Metodi e tecniche di Reverse Engineering

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Metodi e tecniche di Reverse Engineering"

Transcript

1 Metodi e tecniche di Reverse Engineering Dipartimento di Ingegneria Industriale 2 3D Data Capture sistema di acquisizione 3D: strumenti e tecnologie per l acquisizione dei dati 3D da oggetti fisici processo che combina tecnologie hardware (sensori) e software (algoritmi) per catturare i dati 3D misurandoli, al fine di ottenerne una rappresentazione digitale. i punti risultanti - nuvola di punti - vengono processati per essere utilizzati in successive applicazioni che spaziano da: reverse modelling (per prodotto industriale) 2 1

2 3 3D Data Capture sistema di acquisizione 3D: strumenti e tecnologie per l acquisizione dei dati 3D da oggetti fisici processo che combina tecnologie hardware (sensori) e software (algoritmi) per catturare i dati 3D misurandoli, al fine di ottenerne una rappresentazione digitale. i punti risultanti - nuvola di punti - vengono processati per essere utilizzati in successive applicazioni che spaziano da: reverse modelling (per prodotto industriale) reverse engineering (per campo ingegneria) 3 4 3D Data Capture sistema di acquisizione 3D: strumenti e tecnologie per l acquisizione dei dati 3D da oggetti fisici processo che combina tecnologie hardware (sensori) e software (algoritmi) per catturare i dati 3D misurandoli, al fine di ottenerne una rappresentazione digitale. i punti risultanti - nuvola di punti - vengono processati per essere utilizzati in successive applicazioni che spaziano da: reverse modelling (per prodotto industriale) reverse engineering (per campo ingegneria) riproduzione 4 2

3 5 3D Data Capture sistema di acquisizione 3D: strumenti e tecnologie per l acquisizione dei dati 3D da oggetti fisici processo che combina tecnologie hardware (sensori) e software (algoritmi) per catturare i dati 3D misurandoli, al fine di ottenerne una rappresentazione digitale. i punti risultanti - nuvola di punti - vengono processati per essere utilizzati in successive applicazioni che spaziano da: reverse modelling (per prodotto industriale) reverse engineering (per campo ingegneria) riproduzione Archiviazione ispezione analisi controllo qualità medicina campo forense Animazione Reverse Engineering in cosa consiste ricavare il modello geometrico dal modello fisico attraverso due fasi: la digitalizzazione tridimensionale del modello fisico la realizzazione del suo modello geometrico digitale Export Export Digitalizzazione Realizzazione modello geometrico Applicazione finale Tecnologia Hardware Tecnologia Software Prototipazione rapida Modellazione solida FEM.. 6 3

4 7 Reverse Engineering Come Esistono diverse tecnologie La scelta dipende dal problema Perché integrarla nel processo di progettazione L introduzione nel mercato di nuovi prodotti impone l adozione di una serie di metodologie TCT ( Time Compression Technologies) la cui integrazione consente di ottenere significative riduzioni dei tempi di ideazione, progettazione ed ingegnerizzazione. 7 8 riassumendo E un insieme di operazioni che permettono di ricostruire la geometria di un oggetto 3D a partire dalla geometria e dalle textures visibili in una scena Il modello è ottenuto a partire da un insieme di misure prodotte da un insieme di sensori Il modello, inizialmente rappresentato da una nuvola di punti P(x,y,z), viene modificato e completato, per essere usato in un processo di progettazione digitale. Nel campo applicativo dell ingegneria, il modello originale deve essere ricostruito rispettando i valori di tolleranza predefiniti. 8 4

5 9 Fasi del processo INPUT Prototipi fisici Pezzi esistenti Pezzi rotti o detoriariti Parti da ispezionare Mock-up Acquisizione dati 3D Ricostruzione mesh poligonale Ricostruzione superficie parametrica Modello geometrico Definizione modello CAD OUTPUT 9 10 Fasi ricostruzione modello Nuvola di punti Modello Nurbs Mesh poligonale Profili caratteristici 10 5

6 11 Applicazioni Acquisizione di una superficie matematicamente corretta nei casi tipici di: modelli fisici (reali o di concept) per ottenere una matematica di partenza per ulteriori analisi progettuale ri-progettazione di parti meccaniche in assenza del modello CAD controllo dimensionale e di qualità per pezzi già in produzione verifica di parti soggette ad usura eccessiva e loro modifica aggiornamento rapido di modelli CAD in seguito ai cambiamenti avvenuti in sede di produzione Replica di prototipi fisici Definizione di un modello utilizzabile come mezzo di simulazione Aspetti chiave conoscere vantaggi e limiti delle diverse tecnologie per poter scegliere la tecnologia corretta per il problema in esame valutare la qualità dei sistemi in funzione dei parametri caratterizzanti il processo (quali risoluzione, incertezza di misura e accuratezza) con attenzione verso le caratteristiche dei materiali e delle features della superficie dell oggetto Definire procedure user-friendly tali da semplificare le operazioni di acquisizione, garantendo la qualità dimensionale dei dati: l accuratezza dei moderni sistemi di scansione (50 µm e oltre per gli scanner a triangolazione) la risoluzione spaziale di acquisizione (es. la distanza media tra 2 punti, normalmente nell ordine di 0,1-0,5 mm) la velocità di campionamento (> 300K al secondo sono considerati parametri adeguati per la maggior parte delle applicazioni) 12 6

7 13 Tassonomia 13 Optical Scanners Coordinate Measuring Machines Computerised Tomography - CT 14 7

8 Misurazione manuale Misurazione manuale di punti (x, y, z) rispetto ad un punto di riferimento (calibro, ) Generazione di curve e superfici interpolanti i punti Processo lento e laborioso Accuratezza dipende dall accuratezza dello strumento di misura Metodi a contatto sistemi a contatto non distruttivi, automatici o semiautomatici utilizzano un sensore montato su una macchina o su un braccio articolato. I sensori (mono o bidimensionali) acquisiscono le forme integrandosi con sistemi di posizionamento in grado di rilevare la posizione e l orientamento nello spazio 16 8

9 CMM (Coordinate Measuring Machine) Le macchine di misura a coordinate sono caratterizzate da differenti strutture in riferimento al posizionamento ed orientamento reciproco dei vari componenti Sonde seguono il contorno della superficie in modo automatico Brown & Sharpe (www.brownandsharpe.com) Tastatori Il tastatore rileva le coordinate cartesiane dei punti appartenenti alle superfici degli oggetti I punti possono quindi essere importati direttamente oppure sotto forma di profili o superfici in un modellatore CAD 18 9

10 19 Bracci articolati Braccio articolato a 5 gradi di libertà sulla cui testa è installata la sonda a contatto. Il robot è posizionato vicino al particolare da digitalizzare e l operatore rileva manualmente sistema portatile che richiede una certa abilità ed esperienza Output: sia le coordinate dei punti, sia alcune primitive quali le curve spline Sistemi misti sistemi che montano bracci articolati con sonda laser su macchine CMM combinano la metodologia dei tastatori con il sistema laser di scansione per ottenere maggior velocità ed accuratezza le teste di scansioni possono avere più componenti laser accoppiati per ottenere prestazioni migliori. Ref. Steinbchler 20 10

11 21 riassumendo VANTAGGI: SVANTAGGI: non sono richiesti trattamenti delle superfici per evitare riflessioni pareti verticali possono essere misurate con facilità la densità dei dati non é fissa, ma automaticamente controllata a seconda della forma del pezzo non è richiesto un editing manuale per eliminare dati affetti da errori dettagli minuscoli possono essere accuratamente replicati grande accuratezza nelle misure (fino a 1μm ) per sistemi ben calibrati e ben manovrati Volume di misura limitato da lunghezza del braccio di comando della sonda Bassa velocità di acquisizione per controllare accuratezza Necessità di materiale duro per resistere agli urti del tastarore Sistemi ottici Tecniche di misura 3D ottiche TECNICHE OTTICHE (100 < f < 1000 THz ) PASSIVE ATTIVE Topografia Fotogrammetria Microscopia confocale Shape from silhouette Triangolazione Misure distanza Singolo spot Piano luminoso singolo Piani luminosi multipli Tempo di volo (TOF) Interferometria Moirè Proiezione di pattern Shift di fase Pulsato Modulazione continua Multi-wavelenght Olografia 22 11

12 Active Vision 23 Metodi passivi Sistemi ottici passivi Passive vision o a luce non strutturata forma 3D generata sfruttando l illuminazione naturale presente nell ambiente basati sulla acquisizione di molte immagini RGB prese da punti diversi, sulla ricostruzione dei contorni dell oggetto ripreso ed sull integrazione di tali contorni per la ricostruzione del modello 3D Caratteristiche: Veloci, economici Acquisizione solo parti visibili Sensibili alle proprietà superficiali dei materiali Sistemi ottici attivi Active vision Costituiti da una coppia sorgente sensore la sorgente emette una qualche forma di pattern illuminante il sensore acquisisce il segnale di ritorno riflesso dalla superficie dell oggetto La sorgente luminosa scandisce lo spazio in modo regolare ed il sistema ritorna una matrice che codifica i punti rilevati, detta usualmente range map, che riporta l informazione spaziale della parte di superficie dell oggetto visibile dallo strumento di scansione dato il suo orientamento corrente. Le coordinate si calcolano a partire dal piano della lente Lo strumento che impiega una tecnica 3D attiva viene normalmente chiamato Range Camera

13 26 25 Scanner ottici Sensori basati sulla triangolazione Principio di funzionamento 1. Un raggio laser colpisce il bersaglio e viene riflesso (in modo diffuso) 2. Il punto colpito viene messo a fuoco da lenti su un sensore CCD 3. In base alla posizione del punto sul sensore si può determinare la distanza del bersaglio D1 = distanza di riferimento (lo zero) D2 = campo di validità delle misure 26 13

14 30 Sistemi a tempo di volo Viene emesso un segnale ad impulsi (o modulato) ed il sensore misura il tempo necessario per raggiungere la superficie e tornare in modo riflesso al dispositivo sistemi in genere poco precisi (l accuratezza si colloca nei valori 1-5 cm) possibilità di acquisire ampie superfici in una singola immagine (nell ordine delle decine di metri quadrati) FARO Leica Riegl LMS Problematiche Verifica delle prestazioni dei sistemi ottici Abbondanza di sensori ottici presenti sul mercato Le normative per la verifica di prestazioni sono ancora in fase di sviluppo (es. ISO , VDI/VDE , ANSI/ASME B ) I costruttori di sistemi adottano procedure di verifica diverse Gli utilizzatori: hanno difficoltà nell effettuare confronti tra sistemi non sanno come eseguire le verifiche di accettazione e le verifiche periodiche delle prestazioni metrologiche non conoscono l accuratezza degli specifici processi di misura N.B. Il risultato di una misurazione effettuata ha senso solo se è noto il grado di incertezza e più in generale tutti i parametri che convergono nella caratterizzazione di una misura 31 14

15 33 Fattori di criticità Caratteristiche Formali Caratteristiche Materiche Condizioni Ambientali Geometria, dimensione e sviluppo spaziale fino ad arrivare alla analisi sulla variazione di curvatura e alla presenza di dettagli in rapporto alla dimensione principale del modello Materiale, finitura superficiale e colore condizionano in maniera determinante la risposta ottica della luce come elemento esplorante Condizioni al contorno come la luminosità dell ambiente, lo spazio di movimentazione, il tempo per il rilievo determinati per la qualità del rilievo e la diminuzione o amplificazione delle problematiche di acquisizione 3D Pipeline 34 15

16 35 Calibrazione Alcune procedure sono fatte a priori per verificare i dati di targa forniti dal costruttore dello strumento: Verifico l incertezza di misura dello strumento Altre procedure devono essere ripetute durante il funzionamento dello scanner, per verificarne la stabilità nel tempo Es. circa ogni mese si deve ri-calibrare la lente in uso Ogni volta che cambia l ottica è necessaria una calibrazione specifica Altre procedure di calibrazione sono da farsi in funzione del caso specifico: Es. nel caso di utilizzo della tavola rotante, è necessario definire, per la specifica distanza di utilizzo, il centro del sistema di rotazione della tavola Prestazioni scanner Prestazion di misura dello strumento su bersagli di test di cui sia nota a priori la forma (supporti certificati): pezzo campione avente delle features tecnologiche: piani, cilindro, cono. pezzo avente cilindri concentrici di diverse altezze che determinano una scala di gradini variabile da 30 a 7680 μm piano rettificato la cui deviazione dal piano teorico sia almeno 10 volte inferiore alla incertezza di misura che si vuole determinare 36 16

17 Z 37 Scansione PIANIFICAZIONE quante range maps acquisire quali punti di vista con quale risoluzione Range Camera Parametri della scansione: Obiettivo - distanza focale f (mm) Profondità di campo / area di ripresa Risoluzione acquisizione in X,Y e in Z Tempo di scansione Definizione dei punti di riferimento sull oggetto Standoff Near FOV X Depth-of-view DOV Measured Laser Plane Far Field of view FOV Allineamento Partendo da una nube che si assume come riferimento, si carica una nube adiacente e si individuano manualmente punti corrispondenti Si avvia una procedura iterativa che minimizza lo scarto quadratico medio tra le nubi. Quando lo scarto scende sotto una soglia prefissata la procedura si interrompe La matrice di rototraslazione della seconda nube,associata alla nuova posizione, viene salvata Il blocco delle due nubi costituisce adesso il riferimento per la successiva integrazione etc. Immagini sovrapposte del 30% Registro le immagini usando almeno 3 punti omologhi 38 17

18 41 Pulizia scansioni Eliminazione delle scansioni inutili e che presentano dei parametri troppo alti Eliminazione dei bordi delle scansioni (profondità da valutare) e quindi degli eventuali problemi di bordo Eliminazione delle aree di sovrapposizione, in funzione della profondità di ridondanza dei dati e la distanza tra le scansioni Merge Attenzione ai parametri Noise reduction Point spacing 42 18

19 43 Merged Model Perdita di dettagli Aligned Model vs Merged Model Rumore Editing Prima fase: si e eliminano le anomalie derivanti da: Triangoli degeneri presenti, per esempio, sui bordi Facce intersecanti la superficie complessiva Ricostruzione dei bordi Chiusura dei buchi/gap eventualmente rimasti Una prima decimazione e successivo remesh per ridurre il numero dei triangoli, alleggerendo il modello Facce non-manifold Facce ridondanti Unstable Faces Crossing Faces 44 19

20 45 Editing del modello Eliminazione del rumore Definizione dei contorni Editing locale e mirato per preservare la geometria del modello 3 punti di controllo 9 punti di controllo 24 punti di controllo Operazioni editing Modello finale Modello originale Reduce noise Attenzione al tipo di forma sulla quale si interviene (libera o prismatica) Relax Per lisciatura complessiva Sandpaper Per lisciatura locale 46 20

21 47 Ricostruzione superficie parametrica suddividere il modello in regioni semplici aventi una bassa curvatura. Il processo è in parte automatico ed in parte manuale Ricostruzione superficie parametrica suddividere il modello in regioni semplici aventi una bassa curvatura. Il processo è in parte automatico ed in parte manuale estrarre e perfezionare i contorni delle regioni per ottenere un modello suddiviso in regioni elementari 48 21

22 49 Ricostruzione superficie parametrica suddividere il modello in regioni semplici aventi una bassa curvatura. Il processo è in parte automatico ed in parte manuale estrarre e perfezionare i contorni delle regioni per ottenere un modello suddiviso in regioni elementari costruire le patches all interno delle regioni trovate intervenendo manualmente per regolarizzare la struttura creata automaticamente dal programma Ricostruzione superficie parametrica suddividere il modello in regioni semplici aventi una bassa curvatura. Il processo è in parte automatico ed in parte manuale estrarre e perfezionare i contorni delle regioni per ottenere un modello suddiviso in regioni elementari costruire le patches all interno delle regioni trovate intervenendo manualmente per regolarizzare la struttura creata automaticamente dal programma definire la griglia da utilizzare per calcolare le Nurbs (automatico) 50 22

23 51 Verifica tra modello digitalizzato e modello finale CAD Re-engineering per AlessiThe main problems were: Konica Minolta Vi-9i laser scanner Tele lens f = 25 mm Nowadays, designers have more powerful tools which allow them to directly participate in the design, production, Depth of view 600 mm evaluation and quality control phases of product Accuracy (X,Y,Z) ± mm development. The re-engineering activity described in this paper concerns the use of RE and RP technologies applied Precision (Z, σ ) ± mm in field of high-range home products and accessories, qualified for their design excellence, in detail a cutlery set. In order to decide the final shape, the focus was put on aspects like stylistic coherence, and on the identification of those characterizing style features which had to be maintained in the all shapes of the cutlery pieces, as opposed to considering precision aspects alone. The cutlery set, first designed in 1938 by architect Luigi Caccia Dominioni, perhaps one of the most historical and famous Alessi cutlery set, was redesigned in 1990 together with brother Castiglioni. (b) restoring the symmetry plane of the object (a) obtaining the curve network referred to the symmetry plane of the object (b) manipulating curves to improve their quality (c) while at the same time maintaining the global shape (d) (a) Comparison stl-nurbs model- table fork. (c) (d) 3D Scanning 3D Reconstruction 3D Modelling and Prototyping Global alignment σ = 0,028 mm (± 0,01 mm) 3D digital models. L. Caccia Dominioni, L.and P.L. Castiglioni Cutlery set (1938) Requirements global dimensional tolerance < 0.2 mm fixed dimensions related to pre-defined sections Isophotes of the reflection lines. The physical prototypes of the re-engineered models were manufactured by means of a rapid prototyping system, to permit designers having a visual check of the final shape

24 53 Analisi FEM telaio pianoforte Telaio ricostruito con lacune Modello CAD in costruzione Schema di applicazione carichi Progettazione custom-fit Schuberth Engineering AG Progetto per casco di Formula

25 Settore Abbigliamento Modellatore 3D ACQUISIZIONE DATI Digitalizzazione Ottimizzazione SVILUPPO SOFTWARE Modulo Modifiche Modulo Export 55 Digitalizzazione Modello digitale 3D rilevato x 1, y 1, z 1 x 2, y 2, z 2 x 3, y 3, z 3 x 4, y 4, z 4.. Nuvola di punti Sistema ATOS x n, y n, z n Linee caratteristiche rilevate Oggetto fisico Manichino Giacca Modello digitale 3D del manichino 56 25

26 Ottimizzazione Triangoli Triangoli RAPPRESENTAZIONE MEDIANTE PUNTI RILEVATA TRIANGOLI (.STL) RAPPRESENTAZIONE OTTIMIZZATA SUPERFICI NURBS 57 Ottimizzazione Triangoli Triangoli 58 26

27 Ottimizzazione (3/4) PARAFORM Riduzione n. punti PARAFORM MAYA Riempimento gap Creazione manica mancante Rilevata Ottimizzata Creazione Linee di cucitura MAYA 59 Ottimizzazione (4/4) MOD9 TEST-CASE Rilevata (con 1 manica): punti, triangoli Ottimizzata (due maniche): punti, triangoli MOD8 MOD0 Rilevata (con 1 manica): punti, triangoli Ottimizzata (due maniche): punti, triangoli Rilevata (con 1 manica): punti, triangoli Ottimizzata (due maniche): punti, triangoli 60 27

28 Modulo modifiche Def. tipologie modifiche Applicazione Deformer Elemento Modifica strutturale 1. Definizione Giacca base Range [cm] Fondo Allungare-Accorciare +/ Generazione deformazioni base (LATTICE e Maniche Allungare-Accorciare +/- 6 WIRE) Spalle Allargare-Stringere +/ Generazione Modifica (BLEND SHAPE) Spalle Alzare-Abbassare +/- 1,5 Bacino Allargare-Stringere +/- 3 Vita Allargare-Stringere +/- 3 Torace Allargare-Stringere +/- 2 Interfaccia utente 61 Protesi artificiali Progettazione 62 28

29 Protesi artificiali Acquisizione morfologia moncone EXTERNAL LASER SCANNER CT INTERNAL (+ EXTERNAL) MRI Minolta VI-9i Point cloud 63 Protesi artificiali Ricostruzione modello 3D EXTERNAL INTERNAL 64 29

REVERSE ENGINEERING. Reverse Engineering 22/12/2008. paolo.magni@kaemart.it 1. Contenuto della lezione. Reverse Engineering

REVERSE ENGINEERING. Reverse Engineering 22/12/2008. paolo.magni@kaemart.it 1. Contenuto della lezione. Reverse Engineering Corso di Laboratorio Progettuale di Disegno Assistito da Calcolatore Knowledge Aided Engineering Manufacturing and Related Technologies REVERSE ENGINEERING Contenuto della lezione Metodologia Tecnologie

Dettagli

Sommario PREMESSA... 2 1 RILIEVO LASER SCANNING... 2. 1.1 La tecnica... 2 1.2 La campagna... 6 1.3 Elaborazione dei dati... 10

Sommario PREMESSA... 2 1 RILIEVO LASER SCANNING... 2. 1.1 La tecnica... 2 1.2 La campagna... 6 1.3 Elaborazione dei dati... 10 REL D Rilievi topografici e studio di inserimento urbanistico Pag 1 Sommario PREMESSA... 2 1 RILIEVO LASER SCANNING... 2 1.1 La tecnica... 2 1.2 La campagna... 6 1.3 Elaborazione dei dati... 10 REL D Rilievi

Dettagli

3DE Modeling Professional

3DE Modeling Professional 3DE Modeling Professional 3DE Modeling Professional è la parte di 3DE Modeling Suite che si occupa della modellazione 3D automatica di oggetti ed edifici a partire da nuvole di punti ottenute con scanner

Dettagli

HDS Software Technodigit 3D Reshaper Caratteristiche e benefici

HDS Software Technodigit 3D Reshaper Caratteristiche e benefici HDS Software Technodigit 3D Reshaper Caratteristiche e benefici Software dedicato alla modellazione 3D mesh di nuvole di punti provenienti da qualunque tipo di hardware (laser scanner terrestri, CMM bracci

Dettagli

SCANNER 3D: dispositivo che

SCANNER 3D: dispositivo che DEFINIZIONI SCANNER 3D: dispositivo che - acquisisce coordinate 3D, - in modo automatico, - con elevata densità. Non esiste una definizione univoca: classificazioni in base alle modalità di misura della

Dettagli

COMET 5 SCANSIONE 3D

COMET 5 SCANSIONE 3D COMET 5 SCANSIONE 3D 2 COMET 5: IL SENSORE 3D DI RIFERIMENTO Il nuovo sensore COMET 5 sviluppato dalla Steinbichler Optotechnik rivoluziona la tecnologia di scansione finalizzata al rilievo di oggetti

Dettagli

Corso SIRI 2014. Dott. Ing. Stefano Tonello

Corso SIRI 2014. Dott. Ing. Stefano Tonello Corso SIRI 2014 Dott. Ing. Stefano Tonello IT+Robotics Spin-off dell Università di Padova fondata nel 2005 IAS-LAB (Intelligent and Autonomous Systems Laboratory) Attiva nei campi della robotica e visione

Dettagli

3 D S C A N N I N G A N D R E V E R S E E N G I N E E R I N G S O L U T I O N S

3 D S C A N N I N G A N D R E V E R S E E N G I N E E R I N G S O L U T I O N S 2 3 D S C A N N I N G A N D R E V E R S E E N G I N E E R I N G S O L U T I O N S D I S C O V E R N E W L E I O S! Benefici 2 WORKFLOW OTTIMIZZATO APPROCCIO TIME-TO-MARKET PIU' RAPIDO SCANNER INTEGRATION

Dettagli

Il Tolerance Management nell Ingegneria di prodotto e di processo. Torino, Centro Congressi Lingotto 14 15 aprile 2010

Il Tolerance Management nell Ingegneria di prodotto e di processo. Torino, Centro Congressi Lingotto 14 15 aprile 2010 Il Tolerance Management nell Ingegneria di prodotto e di processo Tolerance Management e Sistemi di Misurazione Enrico Savio Professore Associato di Tecnologie e Sistemi di Lavorazione Università degli

Dettagli

RILIEVO E MODELLAZIONE 3D PER I BENI CULTURALI

RILIEVO E MODELLAZIONE 3D PER I BENI CULTURALI RILIEVO E MODELLAZIONE 3D PER I BENI CULTURALI PERCHE' 3D? Documentazione e analisi di contesti archeologici Conservazione digitale e tutela Divulgazione (filmati / realtà virtuale) GIS RILIEVO 3D Misura

Dettagli

Sistema automatico di acquisizione e modellazione 3D a basso costo

Sistema automatico di acquisizione e modellazione 3D a basso costo Sistema automatico di acquisizione e modellazione 3D a basso costo Titolo progetto Unità di Brescia Sviluppo, realizzazione e caratterizzazione metrologica di digitalizzatore a basso costo basato su proiezione

Dettagli

SqueezeX. Macchina per il controllo dimensionale e dei difetti superficiali

SqueezeX. Macchina per il controllo dimensionale e dei difetti superficiali SqueezeX Macchina per il controllo dimensionale e dei difetti superficiali SqueezeX Macchina per il controllo dimensionale e dei difetti superficiali SQUEEZEX è una macchina d ispezione visiva per il

Dettagli

IL LASER SCANNER E IL TERRITORIO: applicazioni, metodologie operative, potenzialità del rilevamento con laser-scanner terrestre

IL LASER SCANNER E IL TERRITORIO: applicazioni, metodologie operative, potenzialità del rilevamento con laser-scanner terrestre INN.TEC. srl Consorzio per l Innovazione Tecnologica Università degli Studi di Brescia IL LASER SCANNER E IL TERRITORIO: applicazioni, metodologie operative, potenzialità del rilevamento con laser-scanner

Dettagli

ESPERIENZE DI RILIEVO LASER SCANNING NELLE ZONE EMILIANE COLPITE DAL TERREMOTO: INTERVENTI IN FASE DI EMERGENZA. Arianna Pesci 1 e Elena Bonali 2

ESPERIENZE DI RILIEVO LASER SCANNING NELLE ZONE EMILIANE COLPITE DAL TERREMOTO: INTERVENTI IN FASE DI EMERGENZA. Arianna Pesci 1 e Elena Bonali 2 ESPERIENZE DI RILIEVO LASER SCANNING NELLE ZONE EMILIANE COLPITE DAL TERREMOTO: INTERVENTI IN FASE DI EMERGENZA 1 Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia. 2 Università degli Studi di Bologna, DAPT.

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

PhoeniX. Macchina per il controllo dimensionale e dei difetti superficiali

PhoeniX. Macchina per il controllo dimensionale e dei difetti superficiali PhoeniX Macchina per il controllo dimensionale e dei difetti superficiali PhoeniX Macchina per il controllo dimensionale e dei difetti superficiali Phoenix è l ultima evoluzione della macchina d ispezione

Dettagli

PointCloud 6.0 Anno 2010

PointCloud 6.0 Anno 2010 PointCloud 6.0 Anno 2010 Compatibilità con AutoCAD 2011 Supporto del formato nativo delle nuvole di punti di AutoCAD (PCG) e miglioramento delle performance riguardo la velocità di visualizzazione e le

Dettagli

RILIEVO LASER SCANNER RILIEVO DEGLI EDIFICI STORICI AMBIENTE E TERRITORIO

RILIEVO LASER SCANNER RILIEVO DEGLI EDIFICI STORICI AMBIENTE E TERRITORIO RILIEVO LASER SCANNER RILIEVO DEGLI EDIFICI STORICI AMBIENTE E TERRITORIO Il laser a scansione terrestre opera in modalità totalmente automatica ed è in grado di acquisire centinaia o migliaia di punti

Dettagli

IL RILIEVO TOPOGRAFICO CON LASER SCANNER

IL RILIEVO TOPOGRAFICO CON LASER SCANNER IL RILIEVO TOPOGRAFICO CON LASER SCANNER fb.m. s.r.l. 1 Il continuo sviluppo della tecnica di rilievo e la ricerca continua del miglior risultato ore-lavoro, ha prodotto la strumentazione per il rilievo

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI GUGLIELMO MARCONI

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI GUGLIELMO MARCONI UNIVERSITÀ DEGLI STUDI GUGLIELMO MARCONI FACOLTÀ DI SCIENZE E TECNOLOGIE APPLICATE CORSO DI LAUREA IN SCIENZE GEO-CARTOGRAFICHE, ESTIMATIVE ED EDILIZIE TECNICHE DI MODELLAZIONE 3D A PARTIRE DA DATI RILEVATI

Dettagli

Miglioramento di algoritmi di elaborazione di immagini da scanner 3D tramite Simulated Annealing

Miglioramento di algoritmi di elaborazione di immagini da scanner 3D tramite Simulated Annealing Miglioramento di algoritmi di elaborazione di immagini da scanner 3D tramite Simulated Annealing Marco Derboni 1, Evelina Lamma 1, Antonio Zaccaro 2 1 Dipartimento di Ingegneria, Via Saragat 1, 44122 Ferrara

Dettagli

SCANNER LASER 3D VERSATILI E SEMPLICI DA UTILIZZARE > >

SCANNER LASER 3D VERSATILI E SEMPLICI DA UTILIZZARE > > SCANNER LASER 3D VERSATILI E SEMPLICI DA UTILIZZARE > > UN MONDO DI APPLICAZIONI Z Corporation, azienda produttrice degli scanner 3D più veloci, più semplici da utilizzare e più versatili del settore,rende

Dettagli

Lezione 3: Grafica 3D*

Lezione 3: Grafica 3D* Lezione 3: Grafica 3D* Informatica Multimediale Docente: Umberto Castellani *I lucidi sono tratti da una lezione di Maura Melotti (m.melotti@cineca.it) Sommario Il processo grafico La modellazione 3D Rendering

Dettagli

Il controllo qualità con GOM nel settore Automotive

Il controllo qualità con GOM nel settore Automotive Il controllo qualità con GOM nel settore Automotive La riduzione dei tempi di sviluppo prodotto e la riduzione dei costi forzano le aziende ad aumentare la loro efficienza. Parte importante di questo sforzo

Dettagli

Tecniche di Post-processing. Tsrm Dr. Daniele Di Di Feo Dir U.O. Dr C.Fonda A.O.U. Meyer Firenze

Tecniche di Post-processing. Tsrm Dr. Daniele Di Di Feo Dir U.O. Dr C.Fonda A.O.U. Meyer Firenze Tecniche di Post-processing Tsrm Dr. Daniele Di Di Feo Dir U.O. Dr C.Fonda A.O.U. Meyer Firenze introduzioni Gli algoritmi di visualizzazione tridimensionale richiedono l uso di dati di tipo volumetrico,,

Dettagli

COMPANY PROFILE. www.sideius.com. SIDEIUS A brand of TEC Eurolab Via Europa, 40 41011 Campogalliano (Modena), Italia

COMPANY PROFILE. www.sideius.com. SIDEIUS A brand of TEC Eurolab Via Europa, 40 41011 Campogalliano (Modena), Italia SIDEIUS A brand of TEC Eurolab Via Europa, 40 41011 Campogalliano (Modena), Italia Tel. +39 059 525605 Fax +39 059 5220269 info@sideius.com www.sideius.com COMPANY PROFILE Indice Azienda 02 La nostra Impresa

Dettagli

Servizi&Sistemi per Sviluppo Prodotto

Servizi&Sistemi per Sviluppo Prodotto DIGITIZING ENGINEERING INSPECTION Servizi&Sistemi per Sviluppo Prodotto Competenza Professionale & Innovazione Tecnologica Qfp si propone alle aziende come fornitore di servizi e sistemi per lo sviluppo

Dettagli

Cap 1 - La misura di entità geometriche

Cap 1 - La misura di entità geometriche Cap 1 - La misura di entità geometriche 1. Diffusione o riflessione diffusiva, tipica dei materiali Lambertiani. 2. La teoria quantistica proposta da Max Planck all inizio del 900. 3. Heinrich Lambert

Dettagli

AMBIENTE VIRTUALE UTENTE

AMBIENTE VIRTUALE UTENTE Moduli logici di un Ambiente Virtuale Sintesi Campionamento Comportamenti Proprietà AMBIENTE VIRTUALE Management Rendering Interazione UTENTE È il processo che porta alla descrizione di un oggetto (modello),

Dettagli

Come si assegnano le coordinate?

Come si assegnano le coordinate? Come si assegnano le coordinate? Ma come vengono assegnate le coordinate ad una mappa?. Mappa di nuova produzione definisco all inizio il sistema di coordinate. Mappa già esistente ma non riferita ad sistema

Dettagli

MODERNE TECNICHE TOPOGRAFICHE DI CONTROLLO E COLLAUDO DELLE INFRASTRUTTURE FERROVIARIE

MODERNE TECNICHE TOPOGRAFICHE DI CONTROLLO E COLLAUDO DELLE INFRASTRUTTURE FERROVIARIE MODERNE TECNICHE TOPOGRAFICHE DI CONTROLLO E COLLAUDO DELLE INFRASTRUTTURE FERROVIARIE Laser scanner GBC5000 batteria a colonna Leica GPS Leica TPS Profiler 100 FX Colonna portaprisma GPC100 Radio modem

Dettagli

AMBIENTE VIRTUALE. Moduli logici di un Ambiente Virtuale. Modellazione. Management Rendering Interazione. Sintesi. Comportamenti.

AMBIENTE VIRTUALE. Moduli logici di un Ambiente Virtuale. Modellazione. Management Rendering Interazione. Sintesi. Comportamenti. Moduli logici di un Ambiente Virtuale Sintesi Campionamento Comportamenti Proprietà AMBIENTE VIRTUALE Management Rendering Interazione UTENTE È il processo che porta alla descrizione di un oggetto (modello),

Dettagli

Sommario DEL BUON USO DEGLI STRUMENTI 10 2 UNA PIPELINE PER L'ACQUISIZIONE DI DATI 3D 38 3 IL PROGETTO DEL RILIEVO 64~ 1 INTRODUZIONE 16~

Sommario DEL BUON USO DEGLI STRUMENTI 10 2 UNA PIPELINE PER L'ACQUISIZIONE DI DATI 3D 38 3 IL PROGETTO DEL RILIEVO 64~ 1 INTRODUZIONE 16~ Sommario DEL BUON USO DEGLI STRUMENTI 10 Pier Giovanni Guzzo 1 INTRODUZIONE 16~ Benedetto Benedetti, Marco Galani, Fabio Remondino 1.1 II contesto 20_ 1.2 Un framework per la ceazione e l'utilizzo di modelli

Dettagli

PointCloud 7.0 Anno 2011

PointCloud 7.0 Anno 2011 PointCloud 7.0 Anno 2011 Compatibilità con AutoCAD 2007-2012 ed AutoCAD 2007-2012 Supporto del formato nativo delle nuvole di punti di AutoCAD (PCG) e miglioramento delle performance riguardo la velocità

Dettagli

L ECCELLENZA NEI CONTROLLI NON DISTRUTTIVI

L ECCELLENZA NEI CONTROLLI NON DISTRUTTIVI L ECCELLENZA NEI CONTROLLI NON DISTRUTTIVI TOMOGRAFIA INDUSTRIALE M. Reggiani - M. Moscatti TEC Eurolab Srl - Campogalliano (MO) Nel 1979 l'ingegnere inglese Godfrey Hounsfield e il fisico sudafricano

Dettagli

CAD, CAM Reverse Engineering Fotogrammetria Rapid Prototyping Service

CAD, CAM Reverse Engineering Fotogrammetria Rapid Prototyping Service CAD, CAM Reverse Engineering Fotogrammetria Rapid Prototyping Service Chi siamo La miglior tecnologia informatica per la progettazione e la produzione meccanica. Questa è la mission di UNOCAD srl di Altavilla

Dettagli

leica absolute tracker AT401

leica absolute tracker AT401 Informazioni sul prodotto leica absolute tracker AT401 Assolutamente portatile 2 leica absolute tracker at401 Leica Absolute Tracker Leica AT401. Assolutamente portatile Il Leica Absolute Tracker AT401

Dettagli

Esperienze di rilievo laser scanner di impianti industriali

Esperienze di rilievo laser scanner di impianti industriali Esperienze di rilievo laser scanner di impianti industriali Gabriella Caroti, Andrea Piemonte Dipartimento di Ingegneria Civile, Università di Pisa, Largo Lucio Lazzarino 1 56123 PISA tel, 050 221 7770,

Dettagli

RILIEVO CON TECNOLOGIA LASER SCANNER

RILIEVO CON TECNOLOGIA LASER SCANNER RILIEVO CON TECNOLOGIA LASER SCANNER LA SCANSIONE LASER 3D CONSENTE DI PENSARE IN UN MODO NUOVO ALLE ATTIVITA DI ACQUISIZIONE, ANALISI ED ARCHIVIAZIONE DATI, INDIPENDENTEMENTE DAL SETTORE APPLICATIVO IN

Dettagli

Industrial robots and their integration with vision systems

Industrial robots and their integration with vision systems Industrial robots and their integration with vision systems Vision in the robotics applications DAY 2 Dott. Ing.Fabio Tampalini, Ph.D. Senior Technical Manager DENSO @K.L.A.IN robotics srl Summary Introduction

Dettagli

MISURE DIMENSIONALI MISURE DIMENSIONALI: - Sistemi a contatto. - Sistemi senza contatto.

MISURE DIMENSIONALI MISURE DIMENSIONALI: - Sistemi a contatto. - Sistemi senza contatto. MISURE DIMENSIONALI Modello: tubo cilindrico misurato con forcelle del calibro caratterizzate da superfici piane e parallele fra loro. MISURE DIMENSIONALI: D Diametro del tubo misurato con calibro. Ripetendo

Dettagli

APPLICAZIONI IN AMBITO IMPIANTISTICO ED INDUSTRIALE

APPLICAZIONI IN AMBITO IMPIANTISTICO ED INDUSTRIALE Università degli Studi di Brescia Prof. Giorgio Vassena APPLICAZIONI IN AMBITO IMPIANTISTICO ED INDUSTRIALE La tecnologia Laser Scanner La tecnologia si basa su uno strumento, denominato laser scanner,

Dettagli

SERVIZI&SISTEMI PER SVILUPPO PRODOTTO

SERVIZI&SISTEMI PER SVILUPPO PRODOTTO INDUSTRIAL DESIGN DIGITIZING ENGINEERING SERVIZI&SISTEMI PER SVILUPPO PRODOTTO Competenza Professionale & Innovazione Tecnologica QFP SI PROPONE ALLE AZIENDE COME FORNITORE DI SERVIZI E SISTEMI PER LO

Dettagli

L impronta digitale dei Dipinti

L impronta digitale dei Dipinti L impronta digitale dei Dipinti L impronta digitale dei dipinti Bernd Breuckmann - Breuckmann GmbH (Traduzione di UNOCAD Srl) SOMMARIO Normalmente consideriamo i dipinti come oggetti quasi piatti, nei

Dettagli

SISTEMI A SCANSIONE 3D Dicembre 2011

SISTEMI A SCANSIONE 3D Dicembre 2011 SISTEMI A SCANSIONE 3D Dicembre 2011 DEFINIZIONE E PRINCIPI DI FUNZIONAMENTO Uno scanner 3D può essere definito come uno strumenti in grado di registrare coordinate tridimensionali di punti regolarmente

Dettagli

Il Reverse Engineering al servizio dell Arte

Il Reverse Engineering al servizio dell Arte Il Reverse Engineering al servizio dell Arte CRP Technology realtà italiana leader da oltre trentanni nel settore del Race Engineering, Rapid Prototyping e Rapid Manufacturing ha messo a disposizione dell

Dettagli

Informatica Grafica. Prof. Massimiliano Dellisanti Fabiano Vilardi. (2a parte) a.a. 2011/2012

Informatica Grafica. Prof. Massimiliano Dellisanti Fabiano Vilardi. (2a parte) a.a. 2011/2012 Informatica Grafica (2a parte) a.a. 2011/2012 Prof. Massimiliano Dellisanti Fabiano Vilardi 1 Grafica 3D Con Grafica 3D si indicano quelle tecniche informatiche finalizzate alla descrizione (e rappresentazione

Dettagli

Introduzione alla Computer Graphics

Introduzione alla Computer Graphics Introduzione alla Computer Graphics Informatica Grafica CdLS a ciclo unico in Ingegneria Edile-Architettura a.a. 2008/09 Computer Graphics e Image Processing Image processing Insieme di teorie ed algoritmi

Dettagli

Informa(ca grafica e tecniche di rilievo archite4onico ad alta definizione

Informa(ca grafica e tecniche di rilievo archite4onico ad alta definizione Informa(ca grafica e tecniche di rilievo archite4onico ad alta definizione Ing. Simone Garagnani, Ph. D. Ing. Simone Garagnani, Ph.D. UNA BREVE INTRODUZIONE COMPUTER GRAPHICS disciplina che studia le tecniche

Dettagli

Tratto da Facility Management Italia n. 7. Autori: Enzo Scudellari, Marco Storchi.

Tratto da Facility Management Italia n. 7. Autori: Enzo Scudellari, Marco Storchi. Tratto da Facility Management Italia n. 7. Autori: Enzo Scudellari, Marco Storchi. Le attività per la progettazione, l attuazione ed il controllo delle attività che attengono alla gestione di un patrimonio,

Dettagli

Applicazioni 3D avanzate

Applicazioni 3D avanzate Azienda Ospedaliera Card. G. Panico Applicazioni 3D avanzate VR e segmentazione delle articolazioni: campi applicativi Indice Applicazioni 3D avanzate Articolazioni e grandi macchine 1. Definizioni 2.

Dettagli

Informazioni Tecniche riguardo a PhoToPlan

Informazioni Tecniche riguardo a PhoToPlan Informazioni Tecniche riguardo a PhoToPlan Le seguenti pagine forniranno una visione dettagliata dei possibili utilizzi di PhoToPlan Q1 Cosa significa Fotoraddrizzamento? Q2 Come si effettua un fotoraddrizzamento?

Dettagli

"Rapid Prototyping: studio delle possibili sorgenti di errore"

Rapid Prototyping: studio delle possibili sorgenti di errore "Rapid Prototyping: studio delle possibili sorgenti di errore" Facoltà di Ingegneria Civile ed Industriale Corso di laurea in Ingegneria Meccanica Laureando: Daniele Cortis Relatore: Ing. Francesca Campana

Dettagli

Multimedia. Creazione di Modelli 3D usando ARC3D

Multimedia. Creazione di Modelli 3D usando ARC3D Multimedia Creazione di Modelli 3D usando ARC3D - The 3D models are created by the ARC 3D webservice, developed by the VISICS research group of the KULeuven in Belgium - Presentazione a cura di Filippo

Dettagli

Information Visualization

Information Visualization Information Visualization Introduzione alla CG Prof. Andrea F. Abate abate@unisa.it http://www.unisa.it/docenti/andreafrancescoabate/index CG e VR: cosa sono e a cosa servono Con il termine Computer Graphics,

Dettagli

Le immagini digitali. Le immagini digitali. Caterina Balletti. Caterina Balletti. Immagini grafiche. Trattamento di immagini digitali.

Le immagini digitali. Le immagini digitali. Caterina Balletti. Caterina Balletti. Immagini grafiche. Trattamento di immagini digitali. 1 Le immagini digitali Le immagini digitali Università IUAV di venezia Trattamento di immagini digitali immagini grafiche immagini raster immagini vettoriali acquisizione trattamento geometrico trattamento

Dettagli

CNR - Istituto di Scienza e Tecnologie dell Informazione Alessandro Faedo (ISTI)

CNR - Istituto di Scienza e Tecnologie dell Informazione Alessandro Faedo (ISTI) IL RILIEVO DIGITALE TRIDIMENSIONALE, UN NUOVO STRUMENTO DI ANALISI E DOCUMENTAZIONE PER IL RESTAURO Roberto Scopigno CNR - Istituto di Scienza e Tecnologie dell Informazione Alessandro Faedo (ISTI) Il

Dettagli

RILIEVO E RAPPRESENTAZIONE DEL TERRITORIO

RILIEVO E RAPPRESENTAZIONE DEL TERRITORIO Corsi di Laurea in: - Gestione tecnica del territorio agroforestale e Sviluppo rurale - Scienze forestali e ambientali - Costruzioni rurali e Topografia RILIEVO E RAPPRESENTAZIONE DEL TERRITORIO 5. Fotogrammetria

Dettagli

Claudio Gussini Programma dei Corsi I e II Livello

Claudio Gussini Programma dei Corsi I e II Livello Claudio Gussini Programma dei Corsi I e II Livello Livello I - Modellazione Base - In questi primi tre giorni di corso, gli allievi impareranno a disegnare e modificare accuratamente modelli in NURBS-3D.

Dettagli

L informazione grafica. Le immagini digitali. Esempi. Due grandi categorie. Introduzione

L informazione grafica. Le immagini digitali. Esempi. Due grandi categorie. Introduzione 1 2 L informazione grafica Le immagini digitali grafica a caratteri grafica vettoriale Introduzione grafica raster 3 4 Due grandi categorie Esempi Immagini reali: acquisite da una scena reale mediante

Dettagli

All. B al capitolato speciale di appalto

All. B al capitolato speciale di appalto G289 PROCEDURA APERTA, SUDDIVISA IN LOTTI, PER LA FORNITURA DI ATTREZZATURE PER LA MESSA IN FUNZIONE DI DUE LABORATORI MODELLI PRESSO IL DIPARTIMENTO DI ARCHITETTURA. All. B al capitolato speciale di appalto

Dettagli

3. Per il progetto MUSINT: Rilievo con laser scanner a triangolazione e fasi di elaborazione dei modelli 3D

3. Per il progetto MUSINT: Rilievo con laser scanner a triangolazione e fasi di elaborazione dei modelli 3D 3. Per il progetto MUSINT: Rilievo con laser scanner a triangolazione e fasi di elaborazione dei modelli 3D Daniela Cini Laboratorio di Geomatica per la Conservazione e la Comunicazione dei Beni Culturali

Dettagli

L'algebra di Boole falso vero livello logico alto livello logico basso Volts

L'algebra di Boole falso vero livello logico alto livello logico basso Volts L algebra di Boole L'algebra di Boole comprende una serie di regole per eseguire operazioni con variabili logiche. Le variabili logiche possono assumere solo due valori. I due possibili stati che possono

Dettagli

In Italia sono presenti, tramite filiali dirette

In Italia sono presenti, tramite filiali dirette Inchiesta La parola agli operatori della RE g di Luca Iuliano Prestazioni, esigenze e mercato La Reverse Engineering del nuovo millennio Diamo seguito all inchiesta sulla Reverse Engineering fornendo una

Dettagli

Lezione 12: La visione robotica

Lezione 12: La visione robotica Robotica Robot Industriali e di Servizio Lezione 12: La visione robotica L'acquisizione dell'immagine L acquisizione dell immagine Sensori a tubo elettronico (Image-Orthicon, Plumbicon, Vidicon, ecc.)

Dettagli

Metrologia Tridimensionale a Raggi X

Metrologia Tridimensionale a Raggi X Tomografia a raggi X: l indagine 3D non distruttiva per componenti in carbonio strutturali La MeTriX 3D si pone come partner d avanguardia per tutti i servizi di metrologia e controllo qualità ad alto

Dettagli

LASER SCANNER 3D. applicazioni, metodologie operative, potenzialità del rilevamento con laser-scanner scanner terrestre

LASER SCANNER 3D. applicazioni, metodologie operative, potenzialità del rilevamento con laser-scanner scanner terrestre LASER SCANNER 3D applicazioni, metodologie operative, potenzialità del rilevamento con laser-scanner scanner terrestre Il software per l estrazione l di informazioni da modelli tridimensionali e per la

Dettagli

Produzione e collaudo di cartografia tecnica numerica verso i DB topografici

Produzione e collaudo di cartografia tecnica numerica verso i DB topografici Ufficio Cartografico Servizio Cartografia e Gis della Provincia di Brescia Produzione e collaudo di cartografia tecnica numerica verso i DB topografici Ing. Antonio Trebeschi L attività dell Ufficio Cartografico

Dettagli

Metrologia Tridimensionale a raggi X

Metrologia Tridimensionale a raggi X Tomografia 3D a raggi X metrologica e difettologica Tecnologia, Applicazioni e Settori Rel: Pierluca Magaldi Raggi X visione delle parti interne. Tomografia Raggi X Tomografia MeTriX 3D MCT225 Radiografie

Dettagli

LA STEREO FOTOMETRIA, OLTRE L IMMAGINAZIONE

LA STEREO FOTOMETRIA, OLTRE L IMMAGINAZIONE MADD-SPOT, 2, 2013 LA STEREO FOTOMETRIA, OLTRE L IMMAGINAZIONE DI ROBERTO MECCA Il mercato dell animazione 3D è in forte crescita in questi anni. Stampanti tridimensionali, nuovi strumenti per l analisi

Dettagli

Corso di Rilievo Fotogrammetrico 3D e gestione delle mesh

Corso di Rilievo Fotogrammetrico 3D e gestione delle mesh www.terrelogiche.com Corso di Rilievo Fotogrammetrico 3D e gestione delle mesh >>ROMA >>07-08-09 ottobre 2015 Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile e Ambientale. Sapienza Università di Roma, Via Eudossiana,

Dettagli

PRINCIPALI TECNICHE E STRUMENTI PER IL RILIEVO TRIDIMENSIONALE IN AMBITO ARCHEOLOGICO

PRINCIPALI TECNICHE E STRUMENTI PER IL RILIEVO TRIDIMENSIONALE IN AMBITO ARCHEOLOGICO Archeologia e Calcolatori 22, 2011, 169-198 PRINCIPALI TECNICHE E STRUMENTI PER IL RILIEVO TRIDIMENSIONALE IN AMBITO ARCHEOLOGICO 1. Introduzione La continua evoluzione delle tecniche di rilievo e modellazione

Dettagli

CAD 2D/3D E RENDERING

CAD 2D/3D E RENDERING FFA CAD 2D/3D E RENDERING OBIETTIVI Il corso si propone di fornire agli allievi le abilità pratiche necessarie per una corretta formazione relativa all uso professionale di AUTOCAD 2D, 3D e RENDERING con

Dettagli

TEbIS TAglIo A FIlo DIrETTAMEnTE DAl MoDEllo CAD un programma A CnC perfetto per Il TAglIo A FIlo.

TEbIS TAglIo A FIlo DIrETTAMEnTE DAl MoDEllo CAD un programma A CnC perfetto per Il TAglIo A FIlo. Tebis Taglio a filo Direttamente dal modello CAD un programma a CNC perfetto per il taglio a filo. Con il nuovo modulo dedicato ai processi di elettroerosione a filo, Tebis rende disponibile un ulteriore

Dettagli

PC-DMIS Software per macchine di misura a coordinate

PC-DMIS Software per macchine di misura a coordinate PC-DMIS Software per macchine di misura a coordinate The World s Leading Metrology Software www.pcdmis-ems.com Il software di misura più diffuso al mondo PC-DMIS di Wilcox Associates è uno tra i più diffusi

Dettagli

TECNOLOGIE INNOVATIVE RAPID PROTOTYPING & MANUFACTURING

TECNOLOGIE INNOVATIVE RAPID PROTOTYPING & MANUFACTURING TECNOLOGIE INNOVATIVE RAPID PROTOTYPING & MANUFACTURING I.P.S.I.A. Amantea & EUROCOMIND DALL IDEA AL PRODOTTO FINITO Il Ciclo Di Sviluppo Tradizionale il secolo XX, con la rivoluzione industriale e la

Dettagli

Lettura targhe con telecamere MOBOTIX

Lettura targhe con telecamere MOBOTIX Lettura targhe con telecamere MOBOTIX Premessa Le telecamere MOBOTIX non hanno a bordo un software in grado di effettuare la lettura dei caratteri della targa (OCR Optical Character Recognition) ma possono

Dettagli

Il rilievo digitale tridimensionale degli scafi come ausilio alla progettazione. Giorgia Morlando, Michele R usso, Gabriele Guidi

Il rilievo digitale tridimensionale degli scafi come ausilio alla progettazione. Giorgia Morlando, Michele R usso, Gabriele Guidi Giorgia Morlando, Michele R usso, Gabriele Guidi Facoltà del Design Politecnico di Milano Dipartimento INDACO Laboratorio di R evers e M odeling & Virtual P rototyping Revers e Modeling 2 Maquette/prodotto

Dettagli

Processo di rendering

Processo di rendering Processo di rendering Trasformazioni di vista Trasformazioni di vista Il processo di visione in tre dimensioni Le trasformazioni di proiezione 2 Rendering nello spazio 2D Il processo di rendering (visualizzazione)

Dettagli

Scanner 3D per laboratori odontotecnici come funzionano e quale scegliere

Scanner 3D per laboratori odontotecnici come funzionano e quale scegliere Scanner 3D per laboratori odontotecnici come funzionano e quale scegliere Gennaio 2012 Dr. Karl Hollenbeck, Dr. Thomas Allin, Dr. Mike van der Poel 3Shape Technology Research, Copenhagen I sostenitori

Dettagli

INTRODUZIONE AI SISTEMI CAD

INTRODUZIONE AI SISTEMI CAD INTRODUZIONE AI SISTEMI CAD 407 Introduzione Il termine CAD sta per Computer-aided Design. L interpretazione corretta del termine è quella di progettazione assistita dal calcolatore (e non di disegno assistito

Dettagli

File da processare (.dat) FEMAP. Post processing (visualizzazione tensioni, deformata, ecc.)

File da processare (.dat) FEMAP. Post processing (visualizzazione tensioni, deformata, ecc.) Getting Started con Nastran & Femap Lo scopo di queste pagine è di guidare, attraverso un semplice esempio, al raggiungimento di un livello minimo di capacità di utilizzo dei sofware Femap e Nastran prendendo

Dettagli

LIUC - Castellanza Maggio 2005. Sensori di Spostamento

LIUC - Castellanza Maggio 2005. Sensori di Spostamento Esempi: Sensori di Spostamento Potenziometri Resistivi Resistore a tre terminali con contatto intermedio (cursore) che fa capo a un tastatore mobile o a un filo avvolto a molla Uscita proporzionale allo

Dettagli

Telerilevamento e SIT Prof. Ing. Giuseppe Mussumeci

Telerilevamento e SIT Prof. Ing. Giuseppe Mussumeci Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria per l Ambiente e il Territorio A.A. 2012-2013 Telerilevamento e SIT Prof. Ing. Giuseppe Mussumeci Architettura e funzionalità di una piattaforma GIS. Parte seconda:

Dettagli

IMMAGINE BITMAP E VETTORIALI

IMMAGINE BITMAP E VETTORIALI BITMAP VETTORIALE VETTORIALE BITMAP IMMAGINE BITMAP è una immagine costituita da una matrice di Pixel. PIXEL (picture element) indica ciascuno degli elementi puntiformi che compongono la rappresentazione

Dettagli

SIMULAZIONE E ANALISI SOFTWARE PER MACCHINE UTENSILI

SIMULAZIONE E ANALISI SOFTWARE PER MACCHINE UTENSILI SIMULAZIONE E ANALISI SOFTWARE PER MACCHINE UTENSILI Antonio Scippa u macchine utensili u Ottimizzare i parametri per una lavorazione di fresatura su macchina a controllo numerico significa sfruttare in

Dettagli

IL RILIEVO CON LASER SCANNER 3D

IL RILIEVO CON LASER SCANNER 3D IL RILIEVO CON LASER SCANNER 3D La diffusione delle tecniche laser a scansione è abbastanza recente e certamente è una delle tecnologie che troverà una più grande espansione nel prossimo futuro. Le maggiori

Dettagli

Applicazioni di tecniche CAE/RE nella progettazione di moderne protesi in ambito sanitario

Applicazioni di tecniche CAE/RE nella progettazione di moderne protesi in ambito sanitario Applicazioni di tecniche CAE/RE nella progettazione di moderne protesi in ambito sanitario Ing. Tommaso INGRASSIA Dipartimento di Ingegneria Chimica, Gestionale, Informatica, Meccanica - Palermo Contenuti

Dettagli

MMSC3 Sistema di calibrazione per guida robot bidimensionale e tridimensionale basato su visione artificiale

MMSC3 Sistema di calibrazione per guida robot bidimensionale e tridimensionale basato su visione artificiale Atti del V Congresso Metrologia & Qualità (Marzo 2007) MMSC3 Sistema di calibrazione per guida robot bidimensionale e tridimensionale basato su visione artificiale M. GALIMBERTI (1), R.SALA (2), N.CAPELLI

Dettagli

Workshop droni e tecnologie innovative Alex Fabbro At-To drones S.r.l.

Workshop droni e tecnologie innovative Alex Fabbro At-To drones S.r.l. Workshop droni e tecnologie innovative Alex Fabbro At-To drones S.r.l. Aerofotogrammetria Dettagli costruttivi Aerofotogrammetria con SAPR Introduzione Al-To Drones Srl 2 Introduzione Lunghezza focale

Dettagli

TOMOGRAFIA INDUSTRIALE AL SERVIZIO DELL INDUSTRIA AEROSPAZIALE

TOMOGRAFIA INDUSTRIALE AL SERVIZIO DELL INDUSTRIA AEROSPAZIALE TOMOGRAFIA INDUSTRIALE AL SERVIZIO DELL INDUSTRIA AEROSPAZIALE M. Moscatti A. Scanavini TEC Eurolab Srl Campogalliano (MO) Abstract Nuove esigenze di sicurezza, fattori economici e la ricerca di sempre

Dettagli

REVERSE ENGINEERING E TELERILEVAMENTO DI IMPIANTI INDUSTRIALI

REVERSE ENGINEERING E TELERILEVAMENTO DI IMPIANTI INDUSTRIALI IMPES ENGINEERING ENGINEERING & CONSTRUCTION http://nuke.impeseng.it/ nico.tanzi@impeseng.it Nico Tanzi project engineer REVERSE ENGINEERING E TELERILEVAMENTO DI IMPIANTI INDUSTRIALI Taranto 16-17 settembre

Dettagli

Periferiche di hardcopy 2D e 3D

Periferiche di hardcopy 2D e 3D Knowledge Aided Engineering Manufacturing and Related Technologies Dipartimento di Ingegneria Industriale Università di Parma Periferiche di hardcopy 2D e 3D Motivazione sono necessari documenti permanenti,

Dettagli

VIC-3D. Correlazione digitale d immagini. correlated SOLUTIONS

VIC-3D. Correlazione digitale d immagini. correlated SOLUTIONS correlated SOLUTIONS VIC-3D Correlazione digitale d immagini Analisi delle deformazioni 2D e 3D Analisi degli spostamenti Analisi delle vibrazioni e fatica Estensimetro virtuale Analisi microscopiche www.luchsinger.it

Dettagli

BigX. Macchina per il controllo dimensionale e dei difetti superficiali

BigX. Macchina per il controllo dimensionale e dei difetti superficiali BigX Macchina per il controllo dimensionale e dei difetti superficiali BigX Macchina per il controllo dimensionale e dei difetti superficiali BigX è l ultima evoluzione della macchina d ispezione visiva

Dettagli

La Pipeline Grafica. Vediamo come avviene il rendering, ovvero la visualizzazione di oggetti. Introduzione. La Pipeline Grafica.

La Pipeline Grafica. Vediamo come avviene il rendering, ovvero la visualizzazione di oggetti. Introduzione. La Pipeline Grafica. La Pipeline Grafica Vediamo come avviene il rendering, ovvero la visualizzazione di oggetti. Introduzione La Pipeline Grafica Spazio vista Spazio 3D-screen Shading Rasterizzazione Rimozione delle facce

Dettagli

GESTIONE DELLE GEOMETRIE COMPLESSE TRAMITE SOFTWARE COMMERCIALI

GESTIONE DELLE GEOMETRIE COMPLESSE TRAMITE SOFTWARE COMMERCIALI GESTIONE DELLE GEOMETRIE COMPLESSE TRAMITE SOFTWARE COMMERCIALI Conferenza Pisa, 28 Marzo 2014 Dottorando: Davide Tonelli 1 of 72 2 of 72 1 Creazione della Forma 1 Creazione della Forma Geometrie Complesse

Dettagli

Studio mediante Microscopia a Forza Atomica (Atomic Force Microscopy AFM) dell interazione tra DNA e molecole organiche di sintesi

Studio mediante Microscopia a Forza Atomica (Atomic Force Microscopy AFM) dell interazione tra DNA e molecole organiche di sintesi Studio mediante Microscopia a Forza Atomica (Atomic Force Microscopy AFM) dell interazione tra DNA e molecole organiche di sintesi La possibilità di osservare direttamente singole molecole dà grandi vantaggi

Dettagli

SIMULAZIONE DELLA COLATA DEI METALLI FERROSI: CONCATENAZIONE VIRTUALE FONDERIA-CALCOLO STRUTTURALE

SIMULAZIONE DELLA COLATA DEI METALLI FERROSI: CONCATENAZIONE VIRTUALE FONDERIA-CALCOLO STRUTTURALE Via Zocco, 13 25030 Adro (BS) Italy Phone: +39.03074591 Fax: +39.0307356113 www.streparava.com contact@streparava.com SIMULAZIONE DELLA COLATA DEI METALLI FERROSI: CONCATENAZIONE VIRTUALE FONDERIA-CALCOLO

Dettagli