SOMMARIO T ABLE OF CONTENTS BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2001 FINANCIAL STATEMENTS 31 DECEMBER 2001 SOMMARIO T ABLE OF CONTENTS

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SOMMARIO T ABLE OF CONTENTS BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2001 FINANCIAL STATEMENTS 31 DECEMBER 2001 SOMMARIO T ABLE OF CONTENTS"

Transcript

1 T ABLE OF CONTENTS SOMMARIO T ABLE OF CONTENTS FINANCIAL STATEMENTS 31 DECEMBER 2001 Call to Shareholders Meeting 2 Resolutions of the Shareholder s Meeting 4 Introduction 6 Corporate identity 6 Highlights 6 Letter to shareholders 12 Company boards and committees 14 Group legal entity structure 16 Annual management report 18 Macroeconomic and market scenario 18 Operating performance 20 Investments 24 Human resources 26 Scientific and technological research 30 Health, safety, and environment 30 Community relations 38 Comment on P&L and financial performance 38 Reclassified profit & loss account 38 Reclassified balance sheet 46 Net operating working capital 46 Net financial position 48 Reclassified financial cash flow 50 Operating trend of subsidiaries 52 Relationships with related parties 52 Euro 52 Own shares or parent company s shares 54 Secondary registered offices 54 Litigations 54 Major events occurred after the year-end 54 Forecast business development 56 Glossary 56 Proposal for the allocation of the result for the year 58 Financial statements 60 Balance sheet 62 Profit & loss account 66 Notes to the financial statements 68 Cash flow 68 Preparation criteria 70 Accounting policies 70 Illustration of financial statements items 76 Attachment required under Article 8, paragraph 2 of resolution 61/ Balance sheet 114 Report of Statutory Auditors Committee 120 Report of independent auditors 124 Avviso di convocazione dell Assemblea 3 Deliberazioni dell Assemblea 5 Parte introduttiva 7 Identità aziendale 7 Highlights 7 Lettera agli azionisti 13 Organi sociali e di controllo 15 Partecipogramma 17 Relazione sulla gestione 19 Scenario macro-economico e di mercato 19 Andamento operativo 21 Investimenti 25 Risorse umane 27 Ricerca scientifica e tecnologica 31 Salute, sicurezza e ambiente 31 Rapporti con le comunità 39 Commento ai risultati economico-finanziari 39 Conto economico riclassificato 39 Stato patrimoniale riclassificato 47 Capitale di esercizio netto 47 Indebitamento finanziario/disponibilità finanziarie nette 49 Rendiconto finanziario riclassificato 51 Andamento economico delle società controllate 53 Rapporti con parti correlate 53 Euro 53 Azioni proprie o di società controllanti 55 Sedi secondarie 55 Contenziosi 55 Fatti di rilievo avvenuti dopo la chiusura d esercizio 55 Evoluzione prevedibile della gestione 57 Glossario 57 Proposta di attribuzione del risultato di esercizio 59 Bilancio d esercizio 61 Stato Patrimoniale 63 Conto economico 67 Nota integrativa 69 Rendiconto finanziario 69 Criteri di redazione del bilancio 71 Criteri di valutazione 71 Illustrazione voci di bilancio 77 Allegato ai sensi dell articolo 8 comma 2 della deliberazione n. 61/ Stato Patrimoniale 115 Relazione del Collegio Sindacale 121 Relazione della Società di Revisione 125 BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2001 SOMMARIO

2 CALL TO SHAREHOLDERS MEETING CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA CALL TO SHAREHOLDERS MEETING Shareholders are invited to attend the ordinary and extraordinary shareholders meeting of EniPower S.p.A. convened in first call on 15 April 2002, at 11:00 a.m., in San Donato Milanese, Piazza Vanoni, 1, at the offices of ENI S.p.A., while a second meeting, if needed, has been scheduled for 16 May 2002 at the same time and in the same place, to resolve on the following: AGENDA Ordinary part - Financial statements as at 31 December 2001, Management Report, Report of the Board of Statutory Auditors, Independent Auditors Report; consequent resolutions. - Appointment of the Board of Statutory Auditors; appointment of the Chairman. - Determination of the fees for the President of the Board of Statutory Auditors and the regular auditors. Extraordinary part - Increase in share capital. - Changes to the articles of association. Participation pursuant to law. The Chairman Mr. Alfredo Moroni I Signori azionisti sono invitati a partecipare all Assemblea ordinaria e straordinaria della Eni- Power S.p.A. che si terrà il giorno 15 aprile 2002, alle ore 11,00, in prima convocazione, in San Donato Milanese, Piazza Vanoni, 1, c/o gli Uffici ENI S.p.A., e, occorrendo, per il giorno 16 maggio 2002, stessi ora e luogo, in seconda convocazione, per deliberare sul seguente: ORDINE DEL GIORNO Parte ordinaria - Bilancio al 31 dicembre 2001, Relazione sulla Gestione, Relazione del Collegio Sindacale, Relazione della Società di Revisione; Deliberazioni conseguenti. - Nomina del Collegio Sindacale; nomina del Presidente. - Determinazione della retribuzione del Presidente del Collegio Sindacale e dei sindaci effettivi. Parte straordinaria - Aumento del capitale sociale. - Modifiche statutarie. Partecipazione ai sensi di legge. Il Presidente Dr. Alfredo Moroni CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA 2 3

3 RESOLUTIONS OF THE SHAREHOLDER S MEETING DELIBERAZIONI DELL ASSEMBLEA RESOLUTIONS OF THE SHAREHOLDER S MEETING The ordinary and extraordinary shareholders meeting of EniPower S.p.A. was held on 16 May 2002 and chaired by Mr. Alfredo Moroni. The meeting resolved: Ordinary part To approve the financial statements as at 31 December 2001 showing a profit of Euro 34,723, (thirty four million seven hundred and twenty three thousand five hundred and seven). To appropriate profits as follows: - Euro 1,736, (one million seven hundred and thirty six thousand one hundred and seventy five) equal to 5% (five percent), to the legal reserve; - Euro 13,007, (thirteen million seven thousand eight hundred and eighty two), to entirely cover the previous financial years losses brought forward; - Euro 17,041, (seventeen million forty one thousand and fifty), equal to Euro 0.03 (three cents) per share to be paid out as dividends; - Euro 2,938, (two million nine hundred and thirty eight thousand four hundred) to be brought forward. Not to address the issues mentioned under point 2 and 3 of the ordinary part of the meeting s agenda (Appointment of the Board of Statutory Auditors; appointment of the Chairman and determination of the fees for the President of the Board of Statutory Auditors and the regular auditors) till the Board of Directors will call a shareholders meeting in the second half of the month of June 2002 with these issues on the agenda. Extraordinary part To carry out a paid increase in share capital from Euro 289,697, (two hundred eighty nine million six hundred and ninety seven thousand eight hundred and fifty) to Euro 589,697, (five hundred and eighty nine million six hundred and ninety seven thousand eight hundred and forty nine Euro and ninety cents) with the issue of no. 588,235,294 (five hundred and eighty eight million two hundred and thirty five thousand two hundred ninety four) shares with a par value of Euro 0.51 (fifty one cents) each offering this increase in option to shareholders proportionately to the number of shares in their possession and acknowledging that this increase can be subscribed and paid, even in more than one instalment, by giving mandate to the Chairman of the Board and to the Managing Director separately pursuant to what is set out in art of the Italian Civil Code. Should the share capital not be entirely subscribed by the deadline mentioned above the actual amount of the increase will be the amount of subscriptions collected. The Chairman of the Board of Directors will then file the updated articles of association with the Company Register, indicating the capital actually subscribed at that date pursuant to art of the Italian Civil Code. To consequently update the related art. 5 of the articles of association. To transfer the company s head offices from Piazza Boldrini no. 1 to Piazza Vanoni no. 1, both addresses in San Donato Milanese (MI). To update art. 3 of the articles of association. L Assemblea Ordinaria e Straordinaria della EniPower S.p.A. si è tenuta il giorno 16 maggio 2002 sotto la Presidenza del Dott. Alfredo Moroni. L Assemblea ha deliberato: Parte ordinaria Di approvare il bilancio al 31 dicembre 2001 che chiude con un utile di Euro ,00 (trentaquattromilionisettecentoventitremilacinquecentosette). Di destinare l utile come segue: - Euro ,00 (unmilionesettecentotrentaseimilacentosettantacinque) pari al 5% (cinque percento) a riserva legale; - Euro ,00 (tredicimilionisettemilaottocentoottantadue) ad integrale copertura delle perdite degli esercizi precedenti portati a nuovo; - Euro ,00 (diciassettemilioniquarantunmilacinquanta), pari ad Euro 0,03 (zero virgola zero tre) per azione, da distribuire quale dividendo; - Euro ,00 (duemilioninovecentotrentottomilaquattrocento) a nuovo. Di non trattare le materie di cui al secondo e terzo punto all ordine del giorno di parte ordinaria (Nomina del Collegio Sindacale; nomina del Presidente e Determinazione della retribuzione del Presidente del Collegio Sindacale e dei sindaci effettivi) e che il Consiglio di Amministrazione convochi una assemblea nella seconda metà del mese di giugno 2002, con questi argomenti all ordine del giorno. Parte straordinaria Di aumentare a pagamento il capitale sociale da Euro ,00 (duecentoottantanovemilioniseicentonovantasettemilaottocentocinquanta) a Euro ,90 (cinquecentoottantanovemilioniseicentonovantasettemilaottocentoquarantanove virgola novanta), con e- missione di n (cinquecentoottantottomilioniduecentotrentacinquemiladuecentonovantaquattro) azioni da nominali Euro 0,51 (zero virgola cinquantuno) cadauna, offrendo tale aumento in opzione agli azionisti in proporzione alle azioni rispettivamente possedute da ciascuno, dandosi atto che tale aumento potrà essere sottoscritto e versato, anche in più volte e in ossequio al disposto dell art.2441 C.C., entro il 31 dicembre 2002, dando mandato al Presidente del Consiglio di Amministrazione e all Amministratore Delegato, in via tra loro disgiunta, di dare esecuzione alla delibera di aumento. Qualora il capitale sociale non fosse integralmente sottoscritto entro il predetto termine, l aumento effettivo risulterà dell importo pari alle sottoscrizioni raccolte e il Presidente del Consiglio di Amministrazione depositerà conseguentemente presso il Registro delle Imprese lo statuto aggiornato con l indicazione del capitale effettivamente sottoscritto a tale data ex art.2439 C.C.. Di aggiornare conseguentemente il relativo art.5 dello statuto sociale. Di trasferire la sede legale da Piazza Boldrini n.1 a Piazza Vanoni n.1, sempre in San Donato Milanese (MI). Di aggiornare l art.3 dello statuto sociale. DELIBERAZIONI DELL ASSEMBLEA 4 5

4 INTRODUCTION PARTE INTRODUTTIVA CORPORATE IDENTITY IDENTITÀ AZIENDALE INTRODUCTION Dear Shareholders, Your company was set up on November 17, It started its activity on January 1, 2000, controlling the thermoelectric plants in Brindisi, Leghorn, Mantua, Ravenna, and Taranto. The Company s target is to produce and sell electric power as well as additional and complementary products (steam and other utilities). Together with its subsidiaries, it constitutes Eni Group s power generation business mainly oriented towards the open market. The company operates in Italy. HIGHLIGHTS Also through its subsidiaries EniPower Trading S.p.A., EniPower Trasmissione S.p.A., and EniPower Iniziative Industriali S.r.l., EniPower S.p.A. pursues a growth strategy in electric power production and sale in Italy, taking the opportunities offered by the liberalised market to maximise the value of the Eni Group s gas network. The company owns five generation sites (Brindisi, Leghorn, Mantua, Ravenna, and Taranto) with an installed capacity that currently totals 1,025 megawatts (MW). The objective is to achieve an installed capacity of some 5,000-7,000 MW within two-three years. To this purpose, EniPower has defined a major investment plan to repower existing units and create new combined-cycle units at both its own and other sites. The plan also includes the possibility to develop through external acquisitions, also in partnership with major international players. Using the best technologies available, the new units will allow major improvement not only in terms of profit, but also as regards environmental impact. The company started its operations in 2000 which were based on rental contracts. This should be considered when making comparisons with the previous year s figures (weighed by rental costs of e 41,740 thousand and with one month less of operation for the sites in Brindisi, Mantua and Ravenna, which joined the company in February 2000). We set out below key operating and financial indicators (comparison between the two periods): Operating and financial data Ordinary operating revenues 492, ,814 Operating result -14,986 58,630 Net profit -12,994 34,723 Net investments 21, ,539 Net equity 207, ,081 Net invested capital 336, ,546 Net financial debt 129, ,465 Net cash flow from operations - 73,008 39,486 The main operating data concerning unit sales are as follows: Detail of the main quantities sold Installed generation capacity (MW) 985 1,025 Electric power sold (GWh) 4,766 4,987 Steam sold (kt) 9,535 10,025 Signori azionisti, la Vostra Società è stata costituita il 17 novembre 1999 e ha avviato la propria attività il 1 gennaio 2000 gestendo le centrali termoelettriche di Brindisi, Livorno, Mantova, Ravenna e Taranto. Lo scopo sociale consiste nel produrre e vendere energia elettrica, nonché prodotti accessori e complementari (vapore e altre utilities). Essa, unitamente alle proprie società controllate, rappresenta il business di generazione elettrica del Gruppo Eni prevalentemente orientato al mercato. La Società opera in Italia. HIGHLIGHTS EniPower S.p.A., anche tramite le proprie società controllate EniPower Trading S.p.A., EniPower Trasmissione S.p.A. ed EniPower Iniziative Industriali S.r.l., persegue una strategia di crescita nell attività della produzione e vendita di energia elettrica in Italia, cogliendo le opportunità offerte dal mercato liberalizzato per massimizzare il valore della catena del gas del Gruppo Eni. La società possiede cinque siti produttivi (Brindisi, Livorno, Mantova, Ravenna e Taranto) con una capacità installata che attualmente è di megawatt. L obiettivo è di raggiungere in due-tre anni una capacità installata di circa megawatt. A tal fine EniPower ha definito un rilevante piano di investimenti per l ammodernamento degli impianti esistenti e la realizzazione di nuovi impianti a ciclo combinato sia nei propri che in altri siti; in tale piano è altresì possibile realizzare una crescita mediante acquisizioni esterne, anche in partnership con primari operatori internazionali. Utilizzando le migliori tecnologie disponibili, i nuovi impianti consentiranno un notevole miglioramento non soltanto in termini di rendimenti, ma anche di impatto ambientale. La Società ha avviato l attività operativa nel 2000 sulla base di contratti di affitto e di ciò va tenuto conto nell eseguire i confronti con l esercizio precedente (gravato da canoni di affitto per migliaia di euro e con un mese di attività in meno nei siti di Brindisi, Mantova e Ravenna che sono entrati in febbraio 2000). Vengono quindi di seguito indicati i principali dati economico-finanziari (dati resi omogenei fra i due esercizi): Tabella dei dati economico-finanziari Ricavi gestione caratteristica Risultato operativo Risultato netto Investimenti netti Patrimonio netto Capitale investito netto Indebitamento finanziario netto Flusso di cassa netto da attività di esercizio I principali dati operativi riferiti alle quantità vendute sono i seguenti: Tabella delle principali quantità vendute Capacità produttiva installata (MW) Energia Elettrica venduta (GWh) Vapore venduto (kt) PARTE INTRODUTTIVA 6 7

5 Consumption of the main raw materials is shown in the following table. I consumi delle principali materie prime, in termini quantitativi, sono esposti nella tabella che segue: INTRODUCTION 8 Consumption of main raw materials Fuel oil (kt) Natural gas (millions of cubic metres) Other refinery gases and fuels (ktep) As stated, EniPower SpA is the Eni Group company active in the power generation sector. Besides operating the five thermoelectric power stations already mentioned, acquired through transfer, and selling their output of electric power, steam and other industrial utilities, it is implementing a major investment plan. The first phase of the latter envisages the creation of 12 combined-cycle units to produce electric power and steam, with total power of some 4,600 MW. The plants, of which eight already ordered from Ansaldo Energia SpA at the end of 2000, with options on a further four, will be installed at the sites in Brindisi, Mantua, Ravenna, and Ferrara and in Ferrera Erbognone (Pavia) on land adjacent to the Agip Petroli SpA refinery of Sannazzaro de Burgondi. The basic engineering studies have been completed for these projects, whilst on average about half the detailed engineering studies have been delivered. In addition routine items have been selected and in part already acquired for the sites in Ferrera Erbognone and Ravenna. The approval processes, mainly initiated in mid 2000, are at an advanced stage. Within the process of Environmental Impact Assessment, on October 18th and November 15th 2001, the Environment Ministry, in plenary session, issued favourable opinions on the Ferrera Erbognone and Ravenna projects respectively, for which the official authorisation will now be received. The Mantua and Brindisi projects have obtained all the local administrations opinions and will therefore shortly be examined during a plenary meeting of the Environment Ministry, even though some disagreements are slowing down the progress of these two projects. We should point out that, in compliance with the Environmental Impact Assessment procedure, on whose positive outcome all other permits depend, we have in any case filed the various applications for authorisation with all the public authorities concerned. In Ferrera Erbognone, Sannazzaro de Burgondi, Pieve Albignola, and Ravenna we have stipulated, or are stipulating, social/town-planning agreements with the respective municipal authorities in order to establish relationships of constructive collaboration with the areas concerned. We are evaluating the opportunity of building further new combined-cycle units in Cengio (in the province of Savona), the ex-acna industrial site (now cleaned and reclaimed), Battipaglia (province of Salerno) and at other sites. Major events occurring in fiscal year 2001 are listed below. On January 1st 2001 the transfer of the business line by Agip Petroli SpA took effect. EniPower SpA thus became the full owner of EniPower Transmission SpA, of a land located in Ferrera Erbognone (Pavia) to be used to build a new power plant, and of the two thermoelectric power plants in Leghorn and Taranto. In execution of this transfer, effective January 1st 2001, capital was increased by the contribution balance of ITL 141,150 million (e 72,898 thousand), rising from ITL 426,885 million (e 220,468 thousand) to ITL 568,035 millione e 293,366 thousand). On the same date the Board resolution passed on December 19th 2000 took effect, converting capital into e 289,697,850 according to the simplified procedure pursuant to Italian Legislative Decree no. 213/1998, and allocating the difference of e 3,667,745 to the legal reserve. As from January 2001 the company s operational administration (accounting, tax compliance, etc.) is being handled by Eni Servizi Amministrativi SpA, the Group company specialised in this area. Accounts are kept in euro, using the new SAP R/3 information system. In February 2001 EniPower SpA, together with its partner Electrabel SA (Belgium), presented a non-binding bid to Enel for possible acquisition of Elettrogen SpA. On March 7th 2001, Enel SpA s advisors notified that EniPower/Electrabel had been excluded from the subsequent rounds relating to Elettrogen SpA transfer procedure. Tabella delle principali quantità consumate Olio combustibile (kt) Metano (milioni di m3) Altri gas di raffineria e combustibili (ktep) Come detto, EniPower S.p.A. è la società del Gruppo Eni che opera nel settore della generazione elettrica. Essa, oltre a gestire le già citate cinque centrali termoelettriche acquisite mediante conferimenti e vendere l energia elettrica, il vapore e le altre utilities industriali da queste prodotte, è in procinto di realizzare un notevole programma di investimenti che nella prima fase prevede la realizzazione di dodici gruppi a ciclo combinato per la produzione di energia elettrica e vapore, con una potenza di circa megawatt complessivi. Gli impianti, di cui otto già ordinati all Ansaldo Energia S.p.A. alla fine del 2000 e altri quattro opzionati, saranno installati nei siti di Brindisi, Mantova, Ravenna, Ferrara e Ferrera Erbognone (Pavia) in un terreno adiacente alla raffineria dell Agip Petroli S.p.A. di Sannazzaro de Burgondi. Per tali progetti sono stati completati gli studi di ingegneria di base, mentre è stata sviluppata in media circa la metà dell ingegneria di dettaglio; sono state altresì selezionate e in parte acquistate le forniture tipiche dei siti di Ferrera Erbognone e Ravenna. I processi autorizzativi, avviati prevalentemente a metà del 2000, sono in fase avanzata: nell ambito della Valutazione di Impatto Ambientale, il 18 ottobre e il 15 novembre 2001 il Ministero dell Ambiente, in riunione plenaria, ha emesso i propri pareri favorevoli rispettivamente ai progetti di Ferrera Erbognone e di Ravenna. Farà quindi seguito il decreto di autorizzazione; i progetti di Mantova e Brindisi hanno ottenuto tutti i pareri delle Amministrazioni locali e verranno quindi esaminati dal Ministero dell Ambiente in riunione plenaria a breve termine, anche se alcune prescrizioni discordanti fra loro stanno rallentando l iter di questi due progetti. Va precisato che, in parallelo alla procedura di Valutazione di Impatto Ambientale, al cui esito positivo sono condizionate tutte le altre autorizzazioni, sono comunque già state presentate le varie richieste di autorizzazioni a tutti gli Enti Pubblici competenti. A Ferrera Erbognone, Sannazzaro de Burgondi, Pieve Albignola e Ravenna sono state stipulate o sono in corso di stipula convenzioni socio-urbanistiche con i rispettivi Comuni con la finalità di stabilire rapporti di fattiva collaborazione con il territorio. Si sta valutando l opportunità di realizzare altri nuovi impianti a ciclo combinato a Cengio (Sv), nell area industriale ex Acna (ora bonificata), a Battipaglia (Sa) e in altri siti. Si elencano, di seguito, i fatti di rilievo che sono avvenuti nell esercizio Il primo gennaio 2001 ha avuto efficacia il conferimento del ramo di azienda da parte dell Agip Petroli S.p.A, pertanto EniPower S.p.A. è diventata proprietaria dell intera partecipazione nell EniPower Trasmissione S.p.A., del terreno sito in Ferrera Erbognone (Pv) destinato alla costruzione di una nuova centrale, e delle due centrali termoelettriche di Livorno e Taranto. In esecuzione di tale conferimento, con efficacia 1 gennaio 2001 il capitale sociale è aumentato del saldo di apporto di milioni di lire ( migliaia di Euro), passando da milioni di lire ( migliaia di Euro) a milioni di lire ( migliaia di Euro) e in pari data ha assunto efficacia la delibera del Consiglio di Amministrazione del 19 dicembre 2000 che, con procedura semplificata ai sensi del Decreto legislativo 213/1998, ha convertito il capitale sociale in Euro e imputato a riserva legale la differenza di Euro. Dal gennaio 2001 l amministrazione operativa della società (contabilità, adempimenti fiscali ecc...) è curata dall Eni Servizi Amministrativi S.p.A., società del Gruppo in ciò specializzata. La contabilità è tenuta in Euro, con il nuovo sistema informativo SAP R/3. Nel febbraio 2001 EniPower S.p.A., unitamente con il partner Electrabel S.A. (Belgio), ha presentato all Enel l offerta non vincolante per l eventuale acquisizione di Elettrogen S.p.A. In data 7 marzo 2001 gli advisors di Enel S.p.A. hanno comunicato l esclusione di EniPower/Electrabel dalle fasi successive della procedura di cessione di Elettrogen S.p.A. Nel marzo 2001 l Assemblea degli Azionisti della controllata EniPower Trading S.p.A. ha deli- 9 PARTE INTRODUTTIVA

6 INTRODUCTION In March 2001, the shareholders meeting of the subsidiary EniPower Trading SpA resolved to entirely cover the operating loss of e 27,278, reconstituting company capital and then increasing it to e 1 million. Similarly, shareholders meeting of the subsidiary EniPower Iniziative Industriali Srl also decided to cover an operating loss of e 11,241 and to reconstitute company capital up to the legal minimum. In April 2001 EniPower SpA acquired a 40% stake in the capital of Termica Milazzo Srl, a company belonging to Edison/Sondel group and owner of a 145-MW co-generation power plant in Milazzo, under the terms of Law 9/1991 the company sells electric power to the National Transmission System Operator (NTSO) at a price regulated by the CIP (Interdepartmental Committee on Prices) resolution 6/1992 that assures the sale of electric power until 2014 and with special price incentives until The price for acquisition of the stake was ITL 27.8 billion (e 14.4 million), plus a cost of e 516 thousand to purchase of the option right. The return on investment is expected to exceed by 20%. In July 2001 your company bid for business being put out to tender by the National Transmission System Operator for construction of two new power subplants, in Sannazzaro de Burgondi and Mantua respectively. These were of particular interest since they will connect EniPower s new plants to the national transmission system. Terna SpA won both contracts. It should be remembered that Terna SpA is (a) the company that has always done these jobs in Italy and (b) as is known, it should shortly be incorporated by the NTSO. At the end of August 2001, after the annual shutdown for ordinary maintenance of the Leghorn TG5 gas-turbine plant (which generates power sold to the NTSO under the CIP 6 regime), a technical problem occurred causing an accidental 2-month stoppage. In November 2001, a memorandum of understanding was signed with Merloni Progetto Energia (MPE) and Foster Wheeler Italiana to regulate the taking on by EniPower SpA of the lead role in implementation at the Ferrara petrochemicals site of a project for a new power station consisting of two combined-cycle units with total power of some 800 MW. EniPower will control the company that will make the investment. To this purpose a company called SEF Srl will be employed. This company, after EniPower SpA has acquired its outright control (51%), will receive as a transfer from EniChem SpA the company division consisting of the present thermoelectric power plant located in the petrochemicals area located in Ferrara. SEF is currently holder of all the approval procedures already initiated. berato di coprire integralmente la perdita d esercizio di Euro , il capitale sociale è stato ricostituito e quindi aumentato a un milione di Euro. Anche l Assemblea dei soci della controllata EniPower Iniziative Industriali S.r.l. ha deliberato la copertura della perdita d esercizio di Euro e la ricostituzione del capitale sociale al minimo legale. Nell aprile 2001 EniPower S.p.A. ha acquistato la quota di partecipazione del 40% nel capitale sociale della Termica Milazzo S.r.l., società del gruppo Edison/Sondel, proprietaria di una centrale elettrica cogenerativa da 145 megawatt a Milazzo; la società vende ai sensi della legge 9/1991 l energia elettrica al Gestore della Rete di Trasmissione Nazionale (GRTN) ad un prezzo regolato dal provvedimento CIP 6/1992 che assicura vendita di energia elettrica fino al 2014 e con speciali incentivi di prezzo fino al Il prezzo di acquisto della partecipazione è stato di 27,8 miliardi di lire (14,4 milioni di euro), a cui va aggiunto il costo di 516 migliaia di Euro relativo all acquisto del diritto di opzione; il ritorno atteso sull investimento è superiore al 20%. Nel luglio 2001 la Vostra Società ha partecipato alle gare di assegnazione da parte del Gestore delle Rete di Trasmissione Nazionale dei lavori di realizzazione di due nuove sottostazioni elettriche, rispettivamente a Sannazzaro de Burgondi e a Mantova, che rivestono particolare interesse poiché collegheranno i nuovi impianti di EniPower alla rete di trasmissione nazionale. La Terna S.p.A. si è aggiudicata entrambi gli appalti. Va considerato che la Terna da un lato è la società che in Italia ha sempre realizzato questo tipo di opere e dall altro, come noto, a breve dovrebbe essere incorporata dal GRTN. Alla fine del mese di agosto 2001, dopo la fermata annuale di manutenzione ordinaria dell impianto turbogas TG5 di Livorno (dedicato alla produzione di energia elettrica venduta al GRTN in regime CIP 6 ) si è verificato un disservizio tecnico che ha causato una fermata accidentale durata circa due mesi. Nel novembre 2001 è stato firmato un protocollo di intese con Merloni Progetto Energia (MPE) e Foster Wheeler Italiana che regola le modalità di assunzione da parte di EniPower S.p.A. del ruolo di guida nella realizzazione nel sito petrolchimico di Ferrara di un progetto per una nuova centrale composta da due cicli combinati con una potenza complessiva di circa 800 megawatt; la società che effettuerà l investimento sarà controllata da EniPower; a tale scopo sarà utilizzata una società denominata SEF S.r.l. che, dopo che EniPower S.p.A. ne avrà acquisito il controllo e- sclusivo (51%), riceverà in conferimento da EniChem S.p.A. il ramo di azienda dell attuale centrale termoelettrica sita nel polo petrolchimico di Ferrara. La società SEF è attualmente la titolare di tutte le procedure autorizzative già avviate. PARTE INTRODUTTIVA 10 11

7 LETTER TO SHAREHOLDERS LETTERA AGLI AZIONISTI Dear Shareholders, Signori Azionisti, LETTER OF SHAREHOLDERS Since 2000 your company has been active in the Italian electric power market, which is going through a phase of gradual opening up and liberalisation. As a consequence of Italian Legislative Decree 79/99, Enel must in fact steadily reduce its market share via disposal of generation capacity and, at the same time, the so-called eligible (1) customers are free to choose the Italian or foreign supplier. EniPower SpA, also through its subsidiary EniPower Trading SpA, has the objective of capturing market share in the eligible-customer segment (wholesalers and end users) to take the profit opportunities offered by the business and maximise gas-chain value. Starting from the Eni Group s electric power assets mainly oriented towards the captive market (excluding sales to the National Transmission System Operator), we have started a plan to invest in new combined cycle gas turbines concerning the sites of Brindisi, Mantua, Ravenna, and Ferrara, plus Ferrera Erbognone (PV) adjacent to the Agip Petroli SpA refinery in Sannazzaro de Burgondi. We are also evaluating opportunities for investing in other sites (Cengio, Battipaglia and others) or in independent companies and/or company divisions, possibly via one or more alliances with Italian and/or international partners. The first phase of the investment programme envisages the creation of 12 combined cycle gas turbines: seven of about 390 MW each, fuelled by natural gas and one of 255 MW fuelled by refinery gas. These first units were commissioned to Ansaldo Energia SpA at the end of 2000 and work is underway, with the assistance of Snamprogetti on the engineering side. We have also acquired an option from Ansaldo for a further four 390-MW units. The second phase of the investment programme envisages creation of a further three 390-MW units, so as to have over 6,000 MW of installed capacity by the end of the investment programme. Your company owns the entire share capital of EniPower Trading SpA (a commercial company that buys and sells electric power on the open market), EniPower Trasmissione SpA (a company owning three power transmission lines), and EniPower Iniziative Industriali Srl (a currently nonoperational company that will be used in the eventuality of joint ventures with independent parties). In April 2001 your company acquired from independent parties 40% of the capital of Termica Milazzo Srl (a company owning a 145-MW power station selling electric power to the National Transmission System Operator under the CIP 6 regime). January 1st 2001 marked the effectiveness of transfer by Agip Petroli SpA to EniPower SpA of the Leghorn and Taranto power stations, of the land located in Ferrera Erbognone (Pavia) and of the 34.46% stake in EniPower Trasmissione SpA. The balance of transfer of e 72.9 million led to an increase in company share capital, which rose from e million to e million Euro. Once again on January 1st 2001, the entire company share capital was converted into e million, allocating the difference of e 3.7 million to the legal reserve. In fiscal year 2001 your company operated its five thermoelectric power stations in Brindisi, Leghorn, Mantua, Ravenna, and Taranto, selling part of the electric power, steam and other utilities to on-site customers, part of electric power to the NTSO (with contracts under the CIP 6 regime), and the remaining electric power to the subsidiary EniPower Trading SpA, which in turn, resold it in the open market. la Vostra società opera dal 2000 nel mercato italiano dell elettricità che sta attraversando una fase di graduale apertura e liberalizzazione. In conseguenza del Decreto legislativo 79/99, infatti, l Enel deve ridurre progressivamente la propria quota di mercato mediante dismissioni di capacità produttiva e i clienti idonei (1) possono quindi scegliere il proprio fornitore italiano o estero. EniPower S.p.A., anche mediante la propria controllata EniPower Trading S.p.A., si pone l obiettivo di acquisire quote di mercato nel segmento dei clienti idonei (grossisti e consumatori finali) per cogliere le opportunità di remunerazione offerte dal business e massimizzare il valore della catena del gas. Partendo dagli assets elettrici del Gruppo Eni prevalentemente orientati al mercato interno (escluse le vendite al Gestore della Rete di Trasmissione Nazionale), è stato avviato un piano di investimenti in nuove centrali turbogas che riguarda i siti di Brindisi, Mantova, Ravenna, Ferrara e Ferrera Erbognone (Pv), adiacente alla raffineria dell Agip Petroli S.p.A. di Sannazzaro de Burgondi. Si stanno altresì valutando opportunità di investimenti in altri siti (Cengio, Battipaglia e altri) o in società e/o rami di azienda esterni, eventualmente attraverso una o più alleanze con partner anche internazionali. Nella prima fase del programma di investimenti si prevede la realizzazione di dodici gruppi a ciclo combinato: sette da circa 390 megawatt ciascuno, alimentati a gas naturale, e uno da 255 megawatt alimentato a gas di raffineria; questi primi impianti sono stati commissionati a fine 2000 all Ansaldo Energia S.p.A. ed è in corso la realizzazione con l ausilio di Snamprogetti per la parte ingegneristica. E stata altresì acquisita dalla stessa Ansaldo un opzione per altri quattro gruppi da 390 megawatt. Nella fase successiva del programma di investimenti si prevede la realizzazione di ulteriori tre gruppi da 390 megawatt, in modo da superare i megawatt di potenza installata al termine del programma di investimenti. La Vostra società possiede l intero capitale sociale di EniPower Trading S.p.A. (società commerciale che acquista energia elettrica e la vende sul mercato libero), EniPower Trasmissione S.p.A. (società che è proprietaria di tre elettrodotti) ed EniPower Iniziative Industriali S.r.l. (società priva di attività operativa che sarà utilizzata nel caso di joint venture con terzi); nell aprile 2001 la Vostra Società ha acquistato da terzi la quota del 40% del capitale sociale della Termica Milazzo S.r.l. (società che possiede un impianto da 145 megawatt e vende l energia elettrica al Gestore della Rete di Trasmissione Nazionale in regime di CIP 6 ). Il 1 gennaio 2001 ha avuto efficacia l atto di conferimento da Agip Petroli S.p.A. a EniPower S.p.A. delle centrali di Livorno e Taranto, di un terreno sito in Ferrera Erbognone (Pv) e della quota di partecipazione del 34,46% nel capitale dell EniPower Trasmissione S.p.A. Il saldo di apporto del conferimento di 72,9 milioni di Euro ha determinato l aumento del capitale sociale che è passato da 220,5 milioni di Euro a 293,4 milioni di Euro. Sempre il 1 gennaio 2001 il capitale sociale è stato convertito in Euro 289,7 milioni di Euro, imputando la differenza di 3,7 milioni di Euro a riserva legale. Nell esercizio 2001 la Vostra Società ha gestito le cinque centrali termoelettriche di Brindisi, Livorno, Mantova, Ravenna e Taranto vendendo parte dell energia elettrica e il vapore e altre utilities ai clienti di sito, altra parte dell energia elettrica al Gestore della Rete di Trasmissione Nazionale (contratti in regime di CIP 6 ), e la restante energia elettrica alla controllata EniPower Trading S.p.A., la quale, a sua volta, la vende sul mercato libero. Da destra: Dott. Alfredo Moroni (Presidente) Dott. Giovanni Locanto (Amministratore Delegato) LETTERA AGLI AZIONISTI 12 (1) This is the definition of customers that, either individually or in consortia, consume not less than 20 GWh of electricity a year and, in the case of consortia, with each consortium member having to consume at least 1 GWh a year. Since 2002 the limit has been reduced from 20 to 9 GWh. (1) Sono così definiti i soggetti che singolarmente ovvero consorziati consumino energia elettrica per un quantitativo non inferiore a 20 gigawattora annui e, in caso di Consorzio, con dimensione minima di almeno 1 gigawattora annuo per consorziato; dal 2002 i 20 gigawattora si sono ridotti a 9. 13

8 LETTER OF SHAREHOLDERS BOARD OF DIRECTORS Your company is administered by a Board of Directors appointed by shareholders at the annual general meeting held on May 10th Its members, indicated below, will stay in office until approval of financial statements for fiscal year 2002: Chairman Alfredo Moroni Managing Director Giovanni Locanto Director Paolo Caropreso Director Roberto Castriota Director Alberto Fogli BOARD OF STATUTORY AUDITORS The membership of the Statutory Auditors Committee is as follows: Roberto Aguiari, President Appointed on November 17th 1999 Sergio Villani, permanent statutory auditor Appointed on November 17th 1999 In 2001 operations achieved a normalised basis (in 2000 P&L performance was heavily impacted by rental costs for the company divisions of e 41,740 thousand). the operating result amounted to e 58,630 thousand and net profit to e 34,723 thousand. Net financial debt increased by e 240,263 thousand, mainly because of the investments underway. As at December 31st 2001 the debt/equity ratio was 1.2. In consideration of the outlays envisaged in 2002 for the investment programme, the Board of Directors will propose a capital increase of e 300 million, to be executed in relation to the company s financial requirements. On behalf of the Board of Directors The Chairman (Mr. Alfredo Moroni) Nell esercizio 2001 l attività operativa è andata a regime (nel 2000 i risultati economici sono stati pesantemente influenzati dai canoni di affitto dei rami di azienda di migliaia di Euro): l utile o- perativo è di migliaia di Euro e l utile d esercizio netto ammonta a migliaia di Euro. L indebitamento finanziario netto è aumentato di migliaia di Euro essenzialmente per effetto degli investimenti in corso. Il rapporto di indebitamento al 31 dicembre 2001 è pari a 1,2. Tenuto conto degli esborsi previsti nel 2002 riferiti al programma di investimenti, il Consiglio di Amministrazione proporrà l aumento di 300 milioni di Euro del capitale sociale, da eseguirsi in relazione al fabbisogno finanziario della Società. Per il Consiglio di Amministrazione Il Presidente (Dott. Alfredo Moroni) CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE La Vostra Società è amministrata da un Consiglio di Amministrazione nominato dall Assemblea Ordinaria del 10 maggio 2000 i cui membri, qui sotto indicati, rimarranno in carica fino all approvazione del bilancio dell esercizio 2002: Presidente Dott. Alfredo Moroni Amministratore Delegato Dott. Giovanni Locanto Amministratore Dott. Paolo Caropreso Amministratore Dott. Roberto Castriota Amministratore Dott. Alberto Fogli COLLEGIO SINDACALE Il Collegio Sindacale è così composto: Prof. Roberto Aguiari, Presidente Nominato il 17 novembre 1999 Rag. Sergio Villani, Sindaco effettivo Nominato il 17 novembre 1999 LETTERA AGLI AZIONISTI Lorenzo Riva, permanent statutory auditor Appointed on April 20th 2001 Rag. Lorenzo Riva, Sindaco effettivo Nominato il 20 aprile 2001 Tiziano Onesti, substitute auditor Appointed on April 20th 2001 Prof. Tiziano Onesti, Sindaco supplente Nominato il 20 aprile 2001 Franco Bertini, substitute auditor Appointed on November 17th Dott. Franco Bertini, Sindaco supplente Nominato il 17 novembre 1999; For all members of the Committee the term of office will expire upon approval of accounts for the year ending on December 31st We therefore invite you to decide on appointment of the new Committee. Per tutti i membri del Collegio l incarico scadrà all approvazione del bilancio al 31 dicembre 2001, pertanto Vi invitiamo a deliberare in merito alla nomina del nuovo Collegio. SOCIETÀ DI REVISIONE AUDITING FIRM The independent auditor is PriceWaterhouseCoopers SpA commissioned by shareholders, at the meeting held on April 20th 2001, to certify financial statements in the 3-year period and, during the same period, to perform quarterly audits to check the proper bookkeeping. La Società di Revisione è la PriceWaterhouseCoopers S.p.A. alla quale l Assemblea del 20 aprile 2001 ha conferito l incarico di certificare i bilanci del triennio e di effettuare, per lo stesso periodo, le verifiche trimestrali relative alla regolare tenuta della contabilità

9 GROUP LEGAL ENTITY STRUCTURE PARTECIPOGRAMMA GROUP LEGAL ENTITY STRUCTURE The following block diagram summarises the structure of the group companies controlled by EniPower S.p.A. EniPower Trading S.p.A. 100% EniPower S.p.A. EniPower Iniziative Industriali S.r.l. 100% Di seguito si rappresenta la struttura delle società che fanno capo a EniPower S.p.A. EniPower Trading S.p.A. 100% EniPower S.p.A. EniPower Iniziative Industriali S.r.l. 100% PARTECIPOGRAMMA EniPower Trasmissione S.p.A. 100% Termica 100% Milazzo S.r.l. Snamprogetti 40% Sud S.p.A. EniPower Trasmissione S.p.A. 100% Termica 100% Milazzo S.r.l. Snamprogetti 40% Sud S.p.A

10 ANNUAL MANAGEMENT REPORT RELAZIONE SULLA GESTIONE MACROECONOMIC AND MARKET SCENARIO SCENARIO MACRO-ECONOMICO E DI MERCATO ANNUAL MANAGEMENT REPORT Following the events of September 11th 2001, economic research institutes reviewed the international scenario (2) projecting global real GDP growth of 1.5% in 2001 and of about 1.5% in Before the attack to the USA, GDP growth forecasts had been 2% for 2001 and 2.8% for Given the recession underway in Japan, the increase of GDP in industrialised countries was estimated to be 1.1% in 2001 and 1% in 2002, with estimates for EU GDP growth being 1.7% in 2001 and 1.5% in In Italy, GDP in 2001 grew by 1.8%. The seasonally adjusted manufacturing output index decreased by 1%, whilst household and collective spending grew by 1.2% and 0.8% respectively and gross capital investments by 1%. Consumer prices rose by 2.8% and factory-gate prices by 2%, with the price of dated Brent averaging around USD 24.5/barrel. The unemployment rate was 9.6%, whilst the nominal 3-month Euribor was 4.3%, and the average USD/e exchange rate e Within this general economic context, Italian electric power requirements in 2001 increased by 2.3% (from terawatt hours (TWh) in 2000 to TWh in 2001). Gross national output increased by 1.1% and the net foreign energy balance showed electric power imports up by 9.1% (3). Electric power market sales prices, reflecting a time lag of some three-four months versus the main fuels, increased by 12% on average compared to the previous year. In fact, the so-called CT (the Italian unitary variable price reference, based on a basket of commercial fossil fuels) rose from e per MWh in 2000 to e per MWh in In 2001 (4) the Italian open market consisted of 9,525 eligible customers (619 end users, 841 groups, 7,915 companies belonging to consortia, 9 electric power companies, and 141 wholesalers), with theoretical annual consumption of about 104 TWh, accounting for almost a third of total national consumption. Your company operates in the electric power sector, which until the 1990s was featured by the monopoly of Enel. Since the decision to go non-nuclear following the well-known national referendum, Italian power generation has been insufficient to meet constantly growing demand. Because of this, various legislative measures have been enacted to aid power generation by independent producers. Mention should be made of Law 9/1991, which actually marked the end of Enel s legal right to monopoly, giving the various independent generators the possibility of selling their surplus power to Enel. With its resolution no. 6 passed in 1992 the Interdepartmental Committee on Prices (CIP) established the prices at which Enel can buy electric power from independent generators. In the case of power generated using renewable or similar sources, there are special price incentives for the first eight years and the subsequent seven years (at most) in any case offer a good return. For these reasons many players have deemed it appropriate to enter the sector, thus increasing national output capacity. However, the liberalisation process of the Italian electric powermarket only truly started a few years later, with the so-called Bersani Decree (Italian Legislative Decree 79/1999) which incorporates European Directive 96/92/CE into Italian legislation. This decree establishes that (a) Enel must gradually reduce its dominant position in power generation via closure, by the end of 2002, of the three generating companies with plant totalling 15,000 MW, and (b) allow eligible customers (those who, as stated earlier, either alone or in consortia consume not less than 20 GWh/year and, in the case of consortia, with each member consuming at least 1 GWh/year) to be free to choose their electric power supplier among all Italian and foreign suppliers. To complete the liberalisation process, the national transmission system although still mainly Enel s property is now managed by an independent operator controlled by the Treasury Ministry (Gestore della Rete di Trasmissione SpA - NTSO), thus assuring utilisation of the system, on an equality basis, by all operators in the industry. Dopo gli accadimenti dell 11 settembre 2001 gli istituti di ricerca economica hanno rivisto lo scenario internazionale (2) prevedendo nel 2001 una crescita dell 1,5% del prodotto interno lordo reale a livello mondiale e di circa l 1,5% nel Prima dell attacco agli Stati Uniti le previsioni di crescita del prodotto interno lordo si attestavano rispettivamente al 2% per il 2001 e al 2,8% per il Tenuto conto della recessione in corso in Giappone, l incremento del prodotto interno lordo dei Paesi industrializzati è stimato dell 1,1% nel 2001 e dell 1% nel 2002; peraltro nell Unione europea si stima la crescita del prodotto interno lordo dell 1,7% nel 2001 e dell 1,5% nel In Italia, nel 2001 risulta l aumento dell 1,8% del prodotto interno lordo, la flessione dell 1% dell indice generale della produzione industriale (destagionalizzato), l incremento dell 1,2% dei consumi delle famiglie e dello 0,8% di quelli collettivi, nonché l aumento dell 1% degli investimenti fissi lordi; i prezzi al consumo sono saliti del 2,8% e i prezzi alla produzione del 2%, con il prezzo del greggio brent dated mediamente intorno a 24,5 Dollari a barile; il saggio di disoccupazione è pari al 9,6%, il tasso di interesse nominale Euribor a tre mesi risulta del 4,3% e infine il cambio medio Dollaro statunitense/euro è di 0,90. In questo quadro economico generale, il fabbisogno italiano di energia elettrica nel 2001 è aumentato del 2,3% (da 298,5 terawattora del 2000 a 305,4 terawattora del 2001). La produzione nazionale lorda è aumentata dell 1,1% e il saldo netto con l estero ha visto incrementare le importazioni di energia elettrica del 9,1% (3). I prezzi di vendita sul mercato dell energia elettrica, correlati con un isteresi di tre-quattro mesi a quelli dei principali combustibili, sono aumentati mediamente di circa il 12% rispetto all esercizio precedente, infatti il così detto Ct (paniere di riferimento dei combustibili utilizzato per determinare la parte variabile del prezzo dell energia elettrica) è passato da 40,44 Euro per megawattora del 2000 a 45, 23 Euro per megawattora del Nel 2001 (4) il mercato libero è rappresentato da clienti idonei (619 clienti finali, 841 gruppi, società partecipanti a consorzi, 9 società elettriche e 141 grossisti) che hanno un consumo annuo teorico di circa 104 terawattora, pari a quasi un terzo del consumo nazionale totale. La Vostra Società opera nel settore dell energia elettrica che fino agli anni 90 è stato caratterizzato dal monopolio dell Enel. Dopo la rinuncia alle centrali nucleari a seguito del noto referendum, la produzione di energia elettrica nazionale è insufficiente a coprire il fabbisogno in continua crescita, pertanto sono stati emanati vari provvedimenti legislativi finalizzati a favorire la generazione di energia elettrica da parte di produttori indipendenti. Va citata la Legge 9/1991 che ha posto fine al monopolio di diritto dell Enel dando l opportunità ai vari produttori indipendenti di vendere le eccedenze di energia elettrica all Enel stessa; il Comitato Interministeriale Prezzi con delibera n. 6 del 1992 ha stabilito il sistema di tariffe in base al quale l Enel può acquistare energia elettrica dai produttori indipendenti. Nel caso di energia elettrica prodotta da impianti che utilizzano fonti rinnovabili o a queste assimilate, le tariffe sono incentivate per i primi otto anni e i successivi sette anni (al massimo) offrono comunque buona remuneratività; per queste motivazioni molti soggetti hanno trovato opportuno entrare nel settore accrescendo la capacità produttiva nazionale. Il processo di liberalizzazione del mercato elettrico, tuttavia, è iniziato soltanto qualche anno dopo, con il così detto Decreto Bersani (Decreto legislativo 79/1999) che recepisce la Direttiva Europea 96/92/CE. Tale Decreto, da un lato stabilisce che l Enel deve ridurre gradualmente la sua posizione dominante nella produzione di energia elettrica mediante la dismissione entro la fine del 2002 di tre società con impianti per complessivi megawatt, dall altro lato consente ai clienti idonei (sono così definiti i soggetti che singolarmente ovvero consorziati consumino energia elettrica per un quantitativo non inferiore a 20 gigawattora annui e, in caso di Consorzio, con dimensione minima di almeno 1 gigawattora annuo per consorziato) di scegliere liberamente il fornitore di energia elettrica fra quelli nazionali ed esteri. Per completare il processo di liberalizzazione, la rete di trasmissione RELAZIONE SULLA GESTIONE 18 (2) Source: Centro Studi Eni (Eni research unit) macroeconomic scenario, data as at March 1st 2002 (3) Source: National Transmission System Operator provisional data. (4) Source: Il Sole 24 Ore, February 15th 2002 (2) Fonte: Centro Studi Eni scenario macroeconomico dati 1 marzo 2002 (3) Fonte: Gestore Rete Trasmissione Nazionale dati provvisori 2001 (4) Fonte: Il Sole 24 Ore del 15 febbraio

11 ANNUAL MANAGEMENT REPORT During 2000 the company Gestore del Mercato SpA was set up, i.e. the entity that will manage the electric power system offers at the Power Exchange. The latter can be accessed from the supply side by the various generators and, from the demand side, by eligible customers, intermediate subjects and by Acquirente Unico SpA. The latter, in turn, will re-sell power to distributors to the non-eligible/captive market (a captive customer is the end user that, since he/she/it does not meet the criteria to be an eligible customer, is legally obliged to stipulate supply contracts solely with the distributor providing the service in the territorial area concerned). The above-mentioned public entities and the Electric power & Gas Authority are responsible for controlling and organising the national electric power market according to criteria of neutrality, transparency, efficiency, and competition between operators. During 2002 the Power Exchange is due to start operation, later than envisaged in the Bersani Decree. Being not compulsorythe Power Exchange will in any case probably influence and guide the formation of market prices, even although the limited scope of supply (the Enel Group is still the dominant operator) and the possibility of doing bilateral deals on the open market, make it reasonable to presume that there will not be any significant reductions in prices. The latter are more dependent on start-up of new high-yield power stations (with consequent lower unitary costs) than on the sheer setting-up of an Exchange with a limited offer. As of today, the process of liberalisation of the industry has been only partly implemented, since Enel still occupies a position of outright dominance. According to the latest information available (5), net national power output is split between Enel (about 70%) and independent generators, including municipal utilities companies (about 30%). Your company has a share of some 6% of the independent generators market (80 TWh/year). OPERATING TREND nazionale, pur rimanendo prevalentemente di proprietà dell Enel, viene gestita da un operatore autonomo controllato dal Ministero del Tesoro (il Gestore della Rete di Trasmissione Nazionale S.p.A.), garantendo così l utilizzazione della stessa, a parità di condizioni, da parte di tutti gli operatori del settore. Nel corso del 2000 è stato costituito il Gestore del Mercato Elettrico S.p.A., ossia il soggetto che gestirà il sistema delle offerte di energia elettrica nella Borsa Elettrica. Alla Borsa Elettrica potranno accedere dal lato dell offerta i vari produttori e dal lato della domanda i clienti idonei, i soggetti intermediari e l Acquirente Unico S.p.A. che, a sua volta, venderà ai distributori per il mercato vincolato (cliente vincolato è il cliente finale che, non rientrando nella categoria dei clienti idonei, è legittimato a stipulare contratti di fornitura esclusivamente con il distributore che esercita il servizio nell area territoriale dove è localizzata l utenza). Ai sopracitati soggetti pubblici e all Autorità per l Energia Elettrica e il Gas, compete il ruolo di controllare e organizzare il mercato elettrico nazionale secondo criteri di neutralità, trasparenza, efficienza e concorrenza tra operatori. Nel corso del 2002, in ritardo rispetto alle disposizioni del Decreto Bersani, è previsto l avvio della Borsa Elettrica. Questa, comunque, non essendo obbligatoria, verosimilmente influenzerà e guiderà la formazione dei prezzi sul mercato, anche se la scarsa pluralità dell offerta (il Gruppo Enel è tuttora l operatore dominante) e la possibilità di stipulare comunque contratti bilaterali sul libero mercato lasciano presumere che non vi saranno sensibili riduzioni di prezzo. Queste sono più condizionate dall avvio di nuove centrali con rendimenti elevati (e pertanto costi unitari più bassi) che non dalla mera costituzione della Borsa con un offerta limitata. Al momento, il processo di liberalizzazione del settore risulta parzialmente attuato, infatti l Enel occupa ancora una posizione nettamente dominante. Sulla base delle ultime informazioni disponibili (5) la produzione nazionale netta di energia elettrica è ripartita fra Enel (circa 70%) e produttori indipendenti (circa 30%), incluse le aziende municipalizzate. Nel segmento di mercato dei soli produttori indipendenti (80 terawattora annui), la quota della Vostra società è di circa il 6%. RELAZIONE SULLA GESTIONE During the year your company mainly produced and sold electric power and steam for industrial use. In making year-on-year comparisons, it should be considered that in 2000 the sites in Brindisi, Mantua and Ravenna joined the company as from February 1st. Electric power sales in 2001 totalled 4,987 GWh vs. 4,766 GWh in The main customer was Gestore della Rete di Trasmissione Nazionale SpA (NTSO), to which 2,544 GWh, 51% of the total, were sold (vs. 2,717 GWh, 57% of the total, in 2000). This was followed by the selfgeneration customers located at the power plants sites, to which a total of 1,938 GWh was sold, i.e. 39% of the total (vs. 1,870 GWh, 39% of the total sold, in 2000). Among these the biggest customers were Eni Group companies (headed by EniChem SpA, Agip Petroli SpA, and Polimeri Europa Srl). Lastly, the quantity of electric power sold to our subsidiary EniPower Trading SpA, which resold it to eligible customers in the open market, amounted to 505 GWh or 10% of the total (vs. 3.3 GWh in 2000). The reduction in sales to the NTSO by 173 GWh was substantially due to the accidental 2-month stoppage of the Leghorn TG 5 gas-turbine unit at the end of the summer. ANDAMENTO OPERATIVO Nel corso dell esercizio la Vostra società ha prodotto e venduto principalmente energia elettrica e vapore per usi industriali. Nell eseguire i confronti va tenuto presente che nel 2000 i siti di Brindisi, Mantova e Ravenna sono entrati dal 1 febbraio. La quantità di energia elettrica venduta nel 2001 è di gigawattora, contro gigawattora del Il cliente principale è il Gestore della Rete di Trasmissione Nazionale S.p.A. a cui sono stati venduti gigawattora, pari al 51% delle quantità totali (2.717 gigawattora, pari al 57% delle quantità vendute nel 2000); seguono i clienti in regime di autoproduzione ubicati nei siti in cui si trovano le centrali, ai quali sono stati venduti complessivamente gigawattora, pari al 39% delle quantità totali (1.870 gigawattora, pari al 39% delle quantità vendute nel 2000) e fra questi i più significativi sono le società del Gruppo Eni (soprattutto EniChem S.p.A., Agip Petroli S.p.A. e Polimeri Europa S.r.l.); infine le quantità di energia elettrica vendute alla controllata EniPower Trading S.p.A. che quindi le rivende ai clienti idonei del libero mercato ammontano a 505 gigawattora, pari al 10% delle quantità totali (3,3 gigawattora nel 2000). La riduzione delle vendite al GRTN di 173 gigawattora è sostanzialmente dovuta alla fermata accidentale di due mesi verificatasi all impianto TG 5 di Livorno alla fine dell estate. Breakdown of 2001 electricity unit sales by customer type Ripartizione quantità di energia elettrica venduta nel 2001 per tipologie di clienti EniPower Trading 10% On-site customers 39% EniPower Trading 10% Clienti di sito 39% National Transmission System Operator 51% Grtn 51% 20 (5) Source: National Transmission System Operator official annual statistics for 2000 (5) Fonte: Gestore della Rete di Trasmissione Nazionale statistiche ufficiali anno

12 ANNUAL MANAGEMENT REPORT Steam volume sold in 2001 totalled 10,025,000 tons (vs. 9,535,000 tons in 2000) and supply exclusively customers located at the power stations sites (mainly Eni Group companies), as was the case for other utilities basically treated water and compressed air Unit sales of steam in thousands tons Capacity utilisation averaged 56%, in line with normal utilisation levels for thermoelectric co-generation units Le quantità di vapore venduto nel 2001 ammontano a tonnellate ( tonnellate nel 2000) e servono esclusivamente clienti ubicati nei siti delle centrali (prevalentemente società del Gruppo Eni), così come le altre utilities, essenzialmente acque trattate e aria compressa Quantità di vapore venduto migliaia di tonnellate Il grado di utilizzo della capacità produttiva degli impianti è stato mediamente di circa il 56%, in linea con il normale livello di utilizzo per la tipologia degli impianti termoelettrici a cogenerazione RELAZIONE SULLA GESTIONE 22 23

13 INVESTMENTS INVESTIMENTI ANNUAL MANAGEMENT REPORT Ferrera Erbognone. basamento del camino The year business plan envisages to build 15 new combined-cycle units that will allow to increase generation capacity from the present 1,025 MW to over 6,000 MW, with an estimated total financial outlay of some e 2,600 million. Phase 1 of the investment programme envisages the creation of 12 combined cycle gas turbines seven of some 390 MW each, fuelled by natural gas, and one of 255 MW fuelled by refinery gas. These first units were commissioned to Ansaldo Energia SpA at the end of 2000 and implementation is underway together with Snamprogetti for the engineering work. We have also acquired an option from Ansaldo for other four 390-MW units. Phase 2 of the investment program envisages the creation of another three 390-MW units. All the plants are of the high-yield type and are among the best available on the market today. Basic engineering studies have already been completed and detailed engineering work is about 50% complete on average. Typical local supply items have been selected and in part already assigned. Works have started in the sites in Ferrera Erbognone and Ravenna to undertake the preparatory works prior to plan construction (preparation of work site, reclamation, accesses, etc.). We have also filed applications with relevant public authorities for approvals, obtainment of which is taking significantly longer than expected. Within the process of Environmental Impact Assessment, on October 18th and November 15th 2001, the Environment Ministry, in plenary session, issued favourable opinions on the Ferrera Erbognone and Ravenna projects respectively, for which the official authorisation will now be received. The Mantua and Brindisi projects have obtain all the local administrations opinions and will therefore shortly be examined at a plenary meeting of the Environment Ministry, even although some disagreements are slowing down the progress of these two projects. We should point out that, together with the Environmental Impact Assessment procedure, on whose positive outcome all other allowances depend, we have in any case filed the various applications for authorisation with all the public authorities concerned. Nel piano quadriennale si prevede la costruzione di quindici nuovi impianti a ciclo combinato che consetiranno di incrementare la capacità produttiva dagli attuali megawatt a oltre megawatt, con un esborso finanziario complessivo stimato in circa milioni di Euro. Nella prima fase del programma di investimenti si prevede la realizzazione di dodici gruppi a ciclo combinato: sette da circa 390 megawatt ciascuno, alimentati a gas naturale, e uno da 255 megawatt alimentato a gas di raffineria; questi primi impianti sono stati commissionati a fine 2000 all Ansaldo Energia S.p.A. ed è in corso la realizzazione con l ausilio di Snamprogetti per la parte ingegneristica. E stata altresì acquisita dalla stessa Ansaldo un opzione per altri quattro gruppi da 390 megawatt. Nella fase successiva del programma di investimenti si prevede la realizzazione di ulteriori tre gruppi da 390 megawatt. Progetto della centrale Ferrera Erbognone. RELAZIONE SULLA GESTIONE 24 In November 2001, a memorandum of understanding was signed with Merloni Progetto Energia (MPE) and Foster Wheeler Italiana to establish a joint-venture for the implementation at the Ferrara petrochemicals site of a project for a new power station consisting of two combined cycle gas turbines with total power of some 800 MW. EniPower will control the company that will make the investment. To this purpose a company called SEF Srl will be used. This company, after EniPower SpA has acquired its outright control (51%), will receive as a transfer from EniChem SpA the business line consisting of the present thermoelectric power plant located in the Ferrara petrochemicals area, and will execute the investment in the new power plant SEF Srl is currently holder of all the approval procedures already started. As regards the implementation of the above mentioned investment programme, during 2001 we made outlays of e 263,235 thousand for work done to date on turbine and boiler construction, as well as detailed engineering development. To this must be added the purchase of development sites plus related costs with outlays in the region of e 934 thousand, plus investments in intangible non-current assets (e 1,092 thousand) and in non-current financial assets for subsidiaries capital increases (e 1,030 thousands), plus the acquisition of the 40% stake in Termica Milazzo Srl (e 14,874 thousand). Investments for improvements to the existing plants in 2001 totalled e 3,374 thousand, of which the largest item was a new turbine in the site in Ravenna. As regards external investments, your company together with Electrabel SA, an electric power utility belonging to the Belgian Tractebel group, took part in the auction to acquire Elettrogen SpA, the 5,500-MW generation company put up for sale by Enel (the first of its gencos to be auctioned). On March 7th 2001 Enel SpA s advisors notified us of the exclusion of EniPower/Electrabel from the subsequent rounds of the Elettrogen SpA procedure, without specifying the reasons for this. Other acquisition opportunities are being assessed. Gli impianti sono tutti a elevato rendimento e, a oggi, sono tra i migliori disponibili sul mercato. Gli studi di ingegneria di base sono già stati eseguiti, è in corso l ingegneria di dettaglio, sviluppata mediamente al 50%, sono state selezionate le forniture tipiche locali e in parte già assegnate. Sono stati aperti i cantieri di Ferrera Erbognone e Ravenna per eseguire le prime opere propedeutiche alla realizzazione degli impianti (cantierizzazione, bonifiche, realizzazione accessi ecc...). Sono state inoltrate tutte le richieste agli Enti Pubblici competenti per le autorizzazioni, i cui tempi di ottenimento si stanno sensibilmente dilatando. Nell ambito della Valutazione di Impatto Ambientale, il 18 ottobre e il 15 novembre 2001 il Ministero dell Ambiente, in riunione plenaria, ha emesso i propri pareri favorevoli rispettivamente ai progetti di Ferrera Erbognone e di Ravenna. Farà quindi seguito il decreto di autorizzazione; i progetti di Mantova e Brindisi hanno ottenuto tutti i pareri delle Amministrazioni locali e verranno quindi esaminati dal Ministero dell Ambiente in riunione plenaria a breve termine, anche se alcune prescrizioni discordanti fra loro stanno rallentando l iter di questi due progetti. Va precisato che, in parallelo alla procedura di Valutazione di Impatto Ambientale, al cui esito positivo sono condizionate tutte le altre autorizzazioni, sono comunque già state presentate le varie richieste di autorizzazioni a tutti gli Enti Pubblici competenti. Nel novembre 2001 è stato firmato un protocollo di intese con Merloni Progetto Energia (MPE) e Foster Wheeler Italiana per la costituzione di una joint-venture finalizzata alla realizzazione nel sito petrolchimico di Ferrara di una nuova centrale composta da due cicli combinati per una potenza complessiva di circa 800 megawatt; la società che effettuerà l investimento sarà controllata da EniPower; a tale scopo sarà utilizzata una società denominata SEF S.r.l. che, dopo che E- 25

14 ANNUAL MANAGEMENT REPORT HUMAN RESOURCES As at December 31st 2001 the company had 431 permanent staff on its books, plus five employees from other group companies seconded to EniPower. As regards permanent staff, during the year the following changes in staffing took place people were hired - 9 people were transferred to EniPower from other group companies - 26 people terminated employment for normal reasons (retirement and resignations) - 7 people were transferred to other group companies. We set out below the breakdown by contractual category as at December 31st Category Managers Cadres Employees Workers Total nipower S.p.A. ne avrà acquisito il controllo esclusivo (51%), riceverà in conferimento da Eni- Chem S.p.A. il ramo di azienda dell attuale centrale termoelettrica sita nel polo petrolchimico di Ferrara e realizzerà l investimento della nuova centrale. La società SEF è attualmente la titolare di tutte le procedure autorizzative già avviate. Nel corso del 2001, in relazione all esecuzione del predetto programma di investimenti, sono stati eseguiti esborsi per migliaia di Euro correlati allo stato di avanzamento dei lavori di realizzazione delle turbine e delle caldaie, nonché dell ingegneria di dettaglio. A questi vanno aggiunti gli acquisti di terreni di sviluppo e oneri accessori con esborsi nell ordine di 934 migliaia di Euro e inoltre gli investimenti in immobilizzazioni immateriali (1.092 migliaia di Euro) e in immobilizzazioni finanziarie per aumenti di capitale sociale di società controllate (1.030 migliaia di Euro), nonché per l acquisizione della quota del 40% nella Termica Milazzo S.r.l. ( migliaia di Euro). Gli investimenti per migliorie sugli impianti attuali nel 2001 ammontano a migliaia di Euro e fra questi il più rilevante è una nuova turbina a Ravenna. Per quanto riguarda gli investimenti esterni, la Vostra società, unitamente con Electrabel S.A., società elettrica appartenente al gruppo belga Tractebel, ha partecipato alla gara per l acquisizione di Elettrogen S.p.A., la generation company da megawatt messa in vendita dall Enel per prima. In data 7 marzo 2001 gli advisors di Enel S.p.A. hanno comunicato l esclusione di E- nipower/electrabel alle fasi successive della procedura di cessione di Elettrogen S.p.A., senza specificare le motivazioni. Si stanno valutando altre opportunità di acquisizioni. RELAZIONE SULLA GESTIONE RISORSE UMANE dipendenti a ruolo della società al 31 dicembre 2001 sono 431. I dipendenti comandati presso EniPower da altre società del gruppo sono cinque. Con riferimento al personale a ruolo, nel corso dell anno si sono verificati i seguenti movimenti di personale: - 26 persone sono state assunte; - 9 persone sono state trasferite da altre società del Gruppo; - 26 persone hanno risolto il rapporto di lavoro per cause ordinarie (pensionamento, dimissioni); - 7 persone sono state trasferite ad altre società del Gruppo; La ripartizione per qualifica contrattuale al 31 dicembre 2001 è esposta nella seguente tabella: Qualifica Dirigenti Quadri Impiegati Operai Totale

15 The percentage split was as shown in the following chart. E, in forma grafica, nelle seguenti percentuali: ANNUAL MANAGEMENT REPORT 120% 100% 80% 60% 40% 20% % breakdown of headcount During the year we continued the changing process of the professional mix towards resources featuring greater professional qualifications in order to support the business development process. These actions were accompanied by organisational optimisation involving operational roles, particularly in production units. Improvement staff s skills was also pursued via training and formation activity. During the year this featured 1,160 attendances and a total commitment of some 7,250 hours. Particular attention was dedicated to topics concerning safety and the environment and courses were also held to develop knowledge of the electric power business from the technological, regulatory, and market standpoints. In December 2001 an agreement was reached with the national trade unions, joining the national collective labour contract to be applied to the company s staff. About 80% of employees thus came under the energy contract applied to almost the entire Eni Group, thus achieving full operational integration. During the year there was intensive activity to meet the information technology needs of the company and its subsidiaries. More specifically, the following projects were started: Development and implementation of factory local area networks (LAN) for extension of IT services at the sites in Brindisi, Mantua and Ravenna ; Development and implementation of the SAP R/3 integrated information system for cost processes maintenance, budget and investment management; Participation in the Group s CRM - Customer Relationship Management - project with start of the following activities: - EniPower CIS (customer information service) project with the aim of creating an information system supporting the company s active invoicing process; - EniPower B2C Portal project, the objective of which is to supply the commercial function with a customer loyalty-building tool, within the overall Eni portal project; - EniPower Market Intelligence project to support marketing efforts. Start of the EniPower Power Generation Management System project, with the aim of creating an integrated information system supporting plant operations, budget control, and trading for both HQ and production units. The new information system will initially manage the five existing sites and will then be immediately extendable to the new sites when they come on-stream. 120% 100% 0% 0% % 60% 40% 20% Managers Cadres Employees Workers 120% 100% 80% 60% 40% 20% Ripartizione deglio organici Nell anno è proseguito il processo di cambiamento del mix professionale verso figure a maggiore qualificazione professionale destinate a supportare il processo di sviluppo del business. Tali azioni sono state accompagnate da un ottimizzazione organizzativa che ha interessato i ruoli operativi, particolarmente nelle unità produttive. Il miglioramento del patrimonio di competenze del personale è stato perseguito anche attraverso l attività di formazione e addestramento che, nell anno, ha registrato partecipazioni con un impegno complessivo di circa ore. Particolare attenzione è stata rivolta alle tematiche di sicurezza e ambiente e sono stati effettuati interventi finalizzati alla conoscenza del business e- lettrico sotto l aspetto tecnologico, normativo e di mercato. A dicembre 2001 è stato raggiunto un accordo con le Organizzazioni Sindacali nazionali che ha unificato il contratto nazionale di lavoro da applicare al personale della Società. Circa l 80% dei dipendenti, sono confluiti nel contratto energia, contratto applicato per la quasi totalità del Gruppo Eni, realizzando così la completa integrazione gestionale. Nel corso dell anno è stata sviluppata un intensa attività per soddisfare le esigenze informatiche della società e delle sue controllate. In particolare sono stati avviati i seguenti progetti: lo sviluppo e la realizzazione delle Reti Locali (LAN) di Stabilimento per la diffusione dei servizi informatici nei siti di Brindisi, Mantova e Ravenna; lo sviluppo e la realizzazione del sistema informativo integrato SAP R/3 per i processi di ciclo passivo: gestione manutenzione, budget e investimenti; la partecipazione al progetto CRM Customer Relationship Management di Gruppo con l avvio delle seguenti attività: - Progetto C.I.S. EniPower con l obiettivo di realizzare un sistema informativo a supporto del processo di fatturazione attiva della società; -Progetto Portale B2C EniPower il cui l obiettivo è principalmente quello di fornire alla funzione commerciale uno strumento di fidelizzazione della clientela, nell ambito del progetto globale del portale Eni; -Progetto Market Intelligence EniPower a supporto delle attività di marketing. L avvio del progetto Power Generation Management System di EniPower con l obiettivo di realizzare un sistema informativo integrato a supporto delle attività di esercizio degli impianti, di controllo gestionale e di trading per la sede e gli stabilimenti. Inizialmente il nuovo sistema informativo supporterà la gestione degli attuali cinque stabilimenti e sarà immediatamente estensibile ai nuovi siti al momento della loro entrata in esercizio. 120% 100% 0% 0% % 60% 40% 20% Dirigenti Quadri Impiegati Operai RELAZIONE SULLA GESTIONE 28 29

16 SCIENTIFIC AND TECHNOLOGICAL RESEARCH RICERCA SCIENTIFICA E TECNOLOGICA ANNUAL MANAGEMENT REPORT 30 Your company does not have its own dedicated organisation for scientific and technological research, which can be performed on an outsourced basis. It should however be mentioned that a feasibility study has been completed for an energy storage system. HEALTH, SAFETY AND THE ENVIRONMENT In financial year 2001 we incurred expenses relating to work on environmental protection, plant safety, and health totalling some e 8,095 thousand (vs. e 6,797 thousand), of which: - e 879 thousand (e 636 thousand in 2002) were capitalised as tangible assets - e 5,761 thousand (e 5,497 thousand in 2000) were operationally expensed - e 1,455 thousand (e 664 thousand in 2000) were expensed using accrued risk provision. Expense in 2001 for taxes on atmospheric emissions totalled e 1,403 thousand (e 1,297 thousand in 2000). As regards preventive measures to safeguard workers health, various actions were taken to keep safety standards in line with changing regulatory and technical requirements, improve the work environment, and both to increase workers information and training concerning occupational hazards and to control and verify situations of exposure. Each production unit has an annual safety plan featuring specific actions designed to eliminate on-the-job injuries. The INAIL frequency index for the company was (vs in 2000) whilst the INAIL gravity index was 0.82 (vs in 2000). In 2001, 461 working days were lost for injuries (vs. 88 in 2000). The increase in these indexes although major in outright terms mainly related to non-specific events, i.e. not strictly connected with working or production activity, but occurring due to certain types of behaviour or to lack of attention outside the workplace, particularly on occasion of transfers to/from or within workplaces. Interventions continued at all sites to improve safety and assure maintenance of plant reliability. In particualr, during 2001, there were no on-the-job accidents at the Leghorn and Taranto sites. The activity continued to be managed according to corporate principles and policies concerning health, workplace safety, environment, and public safety as per those defined by Eni Group. The Protection & Safety Service, both at San Donato Milanese HQ and at all sites, continued its activity, updating management of worker safety and health according to Italian Legislative Decree 626/94. During the year data were collected at all locations as required for preparation of the company s second Report on Health, Safety & the Environment, which will include actual 2001 data. This report is the instrument with which the company records trends in environmental management, considering some parameters that are particularly important in terms of assessing environmental intervention over the years. As for last year, this report will be certified by an international auditing firm. Hydro-geological studies of soil, strata and water beds were performed to support the executive design and characterisation activities associated with the procedures underway to evaluate of the environmental impact of the company s planned investments in combined cycle gas turbines. As regards land cleaning and reclamation, notifications were submitted to the relevant authorities, by the mandatory deadline of March 31st 2001, as per Article 9 of Ministry Decree 471/99 for all the areas owned by your company. For the sites where the building of new combined cycle gas turbines is planned, this notification was followed by some preliminary investigations necessary to draw up the relevant characterisation plans submitted for assessment by the Service Conferences appointed by the authorities. This work was done creating a constructive dialogue with the authorities, which can be maintained and further developed in future. Environmental audit plans were implemented and environmental management procedures were maintained operational at all production units. During 2001, the company continued implementation of the ISO certification plan for its sites environmental management systems, completing this plan and also including safety management. In June and July 2001 La Vostra società non dispone di strutture proprie dedicate all attività di ricerca scientifica e tecnologica che può essere eseguita in outsourcing. Va tuttavia menzionato che internamente è stato realizzato uno studio di fattibilità di un sistema per lo stoccaggio dell energia. SALUTE, SICUREZZA E AMBIENTE Nell esercizio 2001 sono state sostenute spese connesse a interventi di protezione ambientale, di sicurezza degli impianti e di salute per circa migliaia di Euro (6.797 migliaia di Euro nel 2000), di cui: mila Euro (636 mila Euro nel 2000) sono stati imputati ai valori dei beni materiali; migliaia di Euro (5.497 migliaia di Euro nel 2000) sono stati imputati all esercizio; migliaia di Euro (664 mila Euro nel 2000) sono stati spesi utilizzando il fondo rischi precostituito. La spesa sostenuta per le tasse relative alle emissioni in atmosfera nel 2001 è risultata pari a migliaia di Euro (1.297 migliaia di Euro nel 2000). Per la tutela preventiva della salute dei lavoratori sono state avviate azioni finalizzate a mantenere aggiornati gli standard di sicurezza in relazione all evoluzione normativa e tecnica, migliorare gli ambienti di lavoro, accrescere sia l informazione e la formazione dei lavoratori sui rischi derivanti dalla loro attività, sia il controllo e la verifica delle situazioni espositive. In tutti gli stabilimenti esiste un piano annuale di sicurezza con azioni specifiche mirate alla e- liminazione degli infortuni. L indice INAIL di Frequenza è risultato pari a 16,75 (7,31 nel 2000) e l Indice INAIL di Gravità è risultato pari a 0,70 (0,16 nel 2000). Nel 2001 i giorni lavorativi perduti per infortunio sono stati 461 (88 nel 2000). L incremento registrato per i suddetti indici, pur rilevante come dato numerico, è prevalentemente legato ad eventi aspecifici, ovvero non Centrale di Ravenna: sala di controllo DCS RELAZIONE SULLA GESTIONE 31

17 ANNUAL MANAGEMENT REPORT 32 respectively ISO certification was achieved by the Taranto and Leghorn sites. As per the plans made in the previous year, all company production sites now have ISO certifications performed by accredited agencies. Below, we review the detailed status of each site. Brindisi. The asbestos cleaning and removal plan is underway, which particularly concerned the premises housing electrical equipment. During the year air on the premises was sampled for pollutants (IPA, benzene, and butadiene), detecting levels of the monitored substances significantly below legally mandatory maximums. Implementation continued of the plan for dehalogenation of transformers containing PCB-contaminated mineral oils. In addition an analytical plan was developed and applied for monitoring the plant s outgoing water flow. The results indicated a profile of characteristics complying with legal limits and with the specifications for input into the multi-company site s biological treatment plant. As regards the project for construction of the new combined cycle gas turbines, the Environmental Impact Assessment (EIA) commission undertook several meetings and on-site visits during which it analysed and verified the project, and that all had a positive outcome. The soil-characterisation project was forwarded following the notification we had sent as per Article 9 of Ministry Decree 471/99, which in the case of the Brindisi site, classified as being of national interest required development of positive liaison with the Environment Ministry and relevant Technical Secretary, as well as with the national and local authorities and technical bodies concerned. The Service Conference set up by the Ministry concluded the investigatory phase of its work in September 2001, issuing a favourable opinion on the soil-characterisation plan submitted by your company. Ferrera Erbognone (Pavia). Development is underway of the project to build a gasification plan and a combined cycle gas turbines consisting of three units of which two fuelled by natural gas and one with dual natural/refinery gas fuelling. In September 2001 pre-building activities started to prepare the plant s site. These activities were properly reported to the municipal authorities of Ferrera Erbognone. On October 18th 2001 the favourable opinion of the EIA commission concerning the project s environmental compatibility was obtained and the relevant official decree should be received shortly. As per the requests made in the aforesaid EIA opinion, we started to draw up the protocol for monitoring of emissions to be agreed upon with the Pavia provincial authorities and with the Lombardy regional authorities. On December 21st 2001 the Lombardy regional authorities issued the decree certifying the project s town-planning compliance. Leghorn. The Leghorn site reported no accidents during Events worthy of mention include the audit performed in June by the accredited agency and subsequent receipt of ISO environmental certification. This result was achieved by virtue of constant updating of the environmental management system and numerous training initiatives designed to achieve increasing enhancement of staff s awareness. Numerous controls and inspections, as well as tests of environmental health, noise levels and environment status were performed for the purposes of prevention and protection. Updates were issued concerning hazard analysis, the emergency plan, safety analysis, and evaluation of the site s fire risk. In addition other work was done on air and climate protection, i.e. monitoring of underground status, water discharge installations, and atmospheric emissions. Mantua. Implementation of the asbestos-removal plan is underway concerning the lagging of the boiler, turbine and technological steam pipelines. An application has been filed with the relevant authorities for joint holding of the permit for the discharge of industrial and domestic waste waters, currently still held by EniChem SpA, and for joint holding of the decree authorising operation of the Mantua petrochemicals factory. On June 27th 2001 the notifications envisaged for large combustion units under Lombardy Regional Government Resolution 6/41406 were forwarded to the Lombardy regional authorities. As regards safety management, investments were approved to replace or demolish equipment and dosimeters were installed to detect any presence of natural radiation (Radon and Thoron). strettamente connessi all attività lavorativa o produttiva, ma verificatisi per cause comportamentali o per scarsa attenzione al di fuori dei luoghi di lavoro, soprattutto in concomitanza di trasferimenti da/per o spostamenti sul posto di lavoro. In tutti i siti sono inoltre proseguiti gli interventi volti al miglioramento della sicurezza e al mantenimento della affidabilità degli impianti. In particolare, inoltre, anche nel corso dell anno 2001 gli stabilimenti di Livorno e Taranto non hanno fatto registrare alcun infortunio. Nella gestione delle attività è stato mantenuto il riferimento ai principi ed alle politiche di società in materia di salute, sicurezza, ambiente e incolumità pubblica, in coerenza con quanto definito dal Gruppo E- ni. Sia presso la sede di San Donato Milanese che presso tutti gli stabilimenti, sono state condotte le attività del Servizio Protezione e Prevenzione aggiornando la gestione della sicurezza e salute dei lavoratori con riferimento al Decreto Legislativo 626/94. Nel corso dell anno, presso i luoghi di lavoro, è stata effettuata la raccolta dei dati necessari per la stesura del secondo Rapporto Salute Sicurezza Ambiente di Società, la cui pubblicazione conterrà i dati consuntivati nel Tale rapporto è lo strumento con il quale la società registra l andamento della gestione ambientale, considerando alcuni parametri particolarmente significativi per una valutazione delle prestazioni ambientali negli anni. Come lo scorso anno tale documento sarà certificato da una società di revisione internazionale. Sono stati condotti studi idrogeologici dei suoli e delle falde a supporto delle attività di progettazione definitiva e di caratterizzazione associate alle procedure in corso per la valutazione di impatto ambientale degli investimenti di impianti di cogenerazione a ciclo combinato della Società. Per quanto concerne le bonifiche dei terreni, sono state presentate alle Autorità competenti, entro il termine di legge del 31 Marzo 2001, le notifiche ex articolo 9 del Decreto Ministeriale 471/99 per tutti i terreni di proprietà della Vostra Società. Per gli stabilimenti dove è pianificata la realizzazione dei nuovi impianti di cogenerazione a ciclo combinato, alla notifica hanno fatto seguito alcune attività di indagine preliminare, necessarie alla stesura dei relativi piani di caratterizzazione sottoposti alle valutazioni da parte delle conferenze di servizi nominate dalle Autorità. Tali azioni sono state condotte instaurando un costruttivo dialogo con le Autorità, che potrà essere mantenuto e sviluppato in futuro. Sono stati attuati piani di audit ambientale e sono state mantenute attive le procedure dei sistemi di gestione ambientale presso tutti gli stabilimenti. Nel corso dell anno 2001, la società ha proseguito nell attuazione del piano di certificazione secondo le norme ISO dei sistemi di gestione ambientale dei propri stabilimenti, portandolo a compimento e includendovi anche la gestione della sicurezza. Rispettivamente nei mesi di giugno e di luglio 2001 sono state conseguite le certificazioni secondo le norme ISO da parte degli stabilimenti di Taranto e di Livorno. Secondo quanto pianificato l anno precedente, presso tutti gli stabilimenti aziendali sono quindi attive certificazioni ISO conseguite ad opera di Enti accreditati. Viene, di seguito, esaminata la situazione di dettaglio per ciascun sito. Brindisi. È in corso il piano di bonifica e rimozione dell amianto che ha interessato in particolare i locali dell impianto dove sono localizzate le apparecchiature elettriche. Nel corso dell anno sono stati effettuati campionamenti di aria ambiente per la ricerca di inquinanti (IPA, benzene, butadiene), rilevando valori delle sostanze monitorate abbondantemente inferiori ai valori limite imposti dalla legge. E proseguito il piano di dealogenazione dei trasformatori contenenti oli minerali contaminati da PCB. È stato inoltre elaborato e applicato un piano analitico per il controllo delle acque in u- scita dall impianto, i cui risultati hanno fornito un quadro di caratteristiche conformi ai limiti di legge ed alle specifiche di conferimento all impianto biologico del sito multisocietario. Per quanto riguarda il progetto di costruzione dei nuovi impianti cogenerativi a ciclo combinato la commissione V.I.A ha effettuato diversi incontri e sopralluoghi, nei quali ha condotto analisi e verifiche del progetto che si sono tutte concluse con esito positivo. È stato inoltrato il progetto relativo alla caratterizzazione del suolo a seguito della notifica effettuata ai sensi dell articolo 9 del Decreto Ministeriale 471/99, che, per il sito di interesse nazionale di Brindisi, ha richiesto di sviluppare un positivo collegamento con il Ministero dell Ambiente e con la competente Segreteria Tecnica, oltre che con le Autorità e gli organi tecnici interessati, sia a livello locale che nazionale. La Conferenza di servizi istituita dal Ministero ha quindi concluso nel mese di settembre 2001 la sua fase istruttoria, con un parere favorevole sul piano di caratterizzazione presentato dalla Vostra Società. 33 RELAZIONE SULLA GESTIONE

18 ANNUAL MANAGEMENT REPORT Ravenna. impianto turbogas Preparatory work continued for implementation of the project to build a new 784-MW combinedcycle plant fuelled by natural gas. This included the meeting of the Public Enquiry Commission and the on-site inspection of the EIA Commission. In addition EniPower s characterisation plan for the Mantua site was forwarded to the relevant authorities as required under Ministry Decree 471/99. As already highlighted in the 2000 Annual Report among the events occurring after the yearend, on March 14th 2001, following the issue of Environmental Ministry injunction GAB/DEC/053/01, EniPower interrupted combustion of styrene and phenol residues coming from the processing cycles of EniChem SpA. On March 26th, your company lodged an appeal Ferrera Erbognone (Pv). È in fase di sviluppo il progetto per la costruzione di un impianto di gassificazione e di una centrale a ciclo combinato costituita da tre gruppi di cui due alimentati a gas metano e uno con alimentazione doppia gas metano/gas di raffineria. Da settembre 2001 sono iniziate le attività propedeutiche relative alla preparazione delle aree di centrale. Tali attività sono state regolarmente denunciate al Comune di Ferrera Erbognone. In data 18 ottobre 2001 è stato ottenuto il parere positivo della commissione V.I.A. relativo alla compatibilità ambientale del progetto, il cui decreto è atteso a breve. In accordo a quanto richiesto nel suddetto parere V.I.A., è iniziata la stesura del protocollo per il monitoraggio delle emissioni da concordarsi con la Provincia di Pavia e con la Regione Lombardia. In data 21 dicembre 2001 la Regione Lombardia ha emesso il decreto di conformità urbanistica del progetto. Livorno. Durante l anno 2001 lo Stabilimento di Livorno non ha registrato alcun infortunio. Fra i fatti salienti va segnalato nel mese di Giugno l audit effettuato dall Ente accreditato, ed il successivo conseguimento della certificazione ambientale ISO Tale risultato è stato ottenuto attraverso l effettuazione di aggiornamenti continui sul Sistema di Gestione Ambientale e numerose iniziative di formazione, volte a una sempre maggiore consapevolezza del personale. Ai fini della prevenzione e protezione sono stati fatti controlli e ispezioni, oltre a indagini di igiene ambientale, sul rumore e sull ambiente. Sono stati emessi gli aggiornamenti riguardanti la valutazione dei rischi, il piano di emergenza, l analisi di sicurezza e la valutazione del rischio di incendio per lo stabilimento. Sono inoltre stati realizzati altri interventi per la protezione dell aria e del clima e precisamente il monitoraggio del sottosuolo, degli scarichi idrici e del controllo delle emissioni in atmosfera. RELAZIONE SULLA GESTIONE 34 against the injunction with the Regional Administrative Court. On October 1st, the latter s technical expert submitted a technical appraisal to the court and the outcome of examination of the merit of the question is pending. After expiry of the terms of the injunction, your company based on simple considerations of advisability in any case decided not to re-start combustion of the materials concerned, also in view of the fact that, as established by Ministry Decree 124/2000, EniPower is in any case obliged to discontinue use of the residues in question by June 30th Ravenna. Work continued on the asbestos-removal plan. The status report on the latter, updated to December 31st 2001, has been submitted to the Ravenna Local Health Dept. Following approval of the soil-characterisation plan for all areas owned, as per Ministry Decree 471/99, cleaning and reclamation started only for the sections of land found to be contaminated. This is scheduled for completion within the first quarter of Your company was also a signatory of the new protocol of understanding between the Municipality and Province of Ravenna, the Ravenna Industrialists Association, and companies constitutingpart of the chemicals and industrial district. The protocol aims at limitingthe environmental impact of the overall activities performed in the area. Your company is making a major effort to reduce emissions, improve the air-quality monitoring network, save water resources, and to improve the quality of waste water. Pending receipt of definitive authorisations, preparatory work has started relating to the executive project for construction of the new combined cycle gas turbines. Mantova. È in corso il piano di rimozione dell amianto che ha interessato le coibentazioni di caldaia, turbina e linee del vapore tecnologico. È stata presentata agli Enti preposti la domanda di cointestazione dell autorizzazione allo scarico di acque reflue industriali e domestiche, attualmente ancora in capo a EniChem S.p.A., e la cointestazione del decreto di concessione all esercizio dello stabilimento petrolchimico di Mantova. Il 27 Giugno sono state inoltrate alla Regione Lombardia le comunicazioni previste dalla DGRL n. 6/41406 relative alle emissioni dei grandi impianti di combustione. Nell ambito della gestione della sicurezza, sono stati autorizzati investimenti di sostituzione o di demolizione di apparecchiature e sono stati installati dosimetri per verificare l eventuale presenza di radiazioni naturali (Radon e Toron). Sono proseguite le attività preparatorie alla realizzazione del progetto di costruzione del nuovo impianto di cogenerazione a ciclo combinato da 784 megawatt alimentato a gas naturale, che hanno incluso la riunione della Commissione per l Indagine Pubblica ed il sopralluogo della Commissione V.I.A. in stabilimento. È stato inoltrato alle Autorità competenti il Piano della caratterizzazione di EniPower nel sito di Mantova ai sensi del Decreto Ministeriale n. 471/99. Come già riportato nel Bilancio 2000 fra i fatti avvenuti dopo la chiusura dell esercizio, il giorno 14 marzo 2001, a seguito dell ordinanza del Ministro dell Ambiente GAB/DEC/053/01, EniPower ha interrotto la combustione dei residui stirenici e fenolici provenienti dai cicli di lavorazione della società EniChem S.p.A.. Il 26 Marzo 2001 la Vostra Società ha presentato ricorso al TAR. Il 1 Ottobre il Consulente Tecnico d Ufficio ha presentato perizia tecnica al tribunale e si attendono i risultati dell esame di merito. Scaduti i termini dell ordinanza, sulla base di semplici valutazioni di opportunità, la Vostra Società ha comunque deciso di non riprendere la combustione dei prodotti su menzionati, anche in considerazione del fatto che, come prescritto dal Decreto Ministeriale 124/2000, EniPower è impegnata a interrompere le attività di utilizzo dei suddetti residui entro il 30 giugno Ravenna. È proseguito il piano di rimozione dell amianto la cui indagine conoscitiva, aggiornata al 31 dicembre 2001, è stata inviata all Azienda Sanitaria Locale di Ravenna. Con l approvazione del piano di caratterizzazione del suolo di tutte le aree di proprietà ai sensi del Decreto Ministeriale n. 471/99, sono state avviate le bonifiche limitatamente alle porzioni di terreno risultate contaminate, la cui conclusione è prevista per il primo trimestre del È stato sottoscritto anche dalla Vostra Società il nuovo protocollo di intesa fra Comune e Provincia di Ravenna, l Associazione Industriali di Ravenna e le Società del Polo chimico e industriale, al 35

19 ANNUAL MANAGEMENT REPORT Taranto. For the third consecutive year the plant in Taranto did not report any accidents. During 2001 an environmental survey was performed in order to check workers noise exposure, as envisaged by current legislation. The presence of asbestos in the site was monitored and consequently a cleaning plan was submitted to the relevant authorities for approval. An Environmental Improve Plan was started that envisages minimisation of industrial risks associated with handling of chemicals and work to reduce diffusive emissions. We also completed the program for issuing safety-management system procedures (as per Italian Legislative Decree 334/99). Training initiatives were undertaken to heighten attention to health, safety and environmental matters, with special reference to the safety-management system and to implementation of the environmental management systems associated with the ISO certification program. In May 2001, the Taranto site successfully passed the ISO certification audit performed by DNV Det Norske Veritas, which then issued the relevant certificate in June. fine della limitazione dell impatto ambientale proveniente dal complesso delle attività svolte nell area. La Vostra Società è fortemente impegnata nella riduzione delle emissioni, nel miglioramento della rete di monitoraggio della qualità dell aria, nel risparmio delle risorse idriche e nel miglioramento della qualità delle acque reflue. In attesa delle autorizzazioni definitive, sono stati avviati i lavori preparatori al progetto esecutivo di costruzione dei nuovi impianti cogenerativi a ciclo combinato. Taranto. Per il terzo anno consecutivo lo stabilimento di Taranto non ha registrato alcun infortunio. Nel corso del 2001 è stata realizzata un indagine ambientale finalizzata alla verifica del livello di esposizione al rumore dei lavoratori, come previsto dalle vigenti leggi. È stata censita la presenza di amianto nel sito e pertanto è stato presentato alle autorità competenti un piano di bonifica per la necessaria approvazione. È stato avviato un Piano di Miglioramento Ambientale che prevede la minimizzazione dei rischi industriali dovuti alla manipolazione di chemicals e interventi di riduzione di emissioni diffuse. È stato inoltre concluso il Programma di Emissione delle Procedure del Sistema di Gestione della Sicurezza (Decreto Legislativo n. 334/99). Sono stati effettuati interventi di formazione per sviluppare l attenzione sulle problematiche di salute, sicurezza e ambiente, in particolare interventi sul sistema di gestione della sicurezza e sull implementazione delle procedure di gestione ambientale associate al programma di certificazione ISO Nel Maggio 2001 lo Stabilimento di Taranto ha superato con successo l audit di Certificazione ISO da parte di DNV Det Norske Veritas, che ha poi emesso il relativo attestato nel successivo mese di giugno. RELAZIONE SULLA GESTIONE 36 37

20 COMMUNITY RELATIONS RAPPORTI CON LE COMUNITÀ ANNUAL MANAGEMENT REPORT In connection with the investment plan concerning the building of the new thermoelectric power plants mentioned earlier, your company has started a series of relationships of constructive collaboration with territorial public agencies located in the areas involved in the investments. Social/town-planning agreements and conventions have been, or are being, stipulated with the municipalities of Ravenna, Ferrera Erbognone (Pavia), Sannazzaro de Burgondi (Pavia), and Pieve Albignola (Pavia). These enable your company, with forms of economic support for cultural, sports and social initiatives, as well as for public works programmes, to create and consolidate profitable relationships of co-operation with the territory where it is present and with local communities. The outlays, apart from legally mandatory urbanisation charges, total some e 4.4 million and will emerge as from 2002 on a long-term basis. COMMENT ON P&L AND FINANCIAL PERFORMANCE We set out below the reclassified P&L account, balance sheet and cash flow, pointing out that: Comparison with financial year 1999 is not possible because the company was not yet operational In the comparison with financial year 2000, it should be remembered that the Brindisi, Mantua and Ravenna sites entered the base as from February 1st 2000 and were managed as rented operations until June 30th 2000 (after which they were transferred by EniChem SpA), whilst the Leghorn and Taranto sites were managed on a rented basis for the whole of fiscal year Nell ambito del programma di investimenti finalizzato alla realizzazione delle già citate nuove centrali termoelettriche, la Vostra Società ha avviato una serie di rapporti di fattiva collaborazione con Enti Pubblici territoriali localizzati nelle zone interessate dagli investimenti. Sono stati così stipulati o sono in corso di stipula accordi e convenzioni socio-urbanistiche con i Comuni di Ravenna, Ferrera Erbognone (Pv), Sannazzaro de Burgondi (Pv) e Pieve Albignola (Pv), che con forme di sostegno economico a iniziative culturali, sportive e sociali, nonché a programmi di o- pere pubbliche, consentono alla Vostra Società di allacciare e consolidare proficui rapporti di collaborazione con il Territorio e le comunità locali. Gli esborsi, al di là degli oneri di urbanizzazione previsti per legge, ammontano nel complesso a circa 4,4 milioni di Euro e avranno manifestazione a partire dal 2002 con durata pluriennale. COMMENTO AI RISULTATI ECONOMICO-FINANZIARI Si riportano di seguito le tabelle di riclassificazione del conto economico, stato patrimoniale e rendiconto finanziario facendo presente che non è possibile eseguire confronti con l esercizio 1999, in quanto la Società non ha svolto attività operativa. Nel confronto con l esercizio 2000 va considerato che i siti di Brindisi, Mantova e Ravenna sono entrati dal primo febbraio 2000 (gestiti in affitto fino al 30 giugno 2000 e poi conferiti da EniChem S.p.A.) e i siti di Livorno e Taranto sono stati gestiti in affitto per tutto l esercizio RELAZIONE SULLA GESTIONE RECLASSIFIED PROFIT & LOSS ACCOUNT CONTO ECONOMICO RICLASSIFICATO Ordinary operating revenues - 492, ,814 (in migliaia di Euro) Ricavi della gestione caratteristica Altri ricavi e proventi Other revenues and income ,351 Purchase of goods and services, plus sundry costs (12) (473,457) (411,895) Payroll costs - (18,448) (21,607) GROSS OPERATING MARGIN (12) 1,186 77,663 Depreciation, amortisation and write-downs (2) (16,172) (19,033) OPERATING PROFIT (LOSS) (14) (14,986) 58,630 Net financial income/(charges) - (3,392) (11,245) Income/(losses) on equity investments - (138) - Operating profit/(loss) before extraordinary items and tax (14) (18,516) 47,385 Net extraordinary income/(charges) - (533) (166) Pre-tax profit/(loss) (14) (19,049) 47,219 Income taxes - 6,055 (12,496) Net profit/(loss) (14) (12,994) 34,723 Acquisti, prestazioni di servizi e costi diversi (12) ( ) ( ) Costo lavoro - (18.448) (21.607) Margine operativo lordo (12) Ammortamenti e svalutazioni (2) (16.172) (19.033) Utile (perdita) operativo (14) (14.986) Proventi (oneri) finanziari netti - (3.392) (11.245) Proventi (oneri) su partecipazioni - (138) - Utile (perdita) prima delle componenti straordinarie e imposte (14) (18.516) Proventi (oneri) straordinari netti - (533) (166) Utile (perdita) prima delle imposte (14) (19.049) Imposte sul reddito (12.496) Utile (perdita) netto (14) (12.994) The 2001 P&L account ended with a profit of e 34,723 thousand, against a loss of e 12,994 thousand in the previous year. It should however be considered that, not only was 2000 the first year of operations, but it was also a particular year. As a matter of fact the company conducted the business lines owned by EniChem SpA Agip Petroli SpA on a rented basis, paying the renting companies e 41,470 thousand in rent which significantly weighed on results. It should also be remembered that the rental contract with EniChem SpA for the sites in Brindisi, Mantua and Ravenna came into force on February 1st 2000, meaning that in 2000 there was one month less of operations just for these three sites. The most evident difference (of e 73,616 thousand) is at operating profit level: 2001 operating profit totalled e 58,630 thousand, whereas 2000 ended with an operating profit loss of e Il conto economico dell esercizio 2001 chiude con l utile di migliaia di Euro, contro la perdita di migliaia di Euro dell esercizio precedente. Va tuttavia considerato che il 2000 non solo è stato il primo esercizio di attività, ma è stato anche un esercizio peculiare. Infatti la società ha condotto in affitto i rami di azienda di proprietà dell EniChem S.p.A. e dell Agip Petroli S.p.A. pagando per i canoni alle società affittanti migliaia di Euro e ciò ha pesato in maniera determinante sui risultati. Va anche ricordato che il contratto di affitto con EniChem S.p.A. riguardante i siti di Brindisi, Mantova e Ravenna è entrato in vigore dal 1 febbraio 2000, pertanto, limitatamente a questi tre siti, vi è un mese in meno di attività nel La differenza più vistosa ( migliaia di Euro) è a livello del risultato operativo: l utile operativo del 2001 è di migliaia di Euro, mentre il 2000 ha chiuso con la perdita operativa 39

COMUNICATO STAMPA GRUPPO TELECOM ITALIA: DEFINITO IL NUOVO CALENDARIO DELLE ATTIVITA SOCIETARIE DI TELECOM ITALIA, TIM E TI MEDIA

COMUNICATO STAMPA GRUPPO TELECOM ITALIA: DEFINITO IL NUOVO CALENDARIO DELLE ATTIVITA SOCIETARIE DI TELECOM ITALIA, TIM E TI MEDIA COMUNICATO STAMPA GRUPPO TELECOM ITALIA: DEFINITO IL NUOVO CALENDARIO DELLE ATTIVITA SOCIETARIE DI TELECOM ITALIA, TIM E TI MEDIA Milano, 31 dicembre 2004 Telecom Italia, Tim e Telecom Italia Media comunicano,

Dettagli

INFORMATIVA EMITTENTI N. 18/12

INFORMATIVA EMITTENTI N. 18/12 INFORMATIVA EMITTENTI N. 18/12 Data: 10/02/2012 Ora: 15:05 Mittente: UniCredit S.p.A. Oggetto: Risultati definitivi dell aumento di capitale in opzione agli azionisti ordinari e di risparmio / Final results

Dettagli

AVVISO n.17252 25 Settembre 2007

AVVISO n.17252 25 Settembre 2007 AVVISO n.17252 25 Settembre 2007 Mittente del comunicato : Borsa Italiana Societa' oggetto : dell'avviso Oggetto : Modifiche alle Istruzioni al Regolamento IDEM: Theoretical Fair Value (TFV)/Amendments

Dettagli

COMUNICATO STAMPA Igd: Convocazione dell Assemblea Ordinaria.

COMUNICATO STAMPA Igd: Convocazione dell Assemblea Ordinaria. COMUNICATO STAMPA Igd: Convocazione dell Assemblea Ordinaria. Il Consiglio di Amministrazione di Igd S.p.A., Blue Chip attiva nel settore immobiliare della grande distribuzione le cui azioni sono quotate

Dettagli

Informazione Regolamentata n. 0208-10-2015

Informazione Regolamentata n. 0208-10-2015 Informazione Regolamentata n. 0208-10-2015 Data/Ora Ricezione 24 Aprile 2015 17:33:07 MTA - Star Societa' : POLIGRAFICA S. FAUSTINO Identificativo Informazione Regolamentata : 56989 Nome utilizzatore :

Dettagli

Informazione Regolamentata n. 0554-14-2015

Informazione Regolamentata n. 0554-14-2015 Informazione Regolamentata n. 0554-14-2015 Data/Ora Ricezione 12 Giugno 2015 19:26:03 MTA - Star Societa' : FALCK RENEWABLES Identificativo Informazione Regolamentata : 59697 Nome utilizzatore : FALCKN01

Dettagli

Informazione Regolamentata n. 0620-41-2015

Informazione Regolamentata n. 0620-41-2015 Informazione Regolamentata n. 0620-41-2015 Data/Ora Ricezione 26 Novembre 2015 20:30:38 MTA - Star Societa' : FIERA MILANO Identificativo Informazione Regolamentata : 66325 Nome utilizzatore : FIERAMILANON01

Dettagli

AVVISO n.12437. 03 Luglio 2014 --- Mittente del comunicato : Borsa Italiana. Societa' oggetto dell'avviso

AVVISO n.12437. 03 Luglio 2014 --- Mittente del comunicato : Borsa Italiana. Societa' oggetto dell'avviso AVVISO n.12437 03 Luglio 2014 --- Mittente del comunicato : Borsa Italiana Societa' oggetto dell'avviso : -- Oggetto : Modifiche al Manuale delle Corporate Actions - Amendment to the Corporate Action -

Dettagli

AVVISO n.14114 08 Settembre 2009

AVVISO n.14114 08 Settembre 2009 AVVISO n.14114 08 Settembre 2009 Mittente del comunicato : Borsa Italiana Societa' oggetto : dell'avviso Oggetto : Modifiche alle Istruzioni: Codice di Autodisciplina/Amendemnts to the Instructions: Code

Dettagli

Bilancio 2012 Financial Statements 2012

Bilancio 2012 Financial Statements 2012 Bilancio Financial Statements IT La struttura di Medici con l Africa CUAMM è giuridicamente integrata all interno della Fondazione Opera San Francesco Saverio. Il bilancio, pur essendo unico, si compone

Dettagli

Luigi Scordamaglia Inalca Jbs CEO

Luigi Scordamaglia Inalca Jbs CEO Luigi Scordamaglia Inalca Jbs CEO Group s overview CREMONINI SPA Fatturato consolidato al 31/12/2007: 2.482,4 mln LEADERSHIP DI MERCATO 40%* Produzione 1.041,2 mln 42%* Distribuzione 1.064,7 mln 1 nelle

Dettagli

MISSION TEAM CORPORATE FINANCE BADIALI CONSULTING TAX & COMPANY NETWORK CONTATTI

MISSION TEAM CORPORATE FINANCE BADIALI CONSULTING TAX & COMPANY NETWORK CONTATTI MISSION TEAM BADIALI CONSULTING CORPORATE FINANCE TAX & COMPANY NETWORK CONTATTI MISSION "contribuire al successo dei nostri clienti attraverso servizi di consulenza di alta qualitá" "to contribute to

Dettagli

CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE PER IL CONTRATTO DI ASSICURAZIONE DANNI

CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE PER IL CONTRATTO DI ASSICURAZIONE DANNI CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE PER IL CONTRATTO DI ASSICURAZIONE DANNI RESPONSABILITÀ CIVILE AMMINISTRATORI SINDACI E DIRIGENTI D AZIENDA (D&O) QUESTIONARIO PROPOSTA Avviso Importante Vi preghiamo di leggere

Dettagli

REGISTRATION GUIDE TO RESHELL SOFTWARE

REGISTRATION GUIDE TO RESHELL SOFTWARE REGISTRATION GUIDE TO RESHELL SOFTWARE INDEX: 1. GENERAL INFORMATION 2. REGISTRATION GUIDE 1. GENERAL INFORMATION This guide contains the correct procedure for entering the software page http://software.roenest.com/

Dettagli

ARRANGEMENT FOR A STUDENT EXCHANGE between University College London and The Scuola Normale Superiore, Pisa

ARRANGEMENT FOR A STUDENT EXCHANGE between University College London and The Scuola Normale Superiore, Pisa ARRANGEMENT FOR A STUDENT EXCHANGE between and The Scuola Normale Superiore, Pisa Preamble 1. The Faculty of Arts and Humanities (FAH) of (UCL) and the Scuola Normale Superiore of Pisa (SNS) have agreed

Dettagli

E-Business Consulting S.r.l.

E-Business Consulting S.r.l. e Rovigo S.r.l. Chi siamo Scenario Chi siamo Missione Plus Offerti Mercato Missionedi riferimento Posizionamento Metodologia Operativa Strategia Comunicazione Digitale Servizi Esempidi consulenza Clienti

Dettagli

AVVISO n.6507. AIM -Italia/Mercato Alternativo del Capitale. 17 Aprile 2015. Mittente del comunicato : BORSA ITALIANA. Societa' oggetto dell'avviso

AVVISO n.6507. AIM -Italia/Mercato Alternativo del Capitale. 17 Aprile 2015. Mittente del comunicato : BORSA ITALIANA. Societa' oggetto dell'avviso AVVISO n.6507 17 Aprile 2015 AIM -Italia/Mercato Alternativo del Capitale Mittente del comunicato : BORSA ITALIANA Societa' oggetto dell'avviso : Oggetto : Ammissione e inizio delle negoziazioni delle

Dettagli

Informazione Regolamentata n. 1615-51-2015

Informazione Regolamentata n. 1615-51-2015 Informazione Regolamentata n. 1615-51-2015 Data/Ora Ricezione 29 Settembre 2015 18:31:54 MTA Societa' : FINECOBANK Identificativo Informazione Regolamentata : 63637 Nome utilizzatore : FINECOBANKN05 -

Dettagli

AVVISO n.18306. 03 Novembre 2015 MOT - DomesticMOT. Mittente del comunicato : BORSA ITALIANA. Societa' oggetto dell'avviso

AVVISO n.18306. 03 Novembre 2015 MOT - DomesticMOT. Mittente del comunicato : BORSA ITALIANA. Societa' oggetto dell'avviso AVVISO n.18306 03 Novembre 2015 MOT - DomesticMOT Mittente del comunicato : BORSA ITALIANA Societa' oggetto dell'avviso : IVS GROUP Oggetto : CHIUSURA ANTICIPATA PERIODO DI DISTRIBUZIONE DEL PRESTITO "IVS

Dettagli

Object: Filing of the list of candidates as members of the Board of Statutory Auditors of TERNA S.p.A.

Object: Filing of the list of candidates as members of the Board of Statutory Auditors of TERNA S.p.A. This is a translation of the original Italian text of the Letter for the filing of the List, hereby attached. The text that prevails is always the Italian one. The following documentation attached is available

Dettagli

AVVISO n.1450 02 Febbraio 2009

AVVISO n.1450 02 Febbraio 2009 AVVISO n.1450 02 Febbraio 2009 Mittente del comunicato : Borsa Italiana Societa' oggetto : dell'avviso Oggetto : Modifica alle Istruzioni al Regolamento: in vigore il 18/02/09/Amendments to the Instructions

Dettagli

PRESENTAZIONE AZIENDALE ATTIVITA E SERVIZI TECNOLOGIE PERSONALE OBIETTIVI ESPERIENZE

PRESENTAZIONE AZIENDALE ATTIVITA E SERVIZI TECNOLOGIE PERSONALE OBIETTIVI ESPERIENZE PRESENTAZIONE AZIENDALE ABOUT US ATTIVITA E SERVIZI ACTIVITY AND SERVICES TECNOLOGIE TECHNOLOGIES PERSONALE TEAM OBIETTIVI OBJECTIVI ESPERIENZE PRESENTAZIONE AZIENDALE B&G s.r.l. è una società di progettazione

Dettagli

S.p.A. Bilancio di esercizio al 31 dicembre 2000 1

S.p.A. Bilancio di esercizio al 31 dicembre 2000 1 S.p.A. Bilancio di esercizio al 31 dicembre 2000 1 PARTE INTRODUTTIVA Identità aziendale Signori azionisti, la Vostra Società è stata costituita il 17 novembre 1999 e ha avviato la propria attività il

Dettagli

FRANCESCO FOLLINA Dottore Commercialista Revisore legale

FRANCESCO FOLLINA Dottore Commercialista Revisore legale Dottore Commercialista Revisore legale CURRICULUM VITAE Francesco Follina, nato a Roma il 11 febbraio 1959, dottore commercialista con studio in Roma, Piazza di Priscilla n. 4; Laureato in economia e commercio

Dettagli

NORME E GUIDE TECNICHE PROGRAMMA DI LAVORO PER INCHIESTE PRELIMINARI TECHNICAL STANDARDS AND GUIDES PROGRAMME OF WORKS FOR PRELIMINAR ENQUIRY

NORME E GUIDE TECNICHE PROGRAMMA DI LAVORO PER INCHIESTE PRELIMINARI TECHNICAL STANDARDS AND GUIDES PROGRAMME OF WORKS FOR PRELIMINAR ENQUIRY NORME E GUIDE TECNICHE PROGRAMMA DI LAVORO PER INCHIESTE PRELIMINARI TECHNICAL STANDARDS AND GUIDES PROGRAMME OF WORKS FOR PRELIMINAR ENQUIRY Il presente documento viene diffuso attraverso il sito del

Dettagli

Investor Group Presentation

Investor Group Presentation Investor Group Presentation Lugano September 19th, 2014 «La prima parte del viaggio - Fact Sheet 2008-2014» (1/2) L acquisizione di DataService a metà 2007 guidata da Tamburi Investment Partner è origine

Dettagli

Fatturato consolidato a Euro 25,7 milioni (+29,3%); MOL a Euro 3,6 milioni (+38,7%); risultato operativo a Euro 2,6 milioni (+47,3%).

Fatturato consolidato a Euro 25,7 milioni (+29,3%); MOL a Euro 3,6 milioni (+38,7%); risultato operativo a Euro 2,6 milioni (+47,3%). COMUNICATO STAMPA Reply S.p.A.: Approvati dal CdA i risultati del primo trimestre 2004. Fatturato consolidato a Euro 25,7 milioni (+29,3%); MOL a Euro 3,6 milioni (+38,7%); risultato operativo a Euro 2,6

Dettagli

FACING SMEs FROM THE MEDITERRANEAN PERSPECTIVE. REGULATION OVER SMEs DISCUSSION GROUPS MARCELLO POLLIO ITALY

FACING SMEs FROM THE MEDITERRANEAN PERSPECTIVE. REGULATION OVER SMEs DISCUSSION GROUPS MARCELLO POLLIO ITALY CONSIGLIO NAZIONALE DEI RAGIONIERI E PERITI COMMERCIALI FACING SMEs FROM THE MEDITERRANEAN PERSPECTIVE REGULATION OVER SMEs DISCUSSION GROUPS MARCELLO POLLIO ITALY CAIRO, SEPTEMBER 25th 2005. 1 IN ITALY

Dettagli

A Solar Energy Storage Pilot Power Plant

A Solar Energy Storage Pilot Power Plant UNIONE DELLA A Solar Energy Storage Pilot Power Plant DELLA Project Main Goal Implement an open pilot plant devoted to make Concentrated Solar Energy both a programmable energy source and a distribution

Dettagli

Table 1: Transfer capacity definition Transfer capacity Italy Greece Greece Italy Long-term (April 1 December 31, 2003)

Table 1: Transfer capacity definition Transfer capacity Italy Greece Greece Italy Long-term (April 1 December 31, 2003) Allegato A Draft agreement between Autorità per l energia elettrica e il gas and Regulatory Authority for Energy of Greece on the allocation of the electricity transfer capacity for the year 2003 (April

Dettagli

AVVISO n.3200. AIM -Italia/Mercato Alternativo del Capitale. 06 Marzo 2014. Mittente del comunicato : Borsa Italiana. Societa' oggetto dell'avviso

AVVISO n.3200. AIM -Italia/Mercato Alternativo del Capitale. 06 Marzo 2014. Mittente del comunicato : Borsa Italiana. Societa' oggetto dell'avviso AVVISO n.3200 06 Marzo 2014 AIM -Italia/Mercato Alternativo del Capitale Mittente del comunicato : Borsa Italiana Societa' oggetto dell'avviso : Gala S.p.A. Oggetto : Ammissione ed inizio delle negoziazioni

Dettagli

INFORMAZIONE AGLI UTENTI DI APPARECCHIATURE DOMESTICHE O PROFESSIONALI

INFORMAZIONE AGLI UTENTI DI APPARECCHIATURE DOMESTICHE O PROFESSIONALI INFORMAZIONE AGLI UTENTI DI APPARECCHIATURE DOMESTICHE O PROFESSIONALI Ai sensi dell art. 13 del Decreto Legislativo 25 luglio 2005, n. 151 "Attuazione delle Direttive 2002/95/CE, 2002/96/CE e 2003/108/CE,

Dettagli

Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs

Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs Studenti iscritti al I anno (immatricolati nell a.a. 2014-2015 / Students enrolled A. Y. 2014-2015) Piano di studi 17-27 Novembre 2014 (tramite web self-service)

Dettagli

INFORMATIVA EMITTENTI N. 17/2014

INFORMATIVA EMITTENTI N. 17/2014 INFORMATIVA EMITTENTI N. 17/2014 Data: 13/05/2014 Ora: 18:00 Mittente: UniCredit S.p.A. Oggetto: FinecoBank: verifica dei requisiti di indipendenza degli Amministratori e dei sindaci. Nomina dei componenti

Dettagli

We take care of your buildings

We take care of your buildings We take care of your buildings Che cos è il Building Management Il Building Management è una disciplina di derivazione anglosassone, che individua un edificio come un entità che necessita di un insieme

Dettagli

FASTWEB: dopo la decisione dell AGCOM sulle tariffe di terminazione annuncia la guidance 2008 Un altro anno di solida crescita industriale

FASTWEB: dopo la decisione dell AGCOM sulle tariffe di terminazione annuncia la guidance 2008 Un altro anno di solida crescita industriale FASTWEB: dopo la decisione dell AGCOM sulle tariffe di terminazione annuncia la guidance 2008 Un altro anno di solida crescita industriale Milano, 21 dicembre 2007 In seguito alla decisione dell AGCOM

Dettagli

AVVISO n.18049 02 Dicembre 2010 MTA

AVVISO n.18049 02 Dicembre 2010 MTA AVVISO n.18049 02 Dicembre 2010 MTA Mittente del comunicato : Borsa Italiana Societa' oggetto : FIAT dell'avviso Oggetto : Fiat, Fiat Industrial Testo del comunicato Interventi di rettifica, proposte di

Dettagli

Impresa e innovazione nel settore energetico europeo: il contributo della conoscenza alla creazione di valore Silvia Bruzzi

Impresa e innovazione nel settore energetico europeo: il contributo della conoscenza alla creazione di valore Silvia Bruzzi ÉTUDES - STUDIES Impresa e innovazione nel settore energetico europeo: il contributo della conoscenza alla creazione di valore Silvia Bruzzi Polo Interregionale di Eccellenza Jean Monnet - Pavia Jean Monnet

Dettagli

Informazione Regolamentata n. 0145-16-2015

Informazione Regolamentata n. 0145-16-2015 Informazione Regolamentata n. 0145-16-2015 Data/Ora Ricezione 23 Aprile 2015 18:02:11 MTA Societa' : RCS MEDIAGROUP Identificativo Informazione Regolamentata : 56895 Nome utilizzatore : RCSMEDIAGROUPN01

Dettagli

Comunicato stampa/press Release n. 62/2014

Comunicato stampa/press Release n. 62/2014 Comunicazione Esterna Ufficio Stampa Comunicato stampa/press Release n. 62/2014 CDP RETI: entrano investitori istituzionali italiani / CDP RETI: Italian institutional investors to acquire a stake Roma,

Dettagli

Participatory Budgeting in Regione Lazio

Participatory Budgeting in Regione Lazio Participatory Budgeting in Regione Lazio Participation The Government of Regione Lazio believes that the Participatory Budgeting it is not just an exercise to share information with local communities and

Dettagli

INFORMATIVA EMITTENTI N. 15/2015

INFORMATIVA EMITTENTI N. 15/2015 INFORMATIVA EMITTENTI N. 15/2015 Data: 17/04/2015 Ora: 18:40 Mittente: UniCredit S.p.A. Oggetto: Comunicazioni al pubblico ai sensi dell articolo 114, comma 5, del D. Lgs. N. 58/98 - Information to be

Dettagli

MODULO-PROPOSTA PER L ASSICURAZIONE DELLA RESPONSABILITÀ CIVILE DEI RAGIONIERI COMMERCIALISTI E DEI DOTTORI COMMERCIALISTI

MODULO-PROPOSTA PER L ASSICURAZIONE DELLA RESPONSABILITÀ CIVILE DEI RAGIONIERI COMMERCIALISTI E DEI DOTTORI COMMERCIALISTI QUESTIONARIO RC RAGIONIERI E DOTTORI Pagina 1 di 5 DA INVIARE A SEVERAL SRL TELEFAX N. 040.3489421 MAIL: segreteria@severalbroker.it MODULO-PROPOSTA PER L ASSICURAZIONE DELLA RESPONSABILITÀ CIVILE DEI

Dettagli

WELCOME. Go to the link of the official University of Palermo web site www.unipa.it; Click on the box on the right side Login unico

WELCOME. Go to the link of the official University of Palermo web site www.unipa.it; Click on the box on the right side Login unico WELCOME This is a Step by Step Guide that will help you to register as an Exchange for study student to the University of Palermo. Please, read carefully this guide and prepare all required data and documents.

Dettagli

ISO 9001:2015. Ing. Massimo Tuccoli. Genova, 27 Febbraio 2015

ISO 9001:2015. Ing. Massimo Tuccoli. Genova, 27 Febbraio 2015 ISO 9001:2015. Cosa cambia? Innovazioni e modifiche Ing. Massimo Tuccoli Genova, 27 Febbraio 2015 1 Il percorso di aggiornamento Le principali novità 2 1987 1994 2000 2008 2015 Dalla prima edizione all

Dettagli

THE IDEA FIMIT SGR BOD APPROVES THE MANAGEMENT REPORT AT 31 DECEMBER 2012 OF THE ATLANTIC2 - BERENICE REAL ESTATE FUND

THE IDEA FIMIT SGR BOD APPROVES THE MANAGEMENT REPORT AT 31 DECEMBER 2012 OF THE ATLANTIC2 - BERENICE REAL ESTATE FUND Press release THE IDEA FIMIT SGR BOD APPROVES THE MANAGEMENT REPORT AT 31 DECEMBER 2012 OF THE ATLANTIC2 BERENICE REAL ESTATE FUND ATLANTIC 2 BERENICE FUND o unit value Euro 376.486 o 79.35% increase in

Dettagli

CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA SPECIALE ITALCEMENTI S.p.A.

CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA SPECIALE ITALCEMENTI S.p.A. CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA SPECIALE ITALCEMENTI S.p.A. Bergamo, 10 aprile 2013 Gli aventi diritto al voto nell Assemblea degli azionisti di risparmio di S.p.A. sono convocati in Assemblea, in Bergamo, via

Dettagli

Comunicato Stampa. Press Release

Comunicato Stampa. Press Release Comunicato Stampa Come previsto dal Capitolo XII, Paragrafo 12.4 del Prospetto Informativo Parmalat S.p.A. depositato presso la Consob in data 27 maggio 2005 a seguito di comunicazione dell avvenuto rilascio

Dettagli

NOTA PER LA COMPILAZIONE: OVE LE DOMANDE PROPONGANO UNA RISPOSTA CON OPZIONI PREDEFINITE, BARRARE QUELLA SCELTA. HEAD OFFICE ADRESS (Indirizzo)

NOTA PER LA COMPILAZIONE: OVE LE DOMANDE PROPONGANO UNA RISPOSTA CON OPZIONI PREDEFINITE, BARRARE QUELLA SCELTA. HEAD OFFICE ADRESS (Indirizzo) QUESTIONARIO PER L ASSICURAZIONE DELLA RESPONSABILITÀ CIVILE PROFESSIONALE DEL GRAFOLOGO NOTA PER LA COMPILAZIONE: OVE LE DOMANDE PROPONGANO UNA RISPOSTA CON OPZIONI PREDEFINITE, BARRARE QUELLA SCELTA

Dettagli

Calcolo efficienza energetica secondo Regolamento UE n. 327/2011 Energy efficiency calculation according to EU Regulation no.

Calcolo efficienza energetica secondo Regolamento UE n. 327/2011 Energy efficiency calculation according to EU Regulation no. Calcolo efficienza energetica secondo Regolamento UE n. 327/2011 Energy efficiency calculation according to EU Regulation no. 327/2011 In base alla direttiva ErP e al regolamento UE n. 327/2011, si impone

Dettagli

Pubblicata sul NIS di Borsa Italiana S.p.A., sezione documenti e sul sito www.ima.it

Pubblicata sul NIS di Borsa Italiana S.p.A., sezione documenti e sul sito www.ima.it Spettabile CONSOB Commissione Nazionale per le società e la Borsa Divisione Emittenti Ufficio Informativa Emittenti Quotati Via Broletto, 7 20121 MILANO MI Castenaso, lì 16 maggio 2008. Oggetto: Documento

Dettagli

COMUNICATO UFFICIALE N. 1951/08

COMUNICATO UFFICIALE N. 1951/08 COMUNICATO UFFICIALE N. 1951/08 Data: 28/07/2008 Ora: 19.16 Mittente:TLX S.p.A. Società oggetto del comunicato: / Oggetto del comunicato:comunicato Stampa: Pioneer Investments e Torre, società affiliata

Dettagli

ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES

ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES ASSOCIAZIONE CONSORTI DIPENDENTI MINISTERO AFFARI ESTERI ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES ASSOCIAZIONE CONSORT I DIPENDENTI MINISTE RO AFFARI ESTER I ATTESTATO

Dettagli

AVVISO n.10612 30 Giugno 2010 Idem

AVVISO n.10612 30 Giugno 2010 Idem AVVISO n.10612 30 Giugno 2010 Idem Mittente del comunicato : Borsa Italiana Societa' oggetto : ANSALDO STS dell'avviso Oggetto : IDEM FREE ATTRIBUTION TO THE EXISTING SHAREHOLDERS OF NEW ORDINARY SHARES:

Dettagli

European Corporate Governance Service. Proxy Voting and Corporate Governance Presentazione del rapporto 2005. Milano, 27 ottobre 2005

European Corporate Governance Service. Proxy Voting and Corporate Governance Presentazione del rapporto 2005. Milano, 27 ottobre 2005 European Corporate Governance Service Proxy Voting and Corporate Governance Presentazione del rapporto 2005 Milano, 27 ottobre 2005 1 Agenda Avanzi SRI Research e lo European Corporate Governance Service

Dettagli

AVVISO n.4065. 18 Marzo 2015 MOT - DomesticMOT. Mittente del comunicato : Cassa depositi e prestiti S.p.A. Societa' oggetto dell'avviso

AVVISO n.4065. 18 Marzo 2015 MOT - DomesticMOT. Mittente del comunicato : Cassa depositi e prestiti S.p.A. Societa' oggetto dell'avviso AVVISO n.4065 18 Marzo 2015 MOT - DomesticMOT Mittente del comunicato : Cassa depositi e prestiti S.p.A. Societa' oggetto dell'avviso : Cassa depositi e prestiti S.p.A. Oggetto : Comunicato stampa Testo

Dettagli

New, Classic & Old, History, Concept car, Meeting Day, Lifestyle, for fans and members in the world

New, Classic & Old, History, Concept car, Meeting Day, Lifestyle, for fans and members in the world MercedesRoadster.IT New, Classic & Old, History, Concept car, Meeting Day, Lifestyle, for fans and members in the world Newspaper supplement Emmegi Magazine Independent unaffiliated / funded by Daimler

Dettagli

Esaminiamo ora, più in dettaglio, questi 5 casi. Avv. Maurizio Iorio

Esaminiamo ora, più in dettaglio, questi 5 casi. Avv. Maurizio Iorio Normativa RAEE 2 e normativa sui rifiuti di Pile ed Accumulatori : gli obblighi posti in capo ai Produttori che introducono AEE, Pile e accumulatori in paesi diversi da quelli in cui sono stabiliti Avv.

Dettagli

Customer satisfaction and the development of commercial services

Customer satisfaction and the development of commercial services Customer satisfaction and the development of commercial services Survey 2014 Federica Crudeli San Donato Milanese, 27 May 2014 snamretegas.it Shippers day Snam Rete Gas meets the market 2 Agenda Customer

Dettagli

ENIPOWER: da un progetto ad una realtà industriale

ENIPOWER: da un progetto ad una realtà industriale ENIPOWER: da un progetto ad una realtà industriale EniPower è la società del Gruppo Eni responsabile dello sviluppo del business della generazione e commercializzazione di energia elettrica. Nasce nel

Dettagli

DISTRIBUTORI AUTOMATICI DI VINO SFUSO AUTOMATIC WINE DISPENSERS

DISTRIBUTORI AUTOMATICI DI VINO SFUSO AUTOMATIC WINE DISPENSERS DISTRIBUTORI AUTOMATICI DI VINO SFUSO AUTOMATIC WINE DISPENSERS T&T Tradizione e Tecnologia è una società dinamica e giovane con una lunga esperienza nella lavorazione dell acciaio e nell elettronica applicata,

Dettagli

Newborn Upfront Payment & Newborn Supplement

Newborn Upfront Payment & Newborn Supplement ITALIAN Newborn Upfront Payment & Newborn Supplement Female 1: Ormai manca poco al parto e devo pensare alla mia situazione economica. Ho sentito dire che il governo non sovvenziona più il Baby Bonus.

Dettagli

PROGETTO parte di Programma Strategico

PROGETTO parte di Programma Strategico ALLEGATO B1 PROGETTO parte di Programma Strategico FORM 1 FORM 1 General information about the project INSTITUTION PRESENTING THE STRATEGIC PROGRAM (DESTINATARIO ISTITUZIONALE PROPONENTE): TITLE OF THE

Dettagli

LA STORIA STORY THE COMPANY ITI IMPRESA GENERALE SPA

LA STORIA STORY THE COMPANY ITI IMPRESA GENERALE SPA LA STORIA ITI IMPRESA GENERALE SPA nasce nel 1981 col nome di ITI IMPIANTI occupandosi prevalentemente della progettazione e realizzazione di grandi impianti tecnologici (termotecnici ed elettrici) in

Dettagli

OBJECT : Instructions on how to deposit the italian translation of an European Patent

OBJECT : Instructions on how to deposit the italian translation of an European Patent Ministry of Economic Development Department for enterprise and internationalisation Directorate general for the fight against counterfeiting XII Division VIA MOLISE 19 00187 ROMA OBJECT : Instructions

Dettagli

INFORMATIVA EMITTENTI N. 051/10

INFORMATIVA EMITTENTI N. 051/10 INFORMATIVA EMITTENTI N. 051/10 Data: 23/04/2010 Ora:08:30 Mittente: Unicredit S.p.A. Oggetto: UNICREDIT: L'ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI APPROVA IL BILANCIO 2009 / THE UNICREDIT SHAREHOLDER'S MEETING APPROVED

Dettagli

Sponsorship opportunities

Sponsorship opportunities The success of the previous two European Workshops on Focused Ultrasound Therapy, has led us to organize a third conference which will take place in London, October 15-16, 2015. The congress will take

Dettagli

ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI DI BANCA CARIGE IL RAGGRUPPAMENTO DELLE AZIONI ORDINARIE E DI RISPARMIO NEL RAPPORTO DI 1 AZIONE NUOVA OGNI 100 ESISTENTI

ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI DI BANCA CARIGE IL RAGGRUPPAMENTO DELLE AZIONI ORDINARIE E DI RISPARMIO NEL RAPPORTO DI 1 AZIONE NUOVA OGNI 100 ESISTENTI NOT FOR PUBLICATION OR DISTRIBUTION, DIRECTLY OR INDIRECTLY, IN, OR INTO, THE UNITED PRESS RELEASE COMUNICATO STAMPA ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI DI BANCA CARIGE L ASSEMBLEA ORDINARIA HA APPROVATO: IL BILANCIO

Dettagli

Line of credit.: C 35 M Foundation.: 2000 Sharehoders Equity: 447 M Payments.: pending Empl.: 9 Trend.: in reorganization Turnover: 4,5 MM Mod.: RD/RB HISTORY: Joint-stock company estabilished on 06/10/2000,

Dettagli

MISSIONE IMPRENDITORIALE IN COREA DEL SUD- SEOUL, 18 22 NOVEMBRE 2012

MISSIONE IMPRENDITORIALE IN COREA DEL SUD- SEOUL, 18 22 NOVEMBRE 2012 IE EN DIORIALE MISSIONE IMPRENDITORIALE IN COREA DEL SUD- SEOUL, 18 22 NOVEMBRE 2012 La Camera di commercio di Torino ed il Centro Estero Internazionalizzazione Piemonte, nell ambito delle attività del

Dettagli

Copyright 2012 Binary System srl 29122 Piacenza ITALIA Via Coppalati, 6 P.IVA 01614510335 - info@binarysystem.eu http://www.binarysystem.

Copyright 2012 Binary System srl 29122 Piacenza ITALIA Via Coppalati, 6 P.IVA 01614510335 - info@binarysystem.eu http://www.binarysystem. CRWM CRWM (Web Content Relationship Management) has the main features for managing customer relationships from the first contact to after sales. The main functions of the application include: managing

Dettagli

annua stimata dell'impianto, con conguaglio entro il 30 giugno dell'anno successivo.

annua stimata dell'impianto, con conguaglio entro il 30 giugno dell'anno successivo. I titolari di impianti fotovoltaici di potenza nominale superiore a 200 kw devono comunicare al GSE, entro il 30.11.2014, la scelta della modalità di rimodulazione della tariffa incentivante con effetto

Dettagli

AVVISO n.4756. AIM -Italia/Mercato Alternativo del Capitale. 26 Marzo 2015. Mittente del comunicato : BORSA ITALIANA. Societa' oggetto dell'avviso

AVVISO n.4756. AIM -Italia/Mercato Alternativo del Capitale. 26 Marzo 2015. Mittente del comunicato : BORSA ITALIANA. Societa' oggetto dell'avviso AVVISO n.4756 26 Marzo 2015 AIM -Italia/Mercato Alternativo del Capitale Mittente del comunicato : BORSA ITALIANA Societa' oggetto dell'avviso : Oggetto : Ammissione e inizio delle negoziazioni delle azioni

Dettagli

Solutions in motion.

Solutions in motion. Solutions in motion. Solutions in motion. SIPRO SIPRO presente sul mercato da quasi trent anni si colloca quale leader italiano nella progettazione e produzione di soluzioni per il motion control. Porsi

Dettagli

Telecontrol systems for renewables: from systems to services

Telecontrol systems for renewables: from systems to services ABB -- Power Systems Division Telecontrol systems for renewables: from systems to Adrian Timbus - ABB Power Systems Division, Switzerland Adrian Domenico Timbus Fortugno ABB - Power ABB Power Systems Systems

Dettagli

Direzione Generale e Sede Legale: 20121 Milano, Corso Garibaldi, 86 - Tel. 02 6378881 - Fax 02 63788850

Direzione Generale e Sede Legale: 20121 Milano, Corso Garibaldi, 86 - Tel. 02 6378881 - Fax 02 63788850 Rappresentante Generale per l Italia dei Lloyd s di Londra Direzione Generale e Sede Legale: 20121 Milano, Corso Garibaldi, 86 - Tel. 02 6378881 - Fax 02 63788850 Indirizzo telegrafico LLOYD S MILANO -

Dettagli

COMUNICATO UFFICIALE N. 2245/09

COMUNICATO UFFICIALE N. 2245/09 COMUNICATO UFFICIALE N. 2245/09 Data: 04/08/2009 Ora: 16.11 Mittente: Unicredit S.p.A. Società oggetto del comunicato: Pioneer Investment Management SGR S.p.A. Oggetto del comunicato: COMUNICATO STAMPA:

Dettagli

On Line Press Agency - Price List 2014

On Line Press Agency - Price List 2014 On Line Press Agency - Price List Partnerships with Il Sole 24 Ore Guida Viaggi, under the brand GVBusiness, is the official publishing contents supplier of Il Sole 24 Ore - Viaggi 24 web edition, more

Dettagli

GESTIONE IMMOBILIARE REAL ESTATE

GESTIONE IMMOBILIARE REAL ESTATE CONOSCENZA Il Gruppo SCAI ha maturato una lunga esperienza nell ambito della gestione immobiliare. Il know-how acquisito nei differenti segmenti di mercato, ci ha permesso di diventare un riferimento importante

Dettagli

Consolato d Italia NEWARK RIACQUISTO DELLA CITTADINANZA ITALIANA

Consolato d Italia NEWARK RIACQUISTO DELLA CITTADINANZA ITALIANA Consolato d Italia NEWARK RIACQUISTO DELLA CITTADINANZA ITALIANA Coloro che hanno perso la cittadinanza italiana a seguito di naturalizzazione statunitense avvenuta prima del 16 agosto 1992, possono riacquistarla

Dettagli

AVVISO n.7702 29 Luglio 2003 MTA Blue Chip

AVVISO n.7702 29 Luglio 2003 MTA Blue Chip AVVISO n.7702 29 Luglio 2003 MTA Blue Chip Mittente del comunicato : Borsa Italiana Societa' oggetto dell'avviso : PIRELLI PIRELLI & C. Oggetto : Fusione per incorporazione di Pirelli S.p.A. in Pirelli

Dettagli

AVVISO n.17298. 09 Ottobre 2014 Idem. Mittente del comunicato : Borsa Italiana. Societa' oggetto dell'avviso FIAT CHRYSLER AUTOMOBILES

AVVISO n.17298. 09 Ottobre 2014 Idem. Mittente del comunicato : Borsa Italiana. Societa' oggetto dell'avviso FIAT CHRYSLER AUTOMOBILES AVVISO n.17298 09 Ottobre 2014 Idem Mittente del comunicato : Borsa Italiana Societa' oggetto dell'avviso : FIAT FIAT CHRYSLER AUTOMOBILES Oggetto : IDEM - MERGER OF FIAT S.P.A. INTO FIAT CHRYSLER AUTOMOBILIES

Dettagli

Il Consortium Agreement

Il Consortium Agreement Il Consortium Agreement AGENDA Il CA in generale La govenance Legal and Financial IPR Cos è il CA? Il CA è un accordo siglato fra i partecipanti ad un azione indiretta (ad es. un progetto) finanziata nell

Dettagli

MEMORANDUM OF UNDERSTANDING ( MOU ) MEMORANDUM D'INTESA ( MDI ) 1. PARTIES: 1. PARTI:

MEMORANDUM OF UNDERSTANDING ( MOU ) MEMORANDUM D'INTESA ( MDI ) 1. PARTIES: 1. PARTI: MEMORANDUM OF UNDERSTANDING ( MOU ) MEMORANDUM D'INTESA ( MDI ) 1. PARTIES: 1.1 The Law Society of England & Wales ( TLS ), a professional body incorporated by Royal Charter, which exists to represent

Dettagli

1. EMITTENTE / ISSUER INTEK GROUP SIGLA SOCIALE / ABBREVIATED FORM. Foro Buonaparte 44 CAP / POST CODE

1. EMITTENTE / ISSUER INTEK GROUP SIGLA SOCIALE / ABBREVIATED FORM. Foro Buonaparte 44 CAP / POST CODE SCHEMA DI COMUNICAZIONE DELLE OPERAZIONI SUI TITOLI DELL'EMITTENTE (ai sensi del paragrafo 1.4 dell'allegato 3F) MODEL DISCLOSURE FOR TRANSACTIONS IN THE ISSUER S SECURITIES (pursuant to paragraph 1.4

Dettagli

Informazione Regolamentata n. 0232-42-2015

Informazione Regolamentata n. 0232-42-2015 Informazione Regolamentata n. 0232-42-2015 Data/Ora Ricezione 10 Settembre 2015 15:36:22 MTA Societa' : SAIPEM Identificativo Informazione Regolamentata : 63014 Nome utilizzatore : SAIPEMN01 - Chiarini

Dettagli

MISSIONE IMPRENDITORIALE A SINGAPORE-

MISSIONE IMPRENDITORIALE A SINGAPORE- MISSIONE IMPRENDITORIALE A SINGAPORE- MISSIONE 20/24 IMPRENDITORIALE OTTOBRE 2012 IN BRASILE- SAN PAOLO 14/17 OTTOBRE 2012 Il Consorzio Camerale per l Internazionalizzazione, la Camera di commercio di

Dettagli

AVVISO n.11560. 20 Giugno 2012 --- Mittente del comunicato : Borsa Italiana. Societa' oggetto dell'avviso

AVVISO n.11560. 20 Giugno 2012 --- Mittente del comunicato : Borsa Italiana. Societa' oggetto dell'avviso AVVISO n.11560 20 Giugno 2012 --- Mittente del comunicato : Borsa Italiana Societa' oggetto dell'avviso : -- Oggetto : Migrazione alla piattaforma Millennium IT: conferma entrata in vigore/migration to

Dettagli

User Guide Guglielmo SmartClient

User Guide Guglielmo SmartClient User Guide Guglielmo SmartClient User Guide - Guglielmo SmartClient Version: 1.0 Guglielmo All rights reserved. All trademarks and logos referenced herein belong to their respective companies. -2- 1. Introduction

Dettagli

Comunicato stampa/press Release n. 11/2015

Comunicato stampa/press Release n. 11/2015 Comunicazione Esterna Ufficio Stampa Comunicato stampa/press Release n. 11/2015 NON PER LA DISTRIBUZIONE NEGLI STATI UNITI D'AMERICA, CANADA, AUSTRALIA, GIAPPONE O IN ALTRI STATI IN CUI L OFFERTA NON È

Dettagli

SERBIA ROMANIA MICROCENTRALI IDROELETTRICHE

SERBIA ROMANIA MICROCENTRALI IDROELETTRICHE Dear All, We are pleased to announce our presence, in Renewable Energy Market, not only in Switzerland, with the direct collaboration of Professionals Partners, who oversee the nations where they operate

Dettagli

PIRELLI ENTERPRISE RISK MANAGEMENT turn risk into a choice

PIRELLI ENTERPRISE RISK MANAGEMENT turn risk into a choice PIRELLI ENTERPRISE RISK MANAGEMENT turn risk into a choice OUR PHILOSOPHY PIRELLI ENTERPRISE RISK MANAGEMENT POLICY ERM MISSION manage risks in terms of prevention and mitigation proactively seize the

Dettagli

Regione Campania Assessorato al Lavoro e alla Formazione. Ammortizzatori sociali in deroga

Regione Campania Assessorato al Lavoro e alla Formazione. Ammortizzatori sociali in deroga Regione Campania Assessorato al Lavoro e alla Formazione Ammortizzatori sociali in deroga With the 2008 agreement and successive settlements aimed at coping with the crisis, the so-called Income Support

Dettagli

comitato Principi per la selezione dei candidati alle cariche sociali in società quotate Autoregolamentazione English version included

comitato Principi per la selezione dei candidati alle cariche sociali in società quotate Autoregolamentazione English version included comitato CORPORATE GOVERNANCE Principi per la selezione dei candidati alle cariche sociali in società quotate Autoregolamentazione English version included 1 - Requisiti di professionalità, onorabilità

Dettagli

Diversity: un opportunità per il business Diversity: a key business opportunity. Che cos è Parks What is Parks?

Diversity: un opportunità per il business Diversity: a key business opportunity. Che cos è Parks What is Parks? Diversity: un opportunità per il business Diversity: a key business opportunity In un clima economico in cui ogni azienda si trova di fronte alla necessità di razionalizzare le proprie risorse e di massimizzare

Dettagli

AVVISO n.4075. AIM -Italia/Mercato Alternativo del Capitale. 13 Marzo 2013. Mittente del comunicato : Borsa Italiana. Societa' oggetto dell'avviso

AVVISO n.4075. AIM -Italia/Mercato Alternativo del Capitale. 13 Marzo 2013. Mittente del comunicato : Borsa Italiana. Societa' oggetto dell'avviso AVVISO n.4075 13 Marzo 2013 AIM -Italia/Mercato Alternativo del Capitale Mittente del comunicato : Borsa Italiana Societa' oggetto dell'avviso : Enertronica Oggetto : Ammissione e inizio delle negoziazioni

Dettagli

INFORMATIVA EMITTENTI N. 39 /2014

INFORMATIVA EMITTENTI N. 39 /2014 INFORMATIVA EMITTENTI N. 39 /2014 Data: 17/07/2014 Ora: 18:15 Mittente: UniCredit S.p.A. Oggetto: Comunicato Stampa: FINECOBANK: ESERCITATA L OPZIONE GREENSHOE Press Release: FINECOBANK: EXERCISE OF THE

Dettagli

Verso il summit di Parigi: L aspettativa di una conclusione virtuosa

Verso il summit di Parigi: L aspettativa di una conclusione virtuosa Verso il summit di Parigi: L aspettativa di una conclusione virtuosa Carlo Carraro Università Ca Foscari Venezia Vice Presidente IPCC Gruppo III FEEM and CMCC Parigi Clima 2015: Tre proposte innovative

Dettagli

Pentair ensures that all of its pumps (see Annex) affected by the above mentioned Regulation meet the 0,1 MEI rating.

Pentair ensures that all of its pumps (see Annex) affected by the above mentioned Regulation meet the 0,1 MEI rating. DIRECTIVE 29/125/EC - REGULATION EU 547/212 Pentair informs you about the new requirements set by Directive 29/125/EC and its Regulation EU 547/212 regarding pumps for water. Here below you find a brief

Dettagli

Giornata degli Imprenditori e dei Manager Camera di Commercio di Parma

Giornata degli Imprenditori e dei Manager Camera di Commercio di Parma Giornata degli Imprenditori e dei Manager Camera di Commercio di Parma 19 Aprile 2008 Traghettare una multiutilities verso Piazza Affari Il contesto delle multiutilities in Italia Le multiutilities e la

Dettagli