DIFENSORI DI UFFICIO NEI PROCEDIMENTI CIVILI MINORILI DAVANTI AL TRIBUNALE PER I MINORENNI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DIFENSORI DI UFFICIO NEI PROCEDIMENTI CIVILI MINORILI DAVANTI AL TRIBUNALE PER I MINORENNI"

Transcript

1 1 CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DEL DISTRETTO DELLA CORTE DI APPELLO DI NAPOLI DIFENSORI DI UFFICIO NEI PROCEDIMENTI CIVILI MINORILI DAVANTI AL TRIBUNALE PER I MINORENNI

2 2 TELEFONI UFFICI AMMINISTRATIVI DEL CONSIGLIO DISTRETTUALE DI NAPOLI (fax) TRIBUNALE PER I MINORENNI Centralino PROCURA DELLA REPUBBLICA PRESSO IL TRIBUNALE PER I MINORENNI Centralino III EDIZIONE AGGIORNATA AL 30/05/2014

3 3 PREFAZIONE La funzione sociale dell Avvocatura trova riconoscimento nelle norme concernenti la difesa d ufficio e il patrocinio dei non abbienti. Numerose sono le disposizioni che hanno riguardato tali istituti che garantiscono l effettività del diritto di difesa a tutti i cittadini con il pieno rispetto del dettato costituzionale. Tali previsioni hanno sempre mirato ad assicurare che l avvocato che si offra per tali servizi di natura sociale abbia un adeguato bagaglio professionale, necessario per lo svolgimento di tali delicate funzioni. Nell ottica di garantire tali esigenze, nell ambito della giurisdizione minorile, si colloca la legge 149 del 2001 che ha esteso la garanzia della difesa d ufficio alle parti interessate e ai minori nei procedimenti civili minorili. In tali ambiti, anche agli Ordini sono state riconosciute peculiari competenze nella formazione di appositi elenchi di avvocati e nella valutazione di una competenza professionale altamente qualificata per lo svolgimento di ruoli così complessi e gravosi. L Ordine degli Avvocati di Napoli, in conformità a tali disposizioni, ha allora curato l istituzione e la pubblicazione, nel 2012, di un Elenco dei Difensori d ufficio nei procedimenti civili minorili davanti al Tribunale per i minorenni, predisponendo altresì un apposito regolamento per l accesso allo stesso. L istituzione del suddetto Elenco e l adozione del relativo Regolamento sono state possibili grazie all impegno di tutto il Consiglio e, in particolare, del Consigliere Delegato, Roberto Fiore, e della Coordinatrice della Commissione dei diritti dei minori, Luisa Errico. L Elenco degli Avvocati per la difesa d ufficio nei procedimenti civili minorili risulta oggi integrato a livello distrettuale, ricomprendendo anche gli avvocati appartenenti agli altri Ordini del Distretto. In tal modo, si è completata l iniziativa, deliberata due anni or sono, nell ottica di assicurare la pienezza della tutela difensiva nei processi minorili e la necessaria qualificazione professionale dell avvocato che sceglie di svolgere tale delicata funzione. Avv. Francesco Caia Presidente del Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Napoli

4 4

5 5 PREMESSA Com è noto, la legge 149 del 2001, riconoscendo la natura contenziosa dei procedimenti civili minorili bilaterali funzionali alla tutela giurisdizionale del diritto del minore di crescere ed essere educato nell ambito della propria famiglia, aveva previsto che il procedimento di adottabilità deve svolgersi sin dall inizio con l assistenza legale del minore e dei genitori o degli altri parenti che, in mancanza di questi ultimi, abbiano rapporti significativi con lo stesso minore (artt. 8 comma 4, 10 comma 2 e 37 comma 3 1. cit). La Corte di Cassazione con la sentenza n del 2010 illustrò questa notevolissima novità soprattutto con riguardo alla posizione processuale del minorenne nel procedimento di adottabilità. Il legislatore infatti non considerava più il minorenne come oggetto della potestà dei genitori e/o del potere officioso del giudice di individuarne e tutelarne gli interessi preminenti, ma quale soggetto di diritto, perciò titolare di un ruolo sostanziale nonché di uno spazio processuale autonomo. Di qui la radicale trasformazione della sua posizione di semplice destinatario di una decisione presa nel suo interesse da altri, ed il riconoscimento del suo ruolo di parte necessaria - al pari dei genitori o dei parenti - in quanto titolare del rapporto sostanziale oggetto del processo, e protagonista insieme agli adulti della vicenda processuale in funzione del suo risultato definitivo e degli effetti diretti ed indiretti che ne derivano. Quando si parla di diritti si parla necessariamente di difesa. La nostra Costituzione - come del resto tutte le leggi fondamentali dei paesi democratici dell Occidente - non concepisce la tutela giurisdizionale dei diritti, della persona o patrimoniali che siano, senza che sia assicurata la difesa, diritto inviolabile in ogni stato e grado del processo. Di qui la specifica disciplina processuale dell art. 8 integrata da quella di cui all art. 10 comma 2 che prevede persino la nomina di un difensore di ufficio per i genitori e parenti che non l abbiano nominato, previsione eccezionale quest ultima evidentemente giustificata dalla portata delle decisioni che il giudice può adottare, che con la successiva adozione producono la cessazione dei rapporti del bambino adottato con la famiglia d origine (art. 27 ultimo comma /1983). Per quanto riguarda la difesa dei diritti relazionali del minorenne va ricordato che, secondo ie regole generali poste dall art. 78 c.p.c, il bambino o l adolescente, in quanto soggetto privo della capacità processuale, è rappresentato o assistito dai genitori o dal tutore. Solo in mancanza di questi o in presenza di un conflitto d interesse con il rappresentante si procede alia nomina di un curatore speciale. Anche la Convenzione di Strasburgo sull esercizio dei diritti dei fanciulli (ratificata con la legge n. 77 del 2003) espressamente stabilisce negli articoli 4 e 9 che la nomina di un rappresentante del minore nel Cfr. C. cost. sent. n. 1 de! 2002.

6 6 Procedimento che lo riguarda possa essere chiesta ed effettuata, quando la legge nazionale priva i detentori delle responsabilità di genitori della facoltà di rappresentarlo a causa dì un conflitto d interesse, Tale rappresentante nei casi che lo richiedano può essere un avvocato (art. 5 comma. 1 lett. b ed art. 9 comma 2 ). Perciò l eventuale coincidenza del rappresentante del minore con il suo difensore - nei casi opportuni - è considerata positivamente, anche se è certamente possibile che il rappresentante del minore non dotato della qualità necessaria per esercitare l ufficio di difensore possa nominarne uno. Comunque sia, l art. 86 c.p.c. prevede espressamente che la parte, o la persona che la rappresenta o assiste, se qualificata per svolgere il ruolo di difensore, può stare in giudizio senza il ministero di altro difensore. Sono queste le ragioni per le quali non è prevista dalla legge la nomina di ufficio di un difensore del minore. Infatti anche nel procedimento di adottabilità, in presenza di una specifica disposizione che stabilisce che questo deve svolgersi sin dall inizio con l assistenza legale del minore e dei genitori, sarà il rappresentante del minore prontamente nominato dal tribunale per i minorenni ai sensi dell art. 10 comma 3 1. n. 149/2001 a provvedervi. Nella prassi giudiziaria, che corrisponde alle ricordate previsioni della Convenzione di Strasburgo, di regola è nominato tutore provvisorio del minore un avvocato, che perciò è nelle condizioni di svolgere anche la difesa tecnica del suo assistito. Solo così è assicurata la rappresentanza autonoma del minorenne nel processo e dunque il pieno rispetto del principio del contraddittorio (Cass. sent. n del 2009). Va infine ricordata la posizione del minore nei procedimenti de potestate. La legge 149 nell art. 37 comma già ricordato è meno drastica, e si limita ad introdurre nell articolo 336 ce. il 5 comma che stabilisce che ì genitori ed il minore sono assistiti dal difensore. Quando il minore sarà assistito? Forse sempre? Va al riguardo ricordata la decisione con la quale le sezioni unite della Corte di Cassazione hanno stabilito che il mancato ascolto del minore coinvolto in un procedimento civile riguardante anche i suoi diritti relazionali con i genitori - non sorretto da espressa motivazione sull assenza di discernimento che può giustificarne l omissione - costituisce violazione del principio del contraddittorio (Cass. sez. un. n del 2009). Dunque il diritto all ascolto, riconosciuto al fanciullo ed all adolescente dalla Convenzione di New York sui diritti del fanciullo, dalla ricordata Convenzione di Strasburgo e dalle nuove disposizioni di diritto interno, quali l art. 155 sexies ce. (attualmente 337 octies) e da quelle introdotte ultimamente dalla legge n. 219 del 2012, quali gli artt. 315 bis e 336 comma 2 ce, conduce al riconoscimento in via generale della posizione del minore nei processi che lo riguardano come parte. Parte non necessaria perché solo il conflitto d interesse con i genitori rende obbligatoria la sua autonoma rappresentanza in giudizio attraverso un curatore speciale (come previsto dal ricordato art. 78 c.p.c). Co-

7 7 munque parte in senso sostanziale che ha diritto di essere ascoltata, perché portatore d interessi distinti da quelli dei genitori. Dai sintetici rilievi che precedono emerge l importanza dell iniziativa assunta già da alcuni anni dal Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Napoli. L Elenco dei Difensori d ufficio nei procedimenti civili minorili davanti al Tribunale per i minorenni innanzi tutto è il risultato di un corso di specializzazione in diritto di famiglia e delle persone caratterizzato da obbligo di frequenza e da un elevato standard formativo. Il successo del corso si è manifestato anche attraverso l arricchimento della cultura del processo. La giustizia minorile se n è avvantaggiata, posto che solo la disponibilità di difensori effettivamente specializzati ad assumere anche difese di ufficio in procedimenti così delicati ed importanti per la gravità dei provvedimenti previsti dalla legge consente di garantire l inviolabilità dei diritti fondamentali delle persone coinvolte, innanzi tutto del minorenne. Quest ultimo peraltro potrà esercitare ì suoi distinti diritti processuali solo se sostenuto, assistito e rappresentato dal tutore provvisorio - difensore nominato dal tribunale in caso di conflitto d interesse con i genitori. S intende bene dunque la particolarissima specializzazione richiesta in questi casi, la necessità di esperienza e preparazione, di effettiva disponibilità umana consolidatasi sul campo. Ultimamente l Ordine napoletano in virtù delle sue competenze distrettuali ha esteso l accesso all albo anche agli avvocati appartenenti agli altri Ordini distrettuali. Si è trattato di una delicata iniziativa, sollecitata anche da questo Tribunale, per assicurare a tutti i cittadini, anche quelli residenti nelle province più distanti dalla sede giudiziaria, il diritto all accesso alla giustizia. Questo evidentemente si realizza anche attraverso la facilitazione del diritto di difesa, posto che l art. 6 della Convenzione Europea sui Diritti Umani (CEDU) riconosce che ogni persona... ha diritto... di disporre del tempo e delle facilitazioni necessarie a preparare la sua difesa. Sono sicuro che la cultura processuale della giustizia minorile sarà ulteriormente arricchita dall apporto dei nuovi difensori iscritti nell albo, e colgo l occasione per ringraziare tutti i Consigli degli Ordini del Distretto per un iniziativa che, migliorando la qualità della Giustizia, giova al tempo stesso al prestigio dell Avvocatura Campana. Gustavo Sergio Presidente del Tribunale per i Minorenni di Napoli

8 8

9 9 Il difensore di ufficio nei procedimenti civili dinanzi il Tribunale per i Minorenni Memorandum Normativo Legge 28 marzo 2001, n. 149 Modifiche alla legge 4 maggio 1983, n. 184, recante Disciplina dell adozione e dell affidamento dei minori, nonché al titolo Vili del libro primo del codice civile pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 96 del 26 aprile 2001 Art L articolo 8 della legge n. 184 è sostituito dal seguente: Art Sono dichiarati in stato di adottabilità dal tribunale per i minorenni del distretto nel quale si trovano, i minori di cui sia accertata la situazione di abbandono perché privi di assistenza morale e materiale da parte dei genitori o dei parenti tenuti a provvedervi, purché la mancanza di assistenza non sia dovuta a causa di forza maggiore di carattere transitorio. 2. La situazione di abbandono sussiste, sempre che ricorrano le condizioni di cui al comma 1, anche quando i minori si trovino presso istituti di assistenza pubblici o privati o comunità di tipo familiare ovvero siano in affidamento familiare. 3. Non sussiste causa di forza maggiore quando i soggetti di cui al comma 1 rifiutano le misure di sostegno offerte dai servizi sociali locali e tale rifiuto viene ritenuto ingiustificato dal giudice. 4. Il procedimento di adottabilità deve svolgersi fin dall inizio con l assistenza legale del minore e dei genitori o degli altri parenti, di cui al comma 2 dell articolo 10. Art L articolo 10 della legge n. 184 è sostituito dal seguente: Art Il presidente del tribunale per i minorenni o un giudice da lui delegato, ricevuto il ricorso di cui all articolo 9, comma 2, provvede all immediata apertura di un procedimento relativo allo stato di abbandono del minore. Dispone immediatamente, ali occorrenza, tramite i servizi sociali locali o gli organi di pubblica sicurezza, più approfonditi accertamenti sulle condizioni giuridiche e di fatto del minore, sull ambiente in cui ha vissuto e vive ai fini di verificare se sussiste lo stato di abbandono. 2. All atto dell apertura del procedimento, sono avvertiti i genitori o, in mancanza, i parenti entro il quarto grado che abbiano rapporti significativi con il minore. Con lo stesso atto il presidente del tribunale per i minorenni li invita a nominare un difensore e li informa della nomina di un difensore di ufficio per il caso che essi non vi provvedano.

10 10 Tali soggetti, assistiti dal difensore, possono partecipare a tutti gli accertamenti disposti dal tribunale, possono presentare istanze anche istruttorie e prendere visione ed estrarre copia degli atti contenuti nel fascicolo previa autorizzazione del giudice. 3. Il tribunale può disporre in ogni momento e fino all affidamento preadottivo ogni opportuno provvedimento provvisorio nell interesse del minore, ivi compresi il collocamento temporaneo presso una famiglia o una comunità di tipo familiare, la sospensione della potestà dei genitori sul minore, la sospensione dell esercizio delle funzioni del tutore e la nomina di un tutore provvisorio. 4. In caso di urgente necessità, i provvedimenti di cui al comma 3 possono essere adottati dal presidente del tribunale per i minorenni o da un giudice da lui delegato. 5. Il tribunale, entro trenta giorni, deve confermare, modificare o revocare i provvedimenti urgenti assunti ai sensi del comma 4. Il tribunale provvede in camera di consiglio con l intervento del pubblico ministero, sentite tutte le parti interessate ed assunta ogni necessaria informazione. Deve inoltre essere sentito il minore che ha compiuto gli anni dodici e anche il minore di età inferiore, in considerazione della sua capacità di discernimento. Iprovvedimenti adottati debbono essere comunicati al pubblico ministero ed ai genitori. Si applicano le norme di cui agli articoli 330 e seguenti del codice civile. Art All articolo 330, secondo comma, del codice civile, sono aggiunte, infine, le seguenti parole: ovvero l allontanamento del genitore o convivente che maltratta o abusa del minore. 2. All articolo 333, primo comma, del codice civile, sono aggiunte, infine, le seguenti parole: ovvero l allontanamento del genitore o convivente che maltratta o abusa del minore. 3. All articolo 336 del codice civile è aggiunto, infine, il seguente comma: Per i provvedimenti di cui ai commi precedenti, i genitori e il minore sono assistiti da un difensore, anche a spese dello Stato nei casi previsti dalla legge. Avv. Roberto Fiore Consigliere delegato del Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Napoli

11 11 CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI NAPOLI BIENNIO Presidente Avv. Francesco CAIA Consigliere Segretario Avv. Armando ROSSI Consigliere Tesoriere Avv. Deosdedio LITTERIO Consiglieri Avv. Giacomo CARINI Avv. Flavio ZANCHINI Avv. Arturo FROJO Avv. Giuseppe VITIELLO Avv. Roberto FIORE Avv. Salvatore IMPRADICE Avv. Vincenzo PECORELLA Avv. Gianfranco MALLARDO Avv. Maurizio BIANCO Avv. Giuseppe NAPOLITANO

12 12

13 13 CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI ARIANO IRPINO BIENNIO Presidente Avv. Carmine MONACO Vice Presidente Avv. Francesco CAPOBIANCO Consigliere Segretario Avv. Giancarlo DI GREGORIO Consigliere Tesoriere Avv. Franca IACOVIELLO Consiglieri Avv. Giuseppe ROMANO Avv. Antonio GRASSO Avv. Lorenzo Cannine Oscar ASSANTI Avv. Luigi MARRAFFINO Avv. Pasquale GIOVANNELLI

14 14

15 15 CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI AVELLINO BIENNIO Presidente Avv. Fabio BENIGNI Vice Presidente Avv. Giulio SANDULLI Consigliere Segretario Avv. Biancamaria D AGOSTINO Consigliere Tesoriere Avv. Vincenzo LIETO Consiglieri Avv. Anna ARGENIO Avv. Maria CERRATO Avv. Vito DONATIELLO Avv. Roberto FABIANO Avv. Pantaleone FIMIANI Avv. Carmine FREDA Avv. Francesco Saverio IANDOLI Avv. Antonio LANZI Avv. Maria Rita MARTUCCI Avv. Nello PIZZA Avv. Vincenzo SANTURELLI

16 16

17 17 CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI BENEVENTO BIENNIO Presidente Avv. Alberto MAZZEO Vice Presidente Avv. Domenico VESSICHELLI Consigliere Segretario Avv. Elena Maria GUIDA Consigliere Tesoriere Avv. Francesco ANNECCHINI Consiglieri Avv. Francesco ANGELONI Avv. Francesco CASTRACANE Avv. Stefano COLLARILE Avv. Francesco DEL GROSSO Avv. Vincenzo DE PAOLA Avv. Giovanna FUCCI Avv. Antonio LEONE Avv. Antonio LONARDO Avv. Michelangelo MAROTTI Avv. Alfredo MARTIGNETTI

18 18

19 19 CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DEL CIRCONDARIO DEL TRIBUNALE DI NOLA Triennio Presidente Avv. Francesco URRARO Vice Presidente Avv. Italia FERRARO Consigliere Segretario Avv. Giuseppe BOCCIA Consigliere Tesoriere Avv. Arturo RIANNA Consigliere Anziano Avv. Giuseppe DE LIGUORI Avv. Luigi BARONE Consiglieri Avv. Raffaele BOCCIA Avv. Umberto CACCIA Avv. Enrico DE SENA Avv. Aldo MAIONE Avv. Giuseppina MANFREDI Avv. Luigi PASCALE Avv. Pasquale PICCOLO Avv. Michele RAGOSTA Avv. Annalisa SEBASTIANI

20 20

21 21 CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI SANT ANGELO DEI LOMBARDI Triennio Presidente Avv. Bruno SALZARULO Vice Presidente Avv. Massimo GARGANO Consigliere Segretario Avv. Giuseppe TRIMONTI Consigliere Tesoriere Avv. Vincenzo TODESCA Consiglieri Avv. Giovanni Battista DE SIMONE Avv. Amato BICCHETTI Avv. Paola MAJORANA Avv. Giuseppe PALMIERI Avv. Giuseppina VOLPE

22 22

23 23 CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI SANTA MARIA CAPUA VETERE Triennio Presidente Avv. Diana ALESSANDRO Consigliere Segretario Avv. Angela DEL VECCHIO Consigliere Tesoriere Avv. Carlo GRILLO Consiglieri Avv. Vincenzo AGATA Avv. Gabriele AMODIO Avv. Pierluigi BASILE Avv. Francesco BUCO Avv. Guido LOMBARDO Avv. Patrizia MANNA Avv. Antonio MIRRA Avv. Paola PACELLI Avv. Alfonso QUARTO Avv. Elio STICCO Avv. Ivan ZOFF

24 24

25 25 CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI TORRE ANNUNZIATA Biennio Presidente Avv. Gennaro TORRESE Consigliere Segretario Avv. Pasquale DAMIANO Consigliere Tesoriere Avv. Francesco MANDARA Consiglieri Avv. Gennaro ALVINO Avv. Antonietta CAPUTO Avv. Michele GARGIULO Avv. Gennaro MARRAZZO Avv. Valentina MAZZEI Avv. Vincenzo NOCERA Avv. Michele RIGGI Avv. Walter RIVIECCIO Avv. Pasquale STRIANO Avv. Giuseppe TEDESCHI Avv. Vincenzo VITALE

26 26

27 27 Uffici vari - Telefoni Corte di Appello Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello Centralino Corte di Assise di Appello Centralino Tribunale di Napoli (sezioni civili - sezioni penali) Centralino Tribunale di Napoli (Penale - Riesame - Corte di Assise) Centralino Giudici Indagini preliminari di Napoli Centralino Procura della Repubblica c/o il Tribunale di Napoli Centralino Ufficio Notificazioni e Protesti Notifiche Civili Fax Notifiche Penali Fax Tribunale e Ufficio di Sorveglianza Centralino Avvocatura Distrettuale dello Stato Centralino Consiglio dell Ordine degli Avvocati del Distretto della Corte di Appello di Napoli Ariano Irpino Tel Fax Avellino Tel Fax Benevento Tel Fax Nola Tel Fax Sant Angelo dei Lombardi Tel Fax Santa Maria Capua Vetere Tel Fax Torre Annunziata Tel Fax Tribunale per i Minorenni Centralino Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni Centralino Ufficio del Giudice di Pace di Napoli (sezioni civili - sezioni penali) Centralino Tribunale Amministrativo Regionale Centralino Corte e Procura Regionale Corte dei Conti sezione giurisdizionale per la Campania Centralino Commissione Distrettuale Esami Avvocato Centralino

28 28

29 29 ABATE Avv. Maria Teresa Nata a Mantova il 22/12/1959 Studio legale in Arzano (NA) Via Capitano P. Silvestri, 14 Tel./Fax Cell PEC: ABBATE Avv. Pierangela Nata a Napoli il 21/08/1972 Studio legale in Giugliano (NA) Via Arco S. Antonio, 30 Tel./Fax Cell PEC: ACAMPORA Avv. Loredana Nata a Napoli il 20/10/1969 Studio legale in S. Giorgio a Cremano (NA) Via A. De Gasperi, 13 Tel./Fax Cell PEC: ALTIERI Avv. Elvira Nata a Cerreto Sannita (BN) il 27/09/1955 Studio legale in Napoli - Via A. Falcone, 394 Tel Cell PEC: ALVINO Avv. Donatella Nata a Napoli il 29/05/1954 Studio legale in Napoli - Via Carlo Poerio, 86 Tel./Fax PEC: li.legalmail.it AMBROSIO Avv. Maria Nata a Pompei (NA) il 29/05/1966 Studio legale in Napoli - Via T. A. Cirillo, 37 Tel Cell ANGELONE Avv. Nunzia Nata a Napoli il 08/10/1964 Studio legale in Afragola (NA) - Via D. Mocerino, 52 Tel./Fax Cell PEC: APICELLA Avv. Serafino Nato a Napoli il 27/04/1966 Studio legale in Napoli - Via E. Nicolardi, 122 Tel/Fax Cell PEC: APUZZO Avv. Giuseppe Nato a Napoli il 01/12/1959 Studio legale in Napoli - Via F. Persico, 62 Tel Fax Cell PEC: ARCELLA Avv. Maria Nata a Napoli il 29/07/1961 Studio legale in Napoli - Via Morghen, 41 Tel Cell ASCIONE Avv. Stefania Nata a Napoli il 22/07/1970 Studio legale in Napoli - Via Cappella Vecchia, 11 Tel Fax Cell PEC: ASTI Avv. Lorenzo Nato a Napoli il 17/07/1970 Studio legale in Napoli Via B. Buozzi, 42 Tel / Fax Cell AULINO Avv. Giuseppe Nato a Napoli il 02/07/1961 Studio legale in Napoli Via E. Scaglione, 23 Tel / Cell PEC :

30 30 AVALLONE Avv. Flora Nata a Napoli il 21/07/1963 Studio legale in Napoli - Via Nicolardi, 159 Tel / Fax Cell PEC: BARBATI Avv. Alessia Nata a Napoli il 16/08/1970 Studio legale in Napoli - Via Andrea Vaccaro, 20 Tel./Fax Cell PEC: BASILE Avv. Grazia Nata a Napoli il 11/12/1973 Studio legale in Napoli - Via G. Paladino, 2 Tel Fax Cell PEC: BERTUCCI Avv. Maria Rosaria Nata a Napoli il 14/06/1974 Studio legale in Napoli - Via A. Falcone, 32 Tel./Fax Cell PEC: BIANCAMANO Avv. Mara Nata a Belvedere Marittimo (CS) il 06/10/1972 Studio legale in Napoli - Via Depretis, 88 Tel./Fax PEC: BIANCO Avv. Maurizio Nato a Roma il 23/06/1966 Studio legale in Napoli - Via Cilea, 26 Tel./Fax PEC: BIGLIETTO Avv. Maria Immacolata Nata a Napoli il 12/10/1964 Studio legale in Napoli - Via Brigata Bologna, 69 Tel./Fax Cell PEC: BUONOCORE Avv. Marco Nato a Napoli il 18/07/1966 Studio legale in Napoli - Via Nabucco, 86 Tel Fax Cell PEC: CAIAZZA Avv. Margherita Nata a Arzano (NA) il 25/10/1962 Studio legale in Arzano (NA) - Via Vicinale Tavernola, 8 Tel Fax Cell CALDARULO Avv. Angela Patrizia Nata a Rotondella (MT) il 03/09/1962 Studio legale in Napoli - P.tta Duca D Aosta, 265 Tel./Fax Cell PEC: CAMPOLO Avv. Giuseppina Nata a Corigliano Calabro (CS) il 08/04/1971 Studio legale in Napoli - Via S. Lucia, 76 Tel Fax Cell PEC: CAPOZZI Avv. Rosaria Nata a Napoli il 03/05/1955 Studio legale in Napoli - Via Ponte di Tappia, 47 Tel Cell PEC: CARBONE Avv. Francesca Nata a Napoli il 18/01/1958 Studio legale in Napoli - Via Toledo, 148 Tel./Fax Cell PEC:

31 31 CARINO Avv. Antonella Nata a C/mare di Stabia (NA) il 07/02/1965 Studio legale in S. Giorgio a Cremano (NA) - Via Buongiovanni, 76 Tel./Fax Cell PEC: CARRANO Avv. Claudia Nata a Napoli il 13/08/1966 Studio legale in Napoli - Via Toledo, 156 Tel./Fax Cell PEC: CARRANO Avv. Gennaro Nato a Napoli il 12/01/1970 Studio legale in Napoli m - Via Toledo, 156 Tel./Fax Cell PEC: CARREA Avv. Angela Nata a Napoli il 01/04/1963 Studio legale in Napoli - Via Dei Fiorentini, 61 Tel./Fax Cell PEC: CASTALDO Avv. Maria Giovanna Nata a Roma il 07/09/1974 Studio legale in Napoli - Centro Direzionale is. G/1 Tel./Fax Cell PEC: CERRACCHIO Avv. Gaetano Nato a Napoli il 06/02/1965 Studio legale in Napoli -Via Ugo Niutta, 22 Tel./Fax Cell PEC: CERVONE Anna Laura Nata a Napoli il 09/09/1969 Studio legale in Napoli - Via Lomonaco, 3 Tel Fax Cell PEC: CESARO Avv. Rosa Nata a Napoli il 13/08/1973 Studio legale in Frattamaggiore (NA) - Corso Durante, 217 Tel./Fax Cell PEC: CHEF Avv. Maria Giuseppina Nata a Napoli il 08/11/1962 Studio legale in Napoli - Corso V. Emanuele, 460 Tel Fax Cell PEC: CHIARIELLO Avv. Francesca Nata a Napoli il 27/10/1959 Studio legale in Napoli - Via V. Cuoco, 15 Tel./Fax Cell PEC: CIANO Avv. Lucia Nata a Napoli il 22/01/1973 Studio legale in Napoli - Via Argine, 851/A Tel./Fax Cell PEC: CIBELLI Avv. Maria Nata a Imperia il 16/05/1968 Studio legale in Pozzuoli (NA) - Via Marina Puteolana, 14 Fax Cell PEC:

32 32 CINQUE Avv. Giovanni Nato a Napoli il 21/06/1960 Studio legale in Napoli Via F. Persico, 62 Tel Fax Cell PEC: COLELLA Avv. Federico Nato a Napoli il 08/01/1950 Studio legale in Napoli - Via G. Jannelli, 494 Fax Cell PEC: COPPOLA Avv. Giorgio Nato a Napoli il 29/05/1969 Studio legale in Napoli - Via Leone Marsicano, 2 Tel Fax PEC: COSSU Avv. Irene Nata a Genova il 22/09/1958 Studio legale in Napoli - C. Direzionale is. B/3 Tel Fax Cell PEC: CRISTOFANO Avv. Fabiola Nata a Portici (NA) il 29/05/1964 Studio legale in Nola - Via P. Vivenzio, 16 Tel Cell CUOMO Avv. GIUSEPPINA Nata a Portici (NA) il 16/08/1964 Studio legale in Napoli - Corso Novara, 36 Tel./Fax Cell PEC: CURCIO Avv. Antonio Nato a Napoli il 14/07/1955 Studio legale in Napoli - Corso Secondigliano, 151 Tel./Fax Cell PEC: D ACUNIO Avv. Donatella Nata a Stornara (FG) il 14/01/1964 Studio legale in Napoli - Via P. Colletta, 12 Tel Fax Cell PEC: DAMA Avv. Bianca Nata a Napoli il 20/07/1971 Studio legale in Napoli - Via M. Stanzione, 18 Tel./Fax Cell PEC: DAMA Avv. Rosanna Nata a Napoli il 24/11/1948 Studio legale in Napoli - Viale della Costituzione is. G/1 Tel PEC: DANESI Avv. Gennaro Nato a Napoli il 14/06/1962 Studio legale in Napoli -Via Scarlatti, 209/G Tel Fax Cell PEC: DE ANGELIS Avv. Giovanna Nata a Torre del Greco (NA) il 09/07/1967 Studio legale in Napoli - Via S. Anna dei Lombardi, 16 Tel Fax Cell PEC: DE BIASE Avv. Luigi Nato a Napoli il 08/06/1965 Studio legale in Napoli - Via Depretis, 19 Tel Cell PEC: DE IORIO Avv. Vittoria Nata a Napoli il 01/03/1966 Studio legale in Napoli - Piazza Eritrea, 3 Tel PEC:

LISTE REGIONALI LISTE PROVINCIALI

LISTE REGIONALI LISTE PROVINCIALI LISTE REGIONALI SEZ. 1 SEZ. 2 SEZ.3 SEZ.4 SEZ. 5 SEZ. 6 SEZ. 7 SEZ. 8 SEZ. 9 SEZ. 10 SEZ. 11 SEZ. 12 SEZ. 13 TOTALE LISTA N. 1 CANCELLERI Giovanni Carlo 72 103 104 106 70 53 90 91 59 86 77 89 96 1096 LISTA

Dettagli

Esecuzione e Interpretazione / CHITARRA

Esecuzione e Interpretazione / CHITARRA Graduatoria Docenti aspiranti all UTILIZZAZIONE nei LICEI MUSICALI Anno Scolastico 0/ Esecuzione e Interpretazione / CHITARRA sul posto o sulla quota orario assegnata nell anno scolastico 0/ (docenti titolari

Dettagli

PERSONALE DOCENTE SCUOLA PRIMARIA - POSTI SOSTEGNO MINORATI PSICOFISICI

PERSONALE DOCENTE SCUOLA PRIMARIA - POSTI SOSTEGNO MINORATI PSICOFISICI PERSONALE DOCENTE SCUOLA PRIMARIA - POSTI SOSTEGNO MINORATI PSICOFISICI Giovedì 28 agosto 2014: inizio operazioni ore 10,00 PROV. 1 CISCO EMANUELA 02/02/1982 VI 2 RONCAGLIA FRANCESCA 06/03/1983 VI 3 PAGLIAMINUTA

Dettagli

In cl. Ri s. Cod. Tip o. Su ppl en za

In cl. Ri s. Cod. Tip o. Su ppl en za Cod. Tip o In cl. Ri s Post o Cognome Nome Data Nascita Punt eggi o AN 1 PROIETTI MANCINI SIMONA 30/09/1975 200 AN 2 CALCATERRA LUCIA 24/09/1969 198 AN 3 COPPOLA MARIA TERESA 25/06/1962 196 AN 4 MARCON

Dettagli

A012 PORRECA Patrizia A058-A060-A074 Pisticci 101 95 95 DOP. A016 COLLETTA Olga Ren. A072- Sostegno Policoro 46 40 Senza sede

A012 PORRECA Patrizia A058-A060-A074 Pisticci 101 95 95 DOP. A016 COLLETTA Olga Ren. A072- Sostegno Policoro 46 40 Senza sede Altra Classe di Sede e A012 PORRECA Patrizia A058-A060-A074 Pisticci 101 95 95 DOP A016 COLLETTA Olga Ren. A072- Sostegno Policoro 46 40 Senza sede A017 GAUDIANO Domenico A039 ITC"Ol."MT 299 Matera 305

Dettagli

Coordinatore Settore Civile Tel.081.223.9787 Torre A - 24 piano

Coordinatore Settore Civile Tel.081.223.9787 Torre A - 24 piano CANCELLERIE DEL SETTORE CIVILE DELLA CORTE DI APPELLO DI NAPOLI ( CENTRO DIREZIONALE) Coordinatore Settore Civile Tel.081.223.9787 Torre A - 24 piano 1^ sezione civile Tribunale Acque Pubbliche Sezione

Dettagli

DETERMINAZIONE N 1 DEL 2009

DETERMINAZIONE N 1 DEL 2009 Oggetto: approvazione graduatoria finale della selezione pubblica per titoli per il reperimento di figure professionali necessarie al funzionamento dell ufficio di Piano e per attività e servizi previsti

Dettagli

ACCETTAZIONE O RINUNCIA FIRMA(*)

ACCETTAZIONE O RINUNCIA FIRMA(*) Prot. AOOUSPNO 5969/U Novara, 22/08/2013 IL DIRIGENTE la CM n. 8004 del 02/08/2013 e il relativo contingente assegnato a questa provincia per l attribuzione di contratto a tempo indeterminato per il PERSONALE

Dettagli

LICEO GINNASIO "I. KANT" IV A V A. Composizione Consigli di Classe A.S. 2011-12. Classe: CINTI MARIA CARLA. Italiano GALLORO FELICIA.

LICEO GINNASIO I. KANT IV A V A. Composizione Consigli di Classe A.S. 2011-12. Classe: CINTI MARIA CARLA. Italiano GALLORO FELICIA. LICEO GINNASIO "I. KANT" Composizione Consigli di Classe A.S. 2011-12 IV A CINTI MARIA CARLA GALLORO FELICIA CINTI MARIA CARLA CINTI MARIA CARLA TEDESCHINI ALESSANDRA CRISTOFORI PAOLA MATTONI ANNAMARIA

Dettagli

grafica editoriale / biennio lunedì 29 giugno 2015 ore 8:20

grafica editoriale / biennio lunedì 29 giugno 2015 ore 8:20 grafica editoriale / biennio lunedì 29 giugno 2015 ore 8:20 Sortino Consuelo Pisano Antonino Impellizzeri Giulia Petriglieri Emilio Silvestro Federica Ciadamidaro Rocco graphic design 3 / triennio lunedì

Dettagli

Rivista scientifica bimestrale di Diritto Processuale Civile ISSN 2281-8693 Pubblicazione del 23.10.2014 La Nuova Procedura Civile, 6, 2014.

Rivista scientifica bimestrale di Diritto Processuale Civile ISSN 2281-8693 Pubblicazione del 23.10.2014 La Nuova Procedura Civile, 6, 2014. Rivista scientifica bimestrale di Diritto Processuale Civile ISSN 2281-8693 Pubblicazione del 23.10.2014 La Nuova Procedura Civile, 6, 2014 Editrice Comitato scientifico: Elisabetta BERTACCHINI (Professore

Dettagli

Elenco candidati ammessi al collquio per il conferimento dell'incarico di responsabile Ufficio "Stampa" (Determinazione n. 117 del 25/02/2014)

Elenco candidati ammessi al collquio per il conferimento dell'incarico di responsabile Ufficio Stampa (Determinazione n. 117 del 25/02/2014) Elenco candidati ammessi al collquio per il conferimento dell'incarico di responsabile Ufficio "Stampa" (Determinazione n. 117 del 25/02/2014) Caschera Finanzio AMMESSO De Ritis Gianni AMMESSO Degl'Innocenti

Dettagli

CLASSE DI CONCORSO:A019 DISCIPLINE GIURIDICHE ED ECONOMIC. CLASSE DI CONCORSO:A024 DISEGNO E STORIA DEL COSTUME

CLASSE DI CONCORSO:A019 DISCIPLINE GIURIDICHE ED ECONOMIC. CLASSE DI CONCORSO:A024 DISEGNO E STORIA DEL COSTUME CLASSE DI CONCORSO:A017 DISCIPLINE ECONOMICO-AZIENDALI BARONI SILVANA 06/03/1962 VV 262,00 C D DI VITO GREGORIO 12/09/1957 VV 193,00 C D DRAMISSINO ROSALBA 07/06/1960 CS 176,00 C D ** FIAMINGO ANTONIA

Dettagli

sul ricorso numero di registro generale 6522 del 2007, proposto da:

sul ricorso numero di registro generale 6522 del 2007, proposto da: N. 00513/2015 REG.PROV.COLL. N. 06522/2007 REG.RIC. R E P U B B L I C A I T A L I A N A Il Tribunale Amministrativo Regionale della Campania (Sezione Quarta) ha pronunciato la presente ORDINANZA sul ricorso

Dettagli

Graduatoria di Istituto I Fascia Personale Docente Scuola Primaria ORIC80400X Data Produzione Graduatoria Definitiva: 23/09/2014 Co. Pr ef er.

Graduatoria di Istituto I Fascia Personale Docente Scuola Primaria ORIC80400X Data Produzione Graduatoria Definitiva: 23/09/2014 Co. Pr ef er. Graduatoria di Istituto I Fascia Personale Docente Scuola Primaria ORIC80400X Data Produzione Graduatoria Definitiva: 23/09/2014 Co Tipo d. Incl. Po Posto Tip o Ris sto Cognome Nome Data Nascita Prov.

Dettagli

CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale 100 METRI MASTER F SERIE - RISULTATI. Clas. Cors. Pett. Atleta Anno Cat. Società Prestazione Punti

CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale 100 METRI MASTER F SERIE - RISULTATI. Clas. Cors. Pett. Atleta Anno Cat. Società Prestazione Punti CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale CDS Master Organizzazione: Trionfo Ligure - Genova RISULTATI 100 METRI MASTER F Serie Unica VILLA GENTILE - 18 Maggio 2013 Ora Inizio: 16:26 - Vento: +0.4 1 4

Dettagli

Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale

Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale Nominativo / SCS AZIONINNOVA SPA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BOLOGNA UNIVERSITA' LA

Dettagli

Prot. n. 4582/1 Foggia, 20.8.2013 IL DIRIGENTE

Prot. n. 4582/1 Foggia, 20.8.2013 IL DIRIGENTE Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la PUGLIA Direzione Generale Ufficio IX Ambito Territoriale Foggia Prot. n. 4582/1 Foggia, 20.8.2013 IL DIRIGENTE

Dettagli

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA BASILICATA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : MATERA

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA BASILICATA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : MATERA GRADUATORIA TITOLARI SU DOTAZIONE ORGANICA PROVINCIALE - SC. SEC. DI II GRADO PAG. 1 SI COMUNICANO, ORDINATI PER DATI ANAGRAFICI E DISTINTI PER CLASSE DI CONCORSO, I SEGUENTI DATI RELATIVI AI DOCENTI TITOLARI

Dettagli

Prov. Nas cita. Punte ggio. Data Nascita

Prov. Nas cita. Punte ggio. Data Nascita Graduatoria di Istituto III Fascia Personale Docente Scuola Secondaria di I Grado CEIC8AJ00D Data Produzione Graduatoria Cod. Cod In Class. cl. Po Descr. Classe di Concorso e di Tip Ri sto Conco o s Cognome

Dettagli

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013)

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013) Municipio Roma V (ex VI e VII) Unità di Direzione Servizio di Assistenza agli Organi Istituzionali Ufficio Consiglio Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI

Dettagli

ASSEGNAZIONE DOCENTI AI PLESSI, ALLE CLASSI, ALLE SEZIONI, ALLE DISCIPLINE

ASSEGNAZIONE DOCENTI AI PLESSI, ALLE CLASSI, ALLE SEZIONI, ALLE DISCIPLINE A.S. 2013-14 ASSEGNAZIONE DOCENTI AI PLESSI, ALLE CLASSI, ALLE SEZIONI, ALLE DISCIPLINE SCUOLA INFANZIA COLLE INNAMORATI Doc. curricolari Sostegno IRC Sezione A Cattelan Cristina Ranieri Paola (antimer.)

Dettagli

COGNOME NOME DATA NASCITA PRV NASCITA PUNT. UTI PUNT. EXTIT SCUOLA DI RICONF. COD. PREC CAMPORESE MARIA 27/02/1956 SA 0,00 0,00 SISD00201T

COGNOME NOME DATA NASCITA PRV NASCITA PUNT. UTI PUNT. EXTIT SCUOLA DI RICONF. COD. PREC CAMPORESE MARIA 27/02/1956 SA 0,00 0,00 SISD00201T INDIVIDUARE IL PERSONALE DOCENTE DA UTILIZZARE PAG. 1 CLASSE DI CONCORSO:A017 DISCIPLINE ECONOMICO AZIENDALI ANZIVINO MARILENA 07/12/1968 FG 30,00 0,00 CAMPORESE MARIA 27/02/1956 SA 0,00 0,00 SISD00201T

Dettagli

D E C R E T A 3 D ADDARIO TEODOLINDA AD01 ITC CASALBORDINO 5 DI BIASE LUCIA AD01 IM LANCIANO 6 DI BLASIO TERESA AD01 ITIS VASTO

D E C R E T A 3 D ADDARIO TEODOLINDA AD01 ITC CASALBORDINO 5 DI BIASE LUCIA AD01 IM LANCIANO 6 DI BLASIO TERESA AD01 ITIS VASTO Prot. n. AOOUSPCH2813 IL RESPONSABILE DELL UFFICIO VI VISTO il proprio atto n. 2462 del 22 luglio 2013, con il quale sono stati individuati i posti di sostegno agli alunni in situazione di handicap negli

Dettagli

PUNT. TOT. DICHIARATO PREC.

PUNT. TOT. DICHIARATO PREC. 1 A016 NUCIFORA LAURA 24/06/1962 205,00 ITG JUVARA SIRACUSA 1 A018 LASAGNA GIORGIO 11/09/1956 DOP 200,00 LIC.ART. NOTO 2 A018 GULINO MARIA TERESA 06/08/1961 DOP 118,00 LIC.ART. LENTINI 3 A018 INTERLANDI

Dettagli

www.avvocatoromano.it www.studiolegalegiovanniromano.it

www.avvocatoromano.it www.studiolegalegiovanniromano.it Avv. Giovanni Romano Avv. Paola Genito Avv. Natascia Delli Carri Avv. Maria Cristina Fratto Avv. Annalisa Iannella Avv. Egidio Lizza Avv. Giuseppina Mancino Avv. Roberta Mongillo Avv. Francesco Pascucci

Dettagli

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Abruzzo Azienda per il diritto agli studi universitari (Adsu) Viale dell Unità d Italia, 32 66013 Chieti scalo Tel. +39

Dettagli

Elenco per Classe. Pr. Alunno Data Nasc.

Elenco per Classe. Pr. Alunno Data Nasc. Classe: 3A TERZE E QUARTE NUOVO ORDINAMENTO LICEO SCIENTIFICO STATALE "P. RUGGIERI" MARSALA 1 ANGILERI VITO 11/02/1999 2 ARISTODEMO MARCO 17/03/1999 3 BONFRATELLO SAMUELE 26/06/1999 4 CAMAGNA MICHELE 12/05/1999

Dettagli

CULTURA DELLA LEGALITA' E DELL'ETICA ALL'INTERNO DELL'UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PALERMO: IL RUOLO DEI CODICI DI COMPORTAMENTO" Calendario lezioni

CULTURA DELLA LEGALITA' E DELL'ETICA ALL'INTERNO DELL'UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PALERMO: IL RUOLO DEI CODICI DI COMPORTAMENTO Calendario lezioni CULTURA DELLA LEGALITA' E DELL'ETICA ALL'INTERNO DELL'UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PALERMO: IL RUOLO DEI CODICI DI COMPORTAMENTO" Calendario lezioni 1 Dicembre dalle ore 9,00 alle ore 13,00 Aula Magna Scuola

Dettagli

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L'ABRUZZO UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : CHIETI

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L'ABRUZZO UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : CHIETI GRADUATORIA TITOLARI SU DOTAZIONE ORGANICA PROVINCIALE - SC. SEC. DI II GRADO PAG. 1 SI COMUNICANO, ORDINATI PER DATI ANAGRAFICI E DISTINTI PER CLASSE DI CONCORSO, I SEGUENTI DATI RELATIVI AI DOCENTI TITOLARI

Dettagli

MODENA MODENA 1 MODENA 1 MODENA 1 RAVENNA 1 REGGIO EMILIA REGGIO EMILIA 1 RIMINI 1 PARMA 1 PARMA 1 FORLI CESENA 1

MODENA MODENA 1 MODENA 1 MODENA 1 RAVENNA 1 REGGIO EMILIA REGGIO EMILIA 1 RIMINI 1 PARMA 1 PARMA 1 FORLI CESENA 1 Posti disponibili A 245 CIACCI Angela pos.214 punt.70,20 CHEILAN Claria Marie pos.221 punt.70,00 MELLI CREMONINI Elisabetta pos.210 punt.70,50 MUCCHINO Valentina pos.212 punt.70,30 APPIGNANESI SIMONA pos.224

Dettagli

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE 25 foto di Sophie Anne Herin GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE ALTRE PAROLE PER DIRLO Diamo corpo e parola alla forza delle donne Libere di scegliere Libere di desiderare Libere di

Dettagli

INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO

INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO Area Affari Generali Servizio Società Partecipate INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO Di seguito si riportano i dati relativi alle partecipazioni in società

Dettagli

IL GRUPPO DI LAVORO E GLI AUTORI DEGLI APPROFONDIMENTI

IL GRUPPO DI LAVORO E GLI AUTORI DEGLI APPROFONDIMENTI IL GRUPPO DI LAVORO E GLI AUTORI DEGLI APPROFONDIMENTI ALLEGATO II 1 0 R A P P O R T O S U L L A F O R M A Z I O N E N E L L A P A : I L G R U P P O D I L A V O R O E G L I A U T O R I D E G L I A P P

Dettagli

SISTEMA INFORMATIVO MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE SS-13-HM-SDO06 GRADUATORIA TITOLARI SU DOTAZIONE ORGANICA PROVINCIALE - SC. SEC. DI II GRADO PAG. 1 SI COMUNICANO, ORDINATI PER DATI ANAGRAFICI E

Dettagli

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA PUGLIA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : FOGGIA

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA PUGLIA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : FOGGIA GRADUATORIA TITOLARI SU DOTAZIONE ORGANICA PROVINCIALE - SC. SEC. DI II GRADO PAG. 1 SI COMUNICANO, ORDINATI PER DATI ANAGRAFICI E DISTINTI PER CLASSE DI CONCORSO, I SEGUENTI DATI RELATIVI AI DOCENTI TITOLARI

Dettagli

COMUNE DI SALICE SALENTINO Provincia di LECCE *** *** *** IV SETTORE SERVIZIO ECONOMICO FINANZIARIO TRIBUTI

COMUNE DI SALICE SALENTINO Provincia di LECCE *** *** *** IV SETTORE SERVIZIO ECONOMICO FINANZIARIO TRIBUTI Prot. n. 7889 del 3 Luglio 2013 COMUNE DI SALICE SALENTINO Provincia di LECCE *** *** *** IV SETTORE SERVIZIO ECONOMICO FINANZIARIO TRIBUTI ELENCO IN ORDINE CRONOLOGICO DEI PAGAMENTI DEI DEBITI DI SORTE

Dettagli

Graduatoria di Istituto II Fascia Personale Docente Scuola Primaria CNIC841005 Data Produzione Graduatoria Provvisoria: 19/08/2014

Graduatoria di Istituto II Fascia Personale Docente Scuola Primaria CNIC841005 Data Produzione Graduatoria Provvisoria: 19/08/2014 Graduatoria di Istituto II Fascia Personale Docente Scuola Primaria CNIC841005 Data Produzione Graduatoria Provvisoria: 19/08/2014 Tipo Posto Cod. Tipo Posto Posto Cognome Nome Punteggio COMUNE AN 1 VICARI

Dettagli

1. CINELLI ANNA MARIA 15/04/57 PN 151,00

1. CINELLI ANNA MARIA 15/04/57 PN 151,00 INDIVIDUARE IL PERSONALE DOCENTE DA UTILIZZARE PAG. 1 NOTA ESPLICATIVA I PUNTEGGI PER I DOCENTI INCLUSI NELLA PRESENTE GRADUATORIA SONO DETERMINATI NEL SEGUENTE MODO: 1) PER I DOCENTI GIA' TITOLARI SULLA

Dettagli

D I S P O N E. GF\D:\Documents and Settings\All Users\Documenti\Documenti\NOMINE 2012-2013\GRADUATORIA DEFIN UTILIZZ E ASS PROVV 2012-13.

D I S P O N E. GF\D:\Documents and Settings\All Users\Documenti\Documenti\NOMINE 2012-2013\GRADUATORIA DEFIN UTILIZZ E ASS PROVV 2012-13. Prot. n. 6028 C2CU, 05.09.2012 IL DIRIGENTE VISTO il CCNI sulle utilizzazioni ed assegnazioni provvisorie del personale docente, educativo ed ATA sottoscritto per l anno scolastico 20122013 in data 2382012;

Dettagli

ha pronunciato la presente

ha pronunciato la presente N. 02866/2015REG.PROV.COLL. N. 10557/2014 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale (Sezione Quarta) ha pronunciato la presente SENTENZA sul

Dettagli

GRADUATORIA D'ISTITUTO PER NOMINE A TEMPO DETERMINATO - DEFINITIVA DENOMINAZIONE : SALERNO "MONTERISI" LORIA COMUNE : SALERNO

GRADUATORIA D'ISTITUTO PER NOMINE A TEMPO DETERMINATO - DEFINITIVA DENOMINAZIONE : SALERNO MONTERISI LORIA COMUNE : SALERNO AB77 - CHITARRA PAG. 1008 000001 BARONE MARIO SA/135710 0,00 0,00 6,00 126,00 66,00 15,00 Q X 213,00 2014 02/12/1985 (NA) BRNMRA85T02L245D VIA CARMINIELLO 7, E 14 80058 TORRE ANNUNZIATA (NA) SAMM17400V

Dettagli

Progetto Le piazze del sapere per apprendere sempre ottobre 2011 febbraio 2012

Progetto Le piazze del sapere per apprendere sempre ottobre 2011 febbraio 2012 Città di Caserta Assessorato alla Cultura Progetto Le piazze del sapere per apprendere sempre ottobre 2011 febbraio 2012 Caserta, Sala Giunta del Comune 04 ottobre 2011 ore 16,00 Riunione con le associazioni

Dettagli

CIRCOLARE N. D.145 A.089 ATA 098 - a.s 2014-2015.

CIRCOLARE N. D.145 A.089 ATA 098 - a.s 2014-2015. ISTITUTO TECNICO STATALE COMMERCIALE E PER GEOMETRI A. MASULLO C. THETI NOLA (NA) Via Mario De Sena, 215 80035 NOLA (NA) - Tel. 0815120833 - Fax 0818239137 Distretto Scolastico 30 C.F.: 92018420635 www.masullotheti.it

Dettagli

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento?

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento? IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI A chi mi rivolgo? L' dell garantisce a tutti i soggetti interessati l'esercizio dei diritti d informazione e di accesso ai documenti amministrativi, e favorisce la conoscenza

Dettagli

FREQUENZA COMPORTAMENTO CONOSCENZE ABILITÀ-ORIGINALITÀ APPRENDIMENTO max. 3 punti 0-1-2 punti max. 10 punti max. 10 punti media

FREQUENZA COMPORTAMENTO CONOSCENZE ABILITÀ-ORIGINALITÀ APPRENDIMENTO max. 3 punti 0-1-2 punti max. 10 punti max. 10 punti media Commissione 1 - COMMISSIONE AFFARI ESTERI (AFET) CHAIR: Ilaria BLASUCCI, Alessandro IANNAMORELLI TOTALE INCONTRI: CALCIOTTI LUDOVICA VAIANA VALENTINA DI CASTRO MATTEO VERNICA DIANA LE LUCA MARIANNA SBARDELLA

Dettagli

TOT SEDE ASSEGNATA PUNTI 1 DSGA QUATTRINI ROBERTA 581 I.I.S. CAVAZZI PAVULLO N/F FIGLI INF ANNI 6

TOT SEDE ASSEGNATA PUNTI 1 DSGA QUATTRINI ROBERTA 581 I.I.S. CAVAZZI PAVULLO N/F FIGLI INF ANNI 6 1 DSGA QUATTRINI ROBERTA 581 I.I.S. CAVAZZI PAVULLO N/F 1 DSGA CARIDI MASSIMO 24 16 40 DD 1 CIRCOLO MODENA 2 DSGA LERA GIORGIO FRANCESCO 24 24 IC SAN CESARIO S/P 3 DSGA PETRUZZO ANTONIETTA 24 24 IC FERRARI

Dettagli

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL PIEMONTE UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : CUNEO

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL PIEMONTE UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : CUNEO GRADUATORIA TITOLARI SU DOTAZIONE ORGANICA PROVINCIALE - SC. SEC. DI II GRADO PAG. 1 SI COMUNICANO, ORDINATI PER DATI ANAGRAFICI E DISTINTI PER CLASSE DI CONCORSO, I SEGUENTI DATI RELATIVI AI DOCENTI TITOLARI

Dettagli

GRADUATORIA DEFINITIVA (rif. Bando prot. 1738/C7 del 09/05/2014) Alessandria, 28 luglio 2014 - prot. 2820/C7 ARCHI (VIOLINO JAZZ) - IDONEI

GRADUATORIA DEFINITIVA (rif. Bando prot. 1738/C7 del 09/05/2014) Alessandria, 28 luglio 2014 - prot. 2820/C7 ARCHI (VIOLINO JAZZ) - IDONEI GRADUATORIA DEFINITIVA (rif. Bando prot. 1738/C7 del 09/05/2014) Alessandria, 28 luglio 2014 - prot. 2820/C7 ARCHI (VIOLINO JAZZ) - IDONEI NOME PUNT. ARTISTICO TOT TITOLI DI STUDIO TITOLI DI SERVIZIO PUNT.

Dettagli

PROCEDIMENTI RELATIVI AI REATI PREVISTI DALL ARTICOLO 96 DELLA COSTITUZIONE TRASMISSIONE DI DECRETI DI ARCHIVIAZIONE... 3 TRASMISSIONE DI DECRETI DI

PROCEDIMENTI RELATIVI AI REATI PREVISTI DALL ARTICOLO 96 DELLA COSTITUZIONE TRASMISSIONE DI DECRETI DI ARCHIVIAZIONE... 3 TRASMISSIONE DI DECRETI DI PROCEDIMENTI RELATIVI AI REATI PREVISTI DALL ARTICOLO 96 DELLA COSTITUZIONE TRASMISSIONE DI DECRETI DI ARCHIVIAZIONE... 3 TRASMISSIONE DI DECRETI DI ARCHIVIAZIONE PARZIALE... 5 DOMANDE DI AUTORIZZAZIONE

Dettagli

Tip olo gia Gr. Cod. Tip o. Incl. Ris

Tip olo gia Gr. Cod. Tip o. Incl. Ris Graduatoria di Istituto II Fascia Personale Docente Scuola Infanzia BRIC82200P- SECONDO ISTITUTO COMPRENSIVO-SAN VITO DEI NORMANNI Data Produzione Graduatoria Provvisoria: 30/09/2014 Tipo Posto Cod. Tip

Dettagli

Viale E. Fermi, 105 20900 Monza tel: 039/262.30.1 - fax: 039/2140074 brianzacque@legalmail.it www.bianzacque.it

Viale E. Fermi, 105 20900 Monza tel: 039/262.30.1 - fax: 039/2140074 brianzacque@legalmail.it www.bianzacque.it Committente: Viale E. Fermi, 105 20900 Monza tel: 039/262.30.1 - fax: 039/2140074 brianzacque@legalmail.it www.bianzacque.it Viale E. Fermi, 105 20900 Monza tel: 039/212251 - fax: 039/2109334 http//www.alsispa.it

Dettagli

AMBITO TERRITORIALE PER LA PROVINCIA DI PESCARA

AMBITO TERRITORIALE PER LA PROVINCIA DI PESCARA Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale ABRUZZO Ufficio V AMBITO TERRITORIALE PER LA PROVINCIA DI PESCARA Prot.n 4580 Pescara, 25 agosto 2010 I L RESPONSABILE

Dettagli

Modalità di selezione. Modalità di affidamento

Modalità di selezione. Modalità di affidamento UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE Ufficio X A.T.P. DATA COMPILAZIONE 23.10.2014 e della Ricerca ELENCO DEGLI INCARICHI RETRIBUITI E NON RETRIBUITI CONFERITI O AUTORIZZATI DALL'AMMINISTRAZIONE AL PERSONALE DIRIGENZIALE

Dettagli

IL SEGRETARIO GENERAL E

IL SEGRETARIO GENERAL E CORTE DEI CONTI I 0000130_04/ 09/ 2014-DECSG-UOPROT-P CORTE DEI CONTI I 0004258-08/09/2014-BIL-A78-A IL SEGRETARIO GENERAL E Vis to il decreta legislativo 30 marzo 2001. n. 165. e successive mod ificazioni

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia Ufficio XIII - Cremona Prot. MIUR AOO USPCR RU/5402 Cremona, 30 Agosto 2012 IL DIRIGENTE VISTO il

Dettagli

Deliberazione n. 18 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE

Deliberazione n. 18 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE Protocollo RC n. 21857/08 Anno 2008 VERBALE N. 9 Deliberazione n. 18 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE Seduta Pubblica del 12 febbraio 2008 Presidenza: CORATTI L anno duemilaotto,

Dettagli

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L'ABRUZZO AMBITO VII - PROVINCIA DI TERAMO

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L'ABRUZZO AMBITO VII - PROVINCIA DI TERAMO A016 - COSTR. TECNOL. CECI EUSTACCHIO FAUSTO 15/09/1963 DOTAZIONE ORGANICA PROV. 114,00 UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L'ABRUZZO AMBITO VII - PROVINCIA DI TERAMO A017 DISCIPLINE ECONOMICO-AZIENDALI ABATUCCI

Dettagli

GRADUATORIA DOCENTI DOTAZIONE ORGANICA PROVINCIALE (GIA' D.O.P.) - SCUOLA SECONDARIA II GRADO NOTA ESPLICATIVA

GRADUATORIA DOCENTI DOTAZIONE ORGANICA PROVINCIALE (GIA' D.O.P.) - SCUOLA SECONDARIA II GRADO NOTA ESPLICATIVA INDIVIDUARE IL PERSONALE DOCENTE DA UTILIZZARE PAG. 1 NOTA ESPLICATIVA I PUNTEGGI PER I DOCENTI INCLUSI NELLA PRESENTE GRADUATORIA SONO DETERMINATI NEL SEGUENTE MODO: 1) PER I DOCENTI GIA' TITOLARI SULLA

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

L AVVOCATO NEL CONTESTO INTERNAZIONALE ED EUROPEO

L AVVOCATO NEL CONTESTO INTERNAZIONALE ED EUROPEO L AVVOCATO NEL CONTESTO INTERNAZIONALE ED EUROPEO Firenze, 21 aprile, 12 e 26 maggio 2015 (15,00-18,30) Auditorium Adone Zoli dell Ordine degli Avvocati di Firenze c/o Nuovo Palazzo di Giustizia Viale

Dettagli

I.I.S.S. Carlo Alberto Dalla Chiesa

I.I.S.S. Carlo Alberto Dalla Chiesa GRADUATORIA INTERNA A013 CHIMICA GRADUATORIA A: ZERO DIPENDENTI PUNT.TOT GRADUATORIA B: ZERO DIPENDENTI OPERATORE: /mgc GRADUATORIA INTERNA A016 COSTRUZIONI,TECNOLOGIA DELLE COSTRUZIONI E DISEGNO TECNICO

Dettagli

Esordienti 2004-05 Maschi (50 mt) anno Società TEMPO 1 SARTORI ETTORE 2004 A PC 10''8 2 BOZZO ANDREA 2005 A5C 11''9 3 ZILIANI LUCA 2006 APC 12''2

Esordienti 2004-05 Maschi (50 mt) anno Società TEMPO 1 SARTORI ETTORE 2004 A PC 10''8 2 BOZZO ANDREA 2005 A5C 11''9 3 ZILIANI LUCA 2006 APC 12''2 Esordienti 2004-05 Maschi (50 mt) anno Società TEMPO 1 SARTORI ETTORE 2004 A PC 10''8 2 BOZZO ANDREA 2005 A5C 11''9 3 ZILIANI LUCA 2006 APC 12''2 Esordienti 2004-05 Femmine (50 mt) anno Società TEMPO 1

Dettagli

CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE. Anno accademico 2013-2014

CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE. Anno accademico 2013-2014 CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE Anno accademico 2013-2014 Como - Varese, 15 febbraio 2014 DESCRIZIONE DELLA PROPOSTA DI

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA N.4259/06 REG.DEC. IN NOME DEL POPOLO ITALIANO N. 10235 REG.RIC.

REPUBBLICA ITALIANA N.4259/06 REG.DEC. IN NOME DEL POPOLO ITALIANO N. 10235 REG.RIC. Pagina 1 di 5 REPUBBLICA ITALIANA N.4259/06 REG.DEC. IN NOME DEL POPOLO ITALIANO N. 10235 REG.RIC. Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale, Sezione Quinta ANNO 2004 ha pronunciato la seguente DECISIONE

Dettagli

Nel procedimento per la sospensione dell esecuzione del provvedimento impugnato (art. 5, L. 742/1969).

Nel procedimento per la sospensione dell esecuzione del provvedimento impugnato (art. 5, L. 742/1969). Il commento 1. Premessa La sospensione feriale dei termini è prevista dall art. 1, co. 1, della L. 07/10/1969, n. 742 1, il quale dispone che: Il decorso dei termini processuali relativi alle giurisdizioni

Dettagli

Con l Europa investiamo nel vostro futuro

Con l Europa investiamo nel vostro futuro Facilitatore ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE ELENA DI SAVOIA PIERO CALAMANDREI ISTITUTO TECNICO STATALE TECNOLOGICO ECONOMICO CHIMICA MATERIALI E BIOTECNOLOGIE SANITARIE AMBIENTALI AMMINISTRAZIONE

Dettagli

Foglio1. PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi)

Foglio1. PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi) PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi) Autorizzazione/Atto Contenuto Destinatario Documentazione ANNA MARCHI MAZZINI Autorizzazione

Dettagli

CONSORZIO VALLE CRATI

CONSORZIO VALLE CRATI CONSORZIO VALLE CRATI ART. 31 Dlgs 267/2000 87036 RENDE (CS) Nr. 17 DETERMINAZIONE DELL UFFICIO TECNICO Del 16.10.2014 Prot. nr. 1833 OGGETTO: Gestione tecnica, operativa ed amministrativa di manutenzione

Dettagli

DELIBERAZIONE N IX / 3153 Seduta del 20/03/2012

DELIBERAZIONE N IX / 3153 Seduta del 20/03/2012 DELIBERAZIONE N IX / 3153 Seduta del 20/03/2012 Presidente ROBERTO FORMIGONI Assessori regionali ANDREA GIBELLI Vice Presidente VALENTINA APREA DANIELE BELOTTI GIULIO BOSCAGLI LUCIANO BRESCIANI RAFFAELE

Dettagli

Sup. Co d. Tip o. Tip olo gia Gr. Inc l. Ris. Po sto. Tipo Posto

Sup. Co d. Tip o. Tip olo gia Gr. Inc l. Ris. Po sto. Tipo Posto Graduatoria di Istituto II Fascia Personale Docente Scuola Primaria BRIC82200P- SECONDO ISTITUTO COMPRENSIVO SAN VITO DEI NORMANNI Data Produzione Graduatoria Definitiva: 08/11/2014 Tipo Posto Co d. Tip

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2014/2015. CLASSE - 4^A MANUTENZIONE E ASSISTENZA TECNICA (elettr./elettronico) MATERIA D INSEGNAMENTO

ANNO SCOLASTICO 2014/2015. CLASSE - 4^A MANUTENZIONE E ASSISTENZA TECNICA (elettr./elettronico) MATERIA D INSEGNAMENTO CLASSE - 4^A MANUTENZIONE E ASSISTENZA TECNICA (elettr./elettronico) BATTAGLIA FRANCESCO MATEMATICA Giovedì / 08.58 09.56 CECCHINI ANTONELLA INGLESE Riceve su appuntamento CEOTTO PIETRO TECN MECC ed APPLIC

Dettagli

1 ANNO I SEMESTRE Corso Integrato Insegnamento S.S.D. CFU Ore Docenti Scienze Fisiche e Statistiche A1. Statistica MED/01 2 24 Macario Fabrizio

1 ANNO I SEMESTRE Corso Integrato Insegnamento S.S.D. CFU Ore Docenti Scienze Fisiche e Statistiche A1. Statistica MED/01 2 24 Macario Fabrizio 1 ANNO I SEMESTRE Corso Integrato Insegnamento S.S.D. CFU Ore Docenti Scienze Fisiche e Statistiche A1 Fisica FIS/07 3 36 Cerciello Vincenzo Maffei Silvio Statistica MED/01 2 24 Macario Fabrizio Misre

Dettagli

F.I.N. Delegazione di Piacenza. 6^ Manifestazione Provinciale Propaganda. Pavia 19 Maggio 2013 P R O G R A M M A

F.I.N. Delegazione di Piacenza. 6^ Manifestazione Provinciale Propaganda. Pavia 19 Maggio 2013 P R O G R A M M A Staffette 4 x 25 Stile Libero 1 F SPORT VILLAGE (Azzoni-Mazzeo-Caravaggi-Costa) 2 F VOGHERESE N (Guida-Prizzon-Guagnini-Dragoti) 3 F CENTRO FIN PAVIA (Rossi-Beretta-.-Balduzzi)) 1 F/M MELEGNANO (Marchesoni-Gigli-Turazza-Benussi)

Dettagli

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 E, P.C. EGREGIO DOTT. MATTEO CLAUDIO ZARRELLA PRESIDENTE DEL TRIBUNALE DI LAGONEGRO Via Lagonegro - 85042 LAGONEGRO (Pz) Trasmissione al telefax 0973.2333115

Dettagli

per la partecipazione a Master di I e II livello Corsi universitari di perfezionamento Corsi universitari di specializzazione

per la partecipazione a Master di I e II livello Corsi universitari di perfezionamento Corsi universitari di specializzazione BANDO DI CONCORSO per l erogazione di borse di studio in favore dei figli e degli orfani dei dipendenti iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali (art.1,c.245 della legge 662/96)

Dettagli

IL PRESENTE MATERIALE E STAMPATO DALLA CASA EDITRICE DOTT. A. GIUFFRE

IL PRESENTE MATERIALE E STAMPATO DALLA CASA EDITRICE DOTT. A. GIUFFRE IL PRESENTE MATERIALE E STAMPATO DALLA CASA EDITRICE DOTT. A. GIUFFRE CONSIGLIO NAZIONALE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E CONSIGLIO NAZIONALE DEI RAGIONIERI COMMISSIONE PARITETICA PER I PRINCIPI DI REVISIONE

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza AN001 Centro di Ateneo di Documentazione - Polo Villarey - Facoltà

Dettagli

N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte.

N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte. N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte (Sezione Seconda) ha pronunciato la presente SENTENZA ex art. 60 cod. proc.

Dettagli

PRONTUARIO. DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle segreterie)

PRONTUARIO. DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle segreterie) Codice del processo amministrativo - Commissione per l esame dei profili organizzativi ed informatici - PRONTUARIO DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle

Dettagli

LA GESTIONE DELLA CRISI DI IMPRESA SOTTO L EGIDA DEL TRIBUNALE

LA GESTIONE DELLA CRISI DI IMPRESA SOTTO L EGIDA DEL TRIBUNALE CONVEGNO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA Dipartimento di Economia e Management ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI FERRARA IPSOA LA GESTIONE DELLA CRISI DI IMPRESA SOTTO L

Dettagli

D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE

D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE Pag. 51 D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE Responsabile: Prof. Lucio SANTORO Sedi: Edifici 17 16-11G - 20 Direzione 4645 Segreteria 2788 Fax 2657 Portineria 2355 U.O.C.

Dettagli

Prof. Avv. Giuseppe Cataldi Parere sull incidenza, nell ordinamento italiano, della

Prof. Avv. Giuseppe Cataldi Parere sull incidenza, nell ordinamento italiano, della 1 Parere sull incidenza, nell ordinamento italiano, della sentenza della Corte europea dei diritti dell uomo con la quale la Francia è stata condannata per il divieto legislativo di costituire associazioni

Dettagli

Ufficio Scolastico Regionale per le Marche - Direzione Generale

Ufficio Scolastico Regionale per le Marche - Direzione Generale Classe di concorso AB77 - CHITARRA Cognome e nome Fasc Tit. 1) MONINA MARCO (AN 11/12/69) 3 Z 71,85 36,00 14,40 2007 122,25 2) GIORDANO EUGENIO (NA 21/12/82) * 3 L 6,00 11,00 1,20 2009 18,20 * Il docente

Dettagli

Mario FALCUCCI. Visto l art. 100, comma 2 della Costituzione; Vista la legge costituzionale 18 ottobre 2001, n. 3;

Mario FALCUCCI. Visto l art. 100, comma 2 della Costituzione; Vista la legge costituzionale 18 ottobre 2001, n. 3; Corte dei Conti N. 12/SEZAUT/2015/QMIG Sezione delle autonomie Adunanza del 9 marzo 2015 Presieduta dal Presidente di Sezione preposto alla funzione di coordinamento Composta dai magistrati: Presidenti

Dettagli

Tassi di Assenza e di Maggior presenza del personale in servizio presso COMUNE DI SALERNO dal 01 03 2015 al 31 03 2015 GG. LAVORATIVI TOTALE PERSONALE

Tassi di Assenza e di Maggior presenza del personale in servizio presso COMUNE DI SALERNO dal 01 03 2015 al 31 03 2015 GG. LAVORATIVI TOTALE PERSONALE GRECO GIUSEPPE Dirigente DIREZIONE/SEGRETERIA (INGGRECO), EDILIZIA SCOLASTICA, MAN.PATRIMONIO ABITATIVO, MANUTENZIONE IMPIANTI ELETTRICI, PUBBLICA ILLUMINAZIONE UOPI ASSENZA ASSENZA/ PRESENZA PRESENZA/

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30 11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI Il settore della PA è tra le priorità dell agenda

Dettagli

SANTA MESSA IN ONORE ED ALLA PRESENZA DI SUA EMINENZA REVERENDISSIMA IL CARDINALE LUIGI DE MAGISTRIS CAGLIARI, 22-02-2015

SANTA MESSA IN ONORE ED ALLA PRESENZA DI SUA EMINENZA REVERENDISSIMA IL CARDINALE LUIGI DE MAGISTRIS CAGLIARI, 22-02-2015 ORDINE DEI SANTI MAURIZIO E LAZZARO Delegazione Gran Magistrale della Sardegna SANTA MESSA IN ONORE ED ALLA PRESENZA DI SUA EMINENZA REVERENDISSIMA IL CARDINALE LUIGI DE MAGISTRIS CAGLIARI, 22-02-2015

Dettagli

Coordinator i lavori di progr.ne. Fiduciar i di plesso. Referent i ai progetti POF

Coordinator i lavori di progr.ne. Fiduciar i di plesso. Referent i ai progetti POF ATTIVITA' NOMINATIVO QUALIFICA DOCENTE ORE VALIDATE Collabor atori del Dirigente Fiduciar i di plesso Referent i ai progetti POF Coordinator i lavori di progr.ne Staff. Laboratorio musica e teatro Staff

Dettagli

Gabinetto dell On. le Ministro. Organismo Indipendente di Valutazione. Presidente del Consiglio Superiore dei LL.PP.

Gabinetto dell On. le Ministro. Organismo Indipendente di Valutazione. Presidente del Consiglio Superiore dei LL.PP. Dipartimento per le Infrastrutture, gli affari generali ed il personale Direzione generale del personale e degli affari generali Divisione 4 Ufficio Ispettivo e Disciplina Via Nomentana, 2 00161 Roma tel.06.4412.3285

Dettagli

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Consiglio di Stato. in sede giurisdizionale (Sezione Sesta) DECISIONE

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Consiglio di Stato. in sede giurisdizionale (Sezione Sesta) DECISIONE N. 01133/2010 01471/2009 REG.DEC. REG.RIC. R E P U B B L I C A I T A L I A N A ha pronunciato la presente IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale (Sezione Sesta) DECISIONE

Dettagli

Le opposizioni ex artt. 615, 617 e 618 c.p.c.

Le opposizioni ex artt. 615, 617 e 618 c.p.c. Le opposizioni ex artt. 615, 617 e 618 c.p.c. La riforma del processo esecutivo ha modificato sensibilmente la fase eventuale delle opposizioni siano esse all esecuzione, agli atti esecutivi o di terzi

Dettagli

Giustizia.it 5 septembre 2001 LEGGE 4 maggio 1983 n. 184 (Modificata dalla legge 476/98 e dalla legge 149/2001)

Giustizia.it 5 septembre 2001 LEGGE 4 maggio 1983 n. 184 (Modificata dalla legge 476/98 e dalla legge 149/2001) Legge 28 marzo 2001 n 149 Modifiche alla legge 4 maggio 1983, n 184, recante «Disciplina dell adozione e dell affidamento dei minori nonché al titolo VIII del primo libro del codice civile (Gazetta Ufficiale

Dettagli

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 Norme sui procedimenti e giudizi di accusa (Gazzetta Ufficiale 13 febbraio 1962, n. 39) Artt. 1-16 1 1 Articoli abrogati dall art. 9 della legge 10 maggio 1978, n. 170. Si

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITA.

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITA. Sent. Cron. Rep. Oggetto: prelazione agraria Sentenza ex art. 281 sexies REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITA. Il Tribunale di Matera, in persona del Giudice Unico Raffaele VIGLIONE, ha emesso la

Dettagli

RIFORMA DELLA LEGGE PINTO. Il DL n. 83/2012, c.d. decreto Sviluppo, convertito in legge n. 134/2012,

RIFORMA DELLA LEGGE PINTO. Il DL n. 83/2012, c.d. decreto Sviluppo, convertito in legge n. 134/2012, RIFORMA DELLA LEGGE PINTO Il DL n. 83/2012, c.d. decreto Sviluppo, convertito in legge n. 134/2012, riforma la legge Pinto (L. n. 89/2001) per l indennizzo per la durata del processo. Le nuove disposizioni

Dettagli