I.P.A.B. (Decreto n del del Presidente della Giunta Regionale del Veneto) Prot. 29 Lì, 6 maggio 2015

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I.P.A.B. (Decreto n. 1860 del 05.10.89 del Presidente della Giunta Regionale del Veneto) Prot. 29 Lì, 6 maggio 2015"

Transcript

1 ALLEGATO 1) AL VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL C.D.A. N. 11 DEL c/o Comune di Zugliano via Roma n ZUGLIANO (VI) P.IVA C.F I.P.A.B. (Decreto n del del Presidente della Giunta Regionale del Veneto) Prot. 29 Lì, 6 maggio 2015 BANDO DI GARA PER LA CONCESSIONE IN AFFITTO DELL AZIENDA COMMERCIALE DENOMINATA VILLA BASSI AD USO RISTORANTE/PIZZERIA BAR E ALLOGGIO DEL GESTORE A GRUMOLO PEDEMONTE DI ZUGLIANO IL PRESIDENTE In esecuzione dei verbali di deliberazione del C.d.A. n. 8 del e n. 11 del ; PREMESSO - che la Fondazione Antonio Bassi è proprietaria dell immobile denominato Villa Bassi sito in Zugliano (VI) in via Chiesa, catastalmente censito al N.C.E.U. al Foglio 8 mapp. n. 26 sub. 5 e sub. 6; - che la Fondazione Antonio Bassi intende affidare, la gestione a terzi dell immobile denominato Villa Bassi mediante contratto di affitto d azienda ad uso ristorante/pizzeria bar e alloggio del gestore; - che per i locali sopra descritti s intende individuare, tramite procedimento di gara ed evidenza pubblica, un soggetto abilitato ad esercitare le attività di cui sopra, previa stipula di regolare contratto di affitto d azienda; RENDE NOTO che è indetta una gara per il giorno MERCOLEDI 3 GIUGNO 2015 alle ore presso la sala riunioni della Fondazione Antonio Bassi, sita c/o la sala della comunità parrocchiale di Grumolo Pedemonte di Zugliano (VI), innanzi alla Commissione composta dai membri del Consiglio di Amministrazione, per l aggiudicazione del contratto di affitto d azienda per l attività di somministrazione di alimenti e bevande tipologia unica di cui all art. 5 della L.R. n. 29 del e al D.Lgs. 59/2010, da esercitarsi esclusivamente presso l immobile di proprietà della Fondazione Antonio Bassi di cui in premessa, sito a Zugliano in via Chiesa, meglio descritto nella planimetria agli atti. La Villa è dotata di attrezzature cucina ed attrezzature varie per allestimento sale (tavoli e sedie), oltre che dai beni mobili presenti nell alloggio del gestore, così come descritti nell inventario dei beni allegato al presente bando. Art. 1 ENTE AGGIUDICANTE FONDAZIONE ANTONIO BASSI c/o Comune di Zugliano, via Roma n. 69, Zugliano (VI) Tel. 0445/ int. 3 fax 0445/ C.F P.IVA ; sito internet: P.E.C.: Art. 2 OGGETTO La Fondazione Antonio Bassi si pone l obiettivo di individuare un gestore per l immobile di proprietà denominato Villa Bassi con adeguate capacità professionali, la cui offerta sia improntata ad un adeguato standard qualitativo ed ambientale, finalizzato alla valorizzazione delle tipicità eno gastronomiche del territorio ed in armonia con il contesto ambientale. L immobile Villa Bassi è un immobile storico e rappresenta un elemento architettonico di spicco nel contesto paesaggistico di Grumolo Pedemonte e delle Bregonze. 1

2 Il presente bando ha per oggetto la concessione in affitto d azienda per l attività di somministrazione di alimenti e bevande tipologia unica di cui all art. 5 della L.R. n. 29 del , da esercitarsi esclusivamente presso l immobile di proprietà della Fondazione Antonio Bassi denominato Villa Bassi sito in Zugliano, fraz. Grumolo Pedemonte, via Chiesa, con destinazione vincolata all esercizio di tale attività a favore dell aggiudicatario della presente gara, che assume l obbligo di intestazione dell autorizzazione amministrativa per l esercizio, con esplicito divieto di cessione a terzi. La superficie a disposizione per l attività di somministrazione di alimenti e bevande è così composta: 1. locali adibiti all attività: sala bar, n. 4 sale da pranzo, portico, n. 2 cucine attrezzate, servizi igienici, dispensa/cantina per un totale di circa 336 mq.; 2. appartamento ad uso del gestore: n. 1 cucina/soggiorno, n. 1 camera, n. 2 ripostigli, n. 1 bagno, n. 1 corridoio, n. 1 ripostiglio/lavanderia, deposito per un totale di circa 162 mq.. 3. n. 1 garage; di cui alla planimetria allegata 4. area pertinenziale esterna sia pavimentata che a verde; 5. area parcheggio. Fanno altresì parte della concessione gli arredi ed attrezzature presenti nei locali, come elencati nell inventario allegato al presente bando sotto la lettera D) per formarne parte integrante e sostanziale, che potranno essere utilizzati esclusivamente per i fini di cui sopra. Le attrezzature messe a disposizione della Fondazione vengono affidate al concessionario nelle condizioni e nella consistenza in cui si trovano alla data della consegna, come risulterà da apposito verbale che verrà redatto al momento della consegna della stessa. Il concessionario dovrà mantenere annualmente aggiornato il predetto inventario dei beni e delle attrezzature, che sarà allegato al verbale di consegna. La Fondazione Antonio Bassi si riserva la possibilità di far eseguire in qualsiasi momento verifiche e perizie tecniche atte ad accertare il buono stato di manutenzione dei beni mobili e immobili facenti parte della concessione. In caso di rilievi negativi la Fondazione Antonio Bassi potrà effettuare la contestazione al concessionario indicando le mancanze riscontrate e gli interventi da eseguire, assegnando un termine per provvedervi. L autorizzazione amministrativa per lo svolgimento dell attività commerciale di somministrazione di alimenti e bevande, deve essere conseguita ed utilizzata in perfetta sintonia con la relativa notifica sanitaria. Sono a carico del concessionario tutte le spese relative alla gestione dell immobile e dell attività commerciale oggetto del bando e aggiudicate, ivi incluse le utenze e i tributi comunali, gli oneri relativi alla retribuzione del personale, imposte e contributi e oneri assicurativi per danni a terzi, causati dalla conduzione dell attività oggetto di concessione. L immobile e l area esterna costituiranno parte integrante della concessione, nello stato di fatto e di diritto in cui attualmente si trovano, con le servitù attive e passive e non, accessori, pertinenze, coerenze e diritti di qualsiasi sorta. Sarà vietata ogni variazione d uso non espressamente autorizzata dalla Fondazione Antonio Bassi, nonché il subappalto a terzi dei locali, degli arredi e delle attrezzature. Art. 3 CONSEGNA DEFINITIVA E RICONSEGNA DEI LOCALI OGGETTO DELLA CONCESSIONE Le procedure di consegna dei locali avverranno mediante un sopralluogo congiunto fra le parti, funzionale alla verifica dello stato dei luoghi, delle dotazione d arredo e delle attrezzature presenti negli stessi. Al termine del sopralluogo sarà stilato apposito verbale volto a riepilogarne l esito e ad immettere il concessionario nella piena disponibilità dei locali stessi al fine di svolgere il servizio in oggetto. Al verbale di consegna definitivo sarà allegato l elenco puntuale dei beni mobili e delle attrezzature consegnate assieme ai locali (allegato D). Al fine della concessione, per la riconsegna dei locali, verrà seguita identica procedura volta a rilevare lo stato dei luoghi e delle dotazioni. Qualora venissero rilevati danni o carenze alle dotazioni di cui il concessionario aveva il possesso, la Fondazione richiederà al concessionario le riparazioni e/o ripristino a sue spese. Art. 4 DURATA DELLA CONCESSIONE La presente procedura comporterà la stipula del contratto di affitto d azienda, redatto sulla base dello schema di contratto allegato A) al presente bando e del quale forma parte integrante e sostanziale, recante le condizioni che disciplineranno il rapporto di affitto d azienda. 2

3 La durata della concessione è di anni 6 (sei) anni. Alla scadenza dell affitto d azienda il presente contratto potrà essere rinnovato per ulteriori 6 (sei) anni qualora nessuna delle parti abbia comunicato disdetta all altra a mezzo lettera raccomandata o via pec almeno 12 (dodici) mesi prima della scadenza. In caso di mancato rinnovo, il gestore senza pretesa alcuna, dovrà restituire l azienda all affittante non oltre il periodo contrattuale, con consegna delle chiavi, previa verifica dello stato delle unità immobiliari, dei relativi impianti e dell osservanza di ogni altra obbligazione contrattuale, fermo il risarcimento dei danni accertati oltre la normale usura. La concessione decorrerà dalla data della stipula del contratto. Art. 5 CANONE DI CONCESSIONE A BASE DI GARA: Il corrispettivo minimo richiesto per la concessione del servizio in argomento e posto a base di gara è quantificato in 2.500,00= mensili (oltre IVA di legge se dovuta). Saranno ammesse solo offerte esclusivamente in rialzo di detto importo. Per il primo anno dalla data di decorrenza della concessione, per consentire l avviamento dell impresa verrà applicato un canone mensile pari ad 2.000,00= (oltre IVA di legge se dovuta). Art. 6 - REQUISITI DI PARTECIPAZIONE ALLA GARA Potranno presentare istanza di ammissione alla gara: le persone fisiche, le imprese individuali, le società, le associazioni di imprese e gli organismi collettivi nei limiti stabiliti dalle singole disposizioni statutarie in possesso dei seguenti requisiti indicati nei successimi commi. Nel caso di concorrenti costituiti da imprese riunite o associate la domanda e le dichiarazioni devono essere presentate da ciascun concorrente. Nel caso di consorzi dovrà essere prodotta dichiarazione che indichi per quali consorziati il consorzio concorre e relativamente a questi ultimi opera il divieto di partecipare alla gara in qualsiasi altra forma. Nel caso di associazione o consorzio non ancora costituiti dovranno essere prodotte le dichiarazioni, rese da ogni concorrente, attestanti a quale concorrente, in caso di aggiudicazione, sarà conferito mandato speciale con rappresentanza o funzioni di capogruppo e la quota di partecipazione al raggruppamento, corrispondente alla percentuale di servizi, indicando la tipologia degli stessi, che verranno eseguiti da ciascun concorrente. Nel caso di associazione o consorzio già costituiti occorre produrre mandato collettivo irrevocabile con rappresentanza conferita alla mandataria per scrittura privata autenticata, ovvero l atto costitutivo in copia autentica del consorzio. Il soggetto partecipante e per esso il legale rappresentante, dovrà dichiarare, a pena di esclusione, ai sensi degli articoli 46 e 47 del DPR 445/2000 e s.m.i., il possesso dei requisiti come di seguito riportati, utilizzando il modello allegato b) al presente bando di gara che ne costituisce parte integrante e sostanziale: A - REQUISITI DI ORDINE GENERALE 1. dati identificativi: (nel caso di persona fisica): nome e cognome, luogo e data di nascita, residenza e codice fiscale; di non essere interdetto, inabilitato o fallito e che a proprio carico non sono in corso procedimenti per la dichiarazione di alcuni di tali stati; (nel caso di persona giuridica): ragione sociale, sede legale, codice fiscale/partita IVA, estremi di iscrizione presso la C.C.I.A.A. ed elementi identificativi dei legali rappresentanti; di non essere in stato di fallimento, liquidazione coatta, di concordato preventivo e di non avere in corso un procedimento per la dichiarazione di una di tali situazioni; 2. di non trovarsi nelle condizioni di esclusione dalla partecipazione alle procedure di affidamento di servizi e di stipulazione dei contratti previste dall art. 38 del D.Lgs. 163/2006 ss.mm.ii.; 3. che nei propri confronti non è stata applicata la sanzione interdittiva di cui all art. 9, comma 2, lett. C) del D.Lgs. 08/06/2001, n. 231 o altra sanzione che comporta il divieto di contrarre con la pubblica amministrazione, compresi i provvedimenti interdettivi di cui all art. 36 bis, comma 1, del D.L. 223/2006 convertito con modificazioni dalla legge 248/2006 e dagli artt. 32/ter e 32/quater del codice penale; 4. che ai sensi dell art. 89 del D.Lgs. 1559/11 nei propri confronti non sussistono le cause di divieto, decadenza o di sospensione di cui all art. 67 del D.Lgs. 159/2011, né altri elementi ostativi come definiti dal codice delle leggi antimafia e misure di prevenzione; 5. essere in regola con le norme di regolarità contributiva (versamento contributi INPS, INAIL) o in alternativa di non essere soggetto a tali disposizioni; 6. di possedere strutture organizzative e funzionali, nonché la consistenza patrimoniale idonei all espletamento dell attività di somministrazione di alimenti e bevande di cui al presente bando; 7. di essere in regola con le norme in materia di avviamento al lavoro dei disabili ai sensi della L. 68/1999 o di non essere soggetto a tali disposizioni; 3

4 8. di non aver reso false dichiarazioni in merito ai requisiti e condizioni rilevanti per concorrere alla gara; 9. di rispettare i Contratti Collettivi Nazionali di lavoro del settore, gli accordi sindacali integrativi e tutti gli adempimenti di legge nei confronti dei lavoratori dipendenti, nonché di rispettare gli obblighi previsti dal D.Lgs. 81/2008 e s.m.i. per la salute sui luoghi di lavoro; 10. di aver preso visione dei luoghi e del locale oggetto della presente gara; 11. di avere preso piena ed integrale conoscenza e di accettare le norme del presente bando di gara e dello schema di contratto di affitto di azienda allegato al bando di gara e di ritenere la propria offerta che produce congrua; 12. di impegnarsi a mantenere valida l offerta presentata per il periodo di giorni 180 (centottanta) decorrenti dalla data di esperimento della gara; Nella domanda dovrà inoltre essere specificato: 13. l autorizzazione all invio delle comunicazioni relative alla presente procedura all indirizzo di posta elettronica certificata o al numero di fax indicato nel modulo di domanda. A tal fine, si precisa che questo ente procederà all invio delle comunicazioni esclusivamente a mezzo posta elettronica certificata (PEC) o in mancanza a mezzo fax. B - REQUISITI SPECIFICI PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI SOMMINISTRAZIONE ALIMENTI E BEVANDE 14. di non essere stato dichiarato delinquente abituale, professionale, ovvero di avere ottenuto la riabilitazione; 15. di non aver riportato una condanna, con sentenza passata in giudicato, per delitto non colposo, per il quale è prevista una pena detentiva non inferiore al minimo di tre anni, ovvero che pur avendo riportato tale condanna, non è stata applicata una pena superiore al minimo edittale; 16. di non aver riportato, con sentenza passata in giudicato, una condanna a pena detentiva per uno dei delitti di cui al libri II, Titolo VIII, capo II del codice penale, ovvero per ricettazione, riciclaggio, insolvenza fraudolenta, bancarotta fraudolenta, usura, delitti contro la persona commessi con violenza, estorsione; 17. di non aver riportato, con sentenza passata in giudicato, una condanna per reati contro l igiene e la sanità pubblica, compresi i delitti di cui al libro II, Titolo VI, capo II del codice penale; 18. di non avere riportato, con sentenza passata in giudicato, due o più condanne, nel quinquennio precedente all inizio dell esercizio dell attività, per delitti di frode nella preparazione e nel commercio degli alimenti previsti da leggi speciali; 18. di essere in possesso di almeno uno dei seguenti requisiti professionali: a) aver frequentato, con esito positivo, un corso professionale per il commercio, la preparazione o la somministrazione degli alimenti, istituito o riconosciuto dalle regioni o dalle province autonome di Trento e Bolzano; b) avere, per almeno due anni, anche non continuativi, nel quinquennio precedente, esercitato in proprio attività d impresa nel settore alimentare o nel settore della somministrazione di alimenti e bevande o avere prestato la propria opera presso tali imprese, in qualità di dipendente qualificato addetto alla vendita o alla somministrazione o alla preparazione degli alimenti, o in qualità di socio lavoratore o in altre posizioni equivalenti o, se trattasi di coniuge, parente o affine, entro il terzo grado, dell imprenditore, in qualità di coadiutore familiare, comprovata dalla iscrizione all istituto nazionale per la previdenza sociale; c) essere in possesso di diploma di scuola secondaria superiore o di laurea, anche triennale, o di altra scuola ad indirizzo professionale, almeno triennale, purché nel corso di studi siano previste materie attinenti al commercio, alla preparazione o alla somministrazione di alimenti; In caso di società, associazioni od organismi collettivi i requisiti soggettivi di cui al punto B (dal 15 al 21) devono essere posseduti dal legale rappresentante, ovvero, in alternativa,dall eventuale persona preposta all attività commerciale, che a tal fine dovranno dichiarare il possesso dei requisiti personalmente come da modello allegato B1) al presente bando. Art. 7 - CRITERI DI AGGIUDICAZIONE L aggiudicazione sarà disposta a favore del concorrente che avrà formulato l offerta economicamente più vantaggiosa, individuata tramite il conseguimento del punteggio complessivo più alto (massimo 100 punti) secondo i seguenti criteri: A) Offerta gestionale: fino ad un massimo di punti 30. Proposta operativa relativa alla tipologia di ristorazione che s intende adottare. Saranno oggetto della miglior valutazione la qualità e la diversificazione della proposta eno-gastronomica. B) Curriculum professionale: fino ad un massimo di punti 40. Saranno oggetto di valutazione l organizzazione e capacità tecnica, valutata sulla base delle precedenti attività svolte nel campo della ristorazione attinenti a quella oggetto del presente avviso e le qualificazioni professionali, valutate sulla base di attestati posseduti inerente l attività oggetto del presente bando. 4

5 Per quanto attiene al curriculum professionale, per ogni dichiarazione resa in merito a qualificazioni certificate, le stesse dovranno essere esibite dall aggiudicatario assieme alla domanda. C) Offerta economica: canone mensile di concessione: fino ad un massimo di punti 30. Sarà attribuito il punteggio massimo (30 punti) al canone mensile più alto. I successivi punteggi saranno assegnati secondo la seguente formula: PUNTEGGIO = 30 X canone mensile singola offerta canone mensile maggiore A pena di esclusione, sono ammesse unicamente offerte in aumento. L offerta economica dovrà essere presentata esclusivamente in base al modello allegato C) al presente bando. Non saranno ammesse alla gara offerte parziali, indeterminate ovvero condizionate, ovvero che rechino cancellature o abrasioni o che non siano espressamente sottoscritte dal concorrente. In caso di discordanza tra l offerta economica espressa in cifre e quella espressa in lettere, sarà ritenuta valida quella più vantaggiosa per l Amministrazione, ai sensi dell art. 72 del R.D. n. 827/1924. Si procederà all aggiudicazione anche nel caso sia pervenuta una sola offerta valida. Art. 8 - GARANZIA La ditta aggiudicataria del contratto dovrà presentare, prima della stipula del contratto, una garanzia definitiva pari ad ,00=, a garanzia dell assolvimento di ogni obbligazioni contrattuale, del puntuale pagamento del canone ed oneri accessori e risarcimento dei danni tutti. La garanzia definitiva potrà essere stipulata con una delle seguenti modalità: - fidejussione bancaria; - ricevuta del versamento effettuato presso la Tesoreria Comunale UNICREDIT S.P.A. (codice IBAN IT11Q ) Agenzia di Thiene via Chilesotti, indicante la seguente causale garanzia definitiva per l aggiudicazione del contratto di affitto di azienda Villa Bassi. La fidejussione bancaria dovrà riportare espressamente l'indicazione di tutte le clausole di seguito indicate: - espressa rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale ex art. 1944, comma 2 C.C.; - l'assunzione dell'impegno incondizionato da parte del soggetto fideiussore a versare l'importo della cauzione su semplice richiesta della Fondazione, senza possibilità di opporre eccezioni di sorta, ed entro 15 giorni dalla richiesta stessa; - rinuncia del fideiussore ad avvalersi dei termini di cui all'art C.c.; - indicazione quale foro esclusivo per ogni controversia dovesse insorgere nei confronti della Fondazione, dell'autorità giudiziaria in cui ha sede l'ente garantito. Non saranno ammesse fidejussioni bancarie che contengano clausole attraverso le quali vengano posti oneri di qualsiasi tipo a carico della Fondazione. La mancata costituzione della garanzia definitiva determinerà la decadenza dell offerente dall aggiudicazione. La suddetta garanzia, vincolata per tutta la durata del contratto, sarà a garanzia dell esatto adempimento degli obblighi derivanti dal contratto, del puntuale pagamento dei canoni e dell eventuale risarcimento dei danni. Resta salvo per la Fondazione l esperimento di ogni altra azione nel caso in cui la cauzione risultasse insufficiente. Art. 9 POLIZZE ASSICURATIVE L aggiudicatario si assume in proprio ogni responsabilità per infortunio o danni eventualmente arrecati a terzi, persone e/o cose, nell espletamento del servizio, ed in particolare agli utenti fruitori del servizio, oltre che alla Fondazione e ai dipendenti dell impresa concessionaria che operano presso i locali, nonché ogni altra persona presente occasionalmente presso tale struttura, ovvero in dipendenza di omissioni, negligenze o altre inadempienze relative all esecuzione delle prestazioni contrattuali ad esso riferibili, anche se eseguite da parte di terzi. Per tutta la durata del contratto l aggiudicatario si assumerà la responsabilità esclusiva per la custodia dei locali, delle attrezzature e di tutti i beni affidati al medesimo per l esecuzione del contratto, liberando la Fondazione, proprietaria dei suddetti beni da qualsiasi onere o responsabilità. L aggiudicatario dovrà presentare, entro la data di sottoscrizione del contratto di affitto d azienda, copia della polizza assicurativa RCD (comprensiva della sezione RCT ed RCO) stipulata presso una primaria compagnia assicurativa, con un massimale per sinistro e per anno non inferiore ad ,00= e dovrà, per tutto il periodo contrattuale, presentare copia della quietanza dell avvenuto pagamento del premio. L aggiudicatario dovrà presentare altresì, entro la data di sottoscrizione del contratto di affitto d azienda, copia della polizza assicurativa Incendio a garanzia di tutto il bene dato in locazione e tutte le garanzie accessorie (esplosione, scoppio, fumo, eventi atmosferici, danni da acqua, rottura tubazioni, atti vandalici, ecc.) sia del fabbricato che del contenuto, stipulata presso una primaria compagnia assicurativa, con un massimale per sinistro e per anno non inferiore ad ,00= e dovrà, per tutto il periodo contrattuale, presentare copia della quietanza dell avvenuto pagamento del premio. 5

6 La mancata attivazione delle polizze assicurative entro il termine sopraindicato determinerà la decadenza dell offerente dall aggiudicazione del contratto. Art MODALITA DI PARTECIPAZIONE Per partecipare alla gara i soggetti interessati dovranno far pervenire, entro e non oltre il termine perentorio delle ore 12:00 del giorno di MERCOLEDI 3 GIUGNO 2015 al seguente indirizzo: FONDAZIONE ANTONIO BASSI C/O COMUNE DI ZUGLIANO - Via Roma Zugliano (VI), un plico chiuso, idoneamente controfirmato e sigillato sui lembi di chiusura, riportante i dati del mittente e del destinatario e recante la scritta GARA DEL GIORNO DI MERCOLEDI 3 GIUGNO 2015 ORE 20.30: NON APRIRE BANDO DI GARA PER LA CONCESSIONE IN AFFITTO DELL AZIENDA COMMERCIALE DENOMINATA VILLA BASSI AD USO RISTORANTE/PIZZERIA BAR E ALLOGGIO DEL GESTORE A GRUMOLO PEDEMONTE DI ZUGLIANO. Il plico potrà essere consegnato a mezzo del servizio postale, mediante servizi privati di recapito postale oppure mediante recapito a mano al Segretario della Fondazione Sig.ra Ballardin Marialuisa c/o Ufficio Ragioneria/Tributi del Comune di Zugliano. Per la verifica del termine di arrivo farà fede il timbro apposto dal Segretario della Fondazione. Il recapito del plico rimane ad esclusivo rischio del mittente. Trascorso il termine indicato nel presente articolo non viene riconosciuta valida alcuna offerta ancorché sostitutiva o integrativa di quella presentata. Il recapito del piego rimane ad esclusivo rischio del mittente, ove per qualsiasi motivo lo stesso non giunga a destinazione in tempo utile. Non si darà corso all apertura del plico che non risulti pervenuto entro la scadenza sopra precisata o sul quale non sia apposto il mittente, la scritta relativa alla specificazione dell oggetto della gara, non sia sigillato e/o non sia controfirmato sui lembi di chiusura. La presentazione della domanda comporta, da parte del richiedente, la conoscenza e l accettazione di tutto quanto indicato nel presente avviso e relativi allegati. Il plico dovrà contenere, a pena di esclusione, le seguenti tre buste: BUSTA A) La busta A) debitamente sigillata e controfirmata sui lembi di chiusura, recante esternamente il nominativo del mittente e la dicitura DOCUMENTAZIONE DI GARA dovrà contenere, a pena di esclusione, quanto segue: 1. Istanza di partecipazione in marca da bollo da 16,00 con dichiarazione sostitutiva di certificazione, resa ai sensi dell art. 46 del D.P.R. 445/00, sottoscritta dal partecipante, redatta esclusivamente secondo il modello allegato B al presente bando, relativa ai requisiti di partecipazione alla gara e completa di copia fotostatica, non autenticata, di documento di identità del sottoscrittore in corso di validità. E fatta salva la facoltà di includere all interno della busta direttamente le certificazioni rilasciate dagli enti competenti. Qualora l istanza non sia presentata da persona fisica, la stessa dovrà essere sottoscritta dal legale rappresentante, procuratore con poteri di firma o comunque persona abilitata ad impegnare il concorrente. In caso di domanda presentata dal procuratore, dovrà essere presentata procura in originale o copia conforme. In caso di società, associazioni od organismi collettivi, il legale rappresentante, o la persona preposta all attività commerciale, nonché tutti i soggetti individuati dall art. 2, comma 3, del decreto del Presidente della Repubblica 3 giugno 1998, n. 252 (Regolamento recante norme per la semplificazione dei procedimenti relativi al rilascio delle comunicazioni e delle informazioni antimafia), dovranno dichiarare il possesso dei requisiti personalmente come da modello allegato B1) al presente bando. BUSTA B) La busta B), debitamente sigillata e controfirmata sui lembi di chiusura, recante esternamente il nominativo del mittente e la dicitura OFFERTA TECNICA dovrà contenere, a pena di esclusione, la seguente documentazione: 1. Offerta gestionale: proposta operativa relativa alla tipologia di ristorazione che s intende adottare, secondo quanto stabilito al precedente all art. 7A) CRITERI DI AGGIUDICAZIONE del presente bando, sottoscritta dal partecipante (qualora l istanza sia presentata da una persona fisica), dal titolare della ditta concorrente o legale rappresentante nell ipotesi di società; 2. Curriculum professionale sottoscritto dal partecipante (qualora l istanza sia presentata da una persona fisica), dal titolare e/o legale rappresentante nell ipotesi di società; BUSTA C) La busta C), debitamente sigillata e controfirmata sui lembi di chiusura, recante esternamente il nominativo del mittente e la dicitura OFFERTA ECONOMICA dovrà contenere, a pena di esclusione, l offerta economica. L offerta economica, in bollo da 16,00 dovrà essere redatta come da modello allegato C) dovrà contenere l indicazione in cifre ed in lettere dell ammontare del canone mensile dell affitto d azienda, al netto dell I.V.A., che il concorrente s impegna a corrispondere, precisando che in caso di discordanza tra l offerta economica espressa in cifre e quella espressa in lettere, sarà ritenuta valida quella più vantaggiosa per l Amministrazione. All interno della busta non dovrà essere inserito nessun altro documento. 6

7 A pena di esclusione, qualora la documentazione o l offerta rechino la firma di persona diversa dal partecipante (qualora l istanza sia presentata da una persona fisica) o dal legale rappresentante, dovrà essere allegato l atto giustificativo dei poteri del sottoscrittore (procura speciale in originale o copia autentica). L offerta economica e l offerta progettuale diventano vincolanti per il partecipante all atto della loro presentazione. A pena di esclusione, in caso di raggruppamento temporaneo di più soggetti, l offerta economica, quella progettuale ed il curriculum, nonché tutte le dichiarazioni contenute nella busta A), dovranno essere sottoscritti congiuntamente da tutti i componenti del raggruppamento. La mancata presentazione e allegazione dei documenti di gara e di ognuna delle dichiarazioni di cui al presente bando determina l esclusione dalla gara; parimenti, determina l esclusione dalla gara il fatto che la domanda di partecipazione, l offerta tecnica e/o l offerta economica non siano contenute nell apposita busta interna, e queste ultime e il plico che le contiene non siano debitamente sigillati e/o controfirmati sui lembi di chiusura e/o non rechino le scritte sopra indicate. Non sono ammesse alla gara offerte indeterminate ovvero condizionate o espresse in modo indeterminato ovvero che rechino cancellature od abrasioni che non siano espressamente approvate e siglate dal partecipante (qualora l istanza sia presentata da una persona fisica) o dal legale rappresentante. Non sono ammesse offerte in ribasso. Non sono altresì ammesse offerte in variante. Art VALUTAZIONE DELLE OFFERTE La valutazione delle offerte sarà effettuata da apposita Commissione composta dai membri del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Antonio Bassi. Si procederà in seduta pubblica all apertura e verifica delle buste A) e alla comunicazione dei nominativi delle imprese concorrenti ammesse alla fase successive della gara. Si procederà quindi all apertura e verifica delle buste B) e alla lettura dei contenuti. Di seguito la commissione procederà, in seduta segreta, alla valutazione delle specifiche tecniche contenute nelle buste B), in rapporto a quanto richiesto nel bando. La fase di analisi delle offerte tecniche potrà svolgersi, ove ciò si rendesse necessario, anche in più sedute al fine di permettere un accurata valutazione delle offerte presentate. Successivamente, in seduta pubblica, la Commissione renderà noti i punteggi attribuiti alle singole offerte tecniche, e procederà all apertura e verifica delle buste C) per la valutazione delle offerte economiche e alla formazione della graduatoria per la determinazione dell offerta economicamente più vantaggiosa. La concessione verrà aggiudicata a favore dell offerta economicamente più vantaggiosa e cioè quella che otterrà il miglior punteggio assegnato dalla commissione giudicatrice secondo i parametri previsti all art. 7 criteri di aggiudicazione. L aggiudicazione provvisoria sarà disposta nei confronti del concorrente che avrà conseguito il punteggio più alto. A parità di punteggio, la concessione viene affidata al concorrente che ha offerto il canone più elevato. In caso di ulteriore parità, l affidamento avviene tramite sorteggio. L aggiudicazione è immediatamente vincolante per l offerente mentre per la Fondazione Antonio Bassi lo diverrà successivamente alla sottoscrizione del contratto. Si procederà all aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta valida. Art. 12 DISPOSIZIONI FINALI Il responsabile del procedimento avrà la facoltà insindacabile di non dar luogo alla gara stessa o di prorogarne la data, dandone comunicazione ai concorrenti, senza che gli stessi possano avanzare alcuna pretesa al riguardo. Nel caso di eccessivo protrarsi della gara dalla data di inizio della stessa, il Responsabile del procedimento avrà facoltà di sospenderla e di rinviare la prosecuzione al primo giorno successivo non festivo, ad ora da stabilirsi. Ai sensi del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445 tutte le dichiarazioni di cui al presente bando dovranno essere sottoscritte e corredate, a pena di esclusione, di copia fotostatica di documento di identità del sottoscrittore in corso di validità. Ai sensi degli artt. 43 e 71 del D.P.R. 445/2000 è facoltà dell amministrazione procedere d ufficio alla verifica delle dichiarazioni rese in sede di gara. In ogni caso si provvederà alla verifica delle dichiarazioni rese dal soggetto che risulterà aggiudicatario della gara. La documentazione e le dichiarazioni non in regola con l imposta di bollo non comportano esclusione dalla gara. L Amministrazione procederà all inoltro della denuncia al competente Ufficio del registro per la regolarizzazione a norma dell art. 19 del D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 642 come sostituito dall art. 16 del D.P.R. 30 dicembre 1982, n Per tutto quanto non previsto nel presente bando, si rinvia alle norme contenute nello schema di contratto allegato a) nonché alle vigenti norme di legge e di regolamenti in materia, nonché a tutte le disposizioni legislative del settore in vigore. Le spese per la stesura e la registrazione del contratto di affitto d azienda saranno sostenute dall affittuario. Il gestore consentirà la visita alla Villa da parte di eventuali interessati. Ogni eventuale onere derivante dalla visita è posto a suo carico, esonerando la Fondazione Bassi da ogni responsabilità per eventuali danni che dovessero verificarsi a persone o cose durante l orario di visita predetto. 7

8 Il gestore consentirà altresì, previo accordo con la Fondazione, la messa a disposizione della Villa per serate culturali organizzate dalla Fondazione Antonio Bassi. Art ATTIVAZIONE DELL ESERCIZIO L aggiudicatario dovrà espletare tutte le procedure richieste al fine di ottenere dalle competenti strutture i titoli autorizzativi necessari per lo svolgimento dell attività di somministrazione di alimenti e bevande ai sensi della normativa vigente anche subentrando alle autorizzazioni soprarichiamate ove ricorrano i presupposti. Per l esercizio dell attività sono richiesti i requisiti specifici previsti dalla normativa di settore vigente tempo per tempo. L autorizzazione vincolerà il soggetto aggiudicatario all esercizio dell attività esclusivamente all interno dell immobile Villa Bassi. Detta autorizzazione non sarà trasferibile in altra sede né a soggetto diverso da quello individuato con la presente procedura, a pena di revoca dell autorizzazione, risoluzione del contratto ed escussione della cauzione definitiva. Art INFORMAZIONI Responsabile del procedimento: il responsabile del procedimento è il Presidente della Fondazione Antonio Bassi Sig.ra Illesi Maria Luigia Documentazione di gara: il presente bando di gara ed i rispettivi allegati, potranno essere visionati e scaricati sul sito internet della Fondazione all indirizzo Per eventuali informazioni relativamente al presente bando di gara è possibile contattare il segretario della Fondazione sig.ra Ballardin - cell. 388/ Art TRATTAMENTO DATI Tutti i dati personali forniti dai concorrenti, obbligatori per le finalità connesse alla gara e per l eventuale successiva stipula e gestione del contratto, saranno trattati dall Ente appaltante conformemente alle disposizioni del D.Lgs. 196/2003 e s.m.i.. Le imprese concorrenti e gli interessati hanno facoltà di esercitare i diritti previsti dal decreto stesso. Zugliano, IL PRESIDENTE DELLA FONDAZIONE ANTONIO BASSI F.to Illesi Maria Luigia ALLEGATI: A) SCHEMA DI CONTRATTO B) MODULO ISTANZA DI PARTECIPAZIONE - B1) MODULO PER DICHIARAZIONE DEI SOCI C) MODULO PER OFFERTA ECONOMICA D) INVENTARIO E) PLANIMETRIA DEI LOCALI 8

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE ALL. A AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125 COMMI 10 E 11 DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DEL SERVIZIO DI PULIZIA E FACCHINAGGIO PER LA SEDE DELLA SOGESID S.P.A. DI ROMA E PER LA FORESTERIA MODALITÀ DI PRESENTAZIONE

Dettagli

In esecuzione delle determinazioni n. 346 dd. 30.05.2012 e n. 377 dd. 1306.2012 ; PREMESSO

In esecuzione delle determinazioni n. 346 dd. 30.05.2012 e n. 377 dd. 1306.2012 ; PREMESSO AVVISO DI GARA PER L ASSEGNAZIONE DELLA CONCESSIONE DEI LOCALI PER IL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE NELL EDIFICIO DENOMINATO VILLA SETTIMINI. In esecuzione delle determinazioni n.

Dettagli

Al Comune di Monte San Savino (Arezzo)

Al Comune di Monte San Savino (Arezzo) al SUAP del Comune competente Da inoltrare utilizzando il Portale Regionale accessibile dal sito web del Comune - SUAP OLINE Forme speciali di vendita al dettaglio PER CORRISPONDENZA,TELEVISIONE ED ALTRI

Dettagli

COMUNE DI PIETRAPERZIA

COMUNE DI PIETRAPERZIA COMUNE DI PIETRAPERZIA PROVINCI DI ENNA BANDO DI GARA OGGETTO: Affidamento del servizio Assistenza domiciliare anziani nel Comune di Pietraperzia in esecuzione della Delibera di Giunta Comunale n. 105

Dettagli

Disciplinare di gara. Il plico contenente la domanda di partecipazione unitamente alle offerte, pena l esclusione dalla

Disciplinare di gara. Il plico contenente la domanda di partecipazione unitamente alle offerte, pena l esclusione dalla PUBBLICO INCANTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI LAVAGGIO E SISTEMAZIONE DELLA VETRERIA E DEI MATERIALI DI LABORATORIO, PULIZIA DELLA STRUMENTAZIONE E DELLE SUPPELLETTILI DI LABORATORIO DELL AGENZIA

Dettagli

CITTÀ DI FIUMICINO (PROVINCIA DI ROMA)

CITTÀ DI FIUMICINO (PROVINCIA DI ROMA) CITTÀ DI FIUMICINO (PROVINCIA DI ROMA) Rep.n / Quietanza n del (Diritti d istruttoria) Protocollo Generale del Comune AL S.U.A.P. Sportello Unico delle Attività Produttive del Comune di Fiumicino (Modello

Dettagli

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE PER IL PERIODO 01/07/2015-31/12/2019 CIG Z441113766

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE PER IL PERIODO 01/07/2015-31/12/2019 CIG Z441113766 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE PER IL PERIODO 01/07/2015-31/12/2019 CIG Z441113766 In esecuzione delle deliberazioni di Giunta Comunale n. n. 148 del 17 settembre 2014

Dettagli

Provincia dell Aquila

Provincia dell Aquila Provincia dell Aquila B A N D O DI GARA MEDIANTE PUBBLICO INCANTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO PER LA COPERTURA DEL RISCHIO RCT RCO L Amministrazione Provinciale dell Aquila Via S. Agostino

Dettagli

ENTE PARCO REGIONALE MIGLIARINO SAN ROSSORE MASSACIUCCOLI BANDO DI GARA

ENTE PARCO REGIONALE MIGLIARINO SAN ROSSORE MASSACIUCCOLI BANDO DI GARA ENTE PARCO REGIONALE MIGLIARINO SAN ROSSORE MASSACIUCCOLI BANDO DI GARA L Ente-Parco Regionale Migliarino San Rossore Massaciuccoli intende esperire pubblica gara a norma dell art. 6 lett. a) del d.lgs

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA A1993/08-3 DISCIPLINARE DI GARA Allegato B) Alla determina n. del OGGETTO: Disciplinare di gara per il servizio di somministrazione lavoro a tempo determinato. Art. 1 Procedura semplificata ai sensi degli

Dettagli

Forme speciali di vendita al dettaglio

Forme speciali di vendita al dettaglio Forme speciali di vendita al dettaglio VENDITA PER CORRISPONDENZA, TELEVISIONE O ALTRI SISTEMI DI COMUNICAZIONE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ/COMUNICAZIONE Al Comune di JESI 0 4 2 0 2 1 Ai

Dettagli

PROVINCIA DELL AQUILA

PROVINCIA DELL AQUILA PROVINCIA DELL AQUILA BANDO PROVINCIA MEDIANTE PUBBLICO INCANTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO RIGUARDANTE GLI AUTOMEZZI DI PROPRIETA DELL AMMINISTRAZIONE PER LA COPERTURA DEL RISCHIO RC AUTO,

Dettagli

COMUNE DI BARLASSINA BANDO DI GARA PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN CORSO MILANO 39

COMUNE DI BARLASSINA BANDO DI GARA PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN CORSO MILANO 39 COMUNE DI BARLASSINA Prot. 13057 (PROVINCIA DI MONZA E BRIANZA) BANDO DI GARA PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN CORSO MILANO 39 1. ENTE LOCATORE Comune di Barlassina

Dettagli

COMUNE DI FRABOSA SOTTANA P r o v i n c i a d i C u n e o

COMUNE DI FRABOSA SOTTANA P r o v i n c i a d i C u n e o COMUNE DI FRABOSA SOTTANA P r o v i n c i a d i C u n e o Via IV Novembre, 12 C.A.P. 12083 - Tel.0174/244481-2 - Fax.0174/244730 e-mail: comune@comune.frabosa-sottana.cn.it PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

Modulo E7.02 Mod.COM_38_scia_vend corrispondenza vers. 01 del 29/10/2014

Modulo E7.02 Mod.COM_38_scia_vend corrispondenza vers. 01 del 29/10/2014 Modulo E7.02 Mod.COM_38_scia_vend corrispondenza vers. 01 del 29/10/2014 Allo Sportello Unico Attività Produttive del Comune di SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITÀ (ai sensi del D.L. 78/10 convertito

Dettagli

ParmaInfanzia S.p.A.

ParmaInfanzia S.p.A. Sede Legale: via Tonale n. 6, 43100 Parma - Tel. 0521/709511; Sede Amministrativa: via Colorno n. 63, 43100 Parma; Tel. 0521/600611, Fax 0521/606260; Bando di gara mediante Pubblico Incanto per la gestione

Dettagli

COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA

COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE 1 In esecuzione della deliberazione di Consiglio

Dettagli

COMUNE DI TRIGOLO PROVINCIA DI CREMONA

COMUNE DI TRIGOLO PROVINCIA DI CREMONA COMUNE DI TRIGOLO PROVINCIA DI CREMONA ALLEGATO ALLA DETERMINAZIONE R.F N. 91 DEL 30.11.2015_ BANDO/DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PERIODO DALL 01/01/2016

Dettagli

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI E SERVIZI COMUNALI E DI CUSTODIA DI PALAZZO CUSANO ANNO 2010

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI E SERVIZI COMUNALI E DI CUSTODIA DI PALAZZO CUSANO ANNO 2010 BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI E SERVIZI COMUNALI E DI CUSTODIA DI PALAZZO CUSANO ANNO 2010 ENTE APPALTANTE: Comune di Cusano Milanino Piazza Martiri di

Dettagli

Al Responsabile del S.U.A.P.

Al Responsabile del S.U.A.P. Marca da bollo Da inviare al Comune competente mediante lettera A/R Al Responsabile del S.U.A.P. Comune di Penna Sant Andrea (TE) M0297/83-AB OGGETTO: Domanda di rilascio nuova autorizzazione di tipo A

Dettagli

Il sottoscritto (nome e cognome): C.F. data di nascita cittadinanza. Luogo di nascita: Stato Provincia Comune. residente a ( ) Via n.

Il sottoscritto (nome e cognome): C.F. data di nascita cittadinanza. Luogo di nascita: Stato Provincia Comune. residente a ( ) Via n. Marca da bollo. 16,00 Allegato A) DOMANDA DI PARTECIPAZIONE Spett.le COMUNE DI CORTANDONE Via della Costa 39 14013 CORTANDONE (AT) Oggetto: Domanda di partecipazione e dichiarazioni per partecipare alla

Dettagli

FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA

FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA OGGETTO DELLA FORNITURA Il presente appalto è relativo alla fornitura, consegna e installazione di attrezzature cardiovascolari, isotoniche e altro

Dettagli

DISCIPLINARE DELLA PROCEDURA AD EVIDENZA PUBBLICA PER LA CESSIONE DEL 11,65 % DELLE QUOTE DELLA SOCIETA MIOGAS SRL N rif.

DISCIPLINARE DELLA PROCEDURA AD EVIDENZA PUBBLICA PER LA CESSIONE DEL 11,65 % DELLE QUOTE DELLA SOCIETA MIOGAS SRL N rif. DISCIPLINARE DELLA PROCEDURA AD EVIDENZA PUBBLICA PER LA CESSIONE DEL 11,65 % DELLE QUOTE DELLA SOCIETA MIOGAS SRL N rif. GUUE: 2012-155687 L Azienda Servizi Gaggiano s.r.l. (di seguito Asga) con sede

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA CESSIONE DEL CREDITO PRO SOLUTO

DISCIPLINARE DI GARA CESSIONE DEL CREDITO PRO SOLUTO DISCIPLINARE DI GARA CESSIONE DEL CREDITO PRO SOLUTO ART. 1 - OGGETTO DEL SERVIZIO Napoli Sociale S.p.A. di seguito più semplicemente Azienda, ha indetto gara, a mezzo procedura aperta ai sensi del D.lgs.

Dettagli

BANDO PUBBLICO PER LOCAZIONE DI UN IMMOBILE AD USO COMMERCIALE DI PROPRIETA COMUNALE POSTO IN PIAZZA CAVOUR PIANO TERRA

BANDO PUBBLICO PER LOCAZIONE DI UN IMMOBILE AD USO COMMERCIALE DI PROPRIETA COMUNALE POSTO IN PIAZZA CAVOUR PIANO TERRA BANDO PUBBLICO PER LOCAZIONE DI UN IMMOBILE AD USO COMMERCIALE DI PROPRIETA COMUNALE POSTO IN PIAZZA CAVOUR PIANO TERRA L Amministrazione Comunale di Levanto intende concedere in locazione una unità immobiliare

Dettagli

RICHIESTA AUTORIZZAZIONE AMMINISTRATIVA PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITÀ DI VENDITA SU AREE PUBBLICHE IN FORMA ITINERANTE

RICHIESTA AUTORIZZAZIONE AMMINISTRATIVA PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITÀ DI VENDITA SU AREE PUBBLICHE IN FORMA ITINERANTE RICHIESTA AUTORIZZAZIONE AMMINISTRATIVA PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITÀ DI VENDITA SU AREE PUBBLICHE IN FORMA ITINERANTE AL SINDACO DEL COMUNE DI ACQUAPENDENTE Piazza G. Fabrizio, 17 01021 ACQUAPENDENTE

Dettagli

OGGETTO: Procedura Aperta per affidamento servizi assicurativi patrimonio Alsia

OGGETTO: Procedura Aperta per affidamento servizi assicurativi patrimonio Alsia Spett.le ALSIA Viale Carlo Levi, 6 75100 MATERA OGGETTO: Procedura Aperta per affidamento servizi assicurativi patrimonio Alsia Codice CIG: 5729367736 DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALLA PROCEDURA DI GARA E

Dettagli

COMUNE DI LECCO SETTORE LAVORI PUBBLICI - BANDO DI GARA : PROCEDURA APERTA

COMUNE DI LECCO SETTORE LAVORI PUBBLICI - BANDO DI GARA : PROCEDURA APERTA COMUNE DI LECCO SETTORE LAVORI PUBBLICI - BANDO DI GARA : PROCEDURA APERTA OGGETTO: CONCESSIONE DI SERVIZIO RELATIVA ALL AREA DI PARCHEGGIO PUBBLICO DI PIAZZA SASSI. CIG: 356459 In pubblicazione dal 06/02/2009

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA LOCAZIONE E LA GESTIONE DELLA CASA DI FUSINO

BANDO DI GARA PER LA LOCAZIONE E LA GESTIONE DELLA CASA DI FUSINO COMUNE DI GROSIO Provincia di Sondrio Via Roma n. 34 2303 GROSIO (SO) BANDO DI GARA PER LA LOCAZIONE E LA GESTIONE DELLA CASA DI FUSINO Art. 1 Finalità Il Comune di Grosio, - Via Roma n. 34 23033 GROSIO

Dettagli

COMUNE DI CALTAGIRONE AREA 6 ---------------------------------------- BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA CIG:Z4012C736A

COMUNE DI CALTAGIRONE AREA 6 ---------------------------------------- BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA CIG:Z4012C736A COMUNE DI CALTAGIRONE AREA 6 ---------------------------------------- BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA CIG:Z4012C736A Oggetto: Affidamento in LOCAZIONE degli spazi pubblicitari esistenti su pensiline

Dettagli

Al Segretario del Comune di 11020 ISSOGNE

Al Segretario del Comune di 11020 ISSOGNE Al Segretario del Comune di 11020 ISSOGNE OGGETTO: AFFIDAMENTO, MEDIANTE TRATTATIVA PRIVATA, LA GESTIONE COMPLESSO AZIENDALE DI PUBBLICO ESERCIZIO TIPOLOGIA A E B DI CUI ALLA LEGGE 25 AGOSTO 1991, N. 287

Dettagli

M A R I G L I A N O BANDO DI GARA OGGETTO: GARA DI PUBBLICO INCANTO PER APPALTO SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI IL RESPONSABILE RENDE NOTO

M A R I G L I A N O BANDO DI GARA OGGETTO: GARA DI PUBBLICO INCANTO PER APPALTO SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI IL RESPONSABILE RENDE NOTO M A R I G L I A N O BANDO DI GARA OGGETTO: GARA DI PUBBLICO INCANTO PER APPALTO SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI IL RESPONSABILE In esecuzione della determina n.879 del 30.12.2005 RENDE NOTO

Dettagli

RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE CHIEDE

RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE CHIEDE MARCA MOD. 1/AUT DA BOLLO 14,62 Al Comune di Vico del Gargano RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE Il/La sottoscritto/a nat il a e residente

Dettagli

COMUNE DI CORVINO SAN QUIRICO P R O V I N C I A DI P A V I A

COMUNE DI CORVINO SAN QUIRICO P R O V I N C I A DI P A V I A BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI ACCERTAMENTO E RISCOSSIONE DELL IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA' E DEI DIRITTI SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI (D.LGS. 15/11/1993,

Dettagli

MOD SCIA/AREE PUBBL. Al Comune di Canosa di Puglia Sportello Unico Attività Produttive Via G. Falcone, 134 70053 Canosa di Puglia

MOD SCIA/AREE PUBBL. Al Comune di Canosa di Puglia Sportello Unico Attività Produttive Via G. Falcone, 134 70053 Canosa di Puglia MOD SCIA/AREE PUBBL. Al Comune di Canosa di Puglia Sportello Unico Attività Produttive Via G. Falcone, 134 70053 Canosa di Puglia SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE

Dettagli

AVVISO D ASTA N... DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL ASTA DELL UNITÀ IMMOBILIARE A DESTINAZIONE NON RESIDENZIALE DI PROPRIETÀ DELL INPDAP

AVVISO D ASTA N... DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL ASTA DELL UNITÀ IMMOBILIARE A DESTINAZIONE NON RESIDENZIALE DI PROPRIETÀ DELL INPDAP AVVISO D ASTA N... Allegato 1 DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL ASTA DELL UNITÀ IMMOBILIARE A DESTINAZIONE NON RESIDENZIALE DI PROPRIETÀ DELL INPDAP Il/la sottoscritto/a Cognome Nome Comune di nascita Provincia

Dettagli

MODELLO B - DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE E DELL ATTO DI NOTORIETA. Il sottoscritto... nato il. a...nella qualità di. dell impresa...

MODELLO B - DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE E DELL ATTO DI NOTORIETA. Il sottoscritto... nato il. a...nella qualità di. dell impresa... MODELLO B - DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE E DELL ATTO DI NOTORIETA Il sottoscritto... nato il. a...nella qualità di legale rappresentante... procuratore... dell impresa... con sede legale

Dettagli

cessato l affidamento della gestione del reparto in premessa indicato. Data...

cessato l affidamento della gestione del reparto in premessa indicato. Data... Mod. AFFIDAMENTO GESTIONE REPARTO AL COMUNE DI PERUGIA Il sottoscritto nato a il Codice Fiscale n. residente in Via n. in qualità di: titolare dell omonima impresa individuale con sede in legale rappresentante

Dettagli

4. PROCEDURA E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE: Procedura aperta, da aggiudicarsi utilizzando il criterio dell offerta economicamente più vantaggiosa.

4. PROCEDURA E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE: Procedura aperta, da aggiudicarsi utilizzando il criterio dell offerta economicamente più vantaggiosa. BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA SOTTO SOGLIA PER L AFFIDAMENTO A TITOLO GRATUITO DELLA CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA DEL CONSORZIO INTERUNIVERSITARIO ALMALAUREA PERIODO 01.01.2014-31.12.2017

Dettagli

GARA D APPALTO PER L ESECUZIONE DEI LAVORI DI CONSOLIDAMENTO STRUTTURALE E

GARA D APPALTO PER L ESECUZIONE DEI LAVORI DI CONSOLIDAMENTO STRUTTURALE E GARA D APPALTO PER L ESECUZIONE DEI LAVORI DI CONSOLIDAMENTO STRUTTURALE E MESSA A NORMA DELL EDIFICIO SCUOLA MEDIA PIERO CIRONI (GARA N. 411). Modello di autocertificazione / dichiarazione sostitutiva

Dettagli

Casa Serena Santa Maria di Loreto Via Indipendenza 4 87011 Cassano All Ionio cs- Tel. e fax 0981/71022 0981 77232 http://www.casaserenacassano.

Casa Serena Santa Maria di Loreto Via Indipendenza 4 87011 Cassano All Ionio cs- Tel. e fax 0981/71022 0981 77232 http://www.casaserenacassano. Casa Serena Santa Maria di Loreto Via Indipendenza 4 87011 Cassano All Ionio cs- Tel. e fax 0981/71022 0981 77232 http://www.casaserenacassano.it/ BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA

Dettagli

COMUNE DI TORTOLI. 2. LUOGO DI ESECUZIONE DEL SERVIZIO: Comune di Tortolì

COMUNE DI TORTOLI. 2. LUOGO DI ESECUZIONE DEL SERVIZIO: Comune di Tortolì COMUNE DI TORTOLI BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Prot. n. 11525 del 03.06.2009 1. AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE: Comune di Tortolì - Via Garibaldi - 08048 Tortolì (OG) Tel. 0782/600700 Telefax 0782/623049.

Dettagli

MODELLO DI ISTANZA DI AMMISSIONE E DI DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELLA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA

MODELLO DI ISTANZA DI AMMISSIONE E DI DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELLA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA MODELLO DI ISTANZA DI AMMISSIONE E DI DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELLA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA Spett.le Trasporti Pubblici Monzesi S.P.A. Via Borgazzi, 35 20052 MONZA. OGGETTO : Istanza di ammissione

Dettagli

PROVINCIA DELL AQUILA ALLEGATO A

PROVINCIA DELL AQUILA ALLEGATO A PROVINCIA DELL AQUILA ALLEGATO A DISCIPLINARE PROVINCIA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO PER LA COPERTURA RCT/RCO E RC PATRIMONIALE AMMINISTRATORI DELLA PROVINCIA DELL AQUUILA LOTTO UNICO ART.

Dettagli

Via Roma 20 21047 Saronno (VA) Tel. 02.962.88.220 Fax 02.962.48.896 www.saronnoservizi.it CIG: ZD1100E36D

Via Roma 20 21047 Saronno (VA) Tel. 02.962.88.220 Fax 02.962.48.896 www.saronnoservizi.it CIG: ZD1100E36D Saronno, 07 luglio 2014 Prot. 1666 / 2014 OGGETTO: Invito alla procedura negoziata per la messa in sicurezza definitiva del pozzo dismesso Amendola e trasformazione in piezometro del pozzo ad uso potabile

Dettagli

Prot. 3108/C27/d Venafro, 12 settembre 2013 RICHIESTA OFFERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI ASSICURAZIONE DEGLI ALUNNI A.S.

Prot. 3108/C27/d Venafro, 12 settembre 2013 RICHIESTA OFFERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI ASSICURAZIONE DEGLI ALUNNI A.S. ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE L. Pilla Via Maiella tel. 0865904216 fax 0865904216 cod fisc.80003310945 e-mail: isic82500p@istruzione.it PEC: istitutoleopoldopillavenafro@ecert.it 86079 V E N A F R O (IS)

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA SERVIZIO ASSICURATIVO POLIZZA RCT/RCO

DISCIPLINARE DI GARA SERVIZIO ASSICURATIVO POLIZZA RCT/RCO C o m u n e d i B a r i DISCIPLINARE DI GARA SERVIZIO ASSICURATIVO POLIZZA RCT/RCO Pagina 1 di 7 Art. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ha per oggetto il servizio assicurativo della responsabilità civile

Dettagli

CITTA DI NETTUNO PROVINCIA DI ROMA CORPO POLIZIA LOCALE Ufficio Comando Settore Affari Generali e Personale

CITTA DI NETTUNO PROVINCIA DI ROMA CORPO POLIZIA LOCALE Ufficio Comando Settore Affari Generali e Personale BANDO DI GARA APERTA PER L AFFIDAMENTO FORNITURA E POSA IN OPERA DI SEGNALETICA ORIZZONTALE E VERTICALE - CIG 39689354C5 - ENTE APPALTANTE Comune di Nettuno, Viale Giacomo Matteotti n 37 00048 Nettuno

Dettagli

COMUNE DI VOTTIGNASCO Provincia di Cuneo

COMUNE DI VOTTIGNASCO Provincia di Cuneo COMUNE DI VOTTIGNASCO Provincia di Cuneo BANDO DI GARA PER L AFFITTO DI TERRENO AGRICOLO DENOMINATO LOTTO N. 1 FACENTE PARTE DELLA CASCINA DETTA MIRANDOLA ASTA PUBBLICA 2 ESPERIMENTO RESPONSABILE DEL SERVIZIO

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE PER IL PERIODO 01.01.2011 31.12.2013

PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE PER IL PERIODO 01.01.2011 31.12.2013 ALLEGATO n. 1 REQUISITI DI AMMISSIONE E MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE ALLA GARA A pena di esclusione dalla gara, l offerta redatta in lingua italiana dovrà pervenire, a mezzo servizio postale o consegna a

Dettagli

CITTA di GROTTAGLIE Provincia di Taranto

CITTA di GROTTAGLIE Provincia di Taranto SETTORE AFFARI GENERALI UFFICIO CONTRATTI ED APPALTI PROT. N. 15139 Racc. A MANO Spett.le Ditta Oggetto: Gara per l affidamento dell appalto per i lavaggi media e piccola cilindrata,parco veicoli a motore

Dettagli

Premessa Di seguito si rappresentano gli elementi caratterizzanti l Istituto evidenziati in seguito nell allegato 2 (SCHEMA CAPITOLATO TECNICO):

Premessa Di seguito si rappresentano gli elementi caratterizzanti l Istituto evidenziati in seguito nell allegato 2 (SCHEMA CAPITOLATO TECNICO): Codice G.I.G. ZAF1679E33 LETTERA INVITO PER PROCEDURA NEGOZIATA ( COTTIMO FIDUCIARIO AI SENSI DELL ART.125 D.LGS N.163/2006 e s.m.i.) PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA DELLA DURATA DI 48 MESI Periodo

Dettagli

BANDO DI GARA Trasporto, trasloco e facchinaggio per le esigenze degli immobili utilizzati dall Amministrazione Regionale. ALLEGATO 1 Documenti

BANDO DI GARA Trasporto, trasloco e facchinaggio per le esigenze degli immobili utilizzati dall Amministrazione Regionale. ALLEGATO 1 Documenti BANDO DI GARA Trasporto, trasloco e facchinaggio per le esigenze degli immobili utilizzati dall Amministrazione Regionale ALLEGATO 1 Documenti Allegato 1 : Documenti Pagina 1 di 9 ALLEGATO 1 - DOCUMENTI

Dettagli

Articolo 1 PROCEDURA DI GARA

Articolo 1 PROCEDURA DI GARA DISCIPLINARE DI GARA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI STABILI SEDE DEGLI UFFICI DEL CONSIGLIO REGIONALE IN TRIESTE LOTTO UNICO PERIODO TRE ANNI Articolo 1 PROCEDURA DI GARA L aggiudicazione

Dettagli

Via Unità Italiana, 28 81100 Caserta

Via Unità Italiana, 28 81100 Caserta Via Unità Italiana, 28 81100 Caserta Servizio Provveditorato TEL.0823/445189 - FAX 0823/279581 AVVISO DI GARA CIG: LOTTO N. 1 CIG 5758272460 LOTTO N. 2 CIG 57582870C2 Questa ASL di Caserta indice procedura

Dettagli

AVVISO DI AFFITTO AZIENDA CENTRO SPORTIVO RICREATIVO COMUNALE NEL COMUNE DI SAINT-OYEN

AVVISO DI AFFITTO AZIENDA CENTRO SPORTIVO RICREATIVO COMUNALE NEL COMUNE DI SAINT-OYEN COMUNE DI COMMUNE DE SAINT-OYEN REGIONE AUTONOMA VALLE D AOSTA REGION AUTONOME VALLEE D AOSTE Rue du Grand-Saint-Bernard n. 52 11010 Saint-Oyen Aosta. Italia Tel. +39 0165 78522 Fax +39 0165 78478 www.comune.saintoyen.ao.it

Dettagli

COMUNE DI BOLOGNA ATTIVITA' PRODUTTIVE E COMMERCIO TORRE A 5 PIANO Piazza Liber Paradisus n. 10-40129 Bologna

COMUNE DI BOLOGNA ATTIVITA' PRODUTTIVE E COMMERCIO TORRE A 5 PIANO Piazza Liber Paradisus n. 10-40129 Bologna MOD. COM 6 BIS copia per il Comune COMUNE DI BOLOGNA ATTIVITA' PRODUTTIVE E COMMERCIO TORRE A 5 PIANO Piazza Liber Paradisus n. 10-40129 Bologna tel. 051 2194082-2194013 - Fax 051 2194870 FORME SPECIALI

Dettagli

COMUNE DI MONTANO ANTILIA PROVINCIA DI SALERNO Via Giovanni Bovio 17 C.A.P 84060 tel. 0974/951053 fax 0974/951458 C.F 84000670657 P.

COMUNE DI MONTANO ANTILIA PROVINCIA DI SALERNO Via Giovanni Bovio 17 C.A.P 84060 tel. 0974/951053 fax 0974/951458 C.F 84000670657 P. COMUNE DI MONTANO ANTILIA PROVINCIA DI SALERNO Via Giovanni Bovio 17 C.A.P 84060 tel. 0974/951053 fax 0974/951458 C.F 84000670657 P.IVA 00340670657 AREA FINANZIARIA BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO, MEDIANTE

Dettagli

PROT. n. 4084 /B15 Umbertide,16 ottobre 2013 LETTERA DI INVITO ALLA PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE

PROT. n. 4084 /B15 Umbertide,16 ottobre 2013 LETTERA DI INVITO ALLA PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE PROT. n. 4084 /B15 Umbertide,16 ottobre 2013 LETTERA DI INVITO ALLA PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE BANDO DI GARA STIPULA DI CONVENZIONE PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA TRIENNIO 01.01.2014 31.12.2016

Dettagli

Liceo Scientifico di Stato A. Calini

Liceo Scientifico di Stato A. Calini Prot. n. 4782/C14i Brescia, 18 dicembre 2015 Bando di gara per l affidamento del servizio bar-ristoro all interno dell Istituto Codice CIG ZBF1541342 comprensivo di: 1- documenti 1. Bando di Gara 2. Schema

Dettagli

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA AVVISO DI SELEZIONE PER CONFERIMENTO INCARICO DI SERVIZI ATTINENTI L INGEGNERIA E L ARCHITETTURA DI IMPORTO INFERIORE A 100.000,00 EURO MEDIANTE PROCEDURA

Dettagli

COMUNE DI TERNO D ISOLA Provincia di Bergamo Servizio Gestione del Territorio

COMUNE DI TERNO D ISOLA Provincia di Bergamo Servizio Gestione del Territorio IL RESPONSABILE DEL SETTORE GESTIONE TERRITORIO In esecuzione della deliberazione del Consiglio Comunale n. 32 del 4 settembre 2012 della deliberazione di Giunta Comunale n. 146 del 6 settembre 2012 della

Dettagli

Il funzionario responsabile

Il funzionario responsabile AVVISO PER IL RILASCIO DI N. CINQUE AUTORIZZAZIONI COMUNALI PER IL SERVIZIO DI NOLEGGIO CON CONDUCENTE SVOLTO CON L IMPIEGO DI VEICOLI SPECIALI DEL TIPO APE CALESSINO PER LA GESTIONE DI SERVIZI TURISTICI

Dettagli

Al Comune di Stellanello Via Roma n. 1 17020 STELLANELLO (SV)

Al Comune di Stellanello Via Roma n. 1 17020 STELLANELLO (SV) Al Comune di Stellanello Via Roma n. 1 17020 STELLANELLO (SV) Il/La sottoscritto/a, nato/a (prov ) il cittadinanza residenza Prov. CAP Via/Piazza n. tel. cell fax Email @ titolare dell omonima impresa

Dettagli

MENSA AZIENDALE Segnalazione certificata di inizio attività/comunicazione

MENSA AZIENDALE Segnalazione certificata di inizio attività/comunicazione spazio per la protocollazione Allo Sportello Unico delle Attività Produttive del COMUNE di NARNI MENSA AZIENDALE Segnalazione certificata di inizio attività/comunicazione Il/La sottoscritto/a QUADRO INIZIALE

Dettagli

COMUNE DI TARZO Provincia di Treviso

COMUNE DI TARZO Provincia di Treviso COMUNE DI TARZO Provincia di Treviso BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELLA GESTIONE DEI CAMPI DA CALCIO (CIG. 5088440984) Il Comune di Tarzo, in esecuzione della delibera consiliare n.11

Dettagli

COMUNE DI GUAGNANO PROVINCIA DI LECCE BANDO DI GARA

COMUNE DI GUAGNANO PROVINCIA DI LECCE BANDO DI GARA COMUNE DI GUAGNANO PROVINCIA DI LECCE SETTORE SERVIZI SOCIALI via Emilia Romagna tel. 0832/704360 fax 0832/705009 E-mail: servizisociali@comune.guagnano.le.it BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L ACQUISTO

Dettagli

S.C.I.A. Segnalazione Certificata di Inizio Attività stagionale di somministrazione di alimenti e bevande ( art. 50, lett. h, L.R. 2/1/2007 n.

S.C.I.A. Segnalazione Certificata di Inizio Attività stagionale di somministrazione di alimenti e bevande ( art. 50, lett. h, L.R. 2/1/2007 n. AL COMUNE DI BUSALLA SERVIZIO COMMERCIO S.C.I.A. Segnalazione Certificata di Inizio Attività stagionale di somministrazione di alimenti e bevande ( art. 50, lett. h, L.R. 2/1/2007 n. 1) Il/La sottoscritto/a

Dettagli

FORME SPECIALI DI VENDITA AL DETTAGLIO COMMERCIO ELETTRONICO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA AL COMUNE DI *

FORME SPECIALI DI VENDITA AL DETTAGLIO COMMERCIO ELETTRONICO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA AL COMUNE DI * MOD. COM 6 BIS copia per il Comune FORME SPECIALI DI VENDITA AL DETTAGLIO COMMERCIO ELETTRONICO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA AL COMUNE DI * Ai sensi dell art. 19 della Legge 241/90, della

Dettagli

AVVISO D ASTA PER LA ALIENAZIONE DI N. 300 SEDIE DA CONVEGNO

AVVISO D ASTA PER LA ALIENAZIONE DI N. 300 SEDIE DA CONVEGNO AVVISO D ASTA PER LA ALIENAZIONE DI N. 300 SEDIE DA CONVEGNO Vista la determinazione dirigenziale n. 10 del 16/03/2016 con la quale è stata approvata la presente procedura d asta; SI RENDE NOTO che è indetta

Dettagli

BANDO DI GARA PUBBLICA N. 1/2015 PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE DI UNITÀ IMMOBILIARE DI PROPRIETÀ COMUNALE AD USO ABITIVO.

BANDO DI GARA PUBBLICA N. 1/2015 PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE DI UNITÀ IMMOBILIARE DI PROPRIETÀ COMUNALE AD USO ABITIVO. AREA PATRIMONIO SERVIZIO CONTRATTI ATTIVI Ufficio Affitti Abitativi BANDO DI GARA PUBBLICA N. 1/2015 PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE DI UNITÀ IMMOBILIARE DI PROPRIETÀ COMUNALE AD USO ABITIVO. Si rende

Dettagli

Comune di Cremona LAVORI DI BITUMATURA STRADE 2 LOTTO MANUTENZIONE STRAORDINARIA

Comune di Cremona LAVORI DI BITUMATURA STRADE 2 LOTTO MANUTENZIONE STRAORDINARIA Comune di Cremona LAVORI DI BITUMATURA STRADE 2 LOTTO MANUTENZIONE STRAORDINARIA DISCIPLINARE DI GARA MEDIANTE PUBBLICO INCANTO (NORME INTEGRATIVE AL BANDO) 1. MODALITA DI PRESENTAZIONE E CRITERI DI AMMISSIBILITA

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L INDIVIDUAZIONE DI UN SOGGETTO CUI AFFIDARE IL SEGUENTE SERVIZIO:

AVVISO PUBBLICO PER L INDIVIDUAZIONE DI UN SOGGETTO CUI AFFIDARE IL SEGUENTE SERVIZIO: AVVISO PUBBLICO PER L INDIVIDUAZIONE DI UN SOGGETTO CUI AFFIDARE IL SEGUENTE SERVIZIO: REALIZZAZIONE COLLEGAMENTI INTERNET FRA LE SEDI COMUNALI, FRA LE SEDI COMUNALI E SITI ESTERNI OVVERO FRA SITI ESTERNI

Dettagli

COMUNE DI GRAGNANO (Provincia di Napoli)

COMUNE DI GRAGNANO (Provincia di Napoli) Allegato A BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA IL COMUNE DI GRAGNANO RENDE NOTO che in esecuzione della Deliberazione C.C. n. 85 del 26.10.2015 e della Determinazione Settore Finanziario n del (R.G. n.

Dettagli

COMUNE DI BOLOGNA ATTIVITA' PRODUTTIVE E COMMERCIO TORRE A 5 PIANO Piazza Liber Paradisus n. 10-40129 Bologna

COMUNE DI BOLOGNA ATTIVITA' PRODUTTIVE E COMMERCIO TORRE A 5 PIANO Piazza Liber Paradisus n. 10-40129 Bologna MOD. COM 6 copia per il Comune COMUNE DI BOLOGNA ATTIVITA' PRODUTTIVE E COMMERCIO TORRE A 5 PIANO Piazza Liber Paradisus n. 10-40129 Bologna tel. 051 2194082-2194013 - Fax 051 2194870 FORME SPECIALI DI

Dettagli

98 Prelevato dal sito http://gurs.pa.cnr.it/gurs Suppl. ord. alla G.U.R.S. (P. I) n. 41 del 17-8-2001 (n. 21)

98 Prelevato dal sito http://gurs.pa.cnr.it/gurs Suppl. ord. alla G.U.R.S. (P. I) n. 41 del 17-8-2001 (n. 21) 98 Prelevato dal sito http://gurs.pa.cnr.it/gurs Suppl. ord. alla G.U.R.S. (P. I) n. 41 del 17-8-2001 (n. 21) COM 9 (Spazio per l ufficio) FORME SPECIALI DI VENDITA AL DETTAGLIO VENDITA PER CORRISPONDENZA,

Dettagli

Istituto Incremento Ippico della Sardegna

Istituto Incremento Ippico della Sardegna DISCIPLINARE DI GARA SERVIZIO DI RACCOLTA, TRASPORTO E SMALTIMENTO RIFIUTI SPECIALI 1) Ente appaltante:, P.zza Duchessa Borgia, n. 4-07014 OZIERI - tel. 079/781600- Fax 787229, e.mail:istituto.incremento.ippico@regione.sardegna.it.

Dettagli

15.03.2014 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE -N.6- PARTE TERZA

15.03.2014 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE -N.6- PARTE TERZA 1442 GIUNTA REGIONALE Servizio Risorse Umane e Strumentali e Servizi Generali, Logistica, Patrimonio e Demanio VIA MAZZINI, 126 - CAMPOBASSO TEL. 0874/429880-890 FAX 0874/429881 AVVISO D ASTA PER LA VENDITA

Dettagli

NORME DI QUALIFICAZIONE 2013

NORME DI QUALIFICAZIONE 2013 SISTEMA DI QUALIFICAZIONE PER FORNITURE DI GAS NATURALE NORME DI QUALIFICAZIONE 2013 Premessa: Brescia Trasporti S.p.A. intende istituire un proprio sistema di qualificazione al fine di selezionare operatori

Dettagli

COMUNE DI GROSSETO DIREZIONE PROVVEDITORATO

COMUNE DI GROSSETO DIREZIONE PROVVEDITORATO COMUNE DI GROSSETO DIREZIONE PROVVEDITORATO Appalto per la fornitura di cancelleria, oggettistica per ufficio e carta per fotocopie e buste. DISCIPLINARE DI GARA Il presente disciplinare di gara, che costituisce

Dettagli

COMUNE DI LORETO. (Provincia di Ancona) Settore III. Loreto, 30/05/2014

COMUNE DI LORETO. (Provincia di Ancona) Settore III. Loreto, 30/05/2014 COMUNE DI LORETO (Provincia di Ancona) Settore III Loreto, 30/05/2014 AVVISO PUBBLICO BANDO PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELLA GESTIONE DELLA PALESTRA COMUNALE SITA IN VIA BERSAGLIERI D ITALIA Articolo

Dettagli

COMUNE DI BARBARESCO Provincia di Cuneo

COMUNE DI BARBARESCO Provincia di Cuneo COMUNE DI BARBARESCO Provincia di Cuneo 12050 PIAZZA DEL MUNICIPIO N.1 Tel. 0173.635135 - Fax 0173.635234 E-mail: barbaresco@comune.barbaresco.cn.it P.E.C.: pec@pec.comune.barbaresco.cn.it IL RESPONSABILE

Dettagli

COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE

COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE SUBINGRESSO NELL ESERCIZIO DELL ATTIVITÀ DI VENDITA SU AREE PUBBLICHE SIA DI TIPO A (su posteggi dati in concessione per dieci anni) SIA DI TIPO B (su qualsiasi area purché

Dettagli

Vendita a domicilio del consumatore

Vendita a domicilio del consumatore SCHEDA 7CF Vendita a domicilio del consumatore 1) Quando si deve fare? Quando si intende attivarla vendita al domicilio del consumatore detta anche vendita porta a porta : Vendita al domicilio del consumatore

Dettagli

Struttura flessibile La Venaria Reale e altri beni culturali. alberto.vanelli@regione.piemonte.it

Struttura flessibile La Venaria Reale e altri beni culturali. alberto.vanelli@regione.piemonte.it Struttura flessibile La Venaria Reale e altri beni culturali alberto.vanelli@regione.piemonte.it LETTERA D INVITO: PROCEDURA PER IL SERVIZIO DI FORNITURA E POSA DI NUOVA CALDAIA COMPLETA DI BRUCIATORE,

Dettagli

_l_ sottoscritt nat_ a il, residente a, in Via n, in qualità di, dell azienda con sede a in Via n, C.F. P.IVA Tel. fax e mail ; CHIEDE

_l_ sottoscritt nat_ a il, residente a, in Via n, in qualità di, dell azienda con sede a in Via n, C.F. P.IVA Tel. fax e mail ; CHIEDE Modello A M a r c a da bo l l o da 14,6 2 Al Comune di Cabras P.zza Eleonora, 1 09072 CABRAS OR OGGETTO: Procedura aperta per l affidamento in concessione della gestione in via sperimentale del Mercato

Dettagli

Città di T rapani P rovincia di T rapani

Città di T rapani P rovincia di T rapani Prot. n. del RACCOMANDATA A.R. Fax Oggetto: Spett. PROCEDURA NEGOZIATA SENZA PREVIA PUBBLICAZIONE DI UN BANDO DI GARA, AI SENSI DELL'ART. 57, C.2., LETT. A), D.LGS. N. 163/06, PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO

Dettagli

Spett. le Agenzia/Compagnia

Spett. le Agenzia/Compagnia Spett le Agenzia/Compagnia Oggetto: Lettera di invito alla presentazione delle offerte per l affidamento del servizio di assicurazione in favore degli alunni e del personale per l as / CIG DECORRENZA dalle

Dettagli

2) Categoria di servizio 6 alleg. II A - decreto legislativo 12.4.2006, n. 163; 3) Luogo di esecuzione: Roccaspinalveti

2) Categoria di servizio 6 alleg. II A - decreto legislativo 12.4.2006, n. 163; 3) Luogo di esecuzione: Roccaspinalveti COMUNE DI ROCCASPINALVETI (CHIETI) PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA DEL COMUNE DI ROCCASPINALVETI-PERIODO 01/01/2012-31/12/2016 IN ESECUZIONE DELLA DETERMINAZIONE A CONTRATTARE

Dettagli

CITTA DI CINISELLO BALSAMO VIA XXV APRILE, 4 20092 Cinisello Balsamo (MI) tel. 02/660231 Fax 02/66011464 www.comune.cinisello-balsamo.mi.

CITTA DI CINISELLO BALSAMO VIA XXV APRILE, 4 20092 Cinisello Balsamo (MI) tel. 02/660231 Fax 02/66011464 www.comune.cinisello-balsamo.mi. CITTA DI CINISELLO BALSAMO VIA XXV APRILE, 4 20092 Cinisello Balsamo (MI) tel. 02/660231 Fax 02/66011464 www.comune.cinisello-balsamo.mi.it 1. E indetta asta pubblica secondo il criterio dell offerta economicamente

Dettagli

COMUNE DI PULA Provincia di Cagliari

COMUNE DI PULA Provincia di Cagliari COMUNE DI PULA Provincia di Cagliari COD. CIG 0511238EED BANDO DI GARA OGGETTO: gara per l affidamento delle polizze di assicurazione RCA/ARD LIBRO MATRICOLA e INFORTUNI per n 3 anni Periodo 2010/2013.

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PER L ASSEGNAZIONE DI UN NEGOZIO IN VIA LUCA DELLA ROBBIA, 17 - MONZA

AVVISO DI SELEZIONE PER L ASSEGNAZIONE DI UN NEGOZIO IN VIA LUCA DELLA ROBBIA, 17 - MONZA Settore Bilancio, Patrimonio, Programmazione Economica e Tributi a carico del Comune Servizio Valorizzazione Assets AVVISO DI SELEZIONE PER L ASSEGNAZIONE DI UN NEGOZIO IN VIA LUCA DELLA ROBBIA, 17 - MONZA

Dettagli

COMUNE DI CANDELO Provincia di Biella

COMUNE DI CANDELO Provincia di Biella COMUNE DI CANDELO Provincia di Biella BANDO PUBBLICO PER LOCAZIONE LOCALE PER ATTIVITA COMMERCIALI SITO IN CANDELO VIA LIBERTÀ (Locali ex peso pubblico) Criterio di aggiudicazione, offerta economicamente

Dettagli

COMUNITÀ MONTANA VALLE BREMBANA

COMUNITÀ MONTANA VALLE BREMBANA AVVISO D ASTA PUBBLICA PER LA VENDITA DI N. 1 AUTOVETTURA USATA DI PROPRIETA DELLA COMUNITA MONTANA Si rende noto che, in esecuzione della Deliberazione della Giunta Esecutiva n. 3/10 del 17.03.2015 e

Dettagli

COMUNE DI TRINO Provincia di Vercelli SETTORE TECNICO MANUTENTIVO

COMUNE DI TRINO Provincia di Vercelli SETTORE TECNICO MANUTENTIVO COMUNE DI TRINO Provincia di Vercelli SETTORE TECNICO MANUTENTIVO BANDO DI ASTA PUBBLICA PER LA CONCESSIONE IN AFFITTO TRAMITE PATTI IN DEROGA LEGGE 203/1982 DI TERRENI A DESTINAZIONE AGRICOLA DI PROPRIETA

Dettagli

Istituto di Istruzione Secondaria Superiore

Istituto di Istruzione Secondaria Superiore LICEO "Francesco Crispi" TECNICO "Giovanni XXIII" PROFESSIONALE "A. Miraglia" Istituto di Istruzione Secondaria Superiore "Francesco Crispi" Via Presti, 2-92016 Ribera (Ag) Tel. 0925 61523 - Fax 0925 62079

Dettagli

DISCIPLINARE SISTEMA DI QUALIFICAZIONE

DISCIPLINARE SISTEMA DI QUALIFICAZIONE DISCIPLINARE SISTEMA DI QUALIFICAZIONE 1. ENTE AGGIUDICATORE: Nome: Azienda Napoletana Mobilità S.p.A. S Indirizzo : Via G.B. Marino, 1-80125 NAPOLI - Settore: Gare e Appalti Numeri di telefono: +39 0817632104

Dettagli

DISCIPLINARE PER LA CESSIONE DELLA PROPRIETA' DI N. 6 AUTORIMESSE MEDIANTE PERMUTA DI POSTI AUTO.

DISCIPLINARE PER LA CESSIONE DELLA PROPRIETA' DI N. 6 AUTORIMESSE MEDIANTE PERMUTA DI POSTI AUTO. DISCIPLINARE PER LA CESSIONE DELLA PROPRIETA' DI N. 6 AUTORIMESSE MEDIANTE PERMUTA DI POSTI AUTO. Termine di ricezione delle offerte: ore 12,00 del giorno 13 maggio 2016 Modalità di partecipazione e recapito

Dettagli

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA (Artt. 46 e 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445) Il/la sottoscritto/a.

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA (Artt. 46 e 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445) Il/la sottoscritto/a. ISTANZA DI PARTECIPAZIONE E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA (Artt. 46 e 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445) ALLEGATO 6 OGGETTO: Procedura aperta per l affidamento dei servizi assicurativi Il/la sottoscritto/a

Dettagli

MINIMETRO S.P.A. Loc. Pian di Massiano 06143 Perugia. Partita Iva e Codice Fiscale 02327710543 BANDO DI GARA. Procedura Aperta

MINIMETRO S.P.A. Loc. Pian di Massiano 06143 Perugia. Partita Iva e Codice Fiscale 02327710543 BANDO DI GARA. Procedura Aperta MINIMETRO S.P.A. Loc. Pian di Massiano 06143 Perugia Partita Iva e Codice Fiscale 02327710543 BANDO DI GARA Procedura Aperta PROCEDURA APERTA AI SENSI DEL DECRETO LEGISLATIVO 12 APRILE 2006 N. 163 E DI-

Dettagli