UFFICIO DEL GIUDICE DI PACE DI CARPI REPUBBLICA ITALIANA In Nome del Popolo Italiano

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "UFFICIO DEL GIUDICE DI PACE DI CARPI REPUBBLICA ITALIANA In Nome del Popolo Italiano"

Transcript

1 Assicurazione contratto Premio mancato pagamento - Mancato pagamento di polizza assicurativa contro infortuni estesa ai componenti della famiglia Riduzione del premio per diminuzione del rischio Difetto di prova Stipulazione di analoga contratto con diverso assicuratore Esclusione di un componente dalla polizza Esclusione - Inadempimento dell assicurato Procedimento civile Espressioni offensive Cancellazione Sussistenza - Risarcimento danni Esclusione Giustificabilità nel contesto della dialettica processuale - Rif.Leg.artt.1897,1910 cc;art.89 cpc; Sentenza n. 87/06 Pronunziata il 10/01/2006 Depositata il 03/02/2006 UFFICIO DEL GIUDICE DI PACE DI CARPI REPUBBLICA ITALIANA In Nome del Popolo Italiano Il Giudice di pace di Carpi nella persona dell'avv. Mario Ferrari ha pronunciato la seguente s e n t e n z a Nella causa civile iscritta al n. 812/2004 R. G. promossa da: L'Avvocato Guido Campione, nella sua qualità di procuratore e difensore dell'assitalia Le Assicurazioni d'italia S.p.a., Agenzia Generale di Carpi, in persona dell'agente generale B.Assicurazioni S.r.L, in persona dei legali rappresentanti pro-tempore Dottori P.B. e M.U.B., ed elettivamente domiciliata presso e nel suo studio, sito in Modena, via Fonteraso, N 13. P. IVA (omissis). Attrice C o n t r o YY, residente in Carpi (MO), rappresentato e difeso, giusta delega agli atti, dall'avv. Monica Rustichelli, con studio in Modena, via Cesare Battisti, N 22, presso la quale ha eletto domicilio. C. F.(omissis). Convenuto Oggetto: pagamento somma. Conclusioni per parte attrice: voglia il Signor Giudice di Pace adito, reietta ogni contraria domanda, istanza, eccezione e deduzione, Nel merito: In via principale: - accertata la sussistenza del credito vantato dall'ina Assitalia Le Assicurazioni d'italia S.p.a. Agenzia Generale di Carpi, rappresentata da B.Assicurazioni S.r.l., in persona

2 degli Agenti Generali Dottori P.B. e M.U.B., nei confronti del Signor YY per i titoli di cui in premessa dell'atto introduttivo del presente giudizio, condannare quest'ultimo a pagare alla società attrice la somma di Euro 1.934,15 oltre ad interessi legali e rivalutazione dalla data di scadenza della polizza all'effettivo saldo; - accertato il contenuto sconveniente ed offensivo, di cui all'art. 89 codice di procedura civile, delle espressioni evidenziate nella memoria autorizzata di parte attrice del 27 giugno 2005, utilizzate dall'avvocato Monica Rustichelli nell'atto di comparsa di costituzione e risposta presentato nell'interesse del Signor YY, condannare quest'ultimo a pagare in favore della società attrice, a titolo di risarcimento del danno dalla stessa patito, la somma che il Signor Giudice di Pace adito riterrà secondo il suo equo apprezzamento entro i limiti della sua competenza per valore; In via subordinata: - Nella denegata e non creduta ipotesi di accoglimento della domanda avversa, condannare il Signor YY al pagamento della somma di Euro 1.934,15 oltre ad interessi legali e rivalutazione dalla data di scadenza della polizza all'effettivo saldo, od alla maggiore o minore somma accertata in corso di causa. Con vittoria di spese competenze ed onorari. Conclusioni parte convenuta: voglia l'illustrissimo Giudice di Pace adito, contrariis reiectis, In via principale: respingere le domande tutte di parte attrice. In via riconvenzionale: si domanda: 1) che venga determinato l'ammontare del minor premio che il YY dovrà pagare in virtù delle suesposte circostanze che da almeno il 2002 hanno fatto diminuire il rischio; 2) che parte attrice venga condannata al pagamento della somma pari ad Euro 525,23 o di quell'altra somma da quantificarsi agli esiti istruttori, con rivalutazione monetaria ed interessi legali alla data dell'effettivo soddisfo, che si oppone in compensazione alla somma che verrà ritenuta dovuta di giustizia, previo ricalcolo dei premio dovuto dal YY. In ogni caso con vittoria di spese, competenze, ed onorari di lite. SVOLGIMENTO DEL PROCESSO Con atto di citazione del 21/10/2004, ritualmente notificato, l'agenzia Generale di Carpi dell'ina Assitalia S.p.a., conveniva in giudizio il Sig. YY per sentirlo condannare al pagamento della somma di Euro 1.934,15 oltre agli interessi legali dalla scadenza della rata del 30/10/2003 di una polizza cumulativa decennale per infortunio. Formulava pertanto le conclusioni sopra riportate. Soltanto alla seconda udienza, del 02/02/2005, il convenuto compariva personalmente, ma il Giudicante riteneva che non potesse stare in giudizio senza difensore, e lo dichiarava contumace. All'udienza del 30/03/2005, veniva accolta l'istanza attorea per disporre l'interrogatorio formale del YY all'udienza del 31/05/2005, nella quale il convenuto si costituiva con il proprio legale, formulando le conclusioni pure sopra riportate. Ammesse ed assunte prove testimoniali compreso l'interrogatorio formale del legale rappresentante dell'attrice, il 14/11/2005, venivano precisate le conclusioni ed il Giudicante tratteneva la causa in decisione, concedendo termine al 12/12/2005, debitamente rispettato, per il deposito di note conclusive e nota spese.

3 MOTIVI DELLA DECISIONE La polizza per cui è causa, riguarda l'assicurazione contro gli infortuni del convenuto, della moglie e di tre figlie. Le condizioni pattuite non possono essere modificate, secondo un principio generale dell'ordinamento, se non per effetto di comune volontà delle parti, salvo previsione contrattuale espressa, così come per la risoluzione, salvo che venga meno il rischio assicurato. Il contratto fra le parti, all'art. 5 delle condizioni generali, prevede la riduzione del premio o la rata del premio successivo alla relativa comunicazione del contraente, in caso di diminuzione del rischio: ma tale diminuzione del rischio non risulta provata, né quantificata dal convenuto, anzi non risulta neppure una vera e propria richiesta di riduzione. Dalla deposizione del teste M. citato dal YY medesimo, risulta solamente la richiesta di un parere sulla "riforma" della polizza de quo. Il YY intendeva in particolare escludere dalla polizza una figlia, che aveva stipulato polizza analoga con altro assicuratore, ma né l'art. 2 delle citate condizioni generali di contratto, né l'art C.C. prevedono per tale caso la modifica della polizza, salvo l'obbligo per l'assicurato di darne comunicazione all'assicuratore. Ancora, il YY avrebbe voluto la riduzione del premio, per riduzione del rischio, nei confronti della moglie, la quale, dal Gennaio 2005 non avrebbe più avuto mansioni manuali ma solo amministrative, ma già la polizza de quo prevedeva che la moglie del YY avesse mansioni amministrative, non manuali. Quanto alla cessazione di mansioni anche manuali da parte del YY, la relativa richiesta poteva valere solo per il futuro, ma non poteva incidere assolutamente sul periodo anteriore al 2005, e perciò non poteva giustificare il mancato pagamento della polizza per il Il convenuto fonda detto mancato pagamento anche sulla pretesa insufficiente liquidazione di un infortunio occorsogli il 26/04/2002, oggetto pure di domanda riconvenzionale, di cui più avanti. La teste indicata dal YY, Sig.ra T., moglie del medesimo, ammessa salvo naturalmente attento esame della sua attendibilità, ha riferito di essersi recata più volte presso l'agenzia Ina - Assitalia di Carpi, per chiedere chiarimenti sul sinistro, ma non ha potuto identificare con precisione il sinistro cui si riferisce detta domanda. Comunque, le Agenzie Assicurative, anche quelle "Generali" non sono notoriamente preposte alla liquidazione dei sinistri, compito affidato ad appositi "ispettorati sinistri", estranei sotto ogni aspetto alla Agenzia, che invece promuovono i contratti, li stipulano e ne riscuotono i premi. Dunque l'agenzia convenuta è carente di legittimazione passiva in materia, e per giunta dagli atti del procedimento risulta che l'importo di uro 627,00 indicato da parte convenuta non si riferiva al sinistro del 26/04/2002, ma ad altro, del 14/12/2000, mentre quello del 26/04/2002 risulta liquidato per uro 1.032,91, in data 23/08/2002: il diritto eventuale del YY risulta dunque prescritto, in ogni caso, a sensi dell'art c. 2 e 4 C.C., non essendo stato fatto valere entro un anno, dalla liquidazione, cioè entro il 23/08/2003. Appare opportuno inoltre ricordare ora, dopo aver dimostrato comunque la tardività della pretesa, che la "domanda riconvenzionale" che contiene tale pretesa non poteva essere presentata dal convenuto, contumace fino all'udienza fissata per il suo interrogatorio formale. Pertanto la domanda riconvenzionale non può essere presa in considerazione, né formalmente né sostanzialmente. Anche il richiamo alla buona fede contrattuale effettuata da parte convenuta non può essere presa in considerazione: infatti tale buona fede riguarda la esecuzione delle prestazioni, che discendono dal contratto, e non, evidentemente, la disponibilità della controparte ad

4 accogliere eventuali domande di modifica delle condizioni contrattuali pattuite originariamente. La trattazione della causa può considerarsi conclusa, con l'accoglimento della domanda attorea principale ed il rigetto della pretesa riconvenzionale del convenuto, per motivi formali prima ancora che sostanziali, ma senza rivalutazione monetaria per non produrre arricchimento indebito ed il conseguente addebito al convenuto delle spese di lite di parte attorea, che si liquidano in uro 2.000,00 di cui uro 950,00 per onorari, uro 950,00 per diritti, il resto per spese, oltre il 12,50% ex art. 15 T.P., C.P.A. ed I.V.A. di legge. Non sembri strano affrontare ora un tema che sarebbe, anzi è pregiudiziale, ma si è voluto esporre subito le ragioni di merito della soluzione della controversia: la difesa del convenuto ha eccepito il difetto di legittimazione attiva dell'attrice, B.Assicurazioni S.r.l., in persona degli Agenti Generali Ina Assitalia, Dott. P.B. e Dott. M.U. B., dei quali si dubita di detta qualità, nonché della carenza del potere d'agire per l'ina - Assitalia S.p.a. e quindi della legittimità della procura alle liti ai difensori. Tali eccezioni vanno subito respinte perché palesemente infondate, risultando detta qualità dall'albo Nazionale Pubblico degli Agenti Generali di cui alla legge 07/02/1979, n. 48, mentre il mandato fra Ina - Assitalia e B.Assicurazioni è stato prodotto in giudizio. I poteri conferiti alla difesa di parte attorea risultano, poi, da procura generale alle liti del 25/03/2003, ed i poteri dei Dottori B. risultano dalla documentazione, pure pubblica, depositata presso la Camera di Commercio di Modena. L'inconsistenza dell'eccezione è dunque accertata, ma parte attorea si duole anche dell'espressione "sedicenti" Agenti Generali utilizzata a pagina due rigo quattro della comparsa dalla difesa del convenuto ed ha chiesto che a norma dell'art. 89 C.P.C. si disponga la cancellazione di detta parola in quanto espressione sconveniente ed offensiva non riguardante l'oggetto della causa, nonché la condanna ad un equo risarcimento. In più la difesa attrice chiede anche la cancellazione, con relativo risarcimento danni, dell'espressione "tentativo di appropriazione forzosa indebita di quanto non legittimamente dovuto". Le espressioni predette sono certamente infelici e sconvenienti, e perciò meritevoli di cancellazione, ma non pare a questo Giudicante che siano caratterizzate da una certa gratuità rispetto ed ai fini della dialettica processuale ( vedi Cass. Civ. 03/07/1980, n ), ma che siano appunto espressione di foga difensiva, benché mal espressa, per cui rientrano lato sensu dalla dialettica processuale, e comunque non hanno provocato danni alla controparte, anche perché nessun estraneo alla causa ed all'ufficio giudiziario competente può avervi avuto accesso, né alcun teste ne può aver preso visione, mentre non sono state pronunciate in udienza, peraltro mai pubblica. Dunque non si può concedere alcuna forma di risarcimento, mancando prova di danno. Al contempo, nessun risarcimento danni può essere concesso al convenuto per il preteso comportamento non scorretto e la mancata diligenza di parte attorea, assolutamente non provati nel procedimento. P.Q.M. Previa cancellazione nella comparsa di costituzione e risposta di parte convenuta della parola "Sedicenti" dal quarto rigo della pagina due e delle parole da "Non Sembra " a "Del rischio?" a pagina nove della comparsa stessa, a mente dell'art. 89 C.P.C., Contrariis rejectis, definitivamente pronunciando,

5 rigetta le ragioni addotte dal convenuto a giustificazione del proprio inadempimento, improponibili ed infondate in fatto ed in diritto, e condanna il Sig. YY a pagare all'ina Assitalia - Le Assicurazioni d'italia S.p.a., Agenzia Generale di Carpi, rappresentata dalla B.Assicurazioni S.r.l. in persona degli Agenti Generali Dottori P.B. e M.U.B. Carpi, la somma di uro 1934,15 oltre interessi legali dalla scadenza della rata 2003 all'effettivo saldo, ma senza rivalutazione monetaria, nel presente periodo di scarsa inflazione; - rigetta la domanda di risarcimento danni per le espressioni contenute nella comparsa di costituzione e risposta del convenuto delle quali è stata sopra disposta la cancellazione; - rigetta la domanda riconvenzionale tardiva e le istanze tutte di parte convenuta siccome infondate in fatto ed in diritto; - condanna parte convenuta al pagamento a favore dell'attrice delle spese di lite, liquidate in uro 2.000,00 di cui uro 950,00 per onorari, uro 950,00 per diritti, il resto per spese, oltre il 12,50% ex art. 15 T.P., C.P.A. ed I.V.A. di legge. Così deciso in Carpi, li 10 Gennaio il Giudice di Pace Avv. Mario Ferrari Depositata in Cancelleria il 03 FEB 2006

REPUBBLICA ITALIANA TRIBUNALE DI MODENA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

REPUBBLICA ITALIANA TRIBUNALE DI MODENA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Locazione Obblighi del locatore - Sala giochi Irregolarità edilizie imputabili al locatore Mancato rilascio dell autorizzazione amministrativa (concessione in sanatoria) Inidoneità dei locali all uso previsto

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA. Il Tribunale di Lecce, I sezione civile, in composizione monocratica in

REPUBBLICA ITALIANA. Il Tribunale di Lecce, I sezione civile, in composizione monocratica in REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale di Lecce, I sezione civile, in composizione monocratica in persona del Giudice Unico, dott.ssa Consiglia Invitto ha pronunciato la seguente

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Sentenza n. 72/03 Pronunziata il 24.06.2003 Depositata il 24.06.2003 Responsabilità civile Nesso causale Appartamento sovrastante e contiguo a forno Scoppio del forno Asseriti danni Propagazione orizzontale

Dettagli

parte convenuta avente ad oggetto: pagamento somma

parte convenuta avente ad oggetto: pagamento somma Sentenza n.1941/05 Pronunziata il 11.11.2005 Depositata il 17.11.2005 Successioni Legittime Immobile ad uso abitativo Comunione ereditaria Uso esclusivo da parte di un coerede Diritto del coerede comproprietario

Dettagli

APPELLO CIVILE - APPELLABILITÀ - SENTENZE SECONDO EQUITÀ.

APPELLO CIVILE - APPELLABILITÀ - SENTENZE SECONDO EQUITÀ. APPELLO CIVILE - APPELLABILITÀ - SENTENZE SECONDO EQUITÀ. CASS. CIV., SEZ. III, 11 GIUGNO 2012, N. 9432. Ai fini della ammissibilità dell'appello per le sentenze pronunciate dal giudice di pace secondo

Dettagli

Repubblica Italiana. In Nome del Popolo Italiano. sentenza

Repubblica Italiana. In Nome del Popolo Italiano. sentenza Fallimento Revocatoria fallimentare: pagamenti Compensi per prestazioni professionali al difensore Sistemazione concordataria dei debiti Fase prefallimentare Scientia decoctionis - Tutela della posizione

Dettagli

SVOLGIMENTO DEL PROCESSO

SVOLGIMENTO DEL PROCESSO 32. Tribunale di Modena, 11 febbraio 2005, n. 582 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE DI MODENA SEZIONE CIVILE Composto dai magistrati: Dott. Emilia Salvatore Presidente Est. Dott.

Dettagli

TRIBUNALE DI BRESCIA ATTO DI CITAZIONE. La società BETA SRL, con sede in Brescia, in via Rende n.4, P.

TRIBUNALE DI BRESCIA ATTO DI CITAZIONE. La società BETA SRL, con sede in Brescia, in via Rende n.4, P. TRIBUNALE DI BRESCIA ATTO DI CITAZIONE La società BETA SRL, con sede in Brescia, in via Rende n.4, P. IVA/C.F..., in persona dell'amministratore unico, nonché legale rappresentante in carica pro tempore

Dettagli

TRIBUNALE ORDINARIO di RIMINI sezione CIVILE

TRIBUNALE ORDINARIO di RIMINI sezione CIVILE N. R.G. 4925/2012 TRIBUNALE ORDINARIO di RIMINI sezione CIVILE Oggi 20 novembre 2014, alle ore 10.30, innanzi al Giudice dott. DARIO BERNARDI, sono comparsi: L avv. PRESTIA CRISTIAN per parte attrice il

Dettagli

TRIBUNALE DI MODENA Sezione lavoro IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

TRIBUNALE DI MODENA Sezione lavoro IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Famiglia regime patrimoniale - Utili spettanti al compartecipe dell impresa familiare Decreto ingiuntivo - Prelievi in addebito dal conto corrente della ditta da parte del compartecipe - Somme non attinenti

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Abstract. Allineandosi all attuale orientamento giurisprudenziale in materia di responsabilità del Ministero della Salute per omessa vigilanza sulla produzione e sulla distribuzione dei vaccini e del sangue

Dettagli

IL TRIBUNALE DI ROMA SEZIONE FALLIMENTARE. in composizione monocratica, in persona del dott. Giuseppe Di Salvo ha pronunciato la seguente SENTENZA

IL TRIBUNALE DI ROMA SEZIONE FALLIMENTARE. in composizione monocratica, in persona del dott. Giuseppe Di Salvo ha pronunciato la seguente SENTENZA Tribunale di Roma, Sez. Fall., 7 marzo 2012 IL TRIBUNALE DI ROMA SEZIONE FALLIMENTARE in composizione monocratica, in persona del dott. Giuseppe Di Salvo ha pronunciato la seguente SENTENZA nella causa

Dettagli

* * * * * REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

* * * * * REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Abstract. Il Tribunale adito, relativamente all eccezione sollevata, ritiene la propria competenza a giudicare della controversia ex art. 33, lett. u, c. cons. secondo il quale si presume la vessatorietà

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO SENTENZA TRA

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO SENTENZA TRA LA SENTENZA INTEGRALE: SENTENZA CIVILE RG. 111653/2007 Rif,./ civ ord. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Giudice di Pace, della VI Sezione del Mandamento di Napoli, nella persona del Giudice

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO IL GIUDICE DI PACE DI TORINO V SEZIONE CIVILE. Dott. Alberto Polotti di Zumaglia

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO IL GIUDICE DI PACE DI TORINO V SEZIONE CIVILE. Dott. Alberto Polotti di Zumaglia REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO IL GIUDICE DI PACE DI TORINO V SEZIONE CIVILE Dott. Alberto Polotti di Zumaglia ha pronunciato la seguente SENTENZA PARZIALE 6288/2012 Nella causa civile

Dettagli

Tribunale di Torino, 1 aprile 2014. Estensore Edoardo Di Capua.

Tribunale di Torino, 1 aprile 2014. Estensore Edoardo Di Capua. Nullità e annullabilità delle delibere condominiali e sostituzione della delibera impugnata con altra legittima. Cessazione della materia del contendere, liquidazione delle spese e soccombenza virtuale

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA In nome del popolo italiano. Il Tribunale di Udine, sezione civile, riunito in camera di consiglio nelle persone dei magistrati

REPUBBLICA ITALIANA In nome del popolo italiano. Il Tribunale di Udine, sezione civile, riunito in camera di consiglio nelle persone dei magistrati REPUBBLICA ITALIANA In nome del popolo italiano Il Tribunale di Udine, sezione civile, riunito in camera di consiglio nelle persone dei magistrati dott. Marina IOB Presidente; dott. Andrea ZULIANI Giudice

Dettagli

******* REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO ILTRIBUNALE DI PERUGIA SECONDA SEZIONE CIVILE IN COMPOSIZIONE COLLEGIALE

******* REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO ILTRIBUNALE DI PERUGIA SECONDA SEZIONE CIVILE IN COMPOSIZIONE COLLEGIALE Abstract. Il Tribunale ha rilevato la nullità dell ordine di acquisto di strumenti finanziari ad alto rischio (bonds argentini) in quanto sottoscritto prima del perfezionamento del contratto di intermediazione

Dettagli

Tribunale di Mantova, Sez. II Giudice Designato Dott. Mauro Bernardi Provvedimento del giorno 10 dicembre 2004

Tribunale di Mantova, Sez. II Giudice Designato Dott. Mauro Bernardi Provvedimento del giorno 10 dicembre 2004 22. Negoziazione fuori sede di obbligazioni argentine - Mancata menzione della facoltà di recesso - Nullità del contratto - Sussistenza. Art. 30 d. lgs. 24-2-1998 n. 58 Tribunale di Mantova, Sez. II Giudice

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. TRIBUNALE DI MODENA Sezione Civile SENTENZA. promossa da

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. TRIBUNALE DI MODENA Sezione Civile SENTENZA. promossa da Fallimento Crediti da lavoro - Ammissione al passivo Dirigente Licenziamento in tronco da parte della società in bonis Illegittimità Disciplina del rapporto di lavoro dirigenziale - Ristrutturazione e

Dettagli

I concetti di danno da "fermo-tecnico" e di costo per il noleggio (rectius fatture cedute) rimangono distinti, e non possono coincidere.

I concetti di danno da fermo-tecnico e di costo per il noleggio (rectius fatture cedute) rimangono distinti, e non possono coincidere. Sinistro stradale: rimborso del costo del noleggio della vettura sostitutiva Giudice di Pace Livorno, sentenza 07.03.2008 (Enrico Ancillotti) I concetti di danno da "fermo-tecnico" e di costo per il noleggio

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Tribunale di Modena sezione distaccata di Carpi Il Giudice Unico SENTENZA

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Tribunale di Modena sezione distaccata di Carpi Il Giudice Unico SENTENZA [APP Giud. PACE] Procedimento civile Procedimento innanzi al Giudice di pace Costituzione del convenuto senza difensore Diniego del Giudice - Costituzione alla II udienza munito di difensore - Incompetenza

Dettagli

Nella persona della dott.ssa Giovanna Beccarini Crescenzi, in funzione di giudice del lavoro, ha pronunciato la seguente SENTENZA

Nella persona della dott.ssa Giovanna Beccarini Crescenzi, in funzione di giudice del lavoro, ha pronunciato la seguente SENTENZA Repubblica Italiana In Nome del Popolo Italiano Tribunale di Milano Sezione controversie di lavoro Nella persona della dott.ssa Giovanna Beccarini Crescenzi, in funzione di giudice del lavoro, ha pronunciato

Dettagli

IL CONTRATTO DI APERTURA DI credito IN CONTO CORRENTE CON GARANZIA IPOTECARIA NON E VALIDO TITOLO ESECUTIVO

IL CONTRATTO DI APERTURA DI credito IN CONTO CORRENTE CON GARANZIA IPOTECARIA NON E VALIDO TITOLO ESECUTIVO IL CONTRATTO DI APERTURA DI credito IN CONTO CORRENTE CON GARANZIA IPOTECARIA NON E VALIDO TITOLO ESECUTIVO DATA 2005-5-12 ESTREMI Tribunale dl Udine sezione civile SINTESI La certezza del credito deve

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Giudice Unico del Tribunale di Bari, Quarta sezione civile, GOT Dott. Savino Gambatesa, ha pronunciato la seguente SENTENZA Nella causa civile iscritta

Dettagli

Tribunale di Udine. - sezione civile -

Tribunale di Udine. - sezione civile - Tribunale di Udine - sezione civile - Verbale d udienza Successivamente oggi, 13.1.2014, alle ore 12.00, davanti al giudice istruttore dott. Andrea Zuliani, nella causa iscritta al n 2998/12 R.A.C.C.,

Dettagli

********* TRIBUNALE DI PERUGIA REPUBBLICA ITALIANA IN NOME del POPOLO ITALIANO

********* TRIBUNALE DI PERUGIA REPUBBLICA ITALIANA IN NOME del POPOLO ITALIANO Abstract. Il medico è responsabile, in solido con la struttura sanitaria presso la quale presta la propria attività professionale, dei danni biologici e morali subiti dal paziente a causa di un intervento

Dettagli

S E N T E N Z A. CONCLUSIONI (omissis)

S E N T E N Z A. CONCLUSIONI (omissis) Competenza e giurisdizione civile Giurisdizione italiana verso lo straniero Clausola di deroga della giurisdizione italiana a favore della giurisdizione della Repubblica di San. Marino Deroga convenzionale

Dettagli

In nome del Popolo Italiano. il Tribunale di Lecce. sezione I civile SENTENZA

In nome del Popolo Italiano. il Tribunale di Lecce. sezione I civile SENTENZA In nome del Popolo Italiano il Tribunale di Lecce sezione I civile in composizione collegiale, in persona di dott. M. Petrelli dott. A. Esposito dott. C. Invitto presidente giudice giudice relatore ha

Dettagli

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Giudice della seconda sezione civile del Tribunale di Udine, dott. Francesco

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Giudice della seconda sezione civile del Tribunale di Udine, dott. Francesco REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Giudice della seconda sezione civile del Tribunale di Udine, dott. Francesco Venier, ha pronunciato, ai sensi dell art. 429 comma 1 c.p.c., la seguente

Dettagli

Sinistro stradale con tram esula dalla competenza speciale del giudice di pace ( Giudice di Pace Pozzuoli, sentenza 08.03.2004 )

Sinistro stradale con tram esula dalla competenza speciale del giudice di pace ( Giudice di Pace Pozzuoli, sentenza 08.03.2004 ) Sinistro stradale con tram esula dalla competenza speciale del giudice di pace ( Giudice di Pace Pozzuoli, sentenza 08.03.2004 ) Risarcimento danni. Scontro tra treno ed auto. Legge 990/69 - Inapplicabilità.

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA TRIBUNALE DI TRENTO

REPUBBLICA ITALIANA TRIBUNALE DI TRENTO REPUBBLICA ITALIANA TRIBUNALE DI TRENTO IN NOME DEL POPOLO ITALIANO il dott. Giorgio Flaim, quale giudice del lavoro, ha pronunciato la seguente SENTENZA nelle cause per controversia in materia di previdenza

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE DI ROMA SEZIONE TERZA CIVILE

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE DI ROMA SEZIONE TERZA CIVILE REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE DI ROMA SEZIONE TERZA CIVILE in persona del giudice unico dott. Stefano cardinali, ha pronunciato la seguente S E N T E N Z A nella causa civile

Dettagli

* * * * * REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

* * * * * REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Abstract. La conclusione di contratti di investimento tra un agente ed un soggetto assicurato espone la compagnia assicuratrice ad una responsabilità solidale, ex art. 2049 c.c., per i danni subiti dall

Dettagli

Repubblica Italiana In nome del popolo italiano Il Tribunale di Modena, Sezione Prima Civile, riunito nelle persone dei signori:

Repubblica Italiana In nome del popolo italiano Il Tribunale di Modena, Sezione Prima Civile, riunito nelle persone dei signori: Società Amministratori: azione di responsabilità Azione ex art.2395 del terzo cc verso l amministratore di società per danni Nozione - Esecuzione di pignoramento ai danni del terzo in assenza di valido

Dettagli

Prot. n 135 Salerno, lì 11 Febbraio 2015

Prot. n 135 Salerno, lì 11 Febbraio 2015 COLLEGIO DEI PERITI AGRARI E DEI PERITI AGRARI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI SALERNO www.collegioperitiagrarisa.it - e-mail:collegio.salerno@pec.peritiagrari.it - collegio.salerno@peritiagrari.it Prot. n

Dettagli

(Giudice di Pace di Palermo, Dr.ssa Mantegna, sentenza n. 3209/12 parti : S.M. c/ Italiana Assicurazioni S.p.A.).

(Giudice di Pace di Palermo, Dr.ssa Mantegna, sentenza n. 3209/12 parti : S.M. c/ Italiana Assicurazioni S.p.A.). Principi di buona fede e correttezza Frazionamento richiesta risarcitoria (per danni fisici e danni materiali) Improponibilità domanda Irrilevanza mancata iscrizione a ruolo causa connessa Giudice di Pace

Dettagli

Commento di Emanuela Dona

Commento di Emanuela Dona Preparazione universitaria ed inadempimento del fornitore Sentenza Tribunale Civile di Roma, Sez. VIII, 12 dicembre 2005, pubblicata il 14 dicembre 2005 Commento di Emanuela Dona Sono a tutti noti i messaggi

Dettagli

Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Corte di Cassazione - copia non ufficiale Civile Sent. Sez. 2 Num. 8824 Anno 2015 Presidente: BUCCIANTE ETTORE Relatore: SCALISI ANTONINO Data pubblicazione: 30/04/2015 SENTENZA sul ricorso 23330-2009 proposto da: PASCUCCI EMANUELA PSCMNL58S44H501F,

Dettagli

nella causa civile iscritta al n. 1305/99 R.G. avente ad oggetto "risarcimento danni "

nella causa civile iscritta al n. 1305/99 R.G. avente ad oggetto risarcimento danni 45. TRIBUNALE DI LECCE SENTENZA NR 1692/2004 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Giudice Onorario dott.ssa Maria Carmela Tinelli, in funzione di Giudice Unico del Tribunale di Lecce, seconda

Dettagli

Tribunale di Torino Sezione Terza Civile Sentenza 8 11 dicembre 2007, n. 7797 Giudice Di Capua Ricorrente Dagati

Tribunale di Torino Sezione Terza Civile Sentenza 8 11 dicembre 2007, n. 7797 Giudice Di Capua Ricorrente Dagati Tribunale di Torino Sezione Terza Civile Sentenza 8 11 dicembre 2007, n. 7797 Giudice Di Capua Ricorrente Dagati Svolgimento del processo ed esposizione dei fatti Con atto di citazione in opposizione datato

Dettagli

Cass. civ. Sez. II, Sent., 25/02/2014, n. 4489 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE SECONDA CIVILE

Cass. civ. Sez. II, Sent., 25/02/2014, n. 4489 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE SECONDA CIVILE Cass. civ. Sez. II, Sent., 25/02/2014, n. 4489 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE SECONDA CIVILE Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: Dott. TRIOLA

Dettagli

MEDIAZIONE ATIPICA E ALBO DEI MEDIATORI (L. 39/1989)" Trib. Reggio Emilia, 17.4.2012 commento e testo

MEDIAZIONE ATIPICA E ALBO DEI MEDIATORI (L. 39/1989) Trib. Reggio Emilia, 17.4.2012 commento e testo MEDIAZIONE ATIPICA E ALBO DEI MEDIATORI (L. 39/1989)" Trib. Reggio Emilia, 17.4.2012 commento e testo P&D.IT La previsione di cui all oggi abrogato art. 6 L. n. 39/1989 in ordine alla necessità di iscrizione

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE DI BARI TERZA SEZIONE CIVILE Il Tribunale di Bari, Terza Sezione Civile, in composizione

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE DI BARI TERZA SEZIONE CIVILE Il Tribunale di Bari, Terza Sezione Civile, in composizione REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE DI BARI TERZA SEZIONE CIVILE Il Tribunale di Bari, Terza Sezione Civile, in composizione monocratica nella persona del giudice istruttore dott.ssa

Dettagli

Sez. 6-3, Ordinanza n. 5928 del 2012 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE SESTA SOTTOSEZIONE 3

Sez. 6-3, Ordinanza n. 5928 del 2012 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE SESTA SOTTOSEZIONE 3 Sez. 6-3, Ordinanza n. 5928 del 2012 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE SESTA SOTTOSEZIONE 3 Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: Dott. FINOCCHIARO

Dettagli

OSSERVATORIO SULLA GIUSTIZIA CIVILE DI FIRENZE GRUPPO LOCAZIONI PROPOSTA DI REGOLE DI PROTOCOLLO SUL PROCESSO

OSSERVATORIO SULLA GIUSTIZIA CIVILE DI FIRENZE GRUPPO LOCAZIONI PROPOSTA DI REGOLE DI PROTOCOLLO SUL PROCESSO OSSERVATORIO SULLA GIUSTIZIA CIVILE DI FIRENZE GRUPPO LOCAZIONI PROPOSTA DI REGOLE DI PROTOCOLLO SUL PROCESSO IL GIUDIZIO DI COGNIZIONE: 1) L AVVIO DEL PROCEDIMENTO PER CONVALIDA DI SFRATTO LA FASE SOMMARIA

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA In Nome del Popolo Italiano sentenza contro IN PUNTO: di parte attrice: di parte convenuta:

REPUBBLICA ITALIANA In Nome del Popolo Italiano sentenza contro IN PUNTO: di parte attrice: di parte convenuta: REPUBBLICA ITALIANA In Nome del Popolo Italiano Il Tribunale di Bolzano in persona del giudice unico dottor Tullio Joppi, ha pronunciato la seguente sentenza nella causa civile n. 4672/2005 R.G.C. promossa

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. IL TRIBUNALE ORDINARIO di TORINO SEZIONE I CIVILE TRIBUNALE DELLE IMPRESE

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. IL TRIBUNALE ORDINARIO di TORINO SEZIONE I CIVILE TRIBUNALE DELLE IMPRESE REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO IL TRIBUNALE ORDINARIO di TORINO SEZIONE I CIVILE TRIBUNALE DELLE IMPRESE Composta da: Dottor Umberto Scotti Dott.ssa Gabriella Ratti Dottor Maria Dolores

Dettagli

* * * * * REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO IL TRIBUNALE DI PERUGIA Riunito in camera di consiglio e composto dai signori:

* * * * * REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO IL TRIBUNALE DI PERUGIA Riunito in camera di consiglio e composto dai signori: Abstract. Il Collegio, provato all esito dell istruttoria che il modulo d ordine delle obbligazioni in oggetto è stato firmato fuori dai locali della convenuta, osserva che, con carattere assorbente su

Dettagli

INGIUNZIONE IN MATERIA CIVILE. CONDIZIONI DI AMMISSIBILITÀ. PROVA

INGIUNZIONE IN MATERIA CIVILE. CONDIZIONI DI AMMISSIBILITÀ. PROVA INGIUNZIONE IN MATERIA CIVILE. CONDIZIONI DI AMMISSIBILITÀ. PROVA SCRITTA. CASS. CIV., SEZ. I, 25 NOVEMBRE 2010, N. 23972. Il piano di ammortamento di un contratto di mutuo ha natura di clausola negoziale,

Dettagli

UFFICIO DEL GIUDICE DI PACE DI

UFFICIO DEL GIUDICE DI PACE DI UFFICIO DEL GIUDICE DI PACE DI ATTO DI CITAZIONE PER, in persona del legale rappresentante pro tempore, _ ( n a t o / a a, i l _ / _ / _, C. F. :, r e s i d e n t e i n _ ( _ ), Via - CAP: ), con sede

Dettagli

IL TRIBUNALE DI BARI - SEZIONE DISTACCATA DI MONOPOLI - S E N T E N Z A

IL TRIBUNALE DI BARI - SEZIONE DISTACCATA DI MONOPOLI - S E N T E N Z A REPUBBLICA ITALIANA In Nome Del Popolo Italiano IL TRIBUNALE DI BARI - SEZIONE DISTACCATA DI MONOPOLI - in composizione monocratica nella persona del Giudice Unico Dott. Valentino Lenoci, Sent. n. N. Cron.

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALI IL TRIBUNALE DI MODENA SEZIONE 1^ CIVILE S E N T E N Z A

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALI IL TRIBUNALE DI MODENA SEZIONE 1^ CIVILE S E N T E N Z A Marchi Contraffazione ed usurpazione del marchio - Società di consulenza di proprietà industriale ed intellettuale Nome registrato come ditta e come marchio - Attività di produzione di sistemi multimediali

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA TRIBUNALE DI TREVISO IN NOME DEL POPOLO ITALIANO SENTENZA

REPUBBLICA ITALIANA TRIBUNALE DI TREVISO IN NOME DEL POPOLO ITALIANO SENTENZA REPUBBLICA ITALIANA TRIBUNALE DI TREVISO IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il giudice dott.ssa Susanna Menegazzi ha pronunciato la seguente nella causa promossa SENTENZA da MARTIGNAGO ADRIANO (C.F. MRTDRN64C02F443X)

Dettagli

Il Tribunale in composizione monocratica, nella persona del giudice. dott. Michele Ruvolo, della Sezione Distaccata di Bagheria, ha SENTENZA T R A

Il Tribunale in composizione monocratica, nella persona del giudice. dott. Michele Ruvolo, della Sezione Distaccata di Bagheria, ha SENTENZA T R A TRIBUNALE DI PALERMO REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale in composizione monocratica, nella persona del giudice dott. Michele Ruvolo, della Sezione Distaccata di Bagheria, ha pronunciato

Dettagli

SEPARAZIONE DEI CONIUGI. PROVVEDIMENTI RELATIVI AI FIGLI

SEPARAZIONE DEI CONIUGI. PROVVEDIMENTI RELATIVI AI FIGLI SEPARAZIONE DEI CONIUGI. PROVVEDIMENTI RELATIVI AI FIGLI MAGGIORE ETÀ. CASS. CIV., SEZ. I, 22 NOVEMBRE 2010 N. 23590. Il diritto del coniuge separato di ottenere dall'altro coniuge un assegno per il mantenimento

Dettagli

IL TRIBUNALE DI PALERMO TERZA SEZIONE CIVILE

IL TRIBUNALE DI PALERMO TERZA SEZIONE CIVILE IL TRIBUNALE DI PALERMO TERZA SEZIONE CIVILE in composizione monocratica, nella persona del giudice Giuseppe Rini, sciogliendo la riserva assunta all udienza del 28 novembre 2013, ha pronunciato la seguente

Dettagli

TRIBUNALE DI UDINE. sezione civile

TRIBUNALE DI UDINE. sezione civile TRIBUNALE DI UDINE sezione civile Successivamente oggi 24.1.2014, ore 12.30, davanti al giudice istruttore, dott. Andrea Zuliani, nella causa civile iscritta al n 1155/10 R.A.C.C., promossa da - (A) S.r.l.,

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Spedizione contratto Nozione di spedizioniere vettore Clausola cash on delivery (C.O.D.) Attinenza al contratto di spedizione Incarico di consegna e riscossione al vettore ausiliario - Mancata riscossione

Dettagli

******* REPUBBLICA ITALIANA. In nome del popolo italiano IL TRIBUNALE DI PERUGIA

******* REPUBBLICA ITALIANA. In nome del popolo italiano IL TRIBUNALE DI PERUGIA Abstract. Il Tribunale, affiancandosi alla prevalente dottrina, ha ritenuto vessatoria e quindi nulla, a tutela del consumatore, la clausola contrattuale che, nei contratti di assicurazione privata, affidi

Dettagli

TRIBUNALE DI TORINO SEZIONE PRIMA CIVILE. Il Tribunale di Torino - sezione 1 civile SENTENZA. Contro

TRIBUNALE DI TORINO SEZIONE PRIMA CIVILE. Il Tribunale di Torino - sezione 1 civile SENTENZA. Contro TRIBUNALE DI TORINO SEZIONE PRIMA CIVILE Il Tribunale di Torino - sezione 1 civile in composizione monocratica ha pronunciato la seguente SENTENZA nella causa civile iscritta in primo grado al n.18076

Dettagli

Polizza a regolazione di premio: garanzia sospesa per mancata denuncia Tribunale Nola, sentenza 02.11.2004)

Polizza a regolazione di premio: garanzia sospesa per mancata denuncia Tribunale Nola, sentenza 02.11.2004) Polizza a regolazione di premio: garanzia sospesa per mancata denuncia Tribunale Nola, sentenza 02.11.2004) Nei contratti di assicurazione in cui il premio per una parte è definitivo ed invariabile e per

Dettagli

Giudice di Pace di Napoli, sezione seconda sentenza del 23.3.2012 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Giudice di Pace di Napoli Avv.

Giudice di Pace di Napoli, sezione seconda sentenza del 23.3.2012 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Giudice di Pace di Napoli Avv. Giudice di Pace di Napoli, sezione seconda sentenza del 23.3.2012 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Giudice di Pace di Napoli Avv. Felice Alberto D'Onofrio, II Sezione, ha pronunziato

Dettagli

Il Tribunale, nella persona del Giudice dott. Damiano Spera ha pronunciato la seguente

Il Tribunale, nella persona del Giudice dott. Damiano Spera ha pronunciato la seguente 11793 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE DI MILANO DECIMA SEZIONE CIVILE Il Tribunale, nella persona del Giudice dott. Damiano Spera ha pronunciato la seguente SENTENZA - nella causa

Dettagli

Tribunale di Pavia - 09.02.2009 n. 492 - Dott. Tarantola - P.A. srl (Avv.ti Di Giorgi, Maggi, Tozzoli) - INPS (Avv. De Maestri)

Tribunale di Pavia - 09.02.2009 n. 492 - Dott. Tarantola - P.A. srl (Avv.ti Di Giorgi, Maggi, Tozzoli) - INPS (Avv. De Maestri) Danno (Risarcimento del) - Assenza per malattia del lavoratore - Richieste reiterate del datore di lavoro all'inps di visita medico-legale di controllo - Omesso riscontro di talune richieste - Danno per

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA. Il Tribunale di Lecce, I sezione civile, in composizione monocratica in

REPUBBLICA ITALIANA. Il Tribunale di Lecce, I sezione civile, in composizione monocratica in REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale di Lecce, I sezione civile, in composizione monocratica in persona del Giudice Unico, dott.ssa Consiglia Invitto ha pronunciato la seguente

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE TERZA SEZIONE CIVILE

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE TERZA SEZIONE CIVILE REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE TERZA SEZIONE CIVILE ha pronunciato la seguente SENTENZA sul ricorso 2366-2008 proposto da: M. F. elettivamente domiciliato

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO IL TRIBUNALE CIVILE E PENALE DI VERONA SEZIONE QUARTA

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO IL TRIBUNALE CIVILE E PENALE DI VERONA SEZIONE QUARTA Tribunale di Verona Sez. IV Sentenza 15.2.2011 (Composizione monocratica Giudice LANNI) REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO IL TRIBUNALE CIVILE E PENALE DI VERONA SEZIONE QUARTA nella persona

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO IL TRIBUNALE DI ROMA

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO IL TRIBUNALE DI ROMA REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO IL TRIBUNALE DI ROMA NONA SEZIONE CIVILE in persona del Giudice unico dr. Nicoletta Orlandi ha pronunciato la seguente SENTENZA nella causa di primo grado

Dettagli

LA COMPETENZA GIURISDIZIONALE

LA COMPETENZA GIURISDIZIONALE INSEGNAMENTO DI DIRITTO PROCESSUALE CIVILE I LEZIONE II LA COMPETENZA GIURISDIZIONALE PROF. ROMANO CICCONE Indice 1 Rilevabilità dell'incompetenza giurisdizionale ------------------------------------------------------

Dettagli

TRIBUNALE CIVILE E PENALE DI PERUGIA REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

TRIBUNALE CIVILE E PENALE DI PERUGIA REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Abstract. Il risparmiatore che abbia ordinato di acquistare titoli obbligazionari successivamente «crollati» a causa della crisi finanziaria della società emittente, non può vantare alcuna tutela risarcitoria

Dettagli

Corte di Cassazione, Sezione 1 civile. Sentenza 10 maggio 2012, n. 7162

Corte di Cassazione, Sezione 1 civile. Sentenza 10 maggio 2012, n. 7162 www.lex24.ilsole24ore.com Corte di Cassazione, Sezione 1 civile Sentenza 10 maggio 2012, n. 7162 Integrale - Condominio negli edifici - Amministratore - Attribuzioni - Riscossione contributi ed erogazione

Dettagli

DIRITTO Oggetto della lite è essenzialmente il contenuto del contratto voluto

DIRITTO Oggetto della lite è essenzialmente il contenuto del contratto voluto FATTO Con la citazione introduttiva del giudizio la parte attrice esponeva di avere stipulato con T I s.p.a. il contratto avente ad oggetto la linea ADSL A sulla propria utenza telefonica, onde potere

Dettagli

IL COLLEGIO DI ROMA. Finanziario. [Estensore]

IL COLLEGIO DI ROMA. Finanziario. [Estensore] IL COLLEGIO DI ROMA composto dai signori: Dott. Giuseppe Marziale Presidente Avv. Bruno De Carolis Prof. Avv. Pietro Sirena Avv. Michele Maccarone Prof.ssa Avv. Maddalena Rabitti Membro designato dalla

Dettagli

UFFICIO DEL GIUDICE DI PACE DI

UFFICIO DEL GIUDICE DI PACE DI UFFICIO DEL GIUDICE DI PACE DI OGGETTO: RICORSO AVVERSO ACCERTAMENTO DI INFRAZIONE VERBALE N / DEL VEICOLO TARG. I sottoscritti: - nato a NAPOLI il / /, C.F. e residente in alla VIA n, nella qualità di

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE DI CALTANISSETTA. Sezione Lavoro SENTENZA

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE DI CALTANISSETTA. Sezione Lavoro SENTENZA Pubblicata in GIUS 18/2000, p. 2133 e ss. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE CALTANISSETTA Sent. Civ. N. 475/00 Reg. Gen. 1886/99 Cronologico 3133 TRIBUNALE DI CALTANISSETTA Sezione

Dettagli

Contratto di sub trasporto, perdita delle cose trasportate e

Contratto di sub trasporto, perdita delle cose trasportate e Contratto di sub trasporto, perdita delle cose trasportate e possibilità per il submittente di far valere in via diretta verso il sub trasportatore la responsabilità risarcitoria del vettore Tribunale

Dettagli

Sul giudizio di equità dinanzi al giudice di Pace. Trib. Milano, sez. X civ., sentenza 6 febbraio 2014 (est. Damiano Spera)

Sul giudizio di equità dinanzi al giudice di Pace. Trib. Milano, sez. X civ., sentenza 6 febbraio 2014 (est. Damiano Spera) Sul giudizio di equità dinanzi al giudice di Pace Trib. Milano, sez. X civ., sentenza 6 febbraio 2014 (est. Damiano Spera) GIUDICE DI PACE PRONUNCIA SECONDO EQUITÀ CAUSE DI VALORE NON SUPERIORE AD EURO

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale di Bergamo Terza sezione civile

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale di Bergamo Terza sezione civile Il giudice del Tribunale di Bergamo ha dichiarato vessatoria la penale per il recesso anticipato dal contratto di mutuo in quanto formulata in modo incomprensibile e comunque in modo tale da rendere impossibile

Dettagli

Tribunale di Firenze, in composizione monocratica in funzione di giudice del lavoro

Tribunale di Firenze, in composizione monocratica in funzione di giudice del lavoro Tribunale di Firenze, in composizione monocratica in funzione di giudice del lavoro Nella persona del giudice dott. Vincenzo Nuvoli ha pronunciato la seguente SENTENZA nella causa iscritta al n. 2959 R.G.

Dettagli

TRIBUNALE DI MODENA REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

TRIBUNALE DI MODENA REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Filiazione naturale Riconoscimento del figlio naturale: impugnazione Convivenza more uxorio Impotentia generandi al tempo del concepimento Qualificazione dell azione: a) disconoscimento di paternità esclusione

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE DEI CONTI SEZIONE GIURISDIZIONALE PER LA REGIONE SARDEGNA

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE DEI CONTI SEZIONE GIURISDIZIONALE PER LA REGIONE SARDEGNA Sent. n.264/2011 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE DEI CONTI SEZIONE GIURISDIZIONALE PER LA REGIONE SARDEGNA in composizione monocratica nella persona del Consigliere Marino Benussi,

Dettagli

SUPREMA CORTE DI CASSAZIONE SEZIONE I CIVILE. Sentenza 6 giugno - 8 settembre 2014, n. 18873 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

SUPREMA CORTE DI CASSAZIONE SEZIONE I CIVILE. Sentenza 6 giugno - 8 settembre 2014, n. 18873 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO SUPREMA CORTE DI CASSAZIONE SEZIONE I CIVILE Sentenza 6 giugno - 8 settembre 2014, n. 18873 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE PRIMA CIVILE Composta

Dettagli

TRIBUNALE CIVILE DI MILANO. ATTO DI CITAZIONE Il sig. Tizio, residente a Milano, in Piazza Duomo 1, C.F. XYZ, rappresentato

TRIBUNALE CIVILE DI MILANO. ATTO DI CITAZIONE Il sig. Tizio, residente a Milano, in Piazza Duomo 1, C.F. XYZ, rappresentato Si avverte che gli atti presentati nel corso della lezione sono stati redatti allo scopo esclusivo di agevolare la comprensione degli istituti processuali trattati e dell attività processuale che verrà

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. TRIBUNALE di CUNEO SENTENZA

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. TRIBUNALE di CUNEO SENTENZA REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE di CUNEO Il Tribunale, nella persona del Giudice d.ssa ROBERTA BONAUDI ha pronunciato la seguente SENTENZA nella causa civile di I Grado iscritta

Dettagli

Tribunale di Verona Sentenza 11.1.2011 (Composizione monocratica - Giudice RIZZUTO)

Tribunale di Verona Sentenza 11.1.2011 (Composizione monocratica - Giudice RIZZUTO) Tribunale di Verona Sentenza 11.1.2011 (Composizione monocratica - Giudice RIZZUTO) SVOLGIMENTO DEL PROCESSO E MOTIVI DELLA DECISIONE Preliminarmente si da atto che lo svolgimento del processo viene riferito

Dettagli

TRIBUNALE di MODENA REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO S E N T E N Z A

TRIBUNALE di MODENA REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO S E N T E N Z A Esecuzione forzata - Precetto Opposizione agli atti esecutivi (riqualificazione della domanda) - Nullità del precetto Mancata indicazione degli estremi del decreto ingiuntivo - Carenza di requisiti necessari

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA - TRIBUNALE DI MODENA- IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

REPUBBLICA ITALIANA - TRIBUNALE DI MODENA- IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Infortuni sul lavoro Responsabilità del datore: negligenza del lavoratore Lavoratore subordinato Malfunzionamento di mezzo meccanico ed infortunio Precetto antinfortunistico violato dal datore e nesso

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Giudice della seconda sezione civile del Tribunale di Udine, dott. Francesco Venier, ha pronunciato, ai sensi dell art. 281 sexies c.p.c., la seguente

Dettagli

domiciliata in ROMA, VIA BARNABA TORTOLINI 13, presso l'avvocato

domiciliata in ROMA, VIA BARNABA TORTOLINI 13, presso l'avvocato E inammissibile l'intervento del padre naturale nel giudizio di disconoscimento della paternità Cassazione civile sez. I 08 febbraio 2012 n. 1784 La Corte di Cassazione con questa recente sentenza (n.

Dettagli

TRIBUNALE DI CATANIA COMPARSA DI COSTITUZIONE E RISPOSTA. Per: ***********************, rappresentato e difeso congiuntamente e

TRIBUNALE DI CATANIA COMPARSA DI COSTITUZIONE E RISPOSTA. Per: ***********************, rappresentato e difeso congiuntamente e TRIBUNALE DI CATANIA COMPARSA DI COSTITUZIONE E RISPOSTA Per: ***********************, rappresentato e difeso congiuntamente e disgiuntamente dall Avv. ********* e dall Avv. ************** ed elettivamente

Dettagli

TRIBUNALE DI CROTONE Repubblica Italiana In Nome del Popolo Italiano. Il Giudice del Lavoro, D.ssa Wanda Romanò, ha pronunciato la seguente SENTENZA

TRIBUNALE DI CROTONE Repubblica Italiana In Nome del Popolo Italiano. Il Giudice del Lavoro, D.ssa Wanda Romanò, ha pronunciato la seguente SENTENZA TRIBUNALE DI CROTONE Repubblica Italiana In Nome del Popolo Italiano Il Giudice del Lavoro, D.ssa Wanda Romanò, ha pronunciato la seguente SENTENZA nella causa iscritta al n.363 R.G.A.C. per l anno 2003

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLOITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE LAVORO

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLOITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE LAVORO COMUNITA' EUROPEA - DANNI IN MATERIA CIVo E PEN. Casso civo Sez. lavoro, 03-06-2009, n. 12814 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLOITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE LAVORO Composta dagli

Dettagli

ARBITRATO N. 1/2003 LODO

ARBITRATO N. 1/2003 LODO CAMERA DI COMMERCIO, INDUSTRIA, ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI REGGIO EMILIA SEGRETERIA DELLA CAMERA ARBITRALE ARBITRATO N. 1/2003 LODO ATTORE: Impresa individuale - omissis contro CONVENUTO: Società a responsabilità

Dettagli

TRIBUNALE DI MILANO. rappresentante pro tempore dr. Alfio Alfino, con sede in Milano, via

TRIBUNALE DI MILANO. rappresentante pro tempore dr. Alfio Alfino, con sede in Milano, via TRIBUNALE DI MILANO Sezione Beta Civile dott. Quintilio RG n. 001/ 11 Nella causa promossa dal signor TIZIO, con l avv. Giustino - attore - contro la società ALFA S.R.L. P. IVA 123456789, in persona del

Dettagli

Il Giudice di pace di Palermo, dott.ssa Annamaria Mantegna, ha pronunciato la seguente

Il Giudice di pace di Palermo, dott.ssa Annamaria Mantegna, ha pronunciato la seguente Giudice di Pace Palermo Sezione 8 Civile Sentenza del 22 marzo 2011, n. 1408 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO GIUDICE DI PACE DI PALERMO OTTAVA SEZIONE CIVILE Il Giudice di pace di Palermo,

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA. In nome del popolo italiano. Tribunale di Udine. sezione civile

REPUBBLICA ITALIANA. In nome del popolo italiano. Tribunale di Udine. sezione civile REPUBBLICA ITALIANA In nome del popolo italiano Tribunale di Udine la seguente sezione civile Il Tribunale in composizione monocratica, in persona del dott. Andrea ZULIANI, ha pronunciato SENTENZA nella

Dettagli

Il contratto di locazione avente ad oggetto un locale commerciale può prevedere aumenti del canone liberi

Il contratto di locazione avente ad oggetto un locale commerciale può prevedere aumenti del canone liberi Il contratto di locazione avente ad oggetto un locale commerciale può prevedere aumenti del canone liberi da parametri legislativi, purché gli stessi risultino inequivocabilmente dal contratto. Corte di

Dettagli

TRIBUNALE DI VENEZIA Sentenza del 26 ottobre 2006

TRIBUNALE DI VENEZIA Sentenza del 26 ottobre 2006 TRIBUNALE DI VENEZIA Sentenza del 26 ottobre 2006 Vendita a mezzo sito internet a prezzo inferiore a quello imposto Concorrenza sleale ex art. 2598 c.c. Posizione dominante Inammissibilità. REPUBBLICA

Dettagli