L Estate e gli amici a quattro zampe A cura dei medici veterinari e dei medici pediatri della Pet Obesity Task Force Hill s Pet Nutrition

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L Estate e gli amici a quattro zampe A cura dei medici veterinari e dei medici pediatri della Pet Obesity Task Force Hill s Pet Nutrition"

Transcript

1 L Estate e gli amici a quattro zampe A cura dei medici veterinari e dei medici pediatri della Pet Obesity Task Force Hill s Pet Nutrition CHERATOCONGIUNTIVITE DA ESPOSIZIONE AI RAGGI SOLARI La cheratite superficiale cronica del cane è una patologia conosciuta anche con il nome di panno corneale, cheratite pannosa, sindrome di Uberreiter, cheratite cronica immunomediata. Compare nel cane, soprattutto nel Pastore Tedesco, nel pastore Belga, nei Greyhounds e negli incroci di queste razze, in modo particolare nei cani che vivono al di sopra dei 1200 metri e nei cani da valanga, i più esposti agli stimoli del sole. Si tratta di una oculopatia che nella maggior parte dei casi colpisce entrambi gli occhi, è progressiva e non ulcerativa. La vascolarizzazione e il panno corneale iniziano di solito dall angolo esterno inferiore dell occhio e vanno poi gradualmente ad estendersi verso il centro della cornea. Il panno corneale, in assenza di terapia, invade progressivamente tutta la cornea fino a causare un grave deficit visivo (solo la parte superiore della cornea può rimanere trasparente fino allo stadio finale della malattia). Sono state descritte quattro fasi evolutive riferite alle alterazioni istopatologiche che avvengono nella cornea durante l evolversi della malattia. Nonostante l incidenza, nel Pastore Tedesco non ci sono ancora dati certi sulla trasmissione ereditaria per cui si parla solo di predisposizione. L ipotesi più probabile è che si tratti di una patologia immunomediata scatenata da fattori ambientali, in particolare dalle radiazioni ultraviolette. La cornea, infatti, possiede specifici antigeni tissutali che possono subire modificazioni in seguito a fattori estrinseci (come i raggi ultravioletti ) che provocano una alterazione dell antigenicità della cornea e una conseguente infiammazione cellulo mediata. La diagnosi si basa essenzialmente sul quadro clinico, il decorso e la razza del cane. La visita deve essere supportata da esami strumentali e occorre differenziare la patologia dalle altre cheratiti croniche con o senza accumulo di pigmento. La prognosi varia con il quadro clinico iniziale: più la cornea è opacizzata e più grande l area di estensione del pigmento, minori sono le possibilità di una buona risoluzione. La prognosi è condizionata anche dal fatto che la terapia locale, a base di cortisonici e/o di ciclosporina secondo diversi protocolli, deve essere continuata per tutta la vita dell animale. Durante le prime settimane di terapia si assiste spesso a una buona regressione del processo infiammatorio e della vascolarizzazione. Per quanto riguarda la trasparenza della cornea, invece, esistono molte variabili legate alla risposta dell animale, all età, a fattori climatici e all altitudine ( 1200 metri). Dottoressa Maria Cristina Crosta, Medico Veterinario

2 FRATTURA E LUSSAZIONE: PRIMO SOCCORSO PER TRAUMI AL MARE Le vacanze rappresentano un occasione per trascorrere del tempo con i nostri amici a quattro zampe e godere a pieno della loro compagnia. E importante tenere presente che anche e soprattutto in vacanza il nostro cane può essere vittima di traumi con conseguenze anche gravi per la sua salute. In vacanza si tende a concedere al nostro cane un attività fisica maggiore, spesso in compagnia di altri cani e in ambienti che lui non conosce. Questi fattori aumentano il rischio di eventi traumatici a carico degli arti che possono comportare lesioni quali fratture o lussazioni. Per fratture intendiamo la completa o incompleta rottura di un osso, mentre per lussazione intendiamo l allontanamento reciproco e permanente di due capi articolari di un articolazione mobile (anca, ginocchio, garretto, piede, spalla, gomito, carpo, mano). Le fratture e le lussazioni possono avvenire durante l attività fisica del soggetto per eccessive o ripetute sollecitazioni durante il compimento di salti (frisbee, bastoncino), gioco intenso con altri cani, cadute da altezze esagerate rispetto alle dimensioni del cane (muretti, scogli), corse su terreno irregolare e sconosciuto al cane (spiaggia, buche). I soggetti giovani (sotto l anno d età) sono soggetti anche ad altre lesioni come i distacchi epifisari, che non sono altro che fratture a livello delle cartilagini di accrescimento (strutture deputate allo sviluppo scheletrico nel cucciolo). Le cartilagini d accrescimento possono anche venire danneggiate parzialmente e in questo caso lo sviluppo dell osso avverrà in modo anomalo determinando deviazioni e deformità soprattutto a carico delle ossa lunghe dell avambraccio (radio-ulna) e della gamba (tibia e femore). Di natura traumatica può essere infine la rottura del legamento crociato craniale del ginocchio. Il caso di frattura o lussazione è necessario intervenire al più presto possibile per alleviare il grande dolore sofferto dal nostro cane. Nel prestare le prime cure bisogna tenere presente che potrebbe reagire in modo improvviso e aggressivo anche nei confronti del proprietario a causa della forte sofferenza. L ideale sarebbe portare al più presto il cane in una struttura veterinaria in grado di prestare il primo soccorso. Se non fosse possibile portare il cane tempestivamente da un medico veterinario è opportuno sistemarlo in un ambiente tranquillo (es trasportino o Kennel) disteso su un fianco. E possibile immobilizzare la zampa utilizzando una stecca e dei cerotti facendo attenzione a non stringere troppo l arto e tenendo presente anche che nelle ore successive al trauma l arto tenderà a gonfiarsi. E bene informarsi prima di partire per le vacanze sulle strutture veterinarie presenti vicino al luogo di villeggiatura. Non esageriamo con l attività fisica concessa al nostro cane!!! Dottor Massimo Petazzoni, Medico Veterinario, Peschiera Borromeo (Mi)

3 ESTATE: TEMPO D INSETTI - Punture di zanzare, moscerini, tafani e cimici: provocano una lesione cutanea localizzata e pruriginosa e talora (tafani) dolente. Non sono pericolose ma possono scatenare reazioni più estese in bambini sensibili e sovrainfezioni se soggette a grattamento ripetuto. Terapia: non richiedono un trattamento specifico che va riservato solo in caso di prurito intenso e di lesione estesa utilizzando preparati topici (creme) a base di cortisone. Se il piccolo è particolarmente sensibile può essere utile una terapia con antistatico per via orale (NON TOPICO). Prevenzione: le barriere fisiche sono le più efficaci ed innocue, quindi preferire indumenti leggeri ma che coprano braccia e gambe, zanzariere alle finestre ma anche per culle, lettini e passeggini; diffusori elettrici (a pastiglia o liquidi) sono efficaci ma non vanno mantenuti accesi durante il soggiorno del bambino; lozioni, sticks e gel repellenti a base di picaridina sono i più tollerati e da preferire rispetto a prodotti contenenti DEET, potenzialmente tossici; utili sono anche i preparati a base di permetrina utilizzabili sui vestiti. -Punture di zecche: aracnide che si attacca alla pelle e ne succhia il sangue per giorni. La puntura non provoca dolore né prurito, pertanto può passare inosservata; la sua presenza viene spesso rilevata casualmente durante il bagno o la doccia. La zecca comune del cane è di circa 1 cm di diametro mentre quella più pericolosa (Ixode Scapularis), in quanto può trasmettere una grave malattia sistemica chiamata malattia di Lyme, ha dimensioni molto più piccole quanto una capocchia di spillo. Prevenzione: le zone maggiormente infestate da zecche sono le aree boscose con erba alta e deposito di fogliame dove si consigliano indumenti che coprano braccia e gambe, scarpe chiuse, alte. Possono essere utilizzati repellenti a base di permetrina direttamente sugli indumenti (non sulla pelle). Al rientro è necessario ispezionare accuratamente gli indumenti, zaini e pelle, compreso il cuoio capelluto per individuare eventuali insetti che possono essere eliminati lavando gli abiti ad alta temperatura. Terapia: la zecca va rimossa interamente e per farlo in modo corretto e consigliabile usare una pinzetta e tirare in modo lento ma costante finchè l insetto non molla la presa sulla pelle; se la testa rimane attaccata va rimossa con un ago sterile. La cute va poi lavata e disinfettata e l insetto eliminato senza schiacciarlo (buttato nella spazzatura, nel water.). Non occorre alcuna profilassi antibiotica che va riservata ai casi in cui dopo una settimana compare febbre, eruzione cutanea o ingrossamento dei linfonodi nella sede del morso. Dottoressa Marina Picca e Dottoressa Paola Manzoni Medici Pediatri Milano

4 INFESTAZIONE E DERMATITE ALLERGICA DA PULCI (DAP) Con l avvento della bella stagione tornano in auge i problemi legati alle infestazioni parassitarie dei nostri animali. E un errore pensare che la prevenzione sia da attuare solo nel periodo estivo, soprattutto per quanto riguarda l infestazione da pulci, piuttosto diffusa e, a volte, sottovalutata. Anche se è vero che in inverno la temperatura esterna non permette lo sviluppo degli adulti delle pulci, questi hanno trovato nell ambiente domestico un clima favorevole per tutto l anno. Gli adulti delle pulci vivono gran parte della loro vita sui nostri animali, compiono il loro pasto su di loro e le uova che depongono sul pelo cadono e infestano l ambiente (tappeti, divani, cucce). In condizioni ottimali lo sviluppo ad adulto si può completare anche in due settimane. Un efficace prevenzione contro l infestazione da pulci deve prevedere un trattamento che uccida gli adulti, possibilmente prima che compiano il pasto di sangue (non tutti i prodotti in commercio hanno un effetto così rapido, spesso le pulci riescono ad eseguire 1-2 pasti), ma anche che elimini o riduca l infestazione ambientale. Questo si può attuare in diversi modi, ad esempio rimuovendo meccanicamente con l aspirapolvere le uova e le larve da divani, tappeti e lavando ad alte temperature coperte e lenzuola, oppure con prodotti regolatori della crescita o che hanno attività ovicida e larvicida (ci sono prodotti in commercio che uniscono l attività adulticida a quella larvicida). Esistono, infine, prodotti per l ambiente in polvere, nebulizzatori o spray per trattare direttamente le aree infestate. Il trattamento va eseguito in modo costante ed attento (ad esempio se si usano prodotti spot-on bisogna assicurarsi di applicarli sulla pelle e non sul pelo, altrimenti la loro efficacia ne risulta alterata), vanno trattati tutti gli animali e rispettati gli intervalli di somministrazione. Molte sono le malattie trasmesse da questi insetti. Durante le attività di toeletta del pelo, ad esempio, l animale può ingerire una pulce parassitata e infettarsi con la tenia (Dipilidium caninum) il nome non deve trarre in inganno, oltre al cane possono essere infestati anche i gatti. Con il pasto di sangue, inoltre, possono trasmettere malattie più o meno rare, come la micoplasmosi emotropica (Emobartonellosi), la Bartonellosi (che causa nell uomo la malattia del graffio), ma soprattutto, causare la DAP (dermatite allergica da pulci). I cani o gatti affetti da DAP sono soggetti di qualsiasi età, anche se raramente la malattia si evidenzia nei soggetti di età inferiore ai 6 mesi. La saliva della pulce, inoculata durante il morso, scatena in questi soggetti una reazione allergica con formazione di pomfi ed induzione di un forte prurito. Quello che il proprietario nota più di frequente sono le lesioni secondarie che l animale si provoca a seguito del continuo grattamento. Spesso gli animali presentano aree più o meno ampie con pelo diradato o assente, croste, arrossamento, sino a casi più gravi di infezione profonda della pelle. Negli animali con pelo chiaro, questo può assumere una colorazione rossastra dovuta al leccamento. Le regioni del corpo coinvolte sono quella lombare, perineale, la base della coda, la faccia caudale delle cosce e la regione inguinale. E importante ricordare che si deve sospettare un allergia da pulci anche in un animale in cui non riscontriamo direttamente il parassita o ne individuiamo solo le feci (piccole bricioline nere composte prevalentemente da sangue digerito); la pulce potrebbe aver punto l animale, provocato la reazione allergica ed essere stata ingerita durante le normali attività di toeletta. In un animale diventato allergico alla saliva dell insetto la gravità della reazione non dipende dal numero di pulci; anche una sola può scatenare un prurito molto intenso. E necessario rivolgersi al Veterinario per tutti i consigli e le prescrizioni che servono per preservare i nostri animali da questi parassiti non solo fastidiosi. (per ulteriori informazioni: Dermatologia del cane e del gatto, C. Noli e F. Scarampella; ed. Poletto) Professor Alberto Tarducci, Ordinario di Clinica Medica Veterinaria presso l'universita' degli studi di Torino

5 IL GATTO VOLANTE Un vecchio detto recita Vola solo chi osa farlo!. Ma, i gatti sanno volare? In occasione dell arrivo della bella stagione è frequente osservare nel reparto degenza delle strutture veterinarie, gatti ricoverati per ferite e/o fratture riportate in seguito a cadute da altezze anche di decine di metri. Molto spesso i soggetti coinvolti hanno un età compresa tra sei mesi e l anno e, il balcone dal quale sono caduti, si affaccia su di un prato piantumato. Inoltre, molti pazienti hanno ripetuto l esperienza più volte. Ritengo possibile che la caduta del gatto fosse, in alcune situazioni, volontaria e avesse lo scopo di raggiungere l ambiente esterno.il principale fattore scatenante potrebbe essere il mancato rispetto dei fabbisogni etologici del gatto. Spesso la scelta di un felino come animale da compagnia è strettamente dipendente dalle credenze popolari che gravitano attorno a questa specie: il gatto è definito un animale solitario e indipendente e che non necessita di molte cure rispetto a un cane. Il gattino, quindi, rimane solo la maggior parte della giornata, immerso in un ambiente silenzioso in cui tutto è immobile. La sera il proprietario rientra a casa e dopo poche ore va a dormire la luce si spegne e l appartamento torna a essere silenzioso. L animale trascorre la propria giornata spostandosi tra il luogo di riposo, il campo di alimentazione e di eliminazione. Alla base della convivenza con il gatto si pone la creazione di una corretta relazionefondata sul pieno riconoscimento delle rispettive diversità. La consapevolezza di appartenere a specie diverse comporta la conoscenza delle necessità dei nostri compagni. Il cibo, l acqua e un riparo sono considerati fabbisogni fisiologici, primari per tutti gli esseri viventi. Gli animali possiedono anche fabbisogni di sicurezza e comportamentali poiché sono soggetti dotati di una mente, con attitudini, emozioni e capacità cognitive simili a quelle dell essere umano. La relazione va costruita con pazienza, voglia di conoscere e disposizione all ascolto e all osservazione..la dimensione affettiva, basata sulla somministrazione del cibo e di affetto è insufficiente per soddisfare i fabbisogni del piccolo felino. Il cibo, le carezze, il gioco, la collaborazione, la condivisione di esperienze e l incontro con altri esseri umani sono alcuni tra i principali elementi di interscambio all interno della relazione. Per raggiungere un legame equilibrato e appagante è necessario integrare la dimensione affettiva con altre dimensioni di relazione, ludica e sociale per esempio. Il partner umano deve proporre numerose attività al gatto in modo da creare su di sé un polo di interesse stimolando il gioco e la collaborazione! ALIMENTAZIONE E STATO DI SALUTE DEI DENTI Le malattie e le alterazioni che colpiscono i denti sono frequentissime. Gia nel lontano 1899, Eugene Talbot constatava un incidenza variabile dal 25% (nei cani di età compresa tra 1 e 4 anni di età) al 75% (nei cani tra 4 ed 8 anni). Molti anni dopo, nel 1984, questa percentuale era salita all 83% in cani con più di 6 anni di età. Curiosamente, in confronto ad altre, queste malattie spesso vengono trascurate, nonostante sia possibile curarle ed in parte prevenirle. Come si può salvaguardare lo stato di salute dei denti? I sistemi sono numerosi, uno dei più conosciuti si basa sulla consistenza del cibo, che favorisce una sorta di pulizia dei denti. In questo senso le crocchette funzionano meglio dei cibi umidi. Dal punto di vista qualitativo la consistenza può essere ottenuta con l introduzione nel cibo di fibre che funzionano come una sorta di spazzolino da denti naturale che contrasta l accumulo di placca e tartaro. Esse inoltre permettono una ginnastica funzionale delle gengive, favorendo al loro interno una adeguata circolazione del sangue. Alcuni minerali, i polifosfati, ad esempio, esercitano anch essi una azione utile. Esistono poi molti preparati che consentono di ridurre l accumulo di placca e di tartaro, come: snacks, barrette, biscotti, strisce di cuoio grezzo, ossa di cuoio grezzo pressato, giochi in gomma e orecchie di suino. Lo spazzolamento rappresenta la regola d oro per il controllo dei problemi dentali, ma non è facile da attuare; il suo successo dipende dalla collaborazione dell animale Professor Pier Paolo Mussa, Docente di Alimentazione animale presso l Università degli studi di Torino Dottoressa Sabrina Giussani, Medico Veterinario Comportamentalista

PUNTURE DI INSETTI ( zanzare, tafani, cimici)

PUNTURE DI INSETTI ( zanzare, tafani, cimici) Giovedì 11 Agosto 2011 10:36 Ultimo aggiornamento Giovedì 11 Agosto 2011 11:00 PUNTURE DI INSETTI ( zanzare, tafani, cimici) 1 / 6 Giovedì 11 Agosto 2011 10:36 Ultimo aggiornamento Giovedì 11 Agosto 2011

Dettagli

Pediculosi del capo (i pidocchi)

Pediculosi del capo (i pidocchi) Pediculosi del capo (i pidocchi) Scarsi sintomi, molta preoccupazione La pediculosi del capillizio è una malattia infettiva dovuta al pidocchio del capo. Si tratta del Pediculus humanus varietà capitis,

Dettagli

ATTENZIONE ALLE ZECCHE

ATTENZIONE ALLE ZECCHE ATTENZIONE ALLE ZECCHE Prevenzione della Malattia di Lyme In collaborazione con: Centro di riferimento regionale per la Borreliosi di Lyme Azienda Usl di Ravenna GISML - Gruppo italiano studio Malattia

Dettagli

Quegli ospiti SGRA. Cosa fare per garantire il minor di rischio al nostro animale? Innanzi tutto precisiamo che esistono due tipi di parassitosi:

Quegli ospiti SGRA. Cosa fare per garantire il minor di rischio al nostro animale? Innanzi tutto precisiamo che esistono due tipi di parassitosi: Quegli ospiti SGRA Con la bella stagione molti proprietari non perdono l opportunità di uscire con il proprio cane. Ciò favorisce senz altro il benessere di entrambi ma può comportare degli inconvenienti.

Dettagli

www.pediatric-rheumathology.printo.it L ARTRITE LYME

www.pediatric-rheumathology.printo.it L ARTRITE LYME www.pediatric-rheumathology.printo.it L ARTRITE LYME Cos è? L artrite Lyme è causata dal batterio Borrelia burgdorferi (borreliosi di Lyme) e si trasmette con il morso di zecche quali l ixodes ricinus.

Dettagli

1 Vita Hexin Pomata per le ferite e per la pelle

1 Vita Hexin Pomata per le ferite e per la pelle Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport DDPS Esercito svizzero Forze terrestri Formazione d addestramento della logistica Capo S vet CC S vet e anim Es 3000

Dettagli

Consigli ai genitori. La dermatite atopica Come curarla

Consigli ai genitori. La dermatite atopica Come curarla Consigli ai genitori La dermatite atopica Come curarla I consigli Quando? Al momento di una diagnosi certa o nelle ricadute Come? Con spiegazioni orali, con scheda Perché Serve a rendere autonomo il genitore,

Dettagli

CANI E GATTI: ARRIVA LA PRIMAVERA, ATTENZIONE AI PARASSITI CUTANEI. 1. Il problema degli ectoparassiti di cani e gatti

CANI E GATTI: ARRIVA LA PRIMAVERA, ATTENZIONE AI PARASSITI CUTANEI. 1. Il problema degli ectoparassiti di cani e gatti CANI E GATTI: ARRIVA LA PRIMAVERA, ATTENZIONE AI PARASSITI CUTANEI 1. Il problema degli ectoparassiti di cani e gatti L arrivo della bella stagione invoglia spesso chi ha scelto un cane per amico a trascorrere

Dettagli

FRATTURE, LUSSAZIONI, DISTORSIONI E FERITE. Aspetti concettuali e gestione del primo soccorso

FRATTURE, LUSSAZIONI, DISTORSIONI E FERITE. Aspetti concettuali e gestione del primo soccorso FRATTURE, LUSSAZIONI, DISTORSIONI E FERITE Aspetti concettuali e gestione del primo soccorso Elena Pedrotti - infermiera professionale Ortopedia e Traumatologia Ospedale S. Chiara Obiettivi formativi Valutare

Dettagli

Pediculosi del capo. Che cos'è

Pediculosi del capo. Che cos'è Pediculosi del capo Che cos'è La pediculosi è una infestazione da parte di pidocchi, piccoli insetti che vivono succhiando il sangue dell'ospite. Esistono 3 tipi di pidocchi: il pidocchio della testa,

Dettagli

SCABBIA. www.fisiokinesiterapia.biz

SCABBIA. www.fisiokinesiterapia.biz Epidemie frequenti in comunità a stretto contatto: ospedali, carceri, case di riposo, caserme Riaccensioni cicliche ventennali www.fisiokinesiterapia.biz SARCOPTES SCABIEI VAR. HOMINIS -Specie specifico

Dettagli

L INFERMIERE INFORMA...

L INFERMIERE INFORMA... L INFERMIERE INFORMA... IPASVI...e ti insegna i comportamenti più adeguati per ottimizzare il tuo stato di salute Il Morso di vipera Usare calzature alte, pantaloni lunghi e aderenti. Camminare con passo

Dettagli

Sommario. La zecca 05. La borreliosi 06. La meningoencefalite da zecche 07

Sommario. La zecca 05. La borreliosi 06. La meningoencefalite da zecche 07 Attenzione, zecche! Sommario La zecca 05 La borreliosi 06 La meningoencefalite da zecche 07 Misure profilattiche 08/09 Prevenire le punture di zecche Evitare la trasmissione degli agenti patogeni Vaccinazione

Dettagli

OPUSCOLO INFORMATIVO SUL TRATTAMENTO DELLA PEDICULOSI

OPUSCOLO INFORMATIVO SUL TRATTAMENTO DELLA PEDICULOSI OPUSCOLO INFORMATIVO SUL TRATTAMENTO DELLA PEDICULOSI A cura del Servizio Igiene e Sanità Pubblica DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE 1 IL PIDOCCHIO DEL CAPO Il pidocchio del capo è un parassita specifico dell

Dettagli

IL PIDOCCHIO DEI CAPELLI

IL PIDOCCHIO DEI CAPELLI IL PIDOCCHIO DEI CAPELLI INFORMAZIONI SULLA GESTIONE DELLA PEDICULOSI IN FAMIGLIA E NELLA SCUOLA AZIENDA USL 5 DI PISA DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE UF IGIENE E SANITA PUBBLICA IGIENE ALIMENTI E NUTRIZIONE

Dettagli

INCONTRO CON LA CITTADINANZA

INCONTRO CON LA CITTADINANZA DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE SERVIZIO IGIENE E SANITA' PUBBLICA Via Borgo Ruga, 30 32032 Feltre 0439-883835 / 883872 FAX: 0439-883832 INCONTRO CON LA CITTADINANZA Diffusione delle ZECCHE nel nostro territorio.

Dettagli

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTROPATIA PSORIASICA

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTROPATIA PSORIASICA Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTROPATIA PSORIASICA Informazioni per i pazienti Reggio Emilia, settembre 2015 Artropatia psoriasica DESCRIZIONE

Dettagli

LA PREVENZIONE E LA CURA DELLA PEDICULOSI

LA PREVENZIONE E LA CURA DELLA PEDICULOSI LA PREVENZIONE E LA CURA DELLA PEDICULOSI AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI VARESE DIREZIONE SANITARIA DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICO SERVIZIO MEDICINA PREVENTIVA NELLE COMUNITA LA PEDICULOSI:

Dettagli

TRAUMI AGLI ARTI LESIONI SCHELETRO-MUSCOLARI

TRAUMI AGLI ARTI LESIONI SCHELETRO-MUSCOLARI A cura di Vds Davide Bolognin Istruttore di Pronto Soccorso e Trasporto Infermi CROCE ROSSA ITALIANA Volontari del Soccorso Delegazione di Terme Euganee (PD) TRAUMI AGLI ARTI LESIONI SCHELETRO-MUSCOLARI

Dettagli

MORSI DI ANIMALI MORSI DI ANIMALI

MORSI DI ANIMALI MORSI DI ANIMALI MORSI DI ANIMALI Storti Chiara Francesca Istruttore PSTI MORSI DI ANIMALI OBIETTIVI SAPERE: - i pericoli legati ai morsi di animali - principali animali con cui abbiamo a che fare SAPER FARE: - riconoscere

Dettagli

Scritto da Ale Giovedì 22 Ottobre 2009 23:00 - Ultimo aggiornamento Mercoledì 11 Luglio 2012 19:51

Scritto da Ale Giovedì 22 Ottobre 2009 23:00 - Ultimo aggiornamento Mercoledì 11 Luglio 2012 19:51 Con il termine di pediculosi si indica l'infiammazione causata dal pidocchio, si tratta di un parassita simile è il Pthirus Pubis (chiamato comunemente piattola che vive e si riproduce tra il pelo del

Dettagli

03/02/2013. Bartonella henselae Toxoplasma Campylobacter Cryptosporidium Salmonella Giardia Toxocara Coxiella. Dermatofiti

03/02/2013. Bartonella henselae Toxoplasma Campylobacter Cryptosporidium Salmonella Giardia Toxocara Coxiella. Dermatofiti Bambini e cuccioli Il gatto di casa e la futura mamma Dott.ssa Nadia Gussetti Azienda Ospedaliera Padova ZOONOSI MALATTIE TRASMISSIBILI DALL ANIMALE ALL UOMO PER CONTATTO DIRETTO O PER VIA INDIRETTA Padova,

Dettagli

FILARIOSI E LEISHMANIOSI

FILARIOSI E LEISHMANIOSI FILARIOSI E LEISHMANIOSI A cura di: Dr.ssa Emanuela Valena Medico veterinario specializzato in clinica e patologia degli animali da affezione Se ne sente parlare spesso ma molti proprietari di cani ancora

Dettagli

Soluzione Spot on per Cani e Gatti con FIPRONIL. Per il trattamento delle infestazioni da pulci e zecche

Soluzione Spot on per Cani e Gatti con FIPRONIL. Per il trattamento delle infestazioni da pulci e zecche Soluzione Spot on per Cani e Gatti con FIPRONIL Per il trattamento delle infestazioni da pulci e zecche Le PULCI possono rappresentare un vero disturbo per il tuo animale, tormentandolo senza tregua e

Dettagli

Protezione naturale Prevenzione contro pappataci (lesmania), zecche e pulci

Protezione naturale Prevenzione contro pappataci (lesmania), zecche e pulci Protezione naturale Prevenzione contro pappataci (lesmania), zecche e pulci PROTECTIVE CANE - GATTO Il rischio per gli animali domestici di essere infestati da parassiti è sempre presente. Il cane e il

Dettagli

Pidocchi? Lendini? Panico?

Pidocchi? Lendini? Panico? Pidocchi? Lendini? Panico? Con NYDA la soluzione è rapida. Cari genitori, Se il medico ha riscontrato nel vostro bambino la presenza dei pidocchi, l obiettivo prioritario è combattere efficacemente le

Dettagli

IL PIACERE DI SENTIRLI PROTETTI

IL PIACERE DI SENTIRLI PROTETTI Contro pulci, zecche, zanzare e pappataci IL PIACERE DI SENTIRLI PROTETTI I più comuni parassiti TRASMETTERE Le malattie trasmesse da vettore Pulci, zecche, zanzare e anche pappataci sono un problema per

Dettagli

UTILIZZO DEI PRODOTTI A BASE DI ALOE VERA IN VETERINARIA

UTILIZZO DEI PRODOTTI A BASE DI ALOE VERA IN VETERINARIA UTILIZZO DEI PRODOTTI A BASE DI ALOE VERA IN VETERINARIA Le maggiori caratteristiche della pianta, Aloe Vera, sono: - Immunomodulante (grazie alla presenza di acemannano) - Cicatrizzante ed antibatterica

Dettagli

a cura della sezione di Torino Il Lichen Orale

a cura della sezione di Torino Il Lichen Orale Il Lichen Orale 1. Che cosa e il lichen planus? 2. E una malattia trasmissibile o infettiva? 3. Quali distretti corporei può colpire? 4. Quali sono gli aspetti clinici della malattia quando colpisce il

Dettagli

I pidocchi della testa. Contro i pidocchi non serve il martello

I pidocchi della testa. Contro i pidocchi non serve il martello I pidocchi della testa Kit informativo per i genitori Contro i pidocchi non serve il martello Controlla i capelli del tuo bambino ogni settimana Esegui immediatamente il trattamento Avvisa la scuola Presentazione

Dettagli

Distruzione e danni in casa. Scritto da Davide Mercoledì 27 Ottobre 2010 09:20 -

Distruzione e danni in casa. Scritto da Davide Mercoledì 27 Ottobre 2010 09:20 - Si tratta di un comportamento tipico dei cuccioli che si manifesta in particolare in relazione al cambiamento dei denti. Può capitare che tale comportamento continui anche una volta che il cane raggiunge

Dettagli

IL GATTINO il nostro nuovo amico

IL GATTINO il nostro nuovo amico IL GATTINO il nostro nuovo amico Dio fece il gatto perché l uomo avesse il piacere di coccolare la tigre - W.R. Davies Dr. Giacomo Riva Centro Veterinario S. Martino www.cvsm.net La storia. Il Gatto NON

Dettagli

Misericordia di Empoli Centro Formazione. Primo Soccorso. Eventi e Lesioni di Origine Traumatica

Misericordia di Empoli Centro Formazione. Primo Soccorso. Eventi e Lesioni di Origine Traumatica Misericordia di Empoli Centro Formazione Primo Soccorso Eventi e Lesioni di Origine Traumatica Il Trauma E detto trauma un evento violento che reca un danno psico-fisico ad un individuo. Incidente SI Infarto

Dettagli

ATTENZIONE AL PIDOCCHIO!!

ATTENZIONE AL PIDOCCHIO!! DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Servizio di Igiene e Sanità Pubblica Viale Vellei, 16 63100 ASCOLI PICENO Tel. 0736358075 Fax 0736358061 ATTENZIONE AL PIDOCCHIO!! e... se c'è, togliamocelo dalla testa COSA

Dettagli

GUIDA del paziente anziano

GUIDA del paziente anziano GUIDA del paziente anziano programma GIORNI INDICE 1. Cos è l invecchiamento? Pag. 3 2. Quando un cane è anziano? Pag. 4 3. Quando un gatto è anziano? Pag. 5 4. Cambiamenti osservabili con l avanzare dell

Dettagli

L APPARATO MUSCOLO SCHELETRICO

L APPARATO MUSCOLO SCHELETRICO L APPARATO MUSCOLO SCHELETRICO L APPARATO LOCOMOTORE OSSA-ARTICOLAZIONI MUSCOLI OSSA-ARTICOLAZIONI Il sistema scheletrico garantisce le funzioni di: Sostegno rigido (le ossa danno forma al corpo e gli

Dettagli

LE INFESTAZIONI DA PULCI E ZECCHE

LE INFESTAZIONI DA PULCI E ZECCHE LE INFESTAZIONI DA PULCI E ZECCHE Ogni anno, con l avvento della bella stagione, arrivano anche i problemi legati alle infestazioni da parte di pulci e zecche. Per qualunque possessore di cani o gatti,

Dettagli

SCALIBOR PROTECTORBAND collare antiparassitario per cani - 48 cm Taglia media e piccola

SCALIBOR PROTECTORBAND collare antiparassitario per cani - 48 cm Taglia media e piccola FOGLIETTO ILLUSTRATIVO SCALIBOR PROTECTORBAND collare antiparassitario per cani - 48 cm Taglia media e piccola 1. NOME E INDIRIZZO DEL TITOLARE DELL AUTORIZZAZIONE ALL IMMISSIONE IN COMMERCIO E DEL TITOLARE

Dettagli

LESIONI SCHELETRICHE

LESIONI SCHELETRICHE LESIONI SCHELETRICHE LESIONI MUSCOLO - SCHELETRICHE Anatomia dell APPARATO SCHELETRICO Lo scheletro umano è costituito da 208 ossa di diversi tipi: OSSA BREVI (es.vertebre) OSSA PIATTE (es. SCAPOLA, BACINO)

Dettagli

Impara a riconoscere i segni e i fattori di rischio del diabete

Impara a riconoscere i segni e i fattori di rischio del diabete Diabete anche loro possono ammalarsi Impara a riconoscere i segni e i fattori di rischio del diabete Il diabete Il diabete mellito è una malattia caratterizzata da un aumento dei livelli di zucchero (glucosio)

Dettagli

In caso di emergenza. Corpi estranei nelle orecchie, nel naso e negli occhi

In caso di emergenza. Corpi estranei nelle orecchie, nel naso e negli occhi In caso di emergenza Ecco i primi interventi, del tutto provvisori, da mettere in atto in caso di emergenza prima di portare il cucciolo dal veterinario. E buona norma tenere a disposizione nell armadietto

Dettagli

buone vacanz e! Viaggio con il mio cane o il mio gatto

buone vacanz e! Viaggio con il mio cane o il mio gatto Così trascorrerà un viaggio piacevole: Mi informo anticipatamente presso il Paese di destinazione o il veterinario: Paese con rabbia urbana? Identificazione? Mi occupo del viaggio di ritorno in Svizzera

Dettagli

A N I M A L V I L L A G E

A N I M A L V I L L A G E manda il tuo animale in vacanza SAPEVI CHE. IL CONIGLIO breve brochure esplicativa per conoscere meglio il tuo amico COMPORTAMENTO E CURA IL CONIGLIO Il coniglio è considerato un buon animale da compagnia,

Dettagli

Lesioni da caldo, freddo e da agenti chimici

Lesioni da caldo, freddo e da agenti chimici Lesioni da caldo, freddo e da agenti chimici LA PELLE LA PELLE La pelle è composta LA PELLE epidermide derma adipe LA PELLE La pelle ha la funzione di: proteggere da microrganismi regolare l equilibrio

Dettagli

LA FILARIOSI DEL CANE E DEL GATTO. Una malattia in costante aumento

LA FILARIOSI DEL CANE E DEL GATTO. Una malattia in costante aumento LA FILARIOSI DEL CANE E DEL GATTO Una malattia in costante aumento La filariosi cardiopolmonare del cane e del gatto è una grave malattia parassitaria trasmessa dalle zanzare, ampiamente conosciuta e diffusa

Dettagli

MANUALE DI PRIMO SOCCORSO. (..il lupetto pensa agli altri come sé stesso.. )

MANUALE DI PRIMO SOCCORSO. (..il lupetto pensa agli altri come sé stesso.. ) MANUALE DI PRIMO SOCCORSO (..il lupetto pensa agli altri come sé stesso.. ) IN OGNI CASO,PRIMA DI TUTTO CHIAMARE UN ADULTO O SE SIAMO COL BRANCO, UN VECCHIO LUPO 1) FERITE e ABRASIONI cutanee Cosa sono?

Dettagli

Herpes zoster. (fuoco di Sant Antonio)

Herpes zoster. (fuoco di Sant Antonio) (fuoco di Sant Antonio) Cosa è Cosa è Cosa è Cosa è Cosa è Cosa è Cosa è Cosa è (Cosa è L è un infezione causata dal virus Varicella Zoster (che per semplicità chiameremo VZV) che è caratterizzata dalla

Dettagli

Modo di Uso CUOIO CAPELLUTO

Modo di Uso CUOIO CAPELLUTO Modo di Uso CUOIO CAPELLUTO Al mattino si applicherà, frizionando vigorosamente, la Shivax Plus. Ripetere l'applicazione con la Shivax Plus la sera. Il look sarà quello di una persona che utilizza il gel.

Dettagli

LA SCABBIA NELLA STORIA

LA SCABBIA NELLA STORIA LA SCABBIA LA SCABBIA NELLA STORIA Il termine scabbia deriva dal latino scabere = grattare. La scabbia è già menzionata nelle Sacre Scritture ed è ampiamente trattata nel De Ornatum Mulierum della dott.

Dettagli

DIARIO BORDO ISTITUTO COMPRENSIVO 2 LODI - PER LE ANNOTAZIONI DEGLI INSEGNANTI

DIARIO BORDO ISTITUTO COMPRENSIVO 2 LODI - PER LE ANNOTAZIONI DEGLI INSEGNANTI DIARIO DI BORDO PER LE ANNOTAZIONI DEGLI INSEGNANTI ISTITUTO COMPRENSIVO 2 LODI - MALTRATTAMENTO FISICO FUNZIONE E FINALITA La funzione del documento è di supportare gli insegnanti nell osservazione di

Dettagli

AO FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO SC Oculistica 1

AO FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO SC Oculistica 1 AO FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO SC Oculistica 1 Direttore dott A. Scialdone INFORMAZIONE SUL TRATTAMENTO DI CROSS- LINKING CORNEALE ( TERAPIA FOTODINAMICA CORNEALE) PER IL CHERATOCONO E PATOLOGIE ECTASICHE

Dettagli

Gestione dei casi di pediculosi del capo CIRCOLARE PERMANENTE

Gestione dei casi di pediculosi del capo CIRCOLARE PERMANENTE Gestione dei casi di pediculosi del capo CIRCOLARE PERMANENTE Premessa La pediculosi è un infestazione del cuoio capelluto, causata da piccoli parassiti (lunghi 1-4 mm) che depongono uova chiamate lendini.

Dettagli

Il caldo e la salute degli animali domestici Come garantire un estate serena ai nostri amici a quattrozampe

Il caldo e la salute degli animali domestici Come garantire un estate serena ai nostri amici a quattrozampe Direzione Generale della sanità animale e dei farmaci veterinari Direzione Generale della comunicazione e delle relazioni istituzionali Il caldo e la salute degli animali domestici Come garantire un estate

Dettagli

Consigli pratici per gestire le tossicità cutanee

Consigli pratici per gestire le tossicità cutanee Consigli pratici per gestire le tossicità cutanee SALVE, SONO IL DOTTOR CHI. IN QUESTO OPUSCOLO TI DARÒ UNA SERIE DI CONSIGLI UTILI PER GESTIRE AL MEGLIO LE TOSSICITÀ DELLA PELLE. SEGUIMI! SARÒ AL TUO

Dettagli

Lesione di una parte dell'organismo prodotta da una causa esterna in modo rapido e violento Può riguardare (tra l'altro...):

Lesione di una parte dell'organismo prodotta da una causa esterna in modo rapido e violento Può riguardare (tra l'altro...): COS'E' IL TRAUMA: Lesione di una parte dell'organismo prodotta da una causa esterna in modo rapido e violento Può riguardare (tra l'altro...): l'apparato scheletrico (fratture) le articolazioni (distorsioni,

Dettagli

Eczema atopico o costituzionale

Eczema atopico o costituzionale Eczema Dermatosi allergiche Affezione dell epidermide, è una dermatosi infiammatoria pruriginosa. Avviene la dilatazione degli spazi intercellulari dello strato spinoso per edema provocato dalla fuoriuscita

Dettagli

I pidocchi della testa. Contro i pidocchi non serve il martello

I pidocchi della testa. Contro i pidocchi non serve il martello I pidocchi della testa Kit informativo per i genitori Contro i pidocchi non serve il martello 1. Controlla i capelli del tuo bambino ogni settimana 2.Esegui immediatamente il trattamento 3.Avvisa la scuola

Dettagli

Pediculosi. Un bel grattacapo per tutti

Pediculosi. Un bel grattacapo per tutti Pediculosi Un bel grattacapo per tutti POSSIAMO SCONFIGGERLA! MA SOLO SE C'E' COLLABORAZIONE TRA... Famiglia Scuola Famiglia Includere tra le normali cure parentali il controllo periodico della testa del

Dettagli

ATTENTI AL CALDO!!!! come affrontare il rischio di ondate di calore. www.anpanacosenza.it

ATTENTI AL CALDO!!!! come affrontare il rischio di ondate di calore. www.anpanacosenza.it A.N.P.A.N.A. (Associazione Nazionale Protezione Animali Natura e Ambiente) Sezione Provinciale di Cosenza e COMUNE DI PAOLA PROVINCIA DI COSENZA presentano ATTENTI AL CALDO!!!! come affrontare il rischio

Dettagli

A cura di Marcello Ghizzo

A cura di Marcello Ghizzo IL PRIMO SOCCORSO A NOI E AGLI ALTRI A cura di Marcello Ghizzo Per cominciare Il rischio che tu o i tuoi compagni possiate restare vittime di incidenti durante la pratica sportiva, il gioco, a scuola o

Dettagli

Lesioni traumatiche della cute LE FERITE MORSI E PUNTURE DI ANIMALI

Lesioni traumatiche della cute LE FERITE MORSI E PUNTURE DI ANIMALI A cura di Vds Davide Bolognin Istruttore di Pronto Soccorso e Trasporto Infermi CROCE ROSSA ITALIANA Volontari del Soccorso Delegazione di Terme Euganee (PD) Lesioni traumatiche della cute LE FERITE MORSI

Dettagli

Lezione 07. Traumi dell Apparato Tegumentario

Lezione 07. Traumi dell Apparato Tegumentario Lezione 07 Traumi dell Apparato Tegumentario La Cute Ferite Cosa è? Interruzione della continuità della cute Classificazione Taglio Punta Lacero Contusa Avulsione cutanea Complicanze: Gravità: Lesioni

Dettagli

SOLARI Il sole, amico o nemico?

SOLARI Il sole, amico o nemico? SOLARI Il sole, amico o nemico? Il sole è la stella più vicina a noi. È una fonte di piacere. I suoi raggi, tuttavia, possono nuocere alla pelle. I raggi solari hanno due componenti che ci interessano

Dettagli

Lesioni apparato locomotore, politrauma, trauma cranico e. trauma oculare

Lesioni apparato locomotore, politrauma, trauma cranico e. trauma oculare Lesioni apparato locomotore, politrauma, trauma cranico e vertebrale,trauma toracico, trauma oculare APPARATO LOCOMOTORE Composto da ossa, articolazioni e muscoli Serve a: sostenere l organismo proteggere

Dettagli

USTIONI USTIONI SHOCK IPOVOLEMICO SHOCK IPOVOLEMICO

USTIONI USTIONI SHOCK IPOVOLEMICO SHOCK IPOVOLEMICO USTIONI SHOCK IPOVOLEMICO Storti Chiara Francesca Istruttore PSTI USTIONI SHOCK IPOVOLEMICO OBIETTIVI Sapere cos è l USTIONE Sapere riconoscere la gravità di un USTIONE Conoscere le tipologie di USTIONE

Dettagli

DOXORUBICINA (Adriamicina) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

DOXORUBICINA (Adriamicina) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI DOXORUBICINA (Adriamicina) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ;

Dettagli

Anche con la Cosmesi Si può guarire!

Anche con la Cosmesi Si può guarire! Anche con la Cosmesi Si può guarire! LAVYL AURICUM SPRAY UNIVERSALE per uso topico AD AMPIO SPETTRO. Per Uso Cosmetico: ideale dopo la depilazione, dopo rasature, con escoriazioni, pelle infiammata, acne,

Dettagli

IL TUMORE DELLA PELLE SI VEDE. SCOPRILO IN TEMPO E POTRAI CURARLO.

IL TUMORE DELLA PELLE SI VEDE. SCOPRILO IN TEMPO E POTRAI CURARLO. V I A G G I A I N O R A R I O, F A I L A D I A G N O S I I N T E M P O IL TUMORE DELLA PELLE SI VEDE. SCOPRILO IN TEMPO E POTRAI CURARLO. LOCAL SPONSORS EUROPEAN SPONSORS: CAMPAIGN PARTNER: WITH SUPPORT

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

FEBBRE DEL LABBRO MAI PIÙ HERPOTHERM

FEBBRE DEL LABBRO MAI PIÙ HERPOTHERM FEBBRE DEL LABBRO MAI PIÙ HERPOTHERM Alta tecnologia Made in Germany per una nuova terapia di Herpes Labialis - senza sostanze chimiche! Che cosa è HERPOTHERM? HERPOTHERM è un nuovo, ma soprattutto innovativo,

Dettagli

Il sole. Come ci si abbronza

Il sole. Come ci si abbronza IL SOLE TI FA BENE? Il sole I quattro elementi fondamentali per la nostra vita e il nostro benessere sono l aria, l acqua, la terra e il sole. Se uno di questi elementi venisse a mancare, allora molto

Dettagli

Riconoscere lo stato di incoscienza. Saper effettuare manovre su pazienti incoscienti. Saper riconoscere un paziente in stato di shock

Riconoscere lo stato di incoscienza. Saper effettuare manovre su pazienti incoscienti. Saper riconoscere un paziente in stato di shock Corso Base per Aspiranti Volontari della CROCE ROSSA ITALIANA INFORTUNATO INCOSCIENTE SHOCK OBIETTIVO DELLA LEZIONE Riconoscere lo stato di incoscienza Saper effettuare manovre su pazienti incoscienti

Dettagli

Emergenza caldo. Conoscere e prevenire i rischi di un estate bollente.

Emergenza caldo. Conoscere e prevenire i rischi di un estate bollente. Emergenza caldo. Conoscere e prevenire i rischi di un estate bollente. Emergenza caldo. Ecco una serie di consigli pratici per prevenire e affrontare i pericoli del caldo estivo. Questi consigli, validi

Dettagli

PER I PAZIENTI DIALOGO SUI FARMACI PIDOCCHI

PER I PAZIENTI DIALOGO SUI FARMACI PIDOCCHI Il Pediculus humanus è un insetto parassita, lungo 2-3 millimetri, di colore bruno-grigio. Si nutre obbligatoriamente del sangue dell uomo, non è in grado di volare, né di saltare e sopravvive solo 1-2

Dettagli

IDROSSIUREA (Oncocarbide)

IDROSSIUREA (Oncocarbide) IDROSSIUREA (Oncocarbide) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per

Dettagli

1 pipetta di 0.67 ml per cani con un peso corporeo tra i 2 e i 10 kg (circa 7,5-15 mg/kg).

1 pipetta di 0.67 ml per cani con un peso corporeo tra i 2 e i 10 kg (circa 7,5-15 mg/kg). Presentazione Soluzioni Spot-On contenenti 10% p/v di fipronil. Presentate in pipette di plastica, ciascuna delle quali ne contiene 0.67 ml (67 mg fipronil), 1.34 ml (134 mg fipronil), 2.68 ml (268 mg

Dettagli

Aspetti Sanitari per la cura del cane e del gatto. 30 Gennaio 2010 IGIENE COME MEZZO DI CONTROLLO DELLE PARASSITOSI

Aspetti Sanitari per la cura del cane e del gatto. 30 Gennaio 2010 IGIENE COME MEZZO DI CONTROLLO DELLE PARASSITOSI Aspetti Sanitari per la cura del cane e del gatto 30 Gennaio 2010 IGIENE COME MEZZO DI CONTROLLO DELLE PARASSITOSI Roberta Galuppi DIPARTIMENTO DI SANITA PUBBLICA VETERINARIA E PATOLOGIA ANIMALE UNIVERSITA

Dettagli

INFORMAZIONI DA APPORRE SULL IMBALLAGGIO ESTERNO/FOGLIETTO ILLUSTRATIVO/ETICHETTA INTERNA FLACONE DA 100 ml

INFORMAZIONI DA APPORRE SULL IMBALLAGGIO ESTERNO/FOGLIETTO ILLUSTRATIVO/ETICHETTA INTERNA FLACONE DA 100 ml INFORMAZIONI DA APPORRE SULL IMBALLAGGIO ESTERNO/FOGLIETTO ILLUSTRATIVO/ETICHETTA INTERNA FLACONE DA 100 ml DENOMINAZIONE DEL MEDICINALE VETERINARIO EFFIPRO 2,5 mg/ml soluzione spray per uso topico, per

Dettagli

Comune di San Michele al Tagliamento

Comune di San Michele al Tagliamento Tutto quello che dobbiamo sapere per evitare la diffusione della zanzara tigre e difenderci meglio. Il ruolo che i Comuni svolgono è determinante ma, altrettanto determinante, è il contributo che possono

Dettagli

CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO LOCALE AREA SUD MILANESE

CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO LOCALE AREA SUD MILANESE Opera TRAUMI LO SCHELETRO FUNZIONE: DI SOSTEGNO DI MOVIMENTO DI PROTEZIONE ORGANI INTERNI (es: cranio/cervello) EMOPOIETICA (midollo osseo, produzione cellule sangue) DI DEPOSITO (riserva di Sali, Calcio)

Dettagli

Come educare e costruire una buona relazione con un cucciolo

Come educare e costruire una buona relazione con un cucciolo Come educare e costruire una buona relazione con un cucciolo IL CUCCIOLO Il cane è un animale sociale. Ama stare in compagnia, costruisce relazioni molto strette con l essere umano e desidera compiere

Dettagli

Concetti base sulle comuni Parassitosi

Concetti base sulle comuni Parassitosi Concetti base sulle comuni Parassitosi 1 Parassitosi nei nostri bambini Sono molte: Amebiasi, Scabbia, Giardiasi, Teniasi, Toxoplasmosi, etc Interessano per lo più l intestino Le due più comuni forme di

Dettagli

LE AFFEZIONI NON INFETTIVE DELL ETA SCOLARE

LE AFFEZIONI NON INFETTIVE DELL ETA SCOLARE LE AFFEZIONI NON INFETTIVE DELL ETA SCOLARE CARIE DENTALE MIOPIA SCOLIOSI OBESITA CARIE DENTALE La carie dentale nasce come processo erosivo e si evolve come processo destruente del dente che perde così

Dettagli

La Radiazione Ultravioletta e la Biosfera

La Radiazione Ultravioletta e la Biosfera La Radiazione Ultravioletta e la Biosfera L esposizione del corpo umano alla radiazione solare è un evento naturale, entro certi limiti inevitabile e responsabile di pressione selettiva nell evoluzione

Dettagli

Istituto Oncologico Veneto Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico. Il neutrofilo PHIL

Istituto Oncologico Veneto Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico. Il neutrofilo PHIL Istituto Oncologico Veneto Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico Il neutrofilo PHIL Informazioni utili sulla NEUTROPENIA durante il trattamento chemioterapico NEUTROFILO PHIL La tua guardia

Dettagli

CONOSCERE IL PROPRIO CORPO

CONOSCERE IL PROPRIO CORPO CONOSCERE IL PROPRIO CORPO Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

UN ESTATE AL RIPARO DAL CALDO

UN ESTATE AL RIPARO DAL CALDO I.P. UN ESTATE AL RIPARO DAL CALDO QUESTO OPUSCOLO È STATO REALIZZATO PER FORNIRE UTILI CONSIGLI A SOSTEGNO DEGLI ANZIANI. FAVORISCI LA SUA DIFFUSIONE TRA LE FASCE DI POPOLAZIONE IN ETÀ PIÙ AVANZATA. GRAZIE.

Dettagli

Azienda Sanitaria Firenze

Azienda Sanitaria Firenze Azienda Sanitaria Firenze LA PEDICULOSI NELLE SCUOLE prevenzione e controllo Assistente Sanitario Dott.ssa Elisa Sereno, Dott.ssa Daniela Zocchi U.O. Assistenza Sanitaria in Ambito Preventivo Direttore

Dettagli

LA PEDICULOSI DEL CAPO

LA PEDICULOSI DEL CAPO LA PEDICULOSI DEL CAPO L infestazione da pidocchi è un problema che si presenta ciclicamente, soprattutto all interno di comunità di bambini,adolescenti o anziani. L evento, di per sé, non ha risvolti

Dettagli

Stimola la riparazione dei tessuti. Magnetoterapia BF 167

Stimola la riparazione dei tessuti. Magnetoterapia BF 167 Stimola la riparazione dei tessuti Magnetoterapia BF 167 Illustrazioni esplicative per famiglie che intendono utilizzare trattamenti con Magnetoterapia BF 167: Illustrazione Descrizione Diffusori Frequenza

Dettagli

qualità di vita! Migliorate la vostra Igiene orale e benessere Fate ispezionare regolarmente la vostra automobile e vi sentite più sicuri?

qualità di vita! Migliorate la vostra Igiene orale e benessere Fate ispezionare regolarmente la vostra automobile e vi sentite più sicuri? Migliorate la vostra qualità di vita! Igiene orale e benessere Fate ispezionare regolarmente la vostra automobile e vi sentite più sicuri? Andate regolarmente dal parrucchiere e fate qualcosa per migliorare

Dettagli

A cura del monitore di primo soccorso BAGAGLI VALERIO Comitato Locale C.R.I. di CASCIANA TERME gruppo PIONIERI

A cura del monitore di primo soccorso BAGAGLI VALERIO Comitato Locale C.R.I. di CASCIANA TERME gruppo PIONIERI A cura del monitore di primo soccorso BAGAGLI VALERIO Comitato Locale C.R.I. di CASCIANA TERME gruppo PIONIERI ARGOMENTI Morsi di vipera Morsi di animali rabbiosi Punture di insetti Punture di animali

Dettagli

VIAGGIARE IN MACCHINA CON IL CANE

VIAGGIARE IN MACCHINA CON IL CANE VIAGGIARE IN MACCHINA CON IL CANE Quattrozampeinfiera 7-8 giugno 2014 Novegro Manuela Michelazzi, DVM Specialista in Etologia Applicata e Benessere Animale 1) CONSIGLI PER IL VIAGGIO Verificare che la

Dettagli

Desensibilizzazione. o Immunoterapia Allergene specifica

Desensibilizzazione. o Immunoterapia Allergene specifica La Desensibilizzazione o Immunoterapia Allergene specifica Le allergie interessano il 25% della popolazione italiana e raggiungeranno 1 persona su 2 entro il 2010 La ragione di questo aumento è in parte

Dettagli

CAPECITABINA (Xeloda)

CAPECITABINA (Xeloda) CAPECITABINA (Xeloda) 1 POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

LE ZECCHE. Di cosa si tratta

LE ZECCHE. Di cosa si tratta LE ZECCHE Di cosa si tratta La zecca è un artropode chelicerato appartenente, insieme a ragni, acari e scorpioni, alla classe degli aracnidi, che si attacca ostinatamente alla pelle, da cui succhia il

Dettagli

TESTO DIGITALE SUL TEMA NOZIONI ELEMENTARI DI PRONTO SOCCORSO. Prof. TOMMASO FIORE. Ordinario di Anestesia e Rianimazione Università di Bari

TESTO DIGITALE SUL TEMA NOZIONI ELEMENTARI DI PRONTO SOCCORSO. Prof. TOMMASO FIORE. Ordinario di Anestesia e Rianimazione Università di Bari TESTO DIGITALE SUL TEMA NOZIONI ELEMENTARI DI PRONTO SOCCORSO Prof. TOMMASO FIORE Ordinario di Anestesia e Rianimazione Università di Bari Dr.ssa EMANUELLA DE FEO Dirigente Medico Centrale Operativa 118

Dettagli

- Riproduzione riservata - 1

- Riproduzione riservata - 1 Principali malattie parassitarie del cane; Le malattie parassitarie che maggiormente interessano e colpiscono il cane sono molte ed alcune di queste possono colpire e provocare conseguenze anche per l

Dettagli

Eritemi solari e herpes labiale

Eritemi solari e herpes labiale Eritemi solari e herpes labiale ERITEMI SOLARI E HERPES LABIALE L eritema solare è un ustione di primo grado che si manifesta a seguito di una prolungata esposizione ai raggi UV; solitamente, la comparsa

Dettagli

PEMETREXED (ALIMTA) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

PEMETREXED (ALIMTA) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI PEMETREXED (ALIMTA) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli