Introduzione. L'infanzia

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Introduzione. L'infanzia"

Transcript

1 Introduzione E la terra ammutolì al suo cospetto è così che la Bibbia definisce Alessandro III di Macedonia tra le sue pagine, passato poi alla storia come Alessandro Magno. La storia intensa quanto breve di questo grande condottiero dell'antichità ha dato infinito materiale alla creatività di scrittori e registi, poeti e musicisti oltre che ovviamente fonti per gli storici. Proprio sul confronto tra un film e la storia ci concentreremo nell'analisi che seguirà prendendo in esame la pellicola diretta da Oliver Stone nel 2004: Alexander. Il film scorre minuto dopo minuto sul racconto dell'anziano Tolomeo intento a scrivere la biografia del Re Macedone 40 anni dopo la sua morte descrivendo le tappe fondamentali della sua vita sin dall'infanzia, delle volte minuziosamente altre volte citando appena i fatti accaduti. Analizzerò quindi il confronto storia-film secondo varie tappe. L'infanzia Nodo cruciale della vita di Alessandro fu la sua infanzia, le sue radici arrivavano a toccare eroi leggendari come Eracle (da parte di Padre) ed Achille (da parte di Madre) e furono proprio queste discendenze alcune delle chiavi del suo essere, nel film la voce narrante di Tolomeo descrive queste ultime mentre l'inquadratura spazia su affreschi raffiguranti queste grandi personalità passate. Viene sin da subito sottolineato l'attrito che vi è tra la madre Olimpiade, principessa di origine Epirota ed il padre Filippo II Re di Macedonia la cui unione è in crisi a causa dei pregiudizi su di lei considerata una barba non degna di stare accanto a quello che era uno degli uomini più potenti del mondo conosciuto. La madre viene presentata come un personaggio misterioso ed ambiguo considerata una strega per la sua dedizione alle arti oscure e la sua abitudine di vivere e dormire circondata da serpenti. Tutto questo spaventa Filippo che preferisce tenere lontano la donna dal figlio Alessandro perché non venga influenzato dalle sue pratiche misteriose. Il padre viene invece introdotto come un ubriacone schiavo del piacere effimero dei sensi, una visione riduttiva di una figura che seppur tormentata dai vizi di cui non si fa mistero (costituiranno elemento fondamentale di un episodio tra lui ed Alessandro che vedremo in seguito) è costantemente preoccupato dell'educazione militare, filosofica e culturale del giovane erede; non voleva infatti che Alessandro venisse considerato dai Greci un barbaro incivile quali erano identificati i macedoni dall'istruito ed avanzato popolo greco. Proprio su suo ordine viene creato in una reggia nella città di Mieza (non menzionata nel Film) un ambiente in cui Alessandro assieme ad i suoi amici più stretti avrebbe ricevuto gli insegnamenti del figlio di Nicomaco (medico di Filippo): il filosofo Aristotele. Inoltre Filippo preparò un grande impero già vasto e solido da affidare (seppur prematuramente per il suo assassinio) ad Alessandro. Particolare curioso di queste scene è osservare la mappa su cui Aristotele fa le sue considerazioni formata a mosaico dai ciottoli del terreno con le scritte in inglese. Praticamente assente è la figura della sorella minore Cleopatra che viene citata non più del necessario essendo un elemento cardine dell'episodio dell'uccisione di Filippo. Altri personaggi importanti della vita di Alessandro sono i suoi amici che (antecedentemente al periodo di Mieza) seguono con lui le lezioni di Leonida che li istruisce sulle arti del combattimento. Oltre a Perdicca, Seleuco, Lisimaco, Leonnato, Cratero ed il già citato Tolomeo spicca la figura quanto mai ambigua di Efestione su cui vi sono correnti contrapposte di pensiero: molti lo vedono

2 come un ottimo amico di Alessandro mentre molti altri lo considerano amante di quest'ultimo. Il film si schiera dalla parte di questa seconda fascia e vuole dare un chiaro input di questa scelta quando la voce narrante di Tolomeo dice: [...] più tardi dissero che Alessandro non venne mai vinto, se non dalle cosce di Efestione frase in cui da un lampante riferimento alle abitudini sessuali dei greci antichi che cercavano il bello in un partner indipendentemente dal suo sesso. Ignorata completamente è la figura di Leptine, bambina sottratta all'inferno delle miniere auree del Pangeo (fonte di ricchezza della potenza Macedone) a cui Alessandro assegna questo nome e fa divenire addetta al proprio servizio secondo l'istruzione della sua nutrice Artemisia, lei lo ripagherà con la sua incrollabile fedeltà e la cura dei servigi nei suoi confronti. Non solo persone caratterizzarono l'infanzia di Alessandro, la sua audacia ed il suo carisma attiravano persino i personaggi del mondo animale. Simpatica figura che nel film non compare affatto è quella di Peritas il suo cane, rimasto orfano quando la madre viene uccisa da una leonessa durante una battuta di caccia con degli emissari persiani, era un molosso di un bel colore fulvo. Decisamente più famoso e la cui conoscenza con Alessandro è un episodio cruciale dell'infanzia del futuro Re Macedone è Bucefalo il suo cavallo chiamato così a causa della voglia a forma di testa di bue presente sulla sua testa. Regalatogli dal padre di Filippo (pagato ben 13 talenti) inizialmente è una bestia difficile da domare ed inquieta, fu proprio il giovane Alessandro a tranquillizzarlo ed a domarlo dopo essersi accorto che era spaventato dai movimenti della propria ombra. Fu il primo ed ultimo destriero di Alessandro nel corso della sua vita. Il giovane Alessandro La vita di Alessandro in questo periodo è molto turbata dal rapporto ormai compromesso tra Filippo ed Olimpiade. Filippo accoglie una nuova sposa nel suo palazzo: Euridice, nipote di Attalo un noto nobile macedone che viene quasi subito ingravidata dal Re Macedone. Tale avvenimento infuria la madre di Alessandro che inizia a seminare nella mente del figlio il dubbio sulla sua successione se il neonato fosse stato maschio e discendente direttamente da due stirpi macedoni e non un meticcio come lui. Nel film il regista vuole far sentire allo spettatore tale disagio con scene di complicità ma allo stesso tempo conflitto del futuro sovrano macedone con la madre. Una scena particolarmente importante di questo periodo è quella del banchetto di nozze di Filippo con Euridice dove oltre a vedere sottolineata ancora una volta la figura del Re alcolizzato si assiste alla svolta del rapporto tra Alessandro e quest'ultimo. Alessandro disturbato dal discorso di Attalo sull'erede legittimo in grembo alla sposa gli manca di rispetto offendendolo davanti agli invitati provocando l'ira di un ubriaco Filippo che insiste perché il figlio porga le sue scuse al parente acquisito. Al rifiuto di tale gesto Filippo fa per colpirlo con una spada, ma cade rovinosamente scivolando su del vino e per via dell'eccessivo alcol nelle sue vene, in preda alla rabbia il Re bandisce Alessandro dalle sue terre. Non viene nemmeno accennato che dopo alcuni tempi i rapporti si riappacificarono (complice l'insistenza di Eumene che costrinse Filippo a scrivere delle lettere al figlio), per consacrare il ritrovato rapporto col figlio ed al tempo stesso mostrarsi forte verso i sottomessi greci Filippo ordinò alla figlia Cleopatra di convolare a nozze con Alessandro I d'epiro, zio da parte di madre di Alessandro. La mancanza del ritrovamento della fiducia e del rapporto padre-figlio nel film (viene brutalmente accennato in seguito) sconvolge a mio parere lo spettatore che non capisce se non conosce la storia, come un figlio bandito possa diventare sovrano della Macedonia.

3 Nella pellicola il regista decide di rimediare a questa assenza con la tecnica del flashback. Nel momento in cui Alessandro (circa un ora dopo nel film) colpisce ed uccide Clito il Nero ricorda i fatti avvenuti al matrimonio della sorella, un avvenimento che non poteva assolutamente essere trascurato, in quanto durante la cerimonia Filippo viene assassinato da una delle sue guardie: Pausania che una volta catturato viene ucciso, portando con se il mistero del suo mandante. Vi sono diverse teorie a riguardo che vogliono come mandante Olimpiate in quanto il suo rapporto col marito era giunto oramai ai ferri corti, insieme a lei secondo alcuni avrebbe agito Alessandro che non avrebbe mai tradito la madre. Lo stesso Alessandro avanza la teoria che la mente dell'omicidio fosse stata quella di Dario III neo-eletto Re Persiano. Tale avvenimento era stato predetto a Filippo dall'oracolo del santuario di Delfi, dove la pizia gli rivelò la seguente profezia (tratta da Diodoro Siculo XVI, 91,2): Il Toro è incoronato, la fine è vicina, il sacrificatore è pronto. Tale frase era stata interpretata da Eumene come benevola, identificando nel toro il nuovo Re Persiano, nel sacrificatore lo stesso Filippo e nella fine il termine dell'impero persiano per mano di quello macedone. Al contrario la profezia si rivelò l'esatto opposto preannunciando la prematura scomparsa del sovrano. Al seguito di questo fatto il figlio Alessandro venne incoronato Re di macedonia mentre ancora la salma del padre era a terra. Alessandro, il conquistatore Appena elettro Re di Macedonia, la prima intenzione di Alessandro è di continuare quello che era il sogno del padre: invadere la Persia e dominare sul mondo conosciuto. L'avanzata del condottiero è tanto veloce quanto inesorabile. Nel film Tolomeo accenna appena alla discesa di Alessandro in Egitto indicando sulla cartina decorata sul muro l'itinerario di tale impresa e raccontando giusto per doveri di cronaca quella che fu l'incoronazione di Alessandro come faraone e liberatore d'egitto. Nella città di Siwa venne dichiarato dall'oracolo di Amon figlio del Dio ed osannato come una divinità dal popolo egiziano. Fondò inoltre sul delta del Nilo la prima città a cui diede il suo nome ma che tra tutte è la più conosciuta: Alessandria d'egitto. Questi avvenimenti vengono velocemente raccontati perché altrimenti la pellicola sarebbe durata eccessivamente; quello che stupisce è allora l'impiego di alcuni minuti di film nella scena di sesso (immancabile nei film moderni) tra Alessandro e la futura coniuge principessa persiana Rossane che sarebbero potuti essere impiegati in maniera migliore vista la mole di imprese del macedone. Ad esempio, la battaglia di Isso (333 a. C.) viene totalmente ignorata quando essa fu uno dei punti cardine per la conquista della Siria e della Fenicia, passaggi necessari per affacciarsi sul Nord Africa, in essa (vinta con grande merito da Alessandro contro le armate di Dario III) vennero catturati i familiari del Re persiano, oltre ad un grande bottino di guerra e la distruzione di molte flotte navali persiane. Saltati a piedi pari questi fatti il film si ritrova a Gaugamela dove ancora una volta si fronteggiano i due sovrani di Macedonia e Persia. Le scene tendono a sottolineare come Alessandro ispirasse fiducia e morale ai propri uomini, anche di fronte ad una battaglia impari tra due forze molto diverse per numero: si parla di poco meno di uomini di Alessandro contro un fantomatico milione di guerrieri persiani. Grazie ad un abile uso della nota falange macedone inventata dal padre Filippo ed ad una tattica audace ed imprevedibile Alessandro ottiene la vittoria e riesce quasi ad

4 uccidere Dario sfiorandolo con un giavellotto. Il sovrano persiano fugge dal campo di battaglia con la sua scorta e l'esercito Macedone aveva ormai distrutto uno dei più grandi imperi di tutti i tempi. Alessandro entra trionfalmente a Babilonia deciso comunque a continuare la caccia a Dario ma la madre tramite alcune lettere inizia a mettere in lui dubbi su una presunta cospirazione da parte di chi gli era più vicino, in particolare Permenione, Cassandro ed il padre Antipatro ed inoltre Clito. Particolarmente esplicita è la storia d'amore tra lui ed Efestione che con alcune scene toccanti in cui Alessandro gli confessa che in tutta quella vita di gloria, conquiste e popoli sottomessi, rimane l'unico punto fermo e l'unica cosa che veramente ama. Teoria che entra in contrasto tra i vari storici visto che alcuni ritengono che la loro fosse soltanto un ottima amicizia e non il primo e più conosciuto caso di amore omosessuale, rapporto che viene anche sottolineato in una scena successiva in cui Alessandro rischia di venire ucciso da quella che sarà sua moglie sul letto coniugale dopo la sua scoperta della relazione tra i due Macedoni. La scena è si importante per comprendere il rapporto con l'amore di Alessandro, ma come detto prima mi sembra esagerato dedicare una buona fetta di film a questo fatto, tralasciandone altri. Dario cade tre anni dopo l'ingresso in Babilonia, tradito dai suoi generali che Alessandro insegue ed uccide per tradimento dimostrando grande stima del suo avversario, stima che si fa sentire quando nel film viene ritrovato il cadavere del re persiano ed Alessandro lo copre con il suo mantello in segno di rispetto. Nella ricerca dei generali si vede come l'esercito macedone si spinse nei confini più interni dell'asia dove tra le varie tribù locali prese moglie, la figlia di uno dei capi, con notevole disappunto dei generali; ma tale azione aveva secondo Alessandro scopo di unificare i popoli e consolidare il suo potere in quelle terre sconosciute che andava scoprendo anno dopo anno. Viene anche rappresentato il complotto contro Alessandro, che Filota organizzò nel 330 a.c. in cui tentò di assassinare il re avvelenandolo. La congiura falli, Filota venne scoperto, torturato ed ucciso e ne seguì il destino anche il generale Parmenione. Parte quindi la campagna in India, nel film la partenza viene simbolicamente associata alla sconfitta di Alessandro nei confronti della natura, in particolare delle montagne dell'indukush, che lo costringono a deviare il suo cammino verso le sconosciute terre indiane e di non fermarsi fino al raggiungimento del limite delle terre emerse. Qui la realtà incontra il mito, nel film lo si sente parlare con Tolomeo di quel sogno che è raggiungere la fine del mondo e di non fermarsi fino all'arrivo, in realtà Alessandro voleva un impero universale, volendo effettivamente estendere le sue conquiste fin quando ce ne fosse stata la possibilità verso oriente. Qui l'esercito trova le difficoltà di una terra inesplorata ed all'epoca abitata da varie tribù in lotta tra di loro, sebbene Dario I avesse esplorato le valli dell'indio anni prima. Secondo le cronache il morale delle truppe andava via via crollando ed il regista decide di rappresentare questo con l'uccisione di uno dei generali più anziani: Clito il Nero, per mano di un ubriaco Alessandro a Samarcanda nell'attuale Uzbekistan. Le lunghe marce forzate ed i tanti anni lontani da casa minano il morale delle truppe macedoni come si vede nel film, il che costringe Alessandro a riformare il suo esercito con soldati in gran parte asiatici e solo ufficiali e comandanti, ovvero i suoi fedelissimi erano greci e macedoni. Necessario punto di svolta è la battaglia dell'idaspe in cui le truppe di Alessandro affrontano le armate indiane di Re Poro, la battaglia è cruenta nelle immagini ed il condottiero perde il suo cavallo di una vita, Bucefalo venendo anch'esso ferito. Purtroppo la falange macedone si rivela inefficace contro gli elefanti da guerra degli indiani e subisce notevoli perdite. Secondo gli storici vi erano presenti elefanti anche a Gaugamela nell'esercito di Dario III ma in numero decisamente ridotto e non ebbero grosso impatto sulla falange, mentre invece la carica delle bestie di Poro indebolì notevolmente quello che era il cardine dell'esercito macedone abituato a dividere gli

5 eserciti avversari in due parti ed a spingerli contro il muro formato dalle punte delle sarisse della falange, un po' come un incudine (la falange appunto) ed un martello (la cavalleria). Tale tattica di guerra era si efficace contro uomini e cavalli ma non poteva fronteggiare un attacco di creature cosi mastodontiche. Bucefalo durante la battaglia viene ferito a morte (alcuni storici ritengono che sia morto invece di vecchiaia) disarcionando Alessandro ferito a sua volta. Secondo il film la battaglia viene vinta all'ultimo momento dall'esercito macedone caricato dal ferimento del suo Re, in realtà vi sono teorie contrastanti. Impressionato dalle tecniche di guerra di Poro, Alessandro non solo gli da salva la vita, ma lascia governare a lui l'idaspe sotto suo nome, questo atto è interpretato come una probabile disfatta di Alessandro per mano dell'esercito indiano, che non doveva nulla ai macedoni (sono le teorie di alcuni storici indiani). In seguito alle ferite ed alle gravi perdite della sua armata subite durante lo scontro, ma sopratutto per le continue richieste dei suoi soldati sopravvissuti, notevolmente provati dalla battaglia, Alessandro decide di fare ritorno in Babilonia e da li verso casa in Macedonia. Non viene menzionata la creazione delle città di Nicea e di Bucefala sui luoghi della battaglia. Per tornare a casa Alessandro optò per la via più breve ma allo stesso tempo per la più difficile: il deserto della Gedrosia ove molti uomini morirono di stenti. Nel film invece non viene detto nulla riguardo la spedizione via mare di Nearco che risalì il golfo persico fino alle foci del Tigri al fine di esplorarlo descrivendo nel suo diario (noto a noi per essere stato inserito nella Indica di Arriano) i popoli ed i luoghi incontrati. Qui la storia è frammentaria, Alessandro secondo il film torna direttamente a Babilonia, mentre in realtà fa prima tappa a Susa per poi arrivare nella città cardine della Persia. Cratero viene congedato insieme ad un gran numero di veterani e mandato con loro in Macedonia, mentre durante il soggiorno invernale ad Ecbàtana, Efestione si ammalò di tifo e morì (non a Babilonia come nel film). Pochi anni dopo, nel 323 a.c. proprio durante i preparativi per l'occupazione dell'arabia, Alessandro morì di una strana malattia. Vi sono teorie contrastanti sulla sua morte, ed anche il film vuole distaccarsi da un idea precisa, in quanto non si capisce se sia colto da una malattia come una ricaduta di malaria che lo aveva colto anni prima o avvelenato probabilmente dai figli di Antipatro o dalla moglie Rossane. Il suo sogno di conquistare anche la parte occidentale del mondo sottomettendo quello che stava diventando il grande popolo romano e giungendo alle colonne di Eracle, svanisce con la sua morte, il 10 giugno 323 a.c. In seguito alla morte di Alessandro regnò l'anarchia sul suo impero. Ognuno sentiva di essere il degno successore del Re, che non avendo eredi adatti a governare, aveva lasciato il trono vagante. Il figlio di Rossane, Alessandro era ancora in fasce e non poteva governare, i generali scelsero quindi Perdicca come reggente che però si scontrò contro Tolomeo, divenuto faraone d'egitto e morì in guerra. Venne quindi eletto reggente Antipatro, ma non essendo accettato da tutti diede luogo ad una guerra civile che uccise tutti i familiari di Alessandro nel suo corso, compreso suo figlio. Stefano Costanzo

Alessandro Magno e la civiltà ellenistica, ovvero dalla Macedonia all Impero Universale

Alessandro Magno e la civiltà ellenistica, ovvero dalla Macedonia all Impero Universale 1 e la civiltà ellenistica, ovvero dalla Macedonia all Impero Universale Alla morte di Filippo II, avvenuta nel 336 a.c., salì sul trono della Macedonia il figlio Alessandro. Il giovane ventenne era colto

Dettagli

Hatshepsut la donna faraone

Hatshepsut la donna faraone Hatshepsut la donna faraone Sai che nell antico Egitto non esisteva la parola regina? Esisteva una parola che significava moglie del re perché, per molto tempo, solo l uomo poteva diventare faraone eppure

Dettagli

LE SCHEDE DIDATTICHE DELLA MAESTRA MPM LE GUERRE PERSIANE

LE SCHEDE DIDATTICHE DELLA MAESTRA MPM LE GUERRE PERSIANE LE GUERRE PERSIANE Mentre le città greche si sviluppavano, i Persiani crearono un vastissimo impero sottomettendo tutti i popoli conquistati. Sparta e Atene, piuttosto di perdere la propria libertà affrontarono

Dettagli

La civiltà greca. scaricato da www.risorsedidattiche.net

La civiltà greca. scaricato da www.risorsedidattiche.net La civiltà greca I CRETESI Tra il 2.500 a.c. e il 1.500 a.c. nell'isola di Creta fiorì la civiltà cretese. Essa si basava sull'artigianato, e sul commercio. I Cretesi vivevano in città costituite da un

Dettagli

SOCRATE E LE LEGGI DELLA CITTA. L esempio di un cittadino nell antichità

SOCRATE E LE LEGGI DELLA CITTA. L esempio di un cittadino nell antichità SOCRATE E LE LEGGI DELLA CITTA L esempio di un cittadino nell antichità Poiché Socrate non ha lasciato testi scritti, conosciamo la sua vita e il suo pensiero attraverso le opere di Platone, famoso filosofo,

Dettagli

LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto)

LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto) LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto) La Repubblica è una forma di governo. La Repubblica è un modo per governare uno Stato. Nella Repubblica romana c era un Senato e c erano

Dettagli

Dalle guerre persiane ad Alessandro Magno

Dalle guerre persiane ad Alessandro Magno Dalle guerre persiane ad Alessandro Magno Il periodo storico che viene trattato in questa unità didattica va dagli inizi del V secolo a.c. alla fine del I secolo a.c. e riguarda la Grecia, la Macedonia

Dettagli

NASCE UN NUOVO POPOLO: I GRECI

NASCE UN NUOVO POPOLO: I GRECI NASCE UN NUOVO POPOLO: I GRECI Intorno al 1200 a.c. nuovi popoli arrivano in Grecia. Questi popoli partono dal Nord dell'asia e dal Nord dell'europa. Queste persone diventano i nuovi padroni del territorio.

Dettagli

La religione degli antichi greci

La religione degli antichi greci Unità di apprendimento semplificata Per alunni con difficoltà di apprendimento, per alunni non italofoni, per il ripasso e il recupero A cura di Emma Mapelli La religione degli antichi 1 Osserva gli schemi.

Dettagli

Il Libro dei Sopravvissuti

Il Libro dei Sopravvissuti Il Libro dei Sopravvissuti Cathy Freeman: una GRANDE atleta Nel 2000 ha partecipato alle Olimpiadi di Sydney: è stata la porta bandiera e ha acceso la fiamma olimpica Ha vinto la gara dei 400 metri da

Dettagli

FRATELLI D'ITALIA. spettacolo teatrale per scuole medie inferiori e biennio delle scuole medie superiori

FRATELLI D'ITALIA. spettacolo teatrale per scuole medie inferiori e biennio delle scuole medie superiori FRATELLI D'ITALIA spettacolo teatrale per scuole medie inferiori e biennio delle scuole medie superiori Di seguito vi proponiamo una serie di tematiche, presenti nello spettacolo teatrale, che possono

Dettagli

PRIMA DI INIZIARE: CERCA LA GRECIA SU UNA CARTA GEOGRAFICA I GRECI

PRIMA DI INIZIARE: CERCA LA GRECIA SU UNA CARTA GEOGRAFICA I GRECI PRIMA DI INIZIARE: CERCA LA GRECIA SU UNA CARTA GEOGRAFICA I GRECI MOLTO TEMPO FA IN GRECIA C'ERA LA CIVILTÀ MICENEA. NEL 1200 A. C. I DORI (UN POPOLO CHE VENIVA DALL'EUROPA) INVASERO LA GRECIA. I DORI

Dettagli

Gli eroi sono chiamati a risolvere un mistero che scuote il regno di Andor. E forse è l'inizio di qualcosa di più pericoloso...

Gli eroi sono chiamati a risolvere un mistero che scuote il regno di Andor. E forse è l'inizio di qualcosa di più pericoloso... Storico delle modifiche 1.1 aggiunta questa pagina di copertina Leggende di Andor La vendetta del negromante I episodio Trasformazioni inquietanti Versione 1.1 Questa leggenda richiede la versione base

Dettagli

Cosa succede all uomo?

Cosa succede all uomo? Cosa succede all uomo? (utilizzo uomo o uomini in minuscolo, intendendo i maschietti e Uomo o Uomini intendendo il genere umano) Recentemente, mi sono trovato in discorsi dove donne lamentavano di un atteggiamento

Dettagli

L impero persiano dalle origini al regno di Dario

L impero persiano dalle origini al regno di Dario Indice: L impero persiano dalle origini al regno di Dario L impero persiano alla conquista della Grecia La Prima Guerra Persiana La Seconda Guerra Persiana L Atene di Pericle L impero persiano dalle origini

Dettagli

Evangelici.net Kids Corner. Abramo

Evangelici.net Kids Corner. Abramo Evangelici.net Kids Corner Abramo Abramo lascia la sua casa! Questa storia biblica è stata preparata per te con tanto amore da un gruppo di sei volontari di Internet. Paolo mise le sue costruzioni nella

Dettagli

RELIGIONE. In ogni città c era un dio preferito. Tutti però credevano in Baal e la moglie Astarte.

RELIGIONE. In ogni città c era un dio preferito. Tutti però credevano in Baal e la moglie Astarte. RELIGIONE I Fenici erano un popolo molto religioso: erano politeisti, cioè credevano in molti dei. Questi dei erano i fenomeni naturali: la pioggia, i tuoni, i fulmini, i fiumi, i mari, le stagioni, la

Dettagli

Lo scontro fra la Grecia e la Persia

Lo scontro fra la Grecia e la Persia Lo scontro fra la Grecia e la Persia Un conflitto di civiltà Ø nel corso del VI secolo a. C. le città greche della costa occidentale dell Asia Minore (odierna Turchia) crescono in ricchezza e potenza,

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

LE BATTAGLIE DELL ITALIA 1940-1941

LE BATTAGLIE DELL ITALIA 1940-1941 LE BATTAGLIE DELL ITALIA 1940-1941 Alla fine del 1940 l Italia invade la Grecia. L impresa è più difficile del previsto e deve chiedere aiuto ai tedeschi L esercito italiano e quello tedesco combattono

Dettagli

L Impero bizantino. L Impero bizantino. 4. L Impero paga ai Germani tanto oro per far rimanere i Germani lontani dai confini delle regioni orientali.

L Impero bizantino. L Impero bizantino. 4. L Impero paga ai Germani tanto oro per far rimanere i Germani lontani dai confini delle regioni orientali. il testo: 01 L Impero romano d Oriente ha la sua capitale a Costantinopoli. Costantinopoli è una città che si trova in Turchia, l antico (vecchio) nome di Costantinopoli è Bisanzio, per questo l Impero

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

LA SECONDA GUERRA MONDIALE

LA SECONDA GUERRA MONDIALE CONCORSO A.N.P.I. IC S.P. DAMIANO Scuola secondaria di 1 grado Classe: 3^C Insegnante: Anita Vitali Discipline: Italiano e Storia Abbiamo colto l occasione offerta da questo concorso per affrontare lo

Dettagli

La religione dei Greci. Classe 5 E Boragine Valerio Massimo Anno scolastico 2014/2015

La religione dei Greci. Classe 5 E Boragine Valerio Massimo Anno scolastico 2014/2015 La religione dei Greci Classe 5 E Boragine Valerio Massimo Anno scolastico 2014/2015 La nascita della civiltà greca Noi quest anno abbiamo studiato la nascita della Grecia, la vita quotidiana dei Greci,

Dettagli

Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali)

Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali) Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali) Al mare, verso gli undici anni, avevo fatto amicizia con un bagnino. Una cosa innocentissima, ma mia madre mi chiedeva

Dettagli

Le guerre del V secolo

Le guerre del V secolo Le guerre del V secolo I Guerra Persiana (490) II Guerra Persiana (480-479) Guerra del Peloponneso (431-404) La prima guerra persiana Fonti importanti: Erodoto Studialo nelle note Eschilo (tragediografo),

Dettagli

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità Programmazione IRC 2014-2015 1 INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità della Chiesa, sia perché

Dettagli

Progetto incontra l autore

Progetto incontra l autore Progetto incontra l autore Il primo aprile la classe 2 C ha incontrato Viviana Mazza, la scrittrice del libro per ragazzi «Storia di Malala». Due nostre compagne l hanno intervistata sul suo lavoro e sul

Dettagli

L Italia e l Europa nel XVI secolo

L Italia e l Europa nel XVI secolo L Italia e l Europa nel XVI secolo L Italia era un paese formato da stati regionali, divisi e fragili, che nel XV secolo erano rimasti in pace a vicenda visto l accordo di Lodi del 1454. Questo equilibrio

Dettagli

stelle, perle e mistero

stelle, perle e mistero C A P I T O L O 01 In questo capitolo si parla di un piccolo paese sul mare. Elenca una serie di parole che hanno relazione con il mare. Elencate una serie di parole che hanno relazione con il mare. Poi,

Dettagli

1Le origini. Una storia che parte dal centro della Terra

1Le origini. Una storia che parte dal centro della Terra 1 Dalle prime forme di vita alle prime civiltà 1Le origini. Una storia che parte dal centro della Terra º 1. Dalle origini della Terra alle origini della vita 4 º 2. L origine delle specie 6 º 3. La nascita

Dettagli

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER Idea Una ragazza è innamorata della sua istruttrice, ma è spaventata da questo sentimento, non avendo mai provato nulla per una

Dettagli

Vincenzo Cerami* * Scrittore. Intervento non rivisto dall autore.

Vincenzo Cerami* * Scrittore. Intervento non rivisto dall autore. Vincenzo Cerami* Sono venuto a questo confronto senza preparare nulla. Sentendo gli interventi di chi mi ha preceduto sono tornato con la mente agli anni dell università. Stavo ripensando a Roma. Gli operai

Dettagli

L Iliade. Disegni, colori e testi ad opera della 4ªC. Istituto Comprensivo DANTE ALIGHIERI

L Iliade. Disegni, colori e testi ad opera della 4ªC. Istituto Comprensivo DANTE ALIGHIERI L Iliade Disegni, colori e testi ad opera della 4ªC Istituto Comprensivo DANTE ALIGHIERI Sara S Da nove anni si combatte sotto la città di Troia: Greci e Troiani si affrontano in una battaglia sanguinosa.

Dettagli

www.caosfera.it creativitoria 100% MADE IN ITALY

www.caosfera.it creativitoria 100% MADE IN ITALY www.caosfera.it creativitoria 100% MADE IN ITALY Tensioni Max Pedretti NEL NOME DEL MALE copyright 2010, caosfera www.caosfera.it soluzioni grafiche e realizzazione Max Pedretti NEL NOME DEL MALE PROLOGO

Dettagli

LE PRIME CIVILTA. A cura di ANNA CARMELITANO SI SVILUPPARONO. Vicino ai FIUMI TIGRI, EUFRATE NILO INDO GIALLO VISSERO VISSERO VISSERO VISSERO

LE PRIME CIVILTA. A cura di ANNA CARMELITANO SI SVILUPPARONO. Vicino ai FIUMI TIGRI, EUFRATE NILO INDO GIALLO VISSERO VISSERO VISSERO VISSERO A cura di ANNA CARMELITANO LE PRIME CIVILTA SI SVILUPPARONO Vicino ai FIUMI TIGRI, EUFRATE NILO INDO GIALLO VISSERO VISSERO VISSERO VISSERO I SUMERI, GLI EGIZI GLI INDIANI I CINESI I BABILONESI GLI ASSIRI

Dettagli

I comuni attravero due documenti

I comuni attravero due documenti I comuni attravero due documenti Nel corso dell XI secolo nell Italia del nord e in Europa, gruppi di cittadini o di abitanti del contado danno origine a nuovi ordinamenti giuridici, politici ed economici.

Dettagli

STORIE DI DEI, DI UOMINI E DI EROI

STORIE DI DEI, DI UOMINI E DI EROI Scuola Primaria - Classi 3 A & 3 B a.s. 2012-2013 Scuola in galleria, Galleria Nazionale, Parma 14 Febbraio 2013 STORIE DI DEI, DI UOMINI E DI EROI CHI SONO GLI DEI? CHE COSA HANNO DI DIVERSO DAGLI UOMINI?

Dettagli

INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ

INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ Licia Troisi ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ Licia Troisi, di professione astrofisica, è senza dubbio l autrice fantasy italiana più amata. All

Dettagli

Roberto Denti. La mia resistenza. con la postfazione di Antonio Faeti

Roberto Denti. La mia resistenza. con la postfazione di Antonio Faeti Roberto Denti La mia resistenza con la postfazione di Antonio Faeti 2010 RCS Libri S.p.A., Milano Prima edizione Rizzoli Narrativa novembre 2010 Prima edizione BestBUR marzo 2014 ISBN 978-88-17-07369-1

Dettagli

CLASSI 5 a A/B GLI ALTRI SIAMO NOI. Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. SCUOLA PRIMARIA BISSOLATI A.S. 2013-14

CLASSI 5 a A/B GLI ALTRI SIAMO NOI. Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. SCUOLA PRIMARIA BISSOLATI A.S. 2013-14 CLASSI 5 a A/B GLI ALTRI SIAMO NOI Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. SCUOLA PRIMARIA BISSOLATI A.S. 2013-14 GLI ALTRI SIAMO NOI Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. PERCORSO

Dettagli

3] PRINCIPATI E STATI REGIONALI

3] PRINCIPATI E STATI REGIONALI 3] PRINCIPATI E STATI REGIONALI SIGNORI E PRINCIPI Fra la metà del Duecento e il Quattrocento, nell'italia settentrionale e centrale > numerose signorie. Molti signori, dopo avere preso il potere con la

Dettagli

RICCARDO I D INGHILTERRA Detto CUOR DI LEONE

RICCARDO I D INGHILTERRA Detto CUOR DI LEONE RICCARDO I D INGHILTERRA Detto CUOR DI LEONE RICCARDO I D'INGHILTERRA, noto anche con il nome di Riccardo Cuor di Leone nacque in Inghilterra l 8 settembre 1157, quarto figlio del re d Inghilterra ENRICO

Dettagli

IO, CITTADINO DEL MONDO

IO, CITTADINO DEL MONDO Scuola dell Infanzia S.Giuseppe via Emaldi13, Lugo (RA) IO, CITTADINO DEL MONDO VIAGGIARE E UN AVVENTURA FANTASTICA A.S. 2013 / 2014 INTRODUZIONE Quest anno si parte per un viaggio di gruppo tra le culture

Dettagli

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE INTRODUZIONE AL QUESTIONARIO Questo questionario viene usato per scopi scientifici. Non ci sono risposte giuste o sbagliate. Dopo aver letto attentamente

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013

ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013 ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013 Il Progetto Teatro viene proposto ogni anno a gruppi di classe individuati in base alle scelte

Dettagli

DONNE E SCIENZA. Breve excursus storico A cura di Marisa Salabelle

DONNE E SCIENZA. Breve excursus storico A cura di Marisa Salabelle DONNE E SCIENZA Breve excursus storico A cura di Marisa Salabelle NEL CORSO DELLA STORIA il cammino delle donne ha avuto difficoltà a incontrarsi con quello della scienza specialmente per quanto riguarda

Dettagli

Questionario tipi umani

Questionario tipi umani Questionario tipi umani Dare solo una risposta, indicandola con una crocetta, ad ogni item in relazione al livello corrispondente. A - Mi riesce spiacevole realizzare un lavoro non diretto da me. - Se

Dettagli

LAURA, IN CINA TRA KUNG FU E CANTI TRADIZIONALI (Come un estate in 中 国 ha cambiato la mia vita)

LAURA, IN CINA TRA KUNG FU E CANTI TRADIZIONALI (Come un estate in 中 国 ha cambiato la mia vita) LAURA, IN CINA TRA KUNG FU E CANTI TRADIZIONALI (Come un estate in 中 国 ha cambiato la mia vita) Credevo di essere pronta a questa esperienza. Credevo di essere pronta a passare un intero mese dall altra

Dettagli

Maschere a Venezia VERO O FALSO

Maschere a Venezia VERO O FALSO 45 VERO O FALSO CAP I 1) Altiero Ranelli è il direttore de Il Gazzettino di Venezia 2) Altiero Ranelli ha trovato delle lettere su MONDO-NET 3) Colombina è la sorella di Pantalone 4) La sera di carnevale,

Dettagli

Nonni si diventa. Il racconto di tutto quello che non sapete

Nonni si diventa. Il racconto di tutto quello che non sapete Nonni si diventa Il racconto di tutto quello che non sapete Introduzione Cari nipoti miei, quando tra qualche anno potrete leggere e comprendere fino in fondo queste pagine, forse vi chiederete perché

Dettagli

IL CUBISMO. Immagine esempio visi da Les demoiselles d Avignon. Ritratto di Dora Maar visto di fronte e di profilo

IL CUBISMO. Immagine esempio visi da Les demoiselles d Avignon. Ritratto di Dora Maar visto di fronte e di profilo IL CUBISMO Nei primi anni del 1900 i pittori cubisti (Pablo Picasso, George Braque) dipingono in un modo completamente nuovo. I pittori cubisti rappresentano gli oggetti in modo che l oggetto appare fermo,

Dettagli

UN LIBRO CHE ANNUNCIA.. LA GIOIA DEL NATALE ... VANGELO NASCITA NATALE GESU GIOIA FESTA. Parole chiave. Novembre-dicembre

UN LIBRO CHE ANNUNCIA.. LA GIOIA DEL NATALE ... VANGELO NASCITA NATALE GESU GIOIA FESTA. Parole chiave. Novembre-dicembre UN LIBRO Novembre-dicembre CHE ANNUNCIA..... LA GIOIA DEL NATALE VANGELO NASCITA NATALE GESU GIOIA FESTA Parole chiave SEGNI E SIMBOLI DELLA FESTA DI NATALE nella borsina ci sono due scatole che contengono

Dettagli

IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE

IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE Rappresentazione teatrale degli Alunni dell'ic di San Cipirello Esplorazione della Memoria Alle radici del Primo Maggio A.S. 2014 / 15 Narratore È il primo maggio. Un'anziana

Dettagli

Racconto dell infanzia di Gesù (solo su Lc e Mt) Parabola Racconto di segni-miracoli Racconto di risurrezione

Racconto dell infanzia di Gesù (solo su Lc e Mt) Parabola Racconto di segni-miracoli Racconto di risurrezione 3) ANALISI DI UN TESTO BIBLICO Scegli uno tra i due testi biblici qui sotto proposti e completa la tabella 1. Lc 2,1-20 La nascita di Gesù Chi è l evangelista? In quale lingua ha redatto il vangelo? Per

Dettagli

SCHEDA DI PRESENTAZIONE

SCHEDA DI PRESENTAZIONE SCHEDA DI PRESENTAZIONE TITOLO: IL 1300 BREVE DESCRIZIONE DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO: in questa unità di apprendimento si vuole introdurre lo studio dei fatti più importanti del 1300 DIDATTIZZAZIONE e

Dettagli

ILIADE. Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d Adda a.s.2006/07

ILIADE. Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d Adda a.s.2006/07 ILIADE 1 PERSONAGGI DELL ILIADE I PERSONAGGI DELL ILIADE SONO UOMINI E DEI, ABITANTI DELLA GRECIA E DI TROIA. GLI UOMINI, SONO ECCEZIONALI E HANNO QUALITA FUORI DAL COMUNE. ESSI SONO GUERRIERI VALOROSI

Dettagli

PRESENTAZIONE DEL LIBRO Siria MON AMOUR

PRESENTAZIONE DEL LIBRO Siria MON AMOUR PRESENTAZIONE DEL LIBRO Siria MON AMOUR Reading del libro a cura dei ragazzi della IIIA della scuola media n. 2 "S. Farina" Con la collaborazione della libreria Il Labirinto di Alghero Un matrimonio combinato,

Dettagli

1. perché per il bambino è un bene avere in casa un cane? Quali sinergie si sviluppano all interno del gruppo famigliare?

1. perché per il bambino è un bene avere in casa un cane? Quali sinergie si sviluppano all interno del gruppo famigliare? Intervista all educatore cinofilo E. Buoncristiani 1. perché per il bambino è un bene avere in casa un cane? Quali sinergie si sviluppano all interno del gruppo famigliare? Gli aspetti positivi di questa

Dettagli

RIASSUNTO DEL DICIOTTESIMO CAPITOLO: I LANZICHENECCHI Lucia è affidata a donna Prassede in un paese vicino al suo d'origine. Agnese riceve un dono

RIASSUNTO DEL DICIOTTESIMO CAPITOLO: I LANZICHENECCHI Lucia è affidata a donna Prassede in un paese vicino al suo d'origine. Agnese riceve un dono RIASSUNTO DEL DICIOTTESIMO CAPITOLO: I LANZICHENECCHI Lucia è affidata a donna Prassede in un paese vicino al suo d'origine. Agnese riceve un dono dall'innominato per le nozze di Lucia e si reca dalla

Dettagli

Museo del Risorgimento:

Museo del Risorgimento: Museo del Risorgimento: Il giorno 14 gennaio la classe 3C ha visitato il museo del Risorgimento. Il museo, prima di diventare tale,è stato la residenza di casa de Marchi, il quale una volta morto, ha donato

Dettagli

1. Abbina le descrizioni dei personaggi alle immagini

1. Abbina le descrizioni dei personaggi alle immagini Pag 1 1 Abbina le descrizioni dei personaggi alle immagini Pag 2 Pag 3 La nonna: è il capostipite della famiglia Cantona, insieme al cognato Nicola ha aperto il pastificio di famiglia e lo ha gestito con

Dettagli

Mythos: dei ed eroi nelle sculture antiche della Galleria degli Uffizi

Mythos: dei ed eroi nelle sculture antiche della Galleria degli Uffizi Ministero per i Beni e le Attività Culturali Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della città di Firenze SEZIONE DIDATTICA 2011 Schede

Dettagli

Immagini dell autore.

Immagini dell autore. Sfida con la morte Immagini dell autore. Oscar Davila Toro SFIDA CON LA MORTE romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2014 Oscar Davila Toro Tutti i diritti riservati Dedicato ai miei genitori, che

Dettagli

4 anno IL PROFUMO DELLA PORPORA AL TEMPO DEI FENICI. AUTORE: N. Vittori. APPROFONDIMENTI: N. Vittori. ILLUSTRAZIONI: Caba e Chesi PAGINE: 144

4 anno IL PROFUMO DELLA PORPORA AL TEMPO DEI FENICI. AUTORE: N. Vittori. APPROFONDIMENTI: N. Vittori. ILLUSTRAZIONI: Caba e Chesi PAGINE: 144 4 anno UN TUFFO NELLA STORIA scuola primaria IL PROFUMO DELLA PORPORA AL TEMPO DEI FENICI AUTORE: N. Vittori APPROFONDIMENTI: N. Vittori ILLUSTRAZIONI: Caba e Chesi PAGINE: 144 PREZZO: 7,00 ISBN: 978-88-472-0647-2

Dettagli

Canzoncina. Di qui potete vedere Come sia innocuo il bere. Canto di un amata.

Canzoncina. Di qui potete vedere Come sia innocuo il bere. Canto di un amata. Canzoncina I. C era una volta un tizio A diciottanni prese il vizio Di bere, e per questa china Lui andò in rovina. Morì a ottantant anni e il perché È chiaro a me e a te. 2. C era una volta un piccolo,

Dettagli

CONOSCERE LA STORIA PER CAPIRE IL PRESENTE E COSTRUIRE UN MONDO DI PACE

CONOSCERE LA STORIA PER CAPIRE IL PRESENTE E COSTRUIRE UN MONDO DI PACE 1 CONOSCERE LA STORIA PER CAPIRE IL PRESENTE E COSTRUIRE UN MONDO DI PACE La passione per la storia risale ai primi anni della mia vita e ora, che ho dieci anni, continuo ad avere interesse per tutto ciò

Dettagli

Gesù bambino scrive ai bambini

Gesù bambino scrive ai bambini Gesù bambino scrive ai bambini Leonardo Boff scrive a Gesù Bambino sul materialismo del Natale Il materialismo di Babbo Natale e la spiritualità di Gesù Bambino Un bel giorno, il Figlio di Dio volle sapere

Dettagli

Lidia e Rolando Lidia aveva appena 15 anni quando ha conosciuto Rolando, che di anni ne aveva 21. Rolando era un appassionato giocatore di calcio e lei una tifosa, si sono incontrati dunque ad un campo

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

Come vivere senza ansia con accanto un amico di nome Gesù.

Come vivere senza ansia con accanto un amico di nome Gesù. PREFAZIONE Voglio sottolineare che questo libro è stato scritto su dettatura di Gesù Cristo. Come per il libro precedente, desidero con questo scritto arrivare al cuore di tante persone che nella loro

Dettagli

LA PARTENZA. La valigia. 1 Con chi farai la valigia? 2 Quali vestiti prenderai con te? 3 Cosa non devi assolutamente dimenticare*?

LA PARTENZA. La valigia. 1 Con chi farai la valigia? 2 Quali vestiti prenderai con te? 3 Cosa non devi assolutamente dimenticare*? LA PARTENZA La valigia Con chi farai la valigia? Quali vestiti prenderai con te? 3 Cosa non devi assolutamente dimenticare*? 4 Completa il cruciverba per scoprire il nome di un famoso stilista italiano.

Dettagli

l amore criminale 5 uccise vanno solo a ingrossare il numero di una statistica. E a ricordare quelle figlie ammazzate restano solo le madri e i padri.

l amore criminale 5 uccise vanno solo a ingrossare il numero di una statistica. E a ricordare quelle figlie ammazzate restano solo le madri e i padri. «La famiglia ammazza piú della mafia». Tutto è iniziato da qui, dal titolo di un articolo che commentava i dati di una ricerca. Era il 2007 e in Italia la legge sullo stalking non esisteva ancora. Secondo

Dettagli

Il gabbiano Jonathan Livingston

Il gabbiano Jonathan Livingston Il gabbiano Jonathan Livingston Il gabbiano Jonathan Livingston è un gabbiano fuori dal comune: non segue mai lo stormo e va ad esercitarsi da solo per migliorare la tecnica del volo ad alta quota. Questo

Dettagli

I Classici facili raccontati da Carlo Scataglini. Il Piccolo Principe

I Classici facili raccontati da Carlo Scataglini. Il Piccolo Principe I Classici facili raccontati da Carlo Scataglini Il Piccolo Principe Indice illustrato CAPITOLO 1 L incontro con il piccolo principe... 7 CAPITOLO 2 Il pianeta del piccolo principe.... 17 CAPITOLO 3 Un

Dettagli

Il mio libro di storia

Il mio libro di storia Il mio libro di storia INIZIA a.s. 2013/2014 maestra Valeria Famà Indice Sumeri Assiri Mesopotamia Gli Egizi Babilonesi Il mio laboratorio di storia La valle dell'indo La civiltà cinese Gli Ebrei I Fenici

Dettagli

Maggio 2014 San Vito. Laboratorio di narrazione con mamme straniere e italiane

Maggio 2014 San Vito. Laboratorio di narrazione con mamme straniere e italiane Maggio 2014 San Vito Laboratorio di narrazione con mamme straniere e italiane PRIMO INCONTRO In cerchio. Presentazione dell attività e delle regole Presentazione (sedute in cerchio). Mi chiamo.la favola/fiaba

Dettagli

La prima Guerra Mondiale. IV F La prima guerra mondiale 1

La prima Guerra Mondiale. IV F La prima guerra mondiale 1 La prima Guerra Mondiale IV F La prima guerra mondiale 1 Temi trattati Le cause della guerra I fronti della prima guerra mondiale Le date della Grande guerra I soldati: la vita in trincea La società civile

Dettagli

LOCUZIONI AL MONDO. Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World

LOCUZIONI AL MONDO. Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World LOCUZIONI AL MONDO Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World 2 Sommario 1. La decisione della SS. Trinità al tuo

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

Flavia Volta SOGNANDO LA FELICITÀ

Flavia Volta SOGNANDO LA FELICITÀ Flavia Volta SOGNANDO LA FELICITÀ Flavia Volta, Sognando la felicità Copyright 2014 Edizioni del Faro Gruppo Editoriale Tangram Srl Via Verdi, 9/A 38122 Trento www.edizionidelfaro.it info@edizionidelfaro.it

Dettagli

Classe 5^A. a.s. 2011-2012 Scuola Primaria Statale Neria Secchi (Bibbiano, Reggio Emilia)

Classe 5^A. a.s. 2011-2012 Scuola Primaria Statale Neria Secchi (Bibbiano, Reggio Emilia) Classe 5^A a.s. 2011-2012 Scuola Primaria Statale Neria Secchi (Bibbiano, Reggio Emilia) Autori: Bagni Heloà Cadeddu Federico Caramaschi Marco Carretti Elisa Cella Samuele Collaku Selmir De Luca Annapia

Dettagli

La prima Guerra Mondiale

La prima Guerra Mondiale La prima Guerra Mondiale 1 Temi trattati Le cause della guerra I fronti della prima guerra mondiale Le date della Grande guerra I soldati: la vita in trincea La società civile Lo stato e la censura La

Dettagli

Quale pensi sia la scelta migliore?

Quale pensi sia la scelta migliore? Quale pensi sia la scelta migliore? Sul nostro sito www.respect4me.org puoi vedere le loro storie e le situazioni in cui si trovano Per ogni storia c è un breve filmato che la introduce Poi, puoi vedere

Dettagli

Sparta sive Lacedemone

Sparta sive Lacedemone Sparta sive Lacedemone 1 Situata nel Peloponneso, in una valle alluvionale creata dal fiume Eurota, è circondata da monti, tra cui il massiccio del Taigeto a ovest e il Parnone a est Fiume Eurota Monte

Dettagli

SOMMARIO. Scopri che albero sei. In quale figura ti identifichi meglio: una pianta solitaria o un albero di bosco?...pag. 19

SOMMARIO. Scopri che albero sei. In quale figura ti identifichi meglio: una pianta solitaria o un albero di bosco?...pag. 19 SOMMARIO Introduzione Gli alberi, antenati maestosi e sacri, specchio di noi stessi...pag. 7 Scopri che albero sei Primo passo In quale figura ti identifichi meglio: una pianta solitaria o un albero di

Dettagli

La cenerentola di casa

La cenerentola di casa La cenerentola di casa Audrina Assamoi LA CENERENTOLA DI CASA CABLAN romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Audrina Assamoi Tutti i diritti riservati Questa storia è dedicata a tutti quelli che

Dettagli

Traduzione di. Claudia Manzolelli

Traduzione di. Claudia Manzolelli Traduzione di Claudia Manzolelli Ai miei genitori, George e Elizabeth Introduzione...1 1. L inizio della fine...9 2. Ritorno all ovile...21 3. Il consulente geriatrico...37 4. Galapagos...43 5. La caduta...51

Dettagli

LA#SCOPERTA## Giardino#dei#Gius5# # # #Associazione#Gariwo#

LA#SCOPERTA## Giardino#dei#Gius5# # # #Associazione#Gariwo# LA#SCOPERTA##!!!!!!Giardino#dei#Gius5# #####Associazione#Gariwo# CHI#SONO#I#GIUSTI#,#PROF?## LA#NOSTRA#SCELTA## Un#nome#fra#tuC#con5nuava#a# tornare#con#insistenza## !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!Educare#al#coraggio#civile#!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!Svetlana#Broz#

Dettagli

GLI ANIMALI NELLA PRIMA GUERRA MONDIALE

GLI ANIMALI NELLA PRIMA GUERRA MONDIALE GLI ANIMALI NELLA PRIMA GUERRA MONDIALE I CAVALLI La prima guerra mondiale sfruttò moltissimo gli animali; cani, asini, muli, cavalli e piccioni vennero largamente usati nelle operazioni militari, in un

Dettagli

data, non solo i martiri di Nassiriya, morti per cercare di fermare la guerra civile presente in Iraq, ma anche tutti coloro che hanno perso la vita

data, non solo i martiri di Nassiriya, morti per cercare di fermare la guerra civile presente in Iraq, ma anche tutti coloro che hanno perso la vita Costituita in memoria di Piero Salvati, carabiniere e poi funzionario della Pubblica Amministrazione, ottimo maresciallo dell ANC di Tortona, mancato all affetto dei suoi cari e dei suoi tanti amici il

Dettagli

La formazione della famiglia

La formazione della famiglia La Famiglia La formazione della famiglia Quando leggiamo la Bibbia notiamo la grande importanza data alla famiglia. È la prima istituzione di Dio per le Sue creature, e ci sono numerose promesse ed esempi

Dettagli

Un complotto in Julia Augusta Taurinorum

Un complotto in Julia Augusta Taurinorum Giulia Piovano Un complotto in Julia Augusta Taurinorum I diritti di traduzione, memorizzazione elettronica, riproduzione e di adattamento totale o parziale con qualsiasi mezzo (compresi i microfilm e

Dettagli

Dario Fo Struttura per la veggente 15 luglio 2005

Dario Fo Struttura per la veggente 15 luglio 2005 Dario Fo Struttura per la veggente 15 luglio 2005 L indovina racconta come da psichiatra abbia scelto di diventare veggente: un modo straordinario per aver successo e quattrini. Organizza e apre uno studio

Dettagli

Dieci regole d oro per una scrittura più chiara

Dieci regole d oro per una scrittura più chiara Dieci regole d oro per una scrittura più chiara 1. Mantieni corte le frasi; 2. Preferisci il semplice al complesso; 3. Preferisci le parole familiari, più conosciute; 4. Evita le parole inutili; 5. Metti

Dettagli

La prima Guerra Mondiale

La prima Guerra Mondiale La prima Guerra Mondiale 1 Temi trattati Le cause della guerra I fronti della prima guerra mondiale Le date della Grande guerra I soldati: la vita in trincea La società civile Lo stato e la censura La

Dettagli

Nascita di un Eroe. Scelta Leader. Talenti del Generale

Nascita di un Eroe. Scelta Leader. Talenti del Generale Nascita di un Eroe Nascita di un eroe e una campagna progressiva pensata per far giocare piu giocatori sfruttando una mappa a caselle ed il regolamento di Mighty Empire. In aggiunta alle normali regole

Dettagli

Ponzio a Bologna Maggio 2009

Ponzio a Bologna Maggio 2009 Ponzio a Bologna Maggio 2009 Intervento di Gregorio Scalise Il filosofo Hans Blumenberg parla di esistenza di un inadeguatezza del linguaggio rispetto alla sensazione, topos che ricorre nella poesia, e

Dettagli

Il bambino con labiopalatoschisi

Il bambino con labiopalatoschisi Il bambino con labiopalatoschisi Aspetti psicologici e ruolo dello psicologo Ornella Manca Uccheddu La nascita del figlio A. M. Di Vita (Palermo, 2002) Ha messo in evidenza una differenza fra padri e madri

Dettagli

I nostri sogni e desideri cambiano il mondo.

I nostri sogni e desideri cambiano il mondo. PRESENTAZIONE Giornalino sul FATTO DA I BAMBINI DELLA 4^B CON L AIUTO DELL INS.TE (PISCHEDDA ELISABETTA) DELLA SCUOLA ELEMENTARE ITALO CALVINO DELL ISTITUTO COMPRENSIVO DI BEINASCO ANNO SCOLASTICO 2005/2006

Dettagli