4 Informazioni generali sui sistemi di scarico Geberit

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "4 Informazioni generali sui sistemi di scarico Geberit"

Transcript

1 4 Informazioni generali sui sistemi di scarico 4.1 Sistema Descrizione del sistema Dati tecnici Omologazione Norme, direttive, vademecum Progettazione Dimensionamento Montaggio Regole per il montaggio Misure di montaggio Istruzioni per il montaggio Servizio Riparazione di Silent-db20 / PE-HD o di una cassetta di risciacquo ad incasso PE

2 4.1 Sistema Descrizione del sistema offre due diversi sistemi di scarico per le acque di rifiuto: Silent-db20 PE-HD I due sistemi completi comprendono tubi, raccordi, collegamenti, fissaggi e isolanti. Presentano ottime caratteristiche e si distinguono a seconda del sistema nella relativa applicazione, in particolare nel campo dell'isolamento acustico. Campo d'impiego Le ottime caratteristiche di Silent-db20 e PE-HD determinano il campo d'impiego per l'intero sistema. Tabella 13: Campo d'impiego Applicazione Silent-db20 Scarico negli edifici abitativi Condotte di raccordo PE-HD aperte, visibili 1) Condotte di raccordo non isolate incassate nel calcestruzzo Condotte di raccordo isolate rispetto al suono intrinseco incassate nel calcestruzzo 1) Colonne di scarico Canali di ventilazione Collettori Collettori con isolamento acustico Condotte in pressione per pompe 2) Condotte di acque meteoriche convenzionali Condotte di acque meteoriche Pluvia 2) 1) Collettori di fondo Condotte interrate Scarichi per ponti Scarichi di acque industriali 3) 1) Non è consigliabile per motivi tecnici acustici. 2) In assenza di sollecitazione meccanica pressione interna pari a max. 1.5 bar ad una temperatura max. di 30 C, 10 a, DN (ø ) 3) I valori relativi alla resistenza alle sostanze aggressive e chimiche delle acque di rifiuto provenienti da impianti industriali e laboratori possono essere consultati nell'elenco delle resistenze agli agenti chimici. 106

3 4.1.2 Dati tecnici Tabella 14: Caratteristiche del sistema Caratteristica Silent-db20 Resistenza all'acqua calda Resistenza al freddo Il materiale PE-S2 e la tecnica di applicazione sono concepiti per una temperatura pari a 60 C. Nelle tubazioni prive di pressione sono ammesse temperature di punta di breve durata provocate da apparecchi domestici convenzionali. Le condotte di scarico riempite d'acqua e gelate rimangono intatte anche dopo il disgelo grazie all'elevata elasticità del materiale. PE-HD PE-HD può essere impiegato nel settore degli scarichi dove, in assenza di pressione, si presentano temperature fino a 80 C. In assenza di sollecitazioni meccaniche sono ammesse per brevi periodi 1) temperature fino a 100 C. Per gli impianti di scarico industriali sottoposti a sollecitazioni continue con temperature 80 C, le possibilità d'impiego vanno chiarite interpellando. A temperatura ambiente PE-HD è quasi infrangibile. In presenza di temperature estremamente basse (fino a ca. -40 C) la resistenza agli urti molto elevata consente l'impiego nel settore degli scarichi. Dilatazione Contrazione termica Conduttività termica La dilatazione termica delle tubazioni PE-HD e Silent-db20 è pari a 0,17 mm/m K. Come regola base si calcola che una differenza di temperatura di 50 K provoca una dilatazione del tubo pari a 1 cm/m. Il metodo più sicuro per evitare l'inevitabile accorciamento della misura dei tubi sintetici dopo sollecitazioni termiche (contrazione termica), è quello di anticipare l'effetto nel corso della fabbricazione. Questa pratica aumenta la sicurezza dei collegamenti, poiché si esclude la fuoriuscita del tubo dovuta all'accorciamento successivo. La contrazione termica dei tubi è pari a max. 1 cm/m (norma DIN 3 cm/m). Conduttività termica (lambda λ) 0,43 W/m K. Comportamento al fuoco Le materie sintetiche sono combustibili. Tuttavia, la classificazione delle materie sintetiche in base ai comuni test di combustione dei materiali non consente di formulare alcuna affermazione valida relativa al comportamento del componente di materia sintetica in caso di incendio. Per l'approvazione antincendio dell'aicaa (Associazione degli istituti cantonali di assicurazione antincendio) si veda 1) Per brevi periodi, in assenza di sollecitazioni meccaniche, chimiche o statiche, temperatura massima pari a 100 C; un tale ciclo di punta può avere una durata massima di 1 minuto. Subito dopo, la condotta di scarico deve essere riportata alla normale temperatura d'esercizio ovv. ambiente. In un anno è consentito un numero massimo di tali cicli di punta pari a 400. La durata delle condotte e degli impianti viene compromessa! Tutti i collegamenti devono essere ad accoppiamento di forza e inscindibile. 107

4 Caratteristica Silent-db20 PE-HD Abrasione di materiale Densità I sistemi di scarico sono sempre più utilizzati per eliminare rifiuti in maniera mascherata. Soprattutto nelle condotte di raccordo, nei collettori e nei collettori di fondo, acquista importanza in maniera crescente la questione della resistenza all'abrasione. PE-HD e Silent-db20 hanno un'elevata resistenza all'abrasione. Ulteriore sicurezza è offerta da spessori elevati delle pareti dei tubi kg/m kg/m 3 Flessibilità / Resistenza agli urti Conduttività elettrica Grazie all'elevata elasticità del materiale, in presenza di normali temperature ambiente e di lavorazione, il sistema è praticamente infrangibile. Per determinati edifici o per i ponti, la flessibilità del materiale dello scarico può giocare un ruolo importante, nel caso in cui le condotte debbano passare attraverso giunti di dilatazione o il componente sia sottoposto a forti vibrazioni dovute al traffico. Entrambi i sistemi sono elettricamente non conduttivi. Nell'industria elettrica le materie plastiche si sono ottimamente affermate come isolanti, per es. tubi di protezione cavi in PE, resine da colata, vernici isolanti ecc. Tenuta stagna dei collegamenti Ottima esperienza pluriennale nel settore della saldatura a specchio e testa a testa. I punti di saldatura sono arrotondati all'interno e non costituiscono alcun pericolo di intasamento. Materiale delle guarnizioni Tutte le guarnizioni dei collegamenti non saldati sono di caucciù sintetico EPDM. 108

5 Caratteristica Silent-db20 PE-HD Proprietà chimiche Resistenza ai raggi ultravioletti Il materiale Compound PE-HD-S2 dispone di buone proprietà di resistenza chimica in relazione al settore d'impiego "scarichi dell'edilizia abitativa". Grazie alla propria struttura paraffinica, PE-HD dispone di un'ottima resistenza agli agenti chimici, brevemente caratterizzata qui di seguito: PE-HD è insolubile in tutti i solventi inorganici ed organici ad una temperatura di 20 C. PE-HD è solubile a partire da temperature superiori ai 90 C in idrocarburi alifatici e aromatici e relativi prodotti di clorurazione. Il materiale viene aggredito a temperatura ambiente o in caso di sollecitazione prolungata da parte di sostanze fortemente ossidanti (HNO 3 conc., H 2 SO 4 conc. e simili). Tramite l'aggiunta di ca. il 2 % di nerofumo, il materiale risulta ampiamente protetto dall'invecchiamento e dall'infragilimento dovuti all'irradiazione solare. Suono Suono per via aerea Suono intrinseco Il materiale Compound PE-HD-S2 dispone di eccellenti proprietà di attenuazione del rumore aereo sfruttate in maniera ottimale tramite forti spessori di tubi e raccordi e alette frangirumore. Il rumore propagato attraverso l'aria deve essere rinchiuso. Per l'incapsulamento si ricorre a Isol senza piombo oppure a misure costruttive speciali. Grazie al modulo di elasticità di Silent-db20 e PE-HD, le sollecitazioni foniche vengono trasmesse in misura minima. Il rumore intrinseco può essere ridotto sensibilmente separando in maniera conseguente le tubazioni dalla costruzione tramite staffe con inserti fonoassorbenti, come pure tramite rivestimenti fonoassorbenti. Pressione interna DN (ø ) condotte in pressione per pompe PE-HD e Silent-db20 possono essere impiegati per condotte in pressione per pompe prive di sollecitazioni meccaniche e chimiche. La massima pressione interna ammessa è pari a 1,5 bar con max. 30 C, 10 a. Tutti i collegamenti devono essere ad accoppiamento di forza e inscindibile. 109

6 Condotte in pressione per pompe in PE-HD / Silent-db20 PE-HD e Silent-db20 possono essere impiegati per condotte in pressione per pompe prive di sollecitazioni meccaniche e chimiche. La massima pressione interna ammessa è pari a 1,5 bar con max. 30 C, 10 a. Tutti i collegamenti devono essere ad accoppiamento di forza e inscindibili. Se possibile utilizzare manicotti per saldatura elettrica con indicatore o collegamenti con flangia. Per stabilire in maniera semplice il campo d'impiego, come regola base vale una differenza d'altezza massima di 15 m tra la pompa ed il bordo inferiore del tratto antirigurgito. Con una capacità di mandata zero la prevalenza massima dell'impianto di pompaggio non deve superare i 20 m. Questa indicazione è da verificare con i relativi dati del fabbricante dell'impianto di pompaggio. 110

7 Tipi di collegamento Il tipo di collegamento dipende in larga misura dal tipo di posa. Il tipo di posa, a sua volta, è determinato dal tipo di costruzione. Tabella 15: Tipi di collegamento Tipo di collegamento Ad accoppiamento di forza e inscindibile Smontabile Non smontabile Ad accoppiamento geometrico Smontabile Saldatura testa a testa o a specchio, DN (ø mm) Flangia, DN (ø mm) Manicotto d'innesto, DN (ø mm) Manicotto per saldatura elettrica con indicatore, DN (ø mm) Manicotto termo per saldatura elettrica DN (ø mm) Raccordo con dado avvitabile senza colletto di fissaggio, DN (ø mm) Raccordo con dado avvitabile con colletto di fissaggio, DN (ø mm) Manicotto di dilatazione, DN (ø mm) Brida, DN (ø mm) 111

8 4.1.3 Omologazione I sistemi di scarico dispongono della raccomandazione di omologazione Qplus della comunità di lavoro suissetec-vsa. I certificati attuali si trovano sul sito Norme, direttive, vademecum Evacuazione delle acque di scarico dei fondi Campo di applicazione SN «Progettazione ed esecuzione degli impianti per lo smaltimento delle acque dei fondi» suissetec Direttiva per lo scarico dell'acqua meteorica proveniente dai tetti suissetec Vademecum suissetec per lo scarico dell'acqua meteorica proveniente dai tetti, comprese raccomandazioni e regolamentazioni svizzere aggiuntive per la progettazione, la realizzazione e il collaudo degli impianti di scarico dell'acqua piovana per tetti piatti e a falda Raccomandazione Svizzera consiglia a tutti i committenti di costruzioni e progettisti di progettare e realizzare gli impianti tenendo conto di queste raccomandazioni. 112

9 Diametri dei tubi Correlazione dei tubi ai relativi diametri nominali (DN) Tabella 16: Dimensioni dei tubi (diametro nominale dei tubi DN conformemente a SN punto ) Diametro Diametro PE-HD Silent-db20 nominale interno min. Diametro esterno (OD) 1) Diametro interno (ID) Diametro esterno (OD) 1) Diametro interno (ID) DN mm mm mm mm mm , , , , , , , ,4 1) Contrassegno sui prodotti OD Outside Diameter ID Inside Diameter 0 Pendenza Le condotte con pendenze minime sono da posare con attenzione e a regola d'arte. Tabella 17: Pendenze delle condotte Tipo di condotta Pendenza in % Tipo di condotta Pendenza in % Min. Ideale Max. Min. Ideale Max. Acque meteoriche con scarico convenzionale Acqua lurida o di rifiuto Condotta di raccordo Condotta di raccordo senza ventilazione senza ventilazione Condotta di raccordo 0,5 3 5 Condotta di raccordo ventilata 0,5 3 5 ventilata Collettore/deviazione di Collettore/deviazione di colonne di scarico colonne di scarico Collettore di fondo Collettore di fondo Condotte di drenaggio 0,5 0,5 1 DN 200 Collettore di fondo DN 250 Condotte di ventilazione 1, ,5 3 5 Pendenza conformemente a SN punto

10 4.2 Progettazione Dimensionamento Determinazione delle dimensioni dei tubi di scarico di acque luride o di rifiuto Unità di scarico (DU) L'unità di scarico corrisponde al valore di deflusso di dimensionamento in l/s per un determinato apparecchio sanitario (1 DU = 1 l/s) ed è determinata dalla relativa funzione. Vanno considerati inoltre i valori di valvole di sicurezza, lavaggi dei filtri ecc. indicati dai produttori. Tabella 18: Correlazione delle unità di scarico DU agli apparecchi sanitari Apparecchio/oggetto DU Uscita del sifone l/s (OD) Raccomandazione Lavabo, lavandino 0,5 40 DN 40 Bidet 0,5 40 DN 40 Orinatoio con rubinetto di risciacquo 0,5 40 DN 40 Doccia senza ritegno d'acqua 0,6 56 DN 50 Vasca da bagno 0,8 56 DN 56 Lavello 0,8 56 DN 56 Lavatoio 0,8 56 DN

11 Apparecchio/oggetto DU Uscita del sifone l/s (OD) Raccomandazione Lavatrice fino a 6 kg 0,8 50 / 56 DN 56 Sifone a pavimento DN 56 1,0 56 / 63 DN 60 Sifone a pavimento DN 70 1,5 75 DN 70 Impianto WC con quantità di risciacquo da 4,5 l / 6 l / 7,5 l Impianto WC con quantità di risciacquo da 9 l 2,0 90 DN 90 2,5 90 DN 90 Sifone a pavimento DN 100 2,0 110 DN 100 Sifone per doccia a filo del pavimento 0,6 56 DN 50 Canale per scarico doccia 0,6 1) 56 DN 56 Elemento per doccia con scarico a parete 0,6 1) 56 DN 56 1) Raccomandazione : 0,8 DU 115

12 Condotte di raccordo (WAS) Le dimensioni dei tubi delle condotte di raccordo per uno o più apparecchi si stabiliscono in base alla seguente tabella. Tabella 19: Condotta di raccordo senza ventilazione Raccomandazione (Svizzera) Numero massimo di DU ammesse Massima DU singola Diametro nominale DN Silent-db20 Esterno (OD) PE-HD Esterno (OD) 1,0 0, ,0 1, ,0 1) 1, ,5 2) 2, ,0 2, ) max. 1 apparecchio da 1,5 DU 2) max. 2 WC da 2,0 DU Tabella 20: Condotta di raccordo con ventilazione Raccomandazione (Svizzera) Numero massimo di DU ammesse Massima DU singola Diametro nominale DN Silent-db20 Esterno (OD) PE-HD Esterno (OD) Ricircolo 1) DN PE-HD Esterno (OD) 2,0 0, ,0 2) 1, ,5 1, ,0 3) 2, ,0 2, > 25,0 2, ) Il diametro del collettore di ventilazione DN 56 è sufficiente per 25 DU 2) max. 2 apparecchi da 0,8 DU 3) max. 2 WC da 2,0 DU 116

13 Colonne di scarico verticali della ventilazione primaria (WAS) Tabella 21: Ventilazione primaria con braga con curva 0 Numero massimo di DU ammesse Massima DU singola Q max (l/s) Diametro nominale DN Silent-db20 PE-HD K = 0,5 1) Esterno (OD) Esterno (OD) 2,0 0,7 0, ,0 1,0 2, ,0 1,5 3, ,0 2,5 5, ,0 2,5 7, ,0 2,5 12, ,0 2,5 21, ) Corrisponde al coefficiente di deflusso della Raccomandazione Svizzera Tabella 22: Ventilazione primaria con braga a squadra Numero massimo di DU ammesse Massima DU singola Q max (l/s) Diametro nominale DN Silent-db20 PE-HD K = 0,5 1) Esterno (OD) Esterno (OD) 1,0 0,5 0, ,0 1,0 1, ,0 1,5 2, ,0 2,5 4, ,0 2,5 5, ,0 2,5 9, ,0 2,5 16, ) Corrisponde al coefficiente di deflusso della Raccomandazione Svizzera 117

14 Tabella 23: Sistema di scarico con braga miscelatrice Sovent Numero massimo di DU ammesse Q max (l/s) Diametro nominale DN PE-HD K = 0,5 Esterno (OD) 302 8, Determinazione delle dimensioni dei tubi di scarico di acque meteoriche Condotte di raccordo (WAR) Le condotte per l'evacuazione delle acque meteoriche da tetti di piccole dimensioni, balconi, terrazze ecc. e con varie altezze di raccordo alle colonne di scarico sono da dimensionare come condotte di raccordo. La dimensione minima delle condotte di acque meteoriche convenzionali è: DN 60 (ø 63) per balconi con superficie protetta dalla pioggia DN 90 (ø 90) per tutte le altre situazioni Tabella 24: Dimensioni delle condotte di raccordo per acque meteoriche con sistema convenzionale Carico di deflusso ammissibile Q Rmax (l/s) Diametro nominale DN Silent-db20 PE-HD Pendenza ø [mm] ø [mm] 0,5% 1,0% 1,5% 2,0% 0,7 1,0 1,2 1, ,2 1,7 2,1 2, ,8 2,5 3,1 3, ,0 4,2 5,1 5,

15 4.3 Montaggio Regole per il montaggio Panoramica delle regole per il montaggio Protezione dagli incendi pagina 119 Pezzi ermetici all'umidità pagina 123 Valvole di ventilazione pagina 125 Tecniche di posa pagina 127 Protezione dagli incendi Collare antincendio RS90 Plus Il collare antincendio è uno sbarramento antincendio EI 90 per tubi PE-HD o Silent-db20. Applicazione antincendio AICAA num Funzionamento in caso di incendio Al raggiungimento di una determinata temperatura nel vano dell'incendio, la massa intumescente (che si gonfia) forma della schiuma che chiude la sezione della condotta, impedendo in tal modo (per il tempo richiesto) il propagarsi di fuoco e fumo. Collare antincendio EI 90 per: tubi PE-HD: DN (ø ) tubi Silent-db20: DN (ø ) Condotte di scarico combustibili attraverso soffitti di compartimentazione antincendio e soffitti del piano interrato Per la posa di condotte attraverso soffitti di compartimentazione antincendio, in caso di utilizzo di condotte di materia sintetica Silent-db20 e PE-HD si deve tener conto di quanto segue: Applicazione di collari antincendio per tutte le dimensioni dei tubi; è richiesto il consenso dell'ufficio tecnico cantonale. Montare i collari antincendio sotto il soffitto. Utilizzando condotte di scarico Silent-db20 / PE-HD nei sistemi d'installazione GIS e Duofix non sono necessari collari antincendio fino a un diametro esterno di 120 mm. STOP! 01:30:00 Fig. 56: Materiale in dotazione del collare antincendio 1 Involucro con alette di fissaggio pieghevoli 2 Isolamento schiumoso 3 Chiusura a staffa di tensione 4 Isolamento del suono intrinseco 5 3 strisce adesive 6 Viti di fissaggio 7 Targhetta di contrassegno 0 Fig. 57: Attraversamento di soffitti 1 Compartimento tagliafuoco

16 Informazioni generali sui sistemi di scarico Possibili misure di sicurezza in presenza di condotte di scarico incassate nel calcestruzzo attraverso soffitti EI 30 e EI 60 In presenza di condotte di scarico incassate nel calcestruzzo (almeno 50 cm) non sono necessari collari antincendio. È tuttavia richiesto il consenso dell'ufficio tecnico cantonale. Fig. 58: 50 cm EI 30 / EI 60 Compartimento tagliafuoco EI 30 / EI 60 con condotta di scarico incassata nel calcestruzzo di almeno 50 cm Possibili misure di sicurezza in presenza di condotte di scarico incassate nel calcestruzzo attraverso soffitti EI 90 In accordo con l'ufficio tecnico cantonale, è richiesto l'uso di collari antincendio in presenza di condotte di scarico incassate nel calcestruzzo di tutte le dimensioni. Condotte sanitarie combustibili attraverso pareti che formano compartimenti tagliafuoco Per la posa di condotte attraverso pareti di compartimentazione antincendio, in caso di utilizzo di condotte di materia sintetica Silent-db20 e PE-HD si deve tener conto di quanto segue: Condotte di scarico Silent-db20 / PE-HD: montare collari antincendio su ambo i lati della parete Non montare mai i collari antincendio su canali portanti STOP! 90 Min Fig. 59: STOP! 90 Min Attraversamento di pareti Negli edifici fino a 3 piani (EI 30): è richiesta l'applicazione di collari antincendio a partire da un diametro esterno di 120 mm; è richiesto il consenso dell'ufficio tecnico cantonale. A partire da 4 piani (EI 60) fino ad includere i grattacieli (EI 90 icb): è richiesta l'applicazione di collari antincendio per tutte le dimensioni; è richiesto il consenso dell'ufficio tecnico cantonale Tabella 25: Misure delle aperture in pareti e soffitti per il collare antincendio Art. No. Per tubo ø [mm] D min. [cm] D min PE-HD ø 40 / ø 50 / ø 56 / Silent-db20, ø 56 10,0 1) PE-HD / Silent-db20, ø 63 / ø75 14,0 1) PE-HD / Silent-db20, ø 90 15,0 1) PE-HD / Silent-db20, ø ,0 1) PE-HD ø 125 / Silent-db20 ø ,0 1) PE-HD / Silent-db20 ø ,0 1) PE-HD ø ,0 1) 1) L'ingombro della chiusura del collare antincendio è incluso nella misura dei fori passanti 120

17 A A D D D D Tabella 26: B C C Distanze in caso di montaggio di tubazioni in parallelo ø tubo [mm] A [cm] B [cm] C [cm] 40 / 50 / 56 4,0 4,0 9,0 63 / 75 6,0 6,0 11,0 90 7,0 7,0 12, ,0 8,0 15,0 125 / 135 9,5 9,5 19, ,5 10,5 22, ,0 13,0 26,0 In mancanza di spazio è possibile ridurre le tubazioni o le distanze. Per la maggior parte delle applicazioni è collaudata e ammessa una distanza D 0cm. B C C Tabella 27: Distanze in caso di montaggio in un momento successivo di tubazioni in parallelo attraverso soffitti o pareti (con alette di fissaggio piegate) ø tubo [mm] A [cm] B [cm] C [cm] 40 / 50 / 56 8,0 8,0 15,0 63 / 75 9,0 9,0 17, ,0 10,0 19, ,0 11,0 21,0 125 / ,0 12,0 24, ,5 10,5 22, ,0 13,0 26,0 Tutte le alette di fissaggio devono essere fissate con viti In caso di applicazione in un momento successivo su pareti in costruzione leggera in cartongesso, la larghezza della giunzione tra parete e tubo deve essere di massimo 15 mm e la giunzione deve essere imbottita con lana minerale ignifuga In mancanza di spazio è possibile ridurre le tubazioni o le distanze. Per la maggior parte delle applicazioni è collaudata e ammessa una distanza D 0cm. In caso di applicazione in un momento successivo le alette di fissaggio possono essere montate anche ad incrocio. 121

18 Premesse dell'edificio I collari antincendio non vanno coperti, intonacati o tinteggiati in un momento successivo Pareti divisorie leggere da 10 cm di spessore a montanti con struttura in acciaio e pannellatura antincendio in cartongesso Soffitti di almeno 15 cm di spessore in calcestruzzo o calcestruzzo poroso con classe di resistenza al fuoco EI 90 Pareti di almeno 10 cm di spessore in muratura, calcestruzzo o calcestruzzo poroso La seguente tabella indica le distanze minime delle tubazioni Silent-db20 orizzontali sotto il soffitto. Tabella 28: Distanze per il montaggio di tubazioni Silent-db20 orizzontali sotto il soffitto Silent-db20 2 curve 45 2 curve 45 lungo / lungo lungo / corto 2 curve 45 Curva corto / corto 88,5 ø tubo [mm] A min. [cm] A min. [cm] A min. [cm] A min. [cm] 56 18,5 16,5 15,0 10, ,0 17,5 16,0 11, ,0 19,0 17,0 12,5 A min ,5 21,0 18,0 13, ,0 22,0 19,5 14, ,5 29,0 26,5 19, ,0 38,0 37,0 27,0 Isolamento dell'interstizio tra tubo e collare antincendio Uno stesso collare antincendio RS90 Plus può essere utilizzato per tubi di dimensioni differenti. L'interstizio tra diametro esterno del tubo e diametro interno dei collari antincendio deve essere avvolto, oltre che con l'isolamento dal suono intrinseco in dotazione (guaina isolante ), con il bendaggio isolante Art. No Il numero di strati di bendaggio isolante richiesto per riempire l'interstizio è riportato nella seguente tabella. Tabella 29: Interstizio tra tubo e collare antincendio ø Art. No. ø interno Numero di esterno RS90 Plus RS90 strati di tubo Plus bendaggio [mm] [mm] isolante Per tutte le altre dimensioni dei tubi, il corrispondente collare antincendio è dimensionato in modo che l'interstizio venga riempito completamente mediante l'isolamento dal suono intrinseco in dotazione. 122

19 Pezzi ermetici all'umidità Collare a muro Il collare a muro viene utilizzato per l'impermeabilizzazione a prova di acqua in pressione delle condotte PE-HD e Silent-db20 attraverso pavimenti, pareti e soffitti in calcestruzzo. d B 1 Assicurarsi che l'apertura nel calcestruzzo corrisponda almeno alle dimensioni del collare a muro. X H 13 cm ø ø 110 = X 21 cm ø 125 = X 23 cm ø 160 = X 26 cm 2 Prima di posizionare il collare a muro, pulire e lubrificare il tubo. Fig. 60: D b Collare a muro Art. No x.00.1 DN d D B b , Campo d'impiego: pressione dell'acqua fino a 8 bar Luogo d'impiego: p. es. protezione contro l'acqua freatica Avvitare il collare a muro. Infine chiudere l'apertura completa con calcestruzzo e compattare. 123

20 Protezione dall'umidità per attraversamenti di pareti e soffitti Il pezzo ermetico all'umidità viene impiegato ovunque vengano fatte passare condotte attraverso muri, pavimenti o soffitti e sia necessario impedire la penetrazione di umidità. D d Si deve evitare l'allungamento/l'accorciamento delle tubazioni mediante l'applicazione di punti fissi nel calcestruzzo (manicotti per saldatura elettrica con indicatore, colletti di fissaggio, curve) o con particolari costruzioni a punti fissi L H 60 cm Tabella 30: Dimensioni DN d D H L ,5 2, ,5 2, ,5 2, ,5 2, ,5 50 Campo d'impiego Esecuzione Dimensioni dei tubi Pressione dell'umidità fino a 0,1 bar Foglio Resistit (nero) per bitumi caldi Foglio PVC (grigio)/foglio PE (grigio scuro) per saldatura termica DN 50, 56, 70, 100, 125 (ø 50, 56, 75, 110, 125) 3 Fig. 61: Passaggio attraverso il soffitto con impermeabilizzazione 1 Protezione dall'umidità 2 Manto-foglio impermeabile 3 Punto fisso con 2 manicotti per saldatura elettrica 4 Guaina isolante 5 Guaina isolante cm Fig. 62: Passaggio attraverso la parete con impermeabilizzazione 1 Protezione dall'umidità 2 Manto-foglio impermeabile 3 Guaina isolante 4 Punto fisso con 2 manicotti per saldatura elettrica 0 124

21 Valvole di ventilazione Valvole di ventilazione Conformemente alla norma SN edizione 2012 paragrafo 3.6.2, si possono utilizzare le valvole di ventilazione, la cui approvazione per l'impiego spetta all'ufficio competente locale. Applicazione: Per la seconda colonna di ventilazione primaria/ricircolo Per colonne di ventilazione secondarie indirette Per singole colonne di ventilazione di apparecchi sanitari esistenti con problemi di deflusso Oltre a queste applicazioni, è possibile l'impiego per ristrutturazioni, ampliamenti e modifiche, poiché la corretta installazione di colonne di ventilazione parallele è spesso difficile e costosa. Si raccomanda di avere come minimo una colonna di scarico ventilata sopra il tetto. Tabella 31: Possibilità di allacciamento Dimensione Silent-db20 PE-HD DN 56 (ø 56 mm) riduzione riduzione DN 60 (ø 63 mm) DN 70 (ø 75 mm) DN 90 (ø 90 mm) DN 100 (ø 110 mm) d di d1 (d ø 90 mm / d1 ø 99,5 mm / diø75mm) (d ø 90 mm / d1 ø 103,5 mm / diø75mm) Il manicotto di raccordo della valvola di ventilazione GRB90 può essere impiegato su tubi delle seguenti dimensioni: ø 75 mm ø 90 mm ø 110 mm 125

22 Direttive di posa Direttive di posa fondamentali per valvole di ventilazione: Temperatura ambiente: da -20 a +60 C. Non è consentito l'impiego di valvole di ventilazione invece di condotte di ventilazione per impianti con pompe di sollevamento e di pompaggio in generale. Le valvole di ventilazione devono essere accessibili per future ispezioni e manutenzioni. Le valvole di ventilazione possono essere montate solo verticalmente negli edifici! 100 cm 10 cm 10 cm 10 cm 150 cm Fig. 63: Misure di montaggio GRB50 15 cm 15 cm 150 cm 10.0 m 4.0 m Fig. 64: Misure di montaggio GRB90 Può essere montato solo verticalmente! Proteggere dal gelo! Ove necessario, utilizzare l'isolante fornito. 126

23 Tecniche di posa Per l'installazione delle condotte di scarico di acque luride o di rifiuto sono disponibili le seguenti tecniche di posa: Il cambiamento di lunghezza dovuto ad influssi termici viene controllato tramite il tipo di fissaggio. Si distingue tra montaggio rigido e montaggio con libera dilatazione Montaggio rigido Le forze subentranti che agiscono contro il cambiamento di lunghezza dovuto ad influssi termici, devono essere assorbite. Montaggio con libera dilatazione Nel corso del montaggio si deve tenere conto dei cambiamenti di lunghezza dovuti a influssi termici. 1) Sistema di fissaggio Pluvia Fissaggio rigido convenzionale Condotte immerse nel calcestruzzo Impiego del manicotto di dilatazione lungo Fuso di dilatazione (braccio dilatante) Il punto fisso trasmette le forze di spinta subentranti alla struttura della costruzione o al tubo di acciaio a sezione quadrata montato parallelamente alla condotta. 1) Vedere capitolo «Scarico per tetti», paragrafo Pluvia Sistema di fissaggio, pagina 311. Il braccialetto scorrevole serve per la conduzione del tubo. Esso impedisce la flessione dei tubi pieni. Le distanze tra i braccialetti si possono aumentare utilizzando canali portanti. Dilatazione lineare dei tubi PE-HD e Silent-db20 La dilatazione dei tubi dipende dalla temperatura delle acque di scarico e dalla temperatura ambiente. Per tutte le dimensioni dei tubi il coefficiente di dilatazione è pari a: 0,00017 m/mk (0,17 mm/mk). 127

24 4.3.2 Misure di montaggio Assortimento delle bride per tubi e di collegamento Tabella 32: Diametro esterno del tubo ø in mm secondo il tipo di materiale Materiale DN 40 DN 50 DN 60 DN 70 DN 90 DN 100 DN 125 DN 150 PE-HD ø / Silent-db20 ø Ghisa ø Acciaio ø 48, ,3 / 64 76,1 83 / 88,9 106 / 108 / 114,3 131 / 133 / 139,7 152 / 159 / 168,3 Fibrocemento ø Astolan ø Tabella 33: Numeri di articolo delle bride e degli anelli di rinforzo per PE-HD secondo il diametro esterno del tubo ø mm ø [mm] , ,

1 Sifoni per vasca da bagno Geberit

1 Sifoni per vasca da bagno Geberit Sifoni per vasca da bagno Geberit. Sistema.............................................. 4.. Introduzione............................................. 4.. Descrizione del sistema.................................

Dettagli

Manuale tecnico di progettazione

Manuale tecnico di progettazione Manuale tecnico di progettazione Informazioni tecniche, tabelle di calcolo, descrizioni di capitolato Adduzione idrica e riscaldamento Scarico e pluviali Indice Impianti di scarico Considerazioni generali

Dettagli

Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H

Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H 1. Aria compressa e attacco idraulico Fluido in pressione Azionamento Aria compressa,

Dettagli

MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO

MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO L innovativo sistema per la ristrutturazione delle pareti dall interno LEADER MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO Costi energetici elevati e livello di comfort basso: un problema in crescita La maggior

Dettagli

Modell 8108.1 H D. Modell 8108.1. Modell 8108.1. Modell 8108.1

Modell 8108.1 H D. Modell 8108.1. Modell 8108.1. Modell 8108.1 ie gelieferten bbildungen sind teilweise in arbe. Nur die Vorschaubilder sind in raustufen. ei ruckdatenerstellung bitte beachten, dass man die ilder ggf. in raustufen umwandelt. 햽 햾 Vielen ank 12.0/2010

Dettagli

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2.1 Principio del processo La saldatura a resistenza a pressione si fonda sulla produzione di una giunzione intima, per effetto dell energia termica e meccanica. L energia

Dettagli

NUOVO! Sempre più semplice da utilizzare

NUOVO! Sempre più semplice da utilizzare NUOVO! NUOVO AF/ARMAFLEX MIGLIORE EFFICIENZA DELL ISOLAMENTO Sempre più semplice da utilizzare L flessibile professionale Nuove prestazioni certificate. Risparmio energetico: miglioramento di oltre il

Dettagli

Sistema Multistrato. per Impianti Idrici, di Riscaldamento, Refrigerazione e per Gas Combustibili

Sistema Multistrato. per Impianti Idrici, di Riscaldamento, Refrigerazione e per Gas Combustibili Sistema Multistrato per Impianti Idrici, di Riscaldamento, Refrigerazione e per Gas Combustibili LISTINO 05/2012 INDICE Pag. Tubo Multistrato in Rotolo (PEX/AL/PEX) 4065 04 Tubo Multistrato in Barre (PEX/AL/PEX)

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO A l l e g a t o A COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO (ERRATA CORRIGE AL C.M.E. ALLEGATO ALLA GARA ED INSERITO SUL WEB) PROPRIETA ANCONAMBIENTE S.P.A. VIA DEL COMMERCIO 27, 60127 ANCONA OGGETTO OPERE

Dettagli

Aquaflex Roof. Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista

Aquaflex Roof. Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista CAMPI DI APPLICAZIONE Impermeabilizzazione di: coperture piane; balconi e terrazzi;

Dettagli

COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE

COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE In questo congelatore possono essere conservati alimenti già congelati ed essere congelati alimenti freschi. Messa in funzione del congelatore Non occorre impostare la

Dettagli

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI Introduzione Le dimensioni delle cabine degli ascensori debbono rispettare valori minimi stabiliti dalle normative vigenti,

Dettagli

Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico

Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico La riparazione dell asfalto ha fatto strada. Sistemi MAPEI per la realizzazione di pavime I pannelli radianti sono

Dettagli

Risposta esatta. Quesito

Risposta esatta. Quesito 1 2 Quesito Si definisce gas compresso: A) un gas conservato ad una pressione maggiore della pressione atmosferica; B) un gas liquefatto a temperatura ambiente mediante compressione; C) un gas conservato

Dettagli

CERTIFICATO ACUSTICO DI PROGETTO (D.P.C.M. 5 dicembre 1997)

CERTIFICATO ACUSTICO DI PROGETTO (D.P.C.M. 5 dicembre 1997) CERTIFICATO ACUSTICO DI PROGETTO (D.P.C.M. 5 dicembre 1997) Progetto per la realizzazione di: Edificio residenziale Località: Ancona Indirizzo: via Menicucci, 3 Il tecnico competente Ancona, 20/09/2011

Dettagli

IMPIANTI DI SEPARAZIONE FANGHI E OLI DEV + NEUTRAcom DEV + NEUTRAsed + NEUTRAstar

IMPIANTI DI SEPARAZIONE FANGHI E OLI DEV + NEUTRAcom DEV + NEUTRAsed + NEUTRAstar IMPIANTI DI SEPARAZIONE FANGHI E OLI DEV + NEUTRAcom DEV + NEUTRAsed + NEUTRAstar Pozzoli depurazione s.r.l. via M.Quadrio 11, 23022 Chiavenna SO P.IVA: 01263260133, REA: 61186, Telefono 0343 37475 (3

Dettagli

REC HRA 350 UNITA' DI RECUPERO ATTIVA

REC HRA 350 UNITA' DI RECUPERO ATTIVA REC HRA 350 UNITA' DI RECUPERO ATTIVA Unita' di climatizzazione autonoma con recupero calore passivo efficienza di recupero > 50% e recupero di calore attivo riscaldamento, raffrescamento e ricambio aria

Dettagli

ALLEGATI TECNICI OBBLIGATORI (D.M. 37/08, Delibera 40/04 e succ. mod.)

ALLEGATI TECNICI OBBLIGATORI (D.M. 37/08, Delibera 40/04 e succ. mod.) Foglio n 1 di 6 ALLEGATI TECNICI OBBLIGATORI (D.M. 37/08, Delibera 40/04 e succ. mod.) Intervento su impianto gas portata termica (Q n )= 34,10. kw tot Impresa/Ditta: DATI INSTALLATORE Resp. Tecnico/Titolare:

Dettagli

IL MINISTRO DELL INTERNO

IL MINISTRO DELL INTERNO D.M. 16 maggio 1987, n. 246 (G.U. n. 148 del 27 giugno 1987) NORME DI SICUREZZA ANTINCENDI PER GLI EDIFICI DI CIVILE ABITAZIONE IL MINISTRO DELL INTERNO Vista la legge 27 dicembre 1941, n. 1570: Vista

Dettagli

Sensore di temperatura ambiente TEMPSENSOR-AMBIENT

Sensore di temperatura ambiente TEMPSENSOR-AMBIENT Sensore di temperatura ambiente TEMPSENSOR-AMBIENT Istruzioni per l'installazione TempsensorAmb-IIT110610 98-0042610 Versione 1.0 IT SMA Solar Technology AG Indice Indice 1 Avvertenze su queste istruzioni.....................

Dettagli

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES LIMITED WARRANTY PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES Sistem Cube La centrale Sistem Cube è una soluzione geniale per tutti gli spazi ridotti. Compattezza, razionalità e potenza la rendono adatta

Dettagli

OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI

OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI Cap. XIV OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI PAG. 1 14.1 OPERE COMPIUTE Opere prefabbricate in cemento armato. Prezzi medi praticati dalle imprese specializzate del ramo per ordinazioni dirette (di media entità)

Dettagli

NOVITA! Sono in via di pubblicazione la nuova norma sulle reti idranti UNI 10779 e la specifica tecnica TS sulle reti idranti a secco

NOVITA! Sono in via di pubblicazione la nuova norma sulle reti idranti UNI 10779 e la specifica tecnica TS sulle reti idranti a secco NOVITA! Sono in via di pubblicazione la nuova norma sulle reti idranti UNI 10779 e la specifica tecnica TS sulle reti idranti a secco Ing. Marco Patruno Forum Prevenzione Incendi Milano : 1 ottobre 2014

Dettagli

una saldatura ad arco

una saldatura ad arco UTENSILERIA Realizzare una saldatura ad arco 0 1 Il tipo di saldatura Saldatrice ad arco La saldatura ad arco si realizza con un altissima temperatura (almeno 3000 c) e permette la saldatura con metallo

Dettagli

MBC-300-SE MBC-700-SE MBC-1200-SE MBC-300-N MBC-700-N

MBC-300-SE MBC-700-SE MBC-1200-SE MBC-300-N MBC-700-N GasMultiBloc Combinato per regolazione e sicurezza Servoregolatore di pressione MBC-300-SE MBC-700-SE MBC-10-SE MBC-300-N MBC-700-N 7.01 Max. pressione di esercizio 3 mbar (36 kpa) forma compatta grande

Dettagli

Isolamento termico dall interno. Pannelli RP e soluzioni in cartongesso

Isolamento termico dall interno. Pannelli RP e soluzioni in cartongesso QUANDO ISOLARE DALL INTERNO L isolamento dall interno delle pareti perimetrali e dei soffitti rappresenta, in alcuni contesti edilizi e soprattutto nel caso di ristrutturazioni, l unica soluzione perseguibile

Dettagli

PT-27. Torcia per il taglio con arco al plasma. Manuale di istruzioni (IT)

PT-27. Torcia per il taglio con arco al plasma. Manuale di istruzioni (IT) PT-27 Torcia per il taglio con arco al plasma Manuale di istruzioni (IT) 0558005270 186 INDICE Sezione/Titolo Pagina 1.0 Precauzioni per la sicurezza........................................................................

Dettagli

DEM8.5/10. Istruzioni per l uso...pag. 2. Use and maintenance manual...pag. 11. Mode d emploi et d entretien...pag. 20. Betriebsanleitung...pag.

DEM8.5/10. Istruzioni per l uso...pag. 2. Use and maintenance manual...pag. 11. Mode d emploi et d entretien...pag. 20. Betriebsanleitung...pag. DEM8.5/10 Istruzioni per l uso............pag. 2 Use and maintenance manual....pag. 11 Mode d emploi et d entretien.....pag. 20 Betriebsanleitung.............pag. 29 Gebruiksaanwijzing..............pag.

Dettagli

REOXTHENE TECHNOLOGY

REOXTHENE TECHNOLOGY REOXTHENE Patented REOXTHENE TECHNOLOGY MEMBRANE IMPERMEABILIZZANTI DALLA TECNOLOGIA RIVOLUZIONARIA INNOVATIVO COMPOUND BITUME POLIMERO INCREDIBILE LEGGEREZZA (fino a 4 mm = 38 kg) MAGGIORI PRESTAZIONI

Dettagli

ESEDRA ENERGIA. S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1

ESEDRA ENERGIA. S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1 ESEDRA ENERGIA S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1 La decennale esperienza di Esedra nel mondo delle energie rinnovabili ha dato vita alla linea

Dettagli

ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico

ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico ALLEGATO A ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico A) SOPRALLUOGHI, VISITE TECNICHE, VERIFICHE DI IMPIANTI A.1) Sopralluogo ed esame

Dettagli

/ * " 6 7 -" 1< " *,Ê ½, /, "6, /, Ê, 9Ê -" 1/ " - ÜÜÜ Ìi «V Ì

/ *  6 7 - 1<  *,Ê ½, /, 6, /, Ê, 9Ê - 1/  - ÜÜÜ Ìi «V Ì LA TRASMISSIONE DEL CALORE GENERALITÀ 16a Allorché si abbiano due corpi a differenti temperature, la temperatura del corpo più caldo diminuisce, mentre la temperatura di quello più freddo aumenta. La progressiva

Dettagli

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la Sistema scaldante resistivo per la protezione antighiaccio ed antineve di superfici esterne Il sistema scaldante ha lo scopo di evitare la formazione di ghiaccio e l accumulo di neve su superfici esterne

Dettagli

Pannello agli infrarossi con lampada alogena ELIR Per tutte le applicazioni esterne in cui si desidera un'elevata flessibilità.

Pannello agli infrarossi con lampada alogena ELIR Per tutte le applicazioni esterne in cui si desidera un'elevata flessibilità. 1200 W Riscaldamento elettrico 1 model Pannello agli infrarossi con lampada alogena ELIR Per tutte le applicazioni esterne in cui si desidera un'elevata flessibilità. Applicazioni ELIR offre un riscaldamento

Dettagli

Montaggio su tetto piano

Montaggio su tetto piano Montaggio su tetto piano Avvertenze generali Con la crescente diffusione dei sistemi fotovoltaici, oltre a dimensioni elettriche, durata, tempi di garanzia ecc., anche i dettagli di montaggio assumono

Dettagli

la nuova generazione

la nuova generazione O - D - Giugno - 20 Sistemi di adduzione idrica e riscaldamento in Polibutilene la nuova generazione Push-fit del sistema in polibutilene Sistema Battuta dentellata La nuova tecnologia in4sure è alla base

Dettagli

Valvole di zona Serie 571T, 560T, 561T Attuatore elettrotermico Serie 580T

Valvole di zona Serie 571T, 560T, 561T Attuatore elettrotermico Serie 580T Valvole di zona Serie 571T, 560T, 561T Attuatore elettrotermico Serie 580T 02F051 571T 560T 561T 566T 565T 531T 580T Caratteristiche principali: Comando funzionamento manuale/automatico esterno Microinterruttore

Dettagli

Istruzioni di impiego: Erkopress 300 Tp. Erkopress 300 Tp-ci. Apparecchio di termostampaggio da collegare a sistemi di aria compressa

Istruzioni di impiego: Erkopress 300 Tp. Erkopress 300 Tp-ci. Apparecchio di termostampaggio da collegare a sistemi di aria compressa Istruzioni di impiego: Erkopress 300 Tp Erkopress 300 Tp-ci Apparecchio di termostampaggio da collegare a sistemi di aria compressa Apparecchio di termostampaggio con compressore integrato e riserva di

Dettagli

Il miglior investimento che tu possa fare. Riscaldamento sottopavimento per ogni ambiente

Il miglior investimento che tu possa fare. Riscaldamento sottopavimento per ogni ambiente Il miglior investimento che tu possa fare Riscaldamento sottopavimento per ogni ambiente Il miglior investimento che tu possa fare Se progettate di rinnovare o costruire un nuovo bagno, una cucina o un

Dettagli

Unità fan coil. Dati Tecnici EEDIT12-400

Unità fan coil. Dati Tecnici EEDIT12-400 Unità fan coil Dati Tecnici EEDIT12-400 FWL-DAT FWM-DAT FWV-DAT FWL-DAF FWM-DAF FWV-DAF Unità fan coil Dati Tecnici EEDIT12-400 FWL-DAT FWM-DAT FWV-DAT FWL-DAF FWM-DAF FWV-DAF Indice Indice Unità tipo

Dettagli

Il vetro nell architettura

Il vetro nell architettura Opuscolo tecnico Il vetro nell architettura upi Ufficio prevenzione infortuni Uso sicuro del vetro nell edilizia Nell architettura moderna il vetro non è utilizzato soltanto per le finestre, bensì come

Dettagli

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro.

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro. C Caldaia L'unità centrale scambiatore termico-bruciatore destinata a trasmettere all'acqua il calore prodotto dalla combustione. v. Camera di combustione, Centrali termiche, Efficienza di un impianto

Dettagli

CB 1 CB 2. Manuale di istruzioni 810737-00 Valvola di non ritorno a clapet 1..., CB 2...

CB 1 CB 2. Manuale di istruzioni 810737-00 Valvola di non ritorno a clapet 1..., CB 2... CB 1 CB 2 Manuale di istruzioni 810737-00 Valvola di non ritorno a clapet 1..., CB 2... 1 Indice Note importanti Pagina Corretto impiego...8 Note di sicurezza...8 Pericolo...8 Applicabilità secondo articolo

Dettagli

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICIO PER CIVILE ABITAZIONE ANNI '50

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICIO PER CIVILE ABITAZIONE ANNI '50 RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICIO PER CIVILE ABITAZIONE ANNI '50 L'edificio oggetto dell'intervento, si trova a Bolzano in via Dalmazia ai numeri 60, 60A e 62 E' stato costruito nei primi anni '50

Dettagli

MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO

MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO Schede tecniche Moduli Solari MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO Il gruppo con circolatore solare da 1 (180 mm), completamente montato e collaudato, consiste di: RITORNO: Misuratore regolatore

Dettagli

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W AC Anywhere Inverter (prodotto di classe II) Manuale utente F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W Leggere attentamente le istruzioni riguardanti l installazione e l utilizzo prima di utilizzare

Dettagli

TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO. Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future.

TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO. Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future. TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future. ATTENZIONE: Utilizzare il prodotto solo per l uso al quale

Dettagli

Listino Prezzi al Pubblico Bora Luglio 2014

Listino Prezzi al Pubblico Bora Luglio 2014 BORA Professional BORA Classic BORA Basic Listino Prezzi al Pubblico Bora Luglio 2014 Progettazione d avanguardia Aspirazione efficace dei vapori nel loro punto d origine BORA Professional Elementi da

Dettagli

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE LIMITED WARRANTY EDILIZIA VERTICALE Wolly 2 La centrale che per la sua versatilità di installazione ha rivoluzionato il concetto di aspirapolvere centralizzato, consentendo la sua installazione anche nei

Dettagli

Il corretto approccio per l isolamento dall interno e dall esterno

Il corretto approccio per l isolamento dall interno e dall esterno Seminario 8 novembre 2012 Die Naturkraft aus Schweizer Stein Il corretto approccio per l isolamento dall interno e dall esterno Mirko Galli Arch. Dipl. ETH physarch sagl, Viaganello FLUMROC AG Postfach

Dettagli

Sistemi di protezione dal gelo Per installazioni residenziali e non

Sistemi di protezione dal gelo Per installazioni residenziali e non Sistemi di protezione dal gelo Per installazioni residenziali e non 2 Soluzioni Antigelo Ensto, niente ghiaccio anche in caso di temperature molto basse. I sistemi elettrici Ensto per la protezione dal

Dettagli

MANUALE D ISTRUZIONE PIANI A INDUZIONE. cod. 7372 241

MANUALE D ISTRUZIONE PIANI A INDUZIONE. cod. 7372 241 MANUALE D ISTRUZIONE PIANI A INDUZIONE cod. 7372 241 Gentile cliente Il piano cottura induzione ad incasso è destinato all uso domestico. Per l imballaggio dei nostri prodotti usiamo materiali che rispettano

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI LINEE D INDIRIZZO PER LA VALUTAZIONE DEI RISCHI CORRELATI ALL INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOTAICI SU EDIFICI DESTINATI

Dettagli

Opere di ristrutturazione edilizia e risanamento conservativo - variante essenziale relative all'immobile sito in via Millelire n 10/c - Milano

Opere di ristrutturazione edilizia e risanamento conservativo - variante essenziale relative all'immobile sito in via Millelire n 10/c - Milano Comune di MILANO Provincia di MILANO Regione LOMBARDIA RELAZIONE TECNICA Rispondenza alle prescrizioni in materia di contenimento del consumo energetico Deliberazione Giunta Regionale 22 dicembre 2008

Dettagli

...LEGGETE I DATI TECNICI E CAPIRETE... intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO. per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile

...LEGGETE I DATI TECNICI E CAPIRETE... intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO. per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile MATERIALI A BASE DI CALCE NATURALE PER IL RESTAURO E IL RISANAMENTO scheda tecnica per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO PRODOTTO PER

Dettagli

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 MANUALE D ISTRUZIONE SEMPLIFICATO La centralina elettronica FAR art. 9600-9612-9613 è adatta all utilizzo su impianti di riscaldamento dotati di valvola

Dettagli

Cuscinetti SKF con Solid Oil

Cuscinetti SKF con Solid Oil Cuscinetti SKF con Solid Oil La terza alternativa per la lubrificazione The Power of Knowledge Engineering Cuscinetti SKF con Solid Oil la terza alternativa di lubrificazione Esistono tre metodi per erogare

Dettagli

Sensore su fascetta stringitubo 0085 Rosemount

Sensore su fascetta stringitubo 0085 Rosemount Bollettino tecnico Gennaio 2013 00813-0102-4952, Rev. DC Sensore su fascetta stringitubo 0085 Rosemount Design non intrusivo per una misura di temperatura facile e veloce in applicazioni su tubazioni Sensori

Dettagli

Elegant ECM. La serie è composta da 12 modelli: la versione RE-ECM, Condizionatore Pensile

Elegant ECM. La serie è composta da 12 modelli: la versione RE-ECM, Condizionatore Pensile Elegant ECM Condizionatore Pensile I condizionatori Elegant ECM Sabiana permettono, con costi molto contenuti, di riscaldare e raffrescare piccoli e medi ambienti, quali negozi, sale di esposizione, autorimesse,

Dettagli

3. GLI AEROSTATI: CARATTERISTICHE FUNZIONALI I E STRUTTURALI

3. GLI AEROSTATI: CARATTERISTICHE FUNZIONALI I E STRUTTURALI 3. GLI AEROSTATI: CARATTERISTICHE FUNZIONALI I E STRUTTURALI L aerostato è un aeromobile che, per ottenere la portanza, ossia la forza necessaria per sollevarsi da terra e volare, utilizza gas più leggeri

Dettagli

Unità monoblocco aria - aria. Scroll : solo unità NE. modello 65 a 155 GAMMA LIMITI OPERATIVI. Batteria interna. Batteria esterna

Unità monoblocco aria - aria. Scroll : solo unità NE. modello 65 a 155 GAMMA LIMITI OPERATIVI. Batteria interna. Batteria esterna Unità monoblocco Potenza frigorifera: da 11 a 70.6 kw Potenza calorifica: da 11.7 a 75.2 kw Unità verticali compatte Ventilatori centrifughi Aspirazione e mandata canalizzate Gestione free-cooling con

Dettagli

DECORAZIONE 03. Posare la carta da parati

DECORAZIONE 03. Posare la carta da parati DECORAZIONE 03 Posare la carta da parati 1 Scegliere la carta da parati Oltre ai criteri estetici, una carta da parati può essere scelta in funzione del luogo e dello stato dei muri. TIPO DI VANO CARTA

Dettagli

- Seminario tecnico -

- Seminario tecnico - Con il contributo di Presentano: - Seminario tecnico - prevenzione delle cadute dall alto con dispositivi di ancoraggio «linee vita» Orario: dalle 16,00 alle 18,00 presso GENIOMECCANICA SA, Via Essagra

Dettagli

Hawos Pegasus 230 Volt

Hawos Pegasus 230 Volt olt Pagina 2 Pagina 3 Pagina 3 Pagina 4 Pagina 5 Pagina 5 Pagina 6 Pagina 6/7 Pagina 7 Pagina 7 Pagina 8 Introduzione a Pegasus Scegliere le dimensioni della macinatura Iniziare e terminare il processo

Dettagli

pag. 1 Num.Ord. TARIFFA E DEGLI Quantità R. E L E M E N T I unitario TOTALE R I P O R T O

pag. 1 Num.Ord. TARIFFA E DEGLI Quantità R. E L E M E N T I unitario TOTALE R I P O R T O pag. 1 R I P O R T O 023573g Valvola a sfera in ottone cromato di diam. 2" con maniglia a leva gialla. Si intende compreso nel prezzo la mano d'opera e quanto altro necessario a rendere l'opera finita

Dettagli

CALEFFI. Valvola di scarico termico con reintegro incorporato. serie 544 01058/09. sostituisce dp 01058/07. Funzione

CALEFFI. Valvola di scarico termico con reintegro incorporato. serie 544 01058/09. sostituisce dp 01058/07. Funzione Valvola di scarico termico con reintegro incorporato serie 544 R EGI STERED BS EN ISO 9001:2000 Cert. n FM 21654 UNI EN ISO 9001:2000 Cert. n 0003 CALEFFI 01058/09 sostituisce dp 01058/07 Funzione La valvola

Dettagli

Progettista(i) degli impianti termici e dell isolamento termico dell'edificio

Progettista(i) degli impianti termici e dell isolamento termico dell'edificio ALLEGATO E (Allegato I, comma 15) RELAZIONE TECNICA DI CUI ALL'ARTICOLO 28 DELLA LEGGE 9 GENNAIO 1991, N. 10, ATTESTANTE LA RISPONDENZA ALLE PRESCRIZIONI IN MATERIA DI CONTENIMENTO DEL CONSUMO ENERGETICO

Dettagli

Innovazione nella posa dei serramenti La sigillatura delle finestre. Come e perché?

Innovazione nella posa dei serramenti La sigillatura delle finestre. Come e perché? Innovazione nella posa dei serramenti La sigillatura delle finestre. Come e perché? Klaus Pfitscher Relazione 09/11/2013 Marchio CE UNI EN 14351-1 Per finestre e porte pedonali Marchio CE UNI EN 14351-1

Dettagli

Sistemi elettrici secondo la tensione ed il loro modo di collegamento a terra. Sistemi elettrici e messa a terra -- Programma LEONARDO

Sistemi elettrici secondo la tensione ed il loro modo di collegamento a terra. Sistemi elettrici e messa a terra -- Programma LEONARDO Sistemi elettrici secondo la tensione ed il loro modo di collegamento a terra Classificazione dei sistemi in categorie secondo la loro tensione nominale In relazione alla loro tensione nominale i sistemi

Dettagli

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17)

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) FILTRI OLEODINAMICI Filtri sul ritorno con cartuccia avvitabile Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Corpo filtro Attacchi:

Dettagli

Sistemi di climatizzazione ad acqua per interni

Sistemi di climatizzazione ad acqua per interni PANORAMICA Sistemi di climatizzazione ad acqua per interni Flessibilità, regolazione su richiesta ed efficienza energetica con i sistemi di climatizzazione ad acqua per interni di Swegon www.swegon.com

Dettagli

COMUNE DI TROPEA (Provincia di Catanzaro)

COMUNE DI TROPEA (Provincia di Catanzaro) COMUNE DI TROPEA (Provincia di Catanzaro) PROGETTO DEFINITIVO-ESECUTIVO Comune di TROPEA Interventi manutentivi alla rete idrica comunale per fronteggiare l emergenza idrica sul territorio di Tropea Completamento,

Dettagli

La norma UNI-CIG 7129/08

La norma UNI-CIG 7129/08 1 2 3 Ossido carbonio 4 Normale Ordinamento Codice civile Codice Penale Leggi speciali Legge 1083/71 D.P.R. 412/93 -> D.Lgs. 192/05 DM 37/08 5 Premessa: L incontro ha lo scopo di illustrare le principali

Dettagli

Cos è uno scaricatore di condensa?

Cos è uno scaricatore di condensa? Cos è uno scaricatore di condensa? Una valvola automatica di controllo dello scarico di condensa usata in un sistema a vapore Perchè si usa uno scaricatore di condensa? Per eliminare la condensa ed i gas

Dettagli

Il presente decreto sara' pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana.

Il presente decreto sara' pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana. DM 13/12/93 APPROVAZIONE DEI MODELLI TIPO PER LA COMPILAZIONE DELLA RELAZIONE TECNICA DI CUI ALL'ART. 28 DELLA LEGGE 9 GENNAIO 1991 N. 10, ATTESTANTE LA RISPONDENZA ALLE PRESCRIZIONI IN MATERIA DI CONTENIMENTO

Dettagli

Sistema solare termico

Sistema solare termico Sistema solare termico 1 VELUX Collettori solari VELUX. Quello che cerchi. Alte prestazioni, massima durabilità, facile installazione Alte prestazioni, massima durabilità, facile installazione Sempre più

Dettagli

DEOS DEOS 11 DEUMIDIFICATORE DEHUMIDIFIER. Manuale d uso User manual

DEOS DEOS 11 DEUMIDIFICATORE DEHUMIDIFIER. Manuale d uso User manual DEOS Manuale d uso User manual DEUMIDIFICATORE DEHUMIDIFIER DEOS 11 Egregio Signore, desideriamo ringraziarla per aver preferito nel suo acquisto un nostro deumidificatore. Siamo certi di averle fornito

Dettagli

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING POTENZA FRIGORIFERA DA 4 A 26,8 kw ED.P 161 SF E K 98 FC La gamma di condizionatori

Dettagli

OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO

OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO CORSO DI INFORMAZIONE PER STUDENTI PREVENZIONE E SICUREZZA NEI CANTIERI EDILI OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICA Servizio Prevenzione Ambienti Lavoro RISCHI DI CADUTA

Dettagli

Protezione dal Fuoco. Vetri Resistenti al Fuoco. Pilkington Pyrostop Pilkington Pyrodur Pilkington Pyroclear

Protezione dal Fuoco. Vetri Resistenti al Fuoco. Pilkington Pyrostop Pilkington Pyrodur Pilkington Pyroclear Protezione dal Fuoco Vetri Resistenti al Fuoco Pilkington Pyrostop Pilkington Pyrodur Pilkington Pyroclear Chicago Art Istitute, Chicago (USA). Chi siamo Produciamo e trasformiamo vetro dal 1826. Questa

Dettagli

TOASTER. Istruzioni per l uso

TOASTER. Istruzioni per l uso TOASTER Istruzioni per l uso 5 4 3 1 6 DESCRIZIONE DELL APPARECCHIO 1) Manopola temporizzatore 2) Tasto Stop 3) Leva di accensione 4) Bocche di caricamento 5) Pinze per toast 6) Raccoglibriciole estraibile

Dettagli

Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici

Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici RISCALDATORI DI ACQUA IBRIDI LOGITEX LX AC, LX AC/M, LX AC/M+K Gamma di modelli invenzione brevettata Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici Catalogo dei prodotti Riscaldatore dell acqua Logitex

Dettagli

Guide a sfere su rotaia

Guide a sfere su rotaia Guide a sfere su rotaia RI 82 202/2003-04 The Drive & Control Company Rexroth Tecnica del movimento lineare Guide a sfere su rotaia Guide a rulli su rotaia Guide lineari con manicotti a sfere Guide a sfere

Dettagli

GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA

GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA 1 Specifiche tecniche WFC-SC 10, 20 & 30 Ver. 03.04 SERIE WFC-SC. SEZIONE 1: SPECIFICHE TECNICHE 1 Indice Ver. 03.04 1. Informazioni generali Pagina 1.1 Designazione

Dettagli

63- Nel Sistema Internazionale SI, l unità di misura del calore latente di fusione è A) J / kg B) kcal / m 2 C) kcal / ( C) D) kcal * ( C) E) kj

63- Nel Sistema Internazionale SI, l unità di misura del calore latente di fusione è A) J / kg B) kcal / m 2 C) kcal / ( C) D) kcal * ( C) E) kj 61- Quand è che volumi uguali di gas perfetti diversi possono contenere lo stesso numero di molecole? A) Quando hanno uguale pressione e temperatura diversa B) Quando hanno uguale temperatura e pressione

Dettagli

Valvole KSB a flusso avviato

Valvole KSB a flusso avviato Valvole Valvole KSB a flusso avviato Valvole KSB di ritegno Valvole Idrocentro Valvole a farfalla Valvole a sfera Valvoleintercettazionesaracinesca Valvole di ritegno Giunti elastici in gomma Compensatori

Dettagli

Pizzaport il Thermoport di classe 2 per pizze e quant altro! [ Sistemi universali di trasporto vivande ] buone soluzioni

Pizzaport il Thermoport di classe 2 per pizze e quant altro! [ Sistemi universali di trasporto vivande ] buone soluzioni Pizzaport il Thermoport di classe 2 per pizze e quant altro! [ Sistemi universali di trasporto vivande ] buone soluzioni Appena sfornate! Calde... pizze dal Pizzaport Per un ottimo isolamento: struttura

Dettagli

atura è la nostra cas

atura è la nostra cas atura è la nostra cas A D FIBRIS PANNELLI IN FIBRA DI LEGNO Fibris S.A. è uno dei principali produttori in Europa della faesite, masonite e dei pannelli in fibra di legno di bassa ed alta densità. Da

Dettagli

Manuale dell operatore

Manuale dell operatore Technical Publications 20 Z-30 20HD Z-30 Manuale dell operatore Modelli precedenti al numero di serie 2214 First Edition, Second Printing Part No. 19052IT Sommario Pagina Norme di sicurezza... 3 Controllo

Dettagli

codice descrizione un. mis. pr. unit.

codice descrizione un. mis. pr. unit. 01.P24.A10.005 Nolo di escavatore con benna rovescia compreso manovratore, carburante, lubrificante, trasporto in loco ed ogni onere connesso per il tempo di effettivo impiego, della capacita' di m³ 0.500

Dettagli

3. Passate la superficie con carta vetrata per facilitare la presa della colla.

3. Passate la superficie con carta vetrata per facilitare la presa della colla. Il lavoro di posa dei rivestimenti murali, è oggi, estremamente semplificato ed è una soluzione di ricambio interessante, in quanto applicare carta da parati non è più difficile che verniciare. Le spiegazioni

Dettagli

Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali -

Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali - Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali - (tratto dalla relazione di Martino Buzzi del 17.09.06) Lo stagno: un angolo di natura Avere uno stagno nel proprio

Dettagli

Misure di temperatura nei processi biotecnologici

Misure di temperatura nei processi biotecnologici Misure di temperatura nei processi biotecnologici L industria chimica sta mostrando una tendenza verso la fabbricazione di elementi chimici di base tramite processi biotecnologici. Questi elementi sono

Dettagli

Scaricatori di condensa per aria compressa e gas CAS 14 e CAS 14S - ½, ¾ e 1 Istruzioni di installazione e manutenzione

Scaricatori di condensa per aria compressa e gas CAS 14 e CAS 14S - ½, ¾ e 1 Istruzioni di installazione e manutenzione 3.347.5275.106 IM-P148-39 ST Ed. 1 IT - 2004 Scaricatori di condensa per aria compressa e gas CAS 14 e CAS 14S - ½, ¾ e 1 Istruzioni di installazione e manutenzione 1. Informazioni generali per la sicurezza

Dettagli

Concetti di base sulla CORRENTE ELETTRICA

Concetti di base sulla CORRENTE ELETTRICA Concetti di base sulla CORRENTE ELETTRICA Argomenti principali Concetti fondamentali sull'atomo, conduttori elettrici, campo elettrico, generatore elettrico Concetto di circuito elettrico (generatore-carico)

Dettagli

EDIL-SERV via Ciantro Marrocco n 13; C.A.P.: 93100 Caltanissetta; Fax: 36.338.8233126; Cell. 338.8233126 388.1832953 Web:

EDIL-SERV via Ciantro Marrocco n 13; C.A.P.: 93100 Caltanissetta; Fax: 36.338.8233126; Cell. 338.8233126 388.1832953 Web: Via C. Marrocco, 13 93100 Caltanissetta (CL) Tel.: 338.8233126 388.1832953 Fax: 36.338.8233126 E-mail:edil-serv@alice.it Web: www.webalice.it/edil-serv Alla cortese attenzione del Titolare di codesta Spett.le

Dettagli

: acciaio (flangia in lega d alluminio)

: acciaio (flangia in lega d alluminio) FILTRI OLEODINAMICI Filtri in linea per media pressione, con cartuccia avvitabile Informazioni tecniche Pressione: Max di esercizio (secondo NFPA T 3.1.17): FA-4-1x: 34,5 bar (5 psi) FA-4-21: 24 bar (348

Dettagli

NE FLUSS 20 CE LISTA PEZZI DI RICAMBIO SPARE PART LIST ERSATZSTEILE LISTE PIECES DETACHES LISTA PIEZAS DE REPUESTO CODICE EDIZIONE MERCATO VISTO

NE FLUSS 20 CE LISTA PEZZI DI RICAMBIO SPARE PART LIST ERSATZSTEILE LISTE PIECES DETACHES LISTA PIEZAS DE REPUESTO CODICE EDIZIONE MERCATO VISTO LISTA PEZZI DI RICAMBIO SPARE PART LIST ERSATZSTEILE LISTE PIECES DETACHES LISTA PIEZAS DE REPUESTO Appr. nr. B94.02 T - CE 0063 AQ 2150 Appr. nr. B95.03 T - CE 0063 AQ 2150 CODICE EDIZIONE MERCATO VISTO...

Dettagli

Magnifici focolari. Il tutto, ovviamente, contrassegnato dal marchio Svanen, per una scelta consapevole a favore dell ambiente.

Magnifici focolari. Il tutto, ovviamente, contrassegnato dal marchio Svanen, per una scelta consapevole a favore dell ambiente. Handöl 26 Magnifici focolari Handöl 26T e Handöl 26K sono le prime stufe di grandi dimensioni della serie Handöl 20. Un magnifico focolare di produzione svedese per tutti coloro che sono alla ricerca di

Dettagli

THERMATILE & BREVETTATO. Sistema riscaldante brevettato per pavimenti e rivestimenti

THERMATILE & BREVETTATO. Sistema riscaldante brevettato per pavimenti e rivestimenti THERMATILE & BREVETTATO Sistema riscaldante brevettato per pavimenti e rivestimenti 1 Che cos è? Thermatile è l innovativo sistema brevettato di riscaldamento radiante in fibra di carbonio, di soli 4 millimetri

Dettagli