INCENTIVI: Titoli di Efficienza Energetica, Conto Termico, altri strumenti finanziari

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INCENTIVI: Titoli di Efficienza Energetica, Conto Termico, altri strumenti finanziari"

Transcript

1 INCENTIVI: Titoli di Efficienza Energetica, Conto Termico, altri strumenti finanziari Strumenti di incentivazione a favore delle P.A. Ing. Francesco Pradella

2 Direttiva 2012/27/UE Formulare obiettivo nazionale indicativo di efficienza energetica Formulare strategia a lungo termine per incentivare gli investimenti nella ristrutturazione edilizia Promuovere campagne di formazione ed informazione PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI Dal 1 Gennaio 2014 il 3% della superficie coperta utile degli edifici pubblici riscaldati/raffreddati superiore a 500m 2 dovrà essere ristrutturata ogni anno. Dal 9 Luglio 2015 per edifici con area calpestabile superiore a 250m 2 2

3 Altri obllighi Acquisto esclusivo di prodotti, servizi ed edifici ad alta efficienza Acquisto solo di prodotti appartenenti alla classe di efficienza più elevata possibile Acquisto di apparecchiature per ufficio conformi al marchi Energy Star Obbligatorio per gli appalti di servizio richiedere nei bandi che i fornitori utilizzino esclusivamente prodotti conformi ai requisiti di efficienza energetica di cui sopra Obbligatorio acquistare o concludere nuovi contratti per affittare esclusivamente edifici conformi almeno ai requisiti minimi energetici 3

4 Titoli di Efficienza Energetica (TEE) o Certificati Bianchi (CB) Titoli negoziabili che certificano il conseguimento di risparmi energetici negli usi finali di energia attraverso interventi e progetti di incremento dell efficienza energetica Introdotti dai D.M. 20 Luglio 2004 e s.m.i. A partire dal 3 Febbraio 2013 l attività di gestione, valutazione e certificazione dei risparmi correlati a progetti di efficienza energetica condotti nell ambito del meccanismo dei certificati bianchi è stata trasferita dall AEEG al GSE 4

5 Soggetti Obbligati e Soggetti Volontari Soggetti Obbligati Distributori di energia elettrica o gas che, alla data del 31 Dicembre di due anni antecedenti a ciascun anno d obbligo, abbiano connessi alla propria rete di distribuzione più di clienti Soggetti Volontari Società controllate dai distributori obbligati Distributori di energia elettrica o gas non soggetti all obbligo Società di Servizi Energetici Società con obbligo di nomina dell Energy Manager (SEM) Imprese ed Enti Pubblici con un sistema di gestione dell energia in conformità alla certificazione ISO e che abbiano nominato volontariamente un Energy Manager 5

6 Metodologie di valutazione Standardizzata: consente di definire a priori il risparmio ottenibile per ogni unità fisica di riferimento installata, senza necessità di misurazione dei consumi energetici prima e dopo l intervento Analitica: consente di quantificare il risparmio energetico conseguibile con un intervento sulla base di un algoritmo di valutazione predefinito e della misurazione diretta di un numero limitato di parametri di funzionamento A Consuntivo: consente di qualtificare il risparmio attraverso il confronto dei consumi misurati prima e dopo l intervento in base ad una proposta di progetto e programma di misura (PPPM) precedentemente proposta dal soggetto titolare del progetto e approvata dal GSE 6

7 Schede tecniche Standardizzate ed Analitiche N Titolo Tipologia 02T Sostituzione di scalda-acqua elettrici con scalda-acqua a gas Standardizzata 03T Installazione di caldaia unifamiliare a 4 stelle di efficienza alimentata a GN e di Pn < 35kW Standardizzata 04T Sostituzione di scalda-acqua a gas con scalda-acqua a gas più efficienti Standardizzato 05T Sostituzione di vetri semplici con doppi vetri Standardizzata 06T Isolamento delle pareti e delle coperture Standardizzata 07T Impiego di impianti fotovoltaici di Potenza < 20kW Standardizzata 08T Impiego di collettori solari per la produzione di Acqua Calda Sanitaria Standardizzata 09T Installazione di sistemi elettronici di regolazione di frequenza (inverter) in motori elettrici operanti su sistemi di pompaggio con potenza inferiore a 22 kw Standardizzata 10T Recupero di energia elettrica dalla decompressione del gas naturale Analitica 15T 16T 17T Installazione di pompe di calore elettriche ad aria esterna in luogo di caldaie in edifici residenziali di nuova costruzione o ristrutturati Installazione di sistemi elettronici di regolazione di frequenza (inverter) in motori elettrici operanti su sistemi di pompaggio con potenza superiore o uguale a 22 kw Installazione di regolatori di flusso luminoso per lampade a vapori di mercurio e lampade a vapori di sodio al alta pressione negli impianti adibiti ad illuminazione esterna Standardizzata Analitica Standardizzata 19T Installazione di condizionatori ad aria esterna ad alta efficienza con potenza frigorifera < 12 kwf Standardizzata 20T Isolamento termico delle pareti e delle coperture per il raffrescamento estivo in ambito domestico e terziario Standardizzata 7

8 Schede tecniche Standardizzate ed Analitiche N Titolo Tipologia 21T 22T 26T 27T 28T 29Ta 29Tb Applicazione nel settore civile di piccoli sistemi di cogenerazione per la climatizzazione invernale ed estiva degli ambienti e la produzione di acqua calda sanitaria Applicazione nel settore civile di sistemi di teleriscaldamento per la climatizzazione ambienti e la produzione di acqua calda sanitaria Installazione di sistemi centralizzati per la climatizzazione invernale e/o estiva di edifici ad uso civile Installazione di pompa di calore elettrica per produzione di acqua calda sanitaria in impianti domestici nuovi ed esistenti Realizzazione di sistemi ad alta efficienza per l illuminazione di gallerie autostradali ed extraurbane principali Realizzazione di nuovi sistemi di illuminazione ad alta efficienza per strade destinate al traffico motorizzato Installazione di corpi illuminanti ad alta efficienza in sistemi di illuminazione esistenti per strade destinate al traffico motorizzato Analitica Analitica Analitica Standardizzata Standardizzata Standardizzata Standardizzata 30E Installazione di motori a più alta efficienza Standardizzata 31E 32E Installazione di sistemi elettronici di regolazione della frequenza (inverter) in motori elettrici operanti su sistemi per la produzione di aria compressa con potenza superiore o uguale a 11 kw Installazione di sistemi elettronici di regolazione di frequenza (inverter) in motori elettrici operanti sui sistemi di ventilazione Analitica Analitica 33E Rifasamento di motori elettrici di tipo distribuito presso la localizzazione delle utenze Standardizzata 34E Riqualificazione termodinamica del vapore acqueo attraverso la ricompressione meccanica (RMV) nella concentrazione di soluzioni Analitica 35E Installazione di refrigeratori condensati ad aria e acqua per applicazioni in ambito industriale Analitica 8

9 Schede tecniche Standardizzate ed Analitiche N Titolo Tipologia 36E Installazione di gruppi di continuità statici ad alta efficienza (UPS) Standardizzata 37E Nuova installazione di impianto di riscaldamento a biomassa legnosa di potenza < 35kWt Standardizzata 38E Installazione di sistema di automazione e controllo del riscaldamento negli edifici residenziali (BACS) secondo la norma UNI EN Standardizzata 39E Installazione di schermi termici interni per l isolamento termico del sistema serra Standardizzata 40E Installazione di impianto di riscaldamento alimentato a biomassa legnosa nel settore della serricoltura Standardizzata 41E Utilizzo di biometano (BM) nei trasporti pubblici in sostituzione del metano (GN) Analitica 42E Diffusione di autovetture a trazione elettrica per il trasporto primato di passeggeri Standardizzata 43E Diffusione di autovetture a trazione ibrida termoelettrica per il traporto privato di passeggeri Standardizzata 44E Diffusione di autovetture alimentate a metano per il trasporto di passeggeri Standardizzata 45E Diffusione di autovetture alimentate a GPL per il trasporto di passeggeri Standardizzata 46E Pubblica illuminazione a led in zone pedonali: sistemi basati su tecnologia a led in luogo di sistemi preesistenti con lampade a vapori di mercurio Standardizzata 9

10 Conto Termico (DM 28 Dicembre 2012) Con la pubblicazione del DM 28/12/12 si è data attuazione al cosiddetto Conto Termico, un regime di sostegno introdotto dal D.Lgs. N 28 del 3 Marzo 2011 per l incentivazione di interventi di piccole dimensioni per l incremento dell efficienza energetica e la produzione di energia termica da fonti rinnovabili Il Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. è il soggetto responsabile dell attuazione e della gestione del meccanismo, inclusa l erogazione degli incentivi ai soggetti beneficiari 10

11 Tipologie interventi incentivabili Categoria 1: Interventi di incremento dell efficienza energetica in edifici, parti di edifici o unità immobiliari esistenti di qualsiasi categoria catastale, dotati di impianto di climatizzazione (Art. 4, comma 1 del DM 28 Dicembre 2012) Isolamento termico di superfici opache delimitanti il volume climatizzato Sostituzione di chiusure trasparenti comprensive di infissi delimitanti il volume climatizzato Sostituzione di impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti di climatizzazione utilizzanti generatori di calore a condensazione Installazione di sistemi di schermatura/ombreggiamento di chiusure trasparenti con esposizione da E-SE a O, fissi o mobili 11

12 Tipologie interventi incentivabili Categoria 2: Interventi di piccole dimensioni di produzione di energia termica da fonti rinnovabili e sistemi ad alta efficienza (Art. 4, comma 2 del DM 28 Dicembre 2012) Sostituzione di impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti di climatizzazione dotati di pompe di calore elettriche o a gas Sostituzione di impianti di climatizzazione invernale o di riscaldamento delle serre esistenti e dei fabbricati rurali con impianti di climatizzazione dotati di generatore alimentato a biomassa Installazione di collettori solari termici, anche abbinati a sistemi di solar cooling Sostituzione scaldacqua elettrici con scaldacqua a pompa di calore 12

13 Requisiti fondamentali per accesso agli incentivi Accedono agli incentivi solo gli interventi conclusi dopo il 3 Gennaio 2013 Le prestazioni dei componenti/apparecchi da installare devono rispettare le prescrizioni indicate negli Allegati del Decreto Gli interventi di Categoria 1 sono incentivati se effettuati su edifici esistenti di proprietà delle amministrazioni pubbliche Gli interventi di Categoria 2 prevedono la sostituzione di generatori esistenti, salvo per i collettori solari (e generatori a biomassa, se forniscono calore ad aziende agricole), di cui è possibile l installazione ex novo Con riferimento agli obblighi di copertura del fabbisogno di ACS e climatizzazione con FER previsti dal D.Lgs. 28/11, è incentivata la sola quota eccedente tali obblighi 13

14 Cumulabilità altri incentivi e Spesa annua cumulata L incentivo può essere assegnato esclusivamente agli interventi che non accedono ad altri incentivi statali, fatti salvi i fondi di garanzia, i fondi di rotazione ed i contributi in conto interesse Limitatamente agli edifici pubblici o ad uso pubblico, tali incentivi sono cumulabili con gli incentivi in conto capitale, nel rispetto della normativa comunitaria e nazionale Il decreto stanzia fondi per una spesa annua cumulata massima di 200 mln di euro per gli interventi realizzati o da realizzare dalle Amministrazioni Pubbliche E prevista una procedura di prenotazione per gli interventi realizzati da Amministrazioni pubbliche a cui è riservato un contingente di spesa annua cumulata non superiore a 100 mln di euro (pari al 50% dei 200 mln riservati alle amministrazioni pubbliche) 14

15 Es. Metodo di incentivazione Tipologia Isolamento termico di superfici opache delimitanti il volume riscaldato (Art. 4, comma 1.A) Sostituzione di chiusure trasparenti (Art. 4, comma 2.A) Installazione di sistemi di schermature di chiusure trasparenti (Art. 4, comma 4.A) Sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con generatori a condensazione (Art. 4, comma 3.A) Interventi di Incremento dell'efficienza energetica Costo specifico massimo ammissibile (Cmax) a. Coperture Esterno: 200 /m2 Interno: 100 /m2 Ventilata: 250 /m2 b. Solai (Pavimenti) Esterno: 120 /m2 Interno: 100 /m2 c. Pareti perimetrali Esterno: 100 /m2 Interno: 80 /m2 Ventilata: 150 /m2 Zona climatica A, B, C: 350 /m2 Zona climatica D, E, F: 450 /m2 Valore massimo incentivo [ ] (Imax) a+b+c Schermature: 150 /m Mecc. Automatici: 30 /m Pn 35 kwt: 160 /kwt Pn > 35 kwt: 130 /kwt Incentivo Totale [ ] Itot = 40% * C * Sint Itot < Imax Sint = superficie intervento C = costo specifico sostenuto per l'intervento C < Cmax Itot = 40% * C * Pninst Itot < Imax Pninst = somma delle potenze termiche dei generatori installati Durata (y)

16 Es. Metodo di incentivazione Interventi di piccole dimensioni di produzione di energia termica da fonti rinnovabili e di sistemi ad alta efficienza Tipologia Caratteristiche Durata (y) Incentivo annuo se non specificato altrimenti [ ] Sostituzione di impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti utilizzanti PdC con Pn 1000 kw (Art. 4, comma 2.A) Sostituzione di scaldacqua elettrici con scaldacqua a pompa di calore (Art. 4, comma 2.D) Installazione di collettori solari termici, anche abbinati a sistemi di solar cooling, con superficie fino a 1000 m2 (Art. 4, comma 2.C) Sostituzione di impianti di climatizzazione invernale co di riscaldamento delle serre e dei fabbricati rurali esistenti con generatori a biomassa con Pn 1000 kw (Art. 4, comma 2.B) Pn 35 kw 2 Pn 1000 kw 5 Capacità 150 litri 1 Capacità > 150 litri 2 S 50 m2 2 S 1000 m2 5 Pn 35 kw 2 Pn 1000 kw 5 Iatot = Ei * Ci Ci = coefficiente di valorizzazione dell'energia termica prodotta Ei = energia termica prodotta in un anno Itot = 40% * C Itot < Imax Imax 400 con capacità 150 litri Imax 700 con capacità > 150 litri C = costo sostenuto per l'acquisto Iatot = Ci * Sl Ci = coefficiente di valorizzazione dell'energia termica prodotta Sl = superficie solare lorda dell'impianto Caldaie: Iatot = Pn * hr * Ci * Ce Stufe e termocamini: Iatot = 3,35 * Ln(Pn) *hr * Ci * Ce hr = ore di funzionamento stimate Pn = potenza nominale dei generatori installati Ce = coefficiente premiante riferito alle emissioni di polveri sottili Ci = coefficiente di valorizzazione dell'energia termica prodotta 16

17 Fondo Kyoto Fondo rotativo istituito presso la Cassa Depositi e Prestiti (Legge Finanziaria 2007) Durata del finanziamento compresa tra i 3 e i 15 anni per la pubblica amministrazione Ai finanziamenti agevolati è applicato un tasso di interesse dello 0,50% a cui occorre aggiungere le commissioni applicate dalla Banca convenzionata Per incrementare l efficienza energetica degli edifici scolastici ed universitari saranno concessi finanziamenti a tasso agevolato (0,25%) per un importo complessivo di oltre 300 milioni di euro. Necessario eseguire Diagnosi Energetica e redigere Certificazione Energetica. Miglioramento almeno di 2 classi energetiche in 3 anni. Se obiettivo non raggiunto e documentato il finanziamento viene revocato. 17

18 Interventi finanziabili MISURE NAZIONALI Misure microcogenerazione diffusa Misure rinnovabili Misura usi finali Sistema integrato (integrazione dei precedenti sullo stesso sito) MISURE REGIONALI Misura motori elettrici Misura protossido di azoto Misura ricerca Misura gestione forestale sostenibile Per tutte le misure agevolate e nel rispetto dei costi massimi ammissibili le percentuali di agevolazione sono pari al 90% per soggetti pubblici e 70% per imprese, persone fisiche, persone giuridiche private, condomini. 18

19 Finanziamento Europeo Fondi BEI e Assistenza Tecnica ELENA : prestiti a condizioni vantaggiose per finanziare progetti di efficienza energetica e di fonti rinnovabili (min milioni di ) European Local Energy Assistance dedicato a remunerare il 90% dei costi per la preparazione dei progetti Fondo Europeo per l Efficienza Energetica (EEEF): finanziamento dell efficienza energetica, di impianti di energia rinnovabile e di progetti di trasporto urbano pulito (5-25 milioni di ) Sotto Programma MLEI-PDA (IEE): assistenza tecnica alle autorità locali che collaborano con consulenti finanziari e/o ESCO al fine di innescare investimenti in progetti di energia sostenibile 19

20 Interventi efficientamento dei privati Amministrazioni possono disporre di fondi di varia origine destinati ad incentivare iniziative private di interesse energetico nel loro territorio. Contributi in conto capitale Contributi in conto esercizio Contributi in conto interesse o a tasso agevolato Fondi di garanzia Programmi di assistenza tecnica (ELENA e JESSICA) Azioni informative Agevolazioni regolatorie 20

21 Finanziamento tramite terzi (FTT) Accordo con terza parte che fornisce i capitali per la realizzazione di una misura/intervento e richiede al beneficiario un canone pari ad una parte del risparmio energetico conseguito Vantaggi per le P.A. Non è richiesto alcun investimento di mezzi propri Può usufruire di tecnologie innovative Non deve iscrivere a bilancio il debito per gli investimenti realizzati dalle ESCO (non sono violati i parametri imposti dal Patto di Stabilità Consente uno sgravio di bilancio immediato, seppur modesto Alla fine del contratto, tutti i risparmi sono dell Amministrazione 21

22 Confronto incentivi Tipologia incentivo Note P.A ESCO Titoli di Efficienza Energetica (TEE) Detrazioni Fiscali 65% Conto Termico Sgravi Fiscali Cogenerazione Alto Rendimento (CAR) Solo le ESCO possono accedervi. Le P.A. possono comunque farsi riconoscere contrattualmente quote dei TEE dalle ESCO. Generalmente però ciò non conviene per via degli importi ridotti e degli alti costi di transazione Le P.A. non possono accedervi. Le ESCO possono accedervi detraendo dall IRES Le P.A. possono accedervi direttamente Le ESCO possono accedervi con la stipula di un contratto EPC o con FTT o con convenzioni Servizio Energia Per quanto sia possibile l accesso anche alle Amministrazioni, in genere sono le ESCO a gestire le pratiche, ottenendo benefici aggiuntivi SI NO SI SI SI SI SI SI 22

23 Conclusioni 1. La normativa impone per le Pubbliche Amministrazioni interventi di efficientamento energetico 2. Le Pubbliche Amministrazioni non sempre hanno a disposizione propri finanziamenti per poter realizzare gli interventi richiesti 3. Numerose sono le possibilità di finanziamento attualmente disponibili 4. Molto interessante il Finanziamento Tramite Terzi ed il contestuale ruolo delle ESCO 23

Consulenza e Gestione TEE - Generare valore economico dall efficienza energetica

Consulenza e Gestione TEE - Generare valore economico dall efficienza energetica JPE2010 ha ottenuto la certificazione secondo la UNI CEI 11352, la norma italiana che stabilisce i requisiti per le società che svolgono il ruolo di Energy Service Company Jpe 2010 S.c.r.l. E.S.Co. Via

Dettagli

Guida ai Titoli di Efficienza Energetica o Certificati Bianchi. Luglio 2013 - Confidenziale

Guida ai Titoli di Efficienza Energetica o Certificati Bianchi. Luglio 2013 - Confidenziale Guida ai Titoli di Efficienza Energetica o Certificati Bianchi Luglio 2013 - Confidenziale Cosa sono i titoli di efficienza energetica I TEE sono un meccanismo di incentivazione introdotto in Italia a

Dettagli

LE NOVITA NEL SISTEMA DEI CERTIFICATI BIANCHI TEE

LE NOVITA NEL SISTEMA DEI CERTIFICATI BIANCHI TEE LE NOVITA NEL SISTEMA DEI CERTIFICATI BIANCHI TEE 22.02.2013 Rupert Rosanelli Legale rappresentante SYNECO srl Offerta: consulenza - progettazione - servizi Team interdisciplinare CONSULTING Team TECNICO

Dettagli

VERSO IL 2020 INCENTIVI FISCALI PER F.E.R.

VERSO IL 2020 INCENTIVI FISCALI PER F.E.R. VERSO IL 2020 INCENTIVI FISCALI PER F.E.R. Relatore Ing. Massimo Lazzarini massimo.lazzarini@ecomenergia.it Contenuti Detrazione fiscale per interventi di ristrutturazione edilizia Detrazione fiscale Riqualificazione

Dettagli

Conto Termico 2013. Incentivi per l efficienza e la produzione di energia termica da fonti rinnovabili. Vic Energy

Conto Termico 2013. Incentivi per l efficienza e la produzione di energia termica da fonti rinnovabili. Vic Energy Conto Termico 2013 Incentivi per l efficienza e la produzione di energia termica da fonti rinnovabili Introduzione Questo decreto nasce con lo scopo di incentivare interventi di piccole dimensioni per

Dettagli

Il Conto Termico per la promozione dell efficienza energetica nei condomini. Ing. Emanuela Peruzzi

Il Conto Termico per la promozione dell efficienza energetica nei condomini. Ing. Emanuela Peruzzi Il Conto Termico per la promozione dell efficienza energetica nei condomini Ing. Emanuela Peruzzi Roma - Smart Energy Expo, 8 luglio 2015 Agenda La Strategia Energetica Nazionale: il ruolo del Conto Termico

Dettagli

I fondamenti del meccanismo dei Titoli di Efficienza Energetica e le opportunità per un accelerazione degli investimenti in efficientizzazione

I fondamenti del meccanismo dei Titoli di Efficienza Energetica e le opportunità per un accelerazione degli investimenti in efficientizzazione I fondamenti del meccanismo dei Titoli di Efficienza Energetica e le opportunità per un accelerazione degli investimenti in efficientizzazione Enrico Biele, FIRE I NUOVI CERTIFICATI BIANCHI PER GLI INVESTIMENTI

Dettagli

EFFICIENZA ENERGETICA E CONTO TERMICO. Efficienza energetica e Certificati Bianchi. Maurizio Fauri

EFFICIENZA ENERGETICA E CONTO TERMICO. Efficienza energetica e Certificati Bianchi. Maurizio Fauri Mercoledì 22 gennaio 2014 Sala Rosa del palazzo della Regione Piazza Dante - Trento EFFICIENZA ENERGETICA E CONTO TERMICO Maurizio Fauri Efficienza energetica e Certificati Bianchi Introduzione Anomalie

Dettagli

certificati bianchi o TEE

certificati bianchi o TEE COMUNE DI POLVERARA conto energia FV FER TO certificati verdi detrazioni fiscali 50% e 65% certificati bianchi o TEE conto energia termico nascono in Italia nel 2004 con due decreti ministeriali ad hoc

Dettagli

Conto termico (DM 28/12/12)

Conto termico (DM 28/12/12) Conto termico (DM 28/12/12) Incentivi alla produzione di energia termica da fonti rinnovabili ed interventi di efficienza energetica di piccole dimensioni Vitaletti ing. Stefano stefano.vitaletti@libero.it

Dettagli

conto energia termico

conto energia termico conto energia FV FER TO certificati verdi detrazioni fiscali 50% e 65% certificati bianchi o TEE conto energia termico decreto ministeriale 28 dicembre 2012 incentivazione della produzione di energia termica

Dettagli

Il meccanismo dei Certificati Bianchi e il ruolo del GSE. Ing. Davide Valenzano

Il meccanismo dei Certificati Bianchi e il ruolo del GSE. Ing. Davide Valenzano Il meccanismo dei Certificati Bianchi e il ruolo del GSE Ing. Davide Valenzano Roma, 27 novembre 2013 www.gse.it Agenda Cosa sono i titoli di efficienza energetica Contesto normativo di riferimento Le

Dettagli

Agevolazioni Fiscali e Incentivi. Guida PRODOTTI Emmeti IT 03. Idee da installare

Agevolazioni Fiscali e Incentivi. Guida PRODOTTI Emmeti IT 03. Idee da installare Agevolazioni Fiscali e Incentivi IT 03 Guida PRODOTTI Emmeti Idee da installare La forza di un gruppo Emmeti nasce nel 1976 commercializzando componenti per impianti di riscaldamento. Il passaggio alla

Dettagli

INCENTIVI PER INTERVENTI DI EFFICIENZA ENERGETICA E FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE

INCENTIVI PER INTERVENTI DI EFFICIENZA ENERGETICA E FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE 16 ottobre 2014 - Unione dei Comuni Colline di Langa e del Barolo INCENTIVI PER INTERVENTI DI EFFICIENZA ENERGETICA E FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE Relatore: Geom. Fabio Girolametti NOVITÀ INTRODOTTE DALLA

Dettagli

Villa Contarini, Piazzola sul Brenta 21 giugno 2013. Laura Bano, Galileia srl. Slide 1

Villa Contarini, Piazzola sul Brenta 21 giugno 2013. Laura Bano, Galileia srl. Slide 1 Normativa, vincoli e strategie per l efficienza energetica: la diagnosi energetica/audit energetico, strumento strategico per conseguire il potenziale di efficienza energetica Villa Contarini, Piazzola

Dettagli

IL NUOVO CONTO TERMICO

IL NUOVO CONTO TERMICO IL NUOVO CONTO TERMICO Secondo il Decreto Ministeriale del 28/12/2012 G.U. n 1 del 2 gennaio 2013 Incentivazione della produzione di energia termica da fonti rinnovabili ed interventi di efficienza energetica

Dettagli

Conto Termico (DM 28/12/12) Regole applicative

Conto Termico (DM 28/12/12) Regole applicative Conto Termico (DM 28/12/12) Regole applicative Roma, aprile 2013 INDICE Conto Termico (DM 28/12/12) Regole applicative Esempi di interventi incentivabili -2- Il Conto Termico: DM 28 12 12 Il Conto Termico

Dettagli

CONTO ENERGIA TERMICO

CONTO ENERGIA TERMICO TITOLO INTESTAZIONE PROGETTO (IN MAIUSCOLO) 1 CONTO ENERGIA TERMICO Dal 8 dicembre 01 è possibile usufruire di una serie di incentivi legati ad interventi di miglioramento dell'efficienza energetica di

Dettagli

Solare termico: mercato, nuovi incentivi e tecnologie 8/2/13, Bolzano

Solare termico: mercato, nuovi incentivi e tecnologie 8/2/13, Bolzano Incentivazione nazionale del solare termico: detrazioni fiscali, certificati bianchi e nuovo conto termico Enrico Biele, FIRE Solare termico: mercato, nuovi incentivi e tecnologie 8/2/13, Bolzano Cos è

Dettagli

NOTA Decreto ministeriale 28 dicembre 2012 sugli incentivi per la produzione di energia termica (c.d. conto termico )

NOTA Decreto ministeriale 28 dicembre 2012 sugli incentivi per la produzione di energia termica (c.d. conto termico ) NOTA Decreto ministeriale 28 dicembre 2012 sugli incentivi per la produzione di energia termica (c.d. conto termico ) Con il decreto ministeriale 28 dicembre 2012 sono stati approvati le modalità ed i

Dettagli

INDICE Il Conto Termico (DM 28/12/12) e le Regole applicative Interventi e Soggetti ammessi all incentivo Come si calcola l incentivo

INDICE Il Conto Termico (DM 28/12/12) e le Regole applicative Interventi e Soggetti ammessi all incentivo Come si calcola l incentivo Il Conto Termico D.M. 28 dicembre 2012 Incentivazione della produzione di energia termica da fonti rinnovabili ed interventi di efficienza energetica di piccole dimensioni Filippo Marcelli L Alto Adige

Dettagli

1.125 ENTI UNITI INCEV PER

1.125 ENTI UNITI INCEV PER 1.125 ENTI UNITI INCEV PER AFFRONTARE IL FUTURO Strumenti e Finanziamenti per raggiungere l obiettivo 20-20-20 ILPATTO DEISINDACI Il Patto dei Sindaci è la principale iniziativa Europea rivolta alle Autorità

Dettagli

Circolare N.73 del 2 Maggio 2013

Circolare N.73 del 2 Maggio 2013 Circolare N.73 del 2 Maggio 2013 Conto termico, via agli incentivi Gentile cliente con la presente intendiamo informarla che sono state pubblicate sul sito della GSE le regole tecniche per beneficiare

Dettagli

Conto Energia Termico

Conto Energia Termico Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Conto Energia Termico A partire dal 2013 è entrato in vigore il Conto Energia Termico Categoria: Agevolazioni Sottocategoria: Varie Il GSE (Gestore

Dettagli

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA SCUOLE ED UNIVERSITA. Torino, 21 ottobre 2013

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA SCUOLE ED UNIVERSITA. Torino, 21 ottobre 2013 RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA SCUOLE ED UNIVERSITA Torino, 21 ottobre 2013 1 INDICE Disposizioni urgenti Direttiva 2010/31/UE Mutui per edilizia scolastica Conto Termico Certificati Bianchi 2 DECRETO-LEGGE

Dettagli

www.fire-italia.org Il mercato dei servizi energetici in Italia: prospettive e problemi di finanziamento 3 luglio 2013, Milano

www.fire-italia.org Il mercato dei servizi energetici in Italia: prospettive e problemi di finanziamento 3 luglio 2013, Milano Il contratto servizio energia plus e l accesso a meccanismi di sostegno pubblici Daniele Forni, FIRE Il mercato dei servizi energetici in Italia: prospettive e problemi di finanziamento 3 luglio 2013,

Dettagli

CONTO TERMICO E POMPE DI CALORE

CONTO TERMICO E POMPE DI CALORE CONTO TERMICO E POMPE DI CALORE IN COSA CONSISTE? Consiste in un meccanismo di incentivazione di un elenco di interventi che, intervenendo sul parco edilizio ed impiantistico esistente, mirano all efficientamento

Dettagli

L efficienza energetica negli usi finali dell energia: benefici e strumenti di supporto

L efficienza energetica negli usi finali dell energia: benefici e strumenti di supporto L efficienza energetica negli usi finali dell energia: benefici e strumenti di supporto Enrico Biele, FIRE Workshop FIRE-AGESI Roma, 16 maggio 2012 Cos è la FIRE La Federazione Italiana per l uso Razionale

Dettagli

Incentivazione della produzione di energia termica da impianti a fonti rinnovabili ed interventi di efficienza energetica di piccole dimensioni

Incentivazione della produzione di energia termica da impianti a fonti rinnovabili ed interventi di efficienza energetica di piccole dimensioni Incentivazione della produzione di energia termica da impianti a fonti rinnovabili ed interventi di efficienza energetica di piccole dimensioni REGOLE APPLICATIVE DEL D.M. 28 DICEMBRE 2012 Aggiornamento

Dettagli

Ministero dello sviluppo economico

Ministero dello sviluppo economico Incentivi per la produzione di energia termica da fonti rinnovabili e per interventi di efficienza energetica di piccole dimensioni Ministero dello sviluppo economico Dipartimento Energia - DGENRE - Div.

Dettagli

Conto Energia Termico 2012

Conto Energia Termico 2012 Studio Bernardi di Andrea Per.Ind. Bernardi Progettazione impianti tecnologici, antincendio e consulenze energetiche Conto Energia Termico 2012 Versione 1 21/11/2012 Via Roma, 223/B 30038 Spinea (VE) -

Dettagli

Sintesi dei contenuti del CONTO ENERGIA TERMICO

Sintesi dei contenuti del CONTO ENERGIA TERMICO Sintesi dei contenuti del CONTO ENERGIA TERMICO Incentivazione della produzione di energia termica da fonti rinnovabili ed interventi di efficienza energetica di piccole dimensioni PRIVATI, tipologia e

Dettagli

Filippo Marcelli Unità Conto Termico

Filippo Marcelli Unità Conto Termico Il Conto Termico D.M. 28 dicembre 2012 Incentivazione della produzione di energia termica da fonti rinnovabili ed interventi di efficienza energetica di piccole dimensioni Filippo Marcelli Unità Conto

Dettagli

CERTIFICATI BIANCHI e EFFICIENZA ENERGETICA requisiti - potenziali - esempi pratici

CERTIFICATI BIANCHI e EFFICIENZA ENERGETICA requisiti - potenziali - esempi pratici CERTIFICATI BIANCHI e EFFICIENZA ENERGETICA requisiti - potenziali - esempi pratici Bolzano 28.03.2015 sulla strada dell efficienza energetica Molti concetti! Energia sostenibile Energy Management Aziendale

Dettagli

presentazione DOMESTIC soluzioni energetiche CONTO TERMICO

presentazione DOMESTIC soluzioni energetiche CONTO TERMICO presentazione DOMESTIC soluzioni energetiche CONTO TERMICO di cosa si tratta? E il Decreto Ministeriale del 28 Dicembre 2012 che disciplina l incentivazione di interventi di piccole dimensioni per l incremento

Dettagli

INTERVENTI SU EDIFICI ESISTENTI. Contenuto della disposizione

INTERVENTI SU EDIFICI ESISTENTI. Contenuto della disposizione Oggetto Interventi su edifici esistenti finalizzati al conseguimento di un predefinito valore limite del fabbisogno di energia primaria annuo Interventi su edifici esistenti, parti di edifici esistenti

Dettagli

Introduzione. Linee Regionali e opportunità locali: Normativa regionale e agevolazioni. Assimpredil Ance Sala Auditorium 20 Maggio 2014

Introduzione. Linee Regionali e opportunità locali: Normativa regionale e agevolazioni. Assimpredil Ance Sala Auditorium 20 Maggio 2014 Linee Regionali e opportunità locali: Normativa regionale e agevolazioni Assimpredil Ance Sala Auditorium 20 Maggio 2014 Arch. Alberto Pizzi Dott.ssa Elena Ciucci Regione Lombardia: regole efficienza energetica

Dettagli

AGEVOLAZIONI FISCALI ED INCENTIVI ECONOMICI PER LA REALIZZAZIONE DEGLI IMPIANTI GEOTERMICI CON POMPA DI CALORE. dott. ing.

AGEVOLAZIONI FISCALI ED INCENTIVI ECONOMICI PER LA REALIZZAZIONE DEGLI IMPIANTI GEOTERMICI CON POMPA DI CALORE. dott. ing. Giornata formativa: PROGETTAZIONE DEGLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO CLIMATICO CON SONDE GEOTERMICHE A CIRCUITO CHIUSO Auditorium Villa Albertini di Arbizzano Negrar (VR) 14 marzo 2014 AGEVOLAZIONI FISCALI

Dettagli

TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA (CERTIFICATI BIANCHI)

TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA (CERTIFICATI BIANCHI) TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA (CERTIFICATI BIANCHI) Normativa di riferimento Decreti ministeriali del 24 Aprile 2001 (elettrico e termico) Decreti ministeriali del 20 Luglio 2004 (elettrico e termico)

Dettagli

Certificati Bianchi Bilanci e proposte a sette anni dall avvio

Certificati Bianchi Bilanci e proposte a sette anni dall avvio Certificati Bianchi Bilanci e proposte a sette anni dall avvio 1 Unità Tecnica Efficienza Energetica -UTEE Ing. Domenico Santino domenico.santino@enea.it Roma ENEA Sede 20/12/2012 Sommario Attività ENEA

Dettagli

Risparmio Energetico Opportunità di business. Relatore: Riccardo Accarino - Sonepar Italia

Risparmio Energetico Opportunità di business. Relatore: Riccardo Accarino - Sonepar Italia Risparmio Energetico Opportunità di business Relatore: Riccardo Accarino - Sonepar Italia Obiettivo della presentazione Fornire una panoramica delle principali forme di incentivazione messe a disposizione

Dettagli

CONTO TERMICO Decreto 28 dicembre 2012

CONTO TERMICO Decreto 28 dicembre 2012 CONTO TERMICO Decreto 28 dicembre 2012 Nella Gazzetta Ufficiale n 1 del 2 gennaio 2013, supplemento ordinario n 1, è stato pubblicato il Decreto 28 dicembre 2012 del Ministero dello Sviluppo Economico

Dettagli

TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA

TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA L offerta di E.ON Energia Titoli di Efficienza energetica: COSA SONO Definizione I Titoli di Efficienza Energetica (TEE), detti anche Certificati Bianchi attestano il risparmio

Dettagli

Rinnovabili termiche: possibili strumenti di incentivazione per il settore privato e la P.A.

Rinnovabili termiche: possibili strumenti di incentivazione per il settore privato e la P.A. Rinnovabili termiche: possibili strumenti di incentivazione per il settore privato e la P.A. Sebastiano Serra Ministero dell Ambiente Capo Segreteria Tecnica Pompe di calore ad assorbimento a metano ed

Dettagli

Gli interventi ammessi a contributo. Interventi di riqualificazione energetica di edifici esistenti

Gli interventi ammessi a contributo. Interventi di riqualificazione energetica di edifici esistenti LINEE GUIDA ALLEGATE AL BANDO DIRETTO ALLA CONCESSIONE DI UN CONTRIBUTO PER L INCENTIVAZIONE DI INTERVENTI IN MATERIA DI RISPARMIO ENERGETICO E DI RIDUZIONE DELLE EMISSIONI IN ATMOSFERA Premessa Il presente

Dettagli

Provincia di Olbia Tempio Attività di formazione inerenti le energie rinnovabili e l efficienza energetica. Mariagrazia Mazza mazza@ecuba.

Provincia di Olbia Tempio Attività di formazione inerenti le energie rinnovabili e l efficienza energetica. Mariagrazia Mazza mazza@ecuba. Provincia di Olbia Tempio Attività di formazione inerenti le energie rinnovabili e l efficienza energetica Mariagrazia Mazza mazza@ecuba.it www.ecuba.it GSE - Gestore dei Servizi Energetici s.p.a. È una

Dettagli

Informazioni utili sul conto termico

Informazioni utili sul conto termico Informazioni utili sul conto termico Il punto di partenza Nella Gazzetta Ufficiale n 1 del 2 gennaio 2013, supplemento ordinario n 1, è stato pubblicato il Decreto 28 dicembre 2012 del Ministero dello

Dettagli

FOTOVOLTAICO ED EFFICIENZA ENERGETICA ENERGETICA

FOTOVOLTAICO ED EFFICIENZA ENERGETICA ENERGETICA FOTOVOLTAICO ED EFFICIENZA ENERGETICA PROGETTO R.A.M.E. LE ESCO E L EFFICIENZA L ENERGETICA FERMO 24 Marzo 2006 Teatro dell Aquila Ing. Simone Capriotti Ing. Maurizio Croce Ing. Giacomo Detto In collaborazione

Dettagli

Energia: Minor costi maggior efficienza I MERCATI ITALIANI DELL ENERGIA

Energia: Minor costi maggior efficienza I MERCATI ITALIANI DELL ENERGIA Energia: Minor costi maggior efficienza I MERCATI ITALIANI DELL ENERGIA Assoutility srl - Assolombarda Arch. Daniela Colalillo Comune di Settala, 08 novembre 2006 Efficienza energetica e mercato liberalizzato:

Dettagli

DETRAZIONI E INCENTIVI SAPER SCEGLIERE PER OFFRIRE UNA CORRETTA CONSULENZA

DETRAZIONI E INCENTIVI SAPER SCEGLIERE PER OFFRIRE UNA CORRETTA CONSULENZA SAPER SCEGLIERE PER OFFRIRE UNA CORRETTA CONSULENZA PERCHE INCENTIVARE? DETRAZIONI E INCENTIVI IN ITALIA E VIGENTE IL D.LGS. N 28/2011 GLI INCENTIVI AGLI IMPIANTI SONO OBBLIGATORIAMENTE PREVISTI DA DIRETTIVA

Dettagli

CONTO TERMICO. Rif. Generatori di calore a biomassa. (stufe e termocamini)

CONTO TERMICO. Rif. Generatori di calore a biomassa. (stufe e termocamini) CONTO TERMICO Rif. Generatori di calore a biomassa (stufe e termocamini) AMBITO DI APPLICAZIONE Il DM 28/12/12, in vigore dal 03/01/2013, c.d. decreto Conto Termico, prevede l incentivazione di interventi

Dettagli

Documento di predisposizione del PAEE 2014. Bozza Giugno

Documento di predisposizione del PAEE 2014. Bozza Giugno Documento di predisposizione del PAEE 2014 Bozza Giugno Sommario 1 Introduzione... 7 2 Rassegna degli obiettivi nazionali di efficienza e di risparmio energetici... 9 2.1 Obiettivi nazionali di efficienza

Dettagli

INCENTIVAZIONE ALLE RINNOVABILI TERMICHE. 22 Febbraio 2013

INCENTIVAZIONE ALLE RINNOVABILI TERMICHE. 22 Febbraio 2013 INCENTIVAZIONE ALLE RINNOVABILI TERMICHE 22 Febbraio 2013 Confronto tra i vari meccanismi di incentivazione I SERVIZI Titoli di Efficienza Energetica I TEE valorizzano il risparmio di energia primaria

Dettagli

DETRAZIONI FISCALI ED INCENTIVI PER IL RISPARMIO ENERGETICO: COME FUNZIONANO E QUALI SONO

DETRAZIONI FISCALI ED INCENTIVI PER IL RISPARMIO ENERGETICO: COME FUNZIONANO E QUALI SONO DETRAZIONI FISCALI ED INCENTIVI PER IL RISPARMIO ENERGETICO: COME FUNZIONANO E QUALI SONO Il risparmio energetico a casa tua Cavriago, 27/03/2014 Ing. Beatrice Cattini INCENTIVAZIONI PER RISPARMIO ENERGETICO

Dettagli

IL NUOVO CONTO TERMICO

IL NUOVO CONTO TERMICO Interventi di piccole dimensioni per la produzione di energia termica da fonti rinnovabili e sistemi ad alta efficienza IL NUOVO CONTO TERMICO Pompe di calore, elettriche o a gas, utilizzanti energia aerotermica,

Dettagli

I Titoli di Efficienza Energetica (TEE)

I Titoli di Efficienza Energetica (TEE) I Titoli di Efficienza Energetica (TEE) Domenico Santino Gruppo di Lavoro ENEA sui CB ENEA, Unità Tecnica per l Efficienza Energetica Roma 26/03/2012 Decreti efficienza energetica Prima emanazione aprile

Dettagli

Impianto Solare Termico

Impianto Solare Termico Impianto Solare Termico La ING DG&R è in grado di progettare, fornire e realizzare impianti solari termici di qualsiasi dimensione, con accesso agli incentivi del Conto Energia Termico. A titolo di esempio

Dettagli

RIQUALIFICAZIONI ENERGETICHE:

RIQUALIFICAZIONI ENERGETICHE: RIQUALIFICAZIONI ENERGETICHE: GLI INCENTIVI PER LE COOPERATIVE DI ABITANTI Sara Zoni, Finabita Legacoop Abitanti RIMINI, 6 NOVEMBRE 2015 I PRINCIPALI SCHEMI DI FINANZIAMENTO E DI INCENTIVO Le principali

Dettagli

Lo scenario dell efficienza energetica in edilizia

Lo scenario dell efficienza energetica in edilizia Lo scenario dell efficienza energetica in edilizia L utilizzo dei Titoli di Efficienza Energetica e delle ESCO per la riqualificazione dei complessi edilizi Studio curato da: 1 Sommario 1. Il quadro programmatico

Dettagli

di Melkus Elisabeth CONTO TERMICO

di Melkus Elisabeth CONTO TERMICO CONTO TERMICO DECRETO del MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO 28/12/2012 e PUBBLICATO sulla GAZZETTA UFFICIALE n. 1 del 02/01/2013 Regole Attuative elaborate e pubblicate dal GSE Gestore Servizi Energetici

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico Direzione generale per il mercato elettrico, le rinnovabili e l efficienza energetica, il nucleare Divisione VII - Efficienza energetica e risparmio energetico CONSULTAZIONE

Dettagli

COSA C E e COME SCEGLIERLI

COSA C E e COME SCEGLIERLI DETRAZIONI FISCALI ed INCENTIVAZIONI per RISTRUTTURAZIONI e RIQUALIFICAZIONI: COSA C E e COME SCEGLIERLI DETRAZIONI FISCALI Si dividono in due tipologie: - detrazioni del 65% spettanti per interventi di

Dettagli

LE AGEVOLAZIONI FISCALI CONNESSE AL RISPARMIO ENERGETICO DI EDIFICI ESISTENTI

LE AGEVOLAZIONI FISCALI CONNESSE AL RISPARMIO ENERGETICO DI EDIFICI ESISTENTI LE AGEVOLAZIONI FISCALI CONNESSE AL RISPARMIO ENERGETICO DI EDIFICI ESISTENTI a) Premessa L incentivo fiscale per il risparmio energetico introdotto con la Finanziaria 2007 è paragonabile per grandi linee

Dettagli

I TEE come strumento per riqualificare i processi industriali

I TEE come strumento per riqualificare i processi industriali I TEE come strumento per riqualificare i processi industriali Domenico Santino ENEA, Unità Tecnica per l Efficienza Energetica 3 a Conferenza annuale FIRE Roma 10 aprile 2014 Sommario Evoluzione dei TEE

Dettagli

Il futuro della distribuzione del gas naturale in Italia: Le gare d ambito. 04 Dicembre 2012

Il futuro della distribuzione del gas naturale in Italia: Le gare d ambito. 04 Dicembre 2012 Il futuro della distribuzione del gas naturale in Italia: Le gare d ambito Uno sforzo comune per un servizio migliore 04 Dicembre 2012 Focus Quadro normativo Procedura di gara Preparazione Svolgimento

Dettagli

EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DEL PATRIMONIO EDILIZIO COMUNALE: UN PROMEMORIA IN 10 STEP Giugno 2013

EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DEL PATRIMONIO EDILIZIO COMUNALE: UN PROMEMORIA IN 10 STEP Giugno 2013 EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DEL PATRIMONIO EDILIZIO COMUNALE: UN PROMEMORIA IN 10 STEP Giugno 2013 Queste note si rivolgono al Comune che, in assenza di risorse economiche, intende diminuire i costi delle

Dettagli

I nuovi incentivi per l efficienza energetica. Enrico Biele, FIRE

I nuovi incentivi per l efficienza energetica. Enrico Biele, FIRE I nuovi incentivi per l efficienza energetica Enrico Biele, FIRE Cos è la FIRE La Federazione Italiana per l uso Razionale dell Energia è un associazione tecnico-scientifica che promuove per statuto l

Dettagli

Gruppo UNICALOR caminetti e stufe a biomassa legnosa. Conto Energia Termico Il settore degli apparecchi a legna e pellets

Gruppo UNICALOR caminetti e stufe a biomassa legnosa. Conto Energia Termico Il settore degli apparecchi a legna e pellets Gruppo UNICALOR caminetti e stufe a biomassa legnosa Conto Energia Termico Il settore degli apparecchi a legna e pellets Milano, 10 Gennaio 2012 Cos è il Conto Termico? Un decreto Legislativo che è entrato

Dettagli

Certificati Bianchi Titoli di Efficienza Energetica

Certificati Bianchi Titoli di Efficienza Energetica Certificati Bianchi Titoli di Efficienza Energetica Dott.ssa Valeria Paoletti I certificati bianchi sono stati istituiti per raggiungere gli OBIETTIVI NAZIONALI di risparmio energetico, finalizzati all

Dettagli

ÖFFENTLICHE BELEUCHTUNG ILLUMINAZIONE PUBBLICA

ÖFFENTLICHE BELEUCHTUNG ILLUMINAZIONE PUBBLICA ÖFFENTLICHE BELEUCHTUNG ILLUMINAZIONE PUBBLICA SÜDTIROL AUF DEM WEG ZUM KLIMALAND Bolzano 20.03.2015 ALTO ADIGE sulla strada dell efficienza energetica Molti concetti! Energia sostenibile Comuni energeticamente

Dettagli

Il percorso dell efficienza di CSE

Il percorso dell efficienza di CSE Il percorso dell efficienza di CSE Consulenza, Ottenimento TEE, Sistemi di gestione, Studi di fattibilità Cremona, 8 maggio 2013 I partner di Edison in Efficienza Energetica: CSE CSE è una società di consulenza

Dettagli

Il Ministro dello Sviluppo Economico. il Ministro dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Il Ministro dello Sviluppo Economico. il Ministro dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Il Ministro dello Sviluppo Economico di concerto con il Ministro dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e con il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Vista la direttiva

Dettagli

Milano, 22 maggio 2008

Milano, 22 maggio 2008 CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI Incentivazioni e agevolazioni fiscali che richiedono la certificazione energetica e l Audit energetico Milano, 22 maggio 2008 Daniela Colalillo Assoutility Srl-

Dettagli

Cos è l efficienza energetica?

Cos è l efficienza energetica? Perugia 10 maggio 2013 Sostenibilità delle strutture ricettive: «dall auditing energetico alla produzione di energia da fonte rinnovabile» Ing. Cristiano Brugnoni - Socio Amministratore - Criadon S.r.l

Dettagli

I PROMOTORI I DESTINATARI OBIETTIVI I SETTORI. Società di servizi energetici accreditate presso l Autorità Energia Elettrica e Gas AEGG

I PROMOTORI I DESTINATARI OBIETTIVI I SETTORI. Società di servizi energetici accreditate presso l Autorità Energia Elettrica e Gas AEGG 3 I PROMOTORI Società di servizi energetici accreditate presso l Autorità Energia Elettrica e Gas AEGG I DESTINATARI - Sistema Produttivo - Pubblica Amministrazione - Cittadini OBIETTIVI Incentivare il

Dettagli

Incentivi per l efficienza energetica a livello nazionale: certificati bianchi e conto termico Enrico Biele, FIRE

Incentivi per l efficienza energetica a livello nazionale: certificati bianchi e conto termico Enrico Biele, FIRE Incentivi per l efficienza energetica a livello nazionale: certificati bianchi e conto termico Enrico Biele, FIRE Workshop Covenant Capacity 7 febbraio 2014, S. Giuseppe Vesuviano (NA) Cos è la FIRE La

Dettagli

50% PER RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE

50% PER RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE GUIDA ALLE DETRAZIONI ED AGLI INCENTIVI FISCALI LE DETRAZIONI E GLI INCENTIVI 65% PER RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI Come funziona? Fino a quando è in vigore? Quali sono gli interventi agevolati?

Dettagli

GUIDA ALLE DETRAZIONI ED AGLI INCENTIVI FISCALI

GUIDA ALLE DETRAZIONI ED AGLI INCENTIVI FISCALI GUIDA ALLE DETRAZIONI ED AGLI INCENTIVI FISCALI LE DETRAZIONI E GLI INCENTIVI 65% PER RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI Come funziona? Fino a quando è in vigore? Quali sono gli interventi agevolati?

Dettagli

LA RIQUALIFICAZIONE IMPIANTISTICA

LA RIQUALIFICAZIONE IMPIANTISTICA San Giovanni in Persiceto, 11 giugno 2014 Studio Tecnico Co.Pro.Ri LA RIQUALIFICAZIONE IMPIANTISTICA RIQUALIFICAZIONE IMPIANTISTICA RIFERIMENTI NORMATIVI DETRAZIONI FISCALI 65% Legge 296/2006 e ss.mm.

Dettagli

Riduzione dei Costi Energetici degli Impianti Sportivi

Riduzione dei Costi Energetici degli Impianti Sportivi Bastia Umbra, 18 Ottobre 2013 Klimahouse Umbria Riduzione dei Costi Energetici degli Impianti Sportivi Scuola Regionale dello Sport Umbria Ing. Alessio Damiani Cerip s.r.l. Presentazione Aziendale Via

Dettagli

Efficienza energetica e fonti rinnovabili: gli gli strumenti di di supporto e il il relativo impatto sul sistema energetico nazionale

Efficienza energetica e fonti rinnovabili: gli gli strumenti di di supporto e il il relativo impatto sul sistema energetico nazionale Efficienza energetica e fonti rinnovabili: gli gli strumenti di di supporto e il il relativo impatto sul sistema energetico nazionale Prof. ing. Massimo Dentice d'accadia Sezione Energetica, Termofluidodinamica

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE LA CERTIFICAZIONE DELLA PRESTAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI

CORSO DI FORMAZIONE LA CERTIFICAZIONE DELLA PRESTAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI CORSO DI FORMAZIONE LA CERTIFICAZIONE DELLA PRESTAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI Durata 80 ore + 2 ore di ulteriore esercitazione (project work) Conforme al D.P.R. 16 aprile 2013 n. 75 MODULO I 6 ore LA

Dettagli

IL PROGETTO EDIFICI VIRTUOSI PER LA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEL PATRIMONIO EDILIZIO PUBBLICO

IL PROGETTO EDIFICI VIRTUOSI PER LA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEL PATRIMONIO EDILIZIO PUBBLICO IL PROGETTO EDIFICI VIRTUOSI PER LA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEL PATRIMONIO EDILIZIO PUBBLICO GLOBAL POWER SERVICE Il Consorzio Cev per l attuazione del Progetto EDIFICI VIRTUOSI si avvale del supporto

Dettagli

Trattamento contabile e fiscale degli interventi e degli incentivi

Trattamento contabile e fiscale degli interventi e degli incentivi S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO EFFICIENZA ENERGETICA. OPPURTUNITÀ PER IMPRESE E PROFESSIONISTI Trattamento contabile e fiscale degli interventi e degli incentivi Alessandro Pascucci Segretario

Dettagli

14 Aprile 2013. Incentivazione della produzione di energia termica da fonti rinnovabili ed interventi di efficienza energetica di piccole dimensioni

14 Aprile 2013. Incentivazione della produzione di energia termica da fonti rinnovabili ed interventi di efficienza energetica di piccole dimensioni 14 Aprile 2013 Incentivazione della produzione di energia termica da fonti rinnovabili ed interventi di efficienza energetica di piccole dimensioni Cosa dobbiamo sapere sul conto termico Pochi punti ma

Dettagli

Aura Energy Srl Energy Service Company. Torino, 29 Ottobre 2013

Aura Energy Srl Energy Service Company. Torino, 29 Ottobre 2013 Aura Energy Srl Energy Service Company Torino, 29 Ottobre 2013 1 INDICE 1. CORE BUSINESS DI AURA ENERGY a. Attività principali b. Nuova Mission c. Ruolo della E.S.Co. 2. PROGETTI a. Principali voci di

Dettagli

Incentivi per l efficienza energetica e le fonti rinnovabili

Incentivi per l efficienza energetica e le fonti rinnovabili Incentivi per l efficienza energetica e le fonti rinnovabili Enrico Biele, FIRE Corso di formazione e aggiornamento per energy manager 12-16 maggio 2014, Roma Cos è la FIRE La Federazione Italiana per

Dettagli

TAVOLO OPERATIVO FESR+CONTO TERMICO CON ESCO. 12 Maggio 2015. Gruppo di Lavoro Energia delle associazioni degli En4 Locali dell Emilia Romagna

TAVOLO OPERATIVO FESR+CONTO TERMICO CON ESCO. 12 Maggio 2015. Gruppo di Lavoro Energia delle associazioni degli En4 Locali dell Emilia Romagna Gruppo di Lavoro Energia delle associazioni degli En4 Locali dell Emilia Romagna TAVOLO OPERATIVO FESR+CONTO TERMICO CON ESCO 12 Maggio 2015 Con il sostegno di: Servizio Energia ed economia verde PREMESSA

Dettagli

GUIDA CONTO TERMICO 2014

GUIDA CONTO TERMICO 2014 GUIDA CONTO TERMICO 2014 D.M. 28 dicembre 2012 La Guida Conto Termico, elaborata da V-Studio Engineering nell ottica di agevolare il lavoro dei professionisti, è una rivisitazione in chiave esemplificativa

Dettagli

VADEMECUM PER L USO: CALDAIE A BIOMASSA (Art.1, comma 344 della legge finanziaria 2007)

VADEMECUM PER L USO: CALDAIE A BIOMASSA (Art.1, comma 344 della legge finanziaria 2007) VADEMECUM PER L USO: CALDAIE A BIOMASSA (Art.1, comma 344 della legge finanziaria 2007) (aggiornato al 26 novembre 2013) REQUISITI GENERALI CHE L IMMOBILE OGGETTO D INTERVENTO DEVE POSSEDERE PER POTER

Dettagli

Risparmio e Certificazione Energetica per la Regione Lombardia

Risparmio e Certificazione Energetica per la Regione Lombardia Risparmio e Certificazione Energetica per la Regione Lombardia Legge Regionale della Lombardia D.G.R. 5018 "Disposizioni inerenti all'efficienza energetica in edilizia Metodo di calcolo e Normative Finalità

Dettagli

AGEVOLAZIONI FISCALI E CONTO TERMICO

AGEVOLAZIONI FISCALI E CONTO TERMICO AGEVOLAZIONI FISCALI E CONTO TERMICO 2013 AGEVOLAZIONI FISCALI Anno 2013 DETRAZIONE 50 % Per le spese sostenute dal 26 giugno 2013 al 31 dicembre 2013 per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio

Dettagli

Tutti gli incentivi per i cittadini come da:

Tutti gli incentivi per i cittadini come da: - Finanziaria 2008 Tutti gli incentivi per i cittadini come da: - Nuovo Conto Energia per il Fotovoltaico (Febbraio 07) - Certificati Verdi e le nuove incentivazioni per la produzione di energia elettrica

Dettagli

Workshop: Nuovi incentivi per la produzione di elettricità e riscaldamento da impianti a biogas

Workshop: Nuovi incentivi per la produzione di elettricità e riscaldamento da impianti a biogas . Workshop: Nuovi incentivi per la produzione di elettricità e riscaldamento da impianti a biogas 2 marzo 20132013 Sofia Mannelli Presidente Chimica Verde Bionet 1 Fondata nel 2006!!!"#$#%&'()*+)',' -./&001%#&2#1.)'.&3&'4)*'

Dettagli

Finanziamenti a tasso agevolato concessi tramite il Fondo Kyoto

Finanziamenti a tasso agevolato concessi tramite il Fondo Kyoto SCHEDA INFORMATIVA Finanziamenti a tasso agevolato concessi tramite il Fondo Kyoto 1. Cos è il Fondo Kyoto e come funziona? La legge finanziaria 2007 (n. 296/2006) ha istituito presso la Cassa Depositi

Dettagli

Alberto Marani Bologna, 2 Ottobre 2007 1

Alberto Marani Bologna, 2 Ottobre 2007 1 Alberto Marani Bologna, 2 Ottobre 2007 1 PREMESSA Il costo energetico aumenta sempre più, influenzato dagli scenari internazionali Esistono forti disomogeneità nel mondo per quanto riguarda il costo dell

Dettagli

DECRETI, DELIBERE E ORDINANZE MINISTERIALI

DECRETI, DELIBERE E ORDINANZE MINISTERIALI DECRETI, DELIBERE E ORDINANZE MINISTERIALI MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO DECRETO 28 dicembre 2012. Incentivazione della produzione di energia termica da fonti rinnovabili ed interventi di efficienza

Dettagli

Efficienza energetica: IL CONTO TERMICO DM 28/12/2012

Efficienza energetica: IL CONTO TERMICO DM 28/12/2012 Efficienza energetica: IL CONTO TERMICO DM 28/12/2012 ILFINANZIAMENTO TRAMITE TERZI Vincenzo Albonico Presidente AGESI Massimo Rovati Direttore Tecnico Siram 1 EFFICIENZA ENERGETICA È RICCHEZZA UNA POLITICA

Dettagli

Soluzioni impiantistiche per ristrutturazioni edilizie e riqualificazioni energetiche. Ing Giovanni Di Giacomo

Soluzioni impiantistiche per ristrutturazioni edilizie e riqualificazioni energetiche. Ing Giovanni Di Giacomo Soluzioni impiantistiche per ristrutturazioni edilizie e riqualificazioni energetiche Ing Giovanni Di Giacomo Giovanni.digiacomo7@tin.it g.digiacomo@pec.ording.roma.it 1 Ristrutturazioni edilizie Tipologia

Dettagli

Qui gli interventi finanziabili, chi può richiedere il finanziamento, quando richiederlo, e a chi rivolgersi.

Qui gli interventi finanziabili, chi può richiedere il finanziamento, quando richiederlo, e a chi rivolgersi. Il Fondo Kyoto per la riduzione delle emissioni di gas serra DISPONIBILI PRESSO LA CASSA DEPOSITI E PRESTITI I FINANZIAMENTI ALLO 0,50% ANNUO PER PRIVATI E AZIENDE Qui gli interventi finanziabili, chi

Dettagli