OLT, ITALIA RICONOSCE RIGASSIFICATORE "STRATEGICO"

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "OLT, ITALIA RICONOSCE RIGASSIFICATORE "STRATEGICO""

Transcript

1 Settembre 2014

2 Reuters OLT, ITALIA RICONOSCE RIGASSIFICATORE "STRATEGICO" ROMA, 15 settembre (Reuters) - Il ministero dello Sviluppo economico ha riconosciuto al rigassificatore galleggiante Olt, controllato da E.On e Iren, la qualifica di infrastruttura strategica che dà diritto al riconoscimento di una tariffa sicura anche in caso di mancato riempimento dei serbatoi. Lo riferiscono due fonti a conoscenza del dossier. "Il 3 settembre è stato firmato il decreto", ha detto la prima fonte. La seconda fonte dell'autorità dell'energia spiega che il meccanismo proposto "è una garanzia di pagamento della tariffa che può arrivare al 64% nel caso in cui il serbatoio rimanesse completamente vuoto". In caso di riempimento al 50% la società si vedrebbe riconosciuti ricavi sicuri per il 14%, pari alla differenza tra il livello di riempimento (50%) e il tetto del 64% fissato dall'autorità, ha spiegato ancora la fonte.

3 Quotidiano Energia GNL LIVORNO: ECCO IL DECRETO. "RISPARMI PER 160 M.NI " Il rigassificatore Olt di Livorno farà risparmiare 160 milioni di euro annui complessivi, ripagando così abbondantemente il peso in bolletta relativo al fattore di garanzia. Lo ha detto il vice ministro Mse Claudio De Vincenti, all'indomani della firma dell'atteso decreto (il documento è sul sito di QE) che ha accettato la rinuncia all'esenzione all'accesso da parte di terzi, riconoscendo la strategicità del terminale controllato da E.ON e Iren (QE 10/4). Notizia confermata ieri in tarda serata in un comunicato proprio dalla ex municipalizzata. Il tutto in attesa del Dpcm sulle infrastrutture strategiche, atteso entro l'anno, a quanto risulta a QE. "Grazie al servizio di peak shaving - ha rimarcato De Vincenti - che rende possibile incaso di punte di fabbisogno una immissione immediata di 10 milioni di metri cubi di gas al giorno, Olt permette di non far gravare sul sistema il costo della interrompibilità del gas, pari a 70 milioni di euro l'anno, e quello del mantenimento in stand by di centrali ad olio, pari ad altri 90 milioni di euro. In totale, quindi, per gli italiani si tratta di un risparmio in bolletta di 160 milioni di euro. Circa il doppio del costo massimo del fattore di garanzia riconosciuto ad Olt". In attesa della sentenza del CdS che stabilirà se il terminale potrà usufruire del fattore di garanzia pieno o di quello "depotenziato", il prossimo passo dovrebbe essere proprio l'indizione delle gare per il peak shaving. Si ricorderà che nel dicembre scorso la procedura era andata deserta (QE 23/12/13), ma bisogna sottolineare che si era svolta ad anno termico in corso e che allora l'accesso era riservato solo alle navi piccole, più difficili da reperire sul mercato. Problema che rende difficile l'attivazione del sevizio anche per il Gnl di Panigaglia, ma ora superato per Livorno. Spostandoci dal Tirreno all'adriatico, intanto, il progetto del mini terminale Gnl di Monfalcone da 800 milioni mc annui (QE 23/7) affronta i primi intoppi dell'iter autorizzativo. Se dalla Provincia di Trieste sono arrivate una trentina di prescrizioni di vario genere (il comunicato è sul sito di QE), più tranchant è stata la posizione del Comune di Duino Aurisinsa. La commissione consiliare ha infatti espresso parere negativo sul progetto di Smart Gas, e la decisione dovrebbe essere confermata dalla Giunta, a quanto riporta la stampa locale. Se la commissione comunale da un lato ritiene che l'utilizzo del Gnl quale integrazione di una politica volta al risparmio energetico sia "da sostenere", dall'altro avanza diverse perplessità, tra le quali l'effettiva sostenibilità economica del progetto nonché le interazioni con quello di ben altre dimensioni (8 miliardi mc) di Gas Natural, che in Friuli qualcuno ritiene ancora in corsa, malgrado la revoca della Via da parte del Minambiente (QE 30/12/13). Il tema della sostenibilità economica viene tirato in ballo anche dalla Provincia, "in relazione al quadro economico-finanziario dell'interevento ed alla possibilità di ricevere contributi pubblici, in rapporto allo scarso impiego dei terminali Gnl esistenti a livello nazionale". Per il resto la Provincia evidenzia "vizi procedurali, mancanze relative a puntuali riferimenti a vigenti atti programmatori sia nazionali che regionali, carenze progettuali ed esigenze integrative riferite a molteplici aspetti scarsamente analizzati". Va comunque sottolineato che il parere del Comune di Duino non è vincolante e che la procedura di Via è appena alle battute iniziali.

4 Staffetta Quotidiana GNL OLT, IREN: RICONOSCIUTA STRATEGICITÀ DE VINCENTI, FARÀ RISPARMIARE SISTEMA" Il rigassificatore Olt è stato riconosciuto dal governo infrastruttura strategica ed essenziale per la sicurezza del Sistema nazionale del gas, e come tale avente diritto a una garanzia sui ricavi pagata dalle tariffe gas. Lo riferisce un comunicato di Iren, che detiene il 46,79% dell'infrastruttura (di cui un'identica quota fa capo alla tedesca EOn). Iren annuncia che il relativo decreto di accettazione della rinuncia all'esenzione all'accesso di terzi è stato emanato nei giorni scorsi dal ministero dello Sviluppo Economico. Il sottosegretario al Mise, Claudio de Vincenti, ha sottolineato che la disponibilità dell'impianto che senza ricavi garantiti non riuscirebbe a ripagare l'investimento nell'attuale fase di bassa dei consumi potrà consentire di non attivare alcune onerose misure per la sicutrezza del sistema gas, segnatamente l'interrompibilità industriale costo 70 mln, ha detto De Vincenti e centrali a olio, altri 90 mln, per un totale di 160 mln/anno. In precedenza lo stesso De Vincenti ha quantificato in 50 mln/anno l'onere delle centrali a olio, il che porterebbe il risparmio a circa 120 mln. Nel contempo l'onere della garanzia sui ricavi per le bollette è stato stimato in precedenza tra i e i mln/anno (queste ultime cifre in un recente articolo del Secolo XIX). Cifre che farebbero oscillare il beneficio netto di mettere in bolletta l'olt tra un massimo di 100 mln a un minimo di 10 mln. In alcune slide preliminari sulle norme tagliabollette del Dl Crescita il Mise quantificava in effetti il risparmio netto atteso dalla strategicità di Olt in mln. Ora De Vincenti afferma però che in totale, quindi, per gli italiani si tratta di un risparmio in bolletta di 160 milioni di euro. Circa il doppio del costo massimo del fattore di garanzia riconosciuto ad Olt". Elevando così la stima del risparmio netto a circa 80 mln.

5 Il Tirreno-Livorno

6 La Gazzetta Marittima 1 di 2

7 La Gazzetta Marittima 2 di 2

IL DEPOSITO Di Giuliano Marrucci

IL DEPOSITO Di Giuliano Marrucci IL DEPOSITO Di Giuliano Marrucci MILENA GABANELLI IN STUDIO Invece sulla questione dei rigassificatori non c è dubbio che dovremmo averne qualcuno e qui c è una storia che è proprio tutta italica. da A

Dettagli

DECISIONE DELLA COMMISSIONE. del 9.1.2015

DECISIONE DELLA COMMISSIONE. del 9.1.2015 COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 9.1.2015 C(2015) 72 final DECISIONE DELLA COMMISSIONE del 9.1.2015 relativa alla rinuncia all esenzione dall accesso dei terzi e dalle disposizioni tariffarie concessa per

Dettagli

OLT: GNL LIVORNO STRATEGICO ANCHE PER BUNKERAGGIO

OLT: GNL LIVORNO STRATEGICO ANCHE PER BUNKERAGGIO Aprile 2014 10-04-2014 Quotidiano Energia OLT: GNL LIVORNO STRATEGICO ANCHE PER BUNKERAGGIO LA SOCIETÀ ALLA CONFERENZA NAZIONALE SUL GNL: INFRASTRUTTURA ESSENZIALE PER ITALIA E MEDITERRANEO In attesa di

Dettagli

Fonti energetiche e strategie per la sicurezza

Fonti energetiche e strategie per la sicurezza Fonti energetiche e strategie per la sicurezza 1 Petrolio 2 3 4 5 Rapporto Prezzo/Riserve Prezzo di estrazione a tecnologia A $90,00 3 milioni di barili $60,00 2 milioni di barili $30,00 $0,00 100m 200m

Dettagli

Chi è Medea Sassari 12.000 i clienti Gruppo Hera 4,4 milioni 8.000

Chi è Medea Sassari 12.000 i clienti Gruppo Hera 4,4 milioni 8.000 Chi è Medea Medea S.p.A. è la Concessionaria Pubblica della rete cittadina del gas del Comune di Sassari. Sono oltre 12.000 i clienti attualmente allacciati alla rete che utilizzano l aria propanata,fornita

Dettagli

1) REGOLAMENTAZIONE DEL MERCATO DEL GAS IN AMBITO EUROPEO... 2 2) REGOLAMENTAZIONE DEL MERCATO DEL GAS IN AMBITO ITALIANO... 2

1) REGOLAMENTAZIONE DEL MERCATO DEL GAS IN AMBITO EUROPEO... 2 2) REGOLAMENTAZIONE DEL MERCATO DEL GAS IN AMBITO ITALIANO... 2 CONTESTO NORMATIVO 1) REGOLAMENTAZIONE DEL MERCATO DEL GAS IN AMBITO EUROPEO... 2 2) REGOLAMENTAZIONE DEL MERCATO DEL GAS IN AMBITO ITALIANO... 2 3) DELIBERE DELL AUTORITA PER L ENERGIA ELETTRICA E IL

Dettagli

DETERMINAZIONE DELLE TARIFFE PER IL SERVIZIO DI RIGASSIFICAZIONE DEL GNL PER L ANNO 2016

DETERMINAZIONE DELLE TARIFFE PER IL SERVIZIO DI RIGASSIFICAZIONE DEL GNL PER L ANNO 2016 DELIBERAZIONE 17 DICEMBRE 2015 625/2015/R/GAS DETERMINAZIONE DELLE TARIFFE PER IL SERVIZIO DI RIGASSIFICAZIONE DEL GNL PER L ANNO 2016 L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO Nella

Dettagli

CRITERI PER IL RICONOSCIMENTO DEI COSTI DI RIPRISTINO DEI SITI DEI TERMINALI DI GNL

CRITERI PER IL RICONOSCIMENTO DEI COSTI DI RIPRISTINO DEI SITI DEI TERMINALI DI GNL DCO 12/11 CRITERI PER IL RICONOSCIMENTO DEI COSTI DI RIPRISTINO DEI SITI DEI TERMINALI DI GNL Documento per la consultazione per la formazione di provvedimenti nell ambito del procedimento avviato con

Dettagli

2. TAP/Diversificazione fonti di approvvigionamento

2. TAP/Diversificazione fonti di approvvigionamento 1. Reverse-Flow 2. TAP/Diversificazione fonti di approvvigionamento 3. Rapporto consumi/investimenti 4. Allineamento prezzi gas Italia all Europa 5. Stoccaggio Imprese 6. Servizio Maggior tutela (differenze

Dettagli

La CGIL e le nuove infrastrutture energetiche

La CGIL e le nuove infrastrutture energetiche La CGIL e le nuove infrastrutture energetiche Claudio di Macco Consigliere tecnico e scientifico Autorità per l energia elettrica e il gas Roma, 22 maggio 2007 Autorità per l energia elettrica e il gas

Dettagli

11/05/13. Estratto da pag. 9 063-117-079. Peso: 1-6%,9-23% 3 GSE - RINNOVABILI

11/05/13. Estratto da pag. 9 063-117-079. Peso: 1-6%,9-23% 3 GSE - RINNOVABILI 11 maggio 2013 11/05/13 Estratto da pag. 9 Peso: 1-6%,9-23% 3 063-117-079 Rigassificatori, E.on: impegnati in realizzazione terzo impianto Italia Rigassificatori, E.on: impegnati in realizzazione terzo

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS DELIBERAZIONE 19 DICEMBRE 2013 604/2013/R/GAS DISPOSIZIONI IN TEMA DI TARIFFA PER IL SERVIZIO DI RIGASSIFICAZIONE, RELATIVA ALL ANNO 2014, PER LE SOCIETÀ GNL ITALIA S.P.A., OLT OFFSHORE LNG TOSCANA S.P.A.

Dettagli

Autorità per l energia elettrica e il gas

Autorità per l energia elettrica e il gas Autorità per l energia elettrica e il gas COMUNICATO Energia: dal 1 gennaio bollette 2,2% per l elettricità, +2,8%per il gas Con i bonus, riduzioni superiori al 15% per le famiglie più bisognose Milano,

Dettagli

Autorità per l energia elettrica e il gas

Autorità per l energia elettrica e il gas Autorità per l energia elettrica e il gas COMUNICATO Energia: nuovo calo delle bollette, dal 1 aprile energia elettrica -2%, gas -7,5% La spesa media per le famiglie si riduce ulteriormente di 92 euro

Dettagli

La bolletta dimagrisce

La bolletta dimagrisce La bolletta dimagrisce Bolletta più leggera e più equa per le Pmi La spesa energetica delle imprese Il costo dell energia è un importante fattore di competitività per le imprese; La spesa per l energia

Dettagli

- aumento delle importazioni, utilizzando la flessibilità dei contratti di import o facendo ricorso a contratti spot:

- aumento delle importazioni, utilizzando la flessibilità dei contratti di import o facendo ricorso a contratti spot: Sede operativa e legale 20154 Milano, Viale Elvezia, 10/A tel. 02 3672 3990 fax. 02 3672 3999 CF e P. IVA 03305420964 Oggetto: comunicazione ai sensi del Piano di Emergenza del sistema nazionale del gas

Dettagli

FV 2.0: il fotovoltaico oltre gli incentivi. Andrea Brumgnach, Consigliere ANIE/GIFI Rimini, 09 novembre 2012

FV 2.0: il fotovoltaico oltre gli incentivi. Andrea Brumgnach, Consigliere ANIE/GIFI Rimini, 09 novembre 2012 FV 2.0: il fotovoltaico oltre gli incentivi Andrea Brumgnach, Consigliere ANIE/GIFI Rimini, 09 novembre 2012 Indice dei contenuti Situazione del mercato fotovoltaico Il 5 Conto Energia Simulazione budget

Dettagli

Il gruppo Snam e lo sviluppo dello Small Scale LNG

Il gruppo Snam e lo sviluppo dello Small Scale LNG Il gruppo Snam e lo sviluppo dello Small Scale LNG Green Shipping Summit 2015 Genova, 17-18 settembre 2015 snam.it Agenda Introduzione al gruppo Snam e GNL Italia Il GNL e gli usi innovativi per la mobilità

Dettagli

Audizione del. Direttore del Consorzio CEV. Gaetano Zoccatelli

Audizione del. Direttore del Consorzio CEV. Gaetano Zoccatelli Disegno di Legge n. 1541 conversione in legge del Decreto Legge 24 giugno 2014, n.91 Disposizioni urgenti per il settore agricolo, la tutela ambientale e l efficientamento energetico dell edilizia scolastica

Dettagli

Risoluzione del 20/05/2008 n. 207 - Agenzia delle Entrate - Direzione Centrale Normativa

Risoluzione del 20/05/2008 n. 207 - Agenzia delle Entrate - Direzione Centrale Normativa Risoluzione del 20/05/2008 n. 207 - Agenzia delle Entrate - Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Istanza di interpello - Articolo 11 della legge n. 212 del 2000 - Detrazione del 55% prevista per

Dettagli

Autorità per l energia elettrica e il gas

Autorità per l energia elettrica e il gas Autorità per l energia elettrica e il gas COMUNICATO Energia: da aprile bollette elettricità ancora in calo (-3,1%), aumento per il gas (+3,6%) Oltre al caro- petrolio, pesa sul gas il basso grado di concorrenza

Dettagli

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO DECRETO 13 settembre 2013 Termini e condizioni di partecipazione del settore termoelettrico nelle situazioni di emergenza alla riduzione dei consumi di gas per l'anno

Dettagli

Gruppo IRIDE Il Consiglio di Amministrazione ha approvato i risultati dei primi nove mesi del 2009

Gruppo IRIDE Il Consiglio di Amministrazione ha approvato i risultati dei primi nove mesi del 2009 Gruppo IRIDE Il Consiglio di Amministrazione ha approvato i risultati dei primi nove mesi del RISULTATI OPERATIVI IN FORTE CRESCITA: - RICAVI: 1.625 MILIONI (1.740 NEI 9 MESI, -7%) - MARGINE OPERATIVO

Dettagli

La filiera del gas naturale

La filiera del gas naturale La filiera del gas naturale Per comprendere appieno le caratteristiche del servizio di distribuzione bisogna inserirlo nel contesto più ampio della filiera del gas. Bisognerà analizzare, almeno nelle fasi

Dettagli

Il ruolo del GNL (Gas Naturale Liquido) nella Strategia Energetica Nazionale

Il ruolo del GNL (Gas Naturale Liquido) nella Strategia Energetica Nazionale Il ruolo del GNL (Gas Naturale Liquido) nella Strategia Energetica Nazionale Dr. Giovanni Perrella Ministero dello sviluppo economico Segreteria tecnica del Dipartimento per l energia GREEN SHIPPING SUMMIT

Dettagli

FAQ del Progetto Energia: diritti a viva voce

FAQ del Progetto Energia: diritti a viva voce FAQ del Progetto Energia: diritti a viva voce D. Quali sono le imprese che possono vendere l elettricità nel mercato libero? R. L elettricità nel mercato libero NON può essere venduta né dalla società

Dettagli

Piano di Emergenza Sistema gas Italia. Allegato A al decreto ministeriale

Piano di Emergenza Sistema gas Italia. Allegato A al decreto ministeriale Allegato A al decreto ministeriale Piano di emergenza ai sensi dell articolo 8, comma 1, del decreto legislativo n. 93/2011, in conformità con le disposizioni dell articolo 10 del Regolamento (UE) n. 994/2010

Dettagli

Allegato A REGOLAZIONE DELLE TARIFFE PER IL SERVIZIO DI RIGASSIFICAZIONE DI GAS NATURALE LIQUEFATTO PER IL PERIODO DI REGOLAZIONE 2014-2017 (RTRG)

Allegato A REGOLAZIONE DELLE TARIFFE PER IL SERVIZIO DI RIGASSIFICAZIONE DI GAS NATURALE LIQUEFATTO PER IL PERIODO DI REGOLAZIONE 2014-2017 (RTRG) REGOLAZIONE DELLE TARIFFE PER IL SERVIZIO DI RIGASSIFICAZIONE DI GAS NATURALE LIQUEFATTO PER IL PERIODO DI REGOLAZIONE 2014-2017 (RTRG) 1 INDICE TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI... 3 Articolo 1 Definizioni...

Dettagli

Sono ammessi a partecipare alla gara i soggetti che:

Sono ammessi a partecipare alla gara i soggetti che: PROCEDURA DI GARA PER L INDIVIDUAZIONE DI SOGGETTI DISPONIBILI AD OFFRIRE UN SERVIZIO DI STOCCAGGIO TEMPORANEO DI GNL AI FINI DEL SERVIZIO DI PEAK SHAVING Premesso che A. Ai sensi dell articolo 8, comma

Dettagli

speciale LE PROPOSTE L. De Paoli, T. Fanelli, A. Ortis, F. Testa

speciale LE PROPOSTE L. De Paoli, T. Fanelli, A. Ortis, F. Testa speciale LE PROPOSTE Effi cienza energetica, sviluppo delle imprese e concorrenza La proposta, elaborata con il concorso del Comitato Scientifico di Smart Energy Expo di Verona, prevede la messa a punto

Dettagli

Efficienza energetica tra missione e nuovi obblighi: l esperienza di HERA

Efficienza energetica tra missione e nuovi obblighi: l esperienza di HERA Efficienza energetica tra missione e nuovi obblighi: l esperienza di HERA Claudio Palmieri Efficienza energetica, HERA Modena Efficienza energetica e mercato dei certificati bianchi Convegno IEFE Milano,

Dettagli

Dati di sintesi Snam Relazione finanziaria annuale 2012

Dati di sintesi Snam Relazione finanziaria annuale 2012 Dati di sintesi Il gruppo Snam LA STORIA 1941-1999 La grande opera di metanizzazione dell Italia e di costruzione di gasdotti di importazione Dal 1941 Snam (Società Nazionale Metanodotti) opera in modo

Dettagli

FARE I CONTI CON L AMBIENTE

FARE I CONTI CON L AMBIENTE Viale dell Industria 23/ A - 35129 Padova Tel 049.8908111 - Fax 049.8908199 www.sinergiespa.com - info@sinergiespa.com FARE I CONTI CON L AMBIENTE Il ruolo delle E.S.Co. nella realizzazione degli interventi

Dettagli

Dentro i prezzi dell energia elettrica in Italia. Crescita libera senza limite?

Dentro i prezzi dell energia elettrica in Italia. Crescita libera senza limite? The Adam Smith Society Milano, Hotel dei Cavalieri Dentro i prezzi dell energia elettrica in Italia. Crescita libera senza limite? 22 Settembre 2011 Il dilemma del mix 1.1 La rivoluzione del gas non convenzionale

Dettagli

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO DECRETO 27 dicembre 2013 Approvazione del Piano di emergenza aggiornato del sistema nazionale del gas naturale riportato nell'allegato A, comprensivo di tutti gli aggiornamenti

Dettagli

CRITERI PER IL CONGUAGLIO DEI COSTI DI RIPRISTINO DEI SITI DI STOCCAGGIO

CRITERI PER IL CONGUAGLIO DEI COSTI DI RIPRISTINO DEI SITI DI STOCCAGGIO DCO 19/11 CRITERI PER IL CONGUAGLIO DEI COSTI DI RIPRISTINO DEI SITI DI STOCCAGGIO Documento per la consultazione per la formazione di provvedimenti nell ambito del procedimento avviato con deliberazione

Dettagli

Cittadini, Sindacato e Imprese nel mercato energetico italiano

Cittadini, Sindacato e Imprese nel mercato energetico italiano Cittadini, Sindacato e Imprese nel mercato energetico italiano a cura di: Agostino Megale (Presidente IRES - CGIL) Alessandro Notargiovanni (Responsabile Osservatorio Energia IRES - CGIL) con la collaborazione

Dettagli

Trasporto di gas naturale

Trasporto di gas naturale Trasporto di gas naturale Premessa In data 1 gennaio 2012 ha avuto efficacia l operazione di conferimento del ramo d azienda Trasporto, dispacciamento, telecontrollo e misura del gas naturale da Snam S.p.A.

Dettagli

MOZIONE PRESENTATA DAL PRIMO FIRMATARIO CONSIGLIERE FADDA SU: METANIZZAZIONE DELLA SARDEGNA

MOZIONE PRESENTATA DAL PRIMO FIRMATARIO CONSIGLIERE FADDA SU: METANIZZAZIONE DELLA SARDEGNA MOZIONE PRESENTATA DAL PRIMO FIRMATARIO CONSIGLIERE FADDA SU: METANIZZAZIONE DELLA SARDEGNA Prot. n. 1119 del 4.1.2012 IL CONSIGLIO COMUNALE Premesso che: la Sardegna è l unica regione Italiana sprovvista

Dettagli

Poste I.: Caio, fondo compensazione scatta per maggiori costi

Poste I.: Caio, fondo compensazione scatta per maggiori costi Poste I.: Caio, fondo compensazione scatta per maggiori costi 16:59 ROMA (MF-DJ)--L'ipotesi dell'attivazione del fondo di compensazione per 89 mln di euro annui "e' legata al fatto che, come concessionari

Dettagli

Comune di Cecina: regolamento per l edilizia sostenibile

Comune di Cecina: regolamento per l edilizia sostenibile Comune di Cecina: regolamento per l edilizia sostenibile Indirizzi del settore energia nella provincia di Livorno Roberto Bianco 19 giugno 2007 1 Pianificazione energetica provinciale: di linee di indirizzo

Dettagli

Dalla partnership tra. nasce

Dalla partnership tra. nasce Dalla partnership tra e nasce una nuova realtà imprenditoriale che, avvalendosi di soluzioni tecnologicamente avanzate per la produzione combinata di energia termica ed elettrica, assicura una ottimale

Dettagli

La quantificazione dei benefici di BIOCASA sui consumi energetici ed emissioni di CO 2

La quantificazione dei benefici di BIOCASA sui consumi energetici ed emissioni di CO 2 La quantificazione dei benefici di BIOCASA sui energetici ed emissioni di CO 2 Rapporto di Sostenibilità 2011 I benefici di BIOCASA su energetici e emissioni di CO 2 Il Progetto BIOCASA è la risposta di

Dettagli

Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico

Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico COMUNICATO Energia: dal 1 gennaio elettricità +0,7%, nessun aumento per il gas Al via il nuovo Metodo tariffario idrico e un indagine per le

Dettagli

Arriva il V Conto Energia

Arriva il V Conto Energia Arriva il V Conto Energia ecco le risposte alle domande più frequenti BibLus-net 11 luglio 2012 Decreto 5 luglio 2012 V Conto Energia Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 10 luglio 2012 il Decreto Ministeriale

Dettagli

La bolletta del gas. Ravenna 03 ottobre 2012. Dott. Christian Alpi

La bolletta del gas. Ravenna 03 ottobre 2012. Dott. Christian Alpi La bolletta del gas Ravenna 03 ottobre 2012 Dott. Christian Alpi 2 LA BOLLETTA frontespizio 3 LA BOLLETTA dati tecnici e contrattuali 4 LA BOLLETTA Dettaglio importi 5 Vendita gas Mercato Libero Le componenti

Dettagli

TERMINALE GNL DI BRINDISI INTERRAMENTO DEI SERBATOI GNL DOCUMENTAZIONE PROGETTUALE

TERMINALE GNL DI BRINDISI INTERRAMENTO DEI SERBATOI GNL DOCUMENTAZIONE PROGETTUALE TERMINALE GNL DI BRINDISI INTERRAMENTO DEI SERBATOI GNL DOCUMENTAZIONE PROGETTUALE.J!. PRIMA EMISSIONE _P_-- MAGGIO Z011 REV DESCRIZIONE elaborato VERIFICATO DATA TERMINALE GNL DI BRINDISI INTERRAMENTO

Dettagli

Risparmio economico ed efficienza energetica

Risparmio economico ed efficienza energetica 1 Risparmio economico ed efficienza energetica «EFFICIENZA ENERGETICA IN TOSCANA: ACCORDO QUADRO E FONDI COMUNITARI (ASSE URBANO) PER PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI» 2 La Società Consortile Energia Toscana

Dettagli

PROGETTO MALENA GLI INCENTIVI PER LA PRODUZIONE DI BIOMETANO

PROGETTO MALENA GLI INCENTIVI PER LA PRODUZIONE DI BIOMETANO PROGETTO MALENA GLI INCENTIVI PER LA PRODUZIONE DI BIOMETANO Roberto Murano Catania, Venerdì 14 Marzo 2014 Biometano: che cosa è? Il biogas è prodotto attraverso la decomposizione biologica di sostanza

Dettagli

IL DECRETO BIOMETANO DM 5 dicembre 2013 Principali contenuti e applicazione

IL DECRETO BIOMETANO DM 5 dicembre 2013 Principali contenuti e applicazione IL DECRETO BIOMETANO DM 5 dicembre 2013 Principali contenuti e applicazione Marco Pezzaglia Direttore CIB Consorzio Italiano Biogas e Gassificazione IL DECRETO PER IL BIOMETANO ITALIANO: PROSPETTIVE DI

Dettagli

MERCATO DELL ENERGIA E ENTI LOCALI Renato Rossi. Milano, 23 Gennaio 2003

MERCATO DELL ENERGIA E ENTI LOCALI Renato Rossi. Milano, 23 Gennaio 2003 MERCATO DELL ENERGIA E ENTI LOCALI Renato Rossi Milano, 23 Gennaio 2003 MERCATO DEL GAS METANO DIMENSIONI Il mercato italiano ha raggiunto, terzo in Europa, nel 2001 70 miliardi di metri cubi di consumo.

Dettagli

Aspetti collegati allo sviluppo del fotovoltaico

Aspetti collegati allo sviluppo del fotovoltaico Aspetti collegati allo sviluppo del fotovoltaico In questa sezione si analizzano gli aspetti economici, ambientali ed occupazionali collegati alla sviluppo del fotovoltaico. Aspetti economici Per quanto

Dettagli

(GU n. 304 del 29-12-2004) MINISTERO DELLE ATTIVITA' PRODUTTIVE DECRETO 24 dicembre 2004

(GU n. 304 del 29-12-2004) MINISTERO DELLE ATTIVITA' PRODUTTIVE DECRETO 24 dicembre 2004 (GU n. 304 del 29-12-2004) MINISTERO DELLE ATTIVITA' PRODUTTIVE DECRETO 24 dicembre 2004 Determinazione delle modalita' per la vendita sul mercato, per l'anno 2005, dell'energia elettrica, di cui all'articolo

Dettagli

AUTORITA PORTUALE DI LIVORNO. Antonella Querci. Dirigente Direzione Sviluppo Innovazione querci@porto.livorno.it

AUTORITA PORTUALE DI LIVORNO. Antonella Querci. Dirigente Direzione Sviluppo Innovazione querci@porto.livorno.it AUTORITA PORTUALE DI LIVORNO Antonella Querci Dirigente Direzione Sviluppo Innovazione querci@porto.livorno.it Livorno core network EU La Direttiva Europea 2012/33/UE fissa i limiti al tenore di zolfo

Dettagli

Ascor International srl. Assicurare i rendimenti degli interventi di Efficienza Energetica Firenze 16 Luglio 2015

Ascor International srl. Assicurare i rendimenti degli interventi di Efficienza Energetica Firenze 16 Luglio 2015 Ascor International srl Assicurare i rendimenti degli interventi di Efficienza Energetica Firenze 16 Luglio 2015 Ascor International > Ascor International è una società di intermediazione e consulenza

Dettagli

IMPIEGO DI GAS NATURALE LIQUEFATTO (GNL) NEL SETTORE DEI TRASPORTI

IMPIEGO DI GAS NATURALE LIQUEFATTO (GNL) NEL SETTORE DEI TRASPORTI IMPIEGO DI GAS NATURALE LIQUEFATTO (GNL) NEL SETTORE DEI TRASPORTI Il Gas naturale liquefatto (LNG) si ottiene sottoponendo il gas naturale, dopo opportuni trattamenti di depurazione e disidratazione,

Dettagli

http://www.gazzettaufficiale.it/atto/serie_generale/caricaarticolo?art.progressivo=0&...

http://www.gazzettaufficiale.it/atto/serie_generale/caricaarticolo?art.progressivo=0&... Pagina 1 di 7 Art. 9 Misurazione e fatturazione dei consumi energetici 1. Fatto salvo quanto previsto dal comma 6-quater dell'articolo 1 del decreto-legge 23 dicembre 2013, n. 145, convertito, con modificazioni,

Dettagli

La Rassegna Stampa è consultabile nel sito: www.ancesicilia.it

La Rassegna Stampa è consultabile nel sito: www.ancesicilia.it Collegio Regionale dei Costruttori Edili Siciliani 90133 Palermo, Via A. Volta, 44 Tel.: 091/333114/324724 Fax: 091/6193528 C.F. 80029280825 - info@ancesicilia.it www.ancesicilia.it La Rassegna Stampa

Dettagli

Piano di Emergenza Sistema gas Italia Allegato 2 al decreto ministeriale 19 aprile 2013

Piano di Emergenza Sistema gas Italia Allegato 2 al decreto ministeriale 19 aprile 2013 Allegato 2 al decreto ministeriale 19 aprile 2013 Piano di emergenza ai sensi dell articolo 8, comma 1, del decreto legislativo n. 93/2011, in conformità con le disposizioni dell articolo 10 del Regolamento

Dettagli

8 Il Gruppo Snam. Il Gruppo Snam

8 Il Gruppo Snam. Il Gruppo Snam 8 Il Gruppo Snam Il Gruppo Snam Il Gruppo Snam 9 LA STORIA 1941-1999 La grande opera di metanizzazione dell Italia e di costruzione di gasdotti di importazione Dal 1941 Snam (Società Nazionale Metanodotti)

Dettagli

SISTEMI URBANI Monza metropolitana Prolungamento della linea metropolitana M1 a Monza Bettola, tratta Sesto Fs- Monza Bettola SCHEDA N.

SISTEMI URBANI Monza metropolitana Prolungamento della linea metropolitana M1 a Monza Bettola, tratta Sesto Fs- Monza Bettola SCHEDA N. SISTEMI URBANI Monza metropolitana Prolungamento della linea metropolitana M1 a Monza Bettola, tratta Sesto Fs- Monza Bettola SCHEDA N. 94 LOCALIZZAZIONE CUP: TIPOLOGIA OPERA: SOGGETTO TITOLARE: B61E04000030001

Dettagli

Commissione: X COMMISSIONE (ATTIVITA' PRODUTTIVE, COMMERCIO E TURISMO)

Commissione: X COMMISSIONE (ATTIVITA' PRODUTTIVE, COMMERCIO E TURISMO) ATTO CAMERA INTERROGAZIONE A RISPOSTA IMMEDIATA IN COMMISSIONE 5/05060 Dati di presentazione dell'atto Legislatura: 17 Seduta di annuncio: 394 del 18/03/2015 Firmatari Primo firmatario: RICCIATTI LARA

Dettagli

RISOLUZIONE N. 88/E. Con istanza d interpello formulata ai sensi dell articolo 11 della legge 27 luglio 2000, n. 212, è stato posto il seguente:

RISOLUZIONE N. 88/E. Con istanza d interpello formulata ai sensi dell articolo 11 della legge 27 luglio 2000, n. 212, è stato posto il seguente: RISOLUZIONE N. 88/E ma, Roma, 25 agosto 2010 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Interpello - Art. 11 Legge 27 luglio 2000, n. 212 Gestore Servizi Energetici - GSE articolo 2 della legge 24 dicembre

Dettagli

Il futuro della distribuzione del gas naturale in Italia: Le gare d ambito. 04 Dicembre 2012

Il futuro della distribuzione del gas naturale in Italia: Le gare d ambito. 04 Dicembre 2012 Il futuro della distribuzione del gas naturale in Italia: Le gare d ambito Uno sforzo comune per un servizio migliore 04 Dicembre 2012 Focus Quadro normativo Procedura di gara Preparazione Svolgimento

Dettagli

Il leader nell efficienza energetica e ambientale

Il leader nell efficienza energetica e ambientale Il leader nell efficienza energetica e ambientale GDF SUEZ offre soluzioni energetiche innovative a privati, comunità e imprese, avvalendosi di: un portafoglio di approvvigionamento diversificato un parco

Dettagli

Autorità per l energia elettrica e il gas

Autorità per l energia elettrica e il gas Autorità per l energia elettrica e il gas COMUNICATO Per caro petrolio, elettricità + 3,8 % e gas + 3,4% nel 1 trimestre 2008 Scatta ulteriore riduzione tariffe trasporto e distribuzione- In arrivo le

Dettagli

STUDIO DI FATTIBILITA TECNICA ED ECONOMICA FINANZIARIA DELLA PUBBLICA ILLUMINAZIONE DEL COMUNE DI LATERZA(TA) PIANO ECONOMICO FINANZIARIO

STUDIO DI FATTIBILITA TECNICA ED ECONOMICA FINANZIARIA DELLA PUBBLICA ILLUMINAZIONE DEL COMUNE DI LATERZA(TA) PIANO ECONOMICO FINANZIARIO PIANO ECONOMICO FINANZIARIO La redazione del Piano Economico Finanziario (PEF) ha come obiettivo quello di valutare le potenzialità dell operazione in termini di convenienza economica e di sostenibilità

Dettagli

Comune di Storo ESCO BIM e Comuni del Chiese Spa Impianto fotovoltaico Centro pluriuso di Storo. Piano Economico e Finanziario Caso Base Iniziale

Comune di Storo ESCO BIM e Comuni del Chiese Spa Impianto fotovoltaico Centro pluriuso di Storo. Piano Economico e Finanziario Caso Base Iniziale Comune di Storo ESCO BIM e Comuni del Chiese Spa Impianto fotovoltaico Centro pluriuso di Storo Piano Economico e Finanziario Caso Base Iniziale Giugno 2009 Introduzione 1) Nell ambito degli impegni assunti

Dettagli

Lo SCAMBIO SUL POSTO (SSP): cos è, come funziona, quanto rende economicamente. Prima di spiegare cosa sono e quanto valgono, servono due premesse:

Lo SCAMBIO SUL POSTO (SSP): cos è, come funziona, quanto rende economicamente. Prima di spiegare cosa sono e quanto valgono, servono due premesse: INFORMA Lo SCAMBIO SUL POSTO (SSP): cos è, come funziona, quanto rende economicamente Premessa Attualmente il contributo di scambio sul posto e il pagamento dell eccedenza (oltre le detrazioni di costi

Dettagli

Risparmi sulla bolletta delle famiglie per 873milioni di euro in Campania con gli interventi di eco-efficientamento energetico.

Risparmi sulla bolletta delle famiglie per 873milioni di euro in Campania con gli interventi di eco-efficientamento energetico. 1 Risparmi sulla bolletta delle famiglie per 873milioni di euro in Campania con gli interventi di eco-efficientamento energetico. Se le famiglie campane realizzassero all interno degli appartamenti di

Dettagli

Consip ed il programma di razionalizzazione della spesa della PA: l'approccio al mercato energetico

Consip ed il programma di razionalizzazione della spesa della PA: l'approccio al mercato energetico Concessiona Programma per la razionalizzazione della spesa della Pubblica Amministrazione per beni e servizi MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE Consip ed il programma di razionalizzazione della spesa

Dettagli

6 Il gruppo Snam. Il gruppo Snam 99,69% 100% 100% 100% 100%

6 Il gruppo Snam. Il gruppo Snam 99,69% 100% 100% 100% 100% 6 Il gruppo Snam Il gruppo Snam TRASPORTO 100% RIGASSIFICAZIONE 100% STOCCAGGIO 100% DISTRIBUZIONE 100% DISTRIBUZIONE 99,69% Il gruppo Snam 7 L'ASSETTO SOCIETARIO La capogruppo Snam, quotata alla Borsa

Dettagli

NEWSLETTER n. 18 del 18 gennaio 2013

NEWSLETTER n. 18 del 18 gennaio 2013 SOMMARIO Pag. 2. CONTRIBUTI PER L'INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI: MODIFICATO IL BANDO E LE MODALITÀ DI ASSEGNAZIONE DEL CONTRIBUTO Pag. 3. RINNOVABILI TERMICHE: PUBBLICATO IL DECRETO IN GAZZETTA

Dettagli

PROCEDURA PER L OFFERTA E L ASSEGNAZIONE DI CARICHI SPOT PRESSO IL TERMINALE DI PANIGAGLIA

PROCEDURA PER L OFFERTA E L ASSEGNAZIONE DI CARICHI SPOT PRESSO IL TERMINALE DI PANIGAGLIA PROCEDURA PER L OFFERTA E L ASSEGNAZIONE DI CARICHI SPOT PRESSO IL TERMINALE DI PANIGAGLIA 1) I carichi spot Il Terminale GNL di Panigaglia, di proprietà GNL Italia S.p.A., tenuto conto: dell assetto impiantistico

Dettagli

Rinnovabili 2015. Energia felice. Roberto Meregalli 1

Rinnovabili 2015. Energia felice. Roberto Meregalli 1 Energia felice Roberto Meregalli 1 L Italia è uno dei paesi più avanzati in Europa e nel mondo in materia di energie rinnovabili. Ricordiamo che già lo scorso anno abbiamo raggiunto il target previsto

Dettagli

LA NOVITÀ NELL ENERGIA, DA 70 ANNI.

LA NOVITÀ NELL ENERGIA, DA 70 ANNI. LA NOVITÀ NELL ENERGIA, DA 70 ANNI. IL GRUPPO ERG UNA REALTÀ MULTIENERGY DA OLTRE 70 ANNI IL GRUPPO ERG È UN PUNTO DI RIFERIMENTO NEL MERCATO ENERGETICO ITALIANO Il Gruppo, dal 2002, si è articolato in

Dettagli

POSIZIONE DI AiCARR SUL REGIME TARIFFARIO PER LE POMPE DI CALORE ELETTRICHE

POSIZIONE DI AiCARR SUL REGIME TARIFFARIO PER LE POMPE DI CALORE ELETTRICHE POSIZIONE DI AiCARR SUL REGIME TARIFFARIO PER LE POMPE DI CALORE ELETTRICHE I POSITION PAPER DI AiCARR AiCARR, associazione culturale senza scopo di lucro, crea e promuove cultura e tecnica per il benessere

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Il Gruppo Iren presenta l aggiornamento del Piano Industriale al 2015.

COMUNICATO STAMPA. Il Gruppo Iren presenta l aggiornamento del Piano Industriale al 2015. COMUNICATO STAMPA Il Gruppo Iren presenta l aggiornamento del Piano Industriale al 2015. Ebitda al 2015 di circa 670 milioni di euro, con una crescita media annua del 3,2%. Posizione finanziaria netta

Dettagli

OLT Offshore LNG Toscana Press Kit Luglio 2014

OLT Offshore LNG Toscana Press Kit Luglio 2014 OLT Offshore LNG Toscana Press Kit Luglio 2014 1 Indice OLT Offshore LNG Toscana Pag. 3 Il progetto Pag. 4 Le fasi del ciclo di rigassificazione Pag. 5 Gli aspetti relativi alla sicurezza Pag. 6 La sostenibilità

Dettagli

IL RUOLO DEGLI ENTI LOCALI PER LE POLITICHE DI RISPARMIO ENERGETICO Milano, 24 novembre 2011

IL RUOLO DEGLI ENTI LOCALI PER LE POLITICHE DI RISPARMIO ENERGETICO Milano, 24 novembre 2011 IL RUOLO DEGLI ENTI LOCALI PER LE POLITICHE DI RISPARMIO ENERGETICO Milano, 24 novembre 2011 Proprio in questi giorni è in discussione presso il Parlamento europeo la proposta di una nuova direttiva sul

Dettagli

I Contratti per l energia elettrica e il gas nel settore privato Normative e mercati Struttura Bollette elettrica e del gas

I Contratti per l energia elettrica e il gas nel settore privato Normative e mercati Struttura Bollette elettrica e del gas I Contratti per l energia elettrica e il gas nel settore privato Normative e mercati Struttura Bollette elettrica e del gas Mauro Antonetti Corso per Energy Manager ANEA Napoli 16 Novembre 2012 Struttura

Dettagli

STUDIO LEGALE LEPORE

STUDIO LEGALE LEPORE STUDIO LEGALE LEPORE Avv. GAETANO LEPORE Avv. MARIA CLAUDIA LEPORE Avv. CARLO LEPORE Avv. LUCA PARMEGGIANI Roma, 2.11.2009 Gent.ma Ing. Elisabetta MAZZI All esito dell esame della normativa effettuato

Dettagli

PREMESSE VISTO il Piano d Azione Nazionale per le energie rinnovabili, PAN, adottato dal Governo nel giugno 2010, nel quale il predetto obiettivo del

PREMESSE VISTO il Piano d Azione Nazionale per le energie rinnovabili, PAN, adottato dal Governo nel giugno 2010, nel quale il predetto obiettivo del PREMESSE VISTO il Piano d Azione Nazionale per le energie rinnovabili, PAN, adottato dal Governo nel giugno 2010, nel quale il predetto obiettivo del 17% è scomposto nei tre settori principali calore,

Dettagli

VALUTAZIONE ECONOMICA DEGLI INVESTIMENTI ENERGETICI

VALUTAZIONE ECONOMICA DEGLI INVESTIMENTI ENERGETICI VALUTAZIONE ECONOMICA DEGLI INVESTIMENTI ENERGETICI L. Murgia - Dip.to Ingegneria del Territorio - Università degli Studi di Sassari L'analisi economica degli impianti energetici può essere finalizzata

Dettagli

5.1 Strategia. - una congrua qualità del servizio offerto ai clienti e ai cittadini, grazie alle "leve" investimenti e organizzazione;

5.1 Strategia. - una congrua qualità del servizio offerto ai clienti e ai cittadini, grazie alle leve investimenti e organizzazione; 5.1 Strategia Il piano economico-finanziario è la traduzione in termini monetari di scelte gestionali di varia natura (tecniche, organizzative, ecc.), ma non per questo esso è privo di propri indirizzi

Dettagli

CONTRATTO DI CAPACITÀ SLOT

CONTRATTO DI CAPACITÀ SLOT CONTRATTO DI CAPACITÀ SLOT Il presente CONTRATTO DI CAPACITÀ SLOT (Contratto) è concluso TRA: 1 [Nome del Cliente a cui è stato allocato lo Slot Rilasciato o Disponibile], società di diritto [ ], con sede

Dettagli

Legge 27 ottobre 2003, n. 290

Legge 27 ottobre 2003, n. 290 Legge 27 ottobre 2003, n. 290 "Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 29 agosto 2003, n. 239, recante disposizioni urgenti per la sicurezza del sistema elettrico nazionale e per il

Dettagli

GARANZIE FINANZIARIE E ASSICURAZIONI

GARANZIE FINANZIARIE E ASSICURAZIONI GARANZIE FINANZIARIE E ASSICURAZIONI 1) GARANZIE FINANZIARIE RELATIVE AL SERVIZIO BASE DI RIGASSIFICAZIONE DI TIPO CONTINUATIVO... 2 1.1) GARANZIE FINANZIARIE A COPERTURA DELLE OBBLIGAZIONI DERIVANTI DAL

Dettagli

Rigassificatori:impatto sociale e sicurezza

Rigassificatori:impatto sociale e sicurezza Rigassificatori:impatto sociale e sicurezza Le problematiche dell utilizzo del Sommario Prospettive mercato GNL GNL in Italia L importazione del GNL in Italia I rigassificatori e il loro ruolo nel caso

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA SENATO DELLA REPUBBLICA Attesto che il Senato della Repubblica, il 1º ottobre 2003, ha approvato il seguente disegno di legge, d iniziativa del Governo: Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge

Dettagli

Relazione finanziaria semestrale consolidata al 30 giugno 2015

Relazione finanziaria semestrale consolidata al 30 giugno 2015 Relazione finanziaria semestrale consolidata al 30 giugno 2015 VALORI E MISSIONE Snam è leader in Europa nella realizzazione e gestione integrata delle infrastrutture del gas naturale. Favorisce le condizioni

Dettagli

Cresce opposizione ad aumento della bolletta per i treni

Cresce opposizione ad aumento della bolletta per i treni Cresce opposizione ad aumento della bolletta per i treni Mercoledì 02 Luglio 2014 10:00 Il provvedimento che aumenta il costo dell'energia elettrica per la trazione ferroviaria, contenuto nell'articolo

Dettagli

Evoluzione del sistema degli incentivi delle energie rinnovabili

Evoluzione del sistema degli incentivi delle energie rinnovabili Evoluzione del sistema degli incentivi delle energie rinnovabili Gerardo Montanino Direttore Divisione Operativa Convegno FederUtility Fonti rinnovabili ed efficienza energetica Le prospettive per le Aziende

Dettagli

VISTO l articolo 87, quinto comma, della Costituzione;

VISTO l articolo 87, quinto comma, della Costituzione; VISTO l articolo 87, quinto comma, della Costituzione; VISTO l articolo 17, comma 1, della legge 23 agosto 1988, n. 400, e successive modificazioni, recante disciplina dell attività di Governo e ordinamento

Dettagli

D.M. 4 agosto 2010 (1)

D.M. 4 agosto 2010 (1) 1 di 5 10/09/2013 12:31 D.M. 4 agosto 2010 (1) Modalità di attuazione dell'articolo 5, comma 7-octies del decreto-legge 30 dicembre 2009, n. 194, convertito, con modificazioni, dalla legge 26 febbraio

Dettagli

Nella tab. n 1. Frequenza invio bollette e modalità di pagamento.

Nella tab. n 1. Frequenza invio bollette e modalità di pagamento. 7 Indagine a campione sulle offerte dei venditore di Energia nel libero mercato (per uso domestico) a cura del C.R.E.E.F della Federconsumatori Nazionale. L'indagine è stata effettuata su un campione (nella

Dettagli

STOP SUSSIDI ALLE FONTI FOSSILI

STOP SUSSIDI ALLE FONTI FOSSILI STOP SUSSIDI ALLE FONTI FOSSILI #StopFundingFossils La società civile di tutto il mondo si mobilita per chiedere lo stop ai sussidi alle fonti fossile, provvedimento indispensabile nella lotta ai cambiamenti

Dettagli

Oggetto: indagine conoscitiva costi prodotti petroliferi ed energia elettrica e gas.

Oggetto: indagine conoscitiva costi prodotti petroliferi ed energia elettrica e gas. Ministero dello Sviluppo Economico DIPARTIMENTO PER L ENERGIA Oggetto: indagine conoscitiva costi prodotti petroliferi ed energia elettrica e gas. FABBISOGNO ENERGETICO Il consumo interno lordo del Paese

Dettagli

TESTO COORDINATO DEL DECRETO-LEGGE

TESTO COORDINATO DEL DECRETO-LEGGE TESTO COORDINATO DEL DECRETO-LEGGE 18 Giugno 2007, n. 73 Testo del decreto-legge 18 giugno 2007, n. 73 (in Gazzetta Ufficiale - serie generale - n. 139 del 18 giugno 2007), coordinato con la legge di conversione

Dettagli