Registro Nazionale Professionale delle Imprese Idrauliche ed Elettriche

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Registro Nazionale Professionale delle Imprese Idrauliche ed Elettriche"

Transcript

1 Premessa al REGOLAMENTO Il 22 novembre 2014 le Associazioni A.B.I., A.C.T.I.F., AFI. GE., AFI.T., A.I.M.I., L.A.A. e U.P.I.L.G., hanno dato vita al Registro Nazionale Professionale delle, Associazione apartitica che non ha scopo di lucro ed è aperto a tutti coloro che rivestono la qualifica di Responsabile Tecnico di Impresa Installatrice e Manutentrice degli impianti posti al servizio degli edifici in conformità a quanto prescritto dal D.M. n. 37 del 22 gennaio Obiettivi Al Registro Nazionale Professionale delle sono inscritti i Responsabili Tecnici delle le che: a. Sottoscrivono il Regolamento del Registro, di seguito riportato; b. Eseguono i lavori nel rispetto della Legislazione e Normativa vigente al fine di realizzare impianti sicuri che non creino pericolo a cose, persone e animali; c. Pratichino una concorrenza leale basata esclusivamente sulla professionalità e non sul prezzo. Gli obiettivi che il Registro Nazionale Professionale delle si pone sono: a. Tutelare e valorizzare le figure dell idraulico e dell elettricista; b. Accentuarne la professionalità; c. Organizzare incontri formativi ed informativi con conseguente rilascio di crediti formativi. Gli obiettivi sono finalizzati: a. Alla esecuzione di impianti con elevati standard qualitativi e quindi sicuri; b. Alla fidelizzazione del cliente finale; c. Al miglioramento del mercato impiantistico. Nota. In merito al punto b sopra riportato (fidelizzazione del cliente finale), Il Consiglio Direttivo del Registro potrà proporre soluzioni e metodologie, la cui applicazione sarà volontaria.

2 Regolamento I Responsabili Tecnici che intendono iscriversi al Registro Nazionale Professionale delle Imprese Idrauliche ed Elettriche, devono seguire pedissequamente la seguente Procedura a. Domanda di iscrizione Vedi sito modulo : Iscrizione al Registro b. Documentazione da allegare alla Domanda di Iscrizione Vedi sito modulo: Iscrizione al Registro c. Quote di iscrizione I. l iscrizione al registro ha validità dal 1 gennaio al 31 dicembre di ogni anno, indipendentemente dalla data di iscrizione; I le quote di iscrizione e/o rinnovo sono fissate annualmente dal Consiglio Direttivo del Registro Nazionale Professionale delle e sono comunicate due mesi prima della fine dell anno in corso; la quota di prima iscrizione comprende gli oneri per la verifica dei documenti ed eventuali accertamenti; IV. le quote di iscrizione devono essere versate dopo la comunicazione dell accettazione della domanda; V. l iscrizione verrà perfezionata con rilascio di tessera con numero di Registro attribuito solo dopo l attestazione del pagamento della quota. d. Modalità di rinnovo annuale I. l iscrizione annuale al Registro Nazionale Professionale delle Imprese Idrauliche ed Elettriche si intende rinnovata con il versamento delle quote previste entro e non oltre il 31 gennaio di ogni anno, pena la decadenza immediata dal Registro stesso; entro il 30 Novembre di ogni anno deve pervenire la documentazione relativa ad almeno tre lavori significativi eseguiti, o ancora in corso d opera a quella data, al fine dell effettuazione della verifica da parte del Comitato Scientifico del Registro Nazionale Professionale delle ; la documentazione deve contenere anche l anagrafica del committente;

3 I oltre a quanto sopra riportato il rinnovo dell iscrizione al Registro Nazionale Professionale delle è legata alla partecipazione della totalità meno uno degli incontri formativi/informativi organizzati e programmati dal Registro stesso per l anno in corso. Nota. In merito al punto III sopra riportato (incontri formativi/informativi) si precisa che entro il 30 di Novembre di ogni anno il Consiglio Direttivo del Registro Nazionale Professionale delle invierà ai Responsabili Tecnici iscritti al Registro stesso, l elenco programmatico contenente: la sede, il numero, la programmazione e gli argomenti degli incontri formativi/informativi per l anno successivo con i contenuti degli incontri formativi/informativi che sono funzione degli innovamenti tecnologici riguardanti gli impianti di cui D.M. n. 37 del 22 gennaio 2008, 08, del panorama Legislativo e Normativo vigente e della sua eventuale evoluzione/aggiornamento.

4 e. Obblighi I Responsabili Tecnici iscritti al Registro Nazionale Professionale delle Imprese Idrauliche ed Elettriche sono tenuti a: I. comunicare al Comitato Scientifico del Registro Nazionale Professionale delle qualsiasi variazione rilevante dei dati anagrafici forniti; I IV. essere in possesso di adeguata polizza assicurativa per responsabilità verso terzi, per vizi e danni in garanzia e per rischio dei dipendenti; rispettare tutti gli impegni sottoscritti del presente Regolamento, la Legislazione e la Normativa vigente specifica per il settore di attività; partecipare alla totalità meno uno degli incontri formativi/informativi organizzati e programmati dal Registro Nazionale Professionale delle Imprese Idrauliche ed Elettriche per l anno in corso, al fine di ottenere i crediti formativi annuali; V. gli impegni non rispettati portano alla decadenza dal Registro Nazionale Professionale delle. Nota. In merito al punto IV sopra riportato(partecipazione partecipazione degli incontri formativi/informativi), si precisa che: I Responsabili Tecnici iscritti al Registro Nazionale Professionale delle Imprese Idrauliche ed Elettriche che per qualsiasi motivo o impedimento non potessero partecipare a uno o più incontri formativi/informativi programmati presso la propria sede di appartenenza, possono recuperarlo/recuperarli partecipando ai successivi incontri tenuti presso una delle altre sedi indicate dal Consiglio Direttivo del Registro Nazionale Professionale delle Imprese Idrauliche ed Elettriche nell elenco programmatico di fine anno. f. Crediti formativi I. i crediti formativi vengono assegnati per incontro formativo/informativo ai Responsabili Tecnici; i crediti formativi hanno valore per l anno successivo all anno di partecipazione agli incontri formativi/informativi e non sono trasferibili, anche parzialmente, agli anni successivi;

5 I la valutazione dell assegnazione segnazione dei crediti formativi avverrà ad insindacabile giudizio del Comitato Scientifico del Registro Nazionale Professionale delle Imprese Idrauliche ed Elettriche che potrà: i. derogare da quanto sopra esposto per casi specifici dandone motivazione; ii. richiedere impegni adeguati in funzione della deroga rilasciata; g. Decadenza dal registro La decadenza dal Registro Nazionale Professionale delle del Responsabile Tecnico avviene per I. mancato rinnovo quota associativa; mancanza della partecipazione alla totalità meno uno degli incontri formativi/informativi organizzati e programmati dal Registro Nazionale Professionale delle per l anno in corso; I IV. appurate gravi difformità di qualsiasi dichiarazione rilasciata dal Responsabile Tecnico Consiglio Direttivo e/o al Comitato Scientifico del Registro Nazionale Professionale delle ; comportamenti non conformi agli impegni sottoscritti e agli obblighi da rispettare, compreso il Codice Deontologico riportato nel presente Regolamento; V. rinuncia esplicita del Responsabile Tecnico iscritto; Al Responsabile Tecnico Decaduto viene data comunicazione scritta riportante le motivazioni della sua Decadenza dal Registro Nazionale Professionale delle Imprese Idrauliche ed Elettriche. Al Responsabile Tecnico Decaduto dal Registro Nazionale Professionale delle Imprese Idrauliche ed Elettriche, è fatto assoluto divieto utilizzare l Attestato di Iscrizione e qualsiasi altro documento (carta intestata del Registro ecc.) che possa equivocamente farlo ritenere ancora iscritto. Il Consiglio Direttivo del Registro Nazionale Professionale delle Imprese Idrauliche ed Elettriche rende pubblicala Decadenza dal Registro del Responsabile Tecnico, secondo procedure rese note di volta in volta dal Consiglio Direttivo stesso.

6 Nota. Questa nota si rende necessaria per fugare qualsiasi dubbio sul significato e sull applicazione della Decadenza del Responsabile Tecnico dal Registro Nazionale Professionale delle Imprese Idrauliche ed Elettriche. Le motivazioni che portano alla Decadenza dal Registro sono stati chiaramente sopra riportati, ma rimane da chiarire l utilizzo dei crediti formativi eventualmente maturati in presenza di un provvedimento di Decadenza enza e per questo di seguito si riporta un esempio esplicativo, ma non esaustivo. Esempio La domanda di iscrizione del Responsabile Tecnico al Registro Nazionale Professionale delle per l anno in corso è stata accettata e quindi costui ha tutti i requisiti richiesti dal presente Regolamento. Il Responsabile Tecnico durante l anno in corso osserva tutti gli obblighi del presente Regolamento e in particolare matura i crediti, partecipando alla totalità meno uno degli incontri formativi/informativi, valevoli per l anno successivo. Entro il 31 gennaio dell anno successivo il Responsabile Tecnico NON versa la quota per il rinnovo dell iscrizione al Registro e quindi viene dichiarato Decaduto. Essendo Decaduto, il Responsabile Tecnico, non può utilizzare i crediti formativi maturati l anno precedente. Ciò vale per tutte le motivazioni che portano alla Decadenza e sopra riportate. h. Verifiche e accertamenti I. Il Comitato Scientifico del Registro Nazionale Professionale delle Imprese Idrauliche ed Elettriche può,a sua discrezione, disporre verifiche e accertamenti in sede di domanda di iscrizione e di rinnovo annuale nei modi ritenuti più opportuni. Le eventuali opposizioni agli accertamenti disposti dal Comitato Scientifico del Registro Nazionale Professionale delle, possono comportare la decadenza dal Registro Nazionale Professionale delle Imprese Idrauliche ed Elettriche.

7 i. Attestato di iscrizione L Attestato di Iscrizione rilasciato contiene: I. i dati identificativi del Responsabile Tecnico,dell Impresa e del Legale Rappresentante dell Impresa stessa; I IV. la categoria e l elenco delle specializzazioni riconosciute; la data di rilascio; la dichiarazione dell avvenuta sottoscrizione del rispetto del Regolamento; V. la partecipazione della totalità meno uno degli incontri formativi/informativi organizzati e programmati dal Registro per l anno in corso. VI. la firma del Presidente del Registro Nazionale Professionale delle Imprese Idrauliche ed Elettriche e di uno o più membri formanti il Comitato Scientifico. j. Comitato Scientifico I. Il Comitato Scientifico è composto da tre membri appartenenti al Direttivo del Registro Nazionale Professionale delle. Altri membri esterni, ritenuti qualificati per competenze tecniche specifiche, possono essere interpellati o nominati su specifica delibera del Comitato Scientifico e controfirmato dal Presidente del Registro Nazionale Professionale delle Imprese Idrauliche ed Elettriche. k. Pubblicazione dell Albol Albo I. L elenco delle Imprese iscritte al Registro, gli attestati e il Regolamento saranno pubblicati sul sito web del Registro Nazionale Professionale delle. Controversie In caso di controversie, l organo competente sarà il Collegio dei Probiviri del Registro Nazionale Professionale delle. Registro Nazionale Professionale delle Il Presidente

8

LINEE GUIDA DEL CoLAP (a cura della Dott.ssa Alessandrucci)

LINEE GUIDA DEL CoLAP (a cura della Dott.ssa Alessandrucci) LINEE GUIDA DEL CoLAP (a cura della Dott.ssa Alessandrucci) REQUISITI RICHIESTI ALLE ASSOCIAZIONI PER L ISCRIZIONE NELL ELENCO WEB TENUTO DAL MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Premessa (articolo 1, 2

Dettagli

DISCIPLINARE DELLA PROCEDURA AD EVIDENZA PUBBLICA PER LA CESSIONE DEL 11,65 % DELLE QUOTE DELLA SOCIETA MIOGAS SRL N rif.

DISCIPLINARE DELLA PROCEDURA AD EVIDENZA PUBBLICA PER LA CESSIONE DEL 11,65 % DELLE QUOTE DELLA SOCIETA MIOGAS SRL N rif. DISCIPLINARE DELLA PROCEDURA AD EVIDENZA PUBBLICA PER LA CESSIONE DEL 11,65 % DELLE QUOTE DELLA SOCIETA MIOGAS SRL N rif. GUUE: 2012-155687 L Azienda Servizi Gaggiano s.r.l. (di seguito Asga) con sede

Dettagli

DIRETTIVA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI ATTINENTI ALL ARCHITETTURA ED ALL INGEGNERIA, ANCHE INTEGRATA, DI IMPORTO COMPLESSIVO PRESUNTO INFERIORE A 100

DIRETTIVA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI ATTINENTI ALL ARCHITETTURA ED ALL INGEGNERIA, ANCHE INTEGRATA, DI IMPORTO COMPLESSIVO PRESUNTO INFERIORE A 100 DIRETTIVA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI ATTINENTI ALL ARCHITETTURA ED ALL INGEGNERIA, ANCHE INTEGRATA, DI IMPORTO COMPLESSIVO PRESUNTO INFERIORE A 100.000,00 EURO, OGNI ONERE ESCLUSO. (Decreto Rettorale

Dettagli

FORMATORI DELLA SALUTE E SICUREZZA

FORMATORI DELLA SALUTE E SICUREZZA Pagina 2 di 5 1. PROFILO E COMPETENZE 1.1. PROFILO 1.2. COMPETENZE 2. ISTRUZIONE E FORMAZIONE 2.1. ISTRUZIONE 2.2. FORMAZIONE Il Formatore della salute e sicurezza è un professionista in possesso di competenze

Dettagli

Art. 1 ALBO DEI SOGGETTI ACCREDITATI

Art. 1 ALBO DEI SOGGETTI ACCREDITATI REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INCARICHI INDIVIDUALI DI COLLABORAZIONE E CONSULENZA (Adottato con delibera n. 12 del C.d.A. del 22.03.2007 successivamente modificato con delibera n. 4 del C.d.A.

Dettagli

Via Perrone, 18 28100 Novara Italia Tel. +39 0321 375 310 Fax +39 0321 375 305 e-mail: segreteria.dsemeq@unipmn.it

Via Perrone, 18 28100 Novara Italia Tel. +39 0321 375 310 Fax +39 0321 375 305 e-mail: segreteria.dsemeq@unipmn.it Via Perrone, 18 28100 Novara Italia Tel. +39 0321 375 310 Fax +39 0321 375 305 e-mail: segreteria.dsemeq@unipmn.it BANDO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI N. 1 BORSA DI STUDIO DELLA DURATA DI

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PER IL CONFERIMENTO DI UN CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO

AVVISO DI SELEZIONE PER IL CONFERIMENTO DI UN CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO Atti 1657/2008 all. 11 Milano, 7 Gennaio 2009 AVVISO DI SELEZIONE PER IL CONFERIMENTO DI UN CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO - Determinazione del Direttore Generale n. 2834 del 18.12.2008 - ART.

Dettagli

Criteri e Regole per l istituzione e la gestione dell Elenco Fornitori

Criteri e Regole per l istituzione e la gestione dell Elenco Fornitori Criteri e Regole per l istituzione e la gestione dell Elenco Fornitori 1. Premessa L Istituto per il Credito Sportivo (di seguito anche Istituto o ICS ) intende istituire e disciplinare un Elenco di operatori

Dettagli

POLITECNICO DI BARI DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE

POLITECNICO DI BARI DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE Prot. N. 325 Bando di concorso per l assegnazione di n. 1 borsa di studio finanziata nell ambito dell attività del Progetto Strategico di Ricerca industriale connesso con la strategia realizzativa elaborata

Dettagli

SCADENZA ORE 12.00 DEL GIORNO 15 APRILE 2015. Art. 1 NATURA DELL INCARICO

SCADENZA ORE 12.00 DEL GIORNO 15 APRILE 2015. Art. 1 NATURA DELL INCARICO AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE, MEDIANTE COMPARAZIONE DI CURRICULA, PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO LIBERO PROFESSIONALE AD UN LAUREATO IN MEDICINA E CHIRURGIA SPECIALIZZATO IN REUMATOLOGIA. SCADENZA

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER LA COPERTURA DI UN POSTO DI SPECIALISTA TECNICO

BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER LA COPERTURA DI UN POSTO DI SPECIALISTA TECNICO BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER LA COPERTURA DI UN POSTO DI SPECIALISTA TECNICO La Società Trasporti Provinciale S.p.A. Bari (STP Bari SpA), in applicazione del proprio regolamento del 22/10/2008 per le

Dettagli

LINEE GUIDA DEL CoLAP. Legge 4/13 REQUISITI RICHIESTI ALLE ASSOCIAZIONI PER L ISCRIZIONE NELL ELENCO WEB TENUTO DAL MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

LINEE GUIDA DEL CoLAP. Legge 4/13 REQUISITI RICHIESTI ALLE ASSOCIAZIONI PER L ISCRIZIONE NELL ELENCO WEB TENUTO DAL MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO LINEE GUIDA DEL CoLAP Legge 4/13 REQUISITI RICHIESTI ALLE ASSOCIAZIONI PER L ISCRIZIONE NELL ELENCO WEB TENUTO DAL MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Premessa (articoli 1, 2 ) I professionisti che esercitano

Dettagli

RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE (RSPP)

RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE (RSPP) Pagina 2 di 6 1. PROFILO E COMPETENZE 1. PROFILO 1.2. COMPETENZE 2. ISTRUZIONE E FORMAZIONE 2.1. ISTRUZIONE 2.2. FORMAZIONE Il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (di seguito definito

Dettagli

axélero S.p.A. PROCEDURA DI INTERNAL DEALING

axélero S.p.A. PROCEDURA DI INTERNAL DEALING axélero S.p.A. PROCEDURA DI INTERNAL DEALING Procedura relativa all identificazione dei soggetti rilevanti e alla comunicazione delle operazioni da essi effettuate, aventi ad oggetto azioni emesse da axélero

Dettagli

L ATTIVITÀ DI DIRETTORE LAVORI

L ATTIVITÀ DI DIRETTORE LAVORI CORSO DI FORMAZIONE Organizzato da: Collegio dei Periti Industriali delle Province di Milano e Lodi Obiettivi Quella della direzione lavori costituisce un attività che contribuisce a qualificare e valorizzare

Dettagli

C O M U N E D I N O N A N T O L A PROVINCIA DI MODENA 31 GENNAIO 2015

C O M U N E D I N O N A N T O L A PROVINCIA DI MODENA 31 GENNAIO 2015 Allegato A AVVISO PUBBLICO DI PROCEDURA COMPARATIVA PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO DI ASSISTENZA LEGALE PER LA DIFESA IN GIUDIZIO AVVISO DI ACCERTAMENTO IMU 543 DEL 2014 31 GENNAIO 2015 IL RESPONSABILE

Dettagli

Regolamento professionale di APAFORM. Associazione Professionale ASFOR dei Formatori di Management

Regolamento professionale di APAFORM. Associazione Professionale ASFOR dei Formatori di Management Regolamento professionale di APAFORM Associazione Professionale ASFOR dei Formatori di Management Indice. art. 1 - Scopo e campo di applicazione... 1. art. 2 - Struttura organizzativa... 2. art. 3 Definizioni...

Dettagli

ANAI-ASSOCIAZIONE NAZIONALE ARCHIVISTICA ITALIANA REGOLAMENTO DI ISCRIZIONE E DI ATTESTAZIONE PROFESSIONALE DEI SOCI

ANAI-ASSOCIAZIONE NAZIONALE ARCHIVISTICA ITALIANA REGOLAMENTO DI ISCRIZIONE E DI ATTESTAZIONE PROFESSIONALE DEI SOCI Bozza 25.3.2014 ANAI-ASSOCIAZIONE NAZIONALE ARCHIVISTICA ITALIANA REGOLAMENTO DI ISCRIZIONE E DI ATTESTAZIONE PROFESSIONALE DEI SOCI Per il Regolamento di iscrizione e di attestazione si è scelto, oltre

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE ADESIONI A FORZA ITALIA ANNO 2014

REGOLAMENTO PER LE ADESIONI A FORZA ITALIA ANNO 2014 REGOLAMENTO PER LE ADESIONI A FORZA ITALIA ANNO 2014 Art. 1 E istituito nell ambito della struttura nazionale, di cui all articolo 11 dello Statuto di Forza Italia, il Settore Adesioni. Art. 2 Il Settore

Dettagli

BANDO DI SELEZIONE PER ELETTRICISTI

BANDO DI SELEZIONE PER ELETTRICISTI BANDO DI SELEZIONE PER ELETTRICISTI La Fondazione lirico sinfonica Petruzzelli e Teatri di Bari indice una Selezione pubblica per esami, preordinata alla costituzione di una graduatoria di idonei da cui

Dettagli

tutto ciò premesso, che costituisce parte integrante della presente.

tutto ciò premesso, che costituisce parte integrante della presente. Spettabile Monte Titoli S.p.A Piazza degli Affari, 6 20131 MILANO Raccomandata A/R Anticipata via fax n. 02 33635 558 Richiesta di gestione della sollecitazione di deleghe per l assemblea della società

Dettagli

Deliberazione N.: 1235 del: 18/12/2015

Deliberazione N.: 1235 del: 18/12/2015 Deliberazione N.: 1235 del: 18/12/2015 Oggetto : CONVENZIONE CON LA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN PSICOTERAPIA PSICOANALITICA DELL ADOLESCENTE E DEL GIOVANE ADULTO A.R.P.Ad. GESTITA DALLA FONDAZIONE MINOTAURO

Dettagli

Avviso pubblico per la concessione degli immobili di proprietà comunale: mulino e gualchiera

Avviso pubblico per la concessione degli immobili di proprietà comunale: mulino e gualchiera COMUNE DI SANTU LUSSURGIU Provincia di Oristano C.A.P. 09075 0783/55191 0783/5519227 e-mail: segreteria.santulussurgiu@pec.comunas.it Area amministrativa Allegato alla determinazione n. 136/A in data 02/04/2015

Dettagli

R EGOLAMENTO DI GESTIONE DEGLI ELENCHI DELLE ATTESTAZIONI DEL POSSESSO DEGLI STANDARD DI QUALITÀ

R EGOLAMENTO DI GESTIONE DEGLI ELENCHI DELLE ATTESTAZIONI DEL POSSESSO DEGLI STANDARD DI QUALITÀ Associazione Rappresentativa Italiana Formatori ed Operatori Sicurezza sul lavoro Sede legale: Via Castello, snc 81039 Villa Literno Cod. fiscale: 90036750611 info@arifos.it A.R.I.F.O.S. R EGOLAMENTO DI

Dettagli

L anno 2006 il giorno 15 del mese di novembre, in Montemarciano si sono riunite le Signore:

L anno 2006 il giorno 15 del mese di novembre, in Montemarciano si sono riunite le Signore: ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO L anno 2006 il giorno 15 del mese di novembre, in Montemarciano si sono riunite le Signore: - RE DONATELLA, nata ad Arezzo il10/04/1970 e residente a M.Montemarciano

Dettagli

Regolamento Generale per la Certificazione volontaria delle competenze degli Ingegneri Cert-Ing

Regolamento Generale per la Certificazione volontaria delle competenze degli Ingegneri Cert-Ing Regolamento Generale per la Certificazione volontaria delle competenze degli Ingegneri Cert-Ing 1 Premessa Nel processo di armonizzazione dell Ingegneria Europea, il Consiglio Nazionale degli Ingegneri,

Dettagli

COORDINATORE DELLA SICUREZZA NEI CANTIERI

COORDINATORE DELLA SICUREZZA NEI CANTIERI Pagina 2 di 6 1. PROFILO E COMPETENZE 1.1. PROFILO 1.2. COMPETENZE Il Coordinatore della sicurezza nei cantieri, temporanei o mobili, in fase di Progettazione CSP ed in fase di Esecuzione CSE (di seguito

Dettagli

DETERMINAZIONI DEL DIRETTORE. Determinazione n. 106

DETERMINAZIONI DEL DIRETTORE. Determinazione n. 106 O P E R A R O M A N I (Azienda Pubblica di Servizi alla Persona) Via Roma, 21 38060 - NOMI (TN) Costituita ai sensi della L.R. 21 settembre 2005, n. 7. DETERMINAZIONI DEL DIRETTORE Determinazione n. 106

Dettagli

\ Emanato con D.R. n. 1292 2006 Prot. n. 20351 del 29.05.2006 Modificato con D.R. n. 889-2007 Prot. n. 11393 del 23.03.2007 REGOLAMENTO MASTER

\ Emanato con D.R. n. 1292 2006 Prot. n. 20351 del 29.05.2006 Modificato con D.R. n. 889-2007 Prot. n. 11393 del 23.03.2007 REGOLAMENTO MASTER \ Emanato con D.R. n. 1292 2006 Prot. n. 20351 del 29.05.2006 Modificato con D.R. n. 889-2007 Prot. n. 11393 del 23.03.2007 Art.1 Master universitari REGOLAMENTO MASTER 1. In attuazione dell articolo 1,

Dettagli

Catanzaro, 10 aprile 2015 Spett.le. Mail. Raccomandata A.R.

Catanzaro, 10 aprile 2015 Spett.le. Mail. Raccomandata A.R. Catanzaro, 10 aprile 2015 Spett.le Mail Raccomandata A.R. OGGETTO: Invito per l'affidamento dei servizi di noleggio di n. 8 Stampanti Multifunzione SCANNER/COPIA/STAMPA - Procedimento in economia a mezzo

Dettagli

ART. 1 - OGGETTO E DURATA DELL INCARICO

ART. 1 - OGGETTO E DURATA DELL INCARICO BANDO DI SELEZIONE PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DELL INCARICO DI MEDICO COMPETENTE, DI CUI AL D.LGS. N. 81 DEL 09/04/2008 E SUCCESSIVE MODIFICHE ED INTEGRAZIONI PER LA SICUREZZA E LA SALUTE DEI LAVORATORI

Dettagli

ASL DELLA PROVINCIA DI LODI AVVISO PUBBLICO DI MOBILITA VOLONTARIA

ASL DELLA PROVINCIA DI LODI AVVISO PUBBLICO DI MOBILITA VOLONTARIA ASL DELLA PROVINCIA DI LODI AVVISO PUBBLICO DI MOBILITA VOLONTARIA In esecuzione della deliberazione n. 265 del 09.09.2015 è indetto ai sensi dell art. 30 comma 2-bis del D.Lgs n. 165/2001 e s.m.i. avviso

Dettagli

COMUNE DI CALUSCO D ADDA Provincia di Bergamo

COMUNE DI CALUSCO D ADDA Provincia di Bergamo COMUNE DI CALUSCO D ADDA Provincia di Bergamo REGOLAMENTO MOBILITA DEL PERSONALE (allegato al Regolamento sull Ordinamento degli Uffici e dei Servizi approvato con deliberazione della G.C. dell 11.6.1998

Dettagli

CEPAS srl Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: esami@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu

CEPAS srl Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: esami@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: esami@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu PROCEDURA GESTIONALE sigla: PG45 Pag. 1 di 7 MODALITÀ DI VALUTAZIONE DEGLI ESPERTI

Dettagli

COMUNE DI PIETRAPERZIA

COMUNE DI PIETRAPERZIA COMUNE DI PIETRAPERZIA PROVINCI DI ENNA BANDO DI GARA OGGETTO: Affidamento del servizio Assistenza domiciliare anziani nel Comune di Pietraperzia in esecuzione della Delibera di Giunta Comunale n. 105

Dettagli

PROVINCIA DI LIVORNO SVILUPPO SRL - unip AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER TITOLI, PROVA SCRITTA E ORALE PER PSICOLOGI

PROVINCIA DI LIVORNO SVILUPPO SRL - unip AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER TITOLI, PROVA SCRITTA E ORALE PER PSICOLOGI PROVINCIA DI LIVORNO SVILUPPO SRL - unip AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER TITOLI, PROVA SCRITTA E ORALE PER PSICOLOGI PER IL CONFERIMENTO DI n. 1 (uno) INCARICO PROFESSIONALE PER LA REALIZZAZIONE DI ATTIVITA

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE COLLABORAZIONI DEGLI STUDENTI NELLE ATTIVITÀ PART-TIME DELL UNIVERSITÀ DI CAMERINO

REGOLAMENTO PER LE COLLABORAZIONI DEGLI STUDENTI NELLE ATTIVITÀ PART-TIME DELL UNIVERSITÀ DI CAMERINO REGOLAMENTO PER LE COLLABORAZIONI DEGLI STUDENTI NELLE ATTIVITÀ PART-TIME DELL UNIVERSITÀ DI CAMERINO (Emanato con decreto rettorale n. 759 del 21 ottobre 2005 Modificato con decreto rettorale n. 31 del

Dettagli

Prot. n /B28 Taverna, PON F3 Con la scuola è meglio!!! F-3-FSE04_POR_CALABRIA-2013-2 Codice CUP : Codice CIG:

Prot. n /B28 Taverna, PON F3 Con la scuola è meglio!!! F-3-FSE04_POR_CALABRIA-2013-2 Codice CUP : Codice CIG: I S T I T U T O C O M P R E N S I V O S T A T A L E T A V E R N A Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di I grado Piazza Del Popolo s.n.c. Tel. 0961/921356 Fax 0961/924984 Codice meccanografico:

Dettagli

COMUNE DI SENIGALLIA PROVINCIA DI ANCONA

COMUNE DI SENIGALLIA PROVINCIA DI ANCONA COMUNE DI SENIGALLIA PROVINCIA DI ANCONA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE AD ASSOCIAZIONI SENZA SCOPO DI LUCRO DI BENI IMMOBILI PER IL CONSEGUIMENTO DEI PROPRI SCOPI STATUTARI INDICE Articolo 1 - Scopi del

Dettagli

AVVISO PUBBLICO CORSO DI SPECIALIZZAZIONE IN PROJECT MANAGEMENT ANNO 2010-2011. Art. 1 Istituzione del Corso

AVVISO PUBBLICO CORSO DI SPECIALIZZAZIONE IN PROJECT MANAGEMENT ANNO 2010-2011. Art. 1 Istituzione del Corso AVVISO PUBBLICO CORSO DI SPECIALIZZAZIONE IN PROJECT MANAGEMENT ANNO 2010-2011 Art. 1 Istituzione del Corso In conformità alle Delibere adottate dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione,

Dettagli

AVVISO PUBBLICO. Pagina 1 di 5

AVVISO PUBBLICO. Pagina 1 di 5 AVVISO PUBBLICO ISTITUZIONE ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI A CUI ATTINGERE PER L INVITO NELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO DI CONTRATTI PUBBLICI, CON PROCEDURA NEGOZIATA O IN ECONOMIA, RELATIVI A LAVORI,

Dettagli

AVVISO PUBBLICO. scadenza 31/8/2009 alle ore 11.00

AVVISO PUBBLICO. scadenza 31/8/2009 alle ore 11.00 AVVISO PUBBLICO PER LA FORMAZIONE DI UN ELENCO DI SOGGETTI IDONEI ALL ASSUNZIONE DI INCARICHI PROFESSIONALI SPECIALISTICI DI CONSULENZA LEGALE E RAPPRESENTANZA IN GIUDIZIO IN MATERIA CIVILE, PENALE ED

Dettagli

90 91 163/2006 1. OGGETTO DELL AVVISO

90 91 163/2006 1. OGGETTO DELL AVVISO Oggetto: AVVISO PUBBLICO PER LA RIAPERTURA DEI TERMINI PER ISCRIVERSI ALL ELENCO DI PROFESSIONISTI PER L AFFIDAMENTO DI INCARICHI DI PROGETTAZIONE E ALTRI SERVIZI CONNESSI DI IMPORTO INFERIORE A 100.000,00

Dettagli

REGOLAMENTO MANIFESTAZIONE A REMURATA

REGOLAMENTO MANIFESTAZIONE A REMURATA REGOLAMENTO MANIFESTAZIONE A REMURATA Indice Articoli: ART. 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO ART. 2 PERIODO DI SVOLGIMENTO, LOCALIZZAZIONE E DEROGHE ART. 3 REQUISITI PER L AMMISSIONE E ASSEGNAZIONE ART. 4 DOMANDA

Dettagli

Allegato A. 1. Oggetto

Allegato A. 1. Oggetto Criteri per il finanziamento di attività di formazione e aggiornamento finalizzate all'attuazione di protocolli di intesa in materia di procedure conciliative tra imprese e clienti finali dei servizi elettrico

Dettagli

STATUTO del CLUB CINOFILO SPORTIVO IL CANE Associazione Sportiva Dilettantistica

STATUTO del CLUB CINOFILO SPORTIVO IL CANE Associazione Sportiva Dilettantistica STATUTO del CLUB CINOFILO SPORTIVO IL CANE Associazione Sportiva Dilettantistica Art. 1 - Denominazione e sede E costituita l Associazione Sportiva Dilettantistica, senza finalità di lucro, denominata

Dettagli

Prot.3457/d5 lc Verona, 2 ottobre 2013. Oggetto: lettera d invito a presentare l offerta per l affidamento del servizio di cassa triennio 2014/2016

Prot.3457/d5 lc Verona, 2 ottobre 2013. Oggetto: lettera d invito a presentare l offerta per l affidamento del servizio di cassa triennio 2014/2016 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE N. 17 MONTORIO Via Dei Gelsi, 20 37141 Montorio-Verona Sito web: www.scuolemontorio.org e-mail ministeriale: vric88800v@istruzione.it Tel. 045.557507/045.8840944 Fax. 045.8869196

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E LA TENUTA DELL ALBO COMUNALE DELLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO;

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E LA TENUTA DELL ALBO COMUNALE DELLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO; REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E LA TENUTA DELL ALBO COMUNALE DELLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO; Approvato con deliberazione di G.M. n. 57 del 24/03/2003 REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E LA TENUTA DELL

Dettagli

ISTITUTO STORICO DELLA RESISTENZA E DELLA SOCIETÀ CONTEMPORANEA NEL NOVARESE E NEL VERBANO CUSIO OSSOLA "PIERO FORNARA"

ISTITUTO STORICO DELLA RESISTENZA E DELLA SOCIETÀ CONTEMPORANEA NEL NOVARESE E NEL VERBANO CUSIO OSSOLA PIERO FORNARA ISTITUTO STORICO DELLA RESISTENZA E DELLA SOCIETÀ CONTEMPORANEA NEL NOVARESE E NEL VERBANO CUSIO OSSOLA "PIERO FORNARA" AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE PER LA COSTITUZIONE DI UN RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO

Dettagli

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

IL DIRIGENTE SCOLASTICO Cagliari, 24 Marzo 2016 All Albo Pretorio dell Istituto Agli Atti Alle scuole di ogni ordine e grado Al sito Web www.17circolo.gov.it BANDO DI GARA PER L ATTUAZIONE DEL PROGETTO MUSICABILMENTE DA SVOLGERE

Dettagli

Art. 3 Piano finanziario Art. 4 - Copertura finanziaria del Master Universitario

Art. 3 Piano finanziario Art. 4 - Copertura finanziaria del Master Universitario Emanato con D.R. n. 1292 2006 Prot. n. 20351 del 29.05.2006 Modificato con D.R. n. 889-2007 Prot. n. 11393 del 23.03.2007 Modificato con D.R. n. 1033 2013 Prot. n 24843 del 10.07.2013 REGOLAMENTO MASTER

Dettagli

COMUNE DI ALTOPASCIO

COMUNE DI ALTOPASCIO COMUNE DI ALTOPASCIO PROVINCIA DI LUCCA C.A.P. 55011 tel. 0583 / 216455 c.f. 00197110463 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO per affidamento incarico del servizio di brokeraggio assicurativo 1 INDICE ART.1 Oggetto

Dettagli

CODICE PER LA DISCIPLINA DELLE PROCEDURE DI RICERCA, SELEZIONE E INSERIMENTO DEL PERSONALE ESTERNO

CODICE PER LA DISCIPLINA DELLE PROCEDURE DI RICERCA, SELEZIONE E INSERIMENTO DEL PERSONALE ESTERNO CODICE PER LA DISCIPLINA DELLE PROCEDURE DI RICERCA, SELEZIONE E INSERIMENTO DEL PERSONALE ESTERNO (adottato con delibera del CdA del 17/7/2013) INTRODUZIONE Art. 1) PRINCIPI GENERALI Art. 2) REGOLE GENERALI

Dettagli

58 27.3.2013 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 13

58 27.3.2013 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 13 58 27.3.2013 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 13 - interventi agevolativi di cui all art. 5 comma 1 lettera c) per 1.220.000,00; Preso atto che, ad oggi, nessuna domanda è stata presentata

Dettagli

La costituzione di raggruppamenti d imprese è finalizzata a dimostrare uno o più dei seguenti requisiti:

La costituzione di raggruppamenti d imprese è finalizzata a dimostrare uno o più dei seguenti requisiti: SCHEDA FORME ASSOCIATIVE DI PARTECIPAZIONE Nessun concorrente partecipante a RTI può presentare più offerte, né potrà subentrare successivamente alla gara ove abbia presentato offerta in una qualsiasi

Dettagli

(Rif. COINOR_BORSE_02_015) ART. 1

(Rif. COINOR_BORSE_02_015) ART. 1 BANDO DI SELEZIONE PER L ASSEGNAZIONE DI N. 1 BORSA DI STUDIO AVENTE AD OGGETTO ATTIVITA DI ANALISI E DISSEMINAZIONE DEI RISULTATI IN TEMA DI INTERNAZIONALIZZAZIONE DA SVOLGERSI PRESSO IL CENTRO DI SERVIZIO

Dettagli

FORMAZIONE OBBLIGATORIA PER INSTALLATORE E MANUTENTORE STRAORDINARIO DI IMPIANTI ENERGETICI ALIMENTATI DA FONTI RINNOVABILI

FORMAZIONE OBBLIGATORIA PER INSTALLATORE E MANUTENTORE STRAORDINARIO DI IMPIANTI ENERGETICI ALIMENTATI DA FONTI RINNOVABILI FORMAZIONE OBBLIGATORIA PER INSTALLATORE E MANUTENTORE STRAORDINARIO DI IMPIANTI ENERGETICI ALIMENTATI DA FONTI RINNOVABILI Rinnovabili, definito lo standard formativo per gli installatori e manutentori

Dettagli

SETTORE ANTIBRACCONAGGIO

SETTORE ANTIBRACCONAGGIO SETTORE ANTIBRACCONAGGIO SERVIZIO NAZIONALE VIGILANZA AMBIENTALE ITTICO VENATORIA REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DELLE GUARDIE PARTICOLARI GIURATE VOLONTARIE DELLA L.I.P.U. Art. 1 L attività delle guardie

Dettagli

AVVISO PUBBLICO Approvato con la determinazione n. 1109 del 20 settembre 2013

AVVISO PUBBLICO Approvato con la determinazione n. 1109 del 20 settembre 2013 ASSESSORADU DE SU TURISMU, ARTESANIA E CUMMÈRTZIU 07-01-05 AVVISO PUBBLICO Approvato con la determinazione n. 1109 del 20 settembre 2013 Indagine di mercato ai sensi dell art. 125, comma 11 del decreto

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI BORSE DI FORMAZIONE ALL ATTIVITA DI RICERCA ISTITUITE DALLA FONDAZIONE UNIVERSITÀ G.D ANNUNZIO

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI BORSE DI FORMAZIONE ALL ATTIVITA DI RICERCA ISTITUITE DALLA FONDAZIONE UNIVERSITÀ G.D ANNUNZIO REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI BORSE DI FORMAZIONE ALL ATTIVITA DI RICERCA ISTITUITE DALLA FONDAZIONE UNIVERSITÀ G.D ANNUNZIO CAPO I NORME GENERALI Articolo 1 (Oggetto, requisiti e finalità) 1) Il

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO CAPITALE PER L INSTALLAZIONE DI PANNELLI SOLARI FOTOVOLTAICI

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO CAPITALE PER L INSTALLAZIONE DI PANNELLI SOLARI FOTOVOLTAICI CITTÀ DI MINERBIO PROVINCIA DI BOLOGNA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO CAPITALE PER L INSTALLAZIONE DI PANNELLI SOLARI FOTOVOLTAICI Approvato con deliberazione di C.C. n. 51 del 29/09/2008

Dettagli

Prot. n. 112/C13a Magenta, 13 gennaio 2016

Prot. n. 112/C13a Magenta, 13 gennaio 2016 ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE LUIGI EINAUDI Direzione e uffici: Via Mazenta, 51 20013 Magenta (Mi) codice fiscale n. 93035720155 e-mail: miis09100v@istruzione.it Posta Elettronica Certificata: miis09100v@pec.istruzione.it

Dettagli

COMUNE DI FRANCICA Provincia di Vibo Valentia BANDO DI GARA

COMUNE DI FRANCICA Provincia di Vibo Valentia BANDO DI GARA COMUNE DI FRANCICA Provincia di Vibo Valentia BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE Dall 1.01.2010 al 31.12.2012 IL RESPONSABILE DEL SETTORE FINANZIARIO RENDE

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ATTRIBUZIONE DI INCARICHI ONORARI GRATUITI DI STUDIO, RICERCA E/O CONSULENZA E PER LA FREQUENZA VOLONTARIA NON A FINI DI FORMAZIONE

REGOLAMENTO PER L ATTRIBUZIONE DI INCARICHI ONORARI GRATUITI DI STUDIO, RICERCA E/O CONSULENZA E PER LA FREQUENZA VOLONTARIA NON A FINI DI FORMAZIONE REGOLAMENTO PER L ATTRIBUZIONE DI INCARICHI ONORARI GRATUITI DI STUDIO, RICERCA E/O CONSULENZA E PER LA FREQUENZA VOLONTARIA NON A FINI DI FORMAZIONE Indice: Art./Capo Titolo Pagina I Disposizioni generali

Dettagli

6.2.4 REGOLAMENTO DELL ATTIVITA EROGATIVA SU BANDI 1

6.2.4 REGOLAMENTO DELL ATTIVITA EROGATIVA SU BANDI 1 6.2.4 REGOLAMENTO DELL ATTIVITA EROGATIVA SU BANDI 1 Articolo 1 Ambito di applicazione Il presente Regolamento disciplina, in attuazione di quanto previsto all articolo 13, lettera g), dello Statuto della

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA VALORIZZAZIONE DEI RAPPORTI CON LE ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO SENZA FINI DI LUCRO.

REGOLAMENTO PER LA VALORIZZAZIONE DEI RAPPORTI CON LE ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO SENZA FINI DI LUCRO. REGOLAMENTO PER LA VALORIZZAZIONE DEI RAPPORTI CON LE ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO SENZA FINI DI LUCRO. CAPO 1 ALBO DELLE ASSOCIAZIONI Art. 1 Istituzione dell albo comunale delle Associazioni 1. E istituito

Dettagli

Corso di Formazione in ARBITRATO E TECNICHE DI GESTIONE DELLE CONTROVERSIE. Un investimento nel campo della conoscenza paga i migliori interessi

Corso di Formazione in ARBITRATO E TECNICHE DI GESTIONE DELLE CONTROVERSIE. Un investimento nel campo della conoscenza paga i migliori interessi Corso di Formazione in ARBITRATO E TECNICHE DI GESTIONE DELLE CONTROVERSIE Accreditato: dall'ordine degli Avvocati di Bari dall'ordine dei Dottori Commercialisti di Bari dall'ordine degli Ingegneri di

Dettagli

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI ORISTANO. Regolamento della pratica forense

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI ORISTANO. Regolamento della pratica forense Allegato alla Delibera CdO n.52/2008 del 25/3/2008 ARTICOLO 1 ( Domanda) CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI ORISTANO Regolamento della pratica forense Il praticante che intenda iscriversi deve presentare,

Dettagli

DETERMINAZIONI DEL DIRETTORE. Determinazione n. 39

DETERMINAZIONI DEL DIRETTORE. Determinazione n. 39 O P E R A R O M A N I (Azienda Pubblica di Servizi alla Persona) Via Roma, 21 38060 - NOMI (TN) Costituita ai sensi della L.R. 21 settembre 2005, n. 7. DETERMINAZIONI DEL DIRETTORE Determinazione n. 39

Dettagli

Al fine di reperire le risorse umane per lo svolgimento delle funzioni attribuite alla WELLNESS FOR LIFE S.R.L. E' INDETTA

Al fine di reperire le risorse umane per lo svolgimento delle funzioni attribuite alla WELLNESS FOR LIFE S.R.L. E' INDETTA AVVISO DI SELEZIONE PER L IMPIEGO DI SOGGETTI SPORTIVI: ISTRUTTORE FITNESS, ISTRUTTORE FITNESS SALA PESI, ISTRUTTORE FITNESS ACQUATICO, ISTRUTTORE IDROBIKE Al fine di reperire le risorse umane per lo svolgimento

Dettagli

AVVISO ESPLORATIVO PER LA RICERCA DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE A PARTECIPARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA PREVIA PUBBLICAZIONE DI UN BANDO

AVVISO ESPLORATIVO PER LA RICERCA DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE A PARTECIPARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA PREVIA PUBBLICAZIONE DI UN BANDO AVVISO ESPLORATIVO PER LA RICERCA DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE A PARTECIPARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA PREVIA PUBBLICAZIONE DI UN BANDO PER L AFFIDAMENTO DELL APPALTO DEI LAVORI DI "INTERVENTO DI

Dettagli

Consulenti del Lavoro Consiglio Nazionale dell Ordine Via Cristoforo Colombo, 456 00145 Roma

Consulenti del Lavoro Consiglio Nazionale dell Ordine Via Cristoforo Colombo, 456 00145 Roma Consulenti del Lavoro Consiglio Nazionale dell Ordine Via Cristoforo Colombo, 456 00145 Roma Regolamento della Formazione Continua Obbligatoria del Consulente del Lavoro per L Esercizio In Qualità Della

Dettagli

Prot. n.22411 Varese, 5 aprile 2013 AVVISO ESPERIMENTO PROCEDURA DI MOBILITA EX ART. 30 D.LGS. N.165/2001

Prot. n.22411 Varese, 5 aprile 2013 AVVISO ESPERIMENTO PROCEDURA DI MOBILITA EX ART. 30 D.LGS. N.165/2001 Prot. n.22411 Varese, 5 aprile 2013 OGGETTO: AVVISO ESPERIMENTO PROCEDURA DI MOBILITA EX ART. 30 D.LGS. N.165/2001 In esecuzione della deliberazione di Giunta Comunale n.86 del 26/02/2013 si rende noto

Dettagli

IL PRESIDENTE DEL CONSORZIO DI GESTIONE DEL PARCO DEL MONTE CUCCO. Avvisa

IL PRESIDENTE DEL CONSORZIO DI GESTIONE DEL PARCO DEL MONTE CUCCO. Avvisa BANDO DI SELEZIONE PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI CONSULENZA ED ASSISTENZA NELLE ATTIVITA DI PROMOZIONE, COMUNICAZIONE, MARKETING AD UN ESPERTO DI MARKETING E COMUNICAZIONE. IL PRESIDENTE DEL CONSORZIO

Dettagli

GESTIONE DEI REGISTRI PROFESSIONALI AiFOS REGOLAMENTO GENERALE (Legge 14 gennaio 2013 n. 4)

GESTIONE DEI REGISTRI PROFESSIONALI AiFOS REGOLAMENTO GENERALE (Legge 14 gennaio 2013 n. 4) Pagina: 2 di 9 Art. 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE 1.1. Premessa 1.2. Riferimenti normativi 1.3. Definizioni e Abbreviazioni L attività di gestione dei registri professionali tenuti da AiFOS descritta

Dettagli

Dipartimento di Patologia Chirurgica, Medica, Molecolare e dell'area Critica

Dipartimento di Patologia Chirurgica, Medica, Molecolare e dell'area Critica Prot. n. 9659 del 25/07/2014 Affisso all Albo in data 28/07/2014 Scadenza 26/08/2014 Bando di concorso per l attribuzione di una Borsa di ricerca e di approfondimento IL VICE DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE ORDINE CONSULENTI LAVORO

CONSIGLIO NAZIONALE ORDINE CONSULENTI LAVORO CONSIGLIO NAZIONALE ORDINE CONSULENTI LAVORO INDICAZIONI OPERATIVE DEL REGOLAMENTO RECANTE LE DISPOSIZIONI SULLA FORMAZIONE CONTINUA PER I CONSULENTI DEL LAVORO Approvato dal Consiglio Nazionale con Delibera

Dettagli

COMUNE DI ARICCIA Provincia di Roma

COMUNE DI ARICCIA Provincia di Roma Piazza S. Nicola s.n.c.- 00040 Ariccia Tel. 06934851 - Fax 0693485358 Prot. n. 26224 BANDO DI GARA PER LICITAZIONE PRIVATA PER L'AFFIDAMENTO DELLA PROGETTAZIONE DEFINITIVA ED ESECUTIVA, COMPRENSIVA DELL

Dettagli

Allegato A 3. Richiesta di ammissione al finanziamento

Allegato A 3. Richiesta di ammissione al finanziamento Criteri per la selezione e il finanziamento di progetti per la realizzazione di attività di formazione finalizzate all attuazione di protocolli di intesa in materia di procedure conciliative per la risoluzione

Dettagli

Comune di Amalfi Provincia di Salerno www.comune.amalfi.sa.it

Comune di Amalfi Provincia di Salerno www.comune.amalfi.sa.it 1/6 Provincia di Salerno www.comune.amalfi.sa.it Prot. n. 7790 del 30/07/2007 AVVISO PUBBLICO Incarico professionale per la redazione: - del Piano Urbanistico Comunale (P.U.C.); - del Regolamento Urbanistico

Dettagli

COMUNE DI BORGO SAN GIOVANNI PROVINCIA DI LODI TEL (0371) 97004 FAX (0371) 97191

COMUNE DI BORGO SAN GIOVANNI PROVINCIA DI LODI TEL (0371) 97004 FAX (0371) 97191 COMUNE DI BORGO SAN GIOVANNI PROVINCIA DI LODI TEL (0371) 97004 FAX (0371) 97191 AVVISO PER LA CONCESSIONE IN GESTIONE DELL IMPIANTO SPORTIVO Il Responsabile Ai sensi della D.Lgs. n. 163/2006; APPROVA

Dettagli

FAQ Aggiornamento della competenza professionale

FAQ Aggiornamento della competenza professionale FAQ Aggiornamento della competenza professionale Sommario 1. Accreditamento corsi 2013... 2 2. Quanti CFP sono obbligato ad acquisire?... 2 3. Che cosa succede se sono iscritto e non mi aggiorno?... 2

Dettagli

Assonautica Provinciale di Imperia. S t a t u t o

Assonautica Provinciale di Imperia. S t a t u t o Assonautica Provinciale di Imperia S t a t u t o Art. 1 Denominazione e natura giuridica L Associazione provinciale per la nautica da diporto di Imperia, denominata Assonautica provinciale di Imperia,

Dettagli

Art. 1. Beneficiari. Art. 2. Tipologia degli interventi

Art. 1. Beneficiari. Art. 2. Tipologia degli interventi BANDO PER LA SELEZIONE DI SOGGETTI A CUI CONCEDERE DEI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DELLE ATTIVITA COMMERCIALI E ARTIGIANALI DI CAREGGINE Art. 1 Beneficiari Nell ambito delle iniziative promosse dall Amministrazione

Dettagli

FONDO PERSEO SIRIO Fondo Nazionale Pensione Complementare per Dipendenti Pubblici e Sanità

FONDO PERSEO SIRIO Fondo Nazionale Pensione Complementare per Dipendenti Pubblici e Sanità FONDO PERSEO SIRIO Fondo Nazionale Pensione Complementare per Dipendenti Pubblici e Sanità Iscritto al n 164 dell Albo dei Fondi Pensione BANDO DI SOLLECITAZIONE PUBBLICA DI OFFERTA PER LA GESTIONE FINANZIARIA

Dettagli

CORSO per AMMINISTRATORE di CONDOMINIO 2013 30 ore

CORSO per AMMINISTRATORE di CONDOMINIO 2013 30 ore CORSO per AMMINISTRATORE di CONDOMINIO 2013 30 ore La Legge 220 del 11/12/2012 che ha modificato la disciplina del condominio negli edifici, la famosa Riforma del Condominio pubblicata in G.U. il 17/12/2012

Dettagli

I requisiti di cui sopra devono essere posseduti/accertati alla data di scadenza del termine stabilito nel presente avviso.

I requisiti di cui sopra devono essere posseduti/accertati alla data di scadenza del termine stabilito nel presente avviso. Regione del Veneto - AZIENDA U.L.SS. N. 8 ASOLO dipartimento risorse umane responsabile: dott. Alessandro Di Turi Asolo, 21 gennaio 2014 Prot. n. 2935 PUBBLICATO ALL ALBO PRETORIO ONLINE IL 21/01/2014

Dettagli

Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE

Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE 1 aprile 2014 1 PREMESSA Il Consorzio camerale per il credito e la finanza, in accordo con Unioncamere Lombardia, intende individuare professionalità da

Dettagli

CITTÀ DI POTENZA UNITA DI DIREZIONE SERVIZI SOCIALI

CITTÀ DI POTENZA UNITA DI DIREZIONE SERVIZI SOCIALI CITTÀ DI POTENZA UNITA DI DIREZIONE SERVIZI SOCIALI AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA DI ASSISTENTI SOCIALI, VALIDA PER LA STIPULA DI COLLABORAZIONI COORDINATE E CONTINUATIVE

Dettagli

Anno accademico 2013/2014

Anno accademico 2013/2014 Anno accademico 2013/2014 Procedure e termini per iscrizioni, immatricolazioni, passaggi, trasferimenti e ricongiunzioni delle carriere di studenti dei corsi di laurea e laurea magistrale (Delibera del

Dettagli

COMUNE DI CUCCARO VETERE

COMUNE DI CUCCARO VETERE COMUNE DI CUCCARO VETERE Comune del Provincia di Salerno Via Convento n 13 - C.A.P. 84050 - Tel e fax 0974.953050 e-mail comune.cuccarovetere@asmecert.it UFFICIO TECNICO ED URBANISTICA BANDO DI GARA PROCEDURA

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA IUSS Ferrara 1391

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA IUSS Ferrara 1391 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA IUSS Ferrara 1391 BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DI BORSE DI STUDIO PER SOGGIORNI ALL ESTERO DI DOTTORANDI ISCRITTI AL XXVII E XXVIII CICLO DI DOTTORATO CON SEDE

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE GEOMETRI

CONSIGLIO NAZIONALE GEOMETRI CONSIGLIO NAZIONALE GEOMETRI PRESSO MINISTERO DELLA GIUSTIZIA (Gazzetta Ufficiale n. 53 del 5 marzo 2007) Regolamento per la formazione continua SOMMARIO Introduzione Pagina 3 Titolo I Disposizioni generali

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO IN MATERIA DI BORSE DI STUDIO PER ADDESTRAMENTO E PERFEZIONAMENTO ALLA RICERCA (emanato con D.R. 196/2013 dell 11/3/2013)

REGOLAMENTO DI ATENEO IN MATERIA DI BORSE DI STUDIO PER ADDESTRAMENTO E PERFEZIONAMENTO ALLA RICERCA (emanato con D.R. 196/2013 dell 11/3/2013) REGOLAMENTO DI ATENEO IN MATERIA DI BORSE DI STUDIO PER ADDESTRAMENTO E PERFEZIONAMENTO ALLA RICERCA (emanato con D.R. 196/2013 dell 11/3/2013) Articolo 1 (Oggetto, ambito di applicazione, soggetti interessati)

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA REALIZZAZIONE DEL LOGO DELLA COMPETIZIONE DI DRONI AEREI DENOMINATA Italy Drone Challenge 2015

BANDO DI GARA PER LA REALIZZAZIONE DEL LOGO DELLA COMPETIZIONE DI DRONI AEREI DENOMINATA Italy Drone Challenge 2015 BANDO DI GARA PER LA REALIZZAZIONE DEL LOGO DELLA COMPETIZIONE DI DRONI AEREI DENOMINATA Italy Drone Challenge 2015 Soggetti proponenti Il bando per la realizzazione del logo è proposto da Zefiro, srl,

Dettagli

DISCIPLINARE DELL INRIM PER IL CONFERIMENTO DI ASSEGNI DI RICERCA

DISCIPLINARE DELL INRIM PER IL CONFERIMENTO DI ASSEGNI DI RICERCA DISCIPLINARE DELL INRIM PER IL CONFERIMENTO DI ASSEGNI DI RICERCA approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 29 maggio 2014 INDICE Premessa Disposizioni Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione

Dettagli

Via Roma n. 101 59100 Prato Tel. 0574-1836425 Fax 0574-1836424 sociale@comune.prato.it Posta certificata: comune.prato@postacert.toscana.

Via Roma n. 101 59100 Prato Tel. 0574-1836425 Fax 0574-1836424 sociale@comune.prato.it Posta certificata: comune.prato@postacert.toscana. SERVIZIO SOCIALE E SANITA Via Roma n. 101 59100 Prato Tel. 0574-1836425 Fax 0574-1836424 sociale@comune.prato.it Posta certificata: comune.prato@postacert.toscana.it SELEZIONE PUBBLICA PER FORMAZIONE GRADUATORIA

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI PROFESSIONALI IN MATERIA DI ENERGIA

AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI PROFESSIONALI IN MATERIA DI ENERGIA AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI PROFESSIONALI IN MATERIA DI ENERGIA Visti: IL DIRIGENTE DEL SERVIZIO PIANIFICAZIONE TERRITORIALE AMBIENTE E POLITICHE CULTURALI - l art. 7 del D. Lgs. n.

Dettagli

3. Polizza R.C.: Il soggetto assicurato deve intendersi, oltre al personale della scuola l Amministrazione Scolastica M.I.U.R.

3. Polizza R.C.: Il soggetto assicurato deve intendersi, oltre al personale della scuola l Amministrazione Scolastica M.I.U.R. Via Boccaccio n. 2/e - 2002 Cerro Maggiore - Milano Tel: 01 519055 01 5176 - Fax: 01 517879 L offerta dovrà prevedere prodotti che soddisfino le condizioni sottoindate,dal punto 1 al punto 11, allo scopo

Dettagli

COMUNE DI PARMA DISCIPLINA DEI CRITERI REGOLAMENTARI E PROCEDURALI PER LA MOBILITA ESTERNA DEL PERSONALE

COMUNE DI PARMA DISCIPLINA DEI CRITERI REGOLAMENTARI E PROCEDURALI PER LA MOBILITA ESTERNA DEL PERSONALE Appendice al Regolamento stralcio per l accesso all impiego ed agli incarichi di lavoro COMUNE DI PARMA DISCIPLINA DEI CRITERI REGOLAMENTARI E PROCEDURALI PER LA MOBILITA ESTERNA DEL PERSONALE Approvata

Dettagli