Protezione dei minori e diritto internazionale privato

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Protezione dei minori e diritto internazionale privato"

Transcript

1 L'ltalia e la vita giuridica internazionale Collana di testi, casi, documenti diretta da Fausto Pocar 11 Marina Franchi Protezione dei minori e diritto internazionale privato AG giuffré editore

2 ÍNDICE LA PROTEZIONE DEI MINORI NEL DIRITTO INTERNAZIONALE PRIVATO ITALIANO 1. La tutela intemazionale del minore 3 2. II diritto internazionale privato italiano e la Convenzione dell'aja del 1961 sulla protezione dei minori La cooperazione fra Stati e la reciprocitá La giurisdizione italiana nei confronti del minore residente abitualmente in Italia Segué: la residenza abituale La giurisdizione italiana nei confronti del minore cittadino residente abitualmente all'estero La protezione dei beni del minore I limiti alia giurisdizione italiana e l'articolo 4 della Convenzione La doppia cittadinanza del minore La giurisdizione italiana d'esecuzione La giurisdizione italiana in via provvisoria e d'urgenza I mutamenti nei tempo del regime di protezione La sottrazione dei minori I diritti di visita e di affido derivanti da separazione e divorzio: coordinamento di norme La determinazione della legge applicabile L'ambito materiale della norma: le misure tendenti alia protezione L'ordine pubblico, il rinvio e la litispendenza La protezione del minore nelle norme speciali II riconoscimento e l'esecuzione dei provvedimenti stranieri I trattati in vigore come lex specialis Questioni di diritto processuale La Convenzione dell'aja del 19 ottobre TESTI LEGISLAZIONE ITALIANA Legge 31 maggio 1995 n. 218, Riforma del sistema italiano di diritto internazionale privato (artt. 7, 19, , 51, ) 81 Legge 15 gennaio 1994 n. 64, Ratifica ed esecuzione della Convenzione europea sul riconoscimento e l'esecuzione delle decisioni in materia di affidamento dei minori e di ristabilimento del!'ajfidamento, apena alia firma a Lussemburgo il 20 maggio 1980 e della Convenzione sugli aspetti civili della sottrazione internazionale di minori, apena alia firma a

3 L'Aja il 25 ottobre 1980; norme di attuazione delle predette convenzioni, nonché della Convenzione in materia di protezione dei minori, apena alia firma a L'Aja il 5 ottobre 1961, e della Convenzione in materia di rimpatrio dei minori, apena alia firma a L'Aja il 28 maggio D.P.R. 5 gennaio 1967 n. 200, Disposizioni sulle funzioni e sui poteri consolari (artt ) Códice Civile (artt. 45, 155, 315, 316, 317, 317-WÍ, 318, , , , , , ) Disposizioni per l'attuazione del códice civile (artt. 38, 43, 45, 51) Códice di Procedura Civile (artt. 742, 747, 748) 104 A) Trattati relativi ai minori TRATTATI MULTILATERALI 7. Convenzione concernente la competenza, la legge applicabile, il riconoscimento, l'esecuzione e la cooperazione in materia di responsabilitá genitoriale e di misure di protezione dei minori (L'Aja, 19 ottobre 1996) Convenzione europea sull'esercizio dei diritti dei fanciulli (Slrasburgo, 25 gennaio 1996) Convenzione sulla protezione dei minori e sulla cooperazione in materia di adozione internazionale (L'Aja, 29 maggio 1993) Convenzione tra gli Stati membri delle Comunitá europee sulla semplificazione delle procedure relative al recupero dei crediti alimentari (Roma, 6 novembre 1990) Convenzione sui diritti del fanciullo (New York, 20 novembre 1989) Convenzione europea sui riconoscimento e l'esecuzione delle decisioni in materia di affidamento dei minori e di ristabilimento deh'affidamento (Lussemburgo, 20 maggio 1980) Convenzione sugli aspetti civili della sottrazione internazionale di minori (L'Aja, 25 ottobre 1980) Convenzione europea relativa al rimpatrio dei minori (L'Aja, 28 maggio 1970) Convenzione concernente la competenza delle autoritá e la legge applicabile in materia di protezione di minori (L'Aja, 5 ottobre 1961) Convenzione per regolare la tutela dei minori (L'Aja, 12 giugno 1902) 187 B) Trattati di ponata genérale 17. Dichiarazione di Ginevra dell'assemblea della Societá delle Nazioni (Ginevra, marzo 1924) Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo (New York, 10 dicembre 1948) (artt. 1-9, 12, 16, 18, 19, 20, 23, 25, 26, 27, 30) Dichiarazione dei diritti del fanciullo (New York, 20 novembre 1959) Patto internazionale sui diritti civili e politici (New York, 16 dicembre 1966) (artt , 16, 18, 19, 23, 24, 26, 27) Patto internazionale sui diritti economici sociali e culturali (New York, 16 dicembre 1966) (artt ) Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell'uomo e delle liberta fondamentali (Roma, 4 novembre 1950) Carta sociale europea (Torino, 18 ottobre 1961) (artt. 7, 16, 17, 19, 20) 211 CONVENZIONI BILATERALl 24. Elenco degli accordi bilaterali conclusi dall'italia ed anualmente in vigore 215

4 DOCUMENTI ATTI ITALIANI 1. Circolare del Ministero di grazia e giustizia n del 7 gennaio 1997 «Legge 31/5/1995 n. 218 di Riforma del sistema italiano di diritto internazionale privato. Istruzioni per gli uffici dello stato civile» Documento di linee guida per la realizzazione di interventi urgenti a favore della popolazione minorile, della Conferenza permanente per i rapportí tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome (13 luglio 1995) Circolare del Ministero di grazia e giustizia n del 27 aprile 1994 «Ingresso e soggiorno di minori stranieri in Italia» Relazione al disegno di legge n presentato il 29 aprile 1993 dal Ministro di grazia e giustizia di concertó col Ministro degli affari esteri e col Ministro dell'interno al Senato della repubblica (art. 38) Relazione della Commissione incaricata di predisporre il progetto di legge per la Riforma del diritto internazionale privato, 1989 (art. 40) 233 RACCOMANDAZIONI 6. Raccomandazione n (1996) dell'assemblea Parlamentare del Consiglio d'europa relativa a una strategia europea per l'infanzia (24 gennaio 1996) Raccomandazione n. R(95)6 del Comitato dei Ministri sull'applicazione della Convenzione europea sui riconoscimento e l'esecuzione delle decisioni in materia di affido e ristabilimento deu'affido íjfebbraio 1995) Raccomandazione relativa all'applicazione ai minori rifugiati ed altri minori non accompagnati della Convenzione dell'aja sulla protezione dei minori e la cooperazione in materia di adozione internazionale (L'Aja, 21 ottobre 1994) 240 LEGISLAZIONE STRANIERA 9. Legge fedérale sui diritto internazionale privato svizzero del 18 dicembre 1987 (art. 85) Legge sulla nuova disciplina del diritto internazionale privato tedesco 25 luglio 1986 (art. 24) 243 CASI GIURISPRUDENZA ITALIANA 1. Tribunale per i minorenni di Roma, decreto, 6 maggio Tribunale per i minorenni di Roma. 12 giugno Corte di Cassazione. 10 aprile n Tribunale per i minorenni di Roma. 7 giugno Corte Costituzionale. 24 luglio n Tribunale per i minorenni di Roma. 4 marzo Corte d'appello di Roma. 19 luglio Corte Costituzionale. 6 aprile n Corte d'appello di Roma. 10 maggio Tribunale per i minorenni di Roma, decreto. 29 ottobre Corte di Cassazione. 2 ottobre n Tribunale per i minorenni di Bologna. decreto. 2 dicembre

5 13. Corte Costituzionale, 6 ottobre 1988, n Corte Costituzionale, 14 luglio 1986, n GIURISPRUDENZA SVIZZERA 15. Commission suisse en matiére d'asile, 7 luglio Commission suisse en matiére d'asile, 18 marzo Tribunal federal, II Cour civile, 7 aprile Tribunal cantonal du cantón de St-Gall, 10 febbraio Tribunal du cantón de Lúceme, 28 giugno Direktion des Innern (cantón de Zoug), 28 giugno Tribunal cantonal du cantón de Vaud, Chambre des tutelles, 29 dicembre GIURISPRUDENZA FRANCESE 22. Cour d'appel de Toulouse, 25 giugno Cour de Cassation, 6 aprile Cour d'appel de Paris, 21 maggio Cour d'appel de Paris, 25 maggio Cour de Cassation, 20 ottobre Cour d'appel de Metz, 7 dicembre Cour d'appel de Paris, 16 dicembre Cour d'appel de Paris, 19 maggio Cour d'appel de Paris, 16 setiembre Cour de Cassation, 4 novembre Cour d'appel de Paris, 9 aprile Cour d'appel de Paris, 27 maggio Cour de Cassation, 16 dicembre 1986, n Cour de Cassation, 3 giugno 1982, n

INDICE SOMMARIO. Presentazione... pag. 9 Avvertenza...» 11 Abbreviazioni...» 13

INDICE SOMMARIO. Presentazione... pag. 9 Avvertenza...» 11 Abbreviazioni...» 13 INDICE SOMMARIO Presentazione... pag. 9 Avvertenza...» 11 Abbreviazioni...» 13 Costituzione della Repubblica italiana 1. Delib.ne Assemblea Costituente 22 dicembre 1947. Costituzione della Repubblica Italiana...»

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Presentazione... pag. 9 Avvertenza...» 11 Abbreviazioni...» 13

INDICE SOMMARIO. Presentazione... pag. 9 Avvertenza...» 11 Abbreviazioni...» 13 INDICE SOMMARIO Presentazione... pag. 9 Avvertenza...» 11 Abbreviazioni...» 13 Costituzione della repubblica italiana 1. Delib.ne Assemblea Costituente 22 dicembre 1947. Costituzione della Repubblica Italiana...»

Dettagli

INDICE. Costituzione della Repubblica italiana (Artt. 1 54)...» 15

INDICE. Costituzione della Repubblica italiana (Artt. 1 54)...» 15 INDICE Costituzione della Repubblica italiana (Artt. 1 54)...» 15 Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell uomo e delle libertà fondamentali...» 20 PARTE I NORMATIVA CODICISTICA 1. R.D.

Dettagli

INDICE NORMATIVA RILEVANTE IN MATERIA DI TUTELA DEI MINORI IN DIFFICOLTA E DELLE LORO FAMIGLIE NORMATIVA EUROPEA IN TEMA DI TUTELA DEI MINORI

INDICE NORMATIVA RILEVANTE IN MATERIA DI TUTELA DEI MINORI IN DIFFICOLTA E DELLE LORO FAMIGLIE NORMATIVA EUROPEA IN TEMA DI TUTELA DEI MINORI INDICE NORMATIVA RILEVANTE IN MATERIA DI TUTELA DEI MINORI IN DIFFICOLTA E DELLE LORO FAMIGLIE NORMATIVA EUROPEA IN TEMA DI TUTELA DEI MINORI Convenzione di Strasburgo del 1975 - Convenzione europea sullo

Dettagli

Costituzione della Repubblica Italiana, deliberazione Assemblea Costituente 22 dicembre 1947 entrata in vigore il 1 gennaio 1948. pag.

Costituzione della Repubblica Italiana, deliberazione Assemblea Costituente 22 dicembre 1947 entrata in vigore il 1 gennaio 1948. pag. INDICE 1. NORME DI CARATTERE GENERALE Costituzione della Repubblica Italiana, deliberazione Assemblea Costituente 22 dicembre 1947 entrata in vigore il 1 gennaio 1948. pag. 15 1.1. Normativa internazionale

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Premessa alla prima edizione... pag. 9 Presentazione...» 11 Avvertenza...» 13 Abbreviazioni...» 15

INDICE SOMMARIO. Premessa alla prima edizione... pag. 9 Presentazione...» 11 Avvertenza...» 13 Abbreviazioni...» 15 INDICE SOMMARIO Premessa alla prima edizione...................................... pag. 9 Presentazione.................................................» 11 Avvertenza..................................................»

Dettagli

laurea giurisprudenza scienze politiche seminari ricercatore borsa di studio contrattista assistente ordinario

laurea giurisprudenza scienze politiche seminari ricercatore borsa di studio contrattista assistente ordinario CURRICULUM Bruno Nascimbene ha conseguito presso l'università degli Studi di Milano, nel dicembre 1969, la laurea in giurisprudenza e quindi (nel 1973) in scienze politiche, con il massimo dei voti e la

Dettagli

Ministero degli affari esteri e per gli italiani all'estero

Ministero degli affari esteri e per gli italiani all'estero Ministero degli affari esteri e per gli italiani all'estero TRASMISSIONE DI DOCUMENTI... 2 Testi adottati dalla Conferenza internazionale del lavoro... 5 RICHIESTE DI PARERE PARLAMENTARE... 6 TRASMISSIONE

Dettagli

INDICE CAPITOLO I CAPITOLO II

INDICE CAPITOLO I CAPITOLO II CAPITOLO I CONCETTO DEL DIRITTO INTERNAZIONALE PRIVATO 1. Una prima delimitazione pag. 1 2. Approfondimento: l'oggetto della materia e il metodo della scelta di legge» 2 3. Segue. La scelta di legge» 3

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Gemma TUCCILLO Magistrato ordinario 7 valutazione di professionalità - delibera CSM 6/2/2013 Nazionalità Luogo di nascita

Dettagli

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 9 gennaio 1996

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 9 gennaio 1996 615 INDICE PRESENTAZIONE di Giuliano Amato................................ Pag. 3 PREMESSA: ASPETTI DELLA POLITICA RELIGIOSA DEGLI ULTIMI QUINDICI ANNI di FrancescoMargiotta Broglio....................................»

Dettagli

Normativa in materia di infanzia e adolescenza

Normativa in materia di infanzia e adolescenza Normativa in materia di infanzia e adolescenza La presente ricerca ha lo scopo di rendere visibile la materia riguardante l infanzia e l adolescenza attraverso la normativa che la regola in Italia. La

Dettagli

CODICE M DJRITTO. G. Giappichelli Editore - Torino. Riccardo Luzzatto. Fausto Pocar

CODICE M DJRITTO. G. Giappichelli Editore - Torino. Riccardo Luzzatto. Fausto Pocar Riccardo Luzzatto Fausto Pocar CODICE M DJRITTO con la collaborazione di Marina Franchi Alessandra Lucchini e Francesca Villata G. Giappichelli Editore - Torino INDICE Presentazione p. IX Carta délie Nazioni

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Introduzione...

INDICE SOMMARIO. Introduzione... SOMMARIO Introduzione... XIII CAPITOLO 1 I PRINCIPI GENERALI 1. Premessa... 1 2. Le fonti internazionali... 2 3. Le fonti comunitarie... 6 4. Gli ordinamenti plurilegislativi... 7 5. Il principio di ordine

Dettagli

ORIGINI E RUOLO DEL TRIBUNALE FEDERALE SVIZZERO

ORIGINI E RUOLO DEL TRIBUNALE FEDERALE SVIZZERO B u n d e s g e r i c h t T r i b u n a l f é d é r a l T r i b u n a l e f e d e r a l e T r i b u n a l f e d e r a l ORIGINI E RUOLO DEL TRIBUNALE FEDERALE SVIZZERO II Tribunale federale vigila sull'applicazione

Dettagli

Parte Prima Le fonti del diritto internazionale

Parte Prima Le fonti del diritto internazionale Parte Prima Le fonti del diritto internazionale 1. Statuto della Corte Internazionale di Giustizia (Articolo estratto)... Pag. 9 2. Convenzione sul diritto dei trattati...» 9 3. Convenzione sulla successione

Dettagli

Repertorio Normativa

Repertorio Normativa Repertorio Normativa Circolari Ministeriali, Leggi e Decreti Legislativi 2010 C.M. n. 2 dell 8/01/2010 - Indicazioni e raccomandazioni per l integrazione di alunni con cittadinanza non italiana. 2009 C.M.

Dettagli

PROFILI DI TUTELA DEI DIRITTI UMANI

PROFILI DI TUTELA DEI DIRITTI UMANI ANDREA SACCUCCI A 354945 PROFILI DI TUTELA DEI DIRITTI UMANI tra Nazioni Unite e Consiglio d'europa con prefazione di Giovanni Conso CEDAM CASA EDITRICE DOTT. ANTONIO MILANI 2002 INDICE-SOMMARIO Prefazione

Dettagli

convenzione de L'Aja del 5 ottobre 1961 sulla competenza delle autorità e sulla legge applicabile in materia di protezione dei minori.

convenzione de L'Aja del 5 ottobre 1961 sulla competenza delle autorità e sulla legge applicabile in materia di protezione dei minori. L. 15 gennaio 1994, n. 64 (1). Ratifica ed esecuzione della convenzione europea sul riconoscimento e l'esecuzione delle decisioni in materia di affidamento dei minori e di ristabilimento dell'affidamento,

Dettagli

OGGETTO: Direttiva sui minori stranieri non accompagnati richiedenti Asilo

OGGETTO: Direttiva sui minori stranieri non accompagnati richiedenti Asilo Ministro dell'interno Ministro della Giustizia Roma, 7 marzo 2007 OGGETTO: Direttiva sui minori stranieri non accompagnati richiedenti Asilo Vista la Convenzione di Ginevra relativa allo statuto dei rifugiati

Dettagli

DECRETO DEL PRESIDE TE DELLA REPUBBLICA

DECRETO DEL PRESIDE TE DELLA REPUBBLICA DECRETO DEL PRESIDE TE DELLA REPUBBLICA 27 ottobre 2011, n. 209 Regolamento recante istituzione di Zone di protezione ecologica del Mediterraneo nord-occidentale, del Mar Ligure e del Mar Tirreno. (11G0252)

Dettagli

ANALISI TECNICO-NORMATIVA

ANALISI TECNICO-NORMATIVA ANALISI TECNICO-NORMATIVA PARTE 1. ASPETTI TECNICO-NORMATIVI DI DIRITTO INTERNO. 1) Obiettivi e necessità dell'intervento normativo. Coerenza con il programma di governo. L Accordo, in piena coerenza con

Dettagli

COPIA TRATTA DA GURITEL GAZZETTA UFFICIALE ON-LINE

COPIA TRATTA DA GURITEL GAZZETTA UFFICIALE ON-LINE DECRETI, DELIBERE E ORDINANZE MINISTERIALI MINISTERO DELLA SALUTE DECRETO 21 luglio 2004. Linee guida in materia di procreazione medicalmente assistita. IL MINISTRO DELLA SALUTE Vista la legge 19 febbraio

Dettagli

Convenzione europea relativa al rimpatrio dei minori. L'Aja, 28 maggio 1970

Convenzione europea relativa al rimpatrio dei minori. L'Aja, 28 maggio 1970 Convenzione europea relativa al rimpatrio dei minori L'Aja, 28 maggio 1970 Gli Stati membri del Consiglio d'europa, firmatari della presente Convenzione: Considerando che la loro stretta unione si manifesta,

Dettagli

DIRITTO PROCESSUALE DEI BREVETTI E DEI MARCHI

DIRITTO PROCESSUALE DEI BREVETTI E DEI MARCHI T E O R I A E P R A T I C A D E L D I R I T T O SEZIONE I: DIRITTO E PROCEDURA CIVILE 93 MASSIMO SCUFFI DIRITTO PROCESSUALE DEI BREVETTI E DEI MARCHI ORDINAMENTO AMMINISTRATIVO E TUTELA GIURISDIZIONALE

Dettagli

INDICE PARTE PRIMA. Capitolo I UN LINGUAGGIO GIURIDICO CONDIVISO PER L EUROPA (S. Patti)

INDICE PARTE PRIMA. Capitolo I UN LINGUAGGIO GIURIDICO CONDIVISO PER L EUROPA (S. Patti) INDICE Introduzione... xi PARTE PRIMA UN LINGUAGGIO GIURIDICO CONDIVISO PER L EUROPA 1. Il linguaggio giuridico delle relazioni familiari... 3 2. Le espressioni obsolete.... 4 3. Il linguaggio condiviso...

Dettagli

RISOLUZIONE N. 46/E QUESITO

RISOLUZIONE N. 46/E QUESITO RISOLUZIONE N. 46/E Direzione Centrale Normativa Roma, 5 luglio 2013 OGGETTO: Consulenza giuridica Uffici dell Amministrazione finanziaria. Imposta di registro. Determinazione della base imponibile degli

Dettagli

Sottrazione internazionale di minori

Sottrazione internazionale di minori Sottrazione internazionale di minori 1) Che cosa s intende per sottrazione internazionale di minore Si parla di sottrazione internazionale di minore quando: il minore è stato illecitamente condotto all

Dettagli

Sono consentite ai medesimi coniugi più adozioni, con atti successivi.

Sono consentite ai medesimi coniugi più adozioni, con atti successivi. Legge n. 476/98 Ratifica ed esecuzione della Convenzione per la tutela dei minori e la Cooperazione in materia di adozione internazionale fatta a l Aja il 29 maggio 1993. Modifiche alla legge 4 maggio

Dettagli

Concorso, per titoli ed esami, a tre posti di Consigliere di Stato.

Concorso, per titoli ed esami, a tre posti di Consigliere di Stato. CONSIGLIO DI STATO CONCORSO (scad. 13 giugno 2011) Concorso, per titoli ed esami, a tre posti di Consigliere di Stato. IL PRESIDENTE Visto il regio decreto 26 giugno 1924, n. 1054, che approva il Testo

Dettagli

LA GIURISDIZIONALIZZAZIONE DEL PROCESSO MINORILE

LA GIURISDIZIONALIZZAZIONE DEL PROCESSO MINORILE Consiglio Superiore della Magistratura Ufficio referenti per la formazione decentrata dei magistrati del distretto di Milano Bruna Albertini, Paola Maria Braggion, Filippo D Aquino, Claudio Galoppi, Giuseppe

Dettagli

LO STATO E GLI ALTRI ORDINAMENTI. L ORDINAMENTO INTERNAZIONALE

LO STATO E GLI ALTRI ORDINAMENTI. L ORDINAMENTO INTERNAZIONALE LO STATO E GLI ALTRI ORDINAMENTI. L ORDINAMENTO INTERNAZIONALE L ordinamento giuridico internazionale Diritto internazionale generale e diritto internazionale particolare L adattamento del diritto interno

Dettagli

LA PARTECIPAZIONE DELL ITALIA ALL UNIONE EUROPEA

LA PARTECIPAZIONE DELL ITALIA ALL UNIONE EUROPEA LA PARTECIPAZIONE DELL ITALIA ALL UNIONE EUROPEA Appartenenza dell Italia alle Comunità fino dalla loro istituzione Lentezza nell adeguamento del quadro istituzionale interno IL QUADRO COSTITUZIONALE ITALIANO

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER IL MERCATO, LA CONCORRENZA, IL CONSUMATORE, LA VIGILANZA E LA NORMATIVA TECNICA IL DIRETTORE GENERALE VISTO il Regolamento (CE) N. 765/2008 del

Dettagli

La convenzione di Bruxelles (regolamento CE 44/2001)

La convenzione di Bruxelles (regolamento CE 44/2001) Capitolo I CONCETTO DEL DIRITTO INTERNAZIONALE PRIVATO 1. Una prima delimitazione... pag. 1 2. Approfondimento: l oggetto della materia e il metodo della scelta di legge...» 2 3. Segue. La scelta di legge...»

Dettagli

PROF. GIUSEPPE MANFREDI

PROF. GIUSEPPE MANFREDI PROF. GIUSEPPE MANFREDI Ha conseguito la maturità classica presso il Liceo classico M. Gioia di Piacenza e la laurea in giurisprudenza presso la Facoltà di Giurisprudenza dell Università Cattolica del

Dettagli

Il servizio sociale professionale svolge una duplice azione: Sostegno diretto alla persona straniera; Agevolazione nell accesso alle istituzioni.

Il servizio sociale professionale svolge una duplice azione: Sostegno diretto alla persona straniera; Agevolazione nell accesso alle istituzioni. GLI STRANIERI IN ITALIA a cura di: Ceroli Serena Forte Serena Montoni Sara È straniero chi non è cittadino italiano Il servizio sociale professionale svolge una duplice azione: Sostegno diretto alla persona

Dettagli

IL DIRITTO INTERNAZIONALE DELIA CIRCOLAZIONE STRADALE

IL DIRITTO INTERNAZIONALE DELIA CIRCOLAZIONE STRADALE TEORIA E PRATICA DEL DIRITTO SEZIONE I: DIRITTO E PROCEDURA CIVILE 82 GIUSEPPE CAMPEIS ARRIGO DE PAULI IL DIRITTO INTERNAZIONALE DELIA CIRCOLAZIONE STRADALE ASSICURAZIONI - DANNO RESPONSABILITA - PROCESSO

Dettagli

Carta dei diritti fondamentali dell'unione europea

Carta dei diritti fondamentali dell'unione europea Luigi ferrali Bravo Francesco M. di Majo Alfredo Rizzo A 348806 Carta dei diritti fondamentali dell'unione europea commentata con la giurisprudenza della Corte di giustizia CE e della Corte europea dei

Dettagli

Indice degli argomenti trattati:

Indice degli argomenti trattati: LE ADOZIONI E GLI ADEMPIMENTI DELL'UFFICIALE DI STATO CIVILE E ANAGRAFE. Donato Berloco Volume di circa 300 pagine Euro 36,00 (10% sconto abbonati Lo Stato Civile Italiano ) Sepel, Giugno 2011 Indice degli

Dettagli

L Osservatorio dei Matrimonialisti Riminesi CORSO TEORICO-PRATICO DI DIRITTO INTERNAZIONALE PRIVATO E PROCESSUALE DELLA FAMIGLIA

L Osservatorio dei Matrimonialisti Riminesi CORSO TEORICO-PRATICO DI DIRITTO INTERNAZIONALE PRIVATO E PROCESSUALE DELLA FAMIGLIA L Osservatorio dei Matrimonialisti Riminesi presenta il CORSO TEORICO-PRATICO DI DIRITTO INTERNAZIONALE PRIVATO E PROCESSUALE DELLA FAMIGLIA in collaborazione con il Tribunale di Rimini e l Ordine degli

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER IL MERCATO, LA CONCORRENZA, IL CONSUMATORE, LA VIGILANZA E LA NORMATIVA TECNICA IL DIRETTORE GENERALE VISTO il Regolamento (CE) N. 765/2008 del

Dettagli

Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Milano in collaborazione con la Regione Lombardia.

Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Milano in collaborazione con la Regione Lombardia. - Il 5 novembre 1996 ha svolto, presso l Accademia Europea di Otzenhausen, una relazione sulla riforma italiana del diritto internazionale privato e processuale in materia di diritto di famiglia, nell

Dettagli

CONVENZIONE EUROPEA aperta alla firma a Lussemburgo il 20 maggio 1980

CONVENZIONE EUROPEA aperta alla firma a Lussemburgo il 20 maggio 1980 CONVENZIONE EUROPEA aperta alla firma a Lussemburgo il 20 maggio 1980 SUL RICONOSCIMENTO E L'ESECUZIONE DELLE DECISIONI IN MATERIA DI AFFIDAMENTO DEI MINORI E DI RISTABILIMENTO DELL'AFFIDAMENTO Traduzione

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER IL MERCATO, LA CONCORRENZA, IL CONSUMATORE, LA VIGILANZA E LA NORMATIVA TECNICA

Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER IL MERCATO, LA CONCORRENZA, IL CONSUMATORE, LA VIGILANZA E LA NORMATIVA TECNICA Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER IL MERCATO, LA CONCORRENZA, IL CONSUMATORE, LA VIGILANZA E LA NORMATIVA TECNICA IL DIRETTORE GENERALE VISTO il Regolamento (CE) N. 765/2008 del

Dettagli

Risoluzione 2198 (XXI) dell'assemblea Generale. Protocollo Relativo allo Status dei Rifugiati

Risoluzione 2198 (XXI) dell'assemblea Generale. Protocollo Relativo allo Status dei Rifugiati Risoluzione 2198 (XXI) dell'assemblea Generale Protocollo Relativo allo Status dei Rifugiati L'Assemblea Generale, Considerato che la Convenzione relativa allo status dei rifugiati, firmata a Ginevra il

Dettagli

PROGRAMMA D ESAME. Contabilità di Stato

PROGRAMMA D ESAME. Contabilità di Stato ALLEGATO 1 PROGRAMMA D ESAME Contabilità di Stato 1. La gestione finanziaria: la formazione del bilancio dello Stato e il rispetto dei parametri di Maastricht e del Patto di stabilità e crescita. La riforma

Dettagli

La Condizione giuridica dei minori stranieri in Italia

La Condizione giuridica dei minori stranieri in Italia La Condizione giuridica dei minori stranieri in Italia Laura De Carlo La Laura De Carlo 22.04.2015 2.2015 Nozione di Minore Straniero Minore Straniero o Straniero Minorenne? Minore: accertamento dell et

Dettagli

L ACCESSO AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI COMMISSIONE PER L ACCESSO AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI

L ACCESSO AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI COMMISSIONE PER L ACCESSO AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI L ACCESSO AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI COMMISSIONE PER L ACCESSO AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI 7 PARERI DELLA COMMISSIONE GIURISPRUDENZA - anni 1992/2001 - NORMATIVA, ATTI E BIBLIOGRAFIA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO

Dettagli

La cittadinanza italiana

La cittadinanza italiana La cittadinanza italiana fonti normative L. 5 febbraio 1992, n.91 (nuove norme sulla cittadinanza) DPR 12 ottobre 1993,n.572 (regolamento di esecuzione l.91/1992) leggi complementari L. 13 giugno 1912,n.555

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE: Delega al Governo per la riforma della disciplina della cooperazione dell'italia con i Paesi in via di sviluppo.

DISEGNO DI LEGGE: Delega al Governo per la riforma della disciplina della cooperazione dell'italia con i Paesi in via di sviluppo. DISEGNO DI LEGGE: Delega al Governo per la riforma della disciplina della cooperazione dell'italia con i Paesi in via di sviluppo. Consiglio dei Ministri: 05/04/2007 Proponenti: Esteri ART. 1 (Finalità

Dettagli

Legge 12 luglio 2011, n. 112

Legge 12 luglio 2011, n. 112 Legge 12 luglio 2011, n. 112 Legge 12 luglio 2011, n. 112 (pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana 19 luglio 2011, n. 166) Istituzione dell Autorità garante per l infanzia e l adolescenza.

Dettagli

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 22 ottobre 1999, n.437. (Pubblicato sulla GU n. 277 del 25-11-1999)

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 22 ottobre 1999, n.437. (Pubblicato sulla GU n. 277 del 25-11-1999) DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 22 ottobre 1999, n.437 Regolamento recante caratteristiche e modalità per il rilascio della carta di identità elettronica e del documento di identità elettronico,

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER IL MERCATO, LA CONCORRENZA, IL CONSUMATORE, LA VIGILANZA E LA NORMATIVA TECNICA IL DIRETTORE GENERALE VISTO il Regolamento (CE) N. 765/2008 del

Dettagli

A cura di Stefania Vitucci Vice Capo dell Ufficio Legislativo del Ministro per le Politiche Europee

A cura di Stefania Vitucci Vice Capo dell Ufficio Legislativo del Ministro per le Politiche Europee L attuazione della normativa europea (Il modello statale di adeguamento dell ordinamento interno alla normativa europea. La legge comunitaria annuale). A cura di Stefania Vitucci Vice Capo dell Ufficio

Dettagli

INDICE. Parte Prima IL BAMBINO NELL ORDINAMENTO INTERNAZIONALE CAPITOLO PRIMO LA TUTELA INTERNAZIONALE DELL INFANZIA

INDICE. Parte Prima IL BAMBINO NELL ORDINAMENTO INTERNAZIONALE CAPITOLO PRIMO LA TUTELA INTERNAZIONALE DELL INFANZIA pag. Prefazione.... Elenco delle principali abbreviazioni... XV XIX Parte Prima IL BAMBINO NELL ORDINAMENTO INTERNAZIONALE LA TUTELA INTERNAZIONALE DELL INFANZIA Guida bibliografica... 5 1. Premessa...

Dettagli

Gli stranieri in Italia

Gli stranieri in Italia Gli stranieri in Italia E straniero, evidentemente, chi non è cittadino italiano. Tuttavia, nell epoca della globalizzazione questa definizione negativa non è più sufficiente per identificare le regole

Dettagli

ATTIVITA' SCIENTIFICA

ATTIVITA' SCIENTIFICA TITOLI SCIENTIFICI - In data 14 luglio 2003 ha conseguito la laurea con lode in Giurisprudenza presso l Università di Bologna, discutendo una tesi dal titolo: Affidamento dei figli e mediazione familiare.

Dettagli

SOMMARIO LU SONG L ADOZIONE DELLA LEGGE CINESE SUL DIRITTO APPLICABILE AI RAPPORTI CIVILI CON ELEMENTI DI ESTRANEITÀ

SOMMARIO LU SONG L ADOZIONE DELLA LEGGE CINESE SUL DIRITTO APPLICABILE AI RAPPORTI CIVILI CON ELEMENTI DI ESTRANEITÀ SOMMARIO Abbreviazioni...................................... Premessa........................................ Notizie sugli autori.................................. XIII XV XIX LU SONG L ADOZIONE DELLA

Dettagli

Marina Tavassi - Massimo Scuffi. Diritto processuale. antitrust. Tutela giurisdizionale della concorrenza. presentazione di Antonio Saggio

Marina Tavassi - Massimo Scuffi. Diritto processuale. antitrust. Tutela giurisdizionale della concorrenza. presentazione di Antonio Saggio Marina Tavassi - Massimo Scuffi Diritto processuale antitrust Tutela giurisdizionale della concorrenza presentazione di Antonio Saggio Giuffre Editore INDICE SOMMARIO Presentazione Pag. v Parte Prima L'EVOLUZIONE

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA SENATO DELLA REPUBBLICA Vili LEGISLATURA (N. 1432) DISEGNO DI LEGGE presentato dal Presidente del Consiglio dei Ministri (FORLANI) e dal Ministro della Sanità (ANIASI) COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 14

Dettagli

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 30 novembre 2010

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 30 novembre 2010 DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 30 novembre 2010 Rimborso delle spese sostenute dai genitori adottivi per l'espletamento delle procedure di adozione internazionale. (10A14836) IL PRESIDENTE

Dettagli

I processi di separazione e di divorzio

I processi di separazione e di divorzio ANDREA GRAZIOSI (a cura di) I processi di separazione e di divorzio G. GIAPPICHELLI EDITORE - TORINO Indice Indice degli Autori XI Introduzione Andrea Graziosi 1. Premesse e finalita dell 'opera 1 2. Le

Dettagli

La residenza abituale nel regolamento (UE) n. 650/2012. Jacopo Re

La residenza abituale nel regolamento (UE) n. 650/2012. Jacopo Re La residenza abituale nel regolamento (UE) n. 650/2012 Jacopo Re Parte prima. Nozione di residenza abituale: Determinazione della residenza abituale; Policies sottese all adozione di tale criterio. Parte

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Proposta di DECISIONE DEL CONSIGLIO

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Proposta di DECISIONE DEL CONSIGLIO COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxelles, 13.09.2005 COM(2005) 426 definitivo Proposta di DECISIONE DEL CONSIGLIO concernente la firma, a nome della Comunità europea, della convenzione n. 198 del Consiglio

Dettagli

DECRETI PRESIDENZIALI

DECRETI PRESIDENZIALI DECRETI PRESIDENZIALI DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 24 luglio 2014. Ripartizione delle risorse relative al «Fondo per le politiche relative ai diritti e alle pari opportunità» 2013-2014

Dettagli

1 Le fonti internazionali

1 Le fonti internazionali INSEGNAMENTO DI LEGISLAZIONE MINORILE LEZIONE II LE FONTI DEL DIRITTO MINORILE PROF. GUIDA GIANLUCA Indice 1 Le fonti internazionali -----------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

LE NUOVE COMPETENZE DELL UFFICIALE DELLO STATO CIVILE IN MATERIA DI SEPARAZIONI E DIVORZI

LE NUOVE COMPETENZE DELL UFFICIALE DELLO STATO CIVILE IN MATERIA DI SEPARAZIONI E DIVORZI Grazia Benini SERVIZI DEMOGRAFICI M 44 LE NUOVE COMPETENZE DELL UFFICIALE DELLO STATO CIVILE IN MATERIA DI SEPARAZIONI E DIVORZI I edizione Nessuna parte di questo libro può essere riprodotta o trasmessa

Dettagli

GUIDA DEL GIORNALISTA

GUIDA DEL GIORNALISTA Franco Abruzzo GUIDA DEL GIORNALISTA LE LEGGI - LA STORIA - L'ETICA IL CONTRATTO DI LAVORO L'ORDINAMENTO DELLA PROFESSIONE CON 500 DOMANDE PER L'ESAME DI STATO prefazione di Gianni Faustini 11 Sole Libri

Dettagli

CONFERENZA UNIFICATA. Roma 6 giugno 2012 ore 15.00. Informativa resa

CONFERENZA UNIFICATA. Roma 6 giugno 2012 ore 15.00. Informativa resa CONFERENZA UNIFICATA Roma 6 giugno 2012 ore 15.00 PUNTO O.D.G. ESITI Approvazione del verbale del 10 maggio 2012 Approvati 1) Informativa in merito alla consultazione pubblica per l adozione di provvedimenti

Dettagli

CARTA DEI DIRITTI FONDAMENTALI E COSTITUZIONE DELL'UNIONE EUROPEA

CARTA DEI DIRITTI FONDAMENTALI E COSTITUZIONE DELL'UNIONE EUROPEA SEMINARIO GIURIDICO DELLA UNIVERSITÀ DI BOLOGNA Miscellanee 26 A 364649 CARTA DEI DIRITTI FONDAMENTALI E COSTITUZIONE DELL'UNIONE EUROPEA a cura di LUCIA SERENA ROSSI MILANO - DOTT. A. GIUFFRE EDITORE

Dettagli

Sentenza della Corte (Quarta Sezione) del 9 gennaio 2015, causa C 498/14 PPU

Sentenza della Corte (Quarta Sezione) del 9 gennaio 2015, causa C 498/14 PPU a cura del Centro Elettronico di Documentazione della Corte Suprema di Cassazione S O M M A R I O Regolamento (UE) 2015/138 del Consiglio, del 29 gennaio 2015, che modifica il regolamento (UE) n. 208/2014

Dettagli

Missione 4 - L'Italia in Europa e nel mondo. Programma 4.1 - Protocollo internazionale. Ministero degli affari esteri

Missione 4 - L'Italia in Europa e nel mondo. Programma 4.1 - Protocollo internazionale. Ministero degli affari esteri Programma 4.1 - Protocollo internazionale Attività 1 Rapporti di cerimoniale con i Paesi esteri e con il corpo diplomatico-consolare e le Rappresentanze in Italia Attività 2 Visite di Stato, visite ufficiali

Dettagli

INDICE SOMMARIO CAPITOLO PRIMO I PRINCIPI GENERALI RELATIVI AI RAPPORTI DI FILIAZIONE

INDICE SOMMARIO CAPITOLO PRIMO I PRINCIPI GENERALI RELATIVI AI RAPPORTI DI FILIAZIONE Elenco delle principali abbreviazioni... Introduzione... XXI XXIII CAPITOLO PRIMO I PRINCIPI GENERALI RELATIVI AI RAPPORTI DI FILIAZIONE Guida bibliografica... 3 1. I rapporti di filiazione.... 5 2. I

Dettagli

Prof. Avv. Andrea Longo

Prof. Avv. Andrea Longo Prof. Avv. Andrea Longo con Studio in Roma, Via Crescenzio 58 Tel. +39 06.6877480; Fax +39 06.6832318 Mobile +39 335.5451387 segreteria@studiolegalelongo.net email: a.longo@studiolegalelongo.net a.longo8@tin.it

Dettagli

SCUOLA PER LA FORMAZIONE DELL AVVOCATO DELLA FAMIGLIA E DEL MINORE 2007. Programma

SCUOLA PER LA FORMAZIONE DELL AVVOCATO DELLA FAMIGLIA E DEL MINORE 2007. Programma SCUOLA PER LA FORMAZIONE DELL AVVOCATO DELLA FAMIGLIA E DEL MINORE 2007 Programma martedì 30 gennaio 2007 ore 14.30-16.30 1. Il diritto di famiglia alla luce delle recenti riforme: panorama delle leggi

Dettagli

Protocollo d intesa tra Autorità garante per l'infanzia e l adolescenza e Consiglio nazionale dell Ordine degli Assistenti sociali (CNOAS)

Protocollo d intesa tra Autorità garante per l'infanzia e l adolescenza e Consiglio nazionale dell Ordine degli Assistenti sociali (CNOAS) Protocollo d intesa tra Autorità garante per l'infanzia e l adolescenza e Consiglio nazionale dell Ordine degli Assistenti sociali (CNOAS) L'AUTORITÀ GARANTE PER L'INFANZIA E L ADOLESCENZA E IL CONSIGLIO

Dettagli

INDICE SOMMARIO INDICE SOMMARIO

INDICE SOMMARIO INDICE SOMMARIO INDICE SOMMARIO CAPITOLO I L AGENTE: CENNI STORICI ED INTRODUTTIVI 1. Origine della moderna figura dell agente nel quadro dei rapporti di distribuzione commerciale - Suo inserimento nel diritto positivo

Dettagli

Senato della Repubblica. Costituzione

Senato della Repubblica. Costituzione Senato della Repubblica Incontro con la Costituzione giugno 2010 A cura dell'ufficio comunicazione istituzionale del Senato della Repubblica La presente pubblicazione è edita dal Senato della Repubblica.

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM PROF. AVV. FIORELLA D ANGELI

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM PROF. AVV. FIORELLA D ANGELI UNIVERSITA DEGLI STUDI e-campus FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA Corso di laurea GIURISPRUDENZA MAGISTRALE PROF. AVV. Fiorella D Angeli CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM PROF. AVV. FIORELLA D ANGELI La Prof.ssa Fiorella

Dettagli

LIBERA CIRCOLAZIONE CITTADINI UE E FAMILIARI

LIBERA CIRCOLAZIONE CITTADINI UE E FAMILIARI LIBERA CIRCOLAZIONE CITTADINI UE E FAMILIARI Art. 20 TFUE (ex art. 17 TCE) Art. 21 TFUE (ex art. 18 TCE) Carta dei Diritti fondamentali dell Unione europea (adottata a Nizza il 7 dicembre 2000) riconosce

Dettagli

INDICE. pag. PREMESSA IL FATTORE RELIGIOSO NEL DIRITTO DI FAMIGLIA

INDICE. pag. PREMESSA IL FATTORE RELIGIOSO NEL DIRITTO DI FAMIGLIA INDICE PREMESSA XI CAPITOLO PRIMO IL FATTORE RELIGIOSO NEL DIRITTO DI FAMIGLIA 1.1. Il valore delle opzioni religiose nelle scelte matrimoniali 1 1.2. Rapporto tra ordinamento civile e ordinamento canonico

Dettagli

IL DIRITTO IN SCHEMI. diretti da Roberto GAROFOLI

IL DIRITTO IN SCHEMI. diretti da Roberto GAROFOLI IL DIRITTO IN SCHEMI diretti da Roberto GAROFOLI propone: IL DIRITTO IN SCHEMI : - DIRITTO COSTITUZIONALE E PUBBLICO - DIRITTO PRIVATO/DIRITTO CIVILE - DIRITTO PENALE - DIRITTO PROCESSUALE CIVILE - DIRITTO

Dettagli

DECRETI, DELIBERE E ORDINANZE MINISTERIALI

DECRETI, DELIBERE E ORDINANZE MINISTERIALI d) relazioni bilaterali con la Turchia, i Paesi del Caucaso, le Repubbliche centrasiatiche e la Russia; e) temi trattati nell ambito delle Nazioni Unite e delle Agenzie Specializzate; f) temi relativi

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI. DOMENICO Carcano. Nome. Qualifica. Magistrato ordinario - VII valutazione di professionalità. Data di nascita 10.06.

INFORMAZIONI PERSONALI. DOMENICO Carcano. Nome. Qualifica. Magistrato ordinario - VII valutazione di professionalità. Data di nascita 10.06. CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Data di nascita DOMENICO Carcano Magistrato ordinario - VII valutazione di professionalità 10.06.1950 ESPERIENZA LAVORATIVA Dal 27 maggio 2013 Dal

Dettagli

CURRICULUM VITAE Dati anagrafici Nome e cognome: Maria ANDREOZZI Luogo e data di nascita: Aversa (CE) 02/08/1962 Residenza: Formello (RM) Viale

CURRICULUM VITAE Dati anagrafici Nome e cognome: Maria ANDREOZZI Luogo e data di nascita: Aversa (CE) 02/08/1962 Residenza: Formello (RM) Viale CURRICULUM VITAE Dati anagrafici Nome e cognome: Maria ANDREOZZI Luogo e data di nascita: Aversa (CE) 02/08/1962 Residenza: Formello (RM) Viale India, 20 cap. 00060 Titoli culturali, specializzazioni e

Dettagli

ACCORDO PERMESSI STUDIO BOZZA FARNESINA OTTOBRE 2009

ACCORDO PERMESSI STUDIO BOZZA FARNESINA OTTOBRE 2009 ACCORDO PERMESSI STUDIO BOZZA FARNESINA OTTOBRE 2009 Tra il Governo della Repubblica Italiana e io Governo della Repubblica di Belarus sulle procedure per realizzare soggiorni studio nella repubblica italiana

Dettagli

I DIRITTI DEI MINORI STRANIERI NON ACCOMPAGNATI

I DIRITTI DEI MINORI STRANIERI NON ACCOMPAGNATI I DIRITTI DEI MINORI STRANIERI NON ACCOMPAGNATI di Nazzarena Zorzella (avvocata di Bologna) Associazione per gli studi giuridici sull immigrazione (ASGI) Fonti Normative Principi per il trattamento dello

Dettagli

Le indicazioni del Comitato ONU sui diritti dell infanzia

Le indicazioni del Comitato ONU sui diritti dell infanzia Le indicazioni del Comitato ONU sui diritti dell infanzia Laura Baldadassarre Responsabile Advocacy Istituzionale Roma, 13 febbraio 2012 La Convenzione sui diritti dell infanzia Il Comitato ONU sui diritti

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM PROF. AVV. FIORELLA D ANGELI

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM PROF. AVV. FIORELLA D ANGELI CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM PROF. AVV. FIORELLA D ANGELI La Prof.ssa Fiorella D Angeli si è laureata in Giurisprudenza il 28 novembre 1972 presso l Università degli Studi di Roma La Sapienza con votazione

Dettagli

NATALINO RONZITTI INTRODUZIONE AL INTERNAZIONALE. Quarta edizione

NATALINO RONZITTI INTRODUZIONE AL INTERNAZIONALE. Quarta edizione NATALINO RONZITTI INTRODUZIONE AL DIRITTO INTERNAZIONALE Quarta edizione G. Giappichelli Editore Torino Indice-Sommario Premessa alla quarta edizione Premessa alla terza edizione Premessa alla seconda

Dettagli

M G I U S T I Z I A N O R I L E

M G I U S T I Z I A N O R I L E M G I U S T I Z I A N O R I L E Dati statistici relativi all adozione anno 2012 Roma, febbraio 2014 Dipartimento Giustizia Minorile Ufficio I del Capo Dipartimento Via Damiano Chiesa 24-00136 Roma Tel.

Dettagli

Convenzione sulla legge applicabile alle obbligazioni alimentari

Convenzione sulla legge applicabile alle obbligazioni alimentari Traduzione 1 Convenzione sulla legge applicabile alle obbligazioni alimentari 0.211.213.01 Conchiusa all Aia il 2 ottobre 1973 Approvata dall Assemblea federale il 4 marzo 1976 2 Istrumento di ratificazione

Dettagli

I MINORI STRANIERI Introduzione. Divieti di espulsione e di respingimento. Diritto alla salute

I MINORI STRANIERI Introduzione. Divieti di espulsione e di respingimento. Diritto alla salute I MINORI STRANIERI Introduzione. I minori stranieri presenti in territorio italiano possono trovarsi in diverse condizioni giuridiche: alcuni di essi, infatti, sono entrati beneficiando delle disposizioni

Dettagli

I doveri di solidarietà familiare. Premessa 31 1. Il principio di solidarietà nella Costituzione e nel diritto di famiglia

I doveri di solidarietà familiare. Premessa 31 1. Il principio di solidarietà nella Costituzione e nel diritto di famiglia Sommario XI Premessa alla nuova edizione Capitolo 1 Solidarietà familiare e sicurezza sociale nell assistenza alla famiglia 1 1. L assistenza (nella e) alla famiglia nel diritto delle persone fisiche 6

Dettagli

ARCHIVIO DI GABINETTO 1943-1958

ARCHIVIO DI GABINETTO 1943-1958 ARCHIVIO DI 1943-1958 Consistenza: 141 buste Atti di corredo: elenco di versamento L Ordine di Servizio n.1 del 15 luglio 1944 che ricostituisce l Amministrazione Centrale del Ministero degli Affari Esteri,

Dettagli

LA TUTELA DEI MINORI STRANIERI

LA TUTELA DEI MINORI STRANIERI Convenzione di Sovvenzione n. 2011/FEI/PROG-100781 CUP ASSEGNATO AL PROGETTO B53I12000030003 LA TUTELA DEI MINORI STRANIERI Dott.ssa Roberta Dell Oro Giovedì, 07 marzo 2013 ore 09:00 13:00 Provincia di

Dettagli

STRUMENTI LEGISLATIVI ITALIANI

STRUMENTI LEGISLATIVI ITALIANI STRUMENTI LEGISLATIVI ITALIANI Chi commette violenza, sta commettendo un reato! Spesso si minimizza la gravità di un atto violento ma, per la legge, ogni atto violento va sanzionato e punito. In Italia,

Dettagli

AREA GG LAVORATIVI GG ASSENZA GG PRESENZA % ASSENZA % PRESENZA AREA AFFARI GENERALI 144 30 114 20,83 79,17 AREA FINANZIARIA 73 9,5 63,5 13,01 86,99

AREA GG LAVORATIVI GG ASSENZA GG PRESENZA % ASSENZA % PRESENZA AREA AFFARI GENERALI 144 30 114 20,83 79,17 AREA FINANZIARIA 73 9,5 63,5 13,01 86,99 SITUAZIONE PRESENZE / ASSENZE - MESE GENNAIO 2011 AREA AFFARI GENERALI 144 30 114 20,83 79,17 AREA FINANZIARIA 73 9,5 63,5 13,01 86,99 AREA POLIZIA LOCALE 44 9 35 20,45 79,55 AREA TECNICA 104 10 94 9,62

Dettagli

Ambito di applicazione

Ambito di applicazione ;' ' r t' ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DELLA ROMANIA SULLA COOPERAZIONE PER LA PROTEZIONE DEI MINORI ROMENI NON ACCOMPAGNATI O IN DIFFICOLTA' PRESENTI SUL TERRITORIO DELLA

Dettagli