Introduzione. L'infanzia

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Introduzione. L'infanzia"

Transcript

1 Introduzione E la terra ammutolì al suo cospetto è così che la Bibbia definisce Alessandro III di Macedonia tra le sue pagine, passato poi alla storia come Alessandro Magno. La storia intensa quanto breve di questo grande condottiero dell'antichità ha dato infinito materiale alla creatività di scrittori e registi, poeti e musicisti oltre che ovviamente fonti per gli storici. Proprio sul confronto tra un film e la storia ci concentreremo nell'analisi che seguirà prendendo in esame la pellicola diretta da Oliver Stone nel 2004: Alexander. Il film scorre minuto dopo minuto sul racconto dell'anziano Tolomeo intento a scrivere la biografia del Re Macedone 40 anni dopo la sua morte descrivendo le tappe fondamentali della sua vita sin dall'infanzia, delle volte minuziosamente altre volte citando appena i fatti accaduti. Analizzerò quindi il confronto storia-film secondo varie tappe. L'infanzia Nodo cruciale della vita di Alessandro fu la sua infanzia, le sue radici arrivavano a toccare eroi leggendari come Eracle (da parte di Padre) ed Achille (da parte di Madre) e furono proprio queste discendenze alcune delle chiavi del suo essere, nel film la voce narrante di Tolomeo descrive queste ultime mentre l'inquadratura spazia su affreschi raffiguranti queste grandi personalità passate. Viene sin da subito sottolineato l'attrito che vi è tra la madre Olimpiade, principessa di origine Epirota ed il padre Filippo II Re di Macedonia la cui unione è in crisi a causa dei pregiudizi su di lei considerata una barba non degna di stare accanto a quello che era uno degli uomini più potenti del mondo conosciuto. La madre viene presentata come un personaggio misterioso ed ambiguo considerata una strega per la sua dedizione alle arti oscure e la sua abitudine di vivere e dormire circondata da serpenti. Tutto questo spaventa Filippo che preferisce tenere lontano la donna dal figlio Alessandro perché non venga influenzato dalle sue pratiche misteriose. Il padre viene invece introdotto come un ubriacone schiavo del piacere effimero dei sensi, una visione riduttiva di una figura che seppur tormentata dai vizi di cui non si fa mistero (costituiranno elemento fondamentale di un episodio tra lui ed Alessandro che vedremo in seguito) è costantemente preoccupato dell'educazione militare, filosofica e culturale del giovane erede; non voleva infatti che Alessandro venisse considerato dai Greci un barbaro incivile quali erano identificati i macedoni dall'istruito ed avanzato popolo greco. Proprio su suo ordine viene creato in una reggia nella città di Mieza (non menzionata nel Film) un ambiente in cui Alessandro assieme ad i suoi amici più stretti avrebbe ricevuto gli insegnamenti del figlio di Nicomaco (medico di Filippo): il filosofo Aristotele. Inoltre Filippo preparò un grande impero già vasto e solido da affidare (seppur prematuramente per il suo assassinio) ad Alessandro. Particolare curioso di queste scene è osservare la mappa su cui Aristotele fa le sue considerazioni formata a mosaico dai ciottoli del terreno con le scritte in inglese. Praticamente assente è la figura della sorella minore Cleopatra che viene citata non più del necessario essendo un elemento cardine dell'episodio dell'uccisione di Filippo. Altri personaggi importanti della vita di Alessandro sono i suoi amici che (antecedentemente al periodo di Mieza) seguono con lui le lezioni di Leonida che li istruisce sulle arti del combattimento. Oltre a Perdicca, Seleuco, Lisimaco, Leonnato, Cratero ed il già citato Tolomeo spicca la figura quanto mai ambigua di Efestione su cui vi sono correnti contrapposte di pensiero: molti lo vedono

2 come un ottimo amico di Alessandro mentre molti altri lo considerano amante di quest'ultimo. Il film si schiera dalla parte di questa seconda fascia e vuole dare un chiaro input di questa scelta quando la voce narrante di Tolomeo dice: [...] più tardi dissero che Alessandro non venne mai vinto, se non dalle cosce di Efestione frase in cui da un lampante riferimento alle abitudini sessuali dei greci antichi che cercavano il bello in un partner indipendentemente dal suo sesso. Ignorata completamente è la figura di Leptine, bambina sottratta all'inferno delle miniere auree del Pangeo (fonte di ricchezza della potenza Macedone) a cui Alessandro assegna questo nome e fa divenire addetta al proprio servizio secondo l'istruzione della sua nutrice Artemisia, lei lo ripagherà con la sua incrollabile fedeltà e la cura dei servigi nei suoi confronti. Non solo persone caratterizzarono l'infanzia di Alessandro, la sua audacia ed il suo carisma attiravano persino i personaggi del mondo animale. Simpatica figura che nel film non compare affatto è quella di Peritas il suo cane, rimasto orfano quando la madre viene uccisa da una leonessa durante una battuta di caccia con degli emissari persiani, era un molosso di un bel colore fulvo. Decisamente più famoso e la cui conoscenza con Alessandro è un episodio cruciale dell'infanzia del futuro Re Macedone è Bucefalo il suo cavallo chiamato così a causa della voglia a forma di testa di bue presente sulla sua testa. Regalatogli dal padre di Filippo (pagato ben 13 talenti) inizialmente è una bestia difficile da domare ed inquieta, fu proprio il giovane Alessandro a tranquillizzarlo ed a domarlo dopo essersi accorto che era spaventato dai movimenti della propria ombra. Fu il primo ed ultimo destriero di Alessandro nel corso della sua vita. Il giovane Alessandro La vita di Alessandro in questo periodo è molto turbata dal rapporto ormai compromesso tra Filippo ed Olimpiade. Filippo accoglie una nuova sposa nel suo palazzo: Euridice, nipote di Attalo un noto nobile macedone che viene quasi subito ingravidata dal Re Macedone. Tale avvenimento infuria la madre di Alessandro che inizia a seminare nella mente del figlio il dubbio sulla sua successione se il neonato fosse stato maschio e discendente direttamente da due stirpi macedoni e non un meticcio come lui. Nel film il regista vuole far sentire allo spettatore tale disagio con scene di complicità ma allo stesso tempo conflitto del futuro sovrano macedone con la madre. Una scena particolarmente importante di questo periodo è quella del banchetto di nozze di Filippo con Euridice dove oltre a vedere sottolineata ancora una volta la figura del Re alcolizzato si assiste alla svolta del rapporto tra Alessandro e quest'ultimo. Alessandro disturbato dal discorso di Attalo sull'erede legittimo in grembo alla sposa gli manca di rispetto offendendolo davanti agli invitati provocando l'ira di un ubriaco Filippo che insiste perché il figlio porga le sue scuse al parente acquisito. Al rifiuto di tale gesto Filippo fa per colpirlo con una spada, ma cade rovinosamente scivolando su del vino e per via dell'eccessivo alcol nelle sue vene, in preda alla rabbia il Re bandisce Alessandro dalle sue terre. Non viene nemmeno accennato che dopo alcuni tempi i rapporti si riappacificarono (complice l'insistenza di Eumene che costrinse Filippo a scrivere delle lettere al figlio), per consacrare il ritrovato rapporto col figlio ed al tempo stesso mostrarsi forte verso i sottomessi greci Filippo ordinò alla figlia Cleopatra di convolare a nozze con Alessandro I d'epiro, zio da parte di madre di Alessandro. La mancanza del ritrovamento della fiducia e del rapporto padre-figlio nel film (viene brutalmente accennato in seguito) sconvolge a mio parere lo spettatore che non capisce se non conosce la storia, come un figlio bandito possa diventare sovrano della Macedonia.

3 Nella pellicola il regista decide di rimediare a questa assenza con la tecnica del flashback. Nel momento in cui Alessandro (circa un ora dopo nel film) colpisce ed uccide Clito il Nero ricorda i fatti avvenuti al matrimonio della sorella, un avvenimento che non poteva assolutamente essere trascurato, in quanto durante la cerimonia Filippo viene assassinato da una delle sue guardie: Pausania che una volta catturato viene ucciso, portando con se il mistero del suo mandante. Vi sono diverse teorie a riguardo che vogliono come mandante Olimpiate in quanto il suo rapporto col marito era giunto oramai ai ferri corti, insieme a lei secondo alcuni avrebbe agito Alessandro che non avrebbe mai tradito la madre. Lo stesso Alessandro avanza la teoria che la mente dell'omicidio fosse stata quella di Dario III neo-eletto Re Persiano. Tale avvenimento era stato predetto a Filippo dall'oracolo del santuario di Delfi, dove la pizia gli rivelò la seguente profezia (tratta da Diodoro Siculo XVI, 91,2): Il Toro è incoronato, la fine è vicina, il sacrificatore è pronto. Tale frase era stata interpretata da Eumene come benevola, identificando nel toro il nuovo Re Persiano, nel sacrificatore lo stesso Filippo e nella fine il termine dell'impero persiano per mano di quello macedone. Al contrario la profezia si rivelò l'esatto opposto preannunciando la prematura scomparsa del sovrano. Al seguito di questo fatto il figlio Alessandro venne incoronato Re di macedonia mentre ancora la salma del padre era a terra. Alessandro, il conquistatore Appena elettro Re di Macedonia, la prima intenzione di Alessandro è di continuare quello che era il sogno del padre: invadere la Persia e dominare sul mondo conosciuto. L'avanzata del condottiero è tanto veloce quanto inesorabile. Nel film Tolomeo accenna appena alla discesa di Alessandro in Egitto indicando sulla cartina decorata sul muro l'itinerario di tale impresa e raccontando giusto per doveri di cronaca quella che fu l'incoronazione di Alessandro come faraone e liberatore d'egitto. Nella città di Siwa venne dichiarato dall'oracolo di Amon figlio del Dio ed osannato come una divinità dal popolo egiziano. Fondò inoltre sul delta del Nilo la prima città a cui diede il suo nome ma che tra tutte è la più conosciuta: Alessandria d'egitto. Questi avvenimenti vengono velocemente raccontati perché altrimenti la pellicola sarebbe durata eccessivamente; quello che stupisce è allora l'impiego di alcuni minuti di film nella scena di sesso (immancabile nei film moderni) tra Alessandro e la futura coniuge principessa persiana Rossane che sarebbero potuti essere impiegati in maniera migliore vista la mole di imprese del macedone. Ad esempio, la battaglia di Isso (333 a. C.) viene totalmente ignorata quando essa fu uno dei punti cardine per la conquista della Siria e della Fenicia, passaggi necessari per affacciarsi sul Nord Africa, in essa (vinta con grande merito da Alessandro contro le armate di Dario III) vennero catturati i familiari del Re persiano, oltre ad un grande bottino di guerra e la distruzione di molte flotte navali persiane. Saltati a piedi pari questi fatti il film si ritrova a Gaugamela dove ancora una volta si fronteggiano i due sovrani di Macedonia e Persia. Le scene tendono a sottolineare come Alessandro ispirasse fiducia e morale ai propri uomini, anche di fronte ad una battaglia impari tra due forze molto diverse per numero: si parla di poco meno di uomini di Alessandro contro un fantomatico milione di guerrieri persiani. Grazie ad un abile uso della nota falange macedone inventata dal padre Filippo ed ad una tattica audace ed imprevedibile Alessandro ottiene la vittoria e riesce quasi ad

4 uccidere Dario sfiorandolo con un giavellotto. Il sovrano persiano fugge dal campo di battaglia con la sua scorta e l'esercito Macedone aveva ormai distrutto uno dei più grandi imperi di tutti i tempi. Alessandro entra trionfalmente a Babilonia deciso comunque a continuare la caccia a Dario ma la madre tramite alcune lettere inizia a mettere in lui dubbi su una presunta cospirazione da parte di chi gli era più vicino, in particolare Permenione, Cassandro ed il padre Antipatro ed inoltre Clito. Particolarmente esplicita è la storia d'amore tra lui ed Efestione che con alcune scene toccanti in cui Alessandro gli confessa che in tutta quella vita di gloria, conquiste e popoli sottomessi, rimane l'unico punto fermo e l'unica cosa che veramente ama. Teoria che entra in contrasto tra i vari storici visto che alcuni ritengono che la loro fosse soltanto un ottima amicizia e non il primo e più conosciuto caso di amore omosessuale, rapporto che viene anche sottolineato in una scena successiva in cui Alessandro rischia di venire ucciso da quella che sarà sua moglie sul letto coniugale dopo la sua scoperta della relazione tra i due Macedoni. La scena è si importante per comprendere il rapporto con l'amore di Alessandro, ma come detto prima mi sembra esagerato dedicare una buona fetta di film a questo fatto, tralasciandone altri. Dario cade tre anni dopo l'ingresso in Babilonia, tradito dai suoi generali che Alessandro insegue ed uccide per tradimento dimostrando grande stima del suo avversario, stima che si fa sentire quando nel film viene ritrovato il cadavere del re persiano ed Alessandro lo copre con il suo mantello in segno di rispetto. Nella ricerca dei generali si vede come l'esercito macedone si spinse nei confini più interni dell'asia dove tra le varie tribù locali prese moglie, la figlia di uno dei capi, con notevole disappunto dei generali; ma tale azione aveva secondo Alessandro scopo di unificare i popoli e consolidare il suo potere in quelle terre sconosciute che andava scoprendo anno dopo anno. Viene anche rappresentato il complotto contro Alessandro, che Filota organizzò nel 330 a.c. in cui tentò di assassinare il re avvelenandolo. La congiura falli, Filota venne scoperto, torturato ed ucciso e ne seguì il destino anche il generale Parmenione. Parte quindi la campagna in India, nel film la partenza viene simbolicamente associata alla sconfitta di Alessandro nei confronti della natura, in particolare delle montagne dell'indukush, che lo costringono a deviare il suo cammino verso le sconosciute terre indiane e di non fermarsi fino al raggiungimento del limite delle terre emerse. Qui la realtà incontra il mito, nel film lo si sente parlare con Tolomeo di quel sogno che è raggiungere la fine del mondo e di non fermarsi fino all'arrivo, in realtà Alessandro voleva un impero universale, volendo effettivamente estendere le sue conquiste fin quando ce ne fosse stata la possibilità verso oriente. Qui l'esercito trova le difficoltà di una terra inesplorata ed all'epoca abitata da varie tribù in lotta tra di loro, sebbene Dario I avesse esplorato le valli dell'indio anni prima. Secondo le cronache il morale delle truppe andava via via crollando ed il regista decide di rappresentare questo con l'uccisione di uno dei generali più anziani: Clito il Nero, per mano di un ubriaco Alessandro a Samarcanda nell'attuale Uzbekistan. Le lunghe marce forzate ed i tanti anni lontani da casa minano il morale delle truppe macedoni come si vede nel film, il che costringe Alessandro a riformare il suo esercito con soldati in gran parte asiatici e solo ufficiali e comandanti, ovvero i suoi fedelissimi erano greci e macedoni. Necessario punto di svolta è la battaglia dell'idaspe in cui le truppe di Alessandro affrontano le armate indiane di Re Poro, la battaglia è cruenta nelle immagini ed il condottiero perde il suo cavallo di una vita, Bucefalo venendo anch'esso ferito. Purtroppo la falange macedone si rivela inefficace contro gli elefanti da guerra degli indiani e subisce notevoli perdite. Secondo gli storici vi erano presenti elefanti anche a Gaugamela nell'esercito di Dario III ma in numero decisamente ridotto e non ebbero grosso impatto sulla falange, mentre invece la carica delle bestie di Poro indebolì notevolmente quello che era il cardine dell'esercito macedone abituato a dividere gli

5 eserciti avversari in due parti ed a spingerli contro il muro formato dalle punte delle sarisse della falange, un po' come un incudine (la falange appunto) ed un martello (la cavalleria). Tale tattica di guerra era si efficace contro uomini e cavalli ma non poteva fronteggiare un attacco di creature cosi mastodontiche. Bucefalo durante la battaglia viene ferito a morte (alcuni storici ritengono che sia morto invece di vecchiaia) disarcionando Alessandro ferito a sua volta. Secondo il film la battaglia viene vinta all'ultimo momento dall'esercito macedone caricato dal ferimento del suo Re, in realtà vi sono teorie contrastanti. Impressionato dalle tecniche di guerra di Poro, Alessandro non solo gli da salva la vita, ma lascia governare a lui l'idaspe sotto suo nome, questo atto è interpretato come una probabile disfatta di Alessandro per mano dell'esercito indiano, che non doveva nulla ai macedoni (sono le teorie di alcuni storici indiani). In seguito alle ferite ed alle gravi perdite della sua armata subite durante lo scontro, ma sopratutto per le continue richieste dei suoi soldati sopravvissuti, notevolmente provati dalla battaglia, Alessandro decide di fare ritorno in Babilonia e da li verso casa in Macedonia. Non viene menzionata la creazione delle città di Nicea e di Bucefala sui luoghi della battaglia. Per tornare a casa Alessandro optò per la via più breve ma allo stesso tempo per la più difficile: il deserto della Gedrosia ove molti uomini morirono di stenti. Nel film invece non viene detto nulla riguardo la spedizione via mare di Nearco che risalì il golfo persico fino alle foci del Tigri al fine di esplorarlo descrivendo nel suo diario (noto a noi per essere stato inserito nella Indica di Arriano) i popoli ed i luoghi incontrati. Qui la storia è frammentaria, Alessandro secondo il film torna direttamente a Babilonia, mentre in realtà fa prima tappa a Susa per poi arrivare nella città cardine della Persia. Cratero viene congedato insieme ad un gran numero di veterani e mandato con loro in Macedonia, mentre durante il soggiorno invernale ad Ecbàtana, Efestione si ammalò di tifo e morì (non a Babilonia come nel film). Pochi anni dopo, nel 323 a.c. proprio durante i preparativi per l'occupazione dell'arabia, Alessandro morì di una strana malattia. Vi sono teorie contrastanti sulla sua morte, ed anche il film vuole distaccarsi da un idea precisa, in quanto non si capisce se sia colto da una malattia come una ricaduta di malaria che lo aveva colto anni prima o avvelenato probabilmente dai figli di Antipatro o dalla moglie Rossane. Il suo sogno di conquistare anche la parte occidentale del mondo sottomettendo quello che stava diventando il grande popolo romano e giungendo alle colonne di Eracle, svanisce con la sua morte, il 10 giugno 323 a.c. In seguito alla morte di Alessandro regnò l'anarchia sul suo impero. Ognuno sentiva di essere il degno successore del Re, che non avendo eredi adatti a governare, aveva lasciato il trono vagante. Il figlio di Rossane, Alessandro era ancora in fasce e non poteva governare, i generali scelsero quindi Perdicca come reggente che però si scontrò contro Tolomeo, divenuto faraone d'egitto e morì in guerra. Venne quindi eletto reggente Antipatro, ma non essendo accettato da tutti diede luogo ad una guerra civile che uccise tutti i familiari di Alessandro nel suo corso, compreso suo figlio. Stefano Costanzo

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

La terra di Punt. Per saperne di più. Ricostruire la storia

La terra di Punt. Per saperne di più. Ricostruire la storia Ricostruire la storia La terra di Punt Tuthmosi II ebbe, come tutti gli altri faraoni, molte mogli, ma la sua preferita era Hatshepsut, da cui però ebbe soltanto figlie femmine. Alla morte di Tuthmosi

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Il paracadute di Leonardo

Il paracadute di Leonardo Davide Russo Il paracadute di Leonardo Il sogno del volo dell'uomo si perde nella notte dei tempi. La storia è piena di miti e leggende di uomini che hanno sognato di librarsi nel cielo imitando il volo

Dettagli

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO P. F. Fumagalli, 31.10.2104 Il Dialogo è una componente essenziale dell essere umano nel mondo, in qualsiasi cultura alla quale si voglia fare riferimento: si

Dettagli

ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE

ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE Introduzione Il quindici e il sedici ottobre siamo andati in viaggio d'istruzione a Rovereto con la 3 C. Rovereto è una città a sud di Trento ricco di molte attrazioni

Dettagli

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia Affronteremo un breve viaggio per scoprire il significato che la volta celeste aveva per i popoli

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli

Libro gratuito di filosofia

Libro gratuito di filosofia Libro gratuito di filosofia La non-mente Introduzione Il libro la non mente è una raccolta di aforismi, che invogliano il lettore a non soffermarsi sul significato superficiale delle frasi, ma a cercare

Dettagli

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO 1 2. Economia e società nel mondo romano-germanico. ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO mondo romano germanico mondo bizantino mondo arabo Cartina 1 UN MONDO CON MOLTI BOSCHI, POCHI UOMINI E

Dettagli

(da I Malavoglia, cap. XV)

(da I Malavoglia, cap. XV) 4. GIOVANNI VERGA (ANALISI DEL TESTO) L addio di Ntoni Una sera, tardi, il cane si mise ad abbaiare dietro l uscio del cortile, e lo stesso Alessi, che andò ad aprire, non riconobbe Ntoni il quale tornava

Dettagli

Dal lato della strada

Dal lato della strada Dal lato della strada Quando ero piccolo, e andavo a scuola insieme a mio fratello, mia madre mi diceva di tenerlo per mano, e questo mi sembrava giusto e anche responsabile. Quello che non capivo è perché

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

La filosofia del viaggio nel tempo ROBERTA SPARROW

La filosofia del viaggio nel tempo ROBERTA SPARROW La filosofia del viaggio nel tempo di ROBERTA SPARROW Traduzione a cura di Paolo Xabaras Montalto In lingua originale lo trovate sul sito ufficiale del film: http://www.donniedarko.com o presso il sito:

Dettagli

Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi

Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi Lettera pastorale per la Quaresima 2012 di Mons. Dr. Vito Huonder Vescovo di Coira Questa Lettera pastorale va letta in chiesa

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

Fin dove andrà il clonaggio?

Fin dove andrà il clonaggio? Fin dove andrà il clonaggio? Mark Post, il padrone della sezione di fisiologia dell Università di Maastricht, nei Paesi Bassi, ha dichiarato durante una conferenza tenuta a Vancouver, in Canada, che aveva

Dettagli

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 30 Titolo: Presunte avventure di Lucrezia e Cesare Dimensioni: 50 cm x 35 cm Costo: 2625 euro Tavola

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato L amicizia tra uomo e donna. Questo tipo di relazione può esistere? Che rischi comporta?quali sono invece i lati positivi? L amicizia tra uomini e donne è possibile solo in età giovanile o anche dopo?

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

Onore al carabiniere Antonio Bonavita Medaglia d'argento al Valor Militare

Onore al carabiniere Antonio Bonavita Medaglia d'argento al Valor Militare Onore al carabiniere Antonio Bonavita Medaglia d'argento al Valor Militare Giuseppe Massari ONORE AL CARABINIERE ANTONIO BONAVITA Medaglia d Argento al Valor Militare www.booksprintedizioni.it Copyright

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI. Preambolo

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI. Preambolo Il 10 dicembre 1948, l'assemblea Generale delle Nazioni Unite approvò e proclamò la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, il cui testo completo è stampato nelle pagine seguenti. Dopo questa solenne

Dettagli

GLI EGIZI UNITA DIDATTICA REALIZZATA DA: MARIANNA MEME

GLI EGIZI UNITA DIDATTICA REALIZZATA DA: MARIANNA MEME GLI EGIZI UNITA DIDATTICA REALIZZATA DA: MARIANNA MEME 1 PREMESSA Questa unità didattica è stata realizzata per bambini stranieri di livello linguistico A2 che frequentano la classe IV della Scuola Primaria.

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

Distribuito da : Precept Minstry Italia. Traduzione a cura di Luigi Incarnato e Jonathan Sproloquio

Distribuito da : Precept Minstry Italia. Traduzione a cura di Luigi Incarnato e Jonathan Sproloquio 4 Minuti Cosa Uno studio biblico di sei settimane ci riserva il Futuro Precept Ministry International Kay Arthur George Huber Distribuito da : Precept Minstry Italia Traduzione a cura di Luigi Incarnato

Dettagli

INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO

INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO Rallegrati Maria Dal vangelo di Luca (1, 26-38) 26 Al sesto mese, l angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret,

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

Inizio della vita di Hyde e prime malefatte-si trasforma in Hyde

Inizio della vita di Hyde e prime malefatte-si trasforma in Hyde 1 STRUTTURA FABULA: Primi esperimenti del Dr Jekyll -Jekyll nasce nel 18.. Jekyll ha divergenze con Lanyon -Poole comincia a lavorare come maggiordomo da Jekyll nel 1860 circa Jekyll scopre la dualità

Dettagli

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Ogni essere umano uomo, donna, bambino, bambina è immagine di Dio; quindi ogni essere umano è una persona

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

Tácticas. Guerra. Torneo Imperivm e Sfida Civitas. Torneo Imperivm. 1. Registrazione. 2. Schermata principale. 3. Livelli

Tácticas. Guerra. Torneo Imperivm e Sfida Civitas. Torneo Imperivm. 1. Registrazione. 2. Schermata principale. 3. Livelli Tácticas de Guerra Torneo Imperivm e Sfida Civitas Torneo Imperivm 1. Registrazione 2. Schermata principale 3. Livelli 4. Se lo vuoi, ti guidiamo passo passo Sfida Civitas Torneo Imperivm Questa modalità

Dettagli

Q84 A1073 K92 J65 VALENTINO DOMINI

Q84 A1073 K92 J65 VALENTINO DOMINI VALENTINO DOMINI L attacco iniziale, prima azione di affrancamento della coppia controgiocante, è un privilegio e una responsabilità: molti contratti vengono battuti o realizzati proprio in rapporto a

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948 DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948 PREAMBOLO Considerato che il riconoscimento della dignità inerente a tutti i membri della famiglia umana, e dei loro diritti, uguali ed inalienabili,

Dettagli

3) Heidegger: dall esistenza all ontologia

3) Heidegger: dall esistenza all ontologia 3) Heidegger: dall esistenza all ontologia Vita e opere Martin Heidegger (1889-1976) frequentò la facoltà di teologia dell Università di Friburgo. Nel 1919 divenne assistente e in seguito successore di

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

e degno di ogni lode, tremendo sugli dei. Do Sol La Tutti gli dei delle nazioni sono un niente e vanità,

e degno di ogni lode, tremendo sugli dei. Do Sol La Tutti gli dei delle nazioni sono un niente e vanità, CANTATE AL SIGNORE (Sal 96) Fa Cantate al Signore un canto nuovo, cantate al Signore da tutta la terra. Fa Benedite il suo nome perché è buono, annunziate ogni giorno la sua salvezza. Si- Narrate la sua

Dettagli

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale?

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Copione natalizio in rima per i bambini della Scuola dell Infanzia. Autore: Silvia Di Castro (Bisia) UNA PULCE SULL ALBERO DI BABBO NATALE? 1 Copione natalizio in

Dettagli

Nascita di Gesù (Dal Vangelo di Luca)

Nascita di Gesù (Dal Vangelo di Luca) Nascita di Gesù (Dal Vangelo di Luca) [1]In quei giorni un decreto di Cesare Augusto ordinò che si facesse il censimento di tutta la terra. Questo primo censimento fu fatto quando era governatore della

Dettagli

Identikit del drogato da lavoro

Identikit del drogato da lavoro INTERVISTA Identikit del drogato da lavoro Chi sono i cosiddetti workaholic? quanto è diffusa questa patologia? Abbiamo cercato di scoprirlo facendo qualche domanda al dottor Cesare Guerreschi, fondatore

Dettagli

Rettangoli isoperimetrici

Rettangoli isoperimetrici Bruno Jannamorelli Rettangoli isoperimetrici Questo rettangolo ha lo stesso perimetro di quello precedente. E l area? È la stessa? Il problema di Didone Venere ad Enea: Poi giunsero nei luoghi dove adesso

Dettagli

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo La storia del museo Il Museo deriva il suo nome da quello delle Muse, personaggi della mitologia greca. Le Muse erano 9 ed erano figlie

Dettagli

Furto con scasso: cosa potevo fare che non ho fatto? Furto con destrezza: si possono evitare? Cosa fare per non trovarsi beffati?

Furto con scasso: cosa potevo fare che non ho fatto? Furto con destrezza: si possono evitare? Cosa fare per non trovarsi beffati? ESPERTI RIFERME SERRATURE ITALIA - 20090 FIZZONASCO (MI) - V.LE UMBRIA 2 TEL. 02/90724526 FAX 02/90725558 E-mail: info@ersi.it Web Site: www.ersi.it Furto con scasso: cosa potevo fare che non ho fatto?

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

Punti chiave di IMPERIVM RTC Le Guerre Puniche

Punti chiave di IMPERIVM RTC Le Guerre Puniche Haemimont Games Team Sofia, gennaio 2004 Punti chiave di IMPERIVM RTC Le Guerre Puniche 1.- IMPERIVM TI INVITA A SCOPRIRE IL CONCETTO RTC. Strategia in tempo reale orientata alla conquista militare, elementi

Dettagli

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI L argomento che tratterò è molto discusso in tutto il mondo. Per introdurlo meglio inizio a darvi alcune informazioni sul matrimonio omosessuale, il quale ha sempre

Dettagli

Il mondo in cui viviamo

Il mondo in cui viviamo Il mondo in cui viviamo Il modo in cui lo vediamo/ conosciamo Dalle esperienze alle idee Dalle idee alla comunicazione delle idee Quando sono curioso di una cosa, matematica o no, io le faccio delle domande.

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

incontro e condivisione la strada: un luogo non solo un percorso

incontro e condivisione la strada: un luogo non solo un percorso incontro e condivisione la strada: un luogo non solo un percorso AGESCI ROUTE NAZIONALE 2014 Inventare la strada è un rischio, è il rischio: ma il rischio è la condizione della libertà, è l ambito della

Dettagli

leggi, scrivi e condividi le tue 10 righe dai libri http://www.10righedailibri.it

leggi, scrivi e condividi le tue 10 righe dai libri http://www.10righedailibri.it leggi, scrivi e condividi le tue 10 righe dai libri http://www.10righedailibri.it INDICE PAGINA 9 PREFAZIONE di Rossella Grenci 13 PRESENTAZIONE Rossella Grenci, Daniele Zanoni 20 LISTA DI ALCUNI DISLESSICI

Dettagli

La teoria storico culturale di Vygotskij

La teoria storico culturale di Vygotskij La teoria storico culturale di Vygotskij IN ACCORDO CON LA TEORIA MARXISTA VEDEVA LA NATURA UMANA COME UN PRODOTTO SOCIOCULTURALE. SAGGEZZA ACCUMULATA DALLE GENERAZIONI Mappa Notizie bibliografiche Concetto

Dettagli

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa TUTTO CIO CHE FA Furon sette giorni così meravigliosi, solo una parola e ogni cosa fu tutto il creato cantava le sue lodi per la gloria lassù monti mari e cieli gioite tocca a voi il Signore è grande e

Dettagli

Favole per bambini grandi.

Favole per bambini grandi. Favole per bambini grandi. d. & d' Davide Del Vecchio Daria Gatti Questa opera e distribuita sotto licenza Creative Commons Attribuzione Non commerciale 2.5 Italia http://creativecommons.org/licenses/by-nc/2.5/it/

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

El lugar de las fresas

El lugar de las fresas El lugar de las fresas Il luogo delle fragole Un anziana contadina italiana dedita al lavoro, un immigrato marrocchino appena arrivato in Italia, una giovane cineasta spagnola; Da un incontro casuale al

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07 GRUPPO ANNI 3 Novembre- maggio Documentazione a cura di Quaglietta Marica Per sviluppare Pensiero creativo e divergente Per divenire

Dettagli

Stadio della socializzazione, identità e immaginazione (3-6 anni) Dott.ssa Maria Cristina Theis

Stadio della socializzazione, identità e immaginazione (3-6 anni) Dott.ssa Maria Cristina Theis Stadio della socializzazione, identità e immaginazione (3-6 anni) Dott.ssa Maria Cristina Theis Obiettivo dell incontro - Descrivere la fase evolutiva del bambino (fase 3-6 anni). - Attivare un confronto

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Dall italiano alla logica proposizionale

Dall italiano alla logica proposizionale Rappresentare l italiano in LP Dall italiano alla logica proposizionale Sandro Zucchi 2009-10 In questa lezione, vediamo come fare uso del linguaggio LP per rappresentare frasi dell italiano. Questo ci

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

L : L/2 = 1 : ½ = 2 : 1

L : L/2 = 1 : ½ = 2 : 1 LA SCALA PITAGORICA (e altre scale) 1 IL MONOCORDO I Greci, già circa 500 anni prima dell inizio dell era cristiana, utilizzavano un semplice strumento: il monocordo. Nel monocordo, un ponticello mobile

Dettagli

La fattoria delle quattro operazioni

La fattoria delle quattro operazioni IMPULSIVITÀ E AUTOCONTROLLO La fattoria delle quattro operazioni Introduzione La formazione dei bambini nella scuola di base si serve di numerosi apprendimenti curricolari che vengono proposti allo scopo

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Decisamente stimolanti le provocazioni del brano di Matteo (22,1-14) che ci accompagnerà nel corso dell anno associativo 2013-2014: terzo

Dettagli

1 Decidi come finisce la frase.

1 Decidi come finisce la frase. No mamma no A1/A2 anno di produzione: 1993 durata: 18 genere: commedia regia: Cecilia Calvi sceneggiatura: Cecilia Calvi fotografia: Franco Lecca montaggio: Valentina Migliaccio interpreti: Isa Barsizza,

Dettagli

Indovinelli Algebrici

Indovinelli Algebrici OpenLab - Università degli Studi di Firenze - Alcuni semplici problemi 1. L EURO MANCANTE Tre amici vanno a cena in un ristorante. Mangiano le stesse portate e il conto è, in tutto, 25 Euro. Ciascuno di

Dettagli

Trasformazione attivo-passivo

Trasformazione attivo-passivo Trasformazione attivo-passivo E possibile trasformare una frase attiva in passiva quando: 1. il verbo è transitivo 2. il verbo è seguito dal complemento oggetto. Si procede in questo modo: 1. il soggetto

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

L educazione non formale e l apprendimento interculturale. Info days

L educazione non formale e l apprendimento interculturale. Info days L educazione non formale e l apprendimento interculturale Info days Roma, 16 novembre 2009 Una donna portò suo figlio a vedere Gandhi, il quale le chiese il motivo della sua presenza. Vorrei che mio figlio

Dettagli

INTEGRAZIONE: CAPIRE COS È LA DIVERSITÀ. Il diverso che provoca il pregiudizio: come evitarlo per facilitare l integrazione

INTEGRAZIONE: CAPIRE COS È LA DIVERSITÀ. Il diverso che provoca il pregiudizio: come evitarlo per facilitare l integrazione Liceo Scientifico Tito Lucrezio Caro di Cittadella Il manifesto degli studenti sul dialogo interculturale: scriviamolo insieme! INTEGRAZIONE: CAPIRE COS È LA DIVERSITÀ Il diverso che provoca il pregiudizio:

Dettagli

Scuola primaria di Avio Anno scolastico 2010-11 Classe IV^A Istituto Comprensivo di Avio Biblioteca Comunale di Avio. Quell imbroglione di Mazalorsa

Scuola primaria di Avio Anno scolastico 2010-11 Classe IV^A Istituto Comprensivo di Avio Biblioteca Comunale di Avio. Quell imbroglione di Mazalorsa Scuola primaria di Avio Anno scolastico 2010-11 Classe IV^A Istituto Comprensivo di Avio Biblioteca Comunale di Avio Quell imbroglione di Mazalorsa Autori e illustratori CAMPOSTRINI GABRIELE MABBONI EMILIANO

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

QUAL È LA CONCEZIONE DEL MATRIMONIO E DELLA FAMIGLIA NELLA FEDE CRISTIANA?

QUAL È LA CONCEZIONE DEL MATRIMONIO E DELLA FAMIGLIA NELLA FEDE CRISTIANA? QUAL È LA CONCEZIONE DEL MATRIMONIO E DELLA FAMIGLIA NELLA FEDE CRISTIANA? Che cos'è il matrimonio? È quella speciale comunione di vita e d'amore tra un uomo e una donna, in cui si attuano particolari

Dettagli

QUATTRO TOPI NEL FAR WEST!

QUATTRO TOPI NEL FAR WEST! QUATTRO TOPI NEL FAR WEST! GERONIMO STILTON Testi di Geronimo Stilton. Coordinamento editoriale di Piccolo Tao. Editing di Certosina Kashmir e Topatty Paciccia. Coordinamento artistico di Gògo Gó in collaborazione

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

La Guardia Imperiale in Star Quest

La Guardia Imperiale in Star Quest La Guardia Imperiale in Star Quest Gli squadroni della Guardia Imperiale sono composti da 10 soldati ed hanno questa composizione: 1 Sergente armato di pistola laser e spada catena: Combattimento a distanza

Dettagli

L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO

L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO Matteo Freddi L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO Youcanprint Self-Publishing Titolo L arte di vincere al fantacalcio Autore Matteo Freddi Immagine di copertina a cura dell Autore ISBN 978-88-91122-07-0 Tutti

Dettagli

Humana comoedia. Una riflessione sulla condizione umana oggi

Humana comoedia. Una riflessione sulla condizione umana oggi Humana comoedia Una riflessione sulla condizione umana oggi Biagio Pittaro HUMANA COMOEDIA Una riflessione sulla condizione umana oggi saggio www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Biagio Pittaro Tutti

Dettagli

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Contenuti: competenza lessicale: espressioni lessicali e metaforiche; competenza grammaticale: ripresa dei pronomi diretti e indiretti; competenza pragmatica:

Dettagli

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio 1 Oleggio, 25/12/2009 NATALE DEL SIGNORE Letture: Isaia 9, 1-6 Salmo 96 Tito 2, 11-14 Vangelo: Luca 2, 1-14 Cantori dell Amore Natività- Dipinto del Ghirlandaio Ci mettiamo alla Presenza del Signore, in

Dettagli

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente.

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. 2 e3 anno narrativa CONTEMPORAN scuola second. di I grado EA I GIORNI DELLA TARTARUGA ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. AUTORE: C. Elliott

Dettagli