SES ASA PROTECTION S.p.A.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SES ASA PROTECTION S.p.A."

Transcript

1 SES ASA PROTECTION S.p.A. ENGINEERING & MANUFACTURING FIRE & GAS PROTECTION & SAFETY AUTOMATION - Via C. Romani 8 / Bresso (MI) Italy - WEB: SCHEDA 2401 CPU MANUALE ISTRUZIONI Revisione Scheda: Software 3.5M2 & 4.2M2 Revisione Scheda : Hardware 3.0 & 4.0 DOCUMENTO NO. SES-KS-2401-E REV.4

2 2401 CPU FACILITY CARD SES-ASA PROTECTION TECHNICAL MANUAL Le informazioni ed I relative dati tecnici contenuti nel presente manuale sono di proprietà della SES ASA PROTECTION S.p.A. Senza autorizzazione scritta il presente manuale ed i relativi disegni non potranno essere utilizzati per la costruzione di quanto rappresentato né venire comunicato a terzi o di riporto. La società proprietaria SES ASA PROTECTION S.p.A. tutelerà i propri diritti a termini di legge. La SES ASA PROTECTION S.p.A. si riserva il diritto di cambiare specifiche e disegni senza preavviso. GARANZIA La SES ASA PROTECTION S.p.A. garantisce tutti i suoi prodotti e/o materiali da difetti di fabbricazione per un periodo specificato nel singolo data sheet o concordato con il cliente. La SES ASA PROTECTION S.p.A. riparerà o sostituirà, presso i propri laboratori, senza aggravio di spese, ogni strumento risultante difettoso durante il periodo di garanzia. La determinazione della natura del danno sarà stabilita dal personale tecnico della SES ASA PROTECTION S.p.A. Gli strumenti difettosi o danneggiati dovranno essere spediti in porto franco alla SES ASA PROTECTION S.p.A. In ogni caso la garanzia é limitata al costo dello strumento fornito dalla SES ASA PROTECTION S.p.A. Il cliente si assumerà tutte le responsabilità relative ad un uso improprio della strumentazione da parte di proprio personale o da esso incaricato. Pagina 2 di CPU MANUALE ISTRUZIONI - SES-KS-2401-E Rev.4

3 SES-ASA PROTECTION 2401 CPU FACILITY CARD INDICE 1. INTRODUZIONE NOTE GENERALI STRUTTURA DELLA SCHEDA CPU FACILITY CONTROLLO DELLA RIDONDANZA SPECIFICHE SPECIFICHE DELLA SCHEDA SPECIFICHE MECCANICHE SPECIFICHE ELETTRICHE CONDIZIONI OPERATIVE INSTALLAZIONE CONTROLLO IMMAGAZZINAMENTO E SPEDIZIONE INSTALLAZIONE ISTRUZIONI OPERATIVE OPERAZIONI PANNELLO FRONTALE CONNESSIONE AL SISTEMA CONFIGURAZIONE SCHEDA RS-232 CONNESSIONE INTERFACCE CONNESSIONI 2405/2405C CONNESSIONI SUL BUS-2480 E BUS MANUTENZIONE GENERALE STOCCAGGIO DIAGNOSTICA SCHEDA DIAGNOSTICA RICERCA DEI GUASTI STRUTTURA FISICA SOSTITUZIONE COMPONENTI LAYOUT DELLE SCHEDE LAYOUT DEL MODULO LAYOUT DEL MODULO CPU MANUALE ISTRUZIONI - SES-KS-2401-E Rev. 4 Pagina 3 di 36

4 2401 CPU FACILITY CARD SES-ASA PROTECTION 1.1. Note Generali 1. INTRODUZIONE L unità di controllo 2401 é in grado di controllare l intero sistema 2400 Fire & Gas/ESD, sia per la rivelazione che per l attivazione dei segnali in campo, attraverso I moduli di ingresso ed uscita. Il sistema é costituito da schede dedicate per la rivelazione di: Presenza Fiamma Presenza Fumo Presenza di gas combustibile e tossico, etc. Segnali digitali come relé o pulsanti manuali, etc. Attivazione segnali di campo come mimici o pannelli sinottici o sirene, etc Il sistema F&G/ESD 2400, controllato dalla CPU Facility e dale schede ingressi/uscite multi canale (supervisionate o no) é costruito per differenti livelli di ridondanza da un singolo canale a tutte le schede, in relazione alle differenti specifiche di sicurezza richieste dall impianto. Il sistema é configurato, programmando la CPU Facility 2401, utilizzando tutte le informazioni necessarie per controllare i segnali presenti. Queste informazioni sono: Tipo e numero dei segnali da rilevare Numero delle schede di rivelazione (fumo, gas, fiamma) Numero degli ingressi ed uscite digitali delle schede Numero delle apparecchiature di campo indirizzabili Le informazioni di attivazione configurazione per l intero sistema e per l applicazione del software, che esegue le uscite logiche, sono immagazzinate in una RAM temponanea completa di batterie di carica. Il controllo del sistema é basato su un microprocessore 16-bit 80186, che in breve, espleta le seguenti funzioni: Gestione delle comunicazioni seriali con tutte le schede di ingresso/uscita che controlla il sistema F&G/ESD 2400 e con ogni sistema di supervisione esterno, ottimizzando I tempi di comunicazione. Gestione dell attivazione delle logiche attraverso un programma basato su equazioni. Assicurare il controllo degli equipaggiamenti attraverso una gestione ridondata La struttura del sistema é progettata per gestire differenti livelli di sicurezza, pertanto include la ridondanza della CPU così come la ridondanza di ogni segnale di ingresso/uscita che dovrebbe essere gestito. Le linee interne seriali di comunicazione sono ridondanti, in modo da aumentare il grado di affidabilità del sistema. La scheda é provvista di un orologio/calendario (con batterie interne) che mantengono aggiornata la data e l ora con possibilità di diagnostica e di stampa. La scheda facility é provvista di un software di base su EPROM, che include un sistema operativo multitasking che permettel applicazione del software (immagazzinato in un buffered 196 kb RAM) per utilizzare al meglio le risorse del sistema. La scheda 2401CPU Facility (SW Version 4.0M2 o superiore) é dotata della funzione Fail to Safe per segnalare in caso di malfunzionamento di comunicazione alle schede di uscita Pagina 4 di CPU MANUALE ISTRUZIONI - SES-KS-2401-E Rev.4

5 SES-ASA PROTECTION 2401 CPU FACILITY CARD di rimandare il messaggio alle schede in ingresso Gas e Fiamma che attiveranno l apposita uscita dedicate alla funzione Fail to Safe Struttura della scheda CPU Facility Nel sistema F&G/ESD 2400, tutte le schede di entrale ed uscita, sono basate su un microprocessore a chip singolo, che comunica con la scheda Facility 2401 (16-bit CPU) utilizzando un protocollo di comunicazione attraverso una linea seriale ridondante std. RS- 485-FD, a velocità di baud. Ciò permette l esecuzione di un data transfer del programma PLC di 100 msec (3sec. Per i sistemi indirizzabili.) La CPU Facility 2401 controlla i moduli del sistema, ma ogni scheda ingresso/uscita é indipendente e controlla il propri segnali. La comunicazione tra la CPU Facility ed i moduli periferici sono fatti attraverso le seguenti linee seriali: LINEA INTERNA, ridondante, ad alta velocità in accordo con gli standard RS-485, per comunicazione con le schede ingresso/uscita. LINEA ESTERNA, ridondante ad alta velocità in accordo con gli standards RS-485 per comunicazioni con il Pannello di Controllo Digitale 2405 / 2405C. RS-232 linea seriale per comunicazione con: - Unità contenenti la configurazione software del sistema (PCs) - Stampante per gli allarmi, eventi e diagnostica di sistema. - Strumenti di supporto per l archiviazione degli eventi per l intero sistema O Selezionati per comunicazioni MODBUS-RTU con: - Supervisione esterna host computers - Stazioni esterne operatore remoto - Moduli esterni generici Linea seriale RS-232 con protocollo MODBUS-RTU per comunicazioni con: - Supervisione esterna host computers - Stazioni esterne operatore remoto - Moduli esterni generici Nota : Per abilitare 2 Linee Seriali RS-232 anche come MODBUS-RTU, le stesse devono rispondere allo stesso indirizzo del ricevente. Di solito le schede ingresso/uscita, sono automaticamente chiamate dalla CPU Facility attiva, ad intervallo selezionabile dalla configurazione del programma. Nel caso in cui ci sia qualsiasi cambiamento sulle schede ingresso/uscita, quest ultimo richiederà la comunicazione alla CPU Facility in modo da aggiornare i cambiamenti di stato. La CPU Facility, ad intervalli selezionabili da 1 a 18 ore, effettua una diagnosi completa dell intero sistema, controllando la correttezza delle operazioni di ogni singola scheda ai punti di connessione con i segnali da e per il campo. La stampante connessa alla CPU Facility stamperà automaticamente e immediatamenti ogni cambio di stato operative (lo stato cambia da OFF a ON, preallarme, allarme, guasto e diagnostica interna) entrambi quando sono generate e quando scompaiono (solo per Allarme). La stampa degli eventi includerà il tipo di evento ed anche la data ed il tempo in risoluzione di 1 secondo CPU MANUALE ISTRUZIONI - SES-KS-2401-E Rev. 4 Pagina 5 di 36

6 2401 CPU FACILITY CARD SES-ASA PROTECTION Una caratteristica importante é che la memoria interna é protetta da scrittura da guasto esterno in accordo alle EN.54. Questa scheda è progettata per soddisfare le normative EN.54. Pagina 6 di CPU MANUALE ISTRUZIONI - SES-KS-2401-E Rev.4

7 SES-ASA PROTECTION 2401 CPU FACILITY CARD 2401 CPU MANUALE ISTRUZIONI - SES-KS-2401-E Rev. 4 Pagina 7 di 36

8 2401 CPU FACILITY CARD SES-ASA PROTECTION 1.3. Controllo della Ridondanza Il sistema F&G/ESD 2400 ha configurazioni differenti, che variano in accordo al tipo, numero dei segnali da controllare e grado di possibilità di essere realizzati nel contrllo dell impianto. A questo proposito é possibile rendere ridondanti: - La CPU Facility La scheda di ingresso - Le schede di uscita Ridondanza della CPU Facility Se la configurazione del sistema include la ridondanza operativa, (non singola) della CPU Facility 2401, entrambe hanno il loro bus parallelo di scambio che assicura il complete e continuo aggiornamento dei dati immagazzinati in memoria. Scheda 2401 Master Controlla e supervisiona le schede Entrata ed Uscita e controlla la ridondanza con la scheda Slave Scheda 2401 Slave Attivata quando la scheda Master ha problemi o quando é in stato di attesa per una nuova applicazione del programma dalla configurazione PC. La scheda Slave prende il controllo fino a che la scheda Master può di nuovo controllare l intero sistema. Per effettuare una corretta supervisione, la scheda Master aggiorna la scheda Slave ad ogni cambiamento di applicazione del programma, é il solo modo possibile per fare in modo che la logica non cambi durante il controllo della ridondanza in campo Ridondanza delle schede Entrata/Uscita Se la configurazione del sistema include il controllo della ridondanza di ogni singolo segnale da e per il campo, l applicazione del programma nella CPU facility potrebbe controllare la dualità dei segnali Entrata/Uscita. A questo proposito fare riferimento al manuale di istruzioni SES-KS-2400SW. Pagina 8 di CPU MANUALE ISTRUZIONI - SES-KS-2401-E Rev.4

9 SES-ASA PROTECTION 2401 CPU FACILITY CARD 2. SPECIFICHE 2.1. Specifiche della Scheda 2401 Applicazione : Funzione : Condizioni operative : Sistema rivelazione Fire & Gas e/o Emergency Shutdown CPU & PLC integrati Area sicura Garanzia : 2 anni di funzionamento Specifiche Meccaniche Scheda Misura : Larghezza Fronte : Peso: Altezza: Lunghezza: Due Schede Double Euro 6HE 19 10TE (50,8mm) 920 gr. 233 mm 220 mm Armadio Misura: Peso: Standard 19 6 HE 2600 g Larghezza: 482,6 mm - 19 Altezza: 266 mm 10,47 Profondità: 283 mm 11, CPU MANUALE ISTRUZIONI - SES-KS-2401-E Rev. 4 Pagina 9 di 36

10 2401 CPU FACILITY CARD SES-ASA PROTECTION 2.3. Specifiche Elettriche Alimentazione : 24 Vdc (nominale) da 20 a 30 Vdc Fusibile: 24 Vdc linea ISO : 500 ma, Time Lag 24 Vdc linea I/O : 500 ma, Time Lag Requisiti di alimentazione di scheda Assorbimento Interno: 24 V dc ISO linea 250 ma - 6 Watts Linee Seriali 24 V dc I/O linea : 10 ma - 0,02 Watts - RS-485-FD Ridondante per Bus interno - RS-485-FD Ridondante per Bus esterno - RS-232 per configurazione PC, stampante per eventi e diagnostica comunicazioni con host computer in configurazione protocolli MODBUS RTU Slave. - RS-232 per comunicazione con host computers in protocollo MODBUS RTU Slave Linee Parallele - Bus interno per comunicazioni tra le schede CPU Facility Segnali d Ingresso - Conferma (Acknowledge) - Reset - Watch Dog esterno dalle schede Entrata/Uscita - Lampada di Test Segnali d Uscita - Contatto relay SPDT di Watch Dog (normalmente chiuso con Scheda CPU Facility attiva) - 0,3 250 Vac - 0,3 125 Vdc Vdc 2.4. Condizioni Operative Temperatura Operativa : da 0 C a +70 C (da +32 F a +158 F) Temperatura di stoccaggio: -da 40 C a +85 C (da -40 F a +185 F) Umidità Ambientale : da 0 a 95% non condensante. Pagina 10 di CPU MANUALE ISTRUZIONI - SES-KS-2401-E Rev.4

11 SES-ASA PROTECTION 2401 CPU FACILITY CARD 2.5 Indicazioni frontali del Pannello - POWER ON LED (verde ) Scheda CPU Facility alimentata - READY LED (verde ) Scheda CPU Facility pronta - WATCH DOG LED (giallo ) Watch Dog Interno Attivo (On = OK) - S.L. TROUBLE LED (giallo ) Linea Seriale (S1/S2/CTS/CPU) in Malfunzionamento S1 - TX LED (rosso) Linea trasmissione seriale interna Attiva - RX LED (rosso) Linea ricevitore seriale interno Attivo - LINE ON LED (verde) Linea Seriale Attiva (Steady=OK Flash=Not OK) S2 - TX LED (rosso) Linea trasmissione interna seriale Attiva - RX LED (rosso) Linea ricevitore interno seriale Attiva - LINE ON LED (verde) Linea seriale Attiva (Steady=OK Flash=Not OK) Per stato operative - DL LED (rosso ) Scarico di nuovo programma di applicazione - RUN LED (verde) Stato operativo - RUN EN LED (verde) Stato operative che abilita I pulsanti di - Entrata/Uscita schede - P.B. EN LED (verde) Sotto Chiave abilita I pulsanti DL/RUN/RUN EN 2.6 Pulsanti pannello frontale - ACK Acknowledge (sistema convenzionale) - RES Reset (sistema convenzionale ) - LT Lampada di Test (sistema convenzionale) - TEST Scheda di Test per ingresso analogico scheda (sistema - convenzionale) 2401 CPU MANUALE ISTRUZIONI - SES-KS-2401-E Rev. 4 Pagina 11 di 36

12 2401 CPU FACILITY CARD SES-ASA PROTECTION 3. INSTALLAZIONE 3.1. Controllo Immagazzinamento e Spedizione Ogni strumento fornito da SES-ASA PROTECTION S.p.A.,é preparato in modo da prevenire qualsiasi danno fisico allo strumento stesso.. Il contenuto di ogni pacco ricevuto viene attentamenet controllato al momento del ricevumento Ogni anomalia riscontrata dovrà essere comunicata a SES-ASA PROTECTION S.p.A. entro 10 giorni dalla data di ricevimento del materiale.. SES-ASA PROTECTION S.p.A. non sarà responsabile per Danni se questa comunicazione non avverrà nei termini sopra indicati. Ogni reclamo per danno sarà comunicato per iscritto anche al corriere che ha effettuato il trasporto. Ogni comunicazione scritta dovrà includere il tipo di prodotto, il modello, il numero di serie e la documentazione relativa (se disponibile) Installazione Visto che le schede 2400 sono costruite per essere libere da interferenze elettromagnetiche, le stesse saranno installate in area lontana da sorgenti di rumorecome ad esempio sale motori, etc.. La connessione dei cavi dovrà essere completamente schermata ed avere un cavo di messa a terra. Il cavo dovrà essere collegato solo al pannello di sicurezza Se I moduli sono installati in spazi chiusi (armada) la potenza massima deve oscillare in accordo allo spazio disponibile considerato, in modo da evitare surriscaldamenti. E consigliato l utilizzo di un sistema di ventilazione. Pagina 12 di CPU MANUALE ISTRUZIONI - SES-KS-2401-E Rev.4

13 SES-ASA PROTECTION 2401 CPU FACILITY CARD 4. ISTRUZIONI OPERATIVE 4.1. Operazioni Quando alimentata, la CPU Facility 2401 effettua un autodiagnosi completa, inizia le periferiche ed effettua una serie di test, prima di iniziare lo stato di controllo operative di tutte le schede di Ingresso ed Uscita. I tests eseguiti sono: - Controllo configurazione di Sistema (lettura degli Switches e dei jumpers) - Presenza programma applicativo - Configurazione Hardware corrispondente ai Software - Test completo delle schede - Realizzazione e scaricamento del software attraverso il configuratore indirizzabile 2400 e il programma Software 2400, fare riferimento al manuale di istruzione SES-KS Il sistema partira in automatico in modalità RUN, dopo pochi secondi (7 ) dall alimentazione. Per sospendere questa procedura premere il tasto DL prima che il sistema parta. Quando si é pronti a far partire il sistema, premere ancora il tasto DL e quindi premere le I tasti RUN o RUN-EN. Le uscite I/O, sia principale che ausiliaria, si mantengono disattivati fino a che parte l attivazione del programma. Se é installata una CPU Facility ridondante, entrambe le schede deveono avere lo stesso programma di applicazione, pertanto se una scheda 2401 non é programmata o contiene un programma differente da quella residente sulla scheda RUNning, dovrà essere riprogrammat. Solo dopo aver caricato un nuovo programma nella scheda Master verra riprogrammata la scheda CPU Slave, anche se in quel momento fosse in stato di RUN. Una scheda può essere configurata come Master o Slave regolando I jumpers di riferimento. Dopo l avviamento viene effettuata una nuova stampa, contenente il nuovo stato di attivazione e I dati di avvio supervisione del sistema. Caratteristiche avanzate Funzione Attiva inversione HW 4.0 e versione SW 4.0M2 o Superiore. In caso di mancanza di comunicazione tra la CPU e la scheda di Uscita, la logica micro opera in condizione FAIL-TO-SAFE direttamente dalla CPU locale micro firmware, reinviando il messaggio di commando non eseguito alla scheda di uscita per problema di comunicazione linea seriale con le schede di uscita. Questa caratteristica é sempre attiva nella Scheda Facility 2401-CPU, ma é selezionabile nelle Schede I/O , fare riferimento ai manuali ed alle relative versioni/revisioni del software CPU MANUALE ISTRUZIONI - SES-KS-2401-E Rev. 4 Pagina 13 di 36

14 2401 CPU FACILITY CARD SES-ASA PROTECTION 4.2. Pannello Frontale Nota: Il relay di watchdog é normalmente energizzato, pertanto durante le operazioni normali, questo contatto resterà chiuso (aperto in caso di Malfunzionamento) Pagina 14 di CPU MANUALE ISTRUZIONI - SES-KS-2401-E Rev.4

15 SES-ASA PROTECTION 2401 CPU FACILITY CARD Procedure Eseguibili dal Pannello Frontale La Scheda CPU Facility 2401 permette l attivazione delle procedure per I seguenti tipi di stati: RUN questo stato, indicato dall attivazione del LED relativo ed attivato premento il bottone di RUN, inizia il controllo del sistema e dell applicazione di programma e pertanto di ogni applicazione. Questo LED sarà lampeggiante quanto una CPU ridontante é in stato di Slave sul sistema. I pulsanti delle schede I/O saranno disabilitati. RUN-ENABLE questo stato indicato dall attivazione del LED relative, inizia il controllo del sistema e dell applicazione di programma ed abilita I pulsanti frontali delle schede I/O. DOWN LOAD questo stato, indicato dal LED rosso corrispondente, é attivato premendo il pulsante DL, e regola la CPU in stato di attesa per una nuovo programma di applicazione via linea RS-232. Per realizzare il caricamento del programma PLC riferirsi al Software ed al Manuale di istruzioni del Programma Software 2400 E Configuratore Indirizzabile 2400 creato da SES-ASA Protection S.p.A.. Gli stati operative sopra indicate (ed I relative pulsanti) possono essere inibiti girando l apposita chiave sul frontale del pannello in posizione verticale. Il LED verde corrispondente sarà ON se I pulsanti saranno abilitati oppure OFF se I pulsanti saranno disabilitati. In questa posizione la chiave può essere estratta. La CPU Facility effettua le seguenti sequenze: - Controllo del sistema - Test Scheda - Procedure ISA sulle schede I/O Controllo del Sistema Attivando l attivazione del programma si fa un controllo del sistema residente nella memoria backup (196 kb) della CPU sullo stato RUN o RUN-EN. La fattibilita di questo controllo dipende dalla configurazione del sistema. Se la configurazione del sistema include le due CPU Facility, solo una di esse sarà attivata sul sistema, quando premerete la chiave DL sulla CPU Master, la CPU Slave verrà attivata, mentre nell altra potrà essere effettuato il Downloading di un nuovo programma. Attivazione di Campo La CPU attiva riceve segnali dalle schede I/O boards, effettua la procedura di programmazione PLC e genera I segnali che verranno inviati alle schede di uscita collegate al campo. Cambiando l applicazione di programma potrà essere modificata la logica di attivazione di campo. Utilizzare solamente il software SES-ASA Protection S.p.A., denominato Configuratore Indirizzabile 2400 e Software di Programma 2400 (per maggiori informazioni, riferirsi al manuale di istruzioni 2400 relativo) Il campo attivo di stato RUN può esistere anche nella modalità RUN-ENable, abilitando I pulsanti sui pannelli frontali di ogni scheda nel sistema CPU MANUALE ISTRUZIONI - SES-KS-2401-E Rev. 4 Pagina 15 di 36

16 2401 CPU FACILITY CARD SES-ASA PROTECTION Se il sistema ha una CPU Facility ridondante, é automaticamente gestito dal controllo passante dalla scheda Master alla slave, dipendente dallo stato Master interno registrato. La scheda attiva può essere riconosciuta dal LED verde di RUN/RUN-EN attivo, mentre la CPU Slave CPU ha il LED verde di RUN/RUN-EN lampeggiante. Scaricamento di un Nuovo Programma Per caricare un nuovo programma applicativo settare la scheda premendo il tasto DL sul panello frontale, Prima di effettuare lo stato di Scarico e ricevere la nuova logica di attivazione (PLC) via linea seriale RS-232, la CPU sospende ogni azione in campo e passa il controllo all unità Slave (se ridondante). Se la CPU non riceve I dati di ingresso entro 10 dopo aver premuto il tasto DL, il sistema ritornerà nella condizione precedente. Terminato lo scarico del programma, l operatore preme di nuovo il pulsante DL settando perciò la CPU Master nello stato di RUN. Il LED rosso lampeggiante sul pulsante DL indica il trasferimento dell applicazione di programma dal PC alla CPU Facility. Bisogna tenere presente che non é possible scaricare sull unità Slave se la scheda Master é montata nell armadio. Come una scheda, dopo lo scarico del programma, ritorna in stato di RUN e riconfigura l altra Facility ed ogni altra scheda nel sistema F&G/ESD 2400 utilizzante il nuovo programma. Inoltre, utilizzando la procedura di scarico, la Facility può essere programmata o configurata attraverso la RUNning Facility, quando installata nel sistema. ATTENZIONE quando il sistema é attivato la 2401-CPU FACILITY Master trasferisce la propria memoria ed il programma PLC automaticamente alla 2401-CPU Facility Slave (solamente se il CKSum interno è differente). La Master é prioritaria sulla Slave. Per trasferire la memoria ed il programma PLC dalla Master alla Slave, ciò é possible solo se il sistema é avviato senza Master (con Slave) ed in condizione di Run quindi inserire la scheda Master nel suo slot, la stessa automaticamente acquisira i dati della memoria dalla scheda Slave e partirà in modalità Master Test di scheda Attraverso I pulsanti esistenti sul sistema pannello frontale, é possible effettuare I seguenti test: - Test Lampade - Diagnostica di tutte le schede I/O nel sistema. La procedura di test delle lampade, ottenuta premendo il pulsante LT, permette di verificare che I LED del pannello frontale di tutte le schede stiano lavorando e che I segnali led della CPU Facility a tutte le schede del sistema F&G/ESD 2400 via linea interna seriale, si attivano per 5 secondi. La procedura di test hardware é fatta periodicamente (intervalli selezionabili alla configurazione temporale) attraverso la CPU Facility, ma possono essere anche attivate dall operatore premendo il pulsante di TEST Procedure ISA Pagina 16 di CPU MANUALE ISTRUZIONI - SES-KS-2401-E Rev.4

17 SES-ASA PROTECTION 2401 CPU FACILITY CARD L operatore può comunicare le procedure ISA alle schede del sistema F&G/ESD 2400 attraverso I pulsanti ACKnowledge e RESet. Questi pulsanti possono essere remoti, perché la scheda madre 2481 ha alcuni terminali in parallelo (Stato di Logica) con quelli esistenti sul pannello frontale della CPU Facility CPU MANUALE ISTRUZIONI - SES-KS-2401-E Rev. 4 Pagina 17 di 36

18 2401 CPU FACILITY CARD SES-ASA PROTECTION 4.3. Connessione al Sistema Come precedentemento descritto, a seconda del grado di protezione richiesto dal sistema di controllo, il sistema F&G/ESD 2400 può avere configurazioni differenti. Configurazione Singola Configurazione Ridondante Pagina 18 di CPU MANUALE ISTRUZIONI - SES-KS-2401-E Rev.4

19 SES-ASA PROTECTION 2401 CPU FACILITY CARD Ogni CPU Facility 2401 ha 4 96-pin 96M-H DIN connettori, che permettono le seguenti funzioni: - Connessione con tutte le schede I/O del sistema - Connessione con computer remoti e supervisori - Connessione con configurazione PC e stampante di sistema via RS-232 Qui é rappresentato un dettaglio del connettore seriale: 2401 CPU MANUALE ISTRUZIONI - SES-KS-2401-E Rev. 4 Pagina 19 di 36

20 2401 CPU FACILITY CARD SES-ASA PROTECTION Ogni CPU Facility 2401 ha un connettore a 9-pin sul pannello frontale per il collegamento seriale alla stampante di sistema o alla configurazione PC o MODBUS. Questa linea seriale RS-232 é riportata anche sulla Scheda Madre Nota:Non é richiesta l utilizzazione di CTS / RTS / DTS / DTR. Pagina 20 di CPU MANUALE ISTRUZIONI - SES-KS-2401-E Rev.4

21 SES-ASA PROTECTION 2401 CPU FACILITY CARD 4.4. Configurazione Scheda Tabella regolazione Switch SW1 MODBUS regolazione indirizzi (1 63) (DP1 6) DP1.ON Indirizzo Peso 1 DP2.ON INDIRIZZO PESO 2 DP3.ON Indirizzo Peso 4 DP4.ON Indirizzo Peso 8 DP5.ON Indirizzo Peso 16 DP6.ON Indirizzo Peso 32 DP7 ON Con equipaggiamenti di campo indirizzabili OFF Senza equipaggiamenti di campo indirizzabili DP8 ON CPU 2401 Singola OFF CPU 2401 Doppia (Master e Slave) L indirizzo MODBUS é calcolato con DP1-6 sum. Quando tutto é in posizione off l indirizzo NON é valido. NOTA: Il carattere Bold indica una configurazione di malfunzionamento (Regolazione di Fabbrica) Tabella di regolazione dei Jumper JP1 Chiuso : Circuito Watch Dog ON (sempre chiuso) Aperto: Circuito Watch Dog OFF JP2 Chiuso : RESET forzato (HW interno CPU) Aperto : reset non forzato (sempre aperto ) JP3 Chiuso: CPU Facility in modalit SLAVE Aperto: CPU Facility in modalit MASTER JP4 Chiuso : Batteria RAM ON (sempre chiuso) Aperto: Batteria RAM OFF JP5* Chiuso : Batteria ausiliaria RAM ON Aperto: Batteria ausiliaria RAM OFF JP6* Sempre Chiuso in posizione 2-3 * = Solo per la versione Hardware prima Rev.4.0 (non presente in Rev.4.0) NOTA: Il carattere Bold indica una configurazione di malfunzionamento (Regolazione di Fabbrica) 2401 CPU MANUALE ISTRUZIONI - SES-KS-2401-E Rev. 4 Pagina 21 di 36

22 2401 CPU FACILITY CARD SES-ASA PROTECTION 4.5. RS-232 Connessione Interfacce INTERFACE CONNECTION Terminal Board With DIN Guide to PC PRINTER Pin 2 Pin 3 Pin 5 TX RX OV Pin 3 Pin 5 Pin 9 Male Connector to Flat-Cable 10pin BFM_HE10/10 Male Connector "D" 9pin DESCRIPTION CONNECTION Screw Connector 10 Pin 2 to TB Pin 3 Pin 3 to TB pin 5 Pin 5 to TB pin 9 NOTE: Some Devices Required Inversion Pin2 with Pin 3 (TX w RX) FLAT-CABLE 2 Female Connector Flat-Cable 10pin to TB to BUS 2481 J2 or J3 or J5 or J6 to J2/J4/J5/J6 Max. 15m For CPU MASTER or SLAVE To Connect Only 2 Connector for every Consumption Consumption: J2 = RS ,N,8,1 MODBUS communication RTU-Slave (2401-CPU Master) J3 = RS ,N,8,1 PC / PRINTER / MODBUS communication RTU-Slave (2401-CPU Master) J5 = RS ,N,8,1 MODBUS communication RTU-Slave (2401-CPU Slave) J6 = RS ,N,8,1 PC / PRINTER / MODBUS communication RTU-Slave (2401-CPU Slave) Capability to connection (NOT to use in parallel mode) Direct connection to PC or Printer if is near (Max. 15m) to PRINTER RS-232 to COMx RS-232 Converter RS-232 to RS-485 and RS-485 to RS-232 (Max. 1,5Km) to COMx RS-232 Converter RS-232 to TCP/IP and TCP/IP to RS-232 (Max. NET capability) to COMx RS-232 Converter RS-232 to TCP/IP (Max. NET capability) to ETHERNET Pagina 22 di CPU MANUALE ISTRUZIONI - SES-KS-2401-E Rev.4

23 SES-ASA PROTECTION 2401 CPU FACILITY CARD 4.6. Connessioni 2405/2405C Alimentazione Ingresso collegata al 24Vdc denominato I/O. NOTA : In alcune versioni del 2405/2405C é possibile connettersi direttamente sul BUS attraverso un flat-cable 16 pin, Vedere par CARD ON BOARD 2405/2505S Male Connector Pin 1-24Vdc IN Pin JP8 Always Close 2-3 Pin 18 Pin 19 Pin 3 Pin 2 Pin 1 Female Connector INTERFACE CONNECTION to Interface Connector Terminal Board With DIN Guide to 2405 or 2405C Pin 18 Pin 19 Pin 2 Pin 1 Pin 3 Male Connector to Flat-Cable 16pin Pin 3 Pin 2 BFM_HE10/16 Male Connector "D" 25pin DESCRIPTION CONNECTION Screw Connector 16 Pin 18 to TB pin 1 Pin 19 to TB pin 3 Pin 3 to TB pin 4 Pin 2 to TB pin 2 REALIZE FLAT-CABLE Flat-Cable 16pin to BUS 2481 J1 and/or J4 to TB to J1 to J4 3 Female Connector One more for each 2405/2405C to add MAX 32 Conn. Max. 1Km For CPU MASTER 10cm For CPU SLAVE 2401 CPU MANUALE ISTRUZIONI - SES-KS-2401-E Rev. 4 Pagina 23 di 36

24 2401 CPU FACILITY CARD SES-ASA PROTECTION 4.7. Connessioni sul BUS-2480 e BUS-2481 Pagina 24 di CPU MANUALE ISTRUZIONI - SES-KS-2401-E Rev.4

25 SES-ASA PROTECTION 2401 CPU FACILITY CARD 5. MANUTENZIONE 5.1. Generale Il modulo 2401, parte del sistema F&G/ESD 2400, dovrebbe essere installato seguendo le specifiche fornite, per il corretto funzionamento. L intero sistema (sensori ed elettronica) dovrebbero essere testate almeno una volta all anno. Per il controllo del modulo 2401 effettuare le seguenti operazioni: a) Controllare che I cavi e le connessioni sia integre ed in buone condizioni b) Controllare che l intero sistema risponda adeguatamente alla tabella causa-effetti 5.2. Stoccaggio a) I moduli elettronici dovrebbero essere stoccati in ambiente asciutto ed alle temperature entro I valori indicate nella sessione 2. b) Se I moduli devono essere trasportati o stoccati per lungo tempo, dovranno essere impacchettati in buste antistatiche ed imballati con materiale protettivo CPU MANUALE ISTRUZIONI - SES-KS-2401-E Rev. 4 Pagina 25 di 36

Unità intelligenti serie DAT9000

Unità intelligenti serie DAT9000 COMPONENTI PER L ELETTRONICA INDUSTRIALE E IL CONTROLLO DI PROCESSO Unità intelligenti serie DAT9000 NUOVA LINEA 2010 www.datexel.it serie DAT9000 Le principali funzioni da esse supportate, sono le seguenti:

Dettagli

PXG80-W. Siemens Building Technologies Building Automation. DESIGO PX Controllore Web. con porta modem

PXG80-W. Siemens Building Technologies Building Automation. DESIGO PX Controllore Web. con porta modem 9 232 DESIGO PX Controllore Web con porta modem PXG80-W Per remotizzare le operazioni e la visualizzazione di uno o più DESIGO PX tramite un Internet browser standard.? Operazioni e visualizzazione delle

Dettagli

CPU 32 bits. Specifiche Tecniche. Rif : MS-CPU32. Generale. Alimentazione. Batteria Interna al Litio. Memory

CPU 32 bits. Specifiche Tecniche. Rif : MS-CPU32. Generale. Alimentazione. Batteria Interna al Litio. Memory CPU 32 bits Rif : MS-CPU32 Scheda industriale con processore a 32bits IT Embedded (Web Server, email, FTP, IP forwarding, ) Supporto PLC completo (IEC1131-3, Basic, Linguaggio C, ) Hardware modulare rimovibile

Dettagli

Controllori di Sistema

Controllori di Sistema 9 771 DESIGO PX-OPEN Controllori di Sistema PXE-CRS Il controllore di sistema PXE-CRS è usato per integrare dispositivi e sistemi di terze parti nei controllori e nel sistema DESIGO Funzioni Integrazione

Dettagli

Interfaccia di Comunicazione DFTS Manuale d'uso

Interfaccia di Comunicazione DFTS Manuale d'uso Domino Domino Interfaccia di Comunicazione DFTS Manuale d'uso Versione 1.2 - Giugno 2002 srl Via Longhena 4-20139 MILANO Tel. 02/57300377 - FAX 02/55213686 Domino - DFTS: Manuale d'uso r.1.2 Indice 1-

Dettagli

Interfaccia EIB - centrali antifurto

Interfaccia EIB - centrali antifurto Interfaccia EIB - centrali antifurto GW 20 476 A 1 2 3 1 2 3 4 5 Terminali bus LED di programmazione indirizzo fisico Tasto di programmazione indirizzo fisico Cavo di alimentazione linea seriale Connettore

Dettagli

MANUALE D USO serie TP1057

MANUALE D USO serie TP1057 MANUALE D USO serie TP1057 ME7026_03 09/15 INDICE 1. Introduzione... 1 1.1. Qualificazione del personale... 1 1.2. Simboli... 1 1.3. Nomenclatura... 1 1.4. Sicurezza... 1 1.5. MANUALI DI RIFERIMENTO...

Dettagli

La gamma All In One dc UPS Power Supply coniuga due tipi di tecnologie:

La gamma All In One dc UPS Power Supply coniuga due tipi di tecnologie: Switching Battery Care La gamma All In One dc UPS Power Supply coniuga due tipi di tecnologie: Congegnati per utilizzare il medesimo motore switching, come alimentatore e come caricabatterie, indirizzano

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE Lingua del manuale Serie Prodotto Descrizione Contenuti:

MANUALE DI INSTALLAZIONE Lingua del manuale Serie Prodotto Descrizione Contenuti: MANUALE DI INSTALLAZIONE Lingua del manuale Serie Prodotto Descrizione Contenuti: ITALIANO Z-PC Z-PASS1-0 Modbus Ethernet/Serial Gateway and Serial Device Server with VPN 1. AVVERTENZE PRELIMINARI 2. ISTRUZIONI

Dettagli

PXG80-WN. Siemens Building Technologies Building Automation. DESIGO PX Controllore Web. con porta Ethernet

PXG80-WN. Siemens Building Technologies Building Automation. DESIGO PX Controllore Web. con porta Ethernet 9 233 DESIGO PX Controllore Web con porta Ethernet PXG80-WN Per remotizzare le operazioni e la visualizzazione di uno o più DESIGO PX tramite un Internet browser standard.? Operazioni e visualizzazione

Dettagli

Moduli per linee seriali e connessioni a linee ETHERNET

Moduli per linee seriali e connessioni a linee ETHERNET Moduli per linee seriali e connessioni a linee ETHERNET Moduli per linee seriali Moduli ETHERNET DESCRIZIONE La serie comprende moduli per linee seriali con sistema "Autopro" e moduli con porta ETHERNET

Dettagli

Z-GPRS2 Z-GPRS2-SEAL

Z-GPRS2 Z-GPRS2-SEAL 100% Made & Designed in Italy -SEAL DATALOGGER GSM/GPRS CON I/O INTEGRATO E FUNZIONI DI TELECONTROLLO EASY EASY LOG VIEWER ADVANCED LANGUAGE IL PIÙ SEMPLICE SISTEMA DI TELEGESTIONE PER APPLICAZIONI UNIVERSALI

Dettagli

EFA Automazione S.r.l. Serial Bridge 3 - Modbus RTU slave to Technolife (01 ITA).doc pag. 1 / 9

EFA Automazione S.r.l. Serial Bridge 3 - Modbus RTU slave to Technolife (01 ITA).doc pag. 1 / 9 EFA Automazione S.r.l. Serial Bridge 3 - Modbus RTU slave to Technolife (01 ITA).doc pag. 1 / 9 Applicazione Integrazione di tutta la gamma di Centrali Techno (Technodin, Techno32, Techno88 e Techno200)

Dettagli

CONTROL DIGIT GAMMA DI PRODUZIONE DESCRIZIONE

CONTROL DIGIT GAMMA DI PRODUZIONE DESCRIZIONE Giugno 2010 (revisione 0.1) CONTROL DIGIT GAMMA DI PRODUZIONE Codice Nome N Miscelatrici N zone N deumidificatori 01000245 Control Digit 1 2 15 25 01000246 Control Digit 2 4 90 50 01000247 Control Digit

Dettagli

EI16DI-ETH: Modulo di Acquisizione 16 ingressi digitali PNP comunicante su ethernet con protocollo ModBUS-TCP

EI16DI-ETH: Modulo di Acquisizione 16 ingressi digitali PNP comunicante su ethernet con protocollo ModBUS-TCP EI16DI-ETH: Modulo di Acquisizione 16 ingressi digitali PNP comunicante su ethernet con protocollo ModBUS-TCP DESCRIZIONE GENERALE Il dispositivo EI16DI-ETH consente ad un terminale remoto, tramite la

Dettagli

PAK1.1... Impiego. Luglio 1996. UNIGYR Set di comunicazione per i controllori di processo universali PRU1...

PAK1.1... Impiego. Luglio 1996. UNIGYR Set di comunicazione per i controllori di processo universali PRU1... s Luglio 1996 8 271 UNIGYR Set di comunicazione per i controllori di processo universali PRU1... PAK1.1... Scala 1 : 2 Set di comunicazione, completo di zoccolo/morsettiera e sottomodulo per consentire

Dettagli

Z-GPRS2 / Z-GPRS2-SEAL IL PIÙ SEMPLICE SISTEMA DI TELEGESTIONE PER APPLICAZIONI UNIVERSALI

Z-GPRS2 / Z-GPRS2-SEAL IL PIÙ SEMPLICE SISTEMA DI TELEGESTIONE PER APPLICAZIONI UNIVERSALI / -SEAL IL PIÙ SEMPLICE SISTEMA DI TELEGESTIONE PER APPLICAZIONI UNIVERSALI DATALOGGER GSM/GPRS CON I/O INTEGRATO E FUNZIONI DI TELECONTROLLO 100% Made & Designed in Italy EASY Z GPRS2 EASY LOG VIEWER

Dettagli

AUTOMAZIONE E TELECONTROLLO 31

AUTOMAZIONE E TELECONTROLLO 31 AUTOMAZIONE E TELECONTROLLO 31 Z-RTU Unità remota di telecontrollo serie Z-PC UNITÀ DI CONTROLLO MODULI I/O DIGITALI MODULI I/O ANALOGICI MODULI SPECIALI MODULI DI COMUNICAZIONE SOFTWARE E ACCESSORI I/O

Dettagli

Micromoduli. Tipologia di Micromoduli. Tipologia di Espansioni SCHEDA 3.0.0

Micromoduli. Tipologia di Micromoduli. Tipologia di Espansioni SCHEDA 3.0.0 Micromoduli Un notevole punto di forza delle centrali ESSER è dettato dall estrema modularità di queste centrali. L architettura prevede l utilizzo di micromoduli, schede elettroniche inseribili all interno

Dettagli

Sistemi di rivelazione: certificazione SIL, impianti ridondati. Il mondo dell energia chiede sempre maggiore sicurezza

Sistemi di rivelazione: certificazione SIL, impianti ridondati. Il mondo dell energia chiede sempre maggiore sicurezza Sistemi di rivelazione: certificazione SIL, impianti ridondati. Il mondo dell energia chiede sempre maggiore sicurezza FORUM di PREVENZIONE FORUM di PREVENZIONE Certificazione SIL (Safety Integrity Level)

Dettagli

MANUALE D ISTRUZIONE CONV 61850. TECSYSTEM S.r.l. 20094 Corsico (MI) Tel.: +39-024581861 Fax: +39-0248600783. http://www.tecsystem.it R. 1.

MANUALE D ISTRUZIONE CONV 61850. TECSYSTEM S.r.l. 20094 Corsico (MI) Tel.: +39-024581861 Fax: +39-0248600783. http://www.tecsystem.it R. 1. MANUALE D ISTRUZIONE TECSYSTEM S.r.l. 20094 Corsico (MI) Tel.: +39-024581861 Fax: +39-0248600783 http://www.tecsystem.it R. 1.1 01/01/12 1) SPECIFICHE TECNICHE ALIMENTAZIONE Valori nominali 24 VAC-DC ±10%

Dettagli

1. INTRODUZIONE ETH-BOX

1. INTRODUZIONE ETH-BOX Software ETH-LINK 10/100 Manuale d uso ver. 1.0 1. INTRODUZIONE Il Convertitore Ethernet/seriale ETH-BOX, dedicato alla connessione Ethernet tra PC (TCP/IP e UDP) e dispositivi di campo (RS-232, RS-485),

Dettagli

Rilheva - LAN. Manuale d uso. Ethernet System

Rilheva - LAN. Manuale d uso. Ethernet System Rilheva - LAN Manuale d uso Ethernet System INDICE DIMENSIONI 3 AVVERTENZE DI SICUREZZA 4 DESCRIZIONE GENERALE 4 ARCHITETTURA DEL SISTEMA 5 APPLICAZIONI 6 CONFIGURAZIONE DEL DISPOSITIVO 6 DIAGNOSTICA 7

Dettagli

MANUALE D USO serie TP1043

MANUALE D USO serie TP1043 MANUALE D USO serie TP1043 M7029_04 06/15 INDICE 1. Introduzione... 1 1.1. Qualificazione del personale... 1 1.2. Simboli... 1 1.3. Nomenclatura... 2 1.4. Sicurezza... 2 1.5. MANUALI DI RIFERIMENTO...

Dettagli

Convertitori/Ripetitori in FIBRA OTTICA

Convertitori/Ripetitori in FIBRA OTTICA FUNZIONALITA ED AFFIDABILITA I convertitori in fibra ottica danno la possibilità di estendere su fibra ottica qualsiasi tipo di rete/bus (LAN/Ethernet, CAN o seriale) anche contemporaneamente e garantiscono

Dettagli

Rev. Data Descrizione Redazione Approvazione

Rev. Data Descrizione Redazione Approvazione MANUALE UTENTE G-MOD Manuale di installazione, uso e manutenzione A Gennaio 2015 Prima Versione S. Zambelloni M. Carbone Rev. Data Descrizione Redazione Approvazione Rev.A Pag. 1 di 16 Le informazioni

Dettagli

Agente di rete NetMan 101/102 Plus SENSORI AMBIENTALI. Caratteristiche. Software e Accessori

Agente di rete NetMan 101/102 Plus SENSORI AMBIENTALI. Caratteristiche. Software e Accessori Agente di rete NetMan 101/102 Plus L agente di rete NetMan plus consente la gestione dell UPS collegato direttamente su LAN 10/100 Mb utilizzando i principali protocolli di comunicazione di rete (TCP/IP,

Dettagli

Manuale d uso e manutenzione

Manuale d uso e manutenzione PORTE SERIALI ISOLATE RS,RS Manuale d uso e manutenzione Codice ordine: Data: / - Rev:. Sommario. Generalità............................................ Caratteristiche tecniche.................................

Dettagli

A01. Chiave universale di programmazione per la strumentazione Ascon Tecnologic. MANUALE D USO Cod.: ISTR-MA01ITA03 - Vr. 3.3 (IT)

A01. Chiave universale di programmazione per la strumentazione Ascon Tecnologic. MANUALE D USO Cod.: ISTR-MA01ITA03 - Vr. 3.3 (IT) A01 Chiave universale di programmazione per la strumentazione Ascon Tecnologic MANUALE D USO Cod.: ISTR-MA01ITA03 - Vr. 3.3 (IT) Ascon Tecnologic S.r.l. Viale Indipendenza 56, 27029 Vigevano (PV) - ITALY

Dettagli

Rivelatori di fughe gas Serie CIVIC1 - CIVIC4

Rivelatori di fughe gas Serie CIVIC1 - CIVIC4 Rivelatori di fughe gas Serie - Caratteristiche principali - Adatti per applicazioni domestiche e industriali. - Funzionamento mediante elettronica con autodiagnostica. - Collegabili fino a 4 sensori IP44

Dettagli

Gateway da PROFIBUS DP, DeviceNet, CANopen, Modbus TCP a Modbus RTU serie deltadue

Gateway da PROFIBUS DP, DeviceNet, CANopen, Modbus TCP a Modbus RTU serie deltadue BT. 02.30 DXDY/I Gateway da PROFIBUS DP, DeviceNet, CANopen, TCP a serie deltadue Integra le linee di strumentazione ASCON nel tuo sistema DX 5000 Convertitore di linea RS232/ Ripetitore / Adattatore di

Dettagli

SD-GSM 0-16/A72 Unità GSM per sistemi di protezione interfacce (SPI)

SD-GSM 0-16/A72 Unità GSM per sistemi di protezione interfacce (SPI) Manuale Utente SD-GSM 0-16/A72 Unità GSM per sistemi di protezione interfacce (SPI) Indice Informazioni preliminari 2 Prima accensione del dispositivo 2 Caratteristiche 2 Specifiche tecniche 3 Led di segnalazione

Dettagli

EMI-10L Introduzione Il convertitore EMI-10L permette di convertire una porta di comunicazione seriale RS485 in un bus ethernet con protocollo TCP/IP.

EMI-10L Introduzione Il convertitore EMI-10L permette di convertire una porta di comunicazione seriale RS485 in un bus ethernet con protocollo TCP/IP. MANUALE ISTRUZIONI IM471-I v0.2 EMI-10L Introduzione Il convertitore EMI-10L permette di convertire una porta di comunicazione seriale RS485 in un bus ethernet con protocollo TCP/IP. Transmission Control

Dettagli

1 Vademecum per lettore ACR-1001 (Rosslare AC-215): installazione hardware

1 Vademecum per lettore ACR-1001 (Rosslare AC-215): installazione hardware 1 Vademecum per lettore ACR-1001 (Rosslare AC-215): installazione hardware Il seguente diagramma è un esempio di sistema di controllo accessi con il software Veritrax AS-215 e i controllori AC- 215. 1.1

Dettagli

EXD 10 Controllore multiprotocollo Scheda madre 6UI+6AO+COM

EXD 10 Controllore multiprotocollo Scheda madre 6UI+6AO+COM EXD 10 Controllore multiprotocollo Scheda madre 6UI+6AO+COM DESCRIZIONE SINTETICA Controllore multiprotocollo operante in multitasking su cinque porte di comunicazione ed una base di ingressi ed uscite,

Dettagli

SUPREMATouch. Sistema modulare di monitoraggio Fire & Gas

SUPREMATouch. Sistema modulare di monitoraggio Fire & Gas SUPREMATouch Sistema modulare di monitoraggio Fire & Gas Soluzioni di monitoraggio Fire & Gas I sistemi permanenti di monitoraggio gas di MSA sono utilizzati in tutto il mondo per proteggere le persone

Dettagli

PLC Simatic. Serie S7-200

PLC Simatic. Serie S7-200 PLC Simatic I sistemi Simatic prodotti dalla Siemens mettono a disposizione dell utente una vasta gamma di PLC con caratteristiche differenti e adatti per le più svariate applicazioni come quelli appartenenti

Dettagli

Verona, 29-30 ottobre 2013!

Verona, 29-30 ottobre 2013! Verona, 29-30 ottobre 2013! L interfaccia tra i sistemi di controllo ed i sistemi elettrici: nuove architetture basate su reti e/o bus di comunicazione Andrea Bazzani Michele Monaco Sergio Guardiano SISTEMI

Dettagli

Ricevitore RF 8 canali EIB - da incasso GW 10 798 GW 12 798 GW 14 798

Ricevitore RF 8 canali EIB - da incasso GW 10 798 GW 12 798 GW 14 798 Ricevitore RF 8 canali EIB - da incasso GW 0 798 GW 798 GW 4 798 3 8 A 3 4 5 4 0 5 9 6 7 6 Pulsante di test canali EIB 3 4 5 6 LED multifunzione LED di programmazione indirizzo fisico Tasto di programmazione

Dettagli

E-Box Quadri di campo fotovoltaico

E-Box Quadri di campo fotovoltaico Cabur Solar Pagina 3 Quadri di campo fotovoltaico Quadri di stringa con elettronica integrata per monitoraggio e misura potenza/energia CABUR, sempre attenta alle nuove esigenze del mercato, ha sviluppato

Dettagli

Unità di telelettura per contatori

Unità di telelettura per contatori Unità di telelettura per contatori Funzionalità : 5 Ingressi digitali, per segnali GME (ingresso S0) 1 Uscita digitale, per segnalazione di allarme seriale RS232 o RS485, protocolli ModBus o DLMS per comunicazione

Dettagli

TERMINALE PER IL CONTROLLO ACCESSI LBR 2746/48

TERMINALE PER IL CONTROLLO ACCESSI LBR 2746/48 TERMINALE PER IL CONTROLLO ACCESSI LBR 2746/48 Il controllo accessi rappresenta un metodo importante per la risoluzione dei problemi legati al controllo e alla verifica della presenza e del passaggio delle

Dettagli

MANUALE D ISTRUZIONE

MANUALE D ISTRUZIONE MANUALE D ISTRUZIONE 1. INTRODUZIONE SISTEMA DIGICROWN PROBING LINE... 4 2. SCHEDA PCI... 6 2.1. PRIMA DI PROCEDERE ALL INSTALLAZIONE... 6 3. INSTALLAZIONE HARDWARE... 7 3.1. SINCRONIZZAZIONE DELLE SCHEDE...

Dettagli

>SISTEMA WIRELESS STAND ALONE

>SISTEMA WIRELESS STAND ALONE >SISTEMA WIRELESS STAND ALONE 126 SISTEMI DI SPEGNIMENTO AI TRU SIONE FI CEN DIO >128 UNITÀ CENTRALE >129 >130 RILEVATORI >132 ATTUATORI CENTRI ASSISTENZA TECNICA ORGANIZZAZIONE COMMERCIALE COMUNICATORI

Dettagli

BY10870 AVVISATORE DISTACCO/RIPRISTINO DA DISTRIBUTORE. Sistema di sorveglianza e avviso GSM via SMS per sistema BY10850

BY10870 AVVISATORE DISTACCO/RIPRISTINO DA DISTRIBUTORE. Sistema di sorveglianza e avviso GSM via SMS per sistema BY10850 BY10870 AVVISATORE DISTACCO/RIPRISTINO DA DISTRIBUTORE Sistema di sorveglianza e avviso GSM via SMS per sistema BY10850 (versione firmware: BY10850-M1-V2) La presente documentazione è di proprietà esclusiva

Dettagli

VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI DISP 2. Manuale d uso

VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI DISP 2. Manuale d uso VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI DISP 2 Manuale d uso Note: Le informazioni contenute in questa documentazione possono essere modificate senza preavviso. Per ulteriori informazioni contattare: DUEMMEGI

Dettagli

FT1130M. FT1137M Unità CAN master USB

FT1130M. FT1137M Unità CAN master USB MANUALE UTENTE FT1130M - FT1137M FT1130M Unità CAN slave a relè FT1137M Unità CAN master USB 1 FT1130M - FT1137M MANUALE UTENTE Scheda Can Relay - FT1130M La scheda CCS_CanRelay è un unità slave del sistema

Dettagli

Sielco Elettronica S.r.l. via Edison 209 20019 Settimo Milanese (MI ) Italia http://www.sielcoelettronica.com info@sielcoelettronica.

Sielco Elettronica S.r.l. via Edison 209 20019 Settimo Milanese (MI ) Italia http://www.sielcoelettronica.com info@sielcoelettronica. Sielco Elettronica S.r.l. via Edison 209 20019 Settimo Milanese (MI ) Italia http://www.sielcoelettronica.com info@sielcoelettronica.com Sommario 1 Installazione... 1 1.1 Verifica della confezione...1

Dettagli

Ricerca e Sviluppo di Innovazioni Tecnologiche. TecnoaXess503 Specifiche Tecniche

Ricerca e Sviluppo di Innovazioni Tecnologiche. TecnoaXess503 Specifiche Tecniche Specifiche Tecniche Pagina 2 Terminale di controllo accessi 503 TecnoRS Specifiche Tecniche Rev. 00 EDIZIONE Maggio 2008 Pagina 3 Indice 1 Generalità... 3 1.1 Descrizione del dispositivo... 3 1.2 Caratteristiche

Dettagli

Z-TWS4 CONTROLLORE MULTIFUNZIONE PER ENERGY MANAGEMENT. www.seneca.it OPC

Z-TWS4 CONTROLLORE MULTIFUNZIONE PER ENERGY MANAGEMENT. www.seneca.it OPC CONTROLLORE MULTIFUNZIONE PER ENERGY MANAGEMENT 100% Made & Designed in Italy Linux OPC Protocolli Energy Management IEC 60870-5-101 IEC 60870-5-104 IEC 61400-25 www.seneca.it ENERGY MANAGEMENT Grazie

Dettagli

Remote Terminal Unit B-200 Pag. 1 Descrizione

Remote Terminal Unit B-200 Pag. 1 Descrizione Remote Terminal Unit B-200 Pag. 1 Descrizione Introduzione La RTU B200, ultima nata del sistema TMC-2000, si propone come valida risposta alle esigenze di chi progetta e implementa sistemi di automazione

Dettagli

IMPIANTI DI RIVELAZIONE GAS

IMPIANTI DI RIVELAZIONE GAS IMPIANTI DI RIVELAZIONE GAS ESEMPI DI INSTALLAZIONE Il presente documento è stato redatto con l obiettivo di fornire delle informazioni che possano aiutare l utente a comprendere le problematiche relative

Dettagli

Manuale di installazione e d uso. Leggere attentamente questo manuale prima dell uso

Manuale di installazione e d uso. Leggere attentamente questo manuale prima dell uso DISPOSITIVO DI GESTIONE APERTURE VARCHI SU RETE GSM MANUALE DI INSTALLAZIONE E USO Leggere attentamente questo manuale prima dell uso 1 INFORMAZIONI GENERALI Manuale d installazione ed uso Il presente

Dettagli

LM2002. Manuale d installazione

LM2002. Manuale d installazione LM2002 Manuale d installazione Le informazioni incluse in questo manuale sono di proprietà APICE s.r.l. e possono essere cambiate senza preavviso. APICE s.r.l. non sarà responsabile per errori che potranno

Dettagli

L importanza della diagnostica e della ricerca guasti per l efficienza nella gestione di reti Profibus

L importanza della diagnostica e della ricerca guasti per l efficienza nella gestione di reti Profibus L importanza della diagnostica e della ricerca guasti per l efficienza nella gestione di reti Profibus Micaela Caserza Magro Genoa Fieldbus Competence Centre srl Via Greto di Cornigliano 6r/38 16152 Genova

Dettagli

Scheda di controllo 1,5 assi

Scheda di controllo 1,5 assi CHARGE POWER RUN RD 5 000000 STS SD R88A-MCW5-@ Scheda di controllo,5 assi Schede controllo assi Controllo avanzato del movimento remoto. Collegabile direttamente a un servoazionamento della serie Sigma-II

Dettagli

FPGA alla portata di tutti

FPGA alla portata di tutti di ANTONIO ACQUASANTA Igloo nano Starter kit FPGA alla portata di tutti Questo articolo presenta nel dettaglio l IGLOO nano STARTER KIT di ACTEL, dal costo contenuto, per FPGA, che potrà essere usato come

Dettagli

SISTEMA DI REGOLAZIONE NEST

SISTEMA DI REGOLAZIONE NEST SISTEMA DI REGOLAZIONE NEST La regolazione è il cuore efficiente del sistema NEST di riscaldamento e di raffrescamento degli ambienti. Il sistema permette in primo luogo di tenere sotto controllo continuamente

Dettagli

EK-LOAD: Convertitore per STRAIN GAUGE programmabile via Software comunicante su RS485 con protocollo ModBus-RTU

EK-LOAD: Convertitore per STRAIN GAUGE programmabile via Software comunicante su RS485 con protocollo ModBus-RTU EK-LOAD: Convertitore per STRAIN GAUGE programmabile via Software comunicante su RS485 con protocollo ModBus-RTU DESCRIZIONE GENERALE Il dispositivo EK-LOAD converte, con elevata precisione, un segnale

Dettagli

Sistema di controllo per tracciamento elettrico

Sistema di controllo per tracciamento elettrico DIGITRACE HTC-915-CONT Sistema di controllo per tracciamento elettrico Descrizione del prodotto Il sistema DigiTrace HTC-915 è un unità di controllo compatta per circuiti di tracciamento elettrico, funzionalmente

Dettagli

Centrale Analogica a 1 Loop per la rilevazione e la segnalazione incendio FireClass100

Centrale Analogica a 1 Loop per la rilevazione e la segnalazione incendio FireClass100 Specifiche di Capitolato A-02-FireClass100 Centrale Analogica a 1 Loop per la rilevazione e la segnalazione incendio FireClass100 1.0 Scopo Questa specifica fornisce i requisiti essenziali per un sistema

Dettagli

CONVERTITORE SERIALE ASINCRONO RS485 / USB

CONVERTITORE SERIALE ASINCRONO RS485 / USB CONVERTITORE SERIALE ASINCRONO RS485 / USB DESCRIZIONE GENERALE Il prodotti RS485 / USB CONVERTER costituisce un'interfaccia in grado di realizzare una seriale asincrona di tipo RS485, utilizzando una

Dettagli

Manuale per gli utenti di Bluetooth

Manuale per gli utenti di Bluetooth Manuale per gli utenti di Bluetooth (RIF-BT10) Indice 1. Che cosa è Bluetooth?... 3 2. Funzioni dell adattatore Bluetooth (RIF-BT10)... 4 3. Descrizione del prodotto... 5 4. Configurazione del sistema...

Dettagli

Centrale di rilevazione incendio analogica-indirizzabile

Centrale di rilevazione incendio analogica-indirizzabile Centrale di rilevazione incendio analogica-indirizzabile Rivelatori analogici HFA-2000 Centrale incendio analogica-indirizzabile Progettata per funzionare esclusivamente con i rivelatori incendio Serie

Dettagli

CENTRALE DI ALLARME TECHNOWEB

CENTRALE DI ALLARME TECHNOWEB CENTRALE DI ALLARME TECHNOWEB La centrale Technoweb è una centrale a con 8 ingressi di allarme. Le 8 zone/ingressi sono suddivise su 2 aree. Funzione tempo di ingresso e tempo di uscita, possibilità di

Dettagli

ARCHITETTURA TRADIZIONALE DI UN SISTEMA DI CONTROLLO AUTOMATICO/1

ARCHITETTURA TRADIZIONALE DI UN SISTEMA DI CONTROLLO AUTOMATICO/1 ARCHITETTURA TRADIZIONALE DI UN SISTEMA DI CONTROLLO AUTOMATICO/1 Ogni sensore/attuatore è collegato direttamente al PLC Cablaggi relativamente semplici da eseguire Difficoltà a espandere l impianto Informazioni

Dettagli

Controllori di Sistema

Controllori di Sistema 9 23 DESIGO PX Controllori di Sistema PXR11 PXR12? Integrazione dei regolatori ambienti della gamma DESIGO RXC nel sistema di Building Automation DESIGO? Creazione di gruppi per la gestione ambienti? Implementazione

Dettagli

IT DA2 Kit Guida al a programmazione per lettori di banconote NV9 NV9 USB NV10 NV10 USB NV11 - BV100 Rev. 1.4 10 09 2015

IT DA2 Kit Guida al a programmazione per lettori di banconote NV9 NV9 USB NV10 NV10 USB NV11 - BV100 Rev. 1.4 10 09 2015 DA2 Kit IT Guida alla programmazione per lettori di banconote NV9 NV9 USB NV10 NV10 USB NV11 - BV100 Rev. 1.4 10 09 2015 GUIDA AI SIMBOLI DI QUESTO MANUALE Al fine di agevolare la consultazione del documento

Dettagli

SV SISTEMI DI SICUREZZA. Sede Legale e Uffici: Via Cortesi24020 Villa di Serio (Bergamo) Tel.+39.035.65.70.55 Fax.+39.035.66.19.641 ITALIA EXFIRE360

SV SISTEMI DI SICUREZZA. Sede Legale e Uffici: Via Cortesi24020 Villa di Serio (Bergamo) Tel.+39.035.65.70.55 Fax.+39.035.66.19.641 ITALIA EXFIRE360 SV SISTEMI DI SICUREZZA Sede Legale e Uffici: Via Cortesi24020 Villa di Serio (Bergamo) Tel.+39.035.65.70.55 Fax.+39.035.66.19.641 ITALIA EXFIRE360 PRESENTAZIONE COMMERCIALE EXFIRE360 Riproduzione vietata

Dettagli

Manuale di installazione

Manuale di installazione LMLM-IP Manuale di installazione Le informazioni incluse in questo manuale sono di proprietà APICE s.r.l. e possono essere cambiate senza preavviso. APICE s.r.l. non sarà responsabile per errori che potranno

Dettagli

Sistema di controllo modulare avanzato per tracciamento elettrico, installazione su quadro

Sistema di controllo modulare avanzato per tracciamento elettrico, installazione su quadro DIGITRACE NGC-40 Sistema di controllo modulare avanzato per tracciamento elettrico, installazione su quadro Configurazione e monitoraggio locale con display touch-screen DigiTrace Touch 1500 Descrizione

Dettagli

TERMINALE DI RILEVAZIONE PRESENZE E CONTROLLO ACCESSI MOD. KP-02

TERMINALE DI RILEVAZIONE PRESENZE E CONTROLLO ACCESSI MOD. KP-02 1 TERMINALE DI RILEVAZIONE PRESENZE E CONTROLLO ACCESSI MOD. KP-02 Il Terminale KP-02 é stato sviluppato per consentire le modalità operative di Rilevazione Presenze e Controllo Accessi. Viene costruito

Dettagli

DUEMMEGI. VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI Manuale d'uso. Versione 1.0 - Gennaio 2007

DUEMMEGI. VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI Manuale d'uso. Versione 1.0 - Gennaio 2007 DUEMMEGI minidisp2 minidisp2 VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI Manuale d'uso Versione 1.0 - Gennaio 2007 HOME AND BUILDING AUTOMATION Via Longhena 4-20139 MILANO Tel. 02/57300377 - FAX 02/55213686 www.duemmegi.it

Dettagli

CENTRALE MONOZONA EN54

CENTRALE MONOZONA EN54 Via Somalia, 15-17 - 41122 Modena Italia Tel. +39 059 451708 - Fax. +39 059 451697 - +39 059 4906735 info@opera-access.it - www.opera-italy.com CENTRALE MONOZONA EN54 52002 ADVANCED FIRE CONTROL SYSTEM

Dettagli

per Synco 700 e Synco RXB Applicazioni tipiche: Edifici pubblici, enti Scuole Residenziale Edifici destinati al terziario Piccole e medie industrie

per Synco 700 e Synco RXB Applicazioni tipiche: Edifici pubblici, enti Scuole Residenziale Edifici destinati al terziario Piccole e medie industrie Interfaccia per Synco 00 e Synco RXB OZW Interfaccia di telegestione e centralizzazione per impianti con Synco. Impiego Impianto Edifici tipici Utilizzatori L interfaccia OZW è un componente del sistema

Dettagli

GENERALITÀ. Unità: Canali di comunicazione:

GENERALITÀ. Unità: Canali di comunicazione: GENERALITÀ L'apparecchiatura CON232E è una unità a microprocessore equipaggiata di un canale ethernet e due canali seriali rs232c. Il dispositivo trasmette i dati ricevuti dal canale Ethernet con protocollo

Dettagli

UNITA DI RINNOVO ARIA E RECUPERO TERMICO CON CIRCUITO FRIGORIFERO INTEGRATO A POMPA DI CALORE SERIE RFM

UNITA DI RINNOVO ARIA E RECUPERO TERMICO CON CIRCUITO FRIGORIFERO INTEGRATO A POMPA DI CALORE SERIE RFM MANUALE DEL CONTROLLO ELETTRONICO UNITA DI RINNOVO ARIA E RECUPERO TERMICO CON CIRCUITO FRIGORIFERO INTEGRATO A POMPA DI CALORE SERIE RFM Il sistema di controllo elettronico presente a bordo delle unità

Dettagli

16 bit, 20 Mhz. 512Kbyte di RAM statica tamponata 512Kbyte di FLASH

16 bit, 20 Mhz. 512Kbyte di RAM statica tamponata 512Kbyte di FLASH ESB scheda RTU SINGLE BOARD RTU ESB è una scheda a microprocessore che supporta la realizzazione di apparati di acquisizione e controllo remoti (RTU). La scheda ospita un vasto set di circuitazioni di

Dettagli

M1600 Ingresso/Uscita parallelo

M1600 Ingresso/Uscita parallelo M1600 Ingresso / uscita parallelo M1600 Ingresso/Uscita parallelo Descrizione tecnica Eiserstraße 5 Telefon 05246/963-0 33415 Verl Telefax 05246/963-149 Data : 12.7.95 Versione : 2.0 Pagina 1 di 14 M1600

Dettagli

Multicom 301/302. Agente di rete NetMan 101/102 Plus. Convertitore di protocollo. Duplicatore di seriale Multicom 351/352.

Multicom 301/302. Agente di rete NetMan 101/102 Plus. Convertitore di protocollo. Duplicatore di seriale Multicom 351/352. Agente di rete NetMan 101/102 Plus L agente di rete NetMan plus consente la gestione dell UPS collegato direttamente su LAN 10/100 Mb utilizzando i principali protocolli di comunicazione di rete (TCP/IP,

Dettagli

MSDC (MultiSourceDataCollector)

MSDC (MultiSourceDataCollector) MSDC (MultiSourceDataCollector) 1 L apparato MSDC è una periferica di acquisizione ed analisi dati, progettata, sviluppata e prodotta interamente da Sistematica S.p.A. L analisi dei dati acquisiti permette

Dettagli

TP4-20 TP4-20 GSM. Sistema Bus ad architettura espandibile da 4 a 20 zone. Tele-programmabile e tele-gestibile.

TP4-20 TP4-20 GSM. Sistema Bus ad architettura espandibile da 4 a 20 zone. Tele-programmabile e tele-gestibile. Sistema Bus ad architettura espandibile da 4 a 20 zone. Tele-programmabile e tele-gestibile. Ingressi CONVENTIONAL* ZONE BUS CPU 4 No ESP4-20 4 di cui 2 Zone Bus 8 STD 4 Configurazione di sistema 8 No

Dettagli

-V- Novità. Unità operative FED, Front End Display 7.1. Interfaccia Ethernet (opzionale) Semplice progettazione con l editor designer 6.

-V- Novità. Unità operative FED, Front End Display 7.1. Interfaccia Ethernet (opzionale) Semplice progettazione con l editor designer 6. D07_01_010_F-FED D07_01_009_E-FED Unità operative FED, Interfaccia Ethernet (opzionale) Semplice progettazione con l editor designer 6.02 Interfaccia PC/stampante (FED-90) Clock interno 2003/10 Con riserva

Dettagli

Caratteristiche principali

Caratteristiche principali Il regolatore semaforico Hydra nasce nel 1998 per iniziativa di CTS Engineering. Ottenute le necessarie certificazioni, già dalla prima installazione Hydra mostra sicurezza ed affidabilità, dando avvio

Dettagli

Lettore doppia tecnologia Prossimità/Digicode Wiegand. Gamma : controllo accesso Integrato MANUALE D INSTALLAZIONE

Lettore doppia tecnologia Prossimità/Digicode Wiegand. Gamma : controllo accesso Integrato MANUALE D INSTALLAZIONE IT EN FR Gamma : controllo accesso Integrato MANUALE D INSTALLAZIONE 1] Presentazione prodotto Doppia tecnologia Lettore di prossimità, Tastiera Digicode. Formati di uscita Wiegand, CDVI Formato, ISO Track

Dettagli

Alimentazione V CC 12 30 ripple incluso - fusibile esterno 1,0 A. Assorbimento di corrente : ma 100 + potenza consumata dal sensore. V ma. V ma.

Alimentazione V CC 12 30 ripple incluso - fusibile esterno 1,0 A. Assorbimento di corrente : ma 100 + potenza consumata dal sensore. V ma. V ma. 89 550/110 ID EWM-PQ-AA SCHEDA DIGITALE PER IL CONTROLLO DELLA PRESSIONE / PORTATA IN SISTEMI AD ANELLO CHIUSO MONTAGGIO SU GUIDA TIPO: DIN EN 50022 PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO La scheda EWM-PQ-AA è stata

Dettagli

ABB i-bus EIB / KNX Terminali di ingresso binari BE/S

ABB i-bus EIB / KNX Terminali di ingresso binari BE/S Manuale di prodotto ABB i-bus EIB / KNX Terminali di ingresso binari BE/S Sistemi di installazione intelligente Questo manuale descrive il funzionamento dei terminali di ingresso binari BE/S. Questo manuale

Dettagli

Da RS232/RS485 a LAN 10/100BaseT Ethernet

Da RS232/RS485 a LAN 10/100BaseT Ethernet Da RS232/RS485 a LAN 10/100BaseT Ethernet APICE S.r.l. Via G.B. Vico, 45/b - 50053 Empoli (FI) Italy www.apice.org support@apice.org BUILDING AUTOMATION CONTROLLO ACCESSI RILEVAZIONE PRESENZE - SISTEMI

Dettagli

Manuale di installazione e manuntenzione CFB-AX. Scheda espansione Profibus DP/Modbus. Manuale di installazione CFB-AX v. 1.2

Manuale di installazione e manuntenzione CFB-AX. Scheda espansione Profibus DP/Modbus. Manuale di installazione CFB-AX v. 1.2 motion controller Manuale di installazione e manuntenzione CFB-AX Scheda espansione Profibus DP/Modbus Manuale di installazione CFB-AX Versione 1.2 - Aprile 2004 QEM e QMOVE sono marchi registrati. Il

Dettagli

SMS Supervisor Management System

SMS Supervisor Management System www.brccompressors.it www.brcfuelmaker.it SMS Supervisor Management System SMS: Sistema di Supervisione e Controllo degli impianti di erogazione metano. Totalmente ingegnerizzato da Dresser Wayne, il sistema

Dettagli

PROGRAMMI ACCESSORI A CORREDO CON EUREKA

PROGRAMMI ACCESSORI A CORREDO CON EUREKA PROGRAMMI ACCESSORI A CORREDO CON EUREKA Oltre al programma di gestione EUREKA contenuto nel CD di installazione, altri software complementari vengono installati quando si installa il programma EUREKA.

Dettagli

Gateways AS-i 3.0 PROFIBUS con monitor di sicurezza integrato

Gateways AS-i 3.0 PROFIBUS con monitor di sicurezza integrato Gateways AS-i 3.0 PROFIBUS 2 / 1 master, esclavo PROFIBUS 1 monitor di sicurezza per 2 bus AS-i 1 unico programma monitor pilota gli slave di sicurezza su 2 bus AS-i interconnessione dei 2 bus diventa

Dettagli

Una delle più importanti referenze di cui DEF può fregiarsi è il museo del Louvre a Parigi - 2 -

Una delle più importanti referenze di cui DEF può fregiarsi è il museo del Louvre a Parigi - 2 - Una delle più importanti referenze di cui DEF può fregiarsi è il museo del Louvre a Parigi - - Caro Cliente, Siamo presenti da più di 55 anni nel settore dei sistemi di sicurezza ed in special modo nella

Dettagli

INTERFACCIA SERIALE RS232PC

INTERFACCIA SERIALE RS232PC PREVENZIONE FURTO INCENDIO GAS BPT Spa Centro direzionale e Sede legale Via Cornia, 1/b 33079 Sesto al Reghena (PN) - Italia http://www.bpt.it mailto:info@bpt.it STARLIGHT INTERFACCIA SERIALE RS232PC STARLIGHT

Dettagli

DIM24-DC Modulo Illuminazione 12/24Vdc

DIM24-DC Modulo Illuminazione 12/24Vdc DIM24DC Modulo Illuminazione 12/24Vdc DIM24DC DIM24DC Questo manuale d installazione è stato redatto dal costruttore ed è parte integrante del prodotto. INDICE Le informazioni in esso contenute sono indirizzate

Dettagli

COMUNICAZIONE SERIALE

COMUNICAZIONE SERIALE LA COMUNICAZIONE SERIALE Cod. 80034-02/2000 1 INDICE GENERALE Capitolo 1 Introduzione alla comunicazione seriale Pag. 3 Capitolo 2 Protocollo CENCAL Pag. 19 Capitolo 3 Protocollo MODBUS Pag. 83 2 CAPITOLO

Dettagli

DISPLAY A LED PER IMPIANTO FOTOVOLTAICO INGRESSO RS485

DISPLAY A LED PER IMPIANTO FOTOVOLTAICO INGRESSO RS485 P_003 rev.05 Pag. 1 DISPLAY A LED PER IMPIANTO FOTOVOLTAICO INGRESSO RS485 TRASDUTTORE ASITA CVM-MINI MANUALE UTENTE italiano P_003 rev.05 Pag. 2 P_003 rev.05 Pag. 3 INDICE Pag. 1. AVVERTENZE 4 2. DESCRIZIONE

Dettagli

Manuale d uso del rilevatore d Gas serie 500 G/E55

Manuale d uso del rilevatore d Gas serie 500 G/E55 Manuale d uso per Rivelatori di Gas serie 500 G/E55 Manuale d uso del rilevatore d Gas serie 500 G/E55 Sicurtime si riserva di apportare modifiche, nell'ambito del continuo aggiornamento tecnologico del

Dettagli

CE1_AD/P2 DISPOSITIVO ELETTRONICO PROGRAMMABILE. Caratteristiche tecniche Collegamenti elettrici Calibratura Note di funzionamento e installazione

CE1_AD/P2 DISPOSITIVO ELETTRONICO PROGRAMMABILE. Caratteristiche tecniche Collegamenti elettrici Calibratura Note di funzionamento e installazione DISPOSITIVO ELETTRONICO PROGRAMMABILE CE1_AD/P2 Caratteristiche tecniche Collegamenti elettrici Calibratura Note di funzionamento e installazione Versione 01.10/12 CE1_AD/P2: dispositivo elettronico programmabile

Dettagli

I N T E G R A S. R. L. Via Lecco, 5/E - 22036 Erba (CO) - ITALY Tel/Fax: +39-031 3338884 P.I. 02608090136 N CCIAA 269444 MANUALE UTENTE T-MOD

I N T E G R A S. R. L. Via Lecco, 5/E - 22036 Erba (CO) - ITALY Tel/Fax: +39-031 3338884 P.I. 02608090136 N CCIAA 269444 MANUALE UTENTE T-MOD Via Lecco, 5/E - 22036 Erba (CO) - ITALY Tel/Fax: +39-031 3338884 P.I. 02608090136 N CCIAA 269444 UNI EN ISO 9001:2008 CERT. N. 50 100 6048 Controllo ambientale integrato MANUALE UTENTE T-MOD Rev. Data

Dettagli