Sicurezza Informatica. Gianluigi Me Anno Accademico 2011/12

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sicurezza Informatica. Gianluigi Me Gianluigi.me@uniroma2.it Anno Accademico 2011/12"

Transcript

1 Sicurezza Informatica Gianluigi Me Anno Accademico 2011/12

2 Risorse del Corso Teaching -> Sicurezza dei Sistemi Informatici Gruppo su google:iscrivetevi! https://groups.google.com/d/forum/sicurezz a-informatica-ing-medica Twitter per comunicazioni real time e rassegna stampa (da HP sito) Contiene tutto (o quasi) sul corso Lucidi, link, informazioni sull esame

3 Libro di testo Menezes, van Oorschot, Vanstone Handbook of Applied Cryptography CRC Press Disponibile on-line (link sulla pagina Web) Altri testi consigliati sulla pagina Web Link d interesse nella sezione LINKS

4 Organizzazione del Corso Lezioni di teoria (martedì) Crittografia applicata breve storia, convenzionale e a chiave pubblica (gestione e distribuzione delle chiavi in altro modulo) Autenticazione Sistemi base, challenge-response, autenticazione di sistemi ed utenti Tirocinio (venerdì) Fondamenti di sicurezza delle reti Standard di Sicurezza e Privacy

5 Agenda tirocinio (rete) Introduzione Modelli di riferimento (ISO/OSI TCP/IP) Encapsulation I livelli del TCP IP protocolli, HW e indirizzamento Architetture LAN, MAN, WAN L indirizzamento e il routing di Internet DNS, HTTP e WWW, , FTP Proxy, Personal Firewall, Firewall, IDS, IPS La Governance in ambienti complessi Attacchi e contromisure

6 Agenda tirocinio Sistemi di Autenticazione ed Autorizzazione Internet Privacy e Antivirus Standard e Normative di Privacy e Sicurezza Disponibilità dei Dati, Backup, RAID, DR e BC Database Security e Digital Forensics

7 Esami del corso Esame scritto + progetto (opzionale, 1-5 punti) Esonero A metà e fine corso Possibilità di chiudere l esame prima degli appelli Consegna Progetto: entro appello di settembre, disaccoppiato dalla data in cui lo studente effettua la prova scritta

8 13th Annual 2008 CSI Report CSI (Computer Security Institute) ha intervistato 522 computer security practitioners in aziende, agenzie governative, istituzioni finanziarie, istituzioni mediche e università Computer Crime and Security Survey Sunto disponibile su:

9 Experienced Security Incidents

10 Number of incidents by percentage

11

12

13

14 2007 CSI Report (cont.) Perdite finanziarie quantificate: $ 66,930,950 in 2007 Report $ 52,494,290 in 2006 Report $ 130,104,542 in 2005 Report $ 141,496,560 in 2004 Report $ 201,797,340 in 2003 Report $ 455,848,700 in 2002 Report $ 377,828,700 in 2001 Report $ 265,589,940 in 2000 Report $ 120,240,180 media prima del 2000

15

16 2003 CSI/FBI Report (cont.)

17 Summary Sicurezza informatica non è una moda ma una questione seria Alti rischi e perdite ($$$) Quanta sicurezza? Quale trade off tra costi e sicurezza?) Insicurezza della mia piattaforma può recare danni a me ma anche ad altri (esternalità) Non sono molte le organizzazioni (individui) che hanno piani di sicurezza e/o adottano tecniche e policy per migliorare la sicurezza: Crittografia (Privacy, Integrity, Authentication,...) Politiche (Auditing, Security Management,...) Soluzioni (Firewall, Antivirus, Intrusion Detection System, Network Scanner,...)

18 Cosa si vuole rendere sicuro Riservatezza dei dati presenti nei sistemi Riservatezza della comunicazione Controllo dei sistemi e delle reti Integrità dell informazione Il livello di servizio offerto L identità di chi accede ai servizi Privacy

19 Definizioni

20 Definizioni di base Con il termine sicurezza informatica, secondo la definizione dell International Standard Organization, si intende l insieme delle misure atte a garantire, ad un sistema informatico, le seguenti proprietà delle informazioni: Confidenzialità: il patrimonio informativo (asset) deve essere acceduto solamente da soggetti autorizzati. Perciò, solamente coloro in possesso di adeguata autorizzazione possono leggere, stampare, copiare od essere a conoscenza dell esistenza di una determinata risorsa; Integrità: L asset informatico può essere modificato solo se autorizzati (persone, applicazioni). Tale autorizzazione individua anche un livello di accesso alle risorse al quale sono associate un insieme definito di operazioni permesse: ad esempio, un utente potrebbe accedere in lettura su un file, ma non in scrittura; Disponibilità: L asset deve essere acceduto dalle persone autorizzate nei tempi prestabiliti. Ad esempio, una persona od applicazione, che detenga un autorizzazione valida per qualche risorsa, non deve averne l accesso negato. La disponibilità è la caratteristica da preservare negli attacchi di abbattimento del servizio (Denial of Service, DoS).

21 Definizioni di base Confidenzialità Integrità Disponibilità SICUREZZA

22 Definizioni di base Quali risorse sto cercando di proteggere? Da cosa bisogna difendere il sistema informatico?

23 Definizioni di base Confidenzialità (segretezza), con obiettivo di proteggere le informazioni rendendole incomprensibili a chiunque diverso dal legittimo destinatario (ad esempio, un intercettatore) ; Autenticazione, con obiettivo di accertare la reale origine di un messaggio, evitando che un intrusore si mascheri, ad esempio, da utente autorizzato; Integrità, con obiettivo di consentire al destinatario di un messaggio di verificare che non sia stato modificato durante il tragitto. Un intrusore non deve essere in grado di sostituire un messaggio vero con uno falso; Non ripudio, con obiettivo di impedire al mittente di negare di aver inviato un messaggio.

24 I principi di sicurezza Minimo privilegio (non solo in ambito informatico): è il principio fondamentale della sicurezza. Ogni risorsa (informatica, umana) deve avere soltanto le autorizzazioni di cui ha bisogno per compiere il proprio lavoro. Niente di più; Difesa in profondità (non solo in ambito informatico): non bisogna fare affidamento soltanto su un meccanismo di sicurezza, anche se ritenuto estremamente valido ed affidabile. L adozione di molteplici sistemi di sicurezza in grado di coprire eventuali malfunzionamenti di altre contromisure evita la compromissione del sistema (ad esempio, nelle automobili, la serratura degli sportelli e il sistema di bloccaggio del motore senza chiavi nel quadro d accensione); Punto di transito di semplice controllo: un punto d accesso facilmente controllabile permette una bassa percentuale di errori ed una loro immediata individuazione. Un esempio è costituito dalla linea dei metal detector in aeroporto, la coda per il controllo dei biglietti a teatro;

25 I principi di sicurezza Anello debole: la sicurezza di un intero sistema è rappresentabile come una catena di contromisure tanto forte quanto l anello più debole. Chiunque vorrà attaccare il sistema lo farà nella parte maggiormente vulnerabile, ovvero quella con la contromisura più debole; Fallimento in regime di sicurezza: quando una contromisura fallisce, lo deve fare in maniera sicura. Ciò vuol dire che se un sistema di sicurezza ha un malfunzionamento non deve consentire l accesso all intruso, anche a costo di negarlo ai legittimi utenti. Istanze di questo principio sono: tutto ciò che non è espressamente consentito è vietato; tutto ciò che non è espressamente vietato è consentito;

26 I principi di sicurezza La partecipazione universale: la maggior parte dei sistemi di sicurezza richiede la partecipazione universale (o, almeno, l assenza di opposizione attiva) delle risorse umane coinvolte. Ad esempio, se qualcuno all interno dell azienda non è disciplinato nell adozione delle misure previste dalla politica di sicurezza, allora un attaccante potrebbe utilizzare il suo computer per poter arrivare, dall interno, alla risorsa d interesse per l attacco; Diversità della difesa: è strettamente collegata alla profondità della difesa, diversificandosi nell organizzazione della sicurezza. Non occorrono diversi strati di sicurezza, ma differenti tipi di difesa. Ad esempio, aggiungendo un sistema d allarme all interno dell autovettura, equipaggiata con i sistemi citati nell esempio precedente, si aggiunge la diversità alla profondità della difesa; Semplicità: è una strategia di sicurezza per due ragioni: la semplicità, che consente la più larga e veloce comprensione, rende chiaro cosa accade, rendendo più facile capire se si è sicuri. Inoltre, la complessità fornisce nicchie dove poter nascondere oggetti: è molto più facile rendere sicuro un monolocale rispetto ad una villa a due piani con giardino!

27 I principi di sicurezza Security through obscurity: è il principio di proteggere gli oggetti, nascondendoli. E un principio molto usato nella vita di tutti i giorni (nascondere le chiavi in un posto segreto, la borsa nel portabagagli dell automobile), ma in informatica è soltanto una valida tattica di sicurezza: senza una reale protezione adottata, è assolutamente inefficace (è il caso, ad esempio, degli algoritmi di cifratura del GSM).

28 I principi di sicurezza La lezione imparata nei secoli è, perciò, di non sottovalutare alcun aspetto della protezione, poiché la sicurezza dell intero sistema informatico è data dalla parte più debole del sistema di sicurezza.

29 Obscurity is not Security All security should reside in the keys Secret algorithms could hide secret bugs, or secret trapdoors (or public license fees) Keyless algorithms don t exist algorithm is the key input data is the key (autokey cipher) both usually very weak claims that something hasn t been broken are meaningless but hard to refute unless by Shamir, Coppersmith, slide 29 8-Mar-12

30 Gli attacchi Interruzione: una risorsa del sistema è distrutta o diventa indisponibile o inusabile (Denial of Service (DoS), abbattimento del servizio); Intercettazione: un utente non autorizzato guadagna l accesso ad una risorsa del sistema. Esempi di questa tipologia di attacco sono l intercettazione tramite sniffing o gli attacchi di spoofing, dove l utente non autorizzato si spaccia, con successo, per uno autorizzato. FONTI DELLE INFORMAZIONI DESTINAZIONE DELLE INFORMAZIONI (A) Flusso normale (B) Interruzione (C) Intercettazione

31 Gli attacchi Modifica : un utente non autorizzato non solo guadagna l accesso, ma falsifica il contenuto di una risorsa, alterandone l integrità; Produzione: un utente non autorizzato inserisce oggetti informatici contraffatti nel sistema, tesi, essenzialmente al sabotaggio (es. Virus, Worm al fine di provocare, ad esempio, DoS oppure per rubare dati). FONTI DELLE INFORMAZIONI DESTINAZIONE DELLE INFORMAZIONI (A) Flusso normale (D) Modifica (E) Fabbricazione

32 Gli attacchi Howard divide gli attaccanti in sei categorie Hackers: attacco a primario scopo dimostrativo e di sfida tecnica; Spie: attacco per furto di informazioni al fine di guadagnare potere politico; Terroristi: attacco per infondere paura utile all acquisizione di potere politico; Corporate raiders: attacco portato dai dipendenti di una azienda ai danni di sistemi dei concorrenti, finalizzato al guadagno economico aziendale; Criminali professionisti: attacco per guadagno economico personale; Vandali: attacco al Sicurezza fine dei di Sistemi causare Informatici-G.Me danni;

33 Gli attacchi TIPOLOGIA DI ATTACCO OBIETTIVI HACKERS SPIE SFIDA TERRORISTI RISCONTRI FINANZIARI CORPORATE RAIDERS STRUMENTI ACCESSO RISULTATO RISCONTRI POLITICI CRIMINALI PROFESSIONISTI DANNI VANDALI

34 Come possiamo proteggerci? Segretezza delle informazioni sui propri sistemi Segretezza della comunicazione Controllo dei nostri sistemi e reti Integrità dei dati Denial of Service Autenticità dei partner nella comunicazione Privacy Uso esteso della crittografia Controllo degli Accessi (hardware, software, sistema, applicazioni) Autenticazione (password, certificazione, biometrica) Virtual Private Networks Sistemi per la rilevazioni delle intrusioni Ridondanza delle strutture Cultura della riservatezza

35 Strumenti commerciali disponibili Crittografia RSA Security, F-Secure, Certicom Autenticazione Verisign, Entrust, Baltimore, società biometriche hi-tech Autorizzazione, Autenticazione ed Amministrazione (3A) Computer Associates, IBM Tivoli, BMC Software Software Anti-Virus Network Associates (McAfee), Symantec (Norton) Firewalls Checkpoint, Cisco, CA, Microsoft Intrusion Detection ISS, Cisco, NFR VPN Hardware Nokia, Nortel, Intel Public Key Infrastructure (PKI) Entrust, Baltimore, IBM (VeriSign)

36 Gli attacchi (Eavesdropping)

37 Gli attacchi (Eavesdropping)

38 Gli attacchi (Social Engineering)

39 Phishing (Social Engineering) Una truffa informatica che permette agli ideatori di carpire, attraverso un' , i dati di accesso personali alla propria banca on line. Arriva nella casella di posta elettronica comunicando un imprecisato problema al sistema di "home banking". Invita ad aprire la home page della banca con cui avete il conto corrente gestito via web e a cliccare sul link indicato nella mail. Subito dopo aver aperto il sito della banca vi si apre una finestra (pop-up) su cui digitare la "user-id" e la "password" di accesso all'home banking. Dopo pochi secondi appare un altro pop-up che vi informa che per assenza di collegamento non è possibile la connessione. A questo punto qualcuno è entrato in possesso dei vostri dati e può fare operazioni dal vostro conto.

40 Phishing (Social Engineering)

41 Phishing (Social Engineering)

42 Phishing (Social Engineering)

43 Phishing (Social Engineering)

44 Phishing (Social Engineering)

45 Phishing..studiamo la tecnica Per i possessori di un conto Banca Intesa: <a href="http://www.google.mn/url?q= 09%72U/" target="_blank">http://www.bancaintesa.it/rbdagveik 2Dz73h8x0eez52e8zy6</a><br>

46 Phishing..studiamo la tecnica <br> Per i possessori di un conto San Paolo IMI: <a href="http://www.google.it/url?q= 9%2e%09Ru/" target="_blank">http://www.sanpaolo.com/6kq9qq8y2hikshh4wh4 m1fj8e3c6s7s</a><br> <br> Per i possessori di un conto Fineco: <a href="http://www.google.ms/url?q= target="_blank">http://www.fineco.it/xrgt8xvzjnc9omjfi6rd3p 3bq05wv1g</a> <o:p></o:p></span></font></p>

47 Phishing..studiamo la tecnica Ancora, però, non è chiaro, visti i rimandi su google ed una serie di caratteri esadecimali inseriti per alterare la leggibilità dell'url, capire su quale sito punta l'hyperlink. Decodificando l'url %72U/

48 Phishing..studiamo la tecnica

49 Gli attacchi Un attacco informatico è una violazione della sicurezza informatica. Dalla definizione presentata nel paragrafo, una possibile definizione di attacco informatico è, perciò, «la violazione della confidenzialità, disponibilità ed integrità di un sistema informatico». Tra le molteplici tassonomie e classificazioni presenti in letteratura, verranno presentate, ai fini di una impostazione metodologica, J. D. Howard e J. D. Howard, An Analysis Of Security Incidents On The Internet ,

50 Some common mistakes Too little entropy in the random number seed This was Netscape s problem Using the wrong block cipher mode Reusing keys for stream ciphers, or using a block cipher key for too long Microsoft reuses streams in a number of places Authenticating at the beginning of a session, but allowing hijacking later Choosing bad passwords Divide and conquer attacks slide 50 8-Mar-12

51 Sicurezza dei Sistemi Informatici Gianluigi Me Anno Accademico 2008/09

52 Computer Security: An Overview

53 Attori Alice

54 Attori Bob

55 Basic Communication Alice talking to Bob Hello

56 Another Character Eve

57 Basic Communication Problem Eve listening to Alice talking to Bob Hello

58 Two-Party Environments Alice Bob

59 Modello di comunicazione sicura Alice Bob

60 Trusted Server Esempio Alice Bob PrivK(Alice) Encrypt Decrypt Gen Sess Key Encrypt Encrypt Sign PrivK(Alice) ( Alice ) Sign PrivK(Bob) ( Bob ) Enc PubK(Bob) (SessK) Enc SessK (Message) Decrypt Encrypt Decrypt Decrypt PrivK(Bob)

61 Modello di accesso sicuro Identifica e filtra le richieste di informazioni

62 Esempi di Attacco Intrusione Eavesdropping Impersonificazione Virus / Worm Denial of Service Man-in-the-middle Reflection attack Replay attack Password cracking Corruzione di dati/codici Attribuzione fraudolenta/ripudiazione

63 Meccanismi Uso specifico di algoritmi, protocolli, e procedure per rilevare e difendersi da attacchi. Esempi Cifrare l informazione Autenticare gli utenti usando qualcosa che possiedono qualcosa che sanno, oppure qualcosa che sono Rilevare e rendere inoffensivi i virus, e le intrusioni Creare e gestire sistemi e procedure per il controllo degli accessi

64 Servizi di Sicurezza Confidenzialità Autenticazione Integrità Non-ripudio Controllo degli Accessi Disponibilità del servizio

65 Cosa può accadere? L informazione sui sistemi può essere compromessa Gen. 2000, un hacker penetra nei sistemi della CDUniverse, sottrae 300,000 numeri di carta di credito e informazioni sui clienti; altri hackers ottengono accesso ai dati della Egghead.com. Luglio 2001, un hacker riesce ad sottrarre i dati sui guadagni della JDS earnings prima che vengano rilasciati. Gen. 2002, un hacker penetra nei sistemi della Online Resources (software finanziario); usa questi sistemi per accedere ad una banca di NY che viene ricattata

66 Cosa può accadere? La comunicazione può essere compromessa Nel XVI secolo, Maria Stuarda fu decapitata dopo che i suo messaggi segreti furono decifrati (dimostrando che complottava contro Elisabetta I). Nella seconda guerra mondiale, molti U-boat tedeschi furono distrutti dopo che gli Inglesi riuscirono a decifrare i messaggi che utilizzavano la macchina Enigma. Oggi, il sistema Carnivore analizza milioni di messaggi di al giorno.

67 Cosa può accadere? I sistemi possono essere compressi Febbraio 2000, ICQ userid, PIN hijacked per un riscatto Agosto 2001, Code Red infetta server in 14 ore Scandisce la rete alla ricerca di server IIS vulnerabili; rallenta i server; lascia backdoor per gli hacker Molti altri virus prendono il controllo del sistema operativo, inviano messaggi. I sistemi compromessi possono essere utilizzati per attaccare altri siti sensibili

68 Cosa può accadere? I dati possono essere alterati. Settembre 1999, i siti del NASDAQ e dell AMEX vengono violati; gli hacker aprono dei propri account di . Ottobre 99, un Worm svuota interi archivi al Pentagono. Ottobre 2000, hacker Pro-Israeliani e pro-palestinesi (e- Jihad) violano decine di siti; i visitatori del sito di Hamas sono dirottati su un sito porno. Aprile 2001, il sito della British Telecom site è violato due volte in tre giorni gli hacker protestano contro la sospensione del servizio ADSL Luglio 2001, un gruppo di hacker viola 679 siti in un minuto

69 Cosa può accadere? Il servizio può essere interrotto. Settembre 1996: Panix, un ISP di NY, subisce un attacco di tipo Denial of Service (DoS) basato su SYN flooding Maggio 1999, il virus Melissa virus manda in crash molti servers di si diffonde replicandosi verso i primi 50 contatti di Outlook Febbraio 2000: attacco Mafiaboy di tipo Distributed Denial of Service (DDoS): Yahoo, CNN, ebay, Amazon non disponibili per più di 3 ore. Attacchi vari a siti istituzionali (Ministero della Giustizia).

70 Altre informazioni sugli attacchi Numero degli attacchi gli USA sono i primi nel mondo per il numero assoluto Israele è in testa per il numero di attacchi per abitante circa il 45% degli attacchi sono critici. Gran parte delle maggiori società sono attaccate continuamente (specialmente le società finanziarie). Molti attacchi sono semplici scansioni alla ricerca di nodi vulnerabili Molti utenti sono sempre connessi (ad esempio tramite ADSL) da sistemi altamente insicuri i dispositivi wireless (cellulari o palmari) iniziano ad essere interessati da virus

71 Sicurezza Informatica Gianluigi Me Anno Accademico 2011/12

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE. IT Security. Syllabus

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE. IT Security. Syllabus EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE IT Security Syllabus Scopo Questo documento presenta il syllabus di ECDL Standard IT Security. Il syllabus descrive, attraverso i risultati del processo di apprendimento,

Dettagli

Cosa fare in caso di violazioni di sicurezza

Cosa fare in caso di violazioni di sicurezza OUCH! Settembre 2012 IN QUESTO NUMERO I vostri account utente I vostri dispositivi I vostri dati Cosa fare in caso di violazioni di sicurezza L AUTORE DI QUESTO NUMERO Chad Tilbury ha collaborato alla

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

Symbolic. Ambiti Operativi. Presente sul mercato da circa 10 anni Specializzata in Network Security Partner e distributore italiano di F-Secure Corp.

Symbolic. Ambiti Operativi. Presente sul mercato da circa 10 anni Specializzata in Network Security Partner e distributore italiano di F-Secure Corp. Symbolic Presente sul mercato da circa 10 anni Specializzata in Network Security Partner e distributore italiano di F-Secure Corp. La nostra mission è di rendere disponibili soluzioni avanzate per la sicurezza

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TRENTO DOCUMENTO ELETTRONICO, FIRMA DIGITALE E SICUREZZA IN RETE.

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TRENTO DOCUMENTO ELETTRONICO, FIRMA DIGITALE E SICUREZZA IN RETE. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TRENTO DOCUMENTO ELETTRONICO, FIRMA DIGITALE E SICUREZZA IN RETE. INTRODUZIONE ALL ARGOMENTO. A cura di: Eleonora Brioni, Direzione Informatica e Telecomunicazioni ATI NETWORK.

Dettagli

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento Reti Di cosa parleremo? - Definizione di Rete e Concetti di Base - Tipologie di reti - Tecnologie Wireless - Internet e WWW - Connessioni casalinghe a Internet - Posta elettronica, FTP e Internet Browser

Dettagli

Sicurezza delle reti wireless. Alberto Gianoli alberto.gianoli@fe.infn.it

Sicurezza delle reti wireless. Alberto Gianoli alberto.gianoli@fe.infn.it Sicurezza delle reti wireless Alberto Gianoli alberto.gianoli@fe.infn.it Concetti di base IEEE 802.11: famiglia di standard tra cui: 802.11a, b, g: physical e max data rate spec. 802.11e: QoS (traffic

Dettagli

Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard

Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard Procedure per la scansione di sicurezza Versione 1.1 Release: settembre 2006 Indice generale Finalità... 1 Introduzione... 1 Ambito di applicazione dei

Dettagli

Contenuti. Dov e` il nemico?

Contenuti. Dov e` il nemico? Contenuti SICUREZZA INFORATICA Sicurezza Problemi Requisiti Attacchi Crittografia Crittografia simmetrica e asimmetrica Criptoanalisi Autenticazione Firma Digitale etodi per la Firma Digitale Certificati

Dettagli

DIFENDERSI DAI MODERNI ATTACCHI DI PHISHING MIRATI

DIFENDERSI DAI MODERNI ATTACCHI DI PHISHING MIRATI DIFENDERSI DAI MODERNI ATTACCHI DI PHISHING MIRATI DIFENDERSI DAI MODERNI ATTACCHI DI PHISHING MIRATI 2 Introduzione Questa email è una truffa o è legittima? È ciò che si chiedono con sempre maggiore frequenza

Dettagli

TorrentLocker Enti Italiani sotto riscatto

TorrentLocker Enti Italiani sotto riscatto Digital Forensics Bureau www.difob.it TorrentLocker Enti Italiani sotto riscatto Paolo DAL CHECCO, Giuseppe DEZZANI Studio DIgital Forensics Bureau di Torino 20 ottobre 2014 Da mercoledì 15 ottobre stiamo

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

LA SICUREZZA NEI SISTEMI INFORMATIVI. Antonio Leonforte

LA SICUREZZA NEI SISTEMI INFORMATIVI. Antonio Leonforte LA SICUREZZA NEI SISTEMI INFORMATIVI Antonio Leonforte Rendere un sistema informativo sicuro non significa solo attuare un insieme di contromisure specifiche (di carattere tecnologico ed organizzativo)

Dettagli

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX Secure Stream PANORAMICA Il sistema Secure Stream è costituito da due appliance (Crypto BOX) in grado di stabilire tra loro un collegamento sicuro. Le Crypto BOX sono dei veri e propri router in grado

Dettagli

Come difendersi dai VIRUS

Come difendersi dai VIRUS Come difendersi dai VIRUS DEFINIZIONE Un virus è un programma, cioè una serie di istruzioni, scritte in un linguaggio di programmazione, in passato era di solito di basso livello*, mentre con l'avvento

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PARMA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PARMA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PARMA Facoltà di scienze Matematiche Fisiche e Naturali Corso di Laurea in INFORMATICA Tesi di laurea in RETI DI CALCOLATORI Autenticazione Centralizzata con il sistema CAS, integrando

Dettagli

Cosa fare in caso di perdita di smartphone o tablet

Cosa fare in caso di perdita di smartphone o tablet OUCH! Ottobre 2012 IN QUESTO NUMERO Introduzione Le precauzioni da prendere Cosa fare in caso di smarrimento o furto Cosa fare in caso di perdita di smartphone o tablet L AUTORE DI QUESTO NUMERO Heather

Dettagli

rischi del cloud computing

rischi del cloud computing rischi del cloud computing maurizio pizzonia dipartimento di informatica e automazione università degli studi roma tre 1 due tipologie di rischi rischi legati alla sicurezza informatica vulnerabilità affidabilità

Dettagli

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

LA CRITTOGRAFIA Le applicazioni della crittografia e della firma digitale a cura di Sommaruga Andrea Guido

LA CRITTOGRAFIA Le applicazioni della crittografia e della firma digitale a cura di Sommaruga Andrea Guido INDICE LA FIRMA DIGITALE O ELETTRONICA...2 LA LEGISLAZIONE IN MATERIA...5 NOTA SUI FORMATI DI FILE...6 COME FUNZIONA IL MECCANISMO DELLE FIRME ELETTRONICHE...7 FIRMA DI PIÙ PERSONE... 7 DOCUMENTO SEGRETO...

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4)

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4) Guida al nuovo sistema di posta CloudMail UCSC (rev.doc. 1.4) L Università per poter migliorare l utilizzo del sistema di posta adeguandolo agli standard funzionali più diffusi ha previsto la migrazione

Dettagli

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE Prof. PIER LUCA MONTESSORO Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Udine 1999 Pier Luca Montessoro (si veda la nota a pagina 2) 1 Nota di Copyright

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Standard di Sicurezza sui Dati previsti dai Circuiti Internazionali. Payment Card Industry Data Security Standard

Standard di Sicurezza sui Dati previsti dai Circuiti Internazionali. Payment Card Industry Data Security Standard Standard di Sicurezza sui Dati previsti dai Circuiti Internazionali Payment Card Industry Data Security Standard STANDARD DI SICUREZZA SUI DATI PREVISTI DAI CIRCUITI INTERNAZIONALI (Payment Card Industry

Dettagli

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE SOMMARIO 1 POLITICHE DELLA SICUREZZA INFORMATICA...3 2 ORGANIZZAZIONE PER LA SICUREZZA...3 3 SICUREZZA DEL PERSONALE...3 4 SICUREZZA MATERIALE E AMBIENTALE...4 5 GESTIONE

Dettagli

GLI ERRORI DI OUTLOOK EXPRESS

GLI ERRORI DI OUTLOOK EXPRESS Page 1 of 6 GLI ERRORI DI OUTLOOK EXPRESS 1) Impossibile inviare il messaggio. Uno dei destinatari non è stato accettato dal server. L'indirizzo di posta elettronica non accettato è "user@dominio altro

Dettagli

PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA

PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA SEDE: ORDINE DEI MEDICI E DEGLI ODONTOIATRI DELLA PROVINCIA DI LECCE Via Nazario Sauro, n. 31 LECCE Presentazione Progetto: Dal 9 Novembre 2013

Dettagli

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com Guida alla configurazione della posta elettronica bassanonet.com 02 Guida alla configurazione della posta elettronica I programmi di posta elettronica consentono di gestire una o più caselle e-mail in

Dettagli

GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DELLA POSTA iphone/ipad. (v. 1.0.0 Maggio 2014)

GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DELLA POSTA iphone/ipad. (v. 1.0.0 Maggio 2014) GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DELLA POSTA iphone/ipad (v. 1.0.0 Maggio 2014) Benvenuto alla guida di configurazione della posta elettronica per dispositivi mobili tipo iphone/ipad. Prima di proseguire, assicurati

Dettagli

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio Deutsche Bank db Corporate Banking Web Guida al servizio INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. SPECIFICHE DI SISTEMA... 4 3 MODALITÀ DI ATTIVAZIONE E DI PRIMO COLLEGAMENTO... 4 3. SICUREZZA... 5 4. AUTORIZZAZIONE

Dettagli

La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l.

La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l. La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l. Babel S.r.l. - P.zza S. Benedetto da Norcia 33, 00040 Pomezia (RM) www.babel.it

Dettagli

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Un po di Storia ISP & Web Engineering ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Breve cenno sulla storia dell informatica: dagli albori ai giorni nostri; L evoluzione di Windows: dalla

Dettagli

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone è pronto per le aziende. Supporta Microsoft Exchange ActiveSync, così come servizi basati su standard, invio e ricezione di e-mail, calendari

Dettagli

SMARTCARD Studente: Elvis Ciotti Prof: Luciano Margara 1

SMARTCARD Studente: Elvis Ciotti Prof: Luciano Margara 1 SMARTCARD Studente: Elvis Ciotti Prof: Luciano Margara 1 Introduzione SmartCard: Carta intelligente Evoluzione della carta magnetica Simile a piccolo computer : contiene memoria (a contatti elettrici)

Dettagli

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads.

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads. MailStore Proxy Con MailStore Proxy, il server proxy di MailStore, è possibile archiviare i messaggi in modo automatico al momento dell invio/ricezione. I pro e i contro di questa procedura vengono esaminati

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

Manuale di configurazione per l accesso alla rete wireless Eduroam per gli utenti dell Università degli Studi di Cagliari

Manuale di configurazione per l accesso alla rete wireless Eduroam per gli utenti dell Università degli Studi di Cagliari Manuale di configurazione per l accesso alla rete wireless Eduroam per gli utenti dell Università degli Studi di Cagliari Rev 1.0 Indice: 1. Il progetto Eduroam 2. Parametri Generali 3. Protocolli supportati

Dettagli

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito, semplice da utilizzare e fornisce

Dettagli

Proteggere le informazioni in tempo di crisi: si può essere sicuri con investimenti contenuti? Lino Fornaro Net1 sas Giovanni Giovannelli - Sophos

Proteggere le informazioni in tempo di crisi: si può essere sicuri con investimenti contenuti? Lino Fornaro Net1 sas Giovanni Giovannelli - Sophos Proteggere le informazioni in tempo di crisi: si può essere sicuri con investimenti contenuti? Lino Fornaro Net1 sas Giovanni Giovannelli - Sophos L Autore Lino Fornaro, Security Consultant Amministratore

Dettagli

Accordo su chiavi. (key agreement) Alfredo De Santis. Marzo 2015. Dipartimento di Informatica Università di Salerno

Accordo su chiavi. (key agreement) Alfredo De Santis. Marzo 2015. Dipartimento di Informatica Università di Salerno Accordo su chiavi (key agreement) Alfredo De Santis Dipartimento di Informatica Università di Salerno ads@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/professori/ads Marzo 2015 Accordo su una chiave Alice Bob??

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA FACOLTÀ DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRONICA TESI DI LAUREA Sviluppo di tecniche di clustering e log correlation dedicate al trattamento

Dettagli

Software 2. Classificazione del software. Software di sistema

Software 2. Classificazione del software. Software di sistema Software 2 Insieme di istruzioni e programmi che consentono il funzionamento del computer Il software indica all hardware quali sono le operazioni da eseguire per svolgere determinati compiti Valore spesso

Dettagli

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI Security for Virtual and Cloud Environments PROTEZIONE O PRESTAZIONI? Già nel 2009, il numero di macchine virtuali aveva superato quello dei

Dettagli

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Guida all Uso L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Cos è la Business Key La Business Key è una chiavetta USB portatile, facile da usare, inseribile

Dettagli

Sicurezza del DNS. DNSSEC & Anycast. Claudio Telmon ctelmon@clusit.it

Sicurezza del DNS. DNSSEC & Anycast. Claudio Telmon ctelmon@clusit.it Sicurezza del DNS DNSSEC & Anycast Claudio Telmon ctelmon@clusit.it Perché il DNS Fino a metà degli anni '80, la traduzione da nomi a indirizzi IP era fatta con un grande file hosts Fino ad allora non

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Il World Wide Web: nozioni introduttive

Il World Wide Web: nozioni introduttive Il World Wide Web: nozioni introduttive Dott. Nicole NOVIELLI novielli@di.uniba.it http://www.di.uniba.it/intint/people/nicole.html Cos è Internet! Acronimo di "interconnected networks" ("reti interconnesse")!

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci Manuale di Remote Desktop Connection Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Il protocollo Remote Frame Buffer 6 3 Uso di Remote Desktop

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

roberto.albiero@cnr.it

roberto.albiero@cnr.it Syllabus 5.0 Roberto Albiero Modulo 7 Navigazione web e comunicazione Navigazione web e comunicazione, è diviso in due sezioni. La prima sezione, Navigazione web, permetterà al discente di entrare in

Dettagli

Premessa. Tratto dall introduzione di e-competence Framework for ICT User

Premessa. Tratto dall introduzione di e-competence Framework for ICT User Programma analitico d esame EIPASS 7 Moduli User - Rev. 4.0 del 16/02/2015 1 Premessa La competitività, l innovazione, l occupazione e la coesione sociale dipendono sempre più da un uso strategico ed efficace

Dettagli

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows Progettare network AirPort con Utility AirPort Mac OS X v10.5 + Windows 1 Indice Capitolo 1 3 Introduzione a AirPort 5 Configurare un dispositivo wireless Apple per l accesso a Internet tramite Utility

Dettagli

Servizio Posta Elettronica Certificata P.E.C. Manuale Operativo

Servizio Posta Elettronica Certificata P.E.C. Manuale Operativo Servizio Posta Elettronica Certificata P.E.C. Manuale Operativo Informazioni sul documento Redatto da Ruben Pandolfi Responsabile del Manuale Operativo Approvato da Claudio Corbetta Amministratore Delegato

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Portfolio Prodotti MarketingDept. Gennaio 2015

Portfolio Prodotti MarketingDept. Gennaio 2015 Portfolio Prodotti Gennaio 2015 L azienda Symbolic Fondata nel 1994, Symbolic è presente da vent'anni sul mercato italiano come Distributore a Valore Aggiunto (VAD) di soluzioni di Data & Network Security.

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

con software libero Modulo 12 IT Security Pag. 1

con software libero Modulo 12 IT Security Pag. 1 con software libero Modulo 12 IT Security Pag. 1 Indice generale IT SECURITY... 3 1 Concetti di sicurezza...3 1.1 MINACCE AI DATI...3 1.2 VALORE DELLE INFORMAZIONI...3 1.3 SICUREZZA PERSONALE...4 1.4 SICUREZZA

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1 Tutorial Configuration Managment Configurare il servizio EC2 su AWS Pagina 1 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. PROGRAMMI NECESSARI... 4 3. PANNELLO DI CONTROLLO... 5 4. CONFIGURARE E LANCIARE UN ISTANZA...

Dettagli

Procedura per l uso dell informatica aziendale

Procedura per l uso dell informatica aziendale Marsh S.p.A. - Marsh Risk Consulting Services S.r.l. Procedura per l uso dell informatica aziendale (Personal computer e altri dispositivi elettronici aziendali, internet e posta elettronica) Doc. Id.:

Dettagli

La Truffa Che Viene Dal Call Center

La Truffa Che Viene Dal Call Center OUCH! Luglio 2012 IN QUESTO NUMERO Introduzione La Truffa Come Proteggersi La Truffa Che Viene Dal Call Center L AUTORE DI QUESTO NUMERO A questo numero ha collaborato Lenny Zeltser. Lenny si occupa normalmente

Dettagli

LA STRONG AUTHENTICATION per la sicurezza dei pagamenti

LA STRONG AUTHENTICATION per la sicurezza dei pagamenti LA STRONG AUTHENTICATION per la sicurezza dei pagamenti 5 I TUOI CODICI DA COSA E COMPOSTO DOVE SI TROVA A COSA SERVE CODICE CLIENTE 9 cifre Sui contratti e sulla matrice dispositiva Accesso all area Clienti

Dettagli

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key.

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key. 1 Indice 1 Indice... 2 2 Informazioni sul documento... 3 2.1 Scopo del documento... 3 3 Caratteristiche del dispositivo... 3 3.1 Prerequisiti... 3 4 Installazione della smart card... 4 5 Avvio di Aruba

Dettagli

Modello OSI e architettura TCP/IP

Modello OSI e architettura TCP/IP Modello OSI e architettura TCP/IP Differenza tra modello e architettura - Modello: è puramente teorico, definisce relazioni e caratteristiche dei livelli ma non i protocolli effettivi - Architettura: è

Dettagli

INFORMATIVA PRIVACY AI VISITATORI DEL SITO www.wdc-international.com

INFORMATIVA PRIVACY AI VISITATORI DEL SITO www.wdc-international.com INFORMATIVA PRIVACY AI VISITATORI DEL SITO www.wdc-international.com La presente Informativa è resa, anche ai sensi del ai sensi del Data Protection Act 1998, ai visitatori (i Visitatori ) del sito Internet

Dettagli

Invio della domanda on line ai sensi dell art. 12 dell avviso pubblico quadro 2013. Regole tecniche e modalità di svolgimento

Invio della domanda on line ai sensi dell art. 12 dell avviso pubblico quadro 2013. Regole tecniche e modalità di svolgimento INCENTIVI ALLE IMPRESE PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO art. 11, comma 1 lett. a) e comma 5 del D.Lgs. 81/2008 e s.m.i. Invio della domanda on line ai sensi

Dettagli

PRESENTAZIONE DI UN SMS AL GATEWAY

PRESENTAZIONE DI UN SMS AL GATEWAY Interfaccia Full Ascii Con questa interfaccia è possibile inviare i dati al Server utilizzando solo caratteri Ascii rappresentabili e solo i valori che cambiano tra un sms e l altro, mantenendo la connessione

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

AUTENTICAZIONE CON CERTIFICATI DIGITALI MOZILLA THUNDERBIRD

AUTENTICAZIONE CON CERTIFICATI DIGITALI MOZILLA THUNDERBIRD AUTENTICAZIONE CON CERTIFICATI DIGITALI MOZILLA THUNDERBIRD 1.1 Premessa Il presente documento è una guida rapida che può aiutare i clienti nella corretta configurazione del software MOZILLA THUNDERBIRD

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

INFORMAZIONI GENERALI...2 INSTALLAZIONE...5 CONFIGURAZIONE...6 ACQUISTO E REGISTRAZIONE...11 DOMANDE FREQUENTI:...13 CONTATTI:...

INFORMAZIONI GENERALI...2 INSTALLAZIONE...5 CONFIGURAZIONE...6 ACQUISTO E REGISTRAZIONE...11 DOMANDE FREQUENTI:...13 CONTATTI:... INFORMAZIONI GENERALI...2 INSTALLAZIONE...5 CONFIGURAZIONE...6 ACQUISTO E REGISTRAZIONE...11 DOMANDE FREQUENTI:...13 CONTATTI:...14 Ultimo Aggiornamento del Documento: 23 / Marzo / 2012 1 INFORMAZIONI

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

La presente guida illustra i passaggi fondamentali per gestire l account posta elettronica certificata (PEC) sui dispositivi Apple ipad.

La presente guida illustra i passaggi fondamentali per gestire l account posta elettronica certificata (PEC) sui dispositivi Apple ipad. La presente guida illustra i passaggi fondamentali per gestire l account posta elettronica certificata (PEC) sui dispositivi Apple ipad. OPERAZIONI PRELIMINARI Dal menu impostazioni andate su E-mail, Contatti,

Dettagli

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP.

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP. Configurazione di indirizzi IP statici multipli Per mappare gli indirizzi IP pubblici, associandoli a Server interni, è possibile sfruttare due differenti metodi: 1. uso della funzione di Address Translation

Dettagli

Regolamento per l'accesso alla rete Indice

Regolamento per l'accesso alla rete Indice Regolamento per l'accesso alla rete Indice 1 Accesso...2 2 Applicazione...2 3 Responsabilità...2 4 Dati personali...2 5 Attività commerciali...2 6 Regole di comportamento...3 7 Sicurezza del sistema...3

Dettagli

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 Sistemi Web-Based - Terminologia Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 CLIENT: il client è il programma che richiede un servizio a un computer collegato in

Dettagli

G e s t i o n e U t e n z e C N R

G e s t i o n e U t e n z e C N R u t e n t i. c n r. i t G e s t i o n e U t e n z e C N R G U I D A U T E N T E Versione 1.1 Aurelio D Amico (Marzo 2013) Consiglio Nazionale delle Ricerche - Sistemi informativi - Roma utenti.cnr.it -

Dettagli

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL This project funded by Leonardo da Vinci has been carried out with the support of the European Community. The content of this project does not necessarily reflect the position of the European Community

Dettagli

Seconda Università degli studi di Napoli Servizi agli studenti Servizio di Posta Elettronica Guida estesa

Seconda Università degli studi di Napoli Servizi agli studenti Servizio di Posta Elettronica Guida estesa Seconda Università degli studi di Napoli Servizi agli studenti Servizio di Posta Elettronica Guida estesa A cura del Centro Elaborazione Dati Amministrativi 1 INDICE 1. Accesso ed utilizzo della Webmail

Dettagli

Access Key per i vostri UBS Online Services Istruzioni

Access Key per i vostri UBS Online Services Istruzioni ab Access Key per i vostri UBS Online Services Istruzioni www.ubs.com/online ab Disponibile anche in tedesco, francese e inglese. Dicembre 2014. 83378I (L45365) UBS 2014. Il simbolo delle chiavi e UBS

Dettagli

Guida dell amministratore

Guida dell amministratore Guida dell amministratore Le informazioni e il contenuto del presente documento vengono forniti esclusivamente a scopi informativi e come sono, senza garanzie di alcun tipo, sia espresse che implicite,

Dettagli

La procedura di registrazione prevede cinque fasi: Fase 4 Conferma

La procedura di registrazione prevede cinque fasi: Fase 4 Conferma Guida Categoria alla registrazione StockPlan Connect Il sito web StockPlan Connect di Morgan Stanley consente di accedere e di gestire online i piani di investimento azionario. Questa guida offre istruzioni

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Energy risk management

Energy risk management Il sistema di supporto alle tue decisioni Energy risk management Un approccio orientato agli attori M.B.I. Srl, Via Francesco Squartini 7-56121 Pisa, Italia - tel. 050 3870888 - fax. 050 3870808 www.powerschedo.it

Dettagli

Mettere in sicurezza l infrastruttura dei desktop virtuali con Citrix NetScaler

Mettere in sicurezza l infrastruttura dei desktop virtuali con Citrix NetScaler Mettere in sicurezza l infrastruttura dei desktop virtuali con Citrix NetScaler 2 Le aziende attuali stanno adottando rapidamente la virtualizzazione desktop quale mezzo per ridurre i costi operativi,

Dettagli

GUIDA ELETTRONICA ALLA VITA DIGITALE. 5 motivi per cui gli stratagemmi del social engineering funzionano

GUIDA ELETTRONICA ALLA VITA DIGITALE. 5 motivi per cui gli stratagemmi del social engineering funzionano GUIDA ELETTRONICA ALLA VITA DIGITALE 5 motivi per cui gli stratagemmi del social engineering funzionano Che cos è il social engineering? Il social engineering è l arte di raggirare le persone. Si tratta

Dettagli

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Guida all'installazione di SLPct Manuale utente Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Premessa Il redattore di atti giuridici esterno SLpct è stato implementato da Regione

Dettagli