Gli sviluppi più diffusi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Gli sviluppi più diffusi"

Transcript

1 Gli sviluppi più diffusi Aculux (FX-24) Paterson E uno sviluppo standard adatto per ogni marca di pellicola, fornito in confezione concentrata, da diluire 1+9 (una parte di Aculux più nove parti d'acqua). Produce una grana fine e una gradazione tonale particolarmente ricca; con le pellicole HPS e Tri-X aumenta la sensibilità di circa mezzo diaframma. Si conserva bene nelle bottigliette originali sigillate, discretamente in confezioni già aperte e male dopo essere stato diluito. Fornisce una grana fine ma non eccessivamente nitida, e un contrasto medio. E stato sostituito recentemente dall Aculux 2. Acuspecial (FX-21) Paterson E un liquido concentrato, da diluire in proporzione 1+29 oppure 1+19, che fornisce una nitidezza elevata con le pellicole fino a 200 Iso di sensibilità, quindi è particolarmente adatto per le riprese tecniche, scientifiche e di oggetti in generale. t molto indicato anche per soggetti con parti chiare e ombre scure, come i paesaggi con cieli luminosi e primi piani scuri, o i soggetti fotografati con luce solare molto forte, che ne esalta il contrasto. Ha un'azione compensatrice evidente anche con le emulsioni di bassa sensibilità e un contrasto piuttosto scarso. E meno adatto alle pellicole di alta sensibilità, che hanno uno strato di emulsione più spesso, perché esercita la sua azione soprattutto sulla superficie. Un eventuale aumento della sensibilità si ottiene soltanto forzando il trattamento.

2 Acuspeed (FX-20) Paterson E un liquido concentrato molto attivo, adatto per riprese eseguite con illuminazione scarsa, con pellicole di alta sensibilità come l'hp5 e la Tri-X, che si possono esporre fino ad un massimo di Iso. Fornisce un contrasto elevato e una grana evidente, e si conserva più a lungo di molti altri sviluppi. Se ne sconsiglia l'uso con pellicole di media e bassa sensibilità, perché ne rende più evidente la grana senza però fornire un corrispondente aumento dell'indice di esposizione. Si tratta comunque di uno sviluppo da utilizzare solo per i casi di emergenza, quando uno sviluppo normale non sarebbe in grado di fornire dei negativi stampabili. Si usa diluito in proporzione 1+7. Acutol (FX-14) Paterson E uno sviluppo liquido ad alta acutanza, che fornisce risultati eccezionali con soggetti ricchi di particolari e di piccoli dettagli, aumentando la nitidezza dei contorni. Unisce il massimo della definizione a una completa scala tonale, e aumenta la sensibilità di mezzo diaframma. Ha un'azione compensatrice e fornisce una grana molto fine. A differenza dell'acuspeed, i migliori risultati si ottengono con le pellicole di sensibilità fino a 200 Iso. Si diluisce per l'uso in rapporto 1+10 e la soluzione ha una conservabilìtà scarsa specialmente in bottiglia già iniziata. FX-39 Paterson E lo sviluppo della Paterson per le nuove pellicole a grani tabulari. Alta definizione e grana fine, gradazione tonale pittorica.

3 Atomal Agfa E uno sviluppo in polvere che fornisce una grana estremamente fine, soprattutto con le pellicole Agfa, senza abbassare la sensibilità delle emulsioni. Anzi, aumenta di circa mezzo diaframma la sensibilità delle pellicole da Iso, mentre ha scarso effetto su quelle meno sensibili. Non è molto adatto per quelle ad alta sensibilità perché perde la sua caratteristica di fineegranulante. Ha una conservabilità superiore a quella degli altri sviluppi della sua categoria, anche se è già stato diluito. L Agfa non produce più l Atomal (l Atomal FF in catalogo è un lontano parente nato per le sviluppatrici verticali. Comunque in Germania la Calbe e la Efke lo producono ancora, come A 49) DX-16 Ornano E uno sviluppo in polvere molto energico, che dà una soluzione pronta all'uso senza ulteriore diluizione e serve ad ottenere una grana particolarmente grossa e compatta. E a base di metolo e glicina, con l'aggiunta di una sostanza molto alcalina, ma senza conservante. Il contrasto è elevato e l'aumento della sensibilità è di circa 1 diaframma; la conservabilítà della soluzione pronta è molto scarsa, quindi dev'essere utilizzata subito dopo averla preparata. Questo sviluppo si usa con le pellicole di alta sensibilità per ottenere elaborazioni grafiche. Per eliminare completamente le mezzetinte il negativo dev'essere riprodotto due o più volte su pellicola fotomeccanica. La confezione da 1 litro è sufficiente per trattare 8 caricatori da 36 pose.

4 Finissimo ST 34 Ornano E uno sviluppo di tipo solvente di composizione complessa, a base di fenidone. Fornisce una grana ultrafine, un contrasto medio-basso e un'estesa scala tonale. Non richiede sovraesposizione, anzi, tollera sottoesposizioni fino a 213 di diaframma. IL adatto per i fortissimi ingrandimenti e per le riprese con ogni tipo di illuminazione, ma soprattutto per il controluce e le foto con il flash. Si usa soprattutto con le pellicole di bassa sensibilità e alto contrasto, con le quali la grana risulta quasi invisibile. E anche molto compensatore, quindi non è adatto per i soggetti illuminati in modo troppo uniforme. E fornito in confezione liquida pronta all'uso da 1 litro, sufficiente per trattare 10 pellicole da 36 pose. Fuori produzione Fino S 31 Ornano E di tipo tampone e contiene monometilparaminofenolo solfato (Metapol) e idrochinone. Ha un'azione compensatrice, grana molto fine, ottima resa tonale, buona acutanza e un contrasto medio tendente al brillante. Non abbassa la sensibilità delle pellicole e permette di compensare le sottoesposizioni fino a un diaframma. E quindi uno sviluppo universale, adatto per riprese con luce ambiente, con luce artificiale, con il flash e per ogni genere di soggetti, comprese riproduzioni di originali a tinta continua. E fornito sia in polvere sia liquido, e ogni litro può trattare fino a 12 caricatori da 36 pose. Si può usare con pellicole di tutte le sensibilità, da 25 a 400 Iso. Fino ST 33 Ornano E di tipo tampone, a base di fenidone e idrochinone, ha un'altissima energia, consente sottoesposizioni fino a 3 diaframmi e fornisce grana fine e contrasto brillante. Si può utilizzare anche a basse

5 temperature, fino ad un minimo di 12 gradi. E consigliato per le pellicole di media e alta sensibilità, mentre quelle lente sono poco adatte. La grana non è delle più fini ma appare molto regolare. Trova le sue applicazioni migliori per le riprese a luce ambiente, con livelli d'illuminazione bassi e bassissimi, quindi per le foto di reportage e di sport e la telefotografia. E disponibile sia in polvere sia liquido e si può usare tale e quale oppure diluito 1+1, con possibilità di riutilizzazione; si può usare anche come bagno a perdere, nelle diluizioni da 1+2 a 1+8. La capacità di trattamento è di circa 14 pellicole per ogni litro di bagno usato tale e quale. In diluizione 1+1 tratta fino a 7 pellicole. Gradual ST 20 Ornano E un liquido concentrato da diluire in proporzione 1+9 e si getta dopo l'uso. Ha una formula complessa a base di fenidone e ha un contrasto medio, con una discreta azione compensatrice. Ha un'altissima acutanza, una grana molto fine e un'ottima resa tonale; inoltre permette di aumentare di circa 1 diaframma la sensibilità delle pellicole. Anche questo è uno sviluppo universale, adatto per fortissimi ingrandimenti e per riprese a luce ambiente scarsa, luce artificiale diffusa, moda, reportage e architettura, micro e macrofotografia. Fornisce i risultati migliori con le pellicole di media e alta sensibilità. HC 110 Kodak Si presenta come un liquido concentrato e si può usare in due diluizioni, 1+15 oppure Permette lo sviluppo veloce delle pellicole di qualunque sensibilità, caratteristica molto apprezzata dai fotoreporter. Nella diluizione 1+15, ad esempio, la pellicola Pan F llford si sviluppa in soli 2 minuti, e la Panatomic-X Kodak in appena 2

6 minuti e 45 secondi. I negativi che si ottengono presentano dettagli marcati nelle ombre e un'eccellente resa dei valori tonali. La grana risulta evidente e il velo di fondo è molto debole, anche con uno sviluppo prolungato. La conservazione è ottima nelle confezioni sigillate, mentre la soluzione diluita si esaurisce molto in fretta. D-76 Kodak, ID-11 Ilford, S38 Ornano Entrambi questi sviluppi si basano su una formula tradizionale a base di metolo e idrochinone, che fornisce risultati normali sotto tutti gli aspetti, compreso quello della sensibilità. E a grana fine ma non ha un'azione solvente troppo spinta sui granuli d'argento e compensa gli errori di esposizione. IL fornito in polvere e ha un'ottima conservazione. Si può adottare come sviluppo universale per tutti i tipi di pellicole, di qualunque sensibilità e marca. Ilfosol II Ilford E un ottimo sviluppo in soluzione concentrata, da diluire e gettare dopo l'uso, e possiede una scarsa conservabilità in bottiglie già aperte. Quindi va bene per chi scatta regolarmente un rullo alla settimana, ma non per chi sviluppa una pellicola al mese. Infatti tende ad ossidarsi senza però diventare scuro, quindi rischia di ingannare chi non tiene presente questa sua caratteristica. Fornisce una grana particolarmente nitida, sfrutta a fondo la sensibilità della pellicola ed è compensatore. Il contrasto è medio; l'ilfosol II non si presta al trattamento forzato. Da questo sviluppo è nato poi l Ilfosol-S: sviluppo che non ha particolari pregi ma che nel mondo anglosassone consigliano per iniziare a lavorare in C.O. Comunque la conservabilità è ancora fonte di.. discussione.

7 Microdol-X Kodak Fornisce negativi a grana fine e un'eccellente risoluzione dei particolari più minuti con una minima perdita della sensibilità effettiva della pellicola. E particolarmente indicato per lo sviluppo di pellicole di piccolo formato, quando si vogliono forti rapporti d'ingrandimento. Si usa non diluito, ma se si vuole una maggiore definizione è possibile diluirlo con tre parti d'acqua; in questo modo la pellicola conserva la sua totale sensibilità, però la grana risulta meno fine di quella ottenuta con lo sviluppo non diluito. La soluzione diluita non si può riutilizzare, ma dev'essere gettata dopo l'uso. Ogni litro di Microdol-X non diluito può trattare 4 caricatori da 36 pose, aumentando la durata del 15% dopo ogni pellicola. Sulla diluizione 1+3 spendo qualche parola: è una mano santa soprattutto con pellicole vecchie (Plus-X e Tri-X) delle quali esalta le doti timbriche (grandissima estensione tonale) limitandone la grana. In più l acutanza diventa notevolissima. Microphen Ilford E uno sviluppo in polvere a grana fine ed alta acutanza caratterizzato da una grande stabilità e dalla capacità di aumentare la sensibilità generale delle pellicole del 50%. La maggioranza degli sviluppi che aumentano la sensibilità producono un aumento della grana, mentre il Microphen elimina questo inconveniente; inoltre può sviluppare per tempi molto lunghi, grazie alla bassa alcalinità della soluzione. Il Microphen è confezionato in polvere per fare 600 cc. di soluzione pronta all'uso; si può utilizzare anche diluito, in rapporto 1+1 oppure 1+3 con le pellicole di piccolo formato, ottenendo un aumento

8 dell'acutanza e un miglioramento della scala tonale nelle ombre e nelle alte luci. La sensibilità effettiva delle pellicole viene normalmente aumentata di mezzo diaframma; la durata della soluzione diluita è di circa due mesi in recipienti pieni a metà. Nucleol BF 200 Ornano E uno sviluppo concentrato che si conserva in due bagni separati, da mescolare prima dell'uso in proporzioni diverse, a seconda della sensibilità che si vuole ottenere. In questo modo è possibile conservare abbastanza a lungo uno sviluppo che ha un'attività così energica da iniziare ad ossidarsi non appena è stato preparato. L'azione è compensatrice e il contrasto piuttosto morbido, mentre lo sfruttamento della sensibilità è buono, e si può migliorare aumentando la durata del trattamento. Le pellicole da 400 Iso si possono tirare fino a 1600 Iso. E uno sviluppo universale, adatto per forti ingrandimenti e per riprese a luce ambiente debole e luce artificiale. E l'unico che può sviluppare la speciale pellicola XP1-400 llford (la pellicola è fuori produzione da diversi anni). Perceptol Ilford E stato studiato apposta per sfruttare l'ottima struttura della grana della pellicola FP4 e fornisce con questo film risultati migliori di quelli che si ottengono normalmente con lo sviluppo ID-11 (oppure D-76). Ha un'azione solvente sui granuli d'argento e richiede un aumento dell'esposizione di un diaframma. La conservabilità è buona in recipienti chiusi, scarsa in bacinelle o vaschette verticali aperte. La grana appare piuttosto nebulosa, come per tutti gli sviluppi ad azione solvente, e il contrasto è basso. Il Perceptol non è molto adatto all'abbinamento con le pellicole Agfa e

9 in genere con quelle di alta sensibilità. Di solito questo sviluppo si usa concentrato e si riutilizza; se si usa diluito va gettato dopo l'uso. Per l uso diluito valgono le stesse considerazioni che per il Microdol-X. Refinal Agfa Ha azione compensatrice, sfrutta completamente la sensibilità e si usa soprattutto in vasca verticale, perché si conserva bene e si può rigenerare con l'apposita soluzione. Fornisce un contrasto normale e una grana finissima. Quindi si può considerare uno sviluppo universale adatto per pellicole di ogni marca e sensibilità, anche se fornisce risultati leggermente migliori con le pellicole Agfa. Celentano nel suo libro I materiali fotografici, ed. Il castello, e la stessa Agfa, indicano il Refinal come alternativa al D-76/ID-11. Ma rispetto a quest ultimo darebbe una grana uguale per dimensione ma più nitida ed un contrasto leggermente maggiore. Rodinal Agfa E un nome ormai famoso nella fotografia, perché la formula originale, a base di paramminofenolo, è stata ideata nel Continua ad essere largamente utilizzato grazie alla sua comodità d'uso: se ne prendono pochi cc. e si diluiscono con acqua, in proporzioni varianti da 1+25 ad 1+100, a seconda del contrasto che si vuole ottenere. Oltre a uno sfruttamento elevato della sensibilità dei negativi, il Rodinal permette di ottenere anche una notevole nitidezza dei contorni e una grana media ma nitida. La conservabilità è illimitata (oltre venti anni) nelle confezioni sigillate, mentre in quelle già aperte si conserva per almeno 6 mesi. Questo sviluppo conserva la sua energia anche quando inizia ad ossidarsi e a diventare scuro.

10 Rodinal S Agfa La formula è quasi identica al Rodinal tradizionale, con l'aggiunta di una dose maggiore di metabisolfito, per non ingigantire le dimensioni della grana. Si conserva ancora più a lungo del Rodinal e ha un contrasto leggermente minore. Tutte le altre caratteristiche sono identiche. La soluzione concentrata si diluisce con acqua in proporzione 1+15, e si getta dopo l'uso. Tofen S 37 Ornano Energia e capacità compensatrice sono le due caratteristiche più importanti di questo sviluppo liquido a base di fenidoneidrochinone, che fornisce una grana fine e un aumento di sensibilità di circa I diaframma. Si conserva bene e può trattare fino a 13 caricatori da 36 pose per litro. Permette di salvare negativi sottoesposti fino a 2 diaframmi e ha un contrasto moderato. Si può usare con tutte le pellicole, ed è particolarmente adatto alle riprese con il flash, a luce ambiente con forti contrasti e in genere con bassi livelli di illuminazione. Un'altra sua caratteristica è la capacità di lavorare anche a temperature basse, dell'ordine di 120, aumentando i tempi di trattamento. T-Max Kodak E uno sviluppo nato insieme ed appositamente per le pellicole a grani tabulari (le T-Max appunto). Infatti gli sviluppi tradizionali sembravano non riuscire ad esaltare le nuove pellicole: il contrasto era fiacco, la grana non rimaneva così invisibile come era logico che fosse, ecc Comunque è uno sviluppo che si può considerare di uso universale anche con le altre pellicole, anzi viene indicato fra i più adatti allo sviluppo di pellicole tirate.

11 Kodak Xtol In tempi recenti in USA sono cambiate alcune normative per la produzione di ritrovati chimici e la Kodak iniziò per ciò una ricerca che la portasse ad avere uno sviluppo dalla produzione meno inquinante. Nacque così l Xtol: trattasi di una variante dell acido ascorbico, cioè la Vitamina C. Comunque, necessità di nascita a parte, si tratta di un ottima sviluppo universale che va ad affiancare il Kodak D-76 come utilizzo: rispetto a quest ultimo produce una grana più fine e una acutanza migliore. Anche la conservabilità sembra buona: all inizio si ipotizzava una vita utile di soli 3 mesi una volta diluito, io l ho usato anche a distanza di 8 mesi senza avere il benché minimo problema. Due i difetti fin qui accertati: La sua energia cambia a seconda del tipo di pellicola usata: con Kodak, Ilford e Fuji non ha problemi con le Agfa invece, se usato diluito, deve essere usato in quantità doppia. Es. Diluizione 1+3 con Kodak Plus-X: ml d acqua; con APX-100: ml. Infatti per le pellicole la quantità minima di prodotto a 100, per le Agfa e 200ml. Il foglio istruzioni Kodak: per il tipo di agitazione proposta è completamente errato. 2 soluzioni: O si aumentano i tempi (10-15%) O si agita in maniera diversa: 30 secondi iniziali poi 5/7 agitazioni rapide e violente in 5 secondi ogni 30 secondi. Ilfotec DD-X Ilford Anche in questo caso lo sviluppo è nato perché nei laboratori Ilford ci si era accorti che era più facile avere ottimi risultati dalle Delta con i liquidi usati per i laboratori di sviluppo automatico che con i

12 tradizionali rivelatori casalinghi : la cura in C.O. era maggiore ma non era ricambiata dalla qualità. I risultati che si ottengono sono ottimi con le Delta e le T-max, ma sono eccellenti anche con le pellicole tradizionali, uguali a quelli che si ottengono con il Micropen. Infatti molti lo considerano una variante liquida di quest ultimo. Per inciso: la Delta 100 con l ID-11 e la Delta 400 con il Microphen offrivano ottimi risultati, ma probabilmente con la recente Delta 3200 bisognava ricorrere al T-Max, ecco perché il DD-X è uscito dopo tanto tempo rispetto alle pellicole 100 e 400 ma subito dopo la Ultrafin Tetenal E lo sviluppo universale di casa Tetenal. Diluizioni da 1+10 a Molti lo paragonano al D-76/ID-11 per risultati. Ultrafin Plus Tetenal E la risposta Tetenal al T-Max della Kodak. Nasce per lo sviluppo delle pellicole T-Max, Delta e Neopan, ma da ottimi risultati con ogni pellicola. Grana minore e un acutanza maggiore rispetto al D-76. Per le pellicole Fuji Neopan non esiste di meglio. Ultrafin SF Tetenal Con questo sviluppo la Tetenal cerca di ottenere dalle pellicole la minor grana possibile (grain Super Fin), ma, al contrario di quello che accade con Microdol-X e Perceptol, senza intaccare la sensibilità nominale e soprattutto con una acutanza notevole. Nelle prove effettuate devo dire che la grana effettivamente é piccolissima (la Neopan 1600 somiglia alla Delta 400 per la grana) e la pellicola era stata esposta alla sensibilità nominale. L acutanza era

13 buona ma non al livello degli sviluppi Ornano Fino ST, Gradual e Microdol-X 1+3. Emofin Tetenal E uno che lavora con la tecnica dei due bagni, dove, sviluppando separatamente alte luci e ombre, si riesce ad ottenere un potere compensatore eccezionale. Grazie a questa sua caratteristica si ha anche un netto guadagno della sensibilità. La grana è fine. Neofin Blu Si tratta della storica formula del Beutler: è uno sviluppo dal quale si ottiene una grana molto fine ed una grande nitidezza. La formula ha due varianti: questa è quella per pellicole di mediobassa sensibilità. Neofin Rosso E questa è invece la variante per le pellicole ad alta e altissima sensibilità. MX Ornano E lo sviluppo per pellicole moderne della Ornano. Assicura ottimi risultati con T-Max e Delta, ma risulta eccellente anche con pellicole tradizionali, soprattutto con le Agfa APX-25 e APX-100, la cui struttura chimica è un incrocio tra la tecnica della maturazione dei grani tradizionale e quella dei grani piatti.

14 Combinazioni: In questa parte parliamo di alcune combinazioni pellicola-sviluppo che vanno apprezzate per la loro particolare riuscita, anche in considerazione di ciò che si cerca: acutanza, compensazione, ecc Anche in questa parte le combinazioni scritte in nero sono tratte dal libro in questione o da altre fonti che verranno di volta in volta citate, quelle in rosso sono quelle che io ho sperimentato sulla mia pelle. Ottenere ingrandimenti giganti: Kodak Technical Pan in Kodak Technidol (e qui mi pare che si scopra l acqua calda. Agfa Agfapan 25 in Kodak D-76 (sostituire la 25 con la APX-25) Pan F in Paterson Acuspecial (sostituire la Pan F con la Pan F Plus) Agfa Agfapan APX-25 in Microdol-X stock Agfa Agfapan APX-25 in Microdol-X 1+3 (la grana è leggermente meno piccola ma una maggiore acutanza) Agfa Agfapan APX-25 in Tetenal Neofin Blu (Il Fotografo) Ottenere la più estesa gradazione tonale: Ilford FP-4 in Ornano Fino S 31 (sostituire la FP-4 con la FP-4 Plus) Agfa Agfapan 100 in Agfa Refinal (sostituire la 100 con la APX-100) Agfa Agfapan APX-100 in Microdol-X 1+3 Fuji Neopan SS in D Comunque preferire sviluppi con forti capacità compensative. Fotografare con pochissima luce: Kodak Recording 2475 in Ornano Tofen S37 (magari a trovarla la recording ). Kodak T-Max P3200 in Kodak T-Max Ilford Delta 3200 in Ilfotec DD-X

15 Fuji Neopan 1600 in Tetenal Ultrafin Plus (questa è quella che preferisco) Ottenere negativi brillanti: Agfa Agfapan 100 in Agfa Rodinal 1+15 (sostituire la 100 con la APX- 100) Comunque aumentando il tempo di sviluppo per avere un indice di contrasto maggiore (0,80 invece di 0,45) funziona comunque ma si ha un ingrossamento della grana e un negativo meno facile da stampare. Agfa Agfapan APX-100 in Tetenal Ultrafin Plus (con I.C. di 0.60) Le migliori combinazioni universali : Agfa Agfapan APX-100 in Tetenal Ultrafin Plus Ilford FP-4 Plus in Ilford ID Ilford HP-5 Plus in Ilford Microphen 1+1 Ilford Delta 100 in Ilford ID Ilford Delta 400 in Ilford Microphen 1+1 Kodak Plus-X in Kodak Microdol-X 1+3 Kodak Tri-X in Kodak D Kodak Tri-X in Kodak Microdol-X 1+3 Fuji Neopan 400 in Tetenal Ultrafin Plus Fuji Neopan 1600 in Tetenal Ultrafin Plus

16 Tabella n.1 Qui vediamo in dettaglio alcune combinazioni delle quali si è parlato nelle pagine precedenti Pellicola Sviluppo Dil. C IC Time Agitazione Agfa Agfapan APX-25 Kodak Microdol-X agitazioni in 5 secondi ogni 30 secondi Agfa Agfapan APX-25 Tetenal Neofin Blu 16cc in 250ml 24 0, minuto iniziale poi 1 agitazione al minuto Agfa Agfapan APX-100 Tetenal Ultrafin Plus , secondi iniziali, poi 3 rovesciamenti al minuto Fuji Neopan 400 Tetenal Ultrafin Plus secondi iniziali, poi 3 rovesciamenti al minuto Ilford Delta 100 Ilford ID minuto iniziale, poi 5 secondi ogni 30 Kodak Tri-X Ilford ID secondi per ogni minuto di trattamento Fuji Neopan SS Ilford ID secondi per ogni minuto di trattamento Kodak Plus-X Kodak Microdol-X minuto iniziale, poi 5 secondi ogni 2 minuti Kodak Tri-X Kodak Microdol-X secondi per ogni minuto di trattamento Ilford FP-4 Plus Ilford ID secondi per ogni minuto di trattamento Ilford FP-4 Plus Ornano Fino S , secondi all inizio poi 10 per ogni minuto Agfa Agfapan APX-100 Agfa Refinal (esp.125) 20 0, minuto poi 1 agitazione ogni 30 sec Bianco e Nero, un allegato della Mondadori al numero 94 de Il Fotografo

QUADERNI DI CAMERA OSCURA

QUADERNI DI CAMERA OSCURA BLACK&WHITE FRIENDS QUADERNI DI CAMERA OSCURA VOLUME 1 LO SVILUPPO DELLE PELLICOLE IN BIANCO E NERO GIUGNO 2001 SCHEDA TECNICA PELLICOLE E SVILUPPI IN BIANCO E NERO Le seguenti note, basate sull esperienza

Dettagli

EI 3200/36, PELLICOLA PROFESSIONALE BIANCO E NERO DI ALTA SENSIBILITA PER FOTOGRAFIE DI QUALITÀ SUPERIORE

EI 3200/36, PELLICOLA PROFESSIONALE BIANCO E NERO DI ALTA SENSIBILITA PER FOTOGRAFIE DI QUALITÀ SUPERIORE DATI TECNICI Settembre 2002 EI 3200/36, PELLICOLA PROFESSIONALE BIANCO E NERO DI ALTA SENSIBILITA PER FOTOGRAFIE DI QUALITÀ SUPERIORE ILFORD DELTA 3200 PROFESSIONAL è una pellicola professionale in bianco

Dettagli

PELLICOLA PROFESSIONALE BIANCO E NERO ISO 125/22 PER STAMPE DI ALTA QUALITÀ FLESSIBILE NEL USO

PELLICOLA PROFESSIONALE BIANCO E NERO ISO 125/22 PER STAMPE DI ALTA QUALITÀ FLESSIBILE NEL USO DATI TECNICI Aprile 2004 PELLICOLA PROFESSIONALE BIANCO E NERO ISO 125/22 PER STAMPE DI ALTA QUALITÀ FLESSIBILE NEL USO La ILFORD FP4 Plus è una pellicola bianco e nero di media sensibilità a grana eccezionalmente

Dettagli

PELLICOLA PROFESSIONALE BIANCO E NERO ISO 50/18 PER STAMPE DI ALTA QUALITÀ FLESSIBILE NEL USO

PELLICOLA PROFESSIONALE BIANCO E NERO ISO 50/18 PER STAMPE DI ALTA QUALITÀ FLESSIBILE NEL USO DATI TECNICI Luglio 2004 PELLICOLA PROFESSIONALE BIANCO E NERO ISO 50/18 PER STAMPE DI ALTA QUALITÀ FLESSIBILE NEL USO La ILFORD PAN F Plus è una pellicola bianco e nero di grana estremamente fine. Ha

Dettagli

FOTOGRAFARE A TEATRO RIPRESA

FOTOGRAFARE A TEATRO RIPRESA RIPRESA FOTOGRAFARE A TEATRO Rêves de lumière (L. Kemp, 1997). Pellicola Ilford HP5 esposta a 1600 ISO. Fotografare a teatro richiede tempo, sia per acquisire una tecnica affidabile, sia perché diventi

Dettagli

Sommario Processo negativo-positivo... 2 Processo diapositivo... 7 Trattamenti a colori - 1/13

Sommario Processo negativo-positivo... 2 Processo diapositivo... 7 Trattamenti a colori - 1/13 TRATTAMENTI A COLORI Sommario Processo negativo-positivo... 2 Processo diapositivo... 7 Trattamenti a colori - 1/13 Processo negativo-positivo Negativo (trattamento C-41) Originale: 1. Esposizione pellicola

Dettagli

I L P I R O G A L L O L O E S U O I U T I L I Z Z I N E L L A F O T O G R A F I A

I L P I R O G A L L O L O E S U O I U T I L I Z Z I N E L L A F O T O G R A F I A I L P I R O G A L L O L O E S U O I U T I L I Z Z I N E L L A F O T O G R A F I A Il pirogallolo è uno degli agenti di sviluppo più vecchi usati in fotografia, le prime sperimentazioni si anno già nel

Dettagli

TECNICHE DI VIRAGGIO SPEZZATO SULLA STAMPA

TECNICHE DI VIRAGGIO SPEZZATO SULLA STAMPA TECNICHE DI VIRAGGIO SPEZZATO SULLA STAMPA Ho iniziato a sperimentare i procedimenti di intonazione sulle carte fotografiche in bianco e nero molti anni fa, praticamente in concomitanza con le mie prime

Dettagli

Francesco Zizola, Iraq

Francesco Zizola, Iraq LA LUCE SCRITTURA DI LUCE La luce è la base della fotografia. Il fotografo sa che senza luce non si fotografa, ma sa anche che la luce non è sempre uguale. Può essere poca o tanta, calda o fredda, dura

Dettagli

DI NOTTE. Appunti di fotografia notturna

DI NOTTE. Appunti di fotografia notturna Chi siamo Collabora DI NOTTE Appunti di fotografia notturna La sensibilità Prima di tutto, quale sensibilità impostare sul sensore? Risposta: dipende. Dipende, ovviamente, dal soggetto. Se fotografiamo

Dettagli

Piccola Guida alla Fotografia parte 6a Gli errori più comuni

Piccola Guida alla Fotografia parte 6a Gli errori più comuni Piccola Guida alla Fotografia parte 6a Gli errori più comuni Dopo aver visto negli altri capitoli le linee principali per fotografare correttamente i nostri modelli, cercherò di mostrare ora cosa non si

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Nuova Nikon D3100: la guida ideale per fotografie entusiasmanti e filmati in full HD mozzafiato

COMUNICATO STAMPA. Nuova Nikon D3100: la guida ideale per fotografie entusiasmanti e filmati in full HD mozzafiato Nuova Nikon D3100: la guida ideale per fotografie entusiasmanti e filmati in full HD mozzafiato Torino, 19 agosto 2010 Nital S.p.A. è lieta di presentare la Nikon D3100, la prima reflex digitale della

Dettagli

Esposizione Con Una Reflex Digitale In Situazioni Di Alto Contrasto

Esposizione Con Una Reflex Digitale In Situazioni Di Alto Contrasto Esposizione Con Una Reflex Digitale In Situazioni Di Alto Contrasto Autore: Vitali Shkaruba Traduzione in italiano: Enrico De Santis Nota: prima di affrontare questo articolo sarebbe opportuno conoscere

Dettagli

REFLEX IN MODALITA' MANUALE

REFLEX IN MODALITA' MANUALE REFLEX IN MODALITA' MANUALE Perchè una macchina fotografica si chiama Reflex? Una macchina fotografica reflex sfrutta un meccanismo a specchio riflettente che permette al fotografo di vedere direttamente

Dettagli

Una raccolta di foto di esempio SB-900

Una raccolta di foto di esempio SB-900 Una raccolta di foto di esempio SB-900 Questo opuscolo presenta tecniche, foto di esempio e una panoramica delle funzioni di ripresa flash possibili quando si utilizza un SB-900. It Scelta dello schema

Dettagli

CAMERA OSCURA: DA CHIMICA A DIGITALE

CAMERA OSCURA: DA CHIMICA A DIGITALE CAMERA OSCURA: DA CHIMICA A DIGITALE A cura di Marco Barsanti Per molti fotografi, il passaggio dalla camera oscura classica ai nuovi sistemi digitali, ha rappresentato un vero e proprio shock. Improvvisamente,

Dettagli

Come fotografare con poca luce

Come fotografare con poca luce Come fotografare con poca luce Fotografare con poca luce... come e perchè Sembra proprio che il dilettante medio non possa fare a meno del flash. Ma anche se si tratta di un accessorio indispensabile in

Dettagli

CISCO. Workshop Closeup Studio 24-25 gennaio 2015

CISCO. Workshop Closeup Studio 24-25 gennaio 2015 CISCO Workshop Closeup Studio 24-25 gennaio 2015 SCHEMA LUCE BASIC 1 beauty dish posto lateralmente alla modella con altezza di circa 2m 1 pannello dal lato opposto rispetto al beauty dish faretto con

Dettagli

Ritratti: dalla Fototessera al Ritratto Artistico. Di Marco Donatiello

Ritratti: dalla Fototessera al Ritratto Artistico. Di Marco Donatiello Ritratti: dalla Fototessera al Ritratto Artistico Di Marco Donatiello Principi base dei ritratto Ritratto: Il termine si riferisce propriamente ad un'opera pittorica o ad un disegno, anche se per estensione

Dettagli

Traduzioni & Corsi di Lingue Udine. Via Cussignacco 27/4. P. IVA: 02159420302 tel/fax: 0432-229621 scuola@jmi.it

Traduzioni & Corsi di Lingue Udine. Via Cussignacco 27/4. P. IVA: 02159420302 tel/fax: 0432-229621 scuola@jmi.it APPUNTI PRIMO INCONTRO Sono passati quasi duecento anni dall invenzione dei primi strumenti in grado di registrare immagini ma si può dire che la fotocamera è costituita dagli stessi elementi basilari

Dettagli

Corso pratico di Informatica LA SCANSIONE DELL IMMAGINE. Autore. Prof. Renato Avato. Faenza, ottobre 2000. Scansione dell immagine. R.

Corso pratico di Informatica LA SCANSIONE DELL IMMAGINE. Autore. Prof. Renato Avato. Faenza, ottobre 2000. Scansione dell immagine. R. Corso pratico di Informatica LA SCANSIONE DELL IMMAGINE Autore Prof. Renato Avato Faenza, ottobre 2000 1 DIGITALIZZAZIONE DELL IMMAGINE 1.1 Considerazioni tecniche sulla scansione Le nuove tecnologie in

Dettagli

QUALE TV LED LED MIGLIORE???

QUALE TV LED LED MIGLIORE??? QUALE TV LED LED MIGLIORE??? L altra caratteristica che i pannelli Full Led possono avere oltre al Local Dimming è il LED RGB. Alcune aziende infatti usano un singolo led bianco per retro illuminare il

Dettagli

La coppia affiatata per i tuoi internagativi e diapositive b/n Dal 6x9 al 50x60 cm e oltre

La coppia affiatata per i tuoi internagativi e diapositive b/n Dal 6x9 al 50x60 cm e oltre PUNTO FOTO GROUP by Via Aristotele, 67 I - 20128 MILANO MI KARL BIELSER s.a.s. +39 2 27000793 +39 2 26000485 info@puntofoto.it www.puntofoto.it MACO GENIUSfilm e GENIUSprintfilm La coppia affiatata per

Dettagli

Dermatoscopio HEINE DELTA 20 Plus

Dermatoscopio HEINE DELTA 20 Plus [ 082 ] 04 DELTA 20 PLUS Dermatoscopio HEINE DELTA 20 Plus con illuminazione LED di qualità HEINE LED HQ Per l analisi dermatoscopica per la diagnosi precoce del melanoma maligno. Anche per l esame di

Dettagli

Luca Bracali, famoso fotografo, ama viaggiare senza ingombro e considera la serie X perfetta per il suo stile di vita nomade

Luca Bracali, famoso fotografo, ama viaggiare senza ingombro e considera la serie X perfetta per il suo stile di vita nomade INTERVISTA OBIETTIVO: XF14mm F2.8R ESPOSIZ: 1/30 sec a F4, ISO 1600 Luca Bracali, famoso fotografo, ama viaggiare senza ingombro e considera la serie X perfetta per il suo stile di vita nomade REGISTRATI!

Dettagli

Tecnica fotografica: Il bilanciamento del bianco

Tecnica fotografica: Il bilanciamento del bianco Tecnica fotografica: Il bilanciamento del bianco Capita a tutti di ritrovarci con una foto dai colori irreali. Cosa è andato storto? Semplice, ci siamo dimenticati di impostare il corretto bilanciamento

Dettagli

RADIOSITY TUTORIAL. versione originale su: http://www.mvpny.com/radtutmv/radiositytut1mv.html

RADIOSITY TUTORIAL. versione originale su: http://www.mvpny.com/radtutmv/radiositytut1mv.html RADIOSITY TUTORIAL La "Profondità Diffusione" che si imposta nella finesta Settaggi Radiosity (render- >parametri rendering->radiosity) stabilisce quante volte una fonte di illuminazione andrà a riflettersi

Dettagli

3 corso di iniziazione alla fotografia. analogica e digitale

3 corso di iniziazione alla fotografia. analogica e digitale 3 corso di iniziazione alla fotografia analogica e digitale corso di fotografia - 2013 corso di educazione all immagine ed alla composizione visiva in cui l apparecchio fotografico ne è il tramite tecnico.

Dettagli

2011-2012 CORSO DI FOTOGRAFIA

2011-2012 CORSO DI FOTOGRAFIA 2011-2012 CORSO DI FOTOGRAFIA www.rifredimmagine.it ESPOSIZIONE : TEMPI E DIAFRAMMI Marco Fantechi Tempi e diaframmi L esposizione è la quantità di luce necessaria a registrare un immagine sulla pellicola

Dettagli

Orietta Bay - Sestri Levante 2011

Orietta Bay - Sestri Levante 2011 Per -corso Orietta Bay - Sestri Levante 2011 Per -corso Fotografare è saper cogliere l essenza delle cose e degli avvenimenti e Scriverli con la luce La macchina fotografica Il cuore originario della

Dettagli

Foto IR Descrizione di elaborazione file nef in post-produzione

Foto IR Descrizione di elaborazione file nef in post-produzione Foto IR Descrizione di elaborazione file nef in post-produzione Questo che vado a farvi vedere e un breve riassunto su come vado a realizzare le mie foto IR, chi si avvicina o pratica già da tempo questo

Dettagli

per ottenere la fotografia, bisogna esporre alla luce per un certo tempo una pellicola o un sensore elettronico sensibile alla luce

per ottenere la fotografia, bisogna esporre alla luce per un certo tempo una pellicola o un sensore elettronico sensibile alla luce CORSO BASE DI FOTOGRAFIA Tempi / Diaframma la fotografia è luce per ottenere la fotografia, bisogna esporre alla luce per un certo tempo una pellicola o un sensore elettronico sensibile alla luce I valori

Dettagli

STILL LIFE LIGHT PAINTING DIPINGERE CON LA LUCE

STILL LIFE LIGHT PAINTING DIPINGERE CON LA LUCE STILL LIFE LIGHT PAINTING DIPINGERE CON LA LUCE 1 LIGHT PAINTING dipingere con la luce Il LIGHT PAINTING è una tecnica fotografica che permette di realizzare scatti ricercati e suggestivi attraverso l

Dettagli

Una immagine Vale più Di mille parole. Crowdknitting Store. Come ottenere foto di grande impatto E vendere di più

Una immagine Vale più Di mille parole. Crowdknitting Store. Come ottenere foto di grande impatto E vendere di più Una immagine Vale più Di mille parole Crowdknitting Store Come ottenere foto di grande impatto E vendere di più migliora le tue foto. Aumenta le vendite. Immagini chiare, nitide e fedeli al prodotto aiutano

Dettagli

L ESPOSIZIONE & MAPPA DELLA REFLEX. domenica 22 marzo 15

L ESPOSIZIONE & MAPPA DELLA REFLEX. domenica 22 marzo 15 L ESPOSIZIONE & MAPPA DELLA REFLEX Parleremo di : Caratteristiche dell 0biettivo Il Diaframma e le sue funzioni L otturatore e le sue caratteristiche L esposizione La coppia tempo diaframma l esposimetro

Dettagli

Tecnica fotografica: Sensibilità ISO.

Tecnica fotografica: Sensibilità ISO. Tecnica fotografica: Sensibilità ISO. Nel mondo della fotografia tradizionale la sensibilità ISO (in passato ASA) rappresenta la velocità del negativo fotografico. Poiché le camere digitali non usano il

Dettagli

Benvenuti alla seconda serata del corso base di fotografia promosso dall Associazione L Istantanea Gruppo Fotografico di Massalengo.

Benvenuti alla seconda serata del corso base di fotografia promosso dall Associazione L Istantanea Gruppo Fotografico di Massalengo. Benvenuti alla seconda serata del corso base di fotografia promosso dall Associazione L Istantanea Gruppo Fotografico di Massalengo. Fotografia dal greco fotos grafos (giusto per smentirmi sulle cose non

Dettagli

Il Flash in Pratica. By sandra On 29 settembre 2009

Il Flash in Pratica. By sandra On 29 settembre 2009 Il Flash in Pratica By sandra On 29 settembre 2009 Ovvero come usare il flash elettronico portatile per ottenere foto piacevoli e risultati professionali: un tutorial in italiano su come gestire esposizione,

Dettagli

ARTE del COLORE Data: Venerdì, 15 febbraio @ 10:21:19 CET Argomento: Educazione alle Tecniche della Luce

ARTE del COLORE Data: Venerdì, 15 febbraio @ 10:21:19 CET Argomento: Educazione alle Tecniche della Luce ARTE del COLORE Data: Venerdì, 15 febbraio @ 10:21:19 CET Argomento: Educazione alle Tecniche della Luce I colori primari Il disco di Newton L'armonia I colori complementari I colori secondari I colori

Dettagli

QUALE STAMPANTE SCEGLIERE SE STAMPO POCO?

QUALE STAMPANTE SCEGLIERE SE STAMPO POCO? QUALE STAMPANTE SCEGLIERE SE STAMPO POCO? Il problema con le cartucce è una cosa comune, soprattutto dopo che Lexmark e HP hanno denunciato i produttori di cartucce compatibili un anno fa! qualche regola

Dettagli

Corso Fotografia digitale 2008 Seconda lezione: tecnica e caratteri della ripresa analogica e digitale

Corso Fotografia digitale 2008 Seconda lezione: tecnica e caratteri della ripresa analogica e digitale Seconda lezione: tecnica e caratteri della ripresa analogica e digitale Luigi Bernardi Pavia, 17 maggio 2008 1 Schema lezione 2 1. La luce e il soggetto 2. Automatico, scene, controllo manuale di diaframma

Dettagli

Tutorial: Come fotografare la via lattea

Tutorial: Come fotografare la via lattea Tutorial: Come fotografare la via lattea Chi mi segue da tempo saprà certamente che durante i miei viaggi e le mie escursioni ho dedicato molto tempo nella fotografia di paesaggio e sempre più spesso dedico

Dettagli

CORSO FOTOGRAFICO DI BASE!

CORSO FOTOGRAFICO DI BASE! CORSO FOTOGRAFICO DI BASE La macchina fotografica, gli obiettivi e l esposizione Corso Fotografico di Base - La macchina fotografica, gli obiettivi e l esposizione" 1 CORSO FOTOGRAFICO DI BASE Premessa

Dettagli

! ISO/ASA 25 50 100 200 400 800 1600 3200

! ISO/ASA 25 50 100 200 400 800 1600 3200 Rolleiflex T (Type 1)" Capire l esposizione Una breve guida di Massimiliano Marradi mmarradi.it Prima di tutto occorre scegliere il modo in cui valutare l esposizione. Se valutativa, quindi a vista, useremo

Dettagli

HP5 DATI TECNICI PELLICOLA PROFESSIONALE BIANCO E NERO ISO 400/27 PER FOTOGRAFIE DI ALTA QUALITÀ FLESSIBILE NELL'USO. Ottobre 2003

HP5 DATI TECNICI PELLICOLA PROFESSIONALE BIANCO E NERO ISO 400/27 PER FOTOGRAFIE DI ALTA QUALITÀ FLESSIBILE NELL'USO. Ottobre 2003 DATI TECNICI HP5 PELLICOLA PROFESSIONALE BIANCO E NERO ISO 400/27 PER FOTOGRAFIE DI ALTA QUALITÀ FLESSIBILE NELL'USO Ottobre 2003 ILFORD HP5 Plus è una pellicola bianco e nero di alta sensibilità. E' l'ideale

Dettagli

Cromatografia. Foto inedite, cortesia A. Zlatich

Cromatografia. Foto inedite, cortesia A. Zlatich Cromatografia L'invenzione della cromatografia viene attribuita al biochimico russo Mihail Cvet nel 1906, quando riuscì, con questa tecnica, a separare i costituenti da un estratto vegetale. Cvet procedette

Dettagli

Relazione sull incontro con. Massimo Volante. Esperto del Gruppo Astrofili Di Alessandria

Relazione sull incontro con. Massimo Volante. Esperto del Gruppo Astrofili Di Alessandria Relazione sull incontro con Massimo Volante Esperto del Gruppo Astrofili Di Alessandria Il ciclo della vita di una stella (1) Protostella (2b) Nana bruna (2a) Stella (3) Gigante rossa Sono esaurite le

Dettagli

L esposizione di una foto dipende essenzialmente da tre fattori: tempo di esposizione apertura di diaframma sensibilita del sensore (ISO).

L esposizione di una foto dipende essenzialmente da tre fattori: tempo di esposizione apertura di diaframma sensibilita del sensore (ISO). L esposizione di una foto dipende essenzialmente da tre fattori: tempo di esposizione apertura di diaframma sensibilita del sensore (ISO). Quando premiamo il pulsante di scatto sulla nostra macchina fotografica,

Dettagli

LA MACCHINA FOTOGRAFICA

LA MACCHINA FOTOGRAFICA D LA MACCHINA FOTOGRAFICA Parti essenziali Per poter usare la macchina fotografica, è bene vedere quali sono le sue parti essenziali e capire le loro principali funzioni. a) OBIETTIVO: è quella lente,

Dettagli

CORSO BASE DI FOTOGRAFIA

CORSO BASE DI FOTOGRAFIA CORSO BASE DI FOTOGRAFIA Corso base di fotografia Programma: -1 lezione: macchina fotografica www.rifredimmagine.it La macchina fotografica REFLEX Perchè scegliere la Reflex Possibilità Possibilitàdidiaccedere

Dettagli

Corso di fotografia digitale e cultura dell'immagine artistica

Corso di fotografia digitale e cultura dell'immagine artistica Corso di fotografia digitale e cultura dell'immagine artistica Un iniziativa: Fotosmart e Formazionefotografica Docenti: Angelo Moretti (prima parte e cultura dell'immagine artistica) Andrea Michelsanti

Dettagli

PHOTOSHOP I livelli Note: Note:

PHOTOSHOP I livelli Note: Note: PHOTOSHOP Adobe Photoshop CS3, annunciato nel marzo del 2007, è la decima versione del più popolare programma di fotoritocco. Ha un'interfaccia razionale e ben progettata che dà accesso ai numerosi controlli.

Dettagli

I COLORI DEL CIELO: COME SI FORMANO LE IMMAGINI ASTRONOMICHE

I COLORI DEL CIELO: COME SI FORMANO LE IMMAGINI ASTRONOMICHE I COLORI DEL CIELO: COME SI FORMANO LE IMMAGINI ASTRONOMICHE Nell ultima notte di osservazione abbiamo visto bellissime immagini della Galassia, delle sue stelle e delle nubi di gas che la compongono.

Dettagli

SEDE di PARMA E un UFO? l esombrella d una medusa o un calice a stelo corto

SEDE di PARMA E un UFO? l esombrella d una medusa o un calice a stelo corto SEDE di PARMA Nella prima pagina della rivista AERONAUTICA (n. 4, aprile 2007), capitatami fra le mani per caso, osservo una fotografia corredata da un titolo tanto intrigante quanto sorprendente, considerato

Dettagli

LA SOLUBILITÀ. Ad esempio i sali contenuti nell'acqua del mare abbassano il punto di congelamento degli oceani.

LA SOLUBILITÀ. Ad esempio i sali contenuti nell'acqua del mare abbassano il punto di congelamento degli oceani. LA SOLUBILITÀ Per le sue caratteristiche chimiche, l acqua è uno dei migliori solventi naturali. Nei sistemi viventi molte sostanze si trovano in soluzione, si può facilmente comprendere l importanza di

Dettagli

COMUNICATO STAMPA I AM INTERSTELLAR. Scoprite l incredibile D810A, la prima reflex Nikon per l astrofotografia

COMUNICATO STAMPA I AM INTERSTELLAR. Scoprite l incredibile D810A, la prima reflex Nikon per l astrofotografia I AM INTERSTELLAR Scoprite l incredibile D810A, la prima reflex Nikon per l astrofotografia Torino, 10 febbraio 2015 Nital S.p.A. è lieta di presentare la D810A, la prima reflex Nikon in formato FX studiata

Dettagli

Sensitometria in 1 0 capitoli

Sensitometria in 1 0 capitoli Sensitometria in 1 0 capitoli Capitolo 1 La sensitometria è quella branca della fisica che si propone di studiare il comportamento dei materiali fotosensibili, con particolare riferimento alle emulsioni

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

Uno standard unico. Due soluzioni.

Uno standard unico. Due soluzioni. Uno standard unico. Due soluzioni. 6100 Sistema di radiologia digitale KODAK RVG 6100 5100 Sistema di radiologia digitale KODAK RVG 5100 6100 5100 Sistema di radiologia digitale KODAK RVG 6100 Sistema

Dettagli

ROLLEI DIGIBASE CN 200 PRO E C41 DIGIBASE: IL COLORE IN AUTONOMIA

ROLLEI DIGIBASE CN 200 PRO E C41 DIGIBASE: IL COLORE IN AUTONOMIA ROLLEI DIGIBASE CN 200 PRO E C41 DIGIBASE: IL COLORE IN AUTONOMIA Questa recensione è stata effettuata in collaborazione con PFG Punto Foto Group di Milano che ha fornito i materiali e il supporto informativo:

Dettagli

Giorgio Maria Di Nunzio

Giorgio Maria Di Nunzio Università degli Studi di Padova Dipartimento di Scienze Storiche, Geografiche e dell Antichità Fondamenti di Informatica A.A. 2012/2013 Giorgio Maria Di Nunzio Immagini Digitali Ä Dispense aggiuntive

Dettagli

Nell esempio riportato qui sopra è visibile la sfocatura intenzionale di una sola parte della foto

Nell esempio riportato qui sopra è visibile la sfocatura intenzionale di una sola parte della foto LE MASCHERE DI LIVELLO Provo a buttare giù un piccolo tutorial sulle maschere di livello, in quanto molti di voi mi hanno chiesto di poter avere qualche appunto scritto su di esse. Innanzitutto, cosa sono

Dettagli

STAMPANTI 3D: UNA NUOVA SFIDA PER LA MODELLISTICA MATEMATICA

STAMPANTI 3D: UNA NUOVA SFIDA PER LA MODELLISTICA MATEMATICA MADD-SPOT, 6, 2014 STAMPANTI 3D: UNA NUOVA SFIDA PER LA MODELLISTICA MATEMATICA DI EMILIANO CRISTIANI È in arrivo una nuova rivoluzione industriale? Sono in molti a pensarlo. Le stampanti 3D sono in grado

Dettagli

Luce posteriore per bici

Luce posteriore per bici Questo articolo è stato pubblicato su... Ovvero fanalino minimo per non essere tritati durante le gite in bici Luce posteriore per bici 75 Il problema è meno banale di quel che sembra, le bici dovrebbero

Dettagli

Cenni di Macrofotografia

Cenni di Macrofotografia Cenni di Macrofotografia Definiamo il termine MACROFOTOGRAFIA Per comprendere il termine «Macrofotografia», bisogna necessariamente introdurre il concetto di «rapporto di riproduzione» o semplicemente

Dettagli

Che cos'è la profondità di colore

Che cos'è la profondità di colore Che cos'è la profondità di colore 1 Vediamo che cos'è la Profondità di Bit e di Colore di una immagine o di un filmato video; vediamo inoltre cosa sono Gamma dinamica e Gamma di densità. La profondità

Dettagli

Lezioni di spicce Fotografia

Lezioni di spicce Fotografia Lezioni spicce di fotografia Lezioni di spicce Fotografia 1 Introduzione L idea di queste pagine, un po spicce, vagamente sbrigative, nascono da una conversazione in chat, perché anche io chatto, con un

Dettagli

Le funzioni innovative della Ricoh CX1

Le funzioni innovative della Ricoh CX1 Prova sul campo Le funzioni innovative della Ricoh CX1 Ricoh ha inserito nella CX1 una serie di funzioni innovative che sono di particolare interesse: dall estensione della gamma dinamica alla AF Multi

Dettagli

Raccolta di foto di esempio SB-700

Raccolta di foto di esempio SB-700 Raccolta di foto di esempio SB-700 Questo opuscolo presenta varie tecniche fl ash e foto di esempio per l'sb-700. It Divertirsi con la luce La luce è il segreto per migliorare la tua fotografia. L'illuminazione

Dettagli

www.kodak.com/go/sonora Le migliori procedure per ottenere qualità ed efficienza ottimali con le lastre Kodak Sonora Process Free

www.kodak.com/go/sonora Le migliori procedure per ottenere qualità ed efficienza ottimali con le lastre Kodak Sonora Process Free Eastman Kodak Company 343 State Street Rochester, NY 14650-0238 USA www.kodak.com/go/sonora Data di pubblicazione: 6 aprile 2015 Nome contatto: Pam Patterson WW Product Marketing Manager, Plates and Sustainability

Dettagli

Guida alla scansione di negativi e foto

Guida alla scansione di negativi e foto Guida alla scansione di negativi e foto Scoprite come restituire vivacità alle vostre foto e rivivere i vostri ricordi più belli Da sempre, il laboratorio fotografico è il luogo migliore per sviluppare

Dettagli

raffaele de marinis FOTO PANORAMICHE PIANIFICAZIONE, PRODUZIONE, POSTPRODUZIONE E PRESENTAZIONE

raffaele de marinis FOTO PANORAMICHE PIANIFICAZIONE, PRODUZIONE, POSTPRODUZIONE E PRESENTAZIONE raffaele de marinis FOTO PANORAMICHE PIANIFICAZIONE, PRODUZIONE, POSTPRODUZIONE E PRESENTAZIONE Seconda parte la: PRODUZIONE Nel precedente articolo abbiamo pianificato la panoramica, scegliendo luogo

Dettagli

Tariffe servizi di laboratorio analogico (Aggiornato il 29/06/2015)

Tariffe servizi di laboratorio analogico (Aggiornato il 29/06/2015) Tariffe servizi di laboratorio analogico (Aggiornato il 29/06/2015) SVILUPPO NEGATIVI BIANCO e NERO - Procedimento manuale in tank ad inversione - FORMATO 135 Sviluppo standard (Agfa R09 One Shot / Kodak

Dettagli

SCHEDA TECNICA ANTICHE TERRE FIORENTINE HOBLIO

SCHEDA TECNICA ANTICHE TERRE FIORENTINE HOBLIO ISO 9001:2000 Certified SCHEDA TECNICA ANTICHE TERRE FIORENTINE HOBLIO HOBLIO nelle sue 3 basi neutre (oro, argento, opaca) è un nuovo prodotto decorativo che si inserisce nella tradizione dei prodotti

Dettagli

Guida dell'utente per il plotting e lo sviluppo delle pellicole PCB

Guida dell'utente per il plotting e lo sviluppo delle pellicole PCB DATI TECNICI / PELLICOLA PCB Guida dell'utente per il plotting e lo sviluppo delle pellicole PCB Settembre 2005 TI-2642_it Avete scelto di utilizzare le pellicole Kodak per le vostre esigenze di fotoplotter.

Dettagli

I,..., ~ '" di Mario Mazzoni

I,..., ~ ' di Mario Mazzoni '" 18 La tecnica della sep.araz:ione in dùe ba.gni, di un rivelatore, consente di ottenere risultati stupefacenti. Si può sbagliare esposizione di cinque,o sei diaf..é;lmmie lpéhicola così '" sviluppata

Dettagli

Le immagini digitali: introduzione

Le immagini digitali: introduzione Le immagini digitali: introduzione 1 L immagine digitale Un immagine pittorica è compsta da milioni di pigmenti colorati molto piccoli che, messi vicino l uno all altro, danno l impressione dei vari oggetti.

Dettagli

LASER - TONER. La stampa laser è una tecnica di stampa che deriva direttamente dalla xerografia e permette una notevole velocità di stampa.

LASER - TONER. La stampa laser è una tecnica di stampa che deriva direttamente dalla xerografia e permette una notevole velocità di stampa. SCHEDA LASER - TONER La stampa laser è una tecnica di stampa che deriva direttamente dalla xerografia e permette una notevole velocità di stampa. UTILIZZO La stampa a TONER non viene mai utilizzata nella

Dettagli

Istruzioni per il Mantenimento

Istruzioni per il Mantenimento Livello Il Livello di mantenimento si riferisce a pavimenti oliati, naturali o bianchi. Lo sporco è la principale causa di usura nei pavimenti in legno, per questa ragione è necessaria un adeguata e periodica

Dettagli

Agnos Scorpion: soluzioni per luce flash

Agnos Scorpion: soluzioni per luce flash Accessori Agnos Scorpion: soluzioni per luce flash Un dispositivo originale e pratico progettato per creare schemi di illuminazione molto particolari. La staffa Agnos Scorpion si presta alla fotografia

Dettagli

SERVIZIO DI RIGENERAZIONE ELETTROSTATICA BATTERIE PIOMBO-ACIDO. Funzionamento batteria Pb-Acido per carrelli

SERVIZIO DI RIGENERAZIONE ELETTROSTATICA BATTERIE PIOMBO-ACIDO. Funzionamento batteria Pb-Acido per carrelli SERVIZIO DI RIGENERAZIONE ELETTROSTATICA BATTERIE PIOMBO-ACIDO Funzionamento batteria Pb-Acido per carrelli Come è noto, nell utilizzare anche in modo ottimale gli accumulatori piombo-acido, si ha sempre

Dettagli

Federico Zeni Photo www.federicozeniphoto.com

Federico Zeni Photo www.federicozeniphoto.com 1 SOMMARIO INTRODUZIONE 3 UN PO' DI STORIA... 5 LA DIFFICLTOA' DI UTILIZZO... 5 CONCLUSIONI.. 6 GALLERIA IMMAGINI 7 NOTE 9 2 INTRODUZIONE Ho scoperto il "Trioplan" (così viene chiamato nel mondo fotografico)

Dettagli

la base del benessere ph Basic AIUTA L EQUILIBRIO ACIDO-BASE

la base del benessere ph Basic AIUTA L EQUILIBRIO ACIDO-BASE la base del benessere ph Basic AIUTA L EQUILIBRIO ACIDO-BASE Il ph è l unità di misura dell acidità che va da 0 (acido) a 14 (basico o alcalino). 7 è il valore neutro. Il metodo più facile per avere un

Dettagli

400 PROFESSIONAL DATI TECNICI ISO 400/27, GRANA FINE, PELLICOLA BIANCO E NERO PROFESSIONALE PER STAMPE DI SUPERBA QUALITÀ.

400 PROFESSIONAL DATI TECNICI ISO 400/27, GRANA FINE, PELLICOLA BIANCO E NERO PROFESSIONALE PER STAMPE DI SUPERBA QUALITÀ. Settembre 2002 DATI TECNICI 400 PROFESSIONAL ISO 400/27, GRANA FINE, PELLICOLA BIANCO E NERO PROFESSIONALE PER STAMPE DI SUPERBA QUALITÀ La ILFORD DELTA 400 Professional è una pellicola bianco e nero rapida

Dettagli

Quali elementi bisogna prendere in considerazione per l'acquisto di una fotocamera digitale. Il conteggio dei pixel è veramente così importante?

Quali elementi bisogna prendere in considerazione per l'acquisto di una fotocamera digitale. Il conteggio dei pixel è veramente così importante? Quali elementi bisogna prendere in considerazione per l'acquisto di una fotocamera digitale La parte più importante di una fotocamera digitale è l'obiettivo poiché tutta la luce deve passare attraverso

Dettagli

Mauro Minetti. Maggio 2007

Mauro Minetti. Maggio 2007 L ESPOSIZIONE NELLA FOTOGRAFIA DIGITALE Mauro Minetti Maggio 2007 INDICE PREMESSA LETTURA ESPOSIMETRICA PULSANTI DEDICATI AL CONTROLLO DELL ESPOSIZIONE LA COPPIA TEMPO/DIAFRAMMA PROFONDITA' DI CAMPO -

Dettagli

Scattare fotografie mozzafiato è semplice come inquadrare e scattare con la nuova Canon PowerShot A800

Scattare fotografie mozzafiato è semplice come inquadrare e scattare con la nuova Canon PowerShot A800 Comunicazioni alla stampa you can Scattare fotografie mozzafiato è semplice come inquadrare e scattare con la nuova Canon PowerShot A800 PowerShot A800, una compatta digitale conveniente e facile da usare,

Dettagli

PUNTO FOTO GROUP by KARL BIELSER s.a.s. Via Aristotele, 67 20128 Milano

PUNTO FOTO GROUP by KARL BIELSER s.a.s. Via Aristotele, 67 20128 Milano Sistema Splitgrade Nuove frontiere nelle stampa in b/n Come lavora il sistema Splitgrade? Lavorando con carte a gradazione variabile, ne sono memorizzate oltre una dozzina fra le più importanti, il sistema

Dettagli

LA TEORIA DEL COLORE. Colori Primari. Colori Secondari. Colori Terziari

LA TEORIA DEL COLORE. Colori Primari. Colori Secondari. Colori Terziari LA TEORIA DEL COLORE Alcune nozioni di teoria del colore sono necessarie per chi si dedica al lavoro creativo del Patchwork. Esse servono per acquisire sempre maggior sicurezza nel decidere l effetto che

Dettagli

Istituto Kandinsky Anno Scolastico 2011-2012 PROGRAMMA DI TECNICA FOTOGRAFICA CLASSI TERZE DIURNO E SERALE

Istituto Kandinsky Anno Scolastico 2011-2012 PROGRAMMA DI TECNICA FOTOGRAFICA CLASSI TERZE DIURNO E SERALE Istituto Kandinsky Anno Scolastico 2011-2012 PROGRAMMA DI TECNICA FOTOGRAFICA CLASSI TERZE DIURNO E SERALE TESTO ADOTTATO: MARIO FERRARA "FOTOGRAFARE" CLITT LA LUCE E I MATERIALI FOTOSENSIBILI LE FONTI

Dettagli

ADVANCE TECHNIQUES PROFESSIONAL COLORANTI PERMANENTI COME SCEGLIERE LA TONALITÀ GIUSTA PER LA CLIENTE SCHEDA DI APPROFONDIMENTO

ADVANCE TECHNIQUES PROFESSIONAL COLORANTI PERMANENTI COME SCEGLIERE LA TONALITÀ GIUSTA PER LA CLIENTE SCHEDA DI APPROFONDIMENTO ADVANCE TECHNIQUES PROFESSIONAL COLORANTI PERMANENTI COME SCEGLIERE LA TONALITÀ GIUSTA PER LA CLIENTE SCHEDA DI APPROFONDIMENTO SCHEDA DI APPROFONDIMENTO CON CONSIGLI E TECNICHE DI UTILIZZO PER LA SCELTA

Dettagli

MINI DV D001 MINI DV D001... 1. Manuale d'uso... 2. Caratteristiche del Prodotto... 2. Contenuto della confezione... 3. Guida all'uso...

MINI DV D001 MINI DV D001... 1. Manuale d'uso... 2. Caratteristiche del Prodotto... 2. Contenuto della confezione... 3. Guida all'uso... MINI DV D001 MINI DV D001... 1 Manuale d'uso... 2 Caratteristiche del Prodotto... 2 Contenuto della confezione... 3 Guida all'uso... 4 Carica... 4 L'accensione e il video... 5 Video Sound Control Attivazione

Dettagli

Le guide alla chirurgia estetica del Dott. Eugenio Gandolfi. www.eugeniogandolfi.com. Fraxel

Le guide alla chirurgia estetica del Dott. Eugenio Gandolfi. www.eugeniogandolfi.com. Fraxel Fraxel Perchè fare il trattamento Fraxel da chi l'ha portato in Italia, lavora con i suoi inventori, ha pubblicato lo studio con più casi al mondo e lo insegna ad altri medici. Dott. Eugenio GandolfiTutti

Dettagli

Corso di Fotografia Centro Iniziative Sociali Roberto Borgheresi

Corso di Fotografia Centro Iniziative Sociali Roberto Borgheresi Corso di Fotografia Centro Iniziative Sociali Roberto Borgheresi Conoscere i tipi di fotocamere Uno dei tanti libri di fotografia che avevo letto iniziava con un detto: Povero è il falegname che accusa

Dettagli

La fotografia di paesaggio. di Aristide Torrelli 2008

La fotografia di paesaggio. di Aristide Torrelli 2008 La fotografia di paesaggio Luce, tecnica e visione di Aristide Torrelli 2008 Il percorso Cos è un paesaggio Vedere fotograficamente Comporre l immagine L obiettivo migliore La luce Scegliere la miglior

Dettagli

Utilità del Microscopio USB

Utilità del Microscopio USB 1 Utilità del Microscopio USB Nell'organizzazione di una collezione di munizioni e nello studio delle stesse la tecnologia informatica viene in aiuto del collezionista tramite un interessante periferica,

Dettagli

Ricaricare le Cartucce sulle nuove HP Photosmart

Ricaricare le Cartucce sulle nuove HP Photosmart Ricaricare le Cartucce sulle nuove HP Photosmart cartuccie 364 HP Ecco i modelli di Stampanti sulle quali è possibile la procedura di Ricarica delle Cartucce senza perdere molto in termini di qualità di

Dettagli

Illuminazione in esterni

Illuminazione in esterni 1 Illuminazione in esterni www.giuseppecirchetta.com Illuminazione in esterni Appunti di Giuseppe Circhetta 2 Illuminazione in esterni www.giuseppecirchetta.com Indice dei contenuti 0. Premessa 1. L attrezzatura

Dettagli

IL DIGITAL PHOTOGRAPHY WORKFLOW CON ADOBE PHOTOSHOP LIGHTROOM

IL DIGITAL PHOTOGRAPHY WORKFLOW CON ADOBE PHOTOSHOP LIGHTROOM IL DIGITAL PHOTOGRAPHY WORKFLOW CON ADOBE PHOTOSHOP LIGHTROOM Un flusso di lavoro essenziale dall acquisizione dell immagine alla stampa 1 Importare le foto Nel Modulo Libreria, premere il tasto Importa,

Dettagli

Il ritratto, come fotografare un volto

Il ritratto, come fotografare un volto Il ritratto, come fotografare un volto Amo fotografare le persone, e sono convinto che dietro ogni fotografia di un volto si possa nascondere una storia un infinità di sfumature e di colori che si leggono

Dettagli