CURRICULUM VITAE GIUSEPPE CALABRESE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CURRICULUM VITAE GIUSEPPE CALABRESE"

Transcript

1 CURRICULUM VITAE GIUSEPPE CALABRESE LUOGO E DATA DI NASCITA: Torino, 4 luglio 1960 STUDI EFFETTUATI: Maturità scientifica conseguita nel 1979 presso il Liceo Scientifico Alessandro Volta di Torino Laurea in Economia e Commercio conseguita nell anno accademico presso l Università di Torino con la votazione di 110/110. Titolo della tesi discussa: Aspetti di politica economica sulla riduzione degli orari di lavoro in Italia. Relatore prof. Sergio Ricossa, correlatori prof.ssa Franca Tubini Brossa e prof. Daniele Ciravegna. Conseguimento nel 1991 del First Certificate in English dell Università di Cambridge. CORSI DI APPROFONDIMENTO: Il sistema SAS: un potente strumento di uso generale a supporto della ricerca, Istituto CNUCE, Pisa maggio Modelli di scelta discreta: teoria e applicazioni, CSI Piemonte, Torino 30 maggio-1 giugno Programmazione avanzata con il sistema SAS, SAS Institute, Milano novembre Proc tabulate e report writing, SAS Institute, Milano dicembre Analisi dei dati categorici, SAS Institute, Milano aprile Analisi dei dati qualitativi: metodologia, software e applicazioni, CSI Piemonte, Torino 11 giugno Giornate sul bootstrap non parametrico e sue applicazioni, Istituto Colonnetti, Torino giugno Principi dell analisi di regressione, SAS Institute, Milano 6-9 ottobre Corso base di econometria, The Wefa Group, Torino novembre Corso avanzato di econometria, The Wefa Group, Torino dicembre 1992, gennaio Modelli Logit e Probit, CSI Piemonte, Torino 1-2 luglio Ms Office livello intermedio alto, Immaginazione & Lavoro, Torino, febbraio-luglio POSIZIONI DI LAVORO Impiegato presso l Istituto Bancario San Paolo di Torino dal 3 marzo gennaio Borsa di studio CNR-Ceris dal 1 febbraio al 29 dicembre Ricercatore presso il CNR-Ceris dal 30 dicembre Primo ricercatore presso il CNR-Ceris dal 1998 al 31 dicembre Dirigente di ricerca presso il CNR-Ceris dal 1 gennaio

2 ATTIVITÀ DI DIDATTICA UNIVERSITARIA La cooperazione e la comunicazione nello sviluppo prodotto nel settore auto, Master in management dell innovazione, Scuola superiore di studi universitari e di perfezionamento S. Anna di Pisa, Pisa 17 gennaio Gestione aziendale e controllo, Corso del diploma a distanza in Ingegneria logistica e della produzione, Politecnico di Torino, anni accademici 1999/2000, 2000/2001. Economia e organizzazione aziendale, Corso di laurea in Ingegneria meccanica, Politecnico di Torino, anni accademici 2001/2002, 2002/2003, 2003/2004, 2007/2008. Elementi di bilancio, Corso di laurea in Ingegneria edile, Politecnico di Torino, anni accademici 2004/2005, 2005/2006, 2006/2007. Economia manageriale, Corso di laurea interfacoltà in Management dell informazione e della comunicazione aziendale, Scuola di amministrazione aziendale, Università di Torino, anni accademici , , , , , , , , , Managerial economics, Corso di master in Business administration, Facoltà di economia dell Università degli studi di Torino, anno accademico 2008/2009. ALTRE ATTIVITÀ DI DIDATTICA Gli indici di bilancio nelle decisioni operative, Incarichi di docenza nell ambito dei corsi per neoricercatori Ti-lab, edizioni 1999, 2000, 2001, 2002, 2003, Gli aiuti di stato alle imprese, Corso di formazione per funzionari Regione Piemonte, Torino 8 maggio Le new technology based firms, supervisione di ricerca per il CORIPE, giugno Marketing delle information and communication technologies, Master di formazione per neo ricercatori CSELT modulo, Corep, 30 settembre 1998, Torino. Politiche per l innovazione e la ricerca, Corso di formazione per Responsabili promozione, gestione, sviluppo incubatori, Tecnoparco del Lago Maggiore, Verbania 2 aprile La gestione dei processi innovativi: lo sviluppo prodotto, Corso di formazione per Responsabili promozione, gestione, sviluppo incubatori, Tecnoparco del Lago Maggiore, Verbania 26 marzo IDONEITÀ E RICONOSCIMENTI Idoneità per il profilo professionale Dirigente di ricerca del CNR, area disciplinare Scienze economiche e scienze statistiche conseguita nel 2006 con punteggio 81,5/100. Provvedimento dirigenziale n in data 14/4/2006. Conseguimento premio di incentivazione al personale CNR fra i primi cinquecento responsabili di contratti di ricerca attivi per l anno INCARICHI RICOPERTI IN QUALITÀ DI RESPONSABILE SCIENTIFICO PRESSO IL CNR Dal 19 ottobre 2011 Responsabile di Progetto Innovazione e competitività nell economia italiana del Dipartimento Identità Culturale del CNR

3 INCARICHI RICOPERTI IN QUALITÀ DI RESPONSABILE SCIENTIFICO PRESSO IL CNR-CERIS 2013 Responsabile commessa Imprese e struttura industriale nel cui ambito è responsabile della linea di ricerca Analisi economico-finanziaria delle imprese e dei progetti: ICT Converging on Law: Next Generation Services for Citizens, Enterprises, Public Administration and Policy makers (finanziato da Regione Piemonte); Risk analysis and management Dinamiche in atto nella filiera automotive, a supporto della costituzione di una Consulta Nazionale per l Automotive (finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico) Responsabile commessa Imprese e struttura industriale nel cui ambito è responsabile della linea di ricerca Analisi economico-finanziaria delle imprese e dei progetti: ICT Converging on Law: Next Generation Services for Citizens, Enterprises, Public Administration and Policy makers (finanziato da Regione Piemonte); Risk analysis and management Studio sui comparti industriali afferenti alla mobilità sostenibile (finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico). Indagine sulla performance delle imprese manifatturiere dei settori della cartotecnica e della stampa della provincia di Torino (finanziato dal Comune di Moncalieri) 2011 Responsabile commessa Imprese e struttura industriale nel cui ambito è responsabile della linea di ricerca Analisi economico-finanziaria delle imprese e dei progetti: ICT Converging on Law: Next Generation Services for Citizens, Enterprises, Public Administration and Policy makers (finanziato da Regione Piemonte); Risk analysis and management 2010 Responsabile commessa Imprese e struttura industriale nel cui ambito è responsabile della linea di ricerca Analisi economico-finanziaria delle imprese e dei progetti: ICT Converging on Law: Next Generation Services for Citizens, Enterprises, Public Administration and Policy makers (finanziato da Regione Piemonte); Risk analysis and management 2009 Responsabile commessa Imprese e struttura industriale nel cui ambito è responsabile della linea di ricerca Analisi economico-finanziaria delle imprese e dei progetti: Analisi dei creatori e trasformatori dello stile dell auto (finanziato da Regione Piemonte); ICT Converging on Law: Next Generation Services for Citizens, Enterprises, Public Administration and Policy makers (finanziato da Regione Piemonte); 2008 Responsabile commessa Imprese e struttura industriale nel cui ambito è responsabile della linea di ricerca Analisi economico-finanziaria delle imprese e dei progetti: Analisi dei settori e delle filiere industriali (finanziato da Unioncamere Toscana e Regione Piemonte); Applicazione delle tecniche di softcomputing nella definizione del rating tecnico aziendale Responsabile commessa Imprese e struttura industriale nel cui ambito è responsabile della linea di ricerca Analisi economico-finanziaria delle imprese e dei progetti: Analisi dei settori e delle filiere industriali (finanziato da Unioncamere Toscana e Regione Piemonte); Dalle best performance alle best practices (finanziato dalla Regione Piemonte); - 3 -

4 Applicazione delle tecniche di softcomputing nella definizione del rating tecnico aziendale Responsabile commessa Imprese e struttura industriale nel cui ambito è responsabile della linea di ricerca Analisi economico-finanziaria delle imprese e dei progetti: Analisi finanziaria delle imprese piemontesi (finanziato dalla Regione Piemonte); Dalle best performance alle best practices (finanziato dalla Regione Piemonte); Applicazioni di tecniche softcomputing (reti neurali ed algoritmi genetici) per l analisi dei sistemi complessi applicati alla Finanza Moderna (finanziato dal MIUR); Responsabile modulo Struttura del sistema creditizio nel mezzogiorno 2005 Responsabile commessa Imprese e sviluppo locale nel cui ambito è responsabile delle linee di ricerca: La dinamica economica finanziaria delle imprese tramite i bilanci aziendali ; Applicazioni di tecniche softcomputing (reti neurali ed algoritmi genetici) per l analisi dei sistemi complessi applicati alla Finanza Moderna (finanziato dal MIUR) Responsabile macrolinea Imprese e sviluppo locale nel cui ambito è responsabile delle linee di ricerca: La dinamica economica finanziaria delle imprese tramite i bilanci aziendali (finanziato con contratti esterni Assocomaplast e Regione Piemonte); Applicazioni di tecniche softcomputing (reti neurali ed algoritmi genetici) per l analisi dei sistemi complessi applicati alla Finanza Moderna (finanziato dal MIUR) Responsabile macrolinea Imprese e sviluppo locale nel cui ambito è responsabile delle linee di ricerca: La dinamica economica finanziaria delle imprese tramite i bilanci aziendali (finanziato con contratti esterni ACIMIT e Regione Piemonte); Applicazioni di tecniche softcomputing (reti neurali ed algoritmi genetici) per l analisi dei sistemi complessi applicati alla Finanza Moderna (finanziato dal MIUR) Responsabile linea di ricerca Studi settoriali su analisi di bilancio (finanziato con contratti esterni ACIMIT e Regione Piemonte) Responsabile linea di ricerca Studio, sviluppo e diffusione di un software di supporto all innovazione per le PMI situate in Piemonte e nel Rhone-Alpes. (finanziato con fondi Interreg) 1994 Responsabile linea di ricerca Implicazioni dell automazione flessibile sull organizzazione del lavoro (progetto ordinario) Responsabile linea di ricerca Implicazioni dell automazione flessibile sull organizzazione del lavoro (progetto ordinario) Responsabile linea di ricerca Implicazioni dell automazione flessibile sull organizzazione del lavoro (progetto ordinario). INCARICHI RICOPERTI IN QUALITÀ DI RESPONSABILE FUNZIONALE PRESSO IL CNR-CERIS Responsabile dei servizi informatici del CNR-Ceris dal 2003 Responsabile gestione banche dati on line del CNR-Ceris nel 1995 ALTRI INCARICHI - 4 -

5 Membro della redazione della rivista Persone, Imprese e Istituzioni, UMES edizioni dal 1992 al Membro del Consiglio scientifico del CNR-Ceris dal 1999 al Membro del Comitato d istituto del CNR-Ceris dal 2002 al 12 marzo Editor in Chief della rivista International Journal of Automotive Technology and Management, Inderscience, dal Membro della commissione Sistema integrato scuola pubblica-privata della Regione Piemonte Assessorato alla cultura, dal 2002 al Membro del consiglio scientifico della rivista International Journal of Alternative Propulsion, Inderscience, dal Membro dell International Steering Committee del GERPISA (Groupe d Etudes et de Recherches Permanent sur l Industrie et les Salariés de l Automobile) di Parigi, dal Membro della Pastorale Sociale e del Lavoro dell Arcidiocesi di Torino, dal Membro del Comitato di Gestione del Fondo Speciale per il Volontariato del Piemonte (COGE), dal 2008 al Membro del Comitato Tecnico-Scientifico del COREP (Consorzio per la Ricerca e l Educazione Permanente) di Torino, dal 2009 al Membro del consiglio scientifico della rivista International Journal of Electric and Hybrid Vehicles, Inderscience, dal ATTIVITÀ DI REFERAGGIO PER LE RIVISTE International Journal of Automotive Technology and Management, Inderscience. L'Industria, Il Mulino. Economia e politica industriale, Franco Angeli. Journal of Automobile Engineering, Sage. Allego alla presente l elenco delle mie pubblicazioni e dichiaro, ai sensi dell art 47 del DPR 445/2000, che quanto qui riportato è conforme al vero. Torino 24 febbraio 2014 Il dichiarante Giuseppe Calabrese - 5 -

6 ELENCO PUBBLICAZIONI ARTICOLI PUBBLICATI IN RIVISTE ISI (INFORMATION SCIENCE INSTITUTE - WEB OF SCIENCE) Forthcoming, Outlining policy responses to stimulate automotive car demand by environmental impact reduction, in Journal of Environmental Planning and Management, Vol. XX, N. X, pp XX-XX. DOI: / , Structure and transformation of the Italian car styling supply chain, in International Journal of Vehicle Design, Vol. 57., N. 2/3, pp DOI: /IJVD , Traditional SMEs and innovation: the role of the industrial policy in Italy, in Entrepreneurship & Regional Development, Vol. 15, N. 3, pp (Coautore: Rolfo S.) DOI: / , Small-medium car suppliers and behavioural models in innovation, in Technology Analysis & Strategic Management, Vol. 14, N. 2, pp DOI: / , Small-medium supplier-buyer relationships in the car industry: evidence from Italy, in European Journal of Purchasing & Supply Management, Vol. 6, N. 1, pp DOI: /S (99) , Manufacturing involvement in product development, in International Journal of Vehicle Design, Vol. 21, N. 1, pp , Human resources in concurrent engineering: the case of Fiat Auto, in New Technology, Work and Employment, Vol. 12, N. 2, pp , Communication and cooperation in product development: a case study of a European ca producer, in R&D Management, Vol. 27, N. 3, pp DOI: / RISULTATI DI VALORIZZAZIONE APPLICATIVA 2010, CerisRating Software, software eseguibile che permette alle imprese di calcolare velocemente e semplicemente il proprio rating inserendo delle semplice informazioni relative al loro bilancio. La domanda di registrazione del software è stata inviata alla SIAE che ha attribuito il numero d'ordine giornaliero / (Coautore: Falavigna G.) 1 ARTICOLI PUBBLICATI IN ALTRE RIVISTE INTERNAZIONALI 2013, Structuring and restructuring Fiat-Chrysler: can two weak carmakers jointly survive in the new automotive arena?, in International Journal of Automotive Technology and Management, Vol. 11, N. 4, pp (Coautori: Balcet G. e Commisso G.) ISSN: DOI: /IJATM , Towards a new carmaker: Fiat-Chrysler in European Review of Industrial Economics and Policy, N. 3 on line since 12 December 2011, URL : ISSN: , Editorial, in International Journal of Automotive Technology and Management, Vol. 11, N. 4, pp ISSN:

7 2010, Editorial, in International Journal of Automotive Technology and Management, Vol. 10, N. 1, pp ISSN: , Editorial, in International Journal of Automotive Technology and Management, Vol. 9, N. 2, pp ISSN: , Best performance-best practices: the case of Italian manufacturing companies, in International Journal Business Performance Management, Vol. 11, N. 3, pp DOI: /IJBPM , Editorial to the special issue on New methodologies for the risk analysis of enterprises, in International Journal Business Performance Management, Vol. 10, N. 2/3, pp , Spatial organisation and company performance: a comparison between two models in the motor vehicle industry, in International Journal of Automotive Technology and Management, Vol. 7, N. 1, pp (Coautore: A. Bardi). ISSN: DOI: /IJATM , From national to regional approach in R&D policies: the case of Italy, in International Journal of Foresight and Innovation Policy, Vol. 2, N. 3/4, pp DOI: /IJFIP (Coautore: S. Rolfo) 2006, Concepts, measures and perspectives on innovation policy, in International Journal of Foresight and Innovation Policy, Vol. 2, N. 3/4, pp (Coautore: S. Rolfo) 2006, Editorial: European regions and innovation policy, in International Journal of Foresight and Innovation Policy, Vol. 2, N. 3/4, pp (Coautore: S. Rolfo) 2005, Outsourcing and firm performance: evidence from Italian automotive suppliers, in International Journal of Automotive Technology and Management, Vol. 5, N. 4, pp DOI: /IJATM (Coautore: F. Erbetta). ISSN: , Strategy and market management of new product development and incremental innovation: evidence from Italian SMEs, in International Journal of Product Development, Vol. 2, N. 1/2, pp (Coautori: M. Coccia, S. Rolfo) 2003, Editorial: Designing organisations to manage kwowledge creation and coordination, in International Journal of Automotive Technology and Management, Vol. 3, N. 1, pp (Coautore: Y. Lung). ISSN: , Innovation and small-medium auto components: evidence from the district of Turin, in Actes du Gerpisa, numero speciale su La nouvelle géographie de la production automobile, N. 34, pp , Innovation capabilities in small-medium autocomponents: evidence from Italy, in International Journal of Automotive Technology and Management, Vol. 1, N. 4, pp ISSN: , Buyer-supplier partnership in product development and innovation technology, in International Journal of Automotive Technology and Management, Vol. 1, N. 2-3, pp ISSN: , R&D globalization in the car industry, in International Journal of Automotive Technology and Management, Vol. 1, N. 1, pp ISSN: , Small-medium supplier-buyer relationships in the car industry: evidence from Italy, in European Journal of Purchasing & Supply Management, Vol. 6, N. 1, pp , Politiche degli acquisti e piccoli e medi fornitori nell auto, in Piccola Impresa- Small Business, Vol. 12, N. 2, pp , Managing information in product development, in Logistics Information Management, Vol. 12, N. 6, pp , The employment effects of flexible integrated automation in small and medium firms: evidence from the Italian case, in Integrated Manufacturing Systems, Vol. 6 N. 2, pp

8 1995, Small innovative firms in Southern Italy, in Piccola Impresa-Small Business, Vol. 8, N. 3, pp (Coautore: S. Rolfo) 1995, Innovaciòn de productos y procesos en la pequeña empresa: evidencia empìrica del Mezzogiorno italiano, in Ekonomiaz - Revista Vasca de Economìa, N. 33, 3, pp (Coautore: S. Rolfo) 1993, La industria española de maquina herramienta. Estructura, actividad y resultados, in Ekonomiaz Revista Vasca de Economìa, N. 26, N. 2, pp ARTICOLI PUBBLICATI IN RIVISTE ITALIANE 2013, Scenari e politiche industriali per l auto ecologica, in Rivista di Economia e Politica dei Trasporti, N. 3, ISSN , La filiera dello stile dell auto, in Informaires, Vol. 22, N. 1, pp , Struttura e trasformazione della filiera dello stile dell auto in Italia, in L industria, Vol. 31, N. 2, pp , Le best practice nelle imprese best performance italiane, in L industria, Vol. 30, N. 2, pp , Dimensione d impresa, specializzazione settoriale e competitività internazionale: un analisi sui bilanci delle imprese europee, in L industria, Vol. 28, numero speciale, pp (Coautore: G. Vitali) DOI: / , Struttura industriale e profili di competitività nella meccanica strumentale, in L industria, Vol. 27, N. 4, pp (Coautore: S. Rolfo) 2003, Analisi dello sviluppo di nuovi prodotti nelle PMI, in Ricerca & Futuro, N. 29, pp (Coautori: M. Coccia, S. Rolfo) 2003, Struttura, strategia e processi di sviluppo di nuovi prodotti delle PMI, in Scienza & Business, N. 3-4, pp (Coautori: M. Coccia, S. Rolfo) 2002, Dimensione economica e organizzativa delle ONP culturali, in Persone, Imprese & Istituzioni, Vol. 11, N. 1, pp , Qualità e piccole e medie imprese, in De Qualitate, Vol.7, N. 1, pp , Aiutare la qualità nelle piccole e medie imprese, in Persone & Imprese, Vol. 8, N. 1, pp , Lo sviluppo prodotto in Fiat Auto, in Persone & Imprese, Vol. 7, N. 2-3, pp , L integrazione dei marchi favorisce le economie di scala, in L impresa, N. 1, pp , Imparare ad apprendere nei processi aziendali, in Persone & Imprese, Vol. 7, N. 2-3, pp , Opzioni strategiche per le banche italiane degli anni 90, in Rassegna Economica, Vol. 58, N. 2, pp , Mutamento normativo e cambiamento strategico nelle banche italiane, in Sistema Impresa, N. 11, pp , Il controllo della spesa: gli interventi a favore dell occupazione, in Persone & Imprese, Vol.3, N. 3, pp (Coautore: R. Bellocchio) 1992, La frequenza ad esportare: confronto strutturale tra le imprese italiane esportatrici in modo occasionale, saltuario o continuativo, in Quaderni Ceris, N. 1, pp , L esperienza di una piccola impresa italiana nei mercati dell Europa dell EST, in Persone & Imprese, Vol.2, N. 2-3, pp , Automazione flessibile ed organizzazione del lavoro: alcune osservazioni, in Economia 8

9 & Lavoro, Vol. 26, N. 3, pp , Il mercato mondiale della macchina utensile: complessità e specializzazioni, in Quaderni Ceris, N. 2, pp , Progresso tecnologico ed occupazione, note introduttive per una ricerca, in Bollettino Ceris, N. 22, pp MONOGRAFIE 2013, Osservatorio del cluster lombardo mobilità, Camera di Commercio di Brescia, Brescia (a cura di). 2013, L economia manageriale nelle decisioni operative, dispensa per il Corso di laurea in management dell informazione e della comunicazione aziendale, Università di Torino, Scuola di Amministrazione Aziendale The greening of the automotive industry, Palgrave Macmillan, Basingstoke and New York, (a cura di). 2010, La filiera dello stile e le politiche industriali per l automotive in Piemonte e in Europa, Franco Angeli, Milano, (a cura di). 2008, Lo stato di salute del sistema bancario e imprenditoriale nel Mezzogiorno, Quaderni IRAT 44, EnzoAlbanoEditore, Napoli, (a cura di). 2008, Analisi economico finanziaria del sistema industriale piemontese. Quinto rapporto , Collana monografie Obiettivo crescere, Regione Piemonte, Torino, (a cura di). 2007, Dalle best performance alle best practice nelle imprese manifatturiere piemontesi, Collana monografie Obiettivo crescere, Regione Piemonte, Torino, (a cura di). 2006, Lo stato di salute del sistema industriale piemontese: analisi economico finanziaria delle imprese piemontesi. Quarto rapporto , Collana monografie Obiettivo crescere, Regione Piemonte, Torino, (a cura di). 2003, Osservatorio sulla dinamica economico finanziaria delle imprese della filiera dell auto in Piemonte, Collana monografie Obiettivo crescere, Regione Piemonte Direzione Industria, Torino, (a cura di). 2002, Lo stato di salute del sistema industriale piemontese: analisi economico finanziaria delle imprese piemontesi. Primo rapporto , Regione Piemonte, Torino, (a cura di). 2002, Introduzione all organizzazione aziendale e alla gestione delle risorse umane, CUSL, Torino. 1997, Fare Auto: la comunicazione e la cooperazione nel processo di sviluppo prodotto, Franco Angeli, Milano. 12 ARTICOLI PUBBLICATI IN LIBRI INTERNAZIONALI 2013, Industrial policies for sustainable mobility in the leading European automotive countries, in Stocchetti A., Trombini G. e Zirpoli F. (eds.) Automotive in transition. Challenges for strategy and policy, Edizioni Ca Foscari, Venezia, pp , ISBN , The crisis and the survival of the Italian automotive suppliers, in Stocchetti A., Trombini G., Zirpoli F. (eds.) Automotive in transition. Challenges for strategy and policy, Edizioni Ca Foscari, Venezia, pp , ISBN (Coautore: Enrietti A.) 9

10 2012, Innovative design and sustainable development in the automotive industry in Calabrese G. (ed.) The greening of the automotive industry, Palgrave Macmillan, Basingstoke and New York, pp , Introduction in Calabrese G. (ed.) The greening of the automotive industry, Palgrave Macmillan, Basingstoke and New York, pp , Change the law: a simulation of the reduction of payment period of trade debts on Italian firms, in De Marco M. et alii (eds.) Information systems: crossroads for organization, management, accounting and Engineering, Berlin Heidelberg: Springer-Verlag, pp , DOI / _60, 2005, Analysis of the innovation process within Italian SMEs, in Morel-Guimaraes L., Khalil T. M., Hosni Y A. (eds.), Management of technology: key success factors for innovation and sustainable development, Elsevier, pp (Coautori: Coccia M., Rolfo S.) 2005, Factors of performance in a context of market change: the automotive district of Turin, in Garibaldo F. e Bardi A. (eds.), Company strategies and organisational evolution in the automotive sector: a worldwide perspective, Frankfurt am Main: Peter Lang, pp (Coautore: Erbetta F.) 2000, Reorganizing the product and process development of an Italian car manufacturer, in Jurgens U. (ed.), New product development and production networkss, Berlin Heidelberg: Springer-Verlag, pp , Small to medium suppliers and product development, in Swaby W. (ed.) European purchasing and logistics strategies, London: World Markets Research Centre, pp ARTICOLI PUBBLICATI IN LIBRI IN ITALIANO 2013, La situazione economico-finanziaria della filiera automobilistica della Lombardia, in Calabrese G. (ed.), Osservatorio del cluster lombardo mobilità, Camera di Commercio di Brescia, Brescia, pp (Coautore: Manello A.) 2012, L impatto della crisi economica sulla performance delle imprese ( ), in Vitali G. (ed.), Rapporto sull industria in Piemonte. Edizione 2011, Sistema produttivo delle attività produttive, Regione Piemonte, Torino, pp , Un futuro per i carrozzieri, in Volpato G. e Zirpoli F. (eds.), L auto dopo la crisi, Francesco Brioschi Editore, Milano, pp , L impatto della crisi economica sulla performance delle imprese ( ), in Vitali G. (a cura di), Rapporto sull industria in Piemonte. Edizione 2010, Sistema produttivo delle attività produttive, Regione Piemonte, Torino, pp , Lo scenario attuale, in Calabrese G.(a cura di), La filiera dello stile e le politiche industriali per l automotive in Piemonte e in Europa, Franco Angeli, Milano, pp , Il ruolo strategico del design, in Calabrese G.(a cura di), La filiera dello stile e le politiche industriali per l automotive in Piemonte e in Europa, Franco Angeli, Milano, pp , I creatori e i trasformatori di stile dell'auto in Piemonte, in Calabrese G.(a cura di), La filiera dello stile e le politiche industriali per l automotive in Piemonte e in Europa, Franco Angeli, Milano, pp , Conclusioni, in Calabrese G.(a cura di), La filiera dello stile e le politiche industriali per l automotive in Piemonte e in Europa, Franco Angeli, Milano, pp , Le politiche industriali per l automotive in Europa, in Calabrese G.(a cura di), La filiera dello stile e le politiche industriali per l automotive in Piemonte e in Europa, Franco Angeli, Milano, pp (Coautori: Blöcker A., Vervaeke M., Bailey D., MacNeill S.) 10

11 2008, Analisi del rischio di credito delle imprese manifatturiere meridionali, in Calabrese G. (a cura di), Lo stato di salute del sistema bancario e imprenditoriale nel Mezzogiorno, Quaderni IRAT 44, EnzoAlbanoEditore, Napoli, pp (Coautore: Falavigna G.) 2006, Gli impatti dell industria automobilistica sui modelli di sviluppo regionale, in Bardi A., Garibaldo F., Telljohann V. (a cura di), A passo d auto: impresa e lavoro nel settore automobilistico, Maggioli Editore, Santarcangelo di Romagna, pp (Coautore: A. Bardi) 2004, Le attività di ricerca in merito alle autovetture a minore impatto ambientale, in Lanzetti R. (a cura di), AUTO MIA. Autoveicoli a minor impatto ambientale: una indagine esplorativa, Regione Piemonte, Torino, pp , Le politiche pubbliche a favore delle autovetture a minore impatto ambientale, in Lanzetti R. (a cura di), AUTO MIA. Autoveicoli a minor impatto ambientale: una indagine esplorativa, Regione Piemonte, Torino, pp , Opportunità e rischi per il distretto automobilistico torinese, in Provincia di Torino e Fondazione Istituto per il Lavoro (a cura di), Il futuro della catena di sub fornitura automobilistica torinese nello scenario internazionale, Provincia di Torino, Torino, pp , Mutamento delle relazioni tra produttori finali e piccoli fornitori nel settore automobilistico, in Guido Capaldo, Emilio Esposito, Mario Raffa (a cura di), Subfornitura e competitività, Edizioni Scientifiche Italiane, Napoli, pp , La valutazione delle politiche per l innovazione a livello regionale, in Luigi Paganetto e Carlo Pietrobelli (a cura di), Scienza, tecnologia e innovazione: quali politiche?, Il Mulino, Bologna, pp (Coautori: Monica Cariola, Secondo Rolfo). 2001, La politica regionale per la ricerca e lo sviluppo in Friuli-Venezia Giulia, in Secondo Rolfo e Mirano Sancin (a cura di), Ricerca e tecnologia nel Friuli-Venezia Giulia, Area Science Park, Trieste, pp , La politica per la piccola e media impresa, in Giampaolo Vitali (a cura di), Imprese e mercati nell Europa della moneta unita, Utet Libreria, Torino, pp , Innovazione e piccoli fornitori dell auto in Piemonte, in Secondo Rolfo e Giampaolo Vitali (a cura di), Dinamiche competitive e innovazione del settore della componentistica per autoveicoli, Franco Angeli, Milano, pp , Le politiche per l innovazione e la qualità in Piemonte, in Secondo Rolfo (a cura di), Innovazione e piccole imprese in Piemonte, Franco Angeli, Milano, pp , L innovazione nei piccoli e medi fornitori dell auto, in Secondo Rolfo (a cura di), Innovazione e piccole imprese in Piemonte, Franco Angeli, Milano, pp , La normativa nazionale, regionale e comunitaria per l innovazione e la qualità nelle piccole e medie imprese: leggi, risorse e nuovi strumenti, in Secondo Rolfo (a cura di), Innovazione, piccole imprese e distretti industriali, Documenti Cnel N 7, Roma, pp , Distretti e innovazione: un nuovo livello di politica industriale, in Secondo Rolfo (a cura di), Innovazione, piccole imprese e distretti industriali, Documenti Cnel N 7, Roma, pp , Uno sguardo dal di fuori: la percezione dell impresa italiana da parte di quella europea, in Istituto Guglielmo Tagliacarne (a cura di), Rapporto 1995 sull impresa e le economie locali, Unioncamere, Roma, pp (Coautori: D. Mauriello e S. Rolfo) 1994, Ripercussioni sul lavoro delle tecnologie per l ambiente, in Secondo Rolfo (a cura di), Lo stato delle tecnologie in Italia, Documenti Cnel N 47, Roma, pp , Ripercussioni sul lavoro delle tecnologie informatiche, in Secondo Rolfo (a cura di), Lo stato delle tecnologie in Italia, Documenti Cnel N 47, Roma, pp , Ripercussioni sul lavoro delle tecnologie di supporto alla produzione, in Secondo Rolfo (a cura di), Lo stato delle tecnologie in Italia, Documenti Cnel N 47, Roma, pp , L evoluzione dei modi di produrre: i cambiamenti della tecnologia e dell organizzazione 11

12 della produzione, in Centro Studi Confindustria (a cura di), L impresa motore dello sviluppo: Studi sui percorsi evolutivi del sistema produttivo, Sipi, Roma, pp (Coautori: G.M. Gros- Pietro e S. Rolfo) 1994, Effetti delle innovazioni nelle telecomunicazioni sull organizzazione del lavoro, in Secondo Rolfo (a cura di) Lo stato delle tecnologie in Italia, Documenti Cnel N 47, Roma, pp , Struttura e strategia tecnologica nell industria italiana della robotica, in Secondo Rolfo (a cura di) Struttura e strategia dell industria italiana di robotica, Franco Angeli, Milano, pp , Le barriere all entrata nel settore della robotica, in Secondo Rolfo (a cura di), Struttura e strategia dell industria italiana di robotica, Franco Angeli, Milano, pp (Coautore: G. Vitali) 1993, L offerta di robotica in Italia: alcune considerazioni preliminari, in Secondo Rolfo (a cura di), Struttura e strategia dell industria italiana di robotica, Franco Angeli, Milano, pp , Analisi economico finanziaria di un campione di imprese appartenenti al settore lapideo, in Internazionale marmi e macchine Carrara (a cura di), Censimento 1992: industria lapidea e collaterale del comprensorio Apuo-versiliese, Carrara, pp (Coautore: S. Rolfo). 1991, Come si innova la funzione di produzione, in Roberto Camagni e Gian Maria Gros-Pietro (a cura di), Automazione integrata e successo industriale, ETAS LIBRI, Milano, pp , Automazione e qualità del lavoro, in Roberto Camagni e Gian Maria Gros-Pietro (a cura di), Automazione integrata e successo industriale, ETAS LIBRI, Milano, pp , Automazione e domanda di lavoro, in Roberto Camagni e Gian Maria Gros-Pietro (a cura di), Automazione integrata e successo industriale, ETAS LIBRI, Milano, pp , Note metodologiche relative alla definizione del campione, in Gian Maria Gros-Pietro (a cura di), Automazione flessibile e industria, Franco Angeli, Milano, pp , I fattori umani e sociali dell automazione flessibile, in Gian Maria Gros-Pietro (a cura di), Automazione flessibile e industria, Franco Angeli, Milano, pp ALTRI ARTICOLI PUBBLICATI 2013, Il nuovo traino di chimica e alimentare, in Il sole 24ore, 2 gennaio, pg , Una nuova fotografia, in Fuoco, Terra, Aria, Acqua - Supplemento a Tecnologie Meccaniche, n. 6, giugno, pp , Le sfide dell auto, in Fuoco, Terra, Aria, Acqua - Supplemento a Tecnologie Meccaniche, n. 5, maggio, pp , Il buono scuola aiuta il povero, in Tempi 7 aprile (Coautore: Annamaria Poggi). 2003, Some notes on alternative fuel vehicles, in La lettre du Gerpisa, N , Ecoincentivi, puntare sul metano, in Il sole 24ore, 8 dicembre. 2001, Quei team innovatori alla sfida delle Pmi, in Il sole 24ore Nord-Ovest, 26 novembre. (Coautore: S. Rolfo) 2001, Auto e Pmi fuori dai programmi UE per l innovazione, in Il sole 24ore Nord-Ovest, 9 aprile. 1996, Mercato Auto. Più esigente, più competitivo e preparato, in Tecnologie Meccaniche, N , Nuove tecniche di sviluppo per Bravo e Brava, in Ricerca e Innovazione, N , Cosa c è dietro la progettazione di Bravo e Brava, in Mondo Economico, N

13 1995, Andante, ma non troppo, in Tecnologie Meccaniche, N , L automazione nel settore lapideo, in VII supplemento a Fiera marmi e Macchine Carrara, N. 2 (Coautore: S. Rolfo). 1993, Considerazioni da Bilbao: Incertezze per il futuro, in Tecnologie Meccaniche, Gennaio. 1992, Robotica: un settore dinamico, in Tecnologie Meccaniche, Febbraio (Coautore: S. Rolfo). 1992, L offerta italiana di robot: Quale futuro?, in Tecnologie Meccaniche, Ottobre (Coautori: S. Rolfo e G. Vitali). 1991, Il futuro della macchina utensile in Italia, in Rivista di Meccanica International, Gennaio. 1990, Parco tecnologico nella provincia basca, in Ricerca & Innovazione, N , Macchine utensili in Spagna, in Tecnologie Meccaniche, dicembre. 19 WORKING PAPER E RAPPORTI TECNICI CNR-CERIS 2012, Outlining policy responses to stimulate automotive car demand by environmental impact reduction, N , Concept cars and the development of the Bleucar project, N. 12 (Coautore: Vervaeke M.) 2009, Structure and transformation of the Italian car styling supply chain, N , Best performance-best practice nelle imprese manifatturiere italiane, N , Innovazione tecnologica nel settore lapideo. Un indagine sul distretto apuo-versiliese, Rapporto Tecnico N. 9. (Coautori: Leone F., Rolfo S., Vitali G.) 2004, Lo stato di salute del sistema industriale piemontese: analisi economico-finanziaria delle imprese piemontesi. Terzo rapporto , N. 18 (Coautori: Erbetta F., Rolle F.B.) 2004, Osservatorio sulla dinamica economico-finanziaria delle imprese della filiera del tessile e dell abbigliamento in Piemonte. Primo rapporto , N. 19 (Coautori: Erbetta F., Rolle F.B.) 2004, Osservatorio sulla dinamica economico-finanziaria delle imprese della filiera dell auto in Piemonte. Secondo rapporto , N. 20 (Coautori: Erbetta F., Rolle F.B.) 2003, Osservatorio sulla dinamica economico-finanziaria delle imprese delle bevande in Piemonte. Primo rapporto , N. 13 (Coautore: Boetti B.) 2003, Osservatorio sulla dinamica economico-finanziaria delle imprese della meccanica specializzata in Piemonte. Primo rapporto , N.12 (Coautori: Rolfo S., Erbetta F., Boetti D.) 2003, Lo stato di salute del sistema industriale piemontese: analisi economico-finanziaria delle imprese piemontesi. Secondo rapporto , N. 11 (Coautori: Erbetta F.) 2002, Analisi del processo innovativo nelle PMI italiane, N. 11 (Coautori: Coccia M., Rolfo S.) 2001, SMEs and innovation: the role of the industrial policy in Italy, N. 6. (Coautore: Rolfo S.) 1999, Developing innovation in small-medium suppliers. Evidence from the Italian car industry, N , Reorganizing product and process development in Fiat Auto, N , La normativa nazionale e regionale per l innovazione e la qualità nelle piccole e medie imprese: leggi, risorse, risultati e nuovi strumenti, N , Buyer-supplier best practices in product development: evidence from car industry, N , Restructuring product development and production networks: Fiat Auto, N , Fiat Auto: a simultaneous engineering experience, N , Spanish machine tool industry, N

14 ALTRE PUBBLICAZIONI 2008, La filiera sanitaria in Piemonte, Regione Piemonte. 2008, La performance economica del settore mezzi di trasporto attraverso l'analisi di bilancio, Osservatorio regionale toscano sull'artigianato. (Coautore: Falavigna G.) 2006, Un modello di Polo tecnologico in Valtellina, Credito Valtellinese. (Coautori: Cariola M., Defazio D., Ragazzi E., Ressico A., Rolfo S., Salvador E.) 2006, Crescita dimensionale delle imprese. La Spagna, in A. Brugnoli (a cura di), Crescita e aggregazione delle PMI per la competitività, Rapporto IRER, pp (Coautore: Rolfo S.) 2005, Competitività e sviluppo dell'economia piemontese II Forum sull economia piemontese (Coautori: Rolfo S., Vitali G). 2003, Osservatorio sulla dinamica economico finanziaria delle imprese meccano tessili, ACIMIT 2003, Rapporto per il Gruppo Giovani Imprenditori, Federazione Associazioni Industriali del Piemonte. (Coautori: Cariola M., Corio G.F., Erbetta F., Filippi E., Poggi A., Ragazzi E., Rolfo S., Vitali G., Zelli S.) 2002, Osservatorio sulla dinamica economico finanziaria delle imprese meccano tessili, ACIMIT 2000, Decisional organisation, support system in enterprise rise: il caso regionale piemontese, in Iniziativa Comunitaria ADAPT IC/0599/A2 Dossier. 1994, Appunti di organizzazione aziendale e gestione delle risorse interne, Memorie interne. 1993, La politica industriale per le regioni della Spagna, Mimeo. 1986, Aspetti di politica economica sulla riduzione degli orari di lavoro in Italia, Tesi di laurea, Relatore prof. Sergio Ricossa, correlatori prof.ssa Franca Tubini Brossa e prof. Daniele Ci ravegna. 12 INTERVENTI PRESENTATI A CONVEGNI E SEMINARI INTERNAZIONALI 2013, The Greening of the Automotive Industry, intervento al convegno Electromobility: Challenging Issues, Chaire Armand Peugeot, Parigi Dicembre. 2013, Vertical integration and technical efficiency: the case of Italian car suppliers, intervento al convegno 21th GERPISA International Conference, Gerpisa, Parigi giugno. (Coautore: Fraquelli P., Manello A.) 2013, New Mobility and Design Activities: the Strategy of French and Italian Small Companies, intervento al convegno 21th GERPISA International Conference, Gerpisa, Parigi giugno. (Coautore: Vervaeke M.) 2012, Mobility, Design and Company Strategy: the Bleucar and the Autolib system in Paris, intervento al convegno 20th GERPISA International Conference, Gerpisa, Cracovia 30 maggio- 1 giugno. (Coautore: Vervaeke M.) 2012, Making Fiat-Chrysler a viable carmaker, intervento al convegno 20th GERPISA International Conference, Gerpisa, Cracovia 30 maggio-1 giugno. 2011, Change the law: a simulation of the reduction of payment period of trade debts on Italian firms, intervento al convegno 8th Conference of the Italian Chapter of AIS, Luiss Guido Carli, Roma 7-8 ottobre. 2011, Fiat-Chrysler: a transregional integration, intervento al convegno 19th GERPISA International Conference, Gerpisa, Parigi 8-10 giugno. 2010, Death and resurrection of Italian coachbuilders, intervento al convegno 18 th GERPISA International Conference, Gerpisa e WBZ, Berlino 9-11 giugno. 2010, Policies in the automotive sector, intervento al seminario The future of the global 14

15 automotive sector, Provincia di Torino, Torino aprile. 2008, Italian car stylists and automotive sustainable development, intervento al convegno 16 th GERPISA International Conference, Cnr-Ceris, Moncalieri giugno. 2005, Triple helix in Italy: from national to regional approach, intervento al convegno 5 th Triple helix conference, Fondazione Rosselli, Torino Maggio. (Coautore: Rolfo S.) 2005, The role of automotive industry on GDP, employment and research, intervento al convegno Re-launching the innovative role of the European automotive industry in the field of technology, organisation and quality of work and the role of advanced industrial relations practices, Istituto per il lavoro di Bologna e Hans Böckler Stiftung, Torino 7-8 Marzo. 2004, Outsourcing and firm performance: evidence from Italian automotive suppliers, intervento al 12 th Annual GERPISA Conference, Gerpisa, Parigi 9-11 Giugno. (Coautore: Erbetta F.) 2004, Outsourcing and firm performance: evidence from the Italian automotive suppliers, intervento al 13 th Annual IPSERA Conference, Università di Catania, Catania 4-7 Aprile. (Coautore: Erbetta F.) 2003, Strategical behaviour and product development within Italian SMEs, intervento al The 10 th International product development management conference, EIASM, Bruxelles Giugno. (Coautori: Coccia M., Rolfo S.) 2003, Analysis of the innovation process within Italian SMEs, intervento al The 12 th International conference on management of technology, IAMOT, Nancy Maggio. (Coautori: Coccia M., Rolfo S.) 2004, SMEs & innovation. The role of the regional industrial policy in Italy, intervento al convegno Extraordinary General Meeting of the United Kingdom Science Parks Association (UKSPA), Bergamo. (Coautori: Rolfo S., Salvador E.) 2003, SMEs & innovation. The role of the regional industrial policy in Italy, intervento al convegno Reiventing Regions in the Global Economy, Regional Studies Association, Pisa Aprile. (Coautori: Rolfo S., Salvador E.) 2001, R&D globalization in the car industry, intervento al CoKEAS project, Groupe ESC Grenoble, Lione Marzo. 2000, Innovation and small-medium autocomponents: evidence from the district of Turin, intervento alla 8th Annual GERPISA Conference, Gerpisa, Parigi 8-10 Giugno. 1999, SME S and innovation: the role of the regional industrial policy in Italy, intervento alla 3rd Annual EUNIP Conference, SICA, Dublino 9-10 Dicembre. (Coautore: Rolfo S.) 1999, Small-medium supplier and the new car industry, intervento alla 44th Wordl ICSB Conference, The role of entrepreneurship and small and medium enterprises, Facoltà di Ingegneria, Università Federico II di Napoli, Napoli Giugno. 1999, Innovation capabilities in small-medium car suppliers, intervento alla 26th EARIE Conference, CNR-Ceris, Torino 4-8 settembre. 1999, Developing innovation in small-medium suppliers. Evidence from the Italian car industry, intervento alla 8th International Annual IPSERA Conference Perspectives on Purchasing and Supply for the Millenium, School of Public Policy, Economics and Law, University of Ulster, Belfast-Dublino Marzo. 1998, Telecommunication and information technologies in Piedmont s small-medium enterprises, intervento al convegno The new telecommunication techniques in the service of Europea SME s, Thessaloniki Technology Park, Salonicco, Giugno. 1998, Managing information in product development, intervento alla The 5th International product development management conference, EIASM, Como, Maggio. 1997, Reorganizing product and process development of an Italian car manufacturer, intervento 15

16 al convegno New product development and production networks: learning from experiences in different industries and countries, WZB, Berlino Marzo. 1997, Client-supplier partnership in product development, intervento alla 6th International Annual IPSERA Conference Supply Management, Innovation and Economic Development, Facoltà di Ingegneria, Università Federico II di Napoli, Ischia Marzo. 1996, Communication and cooperation in new car development, intervento al convegno The R&D management conference: quality and R&D, Twente Quality Centre, Enschede 6-8 Marzo. 1995, Strategy and structure evidence in the introduction of flexible integrated automation in Italian medium firms, intervento al convegno Technological Innovation & Global Challenges, International Association for Management of Technology, Birmingham 5-7 Luglio. 1992, Small innovative firms in Southern Italy, intervento al convegno Autonomy and independent work?, Nijmegen 30/11-1/12. (Coautore: Rolfo S.) 1992, Factors leading to the introduction of product and process innovations in small firms, intervento alla 19ª conferenza E.A.R.I.E., Stoccarda 4-6 Settembre. (Coautore: Rolfo S.) 32 INTERVENTI PRESENTATI A CONVEGNI E SEMINARI NAZIONALI 2013, Osservatorio del cluster lombardo mobilità: la filiera automotive, intervento al convegno Focus su distretto automotive della Lombardia: l internazionalizzazione come fattore di successo, Camera di Commercio di Brescia, Brescia, 12 dicembre. 2013, Traiettorie tecnologiche, scenari industriale e mobilità sostenibile nel settore automotive, intervento al convegno XV Riunione Scientifica della Società Italiana di Economia dei Trasporti e della Logistica, Venezia, settembre. 2012, Traiettorie tecnologiche e mobilità sostenibile nel settore automotive, intervento al convegno XXX giornata dell ambiete: mobilità, traffico e sicurezza stradale, Accademia Nazionale dei Lincei, Roma, 17 ottobre. 2011, La filiera lattiero casearia piemontese di fronte alla crisi: imprese best performance e politica di sviluppo rurale, XXXII Conferenza Scientifica Associazione Italiana di Scienze Regionali Il ruolo delle città nell'economia della conoscenza, Torino 15-7 settembre. (Coautori, Pagliarino E.; Pavone S.; Marzullo S.) 2011, Rapporto annuale sui settori industriali piemontesi 2010, Regione Piemonte, Torino 13 dicembre. (Coautore: Vitali G.) 2011, Un futuro per i carrozzieri, intervento al convegno L auto dopo la crisi, Università di Venezia, Venezia 22 giugno. 2011, Fiat made in Chrysler?, Workshop EconomEtica, Università Milano-Bicocca, Milano 4 Aprile. 2010, Rapporto annuale sui settori industriali piemontesi 2010, Regione Piemonte, Torino 16 dicembre. (Coautore: Vitali G.) 2010, Il settore automobilistico: strategie in corso e future tendenze, Istituto per la promozione industriale, Roma 21 aprile. (Coautore: Enrietti A.) 2009, La filiera dello stile dell auto in Piemonte, Regione Piemonte, Torino 28 ottobre. 2007, Prime valutazioni sull'analisi economica e finanziaria del sistema industriale piemontese, Regione Piemonte, Torino 20 dicembre. 2007, Dalle best performance alle best practice nelle imprese manifatturiere piemontesi, Regione Piemonte, Torino 4 ottobre. 2007, Dimensione d impresa, specializzazione settoriale e competitività internazionale: un analisi sui bilanci delle imprese europee, Incontro di studio del Gruppo CNR su economia 16

17 internazionale e sviluppo, Torino febbraio. (Coautore: Vitali G.) 2006, Dimensione d impresa, specializzazione settoriale e competitività internazionale: un analisi sui bilanci delle imprese europee, XXX Convegno di economia e politica industriale, Moncalieri settembre. (Coautore: Vitali G.) 2004, Commento all indagine economica e finanziaria sulle imprese e i settori industriali della Sardegna, Osservatorio industriale della Sardegna, Cagliari 2 luglio. 2003, Osservatorio sulla dinamica economico-finanziaria delle imprese della filiera dell auto in Piemonte, Regione Piemonte, Torino 28 ottobre. 2003, Analisi dei fabbisogni formativi e dell evoluzione dei profili professionali nelle imprese del Mezzogiorno, Convegno Nuova Paideia, Sorrento 23 maggio. (Coautore: Coccia M..) 2002, Sperimentazioni e scelte di investimento dei principali costruttori automobilistici mondiali, intervento al convegno Propulsioni alternative e settore auto: opzioni possibili, vincoli economici e potenzialità di sviluppo, CNEL, Torino 25 ottobre. 2001, Opportunità e rischi per il distretto automobilistico torinese, intervento al convegno Il futuro della catena di subfornitura automobilistica torinese nello scenario internazionale, Provincia di Torino, Torino 7 dicembre. 2001, Innovazione e piccoli fornitori dell auto in Piemonte, intervento al convegno Nuove prospettive di partnership nella componentistica auto, Anfia, Torino 29 marzo. 2001, La politica regionale per la R&S, intervento al convegno Ripensare la politica industriale oggi: devolution e politica industriale, Gruppo Economisti di Impresa, Milano 19 febbraio. 2000, Strumenti per le PMI piemontesi, intervento al convegno dal controllo di gestione alla customer satisfaction attraverso internet, Cosvifor, Torino 27 ottobre. 2000, L integrazione fornitori-clienti nel settore automobilistico, intervento al convegno Come cambia l industria: nuovi modelli di integrazione tra sviluppo e produzione, Fondazione Agnelli, Torino 4 maggio. 2000, Principi teorici ed evidenze empiriche nella valutazione delle politiche per l innovazione delle regioni italiane, intervento al 3 Congresso nazionale dell Associazione italiana di valutazione, Torino Marzo (Coautori: Cariola M., Rolfo S.). 1999, Politiche regionali per l innovazione, intervento al convegno Ripensare la politica industriale oggi, Gruppo Economisti di Impresa e CNR-Ceris, Torino 1 febbraio. 1998, Mutamento delle relazioni tra produttori finali e piccoli fornitori nel settore automobilistico, intervento al convegno Subfornitura e competitività dei sistemi d impresa, Facoltà di Ingegneria della Seconda Università degli studi di Napoli, Caserta 11 dicembre. 1998, La comunicazione aziendale nello sviluppo prodotto, intervento al ciclo di seminari Persona e impresa: organizzare il lavoro, Persone & Imprese, Milano 12 febbraio. 1997, Moderatore al convegno Livelli di governo e sviluppo economico, Persone & Imprese, Torino 15 Marzo. 1997, L integrazione clienti-fornitori nello sviluppo prodotto, intervento al convegno Time to market for small & medium enterprises, Associazione Tecnica dell Automobile, Torino Dicembre , Il processo di sviluppo prodotto in Fiat Auto, intervento al convegno Il processo di sviluppo prodotto e l azienda rete nell industria automotive, giapponese ed europea, ISVOR Fiat, Torino 22 Aprile. 1996, La comunicazione e la cooperazione nello sviluppo prodotto: il caso Fiat Auto, intervento al seminario Giornata di studio Ceris: contributi di ricerca, CNR-Ceris, Roma 14 ottobre. 1992, Start up in un settore innovativo: il caso della robotica in Italia, intervento al seminario Nascita e start-up delle piccole imprese italiane, Centro Studi sull Imprenditorialità Furio Cicogna, Milano 20 Febbraio. (Coautore: Vitali G.). 17

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI (Versione Abbreviata) Ultimo Aggiornamento: 24 Febbraio 2011 1 Posizioni Enrico Nardelli si è laureato nel 1983 in Ingegneria Elettronica (110/110 con lode) presso l

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of

General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of study and research according the Information System for

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy IT Service Management: il Framework ITIL Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy Quint Wellington Redwood 2007 Agenda Quint Wellington Redwood Italia IT Service Management

Dettagli

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Art. 1 - Attivazione Master di II livello L Istituto di MANAGEMENT ha attivato presso la Scuola Superiore Sant Anna di Pisa, ai sensi dell art. 3 dello

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a:

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a: 1 1.Obiettivi Il master ha l obiettivo di favorire lo sviluppo delle competenze manageriali nelle Aziende Sanitarie e Ospedaliere, negli IRCCS, nei Policlinici e nelle strutture di cura private approfondendo,

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4.

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4. Industry 4.0 - La Fabbrica prossima ventura? Incontro e Dibattito per esplorazione di >> Cosa succederà per gli Imprenditori, i Manager, i Cittadini?

Dettagli

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI Organizzato da Impact Hub Rovereto in collaborazione con TrentunoTre con la supervisione scientifica di ISIPM SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling settembre dicembre

Dettagli

CALENDARIO CORSI 2015

CALENDARIO CORSI 2015 SAFER, SMARTER, GREENER DNV GL - Business Assurance Segreteria Didattica Training Tel. +39 039 60564 - Fax +39 039 6058324 e-mail: training.italy@dnvgl.com www.dnvba.it/training BUSINESS ASSURANCE CALENDARIO

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT LEAR ITALIA MES/LES PROJECT La peculiarità del progetto realizzato in Lear Italia da Hermes Reply è quello di integrare in un unica soluzione l execution della produzione (con il supporto dell RFID), della

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

Il programma Interreg CENTRAL EUROPE

Il programma Interreg CENTRAL EUROPE Il primo bando del programma Interreg CENTRAL EUROPE, Verona, 20.02.2015 Il programma Interreg CENTRAL EUROPE Benedetta Pricolo, Punto di contatto nazionale, Regione del Veneto INFORMAZIONI DI BASE 246

Dettagli

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 28 gennaio 1969

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 28 gennaio 1969 Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI Nome FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN Nazionalità Italiana Data di nascita 28 gennaio 1969 Titolo di studio Laurea in Ingegneria Elettronica conseguita presso il politecnico

Dettagli

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER Alessio Cuppari Presidente itsmf Italia itsmf International 6000 Aziende - 40000 Individui itsmf Italia Comunità di Soci Base di conoscenze e di risorse Forum

Dettagli

Mario Fabio Polidoro. Curriculum vitae analitico

Mario Fabio Polidoro. Curriculum vitae analitico Mario Fabio Polidoro Curriculum vitae analitico Roma, Aprile 2013 1 DATI ANAGRAFICI: Mario Fabio Polidoro Nato a Roma il 30/05/1959 Email: f.polidoro@unimercatorum.it TITOLI ACCADEMICI e FORMAZIONE: Laurea

Dettagli

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica Il Rettore Decreto n. 122549 (1147) Anno _2012 VISTO l art. 3, comma 9, del D.M. 22 ottobre 2004, n. 270

Dettagli

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria IT Plant Solutions IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria s Industrial Solutions and Services Your Success is Our Goal Soluzioni MES e IT per integrare e sincronizzare i processi Prendi

Dettagli

Master Universitario di I livello

Master Universitario di I livello Master Universitario di I livello In Obiettivi e sbocchi professionali: Il nostro obiettivo è quello di fornire ai partecipanti, gli strumenti adatti per gestire con efficacia progetti nel settore delle

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)...

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... INDICE 0. Profilo Sintetico... 2 I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... 3 II. Titoli scientifici o di progettazione (ultimi 5 anni)... 4 III. Titoli di formazione post- laurea... 6 IV.

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

Informazioni generali: Ha conseguito il Diploma di maturità scientifica presso il Liceo Scientifico Statale "G.

Informazioni generali: Ha conseguito il Diploma di maturità scientifica presso il Liceo Scientifico Statale G. CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM FRANCO FRATTOLILLO Informazioni generali: Ha conseguito il Diploma di maturità scientifica presso il Liceo Scientifico Statale "G. Rummo" di Benevento, con votazione 60/60.

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia NetworkNetwor erpreneurship Enterpreneu Network L Enterpreneurship Passion Leadership Istituzione indipendente per la formazione

Dettagli

Excellence Programs executive. Renaissance management

Excellence Programs executive. Renaissance management Excellence Programs executive Renaissance management Renaissance Management: Positive leaders in action! toscana 24.25.26 maggio 2012 Renaissance Management: positive leaders in action! Il mondo delle

Dettagli

Perché non si può crescere senza ricerca Ignazio Visco

Perché non si può crescere senza ricerca Ignazio Visco Perché non si può crescere senza ricerca Ignazio Visco Un economia sana e con buone prospettive di crescita deve saper cogliere i frutti del progresso tecnico, che solo adeguati investimenti in ricerca

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

PROJECT MANAGEMENT CORSO DI PREPARAZIONE ALLA CERTIFICAZIONE PMP

PROJECT MANAGEMENT CORSO DI PREPARAZIONE ALLA CERTIFICAZIONE PMP www.formazione.ilsole24ore.com PROJECT MANAGEMENT CORSO DI PREPARAZIONE ALLA CERTIFICAZIONE PMP ROMA, DAL 19 NOVEMBRE 2012-1 a edizione MASTER DI SPECIALIZZAZIONE In collaborazione con: PER PROFESSIONISTI

Dettagli

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management Il Master universitario di 1 livello Banking and Financial Services Management è nato dall accordo tra la Scuola di Amministrazione Aziendale

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT PER FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE SEDE DI TRENTO A.A. 2012/13 Livello I Durata Annuale CFU 60 (1 anno) ANAGRAFICA DEL CORSO - A Lingua Italiano

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

Innovazione e competitività: un confronto settoriale tra l Italia e gli altri Paesi europei.

Innovazione e competitività: un confronto settoriale tra l Italia e gli altri Paesi europei. Innovazione e competitività: un confronto settoriale tra l Italia e gli altri Paesi europei. Alessia Amighini (Università del Piemonte Orientale) Versione preliminare Intervento al convegno Innovare per

Dettagli

Convegno Prospettive e Impatto dell Automatica nello Sviluppo del Paese e nelle Relazioni Internazionali Accademia delle Scienze dell Istituto di

Convegno Prospettive e Impatto dell Automatica nello Sviluppo del Paese e nelle Relazioni Internazionali Accademia delle Scienze dell Istituto di Cent anni di scienza del controllo Sergio Bittanti Politecnico di Milano Convegno Prospettive e Impatto dell Automatica nello Sviluppo del Paese e nelle Relazioni Internazionali Accademia delle Scienze

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

CISITA. Executive TOOLS PARMA IMPRESE. sviluppo risorse per l azienda STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014

CISITA. Executive TOOLS PARMA IMPRESE. sviluppo risorse per l azienda STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014 sviluppo risorse per l azienda CISITA PARMA IMPRESE Executive TOOLS STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014 IN COLLABORAZIONE CON Executive TOOLS Executive Tools - Strumenti

Dettagli

UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE FACOLTÀ DI ECONOMIA REGOLAMENTO SUI REQUISITI E SULLA PROCEDURA DI (IL REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO )

UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE FACOLTÀ DI ECONOMIA REGOLAMENTO SUI REQUISITI E SULLA PROCEDURA DI (IL REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO ) UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE FACOLTÀ DI ECONOMIA ESTRATTO DA REGOLAMENTO SUI REQUISITI E SULLA PROCEDURA DI RECLUTAMENTO DI RICERCATORI E DOCENTI (IL REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO ) 1 Requisiti

Dettagli

CURRICULUM VITAE MARIA CRISTINA ARCURI

CURRICULUM VITAE MARIA CRISTINA ARCURI CURRICULUM VITAE MARIA CRISTINA ARCURI DATI PERSONALI Luogo e data di nascita: Catanzaro 29/03/1984 Residenza/Domicilio: Viale G. Rustici, 52 43123 Parma (PR) Stato civile: Nubile POSIZIONE ATTUALE Assegnista

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master 2009 Executive Master PMI e Competitività Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master Universitario di primo livello, III edizione Marzo 2009

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

Webinar. Il Cloud computing tra diritto e tecnologia

Webinar. Il Cloud computing tra diritto e tecnologia DATA: 14 giugno ore 15 16 LOCATION: Internet (online) Organizzazione: Centro Europeo per la Privacy - EPCE Webinar Il Cloud computing tra diritto e tecnologia Abstract Il ciclo di due web conference sul

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

Trasport@ndo: l Osservatorio TPL on line.

Trasport@ndo: l Osservatorio TPL on line. Provincia di Cosenza Dipartimento di Economia e Statistica Università della Calabria Trasport@ndo: l Osservatorio TPL on line. Il trasporto pubblico locale della Provincia di Cosenza in rete - 1 - Premessa

Dettagli

MASTER MAGPA Argomenti Project Work

MASTER MAGPA Argomenti Project Work MASTER MAGPA Argomenti Project Work MODULO I LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: PROFILO STORICO E SFIDE FUTURE Nome Relatore: Dott.ssa Ricciardelli (ricciardelli@lum.it) 1. Dal modello burocratico al New Public

Dettagli

il materiale contenuto nel presente documento non può essere utilizzato o riprodotto senza autorizzazione

il materiale contenuto nel presente documento non può essere utilizzato o riprodotto senza autorizzazione Reliability Management La gestione del processo di Sviluppo Prodotto Ing. Andrea Calisti www.indcons.eu Chi sono... Andrea CALISTI Ingegnere meccanico dal 1995 al 2009 nel Gruppo Fiat Assistenza Clienti

Dettagli

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione Convegno Scientifico Internazionale di Neuroetica e I Congresso della Società Italiana di Neuroetica - SINe UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

NUVOLA ROSA: 1.500 RAGAZZE ARRIVANO A MILANO DALL ITALIA E DAL MONDO PER ACCRESCERE LE PROPRIE COMPETENZE TECNICO-SCIENTIFICHE

NUVOLA ROSA: 1.500 RAGAZZE ARRIVANO A MILANO DALL ITALIA E DAL MONDO PER ACCRESCERE LE PROPRIE COMPETENZE TECNICO-SCIENTIFICHE NUVOLA ROSA: 1.500 RAGAZZE ARRIVANO A MILANO DALL ITALIA E DAL MONDO PER ACCRESCERE LE PROPRIE COMPETENZE TECNICO-SCIENTIFICHE Oggi aprono le pre-iscrizioni sul sito www.nuvolarosa.eu 150 corsi gratuiti,

Dettagli

General Motors: la storia della nascita e della crescita di una giant firm 1

General Motors: la storia della nascita e della crescita di una giant firm 1 General Motors: la storia della nascita e della crescita di una giant firm 1 Centralized control with decentralized responsibility (Johnson and Kaplan, 1987) 1. Dalla nascita fino al 1920 La General Motors,

Dettagli

www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict

www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict 01NET NETWORK www.01net.it Pag 2 Dati di traffico 01net Network Totale

Dettagli

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Nuovi standard PMI, certificazioni professionali e non solo Milano, 20 marzo 2009 PMI Organizational Project Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Andrea Caccamese, PMP Prince2 Practitioner

Dettagli

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI ALBERTO AGAZZI GENERALI IMMOBILIARE ITALIA Alberto Agazzi è nato a Milano il 18/06/1977 ed laureato in Ingegneria Edile presso il Politecnico

Dettagli

Dr. Maurizio Apicella

Dr. Maurizio Apicella Dr. Maurizio Apicella Nato a Campagna (SA) il 2.2.1962 Residente in Roma Coniugato con 2 figli FORMAZIONE 1985 Laurea in Giurisprudenza, Università di Salerno 1987 Master Formez per Consulenti di Direzione

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

CURRICULUM VITAE DI FRANCESCA MARIA CESARONI

CURRICULUM VITAE DI FRANCESCA MARIA CESARONI CURRICULUM VITAE DI FRANCESCA MARIA CESARONI PERSONAL Francesca Maria Cesaroni - Urbino, 8 Marzo 1964 Personal Address: Via del Domenichino, 17A, Fano (PU), 61032, Italy Cod.Fisc. CSR FNC 64C48 L500A EDUCATION

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

CURRICULUM VITAE di Andrea Payaro

CURRICULUM VITAE di Andrea Payaro CURRICULUM VITAE di Andrea Payaro Nome e Cognome Luogo e data di nascita: Residenza: Telefono: Internet Site: e-mail: C.F. e P.I. Iscrizione all Ordine Andrea Payaro Padova, 08 Ottobre 1972 Via Monte Bianco,

Dettagli

EXECUTIVE MBA LA VERA IMPRESA SEI TU. www.emba.it

EXECUTIVE MBA LA VERA IMPRESA SEI TU. www.emba.it EXECUTIVE MBA LA VERA IMPRESA SEI TU www.emba.it Favorendo valori quali imprenditorialità, innovazione, merito, impegno ed eccellenza, al MIB crediamo fermamente nell importanza di aiutare le persone a

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management L'importanza dell'analisi dei processi nelle grandi e medie realtà italiane Evento Business Strategy 2.0 Firenze 25 settembre 2012 Giovanni Sadun Agenda ITSM: Contesto di riferimento

Dettagli

Schede SUA-RD 2011-2013: Istruzioni per l Uso

Schede SUA-RD 2011-2013: Istruzioni per l Uso Schede SUA-RD 2011-2013: Istruzioni per l Uso Breve Introduzione Questo è un documento di lavoro per la composizione delle schede SUA-RD 2011, 2012 e 2013. In questa prima sezione vengono rapidamente ricapitolate

Dettagli

RUP (Rational Unified Process)

RUP (Rational Unified Process) RUP (Rational Unified Process) Caratteristiche, Punti di forza, Limiti versione del tutorial: 3.3 (febbraio 2007) Pag. 1 Unified Process Booch, Rumbaugh, Jacobson UML (Unified Modeling Language) notazione

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

Lo strumento per la pianificazione di energia che mostra sia le implicazioni finanziarie che i risultati della decarburazione.

Lo strumento per la pianificazione di energia che mostra sia le implicazioni finanziarie che i risultati della decarburazione. Lo strumento per la pianificazione di energia che mostra sia le implicazioni finanziarie che i risultati della decarburazione. Da dove viene remac... remac è un'iniziativa a seguito del progetto EUCO2

Dettagli

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese CMMI-Dev V1.3 Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3 Roma, 2012 Agenda Che cos è il CMMI Costellazione di modelli Approccio staged e continuous Aree di processo Goals

Dettagli

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com http://www.sinedi.com ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1 L estrema competitività dei mercati e i rapidi e continui cambiamenti degli scenari in cui operano le imprese impongono ai

Dettagli

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto Urban Farming: Second Use of Public Spaces Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking Scheda progetto CSAVRI - Centro Servizi di Ateneo per la Valorizzazione della Ricerca e Incubatore

Dettagli

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI Prefazione Autori XIII XVII Capitolo 1 Sistemi informativi aziendali 1 1.1 Introduzione 1 1.2 Modello organizzativo 3 1.2.1 Sistemi informativi

Dettagli

Industria 2015 Bando Mobilità Sostenibile Progetto MS01-00027 SIFEG - Sistema Integrato trasporto merci FErro-Gomma

Industria 2015 Bando Mobilità Sostenibile Progetto MS01-00027 SIFEG - Sistema Integrato trasporto merci FErro-Gomma Industria 2015 Bando Mobilità Sostenibile Progetto MS01-00027 SIFEG - Sistema Integrato trasporto merci FErro-Gomma Ing. Gaetano Trotta Responsabile Unico di Progetto Nata nel 1978, è una Società di Ingegneria

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD)

LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) Indice 1. Le basi normative e aspetti generali 2. Parte I: obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E 1 F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome TELATTIN PIERLUIGI Indirizzo V.le Stadio 24/a 23100- SONDRIO (Italy) Telefono 0039/0342/201666; 0039/338/6421337

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

Le véhicule électrique, avenir de l automobile? Il veicolo elettrico, futuro dell automobile? Jean-Pierre Corniou

Le véhicule électrique, avenir de l automobile? Il veicolo elettrico, futuro dell automobile? Jean-Pierre Corniou Roma Milano Paris Bruxelles Amsterdam Casablanca Dubai Le véhicule électrique, avenir de l automobile? Il veicolo elettrico, futuro dell automobile? Jean-Pierre Corniou EXECUTIVE SUMMARY Convegno Nuove

Dettagli