PROVINCIA DI GORIZIA RASSEGNA STAMPA MARTEDI 15 GENNAIO 2008

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROVINCIA DI GORIZIA RASSEGNA STAMPA MARTEDI 15 GENNAIO 2008"

Transcript

1 PROVINCIA DI GORIZIA RASSEGNA STAMPA di MARTEDI 15 GENNAIO 2008

2 N Titolo Testata-Edizione Data 1 Oggi a San Giusto i funerali di Fausta Zumin Il Piccolo Gorizia Savogna contro Gorizia: no all'inceneritore Il Piccolo Gorizia Sondaggio: promosso a pieni voti l'ascensore Messaggero Veneto Gorizia Domani all'enoteca Messaggero Veneto Gorizia Mostra per i 50 anni di autonomia comunale Messaggero Veneto Gorizia Pro loco, premio dedicato ad Anglisani Messaggero Veneto Gorizia Nasce il Confidi piu' grande del Fvg Messaggero Veneto Nazionale

3 15 GEN 2008 Il Piccolo Gorizia Citta' pagina 19 Apprezzato medico ha fondato il Caravan club Oggi a San Giusto i funerali di Fausta Zumin, pioniera del campeggismo goriziano Fausta Zumin Verranno celebrati oggi, alle 10, nella chiesa di San Giusto, i funerali di Fausta Zumin. Era nata a Gorizia il 3 aprile 1922 da antica famiglia gradiscana; ha compiuto tutti i suoi studi a Gorizia conseguendo la maturità classica: trasferitasi a Padova ha conseguito la laurea in medicina, con specializzazione in microbiologia ed igiene ambientale. Aveva sposato nel 1945 Antonio Galliani, da poco mancato, dal quale ha avuto il figlio Claudio, presidente del Caravan club, da lei fondato nel Rientrata a Gorizia nel 1948 ha iniziato a prestare la sua opera professionale quale medico ginecologo all ospedale civile. Negli anni 50 ha vinto il concorso ed è entrata a far parte dello staff medico dell allora laboratorio medico-micrografico gestito dalla Provincia di Gorizia (attualmente biotossicologico) del quale è divenuta dirigente negli anni 60 succedendo a Renato Principe ed entrando in quiescenza per raggiunti limitì d età nell anno La sua gestione della struttura sanitaria portò al raggiungimento di livelli qualitativi di assoluta rilevanza in campo nazionale. Amante dei viaggi e della vita all aria aperta sin da ragazza, è stata tra i pionieri del campeggismo goriziano e molto attiva nei soccorsi prestati ai terremotati del Friuli. Ora, in questo giorni così triste, dal figlio Claudio arriva uno struggente saluto: «Buona strada Fausta...». Taglio medio

4 15 GEN 2008 Il Piccolo Gorizia Isontino pagina 22 Savogna è pronta alla mobilitazione contro l inceneritore SAVOGNA «Al sindaco di Gorizia Romoli non venga in mente di rimettere in funzione l inceneritore ai confini con Savogna d Isonzo. Altrimenti, scoppia la rivolta popolare». Lo scandisce a chiare lettere Julijan Caudek, presidente del Comitato contro l inceneritore. Gli è bastato leggere alcune dichiarazioni del primo cittadino goriziano («Ritengo poi che sia utile rimettere in funzione il nostro inceneritore chiuso dal 2003, adeguandolo alle normative vigenti», le parole di Romoli) per far scattare l allarme. A pagina 22

5 15 GEN 2008 Il Piccolo Gorizia Isontino pagina 22 Le recenti dichiarazioni del sindaco Romoli non sono piaciute al gruppo di cittadini che si oppone alla riaccensione dell impianto Savogna contro Gorizia: no all inceneritore Caudek (Comitato): «Romoli non si sogni di riattivare l impianto. Scoppierebbe la rivolta» di Francesco Fain SAVOGNA «Al sindaco di Gorizia Romoli non venga in mente di rimettere in funzione l inceneritore ai confini con Savogna d Isonzo. Altrimenti, scoppia la rivolta popolare». Lo scandisce a chiare lettere Julijan Caudek, presidente del Comitato contro l inceneritore. Gli è bastato leggere (nella pagina regionale del nostro giornale) alcune dichiarazioni del primo cittadino («Ritengo poi che sia utile rimettere in funzione il nostro inceneritore chiuso dal 2003, adeguandolo alle normative vigenti», le parole di Romoli) per far scattare immediatamente l allarme rosso. «A settembre dello scorso anno scrissi una lettera al sindaco di Gorizia in cui, come Comitato contro l inceneritore, gli chiesi quale sarebbero stati i suoi intendimenti relativamente all inceneritore, oggi dismesso, che si trova ai confini con Savogna d Isonzo. La sua risposta? Disse che l amministrazione da lui guidata non aveva alcun interesse a rimettere in funzione tale impianto. Leggendo i giornali, oggi mi vengono dei seri dubbi su ciò che Romoli scrisse in quella lettera». Caudek non nasconde che le affermazioni del primo cittadino hanno creato apprensione (se non addirittura allarme) fra gli abitanti di Savogna d Isonzo che si erano battuti con forza contro quell impianto, poi spento a furor di popolo. «Non «Sono sorpreso: pareva che la giunta del capoluogo avesse un altra idea» capisco cos è cambiato da settembre. Evidentemente, Romoli deve avere trovato qualche sponda se oggi candidamente afferma Importanti anche alcuni passaggi del bilancio di previsione della Provincia in cui si ricorda che sarebbe utile rimettere in funzione il nostro inceneritore chiuso dal 2003, adeguandolo alle normative vigenti. Questo discorso non vogliamo nemmeno prenderlo in considerazione. E, anzi, puntualizziamo: se il Comune di Gorizia dovesse decidere di riaprire il forno inceneritore lo farà contro la nostra volontà: posso preannunciargli che scoppierà la rivolta popolare». Le intenzioni di Romoli cocciano contro - poi - gli intendimenti della giunta provinciale e del presidente Enrico Gherghetta. Si legge nella relazione al bilancio previsionale che: «in tale contesto (quello della raccolta dei rifiuti, ndr), e in attuazione del decreto legislativo 152 del 2006, si darà vita all Autorità d ambito sui rifiuti. Il passaggio a tariffe differenziate e personalizzate, la riduzione delle immondizie alla fonte, la verifica impiantistica e la verifica del Piano regionale dei rifiuti sembrano, del resto, essere scelte ineludibili. La Provincia sarà chiamata a modificare il piano attuativo provinciale sui rifiuti per non prevedere più discariche, nè inceneritori nè fantasiose combustioni di rifiuti solidi urbani nella centrale termoelettrica Endesa». Julijan Caudek Ettore Romoli L inceneritore che confina con Savogna è dismesso ormai da diverso tempo

6 15 GEN 2008 Messaggero Veneto Gorizia Citta' pagina 3 Quasi un plebiscito per l ascensore Nel nostro sondaggio i sì all impianto per il castello sono stati pari al 71% Soddisfatto Romoli, ma gli oppositori non demordono: chiarezza sui costi GORIZIA. I goriziani hanno promosso a pieni voti l ascensore per il castello, opera compresanell ambitodelpianodiriqualificazione di piazza Vittoria. L esito del sondaggio promosso dal Messaggero Veneto, che ha suscitato anche un vivace dibattito a livello politico, non lascia adito a dubbi. I sì sono stati pari al 71%, i pareri sfavorevoli al 29. Il sindaco Ettore Romoli ha espresso la sua soddisfazione per il consenso manifestato dai gorizianinei riguardi della scelta operata dall amministrazione comunale, nella convinzione cheserviràad attrarre turistiea rivitalizzarela città. Sullastessa lunghezza d onda l assessore alla Cultura Antonio Devetag: «Unavoltatantoèstatacancellata l abitudine al nose pol». Gli oppositori,dallagironcoliamosetti e Marincic, non demordono e chiedono chiarezza sui costi di gestione. I SERVIZI IN CRONACA

7 15 GEN 2008 Messaggero Veneto Gorizia Citta' pagina 3 Il 71% dei lettori ha espresso parere favorevole. La soddisfazione di Romoli Sondaggio: promosso a pieni voti l ascensore per il castello di VINCENZO COMPAGNONE I goriziani hanno promosso a pieni voti l ascensore per il Castello, opera compresa nell ambito del piano di riqualificazione di piazza Vittoria. L esito del sondaggio promosso dal Messaggero Veneto fra i suoi lettori, che ha suscitatoancheunvivace dibattito a livello politico, non ammette discussioni. I sì, espressi semplicemente in questo modoma,perlopiù,conunamotivazione, sono stati 89, pari al 71 per cento. I pareri sfavorevoli si sono fermati invece a 36, che corrispondono al 29 per cento. 150 gli sms giunti in redazione: abbiamodovutotoglieredalcomputo i doppioni e, ovviamente, quelli senza testo. Ci scusiamo con i lettori chehanno incontrato delle difficoltà tecniche (il primo giorno è stato impossibile inviare sms per un disguido)nellospedireimessaggi. Il risultato del mini-referendum è, peraltro,eloquenteeavrebbepotutosubìre soltanto leggere variazioni. Il sindaco, Ettore Romoli, ha espresso la sua soddisfazione per il consenso manifestato dai goriziani nei riguardi della sceltaoperatadall amministrazionecomunale, «una scelta peraltro obbligata - harimarcato - dalmomento cheilavori già appaltati dalla giunta Brancati comprendono la realizzazione delle opere murarie di supporto alla cabinovia.esarebbeimpensabileinterrompereunappaltogiàaffidato,cosìcometrovo assurdo creare le strutture murarie senza riempirle con l impianto di risalita». Secondo il primo cittadino, i cittadini «hanno ragionato meglio di coloro che si oppongono all ascensore, adducendo delle tesi improponibili». Come abbiamo già avuto modo di osservare, SMS PERVENUTI 150 VOTI VALIDI SÌ NO 125 I risultati 36 (29%) 89 (71%) chi contesta l opera ha appuntato le suecritiche soprattutto suuna (presunta) elevata consistenza dei costi di gestione. In effetti domenica scorsa, nell ultimo giorno utile per l invio di sms, dopo che il consigliere del Forum MarkoMarincicavevaevidenziatoilpesante deficit fatto registrare dalla funicolare di Lubiana, molto simile per caratteristiche all impianto goriziano (quasi300milaeurodiperditanel2007) per la prima volta i sì e i no si sono equivalsi.inprecedenza,lasuperiorità dei pareri favorevoli era stata schiacciante. Ma a proposito dei costi di gestione, di cui la parte più rilevante è costituita dalle spese per il personale, Romoli ha ancorauna volta tagliatocorto:«i tecnici mi hanno ribadito che non saranno superioria80milaeuroall anno.ritengochel impiegodi 2personesaràsufficiente e, ripeto, sono convinto che l ascensore servirà ad attrarre turisti a Gorizia e a rivitalizzare la città». Il fronte del no, attorno al quale si presumeva potessero coagularsi (e mobilitarsi nel sondaggio) i partiti dell opposizione, è parso,unavoltadipiù,pococoeso.magiuliomosetti,consigliere del Partito democratico, non demorde e annuncia che continuerà la sua battaglia contro l impianto. «Ritaglierò e conserverò questa pagina del Messaggero Veneto - afferma - e invito i goriziani a fare altrettanto. La tirerò fuori quando si capirà che non avremo i soldi per gestire l ascensore e anche gli esponenti del centro-destra che oggi si allineano pedissequamente alla direttive del capo si renderanno conto del danno fatto alla città con questa scelta. Ovviamente,allora,Romoliscaricheràtuttelecolpe su chi lo ha preceduto».

8 15 GEN 2008 Messaggero Veneto Gorizia Citta' pagina 3

9 15 GEN 2008 Messaggero Veneto Gorizia Citta' pagina 3 LA PALADINA DEL NO Gironcoli: ma nessuno dà una risposta al problema dei costi di gestione Donatella Gironcoli Erastata la prima, in consiglio comunale, a sollevare dubbi sulla realizzazionedell ascensore.oradonatella Gironcoli, leader dei Cittadini per Gorizia, prende atto della sconfitta del partito del no nel sondaggio del Messaggero Veneto, ma ribadisce che, in ogni caso, anche dal dibattito sviluppatosi sul nostro giornaleè emerso che «non sipuò governare senza progetti». Tiene a precisare, la Gironcoli, che l ascensore le piace «per motivi storico-artistici (come omaggio all idea di Max Fabiani) e per ragioni estetiche (l opportunità di creare un accessodiprestigioallacittàalta,futura acropoli culturale)». «Ma credo anche puntualizza che l amministrazione non possa promuovere progetti di questa portata basandosi su fattori emotivi (è il sogno del sindaco Valenti che si avvera ) o per compiacimento estetico, bensì debba governare con razionalità e buon senso. Purtroppo la verità continua è che né i sindaci Romoli e Valenti, né l assessore Devetag, né gliufficitecnicidispongonodiunvero studio di fattibilità dell ascensore. Lo dimostrail fattochecontinuano a quantificare i costi di gestione in 80 mila euro l anno, cifra che può coprire solamente la manutenzione dell impianto.eilpersonale?èquesta la domanda cruciale a cui nessuno sa dare una risposta». Laconsigliera ricordacomela funicolare di Lubiana, più volte citata come modello, schieri per ogni turno cinque addetti e sia aperta ogni giorno con orario continuato sino alle 21. Nonostante i notevoli flussi turisticil impianto registra un passivo di quasi euro l anno. «Non è pensabile rileva la Gironcoli che l ascensore di Gorizia si muova abbandonato a se stesso e che non ci sianessuno nelle stazionidi arrivo e partenza.quindi,ribadendocheicosti annui di esercizio saranno di almeno 240 mila e non 80 mila euro, si pone il problema della sostenibilità edelladiscrezionalitàdelprogetto». La proposta dell esponente dei Cittadini è allora quella di «investire i milioni di euro dell impianto in unariqualificazioneseriadelcastello». «Non una semplice tinteggiatura delle pareti con piano bar e buffet tipico spiega, ma un ripensamentoradicaledeglispaziedellestrutture che ne permettano l utilizzo per grandi eventi che attirino grandi flussi turistici (non i 36 mila visitatori l anno di oggi)». «Un piano articolato e innovativo di rilancio turistico è la conclusione dicui l ascensorepotràcostituire un tassello, non certo l idea portante».

10 15 GEN 2008 Messaggero Veneto Gorizia Citta' pagina 3 MARINCIC (FORUM) «Castelbrando? È privato» L impianto fa parte di un megacomplesso turistico-congressuale Improponibile per Marincic il paragone con l ascensore di Castelbrando (nella foto), che non impiega personale Traipiùpugnacioppositoriall ascensore per il castello si è rivelato il consigliere comunale del Forum Marko Marincic, il primo a rendere pubblici i dati relativi alleconsistentiperdite fatte registraredalla funicolaredilubiananel2007.emarincic ieri ha voluto rispondere a un sms che lo invitava a informarsi sull impianto di Castelbrando (Treviso) che, a differenza di quellodilubiana, per il cuifunzionamento sono impegnate 5 persone, non impiega alcun addetto. Si tratta - lo si evince da internet - di un ascensore la cui cabina è manovrata dagli stessi utenti. In caso di guasti si suona un pulsante e interviene il personale della strutturaalberghiera,alcuiservizioopera l ascensore. Non si tratta infatti di un impianto pubblico, ma di un mezzo di accesso a un megacomplesso turistico-congressuale,l hotela4stellecastellobrandolini, contornato da 50 ettari di parco e foreste. «Gli utenti esterni precisa Marincic pagano 1 euro la corsa con l ascensore, il cui utilizzo è invece gratuito per gli ospiti. La cabina ha una portata di 25 persone. In pratica il numero di utenti è minore, salvo in occasione di eventi molto affollati. L ascensoreeffettua8-10milacorsemensili. Stimando una media di 5 persone trasportate, ne ricaviamo oltre mezzo milionedi utentil anno. Adettadei responsabili aggiunge Marincic, i costi di gestione sonoingenti:continuemanutenzionimensili, con la necessità di sostituire con una certa frequenza componenti anche molto costose. Costicheperaltro uncentrocome CastelloBrandolinièingradodisopportare». Marincic ha analizzato insomma l improponibilitàdiunparagoneconl impiantogoriziano,«sperandochealtrettantofacciaanche il Comune, prima di buttaredalla finestra (o dall ascensore) i soldi dei cittadini».

11 15 GEN 2008 Messaggero Veneto Gorizia Citta' pagina 3 «Segno di fiducia nella giunta» Devetag: cancellata stavolta l abitudine al no se pol «Gorizia ha detto sì all ascensore, cancellando una volta tanto quell'abitudine al "no se pol" che sembrava ormai una connotazione genetica». Palesemente entusiasta l assessore alla cultura Antonio Devetag, convinto assertore della bontà del progetto. «E' una svolta? Noi crediamo di si - aggiunge -, ed è anche un segno di fiducia verso questanuova amministrazione,che nondovrà essere disatteso. Gorizia ha detto sì a una struttura, la salita meccanica al castello, che una volta realizzata sarà comunque solo uno dei tanti tasselli suiqualirifondarelavocazioneturisticadellacittà, oggi pressochè ridotta a zero. Il nostro primo obiettivoèquellodiconsolidarelesinergiepositiveche sisono appalesateinquesti mesi.comune, Provincia,Cameradicommercio,FondazioneCarigo, con le associazioni di categoria dovranno elaborareprogettidisviluppocomune.conlaregione dovranno trovare le risorse per lo sviluppo turisticodellacittà, legatoaunnuovorapporto di Goriziaconilsuoterritorio,conCormònseGradisca ma anche con tutti i comuni della fascia collinare. Gorizia - ha osservato ancora Devetag - non deve cessare di esistere al di là dell'isonzo e dialogare soltantocon Nova Gorica, fino a perdere il ruolodicapoluogo provinciale,come vorrebbe una certa sinistra. Per quanto riguarda il problema specifico,iparagoni di Marincic lascianoiltempo che trovano. Lubiana è una capitale, e il suo impianto di risalita è ben più imponente del nostro. Alla spesa di 290 mila euro cui si riferisce Marincic bisogna sottrarre le spese di ammortamento per arrivare quindi a poco più di 100mila euro. Ilcaso più simile a quello di Gorizia, per struttura, lunghezza e dislivello è la cabinovia di Todi, la cui gestionenonhamai datoproblemifinanziari. Torneremo su questo argomento ma segnaliamo con dispiacere l'atteggiamento di Marincic, esponente dispicco dellaminoranza slovenadi sinistra, che non abbiamo mai sentito protestare quando segnalammo il "buco" del 2007 nel bilancio del teatro Verdi (circa 180mila euro: la giunta Valenti aveva lasciato a Brancati il denaro per fare ben due stagioni). Ma che dire del resto a una sinistra che non ne ha azzeccato una negli ultimi 60 anni, a cominciare dal no alla Scuola della Finanza, per finire con il tentatoabbandono del nostro "logo" turistico, ovvero il castello e il suo borgo cui si è preferito il petardo e il vin brulè, naturalmente "transfrontalieri"?».

12 15 GEN 2008 Messaggero Veneto Gorizia Isontino pagina 9 CORMÒNS Domani all enoteca presentazione di prodotti tipici transfrontalieri CORMÒNS. I prodotti tipici dell area transfrontalierasarannoprotagonistidella presentazione che si terrà domani all enoteca a Cormòns. L incontro, che avrà inizio alle 18, consentirà di presentare il progetto Valo-Pt (valorizzazione prodotti tipici transfrontalieri),realizzato nell ambitodelprogetto Interreg III A Italia-Slovenia. Il progetto Valo-Pt è stato sviluppato a partire dalla necessità di sostenere l attività delle aziende agricole e incentivare la competitivitàdell agricoltura nelleprovince di Gorizia e Trieste, in Italia, e nelle regionistatistiche Carso-Litoranea egoriziana, in Slovenia, sulla base di uno sviluppo sostenibile ed eco-compatibile in linea con la salvaguardia dell ambiente. Ne è nata unapubblicazionedaltitolo Edamus,bibamus, gaudeamus. Il progetto è stato gestito dalla Camera per l agricoltura e le foreste della Slovenia - Istituto per l agricoltura e le foreste Nuova Gorizia, mentre su quello italiano dalla Provincia di Gorizia. Il territorio, così vario dal punto di vista geografico, si contraddistingue anche per le sue peculiarità geografiche e sociali, in quanto punto di convergenza tra l Oriente slavoel Occidente latino.questaposizione ha di fatto compreso la trasmissione, l intreccioel adattamentotradiversiinflussie condizioni culturali, tra le quali anche l aspettoenogastronomico.illibrosipropone di illustrare al consumatore, in modo semplice e accattivante, i prodotti agricoli di otto filiere di produzione (vitivinicoltura, orticoltura, frutticoltura, olivicoltura, apicoltura, erboristeria, zootecnia e casearia)eipiattitipicidiquestezonediconfine. Questo percorso sui prodotti tipici non poteva che aprirsi parlando del vino, con la descrizione delle aree viticole e dei vini. Si prosegue poi con la frutta (in particolare ciliegie, pesche, susine, cachi, fichi, pere). L orto e i suoi prodotti vengono descritti nel terzo capitolo. Poi si passa al latte (formaggi di latte vaccino, di latte caprino, ovino,mistoelericotte).seguepoiladescrizione delle tipologie di carne presenti in zona e dei salumi che ne derivano. L argomento successivo è l olio d oliva, per poi passare al pregiato miele prodotto in queste terre. Ilcapitoloottodescriveleerbearomatiche, le bacche e i funghi che si possono trovare. La pubblicazione si conclude con un capitolo sui piatti della tradizione: dalle pietanze tipiche dell arco alpino alla cucina traporezenelojavornik,dalcollioall Isonzo, la Goriska Brda, la cucina nelle valli, il Carso-Kras, da Trieste a Grado, l Istria slovena e il ciglione carsico. Il coordinatore della presentazione all enotecadicormònssaràl agronomoclaudio Fabbro. Per partecipare all incontro è necessaria la prenotazione ( ). Taglio medio

13 15 GEN 2008 Messaggero Veneto Gorizia Isontino pagina 10 MORARO Mostra per i 50 anni di autonomia comunale Battiston (con fascia tricolore) all inaugurazione del municipio MORARO. Tra le iniziative culturali programmate nel corso del 2007 a Moraro, la più significativa è stata quella realizzatainoccasionedei50annidiautonomia amministrativa del Comune, che è statafesteggiataassiemeaquelladeicomuni di San Lorenzo, Mossa e Capriva. Per celebrare la ricorrenza era stata allestita anche una mostra realizzata da Simone Casta e Michel Mucci con fotografie e documenti d epoca. Per la comunità morarese e stata l occasione di ricordare mezzo secolo di storiadelpaese attraversolevarieamministrazioni comunali che si sono succedute a partire dal decreto emanato dal presidente della Repubblica Gronchi con cui era stata sancita la ricostituzione del Comune nel Primo sindaco eletto era stato Oliviero Battiston, a cui sono poi seguiti Tullio Tuni, Romano Tuni, Roberta Demartin, Renato Fiorelli, ancora Romano Tuni e poi Alberto Pelos. Da ricordare anche il ruolo svolto per circa un anno da Alcide Turco, che alla scomparsa di Romano Tuni nel 2005 ha retto il Comune per un anno prima dell elezione del sindaco attuale, Pelos, il cui mandato si è iniziato nel Le immagini hanno riassunto anche gli eventi più importanti avvenuti dal 1957 fino a oggi, con le opere pubbliche più rilevanti che sono state realizzate, come il municipio, il Centro servizi agricoli, la palestra comunale, la nuova piazzadelpaesee,negliultimianni,l impianto di compostaggio e la rotonda del cimitero. (ma.si.) Taglio medio

14 15 GEN 2008 Messaggero Veneto Gorizia Isontino pagina 10 GRADISCA Pro loco, premio dedicato ad Anglisani Gianni Anglisani, scomparso due anni e mezzo fa GRADISCA.Lasezioneculturale Gianni Anglisani della Pro locodi Gradisca organizza, con il contributodella ProvinciadiGorizia,lasecondaedizionedelpremiodedicatoproprioallamemoria di Anglisani, poeta, scrittore, pittoreecriticogradiscanod origineaversanascomparsodueanni e mezzo fa. L iniziativaèriservataaglistudentidellescuolemediesuperiori isontine e gode del patrocinio del Comune di Gradisca, della Provincia e del ministero della Pubblica istruzione. Il titolo dell iniziativa è ispirato ai versi di Sul sentiero Rilke, una delle poesie di Anglisani: «Una testa bionda / Maglietta rossa / Jeans / Un libro di poesie tra le mani / Il mare / Una giovinezza che passa la domenica così / è avvenire, è sperare». La scelta di un titolo così elaborato è spiegata dalla Pro loco: «Vogliamo invitare i giovaniaparlareinversideiloro sogni e delle loro speranze, delle aspirazioni e dei progetti». La partecipazione, fuori concorso, è consentita a tutti quanti lo desiderassero, senza limiti d età o residenza. L ultimo giornovalidoperl inviodellecomposizioni è il 31 marzo (farà fede il timbro postale). Le poesie dattiloscritte dovranno essere inviate, in triplice copia, in una busta chiusa, non raccomandata, senzaindicazionedelmittente.ilregolamento può essere richiesto alla Pro loco di Gradisca recandosi nella sede di via Cividale 21/d, telefonando al numero oinviandoun agli indirizzi virgilio.it o e potrà essere visionato in tutti gli istituti scolastici interessati. Le premiazioni (ai primi tre classificati andranno borse di studio, ai partecipanti fuori concorsopremidirappresentanza) sono previste a fine maggio. Giuseppe Pisano Taglio medio

15 15 GEN 2008 Messaggero Veneto Nazionale Economia pagina 7 Ufficializzata la fusione dei Congafi artigiani di Udine e Pordenone: oltre soci e un patrimonio di 35 milioni di euro Nasce il Confidi più grande del Fvg Bertossi: e adesso tocca agli altri di RENATO D ARGENIO UDINE. Oltre 9 mila 500 aziende associate, 35 milioni di euro di patrimonio, 250 milioni tra fidi e finanziamenti garantiti: è il ConfidimpresaFvg, consorzionatodalla fusionedel CongafiartigianidiUdinee Pordenone, eoggi maggiore finanziaria del Friuli Venezia Giulia e fra le più importanti d Italia. Il battesimo è avvenuto ieri, alla Camera di commercio di Udine, con la nomina di Daniele Nonino alla presidenza e di Giovanni Battista Gregoris e Carlo Tudech alla vicepresidenza. Padrino l assessore regionale alle Attività produttive, Enrico Bertossi: «Mi auguro che questo processo si consolidi». Il presidente Daniele Nonino e l assessore Enrico Bertossi Confidimpresa Fvg è la seconda fusione che si realizza in regione dopo quella dei Congafi industria, artigianato e commercio della provincia di Gorizia.«Questaèlaconclusione felice di un percorso cominciato nel 1997 con una furibonda litigata ha raccontato Bertossi :alloranontutti in Confartigianato credevano in questa soluzione. Fortunatamente le cose sono cambiate e quanto auspicato dalla giuntaillystadiventandorealtà. E dal 2003 che diciamo che 15 Consorzi garanzia fidi in Friuli Vg sono troppi. Ecco perchè, forti anche delle indicazioni di Bankitalia, abbiamospintoperlefusioni.fusionichegarantisconoservizimiglioriemaggiorerappresentatività. Ecco perchè mi auguro chequestoprocessosiconsolidi, e non perchè la Regione è perl autarchiaoperlachiusura, ma perchè vogliamo aumentare la competitività del sistema. Visto poi che i consistenti fondi investiti dalla Regione nei Confidi sono già diventatipartedellorostessopatrimonio - ha concluso l assessore - è bene che questo resti sottoil controllodel Friuli Venezia Giulia, attraverso le associazioni di categoria cui i Confidi sono collegati». Un processo che la Regione sostiene garantendo contributi solo a chi si aggrega: nel caso specifico1,9 milioni finiranno le casse di Confidimpresa Fvg equasi700in quelledelconfidi Isontino. La fusione. «Grazie all unione delle due strutture haspiegatoilpresidentenonino, Confidimpresa può migliorare i servizi di assistenza finanziariainmododaaccedere al credito più facilmente. Dalprimogennaioinuovimassimali di fidi garantiti sono di 30 mila euro sui conti correnti;di150milasuifinanziamenti a breve termine; di 300 mila sullo smobilizzo dei crediti e di500milasuifinanziamentia medio e lungo termine. Potremo andare anche oltre, valutandoognisingolocaso haaggiuntononino.confidimpresa ha accordi con tutte le banche delle due province (oltre 700 sportelli) permettendo ai propri soci e non solo di accederepiùfacilmentealcredito e di farlo a tassi privilegiati. Ci sono, poi, speciali convenzioni per le nuove imprese, per l imprenditoria femminile, gli autotrasportatori e per progetti di energie rinnovabili». Appello alle banche. La nascitadiconfidimpresaèstata anche l occasione per muovere un paio di appunti alle banche:«itempimedi per la concessione di una garanzia sonodi 10giorni, decisamente inferiori a quelli degli istituti di credito. Ecco perchè colgo l occasione per invitare le banchea dare risposte più rapide alle imprese artigiane. Invito poi gli istituti a non dire che le nostre pratiche sono complesse. Capisco cheilpassaggioconfidi prevede qualche pratica in più, ma al nostro interno abbiamoun organizzazionecapacedisopperirealla burocrazia». La mission «Vogliamofacilitarel accessoalcreditodei soci ai migliori tassi grazie alla concessione della garanziamutualistica epoioffriremo assistenza finanziaria per la scelta dei più corretti strumenti di credito, promuovendo l uso dell agevolato». Organi sociali. Il nuovo consiglio di amministrazione, oltreanonino(presidente)ea Gregoris e Tudech (vice) vede seduti al tavolo del consiglio Gianfranco Borghello, Vittorio Bortolotti (nominato dalla Regione), Giovanna Cinelli, Giovanni Di Maria, Silvio Franz, Giovanni Greatti, Niveo Paravano, Silvano Pascolo,PrimoPizzioli,FlorindaPoles, Severino Schiff, Bruno Spinato e Roberto Vicentini. IlComitatoesecutivodiGaranzia dell area pordenonese saràcompostodagiovannibattista Gregoris, Florinda Poles e Bruno Spinato. Quello dell area udinese da Giovanni Greatti, Giovanni Di Maria e da Severino Schiff.

16 15 GEN 2008 Messaggero Veneto Nazionale Economia pagina 7 Rappresentanti di banche e imprese alla presentazione di Confidimpresa Fvg

Manuale informativo per conoscere tutto sul progetto di fusione del tuo Comune

Manuale informativo per conoscere tutto sul progetto di fusione del tuo Comune Manuale informativo per conoscere tutto sul progetto di fusione del tuo Comune Cosa è la fusione È un progetto nato per creare un nuovo Comune di oltre 7mila abitanti, più visibile dal punto di vista politico

Dettagli

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014 DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014 15/06/2014 Gazzetta di Modena Pagina 11 15/06/2014 Il Resto del Carlino (ed. Modena) Pagina 5 15/06/2014 Gazzetta di Modena Pagina 9 DOSSIER CONFCOMMERCIO

Dettagli

BOZZA NON CORRETTA. MISSIONE A BARI 26 gennaio 2010 PRESIDENZA DEL VICEPRESIDENTE VINCENZO DE LUCA. La seduta inizia alle 18.29.

BOZZA NON CORRETTA. MISSIONE A BARI 26 gennaio 2010 PRESIDENZA DEL VICEPRESIDENTE VINCENZO DE LUCA. La seduta inizia alle 18.29. MISSIONE A BARI 26 gennaio 2010 PRESIDENZA DEL VICEPRESIDENTE VINCENZO DE LUCA 1/6 La seduta inizia alle 18.29. PRESIDENTE. Siamo in audizione durante la seconda missione in Puglia come Commissione parlamentare

Dettagli

A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la

A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la PARTE A PROVA DI COMPRENSIONE DELLA LETTURA A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la lettera A, B o C corrispondente alla risposta scelta. Esempio

Dettagli

Attività dell Urban Center

Attività dell Urban Center Attività dell Urban Center Report dell incontro con i rappresentanti di associazioni e cooperative 14 giugno 2012 www.rosignanofacentro.it info@rosignanofacentro.it Percorso di partecipazione promosso

Dettagli

CREDITO ALLE INDUSTRIE

CREDITO ALLE INDUSTRIE CREDITO ALLE INDUSTRIE COFIRE: CONSORZIO FIDI DELL INDUSTRIA DI REGGIO EMILIA ASSEMBLEA DI BILANCIO 2015. OLTRE 36 MILIONI DI EURO EROGATI NELL ESERCIZIO NETTA CRESCITA SU ANNO PASSATO. RIPRESI GLI INVESTIMENTI

Dettagli

Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis

Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis Un incontro dai toni piuttosto accesi è quello che si è svolto presso la sala consiliare del comune di Santa Croce. Da una parte genitori

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

venerdì 28 giugno 2013, 17:22

venerdì 28 giugno 2013, 17:22 A tutto Gas 1 Cambiare il mondo si può A tutto Gas Un modo semplice e rivoluzionario di fare la spesa venerdì 28 giugno 2013, 17:22 di Silvia Allegri A tutto Gas 2 A tutto Gas 3 A tutto Gas 4 A tutto Gas

Dettagli

SINTESI SUL DOCUMENTO TESTAMENTO BIOLOGICO

SINTESI SUL DOCUMENTO TESTAMENTO BIOLOGICO CHIESA CRISTIANA EVANGELICA BATTISTA VIALE MICHELANGELO GRIGOLETTI, 5 PORDENONE Tel. 0434/362431 - Fax 0434/1702623 - Cell. 340-5900148 e-mail: chiesabattistapn@libero.it chiesabattistapn@gmail.com sito:

Dettagli

Il ministro Martina a cascina don Guanella: Voi, modello da imitare

Il ministro Martina a cascina don Guanella: Voi, modello da imitare Il ministro Martina a cascina don Guanella: Voi, modello da imitare di Claudio Bottagisi VALMADRERA Avete fatto passi non soltanto giusti ma addirittura straordinari e siete un modello nazionale e un esempio

Dettagli

Guadagnare Con i Sondaggi Remunerati

Guadagnare Con i Sondaggi Remunerati ebook pubblicato da: www.comefaresoldi360.com Guadagnare Con i Sondaggi Remunerati Perché possono essere una fregatura Come e quanto si guadagna Quali sono le aziende serie Perché alcune aziende ti pagano

Dettagli

RASSEGNA STAMPA LOCALE

RASSEGNA STAMPA LOCALE IL GAZZETTINO.IT 29 novembre 2010 RASSEGNA STAMPA LOCALE Scuole cattoliche in rivolta: «I debiti aumentano, così lo Stato ci fa chiudere» Il coordinatore contro Sacconi e il governo: «Avanziamo 400mila

Dettagli

Congiuntura (dati aggiornati al 2 ottobre 2015)

Congiuntura (dati aggiornati al 2 ottobre 2015) La Congiuntura (dati aggiornati al 2 ottobre 2015) 1 ECONOMIA IN ITALIA In Italia, dopo tre cali annuali consecutivi (2012-2,8%, 2013-1,7%, 2014-0,4%), il CSC prevede una crescita del PIL dell 1%. quest

Dettagli

Governance interna. In questa sezione si coglie l occasione per fare un quadro della gestione delle risor-

Governance interna. In questa sezione si coglie l occasione per fare un quadro della gestione delle risor- Questo capitolo è dedicato alla descrizione del sistema di relazioni dell Ente - la governance - secondo la ormai classica tripartizione: : si tratta dell organizzazione politica e amministrativa, rispettivamente

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 44 Seduta del 28 settembre 2006 IL CONSIGLIO COMUNALE VISTI i verbali delle sedute del 12.06.06 (deliberazioni n. 23, 24, 25, 26, 27), del 4.07.2006 (deliberazioni

Dettagli

COMITATO GENITORI MONTE OLIMPINO DEL PLESSO DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI COMO-MONTE OLIMPINO

COMITATO GENITORI MONTE OLIMPINO DEL PLESSO DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI COMO-MONTE OLIMPINO COMITATO GENITORI MONTE OLIMPINO DEL PLESSO DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI COMO-MONTE OLIMPINO STATUTO ART. 1 - COSTITUZIONE E FINALITA Il COMITATO GENITORI MONTEOLIMPINO dei PLESSI

Dettagli

Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro

Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro Guardando al domani mi sento di dire con certezza che continueremo a promuovere l'organizzazione perché possa esprimere sempre più le capacità

Dettagli

Sarà perché la popolarità delle

Sarà perché la popolarità delle Banca etica Adulta a 15 anni Nata nel 1999, è ormai una struttura consolidata, che finanzia 7.500 progetti coniugando solidarietà e mercato di Nerina Trettel Sarà perché la popolarità delle banche continua

Dettagli

www.domuslandia.it Il portale dell edilizia di qualità domuslandia.it è prodotto edysma sas

www.domuslandia.it Il portale dell edilizia di qualità domuslandia.it è prodotto edysma sas domuslandia.it è prodotto edysma sas L evoluzione che ha subito in questi ultimi anni la rete internet e le sue applicazioni finalizzate alla pubblicità, visibilità delle attività che si svolgono e di

Dettagli

1. BILANCIO CONSUNTIVO AL 31.12.2003 DELLA GESTIONE AMMINISTRATIVA DI PREVIAMBIENTE

1. BILANCIO CONSUNTIVO AL 31.12.2003 DELLA GESTIONE AMMINISTRATIVA DI PREVIAMBIENTE 1. BILANCIO CONSUNTIVO AL 31.12.2003 DELLA GESTIONE AMMINISTRATIVA DI PREVIAMBIENTE Il bilancio consuntivo al 31/12/03 di Previambiente è stato redatto con l ausilio tecnico del Collegio dei Revisori Contabili

Dettagli

La Sagrada Famiglia 2015

La Sagrada Famiglia 2015 La Sagrada Famiglia 2015 La forza che ti danno i figli è senza limite e per fortuna loro non sanno mai fino in fondo quanto sono gli artefici di tutto questo. Sono tiranni per il loro ruolo di bambini,

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. Venerdì 08 maggio 2015. Sommario: Rassegna Associativa. Rassegna Sangue e Emoderivati

RASSEGNA STAMPA. Venerdì 08 maggio 2015. Sommario: Rassegna Associativa. Rassegna Sangue e Emoderivati RASSEGNA STAMPA Venerdì 08 maggio 2015 Sommario: Rassegna Associativa 2 Rassegna Sangue e Emoderivati Rassegna Medico-scientifica, politica sanitaria e terzo settore 5 Prime Pagine 8 Rassegna associativa

Dettagli

Sportello Informativo e di Orientamento IMPRESA E LAVORO

Sportello Informativo e di Orientamento IMPRESA E LAVORO Sportello Informativo e di Orientamento IMPRESA E LAVORO Accesso al credito, opportunità di finanziamento e inserimento lavorativo Lo sportello informativo Impresa e Lavoro della Pro Loco di Itri offre

Dettagli

Le tre componenti del successo del Movimento 5 Stelle:

Le tre componenti del successo del Movimento 5 Stelle: Le tre componenti del successo del Movimento 5 Stelle: 1) l assunzione di un ruolo di imprenditore politico da parte di une comico conosciuto e affermato. 2) la costruzione di un movimento a partire dal

Dettagli

DOSSIER Giovedì, 05 febbraio 2015

DOSSIER Giovedì, 05 febbraio 2015 DOSSIER Giovedì, 05 febbraio 2015 DOSSIER Giovedì, 05 febbraio 2015 3 5 febbraio 04/02/2015 Il Resto del Carlino (ed. Modena) Pagina 16 «Centro storico, il tema ztl è prematuro» 1 03/02/2015 (ed. Modena)

Dettagli

PREMIO MARIO BERGAMINI DEDICATO AI GIOVANI CONSULENTI DEL LAVORO

PREMIO MARIO BERGAMINI DEDICATO AI GIOVANI CONSULENTI DEL LAVORO Ordine dei Consulenti del Lavoro Consiglio Provinciale dell Ordine di Treviso Viale Orleans n.22 31100 Treviso Tel. 0422 582345 -Fax 0422 410521 e-mail PEC:ordine.treviso@consulentidellavoropec.it e-mail:

Dettagli

LA PROMOZIONE DELLA SALUTE NELLA PIANIFICAZIONE URBANISTICA E TERRITORIALE Workshop di attivazione GL

LA PROMOZIONE DELLA SALUTE NELLA PIANIFICAZIONE URBANISTICA E TERRITORIALE Workshop di attivazione GL Federazione Friuli V.G LA PROMOZIONE DELLA SALUTE NELLA PIANIFICAZIONE URBANISTICA E TERRITORIALE Workshop di attivazione GL Venerdì 6 marzo 2009 Sede Regione FVG Via Sabbadini, 31 - UDINE ABSTRACT CONTRIBUTO

Dettagli

Aziende di promozione turistica dovevano individuare gli ambiti territoriali turisticamente rilevanti.

Aziende di promozione turistica dovevano individuare gli ambiti territoriali turisticamente rilevanti. Promozione, informazione e accoglienza turistica = compiti amministrativi in materie in cui per le Regioni speciali la competenza legislativa è primaria o esclusiva e per le Regioni ordinarie è ora di

Dettagli

Etica, pratica e sostenibilità del volontariato nell attualità delle Sezioni. Il volontariato costituisce la struttura portante del CAI fin dalla sua

Etica, pratica e sostenibilità del volontariato nell attualità delle Sezioni. Il volontariato costituisce la struttura portante del CAI fin dalla sua Etica, pratica e sostenibilità del volontariato nell attualità delle Sezioni del Club Alpino Italiano.- Il volontariato costituisce la struttura portante del CAI fin dalla sua nascita, e tutti noi abbiamo

Dettagli

A mio avviso, più che parlare di riforma degli incentivi per le agro-energie io parlerei di miglioramento. Vorrei ricordare a tutti che fino a due

A mio avviso, più che parlare di riforma degli incentivi per le agro-energie io parlerei di miglioramento. Vorrei ricordare a tutti che fino a due Donato ROTUNDO A mio avviso, più che parlare di riforma degli incentivi per le agro-energie io parlerei di miglioramento. Vorrei ricordare a tutti che fino a due anni fa se ci fossimo trovati in questa

Dettagli

EUROFIDI ED EUROCONS RISULTATI 2007 NEL SEGNO DELLA REDDITIVITÀ

EUROFIDI ED EUROCONS RISULTATI 2007 NEL SEGNO DELLA REDDITIVITÀ Comunicato stampa EUROFIDI ED EUROCONS RISULTATI 2007 NEL SEGNO DELLA REDDITIVITÀ Le imprese associate a Eurogroup sono quasi 37 mila (+8,6% rispetto al 2006) L avanzo di gestione ante imposte è di 6,3

Dettagli

PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI

PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI comunicato stampa PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI Le due società, attive in Lazio da alcuni anni, presentano il loro Rendiconto Sociale. Il documento rappresenta

Dettagli

Ventennale del Museo Barovier&Toso

Ventennale del Museo Barovier&Toso Ventennale del Museo Barovier&Toso IL PRIMO MUSEO VETRARIO PRIVATO A VENEZIA FESTEGGIA VENTI ANNI Giugno 2015 S ono ormai trascorsi venti anni dall inaugurazione del Museo Barovier&Toso, unico museo privato

Dettagli

DIPLOMA 55 ANNIVERSARIO P.A.N. Pattuglia Acrobatica Nazionale Frecce Tricolori

DIPLOMA 55 ANNIVERSARIO P.A.N. Pattuglia Acrobatica Nazionale Frecce Tricolori DIPLOMA 55 ANNIVERSARIO P.A.N. Pattuglia Acrobatica Nazionale Frecce Tricolori In occasione delle iniziative celebrative per il 55 Anniversario della costituzione della Pattuglia Acrobatica Nazionale,

Dettagli

La Giornata Nazionale degli Alberi. La Festa dell Albero. Alle radici dell accoglienza

La Giornata Nazionale degli Alberi. La Festa dell Albero. Alle radici dell accoglienza La Festa dell Albero Festa dell Albero è la campagna di Legambiente per la tutela del verde e del territorio che quest anno si realizza nell ambito della Giornata Nazionale degli Alberi, finalmente istituita

Dettagli

COMUNE DI LIERNA PROVINCIA DI LECCO

COMUNE DI LIERNA PROVINCIA DI LECCO COMUNE DI LIERNA PROVINCIA DI LECCO N 1 COPIA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: APPROVAZIONE VERBALI SEDUTA PRECEDENTE (DEL 27.11.2010) L anno DUEMILAUNDICI addì VENTISEI del mese di MARZO

Dettagli

Intanto buon giorno a tutti. Cercherò di essere breve perché mi hanno chiesto di concludere entro le 13:30.

Intanto buon giorno a tutti. Cercherò di essere breve perché mi hanno chiesto di concludere entro le 13:30. Proto Tilocca Intanto buon giorno a tutti. Cercherò di essere breve perché mi hanno chiesto di concludere entro le 13:30. Intanto permettetemi di ringraziare, a nome del CTM, la Regione non solo per averci

Dettagli

Articoli apparsi sulla stampa serba in occasione della visita in Italia del Presidente della Repubblica di Serbia, Tomislav Nikolic (9 ottobre 2012)

Articoli apparsi sulla stampa serba in occasione della visita in Italia del Presidente della Repubblica di Serbia, Tomislav Nikolic (9 ottobre 2012) Articoli apparsi sulla stampa serba in occasione della visita in Italia del Presidente della Repubblica di Serbia, Tomislav Nikolic (9 ottobre 2012) POLITIKA Napolitano e Nikolic, Non si devono porre nuove

Dettagli

Pratica Sportello Unico n. 293/2009 - TECNO CAR. s.n.c. di Ronconi Gianni - Ampliamento officina. ROBERT BELLOTTI Presidente del Consiglio:

Pratica Sportello Unico n. 293/2009 - TECNO CAR. s.n.c. di Ronconi Gianni - Ampliamento officina. ROBERT BELLOTTI Presidente del Consiglio: allegato 1) PUNTO N. 3 all O.d.G.: Pratica Sportello Unico n. 293/2009 - TECNO CAR s.n.c. di Ronconi Gianni - Ampliamento officina meccanica. Cedo la parola al Sindaco. MARCO FABBRI Sindaco: Sì, grazie

Dettagli

Liguria Proposte per un modello di sviluppo Nearly Zero Emissions

Liguria Proposte per un modello di sviluppo Nearly Zero Emissions Liguria Proposte per un modello di sviluppo Nearly Zero Emissions Indice EXECUTIVE SUMMARY... 4 1. IL CONTESTO... 7 1.1 QUADRO INTERNAZIONALE DI RIFERIMENTO... 7 1.2 CONSIDERAZIONI SULLA TRANSIZIONE VERSO

Dettagli

Comune di PARELLA (CITTÀ METROPOLITANA DI TORINO)

Comune di PARELLA (CITTÀ METROPOLITANA DI TORINO) ELEZIONE DEL SINDACO E DEL CONSIGLIO COMUNALE (Art. 71, comma 2, D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267) (Comuni sino a 15.000 abitanti) Comune di PARELLA (CITTÀ METROPOLITANA DI TORINO) Votazioni del giorno 31/05/2015

Dettagli

Artigiano che lavora da solo (reddito annuo di 35.000 euro)

Artigiano che lavora da solo (reddito annuo di 35.000 euro) TASSE RECORD: PER LE MICRO-IMPRESE PRESSIONE FISCALE FINO AL 63% Per le aziende con meno di 10 addetti, nel le tasse sono aumentate: colpito il 95% del totale delle imprese ===============================================================

Dettagli

Colloquio di vendita GRUPPO TELECOM ITALIA. La gioia di vendere

Colloquio di vendita GRUPPO TELECOM ITALIA. La gioia di vendere Colloquio di vendita GRUPPO TELECOM ITALIA La gioia di vendere Il nostro processo comunicativo 1) 2) 3) 4) 5) 6) 7) 8) 9) 10) Presentazione Personale Feeling Motivo dell'incontro Conferma consulenza Analisi

Dettagli

L ACCERTAMENTO ISPETTIVO IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO

L ACCERTAMENTO ISPETTIVO IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO L ACCERTAMENTO ISPETTIVO IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO Cagliari, 22 luglio 2010 ore 10.00 Intervento di apertura dei lavori del Presidente del Gruppo Giovani Imprenditori Edili Simona Pellegrini Vi

Dettagli

IL CONSORZIO ANALISI DI BILANCIO ED ELEMENTI DI RIFLESSIONE PER LA DEFINIZIONE DELLE STRATEGIE 2008-2011

IL CONSORZIO ANALISI DI BILANCIO ED ELEMENTI DI RIFLESSIONE PER LA DEFINIZIONE DELLE STRATEGIE 2008-2011 IL CONSORZIO ANALISI DI BILANCIO ED ELEMENTI DI RIFLESSIONE PER LA DEFINIZIONE DELLE STRATEGIE 2008-2011 Nell ambito di un orientamento strategico fortemente indirizzato all innovazione e allo sviluppo

Dettagli

NOTIZIE ELEMENTO VARIABILE DELLA RETRIBUZIONE PER GLI OPERAI FORESTALI TRENTINI

NOTIZIE ELEMENTO VARIABILE DELLA RETRIBUZIONE PER GLI OPERAI FORESTALI TRENTINI 10 APRILE 2014 A cura di Fulvio Bastiani fai@cisltn.it Newsletter Aprile Nr. 1/2014 Riservata agli iscritti FAI CISL OPERAI FORESTALI: A MARZO PAGATO IL PREMIO - pag. 1 - CONGRESSO UN ANNO DOPO : MANTENUTI

Dettagli

a trieste approda il futuro

a trieste approda il futuro company profile Una società, ma con la forza di quattro. Per un progetto di riqualificazione architettonica e urbanistica imponente come quello appena avviato nel Porto Vecchio di Trieste risultano vincenti

Dettagli

Bando di idee per la creazione d Impresa

Bando di idee per la creazione d Impresa Bando di idee per la creazione d Impresa VISTA la delibera di Giunta Provinciale n. 575 del 04/01/2010 prot. 162 che ha approvato il progetto Faimpresa. PREMESSO che -il progetto Faimpresa è un'occasione

Dettagli

REGOLAMENTO I Concorso Fotografico Amatoriale SCATT@CINISELLO

REGOLAMENTO I Concorso Fotografico Amatoriale SCATT@CINISELLO REGOLAMENTO I Concorso Fotografico Amatoriale SCATT@CINISELLO 1. Tema, scopi e spirito della manifestazione Il concorso fotografico SCATT@CINISELLO è promosso all interno delle attività di Agenda 21 ed

Dettagli

ELEZIONI EUROPEE 25 MAGGIO 2014. www.lorenapesaresi.eu

ELEZIONI EUROPEE 25 MAGGIO 2014. www.lorenapesaresi.eu ELEZIONI EUROPEE 25 MAGGIO 2014 www.lorenapesaresi.eu Il PD nel PSE per l Europa Lavoro. Il PSE vuole una nuova politica industriale, la promozione di tecnologie verdi e tutele per i lavoratori; rilancio

Dettagli

APPROVATO IL BILANCIO DEL CVS: PIU SOLDI AL SOCIALE E NESSUN SALASSO IN BOLLETTA

APPROVATO IL BILANCIO DEL CVS: PIU SOLDI AL SOCIALE E NESSUN SALASSO IN BOLLETTA BILANCIO - 06/05/2014 APPROVATO IL BILANCIO DEL CVS: PIU SOLDI AL SOCIALE E NESSUN SALASSO IN BOLLETTA Approvato oggi il consuntivo 2013: raddoppiato il Fondo per il Sociale, adeguamenti delle tariffe

Dettagli

IL SISTEMA DELLA RICOSTRUZIONE

IL SISTEMA DELLA RICOSTRUZIONE Area del sisma: 58 comuni (di cui 4 capoluoghi) due comuni per i danni produttivi e comuni limitrofi con danni puntuali a edifici pubblici e privati 2% del Pil italiano 19.000 famiglie hanno lasciato le

Dettagli

CONGIUNTURA FRIULI VENEZIA GIULIA Consuntivo 4 trimestre 2015 e previsioni 1 trimestre 2016

CONGIUNTURA FRIULI VENEZIA GIULIA Consuntivo 4 trimestre 2015 e previsioni 1 trimestre 2016 CONGIUNTURA FRIULI VENEZIA GIULIA Consuntivo 4 trimestre 2015 e previsioni 1 trimestre 2016 Trieste, 19 febbraio 2016 Corso Vittorio Emanuele II, 47-33170 Pordenone - Tel. +39 0434 381211 - fax +39 0434

Dettagli

4. I verbi del comunicare Scrivete l esempio usando il LEI Sono lieto di Mi pregio Sono costretto a

4. I verbi del comunicare Scrivete l esempio usando il LEI Sono lieto di Mi pregio Sono costretto a 1 IL REGISTRO LINGUISTICO 2 Scrivere nel registro colto/solenne - esercitazioni 1. PER COMINCIARE Egregio Signore Gentile Signore/a Gentilissimo/a Chiarissimo Professore Spettabile Ditta (Egregio Sig.

Dettagli

CONFESERCENTI Martedì, 30 giugno 2015

CONFESERCENTI Martedì, 30 giugno 2015 CONFESERCENTI Martedì, 30 giugno 2015 CONFESERCENTI Martedì, 30 giugno 2015 30/06/2015 Gazzetta di Modena Pagina 21 Banchi di frutta irregolari : «Vigilare» 1 30/06/2015 Il Resto del Carlino (ed. Modena)

Dettagli

IL MERCATO DEL NOLEGGIO DI MACCHINE E ATTREZZATURE PER LE COSTRUZIONI IN ITALIA

IL MERCATO DEL NOLEGGIO DI MACCHINE E ATTREZZATURE PER LE COSTRUZIONI IN ITALIA IL MERCATO DEL NOLEGGIO DI MACCHINE E ATTREZZATURE PER LE COSTRUZIONI IN ITALIA Studio generale 2008 a cura di Federico Della Puppa con la collaborazione di Dem.Co Indice Risultati principali, 3 Presentazione,

Dettagli

CLUB ALPINO ITALIANO Sezione di CARSOLI Sandro Iacuitti

CLUB ALPINO ITALIANO Sezione di CARSOLI Sandro Iacuitti Mostra fotografica Arboreto salvatico alberi e boschi naturali delle montagne italiane omaggio a Mario Rigoni Stern RELAZIONE SULL EVENTO Il Presidente e il Consiglio Direttivo della Sezione hanno espresso

Dettagli

È con vivo piacere che Le do il benvenuto tra i titolari della Carta Roma.

È con vivo piacere che Le do il benvenuto tra i titolari della Carta Roma. Caro Cittadino, È con vivo piacere che Le do il benvenuto tra i titolari della Carta Roma. Sono certa che l iniziativa, promossa da Roma Capitale, potrà offrirle servizi utili e, in un momento di forte

Dettagli

BOZZA NON CORRETTA MISSIONE IN SICILIA 9 GIUGNO 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA. La seduta inizia alle 11.20.

BOZZA NON CORRETTA MISSIONE IN SICILIA 9 GIUGNO 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA. La seduta inizia alle 11.20. 1/5 MISSIONE IN SICILIA 9 GIUGNO 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA La seduta inizia alle 11.20. PRESIDENTE. Buongiorno. Innanzitutto la ringraziamo e ci scusiamo del ritardo, ma stiamo finendo

Dettagli

PROVINCIA DI UDINE. ------------------------------------------------------------------------------------------------- 1 dicembre 2015

PROVINCIA DI UDINE. ------------------------------------------------------------------------------------------------- 1 dicembre 2015 PROVINCIA DI UDINE NOTIZIE PER LA STAMPA ------------------------------------------------------------------------------------------------- 1 dicembre 2015 Fondo Montagna 2015: distribuiti 555 mila euro,

Dettagli

Risarcimento danno medici corsi specializzazione Facciamo chiarezza. 18/03/2014 Studio Legale Ferrari Paola Ferrari Nicola Di Lernia

Risarcimento danno medici corsi specializzazione Facciamo chiarezza. 18/03/2014 Studio Legale Ferrari Paola Ferrari Nicola Di Lernia Risarcimento danno medici corsi specializzazione Facciamo chiarezza 18/03/2014 Studio Legale Ferrari Paola Ferrari Nicola Di Lernia SPECIALIZZANDI DALL'1.1.1983 ALL'ANNO ACCADEMICO 1990/91 Prima di far

Dettagli

È un sistema composto di interessi generali e di interessi di parte e di tanto altro ancora.

È un sistema composto di interessi generali e di interessi di parte e di tanto altro ancora. Dieci anni di sanità in Puglia 19 maggio 2011 Brindisi di Emilio Gianicolo È arduo il compito di mostrare in poche righe punti di forza e punti di debolezza di un sistema sanitario in confronto ai sistemi

Dettagli

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Contenuti: competenza lessicale: espressioni lessicali e metaforiche; competenza grammaticale: ripresa dei pronomi diretti e indiretti; competenza pragmatica:

Dettagli

IL PROGETTO P.O.R.T.O: NUOVE ROTTE PER L'INCLUSIONE SOCIALE

IL PROGETTO P.O.R.T.O: NUOVE ROTTE PER L'INCLUSIONE SOCIALE NEWSLETTER IL PROGETTO P.O.R.T.O: NUOVE ROTTE PER L'INCLUSIONE SOCIALE La cooperativa NOI vuole mantenere ferma la volontà ed il coraggio di cercare nuove opportunità di sviluppo: un risultato concreto

Dettagli

CAMPAGNA UIL: MENO COSTI DELLA POLITICA = MENO TASSE SINTESI DELL ANALISI E DEI NUMERI

CAMPAGNA UIL: MENO COSTI DELLA POLITICA = MENO TASSE SINTESI DELL ANALISI E DEI NUMERI CAMPAGNA UIL: MENO COSTI DELLA POLITICA = MENO TASSE SINTESI DELL ANALISI E DEI NUMERI Secondo le nostre stime, sono oltre 1,3 milioni le persone che vivono direttamente, o indirettamente, di politica.

Dettagli

Premessa. Articolo 1 - Impegni dell Amministrazione Comunale

Premessa. Articolo 1 - Impegni dell Amministrazione Comunale Premessa L Amministrazione Comunale di Mariglianella, riconosciuta l importanza: - del coinvolgimento dei giovani, quale presenza attiva e propositiva, nell ambito delle iniziative di carattere sociale

Dettagli

LE CIRCOLARI DELL INPS/INPDAP SULLE PENSIONI PIETRO PERZIANI. (Marzo 2012)

LE CIRCOLARI DELL INPS/INPDAP SULLE PENSIONI PIETRO PERZIANI. (Marzo 2012) LE CIRCOLARI DELL INPS/INPDAP SULLE PENSIONI DI PIETRO PERZIANI (Marzo 2012) Dopo le Circolari della F.P. e del MIUR, sono uscite quelle dell Inps/Inpdap, la n. 35 e la n. 37 del 2012; la prima è diretta

Dettagli

NOTA PER LA STAMPA. Banche: ABI, a Udine nuova tappa degli Incontri sul territorio

NOTA PER LA STAMPA. Banche: ABI, a Udine nuova tappa degli Incontri sul territorio NOTA PER LA STAMPA Banche: ABI, a Udine nuova tappa degli Incontri sul territorio Dal 21 al 24 gennaio la città friulana sarà teatro di numerosi eventi: occasione di incontro e racconto del quotidiano

Dettagli

La Cavour di domani. Le Vostre idee per migliorare il nostro paese. rivolto ai genitori dei bambini da 0 a 6 anni

La Cavour di domani. Le Vostre idee per migliorare il nostro paese. rivolto ai genitori dei bambini da 0 a 6 anni La Cavour di domani Le Vostre idee per migliorare il nostro paese QUESTIONARIO Ai genitori dei bambini da 0 a 6 anni rivolto ai genitori dei bambini da 0 a 6 anni Carissimi genitori, chiedo pochi minuti

Dettagli

Sondaggio sulla modalità di redazione e valutazione delle Tesi di Laurea Triennali

Sondaggio sulla modalità di redazione e valutazione delle Tesi di Laurea Triennali Sondaggio sulla modalità di redazione e valutazione delle Tesi di Laurea Triennali Le opinioni degli studenti raccolte tramite i gruppi Facebook Sondaggio promosso dai Rappresentati degli Studenti nel

Dettagli

ASSOCIAZIONE AMICI del MUSEO di CASASCO INTELVI. NOTIZIARIO n 12 del 15 Dicembre 2014

ASSOCIAZIONE AMICI del MUSEO di CASASCO INTELVI. NOTIZIARIO n 12 del 15 Dicembre 2014 Le ultime notizie sulla moralità di alcuni appartenenti alla cosiddetta classe dirigente, recentemente emerse, danno lo spunto per qualche riflessione. L ultimo avvenimento in ordine di tempo riguarda

Dettagli

SERVIZIO RESOCONTI BOZZA NON CORRETTA

SERVIZIO RESOCONTI BOZZA NON CORRETTA 1/5 MISSIONE IN CALABRIA 10 marzo 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA La seduta inizia alle 19.45. PRESIDENTE. Buonasera. Noi abbiamo già assunto una serie di notizie che riguardano la presenza

Dettagli

i dossier TUTTO QUELLO CHE AVRESTE VOLUTO SAPERE SULLE BANCHE DI RENZI (E BOSCHI) E NESSUNO VI HA MAI DETTO www.freefoundation.com

i dossier TUTTO QUELLO CHE AVRESTE VOLUTO SAPERE SULLE BANCHE DI RENZI (E BOSCHI) E NESSUNO VI HA MAI DETTO www.freefoundation.com 065 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com TUTTO QUELLO CHE AVRESTE VOLUTO SAPERE SULLE BANCHE DI RENZI (E BOSCHI) E NESSUNO VI HA MAI DETTO 15 dicembre 2015 a cura di Renato Brunetta EXECUTIVE

Dettagli

Firmato l accordo tra Upa, Assocom e Unicom per le linee guida sulle gare di comunicazione private

Firmato l accordo tra Upa, Assocom e Unicom per le linee guida sulle gare di comunicazione private Fonte primaonline.it 07 novembre 2013 12:19 Firmato l accordo tra Upa, Assocom e Unicom per le linee guida sulle gare di comunicazione private Upa, Assocom e Unicom hanno sottoscritto un documento che

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PER IL REINSERIMENTO LAVORATIVO DEGLI INVALIDI DEL LAVORO TRA L I.N.A.I.L. SEDE DI ROVIGO E LA PROVINCIA DI ROVIGO

PROTOCOLLO D INTESA PER IL REINSERIMENTO LAVORATIVO DEGLI INVALIDI DEL LAVORO TRA L I.N.A.I.L. SEDE DI ROVIGO E LA PROVINCIA DI ROVIGO PROTOCOLLO D INTESA PER IL REINSERIMENTO LAVORATIVO DEGLI INVALIDI DEL LAVORO TRA L I.N.A.I.L. SEDE DI ROVIGO E LA PROVINCIA DI ROVIGO L I.N.A.I.L. sede di ROVIGO nella persona della Dottoressa Patrizia

Dettagli

Il diritto per tutti a fare turismo non dovrebbe più essere solo una prescrizione di legge da far osservare, imponendo l abbattimento

Il diritto per tutti a fare turismo non dovrebbe più essere solo una prescrizione di legge da far osservare, imponendo l abbattimento Milano, 15 febbraio 2013 Il Libro Bianco sul Turismo per Tutti in Italia è il risultato di un processo di lunga deriva, che ha presupposti, basi e svolgimento, attualità e certamente anche futuro. Perché

Dettagli

SERVIZIO RESOCONTI BOZZA NON CORRETTA

SERVIZIO RESOCONTI BOZZA NON CORRETTA 1/6 MISSIONE IN CALABRIA 11 marzo 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA La seduta inizia alle 15.00. PRESIDENTE. Buongiorno. La Commissione la ringrazia. Ci scusiamo, ma come sempre siamo in

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato MOSCA

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato MOSCA Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 2158 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato MOSCA Agevolazioni fiscali e contributive per l assunzione di temporary manager da parte

Dettagli

Discorso del Presidente del Parlamento Europeo, Prof. Dr. Hans-Gert Poettering. Palazzo del Quirinale Roma, 24 Giugno 2008

Discorso del Presidente del Parlamento Europeo, Prof. Dr. Hans-Gert Poettering. Palazzo del Quirinale Roma, 24 Giugno 2008 Discorso del Presidente del Parlamento Europeo, Prof. Dr. Hans-Gert Poettering Palazzo del Quirinale Roma, 24 Giugno 2008 Signor Presidente della Repubblica italiana Giorgio Napolitano, Signor Presidente

Dettagli

Dalle Province alle Città metropolitane. Firenze 22 ottobre 2013

Dalle Province alle Città metropolitane. Firenze 22 ottobre 2013 Dalle Province alle Città metropolitane Firenze 22 ottobre 2013 1 Il caos del Disegno di legge del Governo: una legge in attesa di Il Disegno di Legge sulle Città metropolitane riscrive le leggi su queste

Dettagli

Il Piano Finanziario Parte 2: Equilibrio e Investimento

Il Piano Finanziario Parte 2: Equilibrio e Investimento Il Piano Finanziario Parte 2: Equilibrio e Investimento Non aspettare, il tempo non potrà mai essere " quello giusto". Inizia da dove ti trovi, e lavora con qualsiasi strumento di cui disponi, troverai

Dettagli

Donne, Informatica ed Albo: professioniste in lotta per i propri diritti

Donne, Informatica ed Albo: professioniste in lotta per i propri diritti Donne, Informatica ed Albo: professioniste in lotta per i propri diritti LAURA PAPALEO Sempre più donne risultano attive nel settore dell information technology e la salvaguardia dei loro diritti e delle

Dettagli

ASSOCIAZIONE NAZIONALE VENEZIA GIULIA E DALMAZIA Centro Studi Padre Flaminio Rocchi

ASSOCIAZIONE NAZIONALE VENEZIA GIULIA E DALMAZIA Centro Studi Padre Flaminio Rocchi ASSOCIAZIONE NAZIONALE VENEZIA GIULIA E DALMAZIA Centro Studi Padre Flaminio Rocchi Associazione con personalità giuridica, ai sensi del D.P.R. 10 febbraio 2000 n.361, riconosciuta dall Ufficio Territoriale

Dettagli

1. Chi può partecipare

1. Chi può partecipare ALLEGATO A BANDO DEL PREMIO PROSPETTIVA DANZA 2014, QUINTA EDIZIONE Settore attività culturali del Comune di Padova PROGETTO DI RESIDENZE COREOGRAFICHE PREMIO PROSPETTIVA DANZA 2014 (3 4 maggio 2014) Padova,

Dettagli

(Durante la discussione entra in aula l assessore Tentorio ed esce il consigliere Personeni; sono presenti n. 34 consiglieri).

(Durante la discussione entra in aula l assessore Tentorio ed esce il consigliere Personeni; sono presenti n. 34 consiglieri). Il Presidente propone la trattazione dell ordine del giorno urgente presentato dal gruppo consiliare Lega Nord Lega Lombarda avente per oggetto: Accesso al contributo regionale per l installazione di pannelli

Dettagli

l emendamento, l art.21 del Regolamento di Polizia mortuaria: il Comune fornisce gratuitamente la cassa di cui l art.20.1.1 e 1.5.1.

l emendamento, l art.21 del Regolamento di Polizia mortuaria: il Comune fornisce gratuitamente la cassa di cui l art.20.1.1 e 1.5.1. CONSIGLIO COMUNALE DEL 29.11.2012 Interventi dei Sigg. consiglieri Regolamento di polizia mortuaria. Modifiche ed integrazioni. Approvazione nuovo testo coordinato con le modifiche. Passiamo al sesto punto:

Dettagli

quindi la Federazione dei trasporti Astra, Federambiente e FederUtility.

quindi la Federazione dei trasporti Astra, Federambiente e FederUtility. Giancarlo CREMONESI (Presidente nazionale di Confservizi) Buonasera. Confservizi Industria rappresenta le tre federazioni di Servizi Pubblici Locali industriali, quindi la Federazione dei trasporti Astra,

Dettagli

Allegato B- Piano di gestione Relazione economico-finanziaria ai sensi dell'art. 55 Regolamento CE 1083/2006

Allegato B- Piano di gestione Relazione economico-finanziaria ai sensi dell'art. 55 Regolamento CE 1083/2006 Provincia di Bari PO FESR Puglia 2007-2013 Asse VI- Linea di intervento 6.2 Azione 6.2.1 Iniziative per le infrastrutture di supporto degli insediamenti produttivi Bando Regione Puglia BURP n. 117 del

Dettagli

RISPARMIARE NON BASTA!

RISPARMIARE NON BASTA! RISPARMIARE NON BASTA! 2015-02-03 Introduzione Una piccola nota per comprendere come il problema del credit crunch, ovvero della mancanza di credito per le aziende, sia anche legato alle scelte di investimento

Dettagli

Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014. Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015

Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014. Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015 Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014 Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015 Discorso del Vice Ministro allo Sviluppo Economico, Carlo CALENDA Signor Presidente della Repubblica, Autorità

Dettagli

Concorso di idee I percorsi del commercio alessandrino

Concorso di idee I percorsi del commercio alessandrino Concorso di idee I percorsi del commercio alessandrino Premessa per stimolare il confronto per far nascere nuove idee per premiare le migliori per essere pronti al cambiamento per dare un contributo concreto

Dettagli

17 maggio 2011 la Repubblica Bologna

17 maggio 2011 la Repubblica Bologna 17 maggio 2011 la Repubblica Bologna 19 maggio 2011 Modena Qui Modena Qui "Per creare un'ottima impresa non serve essere studenti da 110 e lode" «Per creare unottima impresa non serve essere studenti da

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. Giornata Informativa Come creare o trovare il proprio lavoro nel mercato che cambia. Venezia, 17 marzo 2014

RASSEGNA STAMPA. Giornata Informativa Come creare o trovare il proprio lavoro nel mercato che cambia. Venezia, 17 marzo 2014 RASSEGNA STAMPA Giornata Informativa Come creare o trovare il proprio lavoro nel mercato che cambia Venezia, 17 marzo 2014 www.provincia.venezia.it 18 marzo 2014 Trovare lavoro in un mercato che cambia,

Dettagli

Sommario. Bentornata Preside.pag. 2. L ultima avventura di Garmir: l incontro con i ragazzi del Cerboni.. pag. 3. Lo ha letto per noi...pag.

Sommario. Bentornata Preside.pag. 2. L ultima avventura di Garmir: l incontro con i ragazzi del Cerboni.. pag. 3. Lo ha letto per noi...pag. Gennaio 2010 Sommario Bentornata Preside.pag. 2 L ultima avventura di Garmir: l incontro con i ragazzi del Cerboni.. pag. 3 Lo ha letto per noi...pag.4 Cronaca sportiva pag. 5 Finalmente una lezione interessante.

Dettagli

INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUAP COMUNE DI SASSARI Giugno 2014

INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUAP COMUNE DI SASSARI Giugno 2014 STUDIO Q QUALITÀ TOTALE SRL organizzazione formazione marketing INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUAP COMUNE DI SASSARI Giugno 2014 INDICE 1 INTRODUZIONE 3 2 METODOLOGIA 4 3 IL TARGET E IL CAMPIONE D

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA FORO ITALICO. Ufficio Stampa. Roma 11 novembre 2015

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA FORO ITALICO. Ufficio Stampa. Roma 11 novembre 2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA FORO ITALICO Ufficio Stampa Rassegna Stampa Roma 11 novembre 2015 Argomento Testata Titolo Pag. Università Italia Oggi Le università sono risanabili 2-3 Università Il Giorno

Dettagli

Un progetto per l autonomia l giovani: PERCHE

Un progetto per l autonomia l giovani: PERCHE Un progetto per l autonomia l dei giovani: PERCHE I giovani sono coinvolti da alcuni cambiamenti dovuti sia a fattori socio economici che culturali: Il prolungamento della gioventù Il ritardo nell accesso

Dettagli

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING!

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING! COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING Grazie per aver scaricato questo EBOOK Mi chiamo Fabio Marchione e faccio network marketing dal 2012, sono innamorato e affascinato da questo sistema di business

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 10/11/12 Ottobre 2015

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 10/11/12 Ottobre 2015 Pagina 1 di 5 rassegna stampa 10/11/12 Ottobre 2015 IL CITTADINO Lodi Indagini sul concorsone, i carabinieri anche al Ced (10/10/2015) Ospedali, Rossi venga in audizione in consiglio (10/10/2015) Lettere

Dettagli