PROGRAMMA INTERSETTORIALE DI PARTENARIATO CON LA MUNICIPALITA DI CHONGQING.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROGRAMMA INTERSETTORIALE DI PARTENARIATO CON LA MUNICIPALITA DI CHONGQING."

Transcript

1 ROMA 27 gennaio 2013 PROGRAMMA INTERSETTORIALE DI PARTENARIATO CON LA MUNICIPALITA DI CHONGQING. Presentazione, scopi e proponenti. Con questo documento si delinea un Programma di attività attualmente in corso di svolgimento nella Municipalità a Statuto Speciale di Chongqing, con l auspicio che esso possa risultare di interesse complessivo per l azione condotta dal Governo Italiano in Cina, ed essere posto al servizio anche di altri attori interessati ai mercati della Cina Sud Occidentale. Nei paragrafi che seguono si descrivono le linee di intervento costitutive del Programma: 1. Attività di collaborazione con l'università di Chongqing, situazione e possibili sviluppi in termini di accordo quadro; 2. Partenariati in materia di Sviluppo urbano e Sostenibilità energetica della Municipalità di Chongqing ; 3. Studio di Fattibilità sulle opportunità per il trading italiano dal nuovo sistema logistico e ferroviario intercontinentale di Chongqing (Eurasian Land Bridge). Il Programma può anche generare occasioni di presenza istituzionale e culturale italiana in Chongqing, funzionali ad un complessivo rafforzamento di immagine del sistema Italia: - Evento di presentazione dell offerta interuniversitaria italiana in Chongqing; - L Architettura Italiana per la Cina, mostra con presentazione del Concept Italiano (già realizzato) per il Recupero del Dalitang, monumento simbolo di Chongqing (in concomitanza con la Green Building & Decoration Fair di maggio 2013); - Adesione al Simposio Italia-Chongqing in materia di Energia ed Ambiente, proposta dall Istituto per l Energia di Chongqing. Per ciascuna di queste iniziative sono in corso verifiche di fattibilità, con buona prospettiva di copertura autonoma dei costi. Il Programma è realizzato nei settori di rispettiva competenza dalla Scuola Superiore Sant Anna di Pisa (che ha costituito nel 2007 a Chongqing l Istituto di Cultura Italiana Galileo Galilei) e dalla Fondazione A.A.M. Architettura Arte Moderna di Roma, che operano sulla base di un accordo di mutua collaborazione (profili istituzionali, asset e personalità impegnate sono descritti in Appendice). Il programma può quindi operare sulla base di strutture dedicate, sia in Italia che in Cina, e perseguire simultaneamente la cooperazione universitaria e l internazionalizzazione dei settori di attività collegati. Il programma si ispira alla metodologia del partenariato internazionale di reciprocità, che implica l azione di istituzioni con forte radicamento territoriale, e valorizza i nuovi strumenti con cui la legislazione italiana 1

2 intende favorire l internazionalizzazione di distretti e settori economici (in particolare, le Reti di Imprese, ex lege 30 luglio 2012, n.122). Questa impostazione potrebbe condurre ad intese quadro di partenariato con la Municipalità di Chongqing, per le quali sembrano sussistere oggi circostanze negoziali favorevoli (determinate, in generale, dalla esigenza della nuova leadership di qualificarsi come interlocutore di rango internazionale, e sostenere i ritmi di sviluppo accesi dalla leadership precedente). Per le finalità di internazionalizzazione le linee di intervento sono state individuate e disegnate sulla base di una attenta analisi delle esigenze di fatto e delle politiche di sviluppo di Chongqing, e degli interessi simmetrici del sistema Italia. Le aree di attività sono loro strettamente integrate sotto il profilo funzionale e finanziario, contribuendo ciascuna a massimizzare i risultati delle altre. I servizi per operatori terzi (introduzione, accompagnamento, sviluppo contrattuale, analisi) possono così essere erogati a costi marginali estremamente contenuti. 1. Partenariato interuniversitario con la Chongqing University: situazione e prospettive di formalizzazione istituzionale. Il collegamento con l Università di Chongqing prende le mosse nel 2004 con la visita di Stato del Presidente Ciampi, per iniziativa della S. S. Sant'Anna di Pisa. L'Università di CQ sovrintende a diversi college per un totale di oltre studenti. Ha recentemente avviato un intenso percorso di internazionalizzazione (cui stanno rispondendo USA, Australia, Germania) in cui l Italia è invitata ad inserirsi. Nello sviluppo del Programma di partenariato, la A.A.M. Architettura Arte Moderna ha aggiunto alle iniziative della S.S.Sant'Anna, un ampia azione per promuovere interessi e proposte didattiche da parte di progettisti e teorici del territorio, della città, dell'architettura e del design, che partecipano alle sue attività, spesso essendo essi stessi ordinari di facoltà di Architettura ed Ingegneria. L azione di sensibilizzazione ha trovato risposta positiva presso importanti Università e Scuole di alta formazione. Oltre alla A.A.M. Architettura Arte Moderna, aderiscono all iniziativa le Facoltà di Architettura della Sapienza, Roma Tre, Reggio Calabria, Matera, Politecnico di Bari (lo IUAV di Venezia sta considerando la possibilità di partecipare). La LUISS Guido Carli B.S. è interessata a realizzare un Master in tema di Management dello Sviluppo Urbano e Territoriale. La Assoknowledge, organismo confindustriale dedicato alle imprese innovative, curerà la partecipazione delle Corporate Universities italiane, specie nelle materie delle tecnologie ICT e della Logistica. La Facoltà di Diritto Romano della Sapienza che gestisce con l Università di Tor Vergata il Centro di Studi sulla Codificazione e la Formazione del Giurista in Cina, assicurerebbe il modulo didattico in diritto dell urbanistica. La Fondazione Bioarchitettura estenderebbe a Chongqing il Master in Architettura sostenibile che oggi svolge su base europea. 2

3 E quindi possibile presentare all Università di Chongqing una proposta di offerta didattica che copre gli ambiti fondamentali dell Architettura, del Design, della Pianificazione Urbana e Territoriale, e promette di favorire ampi collegamenti per le industrie italiane dei settori collegati 1. Il Progetto prevede di concentrare l offerta su corsi master e di dottorato, che si svolgerebbero in parte in Cina e soprattutto in Italia. Ciò in maniera da coprire i costi sulla base delle tariffe di equilibrio normalmente in vigore sul mercato internazionale. L iniziativa avrebbe comunque anche l effetto di rafforzare in Chongqing l offerta italiana di corsi universitari di base, secondo il modello già promossi dal Governo italiano in altre città e Paesi. Nel corso del mese di dicembre 2012 è stata manifestata al Ministero degli Affari Esteri la richiesta di indire una riunione tra gli Istituti Universitari coinvolti, in modo da solidificarne il coordinamento e legittimarne le spese per missioni in Cina. Ove recepito l interesse del Ministero, l offerta di partenariato didattico in materia in Design, Architettura e Sviluppo della Città Sostenibile potrebbe divenire oggetto di un Accordo Quadro Interuniversitario con l Università di Chongqing, e preludere ad una rapida attivazione dei progetti formativi (evitando le lungaggini preliminari degli accordi bilaterali di Ateneo). Lo stesso Rettorato della Chongqing University ha condiviso l impostazione che la didattica (proprio per il suo carattere post-lauream) sia occasione di contatti tra imprese e focalizzata sulle tematiche rilevanti per lo scambio commerciale. In tal modo, radicando in Chongqing specialisti e docenti italiani nelle materie strategiche dello sviluppo, il Programma universitario sarebbe acceleratore delle iniziative di partenariato economico di cui ai paragrafi che seguono. 2. Partenariati in materia di Sviluppo urbano e Sostenibilità energetica della Municipalità di Chongqing, partecipazione ad eventi e simposi sul tema Habitat ed Energia. Per mettere a fuoco l'intreccio tra innovazione/crescita urbana di CQ ed i nuovi possibili mercati per l'industria italiana dell'ambiente, dell energia e dei materiali da costruzione, la S.S. Sant Anna e la A.A.M. Architettura Arte Moderna, hanno dato luogo ad un Osservatorio sulle Politiche di Sviluppo di Chongqing che si opera presso il citato Istituto Galileo Galilei di Chongqing. Come prima iniziativa l Osservatorio ha varato una apposita ricerca di campo, dal titolo "Prospettive dell'edilizia ecosostenibile nella Municipalità di Chongqing", tema che è parte integrante della questione energia/ambiente adottata come priorità nella programmazione della Municipalità (e riaffermata nel recente Plenum del PCC come prioritaria sia per le amministrazioni nazionali che per quelle territoriali). La ricerca rende risultati per fasi 2, e fin da ora ha permesso di rilevare problemi ed opportunità connessi alla realizzazione della politica di miglioramento edilizio di CQ. In estrema sintesi, dalla ricerca emerge come il collocamento sul mercato cinese di servizi professionali di progettazione sia assolutamente 1 Vi è anche da segnalare che è anche in corso di sviluppo un azione di sensibilizzazione nei confronti di istituzioni dell arte e della cultura (Accademia di Brera, Roma Europa Festival, Fondazione Puccini di Torre del Lago) nell ipotesi di aprire una partnership con il College di Chongqing sulle arti sceniche e figurative. 2 La ricerca è condotta da giovani ricercatori, che vengono seguiti dall Italia e da Chongqing, ed è basata su interviste ad immobiliaristi ed altri opinion leader, con rilevazioni dirette e statistiche raccolte localmente. 3

4 fondamentale per il trading dei prodotti correlati 3 : è necessario porre professionisti italiani nelle sedi ove assumono le scelte su tecnologie e materiali impiegati. Queste osservazioni confermano l impostazione complessiva del Programma qui proposto, che integra l accompagnamento all internazionalizzazione di impresa, con l offerta di alta formazione, e di servizi professionali di progettazione. Nel corso dello svolgimento dell indagine di terreno sono stati accesi importanti contatti con personalità del sistema locale dell Habitat e dell Energia. A seguito di questi contatti è stato siglato un importante Accordo di collaborazione tra l Istituto di Chongqing per l Energia e l Istituto Galileo Galilei in rappresentanza del Programma, per favorire la presenza di imprese e professionalità italiane sui mercati di Chongqing. In particolare è stato manifestato interesse ad una forte presenza italiana nell ambito di due Eventi: A. Decoration & Green Building Fair, evento annuale importante che si tiene nelle giornate del 14 e 15 di maggio; B. Simposio Sino Italiano su Energia e Ambiente in Chongqing, evento mai prima d ora realizzato, proposto dall Istituto per l Energia di Chongqing (in una data da definirsi). Le due manifestazioni possono essere occasione per una importante presenza istituzionale italiana. Per sottolineare l importanza dei due appuntamenti in una strategia di radicamento italiano in Chongqing, si sottolinea che: La Decoration & Green Building Fair (unica nel settore per la Cina Occidentale) si caratterizza per unire al tema tecnologico quello dell estetica e delle applicazioni di design. In tal modo costituisce una occasione estremamente favorevole per il brand e le competenze italiane: il nesso tra tecnologie e qualità del design è l elemento di forza che può caratterizzare il brand del nostro Paese nella competizione internazionale sulle tecnologie per il territorio. Infine, la Fiera può essere l'occasione per presentare simultaneamente l'offerta italiana sui due mercati complementari del prodotto e della progettazione. La partecipazione alla Fiera potrebbe essere occasione per una importante manifestazione culturale: si potrà organizzare una importante Mostra della architettura contemporanea italiana per la Cina 4, e si potranno esibire alle Autorità della Municipalità i concept di progettazione che la A.A.M. Architettura Arte Moderna ha già realizzato per il recupero del Dalitang, monumento simbolo della Città di Chongqing. 3 Il tema quest ultimo emerso anche nel corso di una recente conversazione con il Direttore dell Ufficio ICE di Shanghai, dott. Maurizio Forte. Sotto i profili di mercato, la Ricerca indica come componenti attese di una offerta partenariale e commerciale dall estero: - una crescente domanda per dispositivi da applicare all'edilizia (Isolamenti termici, Riscaldamento a pavimento, Condizionamento, Geotermia, nuove soluzioni per l'energia rinnovabile); - urgente esigenza di servizi professionali di alto livello, sia in materia di certificazione delle realizzazioni, che in materia di armonizzazione tra qualità tecnica e design dell'architettura. 4 Nella circostanza, oltre alla esibizione di modelli e prototipi delle più recenti realizzazioni dell Architettura Italiana in Cina (Progetti di Fuxas, Gregotti, Cucinella, Occhiuto, ed altri) si potrebbe presentare l auspicata edizione in lingua cinese del testo L Architettura Italiana per le Città della Cina realizzata dalla Accademia Nazionale di San Luca in occasione dell Expò di Shanghai 2010 (attualmente disponibile in italiano ed inglese). 4

5 Il Simposio Italia-Chongqing su Energia e Ambiente permetterebbe un incontro di alto livello tra istituzioni, università, imprese e progettisti in materia di energia ed ambiente dando il via ad un percorso di interscambio non solo di competenze, ma anche di capitali ed impianti, aprendo la geografia economica di Chongqing ad un ampio partenariato con le principali industria italiane. L iniziativa permetterebbe altresì di raccordare il partenariato con Chongqing lungo il consolidato sentiero di cooperazione istituzionale dell Italia con la Cina in materia di Ambiente ed Energia. La Scuola Superiore Sant Anna e la A.A.M. Architettura Arte Moderna, in virtù dei loro storici collegamenti con gli ambienti leader sia nella ricerca applicata che nella progettazione architettonica ed urbana, possono assicurare il più alto livello nella concettualizzazione e nella partecipazione agli eventi sopra menzionati. L azione volta a costituire gruppi di interesse imprenditoriali per gli eventi sopra menzionati è stata già avviata. La metodologia di associazione adottata dal Programma prevede l individuazione ed il coinvolgimento attivo di leader di Rete, istituti ed imprese che da anni promuovono ricerche, coordinamenti, modelli contrattuali e strategie di mercato in relazione alle tematiche dell innovazione ambientale e territoriale, in Italia ed in Europa. Soggetti, quindi, in grado di canalizzare nel tempo molteplici imprese nelle aree di mercato aperte in Chongqing. I consensi acquisiti permettono di prevedere la partecipazione di Reti di Impresa collegate alle: - tecnologie ICT applicate ai trasporti innovativi (mobilità elettrica), risparmio di energia in ambito industriale e residenziale; - innovazioni costruttive in grado di abbattere le esigenze energetiche degli edifici, e dispositivi di micro- generazione di energia, domotica; - innovazioni tecnologiche connesse al riciclo delle materie industriali sulla base di tecnologie (di concezione italiana) con impatto ambientale drasticamente ridotto e meno esigenti di energia. Per tali scopi, i progetti operativi per la partecipazione italiana a tali eventi verranno sottoposti ad ICE, Camere di Commercio, SIMEST, Ministero dell Ambiente. Sulla base di fondi prevalentemente UE - dedicati alla internazionalizzazione di Reti di Impresa si studieranno le modalità per finanziare la presenza di operatori dell industria italiana. 3. SdF sulla Ferrovia Transeurasia (CQ-Europa) e connesso sistema di Free-Trade Area: trading versus delocalizzazione In una prospettiva di accordo quadro per l introduzione dell offerta italiana nello sviluppo della Municipalità di Chongqing, e più in generale della Cina Sud Occidentale, una speciale attenzione merita l analisi delle nuove imponenti infrastrutture di collegamento internazionale recentemente realizzate e diventate operative in Chongqing: - la linea ferroviaria diretta Chongqing-Dortmund, detta Transeurasia, entrata in operatività nel febbraio dello scorso anno; - l infrastruttura logistica di Cuntan Bonded Area nella regione urbana di Liangjiang, già operatva ed in via di ulteriore espansione, strettamente connessa al nuovo arco di ferrovie ed autostrade che innervano la Cina Occidentale, ed all asta fluviale che da queste regioni conduce a Shanghai. Nel loro insieme, le due infrastrutture sono al centro del programma di sviluppo della Municipalità di Chongqing. Si può dire che costituiscano una sorta di prolungamento territoriale, un arto che proietta la metropoli nella piattaforma intercontinentale, al servizio del pensiero strategico di Chongqing (in questo 5

6 legame tra assetto fisico ed intenzionalità strategica risiede il senso profondo per cui Chongqing è una smart city ): - costituiscono il supporto fisico fondamentale per la caratterizzazione di Chongqing come metropoli internazionale, con ruolo di capitale economica per il ben più vasto spazio territoriale della Cina del sud-ovest. Questi asset sono specialità di Chongqing. Ed assicurano alla metropoli un ruolo di leadership nel Piano di Sviluppo Nazionale, quand anche ad essa si affiancasse Chengdu in uno schema di condensazione metropolitana a grande scala, non nuovo in Cina 5 ; - stanno dando vita ad una nuova condensazione di edifici residenziali e direzionali, sono destinate a produrre non solo una trasformazione dell economia, ma anche una trasformazione della sociologia, sollecitata ad integrarsi con quella dei Paesi Europei e non Europei coinvolti nella nuova relazione infrastrutturale 6 - infine, il loro successo costituisce banco di prova della nuova dirigenza politica insediata in Chongqing dopo il rinnovo degli organi di Governo Nazionale intervento nel recente Plenum del PCC. Per tutti questi motivi la coppia di sistemi infrastrutturali è al centro dell attenzione del presente Programma, sia per l impostazione delle attività di ricerca universitaria su città e territorio, sia per l allestimento di una base analitica di conoscenze nell interesse delle imprese italiane. Sia, più in generale, per valutare la fattibilità di una impostazione negoziale del rapporto Italia - Chongqing centrata sull offerta di partecipazione alla questione decisiva dello sviluppo locale. Gli enti di Chongqing preposti alle due infrastrutture sono stati oggetto di approfondite interviste nel corso delle analisi di campo. In rapida sintesi, essi sono sembrati ansiosi di accogliere nuove proposte di partnership, allo scopo di posizionare le nuove infrastrutture logistiche sul percorso di break-even (che è in ritardo specie per la carenza di trasporto generato dall'europa). Sono quindi disponibili in questa fase a favorire l'incremento della domanda concedendo tariffe fuori mercato e speciali condizioni di accesso, quali trasporti sperimentali, e raccordo con vagoni provenienti da linee ferroviarie diverse (che possono essere aggregati alla Transeurasia al suo passaggio della frontiera con la Russia). In questo contesto, l'idea di una politica di incoraggiamento della domanda di trasporto proveniente dall'italia è particolarmente ben vista. Ciò sembra giustificare la realizzazione di un apposito studio di fattibilità sulla convenienza per l'italia ad utilizzare il sistema Transeurasia + Free Trade Area di CQ, può essere da sviluppare in due step: a - analisi di convenienza a promuovere traffici dall Italia sulla base del tracciato attuale della linea (Chongqing-Duisburg: 12/14 gg); b - proposta di un tracciato supplementare, con diramazione sul sistema intermodale veneto-padano ed i porti mediterranei (previsione a 2 anni, con rilancio del Corridoio V). 5 Geografie di sviluppo condensate su polarità metropolitane di grande scala sono quelle che legano Guangzhou a Shenzhen, ed a nord il pendolo Pechino a Tianjin. Questa metodologia dii politica regionale spiega la recente concentrazione di investimenti anche in Chengdu. Destinati che siano a confermarsi o meno i rumours che predicono anche per quest ultima città l acquisizione dello status di Municipalità; 6 Già oggi si avverte in città una presenza significativa di giovani professional provenienti dalle Repubbliche ex sovietiche ed una offerta culturale ispirata alla modernizzazione del retaggio di quei Paesi e della Cina interna. 6

7 Per l Italia, tra le questioni centrali dell'analisi di fattibilità vi è la verifica dell'ipotesi che la Transeurasia+FTArea determini, con riferimento ai mercati emergenti della Cina Centrale, un rovesciamento della convenienza tra strategie di localizzazione in Cina e strategie di trading, migliorando dunque i nostri risultati di export. Questo fenomeno sembra particolarmente interessante per settori quali: macchine utensili (da proporre alle numerose zone industriali in corso di sviluppo) e abbigliamento (la modernizzazione dei mercati interni alla Cina esige oggi metodologie commerciali che si approssimano alla metodologia del just in time). Al solo scopo di sottolineare l importanza della Linea Transeurasia nello scambio globale tra l Europa e la Cina basti considerare che la compagnia navale danese Maersk Line, per reagire alla concorrenza della nuova linea ferroviaria, ha immediatamente lanciato un nuovo servizio marittimo Daily Maersk basato su trasporti quotidiani, per eguagliarne la trasparenza e la rapidità dei tempi di consegna. Risorse per condurre lo studio menzionato per il quale l ICE e Confindustria hanno mostrato interesse - sono attualmente in corso di reperimento APPENDICE Soggetti attuatori del Programma La Scuola Superiore Sant Anna di Pisa, istituzione prestigiosa nel campo dell istruzione universitaria e della ricerca, favorisce da molti anni le relazioni di partenariato tra le istituzioni e le imprese della Regione Toscana con la Cina. Ha avviato le relazioni con le Università cinesi a seguito dell impulso alla cooperazione bilaterale avutosi con la visita a Pechino del Presidente Ciampi nel 2004, opera a Chongqing ed a Pechino, con programmi di scambio in materia di ricerca scientifica ed applicazioni tecnologiche, e promuove lo svolgimento di corsi di dottorato e post-dottorato nelle materie del management d impresa riconoscimento accademico in Italia e Cina. Ha dato luogo all insediamento in Chongqing dell Istituto di Cultura Italiana Galileo Galilei, ed in Pisa dell Istituto di Cultura Cinese Confucio espressione dell Università di Chongqing. Il Direttore di entrambi gli Istituti, prof. Nicola Bellini, è stato insignito a Pechino del dicembre u.s. dei titolo di Miglior Direttore di Confucio nel Mondo per l anno L'Istituto di Cultura Italiana Galileo Galilei in Chongqing, di cui è coordinatore residente il dott.mattia Bellomi, promuove un intenso scambio di relazioni accademiche per conto di diverse Università italiane, ed ha da tempo in atto una attività di monitoraggio sulla trasformazione di Chongqing e dei relativi mercati, attività già apprezzata dagli Uffici dell'ice in Cina e dalla Direzione Internazionalizzazione di Confindustria. Accompagna numerose missioni imprenditoriali ed istituzionali in Cina ed in Italia (Regione Toscana in particolare) in collaborazione con Toscana Promozione. 7 Il Prof. Nicola Bellini è professore ordinario di Economia e Gestione delle Imprese presso la Scuola Superiore Sant Anna di Pisa. Dal 2009 al 2011 è stato direttore dell'istituto per la programmazione economica della Toscana (IRPET). E Fellow della Regional Studies Association e Membro della Academy of Social Sciences (U.K.). Dal 2005 coordina lo sviluppo delle attività della S.S.Sant Anna in collaborazione con la Chongqing University. Dal 2007 è direttore del Galileo Galilei Italian Institute creato presso la Chongqing University. Dal 2008 presiede l Advisory Board dell Istituto Confucio di Pisa di cui è co-direttore dal gennaio E' inoltre Presidente della Associazione Toscana Cina Insieme. 7

8 L attività dell istituto si avvale anche di un numero significativo di giovani funzionari che parlano italiano e cinese, e sulla presenza di stagisti universitari. Tale importante capitale umano consente lo svolgimento delle attività di Osservatorio segnalate nei paragrafi del Programma. A.A.M. Architettura Arte Moderna è istituzione attiva dal 1978 nei campi della critica e della promozione dell arte, dell architettura e dell urban design. Fondata dal Prof.Francesco Moschini, ordinario presso il Politecnico di Bari ed attualmente anche Segretario Generale dell Accademia Nazionale di San Luca. La A.A.M., dispone della più ampia raccolta di disegni d architettura oggi esistente in Italia, ed ha realizzato innumerevoli pubblicazioni ed iniziative di primaria importanza nel settore. La A.A.M. ha preso parte all EXPO di Shanghai avviando con la Cina un dialogo culturale e professionale sulle materie del disegno urbano e lo sviluppo delle metropoli. Presso il Polo Tecnologico Tiburtino di Roma, dove opera in partnership con la FGTecnopolo, società leader di ingegneria, dispone di un importante spazio espositivo per modelli d architettura, uffici ed attrezzature per la progettazione, lo svolgimento di workshop di carattere formativo ed il coordinamento industriale. Coordinatore delle attività per la Cina è il dott. Giulio Lamanda 8. 8 Il Dott. Giulio Lamanda è Direttore del Progetto Cina della A.A.M. Architettura Arte Moderna, fondazione dedicata alla promozione dell Arte, dell Architettura e dell Urban Design (il cui Presidente, prof.francesco Moschini, è anche titolare dell Accademia Nazionale di San Luca), presente in Cina dall EXPO di Shanghai Dal 1984 al 2002, è stato membro del Nucleo di Valutazione del Ministero dell Economia (oggi MISE), con gli incarichi, tra gli altri, di Coordinatore dei Gruppi di Lavoro Aree Urbane e Metropolitane ed Internazionalizzazione. Dal 2002 al 2009, Coordinatore del Nucleo di Valutazione ex lege 144/89 del Ministero degli Affari Esteri, seguendo in particolare l istruzione della Politica di Internazionalizzazione delle Regioni, ed il Comitato Intergovernativo Italia- Cina, in particolare con focus sui temi della cooperazione tra aree metropolitane. 8

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE Verbale n. 10 del 5 Novembre 2014 RIUNIONE Il giorno 5 Novembre 2014, alle ore 10.40, il Nucleo di Valutazione dell Università degli Studi del Sannio, si è riunito per discutere sugli argomenti iscritti

Dettagli

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO + DIREZIONE GENERALE PER LA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO Coordinamento Cooperazione Universitaria LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO Criteri di orientamento e linee prioritarie per la cooperazione allo sviluppo

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM INDICE Premessa Adotta una Scuola per l EXPO 2015: obiettivi Tipologie di scuole La procedura di selezione delle scuole Le modalità per adottare la

Dettagli

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE LINEE DI INDIRIZZO PER UNA NUOVA PROGRAMMAZIONE CONCERTATA TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO IN MATERIA IN.F.E.A. (INFORMAZIONE-FORMAZIONE-EDUCAZIONE AMBIENTALE) VERSO

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA 10^ COMMISSIONE INDUSTRIA SENATO DELLA REPUBBLICA AUDIZIONE MARTEDI 8 MAGGIO 2012 ORE 14,30 I CONTRATTI D AREA ED I PATTI TERRITORIALI UN ESPERIENZA DI VALORE PER LO SVILUPPO DEL TERRITORIO Via degli Uffici

Dettagli

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE CULTURA e SVILUPPO FESR 2014-2020 Sintesi DICEMBRE 2014 1. Inquadramento e motivazioni Il Ministero dei Beni, delle

Dettagli

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)...

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... INDICE 0. Profilo Sintetico... 2 I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... 3 II. Titoli scientifici o di progettazione (ultimi 5 anni)... 4 III. Titoli di formazione post- laurea... 6 IV.

Dettagli

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Paola Garrone, Marco Melacini e Alessandro Perego Politecnico di Milano Indagine realizzata da Fondazione per la Sussidiarietà e

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

INTELLIGENT TRANSPORT SYSTEMS IN SOUTH EAST EUROPE

INTELLIGENT TRANSPORT SYSTEMS IN SOUTH EAST EUROPE Progetto SEE-ITS in breve SEE-ITS è un progetto transnazionale che mira a stimolare la cooperazione, l'armonizzazione e l'interoperabilità tra Sistemi di Trasporto Intelligenti (ITS) nel Sud-Est Europa.

Dettagli

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO Forum Internazionale Green City Energy MED LO SVILUPPO DELLE SMART CITIES E DEI GREEN PORTS NELL AREA MEDITERANEA Convegno La produzione di energia rinnovabile nella Smart City Sessione Integrazione dei

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore IL CONTESTO L approvazione del Bilancio di previsione quest anno si pone esattamente a metà del mio mandato rettorale, iniziato tre anni fa,

Dettagli

2013-2018 ROMA CAPITALE

2013-2018 ROMA CAPITALE 2013-2018 ROMA CAPITALE Proposte per il governo della città Sintesi stampa IL VINCOLO DELLE RISORSE ECONOMICO-FINANZIARIE Il debito del Comune di Roma al 31/12/2011 ammonta a 12,1 miliardi di euro; di

Dettagli

CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE. Anno accademico 2013-2014

CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE. Anno accademico 2013-2014 CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE Anno accademico 2013-2014 Como - Varese, 15 febbraio 2014 DESCRIZIONE DELLA PROPOSTA DI

Dettagli

INDICAZIONI OPERATIVE ALLE COMMISSIONI DI ESPERTI DELLA VALUTAZIONE PER L ACCREDITAMENTO PERIODICO DELLE SEDI E DEI CORSI DI STUDIO

INDICAZIONI OPERATIVE ALLE COMMISSIONI DI ESPERTI DELLA VALUTAZIONE PER L ACCREDITAMENTO PERIODICO DELLE SEDI E DEI CORSI DI STUDIO INDICAZIONI OPERATIVE ALLE COMMISSIONI DI ESPERTI DELLA VALUTAZIONE PER L ACCREDITAMENTO PERIODICO DELLE SEDI E DEI CORSI DI STUDIO 1. Attività di valutazione delle Commissioni di Esperti della Valutazione

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile INVITO A PRESENTARE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE 1. COSA SONO I LABORATORI DAL BASSO I Laboratori dal

Dettagli

Porta uno SMILE nella tua città

Porta uno SMILE nella tua città Co-Finanziato dal Programma di Cooperazione Territoriale MED SMart green Innovative urban Logistics for Energy efficient Newsletter 3 Siamo lieti di presentare la terza newsletter del progetto SMILE SMILE

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

La carta dei servizi al cliente

La carta dei servizi al cliente La carta dei servizi al cliente novembre 2013 COS E LA CARTA DEI SERVIZI La Carta dei Servizi dell ICE Agenzia si ispira alle direttive nazionali ed europee in tema di qualità dei servizi e rappresenta

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi

Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi La Regione Puglia nel percorso del POAT DAGL Laboratori e sperimentazioni per il miglioramento della qualità della

Dettagli

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA 4 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 162 suppl. del 15-10-2009 PARTE PRIMA Corte Costituzionale LEGGE REGIONALE 7 ottobre 2009, n. 20 Norme per la pianificazione paesaggistica. La seguente

Dettagli

10 PROPOSTE IN FAVORE DELL EDUCAZIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE IN EUROPA

10 PROPOSTE IN FAVORE DELL EDUCAZIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE IN EUROPA 1 10 PROPOSTE IN FAVORE DELL EDUCAZIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE IN EUROPA MEMORANDUM SULL EASS L' Educazione all Ambientale e allo Sviluppo Sostenibile, una necessità! L'Educazione Ambientale

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara

Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara PROMECO Progettazione e intervento per la prevenzione Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara Aprile 2006 Premessa Punti di forza, obiettivi raggiunti Elementi su cui

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

(adottata dal Comitato dei Ministri l 11 maggio 2010 alla sua 120 Sessione)

(adottata dal Comitato dei Ministri l 11 maggio 2010 alla sua 120 Sessione) Raccomandazione CM/Rec(2010)7 del Comitato dei Ministri agli stati membri sulla Carta del Consiglio d Europa sull educazione per la cittadinanza democratica e l educazione ai diritti umani * (adottata

Dettagli

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto Urban Farming: Second Use of Public Spaces Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking Scheda progetto CSAVRI - Centro Servizi di Ateneo per la Valorizzazione della Ricerca e Incubatore

Dettagli

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili TITOLO I - PRINCIPI GENERALI Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione Art. 2 Principi normativi Art. 3 Finalità Art. 4 Destinatari degli interventi

Dettagli

Le parti si impegnano a ridurre le loro emissioni di gas ad effetto serra di almeno il 5% rispetto ai livelli del 1990 nel periodo 2008-2012.

Le parti si impegnano a ridurre le loro emissioni di gas ad effetto serra di almeno il 5% rispetto ai livelli del 1990 nel periodo 2008-2012. Il testo del protocollo di Kyoto (Protocollo Nazioni Unite in vigore dal 16.2.2005) Il protocollo di Kyoto è stato ratificato dall'italia con la legge 120 del 2002. Il protocollo entra in vigore il 16

Dettagli

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei Allegato A Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché

Dettagli

ELENA. European Local Energy Assistance

ELENA. European Local Energy Assistance ELENA European Local Energy Assistance SOMMARIO 1. Obiettivo 2. Budget 3. Beneficiari 4. Azioni finanziabili 5. Come partecipare 6. Criteri di selezione 7. Contatti OBIETTIVI La Commissione europea e la

Dettagli

XIII. B4b OL: DE ANLAGE/ANNEXE/ALLEGATO/PRILOGA

XIII. B4b OL: DE ANLAGE/ANNEXE/ALLEGATO/PRILOGA Tagung der Alpenkonferenz Réunion de la Conférence alpine Sessione della Conferenza delle Alpi Zasedanje Alpske konference XIII TOP / POJ / ODG / TDR B4b IT OL: DE ANLAGE/ANNEXE/ALLEGATO/PRILOGA 1 ACXIII_B4b_1_it

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA (Operazione 2011-796/PR - approvata con Delibera di Giunta Provinciale n. 608 del 01/12/2011) BANDO DI SELEZIONE DOCENTI E CONSULENTI La Provincia di Parma ha

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

L import-export dei diritti d autore per libri, in Italia. Indagine condotta dall Istituto DOXA per l Istituto Commercio Estero (I.C.E.

L import-export dei diritti d autore per libri, in Italia. Indagine condotta dall Istituto DOXA per l Istituto Commercio Estero (I.C.E. L import-export dei diritti d autore per libri, in Italia. Indagine condotta dall Istituto DOXA per l Istituto Commercio Estero (I.C.E.) Milano, 25 marzo 2004 p. 1 L import-export dei diritti d autore

Dettagli

Dipartimento Ambiente e Sviluppo Servizio Ambiente. U.O. C. Sviluppo Sostenibile, Agenda XXI, Comunicazione SINTESI PROGETTO

Dipartimento Ambiente e Sviluppo Servizio Ambiente. U.O. C. Sviluppo Sostenibile, Agenda XXI, Comunicazione SINTESI PROGETTO Dipartimento Ambiente e Sviluppo Servizio Ambiente U.O. C. Sviluppo Sostenibile, Agenda XXI, Comunicazione SINTESI PROGETTO ATTUAZIONE DEL PROGETTO REBIR Risparmio Energetico, Bioedilizia, Riuso Data 29.01.2009

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

STATUTO DEL POLITECNICO DI MILANO

STATUTO DEL POLITECNICO DI MILANO Emanato con Decreto Rettorale n. 623/AG del 23 febbraio 2012 e pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 52 del 2 marzo 2012 STATUTO DEL POLITECNICO DI MILANO TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI E PRINCIPI Art.

Dettagli

L'Università di Scienze Gastronomiche, nel seguito chiamata UNISG, con. sede legale in Frazione Pollenzo - Bra (CN) e rappresentata in questo atto

L'Università di Scienze Gastronomiche, nel seguito chiamata UNISG, con. sede legale in Frazione Pollenzo - Bra (CN) e rappresentata in questo atto " ACCORDO QUADRO DI COLLABORAZIONE TRA L'UNIVERSITA' DI SCIENZE GASTRONOMICHE E L'UNIVERSIT A' DEGLI STUDI DI TORINO. L'Università di Scienze Gastronomiche, nel seguito chiamata UNISG, con sede legale

Dettagli

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA DIRETTIVA DEL MINISTRO DELLA FUNZIONE PUBBLICA SULLA RILEVAZIONE DELLA QUALITA PERCEPITA DAI CITTADINI A tutti i Ministeri - Uffici

Dettagli

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI PREMESSA Nell ambito del Programma Torino e le Alpi, la Compagnia di San Paolo ha promosso dal 12 al 14 settembre 2014,

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni! Statuto del Politecnico di Torino TITOLO 2 - ORGANI DI GOVERNO DEL POLITECNICO Art. 2.3 - Senato Accademico 1. Il Senato Accademico è

Dettagli

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%.

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%. COMUNE di SASSARI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI PROTOCOLLO D INTESA INTERISTITUZIONALE FINALIZZATO ALLA CONOSCENZA DEL FENOMENO DELLA DISPERSIONE SCOLASTICA E ALLA PRIMA INDIVIDUAZIONE DI MISURE DI

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Perugia, 17 febbraio 2013 Ai Soci CIPUR Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Cari colleghi, la progressiva implementazione

Dettagli

Guida 2014 Attività & Progetti

Guida 2014 Attività & Progetti Guida 2014 Attività & Progetti Sommario pag. Premessa... 4 Obiettivo di questa GUIDA... 4 Lista Progetti... 4 Referenti Progetti... 5 I. Progetto UN FIOCCO IN AZIENDA... 6 Benefici del Programma II. Progetto

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca

Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca Parere n. 5 del 22/6/2011 Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca Oggetto: Programmazione nazionale dei

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO PROTOCOLLO D INTESA Comune di Milano Settore Gabinetto del Sindaco Fondazione Cariplo PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO Milano,.. Giugno 2014 2 Il Comune di Milano, con sede in Milano,

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA

FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA novembre 2004 FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA CICLO DI FORMAZIONE SUL RUOLO E SULLA VALORIZZAZIONE DELLA MARCA NELLA VITA AZIENDALE 3, rue Henry Monnier F-75009 Paris www.arkema.com TEL (+33)

Dettagli

European Energy Manager

European Energy Manager Diventare Energy Manager in Europa oggi EUREM NET V: programma di formazione e specializzazione per European Energy Manager Durata del corso: 110 ore in 14 giorni, di cui 38 ore di workshop ed esame di

Dettagli

84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma

84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Franco Leccese 84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma Telefono 3461722196 Fax Email Nazionalità

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Bando di Concorso ENERGIOCHI 10

Bando di Concorso ENERGIOCHI 10 REGIONE ABRUZZO Servizio Politica Energetica, Qualità dell aria, SINA Bando di Concorso ENERGIOCHI 10 anno scolastico 2014-2015 1. PREMESSA La Regione Abruzzo - insieme al MIUR (Ministero della Pubblica

Dettagli

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Lo scorso 8 febbraio nella sede del Comitato Consultivo, il Direttore Generale dell Azienda "Policlinico-Vittorio Emanuele", Armando Giacalone, il Direttore

Dettagli

FPA PROGETTI. presentazione SRL VIA PALMANOVA 24 20132 MILANO TEL. +39 02.2360126 FAX +39 02.70639971

FPA PROGETTI. presentazione SRL VIA PALMANOVA 24 20132 MILANO TEL. +39 02.2360126 FAX +39 02.70639971 presentazione FPA PROGETTI SRL VIA PALMANOVA 24 20132 MILANO TEL. +39 02.2360126 FAX +39 02.70639971 1 1. DATI SOCIETÀ FPA PROGETTI SRL SEDE IN MILANO VIA PALMANOVA 24 20132 TEL.02/2360126 02/26681716

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

Provincia di Belluno Attività in materia energetica

Provincia di Belluno Attività in materia energetica Provincia di Belluno Attività in materia energetica - Piano Energetico Ambientale Provinciale - Contributo Energia su PAT/PATI - Progetti europei arch. Paola Agostini Servizio pianificazione e gestione

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION The Italian Think Tank UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION Vision propone un nuovo modello di ranking multi-dimensionale che mette a confronto le università italiane sulla base di cinque parametri

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA I DESTINATION CENTER I Destination Center COS è UN DESTINATION CENTER? SHOPPING SPORT DIVERTIMENTO Un Destination Center e una combinazione di aree tematiche,

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

Industria 2015 Bando Mobilità Sostenibile Progetto MS01-00027 SIFEG - Sistema Integrato trasporto merci FErro-Gomma

Industria 2015 Bando Mobilità Sostenibile Progetto MS01-00027 SIFEG - Sistema Integrato trasporto merci FErro-Gomma Industria 2015 Bando Mobilità Sostenibile Progetto MS01-00027 SIFEG - Sistema Integrato trasporto merci FErro-Gomma Ing. Gaetano Trotta Responsabile Unico di Progetto Nata nel 1978, è una Società di Ingegneria

Dettagli

RESPONS.In.City - Methodology

RESPONS.In.City - Methodology RESPONS.In.City - Methodology THE METHODOLOGY OF A RESPONSIBLE CITIZENSHIP PROMOTION Metodologia di Promozione della Cittadinanza come Responsabilità Condivisa 1 Premessa La possibilità di partecipare

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

Documento di posizione AISCAT su:

Documento di posizione AISCAT su: Documento di posizione AISCAT su: Consultazione UE sul Rapporto del Gruppo ad Alto Livello in merito all estensione dei principali assi delle Reti transeuropee ai paesi vicini dell UE Roma, gennaio 2006

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

Opere di urbanizzazione

Opere di urbanizzazione Opere di urbanizzazione di Catia Carosi Con il termine opere di urbanizzazione si indica l insieme delle attrezzature necessarie a rendere una porzione di territorio idonea all uso insediativo previsto

Dettagli

BANDO PER IL COFINANZIAMENTO DI PROGRAMMI DI ATTIVAZIONE E DI ATTUAZIONE DI AGENDE 21 LOCALI Anno 2007 DESCRIZIONE TECNICA

BANDO PER IL COFINANZIAMENTO DI PROGRAMMI DI ATTIVAZIONE E DI ATTUAZIONE DI AGENDE 21 LOCALI Anno 2007 DESCRIZIONE TECNICA Modulo B BANDO PER IL COFINANZIAMENTO DI PROGRAMMI DI ATTIVAZIONE E DI ATTUAZIONE DI AGENDE 21 LOCALI Anno 2007 PROGETTO REBIR RISPARMIO ENERGETICO, BIOEDILIZIA, RIUSO ENTE proponente PROVINCIA DI LUCCA

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO

AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO LA NOSTRA VISIONE COMUNE Noi, governi locali europei, sostenitori della Campagna delle Città Europee Sostenibili, riuniti alla conferenza di Aalborg+10, confermiamo la nostra

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

Anche se non è ancora stato definito nei dettagli il testo della nuova legge, il lungo lavorìo di preparazione ha fatto condensare alcune idee-guida

Anche se non è ancora stato definito nei dettagli il testo della nuova legge, il lungo lavorìo di preparazione ha fatto condensare alcune idee-guida Anche se non è ancora stato definito nei dettagli il testo della nuova legge, il lungo lavorìo di preparazione ha fatto condensare alcune idee-guida Anche la legge sulla riqualificazione urbana è un tassello

Dettagli

Lo strumento per la pianificazione di energia che mostra sia le implicazioni finanziarie che i risultati della decarburazione.

Lo strumento per la pianificazione di energia che mostra sia le implicazioni finanziarie che i risultati della decarburazione. Lo strumento per la pianificazione di energia che mostra sia le implicazioni finanziarie che i risultati della decarburazione. Da dove viene remac... remac è un'iniziativa a seguito del progetto EUCO2

Dettagli

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014 9 Forum Risk Management in Sanità Tavolo interassociativo Assinform Progetto e Health Arezzo, 27 novembre 2014 1 Megatrend di mercato per una Sanità digitale Cloud Social Mobile health Big data IoT Fonte:

Dettagli

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M REAL ESTATE GRUPPORIGAMONTI.COM 2 Rigamonti Real Estate La scelta giusta è l inizio di un buon risultato Rigamonti Founders Rigamonti REAL ESTATE Società consolidata nel mercato immobiliare, con più di

Dettagli

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello STATO DELLE REVISIONI rev. n SINTESI DELLA MODIFICA DATA 0 05-05-2015 VERIFICA Direttore Qualità & Industrializzazione Maria Anzilotta APPROVAZIONE Direttore Generale Giampiero Belcredi rev. 0 del 2015-05-05

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

L'Italia della bioedilizia è campione del mondo, ma per il Governo l'efficienza è una cenerentola

L'Italia della bioedilizia è campione del mondo, ma per il Governo l'efficienza è una cenerentola L'Italia della bioedilizia è campione del mondo, ma per il Governo l'efficienza è una cenerentola E' italiana la casa ad alta efficienza energetica campione del mondo che si è aggiudicata il primo posto

Dettagli

RIUNIONE DEL COMITATO DIDATTICO TRANSITORIO PER LA CLASSE DI TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO A017 VERBALE DELLA SEDUTA

RIUNIONE DEL COMITATO DIDATTICO TRANSITORIO PER LA CLASSE DI TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO A017 VERBALE DELLA SEDUTA Dipartimento di Studi Aziendali e Giusprivatistici RIUNIONE DEL COMITATO DIDATTICO TRANSITORIO PER LA CLASSE DI FORMATIVO ATTIVO A017 VERBALE DELLA SEDUTA Il giorno 23 del mese di aprile dell anno 2013,

Dettagli

I vantaggi dell efficienza energetica

I vantaggi dell efficienza energetica Introduzione Migliorare l efficienza energetica (EE) può produrre vantaggi a tutti i livelli dell economia e della società: individuale (persone fisiche, famiglie e imprese); settoriale (nei singoli settori

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010 Art. 1 Ambito di applicazione L Università, in applicazione del D.M. 242/98 ed ai

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli