversamente l indennità è ridotta in proporzione, ai sensi dello stesso articolo, considerando la somma assicurata maggiorata del 20%. Le cose assicurate devono essere conservate con diligente cura e tenute in condizioni tecniche e funzionali in relazione al loro uso e alla loro destinazione, secondo le norme della buona manutenzione. Art. 3.4 Copertura automatica Leeway clause L assicurato si impegna ad aggiornare, entro 90 giorni dalla scadenza di ogni annualità assicurativa, il valore totale delle partite assicurate, comprensivo di tutti gli inserimenti avvenuti nell annualità trascorsa. L assicurato si impegna a versare il relativo conguaglio premio nei termini previsti. Pagina 10 di 18

11 La Società si obbliga a ritenere automaticamente operante la copertura sulle cose assicurate inserite nel corso dell anno senza obbligo di preventiva comunicazione da parte dell assicurato e a non avvalersi della regola proporzionale entro il limite massimo del 150% della somma assicurata, anche per gli incrementi di valore avvenuti nel corso dell anno. In caso di superamento di detto limite, l assicurato dovrà, invece, darne comunicazione alla Società anche infra anno. Art Ispezione delle cose assicurate La Società ha sempre il diritto di visitare le cose assicurate e il Contraente ha l obbligo di fornire tutte le occorrenti indicazioni e informazioni. Art. 3.6 Rinuncia al diritto di rivalsa La Società rinuncia, salvo il caso di dolo, al diritto di surroga derivante dall art del Codice Civile verso clienti, Società controllanti, collegate e controllate e le persone delle quali l Assicurato stesso deve rispondere a norma di legge; purché l Assicurato a sua volta, non eserciti l azione verso il responsabile. Art. 3.7 Assicurazione in nome e per conto di chi spetta L assicurazione è prestata in nome proprio e per conto di chi spetta. In caso di sinistro però, i terzi interessati non avranno ingerenza nella nomina dei periti, né azione alcuna per impugnare la perizia, rimanendo stabilito e convenuto che le azioni, ragioni, o diritti sorgenti dall assicurazione stessa non possono essere esercitati che dal Contraente. L indennità che, a norma di quanto sopra sarà liquidata in contraddittorio, non potrà essere versata se non con l intervento, all atto del pagamento, dei terzi interessati. Art Efficacia temporale delle garanzie Le garanzie avranno efficacia per i fatti accaduti durante la vigenza del presente contratto. Art. 3.9 Colpa grave La Società indennizza i danni causati da colpa grave del Contraente e/o dell Assicurato, dei Soci a responsabilità illimitata o dei suoi amministratori o del legale rappresentante. Nel caso di incendio, esplosione e scoppio, la presente condizione particolare è efficace purché il Contraente o l Assicurato sia in regola con le vigenti norme inerenti la prevenzione incendi. Art. - Condizioni Particolari A) Terremoto/Maremoto/Eruzioni In caso di terremoto, maremoto ed eruzioni vulcaniche, per sinistro si intende il complesso dei danni cagionati da uno stesso evento o da una serie di eventi, direttamente o indirettamente riconducibili ad una stessa causa prima, durante un periodo di 72 (settantadue) ore consecutive, a partire dal momento in cui si è verificato il primo danno risarcibile a termini di polizza. ferme le esclusioni e/o limitazioni di cui all'articolo 5.1 B) Eventi Socio - Politici A parziale deroga delle esclusioni di polizza, la Società si obbliga a risarcire l Assicurato dei danni materiali e diretti causati agli enti assicurati in occasione di scioperi, sommosse, tumulti popolari, atti vandalici e dolosi, atti di terrorismo e sabotaggio organizzato, ferme restando le rimanenti esclusioni di cui al precedente articolo. Con recesso dalla garanzia di giorni 14 anche in assenza di sinistro. ferme le esclusioni e/o limitazioni di cui all'articolo 5.1 C) Parificazione Dei Danni Si conviene fra le Parti di considerare parificati ai danni garantiti con la presente polizza anche i guasti fatti per ordine delle Autorità, nonché quelli fatti dall Assicurato e/o Terzi allo scopo di arrestare, evitare o minimizzare l evento dannoso. Pagina 11 di 18

12 D) Trasporti Aerei La garanzia viene estesa ai maggiori costi per trasporti con linee aeree regolari sino alla, concorrenza massima per sinistro e per l intero periodo di assicurazione dell 1% (unoprocento) della somma assicurata, alla relativa Partita di competenza, con il massimo del 10% (dieciprocento) dell indennizzo, purché tali costi supplementari siano stati sostenuti dall Assicurato in relazione ad un sinistro indennizzabile a termini di polizza., ferme le esclusioni e/o limitazioni di cui all'articolo 5.1 E) Maggiori costi e Lavoro Straordinario la Società risponde delle spese supplementari: - per lavoro straordinario,trasporto beni o persone - utilizzo di apparecchi sostitutivi - applicazione di metodi di lavoro alternativi - prestazione di servizi di terzi sostenute dall Assicurato in relazione ad un sinistro indennizzabile a termini di polizza, che abbia causato la interruzione totale o parziale di funzionamento dei beni assicurati o per la ricostruzione e ricostituzione dei dati in essi contenuti, ferme le esclusioni e/o limitazioni di cui all'articolo 5.1 F) Software e ricostruzione dati La Società risponde delle spese necessarie per il rimpiazzo dei programmi, istruzioni e dati contenuti nei beni assicurati a seguito di un evento assicurato con la presente polizza G) Spese di demolizione e sgombero dei residuati del sinistro La Società risponde delle spese necessarie per demolire, sgomberare e trasportare alla più vicina discarica autorizzata, i residuati del sinistro, risarcibile a termini di polizza ferme le esclusioni e/o limitazioni di cui all'articolo 5.1 H) Onorari periti La Società risponde delle spese e onorari di competenza del perito che l Assicurato avrà scelto e nominato conformemente al disposto delle Condizioni Generali di Assicurazione, nonché la quota parte di spese ed onorari a carico dell Assicurato a seguito di nomina del terzo perito, ferme le esclusioni e/o limitazioni di cui all'articolo 5.1 I) Anticipo Indennizzi L Assicurato ha diritto di chiedere ed ottenere, prima della liquidazione del sinistro, il pagamento di un acconto fino al massimo del 50% (cinquantaprocento) dell importo ragionevolmente presumibile del sinistro stesso a condizione che non siano sorte contestazioni sulla indennizzabilità e che l ammontare del sinistro superi l importo di ,00.= L obbligo della Società dovrà essere soddisfatto entro 90 giorni dalla data di denuncia del sinistro purché siano trascorsi almeno 30 giorni dalla richiesta dell anticipo. ferme le esclusioni e/o limitazioni di cui all'articolo 5.1 L) Assicurazione per conto di chi spetta La presente polizza è stipulata dall Assicurato in nome proprio e nell interesse di chi spetta. In caso di sinistro però i Terzi interessati non avranno alcuna ingerenza nella nomina dei periti da eleggersi dalla Società e dall Assicurato, né azione alcuna per impugnare la perizia, rimanendo stabilito e convenuto che le azioni, ragioni e diritti sorgenti dall assicurazione stessa non possono essere esercitati che dall Assicurato. L indennità che a norma di quanto sopra sarà stata liquidata in contraddittorio non potrà essere versata se non con l intervento, all atto del pagamento, dei terzi interessati. M) Costi di scavo, sterro, puntellatura, muratura, intonaco, pavimentazione e simili Sono indennizzabili i costi di scavo, sterro, puntellatura, muratura, intonaco, pavimentazione e simili che l Assicurato deve sostenere in caso di danno indennizzabile ai conduttori esterni assicurati con apposita partita indicata in polizza, ferme le esclusioni e/o limitazioni di cui all'articolo 5.1 Pagina 12 di 18

13 N) Precisazione per l imposta sul valore aggiunto In caso di danno l IVA relativa agli interventi sugli enti assicurati e colpiti da sinistro indennizzabile fa parte dell indennizzo solo nella misura in cui l IVA stessa costituisce fattore di costo per l Assicurato, vale a dire non sia a norma di legge in tutto o in parte detraibile da quella da lui dovuta all Erario in forza dell Art. 17 del DPR del n. 633 e successive modifiche; in tal caso nella somma assicurata per ciascun ente dovrà essere compresa la relativa imposta dovuta all Erario e non detraibile. O) Reintegro automatico in caso di sinistro Ogni importo pagato dalla Società a termini delle Condizioni di polizza è computato, per la partita colpita, in diminuzione della relativa somma assicurata. Quest ultima viene comunque automaticamente reintegrata per il pari importo ed al Contraente la Società addebiterà il relativo rateo pro-quota di premio, prendendo a riferimento i tassi iniziali di polizza, e detto importo verrà regolato con l emissione di apposito titolo da parte della Società. P) Enti ad impiego mobile Gli impianti e gli apparecchia ad impiego mobile sono assicurati anche durante il loro trasporto con qualsiasi mezzo, compreso quello a mano, entro il territorio nazionale, comprese acque fluviali e lacustri, ed il mar mediterraneo a condizione che, per natura e costruzione, essi possano essere trasportati ed utilizzati in luoghi diversi, compresa la navigazione ed installazione su imbarcazioni e che tale trasporto sia necessario per la loro utilizzazione; inoltre la Società indennizza i danni causati da furto. Non sono tuttavia indennizzabili i danni di rottura dei filamenti di valvole o tubi. Q) Ricorso terzi La Società si obbliga a tenere indenne l Assicurato delle somme che egli sia tenuto a corrispondere per capitale, interessi e spese, quale civilmente responsabile ai sensi di legge, per danni materiali cagionati alle cose di terzi da evento indennizzabile a termini di polizza. L assicurazione è estesa ai danni derivanti da interruzioni o sospensioni totali o parziali di attività industriali, commerciali, agricole o di servizi, sino alla concorrenza del 15% della somma assicurata per la presente garanzia. L assicurazione non comprende i danni: ο a cose che l Assicurato abbia in consegna o custodia o detenzione a qualsiasi titolo, salvo i veicoli dei dipendenti ed i mezzi di trasporto sotto carico e scarico, ovvero in sosta nell ambito delle anzidette operazioni, nonché le cose sugli stessi mezzi trasportate; ο di qualsiasi natura conseguenti ad inquinamento dell acqua, dell aria e del suolo. Il legale rappresentante della Contraente non è considerato terzo. L assicurato deve immediatamente informare la società delle procedure civili o penali promosse contro di lui, fornendo tutti i documenti e le prove utili alla difesa, e la Società avrà la facoltà di assumere la direzione della causa e la difesa dell assicurato. L assicurato deve astenersi da qualunque transazione o riconoscimento di responsabilità senza il consenso della Società. Quanto alle spese giudiziali si applica l art C.C. Il massimale previsto nella Sezione 6 Somme assicurate Limiti di risarcimento si intende come unico per sinistro e per anno assicurativo, a garanzia di eventi che interessino indifferentemente una o più ubicazioni assicurate R) Guasti cagionati dai ladri In caso di furto, rapina o estorsione consumati a danno delle cose assicurate con la presente polizza, la Società si obbliga a risarcire i guasti cagionati dai ladri alle parti dei fabbricati costituenti i locali che contengono le cose assicurate ed ai fissi ed infissi posti a riparo e protezione degli accessi ed aperture dei locali stessi. Ferme le esclusioni e/o limitazioni di cui all articolo 5.1 Pagina 13 di 18

14 SEZIONE 4 NORME CHE REGOLANO LA GESTIONE DEI DANNI Art. 4.1 Obblighi in caso di sinistro In caso di sinistro l Assicurato deve: 1. darne avviso alla Società appena possibile e comunque entro 30 giorni dal sinistro o dal momento in cui ne ha avuto conoscenza; 2. conservare, non oltre 30 gg. Dalla denuncia di sinistro, salvo quanto diversamente disposto dalle Autorità Pubbliche intervenute o dal formale accordo con la Società, le tracce ed i residui del sinistro e gli indizi del reato eventualmente commesso, senza avere in nessun caso, per tale titolo, diritto a qualsiasi indennità speciale. Il Contraente o Assicurato potrà modificare lo stato delle cose nella misura necessaria per la ripresa dell attività; 3. predisporre, su richiesta della Società, entro un tempo ragionevole, una relazione dettagliata sui danni subiti, con riferimento alla qualità, quantità e valore degli enti distrutti o danneggiati. L Ente deve altresì: - in caso di sinistro presumibilmente doloso, fare dichiarazione scritta all Autorità Giudiziaria o di Polizia indicando il momento e la causa presunta del sinistro e l entità approssimativa del danno. Copia di tale dichiarazione deve essere trasmessa alla Società entro i 30 giorni successivi al rilascio. Art. 4.2 Obbligo e spese di salvataggio Appena avvenuto il sinistro il Contraente o l Assicurato ha l obbligo di adpperarsi nel modo più efficace per impedirne od arrestarne lo sviluppo, salvare le cose assicurate e curare la loro conservazione allo scopo di limitare il danno. Le spese sostenute a questo scopo dal Contraente o dall Assicurato sono a carico della Società in proporzione al valore assicurato rispetto a quello che le cose avevano al momento del sinistro, anche se il loro ammontare, unitamente a quello del danno, supera la somma assicurata ed anche se non si è raggiunto lo scopo, salvo che la Società non provi che tali spese sono state fatte inconsideratamente. Art. 4.3 Inadempimento dell obbligo di salvataggio e degli altri obblighi relativi ai sinistri Se il Contraente o l Assicurato non adempie dolosamente all obbligo di salvataggio sancito dal precedente art. 4.2 o agli altri obblighi ooha l obbligo di adpperarsi nel modo più efficace per impedirne od arrestarne lo sviluppo, salvare le cose assicurate e curare la loro conservazione allo scopo di limitare il danno. Le spese sostenute a questo scopo dal Contraente o dall Assicurato sono a carico della Società in proporzione al valore assicurato rispetto a quello che le cose avevano al momento del sinistro, anche se il loro ammontare, unitamente a quello del danno, supera la somma assicurata ed anche se non si è raggiunto lo scopo, salvo che la Società non provi che tali spese sono state fatte inconsideratamente. Art. 4.3 Sospensione dell assicurazione durante il ripristino Avvenuto un sinistro risarcibile ai sensi della presente polizza, l assicurazione si intende sospesa per i danni derivanti dall uso continuato dell Ente danneggiato o parte di esso finché non siano state effettuate le necessarie riparazioni. Art. 4.4 Riparazione immediata Il Contraente ha la facoltà di provvedere, in caso di comprovata urgenza e per un sinistro indennizzabile a termini del presente contratto, alle riparazioni subito dopo aver notificato alla Società il sinistro e le cause dello stesso, purché la Società sia in grado di esaminare le parti danneggiate o sostituite o presso il Contraente o presso le Ditte costruttrici o presso le Ditte che, in ogni caso, abbiano effettuato la riparazione. Pagina 14 di 18

15 Art. 4.5 Determinazione del danno La determinazione del danno viene eseguita separatamente per ogni singola partita di polizza secondo le norme che seguono: 1. Nel caso di danno non suscettibile di riparazione: a) si stima il costo di rimpiazzo a nuovo al momento del sinistro dell impianto o dell apparecchio colpito dal sinistro stesso. b) si stima il valore ricavabile dei residui. L indennizzo massimo sarà pari all importo stimato come al punto a) defalcato dall importo stimato come al punto b). Per valore a nuovo si intende il costo di rimpiazzo delle cose assicurate con altre nuove eguali oppure equivalenti per rendimento economico, ivi comprese le spese di trasporto, montaggio e fiscali. La presente garanzia è prestata a condizione che i lavori di rimpiazzo o di riparazione siano eseguito entro un periodo ragionevole. Qualora non fosse possibile reperire sul mercato beni equivalenti per rendimento a quelli danneggiati, la Società si impegna nei limiti della somma assicurata, a risarcire spese necessarie per l acquisto di beni eventi rendimento uguali a quelli danneggiati, anche se superiori. 2. Nel caso di danno suscettibile di riparazione: la Società liquiderà un indennizzo pari all ammontare delle spese complessivamente incontrate per: - la fornitura delle parti da rimpiazzare o del materiale impiegato nella riparazione, compresi gli eventuali diritti doganali o di dazio; - la manodopera necessaria alla riparazione, smontaggio, e rimontaggio dell ente danneggiato calcolato a tariffa normale; - i trasporti per via ordinaria, esclusi per via aerea. Tali spese si intendono limitate al ripristino dei beni danneggiati nelle condizioni di funzionamento anteriori al sinistro, rimanendo a carico dell assicurato ogni altra spesa resasi necessaria per modifiche o migliorie effettuate al momento delle riparazioni e per eventuali riparazioni provvisorie. Se alcune parti sono irreperibili, la Società rimborserà un indennizzo pari al costo delle parti stesse a nuovo. Un danno si considera non suscettibile di riparazione quando le spese di riparazione uguagliano o superano il valore dell impianto o dell apparecchio così come sopra calcolato. La Società ha la facoltà di provvedere direttamente al ripristino dello stato funzionale dell impianto o dell apparecchio o al suo rimpiazzo con altro uguale o equivalente per caratteristiche, prestazioni e rendimento. Dall indennizzo così ottenuto vanno detratte le franchigie e/o gli scoperti pattuiti. Art. 4.6 Assicurazione parziale Deroga alla regola proporzionale Ad eccezione delle formulazioni a Primo Rischio Assoluto, se dalle stime fatte con le norme che precedono risulta che i valori di una o più cose, prese ciascuna separatamente, eccedevano al momento del sinistro le somme rispettivamente assicurate con le partite stesse aumentate del 20%, la Società risponde del danno in proporzione del rapporto fra il valore assicurato aumentate del 20% ed il costo di rimpiazzo a nuovo risultante al momento del sinistro. Art. 4.7 Pagamento dell indennizzo Verificata l operatività della garanzia, valutato il danno e ricevuta la necessaria documentazione, la Società deve provvedere al pagamento dell indennizzo entro 30 giorni, sempre che non sia stata fatta opposizione ai sensi di legge. Art. 4.8 Procedura della liquidazione del danno Arbitrato Alla liquidazione del danno si procede mediante accordo diretto tra le parti, ovvero se una di queste lo richieda, tra due arbitri da nominarsi, ognuno per ciascuna delle due Parti ed entro venti giorni dalla data della richiesta, con apposito atto scritto. Pagina 15 di 18

16 Entro i successivi 20 giorni gli arbitri eleggono con atto scritto un terzo arbitro, che avrà incarico di pronunciarsi soltanto sui punti sui quali i due primi arbitri non hanno raggiunto l accordo. In caso di mancata nomina di un arbitro da una delle Parti e/o in caso di mancata nomina del terzo arbitro da parte dei due primi arbitri, una delle due Parti che prenda per prima l iniziativa può chiederne la nomina al Presidente del tribunale avente giurisdizione nella sede dell Assicurato. Gli arbitri non sono obbligati a formalità giudiziarie. Gli accordi arbitrali o le decisioni maggioritarie nel caso di arbitrato collegiale devono essere verbalizzati e sono obbligatori per ambedue le Parti Contraenti, le quali quindi rinunciano ad impugnare i verbali stessi, salvo i casi di dolo o di violazione delle norme di legge o di specifiche norme della presente polizza. Le suddette pronunce devono essere emesse entro centottanta giorni a far data dal giorno dell elezione del terzo arbitro; in mancanza, gli arbitri si intendono decaduti e possono essere sostituiti. Le spese di ciascun arbitro sono sopportate dalle rispettive Parti che li nominano, salvo che per il terzo arbitro, che viene pagato per metà da ciascuna delle due Parti. Il pagamento del risarcimento sarà effettuato entro 30 giorni dalla data in cui è stata emessa la pronuncia definitiva accettata da entrambe le Parti. Art. 4.9 Mandato dei periti liquidatori Ai periti è conferito il seguente mandato: 1. constatare, per quanto sia possibile, le cause del sinistro; 2. verificare l esattezza delle indicazioni e delle dichiarazioni risultanti dalla proposta, dalle eventuali circostanze aggravanti il rischio che non erano state rese note alla Società; 3. verificare esistenza, quantità e qualità delle cose assicurate, illese, distrutte o danneggiate; 4. procedere alla stima dei danni ed alla loro liquidazione, separatamente per ogni singola partita, in conformità alle condizioni di polizza. Art Informazioni sui sinistri La Società si obbliga a fornire al Contraente, al termine di ogni annualità, la documentazione riepilogativa della situazione sinistri, indicando : i sinistri complessivamente denunciati (numero) i sinistri liquidati (numero ed importi liquidati) i sinistri riservati (numero ed importi riservati) i sinistri respinti e/o senza seguito (numero e motivazioni). Tutti i sinistri, elencati progressivamente, dovranno riportare la data di apertura della pratica da parte della Società, il relativo numero, la data di accadimento dell evento, la data dell eventuale chiusura della pratica per liquidazione o per motivo diverso. La documentazione di cui sopra dovrà essere fornita all Ente Contraente entro il 90 giorno successivo alla scadenza del periodo assicurativo di riferimento anche mediante supporto informatico utilizzabile per le dovute elaborazioni statistiche. (possibilmente su foglio elettronico tipo excel). Fermi restando gli obblighi suddetti per la Società, è facoltà del Contraente richiedere ed ottenere ulteriori aggiornamenti, con le stesse modalità di cui sopra, anche durante il periodo assicurativo e con preavviso di 30 giorni. Pagina 16 di 18

17 SEZIONE 5 PARTITE E CAPITALI ASSICURATI, LIMITI DI RISARCIMENTO,SCOPERTI E FRANCHIGIE, CALCOLO DEL PREMIO, RIPARTO COASSICURATIVO Art. 5.1 Limiti di risarcimento, franchigie e scoperti La Società, alle condizioni tutte della presente polizza, liquiderà i danni per le garanzie sotto riportate, con l applicazione dei relativi limiti, franchigie e scoperti. Rimane inteso che, fatte salve le garanzie sotto riportate, nessun altro limite, scoperto o franchigia, potranno essere applicati alla liquidazione del danno. Art garanzia limiti di indennizzo scoperto e/o franchigia attrezzature elettroniche le somme assicurate 250,00 per sinistro; 10% minimo e 500,00.= fenomeno elettrico scoperto 25% in caso di furto avvenuto attraverso mezzi di chiusura non sufficienti con il minimo di 2.000,00.= Terremoto/maremoto/eruzioni definizione di sinistro clausola 72 ore 70% delle somme assicurate scoperto 10% con il minimo di ,00 per sinistro B D E F G eventi socio politici 70% delle somme assicurate Scoperto 10% con il minimo di 2.500,00.= trasporti aerei ,00 Maggiori costi e lavoro straordinario ,00 Software e ricostruzione dati ,00 Spese di demolizione e sgombero dei residuati del sinistro ,00 10% minimo 500,00 H I M P Q R onorari periti ,00 anticipo indennizzi ,00 Costi di scavo, sterro. enti ad impiego mobile ricorso terzi ,00 le somme assicurate ,00 guasti cagionati dai ladri 2.600,00.= per sinistro ,00 annui. Enti posti all aperto le somme assicurate 250,00 per sinistro scoperto 15% con il minimo di 300,00 per sinistro, elevato al 25% con il minimo di 500,00.= in caso di furto avvenuto fuori dei locali dell Assicurato scoperto 10% con il minimo di 500,00 per sinistro; scoperto 25% con il minimo di 1.000,00.= per furto, tentativo di furto, atti vandalici, atti dolosi, eventi socio politici, urti veicoli, cicli e motocicli Pagina 17 di 18

18 Art Calcolo del premio Partita Beni Assicurati Somme Assicurate in Euro 1 Attrezzature Elettroniche ,00 ad impiego fisso 2 Apparecchi ad impiego ,00 mobile 3 Beni sui veicoli ,00 3 Beni posti all aperto ,00 Totale ,00 Tasso Lordo Premio Lordo Annuo Art. 5.3 Riparto di coassicurazione Il rischio di cui alla presente polizza viene ripartito tra le seguenti Imprese secondo le percentuali indicate: Percentuale di Società Agenzia ritenzione Art. 5.4 Disposizione finale Resta convenuto che si intendono operanti solo le norme elencate e descritte nella presente polizza nelle Sezioni dalla n. 1 alla n. 5 comprese. La firma eventualmente apposta dal Contraente su moduli a stampa forniti dalle Società vale solo quale presa d atto del premio e della ripartizione del rischio tra le Società partecipanti alla coassicurazione. La Società Il Contraente Agli effetti dell art del C.C., la Società ed il Contraente dichiarano di approvare espressamente le seguenti clausole contrattuali: 2.1 Dichiarazioni relative alle circostanze del rischio 2.2 Decorrenza della garanzia - Pagamento del premio 2.4 Durata dell assicurazione 2.5 Facoltà di recesso 2.9 Forma delle comunicazioni 2.10 Gestione del contratto 2.11 Rinvio alle norme di legge - Foro competente 2.13 Interpretazione del contratto 3.6 Diritto di rivalsa 4.1 Obblighi in caso di sinistro 4.5 Determinazione del danno 4.6 Assicurazione parziale Deroga alla regola proporzionale 4.7 Pagamento dell indennizzo 4.8 Procedura per la liquidazione del danno - Arbitrato 4.10 Informazione sui sinistri 5.4 Disposizione finale La Società IlContraente Pagina 18 di 18

SVILUPPO ITALIA. Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Nota Informativa. HDI Assicurazioni S.p.A. (Gruppo Talanx)

SVILUPPO ITALIA. Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Nota Informativa. HDI Assicurazioni S.p.A. (Gruppo Talanx) SVILUPPO ITALIA Contratto di assicurazione Incendio-Furto dedicato alle Attività Produttive destinatarie delle agevolazioni finanziarie concesse dall Agenzia Nazionale per l attrazione degli investimenti

Dettagli

Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale. Tra le parti. cognome; luogo e data di nascita; domicilio e

Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale. Tra le parti. cognome; luogo e data di nascita; domicilio e Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale Tra le parti (per le persone fisiche, riportare: nome e cognome; luogo e data di nascita; domicilio e codice fiscale. Per le persone

Dettagli

CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE FURTO CAPITOLATO SPECIALE

CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE FURTO CAPITOLATO SPECIALE CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE FURTO CAPITOLATO SPECIALE CONTRAENTE AZIENDA ULSS 20 VIA VALVERDE, 42 37122 VERONA (VR) C.F. 02573090236 DECORRENZA ORE 24.00 DEL 31.12.2010 SCADENZA ORE 24.00 DEL 31.12.2015

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 e degli artt. 1571 e seguenti del codice civile. CON LA PRESENTE SCRITTURA PRIVATA la CAMERA

Dettagli

AUTOSYSTEM PIÙ DRIVERSYSTEM PIÙ MOTOSYSTEM PIÙ. Le polizze più complete per i tuoi veicoli. Condizioni di assicurazione. www.toroassicurazioni.

AUTOSYSTEM PIÙ DRIVERSYSTEM PIÙ MOTOSYSTEM PIÙ. Le polizze più complete per i tuoi veicoli. Condizioni di assicurazione. www.toroassicurazioni. AUTOSYSTEM PIÙ DRIVERSYSTEM PIÙ MOTOSYSTEM PIÙ Le polizze più complete per i tuoi veicoli Condizioni di assicurazione www.toroassicurazioni.it Indice Pagina AUTOSYSTEM PIÙ - DRIVERSYSTEM PIÙ - MOTOSYSTEM

Dettagli

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA L'Università degli Studi di Parma con sede in Parma, via Università n. 12 codice fiscale n. 00308780345 rappresentata dal

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA Allegato n.3 Schema di contratto per il comodato d uso gratuito di n. 3 autoveicoli appositamente attrezzati per il trasporto di persone con disabilità e n. 2 autoveicoli per le attività istituzionali

Dettagli

Condizioni generali per il Commercio all'ingrosso di Prodotti di floricoltura

Condizioni generali per il Commercio all'ingrosso di Prodotti di floricoltura Condizioni generali per il Commercio all'ingrosso di Prodotti di floricoltura adottate dall'associazione olandese Grossisti di Prodotti di Floricoltura ( Vereniging van Groothandelaren in Bloemkwekerijproducten

Dettagli

TUTTO CIO PREMESSO, si conviene e si stipula quanto segue:

TUTTO CIO PREMESSO, si conviene e si stipula quanto segue: CONTRATTO DI GARANZIA CONDIZIONI GENERALI 1 Sviluppo Artigiano Società Consortile Cooperativa di Garanzia Collettiva Fidi, (d ora in avanti Confidi), con sede in 30175 Marghera Venezia - Via della Pila,

Dettagli

CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE FURTO ANNUALE

CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE FURTO ANNUALE CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE FURTO CONTRAENTE AZIENDA U.L.S.S. N. 8 ASOLO Via Forestuzzo, 41 31011 Asolo (TV) c.f. e p.i.v.a. 00896810264 DECORRENZA ORE 24.00 DEL 30.06.2012 SCADENZA ORE 24.00 DEL 30.06.2013

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO 1. CAMPO DI APPLICAZIONE 1.1 Le presenti Condizioni Generali di Acquisto ("GPC") si applicano all acquisto di materiali, articoli, prodotti, componenti, software ed i relativi

Dettagli

Note e informazioni legali

Note e informazioni legali Note e informazioni legali Proprietà del sito; accettazione delle condizioni d uso I presenti termini e condizioni di utilizzo ( Condizioni d uso ) si applicano al sito web di Italiana Audion pubblicato

Dettagli

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL REGNO DEL MAROCCO SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL REGNO DEL MAROCCO SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL REGNO DEL MAROCCO SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI Il Governo della Repubblica Italiana ed il Governo del Regno del Marocco (qui

Dettagli

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO AVVERTENZE PER LA REDAZIONE 1. La bozza di contratto proposta è da utilizzare come linea guida, potrà essere integrata e/o ridotta in funzione alle specifiche necessità.

Dettagli

PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI

PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI COS E A CHI E RIVOLTA COSA OFFRE RC PROFESSIONALE È un programma assicurativo studiato per offrire una copertura completa e personalizzabile in base alle specifiche esigenze. Sono previste garanzie in

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

L'associarsi di due o più professionisti in un' "Associazione Professionale" è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939.

L'associarsi di due o più professionisti in un' Associazione Professionale è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939. ASSOCIAZIONE TRA PROFESSIONISTI L'associarsi di due o più professionisti in un' "Associazione Professionale" è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939. Con tale associazione,non

Dettagli

LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.)

LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.) LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.) COSTITUZIONE DELLA SOCIETA INVALIDITA DELLA SOCIETA L ORDINAMENTO PATRIMONIALE Mastrangelo dott. Laura NOZIONE (ART. 2291 C.C) Nella società in

Dettagli

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Accertamento Roma, 11 marzo 2011 OGGETTO : Attività di controllo in relazione al divieto di compensazione, in presenza di ruoli scaduti, di cui all articolo 31, comma

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa)

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) 1) Definizioni 1.1 Ai fini delle presenti condizioni generali di vendita (di seguito denominate Condizioni di Vendita ), i seguenti termini

Dettagli

COMUNE DI LARI Piazza Vittorio Emanuele II 56035 Lari Pisa

COMUNE DI LARI Piazza Vittorio Emanuele II 56035 Lari Pisa Contraente: COMUNE DI LARI Piazza Vittorio Emanuele II 56035 Lari Pisa Partita IVA: 00350160503 Periodo di efficacia dell assicurazione: Premio: - Effetto dalle ore 24 del: 30/04/2009 - Scadenza alle 24

Dettagli

LA GESTIONE DELLE RISERVE NELLE OO.PP.

LA GESTIONE DELLE RISERVE NELLE OO.PP. Seminario IF COMMISSIONE INGEGNERIA FORENSE LA GESTIONE DELLE RISERVE NELLE OO.PP. Milano, 9 giugno 2011 1 Riserve: generalità Riserva come preannuncio di disaccordo (=firma con riserva) Riserva come domanda

Dettagli

Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo

Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo ALL. 1) Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo 1. Sono eleggibili a sindaco, presidente della provincia, consigliere comunale, provinciale e circoscrizionale gli elettori di un qualsiasi

Dettagli

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS)

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) Art. 1 - Oggetto dell affidamento L oggetto dell affidamento

Dettagli

CASA CONTRATTO DI ASSICURAZIONE MULTIRISCHI ABITAZIONE. Genertel S.p.A.

CASA CONTRATTO DI ASSICURAZIONE MULTIRISCHI ABITAZIONE. Genertel S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE MULTIRISCHI ABITAZIONE Genertel S.p.A. CASA Il presente Fascicolo informativo, contenente la Nota Informativa e le Condizioni di Assicurazione, deve essere consegnato al contraente

Dettagli

RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing. (Enti e Aziende)

RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing. (Enti e Aziende) RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing (Enti e Aziende) Richiesta di abbonamento del Il/La sottoscritta Nome Cognome Legale Rappresentante dell Azienda Attività Sede Legale

Dettagli

Norme che regolano il contratto

Norme che regolano il contratto Norme che regolano il contratto Mod. 250/B ed. 04/2007 (dati tipografia, n copie) L assicurazione in generale DEFINIZIONI Nel testo di polizza si intendono per: Assicurazione: il contratto di assicurazione

Dettagli

Pagina lasciata intenzionalmente in bianco

Pagina lasciata intenzionalmente in bianco Contratto di assicurazione per la copertura dei Rischi Tecnologici POLIZZA DI ASSICURAZIONE TUTTI I RISCHI DELLA COSTRUZIONE DI OPERE CIVILI Il presente Fascicolo informativo, contenente Nota informativa,

Dettagli

Condizioni Generali di Contratto per la vendita e fornitura di prodotti e servizi Lauterbach S.r.l.

Condizioni Generali di Contratto per la vendita e fornitura di prodotti e servizi Lauterbach S.r.l. General Terms and Conditions of Condizioni Generali di Contratto per la vendita e fornitura di prodotti e servizi Lauterbach S.r.l. Articolo I: Disposizioni Generali 1. I rapporti legali tra il Fornitore

Dettagli

PRONTUARIO. DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle segreterie)

PRONTUARIO. DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle segreterie) Codice del processo amministrativo - Commissione per l esame dei profili organizzativi ed informatici - PRONTUARIO DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

Nel procedimento per la sospensione dell esecuzione del provvedimento impugnato (art. 5, L. 742/1969).

Nel procedimento per la sospensione dell esecuzione del provvedimento impugnato (art. 5, L. 742/1969). Il commento 1. Premessa La sospensione feriale dei termini è prevista dall art. 1, co. 1, della L. 07/10/1969, n. 742 1, il quale dispone che: Il decorso dei termini processuali relativi alle giurisdizioni

Dettagli

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE.

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE. CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DEL PROGRAMMA ONEMINUTESITE 1. PREMESSA L allegato tecnico contenuto nella pagina web relativa al programma ONEMINUTESITE(d ora in avanti: PROGRAMMA, o SERVIZIO O SERVIZI)

Dettagli

Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) 1)

Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) 1) 1.6.1.1 Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) (del 9 marzo 1987) IL GRAN CONSIGLIO DELLA REPUBBLICA E CANTONE TICINO visto il messaggio 2 ottobre 1985 n. 2975 del Consiglio di Stato, decreta:

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI CISTERNA DI LATINA Medaglia d argento al Valor Civile REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 52 del 11.05.2009 a cura di : Dott. Bruno Lorello

Dettagli

Polizza BNL Formula Continua

Polizza BNL Formula Continua CARGEAS Assicurazioni S.p.A. Polizza BNL Formula Continua Contratto di Assicurazione per la copertura dei Danni Indiretti Data ultimo aggiornamento: 0 Aprile 015 Il presente Fascicolo Informativo contenente:

Dettagli

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI eprice s.r.l. con Socio Unico (di seguito denominata "SITONLINE") con sede legale in Milano, via degli Olivetani 10/12, 20123 - Italia, Codice Fiscale e Partita I.V.A

Dettagli

Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali. pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966. con le modifiche della

Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali. pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966. con le modifiche della Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966 con le modifiche della legge 4 novembre 2010, n. 183 (c.d. Collegato Lavoro) Legge 28 giugno

Dettagli

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE La Santa Sede ed il Governo della Repubblica Italiana, qui di seguito denominati anche Parti contraenti; tenuto conto

Dettagli

LIGURIA PROTEGGE Polizza di Assicurazione della Responsabilità Civile Rischi Diversi

LIGURIA PROTEGGE Polizza di Assicurazione della Responsabilità Civile Rischi Diversi 1 LIGURIA PROTEGGE Polizza di Assicurazione della Responsabilità Civile Rischi Diversi S OMMARIO DEFINIZIONI pag. 2 CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE Oggetto dell assicurazione R.C.T. pag. 3 Oggetto

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (CANALE CONCERTATO) Tra i signori, nato a, il, residente in., alla Via, C.F. (di seguito locatore) (assistito

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (CANALE CONCERTATO) Tra i signori, nato a, il, residente in., alla Via, C.F. (di seguito locatore) (assistito CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (CANALE CONCERTATO) Tra i signori, nato a, il, residente in, alla Via, C.F. (di seguito locatore) (assistito da in persona di ), e, nato a, il, residente in, alla

Dettagli

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011 CIRCOLARE N. 45/E Roma, 12 ottobre 2011 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Aumento dell aliquota IVA ordinaria dal 20 al 21 per cento - Articolo 2, commi da 2-bis a 2-quater, decreto legge 13 agosto

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza Per modifica dati SOSTITUZIONE Smarrimento Furto Malfunzionamento/Danneggiamento CARTA

Dettagli

STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV. Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro.

STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV. Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. N. LIV Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE DESTINATO AD USO DIVERSO DALL'ABITAZIONE TRA:

CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE DESTINATO AD USO DIVERSO DALL'ABITAZIONE TRA: CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE DESTINATO AD USO DIVERSO DALL'ABITAZIONE TRA: il Sig. nato a il residente a, codice fiscale, di seguito denominato parte locatrice E: il Sig. nato a il residente a, codice

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

L applicazione dell IVA agevolata del 10% per le opere di MANUTENZIONE ORDINARIA E MANUTENZIONE STRAORDINARIA

L applicazione dell IVA agevolata del 10% per le opere di MANUTENZIONE ORDINARIA E MANUTENZIONE STRAORDINARIA Studio Tecnico Geometri SAPINO Giuseppe e PEDERZANI Fabio Via Pollano, 26 12033 MORETTA (CN) - tel. 0172.94169 fax 172.917563 mail: gsapino@geosaped.com fpederzani@geosaped.com P.E.C.: giuseppe.sapino@geopec.it

Dettagli

IL RISARCIMENTO DEL DANNO

IL RISARCIMENTO DEL DANNO IL RISARCIMENTO DEL DANNO Il risarcimento del danno. Ma che cosa s intende per perdita subita e mancato guadagno? Elementi costitutivi della responsabilità civile. Valutazione equitativa. Risarcimento

Dettagli

ISTRUZIONI PER L USO

ISTRUZIONI PER L USO ASSOCIAZIONE DI BOLOGNA Servizi alla Comunità Settore Autoriparazione AUTO SOSTITUTIVA ISTRUZIONI PER L USO Premessa pag. 3 Tipologie con le quali è possibile gestire il servizio pag. 4 Aspetti gestionali

Dettagli

Guaranteed Asset Protection INSURANCE

Guaranteed Asset Protection INSURANCE CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS S.A. POLIZZA COLLETTIVA N. 5253/02 Guaranteed Asset Protection INSURANCE (data dell ultimo aggiornamento: 31.01.2012) IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO, CONTENENTE LA NOTA

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

Istituzione di un Gruppo Europeo di Interesse Economico (GEIE)

Istituzione di un Gruppo Europeo di Interesse Economico (GEIE) Regolamento (CEE) n. 2137/85 del Consiglio del 25 luglio 1985 Istituzione di un Gruppo Europeo di Interesse Economico (GEIE) EPC Med - GEIE Via P.pe di Villafranca 91, 90141 Palermo tel: +39(0)91.6251684

Dettagli

PROGETTO DI ARTICOLI SULLA RESPONSABILITÀ DELLO STATO DELLA COMMISSIONE DEL DIRITTO INTERNAZIONALE

PROGETTO DI ARTICOLI SULLA RESPONSABILITÀ DELLO STATO DELLA COMMISSIONE DEL DIRITTO INTERNAZIONALE PROGETTO DI ARTICOLI SULLA RESPONSABILITÀ DELLO STATO DELLA COMMISSIONE DEL DIRITTO INTERNAZIONALE (2001) PARTE I L ATTO INTERNAZIONALMENTE ILLECITO DI UNO STATO CAPITOLO I PRINCIPI GENERALI Articolo 1

Dettagli

IL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE

IL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE IL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE COSA CAMBIA CON LA RIFORMA PREVISTA NEL D.LGS DI ATTUAZIONE DELLA LEGGE DELEGA 15/2009. L OBBLIGO DI AFFISSIONE DEL CODICE DISCIPLINARE La pubblicazione sul sito istituzionale

Dettagli

Termini e condizioni generali di acquisto

Termini e condizioni generali di acquisto TERMINI E CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO 1. CONDIZIONI DEL CONTRATTO L ordine di acquisto o il contratto, insieme con questi Termini e Condizioni Generali ( TCG ) e gli eventuali documenti allegati e

Dettagli

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO RELATIVE ALL ACQUISTO DI DIRITTI DI UTILIZZAZIONE DELLE IMMAGINI DELL ARCHIVIO FOTOGRAFICO ON-LINE DEL SISTEMA MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE Premesso che La Sovrintendenza

Dettagli

Cosa fanno gli altri?

Cosa fanno gli altri? Cosa fanno gli altri? Sig. Morgan Moras broker di riassicurazione INCENDIO (ANIA) Cosa fanno gli altri? rami assicurativi no copertura polizza incendio rischi nominali - rischio non nominato - esplosione,

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD Le presenti condizioni generali di acquisto disciplinano il rapporto tra il Fornitore di beni, opere o servizi, descritti nelle pagine del presente Ordine e nella

Dettagli

Fiscal News N. 206. Sospensione feriale dei termini processuali. La circolare di aggiornamento professionale 23.07.2013. Premessa

Fiscal News N. 206. Sospensione feriale dei termini processuali. La circolare di aggiornamento professionale 23.07.2013. Premessa Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 206 23.07.2013 Sospensione feriale dei termini processuali Categoria: Contenzioso Sottocategoria: Processo tributario Anche quest anno, come di

Dettagli

Liquidazione dei danni causati ai veicoli privati utilizzati nell ambito dell esercizio del mandato parlamentare

Liquidazione dei danni causati ai veicoli privati utilizzati nell ambito dell esercizio del mandato parlamentare Liquidazione dei danni causati ai veicoli privati utilizzati nell ambito dell esercizio del mandato parlamentare 1. In generale Conformemente all articolo 4 capoverso 2 dell ordinanza dell Assemblea federale

Dettagli

Fascicolo informativo

Fascicolo informativo Polizza Auto Fascicolo informativo Contratto di Assicurazione per Autovetture Il presente Fascicolo Informativo, contenente la Nota Informativa comprensiva del Glossario e le Condizioni di Assicurazione,

Dettagli

Multirischi Abitazione

Multirischi Abitazione Multirischi Abitazione Contratto di assicurazione Collettivo multirischi per l'abitazione IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO, CONTENENTE: Nota informativa, comprensiva di Glossario; Condizioni di assicurazione;

Dettagli

GARANZIA LEGALE DEL VENDITORE

GARANZIA LEGALE DEL VENDITORE GARANZIA LEGALE DEL VENDITORE Tutti i prodotti che compri da Apple, anche quelli non a marchio Apple, sono coperti dalla garanzia legale di due anni del venditore prevista dal Codice del Consumo (Decreto

Dettagli

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE Allegato sub. A alla Determinazione n. del Rep. C O M U N E D I T R E B A S E L E G H E P R O V I N C I A D I P A D O V A CONVENZIONE INCARICO PER LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA - ESECUTIVA, DIREZIONE LAVORI,

Dettagli

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ADOTTATA AI SENSI DELL ART. 4 DEL REGOLAMENTO CONSOB 17221 DEL 12 MARZO 2010 (e successive modifiche) Bologna,1 giugno 2014 Indice 1. Premessa...

Dettagli

LA MODULISTICA NELLA MEDIAZIONE IMMOBILIARE. Linee guida per la predisposizione e l utilizzo

LA MODULISTICA NELLA MEDIAZIONE IMMOBILIARE. Linee guida per la predisposizione e l utilizzo LA MODULISTICA NELLA MEDIAZIONE IMMOBILIARE Linee guida per la predisposizione e l utilizzo LA MODULISTICA NELLA MEDIAZIONE IMMOBILIARE Linee guida per la predisposizione e l utilizzo La modulistica nella

Dettagli

Capitolo 10. LE SOSPENSIONI DEI LAVORI

Capitolo 10. LE SOSPENSIONI DEI LAVORI LE SOSPENSIONI DEI LAVORI 10.1- Profili generali della sospensione dei lavori. 10.2- Le sospensioni legittime dipendenti da forza maggiore. Casi in cui si tramutano in illegittime. 10.3- Le sospensioni

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNE DI VILLANOVA SULL ARDA PROVINCIA DI PIACENZA ---------------------- Tel. 0523/837927 (n. 3 linee a ric. autom.) Codice Fiscale 00215750332 Fax 0523/837757 Partita IVA 00215750332 Prot. n 2868 BANDO

Dettagli

PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO

PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO CONVENZIONE POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO FOR INSURANCE BROKER SRL, Società di Brokeraggio con sede principale a Castelfranco V.to, Ha stipulato con i

Dettagli

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O AUTODICHIARAZIONE Oggetto: Appalto n. FNN2012/0003

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI AVVISO PUBBLICO PER L USO TEMPORANEO E SUPERFICIARIO DI UN AREA PUBBLICA SITA NEL PZ9 POLIGONO DEL GENIO Vista: IL DIRIGENTE la presenza

Dettagli

Regolamento sulla disciplina del diritto di accesso agli atti ai sensi della legge 241/1990 e successive modifiche e integrazioni.

Regolamento sulla disciplina del diritto di accesso agli atti ai sensi della legge 241/1990 e successive modifiche e integrazioni. Regolamento sulla disciplina del diritto di accesso agli atti ai sensi della legge 241/1990 e successive modifiche e integrazioni. Il DIRETTORE DELL AGENZIA DEL DEMANIO Vista la legge 7 agosto 1990, n.

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DI GETYOURHERO PER GLI UTENTI

CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DI GETYOURHERO PER GLI UTENTI CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DI GETYOURHERO PER GLI UTENTI GetYourHero S.L., con sede legale in Calle Aragón 264, 5-1, 08007 Barcellona, Spagna, numero di identificazione fiscale ES-B66356767, rappresentata

Dettagli

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 Norme sui procedimenti e giudizi di accusa (Gazzetta Ufficiale 13 febbraio 1962, n. 39) Artt. 1-16 1 1 Articoli abrogati dall art. 9 della legge 10 maggio 1978, n. 170. Si

Dettagli

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET Il presente Accordo è posto in essere tra: Maiora Labs S.r.l. ( Maiora ), in persona del legale rappresentante

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia

Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia Informazione sul prodotto e condizioni contrattuali Edizione 2010 La vostra sicurezza ci sta a cuore. 2 Informazione

Dettagli

Condizioni contrattuali polizza motocicli, ciclomotori e altri veicoli

Condizioni contrattuali polizza motocicli, ciclomotori e altri veicoli Condizioni contrattuali polizza motocicli, ciclomotori e altri veicoli La Compagnia di assicurazione diretta del INDICE Servizio Assistenza Clienti Servizio Sinistri +390306762100 Per chiamate dall estero

Dettagli

2. 1. Il datore di lavoro, imprenditore o non imprenditore, deve comunicare per iscritto il licenziamento al prestatore di lavoro.

2. 1. Il datore di lavoro, imprenditore o non imprenditore, deve comunicare per iscritto il licenziamento al prestatore di lavoro. L. 15 luglio 1966, n. 604 (1). Norme sui licenziamenti individuali (2). (1) Pubblicata nella Gazz. Uff. 6 agosto 1966, n. 195. (2) Il comma 1 dell art. 1, D.Lgs. 1 dicembre 2009, n. 179, in combinato 1.

Dettagli

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La sezione relativa all esposizione sintetica e analitica dei dati relativi al Tfr, alle indennità equipollenti e alle altre indennità e somme,

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE Comune di Castel San Pietro Terme Provincia di Bologna SERVIZIO RISORSE UMANE DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE APPROVATO CON DELIBERAZIONE GC. N. 159 IN DATA 4/11/2008 ART. 1 Oggetto Dipendenti

Dettagli

La Consegna dei Lavori

La Consegna dei Lavori La Consegna dei Lavori Il contratto viene posto in esecuzione dall Amministrazione con La consegna dei lavori. Si tratta, complessivamente, di una serie di atti di carattere giuridico e di operazioni materiali,

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

CONVENZIONE DELL'AJA DEL 25.10.1980 SUGLI ASPETTI CIVILI DELLA SOTTRAZIONE INTERNAZIONALE DI MINORI

CONVENZIONE DELL'AJA DEL 25.10.1980 SUGLI ASPETTI CIVILI DELLA SOTTRAZIONE INTERNAZIONALE DI MINORI CONVENZIONE DELL'AJA DEL 25.10.1980 SUGLI ASPETTI CIVILI DELLA SOTTRAZIONE INTERNAZIONALE DI MINORI Gli Stati firmatari della presente Convenzione, Profondamente convinti che l'interesse del minore sia

Dettagli

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER NATANTI

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER NATANTI CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER NATANTI Il presente fascicolo informativo contenente: a) Nota Informativa, comprensiva del glossario; b) Condizioni di assicurazione Deve essere consegnato al contraente

Dettagli

Forme e termini del procedimento disciplinare nel pubblico impiego

Forme e termini del procedimento disciplinare nel pubblico impiego Forme e termini del procedimento disciplinare nel pubblico impiego La riforma Brunetta, introdotta dal D.Lgs. 150/09, ha modificato profondamente il sistema disciplinare nel pubblico impiego, intervenendo

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI 1) NOZIONE DI PACCHETTO TURISTICO La nozione di pacchetto turistico è la seguente: i pacchetti turistici hanno ad oggetto i viaggi, le

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

SEZIONE I - DISPOSIZIONI GENERALI. 1 di 5

SEZIONE I - DISPOSIZIONI GENERALI. 1 di 5 CONTRATTO QUADRO PER LO SVOLGIMENTO DEI SERVIZI DI PAGAMENTO A VALERE SUL CONTO CORRENTE (Contratto per persone fisiche che agiscono per scopi estranei all attività imprenditoriale o professionale) Mod.

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni DOMANDA DI CARTA DELL AZIENDA ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di DATI DELL AZIENDA Denominazione

Dettagli

PARTNER GLOBALE UFFICIO

PARTNER GLOBALE UFFICIO $c1$ 40128 Bologna (Italia) Via Stalingrado, 45 C:\SIGMA\FORM\LOGO\ 30 unipol_div_milano.png piedino_solo_datisoc_gruppo.png Jmilano2.png UnipolSai Assicurazioni S.p.A. Divisione Milano www.unipolsai.com

Dettagli

5 Contributo Autonoma Sistemazione

5 Contributo Autonoma Sistemazione 5 Contributo Autonoma Sistemazione CAS A valere sulle risorse finanziarie di cui all articolo 3 dell Ordinanza del Capo del Dipartimento della protezione civile (OCDPC) n. 232 del 30 marzo 2015 viene stimata

Dettagli

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera Cap. 75010 Via Sandro Pertini, 11 Tel. 0835672016 Fax 0835672039 Cod. fiscale 80001220773 REGOLAMENTO COMUNALE RECANTE NORME PER LA RIPARTIZIONE DELL INCENTIVO DI

Dettagli

Uscita dal regime dei minimi

Uscita dal regime dei minimi Fiscal Adempimento La circolare di aggiornamento professionale N. 08 03.03.2014 Uscita dal regime dei minimi A cura di Devis Nucibella Categoria: Regimi speciali Sottocategoria: Contribuenti minimi Dopo

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli