Belle di notte, tutte casa e web

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Belle di notte, tutte casa e web"

Transcript

1 e 0,50 DIRETTORE EDITORIALE GIOVANNI COVIELLO Spedizione in A.P. - 45% art.2 comma 20/b legge 662/96 Filiale di Verona Anno 1 nr. 5 - Sabato 1 aprile 2006 Vicenza Più 6 volte bravo. Come Morsoletto VicenzaPiù "strappa" il 6, il... numero oggi in distribuzione in copie. Il traguardo minimo per la promozione è accompagnato da un crescendo di vendite in edicola che assume un particolare sapore anche perché altre migliaia di copie sono "incluse" nel prezzo degli acquisti nei nostri centri di distribuzione. Questa buona partenza mi porta a trasgredire per la gioia e a scrivere dell'assessore allo Sport, Gianfranco Morsoletto, invece che da direttore editoriale di questa impresa, da dirigente sportivo del club di volley della città, il Vicenza Volley. Devo ammettere, polemiche a parte, che questo anziano politico è amante dello sport da sempre tanto che all'atto della nomina si è subito posto l'obiettivo di firmare il suo mandato con l'organizzazione di una gara di sci ad Asiago. Anche da lui sono dipese le attuali fortune del club, che, lo so, anche qui polemiche a parte, in fondo inorgoglisce la sua anima leghista e profondamente vicentina. Perché il Vicenza Volley, al Cavalier Morsoletto, sta creando sì un po' di problemi con le sue e mie forti accuse (in sintesi: "ci sta cacciando da Vicenza!"), ma poi è uno dei club più grandi in Italia, se non il più grande, con le sue 14 squadre dirette, di cui 4 partecipanti a campionati nazionali (dall'a1 femminile alla B1 maschile), e con le centinaia di squadre di altri 25 club, i Vicenza VolleyCenter, che nello stivale, da Palermo a Pordenone, fanno indossare a oltre atlete e atleti le loro maglie arricchite dal simbolo Vicenza Volley. Morsoletto, quindi, quello che fa lo sta facendo volendoci bene. Chi altri può portare questo lustro alla città e a lui? Vi chiederete a questo punto, amici lettori, se sto utilizzando il mio giornale, che poi è anche il vostro, a scopi personali. No, perché in fondo sto parlando bene di chi da tempo appare un avversario del club per i problemi del palasport della città. Allora lo sto usando male, mi rimprovererete. Perché, al contrario, sto facendo all'assessore una "marketta", come direbbe Chiambretti? Non è vero, amici lettori, nessuna marketta! Oggi leggete bene sotto la testata: il numero che avete in mano è il n. 6 e la data è il 1 aprile. Il giorno del Pesce. Giovanni Coviello Cassingena: "Il Vicenza primo nei conti" Belle di notte, tutte casa e web Annunci sui giornali, siti internet e appartamenti a luci rosse: come cambia la prostituzione in città. Ma sfruttamento e violenza restano a pag ina 6 Campagna elettorale: pasta, gazebo e fantasia a pagina 5 a pagina 7 Bertoliana, mezzo milione di libri in cerca di spazi Playboy, il coniglietto veste vicentino a pagina 21 a pagina 14

2 9 aprile vota e fai votare UDC Messaggio Politico elettorale committente: UDC NAZIONALE

3 3 SETTIMANARIO 1 APRILE 2006 SABATO 25 e ricerche per la spiegazione, il tutto per essere in grado di svolgere al meglio il nostro compito di accompagnatori". LUNEDÌ 27 Lunedì 27 marzo Blitz anti-lucciole in viale S.Lazzaro milioni, imposte e tasse con 2,5 milioni, canoni di affitto e noleggi con 1,6 milioni, acquisto di generi di prima necessità con 1,3 milioni, spese straordinarie con 1,2, il fondo di riserva con 1 milione, e infine qualche migliaio di euro per il fondo svalutazione crediti. Sul fronte delle entrate correnti, 56,6 milioni verranno dalle imposte, 11 milioni verranno dai proventi dei servizi pubblici, 10,7 da contributi regionali, 3,7 da contributi statali. MERCOLEDÌ 29 to unico in Italia - dicono gli organizzatori - ed è destinato ad aprire una nuova strada nelle modalità di comunicazione politica e nel coinvolgimento degli elettori". A cura di Alessio Mannino Tempolibero in Fiera Prende il via in Fiera a Vicenza la 38ma edizione di Tempolibero, kermesse dedicata all'hobbystica e alle vacanze in generale. Molte le novità di questa edizione, fra cui la sezione "Trekking & Outdoor", in cui i visitatori possono cimentarsi con percorsi d'avventura formati dal ponte tibetano e da vari passaggi aerei, oltre ad una parete d'arrampicata. In esposizione anche un bivacco elitrasportabile d'alta quota. Si possono ammirare anche dei fuoristrada appena rientrati dalla spedizione dello scorso gennaio in Siberia. Altra area interessante è "Auto & Motori Sport", che mette in vetrina auto da rally, formula 3000, go-kart, moto da competizione, da trial e tutta l'accessoristica sportiva per le 2 e le 4 ruote. DOMENICA 26 Liceali fanno da guide ai tesori nascosti di Vicenza Aperta la 14 giornata di primavera organizzata dal Fai (Fondo Ambiente Italiano): l'ultimo week-end di marzo in tutta Italia è ormai da anni l'occasione per scoprire luoghi solitamente chiusi al pubblico (borghi, contrade, palazzi, giardini, isole, chiese e antiche dimore). I vicentini hanno aderito con entusiasmo all'iniziativa, come racconta Ivana Baghin, delegata Fai di Vicenza: "Nella sola mattinata di ieri sono stati più di un centinaio le persone che dalle 10 alle 12 hanno voluto visitare il refettorio dell'ex convento di Santa Caterina, alle quali si sono aggiunte circa altre duecento persone che hanno visitato la Chiesa di Santa Caterina al Porto, in Riviera Berica, a Borgo Berga. La maggior parte di loro confessa di restare piacevolmente sorpresa nello scoprire angoli della città sconosciuti, nonostante ci si sia passati davanti molte volte o si sia cresciuti perfino nello stesso quartiere". Ma c'è stata anche una novità: quest'anno ad accompagnare i visitatori nella guida ai due siti aperti sono stati giovani ciceroni, studenti del terzo anno dei principali licei cittadini, affiancati da responsabili e volontari. Una delle guide in erba delle spiega: "Da circa un mese ci preparavamo con studi approfonditi Ennesimo blitz contro la prostituzione d'appartamento in città, e ancora una volta nel condominio Campiello - alto 8 piani, con 128 appartamenti, almeno un terzo abitato dalle professioniste del sesso che adescano i clienti in strada e poi si recano in casa a consumare i rapporti sessuali - al numero 108 di viale S.Lazzaro. Una trentina fra poliziotti e finanzieri ha passato al setaccio ieri sera il palazzo dove venti giorni fa erano state arrestate sette lucciole clandestine e identificate un centinaio di persone. L'operazione è cominciata alle 21, e verso mezzanotte erano già una ventina gli immigrati, soprattutto travestiti, pronti ad essere accompagnati in questura per essere identificati e fotosegnalati. MARTEDÌ 28 Maratona di 4 giorni per il bilancio comunale Inizia oggi e durerà ben quattro giorni la maratona per approvare il bilancio 2006 del Comune di Vicenza. Il numero legale per rendere valide le 40 votazioni previste è a rischio, ma nonostante questo dovrà essere portata al traguardo entro il 31 marzo. La novità di quest'anno, dopo la pubblicazione sul sito internet del Comune introdotta un anno fa, è il Cd-rom su cui sono stati riversati i conti del Comune, con tabelle, grafici e icone digitali. La gran parte delle spese correnti (86,4 milioni) vanno agli stipendi del personale, con 34 milioni. Al secondo posto c'è la voce "manutenzioni, consulenze, assicurazioni, collaborazioni esterne, spese telefoniche, postali, indennità" con 26,5 milioni. Al terzo i contributi che il Comune dà per assistenza, cultura e sport, con 14,4 milioni di euro. Seguono gli interessi passivi e gli oneri finanziari con 3,6 Biglietto unico per i 6 musei cittadini La giunta comunale di Vicenza manda in porto il progetto sul "biglietto unico" dell'assessore al turismo Pietro Magaddino: con 8 euro invece di quattro visite ad altrettanti musei ne vengono offerte sei e le biglietterie da una diventano tre. Un modo per incentivare il turismo nella città del Palladio che recenti dati della Provincia ha mostrato come un po' fiacco e condannato al "mordi e fuggi". Da oggi, previa firma delle rispettive convenzioni, con un unico ticket si può entrare al teatro Olimpico, al museo civico di palazzo Chiericati, a quello archeologico-naturalistico di Santa Corona e a quello del Risorgimento. Le cui biglietterie entreranno in rete con quella dell'olimpico, triplicando le "postazioni" nelle quali si possono acquistare i pass per ammirare i tesori di Vicenza. Ma nel piano di Magaddino è incluso anche l'"indotto" economico: "Ho già avuto qualche contatto con baristi, ristoratori e negozianti per la concessione di sconti al turista che si presenta con il biglietto: forse arriveremo ad un accordo, ad una specie di convenzione". GIOVEDÌ 30 Primo dibattito politico in diretta on line su Vicenza.com Vicenza fa da apripista all'uso della tecnologia informatica in politica, e per la prima volta in Italia ospiterà un confronto tra due candidati degli opposti poli che verrà trasmesso in diretta sul world wide web. Il dibattito ha avuto luogo nella sala conferenze del Vicenza.com Village in corso Palladio, e chi si è collegato al portale cittadino ha potuto partecipare all'incontro, inviando domande prima e durante il match cheha contrapposto Matteo Quero dei Repubblicani Europei (Ulivo) e l'on. Giorgio Conte, ricandidato alla Camera per Alleanza Nazionale. "Un confronto di questo tipo rappresenta un esperimen- Direttore Editoriale GIOVANNI COVIELLO Direttore Responsabile ROBERTO BERTOLDI Editori PIÙ MEDIA SRL Strada Marosticana, 3 Vicenza & EDIZIONI LOCALI SRL via Nizza, 8 Verona Redazione di Vicenza Strada Marosticana, 3 Vicenza tel Fax Redattori ANDREA GENITO LUCA MATTEAZZI ALESSIO MANNINO ILARIO TONIELLO ALESSANDRO MANFRIN REDAZIONE DI ROMA Via Giacomo Folchi, 14 responsabile: Pasquale Di Santillo telefono REDAZIONE DI VERONA Via Nizza, 8 telefono ; Fax Redazioni ROVIGO TREVISO TRENTO Pubblicità Strada Marosticana, 3 Vicenza tel Fax Realizzazione grafica ROSSELLA MANGHISI Stampa CENTRO STAMPA EDITORIALE SRL via del Lavoro, 18 Grisignano di Zocco (Vi) Autorizz.Tribunale C.P. di Verona nr. 736/03 del 29/09/2003 Supplemento della Cronaca di Trento del 11 febbraio 2006 Associato all USPI Unione Stampa Periodica Italiana Iscrizione al Registro Nazionale della stampa n.8857 del

4 Verona ti collega all Europa AMSTERDAM, BARCELLONA, BUCAREST, CHISINAU, CLUJI, COLONIA/BONN, FRANCOFORTE, LONDRA, MONACO, ORADEA, PARIGI, PRISTINA, TIRANA, TIMISOARA, VIENNA. Destinazioni Italia: ALGHERO (estivo), BARI, BRINDISI (estivo), CAGLIARI, CATANIA, CROTONE (estivo), FIRENZE (estivo), LAMEZIA (estivo), LAMPEDUSA (estivo), NAPOLI, OLBIA (estivo), PALERMO, ROMA, TORTOLI (estivo).

5 5 ATTUALITÀ 1 APRILE 2006 Dai supermercati Sisa a quelli del calcio, il passaggio lo hanno dettato cuore e famiglia Sergio Cassingena, il presidente che punta al risanamento DI ANDREA GENITO Presidente per passione e per volontà familiare. Sergio Cassingena rappresenta un nome r e l a t i v a m e n t e nuovo solo per il mondo del calcio, essendo da anni un imprenditore di successo nel settore della grande distribuzione (è presidente del gruppo SISA), ma per decidere di gettarsi nell'avventura biancorossa ha ascoltato solo due voci: quella del cuore e quella della sua famiglia. "Sapevo di ereditare una patata bollente, una situazione finanziaria molto delicata e, soprattutto, una grande responsabilità. Il Vicenza Calcio, per storia, tradizione ed il legame affettivo coi suoi tifosi non è una società qualunque. La mia famiglia mi ha (Colorfoto) appoggiato e sostenuto moralmente, dopo i primi legittimi dubbi ed oggi sono convinto di aver fatto una scelta giusta, che rifarei peraltro ancora. Sono comunque un Presidente istituzionale, fortunatamente sono circondato da ottimi collaboratori, cui delego volentieri. Primo fra tutti il direttore generale, Sergio Gasparin, di cui ho piena fiducia e che mi consente di non sottrarre troppo tempo ai miei impegni lavorativi. Anche in azienda sono esclusivamente a capo di un sistema che prende decisioni collegialmente; io traccio magari la strategia, ma i progetti vengono condivisi. Ho sempre fatto così e mi sono sempre trovato bene, tanto è vero che molti dei miei collaboratori sono con me da 25 anni. Insomma, niente presidentepadrone, non mi piacciono quei modelli, né sul lavoro né tanto meno nel calcio. Tanto è vero che quest'anno non vado mai in panchina; Iachini me lo chiese un paio di volte l'anno scorso, ma preferisco stare dietro le quinte". Anche la stampa, non solo (Colorfoto) locale, fatica a placcarla. Allergico alle interviste? anche quando mancano le "Bisogna considerare che notizie. Però rispetto la sono via da Vicenza ogni settimana per lavoro, in ogni nanza indispensabile: ha un stampa, è una cassa di riso- caso non mi piace apparire, grande potere, che riconosco né cercare i media. Se me lo e di cui tengo conto". Quanto è importante, invece, la chiedono, sono disponibile, ma ne faccio volentieri a tifoseria e quanto condiziona meno. Mi pare che qualche l'operato della società Vicenza Calcio? "Con i supporters volta si cerca di fare informazione a qualunque costo, credo di avere un buon rapporto, ma anche qui ho pochi contatti. Loro apprezzano molto il fatto che la società sia tornata finalmente in mano vicentina e, quindi, non ho mai notato critiche o polemiche pesanti. Certo, quando mi incontrano mi pregano quasi di rinforzare la squadra, ma sanno anche che la situazione finanziaria che abbiamo trovato era pesante e che un grande riconoscimento ci è già arrivato grazie alla pulizia che abbiamo operato nel bilancio. Altrimenti oggi avremmo giocato in serie C, proclami a parte". Un bel colpo di spugna sull'esperienza inglese, che proprio i tifosi non vedevano l'ora terminasse. C'è qualcosa da salvare, di questi sette anni targati Enic? "Veramente poco, direi. La proprietà era distante e ha così minato l'affezione della gente verso la squadra. A Vicenza si era abituati ad avere il tutto esaurito anche contro la Sambenedettese, in quel periodo invece spesso c'erano parecchi vuoti sugli spalti. La tifoseria ha mal digerito quella situazione e i risultati sportivi sono pure stati modesti". Dalla vecchia proprietà avete ereditato anche la Cittadella dello Sport, ad Isola Vicentina, un'operazione che in passato ha generato anche forti polemiche e sospetti di speculazione immobiliare. Avete condiviso il progetto? "Era una necessità, ma appunto, la Cittadella ce la siamo trovata già in bilancio. Sappiamo che gravitavano ad Isola anche interessi extra-sportivi, ma ora finalmente questa struttura è veramente un patrimonio solo sportivo del Vicenza". Come ha trovato il calcio italiano, in questo suo apprendistato da Presidente? "Malato, come oramai sostengono un po' tutti. Da imprenditore sono abituato a fare sempre il passo commisurato alla mia gamba, qui invece si è gareggiato per anni ad eccedere. Ora molte società stanno disintossicandosi: è un'esigenza vitale, per non fallire. Il risultato è stato però quello di dilatare il gap tra le big e le altre squadre, riducendo forse l'interesse per il campionato. Da questo punto di vista, però, il Vicenza Calcio mi ha dato un'altra grande soddisfazione, con l'ingresso di dieci nuovi soci, che hanno apprezzato l'attuale metodo di gestione. Oggi godiamo di basi più solide, tanto è vero che abbiamo superato brillantemente anche l'ultima verifica semestrale del nostro bilancio, siamo cioè tra le realtà più in regola per la B. Ora conto che anche la squadra dimostri il suo valore sul campo". Lei, oltre che presidente nazionale del gruppo Sisa, è operativamente a capo dell'area distributiva Centro-Nord, una struttura a cui fanno capo oltre 3000 punti vendita, con SuperMercati ovunque, dall'abruzzo al Friuli. Quali scenari prevede per il settore della grande distribuzione? "Sisa è una grande famiglia che ha realizzato un modello Federalista, proprio quello di cui si parla tanto in altri... ambiti. Da noi funziona e le varie aree lavorano molto bene, sinergicamente ma con gestione autonoma. Noi siamo quindi riusciti a presidiare bene il nostro territorio, ma oramai per le mega strutture di vendita il mercato è saturo. Si trovano molti punti vendita, ma le insegne, i grandi gruppi, oltre al nostro, sono rimasti in pochi. In futuro aumenteranno solo i supermercati cosiddetti di quartiere, per ragioni di comodità, visto l'aumento della popolazione anziana, del traffico e dei costi del trasporto. Mentre il vecchio dettagliante è destinato a resistere solo nei piccoli paesi". E anche per il Vicenza Calcio Sergio Cassingena dovrà pensare a nuovi modelli se non vorrà farlo tornare a essere terra di conquista o, come dicono i soliti detrattori, uno spunto per nuovi business.

6 6 INCHIESTE 1 APRILE 2006 Nigeriane, albanesi e ragazze dell'est, cresce il numero di prostitute che "lavora" in casa. E c'è chi riceve venti clienti in una sera. Dalla strada all'appartamento: ritornano le case chiuse? DI LUCA MATTEAZZI Sono tante, in gran parte straniere, e in molti casi hanno abbandonato il marciapiede. Negli ultimi anni, in città, il fenomeno della prostituzione si è modificato profondamente: il numero di lucciole non è cambiato, ma in molte si sono allontanate dai margini della statale 11 per trasferirsi all'interno di piccoli appartamenti o di qualche monolocale. "Il fatto nuovo è la mimetizzazione della prostituzione, che si sta spostando dalle strade agli appartamenti - spiega Michele Marchese, commissario della squadra mobile della questura -. Questo avviene sia in forma esclusiva, cioè da parte di donne che operano solo all'interno di un appartamento e contattano i clienti tramite gli annunci sui giornali, sia da parte di donne che adescano ancora i clienti sulla strada, ma poi hanno un locale in cui riceverli". Uno scenario inedito fino a qualche tempo fa, quando a lavorare dentro casa erano in poche, sta dunque diventando la norma. E anche se le strade della zona ovest continuano ad essere affollate di ragazze in attesa di clienti, in città sta crescendo il numero di appartamenti dedicati al sesso a pagamento: il caso più eclatante, scoppiato nelle ultime settimane, è quello di un condominio "a luci rosse" individuato al numero 108 di viale San Lazzaro, ma gli appartamenti utilizzati per la professione più antica del mondo sono sparsi un po' dappertutto e arrivano anche nel cuore del centro storico. Difficile, comunque, quantificare le dimensioni del fenomeno. Per le forze dell'ordine le lucciole attive in città e nei dintorni sono circa un'ottantina, ma il numero potrebbe essere anche più alto: secondo l'associazione padovana Mimosa (un'organizzazione che assiste le prostitute che tentano di uscire dal giro), infatti, sono circa un migliaio le ragazze costrette a vendersi lungo l'asse della statale 11 tra Vicenza e Verona. Di sicuro c'è che la maggior parte proviene dai paesi dell'est, Romania e repubbliche ex sovietiche in testa, oppure dalla Nigeria, e che negli ultimi tempi è in aumento la prostituzione da parte dei "travestiti". Notevole il giro di clienti: alcune delle prostitute fermate dalla polizia hanno ammesso di guadagnare tra i 1000 e i 1200 euro in una sera. Il che vuol dire, calcolando che il prezzo medio di una prestazione si aggira attorno ai 50 euro, una ventina di clienti nel giro di qualche ora. Sta cambiando, inoltre, il modo, in cui le organizzazioni che gestiscono il traffico della prostituzione controllano il lavoro delle ragazze fatte arrivare in Italia. Se le donne provenienti dalla Nigeria sono ancora attirate nel nostro paese con il miraggio di un lavoro e poi terrorizzate con la minaccia di riti vudù e di possibili ritorsioni sulle loro famiglie, per le ragazze provenienti dai paesi dell'est lo scenario è ormai diverso. I tempi in cui tutto nasceva con la falsa promessa di un lavoro come cameriera e badante sono lontani e quasi tutte sanno cosa le aspetta una volta arrivate in Italia. Per le ragazze dll'est è diverso anche il rapporto con il protettore, che sempre più spesso si basa su un rapporto di complicità, più che sulla sottomissione e sulla violenza fisica. "Non è più lo sfruttatore, ma l'amico, a volte quasi un fidanzato con cui si va al cinema, a fare la spesa al centro commerciale, e con cui ci si scambiano telefonate affettuose", racconta ancora Marchese.. Il controllo, comunque, rimane molto forte, e uscire dal giro non è semplice. Qualcuna ci riesce, anche grazie all'appoggio di una rete di assistenza organizzata dall'assessorato agli interventi sociali del Comune con la collaborazione della Caritas e di alcune associazioni. Negli ultimi sei anni, sono state 38 le ragazze a cui è stata offerta accoglienza in strutture protette, assistenza psicologica e un percorso di inserimento nel mercato del lavoro. Quei vicentini che amavano il casino DI ALESSIO MANNINO Nella "sagrestia d'italia" si andava a donne? Sì, ma senza esagerare. Vicenza si conferma moderata anche riguardo al mestiere più antico del mondo, se prima che li chiudessero con la legge Merlin del '58, di casini ce n'era soltanto uno. Moderata e bigotta, dato che in realtà il movimento dalle sottane delle mogli a quelle delle "donne di vita" c'era eccome: solo che si dirigeva in altre città, secondo il classico sotterfugio della scappatella fuori porta. Questa era la Vicenza di cinquanta-sessanta anni fa, secondo i ricordi di due illustri vicentini che negli anni '40 e '50 erano ventenni: l'architetto Renato Cevese e il politico Adriano Verlato. "In città la prostituzione si limitava a qualche lucciola di appartamento e un casino in via Torretti vicino Ponte degli Angeli, che fino agli anni '50 era considerata una zona malfamata. E c'era qualche 'passeggiatrice' anche davanti alla stazione dei treni: le vedevamo quando all'una di notte andavamo a prendere al bar il caffellatte (altri tempi, eh?) dopo il bridge" racconta Verlato. I suoi amici al casino di via Torretti ci andavano: "Non era 'sto granchè, anzi, a confronto di quelli in altre città come Padova, era di livello infimo". Sul muro vicino all'osteria Pitanta in contrà Porta S.Lucia c'è ancora un prezziario dell'epoca: peccato che le cifre siano ormai sbiadite, ci si poteva fare un'idea. In ogni caso le tariffe dovevano essere basse, se i clienti bussavano al campanello delle maitresse vicentine anche durante la guerra. Ricorda Cevese: "Durante l'occupazione tedesca, ancora ragazzino, andavo ogni giorno in caserma a trovare mio padre incarcerato perché antifascista. Ogni mattina sentivo i racconti delle 'prodezze' dei soldati che erano stati al casino la sera prima, con tutti i particolari". Neanche una parola, ovviamente, dai distinti signori padri di famiglia che alla domenica mattina andavano a messa e la domenica sera facevano visita al casino fuori provincia: "Vicenza era un po' come la Treviso del film 'Signore e signori'" conclude Verlato: "ipocrita e bigotta. Ma almeno le case chiuse potevano contare su un medico e in genere avevano una direttrice, e non lasciavano le donne sulla strada come oggi, sfruttate ed esposte a risse e pericoli". Meglio riaprirle, le case? "In linea di principio non vedo perché no, ma bisogna vedere in che modo". Meglio pensarci bene e non fare casini. "Esatto".

7 7 Escort on line, il sesso che si compra su internet Le case chiuse esistono ancora: su internet. Proprio così: nel 2006, dopo quasi cinquant'anni da quella legge Merlin che le case per uomini le chiuse per davvero, il commercio del sesso si è adeguato ai tempi e oggi prospera utilizzando la rete informatica. Quando le cronache riferiscono di appartamenti occupati da prostitute, magari in edifici o zone di cui nessuno avrebbe sospettato nulla fino al giorno prima, non si deve pensare necessariamente a chissà quali loschi giri. Spesso si tratta di donne (ma anche trans e uomini) che ricevono i clienti contattandoli sul web, realizzando un proprio sito personale o, più frequentemente, inserendo la propria pagina in siti specializzati nell'offerta di sesso a pagamento. E' un vero mercato on line, senza censure e senza filtri, in cui di clandestino non c'è nulla: basta andare su un comunissimo motore di ricerca e saper cercare, e si trovano nomi, foto, numeri di telefono e contatti. Il sesso (illegale) a portata di click. Il guaio è, infatti, che tutti gli utenti di internet, se lo vogliono, possono accedere ai centinaia di siti che reclamizzano questo particolare tipo di "servizi". Anche i ragazzini. Anche, soprattutto, i malintenzionati. Vendere e comprare sesso su internet non comporta esposizione diretta né per chi vende né per chi compra. La comunicazione on line facilita la segretezza e allarga enormemente il bacino di potenziali clienti. Un'"accompagnatrice" (il termine internazionale è "escort") può far conoscere le proprie "offerte" a tutti coloro che visitano la sua pagina web. La maggior parte delle escort compra degli spazi in portali completi di elenco delle ragazze per città, forum, chat, e persino recensioni. In questi spazi personali, oltre a un album fotografico più o meno ritoccato (in genere viene oscurato il viso), l'"accompagnatrice" si descrive minuziosamente, spiega in dettaglio la quantità e la qualità del "servizio", fornisce orari, indirizzo di posta elettronica, numero di cellulare, e precisa il tariffario. In più i clienti, registrandosi regolarmente ai siti e proteggendosi con un "nickname" (il nomignolo scelto per comparire sul web), possono "recensirla", raccontando data, luogo e tutti i particolari dell'esperienza. Come un passaparola on line per segnalare le migliori e le peggiori, che nei forum si allarga anche a club privè e a tutti i possibili "incontri" fatti dagli utenti. Ed è proprio leggendo i loro commenti che ci si fa un'idea di come la realtà delle escort sia diffusa e tacitamente accettata più di quanto non si creda. Prostitute d'alto bordo, studentesse, donne mature, straniere: vivono in normalissimi palazzi, da sole o no, e si mettono davanti al computer per intercettare la clientela. Altro che volanti e retate: dovrebbe essere la polizia postale a combattere la prostituzione, oggi. INCHIESTE 1 APRILE 2006 Alessio Mannino Un mondo fatto di violenza e costrizioni. Le testimonianze raccolte dalla Caritas "È un fenomeno molto presente, anche se spesso poco visibile, e la situazione è pesante". Suor Celina Pozzan, responsabile dello sportello Donna della Caritas, parla da un osservatorio privilegiato, visto che da anni ascolta e cerca di aiutare le donne costrette a prostituirsi. E dai racconti delle centinaia di ragazze che si sono rivolte allo Sportello della Caritas in cerca di un sostegno (600 tra il 2000 e il 2003, un po' meno negli ultimi due anni) esce un mondo fatto di sofferenza, costrizione e violenze. "A nessuna piace fare questo lavoro e tutte, se avessero un'alternativa, smetterebbero - afferma suor Celina -. Le più schiavizzate sono le nigeriane, che hanno ancora una "madame" alle spalle e sono costrette a prostituirsi con il terrore di riti vudù: per loro è una credenza talmente forte che spesso anche quelle che riescono a riscattarsi e a inserirsi in modo positivo in una vita 'normale' continuano ad avere problemi psicologici". "Anche le ragazze dell'est - continua la responsabile dello sportello Caritas -, che vediamo spavalde sulle strade o nei locali notturni, sono in realtà ragazze giovani, che accettano di fare questo lavoro per aiutare la famiglia o i figli. Ma spesso non sanno in che condizioni saranno costrette a lavorare, perché è vero che il rapporto con il protettore è un po' cambiato, ma la violenza c'è sempre. Le ragazze devono scendere in strada anche quando stanno male o, in certi casi, anche quando sono incinte: ne abbiamo incontrate anche che erano costrette a prostituirsi all'ottavo mese di gravidanza. E comunque rimane un senso di sofferenza e di vergogna che rimane anche quando si ritorna al proprio paese". Oltre alla vita di chi sta sulla strada, le testimonianze raccolte dallo Sportello Donna riescono ad aprire una finestra anche su aspetti meno visibili del mondo della prostituzione. Come la presenza di donne italiane, signore e studentesse, che hanno, però, scelto di fare questo mestiere senza nessuna costrizione e che ricevono solo clienti selezionati. Oppure, il fenomeno completamente opposto delle prostitute "invisibili", ad esempio le clandestine cinesi e maghrebine tenute segregate in piccoli appartamenti e messe a disposizione, spesso per pochi euro, dei clienti extracomunitari. "E ci sono anche i locali notturni, dove lavorano ragazze dell'est, cubane e colombiane. E non devono solo ballare", aggiunge Suor Celina. Anche grazie al sostegno e ai percorsi di reinserimento seguiti dalla Caritas, comunque, un certo numero di ragazze riesce a lasciare il giro della tratta. "Ci sono donne che si sono sposate con un italiano e che adesso hanno bambini e famiglie normali; c'è chi ha deciso di riprendere gli studi per ottenere un diploma e qualcuna si è anche iscritta all'università; e c'è anche chi si è messa in proprio nel mondo del lavoro, aprendo un negozietto o qualche altra piccola attività. Ma si potrebbe fare molto di più, se solo ci fosse un'interpretazione meno restrittiva di alcuni passaggi della legge", conclude Celina Pozzan. Luca Matteazzi

8 8 ATTUALITÀ 1 APRILE 2006 Con la nuova legge i candidati locali sono penalizzati e i partiti vanno a caccia di voti secondo la tradizione: volantini e gazebo Campagna elettorale, poche energie sul territorio. Ma si torna al porta a porta DI ALESSIO MANNINO (Colorfoto) A livello locale tutti i partiti, senza eccezioni, si lamentano della nuova legge che ha reintrodotto il sistema proporzionale: "è una campagna elettorale in tono minore, sono penalizzati i candidati del territorio" dicono in coro. Quando però si va a chiedere come stanno conducendo la propria campagna, allora parlano di "grande mobilitazione", "impegno straordinario", "organizzazione superlativa" e via giganteggiando. La realtà comune a tutte le formazioni, invece, è che in periferia sono arrivate poche risorse e che la campagna locale è stata sacrificata a quella nazionale combattuta in tv anche a causa delle candidature "bloccate". E Vicenza è una periferia come le altre, dove si fa propaganda con pochi mezzi. I Ds hanno ricevuto dalla federazione regionale soltanto dei volantini prestampati e per il resto si affidano ai banchetti giornalieri nei mercati rionali della città. "Tutto volontariato puro il nostro", sottolinea Balzi, segretario cittadino dei Ds, "e l'aspetto nuovo e positivo è la grande voglia dei giovani di impegnarsi non tanto per i singoli partiti, quanto per la coalizione dell'ulivo". Le poche risorse possono anche essere uno stimolo all'entusiasmo e al ritorno al faccia al faccia con la gente, al "caro vecchio metodo tradizionale", dice Pierangelo Cangini, segretario provinciale della Margherita. "Dovendo fare i conti con l'oscuramento dei candidati locali, ci mobilitiamo per il partito e l'unione con volantinaggio e gazebo, tornando alla conoscenza diretta delle persone, come a me ha insegnato la Dc". Esattamente come la Lega, che cerca voti "come abbiamo sempre fatto", rivendica Roberto Ciambetti, segretario provinciale leghista: "andando in mezzo alla gente, con il porta a porta, con gli incontri nei mercati, puntando sui rapporti personali". Con un bonus davvero unico: "sabato 1 aprile avremo, unica data in Veneto, Umberto Bossi in Fiera". Lo aspetteranno spolpando "osi de mascio", cibo tradizionale distribuito gratis dalle camicie verdi non senza riferimento polemico ai musulmani, a cui il maiale è vietato. C'è chi, come Forza Italia, le studia tutte, arrivando a usare anche la pasta: "Oltre a un fitto programma di convegni e incontri con i nostri parlamentari e sottosegretari, abbiamo preparato gadget di ogni tipo: c'è la pastasciutta in omaggio, i profumi, le classiche spallette e i classici volantini" elenca Gabriele Galla, segretario azzurro di Vicenza. Che è l'unico che nega l'impoverimento locale della lotta politica: "non fosse altro perché la dialettica politica nazionale ha grande spazio su tutti i media e noi di conseguenza dobbiamo impegnarci molto". Ma Forza Italia è un caso a parte, visto che segue la linea berlusconiana impostando la campagna "per informare i cittadini su quello che è stato fatto in cinque anni di governo e su cosa intendiamo fare se vinceremo le elezioni". I più mortificati dal "Proporzionellum" sono certamente i partiti minori, come i Verdi. Il segretario cittadino, Ciro Asproso, è sconsolato: "È chiaro che i partiti più piccoli sono quelli che pagano lo scotto maggiore, ma il sistema senza preferenza penalizza un po' tutti. Se gli spazi elettorali sono ancora mezzi vuoti è perché non ci sono più i faccioni, non ci sono più i candidati che vanno ad appendere i manifesti. Non c'è un interesse diretto, tutto va a rilento e la televisione assorbe tutto". Alleanza Nazionale era stata la sola a sbattere il faccione del suo candidato locale, l'on. Giorgio Conte, sui "6x3" assieme a quello di Gianfranco Fini, ma la strategia del partito di destra ha puntato più sulla presenza di una sede stabile in piazza dei Signori: "per dare un punto di riferimento a tutte quelle persone che vogliono entrare in contatto col partito", spiega Francesco Rucco, consigliere comunale di An. Dulcis in fundo, non poteva mancare l'uomo che ha fatto della propaganda tradizionale, ovvero dei manifesti, il motivo della sua notorietà (e di qualche querela): Silvano Giometto, a capo della formazione "No privilegi politici", che correrà nella lista "Progetto Nordest" di Giorgio Panto. Giometto è stato denunciato dalla presidente della Provincia Manuela Dal Lago per un epiteto volgare su un manifesto esposto fuori dalla sede del movimento di Giometto a Ponte degli Angeli: "Ma io non ce l'avevo con lei, io volevo solo far sapere che se io, cittadino, volessi anche una prostituta in parlamento, dovrei poterlo decidere. Questa legge, congegnata dalle due coalizioni, impedisce di scegliere i candidati, e infatti il prossimo tabellone reciterà così: 'Invece che votarli, mandateli a lavorare'". Il 9 aprile le urne ci faranno sapere il verdetto.

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del

Dettagli

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo Intervista a Rosita Marchese, Rappresentante Legale dell asilo il Giardino di Madre Teresa di Palermo, un associazione di promozione sociale. L asilo offre una serie di servizi che rappresentano una risorsa

Dettagli

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di RACCONTO TRATTO DAL LIBRO DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di Roberta Griffini, Francesca Matichecchia, Debora Roversi, Marzia Tanzini Disegno di Pat Carra Filcams Cgil Milano Margherita impiegata

Dettagli

NEMO (NEuroMuscular Omnicentre)

NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) A MULTI-SPECIALTY CLINICAL CENTRE FOR NEUROMUSCULAR DISEASES Dott.ssa Gabriella Rossi Psicologa Milano, 28/10/2011 Fortemente voluto da UILDM e AISLA, per contrastare il

Dettagli

NONA LEZIONE L AUTOSTOP

NONA LEZIONE L AUTOSTOP NONA LEZIONE L AUTOSTOP NONA LEZIONE 96 L autostop Scendi pure tu dalla macchina? Devo spingere anch io? Sì, se vuoi. Ma scusa, quanto è distante il distributore di benzina? Non lo so qualche chilometro.

Dettagli

I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI

I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI SPECIAL REPORT I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI Come assicurarti soldi e posto di lavoro nel bel mezzo della crisi economica. www.advisortelefonica.it Complimenti! Se stai leggendo

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA Intervento dell Amministratore Delegato della Fiat, Sergio Marchionne Pomigliano d Arco (NA) - 14 dicembre 2011 h 9:00 Signore e signori, buongiorno a tutti. E un piacere

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

Di Luca Bossi, Giulia Farfoglia, Valentina Molinengo e Michele Cioffi

Di Luca Bossi, Giulia Farfoglia, Valentina Molinengo e Michele Cioffi In mare aperto: intervista a CasAcmos Di Luca Bossi, Giulia Farfoglia, Valentina Molinengo e Michele Cioffi Nel mese di aprile la Newsletter ha potuto incontrare presso Casa Acmos un gruppo di ragazzi

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

Unità 6. Al Pronto Soccorso. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A1. In questa unità imparerai:

Unità 6. Al Pronto Soccorso. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A1. In questa unità imparerai: Unità 6 Al Pronto Soccorso In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni su come funziona il Pronto Soccorso parole relative all accesso e al ricovero al Pronto Soccorso l uso degli

Dettagli

MODULO I CORSO DI RECUPERO PER ALUNNI STRANIERI IN DIRITTO - CLASSE PRIMA

MODULO I CORSO DI RECUPERO PER ALUNNI STRANIERI IN DIRITTO - CLASSE PRIMA CORSO DI RECUPERO PER ALUNNI STRANIERI IN DIRITTO - CLASSE PRIMA MODULO I La norma giuridica Materiali prodotti nell ambito del progetto I care dalla prof.ssa Giuseppa Vizzini con la collaborazione della

Dettagli

volontario e lo puoi fare bene».

volontario e lo puoi fare bene». «Ho imparato che puoi fare il volontario e lo puoi fare bene». Int. 8 grandi eventi e partecipazione attiva Una fotografia dei volontari a EXPO 2015 Dott.sa Antonella MORGANO Dip. di Filosofia, Pedagogia,

Dettagli

"Fratello Lupo" Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli

Fratello Lupo Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli Fratello Lupo - 2003 n.2 "Fratello Lupo" Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli Caro Fra Beppe, ti ringrazio della lettera che mi hai scritto, e come vedi ti do mie notizie. Io qui sto lavorando

Dettagli

Livello A2. Unità 6. Ricerca del lavoro. In questa unità imparerai:

Livello A2. Unità 6. Ricerca del lavoro. In questa unità imparerai: Livello A2 Unità 6 Ricerca del lavoro In questa unità imparerai: a leggere un testo informativo su un servizio per il lavoro offerto dalla Provincia di Firenze nuove parole del campo del lavoro l uso dei

Dettagli

MILENA GABANELLI IN STUDIO È qui voltiamo pagina e certamente c è qualcuno che sa molte cose su di noi.

MILENA GABANELLI IN STUDIO È qui voltiamo pagina e certamente c è qualcuno che sa molte cose su di noi. LA CENTRALE RISCHI Di Emanuele Bellano MILENA GABANELLI IN STUDIO È qui voltiamo pagina e certamente c è qualcuno che sa molte cose su di noi. Noi volevamo avere qualche informazione per un mutuo. Allora

Dettagli

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 Μάθημα: Ιταλικά Δπίπεδο: 2 Γιάρκεια: 2 ώρες Ημερομηνία: 23 Μαΐοσ

Dettagli

Guida di sensibilizzazione alla Garanzia Giovani

Guida di sensibilizzazione alla Garanzia Giovani Guida di sensibilizzazione alla Garanzia Giovani Il mondo è davvero pieno di pericoli, e vi sono molti posti oscuri; ma si trovano ancora delle cose belle, e nonostante che l'amore sia ovunque mescolato

Dettagli

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN 1 SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN Aprile 2013 ESAME FINALE LIVELLO 3 Nome: Cognome: E-mail & numero di telefono: Numero tessera: 1 2 1. Perché Maria ha bisogno di un lavoro? PROVA DI ASCOLTO

Dettagli

Livello CILS A1. Test di ascolto

Livello CILS A1. Test di ascolto Livello CILS A1 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

COME FARE SOLDI E CARRIERA RA NEGLI ANNI DELLA CRISI

COME FARE SOLDI E CARRIERA RA NEGLI ANNI DELLA CRISI SPECIAL REPORT COME FARE SOLDI E CARRIERA RA NEGLI ANNI DELLA CRISI Scopri i Segreti della Professione più richiesta in Italia nei prossimi anni. www.tagliabollette.com Complimenti! Se stai leggendo questo

Dettagli

La Sagrada Famiglia 2015

La Sagrada Famiglia 2015 La Sagrada Famiglia 2015 La forza che ti danno i figli è senza limite e per fortuna loro non sanno mai fino in fondo quanto sono gli artefici di tutto questo. Sono tiranni per il loro ruolo di bambini,

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi o monologhi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del

Dettagli

..conoscere il Servizio Volontario Europeo

..conoscere il Servizio Volontario Europeo ..conoscere il Servizio Volontario Europeo 1. LʼEDITORIALE 1. LʼEDITORIALE Cari amici, il tempo dell estate è un tempo che chiede necessariamente voglia di leggerezza. Proprio di questa abbiamo bisogno

Dettagli

IL PERCORSO DEL MAESTRO ENRICO GALLO E DEI BAMBINI DELLA V^A DI BANCHETTE (IVREA) E DEL LABORATORIO DI INFORMATICA a.s. 2011-2012

IL PERCORSO DEL MAESTRO ENRICO GALLO E DEI BAMBINI DELLA V^A DI BANCHETTE (IVREA) E DEL LABORATORIO DI INFORMATICA a.s. 2011-2012 IL PERCORSO DEL MAESTRO ENRICO GALLO E DEI BAMBINI DELLA V^A DI BANCHETTE (IVREA) E DEL LABORATORIO DI INFORMATICA a.s. 2011-2012 Ho seguito, insieme ai miei alunni, due percorsi differenti che poi si

Dettagli

Dott.ssa GIULIA CANDIANI. (Coordinatore Settore Sanità Associazione Altroconsumo)

Dott.ssa GIULIA CANDIANI. (Coordinatore Settore Sanità Associazione Altroconsumo) Dott.ssa GIULIA CANDIANI (Coordinatore Settore Sanità Associazione Altroconsumo) Innanzitutto due parole di presentazione: Altroconsumo è una associazione indipendente di consumatori, in cui io lavoro

Dettagli

A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la

A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la PARTE A PROVA DI COMPRENSIONE DELLA LETTURA A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la lettera A, B o C corrispondente alla risposta scelta. Esempio

Dettagli

Le storie di. Alcuni 2011 - Tutti i diritti sono riservati

Le storie di. Alcuni 2011 - Tutti i diritti sono riservati Le storie di Alcuni 2011 - Tutti i diritti sono riservati 1 Un messaggio scontato FIRENZE, IN UN POMERIGGIO D INVERNO. MATILDE È NELLA SUA CAMERA. Uffa! Ma quando finiscono questi compiti? Sono quasi le

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. ( Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. ( Section I Listening) Transcript 2015 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners ( Section I Listening) Transcript Familiarisation Text Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai? Ehh Francesco! Sono stata

Dettagli

Come Lavorare in Rugbystories.it

Come Lavorare in Rugbystories.it Come Lavorare in Rugbystories.it Una guida per i nuovi arrivati IL PUNTO DI PARTENZA PER I NUOVI ARRIVATI E UN PUNTO DI RITORNO PER CHI NON RICORDA DA DOVE E ARRIVATO. 1 Come Lavorare in Rugbystories.it

Dettagli

Articolo giornale campo scuola 2014

Articolo giornale campo scuola 2014 Articolo giornale campo scuola 2014 Condivisione, stare assieme sempre, conoscersi? In queste tre parole racchiuderei la descrizione del campo estivo. Sono sette giorni bellissimi in cui si impara prima

Dettagli

OLIVIERO TOSCANI. SOVVERSIVO CREATIVO a cura della redazione

OLIVIERO TOSCANI. SOVVERSIVO CREATIVO a cura della redazione OLIVIERO TOSCANI SOVVERSIVO CREATIVO a cura della redazione D. Quando si nasce e si cresce in una famiglia dove si respira fotografia, diventare fotografo è un atto dovuto o può rappresentare, in ogni

Dettagli

I 6 Segreti Per Guadagnare REALMENTE Con Internet... E Trasformare La Tua Vita

I 6 Segreti Per Guadagnare REALMENTE Con Internet... E Trasformare La Tua Vita I 6 Segreti Per Guadagnare REALMENTE Con Internet... E Trasformare La Tua Vita Come Guadagnare Molto Denaro Lavorando Poco Tempo Presentato da Paolo Ruberto Prima di iniziare ti chiedo di assicurarti di

Dettagli

Unità 15. Muoversi nel territorio. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A2. In questa unità imparerai:

Unità 15. Muoversi nel territorio. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A2. In questa unità imparerai: Unità 15 Muoversi nel territorio In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni sui servizi relativi al trasporto urbano parole relative all uso dei trasporti urbani ed agli strumenti

Dettagli

PROMOZIONE SPONSOR 2014 Scuola Ciclismo DESTRO PROMOZIONE SPONSOR 2014 Scuola Ciclismo DESTRO NOI, VOI. STESSA STRADA, STESSO SUCCESSO Pubblicità o sponsorizzazioni? Ti stai chiedendo cosa dovresti guadagnarci

Dettagli

Mafia, amore & polizia

Mafia, amore & polizia 20 Mafia, amore & polizia -Ah sì, ora ricordo... Lei è la signorina... -Francesca Affatato. -Sì... Sì... Francesca Affatato... Certo... Mi ricordo... Lei è italiana, non è vero? -No, mio padre è italiano.

Dettagli

Esercizi il condizionale

Esercizi il condizionale Esercizi il condizionale 1. Completare secondo il modello: Io andare in montagna. Andrei in montagna. 1. Io fare quattro passi. 2. Loro venire da noi. 3. Lui prendere un caffè 4. Tu dare una mano 5. Noi

Dettagli

Esercizi pronomi indiretti

Esercizi pronomi indiretti Esercizi pronomi indiretti 1. Completate il dialogo con i pronomi dati: Bella la parita ieri, eh? Ma quale partita! Ho litigato con mia moglie e... alla fine non l ho vista! Ma che cosa ha fatto? Niente...

Dettagli

Reference 1-0,73% Coverage

Reference 1-0,73% Coverage - 1 reference coded [0,73% Coverage] Reference 1-0,73% Coverage Dove ti piacerebbe andare ma anche vivere sì, sì. All interno dell Europa, sicuramente. Però mi piacerebbe vedere anche

Dettagli

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione?

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? Nasce nel 1997 per volontà di cittadini stranieri e italiani, come associazione

Dettagli

Dopo aver riflettuto e discusso sulla vita dei bambini che lavoravano, leggi questo brano:

Dopo aver riflettuto e discusso sulla vita dei bambini che lavoravano, leggi questo brano: Imparare a "guardare" le immagini, andando al di là delle impressioni estetiche, consente non solo di conoscere chi eravamo, ma anche di operare riflessioni e confronti con la vita attuale. Abitua inoltre

Dettagli

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo di Redazione Sicilia Journal - 09, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/il-trailer-di-handy-sbarca-al-cinema-una-mano-protagonista-sul-grandeschermo/

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

La cooperazione per lo sviluppo sociale e economico sostenibile delle comunità locali nei Paesi poveri

La cooperazione per lo sviluppo sociale e economico sostenibile delle comunità locali nei Paesi poveri Alberto Majocchi La cooperazione per lo sviluppo sociale e economico sostenibile delle comunità locali nei Paesi poveri Dato che sono del tutto incompetente sul tema oggetto dell incontro odierno, sono

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente

La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente Una tecnica di Persuasore Segreta svelata dal sito www.persuasionesvelata.com di Marcello Marchese Copyright 2010-2011 1 / 8 www.persuasionesvelata.com Sommario

Dettagli

STEFANIA SACCARDI (Assessore al Welfare del Comune di Firenze)

STEFANIA SACCARDI (Assessore al Welfare del Comune di Firenze) STEFANIA SACCARDI (Assessore al Welfare del Comune di Firenze) È un piacere per il Comune di Firenze ospitare questo bellissimo incontro ricco di contenuti. Ho partecipato anche ai lavori di stamani. È

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

La storia di Manuela

La storia di Manuela La storia di Manuela «A 23 anni, a causa di una rettocolite ulcerosa, Ho dovuto affrontare un intervento per il confezionamento di una ileostomia, che doveva essere temporanea ma che, a causa di alcune

Dettagli

ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI

ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI 1 ISTITUTO COMPRENSIVO ALDO MORO / CAROSINO Anno scolastico 2013-2014 QUESTIONARIO CONOSCITIVO Nota: Il presente questionario è predisposto per gli alunni del

Dettagli

COSA FARE PER NON CADERE IN QUESTA TRUFFA? Non fidarti degli sconosciuti che ti fermano per strada e non dare mai loro denaro, per nessun motivo.

COSA FARE PER NON CADERE IN QUESTA TRUFFA? Non fidarti degli sconosciuti che ti fermano per strada e non dare mai loro denaro, per nessun motivo. ATTENTO ALLA TRUFFA! Sei appena stata in Banca a ritirare denaro o in Posta per prendere la pensione. All uscita ti si avvicinano una o più persone sconosciute che ti mostrano un tesserino e ti dicono:

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Monica, vuoi venire al concerto di Cold

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2014 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai?

Dettagli

Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania

Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania Sono Graziella, insegno al liceo classico e anche quest anno non ho voluto far cadere l occasione del Donacibo come momento educativo per

Dettagli

http://www.sprachkurse-hochschule.de

http://www.sprachkurse-hochschule.de Lingua: Italiana Livello: A1/A2 1. Buongiorno, sono Sandra, sono di Monaco. (a) Buongiorno, sono Sandra, sono da Monaco. Buongiorno, sono Sandra, sono in Monaco. 2. Mia sorella chiama Kerstin. (a) Mia

Dettagli

Livello CILS A1 Modulo per l integrazione in Italia

Livello CILS A1 Modulo per l integrazione in Italia Livello CILS A1 Modulo per l integrazione in Italia GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto - Prova n.1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento.

Dettagli

QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI

QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI UISP SEDE NAZIONALE Largo Nino Franchellucci, 73 00155 ROMA tel. 06/43984345 - fax 06/43984320 www.diamociunamossa.it www.ridiamociunamossa.it progetti@uisp.it ridiamociunamossa@uisp.it

Dettagli

Tutti vogliono le primarie, forza con la Leopolda blu. Dal nostro sondaggio molte sorprese, anche quella di Fini.

Tutti vogliono le primarie, forza con la Leopolda blu. Dal nostro sondaggio molte sorprese, anche quella di Fini. Tutti vogliono le primarie, forza con la Leopolda blu Dal nostro sondaggio molte sorprese, anche quella di Fini. Il nuovo sondaggio politico che abbiamo realizzato nell'universo del nostro indirizzario

Dettagli

III SESSIONE - 19 GENNAIO 2005 IDEE A CONFRONTO: PROTAGONISTI LOCALI

III SESSIONE - 19 GENNAIO 2005 IDEE A CONFRONTO: PROTAGONISTI LOCALI III SESSIONE - 19 GENNAIO 2005 IDEE A CONFRONTO: PROTAGONISTI LOCALI Alessandro PROFUMO: Sarebbe stato un grande piacere essere qui con voi questa mattina, ma il Comitato esecutivo dell ABI mi ha impegnato

Dettagli

Quale pensi sia la scelta migliore?

Quale pensi sia la scelta migliore? Quale pensi sia la scelta migliore? Sul nostro sito www.respect4me.org puoi vedere le loro storie e le situazioni in cui si trovano Per ogni storia c è un breve filmato che la introduce Poi, puoi vedere

Dettagli

Strumenti chiari e strategie efficaci per Vincere!

Strumenti chiari e strategie efficaci per Vincere! Luca d Alessandro COME VIVERE PROSPERANDO ATTRAVERSO L INVESTIMENTO IMMOBILIARE ----------- O ----------- Strumenti chiari e strategie efficaci per Vincere! 2 Titolo COME VIVERE PROSPERANDO ATTRAVERSO

Dettagli

TEST DI AMMISSIONE AL LIVELLO A2 (Elementare 3)

TEST DI AMMISSIONE AL LIVELLO A2 (Elementare 3) Nome studente Data TEST DI AMMISSIONE AL LIVELLO A2 (Elementare 3) 1. Completa il testo con gli articoli e le desinenze dei nomi e degli aggettivi. Le tendenze alimentari italiane. Quali sono le mode alimentari

Dettagli

Diana Dimonte. L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo. Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi

Diana Dimonte. L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo. Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi In occasione del Convegno sull affido Genitori di scorta si nasce o si diventa? - Strade e percorsi

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 44 Seduta del 28 settembre 2006 IL CONSIGLIO COMUNALE VISTI i verbali delle sedute del 12.06.06 (deliberazioni n. 23, 24, 25, 26, 27), del 4.07.2006 (deliberazioni

Dettagli

Tabelle descrittive al tempo zero. Tabella 1. Dati socio-demografici e clinici dei pazienti

Tabelle descrittive al tempo zero. Tabella 1. Dati socio-demografici e clinici dei pazienti Tabelle relative ai pazienti con depressione maggiore e ai loro familiari adulti e minori che hanno partecipato allo studio e sono stati rivalutati a sei mesi - dati preliminari a conclusione dello studio

Dettagli

I bambini vengono costretti a lavorare

I bambini vengono costretti a lavorare Un continente segnato dalle violenze, dai soprusi e dalle ingiustizie. Il destino di schiavitù che nei secoli scorsi ha colpito l'africa non si è esaurito nemmeno nel Terzo millennio. Nell'Ottocento, uomini

Dettagli

Gli orari e i servizi

Gli orari e i servizi INfanzia IN fiore Le Scuole dell infanzia di Attraverso esperienze reali impariamo le norme e i comportamenti da adottare in caso di pericolo I progetti Gli esperti Sportello psicologico una psicologa

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

1. Leggi il testo e indica se l affermazione è vera o falsa.

1. Leggi il testo e indica se l affermazione è vera o falsa. Livello A2 Unità 6 Ricerca del lavoro Chiavi Lavoriamo sulla comprensione 1. Leggi il testo e indica se l affermazione è vera o falsa. Vero Falso L archivio telematico contiene solo le offerte di lavoro.

Dettagli

Dai, domanda! 6. Vita romana

Dai, domanda! 6. Vita romana Italiano per Sek I e Sek II Dai, domanda! 6. Vita romana 9:46 minuti Olivia: Edward: Margherita Un vecchio proverbio dice che tutte le strade portano a Roma. E finalmente sono venuto qua, giusto in tempo

Dettagli

IL CAVALIERE DEL LAVORO Di Sigfrido Ranucci

IL CAVALIERE DEL LAVORO Di Sigfrido Ranucci IL CAVALIERE DEL LAVORO Di Sigfrido Ranucci Qualcosa che va nella direzione giusta ogni tanto c è. Domenica scorsa avevamo parlato del Cavalier Tanzi e del suo presunto tesoro nascosto. GIORNALISTA Io

Dettagli

TESTO SCRITTO DI INGRESSO

TESTO SCRITTO DI INGRESSO TESTO SCRITTO DI INGRESSO COGNOME NOME INDIRIZZO NAZIONALITA TEL. ABITAZIONE/ CELLULARE PROFESSIONE DATA RISERVATO ALLA SCUOLA LIVELLO NOTE TOTALE DOMANDE 70 TOTALE ERRORI Test Livello B1 B2 (intermedio

Dettagli

CONFESERCENTI Sabato, 18 luglio 2015

CONFESERCENTI Sabato, 18 luglio 2015 CONFESERCENTI Sabato, 18 luglio 2015 CONFESERCENTI Sabato, 18 luglio 2015 18/07/2015 Il Resto del Carlino (ed. Modena) Pagina 18 «Caro sindaco, fiero di essere bottegaio Chiudere via Bernardoni... 1 17/07/2015

Dettagli

La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici

La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici Come possono due genitori, entrambi lavoratori e con dei bambini piccoli, fare volontariato? Con una San Vincenzo formato famiglia! La Conferenza Famiglia

Dettagli

CAP I. Note. Parte prima KATE

CAP I. Note. Parte prima KATE 7 Parte prima KATE CAP I - Mi chiamo Kate Maxwell. Nell ufficio dell investigatore Antonio Esposito sono le nove e mezza di una fredda mattina d ottobre. La donna è venuta senza appuntamento. Ha circa

Dettagli

VENDERE BENE LA TUA CASA,

VENDERE BENE LA TUA CASA, 1 SCOPRI I SEGRETI PER VENDERE BENE LA TUA CASA, E LE AZIONI COMMERCIALI SBAGLIATE DA NON COMMETTERE. 2 Oggi il nostro compito è quello di proteggerti da tutto ciò che potrebbe trasformare Vendita di casa

Dettagli

Aci Brescia: il futuro dell Ente è un bene comune

Aci Brescia: il futuro dell Ente è un bene comune Aci Brescia: il futuro dell Ente è un bene comune di Attilio Camozzi Presidente Aci Brescia C i siamo lasciati alle spalle un anno complesso. Il 2014 va negli archivi della storia recente. Confido che

Dettagli

1. Usa le parole per creare i superlativi relativi. Attenzione alle concordanze. Es.: Gatti/animali/agile/terra.

1. Usa le parole per creare i superlativi relativi. Attenzione alle concordanze. Es.: Gatti/animali/agile/terra. 1. Usa le parole per creare i superlativi relativi. Attenzione alle concordanze. Es.: Gatti/animali/agile/terra. I gatti sono gli animali più agili della terra. 1. Gianni/bambino/bravo/classe 2. Barbara/ragazza/

Dettagli

Nota importante all'articolo!

Nota importante all'articolo! Nota importante all'articolo! In seguito alla pubblicazione della seguente intervista ci sono giunte diverse segnalazioni attendibili che, contrariamente a quanto lasciato intendere nell intervista stessa,

Dettagli

Vincenzo Cerami* * Scrittore. Intervento non rivisto dall autore.

Vincenzo Cerami* * Scrittore. Intervento non rivisto dall autore. Vincenzo Cerami* Sono venuto a questo confronto senza preparare nulla. Sentendo gli interventi di chi mi ha preceduto sono tornato con la mente agli anni dell università. Stavo ripensando a Roma. Gli operai

Dettagli

Un imprenditore capisce il marketing? (un problema nascosto) di Marco De Veglia

Un imprenditore capisce il marketing? (un problema nascosto) di Marco De Veglia Un imprenditore capisce il marketing? (un problema nascosto) di Marco De Veglia Un imprenditore capisce il marketing? Pensare che un imprenditore non capisca il marketing e' come pensare che una madre

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

giornodi ordinaria nail art

giornodi ordinaria nail art U&B Story / lettrici doc di Marco Pirani foto Max Salani un giornodi ordinaria nail art» Paolo Caprioni, affermato hair stylist e make up artist, vanta nel suo curriculum la cura del look di numerose star

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

LA FATTURA ELETTRONICA di Giuliano Marrucci

LA FATTURA ELETTRONICA di Giuliano Marrucci LA FATTURA ELETTRONICA di Giuliano Marrucci FUORI CAMPO Luca Richelli insegna informatica musicale al conservatorio di Verona. E siccome di informatica ci capisce, quando a fine corso ha dovuto fare la

Dettagli

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 F= risposta degli alunni/figli G = risposta dei genitori F: 1- Cosa pensi della dipendenza elettronica?

Dettagli

ROMANZO «DI» O «CON» IMMAGINI?

ROMANZO «DI» O «CON» IMMAGINI? ROMANZO «DI» O «CON» IMMAGINI? Lui. Tempo fa ho scritto un libro tutto parole niente immagini. Lei. Bravo. Ma non mi sembra una grande impresa. Lui. Adesso vedrai: ho appena finito un libro tutto immagini

Dettagli

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore grande, capace di affrontare il sacrificio per lasciarci. Enzo Baldoni non è solo. Ognuno di noi è Unico

Dettagli

attività Camminare insieme Il ruolo dei genitori nel momento della scelta formativa dei propri figli

attività Camminare insieme Il ruolo dei genitori nel momento della scelta formativa dei propri figli QUADERNO DI LAVORO PER I GENITORI attività Camminare insieme Il ruolo dei genitori nel momento della scelta formativa dei propri figli Percorso per genitori di studenti/studentesse in uscita dalla scuola

Dettagli

CLIDA P3 ESAME 0307 FASE UNO PROVE SCRITTE FASE DUE PROVE ASCOLTO. Esami CLIDA. centro linguistico italiano dante alighieri Firenze.

CLIDA P3 ESAME 0307 FASE UNO PROVE SCRITTE FASE DUE PROVE ASCOLTO. Esami CLIDA. centro linguistico italiano dante alighieri Firenze. centro linguistico italiano dante alighieri Firenze Esami CLIDA CLIDA P3 ESAME 0307 FASE UNO PROVE SCRITTE FASE DUE PROVE ASCOLTO Sede esame Cognome Nome Firma... Prove scritte Inizio della fase uno Leggi

Dettagli

Esercito della salvezza, filiale di Zurigo

Esercito della salvezza, filiale di Zurigo Esercito della salvezza, filiale di Zurigo Karin Wüthrich, pedagoga sociale, Esercito della salvezza Quando, nell autunno 2008, il signor K. è stato messo in malattia, il responsabile dell Esercito della

Dettagli

Parteciperò all evento: Sì No Forse Ignora

Parteciperò all evento: Sì No Forse Ignora Parteciperò all evento: Sì No Forse Ignora Febbraio 2008 La nazionale egiziana è in finale: domenica si giocherà la Coppa d Africa. Non serve certo che io mi registri all evento su facebook, per ricordarmi

Dettagli

Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12. Livello A1

Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12. Livello A1 Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12 COGNOME NOME NAZIONALITA NUMERO DI MATRICOLA FACOLTÀ Completa con gli articoli (il, lo, la, l, i, gli, le) TEST Di ITALIANO (75 MINUTI) 30 gennaio

Dettagli

L EMENDAMENTO Di Giorgio Mottola

L EMENDAMENTO Di Giorgio Mottola L EMENDAMENTO Di Giorgio Mottola MILENA GABANELLI IN STUDIO Buonasera, l inchiesta di oggi è dedicata al centro unico di spesa di tutti gli uffici pubblici: se invece di comprare una sedia ne compro mille

Dettagli

TANDEM Köln www.tandem-koeln.de info@tandem-koeln.de

TANDEM Köln www.tandem-koeln.de info@tandem-koeln.de Nome: Telefono: Data: Kurs- und Zeitwunsch: 1. Ugo è a. italiano b. da Italia c. di Italia d. della Italia 3. Finiamo esercizio. a. il b. lo c. gli d. l 5. Ugo e Pia molto. a. non parlano b. non parlare

Dettagli