Tyvek Graphics. DuPont. Manuale tecnico. DUP_Tyvek_Graphics_Technical_Handbook_IT_09.indd 1

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Tyvek Graphics. DuPont. Manuale tecnico. DUP_Tyvek_Graphics_Technical_Handbook_IT_09.indd 1"

Transcript

1 TM DuPont Manuale tecnico Tyvek Graphics DUP_Tyvek_Graphics_Technical_Handbook_IT_09.indd 1

2 Indice dei contenuti 1. Descrizione del prodotto Cos è Tyvek? Caratteristiche del prodotto 4 2. Stampa Introduzione Precauzioni Stampa su Tyvek speciale Stampa su Tyvek metallizzato e su Tyvek con colori metallizzati (Stampa off-set, flessografia, serigrafia) Stampa su Tyvek 2075D (fiamma ritardante) Stampa su Tyvek per contatto diretto con alimenti 2.4 Inchiostri Stampa off-set Stampa flessografica Rotocalcografia Serigrafia Essiccazione a raggi UV Inchiostri trattati con infrarossi Stampa a trasferimento termico 11 a) Standard Tyvek 11 b) Tyvek Brillion Getto d inchiostro / Getto d inchiostro a raggi UV Stampa digitale Matrice di punti Stampa al laser e fotocopiatura Tintura Laminatura Rivestimento Sigillatura a caldo Incollatura Cucitura Consigli di trasformazione per moduli continui Tyvek - Un impiego intelligente delle risorse Ottimizzazione delle risorse Riciclaggio/riutilizzo Recupero energetico Smaltimento in discarica o inceneritore Dove riciclare Tyvek? 17 Tabella 1 18 Fabbricanti di inchiostri consigliati per la stampa su Tyvek Tabella 2 19 Fabbricanti di adesivi consigliati per Tyvek Tabella 3 20 Solventi 3. Come trasformare Tyvek Introduzione Taglio a strisce, taglio lamellare, taglio Punzonatura a stampo rotante Taglio con fustella Punzonatura Piegatura Perforazione Stampa in rilievo Stampaggio con lamina a caldo 14 2 DuPont TM Tyvek Manuale tecnico DUP_Tyvek_Graphics_Technical_Handbook_IT_09.indd 2

3 1. Descrizione del prodotto 1.1 Cos è Tyvek? Tyvek è il marchio di fabbrica registrato da DuPont che designa la famiglia di prodotti lamellari, resistenti e durevoli, confezionati con purissimo polietilene ad alta densità (HDPE). Il foglio è formato dalla filatura di filamenti continui composti da finissime fibre strettamente interconnesse tra loro e dalla loro successiva saldatura a caldo e sotto pressione. Il risultato è un foglio filato e termosaldato di color bianco lucido che combina le migliori caratteristiche di una superficie di stampa con un elevata opacità, un ottima resistenza agli agenti chimici ed un estrema robustezza. Tyvek offre le migliori proprietà della carta, della pellicola e del tessuto ed è pertanto ideale per un ampia gamma di applicazioni in cui è richiesta un elevata resistenza. A seconda del processo di termosaldatura impiegato, Tyvek è disponibile in vari stili che riproducono l aspetto della carta o del tessuto. Gli stili Tyvek Stili standard (Stili 10 ) Di aspetto liscio e rigido come la carta, offrono eccellenti caratteristiche di stampa. Sono attualmente disponibili i seguenti stili: Applicazioni grafiche 1025D 42,5 gr./m D 55 gr./m D 75 gr./m D 105 gr./m 2 Laminatura 1026D 42.5 gr./m 2 Tyvek colorato Contattateci per ulteriori informazioni Tyvek metallizzato (Tyvek Deco) 3057M silver 55 gr./m M silver 105 gr./m 2 Tyvek Brillion 4158D 55 gr./m 2 idoneo solamente per applicazioni autoadesive 4173D 75 gr./m 2 idoneo solamente per applicazioni autoadesive 4182D 105 gr./m 2 Tyvek calandrato con superficie liscia, particolarmente adatto alla stampa di codici a barre mediante stampa a trasferimento termico. Applicazioni autoadesive 1058D 55 gr./m D 75 gr./m 2 Gli stili similtessuto (Stili 14 ) 1443R 43 gr./m R 75 gr./m 2 Tyvek autoadesivo è disponibile presso i migliori fabbricanti di rivestimenti autoadesivi. Contattateci per ulteriori informazioni Applicazioni alimentari 1025B 42.5 gr./m B 65 gr./m B 75 gr./m 2 Tyvek per stampa a getto d inchiostro Contattateci per ulteriori informazioni Tyvek fiamma ritardante 2075D 120 gr./m 2 Tyvek fiamma ritardante per stampa a getto d inchiostro Contattateci per ulteriori informazioni 3 DuPont TM Tyvek Manuale tecnico DUP_Tyvek_Graphics_Technical_Handbook_IT_09.indd 3

4 1. Descrizione del prodotto 1.2 Caratteristiche del prodotto Robustezza Tyvek è resistente allo strappo, sia asciutto che bagnato. Grazie alla sua esclusiva struttura fibrosa, mantiene le sue caratteristiche anche quando viene piegato o segnato. Resistenza all acqua Gli stili con il suffisso D o R presentano un rivestimento Le proprietà fisiche di Tyvek non vengono influenzate antistatico applicato su entrambe i lati che riduce il formarsi dall acqua. di elettricità statica durante la manipolazione di fogli e rotoli facilitane così la lavorazione. Hanno inoltre ricevuto un Resistenza agli agenti chimici trattamento corona su entrambe i lati rendedoli più ricettivi Tyvek resiste alla maggior parte degli acidi, delle basi alla agli inchiostri ed alle colle. e dei sali. L esposizione prolungata ad agenti ossidanti Gli stili con il suffisso B non presentano un trattamento come l acido nitrico concentrato od il persolfato di sodio corona o antistatico; pertanto sono certificati per il diretto possono sminuire la sua resistenza. contatto con gli alimenti e soddisfano i requisiti di sicurezza dei giocattoli. Resistenza all abrasione Grazie al trattamento corona, la superficie di Tyvek è ossidata su entrambi i lati e gli inchiostri (così come le Disponibilità colle o i rivestimenti) aderiscono meglio. La struttura Tyvek è disponibile in un ampia gamma di rotoli e formati fibrosa di Tyvek consente agli inchiostri di penetrare, (altezza del rotolo max. 3m). con il conseguente miglioramento della resistenza Contattateci per ulteriori informazioni. all abrasione della stampa. Elevata opacità L elevata opacità di Tyvek deriva dalla rifrazione multipla della luce tra le fibre sottili e l aria presente nella struttura lamellare. Stabilità dimensionale Tra lo 0 ed il 100% di umidità relativa, Tyvek rimane stabile da un punto di vista dimensionale. In tali condizioni, le dimensioni si modificano meno dello 0,01%. 4 DuPontTM Tyvek Manuale tecnico The DuPont Oval, DuPontTM, The miracles of sciencetm, Tyvek and Tyvek Brillion are trademarks or registered trademarks of E. I. du Pont de Nemours and Company or its affiliates. Copyright 2009 DuPont. All rights reserved. DUP_Tyvek_Graphics_Technical_Handbook_IT_09.indd 4

5 1. Descrizione del prodotto Non perde pelucchi Sterilizzazione Tyvek è confezionato con fibre continue ed in normali Tyvek può essere sottoposto a qualsiasi processo di condizioni di utilizzo non rilascia particelle di pelucchi. sterilizzazione comunemente in uso. Pertanto, è adatto all uso in sale sterili. Trattamento corona Leggerezza Il trattamento corona applicato a Tyvek dura per più di Il peso di Tyvek è inferiore alla metà di quello di altri un anno mantenendone la resistenza di superficie, pari materiali che presentano una simile resistenza. ad almeno 40 dyne/cm. La densità di Tyvek è pari a 0,38 gr./cm³. ph Neutro Resistente alla decomposizione ed alla muffa Tyvek ha un ph di 7. Anche gli stili con trattamento Tyvek non si degrada anche dopo esser stato interrato antistatico e corona. per un periodo prolungato. Tyvek pulito non innesca la formazione di muffa o di altri microrganismi. Tossicità Tyvek, come fornito da DuPont, è stato sottoposto Gamma di temperatura a test di tossicità attraverso contatto con la pelle di Tyvek conserva tutta la sua resistenza e flessibilità a animali ed esseri umani: non è stato verificato nessun -75 C. Tyvek inizia a restringersi a 118 C e fonde a evento di reazioni tossiche. 135 C. Durante la lavorazione di Tyvek in bobine sotto tensione, la temperatura non deve superare gli 80 C. Elevata resistenza alla flessione Tyvek può essere ritorto e piegato praticamente all infinito senza che perda la sua resistenza Infiammabilità Una striscia di Tyvek pulito e non trattato si restringe in caso di esposizione ad una fiamma libera. Se la fiamma segue la striscia, quest ultima si accende, brucia lentamente e lascia cadere gocce di polimero fuso. Invecchiamento/resistenza agli UV In un normale ambiente di lavoro (temperatura ambiente e assenza di raggi UV), Tyvek è garantito per uno stoccaggio di 20 anni. Un esposizione prolungata ai raggi UV può modificare le caratteristiche del materiale. In circostanze normali, la resistenza ai raggi UV è di tre mesi e può essere estesa mediante speciali processi di stampa o rivestimento. 5 DuPontTM Tyvek Manuale tecnico The DuPont Oval, DuPontTM, The miracles of sciencetm, Tyvek and Tyvek Brillion are trademarks or registered trademarks of E. I. du Pont de Nemours and Company or its affiliates. Copyright 2009 DuPont. All rights reserved. DUP_Tyvek_Graphics_Technical_Handbook_IT_09.indd 5

6 2. Stampa Il Tyvek può essere stampato con successo mediante numerosi processi sia tradizionali che digitali, tanto sotto forma di fogli quanto sotto forma di rotoli. 2.1 Cenni generali Tyvek viene stampato con un procedimento molto simile a quello usato per la carta, sebbene alcune delle sue proprietà fisiche richiedano un attenzione particolare. Tyvek viene sottoposto a trattamento corona su entrambi i lati per migliorare l adesione dell inchiostro e viene rivestito con un agente antistatico per facilitarne la lavorazione. Diversamente da quanto avviene con altri materiali, questi trattamenti sono permanenti. Tyvek non ha una struttura a grani orientati. plastici. Generalmente sarebbe opportuno pianificare tre giorni per l asciugatura di una stampa su due lati in quanto è necessario un periodo di 24 ore di asciugatura del primo lato prima di stampare il secondo. È inoltre importante identificare già nella fase di progettazione i colori considerati critici. È infine necessario effettuare una prova colore in quanto l effetto cambia quando si passa dalla stampa su carta alla stampa su Tyvek Tyvek presenta una variazione di spessore intrinseca che può essere compensata aumentando la pressione di stampa. Tyvek ha un lato liscio e uno ruvido. La differenza si sente al tatto e può essere osservata con una lente d ingrandimento non molto potente o esponendo il materiale a una luce riflettente. Sebbene il Tyvek possa essere stampato su entrambi i lati, per la stampa su un lato o per la stampa piena si raccomanda di usare la superficie liscia. La superficie del Tyvek presenta un singolare motivo di fibre ondulate di grande effetto in alcune applicazioni. Questo motivo è visibile con quasi tutti i tipi di inchiostro ma, volendo, lo si può mascherare usando colori brillanti o un motivo molto elaborato. 2.2 Precauzioni Tyvek non assorbe tanto quanto la carta e quindi gli inchiostri possono impiegare più tempo ad asciugare. Tuttavia, la natura aperta della superficie del Tyvek consente un essiccazione più rapida rispetto ad altri materiali Tyvek è piuttosto elastico e dovrebbe essere trattato esercitando la minore tensione possibile per evitare deformazioni e regolazioni errate. Una pesante copertura d inchiostro da bordo a bordo seguita da una tranciatura in pezzi di piccole dimensioni può far arricciare il materiale. Questo inconveniente può essere evitato lasciando libero un bordo di 1-2 cm su tutti i lati. Solventi: alcuni solventi adoperati in certi tipi di inchiostro, vernici e adesivi possono far gonfiare il Tyvek. Spesso questo effetto è reversibile dopo che il solvente è evaporato. Se il solvente contiene un legante o un veicolo, la deformazione può essere permanente. Il Tyvek può gonfiarsi o incresparsi anche per effetto di alcuni plastificanti e resine di idrocarburi alifatici usati negli inchiostri e negli adesivi a basso peso molecolare. Generalmente questo effetto è permanente e può manifestarsi anche un po di tempo dopo l applicazione. A questo proposito, rimandiamo alla tabella 3 contenente un elenco dei solventi che fanno gonfiare il Tyvek. 6 DuPont TM Tyvek Manuale tecnico DUP_Tyvek_Graphics_Technical_Handbook_IT_09.indd 6

7 2. Stampa 2.3 Stampa su Tyvek speciali 2.4 Inchiostri Stampa su Tyvek metallizzati (stampa offset, flessografia, serigrafia) Poiché questi prodotti sono molto meno assorbenti di Tyvek standard, è vivamente consigliato l uso di inchiostri con asciugatura a raggi UV. Anche la stampa con inchiostri per lamine a caldo (trattamento ad infrarossi) che essiccano mediante ossidopolimerizzazione dà buoni risultati. Non impilare eccessivamente il materiale onde evitare constrostampa. Durante la sovrastampa con argento o colori metallizzati, si consiglia l uso di colori scuri e lucidi. Utilizzare solo gli inchiostri consigliati. Consultare la tabella 1 per ottenere un elenco dei fabbricanti di inchiostri Stampa su Tyvek fiamma ritardante Tyvek 2075D può essere stampato con i processi di serigrafia e getto d inchiostro a raggi UV. Con gli inchiostri abitualmente utilizzati si possono ottenere buoni risultati e ridurre i tempi di essiccazione. Non è necessario utilizzare inchiostri speciali per materiali sintetici. I migliori risultati si ottengono stampando solo su un lato Tyvek per uso alimentare Tyvek per uso alimentare è disponibile in tre stili. Questo materiale è conforme ai requisiti come da articolo 21 dell US Code of Federal Regulations (21 CFR ) FDA e soddisfa i requisiti delle normative europee relativamente ai materiali direttamente a contatto con gli alimenti. Su richiesta, è possibile ricevere una copia del relativo certificato. Questi stili di Tyvek soddisfano inoltre i requisiti di sicurezza dei giocattoli. Il materiale non ha subito alcun trattamento corona e pertanto è più resistente all assorbimento dell inchiostro. Con questo materiale, si consiglia l uso della flessografia. Consultare il paragrafo 2.5 relativo a questo tipo di stampa. Durante la lavorazione di questo materiale, tener presente che non ha ricevuto alcun trattamento antistatico. In generale, è consigliabile usare inchiostri specifici per la stampa su materiali sintetici. Sul Tyvek, anche gli inchiostri per carta normale danno risultati soddisfacenti. In generale, comunque, il risultato dipende dalla composizione dell inchiostro e dall entità della copertura che si vuole ottenere. Si consiglia di eseguire sempre una prova e di aspettare un giorno per vedere il risultato. In ogni caso, è consigliabile usare inchiostri specifici per materiali sintetici. A questo proposito, rimandiamo alla tabella 1 contenente un elenco di produttori di inchiostri adatti al Tyvek. Alcuni solventi di idrocarburi usati in certi inchiostri in commercio possono far gonfiare o increspare il materiale - sia non appena i fogli vengono stampati che dopo. Sul Tyvek si consiglia di usare inchiostri contenenti meno del 3% di solventi residui. Se il Tyvek si gonfia o si increspa nell arco di 30 minuti dalla stampa, probabilmente l inchiostro contiene un solvente residuo o un plastificante. Sul Tyvek è sconsigliabile usare inchiostri all anilina. Per ridurre l adesività di un inchiostro tipo/litografico, si possono usare della vernice 00, dell olio di tung oppure un diluente consigliati dal fornitore di inchiostro. 7 DuPont TM Tyvek Manuale tecnico DUP_Tyvek_Graphics_Technical_Handbook_IT_09.indd 7

8 2. Stampa 2.5 Stampa offset Suggerimenti relativi a design, processi pre-stampa e stampa (profilo ICC) sono disponibili sul nostro sito internet: Il Tyvek è stabile da un punto di vista dimensionale e si maneggia bene sia sotto forma di fogli che di rotoli, sia su macchine offset monocolore e multicolore, piccole e grandi, sia su macchine tipografiche verticali, piane o rotative. asciugano più lentamente che sulla carta. Durante la stampa piena multicolore mantenere la pila di fogli al di sotto dei 50 cm di altezza. Usare gli inchiostri consigliati La maggior parte dei fornitori di inchiostro dispongono di inchiostri offset per il Tyvek. Per l elenco dei produttori di inchiostro, rimandiamo alla tabella 1. È importante usare inchiostri a basso tenore di solvente. Gli inchiostri dovrebbero contenere meno del 3% di solvente volatile, poiché i solventi di idrocarburi contenuti nella maggior parte degli inchiostri offset fanno gonfiare e deformare il Tyvek. Aumentare la pressione Di solito il Tyvek richiede una pressione di 0,08 0,10 mm in più rispetto a un foglio di carta dello stesso spessore, perché è più comprimibile. Avvolgendo i fogli si riduce il tempo di essiccazione. Il Tyvek non viene attaccato dagli additivi delle soluzioni umettanti a base di alcool o di succedanei dell alcool. Entrambi i lati del Tyvek possono essere stampati In genere, si consiglia di stampare il lato liscio. Si consiglia di usare materiali di copertura di media durezza. Si consiglia di eseguire lavori in quadricromia solo su macchine per quadricromia, in quanto il Tyvek tende ad allungarsi. Ridurre il livello di soluzione umettante Il Tyvek non assorbe l acqua alla stessa velocità della carta. Quindi, la macchina da stampa dovrebbe essere fatta funzionare con una minore quantità di soluzione umettante. Se la stampa risulta spenta o sbiadita, ridurre la quantità di soluzione umettante e controllarne il ph (7 è l ideale). Non aumentare la quantità di inchiostro. Stampare con il minimo spessore di pellicola d inchiostro In questo modo, si riduce al minimo la deformazione dei punti, la distorsione dei fogli e l effetto ottico delle volute di fibre. E, inoltre, si accorcia il tempo di essiccazione dell inchiostro. Sul Tyvek gli inchiostri offset 8 DuPont TM Tyvek Manuale tecnico DUP_Tyvek_Graphics_Technical_Handbook_IT_09.indd 8

9 2. Stampa 2.6 Flessografia La stampa su Tyvek col metodo flessografico richiede un essiccazione a bassa temperatura. Usare gli inchiostri consigliati. Nel loro assortimento di prodotti la maggior parte dei fornitori di inchiostro dispongono di inchiostri flessografici adatti al Tyvek. Per l elenco dei produttori di inchiostro, rimandiamo alla tabella 1. Alcuni solventi di idrocarburi usati in certi tipi di inchiostro flessografico possono far gonfiare o increspare il materiale - sia non appena i fogli vengono stampati che dopo. Si dovrebbero usare inchiostri con un tenore di solventi residui inferiore al 3%. Prima della produzione, verificare l idoneità degli inchiostri. Diversi inchiostri flessografici sono adatti al Tyvek, come ad esempio i solventi volatili, gli inchiostri polimerizzati a raggi UV e a base d acqua; in qualsiasi caso, la quantità di inchiostro sul rotolo di Anilox deve essere adattato al tipo di Tyvek e al layout di stampa. Gli inchiostri alcolici/poliammidici pigmentati aderiscono meglio e sono più resistenti allo sfregamento. Gli inchiostri a base d acqua per PE si stampano bene ma possono asciugare più lentamente a causa della scarsa permeabilità del Tyvek. Durante la stampa del Tyvek di tipo B, di solito agli inchiostri viene aggiunta della cera microcristallina per ridurre il rischio di macchie. La temperatura dei rotoli deve essere mantenuta al di sotto degli 80 C e la tensione a meno di 1.4 N/cm di larghezza. Ciò contribuirà ad evitare regolazioni errate. L uso di cilindri elettrici e di brevi distanze fra i rotoli privi di supporti aiuterà a mantenere basse le temperature di svolgimento e lavorazione. Abbassare la temperatura del rotolo prima di avvolgere il materiale su un cilindro di raffreddamento. In questo modo, si eviteranno bloccaggi e si ridurranno al minimo le deformazioni. Ciò è essenziale per la stampa su Tyvek di tipo B. Per aiutare a ovviare alla variazione di spessore intrinseca del Tyvek, si devono montare piastre con nastro spugnoso ad alveoli chiusi con dorso adesivo da 0,38 0,55 mm. Le piastre fotopolimeriche Cyrel garantiscono una stampa piena della migliore qualità. Possono inoltre essere utilizzate senza alcun problema piastre con uno spessore da 45/1.14mm. La durezza di tali piastre deve essere pari a 75 Shore A. Per compensare la variazione di spessore con un nastro spugnoso invece che con una piastra, possono essere utilizzate piastre di durezza maggiore, con uno spessore di 67/1.7 mm o 100/2.54 mm, montate con nastro spugnoso ad alveoli chiusi con dorso adesivo. Non vi è alcuna differenza per quanto riguarda le piastre digitali o analogiche. L esecuzione della stampa multicolore risulta migliore con piastre fotopolimeriche Cyrel dotate di retini da 48 linee/cm; per la serigrafia e la stampa a tinta piena valgono gli stessi requisiti. Raccomandazioni: Per la serigrafia con gli inchiostri a base di solvente e ad acqua devono essere utilizzati rotoli di Anilox da L/cm ed un volume di g/cm³, mentre per la stampa a tinta piena deve essere utilizzato un volume di g/cm³. Per gli inchiostri polimerizzati a raggi UV, possono essere utilizzati gli stessi rotoli di Anilox, tuttavia per una migliore copertura in tinta piena la quantità trasferita deve essere superiore a 8 gr./cm³. 9 DuPont TM Tyvek Manuale tecnico DUP_Tyvek_Graphics_Technical_Handbook_IT_09.indd 9

10 2. Stampa 2.7 Rotocalco Il Tyvek si presta ad essere stampato con le stesse attrezzature usate per la stampa mono/multicolore di carta, pellicole e tessuti. Per il rotocalco si possono applicare le stesse tecniche usate per la flessografia tenendo conto di quanto segue: Se le caratteristiche dell inchiostro lo permettono, prima andrebbe stampato il colore con la copertura minore seguito da quelli con la copertura via via maggiore (il colore che deve coprire la superficie più vasta deve essere stampato per ultimo). In questo modo, si riduce al minimo la deformazione dei fogli durante la stampa multicolore. Si preferisce usare cilindri con almeno 39 linee/cm. Gli inchiostri per rotocalco alla nitrocellulosa di tipo C sono i più usati e spesso vengono modificati aggiungendo una resina alchidica che ne migliora la durezza e l adesione. Usare gli inchiostri consigliati. Nel loro assortimento di prodotti la maggior parte dei fornitori di inchiostro dispongono di inchiostri serigrafici adatti al Tyvek. Per l elenco dei produttori di inchiostro, rimandiamo alla tabella 1. Alcuni solventi usati negli inchiostri serigrafici possono provocare rigonfiamenti, deformazioni e regolazioni errate. I colori e gli smalti per affissi contenenti solventi di idrocarburi sono sconsigliati per stampare il Tyvek col metodo serigrafico. Nel caso si usino inchiostri ad asciugatura UV è necessario un sistema di raffreddamento per evitare che i fogli subiscano distorsione o restringimento causati dal calore contenuto nell inchiostro stesso quando vengono asciugate superfici molto coperte di colori scuri. Per applicazioni all aperto, si consiglia di usare inchiostri contenenti pigmenti resistenti allo scolorimento. 2.8 Serigrafia Tyvek può essere stampato su macchine serigrafiche manuali, automatiche e rotative, sia in fogli che in rotolo. Questo tipo di stampa è particolarmente consigliata per la realizzazione di insegne, striscioni, poster ed altre applicazioni decorative. Se si opta per l essiccazione ad aria calda ad alta velocità anziché per l essiccazione a temperatura ambiente, la temperatura dei fogli deve essere mantenuta al di sotto degli 80 C (175 F) e la tensione al di sotto di 1.4N/cm per evitare difetti nella registrazione delle stampe a multicolore. Poiché il Tyvek ha una superficie più ruvida della pellicola, si tenga conto che un retino a grani più grandi (maglia da 100 cm/255 pollici) assicura una copertura migliore. Gli inchiostri cellulosici presentano il minor grado di deformazione. Alcuni inchiostri per affissi contengono un alta percentuale di ragia minerale che andrebbe evitata in quanto può increspare il Tyvek. Per la massima durabilità ed adesione usare inchiostri di uretano. 10 DuPont TM Tyvek Manuale tecnico DUP_Tyvek_Graphics_Technical_Handbook_IT_09.indd 10

11 2. Stampa 2.9 Essiccazione a raggi UV Inchiostri polimerizzati a raggi UV Questi inchiostri possono essere utilizzati con ottimi risultati su tutti i tipi di Tyvek. L essiccazione è immediata e permettono di ottenere colori scuri a maggior densità, con una migliore brillantezza. Una breve esposizione ai raggi UV non influisce sulle proprietà fisiche del materiale, tuttavia si raccomanda l uso di un sistema di raffreddamento per ridurre l accumulo di calore. Inchiostri polimerizzati a infrarossi Questi inchiostri ad alto tenore di solvente sono sconsigliati perché possono deformare il Tyvek Inchiostri trattati con infrarossi Questi inchiostri ad alto contenuto di solventi non sono consigliati poiché possono alterare le caratteristiche di Tyvek Stampa a trasferimento termico Stampa di codici a barre Ogni tipo di codice a barre presenta diverse grandezze, dai codici molto densi (grandezza 1) ai codici molto larghi (grandezza 5). Ad esempio, la grandezza 1 indica che le barre più sottili sono solo di 0.125mm di larghezza. Durante la stampa di codici a barre su Tyvek standard, si ottengono i migliori risultati con le grandezze 4 e 5. b) Tyvek Brillion Tyvek Brillion presenta un lato molto liscio, adatto alla stampa a trasferimento termico di piccole immagini e codici a barre ad alta densità. Tutte le stampanti a trasferimento termico - come Intermec, Zebra, Sato, Novexx Lion e Datamax - sono adatte alla stampa su Tyvek Brillion. Possono essere utilizzate le stampanti tradizionali così come le stampanti che ricorrono alle tecniche Near Edge. La leggibilità dei codici a barre è conforme ai requisiti B dell ANSI. In via generale, per la stampa su Tyvek Brillion sono consigliate sia le cere che le resine a cera. La resistenza al grasso e allo strappo della stampa è migliore con le resine a cera. La temperatura delle testine di stampa deve essere opportunamente adattata sia al nastro che a Tyvek Brillion. La temperatura necessaria per la stampa è superiore con le resine a cera. Tuttavia, le temperature richieste per la stampa su Tyvek Brillion sono generalmente inferiori rispetto a quelle richieste per la carta. a) Tyvek standard Per raggiungere risultati ottimali durante la stampa a trasferimento termico su Tyvek, è importante scegliere la giusta combinazione di configurazione dei nastri e della stampante. Gli stessi requisiti devono essere soddisfatti anche durante la stampa di codici a barre su Tyvek. In linea di massima, tutte le stampanti a trasferimento termico sono adatte alla stampa su Tyvek. Sono stati condotti alcuni test con TEC, Intermec, Avery, Zebra, Sato e Fargo. La temperatura delle testine di stampa deve essere correttamente determinata sia per il nastro che per Tyvek. Nota bene Si noti che Tyvek Brillion presenta una resistenza allo strappo inferiore (oltre il 20%) e pertanto non è consigliato per applicazioni che presentino ampie aree perforate, come ad esempio i polsini. I migliori risultati con Tyvek Brillion si ottengono con la stampa a trasferimento termico di piccole immagini e codici a barre ad alta densità. 11 DuPont TM Tyvek Manuale tecnico DUP_Tyvek_Graphics_Technical_Handbook_IT_09.indd 11

12 2. Stampa 2.12 Getto d inchiostro / Getto d inchiostro a raggi UV Tyvek standard non può essere stampato a getto d inchiostro con inchiostri ad acqua. Sono inoltre sconsigliati gli inchiostri ad olio. Per la stampa su Tyvek standard sono necessari inchiostri a solvente a rapida essiccazione, benché in generale la qualità della stampa sia scarsa ed i colori risultino pallidi e spenti. Per una migliore qualità di stampa, si consiglia di utilizzare Tyvek con patina per inkjet. Tyvek con patina è utilizzabile per stampanti con inchiostri ad acqua o a base di solvente come HP, Encad, Epson, Kodak, Roland, Scitex, NUR, Vutek, Mutoh, è un prodotto bianco opaco che offre eccellenti qualità di stampa e lunga durata. Tyvek con patina può inoltre essere stampato con inchiostri a base di Eco-Solvent. Tyvek standard può essere facilmente stampato a getto d inchiostro con asciugatura a raggi UV (Durst, Spühl/Legett&Platt, Zünd, Efi-Vutek, NUR, HP/Scitex, OCE, Matan, Augend, ecc...), ma in questo caso si raccomanda di utilizzare solo 75 o 105 gr./m² Stampa digitale 2.14 Matrice di punti Tyvek può essere facilmente stampato con matrici di punti. Non è necessario prendere precauzioni particolari. Grazie alla sua superficie ed alle sue proprietà di assorbimento degli inchiostri, Tyvek : non causa nessuna sbavatura dei colori dopo la stampa offre un buon ancoraggio ed elevata resistenza all abrasione della stampa 2.15 Stampa al laser e fotocopiatura Oggigiorno, l elettrofotografia basata sulla tecnologia laser è sempre più largamente utilizzata per stampanti/ fotocopiatrici veloci a colori ed in bianco e nero. Queste stampanti/fotocopiatrici usano raggi laser per attivare (o disattivare) i tamburi di stampa carichi. Il raggio laser non è a diretto contatto con il Tyvek durante questa operazione. Ciononostante, i comuni sistemi di stampa laser non è consigliato per Tyvek a causa dell elevata temperatura raggiunta all interno dell unità di stampa, che porterebbe Tyvek alla fusione. Per la stessa ragione Tyvek non è consigliato per l uso con fotocopiatrici. Tyvek standard può essere facilmente stampato con stampanti off-set digitali come HP/Indigo, e con stampanti a cera come XEROX Phaser; tuttavia Tyvek non è adatto alle stampanti digitali operanti a temperature superiori al suo punto di fusione (ad esempio Xeikon). Con le stampanti HP/Indigo a foglio si raccomanda l uso di Tyvek 105 gr/m DuPont TM Tyvek Manuale tecnico DUP_Tyvek_Graphics_Technical_Handbook_IT_09.indd 12

13 3. Come si trasforma il Tyvek 3.1 Cenni generali 3.4 Tranciatura Il Tyvek si allunga del 30% al massimo prima di rompersi. Per ridurre al minimo la deformazione o gli strozzamenti durante i processi di trasformazione con avanzamento a rotolo, mantenere la tensione a un valore inferiore a 1.4N/cm (0.75 libbre/pollice). Ciò è importante soprattutto durante la tranciatura del Tyvek in moduli continui perforati. Il Tyvek può essere trasformato in modo molto simile alla carta o alla pellicola di plastica usando la stessa attrezzatura. 3.2 Taglio a strisce, taglio in fogli, taglio semplice Poiché le fibre di Tyvek sono molto resistenti, è necessario che ognuna di esse venga tagliata completamente. Le sospensioni non si staccheranno. Le lame e gli stampi devono essere regolati a tolleranze ristrette. Per il taglio a frantumazione, un bordo tagliente leggermente arrotondato risulta efficace più a lungo rispetto a un bordo appuntito. Ma per altri metodi di taglio a strisce è preferibile che il bordo sia tagliente. 3.3 Punzonatura a stampo rotante Poiché gli stampi rotanti maschio/femmina d acciaio dolce si smussano rapidamente se regolati alle tolleranze ristrette necessarie per punzonare il Tyvek in modo netto, si consiglia di usare stampi rotanti fatti di acciaio temprato per attrezzi o di carburo di tungsteno. Il Tyvek può essere tranciato sia con un regolo d acciaio che con stampi chiusi maschio/ femmina. Le fibre di Tyvek devono essere tagliate completamente e gli stampi devono essere in buone condizioni, cioè devono avere bordi taglienti e privi di intaccature. Se gli stampi hanno i bordi smussati, il materiale si arriccia. Con gli stampi chiusi si consiglia di usare una fresa a tre tagli con rilievo interno. In fase di tranciatura, disaerare e mantenere un altezza di sollevamento inferiore a 7,6 cm (3 pollici) per evitare di sovradimensionare i pezzi tranciati. 3.5 Punzonatura Il Tyvek può essere punzonato con attrezzature tipografiche, per etichette e a perforazione rotativa. I risultati migliori si ottengono con punzoni taglienti, ben regolati e montati a distanza ravvicinata. I punzoni possono essere sia lisci che seghettati e tagliano meglio se sono concavi alle estremità. Si consiglia di usare uno stampo maschio autoguidato d acciaio dolce e uno stampo femmina d acciaio temprato. 3.6 Piegatura Il Tyvek assume pieghe cieche e può essere piegato con le comuni piegatrici da legatoria. Aumentando la tensione del cilindro e delle molle si ottengono pieghe più nette. Dato che il Tyvek ha una superficie scivolosa, l avanzamento del materiale può essere agevolato usando cilindri morbidi rivestiti di gomma. 13 DuPont TM Tyvek Manuale tecnico DUP_Tyvek_Graphics_Technical_Handbook_IT_09.indd 13

14 3. Come si trasforma il Tyvek 3.7 Perforazione 3.10 Colorazione Per realizzare perforazioni a strappo nette, si consiglia di osservare un rapporto taglio/riserva di 10:1, cioè un taglio di 8,0 mm rispetto a una riserva di 0,8 mm (o un taglio di 5/16 di pollice rispetto a una riserva di 1/32 di pollice). Lo strappo può partire da un incisione praticata sul bordo del foglio. I processi convenzionali di colorazione per i tessili non colorano il Tyvek in modo permanente. Tuttavia, il Tyvek può essere sottoposto a flessografia o a rotocalco Laminatura 3.8 Goffratura Il Tyvek può essere goffrato con un attrezzatura ad alta o a bassa pressione. La goffratura a freddo non compromette in modo significativo la robustezza del Tyvek ma ne riduce l opacità. Di solito, i cilindri di goffratura usati per il Tyvek sono piuttosto piani e hanno una profondità di appena 0,13-0,65 mm (5-25 mil). È preferibile che il cilindro in gomma di sostegno abbia una durezza di Shore D. 3.9 Stampaggio con lamina a caldo Tyvek può essere laminato ad estrusione, adesione, a fiamma, ad ultrasuoni, a calandratura e termicamente. Il polietilene estruso a bassa densità (LDPE) è un ottimo adesivo per laminare pellicole plastiche e metalliche su Tyvek. Gli adesivi di poliuretano possono essere utilizzati per far aderire un ampia gamma di pellicole e tessuti su Tyvek. Durante la laminatura di Tyvek su carta o cartone, è importante coprire completamente Tyvek con l adesivo onde evitare la formazione di bolle. Si consiglia l utilizzo di adesivi in poliuretano o fondibili (Euromelt 772 di Henkel o Lunamelt KC2010 di H.B.Fuller). Si sconsiglia invece l uso di cartone riciclato, poiché quest ultimo può contenere residui di solventi o leganti che possono causare la formazione di bolle. Grazie alla natura termoplastica di Tyvek, questo processo dà ottimi risultati. È disponibile un ampia gamma di lamine per la produzione di etichette e copertine. Per un corretto trasferimento su Tyvek è opportuno scegliere una lamina la cui temperatura sia compresa tra i 135 ed i 160 C. Evitare di stampare Tyvek con una lamina larga e solida poiché in questo caso il materiale tende a stropicciarsi ed a deformarsi. Per evitare questi inconvenienti, si consiglia di utilizzare Tyvek 105g/m2 o Tyvek rivestito autoadesivo. 14 DuPont TM Tyvek Manuale tecnico DUP_Tyvek_Graphics_Technical_Handbook_IT_09.indd 14

15 3. Come si trasforma il Tyvek 3.12 Patinatura 3.14 Incollatura La patinatura serve per colorare, migliorare la fedeltà della stampa, lucidare o mascherare il motivo disegnato dalle fibre di Tyvek. La patinatura con spatola ad aria è da preferire per i rivestimenti acquosi, perché consente di applicare strati uniformi di materiale. Di solito, per rendere accettabile l adesione della patinatura al Tyvek, è necessario aumentare il tenore di legante. La spatola ad aria, inoltre, rende la superficie del Tyvek particolarmente liscia: condizione ideale per la stampa. La patinatura a decorazione continua è da preferire per i sistemi a base di solventi, soprattutto laddove si richiede una colorazione scura. Il Tyvek può essere patinato per estrusione con polimeri speciali. Durante la patinatura o la laminazione del Tyvek la temperatura del rotolo non dovrebbe superare gli 80 C Termosaldatura, saldatura dielettrica, saldatura ad ultrasuoni Una saldatura molto resistente può essere ottenuta con la barra calda o con tecniche ad impulso direttamente sul Tyvek. Di solito, per termosaldare il Tyvek con dell altro Tyvek o con altri tipi di pellicole, si applica un rivestimento di saldatura a caldo - come il polietilene a bassa densità (LDPE) ramificato - sul materiale con cui si vuole saldare il Tyvek. In condizioni normali, il Tyvek non può essere saldato col metodo dielettrico in quanto è privo di poli. La saldatura ad ultrasuoni può essere usata con la maggior parte dei tipi di Tyvek ed elimina il rischio di increspature che si presentano in seguito alla termosaldatura. Gli adesivi naturali a base di destrina, caseina o sottoprodotti animali possono essere usati per incollare il Tyvek a dell altro Tyvek o a svariati materiali cartacei. I lattici sintetici a base d acqua, come gli adesivi all acetato etilenico/ vinilico formano dei legami fibrosi con il Tyvek. Sono disponibili adesivi poliammidici per applicazioni a caldo in grado di legare bene il Tyvek a svariati materiali. Normalmente gli adesivi acrilici sensibili alla pressione vengono usati con una canna a scatto. Prima di usare qualsiasi adesivo, consultare l elenco dei solventi riportato sulla tabella 3, in quanto alcuni dei componenti degli adesivi possono interagire con il Tyvek Cucitura Il Tyvek può essere cucito con le macchine da cucire tradizionali. I risultati migliori si ottengono con le macchine dotate di avanzamento a estrattore o a caduta. Si dovrebbero usare cilindri lisci rivestiti di gomma anziché cilindri di metallo zigrinati, perché questi ultimi lascerebbero dei segni sul Tyvek. Il Tyvek deve essere cucito alla frequenza più bassa possibile (2-3 punti/cm a bassa tensione) e con l ago più piccolo possibile. L ago dovrebbe avere la punta piatta per ottenere tagli longitudinali. Si consiglia di usare il punto catenella e il punto allineato, in particolare il punto catenella da 2,5 cm. 15 DuPont TM Tyvek Manuale tecnico DUP_Tyvek_Graphics_Technical_Handbook_IT_09.indd 15

16 3. Come si trasforma il Tyvek 3.16 Consigli per la trasformazione in moduli continui Tensione dei fogli Il Tyvek è più elastico della carta e tende ad allungarsi se sottoposto a tensione, ma dopo la perforazione recupera la sua forma originale. La tensione deve essere controllata in modo tale che la perforazione sia conforme alla DIN Per i moduli continui si consigliano le qualità seguenti: 1057D (55 gr./m2) 1073D (75 gr./m2) 1082D (105 gr./m2) Velocità della macchina Quando la velocità della macchina aumenta, la regolazione della tensione diminuisce. Se a una tensione di 100 m/min. la distanza fra i fori è breve, detta distanza diminuisce a una tensione di 300 m/min. Punzonatura Stampa I risultati migliori si ottengono con punzoni taglienti, ben Rimandiamo alle sezioni di questo manuale dedicate regolati e montati a distanza ravvicinata. all argomento. Perforazione a stampo rotante La perforazione a stampo rotante del Tyvek dovrebbe essere ottenuta con stampi maschio/femmina fatti di acciaio temprato per attrezzi o di carburo di tungsteno. Perforazione a strappo Per ottenere una perforazione a strappo netta, usare il maggior numero possibile di tagli lasciando il minor spazio possibile fra l uno e l altro, e rispettare un rapporto di 10 a 1. Lo strappo può partire da un incisione praticata sul bordo del foglio. 16 DuPontTM Tyvek Manuale tecnico The DuPont Oval, DuPontTM, The miracles of sciencetm, Tyvek and Tyvek Brillion are trademarks or registered trademarks of E. I. du Pont de Nemours and Company or its affiliates. Copyright 2009 DuPont. All rights reserved. DUP_Tyvek_Graphics_Technical_Handbook_IT_09.indd 16

17 4. Tyvek Uso efficace delle risorse La DuPont si impegna a favorire un trattamento efficace e sicuro dei rifiuti plastici e sostiene l ottimizzazione delle risorse nonché un sistema di gestione dei materiali di scarto. Le sue priorità sono le seguenti: 1. Utilizzo delle risorse ridotto al minimo 2. Riciclaggio/riutilizzo 3. Recupero di energia 4. Smaltimento in discarica DuPont è certificata ISO : Utilizzo delle risorse ridotto al minimo Il Tyvek è molto robusto e leggero e quindi basta una piccola quantità di materiale per svolgere diverse funzioni. Il peso di un prodotto realizzato in Tyvek può essere molto inferiore a quello di un prodotto identico ma realizzato in altri materiali con prestazioni uguali o inferiori. 4.2 Riciclaggio/riutilizzo Riciclaggio meccanico Fatto di HDPE al 100%, il Tyvek o i prodotti realizzati in Tyvek possono essere riciclati meccanicamente in prodotti come condutture di protezione per cavi sotterranei, pezzi di ricambio per automobili, pellicole, materiali da imballaggio e fioriere. Anche i prodotti realizzati in Tyvek stampati, incollati, saldati o cuciti possono essere riciclati, come può esserlo il Tyvek patinato per estrusione o laminato con un polimero della stessa famiglia. Normalmente il polietilene può essere riciclato dalle 4 alle 5 volte prima di perdere le sue proprietà fisiche. Riciclaggio chimico Il Tyvek può essere riciclato chimicamente insieme ad altri polimeri. Durante questo processo, il materiale originale viene scomposto nei suoi componenti chimici, che vengono recuperati per poi essere riutilizzati. 4.3 Recupero di energia Quando viene incenerito in eccesso di ossigeno, il Tyvek rilascia solo acqua e CO2. Il Tyvek è un ottimo combustibile e sviluppa più del doppio dell energia fornita dal carbone. Inoltre, ha le stesse caratteristiche del petrolio per quanto riguarda la produzione di calore. L incenerimento dell HDPE non contribuisce alla fo mazione delle piogge acide. 4.4 Smaltimento in discarica Pur non incoraggiando l interramento, la DuPont assicura che, in casi estremi, il Tyvek può essere eliminato in modo sicuro con questo metodo. Il Tyvek non penetra nelle acque freatiche in quanto chimicamente inerto e non contiene agglomeranti. 4.5 Dove riciclare il Tyvek Al termine della loro utile vita, i prodotti realizzati in Tyvek possono essere riciclati dalla società di zona incaricata del riciclaggio dei rifiuti in polietilene. Inoltre, la DuPont ha creato una rete di società di riciclaggio di questo materiale che hanno accettato di ritirare gli articoli realizzati in Tyvek da riciclare col metodo meccanico in altri prodotti (è necessario che gli oggetti da riciclare non siano stati a contatto con sostanze pericolose): Famaplast S.A. 47A, rue de Sanem, L Soleuvre Tel.: , Fax: Ravago Plastics Luxembourg S.A. Rue des Ateliers, Zoning industriel de Latour B Virton Tel.: , Fax: Rohstoff Rückgewinnungs GmbH Rudolf-Winkel Straße 24-26, D Göttingen Tel.: , Fax: DuPont TM Tyvek Manuale tecnico DUP_Tyvek_Graphics_Technical_Handbook_IT_09.indd 17

18 Tabella 1 Produttori di inchiostri consigliati per la stampa su Tyvek Akzo Nobel Inks Tel.: +44 (0) Fax: +44 (0) Marabu (U.K.) Ltd. Unit 20 Capel Hendre Ind. Estate Ammanford, Dyfed SA18 3SJ U.K. Tel.: Fax: Screenprinting BASF Printing Systems Ltd. Slinfold Horsham West Sussex RH13 7SH U.K. Tel.: +44 (0) Fax: +44 (0) Offset Flexo Screenprinting National Printing Ink Co. Ltd. Chandler Road Chichester Sussex PO19 2UE U.K. Tel.: +44 (0) Fax: +44 (0) Offset Flexo Screenprinting Coates Lorilleux Cray Avenue St. Mary Cray Oppington Kent BR5 3PP U.K. Tel.: +44 (0) Fax: +44 (0) Offset Flexo Screenprinting Ruco Inks TD Marking Solutions Stamford Street Newhall Road Trading Estate Sheffield S9 2TX U.K. Tel.: +44 (0) Fax: +44 (0) Offset Screenprinting Hostmann Steinberg Graphocolor Ltd Black Water Road Dublin Industrial Estate Glasnevin, IRELAND Dublin 11 Tel.: +353 (1) Fax: +353 (1) Flexo Sericol Ltd. Pysons Road Broadstairs Kent CT10 2LE U.K. Tel.: +44 (0) Fax: +44 (0) Screenprinting Hostmann Steinberg Keane Graphic Products Ltd. Graphic House, Fostar Road Ashford Business Park Ashford, Kent TN24 0LQ U.K. Tel.: +44 (0) Fax: +44 (0) Flexo Sicpa U.K. Ltd. Unit 10 Gillmans Industrial Estate Natts Lane Billingshurst, West Sussex RH14 9EZ U.K. Tel.: +44 (0) Fax: +44 (0) Offset Flexo Screenprinting Jänecke & Schneemann Bousfield Inks Coatings Ltd. Southway Drive North Common, Warmley Bristol BS30 5JE U.K. Tel.: +44 (0) Fax: +44 (0) Offset Sun Chemicals Gibbon Unit 3, Windsor Works Albion Close Peterfield Avenue Slough, Berks. SO2 5DT U.K. Tel.: +44 (0) Fax: +44 (0) Offset Flexo Screenprinting 18 DuPont TM Tyvek Manuale tecnico DUP_Tyvek_Graphics_Technical_Handbook_IT_09.indd 18

19 Tabella 2 Produttori di adesivi consigliati per il Tyvek H.B. Fuller UK Ltd. Outram Road Global Lane Ind. Estate Durkinfield, Sheshire SK16 4XA U.K. Tel.: +44 (0) Fax: +44 (0) Henkel Industrial adhesives Watchmead, Welwyn Garden City Hertfordshire AL7 1JB U.K. Tel.: +44 (0) Fax: +44 (0) National Starch & Chemical Ltd. Wexham Road Slough, Berkshire SL2 5DF U.K. Tel.: +44 (0) Fax: +44 (0) Planatol Klebetechnik GmbH Fabrikstrasse D Rohrdorf Germany Tel.: Fax: DuPont TM Tyvek Manuale tecnico DUP_Tyvek_Graphics_Technical_Handbook_IT_09.indd 19

20 Tabella 3 Solventi Solventi con effetto di rigonfiamento sul Tyvek (1) (in ordine crescente) Solventi preferibili Solventi da usare con parsimonia Solventi da evitare Glicerina Glicole dietilenico Glicole propilenico Glicole trietilenico Glicole etilenico Alcool metilico Alcool etilico Diacetonalcool Carbitol (2) Acetato di Carbitol Glicole dipropilenico Cellosolve (2) metilico Etere metilico di glicole dipropilenico Carbinolo isobutilico di metilene Cellosolve (2) Alcool isopropilenico Olio di lino grezzo Alcool isobutilico di ftalato dibutilico Acetato Cellosolve metilico Etere metilico di glicole propilenico Acetone Cellosolve butilico Acetato Cellosolve Alcool n-butilico Alcool n-propilico Alcool n-esilico Alcool n-pentilico Acetato isopropilenico Acetato butilico Cellosolve Alcool 2-ottilico Acetato butilico Carbitol Alcool n-decilico Acetato etilico Acetato isobutilico Chetone di etile metilenico Acetato n-propilico Chetone di isobutile metilenico Cicloesanone Chetone dietilenico Acetato n-butilico Sun spirits Olio di pino Spiriti Lactol (3) Trementina SDW Diclorometano Tetraidrofurano Spiriti minerali T Pentano Etere di petrolio Pinene Solvente per gomma Nafta VM + P Toluene Spiriti di naftolo Xilolo Kerosene Magie Oil (4) (1) Questi dati servono a guidare la scelta dei solventi per inchiostri o per rivestimenti. (2) Union Carbide Chemicals & Plastics. (3) Union Oil Co. of California. (4) Magie Bros. Oil Co. 20 DuPont TM Tyvek Manuale tecnico DUP_Tyvek_Graphics_Technical_Handbook_IT_09.indd 20

Cos è il nastro autoadesivo?

Cos è il nastro autoadesivo? Cos è il nastro autoadesivo? Per nastro autoadesivo si intende una striscia di materiale che può aderire con la semplice pressione su varie superfici senza la necessità di calore, umettatura od altro.

Dettagli

I principali supporti di stampa per imballaggi flessibili. MATERIALI PER L IMBALLAGGIO FLESSIBILE : 1. LA CARTA ED IL CARTONCINO

I principali supporti di stampa per imballaggi flessibili. MATERIALI PER L IMBALLAGGIO FLESSIBILE : 1. LA CARTA ED IL CARTONCINO I principali supporti di stampa per imballaggi flessibili. In flessografia e rotocalco è praticamente possibile stampare quasi tutte le superfici di materiali avvolti in bobina e sufficientemente flessibili

Dettagli

DuPont. Tyvek. Making impressions last

DuPont. Tyvek. Making impressions last Making impressions last Graphics di TM I prodotti Graphics di offrono a tutto ciò che stampate leggerezza e forza, durata e aspetto estetico eccezionale. Grazie a, cartellini ed etichette sono più facili

Dettagli

MESCOLE IN FKM. re dal tipo di manufatto e di tecnologia. di stampaggio. Il nostro bagaglio di esperienza,

MESCOLE IN FKM. re dal tipo di manufatto e di tecnologia. di stampaggio. Il nostro bagaglio di esperienza, Questa linea di prodotti comprende circa 500 mescole suddivise in cinque gruppi. 1 - Copolimeri vulcanizzabili a bisfenolo. 2 - Terpolimeri vulcanizzabili a bisfenolo. 3 - Mescole standard vulcanizzabili

Dettagli

Scapa Exafit Nastri flessografici ad elevate performance per l industria grafica e della stampa

Scapa Exafit Nastri flessografici ad elevate performance per l industria grafica e della stampa Scapa Exafit Nastri flessografici ad elevate performance per l industria grafica e della stampa Gamma Prodotti Nell attuale crescente domanda di mercato, la gamma Exafit è apprezzata dai leader di mercato

Dettagli

Stampa flessografica. di Feller Alessia Pozza Francesca

Stampa flessografica. di Feller Alessia Pozza Francesca Stampa flessografica di Feller Alessia Pozza Francesca Introduzione La flessografia è un sistema di stampa rilievografico diretto, in quanto i grafismi sono in rilievo rispetto ai contrografismi. La forma

Dettagli

EXTRUSION COATING. Una tipica linea di estrusione può raggiungere altissime velocità, nell ordine di 500 metri al minuto e oltre.

EXTRUSION COATING. Una tipica linea di estrusione può raggiungere altissime velocità, nell ordine di 500 metri al minuto e oltre. EXTRUSION COATING EXTRUSION COATING L extrusion coating è un processo utilizzato per preparare complessi utilizzati per imballaggi asettici, quali contenitori per latte, vino, succhi di frutta, acqua etc.

Dettagli

NASTRI ADESIVI DI CARTA TRADIZIONALI PER INTERNI

NASTRI ADESIVI DI CARTA TRADIZIONALI PER INTERNI NASTRI ADESIVI DI CARTA TRADIZIONALI PER INTERNI Il programma carta-nastri adesivi che viene incontro alle vostre necessità. A seconda delle vostre richieste di qualità, capacità collante, resistenza all

Dettagli

AMPIA GAMMA DI NASTRI A TRASFERIMENTO TERMICO

AMPIA GAMMA DI NASTRI A TRASFERIMENTO TERMICO series Ribbons P E R U N U T I L I Z Z O O T T I M A L E D E I M A R C A T O R I S M A R T D A T E AMPIA GAMMA DI NASTRI A TRASFERIMENTO TERMICO Scegli una delle tre soluzioni per soddisfare tutte le tue

Dettagli

Listino prezzi Associazione Azione Legale scontato del 25%

Listino prezzi Associazione Azione Legale scontato del 25% Listino prezzi Associazione Azione Legale scontato del 25% BIGLIETTI DA VISITA CLASSICI Formato verticale e orizzontale (8,5 x 5,5 cm) Opachi Finitura: verniciatura a dispersione opaca su f/r 100 Pezzi

Dettagli

Istruzioni per i supporti

Istruzioni per i supporti L'uso dei supporti consigliati (, buste, lucidi, cartoncini ed etichette) consente di evitare i più comuni di stampa. Per ulteriori informazioni sulle caratteristiche dei supporti, consultare la Card Stock

Dettagli

Nastri GenCon per il trasporto generico

Nastri GenCon per il trasporto generico VOLTA Belting Technology Ltd. Italian Nastri GenCon per il trasporto generico The Next Step in Belting VOLTA Belting Technology Ltd. Nastri per diverse tipologie di trasporto L industria dei nastri per

Dettagli

tesa ACX plus Fissaggio Intelligente

tesa ACX plus Fissaggio Intelligente tesa ACX plus Fissaggio Intelligente Suggerimenti e Consigli per la Corretta Applicazione dei Nastri Soluzioni di fissaggio strutturale con tesa ACX plus GUIDA ALL APPLICAZIONE tesa ACX plus Fissaggio

Dettagli

DuPont TM Tyvek e DuPont TM AirGuard : soluzioni per l efficienza energetica

DuPont TM Tyvek e DuPont TM AirGuard : soluzioni per l efficienza energetica DuPont TM Tyvek e DuPont TM AirGuard : soluzioni per l efficienza energetica Ermeticità ottimale e senza condensa www.construction.tyvek.com 2 L ermeticità migliora sostanzialmente l efficienza energetica

Dettagli

Le macchine da stampa rotocalcografiche

Le macchine da stampa rotocalcografiche Le macchine da stampa rotocalcografiche dispensa tecnica di formazione classe V ITI a.s. 2003-2004 Sommario a) Generalità sul rotocalco i il processo di stampa b) Struttura di una macchina rotocalco i

Dettagli

nyloflex lastre flessografiche La gamma completa di prodotti per la stampa flessografica

nyloflex lastre flessografiche La gamma completa di prodotti per la stampa flessografica nyloflex lastre flessografiche La gamma completa di prodotti per la stampa flessografica Competenza unica e completa nella stampa flessografica Flint Group Flexographic Products lastre stampa per soddisfare

Dettagli

BOSTIK ASSEMBLER EFFETTO VENTOSA

BOSTIK ASSEMBLER EFFETTO VENTOSA BOSTIK ASSEMBLER EFFETTO VENTOSA Eccellente adesivo per la costruzione con ottima presa iniziale e ottima resistenza finale. Ideale per un tenace incollaggio a superfici porose di qualsiasi materiale che

Dettagli

Film PLEXIGLAS ed EUROPLEX. Sempre al massimo

Film PLEXIGLAS ed EUROPLEX. Sempre al massimo ed EUROPLEX Sempre al massimo Incontrate ogni giorno, durante tutta la vostra vita. Offre una visione chiara, dona forma e luminosità ad un'ampia gamma di oggetti; protegge dalla pioggia, dalla grandine

Dettagli

SIMONA SIMOPOR. La gamma di lastre leggere in PVC espanso

SIMONA SIMOPOR. La gamma di lastre leggere in PVC espanso SIMOPOR La gamma di lastre leggere in PVC espanso SIMOPOR La gamma di lastre leggere in PVC espanso La gamma di prodotti SIMOPOR consiste in lastre di PVC espanso che si distinguono per la ridotta densità

Dettagli

International Textil Education. Machinery Division. Manuale per la stampa a trasferimento termico

International Textil Education. Machinery Division. Manuale per la stampa a trasferimento termico Machinery Division Manuale per la stampa a trasferimento termico Manuale per la stampa a trasferimento termico STAMPA A TRASFERIMENTO TERMICO.....4 Principio di funzionamento.4 SRUTTURA INTERNA...5 Testina

Dettagli

Serie Stylus DX4000 Serie Stylus DX5000 Serie Stylus DX6000 Stylus DX7000F Stylus D78 Stylus D88 Plus

Serie Stylus DX4000 Serie Stylus DX5000 Serie Stylus DX6000 Stylus DX7000F Stylus D78 Stylus D88 Plus Introduzione Risultati sempre perfetti, senza sbavature e scoloriture, con gli inchiostri Epson DURABrite Ultra Gli inchiostri DURABrite Ultra rappresentano la formulazione più avanzata della famiglia

Dettagli

Caratteristiche della carta. Selezione di moduli prestampati e carta intestata

Caratteristiche della carta. Selezione di moduli prestampati e carta intestata La qualità di stampa e l'affidabilità della stampante e delle opzioni variano a seconda del tipo e del formato del materiale di stampa utilizzato. Questa sezione contiene le istruzioni per ogni tipo di

Dettagli

ISSM FCS CFP ITT ISTITUTO SALESIANO SAN MARCO

ISSM FCS CFP ITT ISTITUTO SALESIANO SAN MARCO SCOPRIRE APPASSIONARSI CRESCERE A SCUOLA ISSM FCS CFP ITT ISTITUTO SALESIANO SAN MARCO GLI INCHIOSTRI DA STAMPA via dei salesiani, 15 mestre-venezia t. 041.5498111 www.issm.it DEFINIZIONE DI INCHIOSTRO

Dettagli

Lavorazione delle lamiere

Lavorazione delle lamiere Lavorazione delle lamiere Lamiere Utilizzate nella produzione di carrozzerie automobilistiche, elettrodomestici, mobili metallici, organi per la meccanica fine. Le lamiere presentano una notevole versatilità

Dettagli

CONFORMAL COATING. srl Via Villoresi 64 20029 Turbigo Mi Tel. 0331 177 0676 Fax 0331 183 9425 email: info@geatrade.it

CONFORMAL COATING. srl Via Villoresi 64 20029 Turbigo Mi Tel. 0331 177 0676 Fax 0331 183 9425 email: info@geatrade.it CONFORMAL COATING COSA SONO I CONFORMAL COATING? I C.C. sono prodotti (RESINE) utilizzati per la protezione dei circuiti stampati dalle influenze dell ambiente in cui vanno ad operare Il film di protezione

Dettagli

MARITRANS MD. MARITRANS MD utilizza un esclusivo sistema di indurimento (attivato dall umidità) e diversamente dagli altri sistemi non forma bolle.

MARITRANS MD. MARITRANS MD utilizza un esclusivo sistema di indurimento (attivato dall umidità) e diversamente dagli altri sistemi non forma bolle. MARITRANS MD Data: 01.06.2011 Versione 10 MARITRANS MD è una membrana trasparente in poliuretano monocomponente, alifatica, estremamente elastica e con un alto contenuto di materiali solidi, utilizzata

Dettagli

Marabu. Ultrastar-M UVSM Nuova formulazione. Campo di Applicazione. Caratteristiche. Inchiostro serigrafico UV per PVC,

Marabu. Ultrastar-M UVSM Nuova formulazione. Campo di Applicazione. Caratteristiche. Inchiostro serigrafico UV per PVC, Inchiostro serigrafico UV per PVC, pellicole auto-adesive in PP e PE pretrattate, pellicole in poliestere, polistirene, policarbonato, PVC rigido, carta e cartone Opaco, essiccamento rapido, buona coprenza,

Dettagli

DEFINIZIONE. nell arte

DEFINIZIONE. nell arte DEFINIZIONE nell arte stampa digitale by Faservice [stàm-pa] [di-gi-tà-le] Termine generico per identificare un sistema di stampa dove la forma (matrice) viene generata attraverso processi elettronici

Dettagli

Prodotti speciali per la stampa dei tessuti

Prodotti speciali per la stampa dei tessuti Prodotti speciali per la stampa dei tessuti BASE BRILLANTE ELASTICA Confezione da 1 lt ref. 395.40.92 Questa base mantiene la sua elasticità anche nei casi di maggior quantità di prodotto depositato, la

Dettagli

Pavimenti Interni Piastrelle Cemento Legno Marmo Resina di finitura all acqua

Pavimenti Interni Piastrelle Cemento Legno Marmo Resina di finitura all acqua tutta la linea SottoSopra Colore per Interni Pareti e Mobili TM Sotto Sopra il camaleonte di casa paints Pavimenti Interni Piastrelle Cemento Legno Marmo Resina di finitura all acqua Libretto di istruzioni

Dettagli

more than plastics Teli per pittori e stuccatori

more than plastics Teli per pittori e stuccatori more than plastics Teli per pittori e stuccatori 2 05 PP Floorprotect Per la copertura di pavimenti e mobili durante i lavori di ristrutturazione. Floorprotect di Folag è provvisto di una pellicola superiore

Dettagli

Trasportatore con cinghia dentata mk

Trasportatore con cinghia dentata mk Trasportatore con cinghia dentata mk Tecnologia del trasportatore mk 150 Indice Trasportatore con cinghia dentata mk ZRF-P 2010 152 ZRF-P 2040.02 164 ZRF-P Proprietà delle cinghie dentate 171 Esempi di

Dettagli

Membrana Liquida Poliuretano-Bituminosa Bicomponente, 1-1 in Volume, per Impermeabilizzazione e Protezione

Membrana Liquida Poliuretano-Bituminosa Bicomponente, 1-1 in Volume, per Impermeabilizzazione e Protezione Page 1/5 Membrana Liquida Poliuretano-Bituminosa Bicomponente, 1-1 in Volume, per Impermeabilizzazione e Protezione DESCRIZIONE : HYPERDESMO-PB-2K è una membrana liquida bicomponente poliuretano-bituminosa,

Dettagli

Inchiostri per stampa su supporti flessibili.

Inchiostri per stampa su supporti flessibili. Inchiostri per stampa su supporti flessibili. Composizione indicativa degli inchiostri poliuretanici per rotocalco e flessografia. La stampa su films plastici pone vari problemi che non riguardano la stampa

Dettagli

IT14 - Come trasferire su indumenti/abbigliamento in cotone con un ferro da stiro

IT14 - Come trasferire su indumenti/abbigliamento in cotone con un ferro da stiro IT14 - Come trasferire su indumenti/abbigliamento in cotone con un ferro da stiro MASSIMO 30-40 SECONDI 5 ALTO VIDEO: http://youtube.com/v/_im2ttxstds&cc_load_policy=1 Prima di cominciare Questa è solo

Dettagli

TABELLA SELEZIONE INCHIOSTRI GRAFICI

TABELLA SELEZIONE INCHIOSTRI GRAFICI INCHIOSTRI A BASE SOLVENTE INCHIOSTRO PER CARTA E CARTONE Papermat & Paperfluo / Satinato Carta e cartoni inclusi corrugati. Fluorescente a rapida essiccazione per stampa manuale e automatica INCHIOSTRI

Dettagli

Polysorb Molle a tazza. Polysorb. Tel. +39-039-59061 Fax +39-039 - 59 06 222. Compensazione del gioco assiale e degli errori di lavorazione

Polysorb Molle a tazza. Polysorb. Tel. +39-039-59061 Fax +39-039 - 59 06 222. Compensazione del gioco assiale e degli errori di lavorazione Tel. +39-039-59061 Molle a tazza mm Compensazione del gioco assiale e degli errori di lavorazione Eccellenti capacità ammortizzanti Insonorizzanti Inossidabili Leggere Isolamento elettrico e termico 36.1

Dettagli

HP Color LaserJet serie CM1312 MFP Guida alla carta e ai supporti di stampa

HP Color LaserJet serie CM1312 MFP Guida alla carta e ai supporti di stampa HP Color LaserJet serie CM1312 MFP Guida alla carta e ai supporti di stampa Copyright e licenza 2008 Copyright Hewlett-Packard Development Company, L.P. Sono vietati la riproduzione, l'adattamento e la

Dettagli

Rappresentazione schematica dei processi di sinterizzazione

Rappresentazione schematica dei processi di sinterizzazione Pagina 1 di 6 Cialde di biossido di zirconio, stabilizzate con ittrio, pre-sinterizzate Valido per tutte le varianti, geometrie e colorazioni I parametri di cottura elencati sono solo raccomandazioni indicative.

Dettagli

PRODOTTI PER GUARNIZIONI BADERNE PER POMPE

PRODOTTI PER GUARNIZIONI BADERNE PER POMPE BADERNE PER POMPE Buraflon 5846 Baderna per pompe flessibile e maneggevole costituita da fibra ramié intrecciata diagonalmente ed impregnata con PTFE e cera di paraffina. Adatta per applicazioni nel settore

Dettagli

SOLUZIONI DI STAMPA DIGITALE A COLORI PER ETICHETTE IN BOBINA

SOLUZIONI DI STAMPA DIGITALE A COLORI PER ETICHETTE IN BOBINA SOLUZIONI DI STAMPA DIGITALE A COLORI PER ETICHETTE IN BOBINA www.prime-tec.eu SOLUZIONI DI STAMPA DIGITALE A COLORI PER ETICHETTE IN BOBINA TM-C3500 Casa produttrice Tecnologia INKJET Inchiostri Pigmentati

Dettagli

Marabu. Ultradisc UVOD. Campo di Applicazione. Caratteristiche

Marabu. Ultradisc UVOD. Campo di Applicazione. Caratteristiche Per tutti i formati di dischi ottici a polimerizzazione UV Reologia ottimizzata, elevata brillantezza, eccellente precisione di stampa, buona coprenza, pronto per la stampa Vers.11 2011 19 Settembre Campo

Dettagli

I materiali. I materiali. Introduzione al corso. Tecnologia di produzione I materiali La misura della durezza. Le prove meccaniche distruttive

I materiali. I materiali. Introduzione al corso. Tecnologia di produzione I materiali La misura della durezza. Le prove meccaniche distruttive I materiali I materiali Introduzione al corso Tecnologia di produzione I materiali La misura della durezza Le prove meccaniche distruttive La meccanica dei materiali 2 2006 Politecnico di Torino 1 Obiettivi

Dettagli

190 C / 375 F 20-40 SECONDI. 5 ALTO (60 psi) IT13 - Come trasferire su indumenti/abbigliamento di cotone in una normale pressa a caldo piana

190 C / 375 F 20-40 SECONDI. 5 ALTO (60 psi) IT13 - Come trasferire su indumenti/abbigliamento di cotone in una normale pressa a caldo piana 190 C / 375 F 20-40 SECONDI 5 ALTO (60 psi) VIDEO: http://youtube.com/v/swyqxqlm4b4&cc_load_policy=1 Prima di cominciare Questa è solo una guida, basata sulla produzione con gli inchiostri di trasferimento

Dettagli

Starbelt, è il partner affidabile per la vostra azienda.

Starbelt, è il partner affidabile per la vostra azienda. Starbelt, è il partner affidabile per la vostra azienda. Starbelt è una giovane e dinamica realtà imprenditoriale padovana che nasce dalla ventennale esperienza e dalla professionalià maturata dei soci

Dettagli

GUANTI per LAVORAZIONE ALIMENTI

GUANTI per LAVORAZIONE ALIMENTI GUANTI per LAVORAZIONE ALIMENTI GUANTO in NITRILE G07B Guanto in nitrile sfoderato di peso leggero, con finiture zigrinate in rilievo per aumentare la presa. Massima sensibilità, grande confort e alta

Dettagli

Marabu. Ultragraph UVPOS. Campo di Applicazione. Caratteristiche

Marabu. Ultragraph UVPOS. Campo di Applicazione. Caratteristiche Inchiostro serigrafico UV per polimeri quali polipropilene, polietilene, PVC rigido, fogli auto-adesivi in PVC, polistirene e policarbonato Satinato lucido / lucido, essiccamento rapido, pronto uso, pellicola

Dettagli

NOBILIUM VEL. Velo per armatura di fibra NOBILIUM SCHEDA TECNICO-COMPARATIVA

NOBILIUM VEL. Velo per armatura di fibra NOBILIUM SCHEDA TECNICO-COMPARATIVA NOBILIUM VEL Velo per armatura di fibra NOBILIUM SCHEDA TECNICO-COMPARATIVA Origine: Il velo è un prodotto relativamente nuovo nel settore edilizio ed è principalmente associato alla fibra di vetro e/o

Dettagli

Analisi del livello di riciclabilità di imballaggi cellulosici

Analisi del livello di riciclabilità di imballaggi cellulosici INNOVHUB - STAZIONI SPERIMENTALI PER L INDUSTRIA Divisione Carta Analisi del livello di riciclabilità di imballaggi cellulosici Daniele Bussini-Milano -30 Gennaio 2013 1 UNI EN 13430-2005 UNI EN 13430-2005:

Dettagli

Strato di controllo del vapore (Barriera/Freno al Vapore)

Strato di controllo del vapore (Barriera/Freno al Vapore) Scheda Tecnica Edizione 29.09.2011 Sarnavap 500E EN 13984 Sarnavap 500E Strato di controllo del vapore (Barriera/Freno al Vapore) Costruzioni Descrizione Prodotto Impieghi Sarnavap 500E è una barriera/freno

Dettagli

LE MATERIE PRIME LE MATERIE PRIME PER PRODURRE CARTA. La carta è un prodotto costituito sostanze di carica minerali

LE MATERIE PRIME LE MATERIE PRIME PER PRODURRE CARTA. La carta è un prodotto costituito sostanze di carica minerali LE MATERIE PRIME PER PRODURRE CARTA La carta è un prodotto costituito fibre vegetali sostanze di carica minerali fibre lunghe, provenienti in massima parte da legni di resinoso (pino, abete, larice); fibre

Dettagli

Descrizione del prodotto è un sistema ad alte prestazioni di top coatings da polimerizzare a raggi UV, per pavimenti e segnaletica.

Descrizione del prodotto è un sistema ad alte prestazioni di top coatings da polimerizzare a raggi UV, per pavimenti e segnaletica. 1 SCHEDA INTRODUTTIVA 08-04-2012 Tecnologia ai raggi UV per la realizzazione istantanea di linee e segnaletica di sicurezza. Descrizione del prodotto è un sistema ad alte prestazioni di top coatings da

Dettagli

Programma per verniciatura STRIP PLATE

Programma per verniciatura STRIP PLATE Programma per verniciatura STRIP PLATE Verplate di A. Nessmann Via Monteleone, 3 37015 Gargagnago (VR) info@verplate.it www.verplate.it LASTRE PER VERNICIATURA STRIP PLATE La STRIP PLATE è una lastra spellicolabile

Dettagli

DuPont Personal Protection BOLLETTINO TECNICO RISCHI NUCLEARI

DuPont Personal Protection BOLLETTINO TECNICO RISCHI NUCLEARI DuPont Personal Protection BOLLETTINO TECNICO RISCHI NUCLEARI DuPont Personal Protection BOLLETTINO TECNICO RISCHI NUCLEARI Il recente disastro nucleare che ha colpito il Giappone ha suscitato numerosi

Dettagli

LA STAMPA TESSILE. La stampa tessile è una. tintura localizzata in cui i motivi grafici sono realizzati con stampi meccanici

LA STAMPA TESSILE. La stampa tessile è una. tintura localizzata in cui i motivi grafici sono realizzati con stampi meccanici La stampa tessile è una tintura localizzata in cui i motivi grafici sono realizzati con stampi meccanici Evoluzione delle principali forme di stampi: planches (tamponi in legno in rilievo) cilindri in

Dettagli

Stampante HP Color LaserJet serie CP1210

Stampante HP Color LaserJet serie CP1210 Stampante HP Color LaserJet serie CP1210 Guida alla carta e ai supporti di stampa Copyright e licenza 2007 Copyright Hewlett-Packard Development Company, L.P. Sono vietati la riproduzione, l'adattamento

Dettagli

Protettivo antiacido per pietre naturali

Protettivo antiacido per pietre naturali Protettivo antiacido per pietre naturali Trattamento nanotecnologico antigraffiti Trattamento nanotecnologico per metallo Protettivo antiacido per pietre naturali La superficie da trattare deve essere

Dettagli

SEAL PROOF Dispositivo di validazione per il controllo delle termosaldatrici DOCUMENTAZIONE

SEAL PROOF Dispositivo di validazione per il controllo delle termosaldatrici DOCUMENTAZIONE Dispositivo di validazione per il controllo delle termosaldatrici DOCUMENTAZIONE Schede tecniche illustrative Certificati B.S. Export S.r.l. Via Tedeschi, 4 42124 Reggio Emilia 0522.515380 0522.515316

Dettagli

linea d imballo pacchi lamiera

linea d imballo pacchi lamiera linea d imballo pacchi lamiera linea di imballo per pacchi di lamiera mediante filmatura completamente automatica Nuovo metodo d imballo Pesmel ad elevata capacità produttiva La linea d imballaggio è stata

Dettagli

Metodi di Applicazione per i Film Autoadesivi Avery Dennison emissione: 02/2015

Metodi di Applicazione per i Film Autoadesivi Avery Dennison emissione: 02/2015 Metodi di Applicazione per i Film Autoadesivi Avery Dennison emissione: 02/2015 I film autoadesivi Avery Dennison sono disponibili con una vasta gamma di caratteristiche per numerose applicazioni diverse.

Dettagli

Film in plastica leggero 09 B Film in Film in Film in palstica Film in plastica pre plastica plastica per translucido nastrato HDPE mascheratura

Film in plastica leggero 09 B Film in Film in Film in palstica Film in plastica pre plastica plastica per translucido nastrato HDPE mascheratura A Film in plastica 09 B Film4Crash 10 C Rivestimenti protettivi 11 D Accessori 11 E Nastro 12 F Liquido per mascheratura 14 G Dispenser 14 H Carta per mascheratura 15 Mascheratura I sistemi di mascheratura

Dettagli

ESEMPI DI APPLICAZIONI

ESEMPI DI APPLICAZIONI RISCALDAMENTO IN FIBRA DI CARBONIO ESEMPI DI APPLICAZIONI MATERASSINO SOTTO IL MASSETTO E PAVIMENTO L installazione sotto il massetto, grazie all inerzia termica dello stesso, consente di mantenere la

Dettagli

La pelle ha una durata di vita relativamente lunga, ma può essere facilmente rovinata se trattata in modo scorretto.

La pelle ha una durata di vita relativamente lunga, ma può essere facilmente rovinata se trattata in modo scorretto. PELLE FIORE La Pelle Fiore è senza dubbio la più pregiata e resistente nel mercato. Si tratta di una pelle naturale europea di elevata qualità, tinta all'anilina con rifinizione leggera per non alterarne

Dettagli

HP Color LaserJet serie CM2320 MFP Guida alla carta e ai supporti di stampa

HP Color LaserJet serie CM2320 MFP Guida alla carta e ai supporti di stampa HP Color LaserJet serie CM2320 MFP Guida alla carta e ai supporti di stampa Copyright e licenza 2008 Copyright Hewlett-Packard Development Company, L.P. Sono vietati la riproduzione, l'adattamento e la

Dettagli

DAL 1947 DÀ VITA AI TUOI PROGETTI. Sezione Rulli Gommati. Rullo Inchiostratore NSPS. www.atag-europe.com

DAL 1947 DÀ VITA AI TUOI PROGETTI. Sezione Rulli Gommati. Rullo Inchiostratore NSPS. www.atag-europe.com Sezione Rulli Gommati NSPS Rullo inchiostratore realizzato in Nylon Sinterizzato Poroso Speciale Materiale - lo speciale materiale utilizzato per questi rulli si distingue per: il peso specifico particolarmente

Dettagli

Manuale Plastificatrice A4 Linea Classica

Manuale Plastificatrice A4 Linea Classica Manuale Plastificatrice A4 Linea Classica Descrizione: 1. Entrata busta 2. Spia pronto 3. Spia alimentazione 4. Interruttore di alimentazione 5. Uscita busta Parametro: Dimensione: 335 x 100 x 86 mm Velocità

Dettagli

:ANAPURNA XLS Stampa a getto d inchiostro di qualità superiore per applicazioni da interni ed esterni

:ANAPURNA XLS Stampa a getto d inchiostro di qualità superiore per applicazioni da interni ed esterni :ANAPURNA XLS Stampa a getto d inchiostro di qualità superiore per applicazioni da interni ed esterni :Anapurna XLS è una stampante a getto d inchiostro industriale per grandi formati resistente, progettata

Dettagli

CATALOGO PRODOTTI 2015

CATALOGO PRODOTTI 2015 CATALOGO PRODOTTI 2015 FILM ESTENSIBILE MANUALE TUBELESS TRASPARENTE Il film estensibile manuale TUBELESS è un film manuale senza l anima di cartone all interno, molto più comodo e maneggevole nell utilizzo

Dettagli

ELMETTO STYLE 300. In Terilene nei modelli HC315 e HC300EL, in LDPE nei modelli HC300 e HC305 80% Cotone e il 20% Nylon (usa e getta), oppure in pelle

ELMETTO STYLE 300. In Terilene nei modelli HC315 e HC300EL, in LDPE nei modelli HC300 e HC305 80% Cotone e il 20% Nylon (usa e getta), oppure in pelle ELMETTO STYLE 300 SPECIFICHE TECNICHE Materiale della calotta esterna Proprietà del HDPE Bardatura interna (sulla circonferenza della testa) Attacchi della bardatura Cinghie della bardatura (sulla parte

Dettagli

Blanke TRIMAT. Blanke TRIMAT diminuisce notevolmente i rimbombi prodotti dal calpestio: è perciò ideale per le ristrutturazioni.

Blanke TRIMAT. Blanke TRIMAT diminuisce notevolmente i rimbombi prodotti dal calpestio: è perciò ideale per le ristrutturazioni. DATI TECNICI Blanke TRIMAT Fonoassorbente e separatore Uso e funzione Blanke TRIMAT, materassino fonoassorbente che neutralizza le tensioni, è usato per la posa di piastrelle, pietra naturale, graniglia

Dettagli

Stampante HP Color LaserJet serie CP1510 Guida alla carta e ai supporti di stampa

Stampante HP Color LaserJet serie CP1510 Guida alla carta e ai supporti di stampa Stampante HP Color LaserJet serie CP1510 Guida alla carta e ai supporti di stampa Copyright e licenza 2007 Copyright Hewlett-Packard Development Company, L.P. Sono vietati la riproduzione, l'adattamento

Dettagli

Corso di Tecnologia Meccanica

Corso di Tecnologia Meccanica Corso di Tecnologia Meccanica Modulo 3.8 Deformazione plastica LIUC - Ingegneria Gestionale 1 Lavorazione a freddo della lamiera LIUC - Ingegneria Gestionale 2 Lavorazione a freddo delle lamiere È il processo

Dettagli

TRATTAMENTO DELLE RIMONTE CAPILLARI

TRATTAMENTO DELLE RIMONTE CAPILLARI TRATTAMENTO LE RIMONTE CAPILLARI INTRODUZIONE: Grazie alle sue ottime caratteristiche tecniche e alla facilità di messa in opera il di POTASSIO viene largamente utilizzato per rendere idrorepellenti i

Dettagli

Materiali Plastici. standard PVC. Cloruro di polivinile

Materiali Plastici. standard PVC. Cloruro di polivinile 8 >> Materiali Plastici standard Materiali Plastici standard >> Semilavorati in PVC PVC Cloruro di polivinile Il PVC rigido è un materiale di larga diffusione, utilizzato prevalentemente per la sua ottima

Dettagli

marking cutting engraving Manuale per l incisione www.troteclaser.com Consigli e suggerimenti per lavorare con il laser

marking cutting engraving Manuale per l incisione www.troteclaser.com Consigli e suggerimenti per lavorare con il laser Manuale per l incisione www.troteclaser.com Consigli e suggerimenti per lavorare con il laser Indice 3 Introduzione 3 Cosa si può fare con un laser? 4 Sorgenti laser e relative possibilità 4 Laser a CO

Dettagli

Generalità. Le cere dentali CERE NATURALI. Generalità

Generalità. Le cere dentali CERE NATURALI. Generalità Generalità Le cere dentali Prof. Silvia Recchia le cere dentali sono: utilizzate in numerosi impieghi, ma soprattutto per la modellazione di protesi (da riprodurre in lega o resina) materiali termoplastici

Dettagli

Guida per un corretto utilizzo di SUPERCAP

Guida per un corretto utilizzo di SUPERCAP Guida per un corretto utilizzo di SUPERCAP 1-2 - 3 - TAPPI VINO PREMESSA Data la variabilità delle tipologie dei vini, dei processi di produzione e di imbottigliamento, il tappo SUPERCAP deve essere utilizzato

Dettagli

NASTRI TRASPORTATORI COPERTURE IN PVC - POLIURETANO

NASTRI TRASPORTATORI COPERTURE IN PVC - POLIURETANO COPERTURE IN PVC - POLIURETANO COPERTURE IN PVC - POLIURETANO I nastri trasportatori trovano impiego in tutte le attività industriali all interno dei cicli di produzione e delle fasi di trasporto. La UCIESSE

Dettagli

TRATTAMENTI TERMICI IMPORTANZA DI ESEGUIRE IL TRATTAMENTO TERMICO NEL MOMENTO OPPORTUNO DEL PROCESSO DI REALIZZAZIONE DEL PEZZO

TRATTAMENTI TERMICI IMPORTANZA DI ESEGUIRE IL TRATTAMENTO TERMICO NEL MOMENTO OPPORTUNO DEL PROCESSO DI REALIZZAZIONE DEL PEZZO TRATTAMENTI TERMICI IL TRATTAMENTO TERMICO CONSISTE IN UN CICLO TERMICO CHE SERVE A MODIFICARE LA STRUTTURA DEL MATERIALE PER LA VARIAZIONE DELLE SUE CARATTERISTICHE MECCANICHE: RESISTENZA DEFORMABILITA

Dettagli

Basi opache all acqua Envirobase T4xx Diluente Envirobase T494

Basi opache all acqua Envirobase T4xx Diluente Envirobase T494 GLOBAL REFINISH SYSTEM Gennaio 2007 Scheda Tecnica ENVIROBASE HIGH PERFORMANCE PRODOTTI Basi opache all acqua Envirobase T4xx Diluente Envirobase T494 Envirobase High Performance è un sistema tintometrico

Dettagli

SCHEDA TECNICA DEL PRODOTTO STERIDIAMOND BUSTE E ROTOLI

SCHEDA TECNICA DEL PRODOTTO STERIDIAMOND BUSTE E ROTOLI SCHEDA TECNICA DEL PRODOTTO STERIDIAMOND BUSTE E ROTOLI Mod. ST19 Rev. 2 Del 10.02.2009 Identificazione del Fabbricante ECS SRL Via XXV Aprile, 3 23854 Olginate (LC) Italia Identificazione del dispositivo

Dettagli

Protezione superficiale su misura: LPX and PUR Eco

Protezione superficiale su misura: LPX and PUR Eco Protezione superficiale su misura: LPX and PUR Eco Protezione superficiale Linoleum: LPX e PUR Eco Le protezioni superficiali delle pavimentazioni in linoleum proteggono il pavimento dallo sporco, agevolano

Dettagli

Notiziario Tecnico. SunCure STARLUXE

Notiziario Tecnico. SunCure STARLUXE Notiziario Tecnico SunCure STARLUXE 1. Descrizione Suncure STARLUXE è una serie d inchiostri UV specificatamente ideata per la stampa offset a foglio e rotativa su un ampia gamma di supporti, con particolare

Dettagli

La carta (volume 1 - pagina 247)

La carta (volume 1 - pagina 247) La carta (volume 1 - pagina 247) Cos'è la carta? La carta è un materiale igroscopico, costituito da materie prime fibrose prevalentemente vegetali, unite per feltrazione (fenomeno che consiste nella salda

Dettagli

TINTEGGIATURA E FINITURA DEL LEGNO GREZZO PER MOBILI DA INTERNO

TINTEGGIATURA E FINITURA DEL LEGNO GREZZO PER MOBILI DA INTERNO Il brico dalle mille idee... TINTEGGIATURA E FINITURA DEL LEGNO GREZZO PER MOBILI DA INTERNO Il legno all interno Colori e vernici 2 Se il legno grezzo da trattare non ha il colore desiderato dobbiamo

Dettagli

PAGINA 43-50 MASCHERATURA E PROTEZIONE DELLE SUPERFICI

PAGINA 43-50 MASCHERATURA E PROTEZIONE DELLE SUPERFICI PAGINA 43-50 MASCHERATURA E PROTEZIONE DELLE SUPERFICI 44 MASCHERATURA E PROTEZIONE SUPERFICI FILM MASCHERATURA CON NASTRO ADESIVO Film per mascheratura con nastro adesivo. Sviluppato appositamente per

Dettagli

Il nuovo acciaio pre-bonificato per stampi di medie e grandi dimensioni

Il nuovo acciaio pre-bonificato per stampi di medie e grandi dimensioni Il nuovo acciaio pre-bonificato per stampi di medie e grandi dimensioni Generalità Analisi chimica KeyLos UP nasce dalla pluriennale esperienza di Lucchini RS nella produzione degli acciai dedicati al

Dettagli

5.4 Accessori per corredi di Media Tensione

5.4 Accessori per corredi di Media Tensione 5.4 Accessori per corredi di Media Tensione 5 In questo capitolo sono rappresentati una serie di prodotti destinati all esecuzione di giunzioni e Terminazioni di Media Tensione, preparazione dei cavi,

Dettagli

Colla di montaggio Pro

Colla di montaggio Pro Scheda prodotto Prodotto COLLA DI MONTAGGIO PRO è una colla e un mastice per fughe dalla qualità pregiata, a presa rapida e capace di mantenere l elasticità, a base di polimero MS ad elevata adesione iniziale.

Dettagli

UNIVERSITY. Le caratteristiche peculiari del tessuto in polipropilene al 100%

UNIVERSITY. Le caratteristiche peculiari del tessuto in polipropilene al 100% Le caratteristiche peculiari del tessuto in polipropilene al 1% Sette buone ragioni per credere in questo tessuto: 1. è Certificato contro gli agenti chimici liquidi secondo la norma UNI EN 1334:29 2.

Dettagli

ALPHA ORIENT DECORATIVI FINITURA DECORATIVA PER INTERNI CHE CONFERISCE L ASPETTO E IL TATTO DELLA SETA.

ALPHA ORIENT DECORATIVI FINITURA DECORATIVA PER INTERNI CHE CONFERISCE L ASPETTO E IL TATTO DELLA SETA. ALPHA ORIENT DECORATIVI FINITURA DECORATIVA PER INTERNI CHE CONFERISCE L ASPETTO E IL TATTO DELLA SETA. ALPHA ORIENT ALPHA ORIENT Il colore è ovunque, basta saperlo cercare. Finitura altamente decorativa

Dettagli

Lista di controllo Protezione delle mani nel settore metalmeccanico

Lista di controllo Protezione delle mani nel settore metalmeccanico Sicurezza realizzabile Lista di controllo Protezione delle mani nel settore metalmeccanico Com è la situazione nella vostra azienda per quanto riguarda la protezione delle mani? Nel settore metalmeccanico

Dettagli

O-RINGS. Gli anelli INCOFEP

O-RINGS. Gli anelli INCOFEP Gli anelli INCOFEP La famiglia degli O-Ring in silicone, fluoroelastomero (Viton ) ed il nuovo EPDM rivestiti in modo continuo in FEP (Fluoro Etilene Propilene) o PFA (Perfluoro Alcoxy) sono un punto di

Dettagli

MISCELA DELLE MATERIE PRIME

MISCELA DELLE MATERIE PRIME LA FABBRICAZIONE DEL VETRO MISCELA DELLE MATERIE PRIME Le materie prime (silice, soda, calce, ossidi, rottami ) allo stato polveroso, sono macinate e mescolate tra loro in modo omogeneo FORMATURA La modellazione

Dettagli

PANNELLI IN MDF PER RIVESTIMENTI

PANNELLI IN MDF PER RIVESTIMENTI PANNELLI IN MDF PER RIVESTIMENTI DOLCE VITA - Bianco brillante NUOVE SUPERFICI PER LA CASA Pircher presenta una nuova soluzione per il rivestimento di pareti e controsoffitti: pannelli con supporto in

Dettagli

Assicurare la qualità nel lavoro Per sicurezza e prestazioni. RG Gomma S.r.l.

Assicurare la qualità nel lavoro Per sicurezza e prestazioni. RG Gomma S.r.l. Assicurare la qualità nel lavoro Per sicurezza e prestazioni RG Gomma S.r.l. INDICE ORIGINE ------------------------------------------------- VALORI TECNICI -------------------------------------------

Dettagli

Advertorial. Tramite distillazione molecolare e a film sottile. Tecniche di separazione

Advertorial. Tramite distillazione molecolare e a film sottile. Tecniche di separazione Gli impianti VTA vengono impiegati per la purificazione, la concentrazione, la rimozione dei residui di solventi, la decolorazione e l essiccazione di prodotti in diversi settori industriali: chimico,

Dettagli

IMPIANTO AUTOMATICO PER LA SALDATURA DI ESTRUSI DI ALLUMINIO PER APPLICAZIONI NAVALI.

IMPIANTO AUTOMATICO PER LA SALDATURA DI ESTRUSI DI ALLUMINIO PER APPLICAZIONI NAVALI. IMPIANTO AUTOMATICO PER LA SALDATURA DI ESTRUSI DI ALLUMINIO PER APPLICAZIONI NAVALI. Tube Tech Machinery Marcello Filippini Il settore dei trasporti, specialmente i trasporti passeggeri con treni e navi,

Dettagli

D E L T A COMPACTLASUR PLUS

D E L T A COMPACTLASUR PLUS CD-Color Scheda tecnica Nr. D-5003 D E L T A COMPACTLASUR PLUS stato: 04/01 Tipo di prodotto Questa vernice idrosolubile trasparente per legno indicata per ambienti interni ed esterni è senza biocida e

Dettagli

Ceramizzante. tutta la linea SottoSopra. Sanitari Piastrelle. Sotto Sopra il camaleonte di casa. Libretto di istruzioni. IT95K www.sottosopra.

Ceramizzante. tutta la linea SottoSopra. Sanitari Piastrelle. Sotto Sopra il camaleonte di casa. Libretto di istruzioni. IT95K www.sottosopra. tutta la linea SottoSopra TM Sotto Sopra il camaleonte di casa paints Ceramizzante Sanitari Piastrelle Colore per Interni Pareti e Mobili Vetrificante Resina di ancoraggio e finitura interno/esterno Libretto

Dettagli