CONSULENZA, ANALISI, PROGETTAZIONE IN AMBITO ALIMENTARE, AGRICOLO, AMBIENTALE Soc. cooperativa fondata nel 1979 C.N.R.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CONSULENZA, ANALISI, PROGETTAZIONE IN AMBITO ALIMENTARE, AGRICOLO, AMBIENTALE Soc. cooperativa fondata nel 1979 C.N.R."

Transcript

1 s.c.r.l. CONULENZ, NLII, PROGEZIONE IN BIO LIENRE, GRICOLO, BIENLE oc. cooperativa fondata nel 1979 C.N.R. CONIGLIO NZIONLE DELLE RICERCHE RE DI RICERC ILNO 1 PECIFICHE ECNICHE RELIVE LLE NUENZIONI ORDINRIE llegato n. 5 L CPIOLO PECILE D ONERI Giugno 2010 EDE E UFFICI via. Binda ilano - el. (02) / Fax (02) hattp: //www.conal.it LBORORIO DI NLII CHIICHE E ICROBIOLOGICHE via odica 14/ ilano - el. (02) Fax (02) UFFICI DECENRI erralba (OR) viale ardegna 79 - el. (0783) Noto (R) c.so V. Emanuele 64/10 el. (0931) C.F. e P.I Reg. Imprese C.C.I... di ilano al N Iscrizione lbo Cooperative N

2 PECIFICHE ECNICHE RELIVE LLE NUENZIONI ORDINRIE INDICE 1. PREZIONI INIE PROGRE COPREE NELL GEIONE NUENZIONI Premessa Limite di fornitura rredi e acchinari Verifiche strutturali e varie Reti fognarie e flusso acque meteoriche Quadri elettrici Impianti di terra Impianti parafulmine Impianti ausiliari scensori - ontacarichi Impianti idrico-sanitari Impianti gas metano PREZIONI INIE PROGRE ERVIZIO ENERGI Operazioni programmate Locali tecnici Impianti meccanici uso riscaldamento Impianti idrici e di trattamento dell acqua Impianti a vapore istemi di regolazione e suoi componenti rattamento e distribuzione dell aria pparecchiature elettriche a servizio degli impianti meccanici Prescrizioni per le forniture PREZIONI INIE RIPRIVE COPREE NELL GEIONE DELLE NUENZIONI Generalità Interventi murari ed affini Interventi da fabbro - serramentista Interventi da falegname Interventi da vetraio Interventi da elettricista Interventi da idraulico gombero neve PREZIONI INIE RIPRIVE COPREE NELL GEIONE CCHINRI/PPRECCHIURE ED IPINI PECILI pparecchiature elettriche ed affini Elevatori e montascale Impianti ed attrezzature antincendio 43 Elaborazione Conal Pagina 1

3 PECIFICHE ECNICHE RELIVE LLE NUENZIONI ORDINRIE 1. PREZIONI INIE PROGRE COPREE NELL GEIONE NUENZIONI 1.1 Premessa Oggetto del presente allegato sono gli interventi di manutenzione ordinaria da effettuare attraverso controlli periodici su macchine, strutture, impianti, attrezzature ed arredi nuovi ed esistenti presenti presso i locali cucina, gli ambienti destinati alla distribuzione ed al consumo dei pasti e le relative pertinenze. Per manutenzione ordinaria si intendono tutte quelle operazioni programmate e non programmabili, ma necessarie, che riguardano opere di riparazione, rinnovamento e sostituzione di materiali e/o di componentistica anche interna riferite a macchine, strutture, impianti, attrezzature ed arredi. In modo particolare la manutenzione ordinaria di macchine, attrezzature ed arredi contempla anche, se necessaria, la sostituzione integrale dei macchinari stessi. La finalità di tali operazioni è quella di garantire la completa efficienza ed il perfetto stato d uso dell esistente, così come verificato all atto del sopralluogo e preso in consegna con verbale di consegna dei locali. L Impresa ggiudicataria è tenuta alla compilazione del registro di manutenzione nel quale dovrà annotare ogni operazione di manutenzione effettuata. Il registro dovrà inoltre essere corredato di tutta la necessaria documentazione tecnica relativa al tipo di riparazione, rinnovamento e sostituzione eseguiti. La determinazione del tipo di intervento da effettuare (sostituzione o ripristino del difetto riscontrato) il cui onere è ricompreso a carico dell Impresa ggiudicataria, scaturisce da una preventiva verifica e da un controllo anche visivo dell efficienza dei macchinari, delle attrezzature, delle strutture, degli impianti e della loro componentistica, presenti all interno dei locali presi in consegna dall Impresa ggiudicataria. In generale rientrano oggetto di manutenzione, quando presenti, i seguenti impianti, macchinari e strutture: IPINI ECCNICI - impianti di climatizzazione e ventilazione; - impianti di riscaldamento; - impianti idrico sanitari; - impianti di scarico; - impianti gas. IPINI ELERICI - impianto di illuminazione; - impianti e prese di forza motrice; - impianti di rilevazione gas; - impianti di rilevazione fumo ed antincendio; - quadri elettrici. Elaborazione Conal Pagina 2

4 PECIFICHE ECNICHE RELIVE LLE NUENZIONI ORDINRIE RUURE - sistemi verticali - pareti, tinteggiature, intonaci; - sistemi orizzontali soffitti, intonaci tinteggiature, controsoffitti; - pavimenti e rivestimenti; - infissi e serramenti. REZZURE ED RREDI Restano esclusi da detta specifica gli interventi di manutenzione straordinaria, ovvero tutti quegli interventi non programmabili rivolti a modificare e/o sostituire strutture e impianti tecnologici. Le opere di tale natura potranno essere effettuate a carico dell Impresa ggiudicataria su specifica richiesta e previa autorizzazione della tazione ppaltante. e autorizzate, a quest ultima l Impresa ggiudicataria dovrà consegnare le certificazioni di conformità attestanti l esecuzione delle opere eseguite a regola d arte. ll atto della riconsegna dei locali l Impresa ggiudicataria dovrà consegnare alla tazione ppaltante il registro di manutenzione completo di tutti gli interventi eseguiti e di tutta la relativa documentazione tecnica attestante la tipologia di intervento eseguito e la relativa certificazione. LEGEND FREQUENZ CONROLLI G = Giornaliera = ettimanale = ensile Bm = Bimestrale = rimestrale Qm = Quadrimestrale = emestrale = nnuale.n. = econdo necessità tag. = tagionale Elaborazione Conal Pagina 3

5 PECIFICHE ECNICHE RELIVE LLE NUENZIONI ORDINRIE 1.2 Limite di fornitura In generale il limite di fornitura della manutenzione deve essere inteso come segue: Per gli impianti elettrici: - le linee di alimentazione degli impianti a partire dai sezionatori esistenti nei quadri generali o di piano, questi esclusi. Per gli impianti meccanici: - le tubazioni acqua calda, refrigerata e le linee idrico sanitarie a partire dalle valvole principali di sezionamento, queste escluse; - l innesto nella pubblica fognatura per gli impianti di scarico. Per le strutture: - la volumetria dei locali in uso all impresa; - la volumetria dei locali contenenti impianti e servizi di pertinenza dell impresa. Per le attrezzature e per gli arredi: - tutte le attrezzature nuove ed esistenti di pertinenza esclusivamente del servizio di ristorazione. Elaborazione Conal Pagina 4

6 PECIFICHE ECNICHE RELIVE LLE NUENZIONI ORDINRIE 1.3 rredi e acchinari N COPONENIIC RREDO COPONENI D NUENERE FREQUENZ CONROLLO VOLI RIORNE integrità della superficie integrità bordi pvc o altro materiale fissaggio viti e bulloneria integrità bordi in pvc o altro materiale EDIE RIORNE integrità scocca fissaggio viti e bulloneria POLRONCIN integrità scocca fissaggio viti e bulloneria RDIEO POGLIOIO PNC CEINO DIRIBUORE PONE CIUGNI D RI CLD PORCOPINO DIRIBUORE CR IGIENIC PORPONE CCPNNI CRIVNI integrità della superficie integrità bordi pvc o altro materiale fissaggio viti e bulloneria EDI integrità scocca fissaggio viti e bulloneria Elaborazione Conal Pagina 5

7 PECIFICHE ECNICHE RELIVE LLE NUENZIONI ORDINRIE N CCHINE COPONENI D NUENERE FREQUENZ CONROLLO 1) CCHINE DI PREPRZIONE PI 2) CCHINE DI COUR PI gruppo miscelatore acqua, sifone, e troppo pieno dei lavelli assiemaggio di tavoli, scaffali, lavatoi e armadi cuscinetti di scorrimento portine armadi e cassetti tavoli cavi di alimentazione rubinetti dei piani di cottura a gas bruciatori dispositivi di accensione e sicurezza gas/ micropiloti 3) CCHINE DI REFRIGERZIONE valvole meccaniche di sicurezza e di sfiato di forni, pentole, ecc cerniere e tenuta porta dei forni sonde di controllo livello di cuocipasta, forni a vapore boiler cuocipasta, forni a vapore cerniere portina forni statici cerniere coperchi pentole e brasiere vite senza fine del meccanismo sollevamento brasiere filtri ingresso acqua di forni, cuocipasta, ecc. raccordi di allacciamento gas delle macchine organi ed isolamento del circuito elettrico cerniere e guarnizione tenuta porte microinterruttore porta evaporatore tubazioni scarico condensa termostati controllo temperatura ventilatore di raffreddamento del condensatore ventilatore celle circuito refrigerante circuito elettrico contatti del relè di spunto dei compressori Elaborazione Conal Pagina 6

8 PECIFICHE ECNICHE RELIVE LLE NUENZIONI ORDINRIE N CCHINE COPONENI D NUENERE FREQUENZ CONROLLO 4) CCHINE DI LVGGIO circuito di risciacquo dosatori detersivi e brillantanti livelli acqua in vasca termostati e termometri getti di lavaggio e risciacquo nastro lavastoviglie dispositivi fine corsa filtri ingresso acqua resistenze vasca boiler Elaborazione Conal Pagina 7

9 PECIFICHE ECNICHE RELIVE LLE NUENZIONI ORDINRIE N CCHINE ELF- ERVICE 1) CRRELLI ERVIZIO ruote COPONENI D NUENERE FREQUENZ CONROLLO 2) ELEENO BGNORI viti/bulloneria Resistenze Isolamento del circuito elettrico 3) CORRIVOIO Guide piano d appoggio 4) OLLEVORE CLD PII 5) VOLO PER CONDIENI eccanismo di sollevamento Resistenze Isolamento del circuito elettrico ssiemaggio Lubrificazione rotelline portine 6) ROGGI ssiemaggio 7) VERIN REFRIGER Guarnizioni in gomma Condensatore Fori di scarico acqua di condensa Elaborazione Conal Pagina 8

10 PECIFICHE ECNICHE RELIVE LLE NUENZIONI ORDINRIE N CCHINE REE RIIVZIONE/ COUR/ PREPRZIONI/ LVGGIO/ OCCGGIO COPONENI D NUENERE FREQUENZ CONROLLO 1) FFERICE Corpo affilatoio Coprilama Carter di protezione Dispositivo di sicurezza a bassa tensione 2) PRICOLE comando sicurezza 3) RDIO ERILIZZCOLE LLI RGGI U.V. 4) RDIO PER OVIGLIE 5) BILNCI UOIC D VOLO 6) BILICO FILO PVIENO 7) BIRIDUORE CON CCO PER GRUGI 8) IPRICE PLNERI coltelli cablaggio componenti elettriche ubo germicida a raggi U.V. Lubrificazione rotelline portine ssiemaggio Verifica con pesi campione Verifica livello olio ammortizzatore Quadrante di lettura istema di rotazione quadrante istema di bloccaggio Cuscinetti in pietra dura e acciaio speciale mmortizzatore termostatico regolabile Ventola escolatore Eletytrofreno Elaborazione Conal Pagina 9

11 PECIFICHE ECNICHE RELIVE LLE NUENZIONI ORDINRIE N CCHINE REE RIIVZIONE/ COUR/ PREPRZIONI/ LVGGIO/ OCCGGIO 9) BRIER UOIC RIBLBILE, ONOBLOCCO, OP, BLZO FUNZIONENO: G COPONENI D NUENERE icropiloti Dispositivi di accensione e sicurezza gas ermostato Cerniere coperchio Vite senza fine meccanismo sollevamento Filtri ingresso acqua Raccordi allacciamento gas FREQUENZ CONROLLO 10) CPP D PIRZIONE 11) CRRELLO PER BNCHEI Vaschetta raccogli grasso spiratore Filtri istema di abbattimento degli odori ermostato e termometro temperatura cella Guarnizioni e cerniere porte Lubrificazione ruote Integrità cablaggio e componenti elettrici 12) CRRELLO CLDO ruote viti/bulloneria Isolamento circuito elettrico Resistenze Elaborazione Conal Pagina 10

12 PECIFICHE ECNICHE RELIVE LLE NUENZIONI ORDINRIE N CCHINE REE RIIVZIONE/ COUR/ PREPRZIONI/ LVGGIO/ OCCGGIO 13) CRRELLO BGNORI Ruote COPONENI D NUENERE FREQUENZ CONROLLO Viti/bulloneria Resistenze 14) CRRELLO ERVIZIO Isolamento circuito elettrico ruote viti/bulloneria 15) CELLE FRIGORIFERE B EPERUR E EPERUR POIIV CON UNI REFRIGERNE PREE O REO Fori di scarico acqua di condensa Cerniere e guarnizione tenuta porte zionamento microinterruttore porta brinamento evaporatore ubazioni scarico condensa ermostati controllo temperatura Ventilatore di raffreddamento del condensatore Ventilatore cella Circuito refrigerante Circuito elettrico Contatti del relè di spunto dei compressori Circuito idrico dei fabbricatori di ghiaccio Filtro elettrovalvola ingresso acqua Elaborazione Conal Pagina 11

13 PECIFICHE ECNICHE RELIVE LLE NUENZIONI ORDINRIE N CCHINE REE RIIVZIONE/ COUR/ PREPRZIONI/ LVGGIO/ OCCGGIO 16) CENRIFUG PER VERDURE 17) CEPPO BICRNE COPONENI D NUENERE Controcestello Elettrofreno Piano in polietilene ssiemaggio FREQUENZ CONROLLO 18) CONGELORE POZZEO ermostato e temperatura cella Cerniere e guarnizione chiusura porta Ventilatore condensatore 19) CUOCIP UOICO FUNZIONENO: ELERICO 20) CUOCIP UOICO FUNZIONENO G onde di livello Filtri ingresso acqua Boiler Cerniere coperchio onde di livello Boiler icropiloti Dispositivi di accensione e sicurezza gas Cerniere coperchio Filtri ingresso acqua Raccordi allacciamento gas Elaborazione Conal Pagina 12

14 PECIFICHE ECNICHE RELIVE LLE NUENZIONI ORDINRIE N CCHINE REE RIIVZIONE/ COUR/ PREPRZIONI/ LVGGIO/ OCCGGIO 21) CURV 90 OORIZZ COPONENI D NUENERE Funzionamento micromagnetico Lubrificazione catene, cuscinetti epignoni corrimento e integrità rulli ssorbimento motore Integrità cablaggio e componenti elettrici FREQUENZ CONROLLO 22) CUER Filo delle lame 23) ELEENO NEURO 24) FORRICE UOIC PER HBURGER E POLPEE 25) FORNO ICROONDE Dispositivi di alimentazione Dispositivo di sicurezza a bassa tensione ssiemaggio Livello olio motore Cablaggio componenti elettriche Resistenze Camera di cottura Isolamento del circuito elettrico Elaborazione Conal Pagina 13

15 PECIFICHE ECNICHE RELIVE LLE NUENZIONI ORDINRIE N CCHINE REE RIIVZIONE/ COUR/ PREPRZIONI/ LVGGIO/ OCCGGIO 26) FORNO CONVEZIONE E VPORE GENERZIONE VPORE DIREO, INDIREO, CON BRUCIORE G COPONENI D NUENERE Filtro grassi Ugello dell'umidificatore della cella Valvola di sicurezza Indicatore di livello Filtro acqua Valvola di sicurezza Fascio tubiero Bruciatore Filtro FREQUENZ CONROLLO Ventola Elettrodi Caldaia cudi parafiamma 27) FREEZER ermostato e temperatura cella Cerniere e guarnizione chiusura porta Ventilatore condensatore Ventilatore cella 28) FRIGORIFERO ORIZZONLE- VERICLE EPERUR POIIV Guarnizioni in gomma Condensatore Fori di scarico acqua di condensa Elaborazione Conal Pagina 14

16 PECIFICHE ECNICHE RELIVE LLE NUENZIONI ORDINRIE N CCHINE REE RIIVZIONE/ COUR/ PREPRZIONI/ LVGGIO/ OCCGGIO 29) FRY OP CON PIR IN CCIIO LICI/RIG FUNZIONENO: ELERICO COPONENI D NUENERE Zone perimetrali piano di cottura Dispositivi di accensione e sicurezza FREQUENZ CONROLLO 30) FRY OP CON PIR IN CCIIO LICI/RIG FUNZIONENO: G 31) FUOCHI FUNZIONENO: G 32) LVNI CON CONDO PEDLE O GINOCCHIO Zone perimetrali Bruciatori Rubinetti gas inimo dei bruciatori icropiloti Dispositivi di accensione e sicurezza gas Raccordi allacciamento gas Bruciatori Ingrassaggio rubinetti gas inimo dei bruciatori icropiloti Dispositivi di accensione e sicurezza gas Raccordi allacciamento gas Gruppo miscelatore acqua Leva di comando Elaborazione Conal Pagina 15

17 PECIFICHE ECNICHE RELIVE LLE NUENZIONI ORDINRIE N CCHINE REE RIIVZIONE/ COUR/ PREPRZIONI/ LVGGIO/ OCCGGIO 33) LVOGGEI LVOVIGLIE PER PENOLE, OVIGLIE, PII 34) LVELLO INGOLO E DOPPIO CON GOCCIOLOIO 35) LVVERDURE VC FI CON CENRIFUG 36) PUIER CRRELL COPONENI D NUENERE Circuito di risciacquo Dosatore detersivo onda di livello e campana presa pressione ermostati e termometri Getti e ugelli di lavaggio Dispositivi di fine corsa Filtri meccanici su conduttura ingresso acqua Boiler Gruppo miscelatore acqua, sifone e troppo pieno dei lavelli Valvola idraulica di scarico Valvola per la regolazione del lavaggio Valvola ingresso acqua Elettropompa di lavaggio ssiemaggio Ruote FREQUENZ CONROLLO 37) PELPE Disco di pelatura Dispositivi di sicurezza Elaborazione Conal Pagina 16

18 PECIFICHE ECNICHE RELIVE LLE NUENZIONI ORDINRIE N CCHINE REE RIIVZIONE/ COUR/ PREPRZIONI/ LVGGIO/ OCCGGIO 38) PENOL PRLLELEPIPED FUNZIONENO: ELERICO G COPONENI D NUENERE Valvole di sicurezza Dispositivi di accensione e sicurezza Cerniere coperchio Filtri ingresso acqua Raccordi allacciamento gas, elettrico FREQUENZ CONROLLO 39) PENOL OND FUNZIONENO: G, VPORE Valvole di sicurezza Dispositivi di accensione e sicurezza gas, vapore Cerniere coperchio Filtri ingresso acqua Raccordi allacciamento gas, vapore Elaborazione Conal Pagina 17

19 PECIFICHE ECNICHE RELIVE LLE NUENZIONI ORDINRIE N CCHINE REE RIIVZIONE/ COUR/ PREPRZIONI/ LVGGIO/ OCCGGIO 40) REFRIGERORE PRODOI COI COPONENI D NUENERE Guarnizioni in gomma Condensatore Fori di scarico acqua di condensa Cerniere e guarnizione tenuta porte zionamento microinterruttore porta brinamento evaporatore ubazioni scarico condensa ermostati controllo temperatura Ventilatore di raffreddamento del condensatore Ventilatore cella Circuito refrigerante Circuito elettrico Contatti del relè di spunto dei compressori FREQUENZ CONROLLO 41) CFFLUR ssiemaggio Viti, bulloneria, ganci 42) GLIVERDUR CON POR DICHI PREE, VOLO DI UPPORO E CRRELLO DI RCCOL IN CCIIO INOX, ROGGI DI UOLIENZION E Filo delle lame Dispositivi di alimentazione Bullonatura sull esterno della macchina Cerniere macchina e cilindro di alimentazione Cavo di alimentazione Elaborazione Conal Pagina 18

20 PECIFICHE ECNICHE RELIVE LLE NUENZIONI ORDINRIE aniglia di blocco Elaborazione Conal Pagina 19

21 PECIFICHE ECNICHE RELIVE LLE NUENZIONI ORDINRIE N CCHINE REE RIIVZIONE/ COUR/ PREPRZIONI/ LVGGIO/ OCCGGIO COPONENI D NUENERE FREQUENZ CONROLLO 43) VOLO RDIO Lubrificazione rotelline portine 44) VOLO D LVORO U RUOE 45) VOLO LVORZIONE CRNE 46) VOLO LVORZIONE VERDURE 47) VOLO REFRIGERO 48) VOLO D LVORO U RUOE 49) EROIGILLRIC E 50) VCONE DI OLLO ssiemaggio ssiemaggio Cuscinetti di scorrimento cassetti tavoli agliere in politene ssiemaggio agliere in politene Gruppo miscelatore acqua Raccorderai idraulica e sifone scarico ssiemaggio Guarnizioni in gomma e cerniere porta ermometro e temperatura cella Integrità cablaggio e componenti elettrici Condensatore Fori di scarico acqua di condensa ssiemaggio Cuscinetti di scorrimento cassetti tavoli stine presa film Filo caldo a bassa tensione Gruppo miscelatore acqua, sifone e troppo pieno Elaborazione Conal Pagina 20

22 PECIFICHE ECNICHE RELIVE LLE NUENZIONI ORDINRIE 1.4 Verifiche strutturali e varie N IE EDILIZIO 1) PREI VERICLI INERNE: INONCI 2) PREI VERICLI INERNE: RIVEIENI 3) PREI VERICLI INERNE: PRPIGOLI 4) PVIENZIONI INERNE: PVIENI IN CERIC/GRE/ LPIDEI 5) PVIENZIONI INERNE: PVIENZIONI CONINUE IN CL INERVENO DI NUENZIONE Verifica efficienza della condizione della finitura superficiale (efflorescenze, macchie, alterazioni, ecc Verifica della funzionalità dell'intonaco (fessurazioni, distacchi, danneggiamenti, ecc.) Verifica efficienza della condizione estetica della superficie Verifica della funzionalità del rivestimento Controllo dei danni superficiali dovuti a condizioni prevedibili di maggiore sollecitazione Controllo di rotture Verifica della condizione estetica della superficie Verifica della funzionalità della pavimentazione Controllo dei danni superficiali dovuti a condizioni prevedibili di maggiore sollecitazione Verifica della condizione della superficie Verifica della funzionalità della pavimentazione FREQUENZ CONROLLO 6) CONROOFFII Verifica della condizione della superficie Verifica della funzionalità della superficie Elaborazione Conal Pagina 21

23 PECIFICHE ECNICHE RELIVE LLE NUENZIONI ORDINRIE N IE EDILIZIO 7) ERRENI/ INFII ELLICI INERVENO DI NUENZIONE Controllo della funzionalità degli organi di manovra Controllo dello stato di conservazione dei pannelli vetrati regolazione delle cerniere con saldatura ove necessario o sostituzione delle stesse lubrificazione, verifica ed eventuale sostituzione dei cariglioni dell anta riscontrati non funzionanti verifica, regolazione e lubrificazione della funzionalità della maniglia e serratura con eventuale riparazione o sostituzione sistemazione del copristipite utilizzando materiali simili a quelli preesistenti spessoratura mediante inserimento di rondelle in ottone rimontaggio di tutte le parti fino a perfetta chiusura regolazione molla chiudiporta sia del tipo aereo o a pavimento con sostituzione della stessa quando risulti non più funzionante verifica e lubrificazione dei maniglioni antipanico, compreso sostituzione delle serrature, leveraggi o componenti di chiusura quando non più funzionanti FREQUENZ CONROLLO 8) PORE REI verifica integrità e controllo chiusura porte controllo di chiusura per disattivazione magnete controllo corretto funzionamento selettore di chiusura controllo corretto funzionamento dei perni nelle cerniere a molla verifica, regolazione e lubrificazione della funzionalità della maniglia e serratura con eventuale riparazione o sostituzione quando non più riparabile verifica dei maniglioni antipanico, compreso sostituzione delle serrature, leveraggi o componenti di chiusura quando non più funzionanti lubrificazione aggiornamento registro antincendio Elaborazione Conal Pagina 22

24 PECIFICHE ECNICHE RELIVE LLE NUENZIONI ORDINRIE 1.5 Reti fognarie e flusso acque meteoriche OPERZIONI PREVIE verifica di tutti gli scarichi di pertinenza compreso la rimozione di foglie, guano, ecc., che possono ostacolare il deflusso delle acque ispezione, verifica pulizia di tutte le vasche di raccolta, sifoni e tubazioni di scarico provenienti dalle cucine, ivi comprese le operazioni di disincrostazione e rimozione residui di grasso; le operazioni debbono essere eseguite a parrtire dall interno dei locali cucina fino al collettore principale trasporto a discarica dei materiali di risulta FREQUENZ 1.6 Quadri elettrici OPERZIONI PREVIE Pulizia struttura e componenti Controllo integrità ed efficienza alimentazione Controllo integrità ed efficienza apparecchiature ed eventuale riparazione di apparecchiature inefficienti o sostituzione se non riparabili Controllo morsettiere e serraggio connessioni ed eventuale sostituzione di morsettiere deteriorate Prova intervento dispositivi differenziali mediante tasto di prova e eventuale sostituzione se inefficiente Prova intervento interruttori differenziali con misura tempi di intervento Verifica assorbimento ed equilibratura carichi elettrici Controllo efficienza circuiti ausiliari comando, allarme, segnalazione ed eventuale riparazione Verifica e controllo integrità fusibili e lampade spia ed eventuale sostituzione Verifica scorte fusibili e lampade segnalazione ed eventuale reintegro Controllo rispondenze schema elettrico Verifica rispondenza targhette identificative circuiti ed eventuale integrazione, sostituzione, correzione FREQUENZ Elaborazione Conal Pagina 23

25 PECIFICHE ECNICHE RELIVE LLE NUENZIONI ORDINRIE 1.7 Impianti di terra OPERZIONI PREVIE isura resistenza di terra Verifica stato di conservazione dispersori Verifica e serraggio connessione e morsetti presso dispersori ispezionabili ed eventuale ripristino Verifica integrità stato di conservazione e serraggio connessioni del collettore generale di terra ed eventuali ripristini Verifica continuità dei conduttori di protezione e dei conduttori equipotenziali Ripristino di collegamenti a punti di utilizzo e masse estranee in caso di anomalie riscontrate Verifica coordinamento protezioni contro i contatti indiretti Verifica rispondenza dell impianto a schemi e documentazione disponibile (eventuali disegni - od. B) ggiornamento schemi e documentazione disponibile e compilazione modello B se non rispondente Compilazione registro verifiche FREQUENZ B 1.8 Impianti parafulmine OPERZIONI PREVIE Verifica stato di conservazione di: organi di captazione calate conduttori di collegamento dispersori Verifica continuità elettrica dei componenti Verifica stato di conservazione dei giunti, ancoraggi e sostegni Controllo e verifica stato di funzionamento dei limitatori di tensione Verifica e serraggio morsetti e connessioni varie Controllo e verifica che la resistenza di terra dell'impianto di dispersione non abbia subito significativi scostamenti Ripristino delle connessioni e del collegamenti dell'impianto in caso di accertata anomalia Riparazione o sostituzione di componenti inefficienti Verifica rispondenza dell'impianto a schemi e documentazione disponibile (disegni - od. ) ggiornamento schemi e documentazione disponibile e compilazione modello se non rispondente o inesistente Compilazione registro verifiche FREQUENZ Elaborazione Conal Pagina 24

26 PECIFICHE ECNICHE RELIVE LLE NUENZIONI ORDINRIE 1.9 Impianti ausiliari OPERZIONI PREVIE Impianti di chiamata e segnalazione Controllo integrità ed efficienza alimentazione Prova e funzionamento impianto Verifica segnalazioni ottico e acustiche e eventuale sostituzione lampadine Verifica integrità componenti Riparazione di eventuali componenti inefficienti o sostituzione se non più riparabili FREQUENZ 1.10 scensori - ontacarichi OPERZIONI PREVIE Controllo integrità ed efficienza alimentazione Prove funzionamento impianto Verifica stato di conservazione apparecchiature Verifica usura collegamenti flessibili Verifica integrità funi e carrucole Controllo livelli Verifica segnalazioni ottico e acustiche e eventuale sostituzione lampadine Riparazione di eventuali componenti inefficienti o sostituzione se non più riparabili FREQUENZ.n. Elaborazione Conal Pagina 25

27 PECIFICHE ECNICHE RELIVE LLE NUENZIONI ORDINRIE 1.11 Impianti idrico-sanitari OPERZIONI PREVIE Lavabi verifica e sistemazione dell ancoraggio del sanitario al muro compresa eventuale siliconatura spurgo e riparazioni di sifoni di qualsiasi tipo sostituzione della guarnizione del sifone verifica, riparazione ed eventuale sostituzione dei raccordi esterni di scarico verifica e riparazione dei raccordi o flessibili di carico verifica della rubinetteria sostituzione guarnizioni rubinetterie Vasi igienici verifica e sistemazione dell ancoraggio di vasi igienici sia del tipo a pavimento che sospesi verifica e sistemazione del collegamento con le condutture di scarico verifica del funzionamento dei dispositivi di scarico di qualsiasi tipo (esterni od incassati nelle murature) con sostituzione delle parti non più riparabili Varie servizi igienici verifica ed eventuale sostituzione delle saracinesche di qualsiasi tipo compresa l asportazione del calcare rinnovo dei premistoppa e delle guarnizioni verifica e spurgo dei pozzetti di raccolta, pilette di scarico e chiusini di qualsiasi tipo e forma verifica e sistemazione di piatto doccia compreso sigillatura, fissaggio e collegamento con le condutture di carico e scarico verifica e sistemazione di beverini compreso sostegno, fissaggio e collegamento con le condutture di carico e scarico verifica della rubinetteria sostituzione delle guarnizioni verifica dei tappi di tenuta di qualsiasi tipo e forma sostituzione di raccordi flessibili verifica fissaggio, riparazione ed eventuale sostituzione se non riparabile di accessori bagno quali: porta carta, porta-salviette, porta sapone (anche di tipo liquido) porta asciugamani, copri sedili, accessori per disabili, ecc.; la fornitura del materiale è a carico della.. solo nel caso che l accessorio risulti mancante. FREQUENZ Qm Qm Qm Qm Qm Qm Qm Qm Qm Qm Qm Qm Qm Qm Elaborazione Conal Pagina 26

28 PECIFICHE ECNICHE RELIVE LLE NUENZIONI ORDINRIE 1.12 Impianti gas metano OPERZIONI PREVIE FREQUENZ ubazioni, raccordi, valvolame, giunti antivibranti controllo tenuta controllo ed eliminazione delle eventuali perdite dirette; controllo stabilità dei sostegni e dei punti fissi e loro eventuale riparazione.(compresi i materiali) Elettrovalvole controllo assenza perdite prova di funzionamento ed inserimento serraggio morsetti elettrici Valvole controllo assenza perdite Controllo manovrabilità Qm Qm Qm Qm Elaborazione Conal Pagina 27

29 PECIFICHE ECNICHE RELIVE LLE NUENZIONI ORDINRIE 2. PREZIONI INIE PROGRE ERVIZIO ENERGI 2.1 Operazioni programmate L elenco delle attività e degli interventi di seguito riportati sono indicativi in quanto devono intendersi compresi nel servizio anche tutte quelle operazioni di manutenzione che, anche se non espressamente indicate, si rendono necessarie per il corretto funzionamento degli impianti e secondo le attuali norme di sicurezza. utte le operazioni di manutenzione dovranno essere svolte non solo nei periodi di programmazione, ma anche in tutti i casi che si rendano necessari o che siano richiesti dalla Locali tecnici OPERZIONI PREVIE pulizia del locale tecnico di centrale e sottocentrale FREQUENZ Impianti meccanici uso riscaldamento OPERZIONI PREVIE ubazioni, raccordi, valvolame, giunti antivibranti controllo perdite d'acqua dell'impianto ed eventuale eliminazione delle stesse, sia dirette, sia per evaporazione dei vasi aperti; controllo ed eliminazione delle eventuali perdite dirette; controllo stabilità dei sostegni e dei punti fissi e loro eventuale riparazione.(compresi i materiali) Filtri a Y Controllo assenza perdite Pulizia ed eventuale sostituzione,se necessario, del filtro interno (compresa la fornitura) Jolly controllo assenza perdite prova di funzionamento Elettropompe di ogni specie verifica generale di funzionamento (controllo perdite, rumorosità, vibrazioni) inversione delle funzioni delle pompe ove previsto controllo assorbimento motore elettrico controllo accoppiamento con la pompa revisione totale, con smontaggio e sostituzione dei cuscinetti, delle tenute meccaniche, di eventuali organi di accoppiamento dell albero motore, avvolgimento del motore (compresa la fornitura) rabbocco olio (compresa la fornitura) verniciatura con vernici a secco o a forno FREQUENZ G G Elaborazione Conal Pagina 28

30 PECIFICHE ECNICHE RELIVE LLE NUENZIONI ORDINRIE OPERZIONI PREVIE Elettrovalvole controllo assenza perdite prova di funzionamento ed inserimento serraggio morsetti elettrici erbatoi di accumuli acqua calda sanitaria controllo della temperatura dell acqua stoccata ed in uscita pulizia, se necessario, chimica e fisica. periodica rimozione delle incrostazioni e fanghiglie in relazione alle condizioni di funzionamento controllo assenza perdite controllo ed eventuale sostituzione anodo magnesio (compresa la fornitura) Boiler elettrici di ogni potenza controllo della temperatura dell acqua stoccata ed in uscita pulizia, se necessario, chimica e fisica. controllo assenza perdite controllo dei collegamenti elettrici controllo assorbimenti Valvole termostatiche controllo assenza perdite controllo regolare funzionamento Valvole di taratura controllo assenza perdite controllo regolare funzionamento Rivestimenti isolanti ispezione dei rivestimenti accessibili; riparazione dei rivestimenti deteriorati (compresa la fornitura fino a 1 mq) mantenimento ed eventuale sostituzione del lamierino o PVC di rivestimento; (compresa la fornitura fino a 1 mq) pparecchiature di trattamento acqua controllo funzionamento di addolcitori, pompe dosatrici e dosatori; analisi delle acque ed eventuale taratura del sistema di trattamento. (vedi punto dedicato) pparecchiature elettriche controllo messa a terra delle masse metalliche, della resistenza degli isolamenti degli apparecchi funzionanti a tensione di rete; controllo funzionamento e taratura dei telesalvamotori e degli interruttori automatici, provocandone il funzionamento e accertando il tempo di intervento; controllo funzionamento lampade spia e apparecchi segnalazione allarme; periodica pulizia delle morsettiere; controllo dello stato di integrità di cavi, guaine, tubi, scatole di derivazione; controllo efficienza dei punti luce. Filtri aria (termoventilazione) pulizia e/o sostituzione dei filtri; (vedi punto dedicato) (compresa la fornitura) FREQUENZ Elaborazione Conal Pagina 29

Gara per la fornitura del Servizio mensa per i minori ospiti dell Istituto Penale Minorenni e del Centro Prima Accoglienza di Milano

Gara per la fornitura del Servizio mensa per i minori ospiti dell Istituto Penale Minorenni e del Centro Prima Accoglienza di Milano Gara per la fornitura del ervizio mensa per i minori ospiti dell Istituto Penale inorenni e del Centro Prima ccoglienza di ilano LLEGO 3 L CPIOLO INERVENI DI NUENZIONE ORDINRI ORIO 1. Oggetto del presente

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI RISTORANTI UNIVERSITARI DI GRUGLIASCO CIG [ 4 4 4 7 2 8 9 2 F B ]

PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI RISTORANTI UNIVERSITARI DI GRUGLIASCO CIG [ 4 4 4 7 2 8 9 2 F B ] PROCEDUR PER PER L FFIDENO DELL GEIONE DEI RIORNI UNIVERIRI DI GRUGLICO CIG [ 4 4 4 7 2 8 9 2 F B ] LLEGO N. 2 al Capitolato peciale d ppalto PECIFICHE ECNICHE RELIVE GLI INERVENI DI NUENZIONE ORDINRI

Dettagli

CITTA DI VERBANIA Settore Pubblica Istruzione

CITTA DI VERBANIA Settore Pubblica Istruzione CI DI VERBNI ettore Pubblica Istruzione PECIFIC ECNIC RELIV GLI INERVENI DI NUENZIONE PREO L CUCIN CENRLIZZ E PREO I LOCLI DI CONUO DEL PO llegato n. 6 L CPIOLO PECILE D ONERI marzo 2015 PECIFICHE ECNICHE

Dettagli

Gara per la fornitura del servizio di ristorazione per le mense obbligatorie di servizio per il personale della Polizia Penitenziaria

Gara per la fornitura del servizio di ristorazione per le mense obbligatorie di servizio per il personale della Polizia Penitenziaria Gara per la fornitura del servizio di ristorazione per le mense obbligatorie di servizio per il personale della Polizia Penitenziaria llegato 1 al capitolato interventi di manutenzione ordinaria ommario

Dettagli

COMUNE DI CARONNO PERTUSELLA Provincia di Varese SPECIFICHE TECNICHE RELATIVE AGLI INTERVENTI DI MANUTENZIONE ORDINARIA

COMUNE DI CARONNO PERTUSELLA Provincia di Varese SPECIFICHE TECNICHE RELATIVE AGLI INTERVENTI DI MANUTENZIONE ORDINARIA COUNE DI CRONNO PERUELL Provincia di Varese RE IRUZIONE,CULUR,POR E EPO LIBERO PECIFICHE ECNICHE RELIVE GLI INERVENI DI NUENZIONE ORDINRI llegato n. 4 L CPIOLO PECILE D'ONERI PER L GEIONE DEL ERVIZIO DI

Dettagli

Allegato n. 5 SPECIFICHE TECNICHE RELATIVE ALLE MANUTENZIONI ORDINARIE E STRAORDINARIE

Allegato n. 5 SPECIFICHE TECNICHE RELATIVE ALLE MANUTENZIONI ORDINARIE E STRAORDINARIE llegato n. 5 PECIFICHE ECNICHE RELIVE LLE NUENZIONI ORDINRIE E RORDINRIE prile 2014 ommario 1. PREZIONI INIE PROGRE COPREE NELL GEIONE NUENZIONI... 3 1.1 Premessa... 3 1.2 Limite di fornitura... 5 1.3

Dettagli

PROCEDURA PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA IN AUTOGESTIONE PERIODO 1.9.2013/30.06.2017

PROCEDURA PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA IN AUTOGESTIONE PERIODO 1.9.2013/30.06.2017 PROCEDUR PER L'FFIDENO DEL ERVIZIO DI RIORZIONE COLIC IN UOGEIONE PERIODO 1.9.2013/30.06.2017 PECIFICHE ECNICHE RELIVE LLE NUENZIONI ORDINRIE E RORDINRIE llegato ecnico n. 6 al Capitolato peciale d ppalto

Dettagli

Allegato n. 7 AL CAPITOLATO SPECIALE D ONERI

Allegato n. 7 AL CAPITOLATO SPECIALE D ONERI Istituto ecnico Economico E. osi Busto rsizio Relazioni internazionali - mministrazione, finanza e marketing Sistemi informativi aziendali - urismo CertIN 2010 SPECIFICHE ECNICHE RELIVE LLE NUENZIONI ORDINRIE

Dettagli

PRESTAZIONI MINIME PROGRAMMATE COMPRESE NELLA GESTIONE MANUTENZIONI

PRESTAZIONI MINIME PROGRAMMATE COMPRESE NELLA GESTIONE MANUTENZIONI INDICE 1. PRESZIONI INIE PROGRE COPRESE NELL GESIONE NUENZIONI 2 1.1 Premessa 2 1.2 Limite di fornitura 4 1.5 Verifiche strutturali e varie 8 1.6 Quadri elettrici 8 1.7 Impianti illuminazione e forza motrice

Dettagli

Comune di Cologna Veneta - Rifacimento dell impianto termico della scuola sec.ria di 1 grado Dante Alighieri PIANO DI MANUTENZIONE...

Comune di Cologna Veneta - Rifacimento dell impianto termico della scuola sec.ria di 1 grado Dante Alighieri PIANO DI MANUTENZIONE... I N D I C E PIANO DI MANUTENZIONE... 2 RISORSE PER GLI INTERVENTI MANUTENTIVI... 2 IMPIANTI TERMOMECCANICI E FRIGORIFERI... 2 Linea adduzione gas metano... 2 Caldaia a metano ad acqua calda... 3 Canna

Dettagli

SPECIFICHE TECNICHE RELATIVE ALLA MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA.

SPECIFICHE TECNICHE RELATIVE ALLA MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA. Pagina 1 di 17 SPECIFICHE TECNICHE RELATIVE ALLA MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA. Sono a carico dell Aggiudicataria gli oneri connessi alle manutenzioni ordinarie e straordinarie dei locali, degli

Dettagli

SCHEDE DI MANUTENZIONE

SCHEDE DI MANUTENZIONE Comune di Bologna Provincia di Bologna pag. 1 SCHEDE DI MANUTENZIONE OGGETTO: Lavori di manutenzione da eseguirsi presso gli stabili di proprietà della Cassa siti in Strada Maggiore, 53 e Via Fondazza,

Dettagli

PIANO INTERVENTI MANUTENZIONE

PIANO INTERVENTI MANUTENZIONE PINO INERVENI MNUENZIONE (rt. 15, lettera z), D.Lgs. 81/08) Pagina 1 di 14 ll. D PECIFICHE ECNICHE RELIVE GLI INERVENI DI MNUENZIONE ORDINRI E RORDINRI PINO INERVENI MNUENZIONE RIFERIMENO R.15 GEIONE DOCUMENO

Dettagli

Manutenzione delle attrezzature

Manutenzione delle attrezzature Manutenzione delle attrezzature Allegato 3 al Bando di gara per l'appalto dei servizi sei anni da Settembre 2012 ad Agosto 2018 Conforme alla norma UNI 11407:2011 Pagina 1 di 13 Indice 1. Premessa...3

Dettagli

AZIENDA ALLEGATO 2 PIANO GUIDA MANUTENZIONE PROGRAMMATA IMPIANTI ELETTRICI E SPECIALI. ALLEGATO 2 - PIANO DI MANUTENZIONE pag.

AZIENDA ALLEGATO 2 PIANO GUIDA MANUTENZIONE PROGRAMMATA IMPIANTI ELETTRICI E SPECIALI. ALLEGATO 2 - PIANO DI MANUTENZIONE pag. ALLEGATO 2 PIANO GUIDA MANUTENZIONE PROGRAMMATA IMPIANTI ELETTRICI E SPECIALI ALLEGATO 2 - PIANO DI MANUTENZIONE pag.1 di 12 1A) QUADRO ELETTRICO GENERALE QUADRO ELETTRICO GENERALE DI BASSA TENSIONE SEZIONATORI

Dettagli

MANUTENZIONE STRAORDINARIA E ABBATTIMENTO BARRIERE ARCHITETTONICHE DELL IMMOBILE SEDE DEL SETTORE SERVIZI SOCIALI DEL COMUNE DI MANTOVA

MANUTENZIONE STRAORDINARIA E ABBATTIMENTO BARRIERE ARCHITETTONICHE DELL IMMOBILE SEDE DEL SETTORE SERVIZI SOCIALI DEL COMUNE DI MANTOVA MANUTENZIONE STRAORDINARIA E ABBATTIMENTO BARRIERE ARCHITETTONICHE DELL IMMOBILE SEDE DEL SETTORE SERVIZI SOCIALI DEL COMUNE DI MANTOVA Opere di manutenzione straordinaria al tetto, lattonerie ed abbattimento

Dettagli

Generatore di calore di potenza tra 35 kw e Tipo di apparecchiatura

Generatore di calore di potenza tra 35 kw e Tipo di apparecchiatura Scheda n. 1 Generatore di calore di potenza tra 35 kw e 350 kw e relativo impianto di Centrale. Pulizia generale della Centrale Termica, ovvero del locale di installazione, con verifica ed eventuale adeguamento

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO Suballegato 1. Interventi di manutenzione preventiva

CAPITOLATO TECNICO Suballegato 1. Interventi di manutenzione preventiva CAPITOLATO TECNICO Suballegato 1 Interventi di manutenzione preventiva APPALTO DI MANUTENZIONE E CONDUZIONE IMPIANTI E MANUTENZIONE STRUTTURE EDILI agli immobili utilizzati dalla società Lottomatica S.p.A.

Dettagli

COMUNE DI RECANATI (Provincia di Macerata) AREA TECNICA ALLEGATO 02 PIANO DI MANUTENZIONE ORDINARIA

COMUNE DI RECANATI (Provincia di Macerata) AREA TECNICA ALLEGATO 02 PIANO DI MANUTENZIONE ORDINARIA (Provincia di Macerata) AREA TECNICA ALLEGATO 02 PIANO DI MANUTENZIONE ORDINARIA 1. PREMESSA Nel presente documento vengono evidenziati gli interventi manutentivi minimali e la frequenza degli stessi.

Dettagli

GUIDA MANUTENZIONE PROGRAMMATA. Esecuzione dei controlli e delle attività

GUIDA MANUTENZIONE PROGRAMMATA. Esecuzione dei controlli e delle attività GUIDA MANUTENZIONE PROGRAMMATA A titolo esemplificativo e non esaustivo si riportano alcune delle attività di manutenzione, di verifica e di controllo programmato da prestare sull insieme dei componenti

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA RIPARTIZIONE DEGLI ONERI

REGOLAMENTO PER LA RIPARTIZIONE DEGLI ONERI REGOLAMENTO PER LA RIPARTIZIONE DEGLI ONERI Gli obblighi e gli oneri derivanti dal rapporto di locazione di seguito descritti sono ripartiti tra proprietario e inquilino secondo le modalità di seguito

Dettagli

- Verifica funzionalità, pulizia e controllo connessioni altro tipo di trasformatori

- Verifica funzionalità, pulizia e controllo connessioni altro tipo di trasformatori Impianto elettrico Cabine elettriche Quadri elettrici media e bassa tensione e c.c Interruttori media e bassa tensione Trasformatori Batteria di rifasamento Impianto di Protezione contro le scariche atmosferiche

Dettagli

Schede Attività Programmate

Schede Attività Programmate Servizi di manutenzione integrata edifici-impianti degli immobili istituzionali della Scuola Normale Superiore Schede Attività Programmate Pisa, lì 13 gennaio 2014. Piazza dei Cavalieri, 7 56126 Pisa-Italy

Dettagli

COMUNE DI VIGNATE PROVINCIA DI MILANO

COMUNE DI VIGNATE PROVINCIA DI MILANO COMUNE DI VIGNATE PROVINCIA DI MILANO allegato alla determinazione n. 5057 del 28 luglio 2015 f.to Luigina Marchini CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEL SERVIZIO DEL CENTRO DIURNO INTEGRATO

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO ALLEGATO 02 ATTIVITA DI MANUTENZIONE ORDINARIA

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO ALLEGATO 02 ATTIVITA DI MANUTENZIONE ORDINARIA APPALTO PER IL SERVIZIO DI GESTIONE E MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI TERMICI, INCLUSA LA FORNITURA DI COMBUSTIBILE, E DEGLI IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE ESTIVA AFFERENTI GLI EDIFICI DI PERTINENZA DELL A.T.E.R.

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE GESTIONE DEL CENTRO SPORTIVO E NATATORIO COMUNALE CIRO CAMPISI SITO IN VIA SILVIO PELLICO

CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE GESTIONE DEL CENTRO SPORTIVO E NATATORIO COMUNALE CIRO CAMPISI SITO IN VIA SILVIO PELLICO COMUNE DI ROSATE (P R O V I N C I A DI M I L A N O) Via Vittorio Veneto n 2 - WWW.COMUNE.ROSATE.MI.IT - Partita Iva 03602750154 Cod. Fiscale 82000610152 CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE

Dettagli

INDICE. 1. Descrizione delle opere da eseguire pag. 2. 1.1 Impianto idrico sanitario pag. 2

INDICE. 1. Descrizione delle opere da eseguire pag. 2. 1.1 Impianto idrico sanitario pag. 2 INDICE 1. Descrizione delle opere da eseguire pag. 2 1.1 Impianto idrico sanitario pag. 2 1.2 Impianti di scarico dei servizi e degli accessori sanitari pag. 3 1.3 Impianto di scarico delle acqua meteoriche

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA RIPARTIZIONE DEGLI ONERI

REGOLAMENTO PER LA RIPARTIZIONE DEGLI ONERI Allegato D) alla deliberazione del Consiglio Comunale n. del REGOLAMENTO PER LA RIPARTIZIONE DEGLI ONERI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 107 del 23/12/2002 Testo coordinato con le

Dettagli

Servizio Sviluppo del Territorio

Servizio Sviluppo del Territorio Servizio Sviluppo del Territorio APPALTO PER IL SERVIZIO DI GESTIONE DEGLI IMPIANTI TERMICI, INCLUSA LA FORNITURA DI COMBUSTIBILE, E DI CONDIZIONAMENTO AFFERENTI GLI IMMOBILI DI PERTINENZA DELL AMMINISTRAZIONE

Dettagli

Ripartizione delle spese accessorie e dei servizi a carico dei singoli assegnatari e dell autogestione.

Ripartizione delle spese accessorie e dei servizi a carico dei singoli assegnatari e dell autogestione. ALLEGATO A Ripartizione delle spese accessorie e dei servizi a carico dei singoli assegnatari e dell autogestione. A) Ascensore: 1) forza motrice e illuminazione; 2) manutenzione ordinaria e piccole riparazioni;

Dettagli

CITTA' DI SPINEA Provincia di Venezia

CITTA' DI SPINEA Provincia di Venezia CITTA' DI SPINEA Provincia di Venezia PROGRAMMA INTERVENTI PALESTRA BENNATI LAVORI IMPIANTI TECNOLOGICI E MESSA A NORMA SERVIZI IGIENICI COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DESCRIZIONE 1 INTERVENTO RIQUALIFICAZIONI

Dettagli

PROGRAMMA DI MANUTENZIONE SOTTOPROGRAMMA DEGLI INTERVENTI

PROGRAMMA DI MANUTENZIONE SOTTOPROGRAMMA DEGLI INTERVENTI COMUNE DI MARSALA PROVINCIA DI TRAPANI PIANO DI MANUTENZIONE PROGRAMMA DI MANUTENZIONE SOTTOPROGRAMMA DEGLI INTERVENTI (Articolo 38 D.P.R. 207/2010) DESCRIZIONE: PROGETTO DI MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA'

Dettagli

SCHEDA II-1 Misure preventive e protettive in dotazione dell opera ed ausiliarie

SCHEDA II-1 Misure preventive e protettive in dotazione dell opera ed ausiliarie Tipologia dei lavori: INTERVENTI DI CONTROLLO E REVISIONE CODICE SCHEDA C 01 DISTRIBUZIONE ACQUA FREDDA E CALDA. VERIFICA FUNZIONAMENTO TERMINALI E RUBINETTI, VERIFICA DEGLI SCARICHI, VERIFICA DELLE TUBAZIONI

Dettagli

ALLEGATO - C ATTIVITA' DI CONDUZIONE IMPIANTI

ALLEGATO - C ATTIVITA' DI CONDUZIONE IMPIANTI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO DELLA GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DELLA CONDUZIONE E DELLA MANUTENZIONE DEL MAXXI - MUSEO NAZIONALE DELLE ARTI DEL XXI SECOLO ALLEGATO - C Generatore di acqua

Dettagli

PROGRAMMA DI MANUTENZIONE

PROGRAMMA DI MANUTENZIONE Comune di Azzano Mella Provincia di Brescia PIANO DI MANUTENZIONE PROGRAMMA DI MANUTENZIONE SOTTOPROGRAMMA DEI CONTROLLI (Articolo 0 D.P.R. /99) OGGETTO: Riqualificazione energetica dell'asilo Comunale

Dettagli

Copyright Esselibri S.p.A.

Copyright Esselibri S.p.A. CALCESTRUZZO ARMATO E PRECOMPRESSO PILASTRO IN CALCESTRUZZO ARMATO visiva dello stato delle superfici degli elementi in calcestruzzo armato. Annuale 0,5% 1% Pulire i pilastri in facciata, asportare muschio

Dettagli

ALLEGATO F PIANO DI MANUTENZIONE DELLE ATTREZZATURE

ALLEGATO F PIANO DI MANUTENZIONE DELLE ATTREZZATURE ALLEGATO F PIANO DI MANUTENZIONE DELLE ATTREZZATURE Data: Aprile 14 Il Documento è composto di n 15 pagine pag.1di pag totali.15 Il piano manutenzione attrezzature ha lo scopo di definire, nel dettaglio

Dettagli

PROGRAMMA DI MANUTENZIONE

PROGRAMMA DI MANUTENZIONE Comune di Biella Provincia di Biella PIANO DI MANUTENZIONE PROGRAMMA DI MANUTENZIONE SOTTOPROGRAMMA DELLE PRESTAZIONI OGGETTO: Messa in sicurezza ristrutturazione manutenzione straordinaria della Scuola

Dettagli

PREMESSA... 2 IMPIANTI TERMICI DI RISCALDAMENTO... 2 DESCRIZIONE DELL'IMPIANTO DI RISCALDAMENTO - RICAMBIO ARIA LOCALI CIECHI... 4

PREMESSA... 2 IMPIANTI TERMICI DI RISCALDAMENTO... 2 DESCRIZIONE DELL'IMPIANTO DI RISCALDAMENTO - RICAMBIO ARIA LOCALI CIECHI... 4 Sommario PREMESSA... 2 IMPIANTI TERMICI DI RISCALDAMENTO... 2 DESCRIZIONE DELL'IMPIANTO DI RISCALDAMENTO - RICAMBIO ARIA LOCALI CIECHI... 4 Tipologie d impianto... 4 1 - Impianto riscaldamento a pannelli

Dettagli

AZIENDA MULTISERVIZIE FARMACIE Cinisello Balsamo (MI) SPECIFICHE TECNICHE RELATIVE ALLE MANUTENZIONIORDINARTE E STRAORDINARTE. Allegato n.

AZIENDA MULTISERVIZIE FARMACIE Cinisello Balsamo (MI) SPECIFICHE TECNICHE RELATIVE ALLE MANUTENZIONIORDINARTE E STRAORDINARTE. Allegato n. CONSULENZ, NLISI, PROGEZIONE IN BIO UENRE, GRICOLO, B1ENLE Soe.cooperatlvafondatanel1979 *CSQ CIlffED jllhjcbki ZIEND ULISERVIZIE FRCIE Cinisello Balsamo (I) SPECIFICHE ECNICHE RELIVE LLE NUENZIONIORDINRE

Dettagli

ELENCO DELLE ATTIVITA DI MANUTENZIONE ORDINARIA DEGLI IMPIANTI SVOLTE DA PUBLITRADE S.R.L.. NELL AMBITO DI UN CONTRATTO SERVIZIO ENERGIA ENERTOP

ELENCO DELLE ATTIVITA DI MANUTENZIONE ORDINARIA DEGLI IMPIANTI SVOLTE DA PUBLITRADE S.R.L.. NELL AMBITO DI UN CONTRATTO SERVIZIO ENERGIA ENERTOP ELENCO DELLE ATTIVITA DI MANUTENZIONE ORDINARIA DEGLI IMPIANTI SVOLTE DA PUBLITRADE S.R.L.. NELL AMBITO DI UN CONTRATTO SERVIZIO ENERGIA ENERTOP La manutenzione ordinaria viene effettuata sulle seguenti

Dettagli

CALCOLO SOMMARIO DELLA SPESA

CALCOLO SOMMARIO DELLA SPESA ART 1 Impianto di riscaldamento Manodopera lo smontaggio e/o spostamento del mobilio per l esecuzione dei lavori e successivo riposizionamento, per lo svuotamento dell' impianto di riscaldamento e riempimento

Dettagli

Allegato C - Operazioni di manutenzione programmata

Allegato C - Operazioni di manutenzione programmata IPA - ILLUMINAZIONE PUBBLICA - APPARECCHIO ILLUMINANTE Mensile Ispezione notturna mensile per impianti non telecontrollati sorveglianza sistematica dell'efficienza dei corpi illuminanti, necessaria per

Dettagli

IMPIANTO ANTINCENDIO Le prestazioni richieste sono: A- conduzione degli impianti; B- controlli e manutenzioni preventive; Serramenti REI

IMPIANTO ANTINCENDIO Le prestazioni richieste sono: A- conduzione degli impianti; B- controlli e manutenzioni preventive; Serramenti REI IMPIANTO ANTINCENDIO Le prestazioni richieste sono: A- conduzione degli impianti; B- controlli e manutenzioni preventive; Serramenti REI della rispondenza della posizione delle porte REI al progetto di

Dettagli

ELENCO SCHEDE GENERALI

ELENCO SCHEDE GENERALI GENERALI ELENCO SCHEDE Acqua potabile.doc Antenne.doc Corrente ad alta tensione.doc Drenaggi.doc Ferrovie.doc Fognature.doc Gas.doc Impianti antincendio.doc Impianti del gas all'interno dell'edificio.doc

Dettagli

ALLEGATO 6. Calendario e specifiche tecniche delle manutenzioni

ALLEGATO 6. Calendario e specifiche tecniche delle manutenzioni ALLEGATO 6 Calendario e specifiche tecniche delle manutenzioni ITERVETI DI MAUTEZIOE DELLE ATTREZZATURE Si devono intendere, interventi di manutenzione ordinaria, quelli effettuati sulle apparecchiature

Dettagli

Manutenzione ordinaria

Manutenzione ordinaria Manutenzione ordinaria Per manutenzione ordinaria si intende l'esecuzione delle operazioni specificatamente previste nei libretti d'uso e manutenzione degli apparecchi e componenti dell impianto termico

Dettagli

DETTAGLIO TECNICO/QUALITATIVO DELLE ATTREZZATURE E DEGLI ARREDI OCCORRENTI PER IL CENTRO DI COTTURA PERTINI VIA BENEDETTO CROCE, 51 - FIRENZE PREMESSA

DETTAGLIO TECNICO/QUALITATIVO DELLE ATTREZZATURE E DEGLI ARREDI OCCORRENTI PER IL CENTRO DI COTTURA PERTINI VIA BENEDETTO CROCE, 51 - FIRENZE PREMESSA DETTAGLIO TECNICO/QUALITATIVO DELLE ATTREZZATURE E DEGLI ARREDI OCCORRENTI PER IL CENTRO DI COTTURA PERTINI VIA BENEDETTO CROCE, 51 - FIRENZE PREMESSA Le misure degli arredi e delle attrezzature riportate

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA RIPARTIZIONE DEGLI ONERI DI MANUTENZIONE. E fatto obbligo agli assegnatari mantenere, conservare in ottimo stato l alloggio e

REGOLAMENTO PER LA RIPARTIZIONE DEGLI ONERI DI MANUTENZIONE. E fatto obbligo agli assegnatari mantenere, conservare in ottimo stato l alloggio e REGOLAMENTO PER LA RIPARTIZIONE DEGLI ONERI DI MANUTENZIONE E fatto obbligo agli assegnatari mantenere, conservare in ottimo stato l alloggio e valorizzarlo con un impegno costante e quotidiano e in ogni

Dettagli

PROGRAMMA DI MANUTENZIONE

PROGRAMMA DI MANUTENZIONE Comune di LENTINI Provincia di SIRACUSA PIANO DI MANUTENZIONE PROGRAMMA DI MANUTENZIONE SOTTOPROGRAMMA DEGLI INTERVENTI (Art.3 D.P.R. 20/20 (ex Articolo 40 D.P.R. 554/) OGGETTO: Lavori di messa in sicurezza

Dettagli

Climatizzatori per grandi superfici AUSTRO

Climatizzatori per grandi superfici AUSTRO Climatizzatori per grandi superfici AUSTRO Nemesis è novità, innovazione, flessibilità. Nemesis è un azienda italiana nata dall esperienza maturata in molti anni di attività nel settore del condizionamento

Dettagli

OPERE DI ADEGUAMENTO E VALORIZZAZIONE CENTRO SPORTIVO VIA BOCCACCIO

OPERE DI ADEGUAMENTO E VALORIZZAZIONE CENTRO SPORTIVO VIA BOCCACCIO OPERE DI ADEGUAMENTO E VALORIZZAZIONE CENTRO SPORTIVO VIA BOCCACCIO (ALLEGATO 2) PIANO DELLE MANUTENZIONI 1 Piani delle Manutenzioni Programmate del Centro Sportivo Tennis di via Boccaccio 1 - PIANO DI

Dettagli

ALLEGATO E PRESTAZIONI E SERVIZI GENERALI

ALLEGATO E PRESTAZIONI E SERVIZI GENERALI Città di Tortona Provincia di Alessandria Settore Servizi alla Persona e alla Comunità AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE INTEGRATA GLOBALE DEI SERVIZI SOCIO-SANITARI, ALBERGHIERI E GENERALI PRESSO LA R.I.S.S.

Dettagli

PIANO GUIDA MANUTENZIONE EDILE PER L'AFFIDAMENTO PER ANNI 5 (CINQUE) DELLE ATTIVITÀ DI MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA EDILE, NONCHÉ DEI

PIANO GUIDA MANUTENZIONE EDILE PER L'AFFIDAMENTO PER ANNI 5 (CINQUE) DELLE ATTIVITÀ DI MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA EDILE, NONCHÉ DEI PIANO GUIDA MANUTENZIONE EDILE PER L'AFFIDAMENTO PER ANNI 5 (CINQUE) DELLE ATTIVITÀ DI MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA EDILE, NONCHÉ DEI SERVIZI DI CONTROLLO INTEGRATO ED ANAGRAFE IMMOBILIARE RELATIVAMENTE

Dettagli

MANUALE DI MANUTENZIONE

MANUALE DI MANUTENZIONE INTRODUZIONE Costituisce oggetto della presente il servizio integrato di manutenzione e conduzione del CAMPO DI CALCIO A 5 OUTDOOR - TIPOLOGIA B - NELL'AREA DEL CAMPO SPORTIVO COMUNALE, da eseguirsi con

Dettagli

PIANO DI MANUTENZIONE

PIANO DI MANUTENZIONE 1 PIANO DI MANUTENZIONE rete fognaria Il presente Piano di Manutenzione della rete fognaria è stato redatto ai sensi dell art. 16, comma 5 (Attività di Progettazione) della Legge 109/94 e successive modifiche

Dettagli

COMUNE DI PORRETTA TERME (Provincia di Bologna)

COMUNE DI PORRETTA TERME (Provincia di Bologna) COMUNE DI PORRETTA TERME (Provincia di Bologna) REGOLAMENTO PER LA RIPARTIZIONE DEGLI ONERI TRA L ENTE GESTORE E GLI ASSEGNATARI DI ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA AI SENSI DELL ART.25, COMMA

Dettagli

Riqualificazione del refettorio e dei locali di produzione pasti all interno dell ITC E. Tosi di Busto Arsizio (VA)

Riqualificazione del refettorio e dei locali di produzione pasti all interno dell ITC E. Tosi di Busto Arsizio (VA) 1 2 3 A - OPERE DI DEMOLIZIONE E RIMOZIONE Rimozione di TUTTE LE ATTREZZATURE INDICATE NEL DISEGNO zona self service, cottura e zona bar compreso opere provvisionali e ogni onere e magistero per chiusura

Dettagli

Regolamento per la ripartizione delle spese di manutenzione ordinaria tra I.A.C.P. e Assegnatario

Regolamento per la ripartizione delle spese di manutenzione ordinaria tra I.A.C.P. e Assegnatario Regolamento per la ripartizione delle spese di manutenzione ordinaria tra I.A.C.P. e Assegnatario A carico I.A.C.P. 1) Installazione e sostituzione integrale dell impianto; 2) Manutenzione straordinaria:

Dettagli

PIANO DELLE ATTIVITA DI MANUTENZIONE ORDINARIA E PROGRAMMATA DI MACCHINARI-MEZZI-ATTREZZATURE IN DOTAZIONE ALL IMPIANTO

PIANO DELLE ATTIVITA DI MANUTENZIONE ORDINARIA E PROGRAMMATA DI MACCHINARI-MEZZI-ATTREZZATURE IN DOTAZIONE ALL IMPIANTO PROVINCIA DELL OGLIASTRA APPALTO PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELL IMPIANTO DI TRATTAMENTO RIFIUTI URBANI PER LA PRODUZIONE DI COMPOST DI QUALITA IN LOCALITA QUIRRA-OSINI PIANO DELLE ATTIVITA DI MANUTENZIONE

Dettagli

AZIENDA ALLEGATO 1 PIANO GUIDA MANUTENZIONE PROGRAMMATA IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE. ALLEGATO 1 - PIANO DI MANUTENZIONE pag.

AZIENDA ALLEGATO 1 PIANO GUIDA MANUTENZIONE PROGRAMMATA IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE. ALLEGATO 1 - PIANO DI MANUTENZIONE pag. - ALLEGATO 1 PIANO GUIDA MANUTENZIONE PROGRAMMATA IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE ALLEGATO 1 - PIANO DI MANUTENZIONE pag.1 di 13 1) CENTRALE TERMICA E SOTTOCENTRALE - Verifica integrità e controllo funzionamento

Dettagli

AGENZIA TERRITORIALE PER LA CASA DELLA PROVINCIA DI CUNEO

AGENZIA TERRITORIALE PER LA CASA DELLA PROVINCIA DI CUNEO AGENZIA TERRITORIALE PER LA CASA DELLA PROVINCIA DI CUNEO Legge n. 513 del 08/08/1977 art. 25-3 comma anni 2008/2009 Interventi di manutenzione straordinaria in Cuneo e Provincia FABBRICATO SITO IN SAVIGLIANO

Dettagli

Comuni di Sirolo e Numana

Comuni di Sirolo e Numana Progettista: Arch Giorgio Pagnoni LUGLIO 2012 RELAZIONE TECNICA IMPIANTO RISCALDAMENTO I STRALCIO FUNZIONALE Service & Consulting Immobiliare srl - Via Trieste n 21-60124 Ancona - tel 071 3580027 PROGETTO

Dettagli

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING POTENZA FRIGORIFERA DA 4 A 26,8 kw ED.P 161 SF E K 98 FC La gamma di condizionatori

Dettagli

Catalogo pezzi di ricambio

Catalogo pezzi di ricambio Catalogo pezzi di ricambio mag-05 Caldaie murali Tecnoblock VC 110 E, XE VC 180 E, XE VC 240 E, XE VC 280 E, XE VCW 180 E VCW 240 E VCW 280 E VC 112 E VC 242 E VCW 182 E VCW 242 E VCW 282 E VCW 240 E SO

Dettagli

INDICE. A) Premessa generale... 2. B) Oggetto dell appalto... 3

INDICE. A) Premessa generale... 2. B) Oggetto dell appalto... 3 INDICE A) Premessa generale... 2 B) Oggetto dell appalto... 3 C) Dati e calcoli di progetto... 4 C/1 Impianti di climatizzazione... 4 C/2 Impianti idricosanitari... 4 D) Elaborati grafici e documenti allegati

Dettagli

Regione Marche Prezzario ufficiale in materia di lavori pubblici

Regione Marche Prezzario ufficiale in materia di lavori pubblici Regione Marche Prezzario ufficiale in materia di lavori pubblici Codice Sub Descrizione UNM Prezzo Sicurezza 13 IMPIANTI DI RISCALDAMENTO, DI CONDIZIONAMENTO, DI VENTILAZIONE 13.01 Prezzi a corpo di impianti

Dettagli

ATTIVITA DI MANUTENZIONE PREVENTIVA PROGRAMMATA DEGLI IMPIANTI TECNOLOGICI

ATTIVITA DI MANUTENZIONE PREVENTIVA PROGRAMMATA DEGLI IMPIANTI TECNOLOGICI ALLEGATO B ATTIVITA DI MANUTENZIONE PREVENTIVA PROGRAMMATA DEGLI IMPIANTI TECNOLOGICI Cabina di trasformazione Prova pulsante di emergenza fuori porta Verifica quadretto 110 Vcc e circuiti ausiliari controllo

Dettagli

Comune di Castel Maggiore Provincia di Bologna

Comune di Castel Maggiore Provincia di Bologna ALLEGATO ALLA D.C. N.76 DEL 27.10.2004 Comune di Castel Maggiore Provincia di Bologna COMUNE DI CASTEL MAGGIORE REGOLAMENTO PER LA RIPARTIZIONE DEGLI ONERI TRA L ENTE GESTORE E GLI ASSEGNATARI DI ALLOGGI

Dettagli

ANALISI PREZZI PER LA VOCE IN ELENCO

ANALISI PREZZI PER LA VOCE IN ELENCO PA.1 Lastra antincendio di gesso rivestito, spessore mm. 25, per applicazione su pareti o solai in c.a. atta a garantire una resistenza al fuoco REI 120. Fornito e posto in opera inclusi materiali di fissaggio,

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO COMPUTO METRICO ESTIMATIVO Provincia di Milano RISTRUTTURAZIONE VILLA BESOZZI Piazza Manzoni, 2 Proprietà: ASF & Servizi alla Persona - Carugate Rif. COMPUTO METRICO Unità di misura Quantità Prezzo Un.

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO IMPIANTO ANTINCENDIO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO IMPIANTO ANTINCENDIO Comune di Offida Lavori di: Legge 27 dicembre 2002 n. 289, art. 21 comma 80 PIANO STRAORDINARIO PER LA MESSA IN SICUREZZA DEGLI EDIFICI SCOLASTICI Delibera CIPE n. 143/2006 di approvazione del II programma

Dettagli

MHD Unità terminali di trattamento aria idroniche canalizzabili

MHD Unità terminali di trattamento aria idroniche canalizzabili Caratteristiche tecniche e costruttive Unità Base - Struttura portante realizzata in lamiera zincata di spessore mm. - Batteria di scambio termico in tubo di rame con alette in alluminio a pacco continuo

Dettagli

COMUNE DI PIEDIMONTE ETNEO PROVINCIA DI CATANIA REGIONE SICILIA

COMUNE DI PIEDIMONTE ETNEO PROVINCIA DI CATANIA REGIONE SICILIA Motta Engineering S.r.l. COMUNE DI PIEDIMONTE ETNEO PROVINCIA DI CATANIA REGIONE SICILIA PROGETTO DEFINITIVO/ESECUTIVO DITTA COMMITTENTE: ISTITUTO COMPRENSIVO MACHERIONE DI CALATABIANO Sede di PIEDIMONTE

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA RIPARTIZIONE DEGLI ONERI DI GESTIONE E MANUTENZIONE

REGOLAMENTO PER LA RIPARTIZIONE DEGLI ONERI DI GESTIONE E MANUTENZIONE REGOLAMENTO PER LA RIPARTIZIONE DEGLI ONERI DI GESTIONE E MANUTENZIONE Gli obblighi e gli oneri derivanti dal rapporto di locazione sono ripartiti tra proprietario e inquilino secondo le modalità di seguito

Dettagli

SOCIETA' AGRICOLA TREZZA UTC LAVORI PUBBLICI DEL COMUNE DI DESENZANO DEL GARDA- DIREZIONE DIDATTICA NUOVA SCUOLA ELEMENTARE

SOCIETA' AGRICOLA TREZZA UTC LAVORI PUBBLICI DEL COMUNE DI DESENZANO DEL GARDA- DIREZIONE DIDATTICA NUOVA SCUOLA ELEMENTARE _ SOCIETA' AGRICOLA TREZZA UTC LAVORI PUBBLICI DEL COMUNE DI DESENZANO DEL GARDA- DIREZIONE DIDATTICA NUOVA SCUOLA ELEMENTARE RELAZIONE TECNICA IMPIANTI TERMO-MECCANICI INDICE 1. DESCRIZIONE DELL INTERVENTO...

Dettagli

L Amore per il Clima! Unità di trattamento aria. Sezione riscaldamento integrata con scambiatore di calore a gas a condensazione

L Amore per il Clima! Unità di trattamento aria. Sezione riscaldamento integrata con scambiatore di calore a gas a condensazione AH Unità di trattamento aria Sezione riscaldamento integrata con scambiatore di calore a gas a condensazione Organi di controllo e regolazione pre-cablati L Amore per il Clima! Componenti dell Unità di

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO DELLA GARA A PROCEDURA APERTA PER L'AFFIDAMENTO DELLA MANUTENZIONE DEL MAXXI - MUSEO NAZIONALE DELLE ARTI DEL XXI SECOLO

CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO DELLA GARA A PROCEDURA APERTA PER L'AFFIDAMENTO DELLA MANUTENZIONE DEL MAXXI - MUSEO NAZIONALE DELLE ARTI DEL XXI SECOLO CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO DELLA GARA A PROCEDURA APERTA PER L'AFFIDAMENTO DELLA MANUTENZIONE DEL MAXXI - MUSEO NAZIONALE DELLE ARTI DEL XXI SECOLO ALLEGATO - D SCHEDE DI MANUTENZIONE ORDINARIA E PREVENTIVA

Dettagli

Comune di Macerata Servizio Lavori Pubblici UOC Fabbricati

Comune di Macerata Servizio Lavori Pubblici UOC Fabbricati Scuola De Amicis (Materna ed Elementare) sistemazione mattonelle pavimento e ripresa intonaco 02/10/2008 02/10/2008 04/10/2008 04/10/2008 04/10/2008 04/10/2008 Trattamento pavimento in parquet ufficio

Dettagli

SABIANA IL COMFORT AMBIENTALE. Condizionamento Termoventilanti Zeus ICIM

SABIANA IL COMFORT AMBIENTALE. Condizionamento Termoventilanti Zeus ICIM Condizionamento Termoventilanti ICIM ISO Cert. n 4/2 Aerotermi Termostrisce radianti Ventilconvettori Unità trattamento aria Canne fumarie SABIANA IL COMFORT AMBIENTALE Condizionamento SABIANA IL COMFORT

Dettagli

RELAZIONE TECNICA IMPIANTO IDRICO FOGNANTE

RELAZIONE TECNICA IMPIANTO IDRICO FOGNANTE RELAZIONE TECNICA IMPIANTO IDRICO FOGNANTE Il dimensionamento dei diametri delle tubazioni costituenti la rete è determinato tenendo conto del coefficiente di contemporaneità, dei diametri minimi delle

Dettagli

COMUNE DI RAGUSA OGGETTO: PROGETTO PER LA "RISTRUTTURAZIONE DEL COMPENDIO IMPIANTO DI CLIMATIZZAZIONE RELAZIONE TECNICA DESCRITTIVA

COMUNE DI RAGUSA OGGETTO: PROGETTO PER LA RISTRUTTURAZIONE DEL COMPENDIO IMPIANTO DI CLIMATIZZAZIONE RELAZIONE TECNICA DESCRITTIVA COMUNE DI RAGUSA OGGETTO: PROGETTO PER LA "RISTRUTTURAZIONE DEL COMPENDIO EDILIZIO EX CPTA DI VIA NAPOLEONE COLAJANNI IN RAGUSA, DA ADIBIRE A CENTRO POLIFUNZIONALE PER L'INSERIMENTO SOCIALE E LAVORATIVO

Dettagli

Elenco di massima delle opere per la realizzazione del progetto di restyling richiesto

Elenco di massima delle opere per la realizzazione del progetto di restyling richiesto COMPUTO METRICO DI MASSIMA _ REDESIGN APPARTAMENTO Elenco di massima delle opere per la realizzazione del progetto di restyling richiesto Committente: Descrizione U.M. Quantità Prezzo unitario Prezzo complessivo

Dettagli

UNI 7129/2008. Impianti di alimentazione e distribuzione d'acqua fredda e calda - Criteri di progettazione, collaudo e gestione

UNI 7129/2008. Impianti di alimentazione e distribuzione d'acqua fredda e calda - Criteri di progettazione, collaudo e gestione Impianti di alimentazione e distribuzione d'acqua fredda e calda - Criteri di progettazione, collaudo e gestione Ultimo aggiornamento Martedì 27 Luglio 2010 La UNI 7129 edizione 2008 è la più importante

Dettagli

***************** Lavori di adeguamento e manutenzione per l integrazione logistica degli uffici della Direzione Provinciale di Benevento.

***************** Lavori di adeguamento e manutenzione per l integrazione logistica degli uffici della Direzione Provinciale di Benevento. DIREZIONE REGIONALE CAMPANIA Ufficio Tecnico Regionale ***************** Lavori di adeguamento e manutenzione per l integrazione logistica degli uffici della Direzione Provinciale di Benevento. Immobile

Dettagli

SERVIZIO FOGNATURA E DEPURAZIONE OPERE DI ALLACCIAMENTO ALLA RETE FOGNARIA NERA E/O MISTA

SERVIZIO FOGNATURA E DEPURAZIONE OPERE DI ALLACCIAMENTO ALLA RETE FOGNARIA NERA E/O MISTA Pagina 1 di 7 INDICE 1 PREMESSA... 3 2 DESCRIZIONE DELL OPERA... 3 3 CRITERI DI DIMENSIONAMENTO DELLE OPERE DI ALLACCIAMENTO 4 4 POZZETTI PREFABBRICATI IN C.A.V.... 4 5 GRADINI SCALA DI ACCESSO AL POZZETTO...

Dettagli

INDICE 1. DESCRIZIONE GENERALI DELLE COMPONENTI DELL IMPIANTO MECCANICO...

INDICE 1. DESCRIZIONE GENERALI DELLE COMPONENTI DELL IMPIANTO MECCANICO... INDICE 1. DESCRIZIONE GENERALI DELLE COMPONENTI DELL IMPIANTO MECCANICO... 2 1.1 IMPIANTO DI SCARICO... 2 1.1.1 Calcolo delle Unità di scarico... 3 1.2 IMPIANTO IDROSANITARIO... 5 1.2.1 Alimentazione...

Dettagli

COMPUTO METRICO. Grandistazioni Roma

COMPUTO METRICO. Grandistazioni Roma Grandistazioni Roma LAVORI - Aggiornamento 0-3 Agosto 200 Accessori e componenti Impianto idrosanitario IT.ID.B.20 Posa in opera di rubinetti di arresto di qualunque tipo delle voci elencate dal numero

Dettagli

SCHEDE PREVENZIONE INCENDI

SCHEDE PREVENZIONE INCENDI Da consegnare ai collaboratori scolastici perché segnino l intervento delle ditte esterne che sarà poi riportato sul registro antincendio SCHEDE PREVENZIONE INCENDI Scuola ESTINTORI PORTATILI ESTINTORI

Dettagli

SOTTO CENTRALI TELERISCALDAMENTO

SOTTO CENTRALI TELERISCALDAMENTO Presidio Azzolini SOTTO CENTRALI TELERISCALDAMENTO gennaio febbraio marzo libreti di impianto e registrazione al CURIT agosto lavaggio chimico scambiatori di calore controllo dispositivi di regolazione

Dettagli

!!" :!:(#:# . 0'&(( 1 !!!" ! "!!! ! " ; %< 3 & 3 4 3 =3 & !!!" , $% -&.( *&-/ )*&0) 1 $%.&.( (&-# (&*( -/&-+

!! :!:(#:# . 0'&(( 1 !!! ! !!! !  ; %< 3 & 3 4 3 =3 & !!! , $% -&.( *&-/ )*&0) 1 $%.&.( (&-# (&*( -/&-+ !!" :!:(#:# ; %< 3 & 3 4 3 =3 & )&3;%44 # $% #&'( )&*( '&+', $% -&.( *&-/ )*&0) 1 $%.&.( (&-# (&*( -/&-+! "!!! #.&/+! "!! (&((! " (&(( %#'567#(586./&'(5!" "9 2!!,3 (&)(.0&#) +&#-,143 (&((.'&#* (&((,3 (&.(..&0#

Dettagli

committenza SAL S.r.l. Via dell Artigianaton 1/3 Loc. San Grato 26900 Lodi (Lo) comune COMUNE DI BORGHETTO LODIGIANO

committenza SAL S.r.l. Via dell Artigianaton 1/3 Loc. San Grato 26900 Lodi (Lo) comune COMUNE DI BORGHETTO LODIGIANO Via Paolo Gorini, 12 26900 LODI (LO) Tel.: 0371/549372 STUDIO TECNICO Fax: 0371/588158 E-mail ing.bergomi@libero.it DI INGEGENRIA CIVILE Dott. Ing. GIUSEPPE BERGOMI Ordine degli Ingegneri della Provincia

Dettagli

PIANO OPERATIVO DI MANUTENZIONE

PIANO OPERATIVO DI MANUTENZIONE ALLEGATO N. A 2-1 PIANO OPERATIVO DI MANUTENZIONE Il programma di manutenzione ordinaria contempera controlli e periodiche preventive che dovranno rispettare i tempi e le procedure sottoindicate Intervento

Dettagli

FORNITURE - Elenco delle categorie di specializzazione

FORNITURE - Elenco delle categorie di specializzazione ALLEGATO N. 2 FORNITURE - Elenco delle categorie di specializzazione 1) Fornitura di attrezzature e macchine varie Attrezzature per laboratorio F.01.01; Attrezzature per lavori idraulici F.01.02; Attrezzature

Dettagli

UNITA TRATTAMENTO ARIA PALESTRA (UTA 1)

UNITA TRATTAMENTO ARIA PALESTRA (UTA 1) UNITA TRATTAMENTO ARIA PALESTRA (UTA 1) 1 SCHEMA FUNZIONALE UTA 1 2 DATI GENERALI UNITA' TRATTAMENTO ARIA UTA 1 Tipo di esecuzione Dimensioni indicative: interno Lunghezza 8.85 m Larghezza 1.95 m Altezza

Dettagli

computo metrico estimativo

computo metrico estimativo Pagina 1 di 10. A Impianto antincendio esterno 1 FORNITURA E POSA IN OPERA DI: GRUPPO attacco motopompa UNI 70 flangiato orizzontale costituito da una saracinesca in ottone e/o ghisa a corpo piatto, valvola

Dettagli

ALLEGATO F PIANO MANUTENZIONE PREVENTIVA IMPIANTI RISCALDAMENTO, PRODUZIONE ACS E RAFFRESCAMENTO

ALLEGATO F PIANO MANUTENZIONE PREVENTIVA IMPIANTI RISCALDAMENTO, PRODUZIONE ACS E RAFFRESCAMENTO ALLEGATO F PIANO MANUTENZIONE PREVENTIVA IMPIANTI RISCALDAMENTO, PRODUZIONE ACS E RAFFRESCAMENTO COMPONENTE/ DESCRIZIONE INTERVENTO A TUBAZIONI DI ADDUZIONE DEL GAS METANO 0 Prova di corretto funzionamento

Dettagli

Manuale di manutenzione Opere elettromeccaniche

Manuale di manutenzione Opere elettromeccaniche Manuale di manutenzione Opere elettromeccaniche N Opera oggetto di manutenzione Risorse necessarie per l intervento manutentivo Livello minimo delle prestazioni Anomalie riscontrabili personale comune

Dettagli

PREZZO UNITARIO RIF. P.U. PREZZO TOTALE Q.TÀ POS. DESCRIZIONE 1. CENTRALE TERMICA ED IDRICA

PREZZO UNITARIO RIF. P.U. PREZZO TOTALE Q.TÀ POS. DESCRIZIONE 1. CENTRALE TERMICA ED IDRICA 1. CENTRALE TERMICA ED IDRICA 1.01 MO.17.02 Gruppo termico a condensazione: potenzialità al focolare 75 kw potenzialità utile (80-60 C) 74 kw potenzialità utile (50-30 C) 81,5 kw 1.02 MO.18 Sistema di

Dettagli

1) ESPOSIZIONE PIANO SECONDO

1) ESPOSIZIONE PIANO SECONDO 1) ESPOSIZIONE PIANO SECONDO 1.01 Fornitura e posa ventilconvettori ribassato tipo EURAPO modello RIBASSATI CVR-EST 216 o similare: - Potenza termica riscaldamento = 4,59 kw - Potenza termica raffrescamento

Dettagli