I SISTEMI LOCALI DEL LAVORO IN ABRUZZO LA POPOLAZIONE E LE ABITAZIONI

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I SISTEMI LOCALI DEL LAVORO IN ABRUZZO LA POPOLAZIONE E LE ABITAZIONI"

Transcript

1 I SISTEMI LOCALI DEL LAVORO IN ABRUZZO LA POPOLAZIONE E LE ABITAZIONI

2 A cura di: Servizio per l Informazione Statistica Ufficio Sistema Informativo Statistico Via L. Da Vinci, L Aquila Tel , Realizzazione: dr.ssa Anna Chiara Catitti responsabile Ufficio Sistema Informativo Statistico sig. Alessandro Tazzi sig.ra Antonella Andreassi Consulenza statistica: dr.ssa Tiziana Valentino Fonte dati: 14 Censimento generale della popolazione e delle abitazioni (2001) ISTAT Bilancio demografico (2002, 2003, 2004) - ISTAT Bilancio demografico stranieri (2003, 2004) - ISTAT Ulteriori informazioni statistiche sono disponibili su Internet presso il portale Magellano statistiche online che consente l accesso al DataWarehouse del Servizio per l Informazione Statistica

3 I N D I C E Glossario pag. 4 I Sistemi Locali del Lavoro 5 Avezzano 7 Castel Di Sangro 10 Celano 13 L Aquila 16 Pescina 19 Sulmona 22 Basciano 25 Castilenti 28 Giulianova 31 Montorio Al Vomano 34 Pineto 37 Teramo 40 Penne 43 Pescara 46 Popoli 49 Atessa 52 Guardiagrele 55 Ortona 58 Vasto 61

4 GLOSSARIO Abitazioni occupate da residenti: Abitazioni occupate da persone che hanno dimora abituale nelle stesse, anche se temporaneamente assenti alla data del censimento. Edificio per abitazione : Si intende un edificio progettato, costruito ed utilizzato (anche in seguito ad una variazione d uso, od anche solo per un periodo) solo o principalmente a fini abitativi. Indice di vecchiaia: E il rapporto percentuale avente a numeratore la popolazione di 65 anni e più e a denominatore quella di 0 14 anni. Questo indice esprime il grado di invecchiamento della popolazione; valori superiori a 100 indicano una maggiore presenza di soggetti anziani rispetto ai molti giovani. Indice di dipendenza: E il rapporto percentuale avente a numeratore la somma tra la popolazione 0 14 anni e quella di 65 anni e più e a denominatore la popolazione in età da 15 a 64 anni. Il denominatore di questo indice rappresenta la fascia di popolazione che dovrebbe provvedere al sostentamento della fascia rappresentata al numeratore. E un indice sensibile alla struttura economica della società. Indice di ricambio: E il rapporto percentuale tra quanti sono prossimi a lasciare il mondo del lavoro (popolazione con età compresa tra i 60 e i 64 anni) e quanti stanno invece per entrarci (popolazione con età tra i 15 e i 19 anni); un valore dell indice molto inferiore a 100 può segnalare un aumento della tendenza alla disoccupazione dei giovani in cerca di prima occupazione. naturale: E la differenza tra le nascite e i decessi. migratorio: E la differenza tra il numero degli iscritti ed il numero dei cancellati dai registri anagrafici dei residenti. NOTA: Il migratorio calcolato in questa pubblicazione non è il saldo migratorio tra SLL ma è ottenuto come somma dei saldi migratori nei singoli comuni

5 I SISTEMI LOCALI DEL LAVORO I Sistemi Locali del lavoro rappresentano i luoghi della vita quotidiana della popolazione che vi risiede e lavora. Si tratta di unità territoriali costituite da più comuni contigui fra loro, geograficamente e statisticamente comparabili. (a) Il comune è considerato l unità elementare del sistema locale che può invece essere costituito da comuni appartenenti a più province (e ovviamente più regioni ). In Abruzzo il Sistema Locale di Avezzano è costituito da comuni appartenenti a 3 province 2 fuori regione (Rieti e Roma) e i Sistemi Locali di Castilenti, Pescara, Popoli e Castel di Sangro sono individuati da comuni di 2 province. Castel di Sangro, in particolare è interessato anche da comuni fuori regione (provincia di Isernia). Tutti gli altri Sistemi Locali abruzzesi sono uni-provinciali. Ci sono poi comuni della regione Abruzzo che, per affinità socio-economiche, fanno parte di Sistemi Locali fuori regione. Il comune di Balsorano è parte del Sistema Locale di Sora; i comuni di Ancarano, Civitella del Tronto, Sant'Egidio alla Vibrata e Valle Castellana confluiscono nel Sistema Locale di Ascoli Piceno; Colonnella, Controguerra e Martinsicuro appartengono al Sistema Locale di San Benedetto del Tronto ed infine Schiavi di Abruzzo è parte del Sistema Locale di Trivento. I Sistemi Locali del lavoro del 2001 presentano delle aggregazioni territoriali diverse rispetto a quelli individuati nel 1991, poichè essi riflettono i cambiamenti dell organizzazione territoriale della società e dell economia dei comuni. Sistema Locale del Lavoro Nr. comuni in Abruzzo Superficie (kmq) in Abruzzo Superficie media comunale al in Abruzzo Abitanti per Kmq Avezzano , ,17 51, Castel Di Sangro ,82 600,15 41, Celano ,42 205,42 51, L'Aquila , ,90 54, Pescina ,26 350,26 43, Sulmona ,33 867,33 36, Basciano ,34 226,34 32, Castilenti ,91 151,91 25, Giulianova ,95 343,95 28, Montorio Al Vomano ,59 282,59 56, Pineto ,62 149,62 49, Teramo ,36 504,36 63, Penne ,42 300,42 37, Pescara ,79 674,79 25, Popoli ,58 676,58 24, Atessa , ,84 25, Guardiagrele ,39 214,39 23, Ortona ,02 200,02 20, Vasto ,76 677,76 26,

6 In Abruzzo i Sistemi Locali passano da 24 del 1991 a 19 nel 2001 con una variazione % pari a -20,8 (in Italia è -12,5%). Non sono più Sistemi Locali del Lavoro Atri, Casoli, Castilenti, Chieti, Crecchio, Guardiagrele, Isola del Gran Sasso d'italia, Lanciano, Manoppello, Orsogna, Perano, San Benedetto dei Marsi e Villa Santa Maria. Mentre lo diventano quelli di Pescina, Basciano, Castilenti, Montorio Al Vomano, Pineto, Penne, Atessa, Guardiagrele e Ortona. La dimensione demografica del Sistema Locale del Lavoro è connessa alla sua natura economica: dall analisi di quest ultima si può per esempio desumere se, un sistema locale costituito da comuni di modesta dimensione demografica, può essere considerato in espansione economica o sia invece destinato a sparire. I Sistemi Locali del Lavoro per classe di ampiezza demografica Classi di ampiezza demografica fino a oltre I sistemi locali di L Aquila e Giulianova superano la soglia dei abitanti e confluiscono nella classe superiore. I comuni abruzzesi di altri Sistemi Locali del Lavoro. Nove comuni della regione Abruzzo confluiscono in Sistemi Locali del Lavoro fuori regione. La popolazione residente nei 3 comuni abruzzesi del Sistema Locale di San Benedetto del Tronto costituisce il 17,5% del totale della popolazione residente del SLL, mentre la popolazione dei 4 comuni abruzzesi che appartengono al SLL di Ascoli Piceno è il 15,5% della popolazione totale del Sistema. Schiavi d'abruzzo, unico comune abruzzese del Sistema Locale di Trivento, rappresenta l'11,9% della popolazione e Balsorano solo il 5,5% della popolazione del SLL di Sora. Nel Sistema Locale di Trivento il 21,14% della popolazione ultra 65enne è residente nel comune di Schiavi d'abruzzo; nei SLL di Ascoli Piceno e di San Benedetto del Tronto la popolazione con 65, residente nei comuni abruzzesi è circa il 15% del totale degli ultra 65enni del SLL. La popolazione con meno di 15 anni dei SLL non abruzzesi residente nei comuni dell'abruzzo è: il 19% per il SLL di San Benedetto del Tronto, 16,5% per quello di Ascoli Piceno, il 6,1% per il Sistema Locale di Sora e il 3,1% per il Sistema Locale di Trivento. Considerando la popolazione in età lavorativa (15-64anni) queste percentuali sono rispettivamente del 17,7%, 15,4%, 8,82% e 5,36%. (a) - Comunicato Istat 21 luglio 2005

7 S.L.L. Avezzano Costituito da 29 comuni, il Sistema Locale di Avezzano attraversa i limiti amministrativi di due regioni e tre province: 22 comuni appartengono alla provincia di L Aquila, 6 alla provincia di Rieti ed 1 alla provincia di Roma. Secondo per estensione di superficie (1.484,07 kmq.), ha una densità di 69 abitanti per kmq. Struttura popolazione (2001) Indicatori (2001) residente Indice di vecchiaia 143,63 Indice di dipendenza 52,30 Indice di ricambio 94,63 Anziani per bambino 3,99 Rapporto di mascolinità 95,23 Percentuale popolazione residente con meno di 5 anni 4,18 Percentuale popolazione residente con meno di 6 anni 5,07 Percentuale popolazione residente di 65 anni e più 20,24 % donne 57,98 Percentuale popolazione residente di 75 anni e più 9,52 % donne 61,42 I comuni che hanno un indice di vecchiaia superiore a quello dell Italia (131,38) sono 23: tra essi Cappadocia (AQ), Collegiove (RI) e Nespolo (RI) hanno valori rispettivamente uguali a 505,56, 506,25 e 607,69. Alto anche il numero di anziani per bambino: San Vincenzo Valle Roveto, Collelongo e Sante Marie hanno valori compresi tra 6,98 e 9,71. al 1 Gennaio Naturale Migratorio Bilancio demografico al 31 Dicembre Il Sistema Locale di Avezzano registra, tra il 2004 ed il 2002, un incremento della popolazione pari al 2,28%: Avezzano e Luco dei Marsi i comuni che contribuiscono maggiormente a tale incremento. Scurcola Marsicana, Oricola e Magliano de Marsi, sono invece i comuni con un incremento superiore al 4%; la popolazione di Cappadocia e Rocca di Botte nel 2004 è aumentata rispettivamente del 17,99% e del 19,44%.

8 Famiglie Totale famiglie Famiglie con 1 componente Famiglie con 2 componenti Famiglie con 3 componenti Famiglie con 4 componenti Famiglie con 5 componenti Famiglie con 6 e oltre componenti 576 Nuclei familiari Coppie senza figli Coppie con figli Padre con figli 635 Madre con figli Numero medio di componenti 2,67 Stranieri residenti per provenienza Stranieri - bilancio demografico residente al 1 gennaio naturale migratorio residente al 31 dicembre Di cui minorenni maschi femmine maschi femmine maschi femmine maschi femmine maschi femmine In aumento il numero di stranieri residenti ogni 100 abitanti in tutto il Sistema Locale. Il valore percentuale cresce non solo considerando l arco temporale 2001 (data del censimento) , ma anche riferendosi solo agli anni In quest ultimo anno i valori variano, per i comuni abruzzesi, dallo 0,97% di Civitella Roveto al 9,24% di Luco dei Marsi. Collegiove (RI) è l unico comune che non ha stranieri residenti.

9 Istruzione (2001) Alta la percentuale di non conseguimento della scuola dell obbligo in età compresa tra i 15 e i 52 anni in oltre il 50% dei comuni che costituiscono il S.L. Castellafiume ha il valore più alto: 26,58%. Considerata la fascia di età 19, la percentuale di residenti in possesso del diploma di scuola media superiore varia dal 10,28% di Castellafiume al 45,39% di Avezzano, con i comuni di Tagliacozzo, Collelongo, Magliano de Marsi, Scurcola Marsicana, Pereto, Massa d Albe e Avezzano con valori oltre quello dell Italia (33,02%) Analfabeti con 65 Alfabeti senza titolo di studio con 65 elementare media Diploma scuola superiore Laurea Abitazioni ed edifici (2001) Abitazioni totali Abitazioni occupate Abitazioni vuote Superficie media delle abitazioni Edifici ad uso abitativo 85, INDICATORI Abitazioni occupate da persone residenti Abitazioni totali superficie media (mq) percentuale abitazioni fornite di 96,55 impianto di riscaldamento centralizzato proprietà 78,55 affitto 12,01 N medio di persone residenti per abitazione 2,69 una o due stanze 6,64 cinque stanze e più 42,86 Edifici ad uso abitativo percentuale edifici in 4,95 muratura portante un piano due piani tre piani quattro piani e più 66,99 24,29 52,16 19,94 3,60 Considerate le abitazioni occupate da persone residenti, nessun comune abruzzese ha il 100% di abitazioni con impianto di riscaldamento: la percentuale varia da 97,36% di Sante Marie a 99,86% di Trasacco.

10 S.L.L. Castel Di Sangro Costituito da 18 comuni, il Sistema Locale di Castel di Sangro ha 6 comuni appartenenti alla provincia di Isernia. E il Sistema Locale del Lavoro con la più bassa densità abitativa (28 abitanti per kmq). Struttura popolazione (2001) Indicatori (2001) residente Indice di vecchiaia 191,60 Indice di dipendenza 58,35 Indice di ricambio 105,57 Anziani per bambino 5,55 Rapporto di mascolinità 92,97 Percentuale popolazione residente con meno di 5 anni 3,55 Percentuale popolazione residente con meno di 6 anni 4,36 Percentuale popolazione residente di 65 anni e più 24,21 % donne 58,91 Percentuale popolazione residente di 75 anni e più 11,63 % donne 62,42 Il comune in cui il fenomeno dell invecchiamento mostra i valori più alti è Castel Del Giudice (Isernia) con un indice di vecchiaia pari a 411,43 e 10,29 anziani per bambino. Tra i comuni abruzzesi del S.L. è invece Rivisondoli il comune con l indice di vecchiaia più alto (337,7) e con 9,81 anziani per bambino. al 1 Gennaio Naturale Migratorio Bilancio demografico al 31 Dicembre Villetta Barrea è l unico comune che ha un saldo naturale positivo nel triennio : 2 nel 2002, 4 nel 2003 e 1 nel 2004.

11 Famiglie (2001) Totale famiglie Famiglie con 1 componente Famiglie con 2 componenti Famiglie con 3 componenti Famiglie con 4 componenti Famiglie con 5 componenti 495 Famiglie con 6 e oltre componenti 143 Nuclei familiari Coppie senza figli Coppie con figli Padre con figli 176 Madre con figli 729 Numero medio di componenti 2,45 Stranieri residenti per provenienza Stranieri - bilancio demografico residente al 1 gennaio naturale migratorio residente al 31 dicembre Di cui minorenni maschi femmine maschi femmine maschi femmine maschi femmine maschi femmine Gli stranieri residenti nel Sistema Locale rappresentano il 2,8% della popolazione nel 2003 e il 3,18% nel Roccaraso è il comune con il più alto numero di stranieri ogni 100 residenti: 7,38 nel 2003 e 8,43 nel Castel di Sangro è invece il comune con il maggior numero, in valore assoluto, di stranieri residenti: 190 nel 2003 e 211 nel 2004.

12 Istruzione (2001) Tra i comuni del Sistema Locale di Castel di Sangro, Ateleta ha la percentuale più alta di non conseguimento della scuola dell obbligo in età compresa tra i 15 e i 52 anni. E infatti pari a 10,95% con il 13,62% per le femmine e l 8,27 % per i maschi. Ed è sempre Ateleta il comune con l indice più basso di residenti in possesso del diploma di scuola media superiore: considerata la popolazione tra i 19 e i 34 anni il 49,81% ha il diploma (in Italia l indice è 53,97%). Tutti gli altri comuni hanno il valore dell indice al di sopra di quello italiano. Analfabeti con 65 Alfabeti senza titolo di studio con 65 elementare media Diploma scuola superiore Laurea Abitazioni ed edifici (2001) Abitazioni totali Abitazioni occupate Abitazioni vuote Superficie media delle abitazioni Edifici ad uso abitativo 68, Abitazioni occupate da persone residenti superficie media (mq) 84,17 proprietà 78,74 affitto 10,81 N medio di persone residenti per abitazione 2,49 una o due stanze 11,21 cinque stanze e più 33,25 INDICATORI Abitazioni totali percentuale abitazioni fornite di impianto di riscaldamento centralizzato Edifici ad uso abitativo percentuale edifici in 24,06 muratura portante un piano due piani tre piani quattro piani e più 67,57 9,49 43,98 35,32 11,21 La superficie media delle abitazioni occupate da residenti varia da 69,57 mq. nel comune di Montenero Val Cocchiera (Isernia) a 115,72 mq. nel comune di Ateleta (per questo comune la superficie media delle abitazioni occupate da non residenti è pari a 89,79 mq.).

13 S.L.L. Celano Nel 2001 è individuato da soli 4 comuni: rispetto al 1991 non sono più parte di questo Sistema Locale i comuni di Rocca di Cambio, Rocca di Mezzo (che confluiscono nel Sistema Locale di L Aquila) e Collarmele ora nel Sistema Locale di Pescina. Struttura popolazione (2001) Indicatori (2001) residente Indice di vecchiaia 126,85 Indice di dipendenza 50,69 Indice di ricambio 86,78 Anziani per bambino 3,52 Rapporto di mascolinità 99,93 Percentuale popolazione residente con meno di 5 anni 4,54 Percentuale popolazione residente con meno di 6 anni 5,34 Percentuale popolazione residente di 65 anni e più 18,81 % donne 60,13 Percentuale popolazione residente di 75 anni e più 9,04 % donne 64,55 Aielli è il comune più vecchio con un indice di vecchiaia pari a 205,05 e 6,17 anziani per bambino. Seguono Ovindoli e Cerchio. Celano ha l indice di vecchiaia più basso (109,65) e 3,02 anziani per bambino. al 1 Gennaio Naturale Migratorio Bilancio demografico al 31 Dicembre Tra il 2002 ed il 2004 il Sistema Locale di Celano ha un incremento di popolazione pari all 1,18%. Per tutti i comuni nel biennio considerato la popolazione aumenta, anche se Celano ha un calo pari allo 0,89% se si confronta la popolazione al con quella al Cerchio, con un incremento nel biennio pari al 5,40%, registra una diminuzione dello 0,46% tra il 2003 ed il 2004.

14 Famiglie (2001) Totale famiglie Famiglie con 1 componente Famiglie con 2 componenti Famiglie con 3 componenti Famiglie con 4 componenti Famiglie con 5 componenti 381 Famiglie con 6 e oltre componenti 75 Numero medio di componenti 2,57 Nuclei familiari Coppie senza figli 969 Coppie con figli Padre con figli 118 Madre con figli 411 Stranieri residenti per provenienza Stranieri - bilancio demografico residente al 1 gennaio naturale migratorio residente al 31 dicembre Di cui minorenni maschi femmine maschi femmine maschi femmine maschi femmine maschi femmine Sono 7,02 gli stranieri residenti ogni 100 abitanti nel 2003 e 7,69 nel Celano è il comune con il numero più alto di stranieri residenti: nel 2004 sono e rappresentano il 9,58% della popolazione (nel 2001 gli stranieri residenti erano il 6,9%).

15 Istruzione (2001) Ovindoli è il comune con la percentuale più bassa di non conseguimento della scuola dell obbligo nella fascia di età anni (7,03%) e con la percentuale più alta di popolazione con il diploma di scuola superiore (70,07%) in età compresa tra 19 e 34 anni. In coda Celano con il 14,58% di popolazione che non ha conseguito la scuola dell obbligo (15-52 anni) e il 53,45% di popolazione in possesso del diploma di scuola secondaria superiore (19-34 anni). Analfabeti con 65 Alfabeti senza titolo di studio con 65 elementare media Diploma scuola superiore Laurea Abitazioni ed edifici (2001) Abitazioni totali Abitazioni occupate Abitazioni vuote Superficie media delle abitazioni Edifici ad uso abitativo 77, Abitazioni occupate da persone residenti superficie media (mq) 89,93 proprietà 76,11 affitto 14,18 N medio di persone residenti per abitazione 2,77 una o due stanze 8,88 cinque stanze e più 43,96 INDICATORI Abitazioni totali percentuale abitazioni fornite di impianto di riscaldamento centralizzato Edifici ad uso abitativo percentuale edifici in 11,93 muratura portante un piano due piani tre piani quattro piani e più 74,68 18,91 52,81 24,23 4,05 La superficie media delle abitazioni occupate varia da 60,4 mq. nel comune di Ovindoli a 102,49 mq. nel comune di Cerchio. In particolare, se si considerano solo le abitazioni occupate da residenti, la superficie media diventa 78,93 mq. per Ovindoli e 102,99 mq. per Cerchio.

16 S.L.L. L Aquila Il Sistema Locale di L Aquila, costituito da 29 comuni, è il più esteso con una superficie di 1.585,9 kmq. Nel 1991 erano 31 i comuni di questa aggregazione: non ne fanno più parte i comuni di Castelvecchio Calvisio, Caporciano, Navelli e S. Benedetto in Perillis che confluiscono ora nel Sistema Locale di Popoli. Si aggiungono i comuni di Rocca di Mezzo e Rocca di Cambio. Struttura popolazione (2001) Indicatori (2001) residente Indice di vecchiaia 163,44 Indice di dipendenza 50,69 Indice di ricambio 105,93 Anziani per bambino 4,38 Rapporto di mascolinità 94,00 Percentuale popolazione residente con meno di 5 anni 3,93 Percentuale popolazione residente con meno di 6 anni 4,77 Percentuale popolazione residente di 65 anni e più 20,87 % donne 58,77 Percentuale popolazione residente di 75 anni e più 10,19 % donne 62,23 Molto ampia la classe dei valori assunti dall indice di vecchiaia per questo Sistema Locale. Si passa da 98 per il comune di Scoppito a 800 per Santo Stefano di Sessanio con un numero di anziani per bambino, per gli stessi comuni, pari, nell ordine, a 2,48 e 24. Situazione simile a Santo Stefano di Sessanio per i comuni di Acciano, Campotosto, Castel del Monte e Calascio. Per L Aquila l indice di vecchiaia è 140,34, mentre il numero di anziani per bambino è 3,76. al 1 Gennaio Naturale Migratorio Bilancio demografico al 31 Dicembre Al la popolazione, rispetto al , è aumentata di unità: il contributo più alto quello di L Aquila con un aumento di popolazione rispetto al totale dell 83,37%; seguono Pizzoli con il 5,74% e Rocca di Mezzo con il 3,25%. Negli anni 2002, 2003 e 2004 il saldo naturale è negativo in quasi tutti i comuni del Sistema Locale, ad eccezione nel 2002 di Carapelle Calvisio (0) e Scoppito (10), nel 2003 di L Aquila (16), Sant Eusanio Forconese (0) e Scoppito (0) e, nel 2004, di Barete (2), Pizzoli (9) e Poggio Picenze (3).

17 Famiglie (2001) Totale famiglie Famiglie con 1 componente Famiglie con 2 componenti Famiglie con 3 componenti Famiglie con 4 componenti Famiglie con 5 componenti Famiglie con 6 e oltre componenti 415 Numero medio di componenti 2,54 Nuclei familiari Coppie senza figli Coppie con figli Padre con figli 625 Madre con figli Stranieri residenti per provenienza Stranieri - bilancio demografico residente al 1 gennaio naturale migratorio residente al 31 dicembre Di cui minorenni maschi femmine maschi femmine maschi femmine maschi femmine maschi femmine San Pio delle Camere è il comune con il più alto numero di stranieri ogni 100 abitanti: da 6,14 del 2001 a 14,16 nel Valori alti anche per Poggio Picenze e Prata d Ansidonia : 11,59 e 9,29 rispettivamente nel 2004.

18 Istruzione (2001) I valori di non conseguimento della scuola dell obbligo per la popolazione tra 15 e 52 anni variano da 3,19% di Rocca di Mezzo a 14% di Carapelle Calvisio. Calascio registra la percentuale più alta (89,47%) di popolazione tra 19 e 34 anni con il titolo di studio di scuola superiore. Per L Aquila il valore è 76,24%. Tione degli Abruzzi, con il 47,46%, ha il valore più basso. Analfabeti con 65 Alfabeti senza titolo di studio con 65 elementare media Diploma scuola superiore Laurea Abitazioni ed edifici (2001) Abitazioni totali Abitazioni occupate Abitazioni vuote Superficie media delle abitazioni Edifici ad uso abitativo 86, INDICATORI Abitazioni occupate da persone residenti Abitazioni totali superficie media (mq) percentuale abitazioni fornite di 97,93 impianto di riscaldamento centralizzato proprietà 79,26 affitto 12,41 N medio di persone residenti per abitazione 2,57 una o due stanze 6,58 cinque stanze e più 52,09 Edifici ad uso abitativo percentuale edifici in 7,34 muratura portante un piano due piani tre piani quattro piani e più 72,15 13,78 58,07 23,17 4,98 Lucoli ha la superficie media più bassa per le abitazioni occupate. E infatti di 50,81 mq. con 79,93 mq se si considerano le abitazioni occupate da residenti e 45,86 mq. per le abitazioni occupate da non residenti. Le abitazioni più grandi a Poggio Picenze con una superficie media di 108,6 mq. Valore che diventa di 117,75 mq. per le abitazioni occupate da residenti.

19 S.L.L. Pescina Il nuovo Sistema Locale di Pescina, non presente nel 1991, è l insieme di 8 comuni, tutti della provincia di L Aquila. Struttura popolazione (2001) Indicatori (2001) residente Indice di vecchiaia 195,51 Indice di dipendenza 64,92 Indice di ricambio 91,53 Anziani per bambino 5,70 Rapporto di mascolinità 94,71 Percentuale popolazione residente con meno di 5 anni 3,87 Percentuale popolazione residente con meno di 6 anni 4,57 Percentuale popolazione residente di 65 anni e più 26,04 % donne 59,00 Percentuale popolazione residente di 75 anni e più 12,32 % donne 59,85 Tutti i comuni hanno l indice di vecchiaia superiore a quello dell Italia; San Benedetto dei Marsi ha il valore dell indice più basso (144,44), mentre Ortona dei Marsi ha il valore più alto (722,64) con 19,15 anziani per bambino. Alto, per questo comune, anche l indice di dipendenza (118,8) derivante da una percentuale alta di popolazione oltre i 65 anni. al 1 Gennaio Naturale Migratorio Bilancio demografico al 31 Dicembre Sempre negativo il saldo naturale in tutti comuni del Sistema Locale negli anni 2002, 2003 e 2004 ad eccezione di Bisegna nel 2003 con un saldo positivo pari a 2. Collarmele e Ortona dei Marsi hanno una diminuzione di popolazione sia tra 2003 e 2002 che tra 2004 e Negli stessi periodi in aumento la popolazione per San Benedetto dei Marsi.

20 Famiglie (2001) Totale famiglie Famiglie con 1 componente Famiglie con 2 componenti Famiglie con 3 componenti Famiglie con 4 componenti Famiglie con 5 componenti 275 Famiglie con 6 e oltre componenti 51 Numero medio di componenti 2,43 Nuclei familiari Coppie senza figli Coppie con figli Padre con figli 102 Madre con figli 404 Stranieri residenti per provenienza Stranieri - bilancio demografico residente al 1 gennaio naturale migratorio residente al 31 dicembre Di cui minorenni maschi femmine maschi femmine maschi femmine maschi femmine maschi femmine Il comune di Gioia dei Marsi ha il più alto numero di stranieri residenti ogni 100 abitanti. Sono, infatti, 7,49 nel 2003 e 9,29 nel Il numero in assoluto più alto di stranieri residenti è nel comune di Pescina: 221 nel 2003 e 239 nel 2004.

21 Istruzione (2001) Nella fascia di età tra 15 e 52 anni, il 7,14% della popolazione di Ortona dei Marsi non ha conseguito l obbligo scolastico. La percentuale più alta (15,2%) è del comune di Bisegna. Percentuale tra le più basse per Ortona dei Marsi della popolazione di 19 anni e oltre in possesso del diploma di scuola media superiore. E il 17,97% (meno solo Bisegna con 17,36%). Tale percentuale ha un picco e diventa la più alta (70,65%) se si considera la popolazione con età compresa tra 19 e 34 anni. Analfabeti con 65 Alfabeti senza titolo di studio con 65 elementare media Diploma scuola superiore Laurea Abitazioni ed edifici (2001) Abitazioni totali Abitazioni occupate Abitazioni vuote Superficie media delle abitazioni Edifici ad uso abitativo 79, INDICATORI Abitazioni occupate da persone residenti Abitazioni totali superficie media (mq) percentuale abitazioni fornite di 87,03 impianto di riscaldamento centralizzato proprietà 74,54 affitto 17,50 N medio di persone residenti per abitazione 2,48 una o due stanze 10,92 cinque stanze e più 35,86 Edifici ad uso abitativo percentuale edifici in 1,75 muratura portante un piano due piani tre piani quattro piani e più 75,25 30,78 55,30 12,39 1,53 La superficie media delle abitazioni è sotto i 100 mq. sia per le abitazioni occupate da residenti che da non residenti in tutti i comuni del Sistema Locale. Il 5,99% delle abitazioni occupate da residenti dei comuni che costituiscono il Sistema Locale di Pescina mancano di almeno un servizio tra impianto di riscaldamento, acqua potabile o acqua calda.

22 S.L.L. Sulmona E costituito da 24 comuni tutti appartenenti alla provincia di L Aquila. Rispetto al 1991 si aggiunge il comune di Vittorito che era parte del Sistema Locale di Popoli. Struttura popolazione (2001) Indicatori (2001) residente Indice di vecchiaia 187,49 Indice di dipendenza 54,27 Indice di ricambio 111,46 Anziani per bambino 5,30 Rapporto di mascolinità 92,49 Percentuale popolazione residente con meno di 5 anni 3,61 Percentuale popolazione residente con meno di 6 anni 4,33 Percentuale popolazione residente di 65 anni e più 22,94 % donne 59,56 Percentuale popolazione residente di 75 anni e più 11,46 % donne 63,81 Il range dei valori dell indice di vecchiaia varia da 145,07 di Pratola Peligna a 1.100,00 di Rocca Pia. In quest ultimo comune sono solo 8 i residenti con età compresa tra 0 e 14 anni. Molto alti i valori di altri comuni quali Villalago (500), Cansano (531,25), Gagliano Aterno (756,25) e Cocullo (973,33). Gagliano Aterno ha ben 30,25 anziani per bambino. al 1 Gennaio Naturale Migratorio Bilancio demografico al 31 Dicembre Anche nel Sistema Locale di Sulmona tutti i comuni hanno un saldo naturale sempre negativo negli anni 2002, 2003 e Nel 2004 si registra un saldo totale negativo in 17 comuni. Fanno eccezione Cansano, Corfinio, Pacentro, Pettorano sul Gizio, Introdacqua e Sulmona; Pratola Peligna ha il saldo totale uguale a 0.

23 Famiglie (2001) Totale famiglie Famiglie con 1 componente Famiglie con 2 componenti Famiglie con 3 componenti Famiglie con 4 componenti Famiglie con 5 componenti Famiglie con 6 e oltre componenti 242 Numero medio di componenti 2,58 Nuclei familiari Coppie senza figli Coppie con figli Padre con figli 320 Madre con figli Stranieri residenti per provenienza Stranieri - bilancio demografico residente al 1 gennaio naturale migratorio residente al 31 dicembre Di cui minorenni maschi femmine maschi femmine maschi femmine maschi femmine maschi femmine Il comune di Cansano ha la percentuale più alta di stranieri residenti rispetto agli abitanti del comune. Nel 2004 rappresentano, infatti, l 11,03% della popolazione. Oltre il 43% di tutti gli stranieri residenti nel Sistema Locale vivono a Sulmona (680 nel 2003 e 738 nel 2004).

24 Istruzione (2001) I valori percentuali di popolazione di età di 19 in possesso del diploma di scuola superiore oscillano tra il 19,59% di Secinaro e il 44,9% di Sulmona. Restringendo la classe di età tra 19 e 34 anni i valori diventano 54,43% per Secinaro e 76,29% per Campo di Giove. Villalago è il comune con il valore più basso di non conseguimento della scuola dell obbligo (1,69%) per la popolazione tra 15 e 52 anni; tra il 10% e il 16% si trovano i comuni con i valori più alti: Molina Aterno, Goriano Sicoli, Pacentro e Cansano. Analfabeti con 65 Alfabeti senza titolo di studio con 65 elementare media Diploma scuola superiore Laurea Abitazioni ed edifici (2001) Abitazioni totali Abitazioni occupate Abitazioni vuote Superficie media delle abitazioni Edifici ad uso abitativo 84, INDICATORI Abitazioni occupate da persone residenti Abitazioni totali superficie media (mq) percentuale abitazioni fornite di 93,51 impianto di riscaldamento centralizzato proprietà 80,02 affitto 12,21 N medio di persone residenti per abitazione 2,61 una o due stanze 7,44 cinque stanze e più 44,41 Edifici ad uso abitativo percentuale edifici in 4,79 muratura portante un piano due piani tre piani quattro piani e più 74,61 10,93 54,07 27,99 7,01 Nei comuni di Roccaraso, Introdacqua e Bugnara le abitazioni occupate da residenti hanno una superficie media di oltre 100 mq. In nessun comune la totalità delle abitazioni occupate da residenti ha contemporaneamente i servizi di acqua potabile, acqua calda e impianto di riscaldamento. A Pacentro il 7,41% delle abitazioni occupate da residenti non ha la disponibilità dell acqua calda all interno dell abitazione.

25 S.L.L. Basciano E uno dei nuovi Sistemi Locali del lavoro: nel 1991 infatti non esisteva ed il comune di Basciano era parte del sistema locale di Teramo. E costituito da 7 comuni, tutti della provincia di Teramo. Struttura popolazione (2001) Indicatori (2001) residente Indice di vecchiaia 141,59 Indice di dipendenza 56,42 Indice di ricambio 94,05 Anziani per bambino 3,91 Rapporto di mascolinità 96,93 Percentuale popolazione residente con meno di 5 anni 4,48 Percentuale popolazione residente con meno di 6 anni 5,41 Percentuale popolazione residente di 65 anni e più 21,14 % donne 57,30 Percentuale popolazione residente di 75 anni e più 9,52 % donne 61,32 Il comune di Basciano ha l indice di vecchiaia più basso (98,43) con 2,5 anziani per bambino. Per questo comune buon valore anche dell indice di dipendenza pari 46,88. Castelli è invece il comune in cui il fenomeno dell invecchiamento è più evidente con un indice di vecchiaia pari a 235,19 e oltre 6 anziani per bambino. al 1 Gennaio Naturale Migratorio Bilancio demografico al 31 Dicembre Nei comuni di Castelli, Cermignano e Penna Sant Andrea la popolazione diminuisce sia tra il 2002 e il 2003, sia tra il 2003 e il In aumento invece il numero di residenti per gli altri quattro comuni con Basciano che, nel biennio , registra un incremento del 2,5%. Per quest ultimo comune positivo anche il saldo naturale per il 2002, 2003 e 2004.

26 Famiglie (2001) Totale famiglie Famiglie con 1 componente Famiglie con 2 componenti Famiglie con 3 componenti Famiglie con 4 componenti Famiglie con 5 componenti 482 Famiglie con 6 e oltre componenti 186 Numero medio di componenti 2,86 Nuclei familiari Coppie senza figli Coppie con figli Padre con figli 98 Madre con figli 342 Stranieri residenti per provenienza Stranieri - bilancio demografico residente al 1 gennaio naturale migratorio residente al 31 dicembre Di cui minorenni maschi femmine maschi femmine maschi femmine maschi femmine maschi femmine In aumento il numero degli stranieri residenti in tutti i comuni del Sistema Locale, sia come valore assoluto che come percentuale rispetto alla popolazione. Gli stranieri residenti rappresentano l 1,61% della popolazione nel 2003 ed il 2,11% della popolazione nel In valore assoluto il numero maggiore di stranieri residenti li troviamo nel comune di Isola del Gran Sasso (85 nel 2003 e 110 nel 2004).

27 Istruzione (2001) Il non conseguimento della scuola dell obbligo per la popolazione con età compresa tra 15 e 52 anni varia tra il 7,28% di Castelli e il 13,78% di Castel Castagna. Il diploma di scuola secondaria superiore è in possesso per valori che variano dal 18,89% al 28,76% della popolazione con 19. Aumentano le percentuali minime e massime (rispettivamente 39,2% e 52,77%) se si restringe la fascia di età a anni. Analfabeti con 65 Alfabeti senza titolo di studio con 65 elementare media Diploma scuola superiore Laurea Abitazioni ed edifici (2001) Abitazioni totali Abitazioni occupate Abitazioni vuote Superficie media delle abitazioni Edifici ad uso abitativo 93, INDICATORI Abitazioni occupate da persone residenti Abitazioni totali superficie media (mq) percentuale abitazioni fornite di 99,37 impianto di riscaldamento centralizzato proprietà 82,49 affitto 6,69 N medio di persone residenti per abitazione 2,90 una o due stanze 5,33 cinque stanze e più 48,12 Edifici ad uso abitativo percentuale edifici in 3,50 muratura portante un piano due piani tre piani quattro piani e più 88,65 30,78 55,56 12,55 1,11 Il 99,98% delle abitazioni occupate da residenti ha acqua potabile, il 99,08% è fornita di impianto di riscaldamento e il 96,80% ha acqua calda (il valore più basso è per Castel Castagna con 88,95%).

28 S.L.L. Castilenti Costituito da 6 comuni, 5 della provincia di Teramo e uno, Elice, della provincia di Pescara, il Sistema Locale di Castilenti è il meno esteso, con una superficie di soli 151,91 kmq. Non ha subito variazioni territoriali rispetto al 1991, ma la popolazione tra i due ultimi censimenti ha subito un calo del 6,9%, passando da a nel Struttura popolazione (2001) Indicatori (2001) residente Indice di vecchiaia 162,58 Indice di dipendenza 60,95 Indice di ricambio 95,09 Anziani per bambino 4,71 Rapporto di mascolinità 98,55 Percentuale popolazione residente con meno di 5 anni 4,23 Percentuale popolazione residente con meno di 6 anni 4,98 Percentuale popolazione residente di 65 anni e più 23,45 % donne 55,54 Percentuale popolazione residente di 75 anni e più 10,39 % donne 58,33 L indice di vecchiaia più basso (115,3) è per il comune di Castilenti: è al di sotto di quello italiano. Sono 3,86 gli anziani per bambino e l indice di dipendenza è 55,11. Arsita è invece il comune con l indice di vecchiaia più alto (217,36) e con il maggior numero di anziani per bambino pari a 6,26. al 1 Gennaio Naturale Migratorio Bilancio demografico al 31 Dicembre Il confronto tra la popolazione al e la popolazione al denota un calo per tutti i comuni con valori negativi che variano tra 0,17% di Montefino e 2,90% di Bisenti.

29 Famiglie (2001) Totale famiglie Famiglie con 1 componente 580 Famiglie con 2 componenti 856 Famiglie con 3 componenti 626 Famiglie con 4 componenti 713 Famiglie con 5 componenti 373 Famiglie con 6 e oltre componenti 217 Numero medio di componenti 3,06 Nuclei familiari Coppie senza figli 942 Coppie con figli Padre con figli 81 Madre con figli 251 Stranieri residenti per provenienza Stranieri - bilancio demografico residente al 1 gennaio naturale migratorio residente al 31 dicembre Di cui minorenni maschi femmine maschi femmine maschi femmine maschi femmine maschi femmine Nel 2003 gli stranieri residenti rispetto alla popolazione del Sistema Locale rappresentano l 1,15%; nel 2004 raggiungono l 1,53%. In valore assoluto il numero più alto di stranieri residenti nel 2004 è nel comune di Elice: sono 41 pari al 2,36% della popolazione.

30 Istruzione (2001) E meno del 50% in tutti i comuni la popolazione con età compresa tra 19 e 34 anni in possesso del diploma di scuola media superiore. Il valore più alto è 47,97% di Montefino. Il non conseguimento della scuola dell obbligo per la popolazione tra 15 e 52 varia invece tra il 10,81 % di Arsita e il 15,29 % di Elice. Analfabeti con 65 Alfabeti senza titolo di studio con 65 elementare media Diploma scuola superiore Laurea Abitazioni ed edifici (2001) Abitazioni totali Abitazioni occupate Abitazioni vuote 530 Superficie media delle abitazioni Edifici ad uso abitativo 100, Abitazioni occupate da persone residenti superficie media (mq) proprietà affitto N medio di persone residenti per abitazione una o due stanze cinque stanze e più 102,92 81,25 7,98 3,06 5,06 50,00 INDICATORI Abitazioni totali percentuale abitazioni fornite di impianto di riscaldamento centralizzato Edifici ad uso abitativo percentuale edifici in 4,25 muratura portante un piano due piani tre piani quattro piani e più 79,98 15,00 71,66 12,39 0,95 La superficie media delle abitazioni occupate da residenti nei singoli comuni varia da 97,08 mq. di Bisenti a 111,81 mq. di Arsita. Tutte le abitazioni occupate sono dotate di acqua potabile, mentre l 11,01% delle abitazioni di Arsita non hanno l impianto di riscaldamento e il 5,35% non hanno acqua calda.

31 S.L.L. Giulianova Nel 1991 era costituito da 7 comuni, nel 2001 diventano 12 tutti della provincia di Teramo. Ha una superficie di 343,95 kmq. e 297 abitanti per kmq. La popolazione al si incrementa, rispetto alla popolazione censuaria del 2001, del 3,15%. Struttura popolazione (2001) Indicatori (2001) residente Indice di vecchiaia 135,17 Indice di dipendenza 51,46 Indice di ricambio 112,83 Anziani per bambino 3,63 Rapporto di mascolinità 94,31 Percentuale popolazione residente con meno di 5 anni 4,44 Percentuale popolazione residente con meno di 6 anni 5,38 Percentuale popolazione residente di 65 anni e più 19,53 % donne 56,41 Percentuale popolazione residente di 75 anni e più 8,47 % donne 61,40 Cinque comuni del Sistema Locale (Notaresco, Morro d Oro, Mosciano Sant Angelo, Tortoreto e Roseto degli Abruzzi), hanno l indice di vecchiaia inferiore al valore nazionale. Per Notaresco è 106,64 con 2,77 anziani per bambino. Il valore più alto dell indice di vecchiaia è del comune di Torano Nuovo: 205,1 con 5,66 anziani per bambino. Sotto il valore 50 è l indice di dipendenza per Alba Adriatica e Tortoreto: la popolazione tra 14 e 64 anni è maggiore della popolazione con meno di 14 e con 65. al 1 Gennaio Naturale Migratorio Bilancio demografico al 31 Dicembre Tra i comuni con oltre abitanti (Alba Adriatica, Roseto degli Abruzzi e Gliulianova) Alba Adriatica ha saldo naturale e saldo migratorio sempre positivo negli anni 2002, 2003 e Nello stesso periodo Roseto degli Abruzzi e Giulianova hanno saldo migratorio positivo e saldo naturale negativo (nel 2004 Roseto ha saldo naturale uguale a 0).

32 Famiglie (2001) Totale famiglie Famiglie con 1 componente Famiglie con 2 componenti Famiglie con 3 componenti Famiglie con 4 componenti Famiglie con 5 componenti Famiglie con 6 e oltre componenti Numero medio di componenti 2,81 Nuclei familiari Coppie senza figli Coppie con figli Padre con figli 522 Madre con figli Stranieri residenti per provenienza Stranieri - bilancio demografico residente al 1 gennaio naturale migratorio residente al 31 dicembre Di cui minorenni maschi femmine maschi femmine maschi femmine maschi femmine maschi femmine Sia come valore assoluto, sia come percentuale rispetto alla popolazione, Alba Adriatica ha il maggior numero di stranieri residenti. Nel 2004 sono 815 e rappresentano il 7,34% della popolazione. Il valore più basso è per Cellino Attanasio con 40 stranieri residenti nel 2004 pari all 1,47% della popolazione.

33 Istruzione (2001) Esclusi i comuni di Cellino Attanasio e Notaresco, tutti i comuni del Sistema Locale di Giulianova hanno più del 50% della popolazione con età compresa tra 19 e 34 anni in possesso del diploma di scuola media superiore. Valori oltre il 60% per Roseto degli Abruzzi, Torano Nuovo, Nereto e Giulianova. Il 7,77% della popolazione tra 15 e 52 anni di Giulianova non ha raggiunto la scuola dell obbligo; il valore più alto è di Cellino Attanasio con il 12,13%. Analfabeti con 65 Alfabeti senza titolo di studio con 65 elementare media Diploma scuola superiore Laurea Abitazioni ed edifici (2001) Abitazioni totali Abitazioni occupate Abitazioni vuote Superficie media delle abitazioni Edifici ad uso abitativo 98, Abitazioni occupate da persone residenti superficie media (mq) proprietà affitto N medio di persone residenti per abitazione una o due stanze cinque stanze e più 105,07 76,70 10,63 2,83 5,43 47,92 INDICATORI Abitazioni totali percentuale abitazioni fornite di impianto di riscaldamento centralizzato Edifici ad uso abitativo percentuale edifici in 4,20 muratura portante un piano due piani tre piani quattro piani e più 62,25 19,81 57,62 17,23 5,34 La superficie media delle abitazioni occupate varia da 83,47 mq. di Alba Adriatica a 123,56 mq. di Torano Nuovo. Per gli stessi comuni le superfici medie diventano 99,2 mq. e 126,23 mq. se si considerano le abitazioni occupate da residenti. L 8,56% delle abitazioni occupate di Cellino Attanasio non ha acqua calda all interno dell abitazione.

34 S.L.L. Montorio al Vomano Altro nuovo Sistema Locale del Lavoro individuato nel Tra i più piccoli per estensione e popolazione, è costituito da 5 comuni della provincia di Teramo ed ha una densità di popolazione di 42 abitanti per kmq. Struttura popolazione (2001) Indicatori (2001) residente Indice di vecchiaia 168,69 Indice di dipendenza 54,50 Indice di ricambio 108,48 Anziani per bambino 5,21 Rapporto di mascolinità 97,99 Percentuale popolazione residente con meno di 5 anni 3,46 Percentuale popolazione residente con meno di 6 anni 4,25 Percentuale popolazione residente di 65 anni e più 22,15 % donne 57,06 Percentuale popolazione residente di 75 anni e più 10,87 % donne 61,70 Montorio al Vomano è il comune con gli indicatori relativi all invecchiamento della popolazione più bassi: l indice di vecchiaia è 143,72 l indice di dipendenza è 49,81 e ha 4,37 anziani ogni bambino. Il comune più vecchio di questo Sistema Locale è Pietracamela con l indice di vecchiaia di 334,62 e 17,4 anziani per bambino. Fano Adriano ha invece il più alto indice di dipendenza (80,65). al 1 Gennaio Naturale Migratorio Bilancio demografico al 31 Dicembre Negli anni 2003 e 2004 tutti i comuni hanno un saldo migratorio positivo. Nello stesso periodo il saldo naturale è positivo solo nel 2004 per il comune di Fano Adriano (3).

35 Famiglie (2001) Totale famiglie Famiglie con 1 componente Famiglie con 2 componenti Famiglie con 3 componenti 828 Famiglie con 4 componenti 892 Famiglie con 5 componenti 350 Famiglie con 6 e oltre componenti 106 Numero medio di componenti 2,66 Nuclei familiari Coppie senza figli 889 Coppie con figli Padre con figli 84 Madre con figli 339 Stranieri residenti per provenienza Stranieri - bilancio demografico residente al 1 gennaio naturale migratorio residente al 31 dicembre Di cui minorenni maschi femmine maschi femmine maschi femmine maschi femmine maschi femmine Nel 2003 la percentuale di stranieri residenti rispetto alla popolazione varia da 0,61% di Tossicia a 2,96% di Crognaleto; nel 2004 i valori diventano 0,54% per Tossicia e 4,08% per Crognaleto.

36 Istruzione (2001) Il comune di Pietracamela ha il valore percentuale più basso di non conseguimento della scuola dell obbligo per la popolazione con età compresa tra 15 e 52 anni. Esso è 7,33%, ma presenta un divario tra maschi e femmine molto alto: il valore infatti è 2,44% per i maschi e 13,24% per le femmine. Quest ultimo valore è il più alto in assoluto tra tutti i comuni del Sistema Locale di Montorio al Vomano. Il possesso del titolo di scuola superiore in età anni varia tra i valori percentuali 47,46% di Crognaleto e 72,13% di Fano Adriano. Analfabeti con 65 Alfabeti senza titolo di studio con 65 elementare media Diploma scuola superiore Laurea Abitazioni ed edifici (2001) Abitazioni totali Abitazioni occupate Abitazioni vuote Superficie media delle abitazioni Edifici ad uso abitativo 82, INDICATORI Abitazioni occupate da persone residenti Abitazioni totali superficie media (mq) percentuale abitazioni fornite di 93,41 impianto di riscaldamento centralizzato proprietà 76,93 affitto 10,38 N medio di persone residenti per abitazione 2,68 una o due stanze 8,40 cinque stanze e più 42,23 Edifici ad uso abitativo percentuale edifici in 3,75 muratura portante un piano due piani tre piani quattro piani e più 84,72 12,19 57,79 26,30 3,72 La superficie media delle abitazioni occupate da residenti supera i 100 mq. solo nel comune di Tossicia (106,76). Le altre variano da 73,38 mq. di Crognaleto a 97,5 mq. di Montorio al Vomano. L 8,84% delle abitazioni occupate di Pietracamela mancano di almeno uno dei servizi di acqua calda, acqua potabile e impianto di riscaldamento.

37 S.L.L. Pineto Nel 1991 questo Sistema Locale non c era e il comune di Pineto era parte del Sistema Locale di Atri. Oggi invece Atri è un comune di questo nuovo Sistema. E il più piccolo per numero di comuni che lo costituiscono e superficie: solo 3 comuni per una superficie di 149,62 kmq. Ha invece una popolazione di oltre abitanti ed una densità di 268 abitanti per kmq. Struttura popolazione (2001) Indicatori (2001) residente Indice di vecchiaia 111,27 Indice di dipendenza 48,01 Indice di ricambio 96,08 Anziani per bambino 2,98 Rapporto di mascolinità 96,28 Percentuale popolazione residente con meno di 5 anni 4,71 Percentuale popolazione residente con meno di 6 anni 5,74 Percentuale popolazione residente di 65 anni e più 17,08 % donne 56,14 Percentuale popolazione residente di 75 anni e più 7,37 % donne 60,78 Gli indici di vecchiaia hanno valori 102,21 per Silvi, 103,59 per Pineto e 132,09 per Atri. Sono inoltre 2,7 gli anziani per bambino nel comune di Silvi, 2,71 nel comune di Pineto e 3,68 nel comune di Atri. Sotto il valore 50 l indice di dipendenza sia per Silvi che per Pineto. al 1 Gennaio Naturale Migratorio Bilancio demografico al 31 Dicembre Al degli anni 2002, 2003 e 2004 Pineto e Silvi registrano saldo naturale e saldo migratorio positivo. Atri ha invece il saldo naturale sempre negativo. Nell anno 2004 è negativo anche il saldo migratorio.

ELENCO COMUNI E FUNZIONARI RESPONSABILI

ELENCO COMUNI E FUNZIONARI RESPONSABILI ACCIANO AQ Rosanna TUTERI 67041 AIELLI AQ Emanuela CECCARONI 67030 ALFEDENA AQ Maria RUGGERI 67030 ANVERSA DEGLI ABRUZZI AQ Rosanna TUTERI 67030 ATELETA AQ Rosanna TUTERI 67051 AVEZZANO AQ Emanuela CECCARONI

Dettagli

1. La produzione di Rifiuti Urbani

1. La produzione di Rifiuti Urbani 1. La produzione di Rifiuti Urbani Nella provincia dell Aquila nel 2006 sono state prodotte 157.075,7 t di rifiuti urbani (RU), corrispondenti ad un valore pro capite pari a 515,96 kg/ab a. Negli anni

Dettagli

2. La Provincia dell Aquila: dati generali

2. La Provincia dell Aquila: dati generali 2. La Provincia dell Aquila: dati generali La Provincia dell Aquila occupa un territorio di 5.034 Kmq su una superficie regionale totale di 10.794 Kmq. Il numero degli abitanti, pari a 303.196 unità, rappresenta

Dettagli

SISMA 2016 RICHIESTE VERIFICHE DI AGIBILITÀ AGGIORNATA AL 4 NOVEMBRE 2016

SISMA 2016 RICHIESTE VERIFICHE DI AGIBILITÀ AGGIORNATA AL 4 NOVEMBRE 2016 SISMA 2016 RICHIESTE VERIFICHE DI AGIBILITÀ AGGIORNATA AL 4 NOVEMBRE 2016 (I dati sono in continua evoluzione soprattutto dopo l evento del 30 ottobre) DATI DEL COR ABRUZZO 1 EDIFICI PRIVATI Si riportano

Dettagli

VETRO. La raccolta del vetro in Provincia dell'aquila LA RACCOLTA DEL VETRO IN PROVINCIA DELL'AQUILA. RU Indifferenziati t/a

VETRO. La raccolta del vetro in Provincia dell'aquila LA RACCOLTA DEL VETRO IN PROVINCIA DELL'AQUILA. RU Indifferenziati t/a VETRO CODICI CER DESCRIZIONE 15 01 07 Imballaggi in vetro 20 01 02 La raccolta del vetro in Provincia dell'aquila 160.000 148.984,12 134.369,82 120.000 80.000 40.000 14.614,30 2663,83 Rifiuti Totali Prodotti

Dettagli

Imballaggi in plastica. La raccolta della plastica in Provincia dell'aquila ,30 761,0285

Imballaggi in plastica. La raccolta della plastica in Provincia dell'aquila ,30 761,0285 CODICI CER PLASTICA DESCRIZIONE 15 01 02 Imballaggi in plastica 20 01 39 La raccolta della plastica in Provincia dell'aquila 160.000 148.984,12 134.369,82 120.000 80.000 40.000 0 14.614,30 761,0285 Rifiuti

Dettagli

RAPPORTO 2014 BILANCIO DEMOGRAFICO DELL ALTO SANGRO

RAPPORTO 2014 BILANCIO DEMOGRAFICO DELL ALTO SANGRO RAPPORTO 2014 BILANCIO DEMOGRAFICO DELL ALTO SANGRO In provincia dell Aquila l unico territorio che cresce è l Alto Sangro con 31 abitanti in più L Aquilano perde 887 abitanti, La Marsica 576 e il Territorio

Dettagli

POR FESR 2007-2013. Ambiti: L aquila; Avezzano; Sulmona

POR FESR 2007-2013. Ambiti: L aquila; Avezzano; Sulmona POR FESR 2007-2013 PROGETTI INTEGRATI TERRITORIALI (PIT): Ambiti: L aquila; Avezzano; Sulmona BANDO Attività I.2.1. Sostegno a programmi di investimento delle PMI per progetti di innovazione tecnologica,

Dettagli

METALLI. La raccolta dei metalli in Provincia dell'aquila LA RACCOLTA DEI METALLI IN PROVINCIA DELL AQUILA

METALLI. La raccolta dei metalli in Provincia dell'aquila LA RACCOLTA DEI METALLI IN PROVINCIA DELL AQUILA CODICI CER METALLI DESCRIZIONE 15 01 04 Imballaggi metallici 20 01 40 Metallo La raccolta dei metalli in Provincia dell'aquila 160.000 148.984,12 134.369,82 120.000 80.000 40.000 14.614,30 2.570,30 Rifiuti

Dettagli

LA PROVINCIA DELL AQUILA 1 DATI GENERALI

LA PROVINCIA DELL AQUILA 1 DATI GENERALI LA PROVINCIA DELL AQUILA 1 DATI GENERALI 4 1 La presente sezione generale è estratta dal Primo Rapporto Sui Rifiuti anno 2002. 2 La provincia dell Aquila occupa un territorio di 5.034 Kmq su una superficie

Dettagli

Anno Plastica. Visualizza la tabella dei Comuni della Provincia dell Aquila OSSERVATORIO PROVINCIALE SUI RIFIUTI

Anno Plastica. Visualizza la tabella dei Comuni della Provincia dell Aquila OSSERVATORIO PROVINCIALE SUI RIFIUTI 61 Visualizza la tabella dei Comuni della Provincia dell Aquila CODICI CER PLASTICA DESCRIZIONE 15 01 02 in plastica 20 01 39 LA RACCOLTA DELLA PLASTICA IN PROVINCIA DELL'AQUILA 150.000 100.000 149.233,98

Dettagli

PRODUZIONE RU INDIFFERENZIATI - PROVINCIA DELL'AQUILA - ANNO 2006 ATO

PRODUZIONE RU INDIFFERENZIATI - PROVINCIA DELL'AQUILA - ANNO 2006 ATO La gestione dei Rifiuti Urbani Indifferenziati Il sistema impiantistico di smaltimento Nel presente capitolo viene esaminata la situazione del sistema impiantistico di smaltimento dei rifiuti urbani in

Dettagli

Anno Metalli. Visualizza la tabella dei Comuni della Provincia dell Aquila OSSERVATORIO PROVINCIALE SUI RIFIUTI

Anno Metalli. Visualizza la tabella dei Comuni della Provincia dell Aquila OSSERVATORIO PROVINCIALE SUI RIFIUTI 74 Visualizza la tabella dei Comuni della Provincia dell Aquila METALLI CODICI CER DESCRIZIONE 15 01 04 Imballaggi metallici 20 01 40 Metallo LA RACCOLTA DEI METALLI IN PROVINCIA DELL'AQUILA 150.000 134.875,40

Dettagli

TABELLA A allegata alla legge Riordino delle Comunità Montane abruzzesi e modifiche a leggi regionali. Provincia L Aquila

TABELLA A allegata alla legge Riordino delle Comunità Montane abruzzesi e modifiche a leggi regionali. Provincia L Aquila leggi regionali Provincia L Aquila 000 ACCIANO. 00 GIOIA DEI MARSI. 000 AIELLI.0 00 GORIANO SICOLI. 000 ALFEDENA.0 00 INTRODACQUA. 000 ANVERSA DEGLI ABRUZZI. 000 LECCE DEI MARSI. 000 ATELETA. 00 LUCO NEI

Dettagli

COMUNE NOME SPECIFICA SEDE INDIRIZZO SEZ ASSOCIATE AIELLI SEGGIO AIELLI 1 EX SCUOLA MEDIA VIA MUSCIANO AIELLI.0001

COMUNE NOME SPECIFICA SEDE INDIRIZZO SEZ ASSOCIATE AIELLI SEGGIO AIELLI 1 EX SCUOLA MEDIA VIA MUSCIANO AIELLI.0001 COMUNE NOME SPECIFICA SEDE INDIRIZZO SEZ ASSOCIATE AIELLI SEGGIO AIELLI 1 EX SCUOLA MEDIA VIA MUSCIANO AIELLI.0001 AIELLI SEGGIO AIELLI STAZIONE DELEGAZIONE COMUNALE VIA SAN GIUSEPPE AIELLI.0002, "AIELLI.FUORI

Dettagli

Elenco dei Comuni appartenenti alla sezione di Tesoreria provinciale dello Stato di L'Aquila - Cod. Sez. 401

Elenco dei Comuni appartenenti alla sezione di Tesoreria provinciale dello Stato di L'Aquila - Cod. Sez. 401 Elenco 1/AQ alla Determinazione n.471 del.9/11/2007 L'Aquila - Cod. Sez. 401 da 1 AQ Aielli 7.829,00 211,38 211,38 304237 2 AQ Alfedena 9.732,00 262,76 262,76 304238 3 AQ Anversa degli Abruzzi 4.156,90

Dettagli

TABELLA A allegata alla L.R. 27/6/2008 n. 10 recante: Riordino delle Comunità Montane Abruzzesi e modifiche a leggi regionali. Provincia L Aquila

TABELLA A allegata alla L.R. 27/6/2008 n. 10 recante: Riordino delle Comunità Montane Abruzzesi e modifiche a leggi regionali. Provincia L Aquila TABELLA A allegata alla LR //00 n 0 recante: Riordino delle Comunità Montane Abruzzesi e modifiche a leggi regionali Provincia L Aquila 000 ACCIANO 00 GIOIA DEI MARSI 000 AIELLI 0 00 GORIANO SICOLI 000

Dettagli

FARMACI * Medicinali citotossici e citostatici Medicinali diversi di quelli di cui alla voce

FARMACI * Medicinali citotossici e citostatici Medicinali diversi di quelli di cui alla voce CODICI CER FARMACI DESCRIZIONE 20 01 31* Medicinali citotossici e citostatici 20 01 32 Medicinali diversi di quelli di cui alla voce 20 01 31 La raccolta dei farmaci in Provincia dell'aquila 160.000 148.984,12

Dettagli

RAPPORTO BILANCIO DEMOGRAFICO DELLA PROVINCIA DELL AQUILA DEL TERRITORIO PELIGNO DELL ALTO SANGRO

RAPPORTO BILANCIO DEMOGRAFICO DELLA PROVINCIA DELL AQUILA DEL TERRITORIO PELIGNO DELL ALTO SANGRO RAPPORTO 2013-2016 BILANCIO DEMOGRAFICO DELLA PROVINCIA DELL AQUILA DEL TERRITORIO PELIGNO DELL ALTO SANGRO In provincia dell Aquila L Aquilano perde 1.771 abitanti, La Marsica 1.618, il Territorio Peligno

Dettagli

ALTITUDINE DEI COMUNI MONTANI (metri dal livello del mare) REGIONE ABRUZZO. Altitudine Comunale. Altitudine Minima. Altitudine Massima

ALTITUDINE DEI COMUNI MONTANI (metri dal livello del mare) REGIONE ABRUZZO. Altitudine Comunale. Altitudine Minima. Altitudine Massima 1 A Amiternina BARETE AQ 800 705 1.531 2 A Amiternina CAGNANO AMITERNO AQ 841 733 1.805 3 A Amiternina CAMPOTOSTO AQ 1.420 1.017 2.270 4 A Amiternina CAPITIGNANO AQ 916 817 1.603 5 A Amiternina FOSSA AQ

Dettagli

6 La Raccolta Differenziata

6 La Raccolta Differenziata 6 La raccolta differenziata rappresenta una fase strategica in un sistema efficiente di gestione integrata dei rifiuti, in quanto un suo corretto svolgimento si ripercuote positivamente su tutte le altre

Dettagli

REGIONE ABRUZZO Indice di spopolamento anni

REGIONE ABRUZZO Indice di spopolamento anni spopolamento anni 2003-2007 A Amiternina Barete 650 668-0,0277 A Amiternina Cagnano Amiterno 1.492 1.421 0,0476 A Amiternina Campotosto 761 734 0,0355 A Amiternina Capitignano 677 684-0,0103 A Amiternina

Dettagli

Direzione Provinciale di L'Aquila Ufficio Provinciale - Territorio

Direzione Provinciale di L'Aquila Ufficio Provinciale - Territorio c Direzione Provinciale di L'Aquila Ufficio Provinciale - Territorio 11] l(.ti[.i [I t*u.1 liii iìi.] 11 Itii 2/7 d/2o/ COMITATO CONSULTIVO MISTO ANALISI DEI DATI RELATIVI AL 2 0 SEMESTRE 2015 % COMUNE

Dettagli

REGIONE ABRUZZO Dati Popolazione, Superficie e Densità dei Comuni appartenenti alle Comunità Montane - Dati UNCEM al

REGIONE ABRUZZO Dati Popolazione, Superficie e Densità dei Comuni appartenenti alle Comunità Montane - Dati UNCEM al Dati Popolazione, e dei Comuni appartenenti alle Comunità Montane - Dati UNCEM al 31-12-2007 A - Amitenina 066008 BARETE AQ 668 24,33 27,46 A - Amitenina 066013 CAGNANO AMITERNO AQ 1.421 60,24 23,59 A

Dettagli

LA RACCOLTA DIFFERENZIATA

LA RACCOLTA DIFFERENZIATA LA RACCOLTA DIFFERENZIATA Per le elaborazioni ed i calcoli del livello di RD dei rifiuti urbani raggiunto in ATO, anche quest anno, si è scelto di seguire la procedura proposta dalla Direttiva Regionale

Dettagli

LA COMPOSIZIONE DELLA POPOLAZIONE PER CLASSI DI ETÀ NEL TERRITORIO PELIGNO NEL 2015

LA COMPOSIZIONE DELLA POPOLAZIONE PER CLASSI DI ETÀ NEL TERRITORIO PELIGNO NEL 2015 LA COMPOSIZIONE DELLA POPOLAZIONE PER CLASSI DI ETÀ NEL TERRITORIO PELIGNO NEL 2015 Aldo Ronci 15 Febbraio 2017 GLOSSARIO. NOTA Si riportano di seguito i comuni che fanno parte dei vari ambiti territoriali

Dettagli

TABELLA "A" Aree di crisi non complessa

TABELLA A Aree di crisi non complessa Dipartimento Sviluppo Economico, Politiche del Lavoro, Istruzione, Ricerca e Università Programma Operativo Fondo Sociale Europeo 2014-2020 Piano Operativo 2016-2018 - Intervento 4 -Garanzia Over TABELLA

Dettagli

BATTERIE ED ACCUMULATORI

BATTERIE ED ACCUMULATORI 160.000 CODICI CER BATTERIE ED ACCUMULATORI DESCRIZIONE 20 01 33* batterie e di cui alle voci 16 06 01, 16 06 02 e 16 06 03 nonché batterie e non suddivisi contenenti tali batterie 20 01 34 batterie e

Dettagli

5. La Raccolta Differenziata

5. La Raccolta Differenziata 5. La Raccolta Differenziata Al fine di effettuare il calcolo della percentuale di raccolta differenziata dei rifiuti urbani (Raccolta Differenziata RU) raggiunta in ogni ATO nel corso del 2005 e di procedere,

Dettagli

tra gli Enti sottoelencati e partecipanti alla realizzazione del progetto INTEMA 2000

tra gli Enti sottoelencati e partecipanti alla realizzazione del progetto INTEMA 2000 Schema di convenzione per la gestione del progetto di e-government denominato INTEMA 2000 tra gli Enti sottoelencati e partecipanti alla realizzazione del progetto INTEMA 2000 COMUNITA MONTANE COMUNI 1

Dettagli

La gestione dei rifiuti urbani in provincia dell Aquila: Importanza della valutazione dei costi nella gestione dei rifiuti urbani

La gestione dei rifiuti urbani in provincia dell Aquila: Importanza della valutazione dei costi nella gestione dei rifiuti urbani La gestione dei rifiuti urbani in provincia dell Aquila: Importanza della valutazione dei costi nella gestione dei rifiuti urbani I costi relativi alla gestione dei rifiuti urbani costituiscono per le

Dettagli

TABELLA B allegata alla legge Riordino delle Comunità Montane abruzzesi e modifiche a leggi regionali COMUNITA MONTANE PROVINCIA L AQUILA

TABELLA B allegata alla legge Riordino delle Comunità Montane abruzzesi e modifiche a leggi regionali COMUNITA MONTANE PROVINCIA L AQUILA MONNE PROVINCIA L AQUILA Cod AMITERNINA ZONA A Cod CAMPO IMPERATORE ZONA B Cod SIRENTINA ZONA C 000 BARETE 000 BARISCIANO 000 ACCIANO 00 CAGNANO AMITERNO 0 00 CALASCIO 00 CASTEL DI IERI 00 CAMPOTOSTO 00

Dettagli

La Raccolta Differenziata

La Raccolta Differenziata La Raccolta Differenziata La percentuale di raccolta differenziata è l indice maggiormente utilizzato per valutare i risultati conseguiti nella gestione dei servizi di raccolta dei rifiuti urbani ed è

Dettagli

Le attività d interesse per il turismo al censimento 2001 e la dinamica intercensuale

Le attività d interesse per il turismo al censimento 2001 e la dinamica intercensuale UNIVERSITÀ G. d ANNUNZIO FACOLTÀ DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE Dipartimento di Studi Filosofici, Storici e Sociali - Laboratorio di Geografia Gerardo Massimi Le attività d interesse per il turismo

Dettagli

SPECIFICA SEDE INDIRIZZO SEZ ASSOCIATE

SPECIFICA SEDE INDIRIZZO SEZ ASSOCIATE ALBA ADRIATICA ALBA ADRIATICA VILLA FIORE ANCARANO ARSITA SPECIFICA INDIRIZZO SEZ ASSOCIATE CIRCOLO PD VIA FIRENZE ALBA ADRIATICA (0001, 0002, 0003, 0004, 0009, 0010, 0011, FUORI, Via Toscana ALBA ADRIATICA

Dettagli

15 01 01 Imballaggi in carta e cartone. La raccolta della carta in Provincia dell'aquila LA RACCOLTA DELLA CARTA IN PROVINCIA DELL'AQUILA

15 01 01 Imballaggi in carta e cartone. La raccolta della carta in Provincia dell'aquila LA RACCOLTA DELLA CARTA IN PROVINCIA DELL'AQUILA CARTA E CARTONE CODICI CER DESCRIZIONE 15 01 01 Imballaggi in carta e cartone 20 01 01 Carta e cartone La raccolta della carta in Provincia dell'aquila 160.000 148.984,12 134.369,82 120.000 80.000 40.000

Dettagli

PROGRAMMA INTERVENTI REGIONE ABRUZZO

PROGRAMMA INTERVENTI REGIONE ABRUZZO PROGRAMMA INTERVENTI REGIONE ABRUZZO ALL. 1 PROVINCIA DI CHIETI ALTINO Sangro 6 3,66 1 0,35 1 ARCHI Sangro 6 5,61 1 ARI Regionale 5 4,74 5 0,79 3 ARIELLI Regionale 3 0,29 2 ATESSA Regionale - Sangro 11

Dettagli

La Raccolta Differenziata

La Raccolta Differenziata L articolo 24, comma 2 bis del D. Lgs 22/97 prevede l emanazione di un apposito Decreto Ministeriale per stabilire una metodologia e criteri di calcolo delle percentuali di raccolta differenziata omogenei

Dettagli

TABELLA "A" integrata con D.D. n. 187/DPG007 del (*)

TABELLA A integrata con D.D. n. 187/DPG007 del (*) Dipartimento Sviluppo Economico, Politiche del Lavoro, Istruzione, Ricerca e Università Programma Operativo Fondo Sociale Europeo 2014-2020 Piano Operativo 2016-2018 - Intervento 4 -Garanzia Over TABELLA

Dettagli

1.1 L Osservatorio sui Rifiuti della Provincia dell Aquila: attività e progetti Le Comunità Montane della Provincia dell Aquila...

1.1 L Osservatorio sui Rifiuti della Provincia dell Aquila: attività e progetti Le Comunità Montane della Provincia dell Aquila... INDICE 1. GLI OSSERVATORI PROVINCIALI SUI RIFIUTI... 2 1.1 L Osservatorio sui Rifiuti della dell Aquila: attività e progetti...2 2. LA PROVINCIA DELL AQUILA: DATI GENERALI... 4 2.1 Le Comunità Montane

Dettagli

Ambiti sociali territoriali ridefiniti

Ambiti sociali territoriali ridefiniti Allegato C) Ambiti sociali territoriali ridefiniti Dati dei Comuni aggregati per Ambito Ambito: 01 TORDINO Comune di Gulianova Associato BELLANTE TE Teramo DSB - Mosciano S. Angelo 99 7.198 49,88 144 GIULIANOVA

Dettagli

TABELLA A. Aree interne/ Aree di crisi complessa e non complessa/aree per gli aiuti a finalità regionale

TABELLA A. Aree interne/ Aree di crisi complessa e non complessa/aree per gli aiuti a finalità regionale Dipartimento Sviluppo Economico, Politiche del Lavoro, Istruzione, Ricerca e Università Programma Operativo Fondo Sociale Europeo 2014-2020 Piano Operativo 2017-2019 - Intervento 28 -Assegno di ricollazione

Dettagli

Bacini d'utenza degli ospedali abruzzesi: Analisi per comune Report

Bacini d'utenza degli ospedali abruzzesi: Analisi per comune Report Bacini d'utenza degli ospedali abruzzesi: Analisi per comune Report 2010-11 Santa Maria di Ronzano Castel Castagna (Teramo) A cura di: Lamberto Manzoli Angelo Muraglia Maria Elena Flacco Vito Di Candia

Dettagli

Batterie ed Accumulatori

Batterie ed Accumulatori 107 Visualizza la tabella dei Comuni della Provincia dell Aquila 108 CODICI CER BATTERIE ED ACCUMULATORI DESCRIZIONE 20 01 33* batterie e di cui alle voci 16 06 01, 16 06 02 e 16 06 03 nonché batterie

Dettagli

Ambiti sociali territoriali ridefiniti

Ambiti sociali territoriali ridefiniti Allegato C) Ambiti sociali territoriali ridefiniti Dati comunali aggregati per Ambito Ambito sociale territoriale: 01 TORDINO Comune di Gulianova BELLANTE TE Teramo DSB - Mosciano S. Angelo 7.198 49,88

Dettagli

Codice ISTAT Comune Categoria

Codice ISTAT Comune Categoria Codice ISTAT Comune Categoria Data del Decreto di Classificazione 13068001 Abbateggio 1 29/04/2015 13066001 Acciano 2 29/04/2015 13066002 Aielli 1 07/02/2015 13068002 Alanno 2 29/04/2015 13067001 Alba

Dettagli

Provincia Località Zona climatica Altitudine

Provincia Località Zona climatica Altitudine Provincia Località Zona climatica Altitudine CHIETI ALTINO D 345 ARCHI D 462 ARI D 289 ARIELLI D 285 ATESSA D 433 BOMBA D 424 BORRELLO E 804 BUCCHIANICO D 871 CANOSA SANNITA D 235 CARPINETO SINELLO D 381

Dettagli

classificazione sismica comuni abruzzesi

classificazione sismica comuni abruzzesi pag.1/6 13066001 ACCIANO 2 2 2 13066002 AIELLI 1 1 1 13066003 ALFEDENA 2 2 2 13066004 ANVERSA DEGLI ABRUZZI 1 2 1 13066005 ATELETA 1 2 1 13066006 AVEZZANO 1 1 1 13066007 BALSORANO 1 1 1 13066008 BARETE

Dettagli

Abruzzo Lucoli D Abruzzo Magliano de' Marsi D Abruzzo Massa d'albe D Abruzzo Molina Aterno D Abruzzo Montereale D

Abruzzo Lucoli D Abruzzo Magliano de' Marsi D Abruzzo Massa d'albe D Abruzzo Molina Aterno D Abruzzo Montereale D Regione Codice Istat del Comune (formato numerico) Comune Abruzzo 66001 Acciano D Abruzzo 66002 Aielli B Abruzzo 66003 Alfedena D Abruzzo 66004 Anversa degli Abruzzi D Abruzzo 66005 Ateleta D Abruzzo 66006

Dettagli

MODALITA DI ASSEGNAZIONE DEI CONTRIBUTI PER LA REALIZZAZIONE DELL ANALISI DELLA CLE COMUNALE E INTERCOMUNALE

MODALITA DI ASSEGNAZIONE DEI CONTRIBUTI PER LA REALIZZAZIONE DELL ANALISI DELLA CLE COMUNALE E INTERCOMUNALE REGIONE ABRUZZO Giunta Regionale DIPARTIMENTO OPERE PUBBLICHE, GOVERNO DEL TERRITORIO E POLITICHE AMBIENTALI Allegato B MODALITA DI ASSEGNAZIONE DEI CONTRIBUTI PER LA REALIZZAZIONE DELL ANALISI DELLA CLE

Dettagli

REGIONE ABRUZZO CENTRO OPERATIVO REGIONALE (COR)

REGIONE ABRUZZO CENTRO OPERATIVO REGIONALE (COR) REGIONE ABRUZZO CENTRO OPERATIVO REGIONALE (COR) (Istituito con Deliberazione della Giunta Regionale Abruzzo n. 555 del 3/8/216) SISMA ITALIA CENTRALE 216 217 REPORT (aggiornato al 1 aprile 217) Comuni

Dettagli

Codice Istat del Comune

Codice Istat del Comune PROV Comune zona AQ Acciano D 66001 AQ Aielli B2 66002 AQ Alfedena D 66003 AQ Anversa degli Abruzzi D 66004 AQ Ateleta D 66005 AQ Avezzano B2 66006 AQ Balsorano D 66007 AQ Barete D 66008 AQ Barisciano

Dettagli

La gestione dei Rifiuti Urbani Indifferenziati

La gestione dei Rifiuti Urbani Indifferenziati La gestione dei Rifiuti Urbani Indifferenziati Autosufficienza nello smaltimento In base all art. 5 del D. Lgs. 22/97 lo smaltimento dei rifiuti deve essere effettuato in condizioni di sicurezza e costituisce

Dettagli

TERRENI AGRICOLI ABRUZZO AI FINI IMU, ESENZIONE, CALCOLO. Attuale situazione valida per il 2015 e 2014

TERRENI AGRICOLI ABRUZZO AI FINI IMU, ESENZIONE, CALCOLO. Attuale situazione valida per il 2015 e 2014 a 107 province a 103 province 13 066-001 066001 66001 66001 66001 A018 Acciano 0 1 600 0 T 32,22 401 351 13 066-002 066002 66002 66002 66002 A100 Aielli 0 1 1.021 0 T 37,52 1.477 1.458 13 066-003 066003

Dettagli

ABRUZZO. LEGENDA PR: provincia Z: zona climatica GR-G: gradi-giorno ALT: altitudine

ABRUZZO. LEGENDA PR: provincia Z: zona climatica GR-G: gradi-giorno ALT: altitudine ABRUZZO LEGENDA PR: provincia Z: zona climatica GR-G: gradi-giorno ALT: altitudine PR Z GR-G ALT COMUNE AQ E 2362 600 ACCIANO AQ F 3116 1021 AIELLI AQ E 2924 914 ALFEDENA AQ E 2291 560 ANVERSA DEGLI ABRUZZI

Dettagli

Introduzione. Abruzzo rifiuti free. di Giuseppe Di Marco Presidente Legambiente Abruzzo

Introduzione. Abruzzo rifiuti free. di Giuseppe Di Marco Presidente Legambiente Abruzzo Il 2017 è l anno in cui la nostra Regione si appresta a chiudere il Piano di Gestione dei Rifiuti, adeguato per una migliore e corretta gestione integrata degli stessi e con l ambizione di favorire una

Dettagli

5 per mille 2012 Distribuzione delle scelte e degli importi per attività sociali del comune di residenza - Abruzzo

5 per mille 2012 Distribuzione delle scelte e degli importi per attività sociali del comune di residenza - Abruzzo 1 00172780686 ABBATEGGIO PE ABRUZZO 6 71,02 2 83003750664 ACCIANO AQ ABRUZZO 2 42,32 3 00098910664 AIELLI AQ ABRUZZO 5 114,26 4 80013770682 ALANNO PE ABRUZZO 46 678,65 5 00285510673 ALBA ADRIATICA TE ABRUZZO

Dettagli

5 per mille 2012 Distribuzione delle scelte e degli importi per attività sociali del comune di residenza - Abruzzo

5 per mille 2012 Distribuzione delle scelte e degli importi per attività sociali del comune di residenza - Abruzzo 1 80002270660 L'AQUILA AQ ABRUZZO 540 14.911,92 2 00124600685 PESCARA PE ABRUZZO 376 10.604,78 3 81002910669 AVEZZANO AQ ABRUZZO 339 9.143,03 4 00098000698 CHIETI CH ABRUZZO 325 7.248,07 5 00174750679

Dettagli

Provincia dell Aquila Piano Provinciale di Gestione dei Rifiuti (L.R. n. 83/2000)

Provincia dell Aquila Piano Provinciale di Gestione dei Rifiuti (L.R. n. 83/2000) 1. PREMESSA La Regione Abruzzo ha approvato, con la L.R. n. 83 del 28 aprile 2000, il Piano Regionale per la Gestione dei Rifiuti, conformemente al dettato del D.Lgs. 22/97 e sue modificazioni. Con il

Dettagli

Vista territoriale regionale - Ambiti sociali

Vista territoriale regionale - Ambiti sociali L'Aquila AQ 09 ALTO ATERNO 10 L'AQUILA 11 MONTAGNA AQUILANA 12 MARSICA 13 SIRENTINA BARETE CAGNANO AMITERNO CAMPOTOSTO CAPITIGNANO FOSSA LUCOLI MONTEREALE OCRE PIZZOLI S. EUSANIO FORCONESE SCOPPITO TORNIMPARTE

Dettagli

SULMONA, LANCIANO E VASTO HANNO TUTTI I REQUISITI PER ESSERE POLI DI ATTRAZIONE

SULMONA, LANCIANO E VASTO HANNO TUTTI I REQUISITI PER ESSERE POLI DI ATTRAZIONE SULMONA, LANCIANO E VASTO HANNO TUTTI I REQUISITI PER ESSERE POLI DI ATTRAZIONE I POLI DI ATTRAZIONE I Poli di Attrazione (Centri d offerta di servizi) devono avere le seguenti caratteristiche: presenza

Dettagli

La Corte dei conti. nella Camera di consiglio. del 12 marzo visto il T.U. delle leggi sull ordinamento della Corte dei conti,

La Corte dei conti. nella Camera di consiglio. del 12 marzo visto il T.U. delle leggi sull ordinamento della Corte dei conti, Repubblica Italiana del. n. 11/2010/VSGO La Corte dei conti in Sezione regionale di controllo per l Abruzzo nella Camera di consiglio del 12 marzo 2010 composta dai Magistrati: Pietro DE FRANCISCIS Lucilla

Dettagli

Assessorato Politiche Sociali e Promozione Culturale Ambiti sociali territoriali (art. 8, comma 3, lett. a), legge 328/2000) Azienda USL

Assessorato Politiche Sociali e Promozione Culturale Ambiti sociali territoriali (art. 8, comma 3, lett. a), legge 328/2000) Azienda USL 1 TORDINO BELLANTE TE TE 9 NON MONTANO 6.877 49,88 1 TORDINO GIULIANOVA TE TE 8 NON MONTANO 22.049 27,46 1 TORDINO MOSCIANO S. ANGELO TE TE 9 NON MONTANO 8.402 48,27 Totale TORDINO 37.328 125,61 2 VIBRATA

Dettagli

Provincia di CHIETI. RD Pro capite RU Pro capite. (Kg/Ab. Anno) Comune Pop. RD(t) RU(t) RD%

Provincia di CHIETI. RD Pro capite RU Pro capite. (Kg/Ab. Anno) Comune Pop. RD(t) RU(t) RD% Provincia di CHIETI Comune Pop. RD(t) RU(t) RD% RD Pro capite (Kg/Ab. Anno) RU Pro capite (Kg/Ab. Anno) Altino 3032 513,997 800,333 64,22% 169,52 263,96 Archi 2225 359,045 514,486 69,79% 161,37 231,23

Dettagli

Pettorano sul Gizio (AQ) Abruzzo , ,82 Barisciano (AQ) Abruzzo , ,79 Cepagatti (PE) Abruzzo 19.

Pettorano sul Gizio (AQ) Abruzzo , ,82 Barisciano (AQ) Abruzzo , ,79 Cepagatti (PE) Abruzzo 19. Tabella 1 I comuni dell'abruzzo per reddito imponibile ai fini dell'addizionale comunale IRPEF in termini di valore medio per contribuente, anno d'imposta 2011 Nome comune Regione Reddito imponibile medio

Dettagli

Siti Archeologici L Aquila

Siti Archeologici L Aquila Siti Archeologici L Aquila Agellum Comune: Aielli Come arrivare: http://g.co/maps/3jgw3 Info: Municipio tel. 0863-78119 Alba Fucens Comune: Massa D'Albe Frazione: Albe Come arrivare: http://g.co/maps/nh6sm

Dettagli

Foglio1 ENTRATE PRO CAPITE DA POLIZIA LOCALE DEI COMUNI IN ABRUZZO

Foglio1 ENTRATE PRO CAPITE DA POLIZIA LOCALE DEI COMUNI IN ABRUZZO Classifica dei comuni in ABRUZZO ENTRATE PRO CAPITE DA POLIZIA LOCALE DEI COMUNI IN ABRUZZO Entrate pro Comune Prov Regione capite 2014 ( ) Classifica dei comuni in tutta Italia 1 Dogliola CH Abruzzo 211,77

Dettagli

Foglio1 SPESA PRO CAPITE IN EDILIZIA PUBBLICA DEI COMUNI IN ABRUZZO

Foglio1 SPESA PRO CAPITE IN EDILIZIA PUBBLICA DEI COMUNI IN ABRUZZO Classifica dei comuni in ABRUZZO SPESA PRO CAPITE IN EDILIZIA PUBBLICA DEI COMUNI IN ABRUZZO Spesa pro Comune Prov Regione capite 2014 ( ) Classifica dei comuni in tutta Italia 1 Raiano AQ Abruzzo 2203,62

Dettagli

REGIONE ABRUZZO DIREZIONE PROTEZIONE CIVILE - AMBIENTE

REGIONE ABRUZZO DIREZIONE PROTEZIONE CIVILE - AMBIENTE REGIONE ABRUZZO DIREZIONE PROTEZIONE CIVILE - AMBIENTE RAPPORTO SULLE RACCOLTE DIFFERENZIATE SINTESI I SEMESTRE 2010 Analisi preliminare A cura del Servizio Gestione Rifiuti Osservatorio Regionale Rifiuti

Dettagli

I SISTEMI LOCALI DEL LAVORO IN ABRUZZO L OCCUPAZIONE E IL LAVORO

I SISTEMI LOCALI DEL LAVORO IN ABRUZZO L OCCUPAZIONE E IL LAVORO I SISTEMI LOCALI DEL LAVORO IN ABRUZZO L OCCUPAZIONE E IL LAVORO A cura di: Servizio per l Informazione Statistica Ufficio Sistema Informativo Statistico Via L. Da Vinci, 6 67100 L Aquila Tel. 0862363622,

Dettagli

U.S.R.A. U.S.R.C. UFFICIO CENTRALIZZATO ESPROPRI

U.S.R.A. U.S.R.C. UFFICIO CENTRALIZZATO ESPROPRI U.S.R.A. U.S.R.C. UFFICIO CENTRALIZZATO ESPROPRI c/o Scuola Ispettori e Sovrintendenti della GdF (Palazzina C/1) Via delle Fiamme Gialle,20 (Coppito) - 67100 L Aquila (AQ) L Aquila 30 Giugno 2017 REPORT

Dettagli

U.S.R.A. U.S.R.C. UFFICIO CENTRALIZZATO ESPROPRI

U.S.R.A. U.S.R.C. UFFICIO CENTRALIZZATO ESPROPRI U.S.R.A. U.S.R.C. UFFICIO CENTRALIZZATO ESPROPRI c/o Scuola Ispettori e Sovrintendenti della GdF (Palazzina C/1) Via delle Fiamme Gialle (Coppito) - 67100 L Aquila (AQ) L Aquila 31 Ottobre 2016 REPORT

Dettagli

Indice Raccolta dati: nuovo sistema di gestione automatizzato... 2 La Produzione di Rifiuti Urbani... 10 La Raccolta Differenziata...

Indice Raccolta dati: nuovo sistema di gestione automatizzato... 2 La Produzione di Rifiuti Urbani... 10 La Raccolta Differenziata... Indice Raccolta dati: nuovo sistema di gestione automatizzato...2 Data base per la gestione dei dati...4 La Produzione di Rifiuti Urbani...10 La Raccolta Differenziata...17 Raccolta Differenziata: un dovere

Dettagli

PROVINCIA CHIETI L'AQUILA

PROVINCIA CHIETI L'AQUILA RIEPILOGO ALL. C RIEPILOGO DATI STATISTICI RELATIVI ALLA RIPARTIZIONE DEI CONTRIBUTI REGIONALI PER L'ATTUAZIONE DEL DIRITTO ALLO STUDIO ALUNNI SCUOLE NON LL.RR. 15.12.1978, N. 78 E 22.12.1984, N. 82. PERIODO

Dettagli

LEGGE REGIONALE N. 70 DEL REGIONE ABRUZZO Modifica legge regionale 13 gennaio 1997, n. 2 (risorse idriche).

LEGGE REGIONALE N. 70 DEL REGIONE ABRUZZO Modifica legge regionale 13 gennaio 1997, n. 2 (risorse idriche). LEGGE REGIONALE N. 70 DEL 26-07-1997 REGIONE ABRUZZO Modifica legge regionale 13 gennaio 1997, n. 2 (risorse idriche). Fonte: BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE ABRUZZO N. 14 del 8 agosto 1997 Il Consiglio

Dettagli

REGIONE ABRUZZO DIREZIONE AFFARI DELLA PRESIDENZA, POLITICHE LEGISLATIVE E COMUNITARIE PROGRAMMAZIONE, PARCHI, TERRITORIO, AMBIENTE, ENERGIA

REGIONE ABRUZZO DIREZIONE AFFARI DELLA PRESIDENZA, POLITICHE LEGISLATIVE E COMUNITARIE PROGRAMMAZIONE, PARCHI, TERRITORIO, AMBIENTE, ENERGIA REGIONE ABRUZZO DIREZIONE AFFARI DELLA PRESIDENZA, POLITICHE LEGISLATIVE E COMUNITARIE PROGRAMMAZIONE, PARCHI, TERRITORIO, AMBIENTE, ENERGIA VIII RAPPORTO SULLE RACCOLTE DIFFERENZIATE 2012 SINTESI A cura

Dettagli

LATITUDINE LONGITUDINE

LATITUDINE LONGITUDINE CODICE UNIVOCO INFRATEL EOLO_BL Provincia Comune LOCALITA' LATITUDINE LONGITUDINE Stato Data di prevista attivazione del servizio Data di effettiva attivazione del servizio INF670NER0245770EITAM024 Teramo

Dettagli

METODOLOGIA RACCOLTA DATI

METODOLOGIA RACCOLTA DATI 2016 1 METODOLOGIA RACCOLTA DATI 1. Sito internet Ministero Economia e Finanze 2. Ricerca sui siti istituzionali dei comuni 3. Contatti via e-mail con i comuni 4. Contatti telefonici con i comuni 2 DATI

Dettagli

REGIONE ABRUZZO DIREZIONE PROTEZIONE CIVILE - AMBIENTE

REGIONE ABRUZZO DIREZIONE PROTEZIONE CIVILE - AMBIENTE REGIONE ABRUZZO DIREZIONE PROTEZIONE CIVILE - AMBIENTE RAPPORTO SULLE RACCOLTE DIFFERENZIATE 2009 - SINTESI A cura del Servizio Gestione Rifiuti Osservatorio Regionale Rifiuti osservatorio.rifiuti@regione.abruzzo.it

Dettagli

ISTITUZIONE NUOVE SCUOLE MATERNE PORTATORI DI HANDICAP STUDENTI LAVORATORI UNICHE SEZIONI MATERNA STATALE

ISTITUZIONE NUOVE SCUOLE MATERNE PORTATORI DI HANDICAP STUDENTI LAVORATORI UNICHE SEZIONI MATERNA STATALE RIEPILOGO PROVINCIA CHIETI RIEPILOGO DATI STATISTICI RELATIVI ALLA RIPARTIZIONE DEI CONTRIBUTI REGIONALI PER L'ATTUAZIONE DEL RITTO ALLO STUO - LL.RR. 15.12.1978, N. 78 E 22.12.1984, N. 82. PERIODO 1.1-31.12.2005

Dettagli

Ambito Centro - Sud Orientale

Ambito Centro - Sud Orientale Acquaviva delle Fonti Acquaviva delle Fonti 0,040688 0,993988 Agnone Comune di Agnone 0,039856 0,946278 Aielli Aielli 0,039517 0,918680 Alanno Comune di Alanno 0,038279 0,995464 Alba Adriatica Martinsicuro

Dettagli

Sistema regionale di smaltimento dei rifiuti urbani indifferenziati 10 Giugno 2009

Sistema regionale di smaltimento dei rifiuti urbani indifferenziati 10 Giugno 2009 ALLEGATO REGIONE ABRUZZO Sistema regionale di smaltimento dei rifiuti urbani indifferenziati 10 Giugno 2009 ATO n. 1 PROVINCIA DI TERAMO Allo stato attuale, all interno dell ATO n. 1, i rifiuti urbani,

Dettagli

IX RAPPORTO SULLE RACCOLTE DIFFERENZIATE SINTESI ABRUZZO IX RAPPORTO SULLE RACCOLTE REGIONEDIFFERENZIATE SINTESI

IX RAPPORTO SULLE RACCOLTE DIFFERENZIATE SINTESI ABRUZZO IX RAPPORTO SULLE RACCOLTE REGIONEDIFFERENZIATE SINTESI IX RAPPORTO SULLE RACCOLTE REGIONEDIFFERENZIATE SINTESI ABRUZZO IX RAPPORTO SULLE RACCOLTE DIFFERENZIATE 2013 - SINTESI A cura del Servizio Gestione Rifiuti Osservatorio Regionale Rifiuti Fonte dei dati

Dettagli

REGIONE ABRUZZO. Importo di finanziamento. N. ENTI PROV. Tipo Edificio oggetto di intervento Intervento

REGIONE ABRUZZO. Importo di finanziamento. N. ENTI PROV. Tipo Edificio oggetto di intervento Intervento 1 CAMPO DI GIOVE AQ Primaria e Infanzia "Franco di Paolo" 2 CIVITELLA ROVETO AQ Sede Secondaria di 1 grado "Mattei" 3 MORINO AQ Secondaria di 1 grado "R. Donatelli" 4 TAGLIACOZZO AQ Istituto comprensivo

Dettagli

Comune Codice Istat Comune Num. Ambito Ambito sociale territoriale Prov. ABBATEGGIO MAIELLA MORRONE PE ACCIANO SIRENTINA AQ

Comune Codice Istat Comune Num. Ambito Ambito sociale territoriale Prov. ABBATEGGIO MAIELLA MORRONE PE ACCIANO SIRENTINA AQ ABBATEGGIO 068001 35 MAIELLA MORRONE PE ACCIANO 066001 13 SIRENTINA AQ AIELLI 066002 15 VALLE DEL GIOVENCO AQ ALANNO 068002 35 MAIELLA MORRONE PE ALBA ADRIATICA 067001 02 VIBRATA TE ALFEDENA 066003 19

Dettagli

D.P.C.M. 6 giugno 2005

D.P.C.M. 6 giugno 2005 D.P.C.M. 6 giugno 2005 Assegnazione alla regione Abruzzo di risorse finanziarie ai sensi dell'articolo 32-bis del D.L. 30 settembre 2003, n. 269, convertito, con modificazioni, dalla L. 24 novembre 2003,

Dettagli

Gerardo Massimi Reports per la regione Abruzzo delle voci più frequenti nella toponomastica di fonte IGM

Gerardo Massimi Reports per la regione Abruzzo delle voci più frequenti nella toponomastica di fonte IGM Gerardo Massimi Reports per la regione Abruzzo delle voci più frequenti nella toponomastica di fonte IGM Gli oggetti toponomastici della serie Insediamenti piccoli Materiali per la relazione su Geografia

Dettagli

RICADENTE IN AREA PROTETTA COMUNI INTERESSATI

RICADENTE IN AREA PROTETTA COMUNI INTERESSATI CODICE DENOMINAZIONE SIC SUP. (ha) COMUNI INTERESSATI RICADENTE IN AREA PROTETTA PR % SIC ricadente in area protetta LIMITAZIONI PREVISTE PER IL PRELIEVO VENATORIO IT7110086 Doline di Ocre 381 Fossa -

Dettagli

Il progetto PARIDE. Un nuovo modello di pubblica illuminazione in provincia di Teramo

Il progetto PARIDE. Un nuovo modello di pubblica illuminazione in provincia di Teramo Il progetto PARIDE Un nuovo modello di pubblica illuminazione in provincia di Teramo Teramo 14/03/2013 Giacomo Di Giuseppe Coordinatore Progetto PARIDE IEE/11/869.SI2.616385 Informazioni generali Durata:

Dettagli

Sezione III LA POPOLAZIONE E LE TENDENZE DEMOGRAFICHE

Sezione III LA POPOLAZIONE E LE TENDENZE DEMOGRAFICHE Sezione III LA POPOLAZIONE E LE TENDENZE DEMOGRAFICHE 3.1 POPOLAZIONE E TENDENZE DEMOGRAFICHE 3.1.1. IL BILANCIO DEMOGRAFICO ITALIANO I dati più recenti presentati dall Istat, anche se provvisori, consentono

Dettagli

L ABRUZZO FOTOGRAFATO DAI CENSIMENTI GLI INDICATORI

L ABRUZZO FOTOGRAFATO DAI CENSIMENTI GLI INDICATORI L ABRUZZO FOTOGRAFATO DAI CENSIMENTI GLI INDICATORI 2 L Abruzzo fotografato dai Censimenti A cura di: Servizio per l Informazione Statistica Ufficio Sistema Informativo Statistico Via L. Da Vinci, 6 67100

Dettagli

L.R. 57/2012 INTERVENTI REGIONALI PER LA VITA INDIPENDENTE ELENCO ISTANZE PERVENUTE ANNO 2016

L.R. 57/2012 INTERVENTI REGIONALI PER LA VITA INDIPENDENTE ELENCO ISTANZE PERVENUTE ANNO 2016 1 V.D. 16/11/1963 COLONNELLA 2 Vibrata Molto Alto 18.000,00 ESCLUSO FUORI TERMINE 2 V.E. 26/01/1988 GIULIANOVA 1 Tordino Molto Alto 38 13.608,00 AMMESSO 3 M.M. 04/08/1993 GIULIANOVA 1 Tordino Basso 88

Dettagli

Anno Legno. Visualizza la tabella dei Comuni della Provincia dell Aquila OSSERVATORIO PROVINCIALE SUI RIFIUTI

Anno Legno. Visualizza la tabella dei Comuni della Provincia dell Aquila OSSERVATORIO PROVINCIALE SUI RIFIUTI Visualizza la tabella dei Comuni della Provincia dell Aquila 68 LEGNO CODICI CER DESCRIZIONE 15 01 03 Imballaggi in legno 20 01 37* Ingombranti in legno pericolosi 20 01 38 Ingombranti in legno non pericolosi

Dettagli

Comuni montani secondo la classificazione ISTAT

Comuni montani secondo la classificazione ISTAT Comuni montani secondo la classificazione ISTAT Provincia Zona Altimetrica Superficie Kmq Popolazione anno 2005 Nr. Comuni L'Aquila Teramo Pescara Chieti Totale Abruzzo montagna 5.034,95 305.101 108 collina

Dettagli

ASSEGNATO. Cofinanziamento I piano ordinario. Cofinanziamento. II piano ordinario (CIPE 32/2010) Intervento sostitutivo Importo richiesto

ASSEGNATO. Cofinanziamento I piano ordinario. Cofinanziamento. II piano ordinario (CIPE 32/2010) Intervento sostitutivo Importo richiesto I 1 UNE DI AIELLI - Edificio materna, elementare e media 1 Si AQ X 940.000,00 150.400,00 789.600,00 126.199,88 331.700,06 331.700,06 2 UNE DI ANVERSA DEGLI ABRUZZI - Scuola dell'infanzia 1 Si AQ 320.000,00

Dettagli

12 Le Province dell Abruzzo

12 Le Province dell Abruzzo 12 Le Province dell Abruzzo Assemblea Annuale Upi 2014 Pag. 99 di 157 12 Le province dell Abruzzo 12.1 Analisi generale della regione Il XV censimento generale della popolazione e delle abitazioni conta

Dettagli

Strategia regionale per le Aree Interne

Strategia regionale per le Aree Interne Strategia regionale per le Aree Interne PROPOSTA DI INCLUSIONE DELLA LA MACRO AREA VALLE PELIGNA VALLE DEL SAGITTARIO Il progetto per le aree interne del Paese si prefigge di raggiungere assieme tre distinti

Dettagli

L ANDAMENTO DEMOGRAFICO NELLA VALLE PELIGNA TRA IL CENSIMENTO 2001 E QUELLO 2011

L ANDAMENTO DEMOGRAFICO NELLA VALLE PELIGNA TRA IL CENSIMENTO 2001 E QUELLO 2011 L ANDAMENTO DEMOGRAFICO NELLA VALLE PELIGNA A seguito delle rettifiche dovute al censimento 2011 il ritmo della crescita della popolazione tra il 2001 e il 2011 registra un peggioramento La popolazione

Dettagli