LINEE GUIDA PER L ACQUISIZIONE DEGLI APPARATI E L ATTIVAZIONE DELLE RETI PRESSO I COMUNI CIE COMITATO TECNICO PERMANENTE CIE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LINEE GUIDA PER L ACQUISIZIONE DEGLI APPARATI E L ATTIVAZIONE DELLE RETI PRESSO I COMUNI CIE COMITATO TECNICO PERMANENTE CIE"

Transcript

1 LINEE GUIDA PER L ACQUISIZIONE DEGLI APPARATI E L ATTIVAZIONE DELLE RETI PRESSO I COMUNI CIE COMITATO TECNICO PERMANENTE CIE

2 Schema dei flussi di interconnessione delle postazioni CIE e CNSD presso i Comuni, con i sistema centrali SSCE e CNSD del Ministero dell Interno IPZS SSCE CNSD COMUNE SIC Postazione di Emissione Porta Applicativa CNSD Flussi oggetto di verifica: 1) Comune Postazione di emissione SSCE a. Flusso di scambio per emissione CIE 2) Comune Porta Applicativa CNSD CNSD a. Popolamento INA b. Convalida dati anagrafici per erogazione servizi basati su CIE 3) SSCE CNSD a. Convalida dati anagrafici in fase di emissione della CIE b. Popolamento archivio CIE-COMUNI per accoppiamento carta-cittadino 4) SSCE IPZS a. Predisposizione CIE

3 Caratteristiche tecniche degli apparati e dei dispositivi per l emissione della CIE e la connessione al CNSD da installare presso i Comuni Stazione di Emissione!"#$!%&'(!)'*+(,-.*/!'(*+0*1"'+$ *2*!0 /0 %!!3''%!%!''!!4 #5# #%6'( #6! 7!!(34 #8!9 :7. # ;!<!''10 #*=>"'$!!8 ' (!!A' È inoltre, a seconda del numero di periferiche che si devono collegare, necessario prevedere un HUB USB con un numero di porte adeguato a consentire il collegamento con le periferiche di tipo USB (8 porte). Scanner Scanner Acquisizione foto e firma Risoluzione ottica minima Risoluzione minima in output Interfaccia 1200 dpi 9600 dpi con interpolazione USB standard Windows 2000 e XP Videocamera o WebCam TELECAMERA DIGITALE CON FUNZIONI DI FOTOCAMERA DIGITALE Risoluzione Fotografica minime 640X480:30 bps supportate Frequenza di quadro 30m fotogrammi/sec

4 Tipologia sensore Illuminazione minima Uscita Risoluzione minima: Zoom ottico minimo: Messa a Fuoco automatico Correzione occhi rossi Bilanciamento del bianco Controllo otturatore Compensazione Contro-Luce Cavo di collegamento USB Cavalletto Lampada da minimo 3W con funzionalità di luce e Flash, con connessione diretta alla telecamera CCD <=7 LUX USB Standard Windows 2000/XP 1,5 MegaPixel 10X automatico e manuale Lettore di impronta LETTORE IMPRONTE DIGITALI Flat Livescan system A norma NIST/FBI Dimensioni finestra di acquisizione 1x1 pollice Livelli di grigio 256 Risoluzione 500 DPI +/- 3 pixel sull asse X e sull asse Y Linearità dell immagine <= 1 pixel per 1 inch per Windows 2000 e XP Interfaccia Lettore/Scrittore di smart card Formato Card Standard di colloquio Interfaccia USB standard Smart Card con memoria e microprocessore ISO /2/3/4 Conforme alle specifiche PC/SC USB standard Windows 2000/XP Lettore/Scrittore di banda ottica Formato Card ISO 11693, Parti 1-4 Velocità di lettura > 8KBytes/sec (lettura bidirezionale) Velocità di scrittura > 4 Kbytes/sec Tempo di accesso 50 msec (ampiezza totale), 3 msec (da traccia a traccia) Tasso di correzione d errore < Interfaccia SCSI-II, IBM PC/AT e compatibile con architettura AT bus Windows 2000/XP Device e API Stampante ad impatto

5 Stampante ad impatto per la stampa dei codici pin/puk/cip Stampante ad impatto Interfaccia Seriale e Parallela, driver per Windows2000, possibilità di funzionamento senza nastro inserito Stampante termografica. Caratteristiche minime consigliate per la stampante termografia Requisiti consigliati per il sistema di personalizzazione delle CIE. 1. Lettore smartcard integrato (obbligatorio), 2. Stampa 4 colori lato recto (obbligatorio), 3. Stampa minimo 1 colore + topcoat (overlay) lato verso (consigliato per la stampa diretta), 4. Film termografico CMYK + K e topcoat (consigliato per la stampa diretta), 5. Registrazione della posizione stampa con un offset compreso tra i 300 e i +500 mil in entrambi gli assi x/y (consigliato), 6. Bilanciamento separato per i 4 colori CMYK (consigliato), 7. Regolazione luminosità (consigliato), 8. Regolazione contrasto (consigliato), 9. Laminazione lato recto spessore minimo della patch o del film full-card 12micron o superiore (obbligatorio), 10. Applicazione della laminazione con offset registrabile (consigliato), 11. Temperatura di laminazione regolabile entro i (consigliato), 12. velocità di laminazione regolabile tra i 5mm/sec e i 200mm/sec (consigliato), 13. Overlay o laminazione con patch o film full-card sagomato chip/bandaottica lato verso, spessore minimo 4 micron o superiore (obbligatorio), 14. Applicazione dell overlay registrabile in lunghezza / larghezza (consigliato). Configurazione della porta applicativa di accesso al CNSD BC%!B '0+7*&'!!"#$!%&'(!)'*+(,-.*/!'(*10=D+"'+$ *2* #8!9 :7.

6 #5# #%6'( #6! 7!!(34 # ;!<!''10 #*.>"'$!!8 ' (!!A'

7 Aspetti di networking Indicazioni per le convenzioni di naming Nell ambito del deployment presso i Comuni sarebbe auspicabile l adozione di una convenzione di nomenclatura per identificare in modo univoco le postazioni installate, ed al tempo stesso assegnare agli apparati dei nomi che possano fornire al personale di assistenza ubicato presso il Call Center delle indicazioni immediate in merito all ambiente di provenienza. Di seguito vengono fornite delle indicazioni inerenti la naming convention che rappresentano anche delle raccomandazioni cui attenersi laddove possibile. Devono essere utilizzati i caratteri compresi negli insiemi 0-9, a-z, ed il carattere dash ( - ). L utilizzo di altri caratteri potrebbe comportare dei problemi. Il carattere underscore ( _ ) non è consentito. I nomi dei sistemi Win/NT-Win/2000 non dovrebbero superare i 20 caratteri. Pertanto lo standard proposto per gli apparati del progetto CIE presso i Comuni è il seguente: {org} {pr} {cod} {fun} {nn} {org} [2 caratteri] individua l ambiente organizzativo del progetto. Viene sempre valorizzato come CI (Carta d Identitá) {pr} [2 caratteri] sigla automobolistica della provincia di appartenenza {cod} [4 carattere] codice catastale del Comune {sep} [1 caratteri] carattere di separazione sempre valorizzato - {nnn} [3 caratteri] progressivo numerico per le varie postazioni Ad esempio le postazioni del Comune di Roma avrebbero I seguenti nomi: CIRMH CIRMH Mentre le postazioni del Comune di Milano avrebbero I seguenti nomi: CIMIS CIMIS Indicazioni per l IP addressing Qualora il Comune abbia già in essere un piano di indirizzamento interno le postazioni CIE potranno esservi incluse senza particolari restrizioni. L unica indicazione é relativa alle installazioni in cui sono presenti due postazioni: in questo caso si rende necessaria l assegnazione di indirizzi IP statici (quindi escludendo l utilizzo di un DHCP server) ovvero abilitare un servizio per la risoluzione dei nomi host. Per i Comuni che non abbiano giá implementato un piano di indirizzamento si consiglia l utilizzo di indirizzi appartenenti al set di classe C riservata per network privati. Connettività all SSCE ed al CNSD

8 In merito alla connettività nei confronti di SSCE e CNSD é necessario che l ISP selezionato dal Comune assicuri un collegamento ad una velocità di almeno 128 kbps. Inoltre é auspicabile la assegnazione di un indirizzo pubblico Internet fisso. Alcuni protocolli coinvolti nell interscambio di informazioni con SSCE non utilizzano i port number standard; per motivi di sicurezza le indicazioni di dettaglio in merito verranno fornite direttamente ai referenti dei Comuni coinvolti nella sperimentazione. Tali indicazioni dovranno essere tenute in particolare considerazione soprattutto nelle realtá in cui sia attivo un sistema di protezione perimetrale. Di seguito vengono fornite alcune indicazioni relative ai port number utilizzati dai protocolli coinvolti nell interscambio di informazioni con SSCE; tali indicazioni devono essere tenute in particolare considerazione soprattutto nelle realtá in cui sia attivo un sistema di protezione perimetrale: Servizio http https ldap Porta/Protocollo 7001/tcp 7002/tcp 389/tcp I protocolli coinvolti nell interscambio di informazioni con CNSD utilizzano il port number 443 oltre ai port number standard relativi ai servizi applicativi web(80, 8080, ). HUB e HUB/ROUTER I comuni che sono già dotati di una rete locale con connessione ad Internet o RUPA Interdominio, devono realizzare un apposita sottorete, nel rispetto del piano di sicurezza approvato dal Comitato di Monitoraggio CIE, e garantire la connettività, almeno attraverso un HUB/SWITCH, delle postazioni di emissione e di porta applicativa verso le reti del ministero. Per i comuni presso i quali non è presente una rete locale connessa ad Internet o RUPA Interdominio, la soluzione minima consigliata è quella di un dispositivo HUB/ROUTER con funzionalità di modem (RTG o ISDN o ADSL o HDSL) e di HUB con almeno due ingressi di rete per collegare la postazione di emissione e la porta applicativa. Connessione ad SSCE e CNSD tramite server proxy e/o firewall Nelle realtà locali in cui l accesso alla rete Internet avviene attraverso un servizio proxy, per la connessione ad SSCE si rende necessario l utilizzo del protocollo SOCKS; tale protocollo deve essere attivato (qualora non lo fosse già) lato proxy server e, parallelamente, viene installato sulla stazione di emissione tramite un prodotto in grado di realizzare un SOCKS client. Per la connessione al SSCE ed al CNSD, ai fini dell accesso alle diverse tipologie di servizi erogati, è raccomandabile l uso di proxy/firewall che non richiedano username e password per ogni connessione di rete effettuata verso SSCE e CNSD. Si raccomanda inoltre di evitare di attivare filtri sui contenuti che potrebbero impedire l accesso ai servizi di emissione SSCE ed ai servizi anagrafici del CNSD.

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici Il Comitato Tecnico Permanente, istituito presso il Ministero con DM 20.3.2003, nella seduta del 31 luglio 2007, ha approvato la lista dei requisiti minimi hardware e software delle stazioni di emissione

Dettagli

Bus di sistema. Bus di sistema

Bus di sistema. Bus di sistema Bus di sistema Permette la comunicazione (scambio di dati) tra i diversi dispositivi che costituiscono il calcolatore E costituito da un insieme di fili metallici che danno luogo ad un collegamento aperto

Dettagli

pluscard.it Your card & badge specialist!

pluscard.it Your card & badge specialist! Kit Company Card Plus Technologies, leader nella distribuzione di sistemi per la personalizzazione di badge, offre la soluzione completa per ogni azienda e per la sua sicurezza! La soluzione è ideale per

Dettagli

Ministero dell Interno

Ministero dell Interno Il Comitato Tecnico Permanente, istituito presso il Ministero dell Interno con DM 20.3.2003, nella seduta del 31 luglio 2007, ha approvato la lista dei requisiti minimi hardware e software delle stazioni

Dettagli

Sistemi di Video Sorveglianza

Sistemi di Video Sorveglianza Sistemi di Video Sorveglianza WEB Based Technology Il sistema di video-sorveglianza è basato su un sistema di visualizzazione-registrazione costituito da un Camera Server e da una o più telecamere Digitali

Dettagli

Ministero Dell'Interno. Preparato dall'rti costituito da:

Ministero Dell'Interno. Preparato dall'rti costituito da: Progetto di Sperimentazione CIE Preparato dall'rti costituito da: BULL,FINSIEL, GETRONICS, H.P.,SIEMENS INFORMATICA REVISIONI Data Versione Motivo della modifica Autore 04/04/2001 1.0 Creazione iniziale

Dettagli

Ministero dell Interno

Ministero dell Interno Certificazione dei sistemi e degli apparati progetto CIE Elenco dei test e verifiche per le stampanti termografiche (certificazione funzionalità di stampa delle stampanti termografiche) 1) Le società produttrici

Dettagli

LAVORI D UFFICIO, GRAFICA E INFORMATICA TECNICO HARDWARE

LAVORI D UFFICIO, GRAFICA E INFORMATICA TECNICO HARDWARE MACROSETTORE LAVORI D UFFICIO, GRAFICA E INFORMATICA TECNICO HARDWARE 1 TECNICO HARDWARE TECNICO PROFESSIONALI prima annualità 2 UNITÀ FORMATIVA CAPITALIZZABILE 1 Assemblaggio Personal Computer Approfondimento

Dettagli

Corso Configurazione e gestione dell Aula di Informatica (18 lezioni 54 ore)

Corso Configurazione e gestione dell Aula di Informatica (18 lezioni 54 ore) Corso Configurazione e gestione dell Aula di Informatica (18 lezioni 54 ore) 1. L hardware del PC (3 Lezioni - 9 ore) 2. Troubleshooting (1 Lezione - 3 ore) 3. Ambiente Operativo (5 Lezioni - 15 ore) 4.

Dettagli

Corso Configurazione e gestione dell Aula di Informatica (18 lezioni 54 ore)

Corso Configurazione e gestione dell Aula di Informatica (18 lezioni 54 ore) Corso Configurazione e gestione dell Aula di Informatica (18 lezioni 54 ore) 1. L hardware del PC (3 Lezioni - 9 ore) 2. Troubleshooting (1 Lezione - 3 ore) 3. Ambiente Operativo (5 Lezioni - 15 ore) 4.

Dettagli

Reti di computer. Agostino Lorenzi - Reti di computer - 2008

Reti di computer. Agostino Lorenzi - Reti di computer - 2008 Reti di computer Telematica : termine che evidenzia l integrazione tra tecnologie informatiche e tecnologie delle comunicazioni. Rete (network) : insieme di sistemi per l elaborazione delle informazioni

Dettagli

Convertitore di rete NETCON

Convertitore di rete NETCON MANUALE DI PROGRAMMAZIONE INTERFACCIA TCP/IP PER SISTEMI REVERBERI Convertitore di rete NETCON RMNE24I0 rev. 1 0708 I N D I C E 1. Scopo... 4 2. Descrizione... 4 3. Collegamenti elettrici del dispositivo...

Dettagli

Benvenuti. Luca Biffi, Direttore Supporto Tecnico di Achab supporto@achab.it

Benvenuti. Luca Biffi, Direttore Supporto Tecnico di Achab supporto@achab.it Benvenuti Luca Biffi, Direttore Supporto Tecnico di Achab supporto@achab.it DriveLock: avere il pieno controllo dei dispositivi interconnessi ad un pc aziendale Agenda Introduzione a DriveLock Il controllo

Dettagli

VER. 1 SETT 13 SISTEMA GESTIONALE PER IL LABORATORIO HLA

VER. 1 SETT 13 SISTEMA GESTIONALE PER IL LABORATORIO HLA SISTEMA GESTIONALE PER IL LABORATORIO HLA INDICE Caratteristiche Sistemi Operativi e configurazione LAN Client/Server Caratteristiche minime computer Database utilizzato Interfacciamento bidirezionale

Dettagli

Scheda IEEE 1394. Versione 1.0

Scheda IEEE 1394. Versione 1.0 Scheda IEEE 1394 Versione 1.0 Indice 1.0 Che cosa è l IEEE1394.P. 2 2.0 Caratteristiche del 1394..P.2 3.0 Requisiti del sistema PC..P.2 4.0 Informazioni tecniche..p.3 5.0 Installazione dell hardware...p.3

Dettagli

I dispositivi di Input e Output

I dispositivi di Input e Output Input - Output I dispositivi di Input e Output La comunicazione tra il calcolatore e l ambiente in cui esso è immerso avviene attraverso dispositivi che traducono i dati digitali in segnali compatibili

Dettagli

HDSL640 ADSL USB Modem

HDSL640 ADSL USB Modem HDSL640 ADSL USB Modem Manuale Utente Contenuti CAPITOLO 1 1 INTRODUZIONE 1.1 Caratteristiche tecniche del Modem ADSL Hamlet HDSL640 1.2 Contenuto della confezione 1.3 LED frontali 1.4 Informazioni sul

Dettagli

Serie Server di Rete Multifunzione USB

Serie Server di Rete Multifunzione USB Serie Server di Rete Multifunzione USB Guida all'installazione rapida Introduzione Questo documento descrive i passi per installare e configurare il Server di Rete USB Multifunzione come un dispositivo

Dettagli

Tiscali HDSL FULL. Offerta commerciale

Tiscali HDSL FULL. Offerta commerciale Tiscali HDSL FULL Offerta commerciale 09123 Cagliari pagina - 1 di 1- INDICE 1 LA RETE DI TISCALI S.P.A... 3 2 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO TISCALI HDSL... 4 2.1 I VANTAGGI... 4 2.2 CARATTERISTICHE STANDARD

Dettagli

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici ALLEGATO TECNICO ALLA CIRCOLARE N. 23/05 Ai sensi del presente allegato tecnico si intende: a) per "S.S.C.E. il sistema di sicurezza del circuito di emissione dei documenti di identità elettronica; b)

Dettagli

Total Security Knowledge Management Solution. Per Una Gestione Integrata Della Sicurezza Dell Azienda

Total Security Knowledge Management Solution. Per Una Gestione Integrata Della Sicurezza Dell Azienda Total Security Knowledge Management Solution Per Una Gestione Integrata Della Sicurezza Dell Azienda 3S Team SpA Nel 2004 la Sysdata Team SPA, oggi 3S Team SpA Software & Security Solutions - è entrata

Dettagli

I.C. D ANGIO ISTITUTO COMPRENSIVO Via Cattaneo, 35 80040 - Trecase (Na) Tel.: 081 5369654 E-Mail: naic89600b@istruzione.it

I.C. D ANGIO ISTITUTO COMPRENSIVO Via Cattaneo, 35 80040 - Trecase (Na) Tel.: 081 5369654 E-Mail: naic89600b@istruzione.it Tel.: 08 5369654 Allegato B al bando - Lotto 4 POR FESR-20-202 Bando pubblico per la fornitura di attrezzature e servizi previsti dal progetto. OFFERTA TECNICO - ECONOMICA Il presente allegato costituisce

Dettagli

Conoscere la terminologia di base attraverso la presentazione delle principali componenti hardware di un computer.

Conoscere la terminologia di base attraverso la presentazione delle principali componenti hardware di un computer. Classe 3^ Istituto Istruzione Superiore di Baronissi ind. tecnico PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI Sistemi e Reti Articolazione: Informatica Anno scolastico 2012-2013 MODULI CONTENUTI OBIETTIVI METODOLOGIE

Dettagli

TEBE È UN UNITÀ DI GESTIONE E CONTROLLO, DOTATA DI:

TEBE È UN UNITÀ DI GESTIONE E CONTROLLO, DOTATA DI: TEBE È UN UNITÀ DI GESTIONE E CONTROLLO, DOTATA DI: Microprocessore AXIS RISC 32 Bit, sistema operativo Linux Memoria flash 4 MB, RAM 16 MB Porte integrate: - 3 RS 232-1 Ethernet 10/100BaseT - 4 USB 1

Dettagli

Istruzioni per l uso. (Per l installazione Panasonic Document Management System) Digital Imaging Systems. Installazione. Sommario.

Istruzioni per l uso. (Per l installazione Panasonic Document Management System) Digital Imaging Systems. Installazione. Sommario. Istruzioni per l uso (Per l installazione Panasonic Document Management System) Digital Imaging Systems N. modello DP-800E / 800P / 806P Installazione Sommario Installazione Installazione del driver di

Dettagli

Fotografia Digitale: Glossario

Fotografia Digitale: Glossario GLOSSARIO BATTESIMI di BONIN GIOVANNI Fotografia Digitale: Glossario Sono numerose le sigle e i termini che si posso trovare nella fotografia digitale: ecco la spiegazione di alcuni tra i più importanti.

Dettagli

Finalità delle Reti di calcolatori. Le Reti Informatiche. Una definizione di Rete di calcolatori. Schema di una Rete

Finalità delle Reti di calcolatori. Le Reti Informatiche. Una definizione di Rete di calcolatori. Schema di una Rete Finalità delle Reti di calcolatori Le Reti Informatiche Un calcolatore isolato, anche se multiutente ha a disposizione solo le risorse locali potrà elaborare unicamente i dati dei propri utenti 2 / 44

Dettagli

Networking Wireless con Windows XP

Networking Wireless con Windows XP Networking Wireless con Windows XP Creare una rete wireless AD HOC Clic destro su Risorse del computer e quindi su Proprietà Clic sulla scheda Nome computer e quindi sul pulsante Cambia Digitare il nome

Dettagli

Telecamere IP TB60M231-I/IR. Telecamere IP Megapixel Bullet a Led Day & Night Standard

Telecamere IP TB60M231-I/IR. Telecamere IP Megapixel Bullet a Led Day & Night Standard La nuova telecamera IP Megapixel Full HD linea MASTER Bettini rappresenta in termini di affidabilità e prestazioni un punto di riferimento nel mondo dei dispositivi dedicati ai sistemi di videosorveglianza

Dettagli

C) supponendo che la scuola voglia collegarsi in modo sicuro con una sede remota, valutare le possibili soluzioni (non risolto)

C) supponendo che la scuola voglia collegarsi in modo sicuro con una sede remota, valutare le possibili soluzioni (non risolto) PROGETTO DI UNA SEMPLICE RETE Testo In una scuola media si vuole realizzare un laboratorio informatico con 12 stazioni di lavoro. Per tale scopo si decide di creare un unica rete locale che colleghi fra

Dettagli

Configurare una connessione VPN da un computer client

Configurare una connessione VPN da un computer client Configurare una connessione VPN da un computer client Accertarsi di avere installato i driver del lettore smart card (Per esempio attraverso il percorso Start Pannello di Controllo Sistema Hardware Gestione

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI SISTEMI Indirizzo: Informatica Progetto Abacus Anno scolastico 2013-2014

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI SISTEMI Indirizzo: Informatica Progetto Abacus Anno scolastico 2013-2014 Classe 5^ PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI SISTEMI Indirizzo: Informatica Progetto Abacus Anno scolastico 2013-2014 MODULI CONTENUTI OBIETTIVI METODOLOGIE DI LAVORO I primi elementi sulle reti e i mezzi di

Dettagli

edocubox Soluzione completa per tutti i documenti A UTHENTICATION DEVICE xperta s.r.l.

edocubox Soluzione completa per tutti i documenti A UTHENTICATION DEVICE xperta s.r.l. edocubox A UTHENTICATION DEVICE Soluzione completa per tutti i documenti Il dispositivo di autenticazione edocubox permette rapidi ed accurati controlli. FULL HighResolution 700 dpi per un corretto controllo

Dettagli

Glossario ADSL Asymmetric Digital Subscriber Line ADSL2+ Asymmetric Digital Subscriber Line ADSL ADSL2+ Browser Un browser Client Un client

Glossario ADSL Asymmetric Digital Subscriber Line ADSL2+ Asymmetric Digital Subscriber Line ADSL ADSL2+ Browser Un browser Client Un client Glossario ADSL Asymmetric Digital Subscriber Line ADSL2+ Asymmetric Digital Subscriber Line ADSL è una tecnica di trasmissione dati che permette l accesso a Internet fino a 8 Mbps in downstream ed 1 Mbps

Dettagli

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA I SERVIZI AL CITTADINO E ALLE IMPRESE Il Comune di CALTAVUTURO attraverso il presente progetto intende attivare e rafforzare i servizi offerti al cittadino, per dare maggiore

Dettagli

Telecamere IP TDA100M321-I/IR. Minidome IP Megapixel Day & Night Antivandalo per esterno Standard

Telecamere IP TDA100M321-I/IR. Minidome IP Megapixel Day & Night Antivandalo per esterno Standard La telecamera minidome antivandalo IP Megapixel serie MASTER rappresenta in termini di affidabilità e prestazioni un punto di riferimento nel mondo dei dispositivi dedicati ai sistemi di videosorveglianza

Dettagli

NETWORKING: SEMINARIO DI STUDIO 1

NETWORKING: SEMINARIO DI STUDIO 1 NETWORKING: SEMINARIO DI STUDIO 1 Obiettivi: 1. Fornire una panoramica sulle reti di calcolatori, tecnologie, potenzialità, limiti, servizi, internet. 2. Fornire una panoramica sulle capacità di base per

Dettagli

B) ELENCO ATTREZZATURE

B) ELENCO ATTREZZATURE B) ELENCO ATTREZZATURE Si riporta nella tabella seguente l elenco delle attrezzature da acquistare per la realizzazione del progetto PON FESR codice B-1-FESR-2008-1320. In tale elenco sono indicate le

Dettagli

i nodi i concentratori le dorsali

i nodi i concentratori le dorsali RETI LOCALI Reti di computer collegati direttamente tra di loro in un ufficio, un azienda etc. sono dette LAN (Local Area Network). Gli utenti di una LAN possono condividere fra di loro le risorse quali

Dettagli

INFORMATICA LIVELLO BASE

INFORMATICA LIVELLO BASE INFORMATICA LIVELLO BASE INTRODUZIONE 3 Fase Che cos'è una rete? Quali sono i vantaggi di avere una Rete? I componenti di una Rete Cosa sono gi Gli Hub e gli Switch I Modem e i Router Che cos è un Firewall

Dettagli

Configurare una connessione VPN da un computer client

Configurare una connessione VPN da un computer client Configurare una connessione VPN da un computer client Accertarsi di avere installato i driver del lettore smart card (Per esempio attraverso il percorso Start Pannello di Controllo Sistema Hardware Gestione

Dettagli

DP-301U. Prima di cominciare. Contenuto del pacchetto. Print Server Fast Ethernet D-Link. DP-301U Print Server USB

DP-301U. Prima di cominciare. Contenuto del pacchetto. Print Server Fast Ethernet D-Link. DP-301U Print Server USB Il presente prodotto può essere configurato utilizzando un qualunque browser aggiornato, come Internet Explorer 6 o Netscape Navigator 7.0 DP-301U Print Server Fast Ethernet D-Link Prima di cominciare

Dettagli

TELECAMERA IP DA ESTERNO con IR (cod. CP391 )

TELECAMERA IP DA ESTERNO con IR (cod. CP391 ) MANUALE UTENTE CP391 TELECAMERA IP DA ESTERNO con IR (cod. CP391 ) 1. Installazione 1.1 Collegamento Prima di effettuare qualsiasi operazione assicurarsi che tutti i dispositivi siano scollegati dall alimentazione.

Dettagli

SISTEMA COMPLETO PER LA GESTIONE DELLA SICUREZZA INTEGRATA IN UN BOX

SISTEMA COMPLETO PER LA GESTIONE DELLA SICUREZZA INTEGRATA IN UN BOX S2 NETBOX SISTEMA COMPLETO PER LA GESTIONE DELLA SICUREZZA INTEGRATA IN UN BOX L inizio di una rivoluzione Nasce una rivoluzione nella mondo della sicurezza fisica: il controllo remoto e integrato delle

Dettagli

Zebra ZXP Stampante a ritrasferimento

Zebra ZXP Stampante a ritrasferimento Zebra ZXP Stampante a ritrasferimento La migliore della classe tra le stampanti di tessere a ritrasferimento ZEBRA sta creando nuovi standard nella stampa di card a ritrasferimento con l'affidabile ZXP

Dettagli

PROGRAMMA CORSO SISTEMISTA INFORMATICO

PROGRAMMA CORSO SISTEMISTA INFORMATICO PROGRAMMA CORSO SISTEMISTA INFORMATICO Corso Sistemista Junior OBIETTIVI L obiettivo dei corsi sistemistici è quello di fornire le conoscenze tecniche di base per potersi avviare alla professione di sistemista

Dettagli

SISTEMA DI VIDEOCONFERENZA REALIZZATA PRESSO LA SEZIONE DI CATANIA DELL INGV

SISTEMA DI VIDEOCONFERENZA REALIZZATA PRESSO LA SEZIONE DI CATANIA DELL INGV SISTEMA DI VIDEOCONFERENZA REALIZZATA PRESSO LA SEZIONE DI CATANIA DELL INGV Emilio Biale, Massimiliano Cascone, Salvatore Mangiagli, Emilio Pecora INGV Sezione di Catania Piazza Roma, 2, 95123 Catania,

Dettagli

Configurare una rete con PC Window s 98

Configurare una rete con PC Window s 98 Configurare una rete con PC Window s 98 In estrema sintesi, creare una rete di computer significa: realizzare un sistema di connessione tra i PC condividere qualcosa con gli altri utenti della rete. Anche

Dettagli

SIMULAZIONE PROVA SCRITTA ESAME DI STATO. PER LA DISCIPLINA di SISTEMI

SIMULAZIONE PROVA SCRITTA ESAME DI STATO. PER LA DISCIPLINA di SISTEMI SIMULAZIONE PROVA SCRITTA ESAME DI STATO PER LA DISCIPLINA di SISTEMI L assessorato al turismo di una provincia di medie dimensioni vuole informatizzare la gestione delle prenotazioni degli alberghi associati.

Dettagli

TMAS G 120 / G100 / G80 Terminale Multifunzionale Accessi e Sicurezza

TMAS G 120 / G100 / G80 Terminale Multifunzionale Accessi e Sicurezza TMAS G 120 / G100 / G80 Terminale Multifunzionale Accessi e Sicurezza Unità elettronica di identificazione per: Rilevazione presenze Controllo produzione Controllo accessi Gestione mensa Gestione parcheggi

Dettagli

CAP. 1 - INDICE ITALIANO 1 / 6 CAP. 1 - INDICE

CAP. 1 - INDICE ITALIANO 1 / 6 CAP. 1 - INDICE CAP. 1 - INDICE CAP. 1 - INDICE... 1 CAP. 2 - DESCRIZIONE GENERALE... 2 CAP. 3 - REQUISITI... 2 CAP. 4 - OPERAZIONI PRELIMINARI... 2 CAP. 5 - UTILIZZO DELLO STRUMENTO... 2 5.1 BARRA DEGLI STRUMENTI...

Dettagli

SPEEDY Rilevazione dati e controllo accessi

SPEEDY Rilevazione dati e controllo accessi SPEEDY Rilevazione dati e controllo accessi Dalle sapienti mani dei tecnici Solari, di sicura competenza, di provata tecnica e razionale applicazione è nato SPEEDY, un nuovo terminale a completamento di

Dettagli

Questa fotocamera digitale compatta, con CCD da 10 megapixel e zoom ottico 5x, attribuisce una notevole importanza alla portabilità

Questa fotocamera digitale compatta, con CCD da 10 megapixel e zoom ottico 5x, attribuisce una notevole importanza alla portabilità Milano, 19. Febbraio 2008 Comunicato stampa Fotocamera digitale Novità: RICOH R50 Questa fotocamera digitale compatta, con CCD da 10 megapixel e zoom ottico 5x, attribuisce una notevole importanza alla

Dettagli

Modulo 1.3 Reti e servizi

Modulo 1.3 Reti e servizi Modulo 1.3 Reti e servizi 1. Introduzione al Networking Connettere il PC in rete; schede di rete e modem; Panoramica sulle reti ad alta velocita' e reti dial-up; Testare la connettivita' con ping; Introduzione

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

Simulazione seconda prova Sistemi e reti Marzo 2016

Simulazione seconda prova Sistemi e reti Marzo 2016 Ipotesi progettuali Studio medico situato in un appartamento senza reti pre-esistenti con possibilità di cablaggio a muro in canalina. Le dimensioni in gioco possono far prevedere cavi non troppo lunghi

Dettagli

SISTEMA DI AUTENTICAZIONE A POLISWEB INTERNET

SISTEMA DI AUTENTICAZIONE A POLISWEB INTERNET SISTEMA DI AUTENTICAZIONE A POLISWEB INTERNET Dicembre 2004 00143 Roma, via Laurentina 760 20099 Milano S. S. Giovanni, piazza Don E. Mapelli 1 www.datamat.it [Pagina intenzionalmente lasciata bianca]

Dettagli

LA VIDEOSORVEGLIANZA MEGAPIXEL

LA VIDEOSORVEGLIANZA MEGAPIXEL LA VIDEOSORVEGLIANZA MEGAPIXEL Documento tecnico Autore: Giuseppe Storniolo Sommario LA VIDEOSORVEGLIANZA MEGAPIXEL 3 GENERALITÀ 3 CARATTERISTICHE TECNICHE RIASSUNTIVE DEL SISTEMA 4 LE TELECAMERE 5 IL

Dettagli

ONGUARD: SOLUZIONE TOTALE

ONGUARD: SOLUZIONE TOTALE ONGUARD: SOLUZIONE TOTALE La soluzione proposta si basa su una piattaforma (framework) che consente un implementazione graduale delle funzioni in ragione delle esigenze che si possano manifestare nel corso

Dettagli

MEDICALNOTE SOFTWARE GESTIONALE per la Scheda Medica d Emergenza

MEDICALNOTE SOFTWARE GESTIONALE per la Scheda Medica d Emergenza SCHEDA ILLUSTRATIVA MEDICALNOTE SOFTWARE GESTIONALE per la Scheda Medica d Emergenza MedicalNote è un nuovo prodotto software dedicato alla compilazione, corretta e senza errori, della scheda medica conforme

Dettagli

La Carta Raffaello é una carta a microprocessore che aderisce allo standard CNS (Carta Nazionale dei Servizi).

La Carta Raffaello é una carta a microprocessore che aderisce allo standard CNS (Carta Nazionale dei Servizi). Cos è La Carta Raffaello? A cosa serve? La Carta Raffaello é una carta a microprocessore che aderisce allo standard CNS (Carta Nazionale dei Servizi). Essa non contiene gli elementi necessari per il riconoscimento

Dettagli

Indice. Indice V INTRODUZIONE... XIII PARTE PRIMA... 1

Indice. Indice V INTRODUZIONE... XIII PARTE PRIMA... 1 Indice V Indice INTRODUZIONE................................................ XIII PARTE PRIMA...................................................... 1 1 Il business delle reti di computer.........................................

Dettagli

Soluzione per la VIDEOCONFERENZA EW2

Soluzione per la VIDEOCONFERENZA EW2 Soluzione per la VIDEOCONFERENZA EW2 1.Descrizione della Soluzione La soluzione per la audio/videoconferenza EW2 proposta da Gruppo SIGLA consente di comunicare e collaborare a distanza, senza muoversi

Dettagli

FRITZ!Box Fon ata GUIDA ALL INSTALLAZIONE. Fritz!Box Fon ATA Guida all installazione EUTELIAVOIP Rev1-0

FRITZ!Box Fon ata GUIDA ALL INSTALLAZIONE. Fritz!Box Fon ATA Guida all installazione EUTELIAVOIP Rev1-0 FRITZ!Box Fon ata GUIDA ALL INSTALLAZIONE Fritz!Box Fon ATA Guida all installazione EUTELIAVOIP Rev1-0 pag.2 INDICE BREVE DESCRIZIONE DEL FRITZ!Box Fon ata...3 IL CONTENUTO DELLA SCATOLA DEL FRITZ!Box

Dettagli

GUIDA DI INSTALLAZIONE DEL SOFTWARE... 3 SISTEMA MULTIFUNZIONALE DIGITALE INFORMAZIONI SUL SOFTWARE... 2 PRIMA DELL'INSTALLAZIONE...

GUIDA DI INSTALLAZIONE DEL SOFTWARE... 3 SISTEMA MULTIFUNZIONALE DIGITALE INFORMAZIONI SUL SOFTWARE... 2 PRIMA DELL'INSTALLAZIONE... GUIDA DI INSTALLAZIONE DEL SOFTWARE SISTEMA MULTIFUNZIONALE DIGITALE Pagina INTRODUZIONE... Copertina interna INFORMAZIONI SUL SOFTWARE... PRIMA DELL'INSTALLAZIONE... INSTALLAZIONE DEL SOFTWARE... COLLEGAMENTO

Dettagli

Modulo 1. Concetti di base della Tecnologia dell Informazione ( Parte 1.2)

Modulo 1. Concetti di base della Tecnologia dell Informazione ( Parte 1.2) Modulo 1 Concetti di base della Tecnologia dell Informazione ( Parte 1.2) Prof. Valerio Vaglio Gallipoli Rielaborazione: prof. Claudio Pellegrini - Sondrio LA CPU Central Processing Unit Detto anche processore,,

Dettagli

Guida di rete. Configurazione di Windows Utilizzo di un server di stampa Monitoraggio e configurazione della stampante Appendice

Guida di rete. Configurazione di Windows Utilizzo di un server di stampa Monitoraggio e configurazione della stampante Appendice Guida di rete 1 2 3 4 Configurazione di Windows Utilizzo di un server di stampa Monitoraggio e configurazione della stampante Appendice Si prega di leggere attentamente questo manuale prima di utilizzare

Dettagli

Direzione e uffici commerciali: Via Venina, 7 Edificio P36 20090 Assago (MI) Tel. 02.89.300.930 Fax. 02/89.309.104 e-mail plus@plustechnologies.

Direzione e uffici commerciali: Via Venina, 7 Edificio P36 20090 Assago (MI) Tel. 02.89.300.930 Fax. 02/89.309.104 e-mail plus@plustechnologies. Direzione e uffici commerciali: Via Venina, 7 Edificio P36 20090 Assago (MI) Tel. 02.89.300.930 Fax. 02/89.309.104 e-mail plus@plustechnologies.it - Stampanti per Id Badge e Plastic Card - Tecnologia Magnetica

Dettagli

PLATEVIEW ZOOM. Modello con interfaccia Ethernet - IP GUIDA RAPIDA ALL UTILIZZO

PLATEVIEW ZOOM. Modello con interfaccia Ethernet - IP GUIDA RAPIDA ALL UTILIZZO PLATEVIEW ZOOM Modello con interfaccia Ethernet - IP GUIDA RAPIDA ALL UTILIZZO Contenuto Prima di procedere all installazione del dispositivo, verificare che il contenuto della confezione sia tutto presente

Dettagli

Studio e sviluppo di un applicazione DTT client / server per l autenticazione tramite Carta Nazionale dei Servizi

Studio e sviluppo di un applicazione DTT client / server per l autenticazione tramite Carta Nazionale dei Servizi Studio e sviluppo di un applicazione DTT client / server per l autenticazione tramite Carta Nazionale dei Servizi Tesi di Laurea di Relatori: Prof. Vito Cappellini Prof. Alessandro Piva Dr. Roberto Caldelli

Dettagli

LE POSSIBILITA' DI ACCESSO DA REMOTO ALLE RETI DI CALCOLATORI

LE POSSIBILITA' DI ACCESSO DA REMOTO ALLE RETI DI CALCOLATORI VPN: VNC Virtual Network Computing VPN: RETI PRIVATE VIRTUALI LE POSSIBILITA' DI ACCESSO DA REMOTO ALLE RETI DI CALCOLATORI 14 marzo 2006 Fondazione Ordine degli Ingegneri di Milano Corso Venezia Relatore

Dettagli

Il lavoro d ufficio e la rete

Il lavoro d ufficio e la rete Il lavoro d ufficio e la rete Quale parola meglio rappresenta e riassume il secolo XX appena trascorso? La velocità Perché? L evoluzione della tecnologia ha consentito prima la contrazione del tempo poi

Dettagli

PYOU CAPITOLATO TECNICO

PYOU CAPITOLATO TECNICO PYOU CAPITOLATO TECNICO TERMINALE POS Sommario 1. Premessa... 3 2. Architettura del sistema... 4 3. Caratteristiche e funzionalità... 5 4. Descrizione Funzionale... 6 4.1 Gestione dei modi operativi...

Dettagli

Ministero della Difesa/ Stato Maggiore della Difesa

Ministero della Difesa/ Stato Maggiore della Difesa Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Verticale Applicazione: CMS/CMD - Card Management System - Carta Multiservizi della Difesa Amministrazione: Ministero della Difesa/ Stato Maggiore

Dettagli

Comunicare con il resto del mondo. Salvatore Sittinieri sittisal@gmail.com

Comunicare con il resto del mondo. Salvatore Sittinieri sittisal@gmail.com Comunicare con il resto del mondo Salvatore Sittinieri sittisal@gmail.com Cos'e' una rete Una rete è il risultato dell'interconnessione di più nodi tramite dei mezzi di collegamento, che comunicano tra

Dettagli

I.C. D ANGIO ISTITUTO COMPRENSIVO Via Cattaneo, 35 80040 - Trecase (Na) Tel.: 081 5369654 E-Mail: naic89600b@istruzione.it

I.C. D ANGIO ISTITUTO COMPRENSIVO Via Cattaneo, 35 80040 - Trecase (Na) Tel.: 081 5369654 E-Mail: naic89600b@istruzione.it Tel.: 08 5369654 Allegato B al bando - Lotto POR FESR-20-202 Bando pubblico per la fornitura di attrezzature e servizi previsti dal progetto. OFFERTA TECNICO - ECONOMICA Il presente allegato costituisce

Dettagli

Local Area Network. Topologia di rete

Local Area Network. Topologia di rete Introduzione In questa guida illustreremo come installare un piccola rete domestica di 2 o più computer. Inizieremo spiegando velocemente cosa è una LAN e cosa ci serve per crearla, senza addentrarci profondamente

Dettagli

Prima di iniziare la procedura d installazione, verificare che siano disponibili tutte le informazioni e le attrezzature necessarie

Prima di iniziare la procedura d installazione, verificare che siano disponibili tutte le informazioni e le attrezzature necessarie Il presente prodotto può essere configurato con un browser web aggiornato come Internet Explorer 6 o Netscape Navigator 6.2.3. DSL-502T ADSL Router Prima di cominciare Prima di iniziare la procedura d

Dettagli

Prima di iniziare la procedura d installazione, verificare che siano disponibili tutte le informazioni e le attrezzature necessarie

Prima di iniziare la procedura d installazione, verificare che siano disponibili tutte le informazioni e le attrezzature necessarie Il presente prodotto può essere configurato con un browser web aggiornato come Internet Explorer 6 o Netscape Navigator 6.2.3. DSL-504T ADSL Router Prima di cominciare Prima di iniziare la procedura d

Dettagli

Versione software 1.0 di ConnectKey Share to Cloud Aprile 2013. Xerox ConnectKey Share to Cloud Manuale dell utente/ dell amministratore

Versione software 1.0 di ConnectKey Share to Cloud Aprile 2013. Xerox ConnectKey Share to Cloud Manuale dell utente/ dell amministratore Versione software 1.0 di ConnectKey Share to Cloud Aprile 2013 Xerox ConnectKey Share to Cloud Manuale dell utente/ dell amministratore 2013 Xerox Corporation. Tutti i diritti riservati. Xerox, Xerox and

Dettagli

Indice. Gestione del computer mediante Pannello di controllo 13

Indice. Gestione del computer mediante Pannello di controllo 13 Indice Introduzione XI PARTE PRIMA CONOSCERE WINDOWS VISTA 1 Capitolo 1 Il desktop di Vista 3 1.1 Avvio del computer 3 1.2 Il desktop di Windows Vista 4 1.3 Disconnessione dal computer 11 1.4 Riavvio o

Dettagli

< Torna ai Corsi di Informatica

< Torna ai Corsi di Informatica < Torna ai Corsi di Informatica Corso Tecnico Hardware e Software Certificato 1 / 7 Profilo Professionale l corso mira a formare la figura di Tecnico Hardware e Software, che conosce la struttura interna

Dettagli

DLINK DCS 942L. Presentazione. Utilizzo. La videocamera in questione è di fascia medio-alta, il prezzo si aggira intorno ai 100.

DLINK DCS 942L. Presentazione. Utilizzo. La videocamera in questione è di fascia medio-alta, il prezzo si aggira intorno ai 100. DLINK DCS 942L Presentazione La videocamera in questione è di fascia medio-alta, il prezzo si aggira intorno ai 100. Utilizzo Nel sottosistema autonomo di videosorveglianza del progetto Pascal verranno

Dettagli

l notebook ACER AS5750-2314G64Mnkk è basato sul microprocessore Intel Core i3-2310m con frequenza di clock a 2,10 GHz e 3 MB di cache L3.

l notebook ACER AS5750-2314G64Mnkk è basato sul microprocessore Intel Core i3-2310m con frequenza di clock a 2,10 GHz e 3 MB di cache L3. l notebook ACER AS5750-2314G64Mnkk è basato sul microprocessore Intel Core i3-2310m con frequenza di clock a 2,10 GHz e 3 MB di cache L3. Dispone di 4 GB di memoria su moduli SODIMM DDR3 espandibile fino

Dettagli

2) individui il numero "n" di bit necessari per ottenere un rapporto S/N di almeno 20 db per i livelli più bassi della dinamica;

2) individui il numero n di bit necessari per ottenere un rapporto S/N di almeno 20 db per i livelli più bassi della dinamica; ESAME DI STATO Istituto Tecnico Industriale Anno 2004 Indirizzo ELETTRONICI Tema di TELECOMUNICAZIONI TRACCIA N. 1 Si vuole realizzare un sistema che permetta di strutturare 20 canali informativi analogici

Dettagli

Corso di Reti di Calcolatori Docente Prof. Francesco Corato Anno Accademico 2004/05 Progetto di cablaggio strutturato di Enrico Saviano, 834/91

Corso di Reti di Calcolatori Docente Prof. Francesco Corato Anno Accademico 2004/05 Progetto di cablaggio strutturato di Enrico Saviano, 834/91 Corso di Reti di Calcolatori Docente Prof. Francesco Corato Anno Accademico 2004/05 Progetto di cablaggio strutturato di Enrico Saviano, 834/91 1 2 Requisiti Il committente del progetto di cablaggio è

Dettagli

1 CIRCOLO DI SOLOFRA DIREZIONE DIDATTICA Via Casapapa, 13 83029 - Solofra (Av) Tel.: 0825 581250 E-Mail: avee05300r@istruzione.it

1 CIRCOLO DI SOLOFRA DIREZIONE DIDATTICA Via Casapapa, 13 83029 - Solofra (Av) Tel.: 0825 581250 E-Mail: avee05300r@istruzione.it CIRCOLO DI SOLOFRA Via Casapapa, 3 Tel.: 0825 58250 Allegato B al bando - Lotto POR FESR-20-202 Bando pubblico per la fornitura di attrezzature e servizi previsti dal progetto. OFFERTA TECNICO - ECONOMICA

Dettagli

VERIS. Manuale Utente - Verifica Emissibilità, Inquiry Revoche - - Installazione e gestione -

VERIS. Manuale Utente - Verifica Emissibilità, Inquiry Revoche - - Installazione e gestione - Manuale Utente - Verifica Emissibilità, Inquiry Revoche - - Installazione e gestione - Indice 1. Scopo e campo di applicazione...3 2. Riferimenti...3 3. Definizioni e acronimi...3 4. Introduzione...3 5.

Dettagli

FRITZ!Box Fon WLAN 7050 GUIDA ALL INSTALLAZIONE. Fritz!Box Fon WLAN 7050 Guida all installazione EUTELIAVOIP Rev1-0

FRITZ!Box Fon WLAN 7050 GUIDA ALL INSTALLAZIONE. Fritz!Box Fon WLAN 7050 Guida all installazione EUTELIAVOIP Rev1-0 FRITZ!Box Fon WLAN 7050 GUIDA ALL INSTALLAZIONE Fritz!Box Fon WLAN 7050 Guida all installazione EUTELIAVOIP Rev1-0 pag.2 INDICE COSA E IL FRITZ!Box Fon WLAN 7050...3 IL CONTENUTO DELLA SCATOLA DEL FRITZ!Box

Dettagli

CCMS2010-IR CCMS2010-IRW

CCMS2010-IR CCMS2010-IRW Telecamera IP compatta a 2 megapixel con illuminazione IR integrata, modelli PoE e WIFI CCMS2010-IR La nuova telecamera IP Siemens incorpora molte funzioni avanzate per soddisfare le esigenze di sicurezza

Dettagli

Modem Fibra (ONT) ALU I-240W-Q. Manuale Utente

Modem Fibra (ONT) ALU I-240W-Q. Manuale Utente Modem Fibra (ONT) ALU I-240W-Q Manuale Utente I Sommario 1 Accesso all interfaccia web di gestione... 1 2 Configurazioni... 1 2.1 LAN... 1 2.2 Rete Wireless (WLAN)... 2 2.3 Sicurezza... 4 2.3.1 Filtro

Dettagli

Reti di computer- Internet- Web. Concetti principali sulle Reti Internet Il Web

Reti di computer- Internet- Web. Concetti principali sulle Reti Internet Il Web Reti di computer- Internet- Web Concetti principali sulle Reti Internet Il Web Condivisione di risorse e comunicazione con gli altri utenti n n n Anni 70: calcolatori di grandi dimensioni, modello timesharing,

Dettagli

Connessioni e indirizzo IP

Connessioni e indirizzo IP Connessioni e indirizzo IP Questo argomento include le seguenti sezioni: "Installazione della stampante" a pagina 3-2 "Impostazione della connessione" a pagina 3-6 Installazione della stampante Le informazioni

Dettagli

Manuale imagic. Manuale Utente imagic

Manuale imagic. Manuale Utente imagic Manuale Utente imagic 0 INDICE Introduzione... 2 Contenuto della scatola... 3 Capitolo 1 Procedura di accensione... 4 Capitolo 2 Procedura di configurazione... 5 2.1 Individuazione IP... 5 3.2 Wizard...

Dettagli

Indice. Introduzione. Capitolo 1

Indice. Introduzione. Capitolo 1 indice Xp pro.qxd 4-04-2002 19:42 Pagina V Indice Introduzione XV Capitolo 1 Sistemi operativi Windows di nuova generazione 1 1.1 Introduzione 1 1.2 Introduzione alla famiglia Windows XP 1 Windows XP Home

Dettagli

Panoramica dei firmware per dispositivi Barix

Panoramica dei firmware per dispositivi Barix Panoramica dei firmware per dispositivi Barix PRESENTAZIONE Introduzione L obiettivo di questa presentazione è quello di illustrare la panoramica dei firmware disponibili per i dispositivi Barix. Attraverso

Dettagli

zoom in zoom in di GIUSEPPE LA ROSA ETHERN E nella videosorvegli a

zoom in zoom in di GIUSEPPE LA ROSA ETHERN E nella videosorvegli a zoom in zoom in di GIUSEPPE LA ROSA ETHERN E nella videosorvegli a 20 In questo articolo tratteremo delle tecnologie IP applicate alla videosorveglianza; proporremo esempi di connessione di telecamere

Dettagli

LaCie Ethernet Disk mini Domande frequenti (FAQ)

LaCie Ethernet Disk mini Domande frequenti (FAQ) LaCie Ethernet Disk mini Domande frequenti (FAQ) Installazione Che cosa occorre fare per installare l unità LaCie Ethernet Disk mini? A. Collegare il cavo Ethernet alla porta LAN sul retro dell unità LaCie

Dettagli