La struttura del gruppo SAVE al 31 dicembre 2003 è rappresentata a lato: Il gruppo per attività

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La struttura del gruppo SAVE al 31 dicembre 2003 è rappresentata a lato: Il gruppo per attività"

Transcript

1 Relazione sulla Gestione al

2 Signori Azionisti, L esercizio 2003 per il Gruppo SAVE è stato un anno particolarmente intenso, premiato dal raggiungimento di ragguardevoli risultati. Il valore della produzione si è attestato a 133,8 milioni (con un incremento del 50,7% rispetto all esercizio precedente), il risultato operativo lordo ad 39,6 milioni (con una crescita del 65% rispetto allo scorso esercizio) ed il risultato netto ad 8,7 milioni (in linea con il risultato dello scorso esercizio) e con un incremento rispetto al budget del 24%. Tali risultati sono diretta conseguenza dell incremento del traffico aereo e del numero dei passeggeri, della razionalizzazione delle procedure operative volte al miglioramento dell efficienza gestionale, e dello sviluppo delle attività delle business unit verso l esterno. Il 2004 sarà un anno che vedrà ancora il Gruppo impegnato nel completamento delle attività di razionalizzazione attraverso la realizzazione di procedure volte al miglioramento continuo dei propri standard qualitativi di offerta di servizi, nell implementazione di nuovi sistemi informativi integrati, e nello sviluppo delle singole business unit. Considerato sia il peso preponderante che la Controllante riveste nell ambito del Gruppo, sia il fatto che le imprese ricomprese nell area di consolidamento gravitano su mercati aventi le stesse caratteristiche e dipendenze da fattori esterni, per un ulteriore approfondimento dei fatti di rilievo delle principali attività del Gruppo, si rimanda alla Relazione sull andamento della gestione allegata al bilancio della capogruppo Aeroporto di Venezia S.p.A. (SAVE). 99

3

4 Il gruppo per attività La struttura del gruppo SAVE al 31 dicembre 2003 è rappresentata a lato: Oltre alla Capogruppo Aeroporto di Venezia S.p.A. (SAVE), le società consolidate integralmente sono le seguenti: Marco Polo Park S.r.l., controllata al 100%, gestisce i parcheggi in ambito aeroportuale su subconcessione SAVE, ed ha l obiettivo di svolgere la propria attività anche verso l esterno. A questo proposito si è aggiudicata la gara per la gestione del parcheggio dell Ospedale di Pordenone. SAVE Engineering S.p.A., controllata al 97%, si occupa dell attività di progettazione e coordinamento lavori connessa ai programmi di sviluppo aeroportuali sviluppati dalla controllante SAVE nell ambito del Master Plan aeroportuale, e svolge la propria attività anche verso l esterno. Aer Tre S.p.A., partecipata al 45%, è concessionaria, per conto del Ministero dei Trasporti, dello scalo aeroportuale di Treviso. La società ha in affidamento la gestione parziale dell aeroporto Sant Angelo di Treviso fino al 2012 ed è in anticipata occupazione dei beni in uso. La Società viene annoverata tra le controllate in virtù degli accordi tra soci che prevedono la facoltà per SAVE di determinarne le strategie, con conseguente inserimento nell area di consolidamento. Airport Elite S.r.l., partecipata al 100%, è stata costituita per la gestione delle attività commerciali e di ristorazione all interno dell aeroporto di Venezia, e nei confronti di altre realtà aeroportuali e non. La Società è operativa dal 1 maggio 2001, data nella quale Airport Elite S.r.l. ha rilevato dalla Società collegata Linea Aeroportuale Sole S.p.A. il ramo d azienda costituito dal complesso organizzato dei beni per l esercizio dell attività di ristorazione e bar nell aerostazione di Venezia, e dei negozi travel value e duty free. Con l apertura della nuova aerostazione dell aeroporto di Venezia, Airport Elite ha ampliato la propria attività che é passata a 14 punti vendita per complessivi mq. La strategia portata avanti nel 2003 ha consentito di vedere Airport Elite presente su tre nuovi aeroporti nel corso dell esercizio: Aeroporto di Olbia, Aeroporto di Treviso e Aeroporto di Padova. Archimede 2 S.r.l., partecipata al 70% da Airport Elite, è stata costituita l 8 novembre 2002 ed ha iniziato ad operare il 17 dicembre 2002 in virtù dell acquisizione di ramo d azienda relativo all attività di ristorazione bar ed edicola dell Aeroporto Fontanarossa di Catania. Nord Est Airport I.T. S.r.l. (N-AITEC): la Società, acquisita nel gennaio 2001 con una quota pari al 51% del capitale sociale, si occupa della realizzazione di sistemi informatici per aeroporti. SAVE Security S.r.l: la Società, costituita a marzo 2001 e detenuta al 100% dalla capogruppo SAVE S.p.A., è specificatamente dedicata all attività di security all interno del sedime aeroportuale di Venezia Tessera e dal 2004 anche a Treviso. SAVE International S.A.: la Società, partecipata per il 99,8% dalla capogruppo SAVE S.p.A. e per lo 0,2% dalla Airport Elite S.r.l., è stata costituita allo scopo di ottimizzare la crescita del gruppo SAVE anche al di fuori dei confini nazionali. Archimede 1 S.p.A.: partecipata al 60% dalla Capogruppo SAVE S.p.A. è la società veicolo costituita a fine 2001 al fine esclusivo di prendere parte alla procedura bandita da Ferrovie dello Stato per la selezione di uno o più partner privati per il progetto Medie Stazioni, ed alla quale è stata aggiudicata l acquisizione del 40% della partecipazione in Centostazioni S.p.A.. Centostazioni S.p.A.: partecipata al 40% da Archimede 1 S.p.A. gestisce il patrimonio costituito dai complessi immobiliari delle 103 stazioni ferroviarie italiane di 101

5 medie dimensioni, di proprietà di Rete Ferroviaria Italiana S.p.A. (RFI), sulla base di un contratto quarantennale che attribuisce a Centostazioni il diritto di utilizzo e di sfruttamento economico del patrimonio e l incarico di provvedere alla gestione integrata ed alla riqualificazione e valorizzazione del patrimonio immobiliare stesso. La società è stata consolidata secondo il criterio proporzionale in virtù degli accordi tra soci che attribuiscono il controllo congiunto di Centostazioni ad Archimede 1 S.p.A. ed a Ferrovie dello Stato. La società nel corso dell esercizio 2003 ha ultimato la presa in carico delle 103 medie stazioni ferroviarie. Ricordiamo inoltre che le Società Aeroporto Civile Padova S.p.A., concessionaria, per conto del Ministero dei Trasporti, dello scalo aeroportuale di Padova, pur controllata al 60,32% dalla capogruppo SAVE S.p.A. non è stata inserita nell area di consolidamento in quanto non operativa e comunque poco significativa per dimensioni ed attività; pari considerazione va fatta per Gest Park Pordenone detenuta al 50%. Le altre partecipazioni detenute dal Gruppo sono analiticamente indicate nella nota integrativa alla sezione partecipazioni. Andamento del gruppo nell esercizio 2003 Presentiamo si seguito il conto economico riclassificato del Gruppo SAVE (importi in milioni di Euro): 31/12/ /12/2002 differenza valore % valore % % VALORE PRODUZIONE 133,8 100,0 88,8 100,0 50,7 Acquisti (18,9) (14,1) (9,9) (11,1) +90,9 Spese per servizi (32,6) (24,4) (20,7) (23,3) +57,6 Spese god beni terzi (10,5) (7,9) (7,5) (8,5) +40,0 Spese per personale (31,1) (23,3) (25,6) (28,8) +21,6 Oneri diversi gestione (1,0) (0,8) (1,1) (1,2) (5,3) COSTI CARATTERISTICI (94,2) (70,4) (64,8) (73,0) +45,4 RISULTATO OPERATIVO LORDO 39,6 29,6 24,0 27,0 65,0 Ammortamenti e svalutazioni (19,7) (14,7) (12,2) (13,7) 61,6 Accantonamenti (2,1) (1,5) (1,2) (1,4) 64,8 RISULTATO OPERATIVO 17,9 13,4 10,6 11,9 69,0 Oneri finanziari netti (4,5) (3,3) (3,5) (3,9) 27,7 Rettifiche valore att. Finanziarie (0,3) (0,2) 0,4 0,5 ns RISULTATO ANTE GEST. STRAORD. 13,1 9,8 7,5 8,4 75,0 (Oneri) proventi straordinari 0,3 0,2 2,9 3,3 (90,1) RISULTATO ANTE IMPOSTE 13,4 10,0 10,4 11,7 28,8 Imposte reddito esercizio (4,8) (3,6) (1,5) (1,6) 228,6 RISULTATO NETTO 8,6 6,4 8,9 10,1 (3,9) Interessenze di terzi 0,1 0,1 0,0 0,0 ns RISULTATO DI GRUPPO 8,7 6,5 8,9 10,0 (2,3) Il valore della produzione si è attestato in 133,8 milioni di Euro con un incremento di 45 milioni di Euro rispetto allo scorso esercizio, il risultato dell esercizio si è mantenuto a circa 8,7 milioni di Euro, pur in assenza di fattori quali i proventi straordinari e il limitato carico fiscale per la Tremonti bis, dei quali ha beneficiato il Nell esercizio 2003 hanno trovato completamento le scelte strategiche effettuate dall assemblea degli azionisti della Capogruppo nel corso dei passati esercizi, ed il cui risultato ha confermato la validità delle scelte stesse. 102

6 L indebitamento finanziario netto di Gruppo (inclusi i crediti per contributi verso il Ministero) si è attestato, al 31 dicembre 2003, a Euro 123,3 milioni rispetto a Euro 117,4 milioni dello scorso esercizio. La variazione è sostanzialmente dovuta alla riduzione dei crediti verso il Ministero per contributi su opere realizzate. Nell esercizio sono stati distribuiti dividendi per Euro 8 milioni e sono stati effettuati investimenti netti per Euro 17 milioni. Riportiamo di seguito i risultati dell esercizio 2003 delle principali Società oggetto di consolidamento: Aeroporto di Venezia Marco Polo S.p.A. (SAVE) Aeroporto di Treviso AERTRE S.p.A. Percentuale di controllo: 45% Nicelli S.p.A. Quota di partecipazione: 48% Marco Polo Park S.r.l. Percentuale di controllo: 100% SAVE Engineering S.p.A. Percentuale di controllo: 97% Capogruppo I risultati della capogruppo evidenziano un valore della produzione che ha raggiunto i 70,4 milioni di Euro, ed un utile ante imposte di 9,7 milioni di Euro. L esercizio 2003 è stato caratterizzato dallo sviluppo del traffico aereo che ha portato lo scalo di Venezia a raggiungere i 5,3 milioni di passeggeri e dalla focalizzazione dell attività volta all ottenimento dell efficienza operativa all interno della nuova aerostazione inaugurata a luglio del L esercizio 2003 si è chiuso con un utile netto di Euro 0,8 milioni. Il valore della produzione del 2003 è stato di 9,9 milioni di Euro con un aumento del 23% rispetto a 8,0 milioni di Euro dell esercizio L incremento rispetto all esercizio precedente del fatturato è dovuto sostanzialmente al miglioramento dei dati di traffico: nel corso del 2003 il traffico passeggeri è aumentato di oltre il 28% raggiungendo i passeggeri, con un aumento dei movimenti aeromobili del 35,5% ed una aumento del settore cargo dell 11,7% rispetto all esercizio precedente. La Società ha chiuso l esercizio 2003 registrando una perdita di Euro 135 mila circa. L anno 2003 è stato caratterizzato dalla prosecuzione delle attività mirate alla riqualifica ed al potenziamento dello scalo, in particolar modo dal punto di vista della progettazione della pavimentazione della pista, nonché della manutenzione straordinaria della aerostazione, affidate con specifici contratti alla SAVE Engineering S.p.A.. La Società Marco Polo Park S.r.l. gestisce, per conto di SAVE, l immobile e le altre aree del sedime aeroportuale adibite a parcheggio. Nel corso dell esercizio la società attraverso la Gest Park Pordenone, Società consortile partecipata al 50%, ha iniziato la gestione del parcheggio dell ospedale di Pordenone. Il valore della produzione è stato pari ad oltre 8,0 milioni di Euro, in aumento dello 14,3% rispetto al 2002; il risultato del 2003 evidenzia un utile netto di 0,9 milioni di Euro, con un incremento del 54,6% rispetto al La Società SAVE Engineering S.p.A. si occupa dell attività di progettazione e coordinamento lavori connessa ai programmi di sviluppo aeroportuale sviluppati dalla controllante SAVE S.p.A. nell ambito del Master Plan. La significativa riduzione dei ricavi nel 2003 è sostanzialmente determinata dal venir meno dei volumi di ricavi precedentemente generati dalla realizzazione della nuova aerostazione dell Aeroporto di Venezia e dall ulteriore slittamento dell attività di progettazione e dell attività preliminare per i progetti di Venice Gateway. Nel 2003 il valore della produzione è risultato pari a 2,9 milioni di Euro, e la società ha realizzato una perdita netta di 0,4 milioni di Euro. L esercizio 2003 è stato di transizione in vista di un riposizionamento dell offerta dei servizi di ingegneria verso altri soggetti aeroportuali esterni al Gruppo e verso clienti 103

7 che operano in settori contigui (ad esempio le stazioni) il cui effetto economico positivo si evidenzierà nei prossimi esercizi. Airport Elite S.r.l. Percentuale di controllo: 100% Archimede 2 S.r.l. Percentuale di controllo: 70% SAVE Security S.r.l. Percentuale di controllo: 100% N-AITEC S.p.A. Percentuale di controllo: 51% ARCHIMEDE 1 S.p.A. Percentuale di controllo: 60% Centostazioni S.p.A. Percentuale di controllo: 40% Airport Elite S.r.l., costituita nel novembre 2000 e detenuta al 100% da SAVE, gestisce direttamente le attività di ristorazione ed il travel retail negli aeroporti di Venezia, Olbia, Treviso, Padova e, attraverso la controllata Archimede 2, di Catania. Nei primi mesi dell esercizio 2004 Airport Elite ha iniziato ad operare anche nel porto di Genova ed entro il mese di marzo 2004 è prevista l apertura di Pescara quale prima stazione ferroviaria. L esercizio al 31 dicembre 2003 si è chiuso con un utile netto di 0,6 milioni di Euro ed un valore della produzione di 26 milioni di Euro. Archimede 2 S.r.l., costituita nel novembre 2002, gestisce direttamente attività di ristorazione e attività commerciali all interno dell aeroporto di Catania. L esercizio al 31 dicembre 2003 si è chiuso con un valore della produzione di 8,4 milioni di Euro ed una perdita di 0,1 milioni di Euro. SAVE Security S.r.l, costituita il 21 marzo 2001 è specificatamente dedicata all attività di security nel sedime aeroportuale. Il bilancio al 31 dicembre 2003 si è chiuso con un valore della produzione pari a 3,8 milioni di Euro ed un risultato in sostanziale pareggio. La Società, acquisita nel gennaio 2001 con una quota pari al 51% del capitale sociale, si occupa della realizzazione di sistemi informatici per aeroporti. Il bilancio al 31 dicembre 2003 si è chiuso con un valore della produzione di 0,8 milioni di Euro ed un risultato in sostanziale pareggio. Archimede1 S.p.A. è la Società veicolo costituita con altri partner industriali per l acquisizione del 40% di Centostazioni S.p.A. (il restante 60% è mantenuto da FS), che gestisce sulla base di una concessione quarantennale 103 scali ferroviari italiani. Archimede 1 ha chiuso il bilancio al 30 giugno 2003 con una perdita d esercizio pari a 1,7 milioni di Euro dovuta sostanzialmente agli oneri finanziari di competenza. La Società, acquisita ad aprile 2002 dalla controllata Archimede 1 S.p.A., si occupa, attraverso un contratto quarantennale in esclusiva per l utilizzo e lo sfruttamento economico, della gestione integrata del patrimonio costituito dai complessi immobiliari di 103 stazioni ferroviarie di medie dimensioni, e nel contempo procede all esecuzione delle attività necessarie per la riqualificazione e valorizzazione del patrimonio immobiliare gestito. Nel corso del 2003, Centostazioni ha assunto la gestione diretta di tutte le 103 medie stazioni. Il bilancio al 31 dicembre 2003 si è chiuso con un valore della produzione di 45 milioni di Euro e un utile netto di 1,1 milioni di Euro. L evoluzione dello scenario dell attività economica aeroportuale in Italia ed i riflessi su Venezia Gli ultimi dati consuntivi disponibili sull andamento dell economia del bacino d utenza dell aeroporto di Venezia confermano la limitata ripresa iniziata nei primi mesi dell anno. Il Prodotto Interno Lordo è cresciuto nel corso del 2003 del 2,8% rispetto all anno precedente raggiungendo i 143 miliardi di Euro. Il tasso di disoccupazione è rimasto costante pari al 3,4%, ben inferiore alla media nazionale che è del 9%. Il valore delle esportazioni del bacino sono state pari a 48 miliardi di Euro, ed hanno confermato l area al secondo posto in Italia per valore dell export dopo la regione Lombardia. 104

8 Per quanto riguarda i flussi turistici, l incoming è rimasto invariato pari a circa 13 milioni, di cui 59% stranieri, e le presenze sono state pari a 65 milioni. I dati di Assaeroporti evidenziano una crescita complessiva del sistema aeroportuale italiano per l esercizio 2003, del 10% con 100 milioni di passeggeri, sorpassando così i livelli di picco storico del 2001 e recuperando i flussi persi dopo l atto terroristico dell 11 settembre Anche se la media nazionale si è attestata al 10%, gli aeroporti con più di 3 milioni di passeggeri, con i quali si misura Venezia, sono cresciuti del 6% e si sono attestati pertanto al di sotto della media che è spinta verso l alto dalla crescita di aeroporti minori come Bergamo e Ciampino. Il Sistema Aeroportuale di Venezia, comprensivo degli aeroporti di Venezia e di Treviso, ha registrato, nel 2003, milioni di passeggeri con un incremento del 26%. In crescita anche i movimenti aerei con movimenti (+19%). La crescita dei passeggeri è stata superiore ai movimenti ed indica quindi un maggior numero di passeggeri per ogni volo effettuato, riflettendo pertanto un coefficiente di riempimento più alto. L Aeroporto di Venezia con 5,3 milioni di passeggeri ha chiuso l anno 2003 con una crescita di oltre 1,1 milioni di passeggeri (+25.8%); i movimenti sono cresciuti più del 16,8%, e sono stati pari a Questo risultato consolida la posizione dell aeroporto Marco Polo di Venezia come 4 scalo italiano (3 sistema aeroportuale italiano) dopo Fiumicino, Milano Malpensa, e Milano Linate. La performance dell aeroporto di Venezia nel 2003 ha permesso allo scalo di staccarsi dal suo più vicino concorrente (Catania 4,8 milioni), con una forbice di oltre 500 mila passeggeri. Sono tre le condizioni che hanno permesso allo scalo Marco Polo di Venezia di raggiungere questi risultati: la crescita del segmento low cost ; l introduzione di nuove destinazioni e frequenze; l ampliamento del bacino d utenza; Crescita del segmento Low Cost Introduzione di nuove destinazioni e frequenze Ampliamento del Bacino d utenza L aeroporto di Venezia è insieme a Malpensa uno dei due principali scali da cui dal 29 marzo 2003 opera Volareweb, prima compagnia low cost italiana nata dal Gruppo Volare. Volareweb nell arco di 9 mesi è diventata il secondo vettore in termine di passeggeri dell aeroporto di Venezia. In aggiunta, anche Hapag Lloyd Express, la low cost che nasce dal più grande tour operator tedesco, il gruppo TUI, collega Venezia a Colonia con 3 voli giornalieri. Durante l estate del 2003 l aeroporto di Venezia è arrivato a 200 movimenti/giorno. Questo é stato possibile grazie alle oltre 187 frequenze settimanali aggiuntive portate dalle 13 nuove destinazioni raggiungibili non stop dall aeroporto di Venezia. Tra queste, vi sono Trapani, Brindisi, Colonia, Hannover, Stoccarda, Hahn in Germania, Bucarest, Timisoara, Bratislava nell Est Europa, Ginevra e Heathrow. Sono così 43 le città da cui é raggiungibile Venezia con un volo non stop. Sono principalmente due i fattori che hanno permesso di ampliare il bacino d utenza: 1) l apertura della terza corsia della tangenziale di Mestre: dopo anni, oggi è possibile avere la certezza di arrivare dalla barriera di Mestre all aeroporto in 12 minuti; 2) l informativa costante agli utenti dell aeroporto: in un quadro di sempre migliori servizi ai passeggeri, SAVE ha commissionato l installazione, sull autostrada Padova Venezia all altezza dell uscita di Dolo, di un cartello informativo che fornisce i tempi di percorrenza in relazione alla situazione del traffico. Guardando al futuro, la strategia sarà quella di continuare nella ricerca di servire tutte le capitali europee con voli di linea non-stop e cercare di collegare lo scalo con i nuovi Paesi che faranno parte della Comunità Europea a partire da maggio Inoltre, 105

9 cercare nuovi collegamenti di medio e lungo raggio. Per raggiungere questi obiettivi, è previsto di continuare a lavorare sulla riduzione del minimum connecting time, che è stato portato nel 2003 a 35 minuti, per agevolare i flussi verso il sud d Italia, e sulla fidelizzazione dei clienti. Anche l aeroporto di Treviso ha continuato nella sua crescita esponenziale di passeggeri e movimenti, chiudendo il 2003 con passeggeri (+27,8) e movimenti (+35,5). Questi risultati sono stati raggiunti grazie all apertura di voli su Francoforte (Ryanair), e Colonia (Germanwings), inoltre Ryanair per il periodo estivo aveva aggiunto un quarto volo stagionale per Londra. Oltre ai charter estivi già consolidati, l aeroporto di Treviso ha ottenuto anche quattro rotazioni charter provenienti da Mosca. Le modifiche del quadro normativo Contratto di Programma Liberalizzazione dell handling La delibera CIPE 4 agosto 2000 recante Schema di riordino della tariffazione dei servizi aeroportuali offerti in regime di esclusiva, considera l opportunità di prevedere una programmazione pluriennale della dinamica dei proventi aeroportuali tale da permettere ai gestori aeroportuali e alle compagnie aeree, di assumere un congruo orizzonte temporale di evoluzione dei costi e dei ricavi. Inoltre, nella delibera si raccomanda di fissare, in sede di contratti di programma, un periodo di programmazione della dinamica tariffaria di cinque anni e, considerato il carattere innovativo e sperimentale della metodologia, di prevedere una verifica e una eventuale revisione della formula dopo i primi tre anni. Stabilisce poi che, i parametri da includere nel modello sono stabiliti, aeroporto per aeroporto, con Contratti di Programma stipulati dall ENAC con ciascun gestore aeroportuale, approvati dai Ministri competenti, i quali definiscono il profilo temporale della dinamica dei proventi. I proventi presi in considerazione sono: a) diritti approdo e partenza, sosta e ricovero b) diritti imbarco passeggeri c) diritti imbarco e sbarco merce d) compensi per le operazioni di controllo sicurezza e) corrispettivi per l uso di infrastrutture centralizzate, di beni in uso comune e di beni in uso esclusivo f) corrispettivi dell handling in monopolio. SAVE nel 2003 ha completato, prima società di gestione aeroportuale italiana, la definizione del Contratto di Programma per il periodo 2004/ 2008 trasmettendolo ad ENAC a luglio del ENAC ha completato e trasmesso la sua istruttoria al direttore del Dipartimento della Navigazione ed il Trasporto Marittimo ed Aereo il 30 dicembre Il Dipartimento nel mese di febbraio 2004 ha completato l istruttoria di competenza e trasmesso l istruttoria ENAC al Ministro dei Trasporti. Il completamento di questo iter autorizzativo consentirà a SAVE di disporre di corrispettivi allineati ai costi sostenuti per lo sviluppo dell Aeroporto. Il processo di liberalizzazione dell accesso al mercato dei servizi di assistenza a terra, cosiddetto handling, negli aeroporti della Comunità Europea, attuata con Decreto Legislativo n 18/1999 di recepimento della Direttiva n. 96/67/CE, ha caratterizzato anche la gestione nel 2003 consentendo alla Società di essere considerata come punto di riferimento anche per gli altri operatori del settore. La Società ha consolidato il proprio ruolo di Ente di Gestione che amministra e gestisce le infrastrutture ed i servizi centralizzati, e che controlla e coordina gli operatori aeroportuali, nell ambito della preannunciata proiezione di SAVE nella dimensione di 106

10 Airport Authority, voluta da ENAC, ed in parte già individuata nell ambito dei progetti di riforma della legislazione del settore. Nell ambito del processo di liberalizzazione dei servizi di handling nel corso dell esercizio si sono verificate disfunzioni in alcune attività che hanno portato delle ripercussioni negative in termini di servizi ai passeggeri. SAVE si è attivata con decisione nei confronti di ENAC, delle compagnie aeree e degli handler stessi per porre rimedio ai disservizi e superare al più presto gli inconvenienti suddetti seppure in un quadro di carenze legislative in merito. Atto aggiuntivo della convenzione di concessione Aeroporto di Venezia Rinnovo della convenzione - Aeroporto di Treviso Rapporti con ENAV Dopo la stipulazione della Convenzione di Concessione 19 luglio 2001 che ha esteso la durata della stessa al 22 marzo 2027, la Società ha aggiornato la pianificazione generale degli investimenti, corredata da analisi economico-finanziaria, per il periodo 2026/2041. L ENAC ha ritenuto la relativa richiesta di estensione della concessione meritevole di accoglimento, con riferimento sia alla pianificazione che all affidabilità delle previsioni di crescita, disponendo così, con deliberazione n. 18/2002, l ulteriore estensione della concessione fino al 22 marzo 2041 a garanzia dei programmi di investimento a sostegno dello sviluppo del territorio. La delibera è ora al vaglio del Dipartimento dell Aviazione Civile presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e degli altri Enti competenti in relazione al suo rilevante contenuto strategico. La Società in base a colloqui intervenuti con gli Enti competenti, considerando che anche nell istruttoria per l Accordo di Programma è stato fatto riferimento alla durata quarantennale della concessione, ritiene di dare una interpretazione corretta e di sostanza considerando il 2041 come scadenza della concessione. Peraltro, una diversa durata della concessione non comporterebbe alcun effetto economico significativo sul bilancio dell esercizio. La Società AERTRE S.p.A. è concessionaria della gestione dell aeroporto di Treviso; l attuale concessione, che dal novembre 1999 è parziale ex articolo 17 D.L. 67/1997, convertito dalla legge 135/97, scade nel AERTRE ha già presentato richiesta per ottenere una nuova concessione aeroportuale totale, estesa giuridicamente e temporalmente ai massimi livelli possibili. L istanza presentata è stata accolta con parere favorevole da ENAC. In data 26 luglio 2001 SAVE S.p.A. ed ENAV (Ente Nazionale Assistenza al Volo) hanno siglato un importante accordo di collaborazione che riguarda la gestione del piazzale aeromobili (apron management) e la costruzione di una nuova torre di controllo nello scalo veneziano. La nuova torre sarà dotata dei più moderni apparati di controllo aereo ed avrà un costo complessivo di circa 31 milioni di Euro, comprensivo di un nuovo radar di avvicinamento e del nuovo radar di superficie di prossima installazione il cui utilizzo integrato consentirà la gestione del traffico aereo sia in volo che sulle aree al suolo. I lavori inizieranno non appena ottenuta l approvazione da parte della Commissione di Salvaguardia e la durata sarà di circa due anni. Per il Veneto si tratta di un importante investimento che si inquadra nell ambito del potenziamento delle infrastrutture del territorio di cui tanto si avverte l esigenza. Per l aeroporto di Venezia, in particolare, rappresenta un ulteriore passo avanti per sostenere lo sviluppo del traffico, per cui si prevede un flusso di circa 8 milioni di passeggeri nel L accordo di collaborazione prevede la fornitura congiunta e coordinata di SAVE ed ENAV del servizio di apron management, in particolare la gestione ed il coordina- 107

11 mento della circolazione degli aeromobili e dei veicoli nel piazzale aeromobili, la produzione e l aggiornamento di procedure di sicurezza, l assegnazione di piazzole di sosta aeromobili, la divulgazione agli operatori aeroportuali degli orari di arrivo e partenza degli aeromobili. Gli investimenti sul sedime aeroportuale di Venezia Nel corso dell esercizio si è proseguito nell attività di programmazione degli investimenti che porteranno al completamento del nuovo sistema aeroportuale di Venezia Tessera in accordo con le previsioni del Master Plan. Nell anno 2003 si sono conclusi i lavori relativi alla nuova aerostazione passeggeri, compresi quegli interventi di messa a punto che un opera di queste dimensioni e complessità comporta. Si è inoltre proceduto alla definizione amministrativa e contabile dei vari contratti connessi all apertura della nuova aerostazione. Complessivamente, il valore totale dell investimento relativo al nuovo complesso aeroportuale (principalmente aerostazione e impianti connessi, viabilità interna, piazzale aeromobili secondo stralcio, fabbricato merci, hangar) ammonta a Euro 154 milioni. Il nuovo sistema ha permesso, nell anno in corso, di sostenere un traffico di 5,3 milioni di passeggeri a Venezia e 6 milioni nel sistema aeroportuale Venezia e Treviso con un elevato standard qualitativo di assistenza e confort ai passeggeri. Sono inoltre stati conclusi nei primissimi mesi del 2003 i lavori relativi al nuovo fabbricato merci, utilizzato dal gennaio 2002 ed inaugurato ufficialmente il 18 aprile 2002 con una superficie di metri quadri di magazzino, il doppio rispetto al vecchio fabbricato, e che dispone di circa metri quadri di area destinata ad uffici, nonché i lavori relativi al nuovo hangar aeromobili. Inoltre, nel corso del 2003, è stato dato effettivo avvio ad una serie di nuove opere, proseguendo nell iter autorizzativo presso ENAC e gli altri Enti competenti: collegamento pedonale meccanizzato; nuovo fabbricato Vigili del Fuoco e Guardia di Finanza; ulteriore ampliamento garage multipiano Marco Polo Park.; ampliamento dell attuale darsena; sistemazione idraulica del sedime aeroportuale (smaltimento acque meteoriche e controllo acque di prima pioggia); nuova area capannoni spedizionieri; bretella R5; torretta 6; rotatorie ANAS; ristrutturazione ex capannone Brusutti; magazzini merci pericolose; parcheggi area merci ed ex area Brusutti; nuovo parcheggio multipiano; de-icing; riconfigurazione parcheggi; ulteriori opere viarie di completamento in area Marco Polo Park; Venice Gateway; smaltimento Acque Meteoriche bonifica della fascia di sicurezza di 150 m della Pista di Volo 04L-22R da canali e fossati; ristrutturazione vecchia aerostazione. Per quanto riguarda il progetto del Venice Gateway dell arch. Frank O. Gehry, è stata completata la documentazione tecnica relativa al livello di Progettazione Definitiva come indicato dalla L. n 109 dell 11 febbraio A luglio 2003 il progetto é stato 108

12 presentato agli Enti competenti (Magistrato alle Acque, Comune di Venezia, ENAC, VV.FF., Regione Veneto). Inoltre, al fine di prevenire la possibilità di pareri ostativi legati a vincoli erroneamente imposti dal Piano Regolatore Generale del Comune di Venezia (P.R.G.) su aree appartenenti al sedime aeroportuale, sulle quali insiste parte del progetto, è stato avviato l iter necessario allo svincolo delle stesse, secondo quanto previsto dall art. 2 DPR 18/04/1994 n 383 (ex art. 81 DPR 616/1997), con adeguata istanza al Magistrato alle Acque Provveditorato Regionale alle Opere Pubbliche per il Veneto. È stata inoltre presentata la richiesta del parere tecnico da parte del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco. Esternamente al sedime aeroportuale di Tessera si è dato corso alle opere relative alla nuova aerostazione di Treviso, appaltando opere civili ed impiantistiche per circa Euro. Sempre presso l aeroporto di Treviso, sono state appaltate ed eseguite con successo le opere di adeguamento e riqualifica della pista per un importo di ,00 Euro. Questi lavori sono stati eseguiti con una limitatissima chiusura al traffico aereo dell aeroporto, peraltro avvenuta di notte e, di giorno, solo in alcuni fine settimana. Un altra attività esterna al sedime di Tessera è stata avviata all aeroporto Nicelli del Lido di Venezia. Qui, dopo il completamento della fase progettuale, sono state appaltate, a fine anno, le opere relative alla ristrutturazione dell aerostazione, per un importo a base d asta di Euro. Contemporaneamente, si è dato corso alla progettazione della riqualifica della pista che sarà realizzata in conglomerato bituminoso. L intero progetto vale circa Euro e sarà presto appaltato. Coerentemente con la strategia di creazione di valore avviata nell anno 2000 con l obiettivo di sviluppare al meglio tutte le competenze presenti nel Gruppo SAVE, la controllata SAVE Engineering si è aggiudicata due commesse in due importanti aeroporti italiani: quello di Catania, dove è stato predisposto lo studio di fattibilità di una nuova pista, e quello di Bologna, dove sono stati iniziati i lavori di riqualificazione ed allungamento della pista per circa di Euro, per i quali si sta curando l attività di direzione lavori, contabilità e sicurezza. Ricerca e sviluppo Il Gruppo SAVE, oltre alla realizzazione del corposo programma di investimenti descritto nel precedente paragrafo, sta già programmando il futuro assetto dell area aeroportuale di Venezia-Tessera in conformità alla pianificazione generale degli investimenti in base alla quale è stata accolta da parte di ENAC la richiesta di estensione della concessione al Sono infatti state avviate le prime riflessioni relative all inizio dei lavori finalizzati all avvio del nuovo Master Plan Qualità Infrastrutture più efficienti e migliori servizi per i passeggeri sono un unico aspetto della strategia complessiva di realizzazione del business del futuro. Sono vitali nel creare la domanda che stimola lo sviluppo di nuove destinazioni e l aumento del traffico. La qualità dell esperienza in aeroporto, realizzata attraverso le risorse che il nuovo traffico ha portato, sarà fondamentale per attirare nuovi passeggeri. Questo significa anche attenzione sempre maggiore a fattori come sicurezza e servizio al cliente ed il raggiungimento dell eccellenza in questi aspetti è vitale nella costruzione dello sviluppo futuro. Il servizio al cliente all interno del terminal è stato un tema centrale del lavoro del Durante l anno sono state fatte misurazioni, analisi, cambiamenti ed osservazioni continue all interno dell aerostazione per migliorare la qualità del servizio al 109

13 cliente. Particolarmente positivo è stato anche il riscontro internazionale grazie alla qualità dei servizi. Nel 2003 il Marco Polo ha partecipato al Global Airport Monitor Survey di IATA, una iniziativa di monitoraggio sul livello dei servizi in aeroporto che ha messo a confronto per tutto l anno tutti i più importanti e moderni aeroporti internazionali. Per alcuni servizi il Marco Polo si è potuto confrontare con i primi scali europei, e tra questi figurano aeroporti storicamente di riferimento per il livello dei servizi offerti al viaggiatore quali Copenhagen, Amsterdam, Oslo, ed aeroporti oggetto di radicali ampliamenti infrastrutturali come Bruxelles ed Atene. Analogo riscontro ha reso un dossier Touring sul panorama nazionale degli aeroporti conferendo a Venezia la palma dell eccellenza. La Società si è fatta carico anche di diffondere e sensibilizzare tutti gli operatori dello scalo all attenzione sulla qualità e sul livello dei servizi, attuando proprio quelle azioni di coordinamento e controllo che il ruolo di gestore le conferisce. In un anno di crescita di traffico consistente con il rischio di uno scadimento accentuato e progressivo della qualità dei servizi, l opera congiunta di SAVE ed ENAC si è protratta con continuità e sistematicità ed ha contribuito a mantenere sotto controllo gli standard di servizio anche grazie al coinvolgimento degli altri operatori aeroportuali. Tra le altre iniziative vanno menzionate le attività di sensibilizzazione sul personale interno, la gestione sistematica e tempestiva di tutti i reclami pervenuti per disservizi subiti, il coinvolgimento costante e continuo di tutti gli operatori (compagnie, handler, altri operatori) con la diffusione di report periodici sulla qualità dei servizi, tutti sforzi per rendere baricentrica la soddisfazione del passeggero ed una esperienza unica la sua permanenza in aeroporto. Maggiore e più determinato sarà l impegno nel Verrà replicata la partecipazione al survey internazionale di IATA e verranno ulteriormente affinati gli strumenti di analisi dei livelli di servizio con azioni mirate anche nei confronti degli altri operatori e con la possibilità di poter iniziare a misurare il livello di servizi anche per lo scalo di Treviso. Più efficaci saranno le campagne di customer satisfaction con particolare attenzione al passeggero low cost, tutto ciò con l obbiettivo di consentire al Marco Polo di diventare un aeroporto di riferimento tra agli scali nazionali e continuare a confrontarsi con i migliori a livello europeo. Sicurezza La sicurezza di tutte le persone in aeroporto resta un valore fondamentale nello sviluppo e nella crescita del nostro business aeroportuale. L obiettivo è quello di diventare una organizzazione che opera a zero incidenti, anche in un contesto particolare come quello aeroportuale. La nuova infrastruttura, le sue complessità tecniche ed impiantistiche, l ottimizzazione della sua gestione unitamente all incremento di traffico avuto nel 2003 e previsto nel 2004 renderanno indispensabile una consistente opera di diffusione e sensibilizzazione della struttura a tematiche sulla sicurezza. In particolare nel 2004 verranno attivate una serie di iniziative con particolare attenzione su emergency plan, best practices ed impianti. Verranno riviste ed aggiornate le procedure di emergenza e le procedure di intervento tecnico ed operativo, attraverso lo sviluppo e diffusione di un Sistema Organico di Gestione della Sicurezza, in accordo alle linee guida internazionali denominate OHSAS, periodicamente e sistematicamente valutato attraverso attività di audit dedicate. Unitamente a ciò verranno pianificati seminari formativi il cui obbiettivo sarà quello di formare e sensibilizzare tutta la struttura alla sicurezza. Verranno organizzati gruppi di lavoro che su specifici progetti, attraverso tecniche PDCA e Risk Assessment, avranno l obiettivo di migliorare la sicurezza tecnica ed operativa. Il deployment all interno della struttura sarà garantito da team leader che per ruolo e leadership avranno il target di diffondere cultura sulla sicurezza. 110

14 Continueremo a confrontarci con i più alti standard sia per il servizio al cliente che per la sicurezza delle nostre operazioni. Solo raggiungendo e superando questi goal sarà possibile acquisire il ruolo di riferimento attraverso cui passa lo sviluppo e la crescita della Società, vitale per l intero sistema aeroportuale e per il territorio circostante. Punto fermo nei programmi e nelle strategie della Società è quello di mantenere compatibile lo sviluppo del sistema aeroportuale con gli equilibri dell ecosistema lagunare, con l obiettivo ideale di creare valore senza entrare in conflitto con le esigenze dei cittadini che vivono nel territorio circostante al sedime aeroportuale. Andamento del traffico Evidenziamo nella seguente tabella i principali indici di traffico per l anno 2003, comparati con i dati relativi agli anni 2002 e 2001: sistema aeroportuale venezia-treviso totale traffico 2003 inc. % 2002 inc. % 2001 inc. % v. % su su su 03/02 sist. sist. sist. save Movimenti (nr) , , ,5 16,8 Passeggeri (nr) , , ,6 25,8 Merce (Tonnellate) , , ,2 10,5 Aerei (Tonnellate) , , ,4 18,8 aertre Movimenti (nr) , , ,5 35,5 Passeggeri (nr) , , ,4 27,8 Merce (Tonnellate) , , ,8 11,7 Aerei (Tonnellate) , , ,6 28,5 sistema movimenti (nr) , , ,0 19,5 passeggeri (nr) , , ,0 26,0 merce (tonnellate) , , ,0 11,1 aerei (tonnellate) , , ,0 20,0 Come si può notare dalla tabella, si sono registrati andamenti positivi, rispetto al 2002, per tutti gli indici di traffico presi in considerazione. L incidenza dello scalo di Treviso (Aer Tre) sul Sistema è in crescita. Nel grafico seguente vengono evidenziati i passeggeri totali (milioni di passeggeri) dei due aeroporti. SAVE 0,7 AERTRE 0,2 0,3 0,4 0,5 5,3 3,8 4,1 4,2 4,

15 Nel grafico seguente vengono invece evidenziate le incidenze % dei passeggeri dei due aeroporti. SAVE AERTRE 5,1 6,4 9,4 11,3 11,4 94,9 93,6 90,6 88,7 88, Il volume complessivo dei passeggeri transitati per lo scalo di Venezia è stato di con un incremento del 25,81% sul I passeggeri domestici hanno rappresentato il 36,5% del totale e hanno registrato un incremento del 25,2% sull esercizio precedente. I passeggeri internazionali hanno rappresentato il 63,5% del totale, con un incremento del 26,1% sul La componente Linea ha rappresentato il 94,6% del totale passeggeri; il charter ha inciso per il 5,4%. Anche nel 2003 si è comunque consolidata la vocazione internazionale dello scalo di Venezia e la forte componente internazionale della componente passeggeri. Il trend positivo registrato nella componente passeggeri sconta il successo che l utenza ha riservato all attivazione di collegamenti low cost operati sullo scalo sulla tratta domestica e comunitaria da parte di compagnie italiane ed estere. I movimenti aerei sono stati con un incremento del 16,76% sul precedente esercizio. La tratta nazionale, pari al 36% del totale commerciale, ha rappresentato un aumento dell 8,6%; la componente internazionale ha rappresentato il 64% del totale commerciale, con un incremento del 20,7%. Di seguito si evidenzia, rispetto al 2001, l andamento degli indici pax / movimento e tonnellaggio/movimento PAX /MOV TONN / MOV 112

16 var.% var.% linea 03/02 02/01 Movimenti (nr.) ,16 4,45 Passeggeri (nr.) ,11 1,56 Merce (tons.) ,51 13,13 Posta (tons.) ,83 (3,36) Aerei (tons.) ,97 3,12 charter Movimenti (nr.) ,75 3,83 Passeggeri (nr.) ,73 (8,72) Aerei (tons.) ,55 (3,90) aviazione generale Movimenti (nr.) ,33 4,11 Passeggeri (nr.) ,22 (0,85) Aerei (tons.) (10,1) (17,86) dati di traffico complessivo movimenti (nr.) ,76 4,41 passeggeri (nr.) ,81 0,91 merce (tons.) ,51 13,13 posta (tons.) ,83 (3,36) aerei (tons.) ,77 2,44 Il volume di merce si è attestato a tonnellate con un incremento del 10,5% rispetto al La merce su aereo ha registrato un incremento del 2,2%, quella movimentata su gomma un incremento del 19,4%. Il personale di Gruppo Il personale in forza al 31 dicembre 2003 ed al 31 dicembre 2002, inclusi sia i dipendenti full time che part-time, nonché i dipendenti assunti con contratti a tempo indeterminato, sono elencati di seguito: 31/12/ /12/2002 variazione Dirigenti Quadri Impiegati Operai totale personale gruppo save media equivalenti full time L incremento dell organico è sostanzialmente conducibile all ampliamento delle attività delle controllate Centostazioni, Security e Airport Elite. Nel corso dell anno 2003, la Direzione Risorse Umane ed Organizzazione di SAVE Capogruppo ha consolidato ed ampliato l attività di supporto tecnico e assistenza alle società controllate, per le materie afferenti la gestione delle risorse, dalla selezione e formazione al contenzioso e dall amministrazione del personale alle relazioni industriali, curando, dove necessario, gli aspetti organizzativi di propria competenza. Nell ultimo esercizio particolare attenzione è stata inoltre posta per la definizione della contrattazione di secondo livello per il personale delle società SAVE Security ed Airport Elite che si è conclusa in termini soddisfacenti e priva di tensioni di carattere sindacale. 113

17 La Direzione Risorse Umane ed Organizzazione si è inoltre attivata e procede in tal senso per gli aspetti attinenti le tematiche proprie della gestione del personale nelle acquisizioni di attività che le società controllate hanno effettuato e che si prospettano nel futuro nell ambito dello sviluppo di Centostazioni, per la quale è stata costruita l intera struttura organizzativa, Airport Elite e altre controllate. Nel nuovo assetto societario dell azienda, la Direzione Risorse Umane ed Organizzazione di SAVE fornisce il supporto tecnico e l assistenza, per le materie afferenti la gestione del personale, alle società controllate, curandone oltre alle competenze amministrative anche le relazioni industriali, la selezione ed i progetti di formazione per i dipendenti. Anche in questo campo il Gruppo dimostra il particolare impegno ad una corretta e moderna gestione delle risorse che si sviluppa con criteri omogenei anche nella complessità di un contesto dove coesistono sei tipologie diverse di contratto nazionale di lavoro. Informativa sulle azioni proprie o di controllanti in portafoglio Né la Capogruppo SAVE S.p.A. né le Controllate possiedono, o hanno acquistato o alienato nel corso dell esercizio, azioni proprie o delle Società controllate anche tramite fiduciarie od interposta persona. Rapporti con società controllate e collegate Per i rapporti intrattenuti nel corso dell esercizio con Società controllate escluse dall area di consolidamento e collegate si rimanda alle note riportate nell ambito dei commenti alle voci di Stato Patrimoniale e di Conto Economico contenuti nella Nota Integrativa. Tutte le transazioni con Società controllate e collegate e parti correlate sono state effettuate nel rispetto dei valori di mercato mediamente praticati per servizi simili e di pari livello qualitativo. Le previsioni di evoluzione della gestione 2004 Nei primi mesi del 2004 non vi sono state significative variazioni rispetto agli obiettivi fissati nel budget del Gruppo, che prevede una ulteriore crescita dei volumi e una conseguente crescita dei margini attesi. Eventi successivi Successivamente alla data di chiusura del presente bilancio consolidato non si sono verificati eventi di rilievo tali da rendere l attuale situazione patrimoniale e finanziaria sostanzialmente difforme ovvero tale da richiedere modifiche od integrazioni al bilancio. Il Presidente del Consiglio di Amministrazione Dott. Enrico Marchi 114

18 Bilancio Consolidato al

19 Stato Patrimoniale Attivo Euro/ B Immobilizzazioni I Immobilizzazioni immateriali 1. Costi di impianto e di ampliamento Diritti brevetto ind. e utilizz. opere dell ingegno Concessioni, licenze, marchi e diritti simili Avviamento Immobilizzazioni in corso ed acconti Altre Totale immobilizzazioni immateriali I Immobilizzazioni materiali 1. Terreni e fabbricati Impianti e macchinario Attrezzature industriali e commerciali Altri beni Immobilizzazioni in corso e acconti 1 5 Totale beni di propriet Piazzali e strade Fabbricati Impianti Immobilizzazioni in corso e acconti Totale beni gratuitamente devolvibili Totale immobilizzazioni materiali I Immobilizzazioni finanziarie 1. Partecipazioni in: a. imprese controllate b. imprese collegate c. altre imprese Totale partecipazioni Crediti a. verso imprese controllate 280 d. verso altri esigibili entro l esercizio successivo esigibili oltre l esercizio successivo 38 3 Totale crediti Totale immobilizzazioni finanziarie Totale immobilizzazioni (B) C Attivo Circolante I Rimanenze 1. Materie prime, sussidiarie e di consumo Totale rimanenze I Crediti 1. Verso clienti a. esigibili entro l esercizio successivo b. esigibili oltre l esercizio successivo Verso imprese controllate Verso imprese collegate a. esigibili entro l esercizio successivo b. esigibili oltre l esercizio successivo Verso altri a. esigibili entro l esercizio successivo b. esigibili oltre l esercizio successivo Totale crediti I Attivit finanziarie che non costituiscono immobilizzazioni: 1. Partecipazioni in imprese controllate Partecipazioni in imprese collegate Altri titoli Totale attivit finanziarie che non costituiscono immob IV Disponibilit liquide 1. Depositi bancari e postali Cassa Assegni Danaro e valori in cassa Totale disponibilit liquide Totale attivo circolante (C) D Rateierisconti Totale Attivo (A + B + C + D)

20 Stato Patrimoniale Passivo Euro/1000 A Patrimonio netto Del Gruppo: I Capitale I Riserva di rivalutazione IV Riserva legale VII Altreriserve: riserva straordinaria riserva di consolidamento IX Utile (perdita) dellesercizio Totale patrimonio netto del Gruppo Diterzi: Capitale e riservediterzi Utile (perdita) dicompetenza di terzi (113) 30 Totale patrimonio nettoditerzi Totale patrimonio netto (A) B Fondi per rischi ed oneri 2. Per imposte differite Altri Fondo rinnovamento Beni Gratuitamente Devolvibili Totale Fondi per rischi e oneri (B) C Trattamento fine rapporto di lavoro subordinato D Debiti 3. Debiti verso banche esigibili entro l esercizio successivo esigibili oltre l esercizio successivo Debiti verso altri finanziatori esigibili entro l esercizio successivo esigibili oltre l esercizio successivo Debiti per acconti Debiti verso fornitori Debiti verso imprese controllate Debiti verso imprese collegate Debiti tributari esigibili entro l esercizio successivo esigibili oltre l esercizio successivo Debiti verso istituti previd. e sicurezza sociale Altri debiti esigibili entro l esercizio successivo esigibili oltre l esercizio successivo Totale debiti (D) E Rateierisconti Totale passivo (A + B + C + D + E)

8.624.333 (+12,3%) i passeggeri transitati nel sistema aeroportuale di Venezia e Treviso.

8.624.333 (+12,3%) i passeggeri transitati nel sistema aeroportuale di Venezia e Treviso. COMUNICATO STAMPA SAVE AEROPORTO DI VENEZIA: Il C.d.A. approva il Progetto di Bilancio dell esercizio 2007 Risultati in crescita e dividendi raddoppiati Fatturato consolidato in crescita del 40,8% a 310,8

Dettagli

COMUNICATO STAMPA SAVE AEROPORTO DI VENEZIA: Il C.d.A. approva il Progetto di Bilancio dell esercizio 2006 con risultati economici in forte crescita.

COMUNICATO STAMPA SAVE AEROPORTO DI VENEZIA: Il C.d.A. approva il Progetto di Bilancio dell esercizio 2006 con risultati economici in forte crescita. COMUNICATO STAMPA SAVE AEROPORTO DI VENEZIA: Il C.d.A. approva il Progetto di Bilancio dell esercizio 2006 con risultati economici in forte crescita. Fatturato consolidato in crescita del 35,6% a 225,2

Dettagli

per DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA AEROPORTO DI VENEZIA MARCO POLO S.P.A. SAVE Profilo del Gruppo pag. 1 La storia pag. 2

per DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA AEROPORTO DI VENEZIA MARCO POLO S.P.A. SAVE Profilo del Gruppo pag. 1 La storia pag. 2 DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA AEROPORTO DI VENEZIA MARCO POLO S.P.A. Profilo del Gruppo pag. 1 La storia pag. 2 Le aree di attività pag. 3 I risultati pag. 6 Il Gruppo in sintesi pag. 7 Venezia,

Dettagli

LO SVILUPPO E L ADEGUAMENTO INFRASTRUTTURALE DEI GRANDI AEROPORTI NAZIONALI ROMA, MILANO, VENEZIA

LO SVILUPPO E L ADEGUAMENTO INFRASTRUTTURALE DEI GRANDI AEROPORTI NAZIONALI ROMA, MILANO, VENEZIA DIREZIONE CENTRALE INFRASTRUTTURE AEROPORTI E SPAZIO AEREO LO SVILUPPO E L ADEGUAMENTO INFRASTRUTTURALE DEI GRANDI AEROPORTI NAZIONALI ROMA, MILANO, VENEZIA AGENDA 1. IL PIANO NAZIONALE AEROPORTI 2. I

Dettagli

ACQUE DEL BASSO LIVENZA PATRIMONIO S.P.A.

ACQUE DEL BASSO LIVENZA PATRIMONIO S.P.A. ACQUE DEL BASSO LIVENZA PATRIMONIO S.P.A. Sede ad Annone Veneto (VE), Viale Trieste, n. 11 Capitale sociale: 7.993.843, i.v. Codice fiscale, partita IVA e n. di iscrizione al Registro delle Imprese di

Dettagli

SEA: Il Consiglio di Amministrazione approva il progetto di Bilancio 2011

SEA: Il Consiglio di Amministrazione approva il progetto di Bilancio 2011 SEA: Il Consiglio di Amministrazione approva il progetto di Bilancio 2011 Risultati 2011 in crescita rispetto all esercizio 2010 Ricavi gestionali 1 : 579,3 milioni di Euro (+5,3%) EBITDA gestionale 1

Dettagli

ACQUE DEL BASSO LIVENZA PATRIMONIO SPA. Relazione sulla gestione del bilancio al 31/12/2014

ACQUE DEL BASSO LIVENZA PATRIMONIO SPA. Relazione sulla gestione del bilancio al 31/12/2014 ACQUE DEL BASSO LIVENZA PATRIMONIO SPA Sede in VIALE TRIESTE 11-30020 ANNONE VENETO (VE) Capitale sociale Euro 7.993.843,00 i.v. Codice fiscale: 04046770279 Iscritta al Registro delle Imprese di Venezia

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 31 MARZO 2015

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 31 MARZO 2015 IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 31 MARZO 2015 Risultati del Gruppo FNM - Utile netto di Gruppo: 6,958 milioni di euro - EBIT: 7,006 milioni di euro Milano,

Dettagli

Esercitazioni del corso di Ragioneria generale ed applicata Corso 50-99

Esercitazioni del corso di Ragioneria generale ed applicata Corso 50-99 Esercitazioni del corso di Ragioneria generale ed applicata Corso 50-99 ESERCITAZIONE N 2 ARGOMENTI CONSIDERATI: Fase di diritto e fase di fatto delle registrazioni contabili Registrazione dei finanziamenti

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Nova Re: il CdA approva la Relazione Finanziaria Semestrale al 30 giugno 2009

COMUNICATO STAMPA. Nova Re: il CdA approva la Relazione Finanziaria Semestrale al 30 giugno 2009 COMUNICATO STAMPA Nova Re: il CdA approva la Relazione Finanziaria Semestrale al 30 giugno 2009 Milano, 6 agosto 2009 Il Consiglio di Amministrazione di Nova Re S.p.A., riunitosi in data odierna, ha approvato

Dettagli

Comunicato stampa Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2015

Comunicato stampa Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2015 Comunicato stampa Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2015 Nel primo semestre 2015 il Gruppo Cairo Communication ha continuato a conseguire risultati positivi nei suoi settori tradizionali (editoria

Dettagli

AZIENDA MOBILITA' UFITANA S.P.A. A SOCIO UNICO

AZIENDA MOBILITA' UFITANA S.P.A. A SOCIO UNICO AZIENDA MOBILITA' UFITANA S.P.A. A SOCIO UNICO Sede in VIA TRIBUNALI SNC - 83031 ARIANO IRPINO (AV) Codice Fiscale 02318880644 - Numero Rea AVELLINO 150113 P.I.: 02318880644 Capitale Sociale Euro 1.067.566

Dettagli

RELAZIONE ECONOMICO - FINANZIARIA

RELAZIONE ECONOMICO - FINANZIARIA aggiornato al 24/10/2011 L.P. 13 dicembre 1999, n. 6, articolo 5 RICERCA APPLICATA PROCEDURA VALUTATIVA RELAZIONE ECONOMICO - FINANZIARIA per domande di agevolazione di importo fino a 1,5 milioni di euro

Dettagli

Comunicato Stampa I GRANDI VIAGGI:

Comunicato Stampa I GRANDI VIAGGI: Comunicato Stampa I GRANDI VIAGGI: L assemblea approva il bilancio 2005 che si chiude positivamente e con un forte miglioramento della posizione finanziaria netta Approvata la distribuzione di un dividendo

Dettagli

ALFA SPA. Bilancio al 2014 Gli importi presenti sono espressi in Euro

ALFA SPA. Bilancio al 2014 Gli importi presenti sono espressi in Euro ALFA SPA Sede in Via Medicei 123 - MILANO (MI) 20100 Codice Fiscale 01234567890 - Rea CCIAA 211471 P.I.: 01234567890 Capitale Sociale Euro 101.400 i.v. Forma giuridica: Soc.a responsabilita' limitata A

Dettagli

- SERVIZI DI PULIZIA - SISTEMAZIONE DEL VERDE

- SERVIZI DI PULIZIA - SISTEMAZIONE DEL VERDE IL GRUPPO SOGAER SOGAER S.p.A. GESTIONE AEROPORTUALE N Occupati 130 SOGAERDYN SERVIZI DI HANDLING N Occupati 111 Tempo indet 22 Tempo det. SOGAER SECURITY SERVIZI DI SICUREZZA N Occupati 93 Tempo indet

Dettagli

STATO PATRIMONIALE AL 31/12/2013

STATO PATRIMONIALE AL 31/12/2013 STATO PATRIMONIALE AL 31/12/2013 31/12/2012 31/12/2013 A ATTIVO Crediti verso soci per versamenti ancora dovuti B Immobilizzazioni 204.984,48 328.310,48 I Immobilizzazioni immateriali II Immobilizzazioni

Dettagli

Il CDA de I GRANDI VIAGGI approva il progetto di bilancio 2015

Il CDA de I GRANDI VIAGGI approva il progetto di bilancio 2015 Comunicato Stampa Il CDA de I GRANDI VIAGGI approva il progetto di bilancio 2015 RISULTATI CONSOLIDATI Ricavi a 60,5 milioni (69,3 milioni nel 2014) EBITDA 1 a 2,9 milioni (0,4 milioni nel 2014) EBIT 2

Dettagli

API - AZIENDA PER IL PATRIMONIO IMMOBILIARE ROZZANO S.R.L. IN LIQUIDAZIONE

API - AZIENDA PER IL PATRIMONIO IMMOBILIARE ROZZANO S.R.L. IN LIQUIDAZIONE API - AZIENDA PER IL PATRIMONIO Società con Socio Unico Società soggetta ad attività di direzione e coordinamento da parte del Comune di Rozzano Sede in Piazza Foglia 1-20089 Rozzano ( Mi) Capitale sociale

Dettagli

Dati di bilancio. Sintesi della relazione e bilancio Bayer S.p.A.

Dati di bilancio. Sintesi della relazione e bilancio Bayer S.p.A. Dati di bilancio Sintesi della relazione e bilancio Bayer S.p.A. Nel corso del 2004 è stato regolarmente ultimato l impegnativo programma di riorganizzazione internazionale del Gruppo Bayer, avviato nel

Dettagli

GRUPPO MEDIOLANUM Risultati 1 semestre 2012

GRUPPO MEDIOLANUM Risultati 1 semestre 2012 COMUNICATO STAMPA GRUPPO MEDIOLANUM Risultati 1 semestre 2012 UTILE NETTO: Euro 217,5 milioni, +125% MASSE AMMINISTRATE: Euro 49,1 miliardi, +5% RACCOLTA NETTA BANCA MEDIOLANUM: Euro 1.760 milioni CARLO

Dettagli

G.IM S.r.l. con socio unico. Sede in Torino - Corso Dante 14. Capitale Sociale di 50.000 Euro i.v. Iscritta nel Registro delle Imprese di Torino

G.IM S.r.l. con socio unico. Sede in Torino - Corso Dante 14. Capitale Sociale di 50.000 Euro i.v. Iscritta nel Registro delle Imprese di Torino G.IM S.r.l. con socio unico Sede in Torino - Corso Dante 14 Capitale Sociale di 50.000 Euro i.v. Iscritta nel Registro delle Imprese di Torino al n. 08930370013 * * * BILANCIO AL 31/12/2012 S T A T O P

Dettagli

COMUNICATO STAMPA RIVISTE PREVISIONI PER IL 2009 E APPROVATO PIANO INDUSTRIALE 2010/2015

COMUNICATO STAMPA RIVISTE PREVISIONI PER IL 2009 E APPROVATO PIANO INDUSTRIALE 2010/2015 COMUNICATO STAMPA RIVISTE PREVISIONI PER IL 2009 E APPROVATO PIANO INDUSTRIALE 2010/2015 IMPEGNI DELLA CONTROLLANTE MERIDIANA PER GARANTIRE LA CONTINUITA AZIENDALE ALLO STUDIO L INTEGRAZIONE CON LE ATTIVITA

Dettagli

Riclassificazione del bilancio d esercizio

Riclassificazione del bilancio d esercizio Esercitazioni svolte 2014 Scuola Duemila 1 Esercitazione n. 9 Riclassificazione del bilancio d esercizio Marcella Givone COMPETENZE ABILITÀ CONOSCENZE Individuare e accedere alla normativa pubblicistica,

Dettagli

BERGAMO MERCATI SPA BERGAMO VIA BORGO PALAZZO N. 207 CAPITALE SOCIALE EURO 103.292,00.= I.V.

BERGAMO MERCATI SPA BERGAMO VIA BORGO PALAZZO N. 207 CAPITALE SOCIALE EURO 103.292,00.= I.V. BERGAMO MERCATI SPA BERGAMO VIA BORGO PALAZZO N. 207 CAPITALE SOCIALE EURO 103.292,00.= I.V. ISCRITTA NEL REGISTRO IMPRESE DI BERGAMO AL N. 02517500167 (Società soggetta ad attività di direzione e coordinamento

Dettagli

ATTIVO: A) Crediti verso soci per versamenti ancora dovuti, con separata indicazione della parte già richiamata.

ATTIVO: A) Crediti verso soci per versamenti ancora dovuti, con separata indicazione della parte già richiamata. ATTIVO: A) Crediti verso soci per versamenti ancora dovuti, con separata indicazione della parte già richiamata. B) Immobilizzazioni, con separata indicazione di quelle concesse in locazione finanziaria:

Dettagli

Relazione sulla gestione Bilancio ordinario al 31/12/2014

Relazione sulla gestione Bilancio ordinario al 31/12/2014 COLFERT S.P.A. Sede legale: VIA DEI MILLE N. 32 - FRESCADA PREGANZIOL (TV) Iscritta al Registro Imprese di TREVISO C.F. e numero iscrizione: 00401460266 Iscritta al R.E.A. di TREVISO n. 120644 Capitale

Dettagli

* * * Questo comunicato stampa è disponibile anche sul sito internet della Società www.sesa.it

* * * Questo comunicato stampa è disponibile anche sul sito internet della Società www.sesa.it COMUNICATO STAMPA APPROVAZIONE DEL RESOCONTO INTERMEDIO CONSOLIDATO DI GESTIONE PER IL PERIODO DI 9 MESI AL 31 GENNAIO 2014 Il Consiglio di Amministrazione di Sesa S.p.A. riunitosi in data odierna ha approvato

Dettagli

Assemblea azionisti SNAI S.p.A., approvato il bilancio d esercizio 2006

Assemblea azionisti SNAI S.p.A., approvato il bilancio d esercizio 2006 Comunicato stampa (Ai sensi dell art. 114 D.L.g.s. 58/1998) Assemblea azionisti SNAI S.p.A., approvato il bilancio d esercizio 2006 Ebitda a 58,3 milioni di euro (+289%) ed Ebit pari a 27,1 milioni di

Dettagli

TEMPLATE DEL BILANCIO PER UNA STARTUP

TEMPLATE DEL BILANCIO PER UNA STARTUP TEMPLATE DEL BILANCIO PER UNA STARTUP Questo documento pdf è distribuito sotto licenza Creative Commons. Non sono ammesse modifiche e nemmeno utilizzo per fini commerciali. Sei libero di condividerlo,

Dettagli

SANITASERVICE AZIENDA POLICLINICO DI BARI SRL. Bilancio al 31/12/2014

SANITASERVICE AZIENDA POLICLINICO DI BARI SRL. Bilancio al 31/12/2014 SANITASERVICE AZIENDA POLICLINICO DI BARI SRL Società soggetta a direzione e coordinamento di AZ. OSPEDALIERO UNIVERSITARIA POLICLINICO DI BARI Società unipersonale Sede in PIAZZA GIULIO CESARE 11 - BARI

Dettagli

Relazione sulla gestione del bilancio al 31/12/2013

Relazione sulla gestione del bilancio al 31/12/2013 ESATTO S.P.A. Sede legale in Piazza unità d'italia 4, cap 34121 Trieste Capitale Sociale euro 1.800.000,00 i.v. Iscritta al Registro delle Imprese di Trieste 01051150322 Codice Fiscale 01051150322 Relazione

Dettagli

Distribuzione di gas naturale

Distribuzione di gas naturale 56 Distribuzione di gas naturale PRINCIPALI INDICATORI DI PERFORMANCE (milioni di ) 2010 2011 2012 Var.ass. Var.% Ricavi della gestione caratteristica (*) 1.233 1.297 1.434 137 10,6 - di cui ricavi di

Dettagli

Contenuto tabellare della nota integrativa al bilancio d'esercizio

Contenuto tabellare della nota integrativa al bilancio d'esercizio Tassonomia XBRL Principi Contabili Italiani Contenuto tabellare della nota integrativa al bilancio d'esercizio VERSIONE OTTOBRE 2014 Tavolo di lavoro società non quotate XBRL Italia Versione: 20141024-1

Dettagli

Allegato 3 al Progetto di fusione. Centrale del Latte di Firenze, Pistoia e Livorno S.p.A. Situazione Patrimoniale Ex art. 2501 quatercodice Civile

Allegato 3 al Progetto di fusione. Centrale del Latte di Firenze, Pistoia e Livorno S.p.A. Situazione Patrimoniale Ex art. 2501 quatercodice Civile Allegato 3 al Progetto di fusione Centrale del Latte di Firenze, Pistoia e Livorno S.p.A. Situazione Patrimoniale Ex art. 2501 quatercodice Civile PROSPETTO DELLA SITUAZIONE PATRIMONIALE FINANZIARIA -

Dettagli

Contenuto tabellare della nota integrativa al bilancio d'esercizio

Contenuto tabellare della nota integrativa al bilancio d'esercizio Tassonomia XBRL Principi Contabili Italiani Contenuto tabellare della nota integrativa al bilancio d'esercizio DICEMBRE 2015 Tavolo di lavoro società non quotate XBRL Italia Note Note Le tabelle con le

Dettagli

Bilancio con dati a scelta in presenza di un trend negativo

Bilancio con dati a scelta in presenza di un trend negativo Tracce di temi 2013 Scuola Duemila 1 Traccia n. 1 Bilancio con dati a scelta in presenza di un trend negativo Michele Devastato A fronte di una crisi che ha investito l intero settore, l impresa industriale

Dettagli

Informazioni generali sull'impresa

Informazioni generali sull'impresa Informazioni generali sull'impresa Denominazione Sede Codice fiscale Codice CCIAA Partita iva Numero REA Forma giuridica Capitale Sociale Settore attività prevalente (ATECO) Numero albo cooperative Appartenenza

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2015

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2015 IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2015 Risultati del Gruppo FNM - Utile netto di Gruppo: 20,353 milioni di euro - EBIT: 18,656 milioni di euro

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Consiglio di Amministrazione di Enervit S.p.A.:

COMUNICATO STAMPA. Consiglio di Amministrazione di Enervit S.p.A.: COMUNICATO STAMPA Consiglio di Amministrazione di Enervit S.p.A.: - Approvato il Progetto di Bilancio d esercizio e il Bilancio consolidato al 31 dicembre 2012 Principali Risultati del Gruppo Enervit al

Dettagli

Comunicato stampa SEMESTRE RECORD PER INTERPUMP GROUP: RICAVI NETTI +35% A 434 MILIARDI L UTILE OPERATIVO CONSOLIDATO CRESCE DEL 29% A 78,1 MILIARDI

Comunicato stampa SEMESTRE RECORD PER INTERPUMP GROUP: RICAVI NETTI +35% A 434 MILIARDI L UTILE OPERATIVO CONSOLIDATO CRESCE DEL 29% A 78,1 MILIARDI Comunicato stampa SEMESTRE RECORD PER INTERPUMP GROUP: RICAVI NETTI +35% A 434 MILIARDI L UTILE OPERATIVO CONSOLIDATO CRESCE DEL 29% A 78,1 MILIARDI FORTE CRESCITA DEL CASH FLOW OPERATIVO (+87%) A 74,3

Dettagli

Settore economico Indirizzo: Amministrazione, Finanza e Marketing Articolazione: Sistemi informativi aziendali

Settore economico Indirizzo: Amministrazione, Finanza e Marketing Articolazione: Sistemi informativi aziendali Settore economico Indirizzo: Amministrazione, Finanza e Marketing Articolazione: Sistemi informativi aziendali Esame di Stato anno scolastico 2014/2015 Svolgimento seconda prova di Economia aziendale La

Dettagli

IL GRATICOLATO SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE

IL GRATICOLATO SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE IL GRATICOLATO SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE Sede in SAN GIORGIO DELLE PERTICHE Codice Fiscale 02191560289 - Numero Rea PADOVA 214291 P.I.: 02191560289 Capitale Sociale Euro 72.800 Forma giuridica: SOCIETA'

Dettagli

BILANCIO ESERCIZIO. Stato patrimoniale. A) Crediti verso soci per versamenti ancora dovuti

BILANCIO ESERCIZIO. Stato patrimoniale. A) Crediti verso soci per versamenti ancora dovuti Pagina 1 di 9 BILANCIO ESERCIZIO Informazioni generali sull'impresa Dati anagrafici MERCOGLIANO Denominazione: SERVIZI S.R.L. CON UNICO SOCIO PIAZZA MUNICIPIO N. Sede: 1-83013 MERCOGLIANO (AV) Capitale

Dettagli

Cembre SpA. Relazione trimestrale consolidata al 30 settembre 2002. Prospetti contabili

Cembre SpA. Relazione trimestrale consolidata al 30 settembre 2002. Prospetti contabili Cembre SpA Sede in Brescia - via Serenissima, 9 Capitale sociale euro 8.840.000 interamente versato Iscritta al Registro delle Imprese di Brescia al n.00541390175 Relazione trimestrale consolidata al 30

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. RISULTATO DELLA GESTIONE OPERATIVA Euro 44,4 milioni (ex Euro 2 milioni)

COMUNICATO STAMPA. RISULTATO DELLA GESTIONE OPERATIVA Euro 44,4 milioni (ex Euro 2 milioni) COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA BANCA POPOLARE DI SPOLETO S.P.A. HA APPROVATO IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2015 NOTA: A SEGUITO DELL AVVENUTO CONFERIMENTO

Dettagli

LURA AMBIENTE S.P.A.

LURA AMBIENTE S.P.A. LURA AMBIENTE S.P.A. Sede in VIA LAINATE 1200-21042 CARONNO PERTUSELLA (VA) Codice Fiscale 02259590129 - Numero Rea VA 000000242557 P.I.: 02259590129 Capitale Sociale Euro 120.000 i.v. Forma giuridica:

Dettagli

BILANCIO CONSOLIDATO

BILANCIO CONSOLIDATO Page 1 of 9 BILANCIO CONSOLIDATO Informazioni generali sull'impresa Dati anagrafici Denominazione: MEP SPA 20121 MILANO (MI) - PIAZZA DEL Sede: LIBERTY, 2 Capitale Sociale: 10.372.791 Capitale Sociale

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. NOEMALIFE: il CdA approva il Resoconto Intermedio di Gestione al 31 marzo 2013.

COMUNICATO STAMPA. NOEMALIFE: il CdA approva il Resoconto Intermedio di Gestione al 31 marzo 2013. COMUNICATO STAMPA NOEMALIFE: il CdA approva il Resoconto Intermedio di Gestione al 31 marzo 2013. Ricavi Operativi Consolidati pari a 15,1 milioni di Euro, +10% rispetto al primo trimestre 2012. EBITDA*

Dettagli

Comunicato stampa Progetto di bilancio al 31 dicembre 2014

Comunicato stampa Progetto di bilancio al 31 dicembre 2014 Comunicato stampa Progetto di bilancio al 31 dicembre 2014 Approvati dal Consiglio i risultati 2014: il bilancio consolidato 2014 conferma sostanzialmente i risultati già riportati nel resoconto intermedio

Dettagli

Bilancio al 31/12/2004

Bilancio al 31/12/2004 A.AM.P.S. Azienda Ambientale di Pubblico Servizio s.p.a. Sede Legale Via G. Bandi 15 57122 Livorno CF/PI 01168310496 Capitale sociale Euro 16.476.400,00 i.v. Reg. Imp. 18305 Rea 103518 Bilancio al 31/12/2004

Dettagli

I GRANDI VIAGGI Approvati i risultati del I semestre 2011 In miglioramento EBITDA ed EBIT nel primo semestre

I GRANDI VIAGGI Approvati i risultati del I semestre 2011 In miglioramento EBITDA ed EBIT nel primo semestre Comunicato Stampa I GRANDI VIAGGI Approvati i risultati del I semestre 2011 In miglioramento EBITDA ed EBIT nel primo semestre Ricavi a 24,5 milioni (26,3 mln nel 2010) EBITDA 1 a -2,3 milioni (-4,0 mln

Dettagli

COMUNICATO STAMPA **********

COMUNICATO STAMPA ********** COMUNICATO STAMPA Il consiglio di Amministrazione di Dmail Group Spa approva il Resoconto Intermedio di Gestione al 30 Settembre 2014 ********** Milano, 13 Novembre 2014 Il Consiglio di Amministrazione

Dettagli

Interpump Group: il CdA approva i risultati dell esercizio 2001

Interpump Group: il CdA approva i risultati dell esercizio 2001 COMUNICATO STAMPA Interpump Group: il CdA approva i risultati dell esercizio 2001 PROPOSTO DIVIDENDO DI 0,10 EURO, + 15% RISPETTO AL 2000 UTILE NETTO: +12,7% A 21,4 MILIONI DI EURO RICAVI NETTI: +3,5%

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. ROSSS: il CdA approva bilancio consolidato e il progetto di bilancio al 31 dicembre 2014

COMUNICATO STAMPA. ROSSS: il CdA approva bilancio consolidato e il progetto di bilancio al 31 dicembre 2014 COMUNICATO STAMPA Scarperia (FI), 30 marzo 2015 ROSSS: il CdA approva bilancio consolidato e il progetto di bilancio al 31 dicembre 2014 Dati relativi al bilancio consolidato al 31 dicembre 2014 Ricavi

Dettagli

PALERMO AMBIENTE S.P.A. IN LIQUIDAZIONE. Bilancio al 31/12/2012

PALERMO AMBIENTE S.P.A. IN LIQUIDAZIONE. Bilancio al 31/12/2012 Reg. Imp. (PA) 05158460823 Rea (PA) 238772 PALERMO AMBIENTE S.P.A. IN LIQUIDAZIONE Società soggetta ad attività di direzione e coordinamento da parte del socio unico Comune di Palermo Sede in Via Resuttana

Dettagli

AGENZIA PER L'ENERGIA E L'AMBIENTE S.R.L. Sede in VIA CORCIANESE 218-06132 PERUGIA (PG) Capitale sociale Euro 45.198,00 i.v. Bilancio al 30/06/2013

AGENZIA PER L'ENERGIA E L'AMBIENTE S.R.L. Sede in VIA CORCIANESE 218-06132 PERUGIA (PG) Capitale sociale Euro 45.198,00 i.v. Bilancio al 30/06/2013 AGENZIA PER L'ENERGIA E L'AMBIENTE S.R.L. Sede in VIA CORCIANESE 218-06132 PERUGIA (PG) Capitale sociale Euro 45.198,00 i.v. Bilancio al 30/06/2013 Reg. Imp. 02227380546 Rea 202246 Stato patrimoniale attivo

Dettagli

Bilancio consolidato semestrale al 30 giugno 2015

Bilancio consolidato semestrale al 30 giugno 2015 Bilancio consolidato semestrale al 30 giugno 2015 Utile consolidato ante imposte di 20,3 milioni di euro Patrimonio netto consolidato a 476,6 milioni di euro Il Consiglio di Amministrazione di Tamburi

Dettagli

TEMI SPECIALI DI BILANCIO. Il rendiconto finanziario OIC 10

TEMI SPECIALI DI BILANCIO. Il rendiconto finanziario OIC 10 TEMI SPECIALI DI BILANCIO Il rendiconto finanziario OIC 10 Parma, 1 Ottobre 2014 1 Indice 1. Finalità del principio 3 2. Ambito di applicazione 4 3. Definizioni 5 4. Contenuto e struttura 6 5. Classificazione

Dettagli

GRUPPO MEDIOLANUM Risultati 2012

GRUPPO MEDIOLANUM Risultati 2012 COMUNICATO STAMPA GRUPPO MEDIOLANUM Risultati 2012 UTILE NETTO: Euro 351,0 milioni, +422% MASSE AMMINISTRATE: Euro 51,6 miliardi, +12% RACCOLTA NETTA BANCA MEDIOLANUM: Euro 2.258 milioni ACQUISIZIONE DI

Dettagli

ABBANOA S.P.A. Bilancio al 31/12/2014. Stato patrimoniale attivo 31/12/2014 31/12/2013

ABBANOA S.P.A. Bilancio al 31/12/2014. Stato patrimoniale attivo 31/12/2014 31/12/2013 ABBANOA S.P.A. Sede in VIA STRAULLU 35-08100 NUORO (NU) Capitale sociale Euro 236.275.415 interamente versati Iscritta al Registro Imprese di Nuoro al numero e codice fiscale 02934390929 Numero Repertorio

Dettagli

Prefattibilità dell Aeroporto di Latina. Latina, 28/02/2007

Prefattibilità dell Aeroporto di Latina. Latina, 28/02/2007 Prefattibilità dell Aeroporto di Latina Latina, 28/02/2007 Attività svolte 1. Definizione dello scenario di riferimento 2. Identificazione dei fattori di successo dell aeroportualità minore a livello europeo

Dettagli

** NOT FOR RELEASE OR DISTRIBUTION OR PUBLICATION IN WHOLE OR IN PART INTO THE UNITED STATES, AUSTRALIA, CANADA OR JAPAN **

** NOT FOR RELEASE OR DISTRIBUTION OR PUBLICATION IN WHOLE OR IN PART INTO THE UNITED STATES, AUSTRALIA, CANADA OR JAPAN ** Il Consiglio di Amministrazione di Aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna S.p.A. approva il Bilancio Consolidato Intermedio al 31 marzo 2015: Traffico passeggeri in crescita del 4,5% nel primo trimestre

Dettagli

Bilancio 2011: adempimenti e principali novità

Bilancio 2011: adempimenti e principali novità Bilancio 2011: adempimenti e principali novità Bilancio abbreviato Ancona Sede Confindustria, giovedì 15 marzo 2012 Relatore: Dott. Paolo Massinissa Magini Ambito soggettivo Ai sensi dell art.2435-bis

Dettagli

FONDO INTERBANCARIO DI TUTELA DEI DEPOSITI. Bilancio al 31/12/2013

FONDO INTERBANCARIO DI TUTELA DEI DEPOSITI. Bilancio al 31/12/2013 FONDO INTERBANCARIO DI TUTELA DEI DEPOSITI Registro Imprese 640399 Rea 8508/87 Sede in via Plebiscito, 102-00186 Roma Fondo Consortile 439.916,51 Codice Fiscale 08060200584 Partita IVA 01951041001 Bilancio

Dettagli

FONDAMENTI DI ECONOMIA AZIENDALE E IMPIANTISTICA INDUSTRIALE

FONDAMENTI DI ECONOMIA AZIENDALE E IMPIANTISTICA INDUSTRIALE FONDAMENTI DI ECONOMIA AZIENDALE E IMPIANTISTICA INDUSTRIALE Proff.. Alberto Baggini Marco Melacini A.A. 2008/2009 La contabilità esterna Il conto economico La redazione del documento finale di bilancio

Dettagli

SECONDO AGGIORNAMENTO DEL PREVENTIVO ECONOMICO PER L ESERCIZIO 2015

SECONDO AGGIORNAMENTO DEL PREVENTIVO ECONOMICO PER L ESERCIZIO 2015 SECONDO AGGIORNAMENTO DEL PREVENTIVO ECONOMICO PER L ESERCIZIO 2015 Il Preventivo Economico 2015, approvato dal Consiglio con delibera n.13 del 16/12/2014, è stato redatto secondo le indicazioni dettate

Dettagli

Analisi per indici del bilancio dell esercizio 1995 della Fiat Auto S.p.A.

Analisi per indici del bilancio dell esercizio 1995 della Fiat Auto S.p.A. S&A Strumenti 1/97 93 Analisi per indici del bilancio dell esercizio 1995 della Fiat Auto S.p.A. di MARIAERSILIA LISI RICATTI Da Relazione e bilancio al 31 dicembre 1995 pubblicati dalla, si riportano

Dettagli

Milano, 30 marzo 2004

Milano, 30 marzo 2004 Milano, 30 marzo 2004 Gruppo TOD S: crescita del fatturato (+8.1% a cambi costanti). Continua la politica di forte sviluppo degli investimenti. 24 nuovi punti vendita nel 2003. TOD S Il Consiglio di Amministrazione

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2014

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2014 IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2014 Risultati del Gruppo FNM - Utile netto di Gruppo: 19,033 milioni di euro - EBIT: 17,144 milioni di euro

Dettagli

Il Consiglio di Amministrazione di Gas Plus ha esaminato: Le Linee guida del prossimo Piano Industriale pluriennale

Il Consiglio di Amministrazione di Gas Plus ha esaminato: Le Linee guida del prossimo Piano Industriale pluriennale Milano, 5 Agosto 2011 COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione di Gas Plus ha esaminato: I dati consolidati del 1 semestre 2011 Le Previsioni 2011 Le Linee guida del prossimo Piano Industriale

Dettagli

STATO PATRIMONIALE AL 31/12/2012

STATO PATRIMONIALE AL 31/12/2012 STATO PATRIMONIALE AL 31/12/2012 31/12/2011 31/12/2012 A ATTIVO Crediti verso soci per versamenti ancora dovuti B Immobilizzazioni 274.850,12 204.984,48 I Immobilizzazioni immateriali II Immobilizzazioni

Dettagli

IL BILANCIO EUROPEO LO STATO PATRIMONIALE

IL BILANCIO EUROPEO LO STATO PATRIMONIALE IL BILANCIO EUROPEO LO STATO PATRIMONIALE ATTIVO A) CREDITI V/S SOCI PER VERSAMENTI ANCORA DOVUTI B) IMMOBILIZZAZIONI C) ATTIVO CIRCOLANTE D) RATEI E RISCONTI PASSIVO A) PATRIMONIO NETTO B) FONDI PER RISCHI

Dettagli

COMUNICATO STAMPA RICAVI IN CRESCITA (+15%) NEL PRIMO SEMESTRE RISULTATO OPERATIVO ED EBITDA IN AUMENTO SOLIDA POSIZIONE FINANZIARIA

COMUNICATO STAMPA RICAVI IN CRESCITA (+15%) NEL PRIMO SEMESTRE RISULTATO OPERATIVO ED EBITDA IN AUMENTO SOLIDA POSIZIONE FINANZIARIA COMUNICATO STAMPA GRUPPO RATTI IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI RATTI S.P.A. HA APPROVATO LA RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2012 RICAVI IN CRESCITA (+15%) NEL PRIMO SEMESTRE RISULTATO

Dettagli

PALERMO AMBIENTE S.P.A. IN LIQUIDAZIONE. Bilancio al 31/12/2014

PALERMO AMBIENTE S.P.A. IN LIQUIDAZIONE. Bilancio al 31/12/2014 Reg. Imp. (PA) 05158460823 Rea (PA) 238772 PALERMO AMBIENTE S.P.A. IN LIQUIDAZIONE Società soggetta ad attività di direzione e coordinamento da parte del socio unico Comune di Palermo Sede in Via Resuttana

Dettagli

BILANCIO ESERCIZIO. Informazioni generali sull'impresa Dati anagrafici Denominazione: VALMONTONE. Stato patrimoniale.

BILANCIO ESERCIZIO. Informazioni generali sull'impresa Dati anagrafici Denominazione: VALMONTONE. Stato patrimoniale. Pagina 1 di 8 BILANCIO ESERCIZIO Informazioni generali sull'impresa Dati anagrafici Denominazione: VALMONTONE Sede: HOSPITAL S.P.A. PIAZZA UMBERTO PILOZZI N. 1-00038 VALMONTONE (RM) Capitale Sociale: 120.000

Dettagli

COLLEGIO DEI GEOMETRI DELLA PROVINCIA DI MODENA. Bilancio al 31/12/2014

COLLEGIO DEI GEOMETRI DELLA PROVINCIA DI MODENA. Bilancio al 31/12/2014 COLLEGIO DEI GEOMETRI DELLA PROVINCIA DI MODENA Sede in VIA SCAGLIA EST 144-41100 MODENA (MO) Bilancio al 31/12/2014 Stato patrimoniale attivo 31/12/2014 31/12/2013 A) Crediti verso soci per versamenti

Dettagli

Stato Patrimoniale Conto Economico Nota integrativa Al 31 dicembre 2014 33

Stato Patrimoniale Conto Economico Nota integrativa Al 31 dicembre 2014 33 Stato Patrimoniale Conto Economico Nota integrativa Al 31 dicembre 2014 33 34 COOPERLAT SOC.COOP. AGRICOLA Sede in 60035 JESI (AN) VIA PIANDELMEDICO, 74 Codice Fiscale 00807560420 - Numero Rea AN 91950

Dettagli

Risultati economico-finanziari consolidati 2014

Risultati economico-finanziari consolidati 2014 COMUNICATO STAMPA Risultati economico-finanziari consolidati 2014 Il Consiglio di Amministrazione ha approvato il Bilancio Consolidato al 31 dicembre 2014. Risultati consolidati economici e patrimoniali:

Dettagli

31/12/2014. Bilancio d esercizio al NAVIGLI LOMBARDI S.C.A.R.L. Esercizio dal 01/01/2014 al 31/12/2014. Bilancio d Esercizio

31/12/2014. Bilancio d esercizio al NAVIGLI LOMBARDI S.C.A.R.L. Esercizio dal 01/01/2014 al 31/12/2014. Bilancio d Esercizio Bilancio d esercizio al 31/12/2014 Esercizio dal 01/01/2014 al 31/12/2014 Sede in Via Taramelli 26, 20124 MILANO MI Capitale sociale euro 100.000 i.v. Cod. Fiscale 04191340969 Iscritta al Registro delle

Dettagli

BILANCIO DI ESERCIZIO AL 30/09/2013

BILANCIO DI ESERCIZIO AL 30/09/2013 FONDAZIONE CARNEVALE VIAREGGIO PIAZZA MAZZINI 22-55049 VIAREGGIO (LU) Codice fiscale 01218810461 Partita iva 01218810461 Codice CCIAA LU Numero R.E.A. 126615 Capitale Sociale 0,00 non i.v. Forma giuridica

Dettagli

INTERPUMP GROUP APPROVA I RISULTATI DEL PRIMO TRIMESTRE 2015

INTERPUMP GROUP APPROVA I RISULTATI DEL PRIMO TRIMESTRE 2015 COMUNICATO STAMPA INTERPUMP GROUP APPROVA I RISULTATI DEL PRIMO TRIMESTRE 2015 VENDITE NETTE: 222,6 milioni (+39,0%) - 160,2 milioni nel primo trimestre 2014 EBITDA: 43,5 milioni (+35,8%) pari al 19,5%

Dettagli

Il Consiglio di Amministrazione di Alerion approva il bilancio 2003. Torna l utile: risultato ante imposte a 2,2 milioni di Euro

Il Consiglio di Amministrazione di Alerion approva il bilancio 2003. Torna l utile: risultato ante imposte a 2,2 milioni di Euro COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione di Alerion approva il bilancio 2003 Torna l utile: risultato ante imposte a 2,2 milioni di Euro Il Consiglio di Amministrazione di Alerion Industries S.p.A.,

Dettagli

PARCO NATURALE REGIONALE DELLE ALPI LIGURI (Provincia Imperia) REGOLAMENTO DI CONTABILITA ECONOMICO-PATRIMONIALE

PARCO NATURALE REGIONALE DELLE ALPI LIGURI (Provincia Imperia) REGOLAMENTO DI CONTABILITA ECONOMICO-PATRIMONIALE REGOLAMENTO DI CONTABILITA ECONOMICO-PATRIMONIALE TITOLO I DOCUMENTI CONTABILI E GESTIONE DEL BILANCIO Articolo 1 Contabilità economico-patrimoniale L Ente Parco adotta, quale sistema di rilevazione dei

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL BILANCIO CONSOLIDATO 2006 E IL PROGETTO DI BILANCIO DI MONTEFIBRE

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL BILANCIO CONSOLIDATO 2006 E IL PROGETTO DI BILANCIO DI MONTEFIBRE Montefibre SpA Via Marco d Aviano, 2 20131 Milano Tel. +39 02 28008.1 Contatti societari: Ufficio titoli Tel. +39 02 28008.1 E-mail titoli@mef.it Sito Internet www.montefibre.it IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

Dettagli

Aeroporto Valerio Catullo di Verona Villafranca S.p.A.

Aeroporto Valerio Catullo di Verona Villafranca S.p.A. Aeroporto Valerio Catullo di Verona Villafranca S.p.A. LOC. CASELLE 37060 SOMMACAMPAGNA (VR) CAPITALE SOCIALE: Sottoscritto Euro 52.317.408,00 i.v. Codice Fiscale e Partita IVA n.00841510233 Iscritta al

Dettagli

IL CDA DI CAMFIN SPA APPROVA I RISULTATI AL 30 GIUGNO 2008:

IL CDA DI CAMFIN SPA APPROVA I RISULTATI AL 30 GIUGNO 2008: CAMFIN s.p.a. COMUNICATO STAMPA IL CDA DI CAMFIN SPA APPROVA I RISULTATI AL 30 GIUGNO 2008: RISULTATO NETTO CONSOLIDATO: -42 MLN DI EURO (+9,1 MLN DI EURO NEL PRIMO SEMESTRE 2007). IL DATO RISENTE DEL

Dettagli

Sommario. Parte prima. Il modello di bilancio civilistico: aspetti economico-aziendali e giuridici. 1. Funzioni e principi del bilancio di esercizio

Sommario. Parte prima. Il modello di bilancio civilistico: aspetti economico-aziendali e giuridici. 1. Funzioni e principi del bilancio di esercizio INDICE COMPLETO Sommario Parte prima Il modello di bilancio civilistico: aspetti economico-aziendali e giuridici 1. Funzioni e principi del bilancio di esercizio Funzioni del bilancio e principi di redazione

Dettagli

In merito ai punti all ordine del giorno della parte Ordinaria, l Assemblea ha deliberato:

In merito ai punti all ordine del giorno della parte Ordinaria, l Assemblea ha deliberato: ASSEMBLEA ORDINARIA E STRAORDINARIA VENETO BANCA I Soci hanno approvato il bilancio al 31 dicembre 2014 e nominato quattro Consiglieri di Amministrazione. Si è svolta oggi a Villa Spineda, a Venegazzù

Dettagli

COOPERATIVA MURATORI REGGIOLO S.c.r.l. Capogruppo. Sede Legale: Via G. di Vittorio, 2 Angolo Via Grandi, 1

COOPERATIVA MURATORI REGGIOLO S.c.r.l. Capogruppo. Sede Legale: Via G. di Vittorio, 2 Angolo Via Grandi, 1 Pagina n 1 Capogruppo COOPERATIVA MURATORI REGGIOLO S.c.r.l. Sede Legale: Via G. di Vittorio, 2 Angolo Via Grandi, 1-42046 REGGIOLO Iscritta al Registro delle Imprese di R. E. Cod. Fisc. e N. iscrizione

Dettagli

Esempi scritture contabili Costituzione Spa

Esempi scritture contabili Costituzione Spa Esempi scritture contabili Costituzione Spa 1 Esempi scritture contabili Vincolo 25% 2 Esempi scritture contabili Versamento restante parte del capitale sociale 3 Esempi scritture contabili Registrazione

Dettagli

RELAZIONE TRIMESTRALE AL 31 MARZO 2003

RELAZIONE TRIMESTRALE AL 31 MARZO 2003 RELAZIONE TRIMESTRALE AL 31 MARZO 2003 RELAZIONE TRIMESTRALE AL 31 MARZO 2003 RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DEL PRIMO TRIMESTRE 2003 Scenario economico La crescita dell economia

Dettagli

CASINO' S.P.A. BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2011

CASINO' S.P.A. BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2011 CASINO' S.P.A. BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2011 Sede legale: Corso degli Inglesi, 18 - Sanremo (Im) Capitale Sociale 120.000,00 i.v. Registro Imprese di Imperia 01297620088 - R.E.A. 114547 Codice fiscale 01297620088

Dettagli

FONDAZIONE DI PARTECIPAZIONE PERUGIASSISI 2019. Bilancio al 31/12/2014

FONDAZIONE DI PARTECIPAZIONE PERUGIASSISI 2019. Bilancio al 31/12/2014 FONDAZIONE DI PARTECIPAZIONE PERUGIASSISI 2019 Sede in Perugia - via Mazzini 21 Bilancio al 31/12/2014 Stato patrimoniale attivo 31/12/2014 31/12/2013 A) Crediti verso soci per versamenti ancora dovuti

Dettagli

COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CDA I DATI AL 30 SETTEMBRE 2007:

COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CDA I DATI AL 30 SETTEMBRE 2007: COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CDA I DATI AL 30 SETTEMBRE 2007: RICAVI AGGREGATI PRO-QUOTA * : 1.071,9 MLN DI EURO (+17%) RISULTATO OPERATIVO COMPRENSIVO DEI PROVENTI DA PARTECIPAZIONI: 164 MLN DI EURO;

Dettagli

C O M U N I C A T O S T A M P A

C O M U N I C A T O S T A M P A Centro Uffici San Siro - Fabbricato D - ala 3 - Via Caldera, 21-20153 Milano Tel. 02 40901.1 - Fax 02 40901.287 - e-mail: isagro@isagro.it - www.isagro.com COMUNICATO STAMPA ISAGRO DATI PRELIMINARI 2006

Dettagli

AEROPORTO VALERIO CATULLO DI VERONA VILLAFRANCA SPA. Bilancio al 31/12/2014

AEROPORTO VALERIO CATULLO DI VERONA VILLAFRANCA SPA. Bilancio al 31/12/2014 AEROPORTO VALERIO CATULLO DI VERONA VILLAFRANCA SPA LOC. CASELLE 37060 SOMMACAMPAGNA (VR) CAPITALE SOCIALE: Sottoscritto Euro 52.317.408,00 i.v. Codice Fiscale e Partita IVA n.00841510233 Iscritta al Registro

Dettagli

AZIENDA AGRICOLA DIMOSTRATIVA SRL

AZIENDA AGRICOLA DIMOSTRATIVA SRL AZIENDA AGRICOLA DIMOSTRATIVA SRL Sede in VIA PALLODOLA 23 SARZANA Codice Fiscale 00148620115 - Numero Rea P.I.: 00148620115 Capitale Sociale Euro 844.650 Bilancio al 31-12-2014 Gli importi presenti sono

Dettagli

FONDAZIONE OAT TORINO - Via Giolitti n. 1 CAPITALE SOCIALE: euro 77.468,53 interamente versato

FONDAZIONE OAT TORINO - Via Giolitti n. 1 CAPITALE SOCIALE: euro 77.468,53 interamente versato FONDAZIONE OAT TORINO - Via Giolitti n. 1 CAPITALE SOCIALE: euro 77.468,53 interamente versato BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2012 SITUAZIONE PATRIMONIALE ATTIVO A) CREDITI VERSO SOCI B) IMMOBILIZZAZIONI I. IMMOBILIZZAZIONI

Dettagli

A.L.E.R. PAVIA. Bilancio al 31/12/2013

A.L.E.R. PAVIA. Bilancio al 31/12/2013 A.L.E.R. PAVIA Sede in VIA PARODI 35-27100 PAVIA (PV) Bilancio al 31/12/2013 Stato patrimoniale attivo 31/12/2013 31/12/2012 A) Crediti verso soci per versamenti ancora dovuti (di cui già richiamati )

Dettagli