Sede: Piazza Federico II n JESI Tel. e Fax C.F.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sede: Piazza Federico II n JESI Tel. e Fax C.F."

Transcript

1 Sede: Piazza Federico II n JESI Tel. e Fax C.F Associazione per il Volontariato Socio Sanitario aderente alla FEDERAZIONE AVULSS con sede a Brezzo di Bedero (Va) 1

2 Indice 1 Considerazioni del Presidente Pag. 3 2 Breve percorso storico Pag. 4 3 Assetto dell associazione Pag. 4 4 La missione e i valori Pag. 7 5 Gli interlocutori Pag. 8 6 I volontari e il loro servizio Pag Gruppo Ospedale Pag Gruppo Casa di Riposo V. Emanuele II Pag Gruppo Casa Famiglia Collegio Pergolesi Pag Gruppo Centro Divertirsi insieme Pag Gruppo Domicilio Pag Gruppo Minori Pag Formazione Pag Altri servizi e iniziative Pag Relazione economica Pag. 29 I Missione Io d 2

3 1. Considerazioni del Presidente sul Bilancio di Missione 2013 Il Bilancio di Missione che per il terzo anno sostituisce la Relazione annuale del Presidente,è per me, quest anno al termine del mio mandato, particolarmente impegnativo sia dal punto di vista comunicativo che emozionale. Vorrei trasmettere a tutti voi volontari AVULSS ed ai nostri collaboratori esterni a cui verrà distribuito, la fatica, ma soprattutto la gioia di ridare speranza, di impegnarsi a rispondere a chiunque si trovi in difficoltà ( Gesù non ha chiesto le generalità all uomo assalito e abbandonato lungo la strada don Mimmo Battaglia) anche se costa qualche sacrificio in più. Non abbiate paura di impegnarvi, so per esperienza che è bello e liberante mettere a disposizione quei talenti che il buon Dio ci ha donato a piene mani: tempo, capacità, energie, Amore, quell amore che, secondo Papa Francesco nel messaggio che abbiamo ascoltato durante l udienza a cui abbiamo partecipato, in una giornata piovosa del maggio scorso, è la costante predominante in famiglia, nella chiesa e soprattutto nel nostro servizio di volontari. Nonostante il bilancio sia abbastanza particolareggiato, (e volevamo farlo più breve!) esprime solo in parte tutta l attenzione che l Associazione ha rivolto alla formazione dei volontari, ai problemi sociali, sanitari, economici che persistono nel nostro territorio. E stata stipulata una convenzione con l ASP 9 e l associazione Alzheimer Marche per collaborare insieme in un contesto purtroppo sempre più impellente riguardante le malattie degenerative. Abbiamo seguito sempre tramite anche una nostra volontaria presidente del Comitato di Partecipazione, le vicissitudini della sanità a Jesi e in modo particolare i tempi allungati della riorganizzazione degli Ospedali cittadini. Costante è stata la nostra attenzione verso i giovani, partecipando ai progetti del CSV nelle scuole, per sensibilizzarli al volontariato, diffondere la cultura del dono e della disponibilità verso le persone in situazione di disagio. Fattiva è stata la nostra collaborazione alla buona riuscita del Convegno Zonale a Senigallia, consapevoli dell importanza del confronto sempre arricchente tra le varie associazioni AVULSS. Il Convegno Nazionale dell OARI svolto a Loreto dal tema: L anziano: una risorsa per la Società e la Chiesa, oltre a rinnovare con emozione in tutti i presenti il ricordo della figura e il carisma del nostro fondatore don Giacomo Luzietti, è stata motivo di riflessione e di conferma di quanto ancora può dare un anziano inserito in un contesto a lui congeniale. L Associazione ha partecipato attivamente alla costituzione del Coordinamento delle Associazioni di Volontariato della Vallesina per acquisire maggiore visibilità, attenzione e collaborazione da parte degli enti locali. Tutti i dati riportati sono stati raccolti grazie alla programmazione mensile dei coordinatori, dai verbali degli incontri settoriali e dai documenti delle attività varie dell Associazione, svolte anche in rete con le altre associazioni di volontariato del territorio. Un grazie di cuore a tutti, ai preziosi collaboratori con i quali il confronto è stato sempre illuminante ed aperto pur nella diversità dei carismi. A tutti voi volontari il mio grazie, pur se profondamente sincero, ha poco conto, il Signore sa quanto avete donato e quanto bene avete seminato. Termino (potete immaginare con quanta emozione), con le parole, che ho sentito come mie, di Ambrogio Fogar in queste poche righe mi rivolgo a te, uomo normale, che hai deciso di tagliare un po del tuo tempo per dedicarti agli altri.,non stancarti della tua scelta, falla diventare un pezzo della tua vita: chi fa bene non può ricevere altro che bene.. Fai diventare questo spazio un idea dominante da non seguire con sopportazione, ma con la gioia consapevole che ogni goccia del tuo tempo è una goccia di miele che cade sulle labbra assetate di chi aspetta solo questo. Jesi, marzo 2013 Maria Cristina 3

4 2. BREVE PERCORSO STORICO Il 3 ottobre 1979 nasceva l Associazione Nazionale AVULSS. L Associazione fu costituita in armonia con la legge di Riforma sanitaria (n. 833 del 1978), e il nome AVULSS: "Associazione per il Volontariato nelle Unità Locali dei Servizi Socio-sanitari" sottolineava la volontà di operare servizi di volontariato in ambito socio-sanitario nel territorio tramite Nuclei locali. Dopo 25 anni l'evolversi dei servizi sanitari e sociali, degli aspetti legislativi e nuove esigenze operative portano ad adeguamenti strutturali che si concretizzano con la costituzione in associazioni dei Nuclei locali, e l'ampliamento delle funzioni dell'associazione Nazionale che acquisisce la qualifica di Federazione. Tutto ciò senza modificare in alcun modo finalità, principi, valori e ispirazione originari. Il Nucleo AVULSS di Jesi nasceva nel 1988, iscritto al Registro Regionale del volontariato della Regione Marche con decreto n. 514 dell 8/09/1993. Dalla sua nascita a tutt oggi i volontari sono al servizio delle persone in stato di bisogno e difficoltà. Il Nucleo AVULSS di Jesi ONLUS dal 16 marzo 2005 ha cambiato la denominazione, è divenuto ASSOCIAZIONE AVULSS DI JESI ONLUS che unita alla Federazione Nazionale AVULSS è prosecutrice di ciò che il nostro fondatore Don Giacomo Luzietti ci ha tramandato con il suo insegnamento, la sua spiritualità, la sua sofferenza. Gli identici metodi e stili associativi ci uniscono ad altri circa volontari AVULSS di tutta Italia. Maggiore autonomia è sinonimo di maggiore corresponsabilità, quindi all'inizio di ogni anno scegliamo o riconfermiamo la nostra missione territoriale nell'assemblea annuale e con impegno e senso di appartenenza la portiamo a compimento. L'obiettivo è rimasto quello di sempre: "contribuire a migliorare i servizi a favore delle persone maggiormente svantaggiate e vulnerabili" e così continuare a lavorare insieme per servire meglio! La carta del volontario AVULSS e lo Statuto dell'associazione riportano i valori ispiratori e le scelte fatte dai volontari soci. 3. L'ASSETTO DELL'ASSOCIAZIONE Stralcio da alcuni articoli dello Statuto dell'associazione statuto - Art. 4) Attività L'AVULSS di Jesi si rende presente ai reali bisogni dei cittadini nel territorio e in particolar modo nei quartieri, nelle famiglie e nelle strutture pubbliche o private e religiose, socio-sanitarie e scolastiche di ogni ordine e grado con servizi diversi di volontariato continuativo, gratuito e organizzato. A titolo puramente indicativo e non esaustivo, si precisa che i volontari dell' AVÙLSS di Jesi prestano la loro opera presso: 4

5 l'ospedale assicurando una presenza amichevole ai degenti, offrendo rapporto umano, dialogo e aiuto morale. Sono presenti anche in corrispondenza dei pasti principali per aiutare chi non ha un familiare accanto e non può usufruire dei servizi appositamente predisposti; la Casa di Riposo V. Emanuele II, la Casa Famiglia Collegio Pergolesi la Casa di Riposo Fondazione Gregorini la Casa Di Riposo Villa Celeste a domicilio: si recano presso le. abitazioni delle persone in difficoltà (anziani soli, persone dimesse dai nosocomi, diversamente abili, ) per offrire gratuitamente socializzazione, compagnia, relazione d'aiuto, disbrigo di piccole incombenze, accompagnamenti per visite mediche, ritiro pensione, ecc.. dal 2004 al Centro AVULSS Divertirsi insieme per persone sole e diversamente abili a fianco di minori in difficoltà statuto Art. 14) Gli organi dell Associazione sono: L Assemblea Il Consiglio Il Presidente Il Vice Presidente Il Segretario Il Responsabile Culturale L Amministratore Il Direttivo Il Coordinatore di Gruppo Il Collegio dei probiviri per relazioni amicali,, aiuto morale, ascolto, animazione, attività motoria statuto - Art. 15) L' Assemblea è composta dai Soci Operatori Volontari in regola con gli obblighi statutari. L'Assemblea delibera su tutte le materie e gli atti non riservati alla competenza degli altri organi associativi. In particolare: propone gli orientamenti e promuove le iniziative generali dell'associazione sia in campo formativo che partecipativo ed operativo; elegge nel proprio seno i componenti il Consiglio e, se espressamente richiesto a maggioranza, fra questi elegge il Presidente e le altre cariche previste dallo statuto. Elegge, inoltre, tra non Soci, il Collegio dei Probiviri ed il Revisore dei Conti; approva il bilancio consuntivo e preventivo; 'delibera su tutti gli altri oggetti attinenti alla gestione sociale riservati alla sua competenza dallo statuto o sottoposti al suo esame dal ConsiglioI statuto - Art. 19) Il Consiglio è composto da un minimo di almeno 5 (cinque) ad un massimo di 13 (tredici) Consiglieri eletti nel proprio seno dall' Assemblea previa determinazione del numero. Il Consiglio esercita ogni potere inerente alla gestione ordinaria e straordinaria dell' Associazione, nessuno escluso od eccettuato, salvo quanto tassativamente di competenza degli altri organi. statuto - Art. 21) Il Presidente ha la legale rappresentanza dell'associazione di fronte ai terzi ed in giudizio ed esercita, oltre ai poteri previsti dallo statuto, quelli che il Consiglio gli può attribuire. Il Presidente rappresenta l'associazione nella Federazione AVULSS e, unitamente al Responsabile Culturale, nella Delegazione Zonale. 5

6 I responsabili eletti per il triennio Presidente: Vice Presidente: Responsabile Culturale: Vice Responsabile culturale: Segretario: Vice Segretario: Vice Segretario: Amministratore: Maria Cristina Paris Orietta Moretti Maurizio Strappa Donatella Gnemmi Fiorella Luminari Giuliana Togni Mario Ferretti Maria Antonietta Turri Coordinatori: Ospedale Casa di Riposo V. Emanuele II Casa Famiglia Collegio Pergolesi Domicilio Centro Divertirsi Insieme Minori Rina Alesi Laura Nardo Maria Pia Cuomo Gina Geli Amalia Spinaci Daniela Alessandroni Collegio Probiviri: Don Aldo Anderlucci, Maria Puerini, Giorgio Vignetti I responsabili dell AVULSS di Jesi hanno accettato di iniziare o continuare a prestare il loro servizio inseriti nei diversi settori di attività, oltre ai compiti organizzativi e talvolta burocratici, affinchè il volontariato attivo sia il frutto di una azione pianificata, concordata e verificata all interno dei gruppi. Un particolare grazie va ai volontari che hanno dato vita al primo nucleo AVULSS di Jesi nel lontano 1988 e che svolgono tuttora servizio continuativo. 6

7 4. LA MISSIONE ed I VALORI La missione scelta anche quest'anno nell'assemblea generale offre carattere di continuità con quella degli anni precedenti e contenuta nello Statuto. In aggiunta. desideriamo ricordare e ribadire che fra i compiti statutari dell' Associazione AVULSS di Jesi, vi sono anche quelli di: sensibilizzare, promuovere, educare e formare alla cultura della salute e della qualità della vita, svolgere un servizio di relazione umana e di ascolto quant'altro' emerge come bisogno socio-sanitario nel territorio, promuovere lo scambio tra generazioni ed è a queste sensibilità che ogni azione di ciascun volontario è volta, quindi non solo a sanare vuoti relazionali o necessità contingenti, ma contribuire alla costruzione di un miglior assetto sociale. Per questo motivo più avanti si indicheranno anche le attività promosse non solo per la formazione o l'aggiornamento dei volontari ma anche per sensibilizzare giovani e cittadini, oppure iniziative come il Centro Divertirsi Insieme per meglio utilizzare la disponibilità dei volontari e rispondere alle necessità delle persone fragili. I NOSTRI VALORI sono contenuti nella CARTA DEL VOLONTARIO AVULSS che si propone di favorire l'indispensabile unità culturale, ideale e qualitativa, espressione della identità e del carisma dell'associazione di Associazioni AVULSS, onde offrire soprattutto ai responsabili, un aiuto concreto per realizzare, in spirito di comunione, un servizio di volontariato che realmente contribuisca a migliorare la qualità della vita degli uomini. Dalla Carta del Volontario AVULSS... Il volontario AVULSS è una persona che si pone al servizio della vita... con la presenza ed il suo servizio umile e costante, qualificato e gratuito testimonia la sua fede nel valore dell'uomo, della vita, della salute e del senso umano e cristiano della malattia e della sofferenza... è uno che non si esaurisce nel fare"... non è un dispensatore di cose, ma è un donatore di "essere"... Il Volontario AVULSS realizza il suo servizio nella comunione... degli spiriti e dei beni: tempo, capacità, competenza, ascolto, stima, fiducia, capacità di perdono..., Vivere l AVULSS è o cogliere i bisogni e dedicarsi all'altro con cura ed affetto o rispettare la persona che si avvicina nel suo intero essere, o esaminarsi di fronte alle difficoltà per trovare la via giusta dell essere nel fare o essere semplici e non dimenticare mai la privacy dell'altro o rispettare gli ordinamenti e gli orari delle strutture o confrontarsi nel gruppo per dare e ottenere sostegno nelle eventuali difficoltà di servizio. 7

8 5. GLI INTERLOCUTORI Nel corso dell' Anno 2013, l'associazione ha annoverato i seguenti interlocutori: 1. Gli utenti 2. I volontari 3. I collaboratori 4. I finanziatori 5. I partners 6. L Associazione Alzheimer Marche 1) Gli utenti nel corso dell anno sono stati: - i degenti dell ospedale di Jesi dei reparti dove viene garantita la presenza dei volontari - gli ospiti della Casa di Riposo V. Emanuele II, della Casa Famiglia Collegio Pergolesi, della Casa di Riposo Gregorini di San Marcello e di Villa Celeste di Rosora. - le persone assistite a domicilio -le persone che usufruiscono del Centro AVULSS Divertirsi Insieme - i minori in difficoltà all interno delle scuole e negli oratori 2) I soggetti giuridici dell Associazione nel corso dell anno sono stati i componenti l Assemblea, ovvero tutti i volontari dell AVULSS di Jesi e i componenti il Consiglio Direttivo e le persone fisiche Marianeve Padalino 3) Le risorse umane. Nel corso dell anno si sono impegnati con abnegazione e responsabilità i 146 soci volontari aderenti. Inoltre un contributo è pervenuto anche da parte dei componenti della Delegazione Zonale Marche 1 che offrono il loro supporto organizzativo e consultivo. E doveroso citare il vescovo di Jesi don Gerardo Rocconi, che con la sua preziosa presenza accanto all associazione, contribuisce a rafforzare nei volontari il desiderio di comunione con le persone in difficoltà ed essere segno fecondo dell amore, promotore e donatore di speranza. 4) I finanziatori nel corso dell anno sono stati: - La Curia Vescovile: concede in comodato gratuito all AVULSS i funzionali e spaziosi locali della sede ed eroga un contributo economico annuale dall 8 per mille alla Chiesa Cattolica - il Comune di Jesi mette a disposizione i locali idonei per accogliere gli anziani e i disabili che frequentano il Centro Divertirsi Insieme - La Fondazione CRJ sostiene con contributi economici i progetti di animazione che i volontari svolgono presso le locali Case di Riposo e al centro Divertirsi Insieme - C.S.V. (Centro Servizi per il Volontariato, Marche) con l approvazione e conseguente contributo economico di progetti relativi ai Corsi di Formazione di Base, progetti relativi alle attività che vengono svolte presso il centro Divertirsi insieme, Convegni, Mostre, - L Agenzia delle entrate che ha erogato la quota spettante del 5 relativa all anno

9 - alcuni privati che hanno voluto dare un segno di riconoscenza per il servizio prestato dai volontari nei vari settori. - la ditta Dometica s.r.l. di Monsano ha stipulato una convenzione con la nostra associazione che è divenuta beneficiaria di una piccola percentuale sulle forniture effettuate dalla ditta, dal 26/10/2012 al 31 /12/ ) I partner nel corso dell anno sono stati molteplici: Federazione AVULSS di Brezzo di Bedero per il sostegno organizzativo e di consulenza L O.A.R.I. per l organizzazione del Corso Base di Formazione e Convegni La Delegazione Zonale Marche 1 per la realizzazione del Convegno Zonale del 28 settembre a Senigallia Le Associazione AVULSS della Delegazione Zonale Marche 1 ( Ancona, Castelfidardo, Chiaravalle, Cupramontana, Fabriano, Falconara Marittima, Montemarciano, Osimo, Sassoferrato, Senigallia) La delegazione regionale Marche dell AVULSS Comune di Jesi: - Assessorato ai servizi sociali -Azienda - A.S.P. ambito 9 (Convenzione per assistenza domiciliare convenzione per servizio all interno della Casa di Riposo convenzione uutilizzo gratuito locali del centro AVULSS Divertirsi Insieme L ASUR 5: - Funzionari settore Handicap e disabilità -Ospedale Civile -Ospedale Carlo Urbani La DIOCESI DI JESI La Pastorale della Salute (Giornata nazionale e diocesana del Malato, iniziative di aggregazioni laicali e ecclesiali) Residenze assistenziali: -Casa di Riposo Vittorio Emanuele II, -Casa Famiglia Collegio Pergolesi -Casa di Riposo Gregorini di San Marcello con convenzione -Villa Celeste di Rosora C.S.V. ( Centro Servizi per il Volontariato, Marche): - Progetto Volontaria mente nelle Scuole Medie Superiori di Jesi - Festa del Volontariato - Consulenze e servizi vari Caritas Diocesana Unitalsi CAV (Centro Aiuto alla Vita) Auser Gruppo Solidarietà Moie di Maiolati 9

10 Il Baule dei Sogni ( associazione di Clowterapia) Oratori parrocchiali Agesci OIKOS Consultorio Familiare Dirigenti Scolastici e insegnanti degli Istituti Comprensivi San. Francesco e Federico II on relative convenzionic Gruppo di Coordinamento delle Associazioni di Volontariato Giornali Locali dove sono state pubblicati gratuitamente articoli inerenti alla vita dell Associazione e in particolare Voce della Vallesina. AVIS ( festa del volontariato) 10

11 6. I VOLONTARI E IL LORO SERVIZIO L Associazione AVULSS di Jesi ha iniziato l anno 2013 con 146 soci volontari; le donne sono 121 e gli uomini 25, così ripartiti per fasce di età: da 20 a 30 da 30 a 40 da 40 a 50 da 50 a 60 da 60 a 70 oltre i 70 Totale Donne Uomini I volontari AVULSS sono assicurati contro gli infortuni e la responsabilità civile attraverso la Federazione AVULSS di Brezzo di Bedero ( Statuto : art. 10). I volontari, dopo un Corso Base di formazione di 46 ore, incominciano a fare servizio, accompagnati da un tutor, nei vari settori e poi scelgono dove rimanere a svolgere il proprio volontariato, per un minimo di 2 ore settimanali. Continuano poi la loro formazione insieme a tutti gli altri volontari e nel gruppo del proprio settore di servizio. Alcuni dati di riferimento annuali: SETTORE NUMERO VOLONTARI ORE DI SERVIZIO TOT. ORE SERVIZIO Sede (ascolto telefonico e 7 6 ore a settimana circa segreteria) Ospedale (Civile e Carlo Urbani) 38 2 ore a settimana circa Casa Riposo V. Emanuele II 25 2 ore a settimana circa Casa di Riposo Gregorini 3 3 ore a settimana circa 450 San Marcello Villa Celeste Rosora 1 8 ore a settimana 400 Casa Fam. Collegio Pergolesi 21 2 ore a settimana circa Domicilio 18 2 ore a settimana circa 1840 Centro Divertirsi Insieme 21 4 ore a settimana circa Minori (scuole ed oratori) 18 2 ore a settimana circa Totale = alcuni volontari danno la loro disponibilità in più settori, altri, per gravi motivi familiari o di salute non hanno prestato servizio. 11

12 7. GRUPPO OSPEDALE In OSPEDALE (coordinatrice Rina Alesi, coadiuvata da Paola Gregori e Paola Anibaldi), sia all Ospedale Civile che al Carlo Urbani il servizio è stato continuativo dal lunedì al venerdì. I volontari sono stati sempre disponibili per entrare in un rapporto empatico con gli ammalati attraverso un servizio personalizzato che riesca, attraverso l ascolto e il dialogo a stabilire una relazione che sia un incontro da persona a persona. Il gruppo di volontari che fanno servizio presso l Ospedale Civile di Viale della Vittoria Il gruppo di volontari che fanno servizio presso l Ospedale Carlo Urbani 12

13 Per il fatto che i due ospedali sono ancora separati, i volontari debbono dividersi in due gruppi; ciò crea non poche difficoltà, solo grazie ad alcuni volontari che danno la loro disponibilità per più turni settimanali, si è potuta garantire la presenza di due volontari per ogni giorno Le riunioni di Gruppo che sono state effettuate, hanno avuto come scopo sia la formazione ( con don Corrado Magnani e con la psicologa Federica Roccetti) sia la verifica del servizio e la programmazione. 13

14 8. GRUPPO CASA DI RIPOSO VITTORIO EMANUELE II Il gruppo di volontari che presta servizio alla Casa di Riposo, coordinati da Laura Nardo, è composto da 25 volontari, la maggior parte di essi ha prestato servizio con regolarità, secondo l orario settimanale stilato all inizio dell anno. I volontari hanno svolto attività di ascolto, d aiuto nelle difficoltà del pasto e di accompagno nel passeggio degli anziani all interno della Casa di Riposo. L attività di animazione, programmata all inizio dell anno con la Direzione della Struttura, è stata attuata con impegno e responsabilità dai volontari del gruppo. Periodicamente sono state organizzate: - Tombole con premi per tutti gli ospiti partecipanti; - Feste a tema ( Carnevale con castagnole e maschere, Festa della Donna con mimose e musica, San Martino con castagne e vino novello); - Uscite ( Santuario madonna della Rosa a Ostra, centri commerciali e Fiera di San Settimio). 14

15 Nel mese di maggio e di giugno è stato organizzato il torneo di briscola a coppie con la partecipazione di numerosi ospiti e familiari, impegnati ogni martedì pomeriggio nelle partite; l iniziativa, con premiazione finale, ha entusiasmato tutti i partecipanti. Un momento coinvolgente è stato l arrivo di Babbo Natale: alcuni volontari vestiti da Babbo Natale hanno consegnato dei doni a tutti gli ospiti della Casa di Riposo, un momento particolare anche per tutti i volontari partecipanti. La domenica mattina la maggior parte degli ospiti partecipa alla S. Messa celebrata alla Casa di Riposo, anche con l aiuto di alcuni volontari. Mensilmente i volontari collaborano con la struttura nel festeggiare i compleanni degli assistiti. Una volta al mese sono state programmate le riunioni di gruppo dei volontari per la programmazione e la formazione, con la partecipazione del 60%, e relativa cena conviviale. 15

16 9. GRUPPO CASA FAMIGLIA COLLEGIO PERGOLESI Il Gruppo AVULSS che fa servizio presso la Casa Famiglia Collegio Pergolesi di Jesi è composto da n. 21 volontari coordinati dalla Sig.ra Maria Pia Cuomo Serritella. A fine anno il Gruppo si è incrementato di n. 3 unità : una alla conclusione del XIX Corso Base e due transitate da altri servizi. Il servizio si è svolto con regolarità secondo l orario settimanale predisposto all inizio dell anno; mensilmente si sono svolte le riunioni di gruppo per l organizzazione del servizio, delle animazioni e della formazione. Le ore di servizio prestate ammontano a 2.040; le ore per riunioni di gruppo sono state 200 e per la formazione 100. Il programma annuale delle animazioni, stilato in accordo con la Direzione della Struttura è stato attuato con responsabilità ed amore dalle volontarie e con grande partecipazione e divertimento degli ospiti che hanno sempre espresso gioia e gratitudine. Nel periodo gennaio-giugno si è svolto il campionato di briscola a coppie iniziato nel novembre 2012 con la partecipazione di numerosi ospiti, dei loro assistenti e /o familiari e di alcuni volontari per un totale di 24 coppie impegnate ogni lunedì in incontri pomeridiani, con girone di andata e di ritorno; incontri molto attesi con interesse ed entusiasmo. Il campionato si è concluso dopo vari mesi con la festa di premiazione avvenuta a giugno con la consegna di una medaglia a tutti i giocatori e una coppa a ciascuna delle tre coppie vincenti. 16

17 Sempre nel periodo gennaio giugno sono state organizzate periodicamente tombole con piccoli premi per tutti i partecipanti; nonché la Festa di Carnevale con giochi, dolci, musica e animazione, la Festa della donna, la, Festa della mamma, la Festa della SS. Pasqua e, a fine giugno, la festa di chiusura con merenda cena in giardino allietata da musica, canti e balli con sentita partecipazione e serena amicizia. Durante i mesi di luglio ed agosto il servizio è stato sospeso, ma alcune volontarie lo hanno svolto a propria discrezione. A settembre il servizio è ripreso regolarmente secondo l orario settimanale in vigore. Sono riprese le animazioni con una tombolata con piccoli premi e a novembre si e svolta la Festa dell autunno con dolcetti tipici e tanto buon umore. A dicembre, per la Festa del Santo Natale, due classi di una Scuola Primaria di Jesi dirette dalla loro insegnate di musica hanno eseguito nel Teatro della Struttura vari canti natalizi per gli ospiti ai quali hanno offerto piccoli doni da loro ideati e confezionati; anche le volontarie AVULSS hanno offerto regalini augurali; pertanto gli ospiti hanno potuto sentire il calore di un grande e sincero affetto. Durante gli ultimi due mesi dell anno ha avuto luogo, a grande richiesta di alcuni ospiti, una simpatica animazione che si è svolta in due incontri settimanali pomeridiani che possiamo chiamare la scuola del gioco della briscola in quanto alcune volontarie si sono impegnate ad assistere e insegnare il gioco ad alcuni ospiti che desideravano riprendere e meglio imparare il gioco.tutti hanno dimostrato grande interesse e divertimento e soprattutto la gioia nel rievocare i ricordi di tempi passati in cui la briscola era un piacevole passatempo con familiari ed amici nelle tristi e fredde giornate d inverno, al calduccio del proprio camino. A dicembre il Gruppo ha iniziato lo studio delle prime fasi di attuazione del Progetto Ritratti di vita: Angoli del cuore finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi.Ha raccolto i racconti resi dagli ospiti e li ha messi a disposizione di esperti locali in recitazione per l individuazione di quelli idonei alla rappresentazione in semplici scenette con brevi dialoghi da proporre agli ospiti più predisposti.le fasi successive potranno essere realizzate nel corso dei primi mesi del 2014 per la ultimazione entro i previsti termini di attuazione del progetto stesso. Il Gruppo Avulss è consapevole che l impegno proficuo di tutte le volontarie e la loro costante presenza con il supporto e l assistenza nelle attività svolte da parte della Direzione della Struttura e dell Assistente Sociale hanno permesso di realizzare completamente e con piena soddisfazione gli obiettivi prefissati. 17

18 10. CENTRO AVULSS DIVERTIRSI INSIEME Alla data del 31/12/2013 il Centro Avulss Divertirsi Insieme conta n. 41 assistiti e n. 21 volontari coordinati dalla signora Amalia Spinaci, coadiuvata dal signor Mario Maldini. I volontari hanno prestato nell anno circa ore di servizio, tra attività svolte presso il Centro, il servizio di trasporto e varie altre attività associative, come mercatini natalizi e attività di autofinanziamento. Le attività eseguite durante l anno 2013 sono state organizzate attuando il progetto Insieme è meglio presentato alla Regione Marche e da questa finanziato. Dopo una prima attività di promozione del progetto avvenuta nel mese di febbraio, che ha visti impegnati quanti più attori possibili, con il supporto di una segretaria e la supervisione di una psicologa, hanno preso avvio le attività previste. A cadenza settimanale sono iniziate attività ludico-ricreative ed enigmistiche allo scopo di stimolare le capacità cognitive residue degli assistiti. Sono stati altresì avviati alcuni laboratori denominati aperti poiché per la prima volta vedevano la partecipazione integrata ed alla pari, degli utenti già frequentanti il Centro, dei volontari e dei cittadini, invitati a partecipare a tutte le attività proposte. Tali laboratori, di ceramica, arteterapia e découpage, hanno contribuito a sviluppare manualità e fantasia, favorendo integrazione e socializzazione tra i componenti dei gruppi di lavoro. Oltre a queste proposte, i pomeriggi al Centro Divertirsi Insieme sono stati arricchiti della presenza di un clown-dottore che con alcuni suoi collaboratori, è intervenuta con la comicoterapia, la drammatizzazione e con attività pratiche della tradizione culinaria, che hanno portato gli assistiti a dilettarsi in cucina. 18

19 Quando il tempo lo ha consentito, è stata avviata anche l attività di orto-giardino terapia, impegnando gli assistiti che avevano volontà di stare all aperto: tra questi, alcuni già competenti, hanno insegnato ad altri, curiosi di apprendere, modalità di piantumazione e di coltivazione. Nei mesi di giugno e ottobre poi, sono state effettuate le uscite territoriali previste dal progetto, con destinazione rispettivamente, Fabriano, Museo della carta e Monastero di San Silvestro, e Osimo e Santuario di San Giuseppe da Copertino. Sempre nel mese di giugno, in occasione della festa di chiusura estiva, si è provveduto alla realizzazione di una piccola mostra delle opere eseguite durante i laboratori aperti, invitando alla visita, diretti partecipanti e loro familiari e amici. Trascorsa l estate, alla riapertura del Centro, le attività sono proseguite con drammatizzazioni, giochi di enigmistica e competizioni a squadre, e con una raccolta di ricette della tradizione. 19

20 RICADUTE Con queste attività siamo riusciti a contrastare la solitudine degli utenti, promovendo l arricchimento personale, sotto il profilo culturale e delle potenzialità espressive. Abbiamo voluto stimolare con diverse modalità terapeutiche, gli interessi e le capacità di apprendimento e di evoluzione di ciascuno, ricordando che a qualsiasi età ci si può sperimentare. I percorsi proposti ci hanno infatti permesso di continuare a valorizzare le differenze e le singolarità degli ospiti e hanno contribuito ad incoraggiare la crescita di un clima di gruppo maggiormente condiviso, volto all accoglienza e all integrazione. L apertura verso l esterno ha permesso ai nuovi arrivati, di incontrare i bisogni delle fasce più deboli della popolazione, favorendo la conoscenza reciproca e la solidarietà. RIUNIONI Durante l anno sono state effettuate cinque riunioni di gruppo, tra i volontari che dedicano il loro tempo liberato al Centro. Con tali incontri ci si proponeva di verificare l andamento del servizio, definire la programmazione delle attività e aggiornare la formazione continua dei volontari. La partecipazione a tali riunioni si è attestata attorno al 75%. 20

21 11. GRUPPO DOMICILIO Come da loro costume e missione, anche per l anno 2013 i volontari del domicilio, coordinati da Gina Geli, si sono impegnati ad offrire supporto, compagnia ed aiuto alle persone in difficoltà e, comunque bisognose di attenzione, consapevoli con ciò di poter garantire alle stesse una migliore qualità di vita nella intimità della propria casa ed accanto ai propri cari. Nonostante la scarsità di volontari, si è potuto attivare, nel corso dell anno, l assistenza di altre 5 persone bisognose, aumentando così il numero degli assistiti, grazie ad alcuni volontari che hanno raddoppiato la loro disponibilità. Abbiamo qualche presunzione di ritenere che le persone assistite e più ancora i loro famigliari, hanno dimostrato di gradire il nostro operato, con riconoscimento ed onore all Associazione che rappresentiamo, ed in più di un occasione, hanno fatto intendere di accettare la nostra amicizia e qualche nostro buon consiglio. Particolarmente gradite e stimolanti per i volontari sono state le riunioni in assemblea, seminari e riunioni del Gruppo che nel 2013 sono state 10 per complessive 40 ore ; incontrarsi nel Gruppo è sempre fonte di ricariche e ripartenze, nonché di rinnovate amicizie. A questo proposito abbiamo riscoperto, con piacere, la necessità di più incontri di gruppo, per conoscere meglio la situazione, tarare i conseguenti interventi e scaldare anche qualche animo intiepidito. 21

22 12. GRUPPO MINORI Nel gruppo MINORI (coordinatrice Daniela Alessandroni, coadiuvata da Marisa Bocchini) l attività di servizio per l anno 2013 si è svolta nell ambito di alcune scuole di Jesi esclusivamente come supporto linguistico a bambini stranieri, per facilitare il loro inserimento. Alcune volontarie hanno operato nelle scuole elementari Garibaldi, Collodi e nella scuola media Lorenzini, mentre altre hanno collaborato nei doposcuola organizzati negli oratori delle parrocchie di San Pietro Martire, di San Giuseppe e San Francesco di Paola cercando, anche se con qualche difficoltà, di stimolare nei minori, la socializzazione e l integrazione. Alcune volontarie del gruppo Minori in riunione Alcune volontarie svolgono anche attività di aiuto durante il pasto presso la mensa della scuola elementare Collodi, per andare incontro alle richieste delle famiglie che hanno i propri figli bisognosi di una vicinanza anche in questi momenti. Il servizio che i volontari svolgono sia all interno delle scuole che negli oratori parrocchiali, è importante non soltanto dal punto di vista linguistico, ma soprattutto per facilitare l integrazione sia dei bambini stranieri che di quelli con qualche difficoltà intellettive e/o comportamentali. I volontari si sono incontrati nelle periodiche riunioni di gruppo per conoscersi meglio e confrontarsi sulle difficoltà incontrate nel loro servizio. A marzo alcuni volontari hanno partecipato al seminario La proposta di legge regionale sui servizi sociali organizzato dal Comune di Jesi per sensibilizzare le associazioni di volontariato alla legge-quadro sui servizi sociali. In aprile la coordinatrice ha organizzato per il gruppo un interessante incontro/chiacchierata con la pedagogista Dott.ssa Gisella Mancia, sui metodi di approccio verso ragazzi particolarmente 22

23 sensibili e come affrontare i problemi di integrazione culturale dovute alle diverse etnie ormai presenti nel nostro territorio. L attività del Gruppo Minori si è conclusa a maggio partecipando alla seconda edizione del Festival dell Educazione con uno stand in Piazza della Repubblica per promuovere gli obiettivi dell Associazione.. 23

24 13. FORMAZIONE Il gruppo di Presidenza si incontra generalmente tutte le settimane (il mercoledì mattina). Il consiglio dell Associazione, composto dal gruppo di presidenza e dai coordinatori dei diversi settori, si riunisce invece ogni due mesi oppure ogni volta che se ne ravvisa la necessità per la programmazione, la formazione, la verifica dei servizi in essere. In attuazione delle indicazioni suggerite dal Responsabile Culturale Nazionale per quanto riguarda la formazione di tutti i volontari sul significato teologico spirituale e psicologicorelazionale sono stati organizzati due incontri tenuti da don Corrado Magnani e tre incontri tenuti dalla psicologa Federica Roccetti. Durante l anno sono state organizzate quattro Assemblee ordinarie (aprile, giugno, settembre, dicembre) di tutti i soci volontari con un ottima partecipazione; gli incontri si sono rivelati particolarmente utili per la formazione umana, psicologica, spirituale e organizzativa dei volontari. Sono stati sviluppati i seguenti temi: 16 aprile Prima dell assemblea ordinaria per la presentazione della Relazione morale del Presidente ( Bilancio di Missione 2012) e del rendiconto economico annuale del 2012 bilancio preventivo per il 2013, si è svolta la celebrazione eucaristica nella quale il Vescovo don Gerardo ha fatto riflettere sul percorso spirituale della vita ed esortato i volontari ad un agire amorevole e disponibile verso tutti. In sede AVULSS, poi, la psicologa Federica Roccetti ha tenuto un incontro formativo sul tema: Le attese di chi soffre: comprendere e rispondere tramite adeguate modalità. 12 Giugno - Dopo la celebrazione Eucaristica tenuta pressa la Chiesa di San Francesco d Assisi, il responsabile culturale Maurizio Strappa presenta il programma del Convegno Zonale del 28 settembre 2013 e del XIX Corso Base di Formazione per nuovi volontari (1 ottobre- 10 dicembre 2013). Tutti i volontari presenti si sono poi recati a Senigallia per pranzare insieme e rinforzare, così, il clima di amicizia. 24

25 13 settembre Dopo la Santa Messa presso la parrocchia Regina della Pace, presieduta dal Vescovo, l Assemblea è proseguita in chiesa per comunicazioni importanti che riguardavano tutti gli impegni previsti da settembre a dicembre Dicembre - I volontari hanno partecipato alla Santa Messa presso la parrocchia Divino Amore. In questa occasione sono stati presentati i nuovi volontari che dopo aver partecipato al XIX Corso Base di Formazione si sono iscritti all AVULSS di Jesi. Altri momenti di formazione collettiva sono stati: 28 settembre Convegno zonale a Senigallia dal titolo Dall Assistenza alla Promozione XIX Corso Base di Formazione per nuovi volontari (1 ottobre -10 dicembre) XXV Fondazione AVULSS JESI ( 25 ottobre) 30 novembre-1 dicembre Convegno Nazionale OARI a Loreto dal titolo L Anziano: una risorsa per la società e per la chiesa Convegno Zonale Convegno Nazionale OARI Per rafforzare le motivazioni al volontariato e la coesione tra volontari che per la specifica organizzazione nei gruppi settoriali non hanno la possibilità di incontrarsi spesso tra loro, si organizzano di solito una o più gite associative l anno, nel 2013 ne è stata effettuata una mercoledì 29 maggio, a Roma, per partecipare all udienza generale di Papa Francesco ed una a 25

26 Bolsena, Civita di Bagnoregio e Orvieto il 12 ottobre 2013 in occasione dei 750 anni del Miracolo Eucaristico di Bolsena. Formazione Assemblea 16 aprile 79 vol Ore 3 ore 237 Assemblea 12 giugno 85 vol Ore 3 ore 255 Assemblea 13 settembre 80 vol Ore 3 ore 240 Assemblea 18 dicembre 90 vol Ore 3 ore 270 Convegno Zonale AVULSS 20 vol. Ore 8 ore 160 XIX Corso Base di Formazione 15 vol Ore 2 per 5 incontri ore 150 XXV AVULSS Jesi 90 vol Ore 2 ore 180 Convegno OARI-AVULSS a Loreto 5 vol Ore 8 ore 40 Tot immagine del convegno OARI a Loreto XXV AVULSS-Jesi Premiazione socio fondatore 26

27 Incontri settoriali di programmazione e formazione ore Consigli di Presidenza 21 incontri 8 vol. 2 ore 336 Consigli di associazione 6 incontri 14 vol. 2 ore 130 Gruppo Ospedale 5 incontri 25 vol. 2 ore 150 Casa di Riposo 10 incontri 25 vol. 2 ore 500 Casa Famiglia 8 incontri 20 vol. 2 ore 300 Centro Divertirsi Insieme 10 incontri 18 vol. 2 ore 360 Domicilio 5 incontri 15 vol. 2 ore 150 Minori 5 incontri 10 vol. 2 ore 100 Elaborazioni progetti in rete 6 incontri 4 vol. 3 ore 72 Totale ALTRI SERVIZI, INIZIATIVE E PARTECIPAZIONI VARIE Gennaio, febbraio, marzo e aprile- Stage di diversi studenti delle scuole medie superiori del progetto Volontaria mente presso il centro AVULSS Divertirsi insieme 10 febbraio - Celebrazione per la giornata mondiale del malato 16 febbraio Delegazione Zonale Marche 1, interlocutrice con la Federazione e le varie Associazioni della provincia 8 marzo S. Messa presso il Santuario delle Grazie in occasione della Festa della donna. 10 maggio riunione del Coordinamento delle Associazioni di Volontariato 10 maggio Conferenza stampa in Comune per il Festival dell Educazione 11/12 maggio Un fiore per l AVULSS : i nostri volontari sono stati impegnati ad organizzare la giornata della margherita offrendo alla cittadinanza piantine del fiore simbolo della nostra Associazione, con lo scopo di diffondere la cultura della solidarietà e per raccogliere fondi necessari per lo svolgimento delle attività dell associazione, a sostegno delle persone sole e in difficoltà. 15 maggio - Convegno relativo al festival dell Educazione tenuto dal prof. Roberto Mancini 18 maggio per la chiusura del Festival dell Educazione, presenza dell Associazione in piazza con materiale promozionale 14 giugno delegazione zonale a Chiaravalle 3 luglio convocazione Tavolo Sanitario Area Vasta 2 27

28 5 settembre riunione del Coordinamento Associazioni di Volontariato 15 settembre partecipazione al XXX anniversario dell AVULSS di Osimo 15 settembre Festa in piazza delle Associazioni di Volontariato 7 ottobre - riunione del Coordinamento Associazioni di Volontariato 14 ottobre giornata diocesana del malato alla parrocchia Sant Antonio Abate 18 ottobre incontro in Comune per analisi delle nuove povertà e Progetto Spreco Zero 20 novembre S. Messa presso la chiesa dell Ospedale Civile per ricordare i volontari defunti 21 novembre promozione dell Associazione presso l AZIMUT di Jesi 29 novembre Convegno tra responsabili del Comune di Jesi e responsabili Regionali dell ASUR sulla situazione sanitaria a Jesi 30 novembre partecipazione all incontro tra l On. Laura Boldrini e la cittadinanza jesina Dicembre adesione al progetto del C.S.V. di promozione al volontariato nelle scuole jesine con l intervento diretto di alcuni nostri responsabili nell ambito del progetto Volontaria mente dicembre mercatino natalizio con lavori eseguiti dai nostri volontari per raccolta fondi 20 dicembre - riunione del Coordinamento Associazioni di Volontariato Giornate del malato 2 volte con 30 vol. 2 ore ore 120 C.S.V. 6 incontri, 2 vol 2 ore ore 24 Delegazione zonale 2 incontri con 4 vol. 2 ore ore 24 raccolta fondi 4 giornate con 20 vol. 3 ore ore 240 Incontri al Comune 2 incontri con 4 vol. 2 ore ore 16 Incontri coord. Ass. Vol. Vallesina 4 incontro con 2 vol 2ore ore 16 Incontro con ASUR 2 incontri con 4 vol. 2 ore ore 16 Festa del Volontariato 1 incontro con 4 vol 4 ore ore 16 Progettazione iniziative Vari incontri ore 150 Iniziative di promozione Vari incontri ore 170 totali ore

29 15. RELAZIONE ECONOMICA Dal rendiconto contabile dell Associazione relativo all anno 2013, risulta che il totale delle entrate ammonta ad ,44 e quello delle uscite ad ,00. Una entrata significativa è stata la somma di 2.913,00 erogata dall Agenzia delle Entrate per il 5 relativo all anno 2011 e quella di 2394,00 ottenuta dalle offerte di 300 piantine di Margherite e dal Mercatino di Natale. Anche le offerte dei Privati ( 1.890,00) hanno contribuito in modo rilevante al bilancio dell Associazione. Nel complesso, invece, le spese riflettono l andamento degli anni precedenti. Le spese di gestione, che ammontano ad 3.737,63, sono state determinate in special modo dalle spese sostenute per la sede (riscaldamento, telefono, cancelleria, computer, fotocopiatrice, ecc..). L importo per la formazione dei volontari, per la partecipazione al Convegno Zonale di Senigallia, per il XXV dell AVULSS a Jesi e per il XIX Corso Base per la formazione di nuovi volontari è stato di 3.327,63. Tutti i giustificativi relativi al rendiconto economico, come pure tutta la corrispondenza della gestione sono depositati ordinatamente in sede, elaborati dalla nostra amministratrice Maria Antonietta Turri, che ha gestito con meticolosità le registrazioni. 29

Sede: Piazza Federico II n JESI Tel. e Fax C.F.

Sede: Piazza Federico II n JESI Tel. e Fax C.F. Sede: Piazza Federico II n.8 60035 JESI Tel. e Fax 0731-59713 www.comune.jesi.an.it/avulss e-mail : avulssjesi@virgilio.it C.F. 91009270421 Associazione per il Volontariato Socio Sanitario aderente alla

Dettagli

Sede: Piazza Federico II n JESI Tel. e Fax C.F.

Sede: Piazza Federico II n JESI Tel. e Fax C.F. Sede: Piazza Federico II n.8 60035 JESI Tel. e Fax 0731-59713 www.comune.jesi.an.it/avulss e-mail : avulssjesi@virgilio.it C.F. 91009270421 Associazione per il Volontariato Socio Sanitario aderente alla

Dettagli

Scuola materna San Giuseppe. Progetto offerta integrativa sperimentale. Sezione Ponte

Scuola materna San Giuseppe. Progetto offerta integrativa sperimentale. Sezione Ponte Scuola materna San Giuseppe Progetto offerta integrativa sperimentale Sezione Ponte ISPIRAZIONE DELLA SCUOLA La nostra istituzione Scuola Materna San Giuseppe è una scuola cattolica di ispirazione cristiana

Dettagli

COMMISIONE CARITAS VERIFICA E PROGRAMMAZIONE

COMMISIONE CARITAS VERIFICA E PROGRAMMAZIONE COMMISIONE CARITAS VERIFICA E PROGRAMMAZIONE 2012-2013 Ogni goccia di rugiada, non importa se piccola o grande accoglie la luce del sole Così anche noi accogliamo la luce di Cristo e doniamola nei gesti

Dettagli

UNA FAMIGLIA PIENA DI FEDE E DI AMORE

UNA FAMIGLIA PIENA DI FEDE E DI AMORE UNA FAMIGLIA PIENA DI FEDE E DI AMORE Carissimi fratelli e sorelle, dopo il periodo delle vacanze, con le feste dei Santi Patroni S. Maria Nascente (8 settembre) e Beato Giovanni Mazzucconi (10 settembre),

Dettagli

PERCHE NEL PRESEPIO C E SEMPRE UN OCA?

PERCHE NEL PRESEPIO C E SEMPRE UN OCA? PERCHE NEL PRESEPIO C E SEMPRE UN OCA? SECONDO PERCORSO DI RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA DELL INFANZIA «SAN GIOVANNI BOSCO» ANNO SCOLASTICO 2015/2016 MOTIVAZIONE I momenti di festa si susseguono durante tutto

Dettagli

GRUPPI DI VOLONTARIATO VINCENZIANO A.I.C. Italia. STATUTO Approvato dal Consiglio Nazionale Il 25 Maggio 1995 STATUTO. Art.

GRUPPI DI VOLONTARIATO VINCENZIANO A.I.C. Italia. STATUTO Approvato dal Consiglio Nazionale Il 25 Maggio 1995 STATUTO. Art. GRUPPI DI VOLONTARIATO VINCENZIANO A.I.C. Italia STATUTO Approvato dal Consiglio Nazionale Il 25 Maggio 1995 STATUTO Art. 1 Costituzione I Gruppi di Volontariato Vincenziano, A.I.C. Italia (1), sono un

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 TITOLO DEL PROGETTO: SENZA BARRIERE SETTORE e Area di Intervento: ASSISTENZA SU DISABILI E ANZIANI ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO OBIETTIVI DEL PROGETTO Coerentemente con il dettato del comma

Dettagli

SCHEDA PROGETTO D ISTITUTO

SCHEDA PROGETTO D ISTITUTO ISTITUTO COMPRENSIVO Maria Montessori Tel 06/87188349 fax 06/8186208 e-mail rmic813002@istruzione.it e-mail rmic813002@pec.istruzione.it COD. FISCALE 97200050587 COD. MECCANOGRAFICO RMIC813002 Sito web:

Dettagli

AUSER Comprensoriale Grosseto

AUSER Comprensoriale Grosseto AUSER Contatti: Via De Nicola 19 58100 Grosseto info@ausergrosseto.org www.ausergrosseto.org Tel e Fax 0564.24047 Codice Fiscale 92019830535 I numeri del comprensorio 1 Associazione Territoriale Volontariato

Dettagli

PROGETTO EDUCATIVO ANNO 2018

PROGETTO EDUCATIVO ANNO 2018 PROGETTO EDUCATIVO ANNO 2018 ATTIVITÀ EDUCATIVE PROPOSTE 1. ATTIVITÀ LUDICO-SOCIALIZZANTI FESTE GIOCHI DI SOCIETÀ: TOMBOLA, CRUCIVERBA, GIOCO DELLE CARTE, GIOCO DELLE PAROLE,.. GIOCHI OL' BOYS USCITE E

Dettagli

UNO SGUARDO CHE GENERA Vescovo Francesco - Lettera Pastorale 2018/2019

UNO SGUARDO CHE GENERA Vescovo Francesco - Lettera Pastorale 2018/2019 ASS. SOCIETÁ DI SAN VINCENZO DE PAOLI Consiglio Centrale di Bergamo UNO SGUARDO CHE GENERA Vescovo Francesco - Lettera Pastorale 2018/2019 «Il messaggio di Cristo e la Chiesa senza testimonianza sono soltanto

Dettagli

Percorso di completamento dell Iniziazione cristiana

Percorso di completamento dell Iniziazione cristiana Percorso di completamento dell Iniziazione cristiana 1. Il fondamento 2. La scelta di educare alla fede 3. Un cammino per la famiglia 4. Chances e difficoltà per i genitori 5. Un cammino ecclesiale nella

Dettagli

Promuovere la salute e il benessere della persona di ogni età.

Promuovere la salute e il benessere della persona di ogni età. Promuovere la salute e il benessere della persona di ogni età. LA COOPERATIVA SOCIALE ONLUS LA BOTTEGA DEI RAGAZZI NASCE NEL 2004. REALIZZA SERVIZI CHE SOSTENGONO IL CAMBIAMENTO E I PERCORSI DI CRESCITA

Dettagli

NAVIGATORE - SAP PROGRAMMA DI INCLUSIONE SOCIALE

NAVIGATORE - SAP PROGRAMMA DI INCLUSIONE SOCIALE NAVIGATORE - SAP PROGRAMMA DI INCLUSIONE SOCIALE. Cioè? Nuovi sistemi di Assistenza alle famiglie Vulnerabili verso l Inclusione sociale mediante Gruppi di Azione Territoriale per l ORganizzazione ed Erogazione

Dettagli

PROGETTO ANNUALE DELL ORATORIO DON ORIONE ELBASAN. Chiesa Cattolica San Pio X Elbasan

PROGETTO ANNUALE DELL ORATORIO DON ORIONE ELBASAN. Chiesa Cattolica San Pio X Elbasan PROGETTO ANNUALE DELL ORATORIO DON ORIONE ELBASAN Chiesa Cattolica San Pio X Elbasan 1 Gesù chiamò i Dodici e disse loro: Se uno vuole essere il primo, sia l ultimo di tutti ed il servo di tutti e preso

Dettagli

Nuovo X Attivato in continuità con interventi avviati a partire dall anno:

Nuovo X Attivato in continuità con interventi avviati a partire dall anno: Comune sede progetto: Clusone AT n. 9 - Valle Seriana Superiore e Valle di Scalve Progetto: Patatrak Sede presso Oratorio Via Gusmini Tel. 0346 21258 fax e-mail Tipologia di progetto extrascuola Solo compiti

Dettagli

Ascolto e accompagnamento. Sostegno delle reti di aiuto rivolte alle persone anziane e fragili

Ascolto e accompagnamento. Sostegno delle reti di aiuto rivolte alle persone anziane e fragili Sostegno delle reti di aiuto rivolte alle persone anziane e fragili Auser Regionale Lombardia, presente sul territorio da più di venti anni, offre alle persone anziane, disabili o comunque fragili, servizi

Dettagli

Comprensoriale di Arezzo

Comprensoriale di Arezzo AUSER Contatti: Piazza Andromeda, 30 52100 Arezzo auser.arezzo@gmail.com Tel 0575.351232 Codice Fiscale 92007500512 I numeri del comprensorio 1 1 Associazione Territoriale 9 Associazioni di base 1.493

Dettagli

CARITAS. Interparrocchiale di Regalbuto. Regolamento interno

CARITAS. Interparrocchiale di Regalbuto. Regolamento interno CARITAS Interparrocchiale di Regalbuto Regolamento interno Appartiene alla natura più profonda della Caritas, al suo ruolo ecclesiale ed insieme sociale, la sua prevalente funzione pedagogica. Essa è finalizzata

Dettagli

Offerta formativa. Viale don Bosco, Nizza Monferrato Tel fax

Offerta formativa. Viale don Bosco, Nizza Monferrato Tel fax 1 Offerta formativa Istituto Nostra Signora delle Grazie Viale don Bosco, 40 14049 Nizza Monferrato Tel. 0141 1806139 fax 0141 793363 segreteria@scuolanizza.it www.scuolanizza.it 2 3 Le caratteristiche

Dettagli

ANGELO SCOLA CARDINALE DI SANTA ROMANA CHIESA ARCIVESCOVO DI MILANO

ANGELO SCOLA CARDINALE DI SANTA ROMANA CHIESA ARCIVESCOVO DI MILANO STATUTO ANGELO SCOLA CARDINALE DI SANTA ROMANA CHIESA ARCIVESCOVO DI MILANO Prot. Gen. n. 2053 Oggetto: Decreto modifica Statuto Movimento Terza Età Il Movimento Terza Età, sorto nel 1972 in stretto contatto

Dettagli

Parrocchia S.Michele Arcangelo Cattedrale. Piazza Duomo Caserta. Tel.Fax 0823/ Sito web:

Parrocchia S.Michele Arcangelo Cattedrale. Piazza Duomo Caserta. Tel.Fax 0823/ Sito web: Parrocchia S.Michele Arcangelo Cattedrale Piazza Duomo 1-81100 Caserta Tel.Fax 0823/322493 Sito web: www.parrocchiacattedralecasrta.org Pastorale Familiare Sito web. : www.famigliadifamiglie.it e-mail

Dettagli

ESITO QUESTIONARIO DI GRADIMENTO

ESITO QUESTIONARIO DI GRADIMENTO In data 10 giugno, presso la sede dell Istituto, alle ore 17.30 si è svolto lo spoglio dei questionari di gradimento relativo ai servizi ed alle attività svolte nella scuola dell infanzia nell anno scolastico

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. Settore: ASSISTENZA Cod. aree di intervento: Adulti e terza età in condizioni di disagio - Disabili

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. Settore: ASSISTENZA Cod. aree di intervento: Adulti e terza età in condizioni di disagio - Disabili TITOLO DEL PROGETTO CHRONOS SETTORE e Area di intervento ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO Settore: ASSISTENZA Cod. aree di intervento: Adulti e terza età in condizioni di disagio - Disabili DURATA DEL

Dettagli

S e Parificata Casa, Educazione e Lavoro. Scuola dell Infanzia Paritaria S.Maria. Ente gestore Cooperativa Scuola Viva s.c.r.l.

S e Parificata Casa, Educazione e Lavoro. Scuola dell Infanzia Paritaria S.Maria. Ente gestore Cooperativa Scuola Viva s.c.r.l. S e Parificata Casa, Educazione e Lavoro Scuola dell Infanzia Paritaria S.Maria Ente gestore Cooperativa Scuola Viva s.c.r.l. PROGETTO EDUCATIVO DELL ISTITUTO La nostra scuola è presente sul territorio

Dettagli

Organi dell associazione ORGANO AMMINISTRATIVO. Anconetani Lorenza; Ciattaglia Federica; Giorgini Massimiliano; Sbrollini Stefano; Venturini Marco;

Organi dell associazione ORGANO AMMINISTRATIVO. Anconetani Lorenza; Ciattaglia Federica; Giorgini Massimiliano; Sbrollini Stefano; Venturini Marco; Organi dell associazione ORGANO AMMINISTRATIVO Anconetani Lorenza; Ciattaglia Federica; Giorgini Massimiliano; Sbrollini Stefano; Venturini Marco; 1 Vip Clown Vallesina Onlus Rendiconto gestionale al 31/12/2010

Dettagli

STATUTO COMITATO GENITORI SCUOLA PRIMARIA CARCHIDIO E SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO STROCCHI FAENZA ART. 1 COSTITUZIONE

STATUTO COMITATO GENITORI SCUOLA PRIMARIA CARCHIDIO E SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO STROCCHI FAENZA ART. 1 COSTITUZIONE STATUTO COMITATO GENITORI SCUOLA PRIMARIA CARCHIDIO E SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO STROCCHI FAENZA ART. 1 COSTITUZIONE 1. Con riferimento al Testo unico delle disposizioni legislative in materia di

Dettagli

CALENDARIO PASTORALE ANNO 2012/2013

CALENDARIO PASTORALE ANNO 2012/2013 CALENDARIO PASTORALE ANNO 2012/2013 Ottobre 2012 1 lunedì 2 martedì Festa dei nonni, Angeli custodi Ore 21 incontro con genitori, 2 cresima 6 sabato Mandato diocesano per i catechisti 7 domenica Presentazione

Dettagli

ASSEMBLEA GENITORI. 7-8 ottobre 2019

ASSEMBLEA GENITORI. 7-8 ottobre 2019 ASSEMBLEA GENITORI 7-8 ottobre 2019 PROGRAMMA Saluto della Direttrice e presentazione docenti Presentazione Proposta Pastorale Linee Formative della Scuola: Patto educativo tabella del comportamento tabella

Dettagli

Programmazione Didattica Scuola dell'infanzia

Programmazione Didattica Scuola dell'infanzia Programmazione Didattica Scuola dell'infanzia Istitituti Comprensivi 15 e 17 di Bologna a.s. 2015-2016 Ins. Cice Maria Rosa Le attività in ordine all insegnamento della Religione Cattolica, per coloro

Dettagli

ART.1 (Definizione) ART.2 (Obiettivi e finalità)

ART.1 (Definizione) ART.2 (Obiettivi e finalità) ART.1 (Definizione) Il Centro diurno per disabili Thalita Kumi Società Cooperativa Sociale Onlus è una struttura che persegue lo scopo di offrire una risposta qualificata ai bisogni di autonomia e di inclusione

Dettagli

Contemplazione. del mattino o della la sera

Contemplazione. del mattino o della la sera Contemplazione Prima settimana (27 settembre - 3 ottobre) Tema della Prima settimana è la Contemplazione, fonte della testimonianza missionaria e garanzia di autenticità dell annuncio cristiano. del mattino

Dettagli

SOS DONNA UNA LINEA TELEFONICA CONTRO LA VIOLENZA. Carta dei Servizi Anno 2018

SOS DONNA UNA LINEA TELEFONICA CONTRO LA VIOLENZA. Carta dei Servizi Anno 2018 SOS DONNA UNA LINEA TELEFONICA CONTRO LA VIOLENZA Carta dei Servizi Anno 2018 Associazione SOS Donna Bologna - Via Saragozza 221/B Bologna Tel. 051434345-800453009 Consulenza legale Tel.3455909708 E mail

Dettagli

Comprensoriale Firenze

Comprensoriale Firenze AUSER Contatti: Via P. P. Pasolini 105 50019 Sesto Fiorentino firenze@auser.toscana.it www.auser.toscana.it/firenze/ Tel 055.440190 Fax 055.4489956 Codice Fiscale 94041440481 I numeri del comprensorio

Dettagli

Gruppi di Volontariato Vincenziano Centro Cittadino e Regionale

Gruppi di Volontariato Vincenziano Centro Cittadino e Regionale Gruppi di Volontariato Vincenziano Centro Cittadino e Regionale Coordinamento, formazione e progettazione Inizio attività: i primi Consigli risalgono al 1800 con sede in via Nizza 22/f e dal 1985 in via

Dettagli

Report Anteprima Festa del Vicino Reggio Emilia 26 Gennaio 2008

Report Anteprima Festa del Vicino Reggio Emilia 26 Gennaio 2008 Report Anteprima Festa del Vicino Reggio Emilia 26 Gennaio 2008 I vicini devono fare come le tegole del tetto, a darsi l acqua l un l altro Giovanni Verga Scrittore italiano COSA È stata organizzata una

Dettagli

Il Manifesto Interreligioso dei Diritti Ogni persona ha il diritto di conoscere ed essere reso consapevole del suo percorso di cura

Il Manifesto Interreligioso dei Diritti Ogni persona ha il diritto di conoscere ed essere reso consapevole del suo percorso di cura Il Manifesto Interreligioso dei Diritti Ogni persona ha il diritto di conoscere ed essere reso consapevole del suo percorso di cura Un manifesto che definisce i diritti e garantisce, oltre alle cure, il

Dettagli

PROGETTO EDUCATIVO ANNUALE

PROGETTO EDUCATIVO ANNUALE SCUOLA PRIMARIA PARITARIA «SACRA FAMIGLIA» Via Nascimbeni,10-37138 Verona Tel. 045 8185611 - Fax 045 8102575 primariasfamiglia@pssf.it verona.scuole-sacrafamiglia.it PROGETTO EDUCATIVO ANNUALE Anno Scolastico

Dettagli

Rinnovamento nello Spirito Santo Comitato Nazionale di Servizio

Rinnovamento nello Spirito Santo Comitato Nazionale di Servizio Rinnovamento nello Spirito Santo Comitato Nazionale di Servizio I livelli pastorali nel RnS Organi pastorali al servizio della diffusione della spiritualità carismatica della comunione e crescita umana

Dettagli

Carissimi concittadini,

Carissimi concittadini, Carissimi concittadini, rivolgervi gli Auguri di Natale rappresenta per me un momento importante, significativo e privilegiato per parlare direttamente a ciascuno di Voi e questo va oltre il ruolo istituzionale.

Dettagli

PROGETTO BRUNO-FRANCHETTI SOLIDALE

PROGETTO BRUNO-FRANCHETTI SOLIDALE PROGETTO BRUNO-FRANCHETTI SOLIDALE 2017-18 per le classi terze e quarte sarà valido come ASL Progetto Bruno-Franchetti solidale 17-18 Progetto Bruno-Franchetti Solidale, continuando il progetto effettuato

Dettagli

7.1. Il parroco Il vicario parrocchiale

7.1. Il parroco Il vicario parrocchiale Parrocchia: SCHEDA 7 SERVITORI DELLA MISSIONE IN UNA COMUNITÀ RESPONSABILE 7 «Il cammino missionario della parrocchia è affidato alla responsabilità di tutta la comunità parrocchiale. La parrocchia non

Dettagli

ASSOCIAZIONE RELAZIONE ANNO 2016

ASSOCIAZIONE RELAZIONE ANNO 2016 ASSOCIAZIONE RELAZIONE ANNO 2016 PRESENTAZIONE ASSOCIAZIONE Dopo aver svolto per alcuni anni opera di volontariato presso il carcere circondariale di Marino del Tronto avvalendosi dell associazione Papa

Dettagli

SISTEMA SANITARIO REGIONALE. Manifesto Interreligioso dei Diritti nei Percorsi di Fine Vita

SISTEMA SANITARIO REGIONALE. Manifesto Interreligioso dei Diritti nei Percorsi di Fine Vita SISTEMA SANITARIO REGIONALE Manifesto Interreligioso dei Diritti nei Percorsi di Fine Vita Un manifesto che definisce i diritti e garantisce, oltre alle cure, il rispetto della dignità e il supporto religioso

Dettagli

ASILO INFANTILE SIROLO

ASILO INFANTILE SIROLO ASILO INFANTILE SIROLO PROGETTO EDUCATIVO VIA GIULIETTI 73, SIROLO (AN) TEL.071.9330937 E MAIL : asiloinfantilesirolo@gmail.com www. asiloinfantilesirolo.it Il Progetto Educativo è la carta d identità

Dettagli

Convivenza - Preparazione!!! (Data, Tematica, Partecipazione, Formare il Gruppo per la preparazione)

Convivenza - Preparazione!!! (Data, Tematica, Partecipazione, Formare il Gruppo per la preparazione) Programma Pastorale Anno 2018 GENNAIO e FEBBRAIO 2018 Venerdì 05/01 PRIMO del Mese Sabato 06/01 Epifania del Signore + Buona Pasqua - Epifania: Annuncio Pasquale Domenica 07/01 Battesimo del Signore (Inerente

Dettagli

COMUNE DI ERBUSCO Area servizi alla Persona

COMUNE DI ERBUSCO Area servizi alla Persona COMUNE DI ERBUSCO Area servizi alla Persona IL TAVOLO DI COMUNITA 2013-2014 LA CARTA EDUCATIVA DI ERBUSCO 2 QUADRIMESTRE ANNO SCOLASTICO 2012-2013 Il 26 Novembre 2012, presso il teatro comunale, era stata

Dettagli

DISCIPLINA: RELIGIONE CATTOLICA

DISCIPLINA: RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE SAN PIETRO V.CO (BR) SCUOLA DELL INFANZIA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA a.s. 2013/2014 DISCIPLINA: RELIGIONE CATTOLICA Insegnante: De Rinaldis Maria Rosaria PREMESSA Il percorso

Dettagli

Percorso Equipe Caritas diocesana

Percorso Equipe Caritas diocesana Presentazione Percorso Equipe Caritas diocesana 2007/2008 a cura di Giuseppe Dardes Obiettivo della presentazione Come Cosa Faremo insieme qualche attività per comprendere come funzionano le tappe Avere

Dettagli

Caritas San Bartolomeo

Caritas San Bartolomeo Caritas San Bartolomeo Sostegno e accompagnamento per persone/famiglie in difficoltà non solo economiche Compagnia/opportunità di incontro a persone anziane, cercando di educare tutta la comunità parrocchiale

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 Comune di Martano Servizio Civile Nazionale TITOLO DEL PROGETTO: Phronesis 2016 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO SETTORE e Area di Intervento: Settore A - ASSISTENZA Area di intervento 01) Anziani

Dettagli

Comune di Cavallino Treporti Servizio Laboratorio Giovani LABORATORIO GIOVANI

Comune di Cavallino Treporti Servizio Laboratorio Giovani LABORATORIO GIOVANI Comune di Cavallino Treporti Servizio Laboratorio Giovani LABORATORIO GIOVANI LABORATORIO GIOVANI Attivo dal 2007 Servizio del Comune di Cavallino Treporti (Assessorato alle Politiche Giovanili), rivolto

Dettagli

I.C. FRISI UNA SCUOLA PER L INCLUSIVITÀ DI TUTTI

I.C. FRISI UNA SCUOLA PER L INCLUSIVITÀ DI TUTTI I.C. FRISI UNA SCUOLA PER L INCLUSIVITÀ DI TUTTI I LABORATORI PER L INCLUSIONE LABORATORIO Il LABORATORIO PROMUOVE un nuovo modello di spazio scolastico FAVORISCE un insegnamento basato sulla ricerca È

Dettagli

Comprensoriale Pisa. 8 Associazioni di base soci 598 volontari

Comprensoriale Pisa. 8 Associazioni di base soci 598 volontari AUSER Contatti: Via Giordano Bruno 59 56125 Pisa pisa@auser.toscama.it Tel 050.29545 Fax 050.41040 Codice Fiscale 93032350501 I numeri del comprensorio1 1 Associazione Territoriale Volontariato 118 8 Associazioni

Dettagli

CONFINDUSTRIA EMILIA AREA CENTRO: le imprese di Bologna, Ferrara e Modena

CONFINDUSTRIA EMILIA AREA CENTRO: le imprese di Bologna, Ferrara e Modena CONFINDUSTRIA EMILIA AREA CENTRO: le imprese di Bologna, Ferrara e Modena 2017 Cari ragazzi di S. e T., si sta avvicinando la fine dell anno scolastico e l avventura del Progetto S. e T. - Scuola e Territorio

Dettagli

La scuola come luogo di crescita e di benessere. Un progetto contro la dispersione scolastica

La scuola come luogo di crescita e di benessere. Un progetto contro la dispersione scolastica La scuola come luogo di crescita e di benessere Un progetto contro la dispersione scolastica LE ATTIVITA PROGETTO TUTORING SPAZIO GENITORI PUNTO DI ASCOLTO PROGETTO TUTORING TUTORAGGIO CLASSE STUDENTI

Dettagli

Progettazione scuola dell infanzia

Progettazione scuola dell infanzia Progettazione scuola dell infanzia Istituto comprensivo A. Manzoni Sezioni A B C D E 1^ Unità di Apprendimento UN BAGAGLIO DI EMOZIONI Tempi di realizzazione: 13 settembre 6 ottobre PROGETTAZIONE DI SEZIONE

Dettagli

Piano Offerta Formativa

Piano Offerta Formativa INDIRIZZI E RECAPITI Scuola dell Infanzia Maslianico n. 4 sezioni Via Burgo 16 22026 Maslianico Tel. 031512338 Infanziamas.rodari@gmail.com Coordinatrice: Antonella Ferraro Scuola dell Infanzia Moltrasio

Dettagli

scuolabottani@hotmail.it La scuola dell Infanzia M.D. Bottani delle Suore Orsoline di Gandino, è paritaria, di ispirazione cristiana. Prende il nome da Madre Dositea Bottani, serva di Dio, a cui è stata

Dettagli

STATUTO APPROVATO ALL ASSEMBLEA: Roma, 11 Novembre 2005

STATUTO APPROVATO ALL ASSEMBLEA: Roma, 11 Novembre 2005 ASSOCIAZIONE ITALIANA PER IL PARTITO POPOLARE EUROPEO A.I.P.P.E. STATUTO APPROVATO ALL ASSEMBLEA: Roma, 11 Novembre 2005 Sede Nazionale Viale Bardanzellu, 95 00155 Roma Tel. 06/4071388 fax 06/4065941 E-mail:

Dettagli

PROGETTO SOCIALE DELL'ASSOCIAZIONE AUSER VOLONTARIATO DI MODENA, NEL COMUNE DI BOMPORTO

PROGETTO SOCIALE DELL'ASSOCIAZIONE AUSER VOLONTARIATO DI MODENA, NEL COMUNE DI BOMPORTO ENTE NAZIONALE CON FINALITÀ ASSISTENZIALI Decreto Ministeriale n 559/c del 28 Luglio 1995 O.N.L.U.S. (organizzazione non lucrativa di utilità sociale) Iscritta al Registro Regionale del Volontariato Decreto

Dettagli

PROGETTO EDUCATIVO-DIDATTICO CLIC SUL MONDO

PROGETTO EDUCATIVO-DIDATTICO CLIC SUL MONDO PROGETTO EDUCATIVO-DIDATTICO CLIC SUL MONDO Anno scolastico 2013-2014 Perché questo progetto? Per il semplice motivo che l amicizia rimane uno dei valori più nobili dell essere umano. L uomo è per sua

Dettagli

Centro residenziale Monsignor Ciccarelli. Via C. Alberto, San Giovanni Lupatoto (VR) Tel Fax

Centro residenziale Monsignor Ciccarelli. Via C. Alberto, San Giovanni Lupatoto (VR) Tel Fax Le diverse attività culturali, ludiche, spirituali e sociali che vengono prop o s t e p u n t a n o a c r e a r e un occasione di scambio di relazioni, di esperienze e di affetti significativi all interno

Dettagli

PARROCCHIA SAN BERNARDO

PARROCCHIA SAN BERNARDO PARROCCHIA SAN BERNARDO CALENDARIO settimana 30 novembre 7 dicembre 2014 DOMENICA 30 Novembre I domenica di AVVENTO - GIORNATA del PANE LUNEDI' 1 Dicembre NON C'E' LA MESSA ore 8,10 Preghiera di Avvento

Dettagli

LA NOSTRA SCUOLA La scuola è pubblica scuola è pubblica e gratuita. a. E cost ituita da da 9 sezioni, cia scuna delle qua cia scuna delle qua

LA NOSTRA SCUOLA La scuola è pubblica scuola è pubblica e gratuita. a. E cost ituita da da 9 sezioni, cia scuna delle qua cia scuna delle qua LA NOSTRA SCUOLA La scuola è pubblica e gratuita. E costituita da 9 sezioni, ciascuna delle quali è eterogenea per età, cioè accoglie bambini dai 2 anni e mezzo ai 5 anni. L organico è costituito da 18

Dettagli

La scuola come Servizio Educativo. a cura del Servizio di Pastorale Scolastica della Diocesi di Milano

La scuola come Servizio Educativo. a cura del Servizio di Pastorale Scolastica della Diocesi di Milano La scuola come Servizio Educativo a cura del Servizio di Pastorale Scolastica della Diocesi di Milano P.E.I. e P.O.F. Conosciamoli meglio Il Progetto Educativo d Istituto (PEI) STRUMENTO INDISPENSABILE

Dettagli

COORDINA LOREDANA PIANTA

COORDINA LOREDANA PIANTA GIAMPAOLO BONFANTI COORDINA LOREDANA PIANTA MONTESILVANO MARINA 23 MAGGIO 2015 XX CONVEGNO IL CAPITALE UMANO LINFA DELL AVO PATRIMONIO DEL PAESE ACCOGLIENZA E CURA DELL ANZIANO Migliorare la qualità della

Dettagli

VIVERE A COLORI. Settore: Educazione e Promozione Culturale Area di intervento: Animazione culturale verso minori

VIVERE A COLORI. Settore: Educazione e Promozione Culturale Area di intervento: Animazione culturale verso minori ELEMENTI SINTETICI VIVERE A COLORI Settore: Educazione e Promozione Culturale Area di intervento: Animazione culturale verso minori INFORMAZIONI PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA Tutte le candidature

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO TITOLO DEL PROGETTO: PERSONE SPECIALI SETTORE e Area di Intervento: SETTORE A - 03GIOVANI- 06 DISABILI - 12 DISAGIO ADULTI 11 DONNE CON MINORI A CARICO DONNE

Dettagli

PERCORSO DI EDUCAZIONE RELIGIOSA

PERCORSO DI EDUCAZIONE RELIGIOSA PERCORSO DI EDUCAZIONE RELIGIOSA INSEGNANTI DI RIFERIMENTO Patrizia Terzi e suor Laurentina PREMESSA Le indicazioni nazionali del Ministero dell'istruzione dedicano una particolare attenzione alla dimensione

Dettagli

Conferenza Episcopale Italiana

Conferenza Episcopale Italiana Conferenza Episcopale Italiana STATUTO DELL ASSOCIAZIONE NAZIONALE COLLABORATORI FAMILIARI DEL CLERO Il presente testo di Statuto è stato esaminato e approvato dal Consiglio Episcopale Permanente nella

Dettagli

Q U A R T A E Q U I N T A E L E M E N T A R E

Q U A R T A E Q U I N T A E L E M E N T A R E Parrocchia San Filippo Neri Via Martino V, 28 Tel. 06.66000409 www.parrocchiasanfilipponeri.com Anno Pastorale 2015-2016 Q U A R T A E Q U I N T A E L E M E N T A R E Vi ricordiamo che gli incontri sono

Dettagli

REGOLAMENTO PER L INSERIMENTO E LA FORMAZIONE DI PERSONALE VOLONTARIO E DI RISORSE UMANE NON CONTRATTUALIZZATE DALLA CASA DI RIPOSO MONUMENTO AI

REGOLAMENTO PER L INSERIMENTO E LA FORMAZIONE DI PERSONALE VOLONTARIO E DI RISORSE UMANE NON CONTRATTUALIZZATE DALLA CASA DI RIPOSO MONUMENTO AI REGOLAMENTO PER L INSERIMENTO E LA FORMAZIONE DI PERSONALE VOLONTARIO E DI RISORSE UMANE NON CONTRATTUALIZZATE DALLA CASA DI RIPOSO MONUMENTO AI CADUTI IN GUERRA L IPAB Monumento ai Caduti in Guerra riconosce

Dettagli

ATTO NORMATIVO DIOCESANO 1

ATTO NORMATIVO DIOCESANO 1 Azione Cattolica Italiana Arcidiocesi di Udine ATTO NORMATIVO DIOCESANO 1 CAP. 1 L Azione Cattolica Italiana dell Arcidiocesi di Udine L Atto Normativo Diocesano L Atto Normativo diocesano disciplina ed

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di 1 grado SAN GIOVANNI TEATINO (CH)

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di 1 grado  SAN GIOVANNI TEATINO (CH) ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di 1 grado www.istitutocomprensivosgt.it SAN GIOVANNI TEATINO (CH) Dalla parte dell Educazione Progetto di Formazione Scuola-

Dettagli

Ogni bambino deve fare un esperienza positiva e gratificante della scuola, luogo in cui può soddisfare le sue curiosità e sentirsi compreso, per diventare un cittadino consapevole e un buon cristiano.

Dettagli

VOLO VOLONTAR IO. P.A.R.S. Povertà Alimentari e Reti di Svilupo

VOLO VOLONTAR IO. P.A.R.S. Povertà Alimentari e Reti di Svilupo VOLO VOLONTAR IO Volo volontar io vuol dire scegliere di vivere con L Associazione di Volontariato Il Seme gli altri; vuol dire raggiungere nuovi e diversi punti onlus, raccoglie tutti i volontari che

Dettagli

Parrocchia San Nicolò Vescovo Anno Pastorale Zanica

Parrocchia San Nicolò Vescovo Anno Pastorale Zanica Parrocchia San Nicolò Vescovo Anno Pastorale 2018 2019 Zanica A partire dai sei anni, proponiamo ai bambini battezzati e ai loro genitori l itinerario per completare l iniziazione cristiana avviata con

Dettagli

Istituto Comprensivo di Mozzate. Il Piano dell Offerta Formativa

Istituto Comprensivo di Mozzate. Il Piano dell Offerta Formativa Istituto Comprensivo di Mozzate 2015 2016 Il Piano dell Offerta Formativa Che cos è? Il Piano dell Offerta Formativa (P.O.F.) è un documento complesso e articolato che costituisce la carta d identità della

Dettagli

PROGRAMMAZIONE IRC. SEZIONE GRANCHIETTI

PROGRAMMAZIONE IRC. SEZIONE GRANCHIETTI PROGRAMMAZIONE IRC. SEZIONE GRANCHIETTI L insegnamento della Religione Cattolica è disciplinato dal Documento d Intesa fra il Ministro dell Istruzione e la C.E.I. L ora di Religione Cattolica è un ora

Dettagli

CITTÀ DI ALESSANDRIA REGOLAMENTO COMUNALE DELLA CONSULTA DELLE ORGANIZZAZIONI NO-PROFIT

CITTÀ DI ALESSANDRIA REGOLAMENTO COMUNALE DELLA CONSULTA DELLE ORGANIZZAZIONI NO-PROFIT CITTÀ DI ALESSANDRIA REGOLAMENTO COMUNALE DELLA CONSULTA DELLE ORGANIZZAZIONI NO-PROFIT Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 84 del 25.10.2012 Modificato con deliberazione del Consiglio

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE F. TRAINA SCUOLA DELL INFANZIA PROGETTO

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE F. TRAINA SCUOLA DELL INFANZIA PROGETTO ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE F. TRAINA SCUOLA DELL INFANZIA PROGETTO Feste a Scuola ANNO SCOLASTICO 2016/2017 NATALE CARNEVALE SALUTO PREMESSA Il FARE FESTA a scuola è un esperienza che si caratterizza

Dettagli

Oratorio Pratocentenaro 1

Oratorio Pratocentenaro 1 Oratorio Pratocentenaro 1 Carissimo, carissima, come forse saprai dal 10 al 21 Ottobre la nostra Parrocchia vivrà un momento straordinario grazie alla presenza di più di trenta frati e suore francescane:

Dettagli

Sede: Piazza Federico II n JESI Tel. e Fax C.F.

Sede: Piazza Federico II n JESI Tel. e Fax C.F. Sede: Piazza Federico II n.8 60035 JESI Tel. e Fax 0731-59713 www.comune.jesi.an.it/avulss e-mail : avulssjesi@virgilio.it C.F. 91009270421 Associazione per il Volontariato Socio Sanitario aderente alla

Dettagli

CALENDARIO UNITA' PASTORALE VERDELLINO-ZINGONIA OTTOBRE

CALENDARIO UNITA' PASTORALE VERDELLINO-ZINGONIA OTTOBRE OTTOBRE Scuola Materna: autunno a Somendenna 1 sabato 2 domenica Scuola Materna: ore 10:00 preghiera agli Angeli Custodi in Chiesa Parrocchiale 3 lunedì ore 20:30 Gruppo canto ore 14:00-16:00 raccolta

Dettagli

Curricolo Verticale Scuola dell Infanzia - Istituto Comprensivo Statale Via Libertà San Donato Milanese (MI) TRE ANNI

Curricolo Verticale Scuola dell Infanzia - Istituto Comprensivo Statale Via Libertà San Donato Milanese (MI) TRE ANNI B IL CORPO E IL MOVIMENTO A IL SÉ E L ALTRO TRE ANNI TRAGUARDI per lo sviluppo delle competenze OBIETTIVI di apprendimento CONTENUTI IL BAMBINO SCOPRE NEL VANGELO LA PERSONA E L INSEGNAMENTO DI GESÙ, DA

Dettagli

Progetti di Istituto e attività significative

Progetti di Istituto e attività significative Progetti di Istituto e attività significative Sportello Compiti Chions Rossella Flumian. Pravisdomini Renata Gallio. Periodo di realizzazione: da mercoledì 26 ottobre 2016 a mercoledì 7 giugno 2017. Alunni

Dettagli

i punti comunità A cura di Dott.ssa Francesca Megni

i punti comunità A cura di Dott.ssa Francesca Megni i punti comunità A cura di Dott.ssa Francesca Megni Al fine di valorizzare le risorse comunitarie e favorire la messa in rete l AC ha proposto una nuova forma: i Punti Comunità. Punto Comunità è una organizzazione

Dettagli

LA SCUOLA IN FESTA. DESTINATARI Tutti gli alunni dell Istituto. TEMPO DI REALIZZAZIONE Intero anno scolastico

LA SCUOLA IN FESTA. DESTINATARI Tutti gli alunni dell Istituto. TEMPO DI REALIZZAZIONE Intero anno scolastico LA SCUOLA IN FESTA PREMESSA Anche durante l anno 2014/2015, la PROGETTAZIONE scolastica vedrà la realizzazione di MANIFESTAZIONI che potranno arricchire l offerta formativa e favorire il raggiungimento

Dettagli

scuola del castello per imparare a crescere nel giardino della vita

scuola del castello per imparare a crescere nel giardino della vita scuola del castello per imparare a crescere nel giardino della vita IDENTITA DELLA SCUOLA La storia della scuola Padre Di Francia di Monza risale al 1958. La Villa Torneamento fu acquistata, nel 1951,

Dettagli

SCHEDA TECNICA PROGETTUALE CENTRI DIURNI DISABILI

SCHEDA TECNICA PROGETTUALE CENTRI DIURNI DISABILI SCHEDA TECNICA PROGETTUALE 1. TITOLO AZIONE CENTRI DIURNI DISABILI 2. DESCRIZIONE DELLE ATTIVITÀ Descrivere sinteticamente le attività che si intendono realizzare all interno dell azione di riferimento,

Dettagli

SCUOLA D INFANZIA DI TRAVACO SICCOMARIO IO CITTADINO DEL MONDO ANNO SCOLASTICO

SCUOLA D INFANZIA DI TRAVACO SICCOMARIO IO CITTADINO DEL MONDO ANNO SCOLASTICO SCUOLA D INFANZIA DI TRAVACO SICCOMARIO IO CITTADINO DEL MONDO ANNO SCOLASTICO 2016-2017 La Scuola d Infanzia di Travacò Siccomario ha continuato in questo anno scolastico il percorso iniziato nel 2015-16

Dettagli

APPROVATO CON D.C. N. 33/2005 REGOLAMENTO DELLA CONSULTA COMUNALE CULTURALE. Articolo 1 Ambito del regolamento

APPROVATO CON D.C. N. 33/2005 REGOLAMENTO DELLA CONSULTA COMUNALE CULTURALE. Articolo 1 Ambito del regolamento APPROVATO CON D.C. N. 33/2005 REGOLAMENTO DELLA CONSULTA COMUNALE CULTURALE Articolo 1 Ambito del regolamento L Amministrazione Comunale istituisce la Consulta Comunale Culturale quale spazio permanente

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DON GIULIO TESTA VENAFRO. Accoglienza. La nostra scuola come un ponte. Conoscere, esprimersi, comunicare

ISTITUTO COMPRENSIVO DON GIULIO TESTA VENAFRO. Accoglienza. La nostra scuola come un ponte. Conoscere, esprimersi, comunicare ISTITUTO COMPRENSIVO DON GIULIO TESTA VENAFRO Scuole dell Infanzia, Primaria e Secondaria di primo grado Accoglienza La nostra scuola come un ponte Conoscere, esprimersi, comunicare Progettualità educativa

Dettagli

Centro Sociale Anziani - Daverio Carta dei servizi

Centro Sociale Anziani - Daverio Carta dei servizi Centro Sociale Anziani - Daverio Carta dei servizi 1.1 Presentazione del Centro Sociale Anziani Daverio Fondato nel 1998, IL CENTRO SOCIALE ANZIANI DAVERIO sviluppa attività di promozione sociale ai sensi

Dettagli

Comprensoriale Pistoia

Comprensoriale Pistoia AUSER Contatti: Via Puccini 68 51100 Pistoia auser@pistoia.tosc.cgil.it Tel 0573.378564 Fax 0573.378558 Codice Fiscale 90020980471 I numeri del comprensorio 1 1 Associazione Territoriale Volontariato 1

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA DI MADONE Eugenio Donadoni

SCUOLA PRIMARIA DI MADONE Eugenio Donadoni ISTITUTO COMPRENSIVO CLARA LEVI di Bonate Sotto SCUOLA PRIMARIA DI MADONE Eugenio Donadoni Dirigente: Dott.ssa Marta Bonacina Scuola Primaria Statale E.Donadoni" Via Donadoni, 4-24040 Madone (BG) Telefono

Dettagli

PIANO TRIENNALE DELL OFFERTA FORMATIVA LEGGE N.107/2015. PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA

PIANO TRIENNALE DELL OFFERTA FORMATIVA LEGGE N.107/2015. PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PIANO TRIENNALE DELL OFFERTA FORMATIVA LEGGE N.107/2015. APPENDICE 3 PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA ANNO SCOLASTICO 2017-2018 PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER ALUNNI CON DISABILITÀ L Istituto Comprensivo Pertini

Dettagli