SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE REGIONE PIEMONTE A.S.L. 1 TORINO Via S. Secondo, TORINO Codice Fiscale Partita IVA

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE REGIONE PIEMONTE A.S.L. 1 TORINO Via S. Secondo, 29-10128 TORINO Codice Fiscale Partita IVA 05437630014"

Transcript

1 SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE REGIONE PIEMONTE A.S.L. 1 TORINO Via S. Secondo, TORINO Codice Fiscale Partita IVA STRUTTURA COMPLESSA - PROVVEDITORATO LOGISTICA - Tel Fax Prot. n. Torino, A tutte le ditte interessate Oggetto: chiarimenti relativi alla procedura negoziata per a fornitura di ventilatori polmonari. Si fa riferimento alla richiesta di chiarimenti Prot 1186/COR/pb e successivo Prot. 1199/COR/pb pervenuta dalla ditta MedicAir srl, per specificare quanto segue: 1. (Prot 1199) Con riferimento all art 23 del Capitolato speciale, si conferma che le quotazioni unitarie dei materiali di consumo devono essere indicate nella documentazione tecnica 1. (Prot 1186) Relativamente alla compilazione dell allegato C si conferma che lo stesso può: essere compilato per ogni apparecchiatura offerta; riportare tutte le apparecchiature cui fa riferimento; per quelle di cui la ditta offerente non risulta né Casa Produttrice né Distributore esclusivo si può unire un elenco all allegato C annullando le voci Casa Produttrice Distributore; la ditta dovrà fornire la certificazione di qualità ISO o una certificazione riferita al Ciclo di produzione; 2. L offerta dovrà essere valida per 150 gg; 3. Per tempo di consegna si chiede voler indicare in quanto tempo la ditta offerente consegnerà quanto richiesto al domicilio dell utente; 4. Con riferimento all articolo 4: si chiede voler indicare gli importi della Manutenzione Full Risk il valore del contratto di manutenzione annuale è riportato nella seconda pagina dell allegato CEI presente integralmente sul sito Ad integrazione della documentazione acclusa alla lettera d invito si allega alla presente l allegato CEI completo, così come presentato sul sito; 5. Nell offerta economica è possibile offrire delle quotazioni alternative; 6. I manuali d uso delle apparecchiature offerte, dovranno essere presentati solo in caso d aggiudicazione; 7. La documentazione illustrativa dei presidi offerti dovrà essere presentata anche per i consumabili/accessori. 8. Il Codice Nazionale Dei Dispositivi Medici va riportato per tutti gli articoli offerti se presenti nell elenco della Regione (presente sul sito del Ministero della Sanità).

2 Si resta a disposizione per ulteriori chiarimenti e con l occasione si porgono distinti saluti. IL DIRETTORE S.C.PROVVEDITORATO LOGISTICA (DOTT.SSA SIMONA GUERCI) (firmato in originale) BC All: allegato M H:\VENTILATORI \integrazione gara.doc

3 ALLEGATO CEI ) all offerta n. del SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE REGIONE PIEMONTE A.S.L. 1 TORINO Via San Secondo n.29 PROSPETTO INFORMATIVO E DICHIARAZIONE DI CONFORMITA COSTRUTTIVA ALLA NORMATIVA CEI 62 5-IEC DA ALLEGARSI ALLE OFFERTE DI VENDITA DI APPARECCHI ELETTROMEDICALI, RADIOLOGICI, DI LABORATORIO ANALISI, LASER. IL SOTTOSCRITTO ( ) LEGALE RAPPRESENTANTE ( ) IL RESPONSABILE TECNICO ( ) ALTRO. DELLA DITTA CON IN.VIA SEDE DICHIARA SOTTO LA PROPRIA RESPONSABILITA LA VERIDICITA DEI DATI E DELLE CONDIZIONI DI FORNITURA QUI RIPORTATI, ED INOLTRE CHE LE SOTTOSCRITTE APPARECCHIATURE (MODELLI DIVERSI O PARTI COMPONENTI) RISPONDONO ALLE NORME COSTRUTTIVE GENERALI/PARTICOLARI ELENCATE NELLA PAGINA SUCCESSIVA. TIPO DI APPARECCHIATURA, PRODUTTORE E MODELLO, CLASSE TIPO (sicurezza elettrica) 1) 2) 3) 4) 5) MATERIALE DI CONSUMO

4 Descrivere e quotare, eventualmente in allegato, tutti i materiali necessari per il corretto funzionamento di quanto sopra descritto, nessuno escluso; esemplificare e chiarire il numero delle prestazioni/trattamenti ottenibili per ogni lotto di materiale (es. confezione da 8 lampade, utili per c.a ore di funzionamento pari a 750 trattamenti) TIPO DESCRIZIONE PRESTAZIONI COSTI 1). 2).. 3).. 4).... BARRARE LE CASELLE CORRISPONDENTI-COMPILARE OGNI PARTE SENZA OMISSIONI DICHIARAZIONE DI CONFORMITA ALLE DIRETTIVE EUROPEE- NORME DEL C.E.I. (I.E.C.) ATTUAZIONE DELLA DIRETTIVA CEE n.539/84 E SEGG. ( ) CEI 62-5 (IEC 601-1) NORME COSTRUTTIVE GENERALI ( ) CEI 66-5 APP. ELETTRICI DA LABOR. PER ANALISI CLINICHE NORME SPECIFICHE INTEGRATIVE (E RELATIVE VARIANTI): APPARECCHIATURE ELETTROMEDICALI APPARECCHIATURE ELETTROM. RADIOLOGICHE ( ) CEI APPARECCHI TESTALETTO ( ) CEI 62-2 APP. PER DIAGNOSI CON TENS. DA 10 KV A 400 KV ( ) CEI APPARECCHI CHIR. AD ALTA FREQUENZA ( ) CEI 62-3 CASSETTE RADIOGRAFICHE ( ) CEI DEFRIBILLATORI CARD. E DEF. C. CON ( ) CEI 62-6 INTENSIFICAT. ELETTRO-OTTICI DI IMM. RAD. MONITOR ( ) CEI APPARECCHI DI TERAPIA AD ONDE CORTE ( MARCONITER) ( ) CEI 62-8 TUBI RADIOGENI E COMPLESSI TUBO-GUAINA ( ) CEI ELETTROCARDIOGRAFI ( ) CEI 62-9 GRIGLIE ANTIDIFFUSIONE USATE NEGLI APP.RAD. ( ) CEI POMPE D INFUSIONE ( ) CEI SCHERMI DI RINFORZO RADIOLOGICI ( ) CEI APP. PER LA TERAPIA A MICROONDE ( ) CEI GEN. RADIOL. DEI GRUPPI RAD. DI DIAGNOSI (RADARTER) ( ) CEI SISTEMI DI MONITORAGGIO DEL PAZ. ( ) CEI GENERATORI RADIOLOGICI TERAPEUTICI ( ) CEI APPARECCHI PER EMODIALISI ( ) CEI DISTORSIONE INENSIFIC. ELETTRO-OTTICI ( ) CEI VENTILATORI POLMONARI ( ) CEI DOSIMETRI USATI IN RADIOT. DI TIPO ELET. ( ) CEI APPARECCHI PER ANESTESIA ( ) CEI APPARECCHIATURE DI GAMMATERAPIA ( ) CEI INCUBATRICI NEONATALI ( ) CEI DOSIMETRI A CAM. DI IONIZ. USATI IN RADIOT. ( ) CEI APP. DI TERAPIA AD ULTRASIONI ( ) CEI ACCELERAT. MEDICALI DI ELETTRONI 1-50 MeV ( ) CEI APP. DI STIM. NEUROMUSCOLARE ( ) CEI TUBI AD ANODO ROTANTE ( ) CEI ELETTROSTIM. CARD. IMPIANTABILI ( ) CEI GENERATORI RADIOL. A SCARICA DI CONDENS. ( ) CEI APP. ELETTRICI PER USO ESTETICO ( ) CEI APP. PROIETTORI AUTOM. DI SORGENTI GAMMA ( ) CEI INCUBATRICI DA TRASPORTO ( ) CEI SIMULATORI DI RADIOTERAPIA ( ) CEI APP. LASER TERAPEUTICI E DIAGN. APPARECCHIATURE NON ELETTROMEDICALI ( ) CEI SISTEMI ELETTROMEDICALI ( ) LVD 93/68/EEC DIRETTIVA BASSA TENSIONE ( ) DPR 459/96 DIRETTIVE MACCHINE APPARECCHI E INSTALLAZIONI LASER

5 ( ) CEI 76-1 APP. ED INSTALLAZ. LASER SIC. ELETTR. ALTRE DIRETTIVE ( ) CEI 76-2 APP. LASER SIC. RADIAZ. CLASS. PRESCRIZ. ( ) EMC 89/336/EEC COMPATIBILITA ELETTROMAGNETICA ( ) MDD 93/42/EEC DISPOSITIVI MEDICI CERTIFICAZIONE RICONOSCIUTA DA ENTI NORMATORI- MARCHI ( ) IMQ (ITALIA) ( ) NEMKO (NORVEGIA) ( ) KEMA (OLANDA) ( ) CEBEC (BELGIO) ( ) SEMKO (SVEZIA) ( ) VDE P (GERMANIA) ( ) SEV (SVIZZERA) ( ) SETI (FINLANDIA) ( ) ( ) MARCHIO CE (N ENTE CERTIF.) SECONDO LA DIR. ( ) EMC ( ) MDD SECONDO ALLEGATO N INSTALLAZIONE ( ) Chiavi in mano viene fornito quanto necessiti per rendere funzionante ed a norma l app. comprende l allacciamento alle alimentaz. E la fornitura di cavi con spine dello stesso standard dell impianto esistente. ( ) ALTRO: GARANZIA ( ) Onnicomprensiva di pezzi di ricambio e mano d op. interventi presso Ospedale di almeno 12 mesi dal collaudo ( ) ALTRO: CENTRO DI ASSISTENZA (nome ditta e sede): Dir. di chiamata Costo or. mano d op.: Costo (assoluto o %) di una contr. Full Risk: onnicomprensivo (mat. mano d op.) MATERIALE FORNITO CON LE APPARECCHIATURE, SENZA ONERI AGGIUNTIVI: A ( ) MANUALI ORIGINALI PER OPERATORI CON TRADUZIONE IN ITALIANO, SE REDATTI IN LINGUA STRANIERA B ( ) MANUALI ORIGINALI DI ASSISTENZA TECNICA C ( ) SCHEMI ELETTRICI E FUNZIONALI D ( ) SET INIZIALE DI FUNZIONAMENTO, PER COLLAUDO E TARATURA TIMBRO E FIRMA DATA.

Normativa di Riferimento

Normativa di Riferimento Normativa di Riferimento Normativa di Riferimento Di seguito vengono riportate le principali norme di riferimento nel settore degli apprecchi elettromedicalicei 62 (Prima edizione) (Italiano) Dizionario

Dettagli

CEN/CENELEC EN 46003:1999 Sistemi qualità Dispositivi medici Prescrizioni particolari per l'applicazione della EN ISO 9003

CEN/CENELEC EN 46003:1999 Sistemi qualità Dispositivi medici Prescrizioni particolari per l'applicazione della EN ISO 9003 CEN/CENELEC EN 46003:1999 Sistemi qualità Dispositivi medici Prescrizioni particolari per l'applicazione della EN ISO 9003 CENELEC EN 60118-13:1997 Protesi acustiche Parte 13: Compatibilità elettromagnetica

Dettagli

S008 Raccolta per Apparecchi elettromedicali - elettroacustica - laser

S008 Raccolta per Apparecchi elettromedicali - elettroacustica - laser 6542 CEI EN 60645-1 29/87 67 Elettroacustica - Apparecchi acustici Parte 1: Audiometri a toni puri 3857 R CEI 29-11 29/87 16.01 Protesi acustiche Sistemi e dispositivi integrativi 3022 R CEI 29-12 29/87

Dettagli

Impresa: Ragione Sociale. Città..(Provincia) Indirizzo.Tel

Impresa: Ragione Sociale. Città..(Provincia) Indirizzo.Tel UNI EN ISO 9001:2008 ALL. 3/1 QUESTIONARIO TECNICO PER SISTEMI DI MONITORAGGIO PAZIENTI, SISTEMI DA ANESTESIA E VENTILATORI PER NIV PER REPARTI VARI DEL NUOVO BLOCCO NORD DELL OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA

Dettagli

La Tecnologia in Sala Operatoria: dalla fase di progettazione agli aspetti gestionali

La Tecnologia in Sala Operatoria: dalla fase di progettazione agli aspetti gestionali Seminario di Ingegneria Clinica 2013 La Tecnologia in Sala Operatoria: dalla fase di progettazione agli aspetti gestionali Con il Patrocinio di Cagliari, Facoltà di Ingegneria Aula V 14 Giugno 2013 ore

Dettagli

più alternative proposte: barrare l alternativa presentata in questa scheda alternativa A alternativa B alternativa C alternativa D alternativa E

più alternative proposte: barrare l alternativa presentata in questa scheda alternativa A alternativa B alternativa C alternativa D alternativa E (da compilarsi a cura della ditta concorrente) TIPOLOGIA DI APPARECCHIATURA RICHIESTA: VITRECTOMO Quantità di apparecchiature identiche richieste all interno del lotto in questione: 1 proposta unica più

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE DELL ATTIVITA DEL SERVIZIO INTERNO DI INGEGNERIA CLINICA.

REGOLAMENTO DI GESTIONE DELL ATTIVITA DEL SERVIZIO INTERNO DI INGEGNERIA CLINICA. REGOLAMENTO DI GESTIONE DELL ATTIVITA DEL SERVIZIO INTERNO DI INGEGNERIA CLINICA. LINEE GUIDA DEL SERVIZIO DI INGEGNERIA CLINICA Il Servizio di Ingegneria Clinica si occupa dell'aspetto gestionale e strategico

Dettagli

LOTTO N 6. N 1 PORTATILE DI RADIOGRAFIA PER ESAMI A POSTO LETTO per il P.O. San Martino di Oristano. SPECIFICHE TECNICHE

LOTTO N 6. N 1 PORTATILE DI RADIOGRAFIA PER ESAMI A POSTO LETTO per il P.O. San Martino di Oristano. SPECIFICHE TECNICHE LOTTO N 6 N 1 PORTATILE DI RADIOGRAFIA PER ESAMI A POSTO LETTO per il P.O. San Martino di Oristano. SPECIFICHE TECNICHE L apparecchiatura in oggetto dovrà essere caratterizzata da prestazioni di altissimo

Dettagli

Tecnologie informatiche - Tecniche per la sicurezza - Sistemi di gestione per la sicurezza delle informazioni - Requisiti

Tecnologie informatiche - Tecniche per la sicurezza - Sistemi di gestione per la sicurezza delle informazioni - Requisiti CEI UNI ISO/IEC 27001 CEI EN 62056-7-6 CEI EN 62056-8-3 S001 Tecnologie informatiche - Tecniche per la sicurezza - Sistemi di gestione per la sicurezza delle informazioni - Requisiti Trazione elettrica

Dettagli

NON CONFORMITA ( 1 )...

NON CONFORMITA ( 1 )... TIPO DI APPARECCHIATURA: MODULO di RICHIESTA E AUTORIZZAZIONE M/903/P93A-rev.0 SCHEDA TECNICA del BENE in VISIONE-PROVA - Sez. A MODELLO: S/N: ANNO Omologaz.: DITTA PRODUTTRICE: DITTA FORNITRICE: CLASSIFICAZIONE:

Dettagli

Unità Operativa Complessa Approvvigionamenti Tel. 091.7808726 Fax. 091.7808394

Unità Operativa Complessa Approvvigionamenti Tel. 091.7808726 Fax. 091.7808394 Azienda Ospedaliera OSPEDALI RIUNITI VILLA SOFIA CERVELLO Legge Regionale n.5 del 14/04/2009 Sede Legale Viale Strasburgo n.233 90146 Palermo. Tel 0917801111 - P.I. 05841780827 Unità Operativa Complessa

Dettagli

La mancanza o una compilazione incompleta della presente scheda tecnica può rappresentare motivo di esclusione dell offerta dalla gara d acquisto.

La mancanza o una compilazione incompleta della presente scheda tecnica può rappresentare motivo di esclusione dell offerta dalla gara d acquisto. SCHEDA TECNICA PRELIMINARE all offerta n. del Scheda tecnica da compilare integralmente da parte della ditta offerente relativamente ad ogni apparecchiatura, dispositivo medico, diagstico in vitro, apparecchiatura

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCETTAZIONE DI BENI MOBILI A TITOLO DI DONAZIONE, COMODATO D USO/VISIONE PROVA

REGOLAMENTO PER L ACCETTAZIONE DI BENI MOBILI A TITOLO DI DONAZIONE, COMODATO D USO/VISIONE PROVA REGOLAMENTO PER L ACCETTAZIONE DI BENI MOBILI A TITOLO DI DONAZIONE, COMODATO D USO/VISIONE PROVA 1 PREMESSA Al fine di favorire la qualità dei servizi prestati, l attività dell ASL VCO può essere sostenuta

Dettagli

Solo dopo aver effettuato il sopralluogo all interno dello studio odontoiatrico verranno attuati i seguenti interventi:

Solo dopo aver effettuato il sopralluogo all interno dello studio odontoiatrico verranno attuati i seguenti interventi: La Multiservizi s.n.c. è nata nel 2005 dall esigenza di unire e sviluppare le conoscenze del campo medico-sanitario in funzione della sicurezza negli ambienti di lavoro. L ing. Sanguigni Tommaso e l Ing.

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA PADOVA

AZIENDA OSPEDALIERA PADOVA REGIONE VENETO AZIENDA OSPEDALIERA PADOVA FORNITURA DI N. 11 INCUBATRICI NEONATALI E N. 1 CULLA NEONATALE PER L U.O.C. PATOLOGIA NEONATALE * * * * * * DISCIPLINARE DI GARA Art. n. 1 OGGETTO DELLA GARA

Dettagli

ALLEGATO 2 dichiarazioni di conformità tecnica, questionario qualificazione del fornitore e dei servizi di supporto

ALLEGATO 2 dichiarazioni di conformità tecnica, questionario qualificazione del fornitore e dei servizi di supporto ALLEGATO 2 dichiarazioni di conformità tecnica, questionario qualificazione del fornitore e dei servizi di supporto Allegato 2.1 dichiarazioni di conformità tecnica, questionario qualificazione del fornitore

Dettagli

S.C. GESTIONE APPROVVIGIONAMENTI

S.C. GESTIONE APPROVVIGIONAMENTI S.C. Torino, 02/09/2009 Prot. 0099229/B04 Spett.le Ditta Oggetto: Gara n. 45/B04/09 per l affidamento in economia della fornitura di elettrodi e materiale per monitoraggio occorrenti per trentasei mesi

Dettagli

Farmacia di Lonato Srl Lonato del Garda (Bs)

Farmacia di Lonato Srl Lonato del Garda (Bs) Farmacia di Lonato Srl Lonato del Garda (Bs) BANDO DI GARA Appalto attraverso asta pubblica per la fornitura di materiale informatico e tecnico di farmacia, per l apertura di una nuova unità locale in

Dettagli

TIMBRO E FIRMA DEL LEGALE RAPPRESENTANTE DELLA DITTA OFFERENTE: Pagina 1 di 8

TIMBRO E FIRMA DEL LEGALE RAPPRESENTANTE DELLA DITTA OFFERENTE: Pagina 1 di 8 1 INFORMAZIONI GENERALI SULL'APPARECCHIATURA 1.01 Tipologia Descrizione, Codice CIVAB 1.02 Modello Descrizione, Codice CIVAB 1.03 Produttore Descrizione, Codice CIVAB 1.04 Codice Capitolato di riferimento

Dettagli

BONUS ENERGIA NUOVA GESTIONE ISTANZE DISAGIO FISICO COMUNI CONVENZIONATI CON IL CAF

BONUS ENERGIA NUOVA GESTIONE ISTANZE DISAGIO FISICO COMUNI CONVENZIONATI CON IL CAF Roma 08/01/2013 BONUS ENERGIA NUOVA GESTIONE ISTANZE DISAGIO FISICO COMUNI CONVENZIONATI CON IL CAF Il bonus per disagio fisico è uno sconto sulla bolletta dell energia elettrica, previsto per i casi in

Dettagli

Il processo di certificazione del software MD

Il processo di certificazione del software MD Il processo di certificazione del software MD Ing. Maurizio Bianchi Responsabile Tecnico Dispositivi Medici - IMQ S.p.A. maurizio.bianchi@imq.it Vicenza, 5 ottobre 2007 Introduzione Moduli certificativi

Dettagli

TESTALETTO DECOR PLATE TLH

TESTALETTO DECOR PLATE TLH TESTALETTO DECOR PLATE TLH Premessa E un sistema che modifica il concetto di testaletto standard perché permette la massima flessibilità delle parti e dei componenti, assumendo varie configurazioni degli

Dettagli

FORNITURA DI APPARECCHIATURE DI RADIOLOGIA: CONFIGURAZIONI E CARATTERISTICHE TECNICHE, OPERATIVE E FUNZIONALI MINIME

FORNITURA DI APPARECCHIATURE DI RADIOLOGIA: CONFIGURAZIONI E CARATTERISTICHE TECNICHE, OPERATIVE E FUNZIONALI MINIME ALLEGATO 3 FORNITURA DI APPARECCHIATURE DI RADIOLOGIA: CONFIGURAZIONI E CARATTERISTICHE TECNICHE, OPERATIVE E FUNZIONALI MINIME LOTTO APPARECCHIATURA SPESA COMPLESSIVA IVA ESCLUSA 1 FORNITURA DI N. 1 APPARECCHIATURA

Dettagli

MODELLO UNICO DI DOMANDA. RICHIEDE (vistare l'opzione che interessa)

MODELLO UNICO DI DOMANDA. RICHIEDE (vistare l'opzione che interessa) SCHEDA A MODELLO UNICO DI DOMANDA DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Al SERVIZIO Pre.S.A.L. ASL RM F (Marca da bollo) Via Terme di Traiano 39/a 00053 Civitavecchia IL SOTTOSCRITTO nato a il residente in (comune,

Dettagli

Nella busta contenente l offerta non dovranno essere inclusi altri documenti 8.a) 8.b) 8.c )

Nella busta contenente l offerta non dovranno essere inclusi altri documenti 8.a) 8.b) 8.c ) SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE REGIONE PIEMONTE A.S.L. 1 TORINO Via S. Secondo, 29-10128 TORINO Codice Fiscale Partita IVA 05437630014 ------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

QUESTIONARIO TECNICO - MODELLO T

QUESTIONARIO TECNICO - MODELLO T QUESTIONARIO TECNICO - MODELLO T DITTA Offerta n. - N. 2 MAMMOGRAFI DIGITALI PER L AZIENDA USL DI VITERBO Il sottoscritto legale rappresentante della Ditta, sotto la propria responsabilità, dichiara: 1.

Dettagli

Servizio Sanitario Nazionale - Regione Liguria Azienda Sanitaria Locale n. 4 Chiavarese CHIAVARI

Servizio Sanitario Nazionale - Regione Liguria Azienda Sanitaria Locale n. 4 Chiavarese CHIAVARI Servizio Sanitario Nazionale - Regione Liguria Azienda Sanitaria Locale n. 4 Chiavarese CHIAVARI Oggetto: accordo quadro per fornitura di materiale elettrico, per la manutenzione ordinaria da parte degli

Dettagli

PROCEDURA DI GARA PER L AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DI SISTEMI ANALITICI ATTI ALLA DETERMINAZIONE DELLA VELOCITA DI ERITROSEDIMENTAZIONE (VES)

PROCEDURA DI GARA PER L AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DI SISTEMI ANALITICI ATTI ALLA DETERMINAZIONE DELLA VELOCITA DI ERITROSEDIMENTAZIONE (VES) ALLEGATO B PROCEDURA DI GARA PER L AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DI SISTEMI ANALITICI ATTI ALLA DETERMINAZIONE DELLA VELOCITA DI ERITROSEDIMENTAZIONE (VES) CAPITOLATO TECNICO OGGETTO Il presente Capitolato

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE DELLE ATTIVITA DEL SERVIZIO INTERNO DI INGEGNERIA CLINICA

REGOLAMENTO DI GESTIONE DELLE ATTIVITA DEL SERVIZIO INTERNO DI INGEGNERIA CLINICA Allegato A) ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE N 795 DEL 21 DICEMBRE 2015 REGOLAMENTO DI GESTIONE DELLE ATTIVITA DEL SERVIZIO INTERNO DI INGEGNERIA CLINICA LINEE GUIDA SUL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO DI INGEGNERIA

Dettagli

Allegare copia fotostatica non autenticata, di un documento di identità del sottoscrittore.

Allegare copia fotostatica non autenticata, di un documento di identità del sottoscrittore. Elenco documentazione da inviare in seguito all adeguamento tecnico dell impianto di produzione connesso alla rete media tensione di SET distribuzione S.p.A., ai sensi della Delibera AEEG n. 421/2014/R/EEL

Dettagli

(2) Il D.M. 30 agosto 2000 (Gazz. Uff. 21 novembre 2000, n. 272) ha disposto la sospensione dell'efficacia del presente decreto.

(2) Il D.M. 30 agosto 2000 (Gazz. Uff. 21 novembre 2000, n. 272) ha disposto la sospensione dell'efficacia del presente decreto. D.M. 14-2-1997 Determinazione dei criteri minimi di accettabilità delle apparecchiature radiologiche ad uso medico ed odontoiatrico nonché di quelle di medicina nucleare, ai sensi dell'art. 112, comma

Dettagli

Calendario Corsi 2013

Calendario Corsi 2013 Calendario Corsi 2013 Calendario Corsi - rev. 17/12/2012 CORSI QUALIFICATI Non cliente Cliente MB29 MB30 AS30 AS31 AS29 AS SN5 Modulo base Auditor/Responsabili Gruppo di Audit (16 ore) (Corso propedeutico

Dettagli

ADATTATORI, ADATTATORI MULTIPLI, ADATTATORI MULTIPLI CON PROLUNGHE E PROLUNGHE

ADATTATORI, ADATTATORI MULTIPLI, ADATTATORI MULTIPLI CON PROLUNGHE E PROLUNGHE OPUSCOLO INFORMATIVO DEI LAVORATORI (ai sensi degli artt. 36 e 37 del D.Lgs. 81/08 e s.m.i.) ADATTATORI, ADATTATORI MULTIPLI, ADATTATORI MULTIPLI CON PROLUNGHE E PROLUNGHE a cura del RESPONSABILE DEL SERVIZIO

Dettagli

DIPARTIMENTO INTERAZ. ICT OGGETTO: APPROVAZIONE DEL REGOLAMENTO AZIENDALE PER L'ASSEGNAZIONE E L'UTILIZZO DI UTENZE DELLA TELEFONIA MOBILE

DIPARTIMENTO INTERAZ. ICT OGGETTO: APPROVAZIONE DEL REGOLAMENTO AZIENDALE PER L'ASSEGNAZIONE E L'UTILIZZO DI UTENZE DELLA TELEFONIA MOBILE DIPARTIMENTO INTERAZ. ICT DATA: 19/07/2012 DELIBERA N. 210 OGGETTO: APPROVAZIONE DEL REGOLAMENTO AZIENDALE PER L'ASSEGNAZIONE E L'UTILIZZO DI UTENZE DELLA TELEFONIA MOBILE IL DIRETTORE GENERALE Vista la

Dettagli

Modalità e termini di presentazione dell offerta

Modalità e termini di presentazione dell offerta ISTITUTO SCOLASTICO COMPRENSIVO STATALE Scuola dell Infanzia Primaria Secondaria di 1 grado VIA S.CESARIO N. 75-73010 LEQUILE (LE) TEL. 0832/631089 FAX 0832/261132 Cod. Fis. 80012280758 LEIC82700E@ISTRUZIONE.IT

Dettagli

CAPITOLATO D ONERI N.1 SISTEMA DIGITALE PER RADIOLOGIA TORACICA OCCORRENTE ALLA S.C. DIAGNOSTICA PER IMMAGINI DEL P.O. DI SARONNO

CAPITOLATO D ONERI N.1 SISTEMA DIGITALE PER RADIOLOGIA TORACICA OCCORRENTE ALLA S.C. DIAGNOSTICA PER IMMAGINI DEL P.O. DI SARONNO CAPITOLATO D ONERI N.1 SISTEMA DIGITALE PER RADIOLOGIA TORACICA OCCORRENTE ALLA S.C. DIAGNOSTICA PER IMMAGINI DEL P.O. DI SARONNO Fabbisogno Sostituzione di apparecchiatura radiologica in uso presso il

Dettagli

SCHEDA TECNICA PRELIMINARE. TIMBRO E FIRMA DEL LEGALE RAPPRESENTANTE DELLA DITTA OFFERENTE: Pagina 1 di 7

SCHEDA TECNICA PRELIMINARE. TIMBRO E FIRMA DEL LEGALE RAPPRESENTANTE DELLA DITTA OFFERENTE: Pagina 1 di 7 1 INFORMAZIONI GENERALI SULL'APPARECCHIATURA 1.01 Tipologia Descrizione, Codice CIVAB 1.02 Modello Descrizione, Codice CIVAB 1.03 Produttore Descrizione, Codice CIVAB 1.04 Numero Identificativo di iscrizione

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO. Il telecomandato radiologico dovrà essere, in ogni caso, di ultima generazione immessa e presente sul mercato.

CAPITOLATO TECNICO. Il telecomandato radiologico dovrà essere, in ogni caso, di ultima generazione immessa e presente sul mercato. PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA ED INSTALLAZIONE, CHIAVI IN MANO, DI N. 1 TELECOMANDATO RADIOLOGICO CON STATIVO PENSILE PER IL SERVIZIO DI RADIOLOGIA DEL POLIAMBULATORIO DI SENORBÌ SIC

Dettagli

ELENCO DOCUMENTAZIONE

ELENCO DOCUMENTAZIONE Elenco documentazione da inviare a seguito dell adeguamento tecnico dell impianto di produzione ai sensi della Delibera AEEGSI n.421/2014/r/eel Pag. 1 di 2 ELENCO DOCUMENTAZIONE Documenti presentati (barrare

Dettagli

PROCEDURA GENERALE PER LA MANUTENZIONE CORRETTIVA DELLE APPARECCHIATURE MEDICALI E DELLE ATTREZZATURE SANITARIE ACCESSORIE

PROCEDURA GENERALE PER LA MANUTENZIONE CORRETTIVA DELLE APPARECCHIATURE MEDICALI E DELLE ATTREZZATURE SANITARIE ACCESSORIE Ingegneria Clinica PROCEDURA GENERALE PER LA MANUTENZIONE CORRETTIVA DELLE APPARECCHIATURE MEDICALI E DELLE ATTREZZATURE SANITARIE ACCESSORIE 05/06/2014 Pag. 2 di 13 INDICE 1) Diagrammi di flusso... 2)

Dettagli

Oggetto: invito alla presentazione di offerta per la fornitura di attrezzature informatiche e multimediali e relativi servizi. CIG N.

Oggetto: invito alla presentazione di offerta per la fornitura di attrezzature informatiche e multimediali e relativi servizi. CIG N. MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO Istituto Comprensivo VIA MONTE ZEBIO Via Monte Zebio, 35-00195 Roma Tel. 06/3725859 - fax 06/3741217

Dettagli

IL DIRETTORE DEL SERVIZIO ACQUISTI E LOGISTICA. Richiamata la deliberazione del Direttore Generale n. 46 del 25.03.03 e s.m.i.;

IL DIRETTORE DEL SERVIZIO ACQUISTI E LOGISTICA. Richiamata la deliberazione del Direttore Generale n. 46 del 25.03.03 e s.m.i.; Dipartimento Amministrativo Servizio Acquisti e Logistica DECISIONE n. 154 Modena, 23 aprile 2014 OGGETTO: Acquisto, a seguito di procedura negoziata, ai sensi dell art. 57, comma 3 lettera b), del DLgs

Dettagli

LOTTO 1: LOTTO 2: LOTTO 3:

LOTTO 1: LOTTO 2: LOTTO 3: LOTTO 1: N. 9 Apparecchi per anestesia a circuito chiuso per l Azienda Ospedaliero Universitaria S. Orsola di Bologna n 6 Apparecchi per anestesia a circuito chiuso per l Azienda Ospedaliera di Ferrara

Dettagli

Norme tecniche di riferimento

Norme tecniche di riferimento Azienda Ospedaliera PUGLIESE CIACCIO Catanzaro SERVIZIO INTEGRATO DI MANUTENZIONE DELLE APPARECCHIATURE ELETTROMEDICALI ALLEGATO N 4 Norme tecniche di riferimento NORME TECNICHE DI RIFERIMENTO PER LE VERIFICHE

Dettagli

FRONTESPIZIO DETERMINAZIONE

FRONTESPIZIO DETERMINAZIONE FRONTESPIZIO DETERMINAZIONE REGISTRO: NUMERO: DATA: OGGETTO: Determinazione 0000397 05/02/2016 13:37 COTTIMO FIDUCIARIO N. 57/2015 PER LA FORNITURA, INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE QUADRIENNALE DI N.2 IMPIANTI

Dettagli

CENTRO DI RIFERIMENTO ONCOLOGICO Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico di diritto pubblico (D.I. 31/07/1990, 18/01/2005, 11/12/2009)

CENTRO DI RIFERIMENTO ONCOLOGICO Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico di diritto pubblico (D.I. 31/07/1990, 18/01/2005, 11/12/2009) 33081 - Aviano (PN) - Italy Via Franco Gallini 2 C.F. - P.IVA 00623340932 Tel. 0434/659111 Fax 0434/652182 E-mail: croaviano@cro.it CENTRO DI RIFERIMENTO ONCOLOGICO Istituto di ricovero e cura a carattere

Dettagli

Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico - Vittorio Emanuele Catania

Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico - Vittorio Emanuele Catania Settore Provveditorato ed Economato Tel. 095/7435606 N di Prot.... Allegati n. Oggetto: Gara mediante procedura negoziata per l acquisto di presidi dedicati per iniettori automatici COVIDIEN. Spett.le

Dettagli

Allegare copia fotostatica non autenticata, di un documento di identità del sottoscrittore.

Allegare copia fotostatica non autenticata, di un documento di identità del sottoscrittore. Elenco documentazione da inviare in seguito all adeguamento tecnico dell impianto di produzione connesso alla rete media tensione di ASM Bressanone S.p.A., ai sensi della Delibera AEEG n. 421/2014/R/EEL

Dettagli

Le novità della Norma CEI 64-8

Le novità della Norma CEI 64-8 Le novità della Norma CEI 64-8 Giuseppe Bosisio Comitato Elettrotecnico Italiano 1 Le novità della Norma CEI 64-8 -COME CAMBIA - Parte 1- Oggetto, scopo e principi - fondamentali - Parte 2 Definizioni

Dettagli

La gestione dei gas medicinali nelle aziende sanitarie ai sensi della UNI EN ISO 7396-1:2010

La gestione dei gas medicinali nelle aziende sanitarie ai sensi della UNI EN ISO 7396-1:2010 La gestione dei gas medicinali nelle aziende sanitarie ai sensi della UNI EN ISO 7396-1:2010 Gli impianti gas medicinali e le Apparecchiature Biomedicali Giampiero Pirini Bologna 30/11/2011 Giampiero Pirini

Dettagli

SCHEDA ANAGRAFICA FORNITORI DI MATERIALI

SCHEDA ANAGRAFICA FORNITORI DI MATERIALI Pag.1 1) Denominazione o ragione sociale.. 2) Forma giuridica e/o costitutiva: Ditta individuale Società di capitali: S.p.A. S.r.l. S.a.p.A. Cooperativa Società di persone: S.a.s. S.n.c. S.d.f. Consorzio

Dettagli

Ns. rif: Milano 21/11/2013. ALLEGATO TECNICO PER n. 1 LASER per CO ORL e n.1 LASER PER CO NEUROCHIRURGIA

Ns. rif: Milano 21/11/2013. ALLEGATO TECNICO PER n. 1 LASER per CO ORL e n.1 LASER PER CO NEUROCHIRURGIA Ns. rif: Milano 21/11/2013 ALLEGATO TECNICO PER n. 1 LASER per CO ORL e n.1 LASER PER CO NEUROCHIRURGIA 1) SPECIFICHE TECNICHE Lotto N. 1 Laser per utilizzo in neurochirurgia (camera operatoria) per le

Dettagli

SERVIZIO PROVVEDITORATO Settore n. 2 Località Montecroce - 25015 Desenzano d/g (BS) Tel. 030.9145432 Fax 030.9145433 e-mail: anna.pillarella@aod.

SERVIZIO PROVVEDITORATO Settore n. 2 Località Montecroce - 25015 Desenzano d/g (BS) Tel. 030.9145432 Fax 030.9145433 e-mail: anna.pillarella@aod. SERVIZIO PROVVEDITORATO Settore n. 2 Località Montecroce - 25015 Desenzano d/g (BS) Tel. 030.9145432 Fax 030.9145433 e-mail: anna.pillarella@aod.it AZIENDA CON SISTEMA QUALITA Lettera invito pag. 1/5 Desenzano

Dettagli

Di seguito si riporta un elenco (non esaustivo) delle norme CEI applicabili agli elettromedicali:

Di seguito si riporta un elenco (non esaustivo) delle norme CEI applicabili agli elettromedicali: NORME APPLICABILI AGLI ELETTROMEDICALI Di seguito si riporta un elenco (non esaustivo) delle norme CEI applicabili agli elettromedicali: - CEI EN 60601-1 (Classificazione - CEI 62-5): Apparecchi elettromedicali.

Dettagli

INDIZIONE BANDO PUBBLICO PER LA FORNITURA DI BENI E SERVIZI RICHIESTA PREVENTIVI

INDIZIONE BANDO PUBBLICO PER LA FORNITURA DI BENI E SERVIZI RICHIESTA PREVENTIVI Unione Europea Fondo Sociale Europeo Ministero della Pubblica Istruzione Dipartimento per l istruzione Direzione generale per gli affari internazionali D I R E Z I O N E D I D A T T I C A S T A T A L E

Dettagli

NUMERO GARA n. 2798834

NUMERO GARA n. 2798834 AZIENDA OSPEDALIERA DI RILIEVO NAZIONALE E DI ALTA SPECIALIZZAZIONE iv Unità Operativa Rinnovo Tecnologico prot. del Impianti ed Attrezzature Telefono: 091-666241/681 Fax: 091 6662301 E-mail: Contocapitale

Dettagli

VERIFICHE ELETTRICHE ED APPARECCHI ELETTROMEDICALI NEGLI STUDI ODONTOIATRICI

VERIFICHE ELETTRICHE ED APPARECCHI ELETTROMEDICALI NEGLI STUDI ODONTOIATRICI VERIFICHE ELETTRICHE ED APPARECCHI ELETTROMEDICALI NEGLI STUDI ODONTOIATRICI Attività soggette Per luoghi ad uso medico la Norma CEI 64/8 intende qualsiasi locale destinato a scopi diagnostici, terapeutici,

Dettagli

A.1 Caratteristiche del cavo di collegamento e della sezione ricevitrice MT (da inserire solo per connessioni alla rete MT)

A.1 Caratteristiche del cavo di collegamento e della sezione ricevitrice MT (da inserire solo per connessioni alla rete MT) ALLEGATO J: ADDENDUM TECNICO La seguente dichiarazione deve essere compilata e firmata da professionista iscritto all albo o dal responsabile tecnico di una impresa abilitata ai sensi della legge vigente.

Dettagli

FRONTESPIZIO DETERMINAZIONE

FRONTESPIZIO DETERMINAZIONE FRONTESPIZIO DETERMINAZIONE REGISTRO: NUMERO: DATA: OGGETTO: Determinazione 0001740 20/06/2016 16:56 PROCEDURA APERTA N. 170/2014 PER LA FORNITURA TRIENNALE, IN LOTTI SEPARATI, DI CIRCUITI PER ANESTESIA

Dettagli

QUESTIONARI DATI TECNICI

QUESTIONARI DATI TECNICI CENTRO DI RIFERIMENTO ONCOLOGICO DI BASILICATA Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico Rionero in Vulture (PZ) C. R. O. B. 85028 Rionero in Vulture (PZ) Via Padre Pio,1 P. IVA. 01323150761

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 538 DEL 18/07/2013

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 538 DEL 18/07/2013 AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI Via Coppino, 26-07100 SASSARI C.F. - P. IVA 02268260904 DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 538 DEL 18/07/2013 OGGETTO Affidamento annuale di consumabili

Dettagli

RAEE professionali. 4_Servizi RAEE professionali.

RAEE professionali. 4_Servizi RAEE professionali. RAEE professionali 4_Servizi RAEE professionali. Servizi RAEE professionali. Indice 1. cosa sono i RAEE 2. i raggruppamenti RAEE 3. RAEE professionali: definizione e casi pratici 4. gli obblighi del produttore

Dettagli

AZIENDA SANITARIA LOCALE TO1 REGIONE PIEMONTE BANDO DI GARA. 1. Ente appaltante: ASL TO1, Via San Secondo 29, 10128 Torino (Tel.

AZIENDA SANITARIA LOCALE TO1 REGIONE PIEMONTE BANDO DI GARA. 1. Ente appaltante: ASL TO1, Via San Secondo 29, 10128 Torino (Tel. AZIENDA SANITARIA LOCALE TO1 REGIONE PIEMONTE BANDO DI GARA 1. Ente appaltante: ASL TO1, Via San Secondo 29, 10128 Torino (Tel. 0115662551, fax 0115662553, sito internet www.aslto1.it, indirizzo e- mail:

Dettagli

(da compilarsi a cura del cliente finale) Al distributore Denominazione Indirizzo Telefono

(da compilarsi a cura del cliente finale) Al distributore Denominazione Indirizzo Telefono Richiesta di attivazione della fornitura di gas REVISIONE: 1 DEL: 25.05.2005 PAG. 1 DI 1 178 Allegato A della Delibera 40/04 dell Autorità per l Energia Elettrica ed il Gas (da compilarsi a cura del cliente

Dettagli

Distinti Saluti, IL DIRETTORE DEL SERVIZIO INGEGNERIA CLINICA (Ing. M. Garagnani)

Distinti Saluti, IL DIRETTORE DEL SERVIZIO INGEGNERIA CLINICA (Ing. M. Garagnani) Servizio Ingegneria Clinica Il Direttore Modena, li 16/10/2009 Riferimento : Classificazione : PRO Filecode : \\Sic-asp Documenti-SIC\Lettere prova\aa_pa809_pdi_roche_diabetologia Carpi_09 Pagine : 1 Prot.

Dettagli

PROCEDURE PER ALLACCIAMENTI IMPIANTI FOTOVOLTAICI SCAMBIO SUL POSTO CON POTENZA 20 kw

PROCEDURE PER ALLACCIAMENTI IMPIANTI FOTOVOLTAICI SCAMBIO SUL POSTO CON POTENZA 20 kw Comune di Isera AZIENDA SERVIZI COMUNALI ISERA Via A. Ravagni n. 8-38060 ISERA Cod. Fisc. e P. IVA 00203870225 Tel. 0464 487096 / Fax 0464 401430 e-mail aziendaservizi@comune.isera.tn.it PROCEDURE PER

Dettagli

SINTESI D.M. 8 Marzo 2010, n 65 RAEE Domestici

SINTESI D.M. 8 Marzo 2010, n 65 RAEE Domestici SINTESI D.M. 8 Marzo 2010, n 65 RAEE Domestici Codice Europeo Rifiuti (C.E.R.) Descrizione 200121* Tubi fluorescenti ed altri rifiuti contenenti mercurio 200123* Apparecchiature fuori uso contenenti clorofluorocarburi

Dettagli

Oggetto Richiesta di attivazione Procedimento Unico ai sensi del D. Lgs 31 marzo 1998 n 112 e del D.P.R.

Oggetto Richiesta di attivazione Procedimento Unico ai sensi del D. Lgs 31 marzo 1998 n 112 e del D.P.R. Protocollo Generale Spett.le Sportello Unico per le Attività Produttive Del Comune di Santa Teresa di Riva Oggetto Richiesta di attivazione Procedimento Unico ai sensi del D. Lgs 31 marzo 1998 n 112 e

Dettagli

Si invita a seguire scrupolosamente tutte le indicazioni previste dai seguenti documenti di gara sottoelencati:

Si invita a seguire scrupolosamente tutte le indicazioni previste dai seguenti documenti di gara sottoelencati: Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE DEL LAZIO ISTITUTO COMPRENSIVO CENA e mail mailto:rmic8dd00n@istruzione.it Via Settevene Palo, 338 00052 CERVETERI

Dettagli

CENTRO DI RIFERIMENTO ONCOLOGICO Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico di diritto pubblico (D.I. 31/07/1990, 18/01/2005, 11/12/2009)

CENTRO DI RIFERIMENTO ONCOLOGICO Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico di diritto pubblico (D.I. 31/07/1990, 18/01/2005, 11/12/2009) 33081 - Aviano (PN) - Italy Via Franco Gallini 2 C.F. - P.IVA 00623340932 Tel. 0434/659111 Fax 0434/652182 E-mail: croaviano@cro.it CENTRO DI RIFERIMENTO ONCOLOGICO Istituto di ricovero e cura a carattere

Dettagli

Farmacie Genovesi S.r.l. Via G. D Annunzio, 27-16121 Genova Tel. 010 5584 531 - Fax 010 5584 599 Società controllata al 100 % dal Comune di Genova

Farmacie Genovesi S.r.l. Via G. D Annunzio, 27-16121 Genova Tel. 010 5584 531 - Fax 010 5584 599 Società controllata al 100 % dal Comune di Genova AVVISO INTEGRALE PER LA MANIFESTAZIONE D INTERESSE PER LA SELEZIONE DI FORNITORI DI SISTEMI DI C.D. MAGAZZINO AUTOMATICO PER FARMACIE Prot. 003 del 14/01/2016 A) SOGGETTO APPALTANTE Farmacie Genovesi s.r.l.,

Dettagli

OGGETTO: Procedura Aperta per l affidamento della gestione in service del Laboratorio di AVVISO A TUTTE LE DITTE PARTECIPANTI

OGGETTO: Procedura Aperta per l affidamento della gestione in service del Laboratorio di AVVISO A TUTTE LE DITTE PARTECIPANTI Via Unità Italiana, 28-81100 Caserta SERVIZIO PROVVEDITORATO/ECONOMATO Tel. 0823/44.5226 Fax 0823/279581 OGGETTO: Procedura Aperta per l affidamento della gestione in service del Laboratorio di Emodinamica

Dettagli

ADOZIONE DEL REGOLAMENTO DELLE ATTIVITÀ DI ACCERTAMENTO DELLA SICUREZZA DEGLI IMPIANTI D UTENZA A GAS. UN NUOVO REGOLAMENTO PENSATO PER LA SICUREZZA.

ADOZIONE DEL REGOLAMENTO DELLE ATTIVITÀ DI ACCERTAMENTO DELLA SICUREZZA DEGLI IMPIANTI D UTENZA A GAS. UN NUOVO REGOLAMENTO PENSATO PER LA SICUREZZA. Delibera 40/04 della Autorità per l Energia Elettrica e il Gas ADOZIONE DEL REGOLAMENTO DELLE ATTIVITÀ DI ACCERTAMENTO DELLA SICUREZZA DEGLI IMPIANTI D UTENZA A GAS. UN NUOVO REGOLAMENTO PENSATO PER LA

Dettagli

Nuove Norme CEI del mese di novembre 2003

Nuove Norme CEI del mese di novembre 2003 Nuove Norme CEI del mese di novembre 2003 CEI EN 50329 Applicazioni ferroviarie, tranviarie, filoviarie e metropolitane - Impianti fissi - Trasformatori di trazione CEI EN 50123-7-1 Applicazioni ferroviarie,

Dettagli

LA SICUREZZA DELLE APPARECCHIATURE ELETTRICHE

LA SICUREZZA DELLE APPARECCHIATURE ELETTRICHE LA SICUREZZA DELLE APPARECCHIATURE ELETTRICHE Torino 21-23 marzo 2006 ABAG SRL http:// www.abag.it 1 CONSIDERAZIONI GENERALI E DEFINIZIONI cos'è la marcatura ce chi ne va soggetto e quali direttive occorre

Dettagli

BANDO DI GARA PER LICITAZIONE PRIVATA

BANDO DI GARA PER LICITAZIONE PRIVATA BANDO DI GARA PER LICITAZIONE PRIVATA OGGETTO: Richiesta preventivo per potenziamento del laboratorio di Informatica Con la presente si richiede offerta economica delle attrezzature e degli impianti indicati

Dettagli

PROVINCIA DI MASSA-CARRARA D.M.O.V.M. SETTORE B3

PROVINCIA DI MASSA-CARRARA D.M.O.V.M. SETTORE B3 PROVINCIA DI MASSA-CARRARA D.M.O.V.M. SETTORE B3 PIANIFICAZIONE RURALE E FORESTALE PROTEZIONE CIVILE PROGRAMMAZIONE SVILUPPO ECONOMICO E TERRITORIALE TRASPORTO PUBBLICO LOCALE LETTERA DI INVITO A PRESENTARE

Dettagli

Prot. 1148 CUP J36J15000830007 Vicenza, 11/3/2016 Agli Atti Al Sito Web All Albo

Prot. 1148 CUP J36J15000830007 Vicenza, 11/3/2016 Agli Atti Al Sito Web All Albo Prot. 1148 CUP J36J15000830007 Vicenza, 11/3/2016 Agli Atti Al Sito Web All Albo AVVISO DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE (FESR) Programma Operativo Nazionale 2014-2020

Dettagli

SPECIFICA TECNICA DI FORNITURA PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI CONNESSI ALLA RETE DI POTENZA NOMINALE COMPRESA TRA 1 E 20 kwp

SPECIFICA TECNICA DI FORNITURA PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI CONNESSI ALLA RETE DI POTENZA NOMINALE COMPRESA TRA 1 E 20 kwp SPECIFICA TECNICA DI FORNITURA PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI CONNESSI ALLA RETE DI POTENZA NOMINALE COMPRESA TRA 1 E 20 kwp SCOPO Lo scopo della presente specifica è quello di fornire le

Dettagli

FORNITURA DI APPARECCHIATURE DIVERSE QUESTIONARI TECNICI

FORNITURA DI APPARECCHIATURE DIVERSE QUESTIONARI TECNICI ALLEGATO 2 FORNITURA DI APPARECCHIATURE DIVERSE QUESTIONARI TECNICI APPARECCHIATURA 1 FORNITURA ED INSTALLAZIONE DI N. 1 ORTOPANTOMOGRAFO CON TELERADIOGRAFO 2 FORNITURA DI N. 2 APPARECCHIATURE PORTATILI

Dettagli

Domande seminario Sicurezza dei prodotti e marcatura CE

Domande seminario Sicurezza dei prodotti e marcatura CE Domande seminario Sicurezza dei prodotti e marcatura CE Domande di carattere generale 3,5 1. Iter da seguire ai fini della conformità CE: è prevista l autocertificazione, sono 1,9 necessari ulteriori documenti

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL NOLEGGIO E MANUTENZIONE DELLE MACCHINE D UFFICIO NECESSARIE AI SERVIZI COMUNALI

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL NOLEGGIO E MANUTENZIONE DELLE MACCHINE D UFFICIO NECESSARIE AI SERVIZI COMUNALI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL NOLEGGIO E MANUTENZIONE DELLE MACCHINE D UFFICIO NECESSARIE AI SERVIZI COMUNALI IL DIRIGENTE SERVIZI FINANZIARI E AFFARI GENERALI (Dott.ssa Mariapaola Zanzotto) Art.

Dettagli

Programma Operativo Regionale 2007 IT161PO009 FESR Campania

Programma Operativo Regionale 2007 IT161PO009 FESR Campania Fondo Europeo di Sviluppo Regionale Programma Operativo Regionale 2007 IT161PO009 FESR Campania DISTRETTO SCOLASTICO N. 27 DIREZIONE DIDATTICA STATALE 1 CIRCOLO 80024 CARDITO (NA) - Via Prampolini - Tel.

Dettagli

PROCEDURA N 11 UTILIZZO DELLE PRESE ELETTRICHE IN SALA OPERATORIA - Ospedale di Vaio -

PROCEDURA N 11 UTILIZZO DELLE PRESE ELETTRICHE IN SALA OPERATORIA - Ospedale di Vaio - Dipartimento Tecnico e delle Tecnologie Procedura n. 11 per l utilizzo delle prese elettriche in sala operatoria ospedale Vaio Versione:01 PROCEDURA N 11 UTILIZZO DELLE PRESE ELETTRICHE IN SALA OPERATORIA

Dettagli

Azienda Ospedaliera della Valtellina e della Valchiavenna aziendaospedaliera@pec.aovv.it

Azienda Ospedaliera della Valtellina e della Valchiavenna aziendaospedaliera@pec.aovv.it Prot. N. 32953 del 26.09.2011 S.C. PROVVEDITORATO PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI SISTEMI DI STABILIZZAZIONE CERVICO-DORSO-LOMBARI Risposta alle richieste di chiarimenti formulate: Testo del quesito

Dettagli

Guida ai Servizi. Servizio di Ingegneria Medica. Redazione RSGQ/SIM. Approvazione RSP/SIM. Validazione UATP-URP. Emissione RSGQ/SIM

Guida ai Servizi. Servizio di Ingegneria Medica. Redazione RSGQ/SIM. Approvazione RSP/SIM. Validazione UATP-URP. Emissione RSGQ/SIM Servizio di Ingegneria Medica Guida ai Servizi Causale preparazione / modifica documento: Varie Modifiche Redazione RSGQ/SIM Approvazione RSP/SIM Validazione UATP-URP Emissione RSGQ/SIM Prof. N. Rosato

Dettagli

MONITORAGGIO E MISURAZIONE DEL PRODOTTO

MONITORAGGIO E MISURAZIONE DEL PRODOTTO 25/02/2011 Pag. 1 di 6 MONITORAGGIO E MISURAZIONE DEL PRODOTTO 1. SCOPO... 2 2. APPLICABILITÀ... 2 3. DOCUMENTI DI RIFERIMENTO... 2 3.1. Norme... 2 3.2. Moduli... 2 4. RESPONSABILITÀ... 2 5. DEFINIZIONI...

Dettagli

Allegato B. Specifiche e requisiti tecnici minimi degli interventi

Allegato B. Specifiche e requisiti tecnici minimi degli interventi AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESONE DI FINANZIAMENTI DI INTERVENTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA DA FONTI ALTERNATIVE DESTINATA ALL AUTOCONSUMO A SERVIZIO DEL SETTORE COMMERCIALE - ARTIGIANALE - INDUSTRIALE -

Dettagli

Il Ministro dello Sviluppo Economico

Il Ministro dello Sviluppo Economico Il Ministro dello Sviluppo Economico di concerto con IL MINISTRO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE Visto l articolo 1, comma 20, della legge 24 dicembre 2007, n. 244 (di seguito: legge finanziaria 2008), il

Dettagli

ALLEGATO B. Capitolato Speciale d Appalto (C.S.A.) relativo a FORNITURA IMBARCAZIONE AD USO DI POLIZIA LOCALE

ALLEGATO B. Capitolato Speciale d Appalto (C.S.A.) relativo a FORNITURA IMBARCAZIONE AD USO DI POLIZIA LOCALE ALLEGATO B Capitolato Speciale d Appalto (C.S.A.) relativo a FORNITURA IMBARCAZIONE AD USO DI POLIZIA LOCALE 1 INDICE ART. 1 ART. 2 ART. 3 ART. 4 ART. 5 ART. 6 ART. 7 ART. 8 ART. 9 ART. 10 ART. 11 ART.

Dettagli

Azienda Sanitaria di Nuoro. Barbagie Baronie Mandrolisai Marghine. COD. 002 VERSIONE 001 DATA 26.05.09 Pagina 1 di 10

Azienda Sanitaria di Nuoro. Barbagie Baronie Mandrolisai Marghine. COD. 002 VERSIONE 001 DATA 26.05.09 Pagina 1 di 10 COD. 002 VERSIONE 001 DATA 26.05.09 Pagina 1 di 10 INDICE INDICE...1 1. SCOPO...2 2. CAMPO DI APPLICAZIONE...2 3. DIAGRAMMA DI FLUSSO...3...3 4.RESPONSABILITÀ...4 5. DESCRIZIONE DELLE ATTIVITÀ...5 6.RIFERIMENTI...10

Dettagli

CONFIGURAZIONI E CARATTERISTICHE TECNICHE, OPERATIVE E FUNZIONALI MINIME LOTTO APPARECCHIATURA SPESA COMPLESSIVA IVA ESCLUSA

CONFIGURAZIONI E CARATTERISTICHE TECNICHE, OPERATIVE E FUNZIONALI MINIME LOTTO APPARECCHIATURA SPESA COMPLESSIVA IVA ESCLUSA ALLEGATO 3 CONFIGURAZIONI E CARATTERISTICHE TECNICHE, OPERATIVE E FUNZIONALI MINIME LOTTO APPARECCHIATURA SPESA COMPLESSIVA IVA ESCLUSA 1 FORNITURA ED INSTALLAZIONE DI N. 1 35.000,00 ORTOPANTOMOGRAFO CON

Dettagli

info@biotecnica.eu www.biotecnica.eu

info@biotecnica.eu www.biotecnica.eu Apparecchiature elettromedicali - Assistenza tecnica specializzata Consulenza e servizi per la sanità - Servizi di ingegneria clinica Servizi di logistica e deposito - Verifiche norme CEI - Prodotti sanitari

Dettagli

COMUNE DI FIRENZE DIREZIONE QUARTIERI

COMUNE DI FIRENZE DIREZIONE QUARTIERI COMUNE DI FIRENZE DIREZIONE QUARTIERI SERVIZIO RIFREDI Q. 5 PROCEDURA APERTA PER: AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO VACANZE ANZIANI 2010 DEL QUARTIERE 5 DISCIPLINARE DI GARA Il giorno 2 marzo 2010 alle ore 10,00

Dettagli

Richiesta di attivazione della fornitura di gas: RICHIESTA DI ATTIVAZIONE DELLA FORNITURA DI GAS per impianti soggetti alla legge 5 marzo 1990, n.

Richiesta di attivazione della fornitura di gas: RICHIESTA DI ATTIVAZIONE DELLA FORNITURA DI GAS per impianti soggetti alla legge 5 marzo 1990, n. Allegato A (da compilarsi a cura del cliente finale) Al distributore: (Denominazione, indirizzo, telefono) Richiesta di attivazione della fornitura di gas: Codice n. RICHIESTA DI ATTIVAZIONE DELLA FORNITURA

Dettagli

Impianti elettrici negli ambienti medici

Impianti elettrici negli ambienti medici Impianti elettrici negli ambienti medici Un po di storia Panorama Legislativo per la realizzazione degli impianti Decreto del Duce e del Fascismo 29/07/1939 Approvazione per le costruzioni ospedaliere

Dettagli

A.1 Caratteristiche del cavo di collegamento e della sezione ricevitrice MT (da inserire solo per connessioni alla rete MT)

A.1 Caratteristiche del cavo di collegamento e della sezione ricevitrice MT (da inserire solo per connessioni alla rete MT) ALLEGATO J: ADDENDUM TECNICO La seguente dichiarazione deve essere compilata e firmata da professionista iscritto all albo o dal responsabile tecnico di una impresa abilitata ai sensi della legge vigente.

Dettagli

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO SANITARIA N. 6 VICENZA PROVVEDIMENTO DEL DIRIGENTE RESPONSABILE. Servizio Approvvigionamenti

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO SANITARIA N. 6 VICENZA PROVVEDIMENTO DEL DIRIGENTE RESPONSABILE. Servizio Approvvigionamenti REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO SANITARIA N. 6 VICENZA PROVVEDIMENTO DEL DIRIGENTE RESPONSABILE Servizio Approvvigionamenti delegato dal Direttore Generale dell Azienda con delibera regolamentare

Dettagli

SCHEDA ANAGRAFICA FORNITORI DI MATERIALI

SCHEDA ANAGRAFICA FORNITORI DI MATERIALI Pag.1 1) Denominazione o ragione sociale.. 2) Forma giuridica e/o costitutiva: Ditta individuale Società di capitali: S.p.A. S.r.l. S.a.p.A. Cooperativa Società di persone: S.a.s. S.n.c. S.d.f. Consorzio

Dettagli

Italia-Parma: Apparecchi per emodialisi 2014/S 120-213389. Bando di gara. Forniture

Italia-Parma: Apparecchi per emodialisi 2014/S 120-213389. Bando di gara. Forniture 1/5 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:213389-2014:text:it:html Italia-Parma: Apparecchi per emodialisi 2014/S 120-213389 Bando di gara Forniture Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli