PRESIDENTE: Bene, allora devo giustificare gli assessori Rossi e Galli, poi i consiglieri

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PRESIDENTE: Bene, allora devo giustificare gli assessori Rossi e Galli, poi i consiglieri"

Transcript

1 APPELLO PRESIDENTE: Bene, allora devo giustificare gli assessori Rossi e Galli, poi i consiglieri Leporoni, Bonafoni, Sforza, Girolametti e Pellegrini, 13 presenti la seduta è valida, sono, nomino scrutatori i consiglieri Meloni, Crocetti e Arcioni. Ha chiesto per comunicazioni il consigliere Arcioni, prego. CONSIGLIERE ARCIONI: Grazie presidente, buongiorno a tutti, una cosa velocissima, io ho portato questa riproduzione della pala eolica per ricordare a tutti, abbiamo avuto un colloquio anche con il Sindaco, che il 22 di questo mese ci dovrebbe essere una conferenza dei servizi in regione relativamente alla proposta da parte della ditta Emme3 dell'impianto maxi eolico a Campodiegoli, volevamo ricordare diciamo con questa comunicazione che l Umbria, la regione Umbria già si è espressa contraria alla realizzazione dell'impianto, quindi auspichiamo che il comune di Fabriano e la regione Marche si esprima, si esprimano anche loro con questo punto di vista, grazie mille. PRESIDENTE: Grazie consigliere Arcioni, non ci sono altre comunicazioni.

2 PRESIDENTE: Quindi passiamo all'approvazione del verbale della seduta precedente ovvero quello del 4 ottobre dal numero 81 al numero 98, poi quelli del 20 ottobre, la votazione è aperta. Scusate siamo in fase di votazione però non abbiamo mi sa il numero legale, bisogna rifare l'appello, non conta il Sindaco. Allora sono le 9:12 minuti alle 9:20 rifacciamo l appello e continuiamo con la prosecuzione, grazie. APPELLO PRESIDENTE: 14 presenti la seduta è valida, ripartiamo da dove ci erano lasciati, ovvero mettiamo in votazione l'approvazione dei verbali delle sedute precedenti, ovvero la seduta del 4 ottobre e sono i numeri dall'81 al 98 e la seduta del 20 ottobre il numero 99, la votazione è aperta PRESENTI 15 ASTENUTI 3 CONTRARI 0 FAVOREVOLI 12 ESITO APPROVATO PRESIDENTE: Hanno partecipato al voto 15 consiglieri; Voti validi 15; Astenuti 3: Silvi, Leli e Solari; Contrari: Nessuno; Favorevoli 12; il consiglio approva.

3 PRESIDENTE: Sono le ore 9:23 inizia l ora delle interpellanze e delle interrogazioni. Punto numero 3 all'ordine del giorno, interpellanza su procedura per l'affidamento in project financing della realizzazione della gestione di una residenza protetta, casa di riposo, casa albergo e centro diurno per anziani, presentata dai consiglieri Arcioni e Romagnoli, il relatore è l'assessore Alianello, un attimo, illustra il consigliere Arcioni, prego. CONSIGLIERE ARCIONI: Grazie presidente, buongiorno a tutti, allora questo il primo atto che come Movimento Cinque Stelle abbiamo fatto relativamente diciamo a questo affidamento di questo project financing, per la realizzazione della gestione, della residenza protetta casa di riposo, in questo periodo consideriamo diciamo questa vicenda, diciamo noi come Movimento Cinque Stelle, una di quelle vicende tristi, vicende tristi per tutta la comunità, perché diciamo questa storia è poco chiara e soprattutto noi abbiamo la consapevolezza che anche dal punto di vista meramente economico, al di là dell'arroganza nella gestione di alcune vicende relativamente diciamo al tentativo di esproprio dei terreni dell'agraria, che vogliamo ricordare ancora a tutti è un'eccellenza a livello non solo regionale ma a livello nazionale per quello che riguarda gli istituti tecnici agrari, poi per le modalità con cui questa cosa è stata partorita, noi abbiamo presentato su questa vicenda un interpellanza ed una mozione, adesso leggiamo l interpellanza, considerando che relativamente alla procedura per l'affidamento in project financing della realizzazione e della gestione di una residenza protetta, casa di riposo, casa albergo, centro diurno per anziani, risulta sull'atto di gara che a carico del comune vi è la resa disponibile dell'area, nello stesso documento vengono accennati lavori che dovranno essere effettuati dal comune che sono: la realizzazione della necessaria strada di accesso alla struttura e relativo spostamento dei sotto servizi di fognatura della scuola Allegretto di Nunzio; dovrà essere inoltre spostato l elettrodotto di media tensione ed interrato in posizione idonea, è previsto, leggiamo sempre negli atti, lo spostamento della concimaie per una distanza di almeno 100 metri dalla struttura, è probabile la necessità di dover ricollocare la stalla costruendone

4 una nuova, questo non ce lo siamo inventati noi ma qui abbiamo l'estratto diciamo del documento che se volete potete leggere tutti e quindi queste cose vengono riportate all'interno del procedimento, quindi come interpellanza il Movimento Cinque Stelle chiede se i quattro punti sopra indicati sono tutti e solo i lavori a carico del comune, o se vi sono altre attività onerose da considerare, chiediamo anche quale sia la somma che è stata stanziata per quest'attività e soprattutto in che voce del bilancio sia compreso questo stanziamento, grazie. PRESIDENTE: Grazie consigliere Arcioni, prego assessore Alianello. ASSESSORE ALIANELLO: Allora preliminarmente Joselito dobbiamo inquadrare a che punto è adesso la situazione, la situazione è un progetto a livello preliminare, quindi non c'è ancora una progettazione esecutiva, e poi vado a rispondere ai punti uno per uno, però questo è importante per farti capire che comunque è solo a livello preliminare ad oggi. Per quanto riguarda la realizzazione della strada di accesso non è, non va, non è il comune che deve provvedere a fare la strada d accesso ma è la ditta aggiudicatrice che provvede a suo onere e spese alla completa realizzazione della strada; per quanto riguarda lo spostamento dell'elettrodotto di media tensione o l interramento c'è un apposito capitolo previsto sul progetto dove non vengono individuati punto per punto quali sono i servizi o i sotto servizi che andranno, che dovranno essere modificati,, o che dovranno essere spostati, quindi sarà nel momento in cui dal progetto preliminare si passa alla fase esecutiva che andranno valutate di volta in volta le esigenze di spostare o di interrare servizi o sotto servizi, allora a quel punto si saprà che cosa bisognerà fare per ognuno di questi servizi e sotto servizi, al momento non lo sappiamo perché il progetto è ancora a livello preliminare, per quanto riguarda la concimaia effettivamente la concimaia dovrebbe essere spostata, però anche qui dobbiamo fare un discorso più ampio, la concimaia è a servizio della stalla, la stalla siccome fa parte di un istituto didattico è considerata, o potrebbe essere considerata, come aula didattica, quindi se non si considera la stalla come punto di allevamento zootecnico in sé per sé, quindi come riproduzione,

5 quindi può essere, viene, verrà o potrà essere considerato come aula didattica anche perché magari all'interno di questa stalla c'è 1, 2, 3 capi, non quindi 10, 15, 20, può rientrare nell'attività zootecnica vera e propria, anche in quel caso potrebbero essere erogate le distanze dei 100 metri, individuati ed indicati, e quindi potrebbe non esserci questa necessità di spostare le concimaie o stalla, però ripeto siamo sempre a livello di progetto preliminare, quindi nel momento in cui poi si passerà alla fase esecutiva verranno poi valutate tutte queste cose, proprio perché non c'è ancora la fase esecutiva e non sappiamo per l'interramento, spostamento, gestione di sotto servizi, concimaie, stalla,quali saranno i provvedimenti che poi verranno presi in fase esecutiva, chiaramente non avendo la quantificazione di questi costi non abbiamo in questo momento previsto in bilancio, perché è impossibile prevederli in quanto non c'è niente se non a livello ancora preliminare quindi di idea, non abbiamo previsto nei capitoli specifici del bilancio quali potrebbero essere le spese che il comune dovrà o potrà sostenere per queste attività, quindi attualmente non c'è niente, nel momento in cui e se il progetto avrà, sfocerà in una fase esecutiva potremmo avere la quantificazione e quindi l'individuazione sia dei capitoli specifici di spesa che gli importi da attribuire ad ogni capitolo. PRESIDENTE: Grazie assessore, prego consigliere Arcioni per replica. CONSIGLIERE ARCIONI: Quindi mi sembra, correggimi Claudio se sbaglio od ho capito male, che comunque l'impegno da parte del comune a sostenere queste spese, che comunque non sono state ancora quantificate quindi potrebbero essere di varia natura, comunque di fatto c'è? ASSESSORE ALIANELLO: per quanto riguarda i servizi e sotto servizi si CONSIGLIERE ARCIONI: ecco io sinceramente rimango, questa è una genesi della giunta precedente, però poi dopo arriveremo, dettagli ancora più secondo me allarmanti quando discuteremo la mozione, ribadisco che questo è un parto della giunta, della giunta Sorci, che fra

6 l'altro in maniera schizofrenica diciamo ha deliberato prima la non costruzione, ma poi ci arriveremo, se discuteremo questa mattina la mozione, però veramente qui si sta sfiorando la follia, soprattutto la follia quando si sfiora con i soldi che sono dei cittadini per noi è una follia estremamente pericolosa, perché oggi abbiamo sentito dalla voce dell'assessore che fondamentalmente il comune si è impegnato a sostenere queste spese, però non sappiamo l'entità, la cosa personalmente la ritengo gravissima e fra l'altro fa parte di quella che è la storia del project financing in Italia, perché l'equazione del project financing in Italia è quella che i guadagni sono privati mentre gli oneri sono tutti pubblici, poi lo vedremo meglio anche nella mozione, noi ribadiamo che il progetto è una cosa folle, anche perché secondo me questa giunta dovrebbe avere il coraggio, perché voglio sottolineare un'altra cosa, qui quando qualcuno dice blocchiamo i progetti la prima frase che sento dire, attenzione perché ci sono le penali, i privati ci fanno causa, ci sono le penali, dobbiamo incominciare a spiegare ai privati che affrontano questi progetti che se l'atto che ha prodotto l'autorizzazione a progetto se è viziato, e per me questa mattina l'atto è già viziato, perché se un comune non sa quali saranno gli oneri per rendere servibile l'area per me l'atto e già viziato, ecco i privati imprenditori devono sapere che se l'atto comunque ha un vizio il comune non deve risarcire assolutamente nulla, perché è compito del privato verificare, verificare, che l appalto che viene dato dall'ente pubblico era un appalto che non ha vizi di forma, io già la risposta, e ringrazio l'assessore della risposta che ci ha dato, perché ripeto si configura a quello che, a parte ripeto voglio tornare sull'arroganza con cui è stata gestita questa cosa, ignorare ripeto un istituto che è un istituto storico, sul quale sia noi nel nostro programma, ma penso che anche nel programma della maggioranza doveva essere questo istituto rimesso al centro di un'azione di riqualificazione agricola in senso generale del nostro territorio, ecco è stato un atto assolutamente di un arroganza allucinante, non condiviso con nessuno, fra l'atto con delle schizofrenia, con delibere approvate di non approvazione del progetto, poi ci siamo tornati a quattro giorni dalla fine del mandato, ecco a noi questa cosa ci puzza un molto, cioè fa molto parte di quei comportamenti di qualcuno che quando uno lascia deve comunque garantire qualcosa a qualcuno, noi ripeto ci torneremo su questa

7 mozione perché questa secondo me è una cosa gravissima che creerà fra l'altro un precedente per quella porzione di territorio che per noi è sagra, perché fa riferimento ad un istituto ripeto che è un istituto di eccellenza a livello nazionale, per quello che riguarda gli istituti tecnici agrari, ecco noi ci torneremo con la mozione, però su questa cosa vorremmo vederci veramente chiaro, io penso che la giunta che si è insediata non può fare a meno, considerando anche quello che ha riportato l'assessore, non può fare a meno di dire che questa è una cosa folle, perché se io ho dato l'autorizzazione senza sapere, fra l'altro la cosa allucinante è che la porzione, la porzione di terreno che viene fra l'altro scippato all'istituto, all'allegretto di Nunzio, non era a conoscenza neanche il preside, quindi tutta questa vicenda ha i connotati veramente della beffa e dell'arroganza, grazie. PRESIDENTE: Non è previsto, però ecco, chiede la parola l assessore Alianello per un chiarimento, prego. ASSESSORE ALIANELLO: Un chiarimento che mi sembra opportuno perché probabilmente non sono stato chiarissimo, cioè la convenzione Joselito non è firmato, quindi il comune ad oggi ufficialmente e sostanzialmente non si è impegnato in niente, la convenzione non è firmata, in più sapete che c'è un ricorso al Tar su questa cosa, quindi ad oggi, perché prima ho fatto il cappello dicendo siamo in fase preliminare, perché effettivamente questa amministrazione finché non firma la convenzione non si è impegnato in niente, in sede di contrattazione potrebbero, e la bozza di convenzione diventa più bozza di convenzione nel momento in cui potrebbe essere sottoscritta, tutte quelle indicazioni del sotto servizi potrebbero essere assolutamente stralciate, quindi ad oggi ufficialmente il comune non si è impegnato in nulla, mi sembrava importante farlo sapere anche perché così CONSIGLIERE ARCIONI: si però arrivati a questo punto, solo una precisazione, cioè a me fa piacere la risposta però ce la facciamo come nuova giunta insediata a buttare il cuore al di là

8 dell'ostacolo e a dire che questa operazione non va fatta, perché non c'erano assolutamente nessun tipo di crisma per essere realizzata questa struttura, cioè ce la facciamo, sarebbe un atto importante per la nuova giunta che si è insediata, perché non c'è assolutamente bisogno, poi ci torneremo con la mozione, perché noi una struttura già ce l'abbiamo, capito, e con un decimo di quello che va investito sulla nuova struttura si potrebbe rendere eccellente quella già esistente. PRESIDENTE: Grazie.

9 PRESIDENTE: Punto 4 all'ordine del giorno, interpellanza sulla carenza di segnaletica turistica nella nostra città con particolare riferimento alle indicazioni per l'area di sosta camper, presentata dai consiglieri Leli, Urbani, Silvi, relatore assessore Balducci, la illustra il consigliere Leli, prego. CONSIGLIERE LELI: Grazie presidente, buongiorno a tutti, premesso che il turismo è uno dei settori che può dare un contributo anche importante per il nostro territorio, anche per quanto riguarda l'occupazione, quindi premesso anche che il comune si è dotato di una nuova area per la sosta dei camper, area che è dimensionata al punto da contenere lo stazionamento di 15 mezzi nei pressi dello stadio comunale, tutto ciò premesso, chiediamo alla presente amministrazione per quale motivo nei principali parcheggi cittadini, ovverossia quelli più vicini e quindi funzionali alla visita del centro storico, è stato posto il divieto di sosta dei camper, ed al contempo manca un cartello che dia le indicazioni minime per indirizzare i turisti verso l'area appositamente destinata allo stazionamento dei camper. In secondo luogo chiediamo se l'amministrazione ritiene che aver posizionato l'area di sosta per i camper in zona periferica, ovverossia vicino ad un centro commerciale piuttosto che al centro storico, sia una sciolta come dire strategica, se l'amministrazione intende ancora provvedere ad un'area di sosta per i camper più vicina al centro storico in modo tale da evitare di scoraggiare i turisti che in questo modo sono costretti a lasciare i loro mezzi lontano ancora dal centro; ed infine se l'amministrazione intende con un apposita e chiara segnaletica ad hoc fornire delle opportune alternative, quali ed esempio prevedere posti nuovi di tipo 4, 5, all'interno dei due parcheggi principali distribuiti tra il parcheggio di viale Moccia ed il parcheggio del torrione, grazie. PRESIDENTE: Grazie consigliere Leli, risponde l'assessore Balducci, prego. ASSESSORE BALDUCCI: Buongiorno a tutti, siamo a Fabriano, qui l'area sosta attrezzata per i camper è in una posizione strategica, vicinissima agli impianti sportivi ed ai centri commerciale, e

10 vicina al centro storico della città, l'area può ospitare fino a 16 camper, con la possibilità di allacciarsi alla rete elettrica, eccetera eccetera, questa recensione non è uno spot pubblicitario del comune di Fabriano messo sul sito Fabriano turismo punto it, ma è la definizione che la Uni Camping, che è l'associazione nazionale dei camperisti, dà presentando l'area di sosta di Fabriano, per cui penso che questo solo basterebbe a rispondere ad una buona parte di questa interpellanza, voglio aggiungere che tra le, questa nostra area è messa tra le aree di eccellenza regionali, tra le altre cose la regione Marche ha contribuito alla realizzazione con una cospicua somma, non solo, il comune di Fabriano fa parte dei comuni amici del turismo itinerante, sempre, diciamo un'onorificenza data dall'uni Camping, ora vi spiego perché l'area camper all'epoca è stata posizionata laggiù, è stata posizionata laggiù perché, perché come dice giustamente l'uni Camping è baricentrica rispetto alla cittadella dello sport, rispetto ai centri commerciale, non è lontana dal centro, se uno non vuole venire al centro con il camper ha una fermata del bus esattamente sull area di sosta con tutti i cartelli indicatori di quanto può trovare a Fabriano, per di più essendo un'area aperta non ha bisogno di un presidio, il presidio ce lo garantiscono i custodi degli impianti sportivi, nonostante questo ogni tanto abbiamo anche delle difficoltà, nel senso che ogni tanto qualche atto di vandalismo lo abbiamo dovuto subire, ma questo può essere anche, ci può stare, però l'altro indicatore che ci ha determinato a scegliere quell'area è stato anche questo presidio giornaliero, quotidianamente il custode degli impianti sportivi si fa un giro sull area di sosta e segnala se c'è qualche problema. Teniamo conto poi la presenza, diciamo il discorso anche degli impianti sportivi è fondamentale perché ogni qualvolta c'è una manifestazione sportiva spesso coloro che vengono a Fabriano vengono in camper, di conseguenza è gioco forza essere immediatamente vicini, lascio immaginare il vantaggio che c'è nell'essere vicini alle aree commerciali, per il centro storico tutto sommato non siamo lontanissimi, per cui si può venire in camper o con i servizi pubblici, tra le altre cose se vogliamo dire che quella è un'area un po' decentrata, non siamo gli unici in Italia ce ne stanno a bizzeffe di altri esempi di aree decentrate, molto più decentrate della nostra, non di cittadelle, così mi riferisco a Cortona, mi riferisco a San Gimignano di Perugia, Matera, queste che

11 mi sono venute in mente. Il discorso della sosta, se noi prevediamo delle aree di sosta per i camper, i camper hanno diritto di sostare per 72 ore, entro il limite di 72 ore non possiamo dire niente, segnalarlo, in questo senso si era pensato qualche anno fa di limitare la sosta dei camper nel parcheggio di via Cappuccini, quello è un parcheggio diciamo così strategico, serve alla scuola, serve al comune, serve alla città, ma non vietare il parcheggio in tutti gli altri parcheggi della città, il parcheggio del torrione gli ultimi signori di San Felice sul Tanare sono stati qui la scorsa settimana hanno parcheggiato li, ma ci stanno posti per i camper in via Angelelli, via Alessandro la Marmora, viale Moccia, in quasi tutti i parcheggi, escluso quello di via Cappuccini ma per queste motivazione. L'altra cosa è la segnaletica, ci sono segnali su ogni via di accesso a Fabriano per l'area sosta camper, ce n'è uno addirittura che basta arrivare sull'incrocio della Serraloggia, del comune, c è anche lì, poi, c è anche li, per cui non è, anche al centro l'abbiamo messo, però bisogna entrare un po' nell'ottica di come si muovono i camperisti, cioè i camperisti delle segnalazioni gli importa pochissimo, loro si muovono con i gps, essendo noi tra le aree di eccellenza inserite tra l Uni Camping, tra le aree di eccellenza, diciamo che facilmente raggiungibile, in ogni caso anche la segnaletica è stata, per quello che era necessaria, opportunamente indicata. PRESIDENTE: Grazie assessore Balducci, per replica consigliere Leli, prego. CONSIGLIERE LELI: Si, ringrazio l'assessore Balducci, lei come immaginerà noi abbiamo fatto questa interpellanza sulla base di segnalazioni che ci sono pervenuti da turisti e camperisti, capiamo si l'importanza di fare un'area attrezzata per la quale comunque è necessaria una, come dire, uno spazio ampio, verde che sia, comunque vicino al punto di appoggio come la cittadella dello sport, il nostro scopo era comunque quello anche di non lasciare comunque il centro storico più isolato in questo caso la periferia, perché com'è vero che ci sono delle gare sportive per cui vengono famiglie con i camper il fine settimana, è anche vero però che comunque il centro storico ha dei monumenti musei, per cui comunque se vogliamo facilitare l'accesso dei turisti anche in quella zona noi ecco

12 avevamo proposto questi 4, 5 posti, in modo tale proprio per facilitare la zona del centro storico, ringrazio comunque per la risposta. PRESIDENTE: Grazie consigliere Leli.

13 PRESIDENTE: Passiamo al punto numero 5 dell'ordine del giorno, ovvero interpellanza sullo stato di fatiscenza della recinzione del laghetto artificiale che si trova nei giardini pubblici, ex terreno scuola agraria, presentata dai consiglieri Silvi, Leli, Urbani, il relatore è l'assessore Alianello, illustra il consigliere Silvi, prego. CONSIGLIERI SILVI: Grazie presidente, io vorrei portare in questo consiglio questo problema, che all'interno dei giardini pubblici, realizzati sugli ex terreni della scuola agraria, è presente un laghetto recintato da uno steccato che al momento si trova in uno stato fatiscente ed indecoroso, come potete vedere nella foto allegata, noi chiediamo che questa amministrazione intervenisse nel più breve tempo possibile a ripristino dello steccato di protezione, al fine di evitare che qualche bimbo si trovi in una situazione di pericolo, noi vorremmo fare una proposta a questa amministrazione, che è quella di eliminare l'antiestetico laghetto artificiale che come arredo del parco risulta poco chic, come tutti sappiamo questa opera consuma acqua in quanto si ricicla, tuttavia questa operazione consuma energia elettrica inutilmente, solo pochi giorni all'anno, quasi mai l'acqua viene movimentata, rimanendo ferma e sporca nell invaso artificiale realizzato con una buca nel terreno con una guaina di pvc, allo stato attuale è un elemento, come dicevo prima, pericolosa perché la recinzione è demolita in più punti, ed è una vera manna per la riproduzione di zanzare e di altri insetti, noi pensiamo che sarebbe bello e utile eliminare prima di tutto il laghetto artificiale e realizzare sul posto uno spiazzo aperto ed un semplicissimo piano, che in primavera e in estate potrebbe essere utilizzato come solarium od altre cose, d'inverno addirittura potrebbe ospitare anche la pista di pattinaggio sul ghiaccio, grazie. PRESIDENTE: Grazie consigliere Silvi, risponde l'assessore Alianello, prego. ASSESSORE ALIANELLO: Ringrazio per l'interpellanza, comunque volevo dire all'amico Danilo, è chiaro che quando ci sono, come la recinzione caduta fatti così macroscopici noi lo

14 sappiamo, perché comunque non è che siamo chiusi dentro casa senza, quindi apprezzo la proposta di farci qualche altra cosa; sulla segnalazione che è rotta, cioè solo segnalazioni chiaramente inutili perché questo rifacimento della recinzione è in programmazione ormai da 25 giorni, solamente che come tu sai nei capitoli di spesa relativi al rifacimento di determinate cose abbiamo delle priorità di un certo tipo del genere, quindi la segnalazione diciamo è un po' ultronea perché è già in programmazione, verrà fatta nei tempi possibili. Invece sulle proposte che fai, sull'eliminazione della fontana per farci uno spiazzo solarium o comunque la posizione della pista di pattinaggio, al momento questa amministrazione non concorda con queste soluzioni perché ci sono delle motivazioni ben precise, allora la fontana comunque nel momento in cui è azionata ed ha quello schizzo di acqua molto importante comunque crea quella parte di ornato pubblico, comunque attira anche con la bellezza stessa di come è stata fatta apprezzamenti da parte, sia di coloro che vengono a visitare Fabriano che dei fabrianesi stessi, la realizzazione della fontana con il pvc è fatta in maniera tecnica specifica proprio perché il pvc non permette il filtraggio dell'acqua e quindi la dispersione dell'acqua perché è riciclata, quindi non c'è consumo di acqua, anche il fatto del ricettacolo di zanzare, tutte le zone dove c'è l'acqua, compresa anche la fontana sturinalto, è vero che può essere ricettacolo di zanzare, comunque è oggetto anche di attenzione quando si fanno le disinfestazioni, preventive e nei momenti in cui c'è la necessità di farla. Per quanto riguarda lo spazio in cemento, tu capisci adesso il solarium non hai bisogna dello spazio di cemento, perché se vuoi andare a prendere il sole come fanno tantissimi a Fabriano si sdraiano sull'erba, è anche più carino, più comodo, e più bucolico se vogliamo dirlo così ch invece che la spianata di cemento. Per quanto riguarda la pista di pattinaggio, il successo della pista di pattinaggio, oltre del pattinare in sé, è anche perché è collocate in zone molto vicine al centro, che portano, quando i genitori portano i bambini a pattinare sul ghiaccio, i ragazzetti a pattinare sul ghiaccio, nel tempo, nell ora, mezz'ora che stanno pattinando comunque si vanno a fare un giro, generalmente per fare gli acquisti di Natale, più la porti fuori dal centro o dalla zona dei negozi e comunque più questa seconda finalità, che è anche quella di riportare nel momento del massimo possibilità di acquisto per i commercianti

15 fabrianesi di distoglierli dalla zona dove essi sono situati, quindi per le tue due proposte questa amministrazione attualmente non le accoglie. PRESIDENTE: Grazie assessore, prego consigliere Silvi per replica. CONSIGLIERE SILVI: Già per le proposte già sapevo che la risposta era negativa, comunque la cosa principale è che questo steccato venga ripristinato il più presto possibile, grazie assessore. PRESIDENTE: Grazie consigliere Silvi.

16 PRESIDENTE: Passiamo al punto numero 6 dell ordine del giorno, l'interpellanza sul posizionamento di un cartello turistico, itinerari turistici delle Pievi, Abbazie e Monasteri, presentata dai consiglieri Urbani Leli e Silvi, il relatore è l'assessore Balducci, illustra il consigliere Urbani, illustra il consigliere Leli, prego. CONSIGLIERE LELI: Grazie presidente, premesso quindi che nella primavera scorsa presso l oratorio della carità è stata presentata l adesione del comune di Fabriano agli itinerari artistico religiosi che sono inseriti nel più ampio programma di sviluppo turistico, storico artistico religioso, tra le regioni dell'umbria e delle Marche, premesso anche che questa iniziativa fu a suo tempo presentata diciamo così come foriera di grandi aspettative ed opportunità per la nostra città, in quanto poteva fungere da grande attrattiva per i turisti anche che provenissero dalla regione Umbria, tutto ciò premesso chiediamo se gli interventi si siano ridotti al solo posizionamento di un unico cartello per la città, in cui è scritto appunto Pievi Abbazie e Monasteri; per quale motivo questo cartello è stato però posto in prossimità dell'area giochi dei bambini presso i giardini pubblici, dove a meno che un turista non si sia perso difficilmente passa; se inoltre l'amministrazione non ritenga utile porre mano ad una indicazione segnaletica di qualità, ovverossia posta nei punti strategici, cioè nei punti di arrivo dei turisti, ovverossia presso la stazione ferroviaria, il parcheggio degli autobus, i due parcheggi principali della città; infine vorremmo sapere se vi sono altri interventi propedeutici per questo turismo di qualità di cui si era parlato appunto nell'oratorio della carità in quella sede, oppure se dobbiamo pensare che tutte queste grandi aspettative di fatto si siano ridotte solo al posizionamento di un unico, aggiungerei anche triste, cartello isolato li nell'area giochi dei bambini, grazie. PRESIDENTE: Grazie consigliere Leli, prego assessore Balducci.

17 ASSESSORE BALDUCCI: Grazie presidente, guardi io vi ringrazio per l'interrogazione, per l'interpellanza, che avete fatto, perché lei in questa interpellanza evidenzia un'assoluta non conoscenza del progetto, per cui ne approfitto per poterlo dire a voi, ed un po a tutti, se non era stato ben chiaro quando all'epoca è stato presentato, anche prima dell'ultima volta che tu hai citato nella presentazione dell interpellanza, cominciamo dal cartello, mi sorprende che non abbiate colto il motivo per cui il cartello è stato posizionato in quello spazio antistante la sala giochi, ma sul vialetto che collega il parcheggio di viale Moccia per i pullman, per le macchine, per i camper che dicevi prima, con il Museo della Carta e della Filigrana, su quel vialetto passano per gran parte, non i turisti spersi, perduti, o che vanno a farsi una passeggiata per il giardino, sul quel vialetto l anno scorso sono passate persone, se un cartello, triste non mi sembra, però se tu lo definisci triste sarà triste, penso che sarà stata la gioia delle persone che sono passate la davanti e che hanno potuto vedere che nel nostro territorio non c'è solo il Museo della Carta e della Filigrana, ma se uno ama un po' di cultura storica e vuole riscoprire un po' della nostra storia può ancora, può fermarsi ed andare per questi percorsi che li sono indicati; non è l'unico cartello che è stato posizionato nel comune di Fabriano, i cartelli di quel tipo ne sono stati posizionati 6 nel comune di Fabriano, questo è quello che è posizionato a Fabriano, gli altri sono a San Silvestro, all'eremo di Valleremita, San Biagio in Caprile, San Cassiano in Val Bagnola, e l'eremo di Val di Castro, se voi avete visto le riprese di Sereno Variabile del 20 ottobre, quando il conduttore Bevilacqua ha parlato del territorio di Val di Castro si è posizionato esattamente vicino al cartello, uguale identico a quello che tu vedi ai giardini, questo mi fa capire che se una trasmissione televisiva, per la quale l'aspetto dell'immagine è fondamentale, ha deciso di far parlare il conduttore nelle immediate vicinanze, riprendendo il conduttore ed il cartello questo cartello tanto triste non sarà certamente, anzi è televisivamente apprezzabile, però se fossero stati, altrettanti cartelli sono stati messi negli altri 9 comuni che hanno aderito al progetto interregionale Marche ed Umbria, ma se fossero state solamente questi 50, 60, cartelli posizionati in questo territorio vasto che comprende 3 comuni marchigiani, iniziali, questa è la prima fase del progetto interregionale, per cui Sassoferrato

18 Fabriano e Fiuminata, i 9 comuni umbri, da Nocera fino a Scheggia Pasce Lupo, se questi amministratore di questi 9 comuni, oggi diventati 10 perché ha chiesto l'adesione il comune di Frontone noi l'abbiamo chiaramente accettato, avessero fatto con circa ,00 questi cartelli sarebbero da prendere l amministrazione, non i tecnici dei comuni, ma l'amministratori e farsi ridare i soldi perché l avremmo buttati via, allora vi dico che cosa ci abbiamo fatto, oltre a questo, queste sono cose che sono state presentate anche a Fabriano, strano che non ne sapete niente, la settimana liturgica sono state date a tutti, adesso dico una cosa visto che si parlava di Pieve Abbazie e Monasteri, sono stati dati a tutti coloro che hanno partecipato alla settimana liturgica l'anno scorso qua, ma precedentemente, poi dopo vi dico anche dove l'abbiamo presentate, voglio andare per ordine però, che cosa ha prodotto oltre a questi cartelli, il cartello é l'ultima cosa che è stata fatta, è stata prodotta la prima vera guida turistica interregionale tra le Marche e l Umbria, ed è una guida particolare, è una guida particolare che è composta da 116 pagine, me lo sono scritto perché altrimenti tutte non me le ricordo, su queste 116 pagine ci sono i 7 itinerari turistici che possono essere percorsi a piedi, in mountain-bike, in macchina, uno se li sceglie come possibile, che sono gli stessi che poi tu ritrovi sui cartelli, ma se fossero, ed è in italiano e in inglese, ed è scritta, all'interno di questa guida, proprio per il discorso turistico, abbiamo introdotto la guida all'ospitalità, è un inserto, è un inserto di 20 pagine, cosa c'è in questo inserto? in questo inserto ci sono tutte le strutture ricettive che possono offrire ospitalità lungo questi percorsi, perché un inserto? perché è ovvio che le strutture ricettive possono andare a cambiare anno per anno e noi anno per anno le aggiorniamo, infatti siamo già arrivati alle edizione 2012, perché la prima è stata del 2010, per cui e già la terza riedizione dell inserto, la guida non cambia la guida rimane uguale, non solo voi sapete oramai che il discorso cartaceo per quello che riguarda la promozione turistica comincia ad essere un po' obsoleto, chiaramente sul discorso su Fabriano turismo voi trovate tutta, tutta questa roba, per cui chiunque, in qualsiasi parte del mondo, può andare a vedere, se arriva dentro Fabriano turismo punto it, questo progetto interregionale, quello che è contenuto nella guida; dove è stata presentata la guida? la guida tutto sommato, il progetto interregionale nasce da un bando che il

19 comune di Fabriano e questi altri comuni ha vinto nel 2010 con un bando del ministero gestito dalle regioni, erano state presentate fra le Marche e le regioni limitrofe 9 progetti interregionali, ne sono stati scelti due, uno è questo, per cui una certa validità ce la, e non è stato presentato solo in regione Marche ed Umbria ma è stato presentato ad esempio all Enit, Parigi, l'ente nazionale per il turismo, all Istituto Italiano di cultura di Londra per cercare di promuoverlo, proprio perché Londra è collegata a Falconara fortunatamente con un volo diretto, in due ore si sta a Londra, se guardate i dati l'incremento degli inglesi è stato del 35% l anno scorso, significa che qualcuno è venuto anche da noi, qualcuno è venuto anche qui, non solo, questa guida cartacea è stata integrata con una carta turistica escursionistica, cosa significa? abbiamo preso tutti i percorsi in collaborazione con i Cai, con i due Cai il marchigiano e l umbro, percorsi che potevano essere fatti a piedi tra l Umbria e le Marche perché sono indicati sia i percorsi che le strade, con massima soddisfazione questa carta geo referenziata, tra le altre cose, per cui con tutti gli indicatori del GPS, c è stata richiesta dal comando provinciale dei vigili del fuoco di Perugia, proprio perché qui ritrovano tutte le strade che possono essere utili in caso di incendio, sulla scorta di questo l ingegner Manzella, il nuovo capo dei vigili del fuoco del nostro territorio, c'è la richiesta e noi gliela forniamo, per cui abbiamo fatto non solo una cosa che può essere utile dal punto di vista turistico ambientale, abbiamo fatto una cosa utile con questi soldi del ministero, abbiamo fatto una cosa utile addirittura in caso di necessità per gli incendi boschivi; continuiamo, sempre con i medesimi soldi se voi vedete il comune di Fabriano ha la mini guida in formato zeta card, l'avete vista quella guidina così, è stata fatta con questi soldi l aggiornata, riportando ovviamente all'interno di questa mini guida il discorso delle possibilità di interrelazione tra le Marche e l Umbria. Prima vi ho detto che su Fabriano turismo punto it ritrovate questa roba, vi posso anche dire che ormai il discorso digitale sta allargandosi in maniera esagerata, con il progetto interregionale cosa abbiamo fatto? voi sapete che girando con gli samrtphone uno può avere tantissime notizie su cosa uno trova in città o al di fuori di questa città, perfetto, vi ho detto che abbiamo geo referenziato tutti i siti di interesse sia artistici, sia culturali, sia di percorsi, Fabriano ha fatto città in tasca, voi con uno smartphone andate sul sito, o alll apple store, o

20 all'android market, per cui tutto, potete tranquillamente scaricarlo, mi mettete lo smartphone in tasca e cominciate a girare per Fabriano, a 200 metri da un punto di interesse, vi premetto ci sono i negozi, alberghi, musei, tutto, lui vi avvisa, voi lo aprite e li vi dice cosa avete e cosa trovate, vi da tutte le informazioni; questo progetto, questa prima fase del progetto è servita anche per un'altra cosa, a mettere in rete gli Iat, gli info point turistici dei 12, dei 9 comuni, anzi dei 10 comuni, per la prima volta si sono ritrovati ed hanno cominciato a collaborare in rete, lo diciamo tutti che l abbiamo fatto; abbiamo fatto anche dei tuctur, o dei press tour, per far vedere quello che avevamo, e penso che i risultati, preferenze televisive, presenze radiofoniche, promozioni, i risultati di questa campagna, finanziata sempre con i medesimi soldi di cui il comune di Fabriano ci ha messo non so se 5000,00, era il cofinanziamento su 150, finanziati con questa cosa, abbiamo fatto, diciamo i risultati delle presenze a Fabriano ci hanno dato ragione, per fortuna io dico, nel 2010 siamo cresciuti del 30%, inarrivabile quella possibilità da un anno all'altro, però l'anno scorso dove c'è stato un decremento di presenze turistiche generalizzato nell'italia, significativamente anche lungo la fascia costiera, noi abbiamo avuto l'8% di presenze turistiche in più rispetto all'anno prima, non è poco, non solo abbiamo mantenuto i dati l'abbiamo migliorati, ti posso dire un altra cosa, visto che la prima fase di questo progetto interregionale è stata, a detta di chi la verificata, eccellente, direi eccellente, ce ne hanno finanziati altre due, una seconda fase per ,00 per la costituzione dell'appennino bike park, cosa significa? individuare percorsi, sempre in questa fascia interregionale Marche ed Umbria di quei 10 comuni ad oggi, noi abbiamo chiesto anche ad altri comuni di entrare, per percorsi a piedi o in mountain-bike, e ci hanno finanziato anche una terza fase per ,00, voi sapete che il turismo enogastronomico sta diventando importante, perfetto, ci hanno finanziato questa terza fase proprio per fare dei percorsi enogastronomici su prodotti tipici locali fra questi 10 comuni, ad oggi siamo solamente in 10, penso di aver chiarito questo vuoto di conoscenze e penso di averlo chiarito a tutti, su questo stiamo facendo, ed io mi sento in dovere. perché quando ci vuole ci vuole, di ringraziare le strutture e i dipendenti pubblici dei 10 comuni, il comune di Fabriano ha coordinato tutta questa operazione e l ha anche pensata, è intervenuta anche

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

COMUNE DI PIANEZZA PROVINCIA DI TORINO

COMUNE DI PIANEZZA PROVINCIA DI TORINO ESTRATTO COMUNE DI PIANEZZA PROVINCIA DI TORINO VERBALE DI COMUNICAZIONI INTERROGAZIONI INTERPELLANZE. L anno duemilaquattordici addì trenta del mese di settembre alle ore 21:00 nella Sala delle adunanze

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo Valutazione Crediti e proposte Progetti Area Turismo a cura di Bruno Turra Questo documento intende affrontare l analisi delle priorità di valutazione nell area turismo individuandone le principali componenti

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione dell

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare 1 Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare.. 1. LA RAPPRESENTAZIONE DEI MEDIA Dal 23 aprile 2010 dai mezzi di comunicazione italiani, tramite: Agenzie stampa;

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela di Kristiina Salmela Gole di Fara San Martino (CH) Hei! Ciao! Sono un bel TONTTU - uno gnometto mezzo finlandese mezzo abruzzese, e mi chiamo Cristian alias Rikke. Più di sei anni fa sono nato nel Paese

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

DECRETO LEGISLATIVO LUOGOTENENZIALE 23 novembre 1944, n. 382

DECRETO LEGISLATIVO LUOGOTENENZIALE 23 novembre 1944, n. 382 DECRETO LEGISLATIVO LUOGOTENENZIALE 23 novembre 1944, n. 382 Norme sui Consigli degli Ordini e Collegi e sulle Commissioni centrali professionali Pubblicato nella Gazzetta ufficiale n. 98 del 23 Dicembre

Dettagli

E se domani non ci fossero più gli artigiani? Campagna di sensibilizzazione di Confartigianato Imprese Grosseto a tutela del lavoro

E se domani non ci fossero più gli artigiani? Campagna di sensibilizzazione di Confartigianato Imprese Grosseto a tutela del lavoro E se domani non ci fossero più gli artigiani? Campagna di sensibilizzazione di Confartigianato Imprese Grosseto a tutela del lavoro E se domani, d'improvviso, non esistessero più gli artigiani? Una macchina

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza COPIA COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza N. 64 del Reg. Delib. N. 6258 di Prot. Verbale letto approvato e sottoscritto. IL PRESIDENTE f.to Antecini IL SEGRETARIO COMUNALE f.to Scarpari N. 433 REP.

Dettagli

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto ARTICOLO 1- COSTITUZIONE E' costituito il Club denominato I Borghi più Belli d'italia ai sensi dello Statuto dell Associazione Nazionale Comuni Italiani, in breve ANCI.

Dettagli

Spiegami e dimenticherò, mostrami e

Spiegami e dimenticherò, mostrami e PROGETTO Siracusa e Noto anche in lingua dei segni Spiegami e dimenticherò, mostrami e ricorderò, coinvolgimi e comprenderò. (Proverbio cinese) Relatrice: Prof.ssa Bernadette LO BIANCO Project Manager

Dettagli

Fondazione Teatri delle Dolomiti

Fondazione Teatri delle Dolomiti Fondazione Teatri delle Dolomiti REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE D USO DEL TEATRO COMUNALE DI BELLUNO Il presente Regolamento disciplina le modalità di fruizione del Teatro Comunale da parte di terzi approvato

Dettagli

1 - Sulla preghiera apostolica

1 - Sulla preghiera apostolica 1 - Sulla preghiera apostolica Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Do una piccola istruzione di metodo sulla preghiera apostolica. Adesso faccio qualche premessa sulla preghiera apostolica,

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

inform@ata news n.02.14

inform@ata news n.02.14 inform@ata news n.02.14 Per contatti o segnalazioni: e-mail: r.fiore@flcgil.it siti internet: www.flc-cgiltorino.it www.flcgil.it la newsletter di informazione sulle problematiche del settore ATA della

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

CONSIGLIO COMUNALE DI OLGIATE COMASCO DEL 12/05/2010

CONSIGLIO COMUNALE DI OLGIATE COMASCO DEL 12/05/2010 CONSIGLIO COMUNALE DI OLGIATE COMASCO DEL 12/05/2010 SINDACO BOVI ROBERTO: Buonasera. Innanzitutto mi fa piacere che finalmente abbiamo dei microfoni che mi auguro, senz altro, anzi sono certo che funzioneranno

Dettagli

Opere di urbanizzazione

Opere di urbanizzazione Opere di urbanizzazione di Catia Carosi Con il termine opere di urbanizzazione si indica l insieme delle attrezzature necessarie a rendere una porzione di territorio idonea all uso insediativo previsto

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014 COMUNE DI TAINO Provincia di Varese Prot. N. 3207 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Copia N. 6 del 28/04/2014 OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014 L'anno

Dettagli

Ciao!! Un cielo stellato così come lo puoi vedere con i tuoi occhi. Il cielo visto da un potente telescopio molto lontano dalle città

Ciao!! Un cielo stellato così come lo puoi vedere con i tuoi occhi. Il cielo visto da un potente telescopio molto lontano dalle città 1 Ciao!! Quando guardi il cielo ogni volta che si fa buio, se è sereno, vedi tanti piccoli punti luminosi distribuiti nel cielo notturno: le stelle. Oggi si apre l immaginario Osservatorio per guardare...

Dettagli

TITOLO I Ambito di applicazione. TITOLO II Disposizioni generali.

TITOLO I Ambito di applicazione. TITOLO II Disposizioni generali. Regolamento d uso del verde Adottato dal Consiglio Comunale nella seduta del 17.7.1995 con deliberazione n. 173 di Reg. Esecutiva dal 26.10.1995. Sanzioni approvate dalla Giunta Comunale nella seduta del

Dettagli

ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA. L anno 2014 il giorno 11 del mese di FEBBRAIO in Bari (BA) Torre a mare alla Via

ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA. L anno 2014 il giorno 11 del mese di FEBBRAIO in Bari (BA) Torre a mare alla Via 1 ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA L anno 2014 il giorno 11 del mese di FEBBRAIO in Bari (BA) Torre a mare alla Via Pitagora n. 7 alle ore 20,00 si sono riuniti i Sigg.: - Iacobellis

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

STATUTO DELLA S.I.A.

STATUTO DELLA S.I.A. STATUTO DELLA S.I.A. Art. 1 È costituita a tempo indeterminato una Associazione sotto la denominazione Società Italiana di Agopuntura S.I.A. Art. 2 La Società Italiana di Agopuntura ha lo scopo di dare

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

- gestione procedimenti volti ad ottenere finanziamenti pubblici per lo sviluppo del territorio;

- gestione procedimenti volti ad ottenere finanziamenti pubblici per lo sviluppo del territorio; 5) GESTIONE DELL UFFICIO SVILUPPO TURISTICO, CULTURALE, RICETTIVO VALLI JONICHE Comuni di Pagliara, Mandanici, Itala, Scaletta Zanclea, Ali Terme, Ali, Nizza di Sicilia, Roccalumera, Fiumedinisi. S T A

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera. realizzata per l Ufficio federale della cultura

Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera. realizzata per l Ufficio federale della cultura Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale della cultura UFC Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera realizzata per l Ufficio federale della cultura Luglio 2014 Rapport_I Indice

Dettagli

Il mistero dei muoni: perché arrivano sulla terra e cosa c entra la relatività del tempo e dello spazio?

Il mistero dei muoni: perché arrivano sulla terra e cosa c entra la relatività del tempo e dello spazio? Il mistero dei muoni: perché arrivano sulla terra e cosa c entra la relatività del tempo e dello spazio? Carlo Cosmelli, Dipartimento di Fisica, Sapienza Università di Roma Abbiamo un problema, un grosso

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO C O M U N E D I A L A N N O (PROVINCIA DI PESCARA) DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AREA AFFARI GENERALI - UFFICIO PERSONALE N. 162 del Reg. Oggetto: PROCEDURA DI MOBILITA, PER TITOLI E COLLOQUIO

Dettagli

STATUTO del CNCP. Associazione CNCP: Coordinamento Nazionale Counsellor Professionisti

STATUTO del CNCP. Associazione CNCP: Coordinamento Nazionale Counsellor Professionisti STATUTO del CNCP Associazione CNCP: Coordinamento Nazionale Counsellor Professionisti ARTICOLO 1 DENOMINAZIONE E costituita ai sensi degli articoli 36 e seguenti del codice civile un Associazione di rappresentanza,

Dettagli

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo----------

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- ESTRATTO DELLE DELIBERAZIONI DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON POTERI DELLA GIUNTA Atto con dichiarazione di immediata eseguibilità: art. 134, comma 4, D.Lgs.267/2000

Dettagli

PROVINCIA DI TREVISO. Piazza Ercole Bottani n.4 - C.A.P. 31040 - C.F./P.I. 00529220261 UFFICIO SEGRETERIA - Tel. 0423/873400

PROVINCIA DI TREVISO. Piazza Ercole Bottani n.4 - C.A.P. 31040 - C.F./P.I. 00529220261 UFFICIO SEGRETERIA - Tel. 0423/873400 C OMUNE DI VOLPAGO DEL MONTELLO PROVINCIA DI TREVISO Piazza Ercole Bottani n.4 - C.A.P. 31040 - C.F./P.I. 00529220261 UFFICIO SEGRETERIA - Tel. 0423/873400 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

Dettagli

Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno

Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno di martedì trenta del mese di giugno, alle ore 10 e

Dettagli

REGOLAMENTO. Articolo 1

REGOLAMENTO. Articolo 1 REGOLAMENTO Il presente Regolamento disciplina, a norma di quanto disposto dallo Statuto, le norme applicative per l organizzazione ed il funzionamento del CRAL e dei suoi organismi, e stabilisce, in prima

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

D.R. n. 15 del 26.01.2015

D.R. n. 15 del 26.01.2015 IL RETTORE Vista la legge 30 dicembre 2010, n. 240 Norme in materia di organizzazione delle Università, di personale accademico e reclutamento, nonché delega al Governo per incentivare la qualità e l efficienza

Dettagli

STATUTO. Art. 1. Art. 2

STATUTO. Art. 1. Art. 2 STATUTO Art. 1 E costituita tra l Università Politecnica delle Marche e l Università degli Studi di Urbino Carlo Bo un associazione denominata UNIADRION. Art. 2 L associazione ha sede in Ancona, presso

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

TBLUE SAUNA MILANO ASSOCIAZIONE RICREATIVA CULTURALE

TBLUE SAUNA MILANO ASSOCIAZIONE RICREATIVA CULTURALE STATUTO CIRCOLO TBLUE Art. 1 COSTITUZIONE - SEDE E costituito, come associazione culturale ricreativa non riconosciuta ai sensi dell art 36 e ss. Codice Civile ed art. 148 comma 3 D.P.R. 917/1986 (T.U.I.R.),

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

ELEZIONI RSU PUBBLICO IMPIEGO 5 7 MARZO 2012. Le domande e le risposte.

ELEZIONI RSU PUBBLICO IMPIEGO 5 7 MARZO 2012. Le domande e le risposte. ELEZIONI RSU PUBBLICO IMPIEGO 5 7 MARZO 2012 Le domande e le risposte. La Commissione elettorale 1. Componenti della Commissione Elettorale e scrutatori. Comunicazione all'amministrazione I componenti

Dettagli

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e DIAGNOSTIC TEST - ITALIAN General Courses Level 1-6 This is a purely diagnostic test. Please only answer the questions that you are sure about. Since this is not an exam, please do not guess. Please stop

Dettagli

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt. Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede)

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt. Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede) STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede) 1) E costituita, nel rispetto del Codice Civile, della Legge 383/2000 e della normativa in

Dettagli

ACCORDO INTERCONFEDERALE 20 DICEMBRE 1993 TRA CONFINDUSTRIA E CGIL, CISL E UIL - COSTITUZIONE DELLE RAPPRESENTANZE SINDACALI UNITARIE.

ACCORDO INTERCONFEDERALE 20 DICEMBRE 1993 TRA CONFINDUSTRIA E CGIL, CISL E UIL - COSTITUZIONE DELLE RAPPRESENTANZE SINDACALI UNITARIE. ACCORDO INTERCONFEDERALE 20 DICEMBRE 1993 TRA CONFINDUSTRIA E CGIL, CISL E UIL - COSTITUZIONE DELLE RAPPRESENTANZE SINDACALI UNITARIE. Parte prima Premessa Il presente accordo assume la disciplina generale

Dettagli

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso.

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE MODIFICHE DEGLI ARTICOLI 15, 17, 27 E 28 DELLO STATUTO SOCIALE, E SULL INTRODUZIONE DELL ART. 28 BIS. La presente Relazione ha lo scopo di illustrare in

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE ASSOCIAZIONE CULTURALE FERRARA OFF STATUTO DEFINIZIONE E FINALITA COSTITUZIONE, DENOMINAZIONE E SEDE. - ART.

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE ASSOCIAZIONE CULTURALE FERRARA OFF STATUTO DEFINIZIONE E FINALITA COSTITUZIONE, DENOMINAZIONE E SEDE. - ART. STATUTO DELL ASSOCIAZIONE ASSOCIAZIONE CULTURALE FERRARA OFF STATUTO DEFINIZIONE E FINALITA COSTITUZIONE, DENOMINAZIONE E SEDE. - ART. 1 E costituita, nello spirito della Costituzione della Repubblica

Dettagli

L ATTUAZIONE DELLA LEGGE 56/14: IL RIORDINO DELLE FUNZIONI DELLE PROVINCE E DELLE CITTA METROPOLITANE L ACCORDO IN CONFERENZA UNIFICATA

L ATTUAZIONE DELLA LEGGE 56/14: IL RIORDINO DELLE FUNZIONI DELLE PROVINCE E DELLE CITTA METROPOLITANE L ACCORDO IN CONFERENZA UNIFICATA L ATTUAZIONE DELLA LEGGE 56/14: IL RIORDINO DELLE FUNZIONI DELLE PROVINCE E DELLE CITTA METROPOLITANE E L ACCORDO IN CONFERENZA UNIFICATA Roma 3 luglio 2014 PREMESSA La legge 7 aprile 2014, n. 56, Disposizioni

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

GRAMMATICA IL MODO CONGIUNTIVO - 1 Osserva i seguenti esempi:

GRAMMATICA IL MODO CONGIUNTIVO - 1 Osserva i seguenti esempi: GRAMMATICA IL MODO CONGIUNTIVO - 1 Osserva i seguenti esempi: Sono certo che Carlo è in ufficio perché mi ha appena telefonato. So che Maria ha superato brillantemente l esame. L ho appena incontrata nel

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

OGGETTO: Sospensione feriale: si riparte il 17 settembre

OGGETTO: Sospensione feriale: si riparte il 17 settembre Informativa per la clientela di studio N. 131 del 05.09.2012 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Sospensione feriale: si riparte il 17 settembre Gentile Cliente, con la stesura del presente documento

Dettagli

VIA GREI, 7-32030 CESIOMAGGIORE (BL) TEL.

VIA GREI, 7-32030 CESIOMAGGIORE (BL) TEL. ISTITUTO COMPRENSIVO DI CESIOMAGGIORE sc. dell Infanzia di Pez, sc. primarie di Cesio, Soranzen, San Gregorio nelle Alpi, sc. sec. di I gr. di Cesiomaggiore VIA GREI, 7-32030 CESIOMAGGIORE (BL) TEL. e

Dettagli

MA VOI CHI DITE CHE IO SIA? Mc 8,27-30 (cf Mt 16,13-23; Lc 9,18-27

MA VOI CHI DITE CHE IO SIA? Mc 8,27-30 (cf Mt 16,13-23; Lc 9,18-27 MA VOI CHI DITE CHE IO SIA? Mc 8,27-30 (cf Mt 16,13-23; Lc 9,18-27 2 L Siamo alla domanda fondamentale, alla provocazione più forte perché va diritta al cuore della mia vita, della tua, di ogni uomo che,

Dettagli

COMUNE DI PERTICA BASSA PROVINCIA DI BRESCIA CAP 25078 TEL. (0365) 821131 FAX (0365) 821195

COMUNE DI PERTICA BASSA PROVINCIA DI BRESCIA CAP 25078 TEL. (0365) 821131 FAX (0365) 821195 COMUNE DI PERTICA BASSA PROVINCIA DI BRESCIA CAP 25078 TEL. (0365) 821131 FAX (0365) 821195 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 26 DEL 27.10.2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 26 DELLA GIUNTA COMUNALE

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond EBOOK la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond.it indice Capitolo 1 Metodo #1 per aumentare i Mi piace su Facebook: Concorsi 5 Capitolo 5 Metodo #5 per aumentare

Dettagli

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA Protocollo RC n. 4480/15 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 20 FEBBRAIO 2015) L anno duemilaquindici, il giorno di venerdì venti del mese di febbraio, alle ore

Dettagli

COMUNE DI ABBIATEGRASSO

COMUNE DI ABBIATEGRASSO Delibera N. 35 del 14/02/2013 COMUNE DI ABBIATEGRASSO Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale Oggetto: PROMOZIONE APPROFONDIMENTI SULL'EDILIZIA SOCIALE AI FINI DELL' AGGIORNAMENTO DEL P.G.T.. L'anno

Dettagli

Unità 1. I Numeri Relativi

Unità 1. I Numeri Relativi Unità 1 I Numeri Relativi Allinizio della prima abbiamo introdotto i 0numeri 1 naturali: 2 3 4 5 6... E quattro operazioni basilari per operare con essi + : - : Ci siamo però accorti che la somma e la

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7

Allegato A al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE In Atto Art. 1) Ai sensi della Legge 7 Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7 dicembre 2000, n. 383 e delle norme del codice civile in tema

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*)

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) 1 STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) I - Costituzione dell Accademia Articolo 1 1. L Accademia Nazionale dei Lincei, istituzione di alta cultura, con sede in Roma, ai sensi dell art. 33 della

Dettagli