CRISI, SETTORE AUTOMOTIVE E POLITICHE INDUSTRIALI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CRISI, SETTORE AUTOMOTIVE E POLITICHE INDUSTRIALI"

Transcript

1 L INDUSTRIA DELLA MOBILITÀ: SFIDE STRATEGICHE E POLITICHE INDUSTRIALI Roma. 4 aprile 2014 Ministero dello Sviluppo Economico Quale politica industriale per l automotive in Italia Giuseppe Calabrese CNR-Ceris Moncalieri. Torino

2 CRISI, SETTORE AUTOMOTIVE E POLITICHE INDUSTRIALI Tre opportunità di intervento I legami tra economia finanziaria ed economia reale La mobilità sostenibile La ristrutturazione del settore Dalle politiche verticali a quelle orizzontali La politica per fattori: R&S. formazione. ambiente. fondi strutturali. sviluppo regionale. PMI. Francia, Il programma nazionale per la ricerca e l innovazione nei trasporti, Il piano per l auto pulita Italia, Industria 2015 mobilità sostenibile UK, Foresight Vehicle Programme e CENtre of Excellence per auto ecologica e fuel cell Aiuti agli assemblatori per sostenere l intera filiera 2/14

3 CRISI, SETTORE AUTOMOTIVE E POLITICHE INDUSTRIALI Tre opportunità di intervento I legami tra economia finanziaria ed economia reale La mobilità sostenibile La ristrutturazione del settore Dalle politiche verticali a quelle orizzontali Passando attraverso le politiche di cluster/network I poli di competitività francesi Veicolo del futuro, mobilità. alta gamma, Mov eo Poitou-Charents Automotive cluster Austria (Alta Austria, Vienna, Stiria) Welsh automotive forum West Midlands vehicle network Politiche di cluster nel Baden-Württemberg 3/14

4 CRISI, SETTORE AUTOMOTIVE E POLITICHE INDUSTRIALI Tre opportunità di intervento I legami tra economia finanziaria ed economia reale La mobilità sostenibile La ristrutturazione del settore Dalle politiche verticali a quelle orizzontali Passando attraverso le politiche di cluster/network Per ritornare (quasi) alle politiche verticali Francia, Le fonds sectoriel automobile; UK, Automotive assistance package; Spagna, Plan de competitividad del sector automociòn; Germania, (Piano per Opel) UE, CARS 2020, LeaderSHIP 2020, Global Construction 2020, Action Plan Strumenti innovativi: la Plateforme de la Filière Automobile e il British Automotive Council 4/14

5 DALLE POLITICHE VERTICALI A QUELLE ORIZZONTALI E QUASI RITORNO Strumento Livello Aiuto di Stato Valutazione General Block Exception Regulation Nazionale SI No Regionali Nazionale SI Formazione Nazionale SI Ricerca, Sviluppo e Innovazione Nazionale SI Salvataggio e ristrutturazione imprese in difficoltà Nazionale SI Standard Dettagliata Standard Dettagliata Standard Dettagliata Standard Dettagliata Temporary Framework Nazionale SI Standard 5/14 BEI Europea No Opinione Fondi sociali e Fondo globalizzazione Europea Nazionale No No/Standard Dettagliata Rottamazione Nazionale No Tecnica Fonte: Grigolon, Leheyda e Verboden (2012)

6 DALLE POLITICHE VERTICALI A QUELLE ORIZZONTALI E QUASI RITORNO ( mil: ) Strumento Francia Germania Italia Spagna UK General Block Exception Regulation 3,80 Regionali 11,60 702,96 386,67 580,82 253,04 Formazione 1,25 0,45 76,94 37,09 Ricerca, Sviluppo e Innovazione 47,70 Salvataggio e ristrutturazione imprese in difficoltà Temporary Framework 900,00 225,00 6,50 BEI 1.660, ,00 650,00 500, ,00 Fondi sociali e Fondo globalizzazione 37,70 4,30 Rottamazione 605, , ,00 264,00 443,94 6/14 Fonte: Grigolon, Leheyda e Verboden (2012)

7 LA PLATEFORME DE LA FILIÈRE AUTOMOBILE E IL BRITISH AUTOMOTIVE COUNCIL LA PLATEFORME DE THE BRITISH LA FILIÈRE AUTOMOBILE AUTOMOTIVE COUNCIL Inizio Giugno del 2009 Dicembre del /14 Vendite-numero indice Francia Gran Bretagna Italia Germania Produzione-numero indice Francia Gran Bretagna Italia Germania Rapporto produzione/vendite Francia Gran Bretagna Italia Germania

8 8/14 LA PLATEFORME DE LA FILIÈRE AUTOMOBILE E IL BRITISH AUTOMOTIVE COUNCIL Contesto industriale Contesto politico LA PLATEFORME DE LA FILIÈRE AUTOMOBILE Deindustrializzazione precedente alla crisi del 2008 per delocalizzazione della produzione dei costruttori nazionali delle vetture a più basso valore aggiunto verso Est Europa con ripercussioni maggiori sui fornitori di secondo livello considerati poco efficienti dai costruttori nazionali. La Plateforme è una delle componenti del Le pacte automobile. Nel 2009 furino convocati gli Stati generali dell automobile e siglato il Codice di buona condotta che prevedeva la costituzione della Plateforme. THE BRITISH AUTOMOTIVE COUNCIL Non esistono costruttori nazionali e mancano competenze in alcune specializzazioni lungo la filiera (lavorazione dei metalli, fusione e forgiatura, elettronica, fornitori di primo livello) Il Council nasce dal rapporto redatto nel 2009 dal New Automotive Innovation and Growth Team (NAIGT). Per molti versi, l organizzazione dello studio NAIGT fece da modello per la futura creazione del Council.

9 9/14 LA PLATEFORME DE LA FILIÈRE AUTOMOBILE

10 IL BRITISH AUTOMOTIVE COUNCIL Co-Presidenti Rappresentante del Governo (1) La filiera della fornitura CEO Consiglio (24 membri) Sottogruppi (2) Tecnologia (Roadmaps) Rappresentante dell industria Imprese Sindacati EPSRC OEM; Gruppi Componentistica; Servizi Professionali; Rappresentante Banca 10/14

11 VERSO LA CONSULTA ITALIANA PER L AUTOMOTIVE Contesto politico Politica delle larghe intese per l auto Dalle politiche orizzontali alle politiche verticali Francia, Le fonds sectoriel automobile e il Plan de l automobile UK, Automotive assistance package e il raporto NAIGT Impostazione bottom-up per l Italia Posizionamento strategico di FCA e conseguenze per la filiera Definizione di una stratega industriale per evidenziare le eccellenze, attrarre capitali e investimenti, indirizzare le banche e gli enti territoriali Razionalizzazione delle risorse (scarse) e delle procedure di politica industriale Rimodulazione fiscale 11/14

12 VERSO LA CONSULTA ITALIANA PER L AUTOMOTIVE Struttura di governance Caratteristiche comuni tra la Plateforme e del Council Collaborazioni strategiche e durature tra le imprese e il governo Forte coordinamento istituzionale per ridurre il rischio di interventi inappropriati Fattori distintivi la Plateforme intervento dirigistico per creare localmente dei campioni in ogni settore di attività Il Council aiuta la pianificazione d impresa, facilita la comunicazione con il governo, propone opportunità commerciali e tecnologiche Attori da coinvolgere Dipende dagli obiettivi Presenza significativa dei soggetti pubblici La Triple Helix come modalità di coinvolgimento Tipologia di configurazione: statalista, liberista, bilanciata Il ruolo dell università per roadmap tecnologiche e alta formazione Natura stabile e con potere di indirizzo 12/14

13 VERSO LA CONSULTA ITALIANA PER L AUTOMOTIVE Strumenti aggiuntivi Francia, Fonds de Modernisation des Equipementiers Automobiles Gran Bretagna, Advanced Propulsion Centre Possibili obiettivi per l Italia Le politiche di filiera Crescita dimensionale tramite accordi equity (acquisizioni) o non equity (reti di imprese) Internazionalizzazione in entrata ed in uscita Diffusione della lean manufacturing Sviluppo delle piattaforme logistiche Sviluppo delle piattaforme di standardizzazione 13/14

14 VERSO LA CONSULTA ITALIANA PER L AUTOMOTIVE Possibili obiettivi per l Italia Le politiche di filiera La mobilità sostenibile Visione realista sui veicoli elettrici (dati in migliaia) % Totale autovetture Full hybrid ,6% Plug-in hybrid ,7% Veicoli elettrici ,8% Totale elettrici ,1% Fonte: IHS Global Insight e Fourin & Co. Casi di successo mondiali: car sharing (Autolib) e quadricicli (Cina) Ritardo italiano sul prodotto finale piuttosto che sui singoli componenti o sul design Opzione metano 14/14

15 Grazie per la vostra attenzione

Trasporti, organizzazione spaziale e sviluppo economico sostenibile Venezia,19 settembre 2013

Trasporti, organizzazione spaziale e sviluppo economico sostenibile Venezia,19 settembre 2013 Le fonti V Riunione Scientifica della Società Italiana di Economia dei Trasporti e della Logistica Trasporti, organizzazione spaziale e sviluppo economico sostenibile Venezia,19 settembre 2013 Traiettorie

Dettagli

Il settore automotive nei principali paesi europei

Il settore automotive nei principali paesi europei Roma 28 luglio 2015 Il settore automotive nei principali paesi europei Ricerca promossa dalla 10a Commissione Industria, Commercio, Turismo del Senato della Repubblica Roma, 28 luglio 2015 riservatezza

Dettagli

Polo Innovazione Automotive e Istituto Tecnico Superiore Sistema Meccanica. Raffaele Trivilino Direttore Polo Innovazione Automotive

Polo Innovazione Automotive e Istituto Tecnico Superiore Sistema Meccanica. Raffaele Trivilino Direttore Polo Innovazione Automotive Polo Innovazione Automotive e Istituto Tecnico Superiore Sistema Meccanica Raffaele Trivilino Direttore Polo Innovazione Automotive CONTENUTI a) La filiera Automotive in Italia e in Abruzzo b) La sfida,

Dettagli

Sfide strategiche e organizzative per i system integrator

Sfide strategiche e organizzative per i system integrator Sfide strategiche e organizzative per i system integrator Francesco Zirpoli Dipartimento di Management Università Ca Foscari Venezia fzirpoli@unive.it Roma, 4 Aprile 2014 Ministero dello Sviluppo Economico

Dettagli

UNIONE EUROPEA 27 Il mercato delle autovetture nuove perde il 16% a dicembre, la crisi dell auto riguarda essenzialmente l Europa.

UNIONE EUROPEA 27 Il mercato delle autovetture nuove perde il 16% a dicembre, la crisi dell auto riguarda essenzialmente l Europa. UNIONE EUROPEA 27 Il mercato delle autovetture nuove perde il 16% a dicembre, la crisi dell auto riguarda essenzialmente l Europa. Dicembre 2012 Nell Europa 27+EFTA 1, sono state registrate circa 838 mila

Dettagli

IL SETTORE AUTOMOTIVE NEI PRINCIPALI PAESI EUROPEI

IL SETTORE AUTOMOTIVE NEI PRINCIPALI PAESI EUROPEI IL CLUSTER NEL PANORAMA ITALIANO ED EUROPEO Milano, 19 ottobre 2015 IL SETTORE AUTOMOTIVE NEI PRINCIPALI PAESI EUROPEI Sen. Massimo Mucchetti Presidente della 10a Commissione Industria, Commercio, Turismo

Dettagli

Emilio di Camillo Marzo 2011 http://www.centrostudisubalpino.it

Emilio di Camillo Marzo 2011 http://www.centrostudisubalpino.it Osservatorio congiunturale del Mercato Europeo dell Auto. Fine anno 21. Dopo un 29 condizionato dalla spinta agli acquisti motivata dagli incentivi, il 21 ci ha fatto riavvicinare, almeno nel caso Italiano,

Dettagli

Nuvole n. 32, giugno 2008. Fiat e dintorni. di Aldo Enrietti *

Nuvole n. 32, giugno 2008. Fiat e dintorni. di Aldo Enrietti * Fiat e dintorni di Aldo Enrietti * Collocare il Piemonte e Torino nell ambito dell industria autoveicolistica, e quindi del rapporto con Fiat, richiede una preventiva valutazione delle recenti fasi del

Dettagli

HORIZON 2020. 17 settembre 2013

HORIZON 2020. 17 settembre 2013 HORIZON 2020 17 settembre 2013 I Contenuti La situazione in EUROPA FP7 Politiche industriali e EUROPA 2020 HORIZON 2020 Strategia Smart Specialization Cluster Trasporti 2020 Innovazione: la situazione

Dettagli

Centro d Iniziativa su Motori, Veicoli e relative tecnologie

Centro d Iniziativa su Motori, Veicoli e relative tecnologie Centro d Iniziativa su Motori, Veicoli e relative tecnologie L industria della mobilità in Toscana: iniziative a sostegno di innovazione e sviluppo del settore automotive Marco Pierini, Universita di Firenze

Dettagli

Prepararsi a gestire l imprevedibile

Prepararsi a gestire l imprevedibile Prepararsi a gestire l imprevedibile Una Guida per la Pianificazione della continuità operativa aziendale Milano, 15 Giugno 2015 ANFIA Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica Chi siamo

Dettagli

processi di ristrutturazione nell industria metalmeccanica

processi di ristrutturazione nell industria metalmeccanica processi di ristrutturazione nell industria metalmeccanica Gianni Alioti Con un inquadramento particolare al settore auto ufficio internazionale Fim-Cisl e componente esecutivi Fem e Fism Milano 28 ottobre

Dettagli

AUTOMOTIVE RETAIL ADVISORY

AUTOMOTIVE RETAIL ADVISORY Il post-vendita nella nuova regolamentazione europea Giorgio Elefante Bologna, 15 giugno 2004 Contenuti Osservatorio PricewaterhouseCoopers La nuova regolamentazione europea Implicazioni per i Concessionari

Dettagli

UNIONE EUROPEA-Efta Nel 1 trimestre 2015 aumentano del 29,1% le immatricolazioni di vetture ad alimentazione alternativa.

UNIONE EUROPEA-Efta Nel 1 trimestre 2015 aumentano del 29,1% le immatricolazioni di vetture ad alimentazione alternativa. UNIONE EUROPEA-Efta Nel 1 trimestre 2015 aumentano del 29,1% le immatricolazioni di vetture ad alimentazione alternativa..totale Alimentazioni Alternative (AVFs 1 ) L Italia è il paese dell Unione europea

Dettagli

Gli incentivi non mettono in moto l automobile

Gli incentivi non mettono in moto l automobile 115 idee per il libero mercato Gli incentivi non mettono in moto l automobile di Andrea Giuricin Il rallentamento economico e la crisi finanziaria hanno avuto un forte impatto su uno dei settori più importanti

Dettagli

280 aziende associate

280 aziende associate Convegno Centro Studi Promotor Università di Bologna L auto a metà del guado nell anno orribile 2009 Guido Rossignoli Roma, 28 Maggio 2009 ANFIA e la Filiera Automotive ANFIA, Associazione Nazionale Filiera

Dettagli

La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana

La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana Convegno Associazione Italiana di Economia Sanitaria La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana Giampaolo Vitali Ceris-CNR, Moncalieri Torino, 30 Settembre 2010 1 Agenda Caratteristiche

Dettagli

CLUSTER LOMBARDO DELLA MOBILITA BRONZE LABEL European Secretariat For Cluster Analysis

CLUSTER LOMBARDO DELLA MOBILITA BRONZE LABEL European Secretariat For Cluster Analysis CLUSTER LOMBARDO DELLA MOBILITA BRONZE LABEL European Secretariat For Cluster Analysis Saverio Gaboardi Presidente Supernova - Brescia 2 ottobre 2015 www.clusterlombardomobilita.it IL CLUSTER COMPRENDE:

Dettagli

MISURE A SOSTEGNO DELLA FILIERA

MISURE A SOSTEGNO DELLA FILIERA Incontro con il Ministro Scajola MISURE A SOSTEGNO DELLA FILIERA Roma, 9 Aprile 2009 1) Introduzione alla filiera automotive 2) Effetti degli Incentivi 3) Andamento Cassa integrazione 4) Misure a sostegno

Dettagli

PROVVEDIMENTO A SOSTEGNO SETTORI INDUSTRIALI IN CRISI

PROVVEDIMENTO A SOSTEGNO SETTORI INDUSTRIALI IN CRISI MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO PROVVEDIMENTO A SOSTEGNO SETTORI INDUSTRIALI IN CRISI 6 febbraio 2009 1 Indice 1. Settore automotive Pag. 3 2. Le altre misure del provvedimento Pag. 20 2 1. SETTORE

Dettagli

Posizione e prospettive di FCA nella competizione mondiale Presentazione della ricerca «Il settore Automotive nei principali paesi Europei»

Posizione e prospettive di FCA nella competizione mondiale Presentazione della ricerca «Il settore Automotive nei principali paesi Europei» Posizione e prospettive di FCA nella competizione mondiale Presentazione della ricerca «Il settore Automotive nei principali paesi Europei» Daniele Chiari Head of Product Planning and Institutional Relations

Dettagli

UNIONE EUROPEA Ad Aprile 2015 ancora segno positivo: il mercato auto cresce del 6,9%.

UNIONE EUROPEA Ad Aprile 2015 ancora segno positivo: il mercato auto cresce del 6,9%. UNIONE EUROPEA Ad Aprile 2015 ancora segno positivo: il mercato auto cresce del 6,9%. I Paesi dell Unione europea allargata e dell EFTA ad aprile 2015 registrano 1.209.551 nuove immatricolazioni di autovetture,

Dettagli

Territori competitivi Le leve dello sviluppo regionale

Territori competitivi Le leve dello sviluppo regionale Perché la crisi non diventi declino Idee e proposte per Veneto 2015 Territori competitivi Le leve dello sviluppo regionale Vicenza, 6 luglio 2013 Giancarlo Corò Sommario 1. Tendenze di lungo periodo dell

Dettagli

Motilità Elettrica l energia che sposta le persone. Comune di Cento Assessorato all Ambiente 5 maggio 2013 Palazzo Panini

Motilità Elettrica l energia che sposta le persone. Comune di Cento Assessorato all Ambiente 5 maggio 2013 Palazzo Panini Motilità Elettrica l energia che sposta le persone Comune di Cento Assessorato all Ambiente 5 maggio 2013 Palazzo Panini Motilità ecologica? L automazione elettrica delocalizza l inquinamento? polveri

Dettagli

Convegno ANFIA. Torino, 7 maggio 2013

Convegno ANFIA. Torino, 7 maggio 2013 Convegno ANFIA Torino, 7 maggio 2013 Scaletta presentazione Dott. Bonomi INTRODUZIONE anche se il momento è difficile e carico di incertezze bisogna cercare di capire quali sono le occasioni per migliorare

Dettagli

TecAlliance: il successo di essere indipendenti!

TecAlliance: il successo di essere indipendenti! TecAlliance: il successo di essere indipendenti! Soluzioni consolidate e standard per il libero mercato degli autoricambi Evoluzione Processi integrati Sviluppo Sfida del mercato Sostenibilità Esperienza

Dettagli

(22,3 mld) (15,5 mld) (27 mld)

(22,3 mld) (15,5 mld) (27 mld) 4 dicembre 2014 (22,3 mld) (15,5 mld) (27 mld) Scienza d eccellen za Leadership industriale Mantenere la ricerca europea ai massimi livelli mondiali Rafforzare la cooperazione internazionale nella ricerca

Dettagli

ANFIA La contraffazione dei Ricambi di Auto e Motocicli

ANFIA La contraffazione dei Ricambi di Auto e Motocicli ANFIA La contraffazione dei Ricambi di Auto e Motocicli Modena, 18 Novembre 2013 1 Chi siamo ANFIA, Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica, con oltre 220 aziende associate, rappresenta

Dettagli

Incontro con le Istituzioni e le Organizzazioni Sindacali. Palazzo Chigi 22 dicembre 2009

Incontro con le Istituzioni e le Organizzazioni Sindacali. Palazzo Chigi 22 dicembre 2009 Incontro con le Istituzioni e le Organizzazioni Sindacali Palazzo Chigi 22 dicembre 2009 Accordo con Chrysler 22 Dicembre 2009 Incontro con le Istituzioni e le Organizzazioni Sindacali 2 Chrysler: dal

Dettagli

L Innovazione e l Internazionalizzazione come fattori chiave di successo. L Industria dell Auto accelera

L Innovazione e l Internazionalizzazione come fattori chiave di successo. L Industria dell Auto accelera L Innovazione e l Internazionalizzazione come fattori chiave di successo. L Industria dell Auto accelera Aurelio Nervo Presidente Gruppo Componenti ANFIA Torino, 7 Luglio 2015 Programma Ore 10.00 La Filiera

Dettagli

Original equipment for the transport industry:

Original equipment for the transport industry: 11-13 GIUGNO 2014 VERONA Expo delle Soluzioni Innovative, Componenti, Materiali Tecnologici di Primo Equipaggiamento per l Industria dei Trasporti. Original equipment for the transport industry: technology,

Dettagli

L importanza degli incentivi nel mondo dell elettrico:

L importanza degli incentivi nel mondo dell elettrico: L importanza degli incentivi nel mondo dell elettrico: benchmarking delle iniziative (monetarie e non) intraprese dai governi per favorire la diffusione dei veicoli elettrici Barbara Covili, Amministratore

Dettagli

Guido Guidi Head Pharma Region Europe Novartis Milano, 9 Dicembre 2013

Guido Guidi Head Pharma Region Europe Novartis Milano, 9 Dicembre 2013 La Ricerca in Italia La rilevanza della ricerca biomedica Guido Guidi Head Pharma Region Europe Novartis Milano, 9 Dicembre 2013 Ricerca e Sistema Paese Le innovazioni non seguono una sequenza lineare

Dettagli

Industria dell Auto in Canada

Industria dell Auto in Canada Industria dell Auto in Canada A cura di Massimo Di Nola Aggiornamento: dicembre 2014 1 Industria dell auto Il Paese, le Opportunità Un industria forte, con una traduzione ormai secolare (la prima fabbrica

Dettagli

Politiche pubbliche ed europee

Politiche pubbliche ed europee Universtà degli Studi di Ferrara Corso di Storia economica Prof. Laura Ramaciotti Politiche pubbliche ed europee Ugo Rizzo Sommario La politica industriale dell Unione Europea Le politiche industriali

Dettagli

Emilio di Camillo Febbraio 2012 http://www.centrostudisubalpino.it

Emilio di Camillo Febbraio 2012 http://www.centrostudisubalpino.it Osservatorio congiunturale del Mercato Europeo dell Auto. Fine anno 2. Dopo un 29 in progresso rispetto alla caduta della domanda del 28, condizionato però dalla spinta agli acquisti motivata dagli incentivi,

Dettagli

Assemblea Pubblica ANFIA

Assemblea Pubblica ANFIA Assemblea Pubblica ANFIA Relazione del Presidente Eugenio Razelli Roma, 27 settembre 2010 Assemblea Pubblica ANFIA 1 La nostra idea di assemblea aperta... SERVIZI UTILIZZATORI FINALI DELLA MOBILITA IMPRESE

Dettagli

Private equity e private debt: le nuove sfide della consulenza finanziaria. Philippe Minard Emisys Capital S.G.R.p.A.

Private equity e private debt: le nuove sfide della consulenza finanziaria. Philippe Minard Emisys Capital S.G.R.p.A. Private equity e private debt: le nuove sfide della consulenza finanziaria Philippe Minard Emisys Capital S.G.R.p.A. Disclaimer Il presente documento è stato elaborato unicamente al fine di fornire generiche

Dettagli

tratto da Economia e Management delle Imprese (DiBernardo, Gandolfi, Tunisini) A cura di Tonino Pencarelli Linda Gabbianelli

tratto da Economia e Management delle Imprese (DiBernardo, Gandolfi, Tunisini) A cura di Tonino Pencarelli Linda Gabbianelli tratto da Economia e Management delle Imprese (DiBernardo, Gandolfi, Tunisini) A cura di Tonino Pencarelli Linda Gabbianelli Principali opzioni per la realizzazione delle strategie corporate Crescita interna

Dettagli

Presidente ADIRA Coordinatore R2RC. R2RC Il Diritto alla libera riparazione

Presidente ADIRA Coordinatore R2RC. R2RC Il Diritto alla libera riparazione CONFARTIGIANATO AUTORIPARAZIONE Vicenza 21 marzo 2009 Bruno Beccari Presidente ADIRA Coordinatore R2RC Campagna di informazione Europea R2RC Il Diritto alla libera riparazione 24 marzo 2009 COMITATO ITALIANO

Dettagli

Scenari e prospettive del settore auto Roma, 18 Dicembre 2014

Scenari e prospettive del settore auto Roma, 18 Dicembre 2014 Scenari e prospettive del settore auto Cristiana Petrucci Responsabile Centro Studi e Statistiche Unione Petrolifera L UNRAE in numeri Auto, Commerciali, Industriali, Bus, Caravan, Autocaravan, Assistenza,

Dettagli

AZIONI LOCALI NEL SISTEMA GLOCALE: OBIETTIVI E ESPERIENZE DEL FVG

AZIONI LOCALI NEL SISTEMA GLOCALE: OBIETTIVI E ESPERIENZE DEL FVG AZIONI LOCALI NEL SISTEMA GLOCALE: OBIETTIVI E ESPERIENZE DEL FVG Alessia Rosolen FORUM PA Roma, 17 maggio 2010 1 CANTIERISTICA E NAUTICA IN FVG La CANTIERISTICA REGIONALE è rappresentata principalmente

Dettagli

INTRODUZIONE OGGI PER RISULTARE COMPETITIVI CONTA PIÙ LA CAPACITÀ DI ADATTAMENTO A CONDIZIONI MUTEVOLI CHE IL RISULTATO ECONOMICO DI BREVE PERIODO.

INTRODUZIONE OGGI PER RISULTARE COMPETITIVI CONTA PIÙ LA CAPACITÀ DI ADATTAMENTO A CONDIZIONI MUTEVOLI CHE IL RISULTATO ECONOMICO DI BREVE PERIODO. INTRODUZIONE I cambiamenti di questi ultimi anni hanno avuto come principale ripercussione la crescita della complessità dell ambiente in cui operiamo e in cui viviamo. Una complessità determinata dalle

Dettagli

TORINOSMARTCITY. ROMA - 9 Febbraio 2012

TORINOSMARTCITY. ROMA - 9 Febbraio 2012 TORINOSMARTCITY DAL PATTO DEI SINDACI A SMART CITY: IL PERCORSO DELLA CITTA DI TORINO ROMA - 9 Febbraio 2012 1 LE TAPPE 29 gennaio 2008 nell ambito della seconda edizione della Settimana Europea dell energia

Dettagli

LA BATTAGLIA DEI DIRITTI: IL CONTENT AUDIOVISIVO NEL NUOVO SCENARIO DELLA CONVERGENZA TLC+MEDIA INDICE DELLA RICERCA

LA BATTAGLIA DEI DIRITTI: IL CONTENT AUDIOVISIVO NEL NUOVO SCENARIO DELLA CONVERGENZA TLC+MEDIA INDICE DELLA RICERCA LA BATTAGLIA DEI DIRITTI: IL CONTENT AUDIOVISIVO NEL NUOVO SCENARIO DELLA CONVERGENZA TLC+MEDIA INDICE DELLA RICERCA Obiettivi e struttura del rapporto PARTE PRIMA: IL MERCATO (I) I principali mercati

Dettagli

Struttura produttiva dell industria italiana (Testo di riferimento: Bianco, M. L industria italiana Il Mulino.

Struttura produttiva dell industria italiana (Testo di riferimento: Bianco, M. L industria italiana Il Mulino. Struttura produttiva dell industria italiana (Testo di riferimento: Bianco, M. L industria italiana Il Mulino. Specializzazione produttiva o SP., competitività internazionale e crescita economica o SP.,

Dettagli

Parte 1 La strategia di espansione internazionale

Parte 1 La strategia di espansione internazionale Prefazione alla seconda edizione Autori Ringraziamenti dell Editore XIII XVI XVIII Parte 1 La strategia di espansione internazionale Capitolo 1 L internazionalizzazione delle imprese: scenari e tendenze

Dettagli

Roadmap per la ricerca e l innovazione

Roadmap per la ricerca e l innovazione Roadmap per la ricerca e l innovazione EXECUTIVE SUMMARY Questo documento ha l obiettivo di descrivere visioni e strategie per il futuro del manufacturing italiano. Il documento è il risultato dell'attività

Dettagli

Osservatorio sulla filiera autoveicolare italiana 2013

Osservatorio sulla filiera autoveicolare italiana 2013 Osservatorio sulla filiera autoveicolare italiana 2013 Si allarga il divario fra un Europa in crisi e il resto del mondo che continua a crescere: la necessità di una svolta Con la collaborazione di e delle

Dettagli

IL MONDO PEUGEOT Più di 10.000 punti vendita in Europa sempre a vostra disposizione. Scegliendo una Peugeot, avrete la sicurezza di beneficiare di servizi e prestazioni di una rete disponibile e a voi

Dettagli

Europa e SmartCities & Communities: opportunità per il territorio pugliese. Paolo Casalino Dirigente Ufficio di Bruxelles della Regione Puglia

Europa e SmartCities & Communities: opportunità per il territorio pugliese. Paolo Casalino Dirigente Ufficio di Bruxelles della Regione Puglia Europa e SmartCities & Communities: opportunità per il territorio pugliese Paolo Casalino Dirigente Ufficio di Bruxelles della Regione Puglia I Partenariati Europei dell Innovazione Allegato III Iniziativa

Dettagli

Giornata di studio su W orkfare e W elfare

Giornata di studio su W orkfare e W elfare Provincia di Pordenone Settore Politiche del Lavoro e Programmazione Sociale Pensare Fare Partecipare Giornata di studio su W orkfare e W elfare Pordenone 03 febbraio 2009 Sala Consiliare della Provincia

Dettagli

Incontro con le Istituzioni e le Organizzazioni Sindacali. Palazzo Chigi 18 giugno 2009

Incontro con le Istituzioni e le Organizzazioni Sindacali. Palazzo Chigi 18 giugno 2009 Incontro con le Istituzioni e le Organizzazioni Sindacali Palazzo Chigi 18 giugno 2009 Agenda 1. Andamento mercati 2. Fiat Group 1. Settori industriali 2. La gestione della congiuntura e la situazione

Dettagli

L innovazione tecnologica dell industria italiana verso la visione europea del prossimo futuro

L innovazione tecnologica dell industria italiana verso la visione europea del prossimo futuro L innovazione tecnologica dell industria italiana verso la visione europea del prossimo futuro Mercoledì 2 Aprile 2014 Cristina Piai, Intesa Sanpaolo S.p.A. Strumenti finanziari nell ambito di Horizon

Dettagli

Rilevazione dei fabbisogni delle Regioni. Presentazione delle attività di supporto

Rilevazione dei fabbisogni delle Regioni. Presentazione delle attività di supporto Rilevazione dei fabbisogni delle Regioni e Presentazione delle attività di supporto Roma, 3 luglio 2013 Francesco Molinari 1 Indice Risultati dell indagine realizzata nel mese di maggio 2013 Funzioni critiche

Dettagli

le catene del valore nel commercio internazionale e il ruolo dell Italia

le catene del valore nel commercio internazionale e il ruolo dell Italia 18 giugno 2013 le catene del valore nel commercio internazionale e il ruolo dell Italia Alessandra Lanza Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi. MARCEL

Dettagli

Politica, sindacati e Fiat: un rapporto antiquato

Politica, sindacati e Fiat: un rapporto antiquato 150 idee per il libero mercato Politica, sindacati e Fiat: un rapporto antiquato di Andrea Giuricin Il futuro dello stabilimento di Termini Imerese è al centro del dialogo tra sindacati, Fiat e governo.

Dettagli

Programma Integrato Innovazione Automotive e Metalmeccanica. Raffaele Trivilino 12 marzo 2014

Programma Integrato Innovazione Automotive e Metalmeccanica. Raffaele Trivilino 12 marzo 2014 Programma Integrato Innovazione Automotive e Metalmeccanica Raffaele Trivilino 12 marzo 2014 LA FILIERA AUTOMOTIVE IN ABRUZZO E costituita da gruppo di imprese globalizzate, sia GI che PMI, operanti nel

Dettagli

REVITOR S.r.l. SOCIETÀ DI REVISIONE CONTABILE INDICE PRESS KIT

REVITOR S.r.l. SOCIETÀ DI REVISIONE CONTABILE INDICE PRESS KIT REVITOR S.r.l. SOCIETÀ DI REVISIONE CONTABILE INDICE PRESS KIT COMPANY PROFILE SERVIZI CLIENTI TEAM DI LAVORO COMPANY PROFILE Storia Revi.Tor S.r.l. è una società di revisione contabile con sede a Torino.

Dettagli

Nuovi paradigmi per il mercato dell energia: quale approccio antitrust?

Nuovi paradigmi per il mercato dell energia: quale approccio antitrust? Nuovi paradigmi per il mercato dell energia: quale approccio antitrust? Ciro Favia Trento, 17 aprile 2015 «Perhaps more than any other technology, the electric car represents a stark alternative road to

Dettagli

Andrea Debernardis. Doing Business in Italy. Opportunità di collaborazione nel settore dell Automotive in Italia

Andrea Debernardis. Doing Business in Italy. Opportunità di collaborazione nel settore dell Automotive in Italia Doing Business in Italy Opportunità di collaborazione nel settore dell Automotive in Italia Andrea Debernardis 9 Responsabile Gruppo Componenti ANFIA Milano, 16 dicembre 2011 Doing Business in Italy 1

Dettagli

Le innovazioni del prossimo futuro: Tecnologie Prioritarie per I Industria. SETTORE : Beni Strumentali per l Industria Manifatturiera

Le innovazioni del prossimo futuro: Tecnologie Prioritarie per I Industria. SETTORE : Beni Strumentali per l Industria Manifatturiera Le innovazioni del prossimo futuro: Tecnologie Prioritarie per I Industria SETTORE : Beni Strumentali per l Industria Manifatturiera Emanuele Carpanzano Presidente Bergamo, 17 Giugno 2013, Kilometro Rosso

Dettagli

PROGRAMMA OPERATIVO INTERREG IVC

PROGRAMMA OPERATIVO INTERREG IVC PROGRAMMA OPERATIVO INTERREG IVC Finalità: Obiettivo generale Migliorare, attraverso la cooperazione interregionale l efficacia dello sviluppo di politiche regionali nelle aree innovative, l economia della

Dettagli

Le Strategie del Gruppo Fiat negli anni novanta

Le Strategie del Gruppo Fiat negli anni novanta Le Strategie del Gruppo Fiat negli anni novanta Andrea Gavosto Urbino, 27 novembre 2002 Le Strategie del Gruppo Fiat I capisaldi Concentrazione sul core business Internazionalizzazione Alleanze produttive

Dettagli

Le politiche per l internazionalizzazione delle PMI della Regione Emilia-Romagna: servizi reali e finanziari alle imprese e diplomazia economica

Le politiche per l internazionalizzazione delle PMI della Regione Emilia-Romagna: servizi reali e finanziari alle imprese e diplomazia economica Le politiche per l internazionalizzazione delle PMI della Regione Emilia-Romagna: servizi reali e finanziari alle imprese e diplomazia economica Ruben Sacerdoti Responsabile Servizio Sportello regionale

Dettagli

Cassa depositi e prestiti

Cassa depositi e prestiti Cassa depositi e prestiti Il Gruppo Cassa depositi e prestiti opera a sostegno della crescita del Paese ed impiega le sue risorse, prevalentemente raccolte attraverso il Risparmio Postale (Buoni fruttiferi

Dettagli

Stato dell arte - Europa

Stato dell arte - Europa ZEC zero emission city: approccio e metodo per un nuovo sistema di mobilità pubblico e privato Carlo Iacovini Presidente Greenvalue Pisa, 1 luglio 2010 Stato dell arte - Europa UK I veicoli elettrici

Dettagli

Fabbrica Intelligente & Formazione

Fabbrica Intelligente & Formazione Fabbrica Intelligente & Formazione Lo scenario emergente Ieri: strategia di costo Delocalizzazione competitiva Oggi: strategia di innovazione servizio Caratteri Strategia di localizzazione Strategia di

Dettagli

IL GRUPPO FIAT CHRYSLER NEL CONTESTO INTERNAZIONALE E I RIFLESSI SULLA COMPONENTISTICA ITALIANA

IL GRUPPO FIAT CHRYSLER NEL CONTESTO INTERNAZIONALE E I RIFLESSI SULLA COMPONENTISTICA ITALIANA IL GRUPPO FIAT CHRYSLER NEL CONTESTO INTERNAZIONALE E I RIFLESSI SULLA COMPONENTISTICA ITALIANA ALFREDO ALTAVILLA Signore e signori, buongiorno. Nel 2009 partecipai a questo convegno per condividere con

Dettagli

UNIONE EUROPEA Crescita a due cifre del mercato delle autovetture a giugno: +14,8%.

UNIONE EUROPEA Crescita a due cifre del mercato delle autovetture a giugno: +14,8%. UNIONE EUROPEA Crescita a due cifre del mercato delle autovetture a giugno: +14,8%. Il mercato automotive mostra importanti segnali di ripresa, sebbene il massimo storico del 2007, oltre 16 millioni di

Dettagli

> INNOVAZIONE, PASSIONE E PROFESSIONALITà > DAL 1982 NEL MONDO DEL TRASPORTO > IVECO MEZZI SPECIALI > OFFICINA TRUCK > OFFICINA CAR > MAGAZZINO

> INNOVAZIONE, PASSIONE E PROFESSIONALITà > DAL 1982 NEL MONDO DEL TRASPORTO > IVECO MEZZI SPECIALI > OFFICINA TRUCK > OFFICINA CAR > MAGAZZINO company outline company outline > INNOVAZIONE, PASSIONE E PROFESSIONALITà > DAL 1982 NEL MONDO DEL TRASPORTO > IVECO MEZZI SPECIALI > OFFICINA TRUCK > OFFICINA CAR > MAGAZZINO > CANTIERISTICA > REVISIONI

Dettagli

I DISTRETTI TECNOLOGICI (DT)

I DISTRETTI TECNOLOGICI (DT) Capitolo IV I DISTRETTI TECNOLOGICI (DT) Parole Chiave Industria Science-based Sistema Nazionale di Innovazione Tripla Elica Conoscenza Tecnologica Incubatore di Imprese Silicon Valley 71 Il modello dei

Dettagli

Expoedilizia - Roma 21 marzo 2013

Expoedilizia - Roma 21 marzo 2013 Expoedilizia - Roma 21 marzo 2013 La Piattaforma europea dedicata ai professionisti dell edilizia sostenibile Iscriviti ed entra a far parte del nostro network www.construction21.eu Unioncamere del Veneto

Dettagli

NOTA STAMPA VIAGGO NEL FUTURO DELLA MOBILITA ELETTRICA

NOTA STAMPA VIAGGO NEL FUTURO DELLA MOBILITA ELETTRICA NOTA STAMPA VIAGGO NEL FUTURO DELLA MOBILITA ELETTRICA La colonnina di ricarica? Sarà una commodity, come il telefonino. Oltre 7,7 milioni di punti di ricarica entro il 2017. Un mercato globale da 3,3

Dettagli

Assemblea Pubblica ANFIA Mobilità sostenibile e manifattura intelligente: l'automotive progetta il futuro Roma - Grand Hotel Plaza, 3 Dicembre 2015

Assemblea Pubblica ANFIA Mobilità sostenibile e manifattura intelligente: l'automotive progetta il futuro Roma - Grand Hotel Plaza, 3 Dicembre 2015 Assemblea Pubblica ANFIA Mobilità sostenibile e manifattura intelligente: l'automotive progetta il futuro Roma - Grand Hotel Plaza, 3 Dicembre 2015 Relazione del Neo-presidente ANFIA Autorità, Gentili

Dettagli

Sistemi di ricarica di veicoli elettrici: tecnologie, norme tecniche, contesto regolatorio, prospettive di mercato

Sistemi di ricarica di veicoli elettrici: tecnologie, norme tecniche, contesto regolatorio, prospettive di mercato Sistemi di ricarica di veicoli elettrici: tecnologie, norme tecniche, contesto regolatorio, prospettive di mercato Gianpiero Camilli, membro del gruppo E Mobility di ANIE Federazione Principali driver

Dettagli

L esodo dell autotrasporto dall Italia e l impatto sull economia della filiera

L esodo dell autotrasporto dall Italia e l impatto sull economia della filiera Conferenza Stampa L esodo dell autotrasporto dall Italia e l impatto sull economia della filiera Modena, 31 marzo 2015 1 Introduzione Questo studio si prefigge lo scopo di analizzare e valutare: 1) l impatto

Dettagli

Profilo Aziendale. Persone guidate da concetti di qualità totale. Componenti sterzo e sospensione per autoveicoli

Profilo Aziendale. Persone guidate da concetti di qualità totale. Componenti sterzo e sospensione per autoveicoli Profilo Aziendale Persone guidate da concetti di qualità totale Componenti sterzo e sospensione per autoveicoli Chi siamo Nel 1975 Ivano Giordano fondò la O.CA.P. S.n.c., acronimo di Officine Canavesane

Dettagli

Internazionalizzazione delle PMI calabresi La Borsa dell Innovazione e dell Alta Tecnologia

Internazionalizzazione delle PMI calabresi La Borsa dell Innovazione e dell Alta Tecnologia Internazionalizzazione delle PMI calabresi La Borsa dell Innovazione e dell Alta Tecnologia http://poloinnovazione.cc-ict-sud.it Luciano Mallamaci, ICT-SUD Direttore Tecnico ICT Sud Program Manager Polo

Dettagli

IL DEFICIT ITALIANO NELLA PRESENTAZIONE DIPROPOSTE EUROPEE DI SUCCESSO: ANALISI DEI MOTIVI

IL DEFICIT ITALIANO NELLA PRESENTAZIONE DIPROPOSTE EUROPEE DI SUCCESSO: ANALISI DEI MOTIVI IL DEFICIT ITALIANO NELLA PRESENTAZIONE DIPROPOSTE EUROPEE DI SUCCESSO: ANALISI DEI MOTIVI DOTT. GIANLUCA COPPOLA Direttore generale - Responsabile Progetti Europei I fondi europei FONDI DIRETTI Sono gestiti

Dettagli

Sirio Tardella Direttore Servizio Statistico e Amministrativo. Bologna, 15 Maggio 2008

Sirio Tardella Direttore Servizio Statistico e Amministrativo. Bologna, 15 Maggio 2008 Sirio Tardella Direttore Servizio Statistico e Amministrativo Bologna, 15 Maggio 2008 Il mercato dell auto in Italia 5.500.000 5.000.000 4.500.000 4.000.000 3.500.000 3.000.000 2.500.000 2.000.000 1.500.000

Dettagli

Francesca Amadori Giovanni Morresi Azzurra Nicchi Anna Renzini Elisa Rosati Lorenzo Schiavi

Francesca Amadori Giovanni Morresi Azzurra Nicchi Anna Renzini Elisa Rosati Lorenzo Schiavi Il cambiamento in Fiat Auto attraverso le parole di Sergio Marchionne Corso di Strategie d impresa A.A. 2010/2011 Prof. Tonino Pencarelli, Dott. Simone Splendiani Teamwork: Francesca Amadori Giovanni Morresi

Dettagli

Start up e innovazione: novità è opportunità per il 2015

Start up e innovazione: novità è opportunità per il 2015 Start up e innovazione: novità è opportunità per il 2015 Mercoledì 11 febbraio Dott. Matteo Farina Progetti di Sviluppo Banco Popolare Confindustria Firenze Banco Popolare e innovazione tecnologica: un

Dettagli

Fattori competitivi e Sistema Paese

Fattori competitivi e Sistema Paese La competitività dell industria chimica dipende dalle condizioni del Sistema Paese Sistema formativo Sistema normativo Industria chimica Pubblica Amministrazione Ricerca Infrastrutture e trasporti Costo

Dettagli

Stefano Perboni. CEO Gruppo Opengate. Road Show Nuovo Mercato. Palazzo Mezzanotte. 20 Novembre 2002

Stefano Perboni. CEO Gruppo Opengate. Road Show Nuovo Mercato. Palazzo Mezzanotte. 20 Novembre 2002 Road Show Nuovo Mercato Stefano Perboni CEO Gruppo Opengate Palazzo Mezzanotte 20 Novembre 2002 1 Crescita e consolidamento 3 anni di quotazione Presenza in piu settori 3 anni di quotazione 989 (+92%)

Dettagli

INNOVATION MANAGEMENT L innovazione per il miglioramento della competitività ENGAGING PEOPLE THROUGH COACHING & DEVELOPMENT

INNOVATION MANAGEMENT L innovazione per il miglioramento della competitività ENGAGING PEOPLE THROUGH COACHING & DEVELOPMENT ENGAGING PEOPLE THROUGH COACHING & DEVELOPMENT Pomigliano TALENT TRAINING d Arco (NA), PROGRAM 4-5 Luglio 2014 PLANNING Una storia lunga più di cent anni, scritta da uomini e donne con competenza e passione.

Dettagli

Thai-Italian Chamber of Commerce

Thai-Italian Chamber of Commerce Thai-Italian Chamber of Commerce Overview IL SETTORE AUTOMOBILISTICO IN THAILANDIA Il settore automobilistico è uno dei più sviluppati in Thailandia. Nato inizialmente intorno al semplice assemblaggio

Dettagli

E' il settimo costruttore automobilistico al mondo, progetta, sviluppa, produce e commercializza vetture, veicoli commerciali, componenti e sistemi

E' il settimo costruttore automobilistico al mondo, progetta, sviluppa, produce e commercializza vetture, veicoli commerciali, componenti e sistemi E' il settimo costruttore automobilistico al mondo, progetta, sviluppa, produce e commercializza vetture, veicoli commerciali, componenti e sistemi di produzione. LINK 1 Joint venture (Unit di riferirmento

Dettagli

SMART BUILDING 3.0 L INTELLIGENZA E L EFFICIENZA DELL EDIFICIO TUTTO ELETTRICO. Fiera Milano 8 maggio 2014

SMART BUILDING 3.0 L INTELLIGENZA E L EFFICIENZA DELL EDIFICIO TUTTO ELETTRICO. Fiera Milano 8 maggio 2014 SMART BUILDING 3.0 L INTELLIGENZA E L EFFICIENZA DELL EDIFICIO TUTTO ELETTRICO Fiera Milano 8 maggio 2014 Sistemi di ricarica di veicoli elettrici: tecnologie, norme tecniche, contesto regolatorio, prospettive

Dettagli

Università di Macerata. L internazionalizzazione delle PMI: problemi e prospettive

Università di Macerata. L internazionalizzazione delle PMI: problemi e prospettive Università di Macerata Facoltà di Giurisprudenza Dipartimento di Studi Giuridici ed Economici L internazionalizzazione delle PMI: problemi e prospettive Francesca Spigarelli spigarelli@unimc.it Tecnologia,

Dettagli

SEMINARI & CORSI 2016

SEMINARI & CORSI 2016 UCIMA Unione Costruttori Italiani Macchine Automatiche per il Confezionamento e l Imballaggio SEMINARI & CORSI 2016 Planning delle attività Via Fossa Buracchione 84 41126 Baggiovara (MO) T. 059 510 336

Dettagli

INIZIATIVA RETI 2020 Sostenere le reti tra imprese e l industrializzazione dei brevetti e della ricerca LINEE OPERATIVE

INIZIATIVA RETI 2020 Sostenere le reti tra imprese e l industrializzazione dei brevetti e della ricerca LINEE OPERATIVE A INIZIATIVA RETI 2020 Sostenere le reti tra imprese e l industrializzazione dei brevetti e della ricerca LINEE OPERATIVE PREMESSA 1) L IMPORTANZA DI INCENTIVARE LE RETI Distretti, cluster e reti d impresa

Dettagli

LA CITTÀ DI TORINO: DAL PATTO DEI SINDACI A SMART CITY

LA CITTÀ DI TORINO: DAL PATTO DEI SINDACI A SMART CITY LA CITTÀ DI TORINO: DAL PATTO DEI SINDACI A SMART CITY Pisa, 26 maggio 2011 LE CITTA PROTAGONISTE NELLA LOTTA AI CAMBIAMENTI CLIMATICI Le città sono responsabili di oltre il 50% delle emissioni di gas

Dettagli

Quale modello di sviluppo per la fabbrica intelligente L esperienza Fiat Chrysler Automobiles

Quale modello di sviluppo per la fabbrica intelligente L esperienza Fiat Chrysler Automobiles Martedì 11 novembre 2014 AULA MAGNA Quale modello di sviluppo per il SETTORE MANIFATTURIERO in Europa? Quale modello di sviluppo per la fabbrica intelligente L esperienza Fiat Chrysler Automobiles Ing.

Dettagli

aicq Associazione Italiana Cultura Qualità Settore Automotive Torino 28 Novembre 2003

aicq Associazione Italiana Cultura Qualità Settore Automotive Torino 28 Novembre 2003 PROGRAMMA DI MARKETING OPERATIVO Per la Promozione Internazionale Dell Industria della Componentistica Piemontese Filiera Automotive: Qualità per la competitività aicq Associazione Italiana Cultura Qualità

Dettagli

LE OPPORTUNITÀ DEI. Leonardo Pinna Delegazione di Confindustria Bruxelles Confindustria Emilia Romagna

LE OPPORTUNITÀ DEI. Leonardo Pinna Delegazione di Confindustria Bruxelles Confindustria Emilia Romagna LE OPPORTUNITÀ DEI FINANZIAMENTI EUROPEI Leonardo Pinna Delegazione di Confindustria Bruxelles Confindustria Emilia Romagna 26Settembre 2013 I temi Le principali i lifonti idi finanziamento i a livello

Dettagli

Andamento generale e specificità della Sicilia

Andamento generale e specificità della Sicilia ANALISI DEL MERCATO AUTOMOTIVE ANALISI DEL MERCATO AUTOMOTIVE Andamento generale e specificità della Sicilia Mercato europeo La crisi del settore dell'auto continua senza sosta e si sta aggravando ulteriormente,

Dettagli

CONTENUTO DEL PROGETTO

CONTENUTO DEL PROGETTO Progetti di Performance Improvement : migliorare rapidamente un ambito specifico della gestione aziendale. Azienda metalmeccanica controllata da un pool di banche internazionali. Un Interim Manager a capo

Dettagli

Sfida del clima e crisi energetica Il ruolo degli Enti Locali. Giuseppe Gamba - Presidente AzzeroCO2

Sfida del clima e crisi energetica Il ruolo degli Enti Locali. Giuseppe Gamba - Presidente AzzeroCO2 Sfida del clima e crisi energetica Il ruolo degli Enti Locali Giuseppe Gamba - Presidente AzzeroCO2 Il livello locale Dimensione su cui incide l azione del Governo Locale e dei cittadini La dimensione

Dettagli

Ambasciatore Vincenzo Petrone Presidente

Ambasciatore Vincenzo Petrone Presidente Strumenti finanziari per l internazionalizzazione Ambasciatore Vincenzo Petrone Presidente Torino, 7 maggio 2013 MISSIONE SIMEST promuove l internazionalizzazione delle imprese italiane mediante: Partecipazione

Dettagli