utilizzare SpatiaLite

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "utilizzare SpatiaLite"

Transcript

1 Spat i ali t ecook book Aut or e :Al e s s andr ofur i e r i Febbraio 2011 Aut or e :Al e s s andr ofur i e r ia. f ur i e r l qt. i t Que s t ol av or oès ot t ol i c e nz aat t r i but i onshar e Al i k e3. 0Unpor t e d( CCBY SA3. 0)de l l al i c e nz a. Ègar ant i t oi lpe r me s s odic opi ar e,di s t r i bui r ee/omodi f i c ar eque s t odoc ume nt os ot t oit e r mi nide l l a GNUFr e edoc ume nt at i onli c e ns e,ve r s i one1. 3oogniv e r s i ones uc c e s s i v apubbl i c at adal l a Fr e esof t war efoundat i on; s e nz aal c unas e z i onenonmodi f i c abi l e,s e nz at e s t odic ope r t i naes e nz at e s t odiquar t adic ope r t i na.

2 utilizzare SpatiaLite unaguidasempliceeveloceperprincipianti Introduzione / Sommario Febbraio 2011 Dichiarazionediprincipio: in Informatica ci sono dueparolesfortunate: database e SQL. Entrambi i termini condividono una lungaeprofondamenteconsolidata cattivareputazione, lasemplice pronunciadeiloronomicauseràreazionifortementenegative: "troppo complicato", "Non sarò mai in grado di capire tutto questo", "stranezze nerd (robe da informatici schizzati di testa)" e così via Se tutto questo è indiscutibilmente vero per ilsemplicesql, che dire del più esotico Spatial SQL? Ovviamente, questo suona di gran lunga molto più complesso e intimidatorio: si tratta di roba complicatissima esclusivamente per ultra specialisti, che solo pochissimi possono confrontarsi con Spatial SQL, non è cosi? Dimenticatuttoquesto,edaprilatuamente! (Stavoquasiscrivendo: Cazzate! manoncredochel'usoditerminivolgaricontrassegnipositivamente l'inizio di un lavoro) Suppongo che tutti i pregiudizi sono semplicemente la triste conseguenza delle politiche di marketing a lungo praticate. Per molti anni il mercato dei DB è stato dominato da soluzioni proprietarie esageratamente costose: e lospatiladbcostituisce soltanto un ristretto segmento specializzato (ancora più esageratamente costoso) all'interno del mercato generaledei DB. Così il clima di aura sacrale volutamente indimitatorio che circonda le tecnologie DB è stato molto più un una abusata storia di copertura per giustificare prezzi anormalmente elevati piuttosto che a un fatto tecnico oggettivo. Fortunatamente la verità reale è molto diversa: qualsiasipersonaconunanormalepreparazione informatica può facilmenteimparareedusareconsuccessosial'sqlchelospatilasql:nonc'ènulladi difficile,oscuroocomplicatonell'usarli. E quando dico gente professionista non intendo necessariamente sviluppatori, ingegneri informatici o professionisti GIS : Personalmente sono ben consapevole che molti ecologi, ingegneri del traffico, botanici, ingegneri ambientali, zoologi, funzionari della pubblica amministrazione, geologi, geografi, archeologi (e molti altri) possono usare con successo Spatial SQL nelle loro attività quotidiane. Oravoipotetedisporre,nelmodopiùfacileesenzafatica,diun sofisticato,allineatoagli standardedefficace SpatialDBassolutamentelibero. Enonètutto:SpatiaLiteèfortementeintegratonell'ecosistemadelsoftwarelibero.Inoltrepoteteconnettervi immediatamentea unospatialdbades.usandoqgis(unafamosaediffusaapplicazione Gispercomputer).

3 Non credete alle mie affermazioni? Beh, provate da soli: toccate con mano e vedete con i vostri occhi. Cosa potrebbe essere migliore di questo approccio per ottenere una prima esperienza neutrale, obiettiva e imparziale? Seguirequestaguidarichiederàcircaun'oraoduedelvostropreziosotempo:nonèuncompitotroppo impegnativoevoinonsietechiamatiasforzieccezionalmentecomplessi. Spatialiteèassolutamentelibero(neldoppiosignificato:free as a free beer and it's free as a free speech) cosìpotetedareunosguardoveloceallepiùaggiornatetecnologiedispatialsqlnel modo più facile e senza fatica, efficace ed allineato agli standard. Edunavoltacheavretelavostraopinionesullabasediesperienzadiretta,potretedecideredasoliselo SpatialDBpuòessereutile(inunmodoonell'altro)nellavostraattivitàquotidiana. Lastrutturadiquestaguida:pensateaqualchelibrodicucina.Daprimaviaspettatesemplicementedi apprenderequalchepiccolaesempliceconoscenzacirca: pentoleestrumentidicucina:pentole, ciotole, fruste, coltelli, cucchiai, frullini.. ingredientipiùcomuni:uova, pesci, farina, verdure, spezie, frutta di stagione. tecnicheelementaridicucina:bollito, griglia, arrosti, fritture, zuppe. Unavoltacheaveteappresoquestebasilarinozionisieteprontiamisurarviconsemplicimanutrientie gustosipiatti:potetechiamarequestolivellocucina famigliare.permoltepersonequestoèlosforzo massimo:èsufficienteperloro,edabbandonerannoaquestopunto. Mamoltialtriscoprirannochedopotuttocucinareèpiacevoleeveramenteinteressante:questisicuramente richiederannoqualcosadimoltopiùimpegnativo. Ognibuonlibrodicucinasichiuderàpresentandoqualchecomplicatopiattodialta cucina. Puòdarsiche nessunodivoidiventeràmaiunochef, macertamentevidivertireteesareteorgogliosidellavostraabilità culinaria.

4 SpatiaLiteCookbook Febbraio 2011 Indicegenerale 1Strumentietecnicheculinarie Breveintroduzionetecnica pg 7 Periniziare(installazionedelsoftware) Scaricarel'applicazione Scaricareil setdaticampionen Scaricareil setdaticampionen Lanciamospatialite_gui Costruire il tuo primo Spatial Database A proposito di ESRI Shapefilee Tabelle Virtuali Cos'èunoShapefile? Checosaè unoshapefilevirtuale?(etabellevirtuali..) A proposito di codifiche Charset?(e perchè diavolo devo prendermi cura di queste cose.) CosasonoquestiSRID?..nonhomaisentitoquestotermineprimad'ora Tentativodinormalizzareilcaos EseguiamoleprimeinterrogazioniSQL IprimirudimentisulleinterrogazioniSQL Comprenderelefunzionidiaggregazione Lavostraprimainterrogazionespaziale Ancorasulleinterrogazionispaziali:WKTeWKB AvvertenzeWKTandWKT LetabelleMetaDataspaziali VisualizzareunlayerSpatiaLiteinQGis Ingredientidiusocomune 3Cucinafamigliare 3.1 Ricetta #1:CreareunDBbenfatto Ricetta #2:LevostreprimeinterrogazioniJOIN Ricetta # 3: Maggiori informazioni su JOIN Ricetta # 4: ApropositodiVIEW Ricetta # 5: Creazione di una nuova tabella (con annessi e connessi) Ricetta # 6: CreareunanuovacolonnaGEOMETRY SRIDdisponibili TipiGeometrydisponibili ModelliDimensionalidisponibili Ricetta # 7: Inserire,aggiornareecancellare Ricetta # 8: Conoscereivincoli Ricetta # 9: ACIDity:conoscereletransazioni Ricetta # 10: Labellezzadell'indiceR*Treespaziale

5 4Altacucina 4.1 Ricetta # 11:IlGuinessdeiprimati Ricetta # 12:Dintorni Ricetta # 13:Leisole Ricetta # 14:Centri abitati e Comuni Ricetta # 15:Centri abitati strettamente adiacenti Ricetta # 16:FerroviaeComuni Ricetta # 17:Ferrovieecentri abitati Recitta # 18: Zone ferroviarie come Buffers Ricetta # 19: Unione [Merging] dei Comuni in Province e così via Ricetta # 20:vistespaziali (Spatial Views) Unaraffinataesperienzaculinaria:daDijkstra Dolci,liquori,theecaffè 5.1 Suggerimentisullivellodiprestazionidelsistema Importare/esportareShapefile(DBF,TXT,) Linguaggidicollegamento(C/C++,Java,Python,PHP) C / C Java Python PHP

6 Strumentietecnicheculinarie Febbraio 2011 Breve introduzione tecnica Per iniziare (installazione del software) Costruite il vostro primo Spatial DataBase Sugli ESRI Shapefiles e Virtual Tables Che cos'è una codifica di caratteri? Cosa sono questi SRID? Eseguiamo le prime interrogazioni SQL I primi rudimenti sulle interrogazioni SQL Comprendere le funzioni di aggregazione

7 Breve introduzione tecnica Febbraio 2011 Breveintroduzionetecnica:interminitecniciSpatiaLiteèunoSpatial DBMSchesupportastandards internazionaliqualisql92eogc-sfs. Suppongochetuttigliacronimiprecedentisuonerannounpòoscurie(forse)vidisturberanno. Nonpreoccupatevi:moltospessooscurigerghitecnicinascondonoconcettiveramentefacilidaimparare: undbms(data Base Management System)èunsoftwareprogettatopermemorizzareericercaredati genericinelmodopiùefficienteegeneralepossibile.ed assai spesso si tratta di moli di dativeramente enormi. SQL(Structured Query Language)èunlinguaggiostrutturatoadattoamanipolareiDB attraverso comandisqlpotetedeciderecomeorganizzareivostridati.epoteteinserire,cancellaree modificarei vostridatineldb.ovviamentepoteteinterrogareivostridatiinmodomoltoflessibile(edefficiente). OGC-SFS.(Open Geospatial Consortium Simple Feature Specification)consentediestenderele potenzialitàdbms/sqlpergestirespecialitipididatigeometry,consentendodidisporrediuno SpatialDB. SpatiaLitesiappoggiaefaampiousodelfamosoSQLite,unDBMSleggero.Essiagisconoincoppia: SQLiteimplementaunmotoreSQL92,mentreSpatiaLiteimplementailnucleodellostandardOGC SFS. UsandolicombinatiinsiemesiavràuncompletoSpatialDB. SQLite/SpatiaLitenonsibasanosullaarchitetturamoltodiffusaclient-server,essiadottanounapiùsemplice personal architecture.cioèl'interomotoresqlèincorporatoall'internodell'applicazione. Questaarchitetturasempliceepocosofisticatasemplificanotevolmenteognicompitorelativoallagestione deldatabase:potetesemplicementeaprire(ocreare)undatabase-fileesattamentenellostessomodoincui siete abituatiadaprireundocumentoditestoounfoglioelettronico. Nonc'èassolutamentenessunacomplessitàaggiuntivainquesteattività. UnDatabasecompleto(magariunocontenentediversimilionididati)èsemplicemeneteunfileordinario. Lopoteteliberamentecopiare(oanchecancellare)avostropiaceresenzanessunproblema. Enonètutto:queldatabase fileadottaun'architetturauniversalecosìpotetetrasferirel'intero database file dauncomputerall'altrosenzaspecialiaccorgimenti. Icomputerdiprovenienzaedidestinazionepossonoospitareanchesistemioperativicompletamenti differenti: questononhaalcuneffetto,perchèidatabase filessonoportabilisuarchitetturediverse. Chiaramentetuttaquestasemplicitàeleggerezzahauncosto:ilsupportodiSQLite/SpatiaLiteall'accesso concorrente (più accessi contemporanei)èpiuttostorudimentaleepovero. Questoèl'esattosignificatodipersonal DB:ilparadigmasottintesoèsingolo utente/singola applicazione/ stazione di lavoro isolata. 7

8 Seilsupportoadaccessiconcorrentièilvostroproblemaprincipale,alloraSQLite/SpatiaLitenonèlascelta miglioreperlevostrenecessità:unpiùcomplessodbmsclient serverèfortementeconsigliato. InognicasoSQLite/SpatiaLiteèmoltosimileaPostgreSQL/PostGis(uno spatial dbms molto potente eopen source):cosìpoteteliberamentepassaredaunoall'altro(in modo relativamente indolore)asecondadelle vostrerealiesigenze,scegliendoognivoltailmigliorstrumentodausare. Qualchealtroriferimentoutile: SQLite home SpatiaLite home SQL inteso da SQLite (riferimento tecnico) SpatiaLite manuale (versione obsoleta, ma ancor oggi di utile lettura) Old SpatiaLite Tutorial (versione obsoleta, ma ancor oggi di utile lettura) 8

9 Per iniziare (Installazione del software) Febbraio 2011 Questononèunmanualediteoria:questoèunaguidapraticaperprincipiantitotali. L' assuntosottostanteèchevoiignoriatetuttorispettoadbms,sqledanchegis. QuindicominceremoascaricarealcunerisorsedalWebedinizieremoimmediatamentelasessionedilavoro: primoscaricheremoilsoftwarespatialite gui:questoèunsemplicema potentestrumento(supportala grafica,ilmouseecosìvia)cheviconsentediinteragireconundatabasespatialite poiscaricheremoqualcheinsiemedidati,disponibilialpubblico,necessari percostruireildbdausare nelcorsodegliesercizi. Scarica l'applicazione Avviare il browser Web e accedere alla home SpatiaLite: La versione attuale (gennaio 2011) è v rc4, e si può ottenere file binari eseguibili da: Comeovviol'organizzazionedelsitodeidownloadcambiaditantointanto,cosìgliindirizziprecedentipossono diventarefacilmenteobsoleti.puòsuccederepergliutentilinuxdidovercompilareibinaridirettamente dai sorgenti:intalecasoleggeteattentamentelenotedirilascioprimadiiniziare. Scarica il set dati campione n. 1 Ilprimoinsiemedidaticheuseremoèilcensimentoitaliano2001,cortesementefornitodall' ISTAT( l' ente statisticoitaliano). Punta il tuo browser web su e quindi scaricare i seguenti file: Censimento Regioni ( Regions ): Censimento Province ( Counties ): Censimento Comuni ( Local Councils ): Scarica il set di dati campione n. 2 IlsecondoinsiemedidatinecessarioèGeoNames,unacollezionemondialediCentri Abitati (Populated Places). Cisonodiverseversionidiquestidati:noiuseremocities 1000(ogni luogo nel mondo con più di 1000 persone): 9

10 Lanciamospatialite_gui Il spatialite_gui non richiede alcuna installazione: è sufficiente decomprimere l'immagine compressa che avete appena scaricato e fare clic sull'icona di lancio. Questo è tutto. 10

11 Febbraio 2011 Costruire il tuo primo Spatial Database Bene,aveteappenaavviatolavostraprimasessionedilavoroconSpatiaLite:comepotetenotare,nonc'ènessun DBalmomentoconnesso. 11

12 cosìcreereteeviconnetteretealnuovodb:dovetesemplicemente premereilcorrispondentebottonedalla barradeglistrumenti(appariràunafinestradidialogoper l'aperturadifiles)edefiniteunnomeper ilfile. Solo per l'uniformità, si prega di chiamare questo DB come Italy.sqlite Comepotetenotare,subitodopolacreazioneilDBcontienegiàparecchietabelle:sonotuttetabelledi sistema(diciamometatabelle),cioètabellenecessarieagarantirel' amministrazioneinterna. Almomento,lamigliorsceltadafareèsemplicementeignorarledeltutto(sietedeiprincipianti,no?siate pazienti,perfavore).inognicaso,orasieteconnessiadundbvalido,cosìpoteteoracaricareilprimo insiemedidati:premeteilbottonevirtualshapefilenellabarradeglistrumenti,equindiselezionateilfile com2001_s. 12

13 Appariràunafinestradidialogo:selezionateperfavoreesattamenteilsettaggioevidenziatosopraeconfermate. Esamineremotuttoquestoinmaggiordettagliosuccessivamente: perorafidatevidellamiaautorità,copiate diligentementeivalorisuggeritisenzacercaredicapire:sonodeivalorimagiciperoraedètutto. Unavoltacaricatol' insieme com2001_spotetecontinuare(usandosemprelostessosettaggio)ecaricare entrambiifilesprov2001_sereg2001_s. 13

14 Ilvostrodatabasedovrebbeassomigliareaquesto:usandolavistaadalberoallasinistradelvideoè davvero facileesaminareletabelle(elecolonneinognitabella). OrasieteprontipercompletarelamessaapuntoinzialedelDB:premeteilbottoneVirtualCSV/TXTedella barradeglistrumenti,eselezionateilfile cities1000.txt. 14

15 Appariràunafinestradidialogo:selezionateperfavoreesattamenteisettaggivisualizzatisopraeconfermate. Questafinestradidialogoassomigliamoltoaquellacheavetegiàusatoperconnettervia VirtualShapefiles, manonèidentica.ancheinquestocasoesamineremopiùtardiidettaglirelativi. Bene:adessoavetetreinsiemididatiprontidainterrogare:maètempodispiegaremegliocosastiamoperfare. 15

16 A proposito di ESRI Shapefilee Tabelle Virtuali Febbraio 2011 Cos'èunoShapefile? Shapefileèunsemplice,elementareformatodifileGIS(datigeografici)inventatomoltianniorsonodaESRI: benchèinizialmentenatoinunambienteproprietario, questoformatoèstatosuccessivamenteresopubblicoe completamentedocumentato,cosìèpraticamentequasiunformatostandard aperto. E'piuttostovecchioadesso,maèuniversalmentesupportato. CosìrappresentalalinguafrancacheogniapplicazioneGISsicuramenteconosce:enondevesorprendere, SHPèlargamenteusatoperscambioneutraledidatifrapiattaformediverse. Ilnomestessoèabbastanza fuorviante:dopotutto,shapefilenonèunsemplicefile.almeno3filesdistinti sononecessari(identificatidaisuffissi.shp.shx.dbf):seancheunsolofilemanca(malnominato / spostato / corrotto / qualcos' altro),l'intero set è corrottoedinusabile. Qualche ulterioreutileriferimento: introduzione) Che cosa è un shapefile virtuale (e tabelle virtuali)? SpatiaLite supportaundrivervirtualshapefile:cioèhalacapacitàdiconsentireaccessisql(inmodalitàdi solalettura)perunshapefileesterno,senzabisognodicaricarealcundatoneldbstesso. Questoèdavveroutileduranteipassipreliminariallacostruzionedeldatabase(comenelnostrocaso). SQLite/SpatiaLitegestisceparecchialtridriverVirtualcomeilVirtualCSV/TXT,ilVirtualDBFecosìvia Comunque,attenti:leTabelleVirtualsoffronodiparecchielimitazioni(esonospessomoltopiùlentedeidati memorizzatiall' internodeldb),pertantononsonoda prendere in cosiderazioneperlavoridiproduzione seri. 16

17 Febbraio 2011 A proposito di codifiche Charset checos'èunacodificadicaratteri?(eperchèdiavolodevoprendermicuradiquestecose) Dettomoltosemplicemente:ognicomputerèinrealtàunastupida macchinabasatasuunmucchiodisordinato disilicio:possiedequalchecapacitàdicapiresemplicioperazioniaritmeticheebooleane,maèassolutamente incapacedipadroneggiareiltesto. Poteteaverememorizzatodaqualchepartedelvostrocervellol' errataconvinzionecheuncomputerpossa realmentetrattaredeltesto,maquestononèesattamentevero. Peresserepiùprecisi,èpiuttostoungiocodiprestigiofinalizzataad ingannare te, stupido essere umano, che ti fidi dei tuoi sensi limitati:ognicomputermanipolasemplicementecifre,leunitàperiferiche(video,tastiera, stampante..)sonoespressamenteprogettateperdarvil'(illusoria)impressionecheilvostropcconosca effettivamenteiltesto. Tuttoquestoèunprocessoassolutamenteconvenzionale: voiedilvostropcdoveteessered' accordo su qualetabelladicorrispondenzadebbaessere utilizzatapertrasformareoscuresequenzedigitaliinparole leggibili. Interminitecnici,questaconvenzionaletabelladicorrispondenzaènotacomeCharsetEncoding. QuantialfabetidifferentisonousatisullaTerra?centinaiaecentinaiaLatino,Greco,Cirillico,Ebraico,Arabo, Cinese,Giapponeseemolti altriedinconformitàaquesto,centinaiaecentinaiadicharsetencodingsdiversi sonostatidefinitiduranteglianni(voisapete:l'industriaelettronica/informaticaèfondatasuunaincontrollata proliferazionedistandardincongruenti). SQLite/SpatiaLiteinternamenteusasemprelacodificaUTF 8, cheèuniversale(cioèpotetesalvarecon sicurezzaqualsiasialfabetoconosciutonellostessodbnellostessomomento):sfortunatamente,shapefiles (emoltialtriinsiemididati,comeifilessvc/txt)non utilizzano la codifica UTF 8(essiusanoinvece alcunecodifichenazionali),cosìsieteobbligatiascegliereesplicitamenteilcharsetencodingdausarequando doveteimportare(oesportare)qualsiasidato.sonodispiaciuto diquestasituazione,ma purtroppo questa è la dura realtà dei fatti. Comunque,consideriamotuttoquestononcomeunagrandecomplicazione,macomeunagranderisorsa:in questomodosaretecapacidiimportare/esportarecorrettamentequalsiasi datasetda qualsiasiesoticopaesenon latinoprovenga,comeisraele,giappone,vietnam,greciaorussia. Edopotutto, essereingradodivisualizzarestringheditestodimoltialfabeti(comequelloseguente)puòfar diventareivostriamiciverdidall'invidia:roma,ρώμη,рим, Alcuniutiliriferimentiulteriori: (semplice introduzione) (riferimento tecnico) 17

18 Cosa sono questi SRID? Febbraio 2011 non ho mai sentito questo termine prima d'ora Cosasonoquesti SRID? Non ho mai sentito questo termine prima d'ora IlpianetaTerraèunasferanonesattamente,ilpianetaTerrahaunaformaellissoidica(leggermente schiacciataaipoli)ohno,ètuttosbagliato:ilpianetaterranonhaunaformageometricaregolare,inrealtà sitrattadiungeoide. Tutteleaffermazioniprecedentipossonoessereassuntepervere,maadifferentilivellidiapprossimazione. Vicinoall' Equatoreledifferenzefralasferael' ellissoidesonopiuttostopiccoleequasinonsivedono ma vicinoaipolitalidifferenzediventanopiùgrandiecomincianoafarsisentire. Permoltenecessitàpraticheledifferenzefraunellissoideedungeoidesonomoltopiccole:maperlanavigazione diunaereomobilealargoraggio(opeggio,perilposizionamentodeisatelliti), questoètroppogrossolanoed offreunaapprossimazioneinaccettabile. 18

19 Inognicaso,qualsiasisialaveraformadellaTerra,laposizionediognipuntodellasuperficiedelpianetapuò esseredeterminataprecisamentemisurandodueangoli:longitudineelatitudine. PerdefinireunSistemadiRiferimentoSpazialecompleto[SpatialReferenceSystem,akaSRS]usiamoi Poliel'Equatore(chedopotuttosonoluoghinotevoliperlelorointrinsecheproprietàastronomiche): scegliereunmeridianodiriferimento[meridiano Fondamentale]èd'altraparteassolutamenteconvenzionale: madamoltisecoli(britanniarulethewaves)adottareilmeridianodigreenwichèunasceltaovvia. OgniSRSbasatosucoordinatelong latènotocomesistemageografico[geographicsystem]. UsareunSistemaGeograficovigarantiscesicuramentelamassimaprecisioneedaccuratezza:masfortunatamente questocomportafatalmentealcuniindesiderabilieffetticollaterali: ifoglidicarta(eglischermideivideo)sonoassolutamentepiatti essinonassomiglianopernullaaduna sfera l'usodegliangolirendelamisuradelledistanzeedelleareemoltodifficileepocointuitiva. Perciòdamoltisecoliicartografihannoinventatoparecchisistemi(convenzionali)che permettonodi rappresentaresuperficisferichesuunapiano:nessunodiloroèilmiglioreinassoluto. Tuttiintroduconoqualchegradodiapprossimazioneedideformazione:lasceltadell'unoodell'altro implica unpercorsoassolutamentearbitrarioeconvenzionale:unaproiezionecartograficaadattaa rappresentare piccoleporzionidellaterrapuòfacilmenteessereinadattaarappresentareterritorimolto vasti, e viceversa. CiaddentriamoadesaminaresubitolaproiezionecartograficaUTM [UniversalTransverseMercator], semplicementeperchèèlargamenteusata. 19

20 Sembrachequestaproiezioneintroducagraviedinaccettabilidistorsioni:maseprestateattenzionealfuso centrale,viaccorgereteimmediatamentecheutmpermettediavereunaquasiperfettaproiezionepianadi eccellentequalità. In ognicasoquestohauncertoprezzo:ilfusocentraledeveesseremoltostretto(diciamo,deveestendersiper pochigradidaognilato).appenailfusodiventapiùlargo,ledistorsionidiventanomoltopiùgrandiedevidenti. Pertutteleconsiderazioniprecedenti,ilsistemaUTMdefinisce60zonestandard,ognunaestesaper6gradi esattidilongitudine. L'accorpamentodiduefusiadiacenti(12gradi)ovviamenteriducel'accuratezza,marimaneaccettabileper moltenecessitàpratiche:andare oltrequesti limitiproducerisultatidavverocattivi,edeveessereassolutamente evitata. Tentativodinormalizzareilcaos DurantegliultimiduesecoliogniStatoNazionalehaintrodottoalmenoun(emoltospesso,piùdiuno)sistema diproiezionecartograficaerelativosrs:ilrisultatocomplessivoèassolutamentecaotico(edavverodifficile dagestire). Fortunatamente,unostandardinternazionaleèlargamenteusatoperrenderepiùagevolelagestionedeiSistemi diriferimentospaiale:laeuropeanpetroleumsurveygroup[epsg]mantieneungrandearchiviomondiale dioltre3,700vocidiverse. Moltidiquestisonooggiobsoleti,egiocanosemplicementeunruolostorico moltialtrisonoutilisoloentro piccoliconfininazionali. Comunque,questaèunastraordinariaraccolta. Edognisingolainformazionedell' archivioepsgèunivocamenteidentificatadalsuocodicenumericoide daunnomedescrittivo,cosìdaevitareognipossibileconfusioneeambiguità. OgniSpatialDBMSrichiedequalchecodiceSRIDspecificatoperogniGeometry:maquestocodiceSRIDè semplicementeilriferimentospaziale [SpatialReferenceID],e(fortunatamente)coincideconil corrispondenteepsgid. ProprioperfacilitarviacapiremeglioquestocaosdegliSRID,questaèunalistaquasicompletadiSRIDspesso usatiinuna(piccola)nazionecomel'italia: 20

21 EPSG SRID Nome Note 4326 WGS 84 Geografico [ lung at ]; mondiale usatodaglistrumentigps Monte Mario / Italia zona 1 obsoleto (1940), ma ancora comunementeusato Monte Mario / Italia zona ED50 / UTM zone 32N ED50 / UTM zone 33N superato e raramente utilizzato: European Datum WGS 84 / UTM zone 32N WGS 84 / UTM zone 33N WGS84, adotta la proiezione piana UTM ETRS89 / UTM zone 32N ETRS89 / UTM zone 33N evoluzione di WGS84: standard ufficiali dell'ue E gli esempi che seguono possono aiutare a comprendere ancora meglio: Città SRID Coordinate X (longitudine) Y (latitudine) Milano Roma Come si può facilmente notare: lecoordinatewgs84[4326]sonoespresseingradidecimali,perchèquestoèun SistemaGeografico basato direttamentesuangolilong lat. inveceognialtrosistemaadottacoordinateespresseinmetri:sonotuttiproiettati,cioèsistemipiani. ivaloriysiassomiglianointuttiisistemipianisrs: nonc' èdastupirsi,perchèquestovalore rappresentasemplicementeladistanzadall' Equatore. ivalorixsonomoltodiversiperchèidiversisrsadottanoorigini(falseeasting)dicomodo:cioèessi collocanoilloromeridianodiriferimento[primemeridian]indifferentiposti (convenzionali). comunque,ognisrsbasatosuutmdàvaloristrettamentecollegati,perchètutticondividonolo stesso fusoutmzona32. le(piccole)differenzechepotetenotarefradiversisrsbasatisuutmpossonoesserefacilmentespiegate: ilfusoutmzona32èsemprelostesso,mal' ellissoidesottostantecambiaognivolta. Ottenereunamisuraprecisapergliassidell'ellissoidenonèuncompitofacile:e,ovviamente,nelcorso deltempo,diversi,sempremiglioriepiùaccuratestimesonostate progressivamenteadottate. 21

22 Distanza tra intercurring Roma e Milano SRID Calcolato Distanza Great Circle Geodetico Edorapossiamovederecomel' usodeidiversisrsinfluenzaledistanze: lecoordinatelong latdelsistemageografico WGS84[4326]darannounamisuraingradidecimali [non cosi utile, davvero ] tuttiglialtridannounamisuradelladistanzaespressainmetri: comunque,comepotetevedere,i numeri nonsonoesattamente gli stessi. conilsistemagreatcircleledistanzesonocalcolateassumendochelaterrasiaesattamenteunasfera: equestaovviamenteèlastimapeggiorechepossiamoavere. d' altrocantoledistanzenelsistemageodesicsonocalcolatedirettamentesull'ellissoidedi riferimento. Conclusioni:Noncisonomisureesatte. Maquestononèpernientesorprendentenellescienzefisicheenaturali:ognivaloremisuratoèintrinsecamente affettodaerroriedapprossimazioni. Edogni valorecalcolatosaràinesorabilmenteaffettodaerroridi arrotondamentoetroncamento.cosìnumeriassolutamenteesattisemplicementenonesistononelmondoreale: doveteesserecoscientichepotetedisporresoltantodivaloripiùomenoapprossimati.maalmeno,potete assicurarvidiridurretaliapprossimazioninelmigliormodopossibile. 22

23 Febbraio 2011 Eseguiamo le prime interrogazioni SQL 23

24 Potete seguire due diverse metodologie per interrogare una tabella DB: 1. potete usare la voce di menu Query Table [Interrogare la tabella] (a) questa è sicuramente la strada più facile e veloce, del tutto amichevole (b) dovete semplicemente premere con il bottone destro del mouse sopra la tabella voluta, così apparirà un menu contestuale. (c) potete semplicemenete usare il bottone più in basso per scorrere i risultati su e giù a vostro piacimento (d) comunque questo metodo è piuttosto meccanico, e non vi consentirà di sfruttare SQL al meglio delle sue possibilità. 2. in alternativa potete scrivere a mano qualsiasi comando SQL nel riquadro superiore, e quindi premere il bottone Execute (a) questo è il metodo più difficile: voi siete responsabili di quello che state facendo (anche sbagliando) (b) ma in questo modo potete avvantaggiarvi della impressionante potenza di fuoco di SQL. 24

25 Avrete sicuramente notato nell' immagine precedente che la colonna Geometry riporta semplicemente un anonimo BLOB GEOMETRY: questo è lungi dall'essere soddisfacente. Ma potete avere una più ricca presentazione di ogni Geometry semplicemente premendo il tasto destro del mouse sopra il valore corrispondente, quindi selezionando la voce di menu BLOB explore. SELECTCOL002ASname, COL006ASlongitude, COL005ASlatitude, MakePoint(COL006,COL005,4326)ASgeom FROMcities1000 WHERECOL009='IT' 25

26 PoteteprovarecomefunzionaSQLconilmetodomanualeusandoquestocomandoSQL: bastacopiarlo, quindiinserirlonell' appositopannello,epremereilbottoneexecute. Unabreveevelocespiegazione: latabellacities1000contieneognicentroabitato[populated place] nelmondo visonomoltecolonneinquestatabella,edillorosignificatopuòrisultarepiuttostooscuro(potetetrovare unadocumentazionecompletaperquestosuhttp://www.geonames.org/)maperadessopotetefidarvi della miaautorità COL002contieneilnomediognilocalitàabitata. COL006contienelacorrispondentelongitudine(espressaingradidecimali) COL005èlacorrispondentelatitudine MakePoint()èunafunzioneSpatialchecostruisceunageometriaditipopuntodallecorrispondenti coordinate COL009contieneilcodice del Paese[Countrycode] dettomoltosemplicemente,laclausola WHEREfiltreràirisultaticosìdaescluderetutte lelocalitàaldi fuori dall' Italia. Bene,sipresumesiatesufficientementeabiliperiniziareseriamenteillavoro. NelladiapositivasuccessivainizieremoadesplorareilmisteriosomondodiSQLeSpatialSQL. 26

Introduzione. Dati di una stessa localizzazione permette di ridurre ridondanza e duplicazioni. I costi ne sono diminuiti.

Introduzione. Dati di una stessa localizzazione permette di ridurre ridondanza e duplicazioni. I costi ne sono diminuiti. Database Spaziale Introduzione Dati di una stessa localizzazione permette di ridurre ridondanza e duplicazioni. I costi ne sono diminuiti. Principio del repository: applicazioni indipendenti che accedono

Dettagli

Esercitazione su PostGIS. Claudio Rocchini Istituto Geografico Militare

Esercitazione su PostGIS. Claudio Rocchini Istituto Geografico Militare Esercitazione su PostGIS Claudio Rocchini Istituto Geografico Militare Introduzione Postgres con PostGIS è un database server professionale Open Source e Gratuito Il supporto spaziale è veramente completo

Dettagli

Geo-Database. Strumenti e tecniche per la gestione efficiente e scalabile di basi di dati geografiche

Geo-Database. Strumenti e tecniche per la gestione efficiente e scalabile di basi di dati geografiche Geo-Database Strumenti e tecniche per la gestione efficiente e scalabile di basi di dati geografiche Corso di Sistemi Informativi Territoriali Avanzati UD10 Corso di Laurea Magistrale in Pianificazione

Dettagli

1.0.4. PostGIS. L'estensione geografica a PostgreSQL

1.0.4. PostGIS. L'estensione geografica a PostgreSQL 1.0.4 PostGIS L'estensione geografica a PostgreSQL Obiettivi Fornire una conoscenza di base su PostGIS dal punto di vista funzionale Presentare le principali interrogazioni SQL su oggetti PostGIS Fornire

Dettagli

Sistemi Informativi e Basi di Dati. Laurea Specialistica in Tecnologie di Analisi degli Impatti Ecotossicologici. Docente: Francesco Geri

Sistemi Informativi e Basi di Dati. Laurea Specialistica in Tecnologie di Analisi degli Impatti Ecotossicologici. Docente: Francesco Geri Sistemi Informativi e Basi di Dati Laurea Specialistica in Tecnologie di Analisi degli Impatti Ecotossicologici Docente: Francesco Geri Dipartimento di Scienze Ambientali G. Sarfatti Via P.A. Mattioli

Dettagli

GIS e Geo WEB: piattaforme e architetture. Docente: Cristoforo Abbattista email: abbattista@planetek.it

GIS e Geo WEB: piattaforme e architetture. Docente: Cristoforo Abbattista email: abbattista@planetek.it GIS e Geo WEB: piattaforme e architetture Docente: Cristoforo Abbattista email: abbattista@planetek.it III lezione Componenti e linguaggi GIS e Geo WEB: piattaforme e architetture Vediamo un po Demo PostgreSQL

Dettagli

Geografia libera con PostgreSQL: PostGIS come base di una infrastruttura di dati geografici

Geografia libera con PostgreSQL: PostGIS come base di una infrastruttura di dati geografici con PostgreSQL: PostGIS come base di una infrastruttura di dati geografici - venturato@faunalia.it Paolo Cavallini, Walter Lorenzetti - www.faunalia.it PostGIS Prima giornata nazionale dedicata a PostgreSQL

Dettagli

Software AutoCAD Map 3D - Lezione 1 Caricare, visualizzare e consultare dati vettoriali

Software AutoCAD Map 3D - Lezione 1 Caricare, visualizzare e consultare dati vettoriali Software AutoCAD Map 3D - Lezione 1 Caricare, visualizzare e consultare dati vettoriali 0) Premessa Come abbiamo accennato nella Lezione 0, AutoCAD Map 3D nasce sulla base del noto software AutoCAD, per

Dettagli

Introduzione Digitalizzazione Gestione tabella attributi Esercitazione. Dati vettoriali. Digitalizzazione - editing - gestione attributi

Introduzione Digitalizzazione Gestione tabella attributi Esercitazione. Dati vettoriali. Digitalizzazione - editing - gestione attributi Digitalizzazione - editing - gestione attributi Introduzione a QGIS, software free & Open Source per la gestione di dati territoriali Genova, 26 marzo 2013 Introduzione Si entra ora nello specifico dell

Dettagli

Esercitazione query in SQL L esercitazione viene effettuata sul database viaggi e vacanze che prevede il seguente modello E/R:

Esercitazione query in SQL L esercitazione viene effettuata sul database viaggi e vacanze che prevede il seguente modello E/R: Esercitazione query in SQL L esercitazione viene effettuata sul database viaggi e vacanze che prevede il seguente modello E/R: Si consiglia di creare il data base, inserire i dati nelle tabelle, provare

Dettagli

Introduzione. Un database normale. Una query di tipo spaziale. Utilizzo dei dati spaziali di Oracle

Introduzione. Un database normale. Una query di tipo spaziale. Utilizzo dei dati spaziali di Oracle Introduzione Utilizzo dei dati spaziali di Oracle Claudio Rocchini Istituto Geografico Militare Adesso che abbiamo un insieme interessante di dati, proviamo a fare qualche interrogazione. Per far questo

Dettagli

Prima Lezione: Costruire una mappa

Prima Lezione: Costruire una mappa Prima Lezione: Costruire una mappa I tipi di informazione geografica disponibili Navigazione nella mappa Coordinate e scala Vista panoramica Introduzione ai GIS GIS significa Sistema Informativo Geografico

Dettagli

PostgreSQL, PostGIS e software ausiliari

PostgreSQL, PostGIS e software ausiliari PostgreSQL, PostGIS e software ausiliari Fabio Zottele SIG Fondazione E. Mach Marco Ciolli DICA Università degli Studi di Trento Trento, venerdì 24 giugno 2011, CORSO GEODATABASE Software... PostGIS integra

Dettagli

Software AutoCAD Map 3D - Lezione 4 I sistemi di coordinate usati in Italia: conversioni

Software AutoCAD Map 3D - Lezione 4 I sistemi di coordinate usati in Italia: conversioni Software AutoCAD Map 3D - Lezione 4 I sistemi di coordinate usati in Italia: conversioni 0) Premessa Con questa Lezione cercheremo di illustrare un aspetto molto importante, ma purtroppo poco conosciuto

Dettagli

Lezione 8. Metadati, Viste e Trigger

Lezione 8. Metadati, Viste e Trigger Lezione 8 Metadati, Viste e Trigger Pag.1 Metadati e catalogo di sistema I metadati sono dati a proposito dei dati (quali tabelle esistono?, quali campi contengono?, quante tuple contengono?, ci sono vincoli

Dettagli

1 Tassellamento vettoriale procedura di semplificazione e formato documenti JSON

1 Tassellamento vettoriale procedura di semplificazione e formato documenti JSON 1 Tassellamento vettoriale procedura di semplificazione e formato documenti JSON Nel progetto Inno viene utilizzato il JSON, la rappresentazione delle geometrie segue un formato proprio. I tasselli seguono

Dettagli

Progettare un Database Geografico con UML

Progettare un Database Geografico con UML Progettare un Database Geografico con UML Claudio Rocchini (rockini@tele2.it) Istituto Geografico Militare Introduzione In questa breve nota si vuole introdurre i principi di progettazione tramite il linguaggio

Dettagli

La guida super semplice per usare e fare marketing su Pinterest - parte seconda

La guida super semplice per usare e fare marketing su Pinterest - parte seconda La guida super semplice per usare e fare marketing su Pinterest seconda parte Di Articolo originale: The Super Simple Guide to Using and Marketing Through Pinterest - Part Two 3 Febbraio 2012 http://www.searchengineguide.com/jennifer-cario/the-super-simple-guide-to-usingand-mark-1.php

Dettagli

OpenStreetMap +OpenLayers

OpenStreetMap +OpenLayers OpenStreetMap +OpenLayers realizziamo le nostre mappe dinamiche, interattive, libere! Carmine De Rosa 24 ottobre 2014 - Università di Salerno Agenda Cos'è OpenStreetMap? Le differenze con Google Map Maker

Dettagli

I GIS liberi. www.gfoss.it. Paolo Cavallini presidente GFOSS.IT cavallini@gfoss.it. Flavio Rigolon socio GFOSS.IT flavio.rigolon@gmail.

I GIS liberi. www.gfoss.it. Paolo Cavallini presidente GFOSS.IT cavallini@gfoss.it. Flavio Rigolon socio GFOSS.IT flavio.rigolon@gmail. IGISliberi PaoloCavallini presidentegfoss.it cavallini@gfoss.it FlavioRigolon sociogfoss.it flavio.rigolon@gmail.com www.gfoss.it Graziea:EmiliaVenturato,LeonardoLami,WalterLorenzetti,lacomunità GIS GeographicInformationSystem(software)

Dettagli

Introduzione ad ArcView

Introduzione ad ArcView Introduzione ad ArcView A. Albertella F. Migliaccio Politecnico di Milano - Campus Leonardo Piazza Leonardo da Vinci 32, Milano alberta@geo.polimi.it federica@geo.polimi.it 18-21 febbraio 2002 Introduzione

Dettagli

Per chi ha la Virtual Machine: avviare Grass da terminale, andando su Applicazioni Accessori Terminale e scrivere grass

Per chi ha la Virtual Machine: avviare Grass da terminale, andando su Applicazioni Accessori Terminale e scrivere grass 0_Iniziare con GRASS Avvio di Grass e creazione della cartella del Database di GRASS Per chi ha la Virtual Machine: avviare Grass da terminale, andando su Applicazioni Accessori Terminale e scrivere grass

Dettagli

SISTEMI INFORMATIVI GEOGRAFICI E PIANIFICAZIONE TERRITORIALE

SISTEMI INFORMATIVI GEOGRAFICI E PIANIFICAZIONE TERRITORIALE PRESENTA: SISTEMI INFORMATIVI GEOGRAFICI E PIANIFICAZIONE TERRITORIALE Con il patrocinio di PROGRAMMA DEL CORSO (50 ORE) LEZIONE 1 Sabato 19 novembre 2011 Ore 8:30-10:30 - presentazione del corso - Introduzione

Dettagli

Appunti di MySql. Evoluzione di un tutorial di base di mysql, scritto da Etel Sverdlov.

Appunti di MySql. Evoluzione di un tutorial di base di mysql, scritto da Etel Sverdlov. Appunti di MySql Evoluzione di un tutorial di base di mysql, scritto da Etel Sverdlov. Indice generale avviare la shell mysql...2 comandi SQL per la gestione del database (DDL)...2 visualizzare l'elenco

Dettagli

SISTEMI INFORMATIVI GEOGRAFICI E PIANIFICAZIONE TERRITORIALE

SISTEMI INFORMATIVI GEOGRAFICI E PIANIFICAZIONE TERRITORIALE PRESENTA: SISTEMI INFORMATIVI GEOGRAFICI E PIANIFICAZIONE TERRITORIALE II EDIZIONE ANNO 2012 Con il patrocinio di Presso la sala conferenze Hotel Dragonara, Via Pietro Nenni 280, 66020 San Giovanni Teatino

Dettagli

DBMS (Data Base Management System)

DBMS (Data Base Management System) Cos'è un Database I database o banche dati o base dati sono collezioni di dati, tra loro correlati, utilizzati per rappresentare una porzione del mondo reale. Sono strutturati in modo tale da consentire

Dettagli

Metodi per la Gestione dei Dati (lezioni di laboratorio)

Metodi per la Gestione dei Dati (lezioni di laboratorio) Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Facoltà di Scienze della Comunicazione e dell Economia Corso di Laurea in Comunicazione e Marketing Titolare del corso: ing. Stefano SETTI Lezioni di laboratorio

Dettagli

Database Spaziali: PostGIS

Database Spaziali: PostGIS Database Spaziali: PostGIS Alessia Saggese asaggese@unisa.it Outline Database Spaziali PostGis Applicazioni di video retrieval: Traj3D I DATABASE SPAZIALI Le operazioni sui dati Sui record si compiono

Dettagli

Manuale utente Volta Control

Manuale utente Volta Control Manuale utente Volta Control www.satellitevolta.com 1 www.satellitevolta.com 2 Volta Control è un tool che permette la progettazione, l implementazione e la gestione di database Cassandra tramite interfaccia

Dettagli

Strumenti per la gestione dell'informazione geografica

Strumenti per la gestione dell'informazione geografica Strumenti per la gestione dell'informazione geografica Seminario Apriti Software! Il software libero per gli ingegneri Michele Beneventi Cagliari, 15 aprile 2011 Struttura di base di una IDT Modello minimale

Dettagli

Introduzione a Quantum GIS (QGIS) - passaggio dal software ArcView 3.x a software GIS OpenSource

Introduzione a Quantum GIS (QGIS) - passaggio dal software ArcView 3.x a software GIS OpenSource Introduzione a Quantum GIS (QGIS) - passaggio dal software ArcView 3.x a software GIS OpenSource I servizi OGC Forestello Luca - Niccoli Tommaso - Sistema Informativo Ambientale AT01 http://webgis.arpa.piemonte.it

Dettagli

Il linguaggio SQL: viste e tabelle derivate

Il linguaggio SQL: viste e tabelle derivate Il linguaggio SQL: viste e tabelle derivate Sistemi Informativi L-A Home Page del corso: http://www-db.deis.unibo.it/courses/sil-a/ Versione elettronica: SQLd-viste.pdf Sistemi Informativi L-A DB di riferimento

Dettagli

DB2 Universal Database (UDB) DB2 Universal Database (UDB)

DB2 Universal Database (UDB) DB2 Universal Database (UDB) DB2 Universal Database (UDB) Sistemi Informativi L-A Home Page del corso: http://www-db.deis.unibo.it/courses/sil-a/ Versione elettronica: DB2Presentazione2009.pdf Sistemi Informativi L-A DB2 Universal

Dettagli

Il pulante cancella singoli file dalla lista dei file da trasformare, mentre il pulsante cancella l'intera selezione.

Il pulante cancella singoli file dalla lista dei file da trasformare, mentre il pulsante cancella l'intera selezione. 1. MapConverter 1.1. Le proiezioni Il software MapConverter permette di effettuare trasformazioni geografiche di punti, file shape, o gruppi di file fra diversi sistemi di proiezione. All'avvio del programma

Dettagli

Il sistema IBM DB2. Sistemi Informativi T. Versione elettronica: L01.1.IntroduzioneDB2.pdf

Il sistema IBM DB2. Sistemi Informativi T. Versione elettronica: L01.1.IntroduzioneDB2.pdf Il sistema IBM DB2 Sistemi Informativi T Versione elettronica: L01.1.IntroduzioneDB2.pdf IBM DB2 Il DBMS relazionale IBM DB2 è il prodotto di punta dell IBM per la gestione di basi di dati relazionali

Dettagli

Master 2009 Georeferenziazione di Raster

Master 2009 Georeferenziazione di Raster Master 2009 Georeferenziazione di Raster Claudio Rocchini Istituto Geografico Militare Introduzione I formati raster memorizzano i valori delle celle, il numero di righe e colonne della griglia (a volte

Dettagli

Tool. Basi di Dati e Sistemi Informativi Prof. Marco Di Felice Dott.sa Sara Zuppiroli A.A. 2012-2013

Tool. Basi di Dati e Sistemi Informativi Prof. Marco Di Felice Dott.sa Sara Zuppiroli A.A. 2012-2013 Tool Basi di Dati e Sistemi Informativi Prof. Marco Di Felice Dott.sa Sara Zuppiroli A.A. 2012-2013 Basi di Dati e Sistemi Informativi () PostgreSQL A.A. 2012-2013 1 / 26 Gli strumenti che vedremo Basi

Dettagli

User Tools: DataBase Manager

User Tools: DataBase Manager Spazio di lavoro Per usare T-SQL Assistant selezionare il link Simple Query e spostare a piacere la piccola finestra dove un menu a tendina mostra i diversi comandi SQL selezionabili, il pulsante Preview

Dettagli

RELAZIONE SCRITTA RELATIVA AL PROGRAMMA DI GESTIONE TABELLA ATTORI

RELAZIONE SCRITTA RELATIVA AL PROGRAMMA DI GESTIONE TABELLA ATTORI Nicoletta Barbaro 4C Mercurio TRACCIA DEL PROBLEMA: RELAZIONE SCRITTA RELATIVA AL PROGRAMMA DI GESTIONE TABELLA ATTORI Un'azienda che distribuisce film in formato dvd chiede ad una software house(4c mercurio)

Dettagli

Mini GIS a costo zero (per i Comuni) (Introduzione al GIS con strumenti Open e/o free)

Mini GIS a costo zero (per i Comuni) (Introduzione al GIS con strumenti Open e/o free) Mini GIS a costo zero (per i Comuni) (Introduzione al GIS con strumenti Open e/o free) Augusto Scatolini (webmaster@comunecampagnano.it) Ver. 1.0 Marzo 2011 SIT è l'acronimo italiano di Sistema Informativo

Dettagli

Basi di dati. Il Linguaggio SQL. K. Donno - Il Linguaggio SQL

Basi di dati. Il Linguaggio SQL. K. Donno - Il Linguaggio SQL Basi di dati Il Linguaggio SQL Data Definition Language (DDL) Data Definition Language: insieme di istruzioni utilizzate per modificare la struttura della base di dati Ne fanno parte le istruzioni di inserimento,

Dettagli

Basi di dati Il linguaggio SQL

Basi di dati Il linguaggio SQL Basi di dati Il linguaggio SQL teoria e pratica con Microsoft Access Riepilogando Nelle basi di dati esiste 1. una parte invariante nel tempo, lo schema, costituita dalle caratteristiche dei dati (nomi

Dettagli

Basi di dati Il linguaggio SQL

Basi di dati Il linguaggio SQL Riepilogando Basi di dati Il linguaggio SQL Nelle basi di dati esiste 1. una parte invariante nel tempo, lo schema, costituita dalle caratteristiche dei dati (nomi degli attributi, domini, 2. una parte

Dettagli

Il linguaggio SQL: viste e tabelle derivate. Versione elettronica: SQLd-viste.pdf

Il linguaggio SQL: viste e tabelle derivate. Versione elettronica: SQLd-viste.pdf Il linguaggio SQL: viste e tabelle derivate Versione elettronica: SQLd-viste.pdf DB di riferimento per gli esempi Imp Sedi CodImp Nome Sede Ruolo Stipendio Sede Responsabile Citta E001 Rossi S01 Analista

Dettagli

MASTERING SPACE AND TIME WITH XML. Seminario XML Avanzato Corso di Dottorato in Scienze Computazionali ed Informatiche Dott.sa Leano Vincenza Anna

MASTERING SPACE AND TIME WITH XML. Seminario XML Avanzato Corso di Dottorato in Scienze Computazionali ed Informatiche Dott.sa Leano Vincenza Anna MASTERING SPACE AND TIME WITH XML Seminario XML Avanzato Corso di Dottorato in Scienze Computazionali ed Informatiche Dott.sa Leano Vincenza Anna TIPOLOGIA DEI DATI I dati su cu costruiamo le nostre applicazioni

Dettagli

Searching and Downloading OpenStreetMap Data

Searching and Downloading OpenStreetMap Data Searching and Downloading OpenStreetMap Data QGIS Tutorials and Tips Author Ujaval Gandhi http://google.com/+ujavalgandhi Translations by Pino Nicolosi a.k.a Rattus This work is licensed under a Creative

Dettagli

MySQL Command Line Client: operazioni fondamentali

MySQL Command Line Client: operazioni fondamentali MySQL Command Line Client: operazioni fondamentali INTRODUZIONE Il RDBMS MySQL, oltre a fornire un applicazione che abbia un interfaccia user-friendly, ha a disposizione anche un altro client, che svolge

Dettagli

MODULO 5 DATA BASE PROGRAMMA. Progettazione rapida introduzione alla progettazione di DB

MODULO 5 DATA BASE PROGRAMMA. Progettazione rapida introduzione alla progettazione di DB MODULO 5 DATA BASE MODULO 5 - DATA BASE 1 PROGRAMMA Introduzione: concetti generali di teoria Progettazione rapida introduzione alla progettazione di DB Utilizzo di Access pratica sulla creazione e l utilizzo

Dettagli

Introduzione a Quantum GIS (QGIS) - passaggio dal software ArcView 3.x a software GIS OpenSource

Introduzione a Quantum GIS (QGIS) - passaggio dal software ArcView 3.x a software GIS OpenSource Introduzione a Quantum GIS (QGIS) - passaggio dal software ArcView 3.x a software GIS OpenSource Forestello Luca - Niccoli Tommaso - Sistema Informativo Ambientale AT01 http://webgis.arpa.piemonte.it e-mail:

Dettagli

Geoportale web gis. Provincia Regionale di Enna

Geoportale web gis. Provincia Regionale di Enna Geoportale web gis Provincia Regionale di Enna Guida alla consultazione del geoportale della Provincia Regionale di Enna Introduzione Cos è il Geoportale: Il Geoportale della Provincia di Enna ha la finalità

Dettagli

MapServer. Marco Negretti. Politecnico di Milano Polo Regionale di Como e-mail: marco.negretti@polimi.it http://geomatica.como.polimi.

MapServer. Marco Negretti. Politecnico di Milano Polo Regionale di Como e-mail: marco.negretti@polimi.it http://geomatica.como.polimi. MapServer Marco Negretti Politecnico di Milano Polo Regionale di Como e-mail: marco.negretti@polimi.it http://geomatica.como.polimi.it Università degli Studi di Genova - 13/05/10 introduzione MapServer

Dettagli

Il BACKUP è disponibile in http://www.dbgroup.unimo.it/sia/esercizio_21_novembre_2013/esercizio_21_novembre_2013.bak

Il BACKUP è disponibile in http://www.dbgroup.unimo.it/sia/esercizio_21_novembre_2013/esercizio_21_novembre_2013.bak ESEMPIO DELLE VENDITE: MISURE ED AGGREGABILITA E l esempio discusso nelle dispense è Dispense : http://www.dbgroup.unimo.it/sia/sia_2014_progettazionediundw_misure.pdf esteso e dettagliato. Il BACKUP è

Dettagli

Working with WMS Data

Working with WMS Data Working with WMS Data QGIS Tutorials and Tips Author Ujaval Gandhi http://google.com/+ujavalgandhi Translations by Pino Nicolosi a.k.a Rattus This work is licensed under a Creative Commons Attribution

Dettagli

Corso GIS Open Source QGIS Base Introduzione ai GIS e apprendimento software Open Source QGIS

Corso GIS Open Source QGIS Base Introduzione ai GIS e apprendimento software Open Source QGIS www.terrelogiche.com Corso GIS Open Source QGIS Base Introduzione ai GIS e apprendimento software Open Source QGIS >>Castel San Vincenzo (Isernia) Centro Visita Parco Nazionale d Abruzzo, Lazio e Molise

Dettagli

Università degli Studi di Padova

Università degli Studi di Padova Università degli Studi di Padova FACOLTÀ DI INGEGNERIA Corso di laurea in Ingegneria Informatica PROGETTAZIONE E SVILUPPO DI UN SISTEMA PER LA GESTIONE DI UNA RETE DI ILLUMINAZIONE PUBBLICA RELATORI: Prof.ri

Dettagli

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE. GEOGRAPHIC INFORMATION SYSTEM Syllabus. Versione 1 Febbraio 2007

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE. GEOGRAPHIC INFORMATION SYSTEM Syllabus. Versione 1 Febbraio 2007 EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE GEOGRAPHIC INFORMATION SYSTEM Syllabus Versione 1 Febbraio 2007 Versione 1 Febbraio 2007 ECDL GIS Programma di certificazione 1. A chi si rivolge La certificazione ECDL

Dettagli

GERARCHIE RICORSIVE - SQL SERVER 2008

GERARCHIE RICORSIVE - SQL SERVER 2008 GERARCHIE RICORSIVE - SQL SERVER 2008 DISPENSE http://dbgroup.unimo.it/sia/gerarchiericorsive/ L obiettivo è quello di realizzare la tabella di navigazione tramite una query ricorsiva utilizzando SQL SERVER

Dettagli

Quantum GIS per la pianificazione urbanistica

Quantum GIS per la pianificazione urbanistica Quantum GIS per la pianificazione urbanistica Piano di Recupero del Centro Storico nel Comune di Montecchio Maggiore Vicenza Flavio Rigolon, ufficio S.I.T. Comune di Montecchio Maggiore http://www.comune.montecchio-maggiore.vi.it

Dettagli

02-Dati Territoriali.

02-Dati Territoriali. 02-Dati Territoriali. Kosmo SAIG, AutoCAD Giovanni Astengo (1915-1990) Rieccoci! In questa parte del tutorial vedremo come esportare ed impaginare i risultati ottenuti in precedenza. Gli urbanisti infatti

Dettagli

2104 volume III Programmazione

2104 volume III Programmazione 2103 SQLite Capitolo 77 77.1 Utilizzo generale................................. 2104 77.1.1 Utilizzo di sqlite3».......................... 2104 77.1.2 Copie di sicurezza............................ 2106

Dettagli

Master SIT Settembre 2005. Corso Web & GIS Master in Sistemi Informativi Territoriali AA 2005/2006. Chiara Renso. ISTI- CNR c.renso@isti.cnr.

Master SIT Settembre 2005. Corso Web & GIS Master in Sistemi Informativi Territoriali AA 2005/2006. Chiara Renso. ISTI- CNR c.renso@isti.cnr. MAPSERVER Corso Master in Sistemi Informativi Territoriali AA 2005/2006 ISTI- CNR c.renso@isti.cnr.it Reperibile alla URL: http://mapserver.gis.umn.edu/ Mapserver è un software opensource fornito dall

Dettagli

Utilizzo dei servizi WFS della Regione Autonoma della Sardegna

Utilizzo dei servizi WFS della Regione Autonoma della Sardegna Utilizzo dei servizi WFS della Regione Autonoma della Sardegna Sistema Informativo Territoriale Regionale (SITR-IDT) Titolo Creatore Utilizzo del servizio WFS della Regione Sardegna SITR Data 02/09/09

Dettagli

MANUALE D ISTRUZIONI

MANUALE D ISTRUZIONI Pagina 1 di 16 MANUALE D ISTRUZIONI Pagina 2 di 16 INTRODUZIONE ARCEXPLORER 3 PULSANTI PER GESTIRE UN PROGETTO (estensione.axl) 4 PULSANTI PER SPOSTARSI IN UNA MAPPA 5 COME CARICARE UN LAYER 6 IDENTIFICAZIONE

Dettagli

ArcGIS - ArcView ArcCatalog

ArcGIS - ArcView ArcCatalog ArcGIS - ArcView ArcCatalog Marco Negretti Politecnico di Milano Polo Regionale di Como e-mail: marco.negretti@polimi.it http://geomatica.como.polimi.it 12/11/08 - v 3.0 ArcCatalog ArcCatalog: strumento

Dettagli

Conversione coordinate Sistema Informativo Territoriale Regionale e Infrastruttura di Dati Territoriale (SITR-IDT)

Conversione coordinate Sistema Informativo Territoriale Regionale e Infrastruttura di Dati Territoriale (SITR-IDT) Conversione coordinate Sistema Informativo Territoriale Regionale e Infrastruttura di Dati Territoriale (SITR-IDT) Indice 1. Le trasformazioni di coordinate... 3 1.1 Coordinate massime e minime ammesse

Dettagli

PROGRAMMA DI CLASSE 5AI

PROGRAMMA DI CLASSE 5AI Istituto di Istruzione Superiore Euganeo Istituto tecnico del settore tecnologico Istituto professionale del settore servizi socio-sanitari Istituto professionale del settore industria e artigianato PROGRAMMA

Dettagli

A. Bardine - Introduzione a PostgreSQL. PostgreSQL è un software relazionale e ad oggetti per la gestione di basi di dati

A. Bardine - Introduzione a PostgreSQL. PostgreSQL è un software relazionale e ad oggetti per la gestione di basi di dati Basi di dati PostgreSQL è un software relazionale e ad oggetti per la gestione di basi di dati PostgreSQL è Open-Source ed il suo sviluppo procede da 15 anni il suo codice sorgente è quindi disponibile

Dettagli

Data Base. Master "Bio Info" Reti e Basi di Dati Lezione 6

Data Base. Master Bio Info Reti e Basi di Dati Lezione 6 Data Base 1 Sommario I concetti fondamentali. Database Relazionale.. Query e SQL MySql, Creazione di un db in MySQL con PHPmyAdmin Creazione database e delle Tabelle Query Inserimento Ricerca Modifica

Dettagli

Prova Scritta di Modelli dei Dati di Nuova Generazione

Prova Scritta di Modelli dei Dati di Nuova Generazione Prova Scritta di Modelli dei Dati di Nuova Generazione 4 Giugno 2008 NOME: COGNOME: Si prega di risolvere gli esercizi direttamente sui fogli del testo, utilizzando protocolli solo nel caso di mancanza

Dettagli

ArcGIS 10 introduzione. Marco Negretti Politecnico di Milano e-mail: marco.negretti@polimi.it http://geomatica.como.polimi.it

ArcGIS 10 introduzione. Marco Negretti Politecnico di Milano e-mail: marco.negretti@polimi.it http://geomatica.como.polimi.it ArcGIS 10 introduzione Marco Negretti Politecnico di Milano e-mail: marco.negretti@polimi.it http://geomatica.como.polimi.it 19/11/2013 contenuti formati dati geografici il sistema ArcGIS ArcMap 1. proprietà

Dettagli

Il DBMS Oracle. Express Edition. Donatella Gubiani e Angelo Montanari

Il DBMS Oracle. Express Edition. Donatella Gubiani e Angelo Montanari Gubiani & Montanari Il DBMS Oracle 1 Il DBMS Oracle Express Edition Donatella Gubiani e Angelo Montanari Il DBMS Oracle Il DBMS Oracle Oracle 10g Express Edition Il DBMS Oracle (nelle sue versioni più

Dettagli

Basi di dati. Introduzione a PostgreSQL. K.Donno - Introduzione a PostgreSQL

Basi di dati. Introduzione a PostgreSQL. K.Donno - Introduzione a PostgreSQL Basi di dati Introduzione a PostgreSQL Introduzione a PostgreSQL PostgreSQL è un software relazionale e ad oggetti per la gestione di basi di dati PostgreSQL è Open-Source ed il suo sviluppo procede da

Dettagli

Introduzione ad SQL. 1. Introduzione. 2. Gli operatori. 3. Istruzione SELECT. 4. Istruzione INSERT. 5. Istruzione UPDATE. 6.

Introduzione ad SQL. 1. Introduzione. 2. Gli operatori. 3. Istruzione SELECT. 4. Istruzione INSERT. 5. Istruzione UPDATE. 6. Introduzione ad SQL Guida a cura di Rio Chierego 1. Introduzione 2. Gli operatori 3. Istruzione SELECT 4. Istruzione INSERT 5. Istruzione UPDATE 6. Istruzione DELETE 7. Istruzione CREATE, ALTER e DROP

Dettagli

Preparazione. Introduzione a MySQL: costruzione di una base di dati e gestione degli accessi. Accesso all area condivisa. Avvio Server MySQL

Preparazione. Introduzione a MySQL: costruzione di una base di dati e gestione degli accessi. Accesso all area condivisa. Avvio Server MySQL Introduzione a MySQL: costruzione di una base di dati e gestione degli accessi Stefania Marrara Elisa Quintarelli Lezione 1 2 ore a.a 2004/05 Preparazione Accesso all area condivisa Start -> Programs ->MySQL

Dettagli

Utilizzo del SW aperto e libero nel Sistema Informativo Territoriale della Regione Sardegna

Utilizzo del SW aperto e libero nel Sistema Informativo Territoriale della Regione Sardegna Utilizzo del SW aperto e libero nel Sistema Informativo Territoriale della Regione Sardegna X meeting degli utenti italiani di GRASS e GFOSS Cagliari, 25-27 febbraio 2009 Il Sistema Informativo Territoriale

Dettagli

Lavorare con MySQL Parte Prima.

Lavorare con MySQL Parte Prima. Lavorare con MySQL Parte Prima. Data la particolarità dell argomento, ho deciso di dividerlo in due lezioni. Nella prima, si parlerà diffusamente di MySQL, cos è un DBMS, cos è l SQL, i campi supportati

Dettagli

Telerilevamento e SIT Prof. Ing. Giuseppe Mussumeci

Telerilevamento e SIT Prof. Ing. Giuseppe Mussumeci Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria per l Ambiente e il Territorio A.A. 2012-2013 Telerilevamento e SIT Prof. Ing. Giuseppe Mussumeci Architettura e funzionalità di una piattaforma GIS. Parte seconda:

Dettagli

ItalianModa.com CREAZIONE DI COLLAGE DI IMMAGINI & MODIFICA IMMAGINI ONLINE

ItalianModa.com CREAZIONE DI COLLAGE DI IMMAGINI & MODIFICA IMMAGINI ONLINE CREAZIONE DI COLLAGE DI IMMAGINI & MODIFICA IMMAGINI ONLINE Come descritto in altri documenti in relazione all importanza di presentare nel migliore dei modi i propri prodotti, può essere necessario elaborare

Dettagli

Creare servizi WMS a partire da DB SpatiaLite. Ivan Marchesini ivan.marchesini@irpi.cnr.it. CNR IRPI Perugia

Creare servizi WMS a partire da DB SpatiaLite. Ivan Marchesini ivan.marchesini@irpi.cnr.it. CNR IRPI Perugia ivan.marchesini@irpi.cnr.it CNR IRPI Perugia 1 Outline Sistema operativo Installare il software necessario Preparare il file di configurazione Modificare il file di configurazione Caricare dati e file

Dettagli

Università Iuav di Venezia - CIRCE / dp Corso di addestramento all'uso di ESRI ArcView

Università Iuav di Venezia - CIRCE / dp Corso di addestramento all'uso di ESRI ArcView Università Iuav di Venezia - CIRCE / dp Corso di addestramento all'uso di ESRI ArcView Massimo Mazzanti Unità 10 - Selezione di oggetti in base a criteri spaziali Informazioni generali: Prerequisiti Obiettivi

Dettagli

Laboratorio GIS Supporto Didattico 2 Docente Giuseppe Modica A.A. 2010-2011. ARCGIS System. Docente Giuseppe Modica A.A. 2010-2011

Laboratorio GIS Supporto Didattico 2 Docente Giuseppe Modica A.A. 2010-2011. ARCGIS System. Docente Giuseppe Modica A.A. 2010-2011 I software GIS ARCGIS System Docente Giuseppe Modica tel +39 0965 801274 giuseppe.modica@unirc.it A.A. 2010-2011 1 ArcGIS System Architecture 2 1 c:\ ArcGIS Workstation Clients ArcInfo ArcEditor ArcView

Dettagli

Il GIS per tutti: Mappare e comprendere il territorio lombardo. Corso Capacity 2015

Il GIS per tutti: Mappare e comprendere il territorio lombardo. Corso Capacity 2015 Il GIS per tutti: Mappare e comprendere il territorio lombardo Corso Capacity 2015 Perchè siamo qui? Il territorio è PREZIOSO. Deve essere tutelato, ma prima di tutto compreso Sono necessari sistemi per

Dettagli

PostGIS: il database geografico Open Source

PostGIS: il database geografico Open Source PostGIS: il database geografico Open Source di Maurizio Napolitano, Emilia Venturato Il database geografico, o geodatabase, è ormai una componente essenziale per le applicazioni GIS più complesse, in particolare

Dettagli

WEBGIS 1.0. Guida per l utente

WEBGIS 1.0. Guida per l utente WEBGIS 1.0 Guida per l utente SOMMARIO 1 INTRODUZIONE...3 2 FUNZIONALITA...4 2.1 Strumenti WebGIS... 4 2.1.1 Mappa... 5 2.1.2 Inquadramento mappa... 6 2.1.3 Toolbar... 7 2.1.4 Scala... 9 2.1.5 Legenda...

Dettagli

Corso di Informatica Generale 1 IN1. Linguaggio SQL

Corso di Informatica Generale 1 IN1. Linguaggio SQL Università Roma Tre Facoltà di Scienze M.F.N. di Laurea in Matematica di Informatica Generale 1 Linguaggio SQL Marco (liverani@mat.uniroma3.it) Sommario Prima parte: le basi dati relazionali Basi di dati:

Dettagli

Esplora gli argomenti della guida. Requisiti di sistema. Menu laterale - Area Temi. Temi. Legenda. Requisiti di sistema

Esplora gli argomenti della guida. Requisiti di sistema. Menu laterale - Area Temi. Temi. Legenda. Requisiti di sistema Esplora gli argomenti della guida Requisiti di sistema Menu laterale Menu Strumenti principali Menu altri Strumenti Temi Legenda Aggiungere / rimuovere temi Temi per editing Temi per snap Esporta/Carica

Dettagli

L interfaccia a riga di comando di MySql

L interfaccia a riga di comando di MySql L interfaccia a riga di comando di MySql Una volta completata la procedura di installazione possiamo finalmente testare le funzionalità di MySQL. Sia che ci si trovi in ambiente Linux che Windows, l'interfaccia

Dettagli

Ipotesi di simulazione della seconda prova di Informatica 2015. Prima parte

Ipotesi di simulazione della seconda prova di Informatica 2015. Prima parte Ipotesi di simulazione della seconda prova di Informatica 2015 Prima parte 1. Analisi della realtà di riferimento Le specifiche richiedono la realizzazione di una web-application distribuita. Gli utenti,

Dettagli

Utilizzando Microsoft Access. Si crea la tabella Anagrafica degli alunni,le Materie e i voti si mettono alcuni campi

Utilizzando Microsoft Access. Si crea la tabella Anagrafica degli alunni,le Materie e i voti si mettono alcuni campi Vogliamo creare una struttura per permettere di memorizzari i voti della classe in tutte le materie Per fare questo untilizziamo tre tabelle Alunni,materie,voti Alunni Materie Voti Creo un record per ogni

Dettagli

Introduzione al QMF per Windows

Introduzione al QMF per Windows Query Management Facility Introduzione al QMF per Windows Versione 7 SC13-2907-00 Query Management Facility Introduzione al QMF per Windows Versione 7 SC13-2907-00 Nota Prima di utilizzare questo prodotto

Dettagli

www.epsilon-italia.ititalia.it

www.epsilon-italia.ititalia.it Provincia di Cosenza Settore Programmazione e Gestione Territoriale SIPITEC2 - Sistema Informativo Territoriale per la Gestione del P.T.C.P. www.epsilon-italia.ititalia.it MACRO ARGOMENTI Che cos è un

Dettagli

Introduzione a MySQL

Introduzione a MySQL Introduzione a MySQL Cinzia Cappiello Alessandro Raffio Politecnico di Milano Prima di iniziare qualche dettaglio su MySQL MySQL è un sistema di gestione di basi di dati relazionali (RDBMS) composto da

Dettagli

WebGis Comune di Novara

WebGis Comune di Novara 1 / 12 Progetto GeoCivit@s 2 / 12 Premesse Con il presente documento si descrive sinteticamente la nuova applicazione personalizzata per la pubblicazione dei dati geografici. Tale documento contiene una

Dettagli

Esercitazioni di Basi di Dati

Esercitazioni di Basi di Dati Esercitazioni di Basi di Dati A.A. 2008-09 Dispense del corso Utilizzo base di pgadmin III Lorenzo Sarti sarti@dii.unisi.it PgAdmin III PgAdmin III è un sistema di progettazione e gestione grafica di database

Dettagli

Nella relazione CINEMA, Nome è chiave secondaria. Nella relazione FILM, CodRegista, e CodProtagonista sono chiavi esterne sulla tabella PERSONE.

Nella relazione CINEMA, Nome è chiave secondaria. Nella relazione FILM, CodRegista, e CodProtagonista sono chiavi esterne sulla tabella PERSONE. Si consideri il seguente schema relazionale, relaivo ad una base di dati per gestire la programmazione cinematografica giornaliera in un certo insieme di cinema: CINEMA(CodC, Nome, Indirizzo, Tel, NSale)

Dettagli

Informatica Generale Andrea Corradini. 19 - Sistemi di Gestione delle Basi di Dati

Informatica Generale Andrea Corradini. 19 - Sistemi di Gestione delle Basi di Dati Informatica Generale Andrea Corradini 19 - Sistemi di Gestione delle Basi di Dati Sommario Concetti base di Basi di Dati Il modello relazionale Relazioni e operazioni su relazioni Il linguaggio SQL Integrità

Dettagli

MArine Coastal Information SysTEm

MArine Coastal Information SysTEm GUIDA ALL UTILIZZO DELL INTERFACCIA CARTOGRAFICA Il MArine Coastal Information SysTEm è un sistema informativo integrato che permette di gestire dati ambientali interdisciplinari (fisici, chimici e biologici)

Dettagli

Vincoli e Triggers. Vincoli. Tipo di vincoli. Chiavi esterne

Vincoli e Triggers. Vincoli. Tipo di vincoli. Chiavi esterne Vincoli Chiavi esterne Vincoli locali e globali Triggers Leggere capitolo 7 di Garcia- Molina et al. Vincoli e Triggers Un vincolo e una relazione tra dati che il DBMS deve assicurare. Esempio: vincoli

Dettagli

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE Access permette di specificare una maschera che deve essere visualizzata automaticamente all'apertura di un file. Vediamo come creare una maschera di

Dettagli

Implementazione su web del sistema WIND-GIS

Implementazione su web del sistema WIND-GIS Implementazione su web del sistema WIND-GIS Contenuti dell applicazione Il layout dell applicazione si articola in diverse sezioni, ognuna delle quali offre specifiche funzionalità. La sezione più importante

Dettagli