Allied Telesis Management Framework

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Allied Telesis Management Framework"

Transcript

1 Allied Telesis Allied Telesis è specializzata nel networking, settore nel quale opera da oltre 25 anni, progettando soluzioni di rete basate su standard per supportare le tecnologie di ultima generazione per l'automazione dei processi aziendali grazie all'ict. Punto fermo nella filosofia di sviluppo promossa da Allied Telesis è l'affidabilità: necessaria per il funzionamento con l'adeguato livello prestazionale delle soluzioni avanzate, quali gli ambienti di virtualizzazione orientati al cloud, le applicazioni di videosorveglianza o video streaming, la mobility e così via. Come sottolineano, infatti, i responsabili della società, le reti devono fornire un facile e sicuro accesso alle informazioni quando richiesto, indipendentemente da tempo e spazio, ma tenendo conto di una "qualità sociale". In altre parole, sin dalla fase di sviluppo, i prodotti devono risultare ergonomici, rispettare l'ambiente e rispondere a requisiti di sicurezza. Per questo, Allied Telesis si è concentrata nel networking, sviluppando e producendo prodotti e soluzioni, tra cui infrastrutture altamente affidabili e scalabili quali le reti "IP Triple Play". Cui aggiunge, inoltre, attività di formazione e training, fornendo, anche grazie a un ecosistema di partner qualificati, un'ampia gamma di servizi, che partono dal supporto per la progettazione a quello per l'implementazione fino alla gestione. Allied Telesis Management Framework L'aspetto forse più importante del networking riguarda la gestione della rete: innanzitutto i costi a essa relativi sono tra le voci di spesa più pesanti per le aziende, in secondo luogo la flessibilità e l'agibilità della rete rappresentano un tassello fondamentale per l'ottimizzazione dei servizi IT e 1

2 Allied Telesis l'automazione aziendale. In altre parole, la rete è sempre più critica per il business. Allied Telesis ha sviluppato AMF (Allied Telesis Management Framework), promettendo una riduzione dei costi operativi e della complessità fino al 60%, senza rivoluzionare l'architettura di rete né richiedere grandi investimenti. Questo è possibile, in particolare, in quanto la tecnologia AMF, spiegano i tecnici di Allied, mette a disposizione i vantaggi della tecnologia SDN (Software Defined Networking) legati all automazione di alcune operazioni e alla semplificazione della configurazione e del management delle reti, senza imporre l'adozione di nuovi e costosi apparati hardware. Ciò non è necessario con l'amf, che rende possibile la gestione integrata di tutta la rete aziendale, con il beneficio immediato di ridurre la complessità della rete, oltre che i tempi e le risorse necessarie per gestire la rete stessa, con conseguente riduzione del TCO. Secondo quanto evidenziato dai responsabili della società, le principali caratteristiche del Management Framework sono la gestione centralizzata, l auto-backup e l aggiornamento automatico delle configurazioni, il provisioning automatico e l auto-recovery, che rendono la rete plug-andplay e la sua gestione zero-touch. Scendendo più in dettaglio, è opportuno osservare che l'sdn sta suscitando grande interesse perché promette di ottimizzare l'utilizzo della rete e semplificarne la gestione. In particolare, uno dei principali vantaggi è l'idea di una rete che possa essere vista e trattata come un unico dispositivo virtuale. Di fatto, sostengono in Allied Telesis, anche AMF permette che la rete sia gestita come un tutt'uno attraverso una "tradizionale" CLI (Common Line Language). Periodicamente viene salvato il backup della configurazione e i dei file di firmare, che possono essere ripristinati automaticamente all'occorrenza. Anche eventuali cambiamenti nella configurazione sono applicati simultaneamente a più dispositivi. Con queste funzionalità si riducono i costi operativi della rete e si riducono le competenze necessarie per l'amministrazione della stessa. Il networking plug & play Il management viene integrato nel master della rete, che deve supportare il sistema di gestione Allied Ware comprendente AMF, permettendo di

3 disaccoppiare i costi operativi dal numero di apparati gestiti, come spiegano i responsabili della società. In altre parole, i costi di gestione diventano indipendenti dal numero di apparati, grazie a un management centralizzato e al "networking plug & play". Questo consiste nella capacità di autoconfigurazione dei nuovi nodi. Il che significa anche il recovery automatico in caso di downtime. Mentre se occorre sostituire un apparato, basta connettere i cavi nelle stesse porte del vecchio dispositivo e quello nuovo si configura da solo. Inoltre, versioni del firmware e configurazioni sono sempre aggiornate, mentre le funzionalità di auto-backup, auto-upgrade e auto-provisioning. Tempi e costi significativi sono dovuti a operazioni ripetitive, per le quali vengono impiegati network engineer, le cui competenze potrebbero essere meglio valorizzate. Tra queste operazioni figurano l'installazione di nuovi dispositivi o la loro sostituzione in caso di guasti, l'aggiornamento delle configurazioni o del firmware e la distribuzione delle stesse sui vari dispositivi sulla rete. Senza contare il tempo perso per spostarsi da una sede periferica a un'altra. Anche laddove si volesse intervenire programmando routine automatiche, il tempo necessario per scrivere gli script sarebbe comunque oneroso, senza garantire la riutilizzabilità in successive operazioni. Le reti, inoltre, spesso crescono aumentando in complessità, per risolvere la quale vengono tradizionalmente definite regole e procedure per controllare i cambiamenti e tentare di contenere gli errori e le conseguenti interruzioni di servizio. Di fatto, però, questo approccio aumenta i costi e risulta meno efficiente. Grazie ad AMF, spiegano in Allied, si automatizzano le attività quotidiane, semplificando l'estensione della rete e gli interventi di riparazione. In particolare, come dimostrano diversi studi al riguardo, le attività più onerose, oltre che fonte di errori, sono quelle concernenti le configurazioni di rete e dispositivi. Si spende molto tempo nel verificare che l'ultimo cambio di configurazione sia andato a buon fine: quindi se occorre rimpiazzare un dispositivo è utile poter trovare e installare rapidamente la configurazione corretta. Non è così nella realtà attuale, spiegano in Allied Telesis, con il risultato che gli apparati vengono spesso sostituiti con sistemi leggermente differenti, accrescendo la complessità della rete e il rischio di errori. Allied Telesis Management Framework risolve queste problematiche grazie ai suddetti automatismi. I file di configurazione e firmware sono salvati in una libreria centrale, dove è facili reperirli. AMF lo fa in automatico, riconoscendo il dispositivo e assegnando la corretta configurazione presente 3

4 Allied Telesis nella libreria. Il backup può anche essere effettuato manualmente, dopo aver effettuato un cambiamento, senza attendere l'intervento pianificato. In questo modo, spiegano i tecnici della società, la sostituzione di un dispositivo diventa un'operazione semplice, riducendosi alla connessione fisica dell'apparato in rete e alla sua accensione. Quando avviene quest'ultima, AMF pensa automaticamente alla configurazione. Analogo il risparmio di tempi, costi e livelli di competenza richiesti, nel caso di aggiunta di un dispositivo. Una nuova unità, tipicamente, va preconfigurata e testata prima di collegarla in rete. Configurare un apparato direttamente in rete comporta elevati rischi di malfunzionamenti che possono ripercuotersi su tutta l'infrastruttura. Allied Telesis Management Framework è stato progettato per consentire l'inserimento diretto in rete di un dispositivo non configurato, grazie appunto alla gestione automatica della configurazione. L'AMF baserà quest'ultima prendendo come modello la configurazione di un altro dispositivo. Resta comunque possibile l'operatività manuale. Gestione avanzata con comandi CLI Tra i punti di forza dell'allied Telesis Management Framework è l'utilizzo della consolidata Command Line. I comandi CLI, infatti, permettono di semplificare e ottimizzare la gestione di dispositivi multipli, il monitoraggio della rete e la gestione dei firmware. Per la configurazione di più dispositivi, infatti, basta scrivere il comando CLI una volta sola, perché l'amf lo trasmetta e lo esegua su tutti i dispositivi, limitando gli errori. Anche il monitoraggio della rete sfrutta questi benefici, permettendo di utilizzare un solo comando di monitoring per ottenere i risultati provenienti da un intero gruppo di apparati in un singolo report, dove spiccano i dispositivi che presentano problemi. Infine, anche l'aggiornamento dei firmware viene realizzato automaticamente per gruppi di dispositivi impostando i comandi CLI per caricare il firmware una volta per tutte. Ogni dispositivo all'interno di un gruppo viene aggiornato con la nuova versione e si prepara al riavvio. Peraltro, piuttosto che far riavviare tutti i dispositivi contemporaneamente, cosa possibile, si può anche utilizzare un reboot pianificato. AMF si assicura che gli apparati si riavviino uno per volta, per mantenere il massimo di connettività possibile durante il processo di aggiornamento del firmware.

5 Il framework AMF è disponibile sulle serie di switch con sistema operativo AlliedWare Plus: Switchblade x8100, Switchblade x908, x900, x610 e x510 di Allied Telesis. Architetture di rete per il cloud In parte anche gli uffici marketing delle varie imprese ci mettono del loro, ma resta il fatto che non esiste un'unica accezione di cloud, che finisce, secondo i responsabili di Allied Telesis, per essere percepito come virtualizzazione dell'it, cioè l'accesso a informazioni e risorse da ogni luogo e con qualsiasi dispositivo. In pratica, tutto quello che viene fornito sotto forma di servizio. Anche a causa della confusione sul concetto di cloud, manca un'impostazione strategica verso questa "rivoluzione tecnologica", ancora approcciata con progetti tattici. Nelle grandi imprese, inoltre, la rapida evoluzione verso il cloud è frenata dai vincoli imposti dagli investimenti pregressi. Soprattutto di questi tempi non è possibile sostituire tutti o gran parte degli apparati core. Per questo, come accennato, le tecnologie SDN sono premature e, in alternativa, Allied Telesis propone l'amf, che anticipa parte dei benefici promessi dall'sdn. Rispetto al supporto del cloud, peraltro, sussistono altre problematiche, a detta dei responsabili di Allied Telesis, che hanno lanciato un sondaggio a livello europeo per verificare quanto le aziende del Vecchio Continente siano "pronte" per il cloud. L'indagine completa non è ancora disponibile, ma comunque alcune considerazioni quantitative, relative all'italia, permettono di osservare le difficoltà prima sottolineate di un approccio strategico. In particolare, le maggiori problematiche riguardano la rete geografica. Più precisamente, le imprese intervistate lamentano connessioni WAN senza o con limitata QoS (Quality of Service) e, soprattutto, con banda ridotta. Per aiutare le imprese a ottenere reti "cloud ready", Allied Telesis ha sviluppato diverse tecnologie che permettono di soddisfare i requisiti di resilienza, scalabilità e facilità di gestione identificati come basilari per il supporto del cloud. In particolare, da tempo Allied Telesis ha portato sul mercato l'epsring (Ethernet Protection Switching Ring) e il Virtual Chassis Stacking (VCStack), cui si è aggiunto il LD-VCStack (Long Distance VCStack). 5

6 Allied Telesis La strategia proposta dalla società suggerisce di attuare un processo di network consolidation, che porta indubbi vantaggi non solo sul lato della convergenza, ma anche dell'affidabilità, grazie alla contemporanea adozione di un'architettura resiliente active-active. La soluzione di Network Consolidation di Allied Telesis permette di migrare da un infrastruttura tradizionale a un paradigma cloud, sia privato sia pubblico. I diversi scenari sul Cloud Networking del prossimo futuro hanno alcuni aspetti critici in comune. Il primo, fondamentale, riguarda l'infrastruttura di rete per il cloud ed è associato al costo di gestione e manutenzione dell'infrastruttura stessa. La soluzione largamente diffusa è quella di avere sistemi di amministrazione locali. Allied Telesis mette a disposizione la propria esperienza nei servizi di monitoraggio e gestione della rete all'interno del cloud. Questo permette di monitorare una rete in maniera proattiva e di risolvere eventuali problemi, prima che il cliente se ne renda conto. Proseguendo, va osservato che la virtualizzazione della rete è fondamentale per il consolidamento di un'architettura ICT, ma non si può ottenere una rete consolidata senza opportuni meccanismi di protezione della rete stessa, una resilienza garantita, una gestione affidabile della QoS per le VLAN e una capacità di stacking VLAN. Sono proprio questi i punti di forza su cui insiste Allied Telesis per le proprie architetture. Le esigenze di resilienza della rete, che si riscontrano in tutti i settori economici, vengono soddisfatte con tecnologie avanzate quali Virtual Chassis Stacking, l Ethernet Protection Switching Ring, l'alimentazione ridondata integrata con unità hot swappable, la gestione del traffico avanzata, solo per citarne alcune. Per mantenere il cloud networking al passo con le aspettative degli utenti finali, secondo Allied Telesis, è essenziale l'apporto a valore dei servizi professionali che gli esperti possono fornire per aiutare utenti e operatori. Non esiste ancora una rete "certificata per il cloud", ma quando si tratta di progettare un'architettura complessa come le Enterprise Architecture a servizio del Cloud Computing, è opportuno scegliere l'architettura ICT migliore per i servizi che s'intende fornire. Un'infrastruttura core distribuita e resiliente La decisione di implementare una rete core distribuita può essere dettata da vincoli aziendali e/o da esigenze di disaster recovery. Per esempio, in un campus universitario non è fattibile che il core della rete risieda in un

7 singolo luogo, poiché i diversi reparti o dipartimenti hanno tipicamente bisogno di elevate risorse proprie. Nel caso del disaster recovery, invece, si può duplicare l'infrastruttura remotamente, ma una rete distribuita è più conveniente, perché si basa su più risorse che vengono sfruttate comunque e non rimangono inutilizzate, garantendo un ripristino rapido e sicuro, oltre che provato e consistente. Una rete core distribuita ideale, secondo la visione di Allied Telesis, deve fornire affidabilità e prestazioni addizionali, mantenendo facilità d'uso e di manutenzione. Peraltro, essendo fondamentale per la business continuity, una rete consolidata deve essere protetta dalle minacce che, spesso in seguito a errori, affliggono ogni porta di una LAN. Inoltre, deve essere resiliente e robusta, in grado di fornire i propri servizi critici anche in caso di malfunzionamenti dell'hardware. Tuttavia, il meccanismo di resilienza deve essere facile da implementare, mantenere e comprendere, altrimenti la ricerca dei guasti nella rete può diventare un processo lungo e complicato, con un impatto negativo sui valori di MTTR (Mean Time To Repair). Quest'ultimo, infatti, dipende sia dal tempo d'identificazione di un guasto sia da quello necessario per la sua riparazione. A differenza di altri sistemi per la resilienza basati sull'interazione tra i protocolli Layer 2 e Layer 3, l'architettura Allied Telesis Easy Resiliency è fondata unicamente sul Layer 2 e su due semplici tecnologie: la Link Aggregation (LAG) e il VCStack. La resilienza con l'utilizzo della tecnologia VCStack di Allied Telesis 7

8 Allied Telesis La collaborazione tra LAG e VCStack non solo è semplice e prevedibile, ma porta anche molti altri benefici rispetto a quelli che può produrre un approccio Layer 3. La scalabilità, per esempio. La natura intrinseca della Link Aggregation consiste nell'aggregazione di due o più connessioni fisiche per creare un link virtuale, la cui banda è la somme di quelle dei link d'origine. Ciò permette al network manager di incrementare la disponibilità di banda in ogni momento, semplicemente aggiungendo più connessioni fisiche. Per aumentare l'affidabilità, inoltre, si ricorre spesso alla ridondanza di alcuni componenti, ma questo approccio presenta molti svantaggi che vanno considerati attentamente. Un elemento ridondante in un dispositivo, tipicamente e per la maggior parte del tempo, è in uno stato di standby, ma pronto a entrare in funzione. Quindi assorbe elettricità e produce calore, senza fornire alcun contributo alla rete. Ma la cosa peggiore è che la risorsa in standby può nascondere un malfunzionamento che si manifesterà solo nel momento critico, quando il componente che deve sostituire si guasta e, cioè, quando è troppo tardi, ripercuotendosi negativamente sull'attività della rete. L architettura VCStack (Virtual Chassis Stacking) Per mettere a disposizione anche delle piccole e medie imprese un centro della rete ad alta disponibilità, Allied Telesis ha reso disponibile la soluzione VCStack, che permette di superare i limiti delle architetture tradizionali basate sullo Spanning Tree Protocol. Finora, per la media impresa, implementare l alta disponibilità era possibile prevedendo link e router ridondanti, che normalmente rimangono inattivi se non avviene un qualche problema. Grazie all architettura VCStack, tutta la banda disponibile e tutta la potenza di routing può essere impiegata a tempo pieno. Se un link cade o un dispositivo si guasta, si accuserà una riduzione della banda e un calo di prestazioni, ma il servizio resterà attivo, senza sprechi. Inoltre, se vengono previsti link ridondanti di backup per aumentare l affidabilità della rete è comunque necessario attivare un STP blocking sulle porte per impedire che si creino loop attivi. Negli anni, l STP è evoluto per fornire un ripristino sempre più rapido e per supportare il load balancing del traffico tra le VLAN, ma le funzionalità sono rimaste essenzialmente le stesse. Questa ridondanza del Layer 2 ottenuta con l STP è normalmente accompagnata da una ridondanza Layer 3, realizzata con il supporto del protocollo VRRP (Virtual Router Redundancy

9 Protocol) nella forma di un virtual gateway. In pratica, VRRP fornisce un backup automatico, permettendo a più router e switch di condividere un indirizzo IP virtuale che funge da LAN gateway di default. Questa architettura è stata largamente adottata, funzionando più che adeguatamente, ma presenta delle inefficienze che stanno diventando viepiù insostenibili in un periodo in cui è fondamentale l ottimizzazione delle risorse e in cui si procede verso architetture service oriented. In particolare, il router VRRP in stand-by è ampiamente sottoutilizzato, come pure molti link della rete, che l STP parcheggia anch essi in modalità stand-by, sprecando discrete quantità di banda. Inoltre, il ripristino tra router VRRP è piuttosto lento, potendo richiedere qualche secondo, con la conseguente perdita di servizi convergenti live, come voce e video. Lo stesso dicasi per l STP. Anche sul fronte della sicurezza, questa architettura presenta delle falle, perché si tratta di protocolli soggetti ad alcune vulnerabilità. Infine, l architettura VRRP+STP è alquanto complessa da implementare e da gestire. Combinando la tecnologia VCStack con la Link Aggregation (LAG), Allied Telesis porta sul mercato una soluzione a questi problemi, fornendo alle imprese un alternativa per ottenere un elevata resilienza della rete. Concettualmente la soluzione è semplice: un gruppo di SwitchBlade x908 o del nuovo SwitchBlade x8112 (ne possono bastare due) sono uniti in stack a formare uno chassis virtuale, operando, in pratica, come un unico switch. Gli switch di edge sono collegati al virtual chassis attraverso un doppio link utilizzando l aggregazione delle porte. Dal lato edge, se una porta o un link rispettivamente smettono di funzionare o si interrompono, interviene l altro. Sul fronte del virtual chassis, i due link vanno collegati a dispositivi differenti all interno dello stack, in modo che se anche uno dovesse guastarsi, resterebbe operativo il link sull altro dispositivo. Quindi, si ottengono massime prestazioni quando tutto funziona e si garantisce la continuità del servizio in caso di guasto. Il tempo di assestamento di un link aggregato, quando una connessione delle due viene a cadere è infatti praticamente istantaneo. 9

10 Allied Telesis La tecnologia VCStack di Allied Telesis Il vantaggio principale consiste proprio nella possibilità di configurare le porte dell edge switch con il link aggregation, grazie al supporto dello standard 802.3ad per la LAG garantito dal VCStack, che consente di aggregare porte appartenenti a switch diversi all interno del virtual chassis. Inoltre, non solo nessun link viene bloccato, ma su qualcuno di questi, all occorrenza potrà comunque essere utilizzato lo Spanning Tree, magari per la ridondanza in alcune zone periferiche. Ci sono poi una serie di vantaggi aggiuntivi, per esempio dal punto di vista del management. È evidente, in particolare, che un singolo dispositivo, come appare un virtual chassis, è più facile da gestire rispetto a più switch collegati tra loro. Inoltre, si ha un ulteriore livello di resistenza ai guasti, grazie alle caratteristiche degli SwitchBlade e al fatto che la connessione per il VCStack pure è ridondanza, per cui, nel caso in cui cadesse una linea di stack, la comunicazione all interno dello stack non verrebbe interrotta e sarà attuata una riconfigurazione automatica. Infine, si ha anche una maggiore facilità nell identificazione dei guasti, perché ogni link può essere trattato separatamente e la connessione aggregata verso il virtual chassis da parte di un edge switch non interferisce con quella tra due edge switch, mentre nel caso dello Spanning Tree ciò può avvenire.

11 L'architettura Allied Telesis Easy Resiliency è caratterizzata da un meccanismo Active-Active in cui tutte le connessioni fisiche sono operative contemporaneamente, proattivamente contribuendo alle prestazioni di rete. Allo stesso modo, non essendoci componenti in standby, i malfunzionamenti sono immediatamente identificati, perché impattano sulle prestazioni, ma non sul servizio. Altra tecnologia sviluppata da Allied Telesis per l'affidabilità e le prestazioni della rete è l'epsr (Ethernet Protected Switching Ring): in sintesi si tratta di un protocollo ad alte prestazioni per la prevenzione di loop in topologie ad anello, che può ristabilire la connettività entro 50 millisecondi dal verificarsi del malfunzionamento. I servizi critici possono essere forniti tramite una o più VLAN operanti sui ring EPSR, gestite da switch di livello 2 o 3, posti tra gli anelli e la struttura centrale dei server. Una rete di questo tipo è altamente scalabile, potendo fornire servizi di rete affidabili a migliaia di utenti finali. Una configurazione "campus" con EPSRing Maggiore sicurezza L'importanza dei dati e del conseguente bisogno di proteggerli dalle mire dei cyber criminali impone reti sicure. Ma per questo non è sufficiente installare una soluzione: in altre parole, per il controllo degli accessi non basta più un firewall. In un ambiente tradizionale costituito da reti multiple, 11

12 Allied Telesis i rischi sono più elevati, perché esistono più punti di accesso e, quindi, di attacco. In una rete consolidata efficacemente le funzionalità di sicurezza sono disseminate su tutta la rete e, separandole da appliance centralizzate, un manager ICT può implementare un sistema di sicurezza altamente automatizzato, affidabile e a prova di stupido. In una rete consolidata, la protezione deve essere distribuita, anche considerando, com'è noto, che la maggior parte delle minacce arrivano dall'interno piuttosto che dall'esterno dell'azienda, ma tutta la sicurezza può essere gestita da un punto centrale, assicurando che tutte le procedure aziendali siano sempre rispettate, quindi riducendo gli incidenti dovuti a errori e garantendo un elevato livello di sicurezza in ogni momento. Ecco perché sta diventando sempre più necessario effettuare il controllo degli accessi a ogni porta della LAN. Aziende come Microsoft e Symantec già forniscono architetture finalizzate a integrare in un singolo sistema il controllo del server e dell'applicazione così come il controllo dell'accesso fisico eseguito presso gli switch di rete. La tecnologia Tri-Authentication sviluppata da Allied Telesis (certificata da Microsoft e Symantec e disponibile su tutti gli switch potenziati con AlliedWare+) effettua un controllo su ogni dispositivo che tenta di accedere alla rete, imponendo una procedura d'autenticazione. Questo vale anche per dispositivi semplici, come vecchie stampanti, grazie al supporto per protocolli Web based, standard IEEE 802.1x o semplicemente controllo del MAC address. La Tri-Autenthication di Allied Telesis impone il riconoscimento di qualsiasi dispositivo che si collega per tentare l'accesso alla rete.

13 In una rete consolidata, l'utilità della Tri-Autenthication va ben oltre la protezione da accessi non autorizzati. Infatti, una volta che il dispositivo viene autenticato, il sistema lo assegnerà alla VLAN a esso associato in base alle regole stabilite dall'amministratore di rete. Di fatto, si tratta di un meccanismo che automatizza l'associazione dei dispositivi alle VLAN, centralizzandone la gestione. In questo modo, l'installazione e la connessione alla rete di un dispositivo diventa molto più semplice e a prova d'errore, perché il dispositivo potrà essere collegato a una qualsiasi porta della rete invece che a una specifica. Per esempio, una videocamera di sorveglianza sarà automaticamente sempre e solo assegnata alla VLAN della videosorveglianza, mentre non lo sarà nessun altro dispositivo, indipendentemente dalla porta cui vengono connessi. Un automatismo che abbassa i costi, anche considerando la minor competenza che sarà necessaria per le operazioni d'installazione. Funzionalità di sicurezza Allied Telesis Network Access Control la tecnologia NAC di Allied Telesis si basa su standard di settore per fornire l adeguato livello di sicurezza all interfaccia tra utente e rete, assegnando accessi basati sull identità, sulle modalità di accesso e sullo stato di sicurezza configurato tanto sull endpoint quanto sulla rete. Private VLAN viene abilitata la condivisione della stessa Virtual LAN tra più utenti, ma la comunicazione tra le diverse porte degli utenti è bloccata, garantendo l accesso a servizi, per esempio, d intrattenimento, mantenendo la riservatezza. Advanced Traffic Management Allied Telesis mette a disposizioni funzioni di filtro per controllare il traffico e prevenire attacchi alla LAN. Port learning, meccanismi di difesa hardware-based sono solo alcune delle funzionalità in grado d imporre limitazioni che garantiscono un ambiente di rete sicuro. Una rete più "green" Allied Telesis è da tempo impegnata in una campagna per la riduzione dei consumi energetici inerenti i dispositivi di rete. Anche architetturalmente, una rete consolidata, basata su una logica active-active, rispetto a una rete semplicemente ridondata, consuma molto meno. Infatti, secondo stime calcolate dai tecnici di Allied Telesis, è possibile ridurre il consumo di 13

14 Allied Telesis elettricità complessivamente del 51% (considerando anche la potenza risparmiata dall'impianto di condizionamento). Applicazione Anno Switch Consumo (W) risparmio Accesso rame (FE - POE) Accesso fibra (FE) Aggregazione (GbE) Core Compatto (GbE) Core a Chassis (GbE) 2007 AT-8524POE* 75, AT-8100S/24POE* 18, AT-8516F/SC 75, AT-8100S/24F-LC 18, AT-9924SP or T 75, AT-x510-28/GSX 63, AT-9816GB 136, AT-x610-24SPs/X 88,00 SB4000 Series x 2007 GbE (RJ-45) 819,00 AT-SBx x GbE 2012 (RJ-45) 411,00 Comparazione tra i consumi degli switch Allied Telesis tra il 2007 e il % 76% 16% 35% 50% Un beneficio cui si può sommare l'ottimizzazione del consumo derivante dall'utilizzo di prodotti green. A tale proposito, Allied Telesis ha reso pubblico uno studio sul contributo offerto dalle proprie soluzioni alle strategie green aziendali. Non si tratta solo di essere più responsabili nei confronti dell'ambiente; ma anche di risparmiare sui conti economici di un'azienda. Le proiezioni fornite da Allied Telesis hanno mostrato che 1 dollaro di risparmio energetico può portare a ulteriori risparmi operativi di 6-8 dollari (Fonte In particolare, sono state esaminate cinque serie di switch a marchio Allied Telesis, determinando che la Ricerca e Sviluppo dell azienda giapponese è stata in grado di migliorare l'intera gamma a portafoglio, e tagliare il consumo energetico fino al 76%. Allied Telesis ha preso in esame l'intera gamma delle soluzioni di rete, dai prodotti preposti all accesso (rame e fibra) fino a quelli di core (di piccole e grandi dimensioni), incluse le macchine di aggregazione. Gli interventi fatti dalla Ricerca e Sviluppo su queste soluzioni hanno consentito di rendere più efficienti le reti aziendali di ogni dimensione. La riduzione dei consumi energetici più significativa è indicata tra gli switch di accesso Fast Ethernet PoE e in fibra ottica, che rappresentano la famiglia di prodotti legacy di

15 Allied Telesis. Anche nelle soluzioni di nuova generazione comunque si osserva un risparmio a livello energetico, che si attesta tra il 35% e il 50%. Questo permette, per esempio, di risparmiare più del 60% del consumo energetico in un anno in una rete enterprise con 300 nodi di rete. Questo potrebbe essere il caso di un ospedale con 250 posti letto, di un campus militare o un sito della pubblica amministrazione, con una rete basata su un core a chassis, con un livello di aggregazione e 360 porte Fast Ethernet di periferia, in rame PoE oppure in fibra. In una rete medio-piccola con un massimo di 100 nodi di rete, per esempio in un ospedale più piccolo (fino a 80 posti letto) o in una Pmi, si arriva invece risparmiare più del 54% in termini energetici. L architettura di questa rete potrebbe essere basata su una backbone resiliente compatta, con un livello di aggregazione e 120 porte Fast Ethernet di periferia, in rame PoE o in fibra ottica. La società Fondata in Giappone nel 1987 e con sedi in tutto il mondo, Allied Telesis è un fornitore di infrastrutture per il networking e di soluzioni per la realizzazione di rete flessibili e interoperabili. L'azienda fornisce soluzioni di rete affidabili per video voce e dati ai propri clienti che operano in diversi mercati tra cui pubblica amministrazione, sanità, difesa, istruzione, commercio, hospitality e network service provider. Allied Telesis è impegnata a innovare il modo in cui servizi e applicazioni vengono forniti e gestiti, con conseguente aumento del valore e riduzione dei costi operativi. Per ulteriori informazioni: 15

L architettura di rete FlexNetwork

L architettura di rete FlexNetwork HP L offerta di soluzioni e servizi per il networking di HP si inserisce nella strategia che concorre a definire la visione di una Converged Infrastructure, pensata per abilitare la realizzazione di data

Dettagli

Specialista della rete - Un team di specialisti della rete

Specialista della rete - Un team di specialisti della rete Allied Telesis - creare qualità sociale Allied Telesis è da sempre impegnata nella realizzazione di un azienda prospera, dove le persone possano avere un accesso facile e sicuro alle informazioni, ovunque

Dettagli

Obiettivi d esame HP ATA Networks

Obiettivi d esame HP ATA Networks Obiettivi d esame HP ATA Networks 1 Spiegare e riconoscere tecnologie di rete e le loro implicazioni per le esigenze del cliente. 1.1 Descrivere il modello OSI. 1.1.1 Identificare ogni livello e descrivere

Dettagli

La virtualizzazione dell infrastruttura di rete

La virtualizzazione dell infrastruttura di rete La virtualizzazione dell infrastruttura di rete La rete: la visione tradizionale La rete è un componente passivo del processo che trasporta i dati meglio che può L attenzione è sulla disponibilità di banda

Dettagli

Ottimizzazione della gestione della sicurezza con McAfee epolicy Orchestrator

Ottimizzazione della gestione della sicurezza con McAfee epolicy Orchestrator Documentazione Ottimizzazione della gestione della sicurezza con Efficacia comprovata dalle ricerche I Chief Information Officer (CIO) delle aziende di tutto il mondo devono affrontare una sfida molto

Dettagli

ALCATEL-LUCENT. Strategie e architetture. Networking 2013

ALCATEL-LUCENT. Strategie e architetture. Networking 2013 ALCATEL-LUCENT Strategie e architetture Il portfolio per le infrastrutture di rete di Alcatel-Lucent copre esigenze di rete dalla PMI sino alla grande azienda e ambienti fissi e mobili e comprende piattaforme

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Efficienza operativa nel settore pubblico. 10 suggerimenti per ridurre i costi

Efficienza operativa nel settore pubblico. 10 suggerimenti per ridurre i costi Efficienza operativa nel settore pubblico 10 suggerimenti per ridurre i costi 2 di 8 Presentazione La necessità impellente di ridurre i costi e la crescente pressione esercitata dalle normative di conformità,

Dettagli

Alcatel-Lucent OmniSwitch 10K. Soluzione LAN flessibile per reti ad alte prestazioni

Alcatel-Lucent OmniSwitch 10K. Soluzione LAN flessibile per reti ad alte prestazioni Alcatel-Lucent OmniSwitch 10K Soluzione LAN flessibile per reti ad alte prestazioni Lo chassis LAN Ethernet modulare Alcatel-Lucent OmniSwitch 10K è il primo di una nuova generazione di piattaforme di

Dettagli

KASPERSKY SECURITY FOR BUSINESS

KASPERSKY SECURITY FOR BUSINESS SECURITY FOR BUSINESS Le nostre tecnologie perfettamente interoperabili Core Select Advanced Total Gestita tramite Security Center Disponibile in una soluzione mirata Firewall Controllo Controllo Dispositivi

Dettagli

Come Funziona. Virtualizzare con VMware

Come Funziona. Virtualizzare con VMware Virtualize IT Il Server? Virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente

Dettagli

soluzioni e servizi per fare grande una media impresa Soluzioni di Cloud Computing per imprese con i piedi per terra.

soluzioni e servizi per fare grande una media impresa Soluzioni di Cloud Computing per imprese con i piedi per terra. soluzioni e servizi per fare grande una media impresa Soluzioni di Cloud Computing per imprese con i piedi per terra. FASTCLOUD È un dato di fatto che le soluzioni IT tradizionali richiedono investimenti

Dettagli

b.dataline INTERCONNETTI LE SEDI DELLA TUA AZIENDA

b.dataline INTERCONNETTI LE SEDI DELLA TUA AZIENDA b.dataline INTERCONNETTI LE SEDI DELLA TUA AZIENDA DESCRIZIONE DEL SERVIZIO CARATTERISTICHE TECNICHE 2015 PAGINA 2 DI 10 DATA PRIVATE NETWORK INTRODUZIONE GENERALE Brennercom Data Private Network costituisce

Dettagli

Telecom Italia, Gruppo innovatore nell ICT, punta sulla flessibilità adottando un server ottimizzato per il cloud

Telecom Italia, Gruppo innovatore nell ICT, punta sulla flessibilità adottando un server ottimizzato per il cloud Telecom Italia, Gruppo innovatore nell ICT, punta sulla flessibilità adottando un server ottimizzato per il cloud Panoramica Paese: Italia Settore: ICT Profilo del cliente Telecom Italia è uno dei principali

Dettagli

Kaseya. Perché ogni azienda dovrebbe automatizzare la gestione dei sistemi IT

Kaseya. Perché ogni azienda dovrebbe automatizzare la gestione dei sistemi IT Kaseya è il software per la gestione integrata delle reti informatiche Kaseya controlla pochi o migliaia di computer con un comune browser web! Kaseya Perché ogni azienda dovrebbe automatizzare la gestione

Dettagli

Service e Switch Recovery

Service e Switch Recovery Service e Switch Recovery Marcello Maggiora Antonio Lantieri Politecnico di Torino Agenda L infrastruttura di rete del Politecnico di Torino Aree di sviluppo: Performance, Mobilità e Reliability Alta affidabilità

Dettagli

STORAGE SU IP I VANTAGGI DELLE SOLUZIONI DI STORAGE SU IP PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE. Powered by

STORAGE SU IP I VANTAGGI DELLE SOLUZIONI DI STORAGE SU IP PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE. Powered by STORAGE SU IP I VANTAGGI DELLE SOLUZIONI DI STORAGE SU IP PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE Powered by STORAGE SU IP: I VANTAGGI DELLE SOLUZIONI DI STORAGE SU IP PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE Introduzione

Dettagli

Virtualizzazione protetta per le PMI con il ReadyDATA 5200

Virtualizzazione protetta per le PMI con il ReadyDATA 5200 Virtualizzazione protetta per le PMI con il ReadyDATA 5200 White Paper Per la maggior parte delle PMI, l'installazione di una soluzione di virtualizzazione che fornisca scalabilità, affidabilità e protezione

Dettagli

Ottimizzazione dell infrastruttura per la trasformazione dei data center verso il Cloud Computing

Ottimizzazione dell infrastruttura per la trasformazione dei data center verso il Cloud Computing Ottimizzazione dell infrastruttura per la trasformazione dei data center verso il Cloud Computing Dopo anni di innovazioni nel settore dell Information Technology, è in atto una profonda trasformazione.

Dettagli

Var Group Approccio concreto e duraturo Vicinanza al Cliente Professionalità e metodologie certificate In anticipo sui tempi Soluzioni flessibili

Var Group Approccio concreto e duraturo Vicinanza al Cliente Professionalità e metodologie certificate In anticipo sui tempi Soluzioni flessibili Var Group, attraverso la sua società di servizi, fornisce supporto alle Aziende con le sue risorse e competenze nelle aree: Consulenza, Sistemi informativi, Soluzioni applicative, Servizi per le Infrastrutture,

Dettagli

Symantec Protection Suite Enterprise Edition per Gateway Domande frequenti

Symantec Protection Suite Enterprise Edition per Gateway Domande frequenti Domande frequenti 1. Che cos'è? fa parte della famiglia Enterprise delle Symantec Protection Suite. Protection Suite per Gateway salvaguarda i dati riservati e la produttività dei dipendenti creando un

Dettagli

Virtualization. Strutturare per semplificare la gestione. ICT Information & Communication Technology

Virtualization. Strutturare per semplificare la gestione. ICT Information & Communication Technology Virtualization Strutturare per semplificare la gestione Communication Technology Ottimizzare e consolidare Le organizzazioni tipicamente si sviluppano in maniera non strutturata e ciò può comportare la

Dettagli

Software Defined Networks di Riccardo Florio

Software Defined Networks di Riccardo Florio Software Defined Networks di Riccardo Florio Dopo anni di innovazioni tecnologiche, che si sono orientate fondamentalmente verso l'incremento di prestazioni prima e di funzionalità successivamente, i trend

Dettagli

IL PERCORSO INTELLIGENTE PER WINDOWS 7

IL PERCORSO INTELLIGENTE PER WINDOWS 7 IL PERCORSO INTELLIGENTE PER WINDOWS 7 Migrazione senza problemi Sicuri dal primo giorno Backup delle informazioni più importanti Virtualizzazione delle applicazioni per la massima efficienza Le soluzioni

Dettagli

PICCOLE E MEDIE IMPRESE, UNA SOLUZIONE AD HOC. Soluzioni per le PMI

PICCOLE E MEDIE IMPRESE, UNA SOLUZIONE AD HOC. Soluzioni per le PMI PICCOLE E MEDIE IMPRESE, UNA SOLUZIONE AD HOC Soluzioni per le PMI Windows Server 2012 e System Center 2012 Informazioni sul copyright 2012 Microsoft Corporation. Tutti i diritti sono riservati. Il presente

Dettagli

Soluzioni Network per la Media Impresa

Soluzioni Network per la Media Impresa Soluzioni Network per la Media Impresa Cosa Offre DrayTek Le Aziende di medie dimensioni al giorno d'oggi si affidano pesantemente a sistemi di business network avanzati per rimanere avanti alla concorrenza

Dettagli

Symantec Network Access Control Starter Edition

Symantec Network Access Control Starter Edition Symantec Network Access Control Starter Edition Conformità degli endpoint semplificata Panoramica Con è facile iniziare a implementare una soluzione di controllo dell accesso alla rete. Questa edizione

Dettagli

Le innovazioni nel Campus Communications Fabric di Cisco includono:

Le innovazioni nel Campus Communications Fabric di Cisco includono: Cisco ridefinisce lo switching modulare con nuove offerte che semplificano la gestione operativa, migliorano le performance e ottimizzano gli investimenti Le innovazioni apportate alla soluzione Campus

Dettagli

10 metodi per ottimizzare la rete in modo sicuro

10 metodi per ottimizzare la rete in modo sicuro 10 metodi per ottimizzare la rete in modo sicuro Con l intelligenza applicativa dei firewall di nuova generazione e la serie WAN Acceleration Appliance (WXA) di SonicWALL Sommario Ottimizzazione sicura

Dettagli

Le 5 ragioni principali

Le 5 ragioni principali Le 5 ragioni principali per passare ad HP BladeSystem Marzo 2015 Dati sul valore per le aziende La ricerca di IDC rivela che le organizzazioni che eseguono la migrazione ad HP BladeSystem (server blade

Dettagli

Architetture dei WIS. Definizione di WIS. Benefici dei WIS. Prof.ssa E. Gentile a.a. 2011-2012

Architetture dei WIS. Definizione di WIS. Benefici dei WIS. Prof.ssa E. Gentile a.a. 2011-2012 Architetture dei WIS Prof.ssa E. Gentile a.a. 2011-2012 Definizione di WIS Un WIS può essere definito come un insieme di applicazioni in grado di reperire, cooperare e fornire informazioni utilizzando

Dettagli

Introduzione alla famiglia di soluzioni Windows Small Business Server

Introduzione alla famiglia di soluzioni Windows Small Business Server Introduzione alla famiglia di soluzioni Windows Small Business Server La nuova generazione di soluzioni per le piccole imprese Vantaggi per le piccole imprese Progettato per le piccole imprese e commercializzato

Dettagli

A cura di: Dott. Ing. Elisabetta Visciotti. e.visciotti@gmail.com

A cura di: Dott. Ing. Elisabetta Visciotti. e.visciotti@gmail.com A cura di: Dott. Ing. Elisabetta Visciotti e.visciotti@gmail.com Il termine generico rete (network) definisce un insieme di entità (oggetti, persone, ecc.) interconnesse le une alle altre. Una rete permette

Dettagli

Symantec realizza la propria visione strategica con il data center sicuro di nuova generazione grazie a Cisco ACI

Symantec realizza la propria visione strategica con il data center sicuro di nuova generazione grazie a Cisco ACI IDC ExpertROI SPOTLIGHT Symantec realizza la propria visione strategica con il data center sicuro di nuova generazione grazie a Cisco ACI Sponsorizzato da: Cisco Matthew Marden Maggio 2015 Brad Casemore

Dettagli

Introduzione al Cloud Networking. Presentazione delle soluzioni Meraki

Introduzione al Cloud Networking. Presentazione delle soluzioni Meraki Introduzione al Cloud Networking Presentazione delle soluzioni Meraki Meraki, oggi nel gruppo Cisco Leader del cloud networking: implementate oltre 20.000 reti di clienti Tecnologia iniziale sviluppata

Dettagli

La prossima ondata di innovazione aziendale introdotta da Open Network Environment

La prossima ondata di innovazione aziendale introdotta da Open Network Environment Panoramica della soluzione La prossima ondata di innovazione aziendale introdotta da Open Network Environment Panoramica La crescente importanza dei ruoli assunti da tecnologie come cloud, mobilità, social

Dettagli

Panoramica della soluzione: Protezione dei dati

Panoramica della soluzione: Protezione dei dati Archiviazione, backup e recupero per realizzare la promessa della virtualizzazione Gestione unificata delle informazioni per ambienti aziendali Windows L'esplosione delle informazioni non strutturate Si

Dettagli

Sicurezza e virtualizzazione per il cloud

Sicurezza e virtualizzazione per il cloud Sicurezza e virtualizzazione per il cloud Con il cloud gli utenti arrivano ovunque, ma la protezione dei dati no. GARL sviluppa prodotti di sicurezza informatica e servizi di virtualizzazione focalizzati

Dettagli

CA AppLogic Cloud Platform per applicazioni enterprise

CA AppLogic Cloud Platform per applicazioni enterprise SCHEDA PRODOTTO: CA AppLogic CA AppLogic Cloud Platform per applicazioni enterprise agility made possible CA AppLogic è una piattaforma di cloud computing chiavi in mano che consente ai clienti enterprise

Dettagli

Alcatel-Lucent OmniVista TM 4760 Sistema di gestione della rete

Alcatel-Lucent OmniVista TM 4760 Sistema di gestione della rete Alcatel-Lucent OmniVista TM 4760 Sistema di gestione della rete Sistemi di gestione della rete I responsabili delle telecomunicazioni richiedono strumenti flessibili di gestione della rete per poter essere

Dettagli

Indice. Capitolo 1 Introduzione 1. Capitolo 2 Le reti Ethernet e IEEE 802.3 5. Capitolo 3 Ethernet ad alta velocità 33

Indice. Capitolo 1 Introduzione 1. Capitolo 2 Le reti Ethernet e IEEE 802.3 5. Capitolo 3 Ethernet ad alta velocità 33 .ind g/p.vii-xii 26-06-2002 12:18 Pagina VII Indice Capitolo 1 Introduzione 1 Capitolo 2 Le reti Ethernet e IEEE 802.3 5 2.1 Il progetto IEEE 802 6 2.2 Protocolli di livello MAC 7 2.3 Indirizzi 8 2.4 Ethernet

Dettagli

Dieci cose smart che dovresti sapere sullo storage

Dieci cose smart che dovresti sapere sullo storage Dieci cose smart che dovresti sapere sullo storage Tendenze, sviluppi e suggerimenti per rendere il tuo ambiente storage più efficiente Le decisioni intelligenti si costruiscono su Lo storage è molto più

Dettagli

Bosch Video Management System Sicurezza garantita con il sistema IP

Bosch Video Management System Sicurezza garantita con il sistema IP Bosch Video Management System Sicurezza garantita con il sistema IP Videosorveglianza IP Tutto in un'unica soluzione Bosch Video Management System (VMS) consente di gestire video, audio e dati IP e digitali,

Dettagli

Colt VoIP Access. Presentazione ai clienti. Nome del relatore. 2010 Colt Technology Services Group Limited. Tutti i diritti riservati.

Colt VoIP Access. Presentazione ai clienti. Nome del relatore. 2010 Colt Technology Services Group Limited. Tutti i diritti riservati. Colt VoIP Access Presentazione ai clienti Nome del relatore 2010 Colt Technology Services Group Limited. Tutti i diritti riservati. Esigenze aziendali Siete alla ricerca di metodi che vi consentano di

Dettagli

MobiMESH. Presentazione tecnico-commerciale. Ing. Stefano Napoli Product Manager

MobiMESH. Presentazione tecnico-commerciale. Ing. Stefano Napoli Product Manager MobiMESH Presentazione tecnico-commerciale Ing. Stefano Napoli Product Manager Un paradigma di networking Architettura di rete MobiMESH Rete Cablata: integrata nel routing Backbone: infrastruttura wireless

Dettagli

STORAGE. 2015 Arka Service s.r.l.

STORAGE. 2015 Arka Service s.r.l. STORAGE STORAGE MEDIA indipendentemente dal modello di repository utilizzato i dati devono essere salvati su dei supporti (data storage media). I modelli utilizzati da Arka Service sono i comuni metodo

Dettagli

INFORMATICA LIVELLO BASE

INFORMATICA LIVELLO BASE INFORMATICA LIVELLO BASE INTRODUZIONE 3 Fase Che cos'è una rete? Quali sono i vantaggi di avere una Rete? I componenti di una Rete Cosa sono gi Gli Hub e gli Switch I Modem e i Router Che cos è un Firewall

Dettagli

Brochure Cisco Security

Brochure Cisco Security Brochure Cisco Security La sicurezza oggi è ancora più importante Gli approcci tradizionali alla sicurezza avevano un solo scopo: proteggere le risorse in rete da rischi e malware provenienti dall esterno.

Dettagli

Windows Server 2012 R2

Windows Server 2012 R2 Windows Server 2012 R2 Windows Server 2012 R2 La piattaforma server dell'azienda moderna. Come componente fondamentale della visione dell'it ibrido di Microsoft, Windows Server 2012 R2 offre alle piccole

Dettagli

TECHNOLOGY SOLUTIONS

TECHNOLOGY SOLUTIONS TECHNOLOGY SOLUTIONS DA PIÙ DI 25 ANNI OL3 GARANTISCE AFFIDABILITÀ E INNOVAZIONE AI CLIENTI CHE HANNO SCELTO DI AFFIDARSI AD UN PARTNER TECNOLOGICO PER LA GESTIONE E LA CRESCITA DEL COMPARTO ICT DELLA

Dettagli

Una società elettrica implementa la sicurezza negli impianti fisici e nella rete delle sottostazioni

Una società elettrica implementa la sicurezza negli impianti fisici e nella rete delle sottostazioni Case study di un cliente Una società elettrica implementa la sicurezza negli impianti fisici e nella rete delle sottostazioni First Wind ha implementato soluzioni basate su IP per la videosorveglianza,

Dettagli

Brochure della compagnia Europa

Brochure della compagnia Europa 2013 Brochure della compagnia Europa Introduzione Soluzione enterprise manageriale 100% cloud Le soluzioni networking di gestione clould di Meraki rendono piu semplice l utilizzo di networks di tipo enterprise.

Dettagli

Manuale Servizi di Virtualizzazione e Porta di Accesso Virtualizzata

Manuale Servizi di Virtualizzazione e Porta di Accesso Virtualizzata Manuale Servizi di Virtualizzazione e Porta di Accesso Virtualizzata COD. PROD. D.6.3 1 Indice Considerazioni sulla virtualizzazione... 3 Vantaggi della virtualizzazione:... 3 Piattaforma di virtualizzazione...

Dettagli

Uno storage in evoluzione per le esigenze enterprise

Uno storage in evoluzione per le esigenze enterprise Storage 2013 Uno storage in evoluzione per le esigenze enterprise di Riccardo Florio La sfida dei Big Data L'incremento esponenziale del volume di dati è la cifra distintiva che ha guidato lo sviluppo

Dettagli

Vi presentiamo Arcserve Unified Data Protection

Vi presentiamo Arcserve Unified Data Protection Vi presentiamo Arcserve Unified Data Protection Arcserve UDP è basato su un'architettura unificata di nuova generazione per ambienti fisici e virtuali. La sua ampiezza di funzionalità senza paragoni, la

Dettagli

FAMIGLIA EMC VPLEX. Continuous availability e data mobility all'interno e tra i data center

FAMIGLIA EMC VPLEX. Continuous availability e data mobility all'interno e tra i data center FAMIGLIA EMC VPLEX Continuous availability e data mobility all'interno e tra i data center CONTINUOUS AVAILABILITY E DATA MOBILITY PER APPLICAZIONI MISSION- CRITICAL L'infrastruttura di storage è in evoluzione

Dettagli

10 argomenti a favore dell over IP

10 argomenti a favore dell over IP Quello che i fornitori di telecamere analogiche non dicono 10 argomenti a favore dell over IP Le telecamere di rete non sono certo una novità, infatti il primo modello è stato lanciato nel 1996. Nei primi

Dettagli

VDI IN A BOX. www.lansolution.it - info@lansolution.it - 051 5947388

VDI IN A BOX. www.lansolution.it - info@lansolution.it - 051 5947388 VDI IN A BOX Con le soluzioni Citrix e la professionalità di Lansolution, ora puoi: -Ridurre i costi -Garantire la sicurezza -Incrementare la produttività -Lavorare ovunque* La flessibilità del luogo di

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO PRIMA INDUSTRIES

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO PRIMA INDUSTRIES Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO PRIMA INDUSTRIES Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE I Cap.8

Dettagli

DatavenetaBC. Note tecniche del servizio. edizione 2015 PERSONAL COMPUTER - SERVER - RETI - VPN - SICUREZZA & PRIVACY

DatavenetaBC. Note tecniche del servizio. edizione 2015 PERSONAL COMPUTER - SERVER - RETI - VPN - SICUREZZA & PRIVACY SEDE DI TREVISO Via Mattei, 2 31030 Casier (TV) Tel: 0422.381109 Fax: 0422.1833029 Web:www.dataveneta.it Assistenza: assistenza@dataveneta.it Commerciale:preventivi@dataveneta.it DatavenetaBC Cloud Computing

Dettagli

Replica indipendente dalla piattaforma per una mobilità dei dati e migrazioni senza interruzioni di livello enterprise

Replica indipendente dalla piattaforma per una mobilità dei dati e migrazioni senza interruzioni di livello enterprise EMC Open Replicator per Symmetrix Replica indipendente dalla piattaforma per una mobilità dei dati e migrazioni senza interruzioni di livello enterprise Panoramica Prestazioni elevate: utilizza il potente

Dettagli

Il ROI del consolidamento dei Server

Il ROI del consolidamento dei Server Il ROI del consolidamento dei Server Sul lungo periodo, un attività di consolidamento dei server è in grado di far scendere i costi IT in modo significativo. Con meno server, le aziende saranno in grado

Dettagli

NB4 SRL VIA DELLA MADONNINA 4 20881 BERNAREGGIO (MB) Tel: +390396884207 Fax: +390396884248 e-mail: info@nb4.it

NB4 SRL VIA DELLA MADONNINA 4 20881 BERNAREGGIO (MB) Tel: +390396884207 Fax: +390396884248 e-mail: info@nb4.it NB4 SRL VIA DELLA MADONNINA 4 20881 BERNAREGGIO (MB) Tel: +390396884207 Fax: +390396884248 e-mail: info@nb4.it DGS-1210 Codice: DGS-1210-28 DGS-1210-28 24-port Gigabit Smart Switch, including 4 SFP ports

Dettagli

Domande di precisazione

Domande di precisazione Domande di precisazione Symantec Backup Exec System Recovery Ripristino dei sistemi Windows sempre, ovunque e su qualsiasi dispositivo PERCHÉ SYMANTEC BACKUP EXEC SYSTEM RECOVERY?...2 DOMANDE GENERALI

Dettagli

Presentazione. Furaco IT Managing & Consulting

Presentazione. Furaco IT Managing & Consulting www.furaco.it Presentazione Furaco IT Managing & Consulting Furaco IT Managing & Consulting nasce dall attenzione costante alle emergenti tecnologie e dall esperienza decennale nel campo informatico. Furaco

Dettagli

Case Study Aligrup S.p.A.

Case Study Aligrup S.p.A. Case Study Aligrup S.p.A. Aligrup S.p.A., San Giovanni La Punta, Catania Una rete all avanguardia, sicura e flessibile, per supportare il cuore della logistica di Despar in Sicilia Case Study Aligrup S.p.A.

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare DIREZIONE GENERALE PER GLI AFFARI GENERALI E DEL PERSONALE Divisione III Sistemi Informativi RDO PER LA FORNITURA DI SERVIZI PER LA CONDUZIONE

Dettagli

Dell Networking accelera l implementazione di data center cloud e virtuali a 10 Gigabit HW Legend

Dell Networking accelera l implementazione di data center cloud e virtuali a 10 Gigabit HW Legend Dell azienda di fama mondiale è lieta di annunciare ai suoi lettori, un ampliamento della propria gamma di soluzioni di networking pensate per aiutare i clienti a potenziare le proprie reti e ottenere

Dettagli

C) supponendo che la scuola voglia collegarsi in modo sicuro con una sede remota, valutare le possibili soluzioni (non risolto)

C) supponendo che la scuola voglia collegarsi in modo sicuro con una sede remota, valutare le possibili soluzioni (non risolto) PROGETTO DI UNA SEMPLICE RETE Testo In una scuola media si vuole realizzare un laboratorio informatico con 12 stazioni di lavoro. Per tale scopo si decide di creare un unica rete locale che colleghi fra

Dettagli

WEBSENSE. La sicurezza unificata Triton. ICT Security 2013

WEBSENSE. La sicurezza unificata Triton. ICT Security 2013 ICT Security 2013 WEBSENSE La popolarità degli strumenti di collaborazione basati su Web, gli applicativi Internet sempre più complessi, i social network e la presenza di applicazioni software-as-a-service

Dettagli

I COMPONENTI DI UNA RETE

I COMPONENTI DI UNA RETE I COMPONENTI DI UNA RETE LE SCHEDE DI RETE (O INTERFACCE 'NIC') Tutti I PC, per poterli utilizzare in rete, devono essere dotati di schede di rete (NIC). Alcuni PC sono dotati di NIC preinstallate. Nello

Dettagli

Una soluzione di collaborazione completa per aziende di medie dimensioni

Una soluzione di collaborazione completa per aziende di medie dimensioni Una soluzione di collaborazione completa per aziende di medie dimensioni La tua azienda è perfettamente connessa? È questa la sfida cruciale dell attuale panorama aziendale virtuale e mobile, mentre le

Dettagli

La Unified Communication come servizio

La Unified Communication come servizio Unified Communication e Collaboration 2013 La Unified Communication come servizio di Riccardo Florio La Unified Communication (UC) è un tema complesso e articolato in cui le funzionalità sono andate a

Dettagli

Gestire il laboratorio in maniera semplice

Gestire il laboratorio in maniera semplice Gestire il laboratorio in maniera semplice Guida al LIMS Software as a Service Eusoft White Paper Introduzione La tecnologia oggi offre alle organizzazioni grandi possibilità di innovazione e trasformazione

Dettagli

I nostri servizi Dynamic Data Centre Infrastructure-as-a-Service.

I nostri servizi Dynamic Data Centre Infrastructure-as-a-Service. I nostri servizi Infrastructure-as-a-Service. 02 / TelecityGroup Cos è? (DDC) è la proposta di TelecityGroup nell ambito Infrastructure-as-a-Service (IaaS), uno dei cardini del cloud computing. Attraverso

Dettagli

Approfondimenti tecnici su framework v6.3

Approfondimenti tecnici su framework v6.3 Sito http://www.icu.fitb.eu/ pagina 1 I.C.U. "I See You" Sito...1 Cosa è...3 Cosa fa...3 Alcune funzionalità Base:...3 Alcune funzionalità Avanzate:...3 Personalizzazioni...3 Elenco Moduli base...4 Elenco

Dettagli

Abstract. Reply e il Cloud Computing: la potenza di internet e un modello di costi a consumo. Il Cloud Computing per Reply

Abstract. Reply e il Cloud Computing: la potenza di internet e un modello di costi a consumo. Il Cloud Computing per Reply Abstract Nei nuovi scenari aperti dal Cloud Computing, Reply si pone come provider di servizi e tecnologie, nonché come abilitatore di soluzioni e servizi di integrazione, volti a supportare le aziende

Dettagli

Caratteristiche e vantaggi

Caratteristiche e vantaggi Dominion KX II Caratteristiche Caratteristiche dell hardware Architettura hardware di nuova generazione Elevate prestazioni, hardware video di nuova generazione Due alimentatori con failover Quattro porte

Dettagli

MobiMESH. Wireless Mesh a banda larga. Ing. Stefano Napoli Product Manager

MobiMESH. Wireless Mesh a banda larga. Ing. Stefano Napoli Product Manager MobiMESH Wireless Mesh a banda larga Ing. Stefano Napoli Product Manager Un paradigma di networking Architettura di rete MobiMESH Rete Cablata: integrata nel routing Backbone: infrastruttura wireless multihop

Dettagli

Novità di VMware vsphere 5.0 - Rete DOCUMENTAZIONE DI MARKETING TECNICO V 1.0/ULTIMO AGGIORNAMENTO APRILE 2011

Novità di VMware vsphere 5.0 - Rete DOCUMENTAZIONE DI MARKETING TECNICO V 1.0/ULTIMO AGGIORNAMENTO APRILE 2011 Novità di ware vsphere 5.0 - Rete DOCUMENTAZIONE DI MARKETING TECNICO V 1.0/ULTIMO AGGIORNAMENTO APRILE 2011 Novità di ware vsphere 5.0 - Rete Indice Introduzione.... 3 Monitoraggio e risoluzione dei problemi

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO ARREDO3

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO ARREDO3 Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO ARREDO3 Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE II Cap.9 Far evolvere

Dettagli

Vantaggi aziendali concreti di Cisco UCS: pianificazione e aggiornamento della capacità nei data center

Vantaggi aziendali concreti di Cisco UCS: pianificazione e aggiornamento della capacità nei data center pianificazione e aggiornamento della capacità nei data center Presentazione della soluzione Novembre 2011 Caratteristiche Consolidamento più efficace ed efficiente Cisco UCS (Unified Computing System )

Dettagli

Aruba networks Gennaio 2012

Aruba networks Gennaio 2012 Aruba Instant Cos è Aruba Instant? La soluzione Aruba Instant è un innovativa architettura che replica le complesse e ricche funzionalità enterprise per il mercato SMB. Tutte le funzionalita degli Aruba

Dettagli

La soluzione Cisco Network Admission Control (NAC)

La soluzione Cisco Network Admission Control (NAC) La soluzione Cisco Network Admission Control (NAC) Oggi non è più sufficiente affrontare le problematiche relative alla sicurezza con i tradizionali prodotti per la sola difesa perimetrale. È necessario

Dettagli

Programmabilità di rete con l'infrastruttura Cisco basata sulle applicazioni

Programmabilità di rete con l'infrastruttura Cisco basata sulle applicazioni White paper Programmabilità di rete con l'infrastruttura Cisco basata sulle applicazioni Panoramica Questo documento analizza il supporto alla programmabilità nell'infrastruttura ACI (Application Centric

Dettagli

Città di Vico Equense Provincia di Napoli

Città di Vico Equense Provincia di Napoli DECRETO N. 20 DEL 08/04/2014 OGGETTO: INCARICO DI AMMINISTRATORE DI RETE DEL SISTEMA INFORMATICO DELL'ENTE E REFERENTE ICT TERRITORIALE PER L ATTUAZIONE DEL CAD CODICE AMMINISTRAZIONE DIGITALE" IL SINDACO

Dettagli

MCloud.Gov l infrastruttura SaaS per la Pubblica Amministrazione locale

MCloud.Gov l infrastruttura SaaS per la Pubblica Amministrazione locale MCloud.Gov l infrastruttura SaaS per la Pubblica Amministrazione locale 1. Livello infrastrutturale Il Cloud, inteso come un ampio insieme di risorse e servizi fruibili da Internet che possono essere dinamicamente

Dettagli

SUN ACCELERA L'INNOVAZIONE STORAGE

SUN ACCELERA L'INNOVAZIONE STORAGE SUN ACCELERA L'INNOVAZIONE STORAGE Nuove funzionalità software e l annuncio di Solaris 10 posizionano Sun al vertice della gestione di ambienti storage eterogenei Milano 24 novembre 2004 -- In occasione

Dettagli

Documento tecnico. La tecnologia IP apre la porta a un nuovo mondo nel controllo degli accessi fisici

Documento tecnico. La tecnologia IP apre la porta a un nuovo mondo nel controllo degli accessi fisici Documento tecnico La tecnologia IP apre la porta a un nuovo mondo nel controllo degli accessi fisici Indice 1. Una rivoluzione alla porta 3 2. Sistemi di base e di piccole dimensioni 3 3. Sistemi grandi

Dettagli

Switch MS gestiti da cloud

Switch MS gestiti da cloud Scheda tecnica Switch serie MS Switch MS gestiti da Panoramica Cisco Meraki MS è il primo switch gestito mediante in grado di offrire i vantaggi del alle reti aziendali: gestione semplificata, minore complessità,

Dettagli

A passo sicuro nel mondo IT

A passo sicuro nel mondo IT A passo sicuro nel mondo IT A passo sicuro nel mondo IT Le scelte effettuate, le esperienze acquisite e la capacità di applicarle nella realizzazione dei progetti hanno fatto sì che, nel corso degli anni,

Dettagli

IT Cloud Service. Semplice - accessibile - sicuro - economico

IT Cloud Service. Semplice - accessibile - sicuro - economico IT Cloud Service Semplice - accessibile - sicuro - economico IT Cloud Service - Cos è IT Cloud Service è una soluzione flessibile per la sincronizzazione dei file e la loro condivisione. Sia che si utilizzi

Dettagli

Company profile 2014

Company profile 2014 Company profile 2014 Chi siamo Digimetrica è una società specializzata in: Sicurezza informatica Networking e gestione di infrastrutture informatiche Outsourcing di soluzioni internet e cloud computing

Dettagli

Corso Creare una rete locale Lezione n. 1

Corso Creare una rete locale Lezione n. 1 Introduzione al Networking Introduzione Al giorno d oggi il Networking non è più un sistema riservato solo alle aziende di enormi dimensioni, ma interessa anche i piccoli uffici, le scuole e le case. Infatti

Dettagli

Switch LAN rafforzato

Switch LAN rafforzato Alcatel-Lucent OmniSwitch 6855 Switch LAN rafforzato Le aziende richiedono un'infrastruttura di comunicazione comune e convergente a supporto della crescita che espanda la portata e la sfera della rete

Dettagli

I benefici di una infrastruttura IT sicura e ben gestita: come fare di più con meno

I benefici di una infrastruttura IT sicura e ben gestita: come fare di più con meno I benefici di una infrastruttura IT sicura e ben gestita: come fare di più con meno I benefici di una infrastruttura IT sicura e ben gestita: come fare di più con meno In questi ultimi anni gli investimenti

Dettagli

Linea Meraki MX Appliance di protezione gestite via cloud

Linea Meraki MX Appliance di protezione gestite via cloud SCHEDA TECNI Linea Meraki MX Appliance di protezione gestite via cloud Panoramica Meraki MX è una soluzione completa che racchiude firewall e gateway di filiale di ultima generazione, concepita per fare

Dettagli