Manuale prodotto GFI. Guida di valutazione Parte 1: Installazione rapida

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Manuale prodotto GFI. Guida di valutazione Parte 1: Installazione rapida"

Transcript

1 Manuale prodotto GFI Guida di valutazione Parte 1: Installazione rapida

2 Le informazioni e il contenuto del presente documento vengono forniti esclusivamente a scopi informativi e come sono, senza garanzia di alcun tipo, sia espressa che implicita, ivi incluse, in via esemplificativa, tutte le garanzie implicite di commerciabilità, idoneità a soddisfare uno scopo particolare e non violazione dei diritti altrui. GFI Software non sarà ritenuta responsabile di nessun danno, inclusi danni consequenziali, che possano derivare dall uso del presente documento. Le informazioni sono state ottenute da fonti pubblicamente disponibili. Nonostante siano stati compiuti sforzi ragionevoli al fine di garantire la precisione dei dati forniti, GFI non garantisce, promette né tantomeno assicura la completezza, la precisione, l aggiornamento o l adeguatezza di tali dati e non sarà ritenuta responsabile di errori di stampa. GFI non fornisce garanzie, né espresse né implicite e non si assume la responsabilità legale della precisione o della completezza delle informazioni contenute nel presente documento. Se si ritiene che vi siano errori effettivi nel presente documento, contattarci. Provvederemo a risolvere la cosa quanto prima. Tutti i nomi di prodotti e società riportati possono essere marchi registrati dei rispettivi proprietari. Microsoft e Windows sono marchi registrati o marchi commerciali di Microsoft Corporation negli Stati Uniti e in altri paesi. GFI WebMonitor è un copyright di GFI SOFTWARE Ltd GFI Software Ltd Tutti i diritti riservati. Versione documento: Ultimo aggiornamento (mese/giorno/anno): 1/17/2014

3 Sommario 1 Introduzione 4 2 Installazione Requisiti di sistema Prerequisiti di sistema Installazione di GFI WebMonitorin Simple Proxy Mode (modalità simple proxy) Attività post-installazione Verifica del corretto funzionamento di GFI WebMonitor 14 3 Configurazione di GFI WebMonitor per una versione di prova Criteri predefiniti Authentication Criteri di controllo download Criteri di scansione antivirus Criteri di controllo messaggistica istantanea e social Criteri di navigazione Web Configurazione eccezioni 21 4 Utilizzo di GFI WebMonitor Utilizzo dei Dashboard Creazione di rapporti interattivi 22 5 Supporto 25 6 Informazioni su GFI 26 7 Appendice I Abilitazione di GFI WebMonitor senza le impostazioni proxy fisso Informazioni su WDAP 27

4 1 Introduzione Benvenuti in GFI WebMonitor, una soluzione progettata per un controllo completo e in tempo reale della navigazione Internet, assicurando che i file scaricati o i siti web visitati siano privi di virus, malware o altre minacce per la sicurezza. GFI WebMonitor offre una piena visibilità nell attività degli utenti online, consentendo di scoprire quanta larghezza di banda stanno consumando e quali siti web hanno esplorato e per quanto tempo. Il presente documento facilita l installazione della versione di prova di GFI WebMonitor. È finalizzato a facilitare l avvio della prova così da poter provare il software. Tuttavia, qualora sia necessario disporre di maggiori informazioni, è possibile scaricare il manuale completo dal nostro sito web. Per facilitare il lavoro durante la prova, consigliamo di effettuarla su un computer configurato come proxy autonomo nell ambiente di prova. In tal modo si evita di creare problemi nell ambiente live. IMPORTANTE Prima di iniziare, assicurarsi che: L ambiente di prova disponga di accesso a Internet illimitato. Sia possibile inoltrare il traffico degli utenti tramite il server di prova: senza un vero traffico in tempo reale, non sarebbe possibile apprezzare i vantaggi di GFI WebMonitor. Forniremo una guida passo passo durante l intera configurazione della versione di prova di GFI WebMonitor, comprensiva di: 1. Requisiti di sistema 2. Installazione di sistema 3. Configurazione proxy 3. Configurazione lato client GFI WebMonitor 1 Introduzione 4

5 Se, in qualsiasi momento, fosse necessario ulteriore supporto, contattare il nostro team di supporto. GFI WebMonitor 1 Introduzione 5

6 2 Installazione L installazione di GFI WebMonitor è una procedura in due fasi: 1. Il programma di installazione di GFI WebMonitor viene utilizzato per installare GFI WebMonitor ed eventuali prerequisiti mancanti. 2. Seguire la procedura guidata di post-installazione di GFI WebMonitor per configurare GFI WebMonitor e il relativo ambiente operativo. 2.1 Requisiti di sistema Software TIPO REQUISITI SOFTWARE (x86 ed x64) Sistemi operativi supportati Windows Server 2003 SP 2 Windows Server 2008 Windows Server 2008 R2 Windows XP SP3 Windows Vista SP2 Windows 7 Ambienti gateway e simple proxy - Altri componenti obbligatori Windows 8 Internet Explorer 8 o versioni successive Microsoft.NET Framework 4.0 Microsoft Message Queuing Service (MSMQ) IIS Express SQL Server 2005 o versione successiva SQL Server 2005 o versione successiva (per la creazione rapporti) Ambiente gateway - Altri componenti obbligatori Configurazione routing e accesso remoto su Windows Server 2003/2008 Agente di GFI WebMonitor Hardware Windows Vista SP2 o versioni successive I requisiti hardware minimi dipendono dall edizione di GFI WebMonitor. EDIZIONE WebFilter Edition REQUISITI HARDWARE Processore: 2.0 GHz RAM: 1 GB (4 GB consigliati) WebSecurity Edition Disco rigido: 2 GB di spazio disponibile su disco Processore: 2.0 GHz RAM: 1 GB (4 GB consigliati) Unified Protection Edition Disco rigido: 10 GB di spazio disponibile su disco Processore: 2.0 GHz RAM: 2 GB (4 GB consigliati) Disco rigido: 12 GB di spazio disponibile su disco GFI WebMonitor 2 Installazione 6

7 IMPORTANTE GFI WebMonitor richiede 2 schede di interfaccia di rete per l installazione in modalità gateway o in un ambiente Microsoft ISA/TMG. Quando si esegue l installazione di in modalità simple proxy, è necessaria solo una scheda di interfaccia di rete. L allocazione dello spazio sul disco rigido dipende dal proprio ambiente. Le dimensioni specificate nei requisiti sono quelle minime richieste per l installazione e l uso di GFI WebMonitor. Le dimensioni consigliate sono comprese tra 150 e 250 GB. 2.2 Prerequisiti di sistema Prima di installare GFI WebMonitor su un server proxy di prova, accertarsi che: Il computer in uso disponga di accesso a Internet illimitato. La porta di ascolto (8080 come predefinita) non sia bloccata dal firewall. Per ulteriori informazioni sull abilitazione delle porte del firewall su Microsoft Windows Firewall, seguire il collegamento. Si dispone di privilegi amministrativi sul computer di prova. Subito dopo l installazione, GFI WebMonitor avvia una serie di motori di filtro e antivirus. Questa operazione è particolarmente pesante e può interessare le prestazioni, causando un elevato utilizzo della CPU mentre viene avviato GFI WebMonitor. Se il server viene utilizzato per altri servizi, è consigliabile eseguire questa operazione in un momento non di punta. GFI WebMonitor esegue anche un considerevole quantitativo di aggiornamenti post installazione, pertanto consigliamo di installare GFI WebMonitor e lasciarlo acceso tutta la notte per l esecuzione degli aggiornamenti. 2.3 Installazione di GFI WebMonitorin Simple Proxy Mode (modalità simple proxy) È facilissimo installare GFI WebMonitor I seguenti passaggi guideranno l amministratore nell installazione. Eseguire il programma di installazione come utente con privilegi amministrativi sul computer di destinazione. 1. Fare doppio clic sul file eseguibile GFI WebMonitor. Il programma di installazione controlla se sono installati i componenti necessari e installa in automatico quelli mancanti. 3. Scegliere se la procedura guidata di installazione deve cercare una build più recente di GFI WebMonitor sul sito web di GFI e fare clic su Next (Avanti). 4. Leggere il contratto di licenza. Per procedere con l installazione, selezionare I accept the terms in the license agreement (Accetto i termini del contratto di licenza) e fare clic su Next (Avanti). GFI WebMonitor 2 Installazione 7

8 5. Immettere il nome utente o l indirizzo IP a cui verrà fornito l accesso amministrativo all interfaccia web di GFI WebMonitor e fare clic su Next (Avanti). Inserire solo gli utenti che necessitano di accedere per la configurazione di GFI WebMonitor. Non inserire gli IP di utenti normali che verranno inseriti nel proxy tramite GFI WebMonitor. Separando le voci con il punto e virgola ; è possibile indicare più di un utente o computer. 6. Nella finestra di informazioni di accesso al servizio, immettere le credenziali di accesso di un account con privilegi di amministratore, quindi fare clic su Next (Avanti). 7. [Optional] Fornire i dettagli di un server di posta SMTP e di un indirizzo a cui verranno inviate le notifiche dell amministratore. Fare clic su Verify Mail Settings (Verifica impostazioni di posta) per inviare un messaggio di prova. Fare clic su Avanti. È possibile scegliere di lasciare vuote le impostazioni SMTP e di configurarle successivamente ma non sarà possibile ricevere notifiche finché non saranno state configurate. 8. Fare clic su Next (Avanti) per installare nella posizione predefinita oppure fare clic su Change (Modifica) per modificare il percorso di installazione. 9. Per avviare l installazione, fare clic su Install (Installa) e attenderne il completamento. 10. Per completare la configurazione, fare clic su Finish (Fine). 11. Al termine dell installazione, si avvia in automatico la Configurazione guidata di GFI WebMonitor. La presente sezione faciliterà la configurazione del server in Simple Proxy Mode (modalità simple proxy). GFI WebMonitor 2 Installazione 8

9 Schermata 1: schermata di benvenuto configurazione guidata di GFI WebMonitor La configurazione guidata di GFI WebMonitor può essere avviata manualmente da C:\Program Files\GFI\WebMonitor e selezionando GatewayWiz.exe. 12. Nella schermata di benvenuto, fare clic su Next (Avanti). GFI WebMonitor 2 Installazione 9

10 Schermata 2: (configurazione guidata) GFI WebMonitor Configuration Wizard - Simple proxy mode (Modalità simple proxy) 13. Scegliere Simple proxy mode (Modalità simple proxy) come ambiente di rete, quindi fare clic su Next (Avanti). 14. Per applicare le impostazioni proxy, fare clic su Finish (Fine). Durante l avvio e l aggiornamento di tutti i motori di GFI WebMonitor, si potrà subire una temporanea riduzione delle prestazioni e un elevato utilizzo della CPU. La procedura potrebbe richiedere alcuni minuti e il computer potrebbe risultare lento fino al termine dell operazione. Attendere che l utilizzo della CPU torni alla normalità prima di procedere, così da assicurare un esperienza di utilizzo lineare. Accertarsi inoltre che tutti i servizi di GFI WebMonitor si siano avviati correttamente nel pannello Servizi (Strumenti di amministrazione > Servizi > scorrere fino a GFI). Se qualche servizio non è stato avviato, avviarli manualmente prima di passare alla fase seguente. 2.4 Attività post-installazione Verifica dell installazione Per verificare che l installazione di GFI WebMonitor è riuscita, aprire l interfaccia di GFI WebMonitor dal computer dove era installato : GFI WebMonitor 2 Installazione 10

11 1. Fare clic su Start > Tutti i programmi >GFI WebMonitor > GFI WebMonitor - Console di gestione. Dovrebbe venire visualizzato il messaggio seguente: È sufficiente semplicemente immettere il codice di licenza ricevuto per posta. Se non è stato ricevuto, eseguire la registrazione così da ottenerlo. Fare clic qui per accedere alla pagina di licenza. 1. Fare clic su Inserisci codice di licenza Immettere il codice di licenza e fare clic su Salva impostazioni. Il periodo di prova inizia adesso. È necessario attendere finché GFI WebMonitor scaricherà la versione più recente del database di WebGrade e altri aggiornamenti, come le definizioni più recenti del motore antivirus. Idealmente, è necessario lasciare GFI WebMonitor in esecuzione tutta la notte o fino al completamento di tutti i download. A questo punto si dovrebbe già iniziare a vedere una parte del traffico generato dagli aggiornamenti facendo clic su Dashboard > Attività in tempo reale > Connessioni attive oppure Larghezza di banda. Per configurare le impostazioni proxy in Internet Explorer allo scopo di instradare il traffico web attraverso l ambiente di prova e sperimentare così alcune configurazioni, leggere le sezioni successive Configurazione impostazioni proxy browser sul computer con GFI WebMonitor Configurare Internet Explorer per l utilizzo del computer con GFI WebMonitor come proxy predefinito. Questo può essere ottenuto con la seguente procedura: 1. Dal menu Strumenti, scegliere Opzioni Internet e selezionare la scheda Connessioni. 2. Fare clic su Impostazioni LAN. GFI WebMonitor 2 Installazione 11

12 3. Selezionare la casella di controllo Usa un server di proxy per la rete LAN. 4. Nel campo Indirizzo, inserire il nome o l'indirizzo IP del server proxy del computer con GFI WebMonitor. 5. Nel campo Porta, inserire quella utilizzata (predefinita = 8080). GFI WebMonitor può essere distribuito per consentire ai browser Internet sui computer client di rilevare in automatico le impostazioni di configurazione del server proxy. Questo può essere ottenuto tramite Web Proxy Auto Discovery (WPAD). Per ulteriori informazioni sulla procedura, consultare Appendice I Configurazione client browser web Adesso è necessario configurare alcuni utenti di prova. Su ciascun computer client, configurare le impostazioni del proxy così che il traffico Internet sia reindirizzato attraverso il proxy di GFI WebMonitor. Nuovamente, è sufficiente aprire le impostazioni del browser dei computer client e configurare l IP di GFI WebMonitor. GFI WebMonitor 2 Installazione 12

13 Gli utenti inclusi nella versione di prova di GFI WebMonitor determinano l esito della prova. Valutare la possibilità di evitare gli utenti ad alto profilo, almeno finché non si ottiene la configurazione giusta e verificare il software solo includendo gli utenti dove i test non avranno conseguenze negative. In questo modo è possibile evitare problematiche indesiderate. Internet Explorer 1. Avviare Microsoft Internet Explorer. 2. Dal menu Strumenti, scegliere Opzioni Internet e selezionare la scheda Connessioni. 3. Fare clic sul pulsante Impostazioni LAN. 4. Selezionare la casella di controllo Utilizza un server proxy per le connessioni LAN. 5. Nelle caselle di testo Indirizzo e Porta, digitare il nome o l indirizzo IP del computer con GFI WebMonitor e la porta utilizzata (la predefinita è 8080). 6. Fare clic su OK per chiudere la finestra di dialogo Impostazioni LAN. 7. Fare clic su OK per chiudere la finestra di dialogo Opzioni Internet. Mozilla Firefox 1. Avviare Mozilla Firefox. 2. Fare clic sulla scheda Firefox > Strumenti > Opzioni > Avanzate scheda > Rete. 3. Fare clic sul pulsante Impostazioni per aprire la finestra di dialogo Impostazioni di connessione. 4. Selezionare Configurazione manuale del proxy. 5. Deselezionare la casella di controllo Utilizzare lo stesso proxy per tutti i protocolli. 6. Nelle caselle di testo Proxy HTTP, Proxy FTP e le relative Porte, immettere l indirizzo IP del server proxy utilizzato e la porta (predefinita 8080). 7. Fare clic su OK per chiudere la finestra di dialogo Impostazioni di connessione. 8. Fare clic su OK per chiudere la finestra di dialogo Opzioni. Google Chrome 1. Avviare Google Chrome. 2. Fare clic su e selezionare Opzioni. 3. Nella finestra di dialogo Opzioni, fare clic sulla scheda Roba da smanettoni. 4. Fare clic sul pulsante Modifica impostazioni proxy per aprire la finestra di dialogo Proprietà - Internet. 5. Selezionare la scheda Connessioni. 6. Fare clic sul pulsante Impostazioni LAN. 7. Selezionare la casella di controllo Utilizza un server proxy per le connessioni LAN. GFI WebMonitor 2 Installazione 13

14 8. Nelle caselle di testo Indirizzo e Porta, digitare il nome o l indirizzo IP del server proxy e la porta utilizzata (la predefinita è 8080). 9. Fare clic su OK per chiudere la finestra di dialogo Impostazioni LAN. 10. Fare clic su OK per chiudere la finestra di dialogo Opzioni Internet. Dopo aver valutato GFI WebMonitor, è possibile impostare le impostazioni proxy di ogni utente affinché passi attraverso GFI WebMonitor tramite Oggetto Criteri di gruppo di Active Directory o abilitando Web Proxy Auto Discovery (WPAD). Per ulteriori informazioni, fare riferimento a Appendice I Abilitazione di GFI WebMonitor senza le impostazioni proxy fisso (pagina 27). 2.5 Verifica del corretto funzionamento di GFI WebMonitor Per determinare se GFI WebMonitor funziona correttamente, eseguire un semplice test per controllare se una richiesta Internet è stata bloccata. A tale scopo, procedere come segue: 1. Selezionare Impostazioni > Criteri > Criteri Internet. Si potrà notare che il criterio di filtro predefinito è già abilitato. Il criterio si applica a ogni utente il cui traffico viene instradato tramite GFI WebMonitor. 2. Fare clic su Criterio di filtro web predefinito. 3. Nell area Filtro, scorrere tra le categorie finché non si individua Perdita di produttività. Schermata 3: blocco social network nel criterio di filtro web predefinito GFI WebMonitor 2 Installazione 14

15 4. Accanto a Social Network, fare clic su per bloccare i siti di social networking (per il test di blocco). 5. Per applicare le modifiche, fare clic su Salva. 6. Tornare indietro nel browser e aprire Dovrebbe venire visualizzata la pagina di blocco di GFI WebMonitor. Schermata 4: avviso che la pagina richiesta è stata bloccata da GFI WebMonitor Se viene visualizzato l avviso di cui sopra, l installazione di GFI WebMonitor sta funzionando correttamente. Adesso è possibile disabilitare il blocco dei Social network ripetendo i passaggi precedenti ma facendo clic su Consenti invece di Blocca e quindi selezionando Salva. IMPORTANTE A questo punto, GFI WebMonitor è stato installato nella modalità di base. Consigliamo di seguire il resto della guida per assicurarsi di attuare tutte le configurazioni essenziali. GFI WebMonitor 2 Installazione 15

16 3 Configurazione di GFI WebMonitor per una versione di prova La presente sezione guida l utente nella configurazione dei criteri di monitoraggio e di controllo che consentono a GFI WebMonitor di svolgere il compito previsto. Per informazioni dettagliate sulla configurazione delle impostazioni avanzate, fare riferimento alla Guida dell amministratore, disponibile sul nostro sito web. 3.1 Criteri predefiniti Quando GFI WebMonitor è installato, viene automaticamente creata una serie di criteri preconfigurati per assicurare una configurazione iniziale funzionante. Questi sono detti criteri predefiniti e si applicano a ogni utente il cui traffico viene instradato tramite GFI WebMonitor. Se si intende applicare il medesimo criterio a tutti, è possibile modificare i criteri predefiniti in base ai requisiti dell organizzazione, altrimenti è possibile creare nuovi criteri e applicarli a utenti, gruppi o IP di Active Directory secondo necessità. IMPORTANTE I criteri del medesimo nodo vengono applicati con un approccio verticale. Ogni nuovo criterio viene visualizzato sopra i precedenti in una sequenza numerata. 3.2 Authentication Per configurare i criteri utilizzando gli utenti di Windows e Active Directory è necessario abilitare l autenticazione. Durante l installazione, l Autenticazione proxy di GFI WebMonitor viene impostata su Nessuna autenticazione. Ciò significa che: Verranno segnalati solo gli indirizzi IP dei computer il cui traffico Internet viene instradato tramite GFI WebMonitor. È necessario applicare criteri agli indirizzi IP. Se il server di prova è stato aggiunto al dominio Active Directory e si desidera visualizzare i nomi utente e poter impostare i criteri per gli utenti e i gruppi di Active Directory, sarà necessario configurare GFI WebMonitor per l utilizzo dell autenticazione. GFI WebMonitor può essere configurato per autenticare gli utenti con uno di due metodi: OPZIONE Autenticazione di base Autenticazione integrata DESCRIZIONE Scegliere se l utente deve fornire le credenziali di accesso all avvio delle nuove sessioni Internet. Questa opzione consente al proxy di GFI WebMonitor l autenticazione degli utenti tramite il servizio di controllo di accesso dei computer client. All utente non viene richiesto di fornire le credenziali di accesso all avvio delle nuove sessioni Internet. (Consigliato) La sezione seguente illustra come abilitare l autenticazione in GFI WebMonitor Configurazione del metodo di autenticazione proxy L area Autenticazione proxy consente di configurare il metodo di autenticazione utilizzato dal proxy. Esso determina il modo in cui vengono convalidati i computer client al momento di accedere alla rete. Per poter creare nuovi criteri per gli utenti o i gruppi, è necessario abilitare Autenticazione proxy. Per impostazione predefinita, Autenticazione proxy è disabilitata. Per configurare il metodo di autenticazione utente: GFI WebMonitor 3 Configurazione di GFI WebMonitor per una versione di prova 16

17 1. Selezionare Impostazioni > Impostazioni proxy > Generale. 2. Dall area Autenticazione proxy, lasciare disattivata l opzione se all utente non viene richiesto di fornire le credenziali di accesso all avvio delle nuove sessioni Internet. 3. Se l autenticazione proxy è necessaria, selezionare una delle seguenti opzioni: OPZIONE Autenticazione di base Autenticazione integrata DESCRIZIONE Scegliere se l utente deve fornire le credenziali di accesso all avvio delle nuove sessioni Internet. (Consigliato) Questa opzione consente al proxy di GFI WebMonitor l autenticazione degli utenti tramite il servizio di controllo di accesso dei computer client. All utente non viene richiesto di fornire le credenziali di accesso all avvio delle nuove sessioni Internet. Autenticazione integrata viene disabilitata se il computer con GFI WebMonitor autentica gli utenti locali come ospiti. Il modello di accesso alla rete Solo Guest consente a tutti gli utenti il medesimo livello di accesso alle risorse di sistema e quindi il proxy di GFI WebMonitor non potrà differenziare tra i vari utenti che utilizzano un computer client. Sui computer Windows XP Pro che non sono mai stati aggiunti a un controller di dominio, il criterio Impostazioni di protezione locali è abilitato per impostazione predefinita. 4. [Optional] Nel campo IP che supereranno l autenticazione, immettere gli indirizzi IP da escludere dall autenticazione proxy. Agli indirizzi IP indicati in questo campo non verrà chiesto di fornire le credenziali di accesso all avvio di nuove sessioni Internet. 5. Fare clic su Salva Test di autenticazione (in tempo reale) Provare a visitare e ad aprire un video sufficientemente lungo (oltre 10 minuti come minimo). Se si è scelta l opzione Autenticazione di base, verrà richiesto un nome utente e una password. Inserire le credenziali utilizzate per accedere al computer in uso, poi sarà possibile continuare. Se si seleziona Dashboard > Traffico in tempo reale dovrebbe essere elencata la connessione a Altri dettagli includono l IP del computer di prova e il proprio nome utente, stato del traffico e dimensioni del download. Grafico larghezza di banda in tempo reale Passando adesso da Connessioni attive a Larghezza di banda, si noterà un grafico in tempo reale della larghezza di banda in uso in quel momento. Più connessioni vengono aperte, più salirà in alto il grafico. GFI WebMonitor 3 Configurazione di GFI WebMonitor per una versione di prova 17

18 Schermata 5: grafico larghezza di banda traffico in tempo reale Test di blocco per nome utente Con GFI WebMonitor configurato per l utilizzo di Autenticazione di base, ripetere il test di blocco precedente ma questa volta utilizzare le credenziali dell utente connesso. Il risultato del test confermerà che i criteri vengono applicati per nome utente. 1. Selezionare Impostazioni > Criteri > Criteri Internet. 2. Nel campo Nome criterio, inserire Test di autenticazione. 3. Nell area Filtro, scorrere tra le categorie finché non si individua Perdita di produttività. 4. Accanto a Social Network, fare clic su per bloccare i siti di social networking (per il test di blocco). 5. Scorrere fino a Applica criterio a e aggiungere l utente con cui si è attualmente connessi (il nome utente è stato visualizzato nelle connessioni precedenti). Non appena si inizia la digitazione, il nome utente dovrebbe venire visualizzato e sarà possibile scegliere l utente e fare clic sul pulsante Applica a. GFI WebMonitor 3 Configurazione di GFI WebMonitor per una versione di prova 18

19 6. Per applicare le modifiche, fare clic su Salva. 7. Tornare indietro nel browser e aprire Dovrebbe venire visualizzata la pagina di blocco di GFI WebMonitor. Questa volta, l etichetta Criterio violato è diventata 'Test di autenticazione'. Schermata 6: avviso che la pagina richiesta è stata bloccata da GFI WebMonitor Se viene visualizzato l avviso di cui sopra, GFI WebMonitor sta funzionando correttamente. Se il blocco non ha funzionato, assicurarsi di aver inserito correttamente tutti i dati, incluso il nome utente e di aver salvato le modifiche al criterio. Provare a chiudere e riaprire il browser e controllare il dashboard Traffico in tempo reale nell interfaccia di GFI WebMonitor, così da garantire che il traffico sia inoltrato correttamente attraverso il proxy. Se si vede la richiesta con l IP, significa che non è stata applicata correttamente l autenticazione e che si deve utilizzare gli IP per i criteri. Se si vede un nome utente diverso, è necessario inserire questo nome nel criterio. Se non si riesce a far funzionare questa parte, contattare il team di supporto così potremo facilitare la risoluzione del problema relativo all installazione. 3.3 Criteri di controllo download I Criteri di download consentono di gestire i download dei file sulla base dei tipi di file. Se un utente cerca di scaricare un file che attiva un criterio di download, GFI WebMonitor individua l azione da intraprendere in base a quanto configurato nel criterio. Potrebbe essere una delle seguenti azioni: consentire il download dei file mettere in quarantena il file scaricato bloccare il file dal download Il criterio di download predefinito viene abilitato quando GFI WebMonitor è installato. È preconfigurato per essere applicato a tutti e per consentire i download di tutti i tipi di file. È possibile modificare il criterio di download predefinito ma non è possibile disabilitarlo o eliminarlo. Per visualizzare o scaricare i criteri oppure crearne uno nuovo, selezionare GFI WebMonitor > Impostazioni > Criteri > Criteri di download. 3.4 Criteri di scansione antivirus Il criterio di sicurezza predefinito viene abilitato quando GFI WebMonitor è installato. Viene preconfigurato per essere applicato a qualsiasi utente del dominio e per la scansione di tutti i tipi di GFI WebMonitor 3 Configurazione di GFI WebMonitor per una versione di prova 19

20 Criterio di scansione antivirus predefinito e può essere modificato ma non disabilitato o eliminato. Per visualizzare o modificare il Criterio di scansione antivirus predefinito, selezionare Impostazioni > Criteri > Criteri di sicurezza. Il Criterio di scansione antivirus predefinito può essere personalizzato a piacere, tuttavia, la configurazione iniziale dovrebbe essere sufficiente per il periodo di prova. 3.5 Criteri di controllo messaggistica istantanea e social I criteri di controllo messaggistica istantanea e social offrono un controllo immediato sull utilizzo dei client di messaggistica istantanea e dei servizi di social networking. Se viene violato un criterio, GFI WebMonitor utilizza il criterio configurato per determinare l azione da intraprendere. Il criterio di messaggistica istantanea e quello di social control vengono abilitati quando GFI WebMonitor è installato. Sono preconfigurati per consentire a tutti gli utenti della rete l accesso a tutti i client di messaggistica istantanea e ai servizi di social networking. Per la versione di prova queste impostazioni sono solitamente sufficienti, ma per creare un nuovo criterio o modificare quello predefinito, procedere come segue: Impostazioni > Criteri Internet > Criteri di messaggistica istantanea. È possibile modificare il criterio predefinito ma non è possibile disabilitarlo o eliminarlo. Qualsiasi modifica effettuata al criterio predefinito si applicherà a tutti gli utenti. La funzionalità criterio di messaggistica istantanea può consentire o bloccare l accesso ai seguenti client: Chat di Gmail/GTalk e Yahoo! Messenger Chat di Facebook Portali online di messaggistica immediata. I controlli social consentono o negano l accesso a quanto segue: facebook Google+ Twitter Altri siti di social networking 3.6 Criteri di navigazione Web I criteri di navigazione Web permettono di definire i criteri finalizzati alla limitazione della navigazione degli utenti. Sono basati sulle quote per tempo di navigazione o per larghezza di banda. Nessun criterio viene creato per impostazione predefinita, dunque è possibile scegliere di creare il proprio. Creare un nuovo Criterio quota di navigazione Web facendo clic su Impostazioni > Criteri Internet > Criteri quota di navigazione Web. GFI WebMonitor 3 Configurazione di GFI WebMonitor per una versione di prova 20

21 3.7 Configurazione eccezioni I criteri Consentire sempre e Bloccare sempre possono essere utilizzati per configurare le eccezioni. L elenco Consentire sempre è un elenco di siti, utenti e indirizzi IP esclusi automaticamente da tutti i criteri di filtro configurati in GFI WebMonitor, che consente di superare i criteri di filtro e di scansione. Oltre all elenco Consentire sempre, vi è anche un elenco Temporaneamente consentiti che viene utilizzato per approvare temporaneamente l accesso a un sito per un utente o indirizzo IP. IMPORTANTE In GFI WebMonitor, l elenco Temporaneamente consentiti ha la priorità sull elenco Consentire sempre. Inoltre, entrambi gli elenchi di Consentire sempre hanno la priorità sull elenco Bloccare sempre. Pertanto, se un sito è elencato negli elenchi Consentire sempre o Temporaneamente consentiti e lo stesso sito è elencato in Bloccare sempre, sarà consentito l accesso al sito. Elementi preconfigurati Per impostazione predefinita, GFI WebMonitor include una serie di siti preconfigurati nell elenco Consentire sempre. Questi includono i siti web GFI Software Ltd per permettere gli aggiornamenti automatici a GFI WebMonitor e i siti web Microsoft per consentire gli aggiornamenti automatici a Windows. La rimozione di questi siti potrebbe interrompere l avvio automatico di importanti aggiornamenti. L elenco Bloccare sempre è un elenco di siti, utenti e indirizzi IP bannati dall esecuzione di qualsiasi attività web. L elenco Bloccare sempre ha la priorità sui criteri WebFilter e WebSecurity. Se gli elementi nell elenco Bloccare sempre vengono aggiunti anche all elenco Consentire sempre, la priorità viene data all elenco Consentire sempre e l accesso viene autorizzato. GFI WebMonitor 3 Configurazione di GFI WebMonitor per una versione di prova 21

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5 Guida introduttiva Rivedere i requisiti di sistema e seguire i facili passaggi della presente guida per distribuire e provare con successo GFI FaxMaker. Le informazioni e il contenuto del presente documento

Dettagli

Guida dell amministratore

Guida dell amministratore Guida dell amministratore Le informazioni e il contenuto del presente documento vengono forniti esclusivamente a scopi informativi e come sono, senza garanzie di alcun tipo, sia espresse che implicite,

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition Guida introduttiva Questo documento descrive come installare e iniziare a utilizzare Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition.

Dettagli

GFI Product Manual. Manuale per il client fax

GFI Product Manual. Manuale per il client fax GFI Product Manual Manuale per il client fax http://www.gfi.com info@gfi.com Le informazioni contenute nel presente documento sono soggette a modifiche senza preavviso. Le società, i nomi e i dati utilizzati

Dettagli

Guida dell amministratore

Guida dell amministratore Guida dell amministratore Maggiori informazioni su come poter gestire e personalizzare GFI FaxMaker. Modificare le impostazioni in base ai propri requisiti e risolvere eventuali problemi riscontrati. Le

Dettagli

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito, semplice da utilizzare e fornisce

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com Guida alla configurazione della posta elettronica bassanonet.com 02 Guida alla configurazione della posta elettronica I programmi di posta elettronica consentono di gestire una o più caselle e-mail in

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci Manuale di Remote Desktop Connection Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Il protocollo Remote Frame Buffer 6 3 Uso di Remote Desktop

Dettagli

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4)

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4) Guida al nuovo sistema di posta CloudMail UCSC (rev.doc. 1.4) L Università per poter migliorare l utilizzo del sistema di posta adeguandolo agli standard funzionali più diffusi ha previsto la migrazione

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida introduttiva

FileMaker Server 13. Guida introduttiva FileMaker Server 13 Guida introduttiva 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono marchi

Dettagli

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Il software descritto nel presente

Dettagli

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company Manuale di installazione Data Protector Express Hewlett-Packard Company ii Manuale di installazione di Data Protector Express. Copyright Marchi Copyright 2005 Hewlett-Packard Limited. Ottobre 2005 Numero

Dettagli

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi.

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi. I server di stampa vengono utilizzati per collegare le stampanti alle reti. In tal modo, più utenti possono accedere alle stampanti dalle proprie workstation, condividendo sofisticate e costose risorse.

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE

PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE SETTEMBRE 2013 DATASIEL S.p.A Pag. 2/23 INDICE 1. INTRODUZIONE...3 1.1. Scopo...3 1.2. Servizio Assistenza Utenti...3 2. UTILIZZO DEL PROGRAMMA...4 2.1. Ricevere

Dettagli

La procedura di registrazione prevede cinque fasi: Fase 4 Conferma

La procedura di registrazione prevede cinque fasi: Fase 4 Conferma Guida Categoria alla registrazione StockPlan Connect Il sito web StockPlan Connect di Morgan Stanley consente di accedere e di gestire online i piani di investimento azionario. Questa guida offre istruzioni

Dettagli

Istruzioni per l uso Guida software

Istruzioni per l uso Guida software Istruzioni per l uso Guida software Leggere subito Manuali per questa stampante...8 Preparazione per la stampa Installazione rapida...9 Conferma del metodo di connessione...11 Connessione di rete...11

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail

Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail Xerox WorkCentre M118i Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail 701P42705 Questa guida fornisce un riferimento rapido per l'impostazione della funzione Scansione su e-mail su Xerox WorkCentre

Dettagli

Accesso alle risorse elettroniche SiBA da reti esterne

Accesso alle risorse elettroniche SiBA da reti esterne Accesso alle risorse elettroniche SiBA da reti esterne Chi può accedere? Il servizio è riservato a tutti gli utenti istituzionali provvisti di account di posta elettronica d'ateneo nel formato nome.cognome@uninsubria.it

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation

Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation Guida introduttiva 1 Informazioni sul documento Questo documento descrive come installare e iniziare ad utilizzare

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

Guida del prodotto. McAfee SaaS Endpoint Protection (versione di ottobre 2012)

Guida del prodotto. McAfee SaaS Endpoint Protection (versione di ottobre 2012) Guida del prodotto McAfee SaaS Endpoint Protection (versione di ottobre 2012) COPYRIGHT Copyright 2012 McAfee, Inc. Copia non consentita senza autorizzazione. ATTRIBUZIONI DEI MARCHI McAfee, il logo McAfee,

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone è pronto per le aziende. Supporta Microsoft Exchange ActiveSync, così come servizi basati su standard, invio e ricezione di e-mail, calendari

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

ADOBE READER XI. Guida ed esercitazioni

ADOBE READER XI. Guida ed esercitazioni ADOBE READER XI Guida ed esercitazioni Guida di Reader Il contenuto di alcuni dei collegamenti potrebbe essere disponibile solo in inglese. Compilare moduli Il modulo è compilabile? Compilare moduli interattivi

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1 Glossario... 3 2 Presentazione... 4 3 Quando procedere al ripristino

Dettagli

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Installazione Modem USB Momo Gestione segnale di rete Connessione Internet Messaggi di errore "Impossibile visualizzare la pagina" o "Pagina

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS)

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) EZChrom Edition e ChemStation Edition Requisiti hardware e software Agilent Technologies Informazioni legali Agilent Technologies, Inc. 2013 Nessuna parte

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Guida all Uso L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Cos è la Business Key La Business Key è una chiavetta USB portatile, facile da usare, inseribile

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO

ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO Come eseguire una sessione DEMO CONTENUTO Il documento contiene le informazioni necessarie allo svolgimento di una sessione di prova, atta a verificare la

Dettagli

File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2

File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2 File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2 INDICE Indice File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2...4 Requisiti di sistema: QLA Server...5 Requisiti di sistema:

Dettagli

Lezione n 1! Introduzione"

Lezione n 1! Introduzione Lezione n 1! Introduzione" Corso sui linguaggi del web" Fondamentali del web" Fondamentali di una gestione FTP" Nomenclatura di base del linguaggio del web" Come funziona la rete internet?" Connessione"

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata Giampiero Carboni Davide Travaglia David Board Rev 5058-CO900C Interfaccia operatore a livello di sito FactoryTalk

Dettagli

SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE

SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE ESEGUIRE: MENU STRUMENTI ---- OPZIONI INTERNET --- ELIMINA FILE TEMPORANEI --- SPUNTARE

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

Bitdefender Total Security 2015 Manuale d'uso

Bitdefender Total Security 2015 Manuale d'uso MANUALE D'USO Bitdefender Total Security 2015 Manuale d'uso Data di pubblicazione 20/10/2014 Diritto d'autore 2014 Bitdefender Avvertenze legali Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo manuale

Dettagli

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT Web Meeting Quick Start Guide V4_IT Indice 1 INFORMAZIONI SUL PRODOTTO... 3 1.1 CONSIDERAZIONI GENERALI... 3 1.2 SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI E LINGUE... 3 1.3 CARATTERISTICHE... 3 2 PRENOTARE UNA CONFERENZA...

Dettagli

Gestione Nuova Casella email

Gestione Nuova Casella email Gestione Nuova Casella email Per accedere alla vecchia casella questo l indirizzo web: http://62.149.157.9/ Potrà essere utile accedere alla vecchia gestione per esportare la rubrica e reimportala come

Dettagli

Rational Asset Manager, versione 7.1

Rational Asset Manager, versione 7.1 Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Note Prima di utilizzare queste informazioni e il prodotto

Dettagli

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL SITAR RS - SISTEMA INFORMATIVO TELEMATICO DEGLI APPALTI REGIONALI. della Regione Siciliana -

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL SITAR RS - SISTEMA INFORMATIVO TELEMATICO DEGLI APPALTI REGIONALI. della Regione Siciliana - Assessorato Regionale delle Infrastrutture e della Mobilità OSSERVATORIO REGIONALE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via Camillo Camilliani, 87 90145 PALERMO LINEE GUIDA PER L UTILIZZO

Dettagli

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads.

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads. MailStore Proxy Con MailStore Proxy, il server proxy di MailStore, è possibile archiviare i messaggi in modo automatico al momento dell invio/ricezione. I pro e i contro di questa procedura vengono esaminati

Dettagli

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Un po di Storia ISP & Web Engineering ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Breve cenno sulla storia dell informatica: dagli albori ai giorni nostri; L evoluzione di Windows: dalla

Dettagli

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

ApplicationServer XG Versione 11. Ultimo aggiornamento: 10.09.2013

ApplicationServer XG Versione 11. Ultimo aggiornamento: 10.09.2013 ApplicationServer XG Versione 11 Ultimo aggiornamento: 10.09.2013 Indice Indice... i Introduzione a 2X ApplicationServer... 1 Cos'è 2X ApplicationServer?... 1 Come funziona?... 1 Su questo documento...

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida di FileMaker Server

FileMaker Server 13. Guida di FileMaker Server FileMaker Server 13 Guida di FileMaker Server 2010-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono

Dettagli

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme.

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme. Guida operatore del registratore TruVision Vista Live Sull immagine live dello schermo vengono visualizzati laa data e l ora corrente, il nome della telecamera e viene indicato se è in corso la registrazione.

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

GUIDA DELL UTENTE IN RETE

GUIDA DELL UTENTE IN RETE GUIDA DELL UTENTE IN RETE Memorizza registro di stampa in rete Versione 0 ITA Definizione delle note Nella presente Guida dell'utente viene utilizzata la seguente icona: Le note spiegano come intervenire

Dettagli

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key.

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key. 1 Indice 1 Indice... 2 2 Informazioni sul documento... 3 2.1 Scopo del documento... 3 3 Caratteristiche del dispositivo... 3 3.1 Prerequisiti... 3 4 Installazione della smart card... 4 5 Avvio di Aruba

Dettagli

Figura 1 - Schermata principale di Login

Figura 1 - Schermata principale di Login MONITOR ON LINE Infracom Italia ha realizzato uno strumento a disposizione dei Clienti che permette a questi di avere sotto controllo in maniera semplice e veloce tutti i dati relativi alla spesa del traffico

Dettagli

Guida del client per Symantec Endpoint Protection e Symantec Network Access Control

Guida del client per Symantec Endpoint Protection e Symantec Network Access Control Guida del client per Symantec Endpoint Protection e Symantec Network Access Control Guida del client per Symantec Endpoint Protection e Symantec Network Access Control Il software descritto nel presente

Dettagli

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Alex Gotev 1 Contenuti Che cos'è Puppy Linux? Come posso averlo? Come si avvia? Che programmi include? Installazione su Chiavetta USB Domande

Dettagli

L Azienda non è mai stata cosi vicina.

L Azienda non è mai stata cosi vicina. L Azienda non è mai stata cosi vicina. AlfaGestMed è il risultato di un processo di analisi e di sviluppo di un sistema nato per diventare il punto di incontro tra l Azienda e il Medico Competente, in

Dettagli

Guida pratica di base

Guida pratica di base Adolfo Catelli Guida pratica di base Windows XP Professional Dicembre 2008 Sommario Accedere a Windows XP 4 Avviare Windows XP 4 Uscire da Windows XP 5 L interfaccia utente di Windows XP 6 Il desktop di

Dettagli

Arcserve Replication and High Availability

Arcserve Replication and High Availability Arcserve Replication and High Availability Guida operativa per Oracle Server per Windows r16.5 La presente documentazione, che include il sistema di guida in linea integrato e materiale distribuibile elettronicamente

Dettagli

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT)

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT) Wi-Fi Amantea Il Comune di Amantea offre a cittadini e turisti la connessione gratuita tramite tecnologia wi-fi. Il progetto inserisce Amantea nella rete wi-fi Guglielmo ( www.guglielmo.biz), già attivo

Dettagli

Mail da Web. Caratteristiche generali di Virgilio Mail. Funzionalità di Virgilio Mail. Leggere la posta. Come scrivere un email.

Mail da Web. Caratteristiche generali di Virgilio Mail. Funzionalità di Virgilio Mail. Leggere la posta. Come scrivere un email. Mail da Web Caratteristiche generali di Virgilio Mail Funzionalità di Virgilio Mail Leggere la posta Come scrivere un email Giga Allegati Contatti Opzioni Caratteristiche generali di Virgilio Mail Virgilio

Dettagli

Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER

Installazione ed attivazione della SUITE OFFIS versione SERVER Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER Premessa La versione server di OFFIS può essere installata e utilizzata indifferentemente da PC/Win o Mac/Osx e consente l'accesso contemporaneo

Dettagli

Manuale utente per il software di sicurezza Zone Labs

Manuale utente per il software di sicurezza Zone Labs Manuale utente per il software di sicurezza Zone Labs Versione 6.1 Smarter Security TM 2005 Zone Labs, LLC. Tutti i diritti riservati. 2005 Check Point Software Technologies Ltd. Tutti i diritti riservati.

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Meeting

TeamViewer 8 Manuale Meeting TeamViewer 8 Manuale Meeting Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni

Dettagli

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili 2012 NETGEAR, Inc. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte della presente pubblicazione può essere riprodotta, trasmessa, trascritta,

Dettagli

Altre opzioni Optralmage

Altre opzioni Optralmage di Personalizzazione delle impostazioni............ 2 Impostazione manuale delle informazioni sul fax......... 5 Creazione di destinazioni fax permanenti................ 7 Modifica delle impostazioni di

Dettagli

explorer 2 Manuale dell Installatore e Technical Reference Ver. 2.2.6 del 14 Dicembre 2012

explorer 2 Manuale dell Installatore e Technical Reference Ver. 2.2.6 del 14 Dicembre 2012 explorer 2 Manuale dell Installatore e Technical Reference Ver. 2.2.6 del 14 Dicembre 2012 1 Indice 1. Descrizione del sistema e Requisiti hardware e software per l installazione... 4 1.1 Descrizione del

Dettagli

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL This project funded by Leonardo da Vinci has been carried out with the support of the European Community. The content of this project does not necessarily reflect the position of the European Community

Dettagli

Parallels Plesk Panel

Parallels Plesk Panel Parallels Plesk Panel Notifica sul Copyright ISBN: N/A Parallels 660 SW 39 th Street Suite 205 Renton, Washington 98057 USA Telefono: +1 (425) 282 6400 Fax: +1 (425) 282 6444 Copyright 1999-2009, Parallels,

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Microsoft Windows 30/10/2014 Questo manuale fornisce le istruzioni per l'utilizzo della Carta Provinciale dei Servizi e del lettore di smart card Smarty sui sistemi operativi

Dettagli

INFORMATIVA SUI COOKIE

INFORMATIVA SUI COOKIE INFORMATIVA SUI COOKIE I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle

Dettagli

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP.

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP. Configurazione di indirizzi IP statici multipli Per mappare gli indirizzi IP pubblici, associandoli a Server interni, è possibile sfruttare due differenti metodi: 1. uso della funzione di Address Translation

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

Seconda Università degli studi di Napoli Servizi agli studenti Servizio di Posta Elettronica Guida estesa

Seconda Università degli studi di Napoli Servizi agli studenti Servizio di Posta Elettronica Guida estesa Seconda Università degli studi di Napoli Servizi agli studenti Servizio di Posta Elettronica Guida estesa A cura del Centro Elaborazione Dati Amministrativi 1 INDICE 1. Accesso ed utilizzo della Webmail

Dettagli

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

WEB Conference, mini howto

WEB Conference, mini howto Prerequisiti: WEB Conference, mini howto Per potersi collegare o creare una web conference è necessario: 1) Avere un pc con sistema operativo Windows XP o vista (windows 7 non e' ancora certificato ma

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli