Periodico del Codacons Ambiente, Consumatori e Utenti

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Periodico del Codacons Ambiente, Consumatori e Utenti"

Transcript

1 Periodico del Codacons Ambiente, Consumatori e Utenti Spedizione in abbonamento postale comma 20/c art.2 legge 662/96 Milano - Abbonamento, vaglia postale intestato a Codacons Nazionale Lombardia, Via le Abruzzi Milano - Internet: Tessera abbonamento 50,00 - n. 1 29/4 gennaio 2009 IN QUESTO NUMERO: Pag.2 SALDI: TROPPO OTTIMISTICHE LE PREVISIONI DI CONFCOMMERCIO E CONFESERCENTI Pag.2 BOTTI DI CAPODANNO: CHE FINE HA FATTO LA CAMPAGNA DI SPOT IN TELEVISIONE? Pag.3 APPALTI NAPOLI: IL CODACONS HA DEPOSITA LA RICHIESTA DI COSTITUZIONE COME PARTE OFFESA PER I CITTADINI A NAPOLI NELL'INCHIESTA SUGLI APPALTI ORA AFFIDATA A DE MAGISTRIS Pag.4 ENERGIA: UN NUOVO IMBROGLIO SPUNTA DAL DECRETO 185 PER CHI HA RISTRUTTURATO CASA O COMPRATO IMPIANTI DI RISPARMIO ENERGETICO NEL 2008 Pag.5 RAI, DOMENICA IN, SPOT ELETTORALE PRO-BRUNETTA: IL CODACONS CHIEDE L'INTERVENTO DELLA COMMISSIONE DI VIGILANZA Pag.5 CAPODANNO: IL CODACONS CHIEDE IL SEQUESTRO DELLO "SPUMANTE PER BAMBINI Pag.6 APPALTI NAPOLI: IL CODACONS CHIEDE LE DIMISSIONI DI CRISTIANO DI PIETRO DAL CONSIGLIO PROVINCIALE Pag.6 INCIDENTE CIVITAVECCHIA: INDAGARE IL GIOVANE ALLA GUIDA DELLA MACCHINA PER OMICIDIO CON DOLO EVENTUALE Pag.6 CAPODANNO: NON INVIARE SMS DI AUGURI!! Pag.7 SALDI: PARTONO MALISSIMO A ROMA. -35% DI CITTADINI PER LE STRADE, -20% ACQUISTI Pag.7 SALDI: CODACONS DENUNCIA GLI IMBROGLI DEI COMMERCIANTI E INVITA I CONSUMATORI A SEGNALARE TUTTE LE ANOMALIE

2 2 SALDI: TROPPO OTTIMISTICHE LE PREVISIONI DI CONFCOMMERCIO E CONFESERCENTI SARANNO SALDI FLOP, FINO A -30% I CONSUMI. ECCO COME DIFENDERSI DALLE FREGATURE Le previsioni di Confcommercio e Confesercenti relative ai saldi in partenza sono per il Codacons eccessivamente ottimistiche e si scontreranno con una realtà assai più amara. "Appena il 50% delle famiglie potrà avvalersi dei saldi, perchè l'altra metà non avrà budget da dedicare a nuovi acquisti - spiega il Presidente Codacons, Carlo Rienzi - In discesa inoltre la spesa procapite durante gli sconti, che si attesterà sui 120 euro a persona. In linea generale prevediamo un totale flop dei saldi invernali, con vendite in picchiata fino al 30%'. Il Codacons rende noto anche quest'anno i consigli basilari per evitare fregature nel periodo dei saldi: 1. Conservate sempre lo scontrino: non è vero che i capi in svendita non si possono sostituire. Il negoziante è obbligato a sostituire l'articolo difettoso anche se dichiara che i capi in saldo non si possono cambiare. Ma la grande novità è che non c'è più bisogno, come stabilito dall'art del cod. civ., di denunziare "i vizi al venditore entro otto giorni dalla scoperta. Il D.lgs n. 24/2002 ha stabilito, infatti, che il consumatore deve denunciare "al venditore il difetto di conformità entro il termine di due mesi dalla data in cui ha scoperto il difetto. 2. Le vendite devono essere realmente di fine stagione: la merce posta in vendita sotto la voce "Saldo deve essere l'avanzo di quella della stagione che sta finendo e non fondi di magazzino. State alla larga da quei negozi che avevano gli scaffali semivuoti poco prima dei saldi e che poi si sono magicamente riempiti dei più svariati articoli. E' improbabile, per non dire impossibile, che a fine stagione il negozio sia provvisto, per ogni tipo di prodotto, di tutte le taglie e colori. 3. Girate. Non fermatevi mai al primo negozio che propone sconti ma confrontate i prezzi con quelli esposti in altri esercizi. Eviterete di mangiarvi le mani. A volte basta qualche giro in più per evitare l' acquisto sbagliato o per trovare prezzi più bassi. 4. Consigli per gli acquisti. Cercate di avere le idee chiare sulle spese da fare prima di entrare in negozio: sarete meno influenzabili dal negoziante e correrete meno il rischio di tornare a casa colmi di cose, magari anche a buon prezzo, ma delle quali non avevate alcun CODACONS NEWS n. 1 29/4 gennaio 2009 bisogno e che non userete mai. Pagare un prezzo alto non significa comprare un prodotto di qualità. Diffidate dei marchi molto simili a quelli noti. 5. Diffidate degli sconti superiori al 50%, spesso nascondono merce non proprio nuova, o prezzi vecchi falsi. Un commerciante non può avere, infatti, ricarichi così alti e dovrebbe vendere sottocosto. 6. Servitevi preferibilmente nei negozi di fiducia o acquistate merce della quale conoscete già il prezzo o la qualità in modo da poter valutare liberamente e autonomamente la convenienza dell'acquisto. 7. Negozi e vetrine. Ricordate che sulla merce è obbligatorio il cartellino che indica il vecchio prezzo, quello nuovo ed il valore percentuale dello sconto applicato. Il prezzo deve essere inoltre esposto "in modo chiaro e ben leggibile (Dlg n. 114/98). Controllate che fra la merce in saldo non ce ne sia di nuova a prezzo pieno. La merce in saldo deve essere separata in modo chiaro dalla "nuova". Diffidate delle vetrine coperte da manifesti che non vi consentono di vedere la merce. 8. Prova dei capi: non c'è l'obbligo. E' rimesso alla discrezionalità del negoziante. Il consiglio è di diffidare dei capi di abbigliamento che possono essere solo guardati. 9. Pagamenti. Nei negozi che espongono in vetrina l'adesivo della carta di credito o del bancomat, il commerciante è obbligato ad accettare queste forme di pagamento anche per i saldi, senza oneri aggiuntivi. 10. Fregature. Se pensate di avere preso una fregatura rivolgetevi al Codacons, oppure all'ufficio Comunale per il commercio o ai Vigili Urbani. BOTTI DI CAPODANNO: CHE FINE HA FATTO LA CAMPAGNA DI SPOT IN TELEVISIONE? PM10 ALLE STELLE PER COLPA DEI BOTTI: I SINDACI DELLE CITTA' PIU' INQUINATE DEVONO VIETARLI I CONSIGLIO DEL CODACONS: NON FATE USCIRE DI CASA DA SOLI I VOSTRI BAMBINI IL PRIMO GIORNO DELL'ANNO Gli innumerevoli sequestri compiuti in questi giorni dalle forze dell'ordine in tutta Italia dimostrano come la pseudo moda dei botti illegali sia ancora dura a morire. Per questo il Governo avrebbe dovuto addirittura intensificare

3 la solita campagna pubblicitaria contro il pericolo dei botti di provenienza illegale, campagna invece sparita dalla circolazione. Negli anni scorsi si erano fatti alcuni passi avanti per combattere l'assurda usanza dei botti illegali. E' di tutta evidenza, però, che questa battaglia non sarà mai vinta se ogni volta che si ottengono lievi miglioramenti si abbassa subito la guardia. Il Codacons, inoltre, chiede che i fuochi d'artificio siano vietati almeno nelle città più inquinate, tra le quali Milano e Roma, ed in tutta la Lombardia, la regione più inquinata. Ogni anno, infatti, i botti di Capodanno fanno mediamente raddoppiare le polveri sottili, facendo superare il limite di legge di 50 microgrammi al metro cubo fissato per il PM10. Di seguito alcuni consigli sull'acquisto e l'uso dei botti: Attenti al giorno dopo. E' il consiglio più importante. Non raccogliete i fuochi inesplosi che si trovano per strada, sono pericolosissimi. In particolare non fate uscire di casa da soli i vostri bambini il primo giorno dell'anno. Molti incidenti avvengono la mattina, dopo i festeggiamenti, quando i bambini raccolgono i petardi inesplosi trovati in strada o peggio ancora provano a riaccenderli. Tutti i botti sono pericolosi. E' bene precisare che tutti i botti, anche quelli legali, sono pericolosi e se usati in modo improprio possono provocare seri danni. Dunque il consiglio migliore che si può dare è di non festeggiare con i botti! Confezione. La legge impone che su ogni articolo pirico sia scritto ben chiaro il nome del fabbricante italiano o dell'importatore, se si tratta di merce estera. Assicurarsi che sull'artificio sia apposta l'etichetta riportante la classificazione del Ministero dell'interno (altrimenti sono illegali) e le istruzioni d'uso. Devono essere comprati esclusivamente in confezioni originali. Verificare che il prodotto sia in ottimo stato di conservazione, ovvero che non presenti segni d'umidità o danneggiamenti. Acquistate botti legali. I giocattoli pirotecnici autorizzati e in libera vendita riportano la dicitura "prodotto non esplodente" (petardini, fumogeni, miccette, trottole, fontane, candeline, stelline, girelline). Non usare mai fuochi pirotecnici che sull'etichetta hanno la dicitura articoli di "IV categoria" (giocattoli pirici) o di "V categoria" (fuochi artificiali). Sono molto pericolosi e non possono essere venduti al pubblico: è necessaria la Licenza di Pubblica Sicurezza sia per la vendita che per la detenzione. Dove conservarli. Non tenere mai articoli pirotecnici in tasca o in zaini, soprattutto quelli con accensione a sfregamento, poichè potrebbero autoinnescarsi con il movimento del corpo. Usare invece scatole di cartone o sacchetti. Conservare i prodotti acquistati in luoghi sicuri, lontani da fiamme libere e da fonti di calore. Evitare inoltre di ammassare tutti i fuochi in uno spazio ristretto. Ricordarsi inoltre che l'umidità ne comprometterebbe il funzionamento e la sicurezza. Vietati ai minori. Tenere fuori dalla portata dei minori di 18 anni. Non fate mai accendere i fuochi ad un minorenne. Utilizzo: 1-Seguite le modalità d'uso descritte sull'etichetta. 2- Usateli solo in luoghi aperti, lontano da altre persone, da case, da materiali infiammabili e da posti a rischio di incendi, come fabbriche e boschi. Candeline e stelline si possono usare anche in casa ma vanno tenute lontano dai vestiti, dalle tende, dai divani e da tutti gli oggetti infiammabili. Attenzione alle persone accanto: una scintilla potrebbe colpire negli occhi o sulla pelle causando gravi ustioni. 3-- Mai fumare. 4-- Non usare in caso di vento. 5- Non puntateli mai contro le persone o verso balconi e finestre. 6-- Accendete sempre un prodotto alla volta, avendo l'accortezza di tenere gli altri prodotti lontano e al riparo da eventuali scintille. 7- Non fateli esplodere in recipienti, specialmente se di vetro. 8- Non accendete prodotti danneggiati: ad esempio non accendete i razzi in caso di rottura del bastoncino, la traiettoria sarebbe compromessa. 9- Non avvicinate mai la faccia al prodotto pirico. Accendete la miccia allungando il braccio, tenendo così a distanza il busto. 10- Allontanatevi quando la miccia è stata accesa o riparatevi in un posto sicuro quando è qualcun altro ad usarli. 11- Mai provare a farli esplodere una seconda volta. In caso di mancato funzionamento o di funzionamento parziale non tentate di riaccendere l'artificio. Se la miccia di un prodotto non si accende subito non ritentate, ma buttatelo via. 12- Non cercate di verificare la causa del mancato funzionamento ed in particolare non portatevi con il viso sopra l'oggetto e non provate ad afferrarlo con le mani. Lasciatelo invece raffreddare e poi copritelo con terra, sabbia e acqua. 13- Non abbandonate mai artifici inesplosi. APPALTI NAPOLI: IL CODACONS HA DEPOSITATO STAMATTINA LA RICHIESTA DI COSTITUZIONE COME PARTE OFFESA PER I CITTADINI A NAPOLI NELL'INCHIESTA SUGLI APPALTI ORA AFFIDATA A DE MAGISTRIS CODACONS NEWS n. 1 29/4 gennaio

4 L'ASSOCIAZIONE CHIEDE UN RISARCIMENTO DI 500 EURO PER CIASCUN ABITANTE DI NAPOLI PER UN TOTALE DI 500 MILIONI DI EURO L'ASSOCIAZIONE CHIEDE ALL'ITALIA DEI VALORI DI ALLONTANARE IL GIOVANE DI PIETRO DAGLI INCARICHI PUBBLICI FINO ALLA DEFINIZIONE DELL'INDAGINE CHE LO VEDE COINVOLTO che non solo ha prosciolto il Presidente del Codacons ma ha, contestualmente, denunciato quel costruttore che aveva presentato la denuncia per corruzione ). Infine il CODACONS che - come il sen. Di Pietro - ha sempre sostenuto il PM De Magistris quando è stato sottoposto a processi e contestazioni, anche con manifestazioni pubbliche a Catanzaro, rileva che, per evitare ogni sospetto di favoritismo verso suoi aperti sostenitori, visto che l'associazione oggi si è costituita parte offesa acquisendo la qualifica di parte nel procedimento a lui affidato, la pratica sia affidata ad altro Giudice. Questa mattina l'avv. Giuseppe Ursini, nella sua qualità di presidente del Codacons, ha depositato alla Procura della Repubblica di Napoli la formale richiesta di risarcimento a nome dei cittadini e consumatori napoletani che hanno subito danni per eventuali appalti non regolari per la manutenzione delle strade e altro. La richiesta è stata depositata nel procedimento che vede coinvolto l'imprenditore Romeo e numerosi pubblici ufficiali tra i quali anche il figlio del sen. Antonio Di Pietro che in una telefonata con altro pubblico ufficiale avrebbe raccomandato nomine di alcuni professionisti. Il danno ipotizzato nella richiesta formulata secondo i principi di equità è di 500 euro per ciascun abitante della città partenopea, per un totale di 500 milioni di euro. Il Codacons inoltre rivolge un appello all'italia dei Valori affinchè il giovane Di Pietro venga cautelarmente allontanato da incarichi pubblici fino alla dimostrazione della sua estraneità - che l'associazione si augura avvenga al più presto - alle ipotesi di corruzione che sono ravvisabili nel fatto del pubblico ufficiale che chiede ad altro pubblico ufficiale favori e/o incarichi per professionisti amici (reato che sussiste indipendentemente dalla circostanza che poi il favore sia stato effettivamente reso). Il Codacons ricorda il grande rigore dimostrato dal sen. Di Pietro in una passata occasione molto simile: quando per le elezioni politiche del 2005 era stato già concluso un accordo politico tra Italia dei valori e Lista Consumatori-Codacons siglato dai senatori Donadi e Formisano per una capolistatura "sicura' al presidente del Codacons, il sen. Di Pietro si recò a RAI2 e annunciò pubblicamente che aveva dovuto rompere l'accordo con Lista Consumatori a causa di una indagine a carico del presidente del Codacons in corso a Sulmona per corruzione (si trattava dell'indagine sorta su denuncia di un costruttore abruzzese che voleva rendere abitabile un palazzo abusivo a Roccaraso, palazzo ora definito dal Consiglio di Stato pericoloso e non abitabile, cui Codacons si opponeva, e che portò alla morte ingiusta in carcere del Sindaco di Roccaraso Camillo Valentini, indagine poi conclusa con il proscioglimento per non avere commesso il fatto da parte del GUP di Sulmona, 4 CODACONS NEWS n. 1 29/4 gennaio 2009 ENERGIA: UN NUOVO IMBROGLIO SPUNTA DAL DECRETO 185 PER CHI HA RISTRUTTURATO CASA O COMPRATO IMPIANTI DI RISPARMIO ENERGETICO NEL 2008 IL CODACONS CONSIGLIA DI PAGARE TUTTE LE FATTURE ENTRO IL ALTRIMENTI SI RISCHIA DI PERDERE I BENEFICI Una nuova trappola è emersa oggi dal Decreto 185 sulle misure incentivanti il risparmio energetico. Come è noto, chi ha ristrutturato casa o acquistato impianti a pompa di calore, frigo ecologici o impianti solari ecc. nel corso del 2008 poteva - prima del decreto chiedere lo sgravio del 55% dalle tasse. Poi il decreto 185 ha limitato tale beneficio alla disponibilità di cassa dello Stato e ha addirittura stabilito di rendere retroattiva tale limitazione. Insomma se un cittadino ha fatto la ristrutturazione (tantissimi condomini si sono indotti a spendere tantissimo) contando su questo risparmio del 55%, ora si trova esposto ad aver preso la fregatura: il rimborso avverrebbe solo nel caso in cui lo Stato avesse i soldi in cassa!! Dopo la denuncia del CODACONS e la minaccia di una class action per impedire tale assurda retroattività, il Governo ha dichiarato che eliminerà questa ingiustizia dal decreto. Sembrava dunque tutto risolto, ma ora si apprende che chi ad esempio ha speso euro in ristrutturazioni ecologiche ma ha pagato alla ditta nel 2008 solo euro, potrà godere della detrazione fiscale solo su quest'ultima cifra. Sulle altre euro NO! Ciò per il fatto che questa parte dei lavori eseguiti viene effettivamente pagata non nel 2008 ma nel 2009 e seguenti, ricadendo quindi nella limitazione data dalla disponibilità di cassa

5 dello Stato prevista dal decreto 185. Il CODACONS consiglia allora a tutti i condomini e i singoli che hanno sostenuto ristrutturazioni di pagare l'intero importo dei lavori, e far fatturare tutto prima del , poichè solo così, e semprechè venga eliminata la retroattività come promesso dal Governo, si sarà sicuri dello sgravio fiscale. RAI, DOMENICA IN, SPOT ELETTORALE PRO-BRUNETTA: IL CODACONS CHIEDE L'INTERVENTO DELLA COMMISSIONE DI VIGILANZA NUMEROSE SEGNALAZIONI DI PROTESTA DEI CITTADINI DOPO LA PUNTATA DI IERI DE "L'ARENA' Numerose segnalazioni di protesta sono giunte al Codacons dopo la puntata di ieri di Domenica In, per il caso dello spot elettorale pro-brunetta all'interno dello spazio "L'Arena' condotto da Massimo Giletti. "Molti cittadini, soprattutto dipendenti pubblici e "fannulloni operosi', hanno denunciato il comportamento parziale della Rai, che nella puntata di Domenica In ha esaltato eccessivamente la persona e le scelte del Ministro della Funzione pubblica, Renato Brunetta - afferma il Presidente Codacons, Carlo Rienzi - Ci sembra un episodio molto grave, per il quale chiediamo l'intervento della Commissione di Vigilanza Rai, affinchè punisca i responsabili di quello che sembra essere uno spot elettorale a tutti gli effetti, e ripristini nella prossima puntata del programma il giusto equilibrio nelle informazioni rese ai telespettatori'. 30/12/2008 CAPODANNO: IL CODACONS CHIEDE IL SEQUESTRO DELLO "SPUMANTE PER BAMBINI ESPOSTO AI NAS E ALLA PROCURA DI ROMA. BEVANDA POTENZIALMENTE PERICOLOSA Il Codacons ha presentato nei giorni scorsi un esposto ai Nas e alla Procura della Repubblica di Roma, relativamente ad una bevanda per bambini, denominata "Winx Club Party'. Dalla lettura degli ingredienti di tale prodotto, che apparentemente possono risultare innocui, non si evince la presenza di sostanze che, in realtà, da vari studi risultano essere potenzialmente pericolose. Con l'ausilio dell' Istituto di Neurobiologia e Medicina Molecolare e del Prof. Settimio Grimaldi (CNR) il Codacons ha fatto eseguire una valutazione per cronomatografia in fase liquida del liquido contenuto nella bibita denominata "Winx Club Party'. Dall'analisi sono state rilevate le seguenti sostanze: Acesulfame potassio, sodio benzoato, cocciniglia, azorubina, blu patent V, acido ciclamino. Vari studi scientifici hanno dimostrato che, tra gli elementi individuati nella miscela, alcuni sono a rischio della salute dell'uomo, ed in particolare: Acesulfame Potassio: meglio conosciuto con il nome di aspartame. Numerosi sono gli studi che sostengono la dannosità dell'aspartame; induce un aumento statisticamente significativo di linfomi e leucemie maligni del rene nei ratti femmine e tumori maligni dei nervi periferici nei ratti maschi. Acido Ciclamino: noto per causare emicrania e altre reazioni, può essere cancerogeno, ha causato danni ai testicoli delle cavie da esperimento. Vietato negli USA e nella Gran Bretagna a causa del forte rischio di cancro. I ciclamati possono inoltre causare: dermatite, prurito, eczema e fotosensibilizzazione. Azoburina: secondo alcune ricerche scientifiche, l'azorubina, assieme ad un altro colorante sintetico, danneggia la corteccia surrenale. Questo colorante è proibito in Austria, Norvegia ed in Svezia. Le associazioni dei consumatori australiane hanno incluso l'azorubina nel gruppo di allergeni alimentari pericolosi per la salute, specie per le persone asmatiche intolleranti all'aspirina (e ai farmaci antifebbrili e antinfiammatori). Fonte di fenilanalina: si tratta di un amminoacido essenziale che, tuttavia, nel caso di soggetti affetti da una malattia denominata fenilchetonuria, può determinare problemi neurologici con conseguente ritardo nello sviluppo del sistema nervoso centrale nei bambini che ne soffrono. Appare di tutta evidenza che i risultati dei saggi sperimentali condotti su roditori, topi e ratti, sono altamente predittivi dei rischi cancerogeni per l'uomo e che, pertanto, il rischio degli additivi tossici, singoli o in combinazione, è molto più alto per i bambini, essendo loro più vulnerabili ai cancerogeni chimici - si legge nell'esposto del Codacons - Inoltre la messa in commercio di una bibita per bambini da un lato attira gli stessi, per la veste pubblicitaria che gli è stata data, raffigurante, appunto, le proprie "eroine', dall'altro potrebbe trarre in inganno i genitori i quali, ignorando le componenti CODACONS NEWS n. 1 29/4 gennaio

6 chimiche che si celano dietro varie denominazioni, ritengono, per il solo fatto di essere in commercio, si tratti di sostanza innocua per i loro figli. Per tali motivi l'associazione si è rivolta ai Nas e alla Procura della Repubblica, affinchè intervengano disponendo se necessario anche il sequestro del prodotto in oggetto su tutto il territorio nazionale. 30/12/2008 APPALTI NAPOLI: IL CODACONS CHIEDE LE DIMISSIONI DI CRISTIANO DI PIETRO DAL CONSIGLIO PROVINCIALE AI CITTADINI NON INTERESSA CHE ESCA DA IDV, INTERESSA CHE ABBANDONI LA CARICA DI CONSIGLIERE Le vicende interne all'italia dei Valori non interessano i cittadini, per cui l'uscita di Cristiano Di Pietro dal partito - che è un'associazione privata libera di tenere o allontanare chi vuole - non ha di fatto alcun valore. Così il Codacons torna sulla vicenda dell'affaire Global Service, chiedendo le dimissioni del figlio di Di Pietro dalla carica di consigliere provinciale. Ciò che interessa gli utenti e i consumatori - prosegue l'associazione - non è l'uscita dal partito, che resta un fatto privato, ma è l'uscita di Cristiano Di Pietro dal consiglio provinciale, nel quale egli riveste una carica pubblica. Ciò anche per favorire il suo diritto a dimostrare la totale estraneità alle ipotesi che sono ravvisabili nel fatto del pubblico ufficiale che chiede ad altro pubblico ufficiale favori e/o incarichi per professionisti amici (indipendentemente dalla circostanza che poi il favore sia stato effettivamente reso). Ci attendiamo ora che lo stesso Sen. Antonio Di Pietro, il cui rigore fu dimostrato in occasione delle elezioni del 2005 proprio con riferimento ad analoghe indagini penali nei confronti di un alleato dell'idv, solleciti suo figlio ad autosospendersi dalla carica pubblica attualmente rivestita. 30/12/2008 INCIDENTE CIVITAVECCHIA: INDAGARE IL GIOVANE ALLA GUIDA DELLA MACCHINA PER OMICIDIO CON DOLO EVENTUALE IL CODACONS DENUNCIA ALLA PROCURA DELLA REPUBBLICA DI CIVITAVECCHIA LO SPACCIATORE E IL GESTORE DEL LOCALE DOVE I RAGAZZI HANNO PASSATO LA SERATA Non si può limitare la pena per chi si mette alla guida sotto l'effetto di sostanze stupefacenti all'omicidio colposo: l'ipotesi da applicare in questi casi è omicidio con dolo eventuale, che prevede una pena più elevata e seria. Questa la posizione del Codacons, dopo l'incidente di Civitavecchia nel quale hanno perso la vita 4 giovanissimi di ritorno da una serata in discoteca. "La Procura della Repubblica - afferma il Presidente Codacons, Carlo Rienzi - deve accertare inoltre se i ragazzi abbiano assunto la droga in un locale aperto al pubblico e da chi la abbiano acquistata. Le forze dell'ordine sanno benissimo chi spaccia la droga nelle nostre città: ci auguriamo - prosegue Rienzi - che il Pm di Civitavecchia, una persona sensibile e rigorosa, disponga immediatamente indagini accuratissime e ordini, se necessario, persino la chiusura della discoteca dove hanno trascorso la serata le giovani vittime. Se infatti l'autista dell'automobile è responsabile di omicidio con dolo eventuale, chi ha fornito la droga o chi ha consentito che i giovani la assumessero in un esercizio pubblico, è certamente complice'. Contro stragi di questo tipo, il Codacons ritiene indispensabile avviare una immediata campagna informativa rivolta ai giovani contro l'uso delle droghe, costringere le discoteche a interrompere alle 2 di notte la somministrazione di alcolici, ed effettuare controlli a tappeto con polizia e medici davanti a tutte le discoteche italiane. 30/12/2008 CAPODANNO: NON INVIARE SMS DI AUGURI!! COSTANO TROPPO E ARRICCHISCONO LE CASSE DELLE COMPAGNIE TELEFONICHE, MOLTO MEGLIO UNA MAIL, GRATUITA E PERSONALE Non mandare sms di auguri tra il 31 dicembre e l'1 gennaio prossimi. Questo l'invito che Adoc, 6 CODACONS NEWS n. 1 29/4 gennaio 2009

7 Adusbef, Codacons e Federconsumatori rivolgono ai cittadini italiani. Notoriamente in Italia nella notte di Capodanno si inviano milioni di sms di auguri a parenti, amici e colleghi. Un'usanza che arricchisce le casse delle compagnie telefoniche e svuota le schede prepagate degli utenti. Basti pensare che nel nostro paese un sms costa cinque volte quanto si spende in Danimarca (13 centesimi di euro contro i 3 centesimi della Danimarca); una discrepanza che non ha alcuna giustificazione e danneggia i cittadini italiani. Per questo motivo le 4 associazioni invitano i consumatori a sostituire per gli auguri di Capodanno i messaggi di testo del cellulare con una mail. Oramai tutti dispongono di un indirizzo di posta elettronica: scrivere una al posto di un sms risulta non solo più economico, ma anche più personale, e non presenta il limite del numero dei caratteri, esistente invece nei messaggini. A chi non dispone di posta elettronica, si potrà sempre fare una telefonata da rete fissa. Adoc, Adusbef, Codacons e Federconsumatori invitano infine gli utenti che decideranno di non inviare sms di auguri, ad effettuare una donazione pari a 1 euro in favore di enti di beneficenza che necessitano di donazioni assai più delle straricche compagnie telefoniche. 03/01/2009 SALDI: PARTONO MALISSIMO A ROMA. -35% DI CITTADINI PER LE STRADE, - 20% ACQUISTI E IL CODACONS RILEVA IRREGOLARITA' NELL'ESPOSIZIONE DEI CARTELLINI Partono malissimo i saldi invernali nella capitale. Un monitoraggio del Codacons realizzato dalle ore 10 alle ore 12:30 di questa mattina, ha registrato un calo di presenze dei cittadini nelle principali vie dello shopping, attorno al 35%, cui si associa una diminuzione media delle vendite del 20% rispetto lo scorso anno. "Si tratta di un dato particolarmente negativo, se si considera che il primo giorno di saldi è quello che fa registrare il tutto esaurito nei negozi - afferma il Presidente Codacons, Carlo Rienzi - determinato tuttavia anche dal maltempo che imperversa sulla capitale. Molto meglio invece i centri commerciali e gli outlet, dove la presenza di cittadini in cerca di occasioni è stato in linea con i numeri registrati lo scorso anno. Sulla lunga distanza le nostre previsioni restano comunque pessimistiche: saranno saldi flop, con una contrazione media dei consumi del 30%'. Il Codacons ha rilevato inoltre irregolarità in numerosi negozi "non griffati', che espongono la merce con i cartellini indicanti solamente il prezzo finale e la percentuale di sconto, ma non il prezzo originale. L'associazione chiede dunque al sindaco Alemanno di disporre immediati controlli da parte dei vigili urbani e sanzionare gli esercenti scorretti. 04/01/2009 SALDI: CODACONS DENUNCIA GLI IMBROGLI DEI COMMERCIANTI E INVITA I CONSUMATORI A SEGNALARE TUTTE LE ANOMALIE SE NON TROVATE IL CARTELLINO DEL PREZZO ORIGINALE CON LA PERCENTUALE DI SCONTO, SE NON ACCETTANO LA CARTA DI CREDITO, SE NON VOGLIONO CAMBIARE IL PRODOTTO DIFETTOSO, INVIATE UNA MAIL AL CODACONS O SEGNALATE IL FATTO SULLA PAGINA FACEBOOK DI CARLO RIENZI Numerose le irregolarità riscontrate dagli ispettori del Codacons nei negozi in questi primi giorni di saldi. L'associazione ha effettuato controlli a Roma, Napoli, Milano, ecc., per verificare la correttezza degli esercenti nell'esposizione della merce e nelle indicazioni relative agli sconti, Ebbene, nonostante i richiami delle associazioni dei consumatori e delle organizzazioni dei commercianti, troppi esercenti continuano a violare le norme, indicando sui cartellini solamente il prezzo finale e la percentuale di sconto, ma non il prezzo originale, oppure aggiungono alla merce di stagione i cosiddetti fondi di magazzino, ingannando di fatto i clienti, Il Codacons invita oggi i consumatori a segnalare all'indirizzo mail tutte le anomalie riscontrate nei negozi e relative ai saldi, come ad esempio carte di credito non accettate dai negozianti, prodotti difettosi non sostituiti, cartellini non indicanti tutti e tre gli elementi essenziali (prezzo originale, percentuale di sconto, prezzo finale scontato), maleducazione dei commessi, ecc. Segnalazioni che possono essere inviate anche sulla pagina Facebook di Carlo Rienzi (Presidente Codacons) aperta per l'occasione proprio per raccogliere le testimonianze e le lamentele dei cittadini alle prese con i @ CODACONS NEWS n. 1 29/4 gennaio

8 La pubblicazione Codacons News è iscritta all elenco speciale, annesso all Albo dei giornalisti di Milano e registrata presso il Tribunale di Milano n.609. Codacons News viene distribuito nei mercati rionali gratuitamente. -Non contiene pubblicità - Abbonamento annuale 50,00 da versare attraverso vaglia postale intestato a: Codacons Nazionale Lombardia, viale Abruzzi 11, Milano (tel , fax ) Direttore responsabile: Giuseppe Ursini Coordinamento editoriale: Marco Donzelli Comitato di redazione: Stefano Zerbi, Marcello Andreozzi, Gabriella Arcuri, Romana D Ambrosio. (Coordinamento delle associazioni per la difesa dell ambiente e dei diritti degli utenti e consumatori) E un associazione nata nel 1986 e volta al perseguimento di un mirato rapporto tra l uso individuale e collettivo delle risorse umane ed un razionale sviluppo della società, improntato al rispetto della dignità della persona umana e della salvaguardia dell interesse fondamentale della salute e della sicurezza, attuale e futura delle singole persone. L associazione ha inoltre la finalità di tutelare, con ogni mezzo legittimo, gli interessi dei consumatori e degli utenti nei confronti dei soggetti pubblici o privati, produttori e/o erogatori di beni e servizi (art.7 Statuto Codacons). Il Codacons è un associazione di volontariato ai sensi della legge 266/91, per la difesa dell ambiente e dei consumatori, è riconosciuta ai sensi della legge 349/1986 Istitutiva del Ministero dell Ambiente, è un organizzazione non lucrativa di utilità sociale ai sensi del d.lgs. 460/1997 ed è membro del Consiglio Nazionale dei Consumatori e Utenti al Ministero dell Industria ai sensi della legge 281/98 COLLEGIO DI PRESIDENZA CODACONS Carlo Rienzi Marco Maria Donzelli Giuseppe Ursini Marco Ramadori SEDI SPORTELLO SULLA CITTA BARI BOLOGNA CAMPOBASSO CATANIA CATANZARO CIVITANOVA MARCHE (MACERATA) GENOVA FIRENZE MILANO MARANO D ISERA (TRENTO) MATERA MESTRE (VENEZIA) NAPOLI PERUGIA PESCARA PORDENONE ROMA SALERNO SASSARI TORINO

DIRITTI DEI CONSUMATORI

DIRITTI DEI CONSUMATORI DIRITTI DEI CONSUMATORI 1. Quali sono i diritti dei consumatori stabiliti dal Codice del Consumo 2. Qual è la portata della disposizione? 3. Qual è l origine dell elencazione? 4. In che cosa consiste il

Dettagli

Guida per genitori, bambini e giovani

Guida per genitori, bambini e giovani Guida per genitori, bambini e giovani Conseils régionaux de préven on et de sécurité (CRPS) Italiano - luglio 2012 Département de la sécurité et de l environnement (DSE) Département de la forma on, de

Dettagli

GARANZIA LEGALE DEL VENDITORE

GARANZIA LEGALE DEL VENDITORE GARANZIA LEGALE DEL VENDITORE Tutti i prodotti che compri da Apple, anche quelli non a marchio Apple, sono coperti dalla garanzia legale di due anni del venditore prevista dal Codice del Consumo (Decreto

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo

Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo ALL. 1) Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo 1. Sono eleggibili a sindaco, presidente della provincia, consigliere comunale, provinciale e circoscrizionale gli elettori di un qualsiasi

Dettagli

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ Tra le modifiche introdotte nell agosto 2010 all art. 186, C.d.S., vi è anche l inserimento del nuovo comma 9 bis, che prevede l applicazione del lavoro

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

PRIMI DATI SULLA SPERIMENTAZIONE DEL SOSTEGNO PER L INCLUSIONE ATTIVA (SIA) NEI GRANDI COMUNI

PRIMI DATI SULLA SPERIMENTAZIONE DEL SOSTEGNO PER L INCLUSIONE ATTIVA (SIA) NEI GRANDI COMUNI DIREZIONE GENERALE PER flash 29 L INCLUSIONE E LE POLITICHE SOCIALI PRIMI DATI SULLA SPERIMENTAZIONE DEL SOSTEGNO PER L INCLUSIONE ATTIVA (SIA) NEI GRANDI COMUNI Roma, 1 settembre 2014 Il punto di partenza:

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

Corte Europea dei Diritti dell Uomo. Domande e Risposte

Corte Europea dei Diritti dell Uomo. Domande e Risposte Corte Europea dei Diritti dell Uomo Domande e Risposte Domande e Risposte COS È LA CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL UOMO? Queste domande e le relative risposte sono state preparate dalla cancelleria e non

Dettagli

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM La Guida di & La banca multicanale ADICONSUM In collaborazione con: 33% Diffusione internet 84% Paesi Bassi Grecia Italia 38% Spagna Svezia Francia 80% Germania Gran Bretagna 52% 72% 72% 63% 77% Diffusione

Dettagli

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 Norme sui procedimenti e giudizi di accusa (Gazzetta Ufficiale 13 febbraio 1962, n. 39) Artt. 1-16 1 1 Articoli abrogati dall art. 9 della legge 10 maggio 1978, n. 170. Si

Dettagli

POWER BANK CON TORCIA LED. Batteria di Emergenza Slim con Torcia LED. mah

POWER BANK CON TORCIA LED. Batteria di Emergenza Slim con Torcia LED. mah POWER BANK Batteria di Emergenza Slim con Torcia LED mah 2800 CON TORCIA LED Batteria Supplementare Universale per ricaricare tutti i dispositivi portatili di utlima generazione Manuale d uso SPE006-MCAL

Dettagli

Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive

Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive Dipartimento della Pubblica Sicurezza Stagione sportiva 2011/2012 Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive Determinazione n. 26/2012 del 30 maggio 2012 L Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni

Dettagli

Procura della Repubblica presso il Tribunale di MILANO

Procura della Repubblica presso il Tribunale di MILANO INFORMAZIONI GENERALI PER LA PERSONA INFORMATA SUI FATTI CITATA A COMPARIRE DAVANTI AL PUBBLICO MINISTERO Il decreto di citazione di persona informata sui fatti, per rendere sommarie informazioni testimoniali

Dettagli

Energia: come rateizzare una bolletta di conguaglio Mediaset: continua la battaglia per il recupero del credito residuo

Energia: come rateizzare una bolletta di conguaglio Mediaset: continua la battaglia per il recupero del credito residuo Coordinato da Valeria Lai Agenzia Adiconsum - anno XX - n. 23-2 maggio 2008 Stampato in proprio in maggio 2008 In questo numero: Energia: come rateizzare una bolletta di conguaglio Mediaset: continua la

Dettagli

Testo estratto dagli archivi del sistema ItalgiureWeb del CED della Corte di Cassazione

Testo estratto dagli archivi del sistema ItalgiureWeb del CED della Corte di Cassazione Testo estratto dagli archivi del sistema ItalgiureWeb del CED della Corte di Cassazione LEGGE 20 FEBBRAIO 1958, n. 75 (GU n. 055 del 04/03/1958) ABOLIZIONE DELLA REGOLAMENTAZIONE DELLA PROSTITUZIONE E

Dettagli

LOTTA A CONTRAFFAZIONE

LOTTA A CONTRAFFAZIONE LOTTA A CONTRAFFAZIONE ED ABUSIVISMO COMPRI FALSO? MA LO SAI CHE VADEMECUM2012 FEDERAZIONEMODAITALIA Via Durini, 14 20122 Milano www.federazionemodaitalia.it COMPRI FALSO? MA LO SAI CHE 1. Chi produce

Dettagli

MANUALE CORSO FORMAZIONE FOCHINI: GESTIONE DEGLI ESPLOSIVI IN SICUREZZA

MANUALE CORSO FORMAZIONE FOCHINI: GESTIONE DEGLI ESPLOSIVI IN SICUREZZA MANUALE CORSO FORMAZIONE FOCHINI: GESTIONE DEGLI ESPLOSIVI IN SICUREZZA AGGIORNAMENTO 2013 p.m. Luciano Selva dott. Giacomo Nardin a cura di Luciano Selva e Giacomo Nardin USO INTERNO p ag 1 5. NORMATIVA

Dettagli

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare 1 Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare.. 1. LA RAPPRESENTAZIONE DEI MEDIA Dal 23 aprile 2010 dai mezzi di comunicazione italiani, tramite: Agenzie stampa;

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

Pochi e semplici consigli per essere e sentirsi più sicuri

Pochi e semplici consigli per essere e sentirsi più sicuri Pochi e semplici consigli per essere e sentirsi più sicuri In caso di rapina in un pubblico esercizio Mantieni la massima calma ed esegui prontamente ciò che viene chiesto dai rapinatori. Non prendere

Dettagli

I numeri che si ottengono successivamente sono 98-2 = 96 4 = 92 8 = 84 16 = 68 32 = 36 e ci si ferma perché non possibile togliere 64

I numeri che si ottengono successivamente sono 98-2 = 96 4 = 92 8 = 84 16 = 68 32 = 36 e ci si ferma perché non possibile togliere 64 Problemini e indovinelli 2 Le palline da tennis In uno scatolone ci sono dei tubi che contengono ciascuno 4 palline da tennis.approfittando di una offerta speciale puoi acquistare 4 tubi spendendo 20.

Dettagli

SCIA valida anche ai fini dell art. 86 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, approvato con R.D. 18/6/1931, n. 773.

SCIA valida anche ai fini dell art. 86 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, approvato con R.D. 18/6/1931, n. 773. Modulo di segnalazione certificata di inizio attività per la somministrazione di alimenti e bevande all' interno dei circoli privati da presentare in carta libera Spazio per apporre il timbro di protocollo

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

3- Dove e come posso richiederla ed attivarla?

3- Dove e come posso richiederla ed attivarla? FAQ ITALO PIU 1- Cos è la Carta Italo Più? 2- Cosa puoi fare con Italo Più? 3- Dove e come posso acquistarla? 4- Quanto costa? 5- Come posso ricaricare la carta? 6- Dove posso controllare il saldo ed i

Dettagli

Il Ministro della Pubblica Istruzione

Il Ministro della Pubblica Istruzione Prot. n. 30/dip./segr. Roma, 15 marzo 2007 Ai Direttori Generali Regionali Loro Sedi Ai Dirigenti degli Uffici scolastici provinciali Loro Sedi Al Sovrintendente Scolastico per la Provincia di Bolzano

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

Nuova disciplina sanzionatoria degli assegni bancari

Nuova disciplina sanzionatoria degli assegni bancari Legge 15 dicembre 1990, n. 386, come modificata dal Decreto Legislativo 30 dicembre 1999, n. 507. Nuova disciplina sanzionatoria degli assegni bancari Art. 1. Emissione di assegno senza autorizzazione

Dettagli

VERBALE DELLE OPERAZIONI

VERBALE DELLE OPERAZIONI MODELLO N. 15 (PARL. EUR.) Verbale delle operazioni dell ufficio elettorale di sezione per l elezione dei membri del Parlamento europeo spettanti all Italia ELEZIONE DEI MEMBRI DEL PARLAMENTO EUROPEO SPETTANTI

Dettagli

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA Allegato n.3 Schema di contratto per il comodato d uso gratuito di n. 3 autoveicoli appositamente attrezzati per il trasporto di persone con disabilità e n. 2 autoveicoli per le attività istituzionali

Dettagli

Testi di: Simona Pigini Disegni di: Mario Dalbon

Testi di: Simona Pigini Disegni di: Mario Dalbon UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI COMITATO REGIONALE E PROVINCIALE DI MILANO CONIACUT GUIDA PRATICA ALLA COMPRAVENDITA DELLA CASA Progetto cofinanziato dal Ministero delle Attività Produttive RegioneLombardia

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Definizioni La vendita dei prodotti offerti sul nostro sito web www.prada.com (di seguito indicato come il Sito") è disciplinata dalle seguenti Condizioni Generali di

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO La banca è un istituto che compie operazioni monetarie e finanziarie utilizzando il denaro proprio e quello dei clienti. In particolare la Banca effettua

Dettagli

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa Partenariato transatlantico su commercio e investimenti Parte normativa settembre 2013 2 I presidenti Barroso, Van Rompuy e Obama hanno chiarito che la riduzione delle barriere normative al commercio costituisce

Dettagli

ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI. Consigli

ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI. Consigli ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI In collaborazione con Assessorato Aree Cittadine e Consigli di Zona Consigli Quanto costa comprar casa CASA: LE TASSE DA

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTI IMPORT, ANTICIPI E PREFINANZIAMENTI EXPORT, FINANZIAMENTI SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE (questi ultimi se non rientranti nel credito ai consumatori)

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

1. non intraprendere trattative di affari con operatori senza prima aver raccolto informazioni sull esistenza e l affidabilita della controparte;

1. non intraprendere trattative di affari con operatori senza prima aver raccolto informazioni sull esistenza e l affidabilita della controparte; CAUTELE NELLE TRATTATIVE CON OPERATORI CINESI La Cina rappresenta in genere un partner commerciale ottimo ed affidabile come dimostrato dagli straordinari dati di interscambio di questo Paese con il resto

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza Per modifica dati SOSTITUZIONE Smarrimento Furto Malfunzionamento/Danneggiamento CARTA

Dettagli

Attività soggette al controllo dei VV.F. nei condomini

Attività soggette al controllo dei VV.F. nei condomini Attività soggette al controllo dei VV.F. nei condomini Innocenzo Mastronardi, Ingegnere Civile, professionista antincendio, PhD student in S.O.L.I.P.P. XXVI Ciclo Politecnico di Bari INTRODUZIONE Con l

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

Meglio prevenire. Alcuni accorgimenti da adottare contro i ladri:

Meglio prevenire. Alcuni accorgimenti da adottare contro i ladri: Introduzione Sono ormai sempre più frequenti i furti negli appartamenti, nelle case e negli uffici. Il senso di insicurezza della popolazione è comprensibile. Con questo opuscolo si vuole mostrare che

Dettagli

G e s t i o n e U t e n z e C N R

G e s t i o n e U t e n z e C N R u t e n t i. c n r. i t G e s t i o n e U t e n z e C N R G U I D A U T E N T E Versione 1.1 Aurelio D Amico (Marzo 2013) Consiglio Nazionale delle Ricerche - Sistemi informativi - Roma utenti.cnr.it -

Dettagli

TITOLO VI ALTRI USI TITOLO VI

TITOLO VI ALTRI USI TITOLO VI TITOLO VI 167 Capitolo primo PRESTAZIONI D OPERA VARIE E DI SERVIZIO (nessun uso accertato) Capitolo secondo USI MARITTIMI (nessun uso accertato) 169 Capitolo terzo USI NEI TRASPORTI TERRESTRI TRASPORTI

Dettagli

IL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE

IL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE IL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE COSA CAMBIA CON LA RIFORMA PREVISTA NEL D.LGS DI ATTUAZIONE DELLA LEGGE DELEGA 15/2009. L OBBLIGO DI AFFISSIONE DEL CODICE DISCIPLINARE La pubblicazione sul sito istituzionale

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

LA GARANZIA NEI RAPPORTI TRA AZIENDE (B2B)

LA GARANZIA NEI RAPPORTI TRA AZIENDE (B2B) LA GARANZIA NEI RAPPORTI TRA AZIENDE (B2B) Avvocato Maurizio Iorio, presidente di ANDEC Seminario organizzato da ANDEC Martedì 17 giugno 2014 Milano, Confcommercio - Corso Venezia 47 Sala Turismo LA GARANZIA

Dettagli

Nel procedimento per la sospensione dell esecuzione del provvedimento impugnato (art. 5, L. 742/1969).

Nel procedimento per la sospensione dell esecuzione del provvedimento impugnato (art. 5, L. 742/1969). Il commento 1. Premessa La sospensione feriale dei termini è prevista dall art. 1, co. 1, della L. 07/10/1969, n. 742 1, il quale dispone che: Il decorso dei termini processuali relativi alle giurisdizioni

Dettagli

giuseppestablum.it LE PERCENTUALI

giuseppestablum.it LE PERCENTUALI LE PERCENTUALI 1 Nella scuola Villa 54 alunni su 180 hanno avuto "ottimo" come valutazione finale, mentre nella scuola Oggioni hanno avuto "ottimo" 65 alunni su 240. Quale scuola è stata "migliore"? 2

Dettagli

Fondazione Teatri delle Dolomiti

Fondazione Teatri delle Dolomiti Fondazione Teatri delle Dolomiti REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE D USO DEL TEATRO COMUNALE DI BELLUNO Il presente Regolamento disciplina le modalità di fruizione del Teatro Comunale da parte di terzi approvato

Dettagli

GUIDA ALLA DETRAZIONE DELLA SPESA PER I FARMACI

GUIDA ALLA DETRAZIONE DELLA SPESA PER I FARMACI GUIDA ALLA DETRAZIONE DELLA SPESA PER I FARMACI Come si detraggono le spese per l acquisto dei farmaci? Cosa deve contenere lo scontrino fiscale emesso dalla farmacia? A cosa serve la tessera sanitaria?

Dettagli

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto Mini Guida Lotta alle frodi nella RC Auto Guida realizzata da Con il patrocinio ed il contributo finanziario del LOTTA ALLE FRODI NELLA RC AUTO Le frodi rappresentano un problema grave per il settore della

Dettagli

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati Dipartimento federale di giustizia e polizia DFGP Ufficio federale di giustizia UFG Ambito direzionale Diritto pubblico Settore di competenza Progetti e metodologia legislativi 1 gennaio 2015 Aiuto alle

Dettagli

PROTOCOLLO SULLE MODALITÁ ATTUATIVE DELLA MESSA ALLA PROVA EX L. 67/14

PROTOCOLLO SULLE MODALITÁ ATTUATIVE DELLA MESSA ALLA PROVA EX L. 67/14 PROTOCOLLO SULLE MODALITÁ ATTUATIVE DELLA MESSA ALLA PROVA EX L. 67/14 Il Tribunale di Imperia, la Procura della Repubblica sede, l Ufficio Esecuzione Penale Esterna Sede di Imperia, l Ordine degli avvocati

Dettagli

IL RISARCIMENTO DEL DANNO

IL RISARCIMENTO DEL DANNO IL RISARCIMENTO DEL DANNO Il risarcimento del danno. Ma che cosa s intende per perdita subita e mancato guadagno? Elementi costitutivi della responsabilità civile. Valutazione equitativa. Risarcimento

Dettagli

COMUNICAZIONE VOLTURA DI DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA O DI SEGNALAZIONE CERTIFICA DI INIZIO DELL ATTIVITA

COMUNICAZIONE VOLTURA DI DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA O DI SEGNALAZIONE CERTIFICA DI INIZIO DELL ATTIVITA COMUNE DI MASER (TV) ESENTE da Marca da bollo COMUNICAZIONE VOLTURA DI DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA O DI SEGNALAZIONE CERTIFICA DI INIZIO DELL ATTIVITA Il/La sottoscritto/a: DA COMPILARSI IN CASO DI PERSONA

Dettagli

LA DISCIPLINA DEGLI APPALTI PUBBLICI NELL'UNIONE EUROPEA E IL GREEN PROCUREMENT

LA DISCIPLINA DEGLI APPALTI PUBBLICI NELL'UNIONE EUROPEA E IL GREEN PROCUREMENT LA DISCIPLINA DEGLI APPALTI PUBBLICI NELL'UNIONE EUROPEA E IL GREEN PROCUREMENT Perché l'ue disciplina gli appalti pubblici? La disciplina degli appalti fa parte degli obiettivi del mercato interno. Si

Dettagli

CHE COS E L EUTANASIA?

CHE COS E L EUTANASIA? CHE COS E L EUTANASIA? Che cosa si intende per eutanasia? Il termine eutanasia deriva dal greco: eu=buono, e thanatos=morte. Interpretato letteralmente quindi, esso significa: buona morte. Nel significato

Dettagli

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE.

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE. CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DEL PROGRAMMA ONEMINUTESITE 1. PREMESSA L allegato tecnico contenuto nella pagina web relativa al programma ONEMINUTESITE(d ora in avanti: PROGRAMMA, o SERVIZIO O SERVIZI)

Dettagli

Forme e termini del procedimento disciplinare nel pubblico impiego

Forme e termini del procedimento disciplinare nel pubblico impiego Forme e termini del procedimento disciplinare nel pubblico impiego La riforma Brunetta, introdotta dal D.Lgs. 150/09, ha modificato profondamente il sistema disciplinare nel pubblico impiego, intervenendo

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

Domande & Risposte sulle entrate posticipate e le uscite anticipate e le giustificazioni

Domande & Risposte sulle entrate posticipate e le uscite anticipate e le giustificazioni LICEO GINNASIO STATALE G. d Annunzio Distretto Scolastico n 12 Via Venezia,41 65121 PESCARA - Codice Scuola PEPC010009 Fax : 085-298198 Tel. 085-4210351 - Segreteria C.F. 80005590684 E-MAIL : pepc010009@istruzione.it

Dettagli

LA guida DI CHI è ALLA GUIDA

LA guida DI CHI è ALLA GUIDA la guida DI CHI è alla guida SERVIZIO CLIENTI Per tutte le tue domande risponde un solo numero Servizio Clienti Contatta lo 06 65 67 12 35 da lunedì a venerdì, dalle 8.30 alle 18.00 o manda un e-mail a

Dettagli

Cosa rischiate quando utilizzate, comprate o vendete una macchina per costruzioni non conforme?

Cosa rischiate quando utilizzate, comprate o vendete una macchina per costruzioni non conforme? Cosa rischiate quando utilizzate, comprate o vendete una macchina per costruzioni non conforme? Introduzione Le macchine per costruzioni immesse sul mercato europeo devono rispettare le norme Ue e tutti

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

Rimborso delle spese di viaggio nell AI

Rimborso delle spese di viaggio nell AI 4.05 Stato al 1 gennaio 2008 Rimborso delle spese di viaggio nell AI In generale 1 L assicurazione invalidità (AI) rimborsa le spese di viaggio giudicate appropriate e necessarie all attuazione dei provvedimenti

Dettagli

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper le famiglie in condizioni economiche precarie ROSIGNANO

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

La mobilità sociale tra Stato e mercato

La mobilità sociale tra Stato e mercato La mobilità sociale tra Stato e mercato di Carlo Lottieri, Università di Siena Nella cultura contemporanea si tende a guardare alla mobilità sociale intesa quale possibilità di ascendere da una posizione

Dettagli

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV)

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo guardate le informazioni di base contenute in Alcune informazioni sull esame per il papilloma

Dettagli

Il Comitato dei Ministri, ai sensi dell'articolo 15.b dello Statuto del Consiglio d'europa,

Il Comitato dei Ministri, ai sensi dell'articolo 15.b dello Statuto del Consiglio d'europa, CONSIGLIO D EUROPA Raccomandazione CM/REC(2014) 3 del Comitato dei Ministri agli Stati Membri relativa ai delinquenti pericolosi (adottata dal Comitato dei Ministri il 19 febbraio 2014 nel corso della

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

AL COMUNE DI RACALMUTO Sportello Unico per le Attività Produttive

AL COMUNE DI RACALMUTO Sportello Unico per le Attività Produttive Bollo 14,62 AL COMUNE DI RACALMUTO Sportello Unico per le Attività Produttive ESERCIZIO DI COMMERCIO AL DETTAGLIO MEDIE STRUTTURE DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE (COM 4A - D.A. 8/5/2001) Ai sensi della L.r.

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza Ai sensi del Regolamento CE 1907/2006 REACH Stampato il 01/06/08 Denominazione commerciale: EFFE 91 ACC-U-SOL ml.

Scheda di dati di sicurezza Ai sensi del Regolamento CE 1907/2006 REACH Stampato il 01/06/08 Denominazione commerciale: EFFE 91 ACC-U-SOL ml. Pagina: 1/ 6 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA Articolo numero: art.04920 Utilizzazione della Sostanza / del Preparato: Rivelatore fughe gas Produttore/fornitore: FIMI

Dettagli

Obblighi dei medici nei casi di infortunio e malattia professionale

Obblighi dei medici nei casi di infortunio e malattia professionale Obblighi dei medici nei casi di infortunio e malattia professionale A cura di: - Inail Direzione Regionale Lombardia - Regione Lombardia - Direzione Generale Sanità Documento realizzato nell ambito della

Dettagli

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 Modalità attuative

Dettagli

USO DEGLI STRUMENTI DI PAGAMENTO ELETTRONICO

USO DEGLI STRUMENTI DI PAGAMENTO ELETTRONICO USO DEGLI STRUMENTI DI PAGAMENTO ELETTRONICO LA POLIZIA POSTALE E DELLE COMUNICAZIONI La Polizia Postale e delle Comunicazioni si occupa della prevenzione e repressione di tutti i reati commessi per il

Dettagli

fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara

fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara Oggetto: Procedura aperta per la fornitura di generatori di molibdeno tecnezio per l U.O.C. di Medicina Nucleare

Dettagli

Sono gocce, ma scavano il marmo

Sono gocce, ma scavano il marmo Sono gocce, ma scavano il marmo di Alberto Spampinato G occiola un liquido lurido e appiccicoso. Cade a gocce. A gocce piccole, a volte a goccioloni. Può cadere una sola goccia in due giorni. Possono caderne

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone:

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone: Prot. n. 2013/87896 Imposta sulle transazioni finanziarie di cui all articolo 1, comma 491, 492 e 495 della legge 24 dicembre 2012, n. 228. Definizione degli adempimenti dichiarativi, delle modalità di

Dettagli

CODICE FISCALE: DNG LDA 65R17 F205S PARTITA IVA: 12131140159 Corso Matteotti, 56 20081 ABBIATEGRASSO (MI) Tel/Fax: 02.94.60.85.56

CODICE FISCALE: DNG LDA 65R17 F205S PARTITA IVA: 12131140159 Corso Matteotti, 56 20081 ABBIATEGRASSO (MI) Tel/Fax: 02.94.60.85.56 Cosa devo fare per quanto riguarda la sicurezza sul lavoro se assumo il primo dipendente/collaboratore? Come datore di lavoro devo: 1. valutare i rischi a cui andrà incontro questa persona compiendo il

Dettagli

Quando attenzione fa rima con conciliazione. Enel è unica anche in questo.

Quando attenzione fa rima con conciliazione. Enel è unica anche in questo. Quando attenzione fa rima con conciliazione. Enel è unica anche in questo. Guida semplice per i clienti alla Conciliazione Paritetica on-line Per risolvere le controversie in modo semplice, veloce e gratuito,

Dettagli

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1-

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1- All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI Art. 1- Diritti e doveri degli studenti I diritti e i doveri degli studenti sono disciplinati dagli art. 2 e 3 del D.P.R. 21

Dettagli

CONSIGLI PER I CONSUMATORI RICONOSCERE LE CONTRAFFAZIONI

CONSIGLI PER I CONSUMATORI RICONOSCERE LE CONTRAFFAZIONI CONSIGLI PER I CONSUMATORI RICONOSCERE LE CONTRAFFAZIONI Nessun settore è al riparo dalla contraffazione e dalla pirateria. I truffatori copiano di tutto: medicinali, pezzi di ricambio, CD, DVD, generi

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO DEI DIPENDENTI DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI. Art. 1 (Disposizioni di carattere generale)

CODICE DI COMPORTAMENTO DEI DIPENDENTI DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI. Art. 1 (Disposizioni di carattere generale) CODICE DI COMPORTAMENTO DEI DIPENDENTI DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI Art. 1 (Disposizioni di carattere generale) 1. I princìpi e i contenuti del presente codice costituiscono specificazioni esemplificative

Dettagli

TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE

TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE Italiani Energia elettrica e metano costano poco, rispetto al resto d Europa, solo per livelli bassi di consumo. Man mano che l utilizzo aumenta, diventiamo

Dettagli

Istruzioni per la compilazione

Istruzioni per la compilazione ARBITRO BANCARIO FINANZIARIO ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL RICORSO - RISOLUZIONE STRAGIUDIZIALE DELLE CONTROVERSIE RICORSO ALL ARBITRO BANCARIO FINANZIARIO Istruzioni per la compilazione ATTENZIONE:

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono?

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono? STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? Si definisce sperimentazione clinica, o studio clinico controllato, (in inglese: clinical trial), un esperimento scientifico che genera dati

Dettagli

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Informazioni su CheBanca! Denominazione Legale: CheBanca! S.p.A. Capitale Sociale: Euro 220.000.000 i.v. Sede Legale: Via Aldo Manuzio, 7-20124 MILANO

Dettagli

Per i licenziamenti collettivi: semplificazione delle procedure, variabilità del regime sanzionatorio e termini più stretti per le impugnazioni

Per i licenziamenti collettivi: semplificazione delle procedure, variabilità del regime sanzionatorio e termini più stretti per le impugnazioni Per i licenziamenti collettivi: semplificazione delle procedure, variabilità del regime sanzionatorio e termini più stretti per le impugnazioni di Pierluigi Rausei * La Sezione II, del Capo III (Disciplina

Dettagli

Codice Disciplinare - Roma Multiservizi SpA. Roma Multiservizi SpA CODICE DISCIPLINARE

Codice Disciplinare - Roma Multiservizi SpA. Roma Multiservizi SpA CODICE DISCIPLINARE Codice Disciplinare - Roma Multiservizi SpA Roma Multiservizi SpA CODICE DISCIPLINARE C.C.N.L. per il personale dipendente da imprese esercenti servizi di pulizia e servizi integrati / multi servizi. Ai

Dettagli

5)- COME VIENE DEFINITA LA FORMALITÀ PRESSO IL P.R.A. RELATIVA AD UN IPOTECA? A - Annotazione B - Iscrizione C Trascrizione

5)- COME VIENE DEFINITA LA FORMALITÀ PRESSO IL P.R.A. RELATIVA AD UN IPOTECA? A - Annotazione B - Iscrizione C Trascrizione 1)- PER UN VEICOLO ESPORTATO ALL'ESTERO E SUCCESSIVAMENTE REISCRITTO IN ITALIA DALLO STESSO INTESTATARIO QUALE IPT PAGA?: A - L'IPT si paga in misura proporzionale B - Non si paga IPT C - L'IPT si paga

Dettagli