Sicurezza Informatica. Gianluigi Me Anno Accademico 2011/12

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sicurezza Informatica. Gianluigi Me Gianluigi.me@uniroma2.it Anno Accademico 2011/12"

Transcript

1 Sicurezza Informatica Gianluigi Me Anno Accademico 2011/12

2 Risorse del Corso Teaching -> Sicurezza dei Sistemi Informatici Gruppo su google:iscrivetevi! https://groups.google.com/d/forum/sicurezz a-informatica-ing-medica Twitter per comunicazioni real time e rassegna stampa (da HP sito) Contiene tutto (o quasi) sul corso Lucidi, link, informazioni sull esame

3 Libro di testo Menezes, van Oorschot, Vanstone Handbook of Applied Cryptography CRC Press Disponibile on-line (link sulla pagina Web) Altri testi consigliati sulla pagina Web Link d interesse nella sezione LINKS

4 Organizzazione del Corso Lezioni di teoria (martedì) Crittografia applicata breve storia, convenzionale e a chiave pubblica (gestione e distribuzione delle chiavi in altro modulo) Autenticazione Sistemi base, challenge-response, autenticazione di sistemi ed utenti Tirocinio (venerdì) Fondamenti di sicurezza delle reti Standard di Sicurezza e Privacy

5 Agenda tirocinio (rete) Introduzione Modelli di riferimento (ISO/OSI TCP/IP) Encapsulation I livelli del TCP IP protocolli, HW e indirizzamento Architetture LAN, MAN, WAN L indirizzamento e il routing di Internet DNS, HTTP e WWW, , FTP Proxy, Personal Firewall, Firewall, IDS, IPS La Governance in ambienti complessi Attacchi e contromisure

6 Agenda tirocinio Sistemi di Autenticazione ed Autorizzazione Internet Privacy e Antivirus Standard e Normative di Privacy e Sicurezza Disponibilità dei Dati, Backup, RAID, DR e BC Database Security e Digital Forensics

7 Esami del corso Esame scritto + progetto (opzionale, 1-5 punti) Esonero A metà e fine corso Possibilità di chiudere l esame prima degli appelli Consegna Progetto: entro appello di settembre, disaccoppiato dalla data in cui lo studente effettua la prova scritta

8 13th Annual 2008 CSI Report CSI (Computer Security Institute) ha intervistato 522 computer security practitioners in aziende, agenzie governative, istituzioni finanziarie, istituzioni mediche e università Computer Crime and Security Survey Sunto disponibile su:

9 Experienced Security Incidents

10 Number of incidents by percentage

11

12

13

14 2007 CSI Report (cont.) Perdite finanziarie quantificate: $ 66,930,950 in 2007 Report $ 52,494,290 in 2006 Report $ 130,104,542 in 2005 Report $ 141,496,560 in 2004 Report $ 201,797,340 in 2003 Report $ 455,848,700 in 2002 Report $ 377,828,700 in 2001 Report $ 265,589,940 in 2000 Report $ 120,240,180 media prima del 2000

15

16 2003 CSI/FBI Report (cont.)

17 Summary Sicurezza informatica non è una moda ma una questione seria Alti rischi e perdite ($$$) Quanta sicurezza? Quale trade off tra costi e sicurezza?) Insicurezza della mia piattaforma può recare danni a me ma anche ad altri (esternalità) Non sono molte le organizzazioni (individui) che hanno piani di sicurezza e/o adottano tecniche e policy per migliorare la sicurezza: Crittografia (Privacy, Integrity, Authentication,...) Politiche (Auditing, Security Management,...) Soluzioni (Firewall, Antivirus, Intrusion Detection System, Network Scanner,...)

18 Cosa si vuole rendere sicuro Riservatezza dei dati presenti nei sistemi Riservatezza della comunicazione Controllo dei sistemi e delle reti Integrità dell informazione Il livello di servizio offerto L identità di chi accede ai servizi Privacy

19 Definizioni

20 Definizioni di base Con il termine sicurezza informatica, secondo la definizione dell International Standard Organization, si intende l insieme delle misure atte a garantire, ad un sistema informatico, le seguenti proprietà delle informazioni: Confidenzialità: il patrimonio informativo (asset) deve essere acceduto solamente da soggetti autorizzati. Perciò, solamente coloro in possesso di adeguata autorizzazione possono leggere, stampare, copiare od essere a conoscenza dell esistenza di una determinata risorsa; Integrità: L asset informatico può essere modificato solo se autorizzati (persone, applicazioni). Tale autorizzazione individua anche un livello di accesso alle risorse al quale sono associate un insieme definito di operazioni permesse: ad esempio, un utente potrebbe accedere in lettura su un file, ma non in scrittura; Disponibilità: L asset deve essere acceduto dalle persone autorizzate nei tempi prestabiliti. Ad esempio, una persona od applicazione, che detenga un autorizzazione valida per qualche risorsa, non deve averne l accesso negato. La disponibilità è la caratteristica da preservare negli attacchi di abbattimento del servizio (Denial of Service, DoS).

21 Definizioni di base Confidenzialità Integrità Disponibilità SICUREZZA

22 Definizioni di base Quali risorse sto cercando di proteggere? Da cosa bisogna difendere il sistema informatico?

23 Definizioni di base Confidenzialità (segretezza), con obiettivo di proteggere le informazioni rendendole incomprensibili a chiunque diverso dal legittimo destinatario (ad esempio, un intercettatore) ; Autenticazione, con obiettivo di accertare la reale origine di un messaggio, evitando che un intrusore si mascheri, ad esempio, da utente autorizzato; Integrità, con obiettivo di consentire al destinatario di un messaggio di verificare che non sia stato modificato durante il tragitto. Un intrusore non deve essere in grado di sostituire un messaggio vero con uno falso; Non ripudio, con obiettivo di impedire al mittente di negare di aver inviato un messaggio.

24 I principi di sicurezza Minimo privilegio (non solo in ambito informatico): è il principio fondamentale della sicurezza. Ogni risorsa (informatica, umana) deve avere soltanto le autorizzazioni di cui ha bisogno per compiere il proprio lavoro. Niente di più; Difesa in profondità (non solo in ambito informatico): non bisogna fare affidamento soltanto su un meccanismo di sicurezza, anche se ritenuto estremamente valido ed affidabile. L adozione di molteplici sistemi di sicurezza in grado di coprire eventuali malfunzionamenti di altre contromisure evita la compromissione del sistema (ad esempio, nelle automobili, la serratura degli sportelli e il sistema di bloccaggio del motore senza chiavi nel quadro d accensione); Punto di transito di semplice controllo: un punto d accesso facilmente controllabile permette una bassa percentuale di errori ed una loro immediata individuazione. Un esempio è costituito dalla linea dei metal detector in aeroporto, la coda per il controllo dei biglietti a teatro;

25 I principi di sicurezza Anello debole: la sicurezza di un intero sistema è rappresentabile come una catena di contromisure tanto forte quanto l anello più debole. Chiunque vorrà attaccare il sistema lo farà nella parte maggiormente vulnerabile, ovvero quella con la contromisura più debole; Fallimento in regime di sicurezza: quando una contromisura fallisce, lo deve fare in maniera sicura. Ciò vuol dire che se un sistema di sicurezza ha un malfunzionamento non deve consentire l accesso all intruso, anche a costo di negarlo ai legittimi utenti. Istanze di questo principio sono: tutto ciò che non è espressamente consentito è vietato; tutto ciò che non è espressamente vietato è consentito;

26 I principi di sicurezza La partecipazione universale: la maggior parte dei sistemi di sicurezza richiede la partecipazione universale (o, almeno, l assenza di opposizione attiva) delle risorse umane coinvolte. Ad esempio, se qualcuno all interno dell azienda non è disciplinato nell adozione delle misure previste dalla politica di sicurezza, allora un attaccante potrebbe utilizzare il suo computer per poter arrivare, dall interno, alla risorsa d interesse per l attacco; Diversità della difesa: è strettamente collegata alla profondità della difesa, diversificandosi nell organizzazione della sicurezza. Non occorrono diversi strati di sicurezza, ma differenti tipi di difesa. Ad esempio, aggiungendo un sistema d allarme all interno dell autovettura, equipaggiata con i sistemi citati nell esempio precedente, si aggiunge la diversità alla profondità della difesa; Semplicità: è una strategia di sicurezza per due ragioni: la semplicità, che consente la più larga e veloce comprensione, rende chiaro cosa accade, rendendo più facile capire se si è sicuri. Inoltre, la complessità fornisce nicchie dove poter nascondere oggetti: è molto più facile rendere sicuro un monolocale rispetto ad una villa a due piani con giardino!

27 I principi di sicurezza Security through obscurity: è il principio di proteggere gli oggetti, nascondendoli. E un principio molto usato nella vita di tutti i giorni (nascondere le chiavi in un posto segreto, la borsa nel portabagagli dell automobile), ma in informatica è soltanto una valida tattica di sicurezza: senza una reale protezione adottata, è assolutamente inefficace (è il caso, ad esempio, degli algoritmi di cifratura del GSM).

28 I principi di sicurezza La lezione imparata nei secoli è, perciò, di non sottovalutare alcun aspetto della protezione, poiché la sicurezza dell intero sistema informatico è data dalla parte più debole del sistema di sicurezza.

29 Obscurity is not Security All security should reside in the keys Secret algorithms could hide secret bugs, or secret trapdoors (or public license fees) Keyless algorithms don t exist algorithm is the key input data is the key (autokey cipher) both usually very weak claims that something hasn t been broken are meaningless but hard to refute unless by Shamir, Coppersmith, slide 29 8-Mar-12

30 Gli attacchi Interruzione: una risorsa del sistema è distrutta o diventa indisponibile o inusabile (Denial of Service (DoS), abbattimento del servizio); Intercettazione: un utente non autorizzato guadagna l accesso ad una risorsa del sistema. Esempi di questa tipologia di attacco sono l intercettazione tramite sniffing o gli attacchi di spoofing, dove l utente non autorizzato si spaccia, con successo, per uno autorizzato. FONTI DELLE INFORMAZIONI DESTINAZIONE DELLE INFORMAZIONI (A) Flusso normale (B) Interruzione (C) Intercettazione

31 Gli attacchi Modifica : un utente non autorizzato non solo guadagna l accesso, ma falsifica il contenuto di una risorsa, alterandone l integrità; Produzione: un utente non autorizzato inserisce oggetti informatici contraffatti nel sistema, tesi, essenzialmente al sabotaggio (es. Virus, Worm al fine di provocare, ad esempio, DoS oppure per rubare dati). FONTI DELLE INFORMAZIONI DESTINAZIONE DELLE INFORMAZIONI (A) Flusso normale (D) Modifica (E) Fabbricazione

32 Gli attacchi Howard divide gli attaccanti in sei categorie Hackers: attacco a primario scopo dimostrativo e di sfida tecnica; Spie: attacco per furto di informazioni al fine di guadagnare potere politico; Terroristi: attacco per infondere paura utile all acquisizione di potere politico; Corporate raiders: attacco portato dai dipendenti di una azienda ai danni di sistemi dei concorrenti, finalizzato al guadagno economico aziendale; Criminali professionisti: attacco per guadagno economico personale; Vandali: attacco al Sicurezza fine dei di Sistemi causare Informatici-G.Me danni;

33 Gli attacchi TIPOLOGIA DI ATTACCO OBIETTIVI HACKERS SPIE SFIDA TERRORISTI RISCONTRI FINANZIARI CORPORATE RAIDERS STRUMENTI ACCESSO RISULTATO RISCONTRI POLITICI CRIMINALI PROFESSIONISTI DANNI VANDALI

34 Come possiamo proteggerci? Segretezza delle informazioni sui propri sistemi Segretezza della comunicazione Controllo dei nostri sistemi e reti Integrità dei dati Denial of Service Autenticità dei partner nella comunicazione Privacy Uso esteso della crittografia Controllo degli Accessi (hardware, software, sistema, applicazioni) Autenticazione (password, certificazione, biometrica) Virtual Private Networks Sistemi per la rilevazioni delle intrusioni Ridondanza delle strutture Cultura della riservatezza

35 Strumenti commerciali disponibili Crittografia RSA Security, F-Secure, Certicom Autenticazione Verisign, Entrust, Baltimore, società biometriche hi-tech Autorizzazione, Autenticazione ed Amministrazione (3A) Computer Associates, IBM Tivoli, BMC Software Software Anti-Virus Network Associates (McAfee), Symantec (Norton) Firewalls Checkpoint, Cisco, CA, Microsoft Intrusion Detection ISS, Cisco, NFR VPN Hardware Nokia, Nortel, Intel Public Key Infrastructure (PKI) Entrust, Baltimore, IBM (VeriSign)

36 Gli attacchi (Eavesdropping)

37 Gli attacchi (Eavesdropping)

38 Gli attacchi (Social Engineering)

39 Phishing (Social Engineering) Una truffa informatica che permette agli ideatori di carpire, attraverso un' , i dati di accesso personali alla propria banca on line. Arriva nella casella di posta elettronica comunicando un imprecisato problema al sistema di "home banking". Invita ad aprire la home page della banca con cui avete il conto corrente gestito via web e a cliccare sul link indicato nella mail. Subito dopo aver aperto il sito della banca vi si apre una finestra (pop-up) su cui digitare la "user-id" e la "password" di accesso all'home banking. Dopo pochi secondi appare un altro pop-up che vi informa che per assenza di collegamento non è possibile la connessione. A questo punto qualcuno è entrato in possesso dei vostri dati e può fare operazioni dal vostro conto.

40 Phishing (Social Engineering)

41 Phishing (Social Engineering)

42 Phishing (Social Engineering)

43 Phishing (Social Engineering)

44 Phishing (Social Engineering)

45 Phishing..studiamo la tecnica Per i possessori di un conto Banca Intesa: <a href="http://www.google.mn/url?q= 09%72U/" target="_blank">http://www.bancaintesa.it/rbdagveik 2Dz73h8x0eez52e8zy6</a><br>

46 Phishing..studiamo la tecnica <br> Per i possessori di un conto San Paolo IMI: <a href="http://www.google.it/url?q= 9%2e%09Ru/" target="_blank">http://www.sanpaolo.com/6kq9qq8y2hikshh4wh4 m1fj8e3c6s7s</a><br> <br> Per i possessori di un conto Fineco: <a href="http://www.google.ms/url?q= target="_blank">http://www.fineco.it/xrgt8xvzjnc9omjfi6rd3p 3bq05wv1g</a> <o:p></o:p></span></font></p>

47 Phishing..studiamo la tecnica Ancora, però, non è chiaro, visti i rimandi su google ed una serie di caratteri esadecimali inseriti per alterare la leggibilità dell'url, capire su quale sito punta l'hyperlink. Decodificando l'url %72U/

48 Phishing..studiamo la tecnica

49 Gli attacchi Un attacco informatico è una violazione della sicurezza informatica. Dalla definizione presentata nel paragrafo, una possibile definizione di attacco informatico è, perciò, «la violazione della confidenzialità, disponibilità ed integrità di un sistema informatico». Tra le molteplici tassonomie e classificazioni presenti in letteratura, verranno presentate, ai fini di una impostazione metodologica, J. D. Howard e J. D. Howard, An Analysis Of Security Incidents On The Internet ,

50 Some common mistakes Too little entropy in the random number seed This was Netscape s problem Using the wrong block cipher mode Reusing keys for stream ciphers, or using a block cipher key for too long Microsoft reuses streams in a number of places Authenticating at the beginning of a session, but allowing hijacking later Choosing bad passwords Divide and conquer attacks slide 50 8-Mar-12

51 Sicurezza dei Sistemi Informatici Gianluigi Me Anno Accademico 2008/09

52 Computer Security: An Overview

53 Attori Alice

54 Attori Bob

55 Basic Communication Alice talking to Bob Hello

56 Another Character Eve

57 Basic Communication Problem Eve listening to Alice talking to Bob Hello

58 Two-Party Environments Alice Bob

59 Modello di comunicazione sicura Alice Bob

60 Trusted Server Esempio Alice Bob PrivK(Alice) Encrypt Decrypt Gen Sess Key Encrypt Encrypt Sign PrivK(Alice) ( Alice ) Sign PrivK(Bob) ( Bob ) Enc PubK(Bob) (SessK) Enc SessK (Message) Decrypt Encrypt Decrypt Decrypt PrivK(Bob)

61 Modello di accesso sicuro Identifica e filtra le richieste di informazioni

62 Esempi di Attacco Intrusione Eavesdropping Impersonificazione Virus / Worm Denial of Service Man-in-the-middle Reflection attack Replay attack Password cracking Corruzione di dati/codici Attribuzione fraudolenta/ripudiazione

63 Meccanismi Uso specifico di algoritmi, protocolli, e procedure per rilevare e difendersi da attacchi. Esempi Cifrare l informazione Autenticare gli utenti usando qualcosa che possiedono qualcosa che sanno, oppure qualcosa che sono Rilevare e rendere inoffensivi i virus, e le intrusioni Creare e gestire sistemi e procedure per il controllo degli accessi

64 Servizi di Sicurezza Confidenzialità Autenticazione Integrità Non-ripudio Controllo degli Accessi Disponibilità del servizio

65 Cosa può accadere? L informazione sui sistemi può essere compromessa Gen. 2000, un hacker penetra nei sistemi della CDUniverse, sottrae 300,000 numeri di carta di credito e informazioni sui clienti; altri hackers ottengono accesso ai dati della Egghead.com. Luglio 2001, un hacker riesce ad sottrarre i dati sui guadagni della JDS earnings prima che vengano rilasciati. Gen. 2002, un hacker penetra nei sistemi della Online Resources (software finanziario); usa questi sistemi per accedere ad una banca di NY che viene ricattata

66 Cosa può accadere? La comunicazione può essere compromessa Nel XVI secolo, Maria Stuarda fu decapitata dopo che i suo messaggi segreti furono decifrati (dimostrando che complottava contro Elisabetta I). Nella seconda guerra mondiale, molti U-boat tedeschi furono distrutti dopo che gli Inglesi riuscirono a decifrare i messaggi che utilizzavano la macchina Enigma. Oggi, il sistema Carnivore analizza milioni di messaggi di al giorno.

67 Cosa può accadere? I sistemi possono essere compressi Febbraio 2000, ICQ userid, PIN hijacked per un riscatto Agosto 2001, Code Red infetta server in 14 ore Scandisce la rete alla ricerca di server IIS vulnerabili; rallenta i server; lascia backdoor per gli hacker Molti altri virus prendono il controllo del sistema operativo, inviano messaggi. I sistemi compromessi possono essere utilizzati per attaccare altri siti sensibili

68 Cosa può accadere? I dati possono essere alterati. Settembre 1999, i siti del NASDAQ e dell AMEX vengono violati; gli hacker aprono dei propri account di . Ottobre 99, un Worm svuota interi archivi al Pentagono. Ottobre 2000, hacker Pro-Israeliani e pro-palestinesi (e- Jihad) violano decine di siti; i visitatori del sito di Hamas sono dirottati su un sito porno. Aprile 2001, il sito della British Telecom site è violato due volte in tre giorni gli hacker protestano contro la sospensione del servizio ADSL Luglio 2001, un gruppo di hacker viola 679 siti in un minuto

69 Cosa può accadere? Il servizio può essere interrotto. Settembre 1996: Panix, un ISP di NY, subisce un attacco di tipo Denial of Service (DoS) basato su SYN flooding Maggio 1999, il virus Melissa virus manda in crash molti servers di si diffonde replicandosi verso i primi 50 contatti di Outlook Febbraio 2000: attacco Mafiaboy di tipo Distributed Denial of Service (DDoS): Yahoo, CNN, ebay, Amazon non disponibili per più di 3 ore. Attacchi vari a siti istituzionali (Ministero della Giustizia).

70 Altre informazioni sugli attacchi Numero degli attacchi gli USA sono i primi nel mondo per il numero assoluto Israele è in testa per il numero di attacchi per abitante circa il 45% degli attacchi sono critici. Gran parte delle maggiori società sono attaccate continuamente (specialmente le società finanziarie). Molti attacchi sono semplici scansioni alla ricerca di nodi vulnerabili Molti utenti sono sempre connessi (ad esempio tramite ADSL) da sistemi altamente insicuri i dispositivi wireless (cellulari o palmari) iniziano ad essere interessati da virus

71 Sicurezza Informatica Gianluigi Me Anno Accademico 2011/12

Sicurezza nei Sistemi Informatici (A-L) Giuseppe F. Italiano italiano@disp.uniroma2.it Anno Accademico 2006/07

Sicurezza nei Sistemi Informatici (A-L) Giuseppe F. Italiano italiano@disp.uniroma2.it Anno Accademico 2006/07 Sicurezza nei Sistemi Informatici (A-L) italiano@disp.uniroma2.it Anno Accademico 2006/07 Pagina Web del Corso gauguin.info.uniroma2.it/~italiano/teaching/security Contiene tutto (o quasi) sul corso Lucidi,

Dettagli

Introduzione alla. Sicurezza: difesa dai malintenzionati. Proprietà Attacchi Contromisure. Prof. Filippo Lanubile. Prof.

Introduzione alla. Sicurezza: difesa dai malintenzionati. Proprietà Attacchi Contromisure. Prof. Filippo Lanubile. Prof. Introduzione alla sicurezza di rete Proprietà Attacchi Contromisure Sicurezza: difesa dai malintenzionati Scenario tipico della sicurezza di rete: man in the middle Proprietà fondamentali della sicurezza

Dettagli

HP Consulting AGENDA. Network Security: virus, worm, DoS, ddos,.. HP Consulting: Leader nelle Soluzioni di Sicurezza.

HP Consulting AGENDA. Network Security: virus, worm, DoS, ddos,.. HP Consulting: Leader nelle Soluzioni di Sicurezza. HP Consulting Claudio De Paoli Security Solution Lead filename\location Page 1 AGENDA Network Security: virus, worm, DoS, ddos,.. HP Consulting: Leader nelle Soluzioni di Sicurezza filename\location Page

Dettagli

Sicurezza: credenziali, protocolli sicuri, virus, backup

Sicurezza: credenziali, protocolli sicuri, virus, backup Sicurezza: credenziali, protocolli sicuri, virus, backup La sicurezza informatica Il tema della sicurezza informatica riguarda tutte le componenti del sistema informatico: l hardware, il software, i dati,

Dettagli

L iniziativa OAI ed i primi dati raccolti per il Rapporto 2010

L iniziativa OAI ed i primi dati raccolti per il Rapporto 2010 AIPSI- ISSA European Security Conference 2010 Roma, 28 ottobre 2010 L iniziativa OAI ed i primi dati raccolti per il Rapporto 2010 Marco R.A. Bozzetti Founder OAI Direttivo AIPSI Indice 1. L iniziativa

Dettagli

Crittografia e sicurezza delle reti. Alberto Marchetti Spaccamela

Crittografia e sicurezza delle reti. Alberto Marchetti Spaccamela Crittografia e sicurezza delle reti Alberto Marchetti Spaccamela Crittografia e sicurezza Sicurezza e crittografia sono due concetti diversi Crittografia tratta il problema della segretezza delle informazioni

Dettagli

La sicurezza nelle comunicazioni fra PC. Prof. Mauro Giacomini A.A. 2008-2009

La sicurezza nelle comunicazioni fra PC. Prof. Mauro Giacomini A.A. 2008-2009 La sicurezza nelle comunicazioni fra PC Prof. Mauro Giacomini A.A. 2008-2009 Sommario Cosa significa sicurezza? Crittografia Integrità dei messaggi e firma digitale Autenticazione Distribuzione delle chiavi

Dettagli

Metodologie Informatiche Applicate al Turismo 7. Aspetti di sicurezza nell reti

Metodologie Informatiche Applicate al Turismo 7. Aspetti di sicurezza nell reti Metodologie Informatiche Applicate al Turismo 7. Aspetti di sicurezza nell reti Paolo Milazzo Dipartimento di Informatica, Università di Pisa http://www.di.unipi.it/~milazzo/ milazzo di.unipi.it Corso

Dettagli

Implicazioni sociali dell informatica

Implicazioni sociali dell informatica Fluency Implicazioni sociali dell informatica Capitolo 10 Privacy I nostri corpi I nostri luoghi Le informazioni Le comunicazioni personali La privacy Con i moderni dispositivi è possibile violare la privacy

Dettagli

Obiettivo: realizzazione di reti sicure TIPI DI ATTACCO. Politica di sicurezza: a) scelte tecnologiche b) strategie organizzative

Obiettivo: realizzazione di reti sicure TIPI DI ATTACCO. Politica di sicurezza: a) scelte tecnologiche b) strategie organizzative Obiettivo: realizzazione di reti sicure Politica di sicurezza: a) scelte tecnologiche b) strategie organizzative Per quanto riguarda le scelte tecnologiche vi sono due categorie di tecniche: a) modifica

Dettagli

Corso di ARCHITETTURA DEI SISTEMI INFORMATIVI - Prof. Crescenzio Gallo. 114 Sistemi informativi in rete e sicurezza 4.6

Corso di ARCHITETTURA DEI SISTEMI INFORMATIVI - Prof. Crescenzio Gallo. 114 Sistemi informativi in rete e sicurezza 4.6 Approcci al problema della sicurezza 114 Sistemi informativi in rete e sicurezza 4.6 Accessi non autorizzati Hacker: coloro che si avvalgono delle proprie conoscenze informatiche e di tecnologia delle

Dettagli

Connessioni sicure: ma quanto lo sono?

Connessioni sicure: ma quanto lo sono? Connessioni sicure: ma quanto lo sono? Vitaly Denisov Contenuti Cosa sono le connessioni sicure?...2 Diversi tipi di protezione contro i pericoli del network.....4 Il pericolo delle connessioni sicure

Dettagli

Introduzione alla Sicurezza Informatica

Introduzione alla Sicurezza Informatica Introduzione alla Sicurezza Informatica Prof. Francesco Buccafurri Università Mediterranea di Reggio Calabria Crescita di Internet 0.000 570.937.7 0.000 439.286.364 489.774.269 0.000 0.000 233.101.481

Dettagli

Sommario. Introduzione alla Sicurezza Web

Sommario. Introduzione alla Sicurezza Web Sommario Introduzione alla Sicurezza Web Considerazioni generali IPSec Secure Socket Layer (SSL) e Transport Layer Security (TLS) Secure Electronic Transaction (SET) Introduzione alla crittografia Introduzione

Dettagli

Indice. Prefazione. Presentazione XIII. Autori

Indice. Prefazione. Presentazione XIII. Autori INDICE V Indice Prefazione Presentazione Autori XI XIII XV Capitolo 1 Introduzione alla sicurezza delle informazioni 1 1.1 Concetti base 2 1.2 Gestione del rischio 3 1.2.1 Classificazione di beni, minacce,

Dettagli

Tecnologie di security e tecniche di attacco

Tecnologie di security e tecniche di attacco Tecnologie di security e tecniche di attacco Una breve rassegna delle principali tecnologie di security sviluppate con uno sguardo alle più comuni tecniche di attacco oggi diffuse attraverso internet.

Dettagli

Modulo 1. Concetti di base della Tecnologia dell Informazione ( Parte 1.7) Rielaborazione dal WEB: prof. Claudio Pellegrini - Sondrio

Modulo 1. Concetti di base della Tecnologia dell Informazione ( Parte 1.7) Rielaborazione dal WEB: prof. Claudio Pellegrini - Sondrio Modulo 1 Concetti di base della Tecnologia dell Informazione ( Parte 1.7) Rielaborazione dal WEB: prof. Claudio Pellegrini - Sondrio La sicurezza dei sistemi informatici Tutti i dispositivi di un p.c.

Dettagli

Sicurezza in Internet. Criteri di sicurezza. Firewall

Sicurezza in Internet. Criteri di sicurezza. Firewall Sicurezza in Internet cannataro@unicz.it 1 Sommario Internet, Intranet, Extranet Criteri di sicurezza Servizi di filtraggio Firewall Controlli di accesso Servizi di sicurezza Autenticazione Riservatezza,

Dettagli

Cenni sulla Sicurezza in Ambienti Distribuiti

Cenni sulla Sicurezza in Ambienti Distribuiti Cenni sulla Sicurezza in Ambienti Distribuiti Cataldo Basile < cataldo.basile @ polito.it > Politecnico di Torino Dip. Automatica e Informatica Motivazioni l architettura TCP/IPv4 è insicura il problema

Dettagli

Tipologie e metodi di attacco

Tipologie e metodi di attacco Tipologie e metodi di attacco Tipologie di attacco Acquisizione di informazioni L obiettivo è quello di acquisire informazioni, attraverso l intercettazione di comunicazioni riservate o ottenendole in

Dettagli

PRINCIPI DI COMPUTER SECURITY. Andrea Paoloni

PRINCIPI DI COMPUTER SECURITY. Andrea Paoloni PRINCIPI DI COMPUTER SECURITY Andrea Paoloni 2 Cade il segreto dei codici cifrati Corriere della Sera 26 febbraio 2008 3 Gli hacker sono utili? 4 Safety vs Security SAFETY (salvezza): protezione, sicurezza

Dettagli

La sicurezza nelle reti di calcolatori

La sicurezza nelle reti di calcolatori La sicurezza nelle reti di calcolatori Contenuti del corso La progettazione delle reti Il routing nelle reti IP Il collegamento agli Internet Service Provider e problematiche di sicurezza Analisi di traffico

Dettagli

Attacchi e Contromisure

Attacchi e Contromisure Sicurezza in Internet Attacchi e Contromisure Ph.D. Carlo Nobile 1 Tipi di attacco Difese Sommario Firewall Proxy Intrusion Detection System Ph.D. Carlo Nobile 2 Attacchi e Contromisure Sniffing Connection

Dettagli

Glossario servizi di Sicurezza Informatica offerti

Glossario servizi di Sicurezza Informatica offerti Glossario servizi di Sicurezza Informatica offerti Copyright LaPSIX 2007 Glossario servizi offerti di sicurezza Informatica SINGLE SIGN-ON Il Single Sign-On prevede che la parte client di un sistema venga

Dettagli

Sicurezza in Internet

Sicurezza in Internet Sicurezza in Internet Mario Cannataro cannataro@unicz.it 1 Sommario Internet, Intranet, Extranet Servizi di filtraggio Firewall Servizi di sicurezza Autenticazione Riservatezza ed integrità delle comunicazioni

Dettagli

La sicurezza nel commercio elettronico

La sicurezza nel commercio elettronico La sicurezza nel commercio elettronico Dr. Stefano Burigat Dipartimento di Matematica e Informatica Università di Udine www.dimi.uniud.it/burigat stefano.burigat@uniud.it Sicurezza digitale Budget per

Dettagli

La sicurezza nelle reti di calcolatori

La sicurezza nelle reti di calcolatori La sicurezza nelle reti di calcolatori Contenuti del corso La progettazione delle reti Il routing nelle reti IP Il collegamento agli Internet Service Provider e problematiche di sicurezza Analisi di traffico

Dettagli

Network Security Sicurezza delle reti informatiche

Network Security Sicurezza delle reti informatiche Network Security Sicurezza delle reti informatiche Emanuela Falcinelli (S.S.I.S. 2006/2007) Network security La sicurezza deve tener conto dell infrastruttura di rete, dell organizzazione, delle relazioni

Dettagli

2 Dipendenza da Internet 6 2.1 Tipi di dipendenza... 6 2.2 Fasi di approccio al Web... 6 2.3 Fine del corso... 7

2 Dipendenza da Internet 6 2.1 Tipi di dipendenza... 6 2.2 Fasi di approccio al Web... 6 2.3 Fine del corso... 7 Sommario Indice 1 Sicurezza informatica 1 1.1 Cause di perdite di dati....................... 1 1.2 Protezione dei dati.......................... 2 1.3 Tipi di sicurezza........................... 3 1.4

Dettagli

Sicurezza dell Informazione M

Sicurezza dell Informazione M Sicurezza dell Informazione M Rebecca Montanari Dipartimento di Elettronica, Informatica e Sistemistica rebecca.montanari@unibo.it tel. 0512093865 Virus and Worm Morris Internet Worm Esempi di Attacchi

Dettagli

La Sicurezza delle Reti. La Sicurezza delle Reti. Il software delle reti. Sistemi e tecnologie per la multimedialità e telematica.

La Sicurezza delle Reti. La Sicurezza delle Reti. Il software delle reti. Sistemi e tecnologie per la multimedialità e telematica. Sistemi e tecnologie per la multimedialità e telematica Fabio Burroni Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Università degli Studi di Siena burronif@unisi unisi.itit La Sicurezza delle Reti La presentazione

Dettagli

Modulo 12 Sicurezza informatica

Modulo 12 Sicurezza informatica Modulo 12 Sicurezza informatica Il presente modulo definisce i concetti e le competenze fondamentali per comprendere l uso sicuro dell ICT nelle attività quotidiane e per utilizzare tecniche e applicazioni

Dettagli

Sicurezza nelle reti

Sicurezza nelle reti Sicurezza nelle reti A.A. 2005/2006 Walter Cerroni Sicurezza delle informazioni: definizione Garantire la sicurezza di un sistema informativo significa impedire a potenziali soggetti attaccanti l accesso

Dettagli

CORSO EDA Informatica di base. Sicurezza, protezione, aspetti legali

CORSO EDA Informatica di base. Sicurezza, protezione, aspetti legali CORSO EDA Informatica di base Sicurezza, protezione, aspetti legali Rischi informatici Le principali fonti di rischio di perdita/danneggiamento dati informatici sono: - rischi legati all ambiente: rappresentano

Dettagli

La sicurezza delle reti

La sicurezza delle reti La sicurezza delle reti Inserimento dati falsi Cancellazione di dati Letture non autorizzate A quale livello di rete è meglio realizzare la sicurezza? Applicazione TCP IP Data Link Physical firewall? IPSEC?

Dettagli

Elementi di Sicurezza e Privatezza Lezione 2 - Introduzione (2)

Elementi di Sicurezza e Privatezza Lezione 2 - Introduzione (2) Elementi di Sicurezza e Privatezza Lezione 2 - Introduzione (2) Chiara Braghin chiara.braghin@unimi.it Avviso 1 Sicurezza Informatica - Tassonomia Sicurezza Informatica. Controllo Livelli di segretezza

Dettagli

SICUREZZA INFORMATICA RETI DI CALCOLATORI II. Introduzione

SICUREZZA INFORMATICA RETI DI CALCOLATORI II. Introduzione SICUREZZA INFORMATICA RETI DI CALCOLATORI II Introduzione Prof. PIER LUCA MONTESSORO Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Udine 1 Nota di Copyright Questo insieme di trasparenze (detto nel seguito

Dettagli

Reti di calcolatori. Lezione del 25 giugno 2004

Reti di calcolatori. Lezione del 25 giugno 2004 Reti di calcolatori Lezione del 25 giugno 2004 Tecniche di attacco Denial of Service : impedisce ad una organizzazione di usare i servizi della propria rete; sabotaggio elettronico Gli attacchi DoS possono

Dettagli

Sicurezza nei Sistemi Distribuiti

Sicurezza nei Sistemi Distribuiti Sicurezza nei Sistemi Distribuiti Aspetti di Sicurezza La sicurezza nei sistemi distribuiti deve riguardare tutti i componenti del sistema e coinvolge due aspetti principali: Le comunicazioni tra utenti

Dettagli

Sicurezza nei Sistemi Distribuiti

Sicurezza nei Sistemi Distribuiti Sicurezza nei Sistemi Distribuiti Aspetti di Sicurezza La sicurezza nei sistemi distribuiti deve riguardare tutti i componenti del sistema e coinvolge due aspetti principali: Le comunicazioni tra utenti

Dettagli

Polizia di Stato Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni Veneto

Polizia di Stato Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni Veneto CYBER RISK: RISCHI E TUTELA PER LE IMPRESE Confindustria Vicenza 26/02/2015 Polizia di Stato Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni Veneto Suddivisione territoriale Compartimenti e Sezioni

Dettagli

Esigenza della sicurezza. La sicurezza nei sistemi informatici. Requisiti per la sicurezza. Sicurezza. Politiche di siscurezza

Esigenza della sicurezza. La sicurezza nei sistemi informatici. Requisiti per la sicurezza. Sicurezza. Politiche di siscurezza Esigenza della sicurezza La sicurezza nei sistemi informatici Nasce dalla evoluzione dei Sistemi Informatici e del contesto nel quale operano Maggiore importanza nei processi aziendali Dalla produzione

Dettagli

L iniziativa OAI e il Rapporto 2009

L iniziativa OAI e il Rapporto 2009 L iniziativa OAI e il Rapporto 2009 Marco R.A. Bozzetti Past President FidaInform e ClubTI Milano GeaLab Srl, Malabo Srl Indice 1. L iniziativa OAI, Osservatorio Attacchi Informatici in Italia 1. Il Rapporto

Dettagli

SSL: applicazioni telematiche SSL SSL SSL. E-commerce Trading on-line Internet banking... Secure Socket Layer

SSL: applicazioni telematiche SSL SSL SSL. E-commerce Trading on-line Internet banking... Secure Socket Layer : applicazioni telematiche Secure Socket Layer E-commerce Trading on-line Internet banking... Protocollo proposto dalla Netscape Communications Corporation Garantisce confidenzialità e affidabilità delle

Dettagli

Perché abbiamo problemi di sicurezza? Sicurezza nel computer dell utente. Sicurezza. Sicurezza. Nota di Copyright

Perché abbiamo problemi di sicurezza? Sicurezza nel computer dell utente. Sicurezza. Sicurezza. Nota di Copyright SICUREZZA INFORMATICA RETI DI CALCOLATORI II Introduzione Prof. PIER LUCA MONTESSORO Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Udine Nota di Copyright Questo insieme di trasparenze (detto nel seguito

Dettagli

Convegno Nazionale di Information Systems Auditing

Convegno Nazionale di Information Systems Auditing Convegno Nazionale di Information Systems Auditing Strategie di difesa dalle frodi: IT Governance e metodologie Verona, 25 Maggio 2006 Massimo Chiusi UniCredit S.p.A. Divisione Global Banking Services

Dettagli

Crittografia. Crittografia Definizione. Sicurezza e qualità dei servizi su internet. 2009 Università degli Studi di Pavia, C.

Crittografia. Crittografia Definizione. Sicurezza e qualità dei servizi su internet. 2009 Università degli Studi di Pavia, C. Definizione La crittografia è la scienza che utilizza algoritmi matematici per cifrare e decifrare i dati. La criptoanalisi è la scienza che analizza e decifra i dati crittografati senza conoscerne a priori

Dettagli

M ODULO 7 - SYLLABUS 1.0. IT Security. Corso NUOVA ECDL 2015 prof. A. Costa

M ODULO 7 - SYLLABUS 1.0. IT Security. Corso NUOVA ECDL 2015 prof. A. Costa M ODULO 7 - SYLLABUS 1.0 IT Security Corso NUOVA ECDL 2015 prof. A. Costa Minacce ai dati 1 Concetti di sicurezza Differenze fra dati e informazioni Il termine crimine informatico: intercettazione, interferenza,

Dettagli

SICUREZZA. Sistemi Operativi. Sicurezza

SICUREZZA. Sistemi Operativi. Sicurezza SICUREZZA 14.1 Sicurezza Il Problema della Sicurezza Convalida Pericoli per i Programmi Pericoli per il Sistema Difendere i Sistemi Scoperta di Intrusioni Cifratura Esempio: Windows NT 14.2 Il Problema

Dettagli

Sistemi Operativi SICUREZZA. Sistemi Operativi. D. Talia - UNICAL 14.1

Sistemi Operativi SICUREZZA. Sistemi Operativi. D. Talia - UNICAL 14.1 SICUREZZA 14.1 Sicurezza Il Problema della Sicurezza Convalida Pericoli per i Programmi Pericoli per il Sistema Difendere i Sistemi Scoperta di Intrusioni Cifratura Esempio: Windows NT 14.2 Il Problema

Dettagli

Il problema. Sicurezza. Rischi fisici. Riservatezza. La creazione, conservazione e trasmissione di dati in forma digitale: Danni accidentali o rischi

Il problema. Sicurezza. Rischi fisici. Riservatezza. La creazione, conservazione e trasmissione di dati in forma digitale: Danni accidentali o rischi Il problema La creazione, conservazione e trasmissione di dati in forma digitale: offre grandissimi vantaggi sotto molteplici punti di vista, sia pratici che concettuali; si presta però anche a nuove possibilità

Dettagli

La sicurezza informatica. Luca Filippi Luca.Filippi@seclab.it

La sicurezza informatica. Luca Filippi Luca.Filippi@seclab.it La sicurezza informatica Luca Filippi Luca.Filippi@seclab.it Che cos è SecLab 04/04/2015 http://www.seclab.it 2 Che cos è la sicurezza informatica Le informazioni vanno protette contro chi vuole appropriarsene

Dettagli

Sicurezza: credenziali, protocolli sicuri, virus, backup

Sicurezza: credenziali, protocolli sicuri, virus, backup Sicurezza: credenziali, protocolli sicuri, virus, backup prof. Monica Palmirani Lezione 13 Sicurezza Sicurezza dell autenticazione dei soggetti attori autenticazione Sicurezza degli applicativi autorizzazione

Dettagli

Sicurezza. IZ3MEZ Francesco Canova www.iz3mez.it francesco@iz3mez.it

Sicurezza. IZ3MEZ Francesco Canova www.iz3mez.it francesco@iz3mez.it Sicurezza IZ3MEZ Francesco Canova www.iz3mez.it francesco@iz3mez.it La sicurezza La Sicurezza informatica si occupa della salvaguardia dei sistemi informatici da potenziali rischi e/o violazioni dei dati

Dettagli

Sicurezza digitale. requisiti: confidenzialità, integrità, autenticazione, autorizzazione, assicurazione, riservatezza. soddisfatti mediante

Sicurezza digitale. requisiti: confidenzialità, integrità, autenticazione, autorizzazione, assicurazione, riservatezza. soddisfatti mediante Sicurezza digitale requisiti: confidenzialità, integrità, autenticazione, autorizzazione, assicurazione, riservatezza soddisfatti mediante crittografia = codifica dei dati in forma illeggibile per assicurare

Dettagli

IT Security 3 LA SICUREZZA IN RETE

IT Security 3 LA SICUREZZA IN RETE 1 IT Security 3 LA SICUREZZA IN RETE Una RETE INFORMATICA è costituita da un insieme di computer collegati tra di loro e in grado di condividere sia le risorse hardware (stampanti, Hard Disk,..), che le

Dettagli

Criticità dei servizi di telecomunicazione nella convergenza voce/dati. Colloquia sulla infrastrutture critiche AIIC Univ. Roma Tre, 27 Febbraio 2008

Criticità dei servizi di telecomunicazione nella convergenza voce/dati. Colloquia sulla infrastrutture critiche AIIC Univ. Roma Tre, 27 Febbraio 2008 Criticità dei servizi di telecomunicazione nella convergenza voce/dati Colloquia sulla infrastrutture critiche AIIC Univ. Roma Tre, 27 Febbraio 2008 Agenda Analisi introduttiva Univocità del problema sicurezza-voip

Dettagli

LA SICUREZZA INFORMATICA

LA SICUREZZA INFORMATICA LA SICUREZZA INFORMATICA Ing. Gianfranco Pontevolpe CNIPA e-mail: pontevolpe@cnipa.it Programma Introduzione alla sicurezza La sicurezza di Internet Le protezioni 2 1 Programma Introduzione alla sicurezza

Dettagli

Alessandro Tanasi. alessandro@tanasi.it. http://www.tanasi.it. Alessandro Tanasi alessandro@tanasi.it. La sicurezza informatica nelle aziende

Alessandro Tanasi. alessandro@tanasi.it. http://www.tanasi.it. Alessandro Tanasi alessandro@tanasi.it. La sicurezza informatica nelle aziende La sicurezza informatica nelle aziende Alessandro Tanasi alessandro@tanasi.it http://www.tanasi.it 1 Introduzione società dipendente dalla tecnologia definizione di sicurezza informatica gli obbiettivi

Dettagli

Sicurezza delle reti e dei sistemi informativi:: accenni

Sicurezza delle reti e dei sistemi informativi:: accenni Operatore Informatico Giuridico Informatica Giuridica di Base A.A 2003/2004 I Semestre Sicurezza delle reti e dei sistemi informativi:: accenni prof. Monica Palmirani Definizione del problema Problema

Dettagli

La sicurezza aziendale a 360 La protezione delle reti Roberto Covati

La sicurezza aziendale a 360 La protezione delle reti Roberto Covati Università degli Studi di Parma Dipartimento di Fisica http://www.fis.unipr.it La sicurezza aziendale a 360 La protezione delle reti Roberto Covati http://www.eleusysgroup.com La protezione delle reti

Dettagli

Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli Commissione Telecomunicazioni

Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli Commissione Telecomunicazioni EDILMED 2010 Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli Commissione Telecomunicazioni SICUREZZA INFORMATICA DEGLI STUDI PROFESSIONALI G. Annunziata, G.Manco Napoli 28 Maggio 2010 EDILMED/ 2010 1

Dettagli

Recente aumento della diffusione di virus Malware

Recente aumento della diffusione di virus Malware Recente aumento della diffusione di virus Malware Recentemente è stato registrato un aumento della diffusione di particolari tipi di virus chiamati generalmente Malware che hanno come scopo principale

Dettagli

Elementi di Sicurezza e Privatezza Lezione 1 - Introduzione

Elementi di Sicurezza e Privatezza Lezione 1 - Introduzione Elementi di Sicurezza e Privatezza Lezione 1 - Introduzione Chiara Braghin chiara.braghin@unimi.it Inziamo a interagire Chi prova a rispondere alle seguenti domande: w Cosa si intende per sicurezza informatica?

Dettagli

Principi di Sicurezza nelle Reti di Telecomunicazioni

Principi di Sicurezza nelle Reti di Telecomunicazioni Principi di Sicurezza nelle Reti di Telecomunicazioni Copyright Università degli Studi di Firenze - Disponibile per usi didattici Vedere i termini di uso in appendice ed a: http://mmedia5.det.unifi.it/license.txt

Dettagli

La sicurezza nelle comunicazioni Internet

La sicurezza nelle comunicazioni Internet Accesso remoto sicuro a intranet e a server aziendali di posta elettronica Un esempio Cosa ci si deve aspettare di sapere alla fine del corso La sicurezza nelle comunicazioni Internet Esiste un conflitto

Dettagli

Guida ai certificati SSL User Guide

Guida ai certificati SSL User Guide Guida ai certificati SSL User Guide PROBLEMATICHE DEL WEB... 2 PRIVACY...3 AUTORIZZAZIONE/AUTENTICAZIONE...4 INTEGRITA DEI DATI...4 NON RIPUDIO...4 QUALI SONO I PRINCIPALI STRUMENTI UTILIZZATI PER GARANTIRE

Dettagli

CENTRALE DI ALLARME PER ATTACCHI INFORMATICI (Pos. 2603/3015)

CENTRALE DI ALLARME PER ATTACCHI INFORMATICI (Pos. 2603/3015) serie Tecnica n. Codice Attività: TS 3015 CENTRALE DI ALLARME PER ATTACCHI INFORMATICI (Pos. 2603/3015) Scheda di segnalazione sul Phishing Si fa riferimento alla lettera circolare ABI TS/004496 del 12/09/03

Dettagli

Proteggere il proprio Business: Il governo della sicurezza dell Informazione nell organizzazione aziendale

Proteggere il proprio Business: Il governo della sicurezza dell Informazione nell organizzazione aziendale Proteggere il proprio Business: Il governo della sicurezza dell Informazione nell organizzazione aziendale Visionest S.p.A. Padova, 11 giugno 2002 David Bramini david.bramini@visionest.com > Agenda Proteggere

Dettagli

Gestione degli accessi al sistema(autenticazione) e ai locali. Analisi del traffico di rete (Firewall, IDS/IPS)

Gestione degli accessi al sistema(autenticazione) e ai locali. Analisi del traffico di rete (Firewall, IDS/IPS) Contromisure Contromisure Gestione degli accessi al sistema(autenticazione) e ai locali Antivirus Analisi del traffico di rete (Firewall, IDS/IPS) Analisi utilizzo delle risorse di sistema, accessi (IDS/IPS)

Dettagli

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE. IT Security. Syllabus

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE. IT Security. Syllabus EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE IT Security Syllabus Scopo Questo documento presenta il syllabus di ECDL Standard IT Security. Il syllabus descrive, attraverso i risultati del processo di apprendimento,

Dettagli

Protezione dei Dati Digitali: Scenari ed Applicazioni

Protezione dei Dati Digitali: Scenari ed Applicazioni Protezione dei Dati Digitali: Scenari ed Applicazioni 1 Sommario Parte I : Scenari Parte II : La Teoria Parte III: La Pratica 2 Parte I: Scenari 3 Applicazioni quotidiane (1/2) Transazioni finanziarie

Dettagli

Sicurezza dei sistemi e delle reti Introduzione

Sicurezza dei sistemi e delle reti Introduzione Sicurezza dei sistemi e delle reti Introduzione Damiano Carra Università degli Studi di Verona Dipartimento di Informatica Riferimenti! Cap. 8 di Reti di calcolatori e Internet. Un approccio topdown, J.

Dettagli

Security Scan e Penetration Testing

Security Scan e Penetration Testing Security Scan e Penetration Testing esperienze di una realtà specializzata http://www.infosec.it info@infosec.it Il Net Probing INFOSEC Relatore: Stefano Venturoli Infosecurity 2002 Security Scan e Penetration

Dettagli

PROGRAMMA CORSO SISTEMISTA INFORMATICO

PROGRAMMA CORSO SISTEMISTA INFORMATICO PROGRAMMA CORSO SISTEMISTA INFORMATICO Corso Sistemista Junior OBIETTIVI L obiettivo dei corsi sistemistici è quello di fornire le conoscenze tecniche di base per potersi avviare alla professione di sistemista

Dettagli

Man-in-the-middle su reti LAN

Man-in-the-middle su reti LAN Università degli Studi di Udine Dipartimento di Ingegneria Gestionale, Elettrica e Meccanica 21 Marzo 2011 Scaletta 1 2 LAN switched ARP Alcuni attacchi MITM 3 4 5 Che cos è L attacco man-in-the-middle

Dettagli

Principi di crittografia Integrità dei messaggi Protocolli di autenticazione Sicurezza nella pila di protocolli di Internet: PGP, SSL, IPSec

Principi di crittografia Integrità dei messaggi Protocolli di autenticazione Sicurezza nella pila di protocolli di Internet: PGP, SSL, IPSec Crittografia Principi di crittografia Integrità dei messaggi Protocolli di autenticazione Sicurezza nella pila di protocolli di Internet: PGP, SSL, IPSec Elementi di crittografia Crittografia: procedimento

Dettagli

Approfondimento di Marco Mulas

Approfondimento di Marco Mulas Approfondimento di Marco Mulas Affidabilità: TCP o UDP Throughput: banda a disposizione Temporizzazione: realtime o piccoli ritardi Sicurezza Riservatezza dei dati Integrità dei dati Autenticazione di

Dettagli

Company profile 2014

Company profile 2014 Company profile 2014 Chi siamo Digimetrica è una società specializzata in: Sicurezza informatica Networking e gestione di infrastrutture informatiche Outsourcing di soluzioni internet e cloud computing

Dettagli

Sistemi Di Elaborazione Dell informazione

Sistemi Di Elaborazione Dell informazione Sistemi Di Elaborazione Dell informazione Dott. Antonio Calanducci Lezione IV: Internet e la posta elettronica Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione Anno accademico 2009/2010 Outline - Internet

Dettagli

Malware Definizione e funzione

Malware Definizione e funzione Malware Definizione e funzione Cos è un Malware Il termine Malware è l'abbreviazione di "malicious software", software dannoso. Malware è un qualsiasi tipo di software indesiderato che viene installato

Dettagli

FINAL 1.3 DOCUMENTO PUBBLICO. Acceptable Use Policy (AUP)

FINAL 1.3 DOCUMENTO PUBBLICO. Acceptable Use Policy (AUP) FINAL 1.3 DOCUMENTO PUBBLICO Acceptable Use Policy (AUP) Milano, 13/06/2007 Introduzione All interno del presente documento sono descritte alcune norme comportamentali che gli utenti connessi ad Internet

Dettagli

1) Reti di calcolatori. Una rete locale di computer (Local Area Network) è costituita da computer collegati tramite cavi di

1) Reti di calcolatori. Una rete locale di computer (Local Area Network) è costituita da computer collegati tramite cavi di 1) Reti di calcolatori 2) Internet 3) Sicurezza LAN 1) Reti di calcolatori Una rete locale di computer (Local Area Network) è costituita da computer collegati tramite cavi di rete (cavi UTP) o con tecnologia

Dettagli

La Sicurezza ICT e la difesa del patrimonio informativo

La Sicurezza ICT e la difesa del patrimonio informativo La Sicurezza ICT e la difesa del patrimonio informativo Danilo Bruschi Dip. di Informatica e Comunicazione Università degli Studi di Milano bruschi@dico.unimi.it Argomenti Trattati Un po di storia Le reti

Dettagli

Introduzione ai certificati S/MIME e alla posta elettronica certificata...2 Procedura di installazione del certificato personale S/MIME rilasciato

Introduzione ai certificati S/MIME e alla posta elettronica certificata...2 Procedura di installazione del certificato personale S/MIME rilasciato Guida all installazione e all utilizzo di un certificato personale S/MIME (GPSE) Introduzione ai certificati S/MIME e alla posta elettronica certificata...2 Procedura di installazione del certificato personale

Dettagli

Sicurezza dei Sistemi Informativi. Alice Pavarani

Sicurezza dei Sistemi Informativi. Alice Pavarani Sicurezza dei Sistemi Informativi Alice Pavarani Le informazioni: la risorsa più importante La gestione delle informazioni svolge un ruolo determinante per la sopravvivenza delle organizzazioni Le informazioni

Dettagli

Sicurezza dei sistemi informatici Firma elettronica E-commerce

Sicurezza dei sistemi informatici Firma elettronica E-commerce Sicurezza dei sistemi informatici Firma elettronica E-commerce Il contesto applicativo Commercio elettronico Quanti bit ho guadagnato!! collegamenti e transazioni sicure Il contesto applicativo Commercio

Dettagli

Allegato 1. Le tecniche di frode on-line

Allegato 1. Le tecniche di frode on-line Allegato 1 Le tecniche di frode on-line Versione : 1.0 13 aprile 2011 Per una migliore comprensione delle tematiche affrontate nella circolare, riportiamo in questo allegato un compendio dei termini essenziali

Dettagli

KLEIS WEB APPLICATION FIREWALL

KLEIS WEB APPLICATION FIREWALL KLEIS WEB APPLICATION FIREWALL VERSIONE 2.1 Presentazione www.kwaf.it Cos'è Kleis Web Application Firewall? Kleis Web Application Firewall (KWAF) è un firewall software per la difesa di: Web Application

Dettagli

Sicurezza a livello IP: IPsec e le reti private virtuali

Sicurezza a livello IP: IPsec e le reti private virtuali Sicurezza a livello IP: IPsec e le reti private virtuali Davide Cerri Sommario L esigenza di proteggere l informazione che viene trasmessa in rete porta all utilizzo di diversi protocolli crittografici.

Dettagli

LA SICUREZZA INFORMATICA SU INTERNET LE MINACCE

LA SICUREZZA INFORMATICA SU INTERNET LE MINACCE LE MINACCE I rischi della rete (virus, spyware, adware, keylogger, rootkit, phishing, spam) Gli attacchi per mezzo di software non aggiornato La tracciabilità dell indirizzo IP pubblico. 1 LE MINACCE I

Dettagli

Appendice:: Spunti sulla sicurezza e Internet Materiale fuori programma dedicato rigorosamente solo ai curiosi. prof.

Appendice:: Spunti sulla sicurezza e Internet Materiale fuori programma dedicato rigorosamente solo ai curiosi. prof. Operatore Informatico Giuridico Informatica Giuridica di Base A.A 2003/2004 I Semestre Appendice:: Spunti sulla sicurezza e Internet Materiale fuori programma dedicato rigorosamente solo ai curiosi prof.

Dettagli

La Sicurezza Informatica nella Pubblica Amministrazione

La Sicurezza Informatica nella Pubblica Amministrazione Ernst & Young Technology and Security Risk Services per gli Organismi Pagatori Regionali Firenze, 12 giugno 2003 La Sicurezza Informatica nella Pubblica Amministrazione 1 La Sicurezza Informatica nella

Dettagli

SICUREZZA INFORMATICA. Informatica. Attacchi informatici e strumenti di difesa. Facoltà di Giurisprudenza. Lezione 7 2005/2006

SICUREZZA INFORMATICA. Informatica. Attacchi informatici e strumenti di difesa. Facoltà di Giurisprudenza. Lezione 7 2005/2006 Facoltà di Giurisprudenza Informatica prof. Massimiliano Redolfi Lezione 7 2005/2006 Sicurezza Informatica ing. Nicola Mauri SICUREZZA INFORMATICA Attacchi informatici e strumenti di difesa INTRODUZIONE

Dettagli

INFORMATIVA CLIENTELA CartaBcc

INFORMATIVA CLIENTELA CartaBcc INFORMATIVA CLIENTELA CartaBcc L utilizzo di internet quale veicolo per l accesso ad informazioni od esecuzione di operazioni finanziarie presuppone una seppur minimale conoscenza dei rischi connessi all

Dettagli

1. Il furto di identità digitale

1. Il furto di identità digitale 1. Il furto di identità digitale La diffusione crescente dei servizi disponibili in rete costituisce un fatto di rilevanza assoluta, con il quale un numero sempre maggiore di diverse realtà aziendali è

Dettagli

Indice I rischi: introduzione alle reti connesse a Internet Le reti e il protocollo TCP/IP

Indice I rischi: introduzione alle reti connesse a Internet Le reti e il protocollo TCP/IP Indice Capitolo 1 I rischi: introduzione alle reti connesse a Internet 1 1.1 Il virus Worm 3 1.2 Lo stato della rete nel 2002 9 1.3 Cos è Internet 10 1.4 La commutazione di pacchetti: la base della maggior

Dettagli

introduzione alla sicurezza informatica 2006-2009 maurizio pizzonia sicurezza dei sistemi informatici e delle reti

introduzione alla sicurezza informatica 2006-2009 maurizio pizzonia sicurezza dei sistemi informatici e delle reti introduzione alla sicurezza informatica 1 principio fondamentale la sicurezza di un sistema informatico è legata molto al processo con cui il sistema viene gestito pianificazione, analisi dei rischi, gestione

Dettagli

01/04/2012 CORSO DI ABILITA INFORMATICHE. Introduzione alla sicurezza ICT. Introduzione alla sicurezza ICT. Basi di sicurezza ICT A.A.

01/04/2012 CORSO DI ABILITA INFORMATICHE. Introduzione alla sicurezza ICT. Introduzione alla sicurezza ICT. Basi di sicurezza ICT A.A. CORSO DI ABILITA INFORMATICHE Basi di sicurezza ICT A.A. 2011-12 1 Introduzione alla sicurezza ICT La sicurezza è una tematica complessa e articolata per introdurre la quale definiremo la metodologia di

Dettagli