CHIARIMENTI DEL 19/9/2011. RISPOSTA: 4 anni come indicato nella scheda Modello offerta.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CHIARIMENTI DEL 19/9/2011. RISPOSTA: 4 anni come indicato nella scheda Modello offerta."

Transcript

1 FORNITURA ED INSTALLAZIONE CON FORMULA CHIAVI IN MANO DI UN ANGIOGRAFO DIGITALE DA DESTINARE PRESSO LA U.O.S.D. DI RADIOLOGIA VASCOLARE ED INTERVENTISTICA DEL P.O. DI TERAMO. CHIARIMENTI DEL 19/9/ DOMANDA: In relazione all Art. 4 del Capitolato Speciale di Appalto che richiede: La garanzia dovrà coprire compreso l aggiornamento gratuito dei software e/o moduli applicativi OMISSIS, chiediamo di confermare che gli unici aggiornamenti richiesti nel periodo di garanzia, sono da intendersi relativi agli aggiornamenti delle release software dei pacchetti applicativi forniti al momento dell offerta e a tutti gli aggiornamenti software inerenti alla sicurezza nell utilizzo delle apparecchiature oggetto della presente fornitura, che nel periodo di garanzia l azienda fornitrice potrebbe rendere disponibili sul mercato. 2. DOMANDA: Chiediamo inoltre di voler chiarire la durata del contratto di assistenza tecnica full risk post garanzia, 3 anni come richiesto all art. 4 del Capitolato Speciale d Appalto oppure 4 anni come indicato nella Scheda Modello Offerta. RISPOSTA: 4 anni come indicato nella scheda Modello offerta. 3. DOMANDA: Chiediamo di definire con maggior precisione l area di intervento, ed in particolare: a) Sono utilizzabili i locali visibili a metà sull altro lato del corridoio? b) È possibile chiudere il corridoio, ai fini igienici, per creare una zona con filtro di accesso da un lato e filtro di uscita sull altra estremità del corridoio? RISPOSTA: a) No b) No 4. DOMANDA: Ai fini della definizione delle schermature anti-x chiediamo di conoscere il carico di lavoro previsto. (N. di esami/settimana) RISPOSTA: 10 esami/settimana 5. DOMANDA: Chiediamo la disponibilità di un allaccio di potenza elettrica trifase di almeno 160KVA con interruttore di almeno 250 si prega di indicare: a) La posizione del Quadro elettrico al quale allacciarsi, b) La sezione e lunghezza della linea di arrivo all eventuale quadro di zona al quale allacciarsi c) La disponibilità o meno di un interruttore magnatotermico da In=250

2 d) La eventuale predisposizione per bipiano deve essere già sin d ora fatta anche per gli impianti elettrici? Se si occorre incrementare l allaccio elettrico a 325. RISPOSTA: a) II Lotto b) 100 metri circa c) No d) Si 6. DOMANDA: Ѐ disponibile acqua refrigerata, h giorni/anno per una potenza frigorifera di almeno 70KW Ti=7 C Tu=12 C? Se si dove spillarla e se sono già disponibili stacchi, valvole e pompe di rinvio dall eventuale collettore., presso sottocentrale termica II lotto. 7. DOMANDA: Ѐ disponibile acqua calda h giorni/anno per una potenza termica di circa 50KW con Ti=75 C e Tu=65 C? Se si dove spillarla e se sono già disponibili stacchi, valvole e pompe di rinvio dall eventuale collettore., presso sottocentrale termica II lotto. 8. DOMANDA: Chiediamo di specificare se gli oneri tecnici per la direzione dei lavori e per il coordinamento per la sicurezza in fase di esecuzione sono a carico della Stazione Appaltante ovvero sono a carico dell Appaltatore. RISPOSTA:Gli oneri tecnici per la direzione dei lavori e per il coordinamento per la sicurezza in fase di esecuzione sono a carico dell appaltatore. La Stazione Appaltante provvederà solo al controllo della contabilità. 9. DOMANDA: All art OPZIONI del Capitolato Speciale viene indicato: Oltre a quanto sopra esposto che definisce la configurazione minima di base che ogni singola ditta dovrà offrire, ogni concorrente è chiamato a quotare opzionalmente l estensione del sistema con un secondo arco isocentrico integrato, in modo da passare dalla configurazione monopolare di base a una configurazione biplanare. In particolare, dovrà essere specificato se tale up- grade sia da ritenersi realizzabile contestualmente all acquisto dell impianto monoplanare di base ovvero possa essere compiuto anche a posteriore. Si chiede pertanto di precisare se le Ditte partecipanti debbano offrire contestualmente all offerta in oggetto anche le opere civili, impiantistiche e protexiometriche necessarie all up- grade richiesto. 10. DOMANDA: All art. 1 pag 2 del cap. speciale è riportato: tutta l offerta tecnica, relazioni, offerta senza prezzi dovranno essere fornite in copia cartacea e su supporto CD o DVD (duplice copia).

3 Si chiede conferma se la duplice copia sia in riferimento al CD oppure a tutta la documentazione cartacea. In tal caso, se sia possibile presentare una copia cartacea in originale e l altra in fotocopia. RISPOSTA: La duplice copia è riferita al solo supporto CD DVD. 11. DOMANDA: A seguito del sopralluogo effettuato in data 2 Settembre, si chiede di confermare che l area di intervento è quella indicata nella planimetria allegata. 12. DOMANDA: Ѐ necessario allegare ai documenti di gara una relazione di un esperto qualificato in radioprotezione? 13. DOMANDA: La linea elettrica di alimentazione del nuovo reparto è a cura e spese dell azienda fornitrice dell apparecchiatura? Se si: dove si dovrà attestare la nuova linea elettrica? A quale distanza in termini di cavo? È disponibile una fornitura privilegiata?. Il quadro elettrico a cui allacciarsi è posizionato nella cabina MT/BT del 2 Lotto che dista 100 m. circa. 14. DOMANDA: Quali gas medicali sono disponibili come impianto centralizzato di edificio? Dove si dovrà attestare il nuovo impianto? RISPOSTA: Nello stesso edificio sono presenti i seguenti gas medicali: ossigeno, vuoto, aria medicale e aria compressa. 15. DOMANDA: Confermare che gli oneri di sicurezza da inserire in offerta economica sono quelli inerenti le attività di ogni singolo Fornitore. 16. DOMANDA: Confermare che i costi relativi ai rischi interferenziali non dovranno essere inseriti in offerta economica. 17. DOMANDA: Confermare se l importo presunto è da intendersi come non superabile a pena esclusione.

4 conferma, l importo è da intendersi come non superabile a pena di esclusione. 18. DOMANDA: Confermare che l importo presunto si riferisce alla fornitura 2chiavi in mano ad esclusione del servizio di manutenzione post garanzia. 19. DOMANDA: Confermare che la durata del servizio di manutenzione post garanzia da quotare in offerta economica si riferisca ad una durata di anni 4 (QUATTRO) post garanzia. 20. DOMANDA: Si conferma che la documentazione da presentare relativamente ai soggetti cessati dalla carica sia riferita come previsto dalla vigente normativa ai soggetti cessati nel solo anno precedente la data di pubblicazione del bando., come previsto dalla vigente normativa, la documentazione riguarda solo i soggetti cessati nell anno antecedente da data di pubblicazione del bando. Il responsabile del procedimento Dott. Domenico Lori Il Dirigente UOC Acquisizione Beni e Servizi Dott. Giancarlo Cecchini

5

CHIARIMENTI DEL 19/9/2011. CHIARIMENTI COMUNI AI LOTTI n. 1-2 e 3

CHIARIMENTI DEL 19/9/2011. CHIARIMENTI COMUNI AI LOTTI n. 1-2 e 3 ACQUISIZIONE DI UN ACCELERATORE LINEARE, DI UNA CT DEDICATA ALLA SIMULAZIONE VIRTUALE ED UN SISTEMA DI ELABORAZIONE DEI PIANI DI TRATTAMENTO RADIOTERAPICI DA DESTINARE ALLA ASL TERAMO - CHIARIMENTI CHIARIMENTI

Dettagli

Centrale Regionale Acquisti Gara per la fornitura in leasing operativo di tavoli telecomandati digitali diretti

Centrale Regionale Acquisti Gara per la fornitura in leasing operativo di tavoli telecomandati digitali diretti CHIARIMENTI COMUNI ALLE SEGUENTI GARE: Gara 1/2009/LI-CA: Gara per la fornitura in leasing operativo di mammografi digitali ; Gara 2/2009/LI-CA: Gara per la fornitura in leasing operativo di apparecchiature

Dettagli

1. PREMESSA 2. DESCRIZIONE GENERALE DELL INTERVENTO 3. FINALITA DELL INTERVENTO 4. IDENTIFICAZIONE DELL INTERVENTO 5. OPERE IMPIANTISTICHE

1. PREMESSA 2. DESCRIZIONE GENERALE DELL INTERVENTO 3. FINALITA DELL INTERVENTO 4. IDENTIFICAZIONE DELL INTERVENTO 5. OPERE IMPIANTISTICHE 1. PREMESSA 2. DESCRIZIONE GENERALE DELL INTERVENTO 3. FINALITA DELL INTERVENTO 4. IDENTIFICAZIONE DELL INTERVENTO 5. OPERE IMPIANTISTICHE 1. PREMESSA L intervento è da realizzare su un edificio esistente

Dettagli

REGIONE VENETO - AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA BANDO DI GARA. I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Azienda Ospedaliera di

REGIONE VENETO - AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA BANDO DI GARA. I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Azienda Ospedaliera di REPUBBLICA ITALIANA REGIONE VENETO - AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA BANDO DI GARA NUMERO CIG: 05416431F1 N Gara 587846 SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI

Dettagli

DIPARTIMENTO INTERAZIENDALE ACQUISIZIONE E GESTIONE BENI E SERVIZI

DIPARTIMENTO INTERAZIENDALE ACQUISIZIONE E GESTIONE BENI E SERVIZI Regione del Veneto AZIENDA OSPEDALIERA - PADOVA www.sanita.padova.it P.E.C.: azosp.padova@legalmail.it via Giustiniani, 1 35128 PADOVA --------------------------------- Cod.Fisc./P.IVA 00349040287 DIPARTIMENTO

Dettagli

Azienda Ospedaliera dei Colli

Azienda Ospedaliera dei Colli Azienda Ospedaliera dei Colli U.O.C. Servizio Provveditorato tel. 0817062563/fax 0817062321 mail: provveditorato@ospedalideicolli.it A tutte le Imprese interessate prot. n. 3406 del 11.12.2015 Oggetto:

Dettagli

RISPOSTA QUESITI N. 2

RISPOSTA QUESITI N. 2 RISPOSTA QUESITI N. 2 1. Si vuole sapere se è da allegare la copia cartacea del modello unificato INAIL- INPS-CASSA EDILE come indicato nell Allegato nr. 2 al punto 15 lettera A) o se in alternativa al

Dettagli

AREA FUNZIONALE DI COORDINAMENTO SERVIZI TECNICI E TECNOLOGIE SANITARIE

AREA FUNZIONALE DI COORDINAMENTO SERVIZI TECNICI E TECNOLOGIE SANITARIE AREA FUNZIONALE DI COORDINAMENTO SERVIZI TECNICI E TECNOLOGIE SANITARIE Gara comunitaria a procedura aperta, ai sensi del D.Lgs. 163/2006 e successive modificazioni ed integrazioni, avente ad oggetto l

Dettagli

DATI STATISTICI 2009

DATI STATISTICI 2009 DATI STATISTICI 2009 2/20 3/20 4/20 5/20 6/20 7/20 8/20 ALLEGATO 2 - PROGETTO 'SICUREZZA' 9/20 1.1 PREMESSA Per una struttura di servizio come il Centro Residenziale, la soddisfazione dell utenza costituisce

Dettagli

più alternative proposte: barrare l alternativa presentata in questa scheda alternativa A alternativa B alternativa C alternativa D alternativa E

più alternative proposte: barrare l alternativa presentata in questa scheda alternativa A alternativa B alternativa C alternativa D alternativa E (da compilarsi a cura della ditta concorrente) TIPOLOGIA DI APPARECCHIATURA RICHIESTA: VITRECTOMO Quantità di apparecchiature identiche richieste all interno del lotto in questione: 1 proposta unica più

Dettagli

RICHIESTA N. 13. Quesito 25 Premesso che

RICHIESTA N. 13. Quesito 25 Premesso che RICHIESTA N. 10 Quesito 21 Si chiede di prorogare di almeno sessanta (60) giorni i termini per la presentazione delle offerte in quanto i bandi ed i disciplinari relativi prevedono lo stesso termine del

Dettagli

RICHIESTE CHIARIMENTI

RICHIESTE CHIARIMENTI FORNITURA E POSA IN OPERA DI UN IMPIANTO CARDIOANGIOGRAFICO PER PROCEDURE INTERVENZIONALI SIA IN AMBITO EMODINAMICO CHE ELETTROFISIOLOGICO PER L U.O. DI CARDIOLOGIA-UTIC DEL P.O. SAN FRANCESCO DI NUORO

Dettagli

Regione Puglia - Assessorato alla Trasparenza e Cittadinanza Attiva - Settore AA.GG. EmPULIA

Regione Puglia - Assessorato alla Trasparenza e Cittadinanza Attiva - Settore AA.GG. EmPULIA Locazione triennale, con patto di riscatto, di Personal Computer, stampanti laser, stampanti etichetta e fornitura dei servizi correlati ALLEGATO 2 Schema di Offerta Tecnica Allegato 2: Schema di Offerta

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA PADOVA

AZIENDA OSPEDALIERA PADOVA REGIONE VENETO AZIENDA OSPEDALIERA PADOVA FORNITURA DI N. 11 INCUBATRICI NEONATALI E N. 1 CULLA NEONATALE PER L U.O.C. PATOLOGIA NEONATALE * * * * * * DISCIPLINARE DI GARA Art. n. 1 OGGETTO DELLA GARA

Dettagli

GARA A PROCEDURA APERTA PER FORNITURA DI MICROSCOPIO OPERATORIO DA DESTINARE ALLA UOC OTORINOLARINGOIATRIA.

GARA A PROCEDURA APERTA PER FORNITURA DI MICROSCOPIO OPERATORIO DA DESTINARE ALLA UOC OTORINOLARINGOIATRIA. GARA A PROCEDURA APERTA PER FORNITURA DI MICROSCOPIO OPERATORIO DA DESTINARE ALLA UOC OTORINOLARINGOIATRIA. INDICE Art. 1 STAZIONE APPALTANTE Art. 2 OGGETTO DELL APPALTO Art. 3 PROCEDURA DI GARA E CRTITERIO

Dettagli

URGENTISSIMO A tutte le società interessate

URGENTISSIMO A tutte le società interessate REGIONE SICILIANA AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE di SIRACUSA Cod.Fisc. e P.IVA: 01661590891 Unità Operativa Complessa Provveditorato Traversa La Pizzuta area ex O.N.P. - 96100 SIRACUSA Tel.: 0931/484276

Dettagli

Riscontri a richieste di chiarimento/informazioni pervenute alla data del 31 marzo 2011 sulla proceduta di gara sopra indicata

Riscontri a richieste di chiarimento/informazioni pervenute alla data del 31 marzo 2011 sulla proceduta di gara sopra indicata Riscontri a richieste di chiarimento/informazioni pervenute alla data del 31 marzo 2011 sulla proceduta di gara sopra indicata Le risposte sono riportate di seguito a ciascun quesito QUESITI RELATIVI AL

Dettagli

COMUNE DI GALATINA PROVINCIA DI LECCE

COMUNE DI GALATINA PROVINCIA DI LECCE RISTRUTTURAZIONE ED ADEGUAMENTO IMMOBILE COMUNALE DA DESTINARE A SERVIZI PER IL SOSTEGNO DELLE FAMIGLIE SITO IN GALATINA ALLA VIA MONTEGRAPPA PROGETTO DEFINITIVO IMPIANTO CLIMATIZZAZIONE COMPUTO METRICO

Dettagli

QUESTIONARIO TECNICO - MODELLO T

QUESTIONARIO TECNICO - MODELLO T QUESTIONARIO TECNICO - MODELLO T DITTA Offerta n. - N. 2 MAMMOGRAFI DIGITALI PER L AZIENDA USL DI VITERBO Il sottoscritto legale rappresentante della Ditta, sotto la propria responsabilità, dichiara: 1.

Dettagli

Rubrica Chiarimenti del 2.07.2010

Rubrica Chiarimenti del 2.07.2010 Si forniscono i seguenti chiarimenti: Quesito n.1. Rubrica Chiarimenti del 2.07.2010 Risposta n.1 Gli importi di gara per l acquisto di O 2 liquido / gassoso, considerate anche le quantità richieste, derivano

Dettagli

LE SFIDE ENERGETICHE DELLA SANITA IN FRIULI VENEZIA GIULIA

LE SFIDE ENERGETICHE DELLA SANITA IN FRIULI VENEZIA GIULIA LE SFIDE ENERGETICHE DELLA SANITA IN FRIULI VENEZIA GIULIA La centrale tecnologica trigenerativa del Nuovo Ospedale di Udine Paolo Maltese Siram SpA Direttore Parternariato Pubblico Privato 1 L OPERA E

Dettagli

novembre 2014 rev. 00 BIOMASSA ORMEA RELAZIONE ECONOMICA AWS_14065AQ_RE_001_00

novembre 2014 rev. 00 BIOMASSA ORMEA RELAZIONE ECONOMICA AWS_14065AQ_RE_001_00 novembre 2014 rev. 00 BIOMASSA ORMEA RELAZIONE ECONOMICA AWS_14065AQ_RE_001_00 www.aws-italia.com INDICE 1. Introduzione 3 2. Costo complessivo di realizzazione degli impianti 4 3. Finanziamento e ammortamento

Dettagli

Riproduzione informale

Riproduzione informale OGGETTO: Nuovo edificio scolastico in località Torre in Comune di Pordenone: affidamento interventi d'ufficio di sistemazione impiantistica. CUP. B 9 4 H 03 00005 000 3 / CIG: 2834602391 I L F U N Z I

Dettagli

Produzione di calore ad alto rendimento

Produzione di calore ad alto rendimento Produzione di calore ad alto rendimento Negli edifici di nuova costruzione e in quelli in cui è prevista la completa sostituzione dell'impianto di riscaldamento o del solo generatore di calore, è obbligatorio

Dettagli

OGGETTO: Procedura Aperta per l affidamento della gestione in service del Laboratorio di AVVISO A TUTTE LE DITTE PARTECIPANTI

OGGETTO: Procedura Aperta per l affidamento della gestione in service del Laboratorio di AVVISO A TUTTE LE DITTE PARTECIPANTI Via Unità Italiana, 28-81100 Caserta SERVIZIO PROVVEDITORATO/ECONOMATO Tel. 0823/44.5226 Fax 0823/279581 OGGETTO: Procedura Aperta per l affidamento della gestione in service del Laboratorio di Emodinamica

Dettagli

MANUALE D USO STAZIONE DI RECUPERO DI REFRIGERANTE

MANUALE D USO STAZIONE DI RECUPERO DI REFRIGERANTE MANUALE D USO STAZIONE DI RECUPERO DI REFRIGERANTE COD. 11131104-11131106 INDICE NORME GENERALI DI SICUREZZA 3 SPECIFICHE 4 PROCEDURA STANDARD PER IL RECUPERO DI FLUIDI/VAPORI 4 PROCEDURA DI SCARICO AUTOMATICO

Dettagli

PROT. 20140080037/02 Lì 04/06/2014

PROT. 20140080037/02 Lì 04/06/2014 PROT. 20140080037/02 Lì 04/06/2014 OGGETTO: GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA IN MODALITÀ SERVICE DI SISTEMI INFUSIONALI, OCCORRENTI PER LE NECESSITA DEI PRESIDI OSPEDALIERI

Dettagli

AZIENDA U.S.L. DI PESCARA

AZIENDA U.S.L. DI PESCARA Studio di Ingegneria dott. Ing. A. Claudio MARTELLA via Kennedy n. 47 65100 PESCARA Tel. 0854714086 REGIONE ABRUZZO AZIENDA OSPEDALIERA PESCARA PRESIDIO OSPEDALIERO DI POPOLI AZIENDA U.S.L. DI PESCARA

Dettagli

Azienda Ospedaliera Brotzu. Servizio Provveditorato Ospedale di rilievo nazionale e alta. Piazzale Ricchi 1, 09134 Cagliari

Azienda Ospedaliera Brotzu. Servizio Provveditorato Ospedale di rilievo nazionale e alta. Piazzale Ricchi 1, 09134 Cagliari Dipartimento Amministrativo Capitolato Speciale d appalto Procedura Aperta per la fornitura di G.P.L. da riscaldamento con comodato d uso gratuito del serbatoio, per i corpi separati dell Azienda Ospedaliera

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA. DISCIPLINARE DI GARA PER LA FORNITURA E POSA IN OPERA DI n 75 CONDIZIONATORI D ARIA.

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA. DISCIPLINARE DI GARA PER LA FORNITURA E POSA IN OPERA DI n 75 CONDIZIONATORI D ARIA. REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA DISCIPLINARE DI GARA PER LA FORNITURA E POSA IN OPERA DI n 75 CONDIZIONATORI D ARIA. CIG 0179552AFC Informazioni generali Gara a procedura aperta Aggiudicazione ai sensi

Dettagli

UBALDO CAMPAGNOLA di AVIO. Azienda Pubblica di Servizi alla Persona DUVRI. Servizio Infermieristico Aziendale

UBALDO CAMPAGNOLA di AVIO. Azienda Pubblica di Servizi alla Persona DUVRI. Servizio Infermieristico Aziendale UBALDO CAMPAGNOLA di AVIO Azienda Pubblica di Servizi alla Persona DUVRI Azienda committente Ubaldo Campagnola di Avio A.P.S.P. Azienda Pubblica di Servizi alla Persona Appalto/Contratto d opera Servizio

Dettagli

CHIARIMENTI AL 09/06/2014

CHIARIMENTI AL 09/06/2014 CHIARIMENTI AL 09/06/2014 Domanda 1: Fideiussione Bancaria Provvisoria: In caso di rilascio della fideiussione firmata digitalmente dal fideiussore è sufficiente allegare il documento informatico o necessita,

Dettagli

Locazione triennale, con patto di riscatto, di Personal Computer, stampanti laser, stampanti multifunzione e fornitura dei servizi correlati

Locazione triennale, con patto di riscatto, di Personal Computer, stampanti laser, stampanti multifunzione e fornitura dei servizi correlati MODELLO N.4 SCHEMA DI OFFERTA TECNICA Locazione triennale, con patto di riscatto, di Personal Computer, stampanti laser, stampanti multifunzione e fornitura dei servizi correlati Modello 4 SCHEMA DI OFFERTA

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO 1. SPECIFICHE TECNICHE

CAPITOLATO TECNICO 1. SPECIFICHE TECNICHE CAPITOLATO TECNICO 1. SPECIFICHE TECNICHE I microscopi destinati al Laboratorio di Cellule Staminali dell UOC di Medicina Trasfusionale dell Ospedale di Pescara devono prevedere la fornitura completa di

Dettagli

QUESITO n. 1 Quesito n. 1 Risposta Dichiarazione esclusione automatica QUESITO n. 2 Quesito n. 2 Risposta

QUESITO n. 1 Quesito n. 1 Risposta Dichiarazione esclusione automatica QUESITO n. 2 Quesito n. 2 Risposta ai quesiti pervenuti, in merito alla richiesta di chiarimento di carattere amministrativo, alla Stazione Appaltante in ordine alla Gara n. 03/2014 Lavori di realizzazione di nuove piazzole di emergenza

Dettagli

Azienda Ospedaliera Universitaria "Maggiore della Carità" - Novara Progettazione preliminare ed eventualmente definitiva del Nuovo Ospedale di Novara

Azienda Ospedaliera Universitaria Maggiore della Carità - Novara Progettazione preliminare ed eventualmente definitiva del Nuovo Ospedale di Novara Azienda Ospedaliera Universitaria "Maggiore della Carità" - Novara Progettazione preliminare ed eventualmente definitiva del Nuovo Ospedale di Novara ELENCO ELABORATI Di seguito riportiamo la sequenza

Dettagli

IMPIANTI MECCANICI RELAZIONE TECNICA DESCRITTIVA

IMPIANTI MECCANICI RELAZIONE TECNICA DESCRITTIVA COMUNE DI SESTRI LEVANTE PROGETTO DEFINITIVO DI RISTRUTTURAZIONE DEL PALAZZO FASCIE ROSSI POLO CULTURALE E MUSEALE PER LA CITTA E PER IL TIGULLIO ORIENTALE IMPIANTI MECCANICI RELAZIONE TECNICA DESCRITTIVA

Dettagli

La creazione di una Richiesta di Offerta LIM + Pc

La creazione di una Richiesta di Offerta LIM + Pc La creazione di una Richiesta di Offerta LIM + Pc con criterio di aggiudicazione al Prezzo più basso Edizione Progetto LIM 2011 Giugno 2011 Lavori preliminari Fuori MePA: Documentazione di gara 1. Accordo

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL PROGETTO PRELIMINARE

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL PROGETTO PRELIMINARE REGIONE CALABRIA ASP COSENZA PRESIDIO OSPEDALIERO DI ROSSANO CONVENZIONE CONSIP: FORNITURA DI TOMOGRAFI A RISONANZA MAGNETICA (RM) PER LE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL PROGETTO PRELIMINARE

Dettagli

Informazioni complementari

Informazioni complementari Prot. 7767/2011 Milano, 27/07/2011 Procedura aperta per l aggiudicazione del contratto di fornitura di due nuove sale operatorie prefabbricate integrate Informazioni complementari In riferimento alla procedura

Dettagli

Pertanto, la riga della tabella riportata all interno dell Allegato 2 Offerta Tecnica e sottoriportata:

Pertanto, la riga della tabella riportata all interno dell Allegato 2 Offerta Tecnica e sottoriportata: Oggetto: Gara a procedura aperta per l affidamento della fornitura in noleggio e manutenzione fullrisk del sistema informativo e telefonico del servizio di emergenza urgenza sanitaria territoriale 118

Dettagli

STRUTTURA E DIMENSIONE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE.

STRUTTURA E DIMENSIONE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE. PROVINCIA DI POTENZA Settore Patrimonio Costituzione del Servizio di Prevenzione e Protezione nella Provincia di Potenza - SVOLGIMENTO DEI COMPITI DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE AI SENSI DEL

Dettagli

Errata corrige del 05.06.2015

Errata corrige del 05.06.2015 Oggetto: procedura aperta n. 6045506 per l affidamento dei lavori di potenziamento dell impianto di depurazione esistente in località Lavello primo lotto, nel Comune di Massa (MS). Errata corrige del 05.06.2015

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER LA FORNITURA DI GAS MEDICINALI OCCORRENTI ALLE STRUTTURE DELLA ASL NAPOLI 1 CENTRO

CAPITOLATO SPECIALE PER LA FORNITURA DI GAS MEDICINALI OCCORRENTI ALLE STRUTTURE DELLA ASL NAPOLI 1 CENTRO CAPITOLATO SPECIALE PER LA FORNITURA DI GAS MEDICINALI OCCORRENTI ALLE STRUTTURE DELLA ASL NAPOLI 1 CENTRO Art.1 Oggetto della fornitura Il presente capitolato disciplina il contratto di somministrazione

Dettagli

RISPOSTE AI QUESITI PERVENUTI

RISPOSTE AI QUESITI PERVENUTI RISPOSTE AI QUESITI PERVENUTI servizio di ordinaria manutenzione degli impianti termici e di climatizzazione delle stazioni autostradali, dei Centri per la Sicurezza Autostradale, delle aree di servizio

Dettagli

RICHIESTE DI CHIARIMENTO E RELATIVE RISPOSTE

RICHIESTE DI CHIARIMENTO E RELATIVE RISPOSTE RICHIESTE DI CHIARIMENTO E RELATIVE RISPOSTE DOMANDA N. 1 Al punto 2.3 del Disciplinare di Gara (requisiti necessari per la partecipazione) "In relazione al fatturato specifico richiesto al punto III.2.2

Dettagli

L audit. energetico e la certificazione energetica degli edifici. C.Gistri Certiquality. Comune di Settala Mercoledì 8 novembre 2006

L audit. energetico e la certificazione energetica degli edifici. C.Gistri Certiquality. Comune di Settala Mercoledì 8 novembre 2006 L audit energetico e la certificazione energetica degli edifici. C.Gistri Certiquality Comune di Settala Mercoledì 8 novembre 2006 Monitorare l efficienza energetica Attuali esigenze relative all utilizzo

Dettagli

QUESITO n. 1 Quesito n. 1 Risposta Dichiarazione esclusione automatica QUESITO n. 2 Quesito n. 2 Risposta

QUESITO n. 1 Quesito n. 1 Risposta Dichiarazione esclusione automatica QUESITO n. 2 Quesito n. 2 Risposta ai quesiti pervenuti, in merito alla richiesta di chiarimento di carattere amministrativo, alla Stazione Appaltante in ordine alla Gara n. 02/2014 Lavori di realizzazione di nuove piazzole di emergenza

Dettagli

Corso di Progettazione esecutiva degli Impianti Elettrici in media e bassa tensione

Corso di Progettazione esecutiva degli Impianti Elettrici in media e bassa tensione Corso di Progettazione esecutiva degli Impianti Elettrici in media e bassa tensione anno 2016 Programma del Corso Parte 1 - Criteri metodologici (16 ore) Argomenti rif. didattici Sistema elettrico Scheda

Dettagli

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE ISO 9001- Cert.n 3693/0 ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE STANISLAO CANNIZZARO - VIA RAFFAELLO SANZIO, 2-20017 RHO (MI) TEL. 02/9303576/7 - FAX 02/9302752 Rho, Protocollo 1869 C14 del 12/05/2013 E indetta

Dettagli

Chiarimenti richiesti via fax in data 26 novembre 2012. Chiarimenti richiesti via fax in data 27 novembre 2012

Chiarimenti richiesti via fax in data 26 novembre 2012. Chiarimenti richiesti via fax in data 27 novembre 2012 Chiarimenti richiesti via fax in data 26 novembre 2012 QUESITO N. 65: La scrivente società chiede se sia possibile avere gli allegati E2 (Dichiarazione Amministrativa), E5 (Sopralluogo) ed E6 (Scheda di

Dettagli

INCIDENZA DEL COSTO DELL ENERGIA NELLE STRUTTURE OSPEDALIERE

INCIDENZA DEL COSTO DELL ENERGIA NELLE STRUTTURE OSPEDALIERE Analisi delle prestazioni e dei sistemi energetici dei presidi ospedalieri piemontesi Risultati dell indagine 2010-2011 condotta da A.Re.S.S. e Environment Park S.p.A. COSTI E CRITICITA DELLA GESTIONE

Dettagli

- b) sotto la colonna Corrispettivo (Euro) risulta una riga vuota si chiede se è da compilare e nel caso a quale corrispettivo si riferisce;

- b) sotto la colonna Corrispettivo (Euro) risulta una riga vuota si chiede se è da compilare e nel caso a quale corrispettivo si riferisce; Direzione generale Servizio Antincendio, Protezione civile e Autoparco PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO, MEDIANTE L ISTITUTO DELL ACCORDO QUADRO AI SENSI DELL ART. 59 COMMA 4 DEL D. LGS. 163/06, PER

Dettagli

Indicazioni per la redazione dell offerta pg. 3. Area intervento e avvertenze per la fase d esecuzione pg. 4

Indicazioni per la redazione dell offerta pg. 3. Area intervento e avvertenze per la fase d esecuzione pg. 4 INDICE Indicazioni per la redazione dell offerta pg. 3 Area intervento e avvertenze per la fase d esecuzione pg. 4 1) Descrizione dell intervento pg. 5 1.1) Schema distributivo (Disegno 804-PRE-A-01 Stato

Dettagli

BOZZA DI CONTRATTO. tra

BOZZA DI CONTRATTO. tra BOZZA DI CONTRATTO tra la società TRM SpA, con sede legale in Torino, via P. Gorini, n. 50, Partita Iva e Cod. Fisc. 08566440015, in persona del proprio legale rappresentante pro tempore, (qui di seguito

Dettagli

RISPOSTE AI QUESITI PERVENUTI

RISPOSTE AI QUESITI PERVENUTI RISPOSTE AI QUESITI PERVENUTI relativi al pubblico incanto per il rifacimento della stazione autostradale e del Centro di Servizio per la Sicurezza Autostradale di San Michele all Adige (TN) (ultimo aggiornamento

Dettagli

ERRATA CORRIGE AL DISCIPLINARE DI GARA

ERRATA CORRIGE AL DISCIPLINARE DI GARA Oggetto: gara a procedura aperta ai sensi del D. Lgs. 157/95 e s.m.i., per l affidamento dei servizi professionali per il supporto nella realizzazione di progetti e servizi di gestione degli ambienti del

Dettagli

A.R.P.A.L. Agenzia Regionale per la Protezione dell Ambiente Ligure

A.R.P.A.L. Agenzia Regionale per la Protezione dell Ambiente Ligure A.R.P.A.L. Agenzia Regionale per la Protezione dell Ambiente Ligure CAPITOLATO SPECIALE PER LA FORNITURA DI GAS TECNICI PER I DIPARTIMENTI PROVINCIALI E PER L UNITA TECNICA COMPLESSA A LIVELLO REGIONALE

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE DELLE ATTIVITA DEL SERVIZIO INTERNO DI INGEGNERIA CLINICA

REGOLAMENTO DI GESTIONE DELLE ATTIVITA DEL SERVIZIO INTERNO DI INGEGNERIA CLINICA Allegato A) ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE N 795 DEL 21 DICEMBRE 2015 REGOLAMENTO DI GESTIONE DELLE ATTIVITA DEL SERVIZIO INTERNO DI INGEGNERIA CLINICA LINEE GUIDA SUL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO DI INGEGNERIA

Dettagli

C O M U N E DI B R I N D I S I

C O M U N E DI B R I N D I S I C O M U N E DI B R I N D I S I DISCIPLINARE D ONERI PER IL SERVIZIO DI REGISTRAZIONE, TRASCRIZIONE DEI VERBALI DEL CONSIGLIO COMUNALE E FORNITURA DI COPIE DEI VERBALI STESSI, NONCHÉ REGISTRAZIONE E TRASCRIZIONE

Dettagli

CHIARIMENTI E PRECISAZIONI

CHIARIMENTI E PRECISAZIONI CHIARIMENTI E PRECISAZIONI Procedura aperta n. 10/2016 per l'affidamento del servizio di gestione del Centro Servizi Documentale e di noleggio full-service di apparecchiature digitali di fotoriproduzione

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO. - n.1 Vaschetta raccogli liquidi. - n.1 Poggiatesta regolabile in altezza. - n.1 Arco di supporto imbottito

CAPITOLATO TECNICO. - n.1 Vaschetta raccogli liquidi. - n.1 Poggiatesta regolabile in altezza. - n.1 Arco di supporto imbottito ALLEGATO N.1 CAPITOLATO TECNICO N.1 POLTRONA TRAVAGLIO PARTO Struttura letto articolata progettata per il maggior numero di posizioni di parto possibili, facilità di utilizzo, pulizia e disinfezione, superfici

Dettagli

OGGETTO: Appalto per la progettazione definitiva, esecutiva e l esecuzione dei lavori di completamento del Corpo A3 dell Ospedale di Belcolle.

OGGETTO: Appalto per la progettazione definitiva, esecutiva e l esecuzione dei lavori di completamento del Corpo A3 dell Ospedale di Belcolle. U.O.C. GESTIONE ATTIVITA TECNICHE PRESIDI EXTRA-OSPEDALIERI Via Enrico Fermi, 15 01100 Viterbo tel. 0761.237692 Fax 0761-237307 PEC prot.gen.asl.vt.it@legalmail.it CENTRALINO 0761 3391 OGGETTO: Appalto

Dettagli

Boiardi Luigi Responsabile Servizio Tecnico Immobiliare

Boiardi Luigi Responsabile Servizio Tecnico Immobiliare Il Facility Management in INTESA SANPAOLO Boiardi Luigi Responsabile Servizio Tecnico Immobiliare 14 marzo 2013 1 Il costo del Facility in Intesa Sanpaolo La spesa complessiva relativa ai contratti del

Dettagli

E D i S U E N T E P E R I L D I R I T T O A L L O S T U D I O U N I V E R S I T A R I O P A V I A

E D i S U E N T E P E R I L D I R I T T O A L L O S T U D I O U N I V E R S I T A R I O P A V I A PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DI ESECUZIONE LAVORI OPERE DI TINTEGGIATURA DI MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA DEGLI IMMOBILI IN USO ALL EDISU DI PAVIA. ANNO 2015 CODICE CIG 6139504EF6 Quesito nr.1

Dettagli

Conto termico, via agli incentivi

Conto termico, via agli incentivi CIRCOLARE A.F. N. 73 del Maggio 013 Ai gentili clienti Loro sedi Conto termico, via agli incentivi Gentile cliente con la presente intendiamo informarla che sono state pubblicate sul sito della GSE le

Dettagli

Comune di Campo nell Elba Provincia di Livorno

Comune di Campo nell Elba Provincia di Livorno Comune di Campo nell Elba Provincia di Livorno Pubblicata il AREA TECNICA LAVORI PUBBLICI E AMBIENTE DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE AREA TECNICA LAVORI PUBBLICI E AMBIENTE N. 33 del 14/02/2011 OGGETTO:

Dettagli

Rendimento energetico Disposizioni correttive al D. Lgs. n. 192/06 (D. Lgs. n. 311/06)

Rendimento energetico Disposizioni correttive al D. Lgs. n. 192/06 (D. Lgs. n. 311/06) Rendimento energetico Disposizioni correttive al D. Lgs. n. 192/06 (D. Lgs. n. 311/06) Nuovo ambito di applicazione Certificazione energetica Controllo e manutenzione degli impianti termici Verifiche del

Dettagli

Gara GE 06---13 Procedura aperta ai sensi del D. Lgs. 163/2006 - Fornitura di un

Gara GE 06---13 Procedura aperta ai sensi del D. Lgs. 163/2006 - Fornitura di un Pag.1 di 8 DOMANDA n.1 In riferimento al procedimento di gara in oggetto, con la presente veniamo gentilmente a chiedervi la possibilità di effettuare un sopralluogo presso i siti di installazione nei

Dettagli

Interventi di manutenzione ordinaria dello stabile di proprietà comunale sito in piazzale zaccari. Progetto Esecutivo. Capitolato tecnico impianti

Interventi di manutenzione ordinaria dello stabile di proprietà comunale sito in piazzale zaccari. Progetto Esecutivo. Capitolato tecnico impianti Ing. Fabio Gramagna Via V. Emanuele, 131-18012 Bordighera (IM) - Tel./Fax. 0184/26.32.01 fgramagna@gmail.com - fabio.gramagna@ingpec.eu Comune di Bordighera Provincia di Imperia Interventi di manutenzione

Dettagli

Povo2. Nuovo Datacenter d Ateneo. Trasloco sala macchine domenica 14 dicembre 2014

Povo2. Nuovo Datacenter d Ateneo. Trasloco sala macchine domenica 14 dicembre 2014 Povo2 Nuovo Datacenter d Ateneo Trasloco sala macchine domenica 14 dicembre 2014 Tutti i sistemi presenti nell attuale sala macchine di Povo 0 verranno traslocati nel nuovo datacenter unico d Ateneo realizzato

Dettagli

HRC 70 POMPE DI CALORE AD ALTISSIMA EFFICIENZA ANCHE PER IMPIANTI AD ALTA TEMPERATURA

HRC 70 POMPE DI CALORE AD ALTISSIMA EFFICIENZA ANCHE PER IMPIANTI AD ALTA TEMPERATURA HRC 70 POMPE DI CALORE AD ALTISSIMA EFFICIENZA ANCHE PER IMPIANTI AD ALTA TEMPERATURA 2 POMPE DI CALORE AD ALTISSIMA EFFICIENZA HRC 70 IL RISCALDAMENTO GARANTITO ANCHE CON I GRANDI FREDDI PROPRIO QUANDO

Dettagli

Comune di Cagliari. Servizi Tecnologici Ufficio Reti MANIFESTAZIONE DI INTERESSE

Comune di Cagliari. Servizi Tecnologici Ufficio Reti MANIFESTAZIONE DI INTERESSE Comune di Cagliari Servizi Tecnologici Ufficio Reti MANIFESTAZIONE DI INTERESSE CREAZIONE, GESTIONE E MANUTENZIONE DI AREE HOT SPOT SUL TERRITORIO COMUNALE Progetto Karalis Wi-Fi DISCIPLINARE TECNICO Durata

Dettagli

AZIENDA POLICLINICO UMBERTO I

AZIENDA POLICLINICO UMBERTO I AZIENDA POLICLINICO UMBERTO I GARA A PROCEDURA APERTA AI SENSI DELL ART. 3 COMMA 37 DEL D.LGS 163/2006 E SS.MM.II. PER LA SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO DI N. 200 COLLABORATORI PROFESSIONALI

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO DELIBERAZIONE 10 MARZO 2016 88/2016/A ADESIONE DELL AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO ALLA CONVENZIONE, STIPULATA DALLA SOCIETÀ CONSIP S.P.A., DENOMINATA CONVENZIONE APPARECCHIATURE

Dettagli

Servizio Sanitario - REGIONE SARDEGNA. Chiarimento n. 1. Data richiesta: 09/07/2012. Richiesta:

Servizio Sanitario - REGIONE SARDEGNA. Chiarimento n. 1. Data richiesta: 09/07/2012. Richiesta: Servizio Sanitario - REGIONE SARDEGNA Procedura Aperta d'appalto per la fornitura, chiavi in mano, di N 9 Riuniti Odontoiatrici da destinare a Poliambulatori vari della A.S.L. N 5 di Oristano. Data richiesta:

Dettagli

LA POSIZIONE ASSOCIATIVA IN TEMA DI CONTROLLO REMOTO DEL DISPOSITIVO MEDICO CARDIACO IMPIANTABILE NELLE PROCEDURE DI ACQUISTO PER LA FORNITURA DI

LA POSIZIONE ASSOCIATIVA IN TEMA DI CONTROLLO REMOTO DEL DISPOSITIVO MEDICO CARDIACO IMPIANTABILE NELLE PROCEDURE DI ACQUISTO PER LA FORNITURA DI LA POSIZIONE ASSOCIATIVA IN TEMA DI CONTROLLO REMOTO DEL DISPOSITIVO MEDICO CARDIACO IMPIANTABILE NELLE PROCEDURE DI ACQUISTO PER LA FORNITURA DI PACEMAKER, DEFIBRILLATORI E RELATIVI ELETTROCATETERI INDICE

Dettagli

Regione Molise DIREZIONE AREA I

Regione Molise DIREZIONE AREA I ALLEGATO B) DETERMINA DIRETTORE D AREA Regione Molise DIREZIONE AREA I SPETT.LE IMPRESA Via N. ( ) OGGETTO: Evento annuale di Comunicazione dei PP.OO.RR. Molise FESR e FSE 2007/2013 del 26 Febbraio 2014:

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO. Il telecomandato radiologico dovrà essere, in ogni caso, di ultima generazione immessa e presente sul mercato.

CAPITOLATO TECNICO. Il telecomandato radiologico dovrà essere, in ogni caso, di ultima generazione immessa e presente sul mercato. PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA ED INSTALLAZIONE, CHIAVI IN MANO, DI N. 1 TELECOMANDATO RADIOLOGICO CON STATIVO PENSILE PER IL SERVIZIO DI RADIOLOGIA DEL POLIAMBULATORIO DI SENORBÌ SIC

Dettagli

COMUNE DI PRATO. Profilo di committente: Il capitolato d oneri e la documentazione complementare sono disponibili

COMUNE DI PRATO. Profilo di committente: Il capitolato d oneri e la documentazione complementare sono disponibili 1 COMUNE DI PRATO Bando di gara (redatto secondo l allegato X.1, D.lgs n. 163/2006) SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale:

Dettagli

Provincia di Forlì-Cesena

Provincia di Forlì-Cesena Provincia di Forlì-Cesena PROGETTAZIONE E MANUTENZIONE FABBRICATI Fascicolo n. 2013/06.06.02/000002 DETERMINAZIONE N. 1976 del 30/09/2013 OGGETTO: DETERMINA A CONTRATTARE PER SERVIZIO DI MANUTENZIONE ORDINARIA

Dettagli

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

IL DIRIGENTE SCOLASTICO Prot. N. 1666/C14 Frattamaggiore, 06/06/ 2014 IL DIRIGENTE SCOLASTICO CONSIDERATO che questa Scuola ha la necessità di rinnovare il Contratto per la fornitura in noleggio di n. 2 multifunzioni; VISTO l

Dettagli

Circolare N.73 del 2 Maggio 2013

Circolare N.73 del 2 Maggio 2013 Circolare N.73 del 2 Maggio 2013 Conto termico, via agli incentivi Gentile cliente con la presente intendiamo informarla che sono state pubblicate sul sito della GSE le regole tecniche per beneficiare

Dettagli

CHIARIMENTI DEL 04/07/2012

CHIARIMENTI DEL 04/07/2012 CHIARIMENTI DEL 04/07/2012 Nell Art. 11 LOTTO 1 Sistema di teleassistenza domiciliare pg 6, al punto 3, è richiesto: Certificazione da cui risulti il possesso del marchio di qualità CE degli apparecchi

Dettagli

DETERMINA DIRIGENZIALE PER ACQUISTI IN ECONOMIA IL DIRIGENTE SCOLASTICO

DETERMINA DIRIGENZIALE PER ACQUISTI IN ECONOMIA IL DIRIGENTE SCOLASTICO Prot. n 5923/A37 San Prospero, 15 dicembre 2014 DETERMINA DIRIGENZIALE PER ACQUISTI IN ECONOMIA IL DIRIGENTE SCOLASTICO VISTA VERIFICATO VERIFICATO VISTO PREMESSO DATO ATTO VERIFICATO la delibera del Consiglio

Dettagli

Italia-Napoli: Gas medici 2013/S 242-420803. Bando di gara. Forniture

Italia-Napoli: Gas medici 2013/S 242-420803. Bando di gara. Forniture 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:420803-2013:text:it:html Italia-Napoli: Gas medici 2013/S 242-420803 Bando di gara Forniture Direttiva 2004/18/CE Sezione I: Amministrazione

Dettagli

LE FASI DELL AUDIT ENERGETICO

LE FASI DELL AUDIT ENERGETICO LE FASI DELL AUDIT ENERGETICO 1. FASE PRELIMINARE L auditor incaricato provvederà a raccogliere una serie di informazioni preliminari riguardanti il tipo di attività dell azienda, gli edifici del sito

Dettagli

R E P U B B L I C A I T A L I A N A C I T T À M E T R O P O L I T A N A D I T O R I N O SERVIZIO APPALTI,CONTRATTI ED ESPROPRIAZIONI

R E P U B B L I C A I T A L I A N A C I T T À M E T R O P O L I T A N A D I T O R I N O SERVIZIO APPALTI,CONTRATTI ED ESPROPRIAZIONI R E P U B B L I C A I T A L I A N A C I T T À M E T R O P O L I T A N A D I T O R I N O SERVIZIO APPALTI,CONTRATTI ED ESPROPRIAZIONI Via Maria Vittoria n. 12-10123 TORINO http://www.cittametropolitana.torino.it/servizi/appalti

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA REGIONE VENETO AZIENDA U.L.S.S. N. 20 VERONA BANDO DI GARA

REPUBBLICA ITALIANA REGIONE VENETO AZIENDA U.L.S.S. N. 20 VERONA BANDO DI GARA Prot. n. 60711 REPUBBLICA ITALIANA REGIONE VENETO AZIENDA U.L.S.S. N. 20 VERONA BANDO DI GARA Bando di gara per l appalto in Global Service della conduzione, attivazione e gestione tecniche del nuovo Ospedale

Dettagli

1. Premessa Il progetto mira a operare una rivalutazione generale delle architetture impiantistiche, volendo dare peso non solo all efficientamento energetico, ma piuttosto ripensando in toto gli impianti,

Dettagli

Allegato E al Decreto n. 17 del 23.02.2016 pag. 1/5

Allegato E al Decreto n. 17 del 23.02.2016 pag. 1/5 Allegato E al Decreto n. 17 del 23.02.2016 pag. 1/5 R E G I O N E V E N E T O Segreteria Regionale per la Sanità Coordinamento Regionale Acquisti per la Sanità * * * * * * LOTTO N. 2 FORNITURA DI SISTEMI

Dettagli

LINEE GUIDA Realizzazione impianto di condizionamento PET RADIOLOGIA CENTRALE

LINEE GUIDA Realizzazione impianto di condizionamento PET RADIOLOGIA CENTRALE LINEE GUIDA Realizzazione impianto di condizionamento PET RADIOLOGIA CENTRALE DESCRIZIONE DEGLI IMPIANTI TERMOMECCANICI Generalità La scelta del tipo d impianti termici da adottare per il reparto PET è

Dettagli

Allegato A Schema di Piano Industriale Istruzioni per la redazione

Allegato A Schema di Piano Industriale Istruzioni per la redazione Allegato A Schema di Piano Industriale Istruzioni per la redazione Il piano industriale deve contenere il flusso di cassa operativo secondo lo schema A1. La Commissione verifica la congruità del piano

Dettagli

CENTRI DIURNI INTEGRATI PER ANZIANI (C.D.I.)

CENTRI DIURNI INTEGRATI PER ANZIANI (C.D.I.) CENTRI DIURNI INTEGRATI PER ANZIANI (C.D.I.) Criteri generali del Bando Stanziamento Lo stanziamento complessivo deliberato dalla Compagnia di San Paolo per la realizzazione nel territorio della regione

Dettagli

CAV S.p.A. Concessioni Autostradali Venete

CAV S.p.A. Concessioni Autostradali Venete CAV S.p.A. Sede Legale: via Bottenigo, 64 a 30175 Marghera Venezia Tel. 041 5497111 - Fax. 041 935181 R.I./C.F./P.IVA 03829590276 Iscr. R.E.A. VE 0341881 Cap. Sociale 2.000.000,00 AUTOSTRADE IN CONCESSIONE:

Dettagli

ALLEGATO A - SCHEDA TECNICA

ALLEGATO A - SCHEDA TECNICA CARATTERISTICHE MINIME (PENA L ESCLUSIONE E LA NON AMMISSIONE ALLA GARA) Destinazione d uso: Impiego di tecnologie radiologiche 3D (TC) per la realizzazione di dispositivi protesici custom made Ubicazione:

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI. (art. 30 del D.Lgs. 163/2006)

CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI. (art. 30 del D.Lgs. 163/2006) COMUNE DI IMPRUNETA Provincia di Firenze CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI (art. 30 del D.Lgs. 163/2006) ALLEGATO Interventi sugli impianti elettrici Il Responsabile

Dettagli

CONSIP S.p.A. Gara per la fornitura di Autovetture e servizi connessi in favore della Pubblica Amministrazione ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA

CONSIP S.p.A. Gara per la fornitura di Autovetture e servizi connessi in favore della Pubblica Amministrazione ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA Allegato 2 Offerta tecnica Pag. 1 di 19 ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA precisa che nella dicitura della busta B deve essere indicato specificamente il Lotto cui si riferisce l offerta.

Dettagli